Issuu on Google+

Giornale più antico del Piemonte A l’é mej poch che gnente

dai 4300 proverbi piemontesi

Savigliano, 23 maggio 2012 • ANNO 154 - N° 21 • E 1,20 • Sped. in Abb. Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) NO/CUNEO art. 1, comma 1 • e-mail: redazione@ilsaviglianese.com • www.ilsaviglianese.com

Savigliano

Savigliano

L’approfondimento

Franco Barbero, l’ex “don” vicino ai gay

La Lega in crisi e “Lillo” si sfoga contro i suoi

Vent’anni fa l’«affaire» Bocciodromo

a pagina 6

a pagina 8

a pagina 10

Sconfortante il quadro emerso dal “Tavolo di crisi”: «È sempre peggio»

Si allunga la fila dei disoccupati La “crisi” morde sempre di più e giorno dopo giorno aumentano le emergenze, anche sul nostro territorio. È quanto emerge dal “Tavolo permanente contro la crisi” convocato lunedì sera in municipio a Savigliano. Il primo problema è il lavoro. Rispetto al dicembre scorso, in città i disoccupati iscritti al “collocamento”, oggi Centro per l’impiego, sono passati da 801 a 900. Senza contare chi ha perso il posto e non è andato ad iscriversi, cercando una soluzione in proprio. Oppure i giovani che piano piano – è stato sottolineato

con amarezza – il lavoro non lo cercano neanche più, perché hanno perso le speranze. I Sex Pistols che nel 1977 urlavano nel microfono «No future», pensando alle generazioni future, ci hanno messo un po’, ma ci hanno azzeccato in pieno. Ma anche la generazione adulta non se la passa meglio. In tanti negli anni e nei mesi scorsi hanno perso il lavoro ed ora hanno anche esaurito la possibilità di avvalersi degli ammortizzatori sociali. E il problema lavoro si tira dietro quello della casa... Servizio a pagina 3

Cavallermaggiore Rubava video-poker Ora si è costituito pagina 17

Caramagna Alpini, dopo la festa si dimette il capogruppo pagina 18

Monasterolo Intervista all’assessore pagina 20

Cavallerleone Gas, bollette salate pagina 20

Murello Tra i disoccupati cresce il numero di chi ha perso il posto e non riesce a ricollocarsi

C’è la casetta dell’acqua pagina 21

La decisione del gup saluzzese

Torneremo a prendere l’autostrada a Marene, ma i tempi...

Caso Piemonte Latte Saranno giudicati in 28

Rispunta il progetto-bretella

Il processo si aprirà in autunno – A pagina 9

Chi abita nella nostra zona lo sa bene. Da quando l’ingresso dell’autostrada è stato spostato a Veglia di Cherasco, in tanti abbiamo rimpianto il vecchio e caro casello di Marene. Ci vuole più tempo per andare a prendere la Torino-Savona. Le cose, però, potrebbero cambiare. Dai cassetti è rispuntato infatti, nei giorni scorsi, il progetto per una “bretella autostradale” che colleghi Savigliano a Marene e poi alla Torino-Savona. Ma i tempi saranno lunghi. Servizio a pagina 5

I vertici della Torino-Savona illustrano a sindaci e tecnici il progetto della bretella

Eventi in partenza

Sport

Bicincittà Urban beach e SavInPalla

Sale la Futsal a 11, ma nel calcio è di nuovo polemica

Alle pagine 11, 7 e 2

Alle pagine 11 e 30


2

savigliano

mercoledì 23 maggio 2012

BREVI DALLA CITTÀ

Si festeggiano i dieci anni di riapertura della gipsoteca Dieci anni fa riapriva la gipsoteca Davide Calandra. Un evento da festeggiare sabato 26 maggio, alle 16, con una conversazione tra amministratori, professionisti, operatori ed utenti del “gioiellino culturale” della nostra città. Da lì a domenica 3 giugno ci sarà una settimana di visite guidate, approfondimenti, esposizioni di fotografie, filmati, pubblicazioni ed altro ancora. Il tutto a tariffa agevolata. Orari: sabato 26, giovedì 31 maggio e sabato 2 giugno dalle 15 alle 18; martedì 30 maggio e venerdì 1° giugno dalle 9 alle 12; domenica 27 maggio e domenica 3 giugno dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. Per le scuole, tutte le mattine feriali, visite su prenotazione allo 0172/717545 (biglietteria).

Presentazione degli alloggi per anziani alla “Chianoc” Il Comune e l’Atc (Agenzia territoriale per la casa) invitano la cittadinanza alla serata di presentazione degli alloggi per anziani che saranno realizzati alla casa di riposo Chianoc. Martedì 29 maggio, alle 20.30, presso la Crosà Neira di piazza Misericordia si parlerà di “Un progetto transfrontaliero per la rinascita della Chianoc”. Interverranno il sindaco Soave e il presidente dell’Atc Marco Buttieri.

“Schiacciata contro la violenza” Giornata finale del progetto Domenica 27 maggio, alle ore 16, presso il palazzetto dello sport di via Giolitti si terranno le finali del torneo open femminile di pallavolo organizzato dal Comitato Csi di Cuneo a conclusione del progetto “Schiacciata contro la violenza”. Un ricco buffet sarà offerto dalle allieve del corso di cucina.

Si presenta il libro “Il giardino dei frutti perduti” Giovedì 24 maggio, alle ore 18, presso l’ex chiesa di Sant’Agostino, in piazza Arimondi, verrà presentato il volume “Il giardino dei frutti perduti – disegni e descrizioni dei fratelli Roda” di Elena Accati e Agnese Fornaris (Artistica Editrice di Savigliano). Alla presentazione, organizzata dall’assessorato alla Cultura e dalla Biblioteca Civica, interverranno il prof. Sergio Soave, Francesco Bonino dell’Artistica Editrice ed una delle due autrici, la prof.ssa Elena Accati. L’opera presentata raccoglie la preziosa e inedita “Pomologia” dei fratelli Giuseppe e Marcellino Roda, maestri giardinieri e progettisti di parchi e residenze reali, formatisi alla corte di Carlo Alberto. Evento conclusivo di QuintEssenza.

SANITÀ

Scelte le due figure che affiancheranno Bonelli

Asl: nominati i direttori Gianmaria Battaglia e Gloria Chiozza sono i nuovi direttori amministrativo e sanitario della nostra Asl. Hanno preso servizio lunedì, dopo la nomina da parte del direttore generale Gianni Bonelli. Gianmaria Battaglia, 45 anni, una laurea in Economia aziendale alla Bocconi, è direttore amministrativo dell’Asl del Verbano Cusio Ossola dal febbraio 2011. Docente alla Scuola di amministrazione aziendale della Bocconi (con cui collabora dal 1991), svolge la sua attività di formazione e ricerca all’interno della divisione Amministrazioni pubbliche, sanità e no profit. Tra gli altri ruoli ricoperti: dal 1992 al 2008 coordinatore del corso di general management in Sanità, dal 2001 al 2009 coordinatore dell’executive master in Management per le Aziende sanitarie e socio-assistenziali e, fino al 2011, ricerca-

GIOVANI

Gianmaria Battaglia

Gloria Chiozza

tore del Cergas (Centro di ricerche sulla gestione dell’assistenza sanitaria). È presidente dell’associazione Comunitalia C.T. e componente della Consulta degli esperti e degli operatori delle tossicodipendenze presso il Dipartimento nazionale politiche antidroga della presidenza del Con-

siglio dei ministri. È autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Gloria Chiozza, 50 anni, medico con specializzazioni in Scienza dell’alimentazione ed igiene e medicina preventiva, vanta una carriera ventennale nelle aziende sanitarie. È stata assistente medico a Carmagno-

I ragazzi che una volta giocavano ora sono organizzatori

Fischio d’inizio per i tornei di SavInPalla

La prossima riunione della Consulta delle Attività produttive si svolgerà lunedì 28 maggio alle ore 20.45 presso la Sala Consiglio del municipio con il seguente ordine del giorno: comunicazioni del presidente dell’Ente Manifestazioni Martino Grindatto in merito a “Fiera della Meccanizzazione” e “Quintessenza” 2012; comunicazioni dell’assessore Piola in merito a “Le Città della Piemontese” di Cavour; varie ed eventuali.

I ragazzi saviglianesi non avranno nemmeno il tempo di alzarsi dai banchi di scuola, che per loro è già fissato un appuntamento inderogabile: tornerà infatti, per la sua sesta edizione, SavInPalla, con il suo consueto carico di divertimento, sport e voglia di stare insieme. Quest’anno la novità più importante è senza dubbio rappresentata dall’inserimento, in cabina di regia, della Consulta Giovani. Davide Cussa, che ne è presidente, ci spiega: «Tutti i tornei di SavInpalla saranno coordinati dalla Consulta: dopo averli organizzati, ci occuperemo anche della loro gestione a livello pratico». L’Educativa di Strada, che da sempre promuove la manifestazione, accoglie con soddisfazione e un pizzico d’orgoglio la novità, come sottolinea Elena: «Abbiamo conosciuto molti ragazzi della Consulta quando erano più piccoli e prendevano parte ai tornei. Ora sono qui ad organizzarli, facendosi carico dell’evento per la città. È un passaggio di consegne che rappresenta un bel traguardo». SavInPalla è, d’altronde, un appuntamento estivo rivolto ai giovani che gode del sostegno di tutta la cittadinanza a giudicare dai tanti enti e sponsor privati che lo appoggiano: Il Molo, le Parrocchie saviglianesi, l’Avis, l’Amatori Basket, l’Oasi Alta Frequenza, la Banca e Fondazione Crs, il Consorzio Monviso Solidale e la Croce Rossa, oltre al Comune, partner fin dal 2007. Veniamo ora alle date dei tornei. Do-

Ancora pochi giorni per aderire al premio Olmo

SCUOLA Col

Incontro per i giovani su selezione e colloquio di lavoro Secondo incontro all’interno del Progetto Informazione dell’Informagiovani. Giovedì 24 maggio, alle ore 17 in corso Roma n. 111, avrà luogo “La selezione e il colloquio di lavoro”: consigli per affrontare un colloquio di lavoro, informazioni su come si svolge il processo di selezione, quali sono gli elementi importanti per essere il candidato scelto. L’Informagiovani ricorda inoltre che è disponibile, previo appuntamento, il servizio di stesura curriculum vitae. L’incontro rientra nelle iniziative del Piano Locale Giovani e, come a tutte le attività del servizio comunale Informagiovani, l’ingresso è gratuito.

Consulta Attività produttive con Grindatto e Piola

Il Comune ricorda che è in scadenza il bando di concorso del premio di studio “Città di Savigliano – Antonino Olmo” – edizione 2011 – con un montepremio annuo minimo di 850 euro da dividersi a cura della Commissione giudicatrice tra i destinatari. Le domande di partecipazione dovranno essere redatte in carta libera e pervenire all’ufficio turismo del Comune entro le ore 12 di giovedì 31 maggio.Tutti gli elaborati presentati resteranno in proprietà al Comune. Per informazioni, gli interessati possono rivolgersi all’ufficio turismo municipale (tel. 0172/710247).

REDAZIONE Piazza Santarosa, 21 Tel. 0172.71.39.29 Fax 0172.71.37.21 - Savigliano email: redazione@ilsaviglianese.com – www. ilsaviglianese.com DIRETTORE RESPONSABILE: VALERIO MACCAGNO ABBONAMENTO: Annuo € 42,00 - Estero € 42,00 + spese postali Autorizzazione N.2 Tribunale Saluzzo 8/9/1946 Poste Italiane: Sped. in Abb. Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) NO/CUNEO art. 1, comma 1 - Conto Corrente Postale N° 11755121 PUBBLICITÀ: RÉCLAME Via Pylos, 20, Savigliano Tel. 0172 71.12.79 STAMPA: Editrice La Stampa - Torino. Tariffe a modulo: Commerciali € 16 - Occasionali € 17,00; Finanziari e Legali € 1,80 mm/c; Necrologie € 36,00; Economici € 0,53 p.p. Il giornale si riserva in ogni caso di rifiutare qualsiasi inserzione. ASSOCIATO ALLA FIPEG

la, Mondovì e Savigliano. In particolare, dal 1995 al 2000 ha ricoperto il ruolo di dirigente medico di direzione sanitaria presso l’ex Asl 17 di Savigliano, per passare quindi all’Asl di Chieri, con l’incarico di direttore di presidio presso l’ospedale S. Croce di Moncalieri dal 2001 al 2006. Dal 2007 al 2012 ottiene un distacco funzionale dall’Asl Cuneo Uno presso l’Amos (l’azienda multiservizi ospedalieri) dove diventa direttore sanitario. Lo scorso 1° febbraio era rientrata in direzione sanitaria presso l’ospedale di Mondovì. Ha al suo attivo docenze presso alcune Scuole infermieri e la partecipazione a numerosi corsi di formazione, tra i quali “Management in Sanità” organizzato dalla SDA Bocconi e il perfezionamento in “Formazione manageriale per operatori sanitari” che consegue presso l’Università di Genova.

Nello staff degli organizzatori è entrata la Consulta Giovani

menica 3 giugno, presso il campo sportivo di Borgo Marene, si svolgerà il torneo di Calcetto a 5, per residenti a Savigliano nati tra il ‘98 e il 2000, dalle ore 9.30 (iscrizione entro giovedì 24 maggio, affrettarsi!). Seguirà, sabato 9 giugno, a partire dalle ore 14, l’altra grande novità: all’oratorio di S. Andrea si terrà infatti il torneo misto di dodgeball, per i nati dal ‘96 al 2000. Il dodgeball è una specie di “palla prigioniera”, che si gioca 6 contro 6, con più palloni (iscrizioni singole o a squadre entro domenica 3 giugno). Una settimana dopo, sabato 16 giugno, dalle ore 9.30, presso l’antistadio Morino nel parco Graneris è fissato invece il torneo di calcetto per i ragazzi, residenti a Savigliano, na-

ti tra il ‘93 e il ‘97 (iscriversi entro e non oltre sabato 9 giugno). Infine, sabato 23 giugno, presso il Palazzetto dello Sport di via Giolitti, prenderà il via, dalle ore 14.30, il torneo di basket 3 contro 3, diviso in due categorie, quella dei nati nel ‘98/’99/2000 e quella per i nati dal ‘93 al ‘97 (iscrizioni entro e non oltre venerdì 15 giugno). Per i tornei di calcetto e basket è richiesto il contributo di partecipazione di 8 euro a persona, mentre l’iscrizione al dodgeball costerà 2 euro. I risultati e le fotografie della manifestazione saranno inseriti sul sito www.tuttamialacitta.it. Valeria Quaglia

prof. Alasia, i bambini dell’Asilo e delle Elementari

Saggio dei corsi di educazione musicale Tutti insieme a cantare e suonare. Così i bambini incontrano la musica. Un incontro che dà anche il nome al progetto curato dal maestro Cristiano Alasia del civico istituto musicale Fergusio e giunto ormai alla 13ª edizione. I bambini della scuola primaria e i loro piccoli amici della scuola dell’infanzia hanno mostrato tutte le loro virtù canore e musicali nei diversi saggi che si sono tenuti la scorsa settimana al cinema “Aurora”. I piccini, forse un po’ più intimiditi, ma trascinati dall’entusiasmo delle loro maestre, hanno cantato e suonato tutto il loro simpatico repertorio, coinvolgendo anche genitori e nonni accorsi numero-

I bambini si sono esibiti al cine-teatro Aurora sotto la guida di Cristiano Alasia

si in platea. I più grandi invece si sono cimentati in un piccolo concertino: pianole, flauti e metallofoni hanno suonato festanti, diretti dal prof. Alasia. Il corso di educazione mu-

sicale si svolge grazie al contributo della Fondazione CRS e coinvolge tutti i bimbi delle scuole primarie saviglianesi ed i piccoli di 4 anni delle scuole per l’infanzia. «Durante le lezioni, i bambini svolgono diverse at-

tività di educazione al suono e alla musicalità e la giornata conclusiva – spiegano gli organizzatori – è soprattutto un momento che permette ai bambini di fare musica insieme». l.c.


savigliano

PRIMO PIANO Aumentano la disoccupazione e le emergenze

La crisi “morde” sempre di più

mercoledì 23 maggio 2012

3

BREVI DALLA CITTÀ

Tamponamento tra due auto in via della Morina Martedì 15 maggio, verso le 13, in via della Morina, un tamponamento ha coinvolto due vetture. Una Daewoo Nubira guidata da un 72enne di Savigliano ed una Volkswagen Golf condotta da una signora di Cavallermaggiore di 45 anni. Ferite lievi ai due conducenti. Sono intervenuti i Carabinieri di Savigliano.

Bici contro automobile Incidente in via Mazzini

Il tavolo permanente contro la crisi è attivo dal 2010 ed ha già cercato di “tamponare” l’emergenza sociale

In modo lento, ma progressivo, la disoccupazione sta aumentando in città e nel nostro territorio. È quanto emerso lunedì sera al “Tavolo contro la crisi” convocato in Comune dal consigliere Giacomo Daniele. Se lo scorso 9 dicembre gli iscritti nelle liste del Centro per l’impiego (l’ex “collocamento”) erano 3.334, lo scorso 25 aprile erano 3.706. Di questi, 900 sono di Savigliano (erano 801 il 9 dicembre). Teniamo conto del fatto che non tutti i disoccupati vanno ad iscriversi in questi elenchi, quindi il dato potrebbe essere ancora maggiore. Circa 200, al momento, risultano invece gli iscritti nelle liste di mobilità (dato stabile rispetto a dicembre). «Anche se in questi mesi non ci sono stati casi eclatanti di grandi aziende che abbiano chiuso o licenziato – ha sottolineato Daniele – si sta avverando ciò che avevamo previsto: non ci sono posti di lavoro per ricollocare i disoccupati e, una volta finita la

mobilità o la cassa integrazione, si resta a casa. Inoltre, stanno chiudendo piccole aziende artigiane o commerciali. E non ci sono segnali di ripresa a breve termine». Per contrastare la crisi, il “Tavolo” negli ultimi tre anni ha dato vita ad alcune “borse lavoro”: attualmente ne beneficiano 19 persone. Dieci lavorano in Comune e nove nelle aziende che si sono rese disponibili. Il lavoratore percepisce 600 euro mensili, pagato per metà con fondi pubblici, con il sostengo della Fondazione CRSavigliano. Anche in questo caso, però, le domande aumentano: nel 2010 sono state 30, l’anno scorso 45 e nel 2012 addirittura 87, più 20 rimaste escluse. Una crescita esponenziale. «All’inizio – ha evidenziato il vicesindaco Silvana Folco – c’erano più aziende che aderivano al progetto. Oggi hanno i loro problemi e speriamo rispondano altre. La borsa lavoro ha dato comunque buoni risultati: nel 40% dei casi,

Annunci, “termometro” dell’emergenza Anche il nostro giornale è un termometro della crisi in atto e può testimoniare la “fame” di posti di lavoro sul territorio. Un esempio significativo è venuto alla luce nelle ultime settimane, quando per un annuncio economico di una ditta che offriva un posto da “operaio generico” si sono presentati oltre trenta candidati, per la maggior parte persone adulte, che spesso prima lavoravano da altre parti.

le imprese hanno deciso di impiegare la persona anche dopo i 6 mesi di “borsa lavoro”». Dal problema del lavoro deriva quello della casa. Il vicesindaco ha ricordato il piano di emergenza varato in questi giorni, con 15 patti di solidarietà firmati (1.500 euro ai proprietari affinché non chiedano subito lo sfratto) e 8 alloggi assegnati a famiglie bisognose. «Oggi abbiamo ancora 28 persone che a brevissimo saranno sfrattate e non riusciamo a farvi fronte. Possiamo solo tamponare i casi più gravi» ha però aggiunto la Folco, con voce rotta. Anche il Fondo per le emergenze sociali è stato aumentato, ma «crescono le nuove povertà. Sono persone che non si erano mai rivolte ai servizi sociali ed ora devono farlo». Sono stati poi ripercorsi i progetti di Creazione d’impresa (sportello gratuito presso il Centro per l’impiego di corso Roma n. 111) – che dà fino a 6.000 euro per chi vuol “mettersi in proprio” – di formazione per i lavoratori in mobilità con il progetto Poliedra (anche qui ci si può informare presso il Centro per l’impiego), che attualmente coinvolge 28 persone in 15 aziende, e del Piano locale giovani, gestito dall’Informagiovani, che ha aiutato i ragazzi ad orientarsi verso il mondo del lavoro e che a

POLITICA Approvato in Regione su proposta di Taricco

Ennesimo impegno per il Mellea Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità un ordine del giorno, primo firmatario Mino Taricco (Pd), per la messa in sicurezza dei torrenti Mellea e Maira, grazie ai fondi Fas (Fondi aree sottoutilizzate) che si attendono da tempo. «Da anni si parla del completamento della messa in sicurezza della città di Savigliano, attraverso l’arginatura dei torrenti Mellea e Maira – dichiara Taricco –. Ma sempre si erano giustificati i ritardi con l’as-

senza o la indisponibilità delle risorse necessarie. Ora queste risorse ci sono, fanno parte dei fondi Fas, lo ha ricordato in Parlamento il sottosegretario Belcastro. Sono disponibili, come lui stesso ha spiegato, nell’ambito della linea di azione “Sistema fluviale del Po e reti idriche - Nodi idraulici”, che ha messo a disposizione per la messa in sicurezza dei due torrenti quasi 6 milioni di euro». L’ordine del giorno “impegna la Giunta regionale a passare all’azione e

mettere a disposizione per i lavori le risorse necessarie”. Lo speriamo bene, specie in questi giorni di forti piogge. Lo scorso 2 aprile, all’apertura del cantiere sul Mellea, il sindaco Soave aveva riferito di una lettera d’impegni dell’assessore regionale Ravello. Diceva che, con l’approvazione del bilancio, i fondi sarebbero stati stanziati. Il bilancio regionale è stato approvato pochi giorni fa. Attendiamo quindi “buone nuove”.

breve partirà con una nuova campagna. I rappresentanti delle categorie, Mauro Arduino (Commercianti) e Franco Paonne (Artigiani) hanno chiesto che si preveda anche un “Piano per le imprese” in difficoltà perché, in fin dei conti, sono quelle che danno lavoro. «Un lavoro che non deve perdere però in qualità e diritti» ha sottolineato infine Vilma Bressi della Cgil. Visto il quadro, il consigliere Daniele ha chiuso la seduta evidenziando la necessità di prendere presto «nuove iniziative, anche se ci sono sempre meno soldi e meno aziende disponibili». L’impressione è che la discussione si sia tenuta al tavolo, ma il morale si trovi ormai sotto. Coraggio. Guido Martini

Giovedì 17 maggio, alle 16.30, in via Mazzini, si è verificato uno scontro tra una bicicletta e una vettura. Coinvolte un Volkswagen condotta da un genolese di 26 anni ed un ciclista saviglianese di 13 anni che stava transitando su una mountain bike. È intervenuta una pattuglia della Polizia Locale.

Risarcita un’agente offesa La somma va in beneficenza È andato a buon fine l’episodio di oltraggio ed ingiurie che nello scorso mese di novembre ha visto coinvolta una agente della Polizia Locale della nostra città. Subito dopo aver comminato una multa in corso Roma, era stata oggetto di epiteti volgari da parte del proprietario della vettura sanzionata; quest’ultimo era stato denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale. Grazie al terzo comma dell’art. 341 bis – recita “ove l’imputato, prima del giudizio, abbia riparato interamente il danno, mediante risarcimento di esso sia nei confronti della persona offesa sia nei confronti dell’ente di appartenenza della medesima, il reato è estinto” – il denunciato ha estinto il reato con il risarcimento danni alla persona offesa: 1.500 euro che l’agente ha interamente devoluto alla Fondazione piemontese per la ricerca sul cancro di Candiolo.


4

mercoledì 23 maggio 2012

FRAZIONI

In onore di San Grato

Festa alla Cavallotta Tempo di festa di San Grato alla Cavallotta. Questo il programma degli appuntamenti. Venerdì 25 maggio Ore 21: 12ª Festa della Birra e della Pizza con il gruppo Pastina & Band, l’animazione di un grande Dj… e la partecipazione straordinaria della pizzeria Officina del Gusto. Sabato 26 maggio Ore 14: gara a bocce a coppie sorteggiate (esclusa cat. A-B) Ore 21: Festa della Birra e della Pizza con l’animazione di radio 103 e la partecipazione della pizzeria Officina del Gusto. Durante la serata verranno distribuiti simpatici gadgets. Domenica 27 maggio Ore 9,30: S. Messa in onore di San Grato Ore 10: aspettiamo la pedalata di… Bici in Città Ore 12: pranzo di ringraziamento a nonne e nonni cavallottesi Ore 21: serata danzante con l’orchestra “I Festival’s” (ingesso libero). Mercoledì 30 maggio Ore 20: Cena del bollito in allegria! Portarsi piatti, bicchieri, posate e buon vino (escluso acqua): iscrizioni fino ad esaurimento posti, entro e non oltre domenica 27 maggio telefonando al 366.5905490 dalle ore 19,30 alle ore 22. Gli organizzatori declinano ogni responsabilità per danni a persone o cose prima, durante e dopo la manifestazione.

BREVI DALLA CITTÀ

Consulenza sull’Imu fornita dal Comune Il Comune, per fornire una consulenza ai cittadini che non hanno la possibilità di rivolgersi ad un commercialista o ad un centro di assistenza fiscale, ha previsto l’attivazione di un servizio di sostegno per il calcolo dell’acconto Imu da versare entro il 18 giugno. Sarà possibile rivolgersi, muniti di idonea documentazione, all’ufficio Tributi presso il municipio (corso Roma n. 36, al piano terra), nei pomeriggi di martedì e giovedì, dalle 14 alle 17.

“Pulizie di primavera” sul sentiero del Maira Sabato 26 maggio si svolgerà la giornata di pulizia del sentiero sul Maira. Alle 9, la Protezione civile si troverà presso le scuole medie per accompagnare i ragazzi sul sentiero; alle 9.30 ci sarà il ritrovo sul piazzale della piscina comunale e l’inizio dei lavori di raccolta dei rifiuti. Alle 11.30, pausa per colazione. Alle 12 termineranno i lavori di pulizia ed i ragazzi torneranno alla propria scuola. L’iniziativa, nata con la collaborazione del supermercato Leclerc (che metterà a disposizione materiali come sacchi, guanti e offrirà lo spuntino di metà mattinata), della Protezione civile (che comprende gli altri gruppi che già provvedono durante l’anno alla manutenzione e pulizia del sentiero, Cai e Ana), rappresenta un gesto concreto di aiuto all’ambiente. L’iniziativa naturalmente è aperta all’aiuto anche di altri cittadini volontari.

Si presenta il libro di Farina Venerdì 25 maggio, alle ore 21, presso palazzo Taffini, in via Sant’Andrea n. 53, ci sarà la presentazione del libro del professor Andrea Farina “Se non rimani a guardare”, edito dall’Araba Fenice di Boves. L’iniziativa si terrà in collaborazione con la cooperativa Chianoc, nell’ambito del progetto di solidarietà in favore dei bambini di Capoverde. Sarà presente l’autore.

savigliano

CONVEGNO Nella nostra città si è aperta “Famiglia 6 Granda”

«Fare famiglia, fare società» “Fare famiglia significa fare società”. L’input del sociologo Francesco Belletti, direttore Cisf e presidente del Forum delle associazioni familiari, ha contrassegnato il convegno, dal titolo “La Famiglia, il lavoro, la festa”, che si è svolto a Savigliano lo scorso sabato e che ha aperto gli appuntamenti di “Famiglia 6 Granda”. Il sociologo ha evidenziato il profondo legame che c’è tra il volontariato e la famiglia, due risorse fondamentali per la coesione sociale: è proprio dai genitori, infatti, che si impara l’azione volontaria. Francesco Belletti ha concluso con l’auspicio che a livello nazionale si inizi a valutare l’impatto che apportano i nuclei familiari e si inizi a dare voce ad una fetta del Paese importante, che rappresenta il futuro e può rigenerare il progetto di coesio-

SCUOLA Studenti

Ilario Bruno, Francesco Belletti, Nicoletta e Davide Oreglia

ne sociale. Al convegno, moderato dal giornalista Ilario Bruno, sono intervenuti Davide e Nicoletta Oreglia, responsabili dell’ufficio di pastorale familiare della Diocesi di Mondovì, che hanno sottolineato come investire sulla famiglia sia la giusta soluzione per migliorare la nostra società e per produrre ricchezza nel nostro Paese. A seguire, le testi-

monianze delle famiglie Marro e Gallo, due nuclei famigliari numerosi, nei quali il volontariato ha rappresentato un cardine dell’educazione conferita ai figli e nei quali l’essere tanti non ha mai rappresentato un ostacolo, bensì una grande fonte di gioia. “Famiglia 6 Granda”, organizzato dal Csv Società Solidale in collaborazione con il Forum delle associazioni familiari

in viaggio-premio a Roma col Movimento per la Vita

L’Europa di domani è nelle vostre mani Sabato 26 maggio, alle ore 21, al teatro Milanollo, ci sarà la premiazione del 25° concorso scolastico europeo “L’Europa di domani è nelle vostre mani”. Alberto Tibaudi, responsabile del Movimento per la Vita di Savigliano, ci ha inviato il resoconto del viaggio-premio a Roma svoltosi lo scorso fine settimana. Tra i vincitori anche i saviglianesi dell’Istituto Cravetta-Marconi e del CNOSFAP: Antonella Chiavassa, Kulwinder Kaur, Maria Panero, Anna Perugia e Giulia Pipino. «Due giorni di grande emozione, all’insegna dell’amicizia, della riflessione e della cultura. Gli studenti hanno potuto partecipare alla cerimonia di premiazione nell’aula Paolo VI in Vaticano: un grande incontro di festa al quale

ASSOCIAZIONI

I ragazzi e le ragazze che hanno vinto il viaggio-premio nella capitale erano presenti anche gli altri ragazzi vincitori, di quest’anno e delle passate edizioni, provenienti da tutte le regioni italiane. “Uno di noi” è stato il titolo di questa manifestazione che coincide anche con il titolo dell’iniziativa europea per i diritti dell’uomo, lanciata nel-

l’occasione, la quale intende far riconoscere nelle Istituzioni, a ciascun individuo umano fin dal concepimento, dignità e necessità di rispetto. L’incontro di Roma ha reso più esplicito il senso dell’argomento del Concorso proposto ai ragazzi, citando Giovanni Paolo II:

“L’Europa di domani è nelle vostre mani. Non vi spaventi la difficoltà del compito.Voi lavorate per restituire all’Europa la sua vera dignità: quella di essere il luogo dove la persona, ogni persona, è accolta nella sua incomparabile dignità”».

Il sodalizio si è riunito per l’annuale pranzo sociale

Auser: un prezioso sostegno quotidiano

Oasi Giovani Assemblea dei soci Venerdì 25 maggio, alle ore 20.45, presso l’ex cappella dell’orfanotrofio femminile, in vicolo Orfane, ci sarà l’assemblea dei soci di Oasi Giovani. In tale occasione sarà discusso il bilancio 2011 (con la relativa relazione), oltre a varie ed eventuali. Possono partecipare tutti i soci in regola col pagamento della tessera 2012 (si può provvedere anche la sera stessa). Da statuto, ogni socio può votare per sé e può avere non oltre una delega di un altro associato in regola con la tessera.

di Cuneo, proseguirà per tutta la settimana con appuntamenti e momenti di riflessione e di festa in diverse città della provincia. Si propone di mettere al centro l’istituzione Famiglia per preparare il 7° incontro mondiale delle Famiglie che si terrà a Milano a fine maggio, con la partecipazione di Papa Benedetto XVI. Pa. Bi.

L’Auser è un’associazione di mutuo-aiuto molto preziosa in questi tempi di crisi economica Si è svolto la scorsa settimana, alla Gran baita, il pranzo sociale offerto dall’Auser Volontariato Savigliano alle persone seguite dall’associazione con la partecipazione dei volontari e dei soci sostenitori. Hanno partecipato in 55 persone, accolte in un ambiente sereno e accogliente, speciale per molti e confortevole per tutti. E la presenza di chi è impegnato nelle istituzioni sul territorio ha sottolineato l’importanza del lavoro dell’Auser, un lavoro svolto in silenzio e quotidianamente, che in questo periodo di crisi cresce sensibilmente e

dimostra, se ce ne fosse bisogno, l’importanza del volontariato. Dall’Auser, quindi, un grazie ai professori Irma Salvagno, Giulio Ambroggio e Umberto Torrisi; ed un grazie ancora al consigliere comunale Mino Daniele «che da sempre sostiene il nostro lavoro». Infine, «un grande grazie va ai volontari, sempre disponibili ad accompagnare anziani soli o con problemi per le svariate esigenze si aggiunge quello al direttivo, pronto alle fatiche dell’organizzazione». L’Auser invita chi volesse mettere a disposizione un po’ del proprio tempo, o semplicemente a sostenere la sua attività, a sottoscrivere la tessera di socio sostenitore (15 euro all’anno) presso la propria sede, che continua ad essere messa gratuitamente a disposizione dal «grande signor Domenico Dutto, al quale non diremo mai sufficientemente grazie»! La sede si trova in via Tapparelli 3 ed è aperta tutte le mattine feriali dalle 9 alle 12 (tel. 0172.715137, oppure si può contattare il Filo d’argento al numero verde 800995988).


savigliano

Così prenderemo l’autostrada

Si riparla della “bretella” verso Marene e l’A6 Ci sono progetti e soldi, ma i tempi sono lunghi Si torna a parlare della bretella autostradale di collegamento tra la nostra città e la Torino-Savona. Mercoledì pomeriggio, 16 maggio, se n’è discusso in municipio. Erano presenti i sindaci di Savigliano, Marene e Cherasco: Sergio Soave, Edoardo Pelissero e Claudio Bogetti, oltre ai progettisti, all’assessore provinciale Roberto Russo, al presidente della Torino-Savona Giovanni Quaglia e ad alcuni tecnici. La nuova strada prevede due corsie per ogni senso di marcia, con uno spartitraffico al centro e le strade “complanari” per i mezzi agricoli. L’opera verrà divisa in tre parti. Facciamo un viaggio virtuale dalla nostra città all’autostrada. Uscendo da Savigliano in direzione Genola, subito dopo la “Madona Granda” dell’Apparizione (SP 20 sulla cartina) partirà la nuova arteria, che si innesterà con la Savigliano-Marene nei pressi del distributore Agip (svincolo “Savigliano est”). Di qui, la “bretella” procederà sul tracciato della strada attuale per Marene, con un tratto interrato all’altezza della rotonda con la Reale (svincolo “Marene sud”). Il terzo tronco – un piccolo tratto di strada del tutto nuovo – partirà subito dopo l’abitato del paese (rotatoria “Marene est”) per andare ad innestarsi con la Torino-Savona poco prima del cavalcavia verso Roreto (nuovo svincolo “Marene-Cherasco”). Una volta completato, il tratto per «andare a prendere l’autostrada» si ridurrà da 16,8 ad 11,1 chilometri, da coprire in 6 minuti invece degli attuali 13. Un bel vantaggio per tutta la nostra area

La riunione svoltasi mercoledì pomeriggio in municipio

che, con l’addio al vecchio casello di Marene (con l’ingresso spostato a Veglia) ne ha perso certamente in comodità. Il costo dell’opera è di cento milioni di euro. Del progetto – illustrato dall’ingegner Paolo Sacco – si sta occupando lo studio RS (Raina Marco - Sacco Paolo) di Busca. «Ero scettico – ha detto Soave – ma mi devo ricredere. Non pensavo si arrivasse a tutto ciò». «Da quando è aperto l’ingresso a Veglia – ha aggiunto Quaglia – ci siamo subito resi conto che l’area saviglianese era rimasta penalizzata. Abbiamo studiato diverse soluzioni, finché abbiamo puntato su questa. Attualmente siamo al progetto preliminare; se l’Anas darà l’ok definitivo, partiremo il prima possibile con i lavori. I soldi ci sono ed abbiamo volontà ed interesse a realizzare l’opera, anche perché, con la chiusura del vecchio ingresso di Marene, l’A6 ha perso il 10% di entrate. Quando l’Asti-Cuneo farà il suo nuovo casello a Veglia, quello attuale sarà eliminato. Tra l’altro, attualmente sulla A6 è in

costruzione il nuovo casello Carmagnola Sud, mentre si farà anche quello a Tagliata di Fossano. Comunque – ha concluso Quaglia – l’impatto sul territorio della “bretella” sarà il minore possibile, visto che gran parte del percorso ricalca quello delle strade già esistenti». «Per questa area – ha detto l’assessore Russo – riteniamo prioritarie l’adeguamento della Savigliano-Saluzzo e la circonvallazione di Savigliano (che dalla “Madona Granda” va ad innestarsi con la strada per Saluzzo), più le varianti di Levaldigi e Genola. Per realizzarle, faremo un mutuo di 54 milioni di euro». «Siamo interessati all’opera – ha dichiarato Pelissero – anche se la sua costruzione porterà qualche inevitabile disagio. Però, siamo certi che la nuova strada servirà a risolvere il problema del traffico che sull’attuale arteria è sempre in aumento». L’unica incognita sono i tempi. Nessuno si voleva sbilanciare più di tanto, ma bisognerà aspettare all’incirca la fine del decennio.

mercoledì 23 maggio 2012

5


6

savigliano

mercoledì 23 maggio 2012

CARABINIERI Ritirate le patenti di guida

Denunciati in quattro Sicurezza stradale. In questo senso sono da inserire i controlli alla circolazione che lo scorso week end sono stati effettuati dai Carabinieri della Compagnia di Savigliano, i quali hanno voluto Un controllo dei Carabinieri in città porre particolare attenzione alle condizioni psicofisiche di chi di ebbrezza alcolica: si tratta di è stato trovato alla guida dei B.S., 40 anni di Caramagna; B.P., 35 anni di Bra; C.D., 22 di Carveicoli fermati e controllati. Come ha sottolineato il magnola e V.A., 20 anni di Asti. Inoltre, nei confronti di Comandante della Compagnia, Capitano Marco Campaldini, M.S., 25 anni di Bra, D.C., 24 «sono state identificate 264 per- anni di Villastellone, C.A., 68 ansone e controllati 196 veicoli. In ni di Torre San Giorgio e B.A., seguito ai controlli, eseguiti in par- 25 anni di Torino, invece, si è ticolare in orario notturno e nel- proceduto con sanzione ammile arterie maggiormente traffica- nistrativa per la medesima viote del territorio saviglianese, sono lazione, in considerazione del state elevate 30 contravvenzioni diverso tasso alcolemico regial Codice della Strada e decurta- strato e, quindi, della minor ti 88 punti dalle patenti dei tra- quantità di alcol assorbita. Nei confronti di tutti i trasgressori». In particolare, sono state sgressori si è, comunque, provdenunciate a piede libero quat- veduto all’immediato ritiro deltro persone per guida in stato le patenti di guida.

BREVI DALLA CITTÀ

Anniversario dell’Arma Iscrizioni ancora in corso Sono ancora in corso le iscrizioni per le celebrazioni del 198° anniversario di fondazione dell’Arma dei Carabinieri, organizzate dalla sezione cittadina per sabato 9 giugno. Alle 11, nel giardino “maresciallo Bergamin”, sarà deposta una corona di fiori per ricordare i caduti. Alle 11.30, S. Messa nella chiesa di Sant’Andrea, officiata da don Marco Minin, cappellano militare della Scuola allievi Carabinieri di Torino; alle 13, pranzo sociale al ristorante “Granbaita”. Le adesioni si ricevono entro mercoledì 6 giugno in sezione (via Miretti n. 12), aperta il martedì ed il venerdì dalle 9.30 alle 11.30, il sabato dalle 16.30 alle 18.30. Oppure telefonare a Vincenzo Cauterucci (0172.33513), Aniello Atorino (0172.21089), Orazio Riccio (0172.712682), Gabriele Galano (0172.716015), Antonio Borra (0172.68573), Guido Mina (340.3962114).

“Classic Car & Bike” Raduno di mezzi d’epoca Il gruppo “Classic Car & Bike Savigliano” comunica che per domenica 27 maggio è in programma un raduno di auto e moto d’epoca proprio nella nostra città. Il ritrovo è fissato per le ore 9 presso la “Granbaita” in via Cuneo n. 25 a Savigliano (sede del gruppo), dove si effettuerà la registrazione dei partecipanti. L’iscrizione al “Classic Car & Bike” è gratuita e sarà possibile, per chiunque lo desideri, partecipare come passeggero al giro turistico, fino ad esaurimento dei posti disponibili. Prima della partenza, prevista per le ore 10, agli iscritti saranno gentilmente offerti caffè e brioches, per poi proseguire lungo un percorso nelle vicinanze di Savigliano; alle ore 11 circa si arriverà in piazza del Popolo, dove si gusterà l’aperitivo, ed alle ore 13 la comitiva si dirigerà al ristorante “Granbaita” per il pranzo. Per motivi organizzativi è necessario comunicare in anticipo la propria adesione. Per informazioni: Franco Maretto (cell. 338/1669390) o inviando un’email a: classic.savigliano@gmail.com. Si ricorda che l’invito è aperto anche agli iscritti dell’associazione culturale “Gioco dell’oca”, che partecipa all’evento. «Più siamo e più… ci divertiamo!» garantiscono gli organizzatori.

Istituto Sacra Famiglia Ultimo incontro di preghiera Riceviamo e pubblichiamo dalle Suore dell’Istituto Sacra Famiglia. Carissimi “Amici” e voi pellegrini verso il Santuario della Santa Famiglia di Nazaret, a questo Santuario noi ci rechiamo per chiedere aiuto, tramite la preghiera, per le nostre famiglie, per quelle in difficoltà, per il mondo intero… Domenica 27 maggio, dalle ore 14.45 alle ore 17, ci troveremo ancora a dialogare con don Cesare durante l’incontro finale. Saranno comunicate anche le ultime notizie. Proprio per questo vi aspettiamo.

Samarrito un orecchino pendente nei pressi del centro storico Mercoledì 16 maggio è stato smarrito, nei pressi del centro cittadino, un orecchino pendente in oro bianco con turchese. Chi l’avesse trovato è pregato gentilmente di consegnarlo presso la redazione de “Il Saviglianese” in piazza Santarosa n. 21 o di contattare lo 0172/713929.

EVENTO

70° anniversario della partenza verso la Russia

Sulla tradotta degli Alpini Sabato 26 maggio, in occasione del 70° anniversario della partenza degli Alpini della Divisione “Cuneense” per il fronte russo, il Museo Ferroviario Piemontese di Savigliano organizza, in collaborazione con Trenitalia, il Gruppo Torinese Trasporti e l’assessorato ai Trasporti della Regione Piemonte, una tradotta a vapore tra la nostra città e Cuneo. Per commemorare l’evento, la Sezione Ana di Cuneo e il Comitato Memoriale Divisione Alpina Cuneense, con l’associazione culturale “Tracce di Memoria” organizzano una mostra storicocommemorativa dal titolo “La Partenza”. Il momento saliente della manifestazione sarà incentrato sul treno d’epoca del Museo Ferroviario Piemontese, che partirà dalla stazione di Savigliano verso Cuneo, percorrendo i binari della ferrovia per Saluzzo e Busca – la linea cioè che è in procinto di essere dismessa – terminando il viaggio a Cuneo Gesso, sede della mostra. Il viaggio sul treno d’epoca, trainato dalla locomotiva a vapore T3 n°3 del 1907, darà la possibilità di riscoprire significativamente ed emozionalmente il cammino di una delle prime tradotte militari verso le sponde del Don, grazie anche alla presenza di alcuni figu-

CONVEGNO

Il treno su cui si effettuerà il viaggio sarà trainato dalla locomotiva a vapore T3 del 1907

ranti in uniforme alpina d’epoca, che illustreranno il significato della manifestazione. La partenza è fissata alle ore 8,40 dalla stazione di Savigliano con arrivo previsto alla stazione Cuneo Gesso intorno alle ore 11,30. Il rientro per i partecipanti avverrà con i treni ordinari, (partenze da Cuneo ogni 30 minuti circa). Tariffa unica: 15 euro, con diritto ad un ingresso gratuito al Museo ferroviario piemontese. Per informazioni e biglietti, si

può contattare l’Associazione Museo ferroviario piemontese presso la sede espositiva di Savi-

gliano (tel. 0172.31192) oppure www.museoferroviariopiemontes e.com.

In difesa della ferrovia per Saluzzo In occasione del viaggio del “treno degli Alpini” sarà organizzata una manifestazione in difesa della ferrovia Savigliano-SaluzzoCuneo, che chiuderà a dicembre. I sindaci ed i cittadini che vorranno partecipare sono invitati al presidio dalle 8.15 alle 8.40, prima della partenza del treno. Giunti a Saluzzo, intorno alle 10, nel centro storico, la manifestazione – organizzata dagli amministratori dei Comuni interessati dalla tratta ferroviaria – continuerà con un altro momento di protesta.

Ospite a palazzo Taffini, l’ex “don” Franco Barbero

Omosessualità, il ruolo di religione e famiglia “I Colori dell’Amore” è rassegna cuneese contro l’omofobia, che propone tanti eventi culturali, artistici e momenti di riflessione; venerdì sera ha fatto tappa a Savigliano, a Palazzo Taffini, per discutere del “Il ruolo della religione e della famiglia nella relazione con le persone omosessuali”. Ospite d’onore della serata è stato don Franco Barbero, sacerdote nato a Savigliano, dimesso nel 2003 dallo stato clericale per le sue posizioni in contrasto con la linea teologica promossa dal Vaticano, in particolare per quanto riguarda le seconde nozze, il celibato dei preti, la predicazione e il ministero dei laici, le teologie femministe e le unioni tra credenti omosessuali. In particolare, hanno suscitato scalpore in Italia le sue celebrazioni di benedizione di coppie omosessuali e di matrimoni di sacerdoti. «La mia non è una posizione facile, ma esiste un ministero ampio, al di là dei diktat vaticani che ho gettato come carta straccia. Mi occupo di chi vuole vivere la propria fede al di là delle regole dei sacri palazzi» si è presentato Don Barbero. «È un momento difficile per la comunicazione, ma ho una grande speranza, affinché ci si muova verso una situazione, per gli omosessuali, di svelamento e non più nascondimento. Gay, lesbiche e trans non devono più chiedere perdono, ma vivere in maniera naturale. Se accettiamo la nostra natura, siamo tutti più capaci d’amare». Don Barbero ha quindi diretto l’attenzione sul problema delle Sacre Scritture: «Per leggere la Bibbia, ci vuole un’adeguata conoscenza storica. Non possiamo decontestualizzare dei versetti e limitarci a interpretarli letteralmente. In nessuna parte, né nell’Antico né nel Nuovo Testamento, c’è nulla contro gli omosessuali. Gay e lesbiche non

Ospite dell’incontro Franco Barbero, schierato contro l’omofobia

vogliono demolire la famiglia, ma ampliarla, dandole un importante contributo. Dio ha pensato ad un mondo nella pluralità, senza barriere né discriminazioni. La fede deve aiutarci a superarle». Sono poi intervenute Lea e Germana, due mamme che hanno portato le loro preziose e toccanti testimonianze: «Mio figlio mi

ha fatto un regalo bellissimo il giorno del mio compleanno: ha rivelato a me e mio marito che è gay». ha detto Lea. «È stato un grandissimo dono, grazie al quale il nostro rapporto è cresciuto sempre di più. È fondamentale la vicinanza della famiglia, anche se è l’ostacolo più difficile». Le statistiche dicono infatti che solo il 20% dei genitori sa

che il proprio figlio è omosessuale. Germana invece ha protestato: «Mio figlio sta per operarsi: presto sarà donna. L’anno scorso ho avuto un tumore, mio marito è ricoverato per il morbo di Parkinson e per l’Alzheimer. A forza di mobbing e stalking mio figlio è stato costretto a licenziarsi da una cooperativa che lavora nel sociale per questa sua decisione, nonostante la sua drammatica situazione famigliare. Non c’è parità, non è giusto perché lui non è stato giudicato per le sue capacità, ma solo per la sua volontà di cambiare sesso». Altre testimonianze drammatiche hanno raccontato esperienze analoghe, sottolineando così la necessità che la cultura, attraverso la fede, l’istruzione, l’educazione si apra e abbatta barriere non più tollerabili oggi. Valeria Quaglia

La gita in Slovenia del Cif

Foto di gruppo per i partecipanti alla gita in Slovenia, che ha avuto luogo dal 4 al 6 maggio scorsi, organizzata dal Centro italiano femminile in collaborazione con l’agenzia “Chiesa Viaggi”. Il Centro italiano femminile organizza la cena sociale in amicizia, per tutte le aderenti, i familiari e gli amici, mercoledì 30 maggio, alle ore 20, presso il ristorante “Oriente” in via Cervino a Savigliano. Le iscrizioni sono aperte e si ricevono, presso la sede del Cif in via Savio n. 9, il martedì ed il venerdì dalle ore 10 alle ore 11. Per motivi organizzativi prenotarsi entro venerdì 25 maggio. «Vi aspettiamo numerosi per le adesioni» conclude il Direttivo.


savigliano

GIOVANI Otto serate per divertirsi nella “spiaggia cittadina”

Aperitivi sull’urban beach Formula vincente non si cambia: anche quest’estate, infatti, i sabato sera si animeranno con Savigliano Urban Beach, un’iniziativa che, lo scorso anno, ha riscosso un grande successo. Ancora una volta, la collaborazione tra l’associazione culturale Artz di Bra, il Comune di Savigliano, l’Ente Manifestazioni cittadino, la Confcommercio locale, l’associazione Il Molo – con il supporto di Egea, AlpiAcque e Banca CRS – renderà il centro storico l’unica e più grande spiaggia urbana d’Italia, dotata di ombrelloni, sdraio e frequentata da giovani, ma non solo. La Savigliano in un’inedita versione balneare si troverà da sabato 26 maggio fino al 14 luglio, a partire dalle ore 19.

CRONACA Aveva

Martino Grindatto, Livio Raballo, Marco Paonne e Gianluca Servetti alla presentazione dell’evento

L’assessore Marco Paonne, promotore dell’iniziativa, ha espresso soddisfazione per lo svolgimento della precedente edizione: «L’anno scorso, tanti sabato sera, a partire dal primo, è piovuto: un’edizione bagnata, ma fortunata. Siamo infatti riusciti a rivitalizzare la “movida” saviglianese, senza contare il buon ritorno economico e d’immagine dei bar aderenti. L’ordine pubblico è stato inoltre gestito in maniera impeccabile. Quest’anno ripetiamo quest’esperienza, proponendo otto serate: rispetto allo scorso anno anticipiamo l’apertura, per sfruttare il mese di giugno».

Livio Raballo, direttore dell’Ascom ha espresso pieno sostegno alla manifestazione: «Savigliano Urban Beach viene incontro alle esigenze del divertimento, movimentando le serate estive. È un’edizione pensata e voluta dai bar e dai locali saviglianesi». Quest’anno parteciperanno alla “spiaggia urbana”, proponendo ciascuno il proprio dj, dieci locali: caffé Saviglianese, Baraca del gelato, Piazza Vecchia, Cavour, Santarosa, Il Bicchiere, Tre Scalin, Il Capriccio, paninoteca 42mila Calorie, pizzeria Conca d’Oro. «La scorsa edizione – ha detto Gianluca Servetti, dell’asso-

ciazione Artz di Bra – nonostante il maltempo, è stata un successo grazie alla collaborazione con i locali, che hanno fatto squadra. Quello che ci ha stupito è che, per quanto riguarda l’affluenza, non hanno partecipato solo giovani, il nostro obiettivo primario, ma anche famiglie con bambini. La spiaggia, d’altronde, è un’iniziativa unica, ma è una spina dorsale, alla cui si integrano altre attività». La spiaggia urbana, quindi, è pronta a partire sabato sera: il programma base potrebbe essere integrato, in itinere, da altre iniziative. Valeria Quaglia

appena venduto cocaina ad un giovane saluzzese

Il fatto è avvenuto nell’ambito dell’operazione “Movida sicura”

LEVALDIGI

7

MOSTRA All’Agorà, gli studenti dei corsi

I lavori dell’Unitre

I quadri del saviglianese Domenico Moraglio

“Pusher” saviglianese arrestato dalla Polizia

L’hanno fermato appena fuori Saluzzo, all’altezza del passaggio a livello verso Savigliano. Parliamo di A. M., 23 anni, albanese, incensurato e residente nella nostra città. È stato arrestato dagli agenti della Questura di Cuneo che erano impegnati nell’operazione “Movida sicura” che si è svolta, lo scorso fine settimana, nella zona tra Saluzzo e Saviglia-

mercoledì 23 maggio 2012

no. Aveva, pochi minuti prima, nella piazza dietro il Duomo di Saluzzo, venduto 5 grammi di cocaina, pagati 450 euro, a un giovane 21enne di Saluzzo il quale è stato denunciato. Recatisi a casa dello spacciatore, gli agenti, durante la perquisizione, hanno scoperto vario materiale usato per il “taglio”, tra cui anche del gesso –

questo viene usato per aumentare il volume e la consistenza della sostanza stupefacente – un bilancino ed altro materiale utile per il confezionamento delle dosi. Purtroppo per i due – l’acquirente saluzzese è stato denunciato – lo scambio era stato visto dai poliziotti, della Squadra Mobile della Questura di Cuneo che nel centro della capitale del Marchesato, “mimetizzandosi” tra i clienti di pub e discoteche, avevano il compito di individuare e reprimere ogni illegalità e, in particolare, quelle connesse allo spaccio al minuto di stupefacente. Insieme a loro, presidiavano il territorio 15 pattuglie della Polizia Stradale, i cui controlli erano finalizzati a prevenire e reprimere condotte sconsiderate al volante che, spesso, si concludono, soprattutto nei fine settimane, con un triste bilancio di vite

Gruppo sempre presente

Gli Alpini a Bolzano

Le penne nere levaldigesi a Bolazano. A fianco, Massimo e Luca, gli “scalatori”

Anche gli alpini di Levaldigi sono andati, dall’11 al 13 maggio all’adunata nazionale di Bolzano. Le 12 penne nere, al “comando” del capogruppo Valter Tomatis, hanno sfilato col gagliardetto, ribadendo la loro presenza abituale alle adunate. 12 Alpini, 12 amici che hanno condiviso un momento di festa e di piacevoli ricordi insieme con i loro commilitoni provenienti da tutta Italia.

umane, soprattutto tra i giovanissimi. Dalle verifiche, che hanno interessato 243 conducenti, sono state accertate 84 violazioni al Codice della Strada, ritirate 3 patenti per eccesso di velocità, e decurtati, complessivamente, 64 punti della patente. In Questura sottolineano come «i risultati conseguiti sono stati positivi e si proseguirà anche nei prossimi weekend. Sarà intensificata nel periodo estivo, in tutti i centri di aggregazione giovanile della Granda».

