Page 1


E D I T O R I A L E L’INFORMAFREEMAGAZINE nº 40 – anno VII numero 5 settembre-ottobre 2012 ISSN 1828-0722 Editore

GOLIARDICA EDITRICE

srl a socio unico sede operativa: I – 33050 Bagnaria Arsa, Italy via Aquileia 64/a tel +39 0432 996332 fax +39 040 566278 news.imag@gmail.com Direttore responsabile Andrea Zuttion Condirettore responsabile Claudio Cojutti Responsabile di redazione Andrea Doncovio Redazione Giuliana Dalla Fior Vanni Veronesi Direzione commerciale Maurizio Cechet Responsabile area legale Massimiliano Sinacori Segreteria di redazione Cristina Scremin Supervisione prepress e stampa Stefano Cargnelutti Hanno collaborato Germano De March, Stefano Caso, Michela De Bernardi, Daniel Blasina, Rosella Primosi, Margherita Reguitti, Paolo Marizza, Giuliana De Stefani, Mariadina Cattaruzzi, Andrea Fiore, Adelchi Scarano, Annalisa Casarin, Luciano Pletti, Tiziano Rossi, Livio Nonis, Alfio Scarpa, Michele D’Urso, Claudio Pizzin, Giovanni Savio, Michele Tomaselli, Giada Boccalon, Alessandro Morlacco Registrazione Tribunale di Udine n. 53/05 del 07/12/2005 Stampato in proprio Tiratura 70.000 copie Credits copertina Tutte le copertine dei 40 numeri di iMagazine Credits sommario :: Redazione :: :: Vanni Veronesi :: :: Claudio Pizzin :: :: Paolo Antonio Simioni :: :: Michele D’Urso :: © goliardica editrice srl a socio unico. Tutti i diritti sono riservati. L’invio di fotografie o altri materiali alla redazione ne autorizza la pubblicazione gratuita sulle testate e sui siti del gruppo l’informa srl. Manoscritti, dattiloscritti, articoli, fotografie, disegni o altro non verranno restituiti, anche se non pubblicati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere riprodotta in alcun modo, incluso qualsiasi tipo di sistema meccanico, elettronico, di memorizzazione delle informazioni ecc. senza l’autorizzazione scritta preventiva da parte dell’Editore. Gli Autori e l’Editore non potranno in alcun caso essere considerati responsabili per incidenti o conseguenti danni che derivino o siano causati, direttamente od indirettamente, dall’uso improprio delle informazioni ivi contenute. Tutti i marchi citati appartengono ai rispettivi proprietari, che ne detengono i diritti. L’Editore, nell’assoluzione degli obblighi sul copyright, resta a disposizione degli aventi diritto che non sia stato possibile rintracciare al momento della stampa della pubblicazione.

Cari lettrici e lettori, la rivista che vi accingete a leggere rappresenta per tutti noi un traguardo molto importante: come avrete già capito osservando la copertina, quello nelle vostre mani è infatti il quarantesimo numero della storia di . La testimonianza concreta di come un’idea che nel 2006 poteva apparire un azzardo rivoluzionario, nel corso del tempo si sia trasformata in un progetto senza eguali sul nostro territorio e non solo. Perché negli ultimi sette anni ha saputo vincere la sfida di proporre una rivista free press di alta qualità, che sapesse off rire contenuti di spessore ma, soprattutto, sapesse essere vicina alle sensibilità ed alle esigenze della gente, dei cittadini, dei lettori. Il tutto, alzando ogni giorno di più l’asticella delle nuove mete da conquistare: attraverso la sinergia con i propri partner commerciali, ha così visto la luce l’innovativo progetto degli iMoney che, negli ultimi anni, ha consentito al nostro gruppo editoriale di donare alla popolazione del territorio buoni valore per oltre 300.000 euro. Ma oltre alle esigenze economiche della cittadinanza, abbiamo voluto aprire nuove strade anche in ambito culturale, sociale ed educativo, ritenendoli settori imprescindibili per il futuro di una comunità. Futuro rappresentato in particolar modo dalle nuove generazioni e dal luogo formativo per eccellenza: la scuola. Con questo intento, nel 2008, è stato lanciato il progetto Annuari scolastici , che ha subito raccolto il patrocinio delle Province di Gorizia (prima) e di Udine (poi), oltre a quello di altri Comuni del territorio. Annuari che, attraverso i volti e le testimonianze dei protagonisti, ripercorrono l’intero anno scolastico vissuto da studenti e insegnanti, ciascuno di loro destinatario riconoscente della propria copia gratuita. Il tutto, senza scordare le numerose realtà istituzionali, associative, noprofit che in questi quaranta numeri hanno potuto far sentire la propria voce attraverso quella che, sempre più, sentono come la “loro” rivista: dalla Questura alla Protezione Civile, dall’Azienda Sanitaria alle amministrazioni provinciali e comunali, senza scordare le decine di Onlus che, in regione e nel resto d’Italia, si impegna a sostenere con orgoglio e senza esitazioni. Quaranta numeri sono un tappa importante ma, per l’appunto, una tappa. Il cammino di è ancora lungo e ambizioso, ricco di innovazioni che vogliamo trasformare in realtà. E di tradizioni consolidate che desideriamo non vengano mai meno. Ecco perché, in attesa di festeggiare assieme a voi le nozze d’oro (i cinquanta numeri), non mi resta che augurarvi … buona lettura!

Andrea Zuttion


& iMoney

dicono di noi... Grazie di cuore per questa vostra bella e utile iniziativa! Carlo Folla Gorizia Vi scrivo per dovere e per piacere, per ringraziarVi nuovamente dell’aiuto che, attraverso la Vs. iniziativa, recate a chi, come me, è riuscito a usufruire dei vostri buoni valore. E Vi scrivo che, alla spaghettoteca all’Argine (Fiumicello), alla farmacia Rismondo (Monfalcone) e al panificio pane e dolci Pahor (Ronchi di Legionari), sono stati molto gentili e per nulla “seccati” del buono al momento del metodo di pagamento. Bravi! Barbara Pittioni San Canzian d’Isonzo Complimenti per la rivista. Fabio Striolo Gorizia Mia figlia ha avuto i vostri buoni ed è stata entusiasta. Vorrei ordinare anche io i vostri buoni ringraziandovi anticipatamente per l’aiuto che date con la vostra iniziativa.. Annalisa Fabbro Ronchi dei Legionari

Vi scrivo per comunicarvi il piacere di aver utilizzato i Vs iMoney: - Alla trattoria “Al Dado” di Monfalcone ho trovato tanta cortesia e disponibilità; il servizio è stato ottimo, come la qualità del cibo portato in tavola. La conduzione familiare è con persone veramente in gamba. - All’agriturismo “Ai Trosi” di Fogliano Redipuglia mi sono trovato subito bene, come se il titolare, la moglie e la madre mi conoscessero da sempre. Vino e merende sono di buona qualità; non ho ancora provato la cena ma, per sentito dire, il rapporto qualità prezzo sembra ottimo. - Dal panificio “Pahor” di Ronchi dei Legionari sono cliente da tempo e la titolare è persona brava, competente, paziente e cortese con le sue clienti. Al tutto ha aggiunto di recente un servizio bar con ottimo caffè. Desidero complimentarmi con Voi per l’iniziativa portata avanti. I buoni iMoney sono una risorsa in questi tempi di crisi, perché i possessori possono – una volta tanto – spendere in ciò che desiderano ed in più gli iMoneyPartner conquistano nuovi clienti per le loro attività. Umberto Prestrosi Ronchi dei Legionari


Prendi i tuoi iMoney >>>


iMoney Partner Elenco aggiornato alla data di pubblicazione.  

      

GORIZIA Al Corredo Amministrazione Stabili Autoriparazioni Vidoz Stefano Bigatton Ferruccio Benessere ed Estetica Francy Fonderia Giusto & Roldo La Violaciocca Libreria Athenaeum Perfect Look Salone Patty Unisex TipiGo

Via Garibaldi, 11 Via Ascoli, 12/2 Via del Collio, 7 - Lucinico Via Duca d'Aosta, 50 Via Marega, 12 - Lucinico Via Gregorcic, 48 Piazza S. Antonio, 3/A Via Diaz, 9/D Via Garzarolli, 107/B Piazza San Rocco, 6 Via Rastello, 91

Intimo e non solo Gestione condominiale Autoriparazioni Reflessologo, podologo Trattamenti di bellezza Gioielli di metallo, coppe targhe medaglie Fiori ed oggettistica Testi universitari libri usati rilegature tesi Acconciature Acconciature Souvenir, prodotti tipici di Gorizia

Bar Trattoria Al Dado Farmacia Rismondo Farmacia Sant'Antonio

Via V. Monti, 24 Via E. Toti, 52 Via Roma, 95

Bar, trattoria Farmacia Farmacia

Foto Raspar LM Impianti Panificio Pasticeria Miniussi Verzegnassi Viaggiografia RONCHI DEI LEGIONARI A.S. Motorsport Acconciature Mai di LunedÏ Gioielleria Borgia Pane e Dolci Pahor Le Birbe Toelettatura Cecilia TURRIACO Cosper snc Un momento per te SAN CANZIAN D’ISONZO Due Ti Serramenti FOGLIANO REDIPUGLIA Agriturismo La Tradizione Carli SAGRADO

Piazza della Repubblica, 22 Via Duca d'Aosta 68/G Via IX Giugno, 94 Via Gorizia, 13 Via IX Giugno, 57

Studio Fotografico Impiantistica Panificio, pasticceria Vendita bombole gas e non solo Agenzia di viaggi

Via Roma, 62 Largo Petrarca, 5 Via Roma, 10 Piazza Oberdan, 34 Via Redipuglia, 80 Via Bugatto, 2/2

Vendita autoaccessori, tuning, karting, racing Acconciature Gioielleria Panificio e pasticeria Asilo nido, bambini 12/36 mesi Toelettatura per cani e gatti

Via XXV Aprile, 49 Piazza LibertĂ , 40

Spurgo pozzi neri civili ed industriali Centro estetico

Via Marcorina, 16

Serramenti in alluminio - Carpenteria in ferro

Via Ulivi, 28 Via Redipuglia, 5

Agriturismo Abbigliamento uomo-donna

Birreria alla Stazione GRADISCA D’ISONZO Centro Benessere Dentale Nel Giardino di Alice CORMONS Barbara Sottili Cartotecnica D.A.F. Misigoj Massimo

Via IV Novembre, 32-Poggio T.A. Birreria con cucina

MONFALCONE

Viale Trieste, 34 Via Papalina, 1

Studio Dentistico Erboristeria

Viale Venezia Giulia, 62 Via Friuli, 16 Via Fermi, 7 Via Torino, 6

Trattamento cranio sacrale Stampa digitale e grandi formati Vendita cialde e capsule Lavazza Impianti elettrici e fotovoltaici


Trattoria Ai Girasoli Veterinario dott.ssa Curci Daniela ROMANS D’ISONZO

Via Friuli, 60 Via Gorizia, 29

Trattoria Ambulatorio veterinario

Aesthetica El-Tech Elettrica Isontina L'Angolo della Qualità Locanda Casa Versa 1834

Via XXIV Maggio, 9/A Via Del Molino, 15/A Via Valdemarin, 5 Via Cividale, 26 Via Gorizia, 25 - Versa

Centro estetico Installazione impianti fotovoltaici Installazione impianti elettrici Macelleria e gastronomia Ristorante

CERVIGNANO DEL FRIULI

Bar Mela Verde Cimef

Piazza Esodo Istriano Giuliano e Dalmata, 3 Bar Costruzione impianti, manutenzioni elettriche - frigotecniche Via Caiù, 64

Dacci un Taglio

Via Trieste, 11

Acconciature

Ficcanaso

Via Roma, 13

Oggettistica

Geotherm L'Idea L'Officina delle Erbe Mi Sueno

Via Monfalcone, 19 Via Mazzini, 27 Via Mazzini, 8 Via Garibaldi, 35/3

Impianti termoidraulici e tecnologici Cornici, rilegature, artigianato Erboristeria Centro Massagi e Trattamenti

Mototecnica Canesin

Via Aquileia, 118

Vendita e riparazione cicli e motocicli

Peter Pan FIUMICELLO

Via Mazzini, 1

Giocattoli

La Rosa di Seta Sculac Pavimenti

Via Libertà, 25 Via Don Carmelo Weffort, 4

Tessuti, merceria, sartoria Pavimenti

Borgo Aquileia, 4

Serramenti

PALMANOVA

Dorigo Luigino CIVIDALE DEL FRIULI

Bike Center

Viale Libertà, 33

Vendita biciclette

CORNO DI ROSAZZO Azienda Agricola Nascig Felicetto

Via Zorutti, 13

Azienda Agricola

Studio tecnico Ing . Zanini Luca

Via E. Bernardis, 8

Studio tecnico di progettazione

Via Roma, 66

Studio fotografico

Via del Prato, 2

Stampe digitali, rilegature testi, cancelleria

Via Trieste, 27

Installazione impianti

Via Curiel, 43/A

Agriturismo

SAN GIOVANNI AL NATISONE

Studio Reporter TRIESTE imprintaonline.it SAN VITO AL TORRE Baldassi Enea e David AQUILEIA Agriturismo Al Rosari NOVA GORICA (SLO) Auto Select

Industrijska Cesta 9 Kromberk

Concessionaria BMW

BM Zavese Koptex

Ulica Vinka Vodopivca, 28 Ulica Vodovodna Pot, 11

Vendita tendaggi Vendita e noleggio camper e caccia e pesca

Naturavit Prima I.E. SEMPETER (SLO) Zobna Ambulanta Binn SOLKAN (SLO) Solkanska Klet

Industrijska Cesta, 5 Ulica C. IX Korpusa, 96

Prodotti di qualità bio-makeup, bio-detersivi Concessionaria Ford

Cesta Perkonorskih Brigad, 62/A

Dentista

Trg Jozeta Srebenica, 7

Ristorante


Il Patrocinio delle Istituzioni!

Il direttore di iMagazine, Andrea Zuttion, con l’assessore all’Istruzione della Provincia di Gorizia, Bianca Della Pietra (foto in alto), e con il presidente della Provincia di Udine, Pietro Fontanini (foto a destra). Entrambe le Istituzioni, entusiaste del Progetto Annuario, hanno confermato il loro Patrocinio anche per l’anno scolastico 2012/2013.


Progetto

Le adesioni sono partite! iMagazine ha cominciato l’appello per raccogliere le adesioni delle scuole che vorranno partecipare

all’Annuario

Scolastico 2012/2013

il pregiato book che attraverso immagini e resoconti di studenti e insegnanti raccoglierà i momenti salienti di un’intera annata. l progetto è offerto gratuitamente dalla nostra rivista alle scuole che vogliono aderire.

Gentili presidi e gentili insegnanti, se non volete essere assenti, avete tempo fino al 31 ottobre per contattare la redazione: Tel. 0432.996332 Fax 040.566278 news.imag@gmail.com

...e rispon det presente e ! La gallery continua su www.imagazine.it/annuari

Visita il sito! |

settembre-ottobre 2012

|

11


: lettere alla redazione

 Tarvisio. Un’immagine del Campo Medie 2012 che il Ric Cormons ha organizzato in collaborazione con la Parrocchia di Grado per i ragazzi delle scuole medie a Fusine, in Val Romana.  Crauglio – Un’immagine della festa di compleanno di Alma Simeon, che ha compiuto 100 anni lo scorso 6 luglio. Alla presenza del parroco, don Giorgio Longo (in piedi a sinistra), del sindaco, Fabrizio De Marco, e di numerose amiche, nonna Alma ha reso grazie per il suo secolo di vita. Alma Elisabetta Simeon è nata a Crauglio nel 1912, sotto l’impero Austro-Ungarico (ci tiene a sottolinearlo), ultima di quattro figli. Papà Valentino morì nel 1916, durante la prima guerra mondiale a Circhina (ora Cerkno, in Slovenia), e la giovane moglie Celeste Cumin dovette provvedere con grandi difficoltà al sostentamento dei figli. Una vita non facile quella di Alma: a 22 anni si sposò con Gastone e dopo neanche un mese nacque la prima figlia, Giovanna: passarono 9 anni e nacque Paola. Alma si dedicò completamente alla famiglia, arrivarono anche i nipoti Lorena, Marzia e Michela. Successivamente venne allietata dalla nascita dei bis-nipoti Andrea, Silvia, Nicolas e Jacopo, e tutti quanti l’hanno festeggiato lo scorso 6 luglio. Alla domanda su quale sia la ricetta per raggiungere questo invidiabile traguardo, la risposta è stata semplicissima ed efficace: «Avere un buon carattere, non farsi prendere dal nervoso e dallo stress, vivere la vita in modo positivo». Ancora per 100 volte auguri, “Nonna Alma”. Livio Nonis

Grado. Presentazione del libro L’Onore di Roma, di Loredana Marano, edito da Goliardica Editrice, presso la spiaggia GIT.

 Uno scorcio del pubblico presente. L’evento è stato preceduto da una rappresentazione curata da Arianna Salvador. L’autrice assieme al caporedattore di  iMagazine, Andrea Doncovio (foto in primo piano), che ha moderato l’evento.

 Gorizia. 50 partecipanti, 130 ore di formazione, tre corsi base, un corso intermedio e un corso di conversazione. Sono questi i numeri dei corsi di lingua slovena, promossi dalla Provincia di Gorizia - Servizio Identità linguistiche per i propri dipendenti e dipendenti di altri enti pubblici e realizzati da Ad formandum nell’anno 2011/2012. Alla consegna degli attestati, a Palazzo Attems, sono intervenuti il presidente della Provincia Enrico Gherghetta, e il direttore di Ad formandum Massimiliano Iacono. Nel corso della cerimonia, a cui hanno partecipato anche il delegato del rettore dell’Università degli Studi di Udine e responsabile per l’Innovazione e la Didattica Fabio Vendruscolo, il direttore del Centro Interdipartimentale di Ricerca sulla lingua e cultura del Friuli Piera Rizzolatti nonché la coordinatrice dei corsi del CIRF Alessandra Montico, sono stati inoltre consegnati gli attestati agli 11 partecipanti ai due corsi di lingua friulana. È possibile inviare le proprie lettere e i propri commenti via posta ordinaria (iMagazine – via Aquileia 64/a – 33050 Bagnaria Arsa-UD), oppure via e-mail (news.imag@gmail.com).


S O M M A R I O

settembre - ottobre 17

L’ANALISI di Paolo Marizza

17 Sviluppo e nuova finanza IL FRIULI VENEZIA GIULIA DI ERNEST HEMINGWAY di Vanni Veronesi

21 Mi trovo bene qui da voi 21

IL PERÙ E LE SUE MERAVIGLIE NATURALI di Claudio Pizzin

25 La terra che tocca il cielo DISTILLERIA BOTTEGA

30 La tradizione e l’eccellenza PAOLO ANTONIO SIMIONI E LA RECITAZIONE di Giuliana Dalla Fior

33 Nemo propheta in patria 25

ROBERTA BENOTTO CAMPIONESSA DI PATTINAGGIO di Michele D’Urso

36 L’armonia del volo della farfalla L’EVOLUZIONE DELLE CARTOLINE di Michele Tomaselli

39 Testimonianze epocali

LORENZO PELIZZO E LA SOCIETÀ FILOLOGICA FRIULANA di Vanni Veronesi

33

Il friulano: una lingua per includere,

42 non per escludere PROTEZIONE CIVILE

44 I gruppi comunali di Protezione Civile LEGALE di Massimiliano Sinacori

46 Il danno da insidia stradale è risarcibile? 36

QUESTURA

48 Come funzionano i Tutor? SALUTE di Annalisa Casarin

50 Tecnologia al servizio della salute DON VINCENZO SALERNO E IL PROBLEMA EDUCATIVO di Andrea Doncovio

52 La solitudine dei nostri giovani SOCIETÀ di Andrea Fiore

54 Che genitori saranno i nostri figli? 56 Il mestiere di scrivere 65 e segg. Gli eventi di settembre e ottobre

84 e segg. Sezione locale


L’ANALISI

LA RE-INDUSTRIALIZZAZIONE SOSTENIBILE Servizio di Paolo Marizza

ÂŤ

SVILUPPO E NUOVA FINANZA

Nel buio della crisi economica si intravedono le basi per un nuovo futuro: per costruirlo bisognerĂ assicurare il rispetto delle regole.

ÂŤ

Dopo l’era dorata della globalizzazione in cui da molte autorevoli parti si preconizzava una crescita ininterrotta caratterizzata dal venir meno del ciclo economico con le sue fasi di espansione e contra  

       

 vitĂ , stiamo facendo i conti con il duro risveglio provocato dalla grande crisi. Non passa giorno che i tanti medici al capezzale dei sistemi economici occidentali tentino di monitorare i segnali rivelatori di una prossima uscita dal tun  

      ni contraddittorio anche rispetto a solo qualche ora o qualche giorno prima. Rimaniamo malati del cosiddetto shortermismo, quella sindrome endemica che da qualche decennio ha pervaso i mercati orientandoli al perseguimento osses          

  

         tico, generato da venti che cambiano direzione in con-

ÂŤ

scopri il resto dell’articolo

tinuazione, nel mare dei fenomeni economici e sociali è forse possibile intravedere il formarsi di correnti piÚ profonde, che possono sostenere lo sviluppo di una nuova economia. Tra questi fenomeni ci sembra che tre risulteranno fondamentali nel dischiudere una nuova era: la re-in           delle buone regole. PiÚ industria Nelle economie occidentali della seconda metà del secolo scorso si è assistito al processo di terziarizzazione che ha portato alla prevalenza dell’economia dei servizi su quella dell’industria e dell’agricoltura (c.d. settori secondari e primari), tant’è che si parla di economia post industriale. La quota di questi ultimi settori sul prodotto nazionale è scesa in molti Paesi al di sotto di un terzo. Le economie in ritardo nel seguire questo trend vengono spesso additate come economie arretrate che non dispongono di basi |

settembre-ottobre 2012

|

17


solide per proiettarsi nel futuro dell’economia della conoscenza. Tale connotazione era ed è tuttora una caratteristica strutturale dell’economia del Bel Paese, con accentuazioni piÚ marcate nel Nord ed in particolare nel Nord Est. Nel Trivento da piÚ parti, anche in tempi recenti, non sono mancate le voci che denunciavano tale situazione, ovvero lo scarso peso del terziario e dei servizi, come un punto di debolezza da superare attraverso politiche mirate. Oggi viene ormai generalmente riconosciuto che per la competitività di un Paese risulta invece determinante la presenza locale e la rilocalizzazione di forti basi produttive e cluster (gruppi) industriali territorialmente focalizzati. Ciò anche in relazione, ma non solo, alla progressiva erosione dei vantaggi del basso costo del lavoro delle nuove economie che hanno condotto ai processi di delocalizzazione attraverso lunghe catene produttive e logistico commerciali. I vantaggi della produzione in loco, made in, sono molteplici: le catene produttive e distributive risultano meno complesse da gestire e da proteggere rispetto a shock esogeni; la presenza di basi industriali in               le degli impatti di cicli congiunturali negativi che si         svolti occupazionali; catene logistico produttive piÚ corte favoriscono la continuità dei cicli di innovazione, piÚ brevi e controllabili. I Paesi che faranno meglio saranno quelli che in futuro disporranno di forti basi manifatturiere e di capacità di esportazione baricentrate su PMI (piccole medie imprese) managerialmente e tecnicamente avanzate.

18

|

settembre-ottobre 2012

|

In questi tratti si possono riconoscere molte delle caratteristiche del nostro sistema economico: industria e forti brand export led (esportazione dei grandi marchi). L’Italia può sviluppare questi punti di forza attivando processi virtuosi che leghino gli assi industriali del futuro con l’innovazione, l’export e la piÚ ampia tematica della sostenibilità ambientale. PiÚ sostenibilità Integrare la sostenibilità nei processi di trasforma      

   

         lancio e la rilocalizzazione dei settori manifatturieri. Innovare per la sostenibilità ambientale delle catene del valore può diventare il fattore trainante di nuovo sviluppo. Si tratta però di superare il shortermismo che ha caratterizzato il decennio trascorso, per abbracciare una visione di lungo periodo necessaria all’emergere dell’innovazione strategica per la sostenibilità. Molte aziende stanno implementando e progettando soluzioni che incorporano nei processi e nelle tec         

 ambientale. Tuttavia nella maggioranza dei casi tali iniziative risultano spesso opportunistiche. L’innovazione per la sostenibilità dello sviluppo richiede un approccio sistemico che migliori le performances aziendali lungo tre assi: oltre al successo economico, competitivo e reddituale , il successo sociale ed il successo ambientale derivanti da cambiamenti nei modelli di business, nei processi, nei sistemi operativi, nei sistemi valoriali e non solo nelle tecnologie utilizzate.


Una delle principali modalitĂ di fare innovazione sostenibile consiste nella trasformazione delle supply chains (catene logistico produttive), decostruendo e ricostruendo processi e piattaforme operative, considerando non solo



 

  cienza di singole componen  !        output produttivi), ma includendo le potenziali sinergie ed interdipendenze tra attività e settori, le problematiche sociali, le condizioni lavorative, la salute delle persone e dell’ambiente. Accorciare e rilocalizzare le supply chains sfruttando anche la pervasività e la diffusione delle nuove tecnologie informatiche e di internet può generare processi di innovazione sistemica nell’ottica della re-industrializzazione di molti Paesi e del rilancio/         

 italiane.

    

    ci delle banche globali ancora malati. +  

  

   nanza vagano enormi masse di liquidità alla ricerca di impieghi relativamente sicuri di medio-lungo periodo. In realtà le risorse ci sarebbero, ma andrebbero canalizzate nell’economia attraverso un nuovo sistema di buone regole di mercato e di incentivi/disincentivi allocativi. 0

 #     #   di accorciare le proprie supply chain, ovvero le catene di offerta del credito, le cui interdipendenze stanno continuando a generare l’instabilità sistemica in cui viviamo. Non dobbiamo rassegnarci ad un futuro minaccioso e non sostenibile, caratterizzato dal perdurare di ansie punteggiate da crisi piÚ o meno gravi o da con

    Questi circuiti vanno spezzati e ri-regolamenta                  &      mia reale garantendo il rimborso dei debiti contratti. Ăˆ su questi aspetti che l’azione delle autoritĂ politico-istituzionali a livello internazionale è in ritardo e andrebbe rilanciata con determinazione. Per una             stenibile.

PiÚ buona finanza Processi di trasformazione radicale quali quelli sopra delineati richiedono l’allocazione di ingenti ri                umane, manageriali e risorse tecniche. Ma dove trovare le risorse a condizioni sostenibili nel contesto di sovraindebitamento pubblico e privato e di fuga della liquidità generato dalla grande crisi? Nell’ultimo ventennio si è venuto a creare un cir          

  

         "        #       $#  

 zia, non reale. Si è generato un circuito autonomo di creazione di moneta, rispetto a quello istituzionale delle Ban#%  &

  

  no credito a mezzo credito senza mai saldarlo. Senza entrare in tecnicismi eccessivi, ciò che spesso si ignora è che un credito con una garanzia associata, generato ad esempio negli Stati Uniti o in Paolo Marizza Cina, può essere riutilizzato per generare altri credi- Paolo Marizza è Partner di Financial Innovations SIM

    '*    rio in qualsiasi altro Paese del mondo. E non stiamo parlando solo delle famose cartolarizzazioni di titoli sub-prime         |

settembre-ottobre 2012

|

19


ALLA SCOPERTA DI...

«Mi trovo bene qui da voi» IL FRIULI VENEZIA GIULIA DI ERNEST HEMINGWAY Servizio e immagini di Vanni Veronesi

«

Il 28 ottobre del 1954, Ernest Hemingway ricevette la notizia per telefono: aveva vinto il Nobel per la letteratura. Poche settimane prima aveva lasciato per sempre il ‘suo’ Friuli Venezia Giulia. Questa è la storia di un uomo, dei suoi libri e della regione che ha segnato la sua vita.

scopri il resto dell’articolo foto: Lignano: veduta del Parco Hemingway

|

settembre-ottobre 2012

|

21

«


ÂŤ Gorizia: il colle del castello visto da viale XX settembre

Monte San Gabriele (Slovenia): monumento in ricordo della Prima Guerra Mondiale

L’altopiano della Bainsizza in Slovenia

Scorcio della selva di Ternovo, in Slovenia

  

        

22

|

settembre-ottobre 2012

|

Gli anni giovanili

Ernest Hemingway nasce il 21 luglio 1899 a Oak Park, nell’Illinois. Ăˆ un bambino che dimostra subito grande intelligenza e vivacitĂ ; ama udire e raccontare storie, cresce in mezzo alla natura e il padre gli trasmette la pas #    &   +3435 

    6          

  &   di uno spirito inquieto e combattivo che lo porterĂ allâ&#x20AC;&#x2122;autodi  +  3437  <   tario sui fronti della Prima Guerra Mondiale. Sbarca a Bordeaux, va a Parigi e da lĂŹ prende un treno per Milano, dove giunge in tempo per vedere saltare in aria una fabbrica di munizio&   

      

 0= 

  Piave, nella notte dellâ&#x20AC;&#x2122;8 luglio, viene colpito da un mortaio au  &  

                +      >    nire, riesce a portare il ferito allâ&#x20AC;&#x2122;ambulanza. Le cronache loca         0 >



 +@FJ  3434K@ V  to come un eroe.

Addio alle armi Seguono anni di bisbocce, dissidi con la famiglia, viaggi ovunque, un matrimonio poco fortunato, soggiorni a Parigi, primi romanzi e conseguenti successi, corrispondenze giornalistiche, in         

    W   =#X 34Y4           Z

 & ne nascerĂ lâ&#x20AC;&#x2122;anno successivo Addio alle armi #      

      +

        

= K@ V 

  #X[        

 

&

 Udine, Pordenone, Cormons, Cividale, Latisana, San Vito, e apre il romanzo a Gorizia 



    =  Henry, un soldato volontario americano, si ferma per lungo tempo in una casa che aveva una fontana e molti grandi alberi ombrosi in un giardino cintato e da una parte un pergolato di glicini violacei. Gorizia è descritta come una città molto carina, con le sue 

   &  

     [  

   =    dello scrittore, si sposta in Slovenia, a Plava, per vedere con i suoi occhi la devastazione della guerra; ne esce una descrizione livida  

&]

  ^_W             #            

     ##  

   co della montagna, e andai lungo le trincee del villaggio distrutto e sullâ&#x20AC;&#x2122;orlo del pendio. Erano tutti nei ricoveri. Câ&#x20AC;&#x2122;erano le rastrelliere dei razzi pronti a essere tirati per chiedere lâ&#x20AC;&#x2122;aiuto dellâ&#x20AC;&#x2122;artiglieria o per fare segnalazioni nel caso le linee venissero tagliate. %     `+

    re fra il protagonista e la giovane infermiera inglese Catherine. La Slovenia, in Addio alle armi, è teatro di scontri sanguino &    #

       monumenti che ricordano le battaglie fra esercito italiano e austriaco, a riprova del fatto che la trama è inventata, ma gli eventi sullo sfondo sono veri. CosÏ, sul monte San Gabriele, troviamo un cippo con una bomba italiana accanto; sulla strada che j 

       Bainsizza, una stele


con un bassorilievo ricorda la lunga battaglia dellâ&#x20AC;&#x2122;Isonzo; nella selva di Trnovo   {|*#   per prevalere su quella della Prima Guerra Mondiale, come dimostra il monumento allâ&#x20AC;&#x2122;ingresso del paese con tanto di falce e martello. Il 24 ottobre del 1917 il fronte italiano crolla a Caporet &    [  

     

  

    

=    Ponte della Delizia sul Tagliamento, dove viene fermato dalla polizia militare per essersi dato alla fuga dopo la disfatta; riesce però a scampare alla fucilazione tuffandosi nel        

 Â&#x20AC;   # W Â       to dellâ&#x20AC;&#x2122;amata Catherine.

            caccia: la Annia-Malisana, nel comune di Torviscosa.

Il ritorno in Friuli:        alberi Z =       

  K@ V      34|7[      " 

 0 

   Z

   %   0      = Â&#x201A;#Â&#x192; 

   gnato sul Collio  

 &   #   ÂŤquanto è piccolo questo PicolitÂť dinanzi a un meno pregiato Verduzzo, servito da una cameriera che pensava di fare la furba. Un giorno va a caccia partendo dal lago di Cornino&     Ledra, arriva nella riserva Annia-Malisana e termina il suo viaggio a MaranoÂ&#x201E; 

   Â&#x201A;#  & Percoto, nella villa del XVII sec. che conserva ancora il pozzo settecentesco nel cortile, a Fraforeano, con lo splendido parco popolato da faggi, magnolie, cedri del Libano, querce, tassi, sequoie, ginkgo biloba, aceri giapponesi, thuie, tigli e aceri palmati, #X San Martino di Codroipo, nella dimora nobiliare %[       Â&#x2020; [    che Hemingway allude nel romanzo        alberi!34*Â&#x2021;Â&#x2C6;[   &]Â&#x2030;     lontano sui bordi della tenuta, ma in vista della vecchia casa         + #   dâ&#x20AC;&#x2122;impaccio per loro. Sarei una parte del suolo dove i bambini giocano la sera e la mattina forse continuerebbero ad allenare i cavalli a saltare e gli zoccoli calpesterebbero lâ&#x20AC;&#x2122;er    

[        `0      

   di Ernest, è il colonnello americano Richard Cantwell, reduce della Prima e della Seconda Guerra Mondiale, di stanza

    >      go giuliano a Venezia, il protagonista passa ÂŤper la vecchia strada che univa Monfalcone a Latisana lungo la pianuraÂť (lâ&#x20AC;&#x2122;odierna statale 14Â&#x2C6;

     &]<  de lungo le rive e qualcuno pescava sulla sponda lontana che precipitava ripida nellâ&#x20AC;&#x2122;acqua. Il ponte saltato in aria era in riparazione tra un frastuono di martelli, e a ottocento metri di 

       #   macerie di una villa costruita in passato da Longhena mostravano il punto nel quale i bombardieri leggeri avevano sganciato il loro caricoÂť. Racconto immaginario, ma riferimenti rea& [  San Michele al Tagliamento, villa Ivan-

 ! 

" 



"  #  

  

 

#  

$%

  

" & 

 ' *  +

|

settembre-ottobre 2012

|

23




  ' *      !       / 

    

 0    123

cich, di cui il tempo ha risparmiato solo le due barchesse del grande architetto seicentesco Baldassarre Longhena, immer  0   Z #   0    lissima diciannovenne che strega Hemingway (nel frattempo  

 Â&#x2030; VÂ&#x160; #Â&#x2C6;   Latisana, nel dicembre del â&#x20AC;&#x2DC;49, in occasione di una battuta di cac  

 Â&#x201A;#&  "   ZDi lĂ       /0      

 sonaggio di Renata, giovane fanciulla veneziana simbolo di   &

        no intensi, il colonnello sa che i suoi problemi cardiaci gli la    [         re nel luogo in cui è stato ferito molti anni prima per attendere lÏ la morte.

Ultimo viaggio in Friuli: 1954 Udine, piazza XX settembre: nel palazzo inquadrato si trovava il    4 # %& 5 6   7

     8  98;<

=  !8  98;<!5 6    4 # % Udine. La foto è tratta dallâ&#x20AC;&#x2122;album della mostra 0

  Z=  K@ V&     >??@ =  !5 6   & 9;  98;<

5 6    40

 %  

+  {*|K@ V"Â&#x201A;V     ri. Sta per alzarsi in volo, quando il suo aereo prende fuo&<      "  vita. Costretto a ripartire da Mombasa, sbarca a Venezia dimagrito di dieci chili, distrutto dalle emorragie interne, con 

        

    

 Z Â&#x201A;# vanno subito a trovarlo e per farlo riposare lo portano nel   Â  4 +  

  ne a sapere che a Udine il giornalista del Gazzettino Carlo Scarsini ha organizzato una bicchierata in onore di Hemin@ V&    0ristorante Friuli (oggi ri     Â&#x2039;Â&#x2039; 

Â&#x2C6;  re si ferma per oltre unâ&#x20AC;&#x2122;ora con i ragazzi accorsi a conoscerlo, regalando loro un incontro storico e un segno di gratitu &]Â&#x2030; [  ` Il 15 aprile, Ernest arriva per la colazione allâ&#x20AC;&#x2122;amato ristorante Bella Venezia di Latisana&"    = %"    

    Lignano Sabbiadoro, dove ancora non câ&#x20AC;&#x2122;è nulla; presso la Pineta,  # 

Â&#x2030; Â?  

