Page 1

Poste Italiane spa - Spedizione in Abb. Postale - D.L. 353/03 (conv. in L. 27/02/04 n° 46) art. 1, comma 2, DCB TV

F I l a REGGERA’? N E S T R A FOGLIO D'INFORMAZIONE DELL’ASSOCIAZIONE DISABILI DI BREDA, CARBONERA, MASERADA E "IL SENTIERO SOCIETA’ COOPERATIVA SOCIALE" (N° ISCRIZ. A153646)

SETTEMBRE 2014

ANNO 20 - N. 3

Cultura, Informazione, Solidarietà

Tra avventure e splendidi arcobaleni A PAG.

2

SAPERE E’ POTERE A

primavera inoltrata un gruppo di ragazzi che frequentano il Centro Diurno di San Giacomo, seguiti dalla educatrice Francesca, ha cominciato un percorso didattico formativo di comunicazione aumentativa-alternativa. Francesca ha acquisito la specializzazione sostenuta dalla Cooperativa dando lustro e professionalità al Centro. Già si notano dei progressi fra i partecipanti nel comportamento verbale, nel cogliere la parola intera mediante figure e un aumento dell’autonomia personale. La capacità della parola permette a tutti di partecipare attivamente alla vita sociale, aspetto fondamentale per l’essere umano, ancora di più per i portatori di disabilità mentale. “Nessun uomo è un’isola” è il titolo di un libro di Thomas Merton in cui l’autore descrive in maniera emblematica come l’uomo per sua essenza sia chiamato a interagire con i suoi simili. La parola unisce gli uomini. Crea una storia comune comunicabile. Li mette in relazione con il mondo. Dando un nome alle cose l’uomo partecipa all’azione creatrice di Dio. Le fa SEGUE A PAG.

4


F Set: servizio l aI domiciliare N E S T l Set è un servizio educativo terorganizzato in convenR ritoriale zione con l'Aulss dal 1998, nato prima come progetto speriA molto mentale. Si tratta di un servizio

COSA E’ CAMBIATO NEL RAPPORTO CON LE FAMIGLIE

2

I

sociale in cui la maggior parte degli interventi sono svolti presso il domicilio della persona e si rivolge in particolar modo alle persone con disabilità o che necessitano di un sostegno per le esigenze pratiche dell’individuo e delle famiglie. Il servizio è costituito da personale qualificato e specializzato; mira a favorire l'autonomia della persona sostenendola nella gestione della vita quotidiana e aiutando i famigliari nella cura. Promuove altresì il miglioramento della qualità della vita. Attualmente seguiamo circa 50 famiglie e contiamo di aumentarle. Le attività proposte vengono pensate in base al “Progetto educativo personalizzato”, tenendo conto dei bisogni dell'individuo, della famiglia e del territorio di appartenenza. Le prestazioni possono essere:

- assistenza alla persona nelle attività quotidiane e nell’igiene personale; - lo sviluppo di attività finalizzate al mantenimento delle capacità psicofisiche residue e alla rieducazione; - uscite nel territorio di residenza; - cura della persona nel suo ambiente di vita; - accessi a strutture di tipo alberghiero-commerciale e attività in esse (acquisti, consumazioni alimentari, disbrigo di commissioni); - accompagnamento della persona per l'accesso ai servizi di utilità pubblica... Passione, competenza, empatia sono il motore che anima le giornate dei nostri soci lavoratori “professionisti”. Il loro lavoro infatti prevede di entrare nelle case delle famiglie in punta di piedi rispettando ogni giorno ciascun individuo e la sua situazione di difficoltà; mettendosi in gioco in prima persona tramite un rapporto di reciproca fiducia. Con il 2014 è iniziato un cambiamento significativo nell'accessibilità ai servizi sociali in quanto la Regio-

