Page 1


BOUTIQUE LACOSTE. A Gorizia in Corso Verdi 70. Tel +39 0481 550683. Orario: da martedì a sabato 9.00-12.30 / 15.30-19.30; domenica e lunedì chiuso. www.lacoste.it


» Ma non doveva essere virtuale?! » Ma nol veve di jessi virtuâl?! » A bi ne moralo biti virtualno?! » Ma no doveva esser par finta?! » Aber sollte nicht virtual sein?!


IMAGAZINE 7|2007

Albergo Diffuso Altopiano di Lauco: un’accoglienza originale, autentica e conveniente L’Albergo Diff uso Altopiano di Lauco bene si inserisce nel concetto di SVILUPPO TURISTICO SOSTENIBILE “in grado di soddisfare i bisogni delle generazioni attuali senza compromettere la possibilità che le generazioni future riescano a soddisfare i propri”. La proposta (case con caratteristiche diverse) off re all’ospite spunti di originalità coerenti con la personalità delle componenti del suo territorio nel rispetto della natura e dell’ambiente. 120 persone – gruppi, coppie e famiglie – possono essere ospitate all’interno di 22 abitazioni completamente ristruttu-

Tariffe base (persona/notte) € 20,00*

01/07 ~ 31/08

€ 22,00*

01/09 ~ 15/12

€ 21,00*

16/12 ~ 07/01

€ 26,00*

tamento Albergo Diffuso composto da cucina, bagno(/i), camera(/e), biancheria da bagno e biancheria da camera; spese di luce e riscaldamento; cambio biancheria e pulizie 2 volte alla settimana.

rate nel rispetto delle particolarità archittettoniche originali del luogo dislocate su quattro frazioni: TRAVA, AVAGLIO, LAUCO e VINAIO.

Albergo Diffuso Altopiano di Lauco Via Capoluogo, 104 - 33020 Lauco (UD) Tel. 0433 750585 - cell. 328 7942890 info@albergodiffusolauco.it www.albergodiffusolauco.it orario reception: 10.00-12.00/16.00-19.00

Albergo Diffuso Altopiano di Lauco Via Capoluogo, 104 - 33020 Lauco (UD) Tel. 0433 750585 - cell. 328 7942890 info@albergodiffusolauco.it www.albergodiffusolauco.it

Fino al 31 agosto 2007 ai possessori di questo coupon è riservato il

per soggiorni non inferiori a 3 notti ‹

IMAGAZINE 7|2007

10% di sconto › offerta speciale per i lettori di

€ 21,00*

01/04 ~ 30/06

* la tariffa include soggiorno in appar-

come informarsi e prenotare



08/01 ~ 31/03


E D I T O R I A L E L’INFORMAFREEMAGAZINE nº 7 | 2007 – anno 2 numero 2 marzo-aprile 2007

Cari lettrici e lettori,

ISSN 1828-0722 Editore

l’informa srl a socio unico I – 33050 Bagnaria Arsa, Italy via Aquileia 64/a tel +39 0432 996332 fax +39 0432 996900 informa@email.it Direttore responsabile Angelica Pellarini Direttore editoriale Andrea Zuttion Responsabile di redazione Costantino Tomasin Coordinamento di redazione Ilaria Purassanta Redazione FVG Andrea Doncovio Redazione Milano Reportage srl: Lucio Leone, Chiara Maffioletti, Francesca Gatti Segreteria di redazione Antonietta Benedetti, Anna Zuttion Responsabile attività esterne Luca Vicario Attività esterne Cristina Rizzato Responsabile area legale Massimiliano Sinacori Direzione commerciale Maurizio Cechet Hanno collaborato Marco Bardus, Stefano Caso, Germano De March, Gabriella Gabrielli, Clara Giangaspero, Maria Teresa Marzano, Michele Marzano, Elisa Michellut, Stefano Pettarin, Franco Piani, Dario Puntin, Comune di Ronchi dei Legionari, Stefano Russo, Ufficio Cultura del Comune di Staranzano, Silvana Zamparo Art director Stefano Stefanutti Supervisione prepress e stampa Stefano Cargnelutti Registrazione Tribunale di Udine n. 53/05 del 07/12/2005 Stampato in Italia su carta Vision Gloss e carta Ice MFC.

Tiratura 53.000 copie. Credits copertina Credits sommario © l’informa srl a socio unico. Tutti i diritti sono riservati. L’invio di fotografie o altri materiali alla redazione ne autorizza la pubblicazione gratuita sulle testate e sui siti del gruppo l’informa srl. Manoscritti, dattiloscritti, articoli, fotografie, disegni o altro non verranno restituiti, anche se non pubblicati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere riprodotta in alcun modo, incluso qualsiasi tipo di sistema meccanico, elettronico, di memorizzazione delle informazioni ecc. senza l’autorizzazione scritta preventiva da parte dell’Editore. Gli Autori e l’Editore non potranno in alcun caso essere considerati responsabili per incidenti o conseguenti danni che derivino o siano causati, direttamente od indirettamente, dall’uso improprio delle informazioni ivi contenute. Tutti i marchi citati appartengono ai rispettivi proprietari, che ne detengono i diritti. L’Editore, nell’assoluzione degli obblighi sul copyright, resta a disposizione degli aventi diritto che non sia stato possibile rintracciare al momento della stampa della pubblicazione.

finalmente possiamo festeggiare il primo anno di vita : proprio a marzo dell’anno scorso, infatti, avedi vamo pubblicato il nostro numero 1. Da allora sono cambiate molte cose. Abbiamo lavoracrescesse in ogni sua parto seriamente, affinché te e numero dopo numero abbiamo apportato importanti modifiche a quello che era l’assetto originario della nostra rivista. Tra i diversi obiettivi che abbiamo raggiunto sono tre quelli che cito con particolare soddisfazione: il primo è di essere riusciti a conquistare la fiducia di due partner istituzionali di prim’ordine come la Questura di Gorizia e l’Azienda Socio-Sanitaria per i Servizi Assistenziali nº 2 “Isontina”, che hanno avviato una collaborazione con noi; il secondo è di essere passati dalle ventimila copie iniziali alle cinquantamila attuali, riuscendo così a raggiungere casa per casa più dei due terzi della popolazione della provincia; il terzo è quello di aver creato uno strumento che aiuti le realtà sociali, economiche e culturali del territorio a diffondere le proprie idee. A tal proposito, proprio con questo numero abbiamo ulteriormente ampliato la sezione legata al territorio. Alle edizioni di Gorizia e Monfalcone abbiamo aggiunto quella di Ronchi e Staranzano. Si tratta del terzo tassello di un mosaico destinato a crescere ancora e che in questi mesi ci ha permesso di conoscere e di farci conoscere dai protagonisti della vita di ogni giorno. Andrea Zuttion


S O M M A R I O

marzo-aprile 8 PERSONAGGI SPETTACOLO DI SUCCESSO

8 La prima volta di Sabrina

CULTURA MINORANZE LINGUISTICHE

29 L’Isontino e le minoranze

STYLE ANTICHI MAESTRI IN FRIULI

10 Dipinti per una collezione

bl

AMBIENTE ENERGIA ALTERNATIVA

30 Conveniente e pulita

ALLA SCOPERTA DI… SPAZIO VICINO E LONTANO

12 Apophis e il pianeta nano

AMBIENTE CASE A RISPARMIO ENERGETICO

32 Arriva la certificazione

SPORT ROTELLE DI CLASSE

16 Sogni di gloria

DIRITTO LE NUOVE FAMIGLIE

34 DiCo, diritti e doveri

WELLNESS PRIMA E DOPO LA NASCITA

21 Massaggio postnatale

bn

SOCIALE PAGAMENTI ELETTRONICI

38 Bancomat e carte di credito

WELLNESS BELLEZZA

22 L’arco portante del viso

MOTORI ALLESTIMENTI SPECIALI

40 Oltre la diversità

SPECIAL STYLE MACEF E TENDENZE

24 Fiori di primavera CULTURA MINORANZE LINGUISTICHE

dl

28 I giovani e il friulano

DA LEGGERE

47 (as)saggi 49 Gli eventi e segg. di marzo e aprile 67 Sezione locale e segg.

LEGENDA EVENTI:

dt

Sezione week I numeri inseriti accanto ai nomi degli artisti indicano l’ordine di inserimento degli artisti stessi nelle pagine contenenti le schede Sezione schede La data inserita al termine di ogni scheda indica il giorno o i giorni in cui l’artista si esibirà.

non è responsabile di eventuali cambiamenti o indicazioni errate relativamente alle date e agli orari delle manifestazioni. Si consiglia sempre di consultare i recapiti informativi di riferimento, ove indicati.


S P E T T A C O L O

D I

S U C C E S S O

P E R S O N A G G I

la prima volta di SABRINA

SERVIZIO DI LUCIO LEONE, IMMAGINI PER CORTESIA DI

Per la prima volta Sabrina Ferilli si cimenta nella prosa e per la prima volta lo fa con un ruolo comico. Ce n’è abbastanza per correre a teatro, casomai non bastasse la voglia di vedere una attrice che è sì molto bella oltre che brava e preparata, ma che per di più sa risultare sempre anche simpatica. Insomma, che è quello che comunemente si definisce una star. Alla conferenza stampa di presentazione de La Presidentessa, pochade scritta da Hennequin e Veber nel 1912 e diretta oggi da Gigi Proietti con un cast capitanato da Sabrina Ferilli e Maurizio Micheli, si respirava l’aria delle grandi occasioni. Del resto, il fatto che la bella protagonista Sabrina dopo aver infilato con una precisione quasi svizzera una interminabile sfil-

za di successi televisivi e cinematografici tornasse al teatro leggero già sarebbe bastato, visto che non è cosa da tutti i giorni che una star si metta in gioco in un ambito che non le è familiare. Per di più poi, questa volta, a differenza di quanto aveva fatto in precedenza con tre musical firmati Garinei e Giovannini (Rugantino, Alllujah brava gente e Un paio di ali), cimentandosi con il genere brillante che

8 | gennaio-febbraio 2007 | L’INFORMAFREEMAGAZINE

per lei era del tutto inedito, calandosi nei panni – o sarebbe meglio dire nelle “guêpière” – di Gobette, una splendida ballerina che finge di essere la moglie del Presidente di Tribunale di una cittadina di provincia, della quale si innamora nientepopodimeno che il Ministro di Grazia e Giustizia che finisce per concedere promozioni su promozioni all’ignaro Presidente pur di avere il più vicino possibi-


LA PRESIDENTESSA VA AL CINEMA Sabrina Ferilli deve vedersela con il ricordo di due illustri predecessore cinematografiche nel ruolo di Gobette. Nel 1952 infatti Silvana Pampanini, diretta da Pietro Germi interpretò la parte della bella ed intrigante ballerina, mentre nel 1977 invece è stata la volta di Mariangela Melato a rivestirne i panni con la regia di Luciano Salce.

LA POCHADE La pochade è uno specifico genere teatrale di commedia nata a Parigi nel 1800 basata su intrecci di vicende amorose, ricca di intrighi e colpi di scena (che può essere in qualche modo rappresentata idealmente dalla battuta “Cielo, mio marito!”). Ottenne un enorme successo tra il tipico pubblico borghese del tempo, annoverando tra i suoi autori anche valenti commediografi come Georges Feydou e Tristan Bernard, oltre naturalmente a Hennequin e Veber.

le a sé, a Parigi, quella che ritiene esserne la moglie. Il finale? Ovviamente lieto, come del resto si conviene alle commedie di genere, al termine di una lunga serie di incredibili rivelazioni che coinvolgono tutti i personaggi coinvolti nella storia. Quando prende la parola Sabrina Ferilli la sua prima preoccupazione è quella di spiegare il motivo per cui ha deciso di sfidare se stessa con un personaggio così diverso da quelli che aveva interpretato precedentemente. « Dopo tanti ruoli drammatici avevo davvero voglia di cambiare registro e mettermi alla prova con un personaggio femminile divertente. Del resto in passato è capitato che mi assimilassero alla Magnani o alla Loren, ma rispetto a loro non mi era ancora mai capitato di misurarmi con la comicità. E questa doppia “valenza” nella recitazione, il saper far ridere sul tragico della vita, è sempre stata una caratteristica fondamentale per queste grandi attrici, tanto che alla fine è diventato parte del nostro comune patrimonio artistico. » Inevitabile quindi il chiederle quanto ha messo di sé, e cosa ha visto nel ruolo di Gobette tanto da decidere di interpretarla. « In effetti penso che mancasse da tempo un ruolo come quello che ha saputo interpretare nei suoi film Monica Vitti, con un personaggio da primadonna bella e sensuale ma al tempo stesso “scordarella”, svagata e tenera, buffa e goffa. A teatro, e grazie a Gobette, in qualche modo sto cercando di colmare proprio questo vuoto. » Il discorso si sposta poi sul ritmo vertiginoso dell’azione,

tipico della pochade, in cui i personaggi entrano ed escono continuamente di scena in una girandola di porte che si aprono e chiudono. « Ogni tanto capita che qualcuno di noi si prenda uno stipite in piena fronte, ma anche questo fa parte del gioco, visto che è essenziale mantenere i ritmi giusti che sono davvero molto sostenuti. Malgrado una certa mia indole brillante mi sia venuta in aiuto, e malgrado la bellissima regia di Gigi, mi sto rendendo conto sera dopo sera di essere alle prese con il copione più faticoso con il quale mi sia mai confrontata. A riconferma di una cosa che ho sempre sospettato in riferimento ai testi comici: necessitano di molta più preparazione della prosa. » Come non concludere sottolineando che i fatti le hanno dato ragione e che tanta fatica è stata giustamente riconosciuta dal pubblico arricchendo la già lunga lista di successi personali della Ferilli con il fascino buffo di Gobette? Ma del resto, a pensarci bene non poteva che essere così. In fondo si sa, che le star mica si incontrano tutti i giorni! LA PRESIDENTESSA di Maurice Hennequin e Pierre Veber, regia e adattamento di Gigi Proietti, con Sabrina Ferilli e Maurizio Micheli e con Virgilio Zernitz, Paila Pavese, Daniela Terreri, Susanna Proietti, scene di Alessandro Chiti In tournée: t 5FBUSP Politeama Rossetti – Trieste, dal 6 all’11 marzo 2007 (info: www.ilrossetti.com) t 5FBUSP/VPWPiGiovanni da Udine”, dal 27 febbraio al 4 marzo 2007 (info: www.teatroudine.it)

L’INFORMAFREEMAGAZINE

|

marzo-aprile 2007

|

9


A N T I C H I

M A E S T R I

I N

F R I U L I

DIPINTI per una

collezione S T Y L E

La suggestiva cornice del Castello di Susans, nel cuore del Friuli, ospita una esposizione dedicata ai principali artisti veneti e friulani attivi dal XVII agli inizi del XIX secolo documentati attraverso trenta dipinti per lo più inediti o presentati per la prima volta al pubblico, tra cui anche alcuni capolavori di pittori come Luca Carlevarijs, Sebastiano Bombelli, Nicola Grassi, Antonio Carneo

SERVIZIO E IMMAGINI A CURA DELLA REDAZIONE

L’esposizione, nata dalla passione per l’arte antica di alcuni collezionisti, e promossa dalla Gervasoni spa, vuole offrire al pubblico una occasione per rinnovare l’interesse nei confronti della grande stagione della pittura barocca e rococò in Friuli, ed è dedicata alla memoria di Aldo Rizzi, studioso d’arte antica di chiara fama e direttore dei Civici Musei di Storia e Arte di Udine a dieci anni dalla sua scomparsa. 10

|

marzo-aprile 2007

|

L’INFORMAFREEMAGAZINE

La sequenza storica delle opere si apre con tre dipinti di Antonio Carneo (Concordia Sagittaria, 1637-Portogruaro, 1692), interprete originale e visionario del naturalismo tardo-secentesco, per proseguire attraverso alcuni straordinari e intensi esempi della ritrattistica tanto apprezzata dalla nobiltà veneziana di Sebastiano Bombelli (Udine, 1635- Venezia, 1719), tra cui un suo inedito e giovanile autoritratto. Sul versante del paesismo

e della veduta, due tele di Luca Carlevarijs (Udine, 1663-Venezia, 1730), affermano la fortuna settecentesca di un nuovo genere subito apprezzato dal grande collezionismo europeo, e una sequenza eccellente di sei tele ripercorre alcune tappe della grande maniera figurativa, dal brillante colorismo, di Nicola Grassi (Formeaso di Zuglio, 1682-Venezia, 1748), accanto ad alcuni esempi della pittura chiara e luminosa di Gaspare Diziani (Bel-


L’AZIENDA GERVASONI luno, 1689-Venezia, 1767). Mentre tre inedite nature morte di Paolo Paoletti (Padova, 1671Udine, 1735) ci riportano su un versante più domestico e decorativo, alcuni pastelli di Francesco Pavona (Udine, 1685 c.-Venezia, 1773) e i disegni di Pier Antonio Novelli (Venezia, 1729-1804) documentano studi per pale d’altare e immagini devozionali, e infine le tempere virtuose ed eclettiche di Giuseppe Bernardino Bison (Palmanova, 1762-Milano, 1844) chiudono, con l’estremo omaggio all’estro Rococò, la sequenza espositiva.

www.gervasoni1882.it La storia di Gervasoni, azienda leader nell’arredamento in rattan e midollino, nasce dal desiderio di creare collezioni per l’arredamento capaci di “comunicare sensibilità”. Una sensibilità che di fatto si traduce negli accostamenti armonici tra elementi naturali e i prodotti più raffinati del lavoro dell’uomo. Una lunga esperienza nel settore delle lavorazioni ad intreccio, l’attenzione ai valori dell’artigianato, il rispetto dell’ambiente, la ricerca continua di nuovi materiali ed abbinamenti: questa è la filosofia grazie alla quale Gervasoni si è imposto con realizzazioni capaci di fondere senza asprezza le varietà più imprevedibili del mondo organico e minerale alla regolarità dei manufatti ad alta tecnologia. Armonia ed eleganza perfettamente descritte anche nelle pagine on line dedicate a Gervasoni, ideate e curate da Altrementi, uno degli studi creativi più brillanti del settore. C.M.

La mostra, accompagnata da un catalogo a cura di Isabella Reale, sarà anche l’occasione per incontri, conferenze e presentazioni di pubblicazioni sull’arte in Friuli tra Sei e Settecento, e resterà aperta, a titolo gratuito, tutti i giorni dalle 10 alle 18.30 con orario continuato.  in apertura: Giuseppe Bernardino Bison,



Paesaggio con fiume, villani e cavalieri, tempera su cartone, cm. 43,5×61,5 a sinistra: Nicola Grassi, Susanna e i vecchioni, olio su tela, cm. 130×115 al centro: Gaspare Diziani, “Le anime purganti”, bozzetto per la pala del Duomo di Tolmezzo, olio su tela, cm. 57×32 a destra: Nicola Grassi, Giacobbe impianta le verghe, olio su tela, cm. 64,5×84,5

L’INFORMAFREEMAGAZINE

|

marzo-aprile 2007

|

11


S P A Z I O

V I C I N O

E

L O N T A N O

SERVIZIO DI ILARIA PURASSANTA IMMAGINI PER CORTESIA DI CCAF

A L L A

S C O P E R T A

D I …

© CCAF

APOPHIS e il PIANETA NANO

12

|

marzo-aprile 2007

|

L’INFORMAFREEMAGAZINE


© CCAF

Le nuove scoperte astronomiche: Plutone non è più il nono pianeta del sistema solare. Nel 2029 l’asteroide Apophis incrocerà l’orbita terrestre a soli 29 mila chilometri di distanza da noi. Quante volte sin dall’antichità l’uomo volgendo lo sguardo alla sconfinata volta celeste si è interrogato sul proprio destino, cercando di scorgervi presagi di sventura o promesse di prosperità. L’immensa distesa dello spazio, costellata da miliardi di galassie dove vagano miriadi di corpi (pianeti, stelle, asteroidi), nonostante le tecnologie

sempre più avanzate ne rendano sempre più accessibile lo studio, fa cogliere ancora la pochezza della dimensione umana. La galassia a cui appartiene il nostro sistema solare, la Via Lattea, è costituita da circa 200 miliardi di stelle. La più vicina alla Terra è Proxima, compagna di Alfa Centauri, che dista 4 milioni di anni luce ed è invisibi-

le ad occhio nudo mentre il corpo celeste a noi più vicino è la Luna, lontana 384 mila chilometri. Sono diventati otto i pianeti del sistema solare, dopo il declassamento di Plutone, decretato in agosto a Praga dall’Iau, la Commissione internazionale astronomi: in ordine di distanza dal Sole, Mercurio, Venere, Terra, Marte, Giove, Satur-

no, Urano e Nettuno. Per ottant’anni gli scienziati hanno cercato il decimo pianeta e invece è arrivata la beffa; Plutone è un “pianeta nano”, perchè non soddisfa uno dei tre requisiti fondamentali. Un pianeta è tale quando orbita attorno ad una stella, è sufficientemente grande da sostenersi in equilibrio idrostatico e infine deve essere

L’INFORMAFREEMAGAZINE

|

marzo-aprile 2007

|

13


l’unico corpo ad orbitare in una determinata zona. Quest’ultima condizione è stata la discriminante, visto che è stato scoperto Eris, enorme asteroide che gravita oltre Plutone. Così il povero Plutone insieme ad Eris e a Cerere, il più grande degli asteroidi della fascia fra Marte e Giove, convive in zona retrocessione. Ovviamente non tutti hanno accolto positivamente la nuova definizione di “pianeta nano”; nel mondo accademico statunitense, a cui si deve la scoperta di Plutone – fu individuato nel 1930 da Clyde Tombaugh – si è palesata una certa contrarietà. Se invece non si soddisfa il secondo requisito, dell’equilibrio idrostatico, allora il corpo

celeste è un asteroide. “Non dobbiamo domandarci se un giorno un asteroide entrerà in rotta di collisione con la terra, ma quando succederà” così ha affermato Franco Pian, dell’Osservatorio astronomico di Farra d’Isonzo, che è specializzato nel Progetto Pianetini, primo programma di ricerca scientifica del Ccaf: “Fenomeni di questo tipo sono all’ordine del giorno ma si possono prevedere con grande precisione. Ad esempio nel 1994 una cometa si è schiantata su Giove, ma era stato previsto matematicamente con un anno di anticipo”. Per dare l’idea dell’effetto devastante dello schianto di un asteroide sulla terra, basta osservare il Meteocrater vici-

no a Flagstaff, in Arizona; un corpo celeste di 50 metri di diametro, precipitato sulla Terra 25 mila anni fa, ha creato una voragine di 1 chilometro e mezzo. L’energia cinetica che si sprigiona è di una decina di chilometri al secondo. Oltre all’impatto però ci sarebbero ulteriori pesanti ripercussioni: mutamenti climatici, oscuramento del sole per anni, polveri in sospensione rimarrebbero nell’aria per un raggio di duecento chilometri. La vita biologica in un intero continente potrebbe scomparire. Per questo sono oggetto di attente analisi tutti i corpi della cosiddetta classe Apollo, ovvero le cui orbite si incrociano con quelle della Terra.

Fortunatamente tutti gli asteroidi intorno ai 5 chilometri di diametro, l’ordine di grandezza che provocherebbe l’estinzione dell’intera umanità e del nostro pianeta, sono ben lungi dal rappresentare un pericolo per noi: è stato constatato infatti che non entreranno in rotta di collisione. Dei migliaia di piccoli asteroidi della classe Apollo però ce n’è uno in particolare che desta attenzione: è Apophis, 2004 Mn4, questa la sua prima classificazione. Il suo diametro è fra i 400 e i 500 metri e nel 2029 sfreccerà vicinissimo alla Terra, ad appena 35 mila chilometri di altezza dal nucleo, circa 29 mila chilometri dalla costra terrestre. Si vedrà ad occhio nudo. Il fatto inquietante però è che

© CCAF/ph. L. LAI



alle pagine precedenti:

ECLISSE TOTALE DI SOLE ed ECLISSE TOTALE DI LUNA

 L’OSSERVATORIO DI FARRA D’ISONZO  MARGHERITA HACK all’inaugurazione del nuovo osservatorio

14

|

marzo-aprile 2007

|

L’INFORMAFREEMAGAZINE


Nel gennaio del 1997 all’Osservatorio di Farra è stato individuato AQ18, il primo asteroide di tipo Apollo scoperto in Italia. Dal varo del progetto pianetini, nel 1988, il centro astronomico isontino ha scoperto ben 257 nuovi asteroidi, di cui 166 riconosciuti ufficialmente e numerati dal Minor planet center di Cambridge, nel Massachussetts. Sempre nel 1997, la numerazione 33100 assegnata ad un altro pianetino, 33100, la stessa del codice di avviamento postale del capoluogo friulano, fa battezzare il corpo celeste per l’appunto “Udine”. Quattro anni prima, invece, confrontando tre immagini digitali riprese con il nuovo sensore Ccd St6, applicato al fuoco Newton del telescopio riflettore da 40 centimetri, è stato trovato l’asteroide 6501, che sarà chiamato Isonzo, come il fiume che scorre in terra goriziana, per rappresentare tutti quelli che, nati e vissuti vicino alle sue sponde, hanno partecipato alla nascita e alla crescita del Centro. Traguardi importanti per il centro di Farra, sorto per iniziativa del Ccaf, Circolo culturale astronomico di Farra, fondato ufficialmente nel febbraio del 1975 con scopi divulgativi e di ricerca scientifica. Forse mai avrebbero pensato i suoi soci fondatori, sette studenti nemmeno ventenni di Farra che nel 1969 avevano cominciato a scrutare il cielo con un mini-osservatorio di fortuna, che sarebbero riusciti un giorno a coronare il loro sogno. Nel 1979 è arrivato il primo strumento: un riflettore Newton con uno specchio di 200 mm di diametro, acquistato con i proventi di proiezioni cinematografiche, marce podistiche e una raccolta di ferro vecchio. Nel 1980 invece è stato inaugurato il primo osservatorio, costituito da un box metallico con il tetto scorrevole: unico allora in regione ad essere aperto anche al pubblico. Il terreno su cui sorge l’attuale osservatorio è stato donato dalla signora Luciana Bennati, proprietaria della tenuta Villanova; qui il centro, costituito da due specole, una in muratura e una metallica e da un fabbricato di servizio, è stato costruito nel 1985. All’interno della cupola mobile in vetroresina, costruita artigianalmente dai soci, era ospitato un telescopio Newton-Cassegrain da 400 mm con rifrattore guida di 150 mm di diametro; al piano inferiore invece era stata ricavata una camera oscura per il trattamento e lo sviluppo di pellicole e lastre fotografiche. Nel prefabbricato invece era stata allestita una saletta conferenze da 30 posti, una biblioteca con 300 volumi e un migliaio di riviste. Per poter realizzare il progetto pianetini, nel 1988 è stata aumentata la sensibilità delle lastre fotografiche; un socio ha costruito con le sue mani un misuratore di lastre millesimale a due assi, per rilevare dai negativi fotografici la posizione di oggetti con precisione altissima, un micron. Nel 1990 arriva la prima pubblicazione sulle circolari mensili del Minor planet center di Cambridge. La ristrutturazione dell’osservatorio viene attuata in due lotti dal 2002 al 2003, grazie ad un ingente contributo della Fondazione Cassa di risparmio di Gorizia, che contribuisce anche all’acquisto di un nuovo telescopio da 300 mm completamente automatico. Nel 2001 il Ccaf si è trasformato in una Onlus. © CCAF/ph. L. LAI

passando così vicino al nostro pianeta, il campo magnetico terrestre agirà come una calamita su di esso, causando una perturbazione dell’orbita di Apophis. La domanda è: la deviazione dell’orbita lo porterà ad entrare in rotta di collisione con la Terra oppure lo allontanerà? Purtroppo la risposta si avrà soltanto nel 2029. A quel punto avremo ancora altri 7 anni per approntare eventualmente le dovute contromisure, visto che Apophis si ripresenterà puntuale al bivio nel 2036. Alcuni scienziati hanno proposto di deviare sin d’ora la traiettoria, visto che dovremo affrontare il problema in futuro ma attualmente non abbiamo i mezzi di difesa adeguati, mezzi che però saranno perfezionati fra 30 anni. Nel 2004 la missione Deep Impact ha raggiunto e colpito attraverso una sonda una cometa con un proiettile da 360 chilogrammi. Un risultato che lascia ben sperare.

L’osservatorio astronomico di Farra d’Isonzo, specializzato nello studio di pianetini, ha dato il nome Isonzo ad uno dei centinaia di asteroidi scoperti.

CCAF Circolo Culturale Astronomico di Farra

 strada della Colombara 11 34070 Farra d’Isonzo (GO)

+39 0481 888540  ccaf@ccaf.it  www.ccaf.it

l aperto al pubblico ogni pri€

mo giovedì del mese dalle ore 20.30 offerta libera. L’iscrizione annuale a soci costa € 20.

L’INFORMAFREEMAGAZINE

|

marzo-aprile 2007

|

15


INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

calcio, pallacanestro, pallavolo, sci, arti marziali, palestra, piscina, abbigliamento vario

Nonostante la mancanza di neve abbiamo concluso i corsi di sci a Sappada con un grande successo di presenze, dai bambini agli adulti. Proseguono senza sosta, invece, le gite sciistiche, anche se la grande attesa di tutti, compresa quella dello Sci Club 2 di Monfalcone e Ronchi, è rivolta già ai prossimi appuntamenti. Imperdibili saranno i Campionati Provinciali Transfrontalieri, in programma a Piancavallo l’11 marzo, e soprattutto l’I.P.C. World Cup For The Disabled     

 di sci dei diversamente abili, che si svolgeranno a Ravascletto, sulle piste del Monte Zoncolan, dal 12 al 14 marzo. Lo Sci Club 2 organizzerĂ dei pullman di sostegno: contiamo anche sul vostro contributo.

I.P.C. WORLD CUP FOR THE DISABLED IV MEMORIAL HANS ERLACHER 12, 13, 14 MARZO 2007 FINALE DI COPPA DEL MONDO ZONCOLAN, RAVASCLETTO

via Randaccio 23/b 34074 Monfalcone tel 0481 45121


R O T E L L E

D I

C L A S S E

S P O R T

sogni di GLORIA La storia di Valentina Mocali è simile a quella di altre centinaia di giovani che quotidianamente rinunciano al loro tempo libero per dedicarsi allo sport. Ha 26 anni e quando ne aveva dieci ha iniziato a fare pattinaggio nella AR Fincantie-

ri di Monfalcone dove si è trasferita da Roma con i genitori nel 1990. Da cinque anni vive a Ronchi con il marito Paolo. Nel 2006 ha vinto il trofeo Open the dance a Hettange Grande in Francia (una competizione di livello europeo), il campiona-

to italiano Aics a Misano Adriatico e il trofeo nazionale Aics di Pieris, sempre nella categoria “Solo Dance”. Tre risultati di buon livello che non ne fanno una campionessa ma che come lei stessa ci spiega sono il frutto di un grande impegno. » CONTINUA A PAG. 19

SERVIZIO A CURA DELLA REDAZIONE IMMAGINI PER CORTESIA DI PAOLO E VALENTINA E DELLA SOCIETÀ A.R FINCANTIERI DI MONFALCONE

Le piste di pattinaggio della nostra regione sono animate da centinaia di atleti che si allenano lontano dalle luci della ribalta coltivando una passione autenticamente sportiva: Valentina Mocali è una di loro


Le società In provincia di Gorizia ci sono nove società impegnate nel pattinaggio. Secondo Michele Marzano presidente del comitato previnciale della Fihp (Federazione italiana hockey e pattinaggio) gli atleti iscritti sono circa 300 e tra amici parenti e simpatizzanti attorno a questo mondo girano oltre un migliaio di persone. Ecco l’elenco delle società: AKSD-CCRD Vipava Via D. Sardoc, 9 Peci/Pec 0481/882091 Pattinaggio artistico Pieris Via A. Frank, 10 Pieris 0481/767655 Ass. Pattinaggio Ronchi Via D’Annunzio, 18 Ronchi dei Legionari 0481/474308 A.R Fincantieri Via Cosulich, 32 Monfalcone 0481/484460 Gradisca Skating Via Aquileia, 49/F Gradisca d’Isonzo 0481/92781 S.C. Aquile Biancorosse Via delle Millie Staranzano 0481/710440 Unione Ginnastica Goriziana Via Rismondo, 2 Gorizia 0481/531531 Asd Roller ’90 Villesse Via Roma, 16 Villesse 0481/91167 Rotellistica Longobarda Via Atleti Azzurri d’talia, 7/A Romans d’Isonzo 0481/909314

18

|

marzo-aprile 2007

|

LE NUOVE LEVE La Provincia di Gorizia nel corso degli ultimi anni ha sfornato una serie di giovani campioni affermatisi a tutti i livelli delle categorie giovanili. La punta di diamante del movimento è attualmente il diciottenne Luca Raccaro che gareggia per il Gradisca Skating. Nel 2005 nella disciplina del singolo obbligatorio si è laureato campione italiano e Campione mondiale della categoria Juniores. Nel 2006 nonostante un serio infortunio è riuscito ad arrivare secondo ai mondiali. Oltre ai successi di Luca vanno segnalati quelli dei quindicenni Ambra Benedetti e Simone Bartelloni del Pattinaggio Artistico Pieris che nel 2006 nella coppia artistico hanno vinto il titolo europeo della categoria Jeunesse. Nella AR Fincantieri di Monfalcone pattinano invece i pluricampioni europei prima nella categoria cadetti e poi jeunesse della coppia danza: i gemelli Marilena e Massimliano Vrech  anch’essi quindicenni. Il loro successo è stato bissato nel 2006 nella categoria cadetti da altri due atleti monfalconesi, Chiara Trecarichi e Andrea Marion . Nella stessa categoria ma nella disciplina del solo dance va segnalato il titolo europeo 2006 ottenuto da Alessandra Sain del Pattinaggio artistico Pieris. Della stessa società fa parte anche Giulia Zorzin classificatasi al secondo posto degli europi di Parigi 2006 nella categoria jeunesse del solo dance.

L’INFORMAFREEMAGAZINE



Marilena e Massimiliano Vrech, campioni jeunesse nella coppia danza



Chiara Trecarichi e Andrea Marion, campioni cadetti nella coppia danza




I COSTI Praticare il pattinaggio ha dei costi iniziali abbastanza elevati anche se non proibitivi. Un paio di pattini costa dai 150-200 euro fino ai 500. Un treno di rotelle 30 euro. Un vestito da gara parte dai 100 euro. Naturalmente la spesa varia a seconda del grado di impegno dell’atleta. Se si fanno gare bisogna acquistare attrezzature di qualità mentre se ci si limita ad un’attività amatoriale ci sono diverse occasioni per risparmiare. Per chi si accosta per la prima volta a questo sport (i bambini per esempio) molte società mettono a disposizione gratuitamente per un periodo di prova i pattini così di consentire al ragazzo e alla sua famiglia di valutare direttamente in pista l’opportunità di intraprendere questa emozionante esperienza.

« CONTINUA DA PAG. 17

Mentre mi stavo preparando per l’intervista con te pensavo a come deve essere difficile affermarsi in uno sport minore… È decisamente più complicato che in altri sport. Non avendo sponsor per coprire le spese dell’attività devi lavorare. Io faccio l’impiegata in una ditta di Monfalcone e finisco di lavorare alle sei . Per sei sere alla settimana mi alleno per almeno due ore a Trieste nelle strutture della società Edera della quale faccio parte da due anni.

Valentina Mocali nella performance che l’ha vista premiata a Hettange Grande

Mai hai mai del tempo libero? Per raggiungere dei risultati bisogna fare dei sacrifici. Uno di questi è proprio rinunciare al tempo libero. Esco raramente la sera anche perchè la domenica che è l’unico giorno in cui non mi alleno ho parecchie cose da fare in casa. E tuo marito cosa dice? Lui è il mio più grande sostenitore. Mi accompagna durante i viaggi e mi segue in tutte le gare. Quando ho bisogno di un incoraggiamento è lui il primo a darmelo. Gli piace il pattinaggio e mi fa un po’ da manager. La tua è passione e basta oppure hai anche dei sogni di gloria? Diciamo che c’è anche un po’ di ambizione. Nessuno gareggia per perdere e quindi c’è l’intenzione di fare sempre meglio. Io mi sono posta due traguardi per i prossimi anni. Vorrei riuscire a piazzarmi bene ai campionati provinciali, regionali e nazionali per poi partecipare alla Coppa Europa di quest’anno. Il sogno più grande è poi quello di partecipare ai campionati mondiali, se ci saranno, nel 2009. Pensi in grande insomma… Continuo ad allenarmi con grande intensi-

tà e da un anno il mio allenatore è Fabio Hollan che allena anche le squadre nazionali. Grazie a lui ho ottenuto dei buoni risultati e questo mi fa sperare per il futuro. La concorrenza è molto agguerrita? Nella specialità solo dance, che è quella in cui gareggio, il numero di atleti è andato aumentando in maniera considerevole negli ultimi anni. Molti di loro sono davvero bravi e per avere qualche chance di successo è necessario essere al massimo nei momenti decisivi. Il pattinaggio è uno sport in cui ti giochi tutto in tre minuti quelli della finale del campionato. In quei momenti cosa pensi? Tutto quanto scompare. Non vedi più il pubblico, non pensi a null’altro che non siano la musica e le emozioni che ti dà e che vuoi trasmettere a chi ti guarda. È un momento magico. Il pubblico che assiste alle gare è generalmente numeroso? Non siamo certo ai livelli di altri sport ma posso assicurare che c’è tanta gente che segue il pattinaggio. In Francia ad esempio c’erano migliaia di persone a vedere le finali e il Gran Galà. Ma anche a livello locale la partecipazione è forte.

L’INFORMAFREEMAGAZINE

|

marzo-aprile 2007

|

19


La Casa Del Refosco VALPANERAWINESHOP Palmanova

Noi siamo qui

Villa Vicentina Cervignano



Ronchi dei Legionari

S.S. 14

Fiumicello Aquileia

Monfalcone Trieste

Grado

i

so es pr on o up sc co fo to e es l R tro qu e os o D l n CO o! nd sa i i S gi na a ra O g eg C av F a ns La RE om n

Co 20

|

marzo-aprile 2007

|

L’INFORMAFREEMAGAZINE

IMAGAZINE 7|2007

SOCIETÀ AGRICOLA VALPANERA s.a.s. via Trieste 5/a - 33059 Villa Vicentina (UD) Italia Tel.: +39.0431.970395 - Fax: +39.0431.967295 - www.valpanera.it


P R I M A

E

D O P O

L A

N A S C I T A

© FLICKR

massaggio

W E L L N E S S

POSTNATALE Un dolce tocco per alleviare i primi impatti con il mondo… Durante la gravidanza l’S.G.M. aiuta a sciogliere le tensioni per alleviare i dolori alla schiena e alle spalle tipici di questo periodo, a risolvere la stipsi, a limitare la sensazione di nausea, nonché a ridurre il problema di gonfiore alle gambe. Per chi lo desidera c’è anche la possibilità di un servizio di assistenza durante il travaglio, con massaggi e forme di rilassamento attuate dal massoterapista. Di grande utilità è anche il massaggio post-natale per il bambino: dopo nove mesi in cui è stato cullato e accarezzato nel grembo della madre dal liquido amniotico, appena venu-

to al mondo è colpito da luci e suoni per lui fortissimi, in quanto non più filtrati dal corpo della madre. Ecco che allora il massaggio post-natale è in grado di alleviargli questo impatto con il mondo. Durante il ciclo di sei massaggi la madre è naturalmente presente e le verrà insegnato come poter effettuare gli stessi gesti correttamente nell’intimità domestica, ogni volta che il piccolo sarà più nervoso, farà fatica a dormire o soffrirà di coliche.

SERVIZIO A CURA DELLO STUDIO BENESSERE - GRADISCA D’ISONZO IMMAGINI A CURA DELLA REDAZIONE

Il massaggio alla donna in gravidanza è un approccio volto al sostegno della gestante per offrirle amore e comprensione. Il massaggio si pone infatti come uno strumento con il quale aiutare la donna a saper gestire le variazioni di stato che la gravidanza comporta e nel contempo a saper coltivare la fiducia in se stessa. Ovviamente il tutto è in affiancamento a quanto fatto all’interno delle strutture ospedaliere e nei corsi pre-parto. In questo tipo di massaggio si promuove un linguaggio non verbale di tocchi e di gesti per trasmettere presenza empatica, sostegno, ascolto, sollievo.

› Per informazioni tel. 0481 961347  L’INFORMAFREEMAGAZINE

|

marzo-aprile 2007

|

21


B E L L E Z Z A

W E L L N E S S

l’arco portante del VISO È fondamentale valorizzare la propria linea delle sopracciglia: il viso cambia espressione, risulta più o meno attraente a seconda del disegno dell’arcata sopracciliare SERVIZIO E IMAMGINI PER CORTESIA DEL CENTRO ESTETICO MARILENA

Gli occhi sono lo specchio dell’anima, si dice, e il disegno delle sopracciglia, che li sovrasta, se accurato e adatto alla forma del viso, è un dettaglio di bellezza che può fare davvero la differenza. Spesso le donne si affidano al fai da te, con pinzetta in mano sradicano a caso i peli: niente di più sbagliato. Un arco sopracciliare diverso può alzare lo sguardo, snellire il contorno del viso, creare addirittura quasi un effet-

22

|

marzo-aprile 2007

|

L’INFORMAFREEMAGAZINE

to-lifting, abbellire e valorizzare l’espressione, il volto, distogliere l’occhio dalle eventuali imperfezioni. Esistono regole matematiche sui volumi, le proporzioni e l’armonia dei lineamenti. È importante dunque affidarsi ad una mano esperta, come quella di Marilena, del Centro estetico omonimo di Gradisca, che ha sviluppato e studiato tutte le tecniche più innovative nel disegno delle sopracciglia.

Non è detto infatti che l’arco sopracciliare che la natura ci ha donato sia in realtà quello che meglio valorizza il nostro volto. Per questo, oltre ad utilizzare la tecnica di epilazione con pinzetta, Marilena ha adottato anche il metodo del trucco semipermanente, valido sia per chi è nato con le sopracciglia rade, sia per chi vuole migliorare la forma dell’arco. Con un’apposita attrezzatura (ago


 

accorgimenti e consigli su come trattare le sopracciglia trucco semipermanente: come si può modificare l’aspetto del viso

sterile e pigmenti naturali, in completa sicurezza) si realizzano trattini sottili che simulano i peli naturali, inseriti nell’epidermide. Alla fine del trattamento si potrà avere così l’arco perfetto per il proprio volto. Il trucco semipermanente dura 2 anni. Dato che le sopracciglia cambiano forma ogni 10, per il naturale processo di invecchiamento del viso, si può ritoccare e seguire anche queste modifiche, con una seduta ogni due anni. Se ora vi state studiando allo specchio, domandandovi se le vostre sopracciglia necessitano di qualche rinnovamento, eccovi qualche consiglio, con la raccomandazione però di affidarsi, eventualmente, a un’estetista qualificata per apportare i cambiamenti: se il viso è troppo allungato, il punto di altezza delle sopracciglia, deve essere spostato verso l’esterno, creando una linea orizzontale. se invece il viso è corto, la sommità dell’arco va posizionata verso il centro del viso (elemento verticale). mai depilarsi prima di iniziare il trucco. i peli vanno sempre estirpati nella direzione della crescita, dal basso verso l’alto o dall’interno verso l’esterno.

