Issuu on Google+

Giornale più antico del Piemonte Chi l’á mach ëd sold a l’é ‘n pover Diaô

dai 4300 proverbi piemontesi

Savigliano, 23 ottobre 2013 • ANNO 155 - N° 39 • E 1,20 • Sped. in Abb. Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) NO/CUNEO art. 1, comma 1 • e-mail: redazione@ilsaviglianese.com • www.ilsaviglianese.com

SAVIGLIANO - L’evento è a favore dei disabili della Rosa Blu

Savigliano

Motori, solidarietà e sicurezza Torna “Auto Sport Show”, i bolidi che fanno spettacolo

Curata la tibia dello chef della “Prova del cuoco” pagina 3

Savigliano Quarant’anni di volley

Speciale da pagina 13 a pagina 15

Maxi donazione all’ospedale risparmi, bensì di un lascito di un mio cliente, Filippo Alesso di Monasterolo, perché ne disponessi liberamente. Ho deciso di destinare i 400 mila euro per l’ospedale, perché possano andare a beneficio di tutti i cittadini». Grande soddisfazione per gli “Amici”, che hanno già pronta la lista della spesa. Servizio a pagina 3

Monasterolo Cinzia: «Così ho vissuto il trapianto di fegato» pagina 16

Cavallermaggiore

Gli “Amici del SS. Annunziata” ricevono i fondi di un lascito: «Acquisteremo tre macchinari» Il geometra saviglianese Benedetto Valinotti ha donato 400 mila euro all’associazione “Amici dell’ospedale Santissima Annunziata”, che li userà immediatamente per l’ammodernamento della dotazione tecnologica dell’ospedale, in particolare la radiodiagnostica. «Debbo precisare – ha detto subito Valinotti – che la cifra non è frutto di miei

pagina 7

Il Comune: «Attenti ai truffatori in città» pagina 19

Caramagna Tenta una rapina e finisce in manette pagina 22

Racconigi Piazza Castello: strada chiusa per i lavori In arrivo un mammografo, una colonna endoscopica ed un videoscopio per Otorino

pagina 24

Cinquantunenne saviglianese

Smentite le voci di un annullamento della manifestazione

Uomo muore sotto il treno a Moncalieri

«La Festa del pane si farà»

Un uomo di 51 anni, residente a Savigliano da alcuni anni, che faceva il barista a Chivasso, è morto lunedì pomeriggio sotto un treno alla stazione di Moncalieri. Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo si sarebbe gettato sotto il convoglio Torino-Cuneo intorno alle 17.45: il corpo è stato trascinato per una trentina di metri, poi il treno si è fermato. I Carabinieri di Moncalieri e la Polfer stanno cercando di risalire ai motivi del gesto, visto che l’uomo non ha lasciato nessun biglietto. Il traffico ferroviario è stato notevolmente rallentato, anche perchè due binari dello scalo sono rimasti bloccati: alcuni treni sono stati deviati, mentre in altri casi i passeggeri hanno dovuto cambiare convoglio. Al momento di andare in stampa, non si conosce ancora la data dei funerali. Panificatori al lavoro: li vedremo di nuovo il prossimo anno

Stadio “Morino”: il gestore non lascia entrare l’F.C. Savigliano Parapiglia domenica allo stadio “Morino” di Savigliano. Terminata la partita della Saviglianese, si sarebbe dovuta disputare la gara tra l’F.C. Savigliano e il Boves. Il gestore dell’impianto, però, ha sbarrato l’ingresso degli spogliatoi, chiudendo la porta con un enorme lucchetto. Sono dovute intervenire le forze dell’ordine, che hanno riportato la calma e fatto entrare i giocatori. La base del contendere tra gestore e Comune sarebbe una diversa valutazione delle tariffe da far pagare alle squadre per giocare al “Morino”. Servizio a pagina 6

va edizione. Era nata infatti nel 2003 e, come ricordava Piola, dall’anno scorso è stato deciso di renderla biennale, per evitare una scomoda concomitanza con “Cheese” a Bra. Cade dalle nuvole anche la presidente dell’Ente Manifestazioni, Gloria Monasterolo: «Non farla? Tutt’altro, stiamo già lavorando ora per la prossima edizione! Ho già parlato con alcuni sponsor e spero di trovarne altri per riuscire a riportare i panificatori anche in piazza Santarosa. Le risorse sono poche, è vero, ma contiamo su nuove sponsorizzazioni». G.Ma.

VOLLEY Saviglianesi subito sugli scudi

Una partenza con il botto Torna l’ora solare

I giocatori dell’FC Savigliano hanno trovato la porta sbarrata

«Non so a chi sia venuto in mente. Secondo me è stata fraintesa una frase in qualche occasione. La Festa del pane è confermata. Si fa di nuovo ogni due anni, come si era detto». È questa la reazione dell’assessore alle Attività produttive Gianpiero Piola, quando gli chiediamo di confermare o smentire una voce che da alcune settimane gira a Savigliano, anche vicino agli ambienti comunali: «La Festa del pane non si farà più». Dunque, la voce non è vera e la kermesse gastronomica continuerà la sua storia. Quella del settembre 2014 sarà l’otta-

Domenica 27 ottobre ricordatevi di spostare indietro di un’ora le lancette dell’orologio

Sono ripartiti i campionati di pallavolo di serie C e le formazioni saviglianesi hanno esordito alla grande, sia in campo maschile (convincente vittoria del Gerbaudo contro Santena) che femminile (Vbc a sorpresa sul Centallo). Netto successo anche per gli Old Go Marene. Servizio a pagina 31

CALCIO

ATLETICA

Un netto passo indietro F.C. Savigliano desaparecido

Stoppa protagonista nel Trofeo Alpi del Mare

pagina 27

Maghi cuore infinito pagina 28

Atletico raggiunto in vetta pagina 29

CALCIO A 5 Time Warp pensa alla Coppa pagina 30

pagina 27

BASKET I panthers si riscattano Primi punti di stagione pagina 32

Gators e baby-pantere sconfitti in serie D pagina 32


2

savigliano

mercoledì 23 ottobre 2013

BREVI DALLA CITTÀ

Partito democratico locale Congresso il 4 novembre Il coordinamento del circolo del Partito democratico di Savigliano ha concordato che il congresso del circolo stesso si svolgerà lunedì 4 novembre, dalle 17 in avanti, presso la sede di via Macra n. 29. In quest’occasione sarà possibile rinnovare il segretario e il direttivo, oltre che i rappresentanti all’assemblea provinciale e il segretario provinciale. Proprio per quest’ultimo incarico sono in corsa il saviglianese Gianpiero Piola ed il braidese Emanuele Di Caro. Le votazioni per i rinnovi degli organismi dirigenti (sia locali che provinciali) sono aperti solo ai tesserati. Per chi volesse parteciparvi è richiesta l’adesione al partito tramite il tesseramento (che potrà avvenire direttamente durante il congresso, per tutta la durata delle operazioni di voto). Per ulteriori informazioni è possibile inviare una mail a pd.savigliano@gmail.com oppure consultare il sito internet www.pdsavigliano.it.

Clinica psicoanalitica Tre incontri all’Università L’Associazione Lacaniana Internazionale di Torino e l’associazione Opificina di Savigliano, in collaborazione con i corsi di Antropologia Culturale e di Antropologia Medica dell’Università di Torino, organizzano il “Corso introduttivo alla clinica psicoanalitica III” presso la sede universitaria di Savigliano, in via Garibaldi n. 6. Il corso, rivolto a tutti gli interessati, è articolato in tre lezioni: martedì 29 ottobre “Sessualità maschile/femminile. Le attuali mutazioni nel sociale” con la dott.ssa Susana Morath; giovedì 28 novembre “L’inconscio è il sociale. Desiderio e godimento nella contemporaneità” con la dott.ssa Marisa Fiumanò; martedì 10 dicembre “La nuova storia di Pinocchio. Il seno come segno della differenza tra i sessi” col dott. Fabrizio Gambini. Inizio ore 16.45 (l’aula verrà indicata all’ingresso). Introduce il prof. Alberto Guaraldo. Per informazioni: www.opificina.org.

Carmine Bonino nominato “Uomo di mondo” ad honorem

SOCIALE Aumenta l’emergenza: oltre 500 chiedono alloggi

Stanze per chi è senza casa Verrà costruita nell’ex salone parrocchiale di S. Giovanni una struttura d’accoglienza destinata alle famiglie sfrattate che non trovano casa. Si tratta di una delle misure che il Comune di Savigliano, in accordo con la Caritas interparrocchiale ed il Consorzio Monviso Solidale, ha deciso di intraprendere per far fronte all’emergenza abitativa, i cui numeri diventano giorno dopo giorno sempre più preoccupanti. Spiega l’assessore alle Politiche Sociali Maria Silvana Folco: «La Caritas si occuperà di adattare i locali per ricavare tre camere da letto. Al Comune e al Consorzio spetterà invece la gestione». L’aumento del costo della vita, la precarietà lavorativa, o peggio, la perdita per lunghi periodi della propria occupazione, oltre agli alti costi degli affitti costituiscono un mix esplosivo che fa deflagrare migliaia di famiglie italiane verso lo sfratto per morosità e quindi verso uno stato di precarietà abitativa. Dal 2011 il Comune di Savigliano ha ricevuto 556 richieste per case popolari, di cui 427 per il bando annuale e 129 per emergenza abitativa, cosa mai avvenuta prima. Di questi, 58 hanno subito sfratti per morosità. «E il numero è destinato a aumentare ancora» sottolinea l’assessore Folco. Il Comune ha già disposto

COMUNE Piero Dadone, Carmine Bonino e Danilo Paparelli Domenica scorsa, a Cuneo, durante la celeberrima adunata degli “Uomini di mondo” (cioè di quelli che, come recita una famosa battuta di Totò, «hanno fatto il militare a Cuneo»), il consigliere comunale Carmine Bonino ha ricevuto la tessera dell’associazione “ad honorem” per le sue molteplici iniziative storico-celebrative portate avanti sul territorio. La tessera gli è stata consegnata dal giornalista della Stampa Piero Dadone e dal vignettista Danilo Paparelli. Durante il suo intervento, Bonino ha ricordato le sue ultime iniziative: l’intitolazione di un giardino in onore di Simon Wiesenthal a Torino e l’apposizione di una targa per Emanuela Orlandi a Marene. «Sono molto orgoglioso di questo riconoscimento – dice Bonino – perché domenica sono stato l’unico a ricevere la tessera ad honorem, e sono anche l’unico saviglianese. Io non ho fatto il militare, ma ho fatto tanto per il territorio cuneese».

Con Gariglio ripartono gli incontri di “Prometeo” Riparte, per il terzo anno consecutivo, la stagione degli incontri mensili dell’associazione culturale Prometeo. Si inizia giovedì 24 ottobre: alle ore 21, presso la sala del Mutuo Soccorso (piazza Cesare Battisti n. 8), il professor Giulio Ambroggio presenterà il libro “I cattolici dal Risorgimento a Benedetto XVI – Un percorso dal Piemonte all’Italia”. L’autore dell’opera, che sarà presente all’incontro, è il racconigese Bartolo Gariglio, docente di storia contemporanea presso l’Università di Torino.

Lo stabile dove saranno realizzati tre locali per le emergenze abitative

alcuni interventi per fare fronte alla crisi, come ad esempio il progetto Emergenza Casa, promosso dalla Cassa di Risparmio di Cuneo, che offre un aiuto a chi è a rischio sfratto: viene infatti versato un contributo al padrone di casa, che si impegna ad avere un periodo di tolleranza. «Nel 2012 – aggiunge Folco – sono stati erogati 34.500 euro e si sono così aiutati 23 nuclei familiari. Nel 2013, invece, sono stati elargiti 34.000 euro e si è portato sostegno a 36 famiglie». Anche con l’associazione Chianoc è partita un’i-

niziativa analoga, che però è indirizzata ad una fascia sensibile e debole, cioè le mamme sole con i bambini. Come avevamo scritto sul “Saviglianese” della scorsa settimana, inoltre, grazie ad un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Savigliano è stato istituito un fondo di garanzia destinato alla copertura del rischio di morosità a favore di proprietari che accettino di dare in affitto l’immobile di loro proprietà a condizioni più favorevoli rispetto a quelle di mercato. Questa soluzione è

stata realizzata grazie alla collaborazione tra la Caritas interparrocchiale, la Cooperativa La Tenda e il Comune. «Come si può vedere – conclude l’assessore – per affrontare l’emergenza abitativa è fondamentale la cooperazione tra Comune, Consorzio Monviso Solidale e le diverse associazioni di volontariato del territorio. Occorre fare rete. Ringrazio tutti per la propria disponibilità e la capacità di mettersi insieme: solo così si può superare la crisi». Valeria Quaglia

Il gruppo, nato nel 1995, è il più duraturo della provincia

Gli ausiliari di vigilanza cercano rinforzi Domenica 13 ottobre, in concomitanza con “A Cielo Aperto”, una rappresentanza del gruppo comunale degli Ausiliari di Vigilanza ha predisposto in piazza Santarosa un gazebo, distribuendo volantini informativi, illustrando l’attività del gruppo e raccogliendo le richieste di adesione. Il gruppo di volontari, che è coordinato da Giancarlo Cavallero, collabora gratuitamente con il Comune di Savigliano ed in particolare con il Corpo di Polizia locale, per lo svolgimento dei servizi di entrata ed uscita scuole e per quelli organizzati in occasione di manifestazioni pubbliche, gare sportive, ecc.. «Si tratta – lo vogliono ricordare il sindaco Sergio Soa-

CRONACA

Il gazebo informativo durante A Cielo Aperto

ve e l’assessore ai Servizi sociali Maria Silvana Folco – del pri-

mo e più duraturo gruppo di “nonni-vigile” della provincia di Cuneo,

essendo stato costituito il 19 ottobre 1995, e da allora in lodevole ed ininterrotto servizio a favore della comunità locale». L’amministrazione comunale, nel ringraziare i “nonni-vigile” per il lavoro svolto, auspica una sempre più larga adesione tra i cittadini. Chi volesse entrare a far parte del gruppo di volontari degli Ausiliari di Vigilanza può chiamare per informazioni il numero verde gratuito 800.378709 della Polizia municipale o recarsi presso gli uffici del Comando in via Meucci n. 3. «Il servizio è completamente gratuito ed anche per questo merita la riconoscenza di tutti!» concludono Soave e Folco. Pa.Bi.

Sinti pregiudicato di Carmagnola fermato dai Carabinieri a Centallo

Festività dei Santi “Differenziata” anticipata

Scippava le donne mentre salivano in auto

In occasione della festività di venerdì 1° novembre, i servizi di raccolta porta a porta di plastica e rsu (indifferenziato) previsti ordinariamente nella giornata del venerdì nelle zone di S. Giovanni ed in quella commerciale del centro verranno anticipati a giovedì 31 ottobre. Gli orari di esposizione dei rifiuti non cambieranno.

Importante arresto da parte dei Carabinieri della stazione di Centallo che hanno messo le manette, dopo mesi di indagini, ad un pregiudicato sinti autore di furti con strappo a carico di donne. L’indagine dei Carabinieri ha preso avvio all’inizio di quest’anno quando a Centallo due donne avevano denunciato di avere subito il furto della propria borsa mentre si trovavano in sosta in macchina, all’uscita dai negozi. Dai pochi elementi raccolti in sede di denuncia, i militari centallesi hanno verificato che in tutta la provincia nel medesimo periodo erano accaduti 13 episodi analoghi commessi tra il saviglianese, il braidese e la periferia di Cuneo: filo conduttore il fatto

Giovanni Galli secondo al premio Priamar di Savona Nel pomeriggio di sabato 28 settembre, a Savona, ha avuto luogo la pubblica proclamazione dei vincitori del concorso letterario internazionale “Priamar”. La giuria ha conferito, per la “saggistica edita”, il secondo premio assoluto al concittadino Giovanni Galli per il volume “Quando Rayna incontra la Luce – Ipotesi interpretative su Dai fondali azzurri del cuore” (prefazione dell’insegnante saviglianese Francesca Cerutti).

che ad agire era sempre una persona sola, che viaggiava a bordo di una autovettura di piccola cilindrata di colore scuro. Ma significativo era anche il fatto che il malfattore, per compiere i furti, utilizzava sempre la stessa tecnica: colpiva donne alla guida di autovetture mentre erano ferme al semaforo o davanti ai negozi, approfittando dell’abitudine tipicamente femminile di appoggiare la borsa sul sedile. Borsa che rubava dopo avere aperto all’improvviso la porta, senza lasciare il tempo alle vittime di potere reagire (il tipico “vol à la portière” che accade spesso in Costa Azzurra). I Carabinieri di Centallo, grazie ad una minuziosa opera di analisi di tutti i fatti, sono riusciti a circoscrivere il campo dei so-

spettati sino a giungere a M. B., pregiudicato sinti 46enne abitante a Carmagnola, il quale è stato riconosciuto con certezza quale autore di uno dei due furti commessi a Centallo nel mese di gennaio. Il riconoscimento ed i riscontri acquisiti sono stati quindi sufficienti per fare emettere dall’Autorità giudiziaria di Cuneo una ordinanza di custodia cautelare in carcere per furto aggravato a carico del pregiudicato che, tra l’altro, si trovava già colpito da un provvedimento di aggravamento della pena poiché aveva violato degli obblighi. Da rilevare che, dopo il suo arresto, non si sono più verificati furti analoghi in provincia. Pa. Bi.


savigliano

PRIMO PIANO Il geom. Valinotti consegna il lascito di Filippo Alesso

Al SS. Annunziata 400.000 euro Una maxi-donazione di circa 400.000 euro è giunta nelle casse dell’associazione Amici dell’ospedale Santissima Annunziata. Con questi fondi saranno subito acquistati una colonna endoscopica, un mammografo digitale ed un videoscopio per Otorinolaringoiatria. A consegnare la somma, il geometra Benedetto Valinotti. Il simbolico gesto è avvenuto mercoledì scorso, 16 ottobre, nella sede della Società di Mutuo Soccorso. Valinotti ha subito precisato di essere solo un tramite: «Non sono soldi miei – ha detto – ma sono il frutto di un lascito dell’ultimo dei sette fratelli Alesso di Monasterolo, Filippo. Una famiglia molto laboriosa, che ha lasciato la maggior parte dei suoi averi alla parrocchia del paese, chiedendo di destinarli all’asilo. Ho pensato che di questa somma, per me assolutamente inaspettata, dovesse usufruirne la collettività. Così ho contattato l’associazione degli Amici dell’ospedale e sono ben lieto, anche con il favore di mia moglie, di donarli». Il presidente degli “Amici”, Ezio Nava, ha espresso il suo

mercoledì 23 ottobre 2013

3

BREVI DALLA CITTÀ

Il famoso cuoco Scabin curato nel nostro ospedale

Francesco Leonardi con Davide Scabin

Gianni Bonelli, Benedetto Valinotti ed Ezio Nava alla cerimonia di consegna

grande ringraziamento per «un gesto che non ha bisogno di altre parole. Grazie a nome mio e di tutti gli utenti dell’ospedale». Nava ha anche annunciato l’ingresso nell’associazione del professor Giacomo Massé, già primario di Ortopedia, la cui esperienza sarà preziosa. Alla cerimonia era presente anche il direttore dell’Asl, Gianni Bonelli: «Quando abbiamo sentito la consistenza

della donazione – ha detto – siamo rimasti stupefatti. Io non conoscevo la storia che sta dietro questa donazione e sinceramente la trovo emozionante. Questo giorno sarà ricordato nella storia dell’ospedale». Poi, parlando di come la cifra verrà utilizzata, Bonelli ha evidenziato in particolare che «il nuovo mammografo risolverà una grande criticità, perché quello attuale è obsoleto. Inoltre, ristruttureremo anche l’area dove si accolgono le pazienti, che sarà ricavata presso la Riabilitazione. Anche le altre scelte vanno nella direzione del mi-

glioramento tecnologico delle apparecchiature ospedaliere». Filippo Alesso è un nome già conosciuto ai lettori. È infatti la persona dalla cui ricchezza qualcuno avrebbe attinto senza permesso: la vicenda è un filone delle indagini sul “caso CRS”. Anche Valinotti era stato indagato e subito scagionato. Mesi fa aveva promesso che avrebbe comunque devoluto i soldi in beneficenza, e così ha fatto. «Ci daremo subito da fare – ha concluso Nava – per acquistare i macchinari». Guido Martini

Due milioni di euro per l’ospedale

Con parte della somma, si acquisterà un mammografo digitale

A margine dell’incontro, rispondendo ad una nostra domanda, il direttore dell’Asl Gianni Bonelli ha confermato che la Regione Piemonte ha di recente stanziato 2 milioni di euro da impiegare in lavori di messa in sicurezza presso il SS. Annunziata. «Una parte dei fondi – ha detto Bonelli – potrebbe essere usata per ripristinare il reparto di Urologia». I letti di questa struttura, nell’estate di due anni fa, furono spostati tra la Chirurgia e la Ginecologia, a causa dei lavori di rifacimento del tetto. Ma poi, anche a lavori finiti, i locali non erano stati più considerati adatti ad ospitare i pazienti. E da allora i posti sono rimasti “sparpagliati”. «Vedremo se sarà possibile far rientrare la sistemazione di Urologia nel progetto di spesa». È una speranza che condivide anche il presidente degli Amici dell’ospedale, Ezio Nava.

Davide Scabin, uno degli chef più famosi al mondo, ha ringraziato in diretta Tv, nel corso della trasmissione “La prova del cuoco” condotta da Antonella Clerici tutti i giorni su Rai Uno, l’Ortopedia dell’ospedale SS. Annunziata di Savigliano ed il suo primario Francesco Leonardi. Venerdì 18 ottobre, Scabin è riapparso sugli schermi televisivi dopo un periodo di assenza per un intervento alla tibia. «Sono stato molto fortunato – ha detto lo chef –. Sono ricorso alla Sanità italiana e sono stato molto contento dell’assistenza ricevuta». E, alla domanda in quale struttura si fosse fatto operare, ha scandito: «L’ospedale di Savigliano». «Grazie per avercelo restituito quasi nuovo!» ha chiosato la Clerici.

Ritorna il servizio di Internet wi-fi Il Comune ha deciso a chi affidare il servizio di Internet wi-fi cittadino per il prossimo triennio. Si tratta dell’Informatica System: l’importo complessivo per i tre anni di fornitura del servizio è di 35.308 euro, Iva inclusa. Il servizio dovrebbe essere avviato entro la fine di quest’anno. Il Comune ha anche individuato quali debbano essere le zone da coprire con il wi-fi: piazza del Popolo, piazza Santarosa, piazza Sperino, biblioteca civica, parco Graneris, sala Consiglio comunale. «Con ogni probabilità – ha spiegato l’assessore all’Innovazione Marco Paonne – si potrà accedere ad Internet in modo completamente gratuito per le prime due ore di navigazione».


4

mercoledì 23 ottobre 2013

BREVI DALLA CITTÀ

L’addio ad Antonio Botta, figura storica della Cavallotta Si è spenta nei giorni scorsi una delle figure storiche della frazione Cavallotta: si tratta di Antonio Botta, mancato all’età di 84 anni. Per tutta la vita aveva lavorato come agricoltore e grande era stato anche il suo impegno per la collettività: a lungo era stato “capofrazione”, punto di riferimento per gli abitanti della Cavallotta. Inoltre, negli anni Ottanta era stato consigliere comunale per la Democrazia cristiana. Socio della Coldiretti, aveva avuto degli incarichi a livello locale. Era anche appassionato di caccia. «È stata una Antonio Botta persona molto attiva, fino all’ultimo – lo ricorda Maurizio Occelli, che è stato successore di Botta sia come capofrazione che in Coldiretti –: ricordo che pochi anni fa, già ultraottantenne, seguiva ancora con passione le vicende agricole e partecipava alle manifestazioni». I suoi funerali si sono svolti lunedì 14 ottobre nella chiesa di San Salvatore, presso il cui cimitero è stata poi tumulata la salma.

Si è spento a 97 anni l’ex combattente Mondino È mancato a 97 anni, nei giorni scorsi, Cristoforo Mondino, persona molto nota in frazione Cavallotta e in città. Durante la Seconda guerra mondiale visse i tempi bui della deportazione: catturato durante la campagna in Albania e Grecia, scontò diversi mesi di prigionia in Germania. Al termine del conflitto tornò in patria e lavorò come agricoltore in località “Due porte”, fino alla pensioCristoforo Mondino ne. Ancora oggi si interessava del lavoro in campagna ed era rimasto molto attivo. I suoi funerali sono stati celebrati mercoledì scorso nella chiesa della frazione di San Salvatore.

savigliano

AMBIENTE Nuova area verde con giochi e campo da calcetto

Giardini in via Mormanno Da sabato scorso la nostra città ha una “sfumatura” di verde in più. È stato infatti inaugurato il nuovo parco urbano in via Mormanno (traversa di via Suniglia all’altezza del passaggio a livello): diecimila metri quadrati di verde con tanto di campo da calcetto di ultima generazione a disposizione dei bambini del quartiere. Il parco, al cui taglio del nastro ha preso parte gran parte dell’amministrazione comunale, è dotato di un “anello” pedonale e ciclabile di circa 600 metri, oltre che di panchine, scivoli ed altalene. Per quanto riguarda l’illuminazione dell’area sono state utilizzate luci a led (che comportano consumi ridotti), le stesse di cui entro sei mesi saranno dotati tutti i parchi cittadini. Inoltre, anche se il progetto è ancora soltanto a livello embrionale e in attesa di finanziamenti, il Comune ha proposto la realizzazione, nell’ambito del Piano nazionale sicurezza, di una pista ciclabilepedonale che collegherà il quar-

Amministratori comunali e bambini del quartiere inaugurano il nuovo spazio verde

tiere con la rotonda dalla piscina. «Finalmente ce l’abbiamo fatta – ha affermato l’assessore all’ambiente Claudio Cussa –. Dopo sei mesi di lavoro, svolto da ditte in gran parte locali, abbiamo voluto inaugurare il parco con un po’ di anticipo: da tempo i bambini erano ansiosi di entrare in questo campo». «Siamo molto soddi-

Primi calci nel campetto: gioca anche don Roberto

Società Fabbri Ferrai Messa per i defunti dei soci La Società Fabbri Ferrai comunica che domenica 27 ottobre, alle ore 9.30, presso la chiesa parrocchiale di San Pietro, verrà celebrata la S. Messa in suffragio di tutti i defunti dei soci. Il pranzo sociale è ancora in fase di definizione. Per prenotazioni telefonare a: 0172/716571, 0172/21230 o 338/2121064. Intervenite numerosi!

Bàrberi Squarotti presenta l’opera omnia di Mariano Mercoledi 6 novembre, alle ore 18, presso la libreria Le Nuvole di via Cavour n. 23 a Fossano, lo storico della letteratura italiana Giorgio Bàrberi Squarotti presenterà l’opera omnia del poeta saviglianese Beppe Mariano “Il seme di un pensiero” (Poesie 19642011) edita da Aragno. L’opera è risultata vincitrice del premio internazionale Ada Negri e dei premi nazionali Guido Gozzano e Arenzano-Rodocanachi, oltre ad essere stata finalista ai premi Alda Merini e, con segnalazione, al Sandro Penna.

Corso sull’autostima con l’educatore Colombero Nel mese di novembre, presso il Centro Famiglie in via Mutuo Soccorso n. 8, sarà proposto un percorso formativo di 5 incontri sul tema dell’autostima promosso dall’associazione di genitori “Il Cerchio”. Gli incontri, che si terranno dalle ore 20.30 alle ore 23 del mercoledì sera, a partire dal 6 novembre, avranno l’obiettivo di far riflettere i partecipanti sulla propria autostima (che idea ho di me?), riconoscendo ciò che può aiutare a migliorarla, in un breve percorso mirato a ri-decidere una parte di sé; il tutto con la possibilità di condividere il percorso con altre persone. Tra gli argomenti del corso, la valutazione ed il concetto di sé, l’autostima legata alla storia personale, la possibilità ed il prezzo del cambiamento. I cinque incontri (per un totale di 12,5 ore formative per 5 mercoledì consecutivi) saranno condotti dall’educatore Roberto Colombero (cell. 333.3027967, e-mail: colombero.r@alice.it). Per informazioni ed iscrizioni, rivolgersi presso il Centro Famiglie, in via Mutuo Soccorso n. 8 in questi orari: lunedì, mercoledì e venerdì (16-19) e il giovedì (9-12), tel. 0172.726053, mail centrofamiglie@monviso.it.

