Issuu on Google+


E D I T O R I A L E L’INFORMAFREEMAGAZINE nº 37 – anno VII numero 2 marzo-aprile 2012 ISSN 1828-0722 Editore

GOLIARDICA EDITRICE

srl a socio unico sede operativa: I – 33050 Bagnaria Arsa, Italy via Aquileia 64/a tel +39 0432 996332 fax +39 040 566278 news.imag@gmail.com Direttore responsabile Andrea Zuttion Condirettore responsabile Claudio Cojutti Responsabile di redazione Andrea Doncovio Redazione Giuliana Dalla Fior Direzione commerciale Maurizio Cechet Responsabile area legale Massimiliano Sinacori Segreteria commerciale Stefano Tomat Segreteria di redazione Cristina Scremin Supervisione prepress e stampa Stefano Cargnelutti Hanno collaborato Linda Marcuzzi, Stefano Caso, Michela De Bernardi, Giorgio Laus, Rosella Primosi, Anna Malacrea, Paolo Marizza, Giuliana De Stefani, Vanni Veronesi, Andrea Fiore, Adelchi Scarano, Annalisa Casarin, Luciano Pletti, Tiziano Rossi, Livio Nonis, Alfio Scarpa, Michele D’Urso, Gabriele Peressutti, Brunetta Malisan Registrazione Tribunale di Udine n. 53/05 del 07/12/2005 Stampato in proprio Tiratura 70.000 copie Credits copertina Cervignano del Friuli, scorcio del fiume Ausa Claudio Pizzin Credits sommario :: Ivan Cudin :: :: Firenze Turismo :: :: Vanni Veronesi :: :: Distilleria Canciani :: :: Gabriella Burba :: © goliardica editrice srl a socio unico. Tutti i diritti sono riservati. L’invio di fotografie o altri materiali alla redazione ne autorizza la pubblicazione gratuita sulle testate e sui siti del gruppo l’informa srl. Manoscritti, dattiloscritti, articoli, fotografie, disegni o altro non verranno restituiti, anche se non pubblicati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere riprodotta in alcun modo, incluso qualsiasi tipo di sistema meccanico, elettronico, di memorizzazione delle informazioni ecc. senza l’autorizzazione scritta preventiva da parte dell’Editore. Gli Autori e l’Editore non potranno in alcun caso essere considerati responsabili per incidenti o conseguenti danni che derivino o siano causati, direttamente od indirettamente, dall’uso improprio delle informazioni ivi contenute. Tutti i marchi citati appartengono ai rispettivi proprietari, che ne detengono i diritti. L’Editore, nell’assoluzione degli obblighi sul copyright, resta a disposizione degli aventi diritto che non sia stato possibile rintracciare al momento della stampa della pubblicazione.

Cari lettrici e lettori, nell’aprire questo nuovo numero di , continuo a vedere davanti agli occhi le immagini delle migliaia di studenti sorridenti che in queste settimane hanno ricevuto a scuola la visita della nostra troupe impegnata a raccogliere “sul campo” le fotografie da cui pren2011/2012. deranno vita gli attesissimi Annuari scolastici Un progetto in continua espansione, come confermato dalle incessanti richieste di adesione provenienti da sempre più istituti scolastici: e così quest’anno la nostra iniziativa, dopo aver raggiunto Gorizia, Fogliano Redipuglia, Staranzano, San Canzian d’Isonzo, Cervignano del Friuli, Fiumicello, Aquileia, Palmanova, San Giorgio di Nogaro, sbarcherà anche a Gradisca d’Isonzo, Turriaco, Cividale del Friuli, Udine… La bontà delle nostre idee, che si concretizzerà con il dono gratuito a ciascuno studente, insegnante e membro non docente del prezioso Annuario scolastico, ha conquistato anche il Presidente della Provincia di Udine, onorevole Pietro Fontanini, che ha voluto subito patrocinare l’iniziativa. Un riconoscimento ufficiale che si unisce a quelli già assegnatici dalle altre istituzioni del territorio. Un territorio per il quale il nostro gruppo editoriale continua a sviluppare prospettive sempre all’avanguardia. Il 2012, infatti, vedrà l’avvio di un innovativo progetto di comunicazione commerciale che consentirà ai Partner aderenti di ottenere non solo importanti ritorni dal punto di vista della promozione d’immagine, grazie al coinvolgimento di tutti gli strumenti del grande network di Goliardica Editrice, ma anche la possibilità di rilanciare la propria attività attraverso il regalo, da parte di , di prodotti da poter successivamente destinare alla propria clientela. Possibile che una rivista venga distribuita gratuitamente casaxcasa? Possibile che quella stessa rivista regali ai lettori che ne fanno richiesta buoni valore da spendere nelle attività del territorio? Possibile che una rivista doni ogni anno a studenti ed insegnanti un annuario ricordo con i loro volti da custodire nel tempo? E possibile che quella stessa rivista sostenga le attività commerciali come nessun’altra realtà ha mai solo osato pensare, regalando prodotti da poter destinare ai clienti? Se la rivista in questione è te già realtà.

, tutto questo è semplicemen-

Non mi resta che augurarvi… buona lettura! Andrea Zuttion


iMoney Partner

iMoney Partner

elenco aggiornato alla data di pubblicazione

GORIZIA Al Corredo Amministrazione Stabili Autoriparazioni Vidoz Stefano Bar Bianco Bigatton Ferruccio Caffè Vienna Donato Alessandro - Agenzia Riello Etica Salute srl Fonderia Giusto & Roldo Gioielli Antichi Grego Art Isabel La Violaciocca Libreria Athenaeum Libreria Voltapagina Living Sia Micolino Maurizio Perfect Look RS Tinteggiature S.G. & C. di Springolo Giorgio Sari Manuela SOS casa Stazione di Servizio AGIP di Diana M. TipiGo

Via Garibaldi, 11 Via Ascoli, 12/2 Via del Collio, 7 - Lucinico Via Faiti, 15/c Via Duca d'Aosta, 50 Via Cappuccini, 2 Via Romana, 2/A - Lucinico Via Brigata Pavia, 80 Via Gregorcic, 48 Piazza Vittoria, 33 Via Aquileia, 75 Via Trento, 39 Piazza S. Antonio, 3/a Via Diaz, 9/D Corso Verdi, 54 Via Sauro, 30 Via III Armata, 85 Via Garzarolli, 107/b Via Giustiniani 93 Via dei Rabatta, 1/2 Via Montesanto, 88 Via XXIV Maggio, 15/a Via Crispi, 14 Via Rastello, 91

Intimo e non solo Gestione condominiale Autoriparazioni Bar Reflessologo, podologo Bar caffetteria Vendita, assistenza tecnica Riello Struttura sanitaria odontoiatrica Gioielli di metallo, coppe targhe medaglie Gioielli antichi Pittore edile Centro estetico Fiori ed oggettistica Testi universitari libri usati rilegature tesi Cartolibreria Moda casa Serramenti e carpenteria Acconciature Tinteggiature di interni e di esterni Imbiancature, verniciature, decori Parrucchiera Manutenzione casa-bar-ristoranti-negozi Stazione di servizio Souvenir, prodotti tipici di Gorizia


iMoney Partner MONFALCONE Bar Trattoria Al Dado Farmacia Sant'Antonio Foto Raspar

Via V. Monti, 24 Via Roma, 95 Piazza della Repubblica, 22

Bar, trattoria Farmacia Studio Fotografico

Libreria Ubik Rinascita

Viale San Marco, 29

Libreria

Panificio Pasticeria Miniussi

Via IX Giugno, 94

Panificio, pasticceria

Verzegnassi

Via Gorizia, 13

Vendita bombole gas e non solo

Viaggiografia

Via IX Giugno, 57

Agenzia di viaggi

RONCHI DEI LEGIONARI A.S. Motorsport

Via Roma, 62

Vendita autoaccessori, tuning, karting, racing

Acconciature Mai di Lunedì

Largo Petrarca, 5

Acconciature Gioielleria

Gioielleria Borgia

Via Roma, 10

Pane e Dolci Pahor

Piazza Oberdan, 34

Panificio e pasticeria

Le Birbe

Via Redipuglia, 80

Asilo nido, bambini 12/36 mesi

Toelettatura Cecilia

Via Bugatto, 2/2

Toelettatura per cani e gatti

Cosper snc

Via 25 aprile, 49

Spurgo pozzi neri civili ed industriali

Kimba Pet Food

Via Aquileia, 25

Negozio di animali

Un momento per te

Piazza Libertà, 40

Centro estetico

Via Marcorina 16

Serramenti in alluminio - Carpenteria in ferro

Agriturismo La Tradizione

Via Ulivi, 28

Agriturismo

Carli

Via Redipuglia, 5

Abbigliamento uomo-donna

Ristorante Pizzeria la Brace Ristoro Agrituristico ai Torsi

Via III Armata, 2 Via S. Elia, 90

Ristorante e Pizzeria Agriturismo

Via San Zanut, 54

Pitturazioni edili

TURRIACO

SAN CANZIAN D’ISONZO DueTi Serramenti FOGLIANO REDIPUGLIA

San Pier d'Isonzo Berlot Igor GRADISCA D’ISONZO Centro Benessere Dentale

Viale Trieste, 34

Studio Dentistico

New File Computer

Via Roma, 1

Vendita ed assistenza computer

NonSoloLana

Via Bergamas, 13

Merceria e lana

Via Gorizia, 108

Gommista

Barbara Sottili

Viale Venezia Giulia, 62

Trattamento cranio sacrale

Cartotecnica

Via Friuli, 16

Stampa digitale e grandi formati

Hansel e Gretel

Via Friuli, 9

Laboratorio creativo

Misigoj Massimo

Via Torino, 6

Impianti elettrici e fotovoltaici

Trattoria Ai Girasoli

via Friuli, 60

Trattoria

Veterinario dott.ssa Curci Daniela

Via Gorizia, 29

Ambulatorio veterinario

Via Massimiliano Fremaut, 17

Autofficina

Via del Torre, 1/B Via XXV Maggio, 9/A Via Del Molino, 15/a Via Valdemarin, 5 Via Cividale, 26

Centro riabilitativo Centro estetico Installazione impianti fotovoltaici Installazione impianti elettrici Macelleria e gastronomia

FARRA D’ISONZO

Pusnar Gomme

CORMONS

VILLESSE Officina Renault Milani Fabrizio ROMANS D’ISONZO

Actimove Center Aesthetica El-Tech Elettrica Isontina L’Angolo della Qualità


GRADO I senza nome

Viale dell'Orione, 21

Acconciature

CERVIGNANO DEL FRIULI

B&P Cimef

Piaz. Esodo Istriano Giuliano e Dalmata, 3 Bar Costruzione impianti, manutenzioni elettriche - frigotecniche Via Caiù, 64

Dacci un Taglio

Via Trieste, 11

Acconciature

Ficcanaso

Via Roma, 13

Oggettistica

Gente Da Forbice

Piazza Unità d'Italia

Acconciature

Geotherm

Via Monfalcone, 19

Impianti termoidraulici e tecnologici

L'Officina delle Erbe

Via Mazzini, 8

Erboristeria

Mi Sueno

Via Garibaldi, 35/3

Centro Massagi e Trattamenti

Mototecnica Canesin

Via Aquileia, 118

Vendita e riparazione cicli e motocicli

Pane e Tulipani Peter Pan

Largo Oberdan, 14 Via Mazzini, 1

Liste nozze e oggettistica Giocattoli

Ristorante Pizzeria Chichibio

Via Carnia, 2

Ristorante pizzeria

Stazione di Servizio Shell Taxi Omar Ver.ed.ind

Via Cisic, 33 - Strassoldo Via Gorizia, 8 Via Trieste, 70

Stazione di Servizio Servizio taxi Tinteggiature interne ed esterne e lavori in cartongesso

Bar Da Romolo

Via Nazionale, 38

Bar

Sculac Pavimenti

Via Don Carmelo Weffort, 4

Pavimenti

Spaghettoteca Bar All'Argine

Via Isonzo, 42

Spaghettoteca

FIUMICELLO

CORNO DI ROSAZZO Azienda Agricola Nascig Felicetto

Via Zorutti, 13

Azienda Agricola

Ca' di Bon Studio tecnico Ing. Zanini Luca

Via Nazionale, 34 Via E. Bernardis, 8

Trattoria Studio tecnico di progettazione

Via Roma, 11

Impiantistica

Borgo Cividale, 22

Bar

Via del Prato, 2

Stampe digitali, rilegature testi, cancelleria

Via Trieste, 27

Installazione impianti

Via Curiel, 43/A

Agriturismo

SAN GIOVANNI AL NATISONE

ITL Thermoimpianti PALMANOVA Bar Rubacuori TRIESTE imprintaonline.it SAN VITO AL TORRE Baldassi Enea e David AQUILEIA Agriturismo Al Rosari NOVA GORICA (SLO) Auto Select

Industrijska Cesta, 9 Kromberk

Concessionaria BMW

Auto Vuga BM Zavese

Partizanska, 55 Ulica Vinka Vodopivca, 28

Autofficina e concessionaria Suzuki Vendita tendaggi

Koptex

Ulica Vodovodna Pot, 11

Vendita e noleggio camper e caccia e pesca

Macelleria Decarnis

Vipanska Cesta, 12

Macelleria

Naturavit

Industrijska Cesta, 5

Prodotti di qualità bio-makeup, bio-detersivi

Prima I.E.

Ulica C. IX Korpusa, 96

Concessionaria Ford

Cesta Perkonorskih Brigad, 62A

Dentista

Trg-Jozeta-Srebenica, 7

Ristorante

SEMPETER (SLO) Zobna Ambulanta Binn SOLKAN (SLO) Solkanska Klet


: lettere alla redazione Grazie per gli iMoney. Siete molto celeri nelle risposte e ben organizzati, COMPLIMENTI! Armando Messina Ringrazio per l’invio dei buoni omaggio da me richiesti e giunti a destinazione. Li ho utilizzati nel periodo natalizio e i due gestori dei negozi nei quali li ho usati li hanno accettati senza nessun problema. Mi sono stati utili. Carmen Pignone San Canzian d’Isonzo Gentile redazione, vi volevo ringraziare di vero cuore per il buono del negozio “Peter pan” di Cervignano che mi avete inviato. È veramente una iniziativa unica e di aiuto concreto per noi... Veronica Cannizzo Cervignano del Friuli Grazie per i buoni valore che mi avete inviato: dovevo effettuare il tagliando dell’auto e grazie al vostro aiuto ho potuto affrontare la spesa con meno difficoltà. Tra l’altro, ho anche trovato un ottimo meccanico. Siete forti! Gaspare Milissi Gorizia Proprio l’altro giorno sono stato a mangiare con mia figlia a pranzo fuori per il suo compleanno è ho usato il vostro iMoney: io ho fatto un bel regalo a lei e voi a me… Grazie ancora e… alla prossima! Ivica Mrilovic Monfalcone

memoria, un treno a volta il Treno della acovia, Auschwitz,e Cr ia, È partito ancora un lon ngere la Po e per testimoniar ro ve nel freddo per raggiu l da re la ferocia urre mostri. Un rod rip Birkenau, per vede più ve nile non de San Sabba a di a ier Ris che la società giova lla da o minciat , quanto piutsta ba n viaggio educativo,co no ma o, il storic re alla scuola cheraTrieste, un richiamo leb morale, per suggeri tosto fortemente ria non si esaurisce in un puro ce procoscienze, deve non tempo della memo ere e scuotere le ltu ra del ricordo, cu tivismo ma deve viv e vita i, ion emoz durre pensieri edidee. gendella morte delle ragazzi di alcune scuole regionali tra lore”, i do l o irit de sp lità to ca es “lo In qu detto nno visitato queste naio e febbraio hall`abisso dell`anima”, come è stato oli teac de i ett ter sp mi e “ci ti rum es efo qu egni, incontri, cin nell`ambito di conv G arzi”di Udine, dell`IT atrali. […] l “De to Tecnico “G. Be I ragazzi dell`Istitu , dell`“Einaudi” di Monfalcone , de Liceo “Marinoni” di Udinete , dello “Slataper” di Gorizia e del to laSandrinelli” di Triesa, sono stati i protagonisti di ques rica, “Alighieri” di Gorizi moralità. Ricerca perché analisi sto dai rivoro di ricerca e di fonda riflessione. Accompagnati rtune i oppo ion ss rifle a ti moralità perché pro ita llec ivisa no stati so spettivi docenti soare mai il senso della memoria condturità e a non sottovalut razioni e coloro che hanno una ma ll’initra le giovani genestudi e dall`impegno. Il fine ultimo de tadisedimentata dagli ue quello di sollecitare ad una citattraziativa era comunqro ad una presa di coscienza che quella nanza attiva, ovve o e la solidarietà si può superare entare verso il volontariatdifferenza e del disimpegno per div ione zona grigia dell’in e pronti all’accoglienza e alla condivis cittadini operativi nuità. […] prof. Vito Sutto di valori nella conti inoni” di Udine ar “M ITG

 Marco Ziraldo, il primo a destra, campione di bocce protagonista dello scorso numero di iMagazine, è stato premiato dal presidente della sezione cervignanese dell’Unione Nazionale Veterani Sportivi, Giorgio Tellini (nella foto in centro, al fianco del rappresentante di iMagazine, Stefano Tomat), quale Atleta dell’Anno 2011.

Alcune immagini della presentazione ufficiale della raccolta di poesie di  Gabriella Burba, “Eterno fuggente”, edita da Golardica Editrice, avvenuta presso il Centro civico di Cervignano del Friuli, con l’accompagnamento musicale del maestro Andrea Di Marco e le letture di Maria Fanin (foto in centro). Nella foto in alto l’autrice mentre dialoga con il capo redatore di iMagazine, Andrea Doncovio, e con Andrea Bellavite, autore della prefazione dell’opera. È possibile inviare le proprie lettere e i propri commenti via posta ordinaria (iMagazine – via Aquileia 64/a – 33050 Bagnaria Arsa-UD), oppure via e-mail (news.imag@gmail.com).


S O M M A R I O

marzo - aprile 19

L’ANALISI di Paolo Marizza

15 Tempi di crisi, crisi del tempo IVAN CUDIN di Giuliana Dalla Fior

19 Il Re di Sparta

23

UN WEEK END A FIRENZE

23 Nel cuore della cultura L’AUSA di Vanni Veronesi

27 Il fiume dei silenzi APT: TICKET SELF SERVICE

34 Biglietti intelligenti 27

ROBERTA VITTORI di Andrea Doncovio

37 Nel nome del padre LEGALE di Massimiliano Sinacori

I genitori: 40 educatori con responsabilità

37

47 La fiducia che educa ANDREA BERTOCCHI di Andrea Doncovio

50 La vita? Un gioco di ruoli SOCIETÀ di Andrea Fiore

52 Senti chi parla? FEDERICA CECOTTI

54 Flauto Magico

L’AUTORE DELLA PORTA ACCANTO di Andrea Doncovio

56 Gabriella Burba

58 Il mestiere di scrivere CHEF...AME!

64 Bar trattoria Al Dado 65

SALUTE di Annalisa Casarin

e segg. Gli eventi di marzo e aprile

PSICOLOGIA di Giuliana De Stefani

e segg. Sezione locale

42 Agopuntura: istruzioni per l’uso

44 Altri costi: i meccanismi psicologici

56

ASSOCIAZIONE LA VIARTE di Andrea Doncovio

85


L’ANALISI

Tempi di

crisi,

crisi del tempo ALLA RICERCA DI NUOVE FRONTIERE Servizio di Paolo Marizza

«

Debiti a breve e a lungo termine: come il concetto temporale influirà sul futuro economico. E su quello dell’intera società.

|

«

scopri il resto dell’articolo

marzo-aprile 2012

|

15


ÂŤ

Si dice che in tempo di crisi, quella attuale è epocale, si fa ricorso alla riserva di energie morali e materiali per ritrovare il percorso perduto, creare le condizioni per superarla e proiettarsi verso tempi migliori, peraltro non facili da immaginare. Nella crisi il tempo, concetto di per sĂŠ impossibi              cordo di ciò che abbiamo vissuto o che avremmo potuto vivere. Il tempo è diverso anche nello spazio, in cui convivono realtĂ  socio-politiche parallele: chi è in crisi e chi non lo è. Con Einstein abbiamo appreso che la materialitĂ  stessa è fatta di tempo, e quando il tempo si insinua tra realtĂ  diverse e non sa che direzione prendere sembra scomparire. Nella profonditĂ  della crisi è la coscienza del tempo che muta: vivere nel ricordo degli altri, dei posteri, permette di aspirare ad un tempo migliore, un ricordo proiettato nel futuro, non nel passato. Come saranno ricordati dalle future generazioni questi tempi ed i loro attori istituzionali e politici? La proiezione nel futuro è un movente potente delle azioni umane. L’innovazione, in tutte le sue forme, è la manifestazione della volontĂ  di superare lo statu quo, di forgiare il futuro migliorando le condizioni e la qualitĂ  della vita. Le innovazioni piĂš importanti sono quelle che riducono la mancanza di tempo, liberandolo e allungando la speranza di vita. Ăˆ anche per questo che, nel dibattito sulla crescita, l’innovazione occupa un posto centrale: perchĂŠ crea futuro e con il futuro genera nuovo senso. Un altro dei temi ricorrenti nelle nostre societĂ  concerne la formazione e l’istruzione come fattore determinante le possibilitĂ  di nuovo sviluppo. La trasmissione della conoscenza rappresenta una delle soluzioni alla prigionia del tempo. Creare reti di eco-

16

|

marzo-aprile 2012

|

sistemi della conoscenza risponde in primis all’esigenza di fare le cose assieme. Il tempo condiviso con altri sembra dilatarsi, è tempo proiettato nel futuro di chi trasmetterĂ  qualcosa che ha appreso oggi. In tempi di crisi si riducono i consumi a causa dell’incertezza sul futuro. Consumare e possedere rappresentano nei tempi “normaliâ€? della societĂ             tempo. Acquistare in modo compulsivo dĂ  la falsa sensazione che la ripetitivitĂ  dell’atto accresca e rinnovi il tempo di vita. Consumare di meno aumenta il senso di spaesamento, la percezione della brevitĂ  del vivere, del venir meno del tempo utile. L’utilitĂ  del tempo che si riduce rimanda al concetto economico del tempo.       !   to quando il denaro c’è. Ma quando il denaro scarseggia? In realtĂ  il valore del tempo è relativo al suo valore di scambio. In passato il tempo non si poteva “vendereâ€?, non si poteva scambiare come un bene materiale o immateriale.             gli ultimi dieci anni ha generato la piĂš grande realtĂ  virtuale, piĂš estesa e importante dello stesso web: ogni giorno in questo mercato virtuale globalizzato e senza tempo (le Borse nel mondo si passano il testimone senza soluzione di continuitĂ  da un fuso all’altro) si scambiano informazioni e scommesse sul futuro. Si comprano e vendono diritti sullo scambio di valori nel tempo. Il valore di scambio     "   li sottostanti. #                a differenza del mondo reale, in ogni momento con un click si possono cambiare le aspettative sul valore  $#             una gigantesca macchina del tempo. Per loro il tempo esiste soltanto come attualizzazione del futuro. Se il futuro è imponderabile ed incerto il loro tem     %     tamento al breve periodo), riducendo i valori che si scambiano nonchĂŠ il valore dell’economia reale sottostante. &'            zione degli scambi era limitata, il valore dell’uso del         *       


bene dipendeva dal tempo per progettarlo, produrlo, commercializzarlo e dal tempo necessario per realizzare processi e impianti produttivi. Oggi i cicli di vita dei prodotti sono sempre piÚ brevi e dipendono in larga misura dalla velocità di circolazione del denaro e dell’indebitamento necessario per acquistarli$#      !   to un’importanza preponderante. Se guardiamo al futuro con occhiali rosa tendiamo ad attribuire maggior valore all’utilizzo del tempo e per l’utilizzo anticipato del denaro a prestito siamo disposti a pagare di piÚ. Questo spiega perchÊ con aspettative di crescita i debiti a lungo termine costano di piÚ (tassi di interesse) rispetto a quelli a breve. Prima della crisi, quindi in un periodo in cui l’ottimismo irrazionale sulle prospettive di crescita prevaleva, accadeva però il contrario: abbiamo vissuto (in particolare negli Stati Uniti) una beata illusione sul futuro che consentiva di utilizzare il denaro per gli investimenti (casa, istruzione, ecc.) nel lungo periodo allo stesso basso prezzo di "       $#  nanziario virtuale aveva trasferito i suoi tempi e la sua miopia al mondo reale, assimilando il futuro al presente. +           '             !        do reale che è andato in crisi. Vivere solo nel presente fa venir meno la speranza. Non è il tempo che vale denaro, ma l’utilizzo del denaro altrui. Oggi, nel tempo della crisi del debito pubblico, il denaro a caro prezzo ci fa percepire un futuro inquietante. Nella crisi i tempi delle democrazie hanno ritmi ancora piÚ lenti rispetto a quelli dei mercati. Si assiste ad una sorta di sospensione del tempo della politica, delle scelte che richiedono soluzioni sovraordinate e unitarie per contrastare le spinte dettate dalla miopia degli interessi particolari. La politica è chiamata a creare consapevolezza sui rischi e sulle minacce di disgregazione del tessuto sociale, dei suoi valori collettivi fondanti. La trasparenza sulle conseguenze delle non scelte che impediscono una nuova proiezione nel futuro è un motore potente della coesione sociale.

Nella crisi, per sfuggire alla brevitĂ  del tempo si allungano i tempi di lavoro, si va in pensione piĂš tar

                 delle imprese con procedure che risparmiano tempo, si cerca di avere il denaro degli altri (tasse) anzichĂŠ aspettare di avere il proprio (tagli alla spesa pubblica). Ăˆ il tempo delle liberalizzazioni piĂš o meno reali, nel tentativo di ridare a tutti la cosa fondamentale che crea prospettiva e senso: la libertĂ  di scelta nel lavoro, nelle professioni, nei rapporti sociali e istituzionali. All’accorciamento e all’incertezza degli orizzonti temporali in cui proiettare progetti e sogni individuali si può reagire moltiplicando le proprie vite: piĂš vite lavorative per sfuggire al precariato, piĂš rapporti e relazioni, piĂš iniziative imprenditoriali, maggiore frequentazione culturale, istruzione, mostre d’arte, libri, musica. La musica, ad esempio, che è un modo di trascrivere la misura del tempo, è sempre piĂš presente nelle nostre strade ed è praticata da sempre piĂš persone, in particolare i giovani. In molti periodi di crisi sono nati grandi musicisti che con le loro opere hanno annunciato una realtĂ  che non esisteva. Nei momenti di sospensione del senso, il miglior investimento di tempo che possono fare i nostri giovani consiste nell’investire in se stessi per moltiplicare le libertĂ  di scelta di intraprendere, crescere e vivere come e dove si vuole. Come quegli uomini di frontiera che, mentre il mondo sembra perdere senso, cercano una via d’uscita per condurre la propria gente in un tempo migliore.

Paolo Marizza Paolo Marizza è Partner di Financial Innovations SIM |

marzo-aprile 2012

|

17


PERSONAGGI

Il Re di Sparta IVAN CUDIN, L’ULTRAMARATONETA Intervista di Giuliana Dalla Fior

«

Giocando a calcio si infortunò al ginocchio. “Gli ortopedici mi dissero che non avrei più potuto fare attività agonistica, ma io ho creduto in me stesso”. E in pochi anni è diventato il campione delle ultramaratone, conquistando per due volte consecutive la leggendaria Spartathlon.

«

scopri il resto dell’articolo foto: Ivan Cudin, 37 anni, vive a Codroipo

|

marzo-aprile 2012

|

19


ÂŤ

Anche da un breve colloquio si intuisce che si tratta di un uomo speciale. Comunica simpatia, energia, ottimismo, serenitĂ ; fa nascere il sorriso dai suoi pensieri e sprigiona altruismo. Sono di certo doti che nascono da dentro, ma rafforzatesi lungo il cammino della sua esistenza e sulle strade del mondo percorse con falcate sempre sicure, in continua progressione, alla ricerca non solo di un’affermazione in gara, ma anche di una sua crescita umana ed atletica. Ha superato molti ostacoli, chiedendo a se stesso umiltĂ , coraggio, disponibilitĂ . Ha avuto da altri la condivisione dei suoi obiettivi ed è diventato un campione vero, senza ostentazione, ma con il giusto orgoglio di un uomo volitivo. Tutto questo è Ivan Cudin, ultramaratoneta, campione europeo e vicecampione del mondo della specialitĂ . Da due anni il padrone assoluto della Spartathlon, la maratona delle maratone. Giocatore di calcio per dieci anni, poi un grave infortunio al ginocchio. Da qui inizia la storia dell’Ultramaratoneta: com’è possibile? “Dopo l’infortunio subii due operazioni e gli ortopedici mi sconsigliarono di praticare sport a livello agonistico. Per cinque anni non praticai alcuna attivitĂ  sportivaâ€?. FinchĂŠ un giorno‌ “Cercavo qualcosa di alternativo rispetto ai soliti eser    $/          cosĂŹ a correre e l’esperienza fu talmente entusiasmante che quando mi iscrissi alla mia prima gara, oramai una decina di anni fa, scelsi una 100 km.!â€?. Amore a prima a vista‌ “Posso solo dire che si è trattato di una scelta spontanea, forse memore del fatto che quando ero studente avevo partecipato a gare di corsa campestreâ€?. Anche se passare dalla corsa campestre a maratone di oltre centro chilometri è non proprio la stessa cosa‌ 3            4 “Nelle gare sulla lunga distanza ci sono sempre diverse          '  5   sario sapere ad esempio che in una ultramaratona si bruciano 20.000 chilocalorie; si devono pertanto acquisire regole alimentari per poter metabolizzare in corsa. In una gara lunga inoltre si attraversano diversi momenti di crisi e di sconforto, quindi è necessario pure un allenamento psicologico: anche per questo motivo a livello nazionale noi atleti siamo seguiti da uno psicologo motivatoreâ€?. Cibo, mentalitĂ , ma immagino anche allenamento? “Gli allenamenti sono diversi a seconda della distanza su cui si vuole gareggiare, ma è necessario comunque 20

|

marzo-aprile 2012

|

IL VOLONTARIATO Da 16 anni Ivan partecipa alle attivitĂ  del “Gruppo Volontari Codroipesiâ€? che si occupa di persone diversamente abili. Da molti anni fa parte anche della Associazione        

manutenzione di laboratori oftalmologici in Africa (nella foto, Ivan mentre gioca coi bimbi in Burkina Faso) ed alla formazione di medici locali. A Prato,ove ha corso molte ultramaratone, Ivan Cudin partecipa con un gruppo di atleti ad un progetto che si attua spingendo carrozzine con ragazzi disabili per una maratona intera. Questo progetto ha           

ai ragazzi una alternativa alla famiglia, dando loro la possibilitĂ  di realizzare un’attivitĂ  di svago. unitamente ad un’integrazione sociale. un approccio mentale molto positivo per affrontare le crisi ed i dolori che si avvertono durante una competizioneâ€?. Da due anni sei il “Re di Spartaâ€?, il vincitore dell’ultramaratona Spartathlon (Atene –Sparta). Cosa si prova? “Per noi ultramaratoneti la Spartathlon è la corsa piĂš prestigiosa: si prova la sensazione di correre nella storia. La prima volta che in una simile gara esci vincitore hai la sod           "    nosceva come valente maratoneta; la seconda volta, invece, tutti ti controllano, perchĂŠ puoi essere l’uomo da battere. Io avevo voglia di toccare di nuovo la statua di Leonida, che è il gesto con cui si “taglia il traguardoâ€?: un’emozione intensissima, entusiasmante, indescrivibile. Avevo voglia di riviverla e ce l’ho fattaâ€?. Nella vita ti occupi di progettazione al Sincrotrone di 7  $8           disciplina sportiva? “Senza dubbio i calcoli di consumo energetico, l’impostazione metodica delle necessitĂ  metaboliche, la cura nel valutare le necessitĂ  alimentari durante le diverse fasi del         !        9         rante una competizione e le strade sbagliate che non con-


ducono ad alcun esito durante un progetto di ricerca si assomiglianoâ€?. Il lavoro nella ricerca, lo sport a grandi livelli, moltissimo volontariato‌ Riesci a trovare spazio anche per la famiglia? “Non dedico mai quanto tempo vorrei alla mia ragazza ed alla mia piccolissima nipotina. Mi riprometto ogni giorno di farlo, ma la mia vita quotidiana è molto intensa, scandita da impegni ed interessi. Sono soddisfatto di quello che faccio e per fortuna le persone care sono le prime a sostenermi e a chiedermi di non abbandonare quello a cui tengoâ€?. Classe 1975: quante ultramaratone pensi di percorrere ancora? /     @   40/45 anni. A me è capitato di migliorare con l’etĂ  che avanza, contrariamente a quanto accade ad altri sportivi di discipline diverse, dove le prestazioni decadono molto primaâ€?. La domande seguente è inevitabile: quale sarĂ  la pros  4 “Il progetto piĂš ambizioso è quello di partecipare e giungere almeno al traguardo della Badwater, l’ultramaratona che si corre negli Stati Uniti, nella Valle della Morte: 214 chilometri da percorrere con temperature altissi  WX  $ A proposito di climi caldi: la tua attivitĂ  di volontariato ti ha condotto anche in Africa. Che progetti ti poni in questo contesto? “Mi piacerebbe poter constatare che le associazioni di         Y*  ! !   sitĂ  di aiuto e di sostegno hanno effettivamente raggiunto lo scopo, che il mio prossimo ha migliorato le proprie condizioni, conquistando una sua dignitosa autonomiaâ€?. L’attivitĂ  di volontariato ha radici ben solide anche nella “tuaâ€? Codroipo. Ăˆ vero che a fare volontariato si riceve molto di piĂš di quello che si dona? “I miei primi tifosi sono i ragazzi diversamente abili dell’associazione che frequento: si informano sempre delle mie gare, trovando un argomento nuovo alla loro quotidianitĂ . Vedendo quello che faccio, tanta gente capisce che non ha senso porsi dei limiti. I risultati ottenuti nonostante le diagnosi pessimiste dei medici dimostrano che, credendo in se stessi ed impegnandosi seriamente, si possono raggiungere mete all’apparenza impossibili. Molti dicono che io vado oltre i limiti umani; invece sono convinto che, da quando conosco bene i miei limiti e ho imparato a rispettarli, riesco ad esprimermi molto meglioâ€?.

Giuliana Dalla Fior

SPARTATHLON Ăˆ una ultramaratona che si snoda sulle orme di Filippide, antico ateniese che nel 490 a. C., dopo la vittoria contro i Persiani nella Battaglia di Maratona, fu inviato da Milziade ad Atene per annunciare la popolo l’esito dello scontro. Ai giorni nostri la gara si svolge su 250 chilometri, con partenza da Atene e arrivo a Sparta, da percorrere in meno di 40 ore. Nel 2011 Ivan Cudin ha conquistato il suo secondo successo consecutivo, con il tempo di 22 ore 57 minuti e 40 secondi! Iban Koyntin (Ivan Cudin): cosĂŹ recita il cippo in pietra su cui sono scolpiti i nomi dei vincitori della leggendaria Spartathlon.

LE VITTORIE PIÙ PRESTIGIOSE ZXXW [ \WX]\^     2006 100km Rimini Estreme\^  24H di San Silvestro`  \^  ZXXj \XX]  x \^  Maratona Prato Boccadidrio\^  100 km Rimini Estreme\^   3    y^  2008 Campionato del mondo 24H-Seul  \|^ Zy| W}}] 2009 Maratona della Pace\^  Ecomaratona dei Dragoni \^  Ultrarail del Gran Sasso\^  2010 Ecomaratona Rimini – San Leo\^  Campionato del Mondo 24H- Brivey^  Spartathlon\^  2011 Spartathlon\^  |

marzo-aprile 2012

|

21


VIAGGI E METE

Nel cuore della cultura

«

UN WEEK END A FIRENZE

Servizio della redazione Immagini per cortesia di Direzione Sviluppo Economico Programmazione e Turismo Provincia di Firenze

Il capoluogo toscano è stato eletto “Città europea dello sport” per l’anno 2012. L’occasione ideale per visitare il suo patrimonio artistico, culturale e gastronomico. Per i turisti senza giorni di ferie a disposizione, iMagazine propone un itinerario lampo: in 48 ore.

«

scopri il resto dell’articolo foto:

Il fascino dell’imbrunire sui monumenti di Firenze

|

marzo-aprile 2012

|

23


ÂŤ

Quarantotto ore a Firenze. Potrebbe sembrare una corsa contro il tempo, eppure se ben organizzata la propria visita in una delle cittĂ  piĂš affascinanti del mondo saprĂ  rivelarsi ricca di sorprese e di soddisfazioni. Firenze è una cittĂ  a “misura d’uomoâ€? con un centro storico raccolto nella cerchia dei viali, che può essere percorso a piedi, senza l’uso di motori o mezzi di trasporto. Anche per questo in cittĂ  l’uso dell’auto privata è sconsigliato, considerate le dimensioni del centro storico, facilmente percorribile a piedi, e protetto dal traf  ~7%    $ '    €     $&           /   &   ' !         &  to, ecco la basilica che le ha dato il nome. Santa Maria Novella è la duecentesca chiesa dell’ordine domenicano, dall’elegante facciata in mar   !     [ +  $ Molto bello l’interno in stile gotico, con numerosi affreschi e capolavori d’arte rinascimentale. Attiguo alla chiesa, trova posto il Museo omonimo. x            7  nabuoni, la strada piĂš elegante della cittĂ , sulla quale affaccia il retro del grande Palazzo Strozzi. Commis  €  /  [          Y               €  $ Sede di mostre d’arte, che si alternano nelle belle sale, il Palazzo ha un ampio e maestoso cortile, sempre aperto. Procedendo verso piazza della Repubblica si arriva al cuore della cittĂ  al tempo della sua fondazione, a opera dei Romani; l’attuale piazza è frutto dell’assetto ottocentesco. 7   piazza Duomo, superandola si arriva in via Martelli, e dopo pochi metri ci si imbatte in un

Panoramica della città, dominata da Palazzo Vecchio              Palazzo Medici Riccardi. Cosimo il Vecchio de’ Medici lo commissionò a Michelozzo verso la metà del Quattrocento; tutto il quartiere circostante fu segnato dalla famiglia Medici. Il Palazzo, sede della Provincia di Firenze, è anche un museo con ambienti monumentali e una splendida 3     [  [ 5     ! molto tempo è possibile comunque affacciarsi nel cortile. Due luoghi collegati a questo Palazzo sono la vicina Chiesa di San Lorenzo e il Convento di San Marco. /   !       5     €  [   !  ed è un esempio purissimo di architettura rinascimen$        '   no ci sono numerosi capolavori di pittura. Intorno alla chiesa altri importanti luoghi, come la Biblioteca Mediceo Laurenziana, la Sagrestia Vecchia %    7     /       Cappelle Medicee  /   &     chelangelo. 7        abbigliamento e accessori, molto amato dai turisti.