  

 #  

&]Â&#x2030; [ 

" =  Z

 ` Â&#x2020;  #      Â&#x192; & Â&#x20AC;  dono forma i viali alberati, gli alberghi e gli stabilimenti balneari; oggi, la cittĂ ricorda Hemingway con lâ&#x20AC;&#x2122;omonimo parco e un celebre premio letterario a lui intitolato. <     =  &     lascia per sempre lâ&#x20AC;&#x2122;Italia nel maggio del 1954. Il 28 ottobre   

     &#   + Â&#x2030;   [   

       

    

      &    Y  3453 Â&#x201A; # !Â?#Â&#x2C6;K@ V      fucilata. Poche ore prima ha cantato con la moglie Mary La mula de Parenzo&[   

     

   

= Â&#x17D;   #    

Vanni Veronesi '  +

"       #        

24

|

settembre-ottobre 2012

|


VIAGGI E METE

La terra che tocca il cielo IL PERÙ E LE SUE MERAVIGLIE NATURALI Servizio e immagini di Claudio Pizzin

Il lago più alto del pianeta e geoglifi dalla storia leggendaria, l’ingresso in una delle sette meraviglie del mondo ed il brivido maestoso delle Ande. Alla scoperta del regno degli Inca.

scopri il resto dell’articolo

|

settembre-ottobre 2012

|

25

«

«


ÂŤ

DA PARACAS A PUNO. PASSANDO PER NAZCA. Ă&#x2C6; un paese sospeso fra la terra e il cielo, il PerĂš: le Ande ne modellano il paesaggio, ne plasmano lo spirito, ne segnano la storia. Ma è la costa rocciosa di Paracas ad accoglierci per prima nel Paese degli Inca: nellâ&#x20AC;&#x2122;omonima riserva naturale, il deserto svela ovunque fossili marini e si af   Â?         Z     

 isole Ballestas, il mare riserva grandi emozioni: leoni marini, pinguini, pellicani e cormorani sono i veri padroni di questâ&#x20AC;&#x2122;area. Rimaniamo incantati alla vista del Candelabro, un vasto disegno tracciato sulla roccia di 120 m di diametro, pa  

      Nazca: 13.000 linee, tracciate da una civiltĂ pre-incaica fra il 'Â&#x2021;Â&#x2021;*Â&#x2021;Â&#x2021; %#  7Â&#x2021;Â&#x2021;    li quasi solamente dallâ&#x20AC;&#x2122;alto. Â&#x2020;  

     [    tico. Dagli anni Trenta, quando furono riscoperte (giĂ W     

  Â&#x2C6;  mande, ancora senza risposta, sono sempre le stesse: chi ha disegnato queste linee? PerchĂŠ? Con quale tecnica? %" #   Â&#x20AC;    Â&#x201C;%   [      

Le linee di Nazca

geometriche? Lâ&#x20AC;&#x2122;archeologa Maria Reiche ha dedicato la sua lunga vita allo studio di queste linee. Sono stati sco

           #           semidei arrivata da lontano: al di lĂ di queste fantasie, il  

   " Â&#x20AC;Â #X       

   

 #   # 

 

  Â&#x201D;      %   

 

&   |*     37Â&#x2021;        Â&#x20AC;W   Â&#x201D;

        mo ancora increduli: eppure è tutto vero. La tappa successiva è la splendida Arequipa con i suoi monumenti, la campagna circostante e il pezzo forte conservato nel museo locale: scoperta nel 1995, la mummia Juanita si è conservata perfettamente per 500 anni grazie al congelamento dovuto allâ&#x20AC;&#x2122;involucro di ghiaccio in cui era inserita. Da Arequipa, con un pulmino che trasporta 15 persone, attraverso una strada    #   Mirador de los Andes !|7*Â&#x2021;Â&#x2C6;           0 ##    [   giungiamo Chivay per ripartire il giorno dopo verso la nostra meta, il Canyon del Colca, il piĂš profondo del       |Â&#x2021;Â&#x2021;Â&#x2021;Â&#x17D; 

Le Mani: uno stra ci sono sodei geogliďŹ piĂš misteriosi di Nazca. Nella Reiche (vedi bolo 4 dita, esattamente com e in una manomano dex pag. 29) di Maria

Realizzate dalla civiltĂ Nazca fra il 300 e il 500 d.C., patrimonio Unesco dal 1994, le 13.000 linee che formano 800 disegni sono state tracciate rimuovendo le pietre contenenti ossidi di ferro dalla superficie di deserto, cosĂŹ da lasciare il contrasto con il pietrisco sottostante piĂš chiaro: lâ&#x20AC;&#x2122;assenza di piogge e venti ha permesso la conservazione delle opere. La loro perfezione matematica induce a pensare che siano state create partendo da una bozza in scala ridotta, riportata sul terreno tramite moltiplicazione, con lâ&#x20AC;&#x2122;aiuto di un apposito sistema di corde. I disegni sono inseriti allâ&#x20AC;&#x2122;interno di un reticolato di linee rette, la piĂš lunga delle quali misura oltre 45 km: il particolare ha spinto molti a ritenere questo complesso un enorme calendario astronomico, ma oggi questa teoria non trova piĂš seguito. Il mistero rimane insoluto.

26

|

settembre-ottobre 2012

|


Il lago Titicaca Ampio 8.330 km², situato tra Bolivia e PerĂš, il Titicaca è il lago navigabile piĂš alto del mondo: 3.812 m sul livello del mare, con una profonditĂ massima di 281 m. Pochi mesi fa, il Global Nature Fund ha lanciato lâ&#x20AC;&#x2122;allarme: a causa dellâ&#x20AC;&#x2122;aumento esponenziale della popolazione nelle aree circostanti, il lago è diventato una gigantesca pozza inquinata da plastica e liquami e piena di mucillagine verde, diretta conseguenza delle sostanze tossiche che sono arrivate qui. Si attende una legge di protezione internazionale.   Â&#x20AC; Cruz del Condor, dove sfrecciano maestosi gli uccelli che le danno il nome. A Chivay ci fermiamo nel colorato mercatino, prima di raggiungere la grande cittĂ  di Puno, da cui partiremo per vedere il lago Titicaca, uno dei momenti piĂš attesi del nostro viaggio peruviano.

                  gente. Ad Amantani, dove arriviamo dopo tre ore di        

    donna del luogo: lâ&#x20AC;&#x2122;ospitalitĂ , da queste parti, è sacra. La casa della nostra â&#x20AC;&#x2DC;mamaâ&#x20AC;&#x2122; Catalina, che vive con il ma   " &

  



     

   

   IL LAGO TITICACA  !{  "  #  [ Â&#x2C6;   Il tour inizia dalle isole Uros: saranno pure â&#x20AC;&#x2DC;turisti- te elettrica. Pranziamo con zuppa di quinoa, patate, tu# # 

Â&#x201D;W 

        >{     questo lago, grande come un mare, ma anche dallâ&#x20AC;&#x2122;az- 

   

    

Isole ďŹ&#x201A;ottanti degli Uros sul lago Titicaca, a 5 chilometri da Puno. Sono costruite con la totora, canne galleggianti che crescono sul lago. La popolazione locale utilizza queste canne nei modi piĂš svariati: le mangia, le usa per il fuoco, per le fondamenta delle isole e per realizzare oggetti di artigianato

|

luglio-agosto 2012

|

27


A sinistra: un lobo de mar (leone marino) su una delle isole dellâ&#x20AC;&#x2122;arcipelago Ballestas, a circa 10 miglia dalla costa. I branchi piĂš numerosi dei lobos de mar possono occupare anche intere spiagge. A destra: la Cruz del Condor, con lo spettacolo oďŹ&#x20AC;erto dai grandi volatili. Nonostante i disagi lungo il tragitto la Cruz del Condor ripaga e permette di vedere volare questi magniďŹ ci animali a pochi metri di distanza.

&      Â&#x201D;%  "  #   [    #    &    no solo quechua, la vecchia lingua degli inca, ma lâ&#x20AC;&#x2122;ancestrale linguaggio dei gesti funziona sempre. Nel pomeriggio, quella che doveva essere una â&#x20AC;&#x2DC;passeggiataâ&#x20AC;&#x2122;  Phachamama         dre terra, si rivela piĂš faticosa del previsto: del resto siamo a 4000 metri, lâ&#x20AC;&#x2122;aria è rarefatta e tutto è piĂš fati Â&#x2030;    

& [    

             famiglia: ceniamo con zuppa, riso e patate. Sullâ&#x20AC;&#x2122;isola " [ 

& 

   [ 

  [ {      Â&#x192;  sera andiamo a una festa, in un centro polifunzionale: si ascolta musica dal vivo eseguita dai ragazzini del  #   #       

         mo frenetico. La gente del luogo ci invita caldamente a   &      [    tudine siamo impediti nei movimenti. Dopo tre giri di pista siamo koâ&#x20AC;Ś mama e le sue amiche continuano in

 

       Â&#x201D;$ torniamo in pista ma dopo un poâ&#x20AC;&#x2122; ci arrendiamo.

%   

 0 

 

"  me: lâ&#x20AC;&#x2122;assenza totale di luci ci regala un cielo stellato       Â&#x192; 

  dopo, colazione con pancake, tisana e marmellata (che [ 

   Â&#x2C6;Â&#x2030;               3Â&#x2021; soles che le avevamo prestato il giorno prima: decidiamo di lasciarglieli per ringraziarla della calorosa ospi

 Â  

      %      #   lare la nostra tristezza. Il viaggio riprende verso la riva meridionale del lago, a Tiahuanaco, dove una civiltĂ pre-incaica si

 3*Â&#x2021;Â&#x2021; %            & Â 

 W  la piramide Acapana ci parlano di un passato remotissimo, che qualcuno ha messo in relazione con la mitica   0    Z    [    #  [   

  

Â&#x201C; Comunque sia, ci piace pensare che qui si celi qualcosa di straordinario: lâ&#x20AC;&#x2122;atmosfera del luogo è magica. La stessa magia aleggia nelle localitĂ delle altre rive: Copacabana, Isla del Sol, Pilko Caima, Horca del Inca, Sillustani, Taquile, Amantani.

Machu Picchu Patrimonio dellâ&#x20AC;&#x2122;Unesco dal 1983, il complesso archeologico di Machu Picchu (foto in basso e a pag. 25) è la perla della civiltĂ Inca: gli ultimi studi la considerano una sorta di â&#x20AC;&#x2DC;cittadella estivaâ&#x20AC;&#x2122; per la corte dellâ&#x20AC;&#x2122;imperatore, costruita attorno al 1440. Sopravvissuta alla conquista spagnola a causa della sua posizione imprendibile, la cittĂ  subĂŹ comunque un lento declino e venne progressivamente abbandonata. Nel corso dellâ&#x20AC;&#x2122;Ottocento, vari resoconti di viaggi alludono a non meglio precisate â&#x20AC;&#x2DC;rovineâ&#x20AC;&#x2122; nellâ&#x20AC;&#x2122;area: solo nel 1911, lo storico statunitense Henry Bingham, spinto a Machu Picchu da alcune testimonianze, riscoprĂŹ ufficialmente il sito e lo portò allâ&#x20AC;&#x2122;attenzione del mondo.


Maria Reiche Maria Reiche (Dresda, 15 maggio 1903 â&#x20AC;&#x201C; Lima, 8 giugno 1998) è stata una matematica e archeologa tedesca, famosa per le sue ricerche sulle linee di Nazca in PerĂš. Dopo gli studi di matematica, geografia e lingue presso lâ&#x20AC;&#x2122;UniversitĂ Tecnica di Dresda, iniziò a lavorare, nel 1932, in qualitĂ  di balia e precettrice presso il console tedesco a Cuzco in PerĂš. Nel 1934, dopo aver perso un dito a causa di una cancrena, iniziò ad insegnare a Lima ed a redigere traduzioni scientifiche. Nel 1940 divenne assistente dellâ&#x20AC;&#x2122;archeologo statunitense Paul Kosok, colui che aveva scoperto le linee di Nazca e, allâ&#x20AC;&#x2122;incirca dal 1946, iniziò a disegnare e catalogare le figure di Nazca, dedicandosi al completamento della mappatura della zona. La teoria della Reiche riguardo alle linee di Nazca afferma che i costruttori delle stesse le utilizzassero come calendari solari e osservatori per i cicli astronomici. Per poter visionare le linee dallâ&#x20AC;&#x2122;alto, richiese il contributo dellâ&#x20AC;&#x2122;aeronautica militare peruviana per aiutarla nellâ&#x20AC;&#x2122;osservazione fotografica dal cielo. Promosse inoltre la costruzione di una torre, nei pressi dellâ&#x20AC;&#x2122;autostrada, per permettere ai visitatori la visone della maggior parte delle â&#x20AC;&#x153;lineeâ&#x20AC;? senza dover accedere allâ&#x20AC;&#x2122;area ristretta. Nel 1993 ricevette la massima onorificenza (la Gran Croce) dellâ&#x20AC;&#x2122;Ordine del Sole e, nel 1994, divenne cittadina peruviana. Nel 1995 le linee di Nazca furono proclamate dallâ&#x20AC;&#x2122;UNESCO patrimonio dellâ&#x20AC;&#x2122;umanitĂ . Nel 1998 la Reiche morĂŹ di tumore ovarico in un ospedale di Lima; venne cremata vicino a Nazca con una cerimonia ufficiale e la sua abitazione fu adibita a museo. MACHU PICCHU La visita a Cusco, capitale del regno Inca, ci prepara al viaggio piĂš atteso: la scalata al monte dove, a 2340 m, sorge Machu Picchu. Sin dal tragitto si percepisce un     &      



 fra il silenzio piĂš totale, mentre il sole - è ancora mattino presto - si cela dietro le montagne, in un cielo rosato senza nuvole. Prima di entrare ammiriamo le vallate av    &[     Â&#x17D; 

 

        dirigiamo verso Huayna Picchu, il monte che sovrasta la cittĂ , consentendo una spettacolare visione dallâ&#x20AC;&#x2122;alto. Dopo una faticosa passeggiata raggiungiamo la cima. Ciò che si     #     &        "    

 

 

[   " sto in tv su Machu Picchu sia nulla in confronto alla realtĂ . Riscendiamo stanchi ma felici, e iniziamo a visitare Macchu Picchu.

Â&#x192;           un sogno: le parole non riescono a descrivere ciò che si   " 

 

      si quasi soli al ponte Inca. Terminiamo la visita verso le 11, dirigendoci verso lâ&#x20AC;&#x2122;uscita. Con gli occhi lucidi diciamo addio a Machu Picchu. Ma una parte del nostro cuore rimarrĂ per sempre fra queste montagne. ULTIME METE Il nostro tour fra le meraviglie archeologiche del PerĂš continua: di nuovo Cusco, poi Lima, capitale amministrativa del Paese, e i centri di Sipan!  

     del Signore di SipanÂ&#x2C6;Chiclayo, Chan Chan e la magni Â&#x2013; Â&#x2014;Trujillo, fondata nel 1535 da Francisco Pizzarro, dalla quale si parte per assistere allo spettacolo-esi Marinera e del caballo de paso peruano. Da qui torniamo a Lima, dove ci aspetta il decollo verso lâ&#x20AC;&#x2122;Italia. Con la gioia di aver ammirato la terra che tocca il cielo.

Claudio Pizzin

Tramonto nel porto di Paracas

|

settembre-ottobre 2012

|

29


LA DISTILLERIA BOTTEGA Servizio a cura della Redazione. Immagini per cortesia di Distilleria Bottega

ÂŤ

Nel vicino Veneto ha sede la Distilleria Bottega. Guidata da Barbara, Sandro e Stefano Bottega, è al tempo stesso una distilleria e una cantina, che dispone di un affiatato team di enologi esperti sia nella vinificazione che nella distillazione. La storia della Distilleria Bottega ha origine negli anni â&#x20AC;&#x2DC;20, dallâ&#x20AC;&#x2122;interesse nei confronti dellâ&#x20AC;&#x2122;enologia da parte del capostipite Dome Â&#x161;

  W   0    {*Â&#x2021;  â&#x20AC;&#x2DC;60, allarga alla grappa la passione paterna e sviluppa alcune innovative intuizioni tecniche, tra cui le prime grappe di monovitigno: un percorso che porterĂ alla fondazione della Distilleria nel 1977, con sede a Pianzano di Godega (Tv). Nel 347'      

   W   coadiuvato dalla madre Rosina e dai fratelli Barbara e Stefano, assume la direzione dellâ&#x20AC;&#x2122;azien #        1985, alla creazione della prima bottiglia in ve  

&           elegante, per un gusto antico e inconfondibile. Nel 1987, il grande salto: con il nuovo marchio Alexander  

    Â&#x161;

 ga, lâ&#x20AC;&#x2122;azienda inizia a rivolgersi a clienti sempre   

          che allâ&#x20AC;&#x2122;estero. Sulla scia di questo successo, nel 1992 nasce il Vino dei Poeti, prosecco spumante che apre la strada a nuovi orizzonti: non solo 30

|

settembre-ottobre 2012

|

grappe e distillati, ma ora anche vini di qualitĂ . CosĂŹ, dopo il lancio del Fragolino (1995) e della grappa spray (2004), è del 2009, dopo lâ&#x20AC;&#x2122;acquisto di alcune cantine e lâ&#x20AC;&#x2122;espansione nella Valpolicella e a Montalcino, lâ&#x20AC;&#x2122;allargamento della produzione a Ripasso, Recioto, Amarone e addirittura Brunello, principe dei vini italiani. Oggi, la nuova sede di Bibano di Godega (Tv), inaugurata nel 2007 presso una grande casa colonica ristrutturata, rappresenta un esempio di eccellenza anche nel campo dellâ&#x20AC;&#x2122;ecologia: la volontĂ  di risparmiare energia e di utilizzare fonti rinnovabili sta alla base dellâ&#x20AC;&#x2122;investimento verso      

#      stanziale autonomia. La scelta di adottare i principi della riciclabilitĂ e dellâ&#x20AC;&#x2122;agricoltura biologica fa della Distilleria Bottega unâ&#x20AC;&#x2122;azienda verde a 360°: giĂ  funzionante la climatizzazione geotermica dello stabilimento, si sta ultimando la costruzione di un impianto di distillazione alimentato a biomasse, con lâ&#x20AC;&#x2122;energia ricavata dalle vinacce esauste, ossia lo scarto della produzione della grappa. Inoltre, il marchio Alexander ha


Â&#x203A; Il marchio Bottega comprende grappe di grande personalitĂ , che richiamano la tradizione. Â&#x203A; Il marchio Distilleria Bottega è riservato a distillati che coniugano originalitĂ , innovazione e legame con il territorio dâ&#x20AC;&#x2122;origine. Â&#x203A; I vini della Cantina dei Poeti: Il Vino dei Poeti Prosecco Doc spumante, Il Vino dei Poe $ "    ZÂ&#x201E; 0Â&#x2030;   to spumante, Bottega Gold spumante, Bottega Diamond spumante, Bottega Millesimato    %#  0 Â?ZÂ&#x201E;   0  $  $  Z Â&#x201E;  Poeti Brunello di Montalcino. Â&#x203A; Il Fragolino, bevanda a bassa gradazione alcolica dallâ&#x20AC;&#x2122;inconfondibile sapore di fragola, ha creato una nuova nicchia di mercato. Â&#x203A; Limoncino, Gianduia, Fior di Latte e CioccolaI PRODOTTI to Nero si caratterizzano per la forte personaliVini, grappe e liquori rappresentano il core tĂ  e sono i prodotti di punta della linea Creams business dellâ&#x20AC;&#x2122;azienda. & Liquors (liquori dolci a base grappa). Â&#x203A; Z #06   

 Â&#x203A; Bottega di Casa Bottega raccoglie una sele    

           

 &  6   monovitigni: si rivolge a un target elevato. dâ&#x20AC;&#x2122;oliva, aceto balsamico, caffè. adottato dal 2007 originali sacchetti riutilizzabili al posto dei tradizionali astucci in cartone: un risparmio di carta che punta a ridurre lâ&#x20AC;&#x2122;abbattimento degli alberi. La vecchia sede di Pianzano ha ritrovato nuova vita nel 2011, dopo un accurato restauro: ora "  

   Alexander, dove nascono le bottiglie artistiche Alexander nel rispetto       

Â?   leria Bottega è una solida realtĂ , fatta di tradizione, qualitĂ , design e tipicitĂ , che distribuisce i suoi prodotti in oltre 110 paesi e che è presente in buona parte dei duty free aeroportuali del mondo. Lâ&#x20AC;&#x2122;azienda, inoltre, sostiene varie iniziative umanitarie e culturali, facendo dellâ&#x20AC;&#x2122;impegno sociale una bandiera.

|

settembre-ottobre 2012

|

31


Bottega per la cultura Premio Bottega. Il distillato piĂš pregiato delle migliori annate è etichettato â&#x20AC;&#x2DC;Grappa Maestriâ&#x20AC;&#x2122; ed ĂŠ dedicato a un personaggio del mondo della cultura, del cinema e dello sport. Il Premio Bottega, istituito per celebrare questa grappa unica, è stato assegnato a: Aldo Bottega, Carlo Bo (che disse ÂŤNella grappa di Sandro Bottega il sole bianco della vitaÂť), Leone Piccioni, Bernardo Bertolucci, Ettore Scola, Alberto Sordi, Mario Soldati, Dino Zoff. Premio Ischia Internazionale di Giornalismo. In questa cornice dâ&#x20AC;&#x2122;eccezione, al vincitore viene consegnata una bottiglia in vetro soffiato che riproduce al suo interno una piuma dâ&#x20AC;&#x2122;oca. Da Indro Montanelli a Enzo Biagi, da Eugenio Scalfari ad Arrigo Levi, da Ferruccio De Bortoli a Jean Daniel, da David Grossman a Timothy Garton Ash, tutti i grandi hanno ricevuto questo premio. Accademia degli Acquavitai. In seguito ad approfondite ricerche storiche, nel 1995 Sandro Bottega ha rifondato a Venezia lâ&#x20AC;&#x2122;Accademia degli Acquavitai (1618-1806), con lâ&#x20AC;&#x2122;obiettivo di recuperare le antiche tradizioni, salvaguardare la qualitĂ dei prodotti e preservare unâ&#x20AC;&#x2122;arte difficile e preziosa. Art in Grappa. Le bottiglie in vetro soffiato Alexander sono diventate oggetto di una mostra itinerante, chiamata Art in grappa, promossa dallâ&#x20AC;&#x2122;Istituto Italiano di Cultura; si è tenuta a New York, Montreal, Colonia, Barcellona e Madrid. Libri. La grappa e i suoi sapori è stata la prima raccolta di ricette a base di grappa. Queste le altre pubblicazioni: Lâ&#x20AC;&#x2122;arte dellâ&#x20AC;&#x2122;Acqua di Vita (storia dellâ&#x20AC;&#x2122;Accademia degli Acquavitai), Dolce Grappa (selezione di dolci e dessert preparati con la grappa), La grappa dei bĂ cari (storia delle tipiche osterie veneziane).

PREMI E RICONOSCIMENTI La costante volontĂ di perseguire lâ&#x20AC;&#x2122;eccellenza ha consentito allâ&#x20AC;&#x2122;azienda di ottenere diversi premi e riconoscimenti. Di seguito una selezione dei  

& Â? Â&#x160; W

  Â J   Â&#x17D;W0 (1997) Â? W   # F   =  Â&#x17E; Â&#x160;   Â&#x17D;W0!YÂ&#x2021;Â&#x2021;YÂ&#x2C6; Â? j 0@  ZÂ&#x160;W%Â&#x17D;Â&#x201A;!YÂ&#x2021;Â&#x2021;'Â&#x2C6; Â? Â&#x2030;  0   Â&#x2030; 

  Monde - France (2004) Â? *Â&#x2021;W YÂ&#x2021;Â&#x2021;*Â&#x160;< #     Â&#x17D;W0!YÂ&#x2021;Â&#x2021;*Â&#x2C6; Â? Â  W  Â J  YÂ&#x2021;Â&#x2021;Â&#x;  Â&#x201E;

V Z 

  Â J  Competition â&#x20AC;&#x201C; Italy (2007) Â? j Â&#x2030; %  Â&#x2030;    Â&#x161; 6 Â&#x161; !YÂ&#x2021;Â&#x2021;Â&#x;Â&#x2C6; Â? W0@  Â&#x161; % ZÂ&#x160;W% ÂĄÂ&#x17D;Â&#x201A;!YÂ&#x2021;Â&#x2021;4Â&#x2C6; Â? j Â&#x2030; Â&#x2030;  0@   Germany (2009) Â? < #

 Â?Â&#x201E;

V3* #Z



 Â J %   - Italy (2010) Â? j  Â&#x2030;   ZWÂ&#x160; Â&#x2030;   0@  j V!YÂ&#x2021;3Â&#x2021;Â&#x2C6; Â? Â&#x192;  

  ÂĄj   Â&#x160; $ Â&#x17D;Â&#x201A;!YÂ&#x2021;3Â&#x2021;Â&#x2C6; Â? Â&#x161;  Â   # Z 

  # F ÂĄ= 0@  Â&#x17D;Â&#x201A;!YÂ&#x2021;33Â&#x2C6; Â? Â&#x2030;   Â?% 0[    Â?0 Z

V!YÂ&#x2021;3YÂ&#x2C6;j   06  <6[    Â? Â&#x2030;  0 Â&#x192;Â&#x2030;    Rosè - France (2012) Il Vino dei Poeti Rosè.

Distilleria Bottega srl Tel. 0438 4067 - Fax. 0438 401006 info@alexander.it - www.alexander.it Due immagini della moderna sede di Bibano: in alto, lâ&#x20AC;&#x2122;elegante sala per i ricevimenti; in basso i macchinari della distilleria. Pagina precedente: un suggestivo scorcio notturno della sede di Bibano. 32

|

settembre-ottobre 2012

|


P. A. SIMIONI E LA RECITAZIONE Intervista di Giuliana Dalla Fior

ÂŤ

Nemo prophetain patria Il padre lâ&#x20AC;&#x2122;avrebbe visto avvocato nello studio di famiglia, ma il palcoscenico era il suo destino. ÂŤLa prima volta che mi vide, Susan Batson rimase folgorataÂť. Ne divenne allievo. E da allora, non si è piĂš fermato. ÂŤPeccato che in Friuli...Âť.

ÂŤ

Bello, caparbio, votato alla sperimentazione, coltissimo, dolce, ironico, orgoglioso delle proprie      ¢ K             vanissimo, con convinzione e dedizione, senza mai demordere, convinto di poter raggiunge   

 0 3*       W  Â&#x161;

 !  

 0  W Â&#x2C6; 

[ 

 Â&#x192; W >     Â&#x192;

 Â        

 Â  $   %  W   0   

 {Â j  Â&#x2030;  no, poi anche a Vienna, a Berlino, per approdare in seguito pure a Budapest, sospinto dallâ&#x20AC;&#x2122;arte e dallâ&#x20AC;&#x2122;amore. Â&#x2020;  # 



  di caratura internazionale, nonostante la sua gio         & Â  0  W mioni, un artista davvero poliedrico.

Quando e come è nata la sua vocazione a recitare? ]0  [  #

     Â&#x2030;   0





  

#       cune trasmissioni televisive. Allâ&#x20AC;&#x2122;epoca presentai an#        W

   

   Â&#x2030; #  

      

         Tao te Ching e ascoltando Disintegration %  Â&#x192;Â&#x20AC;"

     

   

  

 

     

` Agli inizi i suoi genitori erano perplessiâ&#x20AC;Ś ]Â&#x2030;               [    "       >  

        

 #   pre avuto un atteggiamento molto liberale rispetto

  ` |

settembre-ottobre 2012

|

33


          superato per raggiungere il successo? ]+    

   Z# si ben posizionati come me, se vogliono vivere una 

               

   "[ ##

[  sti 15 anni, scegliendo di mantenere sempre un atteg         [     sul rispetto che lâ&#x20AC;&#x2122;artista merita. Quando combatti su [     # 

 "   

` Come ricorda il suo debutto? ÂŤNel lavoro dellâ&#x20AC;&#x2122;attore, non distinguo tra labora    

 Â&#x192;         co pagante non cambia lâ&#x20AC;&#x2122;essenza dellâ&#x20AC;&#x2122;arte. Quindi io sento come vero debutto il mio primo seminario con W Â&#x161;

03*       

   #   ¢ 

# $     cui deposi una corona sulla mia testa immaginando  #Â&#x192; 

`              ]0 { j     regista, poi ho scelto il corso da attore per contiPaolo Antonio Simioni è nato a Gorizia il 30/8/1974. ' &Y   

34

|

settembre-ottobre 2012

|

    #[      

      

     

     Z       #     " X [  

X[  

 [    

!  #Â&#x2C6; " #[     ` Intanto però nelle sue scelte di attore e di regista vi è molto spazio per uno scavo nei sentimenti umani e nella spiritualitĂ . Come mai? ÂŤA 11 anni ho letto il Tao te Ching Â&#x192;  + 

` Ă&#x2C6; credente? ]W #    

         "    

 Z     

  `                 cardini di un attore sulla scena? ÂŤVoce e gesto sono estrema conseguenza a cui 

    #    Z   "    `               ! " #                    ]Z #     

 "   W aspettate di entrare in unâ&#x20AC;&#x2122;accademia, essere cresciuti e coccolati e poi inseriti nel lavoro, vi sba

Â&#x17D;

"      &       [   

>      

    [ #  ciono o che ritiene nobili, ed essere pronto a com

         ci, consiglieri, imprenditori spesso narcisisti e igno   W          Â&#x20AC;#

  ` La televisione propone ripetutamente trasmissioni per scoprire e lanciare giovani nel mondo  " $    "       lusioni? ÂŤNon mi sembra che la tv prometta carriere a tutti i ragazzi che partecipano al gioco. Ă&#x2C6; esplicito che Â&#x20AC;         

  K   #       cinici e tosti di come li si dipinga. Non mi sembra

Â&#x201E; Â&#x20AC;  #   

        % Â&#x20AC; come possono scegliere un atto sessuale estetica                  `


Vive molto a Roma, va allâ&#x20AC;&#x2122;estero, ma è pre   %  &      ri. Della sua cittĂ , Udine, cosa porta nel cuore? ]j   W                     Â&#x192;   Â&#x201A;   j     #  

 [           

     ` â&#x20AC;&#x2DC;' " "  " !$   #   "     %   ]%

   

         [       

   be messo malino. A parte gli scherzi, io sono mol  

  =  0#        dopo la mia partenza, non sono stato dimenticato. W

     Â&#x2030; Â&#x2030;   #

[  # 

    gna internazionale. Ă&#x2C6; vero che, essendo originario [ 

  [  #  #      #[        #    Z 

         + # #      #    j Â&#x161;

 "        

     Â&#x2013;  Â&#x2014;Â&#x2020; 

#[ 

    ` Cosa intende? ]=     Â&#x192;     

       Â&#x2030;

  lo spettacolo Eddie Rosner. Nellâ&#x20AC;&#x2122;arco di un anno "



  #X  

  Z

 Â&#x17D;    

   W           0[ 



 non vendono niente, polverizzando risorse. Questo "     

   =  [   ` (   "   "&  denuncia una vocazione cosmopolita. ]Â&#x2020;     ¢%  

     



 `   "    "))       renze a teatro tra lâ&#x20AC;&#x2122;Italia e lâ&#x20AC;&#x2122;Europa? ]%     Z Z

    ni di teatro hanno sempre voluto creare uno stato di 

   

     di massa, come la televisione e il cinema, mettendo [         Z  #   # 

   

ÂŁ   Â&#x161;   Â&#x161;  j  J    

 K   Â&#x161;

 lenti passano da programmi tv a opere importanti,   Z[    "  

Nella sua carriera di attore teatrale e televisivo, Simioni ha lavorato, tra gli altri, con Gabriele Vacis, Giuseppe Bevilacqua, Lara Lessing, Marco Maria Tosolini, Luciano Virgilio, Sergio Castellitto, Terence Hill, Omero Antonutti, Susanna Castiglione, Werner di Donato.

     #            Z  

Z

  "[  & " 

     [     

` Come trascorre il suo tempo libero? ]  Z Â&#x2030;    #V +

   

 #  Â&#x17D;   W          

  j

            ¤ 

¢` *   ) #            turo? ]Z    



 #    

       

"       Â     +   #Â  # 

  

   W      ` Giuliana Dalla Fior |

settembre-ottobre 2012

|

35


PERSONAGGI ROBERTA BENOTTO CAMPIONESSA DI PATTINAGGIO Intervista e immagini di Michele Dâ&#x20AC;&#x2122;Urso

ÂŤ

Lâ&#x20AC;&#x2122;armonia

del volo della farfalla Allâ&#x20AC;&#x2122;etĂ di sei anni calzò il suo primo paio di pattini. In quel momento scoccò una scintilla che lâ&#x20AC;&#x2122;ha condotta a prestigiosi traguardi. Ora allena le nuove generazioni. E non resiste alle note del tango.

ÂŤ

Penso di non scandalizzare nessuno se

 #   

  corpo dellâ&#x20AC;&#x2122;artista è lo strumento da usare,  



  

"   >   

         Â&#x2020;  $

Â&#x161;

     



   kotalkarica    

  #      

 

      Â? $

    

       #

" 

 % $ 0   Â&#x2013;%Â

 Â&#x2014; 

  

   

      ÂŤLa mia â&#x20AC;&#x201C; esordisce Roberta â&#x20AC;&#x201C; è una passione nata

  [    

#



 j    #   

       Z[          #  5Â&#x2021;   

   

  

  

  ` Un poâ&#x20AC;&#x2122; come promettere a se stessi di essere giovani per sempreâ&#x20AC;Ś ÂŤPerchĂŠ no? Quando sono sui pattini mi sembra di                 Â&#x2030;     36

|

settembre-ottobre 2012

|

  

     #           

# 0 Â   ` PerchĂŠ proprio lui? ]0  

      

 Â   la, Fuga y misterio"

   &      Â&#x2013;Â&#x2014;  Z

  YÂ&#x2021;Â&#x2021;Y   

           <¢` E poiâ&#x20AC;Ś ]Z

"              Â&#x2020;  

   

      

 >#    "   

    ` A proposito di tempo, la sua carriera come iniziò? ]Â&#x2030;

 

  

  

 # 

         0       



  #       

  YY [    Z #X344Y 

 #      

  ¢` E il secondo? ]Z  "#        #

     {  `


Tradotto per noi profani? ]+

         " 

  

     %    #               

   Â&#x2013;  Â&#x2014; #        

 

       #  



       Z     "    

` Diciamo non proprio sempliceâ&#x20AC;Ś ]W  #  

 "  

 



%  #    

     

 +     #X

     Â&#x201D;` (  &" " #&  ce lâ&#x20AC;&#x2122;ha fatta a realizzare i suoi sogni agonistici. Qual è il ricordo piĂš bello della sua carriera? ]% 

   #    [  YÂ&#x2021;Â&#x2021;Â&#x2021;    

 # 

 #Â&#x2013;   Â&#x2014;0     

  

  #      % Â&#x20AC; 

    Â&#x2030;#        

   

   0     



  #X  

      Â&#x201D;` In altre occasioni, invece, il podio è stata una questione di famigliaâ&#x20AC;Ś ]<

  YÂ&#x2021;Â&#x2021;3      

    ¢` Si dice che sua sorella Fulvia abbia avuto la sfortuna di gareggiarle contro, altrimenti avrebbe vinto molto di piĂšâ&#x20AC;Ś ]Â&#x192;     

#X   

      =  #            ` Cosa pensa di avere avuto piĂš di Fulvia? ]W

  

Â&#x2030;   

 

   ÂŁ   #       {     





     W    

 #       

0#[     

        [  

#    #"

  

Â&#x2030;    {0 

    j # &   "   campionessa naturale, che meriti ho io? Solo con chi non " 

  

       ` Restiamo in ambito familiare: i suoi bambini pattinano? ]Â  Z  #   

   

 # 





   

  =    Â  "   #  

#  

&Â&#x2013;Â&#x161;   Â&#x2014; < "   

  Â&#x2020; 

  

&  #

     

0%ÂĽ%`

Roberta Benotto, qui fotografata sul gradino piĂš alto del podio del Campionato Italiano, vive a San Canzian dâ&#x20AC;&#x2122;Isonzo. Sposata, è madre di due bambini di 7 e 3 anni. Pagina accanto: Roberta mentre balla sui pattini =  V  di Astor Piazzolla.

Torniamo allo sport: Benotto è un cognome famoso, legato alle bicicletteâ&#x20AC;Ś ]ÂŁ  "     

    

  Â&#x2030; ## 

  > #   #     `     &        anni conosce a memoria le canzoni degli AC/DC, il piccolo di due anni che promette bene come ballerino, i suoi genitori appassionati di Harley Davidson. Ma nella sua famiglia uno normale câ&#x20AC;&#x2122;è? ]$    ¢Â&#x2030;  



# ##      

 

    Â&#x192;  

     [    

 #X# 

   

   [

   

     #   #   

 [ Â&#x192;          #X  "   +>    ` Sogno nel cassetto? ]K          Â&#x2030;              ` Michele Dâ&#x20AC;&#x2122;Urso

|

settembre-ottobre 2012

|

37


SOCIETĂ&#x20AC;

Lâ&#x20AC;&#x2122;EVOLUZIONE DELLE CARTOLINE Servizio e immagini di Michele Tomaselli

ÂŤ

Testimonianze

epocali

Da quelle postali a quelle illustrate: le cartoline come strumento documentale.