Venerdì, sabato e domenica scorsi, nella saletta dell’Agorà di via Torino, cui si accede direttamente dalla strada, sono stati esposti i lavori eseguiti dagli allievi dell’Unitre. Tra questi, c’era chi ha partecipato al laboratorio “Il riciclo della carta e della stoffa”, diretto dalla signora Laura Manassero di Bene Vagienna. Con carta, stoffa e altri materiali di recupero, hanno fabbricato oggetti da soprammobile o destinati ad altri usi, da regalo, e borse di vario tipo decorate da disegni, e relativi accessori. Oggetti fuori commercio, in quanto realizzati dalle mamme e dalle nonne, solamente come cose da passatempo per figli e nipoti ancora in tenera età. Il tavolo di fronte alla postazione della signora Manassero era coperto dai lavori dei partecipanti al corso di “Disegno dal vero”. I dipinti erano esposti invece lungo le pareti del salone retrostante - dove avevano trovato posto anche i lavori di ricamo eseguiti sulle coperture di cuscini, poltrone, paralumi, copri tavola, copri tavolini ecc... - e

rappresentavano per i visitatori la maggior attrazione. Li abbiamo passati in rassegna senza fretta, come volessimo imprimerli indelebilmente nella memoria tanto erano belli. Quelli di Beppe Boriano denotano la sua predilezione per le nature morte e i fiori. Con la tecnica dell’acquerello, Mariangela Fania ha ritratto sé stessa seduta ad un tavolino nel giardino di una sua casa in riva al mare.Vasi di fiori e nature morte sono i soggetti dei quadri di Elena Venturelli. Invece Rosalba Borasi si è cimentata nelle geometrie sul porto, evidenti sugli scafi delle navi. Domenico Moraglio ha dipinto piazza Santarosa con la gente trattenutasi a parlare sotto i portici ed alcuni anziani seduti su una panchina davanti alla “Farmacia della Torre”. In un acquerello, Matteo Soldano ha ritratto la chiesa di Montmartre, il quartiere parigino degli artisti. Ritornata da un viaggio in Bretagna, Assunta Mellano ha invece dipinto la campagna di questa splendida regione francese. Giovanni Bosio

Il riciclo della carta e della stoffa con Laura Manassero


8

mercoledì 23 maggio 2012

CULTURA Serata organizzata da Prometeo

Soave e la Guerra fredda

Sergio Soave con i ragazzi dell’associazione Prometeo Un folto pubblico, come di consueto, ha assistito venerdì scorso alla conferenza del nostro sindaco sulla guerra fredda, organizzata dall’associazione culturale Prometeo alla Società di Mutuo Soccorso. Una novità: per la prima volta a sentire il relatore c’erano anche degli amministratori comunali, assessori e consiglieri. Non è ovviamente una forma di piaggeria verso il primo cittadino, come qualcuno, maligno, sicuramente ha pensato, ma è vero interesse per la storia che ha coinvolto anche i nostri amministratori. Comunque, per circa un’ora e mezza il professor Soave (perché lì era in questa veste) ha trattato l’argomento partendo dal concetto di guerra, spiegando come questa parola abbia assunto significati diversi nel corso della storia dell’umanità, fino ad arrivare alla cosiddetta guerra fredda, risultato della seconda guerra mondiale, che è stata una guerra fortemente ideologica: la dittatura e la democrazia si sono scontrate e, in questo scontro, il totalitarismo comunista dell’Unione Sovietica era alleato con le potenze occidentali contro il nazifascismo, male assoluto. Ad un certo punto vi fu anche chi, nell’ambito occidentale, teorizzò l’opportunità di fare un armistizio con i nazisti e di dirigere gli eserciti contro l’Urss che, a conflitto ultimato, sarebbe stato il nemico numero uno

SCUOLA

delle potenze occidentali che stavano vincendo la guerra. Questo non avvenne, ma avvenne la divisione del mondo in due. La famosa “cortina di ferro”, una linea ideale che da Danzica arrivava fino a Trieste che delimitò fino agli anni novanta la partizione del globo e soprattutto dell’Europa. Ognuno era “padrone” nella propria zona. Non si poteva interferire. Così gli occidentali non intervennero in Ungheria durante la repressione della rivolta antisovietica così come i Paesi dell’est Europa si limitarono ad osservare il golpe cileno e le numerose dittature militari dell’America Latina. Ma gli anni passano ed oggi la situazione internazionale è cambiata. L’Unione Sovietica si è dissolta, i regimi dittatoriali del Sud America sono tramontati, l’Europa Unita, pur tra mille difficoltà, è comunque una realtà con la quale ci si deve confrontare. Le sfide oggi sono altre, la famosa “pace perpetua” agognata da Kant è ancora molto al di là da venire, ma comunque è possibile sperare in un futuro con meno guerre, calde o fredde che siano. La guerra fredda non deve quindi assolutamente essere rimossa ma anzi, abbiamo il dovere di indagare quegli anni per capire sempre più il nostro presente. Prometeo ritornerà a settembre con nuove e sempre migliori proposte culturali.

Visite dei bimbi della Gullino

Tra formaggi e biscotti

savigliano

POLITICA Lega in crisi. «Non vado molto d’accordo coi “miei”»

I “sassolini” di Lillo De Lio Finora, sia i consiglieri comunali che i membri del direttivo della Lega saviglianese hanno cercato di limitare al massimo i commenti sulle note vicende giudiziarie che hanno coinvolto il loro partito. Chi invece non ha avuto remore nell’affrontare lo spinoso argomento ed a togliersi qualche sassolino dalla scarpa è stato Maurizio “Lillo” De Lio, responsabile della “Scuola politica” del Carroccio a livello provinciale. Qual è il suo stato d’animo dopo lo tsunami che ha colpito la Lega? Come ha detto Maroni, sono giorni di passione, di dolore e di rabbia per l’onta che abbiamo subito nell’essere considerati un partito di corrotti. Sono giorni tristi, soprattutto per i militanti. Personalmente, ho provato orrore per le accuse di collusione alla camorra. Come commenta l’atteggiamento del Senatùr? Forse la sua colpa è stata quella di non avere vigilato su chi era in contatto con i soldi del movimento. Non è possibile che qualcuno possa prendere del denaro senza essere controllato. Abbiamo fatto la figura di chi grida «al lupo al lupo» senza accorger-

Maurizio “Lillo” De Lio con Stefano Isaia alla “scuola politica”

ci che tra quelli c’eravamo anche noi. Qui da noi, nella Lega è tutto tranquillo? A Savigliano non ho molti contatti con il direttivo in quanto non ne faccio parte. Ultimamente non vado più molto d’accordo con i nostri tre consiglieri comunali perché non condivido il loro modo di fare politica. La mia intransigenza non significa però che io non li rispetti come persone e che non mi dia da fare per i cittadini. Vedrò cosa succederà in futuro. Se ci sarà spazio per un progetto serio tornerò a occuparmi della nostra città in

prima persona. Per ora, auguro un buon lavoro ai nostri rappresentanti in Comune e continuo ad operare con il mio gruppo “Savigliano in Movimento”. Sembra un po’ demotivato... Devo dire che la mia passione per la politica non riesce più ad essere quella di un anno fa perché ho capito che sono poche le persone che riescono ad emergere per i propri meriti, per le proprie capacità e che purtroppo, se non sei nei posti giusti, hai poche possibilità per aiutare chi ti ha votato o chi ti contatta per capire come comportarsi per que-

sto o per quel problema. Non si può fare politica solo dicendo che conosci questo o quello, ma devi essere in prima linea e lavorare in prima persona per la gente. Si dice che abbia avuto delle incomprensioni anche a livello provinciale. È vero? A livello provinciale sto vivendo un periodo di incomprensione con il segretario Stefano Isaia, che stimo, e con la presidente della Provincia, Gianna Gancia. Ho chiesto loro alcune precisazioni sia sulla politica locale e su quella federale. E nel frattempo? Mi sono preso una pausa dai miei incarichi a livello provinciale per capire se il mio lavoro aveva un senso all’interno della “politica per il cittadino” e se poteva essere un momento di crescita per me e per il Movimento all’interno di un progetto sano, pulito, etico e morale. Voglio credere alle persone che mi sono di riferimento a livello provinciale ed in cui ho fiducia. Infatti, in attesa di capire se continuare con i miei impegni precedenti, ho accettato la proposta dell’amico Claudio Sacchetto che mi ha chiesto di candidarmi al suo fianco alle amministrative a Cuneo.

ECONOMIA Il presidente di Generali inaugura la sede ristrutturata

Ospite prestigioso per l’Alleanza Toro Si rinnova una delle agenzie storiche di assicurazione Alleanza Toro in Piemonte, quella di Savigliano-Cuneo, nata nel lontano 1833, anno di fondazione di Toro. Ad inaugurarla, giovedì scorso, dopo i lavori di ristrutturazione, è stato il presidente del gruppo Generali, Gabriele Galateri di Genola, insieme all’amministratore delegato di Alleanza Toro, Andrea Mencattini. All’evento è seguita una cerimonia a palazzo Taffini, alla quale hanno preso parte anche la presidente della Provincia di Cuneo, Gianna Gancia, e il sindaco di Savigliano, Sergio Soave. «La compagnia – ha affermato Galateri – è presente in modo solido e capillare in questa regione da molti anni

Gabriele Galateri di Genola (2° da destra) ospite d’onore a palazzo Taffini

con più di cento agenzie ed una focalizzazione sulla clientela retail, di famiglie e imprese, con una forte prossimità

al territorio, e un portafoglio di tutto rispetto». Quella di Savigliano è la prima agenzia di Alleanza Toro per fatturato

in Piemonte, regione le cui agenzie generano una parte molto significativa della raccolta della compagnia.

I bimbi della scuola dell’infanzia “Gullino” al caseificio Rabbia Negli scorsi giorni i bambini del modulo Giallo sezione D-E della scuola dell’infanzia G. Gullino di c.so De Gasperi, si sono recati in gita a Ruffia presso il caseificio Rabbia e il biscottificio Bôn Güst. Come ci raccontano le insegnanti, “in entrambi i luoghi i bambini hanno potuto realizzare, sotto la paziente e sapiente guida dei titolari, dei buoni tomini freschi e degli ottimi e fragranti biscotti. L’entusiasmo immediato dei bambini e il riscontro positivo avuto attraverso le loro parole nei giorni successivi, hanno fatto capire quanto è stata gradita l’esperienza”. Proprio per questo le insegnanti e i bambini desiderano ancora ringraziare le famiglie Rabbia e Tesio di Ruffia che hanno dedicato il loro tempo, la loro disponibilità ed hanno offerto alla comitiva assaggi, particolarmente graditi, dei loro prodotti.

...ed al biscottificio Bon Gust

Notizie dalla Provincia

a cura di Giulio Ambroggio

Rimpasto: tempesta in un bicchiere d’acqua Uno spettro s’aggira per la Provincia: lo spettro del rimpasto. Da un po’ di tempo se ne sente parlare. Di cosa si tratta? I ben informati dicono che ci sarebbe la volontà di ridurre il numero degli assessori, da dieci a otto, per risparmiare così due indennità che, di questi tempi, è cosa che non guasta. In realtà si tratterebbe, così sempre dicono i bene informati, di punire due assessori che nelle recenti elezioni amministrative hanno appoggiato delle liste in concorrenza con quelle ufficiali dei rispettivi partiti di appartenenza. È stata convocata una riunione di maggioranza dove si è discusso molto e alla fine tutto è rimasto così com’è. Insomma, una tempesta in un bicchiere d’acqua.

Staremo a vedere, se ci sarà, il seguito della vicenda. E adesso veniamo a due informazioni importanti. La prima: è iniziato a Cuneo, presso il centro incontri della Provincia, il primo corso di formazione per tutori e amministratori di sostegno denominato “L’amministrazione di sostegno e gli istituti giuridici di protezione delle persone fragili”. Il corso, iniziato il 10 maggio, proseguirà fino a giugno con incontri settimanali che possono anche essere seguiti singolarmente. Chi fosse interessato può contattare l’Ufficio provinciale pubblica tutela in via XX settembre n. 48 a Cuneo o telefonare ai numeri 0171.445922 o 0171.445923. L’altra notizia è che anche per il

2012 continueranno a funzionare gli sportelli di “creazione di impresa”, rivolti essenzialmente ai giovani che vogliono iniziare un’attività imprenditoriale, affiancati da quelli per il reinserimento lavorativo e l’inclusione nel lavoro di persone particolarmente svantaggiate. Per la creazione di impresa sono stati stanziati dalla Regione 89.666 euro e per il reinserimento lavorativo e l’inserimento di persone svantaggiate 313.785 euro per il triennio 2011-2013. Ultima notizia: la Provincia ha aderito alla proposta del Comune di Marene per l’attivazione di tirocini formativi finalizzati al reinserimento socio-lavorativo di soggetti in situazioni di difficoltà dovuta alla crisi occupazionale. Il

ruolo della Provincia, in collaborazione con il Comune di Marene e il Consorzio Monviso Solidale, sarà quello di offrire supporto alle seguenti attività: valutazione delle mansioni disponibili e delle caratteristiche lavorative dei tirocinanti; stesura del progetto formativo e di inserimento; controllo ed assistenza al soggetto che dovrà essere reinserito nel ciclo lavorativo.


savigliano

CRONACA Dovranno rispondere di truffa aggravata ed evasione Iva

Piemonte Latte: rinvio a giudizio Tommaso Mario Abrate, presidente della cooperativa saviglianese “Piemonte Latte” (con incarichi anche a livello nazionale in Confocooperative) ed altri 27 soci (attuali ed ex) sono stati rinviati a giudizio. Lo ha deciso lunedì il giudice per l’udienza preliminare (gup) del Tribunale di Saluzzo, Marco Toscano. Gli imputati dovranno rispondere di truffa aggravata ed evasione Iva. Il gup lavorava al fascicolo dal 2010. In precedenza, la procura e la tenenza della Guardia di Finanza di Saluzzo hanno condotto un’inchiesta lunga 5 anni. Secondo l’ipotesi accusatoria, Abrate e gli altri soci della coop sarebbero responsabili di un raggiro milionario, che veniva messo in atto attraverso il cosiddetto «prelievo supplementare», strumento previsto dal sistema comunitario delle quote latte. Si tratta di una somma che va versata all’Agea – Agenzia per le erogazioni in agricoltura del Ministero – che ha poi il compito di «girarla» all’Unione Europea. Il giudice Toscano ha già prosciolto tutti gli imputati per i fatti avvenuti prima del 31 marzo 2004. «Riteniamo che l’udienza preliminare abbia avuto un esito positivo – dice l’avvocato Fabio Ghiberti, che insieme a Fulvio Gianaria e a Pierluigi Ciaramella di Torino difende Abrate ed altri 26 – perché il gup ha fatto una distinzione netta: fino al 31 marzo 2004 c’è stato il proscioglimento perché il fatto non sussiste e non per prescrizione. Significa, in sostanza, che quanto contenuto nel fascicolo della procura non sarà preso in considerazione. Per il periodo successivo, invece, lo stesso giudice aveva ordinato una perizia su cui abbiamo già sollevato diverse obiezioni tecniche e credo che con il processo si stato voluto per approfondire quel lavoro. Siamo sereni per questa decisione che dimostra l’equilibrio e la preparazione del gup». L’avvocato Alessandra Piano di Saluzzo difende Bruno Vallauri, un produttore di latte «pentito», che ha fatto parte della cooperativa di Savigliano fino al 2003, poi ne è uscito e, con le sue dichiarazioni alla Finanza, ha dato un contributo all’inchiesta. «Ritengo che sia stata confermata l’ipotesi accusatoria – dice – anche se il capo d’imputazione è stato leggermente modificato. La fattispecie è sempre la truffa. Alla luce della decisione del giudice, però, mi sarei aspettata una sentenza di non luogo a procedere per il mio assistito, avendo egli operato nella coop prima della data stabilita nella nuova versione dell’accusa». La Cosplat, associazione di produttori legata ai Cobas, è l’unica parte civile costituita. «Visto il rinvio a giudizio deciso dal gup – dice l’avvocato Paolo Botasso di Saluzzo – faremo di tutto perché le istitu-

mercoledì 23 maggio 2012

9

RELIGIONE Appuntamento del maggio mariano

Triduo di San Filippo Mercoledì 23, giovedì 24 e venerdì 25 maggio, alla Messa delle ore 9 del mattino, Triduo predicato dal M.R. don Andrea Ciartano in preparazione alla festa. Sabato 26 maggio Festa titolare di S. Filippo Neri ore 9: Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta dal M.R. don Andrea Ciartano.

Oltre al presidente Abrate, sono stati rinviati a giudizio altri 27 soci (attuali ed ex) della cooperativa

zioni e l’Avvocatura dello Stato partecipino come parte offesa a questo processo». Oltre ad Abrate e a Vallauri, gli altri 26 imputati sono: Armando Bessone, Silva Marengo, Giacomo Gai, Fabrizio Vighetti, Michele Cerruti, Gio-

vanni Battista Testa, Riccardo Sanino, Matteo Forestiero, Giovanni Massimino, Giuseppe Pansa, Stefano Scotto, Mauro Scotto, Giuseppe Testa, Aldo Delfino, Pierfranco Ferroglia, Silvano Boaglio, Gianmario Ravera, Renzo Giaco-

mo Migliore, Giuseppe Bertola, Giancarlo Dompè, Matteo Ghio, Stefano Boetti, Vittorio Sanino, Guido Boaglio, Giuliano Taricco, Maria Teresa Bettanello. Il processo si aprirà il 9 ottobre alle 13. Andrea Garassino

Amava i fanciulli e li voleva buoni e allegri. Li educava a vita cristiana gioioSan Filippo Neri sa, comunicando loro la sua grande devozione alla Madonna. Con i suoi, fondò per loro in Roma la prima scuola organizzata e un collegio per i più capaci, ma poveri. Sapeva compatirli: “State buoni se potete” incoraggiandoli, facendosi “coi fanciulli fanciullo sapientemente”. Partecipava ai giochi sforzandosi di amare le cose loro perché essi amassero le sue: quelle divine. Aveva un’abilità speciale per indurre gli artisti a mettere il loro genio al servizio di Dio: fu così che nacquero gli Oratori in musica, gli Annali Ecclesiastici, l’interesse per l’archeologia sacra. All’alba del 26 maggio 1595, moriva questa “gemma dei sacerdoti” che fu Filippo Neri.

EstateRagazzi con Comune e Oasi Giovani: iscrizioni Anche quest’anno per tutti i bambini e i ragazzi delle scuole elementari e medie c’è il consueto appuntamento con l’Estate Ragazzi, organizzato in collaborazione tra l’associazione Oasi Giovani Onlus e il Comune di Savigliano. Si partirà lunedì 18 giugno, con giochi, attività, laboratori… e compiti: in tutto 7 settimane fino al 3 agosto. Per i bimbi della scuola materna, invece, il via sarà lunedì 2 luglio. Questo è il programma. Nei giorni di lunedì, mercoledì e giovedì le attività si svolgeranno presso la sede dell’Oasi Giovani o in città, mentre nei giorni di martedì per i bambini delle elementari e venerdì per i ragazzi delle medie l’appuntamento sarà in piscina comunale. Quanto alle gite, queste saranno di venerdì per i bambini delle scuole elementari e di martedì per i ragazzi delle medie. Infine, per chi vorrà dedicarsi al nuoto e ripassare un po’ di inglese ci saranno dei pacchetti studiati ad hoc da aggiungersi alle attività ordinarie dell’Estate Ragazzi. Ampia è la gamma di orari proposti, gli operatori saranno presenti per l’assistenza dalle ore 7.30 alle ore 18. Per le iscrizioni, ci si può recare presso l’ufficio Scuola del Comune di Savigliano tutti i giorni, dalle ore 8.30 alle ore 12.30, ed il lunedì pomeriggio, dalle ore 14.30 alle ore 17.30. Il tema, scelto per quest’estate, è mettersi in gioco nelle diverse realtà cittadine all’unico grido di “Oasi in gioco, io ci sto e tu?” Per tutte le informazioni si può contattare la sede dell’Oasi Giovani in corso Roma n. 117 oppure collegarsi ai siti www.oasigiovani.it e www.comune.savigliano.cn.it. Lunedì 28 maggio, con inizio alle ore 20,45, presso l’Oasi Giovani (ingresso da via Aires) si terrà lo spettacolo di fine anno dal titolo “Guardiamoci dentro: destinazione talenti!”.


10

mercoledì 23 maggio 2012

l’approfondimento si di archiviazione in tempi brevi. • 14 aprile Il Consiglio comunale elegge nuovo sindaco Alfredo Dominici. Neo assessori sono Giacomo Calcagno, Mario Cacciolati, Ilario Bruno, Giovanni Rubiolo, Aldo Scotta e Pasquale Cordasco. «Nuovacittà» vota contro. • 31 agosto Volgono al termine i lavori del bocciodromo. • 17 novembre Prossime a scadenza le indagini della Procura. C'è attesa per le richieste del Pm al Gip: o rinvio a giudizio o proscioglimento. • 25 novembre Ci sono nuovi elementi da sviluppare. Il Pm chiede ulteriori 60 giorni di indagini. Amarezza nei commenti degli ex amministratori.

hecché se ne possa dire, fu l’inchiesta sul bocciodromo di piazza d’Armi, la presunta «tangentopoli» dal risvolto tutto saviglianese -venuta alla luce proprio nel periodo in cui il «popolo» era alla ricerca di martiri da sacrificare sull’altare della corruzione e del malaffare politico-, a determinare il cambio di rotta nella politica gestionale del Comune. Un monocolore democristiano (un po’ annacquato nei tempi immediatamente precedenti), con numeri e percentuali a tratti dal risvolto «bulgaro», che si era confermato e consolidato sin dal dopoguerra. Una città che, al più, avrebbe modificato il proprio assetto politico introducendo alleanze sempre più marcatamente di centro sinistra e poi, probabilmente, filo-berlusconiane. L’inchiesta della magistratura scosse l’elettorato e in qualche modo confermò, senza giudizi definitivi ma soltanto nel passaparola e nel pettegolezzo popolare, che buona parte di quanto apparteneva al passato saviglianese era da buttare, da cestinare. Così si voltò pagina e si diede l’avvio ad un nuovo corso. Ripercorriamo la storia di questa presunta «tangentopoli» nostrana. Che parte dalla volontà di fornire la città di un bocciodromo coperto degno di chiamarsi tale. Da costruirsi in piazza d’Armi, tra gli impianti della società «Vita Nova» e della «Bocciofila Saviglianese». L’opposizione è d’accordo. Sì al bocciodromo e no alla pavimentazione di piazza Santa Rosa. Il 6 agosto 1991, l’assessore Domenico Alerino, delegato dal sindaco, pubblica i risultati ufficiosi del bando di concorso: ad aggiudicarsi i lavori sono la Crea srl di Milano e la Bonelli spa di Savigliano.

C

di Luigi Botta

1992 • 11 marzo Iniziano i lavori di costruzione del bocciodromo. Il progetto si deve all'architetto Leonardo Pollano. • 7 ottobre Circolano le prime voci di un'inchiesta sul bocciodromo saviglianese. Bocche cucite tra gli amministratori, anche se ambienti vicini confermano. I carabinieri sequestrano il materiale relativo all'appalto. Sembra che gli inquirenti -sollecitati da una lettera anonima- vogliano verificare l'aumento dei costi, dai preventivati 900 milioni di lire al miliardo e 200 milioni.Variazioni provocate da un consolidamento del terreno e dall'eliminazione delle barriere architettoniche. • 8 ottobre Nonostante l'inchie-

sta, i lavori proseguono. Il sindaco Remigio Galletto dichiara la disponibilità della Giunta a predisporre ogni accertamento. Il difficile iter (ci furono dissensi di carattere ambientale e l'appalto venne ripetuto proprio in conseguenza agli ulteriori lavori da farsi) viene ritenuto corretto. • 21 novembre Si ignorano gli sviluppi dell'indagine. Nulla si è più saputo dopo il sequestro del materiale. Sta per concludersi la prima fase della costruzione.

Sono trascorsi 20 anni dall’inchiesta sul bocciodromo di piazza d’Armi, nata da una lettera anonima, che fece pensare ad una «tangentopoli» in salsa nostrana.Tutto finì con un pugno di mosche. Segnò però, mediaticamente, la fine della storia democristiana e l’inizio dell’amministrazione «rossa»

1994

L’«AFFAIRE» BOCCIODROMO un dibattito interno al Consiglio. • 18 febbraio Si spera che le indagini della magistratura si concludano entro 60 giorni, altrimenti Savigliano rischia la paralisi. In caso di proscioglimento si ipotizza la conferma della medesima Giunta. Altrimenti prende corpo l'assegnazione ad Alfredo Dominici, consigliere anziano, del ruolo di sindaco. • 20 febbraio La Procura di Saluzzo interroga alcuni assessori. Ma anche due impiegati comunali ed il consigliere Lorenzo Gullino e l'ex Piero Trucco (in qualità di testimoni). • 11 marzo Si allarga l'inchiesta. I carabinieri acquisiscono gli atti amministrativi relativi ad appalti dal 1988 al 1991. • 25 marzo Su mandato della Procura i carabinieri perquisiscono gli studi professionali e le abitazioni dell'ex sindaco Galletto, degli assessori Fontana e Garzino, dell'imprenditore Gola. I magistrati sembrano intenzionati a richiedere la proroga delle indagini. • 26 marzo Si riunisce il Consiglio comunale a porte chiuse per discutere della crisi politica. • 1 aprile La Procura chiede una proroga di sei mesi. Cade l'ipote-

1993 • 12 febbraio Dopo quattro mesi di indagini il Procuratore della Repubblica di Saluzzo, Stella Caminiti, apre formalmente l'inchiesta sul bocciodromo ed invia nove avvisi di garanzia.Al sindaco Remigio Galletto, agli assessori Giorgio Garzino, Alberto Leone, Franco Fontana, Pierambrogio Fruttero, Domenico Alerino ed Aldo Lovera. «Avvisi» anche per il segre-

• I sindaci Pagano, Galletto, Dominici e Soave (da sinistra) • Alcune immagini esterne ed interne del bocciodromo di piazza d’Armi (fotografie di Luigi Botta). on una Giunta ed un sindaco ancora sotto scacco si va ad elezioni nel 1995. La situazione, rispetto alle volte precedenti, è molto diversa. La Dc (Popolari) è in piena crisi. Per il Pds si prospetta per la prima volta l’opportunità di scavalcare gli avversari. Ma bisogna agire con scaltrezza e sfruttare al meglio tutte le circostanze, compresa l’incertezza dell’inchiesta della magistratura. Nella Dc c’è aria di fuggi fuggi: tra le fila scudocrociate, non potendo disporre di Galletto, si deve ripiegare su Pagano, nonostante il medesimo sia ricordato per l’abbattimento della Crosà Neira, abbia costretto gli artigiani ad emigrare e si sia preoccupato di costruire case popolari che gli porteranno neppure un voto. Nella sinistra Soave è l’uomo giusto. L’esperimento «Nuovacittà» sta dando i suoi frutti. Ma non è sufficiente. Bisogna affiancargli uno o più gruppi civici capaci di catalizzare le attenzioni più diverse e raccogliere a piene mani tra le fila cattoliche e democristiane. Nascono ad hoc i «Democratici per Savigliano» e «Insieme per». Che, alleati, devono vedersela con la «Lega Nord», i «Popolari per Savigliano», il «Polo della Libertà» e «Savigliano 2000», in ordine sparso.

C

La svolta: dalla Dc alla sinistra Al primo turno i «Democratici» sono il primo partito (ma non lo faranno pesare). Soave va al ballottaggio con 6.560 voti contro Pagano, 1803 voti (che stacca Ferrero di 6 voti e Ghione di 19). L’inedita alleanza in seconda battuta con la «Lega» è strategica ed assicura al deputato di sinistra di conquistare la città. A lui vanno il 69,30 per cento dei voti contro il 30,70 di Pagano. Dopo sei mesi Galletto e la sua Giunta vengono prosciolti: sarebbe anche andata così se l’«affaire» bocciodromo non ci fosse stato?

tario comunale Benedetto Buscaino e per il capo ufficio tecnico Claudio Lamberti. • 13 febbraio Salgono a tredici gli avvisi di garanzia. Oltre ai già citati si aggiungono il progettista Leonardo Pollano, il presidente e il responsabile Crea, Alberto Solustri e Roberto Gola, e il presidente Bonelli, Andrea Bonelli. I reati ipotizzati: abuso d'ufficio, falso ideologico e, per alcuni, turbativa d'asta. Solo «Nuovacittà» chiede alla Giunta di «dimettersi per consentire di fare piena luce sulle vicende». • 14 febbraio Dopo una riunione notturna alla quale partecipano il sindaco, gli assessori, i capigruppo consiliari ed i segretari dei partiti che sostengono la Giunta corre voce che siano prossime le dimissioni dell'esecutivo. • 16 febbraio Altro incontro al vertice. Il sindaco Remigio Galletto decide di dimettersi. Con lui decadono automaticamente

anche gli assessori. «Sono giunto a questo atto -spiega- per un profondo rispetto per l'istituzione che ho rappresentato: neanche un vago sospetto può aleggiare nella "Casa Comunale"». • 17 febbraio Dopo le dimissioni la Giunta rimane in carica ancora 60 giorni per l'ordinaria amministrazione. Se entro tale data il Consiglio non provvederà a nuove nomine scatterà il commissariamento. «Nuovacittà» e Lega Nord auspicano una presa di responsabilità dei dimissionari ed

• 17 marzo Deciso il rinvio a giudizio per alcuni degli indagati. Il sindaco Galletto, gli assessori Fontana e Garzino, il segretario Buscaino, il progettista Pollano, il responsabile Crea, Gola, il geologo Piercarlo Bocca (che ha redatto una perizia sulle condizioni del suolo) e due dipendenti comunali, Nella Sanino e Maria Ausilia Fallo. Archiviate le situazioni degli altri indagati. • 27 maggio Il geologo genovese Lionello Gattaronchieri viene incaricato dal Gip di una perizia che va ad aggiungersi a quelle dei prof. Barla e Cancelli, dell'Università di Torino e di Milano. • 27 ottobre Depositata anche la

terza perizia geologica sui terreni di piazza d'Armi dove è stato costruito il bocciodromo coperto. • 6 dicembre Il Gip Fabrizio Pasi dichiara il «non luogo a procedere» perché «il fatto non sussiste» nei confronti degli indagati per l'«affaire» del bocciodromo saviglianese. Non è stato commesso alcun reato.

1995 • 10 gennaio Il bocciodromo ottiene l'agibilità. • 21 gennaio Il Pg Caminiti impugna la decisione del Gip e ricorre alla Corte d'Appello di Torino. • 2 dicembre «La Corte rigetta l'appello proposto dal procuratore della Repubblica di Saluzzo nei confronti della sentenza pronunciata dal giudice dell'udienza preliminare del tribunale di Saluzzo, sentenza che conferma». Non ci sono state, dunque, irregolarità nella gestione dell'appalto per la costruzione del bocciodromo coperto di Savigliano. Tutti gli indagati vengono pertanto prosciolti, senza processo, dai dubbi emersi nei loro confronti. Le indagini scattate a seguito di una lettera anonima hanno portato a nulla.


savigliano

POLEMICA La Saviglianese: «Futsal, non “rubarmi” lo staff»

Calcio: non c’è pace in città Non c’è pace per il calcio a Savigliano. La stagione che va a chiudersi sarà ricordata per le tante polemiche ed i numerosi colpi di scena che l’hanno caratterizzata. A giugno, la nascita della squadra di calcio a undici della Futsal (“figlia” di quella di calcio a cinque) con l’intento di «far giocare i saviglianesi» e l’acquisizione dei diritti dal Centallo (di cui ha dovuto conservare ancora il nome) per giocare in Prima Categoria. Poco prima di Natale, il divorzio di parte della dirigenza proprio perché era stato «tradito» il principio di dar la precedenza ai ragazzi della città, con la conseguente nascita di un’ulteriore squadra – la Pro Savigliano – che debutterà nel prossimo autunno. E adesso, lo stato di calma apparente è stato nuovamente rotto. La Saviglianese calcio – in un intervento che pubblichiamo integralmente nella pagina delle Lettere – accusa la Futsal (tuttavia senza mai nominarla esplicitamente) di aver prima raccontato «favole» sull’intenzione di essere nata per far giocare i ragazzi della città. Tale «presupposto iniziale – scrivono i dirigenti dei Maghi in un passaggio della lettera – era difficilmente realizzabile». Inoltre, muovono accuse nei confronti della Futsal. Questa, infatti, avrebbe fatto già “campagna acquisti” per il prossimo anno. «Tutti i nostri allenatori e molti dirigenti – dicono alla Saviglianese – sono

MANIFESTAZIONE

Una partita dei “Maghi” che in questo campionato stanno faticando e rischiano la retrocessione

stati più o meno direttamente contattati dalla nuova società per proporre loro qualcosa di “nuovo”, che avrebbe potuto redimerli dopo il periodo di penitenza trascorso nella vecchia società». Solo parte dei contattati, tuttavia, avrebbero accettato l’offerta. La dirigenza rossoblù si dice comunque «sempre aperta a qualsiasi forma di collaborazione con altre società, solo se il rapporto si baserà sulla correttezza, sul pieno rispetto delle regole e di quanto pubblicamente di-

chiarato». Scintille, dunque, in un momento in cui per il calcio cittadino si apre una fase inedita: per la prima volta la squadra “storica”, che è ad un passo dalla retrocessione, il prossimo anno potrebbe giocare in una serie minore (Prima Categoria) rispetto alla nuova arrivata, che proprio in questi giorni è salita in Promozione. Il sasso rossoblù è stato lanciato nello stagno. Vedremo se la Futsal replicherà o lascerà cadere nel vuoto la polemica.

mercoledì 23 maggio 2012

PRO LOCO In

11

gita sulle alture di Genova

In trenino a Casella La Pro Loco di Savigliano organizza per il 9 giugno una gita turistico-culturale a Genova e alla località di Casella. Il programma prevede la partenza dalla nostra città alle ore 7, viaggio in pullman e arrivo a GenoIl trenino panoramico per Cabella va verso le ore 9. Qui i partecipanti potranno scegliere tra una visita all’Acquario (2 ore circa), o un giro città in bus scoperto con commento audio (durante il tour saranno effettuate 8 fermate), oppure ancora la visita al museo del mare abbinata a quella visita del sommergibile “Enrico Toti”. Al termine si raggiungerà la località di Casella con un insolito mezzo di trasporto – il trenino storico e panoramico – ed attraverso un percorso totalmente montano lungo oltre 24 chilometri che tocca la val Bisagno, la val Polcevera e la valle Scrivia. Il trenino è stato definito dalla stampa come “il più romantico del mondo” per via degli spettacolari panorami e degli ambienti attraversati. A Casella i partecipanti avranno la possibilità di consumare il pranzo a base di prodotti locali allestito dalla Pro Loco della cittadina e di visitare questa pittoresca località. Al termine del pomeriggio, rientro a Savigliano in pullman privato. La quota di partecipazione, comprensiva di viaggio in pullman (andata e ritorno), viaggio in treno Genova-Casella e pranzo presso la Pro Loco di Casella, è di 31 euro, con la visita all’Acquario è di 46 euro, con il giro città in bus scoperto è di 41 euro, con la visita al museo del mare abbinata alla visita del sommergibile “Enrico Toti” è di 48 euro. Prenotazioni entro martedì 29 maggio telefonando al 347.5014451 o al 340.0690572 oppure presso la sede della Pro Loco in via Saluzzo n. 1 il martedì e il venerdì dalle ore 17 alle ore 19.

Unpli: Monica Barale nel direttivo

Domenica la scampagnata cittadina sulle due ruote

“Bicincittà” pedala verso la Cavallotta Torna domenica 27 maggio il tradizionale appuntamento con “Bicincittà”, la scampagnata cittadina su due ruote organizzata dalla Pro Loco. Quest’anno si va alla Cavallotta, frazione dov’è in corso la festa patronale. Novità di questa edizione, un concerto a favore della “Rosa blu” che si terrà sabato sera. Sul palco del cine-teatro Aurora, i “Dragon Attack”, gruppo che propone le canzoni dei Queen (vedere articolo nelle pagine di Spettacoli). Ecco il programma dell’evento. Ore 8,30: ritrovo in piazza Santa Rosa Ore 9: partenza con il seguente percorso: piazza Santa-

Come negli scorsi anni, la città sarà invasa dai ciclisti

rosa, piazza Cavour, via Lamarmora, viale Gozzano, viale IV Novembre, ponte Piscina, strada Sanità, via delle Valli, via Antica Cavallotta, regione Palazzo, strada Cavallotta. Sosta per il rinfresco presso il circolo ri-

A Sant’Andrea si è ricordato il passato Mercoledì 9 maggio don Beppe Vietto e don Adolfo Ferrero, che furono vicecurati a S. Andrea negli anni ’60, hanno compiuto una breve “rimpatriata” per incontrare un gruppo di ex giovani dell’oratorio di S. Andrea. È stata una simpatica iniziativa che ha permesso di ricordare tanti momenti di amicizia ad oltre mezzo secolo di distanza.

creativo Arnaldo Bruno (affiliato Unpli) alla Cavallotta. Ritorno: strada Cavallotta, cimitero S. Salvatore, strada Pennacina, strada Gorre, strada Cavallotta, via Sanità, ponte piscina, viale Piave. Arrivo in par-

co Graneris. Ore 12,15: distribuzione omaggi agli iscritti (fino ad esaurimento scorte) e sorteggio di una bicicletta offerta dalla Fondazione CRSavigliano. Ore 13: pic-nic nel verde con distribuzione di pastasciutta offerta dalla ditta Lamberto Giancarlo I tagliandi di partecipazione sono in distribuzione presso le consuete edicole saviglianesi o presso la sede Pro Loco e potranno essere ritirati anche prima della partenza in piazza Santa Rosa a partire dalle ore 8.30. Offerta per iscrizione: 5 euro. Gli organizzatori invitano tutti gli iscritti ad indossare le magliette delle precedenti edizioni di Bicincittà.

C’è anche Monica Barale nel nuovo direttivo provinciale

Ci sarà anche Monica Barale della Cavallotta nel rinnovato consiglio provinciale dell’Unpli Cuneo, l’Unione delle Pro Loco della Granda. Giuliano Degiovanni, di Rossana, presidente uscente in carica dal 2003 è stato rieletto, con lui Massimo Bertolusso di Sommariva Perno, Lorenzo Buratto di S. Albano Stura, Mario Milanesio di Sanfrè e Simona Robaldo di Vicoforte. Nuovi, invece, Christian Bozzolasco di Saliceto, Mario Chiabrando di Sanfront, Luca Giorgis di Peveragno e Monica Barale. Il nuovo direttivo, che è stato eletto domenica 6 maggio, rimarrà in carica per il prossimo quadriennio. L’Unpli Cuneo, che associa 235 Pro Loco sulle 1.073 della Regione Piemonte, in questi anni cercherà di sviluppare un’attività a supporto delle Pro Loco sul territorio a tutela e rappresentanza delle stesse.

Il rinnovo del Consiglio provinciale è il primo di una serie di appuntamenti istituzionali che culminerà con l’assemblea nazionale di Loano, dove verrà eletto il presidente nazionale dell’associazione. Prossimo appuntamento domenica 10 giugno ad Agliè, quando sarà eletto il Consiglio regionale e il presidente regionale completando l’organigramma dell’Unpli Piemonte: per la Granda sono già candidati Aldo Raviolo di Barge, Maria Teresa Sora di Savigliano, Carla Rita Bordizzo di Gallo Grinzane e Mario Zintilini di Upega. Dopo le elezioni del direttivo provinciale, presenti il presidente della Provincia di Savona Angelo Vaccarezza e di Cuneo Gianna Gancia, si è celebrato il gemellaggio fra Unpli Cuneo e di Savona, che darà vita a una collaborazione che permetterà ai due comitati di crescere e svilupparsi insieme.


12

savigliano

mercoledì 23 maggio 2012

ISTRUZIONE

Eccellenze nei concorsi

Cravetta “superstar”

Maurizio Bonacossa

Erik Nuvoloni

Gli alunni della scuola superiore “Cravetta-Marconi” si sono ben comportati in concorsi di alto livello. Maurizio Bonacossa, che frequenta il secondo anno del corso Tecnico per la grafica e la comunicazione, è risultato vincitore della selezione nazionale del concorso “Il diritto all’acqua, fonte di sviluppo e pace” bandito dalla Federazione Italiana dei Club e Centri Unesco, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione. Del proprio corso di studi, Maurizio apprezza l’ispirazione creativa, che lo indirizza anche nel tempo libero. Lo studente elabora grafica, scrive, recita in una compagnia locale, costruisce piccoli oggetti ed ama i videogiochi di ruolo. Per il proprio futuro sogna una posizione in cui spendere con soddisfazione le proprie abilità e la propria preparazione. Nel frattempo studia, crea e fa lunghe escursioni in montagna con gli amici. La partecipazione al concorso è stata caldeggiata dalla professoressa Franca Borgogno, docente di Lettere. La cerimonia di premiazione si terrà a Torino sabato 26 maggio. Il secondo studente modello è Erik Nuvoloni, che si è aggiudicato il primo posto nella gara nazionale “Operatore

elettrico” svoltasi a Vicenza in aprile. L’allievo frequenta il quarto anno del corso Tecnico delle Industrie Elettriche dell’istituto saviglianese, sede “Marconi”. L’elaborato proposto, che ha portato Nuvoloni sul gradino più alto del podio, era formato da una prova pratica ed una teorica. Altro risultato di prestigio è arrivato nel concorso scolastico europeo dal titolo “L’Europa di domani è nelle vostre mani”, bandito dal Movimento per la vita e dal Forum delle associazioni famigliari. Maria Panero della classe 3ª A aziendale è risultata vincitrice del viaggio premio a Strasburgo, sede del Parlamento Europeo. Inoltre, ha vinto un viaggio premio a Roma Giulia Pipino (classe 4ª B servizi sociali) e sono risultate meritevoli di menzione d’onore Arianna Audetto (4ª A turistico) e Marika Mongiardo (5ª A turistico). La cerimonia di premiazione di questo concorso si terrà sabato 26 maggio al teatro Milanollo. Il tema di quest’anno proponeva la riflessione sul ruolo centrale dei giovani nel sognare e realizzare un futuro capace di gestire l’attuale crisi e le sue conseguenze, che sul piano sociale non hanno tardato a farsi sentire.

LICEO

Gli arimondini si piazzano bene

Olimpiadi della chimica

La squadra degli “arimondini” che si è cimentata nelle gare

Come nelle ultime cinque edizioni, anche quest’anno alcuni studenti del liceo Arimondi, invogliati dalla loro professoressa di Scienze Gabriella Varallo, hanno partecipato alla fase regionale dei Giochi della Chimica, competizione diffusa a livello internazionale. I dieci studenti, scelti tra coloro che hanno registrato i migliori risultati in ambito scientifico (Ilaria Abbà, Lorenzo Airale, Luigi Borge, Ilda Curri, Carlo Giordana, Giulia Morello, Andrea Ranieri e Chiara Trucco della 4ª B e Marco Garello e Dalila Lovaldi della 3ª B), si sono recati con la loro insegnante il 21 aprile scorso al Politecnico di Torino per sostenere la gara.

Pochi giorni fa sono stati pubblicati i risultati che vedono tutti gli studenti saviglianesi tra i primi 100 su oltre 300 partecipanti. I meglio classificati sono stati Carlo Giordana, di Caramagna, che si è piazzato al 12° posto con 134 punti su 180 disponibili e Dalila Lovaldi, al 43° assoluto, seconda dell’istituto, nonostante sia di un anno più giovane della media degli iscritti. Purtroppo, però, erano disponibili solo 3 posti per la qualificazione alla fase nazionale e nessuno di loro ha passato il turno. Sta di fatto che hanno dimostrato una buona preparazione che potrà essere utile per il loro futuro scolastico e lavorativo.

SCUOLA Studenti

delle superiori in viaggio a Bruxelles

Ue, tu la conosci l’Europa? Un gruppo di ragazzi delle scuole superiori saviglianesi è stato nei giorni scorsi a Bruxelles. Con loro c’erano la professoressa Isoardi, il sindaco Sergio Soave, il vicesindaco Silvana Folco e l’europarlamentare Gianluca Susta. Durante il viaggio di due giorni (8 e 9 maggio scorsi), gli studenti hanno potuto conoscere da vicino le istituzioni dell’Unione europea. «Abbiamo visitato la città – ci hanno detto al loro rientro – il Parlamento europeo e il Comitato delle Regioni (di cui Soave fa parte, ndr). Abbiamo inoltre partecipato ad un incontro sulle Politiche giovanili, insieme a stu-

GEOMETRI Anche

Gli studenti saviglianesi con sindaco e vicesindaco a Bruxelles

denti universitari e giovani amministratori». «Questa visita – hanno aggiunto gli studenti – è stata un’occasione che ci ha aperto gli occhi su un argomento che conoscevamo poco. Abbiamo scoperto realtà che solo apparentemente sono lontane dalla nostra vita quotidiana. Inoltre, è stata un’occasione per stringere nuove amicizie, visto che siamo tutti di scuole diverse». Durante il prossimo anno scolastico, sarà organizzato un convegno per tutti gli studenti delle scuole saviglianesi, nel quale si parlerà delle opportunità che offre l’Unione europea.

l’Eula collabora ai progetti della Scuola edile

Sicurezza sui cantieri: studenti premiati

La premiazione è avvenuta alla Casa Regina Montis Regalis di Vicoforte. Con loro, i partner che promuovono i progetti scolastici

Venerdì 11 maggio, a Vicoforte, la Scuola edile di Cuneo ha premiato 28 studenti che si sono distinti per l’attenzione, la sensibilità e le competenze acquisite sui temi della sicurezza nei cantieri nel concorso “progettare e lavorare in sicurezza”. Alla premiazione hanno partecipato i docenti ed i

presidi degli istituti per geometri, il presidente della Scuola edile Giulio Barberis con il direttore Filippo Manti, i rappresentanti delle parti sociali e delle Asl, della Direzione provinciale del lavoro ed il dirigente della formazione provinciale Claudio Meriggio. Nell’occasione sono state

illustrate le attività svolte in collaborazione tra la Scuola edile e gli istituti per geometri della Granda e sono stati presentati i progetti in atto: gli studenti coinvolti nelle varie attività proposte sono stati 961. Ultimamente, nell’ambito delle attività organizzate con gli istituti per geometri, particola-

ARIMONDI-EULA Protagoniste dei Giochi studenteschi

Ragazze vincenti sulla pista Giovedì 10 maggio scorso si sono svolte a Cuneo le fasi provinciali dei Giochi sportivi studenteschi di atletica leggera, a cui ha partecipato anche la squadra femminile dell’istituto superiore “Arimondi-Eula” di Savigliano e Racconigi. Sotto un sole cocente, gli studenti della provincia di Cuneo che avevano passato le fasi zonali si sono sfidati nelle gare 110 La squadra dell’Arimondi-Eula alle fasi provinciali dei Giochi studenteschi ostacoli, 100 metri piani, 400 metri, 1.000 metri, lancio del disco, get- metri, Federica Caula il peso a 9,98 metri; nel to del peso, salto in lungo, salto in alto e staffet- salto in lungo, Cristina La Porta si è classificata 4x100. Grande successo per la squadra delle ta sesta con un salto di 4,14 metri, mentre nel ragazze dell’“Arimondi-Eula”, che si sono clas- salto in alto Claudia Raso ha raggiunto la quinsificate prime e che hanno ottenuto un ottimo ta posizione grazie a un salto di 1,30 metri. Inpunteggio nelle singole gare: nei 110 ostacoli fine, la staffetta composta da Sara Panero, FranFrancesca Delmonte è arrivata terza con il tem- cesca Delmonte, Anna Dovetta e Cristina La Porpo di 18.04”; nei 100 metri piani Sara Panero si ta ha occupato il quarto posto, arrivando al traè classificata sesta con il tempo di 13.60”; nei guardo con l’ottimo tempo di 54 secondi. Grazie al grande risultato raggiunto alle fasi 400 metri Anna Dovetta ha sfiorato il primo posto, arrivando seconda; secondo posto anche per provinciali, le ragazze allenate nelle ore di avCaterina Bertolini. Anche il lancio del disco ed il viamento alla pratica sportiva da Beatrice Bosio getto del peso sono stati dominati dalle ragazze e Luigi Catalfamo sono passate alla fase regionasaviglianesi, entrambe sul primo gradino del po- le. Francesca Mellano 1ª A scientifico dio: Giorgia Abrate ha lanciato il disco a 28,70

re rilevanza è stata data alla promozione della cultura sulla sicurezza. Nell’anno scolastico 2011-2012 ha interessato 19 classi (14 quarte e 15 quinte) e 516 studenti (256 di quarta e 260 di quinta) degli Istituti per Geometri di Alba, Bra, Ceva, Cuneo, Mondovì, Saluzzo e Savigliano (l’Eula).

Arimondini andranno in Israele Tre arimondini – Luigi Borge, Giulia Morello ed Andrea Ranieri – hanno vinto il concorso “Etica: arte del comportamento”, indetto dalla Fondazione CRT nell’ambito del Progetto Diderot. La proposta di partecipazione è stata fatta alle classi quarte dai proff. di religione Magliano e Pinta. Le due classi che hanno aderito hanno seguito prima un incontro didattico con due inviati del Diderot, poi la visione del film “Uomini di Dio”. In seguito, gli studenti hanno prodotto elaborati sul tema dell’etica. I tre hanno raccontato la difficile integrazione di una famiglia Rom nella realtà saviglianese, e il loro impegno è stato premiato: prenderanno parte, insieme ad altri nove “colleghi” provenienti da tutta la regione, ad un viaggio di una settimana in Palestina, ad agosto.

I tre col prof. Magliano


savigliano

QUINTESSENZA Evento disturbato dalla pioggia caduta

E’ andata in scena la natura Solo il maltempo di domenica pomeriggio ha disturbato la 15ª edizione di QuintEssenza, svoltasi nel week-end. Sabato, dopo l’inaugurazione con il convegno sulle piante medicinali e l’anteprima con Lella Costa (articolo in pagina), lo spettacolo è proseguito in piazza Cesare Battisti, dove la ditta “Manufatti Sant’Antonio” ha offerto un suggestivo lancio di lanterne cinesi. La domenica, finché il tempo ha retto, sono stati molti i visitatori tra i banchi di erbe, spezie, piante e fiori. Ogni piazza ed angolo di Savigliano proponeva attrazioni diverse. «Un ruolo centrale in questa edizione – commentano dall’Ente Manifestazioni, promotore dell’evento – è stato giocato dagli espositori: il loro impegno, in una fase economica non facile, si è tradotto per il pubblico di poter contare su un’offerta non solo diversificata e di qualità, ma anche incentrata sulle produzioni artigianali più originali». Il pubblico della manifestazione, ancora una volta ha dimostrato di essere molto informato e

mercoledì 23 maggio 2012

13

QUINTESSENZA Nel chiostro dell’università

Anche uno stand del FAI

agricola. Causa maltempo, è saltata invece la visita al giardino Canelli. «Questa edizione – commenta Gloria Monasterolo, vicepresidente dell’Ente Manifestazioni – soprattutto se si tiene conto della difficile situazione economica che ha fatto da sfondo quest’anno all’evento e della soddisfazione piuttosto generalizzata espressa dagli espositori, appare destinata Giovanni Monasterolo nello stand del FAI

specializzato. «A rilevarlo sono stati gli stessi espositori, diversi dei quali si sono dichiarati soddisfatti sia per le vendite effettuate, sia per i contatti presi nel corso della giornata» assicurano dall’Ente. La pioggia, nel pomeriggio, ha complicato le cose ed inevitabilmente il centro si è svuotato. Hanno avuto successo, comunque, gli appuntamenti collaterali, molto ricchi, tra cui la presenza dell’associazione Città dell’Olio presso l’Università e la seconda edizione di “Cam.Bio – per un’altra terra”, il mercatino

La pioggia caduta ha rovinato quest’edizione

dedicato al biologico e ai prodotti bio certificati, prima legato alla Fiera della meccanizzazione

a giocare anche in futuro un ruolo di primo piano nella promozione del territorio saviglianese».