ne Veneto ha variato le modalità di erogazione delle prestazioni di assistenza, assegnando direttamente i finanziamenti alle famiglie in base a graduatorie calcolate sulla situazione economica rilevata (Isee) e sulla gravità della disabilità. In seguito a questo diversi utenti gestiti dal Set fino al 2013, non hanno più avuto i requisiti per continuare a ricevere il nostro servizio. Altri hanno scelto comunque di continuare attraverso un contratto privato. Ogni cambiamento porta a migliorare. Il nostro servizio, nonostante le difficoltà del momento, punta alla qualità, ad uno sviluppo del settore privato e alla creazione di nuovi servizi per la disabilità. E’ il caso del nostro importante progetto “Punto a capo”, avviato da alcuni anni per le persone con cerebrolesioni acquisite (colpite da ictus, incidenti ecc...) che cerca di tracciare un nuovo sentiero dove molti non vedono più l'orizzonte. Ci si può rivolgere al Servizio Set telefonando allo 0422/600340 o info@coopilsentiero.it.

Tra avventure e splendidi arcobaleni In giugno un fine settimana in montagna

LE CHIAVI DEL PARADISO

orrei provare a mettere giù due righe sulla mia esperienza dei giorni passati in montagna a Forno di Zoldo, Villanova. Siamo arrivati e non ci aspettavamo di vedere un posto così bello. Davanti alla casa c’era un torrente.

V

Paolo ha preso le chiavi: ci sembravano quelle del Paradiso! Con Paolo, Giuseppe e Paola siamo andati a vedere i murales a Cibiana … Finita la cena abbiamo messo la musica e io e Raffaele ci siamo messi a ballare. Poi si sono aggiunti Silvia, Lino e

Lucia: ci siamo molto divertiti. Raffaele vicino al caminetto ha recitato delle poesie mentre in soggiorno ci siamo messi a intrecciare dei braccialetti, a scherzare e a ridere tanto che mi sono venute le lacrime agli occhi. Anna Biasini, volontaria

ATTORNO AD UNO SCOPPIETTANTE FUOCO... l posto è bellissimo: una casa a tre piani, ristrutturata all’esterno da quella originale, mentre all’interno le stanze, i bagni, i pavimenti e il riscaldamento sono tutti di recente rifacimento. La cucina, al piano terra con la sala da pranzo, è fornita oltre che dai fornelli a gas anche da una intramontabile cucina a legna funzionante. Appena accesa ha portato un benefico tepore… Così ci siamo diretti verso Forcella Cibiana seguendo le conoscenze della zona che Paola ci aveva assicurato

I

di avere. Dopo diversi chilometri siamo tornati indietro perché avevamo sbagliato strada: “Ascolta le donne…!”. Siamo ripartiti per Longarone: “Solo qualche chilometro più in là” ci rassicurava Paola e ci saremmo gustati un abbondante gelato: “Ascolta le donne…!”. Tutto rinviato per il giorno dopo. E con il fuoco scoppiettante nel “larin” ci siamo seduti attorno per raccontarci e ascoltarci. Ci è piaciuto così parlare, ascoltare ed

esprimere dei pensieri e delle riflessioni a volte ingarbugliati, a volte pieni di sentimento e di mistero partendo dal colore bianco per arrivare al nero. Si sono passati in rassegna tutti i colori dell’arcobaleno. E poi quanto sono belli questi scambi che possiamo fare nell’arco di una sola serata, scoprendo quanto sono importanti perché portano a capire che c’è qualcuno al di sopra di tutto, anche se non comprendiamo il come e il quando. Lino Beggio volontario


Tutto raccontato in un libro

35 ANNI FATTI DI SOLIDARIETA’

IL CENTRO DIURNO IN PISCINA! uest’anno abbiamo fatto una nuova esperienza all’interno delle attività del centro diurno. Per tutti i lunedì da metà ottobre a fine maggio siamo andati nella piscina Comunale di Selvana. Hanno partecipato a questa attività 7 operatori, 13 utenti e 2 volontarie. Ci siamo divisi in 2 gruppi, siamo stati seguiti dalla stessa insegnante Antonella, che era davvero brava! La piscina di Selvana è una struttura molto grande, ci siamo trovati bene. Tante le attività svolte anche con l’aiuto di salvagenti, tappetoni, step, cerchi. E poi gli esercizi di nuoto iniziando proprio con il soffiare e mettere il viso sott’acqua. È stata un’esperienza molto positiva per tutti!! IL Centro Diurno del Sentiero

