Page 1


La Cappadocia si trova nella regione dell’Anatolia centrale, nel bel mezzo della Turchia. E’ una zona meravigliosa, quasi fiabesca, che tutti, almeno una volta della vita, dovrebbero visitare. Un paesaggio quasi irreale fatto di torri, canyon, crepacci, pinnacoli e villaggi rupestri dai colori straordinari, che vanno dal rosso all'oro, dal verde al grigio. E’ il risultato del paziente lavoro di Madre Natura e opera di due vulcani inattivi ormai da molto tempo, l’Erciyes e l’Hasan. Nei cosiddetti ‘camini delle fate’, stranissime formazioni laviche a forma di cono, si rifugiarono popolazioni eremite che scavarono le loro abitazioni nel tufo (una polvere composta da lava, cenere e fango). I fori che si vedono nelle rocce non sono altro che dimore troglodite. La più popolata era la Valle di Goreme (oggi un parco nazionale), dove si contano oltre 300 chiese, alcune delle quali splendidamente affrescate. C’erano anche città sotterranee, come Derinkuyu, dove si contano nove piani sotto il livello del suolo. Anche le valli di Zelve e di Soganli nascondono le abitazioni sotterranee di antichi popoli costretti a fuggire ai saccheggi. Se non soffrite di claustrofobia, vale la pena visitare Kaymakli, Mazi, Derinkuyu e Ozkonak. Le città più vicine sono Nevsehir, Avanos e Urgup. Nevsehir, capoluogo di provincia, è considerata la porta della Cappadocia. ‘Camini di fate’ costeggiano anche la strada che va da Cavusin a Zelve. Sulla strada che va da Nevsehir a Urgup si passa per forza dalla meravigliosa fortezza rupestre di Ortahisar. A nord di Urgup si trova la bellissima Valle di Devrent, dove il tempo ha eroso la roccia formando picchi, coni e obelischi. Nella Valle di Çatalkaya, i camini assumono la forma di un fungo. Paesaggi lunari, quasi fittizi, che lasciano a bocca aperta. Un viaggio da fare assolutamente.


Pamukkale, che in turco significa "castello di cotone", è un sito naturale della Turchia sudoccidentale, nella provincia di Denizli, prossimo all'omonimo abitato. L'antica città di Hierapolis venne costruita sulla sommità del bianco castello che copre un'area di 2700 metri di lunghezza e 160 d'altezza. Può essere visto da grande distanza, perfino quando ci si trova sul lato opposto della vallata, a circa 20 km dalla città di Denizli. Pamukkale si trova nella regione interna Egea, nella valle del fiume Menderes, che crea un clima temperato per buona parte dell'anno. I movimenti tettonici non solo hanno causato frequenti terremoti, ma hanno anche permesso la nascita di numerose fonti termali, ed è proprio l'acqua che sgorgata da queste fonti con il suo contenuto minerale, in particolare di gesso, che creò Pamukkale. A parte una piccola quantità di materiale radioattivo, l'acqua contiene grandi quantità di carbonato di idrogeno e calcio, che rende le piogge ricche di bicarbonato di calcio. Questi fenomeni atmosferici lasciano spessi strati bianchi di calcare e travertino lungo il pendio della montagna, rendendo l'area simile ad una fortezza di cotone o di cascate di ghiaccio.