REDAZIONE Piazza Santarosa, 21 Tel. e Fax 0172.71.39.29 - Savigliano email: redazione@ilsaviglianese.com – www. ilsaviglianese.com DIRETTORE RESPONSABILE: VALERIO MACCAGNO ABBONAMENTO: Annuo € 42,00 - Estero € 42,00 + spese postali Autorizzazione N.2 Tribunale Saluzzo 8/9/1946 Poste Italiane: Sped. in Abb. Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) NO/CUNEO art. 1, comma 1 - Conto Corrente Postale N° 11755121 PUBBLICITÀ: RÉCLAME Via Pylos, 20, Savigliano Tel. 0172 71.12.79 STAMPA: Editrice La Stampa - Torino. Tariffe a modulo: Commerciali € 16 - Occasionali € 17,00; Finanziari e Legali € 1,80 mm/c; Necrologie € 36,00; Economici € 0,53 p.p. Il giornale si riserva in ogni caso di rifiutare qualsiasi inserzione. ASSOCIATO ALLA FIPEG

Nell’area c’é anche un parco giochi per bambini

CROCE ROSSA Ogni

sfatti – gli ha fatto eco il sindaco Sergio Soave – da un po’ di tempo abbiamo scelto la strada di curare l’aspetto del rapporto con la natura e con il verde. Questo parco è già entrato nella valutazione del rapporto fra abitanti e verde necessaria per attuare il “Patto europeo

dei sindaci”: ciò permetterà, prioritariamente rispetto ad altri, l’accesso a fondi europei». «Con interventi come questo – ha concluso il primo cittadino – e come quello sulle sponde del Mellea, la nostra città sarà bella e sicura». Matteo Garnero

quindici giorni, due ore il lunedì mattina

Lo “Sportello di ascolto” rimane aperto Tra le sue molteplici attività, la Croce Rossa di Savigliano, fin dal 2008, ha attivato in Comune uno “Sportello di ascolto” quindicinale (ogni lunedì, dalle 9 alle 11), gestito in collaborazione con l’ufficio assistenza ed in coordinamento con le altre associazioni di volontariato. Nonostante la crisi economica crei parecchie difficoltà, lo sportello resterà aperto. «Alle molte richieste di aiuto – spiegano i volontari e le volontarie dell’area “Supporto ed inclusione sociale” – è possibile dare risposta, limitatamente alle risorse disponibili, con la distribuzione di borse alimentari, la contribu-

zione del pagamento di una quota delle utenze, l’erogazione di buoni-pasto per la mensa scolastica per minori». Per supportare economicamente l’attività dello “Sportello di ascolto”, continuano i volontari, «la Croce Rossa di Savigliano non può contare su finanziamenti statali, regionali o locali, ma si basa esclusivamente sull’autofinanziamento tramite la destinazione di una parte della quota del tesseramento annuale dei soci CRI e tramite la propria attività di raccolta fondi, che negli ultimi anni è stata finalizzata quasi totalmente al progetto “Aiuto alle famiglie in difficoltà dovuto alla crisi economica”.

Confluiscono nel fondo, che permette di sostenere le iniziative di solidarietà, anche le offerte ricevute da benefattori sostenitori della Croce Rossa locale». «Purtroppo – spiegano ancora i volontari – l’attività di raccolta fondi diventa ogni anno più difficoltosa, anche perché la crisi, che ha portato l’aumento delle richieste di aiuto, non ha risparmiato le persone che con generosità supportano economicamente i progetti del sociale proposti, dando fiducia alla serietà della gestione e riconoscendo la dedizione silenziosa che anima il nostro impegno. Ciononostante, la Croce Rossa di Savigliano, nella piena consapevo-

lezza che l’aiuto che riesce a dare costituisce una goccia nel mare delle necessità emergenti e con il rammarico di non poter al momento fare di più, intende proseguire, in silenzio e senza gesti eclatanti, l’attività conseguente allo “Sportello di ascolto”». Le prossime aperture sono previste per i lunedì 28 ottobre, 11 e 25 novembre e 9 dicembre, sempre dalle 9 alle 11. Sarà impegno della CRI, in questi ultimi mesi, valutare il mantenimento e l’ampliamento delle attività dello Sportello per il 2014, anche in funzione alle risorse economiche che si riuscirà a reperire.

La “castagnata” del Mutuo Soccorso a Diano Marina Una cinquantina di persone hanno preso parte, domenica scorsa, alla tradizionale “Castagnata” della Società di Mutuo Soccorso che, come negli ultimi anni, si è tenuta al mare. La comitiva è stata a Diano Marina, dove ha pranzato all’hotel Napoleon. Nel pomeriggio, c’è stato anche il tempo per due passi nella cittadina in riva al mare.


savigliano

CHIESA È diventata suora. Con lei ad Assisi, tanti saviglianesi

Daniela ha detto «sì» a Dio

mercoledì 23 ottobre 2013

5

CURIOSITÀ Intervistato da Guido Martini

“I like bike” con Moser Si è svolto domenica scorsa a Saluzzo, l’evento “I like bike” sulla bellezza dello spostarsi in bicicletta. Un centinaio di partecipanti, nonostante non fosse proprio una giornata primaverile, hanno effettuato dei percorsi turistici sulle due ruote. Al termine della giornata, organizzata dalla cooperativa LiberLab di Savigliano per il Comune di Saluzzo, si è tenuto un incontro con il grande ciclista Francesco Moser. Intervistato da Guido Martini del “Saviglianese”, il campione ha ripercorso la sua formidabile carriera (è il 3° al mondo per numero di vittorie) ed ha parlato dei vini che oggi produce nella sua azienda, in Trentino. Al termine dell’incontro, Moser – che ha dimostrato una cordialità da vero campione – ha fatto da testimonial all’estrazione dei premi per i partecipanti, mettendo anche in palio alcune bottiglie di vino di sua produzione.

Suor Daniela Cristiana Galletto attorniata da amici e parenti dopo la cerimonia ad Assisi

Una vera folla si è raccolta sabato pomeriggio nella basilica papale di Santa Maria degli Angeli in Porziuncola ad Assisi, in occasione della cerimonia per la Professione perpetua di suor Daniela Cristiana Galletto, nostra concittadina, e di altre quattro giovani consorelle. Durante la Celebrazione Eucaristica, presieduta da monsignor Francesco Alfano, vescovo di Sorrento e Castellammare di Stabia, suor Daniela ha

pronunciato il suo “sì” definitivo a Dio, facendo voto di povertà, obbedienza e castità, secondo la Regola e Vita dei fratelli e delle sorelle del Terzo ordine regolare di San Francesco. Suor Daniela, classe 1980, è nata e cresciuta a Savigliano dove per anni ha frequentato e animato le attività giovanili dell’oratorio e della parrocchia di San Giovanni Battista. Fin da giovanissima ha sentito l’esigenza di donarsi agli altri e, dopo essersi iscritta alla facoltà di

Medicina a Torino, nel 2003 ha maturato la scelta di seguire la vocazione religiosa: dopo il periodo iniziale come postulante e come novizia, quattro anni fa aveva pronunciato la professione temporanea. Alla Professione perpetua di suor Daniela, lo scorso fine settimana, non sono mancati parroci ed ex-parroci delle parrocchie di Savigliano: l’eucarestia è stata infatti concelebrata anche da don Paolo Perolini, don Marco Di Matteo, don

Corrado Picco e don Mario Fassino. Moltissimi, inoltre, sono stati i saviglianesi, familiari e amici di suor Daniela, che si sono recati ad Assisi dove, in un clima commosso, affettuoso e molto gioioso, hanno festeggiato con lei l’importante e coraggiosa scelta di vita dei voti perpetui e il suo ingresso definitivo nella famiglia religiosa delle Suore Francescane Alcantarine. Chiara Tavella

FIORI Sindaco e due assessori volano in Canada per la finale mondiale

Ad Ottawa per “Communities in bloom” Archiviata la finale nazionale dei Comuni fioriti, svoltasi lo scorso 13 ottobre nella nostra città, una delegazione saviglianese formata dal sindaco Sergio Soave e dagli assessori Claudio Cussa (Ambiente) e Chiara Ravera (Cultura) parte giovedì mattina alla volta del Canada per la finale del concorso mondiale “Communities in bloom”. La sede della finalissima è la capitale, Ottawa. Qui, tra venerdì e sabato, si terranno la cerimonia dello “scambio delle bandiere” e le premiazioni. Savigliano partecipa a seguito dell’invito giunto dagli organizzatori per la sua presenza all’Entente Florale (il concorso europeo) nel 2012, dal quale arrivò con la medaglia d’argento al collo. Così, nel giugno di quest’anno, qui erano giunti due giudici di “Communities in bloom” – un inglese ed un belga

– per valutarci sotto gli aspetti delle politiche dell’ambiente, della vivibilità, ma anche della conservazione del patrimonio. Per ora, nulla è trapelato su eventuali premi che potrebbero arrivare a Savigliano. «Siamo già contenti di essere alla premiazione – dicono gli assessori Cussa e Ravera prima della partenza –. Nella loro visita a Savigliano, i giudici hanno riconosciuto molto interessanti i recuperi architettonici realizzati negli ultimi anni, oltre alla manutenzione del verde ed alle politiche per l’ambiente e la mobilità sostenibile (bici, bus navetta) messe in atto». Ad Ottawa il trio saviglianese incontrerà anche il presidente onorario dell’Ente Manifestazioni Martino Grindatto che, in viaggio da quelle parti, si unirà al gruppo per la premiazione. G.Ma.

Due giudici del concorso “Communities in bloom”

Francesco Moser intervistato da Guido Martini I.P.

All’Atelier della Sposa di Genola

Wedding planning weekend L’Atelier della Sposa di via Frassinetto n. 18 a Genola è lieto di presentare l’ormai tradizionale evento Wedding Planning Weekend, che si svolgerà sabato 26 (orario 15-19,30) e domenica 27 ottobre (orario 10-19,30), proprio nei locali dello storico atelier cuneese. Anche nella scorsa edizione numerose coppie hanno potuto apprezzare l’iniziativa, conoscere i fornitori giusti per le loro nozze e godere di importanti sconti. Wedding Planning Weekend sarà anche quest’anno un evento esclusivo, dove i professionisti del matrimonio (aziende del territorio attentamente selezionate, a garanzia di grande professionalità ed esperienza), presenteranno tutto quello che occorre per rendere indimenticabile il giorno più bello. Oltre alle nuove collezioni 2014 di abiti da sposa, sposo e cerimonia, anche una vasta gamma di partecipazioni, bomboniere, confetti e tableau mariage. Saranno presenti per consigliarvi al meglio: Odeon Tour di Savigliano per i viaggi di nozze; Il Provenzale di Bagnolo Piemonte per quanto concerne la ristorazione; Ambrosino Collezioni Casa di Villafalletto per le liste nozze; Ambrosino Mobili di Villafalletto per l’arredo casa. Per la sezione foto e video parteciperanno Fushion Photo di Savigliano, Nozzedafilm.it di Savigliano e Oltre Foto di Bra. Per l’intera durata dell’evento vi saranno musica dal vivo ed un ricco buffet. All’esterno sarà possibile ammirare alcune auto di lusso, con possibilità di noleggio. L’ingresso è riservato ai futuri sposi. Ogni coppia partecipante riceverà un sostanzioso carnet di sconti, spendibile nell’organizzazione del proprio matrimonio. Per informazioni sull’evento, tel. 0172.68465; cell. 328.3518528.


6

mercoledì 23 ottobre 2013

BREVI DALLA CITTÀ

Controllo del territorio Polizia locale e Questura insieme

Un posto di blocco, martedì scorso, alla rotonda della Granbaita Nell’ambito del progetto “Vicini alla gente” disposto dal Questore Isabella Fusiello, martedì scorso 15 ottobre la Questura di Cuneo, insieme alla Polizia Locale di Savigliano, ha organizzato un servizio straordinario di controllo del territorio. Oltre ad agenti e personale di polizia amministrativa cittadini, è stato impiegato personale del Reparto Prevenzione Crimine “Piemonte” della Polizia di Stato ed alcune pattuglie della Questura di Cuneo. Sono stati effettuati servizi mirati di controllo del territorio, nonché posti di blocco in città e a Monasterolo, anche quale deterrente di prevenzione rispetto al fenomeno dei furti nelle abitazioni. Alcune pattuglie in divisa, ed altre in borghese, hanno inoltre perlustrato il centro cittadino, eseguendo verifiche ispettive in numerosi esercizi pubblici, sale da gioco ed altri locali di ritrovo. Complessivamente sono state identificate e controllate 65 persone e 27 veicoli, accertate numerose violazioni amministrative e ritirata una patente di guida. Pa. Bi.

Ancora un’auto nel prato alla curva di Santa Rosalia Venerdì 18 ottobre, poco prima delle ore 14, in strada Santa Rosalia, una Fiat marea, condotta da un 56enne residente a Villafranca Piemonte, è uscita di strada finendo in un campo di mais. Sul posto è intervenuta una pattuglia della Polizia Locale; nessuna ferita per il conducente.

“Ripartire dalla strada” fa tappa alla sala Miretti «Vogliamo “Ripartire dalla strada”, dall’ascolto della gente. Per questo abbiamo voluto organizzare questo ciclo di incontri rivolgendoci non solo alle associazioni ma anche ai sindaci, ai parroci, ai consorzi e alle Asl. La speranza è che l’invito arrivi a chi ha ancora passione civile, a chi ha a cuore il prossimo e ha ancora la forza di “indignarsi” per le ingiustizie sociali. Purtroppo la gente non protesta e non si indigna più: io sono per l’indignazione positiva». Così Giorgio Groppo, presidente del Centro Servizi per il Volontariato “Società Solidale” aveva spiegato l’origine del ciclo di incontri sul territorio della Granda, incontri nei quali ci si metterà in ascolto dei partecipanti cercando di trovare soluzioni condivise, quando possibile, e di mettere in contatto le realtà che si occupano di tematiche simili. Tra gli argomenti che saranno dibattuti, le nuove povertà, la situazione di solitudine di tanti anziani e l’educazione alla sicurezza stradale. A Savigliano l’incontro si terrà sabato 26 ottobre con inizio alle ore 10 presso la sala Miretti in piazza Santarosa: «questa è una delle iniziative a cui tengo di più – aggiunge ancora Groppo – e il suo spirito è quello di incontrare la gente, i nostri volontari, e lo vogliamo fare insieme alle istituzioni. Solo così potremo raccogliere le istanze che non ci arrivano e confrontarci tutti insieme». Pa. Bi.

“Fai la scuola giusta” Orientamento per gli stuenti Giovedì 24 ottobre, alle ore 20.45, alla Crosa Neira avrà luogo la tappa saviglianese della terza edizione di “Fai la scuola giusta”, il progetto di orientamento scolastico ideato e realizzato dalla Sezione Meccanica di Confindustria Cuneo, in collaborazione con il Gruppo Giovani Imprenditori. L’obiettivo è quello di orientare gli studenti delle scuole medie alla scelta di una scuola superiore di tipo tecnico. L’iniziativa, realizzata con il contributo della Camera di Commercio di Cuneo, ha il patrocinio della Regione Piemonte, della Provincia di Cuneo e del Ministero dell’Istruzione - Provveditorato agli Studi. Nel corso di ogni incontro sarà rappresentato uno spettacolo teatrale divertente e carico di messaggi importanti. Saranno anche forniti gli ultimi dati su professioni più ricercate, tempi di assunzione e stipendi medi.

savigliano

IL CASO Clamoroso episodio domenica allo stadio Morino

Cancello chiuso per l’FC Domenica scorsa, 20 ottobre, poco prima delle ore 17, le forze dell’ordine sono intervenute allo stadio cittadino “Morino”. Ma non per scortare fuori dall’impianto l’arbitro che aveva appena diretto la gara interna della Saviglianese in Prima Categoria, bensì per permettere l’ingresso agli spogliatoi dei giocatori e della dirigenza dell’F.C. Savigliano, squadra che milita in Promozione, e che avrebbe dovuto disputare una partita casalinga del campionato. Cos’era successo? Il gestore dell’impianto – Vincenzo Brisciano, patron della Saviglianese, che ha la concessione fino al 31 dicembre 2014 – aveva infatti deciso per insorti problemi di natura economica con il Comune di chiudere la porta con cui si accede agli spogliatori con un pesante lucchetto. Brisciano, infatti, non è d’accordo con la deliberazione dell’Amministrazione comunale di equiparare, alle “società saviglianesi”, proprio l’F.C. Savigliano, che era nato da una squadra di Centallo. Questo perché le società saviglianesi, quando utilizzano il Morino, pagano al gestore una tariffa che, per i club extra-cittadini, è molto più alta. E così, domenica si è assistito ad un piccolo parapiglia con la gente che voleva entrare e Brisciano che aveva chiuso la

SOLIDARIETÀ

Domenica, all’ora di entrare nello stadio, i giocatori dell’FC Savilgiano hanno trovato il cancello chiuso

porta. Sono intervenuti anche gli assessori allo Sport Marco Paonne e Claudio Cussa (suo predecessore). Alla fine la situazione si è sbloccata: i giocatori sono entrati, ma la partita dell’F.C. contro il Boves è iniziata con circa mezz’ora di ritardo. Una protesta, quella di Brisciano, di cui si erano già avute le avvisaglie nei giorni scorsi, anche perché lo stesso gestore – secondo quello che asserisce l’amministrazione comunale in una delibera – aveva avuto “la pretesa di definire essa stessa sia le società “saviglianesi” che quelle “non saviglianesi”, basandosi su un mero atto forma-

le della sede della società e con ciò travisando del tutto la finalità perseguita dall’amministrazione comunale, ossia di favorire e sostenere lo sviluppo elle società operanti nella città”. Tant’è che, già lo scorso 10 ottobre, con un’apposita deliberazione, il Comune aveva riconosciuto ed attribuito “insindacabilmente” la qualifica di “società saviglianese” all’F.C. Savigliano. Per risolvere l’incresciosa situazione di domenica, nella tarda mattinata di martedì 22 ottobre in corso Roma si è svolta una riunione ristretta con il sindaco Sergio Soave, il comandan-

te della Polizia locale Marco Odasso, l’assessore allo Sport Marco Paonne ed alcuni funzionari comunali. «Abbiamo analizzato tutti gli atti in nostro possesso – ha voluto spiegate il primo cittadino – e stiamo valutando l’ipotesi di denunciare il gestore dell’impianto sportivo “Morino” per interruzione di servizio pubblico. Risolveremo questa situazione prima del prossimo incontro casalingo dell’ F.C. Savigliano». Il Comune potrà anche togliere la concessione? «Tutto viene di conseguenza» conclude Soave. Paolo Biancardi

Visita e contributi al centro gestito dall’Anffas

Il Lions club Scarnafigi per la Rosa Blu Venerdì pomeriggio 4 ottobre, gli ospiti del centro La Rosa Blu dell’Anffas Onlus di Savigliano hanno ricevuto la visita di una delegazione del Lions Club Scarnafigi-Piana del Varaita composta dal presidente,Annie Barkhausen, e dai soci Giampiero Grillo, Franco Bonis ed Elio Correndo. L’occasione era per conoscere i ragazzi che vivono nella struttura ed informare il direttivo dell’associazione della decisione di sostenere nuovamente l’attività del centro: il presidente del Lions Club ha infatti provveduto a consegnare nelle mani di Riccardo e Gabriele (due ragazzi del centro) il contributo stanziato di 750 euro. Il presidente ha sottolineato

che l’intervento prevede e provvede ad assolvere il motto dei Lions, cioè il “Service”. È infatti nello spirito del codice dell’etica dei Lions, tra l’altro, aiutare il prossimo dando comprensione a chi è in difficoltà, aiuto morale ed economico ai più deboli ed ai bisognosi. Tra le priorità anche quella di rafforzare il volontariato, in questo caso rivolto alle persone disabili, affinchè serva la propria comunità, rispondendo ai bisogni umanitari. In quest’ottica il Lions Club Scarnafigi-Piana del Varaita ha deliberato il contributo assegnato all’Anffas Onlus di Savigliano, associazione operante da tempo sul territorio di competenza. «Ringraziamo di cuore il Lions

Club Scarnafigi-Piana del Varaita – hanno commentato i soci dell’Anffas – che da tempo seguono le atti-

vità del centro e con sensibilità e generosità mantengono costante il loro aiuto».

Franco Bonis ed Annie Barkhausen con Riccardo e Gabriele

Cena dei cinquantenni: allegria e solidarietà

I grandi Riesling del Palatinato “Gemellaggio” in vineria Martedì 29 ottobre, alle ore 18.30, presso il Pelledoca bar di via Cravetta n. 10, avverrà l’incontro tra la vineria saviglianese e i vignaioli della città di Neustadt e del suo territorio; la serata sfocerà nella degustazione di quattro grandi vini, quattro espressioni del Riesling del Palatinato (del 2009 e 2012) unici al mondo per qualità e longevità. La degustazione è su prenotazione e con posti limitatissimi. La serata è patrocinata dal Comune di Savigliano e dall’Associazione Italiana Sommeliers-Cuneo; per l’occasione “En Plein Air-arte contemporanea” di Pinerolo allestirà una collettiva di artisti dal titolo “Fuori Sede” (visitabile fino al 30 novembre). Per prenotazioni rivolgersi direttamente al Pelledoca, durante gli orari di apertura (tutti i giorni, escluso il mercoledì, dalle 18 alle 24) o telefonare al 331.3232554. Il costo della degustazione è di 25 euro a persona.

Si è svolta sabato 5 ottobre la cena di leva del 1963. Gian C. e Mauro D. ringraziano «tutti i ragazzi e ragazze che hanno partecipato, certi che l’evento sia stato apprezzato da tutti. Ci auguriamo che ci si possa ritrovare più spesso. Desideriamo inoltre ringraziare chi ci ha dato una mano ad organizzare». Dall’incasso dell’evento sono avanzati 130 euro che saranno devoluti all’associazione La Rosa Blu. Infine, per chi volesse la foto stampata, è acquistabile presso l’Ottica Fedon di piazza Santarosa.


savigliano

mercoledì 23 ottobre 2013

7

ANNIVERSARIO Il Volley Savigliano taglia uno storico traguardo

40 anni di pallavolo

La formazione dell’Origlia nel 1975-76. Nel 1983-84, fondendosi con la Sadaf, nascerà il Volley Savigliano

Il Volley Savigliano festeggia in questi giorni i suoi quarant’anni di vita. Nel 1973 nasceva infatti la squadra Origlia; nel 1976 si formava invece la Magliano, divenuta poi Sadaf. Dalla fusione di queste due compagini, nel 1983 nacque il Volley Savigliano. Con il direttore sportivo Paolo Brugiafreddo parliamo di questo importante anniversario. Chi furono i fondatori della squadra e come nacque? La pallavolo ha cominciato ad affacciarsi nelle palestre saviglianesi quarant’anni fa, grazie alla passione di un insegnante di educazione fisica dell’Istituto per Ragionieri, Enzo Viglietti, che aveva trovato un gruppetto di allievi disposti a seguirlo. Quel gruppo aveva però bisogno di un al-

lenatore, e lo trovò in Piero Marenco, al quale è stato intitolato il palazzetto dello sport il 2 giugno di quest’anno. Nella stagione 1973-74 ci fu la prima partecipazione al campionato Fipav, la Terza divisione. Qual è lo spirito che caratterizza la società, i suoi “valori”? I valori principali ai quali la nostra società cerca di ispirarsi sono la passione, il valore del lavoro di squadra, la sportività e la valorizzazione dei giovani. In questi tanti anni di storia, quali sono stati i massimi allori conseguiti? Credo che la prima promozione in serie B2, nella stagione 88/89, sotto la presidenza di Ezio Nava, e la final four di Coppa Italia, allora tra formazioni di B1B2-C1, nella stagione successi-

va, siano le pietre miliari dei successi di questa società. Non sono da meno le successive conquiste della stessa categoria nelle stagioni 2003/2004 col presidente Bartolo Marenchino e 2007/2008 con la squadra presieduta da Corrado Caula. Chi sono i giocatori o i tecnici che si sono maggiormente distinti e che sono approdati a campionati di alto livello? Io credo che tutti i giocatori passati nelle fila saviglianesi siano stati fondamentali per i risultai ottenuti dalle squadre e dai singoli. Tra questi, il primo ad “espatriare” fu certamente Giuliano Frulio che andò a giocare a Mondovì, allora in serie A2. La stessa società ospita ora un altro saviglianese doc: Giacomo Ghibaudo disputa il campionato

di serie B1 così come anche Fabio Casale, ma nelle fila del Volley Fossano. Non possiamo certo dimenticare altri pezzi pregiati quali Pedone, Omar Pettiti e due belle speranze che giocano ora nelle giovanili della Bre Banca Cuneo: Paolo Fumero e Fabio Gerbino. Poi ci sono stati giocatori che hanno sposato la causa saviglianese, nonostante molte richieste. Fra tutti Paolo Rossi ed il capitano di lungo corso Luca Giolitti. Una grande importanza a Savigliano ha il settore giovanile. Negli anni com’è cresciuto? Il Volley Savigliano ha sempre creduto molto nel settore giovanile e, nonostante la storica difficoltà a fare reclutamento, i risultati sono sempre costanti. Il primo exploit di crescita si è avuto alla fine degli anni Ottanta sotto la gestione di Ezio Nava e del DS storico Corrado Racca. Grazie al grande lavoro fatto dai tecnici Matteo Aimar, Aldo Casale e Paola Russo, si è creato il giusto rapporto fra so-

La formazione giovanile dei Ragazzi, campionato 1978-79

cietà e utenza, scuole comprese, che ancora oggi prosegue sotto l’attenta regia di Roberto Bonifetto, ben coadiuvato da Osvaldo Gallo, Marco Casale e Barbara Boscolo. Quali sono le maggiori difficoltà che una società del livello del Volley Savigliano incontra oggi? Partendo dal presupposto che, a mio avviso, la dirigenza attuale sta facendo un grandissimo ed inestimabile lavoro, le difficoltà ad oggi sono molteplici, ma riconducibili ad un denominatore comune: la mancanza di risorse.Termine, questo, che non va inteso solo in senso economico, ma anche, e soprattutto, come mancanza di ulteriori di-

rigenti appassionati e, conseguentemente, mancanza di capacità organizzative più specifiche. Tutto ciò impedisce alla società di fare quel salto di qualità che la piazza saviglianese meriterebbe e reggerebbe. Come vede il futuro della società e quali sono gli obiettivi? Gli obiettivi principali sono riconducibili ai nostri valori citati prima. Il loro raggiungimento, e di conseguenza il nostro futuro, dipende dalle nostre capacità a superare le difficoltà di cui abbiamo parlato. Ci auspichiamo, pertanto, di trovare nuove risorse umane ed economiche per riuscirci. Il Saviglianese

Squadra e dirigenti del Volley Savigliano nella stagione 1984-85 (archivio fotografico di Jack Calcagno)


8

savigliano

mercoledì 23 ottobre 2013

AMBIENTE “Patto europeo dei sindaci”

Questionario sull’energia per calcolare i consumi

Il questionario si può trovare sul sito internet del Comune

Ridurre del 20% l’emissione dei gas che contribuiscono ad alterare il clima, in particolare dell’anidride carbonica, entro il 2020. È questo uno degli obiettivi principali che si pone il “Patto europeo dei sindaci”. L’iniziativa, a cui Savigliano ha aderito, prevede un “Piano d’azione per l’energia sostenibile”. Tale piano strategico, basato su una serie d’azioni e programmi per la riduzioni delle emissioni, sarà portato avanti con il supporto tecnico della società “AzzeroCO2” e, soprattutto, con il coinvolgimento e la partecipazione attiva della cittadinanza. Il primo passo richiesto ai saviglianesi? La compilazione di un questionario sui consumi energetici, le cui domande spaziano dalle caratteristiche della propria abitazione ai mezzi di trasporto utilizzati abitualmente. Questo permetterà di raccogliere dati utili al rilevamento dei consumi dei cittadini e suggerire in che direzione il Comune dovrà attuare gli interventi. È possibile reperire il questionario, in forma cartacea,

presso l’ufficio Ambiente (secondo piano del municipio) o, in versione digitale, sul sito internet del Comune (www.comune.savigliano.cn.it). Compilato il documento (che è ovviamente anonimo), si dovrà consegnarlo, entro venerdì 6 dicembre, portandolo presso l’ufficio Ambiente o la biblioteca civica oppure inviandolo come allegato all’indirizzo e-mail ambiente@comune.savigliano.cn.it «Su alcune questioni – ha spiegato l’assessore all’ambiente Claudio Cussa durante l’ultima Consulta ecologica – ci eravamo già mossi: il teleriscaldamento, il parcheggio fotovoltaico “Avis”, l’illuminazione pubblica a led, il Pedibus, il noleggio delle biciclette, la navetta, la centralina idroelettrica che verrà installata sul Maira... Ciò che ci ha stimolato ad aderire a questo patto (che coinvolge anche Bra e Fossano) è la partecipazione attiva dei singoli cittadini: prima vogliamo sentire e raccogliere dati, poi faremo nuovi incontri. Se ci sono persone disponibili a collaborare in modo attivo si facciano avanti!». M.Gar.