ÂŤ

Da oltre un secolo le cartoline postali illustrate propongono unâ&#x20AC;&#x2122;immagine della realtĂ , del costume, della qualitĂ  artistica, dello sviluppo sociale ed economico di un territorio. Spesso si tratta di testimonianze della vita quotidiana, degli avvenimenti, della propaganda politica e militare, dei temi sociali e di costume, ripartite in un arco temporale con una straordinaria varietĂ  di argomenti di grande effetto. Bisogna senza dubbio considerare che la cartolina illustrata è stata il mezzo di co    ÂŚ      allâ&#x20AC;&#x2122;avvento della televisione, tanto che non è esagerato parlare di avvenimento massmediologico alla portata di tutte le classi sociali, dalle piĂş semplici alle piĂş raf

Â&#x192;  

         

      nire anno per anno la storia di una societĂ , di una cittĂ . Ogni paese, ogni cittĂ , ogni contrada addirittura, vanta la sua â&#x20AC;&#x153;prima cartolinaâ&#x20AC;?. Orientativamente, infatti, si può affermare che la data di nascita della cartolina illustrata risale al periodo che va dal 1870 al 1885. LA CARTOLINA POSTALE Per quanto riguarda lâ&#x20AC;&#x2122;origine della cartolina postale antenata della cartolina illustrata, si deve attribuire la sua invenzione al dottor Emanuel Hermann, professore di economia viennese e cancelliere del Ministe     #     za del servizio postale asburgico, propose in un articolo del 26 gennaio 1869 sul â&#x20AC;&#x153;Neue Freie Pressâ&#x20AC;? questo particolare formato, inteso come nuova forma di cor-

rispondenza postale con lo scopo di trasmettere messaggi sempre piĂš brevi (massimo 20 parole) con lâ&#x20AC;&#x2122;im

         

      Â&#x192;     

   tivamente dal governo asburgico, tanto che il 1. ottobre 1869 con il valore impresso di 2 kreuzer fu emessa la prima cartolina postale al mondo (tuttavia ancora bianca sul fronte e sul retro), con la particolaritĂ che poteva essere consegnata in qualsiasi luogo dellâ&#x20AC;&#x2122;ImpeÂ&#x192;    

 Â&#x20AC;



        

 gli stati del mondo. Il traguardo raggiunto era quello di scrivere con semplicitĂ su carte convenzionali di di    

 

  prezzo di 2 Kreuzer. Sullâ&#x20AC;&#x2122;apposito spazio si inserivano i dati del destinatario, si scriveva sul lato opposto il messaggio senza nessuna limitazione e poi con tutta semplicitĂ la si spediva nella apposita cassetta postale senza lâ&#x20AC;&#x2122;utilizzo di buste chiuse. Â&#x192; j    Â&#x20AC;       sua prima cartolina il 1. luglio 1870 con il valore di 12    j Â&#x161;

     francobolli, giunse terza il 1° ottobre 1870 con lâ&#x20AC;&#x2122;impresso di ½ penny. Nel 1871 le cartoline postali furono adottate dalla Svizzera (1. luglio, valore 5 cent) unitamente ad Olanda e Danimarca. Il 1. agosto 1872, con un valore di 5 cent., seguirono lâ&#x20AC;&#x2122;esempio il Belgio, la Russia e i Paesi scandinavi. Nel 1873 la Francia si presen      * !3Â&#x2021; Â&#x2C6;  ne lâ&#x20AC;&#x2122;Italia il 1° gennaio 1874 con il valore di 10 centesimi (nei territori sotto il dominio austriaco dopo il 1869 |

settembre-ottobre 2012

|

39


erano giĂ uscite le cartoline con le scritte sia in tedesco che in italiano). Nel Congresso Mondiale dellâ&#x20AC;&#x2122;Unione  

Â&#x17D;  37Â&#x;7

    



  &3|64Â&#x192;  cartolina postale era composta da due parti piegate lun     

        Â&#x192;  stessa era di colore rosa con una seconda parte avorio per destinazioni nazionali, mentre di colore verde per destinazioni internazionali. LA CARTOLINA ILLUSTRATA Secondo alcune opinioni spetterebbe però alla Francia il primato dellâ&#x20AC;&#x2122;origine della cartolina illustrata. Si dice infatti che nel novembre del 1870, in occasione dello scoppio della guerra franco-prussiana, 40.000 soldati della 1^ Armata di Bretagna si accamparono nelle vi  WXj  ÂŁ       di carta da lettere e buste, quando le scorte terminarono,       Â&#x192;XÂ&#x161;    [     Â&#x192;    

  

 di cm 6 x 9 alcune copertine di quaderni, impresse nella parte destinata allâ&#x20AC;&#x2122;indirizzo alcune immagini di fucili, tamburi e cannoni, associate a scritte di carattere patriottico. Tale abbinamento ebbe immediato successo, tanto che lo stesso Besnardeau ricevette numerosi riconoscimenti, fra cui lâ&#x20AC;&#x2122;emissione nel 1910 di una cartolina che riproduceva la sua immagine. Ad ogni modo, non essendoci certezza temporale sulle trasformazioni dalle semplici cartoline postali a quelle illustrate, possiamo individuare due passaggi intermedi verso questo nuovo restyling: dapprima lâ&#x20AC;&#x2122;avvento delle cartoline pubblicitarie commerciali con           

 delle cartoline commemorative. Tra le prime cartoline commemorative italiane, si ricordano quelle emesse nel 1895 per il 25esimo anniversario della liberazione di Roma, e quelle per le nozze del Principe Ereditario, il futuro Re dâ&#x20AC;&#x2122;Italia Vittorio Emanuele III, con la Principessa Elena Petrovich del Montenegro. Su Lâ&#x20AC;&#x2122;informazione del collezionista n° 79 del 2011, +              cartoline a soggetto aeronautico, cui farò riferimento:    374|>  # 3744>   34Â&#x2021;Â&#x2021; 34'*>  34**>  

40

|

settembre-ottobre 2012

|

Â&#x2013;Z+%Â&#x17D;+0Â&#x161;Â?Â&#x192;ZÂ&#x2014;  Â&#x2013;0+Z%K<Â&#x2014;&  

  cartoline a soggetto aereonautico agli albori non poteva essere molto rappresentato perchĂŠ non esistevano altri mezzi al di fuori dei palloni aerostatici, tuttavia, trattandosi di un settore di grande interesse, richiamava sempre un grande numero di pubblico proiettato ver  Â&#x192;    #    

            

Â&#x192; W  <  +   j   3745 emise ben 7 tipi diversi di cartoline a soggetto aeronau > 

#  3744  sopra il â&#x20AC;&#x153;Matterhonâ&#x20AC;?, con il pallone â&#x20AC;&#x153;Auguste â&#x20AC;&#x201C; Chilbiâ&#x20AC;?     W j     tolina umoristica del Mobel-Transport emessa lâ&#x20AC;&#x2122;8 mag3744 Â&#x192;   Â&#x2013;j$Â&#x17D;WW0Â&#x17D;WÂ&#x2014;&   377*     

j  

3|64Â&#x2013; 

Â&#x2014;!Â&#x2013;   Â&#x2014;Â&#x2C6;ÂŁ     

   Â&#x2013; Â&#x2014;    

  #    storico o turistici, con persone vestite coi costumi loca      

[     Â&#x192;Â&#x2013;  Â&#x2014; erano cartoline particolarmente adatte per la corrispondenza vacanziera, conseguente alla nascita e allo sviluppo di un turismo sempre piĂš favorito dal continuo       Â&#x192;  diffusione della cartolina illustrata segnò, in Italia, in Svizzera e altri Stati, lâ&#x20AC;&#x2122;inizio di un modo piĂš rapido ed

        

Â&#x192;Â&#x2013;  ausâ&#x20AC;?, che si diffusero anche in Italia dal 1895 in avan   Â&#x20AC;   

    #Â&#x192;  



   Â&#x2013;  Â&#x2014;#  no in maggior parte stampate allâ&#x20AC;&#x2122;estero, furono le â&#x20AC;&#x153;car  

 jÂ&#x2014;ÂŁ      che cartoline postali illustrate con disegni monocroma     ##   viaggiare con una affrancatura, a tariffa ridotta. Si conoscono esemplari italiani risalenti giĂ al 1892. Fino al 1905 nei territori ex asburgici e al 1908 in Italia la legge permetteva di scrivere, sul dorso delle cartoline, esclusivamente lâ&#x20AC;&#x2122;indirizzo del destinatario, in modo di ricavare al di sotto della parte anteriore dellâ&#x20AC;&#x2122;im     ÂŁ   

                  

    


Il Collezionismo Di anno in anno aumentano gli appassionati collezionisti che conservano gelosamente per aree tematiche le pregiate cartoline. Oggi i luoghi dove acquistarle sono molti, fra cui i mercatini dellâ&#x20AC;&#x2122;usato e dellâ&#x20AC;&#x2122;antiquariato, negozi specializzati e soprattutto internet. I prezzi sono molto variabili in funzione delle categorie tematiche e del periodo di appartenenza. Per alcuni pezzi il collezionista potrĂ spendere anche oltre 120 â&#x201A;Ź. Il modo piĂš sicuro comunque per accertarne la data di origine è il controllo della data sullâ&#x20AC;&#x2122;annullo postale.

1908 in Italia il dorso venne diviso in due parti: una destinata esclusivamente allâ&#x20AC;&#x2122;indirizzo ed al messaggio, e lâ&#x20AC;&#x2122;altra dedicata allâ&#x20AC;&#x2122;immagine. Gli editori erano spesso gli stessi venditori di libri e tabacchi, promuovendo in questo modo la stampa delle loro cartoline. Z #  34Â&#x2021;Â&#x2021; 34YÂ&#x2021;    non solo per i soggetti di tipo aeronautico, lâ&#x20AC;&#x2122;etĂ dâ&#x20AC;&#x2122;oro: sono gli anni di maggior produzione delle cartoline illustrate, durante i quali si sviluppano i grandi temi del â&#x20AC;&#x153;libertyâ&#x20AC;? e quelli riguardanti la prima guerra mondiale. Lâ&#x20AC;&#x2122;impero asburgico diventa leader nella produzio          

  

 allâ&#x20AC;&#x2122;uso militare ed alla propaganda bellica. Del resto, anche la produzione italiana del periodo diventa occasione per la propaganda irredentista a favore della liberazione dei territori di lingua italiana (serie dellâ&#x20AC;&#x2122;Italia Redenta ideata dal dott. Diem di Cervignano del Friuli). Allâ&#x20AC;&#x2122;inizio del secolo la cartolina illustrata non serviva esclusivamente per inviare i saluti da un luogo di villeggiatura, come accade oggi, ma mirava principalmente ad immortalare scene di vita quotidiana con immagini di persone e mezzi di trasporto. Con lâ&#x20AC;&#x2122;avvento del fascismo il quantitativo delle cartoline illustrate immesse sul mercato divenne altissimo. In Italia durante la Seconda guerra mondiale, complice il Ministero della Guerra la propaganda bellica utilizzava le cartoline per lâ&#x20AC;&#x2122;esaltazione dei combattenti delle armi, delle gesta italiane. Nel 1942 venne pubblicata

  jÂ&#x161;          che descrivevano le atrocitĂ dei bolscevichi e le sofferenze del popolo russo oppresso dal regime comunista.

Nella seconda metĂ degli anni Quaranta, assieme al formato in bianco e nero lucido iniziava gradualmente il declino estetico e commerciale della cartolina illustrata che, adottando un fondo lucido, parve accentuare la decadenza delle immagini, anche in funzione della      #   Z anni Cinquanta si diffuse il formato di cm 14,8 x 10,5, piĂš tardi rappresentato da colori pieni. Solo recentemente la cartolina ha cominciato ad essere valorizzata quale traccia del mutamento paesaggi       Z

          #   #    

  uno dei principali strumenti dâ&#x20AC;&#x2122;informazione sulla trasformazione del paesaggio, costituendo una testimonianza storica documentale formidabile.

Michele Tomaselli Testi consultati: Articolo: Lâ&#x20AC;&#x2122;informazione del Collezionista Anno XVI n. 79 gennaio â&#x20AC;&#x201C; febbraio 2011; Articolo: Inventor of the postcard dies â&#x20AC;&#x201C; The New York Times â&#x20AC;&#x201C; 03 agosto 1902; http://www.ilmandracchio.org per le date indicate nel testo si fa riferimento allâ&#x20AC;&#x2122;esperienza acquisita; Immagini Cartoline (archivio Michele Tomaselli)  { /  989;  7 tica del KĂźstenland e cartoline postali asburgiche dal 1874 al 1892; area Italia regione Friuli e Veneto ed =

= 989;   //  7    9@8? 9@8}~  '   989;& area: ex impero asburgico ora Slovenia anni 20. |

settembre-ottobre 2012

|

41


PERSONAGGI LORENZO PELIZZO E LA SOCIETĂ&#x20AC; FILOLOGICA FRIULANA

ÂŤ

Intervista di Vanni Veronesi

ÂŤIl friulano:

una lingua per includere, non per escludereÂť

Nata a Gorizia il 23 novembre 1919, la SocietĂ Filologica Friulana da quasi un secolo difende e valorizza la lingua e la cultura del Friuli. Questâ&#x20AC;&#x2122;anno (30 settembre), il Congresso Sociale si terrĂ  a Cervignano del Friuli, per festeggiare i 1100 anni dalla prima attestazione documentaria della cittĂ : per lâ&#x20AC;&#x2122;occasione, iMagazine ha intervistato il presidente della SocietĂ , Lorenzo Pelizzo.

ÂŤ

Presidente, partiamo dalle basi: che cosâ&#x20AC;&#x2122;è la SocietĂ Filologica Friulana? ÂŤĂ&#x2C6; unâ&#x20AC;&#x2122;associazione privata riconosciuta come Ente morale con un Regio Decreto del â&#x20AC;&#x2122;36: sopravvisse cosĂŹ al Fascismo e alla sua ostilitĂ  nei confronti delle minoranze. La Filologica è per statuto apolitica e apartitica, ma al momento della sua fondazio  Z      



   %

      >

      $|Â&#x2021;ÂŹ  spese istituzionali. Godiamo anche di fondi ministeriali   

          enti locali. Tuttavia, il patrimonio reale non è tanto quel#   #     Â&#x;Â&#x2021;Â&#x2021;7Â&#x2021;Â&#x2021;Â&#x2021;Â&#x2021;Â&#x2021;          ! YÂ&#x2021;Â&#x2021;Â&#x2021;Â&#x2021; [    

Â&#x2C6;   



 'Â&#x2021;Â&#x2021;Â&#x2021;         ` Quali sono le attivitĂ che svolge la Filologica? ]Â?           mazione dei docenti, ci occupiamo di lingua, letteratu42

|

settembre-ottobre 2012

|

ra, storia, arte, cultura e toponomastica del Friuli, con 

        #         0

     riviste per i soci, Sot la Nape, Ce fastu? e Strolic, ren       

            #Z  = lologica spetta la gestione della sede udinese di PalazÂ&#x2030;          W ` La legge italiana riconosce il friulano come lingua; dâ&#x20AC;&#x2122;altro canto, nelle discipline glottologiche non      #     +    & +       " ) "   " 0    $ 2 +&&" *    dialetto e il friulano una lingua? ]%#  { #      

#  

# &"

    la scuola, nellâ&#x20AC;&#x2122;amministrazione, nella scienza. In secon        { 

     {  

W

 #X   

    

  

{ " 


#  

      <              #     

 #

   & [      "     #X   sfa tutte le esigenze della comunicazione giĂ ricordate e  

# 

 !  

Â&#x2C6;` ' 

#%   "  3  ferenti di friulano; la Filologica propone invece una   6  ##! ) "  ta â&#x20AC;&#x2DC;collinareâ&#x20AC;&#x2122;: nel vostro sito si afferma che è sicuramente importante che i Friulani conservino le loro parlate locali, le varianti, nei rapporti informali e per lâ&#x20AC;&#x2122;espressione poetica, ma è ancora piĂš im"   "   ##    soprattutto nei rapporti formali, nello scritto, nel"  "  

      %  7$ 8!" # "

)  La lingua comune è riconosciuta già dalla legge 3*¼3445    

  Y4ÂĽYÂ&#x2021;Â&#x2021;Â&#x;Â? #  pieno diritto di parlare la propria varietĂ di friulano, un modo per preservare la fraseologia e quella particolare ricchezza che, nel contatto con lâ&#x20AC;&#x2122;italiano, si perdoÂ&#x2030; " ÂĄ       

ÂĄ  [         gua ponte comune per tutti i Friulani, soprattutto nelle    % #"       

  ` Pasolini scrisse nel friulano della sua Casarsa per + & VolontĂ poetica ed evoluzione della lingua&< "   

  re in linguaggio poetico, che da principio era assolutamente divelto da ogni abitudine di scrittura dialettale, da ogni interesse glottologico e folcloristico, in  "  #    " ) $2  me era semplicemente una lingua antichissima ep"   7$'   "   hanno fatto conoscere il nome e la parlata del Friuli in tutto il mondo: è davvero «più importante» che %  < "   ##   7 # +  

 "    «Non è questione di importanza: la letteratura è un

          "  #    {    > "[  sto, anche la prosa piĂš recente in friulano prescinde dal    



 " 

 # i Friulani siano in grado di parlare una lingua comune

       &  ` I cartelli bilingui e il t9 per gli sms in friulano: la Filologica come si pone di fronte a tutto ciò? Sono  " #      rilenghe oppure ha ragione chi condanna lâ&#x20AC;&#x2122;esborso   

 #  "    #   ÂŤOgnuno ha il diritto di valutare quali politiche lin  #           & "#   

{   naâ&#x20AC;&#x2122; al mondo è Toronto, ci rendiamo conto che la nostra è una lingua inclusiva, non è fatta per escludere. Purtroppo lâ&#x20AC;&#x2122;Italia non ha ancora sottoscritto la legge quadro europea sulle minoranze linguistiche, nonostan-

 Lorenzo Pelizzo, classe 1938, storico presidente della Banca di Cividale, cittĂ dove risiede. Dal 2001 dirige la SocietĂ  Filologica Friulana.

  Palazzo Mantica, sede centrale della SocietĂ Filologica Friulana, in via Manin 18 a Udine. te lâ&#x20AC;&#x2122;art. 6 della Costituzione. Venendo alla domanda, non serve impuntarsi su un progetto particolare: occor        ` !

 #    Cervignano Nostra e il Comune di Cervignano hanno ottenuto il privilegio di ospitare nella propria cittadina il congresso an%  $=       ÂŤĂ&#x2C6; un piacere e anche un dovere tornare nel capoluogo della Bassa, dopo molti decenni. Questo è il congres  74&     #     

 vitĂ della Filologica. Nel dettaglio, si tratta di un convegno aperto ai soci e a tutta la cittadinanza in cui si fa il punto degli studi storici sul comune ospitante. In oc    W            [  & #   

    

   Â&#x20AC;   te. Tra lâ&#x20AC;&#x2122;altro, la Filologica negli ultimi anni si è aper

 #  &YÂ&#x2021;Â&#x2021;Â&#x2021;#           Â&#x201A;    Â&#x20AC;YÂ&#x2021;Â&#x2021;' Â&#x192;    Z

"  

    # 

    `

Vanni Veronesi

La sede istituzionale La sede centrale, con gli uffici e la biblioteca, è ospitata a Udine, nel rinascimentale palazzo Mantica di via Manin 18: allâ&#x20AC;&#x2122;interno, sono visibili lacerti di affreschi del XVI sec. e i nuovi ambienti sotterranei dove, in occasione di lavori, sono stati scoperti un castelliere del 1400 a.C. e tracce dâ&#x20AC;&#x2122;insediamenti del 1700 a.C. Per ulteriori informazioni sulla Filologica e sul convegno di Cervignano: www.filologicafriulana.it |

settembre-ottobre 2012

|

43


C I V I L E

D I V E N TA R E V O LO N TA R I O

I gruppi comunali di Protezione Civile

P R O T E Z I O N E

Capacità operativa, disponibilità immediata, aggiornamento costante. Sono le doti dei volontari della Protezione Civile regionale. Un mondo alla ricerca di nuove forze.

Servizio e immagini a cura di Protezione Civile FVG

Per iscriversi a un gruppo comunale Quando una persona vuole iscriversi alla Protezione Civile, generalmente lo fa tramite i gruppi comunali che operano nel territorio di riferimento; solo di rado lo fa tramite la direzione regionale. Il motivo è semplice: per il cittadino che intende prestare servizio di volontariato è più facile e stimolante agire in favore della sua comunità. Com’è riportato nel sito www.protezionecivile.fvg.it, «in ogni Comune della nostra Regione è costituito un Gruppo comunale di protezione civile. Ogni cittadino che abbia compiuto 16 anni (DPREG 07.10.2009 n. 0279/pres.) può iscriversi al Gruppo del proprio Comune di residenza, rivolgendosi all’ufficio del Comune che si occupa di protezione civile, che fornirà tutte le informazioni necessarie». A livello comunale, il responsabile della Protezione Civile è il sindaco, che costituisce anche il ‘capo istituzionale’ del gruppo di volontari di Protezione Civile. Il sindaco nomina, tra i volon44

|

settembre - ottobre 2012

|

tari del gruppo, un coordinatore che si occupa della gestione operativa del gruppo, ovvero dell’utilizzo e manutenzione delle attrezzature in dotazione, della concreta realizzazione, sempre in accordo con il sindaco, di tutte le attività svolte dal cruppo comunale, dell’intrattenimento dei rapporti operativi con la Protezione Civile della Regione per la gestione dei volontari e per gli interventi degli

Uno dei mezzi spargisale della Protezione Civile


stessi durante le diverse attività. All’interno del gruppo comunale possono esistere delle squadre specialistiche, a seconda della tipologia dei rischi presenti sul territorio del Comune, relative al settore dell’antincendio boschivo e del soccorso in acqua. Ogni squadra specialistica, se presente, viene gestita da un caposquadra, che in accordo con il coordinatore, si occupa di dirigere le attività svolte dalla squadra stessa». L’addestramento Un buon volontario deve sapere come operare nelle diverse circostanze in cui viene a trovarsi. Per questo, la Protezione Civile organizza, alla presenza di un manager formativo, numerosi corsi collocati nei fine settimana; i più importanti sono quello per l’uso delle motoseghe e delle motomompe, il corso di autosalvamento in acqua, di guida fuori strada (necessario per affrontare campi e terreni accidentati), di e-learning (strumenti informatici e internet), di ricerca di persone disperse, nonché di elicooperazione: salire e scendere dall’elicottero, infatti, richiede una certa abilità. Un esempio concreto: il gruppo di Cervignano del Friuli Particolarmente operoso è il gruppo di Cervignano del Friuli, coordinato da Giancarlo Zanel. Nato negli anni Ottanta, conta 48 persone. Nelle riunioni che si svolgono di sabato mattina si mette a punto l’attività futura: nelle ultime settimane, l’emergenza del terremoto in Emilia ha coinvolto anche la sezione cervignanese, che ha inviato a Mirandola un buon numero di volontari. Il compito principale, in Emilia, è quello di costruire i campi e coordinare i tanti lavori che all’interno bisogna svolgere: «Ma ai ragazzi che si presentano da me dopo un cataclisma io dico sempre di pensarci bene: cerco di frenarli, perché lo spirito giusto non è quello del “vado a salvare le persone”. Bisogna partire da compiti semplici ed essere costanti nel servizio, soprattutto quando l’emergenza finisce» afferma Zanel, che comunque ricorda con orgoglio il giorno in cui lui e il suo gruppo partirono per L’Aquila: «Era il 6 aprile del 2009. La scossa venne registrata alle 3 e mezza di notte; alle 5:14 arrivò il messaggio di attivazione della Protezione Civile. Già alle 6:30 c’erano sedici funzionari che cercavano di stabilire un contatto con L’Aquila e zone limitrofe per verificare lo stato dei collegamenti stradali: l’ar-

La sede operativa della Protezione Civile comunale di Cervignano del Friuli rivo in Abruzzo, infatti, fu più lungo del previsto. Quattro di noi partirono alle 8:20, altri alle 12.». Rapidità, efficienza e spirito di sacrificio: tre elementi fondamentali. Al di là della gestione delle emergenze, la vera funzione di un gruppo comunale è garantire un servizio utile per il cittadino. A Cervignano, per esempio, la Protezione Civile supporta la Caritas e cura il parcheggio all’interno dell’ex caserma ‘Monte Pasubio’ in occasione della Fiera di S. Martino: due compiti extra-ordinari che si aggiungono alla tradizionale attività di addestramento («nel 2008 abbiamo fatto atterrare l’elicottero negli orti sociali dietro i campi da tennis», ricorda Zanel), di sensibilizzazione nelle scuole, di generico e vario supporto alle forze dell’ordine. Molto importante il controllo e la prevenzione nel territorio: a Cervignano, in particolare, il fiume Ausa sposta sempre il proprio alveo e richiede un’attenzione costante; gli allagamenti, un tempo piuttosto frequenti, sono diminuiti nettamente, ma la sorveglianza rimane vigile grazie ai sensori collocati nella frazione di Muscoli. Anche l’Ausa, inoltre, come altri corsi d’acqua fra Lignano e Duino, è stato oggetto di una importante caccia alle nutrie, animali molto diffusi che devastano gli argini. Con la nuova sede di via Gorizia 1, il gruppo può contare su un’attrezzatura di ottimo livello, come i nuovi sistemi radio e uno spargisale di recente acquisto. «Dietro ogni buon volontario c’è una buona famiglia» conclude Zanel: l’educazione, dunque, è la prima caratteristica che fa la differenza. Ma per essere bravi volontari, occorre qualcosa di più: bisogna avere nel proprio DNA la voglia di aiutare il prossimo. |

settembre - ottobre 2012

|

45


P U B B L I C A A M M I N I S T R A Z I O N E E R E S P O N S A B I L I TÀ

Il danno da insidia stradale

Rubrica a cura di Massimiliano Sinacori

D I R I T T O

è risarcibile?

46

La questione della risarcibilità da insidia stradale è sempre stata alquanto controversa, ma oggi – finalmente – sembra vi sia un consolidamento degli orientamenti giurisprudenziali. La Cassazione Civile con sentenza n. 6903, emessa il giorno 8 maggio 2012, dirime i dubbi sussistenti in merito ai danni provocati da insidia stradale. La prima questione analizzata dalla suddetta sentenza consiste nell’applicabilità dell’art. 2051 c.c. (danno cagionato da cose in custodia) in tema di responsabilità della Pubblica Amministrazione (P. A.). Applicando tale disciplina, al danneggiato spetterebbe sostanzialmente la prova dell’anomalia della sede stradale e del nesso causale tra detta anomalia e l’incidente; la Pubblica Amministrazione avrebbe invece l’onere di fornire prova di eventuali fatti incidenti sulla sua responsabilità che, ai sensi della norma, si presume. La Suprema Corte evidenzia che, in riferimento al demanio stradale, la pos|

luglio-agosto 2012

|

sibilità concreta di esercitare la custodia della strada da parte della P.A. va valutata alla luce di una serie di criteri – quali l’estensione della strada, la posizione, le dotazioni e i sistemi di assistenza che la connotano –, pertanto solamente l’oggettiva impossibilità della custodia, intesta come potere di fatto sulla cosa, esclude l’applicabilità dell’art. 2051 cod. civ. Alla luce di queste considerazioni, la Corte di Cassazione stabilisce espressamente i casi in cui l’applicabilità dell’art. 2051 c.c. possa ritenersi pacifica: - in primis, nel momento in cui sussista per la P.A. la concreta possibilità di esercitare la custodia sul tratto di strada. Ciò si verifica quando l’evento dannoso avviene su un tratto stradale che al momento dell’evento era, in concreto, oggetto di custodia. Tale situazione è tipica delle strade ubicate all’interno dei centri abitati; - in secondo luogo, nel caso in cui sia stata proprio l’attività compiuta dalla P.A. a rendere pericolosa la strada


medesima, con conseguente obbligo della stessa di osservare le specifiche disposizioni normative disciplinanti detta attività, le comuni norme di diligenza e prudenza, nonchè il principio generale del “neminem laedere”. Quanto al secondo profilo approfondito nella pronuncia della Corte, quest’ultima ha evidenziato l’ipotesi in cui sussita il concorso di colpa del danneggiato nella causazione del danno. Viene evidenziata la necessità di valutare l’eventuale comportamento colposo del danneggiato, poichè esso incide sul nesso causale, potendo escluderlo o ridurne l’apporto in relazione ai danni subiti, secondo la regola di cui all’art. 1227 c.c., espressione del principio che esclude la possibilità di considerare danno risarcibile quello che ciascuno procura a se stesso. L’esistenza di un comportamento colposo dell’utente danneggiato, pertanto, riduce – fino ad escludere – la responsabilità della P.A., qualora si tratti di un comportamento idoneo ad interrompere in nesso eziologico tra la causa del danno e il danno stesso.

Massimiliano Sinacori Per approfondimenti ed esame di alcune pronunce e della casistica in materia è possibile rivolgere domande od ottenere chiarimenti via e-mail all’indirizzo ✍ massimiliano@ avvocatosinacori.com


C O N T R O L L O

D I

V E L O C I T Ă&#x20AC;

Come funzionano i

Tutor?

Rubrica a cura della Questura della Provincia di Gorizia

Q U E S T U R A

Oggi la sicurezza stradale è un obiettivo primario che diverse istituzioni, enti, associazioni, nonchĂŠ le stesse case automobilistiche, si prefiggono di raggiungere. Spesso però si perde di vista quale sia la condizione primaria per evitare o, comunque, ridurre sensibilmente il verificarsi di incidenti stradali; vale a dire il rispetto delle norme stabilite dal Codice della Strada. Non serve citare i soliti dati statistici; è sufficiente tenere a mente che dal 1. gennaio ad oggi gli incidenti rilevati solo dalla Polizia Stradale sono stati 33.345 e le persone decedute o ferite sono state 24.153, circa lâ&#x20AC;&#x2122;intera popolazione di un comune di media grandezza del nord-est. La principale causa degli incidenti? Lâ&#x20AC;&#x2122;eccesso di velocitĂ . Quindi, non una condizione fortuita ma un evento evitabile semplicemente rispettando i limiti stabiliti per legge. Purtroppo questi numeri non spaventano abbastanza chi prende lâ&#x20AC;&#x2122;asfalto delle nostre autostrade per la variante Ascari dellâ&#x20AC;&#x2122;Autodromo di Monza. Ed allora tocca al Tutor dissuadere coloro che con il loro comportamento in autostrada mettono in pericolo la propria incolumitĂ  e quella degli altri. Ă&#x2C6; bene ricordare che il tutor ha una finalitĂ  preventiva; tutte le postazioni, infatti, sono presegnalate con i cartelli previsti dalla normativa vigente e la mappa completa dei sistemi è disponibile sui siti della Polizia di Stato, www.poliziadistato.it, e di Autostrade per lâ&#x20AC;&#x2122;Italia, www.autostrade.it. Ma come funziona? Il tutor, sviluppato da Autostrade per lâ&#x20AC;&#x2122;Italia e dalla Polizia Stradale, rileva la velocitĂ  media dei veicoli su tratte autostradali di lunghezza variabile, indicativamente tra i 10 ed i 25 km., delimitate da due portali collegati a sensori posizionati sotto lâ&#x20AC;&#x2122;asfalto che al passag48

|

settembre-ottobre 2012

|

gio dei veicoli attivano delle telecamere installate sui portali stessi. Rileva, quindi, lâ&#x20AC;&#x2122;eccesso di velocitĂ come comportamento abituale di guida ed è in grado di funzionare in qualsiasi condizione atmosferica e di illuminazione. Allâ&#x20AC;&#x2122;attraversamento del portale dâ&#x20AC;&#x2122;ingresso il sensore rileva la categoria del veicoli (automobile, moto, pullman, camion, ecc.) attivando le telecamere che fotografano la targa e registrano la data e lâ&#x20AC;&#x2122;ora del passaggio. Alla fine della tratta di rilevamento, transitando sotto il portale dâ&#x20AC;&#x2122;uscita, il sensore rileva il passaggio dei veicoli attivando le telecamere che fotografano la targa e registrano lâ&#x20AC;&#x2122;ora di transito. A questo punto un sistema centrale confronta i dati registrati dalle telecamere dei due portali calcolando la velocitĂ  media in base al tempo di percorrenza di ciascun veicolo: t JEBUJEFJWFJDPMJMBDVJWFMPDJUĂ&#x2039;NFEJB/0/TVQF ra quella consentita vengono IMMEDIATAMENTE eliminati e non è in alcun modo possibile tracciare un veicolo attraverso il Tutor per fini diversi da quelli legati al calcolo della velocitĂ , nel pieno rispetto della privacy; t QFSJWFJDPMJ JOWFDF DIFIBOOPWJPMBUPMBOPS ma, il sistema interroga automaticamente gli archivi della Motorizzazione per risalire, tramite la targa, allâ&#x20AC;&#x2122;intestatario del veicolo. Le violazioni vengono in seguito accertate dalla Polizia Stradale ed il sistema provvede alla compilazione ed alla stampa del verbale per la firma in originale e, contestualmente, inoltra in via informatica i dati al centro di elaborazione e stampa per la procedura di notifica al trasgressore.


Il tutor è completamento gestito dalla Polizia Stradale, che si occupa di programmarne lâ&#x20AC;&#x2122;attivazione, definendone le ore di accensione ed i relativi parametri di funzionamento, e di accertare la violazione. Il tutor realizza automaticamente quei controlli che richiederebbero, in ciascun tratto controllato, lâ&#x20AC;&#x2122;impiego di dieci pattuglie al giorno che, quindi, possono essere impiegate in attivitĂ dove è fondamentale lâ&#x20AC;&#x2122;intervento umano, come lâ&#x20AC;&#x2122;attivitĂ  di soccorso o il rilievo di incidenti. Le sanzioni sono emesse ed incassate direttamente dallo Stato e non vanno, quindi, in nessuna misura a beneficio di Autostrade per lâ&#x20AC;&#x2122;Italia. Lâ&#x20AC;&#x2122;efficacia del Tutor ha fatto sĂŹ che in breve tempo si siano create alcune false credenze sulla possibilitĂ  di eludere tale meccanismo. Purtroppo, per gli automobilisti indisciplinati: t JM5VUPSGVO[JPOBBODIFEJOPUUF JODBTPEJQJPHHJB ed in presenza di nebbia con visibilitĂ  ridotta sino a 30-40 metri; t GVO[JPOB BODIF TF TJ HVJEB TVMMB DPSTJB EJ FNFSgenza, se si spegne la luce della targa e se si viaggia a luci spente. Ă&#x2C6; bene ricordare che per questi comportamenti sono previste sanzioni, in alcuni casi molto salate. La sanzione amministrativa accessoria prevista per chi viaggia in corsia di emergenza è la sospensione della patente per un periodo da due a sei mesi.

t JODBTPEJQJPHHJBQVĂ&#x203A;BWWFOJSF TVEFDJTJPOFFEB opera della Polizia Stradale, lâ&#x20AC;&#x2122;abbassamento del limite a 110 km/h; t Jl funzionamento del Tutor è totalmente indipendente dalla presenza o meno di un Telepass a bordo; t JM UVUPS QVĂ&#x203A; GVO[JPOBSF BODIF DPNF BVUPWFMPY  quindi rilevare la velocitĂ istantanea al passaggio sotto il portale. Effettuare lunghe soste per abbassare la velocitĂ  media prima del successivo controllo è ovviamente poco fruttuoso; tanto vale scegliere una velocitĂ  di crociera rispettosa dei limiti stabiliti e mantenerla. Lâ&#x20AC;&#x2122;unico modo per â&#x20AC;&#x153;eludereâ&#x20AC;? il Tutor è quello di rispettare i limiti di velocitĂ . Il sistema Tutor è stato installato lungo quelle tratte autostradali che presentavano tassi di mortalitĂ  superiori alla media. Attualmente il controllo della velocitĂ  tramite Tutor è attivo su circa il 40% della rete del Gruppo Autostrade per lâ&#x20AC;&#x2122;Italia ed ha permesso, nei soli primi dodici mesi di funzionamento, di registrare una significativa riduzione della velocitĂ  media (-15%) e della velocitĂ  di picco (-25%), determinando anche una netta diminuzione dellâ&#x20AC;&#x2122;incidentalitĂ  e delle conseguenze alle persone con un tasso di mortalitĂ  di -51%, un tasso incidentalitĂ  con feriti di -27% ed un tasso di incidentalitĂ  di -19%. Si è quindi dimostrato un eccellente strumento preventivo, capace di modificare, positivamente, i comportamenti di guida degli automobilisti. Proprio per questo motivo è nato Vergilius, il â&#x20AC;&#x153;Tutorâ&#x20AC;? dellâ&#x20AC;&#x2122;Anas che dal 27 luglio 2012 è operativo su tre statali, lâ&#x20AC;&#x2122;Aurelia, la Domitiana e la Romea (ben conosciute per il triste primato per numero di incidenti stradali), funzionando contemporaneamente sia DPNFUVUPSDIFDPNFBVUPWFMPY Anche in questo caso le sanzioni saranno incassate direttamente dallo Stato e non dai Comuni, e saranno reinvestite in sicurezza stradale e manutenzione.

NUMERI UTILI E DI EMERGENZA 113

Polizia di Stato Soccorso pubblico di Emergenza

118

Emergenza medica

112

Carabinieri

115

Vigili del Fuoco

117

Guardia di Finanza Corpo forestale dello Stato

1515 Emergenza ambientale Capitaneria di Porto

1530 Emergenza in mare

800-82.20.56

Blocco Bancomat


E

V I D E O G A M E S

Tecnologia al servizio della salute I traguardi e le nuove frontiere della prevenzione medica. Rubrica a cura di Annalisa Casarin - Immagine: Flickr_healthandfitnessfirst

S A L U T E

C U R E

50

L’essere umano non sempre si comporta in modo da sfruttare al meglio quello che la scienza medica gli offre, nonostante l’esistenza di medicinali efficaci, tecnologie mediche avanzate e personale esperto e altamente qualificato. Molti pazienti, purtroppo, non seguono il regime farmacologico e il modo di vivere consigliati che potrebbero salvare loro la vita. Analogamente, gli operatori sanitari commettono sbagli fin tanto da rendere l’errore medico una delle maggiori cause di morte negli Stati Uniti. La soluzione a questi problemi è chiaramente complessa. Uno strumento innovativo che inizia a essere sempre più usato per superare le barriere comportamentali e psicologiche dei pazienti e del personale sanitario sono i videogames. Essi possono diventare il mezzo per educare e formare le persone. I cosiddetti serious games (giochi seri) fanno parte di un nuovo ramo nell’indu|

settembre-ottobre 2012

|

stria dei videogames, utile ed avvincente: quello di giochi che promuovono la salute, aiutano a sopportare pesanti terapie o permettono la formazione in campo sanitario. Studi scientifici riportano che videogames con finalità terapeutiche sono presenti sul mercato fin dai primi anni ‘80, quando sono stati creati per trattare la nausea

www.httpseriousgamesmarket.blogspot.it201103ludomedic-serious-games-for-kids


legata alla terapia dei tumori in ambito pediatrico, per la gestione dell’ansia da ospedale e per coadiuvare la fisioterapia. Software personalizzati sono utilizzati per aiutare pazienti ustionati nel gestire il dolore, persone diabetiche nel regolare i livelli di glucosio (zucchero) nel sangue tramite l’adeguato apporto di cibo e insulina, soggetti asmatici nell’eseguire la spirometria (esame respiratorio per valutare il funzionamento del polmone) e pazienti affetti da incontinenza e sindrome da colon irritabile nel gestire gli esercizi muscolari e lo stress. La tecnologia si è dimostrata altrettanto efficace nella formazione del personale sanitario attraverso la simulazione di pazienti e situazioni. Sia in ambito chirurgico, sia in ambito medico, la realtà virtuale aiuta lo studente o praticante a esercitarsi su manichini o video per migliorare la capacità di attenzione e la memoria visiva e mettere alla prova le proprie conoscenze nella gestione di situazioni cliniche complicate. Il fatto che il caso clinico sia gestito come un gioco aumenta la motivazione, focalizza l’attenzione e, in quanto ripetitivo, promuove l’apprendimento in un ambito senza tensioni e paura di conseguenze reali. Inoltre, può creare empatia fra gruppi di persone, perché fa comprendere sentimenti e punti di vista diversi. Il ruolo preventivo che possiede la tecnologia in ambito sanitario non si ferma qui. Migliorare la formazione di pazienti e tecnici fa parte della prevenzione primaria, una delle attività di tutela della salute. Esistono, infatti, tre livelli di prevenzione: - Prevenzione primaria: è la forma classica e principale di prevenzione, focalizzata sull’adozione d’interventi e comportamenti in grado di evitare o ridurre l’insorgenza e lo sviluppo di una malattia o di un evento sfavorevole (educazione sanitaria, interventi psicologici e psicoeducativi di modifica dei comportamenti, degli atteggiamenti o delle rappresentazioni: ad esempio, la campagna antifumo). - Prevenzione secondaria: si riferisce alla diagnosi precoce di una patologia, permettendo così di intervenire precocemen-

Flickr_vonbergen.net

te sulla stessa, ma non evitando o riducendone la comparsa. La precocità d’intervento aumenta le opportunità terapeutiche, migliorandone la progressione e riducendo gli effetti negativi (ad esempio, consigliare il Pap Test nella popolazione femminile). - Prevenzione terziaria: la prevenzione in questo caso è quella delle complicanze, delle probabilità di recidive e della morte, la gestione dei deficit e delle disabilità funzionali conseguenti a uno stato patologico. Il progresso tecnologico ha portato a un incremento notevole nelle capacità di prevenzione sanitaria a disposizione in tutti e tre gli ambiti. Le possibilità diagnostiche sono notevolmente aumentate negli ultimi cinquanta anni, grazie all’introduzione di attrezzature tecnologicamente avanzate che esulano sempre più dalle abilità soggettive di tecnici ed esperti. Un esempio su tutti dell’utilizzo di questi metodi di prevenzione è il nuovo piano oncologico nazionale, i cui obiettivi di salute sono la lotta al fumo, la promozione dell’attività fisica, la lotta all’abuso di alcol attraverso l’innalzamento a diciotto anni dell’età minima per la vendita di alcolici, gli screening per tumore mammario, colon-retto e cervice uterina, la prevenzione di complicanze e recidive con percorsi di follow-up sul territorio. Le possibilità ci sono: non resta che coglierle.