Firenze “CittĂ  Europea dello Sport“ per il 2012 La Commissione ACES (Associazione delle Capitali Europee dello Sport), d’intesa con il Parlamento Europeo, ha conferito alla cittĂ  di Firenze assieme a quelle di Pescara e Viterbo - il titolo di CittĂ  Europea dello Sport per l’anno 2012. “Questo attestato – rende noto l’amministrazione comunale – è la grande opportunitĂ  offerta per proseguire nei progetti e nelle azioni intraprese, rendendo lo sport protagonista a tutto campo per il 2012, con l’organizzazione di eventi di rilievo nazionale e internazionale in varie discipline sportive, con la realizzazione di eventi diffusi a larga partecipazione e con il corollario altrettanto significativo di corsi di formazione, convegni, conferenze, mostre, spettacoli, libri, festival cinematograficiâ€?. Per essere informati sugli eventi in programma in cittĂ  nel corso dell’anno è possibile visitare il sito internet www.firenzeturismo.it

24

|

marzo-aprile 2012

|

La piazza di Santa Maria Novella


Firenze e l’arte orafa

La produzione artigianale a Firenze è sempre andata di pari passo con quella artistica. L’esempio piÚ evidente che dimostra questa collaborazione secolare, con spunti reciproci che arricchiscono entrambi gli ambiti, è rappresentato senz’altro dall’arte orafa. Sul Ponte Vecchio (foto in alto) si fonde, si incide e si cesella dal 1593, anno in cui Ferdinando I dei Medici decreta il trasferimento delle botteghe di orafi, argentieri e gioiellieri dalla zona del Mercato Nuovo di San Lorenzo al Ponte Vecchio. A partire dall fine del Cinquecento gli argentieri fiorentini si distinsero in due filoni di manufatti: da

una parte le botteghe granducali, la cui produzione - legata soprattutto alle continue commissioni della corte- rimase fastosa, aperta alle influenze straniere, sperimentale e raffinatsissima; dall’altra i laboratori di Ponte Vecchio, con una produzione piÚ tradizionale, rivolta a soddisfare un’utenza piÚ comune e le esigenze della nascente borghesia. Nonostante i periodi di crisi gli artigiani sono ancora lÏ, sul ponte e nelle strade limitrofe, al lavoro in tanti piccoli laboratori dove si lavora ancora a mano secondo antiche tecniche per produrre preziosi d’ogni genere e d’ogni stile, inclusi i grandi capolavori d’argenteria a cesello e a ciappola.

7  x         Cavour si arriva invece in piazza San Marco, dove si affaccia la chiesa omonima e il convento. Il Convento di San Marco, dei Domenicani di Fiesole, fu un vero centro intellettuale della città; Cosimo il Vecchio investÏ in opere di ampliamento e abbellimento. Il Museo di San Marco ospitato nel con        !         [ +  5[      ! lozzo.

&     /     Galleria dell’Accademia, uno dei musei piÚ visitati di Firenze      ‚   ! $7 tavia il museo racchiude anche altre interessanti sculture dello stesso artista e una ricca esposizione di dipinti toscani dal 13° al 16° secolo. Proseguendo ancora si arriva alla armoniosa piazza Santissima Annunziata        ci, di cui il piÚ importante è lo Spedale degli Innocenti   !   €  [   ! $/

La Chiesa di Santo Spirito Insieme con San Lorenzo, il complesso agostiniano di Santo Spirito è uno dei grandi monumenti religiosi e artistici della Firenze del Quattrocento; la chiesa, su progetto di Filippo Brunelleschi, fu iniziata nel 1444 e rimase incompiuta alla morte dell’architetto avvenuta due anni dopo. Studiata e ammirata da Leonardo da Vinci e Michelangelo, venne definita dal Bernini “la chiesa piĂš bella del mondoâ€?. Vi sono conservate numerose opere d’arte, tra cui una Madonna con Bambino e Santi di Filippino Lippi; la sacrestia ospita il Crocifisso ligneo, opera giovanile di Michelangelo. |

marzo-aprile 2012

|

25


Galleria degli Uffizi Uno dei piÚ importanti musei del mondo, dotato di un patrimonio artistico immenso. Divenne museo dedicato prevalentemente alla pittura, con migliaia di opere dal XIII al XVIII secolo, in seguito al riordino settecentesco, che comportò il trasferimento di alcune collezioni (armi, strumenti scientifici, reperti archeologici, bronzi antichi e moderni) in altre sedi, con l’istituzione di nuovi musei. Dopo le soppressioni di chiese e conventi tra Sette e Ottocento, giunsero agli Uffizi numerose opere di provenienza ecclesiastica, mentre agli inizi del Novecento vennero acquisiti alcuni importanti dipinti. Tra i capolavori esposti: le grandi pale d’altare di Cimabue e Giotto; opere del Trecento senese (tra le quali spicca l’Annunciazione di Simone Martini); una ricchissima panoramica sul Quattrocento in Toscana e nell’Italia centrale (dalla Madonna con Bambino e Sant’Anna di Masaccio e Masolino, a Filippo Lippi e a Botticelli, con la Nascita di Venere e la Primavera, da Piero della Francesca, con i Ritratti dei duchi di Urbino a l’Adorazione dei Magi di Gentile da Fabriano). Le sale dedicate alla pittura del Cinquecento riuniscono i maestri delle maggiori scuole italiane: dall’Adorazione dei Magi di Leonardo da Vinci, a Michelangelo e Raffaello; Tiziano, con la Venere di Urbino, insieme a Veronese e Tintoretto testimonia la grande stagione della pittura veneta; non mancano gli artisti di altri paesi, da Albrecht Dßrer a Hans Holbein, fino a El Greco. Il Bacco di Caravaggio apre la serie di opere seicentesche, ricca di pezzi provenienti dalle piÚ importanti scuole europee, da Rubens a Van Dyck, agli Autoritratti di Rembrandt; infine, Canaletto e Guardi, insieme con Longhi e Tiepolo, offrono una panoramica sul Settecento. La galleria ospita inoltre sculture antiche, miniature e arazzi provenienti dalle collezioni medicee. Sono in corso i lavori per la realizzazione dei Nuovi Uffizi, che porteranno al raddoppio della capacità espositiva, consentendo la visione di opere finora non accessibili al pubblico.

dale, nato per accogliere l’infanzia abbandonata già nel 1440 ospita un museo e ambienti molto interessanti. Chiesa della Santissima Annunziata risale alla metà del Duecento, per l’Ordine dei Servi di Maria; all’interno affreschi di Andrea del Sarto, Franciabigio, Pontormo e Rosso Fiorentino. A sinistra della chiesa all’angolo con via Capponi si trova l’ingresso del Museo Archeologico, un sito importantissimo per le raccolte etrusche, he, rro     $      !       

no, nel quale sono state rimontate tombe etrusche.

Palazzo Vecchio. Quartieri monumentali Comprendono le sale destinate alla vita pubblica - Salone dei Cinquecento, Sala dei Duecento, Sala dei Gigli e Sala dell’Udienza - il prezioso Studiolo di Francesco I e i quartieri medicei: Quartiere di Eleonora e Quartiere degli Elementi. Le sale furono affrescate da artisti quali Ghirlandaio, il Bronzino e Vasari. Vi sono collocati alcuni capolavori della scultura del Rinascimento: il Genio della Vittoria di Michelangelo e il gruppo bronzeo della Giuditta e Oloferne di Donatello. Nell’ambito del progetto Museo dei Ragazzi sono previsti laboratori interattivi e percorsi di visita rivolti ai piÚ giovani.

26

|

marzo-aprile 2012

|

Uno scorcio suggestivo della cupola del Duomo di Firenze


ALLA SCOPERTA DI...

Il fiume dei silenzi NATURA, STORIA E CULTURA LUNGO IL CORSO DELL’AUSA Servizio e immagini di Vanni Veronesi

«

22 km: un’inezia. Eppure, l’Ausa è forse il corso d’acqua più affascinante della Bassa Friulana. Natura, storia, archeologia, arte, leggende, letteratura: dalla sorgente alla foce, iMagazine vi conduce lungo un fiume carico di suggestione. Con il ricordo di grandi battaglie e delle parole di Gabriele D’Annunzio e Biagio Marin...

scopri il resto dell’articolo foto:

L’Ausa alla sorgente di Novacco

|

marzo-aprile 2012

|

27

«


ÂŤ

8          3     5

     '   $$$   '       !          ! $†   9! ho viaggiato io, piÚ volte. Le foto sono state scattate in vari momenti dell’anno: l’Ausa ha un fascino diverso a seconda delle stagioni.

Da Novacco a Muscoli L’Ausa presso Molin di Ponte

Molin di Ponte in una foto d’epoca

L’Ausa a Muscoli

La partenza è Novacco, delizioso aggregato di case nel comune di + *           $‡    !     !        

     ` $$3$‚  *           "    $†'+ 4†       !  "      /  [            $3 !     con la bici, ma oltre il ponte di Novacco è impossibile, poichè le sponde        $‚         ta ci ritroviamo allora a Molin di Ponte     3    * "

       $#     *"      '"    no fra salici, prati e campi. Purtroppo, dell’antico borgo, che formava  '         *   ' mo l’ha raso al suolo nel 1969, dopo vari passaggi di mano. Possiamo    '      '*             '  $‚  tutto questo, oggi, rimane solo la vecchia fontana. /       x   Muscoli$                    biente grazioso, con le viti e i pini marittimi ad accompagnare lo  $# !         '+   "  x  !          *                     !  !     Cervignano, in via Ramazzotti. Qui entrano nell’Ausa la roggia Fredda e il rio Taglio. Ăˆ

" '        !  'ˆ            [    %\ZXX\\XX$3$        "       '+ *  ! '  

          ‰‰# $

L’Ausa a Cervignano: Gabriele D’Annunzio e Biagio Marin Cervignano: l’Ausa davanti all’eremo di Gabriele D’Annunzio (fonte: http://www.lagrandeguerra.info)

La chiesa di S. Michele Arcangelo a Cervignano

28

|

marzo-aprile 2012

|

‚ Š                *     7              ‹ $8

   3     '+         !                *   !       

     $           !         \}\W\}\j  ‡  ‚'+   $#`   ###+  x  ‡       9         proprietario; in un paragrafo del romanzo Leda senza cigno abbiamo anche la fortuna di leggere una rapida descrizione di quelle camere: ÂŤRientro nel mio rifugio sull’Ausa, nelle mie due stanze basse che            9      $'!             & ] /   `   [   $3! @      4ÂŒ


ˆ Leda senza cigno ‚'+     "   Tre salmi per i nostri morti; inoltre, dall’Ausa trasse ispirazione per alcune belle pagine del Notturno. Tornando sulla sponda sinistra, la strada conduce alla chiesa di San Michele      % Y   !    "!           `  

  8    3 "       '   +  ‹  $+!     !        *      '       / $ '!        '   `##  !           #$3$‚ "      !  !    $         �  #$3$#                       !    \}}Z          $7                 !      

    ‡     ! Y   5  

         ! 

     "    $#             

  !� resti di animali: alcuni denti, un frammento di corno in osso e     ! $7"   ‚         '      $#    !       

 @     abbondano le tombe, molte ancora con scheletri umani, e dove           "    !     tra: in rilievo è infatti visibile un frammento di squadra.

Alcuni rinvenimenti archeologici nella cripta sotto la chiesa di S. Michele Arcangelo

            (fonte: Wikipedia)

Da borgo Fornasir al mare La pista ciclabile a ridosso dell’argine si interrompe oltre /  !         *          @     te all’altezza di un cartello in legno che indica, tra i campi, il Muart di Carot    +     !     & $†  9 borgo Fornasir      7      ! '   ‚ €  *              $x     '          *   "    '+   [ 

   7   scosa. Lontane, all’orizzonte, cominciano ad apparire le prime case di Salmastro, mentre mi trovo ormai nella zona di Ponte Orlando !       3   gno. Qui, la via Annia               '+      `     "

 y‘X$3$        3  3   ##  '   3    ‡  $+    ci l’episodio, nell’Epitome de Caesaribus%‘\ Z\     / +  `  %#` $$3$*’#     3   ##3                  '# '+ $+ !�3             @                   +      +"  Œ$/   !   

Borgo Fornasir a Cervignano

L’Ausa prosegue il suo corso...

|

marzo-aprile 2012

|

29


L’Ausa al porto delle Barancole

      '+     * giĂš sarebbe passato Attila, dopo la distruzione di Aquileia, per  '     $ #         *     Terzo di Aquileia. A Ca’Aussa, nel Salmastro, superato un             " !                  !              $ˆ          

    ta lascia il posto a un sentiero sterrato che immette direttamente al porticciolo delle Barancole " !  '+ $ˆ   la foce è vicina; pochi minuti di percorso e mi si spalanca davanti      *        $ #    '+   Â’    ÂŒ     +              x [  '  Portus Alsuanum 3  %`# $3$      Š $ Qui sfocerĂ  nell’Adriatico.

Vanni Veronesi

La foce dell’Ausa

L’Ausa in Gabriele D’Annunzio e Biagio Marin Nella licenza in appendice al romanzo Leda senza cigno, Gabriele D’Annunzio cita piÚ volte l’ Ausa: Vado a cercare un prato che conosco, di là dall’Ausa. Galoppo finalmente sul terreno soffice, sopra le ombre lunghissime dei fusti, come sopra uno smisurato rastrello. Il prato è segreto, tutto chiuso fra cortine di pioppi, silenzioso, dolce come chi ama arrendersi. Gli alberi ardono per le cime, come i ceri, pioppi e salici dai lunghi rami verticali: leggeri, aerei. Le ombre s’allungano finchÊ toccano l’altra estremità. Il cielo impallidisce. La mia malinconia si fa piÚ musicale ancora, misurata dal galoppo ritmico del cavallo. L’Ausa è liscia come uno specchio, senza il piÚ lieve rincrespamento, senza la piÚ tenue ruga. É giovine. Varco il ponte, alla ventura. Le vie sono ancora piene di soldati, gonfie di sangue cupo. I carri passano ronfiando, con un solo occhio azzurro. Passa una fila di cavalleggeri, portando i cavalli a mano. Passa un’automobile del Comando, a tutta velocità, con il solo fanale di sinistra acceso. L’Ausa non si muove; sembra stagnante come il Lete: chi lo varca è un morto. La luna è insensibile, come al tempo dell’insonnio di Saffo. Odo uno scalpiccio di truppe sul ponte. Il cuore mi balza. Esco, accorro. É una brigata di rinforzo, fanteria scelta. Le file marciano nel chiarore della luna declinante, valicano l’Ausa, traversano la città addormenGabriele D’Annunzio a Cervignano (fonte: http://www.lagrandeguerra.info) tata e spenta.

30

|

marzo-aprile 2012

|

Biagio Marin (fonte: http://www.gere.altervista.org/Biagio%20Marin.htm)

Sembra che il celebre poeta Biagio Marin si sia ispirato al lento corso del fiume Ausa per questa poesia in dialetto gradese: Son un rio de pianura che score lento e sonolento in meso a la verdura. Son una rogia che trasporta una fogia tignindola a gala perchÊ in fondo no’ cala. Anche la tera son che al mar cala sita como la gno* vita co’ l’ultima canson. (*gno = mio)


FIUMI E ALLUVIONI

C I V I L E

La pulizia dei corsi d’acqua

I volontari della Protezione civile si occupano regolarmente del taglio di arbusti e della vegetazione infestante gli alvei dei fiumi: un’attività fondamentale per evitare pericolose tragedie.

Corso d’acqua T. Venzonassa T. Orvenco T Malina F. Fiume F. Sile T. Cormor F. Meschio T. Versa T. Judrio T. Torre T. Colvera F. Livenza Reticolo minore TOTALE

Prov. UD UD UD PN PN UD PN GO GO UD PN PN PN

Km 0,5 1 5 8 7 10 5 7 10 3 2 5 5

P R O T E Z I O N E

de di vegetazione infestante, ramaglie e materiale fluitato in conseguenza di precedenti eventi di piena, che costituiscono potenziale pericolo in caso di possibili prossime piene del corso d’acqua, procedendo inoltre al taglio di piante pericolose in corrispondenza degli argini. Di solito vengono anche asportati i ceppi degli alberi usando trattori o ruspe. Per le operazioni di taglio si usano motoseghe e decespugliatori per la sterpaglia; il materiale raccolto, se si tratta di fusti d’albero, viene tagliato ed asportato e solitamente donato a qualche ente benefico come legna da ardere, mentre le ramaglie, erbacce e stoppie vengono triturate con cippatrici e trinciastoppie. Nonostante le numerose operazioni effettuate, sono ancora diversi i tratti di corsi d’acqua che richiedono interventi urgenti di pulizia della vegetazione: nel box qui sotto sono riportati quelli che la Direzione ritiene necessari e la cui esecuzione sarà realizzata in funzione delle future disponibilità finanziarie e di volontari.

Servizio e immagini a cura di Protezione Civile FVG

Una delle tipologie di esercitazione più frequenti per i volontari delle squadre comunali di Protezione civile del Friuli Venezia Giulia riguarda senza dubbio il taglio di arbusti e vegetazione infestante gli alvei dei fiumi, al fine di ripristinare l’efficiente deflusso nei corsi d’acqua regionali. L’importanza di questa attività di prevenzione è stata evidenziata in tutta completezza negli eventi alluvionali dell’autunno 2011 che hanno colpito la Liguria, dove la presenza degli arbusti si è rivelata una delle concause di quelle tragedie. Da anni la Protezione civile del Friuli Venezia Giulia svolge tale attività mediante l’esecuzione di opere di somma urgenza e di pronto intervento. Solitamente il monitoraggio del territorio viene effettuato dalla Direzione di Palmanova, che stabilisce gli interventi più onerosi, mentre le situazioni locali (interventi minori) sono di solito di iniziativa dei singoli Comuni o dei Gruppi che in essi operano. Durante l’attività sul campo, i volontari provvedono all’eliminazione dalle spon-

Comuni Venzone Artegna, Gemona del Friuli Attimis, Povoletto, Remanzacco Zoppola, Fiume Veneto, Pasiano di Pordenone, Fiume Veneto, Azzano Decimo, Pravisdomini Udine Caneva Moraro, Capriva del Friuli Dolegna del Collio Tarcento, Reana del Rojale, Povoletto Maniago Sacile Fiume Veneto, Azzano Decimo, Pravisdomini, Pasiano di Pordenone, Prata di Pordenone, Chions, Sesto al Reghena

68,5 |

marzo - aprile 2012

|

31


Gorizia, qui e nel mondo

Quarto appuntamento alla scoperta di Metso Paper Italy, multinazionale leader nella progettazione e fabbricazione di macchine per la produzione della carta, con un occhio di riguardo non solo alla qualità del prodotto, ma anche nel campo dell’ambiente e della sicurezza sul lavoro. Come confermano con orgoglio i suoi dipendenti. La qualità del prodotto è la chiave del successo con i clienti, e la qualità del processo aziendale rappresenta il primo passo imprescindibile verso questa direzione. Ma al centro di un’azienda ci devono essere sempre l’Uomo e il suo futuro, e in questo contesto l’attenzione per l’ambiente e per la sicurezza dei lavoratori esprimono meglio di ogni altro elemento il grado di senso civico. Tutti elementi che Metso Paper Italy persegue da anni per essere sempre al top. “La nostra azienda – spiega l’ingegner Francesca Salvador, Responsabile del sistema di gestione della qualità e del sistema di gestione ambientale, nonché Auditor interno per qualità, ambiente e sicurezza – è da anni leader nel proprio settore grazie ad una mentalità di squadra che unisce tutti i dipendenti verso un obiettivo comune. In ciascun settore aziendale, dalla produzione alla vendita, passando attraverso la gestione delle risorse umane, la ricerca e sviluppo, e tutti gli altri aspetti, ognuno ha ben chiaro l’obiettivo finale: il raggiungimento dell’eccellenza dei nostri prodotti, unita al massimo rispetto verso l’ambiente e verso la qualità del lavoro”. Risultati che Metso Paper Italy ha saputo conquistare negli anni attraverso la solida tradizione operativa trasmessa dal Gruppo Metso e dall’ambizione locale di migliorare quotidianamente. “Le nostre modalità operative – sottolinea l’ingegner Salvador – seguono quelle standard e di alto livello attuate dal Gruppo Metso: un bagaglio di conoscenze che rappresenta una base privilegiata su cui costruire nuovi successi. Successi, quelli di una sempre maggior qualità del prodotto, resi possibili dalla continua attivi32

|

marzo-aprile 2012

|

tà di sviluppo svolta a Gorizia da Metso Paper Italy: l’analisi dell’esperienza accumulata negli anni, la costante attività di aggiornamento, le regolari verifiche interne, le riunioni dell’area management per valutare l’applicazione di possibili innovazioni, rappresentano le carte vincenti della nostra azienda”. Eppure, nonostante la leadership nel settore unanimemente riconosciuta a La targa del Metso Group livello mondiale, l’attività di Safety Award 2010 Metso Paper Italy non si limita di certo alla mera qualità del prodotto. “La tutela dell’ambiente – afferma Paolo Marussi, addetto alla gestione ambientale ad al sistema di prevenzione e protezione – è un dovere che la nostra azienda persegue ogni giorno con massimo scrupolo. Da anni siamo impegnati nello studio e nella realizzazione di macchinari in grado di garantire il miglior risparmio energetico, individuando soluzioni tecnologiche dagli impatti sempre minori. Tutelare l’ambiente significa tutelare il futuro dei nostri figli, e a questi valori Metso Paper Italy non è disposta a rinunciare”. Una cultura, quella del rispetto per l’ambiente, che l’unità goriziana del Gruppo Metso trasmette e con-


Da sinistra: Francesca Salvador, Paolo Marussi e Jyrki Lamminpaa

divide anche con le aziende locali con cui collabora. “Con tutti i nostri fornitori – precisa Marussi – applichiamo un controllo rigoroso, instaurando un rapporto lavorativo che prevede l’utilizzo da parte loro di materiali e procedure certificate. In questo contesto, cerchiamo di organizzare riunioni o incontri con il loro personale, aggiornandoli su eventuali novità in materia di tutela ambientale: dall’utilizzo di prodotti a bassissimo impatto alla corretta gestione dello smaltimento dei rifiuti. E grazie a questa richiesta di attenzione ai particolari, col tempo abbiamo notato un sensibile aumento della qualità dei prodotti e delle lavorazioni realizzate dalle aziende con cui collaboriamo”.

E anche in questo campo lo sguardo è sempre rivolto al futuro. “Grazie al costante scambio di informazioni con la casa madre – prosegue Jyrki Lamminpaa – riusciamo ad essere sempre aggiornati a 360 gradi, anche sulle legislazioni in vigore negli altri Stati: ciò permette di informare e formare tutti i nostri dipendenti che vengono chiamati ad operare all’estero, consentendo loro di lavorare sempre in massima sicurezza. Sempre in prospettiva, possiamo affermare con orgoglio che stiamo lavorando per l’ottenimento della nuova certificazione OHSAS 18001 per la salute e la sicurezza sul lavoro”. L’estrema sensibilità di Metso Paper Italy alla sicurezza dei lavoratori viene infine confermata dai diretti interessati: “L’attestato conferitoci nel 2010 – dichiara Fabio Sambo, RSU e Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza – sottolinea nel modo più efficace la grande attenzione che l’azienda pone sulla sicurezza interna. Sarebbe sufficiente vistare in qualunque momento l’officina per verificare con i propri occhi l’ordine e la pulizia delle aree di lavoro, essenziali per poter svolgere senza pericoli e con efficacia qualitativa il proprio lavoro. Un risultato eccellente, raggiunto grazie alla formazione costante dei dipendenti, divenuti attori consapevoli della loro sicurezza, e alla buona collaborazione fra la dirigenza e i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza”.

Oltre alla qualità produttiva e alla tutela ambientale, gli sforzi di Metso Paper Italy sono focalizzati anche alla massima sicurezza sul lavoro, come testimoniato dal prestigioso riconoscimento del Metso Group Safety Award 2010, assegnato all’unità goriziana per gli ottimi risultati ottenuti proprio nell’ambito della sicurezza. “In questo contesto – evidenzia Jyrki Lamminpaa, addetto al sistema di prevenzione e protezione ed assistente alla certificazione – il nostro aggiornamento è costante. Le regole e le normative variano e si integrano di settimana in settimana, richiedendo corsi e studi continui. Conoscenze che poi Metso Paper Italy diffonde sul territorio, attraverso la condivisione con le aziende locali. Con le realtà che collaborano con noi, infatti, siamo molto rigorosi sul tema e pretendiamo massima attenzione e sensibilità sull’uso della attrezzatura necessaria a garantire la sicurezza dei lavoratori: guanti, mascherine, Un’immagine dell’officina dello stabilimento goriziano caschi, etc.”.

Gorizia – qui e nel mondo... la storia continuerà a maggio quando scopriremo chi sono i clienti di Metso Paper Italy ed il significato di “Best in Tissue”. |

marzo-aprile 2012

|

33


SERVIZI

Biglietti intelligenti TICKET SELF SERVICE Servizio e immagini a cura di APT Gorizia

«

Facili da usare, indicazioni in quattro lingue, pagamenti anche attraverso bancomat e carte di credito: la comodità nell’organizzazione dei propri spostamenti in corriera, con APT diventa realtà.

«

APT Gorizia si rifà il look dando continuità in materia di self service per la vendita di tickets e confermando la collaborazione in essere da anni con AEPTicketing Solution, la più importante azienda italiana che progetta e produce apparati e sistemi di bigliettazione elettronica. Il primo passo compiuto riguarda uno dei punti più rilevanti della rete aziendale: l’aeroporto di Ronchi dei Legionari. Fino ad ora, infatti, oltre al punto informativo di Turismo FVG in cui era, e in cui continuerà ad essere possibile acquistare titoli di viaggio, APT aveva messo a disposizione della clientela, all’in34

|

marzo-aprile 2012

|

terno dello scalo nelle immediate vicinanze dell’uscita, un’emettitrice automatica. Ora, stimolati dalla partecipazione assieme all’Aeroporto FVG al programma europeo CHAMPIONS e dal dialogo con gli altri partner del programma, APT ha deciso di compiere un deciso salto di qualità, sostituendo l’attuale emettitrice con un modello caratterizzato da prestazioni più elevate. I criteri posti alla base della scelta sono essenzialmente due: - rendere più facile ed accessibile l’acquisto; - permettere diversi sistemi di pagamento, consentendo un semplice acquisto anche alla clientela proveniente dall’area extra euro.


Per il prossimo futuro è prevista anche l’installazione, presso la fermata, di una palina elettronica per fornire alla clientela un’informazione dinamica su ogni corsa. La nuova macchina, evoluzione del modello precedente, è stata arricchita di alcune periferiche innovative, tra cui un display LCD touch          !   dono realmente “userfrendlyâ€?. Le due “tool-barâ€?, poste nella parte superiore e inferiore del display, offrono assistenza continua all’utente durante tutte le fasi di scelta e acquisto del titolo di viaggio. Le scelte consentite sono molteplici: la nuova emettitrice permette la vendita di biglietti sia urbani che extraurbani per tutte le destinazioni previste. Grazie al nuovo sistema l’utente può scegliere il proprio punto di arrivo, ed      !"  nito di partenza, utilizzando la testiera a scelta progressiva visualizzata sul display. Sono evoluti anche i metodi di pagamento: oltre al tradizionale contante con monete e banconote, inclusa la funzione di resto in monete, sarĂ  possibile effettuare l’acquisto in maniera pratica e veloce selezionando la modalitĂ  di pagamento POS per l’impiego del Bancomat e delle piĂš comuni carte di credito. Successivamente sarĂ  data la possibilitĂ  all’utenza di rinnovare anche gli abbonamenti. Considerando che l’emettitrice verrĂ  utilizzata sia dagli utenti locali sia da stranieri, è previsto un supporto multilingua: il servizio e l’interfaccia utente sono offerti non solo in italiano ma anche in inglese, tedesco e sloveno. La macchina è inoltre giĂ  pronta per integrarsi con i prossimi sistemi di bigliettazione elettronica essendo compatibile agli standard ISO 14443 A e B, relativi all’utilizzo di smart card “Contactlessâ€? che stanno ormai prendendo sempre piĂš piede come supporti fisici per i titoli di viaggio utilizzati nel trasporto pubblico.

Attraverso una procedura guidata in quattro lingue la nuova macchina rende semplice ed immediato l’acquisto dei biglietti.

Facilità di reperire informazioni, bigliettazione semplice, informazioni puntuali fornite in un ambiente confortevole e capillarità dei servizi per i passeggeri in arrivo sono le carte vincenti da giocare sul tavolo della qualità dei servizi. In ultima analisi APT è sicura che completando il piano operativo attraverso il perfezionamento dell’informazione alla clientela, da attivare di concerto con l’Aeroporto FVG, sarà possibile offrire ai passeggeri in arrivo nella nostra Regione un biglietto da visita in linea con le attese. Non solo denaro contante: con la nuova macchina sarà possibile acquistare i biglietti dei bus anche attraverso bancomat e carta di credito.

|

marzo-aprile 2012

|

35


PERSONAGGI

Nel nome

del padre

«

ROBERTA VITTORI E LE DISTILLERIE CANCIANI Intervista di Andrea Doncovio Immagini a cura di Distillerie Canciani

Da quattro generazioni la sua famiglia è alla guida di un’azienda che rappresenta un’eccellenza nazionale. “Nel 2007 decisi di affiancare mio papà in quest’avventura, per carpirne esperienza e segreti”. Ma il destino ha scompigliato i progetti. E Roberta Vittori ha dovuto imparare in fretta.

«

scopri il resto dell’articolo

|

marzo-aprile 2012

|

37


ÂŤ

Al primo piano della nuova sede in localitĂ  Piedimonte, alle porte di Gorizia, il telefono squilla in continuazione. Seduta dietro alla scrivania, Roberta Vittori mi accoglie con il sorriso sulle labbra, destreggiandosi tra documenti cartacei ed e-mail da inviare con il pc. “Il lavoro è intenso e le decisioni da prendere non sempre faciliâ€?, spiega mentre sospende le attivitĂ  per concentrarsi sull’intervista. Per “lavoroâ€? intende la gestione di un’azienda storica del nostro territorio, sorta nel 1896, e da 73 anni di proprietĂ  della famiglia Vittori. Dal 2009, la dottoressa Roberta, 38 anni da compiere il prossimo 12 marzo e una laurea in Economia Aziendale, è la timoniera delle Distillerie Canciani, erede di una tradizione ultrasecolare e determinata ad affrontare    $

Una donna alla guida di una realtĂ  prettamente maschile. Cosa si prova? “All’inizio è stata dura perchĂŠ mi sono trovata a gestire senza grande esperienza situazioni con persone piĂš preparate di me: proporsi e, talvolta, imporsi nella maniera corretta non è risultato facileâ€?. Ha mai pensato: “Questa non è la mia stradaâ€?? “Terminati gli studi avevo iniziato a dedicarmi ad altro. Col passare del tempo però mi chiedevo ÂŤPerchĂŠ cercare altre strade se in casa ho un patrimonio di questo valore?Âťâ€?. E che risposta si è data? “Nel 2007 ho iniziato a lavorare per l’azienda di famiglia. Nonostante i dubbi di mio padreâ€?.

La storia Le Distillerie Canciani nascono a Plaino di Pagnacco (Ud) nel 1896, inizialmente come distilleria artigianale produttrice di un’ottima grappa. I titolari, Canciani e Cremese, successivamente trasferiscono la sede a Udine, dove ampliano la gamma della produzione, aggiungendo, primi in Italia, le bagne per il mercato dolciario italiano dell’epoca. Nel 1939 la societĂ  viene acquistata da Pietro Vittori che ne mantiene il nome ed il marchio, vista la popolaritĂ  giĂ  acquisita negli anni precedenti. Nel 1949 avviene il trasferimento a Gorizia, dove tuttora l’azienda opera, e grazie all’apporto di nuove tecnologie, avanzate per quagli anni, si specializza anche nella produzione di distillati speciali e frutta al liquore. Negli anni ‘70 la terza generazione rappresentata da Piero Vittori si appresta alla guida dell’azienda, diventando l’artefice della crescita e dello sviluppo che ha portato Canciani a diventare una tra le piĂš importanti produttrici italiane di alcolati per la pasticceria. Ma la tradizione di famiglia non si ferma, la quarta generazione è stata contagiata dalla stessa passione, e Roberta è giĂ  al lavoro per coniugare innovazione e tradizione, per dare continuitĂ  al patrimonio di esperienze ultracentenario.

38

|

marzo-aprile 2012

|

Quali dubbi? “Mi diceva sempre che il lavoro era bello ma pesante, che mi avrebbe portato via tutta la giornata, lasciandomi pochissimo tempo per la mia vita privata. Credo che fosse un modo inconsapevole di proteggermiâ€?. E lei? “Un giorno gli dissi che a questo lavoro ci tenevo e che   $3 9      '                  per imparare tutti i segreti ed accumulare esperienzaâ€?. Il destino invece ha voluto diversamente. “Quando la vigilia di Natale del 2009 mio padre è mancato, ho dovuto prendere in mano la situazione. La crisi economica generale si faceva giĂ  sentire ed io avevo pochissima esperienzaâ€?. Eppure due anni dopo l’azienda Canciani risulta in ottima salute‌ •          

!        "        !!     ne la sua professionalitĂ  di consulente aziendale, entrando con me in societĂ â€?. Com’è la vita da imprenditrice? “Dura, ma stimolante. Fare l’imprenditrice da un lato    '     '           

! gono il sonno la notte. E le istituzioni non sempre aiutanoâ€?. Cosa intende? “Di fronte a problematiche di tipo burocratico, sovente non trovo grossa disponibilitĂ  ad aiutare le aziende,          !  sono dietro alla gestione di una realtĂ  imprenditoriale e agli sforzi per garantire i posti di lavoroâ€?. Il rapporto col territorio, invece, com’è? “Pur operando a Gorizia, purtroppo siamo poco radicati e conosciuti su questo territorio. Quello regionale è un mercato che abbiamo perso nel tempo per una serie di vicissitudini: ora stiamo cercando di riproporci per ritrovare il nostro spazioâ€?. Il mercato di riferimento quindi qual è? “Soprattutto quello estero. Dalla Cina all’America, senza tralasciare il Sud Africa dove stiamo lanciando i nostri semilavorati. Per il futuro guardiamo con interesse all’Indiaâ€?. E l’Italia? “I segnali che giungono dal mercato italiano e da quello europeo non sono molto tranquillizzanti. Inoltre da noi la tradizione sta cambiandoâ€?. In che senso? “Al piacere di un bicchiere di liquore dopo il pasto le persone tendono a preferire l’aperitivo prima del pranzo o della cena. Le nuove leggi sui limiti di assunzione


La sede delle Distillerie Canciani di alcol per chi guida, che io condivido pienamente, han     *   !!   inevitabilmente sul mercatoâ€?. Continuiamo a parlare di mercato: come si è evoluto negli anni? “In realtĂ  il mercato dei liquori è un mercato di tradizione. Anche per questo abbiamo deciso di puntare sempre sulla qualitĂ  del prodotto e non su una strategia di prezzo. PiĂš che di evoluzione parlerei di mantenimento; i nostri sono prodotti storici: erano buoni vent’anni fa e lo sono oggiâ€?. Le Distellerie Canciani, invece, come si sono evolute? “L’unica evoluzione riguarda le procedure di imbottigliamento, sempre piĂš veloci. Ma a livello produttivo restiamo degli artigiani e i prodotti continuano ad essere realizzati a mano. Il protagonista non è la macchina ma l’uomo: è la persona che miscela l’alcol, la frutta, l’acqua, lo zucchero, le erbe‌ Come i bravi cuochi, cosĂŹ anche noi utilizziamo ciò che la natura fornisce per realizzare un prodotto di qualitĂ â€?. Se le venisse concessa una risorsa che non ha per migliorare la sua azienda, quale richiederebbe? “Quella economica sarebbe la piĂš ovvia, perchĂŠ per realizzare molte delle nostre idee serve denaro. Tuttavia, sceglierei di avere qualche anno in piĂšâ€?. Ăˆ la prima donna a cui sento fare un’affermazione simile‌ “Mi ritengo fortunata perchĂŠ non avverto esigenze

 !   Y         affrontare meglio determinate situazioni. A volte, inve      $ Prima di concludere svestiamo i panni dell’imprenditrice: come le piace trascorrere il poco tempo libero a disposizione? “Lo dedico alla famiglia e alle persone care: una cena con gli amici o una telefonata con qualcuno che non sento da tempo. Quando posso faccio sport, sci e nuoto in particolareâ€?. Il sogno nel cassetto? “Può sembrare assurdo, ma rispondo fare un famigliaâ€?. PerchĂŠ assurdo? “Le sembra possibile che al giorno d’oggi trovare il tempo per creare una famiglia sia un sogno?â€?. .

Andrea Doncovio Contatti: Canciani sas Via IV Novembre 35/A 34170 Piedimonte del Calvario (Gorizia) Tel. +39 0481 530736 Fax +39 0481 530228 info@distilleriecanciani.com www.distilleriecanciani.com

|

marzo-aprile 2012

|

39


E

M I N O R I

educatori con responsabilità Rubrica a cura di Massimiliano Sinacori- Immagini: www.sxc.hu © AD-Passion - ArminH

D I R I T T O

I genitori:

40

É un monito per ogni genitore la recente sentenza della Corte di Cassazione n. 26200 del 6 dicembre 2011: mamma e papà sono responsabili dei danni causati dai figli minori maleducati. La Terza Sezione Civile ha ribaltato una decisione della Corte d’Appello di Bologna che aveva sollevato da responsabilità i genitori di un minorenne accusati di non aver educato a dovere il bambino che, nel corso di una partita di calcio, colpiva con una violenta testata alla bocca uno dei componenti della squadra avversaria a gioco fermo e senza avere in precedenza subito alcuna aggressione da parte del soggetto ferito. Il fenomeno della violenza correlata al gioco del calcio non è di certo da considerarsi fatto sporadico legato ad eventi sportivi di particolare rilievo, ma come dimostra il caso di specie può rivelarsi rischiosa anche una partita di calcio tra ragazzini. Si parla, dunque, del comportamento |

marzo-aprile 2012

|

violento, impulsivo e ingiustificato del figlio in danno ad altro minore quale segno della mancanza di un adeguato insegnamento educativo da parte del nucleo familiare. La norma dell’art. 2048 del codice civile è costruita in termini di presunzione di colpa dei genitori per quanto concerne gli illeciti riconducibili ad oggettive carenze nell’attività educativa, che si manifestano nel mancato rispetto delle regole della civile coesistenza, vigenti nei diversi ambiti del contesto sociale in cui il soggetto si trovi ad operare. I genitori necessariamente, al fine di superare tale presunzione desumibile dalla norma, devono essere in grado di offrire la prova liberatoria positiva di aver impartito al figlio una buona educazione civica, oltre ad aver garantito un’adeguata vigilanza sul

Flickr_Leonid Mamchenkov

F A M I G L I E


minore. La regola di diritto è frutto di un bilanciamento di interessi contrapposti nel complesso giudizio sulla responsabilità per i danni ingiusti alla persona. Ai sensi del richiamato dettame normativo risulta necessaria, a parere della Corte, la valutazione del comportamento anomalo nel caso specifico: il gesto è stato violento e volontario, in alcun modo giustificabile e per di più non commesso durante una fase del gioco e nella concitazione del momento, bensì a gioco fermo e deliberatamente. Le modalità dello stesso illecito, dunque, hanno portato la Corte alla certezza che il comportamento fosse indice di una carente educazione rispetto ai dettami civili della vita di relazione e sportivi, la cui colpa non poteva che ricadere sui genitori presuntivamente. Ciò che rileva è il difetto di un adeguato insegnamento educativo che ha permesso al minore di ritenere lecito, o anche solo consentito – nell’ambito di un evento sportivo ed in assenza di una qualche giustificazione – un comportamento così violento, impulsivo ed ingiustificato in danno ad un altro bambino, anch’egli giocatore. La Corte, pertanto, ha ribadito che l’inadeguatezza dell’educazione trasmessa e della vigilanza esercitata sul minore è riconducibile al fatto illecito in sé, che ha rivelato il grado di maturità e di educazione del ragazzo, conseguenti al mancato adempimento dei doveri incombenti sui genitori. La decisione si ispira, e trova fondamento, nella necessaria attività di formazione che i genitori devono impartire ai figli all’imprescindibile scopo di indirizzarli all’educazione e al rispetto delle regole della civile coesistenza nei rapporti con il prossimo e nello svolgimento delle attività extrafamiliari. Il deficit educativo, quindi, vale tanto quanto il potere-dovere di esercitare la vigilanza sul comportamento dei figli stessi e, di conseguenza, i genitori non saranno liberati da responsabilità se anche riusciranno a provare di non aver

Flickr_sellyna

potuto impedire il fatto, bensì saranno tenuti a dimostrare di aver impartito al figlio una buona educazione e di aver esercitato su di lui una vigilanza adeguata, in conformità alle condizioni sociali, familiari, all’età, al carattere e all’indole del minore. Il principio che estende la responsabilità del genitore per fatto commesso dal figlio minore va slegato dal caso di specie per assumere portata generale. Il “campo da calcio” deve essere interpretato in senso lato, quale qualsivoglia luogo in cui il bambino si rapporta con amici, compagni, insegnanti, maestri e il violento gesto del ragazzo è da tradursi in ogni comportamento o parola, ingiustificati e violenti, che possono scaturire in qualunque sfera della vita di relazione. La Corte di Cassazione vuole far riflettere: i genitori sono i primi insegnanti e i concreti esempi per i propri figli. L’educazione deve essere impartita a monte poiché è proprio dal nucleo familiare che si gettano le fondamenta su cui ogni bambino costruirà la propria esistenza e agirà, se questi precetti gli sono stati trasmessi, con senso civico, buon senso e rispetto.

