Page 31

CONFINDUSTRIA FIRENZE

LA TOSCANA e la sfida delle tre "i" I Cover Story

S

ono gli ultimi giorni del luglio scorso, quando tutte le confindustrie della Toscana, insieme, in coro, parlano di emergenza infrastrutture. “Siamo pronti a chiedere un incontro con il Governo, il tema delle grandi infrastrutture toscane è un tema nazionale”. A parlare a nome di tutti gli industriali toscani è stato il presidente di Confindustria Toscana, Alessio Marco Ranaldo. Da allora, il Governo è cambiato, ma l’emergenza infrastrutture, in Toscana, è rimasta la stessa. “Le difficoltà infrastrutturali della nostra regione si ripercuotono su tutta l’Italia, non è solo la Toscana ad essere penalizzata. La mancata realizzazione delle infrastrutture è un costo che non possiamo più permetterci”, aveva sottolineato Ranaldo nel luglio scorso, quando insieme agli altri presidenti toscani aveva ribadito che nella battaglia per la competitività del territorio sono accanto alle Istituzioni, ma la Toscana è in emergenza infrastrutture. Le infrastrutture sono importanti per due ordini di motivi – rilevano i presidenti delle Confindustrie toscane – per l’impatto diretto che hanno sull’economia, perché producono un incremento del PIL e dell’occupazione e per il beneficio indotto sulla competitività del territorio. La previsione di realizzazione degli investimenti nella regione – sviluppata in cinque anni, come ha evidenziato anche il Patto per lo sviluppo toscano firmato, sempre nel luglio scorso, dal-

“ STRADE, FERROVIE, AEROPORTI, PORTI: I RITARDI HANNO UN CARO PREZZO

la Regione Toscana e dalle parti sociali – “cuba” un totale di oltre 8 miliardi di euro ed è in grado di attivare 110.000 unità di lavoro, circa 20.000 all’anno. Oltre 28.000 stabilmente a regime. Inoltre, una recente ricerca del Centro Studi di Confindustria Toscana in collaborazione con quello di ANCE Toscana mette in evidenza come la dotazione infrastrutturale della regione non sia adeguata rispetto alle neces-

Alessio Marco Ranaldo

sità di una regione industriale come la Toscana. A pesare sono soprattutto i ritardi su strade e autostrade, trasporto ferroviario, sistema aeroportuale, sistema portuale. Senza dimenticare anche altre dotazioni che sono precondizioni competitive per un territorio industriale. E’ il caso della banda larga, che è

“INDUSTRIA 4.0: SENZA AUTOSTRADE DIGITALI EFFICIENTI, LE META È LONTANA

Dicembre2019-Gennaio 2019-Marzo 2020 Ottobre 2020 // IES IES // 31 29

Profile for IES

Ies Industria e Sviluppo n.3 2019 - La Toscana e la sfida delle tre "i" (infrastrutture)  

Ies Industria e Sviluppo n.3 2019 - La Toscana e la sfida delle tre "i" (infrastrutture)  

Advertisement