Quest’anno, nel chiostro della sede universitaria, tra le bancarelle di “QuintEssenza” era presente anche uno spazio dedicato al gruppo saviglianese del FAI (Fondo Ambiente Italiano). È stata la prima uscita pubblica della sezione della nostra città. Nello stand sono stati esposti alcuni pannelli illustrativi, appositamente realizzati, che evidenziano le tre emergenze cittadine individuate dai soci saviglienesi: la chiesa di Santa Croce, il palazzo delle Canavere e la cappella di S. Giuliano. Grazie al socio Giovanni Monasterolo sono state presentate alcune fotografie di quei tre beni che ne esaltano il loro valore artistico e storico per la città. I soci saviglianesi si sono alternati per garantire una presenza costante nell’arco dell’intera giornata. Cinque nuove persone hanno aderito al sodalizio.

CURIOSITÀ

Farà tappa anche in città

Il Rally della Magia

Il suggestivo lancio delle lanterne cinesi in piazza Cesare Battisti

QUINTESSENZA Spettacolo

dell’attrice comica al teatro Milanollo

Le piccole romanze recitate da Lella Costa Sabato sera al Teatro Milanollo, esaurito in ogni ordine di posti, dapprima si sono esibite le giovanissime ballerine della scuola di danza Punta Rosa, poi è entrata in scena la famosa attrice Lella Costa. Indossava una veste lunga fino ai piedi, molto scollata. Con il suo monologo, protrattosi per circa due ore - senza mai concedersi nemmeno un sorso d’acqua per alleviare il fastidio della gola secca - ha riversato sugli spettatori un fiume di parole. Ammutoliva solamente quando si esprimeva con la mimica, usata così bene da renderla ancora più eloquente della parola. Ad un certo punto si è sfilata i guanti neri che le salivano fino al gomito, e li ha buttati in un canto, imitando alla perfezione la donna che si spoglia con voluttà. Per animare un po’ la scena, troppo statica rispetto alla travolgente fiumana di parole, si sedeva alternativamente sulle tre seggiole di plasti-

Lella Costa al teatro Milanollo

ca, unici elementi scenografici dello spettacolo. Uno spettacolo caratterizzato da un fine umorismo. Nel monologo, l’attrice ha tirato in ballo varie questioni irrisolte della vita sociale ed ha mostrato una certa avversione per le persone che, incontrandola per strada, le dicono che dal “vivo” il suo aspetto è migliore di quello che compare sullo schermo televisivo, inducendola ad immaginare come sarà dopo la sua morte. Lo spettacolo - scritto di suo pugno e già rappresentato numerose volte - a giudicare dai frenetici applausi è piaciuto moltissimo. Se i tempi non fossero cambiati - non si sa se in meglio o in peggio - gli spettatori l’avrebbero portata in trionfo nelle vie della città, come si usava un tempo nei confronti dei grandi attori di teatro e dei grandi musicisti. Giovanni Bosio

Passerà da Savigliano, la sera di giovedì 31 maggio il Rally della Magia, singolare manifestazione ideata e condotta dal Mago Smith, al secolo Giuseppe Bonomessi, in collaborazione con alcuni soci del Circolo Illusionisti Piemonte (delegazione regionale del Club Magico Italiano). Il “tour”, la cui prima edizione si svolse nel 1985, si tiene nei locali piemontesi dal 12 maggio al Mago Smith, al secolo Giuseppe Bonomessi 30 giugno. Nella nostra città, lo spettacolo sarà ospitato dal ristorante Il Bucefalo di piazza Cesare Battisti e sarà offerto a tutti gli avventori in forma completamente gratuita. «Questa manifestazione itinerante – spiega il mago Smith – rappresenta per gli artisti convocati una sorta di trampolino di lancio nel “vero mondo della magia vissuta”, con esibizioni a pochi centimetri di distanza dal pubblico e “senza rete di protezione”. Una sorta di saggio pubblico che permette ai giovani di misurarsi con il pubblico che poi incontreranno nelle loro future performances. Un modo per mettere in pratica quanto appreso durante le varie conferenze e corsi di prestigiazione svolti dal Club Magico Italiano nella sede di Via dei Romani a Saluzzo. Contemporaneamente il pubblico viene sensibilizzato alla “micromagia”, molto diffusa in altri paesi ma ancora poco in Italia»”. Al Rally della Magia hanno aderito William, Polì, Bistecca il Clown magico, Mr Kiri, Mago Monte e Stefano Bocci, alcuni giovani esordienti del Cuneese, Mago Alberto Alby, Daniel, Maverik, Didò, i Campioni italiani Maximillian & Lisa. In alcune tappe sarà presente anche il mago Smith, conosciuto al grande pubblico anche per le sue molteplici apparizioni televisive. «Il Team Magico – conclude Mister Smith – vi augura un buon divertimento. Intervenite numerosi! In tanti ci si diverte di più. E ricordate: tutto quello che vedrete è autenticamente falso!».

Le Prime Comunioni alla Pieve e a Sant’Andrea: le foto dei bambini

Prima Comunione alla Pieve domenica 13 maggio (foto Gino)

Prima Comunione a Sant’Andrea domenica 13 maggio (foto Gino)

Prima Comunione a Sant’Andrea domenica 20 maggio (foto Gino)


14

lettere

mercoledì 23 maggio 2012

I LETTORI CI SCRIVONO Calcio: solo una favola?

Replica al sindaco, quesito all’assessore

Unitre ok, anche senza inviti

Egregio direttore, qualche tempo fa ci avevano raccontato una bella favola. A Savigliano nasceva una società di calcio che voleva far giocare i ragazzi della città amanti di questo sport, che non avrebbe fatto concorrenza alla vecchia società esistente da quasi un secolo e che, in questo periodo storico, aveva un grave handicap: quello di essere condotta da un “non-saviglianese” (come se bastasse il luogo di nascita sulla carta d’identità a misurare la voglia e l’intento di una persona!). Dopo la nascita di questa nuova società, si sono susseguiti sui vari giornali attacchi alla vecchia società e in giro sono state messe voci (a volte piuttosto pesanti) tese a denigrare le persone in qualche modo legate alla vecchia società. Avrebbero ottenuto la stessa risonanza se la prima squadra della vecchia società avesse vinto il campionato? A distanza di quasi un anno, molte cose sono cambiate e rileggere le interviste rilasciate dai neo dirigenti fa sorridere: 23/06/2011 “In città c’è spazio per una seconda squadra che nasce non per fare concorrenza alla Saviglianese, ma perché tra i giovani c’è molta gente che ha voglia di giocare”, “Abbiamo acquistato i diritti del Centallo, squadra che milita in prima categoria e da lì cominceremo. Per un anno dovremo ancora chiamarci “Centallo”, perché una norma lo impone, però scenderemo in campo al Morino schierando tanti giocatori della nostra città che ultimamente giocano fuori” (quanti sono i saviglianesi che giocano nella prima squadra della nuova società?); 22/12/2011 “Mi sono tolto da una situazione in cui non mi rispecchiavo più. La mia presenza ormai era d’intralcio”, a tre giorni dal primo pranzo di Natale “non me la sarei sentita di fare il tipico discorso di circostanza. Per una questione di sincerità e coerenza. Adesso sì che il direttivo può dirsi compatto: contro lo spirito originario favorevole ai giovani di Savigliano e improntato a una certa sobrietà”, rispetto alla conferenza stampa di presentazione “in quella occasione alla città furono fatte delle promesse. Ci si era proposti come una alternativa, tant’è vero che furono fatte alzare delle persone di Savigliano. Oggi quelle persone sono andate via….” (perché si è già verificata una scissione all’interno del primo nucleo dei fondatori?). Tutto questo rientra in una realistica conduzione di una società di calcio quando si vuol coniugare il difficile verbo “vincere” e non dovrebbe stupire nessuno, ma avrebbe dovuto far capire che il presupposto iniziale (giocheranno i saviglianesi!) era difficilmente realizzabile (gli oratori sono in posti diversi!). Fino ad ora la vecchia società, che nel frattempo qualcosa ha fatto e qualche risultato ha ottenuto (vedasi la gestione diretta dello stadio principale di Savigliano, la qualificazione alla fase regionale di tutte e quattro le squadre giovanili come solo altre tre società in Piemonte) ma ancora lavora per migliorare, per correggere errori che inevitabilmente si commette, non ha mai commentato, anche perché poco interessata a metter becco in casa d’altri. In questi ultimi mesi, però, sono avvenuti alcuni fatti che non possono essere taciuti, in quanto hanno portato a decisioni drastiche che meritano di essere spiegate.Tutti i nostri allenatori e molti dirigenti sono stati più o meno direttamente contattati dalla nuova società per proporre loro qualcosa di “nuovo” che avrebbe potuto redimerli dopo il periodo di penitenza trascorso nella vecchia società e tramite loro si è cercato di arrivare a tutti i genitori (anche via sms quando non direttamente!?!) ai quali si propone… cosa?... ma forse tutto si riduce ad una semplice questione di denaro in un mondo in cui tutto si può per denaro (i nostri politici in questo sono stati buoni maestri!) soprattutto se versato da altri come per i premi di preparazione, in barba ai vecchi principi di lealtà e signorilità che molti ritengono figli di un mondo superato e comunque obsoleto. Alcune persone contattate hanno rifiutato l’offerta; altre, invece, hanno accettato ed hanno cominciato a partecipare a riunioni organizzate per la programmazione del nuovo anno sportivo. Di fronte a questa ambiguità che avrebbe dovuto portare subito questi signori almeno a troncare il vecchio rapporto di collaborazione, inevitabilmente basato sulla fiducia, la vecchia società è stata costretta ad allontanarli anche a pochi giorni dalla fine della stagione. Peccato, il rapporto fra persone si può sempre migliorare, umanizzare o, consentitemi il termine, “familiarizzare”, ma da soli diventa come minimo difficile. La nostra certezza è che sicuramente non saremo mai soli, perché altre persone sono pronte a lavorare con noi e quella grande famiglia che stiamo sforzandoci di creare sarà sempre la nostra ambita meta. Saremo sempre aperti a qualsiasi forma di collaborazione con altre società solo se il rapporto si baserà sulla correttezza, sul pieno rispetto delle regole e di quanto pubblicamente dichiarato. Un grazie a chi ospita queste righe ed un forte e sentito grazie a tutti i collaboratori, tifosi e simpatizzanti dei Maghi. USD Saviglianese Calcio 1919

Riceviamo e pubblichiamo. Esordisco con lo stesso garbato modo con cui sono stato congedato: caro signor sindaco, ex onorevole Sergio Soave. Sono grato per la sua risposta di cui ero certo mi avrebbe onorato. Lei, con immancabile precisione, mi ha risposto – o meglio, ha risposto ad uno che è considerato parte della “gente comune”, attenendosi giustamente alle leggi “ad personam” o “ad partitum” di chi al governo si è succeduto nel corso di questi tempi (Berlusconi, Tremonti, Monti...). Non voglio essere polemico, né tantomeno sgarbato, ma costruttivo; da profano della politica sono a chiederle: perché le battaglie intraprese non hanno avuto riscontri positivi per il popolo? A chi è da imputarsi la colpa? Per quanto riguarda la “politica virtuosa” come mai, a differenza di altre amministrazioni, non siamo stati premiati? È elementare dire che hanno considerato solo un periodo e non un altro. Se la politica è virtuosa, o meglio, se chi la esercita è tale, fin dal primo giorno la virtuosità si mette in atto. Inoltre se, come dice, ha ridotto del 25% il personale portandolo da 4 a 3 ed il lavoro con 3 si fa lo stesso, non vuol dire che prima erano troppi? Per quanto riguarda “l’ingiustizia vera per noi è che siamo costretti a duri sacrifici”, mi pare che Lei non faccia parte di “noi”! Noi “popolo” viviamo con stipendi da fame e riconosciuti da tutti come i più bassi d’Europa, noi ci incateniamo, noi ci suicidiamo perché abbiamo una coscienza, noi chiudiamo le nostre attività perché non ce la facciamo più a sopportare il peso delle tasse. Lei è, e lo è stato, membro di quella classe politica che non fa duri sacrifici. L’onorario (o vitalizio o lo chiami come vuole) che percepisce sono denari del popolo, ma finora pochi o nessuno di voi ha fatto il gesto di privarsene per destinare queste risorse a salvare l’Italia o i più deboli. Forse c’è una legge dello Stato che ti obbliga a prenderlo a tutti i costi? Non è, mi creda, un attacco alla sua rispettabilissima persona, ma ho visto che i soldi che versiamo al cosiddetto Stato Centrale non servono per la collettività, ma servono a quelle persone disoneste che rubano milioni di euro alla collettività stessa (per par condicio le ricordo alcuni suoi colleghi: Penati, Lusi, Belsito...). Prima si rubava per il partito; capito che era facile, qualcuno ha deciso di rubare per se stesso. Forse è giunta l’ora di cambiare o iniziare a cambiare cultura e modi comportamentali. Lei dice “abbiamo un solo cruccio, che riparta l’economia”; io le rispondo: facile farla ripartire, bisogna mettere più soldi in tasca a chi oggi boccheggia e non continuare a favorire i soliti politici di cui lei ha fatto parte, usufruendo di privilegi. Se si accontentasse del suo onesto lavoro, più l’obolo di primo cittadino saviglianese, il resto – che è di tutti – potrebbe essere riversato a favore di tutti. Concludo chiedendole: pensa che la tassa Imu, come da lei citato, serva a limare il debito enorme dell’azienda-Italia per non farci precipitare nel baratro? Io le dico di no, e mi dispiace che lei si illuda che questo obiettivo sia fattibile. Vedrà, il tempo mi darà ragione. Nel baratro ci siamo già, ma lei è convinto che l’Imu serva a non farci precipitare (dopo la Grecia, che è fallita, tocca a noi). Disponibilissimo a qualsiasi confronto, per non rubare altro spazio al giornale che ci ospita. Si ricordi che qualcuno in passato diceva: la differenza tra un politico ed uno statista è che il politico delibera per ottenere solo ed esclusivamente il consenso elettorale personale, lo statista pensa alle generazioni future. Abbiamo bisogno di statisti Colgo l’occasione per dire al suo assessore alle Finanze, signor Gianpiero Piola: è proprio il caso di affidarsi per la riscossione dell’Imu ad enti privati o pubblici che hanno sicuramente un costo per il comune? C’è anche qui una legge che ti obbliga? Non c’è, all’interno del Comune, una tesoreria con due persone che possono fare questo compito, senza gravare con altre spese le casse comunali? Non ditemi che non ci sono. Non ci credo, in ogni caso se mancano e mi istruite per assolvere al meglio questo delicato compito, mi offro volontario a costo zero (che bel risparmio, non approfittarne sarebbe pura follia!). Claudio Ferrero – Savigliano

Egregio direttore, in merito alla lettera apparsa la scorsa settimana sul suo giornale, a firma di Domenico Racca, riguardante la serata di chiusura dell’Unitre, vorrei fare qualche considerazione.Nonostante l’evento sia stato pubblicizzato sui quotidiani locali e tramite volantini affissi negli esercizi commerciali per invitare tutti (iscritti e non) a parteciparvi, è pur vero che non è stato spedito un invito personale agli iscritti di quest’anno. Non nascondo che alcuni partecipanti si siano lamentati anche con il sottoscritto per tale mancanza e mi scuso con tutti per il disguido, assumendomene la piena responsabilità. Come dice il detto popolare: “Nessuno nasce imparato” e, giunto al termine di questo anno, credo di aver appreso quello che è il protocollo ufficiale e per il futuro provvederò sicuramente a spedire gli inviti. Tuttavia mi piacerebbe pensare che, se l’ex assessore Racca avesse accettato i miei ripetuti appelli, con lo scopo di trovarci per fare un passaggio di consegne e di consigli al fine di organizzare al meglio l’Unitre, forse si sarebbe potuto evitare questo spiacevole inconveniente. Ciò nonostante alla serata erano comunque presenti oltre 60 persone, con un’interessante e ricca esposizione di lavori effettuati dagli allievi. Spero che i corsi proposti siano stati apprezzati e do appuntamento per il mese di ottobre quando partirà il nuovo anno accademico. Marco Leone – Assessore all’Unitre – Cavallermaggiore

Il Consiglio ricordi i giudici uccisi Egregio direttore, sono uno strenuo assertore della cultura della legalità e della lotta determinata alla criminalità organizzata. Avendo vissuto per anni in regioni a forte presenza mafiosa, ho ben visto quale sia stata la reazione della scuola, degli studenti e degli insegnanti dopo le stragi mafiose che hanno visto i giudici Falcone, Morvillo, Borsellino, con gli agenti della scorte, annientati per il loro impegno costante contro il crimine organizzato. Insieme a loro, tanti altri che hanno pagato con la vita il senso di responsabilità e di dedizione verso uno Stato non sempre all’altezza della situazione. Fin dalle prime indicazioni ho pensato che la bomba di Brindisi non poteva essere di matrice mafiosa. La criminalità organizzata utilizza da sempre trinitrotoluene, C4, masse plastiche per far saltare i propri obiettivi. Non si era mai visto utilizzare, in questo senso, tre bombole di gas gpl. Questo nulla toglie al senso di reazione che dobbiamo mantenere contro tutte le violenze di stampo mafioso. Ancora una volta una videocamera pare abbia evidenziato un soggetto sul quale sviluppare le indagini. Sembra però scartata (per ora) la matrice di stampo mafioso. Quello che mi sarei aspettato, invece, è vedere il nostro presidente della Repubblica Napolitano immediatamente presente sul luogo dell’esplosione. Ricordo molto bene la reazione e la presenza sentita del rimpianto Sandro Pertini in questi tristissimi frangenti. Ma Pertini è stato veramente il PRESIDENTE di tutti gli italiani! Detto questo, noi capigruppo consiliari siamo chiamati in questi giorni a sostenere la cittadinanza onoraria al Nizza Cavalleria, ad esprimere un nominativo per un edificio pubblico, a considerare nominativi di tre donne saviglianesi da destinare e titolare a prossime vie cittadine.Tutto legittimo. Sollecito però il presidente del Consiglio a richiamarci nel prossimo Consiglio comunale del 30 maggio ad un minuto di silenzio per le stragi Falcone e Borsellino dopo vent’anni dai tragici eventi. Anni fa, proprio mio figlio, allora giovanissimo, suonò con la sua tromba il silenzio in occasione dell’inaugurazione a Savigliano dei giardini dedicati ai grandi giudici antimafia. Maria Falcone commossa, in quella occasione, prese in braccio mio figlio Andrea ringraziandolo per aver suonato in ricordo di suo fratello Giovanni e del suo più caro amico e collega Paolo. Maria Falcone disse testualmente: «Questo, suonato da un bambino così piccolo, è il più bel Silenzio che ho sentito in tanti anni di celebrazioni dedicate ai giudici antimafia». Una bella considerazione per le giovani generazioni. Fulvio D’Alessandro – Savigliano

Urologia funzionante: e i locali? Egregio direttore, sono Giovanni Bonino, conosciuto però come Piero o più amichevolmente Peo. Per un problema alla ghiandola prostatica, il 25 marzo scorso sono stato ricoverato nel reparto di Urologia presso l’ospedale SS. Annunziata di Savigliano e, la mattina successiva, operato dal primario facente funzione dottor Polledro, insieme ai dottori Borsa e Rossi. Con questa mia desidero ringraziare di cuore i suddetti dottori, unitamente a tutto lo staff di medici facenti parte della sezione Urologia, per la loro professionalità ed umanità dimostrate nei miei e nei confronti degli altri pazienti durante la settimana di degenza nel loro reparto. Per lo stesso motivo desidero ringraziare gli anestesisti, la caposala M.Valente, tutto l’organico infermieristico dei reparti di Urologia e Chirurgia, oltre al mio medico di famiglia, dottor Allasia. Avendo constatato di persona la professionalità del suddetto reparto, spero fermamente che il lavoro dei medici possa continuare nel tempo presso codesto ospedale. Grazie ancora a tutti, con tutto il cuore. Giovanni Bonino – Savigliano PS. Una domanda alla direzione dell’ospedale: un reparto professionalmente efficiente come l’Urologia deve essere per forza dislocato in due o tre posti diversi? Se fosse in un unico luogo, che oltretutto esiste già, logisticamente sarebbe tutto più funzionale; inoltre, non andrebbero sprecati i soldi che attualmente si spendono per riscaldare quei locali oggi utilizzati solo in minima parte (l’unica area utilizzata è quella adibita ad ambulatorio).

La più bella rotonda Riceviamo e pubblichiamo. La depressione che mi coglie allorché mi avvicino all’area Saint Gobain, con i suoi tristi capannoni già sorti e sorgenti, viene attutita in questi giorni dal magnifico spettacolo di colori che offre la nuova rotonda. Un grande cerchio, delimitato dal solito cordolo di cemento, che contiene la più gioiosa e straripante manifestazione di vita erbacea. Papaveri, colza, margherite, fiorellini vari misti ad un’erba folta e rigogliosa ne fanno una tavolozza insuperabile. Il tutto fatto dai semi portati dal vento e non dalla mano di qualche giardiniere. So che questo piccolo scrigno di bellezza durerà poco, sia perché il caldo si avvicina ed i fiori spariranno, non essendoci nessuno che si preoccuperà della loro irrigazione. Ma perché non lasciare questo cerchio magico semplicemente com’è, senza inventarsi qualche brutta od esagerata soluzione? La rotonda per Lagnasco insegna: un’incomprensibile ammucchiata di lamiere color ruggine circondata da un guardrail! Vedete un po’ se, spendendo nulla, la rotonda della Saint Gobain possa rimanere così, modesta e selvatica, a segnare il cambio delle stagioni. T.G. – Savigliano

«Riu, è più utile la nuova Ala» Riceviamo e pubblichiamo una lettera indirizzata al Sindaco di Caramagna Piemonte. In merito all’articolo pubblicato mercoledì 16 maggio dal titolo “Le risposte del Sindaco”, vorremmo fare alcune precisazioni a quanto da Lei erroneamente dichiarato. In particolare, Lei cita testualmente: “Posso fare una piccola battuta? Speriamo (in riferimento all’acquisto della casa-vacanze) abbia miglior fortuna dell’edificio acquistato per la casa di riposo all’angolo tra via Don Pignata e via Baldovino”. La struttura per anziani “San Giuseppe Onlus” di Caramagna è un istituto pubblico di diritto privato che non dipende dal Comune di Caramagna. Per statuto, l’amministrazione dell’Istituto ha piena autonomia e libertà delle proprie scelte. Il Comune concede soltanto in comodato gratuito l’uso della nuova ala realizzata dalla precedente amministrazione comunale, ma non ha nessun potere amministrativo né decisionale. Partendo da queste considerazioni, nel 2007, l’Amministrazione della casa di riposo allora in carica, e di cui io facevo parte, decise di acquistare con i propri risparmi la casa da Lei citata, risparmi derivanti da lasciti dei cittadini di Caramagna e avanzi di amministrazione. Pertanto non è stata comprata con soldi pubblici del Comune, come Lei lascia intendere con la sua battuta, mentre invece la casa-vacanze verrebbe comprata con i soldi del Comune, ovvero soldi pubblici. L’acquisto venne realizzato in prospettiva di un futuro ampliamento che, per questione di carenza di finanziamenti e di permessi della Regione, non venne mai realizzato, ma risulta comunque inserito nel Piano Regolatore Comunale. Anzi, la precedente amministrazione comunale accantonò circa 250.000 euro proprio per contribuire a questo ampliamento. Chiarito questo aspetto, confidiamo in Lei ed in una rinnovata “fortuna” per iniziare nuovamente il percorso che porterebbe questa volta la sua amministrazione comunale a terminare l’opera iniziata alcuni anni fa dai suoi predecessori, con la realizzazione della nuova ala, nell’interesse dei cittadini di Caramagna. Le suggeriamo inoltre che, a nostro giudizio, questo intervento sarebbe di utilità e valore simbolico molto maggiore per i caramagnesi rispetto a quello dell’acquisto della casa-vacanze in altro comune, ma lasciamo a Lei la scelta ed ai nostri concittadini il giudizio in merito a quanto da Lei deciso. Cordialità. Cornelio Emanuel (ex presidente casa di risposo) – Caramagna

Ringraziamenti I ragazzi e le catechiste della prima Media della parrocchia S. Maria della Pieve in Savigliano ringraziano la panetteria Smega per le squisite pizze e focacce offerte per il pic-nic di lunedì 14 maggio. Il gruppo della prima Media – Savigliano La Pro Loco di Savigliano, a conclusione della manifestazione “StraSavian” 2012, che si è svolta domenica 13 maggio, a cui ha partecipato, su invito dell’assessorato allo Sport della città, con l’allestimento del punto di ristoro, esprime un sincero ringraziamento a: Comune di Savigliano, ditta Ferrero d’Alba, ditta Acqua Eva e Scuola Panettieri KNOS. Rivolge un grazie particolare, per l’impegno e la generosità dimostrati, al ristorante “Granbaita” ed a Luciano Gerbaudo. Infine, un ringraziamento a tutti quelli che hanno contribuito con la loro presenza a rendere la giornata festosa: Dario e Giovanna, Marcello, Italo, Francesco, Piero C. e Maria Teresa B., Doriano, Renato, Ornella, Manuela, Maria Teresa S., Pamela, Giovanni con i bimbi Carmen e Mario e Ashis. Vogliamo congratularci vivamente con la Società Futsal, Settore calcio a 5, per la splendida stagione sportiva coronata dalla promozione in serie C1 e nel contempo ringraziare la Dirigenza tutta ed il Settore tecnico per la sensibilità che hanno dimostrato nel consentire a nostro figlio Francesco, dopo un anno di “inattività forzata”!!!, di poter tornare a praticare lo sport (l’hobby) che più gli piace: tirare due calci al pallone!!! Nuccia e Pasquale Portolese – Savigliano A conclusione della manifestazione “L’appetito… vien leggendo. Note di letteratura”, svoltasi lo scorso 12 maggio, l’associazione “Attività e Cultura per Savigliano” porge un sentito e doveroso ringraziamento, per la loro preziosa collaborazione, a: assessore alla Cultura arch. Chiara Ravera, Istituto d’Istruzione Superiore CravettaMarconi, dirigente scolastico prof.ssa Anna Maria Barra, insegnanti prof.sse Claudina Mussetto, Anna Maria Anziloni, Manuela Cosentino, Marilena Mellano ed Alessandra Dutto ed allievi, Civico Istituto Musicale “G.B. Fergusio”, direttori artistici proff. Michelangelo Alocco e Rita Portera, associazione Il Molo, CSV Società Solidale di Cuneo - Fondo speciale per il Volontariato in Piemonte, Museo civico “A. Olmo”, direttrice dott.ssa Rosalba Belmondo, personale e volontari, stampa locale e TRSavigliano. Associazione Attività e Cultura per Savigliano Il presidente ed il Direttivo dell’Avis di Savigliano ringraziano la direzione dell’ipermercato Leclerc per gli omaggi offerti in occasione della Pasqua del Donatore di domenica 20 maggio al Santuario della Sanità. Si ringrazia la prof.ssa Maria Vittoria Isasca, insegnante di Pianoforte delle scuole Medie Marconi-Schiaparelli, per la splendida professionalità dimostrata con gli allievi pianisti, preparandoli in modo da affrontare al meglio il concorso internazionale Alpi Marittime svoltosi lunedì 7 maggio a Busca. Il grande impegno ed il sacrificio degli alunni e della professoressa hanno portato a casa numerose ed importanti vittorie, dimostrando ancora una volta che con la volontà e la perseveranza si possono ottenere grandi risultati come questo. «Grazie Prof., che in questo periodo per lei particolarmente difficile, a causa della malattia della mamma, ha continuato a trovare la forza e le energie per rafforzare la nostra preparazione e vincere...». I genitori e gli alunni della classe di Pianoforte Marconi-Schiaparelli – Savigliano


agricoltura

FRUTTA

Ha finalmente ottenuto il Marchio di Origine protetta

La Mela Rossa Cuneo è Igp

La Mela Rossa Cuneo è anche prodotta nel saviglianese

La Mela Rossa Cuneo finalmente è Igp. Ha ottenuto, cioè, il marchio di origine protetta che l’Unione europea attribuisce a quei prodotti agricoli ed alimentari per i quali una determinata qualità, la reputazione o un’altra caratteristica dipendono dall’origine geografica, e la cui produzione, trasformazione e/o elaborazione avvengono in un’area geografica determinata. Un grande traguardo raggiunto dopo anni di lavoro da parte di Coldiretti in piena sinergia con Assortofrutta e il Consorzio di Tutela della Mela Rossa. Il disciplinare di produzione dovrà rimanere pubblicato 6 mesi per possibili osservazioni da

parte dei 27 stati europei, dopodiché la mela rossa sarà iscritta nel registro ufficiale europeo delle Igp, insieme al Fagiolo Cuneo, alla Nocciola Piemonte e alla Castagna Cuneo. La Mela Rossa Cuneo è composta da 4 gruppi varietali – in ordine di maturazione: Gala, Red Delicious, Braeburn e Fuji – ed è coltivata anche nel Saviglianese (Lagnasco, Marene, Savigliano, Villafalletto, Vottignasco). In totale, la coltivazione è estesa su più di 3.000 ettari che garantiscono annualmente la produzione di oltre 100.000 tonnellate. «L’ottenimento dell’Indicazione Geografica Protetta è un

importante risultato – il commento di Michele Quaglia, presidente di Zona Coldiretti Saluzzo e membro di Giunta con delega al settore frutticolo – soprattutto in un momento come l’attuale, dopo le tante difficoltà che hanno colpito il comparto, questo riconoscimento è uno strumento economico che potrà essere utilizzato dalle imprese agricole e commerciali, per creare del valore aggiunto, grazie ad un prodotto d’eccellenza del nostro territorio». La Mela Rossa Cuneo è stata esportata in tutto il mondo, grazie anche a parametri organolettici molto elevati ed unici “figli” del particolare ambiente pedoclimatico. Infine, gli sbalzi termici tra il giorno e la notte garantiscono poi una colorazione molto intensa e brillante. «Dopo tanti tentativi e risorse destinate a questo obiettivo, grazie alla sinergia tra Coldiretti e Assortofrutta, Camera di Commercio e Amministrazione Provinciale di Cuneo – dicono Marcello Gatto e Bruno Rivarossa, presidente e direttore di Coldiretti Cuneo – finalmente si è raggiunto l’Igp, con l’auspicio che serva a qualificare la produzione della mela rossa e vi siano ulteriori sbocchi sul mercato».

La coltivazione del melo in Piemonte ha una antichissima tradizione che si perde nella notte dei tempi. Molte varietà di melo furono addirittura importate in questa regione fin dai tempi dei romani, popolo per il quale la mela era un frutto ricercato e prelibato. I primi segni però di una vera e propria frutticoltura si trovano nei giardini e negli orti di abbazie e conventi. La valorizzazione dei frutti del melo viene, infatti, intrapresa dagli ordini monastici cluniacensi prima e cistercensi poi, i quali si impegnarono a migliorare le varietà del periodo romano sopravvissute alle invasioni barbariche. Nel tardo Medioevo iniziano a farsi strada le prime tecniche colturali. “I pomi” cessano così di essere cibo d’élite e si diffondono presto in ampi strati sociali. Domenico Sacchetto, presidente Assortofrutta e Consorzio Mela Rossa Cuneo: «La prassi per l’ottenimento è stata lunga e complessa. Il risultato premia anni di lavoro e di ricerche. Ci auguriamo che l’IGP consenta l’ulteriore valorizzazione commerciale dell’eccellenza della mela rossa, insieme alle altre produzioni frutticole ottenute nel territorio piemontese». Paolo Biancardi

mercoledì 23 maggio 2012

CONTRAFFAZIONE Quando un’agenzia europea ad hoc?

Stop all’agropirateria

L’agroalimentare made in Italy viene sempre più spesso “clonato”

Contraffazione e agropirateria rappresentano ormai una vera e propria “aggressione” al sistema agricolo e a tutto l’agribusiness, che vale oltre il 15% del Pil e garantisce più del 10% dell’occupazione nazionale. La questione è stata affrontata nei giorni scorsi nella sessione plenaria del Consiglio nazionale anticontraffazioni, presso il ministero dello Sviluppo economico. Il fenomeno potenzialmente riguarda tutte le denominazioni d’origine, anche se oggi di fatto colpisce un numero molto limitato di prodotti, molto importanti però dal punto di vista economico (l’80% del fatturato delle Dop e Igp è fatto da sette prodotti). E non va trascurato poi che i controlli sui

INTESA

ALLEVAMENTO Si è tenuta nei giorni scorsi l’assemblea della cooperativa Compral

Un fatturato di quasi 22 milioni di euro Mercoledì 9 maggio a Cussanio si è tenuta l’assemblea annuale della cooperativa Compral formata da 210 soci specializzati nell’allevamento dei bovini di razza Piemontese. Nel 2011 i capi gestiti sono stati 12.800, per un fatturato complessivo di 21 milioni 799 mila euro. Un trend di crescita sottolineato dai risultati del primo trimestre 2012, che registrano un incremento dei vitelloni piemontesi avviati alla macellazione dalla Compral dell’8,7%. «Siamo soddisfatti – ha detto Chialva – perché il sistema allevatoriale è sempre più protagonista anche in campo commerciale. Lo dimostra l’avvenuta inaugurazio-

Gli allevatori Compral protagonisti alla stagione zootecnica

GASOLIO Per calmierare il carburante agricolo

Si “sterilizzerà” l’Iva In un anno il prezzo del gasolio agricolo è cresciuto dell’11,35%. Da gennaio 2010 ad oggi, è aumentato addirittura del 41,54%. Si spera quindi che i provvedimenti diretti a “sterilizzare” l’Iva sui carburanti, annunciati dal sottosegretario allo Sviluppo economico Claudio De Vincenti, possano raffreddare anche questo listino che ha ricadute sensibili sui costi delle attività produttive in agricoltura. Infatti, oltre alle macchine agricole e ai veicoli, in un’azienda agricola sono molteplici gli impianti e le attrezzature azionate con sistemi alimentati a gasolio. Per quanto riguarda le attività, si segnalano in particolare l’orto-florovivaismo e la produzione di funghi (riscaldamento delle serre), la zootecnia, la trasformazione dei foraggi e dei cereali (essiccazione), la pi-

scicoltura (riscaldamento dell’acqua nelle vasche di allevamento), la conservazione dei prodotti ortofrutticoli (refrigerazione). Ad avviso di Confagricoltura, sono indispensabili tutte quelle iniziative che mirano a frenare l’escalation dei costi dei carburanti, se davvero si vuole far ripartire l’economia e, in particolare, l’agricoltura.

ne del Laboratorio Compral per il sezionamento e porzionatura delle carni». Queste le persone che faranno parte del nuovo Consiglio di amministrazione: Roberto Chialva, Renato Giordano, Davide Fiandino, Sergio Milanesio, Giuseppe Bertola, Livio Diale, Giorgio Giugia, Giovanni Maria Bertolotto e Pierluigi Ravera. Nella sua prima seduta, il Cda provvederà alla nomina delle cariche interne. Per la presidenza si prevede la riconferma di Roberto Chialva, allevatore di Tarantasca, che è anche leader dell’Apa di Cuneo e dell’Associazione regionale allevatori.

CONVEGNO Iniziativa di Campagna Amica

Agricoltura sociale e civica Agricoltura sociale e agricoltura civica in ambito nazionale ed europeo saranno i temi al centro dell’evento organizzato da Coldiretti Piemonte e Torino, nell’ambito di Campagna Amica regionale. “Fuori dal seminato, Agricoltura Civica e Agricoltura Sociale per una Città Smart”, questo il titolo dell’iniziativa in cui, insieme a esperti, operatori di pratiche e rappresentanti di reti europee, si individueranno i possibili percorsi di valorizzazione e di sostegno delle esperienze di agricoltura civica e sociale attivi sul territorio. L’evento si terrà mercoledì 23 maggio, dalle ore 9 alle 18, in piazza Valdo Fusi a Torino presso il Giardino d’Inverno. Sarà inoltre allestito un mercato di Campagna Amica, dove le imprese agricole sociali del territorio presenteranno i loro prodotti.

Con l'iniziativa, patrocinata dalla Camera di Commercio di Torino, si avrà l’occasione di visitare un'esposizione di orti urbani, orizzontali, verticali e da balcone, con la possibilità di incontrare esperti che potranno rispondere a domande e curiosità. «Coldiretti, da sempre sensibile alle tematiche sociali, intende approfondire le questioni legate alla produzione di beni pubblici in campo sociale – evidenziano Paolo Rovellotti e Bruno Rivarossa, presidente e direttore di Coldiretti Piemonte –. In un contesto che chiede un’attenzione specifica, si fa più mirata l'offerta di servizi da parte di aziende che praticano agricoltura sociale, per rispondere a bisogni di persone di diverse fasce di età e con specifici bisogni, dai minori agli anziani, ma anche a persone con disabilità e a bassa contrattualità».

15

casi di agropirateria e contraffazione sono a carico dei Consorzi di tutela e che i relativi costi sono molto elevati. A giudizio di Confagricoltura, per contenere i costi dei Consorzi, sarebbe utile creare un’Agenzia europea per la lotta all’agropirateria, che si occupi di eseguire i controlli e di perseguire legalmente i colpevoli, anche su segnalazione degli Stati membri, dei Consorzi di tutela e degli stessi consumatori. Inoltre, una strada per vincere le usurpazioni potrebbe essere quella dell’Indicazione di origine in etichetta. E poi rilanciare la tutela del sistema comunitario delle Indicazioni geografiche e quello degli standard tecnici e degli standard in campo ambientale e sociale.

Lo ha ribadito il Senato italiano

Accordo con il Marocco: no

L’accordo bilaterale Ue-Marocco privilegerebbe quest’ultimo

Il Senato ha detto no all’accordo bilaterale Ue-Marocco. Sono state presentate ed accolte, infatti, tutte le mozioni presentate che vedono quasi tutto l’arco parlamentare contrario all’intesa in questione, che va sottoposta a revisione. Nel febbraio scorso, alla notizia dell’approvazione europea dell’accordo di libero scambio tra l’Ue ed il Marocco, il direttore di Confagricoltura Cuneo Roberto Abellonio aveva espresso tutte le sue perplessità: «È evidente che l’accordo così com’è previsto

risulta ben più favorevole al Marocco che ai Paesi europei, in particolare per quanto riguarda il settore dell’ortofrutta e che, all’interno dell’Europa, è più vantaggioso per le produzioni dei Paesi continentali che per quelle dei Paesi mediterranei. Se questa intesa non verrà rivista, ci ritroveremo sul mercato prodotti che non rispettano i nostri rigorosi sistemi di controllo e non sono chiamati a sottostare alla nostre regole, dando origine così a forme di concorrenza che penalizzeranno anche le aziende cuneesi».

CACCIA È stata abrogata la legge regionale n. 70

Il referendum è annullato Il presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota, ha firmato venerdì 11 maggio il decreto con il quale si stabilisce che non hanno più corso il referendum sulla caccia di domenica 3 giugno. Il decreto costituisce un atto dovuto, e non differibile, da adottare a seguito del parere espresso dalla Commissione regionale di garanzia, che lo stesso presidente Cota aveva richiesto il 4 maggio scorso dopo la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione e la conte-

stuale entrata in vigore della legge finanziaria 2012 prevede l’abrogazione della legge regionale n. 70 sulla protezione della fauna selvatica e il prelievo venatorio e detta nuove disposizioni in materia. Il testo del decreto viene ora notificato al rappresentante dello Stato per il sistema delle autonomie e al presidente della Corte d’Appello di Torino, nonché comunicato ai sindaci ed ai presidenti delle Commissioni elettorali mandamentali del Piemonte.


16

cavallermaggiore

mercoledì 23 maggio 2012

IN BREVE

Spettacolo teatrale-musicale per i bambini di Chernobyl

BATTUTI BIANCHI Per pagare l’intervento servono ancora 17 mila euro

Affreschi, presentato il restauro

Vincenzo Ferrotta, responsabile del gruppo Maira dell’associazione Smile Onlus, nata nel 1993 per aiutare ed accogliere i bambini bielorussi dopo l’incidente nucleare di Chernobyl, annuncia che è stata organizzata una serata con la compagnia “Piccolo teatro Bra” per sabato 26 maggio, alle ore 21, nel Salone S. Giorgio. Si tratta di uno spettacolo musicale dal titolo “3 Padri per una sposa”, omaggio al film “Mamma Mia”, con le musiche del gruppo svedese Abba. Il costo del biglietto è di 7 euro (prevendita alla panetteria Gotta in via Goito n.8). Il ricavato andrà alle iniziative per l’accoglienza dei bambini bielorussi ed ai progetti di cooperazione con la Bielorussia.

Contro la cementificazione delle nostre campagne L’associazione “Salviamo il paesaggio, difendiamo i territori” organizza per lunedì 28 maggio, alle ore 21, presso il salone S. Giorgio, l’incontro dal titolo “Nessuno mangia cemento. Il suolo agrario risorsa preziosa non rinnovabile”. Intervengono G. Montanari (Politecnico di Torino); F. Bertola (assessore del nostro Comune); G. Quaglio (Ordine agronomi e forestali Torino); F. Parola (Responsabile ambiente Coldiretti), G. Chiesa (Salviamo il paesaggio), G. Pistone (Gruppo Ecologico). Modera il prof. Dario Milano.

“Due volte genitori” Incontro sull’omosessualità Mercoledì scorso si è tenuta la serata “Due volte genitori”: come affrontare, capire ed accettare i figli con tendenze sessuali “diverse”. «Esprimiamo la nostra soddisfazione – dicono gli organizzatori dell’associazione C-quadro – per la partecipazione molto qualificata. La serata, difficile, ha visto la presenza di Lea Carelli, suor Giorgia insieme con la moderatriDue relatrici dell’incontro ce Barbara Rinero, della consulta Pari Opportunità di Savigliano.Un docufilm, molto coinvolgente, ha illustrato le impressioni e le sensazioni di genitori che hanno appreso, non sempre con facilità e serenità, le scelte operate dai propri figli facendo prevalere il loro grande amore, accettando l’omosessualità. Un intenso, partecipato dibattito ha chiuso la serata». C-quadro proporrà, in autunno, un altro momento legato a questa problematica.

Una serata aperta a tutti su bilancio comunale e tasse La Giunta organizza una serata di presentazione ai cittadini del bilancio comunale, che per legge è pubblico; è infatti pubblicato all’Albo pretorio e sul sito del Comune stesso. Non sempre, però, è di così facile lettura e comprensione. L’incontro è programmato per mercoledì 30 maggio, alle ore 21, presso il salone S.Giorgio. Il programma della serata prevede i seguenti argomenti: cenni sui principi e sulla struttura del bilancio comunale; i risultati del bilancio consuntivo 2011; le previsioni del bilancio 2012 (Imu, patto di stabilità, risanamento del bilancio, ecc.).

La presentazione dell’intervento di restauro degli affreschi

Nello scorso fine settimana un intenso programma di celebrazioni ed eventi culturali ha salutato il compimento del restauro della cupola della chiesa dei Battuti Bianchi. Partecipati sono stati sia

il rosario del giovedì, sia la messa del venerdì. I due momenti musicali hanno radunato un attento pubblico: venerdì il concerto di Mario Garneri, Annarita Testa e della cantoria “Quattro vo-

ci” e sabato l’esibizione della Filarmonica del Novecento del Teatro Regio di Torino. L’intervento di restauro è stato presentato alla stampa sabato pomeriggio alla presenza di una nutrita rosa di ospiti, introdotti da Michele Baravalle, membro della Confraternita: il sindaco Antonio Parodi, il vicepresidente della Fondazione CRT Quaglia, il dott. Walter Canavesio e la dott. Silvia Gazzola della Soprintendenza, l’arch. Marialuce Reyneri di Lagnasco, progettista del restauro, il prof. Michelangelo Varetto del consorzio San Luca di Torino, che ha eseguito i lavori; rappresentavano la Confraternita il presidente Michele Curiotto, Davide Pegoraro, Pierluigi Baradello, Corrado Priora e Giuseppe Milanesio.

Nel corso dell’incontro è stato precisato il costo dell’intervento, 272 mila euro. Al momento sono stati raccolti 255 mila euro, ne mancano ancora 17 mila. La somma fino ad ora reperita è stata offerta da Fondazione S. Paolo, Fondazione CRT, Fondazione CRC, Comune, Comitato Permanente, Avis e privati. I prestigiosi ospiti si sono soffermati sulle caratteristiche tecniche dell’intervento, inquadrando anche dal punto di vista storico gli artisti che operarono ai Battuti Bianchi, come i fratelli Pozzo, autori degli affreschi appena recuperati. Un volumetto sul restauro della chiesa è stato edito grazie al contributo della Compagnia di S. Paolo. Luca Martini

Anche i Battuti Neri necessitano di manutenzione La chiesa dei Battuti Neri, edificata tra il 1654 e il 1719, si identifica con una delle tre confraternite cittadine, eretta nel 1490 per assistere i condannati a morte. I confratelli, che hanno rinnovato la tradizione dei secoli passati, sono guidati dalla presidente Carla Cossai e curano l’edificio religioso come volontari. «Ci occupiamo della nostra bella chiesa autonomamente – affermano – e senza alcun tipo di sovvenzione, contribuendo nel contempo a mantenere vive le antiche tradizioni».

EVENTO

L’edificio versa, tuttavia, in non buone condizioni. Sarebbero necessari interventi di manutenzione che però le finanze della confraternita al momento non si possono permettere. Il tetto principale della chiesa è assai degradato a causa delle infiltrazioni d’acqua che hanno compromesso in modo grave la piccole e media orditura in legno (la struttura che sostiene il tetto). Molti coppi sono rotti, altri sono scivolati verso il basso aprendo buchi dai quali entra l’acqua: in tal modo, i soffitti decorati sono stati deteriorati

e l’intonaco è crollato nella sala della sacrestia. Le grondaie sono inoltre rotte, arrugginite e in parte mancanti. Questa situazione, molto seria, ha obbligato i responsabili della Confraternita a mettere in sicurezza il lato della chiesa su via Viberti e piazza Carlo Alberto per impedire che le eventuali cadute di materiale dal tetto possano colpire le persone che transitano per strada. La recinzione, realizzata dagli stessi confratelli, è stata collocata a tempo indeterminato: al momento non si può prevedere se

e come si troveranno i fondi per i necessari lavori. Gli iscritti ai Battuti Neri ce la stanno mettendo tutta per trovare i finanziamenti, ma per risolvere il problema occorrerà il concorso di tutti. Chi volesse partecipare a questo importante progetto di recupero, potrà effettuare una donazione sul conto corrente della Confraternita presso la Banca BCC di Cherasco, filiale di Cavallermaggiore, codice IBAN: IT 78 X 08487 46150000050102298. L.M.

Organizzata alla discoteca Evita per il passaggio in Granda del Giro d’Italia

Le associazioni alla “Notte Rosa”

Si presenta ai genitori l’iniziativa Orienteering-Emofilia Il 17 aprile si è celebrata in tutto il mondo la Giornata Mondiale dell’Emofilia, in occasione della quale la Federazione delle Associazioni Emofilici (Fedemo) ha programmato una serie di eventi e di incontri finalizzati alla comunicazione e alla conoscenza della patologia, rivolta specificatamente agli alunni delle scuole primarie. A Cavallermaggiore, dopo il successo riscontrato in passato, sarà riproposta la tematica dell’Emofilia abbinata alla pratica dell’Orienteering. Le iniziative saranno presentate alle famiglie delle classi terze, quarte e quinte venerdì 25 maggio, presso la sala polivalente, alle ore 21, quando a ogni alunno sarà consegnata una maglietta, che sarà indossata il giorno della festa finale del progetto, lunedì 5 giugno.

Corso di piemontese Unitre Visita conclusiva a Torino Venerdì 11 maggio el magister (docente di lingua piemontese) Davide Damilano ha accompagnato gli iscritti al suo corso Unitre a Torino per visitare la chiesa di S. Lorenzo, la chiesa del Corpus Domini, il museo della Sindone, il santuario della Consolata, la cappella dei mercanti e la chiesa dei santi Martiri.

Il gruppo davanti alla Consolata, con l’insegnante Damilano

All’Evita c’era lo stand della Pro Loco...

...e quello dell’Avis e dell’Aido

Venerdì scorso c’erano anche alcune associazioni cavallermaggioresi (Avis, Aido e Pro Loco) alla “Notte rosa”, serata organizzata alla discoteca Evita per festeggiare il passaggio in zona del Giro d’Italia con la tappa di Cervere. I gruppi hanno potuto disporre di appositi stand.

LUTTI In settimana, estremo saluto anche a Crivello, impresario e Alpino

Addio a Lena Gabutti, figura storica della città Due lutti hanno colpito la scorsa settimana Cavallermaggiore. Prima è deceduto Salvatore Crivello, pensionato di 81 anni. Fin da giovane svolse l’attività di muratore ed impresario edile, lavoro che è stato successivamente portato avanti dal figlio. Gli Alpini lo hanno accompagnato durante l’ultimo viaggio per ricordare la sua appartenenza al corpo delle “penne nere”. Lascia la moglie Giovanna il figlio Mauro e la figlia Bruna. I funerali sono stati celebrati giovedì scorso nella chiesa di S. Maria della Pieve. È scomparsa, poi Maddalena “Lena” Gabutti, 86 anni, persona estremamente conosciuta e figura “storica” della città. Nata a Cavallermaggiore nel 1926, visse a lungo in via Asilo, dove il padre gestiva un negozio per la vendita del vino. L’esercizio commerciale fu poi trasferito in via Roberi. Fu la stessa Lena a condurlo con la famiglia. In seguito, chiusa

questa attività, rilevò il negozio della zia Francesca Pelazza che trasferì da via Mons. Rossi a piazza Cavour. Qui vendeva articoli di merceria in un “ordinato disordine” che tutti ricordano con simpatia. Molto socievole, partecipava a tutte le attività, in particolar modo quelle legate alla parrocchia. Fu anche catechista. Iscritta all’Azione Cattolica, ne fu per molti anni presidente. Era membro della cantoria parrocchiale e molti la ricordano mentre intonava lodi in chiesa. Negli anni ’50, quando venne fondata l’Avis, entrò presto nel gruppo. Fece parte dell’associazione per parecchio tempo, effettuando un gran numero di donazioni e facendo servizio di volontariato. Si ricordano i dolci che preparava per offrirli ai donatori. Iscritta alla Confraternita di S. Rocco, partecipò attivamente ai cortei dei funerali fino a quando la salute glielo permise.

S. Crivello

L. Gabutti

Non disdegnava di aiutare il Gruppo di volontariato vincenziano quando si presentavano necessità, per esempio per la questua. Scomparsi anni fa i fratelli Giovenale e Bartolo, lascia la sorella Giovanna, i fratelli Antonio e Giuseppe e le nipoti Franca ed Elena. Il funerale è stato celebrato nella chiesa dove è stata molto attiva, S. Michele. “Il Saviglianese” porge sentite condoglianze.


cavallermaggiore

EVENTO Celebrazioni per il 140° anniversario della Società

Le radici del Mutuo Soccorso

mercoledì 23 maggio 2012

CRONACA Giovane

17

sinti si è costituito

Aveva rubato al Turn Over

cende locali, financo a quelle di Cavallermaggiore. Mola ha citato a più riprese personaggi ben noti a chi conosce il nostro comune come Sobrero, Ciartosio, Chiaramello, Attilio Bonino delineando inoltre la nascita delle Società di Mutuo Soccorso e riflettendo sul loro ruolo nel contesto odierno. Al termine dell’incontro, è iniziato il momento conviviale presso il ristorante Caballarium, che si è protratto fino al pomeriggio. Luca Martini Un momento del furto al Turn Over, ripreso dalle telecamere

Alla giornata erano presenti numerose Società di Mutuo Soccorso piemontesi con i propri labari

Le bandiere di molte Società “gemelle” hanno reso onore, domenica scorsa, ai 140 anni del Mutuo Soccorso di Cavallermaggiore. Nella nostra cittadina si sono radunati gruppi da tutto il Piemonte: dopo l’ammassamento nella sede di via Siccardi, i convenuti hanno partecipato alla Messa celebrata da don Giuseppe Brunato nella chiesa della Pieve. In seguito si sono spostati nella Sala Incontri del comune per partecipare all’incontro con il prof. Aldo Alessandro Mola, che ha proposto un articolato ed in-

teressante intervento sulla storia del mutuo soccorso in relazione al territorio. Mola è partito dall’epoca medievale, citando i cavalieri Templari e gli ordini religiosi, per proseguire seguendo il filo rosso dell’idea di assistenza e mutualità attraverso le epoche, giungendo al periodo della Rivoluzione Americana e Francese ed agli sviluppi che ne scaturirono. Di particolare interesse è stata la “lettura” degli eventi storici ottocenteschi proposta in relazione al pensiero dei socialisti utopisti: Saint Simon, che con il suo Gé-

nie du Christianisme tentò di recuperare i valori del cristianesimo in una rinnovata ottica, Fourier, Proudhon. Costoro proposero uno sviluppo capitalistico, industriale, tecnologico in armonia, e non necessariamente in antitesi, con la conservazione dei principi tradizionali, legati ad una società equilibrata. Un concetto che – ha sottolineato il relatore – ha faticato a farsi strada nella nostra realtà provinciale. Non sono mancati nel corso della conferenza, molteplici riferimenti alla “grande storia” come alle vi-

Il prof. Aldo Mola

lago isola in gita

Ecco i partecipanti alla gita al mare del Lago Isola svoltasi domenica 20 maggio in Liguria, dove si sono visitati un oleificio presso Isolabona e poi il borgo medioevale di Dolceacqua. Il pranzo si è tenuto, invece, ad Ospedaletti.

