Issuu on Google+

IMPORTANTE Partenza ore

06,00 da

Rasena Olearia, Si prega di essere presenti almeno quindici minuti prima della partenza


Torino - Genova Acquario - Venaria 06 / 08 Settembre 2013

Programma

1° Giorno: Venerdì 6 Settembre 2013 (Viterbo – Genova - Torino) Partenza ore 06,00 da Rasena Olearia in Pullman G.t. Soste lungo il percorso. Arrivo a Genova e visita dell’Acquario più grande d’Europa “sezione vasche”. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio proseguimento per Torino. Arrivo a Borgaro Torino, sistemazione camere riservate. Cena e pernottamento

2° Giorno: Sabato 7 Settembre 2013 (Torino) Prima colazione in hotel – intera giornata dedicata alla visita della città con guida – Basilica di Superga, il Duomo, P.zza Castello, Palazzo Reale. Pranzo in ristorante al centro di Torino. Nel pomeriggio proseguimento visita della città con il Museo Egizio e il Parco Valentino – borgo e castello medioevale. In serata rientro in hotel. Cena e pernottamento.

3° Giorno: Domenica 8 Settembre 2013 (Venaria ) Prima colazione in hotel e visita della Reggia di Venaria, detta anche Venaria Reale, un’incantevole corte per trascorrere una mattina immersi nella natura e nella cultura. Pranzo in ristorante e pomeriggio partenza per il rientro in sede.


Venaria Reale ([ve-na-rì-a]; la Venarìa o la Venerìa in piemontese) è un comune di 34.838 abitantI conurbato nell'area metropolitana del capoluogo piemontese all'interno della provincia di Torino. Inizialmente nota come Altessano (Autsan in piemontese), nel XVI secolo si divise in Altessano Superiore, che prese successivamente il nome di Venaria, e Altessano Inferiore, a tutt'oggi noto come Altessano, e frazione di Venaria. È l'unico comune piemontese, oltre al capoluogo, a poter vantare sul proprio territorio la presenza di due distinte residenze sabaude, la sei-settecentesca Reggia di Venaria Reale e gli ottocenteschi Appartamenti Reali di Borgo Castello, siti nel Parco regionale La Mandria.


Il Museo Egizio di Torino Il Museo Egizio di Torino è, come quello del Cairo, dedicato esclusivamente all’arte e alla cultura dell’Egitto antico. Molti studiosi di fama internazionale, a partire dal decifratore dei geroglifici egizi, Jean-François Champollion, che giunse a Torino nel 1824, si dedicano da allora allo studio delle sue collezioni, confermando così quanto scrisse Champollion: «La strada per Menfi e Tebe passa da Torino». Il Museo Egizio (propriamente Museo delle Antichità Egizie) è costituito da un insieme di collezioni che si sono sovrapposte nel tempo, alle quali si devono aggiungere i ritrovamenti effettuati a seguito degli scavi condotti in Egitto dalla Missione Archeologica Italiana tra il 1900 e il 1935. In quell’epoca vigeva il criterio secondo cui i reperti archeologici erano ripartiti fra l’Egitto e le missioni archeologiche. Il criterio attuale prevede che i reperti rimangano all’Egitto.


La Basilica di Superga, nota anche come Real Basilica di Superga, sorge sull'omonimo colle ad est di Torino. Fu fatta costruire dal re Vittorio Amedeo II come ringraziamento alla Vergine Maria, dopo aver sconfitto i francesi che assediavano Torino nel 1706. Il progetto è del messinese Filippo Juvarra e risale al 1715. Alla cappella, posta alla sommità dell'omonima collina, si può giungere attraverso strada o servendosi della Tranvia SassiSuperga. Il Palazzo Reale di Torino è la prima e più importante tra le residenze sabaude del Piemonte, teatro della politica del regno sabaudo per almeno tre secoli. È collocato nel cuore della città, nella centralissima Piazza Castello, da cui si dipartono le principali arterie del centro storico: via Po, via Roma, via Garibaldi e via Pietro Micca. Rappresenta il cuore della corte sabauda, simbolo del potere della dinastia e, congiuntamente alle altre dimore reali della cintura torinese, come ad esempio la reggia di Venaria Reale o la Palazzina di caccia di Stupinigi,oppure il castello del valentino è parte integrante dei beni dichiarati dall'Unesco quali Patrimonio dell'Umanità. Il Parco del Valentino (in piemontese Ël Valentin) è un famoso parco pubblico cittadino di Torino, situato lungo le rive del Po. Posizionato, come Torino, in diagonale da Nord-Est a Sud-Ovest ha come confini: ad Est il corso del fiume Po, a Nord-Est Corso Vittorio Emanuele II, dove formalmente terminano i Murazzi, a NordOvest Corso Massimo D'Azeglio. A Sud si restringe, seguendo Via Francesco Petrarca e la sua prosecuzione, Corso Sclopis, e continuando lungo il corso del fiume Po e di Corso Unità d'Italia con una lingua che si perde verso Moncalieri. Ha un'estensione di 421.000 m2


Ricordarsi di‌.piccolo pro-memoria


HOTEL ATLANTIC - Via Lanzo,163 - 165 - 10071 BORGARO TORINO Tel. +39 011 4500055


Rasena Olearia e Ferentur Viaggi augurano a tutti i partecipanti una bellissima gita a Torino e Venaria

www.rasenaolearia.it


Operativo torino 2013