Dr. Annalisa Casarin Per informazioni su Esercizi Posturali Assistiti: www.medicinaintegrata.eu

|

settembre-ottobre

|

51


PERSONAGGI DON VINCENZO SALERNO E IL PROBLEMA EDUCATIVO Intervista di Andrea Doncovio

La solitudine

ÂŤ

dei nostri giovani

 Flickr_coqrico

Dallo scorso agosto è il nuovo direttore dellâ&#x20AC;&#x2122;opera salesiana La Viarte, ma da sempre il suo impegno è rivolto allâ&#x20AC;&#x2122;educazione delle giovani generazioni. ÂŤOggi il problema è drammatico: è saltato il legame della solidarietĂ Âť.

ÂŤ

Nonostante il comodo divano del suo        Â&#x201C;` Tutto perfetto, allora?    Â&#x201E;W   ]Â&#x2030;           `           Pregoâ&#x20AC;Ś          

  ]Z

[     

       # 

= [         

  



 [         #     Â&#x201E; #  

      %           Â&#x201C;` Adesso però mi dĂ anche la rispostaâ&#x20AC;Ś

Â&#x2013;Â&#x192; Â&#x201E;   Â&#x2014;     

  ]Â&#x192;      Â #    

W 

Â&#x2030;   Â&#x192;  #           #   Don Vincenzo, partiamo proprio dalla questio- "     Â&#x2013; Â&#x2014;#    ne educativa dei nostri giovani. Dalla sua ottica         

   #  0         

#   privilegiata, qual è lo stato dellâ&#x20AC;&#x2122;arte? ]+        #    

   ` PerchĂŠ questo esempio?    

    

  & ]Â #X      

                ÂŁ             

 [  [  "  [  #X 

                 0   

  52

|

settembre-ottobre 2012

|


       

    

              ` Accuse forti. ]W    [   

      # Â&#x2013;%   Â&#x201C;Â&#x2014;W



#  



   

          &    

  # Â&#x2013;% #  

Â&#x201C;Â&#x2014;   #     

   ` Quali? ]Â&#x2013;           

Â&#x201C;ÂŁ   #  

    Â&#x201C;Â&#x2014; 0#  [                ` Apriamoloâ&#x20AC;Ś ]

      Â&#x201D;Â&#x201E; #          #        #



       Â&#x201C;W      

    ` Cosa intende? ]Â?[        #    



   Â&#x201C;         & #     

   

#        #     

  

 %     "  ` Detta cosĂŹ è uno scenario disarmante. ] *Â&#x2021;  [ 

       

     "

[         



   

$    #  "  



W  #    

    



  0#   < Â&#x20AC;  

       ` PerchĂŠ avviene questo? ]Â&#x2020; 

                 

       0[             

  ` Come si possono cambiare le cose? ]Â&#x2030;      W             &                 

      

               0 #` In che senso? ]0 

"           %#      [    

Don Vincenzo Salerno, 40 anni, è direttore ed educatore di ĂŠquipe della ComunitĂ per minori terapeutica â&#x20AC;&#x153;La Viarteâ&#x20AC;? e presidente dellâ&#x20AC;&#x2122;Associazione La Viarte Onlus. Laureato in Filosofia, Teologia e Pedagogia sociale, è Direttore del corso di Laurea triennale di Scienze dellâ&#x20AC;&#x2122;Educazione â&#x20AC;&#x201C; Educatore Sociale e del corso di Laurea specialistica di Governance del Welfare Sociale presso lâ&#x20AC;&#x2122;UniversitĂ  Salesiana di Mestre (IUSVE). Residente ad Azzano X (Pn), dal 2008 è Dottorando presso la facoltĂ  di Lettere e Filosofia di Losanna (Svizzera), con un lavoro di ricerca sul rapporto tra neurobiologia, coscienza e neuroetica, sotto la guida di A. Bondolfi e R. Cèlis.



    &  V>    #        

     #X        >      #       Â&#x192;       #      "Â&#x2013;%#  Â&#x201C;Â&#x2014;` La domanda di partenza resta ancora sospesa: come si possono cambiare le cose? ]Â&#x161;     

         

##    

    Z" &     "  #        

#     

      [     

         

` Andrea Doncovio

|

settembre-ottobre 2012

|

53


G I O V A N I

E

F U T U R O

S O C I E T À

Che genitori saranno

i nostri figli?

Medici, psicologi e analisti concordano: la crisi educativa e di valori dei ragazzi d’oggi è in buona parte la conseguenza degli esempi ricevuti in famiglia. Ma fra qualche anno, a loro volta, che esempi genitoriali saranno per le nuove generazioni?

Rubrica a cura di Andrea Fiore

In ambito educativo il futuro non è mai stato tanto nebuloso. Un’affermazione all’apparenza drastica, ma che nella sostanza dei fatti è supportata dalla realtà nella quale viviamo. Attraverso gli indicatori che il personale sanitario raccoglie quotidianamente durante il proprio lavoro a contatto con il mondo giovanile e quello familiare, possiamo affermare non senza preoccupazione che la crisi del ruolo dei genitori non sembra conoscere sosta, divenendo giorno dopo giorno sempre più acuta.

54

Dottor SI e Mister NO Per maneggiare un tema così delicato è indispensabile restare attaccati alla realtà. Lo stile genitoriale dei giorni nostri appare come un pendolo impazzito, che oscilla da un estremo all’altro senza mai sostare nelle posizioni intermedie, quelle garantite da una qualità in via d’estinzione: il buon senso. Nella mia attività capita così sempre più spesso di imbattermi da un lato in giovani i |

settembre-ottobre 2012

|

cui genitori concedono loro una libertà totale e senza confini, dall’altro in ragazzi che da mamma e papà ricevono posizioni di rigore e rigidità assoluti. Talvolta, questi due estremi si manifestano addirittura nel medesimo genitore, facendo emergere una mancanza di coerenza educativa destinata a ripercuotersi sui figli. E i risultati sono sotto gli occhi di tutti. L’orizzonte? Denso di nubi Prima domanda spontanea: se già questa generazione appare in grossa difficoltà, i loro figli come saranno? Secondo i dati in nostro possesso, l’evoluzione sarà purtroppo in negativo, con gli attuali ragazzi che nel periodo tra il 2015 e il 2020 saranno con tutta probabilità genitori confusivi e senza spina dorsale, incapaci di dare una linea educativa precisa ai loro figli. Uno scenario figlio dell’attuale visione che i giovani hanno dei propri genitori, sempre più considerati come coloro che li hanno lasciati soli.


E se tendenzialmente ciascuno di noi costruisce il proprio modello genitoriale su quello che conosce e ciò che questi giovani conoscono è il niente, il completamento del sillogismo è fin troppo semplice. E se anche i futuri genitori saranno “oscillanti”, i loro figli rischiano di crescere ancor più confusi e spaesati dei ragazzi d’oggi. Il cane che si morde la coda Seconda domanda spontanea: se ognuno di noi tende ad imparare il mestiere di genitore dall’esperienza avuta con i propri mamma e papà, e se questa esperienza in gran parte dei giovani d’oggi si è rivelata fallimentare, come si potrà invertire la rotta? La risposta al momento non c’è. Medici, psicologi e analisti concordano nel non riuscire ad individuare una soluzione reale. L’unico tentativo logico che può essere fatto è un coinvolgimento trans-generazionale: invitare cioè i futuri genitori a confrontarsi sia con mamma e papà, sia con i nonni, che comunque hanno una maggiore esperienza nell’ambito. Questo dialogo tra generazioni diverse di genitori potrebbe aprire scenari nuovi, ma non per questo dal risultato certo. Una crisi per ripartire Il problema della genitorialità delle giovani generazioni è destinato a divenire una questione mondiale. In base agli studi più recenti, infatti, non solo in Italia e in Occidente, ma con modalità e tempistiche diverse è destinato a coinvolgere tutto il mondo. Ecco perché in uno scenario che non sembra individuare soluzioni logiche, scossoni improvvisi potrebbero modificare le carte in tavola. E l’attuale crisi economica potrebbe essere lo scossone giusto. Il mutamento globale che stiamo vivendo, infatti, è destinato a far riflettere molte persone, spingendole a ragionamenti e prese di coscienza meno faceti e più profondi, interrompendo la consequenzialità del processo e stimolando i nostri giovani ad avere un pensiero autonomo su cosa fare e cosa divenire da grandi. Magari prendendo spunto da quelle famiglie – sempre meno, ma per fortuna ancora esistenti – che attraverso basi educative solide accompagnano correttamente i propri figli nella crescita.

dott. Andrea Fiore Medico delle Farmaco-Tossicodipendenze, psichiatra


I

L

M

E

SCADENZA 14 SETTEMBRE ▶ CONCORSO ‘I COLORI DELLA MENTE’ Sezioni: A) racconto breve; B) poesia Lunghezza: A) 1100 battute; B) max 1100 battute Quota: nessuna Premi: 1. € 700,00; 2. € 500,00; 3. € 300,00 Info: www.icoloridellamente.wordpress.com info@avapo.it SCADENZA 15 SETTEMBRE ▶ PREMIO BIENNALE LETTERARIO NAZIONALE ‘COMUNE DI RIVANAZZANO TERME’ Sezioni: A) poesia; B) narrativa; C) poesia junior Lunghezza: A) 30 righe; B) 10.000 battute; C) 30 righe Quota: A) e B) € 12,00; C) nessuna Premi: A e B) 1. € 600,00; 2. € 400,00; 3. € 200,00; C) 1. € 200,00; 2. € 150,00; 3. € 100,00 Info: 0383 91565 www.comune.rivanazzanoterme.pv.it biblioteca.civica@ comune.rivanazzanoterme.pv.it ▶ PREMIO ‘POESIE NEL CASSETTO’ Sezioni: A) poesia in italiano; B) poesia in dialetto; C) poesia giovane; D) premio speciale Lunghezza: 50 versi Quota: A) B) e D) € 15,00; dai 65 anni compiuti € 5,00; C) € 5,00 Premi: A) 1. € 500,00; 2. € 250,00; 3. € 100,00; B) poesia in dialetto: € 200,00; C) buono libri; D) premio € 200,00 e diploma Info: 029 5743350 www.pessanoconbornago.gov.it biblioteca@pessanoconbornago.gov.it ▶ PREMIO ‘PASSIONE DRAMMATURGIA’ Sezione: testo teatrale di qualsiasi genere (dramma, commedia, satira etc.) Lunghezza: libera Quota: nessuna Premi: 1. Pubblicazione dell’elaborato e biografia del vincitore, diploma di merito e due libri; 2 e 3. Pubblicazione dell’elaborato e biografia sul sito, diploma di merito e un libro. Info: 338 7725350 www.passioneteatro.com redazione@passioneteatro.com SCADENZA 30 SETTEMBRE ▶ PREMIO ‘VOI, GLI AUTORI DI DOMANI’ Sezioni: A) narrativa inedita; B) narrativa edita; C) gialli, romanzi o raccolte racconti inediti; D) l’era di Facebook: storie varie; E) noir / storie di crimine inedite Lunghezza: max 200 cartelle Quota: € 20 Premi: pubblicazione, distribuzione circuito nazionale Feltrinelli, contratto di pubblicazione, partecipazione a Fiera

S

T

I

E

R

E

del Libro di Francoforte, Fiere Internazionali del libro di Torino, Londra e New York, Il Cairo, Rabat. Info: 349 4287189 agenziamgcmanagement@gmail.com www.agenziamgcmanagement.fan-club.it. ▶ PREMIO LETTERARIO ‘SCRIVERE DONNA – COMUNQUE BELLA’ Sezioni: racconto inedito Lunghezza: max 30.000 battute Quota: nessuna Premi: pubblicazione all’interno di un’antologia Info: 011 9576450 www.neosedizioni. it info@neosedizioni.it ▶ PREMIO INTERNAZIONALE DI POESIA E NARRATIVA ‘DON LUIGI DI LIEGRO’ Sezioni: A) poesia singola inedita; B e C) poesia singola o racconto breve inedito; D) saggio inedito; E) videopoesia Lunghezza: A) max 50 versi; B e C) poesia max 50 versi, racconto max 5.000 battute; D) libera; E) max 4 minuti Quota: € 20,00 Premi: A) 1. € 500,00 2 e 3. targa e attestato; B, C, D) opera d’arte, targa, attestato; E) 1. € 300,00; 2 e 3. opera d’arte, targa, attestato. Info: 06 51981130 premiopoesiadiliegro@libero.it http://premiopoesiadiliegro.blogspot.com. ▶ PREMIO INTERNAZIONALE DI POESIA E NARRATIVA AMICI SENZA CONFINI ‘SCRIVERE DI GUSTO’ Sezioni: A) poesia adulti tema libero; B) poesia adulti ‘antiche ricette per una fame moderna’; C) narrativa adulti; D) poesia ragazzi; E) poesia bambini Lunghezza: A e B) max 40 versi; C) max 3 cartelle; D) libera; E) libera. Quota: A, B, C) € 20,00; D, E) € 10,00. Se partecipa una classe scolastica intera: € 30,00 a classe. Premi: ai primi tre A, B, C) targa e diploma; ai primi tre D, E) coppa e diploma; per tutte le sezioni, dal 4° al 10° posto menzione d’onore. Info: 338 6335244 premioletterario@ amicisenzaconfini.eu www.amicisenzaconfini.eu. ▶ PREMIO LETTERARIO ‘CITTÀ DI MELEGNANO’ Sezioni: A) poesia in italiano; B) narrativa Lunghezza: A) max 36 versi; B) max 10 cartelle Quota: € 18,00 Premi: pubblicazione cartacea e sul web, targhe Info: 02 98233100 / 02 98233105 segreteria@clubautori.it www.club.it ▶ PREMIO LETTERARIO ‘LA MONTAGNA VALLE SPLUGA’ Sezioni: A) poesia adulti; B) racconto, novella, favola adulti; C) poesia e narrativa giovani

D

I

S

C

R

Lunghezza: A) max 36 versi; B) max 10 cartelle; C) poesia max 36 versi, narrativa max 10 cartelle Quota: A e B) € 18,00; C) nessuna Premi: A) pubblicazioni e 1. € 400,00; 2. € 200,00; 3. € 100,00. B) 1. € 200,00 e pubblicazioni; 2 e 3. cesto prodotti tipici e attestato; 4-10. attestato; C) 1. € 100,00 Info: 02 98233100 / 02 98233105 info@concorsiletterari.it www.club.it SCADENZA 7 OTTOBRE ▶ CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE ‘POETARE È D’AMORE’ – PREMIO DI POESIA CITTÀ DI RUVO DI PUGLIA Sezioni: A) poesia d’amore; B) poesia a tema libero Lunghezza: max 20 versi Quota: € 5,00 Premi: 1. € 100,00 e copia della raccolta antologica. 2 e 3. targa di pregio e copia della raccolta antologica Info: 080 3601030 yogasehaliah@ gmail.com http://sehaliahconcorsi. blogspot.it SCADENZA 12 OTTOBRE ▶ PREMIO ‘PINTHIA’ Sezioni: A) poesia in lingua italiana; B) poesia in vernacolo; C) narrativa e saggistica Lunghezza: libera Quota: € 15,00 Premi: coppe, diplomi e medaglie Info: 092 2804265 ralfiflorio@tin.it ▶ PREMIO NAZIONALE ‘FRANCESCO FLORIO’ Sezioni: A) poesia in lingua italiana; B) poesia in vernacolo; C) narrativa e saggistica; D) raccolte di poesie; E) musica Lunghezza: libera Quota: A e B) € 10,00; C, D, E) € 15,00 Premi: penne in oro, trofei, targhe, coppe, testi, medaglie e partecipazione a estrazione di un viaggio Info: 092 2804265 premiologos@ virgilio.it ▶ PREMIO INTERNAZIONALE DI POESIA ‘DANILO MASINI’ Sezioni: A) poesia inedita; B) libro edito di poesia; C) poesia inedita; D) libro edito di poesia Lunghezza: A e C) max 3 poesie; B e D) un volume di poesia Quota: € 20,00 Premi: € 250,00, trofei, targhe, medaglie, opere d’arte Info: 339 1604400 / 329 7235669 accademia_de_nobili@libero.it SCADENZA 15 OTTOBRE ▶ CONCORSO ‘MARIO SOLDATI’ Sezioni: A) poesia; B) narrativa; C) giornalismo e critica; D) tesi di laurea Lunghezza: A) 5 poesie; B) 3 racconti o novelle / 1 romanzo; C) un articolo o saggio; D) una tesi degli ultimi tre anni accademici

www.edizionigoliardiche.it

I

V

E

R

E

Quota: € 25,00 Premi: medaglie Info: 0118123023 info@centropannunzio.it www.centropannunzio.it ▶ PREMIO ‘VITRUVIO’ – CONCORSO INTERNAZIONALE DI POESIA Sezioni: A) libro edito di poesia; B) poesia singola edita; C) poesia singola inedita; D) studenti medie e superiori Lunghezza: libera Quota: A, B, C) € 20; D) nessuna Premi: opere d’arte, targhe, diplomi Info: 0832 311724 acs.vitruvio@libero.it ▶ PREMIO LETTERARIO ‘CITTÀ DI CHIOGGIA’ Sezioni: A) poesia a tema; B) narrativa a tema Lunghezza: A) max 10 poesie; B) max 30 cartelle di 60 battute per 30 righe Quota: € 10,00 Premi: 1. € 1.000,00, targa e diploma; 2 e 3. targa e diploma. Tutte le opere dei vincitori verranno pubblicate. Info: info@prolocochioggia.org www. prolocochioggia.org ▶ ‘BARDI E MENESTRELLI’ Sezioni: A) poesia; B) prosa Lunghezza: A) max 25 versi; B) max 6000 battute Quota: € 10,00 solo per adulti Premi: 1. € 100,00; 2. € 200,00; 3. € 100,00 Info: 320 4641046 www.comune.casoratesempione.va.it fiorenza.ruffato@ comune.casoratesempione.va.it SCADENZA 16 OTTOBRE ▶ ‘LA PAROLA ALLE DONNE: I DESIDERI DELLE DONNE’ Sezioni: prosa Lunghezza: 4 cartelle Quota: nessuna Premi: targhe, pacchi sorpresi, pergamene Info: 0415897255 www.comune.noale.ve.it noale@comune.noale.ve.it SCADENZA 27 OTTOBRE ▶ PREMIO LETTERARIO NAZIONALE ‘NOVIPOESIA’ Sezioni: poesia in lingua italiana Lunghezza: libera Quota: € 20,00 Premi: 1. € 1000,00; 2. € 500,00; 3. € 400,00; targhe; € 400,00 e targa per giovani talenti Info: 0143 78660 / 0143 79339 www. dlf.it dlfnoviligure@dlf.it ▶ PREMIO NAZIONALE DI POESIA ‘OTTAVIO NIPOTI - CITTÀ DI FERRERA ERBOGNONE’ Sezioni: poesia in lingua italiana Lunghezza: 36 versi Quota: € 15,00 Premi: denaro, coppe, pubblicazione delle poesie, attestati Info: 0298233100 www.club.it segreteria@clubautori.it SCADENZA 31 OTTOBRE ▶ PREMIO INTERNAZIONALE DI LETTERATURA ‘ALDA MERINI’ Sezioni: A) inediti poesia; B) volume edito poesia; C) racconto; D) aforismi Lunghezza: libera Quota: € 20,00 Premi: € 1000,00 ai primi di ogni sezione, targhe, coppe, medaglie, diplomi Info: 031241392 www.premioaldamerini.eu ▶ PREMIO LETTERARIO INTERNAZIONALE ‘POESIA DELL’ANNO’ Sezioni: A) poesia a tema libero; B) poesia d’amore; C) poesia religiosa; D) poesia a tema (natura); E) poesia a tema (pace) Lunghezza: max 30 versi Quota: € 10,00 Premi: trofei, targhe, pergamene, attestati e diplomi di merito Info: 070884763 http://elisapiano.weebly.com elisa.piano@alice.it


D A

L E G G E R E

(as) s a g g i

Philippe Daverio Il museo immaginato Rizzoli, 2011 Pagg. 352 Prezzo: € 35,00 ISBN: 17052238 Anticamera, pensatoio, biblioteca, grand salon, sala da pranzo, petit salon, sala da gioco, cucine, grande galerie, balconata, camere da letto, camera della musica, chiesa, giardino: Philippe Daverio, il grande antropologo e critico d’arte che ha ideato le trasmissioni Passepartout, EmElsa Morante Il mondo salvato dai ragazzini Einaudi, 2012 Pagg. 242 Prezzo: € 10,50 ISBN 9788806181697

Non è certo una prima uscita questo libro del 1968 di Elsa Morante, ma la recentissima riedizione pubblicata da Einaudi riporta all’attenzione del pubblico un’opera che all’epoca fece grande scalpore, per poi cadere in un immeritato oblio. Il mondo salvato dai ragazzini è una raccolta di poesie fra le più esplosive della nostra storia letteraria: un vitalismo in linea con la celebrazione entusiasta e appassionata Petros Markaris L’ Esattore Bompiani, 2012 Pagg. 350 Prezzo: € 18,50 ISBN: 45270376

Il commissario Charitos è di nuovo alle prese con le conseguenze della grande crisi economica. Nell’ombra agisce un ‘Esattore’, un vendicatore che invia a noti evasori fiscali una lettera in cui li invita a saldare quanto devono al fisco; ma se non ottiene quanto chiede, l’Esattore uccide i malcapitati con una iniezione di cicuta. Kostas Charitos si immerge nel nuovo caso con un senso di smarrimento: gli omicidi si Maurizio Tolloi Stelle rubate alla notte Goliardica Editrice, 2012 Pagg: 196 Prezzo: € 18,00 ISBN: 9788878731318 Quinto capitolo del percorso letterario individuale dell’autore, al quale si deve aggiungere un volume fotografico legato strettamente ai medesimi. Il risultato odierno, simile in questo ai primi tre libri, è un insieme di racconti autobiografici vissu-

porio Daverio e Il capitale - esempio eccellente, forse unico, di vero ‘servizio publico’ -, immagina un personale museo in cui siano esposti, in un percorso ordinato e coerente, 225 quadri dal ‘300 all’800, con alcuni esempi di pittura romana antica. Il lettore è dunque accompagnato in una visita virtuale: Il museo immaginato è soprattutto un libro per chi, più delle parole, ama ‘guardare le figure’ (un plauso alla qualità delle riproduzioni fotografiche). Daverio insegna a osservare l’opera d’arte, illustra il segreto di ogni dipinto, rilegge celebri capolavori con occhi nuovi e sguardo ironico: ne esce un’opera fra le più preziose e raffinate degli ultimi anni.

dell’adolescenza, con il suo carico di energia e bellezza, uniche forze capaci di salvare un mondo incatenato dal cinismo degli adulti. Pasolini definì quest’opera «un manifesto politico scritto con la grazia della favola, con umorismo, con gioia», cogliendo - da par suo - il cuore pulsante del libro: rileggerlo oggi, in un tempo di visioni miopi, versi dal fiato corto e sperimentalismi che sanno di avanguardia attardata, ci restituisce il gusto di una lettura dalle forti emozioni. Come queste: «La tua morte è una luce accecante nella notte / è una risata oscena nel cielo del mattino. / Io sono condannata al tempo e ai luoghi / finché lo scandalo si consumi su di me //. Io devo, qui, trescare e patteggiare con la belva, / per rubarle il segreto del mio tesoro. / O pudore d’una infanzia uccisa, / perdonami questa indecenza di sopravvivere». Imperdibile. susseguono in un clima di tensione sociale estrema, in cui vittime e colpevoli si scambiano continuamente di ruolo. Anche Caterina, sua figlia, è sul punto di andarsene, accettando un posto offertole dall’Alto Commissariato dell’ONU per i rifugiati. Intanto, l’Esattore riesce a far restituire alle casse dell’erario quasi otto milioni di euro in soli dieci giorni, e il popolo scende in piazza per inneggiare all’eroe, al santo, che è riuscito là dove il potere costituito ha colpevolmente fallito. Nel mezzo di questo dilemma etico si trova il commissario Charitos: smascherare il colpevole e consegnarlo alla giustizia oppure stare dalla parte della gente dimenticata da quella stessa giustizia? Un romanzo che riflette l’angoscia dei tempi: la crisi, lo spread, la politica delegittimata. E Petros Markaris è una garanzia. ti sull’onda di emozioni nostalgiche e spirituali come altrettanti itinerari di vita. Momenti nei quali la solitudine diventa compagna e amica, fino a essere l’unica artefice di quell’incanto riprodotto di continuo dall’ambiente montano tanto caro all’autore. Il grande amore per la natura ivi descritto diviene ben presto una galleria con le sue voci più belle, nel cuore di quella sorta di osservatorio introspettivo in cui l’isolamento pare l’unica via per recepirle. E affrontando le difficoltà, simili a candide metafore per quelle della vita odierna, intuisce di doverle superare come efficace rimedio volto in prospettiva del mondo attuale.

Visita il sito www.edizionigoliardiche.it e scopri l’elenco di tutte le librerie del Friuli Venezia Giulia dove puoi richiedere i libri di Goliardica Editrice e delle Edizioni Goliardiche

www.edizionigoliardiche.it


M 15-23 settembre

▶ ARTI E VECCHI MESTIERI IN BICI 30 esemplari originali di biciclette che artigiani e commercianti ambulanti del secolo scorso utilizzavano - modificate e attrezzate al bisogno - per spostarsi di paese in paese, offrendo i loro servigi a chi ne faceva richiesta. Cervignano del Friuli (Ud). Sala parrocchiale Don Silvano, via Roma. Orario 10-12.30/16-19.30. Ingresso libero. Info: 0431 35233 www.ricre.org 16 settembre – 31 ottobre

▶ DIPINTI D’AFFEZIONE Dipinti a olio inediti e cartoline di Gino de Finetti.

Mariano del Friuli (Go). Biblioteca comunale. Orario: lun, mer, ven 16-19. Ingresso libero. Ingresso libero. Info: 0481 580225 www.isontina.beniculturali.it

▶ UN TESORO DI CARTA La corrispondenza privata di Gino de Finetti

Mariano del Friuli (Go). Villa de Finetti, località Corona, via Trieste 1. Ingresso libero. Ingresso libero. Info: 0481 580225 www.isontina. beniculturali.it Fino al 23 settembre

▶ NUR/LUCE. APPUNTI AFGHANI Mostra fotografica

Trieste. Salone degli Incanti, Riva Nazario Sauro 1. Orario: lun-ven 17-23, dom e festivi 10-23. Ingresso: libero. Info: 040 3226862 info_expescheria@comune.trieste.it www.turismofvg.it Fino al 23 settembre

▶ QUI E OLTRE. PROGETTO DI LETTURA E INTERPRETAZIONE ARTISTICA DEL LUOGO Fotografia, pittura e musica per interpretare i luoghi: una mostra multiforme che presenta i più importanti artisti del territorio. Manzano (Ud). Località Rosazzo, Fondazione Ado Furlan – Casa Furlan, via Abate Colonna 2. Orario: ven-dom 17-21. Ingresso libero. Info: 339 2887440, 0434 208745, www.associazioneeventidarte.wordpress.com.

O

Fino al 30 settembre

▶ IL TEMPO SOSPESO. LA STORIA DEL MONTE DI PIETÀ DI GORIZIA (18311929). TRA BENEFICIENZA E CREDITO. La storia del Monte di Pietà attraverso carte, foto, dipinti e oggetti, molti dei quali assai preziosi: un viaggio nella memoria. Gorizia. Palazzo Della Torre – Fondazione Carigo, via Carducci 2. Orario: Ingresso libero. Info: 0481 537111 info@fondazionecarigo.it www.fondazionecarigo.it.

▶ I BAMBINI E IL CIELO Oltre ottanta opere dedicate al tema del Bambin Gesù e di tutti gli altri bimbi protagonisti delle Sacre Scritture: l’ormai celebre appuntamento di Illegio quest’anno offre artisti del calibro di Bellini, Veronese, Memling e Cranach.

S

T

R

E

Fino al 7 ottobre

▶ GIAN FRANCESCO DA TOLMEZZO E IL SUO TEMPO Gian Francesco da Tolmezzo è il principale pittore friulano del secondo Quattrocento. Nulla sappiamo del suo periodo formativo, ma la prima opera conosciuta di Gian Francesco, il ciclo di affreschi nella chiesa di San Nicolò Comelico (1482), lo documenta come artista maturo e orientato verso l’arte di Andrea Mantegna, della bottega muranese dei Vivarini e in sintonia con altri esponenti della cultura figurativa elaborata tra Padova e Venezia, negli anni centrali del secolo XV. Tolmezzo (Ud). Palazzo Frisacco, via Del Din 7. Orario: lun 10.30-12.30, mer-dom 10.30-12.30/15-19. Ingresso: intero € 3, ridotto € 2. Info: 0433 41247 gianfrancesco@gmail.com.

Tolmezzo (Ud). Casa delle esposizioni, località Illegio. Orario: mar-sab 10-19 dom 9.30 - 19.30, lun solo gruppi su prenotazione. Info: 0433 2054 pieve_tolmezzo@libero.it www.illegio.it.

▶ OLGA TOBRETUS - NUOVE MITOLOGIE

San Vito al Tagliamento (Pn). Complesso dei battuti. Orario: gio-ven 16-19.30, sab-dom 10.30-12.30/16-19.30. Ingresso: intero € 3, ridotto € 2. Info: 0434 833295. Dal 6 ottobre

▶ CONCORSO INTERNAZIONALE DI PITTURA ‘DARIO MULITSCH’ Esposizione delle opere selezionate in occasione del IV Concorso Internazionale di Pittura ‘Dario Mulitsch’. Il concorso ‘Dario Mulitsch’ mira a diventare una sorta di Biennale dell’arte del Nord Est europeo con apertura verso quei paesi con cui Gorizia e Trieste sono da secoli in tradizionale contatto: Ungheria, Cecoslovacchia, Polonia, Austria, Germania e paesi balcanici. Gorizia. Villa Coronini - Cronberg, viale XX settembre 14. Info: 0481-535004 concorsomulitsch@alice.it

Fino all’8 ottobre

▶ REMBRANDT - INCIDERE LA LUCE. I CAPOLAVORI DELLA GRAFICA L’esposizione presenta la produzione grafica del grande artista olandese Rembrandt Harmenszoon van Rijn (Leida 1606 - Amsterdam 1669), celebre pittore, ma anche e soprattutto geniale incisore che, attraverso una grande varietà di soggetti, una straordinaria perizia tecnica e un inconsueto uso della luce, ha realizzato circa trecento stampe di forte impatto emotivo. Trieste. Castello di Miramare. Orario: mar-dom 10-13/14.30-18.30. Ingresso: intero € 7; ridotto € 5. Info: 040 224143 info@castello-miramare.it www.castello-miramare.it

6 ottobre - 1 novembre

▶ ROBERTO VILLA L’ORIENTE DI PASOLINI In mostra le foto realizzate dall’artista sul set del film Il fiore delle Mille e una notte, realizzato da Pasolini nel 1973 quale ultimo capitolo della Trilogia della vita.

Pordenone. Galleria La Roggia, viale Trieste 19. Orario: mar-sab 16-19. Ingresso: libero. Info: 0434 552174 laroggia@tin.it www.laroggiapn.it

Fino al 12 ottobre

▶ LACERTI GRAFICI Opere grafiche, bozzetti e quadri a olio di Gino de Finetti.

Pordenone. Galleria La Roggia, viale Trieste 19. Orario: tutti i giorni 16-19. Ingresso: libero. Info: 0434 552174 laroggia@tin.it www.laroggiapn.it Fino al 30 settembre

▶ PERCORSI NELLA SCULTURA ITALIANA Nella prestigiosa sede di palazzo Tadea, una suggestiva panoramica della scultura in Italia dalla metà dell’Ottocento agli anni Duemila con grandi nomi: Marsure, De Paoli, Carrino, Ciussi, Staccioli, Uncini, Zavagno, Gilardi, Pomodoro e Ado Furlan, a cui è intestata la Fondazione che organizza l’evento.

▶ L’UOMO E L’ARTISTA LEPSCKY, IL PITTORE CHE AMAVA IL FRIULI Un’esclusiva retrospettiva, la prima in regione, sull’opera pittorica di Gian Maria Lepscky, protagonista del Novecento italiano.

Gorizia. Galleria d’Arte Mario Di Iorio, via Mameli 12. Orario: lun-ven 10.3018.30, sab 10.30-13.30. Ingresso libero. Info: 0481 580225 www.isontina. beniculturali.it Fino al 28 ottobre

Cividale del Friuli (Ud). Monastero di Santa Maria in Valle. Orario: feriali 9.30-12.30/15-18.30 festivi 9.30-13/15-19.30. Ingresso: biglietto per Monastero + Tempietto Longobardo, intero € 4, ridotto adulti € 3, ridotto ragazzi € 1,50. Info: www.cividale.com.

Fino al 7 ottobre

▶ GIGI MIROLO E IL MOSAICO Omaggio a un grande artista del nostro tempo, sapiente interprete della tecnica musiva.

Venzone (Ud). Palazzo Orgnani Martina. Orario: ven 15-19, sab e dom 9-13/15-19. Ingresso: libero. Info: 0432 985034 www.prolocovenzone.it.

▶ MOSTRA FUMETTI MANGA CO

Trieste. Biblioteca Stelio Mattioni - Borgo San Sergio, via Petracco 10 / Biblioteca Quarantotti Gambini - Via delle Lodole 6. Orario: Mattioni lun mer ven 1619, mar gio sab 9-12 / Quarantotti Gambini lun mar gio 15-19, mer ven sab 9-13. Ingresso: libero. Info: www.turismofvg.it.

▶ UN TEMPO PIENO DI ATTESE La mostra racconta la poco nota vicenda del campo profughi stranieri della Risiera di Sabba, attraverso le fotografie scattate nel 1965 da un maestro della fotografia europea, il boemo Jan Lukas, che si trovava in Risiera in veste di rifugiato politico. Trieste. Risiera di S. Sabba. Orario: feriale e festivo 9-19. Ingresso: libero. Info: 040 826202. Fino al 15 novembre

▶ WINCKELMANN E L’ARTE PRESSO GLI EGIZI La mostra pone l’accento su due delle sue più importanti sezioni: il monumento o cenotafio di J.J. Winckelmann, inaugurato nel 1833 e vero nucleo intorno al quale vennero riunite le raccolte dei musei civici, e la rinomatissima sezione egizia, ricca di più di un migliaio di reperti dalla terra dei faraoni, un unicum in regione e tra le migliori d’Italia, dopo le raccolte di Torino, Firenze, Bologna e Milano. Trieste. Civico Museo di Storia e Arte - Orto lapidario, piazza della cattedrale 7. Orario: mar-dom 10-19. Ingresso: intero € 4, ridotto € 3. Info: 040 310500, 040 308686, cmsa@comune.trieste.it www.retecivica.trieste.it

Fino al 19 dicembre

▶ SPAZIOERSETTI: UNA GALLERIA D’ARTE SONORA E SPAZIALE. L’installazione permanente di Antonio Della Marina e Alessandra Zucchi accoglie e circonda i visitatori con suoni, colori e architetture luminose in lenta evoluzione.

▶ GIORGIO SCHUMANN - PUNTI DI VISTA Mostra personale di Giorgio Schumann. La rassegna presenta una quarantina di acrilici su tavola realizzati di recente dall’artista.

Casarsa della Delizia (Pn). Centro Studi Pier Paolo Pasolini, via G. Pasolini 4. Orario: mar-ven 1518, dom. 15-20. Ingresso libero. Info: 0434 870593 laura.longo@ tiscali.it www.centrostudipierpaolopasolinicasarsa.it

▶ LA STESSA COSA Libri d’artista di Franco Vecchiet.

Trieste. Museo Revoltella. Orario: mer-lun 10-19. Ingresso: € 6,50. Info: 040 6754350 www.museorevoltella.it Fino al 4 novembre

Udine. Spazioersetti, viale Volontari della Libertà 43, I piano. Orario: tutti i mercoledì, 18-22. Ingresso: solo su appuntamento, offerta libera. Info: 347 2543623 (h 15.00 - 19.00). Fino al 28 dicembre

▶ PERSONALE DI CVETKA HOJNIK Omaggio a una delle maggiori artiste slovene del nostro tempo. Fino al 29 settembre

▶ TRIESTE SUEZ - STORIA E MODERNITÀ NEL VOYAGE EN EGYPTE DI PASQUALE REVOLTELLA

Spilimbergo (Pn). Fondazione Ado Furlan, piazza Castello 5. Orario: luglio e agosto mar-ven 17-19.30 sabdom 10.30-13/17-19.30, settembre e ottobre sab-dom 10.30-13/17-19.30. Ingresso: libero. Info: 0427 2582 info@fondazioneadofurlan.org www. fondazioneadofurlan.org. Fino al 4 novembre

▶ IL TEATRO ALLA MODA. COSTUME DI SCENA - GRANDI STILISTI Un centinaio di costumi originali, realizzati per famosissime rappresentazioni teatrali, operistiche e coreutiche, insieme a bozzetti, figurini e a rari documentari video dei relativi spettacoli.

Codroipo (Ud). Villa Manin, località Passariano. Orario: mar-ven 10-18, sab-dom 10-19. Ingresso: intero € 10, ridotto € 8, ridotto minorenni € 6. Info: www.villamanin-eventi.it

Trieste. Galleria Rettori Tribbio 2, piazza Vecchia 6. Orario: mar-sab 10-12.30/17-19.30 dom 10-12. Ingresso: libero. Info: rettoritribiots@ gmail.com. Fino al 31 dicembre

▶ LE RADICI DEL FUTURO. LA REPUBBLICA PARTIGIANA DELLA CARNIA E DELL’ALTO FRIULI Una mostra fotografico-documentaria per mettere in risalto il valore storico e civile della Repubblica della Carnia e dell’Alto Friuli.