Si è costituito ai Carabinieri uno dei responsabili del furto commesso al bar Turn Over di Cavallermaggiore nell’aprile dell’anno scorso. Si tratta di un giovane sinti di 23 anni, Eros Cerutti, residente nel campo di Villafalletto. Il ragazzo era latitante dal settembre del 2011, quando era riuscito a sfuggire ai militari del Reparto operativo di Cuneo che avevano arrestato altri suoi conoscenti, anch’essi sospettati di furti notturni. A carico del giovane era stato emesso un ordine di custodia cautelare per concorso in furto aggravato dal giudice delle indagini preliminari di Saluzzo. Braccato dai Carabinieri, Cerutti ha scelto di costituirsi. Gli vengono contestati quattro furti in bar di Scarnafigi, Vigone, Bibiana e Cavallermaggiore (il Turn Over, come detto) ed un tentato furto in una casa di Ruffia. Tutti i fatti sono accaduti nell’aprile dell’anno scorso. Cerutti si spostava su una Seat Leon nera (riverniciata di grigio) intestata a terzi che lasciava parcheggiata in piazzali anonimi del cuneese e del

pinerolese. L’obiettivo dei suoi furti erano i soldi contenuti nelle macchinette dei videopoker, per un ammontare di migliaia di euro. I Carabinieri hanno però individuato la sua vettura e le indagini condotte con la Procura della Repubblica di Saluzzo hanno dimostrato le sue responsabilità. Il ragazzo era già stato arrestato nel settembre 2009 dai Carabinieri, sempre per aver sottratto denaro contenuto in videogiochi; in quella circostanza aveva patteggiato la condanna ad un anno e quattro mesi di reclusione. «Il fenomeno dei furti notturni a danni dei bar – affermano presso il comando dei Carabinieri di Cuneo – è attentamente seguito. Il più delle volte è riconducibile a gruppi criminali che agiscono con modalità seriale. Si può affrontare solo con una costante analisi e con indagini complesse e di mediolungo termine». Nella nostra provincia, nel 2010 sono stati denunciati 123 casi di furti ai danni di macchinette, 140 nel 2011 e 66, fino ad ora, nel 2012.


18

caramagna

mercoledì 23 maggio 2012

EVENTO

Ma il capogruppo Bertoldo ha deciso di lasciare

Festa per il 50° degli Alpini Taglio del nastro, con Riu e Bertoldo, per la nuova sede degli Alpini

Domenica mattina Caramagna era gremita di Alpini

CUCINA Questa settimana sarà sabato, non venerdì

Gastronomia multietnica Il sesto appuntamento con il corso di cucina interetnica, e la cena aperta a tutti che segue, sarà occasionalmente spostato a sabato 26 maggio, anzichè venerdì 25, per motivi organizzativi. Menù sempre più “mescolato”: da Kenia e Occitania si propone involtino di pollo e gamberi in carta di riso con aiolì, poi zuppa di ceci all’indiana con pane carasau della Sardegna, pollo al limone alla marocchina con fagottini di fagiolini, dolce albanese. Il corso, ormai giunto a metà, è organizzato dall’Associazione La

Torre con il contributo del Fondo speciale per il Volontariato in Piemonte - Centro di Servizio Società Solidale della Provincia di Cuneo e si concluderà con un grande evento culinario e musicale. Chi desidera partecipare alla cena, che si terrà nel salone del cortile del Municipio, può prenotare telefonando ai numeri 0172.89893 o 333.3782246, oppure inviare una mail a torrecara@hotmail.it, o ancora recarsi presso la Lavanderia Ponzone o la Panetteria Lazzarino.

Nello scorso fine settimana il Gruppo Alpini ha festeggiato i 50 anni di esistenza. Tre giorni di festa e di amicizia. Abbiamo sentito il capogruppo Giancarlo Bertoldo. Come sono andati questi tre giorni? «Sono stati tre giorni di festa, direi molto bene sia la serata con la corale "La Reis" di San Damiano Macra, sempre molto bravi con un vasto ed emozionante repertorio che la serata con la fanfara alpina di Scanzorosciate che ha visto la grande partecipazione dei caramagnesi». Un momento di festa, di aggregazione, e...? «Si, un momento di festa, ma in questa occasione si è voluto espressamente ricordare i 50 anni del gruppo e i loro soci fondatori: Enrico Lusso, Giuseppe Marchisio, Michele Colombano, Giuseppe Giacchino, Sebastiano Bono, Giovanni Rosso, Giacomo Gallo. Qualcuno di loro è “andato avanti” e di questi hanno ritirato la targa i loro figli con intensa commozione. Si è anche voluto ricordare tutti i caduti leggendo i nomi sulla lapide del monumento. Ad ogni nome letto da Giuseppe Giacchino, si è gridato “presente” ed è stato consegnato un garofano dai bambini delle scuole, si sono ricordati i nostri soldati italiani periti nelle missioni all’estero... Un pensiero è anche andato ai terremotati del ferrarese ed uno per l’attentato di Brindisi... Non si possono spezzare delle vite così giovani in questo modo. Questa è la parte più commoven-

POLITICA

Gli Alpini di Caramagna davanti alla loro nuova sede

te. Poi la magnifica sfilata con i gagliardetti dei gruppi arrivati da tutta la provincia e non solo, anche tre vessili sezionali e i loro presidenti (Saluzzo, Casale Monferrato e Cuneo) e tanti alpini. Li ha accompagnati la fanfara di Scanzorosciate, il gruppo storico Militaria di Torino. Senza dimenticare la gradita presenza del Col. Giovanni Greco, consigliere nazionale dell’associazione Alpini presente in compagnia dell’assessore provinciale Stefano Isaia. Poi la grande festa con un ottimo pranzo preparato dalla proloco, con musiche, canti e grandi abbracci... sembrava che la sera non arrivasse mai». La nuova sede... siete contenti? «Siamo molto contenti e colgo, ancora una volta, l’occasione per ringraziare il sindaco e l'amministrazione comunale. Con la nuova casa-sede sarà poi presto visitabile il museo. Lavorando insieme, si sono consolidati non solo i muri, ma grandi amicizie tra veci e bocia. Siamo ve-

ramente orgogliosi della nostra casa, finalmente un posto dignitoso. Voglio ricordare che ogni venerdì la sede è aperta a tutti quelli che han voglia di venirci a trovare». Avete sentito la vicinanza dei caramagnesi? «I caramagnesi ci sono molto vicino, lo hanno dimostrato domenica durante la sfilata con un grande applauso e la grande partecipazione durante le serate. Un grazie lo dobbiamo alle ditte e ai negozi che ci han dato una mano per la riuscita della festa». Le vostre prossime iniziative? «Sicuramente dal 7 al 9 luglio saremo in visita dagli alpini di Besano (Va) che ci attendono a braccia aperte. Un’amicizia consolidata anche con un gemellaggio ufficiale. Poi ci piacerebbe portare avanti il discorso, sempre di gemellaggio, con gli alpini e la corale di San Damiano Macra e con gli alpini e la fanfara di Scanzorosciate e parteciperemo alle iniziative del no-

stro Comune e a quelle della nostra sezione di Saluzzo». Un ringraziamento particolare? «Lo voglio fare a Roberto Sanson, vicecapogruppo di Racconigi e consigliere della sezione di Saluzzo per essermi/ci stato vicino in questi giorni, al gruppo storico Militaria di Torino e alla Proloco». Una parola per il suo gruppo di Caramagna, capogruppo Bertoldo? «Questa vuol essere una lettera aperta ai miei cari Alpini e soprattutto al mio direttivo. “Dopo aver pensato un po’ e aver camminato con voi per 15 anni è giunta l’ora di far ‘zaino a terra’. Con voi ho passato 15 anni meravigliosi, ho lo zaino carico di sorrisi e strette di mano, di pacche sulla schiena e di abbracci, tristezza per chi è andato avanti... ma non ho panni sporchi da lavare. Ho scelto questo momento per dar le dimissioni dal gruppo per un semplice fatto: non partite da zero, perchè siete riusciti a portare 130/140 iscritti al gruppo quindi molti nuovi, avete finalmente una sede, meglio una “casa” dignitosa, avete lavorato sodo sabati e domeniche rinunciando ai momenti con le vostre famiglie. Infine, abbiamo fatto un meraviglioso raduno per i 50 anni del gruppo. È ora che mi metta un po’ da parte perchè sono sicuro che il nuovo ha idee e progetti diversi. Sono fiero e orgoglioso di esser alpino e di aver passato 15 anni con i miei alpini di Caramagna. A tutti un grazie di cuore”». Paolo Biancardi

E l’ex amministratore Emanuel precisa sulla casa di riposo

Assemblea pubblica per Riu, raccolta firme per la minoranza Lo chef Vito Librera e due cuoche... multietniche

IN BREVE

Tornei di Beach Soccer e di Wii Inaugurazione sede “Okcasioni” Sabato 26 maggio, dalle ore 14.30 alle ore 19, presso il Palasport di Caramagna, si terranno i tornei di Beach Soccer e di Wii per i ragazzi e le ragazze delle scuole medie e superiori. Quota d’iscrizione 3 euro. Questo pomeriggio di tornei è stato organizzato per inaugurare tutti assieme il locale che il Comune ha dato in dotazione al progetto “OKcasioni”, luogo che sarà destinato come punto d’incontro per tutte le attività del progetto. Per le iscrizioni o eventuali informazioni, contattare gli educatori Celeste (345.1331655) e Giorgio (331.3473342) oppure tramite la pagina Facebook “Occasioni Caramagna”.

“Cammino a La Higuera” Presentazione a Saluzzo Venerdì 25 maggio, alle ore 18 presso la sala degli Specchi della Fondazione Amleto Bertoni di Saluzzo, si terrà la presentazione del libro “Cammino a La Higuera” . Cogliendo l’occasione della visita di Inés Kainer – autrice del libro – nella nostra provincia, l’Associazione di volontariato La Torre, da anni impegnata in progetti di cooperazione con il Sudamerica, intende aprire un confronto con la cittadinanza saluzzese sulla travagliata storia e sui recenti sviluppi del subcontinente latinoamericano. Il libro narra del viaggio compiuto dalla stessa autrice attraverso diversi paesi fino alla località boliviana de La Higuera, paesino sperduto nelle montagne dove, nel 1967, venne fatto prigioniero, e poi ucciso, il rivoluzionario argentino Ernesto Guevara detto il Che.

Dopo le prese di posizione della minoranza consigliare, il sindaco Mario Riu, la Giunta e i consiglieri di maggioranza invitano la cittadinanza ad un’assemblea pubblica giovedì 24 maggio, con inizio alle ore 21, nel salone Polivalente di piazza Boetti. «Vogliamo – ha spiegato Riu – confrontarci con i caramagnesi, coinvolgere tutti nell’interesse del paese: spiegare con trasparenza le decisioni di quest’Amministrazione è sempre stato e rimane il nostro obiettivo». “Ma noi sì!!”, questo il titolo della serata nella quale – prosegue Riu – «abbiamo tante altre cose che vogliamo dirvi e da fare: abbiamo ancora due anni di mandato per portare a termine gli impegni che nel programma ci siamo presi con i caramagnesi che alla fine potranno giudicare. Non c’è niente da abrogare, sempre ci sarà

qualcosa da migliorare: vorremmo che, oltre sentire solo dei “no”, ci arrivassero anche delle proposte costruttive». Come preannunciato da un intervento del pubblico alla fine della riunione che la minoranza consiliare ha tenuto al Polivalente giovedì 10 maggio, si terrà la racconta firme contro l’attuazione del piano del traffico e l’acquisto della casa in montagna. Un nuovo piano che, secondo l’opposizione, peggiorerà la viabilità, aumenterà il numero di automezzi pesanti che transiteranno in centro del paese, quindi anche l’inquinamento e comporterà un enorme dispendio di risorse pubbliche. La lista “Liberi ed indipendenti” sarà con propri gazebo venerdì 25 maggio in piazza Castello dalle ore 8,30 alle ore 13, sabato 26 maggio in piazza Umberto I dalle ore 14

alle ore 18, e domenica 27 maggio nelle piazze Castello e Umberto I dalle ore 8,30 alle ore 13. Per apporre la propria firma, bisognerà presentarsi muniti di un documento di riconoscimento. Anche un ex amministratore della casa di riposo San Giuseppe entra nella polemica cittadina. Infatti, Cornelio Emanuel vuole fare alcune precisazioni – il testo integrale lo si può trovare nella pagina delle Lettere – a quanto lo stesso sindaco Mario Riu la settimana scorsa ha dichiarato. Erroneamente, secondo Emanuel: infatti, la casa di riposo è «un istituto pubblico di diritto privato che non dipende dal Comune. Per statuto, l’amministrazione ha piena autonomia e libertà delle proprie scelte. Il Comune concede soltanto in comodato gratuito l’uso della nuova ala realizzata

KARATE

dalla precedente Amministrazione comunale, ma non ha nessun potere amministrativo né decisionale». Ecco che quindi – prosegue Emanuel – l’edificio acquistato nel 2007 all’angolo tra la vie Don Pignata e Baldovino «non è stata comprato con soldi pubblici del Comune, come Lei (Riu, ndr) lascia intendere con la sua battuta, ma con i risparmi derivanti da lasciti dei cittadini di Caramagna e avanzi di amministrazione». Questo a differenza della casa vacanze che «invece, verrebbe comprata con i soldi del Comune, ovvero soldi pubblici». Emanuel termina con un suggerimento, quello di realizzare la nuova ala della casa di riposo, un intervento «che sarebbe di utilità e valore simbolico molto maggiore per i caramagnesi rispetto a quello dell’acquisto della casa-vacanze in altro comune». Pa. Bi.

Ottimi risultati per gli atleti

Okinawa prima a Torino Il mese scorso a Torino, si è svolto il trofeo di karate “Coppa Italia” durante il quale l’Asd Okinawa Caramagna, guidata dal Maestro Luca Colli, si è distinta vincendo tale trofeo, e piazzando diversi suoi atleti sul podio. Nel kata hanno partecipato Erika Putto (medaglia d’oro), AnGli atleti del maestro Luca Colli hanno vinto il trofeo “Coppa Italia” drea Gioiello (medaglia d’argen-

to), Sabrina Camurati, Chiara Lobascio, Cristian Tringolo (medaglia di bronzo). Buon risultato anche per i giovanissimi Alessia Grifasi e Luca Puppo, alle prime competizioni. Nel kumite hanno gareggiato la giovane rivelazione Alessandro Tringolo (medaglia d’oro) ed Erika Putto (medaglia d’argento).


marene

CONCORSO Sono stati premiati i vincitori de “L’Ibrovolante”

“Io cresco cittadino del mondo”

Alcune vincitrici dell’edizione 2012 del concorso “L’Ibrovolante”

Venerdì 18 maggio, presso Palazzo Galvagno, si è svolta la premiazione dell’ottava edizione del Concorso letterario rivolto a grande e piccoli “L’Ibrovolante”, realizzato dal Comune in collaborazione con l’associazione “Amici della Biblioteca”. Il tema di quest’anno era “Io cresco cittadino del mondo: cosa

SCUOLA

faccio e vorrei fare, cosa studio per diventare? L’essenziale è sentirmi speciale”, sul quale si sono cimentati ben 250 ragazzi, presentando 150 testi, per un totale di quattro scuole che hanno aderito. Gli otto membri della giuria (Annalisa Albera, Simone Bravo, Silvia Gandino, Maria Mad-

dalena Ghigo, Luisa Marengo, Claudia Sanfilippo, Aldo Perotti e Patrizia Dalmasso), dopo aver attentamente valutato i testi, hanno decretato come vincitori: Sergio Lugaj (1ª primaria), Matteo Cochis (2ª primaria), Rendi Rina e Milena Cuku (3ª primaria), Ileana Pallaro (4ª primaria), Sara Bergese (5ª primaria). Nell’ambito della scuola media si sono affermati vincitori Lorenzo Astegiano, Maria Giulia Di Giorno, Simone Guelfi, Lucia Panero e Simone Panero (1ª media); Antonio Bucca, Oliver Bajarami, Ivano Gallo, Rebecca Bergesio e Andrea Marengo (2J media); Samuel Tamagnone, Nicolò Racca, Andrea Racca e Alessandro Arduino (3ª media). Ha vinto per la categoria ragazzi Emily Levrone, mentre per la categoria adulti Giuseppe Camoletto e Pierangelo Galliano, ospiti della Residenza La Corte. Ognuno dei testi vincitori è stato pubblicato sul volumetto del-

l’ottava edizione de “L’Ibrovolante”; i ragazzi della scuola primaria hanno anche ricevuto in premio l’abbonamento per 12 mesi alla rivista “Art Attack”, mentre i ragazzi della scuola media e della categoria ragazzi un abbonamento per 12 mesi alla rivista “Focus Brain Trainer”. Gli adulti si sono invece aggiudicati un abbonamento per un anno alla rivista “Vivere”. L’assessore alla Cultura Roberta Barbero ringrazia «tutti coloro che si sono dedicati alla realizzazione di questa ottava edizione, in particolare i partecipanti, gli insegnanti che appoggiano la nostra iniziativa, i membri della giuria; un grazie alla Litostampa Mario Astegiano, che in tempi brevissimi ha creato il volume del concorso, e alla Fondazione Cassa di Risparmio di Savigliano per il contributo che tutti gli anni ci concede». Albina Ambrogio

Due appuntamenti, perché questo passaggio non disorienti i bimbi

Progetto “Continuità” tra l’asilo e la primaria

mercoledì 23 maggio 2012

19

IN BREVE

Attrezzature bimbi nelle aree verdi Manutenzione straordinaria La Giunta ha approvato il progetto esecutivo per i lavori di manutenzione straordinaria delle attrezzature bimbi nelle aree verdi di Palazzo Galvagno, parco Collodi e panchine di piazza Carignano. Gli interventi avranno un costo di 22 mila euro circa e saranno finanziati mediante i proventi delle concessioni edilizie.

Contributo comunale per chi ha usufruito di asili nel 2011 L’amministrazione comunale mette a disposizione un contributo per tutte le famiglie con bambini fino a 3 anni di età, che si sono avvalse di strutture per l’infanzia sul territorio del Comune di Marene o residenti che hanno utilizzato strutture extraterritorio per la frequenza nel periodo dal 1 gennaio al 31 dicembre 2011. La domanda, redatta su apposito modulo reperibile presso i Servizi alla persona del Comune o scaricabile dal sito www.comune.marene.cn.it (sezione modulistica servizi sociali), deve essere compilata a cura di chi esercita la potestà genitoriale e deve essere consegnata all’Ufficio Protocollo del Comune, o inviata per posta, mediante raccomandata, entro il 31 maggio.

Attività estive all’Oratorio Il calendario delle attività In Oratorio sono iniziate le attività estive in programma, predisposte dal Consiglio del Circolo Noi e arricchite dalle attività proposte dalle altre associazioni marenesi. È già partito, a gran richiesta, il torneo di pallavolo “Federica Pelissero”, aperto alle leve dal 1997 al 2000, che si svolgerà per tutto maggio; il 26 e 27 maggio sarà una due giorni di accoglienza e gemellaggio con il gruppo giovani di Fossano in Oratorio. Dal 28 maggio e fino alla fine di giugno ci sarà il torneo di pallavolo “Memorial Riccardo Fogliato”, con la celebrazione della S. Messa prima della serata finale. Il 29 giugno è in programma la festa per la chiusura dell’Estate Ragazzi. Dal 2 al 14 luglio si svolgeranno i campi estivi a Bardonecchia, mentre dal 2 al 22 luglio, presso il campo parrocchiale, ci sarà il torneo di calcio “Memorial Elio Crosetto”. L’8 luglio il torneo di beach volley “Memorial Elisa Dho”, con la partecipazione alla S. Messa delle ore 18 sabato 7 luglio, a cui seguirà il sorteggio delle squadre. Il 21 luglio ancora beach volley con il “Memorial Maurizio Racca”, con la S. Messa delle ore 11 di domenica 22 luglio, a cui seguirà la premiazione dei vincitori.

Estate Ragazzi Dieci giorni a giugno Il progetto continuità ha visto uno scambio di visita tra asilo e primaria

Dal 18 al 29 giugno, dalle 14.30 alle 17.30, si terrà l’Estate Ragazzi organizzata dalla parrocchia presso il Circolo Noi. Si ricevono le iscrizioni, entro il 31 maggio, presso l’ufficio parrocchiale.

Memorial Fogliato Incontro responsabili squadre Venerdì 25 maggio, alle ore 21.15 presso l’Oratorio, è previsto il ritrovo di tutti i responsabili delle squadre iscritte al “Memorial Riccardo Fogliato”, per la consegna dei nominativi dei giocatori e per il sorteggio dei gironi e delle partite. La quota di iscrizione è di 20 euro per i tesserati Noi (la tessera è obbligatoria).

I bambini dell’asilo e della primaria hanno socializzato tra di loro

Il passaggio tra la scuola dell’infanzia e la primaria è un grande “salto”, che spesso disorienta i bambini. Proprio per rendere il più possibile leggero e sereno l’approdo in prima elementare, le insegnanti della scuola “S. Teresa del Bambin Gesù” e quelle della “L. Einaudi” hanno concordato il “progetto continuità”. Lo scorso 3 maggio i bambini della scuola primaria si sono recati presso la materna per presentare uno spettacolo di Bimbocirco, risultato del percorso fatto con Giuseppe Porcu.

I piccoli amici hanno gradito molto la performance degli alunni della primaria, che li hanno intrattenuti in allegria. Martedì scorso, invece, è stata la volta della visita alla scuola elementare da parte dei futuri “primini”, che hanno trascorso il loro primo pomeriggio tra i banchi. «Un sentito grazie va alle insegnanti della scuola dell’infanzia per la collaborazione dimostrata e per la grande disponibilità», afferma Silvia Lanzetti, fiduciaria del plesso marenese, «per tutti i bambini è stata un’esperienza molto importante di continuità».

I bambini dell’asilo stanno per assistere ad uno spettacolo di Bimbocirco

Direttivo Asd Marene Votazioni per il rinnovo Il prossimo 29 maggio, alle ore 21 presso il salone parrocchiale, si svolgeranno le votazioni per il rinnovo del direttivo dell’Asd Marene. Sono invitati a partecipare tutti i tesserati maggiorenni e un genitore per ogni tesserato minorenne.

Pellegrinaggi parrocchiali Il prossimo sarà a Caravaggio Ancora insieme scolari della primaria e quelli dell’asilo

Il pellegrinaggio in Terra Santa è stato rimandato a gennaio 2013. Mercoledì 6 giugno si svolgerà un pellegrinaggio al Santuario di Caravaggio: le iscrizioni si ricevono in ufficio parrocchiale entro il 27 maggio.


20

mercoledì 23 maggio 2012

MONASTEROLO

Servizio dell’Amministrazione

Calcolo dell’Imu sul sito comunale Con delibera del Consiglio comunale del 29 marzo sono state determinate le aliquote Imu per l’anno 2012 ed è stato approvato il Regolamento per la sua applicazione. Ricordiamo che le aliquote per l’anno 2012 sono le seguenti: 0,76% aliquota base, 0,4% abitazione principale e relative pertinenze (possibile una

sola per ciascuna categoria catastale C2, C6, C7), 0,2% fabbricati rurali ad uso strumentale. È possibile effettuare il calcolo e stampare il modello F24 per il versamento dell’Imu su www.monasterolodisavigliano.c n.it alla voce “servizi ai cittadini/ pagare le tasse/ calcolo Imu”.

MONASTEROLO Hanno visitato Nimes ed Avignone

I “piccoli” felici in Camargue

I partecipanti alla gita hanno anche visitato la città di Nimes

I Comuni dell’associazione “Felici di essere Piccoli”, cioè Casalgrasso, Cavallerleone, Faule, Monasterolo di Savigliano, Murello, Polonghera, Ruffia e Villanova Solaro, in collaborazione con l’Avis e le Pro Loco locali, dal 20 al 22 aprile hanno organizzato una gita in Camargue e Provenza visitando importanti e caratteristiche località e parchi veri paradasi naturali. Quarantacinque persone hanno aderita a questa iniziativa curata dall’agenzia viaggi Odeon Tour: hanno partecipato i sindaci di Monasterolo Marco Cavaglià, di Faule Giuseppe Scarafia e di Polonghera Milena Cordero i quali hanno espresso soddisfazione per il programma e per il servizio

svolto. Sono state visitate le città di Saint Marie su la Mer, la “capitale” della Camargue; Aigues Mortes, un paese circondato ancora dalle mura e pieno di vita; Nimes, la Roma francese, fondata proprio da legionari roman; Avignone, la città dei papi col suo splendido palazzo che fu residenza papale, luogo di culto, fortezza e sede amministrativa. Molto bello il parco della Camargue dove, tra cavalli e tori allo stato brado e fenicotteri rosa, si può godere di una pace senza paragoni. Poi ancora il Pont Du Gard, eccezionale ponte romano sul Gardon, costruito su tre livelli che è considerato patrimonio dell’Unesco. r.o.

paesi

MONASTEROLO Nostra intervista all’assessore Luciano Alesso

«Siamo un Comune virtuoso» A metà mandato di legislatura, continuiamo le nostre interviste agli assessori comunali. Oggi “tocca” a Luciano Alesso che ha le deleghe a commercio, artigianato, industria, agricoltura, ecologia, ambiente. Come ti sei trovato in questa che è la tua prima esperienza da amministratore comunale ? «Pur non essendo più un “giovincello” in questo ambiente avevo ancora tutto da imparare e tuttora ci sono ancora molte cose che non conosco, però con il buonsenso e la razionalità, la buona volontà e il bagaglio di esperienza, comunque acquisita nella vita, è stato affrontato tutto quanto si è presentato per gestire il Comune. Devo dire che la disponibilità e la collaborazione di tutti i dipendenti comunali e di tutto il Consiglio è stata indispensabile per fare un buon lavoro». Un assessorato che scotta, il tuo, in questo momento particolarmente segnato dalla crisi… Come giudichi il lavoro fin qui svolto? «Ovviamente, usando un gergo ciclistico, siamo partiti subito in salita: il 2009 è stato l’anno della grande crisi che, con alti e bassi, tuttora attanaglia l’Italia e non solo Monasterolo. A causa di questo, alcune aziende hanno chiuso le loro attività, per esempio Monetti e Trafilati Martin, purtroppo con grave perdita economica ed occupazionale, altre aziende hanno modificato e/o diversificato le loro attività, altre fortunatamente sono sorte, altre hanno continuato ad incrementare la loro attività. L’Amministrazione comunale è sempre stata attenta e vigile facendo la sua parte, sopratutto politica, esercitando la dovuta pressione sia a livello locale che in

provincia, sorvegliando per esempio che il personale coinvolto fosse assistito tramite gli ammortizzatore sociali e promuovendo soluzioni alternative alla chiusura totale. I paesi piccoli come Monasterolo, per rimanere vivi devono crescere, hanno bisogno di sviluppo economico e occupazionale con tutte le problematiche che questo comporta». Un radicale cambiamento nel nostro paese che da puramente agricolo, ora ha chiari segnali di crescita in settori artigianali ed industriali: come intende rapportarsi il Comune? «Questo cambiamento che non riguarda solo Monasterolo, è iniziato da molti anni, è frutto della rivoluzione industriale iniziata nei secoli scorsi. Inoltre, la modifica e la meccanizzazione agricola hanno comportato un grosso cambiamento occupazionale; i terreni agricoli sono sempre coltivati ma impegnano oramai poche persone, per fermare la conseguente emigrazione alla ricerca di un’occupazione bisogna favorire e promuovere l’insediamento di tutte le attività alternative, purché dignitose e legali. La nostra amministrazione, come quelle precedenti, attraverso gli strumenti di legge ha gestito le aree da destinare al residenziale e quelle destinate alle attività produttive. Oggi è in corso lo studio della variante strutturale del Piano Regolatore Generale Comunale. Le diverse attività produttive devono convivere sullo stesso territorio, qualche volta purtroppo si vengono a creare delle situazioni conflittuali soprattutto con le aree residenziali, specie per attività operanti ed esistenti da anni. Ovviamente in questi casi il Comune non ha potuto che promuovere la mediazione ed il rispetto della legalità e, per pre-

Luciano Alesso

venire la conflittualità con il vicinato, bisogna insediare le attività produttive in zone ben separate da quelle residenziali». Quali altri “strumenti” ha utilizzato l’assessorato per favorire iniziative imprenditoriali e nuova occupazione? «Questa è una domanda molto attuale e molto importante a cui la politica dell’Italia intera cerca di trovare una risposta. Ma non è facile, soprattutto non esiste una formula che funzioni sempre e dappertutto. Anche a Monasterolo, senza imprenditori non si crea occupazione, i cosiddette posti statali sono pochi. Il peggior nemico dell’imprenditore è il concorrente, perché si ingegna e produce a costi inferiori anche al limite della legalità, anche a costo di andare a produrre dove costa di meno, su questo l’Amministrazione comunale ha poche leve. Ma, come ho già detto, fa in modo che ci siano aree per le attività imprenditoriali, favorisce e assiste gli imprenditori per il disbrigo delle pratiche relative ai rilasci o mantenimento delle relative licenze; oggi spesso le attività devono essere vagliate anche da conferenze di servizi a cui partecipano, oltre al comune, sia la provincia che la regione. Sorveglia

VOTTIGNASCO Impartita dal parroco don Bono

Prima Comunione per otto

VOTTIGNASCO Lo smaltimento è oneroso per il Comune

Stop agli scarichi abusivi I ragazzi che hanno ricevuto il Sacramento con le due catechiste

Domenica scorsa, durante la Messa delle ore 11, accompagnata dal suggestivo suono dell’organo, nella chiesa parroc-

chiale della Sacra Famiglia affollata di fedeli, don Bono ha impartito la Prima Comunione a Davide, Michele, Simone, Nico-

la, Martina, Sara, Michela e Serena. Sono stati preparati a ricevere per la prima volta l’ostia consacrata, dalle catechiste Manuela Silvestro e Elisa Fiorina, alle quali rivolgiamo un pubblico elogio, per aver svolto egregiamente il loro compito. I nomi degli otto bambini comparivano sul cartellone, realizzato da essi stessi durante le ore di scuola di catechismo, con l’immagine di Gesù Cristo nell’atto di accoglierli tra le sue braccia di sommo padre spirituale. Giovanni Bosio

Il Comune di Vottignasco

Sempre più frequenti avvengono scarichi abusivi incontrollati di materiale e sostanze da parte di ignoti nel territorio comunale ed in particolare nella zona Sabbione, lungo le sponde del torrente Maira. Si tratta di tipologie di rifiuti speciali per cui sussiste la necessità di tutela della salute pubblica e ambientale. Tenuto conto che, al fine del ripristino dello stato dei luoghi, tali rifiuti necessitano un recupero e uno smaltimento particolare e assai oneroso a carico del Comune, il sindaco Daniela Costamagna vuole richiamare l’attenzione della popolazione ed invitare coloro che avvistano persone sconosciute e mezzi sospetti carichi di materiale in direzione del torrente Maira (in orari serali, notturni o giorni festivi), a contattare tempestivamente la Polizia Locale, i Carabinieri o qualunque forza di Polizia. In alternativa è consigliato annotare il numero di targa, oppure ogni particolare necessario all’identificazione dei trasgressori. Tenuto conto che, al fine del ripristino dello stato dei luoghi, tali rifiuti necessitano un recupero e uno smaltimento particolare e assai oneroso a carico del Comune, si ricorda l’importanza della collaborazione con le forze dell’ordine al fine di reprimere eventuali reati in materia e salvaguardare l’ambiente dall’inquinamento. Si ricorda inoltre che l’area dietro il bocciodromo non è una discarica: i materiali ingombranti vanno portati all’isola ecologica di Villafalletto durante l’orario di apertura.

che le attività vengano svolte in modo legale e che non creino pericolo e danno per la salute dei cittadini, dei lavoratori e soprattutto per l’ambiente. Anche tutte le segnalazioni dei cittadini vengono prese in considerazione e vengono avviate indagini e controlli necessari, ma nello stesso tempo l’Amministrazione sorveglia anche che azioni di qualunque provenienza possano non danneggiare le aziende o indurle a spostare le loro attività altrove, fuori dal comune». Come si sta comportando la cittadinanza nei confronti della raccolta differenziata e quali risultati abbiamo ottenuto? «I monasterolesi, nella stragrande maggioranza, amano il loro paese e l’ambiente in cui vivono, sono attenti e rispettosi delle leggi e grandi economi, quindi anche per la raccolta rifiuti si stanno comportando in modo coerente. Ciò premesso, dopo l’insediamento di questa Amministrazione, una delle prime decisioni intraprese fu proprio quella relativa alla raccolta rifiuti. Fino ad allora era fatta con cassonetti stradali con costi abbastanza elevati e poco riciclo dei materiali, decidemmo per il porta a porta nonostante i costi fossero maggiori. Si può dire che grazie ai monasterolesi, globalmente i costi per i rifiuti non sono aumentati, in quanto con il porta a porta i costi in più della raccolta sono stati compensati dalla riduzione dei costi dello smaltimento in discarica. Globalmente non abbiamo ancora raggiunto un raccolta differenziata del 65% come prevede la legge, ma su 54 comuni appartenenti al consorzio siamo tra gli 8 comuni virtuosi che hanno una raccolta differenziata superiore al 60%». Renzo Otella

VILLANOVA Con la dichiarazione dei redditi

CAVALLERLEONE

Gita ad Albenga Domenica 17 giugno, a conclusione dell’anno catechistico, è stata organizzata una gita ad Albenga, libera a tutti. Partenza in bus alle ore 7 da piazza Marconi; ad Albenga visita del Duomo, con possibilità di assistere alla celebrazione della S. Messa e pranzo libero; partenza per il rientro alle ore 18. Costo presunto 10 euro; scadenza iscrizioni venerdì 25 maggio. Per prenotazioni, telefonare al 338.2027267.

Un vero e proprio salasso

Il 5X1000 all’Asilo “Caro” gas: malcontento

Anche quest’anno è possibile devolvere il 5 x 1000 dell’Irpef all’Associazione Asilo infantile “Delfina Rinaudo Colonna”. L’amministrazione della scuola materna paritaria fa appello ai villanovesi che si apprestano a compilare l’annuale dichiarazione dei redditi; da alcuni anni è infatti possibile, senza costi aggiuntivi per il contribuente, destinare una parte delle proprie tasse a enti o associazioni di L’asilo infantile promozione e utilità sociale. Per destinare il contributo all’asilo è sufficiente indicare nell’apposito riquadro della dichiarazione dei redditi il codice fiscale 85001930040. Appena il Ministero delle Finanze renderà noti i dati del 2010 (anno nel quale l’asilo ha iniziato la pratica del 5 x 1000) si potranno verificare i benefici diretti che l’asilo ha ottenuto da tale scelta. Pa. Bi.

È arrivata fino in Comune l’ondata di malcontento e, in taluni casi di protesta, che da settimane si è palesata tra i cittadini, per il “caro” gas. Buona parte della cittadinanza cavallerleonese è infatti allacciata all’impianto comunale di distribuzione del gas realizzato nei primi anni 2.000: il Comune si avvale della convenzione con la ditta Bragas per da distribuzione del GPL per uso domestico (cucina e riscaldamento). Ma se negli anni passati le lamentele per le bollette piuttosto salate erano apparse sterili e giustificate da un effettivo rincaro della materia prima e dall’incremento delle tasse, difficilmente spiegabile è, a detta di molti, il “salasso” re-

lativo ai mesi di gennaio-febbraio. Il costo elevato, giustificato parzialmente da un inverno rigido e dall’aumento dell’Iva, ha messo in difficoltà diverse famiglie, che hanno esposto il loro malcontento agli amministratori. Il vicesindaco Giovanni Bongiovanni, primo cittadino ai tempi della realizzazione dell’impianto e della convenzione, promette attenzione nei confronti delle proteste: «Le bollette degli scorsi mesi hanno raggiunto oggettivamente livelli difficili da sostenere, se confrontate con uno stipendio o una pensione medi. Ci rendiamo conto della gravità del problema per i cittadini e ci stiamo muovendo per trovare una soluzione». Gianluca Gianoglio


murello - genola

MURELLO Miniotti: «È un servizio offerto alla popolazione»

La casetta dell’acqua

Il sindaco Miniotti davanti alla casetta dell’acqua

«È stata una bella cerimonia». Così il sindaco di Murello Giovanni Miniotti vuole descrivere l’inaugurazione, avvenuta sabato scorso 19 maggio in mattinata, della casetta dell’acqua. «Bella» anche perchè, insieme alla popolazione, erano presenti i bambini della scuola elementare Edoardo Calandra che hanno mostrato alcuni cartelloni con disegni e pensieri legati all’acqua, un bene che sta diventando sempre più prezioso. L’idea della casetta è nata «circa tre anni fa – continua il sindaco Miniotti – in un

MURELLO

primo momento avevamo deciso di installarla vicino alla sede del Comune proprio nel luogo dove esisteva già una vecchia pompa manuale. Ma, a causa dei progetti di ristrutturazione del Comune, avevamo soprasseduto». Oggi la casetta – «un grazie ai volontari per i lavori fatti» arriva ancora da Miniotti – si trova nella piazza della chiesa parrocchiale: un luogo acessibile a tutti, sempre aperto 24 ore su 24, e videosorvegliato dalle telecamere del Comune. «Abbiamo, come Amministra-

zione comunale, voluto fornire un servizio alla popolazione – spiega il sindaco – e, fattore non trascurabile, dare anche un nostro contributo sia per il rispetto dell’ambiente che per la diminuzione dei rifiuti di plastica. Abbiamo fatto un conto: calcoliamo, infatti, un risparmio di bottiglie in Pet, pari a circa 60-70 mila all’anno (il calcolo si basa su un consumo di 8-10 mila litri al mese)». Ogni litro di acqua prelevato, sia naturale che frizzante, verrà a

costare 5 centesimi: per rifornirsi occorre essere in possesso di una tessera che viene distribuita presso gli uffici comunali al costo di 5 euro. Poi basterà solo “caricarla” dell’importo voluto e via al prelievo dell’acqua. «La risposta della popolazione è stata buona – conclude Miniotti – ci possiamo augurare che siano sempre di più quelle che aderiranno a questo servizio. E poi l’acqua è filtrata e ionizzata, sana e buona da bere». Paolo Biancardi

mercoledì 23 maggio 2012

MURELLO

21

Si sono accostati 10 ragazzi

Sacramento della Comunione

Don Gianni, la catechista e i ragazzi (fotostudio Cuntuliano)

Ecco i ragazzi che hanno fatto la prima comunione domenica scorsa in parrocchia. Giada Amariti, Giorgia Leonarda, Sofia Milla, Ilaria Bori, Camilla Godano, Roberta Patti, Giorgia Guidone, Marco Lisa, Alex Ribaudo, Gabriele Olivero.

MURELLO

Il primo Consiglio comunale

Il giuramento del sindaco Venerdì 25 maggio, alle ore 20,30, si terrà il primo Consiglio comunale dopo le recenti elezioni amministrative. All’ordine del giorno l’esame delle condizioni di candi-

MURELLO Presenti all’inaugurazione anche i ragazzi dell’elementare Calandra

dabilità, eleggibilità e di compatibilità del sindaco eletto e dei consiglieri comunali. A seguire il giuramento del sindaco eletto Giovanni Miniotti.

Con i volontari di Attività e Cultura

Pinocchio alle elementari

A Bolzano le penne nere del capogruppo Giuseppe Delpopolo

Gli Alpini hanno sfilato all’adunata

Presenti, all’adunata di Bolzano, anche gli Alpini murellesi

Anche gli Alpini di Murello, dall’11 al 13 maggio, in compa-

GENOLA

gnia dei gruppi di Marene e Monasterolo, hanno partecipato all’

85ª adunata nazionale svoltasi a Bolzano. Questa la loro testimonianza. “Accompagnati da uno stupendo sole a volte molto mordente non è mancato, come di consueto, però lo zampino che ci ha messi un po’ a bagno-maria nel tardo pomeriggio di sabato, ma non per questo affatto intimoriti, anzi… abbiamo preso parte alle gogliardiche e gioiose ‘giornate di Bolzano’. L’usuale freddezza o indifferenza, tipica del posto, si è tramuta durante la ‘nostra sfilata’ in una clamorosa folla che aleggiava molto ospitante e applaudente, cosa che succede in tutte le città dove gli Alpini si danno appuntamento! Al rientro, sosta di

rito, in un caratteristico e tipico locale per chiudere degnamente in bellezza le splendide giornate ! Il nostro gruppo è stato ospite – continuano le penne nere del capogruppo Giuseppe Delpopolo – dei gruppi di Marene e Monasterolo di Savigliano e per questo motivo va a loro e ai loro impeccabili responsabili il nostro plauso e il nostro più sentito ringraziamento per la grande e generosa accoglienza nei nostri riguardi e anche per le gioiose e scanzonate giornate trascorse in loro allegra compagnia... Sarà motivo in più per una fruttuosa prospettiva per i prossimi raduni! Un cordiale saluto a tutti e grazie di cuore”.

I volontari hanno animato le avventure di Pinocchio

Un caloroso abbraccio con la solenne promessa di rivedersi il prossimo anno, ha salutato la fine del laboratorio di lettura creativa alla scuola elementare Calandra di Murello, tenuto dai volontari dell’Associazione Attività e Cultura per Savigliano in collaborazione con la biblioteca di Monasterolo. L’iniziativa, giunta quest’anno alla seconda edizione, è risultata particolarmente apprez-

zata dalle insegnanti e dagli allievi. Un modo non solo per educare all’ascolto, stimolando la curiosità per la lettura, ma anche per arricchire il linguaggio dei bambini, che hanno seguito con grande attenzione e partecipazione le avventure di Pinocchio, protagonista dei quattro incontri e filo conduttore della programmazione dell’anno scolastico in corso. r.o.

Buona partecipazione per gli appuntamenti della sagra delle Quaquare

Nonostante il maltempo, è stato un successo

Lo staff della Pro Loco che ha sapientemente organizzato la sagra

Il tempo è stato inclemente, ma la forza di volontà e l’impegno hanno superato anche questo ostacolo. Ogni appuntamento pertanto si è svolto con regolarità e con la stessa intensità che la Proloco si era prefissata. Un calendario ricco, quello offerto dalla macchina organizzativa partito con la gara podistica non competitiva, la Stra Genola. Il clou si è avuto nel week end con il picco di appuntamenti. Il primo la Pizza in Piazza di venerdì 18 presso la piazza Marcos Juarez. Il forno, adiacente ha sfornato, gra-

zie all’abilità di Lucio e Dani oltre 600 pizze! Grande l’affluenza e la partecipazione dei genolesi, e non, a questo evento nuovo che ha riscosso successo misurato anche dalla lunga coda creatasi alle porte del forno. Ma le offerte si sono moltiplicate col sabato sera per la serata Birra Party dedicata ai giovani e animata da Radio 103 al cui richiamo hanno risposto davvero moltissimi ragazzi! Serata da tutto esaurito, comprese le scorte! La grande novità della 39° Sagra delle Quaquare si è avuta con la proposta di Do-

menica 20 maggio quando, il raduno di una cinquantina di moto tra Vespe, moto Guzzi e Lambretta hanno fatto da apriporta a quella che doveva essere una domenica indimenticabile. E allora, con una via Roma chiusa al traffico, si è dato vita ad un pranzo memorabile, che entrerà nella storia come il primo interamente realizzato con i prodotti locali e che ha creato convivialità per oltre 400 partecipanti. Un menù ricco e innovativo dal titolo GustaGenola. Oltre a ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del menù, la Proloco porge un particolare ringraziamento a Luca Cerruti per la direzione e coordinazione della cucina. Un pranzo squisito che ha soddisfatto i commensali e che ha regalato davvero un innovativo modo di fare festa insieme. E se è tradizione festeggiare la “festa del paese” col classico pranzo tra parenti e amici, quest’anno davvero si è dato il meglio scendendo tutti in piazza. Il pomeriggio è proseguito con l’esibizione di ballo della scuola Happy Dance for You e con la proposta Mani in Pasta per i più

piccini curata dall’associazione Genitori in Cortile dove i bambini hanno appreso le tecniche per la realizzazione delle Quaquare presso il forno comunale. La serata, seppur funestata dalla pioggia, ha proposto ancora un intrattenimento in musica col ballo liscio. Appuntamento riproposto anche lunedì 21 maggio. Al termine di questa lunga maratona, che annovera però ancora alcuni appuntamenti come la prossima festa della birra, la Pro loco si dice soddisfatta e anche se fortemente provata dalle ore piccole cui si è sottoposta perché tutto riuscisse al meglio, non può che incassare con orgoglio il meritato successo dato dai grandi numeri. In particolar si ringrazia il Comune, la Parrocchia, la Protezione Civile, i fornai addetti alla cottura, gli sponsor e gli enti che hanno fornito i fondi e tutti coloro che, per passione e amore per Genola, hanno offerto tempo, competenza e lavoro. Ma soprattutto si vuole ringraziare Genola che ha saputo rispondere in massa agli innovativi programmi proposti. Stefania Aimetta

Le ragazze della scuola Happy Dance for You nell’esibizione di ballo

Animazione musicale alla serata Birra Party

Domenica l’incontro finale dei gruppi sposi Domenica 27 maggio i gruppi sposi concluderanno la loro esperienza annuale con un incontro a sezioni riunite. Ore 16.30, accoglienza e momento di revisione e preghiera; ore 17, riflessione sullo Spirito Santo nell’arte con l’iconografa Luisa Sebino; ore 19.30, cena presso la Cittadella.


22

mercoledì 23 maggio 2012

CONSIGLIO COMUNALE Con Gianpiero Brunetti e “Citta Viva” Gianpiero Brunetti con gli assessori Mariano, Beltrando, Rosso e Cavallo

ELEZIONI Il neo-sindaco e Simone

«Grazie del voto» Sui muri della città la settimana scorsa sono apparsi due manifesti di ringraziamento ai cittadini elettori. Il primo lo hanno firmato il candidato sindaco risultato vincitore dalla tenzone elettorale, Gianpiero Brunetti, e la sua squadra: Citta Viva. Naturalmente “Grazie ai 1890”. E su questo non c’è nulla da eccepire: ha vinto. Quello che invece stupisce non poco è l’altro candidatosindaco che, mettendoci la faccia (ed il simbolo del partito), ringrazia i propri elettori: è Giuseppe Simone, ultimo nella classifica elettorale con appena 82 consensi. Eppure Simone non si tira indietro. “Pur nella sconfitta – scrive –, sono stati molti quelli che mi hanno onorato del loro sostegno. Stringo idealmente la mano ad ognuno di loro, e anche a coloro che non mi hanno votato, cer-

to della loro stima che mi onora e mi inorgoglisce nell’affrontare il cammino quotidiano”. Dopo aver ringraziato il partito ed i suoi candidati, Simone così prosegue: “Mi ritengo uomo che sa riconoscere i meriti dell’avversario e che sa anche perdere; perché non è vergogna se si è leali. Mi congratulo con il neo-eletto sindaco Gianpiero Brunetti al quale rinnovo i complimenti, augurandogli di essere un buon sindaco. Bisogna saper perdere, ma bisogna anche saper vincere. Mi auguro, ma non ho dubbi in proposito, che chi ha vinto dimostri identica sensibilità e ragionevolezza per tutti i cittadini. Questo soprattutto per il futuro di Racconigi e dei suoi cittadini, nessuno escluso, usciti vincenti o perdenti da questa competizione elettorale. Un caro saluto a tutte le altre liste presenti nella competizione e a tutti i cittadini”.

Una nuova stagione politica Santa Croce era strapiena alla “prima” di Gianpiero Brunetti e di Città Viva. Una “prima” da sindaco che lo vede emozionato nell’indossare la fascia tricolore e con un discorso politico innovativo che gli guadagna la disponibilità a collaborare di Oderda e Tuninetti e addirittura il voto favorevole di Luisa Perlo. Nel suo saluto il neo-sindaco debutta annunciando che “per Racconigi si apre una nuova stagione politica”. «Sento di avere una grande responsabilità – afferma Brunetti –, il Comune dovrà essere un luogo aperto a tutti per lavorare insieme per creare un futuro migliore». La dimostrazione di non voler rinnegare il passato e quanto è stato fin qui realizzato si traduce in un gesto significativo: l’aver fatto sedere in mezzo alla sala i due precedenti protagonisti della politica locale, Giuseppe Marinetti ed Adriano Tosello. Il Consiglio comunale di venerdì 18 maggio ha ufficializzato il nuovo e ridimensionato (da 17 a 11 membri) governo della città. Nella disposizione dei posti a sedere la minoranza per ora non è coesa. Al centro il sindaco Gianpiero Brunetti. Alla sua destra il vice-sindaco Adriano Beltrando, l’assessore Enrico Mariano, il capogruppo Luca Meinardi, il consigliere (e presidente della Consulta Giovani) Enrico Facciolo e Luisa Perlo, consigliere di minoranza. Alla sinistra del sindaco gli assessori Giacomino Rosso e Melchiorre Cavallo, il consigliere Rinuccia Bergia e poi, a seguire, i consiglieri d’opposizione Oderda e Tuninetti. Una disposizione destinata ancora a variare quando, nel secondo Consiglio comunale, Rosso, Cavallo e Mariano si dimetteranno per lasciare il posto a Ines Ghigo, Angelo Giovenale ed Antonella Marello.

Il neo-sindaco Brunetti, gli assessori ed i consiglieri comunali a Santa Croce al termine del Consiglio

Nel corso della seduta consiliare di venerdì 18 maggio è stata eletta la Commissione elettorale comunale. I membri effettivi sono Giacomino Rosso, Rinuccia Bergia e Valerio Oderda; quelli supplenti Enrico Facciolo, Enrico Mariano e Giorgio Tuninetti.

Nel corso della presentazione delle linee programmatiche del suo mandato, Brunetti sottolinea di voler essere il sindaco di tutti i cittadini e ribadisce la volontà di collaborare con gli altri candidati, anche con quelli non eletti in Consiglio, rivolgendosi in questo modo a Niko Bissardella, ai rappresentanti delle varie liste presenti tra il pubblico ed agli assenti Simone e Brignolo. Un particolare augurio va alle donne, “preziose ed indispensabili”. Apre al nuovo concetto di famiglia come si è andata diversificando nel corso degli anni con sempre più nuclei monoparentali e ricostituiti con la presenza di membri slegati da vincoli di parentela tra loro “per i quali l’amministrazione avrà un occhio di riguardo”. Ringrazia Pollano, Tosello, Marinetti e ricorda il sindaco Burzio. Insiste sulla partecipazione dei cittadini al bene comune, alla casa comunale: «Nelle commissioni potranno entrare anche membri esterni al Consiglio – annuncia –, chiunque voglia lavorare per l’interesse della città». Coglie l’occasione per confermare i funzionari del Comune: il segretario Vito Burgio, Paolo Crociani e Gianpaolo Sandrone, e ringrazia il luogotenente Giorgio Amoroso. Brunetti continua dando lettura Gli ex-sindaci Adriano Tosello e Giuseppe Marinetti

CONSIGLIO COMUNALE Valerio

CONSIGLIO COMUNALE

IN BREVE DAL CONSIGLIO

Il gettone di presenza sarà versato al Tavolo di crisi cittadino Della rideterminazione del gettone di presenza da attribuirsi agli amministratori si è parlato nel primo Consiglio della giunta Brunetti. Il nuovo sindaco ha dichiarato che la cifra destinata ai consiglieri continuava ad essere quella già precedentemente stabilita dalla giunta Tosello: 15,20 euro a seduta. Il consigliere di minoranza Valerio Oderda ha proposto di destinare il valore del gettone («Anche se non è tanto») alle persone in difficoltà. Il sindaco ed il Consiglio hanno accolto la proposta: i soldi andranno al Tavolo di crisi cittadino.

