Issuu on Google+

PROVINCIA DI PAVIA

RETE METEO

SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA PER LA VITICOLTURA DELL’OLTREPO’ PAVESE COMUNICATO N. 3 DEL 12/04/2011 ANDAMENTO CLIMATICO E FENOLOGICO La presenza stabile di un anticiclone africano ha caratterizzato l’andamento metorologico delle ultime due settimane. Le temperature medie hanno presentato un netto rialzo, sino a portarsi su valori ampiamente al di sopra delle medie stagionali, facendo registrare valori compresi fra 18°C nei fondovalle e 24°C nelle migliori esposizioni collinari (vedi grafico 1). Le temperature massime nelle giornate 8 e 9 aprile hanno raggiunto i 22-24°C mentre le minime, molto variabili, sono risultate superiori a 10°C in collina e generalmente comprese fra 6-8°C nei fondovalle. Negli stessi giorni le temperature massime hanno fatto registrare valori record sino a 31,7°C. L’umidità relativa media dell’aria si è portata da 70-80% nella prima parte del periodo a 35-40% sul finire della settimana scorsa. Non si sono registrate precipitazioni. Fase fenologica: da germogliamento a grappoli visibili. In conseguenze delle condizioni meteorologiche del tutto eccezionali, il risveglio vegetativo della vite si è presentato con netto anticipo ed in rapida evoluzione. Canevino confronto Tmed 2010-2011

Canevino Temp Aria °C 2011 Canevino Temp Aria °C 2010

25

20

15

10

5

0 29-mar

30-mar

31-mar

1-apr

2-apr

3-apr

4-apr

5-apr

6-apr

7-apr

8-apr

9-apr

10-apr

11-apr

Grafico 1 confronto delle temperature medie rilevate tra il 23.03 e 11.04 2010 e 2011

OPERAZIONI COLTURALI Si consiglia di ultimare le operazioni di legatura dei capi a frutto e di provvedere alla trinciatura dei sarmenti, avendo cura tuttavia di asportare i residui della potatura in caso di forte presenza di malattie del legno al fine di contenerne la diffusione.


Fertilizzazione Si raccomanda di ultimare le concimazioni. In accordo con quanto prescritto dai disciplinari di produzione della vite della Misura 214 – PSR 2007-2013 Regione Lombardia, a partire dalla ripresa vegetativa è consigliabile effettuare le concimazioni azotate, preferendo formulazioni nitroammoniacali. Si ricorda che le concimazioni azotate sono ammesse a partire dal 21 marzo mentre sono vietate dalla fase di allegagione a tutto il periodo autunno-invernale. Nel caso in cui non si fosse provveduto alle concimazioni fosfo-potassiche autunnali è possibile ricorrere in questa fase a composti ternari, facendo riferimento, per le dosi, a valori orientativi di 40-50 Kg/ha di N, 15-20 Kg/ha di P2O5 e 60-80 di K2O. Si raccomanda tuttavia di rivolgersi al tecnico di riferimento per l’elaborazione di un più specifico piano di concimazione che tenga conto delle caratteristiche del terreno e delle eventuali limitazioni previste dai disciplinari della Misura 214.

DIFESA FITOSANITARIA Peronospora Nonostante l’anticipato sviluppo del germogliamento, in particolare nelle varietà più precoci e nelle migliori esposizioni, non sussistono al momento le condizioni per il verificarsi di infezioni. Oidio Nei vigneti interessati da forti attacchi di oidio durante la scorsa stagione, si raccomanda di eseguire al raggiungimento della fase fenologica di 4-5 cm di germoglio il primo trattamento antioidico (trattamento estintivo), impiegando meptyl-dinocap (Karathane star), bupirimate (Nimrod 250 EW) o in alternativa zolfo in polvere a condizione che si verifichino temperature di almeno 20°C. Agricoltura biologica Si rimarca l’opportunità di eseguire un trattamento a base di zolfo in polvere nei vigneti interessati da forti attacchi di oidio durante la scorsa stagione a condizione che si verifichino temperature di almeno 20°C.

Insetti Nottue

Si segnalano modesti danni dovuti all’attività trofica notturna di Agrotis spp., Noctua fimbriata e Noctua pronuba (Nottua). Le larve di tali lepidotteri, che svernano incrisalidate nel terreno, riprendono, in primavere asciutte, l’attività alimentandosi dei giovani germogli e accecando le gemme. Le attuali condizioni climatiche ed il rapido risveglio vegetativo dovrebbero limitare i danni dovuti all’insetto. Questi attacchi si presentano normalmente in forma ridotta e localizzata, e non giustificano la scelta di un intervento insetticida specifico.

Fig. 1 Noctua fimbriata

Loc. Carichetta – Montecalvo Versiggia (PV)


ALLEGATO

AGGIORNAMENTO NORME TECNICHE DI DIFESA E DISERBO – ANNO 2011


Per ulteriori informazioni rivolgersi a:

CENTRO ELABORAZIONE DATI CO.PRO.VI. – CASTEGGIO – 0383 804067 – 0383 890273 – E-mail : agrometeo@coprovi.it ERSAF - SEDE OPERATIVA TERRITORIALE DI TORRAZZA COSTE - TEL. 0383 377523 – E-mail: rossana.pontiroli@ersaf.lombardia.it PROVINCIA DI PAVIA e-mail: agricoltura@provincia.pv.it Tel. 0382 597833 CENTRO PER LA VITICOLTURA DELL’OLTREPO’ PAVESE - TEL. 0385 54897 – 338-5276305 E-mail: centroviticoltura@libero.it CENTRO CONSULENZA VALLE VERSA - E-mail: c.viticolturavalleversa@tin.it COMUNITA’ MONTANA OLTREPO PAVESE - TEL. 0383 545827 – 339 1832606 E-mail: davidevercesi@libero.it TORREVILLA VITICOLTORI ASSOCIATI - TEL. 339 6212851 CANTINA SOCIALE “LA VERSA” – TEL. 339 8936743 COORDINAMENTO ASSISTENZA TECNICA COLDIRETTI – PAVIA TEL. 0385 48350 Il comunicato è pubblicato sul sito www.coprovi.it , sezione agrometeorologia, dal quale sono inoltre scaricabili i dati meteo settimanali suddivisi per stazione. Il presente comunicato è divulgato da www.ersaf.lombardia.it , www.agricoltura.regione.lombardia.it al menù Servizi, www.provincia.pv.it e dal portale locale www.viviloltrepo.com .


Comunicato 3