Massimiliano Sinacori

Per approfondimenti ed esame di alcune pronunce e della casistica in materia è possibile rivolgere domande od ottenere chiarimenti via e-mail all’indirizzo ✍ massimiliano@ avvocatosinacori.com |

marzo-aprile 2012

|

41


C O M P L E M E N T A R E

Agopuntura, Rubrica a cura di Annalisa Casarin - Immagine: www.flickr.com/photos/sellyourseoul ©

S A L U T E

M E D I C I N A

42

istruzioni per l’uso

Chi ne beneficia Molte persone si avvalgono dell’Agopuntura per risolvere problemi di salute specifici. In generale si possono trattare con l’Agopuntura quasi tutti i settori della medicina generale: apparato osteo-articolare (dolori cervicali, lombari, lombo-sciatalgie, dolori di ginocchio, gomito e spalla, su base infiammatoria o traumatica, dolori reumatici); malattie allergiche (riniti e asma) e dermatologiche (ulcere, eczemi); malattie respiratorie (bronchiti croniche, asma bronchiale, riniti, sinusiti); disturbi ormonali (iper ed ipotiroidismi, disturbi del ciclo mestruale); turbe della sterilità maschile e femminile (oligospermie, cicli anovulatori); disturbi psico-comportamentali (stati d’ansia, nervosismo e agitazione, attacchi di panico, forme depressive minori, disturbi del sonno); cefalee (emicranie, cefalee su base tensiva, nevralgie trigeminali); apparato digerente (coliti, gastriti, diarrea, stitichezza); turbe della sessualità maschile e femminile (impotenza, eiaculazione precoce, anorgasmia, ipoeccitabi|

marzo-aprile 2012

|

lità); tabagismo o alcolismo; trattamenti di anestesia (per estrazioni dentali e altri interventi chirurgici, in pazienti per i quali l’anestesia classica può risultare pericolosa). Alcuni, invece, ricorrono all’Agopuntura come misura preventiva per migliorare la propria condizione fisica o rafforzare le difese immunitarie, o integrano la Medicina Convenzionale con la Medicina Cinese nel trattamento di condizioni acute e croniche o di effetti collaterali dati da farmaci o terapie.

Che cosa si prova L’esperienza più frequente che i pazienti hanno con gli aghi è quella che avviene durante un prelievo di sangue o un’iniezione. Gli aghi da Agopuntura sono molto più sottili degli aghi convenzionali, non sono cavi e sono solitamente composti di due tipi di metallo (acciaio-rame, acciaio-ottone o oro ed argento in particolari casi). Ciò permette che l’ago generi una debole corrente elettrica che non viene avvertita dal


paziente e che produce un flusso di stimolazione del punto come fosse un elettrodo. Quando l’ago è introdotto previa disinfezione della cute, la puntura viene quasi inavvertita; quando l’ago è stimolato la sensazione è di solito descritta come una leggera scossa o una lieve botta. L’ago rimane in sede da pochi secondi fino a 20-30 minuti, dipende dall’effetto che si vuole ottenere. Durante questo periodo, il paziente può avvertire una sensazione di pesantezza degli arti o di piacevole relax. Frequentemente, i benefici del trattamento vanno oltre il sollievo dal sintomo. Molte persone, infatti, trovano che l’Agopuntura porti ad un aumento del livello energetico generale, regoli l’appetito e migliori il sonno, portando ad una sensazione di benessere.

re può non trovarsi a diretto contatto con la zona affetta. Ad esempio, per trattare il mal di testa, l’agopuntore può scegliere dei punti sulla mano o sul piede. Se il paziente teme l’uso degli aghi, la stimolazione può avvenire tramite digitopressione, laser o avvicinando alla cute sigari di erba compressa e riscaldante chiamata Moxa. Altre volte l’ago stesso è stimolato con la Moxa o con laser o impulsi elettrici.

Frequenza dei trattamenti

Nella Medicina Cinese ogni paziente è considerato unico, pertanto il numero dei trattamenti richiesti e la loro frequenza dipende dall’individuo e dal suo problema. Normalmente il cambiamento si avverte dopo 4-6 sedute, effettuate con una frequenza di una o due volte la settimana. A volte Che cosa accade durante la prima seduta l’effetto del trattamento è così immediato che solo La prima visita dura più a lungo delle successi- uno o due trattamenti bastano per un miglioramenve sedute. Il medico agopuntore deve appurare lo to notevole. In altri casi, invece, può essere necesstato di salute del paziente per identificare la cau- sario proseguire la terapia per qualche mese. sa di disarmonia sottostante i sintomi e rendere il trattamento più efficace possibile. Vi sono diverse Sicurezza domande che sono poste al paziente e che possoL’Agopuntura in Italia è un atto medico e come no sembrare non correlate con il problema per cui tale può essere praticata solo da medici. Fra gli efci si rivolge all’agopuntore. Questi esplora la storia fetti collaterali ricordiamo l’eventualità di infezioni clinica del paziente e della sua famiglia, chiede in- qualora non si usino aghi sterili (con l’utilizzo semformazioni riguardo a dieta, digestione, stato emo- pre più frequente di aghi monouso il rischio è prestivo, qualità del sonno, ciclo mestruale per le don- soché nullo) o si tratti di un’area cutanea alterata ed ne in età fertile, terapia farmacologica se presen- infetta. Inoltre, esiste la possibilità di piccoli ematote. In seguito valuta la qualità, il ritmo e la forza del mi nel caso di patologie della coagulazione o di tepolso in entrambe le braccia e annota struttura e rapie anticoagulanti in atto. L’Agopuntura certamencolore della lingua, segni che permettono di sape- te non “intossica” perché non è un farmaco, ma prore come l’energia fluisce nel corpo. Lo scopo della duce effetti molto potenti, che il medico deve sapeprima visita è principalmente quello di scoprire qua- re come utilizzare a beneficio del paziente. le canale energetico serve riequilibrare per trattare il sintomo e quale deve essere stimolato per migliorare energia e vitalità. Vi sono circa 500 punti di Dr. Annalisa Casarin Agopuntura nel corpo, 100 dei quali sono usati più www.medicinaintegrata.eu di frequente. Stimolando aree specifiche della cute si agisce su determinati organi, ma l’area da tratta-

|

marzo-aprile

|

43


ANESTESI A E DERES PO N S AB I L I Z Z A Z I O N E

Altri costi: i meccanismi psicologici Tempi cupi. Torchio, spremitura, sacrificio. Imbroglio, truffa, speculazione. Debolezza, ansia, mancanza di speranza. Rubrica a cura di Giuliana De Stefani - Immagini: fickr © salaboli - rene1956

P S I C O L O G I A

Flickr_Fotos-Brasil

44

Tra novembre 2011 e gennaio 2012 una grande parte di italiani si è ritrovata ad usare alcuni di questi termini. È legittimo chiedersi quanto influisca sulla sfera cognitiva ed umorale del singolo cittadino quella che appare come una resa dei conti finale chiamata “La manovra economica salva-Italia”. Ascoltando i commenti delle persone comuni, quelle che lavorano quotidianamente per uno stipendio (magari da 35 anni), che hanno responsabilità per il mantenimento di una famiglia, che diligentemente fronteggiano l’impegno di un mutuo per la casa (non per lo yacht) e magari, vista l’età che avanza, si sforzano di mantenere ritmi efficienti o forse iniziano a patire qualche preoccupazione per la salute, si rileva una percezione soggettiva sorprendentemente generalizzata. I vissuti che emergono più frequentemente sono di subire sanzionamenti iniqui (ulteriore pressione fiscale diretta e indiretta su chi già paga le tasse), tradimento di patti (età pensionabile oltre i 40 anni di lavoro obbligatorio), inelut|

marzo-aprile 2012

|

tabilità del danno materiale (decurtazione delle risorse economiche disponibili per i consumi delle famiglie, pensioni dopo 40 anni di lavoro anche sotto i 600 euro al mese), insorgenza di un danno morale (congelamento dei progetti di vita dei sessantenni, da sfruttare ancora un po’; congelamento delle progettualità lavorative dei giovani). Posto che evidentemente non è questa la rubrica per discutere sulle cause della situazione economica nazionale e sui modelli di sviluppo, forse c’è ancora qualcuno che potrebbe commentare come non si possano “seriamente” affrontare temi così complessi a partire da considerazioni sociologiche (impatto delle manovre sui gruppi sociali) e con analisi psicologiche (impatto sugli individui a livello intrapsichico e relazionale). Del resto siamo abituati ad inchinarci alle esigenze della scienza economica che si sostanziano nei numeri… Ed infatti le riforme e le manovre si fanno con i numeri, che però toccano le persone.


E, a parere di altre scienze, non si può prescindere da questo aspetto: il capitale umano di una nazione è l’unica risorsa che, se ben sollecitata, rende sempre possibile il superamento dei ciclici periodi di crisi delle società contemporanee. Forse un compito della Politica illuminata (con la P maiuscola) potrebbe essere quello di favorire il dialogo tra le scienze? Se vogliamo davvero vedere la nostra realtà sociale e leggere possibili scenari evolutivi dei comportamenti privati, basta osservare un paio di fenomeni di devianza presenti in tutte le società, che potrebbero diffondersi a soggetti sinora funzionali e “sani”. L’allargamento della componente sociale che soffre di un disagio diventa indiziaria di un incremento del costo sociale che possiamo attenderci: indigenza e spesa sanitaria. Le reazioni degli individui alle frustrazioni senza speranza di riscatto non sono di tipo imprevedibile: sono state abbondantemente studiate negli ultimi quarant’anni e corrispondono a ben precise posizioni cognitive e dialoghi interiori che orientano l’azione di ogni individuo: 1. aumento della diffusione del gioco d’azzardo e delle lotterie = Deresponsabilizzazione (Devo rifarmi! Voglio una rivincita! Magari oggi ho perso, ma domani devo riprovarci… Tanto con il normale lavoro non vado da nessuna parte…); 2. aumento nel consumo di droghe, alcool, cibo e farmaci = Anestesia (Non voglio soffrire. Anzi, non voglio più sentire e neanche capire ciò che mi circonda, tanto sono impotente… Ma se sono alterato patisco di meno e mi rifugio in un mondo irreale e consolatorio). Dal punto di vista psicologico entrambi i comportamenti afferiscono ad un soggetto con posizione esistenziale di “perdente”: senso di inefficacia, inutilità di un normale impegno personale nel ribaltare le sorti a proprio vantaggio o almeno a tutela dei bisogni individuali. In questi casi il vissuto soggettivo a livello intrapsichico è di “vittima”, di colui che vegeta in basso ed è innaffiato dall’alto da chi gestisce discrezionalmente un potere. I due tipi di comportamenti sopracitati ci parlano di una disposizione “dipendente” del soggetto, che ritiene di poter stare meglio “solo se farà una certa azione (gioco) o se assumerà una certa sostanza”, fino ad indurlo a ripetere coattivamente quel comportamento per mantenere interiormente una fallace sensazione di equilibrio. Tutti i comportamenti compulsivi sono di arduo trattamento, poiché vengono a costituire una menzognera zattera di salvataggio per la persona nau-

fraga. Uno Stato dovrebbe aver già investito molto per cercare di arginarli e curarli perché hanno un potenziale distruttivo sul tessuto economico sociale-psicologico. Per il cittadino, in attesa di una più incisiva risposta istituzionale, potrebbe diventare quanto mai necessario trovare una buona bussola ed imparare ad usarla per diventare indipendente ed efficace nella tutela del proprio benessere, senza delegare niente a nessuno. La vittima è una posizione esistenziale che mastica continuamente la frustrazione: scontentezza, tristezza, scarsa stima di sé, che nel tempo si possono trasformare in stizza, rancore e rabbia. Ciò significa che un soggetto che si sentisse vittima come tanti di un potere distante e vessatorio percepito come iniquo, potrebbe inconsapevolmente attivare deresponsabilizzazione ed anestesia, attivando inizialmente comportamenti essenzialmente passivi e autolesivi come quelli di cui abbiamo parlato. Ma la frustrazione, se derivata dalla percezione di “essere stato scelto come vittima” a pagare i conti di molti altri che restano del tutto indenni da questa moralizzazione dei costumi consumistici, più probabilmente genererà una diversa e più pesante cognizione: quella di aver subito una persecuzione ed una truffa, un tradimento dell’affidamento attribuito a priori al gestore della cosa pubblica. Questa possibile percezione costituisce un pericolo reale. Repentinamente può scatenarsi un’aggressività non solo verbale ed elegantemente scritta sui giornali. Per il benessere psicologico del singolo individuo il passaggio dalla posizione esistenziale di vittima a quella di persecutore costituisce per definizione un miglioramento: il nuovo status di persecutore è molto più tonico e gratificante per l’Io, è caratterizzato da un senso di efficacia, intelligenza, capacità di calcolare i danni da infliggere ad altri, pragmatismo nell’uso di mezzi e strategie lesive. Imprevedibile stabilire quale sarà il nemico da distruggere: può essere il parlamentare che ci doveva rappresentare, ma anche l’extracomunitario che cucina il curry in condominio oppure l’impiegato che è in pausa pranzo… La violenza è una modalità esplosiva che volentieri agisce l’ideazione persecutoria, imprimendo un’imprevedibile direzione alla disgregazione del tessuto sociale: evitiamola evitando l’esasperazione.

Giuliana De Stefani Psicologa psicoterapeuta |

marzo-aprile 2012

|

45


ALLA SCOPERTA DI...

La fiducia

che educa

«

DON LORIS BENVENUTI E L’ASSOCIAZIONE LA VIARTE Servizio di Andrea Doncovio. . Immagini a cura di “La Viarte Onlus”

Una volta ospitava i tossicodipendenti in cerca di redenzione.Oratralesuemuraeducatoriprofessionali e sacerdoti salesiani prestano la loro opera in favore di giovani in situazioni di disagio. Questa, e non solo, è la realtà de La Viarte. Per farla conoscere, il suo direttore ha voluto aprire le porte a iMagazine.

«

scopri il resto dell’articolo

|

marzo-aprile 2012

|

47


ÂŤ

All’interno del refettorio giovani ragazzi scherzano tra loro mentre ultimano i preparativi per il pranzo. Mi invitano ad unirmi alla compagnia, strappandomi la promessa che la prossima volta dovrò mangiare assieme a loro. “Però ci avvisa prima, cosĂŹ prepariamo un piatto specialeâ€?. Ringrazio e sorrido. Quasi tutti hanno un’etĂ  tra i 13  \– $—          gria, eppure non mi trovo nĂŠ all’interno di una scuola nĂŠ di un qualsivoglia gruppo giovanile organizzato. /           genere – racconta Cristian Vecchiet, educatore professionale – e qui dentro facciamo seguire loro un percorso che mira a reintegrarli a livello personale e socialeâ€?. Il “qui dentroâ€? è l’Associazione La Viarte Onlus, un’opera salesiana attiva a Santa Maria la Longa dal 1983. “Al suo avvio – spiega il direttore don Loris Be  

         Don Loris Benvenuti piano di un’ala della vasta struttura – questa comunitĂ , nata con lo scopo di accogliere giovani che si trovaCon problematiche cosĂŹ diverse si riescono ad ottevano in situazioni di disagio, ospitava prevalentemen     4 te tossicodipendenti. Nel 2006, invece, abbiamo volu“Qualcuno ci contesta per questo, ma noi ricordiato svoltare, cambiando l’equipe degli educatori e punmo che nella vita di tutti i giorni ragazzi “normaliâ€? e tando su ragazzi con altre problematicheâ€?. “problematiciâ€? si incontrano e si incrociano nella reDon Loris, partiamo proprio da qui: perchĂŠ questa altĂ â€?. svolta? Mi aiuti a comprendere il nesso‌ “Il metodo educativo salesiano prevede quale ele“Taluni mi domandano perplessi come facciamo         $3      a tenere insieme nel nostro progetto educativo ragaz       '   * zi per cui nel futuro si possono supporre delle problela gran parte di loro sono bugiardi da Olimpiade. Que- matiche psichiatriche e ragazzi cognitivamente senza sto obbliga sempre a fare la tara su quello che dicono: problemi. Sa cosa rispondo?â€? un contesto praticamente impossibile per operare seSono tutto orecchi... condo le nostre convinzioniâ€?. “Che se questi ragazzi avessero la stessa etĂ  e freAi giorni nostri chi sono quindi gli ospiti della Viarte? quentassero la stessa scuola, si ritroverebbero nella “Si tratta sempre di giovani dalle problematiche medesima classe. Qualcuno mi spieghi perchĂŠ per cinmolto serie: da ragazzini con condizioni familiari dif- que ore di lezione possono stare assieme e per il resto               della giornata noâ€?. complicate integrazioni sociali. Con tutti loro appliQuindi il denominatore comune è l’etĂ ? chiamo il metodo educativo salesianoâ€?. “Noi vogliamo pensare a questa comunitĂ  in senso educativo, non psicologico. Non è la “diagnosiâ€? che connota il percorso di questi giovani: cerchiamo di riL’associazione spondere ai disagi dei ragazzi con la concretezza e la L’Associazione La Viarte Onlus ha sede a Santa pratica della vitaâ€?. Maria la Longa (Ud), in via Zompicco 42 (tel. 0432 Se dico che intuisco una vena polemica nei confron995050; email: asslaviarte@salesianinordest.it). Oltre ad ospitare una ComunitĂ  per minori in difti degli psicologi, cosa risponde? ficoltĂ , organizza numerose attivitĂ  pastorali sul “Nessuna polemica. Affermo solo la legittimitĂ  territorio: dai centri estivi (anche in montagna) di un’interpretazione che parte dall’educazione. É per bambini e ragazzi, incontri educativi e di cateinnegabile l’importanza del rapporto che uno psichesi durante l’anno, percorsi formativi e culturacologo può mettere in atto, ma è anche vero che li con convegni a tema. ascolta un ragazzo un’ora alla settimana mentre Nel 2008 La Viarte ha attivato anche un Centro Studi che realizza attivitĂ  di ricerca e formazione un educatore, per piĂš ore al giorno, assieme a quel su tematiche socio-educative (Email: cslaviarte@ ragazzo condivide “praticamenteâ€? la vita nei suoi salesianinordest.it). vari aspetti che diventano cosĂŹ esperienze educati48

|

marzo-aprile 2012

|


Il piazzale interno della struttura di Santa Maria la Longa ve; credo che l’educatore abbia il diritto di proporre non solo le proprie metodologie, ma anche la sua interpretazioneâ€?. Fermiamoci su questo aspetto: cosa fanno i ragazzi all’interno della ComunitĂ ? “Dipende dai ragazzi. Quelli impegnati nello studio, al mattino frequentano la scuola, il pomeriggio fanno i compiti e qualcuno pratica attivitĂ  sportiva,                 glia. Per altri ragazzi, invece, non ha strategicamente senso andare a scuolaâ€?. Ovvero? “Se a 17 anni un giovane non ha superato nemmeno un anno alle superiori, è piĂš logico ipotizzare un inserimento in ambito lavorativo, tramite borse lavoro e piccoli impieghi in cooperative. Non tanto focalizzando l’attenzione sullo stipendio bensĂŹ sulla cultura del lavoro: imparare a essere responsabili, a fornire delle prestazioni di un certo livello, a essere rimproverati dai superiori se si sbaglia. Nella vita poi questi ragazzi faranno magari altre cose, ma intanto lavorano e seguono un percorso di crescitaâ€?.

La comunità Diretta da don Loris Benenuti, la Comunità per minori può fare affidamento su un’equipe di cinque educatori professionali e sulla costante attività di quattro sacerdoti salesiani. Attualmente la comunità ospita una decina di ragazzi di età compresa tra i 13 e i 18 anni, giunti a Santa Maria la Longa a seguito di accordi stipulati tra La Viarte e i suoi interlocutori tradizionali: i Comuni, gli Ambiti territoriali, le Aziende sanitarie, i Servizi sociali, il Ministero della Giustizia.

Un contesto all’apparenza positivo. “All’apparenza. Zygmunt Bauman (sociologo polacco, ndr) scrisse in un libro che la nostra cultura produce gli scarti, cioè persone che fanno dannatamente fatica a stare a galla in questa societĂ , che annaspano. Affettuosamente dico che all’interno della Viarte noi lavoriamo con persone che annaspanoâ€?. Affettuosamente? “Si, ma anche con la preoccupazione di chi sa che una volta usciti da qui questi ragazzi non avranno grosse prospettive. La maggior parte di loro non possiede grandi capacitĂ  cognitive, una valida formazione o spiccate abilitĂ . Nell’attuale contesto socioeconomico, dove       !       piego, il loro futuro si presenta drammatico. Alcuni di "            schio di divenire manovalanza per la criminalitĂ â€?. Uno scenario decisamente fosco‌ “Molti di questi giovani potrebbero essere seguiti dai Servizi per tutta la vita, altri invece sono talmente sfortunati da essere poco sfortunati, nel senso che non raggiungono il limite minimo per avere particolari tutele. Con la maggiore etĂ , poi‌â€?. Poi? “L’Italia è un Paese che tutela moltissimo i mino

  !             na compiono 18 anni. Di colpo entrano a far parte del mondo degli adulti e non ci sono piÚ molte risorse per loro. Noi dobbiamo operare tenendo ben presente que   *      !  affrontare con determinazione�.

Andrea Doncovio |

marzo-aprile 2012

|

49


PERSONAGGI

La vita? Un gioco di ruoli

ANDREA BERTOCCHI E LA PROGRAMMAZIONE NEUROLINGUISTICA Intervista di Andrea Doncovio

ÂŤ

Durante un viaggio in India incontra un regista cinematografico che al rientro in Italia gli apre le porte di CinecittĂ . “Grazie a lui ho iniziato la mia attivitĂ  nel mondo degli attori. Lavorando con loro ho scoperto le potenzialitĂ  terapeutiche del ‘personaggio’ e dell’interpretazioneâ€?. In questa intervista, Andrea Bertocchi condivide con noi strategie utili nella vita di tutti i giorni.

ÂŤ

Nonostante la giovane età, il suo cur        $ ‹   Andrea Bertocchi, triestino di 26 anni, risulta un operatore shiatsu e cranio sacrale. Eppure opera con successo in numerosi settori professionali, trascinato da un entusiasmo contagioso ! !                   

    $Š          $ #    " *'     con gli attori? ‚         #   !  '   di conoscere un regista e di avviare con lui un rappor    $+    #  !   Â? Š9     $ Quale? ' " !    Â?     @!      "   $ 50

|

marzo-aprile 2012

|

Si spieghi meglio. 3         ! * "       !       "      interpretiamo il ruolo del marito o del padre, e via di   $#  '   @   un iceberg, un pretesto che mi ha portato a nuove ri   '         !           $#                 tinuamente; di spettacolo in spettacolo, lavorando sul personaggio e cambiando diversi ruoli. Le stesse strate                        Y                          $ #   "     4 “La mia passione nasce principalmente dal profondo       " ! !  


ad approfondire diversi percorsi che applico in maniera integrata ad hoc   $!   "         ™! %    !š     *'     $‚"            $ 3      "    $ ‹             % !                        

                $+"    !         !                           9        "   $#                 Y                 gere i propri obiettivi e scoprire nuovi modi per creare     $ €     "   *       "    4             guistica, ovvero la possibilitĂ  di programmare attraver            $ Facciamo un esempio. +       '      mente si sviluppano determinate immagini e neuro    $ ‹           %              "     '    $      Y                 '             $ Ovvero? /        '             

"          un click        ' $# "  @!                @   '          $ x  !  !�  9$#  di prospettiva rischia di apparire banale‌ +   *              $     '       !             

  $ 8 "   4 ‚        !          9'        › '  '        ›  '     stessi. Se impariamo ad osservare il presente invece di ar     "!         !Â?                   $†"       $ In che senso? 3   Âœ %          gli archetipi rappresentano un fondo di immagini an-

Andrea Bertocchi, nella foto durante il suo viaggio in India, è Operatore Shiatsu e Craniosacrale, ha conseguito un Master in Programmazione Neuro Linguistica (PNL) e il titolo di Master Reiki, nei sistemi Karuna e Usui. Esperto di MTC (Medicina Tradizionale Cinese) che da anni opera nel campo dell’automiglioramento e della crescita personale.    !      '          5    !      !       Â?        

›x   '"               $$$'                    $ Sta dicendo che la nostra vita dovrebbe essere come         4 “Dico semplicemente che se io decido di adottare un  "   $†                            $† " '  @

           !Â?  personaggio divenga una realtĂ  viva a cui concedere lo     $ 8         4 “Se chiedessi ad una persona depressa di interpretare una persona in salute, come si comporterebbe? La   "              $†         Â?   Y                    $ Non rischia di essere solo una felicitĂ  apparente? 3 @!              "        @! riteniamo vero, lasciando che sia il nostro progetto di         $#       "   $/    ! te le persone ricerchino la felicitĂ  ma ognuno di noi la individua in modo diverso e spesso la si confonde con bi   

    ! "     Y    "  $/  convinto che dovremmo imparare a guardare maggiormente dentro di noi, scoprendone il valore e ricordando         "! $

Andrea Doncovio |

marzo-aprile 2012

|

51


I N

F A M I G L I A Flickr_angry-parents-sad-child

D I A L O G O

Senti, S O C I E T À

chi parla?

Rubrica a cura di Andrea Fiore

“Con mio figlio a casa è impossibile comunicare”. Un ritornello, espresso da genitori sconsolati, che non può trovare soluzione senza la ricerca di uno spazio e di un tempo da dedicare al dialogo in famiglia. Ma l’input deve partire proprio da mamma e papà. Anche se separati.

52

In gergo tecnico viene definita comunicazione intergenerazionale. Nella pratica quotidiana si parla di dialogo in famiglia. All’apparenza una delle cose più naturali al mondo, come lo scambio di pensieri, esperienze, consigli, nonché le risposte a dubbi, difficoltà, esigenze tra i figli ed i loro genitori. Eppure, nell’evoluta società dei giorni nostri, la conversazione tra le persone in generale, e all’interno del nucleo familiare in particolare, risulta in molti casi talmente complicata da spingere gli interlocutori a rinunciarvi a priori.

care significa aprirsi all’altro, non isolarsi nei propri pensieri. Significa dimostrare interesse per la persona, farla sentire apprezzata e importante. Tuttavia, condizione imprescindibile affinché ci possa essere “reale” comunicazione è l’individuazione di uno spazio e di un tempo da dedicare ad essa. Se il dialogo tra genitori e figli avviene solo in brevi ritagli temporali, magari disturbato da cuffiette dell’ipod, dalla televisione accesa o da telefonini che squillano in continuazione, giungere a conclusioni del tipo “Mio figlio non vuole parlare con me” diviene un esercizio perfino troppo ovvio…

Un dove e un quando Partiamo da una premessa doverosa: per comunicazione non intendo le domande rituali che i genitori pongono ai propri figli (“Dove vai?”, “Quando torni?”). Comuni|

marzo-aprile 2012

|

Lo spazio? C’è, ma fuori di casa Eppure i nostri figli in altri contesti imparano a conoscere spazi predefiniti per la conversazione e per l’ascolto. Pensiamo


ad esempio all’attività sportiva: l’allenatore di una squadra si prende sempre il tempo e lo spazio per comunicare con in ragazzi prima o dopo l’allenamento o la partita. Grazie anche al ruolo riconosciutogli dagli atleti, che vedono in lui la loro guida, l’allenatore diventa paradossalmente nell’immaginario dei giovani un punto di riferimento più autorevole e rassicurante rispetto ai genitori. Tanto che sempre più spesso si verificano casi in cui un bambino o un ragazzo, di fronte ad un problema, si rivolgono all’istruttore sportivo piuttosto che a mamma e papà.

La paura del silenzio Premesso che l’individuazione di uno spazio e di un tempo da dedicare alla comunicazione e all’ascolto dei propri figli è un compito genitoriale – non si può pensare che debbano essere i propri figli a fare il primo passo – una volta spenti telefonini, tv, stereo e quant’altro, una domanda rischia di diffondere il panico: “Cosa dico ora a mio figlio?”. Non è un problema banale. La nostra società ci sta rendendo sempre più isolati: il genitore non trova ascolto tra i suoi “pari” e questo rende ancor più difficile trovare uno spazio comunicativo con i figli. L’adulto si ritrova spiazzato e obbligato a ricercare nelle proprie risorse interiori il desiderio di ascoltare e parlare con il figlio. Tuttavia, questa situazione consentirà di capire le reali motivazioni del genitore. Ecco perché l’invito che faccio è quello di modificare la domanda di cui sopra, con la seguente: “Voglio conoscere realmente mio figlio?”. Comprendere che essere genitore non significa solo erogare prestazioni ai propri figli (acquistare regali, fornire i soldi per il fine settimana, etc.) è un punto di partenza indispensabile.

il ghiaccio non sarà semplice. Presentarsi da lui chiedendo “Come stai?” rischia di essere una forzatura che può portare a risposte negative (“Cosa ti interessa? Non ti è mai importato di me…”). I genitori devono essere i primi a comunicare qualcosa: quali sono le proprie aspirazioni, com’è andata la propria giornata, magari chiedendo anche un parere al ragazzo. All’inizio non sarà semplice, ma se l’adulto saprà tenere duro, prima o poi il ragazzo si aprirà. A quel punto il genitore dovrà evitare un grave errore: comportarsi come un amicone. Dialogare significa spesso discutere, scontrarsi, avere opinioni differenti. L’adulto deve saper comunicare a livelli diversi, senza farlo pesare al ragazzo ma con la consapevolezza di parlare al proprio figlio e non ad un amico o conoscente generico.

Genitori separati? Doverosa l’onestà intellettuale L’aspetto comunicativo nel rapporto con i propri figli assume un ruolo ancor più delicato in un ambito familiare di genitori separati. In questo contesto è fondamentale non solo che mamma e papà siano a conoscenza della linea che ognuno di loro tiene con il figlio, ma anche che continuino a parlare tra loro, comunicandosi reciprocamente quello che il figlio dice del genitore assente. Se ciò viene fatto con la massima onestà intellettuale da parte di entrambi, evitando manipolazioni, per ciascuno di loro può divenire un’occasione per migliorare il proprio rapporto con il figlio. L’importante è che quando uno dei due genitori confida all’altro quanto riferito dal figlio, ciò non venga preso come un atto di accusa. Semmai un aiuto.

Avvicinarsi a piccoli passi Se per tanto tempo il genitore non è riuscito a dialogare con il proprio figlio, sciogliere

dott. Andrea Fiore Medico delle Farmaco-Tossicodipendenze, psichiatra

|

marzo-aprile 2012

|

53


PERSONAGGI FEDERICA CECOTTI E LA MUSICA Servizio della redazione

ÂŤ

Flauto magico

Federica e la musica: quando è nata l’amicizia?   !         ma: chi mi ha conosciuto bambina racconta che non c’era          

            !

    $•           $  !                   " $          7  "                 *        $               "  "   $ Ora sei costretta a raccontare‌ —        '+   ‡                  $8    !         3  3 [!   '               $‚  '                ! ! !     ! !      $†    ž$ Quando hai capito che questa passione sarebbe potuta divenire la tua vita? •                $'        54

|

marzo-aprile 2012

|

Durante una gita alle scuole medie capĂŹ che la musica sarebbe divenuta la sua vita. “In questa regione però non è facile trovare sbocchi a livello professionaleâ€?. Ma con la determinazione dei suoi 22 anni, Federica Cecotti è pronta ad accettare la sfida.

       "    *                         $#    !      *              Y    Â&#x;• "                       

             $8    !     9            $  '                          $ Cosa provi quando suoni? /   !       !   "            '           !  $ 8        '            

      '    $/           Y   *              $ E quando lo fai in pubblico? /                           *                      $ 7   ' !      !     $  Y    !             @   


    !     $3   !      

       "      *             "         !   $ C’è qualche musicista a cui ti ispiri? ‚        *    Âœ  ‡š             5 '   †  x!          $ Oltre alla musica classica ascolti anche altri generi?             !Â?      $x           !     *            

9     $†    !'  "›  '     $+ 

"!        Gruppo Corale Femminile “Polivoiceâ€? +"  $ Allora restiamo in tema: chi è il tuo cantante preferito? † *'!        !          5          $ Nella tua famiglia ci sono anche altri musicisti? ‚  "       !         $              "      %!              !    *  !    Â&#x;+    –X !     *          !           $ Altre passioni oltre alla musica? /    /  x  !7  *      "    $x      @      *!            4#  Y             $      



  

   sica? + !   *   ¡ !    $+ ! !      $©    !                ¾$ Come giudichi il panorama dei giovani musicisti nella nostra regione? 3             !                         ¾$ E per i nostri musicisti che opportunità professionali ci sono? x                               

   '  $# #      Y                 !       $ A proposito di professioni: Federica Cecotti quale vorrebbe fare?   Â&#x;+           "! ž$ S.T.

Federica Cecotti, 22 anni, abita a Cervignano del Friuli. ""      #    $%  

&' * ;  %<<=   >?         J 

  X' ;YZ >    [ 

Giovanile dellâ&#x20AC;&#x2122;Associazione Musicale C.E.Di.M    Z > >  >' ? \ ] %<<^     >   

#     Z' J  >  ? " Z\ _  _   %<$$ 

conseguito il diploma accademico di I livello con  " $<`j$$<{    >' ?  '      |   J *>?     "   '   Z' J?  \ } '         ?     \ }  ~\ * [\ *? " Z\ Â&#x20AC; Z'\ Â&#x20AC; %<<^  > & ?  _ ;  Â     |    ?     "  {  %<<` >>

    _ ;   ?  \ ]& %<<Â&#x201A;      Â&#x192;>

e secondo premio non assegnati) alla IV edizione del concorso â&#x20AC;&#x153;International Music Competitionâ&#x20AC;? di _   *>  \ }    ?   ' > >    ?     >   ?    Â&#x20AC;\ ~  Â&#x201E;\ Â&#x2020;  Â&#x20AC;\  

Z\ *\ }      ?     '       ?  > #       *\  \ |

marzo-aprile 2012

|

55


L’autore della porta accanto di Andrea Doncovio

«

Gabriella Burba S C R I T T O R I

Dopo aver concluso la carriera da insegnante, ha deciso di rimettere mano ai versi scritti negli ultimi quindici anni. Ha visto così la luce Eterno fuggente. Ma la poesia d’esordio risale alla giovinezza: “In seguito alla prima grande crisi d’amore”.

Rubrica a cura di Andrea Doncovio

Se dovessi chiedere a Gabriella Burba chi è Gabriella Burba, che risposta riceverei?