L’INFORMAFREEMAGAZINE

|

marzo-aprile 2007

|

23


E

T E N D E N Z E

© FLICKR/ph. SE KWIEN

M A C E F

fiori di

S P E C I A L

S T Y L E

PRIMAVERA

SERVIZIO DI LUCIO LEONE E CHIARA MAFFIOLETTI, IMMAGINI PER CORTESIA DI REPORTAGE

Ma chi l’ha detto che i fiori, in primavera, sbocciano solo nei prati? Eh, no, la magia della stagione più fresca e colorata dell’anno sta proprio nel fatto che basta guardare queste pagine per rendersi conto che i fiori, in primavera, sono davvero dappertutto. Interno case comprese.

Il Macef è una di quelle fiere imprescindibili per chi si occupa (o preoccupa) di design. Perché, con doppia cadenza, permette alle aziende di mostrare agli operatori del settore quali sono le novità nell’ambito degli accessori di arredo di una casa. Ed è anche una di quelle fiere che, malgrado la sterminata

estensione (che ti fa stramazzare dalla stanchezza a fine giornata), è proprio un piacere visitare fisicamente per via di quella grande quantità di stimoli visivi e creativi frutto dell’accostamento stand dopo stand, padiglione dopo padiglione, di tanti oggetti pieni di inventiva ed estro. Raccontare l’intero Macef sa-

24 | gennaio-febbraio 2007 | L’INFORMAFREEMAGAZINE

rebbe impossibile, ecco che allora, prendendo a spunto i fiori e i colori della primavera come un ideale canovaccio su cui lavorare per imbastire lo schema di questo servizio, si può tentare un breve, parziale, per forza di cose soggettivo e politicamente scorretto resoconto ragionato delle tendenze per il 2007.


1



Spostandoci – ma non di molto – di area tematica ma restando sempre nell’ambito cucina, ecco le pentole 6 di TVS, un’azienda che ha fatto della ricerca e della qualità dei pezzi e dei materiali un vero punto di forza, presentate nella nuova collezione di colori che arricchisce il già vastissimo catalogo decori. Impossibile non trovare la pentola che per disegno e colore non si adatti alla propria cucina (o alla propria personalità). Se Mastrad invece propone tanti oggetti utili in cui il colore diventa parte integrante tanto quanto la forma dell’oggetto, si tratti di mattarelli in formato baby 7 o ciotole/con-



Ci sono aziende come Taitù che continuano nel solco di una linea consolidata affiancando nuovi decori ai pezzi storici in produzione da tempo. Bellissime rose multicolore 1 ad impreziosire le tazze e i piatti di persone che amano atmosfere soft e old-fashioned un po’ in stile Miss Marple, a cui si affiancano gerbere, anemoni e fiori dai colori squillanti 2 per chi invece preferisce ricevere iniezioni di vitalità anche guardando gli oggetti di casa. Rimanendo nel settore porcellane invece, c’è chi, come la Andrea Fontebasso, predilige decori minimal in cui i toni pastello e le stilizzazioni di corolle e tralci di fiori 3 regalano un’aria chic alla tavola di tutti i giorni; o chi, come le Porcellane d’Ancàp, ruba i colori della tavolozza primaverile per decorare forme geometriche innovative e squadrate che si declinano in piatti, tazzine, vasi 4, persino caffettiere 5.

un giardino fiorito sulla tavola di Taitù

porcellane in colori pastello per Fontebasso

L’INFORMAFREEMAGAZINE

2

3

|

marzo-aprile 2007

|

25


 tinte vivaci sulla tavola di D’Ancàp

4

5

6

 tegami per ogni arredo da TVS

 coloratissimi e pratici accessori cucina per Mastrad

7 8 9

26

|

marzo-aprile 2007

|

L’INFORMAFREEMAGAZINE

 pasticceria divertente con Marcato

tenitori 8 per impastaremescolareconservare (con tanto di pratico coperchio che diventa base per inclinare la ciotola), altre aziende come Marcato usano il colore come semplice decorazione, come nel caso dell’intelligente pistola “sparabiscotti” 9 (basta caricarla di impasto e scegliere una delle molte trafile con cui si realizzano forme diverse di pasticceria mignon). Lasciando la cucina per curiosare su cosa ci off rono le altre stanze della casa, abbiamo da un lato la tendenza new-romantic di SIA e le sue realizzazioni che sono quasi una poesia (come dire? fiori bl che bisogna studiare al microscopio per decidere che sono finti e oggetti di arredo bm che farebbero la felicità di qualunque romantica lady inglese), a cui risponde la vivace atmosfera di Taffetà, che, nome sognante a parte, è tutto un’esplosione di forme, colori e idee bn che trasmettono carica ed energia. La carrellata non può che concludersi con un duplice accenno ai regali primaverili (come si conviene ad una festa, anche se solo degli occhi). Tom’s


bl

bm  delicato romanticismo  nei fiori e negli arredi di SIA

 colori vivaci e e materiali da toccare per i fiori di Taffetà

bn Company ha presentato un set di gioielli di ispirazione etnico-post moder n ista b o i n cui piccole perle di vetro satinato paiono mi-

nuscoli boccioli che fioriscono su collane, orecchini e braccialetti, e merita assolutamente una menzione la coccinella-bomboniera bp di Legnoma-

gia, azienda con un proprio inconfondibile (anche se imitatissimo) stile, che sa ogni volta rinnovare l’interesse dei suoi affezionati clienti con nuovi e originali modelli.

bo

 lo stile inconfondibile di Legnomagia

 morbida vivacità nei colori della parure di

Tom’s Company

bp

L’INFORMAFREEMAGAZINE

|

marzo-aprile 2007

|

27


M I N O R A N Z E

L I N G U I S T I C H E

i giovani e il C U LT U R A

FRIULANO

SERVIZIO PER CORTESIA DI UFFICIO STAMPA PROVINCIA DI UDINE E UFFICIO STAMPA PROVINCIA DI GORIZIA IMMAGINI A CURA DELLA REDAZIONE

Un calendario che fa la parodia dei personaggi di Star Trek e un vocabolario in friulano per mandare sms con il sistema T9 sono alcune delle iniziative che la Provincia di Udine ha ideato per avvicinare i giovani alla “marilenghe”

28

|

Nell’ambito dell’attività volta a valorizzare le minoranze linguistiche, la Provincia di Udine ha realizzato e proposto ai più giovani una serie di iniziative volte ad avvicinarli alla lingua friulana. La novità più interessante riguarda i telefoni cellulari che, con il prossimo anno, potranno essere predisposti e dotati di uno strumento di supporto alla messaggistica elettronica per l’inserimento del friulano come lingua d’uso, in modo particolare alla composizione degli SMS, introducendo un sistema di predizione marzo-aprile 2007

|

L’INFORMAFREEMAGAZINE

del testo inserito (sistema T9) per la lingua friulana. Già da qualche settimana molti ragazzi possono appendere alla parete della loro stanza il “Lunari astrâl 2007”, un divertente poster folder che fa il verso ai mitici personaggi della nota serie televisiva di fantascienza Star Trek che recentemente ha avuto un grande successo nella versione in lingua friulana. Il “Lunari”, è corredato dall’immancabile calendario 2007 ed è caratterizzato da una divertente vignetta e da una divertente battuta. Il calendario, viene distribuito gra-

tuitamente ai giovani in diversi locali, oratori, scuole, biblioteche, informagiovani e punti di aggregazione del territorio. L’impegno della Provincia per le minoranze però non si ferma qui. Nel 2004 e 2005 sono state realizzate campagne di comunicazione indirizzate ai giovani volte a valorizzare e a promuovere il friulano, lo sloveno e le varietà germanofone. Scopo principale di queste  la divertente copertina del Lunari astrâl realizzato

dalla Provincia di Udine


© FLICKR/ph. PLINKO71

campagne promozionali è stato di sostenere l’insegnamento delle lingue minoritarie nella scuola, al fine di trasmettere ai ragazzi i valori e la cultura della loro terra. Nel corso del 2005 è stato inoltre realizzato “Friûl viaç te storie”, il primo documentario in friulano che ricostruisce, in chiave moderna, i principali eventi della storia del Friuli dalle origini al 1420. Anche il 2006 ha visto concretizzarsi numerose e significative iniziative. In primis la realizzazione del volume curato da William Cisilino “Friulano lingua viva”, che offre un quadro esaustivo della comunità linguistica friulana e che si avvale dell’apporto di contributi autorevoli, analizzando in modo semplice ed esaustivo come la marilenghe si sia diffusa e sviluppata nei vari ambiti della società moderna. Risale al 2006 anche la realizzazione del volume “Mari Glesie” di Carlo Dorlig, un testo bilingue rivolto agli alunni delle scuole secondarie inferiori per l’insegnamento della religione cattolica. Nel 2007, inoltre, sarà distribuito alle scuole un cartone animato per bambini, che, con un linguaggio semplice e divertente, descriverà le funzioni e le competenze dell’Amministrazione Provinciale. In cantiere anche la realizzazione del progetto “Conosci la nostra Provincia” che vedrà la realizzazione di un gioco istruttivo in friulano rivolto ai ragazzi delle scuole e che darà la possibilità di conoscere meglio le peculiarità che caratterizzano la Provincia di Udine.

L’ISONTINO E LE MINORANZE Anche la Provincia di Gorizia è molto attiva sul fronte della valorizzazione delle comunità linguistiche presenti sul suo territorio, come pure a favore dell’integrazione transfrontaliera. Per la promozione e la tutela del friulano e dello sloveno, ma anche delle altre parlate dell’Isontino, come il bisiaco e il gradese, ha istituito un’apposita Unità operativa, che funge da sportello linguistico e che è stato pensato per dare la possibilità ai cittadini di utilizzare le proprie lingue nei rapporti con l’amministrazione. Lo sportello quindi coordina e promuove vari progetti finalizzati alla salvaguardia e alla valorizzazione delle lingue minoritarie, assistendo i Comuni, le istituzioni scolastiche e le associazioni, sostenendo e promuovendo pubblicazioni, organizzando incontri e convegni in materia di pluralità linguistica e convivenza. La Provincia promuove, inol-

tre, l’uso delle diverse lingue minoritarie all’interno dell’amministrazione stessa, attraverso la traduzione dei principali atti amministrativi, grazie a uno staff di traduttori e interpreti, impiegato anche in conferenze e incontri ospitati nella sala del Consiglio, dotata di un’efficiente cabina di traduzione. In quest’ottica di tutela linguistica vanno segnalati diversi progetti, tra cui corsi di lingua friulana e slovena per i dipendenti degli enti locali e la traduzione in tre lingue delle insegne all’interno e all’esterno degli edifici di proprietà dell’ente, come pure della segnaletica stradale. Poi ci sono i siti internet: è trilingue il portale del lavoro, quadrilingue quello della Rete museale del Goriziano, tradotto anche in inglese, mentre è in fase di completamento il sito web istituzionale della Provincia con l’inserimento delle pagine nelle lingue friulana e slovena.

L’INFORMAFREEMAGAZINE

|

marzo-aprile 2007

|

29


E N E R G I A

A L T E R N A T I V A

CONVENIENTE e A M B I E N T E

pulita

Installare un impianto solare consente di risparmiare rispettando l’ambiente

SERVIZIO E IMMAGINI A CURA DELLA REDAZIONE E DI SONNENWERK/CAPRIVA DEL FRIULI

L’inquinamento, il surriscaldamento del clima, l’aumento delle tariffe energetiche sono tematiche in cui ci imbattiamo ormai quotidianamente: i combustibili fossili, ormai in fase d’esaurimento e quindi sempre più cari, stanno arrecando danni enormi al nostro pianeta, e quindi alla nostra salute. In questo contesto è chiaro che aumentino le attenzioni nei confronti delle energie da fonti rinnovabili. Tra queste l’energia solare è quella che nel nostro Paese ha maggiormente le carte in regola per diventare una della principali risorse da utilizzare. Nel Nord Europa, ed in particolare in Germania, la quantità di energia pro-

30

|

marzo-aprile 2007

|

L’INFORMAFREEMAGAZINE

dotta grazie al sole è dieci volte superiore alla nostra, il che sembra un controsenso dal momento che il “piovoso e freddo” Friuli Venezia Giulia ha ben un 30% in più di radiazioni solari di quella che è la regione più soleggiata della Germania, cioè la Baviera. Inoltre, le enormi opportunità offerte dalle energie rinnovabili al mondo del lavoro fanno sì che il loro utilizzo si sia prepotentemente imposto nei Paesi industrilmente più evoluti. Thomas G. Koching, ingegnere tedesco titolare della Sonnenwerk, citando i dati dell’ultima edizione dell’autorevole rivista Sonne, Wind und Wärme parla di 170.000 nuovi posti di lavo-

ro attorno alle fonti energetiche rinnovabili solo in Germania. Rinnovabile al 100% e altrettanto gratuita, utilizzabile per la produzione di energia sia termica che elettrica, l’energia solare viene sfruttata dall’utenza grazie agli impianti solari termici o fotovoltaici. Mentre i primi si avvalgono di collettori in grado di scaldare l’acqua sanitaria e sempre più spesso anche gli edifici, gli impianti fotovoltaici riescono grazie a dei moduli in silicio a sfruttare l’energia solare per produrre energia elettrica, che viene poi consumata e/o immessa nella rete. Se è vero che un impianto non esclude l’altro, anzi, sono tra loro complementari, va precisa-


to che mentre gli impianti fotovoltaici presentano dei costi ancora piuttosto elevati, che vincolano spesso la loro realizzazione a qualche tipo di finanziamento regionale e/o statale, la tecnologia per l’utilizzo termico dell’energia solare ha raggiunto maturità ed affidabilità tali da farla rientrare tra i modi più razionali e puliti per scaldare l’acqua o l’aria, almeno nel caso degli impianti a circolazione forzata. Infatti gli impianti che si vedono nelle nostre zone sono spesso del tipo a circolazione naturale, quelli con il serbatoio sul tetto per intenderci. Ormai introvabili a nord delle Alpi, presentano un problema dalla portata non trascurabile: quando d’estate il contenuto del serbatoio va in ebollizione e il liquido in eccesso che viene così a formarsi viene rilasciato sul tetto tramite una valvola di sfogo, vi è uno spreco d’acqua potabile continuo. Inoltre gli impianti a circolazione forzata offrono rendimenti superiori, soprattutto d’inverno, rendendoli perciò ideali anche per il supporto del riscaldamento.

I moderni sistemi solari sia termici che fotovoltaici offrono anche a livello di immagine quel plus valore che caratterizza il prestigio di cui godono le clean-tech, come vengono chiamate negli Stati Uniti tutte le tecnologie avanzate che possono essere definite pulite, in quanto concorrono alla salvaguardia dell’ambiente. Finalmente anche in Italia sta pian piano scomparendo quel diffuso senso dell’estetica consumista che non sopporta di vedere collettori solari sui tetti delle case ma non ha nulla da obiettare alle anten-

ne paraboliche in facciata o alle unità esterne dei condizionatori! Se la politica energetica nazionale è stata fin qui molto legata alle fonti energetiche tradizionali, ora le istituzioni stanno predisponendo delle agevolazioni interessanti per chi decide di investire in energia pulita. Comunque l’interesse da parte dei cittadini per una soluzione energetica ecologica ed economicamente conveniente è in costante aumento. Lo stesso Koching conferma che è soprattutto il privato, sempre meglio informato, che con le sue richieste eser-

cita una certa pressione su installatori, progettisti ed impresari. E che sempre più spesso decide di affrontare un investimento che ripaga fin da subito, ancor prima di ricevere la fattura del gas o dell’elettricità: farsi una doccia calda senza che la caldaia s’accenda o preparare le patate al forno senza scomodare il contatore della corrente sono piaceri immediati, che evitano fin da subito emissioni nocive in atmosfera e successivamente si fanno notare nelle fatture di gas/gasolio e della corrente!

 in base all’irraggiamento solare sulla

provincia di Gorizia, il grafico mostra la percentuale di resa di un impianto solare termico rispetto al fabbisogno di acqua calda sanitaria di una famiglia di 4 persone. (simulazione realizzata da Sonnenwerk con software TSOL e collettori solari Wagner&Co.)

Per ulteriori informazioni potete rivolgervi direttamente alla Sonnenwerk al tel. +39 0481 881045 - info@sonnenwerk.it, www.sonnenwerk.it.

L’INFORMAFREEMAGAZINE

|

marzo-aprile 2007

|

31


C A S E

A

R I S P A R M I O

E N E R G E T I C O

arriva la

A M B I E N T E

certificazione

SERVIZIO DI ANDREA DONCOVIO IMMAGINI A CURA DELLA REDAZIONE E PER CORTESIA DI FONZAR/NUOVA ITECO

Lo richiede l’Unione europea. L’Italia, attraverso l’ultima Finanziaria, è pronta a stanziare contributi significativi. Lo scopo? Evitare lo spreco di energia all’interno delle nostre case

32

|

Il mondo spreca troppa energia. Tra i verdetti inappellabili dell’ultimo Forum Economico Mondiale svoltosi a Davos (Svizzera) lo scorso gennaio, reperibilità e costi energetici hanno ricoperto un ruolo preponderante. Ancora assai distanti dall’individuazione di una comune modalità d’azione, i rappresentanti dei principali Paesi industrializzati concordano tuttavia sul fine ultimo: la necessità di favorire il risparmio energetico. marzo-aprile 2007

|

L’INFORMAFREEMAGAZINE

Posizione ampiamente condivisa dall’Unione Europea, già da qualche anno impegnata, anche a livello normativo, su una forte azione di cambiamento nel settore dell’energia. Compresa la riduzione del consumo energetico degli edifici, come specificato da un’apposita Direttiva (EPBD) del 2002, successivamente recepita in Italia col Decreto Legislativo 192 del 2005. Quali le principali novità? In primis, l’assegnazione agli edifici

di nuova generazione di un attestato di certificazione energetica, da dover successivamente allegare all’atto di compravendita dell’immobile. Un documento di non poco conto: la bontà della certificazione energetica, infatti, diverrà elemento imprescindibile per stabilire il valore stesso dell’immobile. “Prendendo spunto dal campo automobilistico – spiega Massimo Fonzar, esperto del settore e responsabile del-


la Nuova Iteco di Aquileia – dove il consumo di carburante della vettura rappresenta un valore sensibile al momento dell’acquisto, con questo certificato saremo in grado di sapere quanta energia consuma anche la casa”. Possibilmente poca, vorrebbe aggiungere fin da subito l’Unione europea. In attesa di una normativa e (soprattutto) di una tempistica chiara in merito, l’ultima Finanziaria varata dal governo italiano prova a muovere i primi passi in questa direzione. Tradotto in cifre 36% di sconto sull’Irpef nei prossimi 10 anni, per i proprietari che interverranno sul consumo energetico delle proprie abitazioni. A questo punto la domanda sorge spontanea: come intervenire? “Oltre a rivedere alcune abitudini, dalla scelta all’utilizzo degli elettrodomestici – precisa Fonzar – diventa fondamentale ammodernare gli impianti termici. Nella grande

Classe dell’edificio

maggioranza delle abitazioni, infatti, gli impianti sono sovradimensionati: in pratica caldaie più potenti del necessario e, nello specifico, non in grado di modulare la propria potenza. Scenario che conduce inevitabilmente a uno spreco di combustibile per la generazione di calore. Tornando al campo automobilistico sarebbe come usare un furgone per muoversi in città invece di una citycar leggera che consuma e inquina meno”. Tuttavia la soluzione potrebbe essere realmente a portata di mano. Parola dell’esperto: “Con un intervento relativamente semplice – assicura Fonzar – operando sulla caldaia siamo in grado di ottimizzare la generazione e la regolazione del calore. Grazie all’installazione di apposite “testine termostatiche” garantiamo perfino la possibilità di regolare il calore all’interno delle singole stanze. Soluzione che assicura un ri-

sparmio energetico variabile tra il 20 e il 50%”. Ovvero diminuzione del consumo, diminuzione dei costi e, aspetto non certo secondario, diminuzione dell’inquinamento. Tutti fattori che potrebbero spingere a breve verso nuovi contributi statali (come l’aumento al 55% dello sconto sull’Irpef in 3 anni). Anche perché il mutamento sarebbe radicale: “Tutti gli impianti vecchi – anticipa Fonzar – dovrebbero essere rivisti, apportando gli

ammodernamenti precedentemente illustrati. Attualmente in Italia sono pochissime le abitazioni e gli edifici dotati di impianti termici a basso consumo energetico. Fortunatamente, però, oltre a creare un po’ di confusione la Finanziaria 2007 ha diffuso molte aspettative cui abbiamo il dovere di dare una risposta. Ecco perché le nostre aziende hanno il dovere di evolversi, offrendo ai clienti servizi e consulenza”.

Per ulteriori informazioni potete rivolgervi direttamente a Fonzar Nuova Iteco al tel. +39 0431 919077

 come per gli elettrodomestici, anche per gli edifici si può

individuare una classe di consumo energetico. Attualmente, ad esempio, è già in atto la certificazione «CasaClima» nel comune di Bolzano.

Consumo energetico (chilowattora termico per metro quadrato e anno)

L’INFORMAFREEMAGAZINE

|

(*)

marzo-aprile 2007

|

33


G I O C H I

P E R I C O L O S I

SCOMMETTIAMO? S O C I E T À

Sono 16.300 in Italia i nuovi punti gioco e i ‘corner’ assegnati dai Monopoli. In particolare 10mila saranno dedicati alle scommesse sull’ippica e 6.300 agli altri sport.

SERVIZIO E IMMAGINI A CURA DELLA REDAZIONE

Ad ottobre dell’anno scorso presso i Monopoli di Stato si sono aperte le buste per gli aspiranti concessionari interessati alla gestione dei punti vendita finalizzati alla raccolta delle scommesse. Scommesse ippiche, ma non solo. Il bando di gara infatti, in applicazione del piano di riordino previsto dal decreto Bersani (decreto sulle liberalizzazioni), prevede l’apertura di nuove agenzie ippiche e una serie di ‘corner’, vale a dire punti scommesse ‘misti’ per bar ed esercizi commerciali (tabaccherie, ecc…). Al bando di gara hanno potuto partecipare operatori sia europei sia extraeuropei, purché in 34

|

marzo-aprile 2007

|

L’INFORMAFREEMAGAZINE

possesso di licenza nel paese di origine, che devono tuttavia dimostrare di aver realizzato nel biennio 2004-2005 un fatturato di almeno 2 milioni di euro nel settore. Al momento di andare in stampa con questo articolo non è stato possibile avere dei dati certi su quanti di questi punti gioco verranno sicuramente aperti. Quello che è certo è che i costi economici e sociali del gioco in Italia sono altissimi. Li delinea Maurizio Fiasco, sociologo, esperto della Consulta nazionale antiusura. Partiamo dai costi economici. “L’economia dei giochi agisce come moltiplicatore nega-

tivo dell’economia – afferma Fiasco -. La domanda è: l’economia dei giochi che impatto ha? È un dirottamento della spesa dal comparto dei beni e dei servizi a spesa dissipatoria. A conti fatti, solo una parte di questa spesa torna ai consumatori finali, una parte va alla fiscalità e una terza parte confluisce ancora in una entità che non incrementa però la domanda dei consumi. Si tratta di quelle entità rappresentate dalle grandi società cui vengono appaltati i giochi che, sul mercato, non fanno partire una domanda trainante per i consumi. Insomma, si preleva una parte di reddito delle famiglie che non


è indifferente, e che potrebbe invece andare a beni e servizi”. Come detto, il gioco agisce come moltiplicatore negativo per l’economia. “Vero che si tratta di una fiscalità volontaria – continua Fiasco – ma per differenza algebrica va a sostituire un’altra fiscalità. E l’impatto netto va valutato tra il mancato ingresso di soldi per bassi consumi e i cespiti dovuti ai giochi stessi. Il saldo è negativo. E quando si costituisce un modello economico sul principio dell’alea (rischio, ndr), si va a stimolare una dimensione del consumo che è una dimensione ‘dissipatoria’. Si introduce insomma una ‘disfunzione sistemica’ che si riscontra poi nella crisi del Paese”. E veniamo all’impatto sociale. “Se andiamo a vedere il reddito familiare che viene destinato ai giochi, vediamo che spesso esso è inversamente proporzionale al reddito stesso. Parlando di cifre spese per il gioco, diciamo che siamo passati dai 290 euro pro capite del 2001 ai 700 euro del 2005. Un aumento esponenziale! E questo va a vanificare anche misure importanti di sostegno al disagio quali il Reddito minimo di inserimento o il Reddito di ultima istanza, nonché tutte quelle misure che la politica del governo prevede e che mira a restituire a tutti un potere di acquisto e di competitività sociale”. Fiasco, per finire, non lesina critiche anche al tipo di marketing adottato dai Monopoli. “Di fatto – conclude – esso è stato incrementato e non risparmia nessuno. Si rivolge ai giovani, agli anziani, alle donne. Viene costruita un’offerta su misura per ogni profilo: sociale, generazionale e di genere. Un marketing molto attento, per un gioco che copre oramai tutto: tempi, spazi e luoghi”.

LO PSICOLOGO:

Stop alla pubblicità “Che vuole che le dica? Io sono uno psicoterapeuta ma non faccio parte di alcuna categoria. Lo Stato, invece, fa parte della categoria di chi vende azzardo. Tutto qui”. Rolando De Luca, psicologo e psicoterapeuta, responsabile di A.GIT.A. (Associazione degli ex giocatori d’azzardo e delle loro famiglie), con sede a Campoformido (Ud), guarda con gli occhi disincantati del terapeuta le oltre 16mila nuove agenzie e ‘corner’ per i giochi che i Monopoli di Stato stanno assegnando proprio in questi giorni. De Luca, da sempre impegnato sul fronte delle conseguenze del gioco, conduce nove gruppi di psicoterapia alla settimana: persone che, assieme alle famiglie, sono rimaste coinvolte nel giro dell’azzardo e che tentano di uscirne. L’altra faccia della medaglia, insomma: l’esperienza di chi il gioco lo vede attraverso terribili derive. “Quello Occidentale, Italia compresa, è un sistema che si basa sull’azzardo – afferma De Luca –. In questo senso io rispetto la legge ma poi non ci si venga a dire che siamo tutti sullo stesso piano. E’ come se duemila e cinquecento panzer si scagliassero contro un uomo armato di coltello. Per giunta di legno. Oppure se gli stessi panzer si accanissero contro una casa, salvo poi dire: ‘cerchiamo di dargli un’aggiustata’. Ma cosa si pretende, l’eroismo?”. “Pensare di risolvere il problema del gioco attraverso operazioni di tipo terapeutico è limitativo. La situazione è invece decisamente complessa. Io prendo atto di una realtà: continuano a nascere sempre punti e luoghi dove è possibile giocare d’azzardo. E lo dico chiaramente: non è solo gioco, è tutto azzardo, perché legato alla sorte. Non è una posizione ‘morale’, dico solo le cose come stanno. Secondo punto: continua la pubblicità. Una pubblicità invasiva, presente in ogni dove. Ed allora, in questo contesto, cosa si pretende? Se io produco lavatrici e faccio spot dappertutto cosa può succedere? Pensa forse che le lavatrici restino invendute? Ormai è così: a fronte di tutta questa pubblicità, a fronte di 50miliardi di euro di introiti, a fronte del gioco on line che entra ormai in tutte le famiglie… Ripeto, il confronto si fa improponibile”.

L’INFORMAFREEMAGAZINE

|

marzo-aprile 2007

|

35


L E

N U O V E

F A M I G L I E

DiCo:

L’08 febbraio 2007 il Consiglio dei Ministri ha approvato il disegno di legge sulle unioni di fatto, denominate DICO, diritti e doveri delle persone stabilmente conviventi; l’iter del disegno continuerà poi in Parlamento per l’approvazione definitiva ma già allo stato molte sono le polemiche e i fraintendimenti rispetto a questo tema che interessa da vicino milioni di italiani. Il disegno di legge si occupa (art. 1) delle persone maggiorenni, anche dello stesso sesso, unite

RUBRICA A CURA DELL’AVV. MASSIMILIANO SINACORI WWW.AVVOCATIUDINESI.IT

D I R I T T O

diritti & doveri delle persone stabilmente conviventi

36

|

marzo-aprile 2007

|

L’INFORMAFREEMAGAZINE

da reciproci vincoli affettivi, che convivono stabilmente e si prestano assistenza e solidarietà materiale e morale, non legate da vincoli di matrimonio, parentela in linea retta entro il secondo grado, affinità in linea retta , adozione e affiliazione, tutela, curatela o amministrazione di sostegno. Si prevede quindi anche per le coppie dello stesso sesso una tutela già riconosciuta in altri ordinamenti ma sempre negata in Italia. Per poter beneficiare dei diritti, ma anche essere vin-

colati agli obblighi previsti è necessario che la convivenza abbia carattere di attualità e stabilità e che le coppie interessate provvedano ad attestare l’unione in appositi registri tenuti presso gli Uffici Anagrafici del Comune di residenza. L’art. 4 del disegno di legge prevede innovative disposizioni in materia assistenza medica ed ospedaliera, fino ad oggi precluse a tutte le persone non legate da rapporto coniugale; le aziende ospedaliere saranno tenute a garantire anche


al convivente il diritto di visita e di assistenza nel caso di malattia o ricovero dell’altro convivente, riconoscendo così il diritto costituzionalmente garantito di uguaglianza tra tutte le coppie. Si prevedono altresì tutele di ausilio alle coppie in difficoltà oggettiva: in caso di malattia che comporti l’incapacità di intendere e di volere, infatti, il convivente potrà concorrere con i parenti nell’assunzione di importanti decisioni relative ai trattamenti terapeutici necessari per la salute; di più, anche in caso di morte la volontà del defunto potrà essere manifestata dallo stesso convivente, che potrà attestare di fronte alla famiglia ed a terzi le ultime volontà in merito alla donazione degli organi, trattamento del corpo ed esequie funebri. Il tutto senza particolari formalità, con atto scritto e autografo o, in caso di incapacità, con processo verbale sottoscritto da tre testimoni. Ad oggi l’unica tutela consentita dal nostro ordinamento è costituita dall’Amministrazione di sostegno, disciplina nuova ed ancora in fase di rodaggio, attraverso la quale il soggetto ancora capace di intendere e volere poteva sì disporre per

il futuro della propria assistenza materiale in caso di sopravvenuta incapacità, ma ciò solo in seguito ad una complessa ed onerosa procedura avanti all’Autorità Giudiziaria. Ulteriore novità è costituita dal riconoscimento al convivente superstite di diritti sull’eredità del convivente, ma ciò solo nei casi in cui la convivenza si sia protratta per almeno nove anni; in tal caso il convivente succede al defunto: in caso di esistenza di figli, nella quota variabile da un terzo ad un quarto, dell’intero asse ereditario. Accanto agli esposti diritti però il convivente sarà gravato anche di nuovi doveri; diventerà il primo obbligato nel caso in cui il suo partner versi in stato di bisogno e non sia in grado di provvedere al proprio mantenimento, ciò a patto che la convivenza, anche se cessata, si sia protratta per almeno tre anni. Ad oggi l’obbligazione del convivente nei confronti del partner viene definita come obbligazione naturale, ed in quanto tale insuscettibile di esecuzione coattiva da parte del Giudice. Ulteriore novità è costituita dalla possibilità riconosciuta al convivente di succedere nel contratto di locazione stipulato dal partner quando questo era ancora in vita; ciò purchè la convivenza perduri da almeno tre anni. Oggi tale diritto viene riconosciu-

to unicamente al convivente che risulti affidatario di figli nati dalla convivenza, sia in caso di decesso del partner che in caso di cessazione della convivenza e solo subordinatamente ad una pronuncia giudiziale. Da ultimo brevemente si accennerà alle novità in materia di trattamenti previdenziali e pensionistici, nonché della partecipazione del convivente agli utili dell’impresa familiare. In sede di riordino della normativa previdenziale e pensionistica, il legislatore infatti dovrà provvedere a stabilire un requisito di durata minima della convivenza tale da garantire al partner una percentuale del trattamento di fine rapporto e della pensione di reversibilità del convivente. Ad oggi, il convivente che ha condiviso per lunghi anni la propria vita con un partner percettore di pensione non può beneficiare in alcun modo della pensione di reversibilità del defunto. Da ultimo, ulteriore riconoscimento al lavoro prestato in nome e per conto della famiglia consegue alla partecipazione del convivente alla suddivisione degli utili nell’impresa familiare. All’art. 9

co.2 del disegno di legge si prevede infatti che il convivente che abbia prestato attività lavorativa continuativa nell’impresa di cui sia titolare l’altro convivente, salvo che l’attività medesima si basi su di un diverso rapporto, può chiedere il riconoscimento della partecipazione agli utili dell’impresa, in proporzione all’apporto fornito. Fino ad ora, per unanime interpretazione giurisprudenziale, il convivente di fatto non poteva far valer alcuna pretesa in tema di suddivisione degli utili, essendogli riconosciuto unicamente il diritto di partecipare alle risorse familiari limitatamente al perdurare dell’unione.

AVVOCATI UDINESI I - 33100 UDINE UD via Savorgnana 20 tel +39 0432 21798 fax +39 0432 295143 www.avvocatiudinesi.it

L’INFORMAFREEMAGAZINE

|

marzo-aprile 2007

|

37


P A G A M E N T I

E L E T T R O N I C I

S O C I A L E

bancomat & carte di credito SERVIZIO E IMAMGINI PER CORTESIA DELLA QUESTURA DI GORIZIA

Carta o bancomat? È una domanda che ognuno si è sentito porre almeno una volta nel momento in cui, alla “cassa”, ha estratto dal proprio portafogli quei 46 cm2 di plastica che consentono, nella maggior parte dei casi, ogni tipo di pagamento. La sicurezza è relativa; la tecno-deliquenza espone i titolari delle carte al rischio della clonazione e dell’illecito utilizzo delle stesse. Una prima forma di prevenzione potrebbe essere richiedere al proprio istituto l’emissione di due distinte carte, una di credito e l’altra bancomat. Lo smarrimento o il furto della carta che consente entrambi i servizi potrebbe voler dire un consistente prelievo di denaro. 38

|

marzo-aprile 2007

|

L’INFORMAFREEMAGAZINE

Innanzi tutto è bene tenere a mente che mentre per la clonazione del bancomat oltre a conoscere i dati contenuti nella banda magnetica occorre possedere anche il codice pin, con la carta di credito è sufficiente la strisciata affinché il malintenzionato entri in possesso di tutti i dati necessari alla duplicazione. Uno dei sistemi più diffusi per acquisire le informazioni che serviranno alla clonazione è lo skimming: lo skimmer è un congegno che memorizza, attraverso una memoria interna, i dati contenuti nella banda magnetica della carta quando questa viene strisciata per la lettura. Il più delle volte viene applicato sulla fessura di inserimento della carta ai bancomat degli isti-

tuti bancari ed appare in tutto e per tutto parte integrante del dispositivo. Potendo memorizzare solamente i dati contenuti nella banda magnetica, per risalire al codice pin verrà utilizzata anche una microtelecamera, abilmente celata nei pressi dello sportello, che filma la digitazione del codice, oppure potrà essere posta una finta tastiera su quella originale che memorizza il codice segreto digitato. Al malintenzionato, in seguito, basterà recuperare l’apparecchio e la telecamera, collegare i dispositivi ad un computer e con un apposito software procedere alla clonazione su un supporto con le caratteristiche identiche ad una Carta di credito o bancomat. È buona regola quando si effettua un




Skimming:

su un normale apparecchio bancomat viene applicato un lettore per la banda magnetica

prelievo col bancomat (o un anticipo contante con la carta di credito) verificare che nei pressi dello sportello non vi siano persone con fare sospetto, osservare con attenzione che l’apparecchiatura non presenti strane appendici, in particolare sulla tastiera o sulla bocca della fessura e digitare il pin coprendo l’operazione con l’altra mano. Un altro metodo utilizzato è il trashing: in questo caso i clonatori si “accontentano” delle ricevute dei pagamenti effettuati con la carta di credito, che spesso vengono gettate subito dopo gli acquisti, sulle quali sono riportati i dati della carta sufficienti all’utilizzo illecito della stessa. Conservare la ricevuta, oltre a prevenire che malintenzionati clonino la carta, consente anche di verificare la regolarità dell’estratto conto. Su internet si può incappare nello sniffing: in questo caso l’esperto pirata informatico intercetta le coordinate di pagamento effettuato con la carta di credito per poi utilizzarle in altri acquisti illeciti. Le transazioni in rete richiedono, il più delle volte, solo il numero della carta e la data di scadenza; bisogna pertanto prestare molta attenzione alle spese on-line. Verificate che il sito sul quale state per effettuare acquisti utilizzi adeguati protocolli di si-

curezza che consentano di identificare l’utente. Il più diffuso è il Secure Socket Layer (SSL). Verificate la presenza di un lucchetto posto sulla parte inferiore dello schermo che vi garantirà una connessione protetta e sicura. Inoltre, non rispondete mai alle e-mail inviate da sedicenti istituti bancari che richiedono i vostri dati e quelli della carta o del conto corrente; è sicuramente una truffa. Una tecnica meno tecnologica ma non per questo meno efficace è il boxing; le carte ed i codici che vengono inviati dalle banche ai propri clienti, sono intercettate e sottratte dai malviventi nella cassetta della posta e, dopo essere state “comodamente” clonate, vengono rispedite ai titolari. Accertate sempre l’integrità della busta e verificate che il mittente sia il vostro Istituto bancario o la società emittente la carta. Prestate attenzione anche alla regolarità dell’invio degli estratti conto perché su di essi sono riportati dati sensibili ed appetibili per il truffatore. Ogni volta che effettuate un acquisto con la carta non perdetela mai di vista; pretendete che tutte le transizioni vengano effettuate in vostra presenza. Ricordate di firmare la carta di credito sul retro appena la ricevete. Non conservate mai i codici pin assieme alle tessere. Alcune società emittenti hanno attivato il servizio di invio di un sms sul cellulare ogni volta che la carta viene utilizzata contribuendo validamente al controllo dei movimenti di denaro.

Per navigare su internet può essere conveniente attivare una carta di credito prepagata che permette di fare acquisti on-line evitando di esporre il proprio conto corrente. Verificate che chi utilizza la carta sia effettivamente il titolare della stessa confrontando la firma sul lato posteriore con quello di un documento d’identità. Inoltre, confrontate sempre il numero della carta di credito impresso sulla tessera con quello stampato dal Pos sullo scontrino. Recentemente si sono verificate delle manomissioni agli apparecchi Pos all’interno di attività commerciali: i malviventi introducendosi negli esercizi e, fingendo un furto, falsavano gli dispositivi per le transizioni. In seguito o reintroducendosi nel negozio o attraverso la tecnologia bluetooth si impadronivano dei estremi delle carte per la clonazione. È opportuno controllare periodicamente il Pos al fine di accertare che non sia stato alterato. In caso di smarrimento, furto o crediate vi abbiano clonato bancomat o carta di credito chiamate per prima cosa il Servizio Blocco della tessera e denunciate l’accaduto al più vicino posto di Polizia.

DOVE CHIAMARE BANCOMAT . . . . . . . . . . . . . . . 800-82.20.56 06-72900347 AMERICAN EXPRESS (numero a pagamento) CARTA SI . . . . . . . . . . . . . . . . . 800-15.16.16 CREDITO COOPERATIVO . . . . . 800-08.65.31 DINER’S . . . . . . . . . . . . . . . . . . 800-86.40.64 BANCA FINECO . . . . . . . . . . . . 800-52.52.52 FINDOMESTIC . . . . . . . . . . . . . 800-86.61.16 BANKAMERICARD . . . . . . . . . 800-20.71.67

Polizia di Stato. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .113 Questura di Gorizia, Uff. Relaz. con il Pubblico . . . . . . 0481-595502 Gorizia, piazza Cavour 8 urp.go@poliziadistato.it Polizia Postale e delle Comunicazioni . . . . . . . . . . . . . 0481-590258 Gorizia, corso Verdi 33 poltel.go@poliziadistato.it Polizia di Stato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .www.poliziadistato.it Questura di Gorizia, sito web. .questure.poliziadistato.it/Gorizia.nsf L’INFORMAFREEMAGAZINE

|

marzo-aprile 2007

|

39


A L L E S T I M E N T I

S P E C I A L I

M O T O R I

OLTRE la diversità Esistono veicoli speciali, che i disabili possono guidare e acquistare, godendo di agevolazioni sull’Iva, sull’Irpef oppure con esenzioni di pagamento dal bollo

SERVIZIO E IMAMGINI A CURA DI EUROCAR ITALIA SRL E SARO SRL

Viaggiare non è più un problema, anche per chi soffre di un handicap fisico. Le maggiori case automobilistiche producono veicoli che possono essere guidati, grazie a specifici accorgimenti, come l’inversione dei pedali, i comandi principali sul volante e così via, anche da disabili con ridotte capacità motorie. In ogni caso, i familiari che sostengono la spesa d’acquisto di un mezzo nell’interesse del disabile o il disabile stesso possono usufruire di agevolazioni interessanti. Fra queste, figura l’Iva al 4% senza limiti d’impor40

|

marzo-aprile 2007

|

L’INFORMAFREEMAGAZINE

to, sull’acquisto di mezzi di locomozione di cilindrata non superiore a 2000 centimetri cubici, se a 2800 centimetri cubici, se con motore a diesel, se nuove che usate. È prevista anche la possibilità di detrarre ai fini Irpef il 19% delle spese riguardanti l’acquisto dei mezzi di locomozione di qualsiasi cilindrata (compresi gli autocaravan) nei limiti di importo di 18 mila 075.99 euro. I disabili possono ottenere inoltre l’esenzione permanente dal pagamento del bollo e l’esenzione dal pagamento delle imposte di

trascrizione sui passaggi di proprietà. Nel caso in cui sia un familiare ad acquistare il veicolo, potrà ricevere le agevolazioni previste soltanto se il disabile risulta a suo carico a fini fiscali, ossia abbia un reddito complessivo annuo inferiore a 2 840.51 euro. Ai fini del limite di reddito non si tiene conto dei redditi esenti, come ad esempio le pensioni sociali, le indennità (comprese quelle di accompagnamento), gli assegni e le pensioni erogati ai non vedenti, ai sordomuti e agli invalidi civili. Se tale li-


I QUESITI PIÙ FREQUENTI mite viene superato, per poter beneficiare delle agevolazioni, i documenti di spesa devono essere intestati al disabile (e non al suo familiare). Le tipologie di veicoli per le quali spettano le agevolazioni sono quattro: autovetture e autoveicoli per uso promiscuo o per trasporto specifico del disabile, autocaravan (solo detrazione Irpef ), motocarrozzette (escluse quelle per i non vedenti e i sordomuti) e motoveicoli per uso promiscuo e trasporto specifico per disabile (esclusi quelli per non vedenti e sordomuti).