Ampezzo (Ud). Palazzo Unfer, piazza Zona libera della Carnia 1944, 5. Orario: apertura su richiesta contattando l’ufficio turistico. Tel: 0433 80758. Info: www. repubblicadellacarnia1944.uniud.it. Fino al 5 gennaio 2013

▶ COLEI CHE SOLA A ME PAR DONNA Il percorso espositivo bipartito tra la Sala Veruda (Il sembiante femminile) e il Museo Petrarchesco (La condizione femminile) è suddiviso in sei sezioni tematiche. Trieste. Sala Veruda - Palazzo Costanzi, Piazza Piccola 2 / Museo Petrarchesco Piccolomineo - Via Madonna del Mare 3. Fino al 15 febbraio 2013

▶ KEITH HARING EXTRALARGE - I DIECI COMANDAMENTI, IL MATRIMONIO TRA PARADISO E INFERNO Undici monumentali lavori dell’artista americano: la serie The Ten Commandments e il dipinto The Marriage of Heaven and Hell , quest’ultimo il più grande dipinto su tela mai realizzato da Haring. È un’occasione imperdibile per gli amanti dell’arte contemporanea. Udine. Chiesa di S. Francesco. Orario: mar-ven 15- 20, sab-dom e festivi 10-20. Info: www.turismofvg.it.

I COSTI E GLI ORARI DI APERTURA POSSONO VARIARE SENZA PREAVVISO. VERIFICARE SEMPRE RIVOLGENDOSI AGLI APPOSITI RECAPITI.


F ▶MOSTRA-SCAMBIO ED. AUTUNNO Viale Borgo Palazzo, 137 BERGAMO Tel 035 3230911 www.promoberg.it

▶AD ALTA QUOTA 12-14 OTTOBRE

Fiera della montagna

6-7 OTTOBRE 2012

L’appuntamento per i tanti appassionati delle auto e delle moto d’epoca, dei ricambi, degli accessori e dei mezzi tecnici

▶FIERA INTERNAZIONALE DEL BOVINO DA LATTE 25-28 OTTOBRE

Viale della Fiera, 20 BOLOGNA Tel 051 282111 www.bolognafiere.it

▶SANA

9-12 SETTEMBRE

25-29 SETTEMBRE

Salone Internazionale della ceramica per l’architettura e dell’arredobagno

21-24 SETTEMBRE

Presentazione internazionale collezioni pret-à-porter donna e accessori, Primavera/Estate 2013 fieramilanocity

▶NUCE INTERNATIONAL

▶LINEAPELLE

9-11 OTTOBRE

Mostra internazionale di pelli, accessori/ componenti, sintetico/ tessuti e modelli per calzatura, pelletteria, abbigliamento e arredamento

Salone internazionale per l’industria nutraceutica, cosmeceutica, ‘functional foods drinks’ e ‘health ingredients’ fieramilanocity

▶FOOD-ING INTERNATIONAL 25-27 SETTEMBRE

▶SIMAC

9-11 OTTOBRE

Salone internazionale delle macchine e delle tecnologie per le industrie calzaturiera e pelletteria

▶TANNING - TECH 9-11 OTTOBRE

Salone internazionale delle macchine e delle tecnologie per l’industria conciaria

▶SAIE

18-21 OTTOBRE

Salone Internazionale dell’ Edilizia

▶SAIENERGIA

18-21 OTTOBRE

Salone delle energie rinnovabili e tecnologie a basso consumo per il costruire sostenibile

▶SMART CITY EXHIBITION

29-31 OTTOBRE

Comunicazione, qualità e sviluppo nelle città intelligenti

▶REM TECH EXPO 2012

Salone sulle bonifiche dei siti contaminati

▶GEOTHERM EXPO 2012 13-14 OTTOBRE

Geothermal Energy Exhibition and conferences.

▶SOFTAIR FAIR

Fiera internazionale macchine ed accessori del settore tessile

▶ZANI RANZENIGO EXPO 6-8 OTTOBRE

▶SFORTEC

2-6 OTTOBRE

Subfornitura tecnica & servizi per l’industria fieramilano

▶VISCOM VISUAL COMMUNICATION ITALIA 4-6 OTTOBRE

Fiera dedicata alla bellezza a 360° gradi: profumeria, cosmesi, acconciatura, istituti di bellezza, nail care e packaging fieramilanocity

▶SMAU

17-19 OTTOBRE

Esposizione internazionale di information communications technology fieramilanocity

fieramilano

▶INTERNATIONAL EXPODENTAL

21-24 OTTOBRE

Soluzioni, servizi e attrezzature per l’ospitalità professionale Cremona Fiere s.p.a. Piazza Zelioli Lanzini, 1 CREMONA Tel 0372 598011 www.cremonafiere.it

▶CREMONA MONDOMUSICA 28-30 SETTEMBRE

Fieramilanocity Piazzale Carlo Magno 1 MILANO Fieramilano Strada statale del Sempione 28 RHO Tel 02 49971 www.fieramilano.it

Esposizione internazionale di attrezzature e materiali per odontoiatria e odontotecnica fieramilanocity

▶GREENERGY EXPO 24-26 OTTOBRE

Salone delle energie rinnovabili fieramilano

▶ENERSOLAR+

24-26 OTTOBRE

Salone internazionale interamente dedicato all’energia solare fotovoltaica e termica

fieramilano city

▶MICAM SHOEVENT

28-30 SETTEMBRE

▶MIPEL

L’unico punto di incontro per tutta la community del pianoforte

25-26 OTTOBRE

fieramilanocity

▶CAVALLI A MILANO 25-28 OTTOBRE

Fiera del cavallo, degli sport e delle attrezzature equestri fieramilano

16-19 SETTEMBRE

fieramilano

Viale Virgilio, 70/90 MODENA Tel 059 848899 www.modenafiere.it

Esposizione internazionale della calzatura 16-19 SETTEMBRE

Mercato internazionale della

25-28 OTTOBRE

▶MEDTEC ITALY

▶ENADA ROMA 17- 19 OTTOBRE Mostra internazionale degli apparecchi da intrattenimento e da gioco ▶TTG INCONTRI 18-20 OTTOBRE Fiera B2B del Settore Turistico ▶TTI TRAVEL TRADE ITALIA 18-20 OTTOBRE Workshop dedicato al prodotto turistico italiano ▶SPORTS DAYS 26-28 OTTOBRE Conoscere, praticare, investire nello sport ▶ Via Cotonificio, 96 Torreano di Martignacco (UD) UDINE Tel 0432 4951 www.udinegoriziafiere.it Via della Barca, 15 GORIZIA

▶CASA MODERNA 29 SETTEMBRE 8 OTTOBRE

Via Rizzi, 67/a PARMA Tel 0521/9961 www.fiereparma.it

▶SALONE DEL CAMPER 8-16 SETTEMBRE

▶MERCANTEINFIERA AUTUNNO

L’abitare in evoluzione Udine

▶MOSTRA ORNITOLOGICA 27-28 OTTOBRE

28^ edizione Internazionale ‘Città di Udine’ Udine

29 SETTEMBRE-7 OTTOBRE

Mostra internazionale di modernariato, antichità e collezionismo

Viale Treviso 1 PORDENONE Tel 0434 23 21 11 www.fierapordenone.it

▶CAMPIONARIA

8-10, 14-16 SETTEMBRE

66^ Rassegna Campionaria multisettoriale

▶CASA E DINTORNI

8-10, 14-16 SETTEMBRE

Salone dell’arredamento, complementi d’arredo, casalinghi, rivestimenti, tessuti per la casa

▶SICAM

17-20 OTTOBRE

4° Salone internazionale componenti semilavorati e accessori per l’industria del mobile

Viale del Lavoro, 8 VERONA Tel 045 8298111 www.veronafiere.it

▶MARMOMACC

26-29 SETTEMBRE

Mostra internazionale di pietre, design e tecnologie

▶FARMADAYS 5-7 OTTOBRE

Ricette per il cambiamento

▶ART VERONA

18-22 OTTOBRE

Fiera delle gallerie italiane di arte moderna e contemporanea

▶CLASSICA MOTORI 20-21 OTTOBRE

Salone di auto e moto storiche

▶ABITARE IL TEMPO 100% PROJECT 21-23 OTTOBRE

Meeting della distribuzione per le soluzioni d’interni

▶MCM

24-25 OTTOBRE

Via Filangeri, 15

REGGIO EMILIA Tel 0522 503511 www.fierereggioemilia.it

Mostra convegno internazionale della manutenzione industriale

▶ACQUARIA

24-25 OTTOBRE

▶CASA & TAVOLA

Mostra convegno internazionale delle tecnologie per l’analisi, la

▶REGIUM ANTIQUARIA 27 OTTOBRE-4 NOVEMBRE Salone dell’arte antica

Mostra convegno internazionale della domotica & building technologies

6-14 OTTOBRE distribuzione e il trattamento Arredamento, soluzioni per la casa, ga- ▶HOME & BUILDING stronomia e prodotti tipici, spazio sposi 24-25 OTTOBRE

▶SAVE

Opportunità di sviluppo del business per i professionisti della formazione

11-13 SETTEMBRE

Il top degli strumenti musicali artigianali nella capitale mondiale della liuteria

▶CREMONA PIANOFORTE

fieramilano

▶EXPO TRAINING

▶MILANO UNICA

Salone italiano del tessile

▶AUTO E MODO D’EPOCA

18-20 OTTOBRE

Forniture elettriche e illuminazione

▶HOSP & FOOD

Mostra mercato arredo e complementi

Milano Architettura Design Edilizia

Piazza Adua, 1

Tecnologia e ricerca per il futuro della pelletteria di lusso

6-14 OTTOBRE

17-20 OTTOBRE

La fiera per il matrimonio

26-28 SETTEMBRE

▶CASA SU MISURA

▶MADE EXPO

27-28 OTTOBRE

Tel 055 49721 www.firenzefiera.it ▶LEATHERZONE 2012

La fiera-evento per la passione della bici

6-8 OTTOBRE

27-28 OTTOBRE

FIRENZE

22 - 24 SETTEMBRE

▶INTERCHARM MILANO

▶HABITAT 2012

▶BIOEDILIZIA 2012

▶EXPO BICI

fieramilano

▶MONDO ELETTRONICA

Salone dell’arredamento e delle soluzioni abitative

Salone internazionale florovivaismo, attrezzature e giardinaggio

Mostra convegno internazionale di comunicazione visiva e servizi per l’evento

Fiera Nazionale del SoftAir

Fiera dell’elettronica, informatica e radiantismo

13-15 SETTEMBRE

fieramilano

13-14 OTTOBRE

13-14 OTTOBRE

▶FLORMART

Macchine utensili, robot, automazione

13-14 OTTOBRE

Tradizionale mostra-mercato di collezionismo militare

Via N. Tommaseo, 59 PADOVA Tel 049 840111 www.padovafiere.it

2-6 OTTOBRE

▶FERRARA MILITARIA

27-28 OTTOBRE

26-29 SETTEMBRE

▶BIMU

19-21 SETTEMBRE

▶FERRARA SPOSI 2012

▶FIMAST

fieramilanocity

7-16 SETTEMBRE

Salone delle nuove tecnologie per il risparmio energetico

Via Fura, 34/a BRESCIA Tel 030 3463470 www.brixiaexpo.it

Esposizione e conferenza sugli ingredienti foodbeverage per tutti i settori dell’industria alimentare e delle bevande alcooliche e non

▶FERRARA BALLONS FESTIVAL

Festival delle mongolfiere

26 - 27 SETTEMBRE Tecnologia dei dispositivi medicali

25-27 SETTEMBRE

25-28 OTTOBRE

via della Fiera, 11 FERRARA Tel 0532 900713 www.ferrarafiere.it

E

▶MI MILANO PRET-APORTER

Salone internazionale del naturale

▶CERSAIE

R

fieramilano

▶EXPO CASEARIA

Tecnologia per la produzione e distribuzione del latte e derivati

E

pelletteria

▶ITALPIG - SALONE DELLA SUINICOLTURA 25-28 OTTOBRE

I

24-25 OTTOBRE

Via Emilia, 155 RIMINI Tel 0541 744111 www.riminifiera.it

Mostra convegno internazionale delle soluzioni e applicazioni verticali di automazione, strumentazione, sensori

▶TECNARGILLA 24-28 SETTEMBRE Salone internazionale delle tecnologie e delle Via dell’Oreficeria, 16 forniture all’industria ceramica e del laterizio VICENZA Tel 0444 969111 ▶SUN www.vicenzafiera.it 7-9 OTTOBRE Salone internazionale dell’esterno ▶VICENZAORO CHOICE 8-12 SETTEMBRE ▶GIOSUN Mostra internazionale di 7-9 OTTOBRE oreficeria, gioielleria, argenteria, Salone internazionale del giocattolo e dei orologeria e gemmologia giochi all’aria aperta L’INFORMAFREEMAGAZINE | marzo-aprile 2008 | 59


Centro Benessere

Dentale di Gradisca d’Isonzo Direttore Sanitario Dr.ssa Elisabetta Leban LA CERTEZZA DI UNA BOCCA SANA

Insieme formano un team giovane, competente e appassionato. Con l’obiettivo di risolvere tutte le problematiche mediche, chirurgiche ed estetiche. Sono le anime pulsanti del Centro Benessere Dentale di Gradisca d’Isonzo: quattro odontoiatri, un igienista e un tecnico di laboratorio. Professionisti specializzati che accolgono i pazienti con competenza e professionalità. Scordatevi i classici studi dentistici: quello di Gradisca è un centro moderno e tecnologico, in grado di risolvere tutti i problemi legati alla salute della bocca. Con un occhio di riguardo per i bambini.

dott.ssa Anna Simonelli

Anna Simonelli, paradontologa, cos’è la parodontite? La parodontite, volgarmente conosciuta come “piorrea”, è una patologia infettiva infiammatoria che causa la distruzione di quelle strutture che garantiscono l’anco-

raggio del dente nel cavo orale; se non adeguatamente trattata, può determinare la perdita irreversibile degli elementi dentari. Quali sono le cause della parodontite? La causa principale della parodontite è la placca batterica ovvero una pellicola composta prevalentemente da batteri che si deposita quotidianamente sulla superficie dei denti, in modo particolare in corrispondenza dell’interfaccia tra dente e gengiva. La placca batterica è in grado di scatenare un processo infiammatorio a carico della gengiva (che può, quindi, apparire ros-

sa e gonfia) che se non adeguatamente intercettato e trattato è in grado di estendersi ai tessuti di sostegno del dente, distruggendoli irreversibilmente. Va, inoltre, ricordato che nel determinismo della malattia parodontale Dottoressa Lenka, come mai oggi l’ortodonzia è parte inseparabile del trattamento odontoiatrico? “L’abbinamento delle due branche consente di fornire alle persone un miglioramento non solo funzionale ma anche estetico. In questo contesto l’attenta analisi dei tessuti del viso diventa parte inseparabile della scelta del tipo di approccio ortodontico. Presso il nostro Centro poi, grazie all’utilizzo di tecniche ortodontiche innovative che ripongono una massima attenzione all’estetica, possiamo offrire ai pazienti una risoluzione soddisfacente della malocclusione (cattiva chiusura dei denti).” Un intervento a 360 gradi… “Siamo attenti ad ogni dettaglio: nella fase finale del trattamento vengono considerati i parametri estetici facciali, valutando la possibilità di applicare dei filler, le tecniche oggi in uso per eliminare le rughe”.


dott.ssa Patrizia Colapinto

Daniele Bezzi, titolare/amministratore della Struttura Sanitaria Odontoiatrica concorrono altri fattori di rischio, tra i più importanti il fumo ed il diabete. Quali sono i sintomi della parodontite? La malattia parodontale è spesso silente; in altre parole sintomi quali ascessi o mobilità dei denti possono comparire soltanto ad uno stadio ormai avanzato della patologia. È per questo motivo che ha sicuramente senso sottoporsi ad una visita specialistica, al fine di intercettare eventuali problematiche il più presto possibile. Come si cura la parodontite? I piani di trattamento di pazienti affetti da parodontite sono molto vari e studiati proporzionalmente la gravità del caso. In taluni casi possono essere sufficienti una o più sedute di igiene orale professionale (eseguita dall’Odontoiatra o dall’Igienista dentale) volte a rimuovere i depositi di placca e tartaro sopra e sotto gengivali. In altre situazioni, invece, si possono rendere necessari dei trattamenti aggiuntivi di tipo chirurgico. Va, ad ogni modo, sottolineato il ruolo fondamentale del paziente in questo percorso che deve essere in grado di collaborare modificando le proprie abitudini di igiene orale domiciliare e controllando i fattori di rischio associati alla malattia parodontale.

Deborah Sirianni, assistente/segretaria, e Silvia Ometto, assistente

Avere denti bianchi e sani non è solo una questione esteriore, ma significa anche avere una bocca sana, denti più forti e gengive più sane. La perdita del colore naturale dei denti è il risultato di diverse cause quali: collutori, fumo, placca\tartaro, cibi\bevande e batteri cromogeni, le cui macchie possono essere eliminate con sedute professionali mediante ad esempio il polishing. Altre possono risultare più problematiche in quanto sono causate da cromogeni che si depositano all’interno della struttura del dente. Le tecniche utilizzate per eliminare queste discromie sono lo sbiancamento oppure l’applicazione di faccette. Lo sbiancamento è una tecnica non invasiva, infatti i prodotti sbiancanti di ultima generazione contengono principalmente perossido di idrogeno (30-38%) o perossido di carbammide (35%), i quali sono utilizzati in combinazione con un agente attivante come luce o calore. Il perossido di carbammide è un prodotto costituito dal perossido d’idrogeno ed urea, la quale è in grado di mantenere il pH vicino alla neutralità, riducendo cosi il rischio di dissoluzione dello smalto, e rendendo meno aggressivo il perossido d’idrogeno, riducendone gli effetti collaterali. Gli agenti sbiancanti vengono applicati sulla superficie del dente: il perossido sprigiona radicali di ossigeno che si insinuano tra i prismi dello smalto, distruggendo le molecole dei pigmenti, rendendole incolore. I prodotti moderni non necessitano di mordenzatura, ma hanno all’interno dei veicoli che portano l’ossigeno in profondità, agendo solo sulla parte inorganica del dente, senza intaccare lo smalto nella sua parte mineralizzata. Inoltre viene applicata la diga liquida lungo tutto il margine gengivale, la quale permette di proteggere i tessuti dal prodotto sbiancante. Lo sbiancamento dei denti non presenta normalmente effetti collaterali. Uno dei più noti effetti collaterali è la possibilità di insorgenza di ipersensibilità dentinale, che però non si verifica spesso e comunque si tratta di un disturbo temporaneo (regredisce completamente entro 8 ore) ed è facilmente eliminabile con l’utilizzo di sostanze desensibilizzanti. Dopo aver terminato il trattamento lo sbiancante lavora ancora un paio di giorni, il risultato definitivo si avrà dopo 2 giorni Per prolungare l’effetto del trattamento bisogna cercare di evitare per almeno 48 ore cibi e bevande come caffè, tè, vino rosso, liquirizia ecc. ed è meglio non mangiare agrumi o liquidi acidi per prevenire l’ipersensibilità dentinale.


chef…ame! Tortino Valdostano Ingredienti per 4 persone: - 500 g di porcini - 300 g di pane raffermo - 2,5 dl di latte

C U C I N A

- 6 uova - 1 noce moscata - 60 g di grana grattugiato - 2 spicchi d’aglio - prezzemolo - olio extravergine d’oliva - sale e pepe

Preparazione Pulire i funghi e tagliarli a fettine, quindi farli saltare per 3-4 minuti in un tegame con 3 cucchiai di olio e gli spicchi d’aglio sbucciati e tritati. Aggiungere sale e pepe, quindi coprire e proseguire la cottura a fuoco tenue per una decina di minuti. Unire il prezzemolo pulito e tritato finemente. Nel frattempo, tagliare il pane a fette e rosolarle in un cucchiaio d’olio; distribuirne metà sul fondo di una teglia foderata con carta forno unta con un altro cucchiaio di olio. Coprire con metà dei funghi e proseguire gli strati. In una ciotola sgusciare le uova, per poi sbatterle con un pizzico di sale e pepe, quindi unire il latte, il grana, e un po’ di noce moscata. Versare il composto nella pirofila, facendolo penetrare negli strati, quindi – dopo averlo premuto leggermente – lasciar riposare il tutto per 30 minuti. Infornare il tortino a 180° e cucinarlo per una quarantina di minuti. Da servire ben caldo.


L E S C H E D E D E I P R I N C I PA L I E V E N T I 1

Decibel

difficilmente riscontrabile altrove nel panorama italiano contemporaneo.

▶ Vedi 23/9

3

Radiohead

shwin - 3 Preludes e 3 Songs (The Man I Love, Do It Again, I Got Rhythm ); G. Gershwin - E. Wild - Fantasy on Porgy and Bess

▶ Vedi 21/9

2

Dolcenera

Non si esaurisce il feeling tra la città di Tolmezzo e i grandi nomi della musica, connubio incominciato tre anni fa e capace di portare sulla piazza del capoluogo carnico artisti nazionali e internazionali. Quest’anno tocca a Dolcenera, con la sua voce potente che svaria dai toni rochi e rabbiosi a quelli più dolci e delicati, stuzzicare la fame di melodie della platea carnica. La cantautrice pugliese di Galatina, al secolo Emanuela Trane, chiude la tradizionale Festa della Mela con il suo concerto Ci vediamo in Tour. Reduce dall’ultimo Festival di Sanremo con il brano Ci vediamo a casa, grande successo in radio, Dolcenera ha saputo rinnovare il proprio linguaggio musicale, passando dalle vesti dark d’esordio (Siamo tutti là fuori) ai toni forti di Com’è straordinaria la vita fino ai suoni pop degli ultimi anni, mantenendo una qualità

Appuntamento imperdibile a Villa Manin con il leggendario gruppo rock nato a Oxford nel 1985, autore di un’epica scalata al successo, capace di vendere 30 milioni di dischi in tutto il mondo. La band è formata da Thom Yorke (voce, chitarra, pianoforte), Ed O’Brien (chitarra, voce di supporto), Colin Greenwood (basso elettrico, sintetizzatori) e Phil Selway (percussioni) e da quel Jonny Greenwood (chitarra, tastiere) che nel 2007 ha curato la colonna sonora dello strepitoso film di Paul Thomas Anderson Il petroliere, passato in sordina al botteghino a causa della contemporanea uscita di Non è un paese per vecchi dei fratelli Coen: per quelle musiche vinse l’Orso d’argento al Festival di Berlino. Lo ascolteremo anche nella nuova pellicola di Anderson, The Master, che parteciperà al prossimo Festival di Venezia. Intanto, godiamoci lui e i suoi compagni nella tappa di Passariano di Codroipo, dove già trionfarono quattro anni fa con 36 mila biglietti venduti in pochi giorni.

▶ Vedi 26/9

Mozarteum orchester Salzburg

Sarà la Mozarteum Orchester Salzburg a inaugurare la Stagione musicale 2012-13 del Teatro Nuovo Giovanni da Udine. La formazione, fra le più prestigiose in Europa, è condotta da Ivor Bolton, illustre direttore d’orchestra: per l’occasione, la serata vedrà protagonista anche Fazil Say, l’istrionico comunicatore ed eclettico pianista turco, autore di concerti che spaziano tra vivide esecuzioni dei classici viennesi, improvvisazioni jazzistiche e proprie composizioni di ispirazione etnica orientale. Il programma proposto va dall’Ouverture del Don Giovanni Kv 527 al concerto in La Maggiore Kv 488 di Wolfgang Amadeus Mozart, per concludere con la Terza sinfonia op.90 di Johannes Brahms.

▶ Vedi 8/10

6

Herbie Hancock

4 Emanuele Arciuli

Emanuele Arciuli si è imposto come una delle voci più originali e interessanti della nuova scena concertistica. Il suo repertorio spazia da Bach alla musica d’oggi, di cui - con speciale riferimento agli Stati Uniti - è considerato uno dei più convinti interpreti dagli stessi compositori, con molti dei quali ha stabilito un proficuo rapporto di stima e collaborazione. Il suo interesse per la cultura degli indiani d’America, inoltre, ha ispirato uno speciale progetto eseguito nel novembre 2008 allo Smithsonian Museum di Washington, e continua nella costante e intensa collaborazione con i maggiori musicisti nativi americani. Ha inciso numerosi cd per Chandos, Bridge, VAI e Stradivarius, tra i quali l’integrale pianistica di Berg e Webern e il Concerto per piano e orchestra di Bruno Maderna in prima mondiale. Nella sua tappa triestina, Arciuli proporrà: C. Ives - Sonata n.2 ConcordMassachusets 1840-1860; G. Ger-

Neri Marcorè

▶ Vedi 29/7

5 Decibel è un nuovo music ensemble nato a Perth (Australia occidentale); si dedica a opere che esplorano il nesso tra gli strumenti acustici ed elettronici. Sperimentando i format dei motivi elettronici e dando agli strumenti di musica elettronica una voce nello spazio acustico, i Decibel celebrano il centenario di John Cage con una performance delle 8 VARIAZIONI I - VIII. Questi lavori riflettono i dieci anni più produttivi della vita compositiva di John Cage, dal 1958 al 1976, e mostrano l’evoluzione degli accostamenti aleatori, multimediali e spaziali alla musica. I Decibel ripropongono le 8 variazioni nella loro interezza, utilizzando le loro abilità nella manipolazione elettronica, nella performance e nell’arrangiamento per una reinterpretazione in chiave contemporanea. Strumenti musicali tradizionali e tempi radiofonici verranno utilizzati accanto a televisori, proiezioni, fotocellule, ballerini, registrazioni su cassetta e circuiti DIY. Notazioni rare e parti andate perdute sono state ritrovate dal gruppo presso il John Cage Trust, la New York Public Library e la Langlois Foundation.

7

Attore in numerosi film; conduttore della trasmissione tv Per un pugno di libri; imitatore di Gasparri, Casini, Di Pietro, Alberto Angela, Ligabue, Pizzul, Fassino, Riotta, Lerner, Moggi, Capezzone, Minghi, Pupo, Bennato e tanti altri personaggi. Nonché, come oramai sappiamo, autore teatrale: dopo Le mie canzoni altrui, presentato a Spilimbergo lo scorso 29 luglio, Un personaggio in cerca d’autori è il titolo provvisorio di questa speciale serata in cui Neri interpreta con passione alcuni brani composti dai suoi amici cantautori, da Fabrizio a Cristiano De Andrè, da De Gregori a Fossati, da Ligabue a Bennato, da Pacifico a Edoardo De Angelis, che sarà ospite del concerto, da Lucio Dalla all’amato maestro James Taylor. Un repertorio vario, importante, scelto con grande attenzione, che Neri Marcorè, uno degli artisti più amati dal pubblico italiano, affronta accompagnato dalla sua band e, eccezionalmente solo per Gorizia, da diciassette archi dell’Orchestra Naonis di Pordenone.

▶ Vedi 29/10

8

Sul palco del Verdi di Pordenone, in collaborazione con Controtempo - Il Volo del Jazz, approda una leggenda vivente: Herbie Hancock, in una delle sole tre date italiane del tour europeo. Pianista e tastierista jazz, fusion e funky, ha collaborato con musicisti del calibro di Miles Davis, Milt Jackson, Wayne Shorter, Tony Williams, Ron Carter, Terry Plumeri, Quincy Jones, Stevie Wonder, Jaco Pastorius, Foday Musa. L’artista di Chicago si esibirà per la prima volta in Europa in ‘piano solo’, in un concerto nel quale spazierà dal pianoforte acustico a quello elettrico, rivisitando numerosi successi come Canteloupe island, Maiden voyage, Watermelon man e Chameleon, ma anche alcune composizioni realizzate appositamente per questa tournée, intitolata Herbie Hancock - Plugged in. A night of Solo Explorations.

▶ Vedi 23/10

Cesare Cremonini

Dagli anni dei Lunapop e di 50 Special ne è passata di acqua sotto i ponti: oggi, Cesare Cremonini è un cantante solista alla ricerca di un percorso originale e innovativo. Oltre che in qualità di attore nel film di Pupi Avati Il cuore grande delle ragazze, Cesare si è cimentato sul fronte cinematografico come autore della colonna sonora del film I padroni di casa con Gianni Morandi, Elio Germano, Valerio Mastrandrea per la regia di Edoardo Gabriellini, e su quello teatrale realizzando le musiche dello spettacolo di Alessandro D’Alatri Tante belle cose, con Maria Amelia Monti. Lo scorso maggio è uscito il nuovo album La teoria dei colori, accolto con favore dalla critica e dal pubblico: appuntamento, dunque, a Pordenone.

▶ Vedi 6/11


S E T T E M B R E

LEGENDA EVENTI:

Sezione week I numeri inseriti accanto ai nomi degli artisti indicano l’ordine di inserimento degli artisti stessi nelle pagine contenenti le schede Sezione schede La data inserita al termine di ogni scheda indica il giorno o i giorni in cui l’artista si esibirà.

Legenda

Il range di prezzo indicato (ove applicabile) si riferisce al costo medio di un pasto, escluse bevande alcoliche. I dati segnalati sono stati forniti direttamente dal Gestore del locale. Qualora doveste verificare delle discordanze, Vi invitiamo a segnalarcelo.

Caffetteria

Afterhour

Birreria

Eventi a tema

Enoteca

Sale convegni

Special drinks

Musica dal vivo/karaoke

Stuzzicheria

Musica da ballo

Vegetariano/biologico/regimi

Happy hour

Cucina carne

Giochi

Cucina pesce

Internet point

Paninoteca

TV satellitare/digitale

Pizza

Giochi e spazi per bambini

Gelateria

Pernottamento

Catering

Buoni pasto

Organizzazione feste

Parcheggio

etnico

Con il Gruppo Polifonico Monteverdi di Ruda Tolmezzo (Ud). Duomo di Santa Maria. Ore 20.45. Info: www.coromonteverdi.it ▶ FVG Mitteleuropa Orchestra Arta Terme (Ud). Piano d’Arta, Chiesa di S. Stefano. Ore 20.30. Ingresso libero. Info: 0432 543049 www.carniarmonie.it F ol k l or e ▶ Festa di vendemmia e associazioni Intrattenimento ed enogastronomia Porcia (Pn). Info: 0434591008 www.proporcia.it ▶ Friuli DOC Udine. Info: www.friuldoc.it ▶ Festa del cinghiale Gastronomia tipica Azzano Decimo (Pn). Info: 0434 632090 www.sanvitesesil.org ▶ Festa del formaggio Gastronomia tipica Enemonzo (Ud). Info: 0433 747581 www.consorzioprolococarnia.it ▶ Sfide dai Borcs Feste e sfide tra le fazioni del paese Mereto di Tomba (Ud). Piazza della Vittoria. Info: www.prolocomeretoditomba.it ▶ Festa dei funghi e dell’ambiente Gastronomia e incontri sull’ambiente Budoia (Pn). Info: 0434653244 www.prolocobudoia.com/proloco ▶ Grande Festa della Birra Bavarese Gastronomia e birra della Germania Tarcento (Ud). Piazza Libertà. Info: http://protarcentoud.com ▶ Fiumettopoli Festa del fumetto Fiume Veneto (Pn). Info: 3408439598 www.prolocofiume.it ▶ Festa del Redentore Celebrazioni e tradizionale fiaccolata Montenars (Ud). Dal centro al monte Quarnan. Info: 0432981209 www.comune.montenars.ud.it ▶ Raduno al Cippo Tradizionale festa degli Alpini Montereale Valcellina (Pn). Cippo - Val Chiaranda, Cima Plans. Info: www.turismofvg.it/Eventi ▶ La Giostra dei Castelli Rievocazione storica Pordenone. Quartiere di Torre. Info: www.giostradeicastelli.it ▶ Piume ed Altro Mostra ornitologica e avicunicola Villa Vicentina (Ud). Info: 3496030484 www.prolocovilla.altervista.org ▶ Sagra di San Francesco d’Assisi Tradizionale appuntamento religioso Pordenone. Via Cappuccini. Info: www.comune.pordenone.it Fun ▶ Inaugurazione mostra biciclette Nell’ambito dei festeggiamenti per

etnico

MERCOLEDÌ 12092012 S por t ▶ Bici Staffetta 2012 Ciclovia a staffetta Tarvisio - Ravenna Tarvisio (Ud). Info: 333 6794336 www.fiab-onlus.it GIOVEDÌ 13092012 F ol k l or e ▶ Festa di vendemmia e associazioni Intrattenimento ed enogastronomia Porcia (Pn). Info: 0434591008 www.proporcia.it ▶ Friuli DOC Enogastronomia in centro città Udine. Info: www.friuldoc.it VENERDÌ 14092012 Cla ssi c ar t ▶ Cori d’Europa Con il Gruppo Polifonico Monteverdi di Ruda Grado (Go). Basilica di Sant’Eufemia. Ore 20.45. Info: www.coromonteverdi.it ▶ Laboratori Wunderkammer. Gli amanti di Sanvincenti Spettacolo teatrale Trieste. Via Weiss 13, Teatrino Basaglia. Ore 21. Ingresso libero. Info: www.teatroarmonia.it Fol k l or e ▶ Festa di vendemmia e associazioni Intrattenimento ed enogastronomia Porcia (Pn). Info: 0434591008 www.proporcia.it ▶ Friuli DOC Enogastronomia in centro città Udine. Info: www.friuldoc.it ▶ Festa del Cinghiale Gastronomia tipica Azzano Decimo (Pn). Info: 0434 632090 www.sanvitesesil.org ▶ Festa del Formaggio Gastronomia tipica Enemonzo (Ud). Info: 0433 747581 www.consorzioprolococarnia.it ▶ Sfide dai Borcs Feste e sfide tra le fazioni del paese Mereto di Tomba (Ud). Piazza della Vittoria. Info: www.prolocomeretoditomba.it ▶ Festa dei funghi e dell’ambiente Gastronomia e incontri sull’ambiente Budoia (Pn). Info: 0434653244 www.prolocobudoia.com/proloco ▶ Grande Festa della Birra Bavarese Gastronomia e birra della Germania Tarcento (Ud). Piazza Libertà. Info: http://protarcentoud.com ▶ Fiumettopoli Festa del fumetto Fiume Veneto (Pn). Info: 3408439598 www.prolocofiume.it SABATO 15092012 Cla ssi c ar t ▶ Cori d’Europa

non è responsabile di eventuali cambiamenti o indicazioni errate relativamente alle date e agli orari delle manifestazioni. Si consiglia sempre di consultare i recapiti informativi di riferimento, ove indicati.


E

T

T

E

M

agriturismo

bar

bar

S

trattoria

AI GIRASOLI viale Friuli 60, Cormons (GO) Tel. 349 6774992 Lun - Ven 8 -14.30, 17-24 Sab e Dom 8 - 24 - CHIUSO IL MERCOLEDÌ

€ 5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 55 60 65 70 <

Cucina casalinga basata su piatti tipici della tradizione regionale. Giovedì gnocchi fatti in casa. Venerdì trippe. Vasta scelta di vini. Conduzione familiare.

trattoria

A Cormons nel viale principale.

B

R

E

il patrono Cervignano del Friuli (Ud). Piazzale davanti alla Sala Parrocchiale. Ore 11. Info: 0431 35233 www. ricre.org ▶ Torressa Young Nell’ambito dei festeggiamenti per il patrono Cervignano del Friuli (Ud). Via Mercato 1, Ricreatorio S. Michele. Info: 0431 35233 www.ricre.org L i v e mu s i c ▶ Musicaria Nell’ambito dei festeggiamenti per il patrono Cervignano del Friuli (Ud). Via Mercato 1, Sala Aurora del Ricreatorio S. Michele. Ingresso libero. Info: 0431 35233 www.ricre.org Me e t i n g ▶ Spirito diVino Concorso internazionale satirico Udine. Info: www.mtvfriulivg.it ▶ L’Educativo Manuale per educatori Presentazione del libro di A. Millo e S. Mosco Fiume Veneto (Pn). Via Maestri del Lavoro 42, Centro commerciale Emisfero. Ore 17.30. Info: 0432 996332 www.edizionigoliardiche.it S p o rt ▶ Let’s Go Triathlon Grado 14° triathlon ‘Isola del Sole’ Grado (Go). Costo partecipazione: € 60 Info: 0481522453 www.gradotriathlon.it ▶ Torneo di calcio amatoriale Memorial Andreato Roberto Ampezzo (Ud). Info: 0433 80758 www.comune.ampezzo.ud.it ▶ Trofeo Insiel Manifestazione velica Trieste. Info: 040 306327 www. trofeo.insiel.it DOMENICA 16092012 Fo l k l o re ▶ Festa di vendemmia e associazioni Intrattenimento ed enogastronomia Porcia (Pn). Info: 0434591008 www.proporcia.it ▶ Friuli DOC Enogastronomia in centro città Udine. Info: www.friuldoc.it ▶ Festa del Cinghiale Gastronomia tipica Azzano Decimo (Pn). Info: 0434 632090 www.sanvitesesil.org ▶ Festa del Formaggio Gastronomia tipica Enemonzo (Ud). Info: 0433 747581 www.consorzioprolococarnia.it ▶ Sfide dai Borcs Feste e sfide tra le fazioni del paese Mereto di Tomba (Ud). Piazza della Vittoria. Info: www.prolocomeretoditomba.it

▶ Festa dei funghi e dell’ambiente Gastronomia e incontri sull’ambiente Budoia (Pn). Info: 0434653244 www.prolocobudoia.com/proloco ▶ Grande festa della birra bavarese Gastronomia e birra della Germania Tarcento (Ud). Piazza Libertà. Info: http://protarcentoud.com ▶ Fiumettopoli Festa del fumetto Fiume Veneto (Pn). Info: 3408439598 www.prolocofiume.it ▶ Festa del Redentore Celebrazioni e tradizionale fiaccolata Montenars (Ud). Dal centro al monte Quarnan. Info: 0432981209 www.comune.montenars.ud.it ▶ Raduno al Cippo Tradizionale festa degli Alpini Montereale Valcellina (Pn). Cippo - Val Chiaranda, Cima Plans. Info: www.turismofvg.it/Eventi ▶ La Giostra dei Castelli Rievocazione storica Pordenone. Quartiere di Torre. Info: www.giostradeicastelli.it ▶ Piume ed Altro Mostra ornitologica e avicunicola Villa Vicentina (Ud). Info: 3496030484 www.prolocovilla.altervista.org ▶ Sagra di San Francesco d’Assisi Tradizionale appuntamento religioso Pordenone. Via Cappuccini. Info: www.comune.pordenone.it ▶ Sagra di San Martino Festa con salita al monte per la messa Grimacco (Ud). Info: www.comune.grimacco.ud.it ▶ Secolare Festa del Bambin Gesù Tradizionale festa religiosa dal XVIII sec. Codroipo (Ud). Passariano. Info: www.turismofvg.it/Eventi ▶ Festa del “Perdon” dell’Addolorata Tradizionale appuntamento religioso Torreano (Ud). Prestento. Info: www.comune.torreano.ud.it ▶ Mostra Micologica Esposizione in ambiente forestale Venzone (Ud). Info: 0432 985034 www.prolocovenzone.it ▶ Giornata del Caduto e Disperso in guerra 56ª edizione Pozzuolo del Friuli (Ud). Cargnacco. Info: 3407694854 www.sacrariomuseocargnacco.org ▶ Una Montagna di Gusti Enogastronomia tipica Cimolais (Pn). Info: 0427 87331 http://comune.cimolais.pn.it/proloco ▶ Compleanno di Lucina e Luigi


S

T

E

M

B

R

E

GELATERIA MITZIE via Papa Giovanni XXIII, Corno di Rosazzo (Ud) tel 348 3337503 7-13, 15-21 chiuso il mercoledì

5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 55 60 65 70 <

Gelato artigianale, torte su ordinazione, semifreddi, monoporzioni. Potrete gustare speciali coppe gelato. Presso il centro commerciale Quadragono a Corno di Rosazzo.