Pamukkale è un importante centro turco per i turisti che viaggiano dalle coste dell'Adalia e del Mar Egeo per vedere questo luogo che, in coppia con Hierapolis, è uno dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO. Esistono pochi luoghi al mondo simili a questo, ad esempio le Mammoth Hot Springs negli USA, e Huanglong nella provincia cinese di Sichuan (altro sito dell'UNESCO). Sfortunatamente Pamukkale venne abusata nel tardo ventesimo secolo, alcuni hotel furono costruiti sopra al sito, distruggendo parte delle rovine di Hierapolis. L'acqua calda fu incanalata allo scopo di riempire le piscine artificiali degli alberghi. Gli scarichi di queste ultime per anni riversarono le acque reflue direttamente sul sito contribuendo in maniera determinante all'inscurimento delle vasche calcaree. Fu anche costruita una strada asfaltata in mezzo al sito per permettere ai visitatori di raggiungere la parte alta della formazione in bici, moto o a piedi. Inoltre fu concesso a questi ultimi di lavarsi all'interno delle vasche calcaree utilizzando detergenti di natura industriale aggravando ulteriormente il problema. A seguito dei danni prodotti, L'UNESCO è intervenuta, predisponendo un piano di recupero nel tentativo di invertire il processo di inscurimento. Gli hotel furono demoliti, e la strada coperta da piscine artificiali che sono tuttora accessibili, a differenza del resto, dai turisti a piedi nudi. Una piccola trincea è stata scavata lungo il bordo, al fine di recuperare l'acqua ed evitarne la dispersione. Le parti brune sono sbiancate lasciandole al sole, in assenza di acqua per diverse ore al giorno. Per questo motivo molte piscine sono vuote. Alcune aree sono coperte d'acqua per un paio di ore al giorno, secondo la programmazione mostrata in cima alla collina. Inoltre il sito è costantemente sorvegliato da addetti che impediscono ai visitatori di abusare dei luoghi. Grazie a questi interventi il luogo sta lentamente riprendendo il suo naturale colore bianco.


Istanbul, la Cappadocia e la costa dell’Egeo 1/2 27 Aprile – 6 Maggio 2012 Programma

Venerdi 27 Aprile 2012 – Roma / Istanbul Partenza da Rasena Olearia ore 06,00 con Pullman per Fiumicino. Volo di linea Alitalia AZ 704 alle ore 10.05 per Istanbul – arrivo ore 13,40. Trasferimento in hotel, nel tardo pomeriggio escursione con accompagnatrice alla Torre Galata. Cena in hotel. Dopocena Istanbul by-night e passeggiata con accompagnatrice nella movimentata zona pedonale di Istikial Caddesi. Pernottamento. Sabato 28 Aprile 2012 - Istanbul / Ankara Km 450 Prima colazione in hotel – al mattino visita con guida della Moschea di Solimano il Magnifico costruita dal famoso architetto Sinan o in alternativa Moschea Rustem Pasa, la grandiosa Basilica di S. Sofia costruita nel VI sec. Da Giustiniano e considerata il capolavoro dell’arte bizantina, l’ippodromo Romano, la Moschea Blu, l’unica moschea reale con sei minareti, la Cisterna Sotterranea – pranzo in ristorante – nel pomeriggio partenza in pullman per Ankara – arrivo in hotel – sistemazione e cena. Domenica 29 Aprile 2012 - Ankara / Nevsehir Km 275 Prima colazione in hotel – al mattino visita di Ankara con guida ( Museo delle Civiltà Anatoliche unico al mondo con i suoi reperti archeologici della preistoria e del Mausoleo di Ataturk fondatore della moderna Turchia ). Pranzo in ristorante lungo il percorso in Cappadocia – breve sosta panoramica sul Lago Salato, il secondo più grande del mondo – cena in hotel in Cappadocia – dopocena spettacolo facoltativo di danze popolari (dervisci e danza del ventre) in un locale suggestivo scavato nella roccia ( costo indicativo €. 30,00 inclusi stuzzichini e bevande- durata 2 ore ) – pernottamento. Lunedi 30 Aprile 2012 - Cappadocia Prima colazione in hotel – intera giornata dedicata alla visita in Cappadocia – un paesaggio lunare formato dai vulcani, un mondo scolpito dalla natura – visita della Valle di Goreme, il più importante centro monastico per i primi cristiani, delle chiese rupestri dove si riflette ancora l’arte dell’età bizantina – i cosidetti “camini delle fate” la cittadella naturale di Uchisar, la Valle di Pasabag, la città sotterranea di Kaymakli, i villaggi di Cavusin e Avanos – pranzo in ristorante – cena e notte in hotel in Cappadocia.. Martedi 1 Maggio 2012 Nevsehir / Konya Km 225 - Konya / Denizli Km 415 Prima colazione in hotel – partenza per Konya, città di grande importanza religiosa sia per il Cristianesimo che per l’Islam – visita del mausoleo di Mevlana, fondatore dell’Ordine dei Dervisci Danzanti – pranzo in ristorante – proseguimento per Pamukkale – visita di Hierapolis ( famose cascate pietrificate – un paesaggio spettacolare formato dalle sorgenti di acqua calda che venivano utilizzate per le cure termali ) cena e notte in hotel.