Q

on saprei come descrivere in poche righe la giornata passata il 17 maggio scorso. E’ iniziata 35 anni fa e in questi anni ne sono passati molti di amici. Volti di volontari che ci sono impressi nella memoria e altri che sono sfuggiti al ricordo ma non per questo meno importanti. Abbiamo voluto chiedere allo scrittore Giuseppe Pagotto la collaborazione per raccontare il passato; dandogli forma, ricordi ed espressività. E’ stato anche fatto un buon lavoro di ricerca: Catia, Gigliola ed Elisa, ottime segretarie, si sono messe in moto per contattare tutte le persone che 35 anni fa misero la prima pietra per costituire l’Associazione. Non è stato semplice cercare tra gli archivi tutti i nominativi. Alla fine siamo riusciti a realizzare questo libro che raccoglie parte della nostra storia . Ce ne sarebbero state di parole da scrivere! E racconti, foto ma abbiamo voluto raccogliere i momenti migliori. Il 17 maggio 2014 è stato il giorno della presentazione del libro. Man mano che le sedie si riempivano,

N

In breve

Festa sociale Domenica 14 settembre Festa sociale a cui sono invitati tutti i soci e i simpatizzanti. All’interno della giornata ci sarà il concerto del gruppo “Amaro69 Negramaro tribute band”. Anniversario Avis Sabato 20 settembre 50 anni dell’Avis di Maserada. L’Associazione con la Cooperativa Il Sentiero organizza un gazebo di promozione delle attività svolte. E’ necessario organizzare i turni, da parte dei volontari, dei soci famigliari con ragazzi disabili. Adesione entro il 12/09/2014.

volti a me poco noti o conosciuti solo di nome cominciavano ad arrivare per raccontare la propria esperienza. Tutti ascoltavamo coinvolti e commossi per la forza ed il coraggio che hanno portato quelle persone a creare l’Associazione in un’epoca in cui la disabilità era nascosta e svalutata. Posso solo ringraziare tutti quelli che hanno dato voce alla loro storia e tutti gli sponsor che ci hanno permesso di realizzare il libro. Conoscere la storia dell’Associazione e rispolverare i ricordi è davvero avvincente. Invito tutti voi ad acquistare il libro “Camminare Insieme” per conoscere le basi di questa realtà così utile e importante nel territorio. Paolo Gianese Libro associazione In segreteria dell’Associazione sono a disposizione delle copie del libro “Camminare insieme: 35 anni sulle strade della solidarietà”. Per chi volesse averne copia, vi verrà richiesto un piccolo contributo spese. Affrettatevi!

“Su e xo pàe anse del Poise” Anche quest’anno siamo invitati dagli amici del Gruppo Famiglie di Mignagola alla 7° edizione della Camminata “Su e xo pàe anse del Poise” intitolata al Maestro Morandin. Appuntamento domenica 28 settembre 2014 con ritrovo presso il parcheggio delle scuole di Mignagola alle ore 10.00. Per i ragazzi disabili è gradito l’accompagnamento. Adesione entro e non oltre il 23/09/2014. Sagra della Madonna del Rosario Venerdì 3 ottobre facciamo festa con l’Avis di Carbonera in occasione della Sagra della Madonna del Rosa-