Gelateria

www.comune.pordenone.it M eet i n g ▶ Pordenonelegge.it Festival letterario Pordenone. Info: 0434 381633 www.pordenonelegge.it GIOVEDÌ 20092012 C l assi c ar t ▶ Festival pianistico Concerto di musica classica di Louis Lortie Trieste. Piazza Verdi, Teatro Verdi. Ore 20.30. Costo ingresso:da € 20 Info: 800.09.03.73 www.acmtrioditrieste.it F ol k l or e ▶ Fiumettopoli Festa del fumetto Fiume Veneto (Pn). Info: 3408439598 www.prolocofiume.it ▶ Sagra di San Francesco d’Assisi Tradizionale appuntamento religioso Pordenone. Via Cappuccini. Info: www.comune.pordenone.it ▶ Celebrazioni per San Gallo Abate In occasione del Giubileo svizzero di S. Gallo Moggio Udinese (Ud). Via Abbazia. Info: 0433 51514 www.comune.moggioudinese.ud.it M eet i n g ▶ Pordenonelegge.it Festival letterario Pordenone. Info: 0434 381633 www.pordenonelegge.it ▶ Diritto di dialogo 5ª ed. Forum mondiale dei giovani Duino-Aurisina (Ts). Info: http://home.castellodiduinopoesia.org VENERDÌ 21092012 C l assi c ar t ▶ Sì, lo voglio! (Briciole d’arte) Nell’ambito dei festeggiamenti per il patrono Cervignano del Friuli (Ud). Via Mercato 1. Ore 20.45. Ingresso libero. Info: 0431 35233 www.ricre.org F ol k l or e ▶ Fiumettopoli Festa del fumetto Fiume Veneto (Pn). Info: 3408439598 www.prolocofiume.it ▶ Sagra di San Francesco d’Assisi Tradizionale appuntamento religioso Pordenone. Via Cappuccini. Info: www.comune.pordenone.it ▶ Festa dei funghi e dell’ambiente Gastronomia e incontri sull’ambiente Budoia (Pn). Info: 0434653244 www.prolocobudoia.com/proloco ▶ “Fieste da Patate” Festa delle patate Gemona Del Friuli (Ud). Ospedaletto. Info: 0432 981441 www.turismofvg.it/Eventi

T

ristorante

Le origini del mito: Romeo e Giulietta Rivignano (Ud). Aris. Info: 346 7217282 www.prolocoariis.it L i v e m u si c ▶ 12 h Chitarra Nell’ambito dei festeggiamenti per il patrono Cervignano del Friuli (Ud). Via Mercato 1. Ingresso libero. Ore 1123. Info: 0431 35233 www.ricre.org M eet i n g ▶ Fotografare le farfalle e altri insetti Workshop fotografici Bordano (Ud). via Canada 1. Info: 0432 988135 www.mauroarc.it/ casafarfalle S por t ▶ Bismarcia Manifestazione sportiva Capriva del Friuli (Go). Via degli Alpini. Info: 0481 530760 www. marciatorigorizia.it ▶ Marciatona tra i vigneti e il Natisone Corsa podistica non competitiva Premariacco (Ud). Info: 333 6916811 www.gsnatisone.it ▶ Torneo Paravolley Pallavolo in carrozzina Spilimbergo (Pn). Via degli Abeti 4. Info: 0427 3764 www.progettospilimbergo.it ▶ Trofei Finozzi/ Alesani Regata valida per le classi OPEN - IRC - Monotipi Trieste. Info: 040 306327 www. stv.ts.it LUNEDÌ 17092012 F ol k l or e ▶ Fiumettopoli Festa del fumetto Fiume Veneto (Pn). Info: 3408439598 www.prolocofiume.it ▶ Sagra di San Francesco d’Assisi Tradizionale appuntamento religioso Pordenone. Via Cappuccini. Info: www.comune.pordenone.it MARTEDÌ 18092012 F ol k l or e ▶ Fiumettopoli Festa del fumetto Fiume Veneto (Pn). Info: 3408439598 www.prolocofiume.it ▶ Sagra di San Francesco d’Assisi Tradizionale appuntamento religioso Pordenone. Via Cappuccini. Info: www.comune.pordenone.it MERCOLEDÌ 19092012 F ol k l or e ▶ Fiumettopoli Festa del fumetto Fiume Veneto (Pn). Info: 3408439598 www.prolocofiume.it ▶ Sagra di San Francesco d’Assisi Tradizionale appuntamento religioso Pordenone. Via Cappucini. Info:

E


▶ Festeggiamenti del Santo Patrono San Michele Arcangelo a Domanins San Giorgio della Richinvelda (Pn). Domanins. Info: www.richinvelda.it L i v e mu s i c ▶ Madame Guitar Festival internazionale di chitarra acustica Tricesimo (Ud). Via Europa Unita 9. Tutto il giorno. Ingresso libero. Info: 0432 853528 www.folkclubbuttrio.it ▶ Decibel Gruppo australiano - Omaggio a John Cage Trieste. Piazza Luigi Amedeo Duca degli Abruzzi 3, Teatro Miela. Ore 21. Costo ingresso: € 14 Info: 040 365119 www.miela.it ▶ Ba ROCK! - Parco delle idee Concerti rock con giovani band triestine Trieste. Via Weiss 13. Ore 21. Ingresso libero. Info: www.teatroarmonia.it Me e t i n g ▶ Pordenonelegge.it Festival letterario Pordenone. Info: 0434 381633 www.pordenonelegge.it ▶ Diritto di dialogo 5ª ed. Forum mondiale dei giovani Duino-Aurisina (Ts). Info: http://home.castellodiduinopoesia.org ▶ Esperienze Ecomuseali Incontro con l’Ecomuseo Val Resia Codroipo (Ud). Info: 0432 900355 www.caicodroipo.it S p o rt ▶ Trofeo Due Castelli 6ª ed. Vele Bianche Pesce Azzurro Duino-Aurisina (Ts). Info: 040 208020 www.nauticalaguna.it SABATO 22092012 Cl a s s i c a rt ▶ 200 anni di emozioni Serata musical-teatrale Bertiolo (Ud). Viale Rimembranze 1. Ore 20.30. Info: 0432 917142 www.laprimelus.it Fo l k l o re ▶ Fiumettopoli Festa del fumetto Fiume Veneto (Pn). Info: 3408439598 www.prolocofiume.it ▶ Sagra di San Francesco d’Assisi Tradizionale appuntamento religioso Pordenone. Via Cappuccini. Info: www.comune. pordenone.it ▶ Festa dei funghi e dell’ambiente Gastronomia e incontri sull’ambiente Budoia (Pn). Info: 0434653244 www.prolocobudoia.com/proloco ▶ “Fieste da Patate” Festa delle patate Gemona Del Friuli (Ud). Ospedaletto. Info: 0432 981441 www.turismofvg.it/Eventi ▶ Festeggiamenti del Santo Patrono San Michele Arcangelo a Domanins San Giorgio della Richinvelda (Pn). Domanins. Info: www.richinvelda.it ▶ Un weekend da cani Manifestazione canina


S

E

T

T

Barcis (Pn). Info: 0427 76300 www.prolococellinameduna.it ▶ Grande Festa della Birra Bavarese Gastronomia e birra della Germania Tarcento (Ud). Piazza Libertà. Info: http://protarcentoud.com ▶ Festa della Mela Esposizione della Cooperativa Frutticultori Friulani Tolmezzo (Ud). Info: 0433 468218 www.nuovaprolocotolmezzo.it ▶ Immaginare il tempo Festa dell’equinozio d’autunno Trivignano Udinese (Ud). Clauiano. Info: 0432 999002 www.comune-trivignanoudinese.it ▶ Sagra del Sacro Cuore Tradizionale festa religiosa Pordenone. Info: www.sacrocuorepn. com Fun ▶ DOG - Gran galà Spettacolo magico con Kabaret Vertigo Lignano Sabbiadoro (Ud). Palazzetto dello sport. Ore 21. Info: 0431 510393 www.azaleapromotion.it L i v e m u si c ▶ Madame Guitar Festival internazionale di chitarra acustica Tricesimo (Ud). Via Europa Unita 9. Tutto il giorno. Ingresso libero. Info: 0432 853528 www.folkclubbuttrio.it M eet i n g ▶ Pordenonelegge.it Festival letterario Pordenone. Info: 0434 381633 www. pordenonelegge.it ▶ Diritto di dialogo 5ª ed. Forum mondiale dei giovani Duino-Aurisina (Ts). Info: http://home. castellodiduinopoesia.org ▶ Esperienze Ecomuseali Incontro con l’Ecomuseo Val Resia Codroipo (Ud). Info: 0432 900355 www.caicodroipo.it ▶ Convegno in Ricre Nell’ambito dei festeggiamenti per il patrono Cervignano del Friuli (Ud). Via Mercato 1. Info: 0431 35233 www.ricre.org Spor t ▶ Trofeo Due Castelli 6ª ed. Vele Bianche Pesce Azzurro Duino-Aurisina (Ts). Info: 040 208020 www.nauticalaguna.it ▶ Maratonina Città di Udine Gare di corsa non competitive Udine. Via Vittorio Veneto. Info: 0432 501612 www.maratoninadiudine.it DOMENICA 23092012 Bam bi n i ▶ Lettura animata Fiabe per bambini Bordano (Ud). Via Canada 1. Casa delle Farfalle. Ore 16. Info: 0432 988135 www.mauroarc.it/casafarfalle

E

M

B

R

E

▶ Lettura animata Fiabe per bambini Bordano (Ud). Via Canada 1, Casa delle Farfalle. Ore 11.30. Info: 0432 988135 www.mauroarc.it/casafarfalle F ol k l ore ▶ Fiumettopoli Festa del fumetto Fiume Veneto (Pn).Info: 3408439598 www.prolocofiume.it ▶ Sagra di San Francesco d’Assisi Tradizionale appuntamento religioso Pordenone. Via Cappuccini. Info: www. comune.pordenone.it ▶ Festa dei funghi e dell’ambiente Gastronomia e incontri sull’ambiente Budoia (Pn). Info: 0434653244 www. prolocobudoia.com/proloco ▶ “Fieste da Patate” Festa delle patate Gemona del Friuli (Ud). Ospedaletto. Info: 0432 981441 www.turismofvg. it/Eventi ▶ Festeggiamenti del Santo Patrono San Michele Arcangelo a Domanins San Giorgio della Richinvelda (Pn). Domanins. Info: www.richinvelda.it ▶ Un weekend da cani Manifestazione canina Barcis (Pn). Info: 0427 76300 www.prolococellinameduna.it ▶ Grande festa della birra bavarese Gastronomia e birra della Germania Tarcento (Ud). Piazza Libertà. Info: http://protarcentoud.com ▶ Festa della Mela Esposizione della Cooperativa Frutticultori Friulani Tolmezzo (Ud). Info: 0433 468218 www.nuovaprolocotolmezzo.it ▶ Immaginare il tempo Festa dell’equinozio d’autunno Trivignano Udinese (Ud). Clauiano. Info: 0432 999002 www.comune-trivignanoudinese.it ▶ Sagra del Sacro Cuore Tradizionale festa religiosa Pordenone. Info: www.sacrocuorepn. com ▶ Una Montagna di Gusti Enogastronomia tipica Cimolais (Pn). Info: 0427 87331 http:// comune.cimolais.pn.it/pro-loco ▶ Sagra di San Matteo Tradizionale festa religiosa Grimacco (Ud). Costne. Info: 0432.727552 www.cm-torrenatisonecollio.it ▶ Camminata della Pace Camminata transfrontaliera e spettacoli Pulfero (Ud). Info: 338 405 9251 www. facebook.com/Il Villaggio degli Orsi Li v e m u s i c ▶ Madame Guitar Festival internazionale di chitarra acustica Tricesimo (Ud). Via Europa Unita 9. TutL’INFORMAFREEMAGAZINE

|

settembre-ottobre 2007

|

69


S to il giorno. Ingresso libero. Info: 0432 853528 www.folkclubbuttrio.it ▶ Melodie immortali della piccola lirica Operetta in teatro Cervignano del Friuli (Ud). Piazza Indipendenza 34, Teatro Pasolini. Ore 21. Info: 0431 373423 www.prolococervignanofvg.it ▶ Dolcenera in concerto In concomitanza con la Festa della Mela Tolmezzo (Ud). Ore 21.15. Costo ingresso: € 25 Info: 0433 468218 www.nuovaprolocotolmezzo.it M eet i n g ▶ Pordenonelegge.it Festival letterario Pordenone. Info: 0434 381633 www. pordenonelegge.it ▶ Diritto di dialogo 5ª ed. Forum mondiale dei giovani Duino-Aurisina (Ts). Info: http://home. castellodiduinopoesia.org ▶ Esperienze Ecomuseali Incontro con l’Ecomuseo Val Resia Codroipo (Ud). Info: 0432 900355 www.caicodroipo.it ▶ Sotto i portici Concorso di pittura Gorizia. Via Rastello 74. Costo ingresso: € 8 Info: 0481 281658 http://nuovolavoro.org ▶ Il Colle di Santa Eufemia Promozione turistica Tarcento (Ud). Via Alfieri, Segnacco. In-

E

T

T

fo: www.segnacco.it S por t ▶ Biciclettata Nell’ambito dei festeggiamenti per il patrono Cervignano del Friuli (Ud). Via Mercato 1. Info: 0431 35233 www.ricre.org

▶ Trofeo Due Castelli 6ª ed. Vele Bianche Pesce Azzurro Duino-Aurisina (Ts). Info: 040 208020 www.nauticalaguna.it ▶ Maratonina Città di Udine Gare di corsa non competitive Udine. Via Vittorio Veneto. Info: 0432 501612 www.maratoninadiudine.it ▶ Gimkana di Gorizia Organizzata dalla Scuderia Gorizia Corse Gorizia. Piazzale della Casa Rossa. Info: 388-9066317 http://www.goriziacorse.it ▶ Marciacoop Manifestazione podistica non competitiva Monfalcone (Go). Info: 0481 481177 www.turismofvg.it ▶ Coppa Emergency / Cinghiale Cup Regata valida per Optimist Cat. Cadetti e Juniores Monfalcone (Go). Info: 0481 45620 www.turismofvg.it ▶ Trofeo Golfo di Trieste Regata aperta alle classi OPEN - Monotipi ORC Int.-IRC Trieste. Info: 040 303580 www.turismofvg.it

E

M

B

R

E

LUNEDÌ 24092012 Cl a s s i c a rt ▶ David Kadouch 11. Festival Pianistico Trieste. Piazza Verdi, Teatro Verdi. Ore 20.30. Costo ingresso: da € 20 Info: 040 3480598 www.acmtrioditrieste.it Fo l k l o re ▶ Sagra di San Francesco d’Assisi Tradizionale appuntamento religioso Pordenone. Via Cappucini. Info: www. comune.pordenone.it ▶ Sagra del Sacro Cuore Tradizionale festa religiosa Pordenone. Info: www.sacrocuorepn. com S p o rt ▶ Trofeo Due Castelli 6ª ed. Vele Bianche Pesce Azzurro Duino-Aurisina (Ts). Info: 040 208020 www.nauticalaguna.it MARTEDÌ 25092012 Fo l k l o re ▶ Sagra di San Francesco d’Assisi Tradizionale appuntamento religioso Pordenone. Via Cappuccini. Info: www. comune.pordenone.it ▶ Sagra del Sacro Cuore Tradizionale festa religiosa Pordenone. Info: www.sacrocuorepn.com S p o rt ▶ Trofeo Due Castelli

6ª ed. Vele Bianche Pesce Azzurro Duino-Aurisina (Ts). Info: 040 208020 www.nauticalaguna.it MERCOLEDÌ 26092012 Fo l k l o re ▶ Sagra di San Francesco d’Assisi Tradizionale appuntamento religioso Pordenone. Via Cappucini. Info: www. comune.pordenone.it ▶ Sagra del Sacro Cuore Tradizionale festa religiosa Pordenone. Info: www.sacrocuorepn. com L i v e mu s i c ▶ Radiohead Concerto rock Codroipo (Ud). Passariano, Villa Manin. Ore 21.30. Costo ingresso: € 57 Info: 0431 510393 www.azalea.it S p o rt ▶ Trofeo Due Castelli 6ª ed. Vele Bianche Pesce Azzurro Duino-Aurisina (Ts). Info: 040 208020 www.nauticalaguna.it GIOVEDÌ 27092012 Cl a s s i c a rt ▶ Emanuele Arciuli L’America!? Musiche di Ives e Gershwin Trieste. Piazza Verdi, Teatro Verdi. Ore 20.30. Costo ingresso: da € 20 Info: 040 3480598 www.acmtrioditrieste.it


S Fol k l or e ▶ Sagra di San Francesco d’Assisi Tradizionale appuntamento religioso Pordenone. Via Cappuccini. Info: www. comune.pordenone.it ▶ Sagra del Sacro Cuore Tradizionale festa religiosa Pordenone. Info: www.sacrocuorepn. com ▶ Gusti di frontiera Enogastronomia tipica Gorizia. Info: www3.comune.gorizia. it/turismo Spor t ▶ Trofeo Due Castelli 6ª ed. Vele Bianche Pesce Azzurro Duino-Aurisina (Ts). Info: 040 208020 www.nauticalaguna.it VENERDÌ 28092012 Fol k l or e ▶ Sagra di San Francesco d’Assisi Tradizionale appuntamento religioso Pordenone. Via Cappuccini. Info: www. comune.pordenone.it ▶ Sagra del Sacro Cuore Tradizionale festa religiosa Pordenone. Info: www.sacrocuorepn. com ▶ Gusti di frontiera Enogastronomia tipica Gorizia. Info: www3.comune.gorizia. it/turismo

E

T

T

▶ Festeggiamenti del Santo Patrono San Michele Arcangelo a Domanins San Giorgio della Richinvelda (Pn). Domanins. Info: www.richinvelda.it ▶ Associazzano Festa dell’associazionismo Azzano Decimo (Pn). Info: 0434 640160 www.associazzano.org ▶ “Madona di Midun” Festeggiamenti settembrini Meduno (Pn). Info: 0427 86103 www. parrocchiedellavalmeduna.it ▶ Ambiente in festa Educazione ambientale e conoscenza del territorio San Giorgio di Nogaro (Ud). Info: www.comune.sangiorgiodinogaro.it ▶ Mostra regionale della mela Eventi ed enogastronomia Mereto di Tomba (Ud). Pantianicco. Info: 0432 860075 www.prolocopantianicco.it/mostra.html Li v e m u s i c ▶ Spettacolo laboratorio Musa indiana Concerto di musica etnica Trieste. Via Weiss 13. Ore 21. Ingresso libero. Info: www.teatroarmonia.it ▶ Usago Musica Concorso musicale Travesio (Pn). Usago. Ingresso libero. Info: www.facebook.com/usago. musica

E

M

B

R

E

Me e t i n g ▶ Nella mente di un uomo qualunque Presentazione libro di Christian Colussi. Monfalcone (Go). Libreria Ubik, viale San Marco 27. Ore 18. Info: www.edizionigoliardiche.it

▶ Notte dei ricercatori Una notte dedicata alla ricerca scientifica Udine. Info: www.turismofvg.it ▶ Convegno ‘Religiosità in rapida trasformazione’ Cervignano del Friuli (Ud). Via Mercato 1. Info: 0431 35233 www.ricre.org ▶ Associazzano Giornate dedicate all’associazionismo Azzano Decimo (Pn). Piazza Libertà. Info: 0434 640160 www.associazzano.org S p o rt ▶ Trofeo Due Castelli 6ª ed. Vele Bianche Pesce Azzurro Duino-Aurisina (Ts). Info: 040 208020 www.nauticalaguna.it SABATO 29092012 Fo l k l o re ▶ Sagra di San Francesco d’Assisi Pordenone. Via Cappuccini. Info: www. comune.pordenone.it ▶ Sagra del Sacro Cuore Tradizionale festa religiosa Pordenone. Info: www.sacrocuorepn.com ▶ Gusti di frontiera Enogastronomia tipica

Gorizia. Info: www3.comune.gorizia. it/turismo ▶ Festeggiamenti del Santo Patrono San Michele Arcangelo a Domanins San Giorgio della Richinvelda (Pn). Domanins. Info: www.richinvelda.it ▶ Associazzano Festa dell’associazionismo Azzano Decimo (Pn). Info: 0434 640160 www.associazzano.org ▶ “Madona di Midun” Festeggiamenti settembrini Meduno (Pn). Info: 0427 86103 www. parrocchiedellavalmeduna.it ▶ Ambiente in festa Educazione ambientale e conoscenza del territorio San Giorgio di Nogaro (Ud). Info: www.comune.sangiorgiodinogaro.it ▶ Mostra regionale della mela Eventi ed enogastronomia Mereto di Tomba (Ud). Pantianicco. Info: 0432 860075 www.prolocopantianicco.it/mostra.html ▶ “Fieste di San Michêl” Festa patronale Buttrio (Ud). Vicinale. Info: 0432 673511 www.buri.it ▶ Festa dei Cornioli Tradizionali festeggiamenti paesani Enemonzo (Ud). Fresis. Info: 0433 74214 www.facebook.com/ProLocoEnemonzo


S ▶ Festa dell’Amicizia Tradizionale appuntamento per rinnovare l’amicizia tra le comunità di Forgaria e Trasaghis Forgaria del Friuli (Ud). Info: 0427809091 www.prolocoforgaria.it ▶ Mostra regionale della patata Tradizionale sagra paesana Reana del Rojale (Ud). Ribis. Info: www.mostrapatatefvg.it L i v e m u si c ▶ Usago Musica Concorso musicale Travesio (Pn). Usago. Ingresso libero. Info: www.facebook.com/usago.musica M eet i n g ▶ Associazzano Giornate dedicate all’associazionismo Azzano Decimo (Pn). Piazza Libertà. Info: 0434 640160 www.associazzano.org ▶ Quelli del IV Stormo Presentazione libro fotografico Gorizia. Sala IV Stormo del Bar ‘Alle ali’. Info: 0481 535354 www.turismofvg.it ▶ Giornate europee del Patrimonio Visita al Castello Canussio di Cividale Cividale Del Friuli (Ud). Via Canussio 4. Info: 0289015523 www.castellocanussio.it Spor t ▶ Trofeo Due Castelli 6ª ed. Vele Bianche Pesce Azzurro

E

T

T

E

Duino-Aurisina (Ts). Info: 040 208020 www.nauticalaguna.it ▶ Trofeo Junior Cross Ciclismo in fuoristrada Gorizia. Lucinico. Info: 0481 535019 www.caprivesimtbteam.it ▶ Trofeo ILLICA Regata valida per Illimit / Meteor Regata monotipi Duino-Aurisina (Ts). Info: 040 208020 www.turismofvg.it ▶ Trofeo Carnia in MTB Ciclismo Villa Santina (Ud). Invillino. Info: 338 1417469 www.carniabike.it DOMENICA 30092012 F ol k l or e ▶ Sagra di San Francesco d’Assisi Tradizionale appuntamento religioso Pordenone. Via Cappuccini. Info: www. comune.pordenone.it ▶ Sagra del Sacro Cuore Tradizionale festa religiosa Pordenone. Info: www.sacrocuorepn. com ▶ Gusti di frontiera Enogastronomia tipica Gorizia. Info: www3.comune.gorizia. it/turismo ▶ Festeggiamenti del Santo Patrono San Michele Arcangelo a Domanins San Giorgio della Richinvelda (Pn). Domanins. Info: www.richinvelda.it

M

B

R

E

▶ Associazzano Festa dell’associazionismo Azzano Decimo (Pn). Info: 0434 640160 www.associazzano.org ▶ “Madona di Midun” Festeggiamenti settembrini Meduno (Pn). Info: 0427 86103 www. parrocchiedellavalmeduna.it ▶ Ambiente in festa Educazione ambientale e conoscenza del territorio San Giorgio di Nogaro (Ud). Info: www.comune.sangiorgiodinogaro.it ▶ Mostra regionale della mela Eventi ed enogastronomia Mereto di Tomba (Ud). Pantianicco. Info: 0432 860075 www.prolocopantianicco.it/mostra.html ▶ Mostra regionale della patata Tradizionale sagra paesana Reana del Rojale (Ud). Ribis. Info: www.mostrapatatefvg.it ▶ Festa dei nonni Appuntamento per i più anziani Pordenone. Info: 0434 549408 www. comune.pordenone.it ▶ Biofattorie Aperte 2012 Le aziende biologiche si aprono al pubblico Udine. Info: 0433 40807 www.ersa. fvg.it ▶ Madonna Ballerina Tradizionale festa religiosa

Forgaria Nel Friuli (Ud). Info: www.turismofvg.it ▶ Èvento d’Autunno Alla scoperta di un borgo tra profumi, sapori e spettacoli Coseano (Ud). Via Maggiore. Info: www.comune.coseano.ud.it ▶ “Fiesta dal Pastor” Rievocazione della transumanza Lauco (Ud). Località Uerpa. Info: 0433 750568 www.prolocolauco.it ▶ Fiera d’autunno Eventi, mercatini, enogastronomia Palmanova (Ud). Piazza Grande. Info: www.comune.palmanova.ud.it L i v e mu s i c ▶ Arriva la banda Rassegna bandistica San Daniele del Friuli (Ud). Ore 15.30. Ingresso libero. Info: www.anbimafvg.it Me e t i n g ▶ Associazzano Giornate dedicate all’associazionismo Azzano Decimo (Pn). Piazza Libertà. Info: 0434 640160 www.associazzano.org ▶ Giornate europee del Patrimonio Visita al Castello Canussio di Cividale Cividale Del Friuli (Ud). Via Canussio 4. Info: 0289015523 www.castellocanussio.it ▶ Festa dei lettori Manifestazione nazionale dedicata agli amanti della lettura


O T T O B R E Sagrado (Go). Info: www.turismofvg.it ▶ Festa dei migranti Per ricordare l’emigrazione friulana Lestizza (Ud). Galleriano. Info: 366 1972633 https://sites.google.com/site/ prolocogalleriano Spor t ▶ Trofeo Due Castelli 6ª ed. Vele Bianche Pesce Azzurro Duino-Aurisina (Ts). Info: 040 208020 www.nauticalaguna.it ▶ Gran trofeo di bocce San Simone Trofeo regionale di bocce Codroipo (Ud). Info: www.comune.codroipo.ud.it LUNEDÌ 01102012 Cl assi c ar t ▶ David Kadouch Festival Pianistico Trieste. Piazza Verdi, Teatro Verdi. Ore 20.30. Costo ingresso: da € 20 Info: 3480598 www.acmtrioditrieste.it F ol k l or e ▶ Sagra di San Francesco d’Assisi Tradizionale appuntamento religioso Pordenone. Via Cappuccini. Info: www. comune.pordenone.it ▶ Sagra del Sacro Cuore Tradizionale festa religiosa Pordenone. Info: www.sacrocuorepn. com MARTEDÌ 02102012

F ol k l or e ▶ Sagra di San Francesco d’Assisi Tradizionale appuntamento religioso Pordenone. Via Cappuccini. Info: www. comune.pordenone.it ▶ Sagra del Sacro Cuore Tradizionale festa religiosa Pordenone. Info: www.sacrocuorepn. com MERCOLEDÌ 03102012 F ol k l or e ▶ Sagra di San Francesco d’Assisi Tradizionale appuntamento religioso Pordenone. Via Cappuccini. Info: www. comune.pordenone.it ▶ Sagra del Sacro Cuore Tradizionale festa religiosa Pordenone. Info: www.sacrocuorepn.com GIOVEDÌ 04102012 C l assi c a rt ▶ Danil Trifonov e Fvg Mitteleuropa Orchestra Festival Pianistico Trieste. Piazza Verdi, Teatro Verdi. Ore 20.30. Costo ingresso: da € 20 Info: 040 3480598 www.acmtrioditrieste.it F ol k l or e ▶ Sagra di San Francesco d’Assisi Tradizionale appuntamento religioso Pordenone. Via Cappuccini. Info: www. comune.pordenone.it

▶ Sagra del Sacro Cuore Tradizionale festa religiosa Pordenone. Info: www.sacrocuorepn. com VENERDÌ 05102012 Fo l k l o re ▶ Sagra del Sacro Cuore Tradizionale festa religiosa Pordenone. Info: www.sacrocuorepn. com ▶ Fiesta da lis Ciucis Festa della zucca Cavasso Nuovo (Pn). Info: 338 1656186 www.prolocoregionefvg.it ▶ Festa dela Polenta Enogastronomia tipica Ronchis (Ud). Info: 0431 56093 www. prolocoronchis.org ▶ Mostra regionale della mela Eventi ed enogastronomia Mereto di Tomba (Ud). Pantianicco. Info: 0432 860075 www.prolocopantianicco.it/mostra.html SABATO 06102012 Cl a s s i c a rt ▶ Una sera a teatro Rassegna teatrale d’autunno Tarcento (Ud). Via Pascoli 15, Auditorium scuole medie. Ore 20.45. Ingresso libero. Info: 0432 780674 www.protarcentoud.wordpress.com ▶ Royal Philharmonic Orchestra

Serata inaugurale della stagione teatrale Udine. Via Trento 4, Teatro Nuovo Giovanni da Udine. Ore 20.45. Costo ingresso: € 10 Info: 0432 248411 www.teatroudine.it F olklor e

▶ Sagra del Sacro Cuore Tradizionale festa religiosa Pordenone. Info: www.sacrocuorepn. com ▶ Fiesta da lis Ciucis Festa della zucca Cavasso Nuovo (Pn). Info: 338 1656186 www.prolocoregionefvg.it ▶ Festa della Polenta Enogastronomia tipica Ronchis (Ud). Info: 0431 56093 www. prolocoronchis.org ▶ Mostra regionale della mela Eventi ed enogastronomia Mereto di Tomba (Ud). Pantianicco. Info: 0432 860075 www.prolocopantianicco.it/mostra.html ▶ Festa del Rosario Tradizionale festa religiosa con vari eventi Arba (Pn). Info: 338 7422977 www.prolocoregionefvg.it ▶ Fiera dei prodotti tipici Enogastronomia tipica Carlino (Ud). Info: 331 6894880 www. prolococarlino.it ▶ Un biel vivi 2012 Enogastronomia tipica


O T

T O

Cassacco (Ud). Info: 0432 881230 www.prolocomontegnacco.it ▶ Festa delle castagne Enogastronomia tipica Montenars (Ud). Info: 333 9441089 www.prolocoregionefvg.it ▶ Festa delle castagne e del miele di castagno Gastronomia tipica Faedis (Ud). Info: 0432 711000 www. prolocovalledisoffumbergo.it ▶ Sagra delle castagne Gastronomia tipica Polcenigo (Pn). Info: www.prolocomezzomonte.com S p o rt ▶ Marcia del Tagliamento Manifestazione podistica Morsano al Tagliamento (Pn). Info: 0434 697025 www.prolocoregionefvg.it DOMENICA 07102012 Fo l k l o re ▶ Sagra del Sacro Cuore Tradizionale festa religiosa Pordenone. Info: www.sacrocuorepn. com ▶ Fiesta da lis Ciucis Festa della zucca Cavasso Nuovo (Pn). Info: 338 1656186 www.prolocoregionefvg.it ▶ Festa dela Polenta Enogastronomia tipica Ronchis (Ud). Info: 0431 56093 www. prolocoronchis.org ▶ Mostra regionale della mela Eventi ed enogastronomia Mereto di Tomba (Ud). Pantianicco. Info: 0432 860075 www.prolocopantianicco.it/mostra.html ▶ Festa del Rosario Tradizionale festa religiosa con vari eventi Arba (Pn). Info: 338 7422977 www.prolocoregionefvg.it ▶ Fiera dei prodotti tipici Enogastronomia tipica Carlino (Ud). Info: 331 6894880 www. prolococarlino.it ▶ ‘Un biel vivi’ 2012 Enogastronomia tipica Cassacco (Ud). Info: 0432 881230 www.prolocomontegnacco.it ▶ Festa delle castagne Enogastronomia tipica Montenars (Ud). Info: 333 9441089 www.prolocoregionefvg.it ▶ Festa delle castagne e del miele di castagno Gastronomia tipica Faedis (Ud). Info: 0432 711000 www. prolocovalledisoffumbergo.it ▶ Sagra delle castagne Gastronomia tipica Polcenigo (Pn). Info: www.prolocomezzomonte.com ▶ Raduno delle Fiat 500 Percorso in auto d’epoca e degustazione vini Gorizia. Via Trieste 173. Info: 339 74

|

settembre-ottobre 2007

| L’INFORMAFREEMAGAZINE

B

R

E

7967247 www.turismofvg.it ▶ Festa del ‘Perdon del Rosari’ Tipica festa religiosa con antichi sapori, musiche e devozione Trasaghis (Ud). Info: 0432 984068 www.prolocoavasinis.it ▶ Festa della Madonna del Rosario Tradizionale festa religiosa Cordovado (Pn). Info: 331 8077203 www.turismofvg.it ▶ Festa d’Autunno / RiLeggi Mercatini e cultura Tavagnacco (Ud). Info: www.cilfeletto.com ▶ Festa del ‘Perdon dal Rosari’ Messa e serata di festa con le tipiche ‘brusadulis di ciavre’ Morsano al Tagliamento (Pn). Info: 0434 697025 www.prolocoregionefvg.it Fu n ▶ In cammino In pensiero Camminata aperta a tutti tra città e Carso con gli autori di ‘In pensiero’ Trieste. Via Weiss 13. Ore 14. Ingresso libero. Info: www.teatroarmonia.it Me e t i n g ▶ Mostra divise e cimeli militari Collezioni da tutta Italia Fanna (Pn). Via Maniago 2. Info: 0427 77443 www.prolocoregionefvg.it S p o rt ▶ Trofeo Nino Madrassi Gara di corsa in montagna a staffetta 3x6 km Venzone (Ud). Info: 0432 985034 www.prolocovenzone.it ▶ Trofeo Bernetti Circuito Lombardini Regata classi ORC Int - IRC - open Trieste. Info: 040 291213 www.pietasjulia.it LUNEDÌ 08102012 Fo l k l o re ▶ Sagra del Sacro Cuore Tradizionale festa religiosa Pordenone. Info: www.sacrocuorepn.com MARTEDÌ 09102012 Fo l k l o re ▶ Sagra del Sacro Cuore Tradizionale festa religiosa Pordenone. Info: www.sacrocuorepn. com Me e t i n g ▶ 49° Anniversario della tragedia del Vajont Commemorazione della tragedia del 9 ottobre 1963 Erto E Casso (Pn). Info: 347 6773472 www.prolocoertoecasso.it MERCOLEDÌ 10102012 Fo l k l o re ▶ Sagra del Sacro Cuore Tradizionale festa religiosa


O T

T O

Pordenone. Info: www.sacrocuorepn. com GIOVEDÌ 11102012 Fol k l or e ▶ Sagra del Sacro Cuore Tradizionale festa religiosa Pordenone. Info: www.sacrocuorepn. com VENERDÌ 12102012 Fol k l or e ▶ Sagra del Sacro Cuore Tradizionale festa religiosa Pordenone. Info: www.sacrocuorepn. com ▶ Perdòn da las Masanètes Sagra dei granchi Basiliano (Ud). Cortile parrocchiale. Info: 335 8019646 www.prolocovillaorba.it Spor t ▶ Sail TS Regata riservata alla classe Open Trieste. Info: 040 301394 www.lnitrieste.it SABATO 13102012 Bam bi n i ▶ Il pesciolino d’argento Laboratori creativi per bambini curiosi Gorizia. Piazza de Amicis 2, Palazzo Attems-Petzenstein. Ore 14.30. Info: 347 1733342 www.regione.fvg.it ▶ Eh?… o le avventure di m. Ballon Spettacolo clownesco con Yves Lebreton Gorizia. Via Italico Brass 20, Kulturni Dom. Ore 20.30. Costo ingresso: € 12 Info: 0481 33664 www.turismofvg.it Classi c ar t ▶ Seradis Furlanis Appuntamenti dedicati all’espressione teatrale e musicale in friulano Martignacco (Ud). Nogaredo di Prato, Piazza San Martino, Sala Parrocchiale. Ore 20.30. Ingresso libero. Info: 348 4058817 www.parnaret.it ▶ Una sera a teatro Rassegna teatrale d’autunno Tarcento (Ud). Via Pascoli 15, Auditorium scuole medie. Ore 20.45. Ingresso libero. Info: 0432 780674 www.protarcentoud.wordpress.com Fol k l or e ▶ Sagra del Sacro Cuore Tradizionale festa religiosa Pordenone. Info: www.sacrocuorepn. com ▶ Perdòn da las Masanètes Sagra dei granchi Basiliano (Ud). Cortile parrocchiale. Info: 335 8019646 www.prolocovillaorba.it ▶ Festa delle castagne e del miele di castagno Gastronomia tipica Faedis (Ud). Info: 0432 711000 www. prolocovalledisoffumbergo.it