I componenti della nuova Commissione elettorale comunale

Oderda

Giorgio Tuninetti

dei punti principali del programma, mettendo “tra le massime priorità” il lavoro ed il supporto alla ristrutturazione dei fabbricati esistenti per incentivare l’edilizia privata. Tra i nodi irrisolti cita la bretella ovest, il sottopasso ferroviario, l’ultimazione del salone Soms. Per quanto riguarda il turismo insiste sul rapporto con il castello, con le Terre dei Savoia e la Regione, e promette un Ufficio turistico dinamico, gestito da un’associazione o cooperativa locale a carattere giovanile. Su agricoltura e ambiente punta sul risparmio energetico in tutte le sue forme. Quanto alle politiche sociali, si impegna a battersi per il mantenimento dei servizi erogati dal Poliambulatorio, promette una particolare attenzione per le necessità dei disabili ed annuncia che il Centro d’Incontro Anziani potrebbe essere ricollocato presso ex convento dei Domenicani. Sullo sport, Brunetti afferma che la nuova Amministrazione dovrà valutare l’utilizzo e le potenzialità degli impianti sportivi presenti in città, mantenendo la mano comunale nel coordinamento e nella supervisione dell’utilizzo degli stessi. Al momento del voto, Valerio Oderda e Giorgio Tuninetti votano contro, maggioranza e Luisa Perlo a favore. Beatrice Becchis

CONSIGLIO COMUNALE

Luisa Perlo

«Fermi ma costruttivi» «Un’opposizione seria» «Il ruolo delle donne» Valerio Oderda è intervenuto dopo il discorso programmatico del sindaco Gianpiero Brunetti ringraziandolo per le parole dette e congratulandosi per il risultato elettorale ottenuto. «La mia – ha affermato –, con il gruppo Etica e Rinnovamento, sarà un’opposizione ferma ma anche di collaborazione e sostegno per risolvere i problemi della città». Oderda ha quindi sollecitato il sindaco ad intervenire rapidamente su alcuni aspetti: il Neuro, il Poliambulatorio e la ricollocazione del Liceo “che sta creando un piccolo problema alla scuola media”. L’elenco degli argomenti da seguire in via prioritaria continua: la situazione di difficoltà in cui versa Villa Biancotti Levis, il grande progetto del Ciclo-Territorio, la mancanza di strutture al-

berghiere, la pista ciclabile... Oderda muove anche un appunto sulla nomina degli scrutatori nelle ultime elezioni: «Sarebbe importante dare più spazio alle persone che si trovano in situazioni precarie». Per quanto riguardo lo sport suggerisce un maggior controllo sulla sicurezza degli impianti e sugli aspetti sanitari che coinvolgono gli sportivi. Brunetti ringrazia Oderda per la disponibilità e risponde ad alcune delle problematiche da lui sollevate: «Su Neuro e Poliambulatorio abbiamo in programma un incontro con il responsabile dell’Asl Cn1, dott. Bonelli. Su Villa Biancotti Levis stiamo già intervenendo. Per quanto riguarda gli scrutatori anche noi pensiamo che andrebbero utilizzati cittadini in difficoltà».

Gianpiero Brunetti ha ricevuto i complimenti per la vittoria elettorale anche dal consigliere di minoranza Giorgio Tuninetti: «Lei ha realizzato un sogno: quello di diventare sindaco. Premetto che sarò disponibile a collaborare, secondo quanto compete il ruolo. La mia sarà un’opposizione costruttiva e seria». «Nel suo discorso le riconosco due passaggi che apprezzo – ha proseguito Tunineetti –: l’ammissione che nella società d’oggi non esiste solo la famiglia classica, ma nuclei familiari allargati, con gradi diversi di parentela. Un passo importante pensando alle sue radici culturali. E l’aver dato spazio al risparmio energetico, alle energie rinnovabili, all’acqua come bene comune». Tuninetti riprende il discorso avviato da Brunetti relativo al

coinvolgimento dei cittadini nell’amare e far crescere la propria città, “un argomento che fa parte della nostra lista Trasparenza e Partecipazione, che aveva proposto di costituire consulte e comitati”. A questo proposito il consigliere di minoranza suggerisce di rafforzare la Consulta dello sport e chiede delucidazioni sulle intenzioni dell’Amministrazione su Centro Anziani e Imu. Brunetti gli risponde che rispetto al Centro d’Incontro il progetto è di trasferirlo presso l’ex-convento dei Domenicani: con il nuovo Piano Regolatore sarà possibile attivare un’operazione che consenta di trasformare una parte della struttura in residenziale e di riutilizzare la parte restante per la ricollocazione del Centro.

Tra le novità del Consiglio comunale, sicuramente va annoverato il neo-consigliere Luisa Perlo. Docente presso l’Istituto Superiore Eula, debutta nella vita politica con un linguaggio nuovo ed un forte senso del bene comune e dedica la sua candidatura a suo padre. Nel suo primo intervento in Consiglio, si congratula con Brunetti “per il successo ottenuto ed il lavoro sereno che sta svolgendo”, sottolineando il passo del discorso del neo-sindaco in cui evidenziava il ruolo delle donne nella vita: «Le donne sono dei cittadini che hanno il senso del dovere ed hanno voglia di esserci anche in politica. Queste cose le dico perché ci credo ed il mio impegno sarà dedicato al massimo alla cittadinanza. In tutte le liste c’erano delle donne, perché c’era la volontà di parte-

cipare. Tanti sono stati anche i giovani che si sono presentati: questo spero sia un un’opportunità di costruire un ponte che arrivi a loro. Si è parlato molto di sinergie: sono disponibile per lavorare nei loro confronti». Luisa Perlo ha anche accolto positivamente l’interesse per la ricollocazione del Liceo, manifestato sia dal sindaco che da Oderda, insistendo sulla necessità di riunire in un solo punto tutte le scuole superiori. Brunetti ha risposto ringraziando il neo-consigliere per le belle parole e per la disponibilità a collaborare: si impegna a proposito delle scuole superiori e sulle donne aggiunge: «Non le ho mai ritenute delle quote rosa: penso possano fare ed esserci quanto gli uomini. E 4 saranno presenti in Consiglio».


racconigi

ALPINI

Consegnata al giovane Alberto Augusto Milanesio

Tessera Ana al volontario Il giovane volontario Alberto Augusto Milanesio, caporale in forza alla 35ª Compagnia del Battaglione Susa, ha ricevuto la tessera dell'Associazione Nazionale Alpini. A consegnargliela sono stati il maggiore Castelli della Brigata Alpina Taurinense, il presidente della sezione Saluzzo Renato Chiavassa ed il capogruppo Giovanni Bertino Fiolin. Alla cerimonia, avvenuta nella sede Ana di via San Domenico, era presente un folto gruppo di parenti del giovane caporale e di alpini racconigesi. «Con questa consegna abbiamo voluto accogliere il suggerimento dell’Ana di Milano che invitava i gruppi ad iscrivere gli alpini volontari del luogo, nella speranza che vogliano continuare a far parte della nostra associazione» spiega Bertino Fiolin. Un gruppo di penne nere racconigesi ha inoltre partecipato all’adunata nazionale di Bolzano, chi aggregato al gruppo di Monasterolo di Savigliano, chi con il pullman organizzato da Marene, chi con mezzi propri. Nella città altoatesina da Racconigi sono così arri-

SCUOLA MEDIA La

23

BREVI DALLA CITTÀ

Lotto: giocatrice vince 38.300 euro nella ricevitoria di piazza Castello Sabato scorso si è registrata una vincita di 38.300 euro al Lotto presso la Ricevitoria n.1 di Diego Talpo e Marina Giordanengo di piazza Carlo Alberto. Una fortunata giocatrice ha realizzato un terno secco sulla ruota di Bari: con una schedina di 10 euro ne ha portati a casa più di 38.000. Già il mese scorso presso nella stessa ricevitoria era stata pagata una vincita-super, sempre al Lotto, per un ammontare di 13.500 euro.

Borgo Maira: attesa un’ordinanza per la chiusura al traffico pesante

Il caporale Alberto Augusto Milanesio riceve la tessera Ana del gruppo di Racconigi

vati Giovanni Bertino, Mario Cappellini, Piercarlo Versilia e Paolo Abrile, Guido Raspo, Stefano Giordano ed Aldo Lovera. «Della tre giorni conserviamo un ricordo bellissimo – sottolinea Bertino – ed anche l’accoglienza della popolazione è stata

delle più squisite». Gli alpini racconigesi, in quanto gruppo di Protezione Civile, sono ora in stato di allerta qualora venissero chiamati ad intervenire nelle zone del Ferrarese colpite dal terremoto.

classe 3ª D sui luoghi partigiani di Nuto Revelli e Duccio Galimberti

Una proposta, un concorso, un premio

La classe 3ª D della scuola media ha vinto il concorso “Rododentro” della Fondazione Nuto Revelli La classe 3ª D della scuola media Bartolomeo Muzzone di Racconigi ha partecipato al Concorso “Il Rododentro”, indetto dalla Fondazione Nuto Revelli di Cuneo. Ed ha vinto. «“Ho una proposta da farvi”: ecco come è iniziato tutto – ci raccontano Michela Ortu e Camilla Gonella –. La proposta, rivolta a noi allievi, riguardava la partecipazione al concorso “Il Rododentro”:

mercoledì 23 maggio 2012

un progetto che offriva a noi giovani uno “spazio libero” in cui esprimerci su tutto ciò che ci “rode dentro”: rabbia, gioia, dolore, entusiasmo, ansia, sogni… senza paura di essere censurati. E la nostra professoressa di lettere, Carla Olivero, ha subito pensato che mettere su carta ciò che ci “rodeva dentro”, avrebbe potuto piacerci. Noi allievi avevamo paura di comunicare i nostri pensieri, ma l’i-

dea ci entusiasmava, visto anche che il primo premio consisteva in una gita in montagna». «Abbiamo partecipato raccogliendo in un grande libro i nostri sentimenti – proseguono –, espressi con forza e spontaneità sia attraverso le parole sia attraverso la grafica, grazie agli stimoli dell’insegnante di educazione artistica Luciana Ghigliano. Ed ora, eccoci qua, al ritorno dalla gita-premio. Mer-

coledì 16 maggio, infatti, siamo andati a Paraloup, in Valle Stura, uno dei primi rifugi dei partigiani nelle vallate cuneesi, dove aveva operato Nuto Revelli e che oggi è oggetto di un importante progetto di recupero architettonico da parte della Fondazione omonima. La gita dapprima ci è parsa impegnativa, data la lunga camminata che abbiamo dovuto fare per raggiungere Paraloup, ma si è poi dimostrata interessante, grazie anche alle nostre guide che ci hanno letto brani tratti dai libri scritti da Nuto Revelli e raccontato aneddoti sulla vita partigiana di Duccio Galimberti». «Grazie a questa esperienza abbiamo arricchito le nostre conoscenze sulla guerra partigiana, che ci aveva sempre incuriosito – concludono Michela e Camilla –. E ringraziamo le insegnanti che ci hanno permesso di partecipare a questo concorso, che ha dato la possibilità a noi giovani di esprimere noi stessi, le nostre opinioni, la nostra identità».

Tra i nodi della nostra città da troppo tempo irrisolti che la nuova Amministrazione comunale intende affrontare con determinazione, uno dei più impellenti è la realizzazione della bretella ovest del Borgo Macra. «Come abbiamo promesso, il sindaco ha incaricato gli uffici comunali di predisporre un’ordinanza relativa alla chiusura al traffico pesante di via Regina Margherita – afferma il neo-assessore alla Viabilità Giacomino Rosso –. In contemporanea abbiamo chiesto un appuntamento con il vice-presidente della Provincia, Rossetto, per discutere con lui l’argomento e cercare di arrivare al più presto all’inizio dei lavori».

Sabato incontro interlocutorio per l’Ass. Amici di Carlo Sismonda Incontro interlocutorio quello di sabato scorso della costituenda associazione degli Amici di Carlo Sismonda. Nell’attesa che Mario Abrate torni dagli Stati Uniti sono state rinviate le elezioni alla carica di presidente: è infatti proprio il dottor Abrate il più accreditato a ricoprire quel ruolo. I presenti hanno continuato i lavori attorno al programma, aggiornando quindi la seduta a sabato 16 giugno, sempre alle ore 17 presso la sala Donegani dell’ospedale civile.

Incendio di sterpaglie in via Casalgrasso Incendio sterpaglie, la settimana scorsa all’estrema periferia ovest di Racconigi, in via Casalgrasso. I Vigili del Fuoco volontari del distaccamento cittadino hanno avuto in breve tempo ragione delle fiamme, evitando che esse si espandessero.

Vivono nel ricordo GIOVANNI BATTISTA BALANGERO Ha lasciato i suoi cari all’età di 62 anni Giovanni Battista Balangero. Ne danno il triste annuncio la moglie Rosanna Riorda, i figli Cristina (con il marito Mario Monetti ed i piccoli Davide e Serena), Sabrina (con Sergio Biazzi) e Daniele, il fratello Pietro (con la moglie Luciana ed i figli Pierina, Giuseppina e Giovanni), la sorella Domenica (con il marito Vincenzo ed i figli Riccardo e Pierangelo), la suocera Emilia, cognate, cognati, nipoti, pronipoti, cugini e parenti tutti. Abitava in Cascina Collaterale 21. I funerali sono stati celebrati nella mattina di sabato 19 maggio nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista. Le offerte raccolte in sua memoria sono state devolute per la ricerca sul cancro. GIOVANNI FARIAS Ha lasciato i suoi cari all’età di 77 anni Giovanni Farias. Lascia nel dolore i figli Francesco, Salvatore, Vincenzo, Vittorio e Antonio, nuore, nipoti e parenti tutti. Il rito funebre ha avuto luogo nel pomeriggio di sabato 19 maggio nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista.

Prime comunioni

ARMANDO FUMERO È tornato alla casa del Padre all’età di 67 anni Armando Fumero. Ne danno il triste annuncio la moglie Marilena Tuninetti, gli amici di sempre Anna e Salvatore Riu, il figlioccio Andrea, la zia Mariuccia, cugini e parenti tutti. I funerali sono stati celebrati nella mattina di lunedì 21 maggio nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista. Dopo le esequie la cara salma ha raggiunto il cimitero di Carmagnola dove è stata tumulata. Le offerte raccolte in sua memoria sono state devolute per la ricerca sul cancro.

Dopo il folto gruppo di bambini, ben 38 (nella foto), che domenica scorsa hanno ricevuto il Sacramento dell’Eucarestia, domenica 27 maggio sarà la volta dell’ultimo scaglione, composto da 31 bambini. Nella messa delle ore 11 nella chiesa di San Giovanni Battista riceveranno la Prima comunione: Gabriele Amodeo, Elisa Annibale, Edoardo Barberis, Deni Bellucci, Sofia Berra, Martina Bosio, Alessio Cosimo

Bruzzese, Domenico Celiento, Suruchi Daniele, Lorenzo Delfino, Silvia Demichelis, Diego Facello, Anastasia Falconieri, Federico Ferrero, Erica Gallo, Giulia Gastaudo, Anna Giovine, Silvia Anna Gramaglia, Giorgia Magra, Enrica Monetti, Marvellous Obehhon, Gabriele Osella, Simone Pairetti, Fabrizio e Federica Teresa Paschetta, Marica Perrotta, Elia Piasco, Martina Prato, Raffaele Squillacioti, David Taddeo e Giulia Vola.

MADDALENA GASTALDI Serenamente è tornata alla casa del Padre all’età di 91 anni Maddalena Gastaldi in Tuninetti. Lo annunciano con profondo dolore il marito Giovanni, la figlia Margherita, la sorella, cognati, nipoti e parenti tutti. I funerali sono stati celebrati nel pomeriggio di martedì 22 maggio nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista. Alle famiglie nel dolore le condoglianze della redazione de “Il Saviglianese”.


24

racconigi

mercoledì 23 maggio 2012

MUSICA Serata alla cascina Maccagno

Il palco è libero Una delle novità in cantiere per l'estate racconigese è la serata intitolata "Palco Libero Music Festival", organizzata da RacconigiEventi, dall'associazione musicale PAMM e dall'associazione Last Minute. La manifestazione è in programma sabato 16 giugno presso la cascina Maccagno a partire dalle ore 16 fino a notte fonda. «Sarà una non stop di musica dal vivo – spiegano gli organizzatori – aperta a tutti i gruppi e ai Dj che vorranno iscriversi. Sul posto sarà montato un palco con attrezzatura professionale a di-

sposizione dei musicisti, che dovranno portare con sè solo gli strumenti personali (tastiere, chitarre, bassi, fiati)». La manifestazione avrà anche uno scopo benefico, infatti una parte di quanto incassato da cibi e bevande verrà devoluto al centro diurno Alambicco. Le iscrizioni, fino ad un numero massimo di 20 gruppi e 4 dj, debbono essere inviate via email a pamm.musica@gmail.com entro e non oltre il 27 maggio. Per ulteriori informazioni gruppo facebook “pamm musica da carmagnola”.

APPUNTAMENTI

Ultimi concerti nel castello reale per il Festival di Musica da Camera Il Festival di Musica da Camera, giunto alle sue battute finali, si trasferisce dalla chiesa di Santa Croce in quella che un tempo era la sua sede fissa: il castello reale. Proprio nella sala da pranzo del castello avranno infatti luogo gli ultimi due concerti: giovedì 24 maggio con il duo Rocco Parisi (clarinetto e clarinetto basso) e Maurizio Barboro (pianoforte) in musiche di Shumann, Schubert, Verdi e Borne, e domenica 27 Il pianista Nikita Fitenko maggio il recital del pianista russo Nikita Fitenko in musiche di Tehaikowski, Moussorskj, Chopin, Debussy e Rachmaninoff. Per entrambi gli appuntamenti inizio alle ore 21 con ingresso libero e gratuito.

Due bande in concerto a Santa Croce

Gabriella Giovine

SETA

Ha aperto i battenti nell’ex-convento della Clarisse

Un museo che vuole crescere

Il gruppo dei promotori e dei volontari dell’associazione “Sul filo della Seta”

Sabato 19 maggio un folto pubblico si è riunito in via Garibaldi 3 a Racconigi. L’occasione era l’inaugurazione di un piccolo “Museo della Seta”, organizzato e curato dai volontari dell’associazione “Sul Filo della Seta”. Negli scorsi mesi il presidente Giacomino Beltrando e gli altri volontari, grazie anche alla collaborazione dell’Amministrazione comunale, hanno recuperato i due locali dell’ex-Convento delle Clarisse, un tempo utilizzati dal corso di taglio e cucito, trasformandoli in un’area museale. All’inaugurazione hanno partecipato il nuovo primo cittadino, Gianpiero Brunetti, ed il precedente Adriano Tosello. Entrambi si sono complimentati con l’associazione per il lavoro compiuto, auspicando che questo progetto possa ingrandirsi sempre di più. E questo è anche il sogno del gruppo di volontari che hanno curato la mostra.

Domenico e Antonio Ferrero con la targa realizzata

INCONTRO L’educatore Marco Bertoluzzo ha parlato di regole (e dei loro rischi)

Questi nostri figli, tra scuola e famiglia

Venerdì 25 maggio, con inizio alle ore 21, nella chiesa di Santa Croce, la Banda Musicale di Racconigi, diretta dalla maestra Gabriella Giovine, incontrerà la Banda Musicale Sangermanese di San Germano Chisone, diretta dal racconigese maestro Teresio Calliano. Le due bande si esibiranno in due distinti concerti per poi terminare con un concertone di tutti i musici.

Convegno sugli “Ex-libris” per l’organizzazione della Trevelware Nell’ambito della mostra “Dai Graffiti a Steve Jobs - Gli strumenti della comunicazione” (aperta fino al 28 ottobre) sabato 26 maggio alle ore 16 nella sala Cinema del castello è in programma un incontro sul tema degli “Ex-libris” nella storia, nell’area piemontese, nel collezionismo e nel mondo della comunicazione. Interverranno Gian Carlo Torre, Gianfranco Schialvino, Adriano Benzi e Giovanni Daprà. Moderatore il giornalista de “La Repubblica” Alessandro Zorgniotti. Per informazioni: marketing@travelware.it oppure chiamando il numero 327.4920533.

«Siamo consapevoli – dichiara il presidente Beltrando – che questo è solo un punto di partenza. Il nostro obiettivo era quello di aprire uno spazio museale con i materiali disponibili, alcuni dei quali recuperati in questi mesi, anche per dimostrare ai racconigesi che da parte nostra c’è la volontà di dedicare, in maniera stabile, un angolo della città alla seri-bachicoltura, pratica che in passato ha reso celebre Racconigi a livello nazionale e internazionale». La soddisfazione tra i curatori del piccolo museo è tanta, considerando anche che tutto è stato fatto con costi molto contenuti, grazie soprattutto all’impegno dei volontari. «Come tutti sappiamo – spiegano Beltrando e i suoi collaboratori – siamo in un periodo di crisi ed è molto difficile ottenere finanziamenti o donazioni. Per aprire la nostra area museale ci siamo impegnati molto, mettendo a dispo-

sizione il nostro tempo libero e facendo tutto all’insegna del risparmio». L’associazione “Sul Filo della Seta” ringrazia il numeroso pubblico che ha preso parte all’inaugurazione, in particolare gli amministratori racconigesi, le varie associazioni cittadine che hanno accolto con entusiasmo l’invito a partecipare a questo evento e, naturalmente, i privati cittadini che hanno visitato la mostra. L’area museale sarà aperta il sabato e la domenica mattina, ma non si esclude che in futuro possa essere visitabile anche in altri orari e giorni della settimana. L’associazione invita i racconigesi a partecipare attivamente al potenziamento della mostra, ricordando che chiunque voglia donare o prestare materiali e attrezzi sulla seta, nonché partecipare alle attività come volontario, può scrivere all’indirizzo mail sulfilodellaseta@libero.it o telefonare ai numeri 380.5229147 e 334.6452899. Laura Fossati

L’educatore Marco Bertoluzzo

Alleanze educative scuola-famiglia; è stato questo il tema affrontato dal dott. Bertolusso giovedì 17 maggio nell’ambito della serie di incontri rivolti alle famiglie, organizzati dalla Direzione Didattica e dalla Scuola Media in collaborazione con l’Associazione genitori Rac-crescere. La presenza numerosa dei partecipanti lascia intendere come il tema delle regole, del loro significato e del loro rispetto, sia a casa sia a scuola, rimanga una questione complessa e, soprattutto, costantemente da definire nella relazione educativa. Lo stesso esperto, in-

fatti, ha sottolineato come le regole imposte comportino il rischio di avere una durata minima rispetto a quelle pattuite, e come la loro gestione dipenda anche dal contesto in cui si stabiliscono. La scuola, ad esempio, che deve fare i conti con i grandi numeri, non può permettersi quelle concessioni invece possibili nell’ambito familiare, in cui l’intimità dei rapporti consente talvolta una maggiore elasticità. La consapevolezza delle reciproche esigenze, però, è fondamentale proprio nel regolare i rapporti scuola/famiglia e sta alla base di

quell’alleanza educativa necessaria a dar sicurezza ai nostri figli, nonché alunni, che hanno bisogno di riferimenti e di equilibrio. Di regole si parlerà ancora nell’incontro conclusivo che avrà luogo giovedì 24 maggio, sempre presso il Cinema S. Giovanni alle 20.45, in riferimento, questa volta, all’uso consapevole delle nuovo tecnologie: opportunità e rischi di internet, TV e cellulari. L’Associazione genitori Raccrescere vi aspetta numerosi e sarà lieta di accogliere proposte e suggerimenti per programmare insieme successivi incontri o attività.

CURIOSITÀ Addio al celibato

Festa goliardica

Auguri Ad una bimba dolcissima, ma con un bel caratterino, tipico di chi non parla tanto, ma agisce! A LARA, che il 23 maggio festeggia il suo undicesimo compleanno: AUGURI!!! Mamma Giorgia, Loris, nonni Fina e Fredo, Zio Roby e Elena,Tiziana, Marisa, Francarita, Miriana,Walter, Sabrina, Giulia, Pietro. Ahi, ahi! Si stanno avvicinando! Il 24 maggio ne scocca un altro, cara MARISA BERTORELLO IN GROSSO! Quanti sono quest'anno? Boh!!!!!!!!!! Non ci ricordiamo più! Scherzi a parte, continua su questa strada, che stai crescendo proprio bene! Un abbraccio forte e tanti auguri di buon compleanno! Tiziana, Fina, Giorgia, Francarita e famiglie Il 16 maggio è nata MATILDE BORI. Ai neo genitori, Daniela e Alex, congratulazioni per l'arrivo della piccola. Crescetela bene! E ci raccomandiamo a te Alex: nei secoli fedeli, ora e sempre FORZA JUVE! Auguri! Titti,Walter e Miriana

La goliardica compagnia di amici che ha “fatto la festa” al promesso sposo Luca Gonella parte in bicicletta da Sampeyre È stato un goliardico addio al celibato quello che domenica scorsa ha coinvolto suo malgrado Luca Gonella. Tutto è incominciato molto presto, verso le 7, quando nove persone mascherate hanno “rapito” Luca dalla sua casa, tirandolo fuori a forza dal letto, con l’aiuto di Valentina, la futura sposa. Il tempo strettamente necessario per far indossare al “festeggiato” parrucca bionda e gonna rosa e poi tutti al Plaza, a fare colazione con Pastis e caffè. A questo punto Luca credeva probabilmente di aver esaurito la sua “prova”, ed invece il bello aveva ancora da incominciare. Il futuro sposo, infatti, è stato incappucciato e caricato a forza nel cassone del furgone che si è poi diretto velocemente verso le montagne avvolte in uno strato di nebbia e umidità.

Una sosta per bere un sorsetto lungo la strada La prima tappa è al bar Primavera di Piasco, dove l’intera comitiva si concede un altro bicchierino di Pastis, ovviamente esclusi gli autisti. Al loro arrivo vengono accolti dalla simpatica titolare; quando se ne vanno vengono

salutati da un applauso da parte di tutte le persone presenti nel bar. Seconda tappa a Venasca, per una colazione a base di vino e salame. Terza tappa a Sampeyre dove dal furgone viene scaricata una graziella malridotta, su cui viene montata una tanica di vino. Sono le 10.30 e piove a dirotto. Luca, sempre nel suo abbigliamento undergraund, deve salire in sella e pedalare di gran lena fino a tornare a Venasca. Unica concessione: una sosta ogni tanto, per qualche sorsetto. Pedalando e ridendo, l’allegra comitiva arriva a Venasca verso la mezza, giusto in tempo per cambiarsi e asciugarsi. Poi tutti a mangiare presso la trattoria Commercio, in compagnia del padre e del futuro suocero di Luca. Ore 17: fine di una giornata gogliardica tra grandi amici nel rispetto… della tradizione.


attualità

ECONOMIA Il 2011 di Banca di Cherasco, istituto di credito sano

Cinquant’anni, ma non li dimostra Un istituto di credito sano e capace di mantenere le sue posizioni nonostante la difficile crisi generale e la sofferenza del sistema bancario nel raccogliere liquidità dal mercato. Con un rinnovato impegno a favore del territorio, delle piccole imprese, dei giovani, delle famiglie e della cultura del cooperativismo. Parliamo della Banca di Cherasco Credito Cooperativo che, prossima a festeggiare i 50 anni di attività – nel box a fianco tutto il programma della ricorrenza – sabato 26 maggio presenterà, all’assemblea dei soci per l’approvazione, il bilancio 2011. Un bilancio da cui traspare la tenuta dei volumi, in linea con gli anni scorsi, attestandosi a 2.205 milioni di euro (+ 0,1% rispetto al 2010), Un risultato incoraggiante, in considerazione della criticità del momento. La raccolta totale indiretta ha prodotto un importante aumento (+3,2%), mentre la raccolta diretta subisce gli effetti del calo degli investimenti dei piccoli risparmiatori ed è causa della diminuzione della raccolta totale del 3,6%. Gli impieghi hanno subito un decremento del 1,5%. L’utile netto si attesta a 2.332.936 euro e il ROE (rapporto tra utile di esercizio e capitale

I vertici della Banca di Cherasco

e riserve) è pari al 3.32%. Qualche anticipazione sul 2012 l’ha fornita il direttore generale Giovanni Bottero: «Dalla trimestrale risulta un aumento del 48% sul margine operativo lordo. Inoltre, abbiamo avuto un incremento pari a circa il 6% dei volumi intermediati». Quanto ai costi del personale, «li abbiamo ridotti del 2%, da un lato noi come dirigenti abbiamo rinunciato al premio – continua Bottero –, poi c’è stata una leggera flessione del numero dei dipendenti. Oggi abbiamo finalmente ottimizzato la gestione del personale. Infine, la spanding review: siamo scesi del 9% sui costi amministrativi, abbiamo cercato di sfruttare al meglio le economie di scala». La banca conferma, poi, il suo forte radicamento sul territorio e prosegue l'ampliamento del suo bacino territoriale di influen-

za. Il 2011 ha registrato 587 nuovi ingressi di soci, per un saldo totale entrate/uscite di 7.413 soci, con un capitale sociale di 16.225.383 euro. Ad oggi i clienti sono quasi 27 mila (+7,5% rispetto al 2011), di cui famiglie e privati rappresentano l’81%; analoga “salita” per i conti correnti, oltre 21 con un aumento del 13%. Le filiali sono passate da 28 a 31: da noi la Banca è presente a Sa-

vigliano, Marene, Cavallermaggiore, Caramagna, Racconigi e Murello. Ad oggi i dipendenti sono 142, con un'età media inferiore ai 34 anni e una presenza femminile significativa, che rappresenta quasi il 40% della forza lavoro. Nel corso del 2011 sono stati erogati circa 890.000 euro a favore di oltre 200 associazioni ed enti senza scopo di lucro del territorio. Gli ambiti privilegiati sono l'educazione e la formazione, la cultura, la salute e la ricerca, oltre alla sponsorizzazione di associazioni sportive e ricreative. «Prossima iniziativa – conclude Bottero – sarà la creazione di uno sportello per aiutare le piccole e medie imprese a redigere piani finanziari». Paolo Biancardi

25

INCONTRO L’ex ministro sarà in Provincia a Cuneo

Lezione Einaudi con Tremonti

Gianna Gancia e Giulio Tremonti

Giulio Tremonti venerdì 25 maggio, alle 18, terrà una Lezione Luigi Einaudi in Provincia a Cuneo. “Le cause e gli effetti politici della prima crisi globale” è il titolo dell’intervento dell’ex Ministro dell’economia e deputato, professore ordinario nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Pavia. Il compito di moderare è affidato al professor Angelo Maria Petroni, dell’Università La Sapienza di Roma, direttore

scientifico delle Lezioni Einaudi, istituite dalla Provincia di Cuneo nel 2011, in occasione del cinquantesimo anniversario dalla scomparsa dello statista nato a Carrù nel 1874. Introdurrà Gianna Gancia, presidente della Provincia di Cuneo, che ha dichiarato: «Sono particolarmente grata al professor Giulio Tremonti per aver accolto l’invito a rendere onore e merito all’insegnamento del più illustre dei nostri concittadini».

Sabato 26 la Notte... Banca anni Sessanta

NOMINA Consulta nazionale di sicurezza stradale

La Banca di Cherasco, in collaborazione con il Comune, organizza la notte più Sixties degli ultimi 50 anni, aprendola gratuitamente a chiunque voglia festeggiare. Dalle 18 il centro storico si animerà sulle note del rock’n roll degli Howlin’Lou & His Whip Lovers, al ritmo dei grandi classici dei Re-Beat e del rhythm’n blues di Soul Sarah & The Party Players e con il sound ricco di contaminazioni dei DJ Soulful di Torino. L’atmosfera di 50 anni fa rivivrà con gli spettacoli di danza boogie woogie di Chiarina & the Groove Ladies, l’esposizione di flipper e auto d’epoca e un ricco catering per ricordare i sapori degli Anni 60. La serata sarà condotta dall’ironia travolgente del cabarettista torinese Gianpiero Perone.

Designato Giorgio Groppo

ESCURSIONISMO Per voi lettori due itinerari con partenza vicino a La Morra

È primavera, tempo di passeggiate

Giorgio Groppo, presidente del Csv Società Solidale di Cuneo e consigliere del Cnel, è stato designato nel Comitato di coordinamento della consulta nazionale della sicurezza stradale. «Questo incarico è per me motivo di grande soddisfazione – ha dichiarato Giorgio Groppo –. Porterò il mio contributo con rinnovato impegno

NORMATIVA

e dedizione anche in virtù del grande lavoro di sensibilizzazione e prevenzione che come Csv, in collaborazione con associazioni, enti ed istituzioni, abbiamo svolto in questi anni sul territorio della nostra provincia, dove l’incidentalità stradale rappresenta un vero e proprio flagello ed assume livelli preoccupanti che scuotono la coscienza della gente».

Ci si dovrà rivolgere solo all’Asl

Novità per le gestanti

Primavera, tempo di passeggiate! Basta qualche ora per fare un salto a Vergne, piccolo paese a metà strada tra La Morra e Barolo: lasciare l’auto sul parcheggio che si apre a sinistra della strada principale e partire per un percorso tranquillo, su asfalto tra le vigne, le ville e i casolari, sulle cui pareti, i “Pittori di Langa” si sono cimentati in belle illustrazioni dei mestieri: opere d’arte (murales d’autore) all’aperto, a disposizione di tutti. L’anello del percorso richiede poco più di mezz’ora, a meno che si voglia proseguire per il più lungo “Sentiero della memoria”, poi, tornati al piazzale e ripresa l’auto con direzione Barolo, appena la strada del paese si innesta su questa direzione, ecco pararsi dinanzi la bella cappelletta di San Pietro delle Viole, ove nell’ampio spazio antistante, adibito a parcheggio, su un lato, al riparo degli alberi, sono

Alcuni escursionisti all’ingresso della camminata del “Bosco dei Pensieri”

Murales d’autore dedicato all’uva e al vino

mercoledì 23 maggio 2012

posti alcuni tavoli nei pressi dei quali c’è una fresca fontana. Ci si può fermare per guardarsi intorno, per leggere nella quiete un libro o sfogliare un giornale, o si possono cambiare le scarpe per intraprendere due itinerari su sterrato e sentieri segnalati. Il primo si trova nelle immediate vicinanze e porta a La Morra, il secondo, un centinaio di metri sotto, parte dal piloncino che regge una cancellata e invita a raggiungere Novello. Se invece un giorno si è in vena meditativa – si fa per dire – il consiglio è di portarsi a Fontanafredda, dove si possono anche visitare le Cantine Reali, si può vedere la villa della regina e proseguire poco oltre fino al laghetto in cui, in un’acqua verdognola, nuotano carpe e si vedono cigni e germani reali, oltre il quale inizia “ Il Bosco dei Pensieri”. Passato un piccolo arco in liste di legno intrecciate, ai cui lati ci sono cartelli esplicativi del percorso, inizia la camminata che si suddivide in due parti, una breve di pochi minuti e una lunga – che consigliamo – che richiede 45 minuti, lungo la quale, durante il percorso, si incontrano tabelle esplicative riportanti sia le caratteristiche del luogo che pensieri di personalità della cultura antica e recente che possono essere motivo di riflessione.Volendo ci si

può fermare sedendosi per riposare e – perchè no? – meditare sulle massime che ci stanno davanti (sono di Cartesio, Heidegger, Oscar Wilde, Shakespeare, Turoldo, ecc.) per poi riprendere il cammino che ora si inerpica, sempre su stradina sterrata nel bosco, unico esempio rimasto nella zona, ora scende ai bordi dello stesso lungo le vigne, ora è pianeggiante e sempre ben segnalato da colorati cartelli che, oltre al percorso, invitano al silenzio. Potremo definire il bellissimo posto come “meditazione laica” e come le stazioni di una Via Crucis, ci sono frequenti tappe ove fermarsi un attimo. Definirla “laica” è un modo forse inesatto, perché la bellezza naturale del luogo in cui ci si trova immersi (orchidee di vari colori e grandezze, insieme ad altri fiori e a molte essenze verdi d’alto fusto) accompagna lungo il percorso, con quel seguito di pensieri offerti al visitatore e l’invito a gustare tutto, canto degli uccelli compreso, ha comunque un che di religioso, fosse anche il solo silenzio. Quando si scende poi per tornare al parcheggio si può fare una pausa, questa volta golosa, perché Eataly è anche lì con le sue raffinatezze. Buone passeggiate! Osvaldo Pignata

Dallo scorso mese sono entrate in vigore disposizioni che introducono importanti novità in materia di interdizione dal lavoro per le lavoratrici madri, demandando in via esclusiva alle Asl tutta la procedura di interdizione dal lavoro per “gravi complicanze della gestazione e/o preesistenti pregiudizievoli forme morbose”. L’interessata dovrà quindi rivolgere direttamente domanda a mezzo posta o presentandosi in una delle sedi di Medicina Legale (nel nostro territorio: Savigliano, Saluzzo e Fossano). La modulistica è reperibile sul sito www.aslcn1.it o presso le sedi della Medicina Legale. Alla domanda si dovrà allegare: certificazione medica, in originale, redatta da un medico specialista in Ostetricia e Ginecologia, da cui risultino

gravi complicanze della gestazione e/o preesistenti forme morbose che possono essere aggravate dalla gravidanza; dalla certificazione deve altresì risultare la data presunta del parto. Potrà inoltre essere allegata ulteriore documentazione sanitaria attinente alle condizioni di cui sopra. La Medicina Legale, effettuati gli accertamenti, emetterà il provvedimento che consegnerà in triplice copia all’interessata. Sarà quest’ultima a dover consegnarne copia al datore di lavoro e all’Istituto previdenziale di appartenenza. Questi i recapiti delle sedi di Medicina Legale. Savigliano: via Torino n. 137, tel. 0172.719468; Saluzzo: via della Resistenza n. 16/H/8 “Le Corti”, tel. 0175.479665; Fossano: via Matteotti n. 1, tel. 699295.

ELEZIONI A Mondovì riconferma per Viglione

Borgna è sindaco a Cuneo I cuneesi hanno scelto il loro nuovo sindaco per i prossimi cinque anni. Si tratta di Federico Borgna, 38 anni, consulente finanziario, che al ballottaggio ha sconfitto Gigi Garelli. Questo il responso delle urne: per Borgna, centrosinistra moderato, appoggiato dall’Udc e da alcune liste civiche, tra cui quella formata da alcuni esponenti della scorsa amministrazione, il 59,9%; per Garelli, che aveva vinto le primarie del centrosinistra, il 40,1%. La nuova Giunta? «Sarà in continuità con la giunta Valmaggia (il sindaco precedente, ndr), e con forti elementi di novità – ha detto il nuovo primo cittadino

–. Cuneo ha avuto voglia di rinnovamento, senza estremismi. E Cuneo non è andata a destra, ma avanti». A Mondovì, il ballottaggio ha premiato il sindaco uscente Stefano Viglione, 41 anni, bancario, supportato dal centrodestra che ha “battuto” Paolo Magnino: 52,1% per Viglione contro il 47,9% per Magnino. Da segnalare, in entrambe le due città, il forte dato dell’astensionismo al ballottaggio: a Cuneo si è recato alle urne il 53,49% degli aventi diritto, mentre a Mondovì ha votato solo il 60,59%. Pa. Bi.


sport

giovedì 3 gennaio 2008

26 mercoledì 23 maggio 2012

e-mail: sport@ilsaviglianese.com

CICLISMO Bagno di folla per il Giro d’Italia a Cervere e Cherasco

CICLISMO A Torino e Fiorenzuolo

La Granda si è tinta di rosa

Picco re della pista

L’incredibile volata vittoriosa del campione del mondo Mark Cavendish sul traguardo di Cervere

Bagno di folla per il Giro d’Italia, durante la sua passerella d’onore sulle strade della Granda. In tanti, appassionati delle due ruote di ogni età, si sono stretti attorno alla carovana rosa lungo le strade che venerdì pomeriggio dalla Riviera ligure hanno condotto i corridori a Cervere e poi, sabato, li hanno portati da Cherasco alle montagne piene di nebbia e di pioggia della Valle d’Aosta. Due giorni in rosa fortemente voluti dagli amministratori locali e dalla Regione: « Siamo sicuri che ogni euro che investiamo in questi eventi ritorna moltiplicato per 10» aveva sottolineato l’assessore regionale Cirio nel corso della presentazione dell’evento a Le Cupole di Cavallermaggiore il mese scorso. La tappa Savona-Cervere era la più corta del Giro 2012: appena 121 km, in attesa delle grandi salite. Era annunciata come tappa per velocisti e così è stato. Arrivo mozzafiato con il campione del mondo Mark Cavendish che prima si fa imbottigliare come un pollo e poi, con un rush incre-

Ballan firma autografi

dibile, si libera dall’accerchiamento dei rivali e va a vincere da par suo davanti ad Alexander Kristoff, norvegese della Katusha, ed a Mark Renshaw, australiano della Ivan Basso a Cherasco Radobank. E nel finale, subito dopo la rampa dal fondovalle a Bra, gloria anche per il giovanissimo piemontese Fabio Felline che tenta un allungo, presto neutralizzato dal treno delle squadre dei velocisti che fila a 60 all’ora. Tappa per scalatori, invece, quella di sabato che ha preso il via da Cherasco, tra appassio-

nati a caccia di autografi ed applausi per tutti i 182 girini rimasti in gara. Ci sono i bambini delle elementari ed i bersaglieri in bicicletta e tanta tanta gente. Commozione ed un minuto di silenzio per ricordare la vittima dell’attentato di Brindisi, poi i ciclisti partono per quella che è la prima tappa alpina, la prima con montagne vere. Partono subito a spron battuto e la prima ora è condotta a medie record. Poi va via un fuga ben assortita ed i big lasciano fare. Nel finale emozioni a catena ed a vincere è Andrey Amador Bikkazzakova, un giovane corridore creolo, nato in Costarica, piccolo stato del Centro America di 5 milioni di abitanti, madre russa, padre costaricano, nonna spagnola. Il Costarica gli ha già dedicato un francobollo quando, lo scorso anno, fu il primo corridore di quel Paese al Tour de France, anche se lo fece all’insegna de “l’importante è partecipare”. Ed infatti arrivò ultimo. Ora che ha vinto una tappa al Giro che cosa gli dedicheranno? Un altro corridore d’oltre Oceano, il canadese Hesjedal, ristrappa la maglia rosa allo spagnolo Rodriguez. Ancora una volta la corsa ha rinviato le sue sentenze, almeno per quello che riLo sprinter Roberto Ferrari guarda la classifica. I big ancora non sono usciti allo scoperto, non hanno detto se hanno denti per mordere o meno. Per la Granda e per il Piemonte il Giro 2012 va così in archivio, ma c’è già l’appuntamento per la corsa rosa del prossimo anno, ancora una volta a Cervere e Cherasco, ma a ruoli invertiti: arrivo a Cherasco e partenza dal paese dei porri.

La maglia rosa Rodriguez sul palco a Cervere

Il piemontese Felline, tra i più applauditi

BOXE Facile successo per Matteo Modugno

CICLISMO UDACE Trionfo per Cicli Groppo

K.o. dopo 9 minuti

Tre nei primi quattro

presa lo sfidante, un 28enne siciliano che combatte per le insegne del team Conti Cavini, è riuscito ad impensierire il “nostro” boxeur. Guglielmino, nonostante la netta differenza di allungo (è alto 1,79 contro i 2 metri di Modugno) è riuscito ad assestare un insiMatteo Modugno stronca Guglielmino dioso gancio destro. Nove minuti, tre riprese. Non Matteo ha però reagito con un c’è stata storia tra Matteo Mo- destro-sinistro, che ha mandadugno e Rosario Guglielmino. to subito l’avversario al tappeVenerdì sera a Maclodio (Bre- to. Nella seconda ripresa il mascia), il marenese ha difeso per renese ha steso di nuovo Gula prima volta il titolo di cam- glielmino con un destro e nel pione italiano dei massimi. terzo round ha portato a seMatteo, che boxa per la scu- gno un altro destro micidiale, deria Loreni di Langhirano di che ha inginocchiato il siciliaParma ed è allenato da Mauri- no. L’arbitro Canzian ha decrezio Zenoni, si è presentato sul tato così il ko tecnico e Matring in tenuta nera e sfoggian- teo se n’è tornato a casa con la corona conquistata il 16 dido una curata barbetta. Solo nel corso della prima ri- cembre contro Vidoz.

Cristiano Burzio è terzo Chi lo dice che “nemo profeta in patria”? Il G.S. C. Racconigi Cicli MC Groppo sabato scorso ha organizzato la 1ª prova del Campionato Provinciale di Cronometro individuale sulle strade di casa cogliendo un grande successo non solo per il numero di adesioni, ma anche in quanto a risultati agonistici. Su un lotto di oltre 70 cronoman al via, infatti, i portacolori

del Cicli MC Groppo ne hanno piazzati tre nei primi quattro, quattro nei primi dieci. Primo assoluto è infatti risultato Piero Piana, che ha coperto i 20,5 km del percorso in 26’49”, alla media straordinaria di oltre 46 orari. Dietro di lui il ligure Davi e poi altri due racconigesi, Cristiano Burzio e patron Claudio Groppo, entrambi ad una media superiore ai 45 orari. Al nono posto si è inoltre piazzato Marco Brossa, quindicesimo Riccardo Gentile. La manifestazione ha preso il via alle 15 di sabato da piazza Donatori di Sangue a Casalgrasso. Il percorso toccava Racconigi, Murello e Polonghera, per far ritorno a Casalgrasso. Per patron Groppo e Brossa questa gara è stata l’ultimo appuntamento in vista del prestigioso impegno di domenica prossima, 27 maggio, quando prenderanno il via nel campionato mondiale a coppie in programma a Bologna.

Il pistard saviglianese Alessandro Picco sul gradino più alto del podio Giovedì 17 maggio, si è svolta la gara di apertura della stagione ciclistica del Motovelodromo di Torino, organizzata dalla UISP con il contributo degli appassionati e dei volontari frequentatori della pista torinese. Erano presenti alcuni specialisti della pista di livello nazionale come: il campione mondiale su pista UCI Guido Lupo, il campione europeo su pista UCI Graziano Pantosti, il campione europeo ed italiano su pista UCI Alessandro Picco, il plurimedagliato agli europei su pista UCI e campione italiano 2010 Roberto Dardi. Erano presenti anche il dirigente dell’Udace Valerio Zuliani e lo staff del Politecnico di Torino, “Polirecumbent”, composto da giovani matricole ed ingegneri specializzati nello sviluppo di veicoli a propulsione umana (HPV) che, con biciclette reclinate, hanno dato un tocco di colore alla manifestazione. La squadra era capitanata da Andrea Gallo, atleta venticinquenne Master Sport FCI, futuro ingegnere e collaudatore dei prototipi che recentemente ha vinto la classifica assoluta della Granfondo Bra-Bra. La gara è iniziata con la specialità del giro lanciato vinta da Roberto Dardi (Team Breviario) che ha fermato i cronometri sul tempo di 24”35, nuovo record della pista, davanti alla coppia del Bike

Delu Mapei Picco (25”25) e Muscheri (26” netti). La seconda prova è stata quella dell’inseguimento a coppie su 7 giri (2751 mt). Ha vinto la coppia Muscheri-Lattarulo in 3’38”, ai 45.41 km/h di media. Picco in coppia con Barone ha chiuso al terzo posto. Terza gara la velocità olimpica, vinta dal terzetto composto da Picco, Moschini e Barone, che hanno percorso i tre giri di pista (1179 mt) in 1’27”20. La classifica generale ad omnium ha dato la vittoria a Roberto Dardi per un solo punto davanti a Picco e Muscheri. Sabato 19 maggio nel velodromo di Fiorenzuola si è svolta la prima prova del trofeo “pistardi” organizzata dall’ASI, coordinata da Gianpiero Vignati ex campione paraolimpico. Sul giro lanciato successo di Roberdo Dardi e quarto posto per il saviglianese Alessandro Picco. Nello scracht sui 15 giri vittoria di Mangiarotti con Picco terzo. Nella gara team sprint, successo del Team Mapei, composto da Veschetti, Picco e Mangiarotti, davanti al team Breviario. Picco ottiene infine una strepitosa vittoria nell’ultima gara della giornata, la spettacolare prova ad eliminazione sui 40 giri sul piacentino Giorgio Gramigna. Alessandro si è anche aggiudicato la classifica omnium.

Ciclismo giovanissimi

La partenza di una delle gare del Trofeo Ci.Erre ferramenta La ferramenta Ci.Erre organizzatrice della gara ciclistica “3° Trofeo Ci.Erre ferramenta” svoltosi a Savigliano domenica 6 maggio intende ringraziare tutte le persone che con il loro prezioso aiuto hanno contribuito alla riuscita della manifestazione.

In particolar modo intendono ringraziare il presidente dell’Ardens Alessandro Possetto, il consigliere Roberto Busso, i genitori e i nonni dei corridori dell’Ardens e i vari sponsor: Boowling 300, Copy Service, EdilColor, Savigliano Automobili, Tekfire.


sport

mercoledì 23 maggio 2012

BASKET CSI Nettamente sconfitti in gara 4 i rivali del Caraglio

Saviglianesi di nuovo in finale SAVIGLIANO CARAGLIO

72 63

Savigliano Basket Pizzeria Bucefalo: Gastaldi 15, Faletti 12, Ambrogi 9, D'Orsi 9, Poccardi 9, Ambrosino 7, Andreis 7, Bono 2, Gerbaldo 2, Castellano,Asselle n.e. All.: Filippo Franco. Netta e meritata vittoria dell'ASD Savigliano Basket Pizzeria Bucefalo in gara 4 delle semifinali del campionato provinciale che chiude la serie sul 3-1 e garantisce l'accesso alla finalissima del 26 maggio. La partita è stata a senso unico, ben interpretata dai padroni di casa che sono sempre rimasti in vantaggio, concentrati e aggressivi sul campo. Il Caraglio ha giocato al di sotto delle sue capacità. Tutta la squadra ha contribuito in maniera importante alla vittoria, come dimostra l'uniforme distribuzione dei punti segnati, numeri incapaci però di sottolineare il grande contributo difensivo di Bono, l'utilità tattica di Gerbaldo e l'appassionata regia di Castellano. An-

MOTOCICLISMO

L’ASD Savigliano Basket Pizzeria Bucefalo è di nuovo in finale cora una volta mattatore dell'incontro Gastaldi, meritatamente top scorer. Grande prestazione anche per Faletti, 12 punti figli di alte percentuali e ottime scelte di tiro. Così è nuovamente finale per l'ASD Savigliano Basket: la nona negli

ultimi undici anni, a dimostrazione del valore di una squadra che continua a divertirsi e a togliersi parecchie soddisfazioni. Quest'anno coach Franco ha potuto contare su una rosa molto competitiva, a partire dai due playmaker, Ambrosino

e Castellano. Coppia consolidata per completezza ed efficacia quella composta da Ambrogi, punta di diamante dell'attacco saviglianese, e del suo alter-ego Bono. Un'altra coppia di giocatori complementari tra di loro sono le guardie Gerbaldo, tornato dopo più di un anno di assenza, e Faletti. Completano le guardie Poccardi, la cui esperienza ha risolto molti difficili momenti durante la stagione, e Bacci, esempio per tutta la squadra. Determinanti e indispensabili i quattro lunghi: Asselle, il capitano Andreis, D'Orsi e Gastaldi. Menzione d'onore a Giletta, il coach del precedente scudetto, sempre a disposizione. Da lui Franco ha ereditato un gruppo unito e dalla mentalità vincente che gli ha permesso, alla prima esperienza da allenatore, di centrare ancora una volta l'obiettivo principe della stagione. Appuntamento dunque per il 26 maggio al Palazzetto dello Sport di Borgo San Dalmazzo, per la sfida scudetto contro il Basket Farigliano.

Performance del saviglianese nella gara Superstock 600 Interforze

Andrea Montagnana secondo al Mugello

Andrea Montagnana sul podio al Mugello Il portacolori di Villois racing Andrea Montagnana (Moto Club Provincia Granda) ha con-

cluso al secondo posto nella categoria Superstock 600 la prova del Trofeo Italia Interforze disputatasi domenica 20 maggio sul circuito del Mugello. Sin dalle prove libere del venerdì il pilota saviglianese mostrava un buon feeling con la moto curata dallo staff di Villois racing e grazie all’esperienza e ai preziosi consigli di Igor di “Sbk gomme” otteneva il secondo tempo di classe. In gara una pioggia improvvisa creava non poco scompiglio nelle fasi concitate della partenza, ma il pilota di Villois racing riusciva a mantenere la posizione guadagnata in griglia sino al traguardo.

«A causa della pioggia caduta abbondantemente nei primi giri ad ogni curva si correva il rischio di compromettere la gara con una scivolata ed in un paio di occasioni ci sono andato molto vicino! – commenta il pilota –. Sono comunque soddisfatto del piazzamento che ripaga il gran lavoro svolto dal team» Il ringraziamento va, in primis, a Giuly e Chicco Villois, ai tecnici Sergio e Denis per l’infaticabile e costante presenza e alle aziende e ai marchi che sostengono il progetto: Villois parfum, Markas service, Daniele & Tesio Soccorso stradale, SBK gomme, Colorsystem, Givo & f. serramenti.