Istanbul, la Cappadocia e la costa dell’Egeo 2/2 27 Aprile – 6 Maggio 2012 Programma Mercoledi 2 Maggio 2012 – Denizli / Izmir Km 225 Prima colazione in hotel – al mattino visita di Hierapolis ( necropoli, Agorà, teatro ) – partenza per Efeso, la Terra Santa ed il pù importante centro romano di tutta l’Asia Minore – visita della città ( Agorà, la Via Sacra, il Tempio di Adriano, la famosa Biblioteca che era la terza più grande del mondo antico, il Teatro (il più grande dell’Asia Minore ), il Museo Archeologico – Visita della Casa della Madonna, dove visse l’ultima parte della sua vita – giro orientativo a Kusadasi – pranzo in ristorante – proseguimento per Izmir, la terza città più grande della Turchia – cena in hotel – dopocena passeggiata con accompagnatrice sul lungomare di Izmir. Pernottamento Giovedi 3 Maggio 2012 - Izmir / Canakkale Km 320 Prima colazione in hotel – partenza per Canakkale – lungo il percorso visita di Pergamo ( Acropoli, Tempio di Adriano, il Teatro, l’Asclepion famoso centro curativo del mondo antico) – pranzo in ristorante – visita alle rovine di Troia dove avvenne la famosa guerra più di 3200 anni fa – cena in hotel a Canakkale – dopocena passeggiata con accompagnatrice sul suggestivo lungomare sullo stretto dei Dardanelli – pernottamento. Venerdi 4 Maggio 2012 - Canakkale – Istanbul Km 320 Prima colazione in hotel – partenza per Istanbul – attraversamento in traghetto dello Stretto di Dardanelli – arrivo ad Istanbul – pranzo in ristorante – nel pomeriggio visita del Palazzo Topkapi, la residenza dei sultani ottomani 400 anni dopo la conquista di Costantinopoli, inclusa la sezione del Tesoro e dell’Harem – soste al Grand Bazaar un ambiente storico, vivace e divertente, simbolo di Istanbul – in serata sistemazione in hotel e cena. Dopocena Istanbul by night, escursione con bus e guida a Sultanahmet, con magnifica vista della Mosche Blu illuminata e passeggiata nel piccolo Bazar aperto di sera. Pernottamento. Sabato 5 Maggio 2012 - Istanbul Prima colazione in hotel – intera giornata dedicata alla visita della città con guida – al mattino visita del piccolo Mercato delle Spezie e gita in vaporetto sul Bosforo sulle cui sponde si possono ammirare ville, giardini e palazzi ottomani del 1800 – pranzo in ristorante a base di pesce sul Bosforo – nel pomeriggio visita della Costa Asiatica, con l’attraversamento del primo ponte sospeso sul Bosforo e la visita del Palazzo Estivo dei sultani ottomani dell’ultimo periodo, il Palazzo Beylerbeyi e la Collina Camlica con vista panoramica di Istanbul. Cena il hotel – dopocena passeggiata con accompagnatrice – pernottamento. Domenica 6 Maggio 2012 Istanbul / Roma Prima colazione in hotel – tempo libero per shopping e trasferimento in aeroporto – partenza per il rientro in sede con voli di linea Alitalia alle ore 14,30. L’arrivo è previsto per le ore16,15. Trasferimento in pullman a Viterbo


