__MAIN_TEXT__
feature-image

Page 1


SOMMARIO 67a 100 Miglia del Garda 9 / 10 Settembre Il Circolo Vela Gargnano Lista partecipanti 100 Miglia

EMO HANNOVER PUNTOBRESCIANO

n. 5 Settembre 2017 - Anno XV Mensile di informazioni bresciane Aut. del Tribunale di Brescia N° 8/2003 - 24/02/2003 DIRETTORE RESPONSABILE Gianmario Baroni EDITRICE | REDAZIONE AMMINISTRAZIONE | PUBBLICITÀ Editrend - Via Fura, 48 - Brescia Tel. 030 3534392 - Fax 030 5234013 FOTOCOMPOSIZIONE e VIDEOIMPAGINAZIONE Editrend Grafica - Via Fura, 48 - Brescia Tel. 030 3534392 - Fax 030 5234013 STAMPA Pixartprinting L’Editore declina ogni responsabilità in ordine ad eventuali errori di stampa e o disguidi di altro genere relativi agli spazi pubblicati. È vietata la riproduzione totale o parziale di foto, marchi e testi, tutti i diritti sono riservati. Periodico mensile a diffusione gratuita in Brescia e Provincia.

5 8 12

Il mondo della lavorazione dei metalli 18/23 Settembre

19

Automazione di processo: sulla strada verso le nuvole EMO Hannover 2017 presenterà aiuti di navigazione per la fabbrica intelligente del futuro

22

28 Il presidente della Germania Frank-Walter Steinmeier 30 aprirà l'EMO Hannover 2017 Tutto sotto controllo 31 Produzione intelligente in una rete di possibilità 33 Competenza per le soluzioni chiavi in mano 34 Componenti 3D complessi con ugello in polvere 35 o in un letto in polvere Portale online e confronto per l'industria 36 Motivi per cui si dovrebbe ospitare una presentazione

Coperture

Aliquota Iva per la rimozione amianto: si applica l’agevolazione?

Mercato Immobiliare Case vacanza: è boom sul lago di Garda

16 38


67a 100 Miglia del Garda 9 / 10 Settembre

La Centomiglia velica diventa l’Evento testimonial per la Lombardia e il Garda del progetto ‘Green and blue‘, iniziativa attuata dalle regioni di Lombardia, Liguria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Veneto. “L’outdoor – spiegano i promotori – si sta affermando come filone turistico in grado di attrarre moltissimi appassionati da tutto il mondo, in ogni stagione dell’anno. Creare un’offerta turistica di tipo ‘esperienziale’, che sappia mettere a sistema anche le attrattive delle regioni limitrofe, costituisce un volano formidabile per la promozione delle eccellenze del territorio a 360°: dal mare ai monti, dall’ enogastronomia alla cultura. Di fatto è il Turismo attivo che ha come obiettivo la creazione di una rete di offerta outdoor, mettendo a sistema i percorsi cicloturistici, mountain bike ed escursionistici”. Il Blue, è l’azzurro che coinvolge il lago con la sua vela. I suoi eventi come la Centomiglia a fare da traino. In Lombardia “Green end blue” vede coinvolti In-Lombardia e il consorzio Garda Lombardia

per l’area lacustre, il tutto in collaborazione con l’Assessore allo Sviluppo Economico e al Turismo, il gardesano Mauro Parolini. In occasione della settimana velica di Gargnano , nei due week end delle regate dell’Ocpoint Trophy, 51°Riccardo Gorla e 67°Centomiglia, la piazzetta di Bogliaco ospiterà uno stand con i simulatori per la pratica degli sport Outdoor. LE ISCRIZIONI DELLA REGATA DEL 9 SETTEMBRE Al desk del CV Gargnano continuano ad arrivare adesioni da tutto il Mondo. Dalla Svezia l’olimpionico Goran Marstrom, bronzo ai Giochi di Mosca del 1980, ha confermato la sua presenza con il catamarano M 32. Dalla Svizzera è arrivata l’iscrizione del secondo Cat volante (dopo “Cool Runnings 4), il “TixWave”, già terzo di categoria al Bold d’Or Mirabaud del lago di Ginevra. Dall’Ungheria si è iscritto “The Red-Team Quantum” un X 40, mentre da Trentino e Veneto sono confermati i due X 40 di “Sicurplanet” (skipper Luca Modena) e “Super Accademy” (Matteo Ma-

100 MIGLIA del Garda 9 / 10 Settembre - 5


rega). In piazzetta a Bogliaco è arrivata “Banda Larga”, il 9 metri super Open del lago Maggiore che sarà condotto dall’ex tattico di “Azzurra” Tiziano Nava. Allenamenti intensi per tutti gli altri team a cominciare dall’olimpica Giulia Conti e del maxilibera “Clandesteam” che attende l’arrivo dall’Ungheria di “Raffica” che festeggerà la sua 25 partecipazione alla regata del Giro del lago di Garda. Per i monotipi della classi Dolphin sarà la rivincita del Campionato Nazionale corso a giugno sempre a Gargnano, per i Protagonist 7.5, l’anteprima della loro manifestazione tricolore in calendario per fine settembre. I Partner 2017 Alpe del Garda, Banca del Territorio Lombardo, Argivit, Gaastra & Gaastra Shop Gargnano, Xeos.it, Aron-Team Dolphin, Dap Brescia, Univela Campione, Hotel Bogliaco, Marina di Bogliaco, Kalyos, My SportingCloud, Kwindoo, Centrale del latte di Brescia, Ubi Banca, Funivia Malcesine Monte Baldo, La Perla del Garda, Società Autostrade Centro Padane spa, Wd 40, In-Lombardia, Consorzio Garda Lombardia, Brescia Tourism, Pro Loco Gargnano. Istitutional partner: XIV° Zona di Federvela, Comune Gargnano, Regione Lombardia, Provincia di Brescia, Pro Loco Gargnano.