EVENTO

Opere d’arte esposte in un percorso cittadino

Promossa “Itinerarte” Che cosa sia stata “Itinerarte”, manifestazione svoltasi lo scorso fine settimana, è facile intuirlo dal nome: un itinerario per le vie di Savigliano in cui poter ammirare opere d’arte contemporanea esposte in chiese e palazzi storici. L’evento, nato da una “chiacchierata” tra l’assessore al bilancio Giampiero Piola e il “pittore delle ombre” Fabrizio Gavatorta, è stato promosso ed organizzato dall’Ente Manifestazioni. Numerosi, oltre settanta, ed eterogenei gli artisti – pittori, scultori e fotografi – che hanno scelto di aderire all’iniziativa. Eccetto quelli di Savigliano (come Daniele Fissore, Domenico Moraglio, Giuseppe Oliva, Roberta Astegiano, Luca Fumero, Alberto Gandolfo e Fabrizio Gavatorta) e della provincia di Cuneo, molti artisti hanno fatto chilometri e chilometri per arrivare nella nostra città, due esempi: Giovanna Macciocco da Lanusei (Nuoro) e Massimo De Carolis da Roma. Altrettanto numerosi i visitatori che hanno partecipato a questa prima edizione, seguendo il percorso che partiva da Palazzo Taffini, proseguiva verso il centro storico con Palazzo Miretti, toccava il Museo ci-

Due “supernonni” nell’orto

Mario e Giovanni sui banchi di scuola con i loro “nipotini” Gli alunni delle classi 5ª B e 5ª C dell’istituto comprensivo S. Santarosa ci scrivono: “Vogliamo esprimere un affettuoso ringraziamento ai supernonni Mario e Giovanni che, fin dalla classe prima, ci hanno aiutato nella conduzione dell’orto della nostra scuola. Anche durante il periodo estivo, mentre noi eravamo in vacanza, i nonni si sono adoperati nella cura e, a settembre, ci hanno presentato un orto in perfetto ordine. Ci hanno svelato i segreti della coltivazione dimostrandosi veri “maghi dell’orto”. Sotto la loro guida abbiamo scoperto come sarchiare, zappare, tracciare solchi, piantare, seminare, innaffiare e infine raccogliere: patate, carote, aglio, pomodori, melanzane, cavoli, cavolfiori, zucche, spinaci e soprattutto fra-

gole. Spesso abbiamo potuto gustare i prodotti del nostro orto e organizzare deliziose merende sane a km 0, quest’anno anche con i supernonni! Quindi grazie di cuore ai nonni Mario e Giovanni ai quali auguriamo di poter continuare a lungo a divertirsi con zappa, vanga, rastrello…”.

I lavori nell’orto

vico per poi concludersi in tre chiese nelle vicinanze: la Confraternita dell’Assunta, la Crusà Neira e l’Arciconfraternita della Pietà. Coinvolte, inoltre, anche le gallerie d’arte cittadine Senesi e San Pietro, che hanno ospitato al loro interno opere di artisti internazionali. «È un buon evento – commenta l’asses-

Anche alcune chiese del centro storico cittadino hanno ospitato le opere d’arte

ARTIGIANATO SCUOLA Hanno insegnato le loro tecniche

Primi visitatori ad “Itinerarte”, la kermesse artistica andata in scena nel week-end scorso

sore Giampiero Piola – che mancava a Savigliano; un modo per dare la possibilità agli artisti di esporre le proprie opere e, contemporaneamente, di far conoscere la città e le sue bellezze. Per come è strutturata la manifestazione, penso che Itinerarte possa avere un futuro e che l’edizione appena svoltasi sia solo la prima di una lunga serie». «Inizialmente – gli fa eco Gloria Monasterolo, presidente dell’Ente Manifestazioni – pensavamo a due-tre punti in cui esporre le opere, poi con l’aumentare delle adesioni degli artisti siamo arrivati a sei. Ciò ci fa ben sperare anche per le prossime edizioni». Al termine della due-giorni, l’Ente Manifestazioni e Fabrizio Gavatorta si dichiarano «soddisfatti del risultato ottenuto, riscontrato attraverso l’entusiasmo degli artisti che hanno aderito, ma anche nel pubblico che si è mostrato incuriosito e compiaciuto. Ora, dopo questo promettente inizio, non resta che augurarsi di poter continuare il percorso con l’obiettivo di far crescere il livello dell’evento aumentandone la visibilità dall’esterno». Matteo Garnero

Al Museo civico prosegue l’iniziativa sulle professioni

“Incontri ravvicinati” con i restauratori Dopo il successo di pubblico di “Artigianato come arte”, manifestazione proposta domenica 13 ottobre con la partecipazione di numerosi artigiani che hanno dimostrato la loro bravura in diversi settori, continua al Museo civico la rassegna “Condividere la strada. Mestieri, professioni, passioni in sintonia con i musei. Ciclo di incontri nell’anno centenario del Museo civico di Savigliano”. Sabato 26 e domenica 27 ottobre (con estensione al lunedì 28 ottobre per visite di scolaresche) i locali di via San Francesco n. 19 ospiteranno l’evento “Incontri ravvicinati. Il restauratore, figura misteriosa. Dal laboratorio (o dal ponteggio) al Museo”. L’evento sarà una vetrina per le tipologie di restauro riguardanti ai principali campi di applicazione (dipinti su tela e tavola, affreschi, legno, ceramica, metalli, materiali cartacei, arazzi e manufatti tessili...), con la partecipazione di una rappresentanza significativa delle ditte che negli ultimi anni hanno collaborato o operato sui beni del Museo o su edifici storici di Savigliano. «Il Museo “Olmo”, che quest’anno festeggia il centenario dalla sua fondazione – spiega la direttrice Rosalba Belmondo – intende in questo modo collegarsi alla realtà contemporanea del mondo dei restauratori, dando la possibilità a ditte o singoli

Due immagini di “Artigianato come arte” di domenica 13 ottobre

operatori di valorizzare le competenze messe in campo per la struttura saviglianese negli incarichi ricevuti, incontrare il pubblico anche non specializzato e far conoscere il proprio lavoro. L’iniziativa è concepita non come un convegno o una mostra, ma come una serie di “visite guidate” ad orari prestabiliti alle postazioni dei restauratori, con possibilità per il pubblico di ascoltare, osservare ed interloquire e, perché no, chiedere consigli per conservare correttamente oggetti di lo-

ro proprietà. Si tratta di una occasione rara – conclude Belmondo – perché capire i problemi della conservazione dei vari materiali, gli studi e gli strumenti che stanno dietro le scelte di restauro, le tappe intermedie prima del risultato finale è cosa assai interessante ma non sempre accessibile. Saranno presenti i restauratori con i ferri del mestiere secondo la propria specializzazione e con esempi di interventi finiti o in corso». Orari: sabato 26 ottobre 16.30-19; domenica 27 ottobre 10-13 e 14.30-18.30. Si consiglia di partecipare alle visite guidate: sabato alle ore 17 e 18; domenica alle 10.30, 11.30, 15, 16.30 e 17,30. Lunedì, aperto per le scuole su prenotazione (telefono 0172.712982, e-mail museocivico.gipsoteca@comune.savigliano.cn.it). Ingresso libero.


lettere

mercoledì 23 ottobre 2013

9

I LETTORI CI SCRIVONO «Altro che 30 chilometri l’ora!» Riceviamo e pubblichiamo. In corso Roma, da tempo, vige il limite di velocità dei 30 Km/h, ma nessuno lo rispetta. Si viaggia dai 40 ai 70 Km/h, con notevole disturbo acustico (fra l’altro), in quanto il transito dei veicoli sul pavé è molto rumoroso e fastidioso. Ora vien da chiedersi a che serve porre questo genere di limite e poi non farlo osservare. Basta stare dieci minuti fermi alla finestra di una casa di corso Roma per vedere sfrecciare le auto, ancor più veloci di notte. In tal modo i cittadini vengono diseducati dall’osservanza delle regole; sia quelli che guidano, sia quelli che vedono lo spettacolo impunito di tale indisciplina. Sarebbe stato meglio non mettere il limite dei 30 Km/h; sarebbe stato più serio! Gianni V. da un palazzo di corso Roma – Savigliano

«Smantellati non solo i tribunali» Gent.mo direttore, devo riconoscere che il signor Vaglietti di Racconigi, nella lettera pubblicata sul numero scorso de “Il Saviglianese” intitolata “Dov’è il Tribunale?”, ha saputo esprimere in poche righe tutto il disagio e lo sbigottimento che noi, operatori del settore, abbiamo faticato a trasmettere in parecchi mesi. Egli, infatti, descrive la sua vicenda di privato cittadino che, convocato al Tribunale di Saluzzo con dei familiari anziani, è stato invece dirottato al Tribunale di Cuneo e si chiede chi abbia avuto questa bella trovata dell’accorpamento, alla luce dei costi di allestimento dei nuovi spazi giudiziari e del grave problema del parcheggio nel capoluogo. Ebbene, va rilevato che la soppressione dei piccoli Tribunali è stata mediaticamente giustificata con motivazioni economiche, ma in realtà la sua vera ragione sta nel fatto che la concentrazione di tante cause in un unico ufficio giudiziario consente la specializzazione dei giudici nelle varie materie, laddove invece nei piccoli Tribunali ciascun giudice si trovava di fatto costretto ad occuparsi di ogni tipo di vicenda. Dall’altro lato per gli avvocati vengono meno alcuni disagi, legati alla contemporaneità di udienze presso due o tre Tribunali con problemi organizzativi che d’ora innanzi - sotto questo profilo - saranno più contenuti. Eppure ho avuto la sensazione che la battaglia per la salvaguardia del Tribunale di Saluzzo sia stata vista da una parte della popolazione come una difesa degli interessi propri degli avvocati e del personale giudiziario e non come la difesa di un importante servizio alla collettività. Il signor Vaglietti, invece, evidenzia bene come il disagio sia soprattutto per i cittadini, sui quali è stato peraltro scaricato anche un forte aggravio di costi a fronte di un presunto (ma finora indimostrato) risparmio per lo Stato. Il signor Vaglietti, poi, si duole giustamente per la progressiva erosione dei servizi, peraltro funzionanti, nel nostro territorio. Ed effettivamente, da mesi ed anni, in provincia di Cuneo si assiste ad un incessante smantellamento dei servizi a fronte del ben evidente aumento dei tributi imposti al contribuente. Basta pensare che vengono ridimensionati gli ospedali e l’università, sono state soppresse diverse linee ferroviarie e corse di autobus, eliminati tre Tribunali su quattro; l’autostrada Cuneo-Asti non arriva mai a conclusione; hanno addirittura allontanato il casello di Marene, allungando di circa 6-7 minuti il percorso per Torino e Savona, per coloro che provengono dall’area saviglianese e saluzzese (credo che si sia battuto il record del mondo di peggioramento della viabilità a seguito di un’opera pubblica). Oggi è in serio pericolo lo storico collegamento con la Francia, la ferrovia Cuneo-Nizza, esattamente nello stesso momento in cui poco più a nord si pensa di spendere una valanga di soldi per costruire la Tav, che dovrebbe collegare meglio proprio Italia e Francia. Mi chiedo se la provincia di Cuneo meriti tutto questo! E mi chiedo se una tale gestione della cosa pubblica abbia un senso logico: se un buon padre di famiglia è in difficoltà economiche non compra l’auto di lusso nuova, ma cerca di pagare i propri debiti, valorizzando le risorse di cui già dispone. E invece la nostra pubblica amministrazione investe in un’opera faraonica in un momento in cui non riesce nemmeno a pagare i propri debiti alle imprese (portandole spesso al fallimento) e priva di tanti servizi i pendolari, gli studenti, gli ammalati, gli automobilisti ed i potenziali turisti. Credo che valga la pena provare a valorizzare la Cuneo-Nizza, magari con idee innovative e finanziariamente sostenibili, prima di buttare a mare anche questa risorsa che i nostri nonni e bisnonni ci hanno lasciato a costo di pesanti fatiche e ingenti spese. Avv. Antonello Portera – Savigliano

«Gay, formate una lista civica!» Egregio direttore, mi ero ripromesso che mi sarei ancora interessato riguardo ai gay: allora eccomi qui con questa lettera... ma com’è difficile entrare nelle loro grazie! Convivono nelle loro timidezze, nelle loro paure, e poi c’è molta omertà, non parlano volentieri, mentre sarebbe ora di uscire allo scoperto, di rompere i tabù e frantumare le campane di vetro dove si nascondono. Devono imparare a scavalcare gli ostacoli: la scuola, la famiglia, gli amori, il sesso, gli amici. Per un adolescente gay esistono solo problemi, ma alle soglie del terzo millen-

La foto curiosa

Guinness dei primati per una mamma Pastore Maremmano!!! (Foto scattata da Tommaso Racca – Marene)

Avete delle foto curiose? Portatecele in redazione (piazza Santarosa n. 21) o inviatecele via e-mail a redazione@ilsaviglianese.com

nio si può cominciare a vivere serenamente la propria omosessualità già prima di essere maggiorenni. Un viaggio nell’universo degli “under 20” tra peripezie famigliari, scontri con i coetanei, timidezze, imbarazzi, fino alla sofferta – ma non sempre – accettazione di se stessi e delle regole della società. Molti adolescenti vanno a scuola e capiscono perfettamente di essere gay; li prendono in giro, si sentono diversi, sognano l’amore. Poi si confrontano con le madri e i padri, e qui cominciano i pianti, gli scontri, il dramma. Dall’altra parte ci sono una miriade di adolescenti gay che in tutto il mondo combattono quotidianamente con le difficoltà e le ostilità del mondo in cui vivono. A partire dalla famiglia, e allargandosi a macchia d’olio, esiste un habitat nel quale ognuno di loro deve crescere e con il quale deve confrontarsi. Se molti adolescenti eterosessuali hanno problemi a relazionarsi con la società, l’adolescente gay spesso li raddoppia. C’è da dire che la maggior parte della gente è diventata sicuramente più tollerante e aperta nei confronti dell’omosessualità, ma spesso, purtroppo, lo è solo a parole. Nel senso che tutto va bene finché l’omosessualità rimane al di fuori della porta di casa, dove tutto è concesso e magari anche pienamente accettato, ma i problemi iniziano quando il gay passa per la porta principale, in quanto componente della famiglia. Consiglio ai gay adolescenti di non mollare. Continuate a combattere per le vostre libertà! Presto si andrà di nuovo a votare, e se riuscirete a dimostrare che gay e lesbiche, oltre che a fare notizia e scendere in piazza, sono capaci anche di raccogliere consensi elettorali laici e libertari, avrete fatto quel passo definitivo verso l’acquisizione di quel peso politico che ora vi manca. Siccome siete capaci di raccogliere diversi consensi elettorali, vi consiglierei di formare una lista civica per le prossime elezioni comunali. Non sia mai che possa uscire anche un consigliere comunale, così potreste avere voce dentro le istituzioni comunali e anche verso il popolo! Pensateci... non regalate i vostri voti a quei partiti che non vi accettano e non vi considerano affatto, vedrete che per l’occasione non vi verranno a stringere la mano. Se vi serve un portavoce, io sono sempre a disposizione per far sentire le vostre rivendicazioni come cittadini. Chiudo qui dicendo “beati coloro che hanno fame e sete di opposizione”. Grazie per l’attenzione. Eugenio Dario Arese – Savigliano

«Avanti con Renzi e Piola!» Riceviamo e pubblichiamo. Si è finalmente avviato il percorso che ci porterà nella giornata dell’8 dicembre a scegliere il Segretario Nazionale del Partito Democratico. Dieci mesi dopo la delusione delle passate primarie, e dopo il disastro elettorale, saremo chiamati a scegliere tra quattro idee e proposte di partito e di Paese: quelle di Pittella, Civati, Cuperlo e Matteo Renzi. In queste ore alcuni mi stanno segnalando che ci sono problemi più importanti di cui occuparsi e, forse un po’ troppo affrettatamente, sono portati a considerare questa stagione del PD un’ennesima distrazione o una perdita di tempo. Eppure credo sia evidente a tutti che se il Paese si trova in questa situazione di stallo politico, e se il PD è costretto alle larghe intese, è anche perché in occasione delle passate primarie in troppi non hanno avuto il coraggio di compiere la scelta di innovazione necessaria. Matteo Renzi ha scelto di candidarsi alla guida del Partito Democratico perché è convinto che il Paese si possa cambiare solo avendo alle spalle un Partito Democratico che sostenga con convinzione questo cambiamento. Il suo stile e il suo approccio, forse un po’ rudi e radicali, sono però garanzia per un PD che punti con le sue proposte al governo del Paese, e lo faccia in un quadro di vera e trasparente alternanza. Vent’anni di centrodestra, nei quali si sono fatte tante parole, ma pochissimi fatti, ci hanno infatti consegnato un Paese stanco e bloccato, con ritardi che stiamo pagando nel presente e che rischiano di compromettere anche la speranza nel futuro. Per questo è necessario, ora più che mai, sostenere l’impegno di Matteo Renzi per rifondare il Partito Democratico, che da tempo aspettiamo, e per poter poi rilanciare con forza la stagione di ammodernamento del Paese. Con l’intervento di Bari, Matteo ha tratteggiato i contorni del suo impegno. Nell’assemblea di giovedì 10 ottobre a Fossano, dopo una serata intensa e un serrato confronto, tanti amici che sosterranno la candidatura di Matteo Renzi a livello nazionale hanno deciso di impegnarsi anche per la guida del PD a livello provinciale, con la proposta di Gianpiero Piola in una sorta di ticket ideale con Marta Giovannini. Anche la competizione per la segreteria provinciale sarà importante. Innanzitutto, perché servirà un partito forte, anche sul nostro territorio, per ritornare ad essere, anche qui da noi, un’alternativa credibile di governo. E in secondo luogo, perché le scelte nazionali saranno più forti se saranno accompagnate, aiutate e sostenute dai territori. Per la segreteria provinciale sosterrò convintamente Gianpiero Piola, anche perché credo che la sua energia in questa fase possa essere una risorsa importante. Come saprete, mentre l’elezione del Segretario nazionale sarà effettuata con primarie aperte, l’elezione dei Segretari di circolo e del Segretario provinciale sono riservati agli iscritti. Potranno partecipare al voto anche coloro che si iscrivono o rinnovano la tessera il giorno dell’assemblea elettiva. Per dare una mano a Renzi nella prima fase riservata agli iscritti, e a Piola nella corsa a segretario provinciale, bisognerà dunque iscriversi al Partito Democratico. Mino Taricco – Partito Democratico

Donatori di sangue e nodo pensioni Riceviamo e pubblichiamo. Si avvia verso una soluzione la questione del mancato riconoscimento dei permessi per donazione di sangue nel conteggio totale delle giornate di lavoro dei dipendenti che richiedono la pensione anticipata. Al “Question Time” della Camera di martedì 8 ottobre, il ministro del Lavoro Enrico Giovannini ha risposto a un’interrogazione degli onorevoli Mario Sberna, Gian Luigi Gigli e Paola Binetti. Il ministro ha esordito dichiarando di concordare «pienamente sull’idea che chi si è astenuto dal lavoro effettivo per opere meritorie, quali la donazione di sangue o l’assistenza alle persone disabili, non debba subire trattamenti discriminatori ai fini del raggiungimento dell’anzianità contributiva necessaria per poter accedere al cosiddetto pensionamento anticipato. Noi stiamo riflettendo su questo e abbiamo intenzione di assumere alcune iniziative». Quindi ha annunciato che il Governo, nell’ambito del procedimento di conversione del decreto-legge 31 agosto 2013, recante “Disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione delle pubbliche amministrazioni”, ha dato parere favorevole su due emendamenti che estendono la definizione di “prestazione effettiva di lavoro” anche ai periodi di astensione per la donazione del sangue e per chi ha usufruito della Legge 104. Sul primo emendamento, quello che riguarda i donatori di sangue, il ministro Giovannini ha detto che «la I Commissione del Senato ha già approvato un emendamento parlamentare volto ad includere, tra le prestazioni effettive di lavoro, anche i periodi di astensione obbligatoria derivante dalla donazione del sangue e di emocomponenti. Ebbene, su questo emendamento il Governo ha dato parere favorevole e in questo senso speriamo che la situazione possa essere risolta». Giorgio Groppo – Presidente Avis Regionale Piemonte

Ringraziamenti L’area II della Croce Rossa di Savigliano ringrazia di cuore tutti coloro che, anche quest’anno, hanno risposto generosamente alla proposta di ciclamini, domenica 13 ottobre, in piazza del Popolo, in occasione della manifestazione “A cielo aperto”. Il ricavato delle offerte confluirà nel fondo che consente di sostenere il progetto di solidarietà “Aiuto alle famiglie in difficoltà dovuta alla crisi economica”. I coetanei che, domenica 6 ottobre, hanno festeggiato la Leva del 1938 ringraziano gli organizzatori, in particolare Attilio Lorenzato e Mario Masento, per l’ottima riuscita della ricorrenza. La Presidente ed il Direttivo della Società Artigiane Femminile di Mutuo Soccorso di Savigliano intendono porgere un sentito grazie alla Fondazione Banca Cassa di Risparmio di Savigliano per il generoso contributo, il quale verrà utilizzato nell’acquisto dei pacchi-dono natalizi che verranno donati agli anziani. Grazie per la disponibilità dimostrata nell’aver messo a disposizione, per il secondo anno, i locali della casa della Beata Caterina come sede espositiva della mostra “Siamo tutti Romantici”, allestita nel mese di settembre. Serena Fumero ed il Gruppo spontaneo di pittura del lunedì – Racconigi L’associazione “L’ora di generosità – dottor Maurizio Ferrero” di Cavallermaggiore ringrazia la famiglia Carignano per la generosa offerta dei compagni di Leva in memoria della cara moglie e mamma Anna.


10

savigliano

mercoledì 23 ottobre 2013

SCUOLA Il Laboratorio teatrale dell’Arimondi

Recitando s’impara Sabato 28 settembre, nell’ambito del ciclo “Io non ho paura” organizzato dall’associazione “Dronero incontri”, gli studenti del liceo Arimondi hanno presentato presso il teatro Iris di Dronero lo spettacolo teatrale Maffia. L’incontro mattutino con gli studenti delle Medie locali è stato anche occasione per fare un bilancio sugli anni di attività teatrale. «Sentendoci domandare in che modo riusciamo ad immedesimarci nei nostri personaggi – confessa Giacomo Lazzari della 1ª classico – abbiamo spiegato che prima della stesura del copione e della messa in scena raccogliamo informazioni sull’argomento, lo studiamo, ne acquisiamo consapevolezza. È stato come ricordare a noi stessi quanto in questi anni siamo cresciuti e maturati grazie al teatro e al nostro regista, Giuseppe Porcu, che esercita l’arte “maieutica” di tirare fuori da noi talenti e capacità». «Quando poi gli studenti ci hanno chiesto se non avvertiamo imbarazzo nel presentarci al pubblico – sorride Annalisa Bertoglio – non abbiamo potuto che annuire: il teatro ci ha aiutati proprio a superare la timidezza e le insicurezze». Il laboratorio teatrale, che era entrato al Liceo Classico molti anni fa in punta di piedi, da quest’anno scolastico si è aperto a tutti gli “arimondini” (scientifico compreso).

INTERROGAZIONE D’Alessandro su via Galimberti

Area di degrado evidente L’area di via Galimberti dove sono collocati i cassonetti è «oggetto di degrado evidente, specie per quanto riguarda i contenitori di oli esausti ed i contenitori di raccolta differenziata cartoni». A denunciarlo è il consigliere di maggioranza Fulvio D’Alessandro (lista civica), che ha presentato un’interrogazione al sindaco. «Di fatto – spiega – tutta l’area è interessata spesso da un’evidente malcostume di alcuni a discapito di moltissimi citDegrado per i bidoni degli oli esausti tadini responsabili. Chiedo cortesemente di sensibilizzare ulteriormente i residenti operando comunque un maggiore controllo anche con il posizionamento di telecamere finalizzate e conseguenti, relative sanzioni. Chiedo altresì di posizionare un’ulteriore bidone per il recupero degli oli esausti». D’Alessandro auspica infine che si possa utilizzare la videosorveglianza per scoprire “in flagranza” chi sia poco rispettoso delle regole. Curiosità. Il testo dell’interrogazione si apre con una battuta polemica nei confronti di quanto ha espresso Giulio Ambroggio, la scorsa settimana, nella nostra intervista. «A differenza di qualche consigliere provinciale e candidato sindaco della nostra città – scrive D’Alessandro – non ritengo l’uso improprio degli artigli di gatto (persiano, siamese, soriano o semplicemente europeo) un problema meritevole di particolare attenzione tale da doverlo inserire (il problema... non il gatto) nei prossimi programmi elettorali». Ambroggio aveva infatti indicato come esempio di problema da risolvere quello dei sacchetti della raccolta differenziata lasciati fuori dalle case, alla mercé – anche – dei gatti.

CASO Bonetto vuole conoscere la cronistoria

Quante volte l’asfalto in via Suniglia? Nel prossimo Consiglio comunale ci sarà anche un’interrogazione “stradale” ad opera di Claudio Bonetto del PdL riguardante i lavori di asfaltatura in via Suniglia. Già lo scorso anno, sempre Bonetto aveva domandato all’Amministrazione comunale il perché della mancanza della seLavori di asfaltatura in via Suniglia gnaletica orizzontale, dalle linee di parcheggio ai passaggi pedonali, ai segnali di stop. Per risposta l’assessore preposto – Osvaldo Tortono, delegato alla Viabilità, ndr – comunicò che «non vi erano le risorse finanziarie per poter affrontare tali opere ma che, appena possibile, avrebbe provveduto in merito». E arriviamo ai giorni scorsi. Alcuni residenti della zona evidenziano a Bonetto il fatto che – prosegue l’interrogazione – proprio in via Suniglia si stava provvedendo alla rialsfaltatura della strada («cosa assolutamente positiva!!! Specialmente in vista delle prossime ed imminenti elezioni!!!» glissa sarcastico il consigliere azzurro). Ma, ed è qui la dolente nota, solo poche settimane prima erano state rifatte tutte le segnaletiche orizzontali (linea di stop su via Suniglia da via Leopardi, ad esempio), attraversamenti pedonali, ed altro ancora. «La domanda “sorge spontanea” – si chiede Bonetto –: se non abbiamo le risorse, perchè facciamo le segnaletiche per poi distruggerle?». In concreto Bonetto vuole conoscere ufficialmente la cronistoria dei lavori di segnaletica stradale effettuati in tale area, quando sono stati effettuati, quando sono stati appaltati i lavori per la asfaltatura, quando sono iniziati, quanto sono costate entrambe le opere e soprattutto il perché si sia deciso di distruggerli, appena fatti, per effettuare la nuova riasfaltatura. Pa. Bi.