B

R

E

▶ Sagra delle castagne Gastronomia tipica Polcenigo (Pn). Info: www.prolocomezzomonte.com ▶ Ronchis in vetrina Festa paesana Ronchis (Ud). Info: 0431 56093 www. prolocoronchis.org ▶ Mostra regionale della mela Eventi ed enogastronomia Mereto di Tomba (Ud). Pantianicco. Info: 0432 860075 www.prolocopantianicco.it/mostra.html S por t ▶ Trofeo Miramare Regata classi IRC-OPEN Trieste. Info: 040 224622 www.nauticagrignano.it DOMENICA 14102012 C l assi c a rt ▶ Alba & Leo in concerto Domenica in musica Cervignano del Friuli (Ud). Info: 0431 373423 www.prolococervignanofvg.it F ol k l or e ▶ Sagra del Sacro Cuore Tradizionale festa religiosa Pordenone. Info: www.sacrocuorepn. com ▶ Perdòn da las Masanètes Sagra dei granchi Basiliano (Ud). Cortile parrocchiale. Info: 335 8019646 www.prolocovillaorba.it ▶ Festa delle castagne e del miele di castagno Gastronomia tipica Faedis (Ud). Info: 0432 711000 www. prolocovalledisoffumbergo.it ▶ Sagra delle castagne Gastronomia tipica Polcenigo (Pn). Info: www.prolocomezzomonte.com ▶ Ronchis in vetrina Festa paesana Ronchis (Ud). Info: 0431 56093 www. prolocoronchis.org ▶ Mostra regionale della mela Eventi ed enogastronomia Mereto di Tomba (Ud). Pantianicco. Info: 0432 860075 www.prolocopantianicco.it/mostra.html ▶ Burnjak Festa religiosa ed enogastronomia Savogna (Ud). Info: 0432 714132 www. prolocoregionefvg.it ▶ Sagra patronale Per la patrona S. Giovanna d’Arco Cordenons (Pn). Info: 0434 581365 www.procordenons.it ▶ Castagnata Alla Malga Poccet Enogastronomia tipica Pontebba (Ud). Loc. Pietratagliata. Info: 333 3901252 www.turismofvg.it ▶ Clautunno Prodotti di stagione, spettacoli, eventi L’INFORMAFREEMAGAZINE

|

settembre-ottobre 2007

|

75


O T

T O

Claut (Pn). Piazza San Giorgio. Info: 333 3550024 www.prolocoregionefvg.it Me e t i n g ▶ Mostra divise e cimeli militari Collezioni da tutta Italia Fanna (Pn). Via Maniago 2. Info: 0427 77443 www.prolocoregionefvg.it S p o rt ▶ A Spas par Cordovat Marcia podistica di 6, 12 e 21 km Cordovado (Pn). Info: 331 8077203 www.prolocoregionefvg.it ▶ Barcolana Storica manifestazione velica Trieste. Info: 040 411664 www.barcolana.it ▶ Marcia dei tre campanili Manifestazione podistica San Pier d’Isonzo (Go). Info: 320 0963430 www.prolocosanpiero.it ▶ Maratonina dei Borghi Città di Pordenone Rassegna podistica internazionale Pordenone. Info: 0434 930908 www. maratoninadeiborghi.it GIOVEDÌ 18102012 Fo l k l o re ▶ Convivio medievale Rievocazione medievale ed enogastronomia San Canzian d’Isonzo (Go). Via Verdi 2, Sala d’onore della Villa De Fabris, Begliano. Ore 18. Info: 338 2992424 www.prolocoregionefvg.it VENERDÌ 19102012 Fo l k l o re ▶ Perdòn da las Masanètes Sagra dei granchi Basiliano (Ud). Cortile parrocchiale. Info: 335 8019646 www.prolocovillaorba.it SABATO 20102012 B a mb i n i ▶ Stampiamo i colori dell’autunno Laboratori creativi per bambini curiosi Gorizia. Piazza de Amicis 2, Palazzo Attems-Petzenstein. Ore 14.30. Info: 347 1733342 www.regione.fvg.it Cl a s s i c a rt ▶ Seradis Furlanis Appuntamenti dedicati all’espressione teatrale e musicale in friulano Martignacco (Ud). Nogaredo di Prato, Piazza San Martino, Sala Parrocchiale. Ore 20.30. Ingresso libero. Info: 348 4058817 www.parnaret.it ▶ Una sera a teatro Rassegna teatrale d’autunno Tarcento (Ud). Via Pascoli 15, Auditorium scuole medie. Ore 20.45. Ingresso libero. Info: 0432 780674 www.protarcentoud.wordpress.com Fo l k l o re ▶ Festa della zucca Gastronomia, oggettistica, rievocazioni. 76

|

settembre-ottobre 2007

| L’INFORMAFREEMAGAZINE

B

R

E

Terzo d’Aquileia (Ud). Località San Martino. Info: www.comune.terzodiaquileia.ud.it

▶ Perdòn da las Masanètes Sagra dei granchi Basiliano (Ud). Cortile parrocchiale. Info: 335 8019646 www.prolocovillaorba.it ▶ Festa delle castagne e del miele di castagno Gastronomia tipica Faedis (Ud). Info: 0432 711000 www. prolocovalledisoffumbergo.it ▶ Sagra delle castagne Gastronomia tipica Polcenigo (Pn). Info: www.prolocomezzomonte.com Me e t i n g ▶ Passeggiata notturna Topolò - Kolovrat Topolò Itinerario a piedi dalle affascinanti visuali sulle Alpi Giulie e sulla pianura Grimacco (Ud). Topolò. Info: 349 3241168 www.nediskedoline.it S p o rt ▶ 6 Metri Nord Adriatico Manifestazione velica Trieste. Info: 040 208432 www.polisportivasanmarco.it DOMENICA 21102012 Fo l k l o re ▶ Festa della zucca Gastronomia, oggettistica, rievocazioni. Terzo d’Aquileia (Ud). Località San Martino. Info: www.comune.terzodiaquileia.ud.it

▶ Perdòn da las Masanètes Sagra dei granchi Basiliano (Ud). Cortile parrocchiale. Info: 335 8019646 www.prolocovillaorba.it ▶ Festa delle castagne e del miele di castagno Gastronomia tipica Faedis (Ud). Info: 0432 711000 www. prolocovalledisoffumbergo.it ▶ Sagra delle castagne Gastronomia tipica Polcenigo (Pn). Info: www.prolocomezzomonte.com ▶ Sagra patronale Per la patrona S. Giovanna d’Arco Cordenons (Pn). Info: 0434 581365 www.procordenons.it ▶ Incontriamoci a Pordenone Enogastronomia, cultura, spettacoli Pordenone. Info: 0434 549411 www. turismofvg.it ▶ Festa del Perdon Varmo (Ud). Località Romans. Info: 342 1761685 www.prolocoregionefvg.it ▶ Il mese delle castagne e della ribolla Castagne, ribolla e tanta allegria, in tutti i pomeriggi dei giorni festivi! Osoppo (Ud). Info: 0432 974161 www. prolocoregionefvg.it


O T

T O

M eet i n g ▶ Mostra divise e cimeli militari Collezioni da tutta Italia Fanna (Pn). Via Maniago 2. Info: 0427 77443 www.prolocoregionefvg.it ▶ Festa d’autunno 2012 Pranzo su prenotazione organizzato dalla Pro Loco Montegnacco Cassacco (Ud). Info: 0432 881230 www. prolocomontegnacco.it Spor t ▶ Trofeo Rainer Maria Rilke Manifestazione velica Trieste. Info: 040 390737 www.dnsistiana.it ▶ Campionato autunnale della Laguna e 6° Trofeo delle 2 Lagune Manifestazione velica Lignano Sabbiadoro (Ud). Info: www. yclignano.it ▶ Gara di Ski Roll Circolo Sciatori Creta Grauzaria Moggio Udinese (Ud). Info: 0433 51514 www.turismofvg.it LUNEDÌ 22102012 F ol k l or e ▶ Il mese delle castagne e della ribolla Castagne, ribolla e tanta allegria, in tutti i pomeriggi dei giorni festivi! Osoppo (Ud). Info: 0432 974161 www. prolocoregionefvg.it MARTEDÌ 23102012 F ol k l or e ▶ Il mese delle castagne e della ribolla Castagne, ribolla e tanta allegria, in tutti i pomeriggi dei giorni festivi! Osoppo (Ud). Info: 0432 974161 www. prolocoregionefvg.it L i v e m u si c ▶ Herbie Hancock Concerto a ‘piano solo’ della leggenda del jazz Pordenone. Via Roma 2, Teatro Verdi. Ore 20.45. Costo ingresso: da € 15. Info: 0434 247624 www.comunalegiuseppeverdi.it MERCOLEDÌ 24102012 F ol k l or e ▶ Il mese delle castagne e della ribolla Castagne, ribolla e tanta allegria, in tutti i pomeriggi dei giorni festivi! Osoppo (Ud). Info: 0432 974161 www. prolocoregionefvg.it GIOVEDÌ 25102012 F ol k l or e ▶ Il mese delle castagne e della ribolla Castagne, ribolla e tanta allegria, in tutti i pomeriggi dei giorni festivi! Osoppo (Ud). Info: 0432 974161 www. prolocoregionefvg.it

B

R

E

VENERDÌ 26102012 C l assi c a rt ▶ Rassegna corale Tradizionale appuntamento canoro Gradisca d’Isonzo (Go). Sala Bergamas. Ore 18. Info: 0481 960624 www.prolocogradisca.it F ol k l ore ▶ Sapori di castagne... e noci Tradizionale manifestazione paesana Magnano in Riviera (Ud). Info: 347 8980559 www.prolocoregionefvg.it SABATO 27102012 Bam bi n i ▶ La strana storia di Ago e Filo continua Laboratori creativi per bambini curiosi Gorizia. Piazza de Amicis 2, Palazzo Attems-Petzenstein. Ore 14.30. Info: 347 1733342 www.regione.fvg.it C l assi c a rt ▶ Una sera a teatro Rassegna teatrale d’autunno Tarcento (Ud). Via Pascoli 15, Auditorium scuole medie. Ore 20.45. Ingresso libero. Info: 0432 780674 www.protarcentoud.wordpress.com F ol k l or e ▶ Sapori di castagne... e noci Tradizionale manifestazione paesana Magnano In Riviera (Ud). Info: 347 8980559 www.prolocoregionefvg.it ▶ Sagra delle castagne Gastronomia tipica Polcenigo (Pn). Info: www.prolocomezzomonte.com ▶ Festa delle zucche Grande festa d’autunno: la Siarade Cordenons (Pn). Info: 0434 581365 www.procordenons.it ▶ Festa della zucca Spettacoli, cultura e gastronomia Venzone (Ud). Info: 0432 985034 www.prolocovenzone.it Li v e m u s i c ▶ CantaFestival de la Bisiacarìa Attesissimo concorso canoro in dialetto bisiaco Monfalcone (Go). Teatro comunale. Ore 20.30. Info: 0481 411525 www.monfalcone.info M eet i n g ▶ Uomini soli - Falcone e Borsellino Presentazione del libro di Attilio Bolzoni ‘Uomini soli’ Gorizia. Via Roma 9, Auditorium cultura friulana. Ore 17.30. Info: www.turismofvg.it DOMENICA 28102012 F ol k l or e ▶ Sapori di castagne... e noci Tradizionale manifestazione paesana Magnano in Riviera (Ud). Info: 347 8980559 www.prolocoregionefvg.it L’INFORMAFREEMAGAZINE

|

settembre-ottobre 2007

|

77


O T T O B R E / N O V E M B R E ▶ Sagra delle castagne Gastronomia tipica Polcenigo (Pn). Info: www.prolocomezzomonte.com ▶ Festa delle zucche Grande festa d’autunno: la Siarade Cordenons (Pn). Info: 0434 581365 www.procordenons.it ▶ Festa della zucca Spettacoli, cultura e gastronomia Venzone (Ud). Info: 0432 985034 www. prolocovenzone.it ▶ Castagnata in piazza Organizzata dalla Pro Loco Moruzzo Moruzzo (Ud). Info: 0432 672944 http:// www.vivimoruzzo.it/index.php?id=14 Meeting ▶ Mostra divise e cimeli militari Collezioni da tutta Italia Fanna (Pn). Via Maniago 2. Info: 0427 77443 www.prolocoregionefvg.it Sport ▶ Campionato autunnale della Laguna e 6° Trofeo delle 2 Lagune Manifestazione velica Lignano Sabbiadoro (Ud). Info: www. yclignano.it LUNEDÌ 29102012 Live music ▶ Neri Marcorè - Un personaggio in cerca d’autori Canzoni reinterpretate dal grande comico Gorizia. Via Garibaldi 2, Teatro Verdi. Ore 20.45. Costo ingresso: € 20 Info: 0481383602 www3.comune.gorizia.it/teatro/it MERCOLEDÌ 31102012 Folklore ▶ Vigilia dei Santi Esposizione notturna di zucche. Chiopris Viscone (Ud). Località Chiopris. Info: www.comune.chiopris-viscone.ud.it

▶ Fiera dei Santi Musica, gastronomia, spettacoli. Rivignano (Ud). Info: www.comune.rivignano.ud.it

▶ La not da lis muars Rievocazione del Capodanno Celtico Ampezzo (Ud). Info: 0433 80758 www. comune.ampezzo.ud.it ▶ Fiesta da las Còvoces Festa della Zucca Clauzetto (Pn). Info: 340 2362400 www. prolocoregionefvg.it ▶ Halloween Party Serata di musica… per grandi e piccini! Claut (Pn). Info: 333 3550024 www.prolocoregionefvg.it ▶ La Nuét dai Muarz Capodanno celtico Tramonti di Sopra (Pn). Info: 333 2556359 www.prolocoregionefvg.it ▶ Halloween Organizzata dalla Pro Loco Polcenigo Polcenigo (Pn). Info: 328 7560465 www. prolocopolcenigo.com 78

|

settembre-ottobre 2007

| L’INFORMAFREEMAGAZINE

▶ Serata di Halloween Grande raduno di streghe, stregoni, maghi, zombie... Fiume Veneto (Pn). Info: www.prolocofiume.it ▶ Castagnata in piazza Tradizionale appuntamento gastronomico Aviano (Pn). Piazza Falcone e Borsellino. Info: 0434 660750 http://www.prolocoaviano.it/home_page.htm ▶ F.Û.C.S. Fuochi - Uomo Culto - Spiriti La tradizione friulana della Vilje dai Sants Vigilia dei Santi Udine. Info: 0432 541504 http://digilander.libero.it/borgosoleud ▶ Fieste de Musatis Festa delle zucche Buttrio (Ud). Info: 0432 673311 www. buri.it GIOVEDÌ 01112012 Folklore ▶ Fiera dei Santi Musica, gastronomia, spettacoli. Rivignano (Ud). Info: www.comune.rivignano.ud.it

▶ Castagnata dei Santi Enemonzo (Ud). Info: 0433 74214 www. prolocoregionefvg.it ▶ Castagnata in piazza Organizzata dalla Pro Loco Claut Valcellina Claut (Pn). Info: 333 3550024 www.prolocoregionefvg.it VENERDÌ 02112012 Folklore ▶ Fiera dei Santi Musica, gastronomia, spettacoli. Rivignano (Ud). Info: www.comune.rivignano.ud.it

▶ Fiera di San Carlo Storica manifestazione, dal 1816 Aiello del Friuli (Ud). Info: 0431 998770 http://prolocoaiellojoannis.myblog.it SABATO 03112012 Classic art ▶ Tutti a teatro Serate di teatro in italiana e friulano Manzano (Ud). Aula magna scuole medie. Ore 20.45. Info: 0432 740916 www. prolocomanzano.ud.it Folklore ▶ Fiera dei Santi Musica, gastronomia, spettacoli. Rivignano (Ud). Info: www.comune.rivignano.ud.it

▶ Fiera di San Carlo Storica manifestazione, dal 1816 Aiello del Friuli (Ud). Info: 0431 998770 http://prolocoaiellojoannis.myblog.it ▶ Castagnada Organizzata dalla Pro Loco Ronchi dei Legionari Ronchi dei Legionari (Go). Info: 0481 777441 www.prolocoronchi.it ▶ Festeggiamenti di San Martino Iniziative culturali, intrattenimenti lungo le vie del paese, enogastronomia


Fanna (Pn). Info: 0427 77443 www.prolocofanna.com Live music ▶ Fantasia di voci Rassegna corale per un viaggio attraverso generi e stili musicali diversi Udine. Chiesa parrocchiale di S. Andrea. Ore 20.30. Ingresso libero. Info: 333 3532810 www.prolocoregionefvg.it Meeting ▶ Treno Storico Redipuglia Caporetto Viaggio nella Memoria Fogliano Redipuglia (Go). Ore 8-22. Costo ingresso: € 89 Info: 0481 489139 www.prolocofoglianoredipuglia.it DOMENICA 04112012 Folklore ▶ Fiera dei Santi Musica, gastronomia, spettacoli. Rivignano (Ud). Info: www.comune.rivignano.ud.it

▶ Fiera di San Carlo Storica manifestazione, dal 1816 Aiello del Friuli (Ud). Info: 0431 998770 http://prolocoaiellojoannis.myblog.it ▶ Castagnada Organizzata dalla Pro Loco Ronchi dei Legionari Ronchi dei Legionari (Go). Info: 0481 777441 www.prolocoronchi.it ▶ Festeggiamenti di San Martino Iniziative culturali, intrattenimenti lungo le vie del paese, enogastronomia Fanna (Pn). Info: 0427 77443 www.prolocofanna.com ▶ Castagnata sotto il campanile Momento di svago tra i profumi e i sapori dell’autunno Barcis (Pn). Info: 0427 76300 www.prolocoregionefvg.it ▶ Purcit in Place Organizzata dalla Pro Loco Collerumiz Tarcento (Ud). Info: www.prolocoregionefvg.it ▶ Celebrazioni del IV novembre Solenne cerimonia per ricordare i caduti in guerra Varmo (Ud). Info: 342 1761685 www.prolocoregionefvg.it ▶ Commemorazione dei caduti di tutte le guerre Organizzata dalla Pro Loco Subit Attimis (Ud). Info: 334 2766792 www.prolocoregionefvg.it LUNEDÌ 05112012 Folklore ▶ Festeggiamenti di San Martino Iniziative culturali, intrattenimenti lungo le vie del paese, enogastronomia Fanna (Pn). Info: 0427 77443 www.prolocofanna.com MARTEDÌ 06112012 Folklore ▶ Festeggiamenti di San Martino Iniziative culturali, intrattenimenti lungo le vie del paese, enogastronomia Fanna (Pn). Info: 0427 77443 www.prolocofanna.com Li v e m u si c ▶ Cesare Cremonini Tour 2012 Pordenone. Viale Fratelli Rosselli 4, Palasport Forum. Ore 21. Info: 0431 510393 www.azalea.it


F U O R I

R E G I O N E

T R E V I S O 15/9/2012

▶ FINALE BELLA DI MARCA 2012 Bella di Marca è il concorso itinerante di bellezza femminile giunto alla sua quattordicesima edizione. La finale del concorso si svolgerà a Treviso sabato 15 settembre. Treviso. Info: www.belladimarca.it 15/9/2012 – 23/9/2012

▶ TUCOGIÒ Anche quest anno torna il festival dei giochi inventati, rielaborati e riscoperti per tutte le età. La manifestazione è nata grazie al coinvolgimento delle numerose associazioni di volontariato che operano in paese. Le postazioni di gioco, in totale 25 sono assolutamente originali ed artigianali. Il tema di quest’anno è “Lo sport in gioco”. Monastier di Treviso. Info: www.tuttocolgioco.it 30/9/2012

▶ SAPORI E TRADIZIONI A LE BANDIE La Terza edizione di “Sapori e tradizioni a Le Bandie” non sarà una semplice fiera, bensì un vero e proprio evento al quale parteciperanno numerose aziende appartenenti al settore dell’artigianato e dell’enogastronomia provenienti da tutto il territorio locale. In concomitanza verrà organizzato anche il Campionato Italiano di Quad 4×4. Lovadina di Spresiano. Info: www.bandieventi.com Dal 20/10/2012

▶ TESORI DAL TETTO DEL MONDO La mostra Tibet. Tesori dal Tetto del Mondo a Treviso si presenta come un evento straordinario; un’occasione per conoscere la storia, la religione, la vita quotidiana e l’arte del Tibet misterioso e sconosciuto. Treviso. Info: Tel. 0422 513150 – www.trevisoinfo.it 16/9/2012

▶ CAKE DESIGN BASE ED INTERMEDIO Dalle ore 9 alle ore 13 si terrà il corso per chi si approccia per la prima volta al mondo della sugar-art, nel quale ogni partecipante realizzerà la propria torta e relativi decori con la possibilità di personalizzarla. Dalle ore 14 alle ore 18 si terrà il corso per chi vuole perfezionare la propria tecnica. Santa Lucia di Piave. Info: www.aliceweddingplanner.it - Mail: alice_weddingplanner@yahoo.it - Tel.: 342/7464739

Dal 22/9/2012

▶ VETRINA DEL GUSTO ALL’EAT’S CONEGLIANO All’Eat’s di Conegliano riapre la “Vetrina del Gusto”. Anche quest’anno proporrà un ricco programma di appuntamenti con l’eccellenza dei prodotti agroalimentari ed enologici italiani. Una liason del gusto, che ogni sabato accompagnerà la clientela dello store nei diversi territori della penisola in un percorso dedicato al palato, guidandola nei suoi acquisti con degustazioni e racconti. Conegliano. Info: Tel. 0438.61996 – info@eatstore.it 23/9/2012

▶MUSADA Tradizionale sfilata con le “musse” (slitte di una volta) per le vie di Revine con i costumi e gli utensili tipici di un tempo, il tutto accompagnato dai canti popolari fino ad arrivare in piazza dove si concluderà la manifestazione con un rinfresco,balli e mestieri di un tempo. Revine Lago. Info: http://www.comune.revine-lago.tv.it 14/10/2012

▶ CAKE DESIGN AVANZATO Ogni partecipante realizzerà la propria torta e relativi decori con la possibilità di personalizzarla e potrà portare a casa quanto realizzato. Santa Lucia di Piave. Info: www.aliceweddingplanner.it - Mail: alice_weddingplanner@yahoo.it - Tel.: 342/7464739 Dal 28/10/2012

▶ LE IMMAGINI DELLA FANTASIA Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’Infanzia. La rassegna offre un discorso sempre più ampio sul libro illustrato che comincia dall’osservazione di oltre 350 illustrazioni provenienti da numerosi Paesi, riflette sulle modalità espressive di oltre 100 illustratori e 50 allievi della Scuola Internazionale d’Illustrazione, viaggia sulle parole di un centinaio di libri e suggerisce infiniti spunti di dialogo. Sàrmede. Info: www.sarmedemostra.it 9/11/2012

▶UTO UGHI A FOLLINA Grande ritorno a Follina tra le colline del prosecco per Uto Ughi e i Filarmonici di Roma. La cornice naturale dell’Altamarca Trevigiana verra’ proposta in veste di rara eleganza per un importante rendez-vous culturale e mondano. Follina. Info: www.marcadoc.it


F U O R I

R E G I O N E

V E N E Z I A 9/9/2012

▶LA GRANDE FESTA DEL VINO Sono 33 le aziende produttrici presenti a questo 5° edizione, con il proprio banco d’assaggio, di cui 27 vinicole e 6 alimentari, provenienti da 14 regioni italiane e 1 francese. Un’occasione unica per approfondire la conoscenza del un vino dalle molteplici interpretazioni, declinate nell’ottica della qualità assoluta. Mirano. Info: www.enotecalecantinedeidogi.com - info@enotecalecantinedeidogi.com 0415489920 9/9/2012

▶COPPA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA  GIORNATA DELLA VELA AL TERZO La sfida tra le vele al terzo torna in Bacino San Marco: la regata Coppa del Presidente della Repubblica, considerata dall’associazione Vela al Terzo la più importante delle nove che si disputano nel corso dell’anno. Venezia. Info: www.comune.venezia.it 15/9/2012 – 14/10/2012

▶AIMEZ VOUS LE ABEILLES? VI PIACCIONO LE API? DO YOU LIKE BEES? Il progetto Aimez-vous les abeilles ha l’obiettivo di promuovere la conoscenza delle api e di parlare della loro salvaguardia, anche attraverso una riflessione sull’integrazione nelle realtà urbane. The Seven Projects ha organizzato un concorso rivolto ad architetti, designer ed artisti under 30, ma aperto anche agli amanti delle api di ogni età, per la progettazione e la realizzazione di arnie replicabili artigianalmente, ideate per la collocazione su tetti e terrazze delle città. Santa Croce. Info: www.visitmuve.it 16/9/2012

▶REGATA DELLE SALINE Un percorso in laguna nord tra le antiche saline della Repubblica Veneta, dietro Burano e Torcello. Burano. Info: http://www.velaalterzo.it

22/9/2012 – 23/9/2012

▶NORDIC WALK IN VENICE La seconda edizione di nordicwalkinvenice presenta una serie di importanti innovazioni. Il percorso si divide subito dopo la partenza: a destra per percorrere i 16 km attraversando alcune tra le zone più suggestive di Venezia, a sinistra per i 10 km ripercorrendo parte del percorso della prima edizione ma con l’opzione, a richiesta, di essere affiancati da guide turistiche. Un modo nuovo di visitare Venezia assaporando ogni metro di questa città unica al mondo. Venezia. Info: www.nordicwalkingvenice.com 30/9/2012

▶MEZZA MARATONA E 10 KM Appuntamento a Mirano, cittadina a una ventina di chilometri da Venezia per correre la Mezza maratona e 10 chilometri Città di Mirano. Mirano. Info: www.runnersworld.it 30/9/2012

▶REGATA PUNTA S. GIULIANO  14° TROFEO FRANCO NUTI Percorso nei pressi di Punta San Giuliano in memoria del velista Franco Nuti del Circolo Velico Casanova. Mestre. Info: http://www.velaalterzo.it 5/10/2012 – 21/10/2012

▶FESTIVAL DELLA BIRRA 2012 Manifestazione aperta dalle ore 19.30 alle 24.00, con cibo, bevande, buona musica e birra a volontà direttamente da Monaco di Baviera. La manifestazione è completamente riscaldata e aperta anche in caso di brutto tempo. Marghera. Info: 346/0884396 - info@venicefestival.it 7/10/2012

▶REGATA RE DI FISOLO Un percorso tra le isole di Poveglia, Campana e Fisolo, presso la sede della Lega Navale Italiana, ove avverrà il consueto ritrovo conviviale. Lido di Venezia. Info: www.agendavenezia.org


O L T R E

C O N F I N E

C R O A Z I A 10/9/2012 – 23/9/2012 ▶ CAMPIONATO MONDIALE DI TENNIS PER I SUPER SENIOR Nel mese di settembre Umago e Cittanova ospiteranno per la prima volta il campionato mondiale (individuale e a squadre) dell’ITF per i super senior. Sono attesi ben 900 giocatori e giocatrici da tutto il mondo. La prima settimana di questo grande evento sportivo sarà dedicata alle gare tra squadre, mentre nella seconda si svolgeranno le competizioni individuali. Umago e Cittanova. Info: www.htsv.hr - +385 91 6655 454 11/9/2012 – 23/9/2012 ▶ TU SMO 3 SIAMO IN 3 QUI Manifestazione Internazionale delle Arti Visive. Pola. Info: www.istria.hr 12/9/2012 – 16/9/2012 ▶ TORNEO INTERNAZIONALE EUROTREFF I partecipanti, suddivisi in categorie secondo l’età si confronteranno, nei 4 giorni della durata del torneo, in gare di tennis (singoli), football (squadre) e di pallavolo sulla sabbia (squadre) usando il sistema di competizione: girone iniziale/girone intermedio / coppa. Il torneo viene arricchito da una grande offerta turistica, gastronomica e culturale. Rovigno. Info: www.eurotreff.com 13/9/2012 – 15/9/2012 ▶ CONCORSO INTERNAZIONALE PER CANI DA CACCIA Questo concorso consente ai proprietari di dimostrare le qualità dei loro cani, che possono guadagnare ricompese di notevole valore per il coraggio, l’agilità e la disciplina di cui hanno dato prova. Umago. Info: www.istria.hr 14/9/2012 – 16/9/2012 ▶ FESTA DELL’UVA  ALLA CORTE DI BACCO La tradizione centenaria nella celebrazione della festa dell’uva una volta segnava simbolicamente l’inizio della vendemmia nei dintorni di Buje. Oggi, la stessa manifestazione, comprende un programma variegato mirato alla conservazione della tradizione. Buie. Info: www.istria.hr 29/9/2012 ▶ 3° TE TA: FESTIVAL DEL TERRANO E DEL TARTUFO Esposizione di produttori di vino istriani Terrano, fiera del Tartufo. Montona. Info: www.istria.hr 3/10/2012 – 7/10/2012 ▶ ADRIS RC44 CUP COPPA VELISTICA Quest’anno Rovigno ospiterà nuovamente il campionato mondiale di vela RC44 CUP, una delle competizioni veliche più suggestive al mondo. Rovigno. Info: www.istria.hr 14/10/2012 ▶ COPPA DI PESCA KOVERSADA Coppa Internazionale di Pesca Sportiva. Orsera. Info: www.istria.hr 17/10/2012 – 20/10/2012 ▶ PULA BOAT FAIR 2012 Fiera Internazionale di Attrezzature Nautiche. Pola. Info: www.istria.hr 8/11/2012 ▶ CONPASTA Congresso Mondiale della Pasta. Umago. Info: www.istria.hr

13/9/2012 – 15/9/2012 ▶ RALLY ALPINO INTERNAZIONALE Anche quest’anno i partecipanti dovranno affrontare percorsi mozzafiato, con una lunghezza complessiva di oltre 1.000 chilometri, superando imponenti valichi alpini, tortuose strade panoramiche e pittoreschi paesaggi. Info: www.alpenfahrt.com 16/9/2012 ▶ FESTA ALPINA “BERGFEST” Una manifestazione dedicata alla scoperta della natura, dei suoi doni e delle antiche tradizioni. Nassfeld. Info: www.carinzia.at 22/9/2012 – 23/9/2012 ▶ FESTA IN FATTORIA “HOFFEST” Festa con degustazione di prodotti tipici e animata da musiche e balli tradizionali. Nassfeld. Info: www.carinzia.at 29/9/2012 – 30/9/2012 ▶ FESTIVAL DEL FORMAGGIO “KÄSEFESTIVAL” Il Festival invita a fare assaggi di formaggi vari e degustazioni di vini. Nell’occasione sarà anche presentata la “reginetta del formaggio”, un onore dovuto non alla bellezza fisica, ma alla competenza casearia. Kötschach-Mauthen. Info: www.carinzia.at


O L T R E C A R I N Z I A 29/9/2012 – 8/10/2012 ▶ 651A FESTA DEL MERCATO WIESENMARKT La più antica festa folcloristica della Carinzia a St. Veit St. Veit. Info: www.turismoitinerante.com 6/10/2012 ▶ POLENTAFEST La polenta di mais è un piatto tradizionale che negli ultimi anni è ingiustamente andato scomparendo dai menù dei ristoranti in Austria. Questa festa della polenta di Nötsch è un’ottima occasione per riscoprire il gusto antico. Nötsch. Info: www.turismoitinerante.com 7/10/2012 ▶ 12^ FESTA DEI CAVOLI La Festa dei cavoli del Gitschtal ha luogo sempre la prima domenica di ottobre. Con pizza al cavolo, pasta ai cavoli e strudl al cavolo ed il tradizionale “Krautscheuchen” (spavetapasseri di cavolo) attirano nell’amabile Weißbriach turisti da vicino e lontano. Gitschtal. Info: www.nassfeld.at 7/10/2012 ▶ 9^ FESTA DELLE MELE “APFELFEST” Un momento d’incontro fra cultura e tradizione, ma anche un’occasione golosa per assaporare le specialità culinarie. Kirchbach. Info: www.carinzia.at

C O N F I N E S L O V E N I A 12/9/2012 – 18/9/2012 ▶ 45^ FIERA INTERNAZIONALE DELL’ARTIGIANATO Fiera dell’Artigianato e dell’Imprenditoria. Celje. Info: www.slovenia.info

15/9/2012 – 22/9/2012 ▶ 23° FESTIVAL DI PIPPI CALZELUNGHE Due treccine rosse, lentiggini sulle guance e sul nasino, calze spaiate e variopinte nonché scarpe troppo grandi – questa è Pippi Calzelunghe. Quella Pippi che ha conquistato i cuori di piccoli e grandi di tutto il mondo, quella Pippi, intorno alla quale ruota tutto il festival di Velenje. Velenje. Info: www.slovenia.info 22/9/2012 – 7/10/2012 ▶ FESTIVAL DELL’ESCURSIONISMO 2012 Il Festival comprende 17 escursioni guidate, esposizioni e conferenze, per scoprire le bellezze naturali ed i monumenti del passato accompagnati da guide esperte. Kobarid. Info: www.slovenia.info 20/10/2012 ▶ RADUNO DI COMPLESSI DI MUSICA NAZIONALPOPOLARE Rivolta sia agli ospiti provenienti dalla Slovenia che a quelli che vengono dall’Austria, Germania e Italia ovvero tutti quelli che hanno a cuore sia la musica locale che la musica nazional-popolare straniera. Kranjska Gora. Info: www.kranjska-gora.si 27/10/2012 – 28/10/2012 ▶ 17^ MARATONA DI LUBIANA La maratona di Lubiana è il più grande evento podistico sloveno. È una manifestazione che di anno in anno coinvolge sempre più persone ad adottare uno stile di vita salutare e attivo. Lubiana. Info: www.slovenia.info


PRO CERVIGNANO: NUOVA STAGIONE, NUOVE AMBIZIONI

La stagione sportiva della Pro Cervignano si è aperta con una vittoria nel Torneo triangolare Coppa Credifriuli. Nella foto in alto, la consegna della coppa al capitano della squadra, Massimiliano Coccolo, da parte di Dario Delpiccolo. Dopo gli impegni al Torneo Brienza di Monfalcone e l’avvio della prima fase della Coppa Italia, contro Rivignano, Varmo e Torviscosa, tutta l’attenzione è rivolta all’inizio del campionato, previsto domenica 9 settembre. Come noto, dopo le vicende legate alle tormentate vicissitudini della Triestina, al campionato parteciperanno 17 squadre: oltre alle 16 aventi diritto, la Federcalcio ha ammesso la Nuova Triestina 2012, società appena nata che, a fronte di un versamento una tantum alla Federazione di 100.000 euro, ha ottenuto il diritto di giocarsela nel campionato regionale di Eccellenza.

Per info: www.procervignanocalcio.it procervignanocalcio@libero.it

Lo staff dirigenziale e tecnico della Pro Cervignano 2012/13: Direttore sportivo: Dario Delpiccolo Dirigenti: Fabio Venuti, Damiano Gobbo, Marco Sguazzin Allenatore: Franco Zuppicchini Assistenti tecnici: Maurizio Zanutel, Michele Dreossi, Nicola Belviso Massaggiatore: Luciano Bidussi La rosa della Pro Cervignano 2012/13: Portieri: Manuel Zanier e Davide Zwolf Difensori: Salvatore De Crescenzo (vice capitano), Mattia De Paoli, Giovanni Longo, Pietro Mascarin, Marco Mian, Nicola Scocchi, Mattia Bertoz, Davide Ferrari, Mirco Malisan e Luca Tomasin Centrocampisti: Luca Antonutti, Simone Bidut, Massimiliano Coccolo (capitano), Alberto De Checco, Mattia Delpiccolo, Nazzaro Lama, Davide Michelin e Tommaso Puntin Attaccanti: Andrea Bardini, Matteo Ferro, Daniel Maddalena, Mattia Panozzo, Tommaso Paravano.

ALLO STADIO GRATIS CON

!

Ordina online il tuo biglietto per assistere alle partite casalinghe della Pro Cervignano nel campionato di Eccellenza.

www.imagazine.it


AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI Nº 5 “BASSA FRIULANA” CORSI DI ACCOMPAGNAMENTO ALLA NASCITA PRESSO IL CONSULTORIO FAMILIARE DI CERVIGNANO Da molti anni, nella nostra realtà consultoriale, vengono realizzati corsi di accompagnamento alla nascita nella piena consapevolezza di come tale momento rappresenti una fase fondamentale nella vita delle persone. Gli operatori coinvolti nella realizzazione dei corsi (ostetrica, psicologa, pediatra e ginecologo) offrono dunque, durante gli incontri, non solo informazioni tecniche, ma anche uno spazio per poter condividere e accogliere le emozioni dell’attesa, del parto, delle prime cure al bambino. Gli incontri sono dunque occasione per acquisire nuove conoscenze, ma anche per dar voce a paure, turbamenti relativi alle proprie rapide e consistenti modificazioni corporee, al timore per la salute del bambino, al senso di inadeguatezza e al bisogno di rassicurazione circa il futuro ruolo genitoriale e l’imminente e significativo cambiamento. Anche gli uomini, generalmente poco avvezzi a esternare e riconoscere le proprie emozioni, in tale contesto, sostenuti dagli operatori e dalla condivisione non giudicante del gruppo, riescono a mettersi in gioco. Prepararsi a diventare padre è un percorso complesso, perché l’uomo non ha la costante presenza del bambino che cresce nel suo corpo e, sovente, non ha memorie che modellino un ruolo paterno, attivo e coinvolto, sempre più presente e richiesto nella nostra cultura. Anche per loro, la gravidanza è una regressione nel vissuto della propria infanzia, del proprio ruolo filiale e del modello paterno esperito; esperienza facile e serena, o complessa e dolorosa a seconda dei vissuti personali. Nella donna, la ‘regressione affettiva’ della gravidanza con l’amplificazione di tutto ciò che è sentimento (dolore, paura, rabbia, malinconia), sorretta da una modificazione ormonale, è finalizzata per natura a un miglior contatto con il bambino. Il provare stati emotivi e reazioni simili a quelli di un bambino l’aiuta a entrare in sintonia con lui e a cogliere con maggior facilità i suoi bisogni primari, anche se espressi da un semplice pianto. Tale regressione, se da un lato è essenziale per il processo di attaccamento al bambino, dall’altro favorisce l’emergere di disturbi emotivi più o meno gravi che sempre nascondono fasi della propria vita affettiva non propriamente elaborate e risolte. L’incontro con la psicologa, realizzato prima dei momenti teorici del corso, ha proprio la finalità di individuare e prendere eventualmente in carico tali situazioni di disagio. Gli argomenti trattati in dodici incontri riguardano l’anatomia e la fisiologia della gravidanza e dell’allattamento, il massaggio, l’analgesia in travaglio di parto, le paure e le modifiche relazionali all’interno della coppia, il parto e la spinta, il puerperio e la sua pianificazione familiare, le vaccinazioni pediatriche (Dipartimento di Prevenzione). Il corso si conclude con la visita in sala parto presso l’Ospedale di Ialmiccco. Le lezioni teoriche sono precedute da quattro incontri di educazione posturale, allungamento muscolare e training della muscolatura perineale.