100 MIGLIA del Garda 9 / 10 Settembre - 7


Progetti in sviluppo: Lab CVG (le idee portate dal vento) con i progetti Hyak Onlus, Abe Brescia-Childrenwindcup, Cus Brescia, Green and Blue, gemellaggi

sportivi con lo Y.C. Cortina d’Ampezzo, Interlake con Bold d’Or Mirabaud Ginevra e Kèkszalag Balaton, circuito Sognando Olympia.

IL CIRCOLO VELA GARGNANO Il Circolo Vela Gargnano viene fondato nell’ inverno del 1950. Tra i suoi presidenti ha avuto figure di spicco dello sport italiano come il conte Vittorio Bettoni Cazzago, per anni dirigente della Federazione velica nazionale, organizzatore delle Olimpiadi di Napoli del 1960; Andrea Castellani, velista ma anche animatore del basket lombardo negli anni ‘70, Giacomo Garioni, storico e pubblicista tra i più apprezzati del mondo nautico, Gianni Colosio, costruttore e promotore di varie classi veliche, Andrea Damiani, presidente della Commissione Altomare della Federazione Vela, Lorenzo Rizzardi, presidente del 8 - 100 MIGLIA del Garda 9 / 10 Settembre

Consorzio di “+39 Challenge” in Coppa America. La storia del CVG, che in origine si chiamava Circolo Vela e Motore Gargnano, è legata a doppio filo alla Centomiglia, ma negli anni ha saputo imporsi alla ribalta come promotore di altri prestigiosi eventi. Negli anni ’60 ha tenuto a battesimo la nascita di cabinati come la “Sintesi” e il “Qr”, le prime imbarcazioni costruite in serie in Italia. Oltre alla Centomiglia ha organizzato per anni la “Pedrini Centomiglia Cup”, prova ad inviti del circuito mondiale dei “Match-Race”. Questa regata


vanta, nel suo albo d’oro, nomi prestigiosi come Dean Barker, skipper di “New Zealand”, James Spithill, timoniere di “Oracle”, Peter Holmberg, già tattico di “Stars & Stripes” e di “Oracle”, sir Ben Ainslie (5 medaglie olimpiche). Tra le altre manifestazioni organizzate in passato spiccano il Campionato del mondo FD del 1985 (sul campo di gara di Campione del Garda), il Campionato d’Europa Finn Junior del 1969, il Campionato del mondo “Mini Tonner” del 1986, cinque edizioni del Campionato d’Europa dell’Asso 99, i Campionati Europei per le classi Melges 24, Surprise, Trias, Sprinta Sport, Fun. Nel 1991 le acque di Gargnano hanno tenuto a battesimo la “Nations Cup”, regata ideata dalla Federazione Mondiale della Vela e sempre in quella stagione ha organizzato con la Comunità del Garda (l’Associazione dei Comuni e delle Province delle rive benacensi) la prima Lotteria nazionale, poi ripetuta nel 1995 e nel 2001, competizione che ora è diventata la prova dei “Cento Games-nel Parco del vento”, gara ad inviti per vip e sportivi di altre discipline Nel 1993 la Federazione Mondiale assegna l’organizzazione del Campionato del mondo Giovanile, autentica Olimpiade per gli Under 20 che vede al via skipper di ben 40 nazioni. Nel 1994 è uno dei Club del lago che danno vita

ai primi Campionati “Unificati” per le classi olimpiche. Nel 1995, Andrea Damiani, all’epoca presidente del sodalizio, è il team leader della squadra italiana nella storica e prima vittoria all’Admiral’s Cup, il mondiale a squadre per le barche offshore che si corre in Inghilterra. Dal ‘96 ospita la sala lezioni per i velisti non vedenti del gruppo “Homerus”, progetto ideato dal socio Alessandro Gaoso. E sempre per “Homerus” ha promosso il primo Campionato nazionale e il Mondiale del 2010. Dal ‘97 collabora a “Navigando nel grande mare della solidarietà”, convegno nazionale riservato a chi utilizza la vela come strumento riabilitativo o come momento di aggregazione.

100 MIGLIA del Garda 9 / 10 Settembre - 9


Dal 2005 al 2007 il Circolo Vela Gargnano è presente con “+39 Challenge” al circuito di avvicinamento della America’s Cup di Valencia e nel 2007 partecipa alle regate degli sfidanti nella Louis Vuitton Cup.

10 - 100 MIGLIA del Garda 9 / 10 Settembre

Dal 2011 promuove ogni stagione il Campionato d’Europa (2011) e il Campionato Italiano di tutte le classi per velisti con problemi in ambito motorio (Hansa Class) e della flotta delle Paralimpiadi (2012-2015)


Dal 2013 è partner di Univela Campione nell’organizzazione in acque di eventi Internazionali, Campionati Mondiali, Europei, Meeting di tutte le Federazioni Veliche del Mondo. L’attività sportiva e sociale spazia dall’ organizzazione di corsi per giovanissimi e adulti alla partecipazione a regate con varie squadre giovanile, olimpiche ed oceaniche. Vari scafi del CVG hanno vinto Campionati mondiali, Europei e Italiani nelle classi monotipo.