SANITÀ Dato in controtendenza rispetto alla media regionale

SS. Annunziata: aumentano i parti Aumentano i parti al SS. Annunziata. Negli ultimi mesi il reparto di Ostetricia del nostro ospedale ha registrato un incremento del numero di nascite: un dato che va in controtendenza rispetto alla media regionale (meno 15%, secondo le statistiche dell’Ospedale S. Anna di Torino). I parti sono cresciuti passando da una media mensile di 115 fino a superare i 150 nei mesi di luglio e agosto; poi, a settembre un lieve calo: 130 nascite, ma il dato è sempre superiore alla media. Un incremento che si spiega prima di tutto con la chiusura, dal 30 giugno scorso, di due importanti punti nascita del circondario: Carmagnola e Bra. «Ci aspettavamo questo aumento – commenta il primario di Ostetricia e ginecologia, Luciano Galletto – soprattutto per motivi logistici, alcuni residenti dei paesi che gravitavano intorno ai punti nascita che sono stati chiusi ora sono più comodi a venire verso

SANITÀ

Il primario Luciano Galletto

il nostro ospedale, piuttosto che recarsi a Moncalieri o ad Alba». Un incremento atteso, dunque, non senza qualche preoccupazione, visto che, sebbene il numero delle nascite sia cresciuto, la quantità di personale che opera nel reparto rimane la stessa di prima. Un aggravio di lavoro che comporta anche un aggravio di costi e – in tempi di contenimento della spesa sanitaria – questo incremento comporta qualche difficoltà nel mantenere gli obbiettivi posti dalla Regione ad inizio anno. «Ci auguriamo – conclude

Galletto – che la Regione, in sede di bilanci,o tenga conto di questo nuovo dato e provveda incrementando anche il numero di risorse umane e finanziarie a nostra disposizione». Ogni anno al SS. Annunziata nascono più di 1.300 bambini; nel 2012 sono venuti alla luce 1.362 bimbi, mentre l’anno precedente i nati sono stati 1.365. Da inizio anno ad oggi, nelle cinque sale parto che servono il reparto i parti sono stati già 1.130. Avanti di questo passo, a fine anno potrebbe esserci un nuovo record... Liliana Cimiero

A Savigliano la 2ª Giornata cuneese di Ginecologia e Ostetricia Venerdi 25 ottobre, dalle 8.30 alle 17, è in programma presso l’aula magna della sede Universitaria (via Garibaldi n. 6) la 2ª Giornata cuneese di Ginecologia e Ostetricia. Tema di quest’anno: “Ginecologia oncologica: requisiti minimi per la buona pratica chirurgica e formazione degli operatori”. Spiega il primario Luciano Galletto che, insieme a Paolo Zola di Torino, presiede il convegno: “Interverranno specialisti da tutta Italia ed esponenti delle scuole universitarie ed ospedaliere più prestigiose nell’ambito della Ginecologia, con particolare riferimento ai tumori ginecologici”. È previsto anche, nel primo pomeriggio, un intervento congiunto del direttore della Rete Oncologica del Piemonte e Valle d’Aosta Oscar Bertetto e del direttore Sanità della Regione Sergio Morgagni su “Rete oncologica in Piemonte: stato dell’arte”.

Ammodernamento del reparto di Ostetricia grazie ad un contributo privato

Nuove vasche da bagno per le sale parto Due nuove vasche da bagno per le sale parto del reparto di Ostetricia del nostro ospedale sono state donate dalla ditta saviglianese Maes. Le nuove vasche sono state sistemate nei giorni scorsi. I lavori, avvenuti in concomitanza dell’adeguamento dell’impianto di riscaldamento, hanno reso inagibili le sale parto per qualche giorno. I disagi però sono stati ridotti al minimo in quanto le altre 3 sale (tradizionali) in uso all’Ostetricia erano perfettamente funzionanti. «Grazie al contributo della ditta Maes – spiega il primario Luciano Galletto – abbiamo potuto sostituire le vecchie vasche da bagno ormai logore. Un contributo importante, che rende anche più belli e confortevoli questi ambienti». Le nuove vasche da bagno consentono alle future mamme di poter partorire in acqua: una metodologia in uso da parecchi anni nel reparto di

MISSIONI

Le infermiere e un’ostetrica a fianco di una nuova vasca da bagno per il parto

Ostetricia e che riscuote sempre consensi fra le partorienti. Ogni anno, infatti, nel nostro

ospedale nascono più di 1.300 bambini e molti di questi hanno effettuato la loro “prima nuo-

tata” proprio nei primi istanti di vita. l.c.

Il “Nobel dei missionari” incontra la popolazione

A Piera Tortore, il “cuore amico” Sabato scorso, la dottoressa Piera Tortore ha ricevuto a Brescia il premio “Cuore amico”, definito familiarmente il “Nobel dei missionari”, riconoscimento che viene assegnato a chi si è distinto per la preziosa opera compiuta nei paesi poveri del mondo. La dottoressa nostra concittadina 23 anni fa ha lasciato la carriera di Primario cui era avviata, avendo ben tre specializzazioni, per andare al servizio delle persone della Repubblica Democratica del Congo, dove lavora come ecografista ed è anche Direttrice sanitaria. Piera Tortore verrà giovedì 24 ottobre, alle 21, presso il salone della Parrocchia di San Giovanni, in corso N. Sauro, per raccontare qualche spezzone della sua

esperienza ed incontrare quanti vorranno partecipare all’incontro. La dottoressa nel suo paese

di adozione ha dovuto vivere l’orrore di tre conflitti, curare malati di ogni genere, costruendo anche

Piera Tortore con alcuni bambini del Congo

un reparto per malati terminali, ristrutturando il dispensario e ancor più dedicandosi ai bambini (finora ne ha adottati 20) ospitandoli nella casetta in cui vive: si tratta di neonati abbandonati tra le immondizie, trovati per caso e accolti con amore. «Piera ci farà dono della sua presenza – dicono le volontarie del Gruppo Missioni Tre –: la si potrà ancora una volta incontrare ed avere notizie di prima mano da parte ci chi sta ogni giorno sul terreno degli ultimi e di cui mentre invitiamo all’incontro, vogliamo citare un breve stralcio da una sua pubblicazione: “Perdonaci, Signore, per questi bambini che ogni giorno muoiono di fame, vera strage degli innocenti che, impotente vedo rinnovarsi sotto i miei occhi”».


MERCOLEDÌ 23 OTTOBRE 2013 IL SAVIGLIANESE 11


12

mercoledì 23 ottobre 2013

TECNOLOGIA Tutto quello che c’è da sapere

Trip City Map, la città in un click Tutta la città di Savigliano comodamente su smartphone e tablet, grazie ad un’innovativa applicazione, chiamata Trip City Map. Il progetto, unico del suo genere e che prende avvio venerdì 25 ottobre proprio dal nostro Comune, permette di localizzare luoghi di interesse storico, culturale e artistico, oltre a punti di ristoro, spazi dove fare sport e dedicarsi al benessere della persona, Ferrero spiega il funzionamento dell’App negozi e servizi di vari tipi e, infine, eventi. Da ogni punto della mappa virtuale si apre un link con fotografie, informazioni e numeri di telefono o contatti da chiamare. Insomma, tutto quello che c’è da sapere sulla tua città, sempre a portata di dito. Trip City Map potrà rivelarsi utile non solo a fini turistici, ma a tutti i residenti, grazie anche al connesso servizio di Chiamata Push, una sorta di messaggio d’avviso mandato direttamente dal proprio comune sulle notizie utili. «In questo modo il contatto con il cittadino è costante e diretto – spiega l’assessore all’innovazione tecnologica Marco Paonne –. Un passo ulteriore per avvicinarsi sempre più a lui, nel segno della comunicazione e della trasparenza». L’applicazione è stata ideata da una ditta saviglianese, l’Etinet, a partire dal settembre 2012 e vede come punto di riferimento il nostro Comune. Aggiunge Paonne: «È un progetto su cui questa azienda ha lavorato molto e che ha subito incontrato il nostro favore. È un’idea che ha un respiro nazionale e internazionale”. Infatti, l’app vedrà Savigliano come modello da esportare per coinvolgere sempre più città, sempre con la medesima grafica e con il medesimo funzionamento. «Una volta scaricata, l’applicazione servirà per tutti i Comuni coinvolti nel progetto – chiarisce Valerio Ferrero dell’Etinet –. Ciascun cittadino potrà inoltre suggerire nuovi punti di interesse e potrà essere così inserito nella nostra mappa, che potrà così migliorare e arricchirsi sempre di più». L’app, scaricabile gratuitamente, sarà disponibile per “iPhone” già a partire da venerdì, mentre per Android e Windows si dovrà ancora attendere qualche giorno. Su internet già è disponibile una versione demo all’indirizzo www.tripcitymap.com. Valeria Quaglia

RAGAZZI Momento di festa e di riflessione

“Famiglia in gioco” Anche quest’anno la Ludoteca “La casa sull’albero” e il Centro Famiglie, gestiti dall’assessorato alle Politiche sociali di Savigliano, dal Consorzio Monviso Solidale e dalla cooperativa sociale “Proposta 80”, organizzano l’evento: “Famiglia in gioco”, giunto ormai alla undicesima edizione. L’evento vuol essere un momento di festa, di divertimento, ma anche di riflessione per tutte le famiglie saviglianesi con bambini da 0 a 10 anni. Gli appuntamenti sono tre. Venerdì 25 ottobre, presso l’Università, dalle 15.30 alle 19 si tiene un convegno dal titolo “Con i nostri occhi – Metodologia Pedagogia dei Genitori”: un momento di riflessione per tutti i genitori, insegnanti, studenti, educatori sullo strumento “Con i nostri occhi” utilizzato ormai da 4 anni sul territorio del Consorzio Monviso Solidale, per il passaggio di grado scolastico dei bambini con disabilità. Venerdì 25 ottobre, alle ore 21, nel salone della Sacra Famiglia (ingresso da corso Roma), performance teatrale con la compagnia Intrecciastorie, dal titolo “Con occhi nuovi”. La serata nasce dall’incontro tra il Playback Theatre e i gruppi di narrazione di Pedagogia dei Genitori. Sarà presente un servizio di “babysitteraggio” per i bambini. Sabato 26 ottobre, dalle 15, sotto l’Ala di Piazza del Popolo, si terrà “Famiglia in gioco”, festa per tutte le famiglie con bambini dai 0 a 10 anni. Le famiglie potranno partecipare ad alcuni dei laboratori creativi proposti sul tema della

Storia: antico Egitto con l’Educativa territoriale di Savigliano, antica Grecia con l’Educativa di strada di Savigliano e gli oratori, il ‘68 con l’asilo nido Peter Pan, il futuro con i baby parking Marameo e Mignolo, i primitivi con il Centro diurno Oasi Giovani, i dinosauri con l’associazione La Girandola, Civiltà precolombiane con il laboratorio teatrale con Voci Erranti, invasioni barbariche con il gruppo Idee…Menti di Polonghera, Medioevo con la Ludoteca di Marene, la rivoluzione industriale con la “Ludoteca La casa sull’Albero, il presente con “Giochingiro – Ti scarretto”. In piazza del Popolo ci saranno alcuni asinelli del signor Aldo Giusiano a disposizione delle famiglie e musica occitana con Simone Lombardo e i suoi collaboratori. All’ingresso dell’Ala saranno presenti uno stand del Centro Famiglie, per la promozione delle attività a favore dei genitori e dei bambini; ed uno stand delle Associazioni Familiari. Un contributo indispensabile all’organizzazione e alla gestione dell’evento continua ad essere quello offerto dai genitori della associazione “Altalena”, ormai attivi da diversi anni a favore delle famiglie saviglianesi. “Famiglia in gioco” è realizzata grazie al contributo di numerose forze volontarie, con la compartecipazione del Comune, della Consorzio Monviso Solidale, della Cassa di Risparmio di Savigliano, dell’Istituto professionale “Cravetta” e delle Fonti dell’Alta Valle Po.

savigliano

INAUGURAZIONE Intitolato il piazzale antistante la caserma

Onori ai Carabinieri caduti “A ricordo dei militari appartenenti all’Arma dei carabinieri caduti nell’adempimento del loro dovere nelle missioni internazionali”. Così recita la targa apposta sul piazzale saviglianese davanti alla caserma dei Carabinieri, targa che è stata inaugurata, insieme ad un cippo commemorativo, venerdì 18 ottobre. Presenti alla cerimonia, oltre ad un drappello dei militari appartenenti alla Compagnia cittadina con loro comandante, il capitano Tommaso Gioffreda, ed alla sezione saviglianese del-

Il generale Pasquale La Vacca e il sindaco Sergio Soave

Carabinieri in alta uniforme e parenti dei caduti a fianco del cippo commemorativo

l’associazione Carabinieri in congedo con il presidente Vincenzo Cauterucci, numerosi parenti e congiunti dei Carabinieri deceduti nei vari teatri operativi all’estero (Somalia, Etiopia, Libano, Bosnia, Iraq, Afghanistan) dal 1950 in poi. «A questi caduti – ha detto il sindaco Sergio Soave, che era insieme ai primi cittadini dei comuni del nostro territorio – vada la nostra, e quella della popolazione, gratitudine profonda. Hanno dato la loro vita per of-

PARROCCHIE

frire la possibilità di un futuro ai giovani». Il generale Pasquale La Vacca, che guida la Legione dei Carabinieri di Piemonte e Valle d’Aosta ha voluto ricordare i 26 militari caduti nelle missioni all’estero: «oggi celebriamo queste vittime» ha detto. Successivamente è stato scoperto il cippo commemorativo, che è stato donato dalla Banca Cassa di Risparmio di Savigliano. Sono seguiti gli onori tributati ai Carabinieri caduti e sono stati letti i nomi dei militari dell’Arma deceduti in missione all’estero. Il cappellano dell’Arma don Ugo Amparore, insieme all’Abate di Savigliano don Paolo Perolini, ha poi benedetto il cippo. Sono intervenute anche le scuole che hanno potuto assistere ad un momento di forte presa di coscienza a perenne memoria di quei valori propri di chi ha immolato se stesso per difenderli. Ha concluso la toccante “Preghiera del Carabiniere”. Da segnalare che la nostra è la prima città in Italia a dedicare un largo ai Carabinieri caduti in missione all’estero. Paolo Biancardi

Il capitano Tommaso Gioffreda e alcuni Carabinieri delle stazioni del nostro territorio

Investiti gli animatori ed i catechisti cittadini

Hanno ricevuto il “Mandato”

Gli animatori di San Pietro e di Sant’Andrea

Per dare inizio alle attività del nuovo anno pastorale sotto i campanili saviglianesi, domenica 13 ottobre i responsabili del servizio di catechesi e di animazione delle quattro parrocchie, durante la celebrazione della messa festiva, hanno ricevuto il “Mandato”. Durante questo importante momento, gli animatori e i catechisti sono stati chiamati «ad assumere in modo responsabile e consapevole l’impegno del servizio educativo nella comunità parrocchiale». Dietro i momenti di gioco negli oratori, gli incontri di catechismo e i ritrovi serali dei gruppi per i ragazzi più grandi stanno infatti la disponibilità, il tempo e le energie di tanti giovani ed adulti della nostra città. Dai quattordicenni che iniziano il servizio come viceanimatori in oratorio agli adulti che si offrono come responsabili per la catechesi dei ra-

Animatori e catechisti di Santa Maria della Pieve

gazzi e delle famiglie, sono veramente tanti i saviglianesi che rendono possibili queste at-

tività a servizio degli altri. C.T.

Gli animatori della parrocchia di San Giovanni


13

mercoledì 23 ottobre 2013

speciale motori

“Auto Sport Show”: week-end motoristico a borgo Marene

Il rombo dei bolidi

2012: al via, l’assessore allo Sport Marco Paonne e il presidente della Savigliano Corse, Claudio Cuteri

Sabato 26 e domenica 27 ottobre il rombo dei motori sosterrà la solidarietà. La Savigliano Corse, con la collaborazione del Comune e l’Ente Manifestazioni, ha organizzato l’evento “Auto Sport Show” a sostegno della Rosa Blu, struttura per disabili della nostra città. Nell’area fieristica di Borgo Marene verrà allestito un circuito per esibizione di pura guida sportiva non competitiva. Sabato pomeriggio, dalle ore 15, si inizierà con le quattro ruote dei kartisti; a seguire scenderanno in pista le vetture da rally ed i prototipi che daranno spettacolo con il fascino delle evoluzioni con le luci dei fari accesi. Domenica la giornata si apre alle 10 con le vetture iscritte alla manifestazione, che durerà fi-

no alle 17: «Molti piloti hanno già aderito – ha evidenziato il presidente della Savigliano Corse, Claudio Cuteri – per dare spettacolo a tutti gli appassionati che interverranno». La Villois Racing esporrà le vetture Aston Martin del GT open 2012, poi ci saranno le categorie Ape proto, Go Pro…. «Le Ape Proto – spiega Cuteri – sono modelli di Ape modificati con motori di cilindrata di 1.000 cc, mentre i Go Pro sono go-kart realizzati appositamente per correre sulla terra con roll bar di protezione». Un’autoscuola saviglianese proporrà un corso di guida sicura per i propri allievi e per il pubblico partecipante. Momento clou il sedersi nell’abitacolo, a fianco dei piloti, per provare le emozioni di auto da

rally a fronte di una donazione di 10 euro a sostegno della Rosa Blu. E ancora molto altro per una domenica tutta dedicata a chi è meno fortunato! «Nelle scorse due edizioni – racconta Cuteri – la nostra solidarietà è andata all’Ashas e alla sezione saviglianese “Paolo Baudracco” dell’Admo. Quest’anno abbiamo deciso di “aiutare” l’associazione La Rosa Blu di Savigliano, struttura per disabili intellettivi gravi e gravissimi con 11 posti letto e centro diurno da 20 utenti. Ci dedichiamo a loro perchè si tratta di una delle associazioni che sapevamo aver più bisogno in questo momento». Quali le novità del prossimo week-end? «Volevamo cambiare per fare provare nuove ebrez-

ze, motoristicamente parlando, al pubblico – ancora il presidente della Savigliano Corse –. Non ci saranno più le esibizione del drifting, la specialità spettacolare di sbandate controllate, ma il brivido e l’adrenalina saranno garantiti dai passaggi a bordo delle auto da rally. Il pubblico, con una piccola donazione (minimo 10 euro) potrà salire e, al fianco di un provetto pilota, compiere tre giri del piazzale asfaltato dell’area fieristica di Borgo Marene». La manifestazione si svolgerà con la consueta formula dei giri liberi, senza rilevamento tempi, nel percorso tracciato dallo staff della Savigliano Corse. Questo il programma: sabato dalle 15 alle 17 esibizione di kart, dalle 17,30 alle 19,30 esibizione auto da rally e prototipi, dalle 21 alle 22,30 notturna per auto da rally e prototipi. Domenica 27: dalle 10 alle 12,30 esibizione di auto da rally e prototipi, che continuerà dalle 14 alle 17. Ad oggi sono una cinquantina piloti iscritti con relative vetture. Tra questi, il saviglianese Mattia Bergese sui kart e il papà Paolo sulla Peugeot 106 Rally. Oppure Michele Tassone di Peveragno, anche lui con il papà Giuseppe e lo zio Marco: saranno con una BmW M3, una Lancia Integrale e la Renault Clio R3 che la scorsa settimana ha corso il rally di Sanremo classificandosi al nono posto assoluto. Paolo Biancardi


14

mercoledì 23 ottobre 2013

speciale motori

Auto Sport

Tutti al volante in sicurezza: prove e simulazioni di guida Motori, solidarietà e sicurezza. Questo il combinato della due giorni dell’Auto Sport Show che si svolgerà sabato 26 e domenica 27 ottobre presso l’area fieristica di Borgo Marene. Quanto alla sicurezza sarà presente, grazie a Giuliano Ricca dell’autoscuola Cuneese Testa di via Trento, lo skid sia nel pomeriggio del sabato che per l’intera giornata della domenica. «Questo è un sistema – spiega Giuliano Ricca – che, tenendo sollevata posteriormente la vettura, riesce a simulare il sovrasterzo che può avvenire quando la strada presenta una bassissima aderenza. Il che può avvenire, ad esempio, con strada innevata o bagnata, oppure ancora con strada ghiacciata. Oppure ancora in discesa nei tornanti montani o attorno ad una rotatoria». «Questa simulazione – continua Ricca – allena la persona a utilizzare correttamente lo sguardo, che è fondamentale per avere la correzione dello sbandamento e riuscire così ad effettuare un corretto controsterzo». La simulazione di guida sicura sarà effettuata su una Renault Clio: «La prova sarà gratuita per chi vorrà sottoporsi alla guida – aggiunge ancora Giuliano Ricca –. In concomi-

tanza con il risvolto “solidale” della manifestazione, eventuali offerte libere andranno al fondo di solidarietà a favore della struttura saviglianese della Rosa Blu». La guida in sicurezza non si ferma qui: «Se riusciamo a ritagliarci un altro spazio nel week-end – precisa Ricca – vorremmo portare in loco, e far testare chi vorrà del pubblico presente, anche le prove di frenata, cercando nello stesso tempo di evitare un ostacolo su vetture dotate di Abs, il sistema di sicurezza che evita il bloccaggio delle ruote dei veicoli garantendone la guidabilità durante le frenate, e su vetture senza Abs». Il discorso della sicurezza, non solo quella attiva, ma anche quella passiva, si compone anche di svariati altri fattori, tra i quali il corretto uso, e la

corretta pressione, delle gomme e il rispetto dei limiti di velocità. Quanto agli pneumatici, «normalmente la gente non “calza” correttamente la propria vettura – vuole spiegare Ricca – perchè tiene ancora ruote estive quando la temperatura è inferiore agli 8 gradi. Qui le coperture invernali sarebbero utili». Infine, il rispetto della velocità. «Purtroppo, oggi, non ci si rende conto della velocità che anche le normali utilitarie possono raggiungere – conclude Ricca –. Con queste nostre simulazioni di guida sicura, cerchiamo di far capire che per evitare un ostacolo improvviso basterebbe “guardare” correttamente, ovvero l’ostacolo. A volte è necessario togliere il piede non solo dall’acceleratore, ma anche dal freno». Pa.Bi.

Quando i motori sono solidali Il ricavato andrà alla Rosa Blu «La Savigliano Corse ha saputo del nostro momento di crisi. Non possiamo altro che essere piacevolmente stupiti della generosità e dell’attenzione che ci viene riservata. Soprattutto anche dell’attenzione di conoscere una realtà come la nostra». Così fanno sapere dalla Rosa Blu, la struttura saviglianese dell’Anffas che si occupa di ragazzi con problemi disabili ed intellettivi relazionali. «Porteremo sicuramente i nostri ragazzi – aggiungono i volontari del centro – affinché possano trascorrere alcune ore spensierate in un ambiente rumuroso e chiassoso. Cosa, questa, che potrà far loro sicuramente bene».

Tutto il ricavato raccolto dalla due giorni motoristica andrà alla Rosa Blu: «Lo impegneremo sicuramente per il nostro quotidiano – proseguono gli operatori della struttura –. Questo aiuto economico sarà importantissimo. Così com’è altrettanto importante che si conoscano i nostri ragazzi e la loro vita, quello che fanno e le attività in questa struttura». Attualmente sono una decina i ragazzi ospitati alla Rosa Blu; a loro si aggiungono, durante i fine settimana, un’altra decina di ragazzi che, a rotazione, trascorrono il fine settimana nella struttura di via Mussa, nell’ambito del progetto “Sollievo”.


speciale motori

Show 2013

Gomme: alcuni suggerimenti Si annuncia un lungo inverno, con condizioni atmosferiche rapidamente variabili. Fortuna che oggi abbiamo le gomme invernali, che ci danno comfort e sicurezza in ogni circostanza, compresa la marcia su fondi sdrucciolevoli per fango. La sigla M+S che contraddistingue queste gomme significa appunto Mud + Snow. È bene fare attenzione a pochi e semplici suggerimenti che elenchiamo. Attenti alla misura delle gomme che deve corrispondere a quelle riportate dalla carta di circolazione.

Se vivete poi in un’area dove l’amministrazione ha disposto il divieto di circolazione dei veicoli senza gomme invernali nel periodo invernale, provvedete per tempo; all’ultimo minuto le ragioni per non essere pronti sono tante, e rischiate anche multe severe. I costi delle gomme sono molto variabili, ma diffidate dai venditori improvvisati, e di marche fantasiose; il gommista risponde di quello che fa, e la sicurezza è una cosa seria. La guida sull’asciutto con gomme invernali richiede più at-

tenzione rispetto alle gomme alle quali siete abituati: tenuta di strada e spazi di frenata vanno valutati con un margine di almeno il 30% rispetto alle gomme estive. Infine, la durata di un treno di gomme invernali, è intorno al 60% delle estive. Quanto al problema della conservazione in estate, molti gommisti offrono il servizio di magazzinaggio, in condizioni ottimali. Se usate il vosto garage, attenti all’ambiente, che dev’essere asciutto e senza ristagni di umidità, e proteggete le gomme almeno con una tela.

mercoledì 23 ottobre 2013

15


16

paesi

mercoledì 23 ottobre 2013

BREVI DA MONASTEROLO

“Espongo il mio presepe” Prenotazioni ed informazioni Anche quest’anno gli Amici del Presepio, in collaborazione con il Circolo Acli, organizzano nel periodo natalizio, la rassegna “Espongo il mio presepio”. L’iniziativa, giunta ormai alla sua decima edizione, si svolgerà dal giorno 25 dicembre 2013 al giorno 6 gennaio 2014 presso i locali della Confraternita dell’Assunta. Le sezioni in programma sono: amatoriale, artistica, scolastica. Chi desiderasse prenotare uno spazio di esposizione, gratuito e fino ad esaurimento della disponibilità, può farlo rivolgendosi a Franco Alesso (tel. 0172.373005), a Sebastiano Galletto (tel. 0172.373516) oppure al Circolo Acli (tel. 0172.373253).

Consiglio comunale Si parlerà di Tares Giovedì 24 ottobre, alle ore 18, si terrà un Consiglio comunale. All’ordine del giorno, una variazione al bilancio di previsione e la Tares, il tributo comunale sui rifiuti e servizi, di cui dovranno essere approvati il piano finanziario, il regolamento e le tariffe il 2013.

Auguri

MONASTEROLO

Cinzia e il “nuovo” fegato «Nel tardo pomeriggio di una giornata della fine d’estate scorsa, quando i raggi del sole si facevano via via più deboli, giunge a me una forza inaspettata: la chiamata dal coordinamento del Centro Trapianti di fegato dell’Ospedale San Giovanni Battista di Torino (Molinette) diretto dal Prof. M. Salizzoni, che annunciava l’arrivo di un fegato per me». Queste le parole con cui Cinzia Delpiano, monasterolese d’origine, inizia a parlarci della sua grande esperienza del ricevere il dono immenso di un organo. Cinzia è stata in lista attiva per poco più di un mese, un’attesa fortunatamente breve e trascorsa in buona salute, ma la cosa più sorprendente è stata la determinazione che l’ha accompagnata durante questo breve, ma intenso percorso. Dal momento in cui le è stato comunicato che il trapianto del fegato sarebbe stata la terapia idonea e risolutiva al suo problema di salute, il coraggio, la determinazione e la serenità, hanno preso il sopravvento. «Quella telefonata ha messo fine ad un lasso temporale di attesa indefinibile: un giorno, una settimana, mesi? Nessuno può saperlo… Purtroppo in questi casi la soluzione di un problema coincide sfortunatamente con la morte di una persona; la gioia di una famiglia si scontra con il dramma di un’altra. Ma questa è la vita e non tocca a noi stabilire il decorso di questi eventi». Durante tutto il periodo, è stata accompagnata da una forte spinta motivazionale e da una serenità che ha lasciato sbalorditi lei stessa e tutte le persone a lei vicine. Mai un attimo di paura, esitazione, sconforto. «Quella sera ero “carica”, sapevo che era giunto il momento di risolvere concretamente il mio

MONASTEROLO È arrivato a Monasterolo a rallegrare la casa di mamma Manuela e papà Fabio il piccolo Davide Fissore. Un mondo di auguri dai nonni Raspo e Fissore, da zia Valentina, dalle bisnonne, dalle zie e dagli zii, dai cugini e dal padrino Enrico e dalla madrina Sara.