Bocciofila Saviglianese TERZA CATEGORIA

UNDER 18

PETANQUE

LA CONCORDIA 10 SAVIGLIANESE 2 0

Domenica da incorniciare per gli Under 18 saviglianesi: domenica 20 maggio presso la bocciofila Cumianese Menna, nella seconda selezione a coppie di categoria, hanno staccato il biglietto per i Campionati nazionali le coppie, Stefano Migliore-Marco Cravero e Alessandro Longo-Marco Ternavasio. Le 19 coppie iscritte si sono giocate i tre restanti posti per la fase finale. Migliore-Cravero, “cavallerescamente” hanno ceduto in finale ai pinerolesi del Veloce Club, Giada Aliverti-Enrico Reusa per 5-7. Nella finale per il terzo posto, l’ha spuntata l'altra coppia, Longo-Ternavasio che si è imposta sulla formazione braidese, Depetris-Gambera.

Con le ultime due giornate disputate presso la Bocciofila Saviglianese, sabato 19 maggio si sono conclusi i campionati di società di Petanque categoria D,. Le due formazioni iscritte non hanno raggiunto la qualificazione alla fase finale provinciale. La Saviglianese 2 composta da Blengino M.-Brero M.Cravero F.-Preve G.-Brero I.-De Lorenzo M. ha conquistato un buon quinto posto, sfiorando la qualificazione (quattro posti). La Saviglianese 1, con Depaoli D.-Garelli L. -Depaoli S.-Garelli B.-Bongioanni F., è finita invece in ultima posizione, accettata con umorismo: «Non ci siamo qualificati però abbiamo acquisito molti amici» è il commento del gruppo.

Eliminazione dal campionato di società per la formazione guidata dal c.t. Maurizio Perlo, impegnata in trasferta contro La Concordia nel ritorno della seconda fase. Nell'incontro d'andata i carmagnolesi avevano vinto 7-3 e, forti di due risultati su tre, hanno letteralmente travolto la formazione rossoblu, aggiudicandosi tutte le prove in programma. Nonostante la debacle, resta la certezza di aver disputato un buon campionato, affrontato con agonismo sportivo e vissuto le giornate in calendario con il giusto spirito. Un ringraziamento a tutti i protagonisti dal presidente e dirigenti.

Ottimo risultato della formazione del Vita Nova, Abbà Francesco, Bosio Michele, Tosco Gianni e Valle Riccardo, che si sono qualificati secondi nella tradizionale gara a quadrette del 1° maggio presso la Bocciofila Saviglianese. Pochi giorni dopo, a Carrù, ad una poule BCCD, splendido primo

posto della quadretta Mulassano Mario, Conterno Mario, Lamberti Melchiorre e Bosio Michele. Da rimarcare che Bosio nelle stagioni 2011 e 2012 ha disputato almeno dieci finali. PETANQUE Dopo la conquista della promozione al campionato nazionale di serie B, ot-

timi risultati per il Vita Nova ai Campionati di Società di categorie C e D. Nella categoria C, primo posto assoluto del girone e partecipazione al girone finale provinciale in programma il 7 luglio: avversario di turno il Michelin Cuneo. Non da meno la categoria D che sabato scorso vincendo gli ultimi due incontri del girone

PESCA In 50 al secondo raduno sociale

Memorial Marenchino

La moglie e la figlia di Carlo Marenchino con il vincitore del raduno

Con circa 50 partecipanti si è svolto domenica 20 il secondo raduno sociale della Società Pescatori Sportivi Saviglianesi, denominato “1° Memorial Carlo Marenchino. Il trofeo è stato assegnato a Cesare Roasio autore della cattura più pesante Da parte del presidente Alessandro Pelazza un sentito ringraziamento alla famiglia, agli Amici di Carlo, al Centro commerciale edile Gian Piero Abrate, a Girau-

PESCA “6°

do Pesca e alla Crota di Barale Roberto per l’appoggio dato nel commemorare la persona di Carlo Marenchino, accanito pescatore nonché socio da lunga data prematuramente scomparso. Un sentito ringraziamento anche alle autorità comunali presenti e a tutte le ditte non nominate che, con gradite offerte, hanno permesso una perfetta riuscita della manifestazione.

Trofeo 2G Arredamenti”

Pierini al Lago Verde

La premiazione degli 11 pierini con lo sponsor 2G Arredamenti

I qualificati ai campionati nazionali under 18 Domenica 20 maggio si è disputata, sempre presso la bocciofila di viale Gozzano, la seconda selezione a coppie per la categoria D: 34 formazioni iscritte, suddivise in 9 poule, con ben 5 coppie della Saviglianese. Nonostante il maltempo la competizione si è svolta regolarmente nel bocciodromo coperto. In pa-

lio c'erano tre posti per i campionati nazionali a coppie ai quali si sono qualificati: una formazione della Bocciofila Buschese, una della Petanque Buschese ed una della M.S.C. Fossano. Delle quattro formazioni Saviglianesi, la coppia Brero I.-Preve G. si è classificata quinta, eliminate nelle poule le altre quattro formazioni.

Gruppo Bocce Vita Nova SETTORE VOLO

27

centrava un secondo posto di assoluto valore che li porterà a disputare il girone finale sempre il 7 luglio: avversario di turno il Passatore Cuneo. Gli artefici della felice cavalcata sono Bresciani Steven, Bresciani Ivan, Chiavazza Silvio, Ferrero Giuseppe, Fiandino Guido, Giubergia Renato, Seia Gianni e Tavella Baldo.

Michele Bosio Per la categoria B, domenica 20 era in programma alla società Passatore il 4° master individuale. Ottimo piazzamento di Mauro Rinaudo, secondo, e Gualtiero Lerda, terzo.

Organizzata dalla Società Pescatori Sportivi Racconigesi nel pomeriggio di sabato 19 maggio si é disputata presso il Lago Verde la tradizionale gara di pesca alla trota riservata ai Pierini (ragazzi fino a 14 anni) “6° Trofeo 2G Arredamenti”. Il primo classificato è stato Castagno Fabio. Al termine a tutti gli 11 partecipanti è stata consegnato un trofeo offerto da 2G Arredamenti ed alcuni gadget messi a disposizione da V2 Elettronica, Streglio e Campiello. Sempre al Lago Verde domenica 27 maggio verrà invece organizzata la gara riservata al gentil sesso, aperta a tutte le socie e moglie dei soci. Il programma prevede inizio alle ore 9, con a disposizione un’ora di pesca in quattro “tempi” per un massimo di dieci catture. Premiazione alle ore 10,30. Ad ogni partecipante verrà assegnato a sorteggio un partner pescatore che metterà a disposizione l’attrezzatura e sarà inoltre a disposizione per fornire il proprio aiuto nelle fasi di innesco, lancio e slamatura del pescato. Premi in buoni d’acquisto per le prime tre classificate, omaggio floreale per le altre. Iscrizione 15 euro.

Tennis Club Racconigi CAMPIONATO PROVINCIALE LIM. 4.3

Pulito e Testa), il Racconigi effettua una grande rimonta con le vittorie in singolo di Diliberto e Bel risultato per la Iellamo, per poi arsquadra racconigerivare alla vittoria se che con la vittograzie ai doppi vinti ria di sabato per 3entrambi in due set 0 sul T.C. Carassodalle coppie Diliberne ottiene la proto-Fusero e Iellamomozione al tabelloMazzan. Un ottimo ne finale della comrisultato con una dipetizione. Compliretta concorrente menti quindi ai raper la permanenza gazzi e al capitano nella categoria. DoAllocco che lunedì Oreste Allocco menica si gioca final2 giugno riprendemente in casa con il ranno le gare con avversario an- T.C. Vallebelbo. cora da definire. SERIE D3 SERIE D2 Ancora una sconfitta per 3-1 per Pronto riscatto per la prima i colori racconigesi contro il T.C. squadra racconigese che vince Cherasco: sono stati persi tutti sui campi del T.C. Alba con il e tre i singolari. L’unica vittoria punteggio di 4-2. Sotto 2-0 do- è arrivata nel doppio a risultato po i primi singolari (sconfitte per acquisito.


28

sport

mercoledì 23 maggio 2012

Il punto sulla Promozione Fuga per la vittoria La capolista prepara lo Champagne. Il Cavour si aggiudica lo scontro diretto con il Carmagnola e ritrova la vetta della classifica. La resa dei conti va in scena dopo un testa a testa che ha visto le due compagini torinesi contendersi il primato per quasi tutta la stagione. A ’90 dal termine la squadra di Pino di Leone ha messo una serie ipoteca sul passaggio in Eccellenza. L’impresa non è stata semplice e solo un gran goal di Mollica nel finale ha deciso la sfida. Tra le due litiganti si inserisce il Bene Narzole che con un pokerissimo si sbarazza del Cvr Rivoli G.. Doppietta di Parussa e reti di Ardito, Scognamiglio e Rosso. Continua il momento magico del Revello che espugna il campo del Grugliasco con centri di U. Pedrini e Pedretti (3). Vittoria di rigore del Pedona sul Corneliano. Decide dagli undici metri Quaranta. Tocca quota 25 il super-bomber Sellam. È suo il goal che decide il derby tra Roero e Fossano. Tutto facile per il Ciriè Orbassano col Tre Valli. Firmano l’ambo Rognetta e Chiogna. Pareggio ricco di reti tra Piscinese Riva e Virtus Mondovì: a Martucci e Mazzitelli rispondono Blua e Costamagna. Monregalesi ormai con la testa alla finalissima di Coppa Italia col Volpiano.

Promozione – Girone C Risultati della 29ª giornata Carmagnola-Cavour 0-1; Grugliasco-Revello 1-4; Pedona-Corneliano 1-0; PiscineseRiva-Virtus Mondovì 2-2; Roero-Fossano 0-1; Saviglianese-Don Bosco Nichelino 0-2; Tre Valli-Ciriè 0-2; Bene Narzole-Cvr Rivoli 5-1. Classifica Cavour 56; Bene Narzole 55; Carmagnola 54; Revello e Pedona 49; Fossano 47; Corneliano 46; PiscineseRiva 45; Don Bosco Nichelino 44;Virtus Mondovì 42; Roero 37; Grugliasco 34; Ciriè 24; Saviglianese e Cvr Rivoli 21; Tre Valli 7. Prossimo turno (27 maggio, ore 16) Ciriè-Saviglianese; Corneliano-Roero; Cvr Rivoli-Grugliasco; Don Bosco Nichelino-Bene Narzole; Fossano-Tre Valli; Revello-Carmagnola;Virtus Mondovì-Pedona; Cavour-PiscineseRiva.

CALCIO Torneo

Zimetal con il Torino FC

Bambini protagonisti

CALCIO

I rossoblù inguardabili rimediano una figuraccia

Maghi da incubo... SAVIGLIANESE D.B. NICHELINO

te quando Pistininzi riprendendo un rinvio di Beatino dal cerchio del centrocampo, calcia con violenza. Parabola a giro che coglie l’estremo rossoblù impreparato e troppo fuori dai pali. 0-1. I locali si sbilanciano e vengono nuovamente colpiti. 37’. Invenzione targata Vanzini che da fuori area fa esplodere il destro. Gran bordata a fil di palo che non dà scampo a Beatino, ancora frastornato dal goal precedente. 0-2. La partita finisce in rissa con una scazzottata generale. Vanno anzitempo negli spogliatoi Sobrero, Monetti e Procopio.

0 2

Saviglianese: Beatino, Licciardello, Sobrero, Mondino, Ferroglio, Berardo, Busano (79’ Gerbaldo), Campi (87’ Lupinacci), Pelissero (70’ Monetti), Mascia, Cossotti. A disp.: Gastaldi, Ouassiri, Camissassa, Maki Mbamu. All.: Dada Zavattero. Don Bosco Nichelino: Mazzetti, Curiale, Diana, Friso, Angilletta, Militano, Pistininzi (70’ Procopio), Minelli (81’ Vanzini), Luisi, Moreo, Cristina (84’ De Biasio). A disp.:Valeriano, Cena, Marra, Lupano. All.: Di Gennaro. Arbitro: sig. Loffredo di Torino. Reti: 65’ Pistininzi, 83’ Vanzini. Note: giornata piovosa. Si gioca nel bellissimo stadio di Cavallermaggiore. Al 90’ espulsi: Procopio, Sobrero e Monetti per scazzottata. Giunti al bivio, i Maghi imboccano la strada sbagliata. Prestazione indecorosa. Più che una sconfitta sembra una resa. La Saviglianese finisce in nove, perde due a zero, esce dal campo con il morale a pezzi, una classifica sempre più deficitaria e, come se non bastasse, domenica prossima se non arriverà la vittoria sarà Prima Categoria. Squadra spenta, quella di Zavattero: quasi mai, nel corso dei 95’, ha dato l’impressione di giocarsi le carte per accedere ai play-out. Giocare male o malissimo si può. Non provare a giocare, no. Ed i rossoblù nemmeno hanno tentato di praticare calcio, mancando di rispetto allo sparuto manipolo di

Contro il Nichelino i Maghi si sono complicati la vita da soli tifosi irriducibili e sempre più umiliati. Una resa senza combattere con la quasi totalità dei giocatori assenti ingiustificati. CRONACA De Gennaro come capitan Uncino: la sua compagine come un gruppo di pirati spietati. Tre punti all’andata, tre al ritorno, bersaglio centrato ed arrivederci. Il Don Bosco Nichelino infierisce sul povero corpo dei rossoblù senza pietà, senza pensare nemmeno per un attimo che questa sconfitta potrebbe essere determinante sulla sorte del club di viale Gozzano. Un ko difficile da analizzare. Gioco a scacchi, ritmo blando, titic e titoc, calcetto asfittico. Il tutto in un clima tutt’altro surriscaldato. Mentre i giallorossi stanno a guardare i padroni di casa avrebbero

l’opportunità di passare in vantaggio. 5’. Cossotti dalla sinistra per l’occorrente Busano che in piena area tira sul portiere in uscita. Nella prima frazione di gara la compagine nichelinese sembra più intenta a gestire lo zero a zero che alla produzione del gioco. 25’. Palla che sibila vicino al palo da punizione calciata da Ferroglio. 29’. Licciardello su angolo di Mascia schiaccia di testa ma non centra il bersaglio grosso. 42’. Busano lanciato in area resiste ad una carica poi prova la conclusione, tiro debole parato a terra da Mazzetti. RIPRESA Se nei primi 45’ i rossoblù sono apparsi poco intraprendenti, nella ripresa sono spariti del tutto. La sfida si accende improvvisamen-

DOPOGARA Vince il Don Bosco che non doveva vincere (classifica tranquilla). Perde la Saviglianese che vincere doveva. I Maghi piangono per aver gettato al vento l’occasione di presentarsi domenica ad Orbassano con il biglietto play-out in tasca. Dada Zavattero prova a raccogliere i cocci dopo una sconfitta così amara: «Abbiamo giocato malissimo anzi non stavamo proprio in piedi. Dobbiamo subito voltare pagina e riscattarci domenica. I tifosi e la società meritano rispetto». Per il Don Bosco Nichelino è stata una buona annata e, a salvezza avvenuta, era d’obbligo dare spazio a chi aveva giocato meno: «Abbiamo voluto onorare il campionato giocando la nostra onesta gara. Dispiace per i Maghi…ma il calcio è questo». PROSSIMO TURNO Domenica 27 maggio allo stadio Valentino Mazzola di Orbassano la Saviglianese non avrà alternative: se non arrivano i tre punti sarà Prima Categoria... Nima

Saviglianese – Settore Giovanile Nessuna classifica ma tanto divertimento nel Torneo Zimetal

GIOVANISSIMI ‘98 Torneo Pietra Ligure

ESORDIENTI ‘99 “Città di Savigliano”

Gran successo domenica per il 1° Torneo Zimetal riservato ai Piccoli Amici ed organizzato dall’Atletico Racconigi. Oltre a due formazioni racconigesi hanno partecipato alla manifestazione Cervere, San Luigi Santena, Carmagnola, Futsal Savigliano ed una squadra del Torino FC. Al mattino le partite sono state disputate sul campo racconigese delle scuole elementari, mentre nel pomeriggio tutta la carovana di squadre, dirigenti e genitori si è trasferita a Cavallermaggiore nel nuovo Palazzetto dello sport, messo a disposizione dal Comune. Le squadre si sono affrontate in un clima di amicizia, con grande correttezza. Molto soddisfatto il responsabile del settore giovanile dell’Atletico, Beppe Bordese: «Quando i protagonisti sono bambini – afferma – le manifestazioni hanno sempre grande successo. Fortunatamente, grazie al palazzetto di Cavallermaggiore, la pioggia non ha impedito la conclusione del torneo che, come vuole la Figc per queste categorie, non ha avuto nè vinti nè vincitori, in quanto non esistevano risultati o classifica, ma solo divertimento». «Anche questa volta – prosegue Bordese – ha partecipato al torneo una formazione del Torino, a saldare sempre più una collaborazione che speriamo molto presto potrà essere formalizzata.Voglio fare comunque un ringraziamento a tutte le società ed ai loro allenatori che hanno partecipato, sposando a pieno lo spirito del torneo e lasciando sempre come protagonisti i piccoli giocatori». Domenica, sperando che il tempo sia più clemente, si replica con i Pulcini 2002, mentre venerdì al Campo Trombetta tocca ai Giovanissimi per un finale di stagione molto impegnativo che culminerà venerdì 8 giugno in piazza degli Uomini con la banda musicale a festeggiare i primi cinque anni di vita dell’Atletico.

Saviglianese: Costamagna, Oberto, Jakini, Mellano, Caula, Berardo, Dalmasso, Greco, Anselmo, Guerra, Lamartina, Paradiso, Vetro G., Vetro N., Montanari, Lo Monaco, Ravera, Sacco. All.: Marco Gandino. Dir.: Montanari, Greco, Ravera. Reti: 6 Anselmo, Berardo, Lamartina.

Saviglianese: Leone, Bosio A., Gramaglia, Lovera, Lo Medico, Amoruso, Piumatti, Galletto, Bernardi, Marino, Galleano, Trossarello, Ghersi, Singh. All.: Zavattero, Modugno. Dir.: Leone.

L’esultanza dei maghetti 98 con il trofeo vinto al torneo di Pietra Ligure

La riviera di ponente si conferma foriera di successi per la truppa dei giovanissimi rossoblù: dopo l'affermazione dello scorso anno in quel di Cairo Montenotte da parte dei '96 è toccato alla leva dei '98 portare a casa il trofeo del primo posto al torneo Alessio Ferraro di Pietra Ligure. Sotto una pioggia incessante i ragazzi di Gandino hanno avuto

la meglio tra le otto squadre contendenti, affermandosi nella prima partita con doppietta di Anselmo contro il Carlo Alberto Moncalieri, battendo con un perentorio 5-2 i lombardi del Giussago (con Anselmo autore di una quaterna secca arrotondata dal rigore realizzato da Berardo). E di rigore è stata anche la vittoria fi-

Savigliano Corse La A.S.D. Savigliano Corse Club organizza per il 16 giugno una gara di regolarità per auto storiche e moderne denominata “Savigliano Historique, 2° Gran Prix GranBaita”. Partenza in piazza del Popolo ed arrivo presso l’Hotel GranBaita. L’autoraduno è valido per il trofeo Nord-Ovest di regolarità A.S.I (alleanza sportiva italiana) e prevede oltre 40 rilevamenti di

nale, opposti ai padroni di casa del Pietra Ligure, in un crescendo di emozioni che dapprima li ha visti in vantaggio con Lamartina e poi raggiunti in un finale spasmodico dai locali. I supplementari non cambiavano il punteggio e si andava ai rigori con i calciatori di casa impotenti di fronte ad un Paradiso in giornata di grazia che

neutralizzava ben due tiri dal dischetto. Questa bella affermazione la società rossoblù vuole condividerla con Gian Curti, allenatore in partenza che purtroppo ha scelto un’altra strada ma che ha tracciato quella del rispetto e dell'amicizia vera, merce rara di questi tempi. Grazie da parte di tutti Gian! In bocca al lupo!

I rossoblù hanno ottenuto la vittoria al torneo “Città di Savigliano”. Il ritrovato spirito di gruppo e la voglia di cancellare le ultime opache prestazioni, sono stati gli stimoli per questa ottima affermazione, confermando le vere potenzialità di questo gruppo. Il tabellino di fine torneo parla anche di 11 reti realizzate e nessuna subita. I maghetti hanno messo in fila Pancalieri, Europa Alba, Busca, Cervere e Racconigi.

CALCIO A 5 Per la promozione in C2

Time Warp in festa

precisione a pressostato su strade aperte alla normale circolazione. Il percorso toccherà i comune di Savigliano, Monasterolo di Savigliano, Lagnasco, Levaldigi e Marene e sarà ripetuto due volte per un totale di 140 Km. circa. Sul sito www.saviglianocorse.it è possibile scaricare il modulo d’iscrizione. Per informazioni cell.345.2417337. Il clan della Time Warp festeggia in un ristorante ligure

La Time Warp di Monasterolo di Savigliano ha iniziato i festeggiamenti per la promozione in C2.Venerdì 18 maggio i giocatori e la dirigenza si sono recati presso un noto locale nella Riviera Ligure per festeggiare alla grande la vittoria del Campionato. Domenica 25 maggio, il presidente Yoram Anrico e il suo vice Romolo hanno condiviso la festa allargando gli inviti alle famiglie dei giocatori, allo staff tecnico ed agli amici intimi, con il pranzo presso il “Ristorante dei Vecchi Sapori” a San Salvatore.

I fratelli Anrico raggianti


sport

mercoledì 23 maggio 2012

CALCIO FEMMINILE Il Cavallermaggiore sale al settimo posto

Poker in trasferta per le apine sca nel corridoio Ferrero, l'esterno nerogiallo non si fa pregare, semina le avversarie e conclude con un preciso piatto destro tra palo e portiere. Il 4 a 0 è opera della solita Pegoraro che, su imbeccata di Murialdo, salta anche il portiere e deposita nella porta sguarnita. «Siamo contenti perché oggi le nostre giovani hanno dimostrato di essere pronte per un ruolo da titolari in un futuro molto prossimo –

CASTELLAMONTE 0 CAVALLERMAGGIORE 4 Cavallermaggiore: Borgna, Lauria (46' Fasciani), Gazzera, Pesante, Straffi, Tosa, Parola (50' Ferrero), Murialdo, Giletta (80' Carato), Paschetta (46' Pegoraro), Chicco (70' Bertola). All.: Bonetto. Reti: 2 Pegoraro, Chicco, Ferrero. Con una larga vittoria sul terreno delle canavesane del Castellamonte, il Cavallermaggiore raggiunge il settimo posto in classifica a pari merito con l'Aosta. Le padrone di casa, nonostante il pesante passivo, hanno giocato con grande determinazione, dimostrando di non meritare la retrocessione. Le ragazze di mister Bonetto partono benissimo e dopo appena sette minuti passano in vantaggio: Chicco, alla prima partita da titolare, viene raggiunta al limite dell'area da un bel passaggio di Tosa, si porta avanti la palla e con un destro a giro trafigge il portiere in uscita. Dopo il gol, il Cavallermaggiore

commenta il presidente Monica Fasciani – e questo era uno degli obiettivi della nostra stagione». Nel prossimo turno le ragazze di Bonetto riposeranno. La società potrà così dedicarsi all’organizzazione della seconda edizione del torneo femminile “Cava Soccer Total Pink”, 24 ore di calcio a 5. Chi fosse interessato a saperne di più può consultare il sito internet www.cavallermaggiorefemminile.co m.

Stage femminile: iscrizioni Il Cavallermaggiore Calcio Femminile organizza per le giornate di sabato e domenica 16/17 giugno uno stage formativo, tenuto da tecnici CONI-FIGC e UEFA B, dedicato alle ragazze dai 12 ai 18 anni che vogliono provare a praticare il gioco del calcio. Questa due giorni vuole essere una piccola introduzione a quelle che sono le basi tecniche del football e vedrà alternarsi simulazioni di fasi di gioco ad esercizi con la palla legati ad alcuni gesti fondamentali come lo stop, il palleggio, il possesso palla e il tiro. Lo scopo è quello di far conoscere questo meraviglioso gioco di squadra alla platea femminile, gettando le basi per un futuro in cui sempre più donne abbiano la possibilità di praticarlo. Domenica mattina, dopo la seduta tecnica, si terrà una partitella contro le ragazze della prima squadra. Il costo di iscrizione è di 15 euro e comprende l'attività sportiva, il pranzo della domenica e un simpatico gadget/ricordo dell'evento. Le iscrizioni dovranno avvenire entro sabato 9 giugno presso il Caffè del Centro di Cavallermaggiore (via Roma 86) e per qualsiasi informazione si può contattare Monica al 392.1481936.

Calcio femminile: serie C Il presidente Monica Fasciani sembra spegnersi e lascia il pallino del gioco alle avversarie che con Morino e Vivaldo insidiano più volte la porta di una sempre concentrata Borgna. Bisogna aspettare la ripresa per vedere le cuneesi di nuovo protagoniste; Pegoraro, appena entrata, prima manda a lato di un soffio da posizione defilata e poi mette in rete un preciso assist di Giletta. Al 73' è di nuovo Giletta che pe-

Risultati: AstiSport-Aosta 2-0; Real Calcio-Biellese 0-1; Castellamonte-Cavallermaggiore 0-4; Musiello Saluzzo-Cit Turin 4-0; Casale-Luserna 4-3; Alba Femminile-Rivese 16-0. Riposava: SportValenza. Classifica: Alba Femminile* 56; Musiello Saluzzo* 55; Cit Turin* 52; Luserna* 50; SportValenza* 44; Casale 34; Aosta* e Cavallermaggiore 28; Biellese* 25; AstiSport* 22; Real Calcio* 15; Castellamonte* 9; Rivese* 3. (*) una partita in meno. Prossimo turno (domenica 27 maggio, ore 16) Cit Turin-AstiSport; Casale-Castellamonte; Aosta-Alba Femminile; Biellese-Musiello Saluzzo; SportValenza-Real Calcio; Luserna-Rivese. Riposa: Cavallermaggiore.

Calcio ACSI – Campionati a 11 e a 7 MERITO GIRONE B – 22ª giornata Genola Fogliarino Claas – Football Club Vigone Il Podio Sport Bagnolo – Bra Abet Laminati Atletico Moretta Big Bar – Villafranca Castagnole Pancalieri – Roletto Valnoce Cavour Amatori – Paesana Valle Po A.S.D.C. Marene – Agrit. Castel Real Costigliole Saluzzo

3-0 3-0 1-1 Rinv. 0-1 0-1

ECCELLENZA GIRONE A – 25ª giornata Polisportiva Burg Gess – Iuve San Rocco Masucco Noleggi – Acli Costa D'Avorio San Bernardo Cervasca – Pizzeria Mergellina San Benigno – Villafalletto Genola 2005 – Real Passatore Riposava: Cuneo

3-0 1-2 4-1 1-2 1-1

ECCELLENZA GIRONE C – 25ª giornata S.S. Michele e Grato – Tek Fire Fossano Brossasco – Monasterolo 94 Racconigi 86 – Auxilium Saluzzo Cavallerleone 2008 – Special Topinabo Venasca Libertas Saluzzo 2011 – Vottignasco Bar Fantasy Manta – Envie Sarale Carburanti – Olimpic Bar Cavour Savigliano

2-1 3-0 2-0 1-2 3-4 0-2 2-3

CALCIO A 7 GIRONE A – 25ª giornata All Star Moretta – Crocera Leun d'Or Murello – Ciba Cardè Caffè Della Piazza Moretta – Caffè Roma Barge Amica Cips – Atletico Moretta Big Bar Martiniana Po – Lagnasco Manta – I Giargiani Il Basilico – Torre San Giorgio

3-4 3-0 4-2 3-3 0-3 3-0 0-1

CALCIO A 7 GIRONE B – 25ª giornata Marene 2003 – Piasco Maddalene 2000 – Valle Maira C. Roccabruna Sacchi – Square Team Old Boys – Murazzo All Blacks Rivoira Snc Fossano – Murazzo Omec Mago Gelo Giardino Dei Tigli Surrauto – Saviglianese Albatros Top Serramenti Fossano – San Biagio Cass. Bodrero CALCIO A UNDICI Merito girone B MARENE 0 COSTIGLIOLE 1 Marene: Racca Al., Bosio F., Bravo D., Bosio M., Gianoglio (Ambrogio), Bertola, Marchisone, Rinero, Mina (Racca Alb.), Pignata (Mottura), Fissore Alb.(Allocco) A disp.: Barbero, Fissore And. All.: Aldo Allemandi. Il Marene di Allemandi disputa una buona partita, iniziando con grinta già il primo tempo, creando diverse occasioni importanti Il duo Marchisone e Rinero dà spettacolo, ma non centra la porta. Gli avversari, seppur in diffi-

29

1-4 5-0 2-6 2-11 4-2 1-6 10-0

Mister Aldo Allemandi coltà, avanzano in contropiede e con un unico tiro in porta (respinta corta di Racca) approfittano per fare goal. Nel secondo tempo il copione si ripete, ma dopo soli 10’ il Marene si ritrova in dieci per fallo di espulsione di Alberto Racca. Il finale è tutto un

Paolo Monterzino

SALUZZO MONASTEROLO 94

contro il Cavallerleone. 0 4

Monasterolo 94: Oggione, Piumatti, Olivero Maurizio, Olivero Enrico, Anselmo, Allasia, Fissore, Sepertino, Arnolfo, Giarnieri,Toselli. A disp.: Arnolfo Andrea, Brunetti, Guttadoro, Perlo. All.: Ponsi Nanni. Dir.: Galletto Massimo. Reti: 2 Olivero, Arnolfo, Toselli. BROSSASCO MONASTEROLO 94

3 0

Monasterolo 94: Oggione, Piumatti, Olivero Maurizio, Olivero Enrico, Anselmo, Allasia, Guttadoro, Sepertino, Arnolfo Marco, Giarnieri, Carrieri. A disp.: Arnolfo Andrea, Brunetti, Perlo. All.: Ponsi Nanni. Dir.: Galletto Massimo. Il Monasterolo 94 ha disputato due partite questa settimana ottenendo una vittoria e subendo una sconfitta. Nel primo incontro a Saluzzo per il recupero con i locali dell’Auxilium i monasterolesi hanno colto una brillante e netta vittoria comandando la gara dal primo all’ultimo minuto. Andava segno due volte nel primo tempo con Olivero Maurizio ed altrettante volte nella ripresa con Arnolfo Marco e il bomber Toselli Marco che si dividevano le reti e fissavano il risultato sullo 0 a 4 per la propria squadra. Andamento contrario nel secondo impegno settimanale sul campo di Brossasco contro la squadra locale. Il Monasterolo 94, che ha dovuto fare i conti con diverse defezioni, ha disputato una gara generosa ma alla fine ha dovuto soccombere nettamente anche se il risultato di 3 a 0 per i padroni di casa è stato certamente troppo severo per i monasterolesi i quali, durante l’arco di tutto l’incontro hanno giocato alla pari con gli avversari creando anche diverse occasioni che però non hanno avuto esito positivo. Il prossimo impegno, l’ultimo della stagione, è previsto in casa

1° Junior, 2° Racconigi

La formazione dei più piccoli della società del presidente Trombetta

assedio rossoblù, la non è serata. I tre punti necessari alla salvezza non sono arrivati: ora si spera nel ripescaggio della migliore ultima per rimanere nella categoria. CALCIO A UNDICI Eccellenza girone C

CALCIO Memorial Trombetta, pulcini

CAVALLERLEONE VENASCA

1 2

Cavallerleone 2008: Martini, Giletta M., Catrambone, Garis M., Monterzino, Pansa, Giletta A., Vinai, Martinazzoli, Farina, Cavaglià. A disp.: Olivero, Lovera, Greco, Giletta D. All.: Garis E. Rete: Martinazzoli. L’ASD Cavallerleone cade in casa contro i secondi in classifica del Venasca, dopo due brillanti vittorie. La partita sembra mettersi bene all’inizio quando Martinazzoli porta in vantaggio i ragazzi di Garis. Il pareggio degli ospiti a metà del match pare mettere un sigillo su un incontro giocato alla pari dalle due squadre, ma, durante i minuti di recupero, quando la partita sembra destinata a un giusto 1-1, arriva il guizzo degli ospiti che trovano il 2-1 e si portano a casa i tre punti. La stagione si avvia alla conclusione: la prossima settimana 2 attesi “derby” aspettano la squadra del presidente Villois, contro il Monasterolo (giovedì) e il Racco 86 (domenica mattina in casa). L’ASD non ha nessuna intenzione di perdere punti e vuole impreziosire con un gran finale questa bella stagione. CALCIO A SETTE Girone A MARTINIANA MURELLO

1 3

Dopo la vittoria a tavolino ai danni del Ciba Cardé, non presentatosi in campo, i Leoni portano a casa i tre punti anche sul terreno del Martiniana. Il gioco gira bene e dopo alcuni scivoloni di metà campionato i Leoni tornano a rincorre le prime posizioni dimostrando un’ottima armonia. In particolare eccellente la prestazione di Gjerji, il Balcanico già autore di numerose reti, che ha impreziosito con il suo gioco e determinato con la sua tripletta l’andamento del match.

Nemmeno la pioggia battente ha fermato il Torneo organizzato dall’A.C. Racconigi, Memorial Graziano Trombetta. Sabato e domenica erano di scena i pulcini misti, e otto formazioni si sono date battaglia in una serie di partite, tutte molto combattute, conclusesi con la soddisfazione ed il divertimento di tutti, vincitori e vinti. Nella finale di domenica pomeriggio si sono affrontate la formazione locale allenata da Nicola Moscato ed i cavallermaggioresi dello Junior. A spuntarla sono stati questi ultimi con il risultato di 3-0. Il primo goal degli ospiti in realtà è stata una sfortunata autorete di Vaschetto, che ha tagliato le gambe ai suoi compagni di squadra. Bravissimi comunque i racconigesi Carli, El-Rethili, Grosso, Barbero, Vaschetto, Kaddouri, Stefano e Manuel Correggia, Aimaretti, Borra e Vallone, che nel girone di qualificazione avevano battuto in rapida successione la Sommarivese (2-1 con goal di Borra e Vaschetto), la Martinianese (1-0 con goal di Borra) e la Carmagnolese (1-0 con goal di Vaschetto). Nella classifica finale al terzo posto si è classificata la Saviglianese che ha battuto nella finale di consolazione la Carmagnolese. Quinto il Castagnole Pancalieri, sesta la Martinianese e settima la seconda formazione dell’A.C. Racconigi, guidata da Gino Rosso e composta da Cavaglià,Tetto, Bsairi, Mahboubj, Luca ed Alessio Bramini, Bruzzese, Ouassiri, Riitano,Tesio e Betori. Ultimi arrivati i pulcini della Sommarivese. Un premio speciale è stato assegnato a Rashid Kaddouri, un pulcino classe 2003, quale “promessa”. Il torneo prosegue nel prossimo week-end con la categoria Esordienti misti. Si fronteggeranno le squadre Junior, Saviglianese, Martinianese, Ceresole d’Alba, Vicus-Vigone 2010, Poirinese e San Luigi Santena. Partite sabato dalle 14,30 alle 18,35 e poi di nuovo domenica mattina dalle 10 a mezzogiorno. Finali nel pomeriggio.

VOLLEY SERIE C

Gerbaudo Savigliano

Già si guarda al futuro Con l'onorevole sconfitta di sabato scorso nel concentramento regionale della giovane formazione Under 13 si è conclusa ufficialmente la stagione agonistica 2011/2012 del Volley Savigliano, stagione che ha visto la delusione per la mancata promozione in B2 del Gerbaudo, causa anche di una formula a dir poco assurda dei play-off, ma che comunque è stata compensata da buoni risultati nel settore giovanile e dalla crescita di parecchi atleti che saranno sicuramente protagonisti in un futuro prossiCoach Roberto Bonifetto mo. Gli impegni agonistici non mancano, primo fra tutti la partecipazione al prestigioso torneo internazionale di Acqui Terme in programma il 15-16-17 giugno che vedrà partecipare, sotto la direzione del confermatissimo mister Roberto Bonifetto, la squadra Under 16 (che il prossimo anno militerà nel campionato Under 17) ed una formazione Under 20 composta dai ragazzi che hanno disputato i campionati di serie C e di serie D. Sarà questo un ottimo test per verificare quali giovani saranno pronti a vestire i panni della prima squadra nella prossima stagione. Nel frattempo la dirigenza sta già lavorando per definire i programmi della stagione che verrà, alla luce anche dei nuovi campionati giovanili che la federazione ha introdotto nel settore maschile, ma soprattutto si prospettano parecchie novità nel settore tecnico; novità che verranno ufficializzate al momento opportuno. Gli allenamenti per tutti i ragazzi delle giovanili continuano comunque con lo stesso ritmo fino al rompete le righe per le vacanze estive.


30

sport

mercoledì 23 maggio 2012

Prima Categoria – Girone G Risultati della 29ª giornata Bisalta-Cameranese 0-1; Boves-Futsal Centallo 1-2; RacconigiGenola 3-3; San Sebastiano-Busca 0-2; Tarantasca-Sommarivese 2-1;Valle Stura-Sommariva Perno 4-1;Villanovetta-Caramagnese 1-0; Ama Brenta Ceva-Villar 91 1-0. Classifica Futsal Centallo 70; Boves 62; Cameranese 57; Villar 51; Caramagnese 45; Ama Brenta Ceva 44; Racconigi 43; Gem Busca 42; Genola 41; Bisalta 37; Tarantasca 34; Sommariva Perno 33; Sommarivese 30; Villanovetta 27;Valle Stura 26; San Sebastiano 13. Prossimo turno (domenica 27 maggio, ore 16) Caramagnese-Tarantasca; Futsal Centallo-Racconigi; Gem Busca-Ama Brenta Ceva; Genola-Villanovetta; Sommariva PernoBoves; Sommarivese-Bisalta;Villar 91-Valle Stura; CameraneseSan Sebastiano.

CALCIO Tra

Racconigi e Genola

Pari rocambolesco RACCONIGI GENOLA

3 3

Racconigi: Sola, Sorace, Fusta, Lisa, Perrone, Parola, Sismonda, Manissero, Borda, Panero, Ferrantelli (Momo). A disp.: Cera, Aimaretti, Sobrero. All.: Chiarla Nicola Genola: Bersano, Ambrogio, Tolve, Pansa, Melito, Pepino, Gagliardo, Manfredi, Bergia, Racca, Foletto. All.: Tonso. Reti: 2’ e 5’ Sismonda, 21’ Panero, 29’ Pepino, 77’ Gagliardo, 88’ Racca. Classica partita di fine stagione quella disputata venerdì sera al "G.Trombetta" tra il Racconigi ed il Genola, terminata con un rocambolesco 3-3.

Partono alla grande i padroni di casa e nei primi 10 minuti si portano sul 2-0 grazie alla doppietta di Sismonda, e al 15’ Panero realizza il terzo goal con una magistrale punizione dal vertice dell'area, un ottimo modo per salutare il suo pubblico nell'ultima gara casalinga, vista l'intenzione di ritirarsi a fine stagione. Il Genola sembra svogliato e sornione, ma al 25’ accorcia le distanze con una bella conclusione da fuori area che sorprende Sola. Nella ripresa il Racconigi si rilassa e gli ospiti prima accorciano le distanze con Gagliardo e al 43’ siglano il 3-3 finale con Racca. Nell’ultima giornata il Racconigi va a Savigliano contro il Futsal Centallo ed il Genola affronta in casa il Villanovetta. a.t.

CALCIO Il Futsal Savigliano guarda al futuro

Arriva Roberto Allocco

Il nuovo tecnico Roberto Allocco Con grande entusiasmo la società sportiva Asd Futsal Savigliano ha annunciato in settimana il primo tassello di rinforzo per il perfezionamento del settore giovanile. Ad occuparsi della didattica e della crescita tecnica dei ragazzi sarà il conosciutissimo Roberto Allocco (Robi Aloc). «Avere come primo collaboratore una persona come lui è motivo oggi di grande soddisfazione. Oltre alla sua indiscutibile esperienza nel mondo del calcio porta con sè i valori veri dello sport e dell’aggregazione di gruppo. Ci aiuterà a crescere» ha detto il presidente Alberto Pettavino. Roberto Allocco, classe ’66, è cresciuto come calciatore nelle file dell’ U.S, Saviglianese giocando nel campionato CND e a seguire in Promozione ed Eccellenza. Chiusa la carriera nella stagione ’95-’96 nell’U.S. Cavallermaggiore in Eccellenza, nel ’97-’98 affronta la sua prima esperienza da allenatore nel Nizza Millefonti. Poi il grande salto: assistente allenatore al Bellinzona nel campionato di serie B svizzero con-

quista il primo posto in classifica nel ’99-2000. Allocco rimane in Svizzera fino al 2007-2008 con il Lugano per poi passare in Ungheria prima e in Algeria poi dove, due anni fa, ha terminato la sua esperienza con l’Ess di serie A algerina. «Non potevamo farcelo scappare – spiega Giacomo Crosetto – perché oltre ad essere un amico è una delle persone più preparate nel panorama calcistico del nostro territorio». A lui il compito di accompagnare e di assistere gli allenatori del Futsal che cercheranno di portare avanti il progetto cominciato quest’anno basato sui valori del gruppo e del lavoro di squadra, ma anche sul rispetto dei compagni e sulle regole fondamentali per vivere in una comunità. «Lavoreremo a stretto contatto – afferma Andrea Chiavassa, responsabile del settore giovanile –. Con l’arrivo di Robi la società dimostra di credere fortemente nella realizzazione di un settore giovanile degno di nota». Robi ha iniziato da subito il suo lavoro: «Ho trovato un gruppo di persone motivate – assicura – che sa di aver commesso qualche errore ma che allo stesso tempo ha voglia di crescere e di fare. Ho creduto nella loro buona volontà visti anche i risultati che hanno ottenuto dopo solo un anno di lavoro. Spero di poter essere all’altezza del compito che mi è stato assegnato anche perché è un ruolo che mi stimola molto». La società dà l’appuntamento a tutti coloro che lo volessero conoscere Allocco in questa nuova veste per mercoledì 6 giugno in una serata in cui verranno rivelati gli altri tasselli per permettere a tutti i bambini di crescere nel settore giovanile del Futsal Savigliano.

CALCIO

I ragazzi di Nino Pengue salgono i Promozione

Futsal Centallo in paradiso BOVES 1 FUTSAL CENTALLO 2 Futsal Centallo: Milanesio, Stiefnhij, Pocchiesa, Negro, Ballario, Chiarelli, Cavallero (Zou), Barison, Donatacci (Cullari), Cardellino, Mathija (Pengue). All.: Nino Pengue. Reti: 2 Ballario. Chapeau, Monsieur Futsal. Promozione sia sotto il cielo livido ed uggioso di Boves. Quasi uno sberleffo quello di Pizzano e compagni che vanno a sradicare il titolo proprio sul campo dei rivali di tutta la stagione, quel Boves padrone del campionato per tutto il girone d’andata, prima raggiunto e poi spazzato via a –8 punti. I ragazzi di Pengue hanno voluto rendere ancora più epica la loro impresa andando a prendersi la gloria sul terreno dei nemici, laddove anche un pareggio sarebbe bastato, ma non di certo a questo Futsal cannibale. Due magie balistiche di Ballario hanno annicchilito i bovesani che

CALCIO

sono stati in partita solo nei dieci minuti successivi al pareggio di Politano. Al triplice fischio esplode il tripudio di giocatori, società e tifosi in un abbraccio reso “virtuale” solo dalla malcapitata recinzione che separa il campo da gioco dai tifosi in visibilio. Un trionfo che ha molte firme. Prime fra tutte quella di una società nuova che fin dalla prime conferenze stampe e dai primi giorni di ritiro ha creduto nell’ambizioso progetto di raggiungere al più presto il calcio che conta. Una società che nella pausa invernale ha avuto la forza di perfezionare una rosa già di prim’ordine con nuovi innesti più che mai azzeccati. In questo trionfo c’è ovviamente la firma indelebile dei giocatori, un gruppo di ragazzi costituito da un giusto mix di esperti veterani e giovani scanzonati accomunati tutti da elevatissime doti tecniche di altra categoria. La firma finale, forse la più importante, ha il marchio del grande

Giocatori e tifosi del Futsal Centallo festeggiano a fine gara

demiurgo Nino Pengue che con infaticabile zelo ha plasmato la sua creatura a propria immagine e somiglianza lavorando molto sulla testa dei giocatori facendoli diventare prima di tutto uomini veri disposti a sputar sangue l’uno per l’altro pur di vincere ogni battaglia. Tutti convocati, ora, per la passe-

rella finale sabato 26 maggio alle ore 18 all’O. Morino dove il Futsal riceverà il Racconigi. Sarà questa l’occasione propizia per festeggiare e celebrare tutti insieme la vittoria del campionato di prima categoria della squadra di calcio a 11 e del campionato di C2 della compagine di calcio a 5.

La Cavaglià-band ormai demotivata cede al Villanovetta

Caramagnese: un film già visto VILLANOVETTA CARAMAGNESE

1 0

Caramagnese: Botta, Lavezzo, Fumero, Ruatta, Lisa (Zappino), Prochietto,Ventura, Gallo (Covello), Carta, Laveneziana, Mendola. A disp.: Poccetti, Alessio, Bedino. All.: Cavaglià Maurizio. Dir.: Roccini Mauro. Un film già visto: «Purtroppo ci ripetiamo – si sfoga il dirigente Mauro Roccini –: nel girone di ritorno abbiamo ottenuto un solo punto contro le ultime tre in classifica. Dispia-

ce fare certe figuracce contro avversari ampiamente alla nostra portata». Questione di fame. Il Villanovetta ne ha tanta. Appena una settimana prima, battendo la Sommarivese, ha scavalcato il Valle Stura ed agganciato il terzultimo posto in classifica che vuol dire play-out. La Caramagnese ormai è salva: in questo campionato è andata ben oltre ogni più rosea previsione ma, centrato l’obiettivo, non ha più nulla da chiedere. Nè da dare. «Noi abbiamo giocato di fioretto – conferma Roccini –, loro di clava». Partita non bella. Un primo tem-

po soporifero si conclude a reti inviolate. La fiammata del Villanovetta arriva al 7’ della ripresa: un’azione in velocità degli attaccanti locali, uno-due e palla all’uomo lasciato troppo libero a centro area che manda la sfera all’incrocio dove Botta proprio non può arrivare. I caramagnesi abbozzano una reazione e 3’ dopo pareggiano con Carta, su calcio d’angolo. Ma l’arbitro vede un fuorigioco che ai più appare non solo inesistente, ma impossibile, stazionando l’ultimo difensore sul palo. Non c’è niente da fare: goal annullato. Alla mezzo-

ra si fa espellere Ventura per doppia ammonizione. Fine. Per la prima volta in questa stagione la Caramagnese esce dal campo senza aver segnato nemmeno un goal. Ma questo, ormai, conta solo per le statistiche. Come conterà solo per le statistiche l’ultimo impegno, domenica 27 maggio in casa contro il Tarantasca. «La stagione ormai per noi è conclusa. Non ci sono più obiettivi da raggiungere e lo si vede anche in allenamento. Speriamo comunque di chiudere in bellezza e di salvare il quinto posto» si augura Roccini.

Futsal Savigliano – Settore giovanile

Piccoli Amici contro il Toro al torneo di Racconigi SI PARTE! Si è quasi conclusa del tutto la prima stagione del settore giovanile del Futsal Savigliano: restano i tornei a cui prenderanno parte tutte le squadre. Domenica scorsa sono stati grandi i Piccoli Amici che nel torneo di Racconigi hanno dimostrato il lavoro svolto fino ad oggi. I ragazzini di mister Berteina si sono divertiti mettendosi in mostra addirittura contro il Torino Calcio. Ma la società non pensa solo al calcio giocato di fine stagione, perché le ambizioni hanno portato i dirigenti a cercare di organizzare al meglio il proprio futuro, soprattutto per quanto concerne il setto-

re giovanile. La Futsal ha infatti deciso di investire tempo e impegno per dare la possibilità a tutti i ragazzi saviglianesi e dei paesi vicini di avvicinarsi alla pratica sportiva del calcio o del calcio a 5 per dare continuità al progetto e cercare di crescere un vero e proprio “serbatoio” per le prime squadre, oggi vincitrici dei rispettivi campionati. Tante saranno le novità a partire dalla prossima stagione: la nuova sede, completa ed organizzata per poter ospitare un grande numero di bambini, con strutture adeguate al ricovero dell’attrezzatura, assolutamente necessaria per la miglior formazione del giocatore, del materiale tecnico, in modo tale da

poter ridurre i tempi di attesa del kit di abbigliamento, e della segreteria, in fase di ristrutturazione, in modo da poter ricevere nella maniera più accogliente possibile le famiglie, punto saldo e portante di tutto il progetto. Presto questa sede verrà presentata alla città intera con una vera e propria inaugurazione: sabato 16 giugno infatti una piccola festa tra amici del Futsal darà inizio alla nuova struttura. Appuntamento da mettere in agenda e da non perdere è poi quello di mercoledì 6 giugno per una serata in cui il Futsal Cal-

cio Savigliano si presenterà alla cittadinanza con tutte le novità e i progetti per il futuro. Non si parlerà solo di squadre e allenatori: l’innovativa società ha promesso significative novità commerciali e attività propositive alla formazione del ragazzo. Si parlerà di fair-play e di bonus e omaggi per l’iscrizione del prossimo anno cercando, come fatto quest’anno, di andare incontro alle problematiche della triste realtà economica dei nostri giorni. Si parlerà di collaboratori, delle nuove figure e dei nuovi ruoli inseriti nell’organigramma societario: ol-

tre ai confermatissimi Santino Landro, Tolve, Paolo Vasile e Fiorenzo Miretti verranno presentati coloro che hanno deciso di unirsi al gruppo, come Gian Curti, Dado Boglione, Pier Dalmasso, Mauri Guerrini, Guli Bosio e Marco Taricco. I partecipanti potranno conoscere il nuovo responsabile alla segreteria e alla logistica e salutare il nuovo direttore tecnico del settore giovanile, il conosciutissimo Roberto Allocco. La presentazione avrà luogo alle ore 20.30 presso la Crusà Neira di Savigliano. Inizia la nuova campagna tesseramenti.

Alcuni giovanissimi giocatori del Futsal Savigliano con mister Berteina


sport

mercoledì 23 maggio 2012

CALCIO Maghetti sul podio nella kermesse rossoblù all’O. Morino

Torneo “Città di Savigliano” Continua incessante la grande festa del calcio giovanile. Gli anni passano, ma il fascino del Torneo Città di Savigliano, che quest’anno spegne le 20 candeline, resta. È proseguita a gran ritmo anche sotto una pioggia torrenziale la manifestazione con protagonisti i ragazzi del settore giovanile. Grande spettacolo che ha visto lo stadio O. Morino colorarsi a festa. Nella categoria Esordienti ’99 il Trofeo Cereal Fiocchi va ai baldi giovanotti della Saviglianese che nella finalissima travolgono il Castagnole Pancalieri per 4-0. Nella categoria Esordienti 2000 Memorial Errico Giuliano la parte del leone la recita lo Sport Roero che piega 4-0 il Chisone nella finale. Per la Saviglianese terza piazza con rammarico per non aver centrato la finale d’un soffio (eliminazione ai rigori). Negli Esordienti Misti a salire sul podio più alto è il Revello Calcio che riesce ad avere la meglio sulla Saviglianese solo dopo la lotteria dei calci di rigore. Domenica 27 maggio saranno di scena Allievi ’95 e Giovanissimi ’98.

La formazione dei maghetti 99 ha vinto il torneo “Città di Savigliano”

Atletico Racconigi – Settore giovanile fiatata, che nel corso della stagione si è presa le sue soddisfazioni. Ci siamo divertiti». PULCINI 2002

Tate Acraf ESORDIENTI FUTSAL ATLETICO (0-2; 0-0; 0-1)

Kevin Carollo PULCINI MISTI

1 3

Atletico Diana: Plassa, Albera Gabriele, Albera Alessandro, Alemanno, Sperino, Dainotti, Nesci, Toncau, Giunta, Chafik, Lifandali, Carena. All.: Diana Daniele. Dir.: Furlan. Reti: 2 Alemanno, Nesci, Dainotti. Impegno semplice in quel di Savigliano: «Abbiamo avuto molto possesso palla e la possibilità di far giocare anche quegli elementi che nel corso della stagione hanno giocato meno» afferma l’allenatore che, tracciando un bilancio di questo campionato, non può che dirsi soddisfatto: «All’andata avevamo perso un paio di partite, ma nel girone di ritorno siamo rimasti imbattuti» sottolinea.