Tra i soci del Club sono da ricordare il tecnico federale Andreino Menoni, allenatore in sei olimpiadi, Campione del Mondo Master Finn nel 1971, il più volte campione italiano di Soling e Star olimpiche Angelo Marino, il Presidente onorario

della Federazione Italiana Vela, nonchè prodiere dell’Ammiraglio Straulino alle Olimpiadi di Napoli 1960, Carlo Rolandi, la riserva olimpica delle Olimpiadi di Monaco 1972 e Campione Europeo Junior dei “Finn”, Luciano Lievi, i Campioni Mondiali 2012 del Melges 24 Carlo Fracassoli, il giovane GianLuca Virgenti, Mondiale con il doppio Rs Feva. Giulio Comboni, due volte Campione del mondo come accompagnatore dei velisti non vedenti, tecnico della squadra Paralimpica della classe Skud 18. Il tradizionale calendario del CVG prevede in ogni stagione regate riservate alle classi olimpiche, ai monotipi, alle derive, per i giovanissimi dell’Optimist, la “Gentlemen’s Cup”, campionato monotipi per skipper non professionisti. L’appuntamento classico è fissato la prima domenica di settembre (o l’ultima d’agosto) con il Trofeo Riccardo GorlaGran Prix Marina Militare Italiana, prova d’apertura della Settima Velica della “100Week International” che culmina il sabato successivo con la “Centomiglia” a tutto lago. Mentre la chiusura estiva si consuma a fine settembre con la regata “Childrewindcup” con ospiti in barca a vela i ragazzi dell’Ospedale dei Bambini di Brescia.

100 MIGLIA del Garda 9 / 10 Settembre - 11


Lista partecipanti 100 Miglia aggiornato al 30/08/2017

12 - 100 MIGLIA del Garda 9 / 10 Settembre


100 MIGLIA del Garda 9 / 10 Settembre - 13


100 MIGLIA del Garda 9 / 10 Settembre - 15


SPECIALE COPERTURE

Aliquota Iva per la rimozione amianto: si applica l’agevolazione? La questione dell’aliquota Iva per la rimozione dell’amianto è abbastanza complessa. Basta dare una rapida occhiata ai tanti siti online che si occupano della stessa, per capire come la confusione continui a regnare sovrana sotto il cielo. Se infatti sono tanti ad affermare che l’aliquota Iva per la rimozione dell’amianto deve essere stabilita al 10%, ovvero agevolata, va invece ricordato che non è proprio così e che bisognerebbe fare dei precisi distinguo al proposito. La cosa preliminare, intanto, è l’identificazione della tipologia di intervento che si intende eseguire, ovvero se si tratti di manutenzione ordinaria o straordinaria, oppure di ristrutturazione, restauro o risanamento conservativo. Le manovre approntate dai vari governi che si sono succeduti nel corso del tempo, hanno sempre stabilito che l’aliquota agevolata del 10% deve essere applicata in maniera permanente per gli interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria. Una disposizione che ha però generato un convincimento erroneo, in base alla quale l’aliquota Iva per la rimozione dell’amianto sarebbe sempre riconducibile al 10%. Non è esattamente così. Aliquota Iva per la rimozione amianto: i casi in cui si applica Esistono casi in cui l’aliquota Iva per la rimozione amianto è agevolata. In particolare, l’aliquota del 10%

16 - SPECIALE COPERTURE

può essere applicata senza indugio quando si dia luogo a lavori di manutenzione ordinaria o straordinaria riguardanti gli edifici a prevalente destinazione abitativa. Anche in questo caso, però, occorre fare molta attenzione. Per rimanere all’interno delle regole, l’impresa cui è stato affidato l’incarico di effettuare i lavori deve fatturare direttamente a chi ha commissionato il lavoro. Nel caso sia interessata una terza impresa, magari per il trasporto nel sito autorizzato allo smaltimento, questa dovrà a sua volta emettere regolare fattura alla ditta che ha appaltato il lavoro, con aliquota normale. L’impresa appaltatrice dovrà far risultare dal documento fiscale l’applicazione dell’Iva agevolata, Occorre dunque fare molta attenzione quando si procede ai lavori tesi alla rimozione dell’asbesto, se si vuole poter godere dell’aliquota Iva al 10% per la rimozione dell’amianto. Un errore in tal senso può inficiare la validità dell’operazione e vanificare il risparmio cui pure si avrebbe diritto.

Il costo della rimozione amianto al mq

Non c’è dubbio. Rimuovere l’amianto è tuttora un grande problema nel nostro Paese. I numeri dicono che soltanto il 2% dei materiali contaminati presenti lungo la penisola è stato sinora rimosso e smaltito in una delle discariche deputate allo scopo. Un dato che è la diretta


È la quantità che decide il costo della rimozione amianto al mq. Qual è il reale costo della rimozione dell’amianto al mq?