56

|

“Una prima domanda difficilissima, cui ho tentato più volte di dare risposta anche in poesia. Potrei dire che sono una persona che continua ad inseguire una sfuggente verità, che considera fondamentali due virtù, spesso contrapposte, la bontà e il coraggio”. Com’è nata l’idea di realizzare una raccolta di poesie? “Avevo pubblicato una prima raccolta nel 1995, in un momento che mi pareva conclusivo di una fase della mia vita. Così è avvenuto anche per questa raccolta: sono andata in pensione, ho chiuso un ciclo molto lungo ed importante, e quindi ho deciso di dare una struttura a tanti testi sparsi che avevo scritto negli ultimi quindici anni”. Qual è il suo rapporto con la poesia? “Non è un rapporto continuativo, quotidiano. Ci sono periodi in cui la poesia emerge come l’unico possibile linguaggio per esprimere emozioni ed interrogativi sull’esistenza, ed altri in cui ritorno alla prosa, alla logica, all’analisi. Anche Andrea Bellavite, che ha curato la prefazione del libro, mi ha detto che avverte una significativa

marzo - aprile 2012

|

differenza fra la visione del mondo che traspare dai miei testi poetici rispetto agli articoli in prosa”. Ha intitolato la sua raccolta “Eterno fuggente”: come mai? “Rileggendo i testi scritti in momenti molto diversi ho colto il tema ricorrente di una ricerca senza compimento del fondamento ultimo dell’esistenza, di un senso ai percorsi umani e alla storia. Eterno fuggente, per me, è Dio, che sfugge ad ogni cattura umana. Noi tutti, che viviamo nel tempo, soffriamo la nostalgia dell’eterno che continua a sfuggirci in una cultura del continuo divenire. La domanda rimane: verso dove stiamo andando? Verso il nulla o verso quella pienezza di vita, che gli ebrei hanno espresso con il termine “shalom”?”. Tra quelle riportate qual è la poesia a cui è più legata? “Potrei citare “Resistenza e resa”, l’ultima della raccolta, che canta la rinascita della speranza, la gioia di un nuovo mattino, dopo un lungo periodo di angoscia. Tra l’altro ha anche vinto un primo premio in un concorso nazionale ed è stata una bella sorpresa sentirla leggere, a Torino, da una brava attrice”. Torniamo indietro nel tempo: quando ha scritto la sua prima poesia? “Intorno ai diciott’anni, quando, in seguito alla prima grande crisi d’amore, la mia ben strutturata impalcatura del mondo è andata in frantumi. Fino a quel momento avevo privilegiato la prosa, leggendo i grandi romanzi della letteratura


Gabriella Burba, 63 anni, sposata e madre di due figli, vive a Cervignano del Friuli. Ama la letteratura, in particolare Dostoevskij, e l’arte: “Sono affascinata dalla pittura e rimango sopraffatta dalla potenza dei due Michelangelo, Buonarroti e Merisi”, confida. Coltiva la passione per le scienze umane, in particolare la sociologia, in cui si è laureata all’Università di Trento, e che pratica tuttora collaborando a ricerche. Insegnante in pensione, attualmente conduce corsi di formazione per insegnanti e genitori, collabora a ricerche sui nuovi media, partecipa alle iniziative di un Centro culturale e in tali contesti le capita spesso di scrivere articoli. Ha recentemente pubblicato la raccolta di poesie Eterno fuggente, edita da Goliardica Editrice (vedi pag. 59 e www.edizionigoliardiche.it) occidentale, poi la poesia è divenuta improvvisamente l’unico linguaggio in grado di esprimere appunto i frantumi, il singulto dell’essere di fronte al rischio del nulla”. Ha insegnato per molti anni diritto alle scuole superiori: cosa ha significato per lei l’insegnamento? “L’insegnamento è stato una grande passione, una fonte inesauribile di scoperte, di apprendimenti, di relazioni. Eppure, quando mi ero iscritta all’università di Trento nel 1968, ai sociologi non era aperta la possibilità dell’insegnamento scolastico ed io pensavo di declinarmi in tutt’altro. Poi le vicende, spesso impreviste, della vita mi hanno indotto ad entrare nella scuola ed è stata una grande e bella avventura, come ho lasciato scritto ai miei colleghi, al momento della pensione, citando Il piccolo principe: «Tu diventi responsabile per sempre di quello che hai addomesticato. Tu sei responsabile della tua rosa…»”. Proviamo a ribaltare la prospettiva: l’insegnante Gabriella Burba cosa ha imparato dai suoi studenti? “Che sono molto spesso migliori di come vengono dipinti dalla vulgata della cronaca giornalistica e anche da molte indagini sociologiche. Che si sentono troppe volte ignorati, abbandonati, criticati da una generazione di adulti che non riesce a dialogare con loro. Che sono molto più disponibili all’incontro e al confronto di quanto gli adulti suppongano. Sono capaci di grande solidarietà ed anche, spesso, più tolleranti verso di noi di quanto noi insegnanti siamo verso di loro. Ho un vero esercito di ex studenti, molti dei quali ormai adulti: sono sempre felice di incontrarli e sapere qualcosa dei loro percorsi. Sono loro, fondamentalmente, che mi hanno insegnato ad essere un’insegnante”. E dalla poesia? “Dalla poesia, in particolare dalla grande poesia, come quella ineguagliata di Dante, ho imparato la centralità della parola, che è pensiero, visione del mondo e musica. La struttura formale della poesia, metrica e rima, mi ha fatto capire, più di ogni altra cosa, come il cosmos sorga dal caos tramite l’accettazione di confini e regole”. Dalla poesia in particolare alla cultura in generale: qual è a suo avviso lo “stato di salute” sul nostro territorio? “L’offerta culturale è molto ricca e variegata; però, forse proprio per questo, si notano anche una grande frammentazione e il rischio di chiusura di ogni iniziativa all’interno di piccoli gruppi di “affezionati”. Se poi do-

vessi valutare lo “stato di salute” della cultura prendendo in esame la programmazione televisiva, il giudizio sarebbe davvero tranchant: considerato il livello indecente e soprattutto idiota di molti spettacoli, non ci si può troppo meravigliare dell’imbarbarimento culturale ed etico, cui spesso assistiamo”. Da anni le statistiche sono impietose: in Italia si legge pochissimo. È possibile invertire questa tendenza? “Il sistema delle biblioteche sta facendo molto per promuovere la lettura, ma temo sia difficile invertire una tendenza oggi molto influenzata da mezzi di comunicazione radicalmente diversi dal libro e dal giornale. La lettura richiede tempi sociali ed interiori diversi da quelli del contesto in cui viviamo, caratterizzato dalla concitazione dei ritmi. I messaggi ellittici e sincopati degli sms stanno modificando il modo di comunicare. Negli ultimi anni di insegnamento ho notato una perdita progressiva del bagaglio lessicale degli studenti tale da rendere loro molto difficile la comprensione di un testo. Peraltro esistono piccole minoranze di giovani che leggono molto ed anche scrivono. Ritengo che la scuola non debba arrendersi, ma anzi continuare a diffondere la cultura del libro”. Giochiamo col futuro: dopo la pubblicazione di questa raccolta, qual è la prossima sfida? “La prossima sfida potrebbe essere quella di declinarmi nuovamente in un genere di scrittura diverso, quello della narrativa, che mi affascina molto ma richiede un certo investimento di tempo”. Chiudiamo col presente. In Eterno fuggente lancia un messaggio preciso ai suoi figli: “Consegnate la fiamma al domani”. Cos’è per lei quella fiamma? “È la fiamma della vita, sempre ulteriore rispetto alla concreta dimensione del quotidiano, una proiezione di speranza nel futuro, nel continuo rinnovarsi del ciclo delle generazioni. È l’auspicio, sotteso alla poesia, che, dietro al divenire delle cose, i miei figli, i nostri figli tutti, scoprano il filo conduttore di un senso, l’eco almeno dell’eterno fuggente e perseguano una meta, una terra promessa, oltre le colonne d’Ercole del già noto. Che attraversino la vita con generosità ed entusiasmo, che letteralmente significa “con Dio dentro di sé”, contribuendo alla costruzione di un mondo migliore, da consegnare, a loro volta, alle generazioni che verranno”.

Andrea Doncovio |

marzo - aprile 2012

|

57


I

L

M

E

SCADENZA 5 MARZO

▶ CONCORSO DI POESIA ISABELLA MORRA, IL MIO MAL SUPERBO Sezione: poesia Lunghezza: max 25 versi Quota: nessuna Premi: viaggio per due persone a Valsinni Info: 02 29060790 monzabrianzapoesia@hotmail.it www.zeroconfini.it SCADENZA 8 MARZO

▶ PENSIERI... IN ARIA Sezioni: A) poesia; B) narrativa Lunghezza: max 4 pagine Quota: € 10,00 Premi: 1. € 200,00; 2. € 150,00; 3. € 100,00 Info: 035 551173 roberto.pogna@ alice.it http://associazionequasimodo.wordpress.com SCADENZA 10 MARZO

▶ NOTE E VERSI Sezione: poesia Lunghezza: max 40 versi Quota: € 10,00 Premi: diplomi, targhe e coppe Info: 333 6250925 ileonidiferro@ libero.it www.ileonidiferro.altervista.org ▶ ANIMALI NEL BENE E NEL MALE Sezioni: A) poesia; B) favola; C) disegno Lunghezza: A) max 36 versi; B) 4 pagine; C) max foglio A3 Quota: € 10,00 Premi: targhe e attestati Info: 333 2924722 associazioneanimoanimale@yahoo.it ▶ ALLENA IL TUO CUORE Sezione: narrativa per scuole medie Lunghezza: max 2 cartelle Quota: nessuna Premi: da definire Info: 055 216882 segr.liceogalileo@tuttopmi.it www.liceogalileofirenze.it SCADENZA 14 MARZO

▶ PREMIO VALERIO GENTILE Sezione: narrativa Lunghezza: max 80 cartelle Quota: nessuna Premi: pubblicazione opera Info: 080 4391365 premio@valeriogentile.it www.valeriogentile.it

S

T

I

E

R

E

SCADENZA 15 MARZO

▶ ISCHIA L’ISOLA VERDE Sezione: poesia Lunghezza: max 1 cartella Quota: € 12,00 Premi: trofei e diplomi Info: 081 908462 info@giochidinatale.it www.giochidinatale.it ▶ TUTTISCRITTORI Sezione: prosa Lunghezza: 3 pagine Quota: nessuna Premi: 1. € 300,00; 2. € 200,00; 3. € 100,00 Info: 0331 256728 postmaster@ prolococoarezza.it www.prolococoarezza.it ▶ TERRA D’AGAVI Sezioni: A) poesia; B) narrativa Lunghezza: libera Quota: nessuna Premi: al primo di ogni sezione € 750,00 più targa Info: 0933 811566 club@rotarygela.it www.rotarygela.it ▶ MAGGIO PONTELONGANO Sezioni: A) poesia scuole; B) poesia adulti Lunghezza: max 50 versi Quota: nessuna Premi: medaglie d’oro, targhe Info: 349 3550229 biblioteca@comune.pontelongo.pd.it www.comune.pontelongo.pd.it

D

I

S

C

R

Info: 06 58200541 trofeo@rill.it www.rill.it

▶ SAN BENEDETTO NEL CUORE Sezioni: A) poesia; B) narrativa Lunghezza: A) max 40 versi; B) max 3 cartelle Quota: € 10,00 Premi: omaggi culturali, attestati Info: 0735 753940 polisti@alice.it SCADENZA 24 MARZO

▶ IL LIBRO AL TEMPO DELLE CHAT Sezioni: A) narrativa; B) poesia Lunghezza: A) 7 cartelle; B) 40 versi Quota: € 5,00 Premi: targhe, medaglie, diplomi e pubblicazione opera Info: 011 4346813 cartaepenna@ cartaepenna.it www.cartaepenna.it SCADENZA 25 MARZO

▶ PREMIO NAZIONALE FRANCESCO FLORIO LOGOS Sezioni: A) poesia; B) narrativa; C) silloge; D) canzoni, musica, opere teatrali Lunghezza: libera Quota: A) € 10,00; B-C-D) € 15,00 Premi: trofei, coppe, targhe, medaglie Info: 0922 804265 premiologos@ virgilio.it SCADENZA 30 MARZO

SCADENZA 16 MARZO

▶ PREMIO DI POESIA CITTÀ DI RESCALDINA Sezione: poesia Lunghezza: max 20 versi Quota: nessuna Premi: targhe e diplomi Info: 0331 467850 cultura@comune.rescaldina.mi.it www.comune. rescaldina.mi.it SCADENZA 19 MARZO

▶ PREMIO LETTERARIO AVIS Sezioni: A) poesia; B) narrativa Lunghezza: A) 30 versi; B) 3 pagine Quota: € 5,00 Premi: targhe e medaglie Info: 0587 606267 capannoli.comunale@avis.it SCADENZA 20 MARZO

▶ TROFEO RILL Sezione: racconto fantastico inedito Lunghezza: max 21.600 battute Quota: € 10,00 Premi: 1. € 250,00, penna stilografica “Columbus 1918”, buono acquisto di € 100,00

▶ PREMIO LETTERARIO INTERNAZIONALE MONDOLIBRO Sezioni: A) narrativa; B) poesia Lunghezza: A) max 198 pagg. B) max 30 versi Quota: A) € 30,00; B) € 25,00 Premi: coppe, diplomi e opere grafiche Info: 06 98184830 info@mondolibro.net www.mondolibro.net ▶ IL GIRO D’ITALIA DELLE POESIE IN CORNICE Sezione: poesia Lunghezza: max 36 righe Quota: € 22,00 Premi: targhe, trofei e pubblicazione opere Info: 02 98233100 segreteria@ clubautori.it www.club.it

I

V

E

R

E

Premi: targhe artistiche e attestati Info: 331 3684063 cuorimuresi@ gmail.com www.cuorimuresi.it

▶ PREMIO SAN VALENTINO POESIA SULL’AMORE Sezione: poesia Lunghezza: max 36 versi Quota: € 10,00 Premi: trofei, pergamene, attestati Info: 070 884763 elisa.piano@alice.it http://elisapiano.weebly.com ▶ CONCORSO IRIS DI FIRENZE Sezione: poesia Lunghezza: libera Quota: € 10,00 Premi: 1. € 1.000,00; 2. € 500,00; 3. € 250,00 Info: 055 580319 uicfi@uiciechi.it www.uicifirenze.it ▶ PREMIO NAZIONALE VIGONZA Sezioni: A) poesia; B) racconto breve Lunghezza: A) 30 versi; B) 4 cartelle Quota: nessuna Premi: pubblicazione opera e targhe Info: 049 8933429 premiovigonza@prolocovigonza.it www.prolocovigonza.it ▶ UNA PICCOLA POESIA IN THE CLASSROOM Sezioni: A) poesia; B) narrativa; C) libro edito Lunghezza: A) 30 versi; B) max 3 cartelle; C) max 150 pagg. Quota: € 10,00 Premi: attestati, targhe, coppe, medaglie, pubblicazione Info: lemuseproject@hotmail.it http://poetandobaby.blogs.it ▶ LE VOCI DELL’ANIMA Sezioni: A) poesia in italiano; B) poesia in friulano; C) poesia per scuole primarie e secondarie di primo grado Lunghezza: max 40 versi Quota: nessuna Premi: A e B) 1. € 300,00, targa; 2. € 200,00, targa; 3. € 100,00, targa. C) € 200,00, targa; 2. € 100,00, targa; 3. € 50,00, targa Info: 0431 96048 www.comune. villavicentina.ud.it

SCADENZA 31 MARZO

▶ PREMIO SAN GERARDO MAIELLA Sezioni: A) poesia; B) narrativa Lunghezza: A) max 40 versi; B) libera Quota: € 10,00

SCADENZA 2 APRILE

▶ CONCORSO ANTONIO BRUNI Sezioni: A) poesia; B) prosa; C) epistola; D) romanzo; E) grafica Lunghezza: libera Quota: € 20,00 Premi: coppe e diplomi Info: 099 6525548 giulia.selvaggi@virgilio.it www.giuliaselvaggi.com SCADENZA 20 APRILE

▶ PREMIO SACRAVITA Sezione: poesia Lunghezza: max 30 versi Quota: € 15,00 Premi: pubblicazione antologia e attestati Info: 055 282532 gmuraglia@misericordia.firenze.it http://misericordia.firenze.it

www.edizionigoliardiche.it


D A

L E G G E R E

(as) s a g g i

Sophie Divry La custode dei libri Einaudi, 2012 Pagg. 72 Prezzo: € 10,00 ISBN: 9788806209209 È una querula bibliotecaria di provincia la donna che parla dalla prima all’ultima riga di questo incantevole monologo. Il suo interlocutore è un ragazzo che usa il seminterrato della biblioteca come bivacco notturno. A lui la custode si rivolge mischiando vita privata, liAyad Akhtar La donna che mi insegnò il respiro Mondadori, 2012 Pagg. 318 Prezzo: € 18,00 ISBN: 978880461498

Hayat Shah è un ragazzino musulmano nato e cresciuto nella provincia americana. La sua vita procede spedita tra la scuola, il baseball e le corse in bicicletta. Un giorno arriva Mina, un’amica della madre venuta a vivere negli Stati Uniti dopo un doloroso divorzio nel suo paese, e da quel momento tutto cambia. Dolce e bellissima, Mina porta con sé un fascino discreto e magnetico che in poco tempo conquista tutti, perfino lo scetTrevanian (Rodney William Whitaker) L’estate di Katya Bompiani, 2012 Pagg. 224 Prezzo: € 17,50 ISBN: 9788845269417

Nell’estate dorata del 1914, quella che precede lo scoppio della Prima guerra mondiale, Jean-Marc Montjean arriva nel piccolo villaggio francese di Salies come assistente del medico del paese. Montjean viene avvicinato da una ragazza attraente e piuttosto disinibita per i costumi del luogo, Katya. Da lei riceve, in modo alquanto inconsueto, il primo incarico professionale: curare suo fratello gemello Paul, caduto dalla bicicletta e dolorante a un braccio. Il giovane Jean-Marc, ingenuo e volenGabriella Burba Eterno fuggente Goliardica Editrice, 2011 Pagg. 135 Prezzo: € 10,00 ISBN: 9788878731264 Sul terreno instabile della postmodernità liquida, dove ogni riferimento sfuma

bri, invettive. E la confessione di un tenero rapimento verso uno studente di cui però contempla solo la nuca. La sua voce ci arriva sommessa, un po’ nevrotica, la voce di una donna ferita da un amore andato male, chiusa in un riserbo che solo i suoi amati romanzi riescono a scheggiare. Li ama, li classifica, li commenta convinta che solo l’ordine monastico della biblioteca è medicina per il caos dei sentimenti e degli uomini tutti. E poi d’un tratto la sua voce si accende e dalla donna auto-reclusa nel sottosuolo esce una pasionaria della letteratura, una tenace sentinella del silenzio, che dalla sua misera trincea di provincia difende la vertigine della bellezza letteraria contro il chiassoso vociare della subcultura di massa.

tico padre di Hayat. La sua religiosità profonda e non fanatica fa entrare discretamente la fede musulmana nella vita familiare e colpisce l’animo adolescente di Hayat, che viene attratto dalla spiritualità della preghiera e, senza averne immediata coscienza, dalla sensualità della donna. I guai iniziano quando Mina si innamora di un ebreo, Nathan, e quando questi per amore si converte all’Islam. Non sarà tanto la dura reazione della comunità musulmana a impedire il loro matrimonio, quanto il segreto intervento di Hayat, che trova nel fondamentalismo religioso uno sfogo alle sue tormentate pulsioni adolescenziali. Le conseguenze del suo comportamento gli si sveleranno molti anni dopo, incontrando casualmente Nathan e venendo a conoscenza del tragico destino di Mina. Solo in quell’istante, nel semplice atto di scusarsi per il male compiuto, Hayat diventerà finalmente adulto. teroso, fa così la conoscenza dei gemelli Treville, Katya e Paul, di cui molto si parla in paese senza che vi siano però notizie certe. L’intera famiglia Treville è avvolta dal mistero: vengono da Parigi, pare siano fuggiti ma non si sa bene perché; vivono fuori dal paese, in una casa di campagna, con il solo padre, immerso completamente nei suoi studi storici. Man mano che frequenta casa Treville, Jean-Marc, pur avvertendo un oscuro segreto, non può fare a meno di innamorarsi della splendente e sfuggente Katya e, allo stesso tempo, di suscitare l’inquietante e morbosa reazione di suo fratello gemello Paul. Quando Jean-Marc viene a sapere che i Treville stanno per lasciare per sempre il villaggio, tutto subisce una impetuosa accelerazione. E i segreti che sino ad allora erano rimasti inespressi trasformeranno quella che sembrava una promettente storia d’amore in un incubo. nelle nebbie dell’incertezza e si avverte l’assenza degli “dei fuggiti”, la poesia sembra rimanere l’unico linguaggio per inseguire dietro le effimere maschere sociali un oltre che, pur sempre fuggente, fonda l’insopprimibile nostalgia dell’assoluto. È il Dio “visto solo di spalle” della tradizione biblica, la terra promessa di utopie ormai perdute, la quotidiana ostinata speranza di un senso dentro frantumi di storie. La poesia si dipana fra caos e cosmos, tempo ed eterno, orrore e bellezza nelle parole dal silenzio venute.

PROSSIMA PRESENTAZIONE: Giovedì 15 marzo, ore 20.30 Moraro - ex scuola elementare “Bergamas” (via Mameli 15) Visita il sito www.edizionigoliardiche.it e scopri l’elenco di tutte le librerie del Friuli Venezia Giulia dove puoi richiedere i libri di Goliardica Editrice e delle Edizioni Goliardiche

www.edizionigoliardiche.it


M

O

Fino al 18 marzo

Fino al 8 marzo

▶ MARIJAN MIRT Mostra realizzata dall’Associazione Culturale “la roggia” nell’ambito dell’attività di collaborazione e di scambio con l’Associazione degli artisti di Maribor (Slovenia).

▶ MAESTRI DEL NOVECENTO La mostra racconta il Novecento attraverso l’analisi e l’interpretazione pittorica di grandi artisti che hanno colto sguardi, passioni, reazioni nella raffigurazione umana.

Pordenone. La Roggia, viale Trieste 19. Orario: mar-sab 16-19.30. Ingresso libero. Info: 0434 552174 laroggia@tin.it www.laroggiapn.it

Cividale del Friuli (Ud). Museo Archeologico Nazionale, piazza del Duomo 13. Orario: gio-dom 11–18.30. Ingresso libero. Info: 0432 700700 archeologicocividale@libero.it

▶ LE DONNE IN CARNIA, IERI E OGGI Mostra fotografica. Tolmezzo (Ud). Palazzo Frisacco, via Del Din 7. Orario: mer-lun 17-19. Ingresso libero. Info: 0433 47934 Fino al 11 marzo

▶ SINCERELY YOURS Opere pittoriche e grafiche di Liliana Cossovel. Gradisca d’Isonzo (Go). Galleria Spazzapan, via Ciotti 51. Orario: mar/sab/dom 10-19, merven 15-19. Ingresso: intero € 3,00; ridotto € 2,00. Info: 0481 960816 galleria.spazzapan@ gmail.com

▶ COLLEZIONE CONCORDIA SETTE Una mostra per ripercorrere quarantasei anni di eventi artistici. In esposizione oltre 500 opere. Pordenone. Galleria Sagittaria, via Concordia 7. Orario: lun-sab 16-19 dom 10.30-12/16-19. Ingresso libero. Info: 0434 553205 cicp@centroculturapordenone.it www.centroculturapordenone.it Fino al 12 marzo

▶ DARKO BEVILACQUA 19481991 Esposizione delle opere su carta dell’artista goriziano. Gorizia. Biblioteca Statale Isontina, via Mameli 12. Orario: lunven 10.30-18.30 sab 10.3013.30. Ingresso libero. Info: 0481 533485 bs-ison@beniculturali. it www.isontina.librari.beniculturali.it Fino al 16 marzo

▶ UNA PROVINCIA IN CARTOLINA Da Monfalcone a Romans, da Grado a Gorizia. Mostra di Adriano Cadel, fotografo ed editore di cartoline. Gorizia. Fondazione CaRiGo, via Carducci 2. Orario: mar-ven 16-19 sab-dom 10-19. Ingresso libero. Info: 0481 774844 info@ccm.it www. ccm.it

19 marzo – 10 aprile

▶ PEPOLE Mostra pittorica di Carlo Piemonti. Gorizia. Biblioteca Statale Isontina, via Mameli 12. Orario: lunven 10.30-18.30 sab 10.3013.30. Ingresso libero. Info: 0481 533485 bs-ison@beniculturali. it www.isontina.librari.beniculturali.it

T

R

E

liussi, piazza Diacono 18. Orario: lun/mer 10-12/16-18 mar/gio 10-13 ven-sab 10-12. Ingresso libero. Info: 0432 667013 www. comune.remanzacco.ud.it Fino al 31 marzo

▶ ORGANIZZAR IL TRASUMANAR Pier Paolo Pasolini cristiano delle origini o gnostico moderno. Esposizione di 12 opere pittoriche di Pasolini, a cura di Giuseppe Zigaina. Casarsa della Delizia (Pn). Centro studi Pasolini, via Pasolini 4. Orario: lun-ven 15-18.30. Ingresso libero. Info: 0434 870593 info@centrostudipierpaolopasolinicasarsa.it www.centrostudipierpaolopasolinicasarsa.it Fino al 31 marzo

▶ ROSA IN QUOTA Rassegna d’arte contemporanea a cura di Paola Voncini e Enzo di Grazia. Espongono artisti italiani e della Mitteleuropa. Cordovado (Pn). Palazzo Cecchini, piazza Cecchini 27. Orario: marven 15-18.30 sab 10-12/15-17.30 dom 15-18. Ingresso libero. Info: 0434 552174 laroggia@tin.it www. laroggiapn.it

23 marzo – 8 luglio

▶ REALISMO SOCIALISTA IN CECOSLOVACCHIA 19481989 La rassegna ripercorre attraverso più di un centinaio di opere tra quadri, sculture e grafica l’intero arco legato alla produzione artistica del periodo socialista in Cecoslovacchia. Codroipo (Ud). Villa Manin di Passariano. Orario: lun-ven 918 sab-dom 9-19. Ingresso: intero € 10,00; ridotto € 8,00. Info: 0432 821211 www.villamanin-eventi.it Fino al 24 marzo

▶ IL DESIGN CHE AVANZA Tema dell’esposizione sarà il materiale che, spaziando dai settori dell’arredo, dell’abbigliamento e della quotidianità, è alla base della produzione e della ricerca innovativa nel design contemporaneo. Gemona del Friuli (Ud). Cumini Gallery, via San Daniele 1. Orario: mar-ven 9-12.30/15-19 sab 9-19. Ingresso libero. Info: 0432 982546 store@cumini.it www. cumini.it ▶ Fino al 24 marzo ▶ /OVER.PSD/ La mostra presenta una selezione di opere recenti che riguardano e impiegano la manipolazione delle immagini attraverso il software. Udine. Spazio Ultra, piazzetta Valentinis 5. Orario: mer-sab 14.3019.30. Ingresso libero. Info: news@ spazioultra.org www.spazioultra.org

Fino al 17 marzo

▶ DALLA PERSECUZIONE ALLO STERMINIO Mostra fotografica e documentaria sui campi di concentramento nazisti. Codroipo (Ud). Biblioteca civica, via 29 Ottobre 3. Orario lun/sab 15-19, mar-ven 9.3012.30/15-19. Ingresso libero. Info: 0432 908198 biblioteca@comune.codroipo.ud.it

S

13 aprile – 4 maggio

▶ LA PITTURA DI GIACOMO COMINO Ritratti e composizioni paesaggistiche. Gorizia. Biblioteca Statale Isontina, via Mameli 12. Orario: lunven 10.30-18.30 sab 10.3013.30. Ingresso libero. Info: 0481 533485 bs-ison@beniculturali. it www.isontina.librari.beniculturali.it Fino al 15 aprile

▶ HIC SUNT LEONES Esploratori, geografi e viaggiatori tra Ottocento e Novecento. Dal Friuli alla conoscenza dei Paesi extraeuropei. Udine. Chiesa di San Francesco, Largo Ospedale Vecchio. Orario: mar-ven 8.30-12.30/15.3018, sab- dom 10.30-18. Ingresso: intero € 8,00; ridotto € 4,00. Info: 0432 297954 civici.musei@ comune.udine.it Fino al 30 aprile

▶ OMAGGIO AD ASCANIO BRAZZÀ In mostra alcune delle opere conservate dai Civici Musei che documentano la multiforme attività di Ascanio di Brazzà, artista appartenente a un’importante famiglia di antica nobiltà friulana e padre del celebre esploratore Pietro. Udine. Pinacoteca del Castello, piazzale del Castello. Orario: mar-dom 10.30-17. Ingresso: intero € 5,00; ridotto € 2,50. Info: www.udinecultura.it

Fino al 1 aprile

▶ U.S. ULTIMA SIGARETTA – ITALO SVEVO E IL BUON PROPOSITO Mostra sull’artista triestino per il 150esimo anniversario della sua nascita. Trieste. Palazzo Gopcevich, via Rossini 4. Orario: mar-dom 9-19. Info: 040 6754072 www.retecivica.trieste.it Fino al 2 aprile

▶ MILLENOVECENTOUNDICI. LE ARTI FRA FRIULI E VENETO Mostra fotografica. Pordenone. Palazzo Cossetti, piazza XX Settembre. Orario: lun-ven 8.30-13.30/14.3017.30. Ingresso libero. Info: 0434 233137 Fino al 9 aprile

▶ IL FUOCO DELLA NATURA Dipinti, fotografie, sculture, video e installazioni di 82 artisti contemporanei provenienti da 18 diverse nazioni. Una sequenza di immagini sublimi, che presentano i simboli della forza e della bellezza di Madre Natura.

Fino al 31 maggio

▶ MEDICINA DEI SECOLI PASSATI Oltre cento pezzi - dalle sedie a rotelle ai ferri chirurgici - che illustrano la straordinaria evoluzione della medicina triestina: dal 1841, anno di fondazione dell’ospedale Maggiore, alla metà del secolo scorso. Trieste. Museo delle Scienze sanitarie, Ospedale di Cattinara, Strada di Fiume 447. Orario: da verificare. Info: 040 3991111 www.aots.sanita.fvg.it fino al 28 dicembre

▶ PUNTI DI VISTA Mostra personale di Giorgio Schumann. La rassegna propone una quarantina di acrilici su tavola realizzati di recente dall’artista. Trieste. Galleria Rettori Tribbio 2, piazza Vecchia 6. Orario: mar-sab 10-12.30/17-19.30 dom 10-12. Ingresso libero. Info: rettoritribbiots@gmail.com

Trieste. Salone degli Incanti, Riva Nazario Sauro 1. Orario: lun-ven 11-13/16-20 sab-dom 10-20. Ingresso: intero € 6,00; ridotto € 4,00. Info: info_expescheria@comune. trieste.it

Fino al 25 marzo

▶ ANTONIO MORO Mostra personale. Remanzacco (Ud). Galleria Gal-

I COSTI E GLI ORARI DI APERTURA POSSONO VARIARE SENZA PREAVVISO. VERIFICARE SEMPRE RIVOLGENDOSI AGLI APPOSITI RECAPITI.


F

▶EDIL

2-5 MARZO

▶FESTA DEL LIBRO EBRAICO

28 APRILE – 1 MAGGIO

▶ESPOSIZIONE NAZIONALE CANINA Piazza Adua, 1

29 MARZO – 1 APRILE

Tel 055 49721 www.firenzefiera.it ▶PSALONE DEL MOBILE

▶LILLIPUT

Fiera dei bambini

FIRENZE

10-18 MARZO

Viale della Fiera, 20 BOLOGNA Tel 051 282111 www.bolognafiere.it

▶MOSTRA INTERNAZIONALE DELL’ARTIGIANATO 21-29 APRILE

▶COSMOPROF 9-12 MARZO

9-12 MARZO

Salone Internazionale del Packaging

▶BOLOGNA LICENSING TRADE FAIR 19-21 MARZO

Licenziatari, agenti e buyer

▶BOLOGNA CHILDREN’S BOOK FAIR 19-22 MARZO

Editoria libraria e multimediale per l’infanzia e la gioventù

▶IL MONDO CREATIVO PRIMAVERA 23-25 MARZO

Hobbistica creativa, belle arti e fai da te

▶TANEXPO

23-25 MARZO

Arte funeraria e cimiteriale

2-11 MARZO

Arredamento, complementi e materiali per la casa

▶DENTRO CASA 2-11 MARZO

Soluzioni di design

▶SPORT SHOW 23-25 MARZO

▶EXA

14-17 APRILE

Armi sportive e security

▶MOSTRA MERCATO 28-29 APRILE

Francobolli, monete, cartoline antiche

Piazza Zelioli Lanzini, 1 CREMONA Tel 0372 598011 www.cremonafiere.it

▶BIOENERGY ITALY 15-17 MARZO

Biomasse e rinnovabili

▶MOSTRA SCAMBIO 14-15 APRILE

Edizione Primavera

Piazzale J. F. Kennedy, 1 GENOVA Tel 010 53911 www.fiera.ge.it

▶FIERA PRIMAVERA

▶RESTAURO

28-31 MARZO

Restauro e conservazione beni culturali

▶SALONE NAZIONALE DELLE SAGRE 14-15 APRILE

Enogastronomia

▶GRANDE MERCATINO 25 APRILE

13-15 APRILE

▶SUBFORNITURA

29-31 MARZO

Lavorazione delle materie plastiche

Arte moderna e contemporanea Fieramilanocity

29-31 MARZO

Lavorazioni industriali per conto terzi

▶SALONE INTERNAZIONALE DEL COMPLEMENTO D’ARREDO

▶LOGISTICA

29-31 MARZO

Sistemi per la logistica, macchine e attrezzature

17-22 APRILE

▶MOTEK ITALY

Fieramilano

29-31 MARZO

▶SALONE INTERNAZIONALE DEL BAGNO 17-22 APRILE

▶SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE

Giovani e futuro Udine

▶FSB SHOW

10-11 MARZO

Fitness, sport, benessere Udine

▶POLLICE VERDE 23-25 MARZO

Mostra mercato Gorizia

▶UDINE MOTORI

31 MARZO – 1 APRILE

Auto e veicolo usato Udine

Trasmissioni di potenza, motion control, montaggio, assemblaggio e manipolazione

▶EXPOMEGO

29-31 MARZO

▶A TUTTA BIRRA

▶CONTROL ITALY

Fieramilano

Metrologia e controllo qualità

12-16 APRILE

Fiera campionaria Gorizia

27 APRILE – 6 MAGGIO

Udine

Viale Treviso 1 PORDENONE Tel 0434 23 21 11 www.fierapordenone.it

17-22 APRILE

Biennale dei mobili per cucina Fieramilano

3-11 MARZO

Floricoltura, vivaistica, orticoltura

▶FIERA VERDE\BLU 3-11 MARZO

Campionaria per la casa ▶TAKE WAVE

23 MARZO – 1 APRILE

Nautica

Fieramilanocity Piazzale Carlo Magno 1 MILANO Fieramilano Strada statale del Sempione 28 RHO Tel 02 49971 www.fieramilano.it

Fiera del packaging Fieramilano

Camping, campers, caravanning

Viale Virgilio, 70/90 MODENA Tel 059 848899 www.modenafiere.it

▶GIARDINO DELLE MERAVIGLIE

2-4 MARZO Salone della qualità artigiana ▶INGIARDINO 2-4 MARZO Giardino, terrazzo e case di campagna ▶CHILDREN’S TOUR 16-18 MARZO Salone delle vacanze 0-14 anni ▶PLAY 24-25 MARZO Festival del Gioco ▶FIERA CAMPIONARIA 27 APRILE – 1 MAGGIO

▶ARTE PORDENONE

4-7 MARZO

Pelletteria Fieramilano

▶MIFUR

4-8 MARZO

Pellicceria Fieramilanocity

▶MIDO

11-13 MARZO

Ottica, optometria e oftalmologia Fieramilano

▶WEEKEND DONNA 16-18 MARZO

La donna e le sue passioni Fieramilanocity

▶LUDICA

Arte moderna e contemporanea

Fumetto, cartoons, cosplay, fantasy e collezionismo Fieramilanocity

▶HOBBY SHOW 16-18 MARZO

▶PROMOTION EXPO 21-23 MARZO

Comunicazione e marketing di relazione Fieramilanocity

▶MILANOFIL

23-25 MARZO

Nuove emissioni e prodotti filatelici Milano Congressi

▶EXPOCOMFORT 27-30 MARZO

Riscaldamento, condizionamento, refrigerazione Fieramilano

▶FA’ LA COSA GIUSTA

▶VINITALY

24 MARZO

Olio d’oliva extravergine di qualità 25-28 MARZO

Agroalimentare di qualità

▶CAMER

▶ENOLITECH

25-28 MARZO

Tecniche per viticoltura, enologia e tecnologie olivicole ed olearie

▶METEF-FOUNDEQ

31 MARZO – 1 APRILE

Mostra scambio di auto, moto, accessori e pezzi di ricambio d’epoca

▶CITTADINI DEL MONDO 13-15 APRILE

Servizi, prodotti, esperienze, pratiche per abitare una società multietnica

▶FREE

20-22 APRILE

18-21 APRILE

Expo internazionale dell’alluminio e delle tecnologie della fonderia

▶METALRICICLO RECOMAT 18-21 APRILE

Tecnologie per recupero e riciclo dei metalli ferrosi e non ferrosi

▶CLASSICAL MUSIC WORLD

Salone del freestyle

19-22 APRILE

Fiera internazionale della musica classica Via Emilia, 155 RIMINI Tel 0541 744111 www.riminifiera.it

▶ENADA PRIMAVERA 13-16 MARZO

Apparecchi da intrattenimento e da gioco

▶MY SPECIAL CAR SHOW 30 MARZO – 1 APRILE

Salone dell’auto speciale e sportiva

▶TECHNODOMUS

▶MERCANTEINFIERA PRIMAVERA

Industria del legno per l’edilizia e il mobile

Modernariato, antichità e collezionismo

Via dell’Oreficeria, 16 VICENZA Tel 0444 969111 www.vicenzafiera.it

▶ABILMENTE 1-4 MARZO

Bricolage e arti manuali

▶MONDOMOTORI 10-11 MARZO

20-24 APRILE

3-11 MARZO

▶ENERGY DAYS 15-18 MARZO

Casa ecocompatibile

▶GITANDO

▶AUTOMOTIVE

22-25 MARZO

29-31 MARZO

▶IMPIANTI SOLARI EXPO

29-31 MARZO

▶AGRIFOOD CLUB

24-25 MARZO

Creatori d’arte contemporanei

▶MECSPE

▶SOL

▶MOSTRA NAZIONALE CANINA

3-4 / 9-11 MARZO

Macchine e materiale per la stampa

Salone internazionale del vino e dei distillati

REGGIO EMILIA Tel 0522 503511 www.fierereggioemilia.it

▶ARTISTINMOSTRA

29-31 MARZO

25-28 MARZO

25-28 MARZO

Via Rizzi, 67/a PARMA Tel 0521/9961 www.fiereparma.it

▶EUROSTAMPI

I migliori vini italiani

Via Filangeri, 15

▶PASSIONE MOTO 3-4 MARZO Motociclette ▶ANTIQUARIA 17-25 MARZO Mostra mercato di antiquariato ▶VERDECASA E PARCHI 30 MARZO – 1 APRILE Idee verdi per casa, giardino e benessere ▶VACANZE WEEKEND 30 MARZO – 1 APRILE ▶SMAU BUSINESS 18-19 APRILE ICT per le Piccole e Medie Imprese

29-31 MARZO

Salone di auto e moto storiche

▶RADIOAMATORE HIFI CAR

Radioamatore,elettronica, informatica, hi-fi car & tuning

Via N. Tommaseo, 59 PADOVA Tel 049 840111 www.padovafiere.it

Materiali, tecnologie e subfornitura per l’industria dei trasporti

▶ANTEPRIMA CLASSICA MOTORI ▶OPERAWINE

28-29 APRILE

Gioco e videogioco Fieramilanocity 16-18 MARZO

▶MODEL EXPO ITALY

▶B COME BIMBO 13-15 APRILE

16-18 MARZO

▶CARTOOMICS

Elettronica, radiantismo, strumentazione, componentistica informatica

3-4 MARZO

31 MARZO – 2 APRILE

4-7 MARZO

▶MIPEL

3-4 MARZO

Fiera del modellismo

Arredi e decori per terrazze e giardini

▶ARTIGIANA ITALIANA

▶ELETTROEXPO

3-4 MARZO

3-11 MARZO

▶MICAM

Calzature Fieramilano

Viale del Lavoro, 8 VERONA Tel 045 8298111 www.veronafiere.it

▶ORTOGIARDINO

23 MARZO – 1 APRILE

Belle arti e della creatività manuale Fieramilanocity

via della Fiera, 11 FERRARA Tel 0532 900713 www.ferrarafiere.it

▶PLASTIXEXPO

Fieramilano

FINO AL 3 MARZO

▶BRESCIA CASA DESIGN

Macchine, utensili e attrezzature per lavorazioni meccaniche

Consumo critico e stili di vita sostenibili Fieramilanocity

▶EUROCUCINA

▶IPACK-IMA

Via Fura, 34/a BRESCIA Tel 030 3463470 www.brixiaexpo.it

E

17-22 APRILE

Salone Internazionale delle Profumeria e della Cosmesi

▶COSMOPACK

R

▶MIART

1 MAGGIO

Fiera edile

E

30 MARZO – 1 APRILE

Ricambi d’auto e moto d’epoca

Via Borgo Palazzo, 137 BERGAMO Tel 035 3230911 www.promoberg.it

I

Via Cotonificio, 96 Torreano di Martignacco (UD) UDINE Tel 0432 4951 www.udinegoriziafiere.it Via della Barca, 15 GORIZIA

▶YOUNG

L’INFORMAFREEMAGAZINE FINO AL 3 MARZO

|

Turismo e vacanze

▶RAC

24-26 MARZO

Calzature e moda

▶MED.IT

19-20 APRILE

Sanità elettronica ed innovazione in ospedale

▶MOTOR EXPO CLASSIC

marzo-aprile | 61 21-222008 APRILE


chef…ame!