Agenti e rappresentanti di commercio D.La detrazione integrale dell’IVA prevista per gli agenti e rappresentanti di commercio trovaapplicazione anche nel caso di esercizio dell’attività in forma societaria? R.Sì. L’Agenzia delle Entrate con circolare n. 34/E del 13/02/2003 ha precisato che la detrazione integrale IVA per gli agenti e rappresentanti di commercio trova applicazione anche nel caso in cui l’attività venga svolta in forma collettiva. D.Una società di persone che esercita l’attività di agente di commercio utilizza per l’esercizio dell’attività più autovetture. La deducibilità dei costi prevista, ai fini Irpef, dall’art. 164 del TUIR è applicabile ad una sola autovettura o a tutto il “parco macchine utilizzato dalla società”? R.La deducibilità dei costi relativi alle autovetture è applicabile a tutti i veicoli utilizzati dalla società, in quanto sia l’art. 164 del TUIR che i successivi documenti di prassi, contrariamente a quanto avviene per gli esercenti arti o professioni, non pongono limitazioni in merito al numero di veicoli utilizzati per l’esercizio dell’impresa. D.La detrazione integrale dell’IVA spetta all’agente di commercio se l’autovettura è utilizzata anche per fini estranei alla sua attività di impresa (es. per uso personale o familiare)? R.No, in tal caso l’agente o il rappresentante, già in sede di acquisto, può effettuare una valutazione prospettica del futuro impiego dei mezzi e detrarre solo in parte l’imposta, distinguendo, in maniera analitica, la quota parte dell’imposta relativa all’impiego dell’autovettura nell’attività di impresa. Autoveicoli ad uso ufficio D.Quali sono le condizioni per poter fruire della detrazione totale dell’IVA e della deducibilità totale dei costi sostenuti relativi ad un veicolo omologato “ad uso ufficio”? R.Ai fini IVA la detrazione totale spetta soltanto e nella misura in cui sussista una necessaria correlazione tra l’acquisto del veicolo omologato ad uso speciale ed il successivo utilizzo per realizzare operazioni imponibili. Particolarità

1. disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni

La condizione di handicap grave deve essere certificata con verbale dalla commissione per l’accertamento dell’handicap istituita presso la ASL (di cui all’art. 4 della legge 104/1992)

2. disabili con ridotte o impedite capacità motorie

Il veicolo deve essere adattato alla minorazione di tipo motorio di cui il disabile (anche se trasportato) è affetto. Rientrano anche gli adattamenti di serie (es.cambio automatico) purché prescritti dalla Commissione Medica Locale competente per l’accertamento della idoneità alla guida. Gli adattamenti debbono sempre risultare dalla carta di circolazione

3. disabili con handicap psichico o mentale titolari di indennità di accompagnamento

La condizione di handicap grave deve essere certificata con verbale dalla commissione di cui all’art. 4 della legge 104/1992 presso la ASL. Non c’è l’obbligo di adattare il veicolo; il disabile deve essere titolare di una indennità di accompagnamento. Sono quindi esclusi i disabili intellettivi titolari di indennità di frequenza

4. non vedenti e sordomuti

Non spettano le agevolazioni sull’acquisto di motocarrozzette e motoveicoli. Non è prevista l’esenzione dalle imposte di trascrizione L’INFORMAFREEMAGAZINE

|

marzo-aprile 2007

|

41


NUOVA TOUAREG. PIÙ TOUAREG CHE MAI… PRESENTATA ALLA CONCESSIONARIA EUROCAR ITALIA SRL DI VILLA VICENTINA GIOVEDI’ 1 FEBBRAIO 2007 Atmosfera ed emozioni da “Mille e una notte” ieri sera in occasione della presentazione della nuova Volkswagen Touareg, che ha aperto le porte di Eurocar srl di Villa Vicentina (Ud), concessionaria dei marchi Audi, Volkswagen e Skoda del Gruppo Porsche Holding GmbH.

Le torce ad olio accese all’esterno del salone, i profumi degli incensi, i ritmi arabeggianti, le sinuose movenze delle danzatrici del ventre, oltre alle prelibatezze dello Chef del ristorante “Agli Amici” di Godia, hanno fatto da richiamo per gli amanti di questa autovettura che sa trasformare ogni viaggio in un

viaggio senza confini, grazie anche al suo nuovo sistema di sicurezza ABSplus, le nuove funzioni ESP, le sospensioni pneumatiche con compensazione del rollio, il nuovo design frontale e lo spoiler posteriore per una maggiore aerodinamicità. Gli ospiti convenuti hanno quindi potuto constatare di persona che la Nuova Touareg riconferma la sua esperienza che unisce l’alta tecnologia e le prestazioni di un autentico off-road al comfort delle berline di lusso e la Concessionaria Eurocar Italia srl di Villa Vicentina ha saputo cogliere nel segno anche in quest’occasione, dimostrandosi sempre più vicina alle esigenze della sua affezionata e selezionata clientela.

42

Eurocar Udine

viale Tricesimo 99

33100 UDINE

tel 0432/546999

Centro Porsche Udine

Via Nazionale 12/b

33010 Tavagnacco (ud)

tel 0432/482890

Audi Zentrum Udine

Via Nazionale 12

33010 Tavagnacco (ud)

tel 0432/482903

Eurocar Trieste Audi Volkswagen Vic e Porsche Service

Via Flavia 27

34127 TRIESTE

tel 040/383638

Eurocar Gorizia Vokswagen e Vic

Stradone della Mainizza, 130 34170 GORIZIA

tel 0481/391381

Eurocar Villa Vicentina Audi Vokswagen e Vic

Via G. Marconi, 22

33059 Villa Vicentina (ud)

tel 0431/970870

Eurocar Udine Škoda

Via Campoformido, 53

33037 Pasian di Prato (ud)

tel 0432/644250

|

marzo-aprile 2007

|

L’INFORMAFREEMAGAZINE


L’INFORMAFREEMAGAZINE

|

marzo-aprile 2007

|

43


via Roma, -

 Pontebba (UD)

tel  

Tariffe stagione invernale 2006/07 (8 notti)

Un albergo accogliente a conduzione familiare. Posizionato al centro del paese, tranquillo e silenzioso, con parcheggio privato. Vi offriamo un soggiorno confortevole in camere con bagno e tv, allietato da una sana cucina tipica e casalinga.

PENSIONE COMPLETA (pernottamento, colazione, pranzo e cena) Persona adulta Bambini di età inferiore ai 12 anni

€ 360,00 € 280,00

MEZZA PENSIONE (pernottamento, colazione e un pranzo al giorno) Persona adulta Bambini di età inferiore ai 12 anni

€ 280,00 € 200,00

SOLO PERNOTTAMENTO (pernottamento e colazione) Persona adulta Bambini di età inferiore ai 12 anni

€ 240,00 € 120,00

Periodo di validità della presente promozione dicembre -gennaio e febbraio  Prezzi applicati anche ai fine settimana (minimo  notti) terzo letto in stanza doppia ulteriore sconto del 

ai s

O

di

in

il o at rv ise èr tti no on up a3 co ri rio sto e ue nf A i iq T on id ER

or

s %iorn es 0 ss gg 1 so ui

po INE

o

7 00

7|2

nt

o sc

FF AZ AG IM


D A

L E G G E R E

RUBRICA A CURA DI STEFANO CASO

(as) s a g g i Sergio VICINI Le 100 grandi donne Hobby&Work, 2006, isbn 88-7851-424-1 pp. 373, € 16,00 Un libro sulle donne, per lo donne, ma che farebbe bene a tanti uomini. Da Cleopatra a Margaret Thatcher, da Giovanna d’Arco a Madre Teresa di Calcutta, dalla regina Vittoria a Marilyn Monroe, scheda dopo scheda, Le 100 grandi donne è un coinvolgente viaggio attraverso lo spazio e il tempo alla scoperta degli aspetti più significativi della “genialità in gonnella”. Esauriente come un saggio, incalzante come un romanzo, il libro di Sergio Vicini è un’opera semplicemente imperdibile per chi vuole conoscere il mondo attraverso l’epopea delle donne che hanno concorso a plasmarlo e a modificarlo, contribuendo a dettare le svolte più significative dell’avventura umana. Le 100 grandi donne rende giustizia all’altra metà del cielo, contraddicendo la sottovalutazione del contributo femminile al progresso del pianeta da parte di una diffusa cultura maschilista se non proprio misogina. Alla faccia del “sesso debole”.

Carlo FRUTTERO Donne informate sui fatti A. Mondadori, 2006, isbn 88-04-56073-8 pp. 196, € 16,50

Jonathan COE La banda dei brocchi Feltrinelli, 2006, isbn 88-07-81774-8 pp. 380, € 8,00 Trotter, Harding, Anderton e Chase: sembra il nome di un prestigioso studio legale; in realtà si tratta di un quartetto di giovani amici, che frequenta un liceo elitario di Birmingham, quel tipo di scuola che preleva giovani intelligenti dal loro background ordinario e li fa atterrare in una classe sociale diversa da quella dei loro genitori. I ragazzi sono destinati a Cambridge e Oxford, a carriere importanti, mentre i loro genitori rimangono impantanati nel loro mondo di matrimoni sciovinisti, scontri sindacali, guerre di classe e di razza, di ignoranza culturale. Siamo negli anni Settanta, anni completamente marroni, come scrive Coe, dove s’incastrano sconvolgimenti sociali, lotte politiche, attentati dell’IRA, nuove richieste culturali. Su questo mare in tempesta cercano di destreggiarsi, con alterne fortune, i quattro ragazzi. A fianco di questo ristretto gruppo di amici, si muovono altre figure, non meno interessanti e ben delineate, che aiutano a definire l’atmosfera e il sapore di quegli anni. Perché è anche l’epoca a rendersi protagonista: sono anni di grandi speranze egualitarie, di nuova musica, di grandi esperimenti sociali, di altrettanto grandi delusioni. Anni volutamente dimenticati, ma ancora strettamente legati ai nostri. Divertente, pungente e teneramente romantico.

Il libro narra il memorabile viaggio di esplorazione in uno dei più remoti e inaccessibili luoghi della Terra ed, è, al tempo stesso, il resoconto di un pellegrinaggio nel cuore del buddhismo tibetano. Scritto da Ian Baker, laureato in letterature e religioni comparate e autore di numerosi libri sul Tibet e sul buddhismo, e con l’introduzione del Dalai Lama, Dietro le cascate si cimenta nell’ardua impresa di restituire “realtà” alle leggende tibetane. Dopo anni trascorsi a intervistare “lama”, a decifrare testi tantrici e a compiere pellegrinaggi nella zona, Baker, in una spedizione sponsorizzata dal National Geographic, ha infine raggiunto il fondo della gola dove ha trovato una splendida cascata alta trentatré metri, il leggendario Graal di esploratori occidentali e cercatori tibetani. Nel 1924 la Royal Geocraphical Society aveva dichiarato la cascata un semplice “mito religioso”, un capitolo di una “geografia fantastica”.

Paolo BROVELLI Sulle ali di un’Ape Corbaccio, 2007 isbn 88-7972-838-6 pp. 497, € 19,60

L I B R I

Dopo molti anni e libri condivisi con Franco Lucentini (deceduto nel 2002), torna sugli scaffali Carlo Fruttero, classe 1926, torinese. Ambientato proprio nella città piemontese, Donne informate sui fatti ruota attorno a un misterioso delitto, la cui vittima è Milena, una prostituta rumena. A narrarci gli eventi sono otto donne, otto personalità assai differenti tra loro: la bidella, la barista, la carabiniera, la figlia, la migliore amica, la giornalista, la volontaria e la vecchia contessa. E attraverso il racconto di ognuna di loro, la trama si dipana davanti agli occhi del lettore che si trova così a confrontarsi con linguaggi, cadenze e inflessioni diverse, così come sono diverse le provenienze sociali delle donne. In questo intreccio interclassista, l’autore si muove su un registro brillante ma allo stesso tempo impegnato, dove le passioni più distruttive la fanno da padrone. Dopo trentacinque anni dallo straordinario La donna della domenica, scritto con Lucentini, Carlo Fruttero ci regala un altro piccolo capolavoro.

Ian BAKER Dietro le cascate Corbaccio, 2006, isbn 88-7972-440-1 pp. 543, € 32,00

Da Lisbona a Pechino in 212 giorni. Un viaggio lento, a misura di incontro con popoli e luoghi. Così recita il sottotitolo di Sulle ali di un Ape, di Paolo Brovelli, quarantenne milanese, laureato in geografia umana, linguista, fotografo e ovviamente esploratore dei luoghi più remoti del pianeta. Il libro racconta dei 25 mila chilometri di viaggio che l’autore e l’architetto e fotografo Giorgio Martino hanno affrontato a bordo di due Ape Tmp 703 appositamente preparati dalla Piaggio. Partiti da Lisbona il 30 aprile del 1998, i due “apisti” hanno attraversato 20 Paesi, guidando per più di 200 giorni a una media di 120/130 chilometri all’ora, per arrivare il successivo 28 novembre a Pechino. Sulle ali di un Ape ci accompagna, al ritmo lento dei due piccoli motocarri, attraverso luoghi lontani, dove il tempo sembra essersi fermato, ma tutto è in evoluzio0ne ora più che mai, presentandoci gli amici che di chilometro in chilometro riempiono la storia con le loro vite e i loro pensieri. L’INFORMAFREEMAGAZINE

|

marzo-aprile 2007

|

47


MESSAGGIO PUBBLICITARIO

N U O V I S T R U M E N T I D I R I S PA R M I O E C R E D I T O I M M O B I L I A R E

IL SOGNO DI UNA CASA IN PROPRIETÀ? Prima che all’architetto conviene rivolgersi al consulente bancario Cosa fa il giovane John Smith, in Inghilterra, quando inizia a lavorare ed ha già in mente di acquistare, di lì a qualche tempo, una casa tutta sua? E come si organizza il suo coetaneo Johann Braun, in Germania, anche lui neo assunto e con il sogno di un bell’appartamento? E cosa pensa di fare Giovanni Rossi, in Italia, che si è sistemato con il lavoro ed ha nel cassetto il progetto di una villetta con un bel giardino? I primi due faranno un passo del tutto adeguato alle loro esigenze e già felicemente compiuto da milioni di persone prima di loro: entreranno a far parte di una comunità che ha come scopo il risparmio edilizio. In Inghilterra e in Germania, come in molte altre nazioni, esistono fin dall’inizio del secolo scorso istituti bancari che operano in un modo a noi pressoché sconosciuto: le Casse di Risparmio e Credito Edilizio. Queste banche si differenziano da tutte le altre perché hanno la funzione di sostenere e accompagnare il risparmiatore verso l’investimento più importante della vita: l’acquisto della propria casa di abitazione. Lo fanno mettendo a disposizione dei clienti uno strumento che si chiama Risparmio Edilizio. Si tratta, in poche parole, di una modalità di risparmio finalizzato alla futura accensione di un mutuo, la cui data di stipulazione viene stabilita secondo

determinati parametri che tengono conto delle necessità e dei programmi del risparmiatore. Non solo: all’apertura del Risparmio Edilizio si ottiene anche il diritto che il futuro contratto di mutuo fondiario abbia un tasso fisso e vantaggioso, stabilito da bel principio ed elaborato in funzione del periodo di risparmio previsto. Quindi, dopo aver per un certo periodo accumulato i suoi risparmi, secondo schemi molto flessibili di versamento, il sottoscrittore eserciterà il suo diritto all’assegnazione di un mutuo molto vantaggioso a tasso fisso: e beneficerà nel contempo del capitale risparmiato nel corso del tempo e degli interessi che questo ha prodotto. L’esperienza di Giovanni Rossi potrebbe non essere così semplice. Deve decidere se lasciare i soldi che riesce a risparmiare sul conto corrente. Oppure se aprire un libretto di risparmio: verificherà probabilmente che i rendimenti sono troppo bassi. Se scegliesse di sottoscrivere un piano di accumulo, potrebbe accorgersi che ci sono troppe spese. Allora potrebbe acquistare quote di un fondo di investimento: ma dovrà accettare il rendimento basso di un fondo monetario o i rischi di uno azionario. Insomma dovrà destreggiarsi in un turbine di prodotti finanziari con le più diverse, o incerte, garanzie sull’andamento del suo investimento. Poi, quando tutto sarà andato per il meglio e avrà risparmiato, andrà a

chiedere un mutuo per ottenere quanto gli manca per comperare casa. E allora si dovrà addentrare nel labirinto del credito immobiliare alla ricerca del finanziamento più conveniente. Quale sarà il tasso che gli verrà richiesto lo scoprirà solo allora. Da qualche tempo, però, anche Giovanni Rossi ha, qui in Italia, a disposizione quello stesso strumento che i suoi coetanei europei conoscono da anni. Può quindi con serenità sottoscrivere un contratto di Risparmio Edilizio. Attiverà così, nelle modalità a lui più consone, il meccanismo che gli consentirà dopo un certo periodo di ottenere, un mutuo fondiario ad un tasso fisso tra i più bassi fra quelli offerti dal mercato del credito immobiliare, già stabilito nel suo ammontare al momento della sottoscrizione del Risparmio Edilizio. Se invece, come a volte succede, Giovanni Rossi non avesse le idee ben chiare sul suo futuro, e non volesse impegnarsi troppo: beh, non deve temere di ritrovarsi vincolato, ad un progetto che non gli interessa più. Infatti, se una volta raggiunta la data stabilita per l’accensione del mutuo questo non gli dovesse servire più, potrà ovviamente riavere i soldi risparmiati, con un plus: gli interessi verranno ricalcolati, per tutto il periodo di risparmio, ad un tasso decisamente vantaggioso legato al rendimento dei titoli di stato tedeschi. Un bel passo avanti!

Punto di Consulenza di BHW Financial (U.I.C. nr. 36288) Corso Italia, 204 34170 GORIZIA (GO) Te l . 0481 550404 Fax 0481 545816 Mail: c.cresta@bhwitalia.it


I

L

M

E

S

Scadenza 10 marzo Due sezioni: poesia in lingua italiana (max 36 versi e poesia in vernacolo (in dialetto pavese, stesse lunghezze). Testi inediti. Due copie dattiloscritte in un’unica busta, di cui una anonima e una con dati completi. Il club degli autori, segreteria del premio Biblioteca di Tromello, c.p. 68, 20077 Melegnano (MI). Premi: 1º € 350 e pubblicazione di un libro; 2º pubblicazione quaderno, 3º pubblicazione quaderno; dal 4º al 10º attestato di partecipazione. Quota: sezione poesia in italiano € 13, sezione poesia in vernacolo € 6. Versamento sul ccp nº 29888203 intestato a Il Club degli autori, piazza Codeleoncini, 12, 20077 Melegnano. Oppure vaglia, medesima intestazione. Info: 02 98233100/ 98233105 da lunedì a venerdì dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 17.

E

I

E

N

T

I

I

IN PRIMAVERA: FIORI, ACQUE E CASTELLI”

Il 31 marzo e il 1 aprile, all’interno dei due castelli di Strassoldo, quello di Sopra e quello di Sotto, sarà allestita una mostra di artigianato, antiquariato ed hobbistica con oltre cento espositori, provenienti da tutta Italia e dall’estero, che presenteranno il tempo primaverile in tutte le sue sfumature. Inoltre, all’esterno dei manieri, nei due paric a d e chi secolari che li circonrD z pe dano, saranno dislocati vivaios O sti, con piante autoctone ed esom A  tiche. Tale manifestazione viene fatvuto, ta in collaborazione con il Consorzio tra i diversi riconoscimenti, anper la Salvaguardia dei Castelli Storiche la Medaglia d’argento del ci del Friuli Venezia Giulia. Il biglietPresidente della Repubblica. to d’ingresso è di 10 euro e dà il diInformazioni: Thesis - Pordenone, tel. ritto a visitare gli interni dei due ca0434-521217. www.dedicafestival.it stelli, del Foledôr e la Cancelleria. Info: 0431-93217

R

I

Testi inediti in lingua italiana, poetici o narrativi, attinenti al tema dell’Arno (max 5 pagine). Sei copie, accompagnati da un foglio con i dati completi e dichiarazione di proprietà esclusiva dei testi. Quota di partecipazione: N.S. Premi: 1º € 1.000, 2º € 500, 3º € 300. Info: 055 3270124 www.comune.lastra-asigna.fi.it Scadenza 3 aprile ▶ PREMIO DI POESIA FORMICA NERA, CITTÀ DI PADOVA

Poesia inedita, lunghezza libera. Cinque copie, di cui una con generalità. Cp. 814-35122 Padova. Segreteria via Degnano 2/a, 35135 Padova. Quota di partecipazione: libera Premi: 1º € 400, medaglia d’oro e pergamena. Segnalazioni. Info: 049 603474 Scadenza 7 aprile ▶ XIII PREMIO NAZIONALE DI POESIA DINO BAVONA

Poesia inedita. Max 3 liriche. Cinque copie dattiloscritte, di cui una sola con generalità. Paladini Fabiana, via del Muraglione 42 58030 Montepescali. Quota di partecipazione: € 15 da versare su c/c postale nº 28673513 intestato al Circolo culturale Montespescali. Allegare fotocopia versamento avvenuto. Premi: 1º € 750, 2º € 350, 3º € 250. Info: 0564 329388

Tre poesie, max 40 versi, in sei copie, di cui una con i dati anagrafici. Quota di partecipazione: € 15 tramite vaglia postale, assegno, contanti. Premi: € 1.000, 700, 450, 350 e 250 ai primi cinque classificati. Info: 0573 26476, dxrrmp@tin.it

Gruppo amici della Poesia solidale e Aism Onlus, Prov. di Grosseto Sezione adulti: A, poesia inedita; B, raccon-

C

Scadenza 31 marzo

Scadenza 31 marzo

▶ II PREMIO DI POESIA E NARRATIVA

S

▶ CONCORSO LETTERARIO ARNO FIUME PENSIERO IV

▶ XL PREMIO NAZIONALE DI POESIA P.BORGOGNONI.

Scadenza 15 marzo

FESTINTENDA

D

Tre sezioni: A, poesia edita; B, sezione narrativa inedita (4 cartelle dattiloscritte, 8000 battute); C, sezione Giovani 14-18 anni (3 poesie max 30 versi o un racconto max 3 cartelle o un articolo max 3 cartelle). Cinque copie, anonime per le opere inedite. Quota di partecipazione: € 20 sezione A e B, gratuita per sezione C. Se si partecipa con più testi la quota successiva è di € 10. Premi: 1º A € 1.250, targa e attestato di merito; 1º B, € 750, targa e attestato di merito; 1º C € 150 per ciascuna sottosezione. Premio speciale. Info: www.premioletterariolemuse.net

Racconto inedito a tema libero (2 cartelle in corpo 12). Duplice copia, di cui una contenente i dati completi. Pro loco Carezza, via Cristoforo Colombo 3, 21019 Somma Lombardo (Va) oppure postmaster@prolocoarezza.it. Quota di partecipazione: gratuita Premi: 1º € 300, 2º € 200, 3º € 200. Pubblicazione sulla rivista civica del comune. Info: www.prolococarezza.it tel. 0331 253315

DEDICA 2007

R

Scadenza 15 marzo

Scadenza 15 marzo

Sarà l’israeliano Amos Oz il protagonista di Dedica 2007. Ancora un grande nome della letteratura internazionale, dunque, per la rassegna curata dall’Associazione Culturale Thesis, che si terrà a Pordenone dal 3 al 17 marzo 2007. Amos Oz da sempre alterna alla scrittura narrativa quella polemica e politica, dedicandosi, a tratti, anche al pubblico giovanile. Le sue opere sono tradotto in circa trenta lingue. Confermata la consueta articolazione della rassegna suddivisa in appuntamenti che spaziano dalle conferenze al teatro, dal cinema alla musica, dalla danza alla pittura. Dedica ha rice-

E

▶ PREMIO LETTERARIO NAZIONALE DI POESIA E NARRATIVA LE MUSE-PISA 2000

▶ TUTTI SCRITTORI

V

I

to inedito a tema libero. Sezione giovani: C e D come sopra, riservato a scuole elementari, medie inferiori e superiori. Poesie: 1-2 liriche dattiloscritte max 30 versi ciascuna corpo 12 o 14; narrativa: 1-2 opere max 10 cartelle formato A4 corpo 12 o 14. Quattro copie, di cui solo una recante i dati anagrafici, a mezzo raccomandata A/R. Quota di partecipazione: € 10 per ciascuna sezione da allegare in contanti. Premi: coppe, targhe, medaglie e attestati. Info: 0564 415790

▶ MºRAFFAELE BURCHI-BIBLIOTECA DI TROMELLO

E

T

Scadenza 15 aprile

N

E

V

I

D

E

N

V

E

R

E

▶ PREMIO VERSO I VERSI CITTÀ DI SIANO III EDIZIONE

Poesia in lingua italiana o poesia in vernacolo, max 35 versi. Due copie in busta sigillata. Associazione socio-culturale Amici insieme, via Pulcini 10, 84088 Siano (SA). Quota di adesione: € 5 Premi: lingua italiana 1º € 400, 2º € 200, 3º € 100; vernacolo 1º € 300, 2º € 150, 3º € 100. Info: 081 5182405. ▶ PREMIO NAZIONALE DI POESIA IRIS DI FIRENZE

Poesie a tema “Scoprire il mondo” in lingua italiana, nessun limite di lunghezza (max 3 liriche). Cinque copie dattiloscritte, di cui una completa di generalità. Circolo culturale Gino Baragli, via Antonio Cocchi 17. Quota di partecipazione: € 10 su ccp numero 16327504 intestato a premio Iris di Firenze Uic all’indirizzo via Fibonacci 5, 50131 Firenze. Premi: 1º € 1.000, 2º € 500, 3º € 250. Info: 055 580319. Scadenza 30 aprile ▶ INTERNAZIONALE DI POESIA E NARRATIVA MARGUERITE YOURCENAR

Poesia a tema libero (max 36 versi) o racconto, novella o favola a tema libero (max 10 cartelle); testi in lingua italiana, editi o inediti mai premiati. Due copie con dati anagrafici. Quota di partecipazione: € 18 per sezione sul c/c nº 29888203 Il club degli autori, piazza Codeleoncini, 12, 20077 Melegnano (MI). Premi. 1º pubblicazione libro, 2º pubblicazione quaderno, 3º pubblicazione quaderno, dal 4º al 12º pubblicazione quaderno. Info: 02 98233100/ 98233105 da lunedì a venerdì dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 17.

Z

A

GORIZIA JAZZ FESTIVAL

FAR EAST FILM

Ormai tutti i grossi nomi del firmamento jazz sono passati a Gorizia nell’ambito di questa rassegna, tanto che gli appassionati più meticolosi, ripercorrendo quanto hanno potuto ascoltare, possono dire di avere un panorama storico e stilistico pressoché completo del jazz contemporaneo. Anche quest’anno (siamo ormai alla nona edizione) il livello artistico rimane di grande qualità e al di là dell’ambito ristretto del jazz, propone alcuni sconfinamenti nell’etno jazz e nel rock progressivo, con musicisti apprezzati anche da un pubblico più ampio. Cinque i concerti in programma quattro dei quali nell’Auditorium di via Roma: Jean-Luc Ponty & Wolfgang Dauner Duo (17 marzo), Carlos Maza & Nelson Veras Duo (24 marzo), Petra Magoni & Ferruccio Spinetti Duo (31 marzo) Christy Doran & Erika Stucky (20 aprile). La serata finale, ad ingresso gratuito, è fissata per il 28 aprile al teatro Verdi dove si esibiranno Gegè Telesforo & Groovinetors. Info: 347-442171. www.controtempo.org

Il Festival udinese costituisce la maggiore vetrina occidentale dedicata al cinema popolare asiatico. Tutti i riflettori sono già puntati sulla nona edizione, sempre firmata dal Centro Espressioni Cinematografiche e programmata dal 20 al 28 aprile 2007. Suddiviso tra la storica sede principale del Teatro Nuovo e le sale del Visionario, il programma offrirà al pubblico una sessantina di titoli, sfogliando in anteprima



Petra Magoni e Ferruccio Spinetti

Questa è la rassegna musicale che apre la stagione dei grandi festival all’aperto in Friuli. Organizzata dall’associazione il Cantir di Mortegliano è uno dei punti di riferimento degli amanti della musica folk e rock. Il calendario della manifestazione prevede concerti per il 20, 21, 24, 25, 27, 28, 30 aprile e per il 4 e 5 maggio. La serata evento è quella del 28 che vedrà salire sul palco di Chiasellis i Casino Royale insieme ai Mau Mau. Info: www.festintenda.it.

assoluta le migliori proposte targate Cina, Hong Kong, Taiwan, Corea del Sud, Filippine, Giappone, Singapore, Thailandia. Parallelamente alle proiezioni, che comprenderanno il sequel di Nana e il catastrofico Sinking of Japan (senza dimenticare il Titanic nipponico Umizaru 2 e lo 007 filippino Agent X44), non mancheranno poi le traiettorie di approfondimento quotidiano, così come non mancheranno gli eventi nell’evento, a cominciare dalla corposa retrospettiva dedicata a Patrick Tam. Info: 0432-299545. www. fareastfilm.it


M fino al 10 marzo

▶ IS THERE ANYBODY OUT THERE? Una collettiva che presenta quindici artisti con retaggi diversi e tecniche varie che vanno dall’acrilico su tela alla fotografia analogica e dal ritocco pittorico alle modifiche digitali Trieste, Lipanjepuntin Arte Contemporanea, Via Armando Diaz 4. Orario: lun-ven 15.30-19.30, sab 16.30-19.30 o su appuntamento, lunedì e festivi chiuso (possono variare, verificare sempre via telefono). Biglietti: ingresso libero. +39040308099 (info), +39 040308287 (fax), www.lipanjepuntin.com fino al 15 marzo

▶ ECCE ANCILLA DOMINI Una doppia personale di arte contemporanea con gli artisti Franca Geremia e Maurizio Marcelli alla galleria La Roggia. Pordenone, La Roggia, viale Trieste 19. Orario: dal martedì al sabato 16-19.30 (possono variare, verificare sempre via telefono). Biglietti: ingresso libero. +39 0434552174 (info), +39 0434552174 (fax), +39 3388894652 (biglietteria), laroggia@tin.it, www.laroggiapn.it fino al 16 marzo

▶ PAUL THUILE-PERCEZIONI PARALLELE/SIMULTANE WAHRNEHMUNGEN Thuile esegue dei disegni sulle pareti con un portamine che rappresentano solamente ció che rientra nel suo campo visivo e le cui dimensioni corrispondono a quelle consentite dal raggio d’azione della mano che disegna. A questo meticoloso inventario dei particolari segue sempre la fotografia che costituisce il prodotto finale Bolzano, Galleria Goethe2, Via Dei Cappuccini 26a. Orario: marven 10.00-12.30 e 15.00-19.00, sab 10.00-12.30 (possono variare, verificare sempre via telefono). Biglietti: ingresso libero. +39 0471323938 (info), +39 0471303751 (fax), goethe2@goethe2.191.it, www.goethe2.191.it dal 16 marzo al 21 aprile 2007

▶ AUSGESETZT/SPAESATO interventi per lo spazio pubblico. Lungomare inaugura il nuovo anno lanciando un call for partecipation al quale progettisti di diversi ambiti creativi e di ogni nazionalità sono invitati a progettare degli interventi per lo spazio pubblico intorno al tema ausgesetzt-spaesato Bolzano, Galleria Lungomare, Rafensteiner 12. Orario: Lu-Ve 15-19 (possono variare, verificare sempre via telefono). Biglietti: ingresso libero. Vernissage: 16 marzo 2007 ore 19. +39 0471053636 (info), www.lungomare.org fino al 18 marzo 2007

▶ LE PAROLE E LE NOTE. LIBRI, MUSICA, FIGURE Testi a soggetto musicale dedicati all’infanzia e illustrati da artisti e letterati famosi Riva Del Garda (TN), Museo Civico, Piazza Cesare Battisti 3. Orario: dal martedì al giovedì 10.00-12.00, 14.0017.00; dal venerdì alla domenica 10.0018.00, chiuso il lunedì (possono variare, verificare sempre via telefono). Biglietti: ingresso libero. +39 0464573869 (info), +39 0464521680 (fax), museo@comune.rivadelgarda.tn.it, www.comune.rivadelgarda.tn.it/museo dal 22 marzo al 22 luglio

▶ SARGENT AND VENICE Venezia fu indubitabilmente la città più amata da John Singer Sargent (1856-1925), principale esponente dell’impressionismo americano, nato a Firenze e a lungo vissuto in Europa. Venezia, Museo Correr, Piazza San Marco. Orario: 10-19, tutti i giorni (biglietteria 10-18) (possono variare, ve-

O

S

rificare sempre via telefono). Biglietti: intero € 9,00, ridotto € 7,00 (ragazzi 6/14 anni; studenti 15/29 anni; cittadini U.E. over 65; titolari carte Rolling Venice, Venice Card, soci Touring Club;

dal 17 marzo al 15 aprile 2007

▶ BEAT KUERT - DONNE CARNIVORE Foto, videoinstallazioni e performances. Si inaugura, sabato, 17 marzo 2007, nelle sale espositive della Scola dei Battioro e Tiraoro la mostra di Beat Kuert, uno dei più importanti artisti contemporanei svizzeri. In questa occasione, pensata dall’artista per celebrare l‘incontro tra la fotografia, musica, video arte, performance art, danza e installazioni, verranno presentate trenta immagini digitali create nel 2006 e quindici video della durata dai 2 ai 12 minuti. Venezia, Scola Dei Battioro E Dei Tiraoro, Campo San Stae. Orario: 10.00-18.00, lunedì chiuso (possono variare, verificare sempre via telefono) residenti Comune di Venezia; gruppi di almeno 15 persone previa prenotazione), ridotto speciale € 5,00 (acquirenti dei biglietti per I Musei di Piazza San Marco, Museum Pass Musei Civici Veneziani; classi di studenti accompagnati dall’insegnante, previa prenotazione), gratuito per bambini 0/5 anni e portatori di handicap con accompagnatore. +39 0415209070 (info), +39 0415200935 (fax), +39 0412405234 (biglietteria),. mkt.musei@comune.venezia.it, www.museiciviciveneziani.it dal 24 marzo al 29 luglio 2007

▶ IL SETTIMO SPLENDORE La modernità della malinconia: centottanta capolavori, suddivisi in 6 sezioni, saranno esposti a Verona a partire dal 25 marzo. Opere di Botticelli, Michelangelo, Pontormo, Giorgione, Lotto, Tiziano, Tintoretto, Parmigianino, Carracci, Caravaggio, Guercino, El Greco, Fetti, Canova, Piranesi, Böcklin, de Chirico, Modigliani, Carrà, Paolini, Pistoletto, De Dominicis, Barni. Verona, Palazzo Della Ragione, Piazza Delle Erbe. Orario: tutti i giorni 9.30-19.30, sabato e domenica 9.3021.30 (possono variare, verificare sempre via telefono) fino al 25 marzo

▶ PAOLO TOFFOLUTTI-SALA 10 Mostra nell’ambito del progetto Spazio FVG del Centro d’Arte Contemporanea di Villa Manin Codroipo, Villa Manin di Passariano, piazzale Manin 10. Orario: da martedì a domenica 10-18 (possono variare, verificare sempre via telefono). +39 0432906509 (info), +39 0432908387 (fax), info@villamanincontemporanea. it, www.villamanincontemporanea.it fino al 14 aprile 2007

▶ VALERIA AGOSTINELLI / CLARA BRASCA-REGINE DI CUORI La Galleria La Giarina è lieta di presentare la mostra Regine di cuori, che mette a confronto le opere su carta (e di carta) di Valeria Agosti Nelli e Clara Brasca. Verona, Galleria La Giarina, Via Interrato Acqua Morta 82. Orario: dal martedì al sabato 15.30-19.30; mattino, lunedì e festivi su appuntamento (possono variare, verificare sempre via telefono). Biglietti: ingresso libero. +39

T

R

E

0458032316 (info), +39 0458032316 (fax), www.lagiarina.it fino al 15 aprile

▶ JERRY UELSMANN La mostra curata dal fotografo e docente Mauro Fiorese presenta, attraverso una straordinaria sintesi di ben 45 anni di carriera, il mondo di questo visionario artista dal 1961 al 2006. Verona, Centro Internazionale Di Fotografia Scavi Scaligeri, Piazza Francesco Viviani. Orario: da martedì a domenica 10.00-19.00 (la biglietteria chiude alle ore 18.30)-Lunedì chiuso; aperto a Pasqua, lunedì 9 aprile (possono variare, verificare sempre

verificare sempre via telefono). Biglietti: interi € 9,00; riduzioni per studenti universitari, età superiore ai 60 anni, gruppi, Touring Club € 7,00; fino a 18 anni riduzione € 6,00; ingresso gratuito bambini fino a 3 anni e disabili con accompagnatore. +39 0422513161 (info), +39 0422513161 (fax) fino al 6 maggio

▶ ALBERTO GIACOMETTI-I PRIMI ANNI Ampia mostra dedicata ai primi anni della carriera artistica di Alberto Giacometti (1901-1966) Mogliano Veneto (TV), Brolo Centro D’arte E Cultura, Via Rozone e Vitale

fino al 1° maggio

▶ MITOMACCHINA Storia, tecnologia e futuro del design dell’automobile Rovereto (TN), MART, Corso Angelo Bettini 43. Orario: lunedì - domenica 10:00 - 18:00, venerdì 10:00 - 21:00, chiuso il lunedì a partire dal 15 gennaio 2007 (possono variare, verificare sempre via telefono). Biglietti: intero € 8,00; ridotto € 5,00; ridotto scolaresche € 1,00 a studente; biglietto famiglia € 20,00; Amici del museo: gratuito. +39 0464438887 (info), +39 0464430827 (fax), 800397760 (biglietteria), info@mart.trento.it, www.mart.trento.it. via telefono). +39 0458077532 (info), +39 0458007490 (biglietteria), www. comune.verona.it/scaviscaligeri fino al 15 aprile

▶ SIMBOLI IN DIVENIRE Progetti d’architettura e del paesaggio per i Grigioni e per l’Alto Adige a cura di Ariana Pradal e Kobi Gantenbein per la sezione dedicata ai Grigioni e Susanne Waiz per la parte dedicata all’Alto Adige. La mostra presenta 20 progetti architettonici che caratterizzeranno il paesaggio dei Grigioni. Merano (BZ), Kunst Meran/o Arte, Via Portici 163. Orario: da martedì a domenica 10.00-18.00 (possono variare, verificare sempre via telefono). Biglietti: intero € 4,50, ridotto € 3,00 (anziani, studenti, gruppi). + 39 0473212643 (info), +39 0473276147 (fax), www.kunstmeranoarte.com fino al 27 aprile

▶ HUBERT KOSTNER-SUMMIT BOOK La mostra sull’ambiente alpino di Hubert Kostner dà avvio al progetto MUSEION at the EURAC tower Bolzano, Eurac Accademia Europea, Viale Druso 1. Orario: 9-13 e 14-18 (possono variare, verificare sempre via telefono). Biglietti: ingresso libero. +39 0471055055 (info), +39 0471055099 (fax), www.eurac.edu fino al 1° maggio

▶ VENEZIA ‘900. DA BOCCIONI A VEDOVA Dalle opere giovanili di Boccioni, che tra Padova e Venezia visse una delle sue migliori stagioni creative, al Fronte nuovo delle arti, il movimento di avanguardia che vide, quale genio indiscusso, Emilio Vedova Treviso, Casa Dei Carraresi, Via Palestro 33. Orario: martedì, mercoledì, giovedì, domenica 9-20; venerdì e sabato 9-21; lunedì chiuso (possono variare,

5). Orario: tutti i giorni 10-19, chiuso il lunedì. Aperture straordinarie lunedì di Pasqua 9 aprile-lunedì 30 aprile (possono variare, verificare sempre via telefono). Biglietti: intero € 5,00, ridotto € 3,00 (fino ai 25 ed oltre i 60 anni, tessera Touring Club e soci COOP). +39 0415905151 (info), +39 0415905154 (fax), www. brolo.org. Fino al 20 maggio

▶ CERAMICA E COROPLASTICA DELLA MAGNA GRECIA DELLA COLLEZIONE DE BRANDIS Centinaia di pezzi archeologici che Augusto de Brandis con disposizione testamentaria lasciò al Comune di Udine fin dal 1924.. Udine, Salone del Parlamento del Castello, Piazzale del Castello. Orario: da martedì a sabato: 9.30 -12.30 / 15.00 - 18.00; domenica: 9.30 -12.30. Lunedì chiuso. Prezzi: Interi: € 3,00, Ridotti: € 1,50, Festivo: € 1,00. Info: 0432 271 591 fino al 30 maggio

▶ RADICI DEL PRESENTE. ATTUALITÀ E VALORE DELLE TRACCE DI ROMA ANTICA Il Gruppo Generali festeggia i 175 anni con una mostra archeologica ideata e curata da Trivioquadrivio, con la consulenza scientifica dell’Istituto di Archeologia dell’Università Cattolica di Milano. Sono anche disponibili un gioco in scatola e un dvd per avvicinare i ragazzi delle scuole primarie e secondarie alla preziosità del reperto archeologico. Trieste, Sala del circolo Generali, Piazza Luigi Amedeo Duca Degli Abruzzi 2. Orario: sabato 10-18; domenica 9-13 (possono variare, verificare sempre via telefono). Biglietti: ingresso libero.

dal 30 aprile al 30 settembre

▶ HIROSHI SUGIMOTO L’esposizione, a cura di Francesco Bonami e Sarah Cosulich Canarutto, raccoglie cinquanta opere fotografiche di grande formato e due sculture dell’artista giapponese Codroipo, Villa Manin di Passariano, piazzale Manin 10. Orario: dal 1 aprile al 3 Giugno 2007: martedì-venerdì 9-18; sabato e domenica 10-19. Dal 5 giugno al 30 settembre: martedì-domenica 10.30-19.30, lunedì chiuso (possono variare, verificare sempre via telefono). Biglietti: intero € 6,00, ridotto € 4,00, ridotto per gruppi € 2,00. Sculture nel parco € 1,00. +39 0432906509 (info), +39 0432908387 (fax), www.villamanincontemporanea.it.