conseguenza di fattori ben precisi, il primo dei quali riguarda l’aspetto economico delle operazioni di bonifica. Il costo finale delle operazioni, infatti, assume spesso livelli molto elevati, tali da sconsigliare molti a procedere, rimandando la bonifica a un momento più propizio. Una scelta che soprattutto in tempi di crisi economica viene adottata da chi si trova a poter contare sullo stato di conservazione non troppo deteriorato del materiale. La legge del 1992 – che ha sancito il bando all’asbesto – non comporta l’automatica rimozione dei manufatti incriminati, rendendo obbligatorio solo il monitoraggio. In questo spazio discrezionale lasciato dal legislatore si rifugiano proprio coloro che preferiscono rimandare il tutto, spinti dal costo della rimozione dell’amianto al mq che non è propriamente una passeggiata di salute. La tabella illustra un riepilogo dei costi di rimozione: Totale mq. Costo per mq. Fino a 50 mq. da 19 a 25 euro Da 50 a 100 mq. da 15 a 23 euro Da 100 a 200 mq. da 12 a 18 euro Da 200 a 500 mq. da 10 a 14 euro Oltre 500 mq. da 8 a 13 euro

La definizione della cifra occorrente dipende dalla quantità di materiale che deve essere rimosso, oltre che da costi accessori che però, per comodità vengono conteggiati a parte, come quello relativo allo smaltimento in discarica, il cui peso varia anche in base alla distanza del sito. Possiamo però affermare che il costo della rimozione amianto al mq, può attestarsi tra i 19 e i 25 euro nel caso si tratti di quantitativi sino a 50 metri quadrati, scendendo tra 15 a 23 euro sotto i cento metri, tra i 12 ai 18 euro sotto i duecento metri quadrati, tra i 10 e i 14 euro intorno ai 500 metri e a una cifra oscillante tra gli 8 e i 13 euro quando ci si avvicina a 1000 metri quadrati. Sul costo della rimozione dell’amianto al mq vanno comunque a influire altri fattori, non solo legati alla presenza di discariche ove smaltire il materiale rimosso. Anche la difficoltà delle operazioni di rimozione del materiale ha infatti un costo diverso a seconda del suo coefficiente di difficoltà. È del tutto logico come a parità di superficie costi meno rimuovere una tettoia facilmente accessibile, rispetto a una che presenti difficoltà magari perché posta in una condizione che comporti lavori complicati. Proprio per questo motivo, il costo della rimozione dell’amianto al mq può variare molto, rendendo necessario chiedere il maggior numero di preventivi possibili alle ditte specializzate che offrono questo tipo di servizio.

SPECIALE COPERTURE - 17


EMO HANNOVER 2017 Il mondo della lavorazione dei metalli 18 / 23 settembre 2017 Dal 18 al 23 settembre 2017, espositori di tutto il mondo proporranno ancora una volta la loro capacitĂ produttiva e la loro forza innovativa alla EMO di Hannover, la fiera leader del settore. Gli operatori specializzati internazionali potranno cosĂŹ passare in rassegna l'intera offerta della tecnica per la lavorazione dei metalli, e in particolare macchine utensili, sistemi di produzione, utensili di precisione, flusso automatizzato dei materiali, tecnologia computerizzata, elettro-

EMO di Hannover 18 al 23 settembre 2017 - 19


Il mondo della lavorazione dei metalli "Connecting systems for intelligent production"

EMO HANNOVER 2017

Data

18 – 23 settembre 2017

Location

Quartiere fieristico, 30521 Hannover

Orario di apertura

Ore 9.00 – 18.00

Contatto

Filiale italiana Deutsche Messe e UCIMU- SISTEMI PER PRODURRE VDW – Generalkommissariat EMO Hannover 2017 Verein Deutscher Werkzeugmaschinenfabriken e.V. Corneliusstrasse 4 - 60325 Francoforte sul Meno - Germania

Organizzazione Telefono: +49 69 756081-0 Telefax: +49 69 756081-74 E-mail: emo@vdw.de Internet

www.emo-hannover.de

20 - EMO di Hannover 18 al 23 settembre 2017


nica industriale e accessori, e soprattutto soluzioni per Industria 4.0 e per la produzione integrata. La EMO è conosciuta e apprezzata dagli esperti come punto d'incontro di offerenti e utenti di altissimo profilo. Oltre 143.000 operatori hanno visitato l'edizione 2013, che ha visto schierati, con i loro prodotti e con i loro servizi,

2.131 espositori di 43 diversi Paesi. Sulle pagine in lingua tedesca e in lingua inglese del nostro sito web potrete trovare in tempo utile tutte le informazioni di cui avete bisogno, sia che veniate alla EMO Hannover 2017 come espositori che come visitatori. Metteremo a disposizione i documenti di iscrizione online, dove terremo sempre disponibili per la ricerca i dati sugli espositori e forniremo informazioni sugli eventi collaterali.

EMO di Hannover 18 al 23 settembre 2017 - 21


EMO HANNOVER 2017

Automazione di processo: sulla strada verso le nuvole EMO Hannover 2017 presenterà aiuti di navigazione per la fabbrica intelligente del futuro

Le soluzioni cloud sono sulle labbra di tutti: i dati digitalizzati nelle fortificazioni app-based nelle nuvole sono incaricati di automatizzare i processi e renderli più efficienti. L'EMO Hannover 2017 metterà in mostra approcci vincenti e fornirà aiuti di navigazione idonei all'uso sulla strada dei dati alla fabbrica intelligente del futuro. Una capacità di ottimizzazione dei sistemi intelligenti che rileva gli errori nei processi di pro22 - EMO di Hannover 18 al 23 settembre 2017

duzione concatenati e indica automaticamente le loro cause e la loro propagazione "sarà esposto presso l'EMO Hannover 2017 dell'Istituto Fraunhofer di Ingegneria e Automazione di Produzione (IPA) di Stoccarda. Felix Georg Müller, specialista specializzato dell'Istituto per l'ottimizzazione del sistema di produzione autonoma, spiega: "L'ottimizzazione del sistema intelligente implica una valutazione tecnica dettagliata e allo stesso tempo automatizzata delle