ATLETICO RACCONIGI (0-0; 0-2; 2-0)

2 2

Atletico Rino: Gallo, Gastaudo, Sorrentino Fabian, Obeahon, Racca, Carollo, Farfarello, Sacco, Achab, Goli, Frasca, Beoletto, Tate. All.: Sorrentino Rino. Reti: 2 Sacco. «Nel primo tempo abbiamo giocato abbastanza bene, colpendo anche due traverse con Frasca e Goli: un goal ci sarebbe stato – spiega l’allenatore Rino Sorrentino –. Nel secondo hanno prevalso i nostri avversari, nel terzo ci siamo rifatti giocando meglio ed andando a segno due volte con Davide Sacco». Il pensiero ora è già ai tornei: «Ed al passaggio tra gli esordienti, il prossimo anno – spiega Sorrentino –. La nostra è una bella squadra, ben af-

ATLETICO B FOSSANESE (0-4; 0-1; 0-0)

Stecca decisamente l’ultima di campionato l’Atletico, che viene superato dall’ottima formazione della Fossanese. Nel primo tempo non c’è partita e gli ospiti segnano ben quattro reti e creano numerose altre occasioni. Nella ripresa finalmente l’Atletico appare più concentrato e solo uno svarione nel finale concede la rete al Fossano. Terzo tempo a reti inviolate, con i racconigesi che si difendono in maniera diligente e provano alcune incursioni in area avversaria. Nota decisamente positiva l’ennesima ottima prestazione di A. Natile e P. Portesio in vista degli impegnativi tornei che si svolgeranno nelle prossi-

Omar Beoletto

3 3

Atletico Ferrantelli: Pipino, Carena, Galvagno, Finocchiaro, Giaconia, Borile, Ortu, El-Rhophy Amed, El-Rhophy Momed, Cennicola, Jannicella. All.: Ferrantelli Francesco. Partita combattuta prevalentemente a centrocampo in quel di Bra, con poche occasioni da rete, quasi tutte per i racconigesi che colpiscono due pali con Amed El-Rhophi ed arrivano al tiro con un bel colpo di tacco di Finocchiaro, ben parato dal portiere locale. Era questo l’ultimo impegno della stagione in campionato: «Una stagione che ha fatto divertire me ed i bambini, che sono molto cresciuti. Sono soddisfatto»

dei marenesi senza dubbio Leo Castagnino, autore di tante belle parate che hanno impedito al risultato di essere più pesante. PULCINI 2003 MARENE SAVIGLIANO

PULCINI 2001 VALLE VARAITA MARENE

3 3

Marene: Daniele, Barge, Grosso, Mina M., Mina N., Racca, Rosso G., Rosso M., Seva, Favole, Bosio. All.: Ambrosino Silvio. Dir.: Rosso Claudio. Reti: Mina N., autorete. Pareggio sul campo di Costigliole contro il Valle Varaita. Sono bastati due

goal per fissare il punteggio finale sulla parità. Per i ragazzi di Ambrosino mancano ancora due giornate al termine del campionato. PULCINI 2002 MARENE CENTALLO (0-2; 2-4; 0-1)

0 3

Marene: Castagnino, Astegiano, Diop, Fissore,

Miniotti, Rabbia, Supertino, Tosadori, Bastonero. All.: Astegiano Marco. Dir.: Astegiano Marco. Reti: Diop, Tosadori. Ultimo atto per i pulcini 2002, questa volta opposti al Giovanile Centallo. Avversari tosti e ben organizzati, veramente una bella squadra. Solo nel secondo tempo i padroni di casa sono riusciti a trovare la via del goal. Migliore

Mongi Tlili Danilo Carli PULCINI MISTI ATLETICO RACCONIGI B (0-0; 0-2; 2-0)

2 2

Racconigi: Carli, El-Retili, Carli, Grosso,Vallone,Vaschetto, Barbero, Kaddouri, Correggia Stefano, Aimaretti, Borra. All.: Moscato Nicola, Rosso Gino. Dir.: Giustetto Carlo. Reti: Vallone, Kaddouri. «Il risultato di parità fotografa bene l’andamento di questa partita, bella e combattuta» commenta mister Rosso. Nel primo tempo le due squadre si equivalgono e, nonostante le numerose occasioni da una parte e dall’altra, il risultato non si sblocca. Nel secondo tempo prevalgono i pulcini di Moscato e Rosso, con goal di Vallone e Kaddouri. Nel

terzo tempo sono i pulcini dell’Atletico a replicare. Al triplice fischio finale 2-2 nei goal e nei tempi: «Ed è finito tutto in gloria» afferma Gino Rosso. ESORDIENTI “Città di Savigliano” Terzo posto per gli esordienti misti guidati da Stefano Capello nel prestigioso Torneo Città di Savigliano. Dopo aver vinto il proprio girone contro Marene e Futsal, i racconigesi hanno perso la semifinale contro i padroni di casa della Saviglianese (0-3). Nella finale per il terzo posto hanno dovuto nuovamente incontrare il Marene e lo hanno nuovamente battuto, questa volta ai calci di rigore. Un ottimo risultato se si considera che il mister ha dovuto fare a meno di numerosi titolari e si è presentato in campo con nove giocatori contati, di cui tre 2001.

ATLETICO SALUZZO (1-1; 1-1; 0-0)

0 3

Marene: Carena M., Carena F., Ferrua, Graglia, Lance, Migliore, Petitti, Racca, Racca, Sabena. All.: Carena Alessandro. Dir.: Alberione Mauro. Reti: Petitti, Graglia. Questa volta a Marene erano di scena avversari di altro livello. Parecchi i goal subiti, ma l'onore è stato salvato da Graglia e da Petitti, autori delle due segnature marenesi. ESORDIENTI MISTI “Città di Savigliano” Marene: Bucca, Pelissero, Gallo, Astegiano, Alladio,

Racconigi 86 ESORDIENTI

PULCINI 2003

me settimane. SPORTGENTE ATLETICO A (0-0; 0-0; 0-0)

commenta mister Francesco Ferrantelli.

3 3

SAVIGLIANESE RACCONIGI 86 (1-0; 0-1; 0-1)

1 2

Atletico: Ciliento, Mura, Ghione, Castellano, Obeahon, Ligorio, Bosio Martina, Mattia. All.: Marco Visconti. Reti: 2 Castellano.

Racconigi 86: Kouhlani, Botta, Giletta, Bonetti, Mellano, Bouzid, Tribunella, Oderda, Alladio, Chiarle, Caka, Nafid. All.: Camporelli Sergio. Dir.: Gabaldo Gigi. Reti: 2 Tribunella.

Finisce con un giusto pareggio casalingo il campionato dei più piccoli dell’Atletico, a sancire una partita molto combattuta ed equilibrata. Mister Visconti fa un bilancio pienamente positivo della stagione: «Sono contentissimo – afferma – perché siamo riusciti a reggere il confronto con società molto più blasonate e con un numero di anni di esperienza molto superiori a noi. E il gruppo è molto maturato, molto cresciuto. Ci darà delle belle soddisfazioni».

Partita combattuta per tutti e tre i tempi nel turno infrasettimanale che chiude il campionato: il primo è appannaggio dei locali, negli altri due sono i racconigesi a prevalere con un doppietta di Denis Tribunella. «Un incontro corretto, con un arbitraggio ineccepibile» sottolinea mister Camporelli.

Marene – Settore giovanile

Gli esordienti misti di Michele Chiavassa quarti nel torneo “Città di Savigliano”

Racconigi

Andrea Dainotti

1 3

Atletico Casale: Fantini, Re, Portesio, Cherragui, Chafik, Natile, Paesante, Daoudi, Ayman, De Franco. All.: Casale Roberto, Dir.: Spertino Silvia.

31

PULCINI CERVERE RACCONIGI 86 (0-2;, 1-1: 2-0)

2 2

Racconigi 86: Gai, Caffaratti, Fusero,Vallarino, Stabile, Sandrone, Chiarle, Chiavassa, Oitana, Audisio, Porta, Anselmo. All.: Anselmo Simone, Monasterolo Pietro. Reti: Audisio, Oitana, Chiarle. Si conclude con un pareggio la stagione dei pulcini del Racco: «I primi due tempi li abbiamo dominati – afferma mister Piero

Andrea Tosadori Roasio,Tamagnone, Racca E., Brundu F., Bajrami, Fiorito, Brundu N., Rabbia, Poffa, Guelfi, Racca R. All.: Chiavassa Michele. Buona partecipazione per gli Esordienti misti di Michele Chiavassa al Torneo “Città di Savigliano” che si sono classificati al quarto posto. Purtroppo è mancata la grinta caratteristica del gruppo, e questo ha influito anche sul piano del gioco. Ottima prova contro gli esordienti del Revello: dopo un goal subito nei primi minuti, la squadra ci ha creduto fino all’ultimo, senza però agguantare il pareggio. In settimana recupero contro il Genola.

Denis Tribunella Monasterolo –. Nel terzo siamo calati lasciando spazio agli avversari». L’allenatore traccia un bilancio della stagione pienamente positivo: «Non abbiamo mai perso e, anche se nel nostro campionato non c’è una vera e propria classifica, dovremmo essere tra i primi. Il nostro è un bel gruppo che è andato in crescendo nel corso della stagione». GIOVANISSIMI Torneo di Ceriale Domenica 13 maggio gran finale di stagione per i giovanissimi del Racco, con gita-torneo a Ceriale dove Gabaldo, De Simone Francesca, Caffaratti, Piasco, Montersino Simone, Piovano, Belasla, Abrate Monica, Magri, De Simone Andrea, Rosso Giulia, Coraglia, Paschetta, Demichelis Alessia, Testa Arianna, Bono, Falletta, Montersino Mirco e D'Amore si sono divertiti per tutta la giornata, e giocando anche bene, visto che su 8 squadre erano gli unici con sette ragazze in campo.

Giovanili – Classifiche finali JUNIORES REGIONALI – Girone F Chisola 66; Revello 49; Saluzzo 47; Busca 46; Olmo 43; Pinerolo 42; Saviglianese e Airaschese 36;Villastellone 34; Carmagnola 30; Pedona 29; Cavour 25; Pro Dronero 16; PiscineseRiva 9. JUNIORES PROVINCIALI – Girone A Boves 49;Villanovetta 45; Genola 35; Real Passatore 34; Junior 30; Auxilium Cuneo e Caraglio 19; A.C. Racconigi 13; Auxilium Saluzzo 11; Centallo 9. GIOVANISSIMI ‘97 – Girone C Cheraschese 48; Auxilium Saluzzo 29; Futsal Savigliano e Junior 27; Marene 25; Atletico Racconigi 21; Racconigi 86 16; A.C. Racconigi 14; Bandito 1. ALLIEVI Fb ‘96 – Girone B Carmagnola 39; Europa 30; Roretese 28; Albese 26; Bene Narzole 19; Ferrero 16; Racconigi 86 6; SportRoero 0. GIOVANISSIMI REGIONALI Fb ‘98 – Girone D Chisola 53; Pedona 52; Giovanile Centallo 44; Saviglianese 32; Lottogiaveno, Ferrero e Mirafiori 22; Olmo Collegno e Villalvernia Verbania 20; Asti 18; Roletto 11.


32

sport

mercoledì 23 maggio 2012

ATLETICA Saviglianesi in evidenza ai Campionati provinciali

Titolo per Caterina Bertolini L’allenatrice Aragno

Il talentuoso Andrea Rosso UNDER 13 TRASFORMAT 3 SAVIGLIANO 0 (25-15; 25-18; 25-23) SAVIGLIANO 3 MONTANARO 0 (12-25; 25-27; 16-25) Volley Savigliano: Alasia, Bartalena, Bergesio, Dimitri, Giletta, Mellano, Pucillo, Rosso. All.: Aragno. Il 19 maggio si è svolto il concentramento della terza fase regionale, ultimo atto del campionato. I giovani saviglianesi hanno disputato due incontri mol-

to simili: il primo con i padroni di casa, nonché i primissimi del campionato, e il secondo contro il Volley Montanaro. Le due squadre avversarie erano caratterizzate da personalità molto forti, i ragazzi della Aragno sono comunque riusciti ad essere più volte in vantaggio e se fossero stati accompagnati da un po’ più di fortuna avrebbero sicuramente portato a casa un set in ogni partita. A questo punto si possono tirare le somme di questa stagione, sicuramente molto difficile, che a visto però i giovani di Aragno crescere, partita dopo partita, e prendersi anche diverse soddisfazioni riuscendo a battere squadre storicamente forti come il Cuneo e l’Alba e a portare a casa un importante terzo posto provinciale.

Caramagna Volley

La stagione agonistica dell’atletica leggera è ormai entrata nel vivo e gli atleti saviglianesi si trovano impegnati su più fronti. CORSA SU STRADA Martedì 15 maggio Simone Tavella e Andrea Dutto hanno partecipato alla corsa competitiva su strada di Scarnafigi. Simone ha vinto la prova dedicata alla categoria Cadetti, Andrea ha conquistato il 3° posto. CAMPIONATI PROVINCIALI Venerdì 19 maggio a Fossano si è disputata la 3ª ed ultima giornata dei campionati provinciali Ragazzi e Cadetti. Nella categoria Cadette è da segnalare il titolo di Campionessa Provinciale nei 1000m conquistato da Caterina Bertolini che ha chiuso la prova con il personale di 3’19”34. Caterina ha gareggiato anche nel disco, lanciando a 11.01m (4ª). Anna Dovetta ha portato a casa un 2° posto nel disco con 16.25m e un 6° posto nei 300m con il personale di 45”47. Alessandra Ferrero ha coperto la gara degli 80m in 12”75 (9ª), mentre Cristina La Porta è arrivata 4ª nel salto in alto con la mi-

sura di 1.30. Il Cadetto Andrea Dutto ha ottenuto due brillanti secondi posti: il primo nel disco con un lancio da 19.93m, il secondo dai 1000m con il tempo di 2’55”75. La categoria Ragazze ha fatto registrare altri 3 podi grazie ad Anna Bosio ed a Monica Gatta. Anna è vice-campionessa nei 60m con il tempo di 8”86 e 3ª nel salto in lungo con 4.01m. Monica è vice-campionessa nel vortex con la misura di 35.31m. e 12ª nei 60m con 9”54. Sempre nei 60m Ragazze 13° posto per Luisa Giordanengo con 9”56, 18° per Francesca Aimeri con 9”85, 22° per Greta Plaia con 9”97 e 27° per Noemi Chiavassa con 10”36. Nel salto in lungo ragazze sono scese in pedana anche Eleonora Fazio (13ª con 3.46m), Greta (19ª con 2.94m) e Noemi (20ª con 2.78m). La categoria Ragazzi era rappresentata da Giuseppe Balangero, Mattia Bergese, Lorenzo La Porta, Alberto Mellano, Alberto Scarati, Francesco Sorosio e Renato Stoppa. Nei 60m Lorenzo è giunto 5° con 8”70, seguito al 6° posto da Renato con 8”71 e al 12° posto da Alberto M. con 9”51. Nel salto in lungo Lorenzo ha sal-

La nutrita rappresentativa saviglianese ai campionati provinciali

tato 3.83 (10°), Giuseppe 3.72 (11°), Alberto M. 3.34m (14°), Mattia 3.25 (15°), Francesco 2.78m (18°) e Alberto S. 2.63m (19°). Nella pedana di vortex Giuseppe è arrivato 4° con tiro da 44.44m, Mattia 7° con 39.33, Renato 11° con 28.97, Alberto S. 12° con 28.83 e Francesco 15° con 24.52. CAMPIONATI DI SOCIETÀ Ai campionati assoluti di società di Torino Cristina Martini ha corso i 100hs in 15”35 (personale di 2 decimi) arrivando 5ª. Nicholas Sabena ha corso in 11”43 i 100m

(11°) e ha saltato 6.16m nel salto in lungo (7°). Chiara Tavella negli 800m, alla sua prima uscita stagionale, è riuscita ad abbattere il suo personale di oltre 4 secondi portandolo a 2’25”73 (11ª). CORSA IN MONTAGNA Domenica a Caddo di Crevoladossola si è disputato il Campionato giovanile di corsa in montagna. Nella rappresentativa piemontese Cadetti era convocato anche Simone Tavella che ha chiuso la prova al 13° posto.

Cai – Sezione di Savigliano MOUNTAIN BIKE

Paolo Giordano, Marco Aleotti e Eraldo Pignata alla premiazione Sabato 12 maggio si è concluso il campionato misto UISP di pallavolo a Bra. La squadra di Caramagna ha vinto per 2-0 contro l’Agritech Alba, conquistando il terzo posto in classifica generale. Grande la soddisfazione di tutta la squadra per il risultato conseguito. Il Caramagna Volley ha primeggiato durante tutto il campionato, perdendo soltanto 4 set su 39 disputati. Nonostante questo punteggio da record, fatale è stata la partita di semifinale contro il Ceres di Ceresole d’Alba, che non ha permesso ai caramagnesi di disputare la finalissima. A fine partita, il dirigente sportivo Eraldo Pignata (nella foto mentre riceve il premio di partecipazione da Cristian Damasco) ha ringraziano ciascun gio-

MARENE VOLLEY UNDER 12 MARENE 1 AREA 0172 2 Marene Volley: Bergese C., Bergese S., Goitre, Racca V., Cavallotti, Garrone, Urbinati, Baduero. All.: Bergese Nico. La partita contro la capolista non era semplice, ma la squadra ha giocato bene, disputando una bella partita. Il primo set le marenesi patiscono il gioco delle

catore per l’impegno profuso in campo. La rosa della stagione 20112012 era composta da 12 elementi: Paolo Giordano, Giancarlo Gambetta, Luca Magnone, Diego Bergese, Luigi Sapino, Marco Aleotti, Marisa Destito, Morena Panero, Roberto Perrone, Cristian Tomaselli, Luca Urzi e Marco Novaresio. Nella finale contro i langaroli, tra i migliori in campo si è distinto Luigi Sapino, che dall’alto dei suoi 190 cm ha inflitto agli avversari numerosi muri e attacchi vincenti. La dirigenza ringrazia infine la Banca BCC di Cherasco per la sponsorizzazione, l’Amministrazione comunale di Caramagna per aver concesso il palazzetto per gli allenamenti e gli organizzatori del torneo UISP di Bra.

braidesi, ordinate e meglio messe fisicamente. Nel secondo set la reazione è buona e le ragazze riescono a vincere bene. L’entusiamo è alle stelle, il tifo si fa sentire, tant’è che si inizia 6 a zero per le padrone di casa; le braidesi però riescono a recuperare e a sviluppare il bel gioco del primo set, vincendo meritatamente il terzo parziale. Con questa gara il campionato è finito, secondo il presidente Marco Ferrero «il bilancio è sicuramente positivo, per una squadra molto giovane che per la prima volta ha disputato un campionato; il futuro è sicuramente dalla nostra parte se si continua con questa voglia e questo entusiasmo».

Esordio riuscito, anche se un po’ bagnato, per l’attività di mountain-bike proposta dal CAI Savigliano per il 2012. Domenica 20 maggio, un gruppo di intrepidi ha percorso felicemente l’anello del parco fluviale Gesso-Stura di Cuneo sfidando le previsioni meteo che segnalavano pioggia intensa già di prima mattina. Non solo il percorso è stato completato senza inconvenienti, ma anche il maltempo si è limitato a una leggera pioviggine negli ultimi chilometri. La prossima gita in rampichino è in programma il 29 luglio e probabilmente avrà come meta il "Colle del Prete" (partenza e arrivo a Rore, in Valle Varaita) con percorso molto panoramico che copre circa mille metri di dislivello.

OPEN MISTA CSI “Memorial Conti” SAVINVOLLEY 1 BAGNOLO 3 (21-25; 27-25; 24-26; 17-25) SavInVolley MetaSoftLab: Aleksandra Novakovic, Francesca Giraudo, Stefania Sito (cap), Chiara Colombero, Valeria Quaglia, Beatrice Gerbaldo, Gian Luca Quaglia, Andrea Delpiano, Aldo Mollo. Lib.: Andrea Spalla. All.: Aldo Mollo. La seconda giornata del Memorial Conti coincide con la seconda sconfitta per i ragazzi allenati da Aldo Mollo, che deve fare fronte a importanti assenze. Il primo set è condizionato dai troppi errori dei saviglianesi, che subiscono troppo il servizio del Bagnolo e fanno fatica a tenere l'attacco degli avversari. Nel secondo parziale ecco invece il riscatto della

La prima uscita dei cicloescursionisti del CAI Savigliano è stata accompagnata dalla pioggia ESCURSIONISMO Prossimo appuntamento per gli escursionisti, invece, l’ascensione al Bric Costa Rossa (m. 2404), nel massiccio della Bisalta, prevista per domenica 27 maggio. L’escursione non presenta difficoltà tecniche, ma un discreto dislivello

(m. 1284 o m.1367 a seconda dell’itinerario) che richiede un minimo di allenamento. Chi non si sente di affrontare il percorso integrale avrà l’opportunità di salire solo al colle Ceresola (m. 1620) da cui è possibile godere già di un bel panorama. La par-

tenza è fissata in piazza Schiaparelli, vicino alla Posta, alle ore 6 per chi intende raggiungere la cima e alle ore 8 per chi ha come obiettivo il colle. Gli interessati sono pregati di iscriversi in sede dove potranno ricevere anche ulteriori delucidazioni.

squadra locale, che commette meno errori e riesce a imporsi sugli ospiti. La terza frazione sembra iniziare nello stesso modo: i saviglianesi partono forte, ma proprio nel finale si fanno acciuffare dal Bagnolo che si aggiudica il match conquistando anche il set finale. L’ultimo incontro del torneo è in programma mercoledì 23 maggio (inizio alle ore 21), contro i fortissimi Mappets, presso il Palazzetto dello Sport di Via Giolitti. ALLIEVE CSI “Memorial Conti” RONCHI SAVINVOLLEY (32-30; 18-25; 18-25)

1 2

SavInVolley Bianca: Lingua, Botta, Borgognone, Lepuri (cap), Stura, Gugliotta, Colombano, Panero, Rinaudo; All.: S. Sito SAVINVOLLEY CUNEO (10-25; 7-25; 21-25)

0 3

SavInVolley Rossa: Biglione, Cussa (cap), Alberto, Mondino, Famulari,Tifni, Scarati; All.: M. Saimandi.

La formazione under 16 delle ragazze del SavInVolley UNDER 14 CSI “Memorial Conti” CUNEO 3 SAVINVOLLEY 0 (26-24; 25-18; 26-24) SavInVolley Five Stars Solutions: Garro (cap), Carta, Crosetto, Masento, Fazio, Droussi, Areddu; All.: M. Saimandi; Dir.: S. Carta.

UNDER 11 FIPAV A.S.D. SavInVolley: Mouhibbane, Ouadi, Khouyi,Giraudo, Droussi, Becchio, Cerato; All.: M. Saimandi. Nel recupero di Racconigi le giovani atlete guidate da Michele vincono contro le padroni di casa e perdono contro le due formazioni di Busca.


programmi tv

mercoledì 23 maggio 2012

33

Apocalypse (Rete 4 - 21.10)

I fatti vostri (Rai 2 - 11.00)

Il braccio e la mente (Canale 5 - 18.45)

Song contest 2012 (Rai 2 - 21.05)

Archimede (Italia 1 - 21.30)

Lucarelliracconta (Rai 3 - 21.05)

Ballarò (Rai 3 - 21.05)

La Storia raccontata con filmati commentati da G. Cruciani. Un documentario ricco di immagini che sfiorano l’horror: il cadavere del Duce (foto) viene mostrato negli ultimi suoi scatti.

Nel corso del programma, Adriana Volpe si collega con Luca Sardella che descrive i prodotti di vendita in un mercato italiano. Ma momento clou dello show resta l’oroscopo di Fox (foto).

Flavio Insinna (foto), che conduce il quiz da uno studio allestito come un grande Lunapark, ha detto: «Cerco di dare un po’ di leggerezza e divertimento in un momento così difficile...».

È Baku, in riva al Mar Caspio, ad ospitare questa edizione del Festival della canzone europea. L’Italia, che partecipa di diritto alla finale, schiera Nina Zilli (foto) con “Out of love”.

Nel nuovo programma dedicato alla scienza, alla storia ed alla tecnologia, Niccolò Torielli (foto) insieme alla sua assistente, la gallina Berta, è alle prese con strabilianti esperimenti...

Tra gli “eroi”, servitori dello Stato abili ed onesti, di cui parla stasera Carlo Lucarelli (foto), c’è il Maresciallo della Finanza Silvio Novembre, che incastrò il finanziere Michele Sindona.

A seguire gli sviluppi economici, tra gli inviati c’é il 36enne Giulio Valesini, dal 2000 in Rai, prima in trasmissioni come “Radio anch’io” e “Baobab”, poi dal 2005 redattore a Ballarò.

MERCOLEDÌ 23

GIOVEDÌ 24

VENERDÌ 25

SABATO 26

DOMENICA 27

LUNEDÌ 28

MARTEDÌ 29

06.45 11.00 11.05 12.00 13.30 14.10 15.15 17.00 18.50 20.00 20.30 23.25

Unomattina (contenitore) Tg 1 Occhio alla spesa (rubrica) La prova del cuoco (rubrica) Tg/Tg 1 Economia/Focus Verdetto finale (talk show) La vita in diretta (contenitore) Tg 1/Che tempo che fa L’eredità (game show) Tg 1 Partita del cuore 2012 Porta a porta (talk show)

11.05 12.00 13.30 14.10 15.15 17.00 18.50 20.00 20.30 20.35 21.10 23.15

Occhio alla spesa (rubrica) La prova del cuoco (rubrica) Tg/Tg 1 Economia/Focus Verdetto finale (talk show) La vita in diretta (contenitore) Tg 1/Che tempo che fa L’eredità (game show) Tg 1 Qui Radio Londra Affari tuoi (gioco) Nero Wolfe (serie Tv) Porta a porta (talk show)

10.55 12.00 13.30 14.10 15.15 17.00 18.50 20.00 20.30 20.35 21.10 23.25

160° Polizia di stato (Roma) La prova del cuoco (rubrica) Tg/Tg 1 Economia/Focus Verdetto finale (talk show) La vita in diretta (contenitore) Tg 1/Che tempo che fa L’eredità (game show) Tg 1 Qui Radio Londra Affari tuoi (gioco) Mi gioco la nonna (show) Tv7 - Settimanale del Tg 1

12.00 13.30 14.00 14.40 17.00 17.15 17.45 18.50 20.00 20.35

La prova del cuoco (rubrica) Tg 1 MixItalia (rubrica) Le amiche del sabato (t.s.) Tg 1 / Che tempo che fa A sua immagine (rubrica) Passaggio a Nord-Ovest L’eredità (game show) Tg 1 / Rai Tg Sport Affari tuoi - Speciale Anni ‘80 (gioco) 22.45 Bianco e nero (film)

10.55 12.00 12.20 13.10 16.30 16.35 17.45 18.50 20.00 20.40 21.30 23.40

S. Messa (Caserta) Recita del Regina Coeli Linea Verde (rubrica) Automobilismo (Montecarlo) Tg 1 Domenica In - L’arena Domenica In - Così è la vita L’eredità (game show) Tg 1/ Rai Tg Sport Affari tuoi (gioco) L’Olimpiade nascosta (m.s.) Speciale Tg 1

11.05 12.00 13.30 14.10 15.15 17.00 18.50 20.00 20.30 20.35 21.10 23.25

Occhio alla spesa (rub.) La prova del cuoco (rub.) Tg / Tg1 Economia/Focus Verdetto finale (t.s.) La vita in diretta (contenitore) Tg 1 L’eredità (game show) Tg 1 Qui Radio Londra Affari tuoi (gioco) L’Olimpiade nascosta (m.s.) Porta a porta (talk show)

06.45 11.00 11.05 12.00 13.30 14.10 15.15 17.00 18.50 20.00 20.30 23.10

Unomattina (contenitore) Tg 1 Occhio alla spesa (rub.) La prova del cuoco (rub.) Tg / Tg1 Economia/Focus Verdetto finale (t.s.) La vita in diretta (contenitore) Tg 1 / Che tempo che fa L’eredità (game show) Tg 1 Italia-Lussemburgo (calcio) Porta a porta (talk show)

11.00 13.00 14.00 16.15 17.00 17.45 18.45 19.35 20.30 21.05 22.50 23.05

I fatti vostri (contenitore) Tg/Costume/Medicina 33 Italia sul Due (rubrica) La signora del West (tel.) Private practice (telefilm) Tg 2 Lis/Meteo/Sport/Tg 2 Ghost whisperer (telefilm) Squadra speciale Cobra 11 Tg 2 Squadra speciale Cobra 11 Tg 2 Super Club (musica)

10.00 11.00 13.00 14.00 16.15 17.00 17.45 18.45 19.35 20.30 21.05 23.10

Tg2 Insieme I fatti vostri (contenitore) Tg/Costume/Medicina 33 Italia sul Due (rubrica) La signora del West (tel.) Private practice (telefilm) Tg 2 Lis/Meteo/Sport/Tg 2 Ghost whisperer (telefilm) Squadra speciale Cobra 11 Tg 2 Italia coast2coast Tg 2

11.00 13.00 14.00 16.15 17.00 17.45 18.45 19.35 20.30 21.05 22.40 23.25

I fatti vostri (contenitore) Tg/Costume/Eat parade Italia sul Due (rubrica) La signora del West (tel.) Private practice (telefilm) Tg 2 Lis/Meteo/Sport/Tg 2 Ghost whisperer (telefilm) Il clown (telefilm) Tg 2 NCIS (telefilm) Dark blue (telefilm) Tg 2

15.30 Squadra speciale Lipsia 16.20 Squadra speciale Stoccarda (telefilm) 17.05 Sereno variabile (rubrica) 18.00 Tg 2 Lis/Meteo 18.05 Crazy parade 18.35 Sea patrol (telefilm) 19.30 Il clown (telefilm) 20.30 Tg 2 21.05 Eurovision: song contest 2012 (Baku) 00.15 Tg 2

11.00 13.00 13.45 15.50 17.20 18.00 18.05 19.35 20.30 21.00 21.50

Mezzogiorno in famiglia Tg 2 giorno/Motori/Meteo Il Commissario Herzog Omicidi nell’alta società: morte nel bosco (film) Due uomini e mezzo (s.c.) Tg 2 Lis Le visioni di Ellie (film) Il clown (telefilm) Tg 2 N.C.I.S. - Los Angeles (tel.) Ringer (telefilm)

11.00 13.00 14.00 16.15 17.00 17.45 18.45 19.35 20.30 21.05 22.40 23.25

I fatti vostri (contenitore) Tg/Costume/Medicina 33 Italia sul 2 (rubrica) La signora del West (tel.) Private practice (telefilm) Tg 2 Lis/Meteo/Sport/Tg 2 Cold case (telefilm) Ghost whisperer (telefilm) Tg 2 La fontana dell’amore Supernatural (film) Tg 2

11.00 13.00 14.00 16.15 17.00 17.45 18.45 19.35 20.30 21.05 22.40 23.25

I fatti vostri (contenitore) Tg 2/Costume/Medicina 33 Italia sul 2 (rubrica) La signora del West (tel.) Private practice (telefilm) Tg 2 Lis/Sport/Tg 2 Cold case (telefilm) Ghost whisperer (telefilm) Tg 2 Criminal minds (telefilm) Supernatural (telefilm) Tg 2/Tg 2 Punto di vista

12.25 12.45 13.10 14.00 15.10 18.05 19.00 20.00 20.10 20.35 21.05 23.15

Si gira (ciclismo) Le storie - Diario italiano La strada per la felicità Tg Regione/Tg 3/Meteo 95° Giro d’Italia (ciclismo) Geo&Geo (documentario) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Le storie - Diario italiano Un posto al sole (soap) Chi l’ha visto? (inchieste) Volo in diretta

12.45 13.10 14.00 15.10 18.05 19.00 20.00 20.10

Le storie - Diario italiano La strada per la felicità Tg Regione/Tg 3/Meteo 95° Giro d’Italia (ciclismo) Geo&Geo (documentario) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Le storie - Diario italiano Si replica (rubrica) 20.35 Un posto al sole (soap) 21.05 Occhio alla penna (film) 22.55 Volo in diretta

13.10 14.00 15.10 18.05 19.00 20.00 20.10

La strada per la felicità Tg Regione/Meteo/Tg 3 95° Giro d’Italia (ciclismo) Geo&Geo (documentario) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Le storie - Diario italiano Si replica (rubrica) 20.35 Un posto al sole (soap) 21.05 Robinson (attualità) 23.15 Law & Order: i due volti della giustizia (telefilm)

12.00 12.25 12.55 14.00 15.25 18.05 19.00 20.00 20.15 21.05

Tg 3/Rai Sport/Meteo Tgr Il settimanale (rub.) Tgr Ambiente Italia (rub.) Tg Regione/Meteo/Tg 3 95° Giro d’Italia (ciclismo) Tv Talk Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Tuttototò - Il tuttofare (film) Agente 007, Missione Goldfinger (film) 23.05 Tg 3/Tg Regione

12.55 13.25 14.00 14.30 15.05 18.05 19.00 20.00 20.20 21.00 23.45 23.00

Lezioni dalla crisi (Amato) Il capitale di P. Daverio Tg Regione/Meteo/Tg 3 In 1/2 h 95° Giro d’Italia (ciclismo) I misteri di Murdoch (tel.) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Pronto Elisir Off the report (film) Tg 3/Tg Regione Cosmo

13.10 14.00 15.00 15.50 17.35 19.00 20.00 20.10

La strada per la felicità Tg Regione/Meteo/Tg 3 La casa nella prateria (tel.) The red baron (film) Geomagazine 2012 (doc.) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Le storie - Diario italiano Si replica (rubrica) 20.35 Un posto al sole (soap) 21.05 Lucarelliracconta (inch.) 23.20 Fratelli e sorelle (docum.)

13.10 14.00 15.00 15.50 17.35 19.00 20.00 20.10

09.25 11.00 13.10 14.35

Un jeans e una maglietta Goodbye, Mr. Chips Giorno maledetto The maiden heist Colpo grosso al museo Grande Valzer Rainews (giorno) L’Armata Brancaleone Masters of science fiction: il mio nome è Gerry I falchi della notte Taverna Paradiso

11.55 La battaglia di Alamo 14.35 Bob Roberts 16.20 Roxi - Ritorno di una stella 18.00 Rainews (giorno) 18.05 Zorro 20.10 Masters of science fiction: reietti 21.00 The hurt locker 23.10 Christine - La macchina infernale 01.05 Rainews (notte)

08.15 10.30 12.25 14.00 16.00 18.00 18.05 20.10

Qualcuno verrà Furia umana La signora ammazzatutti Specchio della memoria La bella di Mosca Rainews (giorno) La Nina dei tuoi sogni Masters of science fiction: rumore di fondo 21.00 Il paziente inglese 23.45 Stracult movie 00.05 La settimana bianca

10.50 12.30 14.05 15.55 17.45 17.50 20.10

Avalanche express L’ultimo fuorilegge Homeboy Mystic pizza Rainews (giorno) K-19 Masters of science fiction: giustizia in volo 21.00 Caos calmo 22.55 I cavalieri dalle lunghe ombre 00.35 Rainews (notte)

09.40 11.20 13.55 15.35

10.40 12.30 14.20 16.10 17.35 17.40 19.25

10.35 12.00 13.50 15.45 17.45 17.50 19.20 21.00 22.45

21.00 22.45 00.30

Fantozzi contro tutti L’Armata Brancaleone I falchi della notte The maiden heist Colpo grosso al museo Rainews (giorno) Amazing Grace Il signor Robinson Mostruosa... 88 minuti Bloody sunday Rainews (notte)

12.00 13.00 13.50 15.10 16.15 16.30 18.55 19.35 20.30 21.10 00.25

Detective in corsia (tel.) La signora in giallo (tel.) Il tribunale di Forum (rub.) Flikken - Coppia in giallo My life (soap opera) Una donna in carriera (film) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Walker T.R. (telefilm) Apocalypse (documenti) We were soldiers Fino all’ultimo uomo (film)

11.30 12.00 13.00 13.50 15.10 15.30 16.40 18.55 19.35 20.30 21.10 23.30

Tg 4/Meteo Detective in corsia (tel.) La signora in giallo (tel.) Il tribunale di Forum (rub.) Ieri e oggi in Tv (show) Boccaccio ‘70: la riffa La baia di Napoli (film) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Walker T.R. (telefilm) Danni collaterali (film) Sognando Italia (reportage)

11.30 12.00 13.00 13.50 15.35 15.50 18.55 19.35 20.30 21.10 24.00

Tg 4/Meteo Detective in corsia (tel.) La signora in giallo (tel.) Il tribunale di Forum (rub.) My life - Segreti e passioni (soap opera) Il marchese del grillo (film) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Walker T.R. (telefilm) Quarto grado (inchieste) Revenge (film)

09.50 10.50 11.30 12.00 13.00 13.50 15.05 17.00 18.55 19.35 21.15 23.50

Carabinieri (serie tv) Ricette di famiglia (rub.) Tg 4/Meteo Detective in corsia (tel.) La signora in giallo (tel.) Forum (rubrica) Perry Mason (serie tv) Monk (telefilm) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) The mentalist (telefilm) Il mostro di Firenze

10.00 11.00 11.30 12.00 13.20 14.00 14.35 16.45 18.55 19.35 21.30 23.40

S. Messa (Caltanissetta) Pianeta mare (rubrica) Tg 4/Meteo Melaverde (rubrica) Pianeta mare (attualità) Donnavventura (reportage) La finestra sul cortile (film) Colombo (telefilm) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Out of time (film) E adesso... sesso (film)

12.50 La signora in giallo (tel.) 13.50 Il tribunale di Forum (rub.) 15.10 Wolff, un Poliziotto a Berlino (telefilm) 16.05 My life (soap opera) 16.30 Il Commissario Cordier 18.55 Tg 4/Meteo 19.35 Tempesta d’amore (soap) 20.30 Walker T.R. (telefilm) 21.10 C’era una volta il West (film) 00.45 Il grande Western italiano

12.50 La signora in giallo (tel.) 13.50 Il tribunale di Forum 15.10 Wolff, un Poliziotto a Berlino (telefilm) 16.05 My life (soap opera) 16.40 La stella di latta (film) 18.55 Tg 4/Meteo 19.35 Tempesta d’amore (soap) 20.30 Walker T.R. (telefilm) 21.10 Coco avant Chanel L’amore prima del mito 23.45 Eyes wide shut (film)

08.40 11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 16.15 18.45 20.00 20.30 21.10 23.20

Mattino 5 (contenitore) Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap) Centovetrine (soap) Amiche per caso (film) Pomeriggio cinque (cont.) Il braccio e la mente Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Le tre rose di Eva (s.t.) Matrix (talk show)

11.00 13.00 13.40 14.10 14.45

08.40 11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 16.15 18.45 20.00 20.30 21.10 23.30

Mattino 5 (contenitore) Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap) Centovetrine (soap) L’isola dell’amore (film) Pomeriggio cinque (cont.) Il braccio e la mente Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) L’una e l’altra (film) Supercinema (rotocalco)

09.45 10.30 13.00 13.40 14.10 16.40

Superpartes (informaz.) Stasera a casa di Alice Tg 5/Meteo Belli dentro (sit. com.) Ricordati di me (film) Dreamer - La strada per la vittoria (film) Il braccio e la mente Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Billy Elliot (film) Nonsolomoda (rubrica)

09.40 10.00 10.30 13.00 13.40 16.00 18.00 20.00 20.40

TgCom (telegiornale) Ciak junior (show) Ragazze vincenti (film) Tg 5/Meteo L’onore e il rispetto (s.t.) Qualcuno come te (film) I delitti del cuoco (telefilm) Tg 5/Meteo Caterina e le sue figlie 3 (serie tv) 23.30 Angel Eyes Occhi d’angelo (film)

11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 16.30 18.40 20.00 20.30 21.10

Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap opera) Centovetrine (soap opera) La forza del perdono (film) Pomeriggio 5 (contenitore) Il braccio e la mente Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Scherzi a parte Il meglio (varietà) 00.10 Matrix (talk show)

11.00 13.00 13.40 14.10 14.45

16.15 18.45 20.00 20.30 21.10 23.30

Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap) Centovetrine (soap) Rosamunde Pilcher: il cottage di zia Clara Pomeriggio cinque (cont.) Il braccio e la mente Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Benvenuti a tavola (s.t.) Matrix (talk show)

16.30 18.40 20.00 20.30 21.10 23.30

Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap) Centovetrine (soap) Inga Lindstrom Mia e le sue sorelle (film) Pomeriggio 5 (contenitore) Il braccio e la mente Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Dr. House (telefilm) Juno (film)

12.25 13.40 14.35 15.00 16.00 16.50 17.45 18.30 19.25 21.10 23.10

Tg/Meteo/Sport I Simpson (cartoni) Dragon Ball (cartoni) Camera Café (sit com) Chuck (telefilm) La vita secondo Jim (s.c.) Trasformat (game show) Tg/Meteo/Sport CSI - Miami (telefilm) Una notte da leoni (film) American pie Il Matrimonio (film)

10.35 12.25 13.40 14.35 15.00 16.00 16.50 17.45 18.30 19.25 21.10 00.30

Ugly Betty (telefilm) Tg/Meteo/Sport I Simpson (cartoni) Dragon Ball (cartoni) Camera Café (sit com) Chuck (telefilm) La vita secondo Jim (s.c.) Trasformat (game show) Tg/Meteo/Sport CSI - Miami (telefilm) Mistero (inchieste) Magicland (show)

10.35 12.25 13.40 14.35 15.00 16.00 16.50 17.45 18.30 19.25 21.10 23.50

Ugly Betty (telefilm) Tg/Meteo/Sport I Simpson (cartoni) Dragon Ball (cartoni) Camera Café (sit com) Chuck (telefilm) La vita secondo Jim (s.c.) Trasformat (game show) Tg/Meteo/Sport CSI - Miami (telefilm) V (telefilm) Pianeta rosso (film)

12.20 12.25 13.40 14.35

Maledetti scarafaggi Tg/Meteo/Sport I Simpson (cartoni) Sydney white - Biancaneve al college (film) Avalon high (film) Tg/Meteo Bau boys (rubrica) The mask - Da zero a mito (film) Austin Powers Il controspione (film)

07.40 10.00 11.50 12.25 13.00 15.25 18.30 19.00 19.35 21.30 00.30

10.35 12.25 13.40 14.35 15.00 16.00 16.50 17.45 18.30 19.25 21.10 23.00

Ugly Betty (telefilm) Tg/Meteo/Sport I Simpson (cartoni) Dragon Ball (cartoni) Camera Café (s.c.) Chuck (telefilm) La vita secondo Jim (s.c.) Trasformat (game show) Tg/Meteo/Sport CSI - Miami (telefilm) Grey’s anatomy (telefilm) Rookie blue (telefilm)

10.35 12.25 13.40 14.35 15.00 16.00 16.50 17.45 18.30 19.25 21.10 23.00

Ugly Betty (telefilm) Tg/Meteo/Sport I Simpson (cartoni) Dragon Ball (cartoni) Camera Café (sit com) Chuck (telefilm) La vita secondo Jim (s.c.) Trasformat (game show) Tg/Meteo/Sport CSI - Miami (telefilm) La casa dei fantasmi (film) Scary movie 3 (film)

11.10 12.30 13.30 14.10 16.00 17.55 18.50 19.25 20.00 20.30 21.10 23.20

L’aria che tira I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 Il prossimo uomo (film) L’Ispettore Barnaby (tel.) I menù di Benedetta (rub) G’Day alle 7 su La7 (var.) G’Day (varietà) Tg La 7 Otto e mezzo (attualità) Fardelli di Italialand Italia-Argentina (calcio)

11.10 12.30 13.30 14.10 16.00 17.55 18.50 19.25 20.00 20.30 21.10 24.00

L’aria che tira I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 Ballando a Lughnasa (film) L’Ispettore Barnaby (tel.) I menù di Benedetta (rub) G’Day alle 7 su La7 (var.) G’Day (varietà) Tg La 7 Otto e mezzo (attualità) Piazzapulita (attualità) Tg La 7

11.10 12.30 13.30 14.10 16.00 17.55 18.50 19.25 20.00 20.30 21.10 23.45

L’aria che tira I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 Ombre rosse (film) L’Ispettore Barnaby (tel.) I menù di Benedetta (rub) G’Day alle 7 su La7 (var.) G’Day (varietà) Tg La 7 Otto e mezzo (attualità) Un due tre special Sotto canestro

10.00 11.10 13.30 14.05 16.10 18.00 20.00 20.30 21.30 23.20 23.25

Bookstore (rubrica) In plain sight (telefilm) Tg La 7 Atlantide Jag - Avvocati in divisa (telefilm) L’Ispettore Barnaby (tel.) Tg La 7 In onda Italia-Argentina (calcio) Tg La 7 Tg La 7 Sport

10.00 11.25 13.30 14.10 16.00 18.00 20.00 20.30

Ti ci porto io (rubrica) Accadde al penitenziario Tg La 7 La donna di paglia (film) The district (telefilm) L’Ispettore Barnaby (tel.) Tg La 7 Quello che (non) ho Il meglio di... 23.35 Across the Universe (film) 01.05 Tg La 7 01.10 Tg La 7 Sport

12.30 I menù di Benedetta (rub) 13.30 Tg La 7 14.10 Il dito più veloce del West (film) 16.00 L’Ispettore Barnaby (tel.) 17.55 I menù di Benedetta (rub) 18.50 G’Day alle 7 su La7 (var.) 19.25 G’Day (varietà) 20.00 Tg La 7 20.30 Otto e mezzo (varietà) 21.10 L’infedele 23.20 Motociclismo (USA)

11.10 12.30 13.30 14.10 16.00 17.55 18.50 19.25 20.00 20.30 21.10 00.10

L’aria che tira I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 Camicie rosse (film) L’Ispettore Barnaby (tel.) I menù di Benedetta (rub) G’Day alle 7 su La7 (var.) G’Day (varietà) Tg La 7 Otto e mezzo (varietà) SOS Tata (real tv) Tg La 7

12.25 13.50 14.15 14.30 18.00 18.30 19.00 19.15 19.30 20.45 21.00 23.00

Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi L’ merca dla smana Detto tra noi Musica vera sì o no? Alla scoperta del Piemonte Coming s./News/Econom. Tg/Paese che vai/Meteo Mondo artigiano Scacciapensieri Tg 4

12.25 13.50 14.15 14.30 18.00 18.30 19.00 19.15 19.30 20.45 21.00 24.00

Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi Dimensione vintage Car show Musica vera sì o no? 4 zampe in Tv Coming s./News/Econom. Tg/Paese che vai/Meteo Alla scoperta del Piemonte Servizio pubblico Tg 4

14.15 14.30 16.00 18.00 18.30 19.00 19.15 19.30 20.45 21.00 22.30 23.00

Saluti salutissimi Superpass Il ballo è servito Videotop Musica vera sì o no? Dimensione vintage Coming s./News/Econom. Tg/Paese che vai/Meteo La storia l’é bela Romagna mia Transalp Tg 4

12.00 12.30 13.50 14.15 14.30 18.00 18.30 19.00 19.30 20.45 21.00 23.00

Tg 4 Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi Transalp Car show (rubrica) Bouquet Tv Reality Tg/Paese che vai/Meteo Wine & food L’ mercà dla smana Tg 4

11.00 12.00 12.05 13.25 13.30 17.00 18.30 19.00 19.15 20.30 21.00 23.00

13.50 14.15 14.30 16.00 18.00 19.00 19.15 19.30 20.50 21.00 22.30 23.00

12.00 12.25 13.50 14.15 14.30 18.00 18.30 19.00 19.15 19.30 20.45 23.30

Tg 4 Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi Detto tra noi Car show (rubrica) Musica vera sì o no? Quattro zampe in Tv Coming s./News/Econom. Tg/Paese che vai/Meteo Ballando “Le Cupole” Tg/Paese che vai/Meteo

16.05 18.20 18.25 20.25 21.15 23.30

18.45 20.00 20.30 21.10 23.40

16.40 18.30 19.00 19.25 23.05

17.05 17.10 19.10

Cartoni animati Una gorilla per amica (film) Grand Prix (rub. sportiva) Tg/Meteo Virus letale (film) Catastrofe a catena (film) Tg/Meteo Bau boys (rubrica) First strike (film) Archimede (scienza) Confessione reporter (reportage)

Itinerari (rubrica) 3 minuti con P. Ottavio Obiettivo agricoltura (rub) Gusto giusto Ballando “Le Cupole” Car show (rubrica) Agrisapori (rubrica) Coming soon (rubrica) Obiettivo agricoltura (rub) Itinerari (rubrica) Scacciapensieri Tg 4 settegiorni

21.00 22.35 23.10 00.40

Leningrad Il romanzo di Mildred La morte e la fanciulla Papà diventa nonno Rainews (giorno) Bob Roberts Dingus, quello sporco individuo Dark city Ladri di biciclette (magaz.) Banlieue 13 Rainews (notte)

Tg 4 Saluti salutissimi Piemonte notizie Il ballo è servito Stile corsa Fermo immagine Coming s./News/Econom. Tg/Paese che vai/Meteo Tg 4 salute Il teatro di Giorgio Molino Detto tra noi 72 Tg 4/Meteo

La strada per la felicità Tg Regione/Meteo/Tg 3 La casa nella prateria (tel.) Rapa Nui (film) Geomagazine 2012 (doc.) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob Le storie - Diario italiano Si replica 20.35 Un posto al sole (soap) 21.05 Ballarò (talk show) 23.15 Volo in diretta Nord Il cigno K-19 Il mio migliore amico Rainews (giorno) Fantozzi subisce ancora Il cielo cade Baciati dalla sfortuna The descent Discesa nelle tenebre 00.30 Rainews (notte) 00.40 Coraggioso (film)


34

spettacoli

mercoledì 23 maggio 2012

AL CINEMA

ROCK Serata benefica con i Dragon Attack

SAVIGLIANO

Tributo ai Queen

AURORA Via Ghione, 10 -Tel. 0172/71.29.57 La kryptonite nella borsa merc. 23 e giov. 24 (21.15) - “Nuova Rassegna”.Ven. 25 e sab. 26: sala impegnata. Seafood - Un pesce fuor d’acqua dom. 27 (16.30). Cesare deve morire dom. 27 (18.30-21.15) e lun. 28 (21.15). To Rome with love merc. 30 e giov. 31 (21.15) - “Nuova Rassegna”. CINECITTÁ Via Torino, 252 - Tel. 0172/72.63.24 (informazioni e prenotazioni) Da ven. 25 a merc. 30 SALA 1: Dark shadows (Fer.: 20.2022.30; dom.: 16-18.10-20.2022.30). SALA 2: Cosmopolis (Fer.: 20.20-22.30; dom.: 1618.10-20.20-22.30). SALA 3: Men in black - 3D (Fer.: 20.2022.30; dom.: 16-18.10-20.2022.30). SALA 4: American pie - Ancora insieme (Fer.: 20.2022.30; dom.: 16-18.10-20.2022.30). SALA 5: Il pescatore di sogni (Fer.: 20.20; dom.: 16-18.10-20.20). Quella casa nel bosco (Fer. e dom.: 22.30). Giov. 31: chiuso per riposo.

BRA IMPERO Via V. Emanuele - Tel. 0172/41.23.17 - www.cinemaimperobra.it SALA GRANDE: Quella casa nel bosco giov. 24 (20.20-22.30). La fredda luce del giorno da ven. 25 a mart. 29 (Fer.: 20.20-22.30; dom.: 18.20-20.2022.30). SALA MAX: Operazione vacanze giov. 24 (20.20-22.30). Il pescatore di sogni ven. 25 e lun. 28 (20.20-22.30), sab. 26 (20.20) e dom. 27 (18.2020.20). Quella casa nel bosco sab. 26 e dom. 27 (22.30). SALA MIGNON: Ciliegine giov. 24 (20.20-22.30). Operazione vacanze da ven. 25 a lun. 28 (Fer.: 20.20-22.30; dom.: 18.20-20.20-22.30). Merc. 23: chiuso per riposo. VITTORIA Via Cavour - Tel. 0172/41.27.71 SALA MILLENNIUM: Dark shadows merc. 23 e giov. 24 (20-22.30). SALA METROPOLIS: Men in black 3 merc. 23 e giov. 24 (20.15-22.30).

CENTALLO

Il concerto sarà a favore della “Rosa blu”

NUOVO LUX Via Roata Chiusani, 1 - Tel. 0171/211726 Cesare deve morire ven. 25 (21) - “Rassegna di primavera 2012”. I colori della Passione da sab. 26 a lun. 28 (21) - Ciclo film “Il volto di Gesù nel cinema e nella cultura - Gesù nostro contemporaneo”.

SALUZZO ITALIA Tel. 0175/211905 Men in black 3 merc. 23, ven. 25 e lun. 28 (20-22.15), sab. 26 e dom. 27 (1618.05-20.10-22.20). The lady mart. 29 e merc. 30 (21.15) - “Cineclub”. Dark shadows merc. 23, ven. 25, lun. 28, mart. 29 e merc. 30 (20-22.15), sab. 26 e dom. 27 (16-18.05-20.10-22.20). The artist merc. 23 (21.15). L’arte di vincere ven. 25 e lun. 28 (21.30), sab. 26 e dom. 27 (16-18.45-21.30). Men in black 3 mart. 29 e merc. 30 (20-22.15). American pie - Ancora insieme merc. 23 (20-22.15), ven. 25 e lun. 28 (22.15), sab. 26 e dom. 27 (22.20). Ciliegine ven. 25 e lun. 28 (20), sab. 26 e dom. 27 (18-20). Seafood - Un pesce fuor d’acqua sab. 26 e dom. 27 (16). L’arte di vincere mart. 29 e merc. 30 (21.30). Giov. 31: chiuso per riposo.