C U C I N A

Baruffa di mare Ingredienti per 4 persone: 4 capesante 4 canestrelli 4 scampi 4 gamberoni 4 calamari 4 seppioline 4 piccoli tranci di pesce (consigliato branzino) vongole, cozze e pomodorini a volontà polenta bianca una noce di burro Preparazione Cucinare in umido, separatamente, i vari ingredienti. In una pentola far cuocere il soffritto. Cucinare le cozze e le vongole finché non si aprono i gusci; per scampi e gamberoni, invece, prevedere giusto una scottata. Per seppioline e calamari il tempo di cottura è leggermente più elevato. Una volta cucinati in padella i tranci di pesce, disporli nel piatto assieme a tutti gli altri ingredienti preparati in precedenza separatamente. Spolverarli con prezzemolo tritato e guarnire con la polenta tagliata a dadini e saltata nel burro. Quindi servire in tavola. Nonostante nasca come piatto prettamente estivo, il sugo dei pomodorini e la polenta lo rendono ideale anche per le mezze stagioni. Buon appetito!

• Locale completamente rinnovato con ampio ed accogliente giardino estivo. Pranzi, cene sociali e di gruppo, cerimonie... anche buffet! Pranzi a menù fisso!

BAR TRATTORIA “AL DADO” di Marisa Battaia via Vincenzo Monti, 24 34074 Monfalcone (GO) tel 0481 484727


L E S C H E D E D E I P R I N C I PA L I E V E N T I 1

Giorgia

Grande attesa per il nuovo tour di Giorgia, dopo l’uscita dell’album “Dietro le apparenze”. Il nuovo album di Giorgia, battezzato i primi giorni dello scorso mese di settembre, ha esordito entrando direttamente al numero 1 della classifica ufficiale delle vendite ed è ancora nella top ten. I primi due singoli estratti – “Il mio giorno migliore” e “ È l’amore che conta” – hanno conquistato i vertici della classifica dei brani più trasmessi dalle radio e sono tra le canzoni più scaricate dell’intero panorama web. “Dietro le apparenze”, caratterizzato da un suono pop internazionale che ha conquistato subito il pubblico italiano, è un album ricco di singoli, illuminato da una grandissima voce e dall’intensità dell’interpretazione. Il 14 marzo segnerà così l’atteso ritorno di GIORGIA in Friuli Venezia Giulia a 8 anni dalla sua ultima apparizione. “Da un po’ – ha commentato l’artista – non sono in tour e il palco mi manca. Chissà come saremo il pubblico e io, a ritrovarci tra le canzoni di prima e quelle del nuovo album. Non vedo l’ora!”

“Die Winterreise” (Viaggio d’inverno) è il secondo grande ciclo liederistico di Schubert in programma quest’anno dopo “Die schöne Müllerin” della scorsa stagione. Anche questo ciclo è su testi di Wilhelm Müller ed il tema è ancora quello dell’amore non corrisposto. Qui però non si tratta semplicemente di una storia d’amore. Schubert lo compone nel 1827, un anno prima della morte: un ciclo di “canzoni tremende” lo definì, e questa musica impregnata di desiderio di morte e di dolore impressionò e sconvolse gli amici di Schubert al primo ascolto. Oggi è ritenuto il ciclo più bello della letteratura liederistica tedesca e lo ascolteremo nell’interpretazione di un giovane baritono austriaco, Daniel Schmutzhard, che affianca ad una brillante carriera come cantante d’opera nei maggiori teatri europei un’attività concertistica che è stata consacrata dall’affermazione al primo Concorso Liederistico “Thomas Quasthoff” di Berlino nel 2009.

▶ Vedi 21/3

4 Primus

▶ Vedi 14/3

2

Elio e le Storie Tese

Elio e le Storie Tese tornano con un nuovo tour – ENLARGE YOUR PENIS TOUR – che toccherà tutte le principali città italiane. La scaletta non deluderà le attese anche se non mancheranno le sorprese. Elio (cantante, flautista), Rocco Tanica (pianola), Cesareo (chitarra alto), Faso (chitarra basso), Christian Meyer (batteria), Jantoman (ulteriori pianole), Paola Folli (cantante) e Mangoni (artista a sé) danno appuntamento in regione al Teatro Verdi di Pordenone.

▶ Vedi 19/3

3

Daniel Schmutzhard / Katrin Dasch

Dopo esser risaliti alla ribalta delle cronache nel 2010 per il ritorno alla formazione più celebre con il leader Les Claypool alla voce e al basso, Larry LaLonde alla chitarra e Jay Lane alla batteria, il mitico trio statunitense dei PRIMUS, una delle formazioni più rilevanti nelle scene alternative metal di tutti i tempi, ha ripreso l’attività a pieno regime e poche settimane fa ha pubblicato una nuova fatica discografica. “Green Naughayde” è il titolo dell’ultimo progetto dei PRIMUS, settimo album per Les Claypool e soci. Lo spettacolo, dal nome “An Evening with PRIMUS”, progettato dalla band di “Pork Soda si suddivide in due entusiasmanti parti per un totale di tre ore di performance. “Frank Zappa incontra il metal”, così il trio americano è stato definito agli inizi della carriera, sul finire degli anni’80. Originali, sconvolgenti, folli, incatalogabili e soprattutto Musicisti con la M maiuscola, nel corso degli anni ’90 i PRIMUS si sono aggiudicati a pieno diritto lo status di “cult band”. “Frizzle Fry”, “Sailing the Seas of Cheese” e “Pork Soda”, i loro primi tre album, hanno portato l’ironia, intuibile già dai titoli, all’interno della scena metal fatta di teschi, ragnatele e volti tristi.

▶ Vedi 23/3

5

America

Il leggendario gruppo anglo-statunitense che ha caratterizzato le scene internazionali negli anni Settanta e Ottanta con le hit “A Horse with No Name”, “Sister Golden Hair” e “You Can Do Magic”, diventate delle autentiche pietre miliari nella storia del rock, festeggia i 40 anni di carriera con un nuovo tour mondiale. Un anniversario davvero straordinario quello della storica band capitanata da Gerry Beckley e Dewey Bunnell che merita di essere celebrato ad hoc: dopo la pubblicazione di “Back Pages”, il nuovo disco di cover contenente dodici brani che partono dagli anni Sessanta e arrivano ai giorni nostri, è la volta del ritorno sui palcoscenici dei principali teatri e festival di tutto il mondo. Gli AMERICA condurranno i loro numerosi fan all’interno di un viaggio nella miglior musica “country west rock”, il mitico sound della California che li vede come pionieri assieme a Beach Boys ed Eagles, attraverso le canzoni più popolari degli anni Settanta e Ottanta (“Horse With No Name”, “Tin Man”, “Ventura Highway”, “I need You”, “Don’t Cross The River”, “Sandman”, “You Can Do Magic” e tantissime altre) che hanno fatto la fortuna e la storia del gruppo, con uno stile delicato e raffinato a cavallo tra soft rock, folk e un pizzico di country rivisti in chiave pop.

▶ Vedi 28/3

6

La Commedia di Orlando

Eroe o eroina? Maschio o femmina? Lui o lei? Sintesi di ogni opposto, il celebre “Orlando” di Virginia Woolf rivive ora nel talento multiforme di Isabella Ragonese e nell’avventura teatrale di Emanuela Giordano. Un viaggio fantastico che attraversa quattro secoli di passioni travolgenti e cupe delusioni, tutte legate alla percezione dell’esistenza come un’opera unica, preziosa e irripetibile. Un inno al desiderio che accomuna tutti noi: far coincidere aspirazioni e sentimenti, innocenza e maturità, senza mai perdere il piacere per la vita.

▶ Vedi 28-31/3

7

Mario Biondi

La voce black della musica italiana ritorna sulle scene in grande stile con un nuovo straordinario lavoro. Il crooner è andato alla scoperta di talenti e lancia la nuova frontiera della musica: il “talent album”. Un progetto unico nella storia della discografia italiana, che vede per la prima volta un produttore e un artista affermato offrire, all’interno del proprio album, spazio ad altri artisti, alcuni dei quali ancora non riconosciuti dal grande pubblico, trasformandolo in un “trampolino di lancio” per giovani talenti. Tutto questo è “Due”: venti brani, di cui 13 inediti, composti dagli stessi artisti coinvolti nel progetto e 7 cover, in cui Mario Biondi, in collaborazione con i suoi ospiti, dà prova di grande versatilità muovendosi con classe ed energia tra pezzi che spaziano tra il soul, il jazz con influenze r&b e lounge, fino a toccare sonorità bossanova vicine al brazilian sound.

▶ Vedi 1/4

8

Ben Hur

Il tema dell’immigrazione e del razzismo affrontati in modo nuovo e brillante. Disoccupazione, immigrazione clandestina, rapporti interpersonali ‘sgangherati’ che portano a sconvolgere gli equilibri tra esseri umani. E allora ecco anche le gag involontarie di una quotidianità dove spesso bisogna aguzzare l’ingegno per poter “tirare avanti”. Sergio, interpretato magistralmente da Nicola Pistoia, che firma la regia dello spettacolo, è uno stuntman caduto in disgrazia dopo un avvio eccellente niente di meno che con Spielberg nel film “Salvate il soldato Ryan”. Oggi si ritrova infortunato e in attesa di risarcimento; così per sbarcare il lunario si arrangia a posare, vestito da centurione, per i turisti che passano davanti al Colosseo. Sua sorella Maria (Elisabetta De Vivo) è separata, per arrotondare gli spiccioli del fratello è costretta a lavorare in una chat erotica. A rompere il tran tran quotidiano arriva Milan (Paolo Triestino), ingegnere bielorusso con tanta voglia di lavorare. Per mandare soldi alla sua famiglia, Milan si arrangia a far tutto, anche a sostituire Sergio nel ruolo di centurione. L’intreccio si evolve in una pièce capace di coinvolgere il pubblico al punto da trovarsi nel finale spiazzati e profondamente emozionati.

▶ Vedi 2/4


M

A

R

non è responsabile di eventuali cambiamenti o indicazioni errate relativamente alle date e agli orari delle manifestazioni. Si consiglia sempre di consultare i recapiti informativi di riferimento, ove indicati.

LEGENDA EVENTI:

Sezione week I numeri inseriti accanto ai nomi degli artisti indicano l’ordine di inserimento degli artisti stessi nelle pagine contenenti le schede Sezione schede La data inserita al termine di ogni scheda indica il giorno o i giorni in cui l’artista si esibirà.

Z O LUNEDÌ 05032012 Classic Art

▶ Ensueños

tango. Con l’Ayahuasca Tango Cervignano del Friuli (Ud). Teatro Pasolini, piazza Indipendenza. Ore 20.45. € 5. Info: 0431 373423 http://www.prolococervignanofvg.it

▶ Piccoli crimini coniugali

▶ La musica nei romanzi sveviani

di M. Norman. Con A. Reggio e M. Serli Tavagnacco (Ud). Teatro Bon, via Patrioti 29. Ore 20.45. € 20-24. Info: 0481 494664 http://www.teatromonfalcone.it Meeting

MARTEDÌ 06032012

a cura di Flavia Conte Pordenone. Biblioteca civica, piazza XX Settembre. Ore 18. Info: http://www.turismofvg.it

di E. Schmitt. Con E. Giusti e P. Valerio Trieste. Teatro Bobbio, via del Ghirlandaio 12. Ore 20.30. € 24-26. Info: 040 948471 http://www.contrada.it Meeting

Classic Art

Caffetteria

Afterhour

Birreria

Eventi a tema

Enoteca

Sale convegni

Special drinks

Musica dal vivo/karaoke

Stuzzicheria

Musica da ballo

Vegetariano/biologico/regimi

Happy hour

Cucina carne

Giochi Internet point

Paninoteca

TV satellitare/digitale

Pizza

Giochi e spazi per bambini

Gelateria

Pernottamento

Catering

Buoni pasto

Organizzazione feste

Parcheggio

Il range di prezzo indicato (ove applicabile) si riferisce al costo medio di un pasto, escluse bevande alcoliche. I dati segnalati sono stati forniti direttamente dal Gestore del locale. Qualora doveste verificare delle discordanze, Vi invitiamo a segnalarcelo.

Gelateria

GELATERIA MITZIE via Papa Giovanni XXIII, Corno di Rosazzo (Ud) tel 348 3337503 7-13, 15-21 chiuso il mercoledì

Gelato artigianale, torte su ordinazione, semifreddi, monoporzioni. Potrete gustare speciali coppe gelato. Presso il centro commerciale Quadragono a Corno di Rosazzo.

▶ Incontri sul Postmoderno

▶ Storie dell’Opera

L’esperienza operistica francese e tedesca Lignano Sabbiadoro (Ud). Sala Darsena. Ore 20.30. Info: 0431 53114

▶ Dies Irae

▶ Un americano a Parigi

di D. Villa. Con il Teatro Sotterraneo Pordenone. Teatro Verdi, via Martelli 2. Ore 20.45. € 15. Info: 0434 247624 http:// www.comunalegiuseppeverdi.it

▶ Buonanotte mamma

di M. Norman. Con A. Reggio e M. Serli Tavagnacco (Ud). Teatro Bon, via Patrioti 29. Ore 20.45. € 20-24. Info: 0481 494664 http://www.teatromonfalcone.it danza. A cura del Balletto di Roma Latisana (Ud). Teatro Odeon, via Vendramin. Ore 20.45. € 17-22. Info: 0432 224211 http://www.ertfvg.it

▶ Non c’è più il futuro...

con Zuzzurro & Gaspare Lestizza (Ud). Auditorium. Ore 20.45. € 17. Info: 0432 224211 http://www.ertfvg.it

▶ Piccoli crimini coniugali

di E. Schmitt. Con E. Giusti e P. Valerio Trieste. Teatro Bobbio via del Ghirlandaio 12. Ore 16.30. € 24-26. Info: 040 948471 http://www.contrada.it Meeting

▶ Curiosità con i numeri

incontro con il prof. Furio Honsell Trieste. Assicurazioni Generali, via Trento 8. Ore 17.30. Info: 040 366744

MERCOLEDÌ 07032012 Classic Art

GIOVEDÌ 08032012 Classic Art

balletto. Con Raffaele Paganini Gradisca d’Isonzo (Go). Nuovo Teatro Comunale, via Ciotti 1. Ore 21. € 1722. Info: 0481 532317 http://www.artistiassociatigorizia.it

▶ Chat a due piazze

di R. Cooney. Con Lorenza Mario Spilimbergo (Pn). Teatro Miotto, viale Barbacane 15. Ore 20.45. € 19. Info: 0432 224211 http://www.ertfvg.it

▶ Non c’è più il futuro...

con Zuzzurro & Gaspare Zoppola (Pn). Teatro Comunale via da Vinci 1. Ore 20.45. € 12. Info: 0432 224211 http://www.ertfvg.it

▶ Matthew Bourne’s Nutcracker!

musical Trieste. Politeama Rossetti viale XX Settembre 45. Ore 16 e 20.30. € 40-60. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

▶ Psy

spettacolo circense Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine via Trento 4. Ore 20.45. € 20-30. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it

▶ Tingeltanz

di e con Bussani/Dongetti/Mizzi/Zerbinati Trieste. Politeama Rossetti, Sala Bartoli, viale XX Settembre 45. Ore 21. € 19. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com Meeting

▶ Arrivano le donne

▶ Matthew Bourne’s Nutcracker!

letture di Carla Manzon Pordenone. Biblioteca Civica, piazza XX Settembre. Ore 18. Info: http://www.turismofvg.it

▶ Psy

approfondimento a tema socio-sanitario Mortegliano (Ud). Sala del Consiglio, piazza Verdi 10. Ore 20.30. Info: http:// www.turismofvg.it

musical Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 20.30. € 40-60. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com spettacolo circense Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4. Ore 20.45. € 20-30. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it

▶ I Bislacchi. Omaggio a Fellini

di Monica Casadei. Musiche di Nino Rota Cervignano del Friuli (Ud). Teatro Pasolini, piazza Indipendenza 34. Ore 21. € 15. Info: 0431 370273 http://www. cssudine.it

▶ Mûza Rubackyté

€ 5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 55 60 65 70 <

▶ Buonanotte mamma

▶ Tingeltanz

di e con Bussani/Dongetti/Mizzi/Zerbinati Trieste. Politeama Rossetti, Sala Bartoli, viale XX Settembre 45. Ore 21. € 19. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

▶ Otello

Cucina pesce

▶ Tingeltanz

di e con Bussani/Dongetti/Mizzi/Zerbinati Trieste. Politeama Rossetti, Sala Bartoli, viale XX Settembre 45. Ore 21. € 19. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

conferenza-concerto a cura di Stefano Bianchi Trieste. Teatro Schmidl, via Rossini 4. Ore 17.30. Info: 040 6754068 www.triestecultura.it

Legenda:

▶ Il libro cuore ed altre storie

di A. Savelli e L. Poli. Con M. Grigò San Daniele del Friuli (Ud). Auditorium Alla Fratta, via Nievo. Ore 20.45. € 15. Info: 0432 224211 http://www.ertfvg.it

pianoforte. Musiche di Scarlatti e Liszt Sacile (Pn). Fazioli Concert Hall, via Ronche 47. Ore 20.45. € 20-30. Info: 0434 72026 http://www.fazioliconcerthall.com

▶ Non c’è più il futuro...

con Zuzzurro & Gaspare Zoppola (Pn). Teatro Comunale, via da Vinci 1. Ore 20.45. € 12. Info: 0432 224211 http://www.ertfvg.it

▶ Il morbo di Alzheimer

▶ Caffè delle Scienze

incontro con con S. Passamonti e P. Nimis Trieste. Caffè San Marco, via Battisti 18. Ore 18. Info: 040 363538

▶ Un’economia giusta

perché sarebbe utile tassare meno le donne Pordenone. Centro Zanussi via Concordia 7. Ore 15.30. Info: 0434 553205 http://www.centroculturapordenone.it

VENERDÌ 09032012 Classic Art

▶ Varie-età

di Massimo e Alessandro Lopez Trieste. Teatro Bobbio, via del Ghirlandaio 12. Ore 20.30. € 24-26. Info: 040 948471 http://www.contrada.it

▶ Il Principe di Homburg

di H. von Kleist. Con S. Santospago Cormons (Go). Teatro Comunale, via


M Sauro 17. Ore 21. € 19-22. Info: 0481 532317 http://www.artistiassociatigorizia.it

▶ FVG Mitteleuropa Orchestra

▶ Gli abitanti di Arlecchinia

di e con Claudia Contin Artegna (Ud). Teatro Lavaroni, piazza Marnico 20. Ore 20.45. € 18. Info: 0432 224211 http://www.ertfvg.it

▶ Chat a due piazze

di R. Cooney. Con Lorenza Mario Spilimbergo (Pn). Teatro Miotto, viale Barbacane 15. Ore 21. € 17-22. Info: 0432 224211 http://www.ertfvg.it

▶ Quartetto Barutti

▶ Matthew Bourne’s Nutcracker!

musical Trieste. Politeama Rossetti viale XX Settembre 45. Ore 20.30. € 40-60. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

▶ Psy

spettacolo circense Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine via Trento 4. Ore 20.45. € 20-30. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it

▶ Tingeltanz

di e con Bussani/Dongetti/Mizzi/Zerbinati Trieste. Politeama Rossetti, Sala Bartoli, viale XX Settembre 45. Ore 21. € 19. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com Folklore

▶ Snow Sonic

▶ Gino Paoli

concerto jazz Azzano Decimo (Pn). Teatro Mascherino. Ore 21. Info: 0434 636720 http:// www.teatromascherini.it Meeting

▶ La passione in me

spettacolo circense Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4. Ore 20.45. € 20-30. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it

▶ Tingeltanz

Accogliente bar con prime colazioni e pasticcini freschi. Degustazione vini del Collio. Pane, latte fresco e alimentari. Si accettano buoni pasto. Ricariche telefoniche.

▶ Festa delle cape

Dalla chiesa dei Cappuccini prima strada a destra vicino all’ex ufficio iva.

degustazione gastronomia marinara Lignano Sabbiadoro (Ud). Info: 0431 73096 sport alpini, musica e gastronomia Aviano (Pn). Funkpark La Genzianella. Info: http://www.turismofvg.it Meeting con Mauro Corona Erto e Casso (Pn). Località Erto. Ore 18. Info: 0434 381605 http://www.pordenonelegge.it

▶ Un futuro insieme

convegno sulla sfida educativa Pordenone. Auditorium Zanussi, via Concordia 7. Ore 15.30. Info: 0434 553205 http://www.centroculturapordenone.it

▶ Dedica festival

rassegna dedicata allo scrittore Wole Soyinka Pordenone. Luoghi diversi. Info: 0434 26236 http://www.dedicafestival.it Sport

di R. Cooney. Con Lorenza Mario Spilimbergo (Pn). Teatro Miotto, viale Barbacane 15. Ore 20.45. € 13-15. Info: 0432 224211 http://www.ertfvg.it

▶ Anna Bosacchi, pianoforte

In piazza Unità a Gradisca d’Isonzo.

BAR DA ROMOLO via Nazionale, 38 - Papariano di Fiumicello (UD) tel 0431 - 96324 romolo38@libero.it lun-sab 05.00-21.30; domenica chiso

▶ Ciaspolata naturalistica

livello facile Forni Avoltri (Ud). Ritrovo presso Infopoint. Ore 9. € 5. Info: 0433 929290

▶ Ciaspolata sul Monte Zoncolan

escursione di due ore e mezza Ravascletto (Ud). Ritrovo presso Infopoint. Ore 13.30. € 5. Info: 0433 929290

Bar.

€ 5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 55 60 65 70 <

DOMENICA 11032012 Bambini

▶ La cicala e la formica

Sulla SS14 da Cervignano d. F. direzione Pieris, in località Papariano a destra.

commedia in due atti di Aldo Lo Castro Tavagnacco (Ud). Teatro Bon, via Patrioti 29. Ore 16. Info: 0432 543049 http://fondazionebon.com

▶ Varie-età

di Massimo e Alessandro Lopez Trieste. Teatro Bobbio via del Ghirlandaio 12. Ore 16.30. € 24-26. Info: 040 948471 http://www.contrada.it

▶ Matthew Bourne’s Nutcracker!

musical Trieste. Politeama Rossetti viale XX Settembre 45. Ore 16. € 40-60. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

▶ Tingeltanz

di e con Bussani/Dongetti/Mizzi/Zerbinati Trieste. Politeama Rossetti, Sala Bartoli viale XX Settembre 45. Ore 17. € 19. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com Folklore

regia di Luca Ferri San Giovanni al Natisone (Ud). Auditorium delle scuole. Ore 20.30. Info: 349 0896587

▶ Festa delle cape

di Massimo e Alessandro Lopez Trieste. Teatro Bobbio, via del Ghirlandaio 12. Ore 20.30. € 24-26. Info: 040 948471 http://www.contrada.it

sport alpini, musica e gastronomia Aviano (Pn). Funkpark La Genzianella. Info: http://www.turismofvg.it Meeting

AGRITURISMO LA PRIVANDA via Petrarca 17, Moraro (Go) tel 340 8055535 info@laprivanda.it - www.laprivanda.it mar-dom 9-13.30, 16-22; lunedì chiuso - Aperto dal 1° dicembre al 30 aprile e dal 2 agosto al 30 settembre.

degustazione gastronomia marinara Lignano Sabbiadoro (Ud). Info: 0431 73096

▶ Varie-età

▶ Snow Sonic

▶ Matthew Bourne’s Nutcracker!

▶ Dedica festival

rassegna dedicata allo scrittore Wo-

€ 5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 55 60 65 70 <

L’agriturismo “La privanda” è in grado di accogliere i suoi clienti con 74 coperti, dislocati in 3 accoglienti sale su due piani. Cucina basata sui piatti tipici della tradizione regionale: disponibile sala per riunioni o mostre e possibilità di organizzare degustazioni guidate. L’agriturismo è ubicato a Moraro in prossimità del municipio.

agriturismo

musiche di Debussy e Ravel Gorizia. Musei Provinciali, Borgo Castello 13. Ore 17. Info: 0481 550732 musica. aperta@alice.it

▶ Governano le donne

€ 5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 55 60 65 70 <

Storico caffè dove puoi degustare un ottimo gelato artigianale, del buon caffè e vari cocktail.

etnico

Classic Art

▶ Chat a due piazze

Piazza Unità 11, Gradisca d’Isonzo (Go) Tel 0481 99441 6-24 chiuso il mercoledì

▶ I fantasmi di pietra

▶ 3 sorelle e un imbranato

SABATO 10032012

CAFFÈ EMOPOLI

▶ Snow Sonic

incontri sull’alpinismo Spilimbergo (Pn). Casa dello Studente, via Udine 3. Ore 21. Info: 0427 2274 http://www.caispilimbergo.com Sport aperta a tutti Forni Avoltri (Ud). Ritrovo presso Infopoint. Ore 18. € 5. Info: 0433 929290

€ 5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 55 60 65 70 <

di e con Bussani/Dongetti/Mizzi/Zerbinati Trieste. Politeama Rossetti, Sala Bartoli, viale XX Settembre 45. Ore 21. € 19. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com Folklore

teatro under 12 Pordenone. Teatro Verdi, via Martelli 2. Ore 16. € 6. Info: 0434 247624 http:// www.comunalegiuseppeverdi.it Classic Art

▶ Ciaspolata notturna

via Faiti 15/c - Gorizia - tel 0481 30170 mer/gio/ven 7-13.30, 17-19.30 lun/mar/sab 7-13.30 - chiuso la domenica

▶ Psy

serata con Tamara Lugner Udine. Auditorium Menossi, via San Pietro 60. Ore 21. Info: www.comune. udine.it

▶ Alta Quota

BAR BIANCO

musical Trieste. Politeama Rossetti viale XX Settembre 45. Ore 16 e 20.30. € 40-60. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

bar

sport alpini, musica e gastronomia Aviano (Pn). Funkpark La Genzianella. Info: http://www.turismofvg.it Live Music

Z O

bar

stagione concertistica Lipizer Gorizia. Auditorium, via Roma. Ore 20.45. Info: 0481 547863 http://www. lipizer.it

R

bar

Giovanni Sollima direttore e violoncello Monfalcone (Go). Teatro Comunale, Corso del Popolo 20. Ore 20.45. €20-24. Info: 0481 494664 http://www.teatromonfalcone.it

A


M

A

R

Z O

agriturismo

AI TROSI via S. Elia 90, Redipuglia (Go) tel. 347.3478918, 347.8839355, www.aitrosi.it gio-sab 10-14, 16-22; dom 10-22

▶ Twirling per tutti

competizione amatoriale Lignano Sabbiadoro (Ud). Palasport. Ore 10. Info: http://www.turismofvg.it

LUNEDÌ 12032012 Classic Art

€ 5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 55 60 65 70 <

Ampio spazio verde per bambini aperto da giovedì a domenica sia a pranzo che a cena con specialità di stagione, verdure e vini dell’azienda agricola. Inoltre da non perdere i dolci fatti in casa! Da San Pier d’Isonzo al semaforo svoltare per Redipuglia, dalla statale per Monfalcone dopo il Sacrario svoltare a destra.

GOSTILNA KOGOJ trattoria

le Soyinka Pordenone. Luoghi diversi. Info: 0434 26236 http://www.dedicafestival.it Sport

Bilje 149a, 5292 Renþe (SLO) tel +386 5 3013097, www.kogoj.si, gostilna@kogoj.si 10-23

▶ Mother Africa

spettacolo circense Gorizia. Teatro Verdi, via Garibaldi 2/a. Ore 20.45. € 26,00-29,00. Info: 0481 383602 www.comune.gorizia.it/teatro Meeting

▶ La musica automatica

a cura di Antenore Schiavon Trieste. Teatro Schmidl, via Rossini 4. Ore 17.30. Info: 040 6754068 http:// www.triestecultura.it

▶ Dedica festival

rassegna dedicata allo scrittore Wole Soyinka Pordenone. Luoghi diversi. Info: 0434 26236 http://www.dedicafestival.it

MARTEDÌ 13032012 Classic Art

€ 5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 55 60 65 70 <

Cucina tradizionale con vent’anni di esperienza. Piatti tipici di stagione. Conduzione familiare.

▶ I Due Fratelli

con A. Braidotti e J. Venturiero Trieste. Politeama Rossetti, Sala Bartoli viale XX Settembre 45. Ore 21. € 15. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

▶ Les Ballets Trockadero Dal valico di Merna a sinistra sempre dritti per circa tre chilometri a Bilje.

trattoria

ANTICA OSTERIA @L SABOTINO via Santa Chiara 4, Gorizia tel. 0481.538111, mar-dom 10.30-15, 18.30-23; chiuso domenica sera e lunedì

€ 5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 55 60 65 70 <

Piatti tipici del luogo, carne e pesce. Cucina tradizionale di stuzzichini, birra e vino di qualità. Cene su prenotazione. Alla fine di Corso Verdi, al semaforo svoltare a sinistra.

trattoria

AI GIRASOLI viale Friuli 60, Cormons (GO) Tel. 349 6774992 Lun - Ven 8 -14.30, 17-24 Sab e Dom 8 - 24 - CHIUSO IL MERCOLEDÌ

▶ Julian Rachlin / Itamar Golan

violino e pianoforte. Musiche di Beethoven Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine via Trento 4. Ore 20.45. € 18-30. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it

▶ Mudéjar!

Cucina casalinga basata su piatti tipici della tradizione regionale. Giovedì gnocchi fatti in casa. Venerdì trippe. Vasta scelta di vini. Conduzione familiare.

via Vincenzo Monti 24, Monfalcone (Go) tel 0481.484727 orario continuato 7-24 chiuso il mercoledì

5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 55 60 65 70 <

Arrivando da Ronchi prendere via I Maggio, proseguire su via IV Novembre, poi svoltare a destra su via Terenziana. In seguito svoltare a sinistra su via D’Annunzio ed infine prendere via V. Monti sempre sulla sinistra.

Luca Beltrame, presentazione libro su Lomasti Gorizia. Sede CAI, via Rossini 13. Ore 21. Info: http://www.turismofvg.it

▶ Dedica festival

rassegna dedicata allo scrittore Wole Soyinka Pordenone. Luoghi diversi. Info: 0434 26236 http://www.dedicafestival.it

GIOVEDÌ 15032012 Classic Art

▶ L’apparenza inganna

con Maurizio Micheli e Tullio Solenghi Pontebba (Ud). Teatro Italia, via Grillo 1. Ore 21. € 20. Info: 0432 224211 http:// www.ertfvg.it

▶ Stasera si recita a soggetto

di L. Pirandello. Con M. Rigillo, A. Rossini Gorizia. Teatro Verdi, via Garibaldi 2/a. Ore 20.45. € 21-24. Info: 0481 383602 http://www.comune.gorizia.it/teatro

▶ Paola Erdas / Rolf Lislevand

clavicembalo / chitarra e tiorba Monfalcone (Go). Teatro Comunale, Corso del Popolo 20. Ore 20.45. € 20-24. Info: 0481 494664 http://www.teatromonfalcone.it

▶ Racconto d’inverno

di W. Shakespeare. Con F. Bruni, C. Crippa Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4. Ore 20.45. € 20-30. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it

▶ I Due Fratelli

con A. Braidotti e J. Venturiero Trieste. Politeama Rossetti, Sala Bartoli, viale XX Settembre 45. Ore 21. € 15. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com Folklore

di H. Ibsen. Con Gianmarco Tognazzi Tolmezzo (Ud). Teatro Candoni via XXV Aprile. Ore 20.45. € 18. Info: 0432 224211 http://www.ertfvg.it Meeting

▶ Il sangue non mente

▶ Italiani dell’Adriatico

incontro con Stelio Spadaro Gorizia. Libreria Editrice Goriziana corso Verdi 67. Ore 17.30. Info: http://www.turismofvg.it

▶ Dedica festival

rassegna dedicata allo scrittore Wole Soyinka Pordenone. Luoghi diversi. Info: 0434 26236 http://www.dedicafestival.it Classic Art

▶ Racconto d’inverno

di W. Shakespeare. Con F. Bruni, C. Crippa Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine via Trento 4. Ore 20.45. € 20-30. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it

rievocazione Pordenone. Ore 20. Info: 0434 777805 http://www.propordenone.it Meeting presentazione libro Lorenza Bellé Monfalcone (Go). Biblioteca comunale, via Ceriani. Ore 18. Info: 0481 494372 http://www.bibliotecamonfalcone.it

▶ Eterno fuggente

Presentazione del libro di Gabriella Burba Moraro (Go). Ex scuola “Bergamas”, via Mameli 13. Ore 20.30. Info: www.edizionigoliardiche.it

▶ Vivere senza dieta

incontro con il prof. Eugenio del Toma Trieste. Assicurazioni Generali, via Trento 8. Ore 17.30. Info: 040 366744

▶ Travelling together

presentazione album dei Just Duet Morsano al Tagliamento (Pn). Oratorio San Paolo. Ore 20.30. Info: 0434 697117

▶ Dedica festival

rassegna dedicata allo scrittore Wole Soyinka Pordenone. Luoghi diversi. Info: 0434 26236 http://www.dedicafestival.it Sport

musiche di Piaf, Brel, Trenet, Aznavour Udine. Palamostre piazzale Diacono 21. Ore 20.30. € 18. Info: http://www.amicimusica.ud.it

▶ Italian Baja

con A. Braidotti e J. Venturiero Trieste. Politeama Rossetti, Sala Bartoli viale XX Settembre 45. Ore 21. € 15. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

VENERDÌ 16032012

▶ I Due Fratelli

▶ Les Ballets Trockadero

Locale completamente rinnovato con ampio ed accogliente giardino estivo. Pranzi, cene sociali e di gruppo, cerimonie anche a buffet. Specialità di pesce.

▶ Serate con il CAI

▶ Rogo della vecia

▶ Un nemico del popolo

▶ Ensemble de Paris

BAR TRATTORIA AL DADO

a cura di Flavia Conte Pordenone. Biblioteca civica, piazza XX Settembre. Ore 18. Info: http://www.turismofvg.it

danza. Flamenco Pordenone. Teatro Verdi via Martelli 2. Ore 20.45. € 12-28. Info: 0434 247624 http://www.comunalegiuseppeverdi.it

MERCOLEDÌ 14032012 € 5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 55 60 65 70 <

A Cormons nel viale principale.

trattoria

danza Trieste. Politeama Rossetti viale XX Settembre 45. Ore 20.30. € 32-45. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

Meeting

▶ Incontri sul Postmoderno

danza Trieste. Politeama Rossetti viale XX Settembre 45. Ore 20.30. € 32-45. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com Live Music

▶ Giorgia 1

Dietro le Apparenze Tour 2012 Udine. Palasport Carnera, piazzale Argentina. Ore 21. € 30-50. Info: 0431 510393 http://www.azalea.it

coppa del mondo di Cross Country Rallies Pordenone. Territorio provinciale. Info: 0434 208484 http://www.italianbaja.com C lassi c A r t

▶ Il mare

di e con Paolo Poli Trieste. Teatro Bobbio, via del Ghirlandaio 12. Ore 20.30. € 24-26. Info: 040 948471 http://www.contrada.it

▶ L’apparenza inganna

con Maurizio Micheli e Tullio Solenghi Pontebba (Ud). Teatro Italia, via Grillo 1. Ore 20.45. € 20. Info: 0432 224211 http://www.ertfvg.it

▶ Mandragola


M di U. Chiti. Tratto da N. Machiavelli Pordenone. Teatro Verdi, via Martelli 2. Ore 20.45. € 12-22. Info: 0434 247624 http://www.comunalegiuseppeverdi.it

A

R

Z O CADIBON

▶ Governano le donne

danza. Con F. Telli, M. Melucci e C. Fabbri Udine. Teatro San Giorgo, via Sella. Ore 21. € 16. Info: 0432 506925 http:// www.cssudine.it

via Nazionale 34, San Giovanni al Natisone (Ud) tel. 0432 757457, cadibon55@tin.it lun-sab 9-14.30, 16.30-24; chiuso la domenica

▶ Racconto d’inverno

di e con Paolo Poli Trieste. Teatro Bobbio, via del Ghirlandaio 12. Ore 20.30 (mar 18/3 ore 16.30). € 24-26. Info: 040 948471 http://www. contrada.it

regia di Luca Ferri Cervignano del Friuli (Ud). Teatro Pasolini, piazza Indipendenza 34. Ore 20.30. Info: 349 0896587 di W. Shakespeare. Con F. Bruni, C. Crippa Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4. Ore 20.45. € 20-30. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it

▶ I Due Fratelli

con A. Braidotti e J. Venturiero Trieste. Politeama Rossetti, Sala Bartoli, viale XX Settembre 45. Ore 21. € 15. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com Folklore

▶ Fiera di San Giuseppe

▶ Bimbi sicuri a prova di mondo

laboratorio sulla sicurezza per bambini Remanzacco (Ud). Sala Perosa, via Roma 9. Ore 20.30. Info: http://www.turismofvg.it

▶ Friuli natura

con L. G. Pezzin e G. Danelin Udine. Auditorium Menossi, via San Pietro 60. Ore 21. Info: http://www.comune.udine.it

▶ Alta Quota

incontri sull’alpinismo Spilimbergo (Pn). Casa dello Studente, via Udine 3. Ore 21. Info: 0427 2274 http://www.caispilimbergo.com

▶ Fare famiglia oggi

▶ Dedica festival

rassegna dedicata allo scrittore Wole Soyinka Pordenone. Luoghi diversi. Info: 0434 26236 http://www.dedicafestival.it Sport

▶ Mandragola

di U. Chiti. Tratto da N. Machiavelli Pordenone. Teatro Verdi, via Martelli 2. Ore 20.45. € 12-22. Info: 0434 247624 http://www.comunalegiuseppeverdi.it

▶ Racconto d’inverno

▶ I Due Fratelli

▶ Fiera di San Giuseppe

giochi, musica, gastronomia Pavia di Udine (Ud). Parco Villa Caiselli. Info: nevio.lestuzzi@tin.it Live Music

▶ Irene Dolzani

Jazz&More Trio Udine. Angolo della Musica, via Aquileia. Ore 18.30. Info: http://www.turismofvg.it Meeting

▶ Dedica festival

rassegna dedicata allo scrittore Wole Soyinka Pordenone. Luoghi diversi. Info: 0434 26236 http://www.dedicafestival.it Sport

▶ Trofeo Internazionale FVG

Classic Art

▶ Mother Africa

Il circo dei sensi Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 20.30. € 33-48. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

▶ Chiara Soave / Cecilia Baccolo

▶ L’apparenza inganna

con Maurizio Micheli e Tullio Solenghi Pontebba (Ud). Teatro Italia, via Grillo 1. Ore 21. € 10-20. Info: 0432 224211 http://www.ertfvg.it

▶ Rigoletto

lirica Trieste. Teatro Verdi, Riva Tre Novembre 1. Ore 20.30. € 30-130. Info: 800 090373 http://www.teatroverdi-trieste.com

▶ E pensare che c’era pensiero

di G. Gaber e S. Luporini. Con M. Crippa San Vito al Tagliamento (Pn). Centro Civico, piazza Zotti. Ore 20.45. € 18. In-

Piazza Dolegna verso Mernico dopo la chiesa seconda strada a destra.