T E AT R O - C L A S S I C A - P O P - R O C K - J A Z Z 1 Natale in cucina

5 Teatro

Alan Ayckbourn, di fatto ormai considerato al livello di un Cechov, è uno degli autori più rappresentati al mondo. Con la sua abilità psicologica racconta la vita di tre coppie di coniugi che si fanno visita in tre anni successivi al tradizionale party della vigilia di Natale, ma la vicenda, per una serie di equivoci e contrattempi di sfrenata comicità, finisce per svolgersi solo nelle rispettive cucine delle tre coppie. Una coppia borghese, una intellettuale, una altolocata. Queste le tipologie scelte dall’autore che caratterizza ognuna con dettagli precisi, utili all’intreccio che accende un ritmo vorticoso. ▶ Vedi 01/03

Enzo Jannacci prosegue con lo spettacolo Teatro il racconto della “sua” Milano, luogo privilegiato dal quale gettare uno sguardo sui vizi e le virtù dell’Italia contemporanea. «Il teatro per me è una fumisteria, è entrare in un film, un po’ vero e un po’ surreale», spiega il cantautore. E come definire altrimenti il suo nuovo spettacolo, ripresa e reinvenzione di quello che, con straordinario successo, ha debuttato all’inizio della scorsa stagione al Teatro Filodrammatici di Milano. Il mondo dell’artista milanese, fatto di diseredati, senza tetto e poveracci, torna a popolare il palcoscenico, dando vita a un’emozionante magia teatrale, fatta di gesti, silenzi, parole e musiche ▶ Vedi 16/03

2 Nel fango del dio pallone. «La storia maledetta di Carlo Petrini, centravanti di serie A». Tratto dal best seller Nel fango del dio pallone, autobiografia di Carlo Petrini, lo spettacolo si snoda attraverso il racconto di un ex-calciatore, uno che forse, in carriera, ha conosciuto da vicino Petrini. Ma chi è Carlo Petrini? E’ uno che giocava nel Milan del 1968, ai tempi di Trapattoni e Rivera. Ma è anche uno che hanno voluto cancellare dalla storia del calcio. Petrini fu tra i primi a sperimentare sostanze illegali dopanti e negli anni Settanta fu mediatore e artefice di diverse partite truccate. Poi, nel 1980, fra numerosi responsabili, fu uno dei pochi a pagare per tutti. ▶ Vedi 09/03

3 Delitto e Castigo La versione teatrale elaborata da Glauco Mauri racconta la discesa negli abissi dell’uomo concentrandosi sul nucleo originale del romanzo: il resoconto psicologico di un delitto, un racconto di sconvolgente attualità sull’insensatezza – la stessa dell’uomo di oggi – del delitto di Raskolnikov. Scrive lo stesso Mauri, regista, interprete ed autore di questo suggestivo adattamento teatrale: “il teatro ha bisogno di favole da raccontare agli uomini e l’appassionante cammino, dal delitto al castigo, di Raskolnikov è una di quelle grandi favole che chiedono di essere raccontate perché possono aiutare l’uomo a meglio comprendere se stesso” ▶ Vedi 12/03

4 Muradôrs Il Teatro Incerto e la regista del CSS Rita Maffei alle prese con una commedia di Edoardo Erba. Questa volta il friulano va a sostituirsi al romanesco dell’originale, per l’improbabile giornata di lavoro di due muratori assoldati da un fantomatico impresario per costruire un muro a chiusura del boccascena di un teatro ormai in disuso ma vincolato dai Beni culturali. La sua futura destinazione: il magazzino di un ipermercato. Un brutto affare abusivo che impegna i due lavoratori al nero durante una lunga notte ricca di sorprese.… ▶ Vedi 14/03

6 Arlecchino servitore di due padroni Strehler restituire sostanza scenica all’Arlecchino, recuperando lazzi, ricostruendo mimica e gestualità delle maschere, educando gli attori a recuperare un patrimonio interpretativo che coniuga arte e prezioso artigianato. Il plot è ricco di peripezie: a intricare la storia d’amore e agnizione che è base del testo si aggiungono infatti i guai combinati da Arlecchino che tormentato come sempre dalla fame e dall’ingordigia pensa ingenuamente di raddoppiare le entrate servendo due padroni contemporaneamente. Con arguzia, proprio quando la situazione sembra irrimediabile, riesce a risolvere ogni cosa, conducendo a nozze i padroni innamorati e ottenendo il permesso di maritarsi a Smeraldina. ▶ Vedi 24/03

7 Lampi accecanti di ovvietà Enrico Bartolino, reduce dal successo televisivo della trasmissione di Rai 3 “Glob. L’osceno del villaggio”, parte da se stesso per affrontare i temi a lui più cari – i sentimenti, le ambizioni, le nevrosi e le solitudini – e per interrogarsi sulla fisionomia di un paese, il nostro, soprattutto dopo il bagno di patriottismo seguito al rigore di Grosso la sera del 9 luglio 2006. Ad innescare l’indagine una serie di domande semplici e ineludibili: chi sono io? Chi siamo tutti? Chi sono gli italiani? Con il suo nuovo spettacolo Bertolino offrirà al pubblico l’occasione per riflettere, ridendo, sui luoghi comuni che assediano le nostre giornate, attraverso una satira pungente, spesso autoironica e sempre legata all’attualità. ▶ Vedi 26/03

8 Don Chischiotte, Frammenti di un discorso teatrale Scaparro riprende la ricerca intorno al capolavoro di Cervantes che lo impegna da tempo e racconta, in uno spazio atemporale, l’itinerario del leggendario cavaliere –

interpretato da Pino Micol – mettendo in scena il particolare percorso drammaturgico elaborato insieme a Rafael Azcona, noto sceneggiatore cinematografico, e a Tullio Kezich. Le musiche di Eugenio Bennato ed i pupi siciliani della grande tradizione dei Cuticchio rendono lo spettacolo un evento dalle tante anime artistiche, dal quale emerge la figura di un uomo “in bilico tra passato e futuro, che vive in un’età del ferro e sogna l’età dell’oro, esattamente come capita all’uomo oggi” ▶ Vedi 31/03

9 Le intellettuali Cirillo dà vita a una vivace esplosione di scene e quadri corali e molto giocosi, dove il napoletano dà spesso il suo accento a una Parigi del diciassettesimo secolo. Le intellettuali mette faccia a faccia le ragioni del cuore e la supremazia della ragione, tra personaggi accomunati da una generale mancanza di buonafede. Uno spettacolo divertente e intelligente, dove la comicità è strumento per smascherare l’ipocrisia, fra “parrucche che volano, paraventi fatti di specchi deformanti, corpi compressi e repressi in bustini seicenteschi, canzonette per clavicembalo e musica colta per chitarra elettrica”. ▶ Vedi 05/04

bl Amleto La bellezza e la capacità interpretativa di Lella Costa, la magia musicale di Stefano Bollani, la regia di Giorgio Gallione garantiscono uno spettacolo suggestivo ed emozionante. Nel 1600 è stata scritta la tragedia più ammirata e discussa di William Shakespeare. E la stessa tragedia, con la stessa trama, gli stessi protagonisti, lo stesso inizio e lo stesso epilogo è interpretata e amata da Lella Costa. L’attrice, sola in mezzo al palco, diventa e interpreta più personaggi contemporaneamente, diventa la storia, diventa il punto d’incontro di più mondi, di più persone e di più emozioni - l’ars poetica di Shakespeare vive tra le parole e le emozioni del testo. L’armonia della voce e del testo è evidenziata e contornata dalla musica emozionante di Stefano Bollani. ▶ Vedi 16/04

bm Nidi d’Arc Omaggio alla musica del Salento fatta di canti d’amore, di lavoro “A stisa”, di pizziche e di grico (l’antica lingua frutto dell’incontro tra greco antico e salentino). Uno spettacolo in cui la storia e le tradizioni dell’antico e rurale Salento viene raccontata dalle sue stesse canzoni scandite da alcune immagini suggestive. I “Nidi d’Arac”,da sempre sperimentatori della tradizione attraverso le macchine e gli strumenti del nuovo millennio, proporranno un concerto insolito: la tradizione della musica salentina avrà un sapore ancora più anti-

co attraverso il suono esclusivamente acustico delle chitarre, del violino e del tamburello. ▶ Vedi 02/03

bn Swedish Chamber Orchestra Il direttore danese Thomas Dausgaard e il trombettista svedese Håkan Hardenberger faranno corona ai 38 elementi della Swedish Chamber Orchestra, fondata nel 1995 e ormai acclamatissima per l’ampiezza tematica e per le sfumature stilistiche del proprio catalogo. Dausgaard e la Swedish Chamber, oltre ad aver condiviso tournée in Giappone, Germania, Stati Uniti e Inghilterra, hanno registrato per Simax l’integrale della musica orchestrale di Beethoven e nuove incisioni sono in programma nei prossimi mesi con Schumann, Dvorak e altri autori. ▶ Vedi 06/03

bo Liederissimo Luisa Castellani è una delle cantanti italiane oggi più apprezzate, attiva in maniera particolare nella campo della musica contemporanea, ma spesso anche impegnata in esecuzione del grande repertorio, da Bach e Mozart, fino alla liederistica e a Debussy. Molti compositori, come Berio, De Pablo, Donatoni, Ferneyhough, Kurtag, Ligeti. Morricone, Pennisi, Sciarrino e Scelsi, per citarne solo alcuni, ne hanno fatto una interprete di elezione ed anche Giorgio Gaslini, jazzista di fama internazionale, le ha scritto e dedicato un “Liederbook”. ▶ Vedi 16/03

bp Amalia Gré Voce di grande impatto, musicista di sensibilità e tecnica non comuni, in grado di spaziare tra jazz e canzone d’autore con eguale intensità, Amalia Grè sbarca a Cevignano in occasione della festa della donna. Dopo essersi diplomata all’Accademia di Belle Arti di Perugia, decide di seguire la carriera di cantante. Nel novembre 2003 viene pubblicato il suo primo album con etichetta Emi. Per la critica e il pubblico è una vera rivelazione. L’album supera ogni aspettativa vendendo oltre 40.000 copie. Segue un tour di successo che tocca quasi tutti i maggiori teatri italiani, tra cui l’Auditorium di Roma. ▶ Vedi 08/03

bq Claudio Baglioni Tre ore di grande musica dal vivo, con una selezione mozzafiato tratta dalle due super- premiate raccolte Tutti qui e Gli altri, tutti qui, gli unici due cd tripli della storia del pop ad aver scalato, contemporaneamente, le classifiche dei dischi più venduti. Il meglio del meglio dei quarant’anni di carriera di uno degli artisti più seguiti e amati, in uno show irripetibile nel quale alcuni brani vivranno del fascino delle edizioni originali. ▶ Vedi 11/03


F

I

E

R

E ▶ EXPOSICURAMENTE

3-5 MAGGIO

Via Borgo Palazzo, 137 BERGAMO Tel 035 3230911 www.promoberg.it

Mostra Convegno, Cultura e Formazione della Sicurezza sul lavoro

▶ NO FRILLS

16-17 MARZO

Fiera del Turismo

▶ EDIL

29 MARZO - 1 APRILE Fiera edile

▶ PITSTOP

28 APRILE - 1 MAGGIO Fiera dei Motori

Viale della Fiera, 20 BOLOGNA Tel 051 282111 www.bolognafiere.it ▶ SAIEDUE

13-17 MARZO

Saloni internazionali dell’architettura, delle finiture d’interni, del recupero e delle tecnologie per l’edilizia

▶ COSMOPROF

Piazza Zelioli Lanzini, 1 CREMONA Tel 0372 598011 www.cremonafiere.it ▶ MOSTRASCAMBIO

17-18 MARZO

Mostra scambio delle auto e delle moto d’epoca, dei ricambi degli accessori e dei mezzi tecnici

via della Fiera 11 FERRARA Tel 0532 900713 www.ferrarafiere.it ▶ RESTAURO 2007

22-25 MARZO

Salone dell’arte del restauro e della conservazione dei beni culturali

30 MARZO - 2 APRILE COSMOPACK

30 MARZO - 1 APRILE

Salone internazionale della profumeria e della cosmesi

▶ LINEAPELLE

17-19 APRILE

▶ SIMAC Salone macchine e tecnologie per l’industria calzaturiera e pellettiera

TANNING TECH Salone internazionale delle macchine e delle tecnologie per l’industria conciaria

17-20 APRILE

▶ FIERA DEL LIBRO PER RAGAZZI

24-27 APRILE

▶ FREE LANGUAGE EXPO

26-28 APRILE

www.freelanguagexpo.it

▶ RESEARCH TO BUSI NESS

3-4 MAGGIO

La ricerca rinnova l’impresa

▶ MOVINTEXPOLOGI STICA

9-12 MAGGIO

Salone internazionale della movimentazione industriale

Piazza Adua, 1 FIRENZE Tel 055 49721 www.firenze-expo.it ▶ SALONE DEL MOBILE

3-11 MARZO

Arredamento e complementi d’arredo

▶ DANZA IN FIERA

15-18 MARZO

Espositori di abbigliamento, calzature e accessori per il ballo, sartorie specializzate, fitness e sportswear, editoria; scuole, associazioni e compagnie; eventi, spettacoli, gare e lezioni

▶ SALONE IMMOBILIARE

29 MARZO-1 APRILE

La prima fiera per comprare e vendere casa

▶ MOSTRA MERCATO IN TERNAZIONALE DEL L’ARTIGIANATO

14-24 APRILE

▶ FESTIVAL DEL FITNESS

2-6 MAGGIO

Piazzale J. F. Kennedy, 1 GENOVA Tel 010 53911 www.fiera.ge.it Via Fura, 34/a BRESCIA Tel 030 3463470 www.brixiaexpo.it ▶ BRESCIA CASA

3-5/9-11 MARZO

Mostra arredamento, complementi e materiali per la casa

▶ PRIMAVERA

23 MARZO – 1 APRILE

Fiera campionaria della casa, del regalo e del tempo libero

▶ SLOW FISH

4-7 MAGGIO

Salone del pesce sostenibile

▶ MADE IN STEEL

22-24 MARZO

▶ EXA

14-17 APRILE

Mostra Internazionale armi sportive, security, outdoor

MALPENSAFIERE Via XI Settembre, 16 Tel 0331 336600


F www.malpensafiere.it fieramilanocity piazzale Carlo Magno 1 fieramilano Strada Statale del Sempione, 28 Tel 02.49971 www.fieramilano.it ▶ PROMOTION EXPO

I

E

Panificazione, Pasticciera e Dolciario fieramilanocity ▶ SCOPERTA

8-11 MAGGIO

Salone Internazionale del Tessile d’Arredo e Decorazioni d’Interni fieramilano - Rho

14-16 MARZO

▶ MICAM SHOEVENT

15-18 MARZO

Esposizione internazionale della calzatura fieramilano - Rho ▶ MIPEL  THE BAGSHOW

15-18 MARZO

Mercato internazionale della pelletteria fieramilano - Rho

fieramilanocity - MIC ▶ CARTOOMICS

23-25 MARZO

Salone del Fumetto, del Collezionismo, dei Cartoons e dei Videogames fieramilanocity ▶ CERTICIBI Rassegna sulle buone abitudini alimentari e sulle produzioni di qualità: biologiche, tradizionali, tipiche e d’origine ▶ SALONE DELLA BIRRA E DEL CIOCCOLATO ARTIGIANALI E DI QUALITA’

23-26 MARZO

fieramilanocity ▶ MIART Fiera Internazionale d’Arte Moderna e Contemporanea PHOTOSHOW  PHOTO AND DI GITAL IMAGING

30 MARZO - 2 APRILE fieramilanocity

▶ FA’ LA COSA GIUSTA

13-15 APRILE

Fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili fieramilanocity

Salone floricoltura, vivaistica, orticoltura, attrezzatura per giardini, parchi

▷ FIERA VERDE\BLU Salone del Gommone, Nautica minore, Camping, Campers, Caravanning.

3-11 MARZO

Salone del Benessere Psicofisico, della Bellezza e del Vivere Naturale

▷ HIFI CAR

▶ CHILDREN’S TOUR

▶ NAONISCON

16-18 MARZO

Salone dei Viaggi e delle vacanze per ragazzi e bambini

Salone dell’ alta fedeltà in movimento.

29 APRILE- 1 MAGGIO 6 MAGGIO

Convention di giochi e fumetti

19-22 APRILE

Salone del Bricolage e della Creatività Hobbistica e Professionale fieramilanocity ▶ MIDO

4-7 MAGGIO

Mostra Internazionale di Ottica, Optometria e Oftalmologia fieramilano - Rho ▶ TUTTO FOOD  MILANO WOR LD FOOD EXHIBITION

▶ A.B. TECH EXPO

5-9 MAGGIO

Prodotti e Tecnologie per

Giardino, Verde Urbano, Ecologia,Vivere all’aria aperta goriziafiere

▶ EXPOMEGO

25 APRILE – 1 MAGGIO Fiera campionaria goriziafiere

25 APRILE – 1 MAGGIO Salone della creatività

Via N. Tommaseo, 59 PADOVA Tel 049 840111 www.padovafiere.it ▶ VACANZE WEEKEND

10- 11 MARZO

Il salone del turismo e delle attrezzature per il tempo libero

▶ TERMOIDRAULICA CLIMA

28 – 31 MARZO

Mostra del riscaldamento e della climatizzazione e salone dell’arredo bagno

▶ ANTIQUARIA

14 – 22 APRILE

Mostra mercato dell’Arte e Antiquariato

V.le del Lavoro, 8 VERONA Tel 045 8298111 www.veronafiere.it ▶ VINITALY Salone Internazionale del Vino e dei Distillati 10ª Salone Internazionale Delle Tecniche Per La Viticoltura, l`Enologia e Delle Tecnologie Olivicole ed Olearie

▶ MULTIFIERA CREARE IN FIERA

Via Filangeri, 15 REGGIO EMILIA Tel 0522 503511 www.fierereggioemilia.it

▷ SOL

▶ HOMO MEETING

▶ PTE EXPO  PROGETTO TER ZA ETÀ

9-11 MARZO

Dalla prima alla quarta età

▶ MOSTRA CANINA INTERNA ZIONALE

17-18 MARZO

▶ C.A.M.E.R.

31 MARZO -1 APRILE

Mostra scambio di auto,moto, accessori e ricambi d’epoca

▶ RASSEGNA SUINICOLA INTER NAZIONALE

18-21 APRILE

Suini razza pura e ibridi, prodotti farmaceutici, mangimi e premiscele, attrezzature e prodotti per l’allevamento

Salone internazionale dell`olio d`oliva extravergine di qualità

29 MARZO-2 APRILE 17-19 APRILE

Fiera e Congresso delle Tecnologie, Prodotti e Servizi per la terza età

▶ GREENBUILDING Mostra e convegno internazionale su efficienza energetica e architettura sostenibile

▷ SOLAREXPO Mostra e convegno internazionale su energie rinnovabili e generazione distribuita

19-21 APRILE ▶ SIAB

5-9 MAGGIO

International Techno-Bake Exhibition

▶ SEP International Ecotechnologies exhibition

▷ HYDRICA Salone internazionale delle tecnologie per l’acqua

▷ CITY LOGISTICS EXPO Salone Internazionale della logistica urbana

18 – 21 APRILE ▶ CIVITAS

04 – 06 MAGGIO

Salone della solidarietà e dell’economia sociale e civile

Via Emilia, 155 RIMINI Tel 0541 744111 www.riminifiera.it ▶ ENADA PRIMAVERA

22 - 25 MARZO

Mostra internazionale degli apparecchi da intrattenimento e da gioco

▶ MY SPECIAL CAR SHOW

13 - 15 APRILE

Salone dell’auto speciale e sportiva

Via dell’Oreficeria, 16 VICENZA Tel 0444 969111 www.vicenzafiera.it ▶ ENERGY PLANET

15-18 MARZO

Rassegna sulle energie rinnovabili, bioedilizia, domotica, e materiali per il risparmio energetico

▶ TEMPOLIBERO

24 MARZO - 1 APRILE

Mostra del campeggio, articoli sportivi, hobbistica, auto, nautica, vacanze, editoria

Via Rizzi, 67/a PARMA Tel 0521/9961 www.fiereparma.it ▶ MERCANTE IN FIERA

3-11MARZO

Mostra internazionale di modernariato, antichità e collezionismo

▶ CIBUS ROMA

13-16 APRILE

Salone dell’alimentazione italiana di qualità

Torreano di Martignacco (UD) UDINE Tel 0432 4951 www.udinefiere.it via della Barca, 15 GORIZIA Tel. 0481 520 430 www.goriziafiere.it

▶ RAC

▶ ALPE ADRIA COOKING E TECH & FOOD EXPO

▶ AUTOMOTORETRÒ

19-21 MARZO

Festival internazionale di alta cucina udinefiere

▶ UDINE MOTORI

30 MARZO – 1 APRILE

5-8 MAGGIO

fieramilano - Rho

23-25 MARZO

▷ ENOLITECH

18-23 APRILE

fieramilano - Rho

▶ POLLICE VERDE

Fiera Nazionale del Radioamatore, Elettronica, Informatica.

Viale Virgilio, 70/90 MODENA Tel 059 848899 www.modenafiere.it

▶ SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE ▷ EUROLUCE ▷ SALONE INTERNAZIONALE DEL COMPLEMENTO D’ARREDO

▶ BRICOLARE

Il mondo della birra in Fiera udinefiere

▶ RADIO HIFI

▶ MILANOFIL

16-18 MARZO

▶ ORTOGIARDINO

20-22 APRILE

▶ MIFUR  INTENATIONAL FUR AND LEATHER EXHIBITION Salone internazionale della pellicceria e della pelle fieramilanocity

E

▶ GAIA

Salone dell’Oggetto Pubblicitario, Promozionale e del Regalo d’Affari fieramilanocity

14-18 MARZO

R

V.le Treviso 1 PORDENONE Tel 0434 23 21 11 www.fierapordenone.it

Rassegna mercato dell’auto e dei veicoli usati udinefiere

▶ A TUTTA BIRRA

27-30 APRILE/ 4-5 MAGGIO

25 – 26 MARZO

Rassegna di calzature-moda

▶ KOINÉ

14 – 17 APRILE

Rassegna Internazionale di arredi, oggetti liturgici e componenti per l’edilizia di culto

21 – 22 APRILE

Mostra di scambio di auto e moto d’epoca, cicli e modellismo di interesse storico


di GORIZIA viale III Armata 117

e VILLANOVA

DEL JUDRIO via Trieste 30

FESTA DEL MAIALE € 2,40

FILONE

€ 5,90

BRACIOLE MAGRE

€ 4,90

SALSICCIA NORMALE

€ 4,90

BRACIOLE COLLO

€ 3,90

COTECHINO

€ 3,90

POLPA SPALLA

€ 3,90

STINCHI

€ 2,30 fet sulla spesa ef

A tutti i visitatori verrà offerta una degustazione di prosciutti crudi di nostra produzione accompagnati da vini friulani

n

om

agg

COSTA

io per un ottimo bollito

15_16_17 MARZO 2007

t tua

a

u

FESTA DEL MAIALE

PRESSO I NOSTRI PUNTI VENDITA


M Provincia di Gorizia FOGLIANO REDIPUGLIA ▶ 1-30 aprile

O

N

D

O

P

4ª Festa del Sole in Borgo Pradis, escursionI naturalistiche nel territorio di Tramonti di Sopra, concorso fotografico a tema e giornate dedicate alla Festa della Mamma. Info: 0427869412.

Campi di Battaglia Tutti i Sabati mattina visite guidate. Info: 0481-489139 GORIZIA ▶ 16-18 marzo

Festa dei Patroni Santi Ilario e Taziano Info: 0481383278 ▶ 27 aprile – 1 maggio

Compleanno della Città – Festa di Primavera Varie iniziative per festeggiare il compleanno di Gorizia (28 aprile 1001) tra le quali lo spettacolo teatrale a cura della Compagnia della Pro Loco “Attori senza Confini” e la Rievocazione Storica in Castello “Dies Domini”. Info: 0481383278 GRADO ▶ 27 aprile – 14 maggio

Asparagi in Laguna Rassegna enogastronomica. Info: 0431 877111 SAGRADO ▶ 8, 15-16, 22-23 marzo

Provincia di Udine BERTIOLO ▶ 17-18, 24-25, 31 marzo - 1 aprile

Festa del Vino Mercato di San Giuseppe, con espositori della regione (dom. 18) e Mostra Ornitologica e di animali da cortile (dom. 25). Degustazione dei vini partecipanti alla 24ª edizione della Mostra Concorso BUTTRIO ▶ 27 aprile – 6 maggio

75ª Fiera Regionale dei Vini Villa di Toppo Florio ospita oltre 200 aziende vinicole regionali, la Mostra Consorzio dell’Olio d’Oliva, la Mostra Concorso del Formaggio Montasio, la Mostra e degustazione della Grappa Friulana e della Gubana delle Valli del Natisone. Info: 0432673511

R

O

L O

C O

LATISANA ▶ 22 aprile – 7 maggio

RAGOGNA ▶ 8-9 aprile Pasqua e Pasquetta a Pignano Info: 0432940310

Asparagorgo – Festa dell’Asparago Tipica sagra paesana nella frazione di Gorgo di Latisana con la degustazione di specialità a base di asparagi. Info 0431 521550 MAGNANO IN RIVIERA ▶ 24-25, 28-30 aprile – 1 maggio

Fieste dai Roncs Tradizionale festa sul colle di Billerio che inizia dopo le pulizie dei “Roncs” di primavera, con esposizione di moto d’epoca, concorso fotografico, tornei sportivi e gara di ballo paesana. MARANO LAGUNARE ▶ 1 aprile – 31 maggio

Primavera in Laguna Tutte le domeniche e i giorni festivi, con partenza dal Centro Visite “Valle Canal Novo”, escursioni per favorire la scoperta della Laguna e in particolare le Riserve Naturali Regionali di Valle Canal Novo e delle Foci dello Stella. Info: 043167005 MORTEGLIANO ▶ 25 aprile – 13 maggio

Festintenda a Chiasiellis Concerti folk nazionali e internazionali.

Corso base per conoscere ed apprezzare i nostri Vini

CASTIONS DI STRADA ▶ 29-30 aprile, 1, 4-6, 11-13 maggio

Lo scopo è di avvicinare il cittadino all’enoturismo, valorizzando il territorio a vocazione vinicola e il patrimonio culturale e ambientale. Info: 0481 93308)

Maggio Castionese e 2ª ed. Sagre dal Cunin – Sagra del Coniglio

NIMIS ▶ 7-9 aprile

Annuale festa con serate danzanti, mercato lungo le vie del paese, mostra fotografica su un pezzo di storia paesana, gara di Murales e la Marcialonga notturna non competitiva.

A Torlano si tiene una fra le più antiche feste friulane con intrattenimenti musicali. Info 0432790045 (Comune) ▶ 21-22 aprile

Provincia di Pordenone BRUGNERA ▶ 5-15 aprile

Festa del Vino a San Cassiano di Livenza Tradizionale festa paesana con varie attrazioni, tra cui l’esposizione-concorso di vini della zona, il mercato della creatività, manifestazioni sportive e intrattenimenti musicali. CASARSA DELLA DELIZIA ▶ 20 aprile – 2 maggio

59ª ed. Sagra del Vino Concerti, teatro in Lingua Friulana, mostre pittoriche, chioschi enogastronomici, la fornita enoteca, convegni sull’agricoltura, mercatini artigianali ed etnici, manifestazioni sportive. PORCIA ▶ 1 aprile – 31 maggio

30ª ed. Stagione Concertistica Incontri per la promozione dell’ascolto della Musica Classica. Info:0434590396, www.musicaporcia.it PORDENONE ▶ 11-30 aprile

2ª ed. “Imparare Sperimentando” Mostra di carattere scientifico-didattico, sulle applicazioni del mondo della Fisica presso il Convento di San Francesco. TRAMONTI DI SOPRA ▶ 25 marzo, 29 aprile, 12-13 maggio

11ª Festa di Primavera Come ogni anno la Festa di Primavera vuole dare il benvenuto alla nuova stagione con la

CIVIDALE DEL FRIULI ▶ 8-9 aprile

Gioco del “Truc” Tradizione ludica pasquale consistente nell’approntare un catino di sabbia digradante dalla caratteristica struttura ovale, in cui far scendere le uova colorate con l’intento di farle toccare tra loro. Info: 0432 730306 FAGAGNA ▶ 6-7 aprile

Sacra Rappresentazione a Ciconicco Passione di Cristo all’aperto sulle colline che sovrastano il paese. Info: 0432801864 IUTIZZO DI CODROIPO ▶ 13-25 aprile

Sagra di San Marco Ballo, teatro, specialità gastronomiche e Torneo Regionale di calcio per pulcini (Trofeo “Elio Tubaro”), torneo di minibasket, inaugurazione e visita guidata alla Mostra di tutte le bandiere degli Stati del Mondo. LIGNANO SABBIADORO ▶ 3-4, 10-11 marzo

Festa delle Cape Vengono servite cappelunghe (cannolicchi), pevarasse (vongole), sarde alla griglia, impannate, in saor, calamari e molte altre specialità locali. Info: 0431 71821. ▶ 21 aprile – 1 maggio

Lignano in Fiore Il parco Hemingway si riveste dei mille colori dell’arcobaleno in una festa popolare che parla di solidarietà. Info: 0431 71821.

RUDA ▶ 12-30 aprile Mostra sulla Resistenza “Percorsi della Memoria Civile”. Info: 0431973195 (Biblioteca) SANTA MARIA LA LONGA ▶ 8-15 aprile

285ª ed. “Sagre dal Lunis di Pasche” – Sagra del Lunedì di Pasqua Spettacoli e intrattenimenti vari faranno da contorno a specialità culinarie e gastronomiche preparate con l’alimento legato per eccellenza alla Pasqua: l’uovo. Inoltre, tradizionale Motoraduno del Triveneto organizzato dal Motoclub “Pistoni Urlanti”. Info: 0432995386 SEDEGLIANO ▶ 28-29 aprile / 5-6 maggio

“Sagre dai Crots” - Sagra delle Rane a Rivis Sulle rive del Tagliamento, sagra primaverile per la degustazione delle prelibate rane. Ci saranno inoltre svariati eventi musicali e sportivi. STRASSOLDO ▶ 31 marzo – 1 aprile

Festa di Primavera – Fiori Acque e Castelli

Festeggiamenti di Pasqua

Festa del Santo Patrono A Monteprato, per la Festa del Patrono San Giorgio, si terrà il Campionato per boscaioli “Pentathlon del Boscaiolo”. Info 0432790045 (Comune)

Mostra di artigianato, antiquariato ed hobbistica con oltre cento espositori. All’esterno dei manieri, nei due parchi secolari che li circondano, saranno dislocati vivaisti, con piante autoctone ed esotiche. Info: 043193298 TRICESIMO ▶ 9-11 / 16-19 marzo

Sagra di San Giuseppe A Laipacco. Info: 0432880643

PAGNACCO ▶ 25-29 aprile / 1 maggio

UDINE ▶ 23-25 marzo

Festa Campestre di Primavera

Chocolando … in piazza

Alla riscoperta del Medioevo nella suggestiva cornice della corte del Castello e del Borgo Rurale di Fontanabona. Info: 0432687528 PAVIA DI UDINE ▶ 16-18 / 23-25 aprile

Provincia di Trieste

Sagra di San Giuseppe a Percoto

TRIESTE ▶ 21-22 aprile

Info: 0432675740

18ª ed. Palio Teatro Scuola

PONTEBBA ▶ 6-7 aprile

Celebrazioni pasquali Il Venerdì Santo si svolgerà l’Antica Processione della Croce con un crocefisso ligneo del 1500. Il Sabato Santo, Veglia Pasquale, benedizione del fuoco e dell’acqua e apertura dei portelli dell’antico altare alato. Info: 042899628 POVOLETTO ▶ 22 aprile – 1 maggio

Vetrina dedicata al cioccolato ed ai suoi maestri artigiani in Piazza Duomo.Info: 0432271275

Competizione teatrale riservata agli studenti degli Istituti Superiori della provincia di Trieste, in collaborazione con l’Associazione Culturale “Teatro degli Asinelli”. Info:3462157992 ▶ 28-29 aprile

2ª I sapori della Tradizione Nei ristoranti con cucina tipica menù a prezzi promozionali, e in Piazza S. Antonio con una mostra mercato dei produttori del Carso. Info: 3462157992

34ª ed. Festa dei Fiori A Primulacco i fiori saranno al centro della festa. Inoltre Mostra Ornitologica e Avicunicola, Gara Cinofila, Rassegna Folcloristica Internazionale Comunale “Festa dei fiori” e il Motoraduno dei Fiori. Info: 0432679308

Villa Manin Di Passariano 33033 Codroipo (Ud) Per informazioni sugli eventi di queste pagine: Tel. 0432-900908 Fax 0432-905914 www.prolocoregionefvg.org info@prolocoregionefvg.org


L

A

sabato 3 marzo ▶ Il tempo dei cuscini Teatro delle Noci (Trento), con Giacomo Anderle e Giovanna Palmieri, testo e regia Margherita Hoffer. Gorizia, Kulturni Center “L.Bratuz”, viale XX Settembre 85. Ore 16.30, per bambini dai 3 agli 8 anni Ingresso unico 5,00€. Info: 0481 531445 www.ctagorizia.it. Durata: 55 minuti circa

▶ Storie Doc (Di Ogni Continente), incontro di narrazione all’interno del progetto NATI PER LEGGERE. Fascia di utenza:3-7 anni. A cura di: Associazione Culturale 0432 théâtre numérique. Tolmezzo, biblioteca civica, via Del Din 3. Attività gratuita ad utenza libera. Inizio ore 15.30. Info: 0433-487950 www. associazione0432.it

domenica 4 marzo ▶ La bella e la bestia di Roberto Anglisani e Liliana Letterese, con Liliana Letterese, Andrea Lugli, regia di Roberto Anglisani. Accademia Perduta Romagna Teatri – Il Baule Volante Pordenone. Teatro Comunale Giuseppe Verdi, via Roma 3.

R

G

O

A

I

Inizio ore 17.00. Ingresso unico € 3,50, ridotto soci Ortoteatro € 3.00. Info e prenotazioni 0434/961052 o 348/3009028 info@ortoteatro.it

sabato 10 marzo ▶ La bottega del sonno C.T.A. (Gorizia), di Antonella Caruzzi, regia Serena Di Blasio, con Paola Compostella. Gorizia, Kulturni Center “L. Bratuz”, viale XX Settembre 85. Inizio ore 16.30, per bambini dai 3 agli 8 anni. Ingresso unico € 5,00. Info 0481 531445 www.ctagorizia.it. Durata: 50 minuti circa

dal 10 al 24 marzo ▶ L’ora del racconto Incontro di narrazione all’interno del progetto NATI PER LEGGERE, fascia di utenza:3-8 anni, a cura di Associazione Culturale 0432 théâtre numérique Martignacco, biblioteca civica, via Delser 33. Attivita’ gratuita ad utenza libera. Info: 0432-638520. ww.associazione0432.it

domenica 11 marzo ▶ Ehi tu! La volta che il Fulesta incontrò Pulcinella in Persia Chi è il Fulesta? È il contastorie

P

I

C C O

L

Pasiano di Pordenone, Teatro Comunale, ore 16.15. Ingresso unico € 4,00, ridotto soci Ortoteatro € 3.50. Info e prenotazioni 0434/961052 o 348/3009028 info@ortoteatro.it

▶ Fanfurla Compagnia l’Allegra Brigata. Spettacolo in due atti di burattini “a guanto tradizionale”. Colugna di Tavagnacco, Teatro Luigi Bon, Via Patrioti 29. Inizio h.16.00 Per informazioni e prenotazioni: tel. 800-402088

sabato 17 marzo ▶ Lo scavo. Viaggio al centro del teatro Teatri comunicanti (AP). Teatro d’Attore, Teatro Comico, videoproiezioni, interazione con il pubblico. Premio Rosa d’Oro per lo spettacolo più votato dai ragazzi Festival Nazionale del Teatro per i Ragazzi di Padova 2005; “Premio Maria Signorelli” come spettacolo maggiormente gradito dal pubblico della stagione teatro ragazzi 2005\2006 del Teatro Verde di Roma. Dai 5 anni. Cordenons Centro Culturale Aldo Moro, via Traversagna 4. Inizio ore 21.00. Ingresso unico € 4,00, ridotto soci Ortoteatro € 3.50. Info e prenotazioni: 0434/961052 o 348/3009028 info@ortoteatro.it

domenica 18 marzo ▶ Il rapimento del principe Carlo

Inizio ore 16. Età consigliata: fino ai 12 anni. Biglietti: € 4,00 fino a 12 anni, € 6,00 adulti, in vendita dalle 14.30 alle 18 nella biglietteria del teatro e il giorno dello spettacolo dalle 15 o via Internet www. comunalegiuseppeverdi.it. Info: 0434-247610.

mercoledì 7 marzo ▶ Codamozza il gatto Habanera (PI). Rassegna “Con i nonni a teatro”: spettacolo con pupazzi e attori. Per tutti. Pordenone. Auditorium Concordia, via Interna 2.

romagnolo! E Sergio Diotti è sicuramente il più bravo contastorie italiano. Qui, in coppia con Luca Ronga (burattinaio tra i più dotati), ci racconta storie di oggetti rari e misteriosi recuperati in lontani paesi. Finché strofina senza volerlo una lampada, e... Uno spettacolo capace di parlare, con i suoi molteplici linguaggi, ad un pubblico di bambini tanto quanto agli adulti che interverranno. Proprio come le vecchie storie che venivano raccontate dai vecchi e affascinavano persone di ogni età. Per tutti.

Teatro del Drago. Spettacolo di burattini tradizionali della Famiglia Monticelli. Per tutti. San Quirino, Palestra Scuole Medie, via Napoli 1. Ore 16.15. Ingresso unico € 4,00, ridotto soci Ortoteatro € 3.50. Info e prenotazioni 0434/961052 o 348/3009028 info@ortoteatro.it

lunedì 19 marzo ▶ Nido aperto 2007 Incontro di gioco aperto ai bambini del mandamento. Staranzano. Asilo nido comunale “Guido Rossa”, piazzale Unicef 3. Orario 17-18.30. Indispensabile prenotazione. Info: 0481 710859.

mercoledì 21 marzo ▶ Nido aperto 2007 Incontro di gioco aperto ai

I bambini del mandamento. Staranzano. Asilo nido comunale “Guido Rossa”, piazzale Unicef 3. Orario 17-18.30. Indispensabile prenotazione. Info: 0481 710859.

venerdì 23 marzo ▶ La famiglia dei clowns Laboratorio delle storie per leggere, ascoltare, creare. Condotto da Marta Pedrin e Federica Sansevero Udine, Scuola “G.Bertoni”, Viale Cadore 59. Età consigliata: dai 4 ai 7 anni. Partecipazione gratuita, iscrizione obbligatoria. Informazioni ed iscrizioni alla Biblioteca Civica “V.Joppi” – Sezione Ragazzi, via Bartolini 3, Udine, tel. 0432/271585

lunedì 26 marzo ▶ Nido aperto 2007 Incontro di gioco aperto ai bambini del mandamento. Staranzano. Asilo nido comunale “Guido Rossa”, piazzale Unicef 3. Orario 17-18.30. Indispensabile prenotazione. Info: 0481 710859.

mercoledì 28 marzo ▶ Nido aperto 2007 Incontro di gioco aperto ai bambini del mandamento. Staranzano. Asilo nido comunale “Guido Rossa”, piazzale Unicef 3. Orario 17-18.30. Indispensabile prenotazione. Info: 0481 710859.

venerdì 20 aprile ▶ Le case-mappe Laboratorio delle storie per leggere, ascoltare, creare. Condotto da Marta Pedrin e Federica Sansevero Udine, Scuola “G.Bertoni”, Viale Cadore 59. Età consigliata: dai 4 ai 7 anni. Partecipazione gratuita, iscrizione obbligatoria. Informazioni ed iscrizioni alla Biblioteca Civica “V.Joppi” – Sezione Ragazzi, via Bartolini 3, Udine, tel. 0432/271585


O

L T

R

E

C O

N

F

I

N

E

EVENTI IN CROAZIA

EVENTI IN SLOVENIA blues@postojnska-jama.si; www. postojnska-jama.si venerdì 06-lunedì 09/04

lunedì 09/04 ▶ Rassegna dei vini dell’Istria Centrale

▶ Via Crucis a Pirano

venerdì 02/03 ▶ Gara di sci alpino

Lo sci club di Skofja Loka rinnova l’appuntamento con i memorial Kuralt e Ribaric, organizzando una giornata di sci aperta a tutti. Skofja Loka. Info: +386 41 609 892, info@lto-blegos.si domenica 04/03 ▶ 11ª Marcia ricreativa sul Lubnik via Blegoš

L’associazione alpinistica Skofja Loka organizza uno degli appuntamenti sportivi più attesi della stagione. L’iscrizione alla gara è gratuita. Skofja Loka. Info: +386 512 06 67, info@ pd-skofjaloka.com venerdì 09/03 ▶ 28ª Potatura della Vite antica a Lent

La potatura della Vite antica a Lent, operazione specializzata del viticoltore della citta di Maribor e custode della Vite antica, e diventata un appuntamento di grande richiamo nell’ambito di una serie di manifestazioni dedicate alla Vite antica che si susseguono tutto l’anno sotto il nome Dalla vite al vino. Maribor. Info: +386 2 234 66 11, www. maribor-tourism.si domenica 11/03 ▶ Luce nell’acqua

Il Centro informazioni turistiche Železniki allestisce sui corsi d‘acqua locali uno spettacolo di luci e riflessi dedicato a grandi e, soprattutto, piccini. Železniki. Info: +386 4 514 73 56, www. td-zelezniki.com mercoledì 21/03 ▶ MultiEtnoParty

In occasione della giornata internazionale della tolleranza, Pirano organizza una serie di incontri culturali all’aperto. Pirano. Info: +386 5 696 90 30, www.lifeclass.net sabato 24/03 ▶ Giornata della madre

Škofja Loka. Info: +386 4 506 50 50, info@lto-blegos.si ▶ Inaugurazione dell’esposizione degli artisti del comune austriaco di Sele

L’associazione educativa Sotocje rafforza il gemellaggio con la realtà d’oltre confine allestendo una mostra in cui il visitatore può partecipare gratuitamente. Škofja Loka. Info: +386 31 356 645, info@lto-blegos.si ▶ Le vie di Pirano

Curiosi mercatini dell’antiquariato. Pirano. Info: +386 5 696 90 30, www.lifeclass.net lunedì 26/03 ▶ Concerto per le madri

In occasione della Festa della mamma, “Radio Sora” organizza un appuntamento musicale in notturna. Škofja Loka. Info: +386 4 506 50 50, info@lto-blegos.si giovedì 29/03 ▶ Postojna blues

Sax Gordon feat. Raphael Wressnig & Alex Schultz (USA/A) Grotte di Postumia. Inizio ore 20.30. Ingresso €12,00. Info: +386 5 7000 100;

In concomitanza con la tradizione religiosa, tutte le chiese della città ospitano per tre giorni rassegne di artisti diversi sul tema della “Via Crucis”. Pirano. Info: +386 5 696 90 30, www.lifeclass.net giovedì 12-domenica 15/04 ▶ Tango Festival Ljubljana 2007

Le vie, i teatri e locali della capitale slovena si affollano con gli appassionati del tango argentino. Ospiti: Osvaldo Zotto y Lorena Ermocida Sebastian Arce y Mariana Montes Pablo Villaraza y Dana Frigoli Leandro Palou y Romina Godoy. Info: www.tangoslovenia.com giovedì 19/05 ▶ Postojna blues: Teresa James (USA)

Grotte di Postumia. Inizio ore 20.30. Ingresso €12,00. Info: +386 5 7000 100; blues@ postojnska-jama.si; www. postojnska-jama. si venerdì 20-sabato 21/04 ▶ Fiera dei fiori

Con partecipazione gratuita una due giorni dedicata alle piante e ai fiori di stagione provenienti dall’intera Slovenia. Con l’opportunità di fare acquisti speciali. Skofja Loka. Info: +386 4 511 23 00, obcina@skofjaloka.si sabato 21/04 ▶ Torneo internazionale di pandolo

Nella centrale piazza Tartini va in scena la quattordicesima edizione della kermesse, affiancata da concerti e programmi culturali. Pirano. Info: +386 5 696 90 30, www.lifeclass.net domenica 22/04 ▶ Processione di San Giorgio

In occasione della festa patronale, l’intera comunità si ritrova nella chiesa dedicata al santo. Pirano. Info: +386 5 696 90 30, www. lieclass.net ▶ Festival delle Saline

Nella centralissima piazza Tartini si inaugura la quinta edizione di una kermesse ormai storica. Pirano. Info: +386 5 696 90 30, www.lifeclass.net sabato 28/04-domenica 06/05 ▶ Mostra di merletti a tema su tovaglie

Per gli appassionati di cucito o semplici acquirenti imperdibile appuntamento di primavera. Ziri. Info: +386 4 519 12 08, info@ltoblegos.si domenica 29/04 ▶ Marcia lungo il sentiero dei carbonai di San Mohor

Tra tradizione e folklore una giornata a contatto con la natura e con un passato non troppo remoto. La marcia giunge quest’anno alla sua quarta edizione. Selca. Info: +386 4 514 63 46, info@ltoblegos.si lunedì 30/04 ▶ I falo di primo maggio

In onore della tradizione agricola volta a favorire un raccolto fecondo e a ricordare lo sforzo dei lavoratori nei campi il Club Konjeniški organizza l’accensione dei fuochi benauguranti. Ziri. Info: +386 4 505 07 10, info@ltoblegos.si

giovedì 01-sabato 03/03 ▶ Promohotel

21ª Fiera internazionale di attrezzatura per il turismo e l’industria alberghiera. Parenzo, Palazzetto dello sport. Info: +385 052 427427, www.promohotel.hr giovedì 08/03 ▶ Ensemble folkloristico Pisino