cause di arresto e dei rapporti di causalità di errore in una linea di produzione. Non appena l'operazione di produzione è in funzione, i dati vengono sincroniamente comunicati da tutti i passaggi del processo ad uno strumento analitico. "Questo strumento può ora trarre conclusioni utilizzando gli algoritmi sviluppati presso Fraunhofer IPA e modificare le informazioni interessate nella forma desiderata . Ottimizzazione della produzione dei dati Il database comprende le informazioni di stato e di processo da tutti i sottoprogrammi tecnici dell'intera catena di processo. Lo strumento analitico può utilizzarli per identificarsi in modo quasi in tempo reale in cui si verificano errori o fermate o si verificheranno da diversi fattori non conformi che interagiscono in diverse fasi del processo. In contrasto con l'OEE classico, l'utente riceve immediatamente un'assegnazione di causa. (Nota dell'editore: OEE - Overall Equipment Effectiveness - è una misura per il valore aggiunto creato da una linea e un rapporto che aiuta a determinare, monitorare e migliorare la produttività, la redditività e l'efficacia complessiva delle linee di produzione nel contesto della processo di fabbricazione.) Ad esempio, l'utente vede quale processo blocca l'altro e può identificare dove si trova il trigger causale. È inoltre possibile dare priorità alla risoluzione dei

problemi, poiché il vero collo di bottiglia della linea di produzione viene calcolato in qualsiasi momento. Ciò si basa su tutti gli schemi di errore correntemente rilevati, sulle brevi interruzioni e sui tassi di rifiuto, riflettendo così una visione in tempo reale della linea in questione. Le sorgenti di dati sono oi sensori aggiuntivi installati, come le telecamere intelligenti o (se non sono disponibili informazioni sul processo) il data logger di macchine è stato sviluppato nell'IPA. Questo è già in grado di fornire ai dati di massa dell'utensile analitico i sistemi di controllo industriali Siemens S7-1500, Beckhoff CX1020 e Mitsubishi Q. Poiché ciò significa che tutte le variabili rilevanti sono disponibili a intervalli di millisecondi, è possibile apprendere il compor-

EMO di Hannover 18 al 23 settembre 2017 - 23


tamento operativo. "Quindi possiamo dare ai sistemi di controllo della macchina comunemente utilizzati una capacità Big-Data e integrare i dati macchina esistenti nel modello analitico", commenta l'esperto di IPA Felix Georg Müller. "Il nostro strumento ci ha già permesso di raggiungere riduzioni temporali del ciclo da sei a dieci per cento e monitorare la continuità di conformità con l'ottimo su macchine altamente standardizzate nei fornitori di componenti automobilistici". Questa ottimizzazione della produzione basata sui dati è basata su un'analisi continua e estremamente dettagliata del comportamento della linea e di tutti i processi individuali coinvolti in una linea di produzione. Questo non può essere fatto manualmente; L'automazione è essenziale, a causa del volume di elaborazione dati estremamente elevato. Per esempio, le cause 26 - EMO di Hannover 18 al 23 settembre 2017

degli errori non sono più cercate solo nel comportamento dinamico della linea, ma anche, ad esempio, rilevando anomalie nei dati di processo di tutti i processi individuali. Ciò significa che gli errori possono essere determinati e eliminati ancora più precisamente. Con approcci convenzionali, un ottimizzatore di processo sarebbe stato occupato per ore o anche giorni semplicemente esaminando e analizzando un record di dati e tuttavia potrebbe sempre esaminare solo una sezione temporale - vale a dire quella rappresentata dal record di dati in questione. All'EMO Hannover 2017, afferma Felix Georg Müller in conclusione, "i visitatori potranno sperimentare in tensione come funziona l'ottimizzazione della produzione dei dati. Gli ospiti che accoglieremo al nostro stand potranno vedere in se stessi nella nostra mini-fabbrica come


vengono individuate e valutate le strozzature dinamiche, le dipendenze delle linee di produzione e le anomalie. Ciò significa che è possibile una completa trasparenza in tempo reale per linee di produzione complesse ". Incontri B2B internazionali da tutto il mondo saranno a Hannover durante EMO 2017 Le riunioni B2B B2B offrono agli espositori e ai visitatori di EMO l'opportunità di • Trova nuovi clienti, fornitori e partner di cooperazione • Presentarsi ai visitatori e agli espositori online • Seleziona i profili dei partecipanti interessanti e li incontra durante la fiera • 5 passi per nuovi contatti b2b 1) Crea il tuo profilo 2) Prenota i tuoi incontri online 3) Decidi: quando sei disponibile per le riunioni? Con chi vuoi parlare? 4) Prendi il tuo calendario personale di riunione 5) Incontra i tuoi futuri partner di cooperazione presso il tuo stand o nella zona di matchmaking Partecipazione e registrazione L'evento Matchmaking è gratuito per gli espositori. www.emo-b2b.com

