Issuu on Google+

Via Cassia Sud 10/a - Viterbo

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI Rasena Olearia ( Marco ) 339-8783816 Via Cassia Sud 10a VITERBO 0761 – 328974 0761 - 321872

5 – 8 Giugno 2014 ( quattro Giorni ) Pullman GT Pacchetto tutto compreso

Percorrere le strade dei vini e dei sapori è un’occasione unica per gustare delizie gastronomiche nei luoghi di produzione. Il percorso è arricchito da visite culturali in un territorio ricco di castelli, musei, parchi e pievi. Sarà possibile assaporare il Parmigiano Reggiano, il Prosciutto di Parma, il Culatello di Zibello, il Salame di Felino e tanto, tanto altro.


Parma e Modena Le strade dei vini e dei sapori

 

LA QUOTA NON COMPRENDE: Extras in genere Tutto quanto non specificato né la quota comprende

INGRESSI PREVISTI COMPRESI NELLA QUOTA DI PARTECIPAZIONE:

5 – 8 Giugno 2014 QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE €.

610,00

      

Castello di Torre Chiara Teatro Farnese Battistero Luoghi del Verga ( casa natale, casa Barezzi, Teatro Verdi) Rocca di Fontanellato Rocca di Soragna Castello di Felino + museo del salame

Supplemento Singola €. 90,00 L’acconto sarà di €. 200,00 / Persona. Il saldo dovrà essere versato entro il 5 Maggio 2014. n.b. La gita si effettuerà con la partecipazione di un numero minimo di 30 persone             

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in Pullman G.t.. Hotel 4 stelle comprensivo di tre pernottamenti e prime colazioni + due cene e un pranzo Servizio guida Modena e Parma mezza giornata Servizio guida intera giornata secondo giorno Visita ad un prosciuttificio con pranzo-degustazione Visita ad una cantina dei vini dei colli di Parma con degustazione Visita ad un caseificio del Parmigiano-Reggiano e piccola degustazione Visita ad una acetaia dell’aceto balsamico di Modena con piccola degustazione Pranzo presso ristorante tipico della provincia di Parma Cena tipica della bassa parmense con visita all’antica e suggestiva cantina del culatello di Zibello Assicurazione Globy-allianz medico bagaglio Assicurazione Fondiaria-Sai CCV Accompagnatore per tutto il tour

DOCUMENTI NECESSARI Carta d’identità valida per l’espatrio ( senza il timbro del rinnovo e con scadenza superiore ai sei mesi dalla partenza ) o passaporto valido


PARMA E MODENA “le strade dei vini e dei sapori” 5 – 8 Giugno 2014  1° Giorno: Giovedì 5 Giugno Partenza da Rasena Olearia in pullman G.t.. Arrivo a Modena. Visita del centro storico: Duomo, Ghirlandina, Piazza Grande, Palazzo comunale. Pranzo in ristorante tipico al centro di Modena. Trasferimento ad una acetaia dell’aceto balsamico di Modena con degustazione. Trasferimento a Parma. Sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento.  2° Giorno: Venerdì 6 Giugno Prima colazione in hotel e visita ad un caseificio del Parmigiano-Reggiano. Illustrazione dei segreti di produzione e stagionatura. Piccola degustazione e possibilità di acquisto direttamente dal produttore. Visita ad un prosciuttificio del prosciutto di Parma e ad una cantina dei vini dei colli di Parma, entrambi con degustazione. Trasferimento a Torrechiara e pranzo in ristorante tipico. Pomeriggio visita al Castello di Torrechiara e al Castello di Felino nonché al museo del salame. Cena e pernottamento in hotel.  3° Giorno: Sabato 7 Giugno Prima colazione in hotel e visita del centro storico di Parma: Teatro Farnese, Duomo, Battistero, Chiesa di San Giovanni Evangelista. Pranzo in hotel. Pomeriggio partenza per la bassa Parmense e visita ai luoghi dove nacque e visse Giuseppe Verdi: la casa natale, il teatro Verdi e il Museo. Trasferimento sulle rive del fiume Po e cena con cucina tipica della bassa Parmense con visita all’antica e suggestiva cantina del culatello di Zibellino. Rientro in hotel e pernottamento

 4° Giorno: Domenica 8 Giugno Prima colazione in hotel, carico dei bagagli e visita alla Rocca San Vitale di Fontanellato e ala Rocca di Soragna. Pranzo in ristorante tipico della Provincia di Parma. Nel pomeriggio partenza per il rientro in sede.


L'Aceto Balsamico di Modena è un condimento a Indicazione geografica protetta (IGP).Si produce secondo varie ricette. Il disciplinare di produzione IGP lascia ampio margine di azione, prevedendo l'utilizzo di mosto di uva (anche non proveniente dalle province di Modena e Reggio Emilia) in percentuali tra il 20 e il 90% e di aceto di vino dal 10 al 80%. È consentito l'uso di caramello, fino al 2%. La lettura dell'etichetta può fornire utili informazioni sugli ingredienti usati e sui metodi di lavorazione. Non sono previsti i prelievi e i rincalzi, tipici dell'Aceto Balsamico Tradizionale; gli ingredienti, una volta miscelati, devono essere tenuti per almeno 60 giorni in contenitori di legno. È ammessa la dicitura "invecchiato" per il prodotto di almeno 3 anni. L'Aceto Balsamico di Modena ha ottenuto il marchio di Indicazione geografica protetta (IGP) il 3 luglio 2009.

Il Prosciutto di Parma è il prodotto tipico delle Terre matildiche che si estendono tra la via Emilia e il letto del fiume Enza. È celebre in tutto il mondo e si contraddistingue oltre per le peculiarità nutrizionali anche per la "corona", il marchio che viene impresso a fuoco solo sull'originale. Nel territorio parmense in dialetto locale il termine "prosciutto" si dice "pàr-sùt", cioè "sembra asciutto", a causa della stagionature della carne che, oltre ad arricchirsi di una percentuale di sale, perde molta acqua ed in questo modo la carne si asciuga, "pèra sùta", "sembra asciutta". Altra scuola di pensiero vuole che il nome venga dal latino Perex Suctum che significa "prosciugato", tale teoria viene avvalorata rispetto alla precedente dal fatto che il dialetto Parmigiano e con essa la parola "pàr-sùt" è senz'altro più giovane del prodotto "prosciutto". Inoltre quest'ultima teoria è stata adottata ufficialmente dal consorzio Prosciutto di Parma

Il Parmigiano Reggiano è un noto formaggio DOP, a pasta dura, prodotto con latte crudo, parzialmente scremato per affioramento, senza l'aggiunta di additivi o conservanti. La zona di produzione del Parmigiano Reggiano comprende le provincie di Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna a sinistra del fiume Reno e Mantova a destra del fiume Po. Attualmente gran parte della produzione del ParmigianoReggiano avviene con latte prodotto da vacche Frisone, introdotte nel territorio nel corso del Novecento, ma la razza tradizionalmente sfruttata per la produzione del formaggio è la Reggiana rossa, a triplice attitudine (latte, lavoro e carne), introdotta probabilmente dai Longobardi.

Giuseppe Verdi - Le Roncole 10 Ottobre 1813, Milano 27 Gennaio 1901. Domenica 8 Giugno 2014, nel pomeriggio, visiteremo i luoghi dove nacque e visse Giuseppe Verdi: la casa natale, il teatro Verdi e il Museo


Brochure Parma 2014