Concerto imperdibile in occasione della Festa della donna. Pisino, Auditorium. Info: +385 052 624333, pucko-otvoreno-uciliste-pazin@pu.t-com.hr sabato 10/03-domenica 01/04 ▶ Riviera istriana

Lo scopo primario dell’ITF-Federazione internazionale di tennis che organizza il torneo satellite ‘Istarska rivijera’ è quello di offrire ai giovani tennisti, specie a quelli croati, l’opportunità di acquisire le prime esperienze professionali e i primi punti ATP. Parenzo, Vrsar, Rovigno. Info: +385 01 3693690, office@topspin.hr domenica 11/03 ▶ Trofeo di Parenzo

Gara internazionale ciclistica professionistica. La competizione è parte integrante del calendario dell’ Unione Ciclistica Internazionale (UCI). Parenzo. Info: +385 052 634242, www. hbs.hr martedì 13/03-domenica 01/04 ▶ Stella Maris Cup

A Umago uno dei principali appuntamenti sportivi primaverili della regione. Umago, Centro Stella Maris. Info: +385 052 719000, info@istraturist.hr mercoledì 14-giovedì 15/03 ▶ Primavera istriana

Gara ciclistica per la categoria juniores, in attesa dell’arrivo dei big. Pisino. Info: +385 052 634242, bk.kamen.pazin@pu.t-com.hr giovedì 15-domenica 18/03 ▶ Primavera istriana

Dopo l’apertura riservata ai giovani, al via la gara dei professionisti. La competizione è parte integrante del calendario dell’ Unione Ciclistica Internazionale (UCI) Pisino. Info: +385 052 634242, bk.kamen.pazin@pu.t-com.hr sabato 17-mercoledì 21/03 ▶ Stella Maris Cup

Nell’ambito del tabellone Stella Maris, il 25° Torneo internazionale di tennis per bambini fino ai 12 anni. Umago, Centro Stella Maris. Info: +385 052 719000, info@istraturist.hr domenica 18/03 ▶ Giro di Rovigno

Al via la quinta edizione del giro ciclistico ricreativo. Rovigno. Info: +385 098 855231, boban. memedovic@pu.t-com.hr venerdì 30-sabato 31/03 ▶ Cantando abbiamo acquisito tutti i tesori del mondo

Presso la Casa del popolo di Buzet il decimo festival dei gruppi canori istriani. Buzet, Casa del popolo. Info: +385 052 662836, pucko-otvoreno-uciliste@pu.tcom.hr

La Rassegna enologica (giunta alla quarta edizione) organizzata nel pittoresco paesino medievale di Gračišće (Gallignana) offre un’ottima occasione agli appassionati del nettare degli dei per conoscere le varie specie di vino prodotte in quest’area. La magia dell’amata bevanda vi viene presentata dagli stessi produttori, mentre la qualità dei vini in gara è di competenza di noti enologi, appoggiandosi all’Istituto d’agraria e turismo di Parenzo. Gallignana. Info: +385 052 687111 giovedì 12-domenica 15/04 ▶ Flora Istra 2007

A Pola sesto appuntamento con la fiera floristica della regione. Pola. Info: +385 052 385444, www. istrasjeme.hr venerdì 13-domenica 15/04 ▶ Festa dei fiori

Con l’arrivo della primavera in tutta la Croazia si organizzano rassegne dedicate ai fiori. Sanvincenti. Info: +385 091 5763180, www.svetvincenat.hr sabato 14-domenica 15/04 ▶ Maratona di Messier

Incontro di astronomia a livello amatoriale. San Lorenzo del Pasenatico. Info: +385 052 449212, www.astro.hr venerdì 27-domenica 29/04 ▶ Speed tribe bikers party

Nel comprensorio di Rovigno il terzo incontro motociclistico riservato ai bikers. Rovigno. Info: +385 091 2069020, mkspeedtribe@net.hr domenica 29/04-martedì 02/05 ▶ Vinistra

Questa manifestazione di spicco che riesce ad unire per un paio di giorni e in un unico posto un numero record di produttori di vino, è il centro per eccellenza dell’educazione e della conoscenza dei vini e della cultura della buona tavola, ma soprattutto la maggiore manifestazione di questo tipo a livello nazionale. Il numero degli espositori provenienti da tutta la Croazia e dai paesi vicini ne conferma la fama sempre maggiore. Parenzo (orario 10.00 20.00). Info: +385 091 6211466, www.vinistra.hr


O

L T

R

E

C O

EVENTI IN CARINZIA giovedì 08/03 ▶ Sapori e suoni della Carinzia

giovedì 01/03 ▶ Snow Show Tour

Un’intera giornata sugli sci per visitare lo straordinario comprensorio del Nockberge. Bad Kleinkirchheim. Inizio ore 10. Info: +43 (0) 4240 665 www. badkleinkirchhheim.at ▶ Sapori e suoni della Carinzia

Grazie alla musica del Pulverer Viergesang Quartet la prima serata di marzo si trasforma in un viaggio musicale nella Carinzia. Bad Kleinkirchheim. Thermanwelt Hotel Pulverer. Inizio ore 20. Info: +43 (0) 4240 744 www. badkleinkirchhheim.at venerdì 02/03 ▶ Spettacolo di sci e musica per bambini

Tradizionale show di chiusura dell’attività dei corsi di sci per ragazzi. Al termine dell’esibizione spazio alla cerimonia di premiazione. Bad Kleinkirchheim. Beach Ski lifts. Inizio ore 11.45. Info: +43 (0) 4240 710 www. badkleinkirchhheim.at martedì 06/03 ▶ Sfilata di moda

Spettacolo dedicato alla moda per gli appassionati dello sci e non solo. Bad Kleinkirchheim. Thermenhotel Ronacher. Inizio ore 21.30. Info: +43 (0) 4240 282 www. badkleinkirchhheim.at

Apre il Pulverer Viergesang Quartet per trasformare la prima serata in un viaggio musicale nella Carinzia. Bad Kleinkirchheim. Thermanwelt Hotel Pulverer. Inizio ore 20. Info: +43 (0) 4240 744 www. badkleinkirchhheim.at ▶ Snow Show Tour

Un’intera giornata sugli sci per visitare lo straordinario comprensorio del Nockberge. Bad Kleinkirchheim. Inizio ore 10. Info: +43 (0) 4240 665 www. badkleinkirchhheim.at venerdì 09-domenica 11/03 ▶ Iron Sleddog Man

Gara internazionale di slitte trainate dai cani ad un’altitudine di 2.000 metri su una lunghezza di 45 km con 60 partecipanti provenienti da nove nazioni. Innerkrems. Valli Liesertal e Maltatal. Info: 04736 251 www.carinziainverno.at comenica 11-sabato 17/03 ▶ S’cool, Sci & Board

Il più importante corso di sci della regione con attraente programma di intrattenimento. Nassfeld. Info: +43(0)463/3000 www.kaerten.at martedì 13/03 ▶ Notte del folklore carinziano

Tra musica, cibo e tradizioni una sera-

N

F

I

N

E

ta per vivere e scoprire gli usi e costumi d’oltreconfine. Bad Kleinkirchheim. Inizio ore 18.30. Info: +43 (4240) 8212 www. badkleinkirchhheim.at giovedì 15/03 ▶ Snow Show Tour

Un’intera giornata sugli sci per visitare lo straordinario comprensorio del Nockberge. Bad Kleinkirchheim. Inizio ore 10. Info: +43 (0) 4240 665 www. badkleinkirchhheim.at domenica 25/03 ▶ Gara di sci dell’amicizia

Quando la neve non è solo competizione. Hermagor-Pontebba. Info: +43 (0)4285 8241 www.nassfeld.at martedì 27-venerdì 30/03 ▶ Gare internazionali di sci

Nella vasta area di Kaiserburg una tre giorni che convoglia in Austria atleti da tutta Europa per gare di sci alpino e biathlon. Bad Kleinkirchheim. Kaiserburg ski area. Inizio ore 10 (tutti e tre le giornate). Info +43 (0) 4240 8212 www. badkleinkirchhheim.at sabato 31/03 ▶ L’ebrezza della neve

Per gli appassionati dello sci un appuntamento imperdibile tra sport e divertimento sulle piste del Pramollo. Nassfeld. Info: +43 (0)4285 8241 www.nassfeld.at domenica 01/04 ▶ Festa de Cuba

Sul Tröglplatz presso il bar del pupazzi di neve un party “bollente“ con musica sudamericana. Oltre all’esibizione di ballerine cubane che riscalderanno

l’atmosfera con un samba; un barkeeper cubano preparerà drink esotici, quali Caipirinha e Cuba Libre, per gli sciatori che amano il sole. Nassfeld. Inizio ore 11. Info: +43(0)463/3000 www.kaerten.at domenica 15/04 ▶ Chiusura della stagione sciistica al Pramollo

Sulle piste d’oltreconfine l’ultima sciata sarà contornata da musica e spettacolo. Nassfeld. Info: +43 (0)4285 8241 www.nassfeld.at sabato 28-domenica 29/04 ▶ Giornate ciclistiche internazionali

Confermando la passione per le due ruote e il turismo ecologico, un appuntamento per scoprire i luoghi più affascinanti della regione. Wolfsberg. Info: 0043(0)4274/5210034 www.kaerten.at comenica 29/04 ▶ Il lago Wörthersee senza auto

Passeggiate, giri in bici, pedalò e tour in barca: visite alternative sul comprensorio del lago, rigorosamente senza automobile. Worthersee. Info: 0043(0)4274/5210034 www.kaerten.at


GIOVEDÌ 01/03 Teatro ▶ Natale in cucina

di Alan Ayckbourn. Regia Giovanni Lombardo Radice. Con Marianella Laszlo, Gianfranco Candia, Maria Laura Rioda, Angelo Zampieri, Barbara Porta, Dario Biancone. Cormons, Teatro comunale. Via N. Sauro 17. Ingresso orientativo € 10,00-20,00. Inizio ore 21. Info: 0481 532317 www.artistiassociatigorizia.it ▶ Un curioso accidente

di Carlo Goldoni. Regia di Beppe Arena. Con Deborah Caprioglio. Trieste, Politeama Rossetti. V.le XX Settembre 45. Ingresso 15-28 €. Inizio ore 1620.30. Info: 040 3593511 www.ilrossetti.it Concerti ▶ Leonora Armellini

Padova. Auditorium Pollini, via dei Livello 32. Ingresso orientativo € 8,00-25,00. Inizio ore 20.15. Info: 049 8756763 www.amicimusicapadova.org ▶ Jasna Merlak, Le corde risuonano

Gorizia. Kulturni dom, viale XX Settembre 85. Ingresso € 10,00. Inizio ore 20.30. Info: 0481 532163 www.kclbratuz.org

VENERDÌ 2/03 Convegno ▶ La valigia e l’Idea. Memoria di Mario Tonzar

Presentazione del libro curato da Alessandro Morena, edito dal Consorzio Culturale del Monfalconese. Interventi di Luca Marin, Anna Di Giannantonio e Alessandro Morena.

E V E N T I

Villa Santina. Sala del Centro Sociale, piazza Venezia 1. Inizio ore 20.30. info: 0433 74141 Teatro ▶ Natale in cucina

di Alan Ayckbourn. Regia Giovanni Lombardo Radice. Con Marianella Laszlo, Gianfranco Candia, Maria Laura Rioda, Angelo Zampieri, Barbara Porta, Dario Biancone. Camino al Tagliamento, Auditorium comunale. Via della Chiesa. Inizio ore 20.45. Ingresso orientativo da € 10 a 20. Info: 0432 919000 ▶ Ciacole no fa fritole

di Elisa Prelz. Regia di Riccardo Fortuna. Liberamente tratto da “Così è (se vi pare) di Luigi Pirandello. Cervignano, teatro Sala Aurora. Via Mercato 1. Ingresso € 9. Inizio ore 20.30. Info: 0431 31493 www.teatrosalaurora.org ▶ Processo a Dio

di Stefano Massini. Regia di Sergio Fantoni. Con Ottavia Piccolo. Grado, auditorium Biagio Marin, via Marchesini 31. Inizio ore 20.45. Ingresso orientativo da € 10 a 20. Info: 0431 85834. Concerti ▶ The Chesterfield Kings

Giais di Aviano (Pn). Velvet Rock Club, strada di Cortina 9. Ingresso € 16,00. Inizio ore 22.30. Info: 0434 656166 www.velvetrockclub.com ▶ Ciao Frankie

Omaggio a Frank Sinatra. Con la Big Band Jazz Company. Gorizia. Teatro Comunale Giuseppe Verdi, via Garibaldi 2/a. Ingresso approssimativo da € 15,00 a 25,00. Inizio ore 20.45. Info: 0481 33090 www.comune.gorizia.it

D I

M A R Z O

▶ Nidi d’Arac

Convegno

Concerto in acustica, omaggio alla musica del Salento fatta di canti d’amore, di lavoro “A stisa”, di pizziche e di grico (l’antica lingua frutto dell’incontro tra greco antico e salentino). Trieste. Teatro Miela, piazza Duca degli Abruzzi 3. Ingresso € 15,00. Inizio ore 21. Info: 040 365119 www.miela.it

▶ Fuori dalla notizia

Incontro con Milena Gabanelli Udine. Teatro Palamostre, piazzale Diacono 15. Inizio ore 21. Info: 0432 504765 www. cssudine.it ▶ Dedica a Amos Oz

Conversazione con Amos Oz, Elena Loewenthal, Marino Sinibaldi Pordenone. Teatro Comunale Giuseppe Verdi, via Martelli 2. Ingresso da definire. Inizio ore 16.30. Info: 0434-521217

▶ Ignite

Padova. Sottosopra Rockzone, via Ca Manzoni 16. Ingresso orientativo € 8,00-16,00. Inizio ore 22. Info: 347 2777888 ▶ Verdena

Teatro

Treviso. New Age Club, via Tintoretto 14. Ingresso orientativo € 5,00-20,00. Inizio ore 21.30. Info: 0422 841052.

▶ Processo a Dio

di Stefano Massini. Regia di Sergio Fantoni. Con Ottavia Piccolo. Pontebba, teatro Italia, via Grillo 2. Inizio ore 20.45. Ingresso orientativo da € 10 a 20. Info: 0428 91065

Classica ▶ Sergej Krylov

Uno dei massimi violinisti russi. Monfalcone, Teatro Comunale. Corso del popolo 20. Inizio ore 20.45. Ingresso € 10,00-22,00. Info: 0481 790470 www.teatromonfalcone.it

Concerti ▶ Gigi D’Alessio

Padova. PalaBernhardsson, via Ponticello 4. Ingresso orientativo € 25,00-30,00. Inizio ore 21. Info: 049 8364084.

SABATO 03/03 Sport

▶ Tre Allegri Ragazzi Morti

▶ Gigantissimo del Varmost

Pordenone. Deposito Giordani, via Prasecco 13. Ingresso € 5,00-20,00. Inizio ore 21. Info: 0434 208934 www.depositogiordani.it

Promotour organizza lo slalom gigante più lungo della montagna friulana. Forni di Sopra. Stazione sciistica Varmost. Info: 0433 88208 www.fornidisopra.org

▶ Dope Stars Inc

Ronchi dei Legionari. Rock Club, via Tambarin. Ingresso € 10,00. Inizio ore 21.15. Info: 338 4690211 www.rockclublive.com

Bambini ▶ Il tempo dei cuscini

Ottava edizione della rassegna teatrale dedicata ai bambini. Gorizia. Kulturni dom, viale XX Settembre 85. Ingresso € 5,00. Inizio ore 16.30. Info: 0481 537280 , www.ctagorizia.it

▶ Led Zeppelin vs Doors party

Giais di Aviano (Pn). Velvet Rock Club, strada di Cortina 9. Inizio ore 23.30. Ingresso gratuito fino alle 24, a seguire € 5,00. Info: 0434 656166 www.velvetrockclub.com

Anche a Pasqua a Monfalcone c’è qualcuno che si occupa di te e dei tuoi capelli!

IMAGAZINE 7|2007

G L I

PER TE, DONNA: PER OGNI SERVIZIO COLORE

L’INFORMAFREEMAGAZINE

|

IL TAGLIO È GRATIS marzo-aprile 2007

|

61


M Danza ▶ Roberto Bolle & friends 2007

Interpreti: Roberto Bolle e con étole e primi ballerini delle principali compagnie di balletto internazionali. Trieste, Politeama Rossetti. V.le XX Settembre 45. Ingresso € 10,00-55,00. Inizio ore 20.30. Info: 040 3593511 www.ilrossetti.it

DOMENICA 04/03 Sport ▶ Campionato Fondo Triestini

Competizione regionale di sci di fondo organizzata dall’Associazione Sportiva Dilettantistica “Monte Coglians”. Forni Avoltri. Centro Internazionali di Biathlon, località Casolare Piani di Luzza. Inizio ore 10. Info: 0433 727495 ▶ Ciaspolada naturalistica

Brevi escursioni con racchette da neve, con osservazioni di carattere naturalistico su terreno innevato. Forni di Sopra. Parco Naturale delle Dolomiti Friulane, via Vittorio Veneto, 1. Inizio ore 10. Info: 0433 88080 www,fornidisopra.org

A

che Georges Bizet & Flamenco dal vivo. Diretto da Luciano Ruiz. Regia di Sara Lezana. Direzione musicale Rafael Andujar. Gorizia, teatro comunale Giuseppe Verdi, via Garibaldi 2/a. Ingresso orientativo € 10,00-20,00. Inizio ore 20.45. Info: 0481 33090 Teatro ▶ Contro il fanatismo

Lettura teatrale tratta dall’omonimo lavoro di Amos Oz. Riduzione e regia di Daniele Salvo. Con Massimo Popolizio. Pordenone, Convento San Francesco, piazza della Motta. Inizio ore 20.45. Info: 0434-521217

MARTEDÌ 06/03 Teatro ▶ La presidentessa

di Maurice Hennequin e Pierre Veber. Versione italiana e regia di Gigi Proietti. Con Sabrina Ferilli. Trieste, Politeama Rossetti. V.le XX Settembre 45. Ingresso € 7,50-38,00. Inizio ore 20.30. Info: 040 3593511 www.ilrossetti.it Classica ▶ Swedish Chamber Orchestra

Pro Loco

R

Z O

Pordenone, Convento San Francesco, piazza della Motta. Inizio ore 20.45. Info: 0434-521217 Teatro ▶ La presidentessa

di Maurice Hennequin e Pierre Veber. Versione italiana e regia di Gigi Proietti. Con Sabrina Ferilli. Trieste, Politeama Rossetti. V.le XX Settembre 45. Ingresso € 7,50-38,00. Inizio ore 20.30. Info: 040 3593511 www.ilrossetti.it Concerti ▶ Amalia Gré

In occasione della Festa della donna un concerto con una delle nuove realtà vocali femminili del panorama nazionale. Cervignano. Teatro Pasolini, piazza Indipendenza 34. Ingresso € 15,00. Inizio ore 20.45. Info: 0431 370216.

VENERDÌ 09/03 Convegno ▶ Ibligo in Friaul II

Presentazione della tesi di laurea della dottoressa Michela Dorigo. Villa Santina. Sala del Centro Sociale, piazza Venezia 1. Inizio ore 20.30. info: 0433 74141

▶ Carneval dal Orcul

Teatro

Sfilata di carri allegorici e di gruppi mascherati provenienti a tutto il Triveneto e non solo. Sedegliano. Inizio ore 14. Info: 0432 918201.

▶ Nel fango del dio pallone. La storia maledetta di Carlo Petrini, centravanti di serie A

Teatro ▶ Processo a Dio

di Stefano Massini. Regia di Sergio Fantoni. Con Ottavia Piccolo. Artegna, Nuovo Teatro Mons. Lavaroni. Piazza Marnicco 20. Inizio ore 20.45. Ingresso orientativo da € 10,00 a 20,00. Info: 0432 977105 www.teatroartegna.it ▶ John e Joe

di Agota Kristof. Regia di Pietro Faiella. Monfalcone, Teatro Comunale. Corso del popolo 20. Inizio ore 20.45. Ingresso € 10,0022,00. Info: 0481 790470 www.teatromonfalcone.it Classica ▶ Cristina Santin e Rinaldo Zohk

concerto per pianoforte Gorizia. Auditorium della Cultura Friulana, via Roma. Inizio ore 20.45. Ingresso € 5,00. Info: 0481 547863 Danza ▶ Roberto Bolle & friends 2007

Interpreti: Roberto Bolle e con étole e primi ballerini delle principali compagnie di balletto internazionali. Trieste, Politeama Rossetti. V.le XX Settembre 45. Ingresso € 10,00-55,00. Inizio ore 16-20.30. Info: 040 3593511 www.ilrossetti.it

LUNEDÌ 05/03

Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4. Inizio ore 20.45. Ingresso € 15,0027,00. Info: 0432 248411 www.teatroudine.it

MERCOLEDÌ 07/03 Teatro ▶ La presidentessa

di Maurice Hennequin e Pierre Veber. Versione italiana e regia di Gigi Proietti. Con Sabrina Ferilli. Trieste, Politeama Rossetti. V.le XX Settembre 45. Ingresso € 7,50-38,00. Inizio ore 16. Info: 040 3593511 www.ilrossetti.it ▶ Poche idee ma molto confuse

di Cinzia Leone. Regia di Walter Nanni. Con Fabo Mureddu. Gradisca, Sala Bergamas. Via Bergamas. Ingresso € 16,00. Inizio ore 21. Info: 0481 92683 www.artistiassociatigorizia.it Classica ▶ Orchestra Tzigana di Budapest

Gorizia. Auditorium della Cultura Friulana, via Roma. Inizio ore 20.45. Ingresso € 5,00. Info: 0481 547863 Concerti

Congresso

▶ Deep Purple

▶ Assemblea annuale della Unione regionale del Commercio e del Turismo del FVG

Parma. Palazzetto dello Sport, via Pellico 14/a. Ingresso orientativo € 28,00-40,00. Inizio ore 21. Info: 0521 481250.

Trieste. Palazzo dei Congressi. Stazione Marittima molo Bersaglieri 3. Inizio ore 15. Info: 040 362636

GIOVEDÌ 08/03

Danza ▶ Carmen

ispirato alla novella di Prosper Merimée. Musi62

|

marzo-aprile 2007

Letteratura ▶ Non dire notte

|

Presentazione del nuovo libro di Amos Oz a cura di Wlodek Goldkorn. Interverrà l’autore.

L’INFORMAFREEMAGAZINE

di Alessandro Castellucci e Giulio Baraldi. Regia di Giulio Baraldi. Con Alessandro Castellucci. Monfalcone, Teatro Comunale. Corso del popolo 20. Inizio ore 20.45. Ingresso € 10,00-22,00. Info: 0481 790470 www.teatromonfalcone.it ▶ La presidentessa

di Maurice Hennequin e Pierre Veber. Versione italiana e regia di Gigi Proietti. Con Sabrina Ferilli. Trieste, Politeama Rossetti. V.le XX Settembre 45. Ingresso € 7,50-38,00. Inizio ore 20.30. Info: 040 3593511 www.ilrossetti.it ▶ Muradors

di Edoardo Erba. In friulano per la regia di Rita Maffei. Con Fabiano Fantini, Camilla Frontini, Claudio Moretti. Traduzione di Fabiano Fantini e Claudio Moretti. Udine, teatro Giovanni da Udine, via Trento 4. Inizio ore 20.45. Ingresso € 15,00-27,00. Info: 0432 248411 www.teatroudine.it Concerti ▶ Klaxons

Treviso. New Age Club, via Tintoretto 14. Ingresso orientativo € 5,00-20,00. Inizio ore 21.30. Info: 0422 841052. ▶ Claudio Baglioni

Pordenone. Palasport Forum, via Fratelli Rosselli. Ingresso € 25,00-45,00. Inizio ore 21. Info: 0434 208631. ▶ Lucky Brand Jeans

Pordenone. Deposito Giordani, via Prasecco 13. Ingresso € 5,00-20,00. Inizio ore 21. Info: 0434 208934 www.depositogiordani.it ▶ Pinkover

Tributo ai Pink Floyd, con uno spettacolo musicale contornato da sound e luci psichedeliche. Trieste. Punto G, via Economo 12/1. Ingresso libero. Inizio ore 22.30. Info: www.pinkover.com ▶ Sat Eleven

San Vito al Tagliamento. Music Heart, via Zuccherificio 20/b. Ingresso libero. Inizio ore 22. Info: www.musicheart.it

▶ Raintime

Ronchi dei Legionari. Rock Club, via Tambarin. Ingresso € 10,00. Inizio ore 21.15. Info: 338 4690211 www.rockclublive.com

SABATO 10/03 Bambini ▶ La Bottega del Sonno

Ottava edizione della rassegna teatrale dedicata ai bambini. Gorizia. Kulturni dom, viale XX Settembre 85. Ingresso € 5,00. Inizio ore 16.30. Info: 0481 537280, www.ctagorizia.it Teatro ▶ La presidentessa

di Maurice Hennequin e Pierre Veber. Versione italiana e regia di Gigi Proietti. Con Sabrina Ferilli. Trieste, Politeama Rossetti. V.le XX Settembre 45. Ingresso € 7,50-38,00. Inizio ore 20.30. Info: 040 3593511 www.ilrossetti.it ▶ Muradors

di Edoardo Erba. Spettacolo in friulano per la regia di Rita Maffei. Con Fabiano Fantini, Camilla Frontini, Claudio Moretti. Traduzione di Fabiano Fantini e Claudio Moretti. Udine, teatro Giovanni da Udine, via Trento 4. Inizio ore 20.45. Ingresso € 15,00-27,00. Info: 0432 248411 www.teatroudine.it ▶ Cjasemate

spettacolo teatrale in friulano con i Trigeminus. Cervignano, teatro Sala Aurora. Via Mercato 1. Ingresso € 9,00. Inizio ore 20.30. Info: 0431 31493 www.teatrosalaurora.org Varie ▶ Dalla terra dei miracoli

Inaugurazione mostra fotografica di Wendy Sue Lamm. Pordenone. Teatro Comunale Giuseppe Verdi, via Martelli 2. Ingresso da definire. Inizio ore 17.30. Info: 0434-521217 Concerti ▶ Sterbenstein

Rammstein tribute. Ronchi dei Legionari. Rock Club, via Tambarin. Ingresso € 10,00. Inizio ore 21.15. Info: 338 4690211 www.rockclublive.com ▶ Dejligt + Sabato Rock

Giais di Aviano (Pn). Velvet Rock Club, strada di Cortina 9. Inizio ore 23. Ingresso gratuito fino alle 24, a seguire € 5,00. Info: 0434 656166 www.velvetrockclub.com

DOMENICA 11/03 Sport ▶ Marcia corta di Primavera

Gara internazionale di sci fondo - 30 km. tecnica libera aperta a tutte le categorie. Tarvisio. Via Valcanale. Camporosso. Info: 0428 63143 Teatro ▶ La presidentessa

di Maurice Hennequin e Pierre Veber. Versione italiana e regia di Gigi Proietti. Con Sabrina Ferilli. Trieste, Politeama Rossetti. V.le XX Settembre 45. Ingresso € 7,50-38,00. Inizio ore 16. Info: 040 3593511 www.ilrossetti.it Pro Loco ▶ Mascarade di Remanzâs

Sfilata di Carnevale con la partecipazione di gruppi e carri allegorici provenienti da tutta


M la Regione e dal Veneto. Accompagneranno la manifestazione, musica, spettacoli e la caratteristica maschera friulana di Bocâl. Remanzacco (Ud). Info: 0432 667780 ▶ Apertura Casa delle Farfalle

Apertura della più grande struttura €pea dove si possono ammirare tutte le fasi di vita di oltre 400 specie di farfalle provenienti da tutto il mondo. Bordano(Ud). Info: 0432 988135

LUNEDÌ 12/03 Teatro ▶ Il sorriso di Daphne

di Vittorio Franceschi. Regia di Alessandro D’Alatri. Con Vittorio Franceschi, Laura Curino e Laura Gambarin. Latisana, teatro comunale Odeon, via Vendramin. Inizio ore 20.45. Ingresso orientativo da € 10,00 a 20,00. Info 0431 59288 www. citlatisana.com ▶ Il monte del cattivo consiglio

Lettura teatrale tratta dall’omonimo racconto Amos Oz. Riduzione e regia di Daniele Salvo Pordenone, Convento San Francesco, piazza della Motta. Inizio ore 20.45. Info: 0434-521217 ▶ Muradors

di Edoardo Erba. Spettacolo in friulano per la regia di Rita Maffei. Con Fabiano Fantini, Camilla Frontini, Claudio Moretti. Traduzione di Fabiano Fantini e Claudio Moretti. Gemona, Teatro Sociale. Via XX Settembre, 1. Inizio ore 20.45. Ingresso orientativo da € 10,00 a 20,00. Info: 0432 970520 www.gemonahomepage.it ▶ Delitto e castigo

tratto da Fedor Dostoevskij. Con Glauco Mauri e Roberto Sturno. Versione, riduzione teatrale e regia di Glauco Mauri. Monfalcone, Teatro Comunale. Corso del popolo 20. Inizio ore 20.45. Ingresso € 10,00-22,00. Info: 0481 790470 www.teatromonfalcone.it concerti ▶ La gran noche de la musica española

Appuntamento imperdibile per gli amanti del sound latinoamericano. Gorizia. Teatro Comunale Giuseppe Verdi, via Garibaldi 2/a. Ingresso approssimativo da € 15,00 a 25,00. Inizio ore 20.45. Info: 0481 33090 www.comune.gorizia.it Danza ▶ Pilobolus Dance Theatre

Programma celebrativo del 35 ° anniversario della nascita della Compagnia fondata a Moses Pendleton, Jonathan Wolken e Alsion Chase. Udine, teatro Giovanni da Udine, via Trento 4. Inizio ore 20.45. Ingresso € 21,00-41,00. Info: 0432 248411 www.teatroudine.it Musical ▶ La principessa Sissi

di Ernest e Hubert Marischka. Musica Fritz Kreisler, versione italiana Corrado Abbati. Con Corrado Abbati, Antonella Degasperi, Adriana Casartelli, Fabrizio Macciantelli. Direzione musicale Marco Fiorini, Roger Catino. Regia Corrado Abbati. Cormons, Teatro comunale. Via N. Sauro 17. Ingresso orientativo € 10,00-20,00. Inizio ore 21. Info: 0481 532317 www.artistiassociatigorizia.it

A

R

Z O

MARTEDÌ 13/03 Teatro ▶ Delitto e castigo

tratto da Fedor Dostoevskij. Con Glauco Mauri e Roberto Sturno. Versione, riduzione teatrale e regia di Glauco Mauri. Monfalcone, Teatro Comunale. Corso del popolo 20. Inizio ore 20.45. Ingresso € 10,00-22,00. Info: 0481 790470 www.teatromonfalcone.it ▶ Scugnizza

Teatro

▶ Dub Side of the Moon

di Dario Vergassola. Lestizza, Auditorium comunale. Località Nespoledo. Inizio ore 20.45. Ingresso orientativo da € 10,00 a 20,00. Info: 0432 760896.

Padova. La Gabbia Music Club, via Valsugana 14. Ingresso orientativo € 5,00-15,00. Inizio ore 22. Info: 329 7435240.

▶ D’un tratto nel folto del bosco

Padova. Auditorium Pollini, via del Livello 32. Ingresso orientativo € 8,00-25,00. Inizio ore 20.15. Info: 049 8756763.

Spettacolo teatrale per ragazzi tratto dall’omonimo libro di Amos Oz. Adattamento di Antonella Caruzzi. Immagini di Altan . Regia di Roberto Piaggio Pordenone. Teatro Comunale Giuseppe Verdi, via Martelli 2. Ingresso da definire. Inizio ore 10.00. Info: 0434-521217 ▶ Ercole in Polesine - ovvero: il mito greco tra i fumi della Val Padana

di Carlo Lombardo. Regia e interpretazione di Corrado Abbati. Palmanova, teatro Gustavo Modena, via Dante 16. Inizio ore 20.45. Ingresso orientativo da € 10,00 a 20,00. Info 0432 924148.

di Natalino Balasso. San Daniele, auditorium “Alla Fratta”. Via Ippolito Nievo. Inizio ore 20.45. Ingresso orientativo da € 10,00 a 20,00. Info: 0432 957930

▶ Muradors

▶ Pinkover

di Edoardo Erba. Spettacolo in friulano per la regia di Rita Maffei. Con Fabiano Fantini, Camilla Frontini, Claudio Moretti. Traduzione di Fabiano Fantini e Claudio Moretti. Codroipo, Teatro Verdi. Via XXIX Ottobre. Inizio ore 20.45. Ingresso orientativo da € 10,00 a 20,00. Info: 0432 908467 www.codroipo. qnet.it/teatro ▶ Il sorriso di Daphne

di Vittorio Franceschi. Regia di Alessandro D’Alatri. Con Vittorio Franceschi, Laura Curino e Laura Gambarin. Cividale, teatro comunale Ristori, via Ristori. Inizio ore 20.45. Ingresso orientativo da € 10,00 a 20,00. Info: 0432 731353.

MERCOLEDÌ 14/03 Teatro ▶ Ercole in Polesine - ovvero: il mito greco tra i fumi della Val Padana

di Natalino Balasso. Tolmezzo, auditorium Candoni, via XXV Aprile. Inizio ore 20.30. Ingresso orientativo da € 10,00 a 20,00. Info: 0433 41659. ▶ Muradors

di Edoardo Erba. Spettacolo in friulano per la regia di Rita Maffei. Con Fabiano Fantini, Camilla Frontini, Claudio Moretti. Traduzione di Fabiano Fantini e Claudio Moretti. Cervignano, Teatro Pasolini. Piazza Indipendenza 34. Ingresso € 15,00. Inizio ore 21. Info 0431 370216. Classica ▶ Johannes Kropfitsch

Udine. Sala Madrassi, via Gemona 66. Ingresso € 18,00. Inizio ore 20.45. Info 0432 204343 www.amicimusica.it

GIOVEDÌ 15/03 Convegno ▶ Visto e non visto

Conversazioni sui beni Coronini esposti e non esposti. Ciclo di brevi conferenze sulle collezioni Coronini Cronberg. Gorizia. Ex Scuderie di Palazzo Coronini, viale XX Settembre 14. Inizio ore 16.30. Info: 0481 533485

Concerti

▶ Le interviste impossibili

▶ Howard Shelley

▶ Parkway Drive

Treviso. New Age Club, via Tintoretto 14. Ingresso orientativo € 5,00-20,00. Inizio ore 22. Info: 0422 841052. ▶ Time

Savorgnano di San Vito al Tagliamento. Musicheart, via Infanti 13. Ingresso libero. Inizio ore 22. ▶ Silentium

Ronchi dei Legionari. Rock Club, via Tambarin. Ingresso € 10,00. Inizio ore 21.15. Info: 338 4690211 www.rockclublive.com Classica

Concerti

▶ Liederissimo

Tributo ai Pink Floyd, con uno spettacolo musicale contornato da sound e luci psichedeliche. Cassacco. Befed Brew Pub, via Udine 38. Ingresso libero. Inizio ore 22. Info: 0432 854851 www.pinkover.com Pro Loco ▶ Processo e Rogo della Vecia

A metà Quaresima, nella piazza principale, si celebra il processo e il rogo della “Vecia”, manifestazione tradizionale della cultura popolare locale. Nel corso di una pubblica udienza, in cui è permesso prender di mira politici, amministratori e persone importanti, si celebra il processo alla “Vecia”, colpevole di esser la causa di tutte le disgrazie della Comunità. Alla fine, solamente con la condanna al rogo di un fuoco purificatore, la Comunità si libera dalle avversità. Pordenone. Info: 0434 612900 ▶ Fiera Mercato di Primavera

Gonars (Ud). Info: 0432 931000

VENERDÌ 16/03 Teatro ▶ L’arte e la maniera di abbordare il proprio capoufficio per chiedergli un aumento

di George Perec, traduzione di Letizia Pellizzari Gusella. Regia di Alessandro Marinuzzi. Con Rita Maffei. Gradisca, Sala Bergamas. Via Bergamas. Ingresso € 16,00. Inizio ore 21. Info: 0481 92683 www.artistiassociatigorizia.it ▶ Ercole in Polesine - ovvero: il mito greco tra i fumi della Val Padana

di Natalino Balasso. Grado, auditorium Biagio Marin, via Marchesini 31. Inizio ore 20.45. Ingresso orientativo da € 10,00 a 20,00. Info: 0431 85834. ▶ Faust

di Johann Wolfgang von Goethe. Con Vladas Bagdonas, Salvijus Trepulis, Elžbieta Latenaite, Povilas Budrys, Vaidas Vilius, Margarita Žiemelyte, Kestutis Jakštas. Regia di Eimuntas Nekrošius. Udine, teatro Giovanni da Udine, via Trento 4. Inizio ore 20.45. Ingresso € 15,00-27,00. Info: 0432 248411 www.teatroudine.it L’INFORMAFREEMAGAZINE

Un viaggio nella liederistica da Brahms a Schubert, toccando Schumann e Spohr. Con l’Ensemble Variabile del Coro del Friuli Venezia Giulia. Tavagnacco. Teatro Luigi Bon, via Patrioti 29. Ingresso orientativo € 15,00. Inizio ore 20.45. Info: 0432 543049 www.fondazionebon.com ▶ London Baroque

Concerto del soprano Emma Kirkby. Monfalcone, Teatro Comunale. Corso del popolo 20. Inizio ore 20.45. Ingresso € 10,00-22,00. Info: 0481 790470 www.teatromonfalcone.it

SABATO 17/03 Teatro ▶ Faust

di Johann Wolfgang von Goethe. Con Vladas Bagdonas, Salvijus Trepulis, Elžbieta Latenaite, Povilas Budrys, Vaidas Vilius, Margarita Žiemelyte, Kestutis Jakštas. Regia di Eimuntas Nekrošius. Udine, teatro Giovanni da Udine, via Trento 4. Inizio ore 20.45. Ingresso € 15,00-27,00. Info: 0432 248411 www.teatroudine.it ▶ Donna Libera e la fortezza contesa

di Valentina Rivelli. Tratto da “Le Baruffe Chiozzote” di Carlo Goldoni. Cervignano, teatro Sala Aurora. Via Mercato 1. Ingresso € 9,00. Inizio ore 20.30. Info: 0431 31493 www.teatrosalaurora.org Concerti ▶ Jean-Luc Ponty & Wolfgang Dauner Duo

Gorizia, Auditorium, via Roma. Ingresso € 22,00. Inizio ore 20.45. Info: 347-4421717. www.controtempo.org ▶ The Stranglers

Treviso. New Age Club, via Tintoretto 14. Ingresso orientativo 5-20 €. Inizio ore 22. Info: 0422 841052. ▶ Inshallah Shalom

Yair Dalal in concerto Pordenone. Teatro Comunale Giuseppe Verdi, via Martelli 2. Ingresso da definire. Inizio ore 20.45. Info: 0434-521217 ▶ Nightglow

Manowar tribute. |

marzo-aprile 2007

|

63


M Ronchi dei Legionari. Rock Club, via Tambarin. Ingresso € 10,00. Inizio ore 21.15. Info: 338 4690211 www.rockclublive.com ▶ The Styles + Sabato Rock

Giais di Aviano (Pn). Velvet Rock Club, strada di Cortina 9. Inizio ore 23. Ingresso gratuito fino alle 24, a seguire € 5,00. Info: 0434 656166 www.velvetrockclub.com

DOMENICA 18/03

▶ Nunsense – Le amiche di Maria

di Dan Goggin traduzione e adattamento di Fabrizio Angelini e Gianfranco Vergoni. Regia di Fabrizio Angelini. Con Lisa Angelillo, Serafina Frassica, Paola Lavini, Elisa Santarossa e Francesca Cinanni. Tolmezzo, auditorium Candoni, via XXV Aprile. Inizio ore 20.30. Ingresso orientativo da € 10,00 a 20,00. Info: 0433 41659. Danza

pro loco

▶ Luna nueva

▶ Sagra di San Giuseppe

Venzone. Località Portis, area festeggiamenti. Inizio ore 10. Info: 0432 985034 ▶ 30ª ed. Mostra Mercato Ornitologica e 10ª Mostra Cinofila

Pro Loco Blessano Basiliano (Ud). Info: 0432 830259

LUNEDÌ 19/03

Interpreti: Manuela Carretta, Marta Roverato, Reina La Blanca (prime ballerine), Eleonora Tibaldi, Monica Bellomi (ballerine di fila), Rossano Tosi (ballerino). Carmen Amor (cantaora), Michele Pucci (chitarra), Frank De Franceschi (cajon e chitarra resofonica). Cervignano (Ud), Teatro Pasolini. Piazza Indipendenza 34. Ingresso € 15,00. Inizio ore 21. Info 0431 370216.