VILLANOVA

La giovane ha ricevuto in dono un organo

Cinzia Delpiano

problema e, se pur conscia dei rischi che stavo correndo, era forte in me la certezza che sarebbe andato tutto bene». A soli otto giorni dall’intervento Cinzia è tornata a casa. Non ci sono state complicanze e anche dal punto di vista psicologico nessuna ripercussione negativa, anzi Cinzia dice di aver sentito «suo» il nuovo fegato fin da subito. «Un ruolo fondamentale – sottolinea ancora Cinzia – lo hanno avuto i miei familiari, amici, colleghi e il personale che mi ha prestato assistenza durante la degenza a Torino e che, in modo più o meno silenzioso e rispettoso, hanno saputo starmi vicino e alle quali sarò sempre grata». Inoltre, «sono certa di aver avuto un grande e imprescindibile aiuto dal mio preziosissimo angelo custode: la mia mamma! L’ho sentita vicina più che mai in questo momento e mi ha dato prima la forza ed il coraggio di

prendere una decisione così forte e poi la grinta e la serenità vera per sostenerla fino in fondo, tanto da poterla ricordare oggi con un vissuto estremamente positivo ed incoraggiante. Le battaglie non si vincono mai da soli!». La donazione di un organo che garantisce la vita è un atto di amore e di generosità inestimabile e merita tutte le opere possibili di sensibilizzazione della popolazione in generale e degli operatori sanitari. Va ricordato che tanta strada in materia di trapianti è stata fatta, dalle tecniche chirurgiche, alle terapie di supporto, alla sensibilità dei possibili donatori. Ma occorre vincere la disinformazione che regna sul concetto di “morte cerebrale” e fare in modo che i familiari siano supportati e non si sentano soli in un momento così emotivamente fragile e difficile come la scelta se procedere o meno all’espianto degli organi idonei di un proprio caro. Cinzia vuole condivide alcune sue considerazioni: «Alle persone che stanno aspettando “quella chiamata” e guardano il telefono mille volte al giorno dico “forza, ce la farete! È meno difficile di quel che si pensa”. A tutti noi, potenziali donatori dico “cerchiamo e troviamo il coraggio di decidere di essere partecipi di un grande gesto di solidarietà umana come la donazione di organi”. Al mio donatore, ai suoi familiari e a tutti i donatori del mondo dico “grazie dal profondo del cuore”». E a noi de “Il Saviglianese” Cinzia Delpiano vuole dire «grazie per avermi offerto la possibilità di dare voce alla mia esperienza. Spesso la testimonianza viva di chi ha vissuto il trapianto può essere la migliore sensibilizzazione!». Ester Piacenza

In occasione dei Corpi Santi

Gli anziani hanno fatto festa

Record di donazioni Gasm

I volontari del sangue L’allegra tavolata degli anziani nella palestra comunale

Inizio mattinata, i donatori in coda per il prelievo

Domenica 20 ottobre a Villanova c’è stata la seconda giornata delle donazioni di sangue per l’anno 2013. Come al solito, i responsabili della sezione villanovese del Gasm, il Gruppo Autonomo Sangue Mombracco, Agostino Gribaudo ed Enrico Bori, sono arrivati presso la scuola primaria “Silvio Pellico” di prima mattina, dopo aver proceduto, nel pomeriggio di sabato, all’allestimento di quanto necessario per effettuare i prelievi, eseguiti dai medici della Banca del sangue di Torino. I primi solerti donatori, già alle 7.30 erano sul posto, e si sono prestati volentieri a dare una mano, scaricando il materiale dai mezzi della Banca del sangue. Verso le 8.30 la sezione era in piena attività e si registrava, come ormai consuetudine da un paio di anni, l’arrivo di nuovi donatori e l’aumento delle donazioni. Il bilancio di fine giornata è il seguente: 61 prelievi, di cui 55 donazioni effettive (record assoluto

per la sezione villanovese) con 9 nuovi donatori. Il presidente G. Audisio ha voluto ringraziare tutti i donatori ed i membri del direttivo – in particolar modo il capogruppo Agostino Gribaudo per l’impegno e la dedizione al volontariato del sangue – che, instancabili, si prodigano per l’allestimento dei locali e per la preparazione del rinfresco a disposizione dei donatori. Un momento di convivialità, tra due chiacchiere e un caffè, assaggiando magari l’ultima specialità preparata da una delle tante signore, che non mancano mai di deliziare i volontari del sangue con le loro prelibatezze. Un piccolo gesto per ringraziare tutti coloro che la domenica mattina si dedicano al prossimo donando, sacrificando anche un po’ di sonno. Prossime donazioni presso la sede centrale Gasm di Revello: domenica 24 novembre e domenica 1° dicembre. Paolo Biancardi

Maria e Francesco Cravero hanno vinto la bicicletta donata dalla Banca Crs

RUFFIA Progettati

In occasione della festa patronale dei Corpi Santi che si è svolta a Monasterolo, lunedì 14 ottobre, durante il pomeriggio, una sessantina tra pensionati ed anziani del paese si sono ritrovati nella palestra per un rinfresco organizzato dalla San Vincenzo locale.

Ognuno di loro ha ricevuto un regalino a sorteggio, mentre i coniugi Maria e Francesco Cravero, stimando quasi correttamente il numero delle pagine di un libro, si sono aggiudicati la bicicletta donata dalla Banca Cassa di Risparmio di Savigliano.

e realizzati secondo le indicazioni dell’Aipo

Interventi di difesa spondale sul Varaita Partiranno a breve alcuni interventi di difesa spondale sul torrente Varaita, a monte e a valle del ponte a protezione della strada provinciale tra Ruffia e Scarnafigi. Gli interventi sono stati progettati e saranno realizzati secondo le indicazioni dell’Aipo, l’Agenzia Interregionale per il fiume Po. Il progetto interesserà un tratto di torrente al di fuori dei nuclei abitati dei comuni

Veduta aerea delle aree dove si interverrà

coinvolti – Ruffia, Monasterolo e Scarnafigi – all’interno della fascia demaniale attualmente occupata da vegetazione spontanea, e campi coltivati a mais, grano e prati. Gli interventi prevedono il taglio della vegetazione presente sui depositi, oggetto di movimentazione, la risistemazione della difesa in massi di cava esistente in sponda destra a monte del ponte della strada provinciale. L’obiettivo è quello di fermare il fronte erosivo mediante la movimentazione del materiale progressivamente trasportato dall’acqua e realizzazione di scogliere in massi. Tutti gli interventi saranno rifiniti mediante opere di ingegneria naturalistica per garantire l’inerbimento e la protezione dalla forza erosiva dell’acqua. La conseguenza degli interventi, nelle previsioni dei progettisti, sarà quella di riportare la corrente idrica in una posizione tale da favorire il transito attraverso il ponte senza apportare erosione alle spalle attuali. L’infrastruttura viaria, secondo le valutazioni dei tecnici, non risulta infatti adeguata-

Così si presenta il Varaita prima dell’intervento

mente dimensionata in funzione dell’estensione attuale delle fasce fluviali, nonché sfavorevolmente ubicata, in rapporto alla morfologia fluviale. Gli interventi che verranno eseguiti tra poco tempo mirano a fronteggiare questo problema: resta tuttavia chiaro che l’intervento risolutivo consisterebbe nell’ampliamento del ponte verso la sinistra idrografica. Gianluca Gianoglio


MERCOLEDÌ 23 OTTOBRE 2013 IL SAVIGLIANESE 17


18

cavallermaggiore

mercoledì 23 ottobre 2013

IN BREVE

La raccolta rifiuti di venerdì è posticipata al sabato

AMBIENTE Seconda edizione per il concorso cittadino

Fiori, tutti i premiati

In occasione della festività di venerdì 1° novembre i servizi di raccolta porta a porta di plastica e rifiuti indifferenziati previsti ordinariamente nella giornata del venerdì verranno posticipati a sabato 2 novembre. Gli orari di esposizione dei rifiuti non cambieranno.

Anonima benefattrice dona un ecografo a Saluzzo Venerdì scorso, 18 ottobre, un ecografo portatile multidisciplinare è stato donato al reparto di Medicina Interna dell’ospedale di Saluzzo. Erano presenti, per l’occasione, tutto il reparto ed i vertici dell’Asl Cuneo Uno. Lo strumento diagnostico è stato intitolato alla memoria di Rinella e Oreste Malberti di Cavallermaggiore. L’apparecchio è stato donato da una parente che ha scelto di rimanere anonima.

Premiate le ottantenni al Centro incontri

Sala incontri di via Turcotto gremita per la premiazione di “Cavallermaggiore in fiore”

Giovedì scorso si è tenuta, presso la sala riunioni di via Turcotto, la serata conclusiva del progetto “Cavallermaggiore in fiore 2013”. «Nel corso dell’anno – ha affermato il vicesindaco Marco Leone – il concorso, insieme ai progetti “Adotta un’aiuola” e “Adotta una fioriera” ha coinvolto oltre 120 persone. Una

TEATRO

grande squadra che, volontariamente e gratuitamente, ha dato una mano per rendere più bella la nostra città. È stata particolarmente interessante la costituzione dell’associazione “Natura in città” finalizzata a dare una struttura organica al volontariato». Per quanto riguarda i premi, si è proceduto per categorie. Per il concorso “Corti-

li e giardini in fiore” il primo premio (buono acquisto da 100 euro da spendere nei negozi di fiori della nostra città) è stato assegnato a Giacomo e Lia Massimino; il secondo (buono acquisto di 75 euro) è stato vinto da Sebastiano e Valerio Mana; il terzo (buono acquisto di 50 euro) è andato ad Anna Peisino. Per il concorso “Balconi fioriti” il primo premio (buono acquisto di 100 euro) è andato a Monica Bisotti Belfonte; il secondo (buono da 75 euro) è stato assegnato alla Panetteria Racca di Madonna del Pilone; il terzo è andato a Laura Gattino Barge (buono da 50 euro). Per il concorso “Condominio fiorito”, che debutta quest’anno ed ha per ora una minore partecipazione, il primo premio è stato assegnato alla residenza S. Sebastiano. Per il premio “Via fiorita” (anch’esso nuovo) la vittoria è andata a via Solferino. Molti i premi speciali: a Enrico Magnano, Antonella Bertinotti,Vera Geuna, Michele Sola, al gruppo appartamento La Vite, al gruppo I Girasoli, a Cecilia Pansa, a Maddalena Botta, a Piera Bertolino, a Simona Leandro Toselli ed a Margherita Berardo. Durante la serata, il vivaista Buffa di Poirino ha tenuto una lezione sulle peonie.

In tanti al debutto della stagione

Simpatica “Gàdan” In occasione del pranzo sociale 2013 del Centro Incontri, come da tradizione sono stati premiati i soci neo-ottantenni. Nella foto si vede il direttivo del “Centro Giuseppina Milanesio Bosio” insieme con coloro che hanno ricevuto il riconoscimento: Irene Piumatto,Veneranda Bori, Margherita Audisio, Giovanna Milanesio, Caterina Mana, Agnese Costamagna, Caterina Gallo e Ginetta Raso.

Si inaugura la sede del “Fergusio” con l’ensemble guidato da Alasia Sabato 26 ottobre, alle 18, in via Solferino n. 1, s’inaugura la sede cavallermaggiorese del civico istituto musicale “G.B. Fergusio” di Savigliano È previsto l’intervento dell’Ensemble Chitarristico del Fergusio “Lia Trucco”, diretto dal maestro Cristiano Alasia. In programma musiche di Sanz, Piazzolla, Rodriguez.

Assemblea del Tennis club per il rinnovo del direttivo Lunedì 28 ottobre, alle ore 20.30, presso la Sala Incontri di via Turcotto, è in programma l’assemblea generale dei soci del locale circolo di tennis per l’elezione del nuovo direttivo, che resterà in carica per il periodo 2013-2015. Il presidente Piermaria Saglietto invita i soci a partecipare numerosi.

I cinquantacinquenni ricordano i “coscritti” defunti La leva del 1958 di Cavallermaggiore, che festeggia quest’anno le 55 “primavere”, comunica che sabato 26 ottobre, alle ore 18, nella chiesa di San Michele, sarà officiata una messa in ricordo dei propri defunti.

Due serate da “tutto esaurito” hanno salutato, sabato e domenica scorsi, il ritorno della Gàdan Artistic Band, la compagnia teatrale cittadina che ha presentato la nuova commedia “Tutta colpa dell’Iva”. In due ore di risate, gli attori – guidati dagli autori e registi Giovanni Monsello e Michele Curti – hanno messo in scena la classica commedia degli equivoci, dove il colpo di scena finale non manca mai. In gran forma sono apparsi gli attori più navigati: Daniela Bertolino, Gianni Turletti, Dario e Donatella Marengo, ben supportati dai giova-

ni innesti: Nadia Curcetti, Piero Alessio, Luca e Sara Tosco. A completare la scena anche un capriccioso volatile (finto), due caprette (vere) e il presidente della Pro Loco Marco Martini in un inatteso cammeo finale. Sullo sfondo della storia della giovane Iva, le vicende di un paese, Mongardino, dove la compagnia cavallermaggiorese ama immaginare si svolgano le sue commedie. Ma i problemi di quel paese – una piazza nuova, un argine ed una circonvallazione da costruire… – sembrano assomigliare molto a quelli di un’altra città di nostra conoscenza.

Attori della “Gàdan artistic band” in una scena dello spettacolo

Questo è stato il primo appuntamento della stagione teatrale organizzata dal Comune, dalla compagnia La Barca dei Soli e dalla Fondazione Live Piemonte dal vivo. Il prossimo spettacolo sarà venerdì 8 novembre:

in scena la compagnia Mulino ad Arte con il dramma “I volti di Hiroshima”. I biglietti costano 5 euro (ma 5 spettacoli sui prossimi 8 sono in abbonamento a 20 euro). Rivolgersi al Caffè Centro o in biblioteca.

RICORDO Paolo Mastarone, uomo colto e gentile, figura storica della città

Cent’anni fa nasceva “Paulin il sacrista” Pochi giorni or sono, precisamente il 7 ottobre, è trascorso un anniversario legato ad uno storico personaggio della Cavallermaggiore di un tempo. Proprio 100 anni fa, in quel giorno del 1913, nacque Paolo Mastarone, storico sacrestano di San Michele. Ma “Paulin”, come tutti lo chiamavano affettuosamente, era molto di più di un semplice sacrestano. Nato a Cavallermaggiore, sorse presto in lui una vocazione religiosa che lo spinse a studiare per diventare frate domenicano. Si recò dunque a Roma per realizzare la sua aspirazione. Le traversie familiari, però, glielo impedirono: dopo che la

“Paulin” Mastarone

madre era scomparsa improvvisamente, la malattia del padre lo costrinse a rinunciare ai sui progetti. Tornato a Cavallermaggio-

re, Paolo iniziò a svolgere il lavoro di sacrestano per la parrocchia di San Michele, ruolo che avrebbe poi ricoperto fino alla morte, prima con don Bonada, poi con don Vaisitti e don Domenico Caglio. In gioventù fece anche un viaggio a Costantinopoli (Istanbul, in Turchia), un luogo che lo colpì profondamente. Qui gli capitò di servire a tavola Angelo Roncalli, il futuro Papa Giovanni XXIII, promotore del Concilio Vaticano II, allora Nunzio apostolico. Uomo di grande cultura, conoscitore del latino, amava leggere libri soprattutto di argomento religioso. Interpretava

con grande serietà e dedizione il suo ruolo di sacrestano, contribuendo ad abbellire la chiesa in tutte le occasioni, liete e tristi, e suonando le campane ed il tradizionale “campanun”. Sempre pessimista sulla sua salute, si definiva «metereopatico e selenopatico». Ancora oggi, a 15 anni dalla sua scomparsa, avvenuta il 29 luglio del 1998 a 84 anni, è ricordato con grande affetto da coloro che lo conobbero. Sembra ancora di vederlo sfrecciare, come faceva d’abitudine, sulla sua bicicletta. Un personaggio vero della Cavallermaggiore che fu e che ancora vive nei ricordi. Luca Martini

Col cardinal Poletto

Cresime a S. Michele Domenica 13 ottobre, in San Michele, l’arcivescovo emerito di Torino, cardinale Severino Poletto, ha impartito il sacramento della Cresima ai giovani di Cavallermaggiore. Bella la cerimonia, iniziata con una processione, dalla cappellina fino alla chiesa, con l’arcivescovo, don Beppe, i chierichetti, i ragazzi ed i loro padrini e madrine.

I cresimati dopo la cerimonia, insieme al parroco ed al cardinale Poletto (Foto Teresa)


cavallermaggiore

CRONACA

mercoledì 23 ottobre 2013

L’allarme: «Girano persone non autorizzate»

Attenzione alle truffe Il Comune presenta i suoi conti ai cittadini La Giunta di Antonio Parodi organizza per martedì 29 ottobre, alle ore 21, presso la sala incontri di via Turcotto, una serata di presentazione alla cittadinanza del bilancio comunale. Il documento è pubblico per legge e sia il consuntivo 2012 sia il preventivo 2013 sono pubblicati all’Albo pretorio e sul sito del Comune. La loro lettura, però, spesso risulta difficile per i cittadini. L’incontro vuole proprio renderlo più semplice e comprensibile. Durante la serata saranno trattati i seguenti argomenti: i risultati del bilancio consuntivo 2012; Le previsioni del bilancio 2013 (Imu, patto di stabilità e investimenti); dalla Tares del 2013 alla Trise del 2014: prime considerazioni. «L’obiettivo dell’incontro – ribadisce il sindaco Parodi – è divulgare gli elementi del bilancio comunale per renderli maggiormente comprensibili ai cittadini. Sottolineo che pochi sono i Comuni che lo fanno».

COMUNE

Il problema delle truffe perpetrate ai danni di persone anziane, ma non solo, si ripropone purtroppo nelle nostre città. Dal Comune, gli amministratori lanciano un appello: «In questi giorni a Cavallermaggiore stanno girando dei soggetti i quali si spacciano per incaricati del controllo di acqua, luce, gas o fermano le signore per far loro delle domande allo scopo di compilare dei fantomatici questionari. Tali personaggi dichiarano di avere avvisato il Comune per svolgere tali operazioni, fatto questo del tutto privo di fondamento. In realtà si tratta di truffe allo scopo di farsi con-

Soldi subito disponibili per Maira e Mellea

«600.000 euro per i torrenti» Martedì, scorso il sindaco Antonio Parodi, l’assessore ai Lavori pubblici Federico Bertola, i tecnici comunali ed il consigliere comunale Silvio Grande, accompagnati dal consigliere regionale Pietro Francesco Toselli, hanno incontrato i tecnici della Regione Piemonte per discutere la questione Mellea, il torrente che si dovrebbe arginare per evitare esondazioni, più temuti dopo i lavori sullo stesso corso d’acqua nella vicina Savigliano. C’è infatti una novità. I 600.000 euro già stanziati nell’ambito del progetto per la realizzazione della circonvallazione della Trebbié (inizialmen-

te destinati alla Società di Committenza regionale) sono tornati all’Aipo (Agenzia interregionale per il fiume Po, che si occupa anche della rete idrica degli affluenti) e potrebbero essere subito disponibili. L’Aipo vorrebbe utilizzarli per lavori sia sul Mellea (per 360 mila euro) sia sul Maira (per 240 mila euro). L’idea dell’amministrazione Parodi è invece quella di chiedere che siano destinati tutti per gli argini del Mellea. «Sono soldi immediatamente disponibili – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Federico Bertola – ed intendiamo utilizzarli subito per il Mellea, senza rinunciare al progetto per la va-

riante della Trebbié: anzi, a Torino abbiamo appreso che la Regione ha intenzione di rinnovare a fine anno la convenzione per la costruzione della strada, mantenendo i soldi stanziati a bilancio. Desidero ringraziare il consigliere Pietro Francesco Toselli per il suo impegno ed il supporto che ci ha dato». Sull’argomento è concorde anche l’opposizione: «Siamo favorevoli ad utilizzare i 600 mila euro per i torrenti – ha detto il consigliere comunale di “Noi per Cavallermaggiore” Michele Fumero – è positivo iniziare l’arginatura, a patto che si prosegua l’iter per la costruzione della variante della Trebbié». L.M.

segnare denaro o di raggirare la vittima e derubarla. Nel caso che qualcuno ricevesse la visita o dovesse essere avvicinato da tali soggetti, si prega di contattare immediatamente la Polizia municipale o i Carabinieri (tel. 112), in modo che, con il loro tempestivo intervento, possano individuare i responsabili e reprimere le truffe». Alcuni nostri lettori ci hanno segnalato dei casi simili anche a Savigliano. Infine, sempre nei giorni scorsi, in piazza Vittorio Emanuele II, poco dopo mezzogiorno, ad una signora è stata strappata la catenina dal collo.

EVENTO

19

CRONACA Fiamme nella cucina di una casa

Incendio a Porta Sotera

L’intervento dei Vigili del fuoco nell’abitazione colpita

Lunedì sera, alle 22 circa, i Vigili del fuoco di Savigliano e Saluzzo sono intervenuti per un incendio in una casa di via Roma, in zona Porta Sotera. Il bilancio dell’intervento, durato due ore circa, parla di molto fumo nell’abitazione e di una cucina decisamente rovinata, ma, per fortuna, nessun danno alle persone. Le cause del rogo sono al vaglio dei Vigili del fuoco.

Tanti i curiosi, anche al banco della “Zucca magica”

Scambio di piante, semi e fiori

Un banchetto per l’iniziativa “La zucca magica”

Domenica scorsa si è svolta in via Roma l’iniziativa “Lo scambia fiori, piante e semi” che si tiene secondo il principio del baratto della merce.

Numerosi gli appassionati ed i vivaisti amatoriali partecipanti all’iniziativa che hanno esposto una quantità cospicua di materiale. Ancora più consistente la

partecipazione di curiosi ed interessati alle sementi ed alle piante esposte, arrivati anche dai Comuni vicini. «Un’iniziativa interessante – affermano gli organizzatori della manifestazione – che favorisce, oltre allo scambio di semi e di piante, anche uno scambio di esperienza e di cultura in materia di cura del “verde”. Il prossimo appuntamento sarà in primavera, primavera in quanto ogni stagione produce i suoi frutti e molte piante devono essere seminate o piantate dopo il freddo invernale». Uno spazio particolare è stato riservato all’iniziativa “La zucca magica” che è stata organizzata per la prima volta. Zucche di ogni tipo, forma e dimensione sono state messe a disposizione degli appassionati e dei curiosi.


20

marene

mercoledì 23 ottobre 2013

VIABILITÀ

Sì ai parcheggi sul lato nord

Via Roma: nessun dehor

In via Roma nessun dehor, ma parcheggi sul lato a nord

Alla fine i dehors non si faranno: non si tratta di un “freno” imposto dalla sicurezza pubblica qualora si verificassero allagamenti, bensì dalla mancanza di richiesta. È venuta infatti a “cadere” (verbalmente) la domanda (verbale) di utilizzo del suolo pubblico per la sistemazione di un dehors, quindi il progetto di sistemazione di via Roma è stato parzialmente ridisegnato. No ai dehors, ma sì ai parcheggi sul lato nord, che non sono oggetto dell’esposto pervenuto in Comune da parte di un esercente di via Roma, che indica come “dannosa e pericolosa” l’eventuale sistemazione di dehors in considerazione dello “stato dei luoghi” e in occasione di un’eventuale “inondazione invasiva”. Si va avanti, quindi, con il progetto di «rallentare il traffico – come ci aveva spiegato tempo fa il primo cittadino Pelissero – restringendo la larghezza della carreggiata, per avere un effetto deterrente sulla velocità». La nuo-

va organizzazione dei parcheggi di fatto restringerà la carreggiata, con l’obiettivo (che vede maggioranza e minoranza consiliare d’accordo) di rallentare la corsa delle auto: le tempistiche degli interventi saranno brevissime. La nuova viabilità in via Roma accompagnerà i lavori già portati a termine, ovvero la riorganizzazione dei parcheggi lato piazza Carignano: essi sono stati spostati diventando così paralleli a via Roma, rendendo disponibile lo spazio per realizzare anche una pista ciclabile tra gli stessi posteggi e piazza Carignano. «Questo rende più sicuro lo spazio di manovra delle auto in entrata e uscita dai parcheggi – sottolinea ancora Pelissero – e in più tutela la sicurezza di chi transita in via Roma in bicicletta». Intanto proseguono gli interventi per il rifacimento degli attraversamenti pedonali in via Roma e Marconi, per renderli accessibili anche dai disabili. Al. Am.

SOLIDARIETÀ

Intervista al volontario Enrico Bergese

Un viaggio nella sofferenza Il mal d’Africa ti coinvolge al punto che tornare, laddove hai lasciato affetti e esperienze, è quasi un richiamo. Abbiamo incontrato Enrico Bergese che, insieme ad un altro marenese “innamorato” dell’Africa, Aldo Allemandi, è appena tornato dal suo terzo viaggio in Tanzania, dove opera da anni il volontario marenese Antonio Allemandi. Com’è nata l’idea di fare questo viaggio insieme, fra persone così diverse per età ed esperienze? «Insieme a noi hanno partecipato Martina Testa, Daniela Gianoglio, Jessica Cravero e Cristina Panero. La compagnia era molto “variegata”: l’idea è nata dalla decisione mia e di Aldo di tornare in Africa dopo le esperienze precedenti (per me 2003 e 2006, per Aldo 2006, 2007 e 2009) che hanno lasciato il segno, e di tornare di nuovo in Tanzania dove opera come volontario Antonio, il fratello di Aldo. Ero a conoscenza del desiderio di alcune di queste ragazze di fare esperienza di Africa e, appena avuto la certezza della disponibilità di ospitarci da parte di Antonio e dei Padri Missionari, abbiamo coinvolto le ragazze che con entusiasmo hanno accettato. A febbraio avevamo già prenotato il volo e iniziato i preparativi per questa esperienza (i vaccini, il visto...) con un susseguirsi di emozio-

Daniela, Enrico, Cristina, Jessica, Antonio e Aldo

ni: dalla preoccupazione all’attesa, soprattutto per chi era coinvolto per la prima volta.» Come avete trascorso laggiù il vostro tempo? «I primi otto giorni siamo stati nella Missione di Ujewa, nella savana, gestita dal padre croato Ante, dove Antonio aveva programmato, approfittando dell’aiuto di Aldo, i lavori per installare un impianto idraulico e di scarico nella nuova casa parrocchiale di Rujewa. Io ho contribuito per quanto mi è stato possibile, per le ragazze è stato un po’ più difficile, anche se si sono improvvisate aiuto cuoche nella cucina della Missione». Che cosa vi ha colpito di più a Ujewa? «In questa Missione abbiamo vi-

RICORRENZA Commemorazione di tutti i Caduti

Il programma del IV Novembre Si avvicina la ricorrenza della manifestazione nazionale del IV Novembre e la sezione marenese dell’associazione Ex Combattenti e Reduci, guidata da Francesco Gastaldi, si prepara all’evento più importante dell’anno. Come sottolinea il presidente Gastaldi, «la celebrazione del 4 Novembre continua ad essere un momento importante nel quale celebriamo i veri valori e commemoriamo i nostri cari Caduti per il bene comune, impegnandoci a ricordare militari e civili come proposte e vivo esempio per i nostri giovani». La cerimonia, prevista per domenica 3 novembre, si terrà presso il Monumento ai Caduti ed è organizzata con la collaborazione dell’Amministrazione comunale e del gruppo Alpini. Il programma prevede alle ore 10.30 il raduno presso il Monumento per l’alzabandiera e l’appello ai Caduti, alle ore 11 la S. Messa in chiesa parrocchiale a suffragio dei Caduti marenesi delle guerre 19151918 e 1940-1945, di tutti i Caduti sui vari fronti e ai civili morti per cause di guerra. Seguirà il pranzo sociale, che il gruppo Alpini organizzerà presso la propria sede, e sarà aperto a tutti gli ex combattenti e simpatizzanti. Chi volesse partecipare al pranzo, può prenotarsi entro mercoledì 30 ottobre contattando Francesco Gastaldi (335.6920490), Antonio Bressi (0172.742416) o Franca Nervo (0172.742105). Il presidente Gastaldi informa, inoltre, «che a Roma è in corso la modifica dello Statuto della Federazione Nazionale Ex Combattenti e Reduci e, causa motivi organizzativi, per l’anno 2014 non si svolgerà il tesseramento. Appena in possesso di notizie sull’argomento informeremo i nostri tesserati».