PACCHETTO “Bonus” ingressi prepagato Nella quota di partecipazione è stato incluso anche il pacchetto “Bonus” ingressi prepagato. Esso include: 1. Istanbul – Moschea di Solimano o in alternativa Moschea di Rustem Pasa, Santa Sofia, Ippodromo Romano, Moschea Blu, Cisterna Sotterranea, Palazzo Topkapi, Tesoro del Palazzo Topkapi, Harem nel Palazzo Topkapi, Palazzo Beylerbeyi. 2. Ankara – Museo delle civiltà Anatoliche, Museo di Ataturk. 3. Valle di Goreme 4. Uchisar 5. Valle di Pasabag 6. Kaymakly 7. Cavusin 8. Avanos 9. Mevlana 10. Pammukale ( rovine archeologiche di Hierapolis ) 11. Efeso ( Museo, sito archeologico e Casa della Madonna ) 12. Pergamo ( Acropoli, Asklepion ) 13. Troia

LA QUOTA INOLTRE COMPRENDE:           

Trasferimento da Rasena Olearia a Fiumicino A/R in pullman. Volo di linea Alitalia Fiumicino/Istanbul A/R Tour in Autobus GT Pernottamenti dal primo al nono giorno Pensione completa dalla cena del primo giorno al breakfast dell’ultimo giorno Bevande ai pasti ( ½ litro di acqua minerale o un soft drink o una birra ) Guida professionista parlante italiano per tutta la durata del tour in Turchia Minicrociera sul Bosforo Accompagnatrice dall’Italia in partenza da Roma Tasse aeroportuali Assicurazione Mondial assistance per bagaglio e spese mediche.

LA QUOTA NON COMPRENDE   

Extra personali Spettacolo facoltativo di danze popolari ( costo indicativo 30,00/persona ) Mance all’autista, alla guida e all’accompagnatrice ( in Turchia le mance sono una consuetudine molto importante e parte integrante del compenso di guide ed autisti, l’importo da considerare per l’intero tour sarebbe di €. 35,00/persona con il quale soddisfare appieno tutte e tre le figure ) Tutto quanto non indicato né la quota comprende.


GLI HOTEL DOVE PERNOTTEREMO ( n.b. Gli Hotel potrebbero essere cambiati con altri di pari categoria )

HOTEL POINT 4**** SUPERIORE Address Topcu Caddesi 2 Taksim – Istanbul / Turkey Tel.

+90 212 313 5000

Fax +90 212 313 5030

HOTEL CROWNE PLAZA 5***** Address Mevlana Bulvari 2 Akkopru – Ankara / Turkey Tel

+90 312 303 00 00 Fax +90 312 303 00 03

HOTEL DOUBLETREE BY HILTON AVANOS 5***** Address Yeni Mah. Kizilirmak Cad. 1 Avanos Nevseshir / Turkey Tel. +90 384 5111111 Fax +90 384 5111121

HOTEL PAM THERMAL 5***** Address Karahayit / Pamukkale / Turkey Tel. +90 258 271 4140 Fax +90 258 271 4097

HOTEL KAYA THERMAL 5***** Address Ilica Mahallesi Zeytin Sokak n 112 / Izmir / Turkey

HOTEL KOLIN 5***** Address Kepez 17100 Canakkale / Turkey Tel. +90 286 218 0808 Fax +90 286 218 0800


Ricordarsi di‌.piccolo pro-memoria


Operativo Voli

A bordo dell’aereo è possibile portare con sé una piccola borsa dove è assolutamente proibito mettere : 

Articoli appuntiti o con lama che possono provocare lesioni come coltelli, forbici, rasoi aperti e lame da rasoio, temperini o coltelli con lame di qualsiasi lunghezza.  Sostanze infiammabili, bevande alcoliche con contenuto volumetrico di alcol superiore al 70%, combustibili liquidi ( compresi combustibili per accendini ), fiammiferi.  Acqua ed altre bevande, zuppe, sciroppi, creme, lozioni ed oli, profumi, spray, gel ( incluso gel per capelli e per doccia ), recipienti sotto pressione ( schiume da barba, aerosol e deodoranti ), paste ( inclusi dentifrici ), miscele di liquidi e solidi, mascara. ARTICOLI CONSENTITI IN CABINA :        

Borsetta o borsa portadocumenti o PC portatile. Apparecchio fotografico, videocamera o lettore CD Apparecchio telefonico mobile ( cellulare ) che deve essere però tenuto spento per tutta la durata del volo ( dal decollo all’atterraggio ) Soprabito o impermeabile Ombrello Articoli da lettura per il viaggio. Articoli acquistati presso i “ duty free” o sugli aeromobili. Medicinali liquidi/solidi indispensabili per scopi medico terapeutici e dietetici strettamente personali e necessari per la durata del viaggio. Per i medicinali liquidi è indispensabile apposita prescrizione medica.