GIOVEDÌ 22/03

Pro Loco Tradizionale lancio “des cidulas”- tizzoni ardenti da parte dei coscritti. Allo scoccare della mezzanotte bicchierata e stuzzichini per tutti i partecipanti. Lauco, frazione di Trava. Inizio ore 20.30. Info: 0433 74291 www.albergodiffusolauco.it ▶ Festa di San Giuseppe

A Montegnacco, festa dei papà e processione per le vie del paese in onore di San Giuseppe. Cassacco (Ud). Info: 0432 854113 ▶ “Lancio das Cidules” a Cleulis

Da un’altura che sovrasta il paese vengono lanciate delle rotelle di legno infuocate accompagnate da filastrocche beneaugurati dedicate alle coppie giovani del paese. Timau Cleulis Paluzza (Ud). Info: 0433 775143 Classica ▶ Orchestra dell’Opera Giocosa del Friuli Venezia Giulia

Gorizia. Auditorium della Cultura Friulana, via Roma. Inizio ore 20.45. Ingresso € 5,00. Info: 0481 547863

MARTEDÌ 20/03 Teatro ▶ Arlecchino servitore di due padroni

di Carlo Goldoni. Regia di Giorgio Strehler. Con Ferruccio Soleri. Trieste, Politeama Rossetti. V.le XX Settembre 45. Ingresso € 15,00-28,00. Inizio ore 20.30. Info: 040 3593511 www.ilrossetti.it

▶ Arlecchino servitore di due padroni

di Carlo Goldoni. Regia di Giorgio Strehler. Con Ferruccio Soleri. Trieste, Politeama Rossetti. V.le XX Settembre 45. Ingresso € 15,00-28,00. Inizio ore 20.30. Info: 040 3593511 www.ilrossetti.it ▶ Menopause, the musical

commedia musicale di Jeanie Linders. Traduzione e adattamento Tiziana Cruciani e Antonella Laganà. Regia di Manuela Metri. Con Marisa Laurito, Fioretta Mari, Fiordaliso, Crystal White. Gorizia, teatro comunale Giuseppe Verdi, via Garibaldi 2/a. Inizio ore 20.45. Info: 0481 33090 Teatro scritto, diretto e interpretato da Enzo Jannacci. Latisana, teatro comunale Odeon, via Vendramin. Inizio ore 20.45. Ingresso € 13,0018,00. Info 0431 59288 www.citlatisana.com ▶ Ercole in Polesine - ovvero: il mito greco tra i fumi della Val Padana

di Natalino Balasso. Cividale, teatro comunale Ristori, via Ristori. Inizio ore 20.45. Ingresso orientativo da € 10,00 a 20,00. Info: 0432 731353. ▶ Nunsense – Le amiche di Maria

ne e adattamento Tiziana Cruciani e Antonella Laganà. Regia di Manuela Metri. Con Marisa Laurito, Fioretta Mari, Fiordaliso, Crystal White. Gorizia, teatro comunale Giuseppe Verdi, via Garibaldi 2/a. Inizio ore 20.45. Info: 0481 33090

VENERDÌ 23/03 Teatro ▶ Arlecchino servitore di due padroni

di Carlo Goldoni. Regia di Giorgio Strehler. Con Ferruccio Soleri. Trieste, Politeama Rossetti. V.le XX Settembre 45. Ingresso € 15,00-28,00. Inizio ore 20.30. Info: 040 3593511 www.ilrossetti.it ▶ Psicoparty

di Michele Serra e Antonio Albanese. Scritto con Giampiero Solari, Piero Guerrera, Enzo Santin. Con Antonio Albanese. Regia Giampiero Solari. Udine, teatro Giovanni da Udine, via Trento 4. Inizio ore 20.45. Ingresso € 15,00-27,00. Info: 0432 248411 www.teatroudine.it

▶ Incontro Centro Bellomi

Trieste. Palazzo dei Congressi, Stazione Marittima molo Bersaglieri 3. Inizio ore 18. Info: 040 300425 Teatro ▶ Arlecchino servitore di due padroni

di Carlo Goldoni. Regia di Giorgio Strehler. Con Ferruccio Soleri. Trieste, Politeama Rossetti. V.le XX Settembre 45. Ingresso € 15,00-28,00. Inizio ore 16. Info: 040 3593511 www.ilrossetti.it |

Concerti ▶ Broken Wires

Savorgnano di San Vito al Tagliamento. Musicheart, via Infanti 13. Ingresso libero. Inizio ore 22. ▶ Exes

di Dan Goggin traduzione e adattamento di Fabrizio Angelini e Gianfranco Vergoni. Regia di Fabrizio Angelini. Con Lisa Angelillo, Serafina Frassica, Paola Lavini, Elisa Santarossa e Francesca Cinanni. Codroipo, Teatro Verdi. Via XXIX Ottobre. Inizio ore 20.45. Ingresso orientativo da € 10 a 20. Info: 0432 908467 www.codroipo.qnet. it/teatro Musical ▶ Menopause, the musical

commedia musicale di Jeanie Linders. Traduzio-

L’INFORMAFREEMAGAZINE

Concerti ▶ Carlos Maza & Nelson Veras Duo

Gorizia, Auditorium, via Roma. Inizio ore 20.45. Ingresso € 16,00. Info: 347-4421717. www.controtempo.org ▶ Bryan Adams

Padova. PalaBernhardsson, via Ponticello 4. Ingresso orientativo € 32,00-46,00. Inizio ore 21. Info: 049 8364084. ▶ Evilsonic

Padova. La Gabbia Music Club, via Valsugana 14. Ingresso orientativo € 5,00-15,00. Inizio ore 22. Info: 329 7435240. ▶ Depeche & Cure party

Giais di Aviano (Pn). Velvet Rock Club, strada di Cortina 9. Inizio ore 23.30. Ingresso gratuito fino alle 24, a seguire € 5,00. Info: 0434 656166 www.velvetrockclub.com

DOMENICA 25/03 Sport ▶ Trofeo Artigiani

Competizione di sci di fondo. Forni Avoltri. Centro Internazionali di Biathlon, località Casolare Piani di Luzza. Inizio ore 10. Info: 0433 727495 Teatro

Gemona. Bar Al Fungo, via Taboga 4. Ingresso libero. Inizio ore 22.30. Info: 0432 980039 www.alfungo.it ▶ Livin’ Grass & Baby Ruth

Ronchi dei Legionari. Rock Club, via Tambarin. Ingresso € 10,00. Inizio ore 21.15. Info: 338 4690211 www.rockclublive.com ▶ Bruce Foxton e Rick Buckler’s The Jam

Giais di Aviano (Pn). Velvet Rock Club, strada di Cortina 9. Ingresso € 20,00. Inizio ore 22.30. Info: 0434 656166 www.velvetrockclub.com

SABATO 24/03

▶ Arlecchino servitore di due padroni

di Carlo Goldoni. Regia di Giorgio Strehler. Con Ferruccio Soleri. Trieste, Politeama Rossetti. V.le XX Settembre 45. Ingresso € 15,00-28,00. Inizio ore 16. Info: 040 3593511 www.ilrossetti.it ▶ Psicoparty

di Michele Serra e Antonio Albanese. Scritto con Giampiero Solari, Piero Guerrera, Enzo Santin. Con Antonio Albanese. Regia Giampiero Solari. Udine, teatro Giovanni da Udine, via Trento 4. Inizio ore 20.45. Ingresso € 15,00-27,00. Info: 0432 248411 www.teatroudine.it Jazz

Congresso ▶ La terapia delle malformazioni fetali: dalla diagnosi prenatale ai risultati della chirurgia

Trieste. Palazzo dei Congressi, Stazione Marittima molo Bersaglieri 3. Inizio ore 8. Info: 040 4260183 Teatro di Carlo Goldoni. Regia di Giorgio Strehler. Con Ferruccio Soleri. Trieste, Politeama Rossetti. V.le XX Settembre 45. Ingresso € 15,00-28,00. Inizio ore 16-20.30. Info: 040 3593511 www.ilrossetti.it

Congresso

marzo-aprile 2007

Z O

▶ Arlecchino servitore di due padroni

MERCOLEDÌ 21/03

|

R

Teatro

▶ Lancio des Cidulinas

64

A

▶ Psicoparty

di Michele Serra e Antonio Albanese. Scritto con Giampiero Solari, Piero Guerrera, Enzo Santin. Con Antonio Albanese. Regia Giampiero Solari. Udine, teatro Giovanni da Udine, via Trento 4. Inizio ore 20.45. Ingresso € 15,00-27,00. Info: 0432 248411 www.teatroudine.it ▶ Come si rapina una banca

di Samy Fayad. Regia di Adriana Dainotto. Cervignano, teatro Sala Aurora. Via Mercato 1. Ingresso € 9,00. Inizio ore 20.30. Info: 0431 31493 www.teatrosalaurora.org

▶ L’America del grande jazz

Udine. Sala Ajace. Inizio ore 11. Orgnizzato dall’Orchestra Filarmonica di Udine. Info: 0432 46468 www.ofu.ud.it Concerti ▶ Bryan Adams

Bolzano. Palaonda, piazza Fiera 1. Ingresso orientativo € 34,00-52,00. Inizio ore 21. Info: 0464 420344.

LUNEDÌ 26/03 Teatro ▶ Psicoparty

di Michele Serra e Antonio Albanese. Scritto con Giampiero Solari, Piero Guerrera, Enzo Santin. Con Antonio Albanese. Regia Giampiero Solari. Udine, teatro Giovanni da Udine, via Trento 4. Inizio ore 20.45. Ingresso € 15,00-27,00. Info: 0432 248411 www.teatroudine.it ▶ Lampi accecanti di ovvietà

di Enrico Bertolino, Piero Guerriera, Andrea Zalone, Carlo Giuseppe Gabardini. Con Enrico Bertolino. Monfalcone, Teatro Comunale. Corso del popolo 20. Inizio ore 20.45. Ingresso € 10,00-22,00. Info: 0481 790470 www.teatromonfalcone.it


M Classica ▶ Joan Baez

Verona. Teatro Filarmonico, via dei Mutilati 4. Ingresso orientativo € 36,00-63,00. Inizio ore 21. Info: 045 8063811.

MARTEDÌ 27/03 Classica ▶ Junge Deutsche Philharmonie

Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4. Inizio ore 20.45. Ingresso € 15,00-27,00. Info: 0432 248411 www.teatroudine.it Concerti ▶ Moonspell

Treviso. New Age Club, via Tintoretto 14. Ingresso orientativo € 5,00-20,00. Inizio ore 22. Info: 0422 841052. Teatro ▶ Pasolini. Un mistero italiano

di e con Carlo Lucarelli. Monfalcone, Teatro Comunale. Corso del popolo 20. Inizio ore 20.45. Ingresso € 10,00-22,00. Info: 0481 790470 www.teatromonfalcone.it

MERCOLEDÌ 28/03 Teatro ▶ Zelig Bananas

A

R

Z O

/

Monfalcone, Teatro Comunale. Corso del popolo 20. Inizio ore 20.45. Ingresso € 10,00-22,00. Info: 0481 790470 www.teatromonfalcone.it

VENERDÌ 30/03 Congresso ▶ Assemblea Associazione Esposti Amianto

Trieste. Palazzo dei Congressi, Stazione Marittima molo Bersaglieri 3. Inizio ore 9. Info: 040 370380 Teatro

di Carlo Goldoni. Adattato, diretto e interpretato da Elena Bucci, Stefano Rondisi, Marco Sgrosso, Enzo Vetrano. Cormons, Teatro comunale. Via N. Sauro 17. Ingresso orientativo € 10,00-20,00. Inizio ore 21. Info: 0481 532317 www.artistiassociatigorizia.it ▶ La trilogia della villeggiatura

di Carlo Goldoni. con Lello Arena, Gaia Aprea, Max Malatesta. Regia Luca De Fusco. Udine, teatro Giovanni da Udine, via Trento 4. Inizio ore 20.45. Ingresso € 15,00-27,00. Info: 0432 248411 www.teatroudine.it Classica ▶ Tanja Becker

Gorizia. Auditorium della Cultura Friulana, via Roma. Inizio ore 20.45. Ingresso € 5,00. Info: 0481 547863 www.lipizer.it ▶ Henschel Quartett

In programma musiche di Schulhoff e Berg.

L

E

to 4. Inizio ore 20.45. Ingresso € 15,00-27,00. Info: 0432 248411 www.teatroudine.it ▶ Nella solitudine dei campi di cotone

di Bernard Marie Koltès. Regia di Annalisa Bianco, Virginio Liberti. Con Fulvio Cauteruccio e Michele Di Mauro. Udine, teatro San Giorgio, via Quintino Sella borgo Grazzano. Inizio ore 21. Ingresso € 10,00-22,00. Info: 0432 510510 www. css-teatro.com ▶ Don Chisciotte, Frammenti di un discorso teatrale

Nord Walking nuova disciplina sportiva che permette con un movimento aerobico di migliorare la propria condizione fisica. San Daniele. Zona collinare della città. Inizio ore 10. Info: 347 8448909 Teatro ▶ La trilogia della villeggiatura

di Carlo Goldoni. con Lello Arena, Gaia Aprea, Max Malatesta. Regia Luca De Fusco. Udine, teatro Giovanni da Udine, via Trento 4. Inizio ore 20.45. Ingresso € 15,00-27,00. Info: 0432 248411 www.teatroudine.it Musica

▶ Nella solitudine dei campi di cotone

▶ Ufs di Pasche

di Bernard Marie Koltès. Regia di Annalisa Bianco, Virginio Liberti. Con Fulvio Cauteruccio e Michele Di Mauro. Udine, teatro San Giorgio, via Quintino Sella borgo Grazzano. Inizio ore 21. Ingresso € 10,00-22,00. Info: 0432 510510 www. css-teatro.com ▶ Don Chisciotte, Frammenti di un discorso teatrale

Concerti

▶ Le smanie per la villeggiatura

I

▶ Five for Tango

Teatro adattamento di Rafael Azcona, Tullio Kezich, Maurizio Scaparro. Regia di Maurizio Scaparro. Con Pino Micol, Augusto Fornari. Musiche di Eugenio Bennato. Gemona, Teatro Sociale. Via XX Settembre, 1. Inizio ore 20.45. Ingresso orientativo da € 10,00 a 20,00. Info: 0432 970520 www.gemonahomepage.it

R

di Carlo Goldoni. con Lello Arena, Gaia Aprea, Max Malatesta. Regia Luca De Fusco. Udine, teatro Giovanni da Udine, via Trento 4. Inizio ore 20.45. Ingresso € 15,00-27,00. Info: 0432 248411 www.teatroudine.it

GIOVEDÌ 29/03 ▶ Don Chisciotte, Frammenti di un discorso teatrale

P

▶ La trilogia della villeggiatura

adattamento di Rafael Azcona, Tullio Kezich, Maurizio Scaparro. Regia di Maurizio Scaparro. Con Pino Micol, Augusto Fornari. Musiche di Eugenio Bennato. Monfalcone, Teatro Comunale. Corso del popolo 20. Inizio ore 20.45. Ingresso € 10,0022,00. Info: 0481 790470 www.teatromonfalcone.it

con Alessandro Fullin e Emanuela Grimalda. Latisana, teatro comunale Odeon, via Vendramin. Inizio ore 20.45. Ingresso orientativo da € 10,00 a 20,00. Info 0431 59288 www.citlatisana.com

A

▶ Tre Allegri Ragazzi Morti

Treviso. New Age Club, via Tintoretto 14. Ingresso orientativo € 5,00-20,00. Inizio ore 22. Info: 0422 841052. ▶ Le vibrazioni

Pordenone. Deposito Giordani, via Prasecco 13. Ingresso € 5,00-20,00. Inizio ore 22. Info: 0434 208934 www.depositogiordani.it ▶ Toy Town Cash & Tapir Gets Angry

Ronchi dei Legionari. Rock Club, via Tambarin. Ingresso € 10,00. Inizio ore 21.15. Info: 338 4690211 www.rockclublive.com Danza ▶ Romeo e Giulietta

di Sergej Prokofjev. Da William Shakespeare. Direttore Dieter Rossberg. Regia e coreografia di Youri Vàmos. Con l’Orchestra Opera Balet Slovensko Narodno Gledališče di Ljubljana. Esclusiva regionale. Gorizia, teatro comunale Giuseppe Verdi, via Garibaldi 2/a. Ingresso orientativo € 16,00-25,00. Inizio ore 20.45. Info: 0481 33090

SABATO 31/03 Teatro ▶ La trilogia della villeggiatura

di Carlo Goldoni. con Lello Arena, Gaia Aprea, Max Malatesta. Regia Luca De Fusco. Udine, teatro Giovanni da Udine, via Tren-

Gorizia. Auditorium della Cultura Friulana, via Roma. Ingresso € 5,00. Inizio ore 17.30. Info: 0481 536113 Pro Loco

adattamento di Rafael Azcona, Tullio Kezich, Maurizio Scaparro. Regia di Maurizio Scaparro. Con Pino Micol, Augusto Fornari. Musiche di Eugenio Bennato. Monfalcone, Teatro Comunale. Corso del popolo 20. Inizio ore 20.45. Ingresso € 10,00-22,00. Info: 0481 790470 www.teatromonfalcone.it ▶ Cinc par une

di Enrico Luttmann. Regia di Paolo Nicli. Cervignano, teatro Sala Aurora. Via Mercato 1. Ingresso € 9,00. Inizio ore 20.30. Info: 0431 31493 www.teatrosalaurora.org Concerti ▶ Pinkover

Tributo ai Pink Floyd, con uno spettacolo musicale contornato da sound e luci psichedeliche. Pagnacco. Auditorium comunale, piazzale Martiri delle Foibe 6. Ingresso libero. Inizio ore 21. Info: 0432 661960 www.pinkover.com

Laboratorio dedicato a bambini e adulti per la decorazione delle uova di Pasqua con varie tecniche. Fagagna (Ud). Info: 0432 801864 ▶ 20ª ed. Festa di Primavera

Fiore all’occhiello della manifestazione sarà l’esposizione-mercato di piante e fiori, accompagnata dalla mostra dei prodotti artigianali e agroalimentari, dal mercatino per bambini “Compro, vendo, scambio”, dalla bancarella “Un libro…un fiore” dove per ogni libro acquistato verrà regalata una pianta in fiore. Non mancheranno inoltre spettacoli folcloristici, di intrattenimento e la 4ª edizione di “Donne e …Motori”. Fontanafredda (Pn). Info: 0434 567611 ▶ “Ulîf Benedêt” – Ulivo Benedetto

Benedizione delle focacce pasquali e Mercatino di prodotti tipici ed artigianali in piazza, in occasione della Domenica delle Palme. Paularo (Ud). Info: 0433 70565

LUNEDÌ 02/04

▶ Ed Harcourt

Treviso. New Age Club, via Tintoretto 14. Ingresso orientativo € 5,00-20,00. Inizio ore 22. Info: 0422 841052.

Teatro ▶ Quella del piano di sopra

Gorizia, Auditorium, via Roma. Inizio ore 20.45. Ingresso € 16,00. Info: 347-4421717. www.controtempo.org

di Pierre Chesnot. Adattamento e regia di Gigi Proietti. Con Pino Quartullo, Sandra Collodel. Scene di Alessandro Chiti. Gorizia, teatro comunale Giuseppe Verdi, via Garibaldi 2/a. Inizio ore 20.45. Ingresso orientativo € 10,00-20,00 Info: 0481 33090

▶ Rezophonic

▶ Giovanni. Era di maggio

▶ Petra Magoni & Ferruccio Spinetti Duo

Padova. La Gabbia Music Club, via Valsugana 14. Ingresso orientativo € 5,00-15,00. Inizio ore 22. Info: 329 7435240. ▶ Merendine Atomiche

Ronchi dei Legionari. Rock Club, via Tambarin. Ingresso € 10,00. Inizio ore 21.15. Info: 338 4690211 www.rockclublive.com ▶ Catarrhal noise + Sabato Rock

Giais di Aviano (Pn). Velvet Rock Club, strada di Cortina 9. Inizio ore 23. Ingresso gratuito fino alle 24, a seguire € 5,00. Info: 0434 656166 www.velvetrockclub.com

dedicato a Giovanni Falcone e a tutte le vittime di mafia. Regia di Gigi Tapella. In scena Eleonora Ribis. Gradisca, Sala Bergamas. Via Bergamas. Spettacolo fuori abbonamento, con ingresso gratuito per gli abbonati. Prezzo intero € 16,00. Inizio ore 18. Info: 0481 92683 www. artistiassociatigorizia.it Concerti ▶ Jan Michiels

Padova. Auditorium Pollini, via dei Livello 32. Ingresso orientativo € 8,00-25,00. Inizio ore 20.15. Info: 049 8756763.

MARTEDÌ 03/04

DOMENICA 01/04 Sport ▶ Introduzione al Nordic Walking

Pro Loco ▶ “Incuintri de Vierte” – Incontro di Primavera – Festa della Patria del Friuli

L’INFORMAFREEMAGAZINE

|

marzo-aprile 2007

|

65


A Serata teatrale con lo spettacolo “A Lûs Piades” con il gruppo teatrale dell’UTE (Università della Terza Età) di San Daniele del Friuli. Flaibano (Ud). Info: 0432 869414 Classica

P

▶ Solenne Via Crucis

Via Crucis in collaborazione con la Direzione del Sacrario Militare di Redipuglia. Pro Loco Fogliano Redipuglia (Go). Info: 0481 489139

DOMENICA 08/04

▶ Flamenco

Katia & Marielle Labeque pianoforti, Mayte Martin cantora. Monfalcone, Teatro Comunale. Corso del popolo 20. Inizio ore 20.45. Ingresso € 10,0022,00. Info: 0481 790470 www.teatromonfalcone.it

MERCOLEDÌ 04/04 Teatro

Pro Loco ▶ Pasqua a Venzone

Il giorno di Pasqua anziché nel giorno di Pasquetta, da secoli a Venzone, la popolazione del paese si reca presso il Piano di S. Caterina: nel pomeriggio giochi per bambini. Venzone. Piano di Santa Caterina. Info: 0432 985034 www.venzone.org

LUNEDÌ 09/04

▶ Amleto

Sport ▶ Escursione sulla neve Casera Colciavas

Cimolais. Parco delle Dolomiti Friulane, via Vittorio Emanuele 27. Inizio ore 9. Info: 0427 87333 www.parcodolomitifriulane.it Pro Loco ▶ Festa in piazza per bambini

di Carlo Goldoni. Regia Giorgio Gallione. Con Lella Costa, musiche Stefano Bollani. Tavagnacco, teatro Luigi Bon. Via Patrioti 29. Inizio ore 20.45. Ingresso orientativo da € 10,00 a 20,00. Info: 800 402088 www.fondazionebon.com ▶ La Signorina Julie

di August Strindberg. Regia di Carmelo Rifici. Con Francesco Colella, Mariangela Granelli, Olga Rossi. Udine, teatro San Giorgio, via Quintino Sella borgo Grazzano. Inizio ore 21. Ingresso € 10,00-22,00. Info: 0432 510510 www. css-teatro.com ▶ Uno è di troppo

con Enzo Polidoro, Gianluca Impastato, Gianluca Fuselli e Stefano Vigogna. Latisana, teatro comunale Odeon, via Vendramin. Inizio ore 20.45. Ingresso orientativo da € 10,00 a 20,00. Info 0431 59288 www. citlatisana.com Classica ▶ I musici della Serenissima

Udine. Sala Madrassi, via Gemona 66. Ingresso € 18,00. Inizio ore 20.45. Info 0432 204343 www.amicimusica.it

GIOVEDÌ 05/04 Teatro di Moliere. Con Salvatore Caruso, Beatrice Ciampaglia, Arturo Cirillo, Michelangelo Dalisi, Rosario Giglio, Giovanni Ludeno, Monica Piseddu, Antonella Romano, Sabrina Scuccimarra. Regia di Arturo Cirillo. Cervignano (Ud), Teatro Pasolini. Piazza Indipendenza 34. Ingresso € 15,00. Inizio ore 21. Info 0431 370216.

VENERDÌ 06/04 pro loco ▶ Rievocazione storica del Venerdì Santo

Tradizionale Via Crucis “vivente” a Vinaio. Lauco. Località Vinaio. Inizio ore 19. Info: 0433 74291 www.albergodiffusolauco.it |

marzo-aprile 2007

▶ Pasquetta sui Prati dal “Cooç”

Spaghettata per tutti i presenti, tanti giochi tradizionali e passeggiate sui verdi Prati Stabili. Flaibano (Ud). Info: 0432 869414 ▶ Pasquetta

Si mangia e si beve in compagnia, in riva al torrente Arzino o sui prati fioriti che circondano Flagogna. Forgaria nel Friuli (Ud). Info: 0432 808042 ▶ “Lancio des Cidulos”

Rievocazione da parte dei coscritti del paese dell’antico rito celtico in onore del dio Beleno. Nella notte di Pasqua, sul Colle Tops viene acceso un grande falò e i coscritti lanciano nell’aria rotelle di faggio infuocate, “las Cidulos”, accompagnate da messaggi augurali, spesso scherzosi, alle coppie di fidanzati, vere o fittizie. Ai piedi del Colle si potranno degustare vin brulè e dolci, in attesa delle danze che si apriranno al termine del rito. Forni Avoltri (Ud). Info: 0433 72015

I

L

E

Udine, teatro Giovanni da Udine, via Trento 4. Inizio ore 20.45. Ingresso € 15,00-27,00. Info: 0432 248411 www.teatroudine.it

|

Presso il Parco Comunale dell’Isonzo giochi, animazioni e promozione delle attività associative della Comunità. Turriaco (Go). Info: 0481 76515 ▶ Degustazione del Capretto

L’evento prevede nei ristoranti e trattorie della Valle, la degustazione dei piatti tipici locali a base di prelibata carne del rinomato capretto resiano e altre specialità culinarie. Per info su prenotazioni e luoghi di degustazione chiamare il numero 043353353 (orario 09.00-12.00/ 17.00-19.00). Resia (Ud). Info: 0433 53353

MERCOLEDÌ 11/04 Teatro ▶ Vita di Galileo

di Bertolt Brecht. Con Franco Branciaroli. Regia Antonio Calenda. L’INFORMAFREEMAGAZINE

SABATO 14/04 Teatro

▶ Il maestro e Marta

▶ Vita di Galileo

di Filippo Arriva. Regia di Walter Pagliaro. Con Virginio Gazzolo, Irene Ferri, Mariella Lo Giudice. Trieste, Politeama Rossetti. V.le XX Settembre 45. Ingresso € 15,00-28,00. Inizio ore 20.30. Info: 040 3593511 www.ilrossetti.it

▶ Il maestro e Marta

GIOVEDÌ 12/04 Teatro ▶ Vita di Galileo

di Bertolt Brecht. Con Franco Branciaroli. Regia Antonio Calenda. Udine, teatro Giovanni da Udine, via Trento 4. Inizio ore 20.45. Ingresso € 15,00-27,00. Info: 0432 248411 www.teatroudine.it ▶ Il maestro e Marta

di Filippo Arriva. Regia di Walter Pagliaro. Con Virginio Gazzolo, Irene Ferri, Mariella Lo Giudice. Trieste, Politeama Rossetti. V.le XX Settembre 45. Ingresso € 15,00-28,00. Inizio ore 16-20.30. Info: 040 3593511 www.ilrossetti.it ▶ Quante vite avrei voluto. Una storia per Luigi Tenco

di Piergiorgio Paterlini. Regia di Marco Mattolini. Con Gianluca Ferrato. Gradisca, Sala Bergamas. Via Bergamas. Ingresso € 16,00. Inizio ore 21. Info: 0481 92683 www.artistiassociatigorizia.it

VENERDÌ 13/04 Congresso ▶ Premiazione campionati triestini di sci 2007

Trieste. Palazzo dei Congressi, Stazione Maritttima molo Bersaglieri 3. Inizio ore 19. Info: 040 634351 Teatro ▶ Vita di Galileo

di Bertolt Brecht. Con Franco Branciaroli. Regia Antonio Calenda. Udine, teatro Giovanni da Udine, via Trento 4. Inizio ore 20.45. Ingresso € 15,00-27,00. Info: 0432 248411 www.teatroudine.it di Filippo Arriva. Regia di Walter Pagliaro. Con Virginio Gazzolo, Irene Ferri, Mariella Lo Giudice. Trieste, Politeama Rossetti. V.le XX Settembre 45. Ingresso € 15,00-28,00. Inizio ore 20.30. Info: 040 3593511 www.ilrossetti.it ▶ Urlo

testo e regia di Pippo Delbono. Interpretazione: Compagnia Pippo Delbono. Udine, teatro Palamostre, piazzale Diacono 15. Inizio ore 21. Ingresso € 10,00-22,00. Info: 0432 26929 www.css-teatro.com Concerti ▶ Verdena

Pordenone. Deposito Giordani, via Prasecco 13. Ingresso € 5,00-20,00. Inizio ore 22. Info: 0434 208934 www.depositogiordani.it ▶ Luca Carboni

Padova. PalaBernhardsson, via Ponticello 4. Ingresso orientativo € 25,00-32,00. Inizio ore 21. Info: 049 8364084.

DOMENICA 15/04 Sport ▶ Ascensione alpinistica forcella Cimoliana

Cimolais. Parco delle Dolomiti Friulane, via Vittorio Emanuele 27. Inizio ore 7. Info: 0427 87333 www.parcodolomitifriulane.it Congresso ▶ 11º Alpe Adria Penshow

Mostra Scambio Internazionale di penne stilografiche da collezione. Trieste. Palazzo dei Congressi, Stazione Maritttima molo Bersaglieri 3. Inizio ore 10. Info: 040 365928. Teatro ▶ Il maestro e Marta

di Filippo Arriva. Regia di Walter Pagliaro. Con Virginio Gazzolo, Irene Ferri, Mariella Lo Giudice. Trieste, Politeama Rossetti. V.le XX Settembre 45. Ingresso € 15,00-28,00. Inizio ore16. Info: 040 3593511 www.ilrossetti.it

▶ Pasquetta sull’Isonzo

▶ Le intellettuali

66

La Pro Loco festeggia il Lunedì dell’Angelo, offrendo un grande uovo di Pasqua a tutti i bambini. Ravascletto. Piazza di Salars. Inizio ore 15.30. Info: 0433 66160

R

di Bertolt Brecht. Con Franco Branciaroli. Regia Antonio Calenda. Udine, teatro Giovanni da Udine, via Trento 4. Inizio ore 20.45. Ingresso € 15,00-27,00. Info: 0432 248411 www.teatroudine.it ▶ Il maestro e Marta

di Filippo Arriva. Regia di Walter Pagliaro. Con Virginio Gazzolo, Irene Ferri, Mariella Lo Giudice. Trieste, Politeama Rossetti. V.le XX Settembre 45. Ingresso € 15,00-28,00. Inizio ore 20.30. Info: 040 3593511 www.ilrossetti.it

Classica ▶ Romy Camerun Ensemble

La vocalist di Brema è da sempre aperta a differenti influenze musicali, ma rimane fermamente collegata alla tradizione del jazz. Tavagnacco. Teatro Luigi Bon, via Patrioti 29. Ingresso approssimativo da € 15,00 a 25,00. Inizio ore 20.45. Info: 800 40 20 88 www.fondazionebon.com Classica ▶ Maria Teresa Di Pasquale, soprano

▶ Marta sui tubi

Gorizia. Auditorium della Cultura Friulana, via Roma. Ingresso € 5,00. Inizio ore 17.30. Info: 0481 536113

Trieste. Teatro Miela, piazza Duca degli Abruzzi 3. Ingresso € 15,00. Inizio ore 21. Info: 040 365119 www.miela.it

▶ Frittata in allegria

Concerti

Pro Loco


A

P

R

Ritrovo in Piazza a degustare squisite frittate con le erbe di stagione. Tarcento (Ud). Info: 0432 785392

Gorizia, teatro comunale Giuseppe Verdi, via Garibaldi 2/a. Ingresso orientativo € 10,00-20,00 Inizio ore 20.45. Info: 0481 33090

▶ Ottava di Pasqua a Comerzo

▶ Ora io labora

Majano (Ud). Info: 0432 948455 ▶ Festa del Salame

Manifestazione che mette in gara i migliori “salami” ed i migliori “purzitârs” (norcini) di Romans e dintorni. Tutti i prodotti sono fatti in casa da esperti norcini e per tutto il giorno è possibile degustare piatti a base di salame. Romans d’Isonzo (Go). Info: 0481 966911 ▶ Fiera Primaverile degli Uccelli

È affiancata da attività espositive attinenti l’utilizzazione dei fiori, essenze e piante, non soltanto a scopo ornamentale e produttivo, ma altresì nella cucina, nella cosmesi, nell’arte. Comprende anche l’8ª edizione del Concorso Interregionale Canarini, Esotici e Ibridi, il Concorso Uccelli Canori, l’assegnazione del Trofeo “Città di Sacile” per amatori Bonsai, i convegni sulla coltura dei bonsai, la mostra di pittura ed artigianato ed il concerto della Filarmonica “Città di Sacile”. Sacile (Pn). Info: 0434 722773

LUNEDÌ 16/04 Teatro ▶ Amleto

di Carlo Goldoni. Regia Giorgio Gallione. Con Lella Costa, musiche Stefano Bollani. Cormons, Teatro comunale. Via N. Sauro 17. Ingresso orientativo € 10,00-20,00. Inizio ore 21. Info: 0481 532317 www.artistiassociatigorizia.it ▶ Il gatto in tasca

due atti di Georges Feydeau. Con Antonio Salines, Ariella Reggio. Regia Francesco Macedonio. Con la partecipazione straordinaria di Gianluca Guidi. Udine, teatro Giovanni da Udine, via Trento 4. Inizio ore 20.45. Ingresso € 10,00-20,00. Info: 0432 248411 www.teatroudine.it

MARTEDÌ 17/04 Congresso ▶ Martirio

incontro con Farhad Khosrokhavar. Udine. Teatro San Giorgio, via Quintino Sella borgo Grazzano. Inizio ore 21. Info: 0432 504765 www.cssudine.it Teatro ▶ Il gatto in tasca

due atti di Georges Feydeau. Con Antonio Salines, Ariella Reggio. Regia Francesco Macedonio. Con la partecipazione straordinaria di Gianluca Guidi. Udine, teatro Giovanni da Udine, via Trento 4. Inizio ore 20.45. Ingresso € 10,00-20,00. Info: 0432 248411 www.teatroudine.it

spettacolo di cabaret di e con Giovanni Cacioppo. Latisana, teatro comunale Odeon, via Vendramin. Inizio ore 20.45. Ingresso orientativo da € 10 a 20. Info 0431 59288 www. citlatisana.com

GIOVEDÌ 19/04 Cabaret ▶ I Giocatori

Interpretato da Paolo Rossi e dalla Compagnia degli attori della Baby Gang di Milano e del Pupkin Kabarett del Teatro Miela. Trieste. Teatro Sloveno, via Petronio 4. Ingresso orientativo € 10,00-20,00. Inizio ore 21. Info: 040 365199

VENERDÌ 20/04 Teatro ▶ Mi spengo in assenza di mezzi

testo e regia di Eva Geatti e Nicola Toffolini. Con Eva Geatti. Udine, teatro San Giorgio, via Quintino Sella borgo Grazzano. Inizio ore 21. Ingresso € 10,00-22,00. Info: 0432 510510 www. css-teatro.com Classica ▶ Musica tra rivoluzione e libertà

Il Duo Elena Denisova (violino) e Alexei Kornienko (pianoforte) ha suonato in tutto il mondo eseguendo anche cicli di concerti presso la prestigiosissima sede del Musikverein ovvero l’Istituzione Concertistica più prestigiosa al mondo. Tavagnacco. Teatro Luigi Bon, via Patrioti 29. Ingresso approssimativo da € 15,00 a 25,00. Inizio ore 20.45. Info: 800 40 20 88 www.fondazionebon.com

Di e con Daniele Luttazzi.

Teatro ▶ Mi spengo in assenza di mezzi

testo e regia di Eva Geatti e Nicola Toffolini. Con Eva Geatti. Udine, teatro San Giorgio, via Quintino Sella borgo Grazzano. Inizio ore 21. Ingresso € 10,00-22,00. Info: 0432 510510 www. css-teatro.com Pro Loco ▶ Festa Bisiaca a Pieris

Gli otto comuni del Monfalconese, che si trovano tra i due fiumi Isonzo e Timavo, denominati “Bisiacaria”, conservano un linguaggio ed una cultura che hanno attirato l’attenzione in questo secolo di importanti scrittori e studiosi. Questo territorio è dunque specchio della stupefacente varietà culturale e linguistica della nostra Regione, conservando al suo interno sorprendenti reliquie che sono testimonianze di antichi contatti tra il mondo veneto, friulano e slavo. La San Canzian d’Isonzo (Go). Info: 0481 471879

DOMENICA 22/04 Sport ▶ 52ª Sci alpinistica del Monte Canin

Gara ufficiale del campionato nazionale italiano di di sci alpinismo. Manifestazione a carattere internazionale organizzata dal Gruppo Sportivo Alpini G.S.A in collaborazione con la Federazione Italiana Sci. Chiusaforte. Località Sella Nevea. Inizio ore 9. Info: 0432 510204 Pro Loco

MARTEDÌ 24/04

Padova. PalaBernhardsson, via Ponticello 4. Ingresso orientativo € 29,00-46,00. Inizio ore 21. Info: 049 8364084.

Gorizia, Auditorium, via Roma. Inizio ore 20.45. Ingresso € 16,00. Info: 347-4421717. www.controtempo.org

▶ Domine

Cabaret

Folklore e tradizione per una piccola sagra di paese sulle colline che sovrastano il fiume Tagliamento, con un panorama meraviglioso. Aonedis di San Daniele (Ud). Info: 0432 940765 ▶ Festa di Primavera

Festeggiamenti e tradizionale ciclolonga. Fiumicello (Ud). Info: 0431 967015 ▶ “Li Mirindutis” – Festa Campestre a Titiano

Tradizionale appuntamento gastronomico con “Fartae cul Salamp” (frittata col salame), buon vino e tante altre prelibatezze nei pressi del magnifico scenario della chiesetta della frazione di Titiano. Nel pomeriggio si tiene una rievocazione storica a cura del Gruppo “I Teutonici”, con i figuranti indossanti le medievali armature e vesti. Annullata in caso di maltempo. Precenicco (Ud). Info: 0432 589655 ▶ Festa del Santo Patrono S. Marco e Festa della Frittata a Rupa

Savogna d’Isonzo (Go). Info: 0481 882721 ▶ Festa di San Marco

Torlano di Nimis (Ud). Info: 0432 790045

GIOVEDÌ 26/04 Concerti ▶ Ute Lemper

Pordenone. Teatro Comunale Giuseppe Verdi, via Martelli 2. Ingresso € 6,00-26,00. Inizio ore 20.45. Info: 0434 247624

VENERDÌ 27/04 classica ▶ Michele Campanella

Gorizia. Auditorium della Cultura Friulana, via Roma. Ingresso € 5,00. Inizio ore 17.30. Info: 0481 536113

Classica Padova. Auditorium Pollini, via dei Livello 32. Ingresso orientativo € 8,00-25,00. Inizio ore 20.15. Info: 049 8756763.

▶ Declaracion

▶ “Sagre di San Marc” – Festa di San Marco

▶ Duo Tal & Groethuysen

▶ Christy Doran & Erika Stucky play the Music of Jimi Hendrix

Danza

cipazione, anche, di una delegazione austriaca. Chioschi enogastronomici, degustazione e vendita diretta di salame carnico, ballo sul brear. Enemonzo. Località San Juri. Info: 0433 74214 www.enemonzo.org

▶ “Mille e non più Mille” – Ricostruzioni di Vita Medievale

Concerti

SABATO 21/04

▶ Barracuda 2007

degli attori della Baby Gang di Milano e del Pupkin Kabarett del Teatro Miela. Trieste. Teatro Sloveno, via Petronio 4. Ingresso orientativo € 10,00-20,00. Inizio ore 21. Info: 040 365199

▶ Elisa

MERCOLEDÌ 18/04 Teatro

E

Udine. Sala Madrassi, via Gemona 66. Ingresso € 18,00. Inizio ore 20.45. Info 0432 204343 www.amicimusica.it

▶ Eva Burco e Marius Bartuccini

Padova. Auditorium Pollini, via dei Livello 32. Ingresso orientativo 8-25 €. Inizio ore 20.15. Info: 049 8756763.

▶ Joseph Breinl

L

In occasione della ricorrenza di San Adalberto Martire, Patrono di Cormòns, viene allestito il Mercato degli antichi mestieri, con la partecipazione del Gruppo Storico di Cormons e di altri gruppi Medievali della Regione. Cormons (Go). Info: 0481 639334

coreografie e regia di Luciano Padovani. Con Silvia Gribaudi, Walter Cardozo, Martina Cortelazzo e Margarita Klurfan. Gradisca, Sala Bergamas. Via Bergamas. Ingresso € 16,00. Inizio ore 21. Info: 0481 92683 www.artistiassociatigorizia.it

Classica

I

SABATO 28/04

Concerti Giais di Aviano (Pn). Velvet Rock Club, strada di Cortina 9. Ingresso da definire. Inizio ore 22. Info: 0434 656166 www.velvetrockclub.com

MERCOLEDÌ 25/04 Sport ▶ Trofeo Carnia in MTB 2007

Gara di mountain bike. Cavazzo Carnico. Frazione di Cesclans. Info: 340 2847492 www.carniabike.it pro loco

▶ I Giocatori

▶ Festa del salame carnico

Interpretato da Paolo Rossi e dalla Compagnia

Concorso tra i migliori norcini carnici con parte-

Concerti ▶ Diamond Head

Padova. Sottosopra Rockzone, cia Ca Manzoni 16. Ingresso orientativo € 8,00-16,00. Inizio ore 22. Info: 347 2777888. ▶ Gegè Telesforo & Groovinetors

Gorizia, teatro comunale Giuseppe Verdi, via Garibaldi 2/a. Ingresso libero. Inizio ore 20.45. Info: 347-4421717. www.controtempo.org ▶ Casino Royale e Mau Mau

Mortegliano, Festintenda, Località Chiasellis. Inizio 21.30 circa. Info: www.festintenda.it

L’INFORMAFREEMAGAZINE

|

marzo-aprile 2007

|

67


PER LA PA E M E I CE INS SABATO 12 MAGGIO › ore 9.00 Sala consiliare del Municipio di Gradisca: incontro delle delegazioni Lionistiche con le Autorità locali. Celebrazione della Giornata Internazionale della Pace. › ore 17.00 Sala Bergamas: esibizione della Corale Città di Gradisca diretta dal Maestro Luca Perissin e del Coro del Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico diretto dal maestro Stefano Sacher. › ore 18.30 Ritrovo di fronte alla Sala Bergamas: marcia della Pace attraverso il centro storico di Gradisca d’Isonzo. La sfilata sarà aperta dagli stessi cori ed avrà la partecipazione anche di un gruppo equestre.

DOMENICA 13 MAGGIO › ore 9.30 Ara Pacis di Medea: le delegazioni Lions delle 5 Nazioni si recheranno al Monumento, dedicato ai caduti della 2ª guerra mondiale, e successivamente al Cimitero di guerra Austro-Ungarico Aust Au ust stroo Ung ngar a iicccoo di ar di Fogliano-Redipuglia. Foggliian anoo Re Redi dipu di pugllia pu ia.


|

marzo-aprile 2007

|

INSIEME PER LA PACE Sarà celebrata a Gradisca d’Isonzo il 12 e 13 maggio la Giornata internazionale della Pace organizzata dal Lions Club Gradisca d’Isonzo-Cormòns. Testo e immagini per cortesia del dr. Salvatore Cutrupi

O

gni anno i Lions Clubs di Friesach (Austria), Rijeka (Croazia), Ostuni e Gradisca d’IsonzoCormòns (Italia), Mosonmagyarovar (Ungheria), Lubiana Tivoli (Slovenia) si riuniscono a turno in una Nazione diversa, per promuovere la cultura della pace e per consolidare i loro rapporti di amicizia e di collaborazione. Quest’anno la manifestazione si svolgerà a Gradisca d’Isonzo. Uno dei principali scopi del Lions Club International è stimolare e creare uno spirito di comprensione fra i popoli del mondo. In questa ottica il Lions Club Gradisca d’Isonzo-Cormòns già nel 1997 ha promosso una manifestazione chiamata “Giornata Internazionale della Pace”, assieme ad altri 5 clubs in rappresentanza delle rispettive Nazioni. Di fronte ad una sincera condivisione degli alti valori etici insiti nella pace, le differenze e le distanze di qualunque tipo vengono a cadere e perciò il desiderio di partecipare all’importante evento lionistico spinge

ogni anno le delegazioni dei vari Clubs associati ad affrontare lunghi viaggi, pur di non mancare all’appuntamento. Il 30 aprile 2004 rappresenta una data epocale per l’Unione Europea in quanto, dopo un secolo in cui diversi Stati europei si sono militarmente confrontati con esiti disastrosi, ora 27 stati si trovano associati nell’Unione. “Questa data deve essere considerata una tappa nel percorso di formazione della Federazione Europea non solo perché altri Stati hanno chiesto di fare parte dell’Unione, ma perché si vuole procedere all’integrazione fra i popoli nell’Unione Europea. Per raggiungere questo obiettivo si deve creare il cittadino europeo e rimuovere dai nostri pensieri i reticolati che una volta dividevano gli stati, ma che talvolta ci fanno sentire ancora diversi” ha sottolineato Salvatore Cutrupi, Presidente del Lions Club Gradisca d’Isonzo-Cormòns. La presenza dei giovani del Collegio del Mondo Unito, che si esi-

LIONS CLUB Gradisca d’Isonzo - Cormòns

corrispondenza: via Ciotti 27 34072 Gradisca d’isonzo (GO) c/o Marcigaglia www.lionsclubgradisca-cormons.it Presidente: Cutrupi Salvatore Via Ara Pacis 6 34071 Cormons (GO) A/Fax tel 0481- 60953 biranno con il Coro, ha un preciso significato in quanto loro stessi, attraverso l’istruzione internazionale, diventano cittadini responsabili e nello stesso tempo messaggeri dei nobili ideali della giustizia e della pace. Questa manifestazione dei 6 Lions Clubs ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica e soprattutto la popolazione giovanile sul tema della pace e dell’Unione Euro-

pea, ricordando che la pace si costruisce nelle scelte che ciascuno di noi compie nella vita quotidiana. Promuovere la cultura della Pace vuol dire anche porsi come obiettivo quello di indirizzare l’attitudine umana verso una sana convivenza civile tra le persone di cultura ed etnie diverse, dimostrando disponibilità a conoscere gli altri. La partecipazione alla manifestazione è aperta a tutta la cittadinanza. ■

69


associazione culturale ricreativa storica, archeologica, turistica ed ambientale

N

asce ufficialmente con atto notarile dieci anni fa, per mano di un gruppo di appassionati già attivi sul territorio, l’associazione Fulcherio Ungrispach, così nomata in ricordo di un’antica e illustre famiglia di castellani di Cormons, il cui stemma è simbolo del Comune. Mentre dominava sui nostri territori la Contea di Gorizia, il capostipite Simone Ungrispach insediò la sua residenza sul monte Quarin. I ruderi del maniero sono ancora visibili grazie all’attività di manutenzione della vegetazione circostante operata dall’associazione. Gli scopi principali sono lo studio e la divulgazione della storia, dell’archeologia, del turismo e dell’ambiente. Numerosissime le attività promosse dall’associazione, composta da ben 500 aderenti; fra queste, il direttivo propone con una certa cadenza visite a località di carattere storico che presentino agganci con il passato (in pochi giorni vanno a ruba i posti a disposizione). I volontari della Fulcherio Ungrispach inoltre accolgono gruppi di persone o turisti che voglio-

no informarsi sulle vicende che hanno caratterizzato la storia del territorio. Verso la fine di settembre invece, in concomitanza delle Giornate nazionali dei Castelli, promuove una serie di manifestazioni per diffondere una maggiore conoscenza storica, non solamente del sito cormonese ma di tutto il territorio. Prossimamente sarà presentata una pubblicazione che rievoca la prestigiosa presenza plurisecolare del Patriarcato d’Aquileia a Cormons. Ben otto patriarchi sono stati ospitati nel castello sul Quarin durante l’invasione dei Longobardi (che nel frattempo avevano creato un Ducato con sede a Cividale). Il volume sarà corredato anche da un sunto in lingua tedesca e da una traduzione completa in sloveno, in base ad un programma Interreg Italia-Slovenia finanziato dall’Unione europea. L’associazione inoltre non tralascia di dedicarsi anche a momenti religiosi importanti: come l’accensione nel periodo natalizio di un’enorme Stella cometa e del fuoco epifanico dei Tre re magi.