Cristina, Daniela, Martina e Jessica attorniati dai bimbi africani

ANZIANI

sitato asili, scuole, un dispensario, abbiamo partecipato a messe calorose (bellissimi ed emozionanti i canti e cori africani), abbiamo fatto visita ai Masai, abbiamo girato tra le strade impolverate e tra i villaggi, partecipato ad un matrimonio e abbiamo fatto esperienza di quanto possa essere difficile vivere una giornata con poca acqua, tanta polvere, cibo così così. Siamo stati soprattutto colpiti dalla pazienza e costanza con cui le donne africane si accingono al pozzo della Missione ad attingere acqua». Il vostro viaggio è proseguito alla volta di Iringa… «Sì, i giorni successivi ci siamo trasferiti a Iringa, città di 150.000 abitanti nel centro-sud della Tanzania, dove risiede attualmente Antonio e dove ha appena terminato i lavori dell’ospedale, (bellissimo!). Qui abbiamo visitato orfanotrofi, scuole, università, missioni vicine (anche quella di Ngongo, dove opera padre Sordella), e abbiamo fatto visita alle Suore della Consolata dove abbiamo conosciuto i bambini che alcune famiglie di Marene hanno adottato a distanza». Chi, o che cosa, ti ha maggiormente toccato? «Questo è stato il terzo viaggio in Tanzania, ho rivisto Missioni, ne ho viste di nuove e devo dire che in

10 anni i cambiamenti sono stati pochi. Nei villaggi ho ritrovato la stessa situazione di difficoltà; soprattutto nei villaggi più sperduti abbiamo toccato con mano la mancanza di acqua e ci siamo chiesti più volte perché la priorità non sia la costruzione di pozzi. E poi bambini, tanti bambini, tutti belli, sempre allegri che ti accolgono sempre con il sorriso, anche quelli degli orfanotrofi (toccante quello di Tosa Maganga, vicino a Iringa), ti si attaccano alle gambe e non ti lasciano più andare, ti prendono la mano. Poi la natura: l’Africa è sempre bellissima, con tanti fiori di ogni colore, il buio che qui non vediamo più, le stelle, gli animali, uccelli, insetti. Ho constatato la carenza di missionari, ma i pochi incontrati hanno tutti tanta grinta e fede, soprattutto le suore e Antonio: encomiabile il suo impegno, la sua costanza, la sua serietà nell’opera che svolge». Ritornerai? «Chi lo sa? Vedremo, magari in altre zone dell’Africa. Un grandissimo ringraziamento ad Antonio Allemandi per la sua disponibilità, per la sua pazienza e anche per aver sopportato le nostra “paturnie” di occidentali, e per averci fatto partecipi di una bellissima esperienza con suo fratello Aldo». Albina Ambrogio

In gita sociale

A Cannes, sulla Croisette Giovedì 17 ottobre il Centro Incontro Anziani-Circolo Acli ha organizzato per i propri tesserati una gita sociale a Cannes. Ecco l’allegra comitiva in posa per la foto di rito.

ORATORIO

Iniziate le attività autunnali

Un’allegra castagnata

IN BREVE

“Piemonte... in canto” Concerto con alcune corali Sabato 26 ottobre, alle ore 21 presso la chiesa dei Battuti Bianchi, si terrà un concerto nell’ambito della rassegna “Piemonte… in canto”. Saranno presenti la Compagnia musicale Cuneese, l’associazione corale Sanstefanese, il Coro Armonia della Parola, il Coro Stellina Cai Viù, il Gruppo Corale Ciansunando.

Sezione Avis Pranzo sociale La sezione Avis di Marene organizza per domenica 10 novembre il tradizionale pranzo sociale. L’appuntamento è alle ore 11 in chiesa parrocchiale per la celebrazione delle S. Messa, cui seguirà alle ore 12.30, presso il ristorante Locanda della Posta, il pranzo avisino di fine anno. Il pranzo sarà offerto a tutti i donatori; per famigliari ed amici il costo sarà di 30 euro. Per prenotazioni. rivolgersi presso L’angolo fiorito (tel. 0172.742674 - 333.8929399) dal 25 ottobre al 6 novembre.

Il momento dei “truccabimbi” ad opera di due animatrici

Ognissanti: orari delle funzioni religiose Di seguito gli orari delle funzioni religiose per le celebrazioni di Ognissanti. Novena: sarà celebrata tutti i giorni a partire dal 23 ottobre alle ore 14.30 al camposanto. Confessioni: si terranno in parrocchia venerdì 1 e sabato 2 novembre dalle ore 9 alle ore 12. Preghiera coi nostri Angeli in cielo: avrà luogo giovedì

31 ottobre alle ore 20.30. SS. Messe: saranno celebrate giovedì 31 ottobre alle ore 18 e venerdì 1° novembre alle ore 9 in chiesa parrocchiale e alle ore 15 al camposanto (in caso di maltempo in parrocchia). Commemorazione dei Defunti: si terrà in parrocchia sabato 2 novembre durante le Messe delle ore 9 e delle ore 18.

Sfida tutta maschile a chi buttava giù più barattoli

L’oratorio parrocchiale ha dato il benvenuto alle attività autunnali durante la castagnata che si è svolta domenica scorsa 20 ottobre, alla quale sono stati invitati i bambini ed i ragazzi in compagnia delle loro famiglie. Tutti allegramente insieme per un’intensa giornata all’in-

segna del gioco e dello stare insieme, coordinata ed animata da un bel gruppo di giovani animatori. A quando un nuovo appuntamento? Domenica prossima, sempre alle ore 14.30, per tanti giochi e nuove attività in oratorio! Al. Am.


paesi

GENOLA

mercoledì 23 ottobre 2013

21

In parrocchia celebrate le famiglie e le coppie che si sono sposate in paese

I tanti anniversari di matrimonio Domenica scorsa 20 ottobre si è celebrata nella chiesa parrocchiale di San Michele Arcangelo la festa della famiglia e con essa la festa degli anniversari di matrimonio più significativi. Tante le coppie che hanno aderito all’invito del parroco don marco Tomatis per una funzione che ha regalato coinvolgimento e partecipazione. St.Aim. Le coppie che hanno festeggiato i 50 e i 55 anni di matrimonio

Le coppie che hanno festeggiato l’anniversario dei 40 e dei 45 anni di matrimonio

Le coppie che hanno festeggiato l’anniversario dei 30 e dei 35 anni di matrimonio

Le coppie che hanno festeggiato l’anniversario dei 20 e dei 25 anni di matrimonio

Le coppie che hanno festeggiato l’anniversario dei 10 e dei 15 anni di matrimonio

Le coppie che si sono sposate quest’anno o festeggiano i cinque anni di matrimonio

CAVALLERLEONE Associazioni

Festa dell’anziano

Festeggiati gli anziani a Cavallerleone: tra loro anche il parroco don Antonio

MURELLO

La giornata di domenica 20 ottobre è stata dedicata alla Festa dell’anziano, organizzata dalle associazioni del paese con il patrocinio del Comune di Cavallerleone. Agli over 80 del paese è stato offerto il pranzo preparato dalle cuoche cavallerleonesi: tra loro vi era anche il nostro parroco don Antonio. A festeggiare i nostri anziani si sono uniti parenti, conoscenti e amici: tutti hanno pranzato insieme e sorseggiato il vin brulè preparato dai nostri Alpini. Gianluca Gianoglio

Un libro sui templari con risvolti locali Murello. Oggi, a testimonianza della loro presenza, restano la parrocchia di S. Giovanni Battista, l’annessa canonica e la cascina della Commenda. Nel 1312, in seguito alla soppressione dell’ordine templare, gli immobili murellesi passarono ai cavalieri di Malta. Beato Gherardo de Saxo fu il fondatore dell’ordine dei cavalieri di Malta, eppure la sua storia si confondeva con le trame della leggenda.Varisco ha tentato di ritessere i fili della sua vita, imbattendosi, tra

Ognissanti: orari del cimitero comunale In occasione della ricorrenza di Ognissanti il cimitero comunale di Murello rimarrà aperto lunedì 28 ottobre e tutti i lunedì del mese di novembre.

Volontari ospedalieri Convegno zonale Sabato 26 ottobre, presso il salone di piazza Marcos Juarez a partire dalle ore 15, si terrà il convegno zonale dell’Associazione Volontari Ospedalieri di Savigliano e sezioni (Genola, Levaldigi, Saluzzo, Cavallermaggiore e Racconigi) al quale parteciperanno anche i quattro volontari ospedalieri della delegazione portoghese della Lpcc di Lisbona Dopo la conferenza della dott.sa Barbara Ge, seguiranno l’assemblea annuale dell’Avo e la S. Messa nella Chiesa parrocchiale. Al termine, cena comunitaria presso “La Finestra”. Precedentemente, giovedì 24 ottobre, i volontari portoghesi saranno ricevuti a Savigliano.

Polentata d’autunno con la Pro Loco

Presentato a Palazzo Lascaris il volume scritto da Varisco

E’ stato presentato lo scorso lunedì presso Palazzo Lascaris a Torino il volume “Fides et Caritas”, di Alessio Varisco. Il libro, raccontando le vicende del beato Gherardo de Saxo e dei 900 anni dell’ordine di San Giovanni di Gerusalemme, di Rodi e di Malta, affronta anche qualche risvolto della storia murellese. Come molti ben sanno infatti, la storia di Murello si intreccia con quella dei templari, i quali acquisirono nel XIII secolo estese proprietà terriere nel feudo di

BREVI DA GENOLA

Si terrà giovedì 31 ottobre alle ore 20.30, presso l’ex consorzio agrario, il nuovo appuntamento della Pro Loco di Genola: la polentata d’autunno. Ad aprile perché i ragazzi hanno seminato tre varietà di mais da polenta presso l’azienda agricola Mana di S. Salvatore, raccolto le pannocchie a mano, messe ad essiccare e sgranate a inizio ottobre. Il raccolto è stato portato a macinare presso un mulino a pietra ed ora la farina di polenta è pronta per essere gustata in abbinamento allo spezzatino, alla salsiccia con i formaggi oppure con il cinghiale. Le prenotazioni si raccolgono presso la tabaccheria Giobergia: 10 euro per gli adulti, 6 euro per i bambini dai 7 ai 10 anni, gratis fino ai 6 anni. A seguire musica live e successivamente dj set con Amos Dj. Per informazioni, Lorenzo (tel. 339.3862382) e Flavio (tel. 392.9355764).

Festa dello Sport Invitate tutte le società Domenica 27 ottobre alle ore 11 si celebrerà la Festa dello Sport. Sono invitati tutti gruppi sportivi. Alessio Varisco (a destra) con il cardinale Dionigi Tettamanzi

l’altro, anche con le vicende murellesi. Lo studioso aveva visitato nel maggio scorso Murello, quando condusse la conferenza “Templari e Giovanniti a Murello”. Alla presentazione del volu-

me è intervenuto Alessandro Forno, capogruppo di minoranza presso il Consiglio comunale di Murello. Silvia Godano

Leva del 1938 Giornata insieme La leva del 1938 si ritroverà per festeggiare i 75 anni domenica 27 ottobre. Le prenotazioni si raccolgono presso la tabaccheria Giobergia entro e non oltre mercoledì 23 ottobre.


22

caramagna

mercoledì 23 ottobre 2013

CRONACA

I Carabinieri bloccano disoccupato

Arrestato per tentata rapina

Il taglierino con cui il rapinatore ha minacciato il negoziante

Stava cercando di scappare dopo un tentativo di rapina alla Ferramenta Bertero nel centro del paese. Ma è stato individuato dai Carabinieri di Racconigi, prontamente accorsi, ed è stato arrestato. Questa la cronaca di un “tranquillo pomeriggio di paura” vissuta nel negozio di ferramenta. Il rapinatore – F. G., 43 anni, residente a Carmagnola, con piccoli precedenti di polizia – aveva appena accompagnato il figlio quattordicenne a fare un allenamento di calcio agli impianti sportivi di Caramagna. Poi, ripresa l’auto, era tornato in paese ed aveva posteggiato in via Beata Caterina. A piedi si era recato nella ferramenta ed era entrato come un normale cliente: dentro il negozio, però, aveva indossato un cappuccio per mascherare i propri connotati e, armato di un taglierino, aveva iniziato a minacciare il proprietario, intimando di consegnargli i soldi dell’incasso. Ma non aveva fatto i conti con la prontezza di riflessi del proprietario che non si è perso d’animo, anzi, ha urlato, cercando di attirare l’attenzione del figlio che in quel momento era nel retrobottega. Il rapinatore si è spaventato ed è uscito dal negozio, mentre venivano allertati i Carabinieri.

In breve tempo i militari, con il luogotenente Giorgio Amoroso, riuscivano ad individuare in via Alicia, a poca distanza da dove aveva cercato di commettere la rapina, il malvivente che si aggirava per Caramagna. Fermato, costui ha ammesso la responsabilità della rapina; quanto al taglierino, ha detto ai militari di averlo buttato in un giardino privato dove poi è stato ritrovato dagli stessi Carabinieri che hanno percorso a ritroso il tragitto della fuga. F. G., che è stato riconosciuto senza ombra di dubbio anche dai proprietari della ferramenta nella quale era in funzione un impianto di video sorveglianza, è stato arrestato in flagranza di reato per tentata rapina aggravata. L’arresto è stato convalidato dal magistrato che ha ordinato la custodia cautelare in carcere in attesa del processo. Come ha sottolineato il comandante della Compagnia Carabinieri di Savigliano, capitano Tommaso Gioffreda, «fondamentale e molto importante, anche in questo caso, è stata la prontezza di spirito della vittima che ha subito chiamato il 112, il che ha permesso l’immediato intervento di una nostra gazzella e l’arresto del rapinatore». Paolo Biancardi

EVENTO

Musica, antiquariato, arte e divertimento per tutti

Decima Sagra della frittella “Est-elle dans votre pays la féte de toutes le beignets?”: ricordando la telefonata arrivata in francese agli organizzatori, che richiedeva notizie sull’evento, anche quest’anno il volantino che annuncia la decima edizione della Sagra delle frittelle per domenica 27 ottobre sarà sottotitolato multilingue. Anche perchè le frittelle sono sì italiane, di Caramagna ed Aquilonia (Avellino),  ma anche marocchine, indiane, senegalesi, albanesi. Come sempre a base di farina doc dell’azienda agricola Capello, e preparate da cuoche e cuochi volontari provenienti da tutto il mondo, però tutti residenti nel Comune della Granda ai confi-

Il vin brulè e le castagne offerte dagli Alpini

ARTE

ni col torinese. Una manifestazione che trova le sue radici nelle frittelle che si cuocevano per le rogazioni, ed i bambini aspettavano davanti a casa che passasse la processione per divorarle prima di andare a scuola. La distribuzione inizierà alle 10 (fino al tramonto). Ma già dalle 8 apriranno i mercatini, del volontariato, dell’usato ed antiquariato minore, dei produttori agricoli, lungo i bellissimi portici medioevali. Per i più piccoli ci sarà il clown Trichetto, per i nonni Le Pantere con musiche revival, il Gruppo Alpini distribuirà vin brulé e castagne. Alle 14.30 partiranno le visite guidate di “Caramagna Porte Aperte”, a cura del gruppo Guide Volontarie, alla scoperta delle bellezze quasi millenarie del paese. Aprirà anche la Biblioteca civica che mette in mostra i volumi antichi donati dal cittadino onorario Piero Concio. E si potrà visitare anche il museo allestito nella sede del Gruppo Alpini, mentre nell’antica Torre civica espongono per la prima volta tre artisti caramagne-

Il momento della cottura delle frittelle

si. Sabato 26, alle 21 al cinema teatro di piazza Boetti, tutti sono invitati alla festa ad ingresso libero per il 10 anni della Sagra, con la muzico d’Oc del gruppo Arbut. Nel 2004 molti volontari avevano deciso di dare vita alla prima Sagra della frittella, che si è rivelata subito un successo: da quell’esperienza è nata poi l’associazione di volontariato La Torre (e tante altre cose) che ora vuole festeggiare le frittellare ed i frittellari di tante associazioni e gruppi che hanno collaborato e collaborano a questo evento, coinvolgendo tutto il paese, con il sostegno del Csv Società Solidale.

Sono Armando Colombano, Donato Costi e Antonio Palermo

Tre artisti alla loro prima mostra

Colombano consegna al sindaco Riu lo stemma di Caramagna intarsiato

Armando Colombano, Donato Costi, Antonio Palermo: tre caramagnesi, che quasi di nascosto producono arte, esporranno per la prima volta nella Torre del Vecchio Consiglio, domenica 27 in occasione della Sagra della Frittella. Il primo riproduce in legno chiese e monumenti, il secondo lavora il ferro traendo soggetti perlopiù religiosi, il terzo dipinge. «Tutto è nato quando ho chiesto ad Armando di riprodurre il vecchio stemma di Caramagna, ricavato dagli statuti ritrovati grazie al cittadino onorario Piero Concio, per ap-

penderlo sul camino della Torre: ne è venuto fuori un magnifico intarsio. Così sono riuscito a convincerlo ad esporre con l'occasione altri suoi lavori ed è nata l'idea di coinvolgere Donato, di cui sono note tra l'altro le opere per la Protezione Civile e la Virgo Fidelis ed Antonio di cui ho scoperto i quadri attraverso facebook. Sono contento davvero che abbiano accettato, lo sento come un regalo anche per festeggiare il decennale» ha detto il sindaco Mario Riu, che fu tra i volontari che nel 2004 organizzarono per la prima volta la Sagra della frittella.

SOLIDARIETÀ Per la Don Pignata LUTTO Il ricordo del nipote

Morto don Perlo E’ mancato all’età di 91 anni don Michele Perlo, originario della frazione Gangaglietti di Caramagna, parroco ai Marocchi di Poirino. Le esequie sono state celebrate sabato mattina nella sua parrocchia da Monsignor Cesare Nosiglia, presente il parroco don Tonino Borio, che poi lo ha salutato anche nel cimitero di Caramagna dove è stato tumulato alla presenza dei famigliari e conoscenti e molti suoi parrocchiani. Questo il ricordo del nipote Carlo Giordana. “Difficile è poter riassumere in poche righe la vita del Canonico don Michele Perlo; più facile è rievocare le immagini che hanno reso la sua esistenza un esempio di servizio. Si può cominciare dicendo che il suo corpo esanime è stato ritrovato ancora con indosso i guanti da lavoro sotto gli alberi piantati da suo padre, nella pineta da lui tanto amata e tanto difesa, che continuava a curare nonostante i suoi 91 anni. Si può continuare col numero ingentissimo di fedeli accorsi al suo funerale, tenutosi in quella che negli ultimi 57 è stata la sua chiesa, che testimonia l’affetto della sua comunità. Don Perlo, nel corso degli anni ha offerto un servizio che va oltre quello di parroco. Ha assistito alla trasformazione dei Marocchi da borgo contadino in paese dormitorio e in questa difficile situazione ha sempre prestato attenzione alle fasce più deboli. Per molti anni professore di religione, ha sempre considerato il catechismo e l’educazione unico strumento per la fondazione di una comunità armonica e perciò ha fondato a Poirino un istituto professionale. Negli ultimi anni ha continuato ad essere attivo nella vita cittadina, diventando presidente dell’ospedale geriatrico. Nato ai Gangaglietti nel 1922, don Michele è sempre rimasto legato a Caramagna, presentandosi spesso in paese per le ricorrenze. Particolare attenzione ha sempre destinato alla festività dei Gangaglietti a cui teneva particolarmente, tanto che si era già prenotato per celebrare la funzione del prossimo anno. In paese si è fatto vedere per l’ultima volta in occasione della “fiera della Beata”, orgoglioso di professare la sua origine caramagnese. Esempio di operosità e ottimismo, lascia il ricordo di un uomo non convenzionale e capace coi suoi modi inconsueti di portare allegria e suscitare interesse. Sempre attento al prossimo, tra le altre cose ha lasciato detto alle catechiste della sua parrocchia: “Se sei triste, dona un sorriso a chi sta vicino!”.

Beneficenza alpina In occasione della festa patronale della Beata Caterina il Gruppo Alpini di Caramagna, come ogni anno si rende partecipe ad iniziative benefiche a favore di associazioni nell’ambito del volontariato. Quest’anno la scelta è andata all’associazione Don Pignata per il progetto Auto Amica. Il capogruppo Piergiorgio Carena vuole poi ricordare i prossimi impegni del gruppo che saranno per il prossimo 27 ottobre in occasione della Sagra delle Frittelle dove verranno arrostite caldarroste bagnate da un buon vin brulè. Il secondo impegno, non meno importante, si terrà in occasione del Giorno dell’Unità nazionale e Giornata delle Forze Armate il prossimo 4 novembre.

cresime

Il Gruppo Alpini di Caramagna con Giovanna Ingaramo, presidente della Don Pignata


MERCOLEDÌ 23 OTTOBRE 2013 IL SAVIGLIANESE 23

Sanità d’eccellenza

Un Centro Trapianti di livello europeo Il Centro Regionale Trapianti del Piemonte e Valle d’Aosta ha raggiunto, in termini di sopravvivenza e miglioramento della qualità della vita del paziente, risultati uguali o superiori alle migliori strutture europee. Nel 2012 sono stati eseguiti 328 trapianti, di cui 9 da donatore vivente: 174 di rene, 128 di fegato, 10 di cuore e 19 di polmone. Il Centro svolge tutte le funzioni legate alla donazione: garanzia dell’idoneità del donatore, gestione delle liste di attesa, organizzazione del trasporto del paziente nell’ospedale dove sarà operato, controlli periodici post intervento. Per un trapianto occorrono molte ore di lavoro: dal momento in cui giunge la notizia della possibile disponibilità di organi è quasi una corsa contro il tempo, che coinvolge, sotto la regia del CRT, numerose équipe formate da personale qualificato e motivato.

III Dopo il risanamento, il rilancio

La riforma della sanità continua Il Piemonte ai primi posti in Italia per la qualità delle cure. I conti sono in sicurezza III La sanità piemontese è tra le migliori d’Italia: i dati del Programma nazionale esiti di Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali che analizza le prestazioni delle strutture ospedaliere pubbliche e private, consentono di affermare, con la forza e l’autorevolezza dei numeri, che le cure e le prestazioni fornite ai cittadini sono efficaci e il diritto alla salute è garantito. Il 2013 è stato l’anno della messa in sicurezza dei conti. Alle aziende sanitarie sono stati assegnati oltre 800 milioni di euro che hanno consentito di pagare i fornitori ed evitare il default del sistema ed il commissariamento. Ora si prosegue sulla via del risanamento finanziario. “Il Piano socio-sanitario – ricorda il presidente Roberto Cota – prevede a regime un modello di sanità formato da ospedali ad alta specializzazione ed aziende sanitarie che erogano i servizi territoriali. L’idea di un ospedale sotto casa forse tranquillizza le coscienze, ma dobbiamo domandarci se per certe patologie è meglio farsi curare dove si fanno due interventi l’anno o dove se ne fanno mille”. “Tra gli obiettivi – prosegue Cota – ci sono l’appropriatezza degli interventi in ogni fase, dal rapporto con i medici di medicina generale all’accesso al pron-

Un modello sempre più capace di rispondere alle esigenze dei cittadini to soccorso, dal corretto utilizzo del 118 al ricovero negli ospedali, dalla continuità assistenziale alla riduzione delle liste d’attesa per esami e visite specialistiche. Priorità che coincidono con le necessità della popolazione, in particolare degli anziani”. La razionalizzazione della rete ospedaliera prosegue all’insegna di più diffusa integrazione con il territorio. Dopo Arona e Avigliana saranno avviati altri Centri di assistenza primaria, il cui scopo è integrare l’attività del medico di base con quella dello specialista. Inoltre, si vuole rendere elettronici la ricetta e il fascicolo sanitario. Anche l’edilizia è al centro del-

Prevenzione dei tumori

l’azione regionale. Come riassume l’assessore alla Sanità, Ugo Cavallera, “dalla Città della Salute di Torino, il cui primo obiettivo concreto è la torre chirurgica con annessa area dell’emergenza-urgenza ed una appropriata dotazione di posti letto e di sale operatorie, al nuovo ospedale di Novara, il cui progetto è stato rivisto, all’ospedale di Biella in fase di ultimazione, si lavora per investire nelle strutture, pur in un quadro finanziario nazionale e regionale che, purtroppo, non dispone di risorse crescenti”. Con questa finalità la Giunta regionale ha previsto 60 milioni di euro per le opere antincendio e le condizioni di sicurezza di molti ospedali.

Diffusione dei tumori, monitoraggio e promozione della qualità dell’assistenza sanitaria oncologica e riconoscimento dei rischi di cancerogenicità ambientali, lavorativi e legati agli stili di vita sono tra le attività del Centro di riferimento per l’epidemiologia e la prevenzione oncologica (Cpo-Piemonte). Con sedi a Torino, Novara e Biella, si occupa di produrre statisti che sull’assistenza ai malati della Rete oncologica e di progetti di ricerca commissionati da Regione, Ministero della Salute ed Unione Europea. Alcuni esempi sono gli studi su nuovi metodi di diagnosi precoce per i tumori del collo uterino e sugli effetti dell’inquinamento atmosferico urbano sul tumore del polmone, nonché le indagini sull’amianto a Casale Monferrato, che hanno dimostrato l’effetto cancerogeno tra i lavoratori e sulla popolazione in generale.

III Nuovo canale III Iniziativa per medici ed infermieri dell’emergenza Un numero verde per la sanità

Capire subito se è un infarto

Corso di formazione per la corretta lettura dell’elettrocardiogramma

III La Regione ha attivato un ca- III La Regione Piemonte, prima in nale specifico dedicato alla sanità: chiamando il numero verde 800.333.444 si possono richiedere informazioni, avere chiarimenti su dubbi, segnalare eventuali disservizi. La telefonata è gratuita, dalle ore 8 alle ore 18 dal lunedì al venerdì. La decisione deriva dalla volontà di fornire un ulteriore servizio ai cittadini in un periodo in cui la sanità è spesso al centro dell’attenzione.

Italia, ha avviato un corso di formazione a distanza per consentire a medici ed infermieri del 118, dei Pronto soccorso e delle Cardiologie di riconoscere l’infarto miocardico acuto più grave (STEMI) dalla corretta lettura di un elettrocardiogramma, in modo da ricorrere rapidamente ad un’angioplastica primaria. Il progetto si avvale della partecipazione finanziaria dell’iniziativa europea Stent for Life e dell’azienda farmaceutica AstraZeneca e parte dal fatto che la rete per l’emergenza coronarica si

Iniziativa di comunicazione istituzionale sul Piano socio-sanitario regionale

OTTOBRE 2013

Mentelocale, l’informazione per tutti www.regione.piemonte.it/mentelocale

III Emergenza Con il 118 soccorso garantito III Il 118 è il numero per tutti i casi di emergenza sanitaria, attivo 24 ore al giorno. La telefonata è sempre gratuita, anche da cellulare. Una volta composto il numero si entra in contatto con una delle quattro centrali operative (Torino, Novara, Alessandria o Cuneo), che coordinano le operazioni dal luogo dell'emergenza sino all’ospedale. Alla chiamata rispondono operatori qualificati e specializzati che hanno bisogno di precise informazioni per inviare il mezzo più idoneo. Attualmente sono operativi in Piemonte 62 mezzi con medico e infermiere, 10 con infermiere e 286 con volontari appartenenti a diverse associazioni di assistenza e soccorso, 4 elicotteri.