TROIA Troia (in greco Τροία o Ίλιον e in latino Trōia, Īlium o Īlĭŏn) è un'antica città dell'Asia Minore all'entrata dell'Ellesponto, in Turchia. Fu teatro della guerra di Troia narrata nell'Iliade, che descrive una breve parte dell'assedio (prevalentemente tratta di due mesi del nono anno dell'assedio, secondo la cronologia proposta da Omero), mentre alcune scene della sua distruzione sono raccontate nell'Odissea. Della guerra di Troia si canta in molti poemi epici greci, romani e anche medioevali. Altri poemi ellenici arcaici notevoli sulla guerra di Troia sono i Canti Cipri, le Etiopide, la Piccola Iliade, la Distruzione di Troia e i Ritorni. Il poema latino Eneide inizia descrivendo la distruzione di Troia. La città venne riscoperta nel 1871 da Heinrich Schliemann. Il sito archeologico di Troia è stato proclamato patrimonio dell'umanità dall'UNESCO nel 1998.

PERGAMO Pergamo è una antica città dell’Asia Minore, nell'Eolide (verso il sud-est della Troade e sud della Misia; e verso il nord dell'Ionia e nord-ovest della Lidia), posta a poca distanza dalla costa del Mar Egeo, su di una collina (l'Acropoli di Pergamo) che costituisce la principale località archeologica dell’area. La città attuale è nota col nome di Bergama. La città ebbe una fioritura in età ellenistica, quando divenne capitale dell’omonimo regno, raggiungendo il massimo splendore sotto la dinastia illuminata degli Attalidi (241-133 a.C.). La città divenne un importantissimo centro artistico, considerata quasi una seconda Atene ellenistica. In seguito divenne parte dell'Impero romano. Viene citata nell'Apocalisse di Giovanni come una delle sette chiese dell’Asia.


Èfeso (greco: Έφεσος, Éphesos; latino: Ephesus) fu una delle più grandi città ioniche in Anatolia, situata in Lidia alla foce del fiume Caistro, sulla costa dell'odierna Turchia. Fu un importante e ricco centro commerciale e dal 129 fu la capitale della provincia romana di Asia. Tra le rovine, che ne fanno uno dei più noti siti archeologici del Mare Mediterraneo, sono degne di nota quelle del Teatro, del piccolo tempio di Adriano, della Biblioteca di Celso e dei numerosi stabilimenti di bagni pubblici. Ridotte a una singola colonna sono invece le testimonianze di quello che fu il più celebre monumento di Efeso, e secondo Pausania (4.31.8) il più grande edificio del mondo antico: il Tempio di Artemide, una delle Sette meraviglie del mondo, raso definitivamente al suolo nel 401 per ordine di Giovanni Crisostomo, arcivescovo di Costantinopoli.

Ankara: Museo Anatoliche

delle

Civiltà

Il Museo delle Civiltà Anatoliche (o Museo degli Ittiti) è tra i più importanti musei archeologici del mondo,tanto che nel 1997 è stato nominato "museo dell'anno", ed è situato in due edifici storici risalenti al XV secolo posti a ridosso della cittadella di Ankara. Uno degli edifici fu edificato dal gran visir di Mehmet il Conquistatore ed era usato come mercato della lana d'angora, l'altro era un caravanserraglio. Il museo espone in ordine cronologico importanti collezioni di reperti del Paleolitico, Neolitico, Eneolitico,dell'Età del Bronzo Antica, del Periodo Ittita e del Periodo Frigio, abbracciando così diversi millenni di storia.

rasena viaggi operativo turchia 2012  

rasena viaggi operativo turchia 2012

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you