DOMENICA 18032012 Bambini

▶ Da grande

teatro per ragazzi Tavagnacco (Ud). Teatro Bon, via Patrioti 29. Ore 16. Info: 0432 543049 http://fondazionebon.com Classic Art

▶ L’apparenza inganna

con Maurizio Micheli e Tullio Solenghi Pontebba (Ud). Teatro Italia, via Grillo 1. Ore 20.45. € 18. Info: 0432 224211 http://www.ertfvg.it

▶ Rigoletto

lirica Trieste. Teatro Verdi, Riva Tre Novembre 1. Ore 16. € 15-85. Info: 800 090373 http://www.teatroverdi-trieste.com

▶ E pensare che c’era pensiero

di G. Gaber e S. Luporini. Con M. Crippa San Vito al Tagliamento (Pn). Centro Civico, piazza Zotti. Ore 20.45. € 2026. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it

▶ FVG Mitteleuropa Orchestra

M. Brunello violoncello e direzione Pagnacco (Ud). Auditorium, Piazzale Martiri delle foibe. Ore 20.45. € 20. Info: 0432 543049 http://fondazionebon.com

▶ Il mare

di e con Paolo Poli

RISTORANTE PIZZERIA “LA BRACE” via III Armata 2, Fogliano di Redipuglia (Go) tel 0481 489018 gio-mar 11-14.30, 18.15-24; martedì chiuso

€ 5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 55 60 65 70 <

Ristorante e pizzeria. Pizze anche per asporto, giardino estivo, specialità pesce.

Arrivando da Ronchi dei Legionari, dopo il sacrario sulla sinistra.

ristorante

duo pianistico. Musiche di Liszt e Donizetti Trieste. Teatro Miela, piazza Duca degli Abruzzi 3. Ore 21. € 7. Info: 040 365119 http://www.miela.it

▶ Italian Baja

€ 5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 55 60 65 70 <

Un ambiente familiare la cordialità è di casa. Lo staff vi invita a degustare ottimi piatti tipici. Aperto da mercoledì a domenica, venerdì e sabato cena con musica.

ristorante

SABATO 17032012

località Petrus 1, Dolegna del Collio (Go) tel. 0481 639897 12-15.30, 17 - 2.30; chiuso lunedì/martedì

▶ Lussarissimo

coppa del mondo di Cross Country Rallies Pordenone. Territorio provinciale. Info: 0434 208484 http://www.italianbaja.com

coppa del mondo di Cross Country Rallies Pordenone. Territorio provinciale. Info: 0434 208484 http://www.italianbaja.com

FRASCA DEL COLLIO

gare di sci-alpinismo Tarvisio (Ud). Monte Lussari. Info: http://www.lussarissimo.com

▶ Trofeo Internazionale FVG

▶ Italian Baja

Strada statale Udine-Trieste, semaforo di San Giovanni al Natisone.

con A. Braidotti e J. Venturiero Trieste. Politeama Rossetti, Sala Bartoli, viale XX Settembre 45. Ore 21. € 15. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com Folklore

manifestazione mondiali di danza Lignano Sabbiadoro (Ud). Palasport. Info: 0432 920039 http://www.clubsunshine.it

manifestazione mondiali di danza Lignano Sabbiadoro (Ud). Palasport. Info: 0432 920039 http://www.clubsunshine.it

5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 55 60 65 70 <

di W. Shakespeare. Con F. Bruni, C. Crippa Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4. Ore 20.45. € 20-30. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it

▶ Lussarissimo

gare di sci-alpinismo Tarvisio (Ud). Monte Lussari. Info: http://www.lussarissimo.com

Degustazione vini di produzione DOC. Piatti tipici friulani, spuntini, affettati e formaggi.

ristorante

incontro dal tema “Mettersi insieme” Pordenone. Centro Zanussi, via Concordia 7. Ore 20.45. Info: 0434 553205 http://www.centroculturapordenone.it

▶ Il mare

ristorante

giochi, musica, gastronomia Pavia di Udine (Ud). Parco Villa Caiselli. Info: nevio.lestuzzi@tin.it Meeting

▶ Coso

trattoria

fo: 0432 224211 http://www.ertfvg.it


M

A

R

Z O

Trieste. Teatro Bobbio, via del Ghirlandaio 12. Ore 20.30. € 24-26. Info: 040 948471 http:// www.contrada.it

Pordenone. Territorio provinciale. Info: 0434 208484 http://www.italianbaja.com

Trieste. Teatro Verdi, Riva Tre Novembre 1. Ore 20.30. € 15-85. Info: 800 090373 http:// www.teatroverdi-trieste.com

▶ Molière a sua insaputa

di U. Chiti. Tratto da N. Machiavelli Pordenone. Teatro Verdi, via Martelli 2. Ore 16. € 12-22. Info: 0434 247624 http://www. comunalegiuseppeverdi.it

Classic Art

▶ E pensare che c’era pensiero

di A. Bajani. Con G. Battiston, G. Testa Pagnacco (Ud). Auditorium, Piazzale Martiri delle foibe. Ore 21. € 19-22. Info: 0481 532317 http://www.artistiassociatigorizia.it

▶ Il mare

▶ L’astice al veleno

di e con Vincenzo Salemme Monfalcone (Go). Teatro Comunale, Corso del Popolo 20. Ore 20.45. € 20-24. Info: 0481 494664 http://www.teatromonfalcone.it Meeting

LUNEDÌ 19032012

▶ Mandragola

▶ I Due Fratelli

con A. Braidotti e J. Venturiero Trieste. Politeama Rossetti, Sala Bartoli, viale XX Settembre 45. Ore 21 (dom 18/3 ore 17). € 15. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com Folklore

▶ Sagra di San Giuseppe

musica e gastronomia Venzone (Ud). Località Portis. Info: 0432 985034 http://www.prolocovenzone.it

▶ Fiera di San Giuseppe

giochi, musica, gastronomia Pavia di Udine (Ud). Parco Villa Caiselli. Info: nevio.lestuzzi@tin.it Live Music

▶ Roger Daltrey

The Who’s Tommy and more Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 21. € 46-115. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com Meeting

▶ Dedica festival

rassegna dedicata allo scrittore Wole Soyinka Pordenone. Luoghi diversi. Info: 0434 26236 http://www.dedicafestival.it Sport

▶ Lussarissimo

gare di sci-alpinismo Tarvisio (Ud). Monte Lussari. Info: http:// www.lussarissimo.com

▶ Trofeo Internazionale FVG

manifestazione mondiali di danza Lignano Sabbiadoro (Ud). Palasport. Info: 0432 920039 http://www.clubsunshine.it

▶ Italian Baja

coppa del mondo di Cross Country Rallies

di G. Gaber e S. Luporini. Con M. Crippa San Vito al Tagliamento (Pn). Centro Civico, piazza Zotti. Ore 21. € 15. Info: 0431 370273 http://www.cssudine.it di e con Vincenzo Salemme Monfalcone (Go). Teatro Comunale, Corso del Popolo 20. Ore 20.45. € 20-24. Info: 0481 494664 http://www.teatromonfalcone.it Live Music

▶ Richie Kotzen

hard rock Trieste. Teatro Miela, piazza Duca degli Abruzzi 3. Ore 21. € 25. Info: 040 365119 http://www.miela.it

▶ Elio e le Storie Tese 2

Enlarge your penis tour Pordenone. Teatro Verdi, via Martelli 2. Ore 20.45. € 12-28. Info: 0434 247624 http:// www.comunalegiuseppeverdi.it Meeting

▶ 18mila giorni. Il pitone

▶ L’astice al veleno

▶ Dedica festival

rassegna dedicata allo scrittore Wole Soyinka Pordenone. Luoghi diversi. Info: 0434 26236 http://www.dedicafestival.it

MERCOLEDÌ 21032012 Classic Art

▶ Lo Scarfalietto

di G. Gleijeses. Con L. Arena, M. Bargilli Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 20.30. € 16-29. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

▶ FVG Mitteleuropa Orchestra

del Popolo 20. Ore 20.45. € 20-24. Info: 0481 494664 http://www.teatromonfalcone.it da Molière. Di e con Paolo Hendel Palmanova (Ud). Teatro Modena, via Dante 16. Ore 20.45. € 20-25. Info: 0432 224211 http://www.ertfvg.it di e con Paolo Poli Trieste. Teatro Bobbio, via del Ghirlandaio 12. Ore 20.30. € 24-26. Info: 040 948471 http:// www.contrada.it

▶ Rigoletto

lirica Trieste. Teatro Verdi, Riva Tre Novembre 1. Ore 20.30. € 15-85. Info: 800 090373 http:// www.teatroverdi-trieste.com Meeting

▶ Incontri sul Postmoderno

a cura di Flavia Conte Pordenone. Biblioteca Civica, piazza XX Settembre. Ore 18. Info: http://www.turismofvg.it

▶ Prospettive oltre la crisi

incontro con il prof. Gilberto Muraro Trieste. Assicurazioni Generali, via Trento 8. Ore 17.30. Info: 040 366744

▶ Dedica festival

▶ Il violino di Zeno

André Bernard direttore; Pepe Romero chitarra Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4. Ore 20.45. € 18-30. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it

▶ Dedica festival

violino e pianoforte. Musiche di Beethoven Sacile (Pn). Fazioli Concert Hall, via Ronche 47. Ore 20.45. € 20-30. Info: 0434 72026 http:// www.fazioliconcerthall.com

▶ Il guardiano

▶ Apocalypse

▶ Il mare

di M. Norman. Con A. Reggio e M. Serli Tavagnacco (Ud). Teatro Bon, via Patrioti 29. Ore 20.45. € 15. Info: 0432 543049 http://fondazionebon.com

▶ Rigoletto

baritono / Pianoforte. Musiche di Schubert Monfalcone (Go). Teatro Comunale, Corso

confereza-concerto a cura di Stefano Bianchi Trieste. Palazzo Gopcevich, via Rossini. Ore 17.30. Info: 040 6754068 http://www.triestecultura.it rassegna dedicata allo scrittore Wole Soyinka Pordenone. Luoghi diversi. Info: 0434 26236 http://www.dedicafestival.it

MARTEDÌ 20032012 Classic Art

di e con Paolo Poli Trieste. Teatro Bobbio, via del Ghirlandaio 12. Ore 16.30. € 24-26. Info: 040 948471 http:// www.contrada.it lirica

▶ Giovanni Gnocchi/Chiara Opalio

▶ Buonanotte mamma

▶ D. Schmutzhard / K. Dasch 3

rassegna dedicata allo scrittore Wole Soyinka Pordenone. Luoghi diversi. Info: 0434 26236 http://www.dedicafestival.it

GIOVEDÌ 22032012 Classic Art

di H. Pinter. Con Gigio Alberti Camino al Tagliamento (Ud). Teatro Comunale, via della Chiesa 6. Ore 20.45. € 15. Info: 0432 224211 http://www.ertfvg.it di e con Giuseppe Giacobazzi Gemona del Friuli (Ud). Teatro Sociale, via XX Settembre 1. Ore 21. € 18. Info: 0432 224211 http://www.ertfvg.it

▶ Lo Scarfalietto

di G. Gleijeses. Con L. Arena, M. Bargilli Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settem-


M bre 45. Ore 16 e 20.30. € 16-29. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

▶ Il mare

di e con Paolo Poli Trieste. Teatro Bobbio via del Ghirlandaio 12. Ore 20.30. € 24-26. Info: 040 948471 http:// www.contrada.it

▶ Rigoletto

lirica Trieste. Teatro Verdi Riva Tre Novembre 1. Ore 20.30. € 15-85. Info: 800 090373 http:// www.teatroverdi-trieste.com Meeting

▶ Io leggo, tu leggi

Incontro con Rosanna Paroni Bertoja Pordenone. Biblioteca Civica, piazza XX Settembre. Ore 18. Info: http://www.turismofvg.it

▶ Diabete: imparare a conoscerlo

con G. Pozzo/D. Tassin/M. Sancandi/C. Taboga Mortegliano (Ud). Sala del Consiglio, piazza Verdi 10. Ore 20.30. Info: http://www.turismofvg.it

▶ Un’economia giusta

convegno pubblico Pordenone. Centro Zanussi, via Concordia 7. Ore 15.30. Info: 0434 553205 http://www. centroculturapordenone.it

▶ Dedica festival

rassegna dedicata allo scrittore Wole Soyinka Pordenone. Luoghi diversi. Info: 0434 26236 http://www.dedicafestival.it

VENERDÌ 23032012 Classic Art

▶ Sogno di una notte...

... di mezza estate. Balletto Gorizia. Teatro Verdi, via Garibaldi 2/a. Ore 20.45. € 26,00-29,00. Info: 0481 383602 www.comune.gorizia.it/teatro

▶ Apocalypse

di e con Giuseppe Giacobazzi Casarsa della Delizia (Pn). Teatro Pasolini, via Piave 16. Ore 20.45. € 15. Info: 0432 224211 http://www.ertfvg.it

▶ Ermir Abeshi e Maria

A

Milstein

doppio duo di violino Gorizia. Auditorium, via Roma. Ore 20.45. Info: 347 9236285 http://www.lipizer.it

R

Z O ▶ Marcos Madrigal

▶ Lo Scarfalietto

pianoforte. Musiche di Ginastera e Brahms Trieste. Teatro Miela, piazza Duca degli Abruzzi 3. Ore 21. € 7. Info: 040 365119 http:// www.miela.it

▶ Il mare

di F. Murgia. Con Olivia Carrère Udine. Palamostre, piazzale Diacono 21. Ore 21. € 18. Info: 0432 506925 http://www.cssudine.it

di G. Gleijeses. Con L. Arena, M. Bargilli Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 20.30. € 16-29. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com di e con Paolo Poli Trieste. Teatro Bobbio, via del Ghirlandaio 12. Ore 20.30. € 24-26. Info: 040 948471 http:// www.contrada.it

▶ Life : Reset

▶ Sogno di una notte di mezza estate

Live Music

▶ Le Orme

concerto con il Banco del Mutuo Soccorso Pordenone. Deposito Giordani, via Prasecco 13. Ore 21.30. € 25. Info: 0434 242480 http:// www.depositogiordani.it Meeting

▶ Dedica festival

rassegna dedicata allo scrittore Wole Soyinka Pordenone. Luoghi diversi. Info: 0434 26236 http://www.dedicafestival.it

DOMENICA 25032012

▶ Rigoletto

Balletto Nazionale dell’Opera di Riga Gorizia. Teatro Verdi, via Garibaldi 2/a. Ore 20.45. € 26-29. Info: 0481 383602 http:// www.comune.gorizia.it/teatro

▶ Non tutto è risolto

▶ Folklore

di e con David Riondino e Dario Vergassola Grado (Go). Palacongressi, viale Dante 72. Ore 20.45. € 18. Info: 0432 224211 http://www. ertfvg.it

▶ Lo Scarfalietto

di G. Gleijeses. Con L. Arena, M. Bargilli Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 20.30. € 16-29. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

▶ Il mare

▶ Primus 4

di e con Paolo Poli Trieste. Teatro Bobbio, via del Ghirlandaio 12. Ore 20.30. € 24-26. Info: 040 948471 http:// www.contrada.it

▶ Rigoletto

▶ Enigma Himalaya

lirica Trieste. Teatro Verdi, Riva Tre Novembre 1. Ore 16. € 15-85. Info: 800 090373 http://www.teatroverdi-trieste.com Folklore

lirica Trieste. Teatro Verdi Riva Tre Novembre 1. Ore 20.30. € 15-85. Info: 800 090373 http:// www.teatroverdi-trieste.com Fiera di San Giuseppe giochi, musica, gastronomia Pavia di Udine (Ud). Parco Villa Caiselli. Info: nevio.lestuzzi@tin.it

▶ Crazy Bob

sport, musica e spettacolo Sutrio (Ud). Monte Zoncolan. Info: http:// www.crazybob.it Live Music Green Naugahyde Pordenone. Palasport Forum, via Rosselli 4. Ore 21. € 34. Info: 0431 510393 http:// www.azalea.it Meeting serata con l’alpinista Kurt Diemberger Udine. Auditorium Menossi, via San Pietro 60. Ore 21. Info: http://www.comune.udine.it

▶ Dedica festival

rassegna dedicata allo scrittore Wole Soyinka Pordenone. Luoghi diversi. Info: 0434 26236 http://www.dedicafestival.it

SABATO 24032012 Classic Art

▶ Riondino accompagna Vergassola

▶ Lo Scarfalietto

▶ Il mare

▶ Rigoletto

▶ Fiera di San Giuseppe

giochi, musica, gastronomia Pavia di Udine (Ud). Parco Villa Caiselli. Info: nevio.lestuzzi@tin.it

▶ Crazy Bob

sport, musica e spettacolo Sutrio (Ud). Monte Zoncolan. Info: http:// www.crazybob.it

Classic Art

di e con Franca Valeri Gradisca d’Isonzo (Go). Nuovo Teatro Comunale, via Ciotti 1. Ore 21. € 17-22. Info: 0481 532317 http://www.artistiassociatigorizia.it di G. Gleijeses. Con L. Arena, M. Bargilli Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 16. € 16-29. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com di e con Paolo Poli Trieste. Teatro Bobbio, via del Ghirlandaio 12. Ore 16.30. € 24-26. Info: 040 948471 http:// www.contrada.it lirica Trieste. Teatro Verdi, Riva Tre Novembre 1. Ore 17. € 15-85. Info: 800 090373 http://www.teatroverdi-trieste.com Folklore

▶ Fiera di San Giuseppe

giochi, musica, gastronomia Pavia di Udine (Ud). Parco Villa Caiselli. Info: nevio.lestuzzi@tin.it

▶ Crazy Bob

sport, musica e spettacolo Sutrio (Ud). Monte Zoncolan. Info: http:// www.crazybob.it Sport

▶ Marcia del mare


M

A

percorsi da 6-9-14 km Lignano Sabbiadoro (Ud). Parco Hemingway, via XXV Aprile. Ore 9. Info: http://www. turismofvg.it

LUNEDÌ 26032012 Classic Art

▶ Non tutto è risolto

di F. Valeri. Con L. Maglietta, U. Barberini Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 20.30. € 16-29. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

R

Z O Live in Concert 2012 Trieste. Politeama Rossetti, via XX Settembre 45. Ore 21. € 25-45. Info: 0431 510393 http:// www.azalea.it Meeting

▶ Serate con il CAI

Proiezione di “Ritorno in Antartide” Gorizia. Sede CAI, via Rossini 13. Ore 21. Info: http://www.turismofvg.it Sport

▶ Campionati italiani di sci

▶ 18mila giorni. Il pitone

categorie Allievi e Ragazzi Tarvisio e Sella Nevea (Ud). Info: http:// www.sciclub70.com

▶ Duo Süssmann

▶ Il piccolo Principe

di A. Bajani. Con G. Battiston, G. Testa Pagnacco (Ud). Auditorium, Piazzale Martiri delle foibe. Ore 20.45. € 20-24. Info: 0481 494664 http://www.teatromonfalcone.it violino e pianoforte. Musiche di Schumann Tavagnacco (Ud). Teatro Bon, via Patrioti 29. Ore 20.45. € 18. Info: 0432 543049 http://fondazionebon.com Meeting

▶ Una vita nella musica

a cura di Stefano Bianchi e Franca Tissi Trieste. Teatro Schmidl, via Rossini. Ore 17.30. Info: 040 6754068 http://www.triestecultura.it Sport

▶ Campionati italiani di sci

categorie Allievi e Ragazzi Tarvisio e Sella Nevea(Ud). Info: http:// www.sciclub70.com

MARTEDÌ 27032012 Classic Art

▶ Rigoletto

GIOVEDÌ 29032012 Classic Art

con I. Dall’Orto, E. Magni, P. Santoro Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 20.30. € 15-27. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

▶ Niente progetti per il futuro

di F. Brandi. Con G. Covatta ed E. Iacchetti Sacile (Pn). Teatro Zancanaro, viale Zancanaro 26. Ore 20.45. € 20. Info: 0432 224211 http://www.ertfvg.it

▶ La Commedia di Orlando 6

di E. Giordano. Con I. Ragonese, E. Blanc Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4. Ore 20.45. € 20-30. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it Meeting

▶ Bosnia vent’anni dopo

con la giornalista Azra Nuhefendic Trieste. Assicurazioni Generali, via Trento 8. Ore 17.30. Info: http://www.turismofvg.it

lirica Trieste. Teatro Verdi, Riva Tre Novembre 1. Ore 20.30. € 15-85. Info: 800 090373 http:// www.teatroverdi-trieste.com

▶ Nel silenzio tutto era canto

di F. Brandi. Con G. Covatta ed E. Iacchetti Sacile (Pn). Teatro Zancanaro, viale Zancanaro 26. Ore 20.45. € 17-22. Info: 0432 224211 http://www.ertfvg.it

▶ Campionati italiani di sci

di F. Valeri. Con L. Maglietta, U. Barberini Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 16. € 16-29. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com Sport

▶ ITIS Galileo

▶ Niente progetti per il futuro

▶ Non tutto è risolto

▶ Campionati italiani di sci

categorie Allievi e Ragazzi Tarvisio e Sella Nevea (Ud). Info: http:// www.sciclub70.com

MERCOLEDÌ 28032012 Classic Art

▶ Il mare

incontro con Mario Pauletto Pordenone. Centro Zanussi, via Concordia 7. Ore 17.30. Info: 0434 553205 http://www. centroculturapordenone.it Sport categorie Allievi e Ragazzi Tarvisio e Sella Nevea (Ud). Info: http:// www.sciclub70.com

VENERDÌ 30032012 Classic Art

di e con Marco Paolini Pordenone. Teatro Verdi, via Martelli 2. Ore 20.45. € 12-28. Info: 0434 247624 http:// www.comunalegiuseppeverdi.it

▶ Giocoso String Quartet

Musiche di Haydn, Wolf, Schubert Udine. Palamostre, piazzale Diacono 21. Ore 20.30. € 18. Info: http://www.amicimusica.ud.it

di e con Paolo Poli Gorizia. Teatro Verdi, via Garibaldi, 2/a. Ore 20.45. € 21,00-24,00. Info: 0481 383602 www.comune.gorizia.it/teatro

▶ Il piccolo Principe

di E. Giordano. Con I. Ragonese, E. Blanc Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4. Ore 20.45. € 20-30. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it

▶ La Commedia di Orlando 6

▶ La Commedia di Orlando 6

▶ Olli Mustonen

pianoforte. Musiche di J.S. Bach Sacile (Pn). Fazioli Concert Hall, via Ronche 47. Ore 20.45. € 20-30. Info: 0434 72026 http:// www.fazioliconcerthall.com

▶ Niente progetti per il futuro

di F. Brandi. Con G. Covatta ed E. Iacchetti Sacile (Pn). Teatro Zancanaro, viale Zancanaro 26. Ore 21. € 15-22. Info: 0432 224211 http://www.ertfvg.it

▶ O Vos Omnes

concerto per la Passione di Cristo Cervignano del Friuli (Ud). Chiesa di San Michele, via Mercato. Ore 20.45. Info: 0431 373423 http://www.prolococervignanofvg.it Live Music

▶ Fiorella Mannoia

Sud, il Tour Pordenone. Palasport Forum, via Rosselli 4. Ore 21. € 25-50. Info: 0431 510393 http:// www.azalea.it

▶ America 5

con I. Dall’Orto, E. Magni, P. Santoro Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 20.30. € 15-27. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com di E. Giordano. Con I. Ragonese, E. Blanc Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4. Ore 20.45. € 20-30. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it Meeting

▶ Il sangue non mente

presentazione libro Lorenza Bellé Villesse (Go). Ikea. Ore 18. Info: http://www. edizionigoliardiche.it

▶ Fare famiglia oggi

incontro dal tema “Progetto per sempre” Pordenone. Centro Zanussi, via Concordia 7. Ore 20.45. Info: 0434 553205 http://www. centroculturapordenone.it Sport

▶ Campionati italiani di sci

categorie Allievi e Ragazzi Tarvisio e Sella Nevea (Ud). Info: http:// www.sciclub70.com

SABATO 31032012 Classic Art

▶ Roberto Prosseda concerto per pianoforte


A

P

R

Trieste. Teatro Miela, piazza Duca degli Abruzzi 3. Ore 21. € 7. Info: 040 365119 http:// www.miela.it

▶ Esecuzione

di E. Geatti e N. Toffolini. Con M. Somaglino Udine. Teatro San Giorgio, via Sella. Ore 21. € 16. Info: 0432 506925 http://www.cssudine.it

▶ Governano le donne

regia di Luca Ferri Rivignano (Ud). Auditorium comunale. Ore 21. Info: 349 0896587

I

L

E

le. Ore 20.45. € 14-20. Info: 0432 224211 http://www.ertfvg.it Meeting

▶ Essere genitori sempre

con le psicologhe R. Ghielmetti e R. Ecoretti Udine. Sala Sguelzi, via S. Stefano 5/a. Ore 20.30. Info: http://www.comune.udine.it

MARTEDÌ 03042012 Classic Art

▶ ITIS Galileo

▶ La resistibile ascesa di A. Ui

▶ Il piccolo Principe

▶ Rusteghi

di e con Marco Paolini Pordenone. Teatro Verdi, via Martelli 2. Ore 20.45. € 12-28. Info: 0434 247624 http:// www.comunalegiuseppeverdi.it con I. Dall’Orto, E. Magni, P. Santoro Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 16. € 15-27. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

▶ La Commedia di Orlando 6

di E. Giordano. Con I. Ragonese, E. Blanc Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4. Ore 20.45. € 20-30. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it Folklore

▶ Fiori, Acque e Castelli

hobbistica, artigianato, vivaismo Cervignano del Friuli (Ud). Località Strassoldo. Info: 0431 93217 http://www.castellodistrassoldo.it Meeting

▶ Endometriosi

patologia sociale della donna fertile Trieste. Palazzo Gopcevich, via Rossini. Ore 9. Info: 347 0457189 endometriosifvg@yahoo.it

DOMENICA 01042012 Classic Art

▶ 18mila giorni. Il pitone

di B. Brecht. Con U. Orsini, N. Bortolotti Pordenone. Teatro Verdi, via Martelli 2. Ore 20.45. € 12-28. Info: 0434 247624 http:// www.comunalegiuseppeverdi.it i nemici della civiltà. Commedia Tolmezzo (Ud). Teatro Candoni, via XXV Aprile. Ore 20.45. € 18. Info: 0432 224211 http:// www.ertfvg.it Meeting

▶ Fabrizio De Andrè

a cura di Luigi Gregoris Pordenone. Biblioteca civica, piazza XX Settembre. Ore 18. Info: 0434 392970 http:// www.comune.pordenone.it

MERCOLEDÌ 04042012 Classic Art

▶ FVG Mitteleuropa Orchestra

E. Pomarico direttore; N. Benedetti violino Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4. Ore 20.45. € 18-30. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it

▶ ITIS Galileo

di e con Marco Paolini Monfalcone (Go). Teatro Comunale, Corso del Popolo 20. Ore 20.45. € 20-24. Info: 0481 494664 http://www.teatromonfalcone.it

di A. Bajani. Con G. Battiston, G. Testa Pagnacco (Ud). Auditorium, Piazzale Martiri delle foibe. Ore 20.45. € 20. Info: 0432 543049 http://fondazionebon.com

▶ Leonora Armellini

teatro per ragazzi Tavagnacco (Ud). Teatro Bon, via Patrioti 29. Ore 16. Info: 0432 543049 http://fondazionebon.com

▶ Rusteghi

di e con Marco Paolini Pordenone. Teatro Verdi, via Martelli 2. Ore 16. € 12-28. Info: 0434 247624 http://www. comunalegiuseppeverdi.it Folklore

▶ La resistibile ascesa di A. Ui

▶ Favole in libertà

▶ ITIS Galileo

▶ Fiori, Acque e Castelli

hobbistica, artigianato, vivaismo Cervignano del Friuli (Ud). Località Strassoldo. Info: 0431 93217 http://www.castellodistrassoldo.it Live Music

▶ Mario Biondi 7

Due tour 2012 Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 21. € 26-57. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com Sport

pianoforte. Musiche di Bach, Schumann, Chopin Sacile (Pn). Fazioli Concert Hall, via Ronche 47. Ore 20.45. € 20-30. Info: 0434 72026 http:// www.fazioliconcerthall.com i nemici della civiltà. Commedia Tolmezzo (Ud). Teatro Candoni, via XXV Aprile. Ore 20.45. € 17-22. Info: 0432 224211 http://www.ertfvg.it di B. Brecht. Con U. Orsini, N. Bortolotti Pordenone. Teatro Verdi, via Martelli 2. Ore 20.45. € 12-28. Info: 0434 247624 http:// www.comunalegiuseppeverdi.it Live Music

▶ Glauco Venier in quartetto

jazz. Tributo a Tom Waits Gorizia. Teatro Verdi, via Garibaldi 2/a. Ore 20.45. € 12. Info: 0481 383602 http://www. comune.gorizia.it/teatro Meeting

▶ Con-fine elettroacustico

▶ Memorial G. Martini

a cura di Roberto Girolin Pordenone. Biblioteca civica, piazza XX Settembre. Ore 18. Info: 0434 392970 http:// www.comune.pordenone.it/biblioteca

▶ Escursione in MTB

▶ Open Day

raduno scialpinistico Claut (Pn). Località Pradut. Info: 339 4526089 skialpradut@gmail.com ciclismo. Difficoltà media Gemona del Friuli (Ud). € 5. Info: http:// www.pedalegemonese.it

LUNEDÌ 02042012 Classic Art

▶ ITIS Galileo

di e con Marco Paolini Monfalcone (Go). Teatro Comunale, Corso del Popolo 20. Ore 20.45. € 20-26. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it

▶ Ben Hur 8

di G. Clementi. Con P. Triestino, N. Pistoia Cormons (Go). Teatro Comunale, via Sauro 17. Ore 21. € 19-22. Info: 0481 532317 http:// www.artistiassociatigorizia.it

▶ Rusteghi

i nemici della civiltà. Commedia Tolmezzo (Ud). Teatro Candoni, via XXV Apri-

GIOVEDÌ 05042012 Classic Art

di W. Fontana. Con A. Finocchiaro Gemona del Friuli (Ud). Teatro Sociale, via XX Settembre 1. Ore 21. € 18. Info: 0432 224211 http://www.ertfvg.it

▶ Rusteghi

i nemici della civiltà. Commedia Tolmezzo (Ud). Teatro Candoni, via XXV Aprile. Ore 20.45. € 18. Info: 0432 224211 http:// www.ertfvg.it

▶ Istruzioni alla servitù

letture sceniche Pordenone. Biblioteca civica, piazza XX Settembre. Ore 20.30. Info: 0434 392970 http:// www.comune.pordenone.it/biblioteca

▶ ITIS Galileo

di e con Marco Paolini Monfalcone (Go). Teatro Comunale, Corso del Popolo 20. Ore 20.45. € 20-24. Info: 0481 494664 http://www.teatromonfalcone.it L’INFORMAFREEMAGAZINE

|

settembre-ottobre 2007

|

73


A VENERDÌ 06042012 Folklore

▶ Via Crucis Vivente

rievocazione della Passione di Cristo Claut (Pn). Centro storico. Ore 20. Info: 0427 878040 info@com-claut.regione.fvg.it

▶ Sacra rappresentazione

rievocazione del Venerdì Santo Erto e Casso (Pn). Località Erto. Ore 20. Info: 0427 879001 http://www.erto.it

SABATO 07042012 Classic Art

▶ Saskya Giorgini

trio pianistico Trieste. Teatro Miela, piazza Duca degli Abruzzi 3. Ore 21. € 7. Info: 040 365119 http:// www.miela.it

DOMENICA 08042012 Folklore

▶ Tir des Cidulos

lancio di rotelle infuocate Forni Avoltri (Ud). Colle Tops. Ore 20. Info: http://www.turismofvg.it

LUNEDÌ 09042012 Folklore

▶ Sagre dal Lunis di Pasche

musica e gastronomia Santa Maria la Longa (Ud). Area festeggiamenti, via Zompicco. Info: 0432 995386 http://www.santamarialalonga.info

MARTEDÌ 10042012 Meeting

▶ Francesco Guccini, Radici

a cura di Luigi Gregoris Pordenone. Biblioteca civica, piazza XX Settembre. Ore 18. Info: 0434 392970 http:// www.comune.pordenone.it/biblioteca

MERCOLEDÌ 11042012 Classic Art

▶ Pro Patria

di e con Ascanio Celestini Cervignano del Friuli (Ud). Teatro Pasolini, piazza Indipendenza 34. Ore 21. € 15. Info:

P

R

I

L

E

0431 370273 http://www.cssudine.it

040 948471 http://www.contrada.it

musica antica Tavagnacco (Ud). Teatro Bon, via Patrioti 29. Ore 20.45. € 18. Info: 0432 543049 http://fondazionebon.com

lirica Trieste. Teatro Verdi, Riva Tre Novembre 1. Ore 20.30. € 30-130. Info: 800 090373 http:// www.teatroverdi-trieste.com

▶ Red Priest

▶ Sestetto d’Archi “I.Zajc”

musiche di Boccherini, Necak, Schönberg Udine. Palamostre, piazzale Diacono 21. Ore 20.30. € 18. Info: http://www.amicimusica.ud.it Meeting

▶ Le Voci dell’Inchiesta

eventi giornalistici Pordenone. Cinemazero, piazza Maestri del lavoro 3. Info: 0434 520527 http://www.voci-inchiesta.it

GIOVEDÌ 12042012 Classic Art

▶ Soirèe Balanchine

danza. Ballet de L’Opéra National de Bordeaux Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4. Ore 20.45. € 25-45. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it Meeting

▶ L’educazione non è finita

tavola rotonda sull’educazione dei ragazzi Mortegliano (Ud). Sala del Consiglio, piazza Verdi 10. Ore 20.30. Info: http://www.turismofvg.it

▶ Caffè delle Scienze

incontro con N. Bressi e R. Poggi Trieste. Caffè San Marco, via Battisti 18. Ore 18. Info: 040 363538

▶ Le Voci dell’Inchiesta

eventi giornalistici Pordenone. Cinemazero, piazza Maestri del lavoro 3. Info: 0434 520527 http://www.voci-inchiesta.it

VENERDÌ 13042012 Classic Art

▶ L’apparenza inganna

con Maurizio Micheli e Tullio Solenghi Trieste. Teatro Bobbio, via del Ghirlandaio 12. Ore 20.30 (dom 15/4 ore 16.30). € 24-26. Info:

sudine.it

▶ La Bohème

▶ Uto Ughi in concerto

▶ Orchestra di Padova e Veneto

▶ Life

Anton Nanut direttore. Musiche di Brahms Monfalcone (Go). Teatro Comunale, Corso del Popolo 20. Ore 20.45. € 20-24. Info: 0481 494664 http://www.teatromonfalcone.it Folklore

▶ Raduno Batt. Alpini Gemona

eventi sportivi e religiosi Gemona del Friuli (Ud). Info: 0432 981441 http://www.anagemona.it Meeting

▶ Fare famiglia oggi

incontro dal tema “Accoglienza e gratuità” Pordenone. Centro Zanussi, via Concordia 7. Ore 20.45. Info: 0434 553205 http://www. centroculturapordenone.it

▶ Le Voci dell’Inchiesta

eventi giornalistici Pordenone. Cinemazero, piazza Maestri del lavoro 3. Info: 0434 520527 http://www.voci-inchiesta.it

SABATO 14042012 Classic Art

violino. Musiche di Čajkovskij, Prokofiev Gorizia. Teatro Verdi, via Garibaldi 2/a. Ore 20.45. € 21-24. Info: 0481 383602 http:// www.comune.gorizia.it/teatro di e con Alessandro Mistichelli Tolmezzo (Ud). Teatro Candoni, via XXV Aprile. Ore 20.45. € 18. Info: 0432 224211 http:// www.ertfvg.it

▶ L’apparenza inganna

con Maurizio Micheli e Tullio Solenghi Trieste. Teatro Bobbio, via del Ghirlandaio 12. Ore 20.30. € 24-26. Info: 040 948471 http:// www.contrada.it Folklore

▶ Raduno Batt. Alpini Gemona

eventi sportivi e religiosi Gemona del Friuli (Ud). Info: 0432 981441 http://www.anagemona.it Meeting

▶ Le Voci dell’Inchiesta

eventi giornalistici Pordenone. Cinemazero, piazza Maestri del lavoro 3. Info: 0434 520527 http://www.voci-inchiesta.it

DOMENICA 15042012 Classic Art

▶ Intervista con Marinetti

▶ La Bohème

▶ Orchestra del Maggio Musicale

▶ Intervista con Marinetti

con Francesco Branchetti e Giovanni Antonucci Trieste. Politeama Rossetti, Sala Bartoli, viale XX Settembre 45. Ore 21. € 19. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com Z. Mehta direttore. Musiche di Verdi e Mozart Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4. Ore 20.45. € 18-30. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it

▶ La ragazza indicibile

di V. Sieni. Musiche di F. Giomi Udine. Palamostre, piazzale Diacono 21. Ore 21. € 18. Info: 0432 506925 http://www.cs-

lirica Trieste. Teatro Verdi, Riva Tre Novembre 1. Ore 16. € 15-49. Info: 800 090373 http://www.teatroverdi-trieste.com con Francesco Branchetti e Giovanni Antonucci Trieste. Politeama Rossetti, Sala Bartoli, viale XX Settembre 45. Ore 17. € 19. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

▶ L’apparenza inganna

con Maurizio Micheli e Tullio Solenghi Trieste. Teatro Bobbio, via del Ghirlandaio 12. Ore 16.30. € 24-26. Info: 040 948471 http:// www.contrada.it


A Folklore

▶ Raduno Batt. Alpini Gemona

eventi sportivi e religiosi Gemona del Friuli (Ud). Info: 0432 981441 http://www.anagemona.it Meeting

▶ Off-Label

conferenza con Carolyn Carlson Udine. Lo Studio, via Fabio di Maniago 15. Ore 19. Info: 0432 600424 lostudio@arearea.it

▶ Le Voci dell’Inchiesta

eventi giornalistici Pordenone. Cinemazero, piazza Maestri del lavoro 3. Info: 0434 520527 http://www.voci-inchiesta.it Sport

▶ Bocce a coppie

campionato regionale Gemona del Friuli (Ud). Bocciodromo, via Cjarnescule 12/2. Ore 8.30. Info: http://www. federbocce.it

▶ Vivicittà

manifestazione di orienteering Gorizia. Centro. Ore 9. Info: 0481 535204 http://www.fvg.uisp.it

▶ Memorial Alan Tantin

campionato WDFPF di distensione su panca Ronchi dei Legionari (Go). Palestra delle scuole. Ore 10. Info: 349 0896587

LUNEDÌ 16042012 Classic Art

▶ Il ventaglio

di C. Goldoni. Regia di D. Michieletto Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4. Ore 20.45. € 20-30. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it

▶ The Best of

di e con V. Raimondi e E. Castellani Pordenone. Teatro Verdi, via Martelli 2. Ore 20.45. € 15. Info: 0434 247624 http://www. comunalegiuseppeverdi.it Meeting

▶ La narrativa di Mario V. Llosa l’aspetto ironico e ludico dell’erotismo

P

R

Pordenone. Biblioteca civica, piazza XX Settembre. Ore 18. Info: 0434 392970 http:// www.comune.pordenone.it/biblioteca

MARTEDÌ 17042012

I

L

E

Sacile (Pn). Fazioli Concert Hall via Ronche 47. Ore 20.45. € 20-30. Info: 0434 72026 http:// www.fazioliconcerthall.com