III Tempi di attesa Le visite urgenti sempre assicurate III In Piemonte le visite urgenti sono sempre assicurate: quelle contrassegnate dal medico sulla ricetta rossa con la lettera U vanno effettuate entro 3 giorni, quelle con la lettera B in 10 giorni, mentre le non urgenti vanno eseguite in 30 giorni e gli esami entro 60 giorni. Sul territorio esiste un'ampia offerta di strutture pubbliche e private accreditate in grado di permettere a tutti di curarsi adeguatamente. Basta sceglierne una vicino a casa per aspettare soltanto pochi giorni. Per abbattere i tempi di attesa ancora lunghi di alcune prestazioni sono allo studio diverse soluzioni: potenziamento dell’accesso diretto, razionalizzazione delle strutture e delle strumentazioni presenti sul territorio, più stretta collaborazione tra pubblico e privato, maggior coinvolgimento del medico sull’appropriatezza delle prescrizioni, ricorso alle moderne tecnologie con una più ampia messa in rete delle agende di prenotazione delle singole aziende sanitarie. basa sulla rapida identificazione dello STEMI mediante l’ecg a 12 derivazioni eseguito al primo contatto tra medico e paziente. L’idea del corso è stata recepita dall’assessorato alla Sanità e si è concretizzata in un prodotto usufruibile da personal computer, tablet e smartphone e costituito da un percorso che va completato entro il 31 dicembre. “Un progetto all’avanguardia - sostiene il presidente Roberto Cota - che costituisce un ulteriore tassello della costruzione di quella sanità moderna che vuole portare il paziente nell’ospedale più appropriato per la sua malattia, e non in quello più vicino a casa ma non all’altezza”. “La cura più adeguata di un infarto - aggiunge l’assessore Ugo Cavallera - fa capire l’importanza della classificazione degli ospedali piemontesi contenuta nella riforma sanitaria”.


24

mercoledì 23 ottobre 2013

INTERVISTA Valerio Oderda e i problemi cittadini

Il dito nella piaga avevo detto in tempi non sospetti ed affermo ancora oggi, non sono d’accordo sui materiali scelti per il passo carrabile. Sono materiali troppo delicati: come faranno a transitare i trattori e i mezzi agricoli? ci metteremo a boicottarli? Non bisogna dimenticare la vocazione del territorio. Anche qui bastava discuterne, ma il dialogo è proprio ciò che manca a questa amministrazione».

Valerio Oderda Dai banchi della minoranza il consigliere Valerio Oderda, di ritorno da un incontro sul progetto della Meloni “Officina per l’Italia”, vuole dire la sua riguardo ad alcuni argomenti che tengono banco in città. STRADE: trasferimento delle competenze dalla Provincia ai Comuni. «Perché attivare subito un’azione giudiziaria? Non sarebbe stato meglio intraprendere la via della politica, cosa che non si è fatta? Non giustifico la Provincia per aver dismesso le proprio competenze, ma provare una strategia politica sarebbe stato più producente. Invece hanno preferito l’azione legale e così è stato dato l’incarico ad un altro professionista». Come era possibile se, detto dai sindaci, il dialogo è stato respinto? «Bastava comportarsi come hanno fatto altri Comuni. Ed inoltre coinvolgere le minoranze: a Racconigi come in Provincia, dove mi sconvolge il fatto che proprio i componenti del partito del sindaco, il Pd, si siano astenuti su questa decisione».

STRADE La Provincia ha deciso di passarne 7 km al Comune

Ma perché proprio noi?

CASTELLO: Oderda è convinto che sia una risorsa importante per la città: occorre un tavolo tecnico, in cui anche Racconigi presenti un proprio progetto e poi si discuta sulla proposta migliore. «È questa la strada da percorrere: una progettualità di gestione che andava già fatta fin dal 2012». FAIMARATHON: «Ho letto dei numeri: 600 partecipanti, che a me non risultano, anche se a livello locale i numeri vanno e vengono. La manifestazione era sicuramente una bella occasione per Racconigi dal momento che la proposta del Fai era valida: ho partecipato ad alcune giornate simili in Liguria. Purtroppo persone da fuori città ne sono venute poche. È stato un flop, mi spiace dirlo. I commercianti, i ristoratori e le gastronomie si erano attivati perché era stato loro detto dal Comune, tramite lettera, che la gente sarebbe arrivata in massa da fuori Racconigi. Risultato: zero. Nessuno ha venduto niente. È mancata una buona divulgazione dell’iniziativa». b. bec.

PIAZZA: «Quel progetto di ristrutturazione l’avevo firmato anch’io dopo aver fatto lunghe discussioni con l’architetto Mirella Macera. Come Oderda: «FaiMarathon è stato un flop»

Politici ed amministratori locali all’incontro di venerdì pomeriggio nella sala consiliare del Comune per discutere della dismissione delle strade provinciali

«Invece di avere una collaborazione con la Provincia di Cuneo, ci troviamo di fronte ad un ente che, ogni qual volta ha un problema, dismette oppure chiude i battenti» è l’amaro commento di Gianpiero Brunetti, condiviso da 12 sindaci. L’occasione dello sfogo è data dal declassamento di strade provinciali, letteralmente “sbolognate” ai Comuni. Nel settembre 2011 doveva trattarsi di 300 chilometri complessivamente, passati in un secondo tempo a 90, ed ora ridotti a 29, distribuiti tra i Comuni di Montà, Montanera, Rossana, Venasca, Villafalletto, Magliano Alpi, Bagnolo, Barolo, Carrù, Casteldelfino, Cavallerleone e Racconigi. «Per la presidente della Provincia noi siamo cittadini di serie B» incalza il sindaco di Racconigi.

La consegna dell’ ”incomodo dono” avrebbe dovuto avvenire venerdì mattina, ma i Comuni interessati non si sono presentati a Cuneo: «Il nostro è stato un atto politico di protesta» precisa il sindaco di Bagnolo Bruno Franco. «In nessun altro posto, in Italia, è successa una cosa simile senza che prima si facesse un accordo di programma» gli fa eco il sindaco di Cavallerleone Gianpiero Giacosa. Toni accesi nella conferenza stampa indetta venerdì alle 18,30 presso il Municipio di Racconigi: «Il problema è legato alle condizioni delle strade – spiega ancora Bruno Franco –: tronchi su cui da anni non è stata fatta un’adeguata manutenzione. Per garantire il transito in alcuni tratti occorrerebbe spendere milioni di euro».

Per tutti, il provvedimento rappresenta un ulteriore salasso per le casse comunali. A Racconigi di chilometri ne sono toccati 7 sui quali, oltre alla manutenzione, occorre prendersi cura di 57 tigli e 139 platani che da vent’anni più nessuno pota: «Sono alberi oggettivamente pericolosi e noi non vogliamo avere nessuna responsabilità a riguardo» tuona Brunetti. La discussione è proseguita in un clima teso. «Mi dispiace che il provvedimento sia passato in Provincia con l’astensione dei componenti del Pd, il partito a cui appartengo» afferma Brunetti. Stupore e rabbia è l’unica reazione dei presenti: «La Provincia non ci ha nemmeno convocati per discutere la questione – insiste il sindaco di Bagnolo –. E da notare che siamo dei sindaci! Ha rifiutato

il dialogo e nemmeno ha spiegato in base a quali motivazioni siano state scelte le tratte. Non ha tenuto presente l’indicazione della Regione, non ha atteso la pronuncia del Tar e del Consiglio di Stato... Di tutto questo sono stati informati il Prefetto e la Procura della Repubblica». Il sindaco Brunetti e l’assessore Cavallo hanno annunciato che, contro la decisione della presidente Gancia, tratterranno il 5% della Tares spettante alla Provincia. Sorpresi del comportamento “inusuale” della Provincia anche l’onorevole Mino Taricco, presente all’incontro, che lunedì ha presentato un’interrogazione in Parlamento, ed il consigliere Elio Rostagno che, a sua volta, l’ha presentata in Regione. Beatrice Becchis

SERATA La “Lista Perlo” organizza un incontro sulle prospettive turistiche

Città e castello: un futuro insi&me?

I sindaci di Racconigi e Fossano, Gianpiero Brunetti e Francesco Balocco, hanno inviato una lettera alla Regione ed a TreniItalia, per richiamare l’attenzione sui problemi dei pendolari. Essi ricordano che, in seguito all’entrata in vigore del nuovo Sistema Ferroviario Metropolitano, il 9 dicembre dello scorso anno, gli Istituti Ancina e Vallauri di Fossano avevano disposto una maggiore flessibilità e tolleranza sul rispetto degli orari di ingresso e di uscita da scuola. “A fronte della disponibilità dimostrata dagli Istituti – scrivono i due sindaci – richiediamo una vigilanza continua e severa sul rispetto degli orari della tratta in argomento, in particolar modo del treno 4105 che da alcune segnalazioni accumula ritardi con condizioni di sovraffollamento non giustificabili”.

La “Lista Perlo” organizza per venerdì 25 ottobre nella chiesa di Santa Croce (ore 21) un incontro sul tema “Racconigi e il Castello per un futuro insi&me” con l’obiettivo di avanzare ipotesi e proposte per la valorizzazione di questa importante risorsa economica cittadina. Interverranno professionisti ed operatori del settore. “Da tempo ormai si sentono e si leggono dichiarazioni, smentite, morbide ammissioni sulla questione, ma poi ci si rende conto che sono solo parole perché anche a Racconigi contano e hanno contato i numeri, cifre drammatiche che rivelano come in pochi anni si siano ridotte ad un terzo le presenze turistiche e che evidenziano le difficoltà che sta vivendo il sito – spiegano gli organizzatori della serata –. Queste ultime sono state percepite anche da molti attori che traggono benefici dalla presenza di turisti o anche solo più semplicemente visitato-

LIBRO Il tenente colonnello Renna a Santa Croce

VIABILITÀ Lungo il muro del parco del Neuro

PIAZZA Non si transita più verso Carmagnola

Alpini in missione di pace

Parcheggi in via Priotti

Strada chiusa per lavori

Il tenente colonnello Mario Renna, capo Ufficio Stampa della Brigata Alpina “Taurinense”, venerdì scorso ha presentato nella chiesa di Santa Croce il suo libro “Alpini in Afghanistan”. Nel corso dell’appuntamento, organizzato dal Gruppo Ana di Racconigi e dall’Amministrazione comunale, Roberto Sanson ha omaggiato lo scrittore di una divisa delle penne nere anni ‘50 da esporre nel museo della Taurinense. L’ufficiale alpino si è soffermato sull’attività umanitaria svolta dai nostri militari nel paese asiatico e spesso sotSanson dona la divisa alpina taciuta dagli organi di stampa che preferiscono enfatizzare combattimenti e azioni di guerra.

Sono stati tracciati la settimana scorsa i nuovi parcheggi in via Priotti, nel tratto tra il bivio con via Ormesano e quello con via Fossati. «Stiamo cercando di individuarne altri in vari punti della città» afferma l’assessore Giacomino Rosso. Particolare attenzione sarà riposta per i parcheggi riservati ai portatori di handicap, per i quali è prevista una percentuale di 1 ogni 4: «Vogliamo essere attenti a queste probleTracciati i nuovi parcheggi matiche sociali: handicappati ma anche anziani e persone con problemi di deambulazione. Ed i vigili saranno chiamati ad effettuare controlli mirati affinché nessuno faccia il furbo e se ne approfitti». I parcheggi in piazza castello? «Valuteremo il da farsi a fine lavori: non è che dieci posteggi cambino la situazione».

Grandi cartelli gialli, già fuori città, avvertono gli automobilisti di problemi di viabilità nel centro cittadino. Da lunedì piazza Castello è chiusa in direzione Carmagnola e lo sarà per 40 giorni. Poi verrà chiusa la strada verso Borgo Macra: altri 40 giorni. Sarà quindi la volta di corso Principi di Piemonte e infine il traffico sarà interrotto sull’intera Deviazione in piazza Castello piazza per consentire la realizzazione della rotonda centrale. In tutto almeno 4 mesi, ma molto dipenderà dalle condizioni atmosferiche perché, in caso di pioggia o gelo intenso, il periodo potrebbe prolungarsi.

TRENI

Richiesta una maggior vigilanza

In ritardo e sovraffollati

Il castello, un bene da valorizzare “insi&me” nell’interesse dello sviluppo economico della città ri (ristoranti, bar, esercizi commerciali, B&B, agenzie, ecc.). Siamo fuori dai giochi legati a importanti circuiti turistici piemontesi”. “Ma Racconigi non può rimanere alla finestra ad attendere che qualcuno di buon cuore si prenda cura del suo castello – proseguono i rappresentanti della Lista Perlo –. Bisogna es-

sere propositivi e quindi tutti insieme dobbiamo attivarci per comprendere come si potrebbe affrontare un percorso di risalita che si presenta molto impervio. Noi crediamo che Racconigi abbia una grandissima potenzialità turistica ma sarebbe necessario organizzare e gestire tutte le potenzialità del territorio”.


racconigi

SALONE S. GIOVANNI Colori studiati per migliorare la visione

Nuovo look per il cinema Il cinema San Giovanni riprende le proiezioni sfoggiando anche un nuovo look. Una tinta nera al quarzo in zona palco, che accostato in sala ad un grigio tenue dona un tocco di raffinatezza non indifferente. «Abbiamo utilizzato questo tipo di colore per donare al cinema non solo una nuova nota di eleganza, ma soprattutto per fare in modo che la visione delle proiezioni migliorasse eliminando il fastidioso effetto riflesso, che il biancobluette precedente accentuava no-

Il proiettore del cinema cittadino

tevolmente, rendendo la vista delle pellicole non performanti come avrebbe dovuto essere» ci spiega Riccardo Devale, dell’associazione ‘Amici del Cinema’. Tutto questo è stato autofinanziato dala vostra associazione? «Assolutamente sì: tutto quel che è stato fatto all’interno del cinema è stato autofinanziato. È soprattutto grazie ai volontari che ci aiutano nel mantenimento e nella gestione a 360° che riusciamo a mantenere viva questa piccola realtà che sarebbe un peccato venisse a mancare a Racconigi». Sono in progetto eventi nei saloni del cinema? «Le novità più concrete riguardano l’esposizione degli artisti racconigesi che vorranno apporre le loro opere sulle pareti del locale in maniera permanente. Un’idea che ci è venuta anche in seguito alla richiesta di alcuni pittori. Non appena saranno terminati i lavori in platea superiore e nella ‘hall’, sarà possibile procedere con questa iniziativa. Sono inoltre in ballo altri progetti per fronteggiare il problema del passaggio dalle proiezioni mediante

Il cinema dopo la riapertura si presenta più elegante e più funzionale pellicola a quelle su supporto digitale: al momento non possediamo strumentazione atta a riprodurre lungometraggi in digitale e di conseguenza in futuro si rischierebbe di proiettare i film su pellicola fino ad ora realizzati, diventando con il tempo un ‘cinema-storia’. Di conseguenza una chiusura sarebbe sempre più vicina, cosa che nessuno vuole. Per questo abbiamo in mente di organizzare eventi alternativi all’interno dei locali per far fronte alle spese per l’acquisto della costosa strumentazione digitale. Per ora è solo una bozza che

dobbiamo concretizzare e portare a realizzazione». L’associazione ‘Amici del cinema’ vuole rivolgere un ringraziamento particolare a tutti i volontari che hanno contribuito nella rivisitazione del cinema, e lancia un appello: è alla ricerca di persone disposte a collaborare ai turni cassa nelle proiezioni del sabato e della domenica. Chiunque volesse rendersi disponibile può rivolgersi direttamente al cinema San Giovanni, in via Cesare Billia 10, nei giorni degli spettacoli. Fulvio Brunetto

PARROCCHIA In tanti domenica alla giornata d’inizio dell’anno catechistico

Colombe della pace e volontariato perta delle associazioni di volontariato racconigesi che compiono del bene verso il prossimo: la Croce Rossa, il Mandacarù, l’Avis, l’Anpi e Voci Erranti. I ragazzi dovevano girare le varie postazioni, superare delle prove e raccogliere da ogni associazione una frase con il messaggio di pace di ognuna. Per quanto riguarda le classi elementari il tema centrale era invece basato sulla “Giornata missionaria”: erano previste dieI giochi di domenica hanno portato i ragazzi in giro per la città ci postazioni con i nomi di Paesi con problemi di guerra e l’obSi è svolta domenica, sotto un cielo che non premetteva nulla di buono, la giornata di inizio biettivo dei ragazzi era quello di riportare la dell’anno catechistico per le classi dalla quarta pace in questi stati. Per far ciò le squadre si affrontavano due a due in ogni stand e chi totaelementare alla terza media di Racconigi.Tantissimi ragazzi e ragazze, accompagnati dai rispettivi animatori, hanno affollato i locali di Santa Maria con urla, schiamazzi, risate e giochi. Il tutto ha preso il via dalle ore 11 con il ritrovo delle annate presso il circolo L’Aquilone, le quali sono rimaste insieme per momenti di gioco libero e di aggregazione fino all’ora del pranzo. Intorno alle 14 sono iniziate le attività. Le classi medie, divise in otto gruppi, hanno partecipato ad una caccia al tesoro per il centro cittadino alla sco-

HOBBY Viaggio in Cina di Felice Di Lorenzo

Nel paese dei bonsai Dopo essere diventato istruttore di bonsai, al termine di un percorso di studi durato otto anni, nelle settimane scorse Felice Di Lorenzo, del club “Bonsai e Vita”, è stato invitato per un viaggio didattico in Cina, il paese in cui questa antica arte di curare le piante è nata. «Io non parlavo né l’inglese né tantomeno il cinese – spiega Di Lorenzo –, ma lavorando o guardando i bonsai sono sempre riuscito a farmi capire benissimo. La gente era stupita che un occidentale potesse avere tanta passione per una disciplina orientale, e mi ha riconosciuto esperienza e padronanza nella lavorazione delle piante. Per me è stato un viaggio indimenticabile». Di Lorenzo sarà felice di trasmettere la propria esperienza, scambiare suggerimenti e consigli negli incontri del club “Bonsai e Vita” che si tengono con cadenza quindicinale presso l’oratorio di Santa Maria. La partecipazione è gratuita.

Felice Di Lorenzo in Cina Per ulteriori informazioni consultare il sito www.bonsaievita.it

Corsi Unitre Lunedì 28 ottobre Letteratura italiana ore 15,30-17; Inglese principianti: ore 17-18,30; Informatica 1° modulo ore 18-20; Inglese proseguimento: ore 18.3020; Attività Motoria 1° corso: ore 19-20; Attività Motoria 2° corso: ore 20-21; Il processo penale in Italia; ore 20,30-22. Martedì 29 ottobre Ginnastica Dolce 1° corso: ore 9-10; Ginnastica Dolce 2° corso: ore 10-11; Yoga 1° corso: ore 18,15-19,45; Cucito 1° corso - Piccole riparazioni: ore 18-19,30.

Vivono nel ricordo

lizzava più punti otteneva delle colombe, simbolo di pace, le quali al termine della giornata sono state applicate su di un mappamondo. Alle ore 18 tutti insieme, elementari e medie, hanno preso parte alla Messa celebrata da don Aldo per concludere la giornata. Gli organizzatori ringraziano per la collaborazione i volontari delle associazioni che hanno partecipato alla giornata. Fabio Bonino

Nel 2014 niente Cresime anni. Nella serata di lunedì 14 ottobre catechisti e parroco hanno incontrato i genitori per spiegare loro il perché di questo cambiamento. Ciò è avvenuto ad opera del parroco don Aldo il quale, dopo aver precedentemente sperimentato le Cresime ad inizio seconda media partendo dalla leva del 1998, si è reso conto, con la collaborazione dei suoi catechisti, che i ragazzi/e erano ancora troppo piccoli per affrontare il Sacramento, ma in particolare erano ancora piccini per intraprendere un cammino di gruppo post-cresima. Infatti, raccontano alcuni catechisti dei gruppi più grandi, l’affrontare tematiche importanti

25

Giovedì 31 ottobre Broderie suisse: ore 18-19,30; Tao: ore 18-19; Attività Motoria 1° corso: ore 19-20; Attività Motoria 2° corso: ore 20-21.

PARROCCHIA Il Sacramento in Terza media

Neanche il tempo di concludere le Cresime, che per la parrocchia di Racconigi è già il momento di pensare a quelle future e grosse novità attendono i cresimandi. Chi di loro era convinto che ad ottobre 2014 avrebbe ricevuto il Sacramento si sbaglia di molto: le prossime Cresime si terranno non più ad inizio seconda media, ma bensì a inizio della terza. Ciò comporta che per l’anno che verrà la parrocchia di San Giovanni e Santa Maria non avrà ragazzi cresimandi. La prossima annata che dovrà accingersi a questo importantissimo evento sarà la leva del 2002 la quale, avendo cominciato le scuole medie questo settembre, dovrà ancora attendere due

mercoledì 23 ottobre 2013

FILIPPO BURZIO Improvvisamente ha lasciato i suoi cari all’età di 60 anni Filippo Burzio. Ne danno il triste annuncio la moglie Silvana Fumero, i figli Maurizio con la moglie Vittorina, Marcella con il marito Dario, e Michela, i nipoti Simone, Martina, Arianna e Eleonora, il fratello Franco con la moglie Silvana e famiglia, cognato, cognata, nipoti, cugini e parenti tutti. I funerali hanno avuto luogo nel pomeriggio di giovedì 17 ottobre nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista. Le offerte raccolte in sua memoria sono state devolute in opere di bene, GIOVANNI GRAMAGLIA È tornato a Dio all’età di 74 anni Giovanni “Giotto” Gramaglia. Ne danno il triste annuncio i figli Valter, Mauro e Gabriella con le rispettive famiglie, il fratello Giuseppe e la sorella Assuntina con le rispettive famiglie, la cognata Nicoletta e famiglia, nipoti e parenti tutti. I funerali sono stati celebrati nella mattina di sabato 19 ottobre nella chiesa di San Giovanni Battista. Dopo le esequie la Salma è proseguita per il cimitero di Cavallerleone. Le offerte raccolte in sua memoria sono state devolute in opere di bene. RITA LAZZARINO Dopo lunghe sofferenze è tornata a Dio all’età di 68 anni Rita Lazzarino in Sapino. Ne danno il triste annuncio il marito Giovanni Sapino, il fratello e la sorella con le rispettive famiglie, nipoti, pronipoti e parenti tutti. I funerali hanno avuto luogo nel pomeriggio di lunedì 21 ottobre nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista.

I chierichetti della funzione delle Cresime, domenica 13 ottobre con ragazzi di 12-13 anni è ancora presto e, in base alla loro esperienza, consigliano di attendere almeno il termine delle scuole medie per imbastire argomenti di spessore. Questa modifica, dalla seconda alla terza media, fa sì che la parrocchia di Racconigi si allinei

con quelle limitrofe di Savigliano e Cavallermaggiore le quali svolgono le Cresime rispettivamente in terza media e in prima superiore. Non rimane che darci appuntamento nella chiesa di San Giovanni ad ottobre 2015. f. bon.

UMBERTO ANNIBALE È improvvisamente mancato all’affetto dei suoi cari all’età di 72 anni Umberto Annibale. Ne danno il triste annuncio la moglie Elide Gosmar, i figli Gianni con Monica e Luca con Simona, i nipoti Alessandro, Andrea, Lorenzo ed Elisa, le sorelle, i fratelli, le cognate, i cognati, nipoti, cugini e parenti tutti. I funerali sono stati celebrati nella mattina di martedì 22 ottobre nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista. Le offerte raccolte in sua memoria sono state devolute in opere di bene. Alle famiglie nel dolore le condoglianze della redazione de “Il Saviglianese”.


26

racconigi

mercoledì 23 ottobre 2013

BORGO MACRA Nel santuario Madonna delle Grazie

Festa di S. Giuda Taddeo Presso il Santuario Reale Madonna delle Grazie è iniziata sabato scorso la novena in onore di San Giuda Taddeo: tutti i giorni messa alle ore 18 preceduta dalla recita del Rosario. Domenica 27 ottobre, vigilia della festa del santo, messa alle ore 8 e poi messa solenne alle 10,30 con la partecipazione della Corale C.A.R.P. di Torino. Durante la funzione benedizione con la Reliquia di San Giuda Taddeo apostolo. Alle ore 12 rinfresco dell’Amicizia offerto dalla Pasticceria Reale e dal Ristorante L’Aranciera. Lunedì 28 ottobre, festa del santo, preghiera personale dalle 8,30 alle 11,30 con esposizione della reliquia. Alle ore 10 santa messa solenne. Alle 17,30 recita del rosario ed a seguire (ore 18) santa messa con supplica e benedizione con la reliquia del santo. Durante la festa è prevista un’esposizione di oggetti sacri e libri religiosi della casa Editrice Villadiseriane di Bergamo. San Giuda Taddeo Apostolo, il “Santo protettore dei casi più disperati”, era cugino di Gesù in quanto era figlio di Cleofa, una delle tre Marie sul Calvario, e di Alfeo, fratello di San Giuseppe. Questo apostolo, agricoltore di professione, fu lo sposo di Cana di Galilea, durante le cui nozze Gesù operò il suo primo miracolo. Evangelizzò la Mesopotamia e la Persia dove subì il martirio verso il 70 d.C. insieme all’apostolo Simone. Nel Santuario Reale di Borgo Macra è custodita un’antica statua lignea del santo che richiama molti devoti pellegrini da ogni parte d’Italia e dall’estero. Nel santuario, inoltre, arde perennemente la lampada votiva per tutti coloro che lo supplicano e lo invocano.

CASTELLO

Dibattito sull’architetto Borra

Da Palmira a Racconigi A cura dell’Associazione Amici del Real Castello di Racconigi, sabato 26 ottobre alle ore 10,30 verrà presentato presso il Castello il libro "Giovanni Battista Borra da Palmira a Racconigi". Il volume si concentra sulla figura e sull’opera dell'architetto Borra al quale si deve, nella nostra città, la facciata del castello che si affaccia sulla piazza, ma personaggio molto noto anche in Inghilterra, dove realizzò i suoi capolavori con un linguaggio fantasioso e ricco di riferimenti al mondo classico, studiato nei suoi viaggi in Oriente ed in particolare a Palmira. L’appuntamento prevede una tavola rotonda in cui il curatore del libro Giuseppe Dardanello, Marco Galateri di Genola, Antonio Invernizzi e il direttore Giuse Scalva discuteranno sugli sviluppi e gli scenari futuri nell’ottica di ampliare il difficile processo di conoscenza del castello e di orientare le scelte di restauro e valorizzazione. Al termine del dibattito si visiteranno la facciata e gli ambienti del castello in cui l’intervento del Borra è stato particolarmente significativo e sarà possibile visionare i preziosi e rari volumi originali con i disegni del suo viaggio in Oriente, editi da Robert Wood nel 1753 e nel 1757.

CASTELLO

Nell’Appartamento di Mezzodì

“Scena madre” in mostra Apre al pubblico domenica 27 ottobre il nuovo allestimento al castello di Racconigi: “Scena Madre. Modelli per una storia dell'architettura scenica”. Lungo il percorso dell’Appartamento di Mezzodì, riaperto al pubblico per l’evento, i visitatori potranno osservare quaranta modellini che riproducono meccanismi, impianti scenici e macchinerie teatrali realizzati dalla Scuola di Scenografia dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, partendo dal periodo della Grecia classica fino ad arrivare alle soglie del XX secolo. Un video mostrerà i movimenti dei vari modellini e l'utilizzo che risultava sul palcoscenico, mettendoli in relazione con sequenze di noti film in cui la scenografia e il teatro diventano protagonisti principali. La mostra, realizzata da Valeria Piasentà e Massimo Voghera con la collaborazione di Roberto Medico, sarà inaugurata sabato 26 ottobre (ore 17) e resterà aperta fino all'11 gennaio 2014 dal martedì alla domenica, con orario 9-19 (chiusa il lunedì).