F l aI N E S T R A

3

NUOVO CONSIGLIO DEL SENTIERO n data 16 maggio 2014 si è insediato il nuovo Cda. Presidente Valter Giacomini, vice presidente Sara Ros e Cristina Gaion consiglieri Catia Campanelli, Roberta Artuso, Simone Schiavon e Edy Zaniol. L'impegno di queste persone, con l'aiuto di tutti i componenti soci, volontari, utenti e loro familiari, saranno garanzia per il raggiungimento degli obbiettivi cari alla cooperativa. Non sarà facile in un momento così critico, sia di disponibilità economica che di valori, ma il nostro impegno e la nostra determinazione non verranno mai risparmiati. Aperti a nuove idee e a Vostra disposizione Vi ringraziamo per averci dato fiducia e per averci votato. Il CDA del Sentiero

I

rio. Ritrovo presso lo stand gastronomico alle 19.30. Dopo cena musica e divertimento! Prenotazioni entro e non oltre il 23/09/2014 Camminata a Spresiano Domenica 12 ottobre 2014 Camminata delle Pro Loco a Spresiano. Ritrovo alle ore 8.30 presso la nostra sede di San Giacomo. Adesione entro il 03/10/2014. Vendita torte Scaldate i fornelli che stiamo organizzando la terza vendita torte! Le precedenti fatte a Carbonera e Breda sono state un successo e chiederemo ancora la vostra preziosa collaborazione per quella di Maserada.


F Segue dalla prima l aI N E venire alla luce dell’intelligenza e S poiché sapere è potere ne attua la ne determina l’esistenT potenzialità, za. importantissimo per i ragazzi di R E’questo gruppo saper riconoscere più possibili usando mezzi sofistiA parole cati. Per loro significa capire come

SAPERE...

4

agire, condividere una azione, un

In breve gesto nella famiglia e in comunità. In certi casi anche in autonomia perché è quel sapere che fa la differenza. L’impegno della Cooperativa, la tecnica di insegnamento che sta portando avanti è un buon preludio. Dà dignità e motivazione ai nostri cari, un po’ di serenità ai familiari e gratificazione agli operatori impegnati in questo percorso. Il tempo è nostro alleato. Giacinto Marangon

Giugno e luglio intensissimi

lla festa in Cooperativa domenica 29 giugno c’era tanta gente. Abbiamo conosciuto diverse persone con le quali abbiamo condiviso le attività che si fanno a Zerman, come la preparazione del pranzo del lunedì e i lavori che si fanno insieme come la sistemazione dei tavoli. Abbiamo mangiato di tutto, dalla carne alle verdure grigliate per finire con i dolci. Ma soprattutto ci siamo divertiti tanto. I partecipanti sono rimasti colpiti dall’importanza del progetto “Punto a capo”. Davide Medici Simone Schiavon

l Grest quest’estate ha intrapreso un nuovo entusiasmante Sentiero… L’invito era rivolto ai giovani per trascorrere una giornata nel Centro Diurno e riconoscere il valore dell’essere persona, ciascuno con le proprie specificità, i talenti e le capacità delle persone diversamente abili e quelle dei bambini e ragazzi dei Grest. Ecco come hanno vissuto e raccontato l’esperienza, dall’altra parte, le ragazze del nostro laboratorio di scrittura creativa. Il racconto Durante questi 2 mesi, giugno e luglio, sono venute al Sentiero le tre parrocchie di Biancade, Postioma e Pezzan con i ragazzi dei Grest. E’ stata una bella esperienza!! I ragazzi durante la mattina venivano con noi a svolgere le attività di laboratorio: a cartonaggio abbiamo fatto la carta e decorato biglietti e segnalibri; nel laboratorio di cucina abbiamo preparato i biscotti, le paLline di cocco e il salame al cioccolato!! Erano deliziosi!!! Un altro gruppo ha fatto il laboratorio motorio, dove sono stati svolti esercizi di ginnastica e giochi. L’ultimo laboratorio è quello comunicativo. Abbiamo inventato delle storie usando la Comunicazione alternativa aumentativa. Prima però i ragazzi del Gr.est hanno provato a raccontare qualche cosa senza parlare. Per loro è stato difficile ma interessante! A pranzo abbiamo mangiato tutti assieme condividendo il pranzo al sacco. Invece nel pome-