▶ Oblivion Show 2.0

▶ Oblivion Show 2.0

Il Sussidiario. Con gli Oblivion Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 16. € 16-29. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

▶ La musica e le stelle

dai testi di Galileo. Con Maria Serrao Trieste. Politeama Rossetti, Sala Bartoli viale XX Settembre 45. Ore 21. € 19. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

▶ L’apparenza inganna

con Maurizio Micheli e Tullio Solenghi Trieste. Teatro Bobbio, via del Ghirlandaio 12. Ore 20.30. € 24-26. Info: 040 948471 http:// www.contrada.it

Classic Art

Il Sussidiario. Con gli Oblivion Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 20.30. € 16-29. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com dai testi di Galileo. Con Maria Serrao Trieste. Politeama Rossetti, Sala Bartoli, viale XX Settembre 45. Ore 21. € 19. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com con Maurizio Micheli e Tullio Solenghi Trieste. Teatro Bobbio, via del Ghirlandaio 12. Ore 16.30. € 24-26. Info: 040 948471 http:// www.contrada.it

▶ La Bohème

lirica Trieste. Teatro Verdi, Riva Tre Novembre 1. Ore 20.30. € 15-85. Info: 800 090373 http:// www.teatroverdi-trieste.com

▶ Il ventaglio

di C. Goldoni. Regia di D. Michieletto Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4. Ore 20.45. € 20-30. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it

▶ The Best of

di e con V. Raimondi e E. Castellani Pordenone. Teatro Verdi, via Martelli 2. Ore 20.45. € 15. Info: 0434 247624 http://www. comunalegiuseppeverdi.it Meeting

▶ Francesco De Gregori, Rimmel

a cura di Luigi Gregoris Pordenone. Biblioteca civica, piazza XX Settembre. Ore 18. Info: 0434 392970 http:// www.comune.pordenone.it/biblioteca

MERCOLEDÌ 18042012 Classic Art

▶ Leipziger Streichquartett Jin Ju al piano. Musiche di Schuman e Brahms

▶ La musica e le stelle

▶ L’apparenza inganna

▶ La Bohème

lirica Trieste. Teatro Verdi, Riva Tre Novembre 1. Ore 20.30. € 15-85. Info: 800 090373 http:// www.teatroverdi-trieste.com

▶ Il ventaglio

di C. Goldoni. Regia di D. Michieletto Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4. Ore 20.45. € 20-30. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it Meeting

▶ Serate con il CAI

con Roberto Ive Gorizia. Sede CAI, via Rossini 13. Ore 21. Info: http://www.turismofvg.it

GIOVEDÌ 19042012 Classic Art

▶ Oblivion Show 2.0

Il Sussidiario. Con gli Oblivion Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 20.30. € 16-29. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

▶ La musica e le stelle

dai testi di Galileo. Con Maria Serrao Trieste. Politeama Rossetti, Sala Bartoli, viale XX Settembre 45. Ore 21. € 19. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

▶ L’apparenza inganna

con Maurizio Micheli e Tullio Solenghi

Trieste. Teatro Bobbio, via del Ghirlandaio 12. Ore 20.30. € 24-26. Info: 040 948471 http:// www.contrada.it

▶ Il ventaglio

di C. Goldoni. Regia di D. Michieletto Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4. Ore 20.45. € 20-30. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it Live Music

▶ Paolo Birro in trio

jazz Gorizia. Teatro Verdi, via Garibaldi 2/a. Ore 20.45. € 12. Info: 0481 383602 http://www. comune.gorizia.it/teatro

VENERDÌ 20042012 Classic Art

▶ La Bohème

lirica Trieste. Teatro Verdi, Riva Tre Novembre 1. Ore 20.30. € 15-85. Info: 800 090373 http:// www.teatroverdi-trieste.com

▶ Angela Hewitt, pianoforte

Musiche di Bach, Faurè, Ravel Udine. Palamostre, piazzale Diacono 21. Ore 20.30. € 18. Info: http://www.amicimusica.ud.it

▶ Oblivion Show 2.0

Il Sussidiario. Con gli Oblivion Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 20.30. € 16-29. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

▶ La musica e le stelle

dai testi di Galileo. Con Maria Serrao Trieste. Politeama Rossetti, Sala Bartoli, viale XX Settembre 45. Ore 21. € 19. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

▶ L’apparenza inganna

con Maurizio Micheli e Tullio Solenghi Trieste. Teatro Bobbio, via del Ghirlandaio 12. Ore 20.30. € 24-26. Info: 040 948471 http:// www.contrada.it Meeting

▶ Far East Film Festival

rassegna di cinema orientale Udine. Info: 0432 299545 http://www.fare-


A

P

astfilm.com

SABATO 21042012 Classic Art

▶ La Bohème

R

I

L

E Sport

▶ CiaspolaBeach Grado

gara con le ciaspole sulla sabbia Grado (Go). Parco delle Rose. Ore 11.30. Info: http://www.grado.it

lirica Trieste. Teatro Verdi, Riva Tre Novembre 1. Ore 17. € 15-85. Info: 800 090373 http://www.teatroverdi-trieste.com

▶ Elisabeth

Il Sussidiario. Con gli Oblivion Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 20.30. € 16-29. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

▶ La Bohème

▶ Oblivion Show 2.0

▶ La musica e le stelle

dai testi di Galileo. Con Maria Serrao Trieste. Politeama Rossetti, Sala Bartoli, viale XX Settembre 45. Ore 21. € 19. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

▶ L’apparenza inganna

con Maurizio Micheli e Tullio Solenghi Trieste. Teatro Bobbio, via del Ghirlandaio 12. Ore 20.30. € 24-26. Info: 040 948471 http:// www.contrada.it Meeting

▶ Far East Film Festival

rassegna di cinema orientale Udine. Info: 0432 299545 http://www.fareastfilm.com

DOMENICA 22042012 Classic Art

GIOVEDÌ 26042012 Classic Art

musical di Michael Kunze e Sylvester Levay Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 20.30. € 45-65. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com lirica Trieste. Teatro Verdi, Riva Tre Novembre 1. Ore 20.30. € 15-85. Info: 800 090373 http://www. teatroverdi-trieste.com Folklore

▶ Operazione Uomini Come Noi

mercatino dell’usato Cervignano del Friuli (Ud). Sala “don Silvano”, via Roma. Ore 8-20. Info: http://www.ricre.org Meeting

▶ Un viaggio che ti cambia

esperienze di turismo responsabile Mortegliano (Ud). Sala del Consiglio, piazza Verdi 10. Ore 20.30. Info: http://www.turismofvg.it

▶ Operazione Uomini Come Noi

▶ Far East Film Festival

▶ La Bohème

▶ Operazione Uomini Come Noi

spettacolo delle Briciole d’Arte Cervignano del Friuli (Ud). Sala Aurora, via Mercato 1. Ore 17.30. Info: 0431 35233 http:// www.ricre.org lirica Trieste. Teatro Verdi, Riva Tre Novembre 1. Ore 16. € 15-85. Info: 800 090373 http://www.teatroverdi-trieste.com

▶ Oblivion Show 2.0

rassegna di cinema orientale Udine. Info: 0432 299545 http://www.fareastfilm.com

VENERDÌ 27042012 Classic Art

concerto dei cori “Città di Cervignano”, “Leo” e “delle 9.30” Cervignano del Friuli (Ud). Chiesa di San Michele, via Mercato. Ore 20.30. Info: 0431 35233 http://www.ricre.org

Il Sussidiario. Con gli Oblivion Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 16. € 16-29. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

▶ Berliner Symphoniker

dai testi di Galileo. Con Maria Serrao Trieste. Politeama Rossetti, Sala Bartoli, viale XX Settembre 45. Ore 17. € 19. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

▶ Balkan Express

▶ La musica e le stelle

▶ L’apparenza inganna

con Maurizio Micheli e Tullio Solenghi Trieste. Teatro Bobbio, via del Ghirlandaio 12. Ore 16.30. € 24-26. Info: 040 948471 http:// www.contrada.it Meeting

▶ Far East Film Festival

rassegna di cinema orientale Udine. Info: 0432 299545 http://www.fareastfilm.com Sport

▶ Sci Alpinistica Monte Canin

L. Shambadal direttore R. Prosseda pianoforte Pordenone. Teatro Verdi, via Martelli 2. Ore 20.45. € 12-22. Info: 0434 247624 http:// www.comunalegiuseppeverdi.it musica etnica. Con l’ensemble Barbapedana Cervignano del Friuli (Ud). Teatro Pasolini, piazza Indipendenza 34. Ore 20.45. Info: 0431 373423 http://www.prolococervignanofvg.it

▶ Elisabeth

musical di Michael Kunze e Sylvester Levay Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 20.30 (sab 28/4 e dom 29/4 anche ore 16). € 45-65. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com Folklore

▶ Giornate Napoleoniche

rievocazione storica Porcia (Pn). Villa Correr Dolfin. Info: 0434 591008 http://www.proporcia.it

gare a coppie e individuali Chiusaforte (Ud). Monte Canin. Ore 9.15. Info: 0432 510204 http://www.gsaudine.it

▶ Operazione Uomini Come Noi

marcia non competitiva di 3-6-12 e 20 km. Forgaria nel Friuli (Ud). Località Monte Prat. Ore 8. Info: 348 0989022 http://www.monteprat.it

▶ Asparagorgo

▶ A spass par Mont di Prat

LUNEDÌ 23042012 Meeting

▶ Far East Film Festival

rassegna di cinema orientale Udine. Info: 0432 299545 http://www.fareastfilm.com

MARTEDÌ 24042012 M eeti ng

▶ Far East Film Festival

rassegna di cinema orientale Udine. Info: 0432 299545 http://www.fareastfilm.com

MERCOLEDÌ 25042012 M eeti ng

▶ Far East Film Festival

rassegna di cinema orientale Udine. Info: 0432 299545 http://www.fareastfilm.com

mercatino dell’usato Cervignano del Friuli (Ud). Sala “don Silvano”, via Roma. Ore 8-20. Info: http://www.ricre.org musica e gastronomia Latisana (Ud). Località Gorgo. Info: http://digilander.libero.it/asparagorgo Live Music

▶ Marco Mengoni

Solo Tour Udine. Palasport Carnera, piazzale Argentina 3. Ore 21. € 30. Info: 0431 510393 http:// www.azalea.it Meeting

▶ Fare famiglia oggi

incontro dal tema “Presenza e dialogo” Pordenone. Centro Zanussi, via Concordia 7. Ore 20.45. Info: 0434 553205 http://www. centroculturapordenone.it

▶ Far East Film Festival

rassegna di cinema orientale Udine. Info: 0432 299545 http://www.fareastfilm.com

SABATO 28042012


M

A G

Classic Art

▶ Elisabeth

musical di Michael Kunze e Sylvester Levay Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 16 e 20.30. € 45-65. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com Folklore

▶ Giornate Napoleoniche

rievocazione storica Porcia (Pn). Villa Correr Dolfin. Info: 0434 591008 http://www.proporcia.it

▶ Operazione Uomini Come Noi

mercatino dell’usato Cervignano del Friuli (Ud). Sala “don Silvano”, via Roma. Ore 8-20. Info: http://www.ricre.org

▶ Asparagorgo

G

I

O

www.comunalegiuseppeverdi.it

▶ Irene Veneziano

pianoforte. Musiche di Chopin e Debussy Sacile (Pn). Fazioli Concert Hall, via Ronche 47. Ore 20.45. € 20-30. Info: 0434 72026 http:// www.fazioliconcerthall.com

▶ Elisabeth

musical di Michael Kunze e Sylvester Levay Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 20.30. € 45-65. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com

GIOVEDÌ 03052012 Classic Art

▶ Elisabeth

musical di Michael Kunze e Sylvester Levay Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 20.30. € 45-65. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com Meeting

musica e gastronomia Latisana (Ud). Località Gorgo. Info: http://digilander.libero.it/asparagorgo Meeting

▶ Le medicine alternative

rassegna di cinema orientale Udine. Info: 0432 299545 http://www.fareastfilm.com Sport

VENERDÌ 04052012

▶ Far East Film Festival

▶ Sella Nevea Rail Jam

snowboard Chiusaforte (Ud). Località Sella Nevea. Info: 333 4025899 http://www.promotur.org/ sellarailjam

DOMENICA 29042012 Classic Art

▶ Elisabeth

un complemento alla medicina tradizionale Mortegliano (Ud). Sala del Consiglio, piazza Verdi 10. Ore 20.30. Info: http://www.turismofvg.it Bambini

▶ Bavisela Young

gare di corsa per le scuole Trieste. Ore 10. Info: 040 410399 http:// www.bavisela.it Classic Art

▶ Euroregione

concorso internazionale musica classica Udine. Sedi diverse. Info: http://www.amicimusica.ud.it

musical di Michael Kunze e Sylvester Levay Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 16 e 20.30. € 45-65. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com Folklore

▶ Elisabeth

rievocazione storica Porcia (Pn). Villa Correr Dolfin. Info: 0434 591008 http://www.proporcia.it

▶ Operazione Uomini Come Noi

mercatino dell’usato Cervignano del Friuli (Ud). Sala “don Silvano”, via Roma. Ore 8-20. Info: http://www.ricre.org

▶ Asparagorgo

▶ Giornate Napoleoniche ▶ Operazione Uomini Come Noi

▶ Asparagorgo

musica e gastronomia Latisana (Ud). Località Gorgo. Info: http://digilander.libero.it/asparagorgo Sport

▶ Sella Nevea Rail Jam

snowboard Chiusaforte (Ud). Località Sella Nevea. Info: 333 4025899 http://www.promotur.org/ sellarailjam

LUNEDÌ 30042012 Sport

▶ 24 ore di Basket

48 partite non stop Cervignano del Friuli (Ud). Palasport, piazzale Lancieri d’Aosta. Inizio ore 18. Info: http:// www.abcbasketcervignano.it

MARTEDÌ 01052012 Classic Art

▶ Elisabeth

musical di Michael Kunze e Sylvester Levay Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 20.30. € 45-65. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com Folklore mercatino dell’usato Cervignano del Friuli (Ud). Sala “don Silvano”, via Roma. Info: http://www.ricre.org musica e gastronomia Latisana (Ud). Località Gorgo. Info: http://digilander.libero.it/asparagorgo

SABATO 05052012 Classic Art

▶ La Boheme

lirica. Musiche di G. Puccini Udine. Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4. Ore 20. € 34-60. Info: 0432 248411 http://www.teatroudine.it

▶ Euroregione

concorso internazionale musica classica Udine. Sedi diverse. Info: http://www.amicimusica.ud.it

▶ Elisabeth

musical di Michael Kunze e Sylvester Levay Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 16 e 20.30. € 45-65. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com Folklore

▶ Festa della ricotta friulana

gastronomia, intrattenimento, mercatino Venzone (Ud). Info: 0432 985034 www.prolocovenzone.it

musical di Michael Kunze e Sylvester Levay Trieste. Politeama Rossetti, viale XX Settembre 45. Ore 16 e 20.30. € 45-65. Info: 040 3593511 http://www.ilrossetti.com Sport

▶ Festa della Ricotta

48 partite non stop Cervignano del Friuli (Ud). Palasport, piazzale Lancieri d’Aosta. Fine ore 19. Info: http:// www.abcbasketcervignano.it

▶ Operazione Uomini Come Noi

marcialonga internazionale Buttrio (Ud). Area Sportiva, via Cividale. Ore 9. Info: 0432 673311

▶ Asparagorgo

▶ 24 ore di Basket

▶ Cognòssi par Cognòssisi

MERCOLEDÌ 02052012 Classic Art

▶ Romeo et Juliette

danza. Ballet du Grand Theatre de Genève Pordenone. Teatro Verdi, via Martelli 2. Ore 20.45. € 12-22. Info: 0434 247624 http://

degustazioni gastronomiche Malborghetto Valbruna (Ud). Caseificio della Valcanale, piazzale della Latteria. Info: 0428 64942 http://www.turismofvg.it mercatino dell’usato Cervignano del Friuli (Ud). Sala “don Silvano”, via Roma. Info: http://www.ricre.org musica e gastronomia Latisana (Ud). Località Gorgo. Info: http://digilander.libero.it/asparagorgo Sport

▶ Città di Lignano

meeting internazionale di nuoto Lignano Sabbiadoro (Ud). Piscina Getur. Info: http://www.getur.com


F U O R I

R E G I O N E

T R E V I S O 10-11 marzo ▶ BIOSALUTE TRIVENETO

Fiera dei prodotti biologici e del benessere: erboristeria, medicina naturale, energie rinnovabili, abbigliamento naturale, arredamento secondo natura, bioedilizia, discipline orientali, artigianato naturale e associazioni. Sono previste 6 conferenze su argomenti che spaziano dalla medicina naturale alla consapevolezza dell’alimentazione. Oltre 130 stand, sala conferenze, wireless gratuito, bio bar. Santa Lucia di Piave. Fiera. Info: www.biosalute.eu Fino al 13 marzo ▶ MOSTRA DEL VALDOBBIADENE DOCG

La rassegna propone i vini dei principali produttori della zona di Colbertaldo e Vidor. Si possono degustare le qualità di Prosecco base secco/amabile oltre ai frizzanti e spumanti Valdobbiadene Docg. Domenica 13/3 è prevista la Pedalata della primavera, gara MTB del Circuito Livenza Bike. Previste anche varie serate enogastronomiche a tema. Vidor. Info: 0423 987379 http://turismo.provincia.treviso.it 30-31 marzo / 2-3 aprile ▶ LAURA PAUSINI

Inedito World Tour. Quattro concerti Treviso. Palaverde. Ore 21. Info: 0431 510393 www.azalea.it

▶ LITFIBA

13 aprile

Tour 2012 Treviso. Palaverde. Ore 21. Info: 0431 510393 www.azalea.it

Fino al 15 aprile ▶ BERNARDO BELLOTTO A CONEGLIANO

Attraverso un’accurata selezione di splendidi dipinti di Bellotto, Canaletto, Carlevarijs e Marieschi, la mostra rappresenta il momento culminante del Vedutismo Veneziano, il fenomeno artistico più innovativo e caratterizzante dell’arte europea del XVIII secolo. Grazie ai prestiti internazionali di importanti istituzioni museali, sarà possibile ammirare a Conegliano una serie di spettacolari vedute di città europee caratterizzate, oltre che dalle grandi dimensioni, da una eccezionale finitezza nei dettagli architettonici, dalla luce cristallina e dalla smagliante tavolozza cromatica. La capacità di Bellotto di ritrarre magistralmente gli aspetti delle città soffermandosi sui particolari più curiosi della vita quotidiana della nobiltà e della gente del popolo, permetterà al visitatore di immedesimarsi nell’esperienza delle corti europee, venendo a contatto visivo con i personaggi, i modi di vestire e le abitudini del tempo. Conegliano. Palazzo Sarcinelli. Info: 800 775093 www.bellottoconegliano.it

Fino al 13 maggio ▶ MANCIÙ, L’ULTIMO IMPERATORE

Per la prima volta al mondo gli oggetti personali dell’ultimo imperatore della Cina, Pu Yi, protagonista dell’indimenticabile filmcapolavoro di Bernardo Bertolucci, usciranno dal palazzo di Changchun, già capitale dell’Impero fantoccio del Manchukuò, e saranno esposti a Casa dei Carraresi. Una parte della mostra sarà dedicata all’epopea umana dell’Ultimo Imperatore con documenti storici e fotografie. Dalle collezioni e dagli archivi della Cina i reperti e i documenti ancora sconosciuti in Occidente e in esclusiva mondiale per la grande mostra che conclude il ciclo della “via della seta e la civiltà cinese”. La Mostra è stata inserita dal Governo Cinese nel Programma ufficiale dell’Anno della Cina in Italia e delle celebrazioni del Quarantennale dell’apertura delle relazioni diplomatiche tra Italia e Cina. Treviso. Casa dei Carraresi. Info: 0422 513150 www.laviadellaseta.info


F U O R I

R E G I O N E

V E N E Z I A Fino al 7 marzo ▶ FIERA DELL’ALTO ADRIATICO

Salone professionale per alberghi, ristoranti e pubblici esercizi. Caorle. Palaexpomar. Info: 0421 84269 www.fieraaltoadriatico.it

5-8 aprile ▶ NOTRE DAME DE PARIS

Musical. Spettacolo speciale in occasione dei dieci anni dell’opera italiana di Riccardo Cocciante. Musiche: Riccardo Cocciante - Testi: Luc Plamondon - Versione Italiana: Pasquale Pannella. Gli spettacoli si terranno sempre alle ore 21. Sabato 7 aprile anche alle ore 16 e domenica 8 aprile anche alle ore 17. Jesolo (Ve). Pala Arrex. Info: 0431 510393 www.azalea.it

Fino al 10 aprile ▶ ARMENIA. IMPRONTE DI UNA CIVILTÀ

Oltre duecento opere provenienti dai principali musei e biblioteche dell’Armenia e dell’Europa, tra cui alcuni rarissimi manoscritti e miniature - opere eccezionalmente riunite in occasione della mostra veneziana - che daranno conto degli alti traguardi raggiunti dalla civiltà armena nel campo spirituale, artistico, architettonico, economico e del pensiero. Antiche stele con la croce incisa, miniature dai vivissimi colori, documenti di architettura sacra e preziosi reliquari, custoditi per secoli nella Santa Sede della Chiesa Armena Apostolica a Echmiadzin, si uniranno ai suoni delle terre armene, accompagnando il visitatore in uno straordinario viaggio dentro la civiltà di questo grande popolo, in uno arco temporale che dagli albori del Cristianesimo giunge fino al XIX secolo. Venezia. Museo Archeologico Nazionale. Info: 041 5225978 www.museiciviciveneziani.it

15 aprile ▶ SU E ZO PER I PONTI

Marcia non competitiva che coinvolge giovani e meno giovani, famiglie, scuole, gruppi sportivi e non, in una simpatica camminata attraverso le calli di Venezia, tutti uniti dall’idea di stare insieme in amicizia e solidarietà. Venezia. Centro storico. Info: 041 5904717 info@suezoperiponti.it

▶ VENEZIA CUP

28 aprile – 1 maggio

Torneo internazionale di calcio giovanile riservato alle categorie pulcini, esordienti, giovanissimi, allievi e femminile. Le partite si disputeranno tra i Comuni di Jesolo, Cavallino-Treporti, Eraclea e Venezia. L’apertura del torneo si terrà in Piazza Aurora a Jesolo sabato 28 Aprile, dalle ore 18, con una sfilata, le partite si svolgeranno domenica 29, lunedì 30 aprile e l’1 maggio in vari impianti sportivi. Jesolo, Eraclea, Venezia. Info: 041 2750802 www.veneziacup.it

Fino al 30 aprile ▶ UN’ISOLA, UN’ARTE, UN MUSEO

Nel 1861, grazie alla grande opera di Antono Colleoni (1811-1855), allora sindaco di Murano e dell’abate Vincenzo Zanetti (1824-1883), cultore di arte vetraria - che riuscirono a far approvare dalla Deputazione Comunale il progetto di istituire un archivio per raccogliere tutte le testimonianze della storia e della vita dell’isola - veniva fondato il Museo del Vetro, con sede nell’antico Palazzo dei Vescovi di Torcello, a Murano. Questo importante avvenimento è ora ricordato - esattamente 150 anni dopo - con una grande mostra che ne ripercorre l’ultimo secolo e mezzo di storia, attraverso una carrellata di quasi duecento opere, tra le più rappresentative della collezione del Museo, esemplificative dell’unicità dell’esecuzione e della valenza dei suoi creatori. Venezia. Isola di Murano, Museo del Vetro. Info: 041 739586 http://museovetro.visitmuve.it

Fino al 6 maggio ▶ ARTE EUROPEA 19491979 | MARION R. TAYLOR: DIPINTI, 1966  2001

La Collezione Peggy Guggenheim presenta una serie di opere del secondo dopoguerra, collezionate da Peggy e raramente esposte. I dipinti e le sculture in mostra intendono ripercorrere gli anni “veneziani” della mecenate americana, che visse a Palazzo Venier dei Leoni dal 1949 al 1979, e che, nonostante l’abbandono di New York, fulcro della nuova avanguardia artistica continuò la sua attività di collezionista e mecenate. A chiudere l’esposizione un omaggio a Marion Richardson Taylor (scomparsa nel 2010), artista versatile ed eclettica, che si è sempre cimentata in un’ampia gamma di stili e tecniche, passando da murales di evidente matrice espressionista-astratta a nature morte cubiste, da ritratti non-figurativi a piccoli disegni intimisti, tutti lavori la cui traccia distintiva è il colore. Venezia. Collezione Peggy Gugghenein. Info: 041 2405411 www.guggenheim-venice.it


O L T R E

C O N F I N E

C R O A Z I A 15-18 marzo ▶ PRIMAVERA ISTRIANA

Gara internazionale ciclistica professionistica, con atleti provenienti da Austria, Svizzera, Repubblica Ceca, Ungheria, Russia, Polonia, Australia, Canada, Nigeria e molti altri Paesi. La manifestazione è inserita nel calendario dell’ Unione ciclistica internazionale UCI (Union Cycliste International).

Umago, Cittanova, Verteneglio, Buie. Info: +385(0)98/399 418 bk.kamen.pazin@pu.t-com.hr 17-25 marzo ▶ RIVIERA ISTRIANA

Opportunità per i giovani tennisti di acquisire le prime esperienze professionali e i primi punti ATP. Negli anni vi hanno partecipato, giovanissimi, numerosi nomi noti a livello internazionale, tra i quali Goran Ivanišević, Petar Korda e Boris Becker.

Parenzo. Info: +385 (0)52 465 000 23 marzo – 1 maggio ▶ LE GIORNATE DELL’ASPARAGO ISTRIANO

Eccellente occasione per gustare specialità fantasiose, saporite e profumate, preparate con il tipico asparago selvatico: dai classici come le frittate, le zuppe, la pasta fatta in casa e i risotti, alle originali combinazioni con la carne e il pesce o addirittura squisiti dessert.

Umago. Info: +385 (0)52 741363 info@istria-umag.com 5-8 aprile ▶ POREC CUP

Torneo internazionale di calcio giovanile.

Parenzo. Info: +39 0541 831650 27-29 aprile ▶ POPOLANA

Manifestazione di carattere sportivo e ricreativo nella quale i cittadini e i turisti possono partecipare alle diverse discipline che si tengono all’aperto nella piazza centrale. Alla fine della manifestazione verranno conferiti numerosi premi.

Rovigno. Info: +385 (0)91 900 8100 3-5 maggio ▶ ETNOFILM

Organizzato dal Museo Etnografico dell’Istria, il festival vuole essere sia un’occasione d’incontro per gli addetti ai lavori, sia un mezzo per divulgare l’etnologia, il film etnografico e gli altri campi che s’occupano di documentare e studiare la cultura. Ingresso libero.

Rovigno. Info: +385 (0)52 811566 info@istria-rovinj.com

8-11 marzo

▶ ICE POLO TROPHY

Sul lago Turracher cavalli equipaggiati per correre e muoversi sul ghiaccio calamiteranno su di sé l’attenzione delle centinaia di spettatori che gremiranno per quattro giorni l’area di gara. Turracher See. Info: www.ice-polo.at Fino al 10 marzo ▶ S´COOL SKI & BOARDSUL

Eventi sportivi e collaterali per favorire l’insegnamento dello sci ai più giovani, attraverso lezioni non solo tecniche ma anche e soprattutto attraverso il divertimento. Nassfeld. Info: www.nassfeld.at 9-11 marzo

▶ IRON SLEDDOG MEN

Gara internazionale per slitte trainate da cani, su di un percorso di 45 km con 2.000 metri di dislivello. Parteciperanno 60 equipaggi con concorrenti provenienti da nove Paesi. Innerkrems. Info: www.carinzia.at


O L T R E

C O N F I N E S L O V E N I A

C A R I N Z I A 24 marzo

▶ OSTERMARKT

Prodotti artigianali e di vivaismo fanno da cornice al mercato che saluta l’arrivo della primavera e rappresenta l’occasione ideale per alcuni regali a tema per l’imminente Pasqua. Non mancheranno giochi popolari e degustazioni di piatti locali. Feldkirchen. Info: www.maltschachersee.at 25 marzo

▶ FESTA DE CUBA

Presso il Tröglplatz/ Schneemann-Bar, spazio a un party “caliente” con ritmi latino-americani. Spettacolo di ballerine cubane, che sapranno riscaldare l’atmosfera a ritmo di samba. Nassfeld. Info: www.nassfeld.at 12-15 aprile

▶ CHIUSURA DELLA STAGIONE

Per gli ultimi giorni sugli sci a Passo Pramollo sono previsti numerosi eventi collaterali che spaziano dallo spettacolo alle competizioni sportive: gli ingredienti ideali per un gran finale. Nassfeld. Info: www.nassfeld.at

Fino al 10 marzo ▶ FABULA 2012

Festival della fabula con scrittori provenienti da tutto il mondo. Numerosi eventi collaterali, laboratori di scrittura e dibattiti con gli autori. Tra gli ospiti di questa edizione spiccano Hanif Kureishi, Leena Krohn, Amitav Ghosh e Mikhail Shishkin. Lubiana. Info: www.festival-fabula.org

10-11 marzo ▶ COPPA DEL MONDO DI SCI

Imperdibile appuntamento con le gare maschili di slalom gigante (il sabato) e slalom speciale (la domenica) sul pendio del Vitranc. Kranjska Gora. Info: +386 4 5885 300 www.pokal-vitranc.com

15-18 marzo ▶ COPPA DEL MONDO DI SALTO E VOLO CON GLI SCI Planica accoglie nel suo bellissimo teatro naturale l’élite mondiale dei saltatori. Sono più di 100.000 le persone che nei tre giorni del week-end si recano nella “valle dei trampolini”, di queste circa 1.500 armate di fisarmoniche (anche questo è un singolare record mondiale) per intonare tutti insieme le canzoni più popolari.

Planica. Info: +386 1 280 18 06 www.planica.info

22 marzo ▶ KONONO N. 1

La band congolese Konono No. 1 trascinerà il pubblico con il suo impeccabile mix di suoni tradizionali e moderni che rimescolano reminescenze delle musica elettronica contemporanea. Attivi ormai dal 1960, hanno raggiunto la fama internazionale solo nel 2005 con l’album Congotronics. Lubiana. Info: www.visitljubljana.si

22-29 marzo ▶ FDF

Festival internazionale del film documentario. Giunto alla quattordicesima edizione, ospita anche quest’anno numerosi registi provenienti da tutta Europa. Lubiana. Info: +386 1 241 71 00 www.fdf.si 23-31 marzo ▶ STORIE OGGI

Festival internazionale dei cantastorie. La quindicesima edizione dell’evento ospiterà scrittori, illustratori, musicisti, attori nonché ricercatori nel campo della letteratura e dei cantastorie. Lubiana. Info: www.pravljicedanes.si


AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI Nº 2 “ISONTINA” BERTOLI: “LA CENTRALITÀ DELLA PERSONA” Intervista con il neo direttore generale della ASS2 Dallo scorso 2 gennaio Marco Bertoli (foto), già direttore sanitario aziendale, è il nuovo direttore generale dell’ASS 2. A lui abbiamo fatto alcune domande sulla fase che stiamo attraversando e sulle prospettive della sanità isontina. Da dove ricominciamo, direttore Bertoli? “Ricominciamo dall’augurio non rituale di un buon 2012 a tutta la nostra gente. Ci attende un anno di cambiamenti e io auguro a tutti di saperli vivere senza apprensioni e con spirito positivo. Per il resto è cambiato il direttore, non l’ASS2 Isontina, né la sua visione dei servizi sanitari che abbiamo portato avanti in questi ultimi due anni, a riprova del buon lavoro fatto in ASS 2 da Gianni Cortiula”. Non è facile, le riforme annunciate mettono un po’ di ansia a tutti. “Non nego che la cornice istituzionale e gli assetti organizzativi hanno la loro importanza nella gestione dei servizi, ma non vedo come questi fattori possano determinare i nostri comportamenti, le nostre scelte organizzative, la nostra strategia di intervento. Quindi si va avanti lungo la strada segnata negli ultimi due anni, che dobbiamo imparare tutti a percorrere con coerenza”. Per sintetizzarla in poche parole? “Dobbiamo realizzare dei servizi sempre più in linea con i bisogni di salute reali delle comunità che ci sono affidate. Dico comunità e non individui, perché una pratica fondata solo sul diritto individuale alla salute sancito dalla Costituzione, ci fa perdere di vista due concetti essenziali: a) che la solitudine e l’isolamento delle persone è una delle cause determinanti della malattia; b) che, per converso, le stesse comunità possiedono risorse determinanti ai fini della salute. Risorse che noi non possediamo e che dobbiamo avere la capacità di mettere in campo, chiamando a raccolta i Comuni, le istituzioni decentrate, le associazioni di volontariato e di tutela dei diritti dei cittadini per costruire la rete della salute, come diciamo nel nostro progetto di welfare comunitario Pactis”. Come cambia la nostra organizzazione? “La diversificazione dei bisogni di salute ha messo in crisi il modello che concentra le risorse sanitarie nelle “torri” ospedaliere. I tassi di ospedalizzazione relativamente elevati del nostro territorio sono la conseguenza di questa concentrazione. Gli utenti si rivolgono ai servizi di cui si possono fidare. Essendo le nostre migliori competenze chiuse nella torre, gli utenti non hanno altra scelta che quella di espugnarla. Noi dobbiamo procedere lungo il percorso di riallocazione di risorse sanitarie dall’ospedale al territorio, razionalizzando l’offerta ospedaliera e potenziando l’offerta territoriale”. Come ci siamo mossi in questi ultimi due anni? “Ci siamo mossi con coerenza e abbiamo fatto molto in questa direzione. Non solo abbiamo incominciato davvero a spostare risorse nel territorio, vedi la pneumologia e la dermatologia, l’istituzione dell’infermiere di équipe territoriale, l’impegno dell’azienda sui fondi sociosanitari, l’avvio del progetto Pactis, la definizione del nuovo percorso nascita, e recentemente anche l’avvio sperimentale di una funzione territoriale di specialità ospedaliere come la neurologia e la cardiologia. Ma voglio an-

che aggiungere che lo abbiamo fatto migliorando i servizi ospedalieri, confermando le eccellenze che ci venivano già riconosciute e incrementando le capacità di servizi come l’oculistica, la chirurgia generale, il pronto soccorso, aumentando l’attrazione e diminuendo la fuga”. Come si collega questa linea alle trasformazioni in atto? “Qui c’è una differenza. Qualsiasi potrà essere il nuovo servizio sanitario regionale, una cosa mi pare certa: sia a livello nazionale che regionale, il servizio sanitario è chiamato a realizzare risparmi significativi nella spesa, a partire dal 2012 e anche negli anni successivi. In altre parole non c’è più tempo e occorre accelerare un processo di trasformazione che faccia dei problemi che dobbiamo affrontare un’occasione per migliorare noi stessi e le cose che facciamo. Alla fine avremo qualche cattedrale in meno e servizi più efficaci, che fanno del bene alla gente”. Possiamo essere più precisi? “A seguito della chiusura del nostro centro di medicina nucleare nessun utente si è lamentato ritenedolo non più in linea con gli standard di sicurezza. Secondo me gli utenti non se ne sono neppure accorti. Questo significa che noi avevamo delle risorse bloccate in un servizio di scarsa utilità e che le abbiamo liberate impiegandole in servizi di maggiore utilità come l’infermiere di equipe territoriale (IET)”. Ma che cos’è questo IET? “L’infermiere di équipe territoriale è il nodo essenziale di una rete di servizi sociali e sanitari, di persone, di volontari, di cooperazione sociale capace di una effettiva presa in carico delle persone. Si tratta di una innovazione organizzativa che punta ad andare oltre la logica della vecchia ADI (assistenza domiciliare integrata) e a mettere in rete non solo le risorse che possediamo (che spesso funzionano ancora a compartimenti stagni), ma anche quelle che non possediamo e che esistono nelle comunità che assistiamo”. Cos’altro aggiungere, direttore? “C’è un altro aspetto sul quale la nostra attenzione deve rimanere sempre viva ed è quello che in modo semplice abbiamo definito la centralità della persona. Credo che abbiamo fatto molto anche in questa direzione. Mi hanno colpito i risultati dell’indice della qualità percepita della nostra unità di nefrologia e dialisi: dai dati è facile vedere come in quel reparto non c’è solo sapienza clinica e competenza operativa, ma anche una grande attenzione alla persona, all’accoglienza, all’urgenza che dobbiamo saper avvertire tutti di costruire relazioni autentiche con gli utenti”. Direttore, qual è il segno che vorrebbe lasciare in quest’Azienda? “Vorrei che si facesse qualcosa per modificare il clima che si vive in molte unità operative e tra le unità operative. Ho saputo che ci sono unità operative in cui non si fanno riunioni da anni. Passiamo gran parte della nostra giornata dentro quest’azienda, dobbiamo fare di tutto per trascorrerle in un clima sereno, di collaborazione, di aiuto reciproco. Bisogna moltiplicare le occasioni di incontro e di condivisione. Non possiamo pretendere che i nostri collaboratori si facciano carico delle responsabilità, senza fare nulla per alleviare il peso dei loro compiti. Diventiamo sempre più bravi a muoverci nella gestione di risorse economiche e tecnologiche. Spesso però dimentichiamo che la risorsa più preziosa che ci viene affidata è data dalle persone, dalla loro creatività, dalla passione che mettono nelle cose che fanno. È qui il vero valore aggiunto delle nostre prestazioni. Dobbiamo fare un grande sforzo in questa direzione”.


FI G LI D I U N O SPO R T M I N O R E ov vero, s ar anno (s t ati) quasi f am osi!