Beato Daniele Ungrispach

L’ASSEMBLEA ANNUALE Il 27 gennaio al Ristorante Felcaro di Cormons si è tenuta l’assemblea annuale dell’associazione e la cena sociale tradizionale; la data non è stata scelta casualmente: ricorda la pace avvenuta fra il patriarca Pellegrino II e i conti di Gorizia Mainardo II ed Enghelberto III nel 1202, che passerà alla storia come la Pace di San Quirino. In questa occasione, è stata consegnata ai soci fondatori una pergamena d’onore. È giusto menzionarli: Giuseppe Derossi, Gianni Felcaro, Oreste Minen, dr Giulio Moretti, cav. uff. Gianni Orzan, dr Giuliano Zorzut, cav. uff. Luciano Stecchina.

ASSOCIAZIONE Pochi forse sanno che la famiglia Ungrispach dette i natali FULCHERIO-UNGRISPACH a due vescovi e ad un beato, Daniele; quest’ultimo, nato a via Armistizio 3 - Cormons Per informazioni: Cormons nel 1300 e trasferitosi poi a Pordenone, diventò un cav. uff. Luciano Stecchina commerciante agiato ma per la sua probità fu anche nominato tel. 0481 60960 podestà. Decise poi di entrare in un monastero cistercense di Venezia come laico, perchè già sposato. Ogni giorno si recava in città per elargire elemosine ai poveri. Una notte però dei malintenzionati che avevano notato la sua ricchezza penetrarono nella sua cella in monastero per derubarlo e lo strozzarono. Quando per lavori la tomba fu scoperchiata, il corpo di Daniele Ungrispach era ancora incorrotto e olezzante. Un fatto che fu ritenuto miracoloso. Da qui la beatificazione.


PROVINCIA DI GORIZIA

ENERGIA PULITA 44 quintali di biossido di carbonio in meno grazie alla sperimentazione dei pannelli fotovoltaici in due istituti scolastici della Provincia. Le installazioni “pilota” di pannelli fotovoltaici dell’Ipsia Leonardo da Vinci e dell’Istituto per geometri Pacassi dimostrano che è possibile risparmiare fino a 8.300 kW/h all’anno, fornendo tra l’altro un’energia “pulita”, a basso impatto, buona resa e con un ottimo rapporto costi-benefici. I moduli fotovoltaici, fortemente voluti dalla Provincia, circa un anno e mezzo fa, e installati grazie al contributo della Regione, sono un particolare tipo di pannello solare che ha la capacità di generare corrente elettrica quando viene esposto alla luce del sole, grazie alle caratteristiche della loro superficie a cristalli di silicio. La tecnologia attuale permette di convertire in energia elettrica dal 6 al 15 per cento dell’energia solare che incide sul pannello, con un ricavo medio di circa 3,5 KW/h, secondo quanto rilevato dall’Ufficio impianti della Provincia. Tuttavia i pannelli delle due scuole superiori della città non hanno dimostrato solo di essere particolarmente efficienti nella produzione di energia, ma anche di poter limitare l’inquinamento atmosferico. Grazie a questi pannelli, infatti, nel corso di un anno ben 44 quintali di biossido di carbonio non sono stati immessi nell’atmosfera. Il biossido di carbonio, meglio conosciuto come anidride carbonica, è una delle principali cause dell’effetto serra, problema che è ritornato a preoccupare l’opinione pubblica e a popolare le pagine di cronaca degli ultimi mesi.

L’ambiente come una delle fondamentali chiavi di lettura di tutto l’operato provinciale. Lo si può leggere nella relazione d’accompagnamento al bilancio, dove figurano anche i circa 600 mila euro in spesa corrente per il 2007 ottenuti riallocando somme ferme a residuo. Tra gli impegni in agenda, oltre allo spigoloso caso transfrontaliero del canale della Livarna, anche il piano di interramento delle linee elettriche, il monitoraggio delle acque dell’Isonzo e del Golfo di Monfalcone, l’osservatorio grandi impatti, il piano CO2, lo studio di fattibilità di una direttrice turistico-ciclabile denominata “dal Carso a Cherso”, interventi sull’energia e sul risparmio, il nuovo progetto amianto, il nuovo piano atuativo provinciale sui rifiuti (dove c’è la dichiarata intenzione di non prevedere più discariche, inceneritori) e l’abbattimento dei costi della

raccolta differenziata. Di primaria importanza, infine, la bonifica dei 52 siti inquinati in provincia, con un pianto d’intervento di 200 mila euro per l’anno in corso. Passaggi, questi ultimi, per espletare i quali sarà istituita una speciale commissione tecnica di esperti che avrà il compito di monitorare e verificare la congruità tecnica delle scelte previste dal piano (progetto che nel corso del 2007 godrà di una copertura di 5 mila euro. Nello specifico il progetto di microraccolta e smaltimento dell’amianto verrà sostenuto con un esborso di 100 mila euro mentre, al pari della bonifica dei siti provinciali inquinati, sono stati previsti altri 200 mila euro per il progetto di sostegno e abbattimento dei costi della differenziata. Sono 50 mila, invece, gli euro previsti per la riduzione delle emissioni in atmosfera traminte l’incentivazione del risparmio energetico.


72

|

marzo-aprile 2007

|

▶ CULTURA

▶ ECONOMIA

▶ GIOVANI

▶ LAVORO

Più cultura, più cultura, più cultura. E’ la parola d’ordine su cui la Provincia intende costruire una rete di servizi sul territorio e quel veicolo di civiltà e integrazione necessari per presentarsi all’Europa. Nascono su questi presupposti il progetto Agorà (80 mila euro), rivolto agli artisti locali e con una sezione apposita per i giovani, la rete museale provinciale e il progetto “2 settimane”, a cui si aggiungerà l’apertura di una prima sala espositiva a Gorizia. Allo sviluppo culturale saranno destinati complessivamente 600 mila euro di parte corrente mentre sono 3,7 i milioni di euro previsti di investimento. Oltre alla conferma del patrocinio e del sostegno per tutte le principali inziiative artistico-culturali radicate sul territorio anche la novità dell’iniziativa denominata “Piovono libri”: 15 mila euro impiegati per l’acquisto di libri da sistemare gratuitamente nei bar, nelle stazioni, sui treni e nei luoghi di vita di ogni giorno. Complessivamente 76 mila euro saranno destinati all’archivio e alla biblioteca provinciali.

Il porto più alto dell’Adriatico e la funzione di porta naturale verso l’Est di Gorizia. Sono i due grandi fattori aggiuntivi del territorio provinciale attorno sui quali si fonda la programmazione economica goriziana. Un piano di sviluppo che, abbracciando anche industria, turismo, commercio e agricoltura, tiene conto di una posizione di centralità viaria sempre più strategica per il mercato europeo e che abbraccia temi come il corridoio 5, le politiche energetiche, la valorizzazione delle aree industriali e logistiche, la crescita dei centri commerciali di Villesse e Gorizia, la crescita dei traffici tra Nord e Sud europei, l’apertura a nuovi grandi mercati, lo sviluppo agricolo e il salto di qualità al quale è chiamato il turismo, dove sono previsti investimenti per complessivi 4,3 milioni di euro (la maggior parte in impianti). Il 2007 sarà anche l’anno d’avvio del progetto di crescita delle imprese, che include la realizzazione della Casa dell’Impresa (1 milione di euro) e, in futuro, quella di una nuova conferenza economica Isontina.

Un milione e 100 mila euro all’anno. E’ l’importo previsto a finanziamento “Giovanni alla Frontiera”, progetto della durata triennale condiviso con il Ministero per le politiche giovanili, la regione e altri enti locali. Articolato su 5 assi e in 12 azioni, il progetto si affianca alla normale attività nel mondo giovanile e rappresenta un incentivo allo sviluppo dell’imprenditorialità giovanile che “supera” la frontiera aprendo uno spazio comune europeo. La provincia sborserà direttamente 500 mila euro all’anno per creare un sistema di “microcrediti” ai giovani tra i 18 e i 35 anni, al fine di sostenere il loro autoimpiego. Al singolo soggetto, in particolare, verrà erogato un contributo di 5 mila euro che verrà restituito nell’arco di 5 anni a interesse negativo, con l’obbligo cioè di restituirne 4 mila. Progetto che si affiancherà a un’azione specifica sullo sport di frontiera che permetterà di investire altri 175 mila euro all’anno (anche in questo caso la durata è triennale) in tutte le manifestazioni sportive di carattere transfrontaliero. Somma che andrà a sommarsi ai 100 mila euro previsti per il “tavolo dello sport” in attività e impianti e ai 10 mila euro dello sport disabile. Un “pacchetto sport” ulteriormente incentivabile con i contributi privati. Stabilito, in ogni caso, anche un ordine di priorità negli interventi, tra cui quelli a vantaggio della pratica sportiva diffusa, del settore giovanile e femminile, della capacità di fare polisportiva e del benessere a tutte le età.

Sono complessivamente 4 milioni e 649 mila gli euro messi a bilancio, in accordo con la Regione, per la copertura di progetti rivolti alla stabilizzazione occupazionale, incentrata sulla lotta al precariato, e per il ricollocamento dei lavoratori “espulsi” dai processi produttivi a seguito di crisi. Per l’ente provinciale una rivoluzione, ma operata in accordo con i soggetti economici e sociali del territorio, che interesserà anche i CPI (centri per l’impiego) “che non servono se diventano mera burocrazia”. Un concetto al quale si affianca quello secondo cui le aziende hanno l’obbligo di assumere disabili. In proposito, se tale obbligo non viene rispettato, oltre alla multa, la società verrà inserita nella “lista nera” dei soggetti che non prendono più lavoro, contributi e autorizzazioni dalla Provincia. Previsti, tra gli altri, incentivi (per un totale di 151 mila euro) per favorire l’occupazione di soggetti ad elevata qualificazione e di personale da impiegare in attività di ricerca mentre il contributo per la realizzazione del piano di gestione delle gravi crisi è di 60 mila euro.

Goliardica :: testi universitari subito disponibili :: servizio ordinazione rapido computerizzato :: ricerche bibliografiche personalizzate :: cancelleria

L A L I B R E R I A U N I V E R S I TA R I A via Fabio Severo, 147 34127 Trieste tel/fax 040 519 9291

da lunedì a venerdì | 8.30 - 19.00 orario continuato


|

marzo-aprile 2007

|

▶ OPERE PUBBLICHE

▶ PARI OPPORTUNITÀ

▶ SAPERE

▶ SOCIALE

Circa 5 milioni di euro ripartiti sulla viabilità (1,1 milione di euro) e sugli immobili (3,9 milioni di euro). E’ la previsione di spesa della Provincia relativamente al programma dei lavori pubblici, comprensivo anche del progetto di sistemazione della sede della Provincia, che verrà ristrutturata usando le risorse disponibili (3,1 milioni di euro). Nel 2007 cominceranno anche i lavori del sottopasso ferroviario di San Polo (coperto da un finanziamento della Regione di 350 mila euro). Tra le altre voci di spesa spiccano i 508 mila euro destinati alla manutenzione ordinaria della viabilità di competenza finalizzata alla sicurezza e alla riqualificazione delle strade provinciali e, soprattutto, il progetto di sistemazione degli edifici scolastici, dove entro la scadenza del mandato verranno aggiunti 6,5 milioni di euro ai circa 8,7 milioni di euro stanziati a copertura degli interventi già in corso di realizzazione, ai 330 mila euro previsti per la manutenzione ordinaria e ai 479 mila euro per la manutenzione straordinaria delle scuole.

Tra le novità più significative del capitolato c’è la nascita del “premio campione in opportunità”, rivolto alle imprese (e sostenuto da una posta di 1500 euro), al quale è stato affiancato il progetto per la stesura di un bilancio di genere all’atto del previsionale 2008. Con le politiche di pari opportunità e con i 21.400 euro destinati al sostegno del ruolo della Consigliera provinciale di parità la giunta provinciale, che in organico vanta già 4 donne, intende recitare una parte attiva in tutti i settori del vivere civile sostenendo tutta una serie di progetti incentrati sul riconoscimento del ruolo della donna nella società, premiando altresì gli esempi positivi. Concetto riportato nella relazione del bilancio 2007, dove si legge come “dal lavoro alla politica la differenza e la discriminazione si vedono, ma se in politica ci vuole solo volontà nel lavoro la cosa è più complessa, perchè la donna è chiamata a fare molto di più per arrivare dove è arrivato un uomo, e questo non è giusto”. Una volontà precisa confermata dal previsto nuovo incremento della rappresentanza femminile nella “squadra” della Provincia, con una donna (scelta attraverso concorso) chiamata a sostituire l’ingegner Finocchiaro come nuovo dirigente alla viabilità e ai lavori pubblici. Tra commissione e comitato per le pari opportunità sono stati previsti, per il 2007, 2.850 euro mentre saranno complessivamente 6.150 gli euro che verranno stanziati a sostegno del concorso di scrittura “Voci di donna”.

Si chiama “progetto educazione” e, realizzato con le componenti scolastiche, è volto ad ottimizzare gli interventi, a incentivare la messa in rete, a favorire la nascita di idee e percorsi didattici. Un progetto che potrà contare, oltre che sul riammodernamento degli istituti, anche su un preciso programma di orientamento scolastico, a finanziamento del quale saranno erogati 75 mila euro all’anno per tre anni. Grande attenzione anche quella rivolta a Università (160 mila euro per lo sviluppo), ricerca e innovazione. La grande novità, tuttavia, è rappresentata dala promozione di un progetto di autofinanziamento supplementare per le scuole, progetto che permetterà di reinvestire nell’attività scolastica i risparmi energetici (attraverso l’utilizzo di fonti di energia pulita e rinnovabile)che i singoli istituti realizzeranno sulla spesa preventivata di funzionamento, e per il quale la provincia ha messo a bilancio una prima posta da 1 milione 261 mila euro. Saranno 240 mila, invece, gli euro stanziati sotto forma di contributi per le spese di trasporto scolastico e per l’acquisto di libri di testo a favore delle famiglie con studenti iscritti alla scuola secondaria superiore.

Cooperazione sociale, disabilità, l’osservatorio provinciale sulle politiche sociali (143 mila euro), programmazione sul territorio e politiche di integrazione multietniche. Sono i punti su cui di fonda il programma nel sociale della Provincia, sempre più sensibile all’esigenze di “fare sistema” con gli altri attori sociali quali i Comuni, l’Azienda sanitaria e il mondo del volontariato. Un capitolo da 702 mila euro per il 2007, quasi la metà dei quali (336 mila euro) destinati al Centro isontino servizi integrati (Cisi). Confermata la “presenza” dell’ Ospizio Marino di Grado, a sostegno della programmazione di iniziative per la realizzazione di modelli organizzativi innovativi a favore delle persone disabili saranno destinati 110 mila euro mentre saranno destinati 30 mila euro ad iniziative di promozione delle persone disabili con particolare riferimento alla realizzazione della rassegna “altre espressività”. Tra i nuovi servizi al cittadino, infine, il difensore civico e lo sportello unico dei contributi.

73


QUANTO SI SA DI FOGNATURE E DEPURAZIONE? L’efficienza dei sistemi di fognatura e di depurazione delle acque reflue di natura domestica ed urbana costituisce un aspetto di fondamentale importanza per la salvaguardia dell’ambiente sia dal punto di vista igienico sanitario per la protezione della salute umana sia in termini di protezione della qualità ambientale delle acque marine costiere e superficiali. Affinché ciò avvenga è necessario quindi che le acque di scarico vengano trattate in modo appropriato ovvero mediante un sistema di smaltimento che, dopo lo scarico del refluo trattato, garantisca la conformità dei corpi idrici recettori ai relativi standard. Naturalmente le acque reflue prima di essere immesse nella rete fognaria vengono sottoposte a depurazione. Acque reflue che, a seconda della loro natura inquinante, si distinguono in: › acque di tipo urbano (scarichi civili): provengono da insediamenti residenziali, commerciali, ricreativi e di servizio (ad esempio ospedali e case di cura) e possono contenere anche acque industriali; › acque industriali (scarichi produttivi): provengono da attività produttive nelle quali hanno svolto la funzione di acque di processo (diluizione, idratazione) oppure di acque di lavaggio; › acque di infiltrazione e drenaggio: acque del sottosuolo che entrano nel sistema fognario attraverso giunture difettose e rotture; › acque di pioggia: derivano dalle grondaie e dal dilavamento delle superfici degli edifici, delle strade

e dei suoli ed entrano nel sistema fognario attraverso i tombini stradali. La rete fognaria è costituita dall’insieme delle opere di raccolta, di immissione e di convogliamento delle acque reflue e meteoriche nei collettori stradali, dagli impianti di sollevamento, dai manufatti di controllo idraulico ed ambientale, da quelli di scarico lungo la rete e dagli impianti di trattamento dei reflui (depuratori). Le canalizzazioni che costituiscono la rete fognaria vengono distinte in funzione del ruolo che svolgono in: › fogne: canalizzazioni elementari che raccolgono le acque provenienti da fognole e botole; › collettori: canalizzazioni costituenti l’ossatura principale della rete che raccolgono le acque provenienti dalle fogne; › emissario: canale che, partendo dal depuratore, adduce le acque raccolte al recapito finale (corpo idrico recettore). Le reti fognarie vengono distinte in miste e separate: le prime sono tali per cui le acque di pioggia (o acque bianche) e le acque dei reflui domestici e industriali (acque nere) sono raccolte in un unico condotto; le reti fognarie separate invece hanno due condotti distinti, uno per le acque piovane (fognatura bianca) ed uno per le acque civili e industriali (fognatura nera). Lo sfioratore o scaricatore di piena è un sistema che consente di allontanare l’eccesso idraulico che la rete può trasportare durante eventi meteorici particolarmente

intensi all’impianto di depurazione, scaricando direttamente tale eccesso in acque superficiali. In presenza di un sistema fognario separato è possibile dotare la rete bianca di vasche di prima pioggia, ossia enormi recipienti in grado di sostenere le acque dei primi minuti dell’evento meteorico che normalmente sono le più inquinate. Ai fini della tutela ambientale è necessario che tali sistemi fognari siano adeguatamente ammodernati, controllati e gestiti perché non si verifichino perdite pericolose per l’ambiente circostante. Irisacqua, società incaricata dall’AATO Isontina di gestire il Piano d’Ambito provinciale, nei prossimi trent’anni si occuperà anche della rete fognaria e degli impianti di depurazione dedicandosi non solo alla normale attività di gestione ma anche al rinnovamento e della realizzazione di strutture in grado di rispondere ad esigenze ambientali non procrastinabili per un totale complessivo di interventi che nei prossimi 30 anni supererà i 170 milioni di euro.


AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI Nº 2 “ISONTINA”

Un servizio all’avanguardia L’UNITÀ OPERATIVA DI ODONTOSTOMATOLOGIA DELLA AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI Nº 2 “ISONTINA” All’Unità Operativa di Odontostomatologia dell’Azienda per i Servizio sanitari n. 2 “Isontina” vengono effettuate prestazioni odontoiatriche per pazienti a rischio (cardiopatici, con alterazione della coagulazione, ecc), pazienti con neoformazioni dei mascellari (cisti, denti inclusi), pazienti che necessitano di innesti ossei in anestesia generale e, dagli inizi degli anni ‘90, vengono gestiti anche pazienti con diversa abilità, con problematiche fisiche o psichiche. Per ogni Paziente viene fatta una valutazione “ad personam”: quale è la sua storia, la patologia generale del momento, la terapia farmacologica che sta seguendo, i problemi odontoiatrici pregressi e quelli del momento. Visto che per una tale tipologia di pazienti esiste una corsia preferenziale, per le prenotazioni non è necessario rivol-

gersi al CUP (Centro Unico di Prenotazione), ma si può contattare direttamente la Segreteria dell’Unità Operativa, di persona o telefonicamente. Da alcuni anni l’Unità Operativa gestisce un archivio computerizzato collegato alla rete regionale degli assistiti. Oltre alle prestazioni odontoiatriche, per i pazienti con patologie complesse, sono assicurate le consulenze anestesiologiche, cardiologiche, neurologiche, allergologiche, in regime ambulatoriale, di day hospital e di ricovero. Nei casi più complessi il Reparto opera in stretta collaborazione con i medici anestesisti. Accanto ad un’intensa attività clinica ambulatoriale (circa 6000 prestazioni annue) e di ricovero, l’Unità Operativa di Odontostomatologia ha avviato diverse collaborazioni esterne. Un’importante collaborazione

per la ricerca è quella con la clinica odontoiatrica di Padova e con il reparto di chirurgia maxillo facciale di Ancona, che ha consentito di realizzare protocolli operativi fondamentali per il trattamento odontoiatrico dei pazienti in terapia anticoagulante e dei pazienti in terapia oncologica. L’Unità Operativa di Odontostomatologia di Gorizia è l’ unico reparto in regione che effettua la piccola chirurgia orale senza la sospensione degli anticoagulanti, eliminando così il rischio che la sospensione comporta (embolia). Inoltre è stato creato un Gruppo Aziendale Interdisciplinare (che comprende le figure professionali del radiologo, oncologo, odontoiatra, internista e istologo) che ha elaborato un protocollo diagnostico terapeutico e preventivo per le necrosi ossee da bifosfonati (refe-

IL DONO DEL SANGUE

L’Associazione Donatori Volontari di Sangue di Gorizia (ADVSG), fondata nel 1959 a Gorizia, opera nel campo della promozione del dono del sanCONTINUA »

rente aziendale dottoressa Claudia Sfiligoi). Ulteriori collaborazioni sono state intessute con il corso di Laurea in Igiene Dentale dell’ Università di Trieste per l’ insegnamento del “Trattamento odontoiatrico nei pazienti con patologie sistemiche” e con la banca dei tessuti di Treviso; per alcuni casi selezionati di chirurgia orale vengono utilizzati, ai fini della ricostruzione (come per esempio nella gravi atrofie dei mascellari da trauma o malattia), innesti di tessuto osseo provenienti proprio da questa banca dei tessuti con ottimi risultati. L’Unità Operativa di Odontostomatologia si trova nell’Ospedale di Gorizia, in Via Vittorio Veneto 171, il Responsabile è il dottor Giulio Tamburlini, mentre il telefono della segreteria per prenotazioni e informazioni è 0481592248.


76

|

marzo-aprile 2007

|

LASER CONTRO IL CANCRO un’innovativa metodologia per la terapia delle lesioni precancerose del collo dell’utero è operativa nell’ospedale goriziano

L’8 febbraio si è tenuta presso l’Ospedale di Gorizia nel reparto di Ginecologia e Ostetricia la cerimonia di donazione di un nuovo, importante strumento nella terapia oncologica in ginecologia. Si tratta di un laser all’anidride carbonica donato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia. Il laser garantisce massima qualità in una serie di interventi chirurgici ginecologici e diminuisce dolore e terapia post-intervento a vantaggio delle donne. Laser è l’acronimo di Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation (amplificazione di luce tramite Emissione Stimolata di Radiazioni). Il raggio laser all’anidride carbonica, che è invisibile e viene solitamente guidato da un secondo laser che emette una luce visibile, è altamente concentrato e produce una istantanea vaporizzazione del contenuto liquido intra ed extracellulare. Può essere usato sia per vaporizzare il tessuto inducendo un’esplosione delle cellule (utilizzando densità a bassa potenza) sia per una escissione chirurgica (utilizzando densità ad alta potenza). Il Laser viene montato su un microscopio (colposcopio) e viene diretto sotto controllo microscopico. Sin dalla sua introduzione, il laser è stato applicato nella chirurgia ginecologica e offre un diversi vantaggi rispetto alle tecniche convenzionali. Esso si è dimostrato utile nella chirurgia delle lesioni precancerose delle cervice uterina, delle vagina e della vulva, nelle infezioni da papilloma virus della portio, della vagina e dei genitali esterni (condilomi), nell’ ectropion della portio (le comuni piaghette).  gue. Aderente alla Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue (FIDAS), l’attività dell’ADVSG è caratterizzata nell’impegno per la sensibilizzazione della comunità al dono del sangue e il coordinamento della raccolta del sangue presso i centri sanitari della Provincia. L’attività di promozione del sangue è rivolta soprattutto ai giovani, con iniziative mirate nelle scuole della provincia (proprio recentemente si è costituita a Gorizia una sezione studentesca di donatori di sangue) e campagne

pubblicitarie sia a livello regionale (con il coordinamento della Regione Friuli Venezia Giulia) sia a livello provinciale. Sempre nell’ambito dell’attività di sensibilizzazione, l’Associazione, attraverso anche il contributo delle diverse sezioni, partecipa e organizza tornei sportivi (calcio e pallavolo in primis) ed è presente con propri stand in diverse manifestazioni popolari della provincia. Con il contributo del Centro Servizi Volontariato del Friuli Venezia Giulia è stato anche realizzato un dvd

 un moderno macchinario per la produzione di

laser ad anidride carbonica

L’Unità Operativa di Ostetrica e Ginecologia si trova nell’Ospedale di Gorizia, in Via Vittorio Veneto 171. Il Responsabile è il dottor Carmine Gigli. Referente per l’utilizzo della laser ad anidride carbonica è il dottor Fernando Calcagnile. Per ulteriori informazioni si possono contattare i seguenti numeri 0481/592914 o 0481/592073.

(“Dona il sangue, fai la differenza – Gocciolino e i suoi amici”) informativo sul sangue e la donazione che ha riscosso notevole successo anche a livello nazionale. Da oltre una trentina d’anni l’ADVSG può contare sulla Banda dei Donatori di Sangue, affiliata alla sezione di Villesse, che accompagna tutte le manifestazioni dell’associazione e in particolare le annuali Giornate del Donatore che si svolgono in tutti i Comuni della Provincia. L’attività dell’ADVSG è articolata in 17 sezio-

ni dislocate nei Comuni della Provincia è può contare, complessivamente, su circa seimila volontari (idonei alla donazione). Tra i programmi futuri, considerato che sono state superate le 5000 donazioni di sangue, l’ADVSG rivolge l’impegno verso la promozione e sensibilizzazione della donazione in plasmaferesi produttiva in quanto le necessità future della medicina riguardano le immunoglobuline che si possono ricavare, appunto, dalla plasmaferesi.


|

 I vantaggi della chirurgia laser in campo ginecologico sono molteplici. In particolare va sottolineato il fatto che permette una distruzione precisa e radicale in profondità dell’area atipica, una percezione moderata del dolore, per cui è sufficiente una blanda anestesia locale e una rapida guarigione senza formazioni di cicatrici deturpanti. Inoltre, l’impiego di una tale metodologia comporta anche semplificazione tecnica e un risparmio economico, determinato da una ridotta necessità di cure post-operatorie (analgesici, medicazioni locali, rimozione di punti di sutura) e da un incremento della quota di interventi effettuabili su base ambulatoriale, senza la necessità di ricovero ospedaliero ed anestesia generale, con rapida ripresa dell’attività lavorativa. Il laser all’anidride carbonica, il cui funzionamento richiede competenze specifiche di impiego, verrà utilizzato dal dottor Fernando Calcagnile, responsabile dell’U.O. semplice di Ginecologia Oncologica. Si tratta del secondo laser di questo tipo presente in Regione, l’altro, infatti, è in dotazione al CRO di Aviano. Questa nuova metodologia per la cura delle lesioni precancerose del basso tratto dell’apparato genitale femminile rappresenta la conclusione logica di una lunga esperienza nel campo della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori dell’apparato riproduttivo femminile, maturata nel corso degli anni e perfezionata negli ultimi anni proprio presso il Centro di Riferimento Oncologico di Aviano, dove il dottor Calcagnile svolge da circa dieci anni la sua attività in qualità di consulente. Da ricordare anche che nel corso del 2007 ci saranno i rinnovi delle cariche associative sia a livello sezione che mandamentale e che, quindi, l’obiettivo dell’associazione è rivolto anche a mantenere e consolidare l’impegno dei volontari nell’attività dell’associazione improntata sui valori della solidarietà e dell’altruismo.

Il Presidente dell’Associazione Volontari di sangue di Gorizia è il sig. Egidio Bragagnolo. Per ulteriori informazioni si possono contattare i seguenti recapiti: tel. 0481/630848, fax 0481/630848 email: advs.gorizia@libero. it. Oppure si può accedere al sito della Fidas, Federazione italiana Associazioni Donatori di Sangue, www.fidas.it.

marzo-aprile 2007

|

77

MODIFICHE AGLI ORARI DI AMBULATORI E SERVIZI SPORTELLO DI PREVENZIONE DI GRADO Il nuovo numero telefonico è 0431 897930. Certificazione sanitaria e vaccinazione degli adulti: lunedì, 11.30-12.30 e giovedì, 14.30-16.00. Le vaccinazioni per l’infanzia vengono programmate mediante prenotazione. Nelle altre giornate è possibile richiedere informazioni presso lo Sportello di Prevenzione di Monfalcone al tel. 0481 487667. TRIBUNALE DIRITTI MALATO MONFALCONE Il Tribunale ha aggiunto un’ora di accesso al pubblico: giovedì, 11.00-12.00. UNITÀ OPERATIVA DI FISIOPATOLOGIA RESPIRATORIA Responsabile: dott. Paolo Melchiorre Sede di Monfalcone: via Galvani 1, tel. 0481 487507 Ambulatorio di Allergologia Responsabile: dott. Oriana Delicati tel. 0481 487507 Accesso: previa prenotazione da effettuarsi di persona con impegnativa del medico curante presso il CUP Prestazioni: test cutanei per la diagnosi di allergie da inalanti (prick test) Ambulatorio di Broncologia Responsabile: dott. Oriana Delicati tel. 0481 487507 Accesso: previa prenotazione da effettuarsi di persona con impegnativa del medico curante presso il CUP Prestazioni: broncoscopie, biopsie bronchiali, lavaggio broncoalveolare Ambulatorio di Penumologia Responsabile: dott. Oriana Delicati tel. 0481 487507 Accesso: previa prenotazione da effettuarsi di persona con impegnativa del medico curante presso il CUP. Per reversibilità farmacologia ed EGA l’accesso è diretto: mercoledì, 08.30-09.30 Prestazioni: visite pneumologiche, prove diagnostiche (Mantoux), emogasanalisi, test da sforzo con consumo di ossigeno, test di broncostimolazione (test alla metacolina), prove di funzionalità respiratoria su tappeto rotante (treadmill). Si effettua anche il servizio di ossigenoterapia domiciliare. Ambulatorio di Funzionalità Respiratoria Responsabile: dott. Oriana Delicati tel. 0481 487507 Accesso: previa prenotazione da effettuarsi di persona con impegnativa del medico curante presso il CUP Prestazioni: spirometrie semplici, prova di funzionalità complete con tecnica pletismografica, studio della diffusione gas (DLCO), test di reversibilità farmacologia, test da sforzo cardiopolmonare con consumo dei gas, treadmill (tappeto per lo studio dell’asma da sforzo), test alla metacolina (per lo studio dell’asma), screening per lo studio del sonno (polisonnografia completa notturna)


78

|

marzo-aprile 2007

|

gorizia, udine e aviano uniti per la cura dei tumori muscolo-scheletrici

Oncologia muscolo-scheletrica Un convegno a Udine in febbraio è stato dedicato all’aggiornamento su terapie, assistenza, diagnosi precoce dedicato ai medici del Nord Est Centro di Riferimento Oncologico Isituto Nazionale Tumori - Aviano

Università degli Studi di Udine

Il 9 e 10 febbraio si è tenuto a Udine, a Palazzo Kechler, un importante convegno, dal titolo “Il malato con neoplasia dell’apparato muscolo-scheletrico: complessità diagnostica-terapeutica-assistenziale”, a cui parteciperanno relatori con rilevante esperienza, nazionale ed internazionale, sull’argomento. Il convegno è stato organizzato congiuntamente dal reparto di Ortopedia dell’Ospedale di Gorizia dell’Azienda Sanitaria 2 ”Isontina”, dal Dipartimento di Oncologia dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Udine e dalla Struttura Operativa Dipartimentale Sarcomi del CRO di Aviano. I tre centri regionali, impegnati nello studio e nella cura di queste malattie, hanno scelto infatti di unire le forze per realizzare una iniziativa di formazione e aggiornamento di alto livello rivolta a medici ed infermieri del Nord-Est. Le neoplasie dell’apparato muscolo-scheletrico comprendono i tumori primitivi dell’osso e dei tessuti molli; le ossa inoltre possono essere colpite da metastasi secondarie ad altri tipi di tumori, quali il tumore della mammella, del rene e del polmone. Una diagnosi tempestiva ed una corretta classificazione istologica sono fon-

Azienda Ospedaliero-Universitaria di Udine

Il Corso di Educazione alla Salute e prevenzione degli incidenti stradali Cristina Aguzzoli, Teresa Padovan, adovan, Chiara Tunini

A.S.S. n. 2 Isontina

damentali per effettuare scelte terapeutiche appropriate, dalla sola chirurgia, alla combinazione di diversi trattamenti oncologici (chirurgia, radioterapia, chemioterapia). A ciò si associa un insieme di terapie di supporto, da quelle antalgiche, per il controllo del dolore, spesso intenso, che accompagna alcuni di questi tumori fin dall’esordio, a quelle di riabilitazione fisica, per un recupero della funzionalità. La complessità del trattamento è tale da richiedere elevate competenze specialistiche, ed un approccio multidisciplinare ed interprofessionale che sempre più spesso si rivela l’arma vincente contro i tumori. Il convegno si poneva una duplice finalità: approfondire, da un lato, le conoscenze sulla complessità della malattia, alla luce delle nuove tecnologie, e sottolineare nel contempo la complessità dell’assistenza al malato. Infatti se è vero che la lotta è contro il tumore, non va mai dimenticato che è il malato, con i suoi bisogni, la sua sofferenza e le sue speranze, che deve essere sempre al centro dell’attenzione. Gli interventi specialistici multidisciplinari, incluse le terapie di supporto, devono pertanto tendere, sul piano organizzativo, verso una maggiore integrazione seguendo una logica di “percorso assistenziale”, per garantire continuità e qualità dell’intera assistenza prestata.

Gli incidenti stradali attualmente rappresentano uno dei principali problemi di salute provocando ogni anno in Italia la prima causa di morte dei giovani tra i 15 ed i 25 anni d’età. È del tutto evidente quindi che le problematiche legate alla sicurezza stradale, costituiscono certamente un aspetto primario della Sanità pubblica, che necessita di nuove strategie di prevenzione per consentire di arginare questo allarmante fenomeno dei nostri tempi attraverso politiche sanitarie e sociali orientate alla formazione e informazione del cittadino,alla sicurezza stradale e alla revisione della viabilità, secondo la normativa europea. La gran parte degli incidenti è imputabile a comportamenti scorretti alla guida, mentre lo stato psico-fisico alterato va segnalato per la gravità degli eventi e per il fatto che essi coinvolgono di più i giovani. Il maggior numero di incidenti avviene nelle ore di maggior traffico (tra le 8 e le 9, le 12 e le 13, intorno alle 18), ma il tasso di mortalità è massimo durante la notte in particolare del venerdì e del sabato. L’abitudine ad usare sempre la cintura di sicurezza sul sedile anteriore ed il casco tra i motociclisti è molto diffusa nella nostra regione (rispettivamente 90% e 96%), meno diffuso è l’uso della cintura posteriore (30%). Per quanto riguarda invece la guida in stato di ebbrezza questa è più diffusa in regione che nel resto d’Italia, essa viene dichiarata da circa il 19% della popolazione adulta, ed è più diffusa tra i giovani maschi. Nella Provincia di Gorizia, pur riscontrando un trend in miglioramento dal 2003 – analogamente al resto


|

marzo-aprile 2007

|

79

La CONFEDERTAAI (Confederazione Titolari Autoscuole e Agenzie d’Italia) è riconosciuta con decreto ministeriale quale Associazione maggiormente rappresentativa a livello nazionale delle Autoscuole, delle Scuole nautiche e delle Agenzie di consulenza automobilistica. Fondata nel 1984, opera da più di vent’anni con azioni finalizzate ad un concreto miglioramento della sicurezza stradale attraverso l’educazione, la formazione e l’informazione degli utenti della strada, proponendo nuove metodologie didattiche e partecipando alla realizzazione di sistemi di valutazione attuali ed efficaci.

d’Italia grazie all’introduzione della patente a punti (L. n.151/2003)- negli ultimi anni si continuano a registrare circa 700 incidenti l’anno con più di 20 morti ed un migliaio feriti. In quest’ottica, l’ASS 2 “Isontina”, in alleanza con la CONFEDERTAAI, con il coordinamento dell’Autoscuola MICHELON di Gorizia, ha organizzato un Corso di Educazione alla Salute e prevenzione degli incidenti stradali –rivolto agli istruttori delle scuole guida della provincia di Gorizia, seguendo le direttive del documento di indirizzo dell’Istituto Superiore di Sanità,per garantire al conducente del veicolo, la conoscenza dei requisiti fisici e psichici minimi, la conoscenza dei rischi di una guida scorretta o alterata, unitamente a una buona conoscenza delle norme che regolano la circolazione stradale. Il corso è stato realizzato in collaborazione con la Provincia di Gorizia che ha finanziato la realizzazione di un CD con il programma degli interventi dei diversi professionisti, è stato presentato alle Forze dell’Ordine ed è stato seguito da 12 istruttori di scuola guida della provincia di Gorizia. L’obiettivo del corso è stato quello di iniziare un dialogo con le Autoscuole, la CONFEDERTAAI e le Istituzioni, per collaborare in maniera sinergica alla stesura di argomenti e quesiti integrativi da inserire nei questionari somministrati ai “patentandi”,oltre a formare gli istruttori delle autoscuole sui rischi derivanti dall’assenza di corretti stili di vita alla guida. Gli obiettivi dell’anno 2007 prevedono una ripresa degli incontri a tema, con gli istruttori delle Autoscuole e un monitoraggio ragionato sugli atteggiamenti corretti da tenere alla guida dei veicoli soprattutto dei giovani troppo spesso sprezzanti e inconsapevoli del rischio.

Ampia scelta di piante da interno ed esterno Oggettistica ed articoli da regalo

Si organizzano

! TÀ I V CORSI GRATUITI NO a tema

Telefonare per informazioni


COMUNE DI GORIZIA PORTE APERTE AL FUTURO Il comune di Gorizia è punto di riferimento per l’isontino nell’ambito dell’e-government: sono numerosi i progetti sperimentali avviati nell’ambito dei servizi demografici. Il Ministero dell’Interno ha scommesso su Gorizia, avviando proprio nel capoluogo isontino una serie di iniziative all’avanguardia basate sulle nuove tecnologie. Fra questi, la carta d’identità elettronica, i Servizi on-line e l’emissione automatizzata di certificati multilingue. Le Cie sono arrivate in soli due anni e mezzo a quota 10.200, quasi un terzo della popolazione. Sono 170 invece le carte d’identità bilingui in formato cartaceo che sono state rilasciate. Per il documento elettronico in italiano e sloveno si dovrà attendere ancora, ma l’iter, come hanno assicurato fonti ministeriali, è già partito. La novità assoluta è costituita dalla certificazione demografica automatica in italiano-sloveno e italianofriulano, un progetto che coglie appieno lo spirito della Legge 482/99 di tutela e valorizzazione delle minoranze linguistiche. Gorizia ha così collezionato ben tre primati: è il primo comune in Regione ad emettere i certificati nella versione italianofriulano, è il primo a livello provinciale per quelli in italiano-sloveno, il primo a livello nazionale per l’emissione bilingue in due idiomi tutelati.

GLI ALTRI SERVIZI

 l’emissione della

carta d’identità elettronica

Il progetto è partito innanzitutto con l’abilitazione del sistema informatico comunale per i servizi demografici all’uso della lingua friulana e slovena. Quindi sono stati predisposti 25 certificati anagrafici e di stato civile perfettamente bilingui nelle due versioni, scelti fra quelli di solito più richiesti dall’utenza. Questi 25 certificati saranno emessi in maniera completamente automatizzata agli sportelli demografici.

ON-LINE › La carta d’identità elettronica è un sistema di accesso sicuro a servizi informatici; in progress la consegna di account (nome utente e password) per consentire l’accesso anche a chi non possiede la Cie › Pratiche di concessione edilizia: interrogazione e verifica dell’avanzamento delle pratiche tramite il sito internet del Comune; i professionisti hanno un accesso più ampio che consente di vedere tutte le informazioni relative alle loro pratiche › Ici on-line: interrogazione tributi CODICI FISCALI Lo staff della Cie ha intrapreso anche l’allineamento dei codici fiscali, cioè il controllo e la verifica degli archivi dell’Agenzia delle entrate con i dati presenti sul certificato di nascita, da cui viene ricavato il corretto codice fiscale. (Oltre 2400 allineamenti effettuati) SEGGIO ELETTRONICO Il rilascio della Cie ha reso anche possiibile la sperimentazione dell’elettore al seggio in occasione delle Elezioni europee del maggio 2004 PROGETTO SEGNI DIACRITICI Commissionato dal Ministero dell’Interno al comune di Gorizia, ha reso possibile l’interscambio dei dati con l’archivio demografico nazionale. Tale software di interscambio e traduzione di comandi informatici e dati viene utilizzato anche all’interno del sistema informativo comunale per il colloquio tra il software di emissione della Cie e l’archivio anagrafico informatico.