Orari segreteria Lunedì 12.30-14.00; Mercoledì e Venerdì 9.00-12.30; Giovedì 9.00-15.30. Telefono 0422 607700 Fax 0422 607441 Mail:coordinamento@coo pilsentiero.eu

I volontari della Cooperativa

I

riggio con ogni Grest abbiamo fatto qualche cosa di diverso: il primo gruppo ha suonato le chitarre e abbiamo cantato tanto! Con gli altri gruppi abbiamo ballato e imparato dei bans. I ragazzi di Biancade ci hanno donato un angelo custode dicendoci che hanno capito che è importante prendersi cura di qualcuno. Noi invece abbiamo donato loro un segnalibro realizzato da noi. Per noi tutti è stata un’esperienza da ripetere perché abbiamo potuto insegnare loro le cose che sappiamo fare ed imparare cose nuove! Che dire… alla prossima estate!. Nadia, Luisa, Vania, Aurora, Sara, Marigona

FESTA CON INVITO A CENA

etti una bella serata estiva, metti un buffet con ogni ben di Dio. Metti il torrone di cioccolato di Vania, le splendide insalate di riso e pasta, le torte salate. Il ritrovarsi tutti insieme volontari della cooperativa e accorgersi di essere in tanti. Che sta a significare che l’aiuto e il sostegno reciproco sono diffusi e silenziosi. E’ stato bello festeggiare, sedersi nelle panche del patio nuovo appena terminato e passarsi chiacchiere leggere. Operatori, volontari e tutti quelli che hanno lavorato per la ristrutturazione del Centro. E’ stata una serata di cibi preparati dai dipendenti , di condivisione e amicizia. Un’idea nata per ritrovarsi e affermare un’appartenenza. Un’esperienza da ripetere il prossimo anno anche con i volontari dell’Associazione. Luciana B.

M

Festa di Natale Domenica 14 dicembre 2014 al pomeriggio in occasione della Festa di Natale ci sarà il tradizionale scambio di auguri. Prendete nota della data. Vi aspettiamo numerosi.

IL SENTIERO DEL GREST

PROGETTO “PUNTO A CAPO”

A

Auguri Benvenuta a Maya e tanti auguri a mamma Eleonora, a papà Alessandro e al fratellino Lorenzo.

ono state invitate tutte le persone che hanno dedicato del tempo alla Cooperativa per completare i lavori del refettorio e del giardino, per il trasporto quotidiano con il pulmino e per partecipare alle attività del centro diurno. Ognuno di noi operatori ha portato qualcosa... A questa serata non poteva mancare il nuovo presidente, il consiglio della cooperativa e il direttivo dell’associazione. È stata una bella serata in compagnia, per dire grazie a tutti coloro che dedicano del tempo al Centro. L’aiuto che ci viene dato dai volontari è completamente gratuito e di grande valore. Un ringraziamento particolare a Romeo Casellato, presidente uscente, per il tempo che ha dedicato, per avere creato questo bel gruppo di volontari. Speriamo di ripetere questa bellissima serata il prossimo anno anche con volti nuovi. Noi li aspettiamo tutti! Operatori Centro Diurno

S

LA FINESTRA DIRETTORE RESPONSABILE Sergio Criveller Redazione Giacinto Marangon, Maurizio Criveller, Elisa Menegazzi STAMPA: Tipolitografia Arcari Mogliano Veneto (Tv) ISCRIZIONE TRIBUNALE DI TREVISO N. 960 del 4/5/1995 SEDE: S. Giacomo di Carbonera (TV), Via Grande - tel. 0422.607700 fax 0422.607441 E-MAIL: coordinamento@ coopilsentiero.eu

Profile for Il Sorriso del Volontario

La Finestra - settembre 2014  

La Finestra - settembre 2014  

Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded