Page 1

FOGLIO D'INFORMAZIONE DELL’ASSOCIAZIONE DISABILI DI BREDA, CARBONERA, MASERADA E "IL SENTIERO SOCIETA’ COOPERATIVA SOCIALE"

Poste Italiane spa - Spedizione in Abb. Postale - D.L. 353/03 (conv. in L. 27/02/04 n° 46) art. 1, comma 2, DCB TV

F I l a IO, VOLONTARIO N CHE SON IO... E S T R A (N° ISCRIZ. A153646)

DICEMBRE 2012

ANNO 18 - N. 4

Cultura, Informazione, Solidarietà

il terzo anno che partecipo a queste settimane di servizio e come gli altri anni sono tornato a casa raggiante, ma al tempo stesso amareggiato perché la settimana era già finita!!! Mi manca troppo vedere il sorriso nei volti di quelle persone con cui ho trascorso giorni sì molto intensi ma anche molto spassosi. Anche quest'anno parto da casa ner-

E’

voso perché nonostante i due anni di “esperienza” non so mai cosa mi troverò di fronte, come saranno i ragazzi, se sono peggiorati rispetto agli anni precedenti, come si comporteranno gli altri volontari... pensieri che dopo il primo giorno se ne vanno dalla testa perché sono troppo impegnato a SEGUE A PAG.

4


F Un viaggio l aI nei ricordi... N E S T d ottobre di trentuno anni fa è nato un bambino un po’ diverso, non per quanto riguardava il sesso R o il carattere, ma per qualcosa di più significativo. tutti i neonati dormivano felici tra le braccia di A Mentre mamma e papà, questo bambino combatteva per la

SERENA... ACCOGLIENZA

2

A

vita in una incubatrice e viveva il dramma più grande per un neonato: l’abbandono. Trascorso il primo anno della sua vita in un freddo ospedale, circondato dalle cure delle infermiere che ogni otto ore cambiavano, si davano il turno, venne trasferito in un’ospizio per bambini, un brefotrofio. Un giorno sono giunti in quell’istituto una mamma ed un papà che, vedendo quel bambino sdraiato sul pavimento, sotto il suo lettino, che li guardava, se ne sono innamorati e hanno deciso che quel bambino di tre anni, con le abilità di uno di otto mesi, sarebbe diventato loro figlio. Così anche a lui è stata donata una famiglia. Poteva finalmente assaporare il calore di una casa: in poco tempo riuscì a recuperare il tempo e quanto fino ad allora aveva perso in capacità e sviluppo, iniziò a sorridere, a giocare con i suoi fratelli, frequentare un asilo. Nonostante fosse “diverso” riusciva a giocare con gli altri bambini e riusciva sempre a farsi accettare con gioia. Ora, contro ogni previsione, grazie alla scienza medica, sociale e al calore famigliare, questo bambino è diventato maggiorenne, un ragazzo che coltiva una miriade di interessi, che riesce, con le sue capacità ed esperienze, a far capire che il valore di una persona non è dato dall’efficienza psico-fisica, ma dai sentimenti che prova e dalle emozioni che riesce a donare agli altri. Una mamma e un papà

LA FINESTRA Direttore Responsabile

Sergio Criveller Redazione

Giacinto Marangon, Maurizio Criveller, Elisa Menegazzi Stampa: Tipolitografia Arcari Mogliano Veneto (Tv) Iscrizione Tribunale di Treviso N. 960 del 4/5/1995 Sede: S. Giacomo di Carbonera (TV), Via Grande tel. 0422.607700 fax 0422.607441 E-mail: coordinamento @coopilsentiero.eu

NATALE 2012 Carissimi tutti, con Santo Spirito e cuore aperto, accogliamo Gesù che entra nella nostra storia, nella quale i potenti fanno da padroni ed i poveri sono costretti ad obbedire. Lui, vero povero tra i poveri, accettando la nostra debolezza ci offre una possibilità, un imperativo: diventare figli di Dio, abbandonandoci alla sua Grazia e lasciandoci illuminare dalla sua verità. Con la semplicità con la quale ci avviciniamo ai nostri ragazzi ci rivolgiamo a Lui, il Bambino Gesù, e a Lui presentiamo i nostri timori e le nostre speranze, e Lui, il Bambino Gesù, ci metterà tutti nel Suo cuore. Associazione Disabili di Breda Carbonera Maserada e la Cooperativa Il Sentiero

SOGGIORNO AL MARE... QUANTE EMOZIONI E RICORDI a partenza per il mare quest’anno mi ha entusiasmato più che mai: siamo stati un gruppo molto numeroso, ma i ragazzi ormai li conoscevo tutti e non vedovo l’ora di trascorrere queste settimane assieme a loro. Abbiamo avuto anche un bel gruppo di volontari, molto eterogeneo, formato da veterani, di cui ho una stima e una fiducia immensa, che mi hanno accompagnato in tutti questi anni, ancora dalla mia prima esperienza, e nuovi volontari, sia giovanissimi, sia adulti con una famiglia a casa. Mi ha sorpreso la facilità e la velocità con cui siamo riusciti a far gruppo: già dal primo giorno sono bastate solo poche parole per capirci. Tra volontari c’era sicuramente un bel clima e questo ci ha aiu-

L

tati molto anche nei rapporti con i ragazzi. Regnava sempre l’allegria sia in spiaggia, sia nelle serate in piazza, sia durante i pasti. Abbiamo vissuto tantissimi bei momenti, uno più dell’altro: i bagni in mare, chi con e chi senza salvagente, i giochi sulla spiaggia, i balli in piazza e in spiaggia con la musica a tutto volume, le camminate per il vil-

Orari sede Lunedì 12.30 - 16.00 Mercoledì 9.00 - 16.00 Giovedì 9.00 - 12.30 Venerdì 9.00 - 13.00

laggio, le chiacchierate, le visite di parenti ed amici, i fuochi d’artificio e le stelle la sera in riva al mare. Quante emozioni e quanti ricordi, quanti abbracci e quanti sorrisi. Ho visto tutti, ma proprio tutti i ragazzi felici, tanto che gli ultimi giorni qualcuno in qualche momento si rattristava perché la vacanza ormai stava finendo. Con tutti questi fantastici ricordi in mente voglio ringraziare tutte le meravigliose persone che mi hanno accompagnato, aiutato e sopportato in queste due fantastiche settimane e che hanno reso possibile anche quest’anno lo svolgersi regolare dei soggiorni che hanno lasciato un gioioso ricordo ai nostri cari ragazzi. Claudio Breda


Nel ricordo del maestro Morandin

CAMMINA CAMMINA... DICIAMOLO: BASTA POCO A VOLTE

proprio vero! Le cose più semplici sono anche le più belle e rimangono nei nostri ricordi spesso a lungo. "Su e xo pa’ e anse del poise”, la passeggiata in memoria del Maestro Gianni Morandin, alla quale diversi di noi hanno partecipato, e' stata proprio una di quelle giornate da tenersi strette strette tra i migliori ricordi. Dopo esserci radunati nel piazzale di fronte al “Circolo Noi” siamo partiti tutti assieme, passeggiando lentamente in mezzo alle anse del Poise (i campi per intenderci). Lo stare in mezzo alla natura, anche solo per poche ore, e' stato bellissimo, ma ancor più saltellare qua e là, scambiando qualche parola con tutti, accompagnando e facendosi accompagnare da giovani e meno giovani.. in un'atmosfera di vera felicità e spensieratezza. In poco meno di un'oretta siamo poi arrivati alla fattoria dove gli organizzatori e i proprietari del luogo ci hanno accolto calorosissimamente con un'ottima pasta accompagnata da vino e dolci. E tutti i partecipanti hanno contribuito a rendere il pranzo ancor più speciale riempiendo le lunghe tavolate di sorrisi e " ciaccolate "...

E'

3

Nella sua semplicità e' stata una giornata veramente bella e per questo vorrei ringraziare tutti gli organizzatori e i partecipanti che hanno reso ancora una volta tutto questo possibile. PS: e come se non bastasse, c'e' stato

SIAMO BRAVISSIMI... COME? NON CI CREDETE? iamo bravissimi! Forse non lo sapete ma i nostri ragazzi fanno oggetti splendidi. Centrotavola, segnaposti, canovacci, bomboniere, cornici, portachiavi, contenitori in legno e, in occasione del Natale, portacandele, palline di Natale, pacchettini di iuta, bigliettini di auguri, segnalibri. Sono prodotti fatti a mano, fatti con impegno e sensibilità. Quella che hanno i nostri ragazzi speciali. Forse non lo sapete che c’è un espositore con tutte le nostre produzioni nell’ingresso del nostro Centro. Rosa e celeste per le nascite, bianco per i matrimoni, arancione in autunno, rosso a Natale. Vale la pena di venire a vedere. Qualità e prezzo, per dirla come la pubblicità. Ma soprattutto la possibilità di fare una cosa buona. Di allargare il cuore. Il Natale si sta avvicinando, l’autunno

S

F l aI N E S T R A

ha colorato i nostri piatti da regalo dei colori delle foglie, e noi abbiamo già cominciato a riempire l’espositore. Candeline preparate per segnaposto. Un pensiero da donare a qualcuno a cui vogliamo bene. Ma saremo presenti nei mercatini di Natale del territorio nelle seguenti date: a Maserada il 28/11/2012 a San Biagio il 7/12/2012 a Carbonera il 13/12/2012 a Breda di Piave il 19/12/2012 Cercateci, cercate il Sentiero. Adesso che lo sapete, fermatevi nel nostro stand. Curiosate, qualcosa che vi piace lo troverete senz’altro. Farete un gesto due volte generoso. Generoso verso chi pazientemente l’ha confezionato, generoso verso la persona a cui sarà donato. Luciana B.

un bellissimo sole per tutta la durata della passeggiata, ha incominciato a piovere solo dopo che tutti ci siamo salutati una volta tornati nel piazzale. Che dire.. più fortunati di così!! Giovanni Z.

Ringraziamento Cari amici del gruppo Porte Aperte… all’Ambiente e soci tutti, ecco la lettera di ringraziamento che ci ha inviato il Gruppo famiglie Mignagola. arissimi ospiti dell’Associazione Disabili di Breda Carbonera Maserada e della Cooperativa Il Sentiero... Voglio con queste poche parole, ringraziare personalmente e a nome del “Gruppo Famiglie Mignagola”, tutti voi che avete partecipato domenica 30 settembre 2012 alla “5a Camminata in memoria del maestro Gianni Morandin” accompagnati amorevolmente dalle vostre famiglie, amici e volontari, perché con la vostra presenza, il vostro atteggiamento sereno e il vostro speciale aiuto nei diversi momenti del percorso avete reso questa giornata ancora più speciale! Un caloroso saluto! … vi aspetto puntuali l’anno prossimo. Con affetto: Silvia Morandin e famiglia e Gruppo famiglie Mignagola

C


F Segue dalla prima l aI N E S T R divertirmi con tutti gli altri. Infatti, ci divertiamo al mattino pasA quanto seggiando o attorno ai laghi di Misu-

VOLONTARIO CHE SON IO...

4

rina e di Auronzo o nella riserva poco distante dalla casa, certi che per non

annoiarci basta la sola compagnia!! o al pomeriggio, quando inventiamo giochi come quelli delle Olimpiadi o facciamo braccialetti da tenere al polso per tutto il resto della settimana o da regalare ai familiari di cui tanto sentono la mancanza!! E poi arrivano le sere: non avete idea di quanto abbiamo riso ballando con la musica a tutto volume, correndo su e giù con le carozzine mentre chi ci guardava ci scambiava per matti!!!!

Questa è un'esperienza a cui tengo sempre molto e ogni estate faccio di tutto per parteciparvi: stare con questi ragazzi mi apre il cuore, vederli divertirsi mi entusiasma. Quando comincia la settimana so che la cosa che devo dare di più a queste persone è l'affetto di cui hanno tanto bisogno e allora mi faccio loro vicino, mi prendo cura di loro e lascio che si divertano con me nel modo che più a loro piace. Carlo Breda

A proposito di volontariato

LA CONSAPEVOLEZZA CHE ABBIAMO TUTTI DEI LIMITI on è sempre scontato, né facile introdurci negli argomenti del tema della motivazione al volontariato. La scelta di essere volontario non è una opportunità, ma un dono privilegiato, da conoscere, da coltivare, crescere e regolare. Di fatto ci accorgiamo quanto una esperienza di questo tipo fa crescere reciprocamente e arricchisce le persone, proprio perché basata su una relazione pienamente gratuita, nella quale nulla si ha e nulla si può dare agli altri se non se stessi. “è così che si è volontari”, non si “fa il volontario”. La gratuità è costruire fraternità: infatti il legame con l’altro sostituisce il bene materiale donato e fonda lo scambio su qualcosa di profondo e di vero. Lo scambio reciproco aiuta a costruire se stessi, ci porta ad aprirci, a modificare giorno dopo giorno il modo di vedere e accogliere l’altro con i suoi limiti, questa è la grande umanità che caratterizza l’anima del volontariato. Alla luce di un credo cristiano si

N

potrebbe pensare che la fragilità di ognuno di noi è un luogo privilegiato, un incontro con il creatore, ciò che stimola un volontario a rinnovar-

si continuamente. E’ proprio questa la bellezza della debolezza che fa la differenza. Giacinto Marangon

Appuntamenti Festa di Natale Ricordiamo a tutti i soci che la Festa di Natale si terrà il 29 dicembre 2012 alle ore 20.30 presso la chiesa parrocchiale di Carbonera con un concerto del coro A.n.a. “Fameja Alpina” di Breda di Piave. A seguire sul sagrato della chiesa gli Alpini di Carbonera ci aiuteranno a preparare un rinfresco per tutti. Pranzo con il Cif di San Giacomo Il gruppo di magnifiche donne del C.i.f. di San Giacomo ci invita al pranzo annuale. Si terrà domenica 27 gennaio 2013 con inizio alle ore 10.00 per la S.

Messa e alle 12.00 con pranzo. Prenotatevi entro e non oltre il 21 gennaio 2013.

Tanti auguri a Linda ed Emanuele, anche loro sposi settembrini. Che il futuro sia anche per loro carico di felicità e serenità.

Tanti auguri a... E’ nata Gioia, la bimba di Fabio, un operatore della Cooperativa Il Sentiero! Un grosso benvenuto a lei e tante felicitazioni a mamma Elena, papà Fabio e alla sorellina Giulia. E … che gioia sia! Le nostre più sincere felicitazioni a Roberta e Nicola, novelli sposi! Auguriamo loro che il futuro sia radioso e ricco di momenti intensi e profondi.

Ricordiamo Volgiamo un pensiero a Ivana Romanello, mancata qualche tempo fa. A lei va il nostro affettuoso ricordo: è stata un importante “pistone” nel primo motore che ha dato vita alla nostra Associazione. Ciao Ivana. Un caro saluto e una preghiera va alle famiglie Mazzocato e Geromel per i loro cari.


La Finestra - Dicembre 2012  
Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you