RACCONIGI CINEMA S. GIOVANNI - Via Cesare Billia, 10 La stagione cinematografica 2011-2012 è terminata. Le proiezioni riprenderanno nel mese di ottobre 2012.

SAVIGLIANO. Come “antipasto” di Bicincittà, la manifestazione che richiama i saviglianesi sui pedali, poteva esserci di meglio del tributo ad un gruppo che ha tra le sue hit “Bicycle race”? Ovviamente no. La “Pro Loco Savigliano” ha ricevuto la graditissima offerta dei “The Dragon Attack” di un concerto con un obiettivo benefico. Con in mente “La rosa blu” e con gli indispensabili sponsor a coprire le spese è stato organizzato

MUSICA Al

il concerto per sabato 26 maggio, alle 21. L’ingresso alla serata, che si terrà al cinemateatro Aurora, è ad ingresso libero ma ad offerta assolutamente graditissima. Un appuntamento che si prospetta imperdibile, grazie ad una delle pochissime band in Italia riconosciute ufficialmente come band “tributo” ai Queen. La storia dei “Dragon Attack” comincia nei primi mesi del 2008 da un’idea del cantante e direttore artistico Patrick Galella. Nel 2010 la band è stata invitata direttamente da Mr. Peter Freestone (assistente personale di Freddie Mercury) al “Freddie Mercury Memorial Day”. Il loro è un omaggio ai Queen che non tende ad imitare la band in sé, ma che si concentra sull’esecuzione dei loro brani in modo da rendere genuino e personale il tributo. Un concerto eseguito interamente dal vivo, senza l’utilizzo di basi campionate e con il continuo cambio dei costumi di scena del cantante (oltre 20!). Brani imperdibili, capolavori come “Bohemian Rhapsody” e “Somebody To Love” ed energia pura come “Radio Ga Ga” o “Another One Bites the Dust” proposti per oltre due ore di spettacolo. Il concerto viene proposto dalla Pro Loco con l’obiettivo di offrire un’anteprima a “Bicincittà 2012”, ma con la volontà di raccogliere fondi per “La rosa blu”, la casa costruita dall’Anffas Onlus di Savigliano (Associazione nazionale famiglie di persone con disabilità) in cui, dal 2005, vivono stabilmente 7 persone con disabilità medio-grave o gravissima: il loro numero cresce nei fine settimana quando, grazie al Progetto Sollievo, una decina di famiglie, a turno, permettono ai figli di sperimentare l’esperienza di vivere fuori dall’ambito domestico, ritagliandosi così del tempo libero, fondamentale per riprendere fiato.

FOSSANO I PORTICI - Via Roma, 74 - Tel. 0172/833381 SALA VISCONTI: Men in black 3 ven. 25 e sab. 26 (20.30-22.30), dom. 27 (16-18.30-21.15), lun. 28 e mart. 29 (21.15). Festa del Cineforum merc. 30 (21.15). SALA FELLINI: Il richiamo ven. 25 e sab. 26 (20.30-22.30), dom. 27 (1618.30-21.15), lun. 28 e mart. 29 (21.15). Men in black 3 merc. 30 (21.15). SALA DE SICA: Il primo uomo ven. 25 e sab. 26 (20.30-22.30), dom. 27 (1618.30-21.15), da lun. 28 a merc. 30 (21.15). Giov. 31: riposo NELLA FOTO: COSMOPOLIS

Undicesimo AclinFestivalRock

La premiazione dell’edizione dell’anno scorso: vinsero i cuneesi “La Macabra Moka”

CUNEO. Si terrà mercoledì 30 e giovedì 31 maggio, presso il Nuvolari Libera Tribù, l’AclinFestivalRock, il concorso dell’Acli (Associazioni cristiane lavoratori italiani) per gruppi emergenti giunto all’undicesima edizione. Le band selezionate si sfideranno nelle due serate a colpi di rock, valutate da una giuria di esperti (sarà presen-

te anche il “nostro” Guido Martini) che proclamerà il gruppo vincitore assoluto, la miglior canzone, la miglior voce ed i singoli musicisti fattisi notare per la loro bravura. Grandi premi, ma soprattutto in palio il prestigio di vincere un concorso che negli anni ha lanciato diversi gruppi prima confinati in cantine e garages.

MUSICA Concerto

CINEMA Rassegna

Tributo a Bertoli

Otto film d’autore

PIASCO. Ritorna sabato 26 maggio, a grande richiesta dopo il grande successo del novembre scorso, lo spettacolo tributo a Pierangelo Bertoli intitolato “Frammenti di un cantautore”. Questa volta, a far da cornice alla serata, sarà piazza Martiri della Liberazione in occasione anche della festa di S. Filippo. Tutto questo è reso possibile grazie ai giovani massari e al loro grande impegno per la comunità piaschese. Prima dello spettacolo, che inizierà alle 21.30, ci sarà la possibilità di cenare alla modica cifra di 10 euro con grigliata mista, formaggi locali e patatine fritte.

SAVIGLIANO. Ancora una rassegna d’autore, prima dell’estate, al cinema Aurora. Otto i film in cartellone, ogni mercoledì e giovedì sera, alle 21.15. Si parte con “La Kryptonite nella borsa” di Ivan Cotroneo, (23 e 24 maggio): la storia di un ragazzo nella Napoli anticonformista degli Anni ‘70. Si continua con “To Rome with love”, ultimo film di Woody Allen (30 e 31 maggio), con una gran carrellata di star, da Roberto Benigni a Penelope Cruz. Il dramma degli ebrei parigini rivive invece in “La chiave di Sara” di Gilles PaquetBrenner (6 e 7 giugno). Si continua con “Pollo alle prugne”, film iraniano di Marjane Satrapi

Sul palco, Mauro Morello insieme a validi musicisti

Mauro Morello è lieto di ricominciare il suo tour musicale da questa piazza, anche perché quest'anno si celebra il decennio della scomparsa del grande cantautore sassolese. Sarà uno spettacolo rinnovato nella scaletta e nel sound e ad accompagnare Mauro sul palco ci saranno: Francesca Perottino (con-

LA MORRA. Sono aperte le iscrizioni alla prima Maratona fotografica delle Langhe – Obiettivo La Morra 2012, che si terrà sabato 9 giugno. Possono partecipare sia i professionisti che gli appassionati. Un concorso per fotografie digitali configurato come una “caccia alla foto”, nel quale i partecipanti hanno a disposizione un massimo di 6 ore di tempo per realizzare 6 fotografie, una per ogni tema fotografico stabilito dagli organizzatori e svelato nel corso della giornata. Sei i premi (uno per tema), legati al territorio ed ai prodotti delle Langhe; un unico vincitore assoluto che porterà a casa un buono da 1.000 euro da spendere all’interno dei negozi Fnac. Le fotografie migliori saranno esposte in una mostra aperta al pubblico che si terrà nell’ambito della “Festa del vino Barolo nella sua Terra” (25 agosto-2 settembre) e pubblicate su due siti internet. Per informazioni ed iscrizioni: maratonafotograficadellelanghe.wordpress.com e www.la-morra.it. La quota di partecipazione è di 10 euro.

Nuvolari, dieci band si sfidano per “uscire dalle cantine”

BORGO S. DALMAZZO CINELANDIA: Tel. 0171/26.52.13 - Prenotazione posti al n. 199.151.645 o sul sito www.cinelandia.it SALA 1 - digitale: Special forces - Liberate l’ostaggio merc. 23 e giov. 24 (20.1522.40). SALA 2 - 3D: Men in black 3 merc. 23 e giov. 24 (20-22.30). SALA 3 - digitale: Chronicle merc. 23 e giov. 24 (20.30-22.30). SALA 4 - digitale: Margin call merc. 23 e giov. 24 (20.10-22.35). SALA 5 - digitale: La fredda luce del giorno merc. 23 e giov. 24 (20.30-22.40). SALA 6 - digitale: Men in black 3 merc. 23 e giov. 24 (20.10-22.40). SALA 7 - digitale: Hunger games merc. 23 e giov. 24 (19.50-22.45). SALA 8 - digitale: Dark shadows merc. 23 e giov. 24 (20.10-22.40). SALA 9 - digitale: American pie - Ancora insieme merc. 23 e giov. 24 (20.15-22.40). SALA 10 - digitale: Quella casa nel bosco merc. 23 e giov. 24 (20.20-22.30).

Maratona fotografica in Langa

trocanto), Michele Settimo alla chitarra acustica-elettrica, Matteo Bert alla tastiera, Nicola Vianino al basso, Alessandro “Goghi” Ciauri alla batteria. La serata sarà aperta da una breve dissertazione su Pierangelo Bertoli tenuta dal presentatore ufficiale di “Frammenti di un cantautore”, Luca Colombero.

In ognuna delle due serate saliranno sul palco 5 gruppi, presentati da un dj di Radio103. I dieci finalisti sono stati selezionati tra i quasi 50 iscritti. Suoneranno il mercoledì: Antrib (Moretta), Leben (Cuneo), Protocollo C (Bra), Triozepam (Cuneo) e N.B.D. (Mondovì). Suoneranno il giovedì: Officine Lumiere (Pinerolo), Fase 2 (Alessandria), Rame (Torino), Maddai (Torino) e Macs Inghio (Torino). Le serate serviranno anche a sensibilizzare i partecipanti alla manifestazione sui progetti di cooperazione internazionale delle Acli cuneesi. In particolare si presenteranno i progetti legati alla scuola professionale di Meru Herbs, in Kenya. Il Festival è organizzato da Acli Unasp di Cuneo e dall’Avoca, in collaborazione con Radio103, Comune di Cuneo, Provincia, Fuori Tempo e con il sostegno del Centro servizi per il volontariato.

“La sorgente dell’amore” di Radu Mihaileanu

e Vincent Paronnaud (13 e 14 giugno). Poi si potrà vedere il pluripremiato “The artist” di Michel Hazanavicius, film muto e in bianco e nero (20 e 21 giugno), per poi continuare con “Ciliegine”, l’esordio dietro la macchina da presa di Laura Morante (27 e 28 giugno). Nadine Labaky firma, invece, il film

drammatico “E ora dove andiamo?” (4 e 5 luglio). Infine, “La sorgente dell’amore” di Radu Mihaileanu sullo “sciopero del sesso” delle donne di un villaggio (11 e 12 luglio). La tessera costa 16 euro e dà diritto anche a sconti sulle proiezioni del martedì e del venerdì.


spettacoli

TEATRO Rassegna “Sorgenti” alla Crosà Neira

Il Sogno di Strindberg

Il Sogno è messo in scena da una compagnia senese

SAVIGLIANO. Proseguono gli appuntamenti della rassegna teatrale Sorgenti, il teatro delle nuove generazioni, giunta quest’anno alla sua terza edizione. Venerdì 25 maggio, alle ore 21, presso il Salone Crosà Neira di piazza Misericordia, gli artisti senesi della Compagnia TeatrO2 porteranno in scena lo spettacolo “Ett Drömspel

ROCK

- Il Sogno”. Lo spettacolo, per la regia di Mila Moretti, nasce dall’omonima opera del 1902 dello scrittore e drammaturgo svedese August Strindberg. «Il Sogno di Strindberg fa ancora parte del nostro repertorio di rinnovamento continuo» ricorda la regista e «ci porta necessariamente a riaprire le antiche ferite del vivere il teatro con le sue contraddizioni. Tuttavia, non appena si trova la piccola chiave di quelle infinite combinazioni, figlie di un inconscio collettivo, che nell’epoca di Strindberg stava “sperimentandosi”, ci si sente pronti ad inventare ed immaginare, e non solo a giocare al teatro.» In quest’opera «I personaggi si frantumano, si moltiplicano, si raddoppiano, evaporano, si allontanano galleggiando, si ritrovano. Ma c’è una coscienza al di sopra di tutti, la coscienza di colui che sogna; per essa non esistono segreti né incoerenze né scrupoli né leggi. Colui che sogna non condanna e non assolve, semplicemente racconta; e poiché il sogno è più spesso doloroso che gaio, un tono di malinconia e di pietà per tutto ciò che è vita attraversa le onde del racconto». Ricordiamo che la rassegna nasce nel 2010 dall’incontro tra le associazioni Voci Erranti ed Itaca e che vive grazie al contributo delle Fondazioni Cassa di Risparmio di Torino e Cassa di Risparmio di Cuneo. Il costo della sala è coperto dal Comune di Savigliano. Il costo d’ingresso è di 5 euro - gratuito per gli under 18. Info e prenotazioni dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 17 telefonando al 0172.89893 oppure via email: info@vocierranti.org oppure sul sito www.vocierranti.org.

Concerto della band cuneese

Marlene all’Hiroshima

TEATRO

“Debuttanti allo sbaraglio” cercansi CASALGRASSO. Per l’edizione di domenica 17 giugno, Pro-Locos (la “Corrida locale” nata a Savigliano ed ora anche in “tournée) cerca poeti, cantanti, ballerini, barzellettieri, imitatori, improvvisatori, cabarettisti, maghi, attori, musicisti, showman, modelli... e chi più ne ha più ne metta. Per iscrizioni, contattare entro domenica 27 maggio TRS radio, ai numeri 0172.712712, 333.6854595 o 335.1315539.

Si fa spazio una compagnia nata sui banchi di scuola

“Largo ai Giovani” è una nuova compagnia fondata da una “cricca” di sette amici

Prendete sette ragazzi. Una commedia. Un palco. Amalgamate bene l’impasto con un poco di passione, lasciate cuocere per qualche mese. È una prelibatezza, un piatto squisito. Servitelo in qualche serata primaverile, quelle da maglioncino leggero lasciato in macchina, ad un pubblico eterogeneo e non pagante. Un successo mica da poco. La commedia è un classico della comicità americana: La Strana Coppia, una delle più rappresentative della vivacissima produzione di Neil Simon: presentata per la prima volta a Broadway nel 1965, pone al centro il tema del divorzio, argomento grandemente dibattuto in quegli anni in buona parte degli Stati occidentali.

La compagnia, be’. Una cricca di amici conosciutisi alle superiori, nei corridoi della scuola salesiana di Lombriasco, saliti sul palco per la prima volta come studenti nella compagnia scolastica, e senza la benché minima voglia di scendere. Si sono presi un palco, si sono dati un nome: “Largo ai Giovani”, ereditando il motto di don Sandro Barra, insegnante ed educatore salesiano, maestro per intere generazioni e pilastro dell’istituto di Lombriasco, deceduto pochi mesi or sono. Hanno riempito il teatro per tre serate, sono stati mattatori eccellenti di uno spettacolo squisito, raccogliendo consensi, applausi ed inviti ad esibirsi altrove. Risate sincere e sane, ma non solo. “Largo ai

Giovani” vuole portare il sorriso anche dove non può arrivare ad esibirsi ed i ragazzi componenti la compagnia (Davide Barale, Gianluca Bocca, Filippo Godano, Nicolò Bertorello, Tommaso Bosia, Sabrina Carena e Federica Bordese) hanno così deciso di raccogliere offerte, a termine degli spettacoli, da indirizzare alle missioni salesiane del terzo mondo: così che ad ogni risata quassù, possa rispondere un sorriso laggiù. La compagnia tornerà ad esibirsi in autunno, con un piccola tournée nei teatri del Piemonte, carica di grinta e passione. Una passione entrata dentro tra i banchi di scuola: quando una scuola, è qualche cosa di più. F.G.

da mercoledì 23 maggio 2012 a mercoledì 30 maggio 2012

Dove andare Le cose da dire

“Porté disné”

“Saliscendi”

Il cinema sociale

Passeggiare... con gusto

Camminata gastronomica

S. ALBANO STURA. L’associazione Liberamente organizza per venerdì 25, alle 21, in via Morozzo n. 14 (scuola media), “Le cose da dire”: visioni e riflessioni di e sul cinema di documentazione sociale. Relatore il regista e docente Carlo Turco.

MONTÀ-CANALE. Parte domenica 27, in piazza del municipio, “Porté disné”, il pranzo itinerante a tappe tra i due paesi, che rievoca il rito di portare il pranzo ai familiari impegnati nei campi. Si parte alle 10. La prenotazione è obbligatoria. Il costo è di 38 euro, tel. 0173.977423.

S. VITTORIA D’ALBA. Domenica 27 c’è la camminata mangereccia “Saliscendi”, attraverso le colline. Partecipare costa 22 euro (sconti per i bambini). Partenza alle 11, iscrizione obbligatoria allo 0172.478079.

Sagra del Narciso

Con il Conte che ci guida

Con miss e mister

GRINZANE CAVOUR. Domenica 27, visita guidata nientemeno che dal “Conte Cavour” nel suo castello. Prenotazione obbligatoria allo 0173.262159. Orari delle visite: 10-11.30-14.30-16-18.

Presentazione libro TORINO. Dal palco di Sanremo al palco dei principali locali italiani. Dopo la partecipazione all’ultimo festival tra i cantanti Big con il brano “Canzone per un figlio” e dopo la pubblicazione dell’ultimo album “Canzoni per un Figlio”, i cuneesi Marlene Kuntz tornano in tour e arrivano all’ Hiroshima Mon Amour la sera di venerdì 25 maggio (ore 22, costo 18 euro). Il concerto è l’occasione per presentare dal vivo i principali successi. I pezzi sono presentati in chiave nuova e rivisitata: la band non vuole porsi limiti e lasciare libero sfogo alla propria ispirazione. Senza volersi forzare a produrre in tempi brevi un brano, i Marlene Kuntz hanno deciso di eseguire i pezzi come fossero un concept: ogni canzone contiene immagini o valori trasmissibili a un figlio. In una lettera pubblicata sul proprio sito la rock band di Cuneo ha confessato che il Festival è stata una fantastica esperienza, soprattutto per l’invidiabile duetto con la grande Patti Smith che ha registrato il picco di ascolti nella serata evento Viva l’Italia nel Mondo e di cui vanno estremamente orgogliosi. Ma Di ritorno da Sanremo, come recita il titolo del messaggio indirizzato ai fan, i Marlene Kuntz sono già pronti a tornare alla loro attività preferita: salire sul palco e regalare tante emozioni con la loro musica live. Sabato 26 maggio, invece, serata finale di “Baciami stupida”; ospite il gruppo di MGZ e le Buru Buru Girls (8 euro).

35

Sul palco... Largo ai Giovani

Battaglia di Ceresole La band cuneese dei Marlene Kuntz torna nei club dopo Sanremo

mercoledì 23 maggio 2012

BRA. Il liceo scientifico ospita, venerdì 25, alle 21, la presentazione del libro “La battaglia di Ceresole, 14 aprile 1544”. Si parlerà dell’ultimo scontro tra gli eserciti di Francesco I e Carlo V in Piemonte. Con l’autore, Alberto Lusso, intervengono il preside Ierardi ed il prof. Forzinetti.

Fiera della ciliegia

In tutto il paese DOGLIANI. Si svolge domenica 27 l’Antica fiera della ciliegia, fiera commerciale con oltre 200 bancarelle. Tre le iniziative proposte, la rassegna gastronomica, i manufatti d’autore, laboratori ed assaggi. Orario: 8-19; tel. 0173.70210.

Agnello di Langa

Festa della “dula” MOMBARCARO. Domenica 27 si tiene la Festa della “dula” e dell’agnello di Langa, con l’esposizione di ovini e cani da pastore, dimostrazioni e pranzo su prenotazione a base di agnello. Tel. 0174.97133.

Fiera di maggio

Con intrattenimenti BUSCA. Domenica 27, dalle 10 alle 19, 2ª Fiera di maggio, con spettacoli ed intrattenimenti per tutti. Tel. 0171.944944.

ACCEGLIO. Domenica 27 il paese ospita la Sagra del Narciso, con – dalle 9 – il mercato di primavera, le visite guidate e la messa alle 11. Nel pomeriggio, dalle 15, musica occitana e merenda montanara. Alle 17, elezione di miss e mister. Tel. 347.0517114.

A casa di Cavour

Gli eventi di Savigliano e paesi limitrofi li trovate nelle pagine di cronaca

Cinema, incontro

Il panda filosofo BRA. Un’originale ed accattivante iniziativa sarà proposta giovedì 24 alle 15 presso i locali del Liceo “Giolitti-Gandino” (via Fratelli Carando n. 43). Si tratta di un incontro dal titolo “Il destino e la libertà nel film di animazione Kung-fu Panda”. Il pomeriggio prevede la proiezione del noto cartone animato che, al termine della visione, sarà analizzato dal punto di vista filosofico dalla prof. Elena Angeleri, docente del Liceo. L’iniziativa fa parte della rassegna “Ti racconto un libro davanti a un caffè”.

“Kung-fu Panda” di John Stevenson e Mark Osborne

«Un cartone animato – spiega la prof. Angeleri – quando è complesso e profondo come questo, può essere strumento per una seria riflessione filosofica, al pari del grande cinema». Sarà sorprendente constatare come si possa passare dal piano di una narrazione “semplice” come quella di un cartone animato al pen-

siero dei grandi filosofi del passato. «Le fondamentali domande poste da pensatori come Aristotele, Platone, Kant e Heidegger – prosegue la prof. Angeleri – sembrano riproporsi nelle vicende di Po, Maestro Shifu, Maestro Oogway e Tai Lung, alcuni simpatici personaggi del film». L’ingresso è libero.


36

rubriche

mercoledì 23 maggio 2012

Editoria del territorio Donne alla ricerca di una ragionevole felicità Il romanzo dal titolo “Donne alla ricerca di una ragionevole felicità” di Laura Trossarelli, edito da Araba Fenice di Boves, è ambientato in Valle Pellice e nella Riviera di Levante nel decennio 1875-1885. Esso racconta la storia reale di Estherina Frache modificata dall’autrice, secondo le sue affermazioni, in tutta una serie di dettagli - intrecciata con altre storie di donne alla ricerca, come dice il titolo, di una ragionevole felicità. Ne riassumiamo alcune per sommi capi. Rimasta vedova e senza figli a meno di vent’anni, Estherina riceve una lettera indirizzata al defunto marito, con la quale una certa Gegia gli comunica l’intenzione di andare a trascorrere una quindicina di giorni in un Hotel di Torre Pellice. Furiosa contro quella donnaccia per aver

avuto una relazione con lui, fa leggere la missiva alla suocera, che giustifica suo figlio affermando che sono cose che capitano a tutti i giovanotti dediti agli studi. Ed è ingiusto ritenere Gegia una donna volgare e corrotta perché, insofferente del suo stato di vedovanza, si era risposata con un vecchio ammiratore, quando suo figlio era ancora scapolo e frequentava l’Università di Torino. Nonostante il parere contrario del padre e della suocera, Estherina decide di allevare una bambina nata da pochi giorni, trovata davanti alla sua villa, presumibilmente figlia del defunto marito, data la sua fama di impenitente libertino. E non desiste dal suo proposito, nemmeno dopo il ritrovamento, in un pozzo mezzo secco, del corpo di Emma Barot-

to, madre della neonata, morta subito dopo averla data alla luce. Per tutto il tempo della gravidanza, i genitori ed i fratelli l’avevano tenuta rinchiusa in uno stambugio, il cui finestrino era stato turato con degli stracci affinché non si sentissero le sue grida. Tornata a casa dopo una visita alla tomba del padre in occasione del primo anniversario della morte, Estherina trova, tra la corrispondenza consegnatale dal portalettere, un foglietto piegato a metà, che l’accusa di essere una svergognata che porta via gli uomini alle altre donne. Pochi giorni dopo scopre che l’autrice di quella lettera anonima è una donna del paese, non più giovane, che all’età di diciotto anni scriveva a se stessa delle lettere d’amore di un immaginario fidan-

zato, che l’aveva lasciata per un’altra più ricca. Ora è perdutamente innamorata di un giovane chimico di origine tedesca, al quale Estherina dà lezioni di lingua italiana, ed una sera lo mette in imbarazzo infilandosi nel suo letto con una camicia da notte, come una sposina in attesa del marito. Lasciamo ai potenziali lettori del romanzo il piacere di scoprire il finale della storia. Giovanni Bosio

Congratulazioni Massimi Ritardi

Lotto sistemi

Scommesse Europeo

Sistema sul numero 68 ritardatario sulla ruota di ROMA

PRONOSTICO 1ª CLASSIFICATA Spagna 3,50 Germania 3,75 Olanda 8,00 Inghilterra 10 Italia 12 Francia 14 Portogallo 18 Russia 25 Croazia 50 Ucraina 50 Danimarca 75 Irlanda 75 Polonia 60 Rep. Ceca 75 Svezia 60 Grecia 80

28 44 82 68 68 68 68 68 68 68 68

86 68 81 82 86 28 19 19 86 19 18

2 44 81 18 2 18 86 81

19 18 2

44 82 28 44

QUOTE A

T

0,50

0,50

Q

TOT 1,00

0,50

0,50

1,00

0,50

0,50

1,00

0,50

0,50

1,50

0,40

0,10

2,00

1,50

0,40

0,10

2,00

1,50

0,40

0,10

2,00

1,50

0,40

0,10

2,00

1,00

TOTALE 12,00

a cura di NEL da mercoledì 23 a martedì 29 maggio 2012

ARIETE 21 Marzo - 20 Aprile Obiettivi di lavoro ambiziosi richiedono fatica e sacrifici: ricompensatevi con qualcosa che desiderate da tempo. In amore le incomprensioni insidiano il dialogo e la testardaggine ostacola il confronto. Prima di passare ai fatti, chiedetevi cosa desiderate davvero.

TORO 21 Aprile - 20 Maggio Rimpianti e sensi di colpa incupiscono l’umore. Eppure il presente offre chance da cogliere in ogni contesto. Apritevi alle novità anche con l’aiuto degli amici. La vostra gelosia è sinonimo di insicurezza: non tormentate chi vi sta accanto o finirete per allontanarlo da voi.

O

LEONE 23 Luglio - 23 Agosto In amore avvertite il bisogno di proteggere il partner, ma la vostra presenza può diventare ingombrante: lasciategli i suoi spazi. Anche nel lavoro i problemi non mancano, ma per affrontarli avete tenacia e grinta in quantità industriali. Riguardate la vostra salute.

VERGINE 24 Agosto - 22 Settembre I progetti di lavoro hanno il vento in poppa, ma pignoli ed incontentabili pretendete il massimo da voi stessi e dagli altri. Rischiate di farvi terra bruciata intorno. In amore, invece, navigate a vista: non fate promesse impulsive. Attenzione: le finanze sono ballerine.

GEMELLI 21 Maggio - 21 Giugno

BILANCIA 23 Settembre - 22 Ottobre Non siete in gran forma. Ma a rubarvi le energie non sono gli impegni, bensì le inutili battaglie. Deponete le armi, soprattutto in amore. Mondanità, nuovi amici, promettenti incontri per i single: settimana intensa per le relazioni. Ma nel lavoro siete distratti ed inconcludenti.

Intorno a voi ci sono situazioni conflittuali: non fatevi coinvolgere. Obiettivi di lavoro in vista, ma per centrarli dovete avvalervi di appoggi e collaborazioni. Anche sul fronte sentimentale con il partner non riuscite ad intendervi ed a conciliare le vostre esigenze.

Auguri

ROSCOPO

Quando c’é l’amore, c’é tutto: questo mese la vedete così. Godetevi l’armonia di coppia, ma non trascurate affari e lavoro. Idee e progetti non mancano, ma siete un po’ titubanti: non fatevi sfuggire occasioni d’oro. Salute: ottimizzate le vostre risorse di energia.

CANCRO 22 Giugno - 22 Luglio

Le più vive congratulazioni alla dottoressa CHIARA GALLETTO, che giovedì 17 maggio ha brillantemente conseguito la specializzazione in Pediatria presso l’Ospedale infantile “Regina Margherita” di Torino discutendo la Tesi: “Valutazione del danno renale acuto e cronico in una popolazione pediatrica di pazienti oncologici. Studio pilota sull’utilizzo di NAGAL urinario quale marcatore di Acute Kidney Injury”.

SCORPIONE 23 Ottobre - 22 Novembre Avanzamenti di carriera, incremento di affari: il lavoro offre buone prospettive. Ma l’amore è terreno insidioso: muovetevi con cautela. Mettete in campo l’arte del compromesso o sarà uno scontro continuo di idee ed opinioni. Svaghi azzeccati e soldi ben spesi.

SAGITTARIO 23 Novembre - 21 Dicembre Spigliati e comunicativi, nelle relazioni sociali collezionate successi. Il lavoro regala soddisfazioni (soprattutto questa settimana), ma la vita privata è un campo di battaglia. Evitate polemiche e provocazioni. Salute: lasciate da parte la pigrizia e fate più attività fisica.

CAPRICORNO 22 Dicembre - 20 Gennaio Le redini del rapporto sentimentale sono in mano vostra. Il partner accetta le vostre scelte e non pone condizioni... non approfittatene! Nuovi stimoli movimentano la vita professionale: avete tanta voglia di fare, ma obiettivi non ben definiti. Fate chiarezza in voi stessi.

Tra le due foto sono passati ben 25 anni… che traguardo!!! Tanti auguri dalla vostra famiglia!

Carissimi auguri a GIULIA ROSSO, che giovedì 17 maggio ha spento la sua prima candelina. Buon compleanno dalla tua cuginetta Emma, dagli zii e dai nonni.

Lunedì 21 maggio MONICA MARTINO ha compiuto 18 anni! Vivi la tua vita con intensità, gioia ed entusiasmo... Nonna Emma e nonno Nicola

ACQUARIO 21 Gennaio - 19 Febbraio Il partner è insicuro e teme di perdervi: fategli capire che succederà, se continuerà a starvi col fiato sul collo, e mettete dei paletti alla sua gelosia. Affari lucrosi, opportunità di guadagno: l’economia tira il fiato. Ma potreste spendere troppo per voi e per gli altri.

PESCI 20 Febbraio - 20 Marzo I sacrifici nel lavoro sono premiati da risultati lusinghieri, ma il partner può sentirsi trascurato. Voi sarete emotivi, lui più obiettivo e razionale: anziché aggredirlo, ascoltate le sue argomentazioni. La forma è in calo: più attenzione al benessere. Quattrini in vista: spendeteli bene.

Tanti auguri a nonno GIOANIN, che mercoledì 23 maggio compie 85 anni, da nonna Maria, figlie, generi, nipoti e pronipoti! Continua così!


piazza affari

Scorci e personaggi ‘dla veja Savian Via Beggiami nel decennio 1920-1930 Secondo gli studiosi, Cristoforo Beggiami cui è dedicata la via che compare nella vecchia cartolina postale riprodotta qui di fianco - è nato a Savigliano tra il 1426 ed il 1430. Anche la data del primo libro intitolato “Speculum vitae humanae” di Rodericus Sancius De Arevalo, realizzato nella sua stamperia impiantata nella propria abitazione, tuttora in piedi, è incerta. Sicché non è possibile stabilire se il primato di aver stampato il primo libro in Piemonte spetta a Savigliano od a Mondovì, data la mancanza della documentazione attestante quale delle due città ne ha diritto. Beggiami avviò la stamperia con le proprie risorse finanziarie e da un certo Hans Glim, di origine tedesca, divenuto suo socio dopo averlo conosciuto casualmente, apprese il mestiere di tipografo, a quel tempo ancora poco praticato. Qualche anno dopo, per una ragione sconosciuta, sciolsero la loro società e Beggiami attese da solo alla sua attività fino alla fine dei suoi giorni.

mercoledì 23 maggio 2012

37

CALENDARIO UNITRE di Giovanni Bosio foto di Marino Mondino

SAVIGLIANO Venerdì 25 maggio ore 19: Ginnastica adulti 2 (tur. A) ore 20: Ginnastica adulti 2 (tur. B) Lunedì 28 maggio ore 18.30:Yoga 1

ore 20.30:Yoga 2 Martedì 29 maggio ore 19: Ginnastica adulti 2 (turno A) ore 20: Ginnastica adulti 2 (turno B) Mercoledì 30 maggio ore 18.30:Yoga 3


38

rubriche

mercoledì 23 maggio 2012

A nnunci Economici SAVIGLIANO – AFFITTASI monolocale ammobiliato con angolo cottura adatto ad una persona (riscaldamento autonomo). No spese condominiali. Tel. 0172/715699. • SAVIGLIANO via Chianoc – AFFITTASI piccolo bilocale con cucina completa (termoautonomo). Tel. 348/7298980. • SAVIGLIANO zona ospedale – AFFITTASI trilocale su due livelli: ingresso/soggiorno, cucina accessoriata, doppi servizi e camera da letto in soppalco (termoautonomo).Tel. 348/0077574. • Ufficio a SAVIGLIANO (100 m dalla stazione ferroviaria), quota parte in condivisione spese, OFFRESI. Tel 333/2405553. • SAVIGLIANO via Rigrasso n. 2/B – AFFITTASI alloggio di 3 camere (autonomo). No spese condominiali. Tel. 0172/716552 ore pasti. • In comune di SAVIGLIANO, zona periferica direzione Cavallermaggiore,VENDENSI due appezzamenti di terreno agricolo, liberi da novembre 2012, pari a 18.000 mq circa.Trattasi di terreni seminativi irrigui con giacitura pianeggiante e di facile accesso dalla Statale. Tel. 335/1320635. • Magazziniere specializzato saviglianese CERCA lavoro come

operaio generico. Tel. 347/1411309. • Imbianchino piemontese, rapido ed accurato nel lavoro, ESEGUE lavori di tinteggiatura, verniciatura, velatura e “terre toscane” per interni ed esterni. Tel. 346/1462715. • Signora straniera referenziata CERCA lavoro diurno (anche part-time) come assistente anziani, baby-sitter od altro. Tel. 329/9527435 – 389/6957398. • Ragazzo di 29 anni CERCA qualsiasi tipo di lavoro (anche part-time). Tel. 389/5729385. • Ragazzo saviglianese CERCA qualsiasi tipo di lavoro purché serio anche su turnazione. Tel. 349/6858309. • Signora piemontese, con esperienza, CERCA lavoro (anche part-time): assistenza anziani, baby-sitter, pulizie o per fare iniezioni. Tel. 349/2815256. • Signora straniera CERCA lavoro part-time in SAVIGLIANO per lavori domestici, di sartoria o come assistente anziani. Tel. 328/7093006. • Signora automunita CERCA lavoro come assistente anziani giornaliero o per pulizie. Tel. 380/6904480. •

Turni farmacie

VENDESI tavolo rotondo filettato con stella centrale dell’800. Diametro 106 cm. Prezzo conveniente. Tel. 347/0404356. • Cucina in legno di rovere sbiancata (3,47 m), tenuta benissimo, con 4 fuochi, forno e frigo,VENDESI causa trasloco. Tel. 333/4979878 in orario serale. • VENDESI Lancia Dedra, Km 162.000, 1.6, immatricolata 02/01/1990, doppia alimentazione benzina e Gpl. L’impianto a Gpl è stato montato nel 2007 e revisionato nel 2010. Tel. 0172/489281. • Si ESEGUONO lavori di battitura tesi e relazioni con stampa su laser. Tel. 0172/713929. Matrimoniali e amicizie Anna e Anna Club per single Buon carattere, sincera, lavoratrice, 36enne, nubile, VORREBBE INCONTRARE uomo serio e semplice. Tel. 327/2892433. • Splendida 48enne, professoressa, donna semplice, ama la natura, CONOSCEREBBE signore affidabile. Tel. 342/0629715. • Vedova 55enne, senza figli, ex agricoltrice, disponibile trasferimento, CERCA uomo rispettoso. Tel. 392/8908882.

Mercoledì 23 - Farmacia Paschetta - P. Santarosa - Tel. 0172/712.978 Giovedì 24 - Farmacia Dominici - Via Cambiani - Tel. 0172/712.258 Venerdì 25 - Farmacia Monchiero - P. del Popolo - Tel. 0172/712.389 Sabato 26 - Farmacia Bonelli Via Torino - Tel. 0172/712.366 Domenica 27 - Farmacia Albertini - P. Santarosa - Tel. 0172/712.272 Lunedì 28 - Farmacia Paschetta - P. Santarosa - Tel. 0172/712.978 Martedì 29 - Farmacia Dominici - Via Cambiani - Tel. 0172/712.258 Mercoledì 30 - Farmacia Monchiero - P. del Popolo - Tel. 0172/712.389

Cer (Certified emission reductions), che l’imprenditore può vendere nel “libero” mercato ad un altro imprenditore europeo interessato ad acquistarli, in quanto proprietario di un’azienda che è obbligata a pareggiare il proprio carico inquinante con l’altrui diminuzione di inquinamento. Tutto questo a livello teorico. In realtà, l’imprenditore potrebbe avere già ceduto ad altri soggetti i Cer prima di produrli (per finanziarsi: una sorta di banca). Così, i Cer potrebbero essere acquistati da un fondo d’investimento lussemburghese, che ha intenzione di immagazzinare questi certificati per poi venderli con maggior profitto rispetto al difficile incontro tra domanda ed offerta. I crediti di carbonio si trasformano, così, in merce soggetta ai meri meccanismi di speculazione finanziaria. È importante notare che il prezzo ottenibile dalla vendita dei Cer non è solo un prezzo di

L’angolo della poesia Aspettando il sole Notte piovosa. Mattino grigio. La rugiada copre il manto erboso. Il pensiero disconnesso s’avvia, poco a poco. Intanto cammino nella bassa padana. Aspettando il sole. Daniele Baldo

EUROPAM (IP) - Barra Via Cervino, 17 (S.R. 20) SHELL (C.P.P.) Via Cuneo - S.R. 20 Autolavaggio TOTALERG S.P. 662 Km 7+15 (Marene)

GRUPPO MISSIONE E SVILUPPO

Tutti i mercoledì - ore 9,30 “DENTRO LA NOTIZIA” Commento ai fatti della settimana con IL SAVIGLIANESE

S.O.S. animali

REGALANSI, solo ad amanti animali, cuccioli di cane (piccola taglia). Tel. 348/0579033. Cerco disperatamente NINETTO, un gatto maschio tigrato chiaro di circa un anno, buono ed affettuoso. Ha 2 segni partico-

nel ventitreesimo Anniversario

I figli, il genero, le nuore, i nipoti ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. SABATO 26 MAGGIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa in suffragio dei compianti

SHELL Panetto Corso Indipendenza, 8 Lavaggio rapido

mercato, ma attiene anche ad altri aspetti legati alla qualità del progetto, che influenzano molto il livello dei prezzi e l’affidabilità dei Cer (tra l’altro, in giro ci sono molti certificati falsi o taroccati; di qui la stipula di contratti zeppi di clausole e di garanzie varie). Cerchiamo di semplificare con un altro esempio concreto. Un imprenditore europeo, grazie anche a sovvenzioni pubbliche, ha realizzato una bonifica in una discarica africana, spendendo (banalizziamo per farci capire) 9 dollari a quota, confidando, però, nell’immediata collocazione sul mercato dei Cer a 11 dollari. Un fondo green giapponese si presenta per acquistare l’impianto a 14 dollari per quota. L’imprenditore nicchia, pensando di realizzare una vendita a 16 dollari sul mercato che dovrebbe crescere. Accumula, quindi, certificati aspettando tempi migliori. Nel frattempo il mercato, caratterizzato da queste logiche di rinvio, diventa asfittico ed alterato nei valori che viaggiano. Infatti oggi è ai minimi storici per la crisi del debito europeo, che crea scetticismo negli investitori. Insomma, oltre al giochetto normativo, si opera con meccanismi che creano alterazioni di mercato, apparentemente incentivanti la produzione di Cer, in realtà occultanti forme di remunerazione per il mercato finanziario che, tuttavia, fanno male all’ambiente. Questo sistema, con gli opportuni adattamenti, si ritrova confermato anche per biomasse, riforestazione, spedizioni transfrontaliere di rifiuti, energie rinnovabili, ecc.. (da Nigrizia)

REGALANSI cuccioli di cane meticcio neri a pelo raso solo ad amanti animali. Tel. 333/6976354.

nel quinto Anniversario

SABATO 26 MAGGIO (POMERIGGIO) TURNO A

Ecostistema in Africa: merce da vendere

Africa: meta per affari “ambientali”

MARGHERITA GULLINO COSTANZO ALESSIO

Turni benzinai

“PENSIERI CONTRO” In questo periodo di crisi economica e crollo del modello europeo industrializzato, molti imprenditori vanno in cerca di affari “ambientali”, spostandosi nei paesi del Sud del mondo, in particolare latino-americani ed africani. Così, un’azienda di un paese sviluppato che sfora la quota di emissioni di CO2 può comprare “crediti di carbonio”, sponsorizzando progetti di riduzione di emissioni in un paese in via di sviluppo. Sono operazioni consentite dal Protocollo di Kyoto (firmato da 160 paesi nel dicembre 1997) che impegna i paesi industrializzati a ridurre, in media del 5%, entro il periodo 2008-2012, le proprie emissioni di gas ad effetto serra, rispetto ai livelli rilevati nel 1990. Da anni è partita la “caccia” di discariche africane da gestire per finalità prevalentemente economico-finanziarie, piuttosto che ambientali. Operazioni, queste, da valutare con estrema attenzione: sotto l’etichetta di green economy si nasconde una pericolosa finanziarizzazione del settore, con un elevato rischio di bolla speculativa. Un esempio: un imprenditore europeo decide di dedicarsi al recupero di biogas con le discariche esaurite in Africa. Trova “agganci” locali, stipula accordi, redige un progetto di bonifica (magari facendoselo finanziare da fondi comunitari od internazionali) e lo invia all’ufficio del Cdm (Clean development mechanism), o dell’Onu, o della Convenzione quadro sul cambiamento climatico (Unfccc), che lo approvano. Vengono così riconosciuti dei

DOMENICA 27 MAGGIO – ore 11 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa in suffragio dei compianti

lari: un leggero strabismo da un occhio ed un nodino sulla punta della coda. È stato SMARRITO il 4 maggio scorso in zona Università a Savigliano. Per chi l’avesse avvistato o trovato può contattare a qualunque ora il numero 349/3940354. Grazie!

GIOVANNI BATTISTA DOMENICA BOSSOLASCO BOSSOLASCO nata DAVICCO nel nono Anniversario nel quindicesimo Anniversario I familiari ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

A MARIA TERESA MASENTO... Vogliamo ricordarti com’eri, pensare che ancora vivi, vogliamo pensare che ancora ci ascolti e che come allora sorridi... Ciao Tere, buon viaggio… Ti sia lieve la terra, dolce il silenzio. Le tue ex colleghe Ci.Ti.

PER ALESSANDRO DAMASSIN... “Che l’assenza è davvero una più acuta presenza. Vale per la voce, per l’udito. Vale per le persone che c’erano e non ci sono più. Vale per noi che non smettiamo un momento di cercare ciò che non c’è. Di desiderare quello che manca”. Il 26 maggio saranno 5 anni che Alessandro non c’è più. Un semplice ricordo, per chi non smette di cercarlo ancora oggi, per chi ancora in particolari momenti ha il desiderio forte di sentirlo vicino. Per chi, con il pensiero, i sorrisi e l’allegria continua a mantenerlo vivo negli occhi e nell’anima. Per chi continua a rendere quest’assenza una più acuta presenza. La famiglia

Condoglianze Il CIVICO ISTITUTO MUSICALE “G.B. FERGUSIO” esprime le più sentite condoglianze alla famiglia del dottor Roberto Governa ed alle famiglie Gissi ed Angeleri ricordando con stima il Dott. BERNARDO GISSI per l’impegno civile e didattico profuso a favore delle nuove generazioni e per le testimonianze lasciate alla comunità nel rispetto, nella rivendicazione e nella tutela dei diritti, della dignità e dei valori dell’uomo. È mancata la signora MARIA TERESA BONETTI in VIBERTI di anni 70 Al marito Giovanni; al fratello Cino con la moglie Loredana ed ai figli Matteo e Gabriella; ai cognati; alle cognate; ai nipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo sentite condoglianze. In età di 88 anni è mancata la signora

LUCIA SILOMBRA ved. MISSI Ai figli Giuliano con la moglie Lidia Di Vita e Claudio con la moglie Marcella Galetti; ai nipoti Gianluca e Barbara con Alessandro ed ai parenti tutti porgiamo vive condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Savigliano e la cara salma tumulata nel cimitero di Marene. È mancata la signora TERESA BRUNO ved. CAULA di anni 79 Ai figli Rosetta con il marito Carlo Peano e Valerio con la moglie Liliana Beraudo; ai nipoti Nadia con Ferruccio, Diego, Denis e Marika; al pronipote Mattia; al fratello; alla sorella; al cognato; alle cognate; ai nipoti ed ai parenti tutti porgiamo sentite condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Levaldigi.


nel ricordo SABATO 26 MAGGIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata la S. Messa di Trigesima in suffragio di

DOMENICA 27 MAGGIO – ore 10 nella chiesa parrocchiale di S. Maria della Pieve in Cavallermaggiore sarà celebrata una S. Messa di terzo Anniversario in suffragio del compianto

CLAUDIA PERACCHI in OBERTO

GIUSEPPE MANZO

I familiari ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

La moglie, il figlio, la nuora, il nipote ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459 Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

GIOVEDÌ 24 MAGGIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di ottavo Anniversario in suffragio del compianto

MARTEDÌ 29 MAGGIO – ore 18 nella chiesa parrocchiale di S. Pietro in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di undicesimo Anniversario in suffragio della compianta

La moglie, il figlio, la nuora, la nipote ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nel ricordo e nelle preghiere. DOMENICA 27 MAGGIO – ore 9.30 nella chiesa parrocchiale di S. Pietro in Savigliano sar�� celebrata una S. Messa di quarto Anniversario in suffragio del compianto

MICHELE BARRA La moglie, il figlio, la nuora, i nipoti ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

CATTERINA LUCIANO ved.VERRONE La figlia, il genero, i nipoti ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. “Oltre al Sole che risplende su nel cielo tra i pianeti, c’è una stella luminosa che i bambini rende lieti. È una stella colorata, la più bella di sicuro, che ti guarda con amore anche quando il cielo è scuro. Se la guardi attentamente riconoscerla potrai, il suo nome lo sai bene, è la mamma bella assai”. DOMENICA 27 MAGGIO – ore 18 nella chiesa parrocchiale di S. Pietro in Cherasco sarà celebrata una S. Messa di settimo Anniversario in suffragio della cara

LUCIA SILOMBRA ved. MISSI nell’impossibilità di giungere a tutti personalmente ringraziano quanti con il loro affetto e presenza si sono uniti al loro dolore. Un grazie particolare porgono a don Marco Di Matteo, al medico curante dott. Pierdomenico Bossolasco, al dott. Bartolomeo Allasia, al servizio ADI, all’Associazione Nazionale Alpini – Gruppo di Savigliano, a Valeria e Nela, ai vicini di casa, agli amici ed ai conoscenti che sono stati di aiuto e conforto nella triste circostanza.

FRANCESCO CHIAVASSA

La famiglia ringrazia quanti si uniranno nel ricordo e nelle preghiere. SABATO 26 MAGGIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di primo Anniversario in suffragio della tanto compianta

nell’impossibilità di giungere a tutti personalmente ringraziano quanti con scritti, fiori, preghiere, opere di bene e presenza al funerale vollero unirsi al loro grande dolore. Un grazie particolare porgono a don John Berardo, don Roberto e don Dino, alla dott.ssa Lucetta Paschetta, alla dott.ssa Dutto, al servizio ADI ed al Consorzio Monviso Solidale, alla Fondazione ADAS di Cuneo, ai medici, agli infermieri ed al personale tutto del Reparto di Neurologia dell’ospedale “SS. Annunziata” di Savigliano, a Biagia Bonavia, alla Cantoria della Parrocchia di S. Maria della Pieve ed indistintamente a tutti i vicini di casa, amici e conoscenti che furono di aiuto e conforto nella triste circostanza. La S. Messa di Trigesima sarà celebrata: SABATO 26 MAGGIO – ore 9.30 nella chiesa parrocchiale di S. Maria della Pieve in Savigliano. Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

2009

ROSA GUGLIELMINO ved. COSTADONE

2012

Nel terzo Anniversario della scomparsa di

La famiglia ringrazia quanti si uniranno nella preghiera e nel ricordo.

Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

nel quarto Anniversario

MARIA BLENGINO n. RICCIARDI I figli ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. SABATO 26 MAGGIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di primo Anniversario in suffragio della compianta

ORSOLA LINGUA ved. QUAGLIA Il figlio, la nuora, i nipoti, le sorelle ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

Il figlio, la nuora, i nipoti ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

SABATO 26 MAGGIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Pietro in Savigliano sarà celebrata la S. Messa di Trigesima in suffragio della compianta

MARIA TERESA MASENTO in DONALISIO Emanuele, Marco e Luca con i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

“Sei con noi in ogni momento”. SABATO 26 MAGGIO – ore 17.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni Battista in Casalgrasso sarà celebrata una S. Messa di quarto Anniversario in suffragio del carissimo

SABATO 26 MAGGIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di primo Anniversario in suffragio del compianto

SABATO 26 MAGGIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di primo Anniversario in suffragio del carissimo

ALESSANDRO DAMASSIN Anna, Nello, Roberta e Serena, unitamente ai familiari tutti, ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. DOMENICA 27 MAGGIO – ore 9.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di sesto Anniversario in suffragio del compianto

il Tuo ricordo vive nei nostri cuori, illumina il nostro cammino e vive silenzioso nel pensiero di ogni giorno. La S. Messa in suffragio sarà celebrata: DOMENICA 27 MAGGIO – ore 20.30 nella chiesa parrocchiale dei SS. Pietro e Paolo in Monasterolo di Savigliano.

ROBERTO VANZETTI

STEFANO AIMAR

La mamma, il papà, la sorella ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

Giovanna,Tiziana e Pino con i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

On. Fun. LA SOMMARIVESE - Sommariva B. - Tel. 0172/54287

Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

La generosità dei saviglianesi ADMO (Paolo Baudracco) € 20 – Michela ricorda il papà Giovanni Monasterolo nel trentatreesimo Anniversario. ANFFAS (La rosa blu) € 1.500 – Silvana e Claudio Iotti in occasione del loro Matrimonio.

ROSANNA RIBERI in MICHIARDI

TERESA BOSIO ved. ABRATE

RENATO GONELLA

La figlia Erica, il marito Enzo e le piccole Letizia e Silvana, il papà, la mamma, le sorelle ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

e

SABATO 26 MAGGIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di terzo Anniversario in suffragio della carissima

DOMENICA 27 MAGGIO – ore 9.30 nella chiesa parrocchiale di S. Pietro in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di terzo Anniversario in suffragio del carissimo

SILVANA BOTTA

nel primo Anniversario

SABATO 26 MAGGIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano MARTEDÌ 29 MAGGIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano saranno celebrate le SS. Messe di secondo Anniversario in suffragio della compianta

Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

SABATO 26 MAGGIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa in suffragio dei carissimi

BERNARDO MICHIARDI

La moglie Paola, il figlio Andrea, la nuora Patrizia, il nipote Elia, il fratello Giovanni Battista, la consuocera Fabia ed i familiari tutti commossi per la grande dimostrazione di cordoglio, stima ed affetto tributata al loro carissimo ed indimenticabile

SABATO 26 MAGGIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Maria della Pieve in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di quinto Anniversario in suffragio del compianto

Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

39

Figli, nuore, nipoti e familiari tutti riconoscenti per la dimostrazione di stima e cordoglio tributata alla loro carissima

DOMENICO DANIELE FRANCESCO BIAGIO BOTTO

mercoledì 23 maggio 2012

ALBERTO STRUMIA

Il figlio ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

La moglie, le figlie, i generi, i nipoti ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

ANTONIO GIORDANA La moglie ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

ASHaS € 50 – Le ex colleghe Ci.Ti. Gianna Dacol, Enza Bonanno, Franca Costadone, Vitalia Sulas, Graziella e Silvana Cravero, Franca Dellerba, Anna Dossena, Rosi Guagliardo e Sabrina Fazzari ricordando la cara Maria Teresa Masento in Donalisio; € 50 – Iucci e Marco Castelli in

suffragio di Bernardo Gissi; € 1.500 – Silvana e Claudio Iotti in occasione del loro Matrimonio; € 50 – La famiglia Pittavino in suffragio di Maria Origlia ved. Fiandrino.

SANTUARIO DELL’APPARIZIONE (in onore della Madonna) € 1.000 – N.N. per grazia ricevuta.

CHIESA MADONNINA DI MACRA € 100 – Fam. Stabile in suffragio di Giuseppe Simeti, Francesca Cristina, Lucia Taricco e Tindaro Mirabile.

SCUOLA MATERNA S. MARIA DELLA PIEVE (per nuovo asilo) € 165 – Colleghe e dottori che lavorano con Caterina e Lucia Davicco in memoria di Domenico Sandrone.

DOTT.SSA PIERA TORTORE (Rep. Dem. del Congo) € 50 – I coniugi Terreno in occasione del 50° Anniversario del loro Matrimonio.

SUOR ALBERTINA (Cameroun) € 100 – Sergio e Luisa Ferrero in suffragio di Eliana Biava.


MERCOLEDÌ 23 MAGGIO 2012 IL SAVIGLIANESE 40


23-5-2012