Gli incontri vengono condotti da una fisioterapista del Servizio Ambulatoriale Distrettuale e sono rivolti alle gestanti fino alla trentesima settimana. Inoltre, presso il Consultorio è attivo un Ambulatorio dedicato alla gravidanza e al puerperio, in collaborazione con l’Ostetricia di Palmanova. I Servizi Consultoriali dell’Ass5 ‘Bassa Friulana’ hanno tre sedi: Latisana, S.Giorgio di Nogaro e Cervignano; gli operatori dei consultori insieme a ginecologi, ostetriche e pediatri dei due Ospedali di Latisana e Palmanova, costituiti in team, sono impegnati in un percorso di accreditamento di eccellenza sull’ “accompagnamento madre-neonato”. I Servizi Aziendali, in particolare quelli consultoriali, sono impegnati a migliorare la collaborazione con i servizi ospedalieri per garantire alle donne gravide una continuità assistenziale. A fronte di un tasso di natalità in leggera flessione e a un aumento dell’età di prima gravidanza, tenuto conto dei fenomeni legati all’immigrazione e alla multiculturalità, all’aumento delle segnalazioni di maltrattamento, trascuratezza grave e abuso nei confronti di minori, il team ha adeguato i corsi di accompagnamento alla nascita (CAN) definendo contenuti e messaggi omogenei da proporre a livello aziendale a tutte le future coppie di neo genitori. Inoltre, sulla base dei numeri positivi degli anni scorsi, si intende proseguire per il 2013 un percorso di rilevazione precoce del disagio materno che garantisca un sostegno a domicilio per le neo madri che presentano difficoltà o mancanza di sostegno familiare, nonché un sostegno psicologico per le fasi di possibile depressione post partum. Il consultorio inoltre offre alle neo famiglie la possibilità di partecipare, presso la propria sede, a incontri con la pediatra e l’ostetrica su varie tematiche inerenti l’accudimento e alimentazione del neonato, e alle mamme che allattano al seno viene garantito un servizio di sostegno per i momenti di difficoltà legati all’allattamento. Dott.ssa Marina Canciani psicologa-psicoterapeuta Responsabile del Consultorio Familiare di Cervignano Consultorio Cervignano Consultorio San Giorgio Consultorio Latisana Reparto di Ostetricia e Ginecologia di Latisana Reparto di Pediatria di Latisana Reparto di Ostetricia e Ginecologia di Palmanova Reparto di Pediatria di Palmanova

0431387715 0431624830 0431529366 0431529226 0431529255 0432921401 0431921409


L’IO BAMBINO E L’IO ADULTO

Flickr_photo_bely4

P S I C O L O G I A

Flickr_interchangeableparts

Rubrica a cura di Giuliana De Stefani

Dovrei curarmi ma…

86

Come intuitivamente sappiamo, le due espressioni «sto male» e «sono ammalato» non sono certo intercambiabili… Potremmo anche dire che non provengono dalla stessa componente della personalità. Quando dico ad un amico «sto male», mi presento con un massiccio vissuto psicologico ed emotivo, metto in gioco la mia individualità in modo globale. La mente interpreta il vissuto del corpo e lo comunica tramite l’espressione linguistica a un interlocutore. Cosa mi attendo esattamente da lui? Difficilmente chiedo una ‘guarigione’ o comunque un intervento risolutivo: quasi sempre ho un’aspettativa di attenzione, comprensione ed empatia, cioè un sostegno prevalentemente morale nel sopportare una penosa fase della vita. Tecnicamente, dire «sto male» corrisponde ad una comunicazione che si connota come una richiesta di aiuto, o meglio, di riconoscimento e protezione. È il tipo di richiesta che normalmente i bambini fanno ai genitori quando si sentono in difficoltà o hanno timore di non farcela da soli. In effetti, per tutta la durata della vita manteniamo nella personalità un nucleo |

settembre-ottobre 2012

|

Bambino che spesso andrà in cerca degli affidamenti di amici, parenti, esperti nei vari settori dell’agire umano. Purtroppo a tutti è capitato di dire anche «sono ammalato». In questo caso di solito ‘sappiamo’ il nome e cognome della malattia, abbiamo passato la fase degli accertamenti clinici, della comunicazione della diagnosi tramite un operatore autorizzato e della prognosi. Se a qualcuno diciamo «sono ammalato», probabilmente stiamo mobilitando anche l’Io Adulto, la struttura della personalità che usa primariamente la cognizione e la razionalità. È evidente che, nel caso di una malattia conclamata, riceviamo dagli operatori sanitari precise indicazioni terapeutiche, farmaci, interventi, mutamento nello stile di vita, ecc. Questo tipo di comunicazione è pragmatica, concreta, sequenziale; riguarda l’adozione di comportamenti concreti ben definiti in vista di un obiettivo razionale desiderato: lo star bene e forse la guarigione. A questo punto pare evidente che ogni ammalato, sotto il governo del proprio Io Adulto, dovrebbe seguire alla lettera le indicazioni


del proprio medico di fiducia, nel proprio indiscutibile interesse. La nostra esperienza, tuttavia, ci porta a dire che in realtà non vi è una coerenza così stretta tra indicazione terapeutica e comportamenti della persona ammalata o che ‘sta male’. Naturalmente, è troppo sbrigativo sostenere che «a certe persone non importa molto di sé» o che «sono pigre» o che «vogliono fare di testa propria». Se accettiamo il fatto che i nostri comportamenti pratici siano davvero un fatto ‘di testa’, ci avviciniamo un po’ alla possibile comprensione di un fenomeno apparentemente paradossale: perché le persone fanno cose dannose nei propri confronti e non fanno cose evidentemente utili? La principale spiegazione di comportamenti irrazionali rispetto al fine logico (non curarsi adeguatamente, disattendere le indicazioni) sotto il profilo psicodinamico è riconducibile ad una situazione di conflitto non risolto tra logica utilitaristica e bisogno di protezione e riconoscimento. In sostanza, nella personalità prevale la centralità del soggettivo ‘star male’ (che deriva dalle emozioni dell’Io Bambino) rispetto all’oggettivo ‘essere ammalati’ (cognizione dell’Io Adulto). Usualmente le nostre decisioni vengono prese a livello profondo dalla componente infantile che è molto energica e perciò costituisce il motore delle nostre scelte, stabilendo un accordo con la componente razionale e cognitiva dell’Io Adulto, che indica soprattutto come portare a termine l’azione. Ecco spiegati alcuni comportamenti paradossali e dannosi: evidentemente, in certi casi l’accordo tra componenti della personalità non si realizza, c’è un conflitto che può bloccare l’azione (il curarsi) o farla deviare verso soluzioni inadeguate. Ma si può ‘convincere’ il Bambino che è in noi a collaborare? Quali sono gli argomenti che lo tranquillizzano, che lo portano a fidarsi delle indicazioni che riceve dagli esperti? Pensateci… quali parole vi danno fiducia, energia, lucidità mentale? Magari avete qualche ricordo di un aiuto inaspettato che vi ha consentito di fare una scelta diversa da quella istintiva. Ne parliamo la prossima volta.

Giuliana De Stefani Psicologa psicoterapeuta


88

|

settembre-ottobre 2012

|

F I G L I D I U N O S P O R T M I N O R E o v v e r o , s a r a n n o ( s t a t i ) q u a s i f a m o s i !

P a o l o Ta v i a n , g u i d a p e r a t l e t i n o n v e d e n t i

Rubrica di Michele D’Urso

Hanta yo! ‘Spiana il cammino’ in lingua Lakota. È una frase rituale con la quale l’arciere si rivolgeva alla freccia mentre questa veniva scagliata dal suo arco. Spiana il cammino, come a dire apri la pista, portami verso la realizzazione del mio destino. Capita, talvolta, che qualcuno di noi, per destino e per talento, si ritrovi a spianare il cammino per il resto del genere umano. In tutti i campi. Così è per Paolo Tavian, classe 1960, campione e maestro di sci, oltre che imprenditore di successo (gestisce un avviato studio di progettazione e realizzazione di macchine industriali), il quale, prima da sportivo puro e poi nel ruolo di ‘Guida’ per atleti non vedenti, o ipovedenti, ha portato all’Italia un numero considerevole di medaglie olimpiche e non solo. Ho conosciuto Paolo per caso al Rifugio Gilberti di Sella Nevea; dividere il tavolo anche se fra sconosciuti è stato un gesto naturale ed istintivo. Scoprire poi di abitare nello stesso paese (Ronchi dei Legionari) è sembrato uno scherzo del destino. Paolo, quando è cominciato il tutto?

«Avevo cinque anni, ero andato in Germania da parenti ed aveva nevicato; i cugini avevano un paio di sci inutilizzati buttati in cantina. Senza dire niente a nessuno li ho inforcati e sono andato sulla montagna più alta del circondario. Lì è nato il mio amore per lo sci». Un bambino di cinque anni solo su una montagna? Ma quanto era alta?

«Al massimo cinque metri… era un dosso innevato del parco giochi. Penso di essere andato su e giù mille volte, tanto che il giorno dopo convinsi mio zio a portarmi con lui a sciare. Ormai mi sentivo padrone della tecnica, e quando lo zio, perplesso, mi chiese se avevo già sciato in precedenza, dissi di sì». Paolo Tavian, 52 anni, vive a Ronchi dei Legionari.

Metodo stile Schwarzkopf (il comandante delle truppe americane nella prima Guerra del Golfo): o diventi un campione o non metti mai più gli sci ai piedi...

«Andò proprio così. Anche se l’adrenalina di quella sera con lo zio la porto ancora oggi nelle vene». Sera?!

«Andammo a sciare di notte; era il 1965, ma in Germania già esistevano piste illuminate. Per lo zio era naturale uscire dal lavoro a notte fatta e poi andare a farsi una bella sciata. Altra cultura». E poi via in un crescendo che ti ha portato ad essere un atleta di livello internazionale. Come sei diventato guida per atleti non vedenti?

«Ho fatto il brevetto di maestro nel 1984 e la mia avventura di guida cominciò con Sergio Cechet, rimasto cieco per un incidente, il quale un bel giorno mi telefona e mi dice: “Paolo, voglio andare a sciare”. Io, non sapendo del suo handicap, risposi: “Chi ti trattiene?”». E lui?

«Mi disse: “Ho un problema; sono cieco”. E così, eccomi qua. Sono stato un po’ di anni in coppia con Sergio e altri atleti fino ad arrivare a Bruno Oberhammer, con il quale ho poi colto successi olimpici». Una grande emozione ma anche una grande responsabilità fare da ‘spotter’ per atleti che sciano sul serio e non per scherzo.

«Sono grandi atleti che non sciano per scherzare; questi, vedenti o no, quando scendono vanno giù senza paura; sono degli atleti eccezionali. Non è un gioco far loro da guida ma ti danno anche una forza che fa superare tutte le paure». Avete conquistato podi in Olimpiadi e diverse competizioni internazionali… Dalla prima esperienza dei Mondiali americani in Colorado del 1990, alle olimpiadi di Albertville, Lillehammer, Nagano, ne avete passate tante…

«Ci sono due episodi che ricordo con particolare piacere. Il primo a Lillehammer nel ’94: la federazione ci aveva riempito di qualsiasi ben di Dio, da tute a guanti di ogni sorta, ma si era dimenticata di fornirci gli sci da Discesa, e andare giù con quelli da Super G o da Slalom gigante non è proprio il massimo. Vidi che la nazionale francese, invece, ne aveva anche per usarli da pantofole e mandai Bruno a chiederne in prestito un paio almeno per lui. Il nostro rivale, tale Sass, prima di prestare gli sci si informò delle nostre prestazioni e quando vide che eravamo oltre il ventesimo piazzamento si affrettò a darne un paio anche a me. Non fu né borioso né scortese, ma aveva l’espressione del buon samaritano che dà via un mantello sgualcito sapendo di avere una pelliccia di visone nuova in armadio. Però non aveva tenuto conto del fatto che io,


|

settembre-ottobre 2012

|

89

per abitudine, tendo a dividere il tracciato in settori ed a provarli singolarmente prima di legarli in una unica strategia di gara. Perciò il giorno della gara, anche per dimostrare al tipo di che pasta fossimo, dissi a Bruno: “Stai giù fino al traguardo e diamoci dentro”. Corremmo più di un rischio, ma alla fine il boato degli oltre cinquemila spettatori mi fece capire che avevamo fatto un tempo eccellente. Secondi! I francesi arrivarono quarti, buttati giù dal podio per ‘colpa’ nostra. Sass mi ha perdonato solo recentemente dello ‘sgarro’». E l’altro?

«Eravamo a Lech, in Austria, per una Discesa dove l’idolo di casa si era preparato appositamente per quella gara, rifiutando di partecipare ad altre. Anche qui, scatto d’orgoglio; dico a Bruno: “Mettiti giù o sono cavoli tuoi”. E vinciamo la medaglia d’oro! Tutti soddisfatti torniamo nelle nostre stanze; dopo la doccia mi accorgo che sul letto c’è un invito. L’albergo che ci ospita vuole che andiamo a festeggiare la medaglia in sala ristorante. Pensiamo ad una cosa informale e scendiamo giù in tuta. Sorpresa delle sorprese, è stata organizzata per noi una serata di gala!». Ha gli occhi felici di chi ha vissuto splendide emozioni. E così scopro che ha sciato nei Paesi Baschi con l’Infanta di Spagna, che lui aveva chiamato ‘erroneamente’ principessa; che ha mangiato salsicce e birra con Alberto Tomba nell’intervallo fra la prima la seconda manche dello slalom di Kraniska Gora; ed ancora di quando ha

Tavian (a destra) premiato con la medaglia di bronzo assieme a Bruno Oberhammer alle Paraolimpiadi di Nagano nel 1998.

corso, per ben due volte (ma in moto), il Rally dei Faraoni al fianco di Edi Orioli, favorito dal fatto che suo cognato è Dino Orioli, fratello del famoso campione. Paolo, domanda finale: la montagna che ti è piaciuta di più?

«Quelle americane senz’altro; da Salt Lake City nello Utah a Calgary in Canada, le Montagne Rocciose mi hanno affascinato. Con tutto il rispetto per le altre…». Michele D’Urso Chiunque voglia segnalare “un mito della porta accanto”, può scrivere alla redazione di iMagazine news.imag@gmail.com


|

GRADO-PALMANOVA SU DUE RUOTE Tutti i dettagli del tracciato realizzato dalla Provincia di Udine.

Venticinque chilometri di cui la quasi totalità su sedime proprio. È l’estensione completa della pista ciclabile Grado-Palmanova, percorso realizzato in due lotti dalla Provincia di Udine che alterna tratti su sede propria, affiancati alla Strada Statale 352, e parti in corrispondenza del tracciato dismesso dell’ex ferrovia da Belvedere (Aquileia) fino a Terzo d’Aquileia. Il percorso rientra nel più ampio progetto della Ciclovia Alpe Adria, il cui obiettivo è congiungere la montagna (Tarvisio) al mare (Grado) riconvertendo il vecchio sedime ferroviario in pista ciclabile e utilizzando viabilità di collegamento nuova o da adibire in tal senso. Ma veniamo all’itinerario. Si parte da Grado in località “Testata Mosconi”, poco prima del ponte girevole. Da qui si percorre il tratto lagunare della ciclabile che corre parallela alla strada regionale 352. Quindi si arriva in località Belvedere (comune di Aquileia) e, seguendo l’ex sedime ferroviario, si supera la Basilica e la zona del Foro; da qui si prosegue fino a riprendere il percorso parallelo alla 352 arrivando a Terzo d’Aquileia. All’incrocio (semaforizzato) si attraversa la regionale e si costeggia, su pista ciclabile, l’argine del fiume Terzo fino a ricongiungersi nuovamente con la strada regionale. Si procede fino all’incrocio “Bivio Mori”, attraversando l’asse viario principale che, da qui, si affiancherà sul lato destro. Successivo punto di transito è Cervignano che si raggiunge in parte su pista in parte su un tratto di viabilità urbana. La ciclabile riprende dopo l’incrocio con la statale 14. Su sedime

settembre-ottobre 2012

|

91

proprio, si raggiunge Muscoli. Il percorso conduce il cicloturista nella zona sportiva dalla quale poi riparte il tracciato della pista ciclabile che affianca, sul lato destro, la 352 e arriva fino alla strada comunale che porta a Strassoldo. Superato l’abitato, l’itinerario ciclabile continua sulla strada comunale in direzione Privano in comune di Bagnaria Arsa. Giunti a Privano la ciclabile riprende in sede propria in prossimità del rilevato autostradale per poi imboccare in direzione sud-nord il tratto lungo il Taglio. E così chilometro dopo chilometro, si arriva in comune di Palmanova: la pista raggiunge i bastioni della fortezza e conduce appena fuori Porta Aquileia Ilaria Gonano


92

|

settembre-ottobre 2012

|

COMUNE DI

CERVIGNANO del FRIULI

Abitanti: 13.604

nati: 19, deceduti: 25, immigrati: 63, emigrati: 97, matrimoni 16 (dati Anagrafe mag - giu 2012)

L’EDUCATIVO, IL 15 SETTEMBRE PRESENTAZIONE SPETTACOLO A FIUME VENETO Nuovo evento per il manuale di Millo e Mosco, edito da l’informa professional

Sarà una grande festa per i più piccoli la presentazione spettacolo di L’Educativo - Manuale per educatori e simpatizzanti, scritto da Manuel Millo e Samanta Mosco ed edito da l’informa professional. Sabato 15 settembre presso il centro commerciale Emisfero di Fiume Veneto è in programma un pomeriggio di giochi e spettacolo, rivolto sia a bambini e ragazzi che agli operatori dell’ambito educativo. A partire dalle ore 15.30 saranno attivi una serie di laboratori per bambini, con la possibilità inoltre di realizzare sculture di palloncini assieme al clown Rubacchino. Alle 16.30 sarà invece la volta del mago Alex Celdan che, grazie ai suoi trucchi e giochi di prestigio, coinvolgerà i presenti in uno spettacolo di magia. Alle 17 spazio alla musica, con un concerto per pianoforte e violino a cura degli insegnanti della scuola di musica C.A.M. di Monfalcone, che faranno da preludio alla presentazione spettacolo del libro di Millo e Mosco, in programma alle 17.30. Info: www.edizionigoliardiche.it

FESTA PATRONALE, DUE SETTIMANE DI GRANDI EVENTI Dal 15 al 30 settembre concerti, teatro, giochi, convegni e una mostra unica nel suo genere

L’inaugurazione della mostra Antichi mestieri in bicicletta, presso la sala parrocchiale Don Silvano, in programma sabato 15 settembre alle ore 11.30, sarà il vernissage ufficiale per i festeggiamenti patronali di Cervignano del Friuli. Oltre alla mostra di caratura nazionale, aperta gratuitamente al pubblico fino a domenica 23 settembre con orario 10-12.30/16-19.30, lo stesso giorno è in programma in Ricreatorio, a partire dalla sera, alle ore 20.45 in Sala Aurora, spazio a Musicaria, concorso musicale per band emergenti, con la partecipazione di una delegazione di Amnesty International. Domenica 14 settembre ancora la musica protagonista, con la seconda edizione della 12 Ore di Chitarra, sempre in Ricreatorio, dalle 11 alle 23. Venerdì 21 settembre sarà la volta del teatro, con l’esibizione alle ore 20.30 in Sala Aurora delle Briciole d’Arte del Ricreatorio San Michele, che metteranno in scena lo spettacolo Sì, lo voglio. Sabato 22 settembre, alle ore 16 sempre in Sala Aurora, spazio al convegno “Il Ricreatorio, crocevia di una comunità che educa”, dedicato al ruolo attuale e futuro del Ricreatorio cervignanese. Domenica 23, grande festa per tutta la comunità, con la biciclettata per Cervignano e dintorni: partenza in mattinata dal piazzale del Duomo e pranzo finale in Ricreatorio. Sempre in Ricreatorio, presso la Sala Don Bosco, venerdì 28 settembre alle ore 20.45 è in programma l’incontro dal titolo Siamo gli ultimi


|

Cristiani?, incentrato sull’attuale situazione “giovani e fede”, con Alessandro Castegnaro, Presidente dell’Osservatorio socio-religioso Triveneto, e don Sinuhe Marotta, autore del libro Supplet Ecclesia. Sabato 29 e domenica 30 settembre, infine, la Scuola dell’Infanzia “Maria Immacolata” organizzerà un mercatino in sala parrocchiale per raccogliere fondi in favore delle proprie attività. Info: www.ricre.org

UNA PARCO IN ONORE DI SALVO D’ACQUISTO Cerimonia dell’ANC il 6 ottobre nel parco di via Mercato. Allestita anche una mostra in Centro Civico.

Nell’ambito della ricorrenza del 15esimo anno di fondazione della sezione Associazione Nazionale dei Carabinieri (A.N.C.) di Cervignano del Friuli, in collaborazione con il presidente della sezione, brigadiere Roberto Fattor, e del segretario, carabiniere Michele Tomaselli, sabato 6 ottobre alle ore 11 verrà celebrata una cerimonia per l’intitolazione del parco prospiciente le vie Mercato e Cajù, con lo scoprimento di un’apposita targa commemorativa alla medaglia d’oro al valore militare Salvo d’Acquisto, riportante la seguente dicitura: “Esempio luminoso di altruismo, spinto fino alla suprema rinunzia della vita, sul luogo stesso del supplizio, dove, per barbara rappresaglia, era stato condotto dalle orde naziste, insieme con 22 ostaggi civili del territorio della sua stazione, pur essi innocenti, non esitava a dichiararsi unico responsabile d’un presunto attentato contro le forze armate tedesche. Affrontava così, da solo, impavido la morte, imponendosi al rispetto dei suoi stessi carnefici e scrivendo una nuova pagina indelebile di purissimo eroismo nella storia gloriosa dell’Arma”. Nel contesto dei festeggiamenti oltre alla partecipazione delle autorità militari e civili, interverrà l’Arma in servizio con l’esibizione di due carabinieri in grande uniforme, che deporranno una corona di alloro ai lati della targa commemorativa. Al termine della celebrazione, tutti i partecipanti verranno invitati, a piedi, a recarsi nel vicino Centro Civico di via Trieste 35, per l’inaugurazione di una mostra sull’Arma dei Carabinieri, cui interverrà anche la Banda Mandamentale.

settembre-ottobre 2012

|

93

L’Appuntato Dino Predean, autore del libro Il Calendario Storico dei Carabinieri, edito dall’ente editoriale per l’Arma dei Carabinieri di Roma, esporrà la propria collezione personale sugli storici calendari dell’Arma, unica collezione esistente in Italia che raccoglie i calendari dall’anno 1928 ad oggi. Verranno poi esposte anche alcune uniformi storiche dell’Arma a cura del maresciallo Emanuele Lunardi, comandante della Stazione CC di Aquileia, che collaborerà il con personale dell’Associazione Nazionale Carabinieri in congedo di Cervignano nell’allestimento della mostra. Attraverso l’uso delle immagini verrà poi illustrata la storia locale dei Carabinieri di Cervignano del Friuli che, arrivati il 24 maggio 1915 nell’allora neo costituito Regno d’Italia, sono divenuti un punto fermo della Sicurezza della comunità e che sono ora comandati dal maresciallo Alessandro Maggio. La mostra, patrocinata dal Comune di Cervignano, rimarrà aperta fino al 14 ottobre.

METODO HUDOLIN, CORSO A FIUMICELLO Dal 17 al 22 settembre, per un approccio ai problemi alcol correlati.

Si terrà dal 17 al 22 settembre presso l’ex scuola elementare di Fiumicello il Corso di sensibilizzazione all’approccio ecologico-sociale ai problemi alcol correlati e complessi (Metodo Hudolin), promosso dall’ARCAT FVG e dagli ACAT del cervignanese, latisanese, palmarino e sangiorgino, in collaborazione con la Scuola Europea di Alcologia e Psichiatria ecologica. La finalità del corso è quella di sensibilizzare i corsisti, come parte delle comunità locali, e promuovere il loro inserimento nei programmi territoriali per i problemi alcol correlati, in particolare nei Club degli alcolisti in trattamento. Il corso, gratuito e patrocinato dal Comune di Fiumicello e dall’ASS n. 5, con il contributo della Regione, sarà diretto dal dottor Francesco Piani e si svolgerà in orario 9-18.30, per complessive 50 ore. Info: arcatfvg@arcatfvg.191.it


94

|

settembre-ottobre 2012

|

Lâ&#x20AC;&#x2122;Associazione musicale e culturale Luigi Cocco Intervista al Maestro Claudio Visintin, direttore artistico e musicale. Direttore, partiamo con le novitĂ piĂš recentiâ&#x20AC;Ś ÂŤNellâ&#x20AC;&#x2122;agosto 2011, sotto la presidenza di Claudio Cojutti, tutti i corsi sono stati raggruppati nella Scuola di musica â&#x20AC;&#x153;Il Ritornelloâ&#x20AC;?. Riconoscendo lâ&#x20AC;&#x2122;importanza dellâ&#x20AC;&#x2122;educazione musicale nel processo di crescita e di formazione della persona, la Scuola di musica propone una pluralitĂ  di offerte didattico-musicali attra  

     

  in costante collaborazione con le famiglie e con le istituzioni educative e culturali sia pubbliche sia private presenti sul territorioÂť. Quali gli scopi perseguiti dalla Scuola e dalla Associazione? ]Â&#x192;         varie attivitĂ , quali: attivitĂ  culturali (corsi di musica per bambini, ragazzi, giovani ed adulti; convegni, conferenze, dibattiti, se       to, incontri di musicoterapia); attivitĂ  di formazione (corsi di aggiornamento teorico-pratici per educatori, insegnanti, operatori sociali, corsi di perfezionamento in musicoterapia, gruppi di studio e di ricerca); attivitĂ  editoriali (pubblicazione di un bollettino, di atti di convegni, seminari nonchĂŠ degli studi e delle ricerche compiute)Âť. Negli effetti quale è la tipicitĂ  dei corsi? ÂŤIl corso propedeutico è rivolto a bambini in etĂ  prescolastica e per quelli che frequentano i primi anni della scuola primaria nel quale si attuano metodologie idonee a sviluppare la musicalitĂ  del bambino. Le lezioni sono collettive. Il corso base è per tutti coloro (bambini dai 6 anni- ragazzi e adulti) che si accostano allâ&#x20AC;&#x2122;apprendimento di uno strumento musicale senza alcun tipo di studio precedente; lâ&#x20AC;&#x2122;offerta didattica consta di corsi individuali secondo un percorso stabilito insieme allâ&#x20AC;&#x2122;insegnante e che tenga conto dellâ&#x20AC;&#x2122;etĂ  e dello strumento prescelto. Al corso principale            Â&#x192; ni sono individuali. Z   "  

#  

 allâ&#x20AC;&#x2122;apprendimento di uno strumento musicale o del canto con delle basi giĂ acquisite, il percorso didattico prevede un graduale ap    



         to, secondo un percorso stabilito insieme allâ&#x20AC;&#x2122;insegnante. Anche in

questo caso le lezioni sono individuali. Gli iscritti ai corsi di musica hanno quindi a disposizione due possibili percorsi: quello mirato a sostenere successivamente gli esami presso un Conservatorio o altro Istituto pareggiato; quello di uno studio approfondito di        

  ` In particolare, quali sono i corsi attivi? ]ÂŁ        #

 0  corsi possono essere attivati in base a richieste pervenuteÂť. In cosa consistono invece i Laboratori? ÂŤVi sono tre Laboratori, facoltativi, che possono essere frequentati autonomamente. Il Laboratorio â&#x20AC;&#x153;Chitarra Insiemeâ&#x20AC;? (gruppo di chitarre) offre agli allievi di chitarra della scuola, e ad eventuali chitarristi esterni, la possibilitĂ di cimentarsi con un repertorio â&#x20AC;&#x153;orchestraleâ&#x20AC;?, condividendo passione ed esperienza. Il Laboratorio â&#x20AC;&#x153;Suonare Insiemeâ&#x20AC;?(gruppo strumentale) è unâ&#x20AC;&#x2122;attivitĂ  di gruppo per coloro che giĂ  seguono da almeno un paio dâ&#x20AC;&#x2122;anni lo studio dello strumento e nasce con lâ&#x20AC;&#x2122;obiettivo di formare un gruppo strumentale allâ&#x20AC;&#x2122;interno della Scuola di Musica. Il Laboratorio â&#x20AC;&#x153;Cantiamo Insiemeâ&#x20AC;? (coro di voci bianche) è aperto ai bambini dai 6 ai 15 anni: il progetto pone come obiettivo lo sviluppo vocale del bambino e la possibilitĂ  di esibirsi in saggi e concertiÂť. Giuliana Dalla Fior Tutti i corsi di musica vengono tenuti nei locali della sede dellâ&#x20AC;&#x2122;Associazione Musicale e Culturale Luigi Cocco, in via Mercato n.1, Cervignano (c/o Casa Molina â&#x20AC;&#x201C; Ricreatorio San Michele). Info: 348 6381864 / www.facebook.com/groups/asscocco / www.facebook.com/ilritornello / ilritornello@gmail.com / associazione.cocco@email.it Docenti: Claudio Visintin (pianoforte â&#x20AC;&#x201C; Direttore artistico e musicale); Mauro Pestel (chitarra classica); Gabriele Del Forno (chitarra); Carole Giof (propedeutica e teoria); Eleonora Clemente (laboratorio chitarre); Ilaria Girardi (violino, teoria e solfeggio); Simonetta Fumiato (violino, teoria e solfeggio); Enrico Mauchigna (pianoforte); Anna Prearo (flauto). Vicepresidente: Aldo Galiano Segretaria e Tesoriere: Cristina Zorzin


|

my

settembre-ottobre 2012

|

8 settembre Auguri Andrea! Lo staff iMagazine 14 settembre Happy birthday Rita Mamma Francesca, papà Simone, i nonni Liliana, Roberto, Loretta e Rino 18 Settembre Auguri Luca! Eva, Stefano, Giorgio 18 Settembre Auguri Stefano! Lo staff iMagazine 27 settembre Tanti auguri Roccia! Elisa, Marina, Andrea, Graziana, Cesare 4 ottobre Felice anniversario Susy! Carlo 12 ottobre Al maestro Ghini, per i suoi straordinari 80 anni. Auguri da… tutta Monfalcone! 17 ottobre Buon compleanno Cesare! La banda della Fossa Vecchia 18 ottobre Un mare di auguri a Jessica che compie 13 anni! Nonni e zii 21 ottobre Tanti auguri Lorenzo per i tuoi 2 anni! Andrea e Marina 26 ottobre Buon compleanno Simone! Rita e Francesca 28 ottobre Buon compleanno Gianna! Karen, Rosa e Daniela 29 ottobre A Lorenzo, tanti e cari auguri di buon compleanno! zio Francesco e nonno Maurizio Mandaci entro il 1º ottobre i tuoi auguri per le ricorrenze di novembre e dicembre! Li pubblicheremo gratuitamente su ! Segnalaci giorno, evento, mittente e destinatario e spedisci il tutto via e-mail (news.imag@gmail.com), via posta ordinaria (iMagazine, c/o via Aquileia 64/a, 33050 Bagnaria Arsa – UD) o via fax (040 566278).

95


96

|

marzo-aprile 2012

Fonte: Federfarma Gorizia e Udine

FARMACIE DI TURNO

|

TRESCA via XXIV Maggio 1 Aiello d. F., tel. 0431 99011 CORRADINI c.so Gramsci 18 Aquileia, tel. 0431 91001 SORANZO via Vittorio Veneto 4 Bagnaria Arsa, tel. 0432 920747 RUTTER c.so Marconi 10 Campologo Tapogliano, tel. 0431 999347 COMUNALE via Monfalcone 7 Cervignano d.F., tel. 0431 34914 SAN ANTONIO via Roma 52/1 Cervignano d.F., tel. 0431 32190 LOVISONI p.zza unità 27 Cervignano d.F., tel. 0431 32163 DEBIASIO via Gramsci 55 Fiumicello, tel. 0431 968738 BROCCHI via Verdi 72 Ruda, tel. 0431 99061 SATTI via 2 Giugno 4 Terzo d’Aquileia, tel. 0431 32497 GRIGOLINI p.zza del Popolo 2 Torviscosa, tel. 0431 92044 SANTA MARIA via Gorizia 44 Villa Vicentina, tel. 0431 967263 FLEBUS via Montello 13 Visco, tel. 0432 997583 FAVARO via Roma 48 S. Vito al Torre, tel. 0432 997445 ROJEC via Iº Maggio 32 Savogna d’Is., tel. 0481 882578 PIANI via Ciotti 26 Gradisca d’Is., tel. 0481 99153 BACCHETTI via Dante 58 Farra d’Is., tel. 0481 888069 CINQUETTI via Manzoni 159 Mariano d. Fr., tel. 0481 69019 MORETTI via Olivers 70 Mossa, tel. 0481 80220 DELLA TORRE via Latina 77 Romans d’Is., tel. 0481 90026 SORC piazza Montesanto 1 S. Lorenzo Is., tel. 0481 80023 LABAGNARA via Monte Santo 18 Villesse, tel. 0481 91065 ALLA SALUTE via Cosulich 117 Monfalcone, tel. 0481 711315 CENTRALE pzza Repubblica 16 Monfalcone, tel. 0481 410341 COMUNALE 1 via Aquileia 53 Monfalcone, tel. 0481 482787 COMUNALE 2 via Manlio 14 Monfalcone, tel. 0481 480405 REDENTORE via IX Giugno 36 Monfalcone, tel. 0481 410340 RISMONDO via Toti 53 Monfalcone, tel. 0481 410701 SAN ANTONIO via Romana 93 Monfalcone, tel. 0481 40497 SAN NICOLÒ via Iº Maggio 92 Monfalcone, tel. 0481 790338 ALL’ANGELO via Roma 18 Ronchi dei L., tel. 0481 777019 ALLA STAZIONE v.le Garibaldi 3 Vermegliano, tel. 0481 777446 LEDRI via Marina 1 Grado, tel. 0431 80058 COMUNALE via C. Colombo 14 Grado, tel. 0431 80895 ZANARDI via Trieste 31, Staranzano, tel 0481 481252 AL LAGO via Roma 13, Doberdò, tel 0481 78300 LUCIANI via Dante 41, Sagrado, tel 0481 99214 SPANGHERO via Aquileia 89, Turriaco, tel 0481 76025 VISINTIN via Matteotti 31, San Pier d’Isonzo, tel 0481 70135 RAMPINO piazza Venezia 15, San Canzian d’Is., tel 0481 76039 DI MARINO via Redipuglia 77, Fogliano, tel 0481 489174 CORAZZA via Buonarroti 10, Capriva del Friuli, tel 0481 808074 RAJGELJ CHIARA via Scuole 9, Medea, tel 0481 67068

Fonte: Regione FVG

DISTRIBUTORI DI CARBURANTE AGIP Cervignano d.F. v.le Terza Armata 4 SHELL Cervignano d.F. via Cisis SS352 SHELL Gradisca d’Is. v.le Trieste 60a SMP Mariano d.Fr. via Manzoni 164 API Romans d’Is. v. del Castelliere 50

AGIP Ronchi dei L. via Redipuglia AGIP Pieris via Battisti 22 SHELL Monfalcone via Boito 43 AGIP Monfalcone via Matteotti 22 ERG Monfalcone via G.F Pocar AGIP Staranzano via Trieste 47

SHELL Cervignano d.F. via della Ferrovia vecchia SHELL Cormons v.le Giulia 23 ERG Villesse SS351 km16 AGIP S.Lorenzo I. via Nazionale SS56

SHELL Ronchi dei L. via Redipuglia 25a ERG Ronchi dei L. via Aquileia 35 ESSO Monfalcone via Boito 64 API Monfalcone via Grado TOTAL Fogliano-R. via Micca 15

AGIP Cervigano d.F. via Aquileia 98/3 ESSO Cervignano d.F. via Venezia 25 ERG Farra d’Isonzo via Gorizia 109 TAMOIL Cormons SS51 km 21 ESSO Pieris via N. Sauro (SS14) AGIP Fogliano R. via Terza Armata 58

AGIP Monfalcone via Valentinis 61 AGIP Monfalcone bivio via S. Polo SMP Monfalcone via Terme Romane 5 SHELL Staranzano via San Canciano 11 FLY Gradisca d’Is. via Palmanova 63A ESSO Medea Ponte sul Versa SS305 3km+

AGIP Gradisca d’Is. via Udine (SS305) IP Cervignano d.F./Scodovacca via Grado 20 AGIP Cervignano d.F. via Venezia 6 API Cormons via Isonzo

SHELL SP Turriaco via XXV Aprile 21 SP1 SHELL Monfalcone via Matteotti 23 ESSO Monfalcone via I° Maggio 59 IP Monfalcone via Boito 57 API Fogliano via Redipuglia 42


02 z

z

z

z z

z

z z

z z

z

z

z

z

z

z

z z

z

z

z z

z z

SETTEMBRE

z

z

z

z

11

z z z

04

z

01

z

28

z

z

14

z

03-09

27-02

20-26

13-19

06-12

29-05

22-28

15-21

08-14

01-07

|

21

z

07

z

30

z

23

z

16

z

09

Le farmacie contrassegnate dal fondino arancione anticipano di un giorno le date di turno indicate.

SETTEMBRE settembre-ottobre 2012

OTTOBRE

|

z z

z

z z

z

z z z

z

z

z

z z

z

z

OTTOBRE

z

z

97


|

ED

IZIO CE RV C NE PE R IGENR GAOVNIG LE FAM 34290|/ 2 I ROIZNA DIAENO GLIE DI 001102 LF D RIEUL LIFRI UL I

settembre-ottobre 98 | marzo-aprile 2012 2012 |

Novi običaji »Buča, barčica..., Halloween pa je ...«

Neue Traditionen. Kürbis, kleine Boot! .... aber Halloween ist….

Nove tradizioni. Zuca, barcheta! .... ma Halloween xe.... Tradizions gnovis Coce, barcjute! …ma halloween e je…

Nove tradisioni. Suca, barcheta! ...ma halowen xe...

Per le traduzioni si ringrazia: Marjeta Kranner e Anna Magaina (sloveno), Isa Dorigo - Ufficio comunità linguistiche Provincia di Gorizia (friulano), Giada Boccalon (tedesco), Marianna Martinelli (bisiaco), Alessandro Samez (triestino).


iMagazine n. 40 12  

settembre/ottobre 2012

Advertisement