EMO di Hannover 18 al 23 settembre 2017 - 27


EMO HANNOVER 2017

Motivi per cui si dovrebbe ospitare una presentazione EMO Hannover è la fiera mondiale del settore e lo strumento di marketing più efficiente del ramo. Il commercio qui non è fatto in modo anonimo tra le aziende, ma faccia a faccia tra gli individui. E, come nessun'altra fiera, EMO Hannover riunisce produttori e utenti di tutti i paesi. Gli espositori di EMO Hannover provengono da tutto il mondo, portando con sé l'intera gamma di prodotti e servizi per le tecnologie di lavorazione dei metalli. Il potenziale innovativo della produttività e dell'efficienza e l'offerta di soluzioni intelligenti e avanzate visualizzate, sono senza precedenti. Questo fatto è conosciuto e riconosciuto dal mondo specializzato e rende EMO Hannover un punto di incontro di altissi-

28 - EMO di Hannover 18 al 23 settembre 2017

ma competenza degli espositori e dei visitatori. L'internazionalità dei visitatori è ineguagliabile. EMO Hannover presenta una larghezza e una profondità ineguagliabili di prodotti e servizi in tutte le aree produttive, dalle macchine utensili e dai sistemi di produzione per il taglio e la formazione che costituiscono il cuore della lavorazione, degli strumenti di precisione, degli accessori e della tecnologia di controllo, agli elementi di sistema e ai componenti per la produzione automatizzata . Questo è ciò che rende l'EMO così attraente e trae l'intero spettro delle industrie utilizzatrici a Hannover. Per i clienti,


elementi di sistema e ai componenti per la produzione automatizzata . Queste sono le categorie di visualizzazione di EMO Hannover 2017: Macchine utensili, Produzione di additivi, Altre macchine Utensili di precisione Parti, componenti, accessori Software, produzione e automazione di processo Metrologia e garanzia della qualità Servizi .

la necessità di investire in futuro è più urgente che mai, affinché questi emergano con rigore rinnovato in questi tempi economicamente turbati. E i fornitori di successo hanno messo la loro efficienza e potenza innovativa alla prova prima dei migliori specialisti qualificati che sono venuti in tutto il mondo per cercare il dialogo a EMO Hannover. Le categorie presenti in EMO EMO Hannover presenta una larghezza e una profondità ineguagliabili di prodotti e servizi in tutte le aree produttive, dalle macchine utensili e dai sistemi di produzione per il taglio e la formazione che costituiscono il cuore della lavorazione, degli strumenti di precisione, degli accessori e della tecnologia di controllo, agli

EMO di Hannover 18 al 23 settembre 2017 - 29


Anteprima EMO Hannover 2017 Il presidente della Germania Frank-Walter Steinmeier aprirà l'EMO Hannover 2017 L'anteprima offre un premio della prima fiera mondiale del settore metalmeccanico Il presidente della Germania, Frank-Walter Steinmeier, inaugurerà a settembre l'EMO Hannover 2017. "Siamo assolutamente delusi che il nostro capo di stato sarà onorato con l'EMO Hannover con la sua presenza e affermando in modo inequivocabile l'elevato livello di percezione rilevata Il settore industriale della nazione ", afferma Carl Martin Welcker, commissario generale dell'EMO Hannover, commentando l'EMO Preview 2017. Dopo una pausa di quattro anni, la prima fiera mondiale del settore metalmeccanico sarà ancora una volta inaugurando le sue porte a

30 - EMO di Hannover 18 al 23 settembre 2017

Hannover, dal 18 al 23 settembre 2017. Con il suo motto dei sistemi di collegamento per la produzione intelligente, metterà in luce i temi di Digitalizzazione e networking per operazioni di produzione. All'inizio di giugno 2017, più di 2.050 imprese provenienti da 45 paesi si erano registrati. Esistono più di 1.400 espositori provenienti dall'Europa. Il numero di partecipanti asiatici è aumentato dal 21 al 25 per cento. "Questo significa che lo stato di registrazione attuale è notevolmente superiore alla somma comparabile dell'evento precedente", spiega Welcker. Ci sono molte indicazioni che l'EMO Hannover 2017 sta andando verso un livello di partecipazione record. La cerimonia di apertu-


ra è prevista per circa un'ora il 18 settembre. Oltre a Frank-Walter Steinmeier, parlerà anche il primo ministro della Bassa Sassonia Stephan Weil e il presidente di CECIMO, Luigi Galdabini. Dopo questo, il presidente prenderà un esauriente giro della fiera. "Saremo a dimostrare al Presidente le capacità performative e innovative del nostro settore e la gamma di soluzioni che offriamo nell'ambiente della digitalizzazione", ha aggiunto Carl Martin Welcker.

Tutto sotto controllo Mitsubishi Electric e l'Istituto Fraunhofer per la Tecnologia di Produzione IPT sono a EMO Hannover 2017 per svelare un sistema intelligente di informazione che fornisce agli operatori di macchine informazioni personalizzate sulle loro singole attività direttamente dal sistema di controllo della macchina.

RICERCA 1 COMMERCIALE

Per potenziare la rete vendita L'AVVISO È RIVOLTO A Tutti i candidati che abbiano una buona capacità di comunicazione e relazione con il pubblico. Preferibili con esperienza pregressa nel settore vendita spazi pubblicitari. OFFRIAMO Fisso mensile a raggiungimento obbiettivi prefissati, alte provvigioni, portafoglio clienti. I NOSTRI MEDIA Puntobresciano - ilTiratardi

I Candidati interessati possono inviare il proprio curriculum vitae con il consenso al trattamento dei dati personali

alla mail: editrend@editrend.it o telefonando al 335.6815560 La ricerca è rivolta ad ambosessi (L 903/77)

EMO di Hannover 18 al 23 settembre 2017 - 31


manutenzione. Il sistema di Fraunhofer IPT e Mitsubishi è compatibile con gli occhiali e le tavolette intelligenti disponibili in commercio che utilizzano un sistema operativo Android e possono integrarli in ambienti di produzione industriale.

Per ridurre i processi decisionali e rendere possibili operazioni più veloci e più flessibili nelle operazioni produttive, Fraunhofer IPT e Mitsubishi Electric hanno unito le forze per sviluppare un nuovo sistema destinato a compilare e elaborare tutte le informazioni chiave per gli operatori di macchine su dispositivi mobili . Ad esempio, la nuova soluzione supporta i dipendenti, consentendo loro di utilizzare gli occhiali e le tavolette intelligenti direttamente sul pavimento del negozio, in tutto, dalla formazione e monitoraggio a risolvere i guasti della macchina e la 32 - EMO di Hannover 18 al 23 settembre 2017

In questo nuovo sistema, i dispositivi intelligenti e il sistema di controllo della macchina Mitsubishi Electric comunicano direttamente tra di loro, consentendo così ai dipendenti di individuare i guasti - ad esempio una porta della macchina errata - in tempo reale. Il nuovo sistema fornisce anche agli operatori di macchine informazioni sulla manutenzione imminente tramite messaggi pop-up sul dispositivo mobile e offre assistenza. Ad esempio, vengono utilizzati diversi formati come il video e il testo per mostrare passo passo come viene modificato uno strumento. Ciò consente agli utenti di risolvere rapidamente i problemi e di tagliare i downtimes della macchina. Il nuovo sistema consente anche di pianificare in modo più preciso gli ordini di produzione e di completare i prodotti in modo più rapido.


EMO HANNOVER 2017 Produzione intelligente in una rete di possibilità Gli argomenti fondamentali della discussione nel mondo internazionale della tecnologia di produzione sono la digitalizzazione e il networking, come comunica il motto dell'EMO. Gli organizzatori dell'EMO sono sicuri che l'EMO Hannover 2017 genererà un impulso importante per attuare il concetto molto discusso di Industry 4.0 o Internet of Things (IoT). Una previsione sarà fornita dall'AMO Hannover 2017 Preview di Hannover il 21 giugno, in cui 36 espositori di EMO tre mesi prima che l'evento reale svela le loro innovazioni ai media in modo esclusivo.

tutta la linea di produzione con comunicazione e controllo in tempo reale crea un valore aggiunto massimo per le aziende quando implementa la comunicazione orizzontale dalla ricezione dell'ordine fino alla spedizione. All'interno della catena di valore aggiunto, inoltre, è importante collegare non solo i fornitori di componenti, ma anche i partner logistici ei clienti coinvolti, in modo da ottenere la massima produttività, flessibilità e efficienza. "Se tutto ciò riesce, questo significa un salto quantico in avanti in termini di produttività e catapulta chi può farlo al limite della concorren-

Mitsubishi Electric e Fraunhofer IPT stanno presentando congiuntamente il sistema nella sala 25 allo stand B94 presso EMO Hannover 2017. I visitatori provenienti da tutto il mondo avranno quindi l'opportunità di testare da soli utilizzando vari dispositivi intelligenti e parlare con esperti di Fraunhofer IPT e Mitsubishi . "Nello strumento macchina abbiamo da tempo implementato la digitalizzazione", afferma Carl Martin Welcker. "Anche le immagini digitali, per esempio, per le simulazioni sono state possibili anche da molto tempo". Sotto la parola chiave dell'industria 4.0, l'attività è ora quella di collegare l'intera operazione di produzione e, in effetti, la catena di valore aggiunto completo. In una linea di produzione costante in rete, è possibile realizzare una produzione flessibile con sequenze ottimizzate, in modo da poter gestire anche ordini di punta in piccole dimensioni. La completa rete di

za internazionale", è il verdetto conciso del commissario generale dell'OMO, Carl Martin Welcker. In qualità di forum di innovazione e trendsetter, l'EMO Hannover 2017 sarà inoltre in grado di presentare un ampio programma di supporto su temi commerciali e tecnici. Le parole chiave qui includono l'industria 4.0, le operazioni di produzione di domani, i processi produttivi additivi, il taglio dei metalli nel settore aerospaziale, la sicurezza delle macchine utensili, lo sviluppo dei mercati negli Stati Uniti, Messico e India, start-up per una produzione intelligente, Reclutamento dei giovani, ecc. EMO di Hannover 18 al 23 settembre 2017 - 33


EMO HANNOVER 2017

Competenza per le soluzioni chiavi in mano Per progettare soluzioni CNC economiche, DMG sviluppa soluzioni chiavi in mano integrate e applicative per settori aerospaziali, automobilistici, stampi e medicinali. I centri di eccellenza tecnologica della società saranno introdotti all'EMO Hannover 2017. Gli esperti di DMG Mori si dicono di essere coinvolti nello sviluppo di progetti di clienti in una fase molto precoce. L'esperienza e l'ampia conoscenza del cliente e del produttore informano lo sviluppo di nuove macchine e componenti, fino alle soluzioni di produzione chiavi in mano. Per esempio, l'Aerospace Excellence Center fornirà centri orizzontali altamente dinamici per componenti in alluminio e CRP per la dimostrazione presso EMO Hannover 2017 insieme a macchine a doppio blocco per la fresatura ad alta velocità di alluminio. Saranno inoltre evidenziati la tecnologia di tornitura, come i centri di fresatura con funzione integrata di macinazione e una soluzione unica per l'utilizzo delle teste d'angolo con il passaggio automatico degli utensili anteriori

34 - EMO di Hannover 18 al 23 settembre 2017

per processi affidabili nella lavorazione a cinque assi di pezzi rotanti simmetrici. L'Automotive Excellence Center presenta un sistema modulare integrato costituito da macchine utensili ad alte prestazioni, tecnologie integrali, soluzioni di automazione e software intelligente. Il Centro di Eccellenza Medica spiegherà come le singole soluzioni di macchine per materiali difficili da usare come il magnesio e il CrCo possano soddisfare le elevate richieste di certificazione e standardizzazione e di soddisfare standard mondiali.


Componenti 3D complessi con ugello in polvere o in un letto in polvere DMG Mori metterĂ in evidenza i processi chiave di produzione generativi. L'azienda si vede come un fornitore completo sia per la produzione di additivi di componenti in metallo che in post-elaborazione. DMG Mori sottolinea che ha successo sul mercato nella produzione di additivi con saldatura a deposito laser usando un ugello di polvere. La fusione laser selettiva in un letto in polvere sta ampliando la gamma di prodotti. Come spiega l'azienda, dimostra la sua competenza integrale riunendo i processi chiave di produzione generici sotto un unico tetto e si vede come fornitore di linea completa sia nella produzione di componenti metallici che in post-elaborazione. Le serie Lasertec 3D e SLM sono considerate le basi dell'orientamento strategico in questa futura tecnologia. Mentre l'ibrido Lasertec 3D combina con successo la saldatura a deposito laser mediante ugello a polvere e fresatura a cinque assi, la serie Lasertec SLM rappresenta la fusione laser selettiva in un letto in polvere. Si dice che entrambe le tecnologie si comple-

mentano idealmente nell'ambito del prodotto. Secondo i produttori, attribuiscono un'importanza particolare al processo a base di polvere, che ha una quota di mercato dell'80 per cento per quanto riguarda la produzione di additivi di componenti metallici. Le ultime fasi di innovazione dei due processi saranno presentate all'EMO Hannover 2017, integrata in catene di processo continue.

EMO di Hannover 18 al 23 settembre 2017 - 35


EMO HANNOVER 2017

Portale online e confronto per l'industria Proprio in tempo per EMO Hannover 2017, la società svizzera B2B Networks sta lanciando un nuovo portale online e comparativo per l'industria macinante. Il portale è destinato a riunire compratori e produttori, promuovere la trasparenza del mercato e consentire la creazione di reti di giocatori all'interno dell'industria. La società svizzera di start-up B2B Networks annuncia il lancio della prima piattaforma di confronto online per l'industria macinazione con circa 1.500 macchine e 150 produttori. La piattaforma online www.grindingplanet.com collega gli acquirenti e i produttori e consente quindi un riuscito collegamento tra gli attori principali all'interno del ramo. Il Grinding Planet è il primo mercato indipendente per la macinazione, la lucidatura, la levigatura e la levigatura. Sulla base delle specifiche tecniche, la piattaforma professionale consente di consentire agli acquirenti e

36 - EMO di Hannover 18 al 23 settembre 2017

ai responsabili delle decisioni di confrontare le macchine, fare una scelta individuale dei prodotti e inviare indagini a produttori selezionati. La piattaforma supporta i produttori mostrando il loro portafoglio di prodotti e il loro profilo aziendale e li aiuta generando contatti e lead di business qualificati.


AFFITTASI UFFICI

MQ. 135 IN BRESCIA

RISCALDATO, IMPIANTO ELETTRICO A NORMA, PIAZZALE CINTATO - Classe Energetica D ESENTE DA INTERMEDIARI

TEL. 335 6815560


MERCATO IMMOBILIARE

Case vacanza: è boom sul lago di Garda

Sono sempre più le case vacanza messe in affitto in provincia di Brescia: +24,5% nell’ultimo anno (per un totale di 538 immobili) con picchi a Toscolano-Maderno (+164% e 66 immobili), Pozzolengo (+57,1% e 11 immobili), San Felice del Benaco (+37,5% e 11 immobili) e Desenzano del Garda (+36,4% e 60 immobili). Nell’ultimo anno le case vacanza messe in affit-

38 - MERCATO IMMOBILIARE

to sono aumentate in molte città bresciane, e in particolare nella zona del Lago di Garda. A Moniga del Garda sono cresciute del 23,1% (16 case in totale), a Gargnano del 22,2% (11 case), a Manerba del Garda del 21,7% (28 case), a Brescia del 15,4% (45 case), a Sirmione del 12,5% (36 case). Trend in aumento anche a Ponte di Legno (+9,1% e 12 case vacanza), Idro (+14,3% e 8 case) e Tignale (+8,6% e 38 case), stabile a Tremosine, dove ci sono 19 immobili in locazione turistica, e Gardone Riviera (8 immobili). In lieve calo le case vacanza in affitto a Limone sul Garda (-5,9% e 16 immobili) e Salò (-10% e 9 immobili).


Profile for Editrend

Puntobresciano Settembre 2017  

Puntobresciano edizione di Settembre 2017, presenti lo speciale EMO Hannover 2017 e lo speciale 67a 100 Miglia del Garda, Speciale Immobilia...

Puntobresciano Settembre 2017  

Puntobresciano edizione di Settembre 2017, presenti lo speciale EMO Hannover 2017 e lo speciale 67a 100 Miglia del Garda, Speciale Immobilia...

Advertisement