▶ DEDICATO A… DAMIANO D’AMBROSIO

Del Planet off road team di Capriva, è reduce da un’avventura nella giungla indonesiana del Sulawesi, dove è riuscito a scampare alla furia del monsone precedendolo di qualche giorno insieme ai partecipanti del 6° Diplomat challenge, una durissima gara di fuoristrada estremo che non ha nulla da invidiare al Camel Trophy. 1400 chilometri nella giungla tropicale, in compagnia di pitoni, cobra, sanguisughe (terribili le abluzioni nel fiume) e wildpigs (una sorta di cinghiale), nessun rifornimento intermedio: in 15 giorni i fuoristrada hanno attraversato tutta l’isola dal sud est al settentrione, partendo da Kendari fino alla città portuale di Makassar. d’Ambrosio ha dormito sotto la coltre di stelle ed è arrivato sulla cima del monte Mekonnga, 1700 metri di altitudine: “Non avrei mai creduto di trovare freddo ai tropici. In cima alla montagna si gelava, dormivamo nel sacco a pelo pesante”. Il momento più spettacolare? Uno scorcio di paesaggio davvero suggestivo in cui i nostri si sono imbattuti: una cascata d’acqua dolce che si immetteva nel mare (l’ideale per la doccia).

▶ DEDICATO A… MATTEO BISIANI

Guglielmo Tell e Robin Hood li ha conosciuti solo nelle sue letture giovanili ma nella leggenda, almeno quella isontina, ci è finito pure lui: Matteo Bisiani, nato il 2 agosto 1976 a Monfalcone e detentore di un record concesso a pochi goriziani. continua »


82

|

marzo-aprile 2007

|

» Niente libri dedicati come per i suoi illustri “colleghi”, in comune gli strumenti del mestiere (l’arco e le frecce) ma più di loro una medaglia di bronzo e una d’argento nell’evento-simbolo di tutti gli sport: le Olimpiadi. Considerato negli anni ’90 il “golden boy” del tiro con l’arco (esordì in nazionale a 16 anni, nel 1993) Bisiani ha mantenuto fede alle promesse già ai giochi olimpici di Atlanta 1996, quando conquistò il terzo posto nel concorso a squadre (con lui Michele Frangilli e Andrea Parenti). Da lì in poi un escalation inarrestabile, con titoli italiani indoor e medaglie ad Europei e Mondiali, prima del primo oro, arrivato nel 2000. Un anno cominciato con il titolo europeo a squadre ai campionati indoor in Polonia e chiuso a Sidney con la storica medaglia d’argento conquistata sotto la fiaccola olimpica. Sempre nel concorso a squadre, sempre con Michele Frangilli e con il triestino Ilario Di Buò.

TUTTI I CONSIGLI PER RINNOVARE IL TUO LOOK CON IL TRUCCO E LO STUDIO DELLA LINEA DELLE SOPRACCIGLIA

- Solarium U.V.A. alta pressione APERTO - Specialista in terapia del corpo e massaggi manuali (dimagranti-anticellulite-antistress) - Pressoterapia - Linfodrenaggio - Snella & Soda - Eliminazione peli con Epilight - Elettrocoagulazione - Trattamento cera ritardante - Pulizia profonda viso e corpo - Trucco semipermanente (labbra-sopracciglia-occhi) - Trucco correttivo giorno-serada sposa - Manicure - Ricostruzione unghie - Tutto il benessere per il piede

▶ LA SALUTE

L’Associazione Sanitaria di Volontari “La Salute” di Lucinico nasce nel 1985 dalla volontà di singoli cittadini di mettersi a servizio dei più bisognosi, coadiuvati dal Consiglio di Quartiere di Lucinico. Tutta la settimana è aperto un ambulatorio presso la sede di via Bersaglieri,dove si eseguono iniezioni intramuscolari, misurazione della pressione arteriosa, medicazioni, aerosol, controllo della glicemia, ecografie, elettrocardiogrammi e, due volte per settimana, prelievi di sangue. Una volta a settimana inoltre si eseguono prelievi di sangue a Mossa, presso l’ambulatorio,sito nei locali del Municipio. Un’altra attività è costituita dai trasporti da e per ospedali su tutto il territorio nazionale ed internazionale.Infine un impegno costante sono le assistenze a manifestazioni sportive,culturali e ricreative. La Salute Via dei Bersaglieri, 5 34070 LUCINICO tel. 0481/391700 fax 0481 393884 cell. 338/3883343 lasalutelucinico@tiscali.it ORARIO AMBULATORIO LUCINICO: Lunedì . . . . . . . . . . . . . .8.30 - 10.30 Martedì . . . . . . . . . . . . .7.00 - 10.30 (7.00-8.30 = PRELIEVI) Mercoledì . . . . . . . . . . .8.30 - 10.30 Giovedì . . . . . . . . . . . . .15.30 - 17.30 Venerdì . . . . . . . . . . . . .7.00 - 10.30 (7.00-8.30 = PRELIEVI) Sabato . . . . . . . . . . . . . .8.30 - 10.30 Domenica e Festivi . .9.30 - 10.30 ORARIO AMBULATORIO MOSSA: Mercoledì . . . . . . . . . . .7.30 - 8.30 = PRELIEVI ORARIO UFFICIO: Dal Lunedì al Venerdì in Orario di Ambulatorio e dalle 15.30 alle 18.30


marzo-aprile 2007

|

83

▶ CUORE AMICO

L’associazione opera nell’ambito della prevenzione delle malattie cardiovascolari. Sia nella sede di Cuore Amico, in via Cipriani 69, che nell’unità mobile itinerante, sono offerti controlli e misurazioni della pressione, del colesterolo e della glicemia. L’unità mobile, con a bordo un dottore in cardiologia e infermieri, sarà operativa a marzo e aprile. Un’attività che viene erogata gratuitamente a tutte le persone che ne fanno richiesta. Cuore Amico via Cipriani 69 Tel. 0481 523153 orari lunedì e venerdì, 10-12 giovedì, 15.30-17 Unità mobile: › 7 marzo in via del Santo (quartiere Montesanto Piazzutta), 9-12. › 14 marzo all’oratorio del quartiere Madonnina del Fante, 9-12. › 21 marzo all’oratorio del quartiere di San Rocco-Sant’Anna,9-12. › 28 marzo presso il Municipio di Doberdò del Lago, 9-12. › 3 aprile presso il Municipio di San Floriano del Collio, 9-12. ▶ FARE VERDE

|

Menu di Pasqua

marzo-aprile 2007

|

83

Aperitivo di Villa Felcaro Torta salata di sclopit Prosciutto crudo di Cormons Ravioli con patate e prosciutto crudo al burro fuso, salvia e ricotta affumicata friulana Lasagne con asparagi verdi e zafferano Sorbetto ai sapori di primavera Coscia d’agnello ripieno in crosta di mandorle con patate al forno e anelli di cipolla Radicchi friulani misti Sfogliata con crema pasticcera Gelato alla vaniglia con fichi giulebbati al rhum Campanelli di Pasqua

ALBERGO & RISTORANTE

via San Giovanni 45 34071 Cormòns (GO) tel +39 0481 60214 fax +39 0481 630255

C’è chi il proprio tempo libero lo spende per rendere più bello e più pulito il mondo in cui viviamo. È il caso dell’associazione ambientalista Fare Verde. Il nucleo Goriziano è stato impegnato il 27 gennaio a Marina Julia nell’iniziativa “Il mare d’inverno”, consistita nel ripulire un tratto di litorale e monitorare le tipologie di rifiuti presenti. Se siete interessati a partecipare alle prossime giornate ecologiste, eccovi i contatti. Fare Verde Salvatore Puleo responsabile Fareverde per Gorizia e prov. tel. +39348/7113447

SACEI srl SOLUZIONI PER L’AUTOMAZIONE CIVILE E INDUSTRIALE • • •

Progettazione e Realizzazione Impianti Fotovoltaici Illuminazione Architettonica Impianti elettrici Civili e Industriali

via M. Ciotti 11 I-34072 Gradisca d’Isonzo (GO) Phone +39 0481 99408 Fax +39 0481 954035 info@sacei.it www.sacei.it

Il menù potrebbe subire variazioni

|


84

|

marzo-aprile 2007

|

▶ SANKAKU

di Matas Silvia via Balilla, 7 - 34170 Gorizia cell. 349 3079282

- agnello arrosto - stinco arrosto - cevapčiči, hot dog, hamburger - grigliata mista per asporto - salsiccia al vino anche 1 Kg = € 15,00 - porchetta arrosto 1 porzione = € 6,00 con contorno

compravendite, affittanze, stime e consulenze tecniche immobiliari Via Cumano, 13 / 34071 Cormòns (GO) Tel. e Fax 0481.630635 - cell. 338.8176380 email: 4546@fiaip.it

Nuovo corso di Karate specifico per bambini alla Palestra Stella Matutina. Le lezioni si terranno il lunedì e venerdì dalle 18.00 alle 19.00. Nella foto, il gruppo giovani del Sankaku diretto dal Maestro Enrico Visintin Il Karate Tradizionale offre al giovane praticante l’opportunità di raggiungere un armonico equilibrio tra corpo e mente; in esso ritroviamo infatti tutte le componenti psicomotorie essenziali. La grande ricchezza del bagaglio tecnico comprende, oltre alla razionale ginnastica preparatoria (taiso), esercizi individuali (Kihon e Kata) e a coppie (Kumite). I primi insegnano al bambino come sfruttare al meglio le potenzialità del proprio corpo e gli permettono di acquisire fiducia in se stesso grazie al continuo superamento di quelli che considerava limiti invalicabili. Con i secondi il bambino impara a gestire i rapporti interpersonali, a riconoscere nel compagno una persona a lui uguale e diversa, a creare con una combinazione di solidarietà e collaborazione un clima di amicizia e profondo rispetto. Con il passare del tempo la mentalità acquisita durante le sedute di allenamento viene fortemente interiorizzata fino a diventare regola di vita. È facile quindi comprendere come i valori enfatizzati nella pratica di questa disciplina possano essere sfruttati in ogni momento della propria vita per affrontare lo studio, i rapporti interpersonali e ogni tipo di ostacolo con la serenità che deriva dalla fiducia nei propri mezzi e con il rispetto per se stessi e per gli altri sicuro indice di una profonda maturità interiore. Club Sankaku tel. 347 8062440 www.sankaku.it


|

marzo-aprile 2007

|

85

▶ CAI DI GORIZIA:

Gite sociali: le iscrizioni devono avvenire nella sede del Cai di via Rossini 13 dalle ore 21 alle ore 22.30 dei 2 giovedì precedenti la gita. È assolutamente necessario che i partecipanti alle gite siano presenti anche alle serate di presentazioni delle stesse. › 18 marzo: VAL FISCALINA- RIFUGIO LOCATELLI (2405 m), DOLOMITI DI SESTO. D’inverno si coglie ancora meglio l’armonia delle Tre cime: la neve rende l’ambiente ancora più unico e maestoso. I partecipanti potranno ammiirare la Cora dei toni, le imponenti pareti di Cima Una e delle Crode fiscaline. ne. Itinerario: parcheggio in val fiscalina (1454 m), rifugio Al fondovalle (1548 m), val Sassovececchio, Alpe dei Piani, rifugio Locatelli (2405 m), parcheggio in val Fiscalina.Dislivello: 950 metri circa. Tempo di percorrenza: ore 7-8. Attrezzatura: abbigliamento adatto alle condizioni ioni climatiche invernali in montagna, racchette da neve e bastoncini. Programma: ore 6 partenza rtenza da Gorizia, via Puccini, con autocorriera, ore 21 rientro previsto a Gorizia. Cartografia: Tabacco- foglio 010- Dolomiti di Sesto- scala 1: 25 mila. Coordinatori: Lino Furlan 0481 391839. Difficoltà: escursione con ciaspe. › 1 aprile: TRAVERSATA RESIUTTA - CHIUSAFORTE, PREALPI GIULIE. Si partirà sul sentiero Cai 631, salendo poi sul dosso morenico del Calvario, posto allo sbocco della Val Resia. Dopo aver aggirato le pendici del monte Chicchi, continueremo per strada sterrata e per sentiero in discesa, fino agli stavoli Ruschis, quindi risaliremo al punto culminante del monte Plagna. Pranzo al sacco agli stavoli Rut, poi su fino alla sella Sagata, dove esiste una cappella a forma di chiesetta in miniatura. Itinerario: Resiutta 315 m, M.Staulizze 822 m, Stavoli Ruschis 676 m, M.Plagna 853 m, Stavoli Rut 860 m, Stavoli Sagata 848 m, Stavolo Fronza 670 m, Raccolana-Chiusaforte 394m. Dislivello: 700 m. Tempo di percorrenza: ore 5.30-6. Programma: ore 7.30 partenza da Gorizia, via Puccini con autocorriera, ore 18.30 rientro previsto a Gorizia. Cartografia: Tabacco, foglio 018, Alpi carniche orientali/ canale del ferro, scala 1: 25 mila. Coordinatori: Roberto Leban 0481 521925 e Roberto Orioli. Difficoltà: E. ▶ SPORT E SALUTE

Stare lontani dalle sigarette e dalle brutte abitudini, fare un pò di movimento ogni giorno, evitare gli eccessi a tavola. Sono queste alcune delle regole che il Coni provinciale si propone di insegnare agli studenti dell’Istituto comprensivo Marco Polo di Grado, nella terza edizione di Sport e salute. L’iniziativa, promossa con successo già a Turriaco e a Medea, coinvolgerà quest’anno i ragazzi delle seconde e delle terze della scuola media, con conferenze e attività concrete. Collaboreranno all’organizzazione varie realtà locali, fra cui il Comune, alcune associazioni sportive, l’Ufficio scolastico provinciale e l’Azienda sanitaria. Le conferenze e gli incontri, iniziati a febbraio, proseguiranno fino ad aprile, alla Bibliteca Falco Marin. L’obiettivo dell’iniziativa è di illustrare alle classi le norme per uno stile di vita corretto, sottolineando l’importanza di camminare e fare spor, ricordando le regole da seguire per un regime alimentare corretto e aiutando i ragazzi ad evitare le cattive abitudini, come l’alcol, il fumo e il doping. CONI Provinciale tel. 0481 34658

centrostampa

▶ 29ª MARATONINA ISONTINA

La maratonina transfontaliera “CITTÀ DI GORIZIA” si snoda su un percorso di Km 21,097. È affiancata come di consueto dalla “StraGorizia” stracittadina non competitiva (Km 2 - 8). Partenza e arrivo in piazza Cesare Battisti. Partenza ORE 9.30 Dove: Giardini Pubblici Organizzatore: Gruppo Marciatori Gorizia Tel. +39 0481 530760 fax +39 0481 522453 www.marciatorigorizia.it

centrocopia

centroservizi

A TESI

A AA A fotocopie a colori

fotocopie digitali in automatico o self service

stampa digitale da file a colori o b/n

Via del Prato 2 - Trieste

lunedì-venerdì 8-19.30 (orario continuato), sabato 8.30-12.30

servizio completo tesi

vasto assortimento di cancelleria

vasto assortimento di rilegature

servizio timbri digitali

tel +39 040 566186 – fax +39 040 566278 imprinta@imprintasrl.191.it ~ imprinta.trieste@gmail.com




86

|

marzo-aprile 2007

|

▶ EQUILIBRI & PROLOGO

▶ RENATO ELIA

› Sabato 3 marzo 2007 – h.18.00 in ‘equilibri’ libreria inaugurazione della mostra di Tito MANIACCO › Sabato 31 marzo 2007 – h.18.00 in ‘equilibri’ libreria inaugurazione della mostra di Raffaele LECCE › Venerdì 13 aprile – h. 20.30 Nella sede dell’associazione Prologo Presentazione della rivista “Odprti Porton – Portone Aperto” Con letture di poeti da Isola d’Istria › Sabato 21 aprile 2007 – h.18.00 Inaugurazione della mostra di Luigi TOLOTTI Ospite il poeta Roberto LAMANTEA

«Il nome Helias das Licht mi è stato dato in Austria, dove ho partecipato ad un simposium sull’arte per il disabile e visti i riusltati ottenuti hanno cominciato a chimarmi così... al fine ho accettato di essere un Helias das Licht oltre che Renato Elia, naturalmente». Così il poliedrico artista goriziano ha raccontato il suo battesimo nel nome dell’Arte.

‘EQUILIBRI’ libreria via seminario 8 – 34170 gorizia tel./fax: 0481 532128 e-mail: equilibri.libreria@libero.it

associazione culturale PROLOGO via Ascoli 8/1, Gorizia email:info@prologoart tel. 0481 32436 www.prologoart.it

 due opere di Renato Elia

“Quale futuro” «Il titolo della serie artistica, presentata quest’anno presso l’agenzia della Banca Fideuram di Gorizia, esprime le difficoltà del nostro tempo. Come credere in un futuro vivibile, dignitosamente, se il lavoro, l’educazione, la gestione della cosa pubblica sono in concreto allo sbando? L’artista non è altro che un amplificatore di questi timori, elaborati con tecnica complessa come complesso è il mondo che ci circonda.»


|

marzo-aprile 2007

|

▶ IL VOLO DELLA CRISALIDE

Il cd musicale “Il volo della crisalide. Dedicato a Carlo Michelstaedter” contiene 11 composizioni musicali originali di Giulio Nerini accompagnate da liriche di Carlo Michelstaedter, con le voci recitanti di Enrico Cavallero, Mariolina De Feo ed Elena Stolfo. Una prima esecuzione dei brani si era avuta in aprile 2006 in occasione del convegno “Qui ed ora - L’assoluto possibile di Carlo Michelstaedter”. La presentazione di dicembre, in Biblioteca statale isontina, invece è stata dedicata interamente al progetto musicale sulle liriche di Michelstaedter realizzato da Nerini. In quella occasione è stato proiettato in anteprima il video omonimo dell’autore, realizzato insieme a Francesco Imbimbo e Michele Poclen. Al cd audio è allegato un libretto di 12 pagine con i testi delle liriche e una sintetica biografia di Michelstaedter.

www.michelstaedter.it Questo sito, realizzato per conto della Biblioteca Statale Isontina, della Biblioteca Civica e del Comune di Gorizia, è dedicato a Carlo Michelstaedter (1887-1910), filosofo, poeta e artista goriziano. Si propone di offrire informazioni sulla sua vita, il pensiero e l’opera, e soprattutto di presentare il materiale del Fondo Michelstaedter, conservato dalla Biblioteca Civica e di proprietà del Comune di Gorizia: una vasta raccolta di manoscritti, taccuini, lettere, dipinti e disegni, nonché una ricca bibliografia.

Carlo Michelstaedter in una fotografia del 1910

“Carlo Michelstaedter nasce a Gorizia il 3 giugno 1887 e muore suicida per un colpo di rivoltella, sempre a Gorizia, il 17 ottobre 1910. In quei brevi ventitré anni di vita, o meglio nell’arco dei suoi ultimi cinque anni, elabora la tesi di laurea La persuasione e la rettorica e affianca agli studi universitari la composizione di saggi, racconti e poesie. Inoltre, disegna e dipinge. Sembra l’attività di un giovane d’ingegno che non ha ancora scelto il campo a cui dedicarsi completamente; e invece diventa il dare tutto se stesso, il mettere negli scritti il proprio “sangue incontaminato”, quando la fiamma a cui aveva attinto tutta la sua energia diventa tanto ardente da bruciarlo”.



87


88

|

marzo-aprile 2007

|

▶ VOLONTARIATO VINCENZIANO

Artigiano stuccatore Preventivi gratuiti  ISOLAMENTI  RESTAURI  CARTONGESSO  SPATOLATI

impresa edile

I nuovi poveri sono in aumento nel capoluogo isontino e c’è chi fatica ad arrivare a fine mese a causa dell’abbassamento del potere d’acquisto della moneta. Tanti gli anziani goriziani che sono costretti a vivere con la pensione minima. Per fortuna esistono associazioni di volontariato che offrono assistenza e aiuto a chi non ce la fa. è stata fondata nel 1878 l’associazione di volontariato San Vincenzo de Paoli di Gorizia, che ogni settimana fornisce ai bisognosi le borse della spesa, con alimentari e generi di conforto. Sono circa una sessantina gli assistiti che usufruiscono di questo servizio. Di recente è stata inaugurata la nuova sede dell’associazione, che si è trasferita dal Pastor Angelicus a corte Sant’Ilario: lo spazio disponibile al Pastor era diventato insufficiente per accogliere tutti gli utenti, sempre più numerosi. La nuova sede è stata ottenuta grazie all’interessamento del vicario generale dell’Arcidiocesi di Gorizia, monsignor Cabass e del direttore dell’ufficio amministrativo don Comar, e con il sostegno della Regione e della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia. I contributi finanziari degli enti hanno consentito l’acquisto delle attrezzature e della mobilia dei locali. In Corte Sant’Ilario è attivo ora anche il centro d’ascolto, un progetto rimasto per anni nel cassetto e finalmente concretizzato. Al punto di ascolto i volontari raccolgono le richieste di aiuto, accompagnano le persone che vivono situazioni di disagio e di difficoltà, eventualmente le indirizzano verso altri soggetti e istituzioni competenti nel settore assistenziale (Caritas, Servizi sociali del comune). Non ci sono solo problemi di indigenza dilagante in città ma anche situazioni di emarginazione e solitudine, che riguardano soprattutto anziani ed immigrati, ma anche le famiglie goriziane. Associazione San Vincenzo Centro di ascolto corte Sant’Ilario 7, Gorizia lunedì e mercoledì, 10-11.30 tel. 0481 538007


|

marzo-aprile 2007

|

▶ CCIIA: UNIONCAMERE, SGARLATA ALLA GUIDA

▶ CALORE DALLE VIGNE

Il presidente della Camera di commercio di Gorizia, Emilio Sgarlata, ha assunto la presidenza di Unioncamere regionale, subentrando a Giovanni Pavan, presidente dell’ente camerale pordenonese. Per i prossimi due anni sarà alla guida dell’Unione regionale delle camere di commercio del Friuli venezia giulia. Non si preannuncia un mandato facile, sia per il mantenimento dei regimi d’agevolazione scaduti nel 2006 che per il rinnovo degli strumenti comunitari per il periodo 2007-2013. “è assolutamente necessario- ha commentato Sgarlata- creare una massa critica efficiente nel sistema economico, in stretta sinergia con le Federazioni regionali delle categorie imprenditoriali, per poter disporre di un adeguato potere contrattuale, al fine di conseguire importanti traguardi nell’interesse del sistema imprenditoriale”.

Importante sperimentazione a Dolegna del Collio. Nell’azienda agricola Sgubin in località Mernico è stata provata una raccoglitrice-imballatrice di sarmenti provenienti dalla potatura del vigneto. In un’ora sono state ottenute 110 balle di sarmento di circa 30 chilogrammi ciascuna grazie all’utilizzo del nuovo macchinario, che ha raccolto i residui da potatura sparsi in un ettaro di vigneto di schioppettino. I tralci di potatura sono stati poi sfruttati per la produzione di calore grazie ad una caldaia in grado di bruciare biomasse. È la prima volta però che si sperimenta l’efficacia dei sarmenti come materiale combustibile. Una prova superata: il recupero di questa biomassa sviluppa un calore di circa 3500 chilocalorie, che costituiscono il 30% di quanto prodotto da un combustibile tradizionale come il gasolio.

▶ PRO LOCO CASTRUM CARMONIS

La Pro Loco Castrum Carmonis di Cormons è attiva già da 20 anni, mentre l’Ufficio Turistico è stato aperto nel 2002 e poi ampliato come ufficio IAT nella sede di Via Matteotti 24, nel centro cittadino. La Pro Loco valorizza in modo particolare le tradizioni storiche. A fine estate la Rievocazione Storica Rinascimentale, con una grande sfilata di 600 partecipanti ed uno spettacolare torneo rinascimentale, ricorda la concessione degli Statuti da parte dell’imperatore Massimiliano I, evento con il quale sono cominciati i quattro secoli della storia asburgica di Cormons. Per questa rievocazione la Pro Loco ha realizzato centinaia di costumi fatti a mano e splendidamente decorati, raccolti nella “Collezione di Costumi Storici”. Altre ricostruzioni sono il “matrimoni furlan”, celebrato come nel secolo scorso con una minuziosa cura dei particolari, e “Mille e non più mille”, che vuole rievocare l’epoca di Sant’Adalberto, il cui martirio avvenne nel 997 dopo Cristo. Uno sguardo alla terra e uno al cielo: la Pro Loco di Cormons ha ottenuto il prestito permanente di una Mostra Naturalistica, una collezione privata di Meteoriti, Fossili e Conchiglie provenienti da tutto il mondo; inoltre ha realizzato una spettacolare mostra astronomica didattica, unica in Italia, dal titolo “COSMOS – bellezza dal cielo”, con gigantografie ottenute dai maggiori telescopi terrestri e spaziali. Ogni anno organizza importanti conferenze tenute da celebri personalità, come Piero e Alberto Angela, Roberto Vacca, Margherita Hack. La Pro Loco organizza anche “Star Party”, una serata astronomica in cui si può vedere in diretta la Luna, enormemente ingrandita: quest’anno l’appuntamento è per il 21 luglio. Presto uscirà una Guida artistica di Cormons e Dintorni, una sorta di “vademecum del turista” a Cormons e nel Collio. L’attuale presidente è Patrizia Caneparo. Pro Loco Castrum Carmonis Ufficio Turistico tel. 0481-639334 fax 0481- 631666 L’ufficio turistico è aperto ogni giorno, dalle 9 alle 19. La Pro Loco ha realizzato e mantiene aggiornato il sito www.cormons.info, il primo sito internet dedicato alla città.

89


90

|

marzo-aprile 2007

|

▶ IL SALVAGENTE: TARGHE ALTERNE

Tutte le informazioni per evitare sviste (e multe da 70 euro al colpo).

Ogni mercoledì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18, nel centro cittadino di Gorizia si circola a targhe alterne. Circolano liberamente le targhe corrispondenti alla data in cui ricade il mercoledì: ad esempio quindi mercoledì 7 febbraio circoleranno solo le targhe dispari mentre mercoledì 14 febbraio sarà il turno delle targhe pari. Rimangono percorribili per tutti l’anello esterno che da via Terza Armata prosegue per la Casa Rossa, via Corsica, via Orzoni, via don Bosco fino al ponte di Piuma. Dal ponte 8 agosto invece si potrà proseguire sulle vie Della Barca, Aquileia, Di Manzano e via Trieste. Previsto anche un asse di attraversamento libero della città secondo la direttrice via Lungo Isonzo, Leoni, Leopardi, Brass, Skodnik, fino all’innesto sull’anello esterno in via Orzoni. Da quest’asse sarà possibile accedere anche al parcheggio di viale Virgilio. All’interno di questo perimetro sarà in vigore la circolazione a targhe alterne, mentre rimangono esclusi dal provvedimento tutte le vetture con omologazione euro 4, i mezzi delle forze dell’ordine, di emergenza e i trasporti pubblici, i veicoli a metano o elettrici, le automobili di invalidi e portatori di handicap. Per favorire l’accesso al centro cittadino in collaborazione con l’Apt ogni mercoledì sarà attivato un servizio di bus navetta gratuito nei parcheggi scambiatori al Palabigot di via della Grappate, in via della Barca e alla Casa Rossa. Oltre al provvedimento delle targhe alterne al mercoledì, le misure antismog varate dal Comune prevedono l’istituzione ogni sabato pomeriggio e per tutta la giornata di domenica di un’ampia isola esclusivamente pedonale (fatti salvo logicamente i residenti) in corso Verdi e corso Italia, da via 24 maggio a via Boccaccio, comprese le vie laterali di accesso e uscita dai due corsi. Sarà comunque consentito l’accesso al parcheggio di piazza Battisti. Informazioni più dettagliate sulle limitazioni del traffico possono essere richieste alla centrale operativa della Polizia municipale (0481/383206) nonché sul sito internet del Comune di Gorizia (www.comune.gorizia.it).

VETRERIA 2001 Assistenza, produzione vetrocamera tradizionali e con gas, vetri di sicurezza, sabbiatura, vetrofusione, specchi e mensole per l’arredo. Vetreria 2001 di Rozic Claudio via Sottomonte – 34170 Gorizia – tel. 0481 391524

1976 - 2006

Via Terza Armata, 85 - 34170 Gorizia tel 0481 522588 - fax 0481 521274 - milfla@libero.it


|

Sabato 3 e domenica 4 marzo in oltre 3 mila piazze italiane il fiore simbolo delle donne unite per vincere la sclerosi multipla Sabato 3 e domenica 4 marzo, in occasione della Festa della Donna, torna “La Gardenia dell’AISM”, manifestazione di solidarietà promossa dall’AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla – e dalla sua Fondazione. In 3 mila piazze italiane verranno distribuite oltre 230.000 PIANTE DI GARDENIA . Con il contributo minimo di 13 euro si potranno sostenere i progetti di ricerca scientifica e i servizi di assistenza dedicati alle persone con sclerosi multipla. L’invito è molto semplice e diretto: dona una piantina di gardenia in occasione dell’8 marzo, con un messaggio di solidarietà: “dalle donne per le donne, un fiore per vincere la sclerosi multipla”. Una malattia grave del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e progressivamente invalidante, che si manifesta per lo più tra i 20 e i 30 anni, colpendo soprattutto le donne, con un rapporto di due a uno rispetto agli uomini. La sezione di Gorizia invita la cittadinanza alla sensibilità verso l’iniziativa e ringrazia di cuore fin d’ora le persone che da sempre ci hanno sostenuto e hanno capito l’importanza del loro gesto, a sostegno della ricerca e delle iniziative della nostra sezione. La Sezione AISM di Gorizia sarà presente con l’aiuto dei suoi volontari anche nelle seguenti postazioni: 

|

91

CHE DONNA!

FESTA DELLA DONNA 2006 IL 3 E 4 MARZO, NELLE PIAZZE DELLA TUA CITTÀ, SBOCCIA UNA GRANDE OCCASIONE PER VINCERE LA SCLEROSI MULTIPLA. COLTIVALA ANCHE TU. ONLUS

▶ PER LA FESTA DELLA DONNA SBOCCIA LA GARDENIA DELL’AISM

marzo-aprile 2007

ASSOCIAZIONE ITALIANA

SCLEROSI MULTIPLA

PER CONOSCERE LA PIAZZA PIÙ VICINA CHIAMA IL NUMERO 840.50.20.50 (al costo di un solo scatto da tutta Italia) OPPURE VISITA IL SITO WWW.AISM.IT

GORIZIA: GALLERIA FRIUL CASSA (sabato domenica) COOP Via Lungo Isonzo Argentina (sabato) LUCINICO: davanti alla chiesa (domenica mattina) GRADISCA D’IS.: P.ZZA UNITA’ D’ITALIA (sabato-domenica mattina) IPERCOOP Centro commerciale Isonzo (sabato domenica)

Makarovic Giuseppe

& C. S.N.C.

COMMERCIO ORTOFRUTTICOLI DETTAGLIO – INGROSSO

34170 GORIZIA via Silvio Pellico, 16 tel. magazzino: +39 0481 534485


92

|

marzo-aprile 2007

|

92

|

marzo-aprile 2007

|

▶ LA CINA È VICINA… A GORIZIA

Via IX Agosto, 14 - Gorizia tel/fax 0481 531672 info@braunizer.191.it Parcheggio interno da via Galilei

Approderà al Convitto delle suore della Provvidenza un nuovo corso di formazione per infermieri gestito dalla Fipes srl di Forlimpopoli e dall’omologo ente cinese. Il contratto è stato siglato nel corso della missione a Tianjin, quarta città per dimensioni della Repubblica popolare cinese, che ha visto impegnato il Consorzio per lo sviluppo del polo universitario Goriziano insieme a numerosi enti ed istituzioni a livello nazionale (tra gli altri, l’Università La sapienza di Roma, la società di sistemi informativi a supporto della logistica Terzo Millennio, l’IB&M International e Proteus, due società di consulenza. La missione goriziana si inserisce nel contesto del più vasto memorandum d’intesa fra i due comitati governativi, cinese e italiano, firmato il 13 novembre a Pechino, che ha segnato una svolta nelle relazioni internazionali dei due paesi, prevedendo anche investimenti della Cina nel nostro paese. Una seconda importante conquista per Gorizia è stata ottenuta: Nicolò Fornasir, presidente del Consorzio per lo sviluppo del Polo universitario Goriziano, su mandato dei due atenei, della Camera di Commercio di Gorizia, dell’Azienda speciale del porto di Monfalcone, del Consorzio per lo sviluppo industriale di Monfalcone, Sdag, Insiel spa, Informest spa, Ecoistituto fvg, ha sottoscritto con il responsabile del Tibp (Tianjin italian business park), un protocollo d’intesa per sviluppare congiuntamente due studi di fattibilità sulla logistica e l’innovazione urbana e territoriale ecosostenibile. Una rappresentanza della delegazione è stata ricevuta a Pechino dall’ambasciatore italiano Riccardo Sessa, che ha fornito importanti indicazioni nel metodo e nel merito della missione in corso, oltre a dimostrare un interessamento specifico all’attività nell’ambito del negoziato internazionale che dovrebbe svolgersi a Gorizia con la realizzazione del conference center in via D’Alviano.


|

marzo-aprile 2007

|

93

▶ RADIO ZASTAVA: LA GENESI

Tutto ebbe inizio nel gelido gennaio del 2005, allorquando Gigi Miracol, più un indecifrabile personaggio sulla cinquantina che un vero e proprio artista di strada, decise di affidare ai nostri la parte musicale di uno spettacolo pseudoteatrale tenutosi in occasione del carnevale di Mestre dello stesso anno. La p prima uscita dei Radio Zastava, ai tempi ancora senza nome, ebbe un successo strepitoso soprattutto per i musicisti, protagonisti oltre che delle sole performances anche di ripetuti salvataggi dello stesso Miracol, trovatosi spesso in pericolo di vita. Affezionatosi ai suoi estemporanei compagni d’avventura, il Miracol coinvolse l’eptetto (primo ma poco popolare nome del gruppo) in numerose altre esibizioni, nelle quali il gruppo di musicisti si fece notare, oltre che per la presenza scenica, anche per una qualità di esecuzione non sempre riscontrabile in simili contesti. Arrivarono dunque le prime convocazioni: enti locali ed associazioni culturali fecero a gara per assicurarsi le prestazioni dell’eptetto, che presa coscienza delle proprie possibilità, decise di darsi un enigmatico quanto curioso nome: Radio Zastava. Radio per la vocazione a spaziare tra vari generi e suonare ininterrottamente fino ad esaurimento fisico, Zastava quale richiamo all’unica vera auto del popolo nei paesi dell’ex Jugoslavia, simbolo tangibile di un’unità nazionale sgretolatasi sotto le bombe nei primi anni ’90. La sempre maggiore voglia di Radio Zastava convinse il gruppo a rinchiudersi in studio per registrare – rigorosamente in presa diretta – un cd promozionale che ebbe un immediato successo ed aprì le porte a nuove esperienze di sempre maggiore visibilità, tra le quali vale la pena citare l’esibizione al Premio Terzani di Udine ed il concerto tenuto al festival “Zmaj ‘ma mlade” di Postumia, oltre che numerosissime esibizioni tra Triveneto, Austria e Slovenia. Il tutto portò ad un ulteriore evoluzione del gruppo, che pur mantenendo le proprie radici nell’esibizione unplugged al 100%, abbracciò l’idea dell’amplificazione da palco, capace di dare un impatto acustico ancor più feroce senza snaturare l’animo giocoso e festaiolo che continua ad essere l’autentico marchio di fabbrica dei Radio Zastava.

Identikit Nome: Radio Zastava Luogo e data di nascita: Lucinico, gennaio 2005 Componenti: David Cej fisarmonica, Marco Kappel tuba, Predrag Pijunovic grancassa, Nico Rinaldi sax alto, Stefano Savi rullante e darbouka, Leo Virgili trombone, Flavio Zanuttini tromba. Generi suonati: musica balcanica, klezmer e numerosi riarrangiamenti in bilico tra swing e musica tradizionale dell’Est europeo. Segni particolari: troppi.


MESSAGGIO PUBBLICITARIO

▶ BUCCIA D’ARANCIA ADDIO

Efficace, sicuro e conveniente. La soluzione Velasmooth, offerta al Lepotilni center, combatte gli inestetismi della cellulite. Scordatevi della cellulite, con il nuovo trattamento rimodellante per il corpo Velasmooth di Elos: garantisce risultati imbattibili ed è sicuro e conveniente. Al Lepotilni center di Sempeter le donne possono scrollarsi di dosso la pelle a buccia d’arancia. È stato clinicamente dimostrato che la circonferenza corporea si riduce fino a 4.5 centimetri a ciclo di trattamento. Già dopo cinque sedute i risultati sono visibili: pelle più tonica, cosce più snelle, la forma ritrovata. Come agisce? Combinando le onde della luce ad ampio spettro e la radiofrequenza con un massaggio profondo e rimodellante sul corpo. Si tratta di un trattamento non invasivo e assolutamente indolore. Velasmooth penetra in profondità nello strato ipodermico per attaccare il tessuto adiposo a livello cellulare. La cellulite è costituita infatti da depositi grumosi di grasso che compaiono soprattutto sui fianchi e sulle cosce, disponendosi in cavità e circondando il tessuto connettivo della pelle. Con il passare del tempo, il tessuto connettivo diventa rigido e meno flessibile, tirando gli strati esterni della pelle e costringendo le cavità adipose a gonfiarsi intorno ad essi. Proprio questo meccanismo fa affiorare la pelle a buccia d’arancia. Metabolizzando il tessuto adiposo, Velasmooth comprime le cellule dell’adipe e ristruttura la zona circolastande al tessuto connettivo. Grazie a questa azione, gli strati cutanei più esterni si livellano, cancellando la cellulite, rendendo la pelle più bella e più liscia, con risultati apprezzabili. Un ciclo di trattamento con Velasmooth consiste in dieci sedute nell’arco di 4-6 settimane con risultati visibili già dopo 6 sedute.


|

marzo-aprile 2007

|

95

Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia

AEROBICA-GAG FIT BOX PUSH POWER TONIFICAZIONE DIMAGRIMENTO PERSONAL TRAINER CAMPIONE MONDIALE CAMPIONE EUROPEO EO

di Mauro Zotti MR UNIVERSO 2006

Via Nazionale, 9/A - S. Lorenzo Isontino (GO) tel. 0481-808256 www.asterixsport.it - info@asterixsport.it

▶ IL SABATO DELLE CANTINE APERTE: OGNI ULTIMO SABATO DEL MESE VIVI L’ESPERIENZA DELL’ENOTURISMO IN FRIULI VENEZIA GIULIA!

Il Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia dedica a tutti i wine lovers il “Sabato delle Cantine Aperte”. Ogni ultimo sabato del mese sarà infatti possibile visitare alcune cantine associate ed acquistare il vino direttamente dal produttore. L’evento è una nuova iniziativa che si ricollega al progetto “Cantine Aperte tutto l’anno” e che prevede la possibilità di accedere ai luoghi del vino in qualsiasi periodo dell’anno, facilitando la conoscenza da parte degli appassionati delle cantine socie del Movimento Turismo del Vino Fvg. Per visitare le nostre cantine non serve un’occasione speciale, ma solo il desiderio sempre più diffuso di vedere da vicino le realtà vitivinicole e di approfondire la propria conoscenza degli eccellenti vini regionali. L’iniziativa nasce infatti dalla tradizione quindicennale di Cantine Aperte, che si svolgerà quest’anno il 26 e 27 maggio 2007: grazie a questo evento moltissimi hanno potuto vivere l’esperienza dell’enoturismo ed apprezzare uno stile di vita a contatto con la natura che coniughi il piacere di una gita fuori porta alla sosta in una delle cantine vitivinicole sparse sul territorio. Sempre a partire da quest’anno gli enoturisti avranno un motivo in più per recarsi nelle cantine del Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia: si tratta della Certificazione di Qualità alla quale alcune aziende associate hanno deciso di sottoporsi volontariamente. L’obiettivo che vuole raggiungere la nostra associazione attraverso la Certificazione di Qualità è quello di rendere immediatamente evidente all’enoturista la qualità del servizio offerto attraverso l’utilizzo di un simbolo che rappresenta le foglie di vite. A questo scopo è stato stilato appositamente a livello nazionale un “decalogo dell’accoglienza” in cui vengono elencati in ordine di priorità i servizi minimi per accedere alla certificazione ed i servizi con valore aggiunto. Per conoscere le aziende che saranno visitabili sabato 24 marzo e sabato 28 aprile, è a disposizione il sito web www.mtvfriulivg.it, che contiene altresì tutte le informazioni sulle singole cantine ed i servizi offerti. Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia Tel +39.0432.289540 - Fax +39.0432.294021 info@mtvfriulivg.it - www.mtvfriulivg.it


FA R M A C I E D I T U R N O A G O R I Z I A MARZO VEN 02 SAB 03 DOM 04

VEN 09 SAB 10 DOM 11

VEB 16 SAB 17 DOM 18

VEN 23 SAB 24 DOM 25

VEN 30 SAB 31 DOM 01/04

D’UDINE

MARZINI

GABBI

MORANDINI

PROVVIDENTI

p.le S. Francesco 5 corso Italia 89 via don Bosco 175 via Crispi 23 tel. 0481 530124 tel. 0481 531443 tel. 0481 32515 tel. 0481 533349

p.zza Vittoria 34 tel. 0481 531972

APRILE VEN 06 SAB 07 DOM 08

VEN 13 SAB 14 DOM 15

VEN 20 SAB 21 DOM 22

VEN 27 SAB 28 DOM 29

COMUNALE 2

TAVASANI

TAVASANI

COMUNALE 1

via Garzarolli 154 tel. 0481 522032

corso Italia 10 tel. 0481 531576

corso Italia 10 tel. 0481 531576

via S. Michele 108 tel. 0481 21074

DISTRIBUTORI DI TURNO A GORIZIA MARZO SAB 03 DOM 04 ERG via S. Michele 57 AGIP via Trieste 179 ESSO via Aquileia 40 ESSO via Lungo Is. Arg. 77

SAB 10 DOM 11 AGIP via Duca d’Aosta 74 ESSO via Brass 7/b TAMOIL via Lungo Is. Arg. 110 ERG via Brigata Re SS 56

SAB 17 DOM 18 AGIP via Crispi 14 AGIP via Lungo Is. Arg. SHELL via Aquileia 20 ESSO via Trieste 106

SAB 24 DOM 25 SHELL via Trieste 22 AGIP via don Bosco 108 AGIP via Aquileia 60

SAB 31 DOM 01/04 ERG via S. Michele 57 AGIP via Trieste 179 ESSO via Aquileia 40 ESSO via Lungo Is. Arg. 77

APRILE SAB 07 DOM 08

LUN 09

SAB 14 DOM 15

SAB 21 DOM 22

MER 25

SAB 28 DOM 29

AGIP AGIP AGIP AGIP ERG via Duca d’Aosta 74 via S. Michele 57 via Crispi 14 via Duca d’Aosta 74 via Crispi 14 SHELL ESSO via Trieste 22 AGIP AGIP AGIP ESSO via Brass 7/b via Lungo Is. Arg. via Trieste 179 via Brass 7/b via Lungo Is. Arg. AGIP TAMOIL via don Bosco 108 SHELL ESSO TAMOIL SHELL via Lungo Is. Arg. via Aquileia 20 via Aquileia 40 via Lungo Is. Arg. via Aquileia 20 AGIP 110 via Aquileia 60 ESSO ESSO ESSO ERG ERG via Trieste 106 via Lungo Is. Arg. 77 via Brigata Re SS 56 via Trieste 106 via Brigata Re SS 56


Imag 7 dip 1 low  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you