Mario e le pantere nere Rubrica di Michele D’Urso Dal titolo dell’articolo potreste pensare che in questo numero si parli o di una orchestra stile anni ’60, una di quelle band che girano per le balere ancora oggi, oppure di un attivista, sempre degli anni ’60, aderente all’omonimo movimento politico che rivendicava i diritti delle genti di colore. Niente di più sbagliato; il Mario in questione è il ronchese, bisiaco doc, Mario Da Re, classe 1959, uno dei tanti campioni di baseball che la nostra regione abbia sfornato, e le pantere nere non sono quei felini scuri eccezione genetica del pardus pantera, il leopardo, ma la squadra di Ronchi dei Legionari, dove il nostro ha avuto il battesimo agonistico prima di girovagare per l’Italia ed all’estero, come giocatore di alto livello dello sport del ‘batti e corri’. Mario è un personaggio singolare, dotato di uno humor travolgente e pungente; oserei dire, parafrasando il titolo di una canzone di Charles Aznavour, un istrione. Devi stare attento a come poni le domande, altrimenti rischi di essere tu l’interrogato. Quindi, a ragion veduta, esordisco con i piedi di piombo. In un mondo che correva dietro ad un pallone, e che ci corre ancora, come mai un bambino sceglie di praticare il baseball, uno sport da noi ancora oggi semisconosciuto? “Bisogna tenere presente la nostra collocazione storicogeografica. Qui c’erano americani ed inglesi fino alla metà degli anni Cinquanta, ed i nostri genitori ne erano a contatto e ne assimilavano gli usi ed i costumi. Così è successo che nelle balere si ballava il Mambo-Rock, poi divenuto Mambo triestino, e nei prati si giocava a baseball, e non a pallone. Ricordo ancora con nostalgia lo stadio pieno di gente dei miei inizi di ragazzo. Impugnare il legno, la mazza da baseball, è stato un gesto naturalissimo”. Quando hai capito di essere un campione o aspirante tale? “‘Giaguaro’ Miani, l’allenatore storico di noi ragazzi di Ronchi, mi fece esordire in serie A a soli 14 anni, nel 1973; lì capii che rispetto ai miei compagni, anche più bravi di me, avevo il vantaggio di essere tre o quattro anni più giovane e che se lo avessi sfruttato sarei arrivato alla loro età con molta più esperienza”. Esordio a 14 anni in serie A. Vai a giocare a Rimini a 19 anni, scudetto ed arrivi alla finale di Coppa dei Campioni. Poi vai in Nazionale, fai 20 presenze e con gli

Azzurri diventi campione d’Europa e medaglia di bronzo ai Mondiali juniores. Da zingaro del ‘batti e corri’ quale sei stato, dove hai passato le stagioni più belle della tua carriera? “A Rimini di sicuro quelle più importanti, ma le più belle sono state quelle vissute qui, con le Pantere Nere. Giocare nella squadra della mia città per me è stato sempre il massimo dell’esaltazione. Se dovessi scegliere indicherei l’ultimo mio anno agonistico, il 2001; forse anche perché i frutti dell’autunno hanno il sapore più dolce. Devo poi ricordare i due anni di allenatore all’Alpina Trieste, allenata per una stagione in serie A2 (con conquista della promozione) e una in A1, che sono un altro magnifico ricordo sportivo”. Per mascherare la commozione che mi dà sentire parlare delle sue imprese, piazzo una domanda per me pericolosa: Michael Bolton, famoso cantante, era un ottimo giocatore di baseball. Canti anche tu? (Mario se la ride un po’, ndr) “Cantante proprio no, mi piace molto ascoltare musica e mi diletto a suonare le ‘Congas cubane’”. Però, vibrazioni! Dicono che allenandosi a percepirle si aumenta la propria sensibilità; forse che dal tocco della mazza capisci dove và la palla? “Penso di non dire una eresia se affermo che i giocatori esperti possano capire dal suono della mazza dove andrà a finire la palla. Non avevo mai associato il discorso delle vibrazioni alla sensibilità, ma... chissà”. Quando voi Pantere Nere avete vinto il campionato di Seconda divisione, il vostro segreto era forse l’allenatore, il “giaguaro” Miani? “Se dico che Ciano Miani, il “giaguaro”, per la mia generazione di giocatori è come uno zio, rendo omaggio alla sua grandezza. Uno che vive con il suo camper nello stadio della squadra che allena, che dà del tu ai fili d’erba del prato del ‘diamante’ (il campo di gioco del baseball, ndr), che gioca a rugby a settantacinque anni con le regole dei senior, che quando eravamo ragazzini ci portava al mare con il pulmino della squadra, non può non essere che una leggenda. Uno zio leggendario!”. Emozioni. Commozioni. Urge tornare al faceto: Mario, quali differenze fra un ‘fuori campo’ ed un successo amoroso? “La goduria è simile, ma nel primo dà soddisfazione all’atleta, nell’altra all’uomo. Posso solo dire che quando ho realizzato dei fuori campo mi sono accorto che non era stato per la forza bruta, ma per il rilassamento, per il totale controllo della situazione, ele-


|

marzo-aprile 2012

|

85

Nella foto d’apertura: un giovanissimo Mario Da Re ai tempi in cui giocava in serie A a Rimini dove conquistò lo scudetto e raggiunse la finale di Coppa dei Campioni. In basso a sinistra: una recente immagine di Mario Da Re nelle vesti di tecnico federale. In questa pagina: Mario Da Re in azione.

menti che servono anche per… l’altro aspetto”. Una volta, trascinato dalla fame e dai colleghi americani, hai mangiato spaghetti conditi con il ketch up; visto che hai indossato la maglia della nazionale più volte, aver fatto un sacrilegio del genere ti fa sentire più ‘traditore della patria’ o il solito italiano che fa di necessità virtù? “Quest’anno ero con la Nazionale under 15, di cui sono tecnico federale, in Repubblica Ceca per gli Europei (vinti, ndr), ed ho mangiato pollo e patate a pranzo e cena per una settimana. Un’altra volta, da un’altra parte, mi è toccato una settimana solo di pomodori e fagioli. Diciamo che sono di ‘necessitade virtude survivor’”. IBL, Italian Baseball League, ovvero professionisti; per uno sport povero, ai fini della crescita nazionale del settore, rappresenta un vantaggio o un handicap? “Il professionismo speculativo, dove procuratori, agenzie, tv, scommettitori e quant’altro ci guadagnano più di chi gioca è senza dubbio un danno, perché ha interessi completamente al di fuori dell’etica sportiva, e che portano anche a fenomeni di corruzione come spesso si sente in giro. Io paragono un atleta ad un artista; ogni artista che può vivere del proprio lavoro può creare grandi cose, altrimenti resterà sempre un manovale del sistema”. E del doping, che ne pensi? “Ai miei tempi era una pratica inesistente, oggi, purtroppo, è diverso. Mi permetto però di dire che non esiste solo il doping fisico, ma anche quello di realtà alterate, come naturalizzare per forza gli oriundi e lasciare a casa validi giocatori nostrani. I valori etici dello sport vanno rispettati da tutti i punti di vista”. Il ruolo nel quale ti piace giocare di più? “Senza dubbio catcher, ricevitore, perché sei un allenatore in campo e devi mettere a frutto le tue doti di leader. Però per favore scrivi, dove ti piaceva giocare di più…”. Non stuzzichiamo voglie di ritorni… Ma cosa ti raccontavano le tue gambe alla fine di una partita fatta da catcher, sempre accucciato? “Se dicessi che mi facevano male sarebbe una grandissima bugia. Dico che fare il catcher, almeno per persone longilinee come me, è davvero poco faticoso. E poi, la posizione accucciata fa benissimo per la schiena!”. Se tu dovessi diventare milionario, scappi ai Caraibi o fai da sponsor ai New Black Panther, la squadra di Ronchi? “Non voglio sembrare retorico, ma dividerei con gli amici ed investirei per i giovani. Credo nello sport, nei suoi ideali

che mi hanno permesso di avere una vita sana e felice. Da lui, dal baseball, ho imparato che solo con la condivisione, sia di vittorie che di sconfitte, arriva la felicità”. E questa, caro Mario, è una cosa molto, ma molto, pellerossa. Condividere! Che bel finale; Mario, non mi resta che augurarmi di condividere con te, con le tue amate pantere, e con le squadre azzurre da te allenate, altri momenti di gloria, sportiva e non. Hokka hey! Michele D’Urso Chiunque voglia segnalare “un mito della porta accanto”, può scrivere alla redazione di iMagazine news.imag@gmail.com Nota ai lettori. Come talvolta accade, quasi a marcare un punto delle nostre esistenze, un evento ci coglie inaspettato, forse per ricordarci la caducità di questo mondo, così apprendiamo che il protagonista della nostra rubrica ‘Figli di uno sport minore’ del numero di gennaiofebbraio, Furio De Denaro, è prematuramente scomparso. Non ci sono formule per descrivere il nostro dolore, che si associa a quello dei familiari e degli amici, numerosissimi, di Furio. L’autore della rubrica, amico di vecchia data di Furio, ha voluto tributargli un ultimo saluto al quale ci associamo certi che la memoria di Furio rimarrà a lungo anche nelle menti dei nostri lettori. Ciao Furio. Ciao Leggenda di judo boy.

In loving memory of Furio De Denaro L’amore o l’odio possono nutrire l’anima, è l’indifferenza quella che la spegne; quando nessuno ti cerca nemmeno per un sorriso è lì che avviene la vera morte. Quante volte hai offerto, spontaneo, il tuo sorriso carico d’affetto? Quante volte con la tua arte, fatta di chiaro scuri, hai illuminato le nostre vite? Quante volte abbiamo attinto alla tua forza? E l’Islanda girata da solo in bicicletta facendola in barba all’orso, e la montagna scalata con un pedale tenuto su da un chiodo, e il figlio cresciuto sul sellino della moto…. Quanti ricordi, quanti capolavori, quanti sorrisi ci hai lasciato… Grazie! I migliori se ne vanno! E chi vuoi che noti l’assenza di un mediocre? Di te già appare il buio immenso del vuoto che hai lasciato, ma a rischiarar la tenebra, ancora una volta, il tuo sorriso.


86

|

marzo-aprile 2012

|

UN LIBRO SUI PATRIARCHI DI AQUILEIA A cura di monsignor Gian Carlo Menis. Pubblicato dalla Provincia di Udine. Ripercorrere la storia dei 75 patriarchi che per dodici secoli portarono il messaggio di Cristo in tutta l’Europa orientale. È questo uno degli obiettivi della pubblicazione Il Friuli ed i Patriarchi di Aquileja, a cura di monsignor Carlo Menis edita grazie alla Provincia di Udine. Un’opera di 248 pagine che, attraverso un’accurata ricostruzione storica, narra ai lettori le origini e le evoluzioni dell’antico Patriarcato del Friuli. “Grazie alla guida spirituale dei Patriarchi – sottolinea il presidente provinciale, Pietro Fontanini – che iniziarono il loro apostolato assieme alle prime chiese locali, il nostro popolo formò la sua identità all’interno della proposta cristiana”. “Tutto il Friuli – plaude l’arcivescovo di Udine, monsignor Andrea Bruno Mazzocato – può rallegrarsi della ricerca di monsignor Menis, perché i Patriarchi segnarono la storia della “Patria del Friuli”, consolidando le sue peculiari caratteristiche che la fecero per molti secoli protagonista di primo piano nella storia europea, data la sua posizione geografica di mediazione tra Oriente e Occidente”.

LORENZA BELLÉ SBARCA ALL’IKEA La multinazionale svedese punta sull’autrice de Il sangue non mente. Il libro ideale per promuovere la lettura e un salotto letterario aperto alle famiglie. Partendo da questo presupposto, l’Ikea di Villesse ha deciso di puntare su Lorenza Bellé e sul suo romanzo Il sangue non mente – L’eredità perduta, edito da Goliardica Editrice, per avviare un proprio salotto letterario all’interno della struttura isontina della multinazionale svedese. Venerdì 30 marzo alle ore 18, presso la sala bar e ristorante al primo piano del punto vendita di Villesse, la scrittrice aquileiese sarà la protagonista principale di uno spazio letterario che vedrà alternarsi le letture di estratti della sua opera e altri momenti di intrattenimento per i visitatori. Gli impegni promozionale per Lorenza Bellé, tuttavia, non si fermano qui: giovedì 15 marzo alle ore 18, infatti, sarà la protagonista de “I giovedì del libro”, presso la Biblioteca comunale di Monfalcone. Info: www.edizionigoliardiche.it


|

marzo-aprile 2012

|

87

COMUNE DI MARIANO DEL FRIULI Abitanti: 1.598

nati: 2, deceduti: 5, immigrati: 10, emigrati: 9, matrimoni 1 (dati Anagrafe dic 2011 - gen 2012)

CONTRIBUTI PER APICOLTORI Possibilità di finanziare macchinari e attrezzature. “Se l’ape scomparisse dalla faccia della terra, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita”, è una frase attribuita ad Albert Einstein. Quel che è certo, invece, è l’importanza delle api nell’ecosistema. In quest’ottica la Provincia di Gorizia concede contributi in materia di apicoltura ai sensi dell’art. 13 della L.R. 6/10 “Norme regionali per la disciplina e la promozione dell’apicoltura” quale attività indispensabile per la salvaguardia dell’ambiente. Sono quindi disponibili i moduli di richiesta contributi per l’acquisto di macchine e attrezzature per l’esercizio dell’attività apistica, comprese le arnie, nonché di macchinari e attrezzature per la lavorazione dei prodotti dei propri apiari (con esclusione di automezzi), per l’acquisto di alveari e famiglie di api e per la costruzione, trasformazione, ristrutturazione, ampliamento e ammodernamento di locali destinati alla lavorazione dei prodotti dei propri apiari. La scadenza per la presentazione delle domande è il 31 marzo. Info: www.provincia.gorizia.it

INCENTIVI PER CONCILIARE LAVORO E FAMIGLIA Previsti dal programma Si.Con.Te. Domande da presentare entro fine maggio. Un regolamento per favorire la conciliazione tra tempi lavorativi e tempi familiari, oltre che per far emergere il lavoro sommerso. È quanto prevede il programma regionale “Si. Con.Te. – Sistema di conciliazione integrato”. Il programma prevede la concessione e l’erogazione di incentivi (variabili da un minimo di 800 a un massimo di 3 mila euro) a favore di persone occupate oppure impegnate nella ricerca attiva di un’occupazione o anche a donne con figli minori di 14 anni e impegnate in un percorso di completamento degli studi o di specializzazione, aggiornamento, qualificazione o riqualificazione professionale, che assumano oppure retribuiscano, attraverso l’utilizzo di voucher di lavoro occasionale di tipo accessorio, un collaboratore familiare in qualità di assistente familiare o anche di babysitter. I contratti possono essere stati già stipulati a partire dal 1. gennaio 2011, purché in essere alla data di presentazione della domanda. La domanda per la concessione degli incentivi deve essere presentata entro le ore 12 del 31 maggio, a mano o a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno alla Provincia sul cui territorio si svolge il rapporto di lavoro. I modelli di domanda sono reperibili agli sportelli “Si.Con. Te.” nei Centri per l’Impiego di Gorizia e Monfalcone, oppure on line sul sito della Provincia di Gorizia all’indirizzo www. provincia.gorizia.it/lavoro nella sezione modulistica. Per tutte le informazioni è possibile rivolgersi agli sportelli “Si.Con.Te” del Centro per l’Impiego di Gorizia (0481 524296) e del Centro per l’Impiego di Monfalcone (0481 412251) o all’Ufficio Politiche Attive della Provincia di Gorizia (0481 385294).


88

|

marzo-aprile 2012

|

COMUNE DI MEDEA Dati: n.p.

SITO PROVINCIALE DELLO SPORT Nell’ultimo anno superati i 42.000 utenti unici. Uno spazio web dedicato alle realtà sportive della provincia di Gorizia. Questo l’obiettivo del portale www.sport-provgo. it, che nell’ultimo anno ha registrato 42.787 utenti unici, in netto aumento di mese in mese. Nel suo archivio si possono trovare, oltre a tutti i progetti provinciali sullo sport, le news inviate dalle società sportive dell’isontino: calcio, basket, baseball, ciclismo, tennis tavolo, atletica e molte altre discipline. sport-provgo.it si declina anche su Facebook, alle pagina facebook.com/sportisontino, dove tutte le notizie sono amplificate dalla rete sociale. Il sito è a disposizione di tutte le realtà provinciali. Le informazioni, le foto e la segnalazione di eventi può essere fatta tramite il sito stesso oppure inviando una mail a ufficiostampa@provincia.gorizia.it.

PIANO CROCIERE: ATTESE A TRIESTE 54 NAVI BIANCHE Possibili benefici per l’indotto economico regionale. Significative novità attendono il porto di Trieste nel 2012 per quanto riguarda l’attività crocieristica: sono infatti 54 le navi bianche attese nel capoluogo regionale. Di queste, circa il 60% avranno Trieste come punto di arrivo o partenza per un totale di circa 95 mila potenziali passeggeri, mentre per il rimanente 40%, che potrebbe interessere circa 40 mila di potenziali passeggeri, la città sarà un porto di transito. “Una prospettiva – rendono noto da Turismo FVG – che potrebbe riservare importanti risvolti economici e opportunità per il territorio: i crocieristi, infatti, sia in arrivo/partenza sia in transito, utilizzano ristoranti e fanno shopping nei luoghi degli scali; chi parte o arriva spesso trascorre la notte in albergo e chi è invece solo di passaggio approfitta per una visita organizzata o un’escursione. Le stime quantificano una spesa media per ogni crocierista dai 60 € nei porti di scalo ai 110 € in quelli di partenza e destinazione. È fondamentale, pertanto, che enti istituzionali e operatori turistici siano organizzati per accogliere adeguatamente i passeggeri ed è per questo che attualmente l’Agenzia Turismo FVG dispone di un welcome desk all’interno della Stazione Marittima di Trieste dove svolge attività di accoglienza distribuendo materiale e informazioni su itinerari di visita”. Da un punto di vista esclusivamente numerico il trend relativo a Trieste negli ultimi anni è stato molto variabile: dal 2008, che ha visto l’attracco di 55 navi totali, si è passati a due decine nel 2010 e soltanto a 12 navi nel 2011. Più in generale, però, il mercato delle crociere è dato in aumento nei prossimi anni: a livello mondiale si stima che i crocieristi, che oggi sono 16 milioni, arriveranno a superare i 20 milioni nel 2015. Attualmente, la maggior parte di loro è di nazionalità statunitense e si presume, perciò, che l’aumento dei prossimi anni riguarderà soprattutto il mercato europeo che ha ancora ampi margini di crescita.


|

marzo-aprile 2012

|

89

COMUNE DI VILLESSE Abitanti: 1.733 nati: 1, deceduti: 1, immigrati: 16, emigrati: 3, matrimoni 0 (dati Anagrafe dic 2011 - gen 2012)

SCONFINIAMOCI, SECONDA EDIZIONE Dal 9 al 11 marzo a Terzo d’Aquileia. Organizzato dall’associazione Aganis. L’Associazione Culturale Aganis con il patrocinio della Provincia di Udine unitamente al patrocinio e il contributo del Comune di Terzo di Aquileia, presenta la seconda edizione di “Sconfiniamoci, storie di donne ieri e oggi“ (arte, storia, incontri), una tre giorni di manifestazione organizzata in occasione della Giornata Internazionale della Donna. La rassegna prenderà inizio venerdì 9 marzo alle ore 17 presso la Galleria Calligaris di Palazzo Vianelli a Terzo, dove saranno presentati gli eventi in programma e inaugurata la personale di pittura dell’artista Alessia Brozzetti (mostra che resterà aperta anche sabato 10 e domenica 11 con orario 10-12/17-19. Sempre venerdì, alle ore 18, in Sala consiliare (dove sarà presente l’opera dal titolo “Bag....a container?” dell’artista Anna Altamura) si terrà il concerto del Piccolo Coro Natissa, con la direzione artistica dell’Insegnante Patrizia Dri e accompagnamento al pianoforte di Giacomo Bonutti. Sabato 10 marzo, sempre in Sala consiliare, serata a tema dal titolo: “Il cibo come linguaggio culturale”, a cura dell’antropologa Barbara Vatta. Domenica 11 marzo la manifestazione si chiuderà in Sala consiliare con “Il contributo delle donne per l’Unità d’Italia”, conversazione con Daniela Galeazzi, autrice della ricerca “Giulia Calame, la riscoperta di una donna del Risorgimento italiano”; l’incontro, realizzato in collaborazione con AUSER Volontariato Bassa Friulana e Gruppo volontari AUSER di Terzo di Aquileia, sarà presentato da Maria Renata Sasso, scrittrice e operatrice culturale. La ricerca è stata pubblicata dall’ AUSER Provinciale di Udine (maggio 2011) per la raccolta fondi per il sostegno al numero verde 800 995988 del Filo d’Argento, per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia e per rivalutare il ruolo delle donne nel Risorgimento italiano. Durante l’intero arco della manifestazione, sarà allestito presso il Ricreatorio della Parrocchia di Terzo di Aquileia uno spazio che accoglierà i bambini con giochi e animazione, a cura dell’Associazione Terzo Pianeta, per permettere ai genitori di prendere parte agli eventi. Maria Grazia Mongiello


|

COMUNE DI FARRA D’ISONZO Abitanti: 1.761

nati: 1, deceduti: 3, immigrati: 10, emigrati: 8, matrimoni 0 (dati Anagrafe dic 2011 - gen 2012)

CONTRIBUTI PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI Bando della Provincia. Domande da presentare entro il 30 giugno. La Provincia di Gorizia informa che è disponibile il bando per l’erogazione di contributi per impianti fotovoltaici nelle abitazioni private del territorio provinciale. Le domande, su cui dovrà essere apposta una marca da bollo di 14,62 euro, dovranno essere redatte secondo il modello contenuto nel bando. La documentazione è disponibile presso la portineria della Provincia o scaricabile dal sito internet www.provincia.gorizia.it, sezione Bandi. Le domande dovranno poi essere consegnate a mano all’Ufficio Protocollo della Provincia di Gorizia, corso Italia 55, entro le ore 12 del 30 giugno. I contributi sono concessi ai residenti nella provincia - proprietari o usufruttuari di immobili - che installino nella propria abitazione impianti solari fotovoltaici, così come definiti dall’articolo 3 del Decreto del Ministero Sviluppo Economico del 5.5.2011 e con una potenza nominale da 1 KW ad un massimo di 4,5 KW. I contributi a fondo perduto potranno essere di 500 euro per ogni intervento, fino ad esaurimento dei fondi disponibili. L’assegnazione del contributo ha scopo incentivante e pertanto non potrà aver luogo nei casi in cui l’utente avesse già avviato i lavori per la realizzazione dell’opera prima della presentazione della domanda. Non possono accedere ai contributi le imprese commerciali o i soggetti privati aventi contabilità IVA per immobili non aventi uso abitativo. Gli immobili dovranno essere situati nel territorio provinciale e sugli stessi non dovranno sussistere procedure esecutive e pignoramenti in corso. Nei condomìni possono essere destinatari di contributo i singoli condòmini in proprio; in questo caso la potenzialità massima complessiva contribuibile sarà determinata dal numero dei condòmini richiedenti, moltiplicata per 4,5 e quella minima sarà determinata da un numero di KW equivalente al numero dei condòmini richiedenti. Ogni richiedente può presentare una sola domanda di contributo.

marzo-aprile 2012

|

91

CASA PER FERIE, TARIFFE INALTERATE La provincia non alza i costi della struttura di Bagni di Lusnizza. La Provincia di Gorizia mantiene inalterate le tariffe della sua Casa per Ferie a Bagni di Lusnizza, “allo scopo – rende noto la Giunta provinciale – di venire incontro alla crisi economica che sta colpendo buona parte delle famiglie”. Nella delibera approvata vengono distinti un periodo invernale che va da ottobre ad aprile e un periodo estivo da maggio a settembre. Nel primo caso, per economizzare le spese di riscaldamento, è possibile prenotare soltanto gli appartamenti da quattro, da tredici e da sedici posti letto, mentre nel periodo estivo si può usufruire anche delle tariffe per singola persona. Dunque, chi vorrà soggiornare nella località montana nei pressi di Malborghetto, in provincia di Udine, ha a disposizione le seguenti tariffe: nel periodo invernale, 55 euro per gli appartamenti da 4 persone; 170 euro per gli appartamenti da 13 persone; 210 euro per gli appartamenti da 16 persone; 14 euro a persona per gruppi superiori a 60 persone; 10 euro a persona per portatori di handicap e loro accompagnatori. Nel periodo estivo, 12 euro a persona, 8 euro per i portatori di handicap e loro accompagnatori. Sita a pochi chilometri da Tarvisio, la Casa per Ferie della Provincia ha una capienza di 90 posti letto, suddivisi in 2 appartamenti con 4 camere per 15/17 posti letto, 3 bagni e cucina; 2 appartamenti con 4 camere per 15/17 posti letto, 3 bagni e cucina; 1 appartamento con 2 camere per 4 posti letto, bagno e cucina; 3 camere con 29 posti letto, 6 docce e 7 WC comuni. La Casa, priva di barriere architettoniche e disposta su tre piani collegati con idoneo ascensore, ha anche una cucina, una sala da pranzo, una sala riunioni, una saletta TV, nonché una sala attrezzata per il tempo libero. Il parcheggio è interno ed è sempre presente un custode.


92

|

marzo-aprile 2012

|

COMUNE DI MOSSA Dati: n.p.

MAESTRO DI SCI, CORSO DELLA REGIONE Domande entro il 19 marzo. Necessario il superamento di prove tecnico-pratiche.

La Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Direzione centrale Attività produttive - Servizio sviluppo sistema turistico regionale promuove, in collaborazione con il Collegio Regionale Maestri di Sci F.V.G. per la parte tecnico-organizzativa, la programmazione per l’anno formativo 2012 di uno specifico corso teorico-pratico formativo per il conseguimento dell’abilitazione tecnica all’esercizio dell’attività professionale di Maestro di Sci discipline alpine. L’ammissione al corso formativo è subordinata al superamento delle prove attitudinali tecnico-pratiche di selezione da sostenersi dinanzi alla competente Commissione esaminatrice, previa presentazione della relativa domanda di ammissione. Il relativo bando è stato approvato con Decreto del Direttore del Servizio sviluppo sistema turistico regionale prot. n. 35/PROD/SISTUR di data 16.01.2012 pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione 1 febbraio 2012, n. 5: le domande dovranno pervenire entro il 19 marzo.

PROSEGUE IL CORSO DI FRIULANO Organizzato dalla Filologica nella sede di via Bellini a Gorizia.

Prosegue il corso pratico di lingua e letteratura friulana presso la sede della Società filologica friulana di via Bellini 3 a Gorizia. Durante le lezioni, che si tengono il lunedì dalle ore 18 alle 20, vengono trattati temi come la grafia e la grammatica ma anche la cultura e le tradizioni popolari. La frequenza è libera e gratuita. Per informazioni ed iscrizioni, è possibile rivolgersi all’ufficio di Gorizia (tel. 0481 533849 e-mail: gorizia@filologicafriulana.it). Orari di apertura per il pubblico: lunedì 15-30-17.30, il mercoledì 1618 e venerdì 10-14/15-17.

INCENTIVI ALLE IMPRESE ARTIGIANE Riaperti i termini: tempo entro il 30 settembre. Sono stati riaperti i termini per la presentazione delle domande di contributo a seguito dell’entrata in vigore del “Testo unico delle disposizioni regolamentari in materia di incentivi e finanziamenti a favore del settore artigiano”, emanato con DPreg. n. 33/2012 (in B.U.R. n. 6 dd. 8 febbraio 2012). Le imprese interessate possono presentare la domanda entro il 30 settembre. Info: www.regione.fvg.it


|

marzo-aprile 2012

|

93

COMUNE DI SAN LORENZO ISONTINO Abitanti: 1.573

nati: 3, deceduti: 2, immigrati: 18, emigrati: 8, matrimoni 2 (dati anagrafe dic 2011 - gen 2012)

WI-FI GRATUITO, AMPLIATA LA COPERTURA IN CITTÀ Interessate le principali vie del centro storico. È ormai realtà la nuova zona di copertura del servizio “WiFi free - Guglielmo”, la rete WiFi (senza fili) cittadina che permette di connettersi gratuitamente ad internet nelle principali vie del centro storico. La rete WiFi, realizzata dal Comune di Gorizia con la collaborazione delle società Telecom Italia e Guglielmo e inaugurata il 23 giugno, è stata estesa a via Rastello, via delle Monache angolo via Rotta, via Oberdan, parte del Corso Italia, parte del Corso Verdi e il Centro di aggregazione giovanile Punto Giovani (in Vittorio Veneto n.7). Istruzioni per il collegamento disponibili in pdf al seguente link: http:// www3.comune.gorizia.it/it/gorizia-wifi

UNA VOLTA AL MESE “IL PUNTO FUORI” Iniziativa del Centro di Aggregazione Giovanile di Gorizia in collaborazione con l’ASCOM. Il Punto Giovani sbarca in città con il progetto “Il Punto Fuori”: una volta al mese il Centro di Aggregazione Giovanile (CAG) del Comune di Gorizia lascerà infatti gli spazi consueti al secondo piano di via Vittorio Veneto per approdare nei luoghi della movida goriziana: con la collaborazione di ASCOM e dei gestori di alcuni dei più frequentati locali cittadini, il Punto Giovani porterà all’esterno le sue risorse più importanti: i ragazzi che lo frequentano. Secondo i promotori, questo progetto si propone di dare la giusta visibilità a tutti quei giovani che gravitano attorno al CAG e che lo arricchiscono, ogni giorno, con le proprie competenze, il proprio impegno, la propria creatività. Fino al mese di giungo si avvicenderanno giovani musicisti, dj, ballerini, percussionisti e appassionati di fotografia che trovano abitualmente nel Punto Giovani gli spazi, i tempi ed i modi per far crescere le proprie passioni. I primi appuntamenti de Il Punto Fuori… - venerdì 02 marzo al bar Aenigma, in via Nizza, per la serata Rock – “Aenigma Rock” dalle 20 alle 23: Acufeni (Noise-Postrock-Psichedelia), Acid Taste (GrungePostrock), Koromac (HC-Metal-Sludge) - venerdì 13 aprile allo Zenzero Wine bar di via Garibaldi, in cui alle performances dei gruppi indie-rock si affiancherà l’inaugurazione della mostra fotografica “Il Ritratto”, esito del corso di fotografia avanzato che si sta svolgendo al Punto Giovani. Per info: Tel. 0481 537934 (Centro di Aggregazione); mail: puntogiovanigo@gmail.com; su FB Il Punto Fuori: http://www.facebook.com/puntofuori; Tel. 0481 545020 (Servizio Politiche Giovanili).


CCM: FOTO INEDITE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE Scattate da don Tartaglia sul fronte del Carso e dell’Isontino. La fine del 2011 è stata caratterizzata da una nuova importante acquisizione della Fototeca del Consorzio Culturale del Monfalconese. Sono infatti pervenuti i materiali della raccolta fotografica di don Saturnino Tartaglia, cappellano militare in un ospedale di guerra nella Bassa friulana, nei pressi di Aquileia. Si tratta di alcune centinaia di stampe fotografiche di piccolo formato e di alcuni album in cui sono raccolte immagini scattate dallo stesso sacerdote, raccolte insieme ad istantanee di altri fotografi, tutte realizzate durante la Prima Guerra Mondiale sul fronte del Carso, nell’Isontino e nella Bassa friulana. Nel frattempo sono iniziati i lavori di riordino, pulitura, studio e digitalizzazione degli originali, con i quali sarà allestita una mostra in primavera. Il Consorzio Culturale del Monfalconese dedica da trent’anni una particolare attenzione al patrimonio fotografico storico del territorio. Chi volesse contribuire a questa attività di raccolta e documentazione, può segnalare la propria disponibilità agli uffici del Consorzio Culturale del Monfalconese, nella sede di Ronchi dei Legionari, in piazza Unità (tel. 0481 774844 memoria@ ccm.it).


|

my

marzo-aprile 2012

|

95

2 marzo Buon compleanno Luisa! Eugenio, Marina e Andrea 13 marzo Congratulazioni al neo dottore Carlo! Mamma e papà 18 marzo Buon anniversario, Anita. Samuele 22 marzo 30 auguri speciali a Elisa! Mamma e papà, Riccardo, sister e cognato 23 marzo Tanti auguri a papà Romeo! Stefano, Massimo 26 marzo Super auguri di buon compleanno a Cinzia! Lo staff di iMagazine 3 aprile Carmelita: buon compleanno! Cinzia e Nick 11 aprile Tanti auguri Simone! Tatiana, Franco e Maristella 16 aprile Tanti auguri al mio nipote Igor per i suoi 14 anni Nonna Chiara 24 aprile Tanti auguri di buon compleanno a Daniela! Andrea, Edi, Rosalia, Massimo 27 aprile Tanti auguri Annamaria! papà Carmelo, mamma Daniela e Nicolas 29 aprile Buon compleanno Riccardo Chiara, Lisa, Giuliano Mandaci entro il 1º aprile i tuoi auguri per le ricorrenze di maggio e giugno! Li pubblicheremo gratuitamente su ! Segnalaci giorno, evento, mittente e destinatario e spedisci il tutto via e-mail (news.imag@gmail.com), via posta ordinaria (iMagazine, c/o via Aquileia 64/a, 33050 Bagnaria Arsa – UD) o via fax (040 566278).


Fonte: Federfarma Gorizia e Udine

96

|

marzo-aprile 2012

FARMACIE DI TURNO

|

AL PONTE via Don Bosco 175 Gorizia, tel. 0481 32515 ALESANI via Carducci 40 Gorizia, tel. 0481 530268 BALDINI corso Verdi 57 Gorizia, tel. 0481 531879 COMUNALE 1 via San Michele 108 Gorizia, tel. 0481 21074 COMUNALE 2 via Garzarolli 154 Gorizia, tel. 0481 522032 D’UDINE piazza San Francesco 5 Gorizia, tel. 0481 530124 MARZINI corso Italia 89 Gorizia, tel. 0481 531443 MADONNA DI M. via Udine 2 Lucinico, tel. 0481 390170 PROVVIDENTI piazza Vittoria 34 Gorizia, tel. 0481 531972 TAVASANI corso Italia 10 Gorizia, tel. 0481 531576 TRAMONTANA via Crispi 23 Gorizia, tel. 0481 533349 FARO via XXIV Maggio 70 Brazzano, tel. 0481 60395 STACUL via F. di Manzano 6 Cormons, tel. 0481 60140 LUZZI via Matteotti 13 Cormons, tel. 0481 60170 ROJEC via Iº Maggio 32 Savogna d’Is., tel. 0481 882578 PIANI via Ciotti 26 Gradisca d’Is., tel. 0481 99153 BACCHETTI via Dante 58 Farra d’Is., tel. 0481 888069 CINQUETTI via Manzoni 159 Mariano d. Fr., tel. 0481 69019 MORETTI via Olivers 70 Mossa, tel. 0481 80220 DELLA TORRE via Latina 77 Romans d’Is., tel. 0481 90026 SORC piazza Montesanto 1 S. Lorenzo Is., tel. 0481 80023 LABAGNARA via Monte Santo 18 Villesse, tel. 0481 91065 ALLA SALUTE via Cosulich 117 Monfalcone, tel. 0481 711315 CENTRALE pzza Repubblica 16 Monfalcone, tel. 0481 410341 COMUNALE 1 via Aquileia 53 Monfalcone, tel. 0481 482787 COMUNALE 2 via Manlio 14 Monfalcone, tel. 0481 480405 REDENTORE via IX Giugno 36 Monfalcone, tel. 0481 410340 RISMONDO via Toti 53 Monfalcone, tel. 0481 410701 SAN ANTONIO via Romana 93 Monfalcone, tel. 0481 40497 SAN NICOLÒ via Iº Maggio 92 Monfalcone, tel. 0481 790338 ALL’ANGELO via Roma 18 Ronchi dei L., tel. 0481 777019 ALLA STAZIONE v.le Garibaldi 3 Vermegliano, tel. 0481 777446 MADONNA DI B. via Marina 1 Grado, tel. 0431 80058 COMUNALE via C. Colombo 14 Grado, tel. 0431 80895 ZANARDI via Trieste 31, Staranzano, tel 0481 481252 AL LAGO via Roma 13, Doberdò, tel 0481 78300 LUCIANI via Dante 41, Sagrado, tel 0481 99214 SPANGHERO via Aquileia 89, Turriaco, tel 0481 76025 VISINTIN via Matteotti 31, San Pier d’Isonzo, tel 0481 70135 RAMPINO piazza Venezia 15, San Canzian d’Is., tel 0481 76039 DI MARINO via Bersaglieri 2, Fogliano, tel 0481 489174

Fonte: Regione FVG

DISTRIBUTORI DI CARBURANTE ESSO Gorizia via Lungo Isonzo 77 ERG Gorizia via San Michele 57 AGIP Gorizia via Trieste 179 SHELL Gorizia Via Aquileia 20 SMP Cormons v.le Giulia 53 SHELL Gradisca d’Is. v.le Trieste 60a SMP Mariano d.Fr. via Manzoni 164

API Romans d’Is. v. del Castelliere 50 AGIP Ronchi dei L. via Redipuglia AGIP Pieris via Battisti 22 SHELL Monfalcone via Boito 43 AGIP Monfalcone via Matteotti 22 ERG Monfalcone via G.F Pocar AGIP Staranzano via Trieste 47

AGIP Gorizia via Duca d’Aosta 74 ESSO Gorizia via Brass 7b ERG Gorizia via San Michele, 57 TAMOIL Gorizia via Lungo Isonzo A. SHELL Cormons v.le Giulia 23 ERG Villesse SS351 km16

AGIP S.Lorenzo I. via Nazionale SS56 SHELL Ronchi dei L. via Redipuglia 25a ERG Ronchi dei L. via Aquileia 35 ESSO Monfalcone via Boito 64 API Monfalcone via Grado TOTAL Fogliano-R. via Micca 15

ERG Farra d’Isonzo via Gorizia 109 AGIP Gorizia via Crispi 14 AGIP Gorizia v. Lungo Isonzo Arg. Q8 Gorizia via Trieste 22 ESSO Gorizia via Aquileia 40 TAMOIL Cormons SS51 km 21 ESSO Pieris via N. Sauro (SS14)

AGIP Fogliano R. via Terza Armata 58 AGIP Monfalcone via Valentinis 61 AGIP Monfalcone bivio via S. Polo SMP Monfalcone via Terme Romane 5 SHELL Staranzano via San Canciano 11 FLY Gradisca d’Is. via Palmanova 63A ESSO Medea Ponte sul Versa SS305 3km+

AGIP Gradisca d’Is. via Udine (SS305) ESSO Gorizia via Trieste 106 AGIP Gorizia via don Bosco 108 AGIP Gorizia via Aquileia 60 API Cormons via Isonzo

SHELL SP Turriaco via XXV Aprile 21 SP1 SHELL Monfalcone via Matteotti 23 ESSO Monfalcone via I° Maggio 59 IP Monfalcone via Boito 57 API Fogliano via Redipuglia 42


z

z

z

z z z

z

z

z

z

z

z

z

z z

z

z

MARZO

z

z z

z

z

z

z

z

z

z

z

z

|

05-11

28-04

21-27

14-20

07-13

31-06

24-30

17-23

10-16

03-09

marzo-aprile 2012 APRILE

01

z

29

z

25

z

22

z

15

z z

08

z

|

09

z z

01

z

25

z

18

z

11

04

Le farmacie contrassegnate dal fondino arancione anticipano di un giorno le date di turno indicate. Le farmacie contrassegnate dal fondino arancione anticipano di un giorno le date di turno indicate.

MARZO 97

z

z

z

z

z z

z z

z z

z

z

z

APRILE

z

z

z


|

marzo-aprile 2012

|

MA CAPR RIA IV EDI A ZI SA M NO D DEL ONE P N L OS ELCE FR ER OR SA FRRV IUL LE F 3 EN - RO IUILG I - AM 279/|22 ZO M IN- A FAR IGLI 00110 ISO AN MNE O RA E DI 2 NT S D DEDAE D’ IN ’IS -L ISO O - ON MFOR N VIL ZO RIAU ZO LE RLOI SS E

98

Gita scolastica: i preparativi. - Ma guardate che vado a Redipuglia! Gjite scolastiche, i preparatîfs. “Ma cjalait che o voi a Redipuie!”

Schulausflug, große Vorbereitungen Gita scolastica, i preparativi. Ma vardè che “Aber wir fahren doch nur nach Redipuglia!” vado a Redipuglia... Gita de scola: prontarse. Priprave na šolski izlet Ma vardé che vado a Redipuja! »Saj gremo samo do Redipulje!« Per le traduzioni si ringrazia: Marjeta Kranner e Anna Magaina (sloveno), Isa Dorigo - Ufficio comunità linguistiche Provincia di Gorizia (friulano), Iris Jammernegg - Università di Gorizia (tedesco), Marianna Martinelli (bisiaco), Alessandro Samez (triestino).



iMagazine n. 37 9-11