ONORIFICENZA A don Gian Franco Troya nel suo paese natale

“Cittadino” di Guarene

Don Troya ha ricevuto la cittadinanza onoraria di Guarene

Lunedì 30 settembre don Gian Franco Troya ha ricevuto la cittadinanza onoraria di Guarene, il paese in cui è nato, in occasione dei 45 anni di ordinazione sacerdotale e dei 40 anni come

ricordato papà Alessandro (“Paisan”, come da tutti era conosciuto) e mamma Vittoria, tanto orgogliosa di quel figlio sacerdote del quale, quando raccontava, sempre si commuoveva. Don Gian Franco Troya a Castelrotto frequentò le scuole elementari. Fu ordinato sacerdote nel 1968 dall’arcivescovo di Torino, cardinal Michele Pellegrino. 40 anni fa, l’ex-re d’Italia Umberto II, in esilio in Portogallo, lo chiamò “motu proprio” alla guida del Santuario Reale di Racconigi, dove ancor oggi svolge il suo servizio pastorale. Don Gian Franco ha ringraziato le Autorità ed i presenti omaggiando alla Pinacoteca Comunale un’opera artistica mariana del 1700 “ad perpetuam memoria”.

CONCERTO La Corale Le Verne e l’Orchestra Sinfonica di Boves a Santa Maria

Un omaggio appassionato a Verdi L'Associazione Culturale "Le Verne - Giuseppe Milano" ricorderà sabato 26 ottobre il bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi con un concerto nella chiesa di Santa Maria (ore 21). Un omaggio appassionato al compositore di Busseto, un viaggio illuminante nelle sue opere. I brani del patriarca della musica italiana, un direttore d'orchestra impegnato da anni sul catalogo verdiano, un temerario programma musicale saranno un impagabile cammeo per musicofili e inesperti ed il miglior biglietto da visita per lasciarsi emozionare in una serata di suoni e di bellezza. L'evento musicale vedrà protagonisti l'Orchestra Sinfonica Amatoriale Italiana di Boves, diretta dal maestro Paolo Fiamingo, ed il coro polifonico "Le Verne - Giuseppe Milano" di Racconigi, diretto dal maestro Silvana Ferrero. Durante l’intervallo dello spettacolo verrà inaugurato ufficialmente il restauro della Pala

d'altare della chiesa di Santa Maria raffigurante "La Vergine portata in cielo dagli Angeli", dipinta dal Beaumont nel 1758. Saranno presenti per l'occasione Barbara Rinetti, titolare dell'omonimo laboratorio torinese che ha curato il restauro, la ricercatrice Ornella Graffione e Giuseppe Dardanello dell'Università di Torino. Il restauro è costato oltre 60 mila euro, comprensivi di ponteggi, oneri di sicurezza e assistenza lavori, pulizia cornici in marmo e trattamento dell’assito in legno, spese tecniche ed illuminazione, mentre l’architetto Domenico Perrone e i confratelli della Beata Caterina hanno fornito la loro opera di consulenza e la loro collaborazione in modo gratuito. La spesa è stata coperta con i contributi di Compagnia San Paolo, Fondazione CRT e Comune per un totale di 53.000 euro. Per la parte restante la Commissione Economica Parrocchiale si affida ancora una volta alla generosità dei racconigesi.

La Corale Le Verne in un recente concerto La chiesa di Santa Maria resterà poi aperta domenica 27 ottobre in orario 10-12 e 15-17, con la collaborazione dei volontari della Protezione Civile-Ana, per consentire ai racconigesi di ammirare la pala dopo il restauro. Gli organizzatori ringraziano la Cooperativa di Consumo Neuro per il prezioso contributo allo svolgimento della serata.

SCUOLA PRIMARIA Da venerdì per l’ottavo anno

INCONTRO Giovedì la prima riunione preparatoria

Riparte il “Pedibus”

Presepe vivente anno 2°

Cresima Venerdì riprende Pedibus

Tra i ragazzi che domenica scorsa hanno ricevuto il sacramento della Cresima nella parrocchia di Caramagna c’era anche la racconigese JASMINE TUNINETTI.

rettore e cappellano reale onorario del Santuario Madonna delle Grazie di Racconigi. Queste le motivazioni del riconoscimento: “La via verso ragguardevoli mete partì dalla casa

natale di Castelrotto, a cui giovane sacerdote della Chiesa Cattolica, infinite volte ha fatto ritorno. Pieni gli anni di lavoro pastorale e spirituale, impegno sociale e risultati gratificanti, sempre ha camminato con la sua Guarene nel cuore. Il paese natio onorato degli illustri meriti del proprio figlio con questo insigne riconoscimento lo celebra”. Nel corso della cerimonia, partecipata dal fratello, nipoti, parenti, compaesani e molti amici anche di Racconigi, il vicesindaco Piero Rivetti ha ricordato l’evento dell’ordinazione sacerdotale di don Troya e la sua prima messa celebrata nella chiesetta di Castelrotto “primo e sino ad ora unico figlio della terra guarente ad essere donato al servizio spirituale della Chiesa”. Rivetti ha

Ricomincia venerdì 25 ottobre il Pedibus. Il progetto, giunto all’ottavo anno scolastico consecutivo, si svilupperà in tre tempi: sono infatti previsti tre appuntamenti autunnali, tre invernali e nove primaverili, che cadranno tutti sempre nelle giornate di venerdì. Nelle intenzioni degli organizzatori, il Comune e la Scuola Primaria “Aldo Moro”, questa importante iniziativa educativa si propone di stimolare i bambini al movimento, all’aggregazione con i compagni di percorso e al rispetto per l’ambiente. Si sta altresì pensando di estendere il “Progetto Pedibus” anche agli alunni che frequentano la scuola media.

Alcune giovanissime figuranti del “Presepe vivente 2012” Il Circolo L’Aquilone, la Parrocchia e l’Associazione Voci Erranti in collaborazione con il Comune e “Racconigieventi” intendono riproporre il “presepe vivente” per dare continuità alla positiva esperienza dello scorso anno quando la partecipazione attiva di tante associazioni e di intere famiglie aveva fatto sì che l’obiettivo di coinvolgere tutta la cittadinanza in un progetto così ambizioso fosse raggiunto. Pertanto danno appuntamento a tutti coloro che sono interessati a partecipare per giovedì 24 ottobre alle ore 20,45 presso il cinema San Giovanni per un primo incontro di preparazione.

TELEVISIONE La bionda racconigese lascia “Uomini e donne”

Natascia se ne va sbattendo la porta

Film a San Giovanni COME TI SPACCIO LA FAMIGLIA Il film in programma sabato 26 (ore 21) e domenica 27 ottobre (ore 16) presso il Cinema di San Giovanni in via Cesare Billia 10 è “Come ti spaccio la famiglia”.

È finita l’avventura della bionda racconigese Natascia Damiano alla trasmissione di Maria De Filippi “Uomini e donne”, in onda su Canale 5 in orario pomeridiano. Nella puntata di venerdì scorso (registrata la settimana precedente) il “tronista” Aldo, che già l’aveva portata in esterna, ha infatti chiesto che la 26enne racconigese abbandonasse la trasmissione per aver infranto le regole dettate da Mediaset. Era infatti successo che, dopo la prima apparizione in tv, avvenuta lunedì 23 settembre, alcuni ragazzi e ragazze del programma si erano incontrati di nascosto all’interno di un locale, senza avvertire la produzione, ed avevano fatto le ore piccole. Non so-

lo, ma nel corso di quella serata Natascia si era appartata con un giovane ed avevano scambiato alcune effusioni. Venuto a conoscenza di tutto questo, Aldo non aveva più voluto saperne. Il loro rapporto, d’altra parte, non era stato già prima proprio tutto rosa e fiori, e questa è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Natascia naturalmente non ha preso bene l’estromissione e, con una scena madre, ha accusato Aldo di aver avuto fin dall’inizio pregiudizi nei suoi confronti e se ne è andata sbattendo la porta. Si conclude così dopo tre apparizioni televisive questa seconda esperienza della bion-

Natascia alla trasmissione di Canale 5 da Natascia a “Uomini e donne”: quella precedente era durata una sola puntata al termine della quale il “tronista” di turno, l’attore Alessandro Pess, aveva congedato tutte le sei pretendenti. Una cosa però è certa: di Natascia sentiremo ancora parlare, magari il prossimo anno al “Grande Fratello”...


sport

giovedì 3 gennaio 2008

27 mercoledì 23 ottobre 2013

CALCIO

e-mail: sport@ilsaviglianese.com

PROMOZIONE Nuovo passo indietro dei rossoblù

F.C. Savigliano desaparecido F.C. SAVIGLIANO 1 BOVES M.D.G. 3 F.C. Savigliano: Milanesio; Dal Prà, Bergia; Martorana, Bortolas, Casamassima; Chiarelli (Mondino), Pagliero (Gala), Barison, Di Matteo (Cavallero), Brino. A disp.: Montecchiani, Chiambretto, Cullari. All.: Aldo Profeta. Arbitro: signor Savasta di Bra. Reti: 24’ Pepino; 50’ Sidoli; 73’ Barison; 86’ Ahanotu. Note. Gara iniziata con mezz’ora di ritardo per mancata apertura dello spogliatoio dell’O. Morino in tempo utile. Barison al 5’ fallisce un calcio di rigore. Mala tempora currunt per l’F.C. Savigliano. Terza sconfitta in otto gare, campo violato e classifica che piange. Il Boves M.D.G. con tre graffi gli lascia proprio un bel ricordino sul quale meditare. L’attesa svolta non arriva ancora. Non sempre nel calcio vince la squadra che gioca meglio, ed in particolare quella che tira di più in porta. È proprio quello che è capitato all’undici di Profeta che, dopo una dozzina di conclusioni in porta, con tanto impegno e sudore, si ritrova al tappeto. I rossoblù escono dal campo sconfitti al termine di una gara in cui hanno letteralmente preso per la gola gli avversari. CRONACA La fortuna, è vero, bisogna sapersela meritare. Ma ritrovarsi ancora più ricchi per gentili regali è for-

se il segno ineluttabile di un destino che gira favorevolmente. È quanto accaduto al Boves M.D.G. nel vittorioso match di domenica pomeriggio, in cui la storia dell’incontro ruota tutta attorno ad un rigore sciaguratamente fallito, che sicuramente avrebbe cambiato il corso al derby. Gli ospiti, nel primo tempo, sono sembrati contratti, a tratti timorosi. Pronti via e l’Effeci ha la possibilità di passare subito in vantaggio. 5’ Ghione strattona vistosamente Brino in area. Per l’ottimo direttore di gara Savasta (direzione senza sbavature) non ci sono dubbi: è calcio di rigore. Dal dischetto si presenta lo specialista Barison, che però stavolta fallisce con rotondetta che sfila fuori bersaglio tra l’incredulità generale. Passano sessanta secondi e si intuisce subito che la domenica sarà nerissima per i numerosi supporters locali. 7’ Barison si destreggia bene in area e fa filtrare un’invitante palla a Chiarelli, che tira di prima intenzione. Diagonale a fil di palo a portiere battuto. Dal comodo due a zero si passa, invece, allo zero a uno. Prima uscita dei bovesani che trovano terreno fertile in una difesa locale ballerina. 24’ Azione concitata con batti e ribatti in area. Igor Pepino di potenza (visto il gran fisico) difende palla e da posizione defilata infila tra palo e portiere in semirovesciata: 0-1. Per l’undici di Profeta è un’autentica doccia fredda.

fila a fil di palo: 1-2. Nel finale ancora Barison, Brino e Gala (fatto entrare troppo tardivamente) sfiorano il pari. Ma ancora un’ingenuità difensiva che costa cara ai rossoblù. 41’ La “papera” che uccide. Milanesio in azione di disimpegno stoppa male la palla, favorendo l’inserimento di Ahanotu che non ha difficoltà ad infilare nella porta sguarnita: 1-3. È il goal del k.o. Il difensore Andrea Dal Prà I rossoblù si rialzano nel finale di tempo, ma Vercellone è super e salva due palle goal su tiri ravvicinati di Brino (oggi poco ispirato). RIPRESA Mister Profeta cerca di dare una scossa alla squadra inserendo Cavallero, Mondino e Gala. Ma al primo affondo sono ancora gli ospiti ad andare in goal. Il neo-entrato Ahanotu è una scheggia impazzita. Contropiede da manuale con palla per il liberissimo Sidoli, che non ha difficoltà ad infilare sottoporta: 0-2. Con il trascorrere dei minuti, l’assalto dei padroni di casa è continuo ed asfissiante. 11’ Barison è una furia. Ben due volte Vercellone salva miracolosamente. 14’ Quando il portiere ospite non ci arriva, ci pensa il palo a negare la rete a Barison (tiro da pochi passi). Il goal è nell’aria e non poteva che arrivare dal migliore in campo, Barison. Fucilata dai 30 mt. che si in-

DOPOGARA Festa Boves M.D.G.. Furia F.C. Savigliano. Patron Giacomo Crosetto è amareggiatissimo: «Sono mortificato ed indignato dal comportamento del gestore dell’O. Morino che non voleva farci giocare. Oltre alla multa che ci verrà appioppata per il ritardo, abbiamo fatto tutti una pessima figura. Speravo, infine, che almeno i miei giocatori mi regalassero una gioia, invece anche loro mi hanno deluso enormemente». Sull’altro versante si festeggia una vittoria insperata.Tre punti importantissimi. Ossigeno puro per la classifica. Mister Jose Veneri è raggiante: «Finalmente la dea bendata si è ricordata di noi. Nel primo tempo abbiamo giocato di rimessa e nella ripresa abbiamo sfruttato il contropiede con le micidiali ripartenze di Ahanotu, più un pizzico di fortuna, ed i tre punti finalmente sono arrivati». PROSSIMO TURNO Domenica insidiosa trasferta in terra astigiana contro gli spumantieri del Canelli. Nima

F.C. Savigliano – Giovani N, Capalbo, Gianoglio. Entrati: Nikolli, Bettiga P, Rarhif,Vetro N., Galfione. All.: Isaia. Dir.: Montanari, Lovera Rete: Portolese. La squadra degli Allievi misti del F.C. Savigliano ALLIEVI ‘97 F.C. SAVIGLIANO 2 MARENE 2 F.C. Savigliano: Tibaldi, Lovera, Botta M, Beltrando, Botta L, Pisano, Giraudo, Tortone, Gerbaudo, Peluffo, Comandù. Entrati:Vinai, Schiraldi,Vetro G, Galfione, Rarhif. All.: Isaia Dir.: Montanari, Lovera, Tibaldi. Reti: Giraudo, Beltrando (rig.). Partita a viso aperto ed agonisticamente valida tra due squadre ormai fuori dalle qualificazioni al torneo regionale. Partenza buona degli ospiti che al 5’ mettono a segno la rete del momentaneo vantaggio. Reazione immediata dei padroni di casa che agguantano il pareggio con Beltrando su rigore. Continui batti e ribatti caratterizzano la fase centrale del primo tempo. Al 36’, con una bellissima azione

personale, Giraudo portava in vantaggio l’ F.C. Savigliano. 2-1. Nella prima parte del secondo tempo il Marene accentua la pressione alla ricerca del pareggio che viene raggiunto al 10’ grazie ad una sfortunatissima autorete. I ragazzi guidati in panchina da Isaia (Curti era squalificato) reagiscono creando qualche buona occasione ma senza grossi pericoli per la difesa avversaria. Nei minuti finali un gran colpo di testa di Pisano termina a lato di un soffio. Decisamente all’altezza l’arbitraggio. ALLIEVI ‘97 (seconda squadra) F.C. SAVIGLIANO 1 VALLE SUSA 1 F.C. Savigliano: Vinai, Rivoira, Mach, Bettiga M, Pisano, Lovera, Montanari, Portolese, Vetro G,Vetro

Buona partita dei ragazzi di Isaia che ottengono il terzo pareggio consecutivo. Partenza arrembante dei saviglianesi e timida reazione del Valle Susa che comunque risponde con ordine agli attacchi dell’Effeci. Un gran tiro da fuori area di Portolese porta in vantaggio i locali ma verso la fine del primo tempo uno svarione della difesa permette agli ospiti di pareggiare su azione di rimessa laterale. La ripresa non offre grandi novità, confermando i continui attacchi dei ragazzi di Isaia. Buono l’arbitraggio. ESORDIENTI 2002 TARANTASCA F.C. SAVIGLIANO F.C. Savigliano: Mondino, Kasneci, Truscelli, Lingua, Giovenale, Daniele, Camoscini, Botta, Bosso, Shabani, Scommegna, Testa, Gabriele L. , Grezda. All.: Landro. Nonostante i buoni ed in-

tensi insegnamenti durante gli allenamenti, diretti da mister Landro, i ragazzi durante la partita non riescono a concretizzare il gioco al meglio. Rispetto alle prime uscite la squadra tutta è comunque in crescita. PULCINI 2003 CITTÀ DI SALUZZO F.C. SAVIGLIANO F.C. Savigliano: Bosso, Osella, Testa, Guerrini, Zorzi, Allocco, Dovetta, Cigna, Becchio, Tairaoui, Gianoglio, Baretta, Scommegna. All.: Guerrini. Si è conclusa la terza giornata dei pulcini 2003 con una prestazione non del tutto convincente. Come sempre l’ impegno e la voglia di far bene non sono mancati, ma purtroppo la grinta è rimasta a casa. PULCINI 2004 F.C. SAVIGLIANO REVELLO F.C. Savigliano: Ronco, Negro,Trombin, Elkabbouri, Barge, Ariaudo, Galletto, Camoscini, All.: Genova, Chiambretto. Dir.: Abram.

Brutta sconfitta nel match interno contro la squadra più in forma del campionato. Partiti con l’handicap delle due solite sfortunate autoreti (ormai una costante!), i piccoli di Genova/Chiambretto accorciano le distanze con Abram e sfiorano il pareggio colpendo il palo con Camoscini, prima di spegnarsi completamente e consentire agli avversari di dilagare. Nonostante il punteggio finale negativo, buona la prova dei due portieri Ronco e Negro che hanno impedito un passivo più pesante. PULCINI 2005 F.C. SAVIGLIANO REVELLO

Il punto sulla Promozione La lepre ha rallentato ed il segugio le è piombato addosso implacabile. Il Corneliano capitalizza al massimo il pareggio del Virtus Mondovì e lo affianca in vetta. I roerini espugnano il “Dino Tibaldi” di Sommariva Perno e per la prima volta nella storia fanno suo il derby. Decide ad inizio ripresa una rete dello strepitoso Kamgang. Brusco stop, invece, del Virtus Mondovì fermato sul due a due dalla Santostefanese. Vantaggio dei padroni di casa con Stella. Magnino riporta le sorti in parità. Nel finale di gara Jaku rovescia il punteggio, ma a 4’ dal termine Nosenzo firma il 2 a 2. Vola alto il Castagnole Pancalieri, che regola all’extra time gli alessandrini de La Sorgente. Debernardi porta in vantaggio gli ospiti. Ribaltano il punteggio Messineo e Coco. Buon pari del Villafranca nella tana dell’Ovada. A Duvina risponde Lovisolo su rigore. Impresa esterna della Gaviese, che a sorpresa espugna il campo del Moretta. Perfumo e Clementini i giustizieri. Reti bianche e poche emozioni in Pedona-Canelli. A Ghè risponde Morrone nel derby alessandrino tra San Giuliano Nuovo ed Asca.

Promozione – Girone D Risultati della 8ª giornata Castagnole Pancalieri-La Sorgente 2-1; F.C. Savigliano-Boves M.D.G. 1-3; Moretta-Gaviese 0-2; Ovada-Villafranca 1-1; Pedona-Canelli 0-0; San Giuliano Nuovo-Asca 1-1; SantostefaneseVirtus Mondovì 2-2; Sommariva Perno-Corneliano 0-1. Classifica Virtus Mondovì e Corneliano punti 17; Villafranca 16; Castagnole Pancalieri 14; F.C. Savigliano 13; Sommariva Perno 12; Asca e Moretta 11; Canelli, Boves M.D.G. e San Giuliano Nuovo 10; Santostefanese, Gaviese e Pedona 9; La Sorgente 5; Ovada 4. Prossimo turno (domenica 27 ottobre, ore 14,30) Asca-Ovada; Boves M.D.G.-Santostefanese; Canelli-F.C. Savigliano; Corneliano-Pedona; Gaviese-Sommariva Perno; La Sorgente-Moretta; Villafranca-Castagnole Pancalieri; Virtus MondovìSan Giuliano Nuovo.

ATLETICA

9° Trofeo Alpi del Mare

Stoppa protagonista Domenica 13 ottobre la città di Cuneo ha ospitato la 9ª edizione del “Trofeo Alpi del Mare e della gioventù” importante manifestazione per rappresentative provinciali in collaborazione con le Città di Imperia e Nizza e le Federazioni di atletica, pallavolo, nuoto e judo. Nel settore Atletica oltre 150 ragazzini si sono dati appuntamento al campo “W. Merlo” e nelle file della rappresentativa cuneese era presente anche il portacolori dell’Atletica Savigliano Renato Stoppa che per l’occasione ha disputato tre gare. Nei 60 m piani è arrivato 3° con il tempo di 8”21, nel lancio del vortex 8° con la misura di 34.09 m, mentre ha colto il successo

con la staffetta 4x100 provinciale corsa con il tempo finale di 54”10.

ATLETICA Campionati

italiani under 23

Cristina Martini quinta

F.C. Savigliano: Scommegna, Crosetti, Vergnano, Frencisetti,Tosha, Bergese, Bergese, Mina, Lupo All.: Bosio, Pizzo. Dir.: Crosetti. Buona partita dei pulcini di Bosio che iniziano a mettere a frutto il lavoro svolto negli allenamenti. I ragazzi si sono impegnati al massimo, a dimostrazione che allenandosi bene, in un ambiente sereno, si migliora divertendosi.

Il talentuoso Renato Stoppa

Cristina Martini

L’atleta saviglianese Cristina Martini ha partecipato alla finale nazionale del Campionato di società Under 23 svoltasi a Modena. La giovane portacolori del Cus Torino ha conquistato il 5° posto sui 100 hs corsi con il tempo di 15”32 ed il 6° nel salto in lungo raggiungendo la misura di 5,58 m. Simone Tavella e Andrea Dutto hanno invece partecipato al Meeting regionale di fine stagione di Alba per provare una specialità diversa: i 400 m. Simone ha corso in 53”85 (4° ), Andrea ha chiuso con il tempo di 58”37 (9°).


28

sport

mercoledì 23 ottobre 2013

CALCIO PRIMA I rossoblù regalano il bis con un goal lampo

Prima categoria – Girone G Risultati della 9ª giornata Bisalta-Scarnafigi 2-1; DueEffe-Giovanile Centallo 0-2; Infernotto-Revello 2-1; Saviglianese-Villar 91 1-0; Valvermenagna-Garessio 1-2;Vicese-Magliano Alpi 0-0;Villanovetta-Racconigi 1-0. Riposava: Marene. Classifica Revello* punti 19;Villanovetta 18; Infernotto* e Saviglianese 17; Giovanile Centallo* 16; Racconigi*, Garessio*, Scarnafigi* e Villar 91 10; Vicese**, Marene* e Magliano Alpi 9; Valvermenagna* 7; DueEffe* e Bisalta 6. (*) una partita in meno. Prossimo turno (giovedì 24 ottobre, ore 20,30) DueEffe-Vicese; Garessio-Marene; Giovanile Centallo-Valvermenagna; Racconigi-Infernotto; Revello-Saviglianese; Scarnafigi-Villanovetta; Villar 91-Magliano Alpi. Riposa: Bisalta. Partite della 11ª giornata (domenica 27 ottobre, ore 14,30) Bisalta-Garessio; Infernotto-Scarnafigi; Marene-Giovanile Centallo; Saviglianese-Racconigi;Valvermenagna-DueEffe;Vicese-Villar 91; Magliano Alpi-Revello. Riposa: Villanovetta.

A.D.C. Racconigi (1-0; 1-2; 1-0)

ESORDIENTI MISTI RACCONIGI VALVARAITA (0-0; 0-0; 0-0)

3 3

Racconigi: Correggia Stefano, Correggia Manuel, Bsairi, Er-Retili, Penoncelli, Grosso, Carollo, Borra, Tognoli, Vallone, Vaschetto, Tetto, Paesante. All.: Moscato Nicola. Dir.: Alessandrin Renzo. Gli ospiti attaccano con maggior insistenza ma i racconigesi si difendono con ordine affidandosi alla forza del gruppo: ne esce una partita equilibrata e priva di goal. «Bicchiere mezzo pieno» sintetizza il dirigente Renzo Alessandrin. PULCINI 2003 RACCONIGI FOSSANO

2 1

Racconigi: Delfino,Tetto, Cavaglià, Pathania, Dekay, Kaddouri, Bruzzese, Sandrone, Riitano, Squillacioti, Barberis. All.: Tramontana Massimo, Rosso Gino. Dir.: Squillacioti Maurizio, Cavaglià Roberto. Reti: 3 Squillacioti. Partita tirata e maschia dei pulcini di Rosso e Tramontana contro una delle prime della classe. Il primo tempo viene deciso da un goal di Squillacioti che si ripete nel secondo parziale, ma gli avversari pareggiano e ribaltano la situazione. Terzo tempo giocato all’arma bianca dalle due squadre con i racconigesi che prima si fanno pericolosi con un gran tiro di Riitano su punizione e poi vanno a segno ancora con Squillacioti, ancora su punizione.

Marene ALLIEVI F.C. SAVIGLIANO MARENE

Marene: Gastaldi, Baduero, Cappa, Fresia, Racca D., Murazzano, Lenta, Carena, Guelfi, Moussaid, Arduino, Castelli, Lupo,Testa, Olivero, Racca N. All.: Chiavassa Michele. Dir.: Rosano Lorenzo. Reti: Carena, autogoal. Partita combattuta. I marenesi concludono spesso ma la mira fa difetto, il Savigliano crea di più come gioco e alla fine il risultato di pareggio è giusto.Vanno in vantaggio i marenesi con Carena. Savigliano pareggia su rigore e poi si porta in vantaggio grazie ad un gentile regalo della difesa marenese. Ad inizio ripresa Moussaid crea un'azione di contropiede, serve Guelfi ma un difensore avversario nel tentativo di liberare devia la palla nella propria porta.

Marene: Daniele, Supertino, Bosio, Diop, Mina M., Astegiano, Fissore, Racca, Barge, Mina N., Bastonero, Castagnino, Rabbia, Bertola, Miniotti. All.: Paschetta Claudio. Dir.: Rinaldi Stefano. Marene e San Cassiano combattono e l'equilibrio regna sovrano. Ottima la prestazione di Diop. PULCINI 2003 CARAMAGNESE MARENE (1-1; 0-0; 0-1)

0 5

Marene: Bucca, Ballatore, Alladio, Castelli, Pelissero, Gallo, Brundu F., Racca R., Racca E., Tamagnone, Poffa, Puddu, Astegiano, Guelfi, Roasio, Levrone, Brundu N., Fiorito. All.: Castelli Massimo. Dir.: Roasio Giuseppe.

2 3

Marene: Migliore, Fissore, Bosio, Lance, Ferrua, Carena, Graglia, Sabena, Petitti. All.: Carena Alessandro. Dir.: Alberione Mauro. Reti: Graglia, Petitti.

Partita dai due volti. Primo tempo eccellente, con Poffa che avrebbe l'occasione per portare in vantaggio i suoi, ma la palla gli capita sul piede sbagliato. Saviglianese in goal sull'unica distrazione dei marenesi. Nel secondo tempo locali molli e arrendevoli, che subiscono 4 goal in mezz'ora.

PULCINI 2004 RACCO 86 MARENE (0-5; 0-6; 1-6)

1 0

Saviglianese: Poccetti; Zaccaria, Pelissero; Campi, Miretti, Lisa; L. Ferrero, Lupinacci, Nacanibou (Pagano), Correndo, Bosio (M. Ferrero). A disp.: Engolo, Perona, Kone, Sobrero. All.: R. Fazio. Arbitro: signor Casalinuovo di Torino. Rete: 3’ Luca Ferrero. Non è (ancora) tutto oro quel che luccica per la Saviglianese, ma i numeri parlano chiaro e raccontano che il primo posto dista appena due lunghezze e giovedì sera ci sarà lo scontro con la capolista Revello. Giornata grigia, illuminata da un unico lampo, quello di Luca Ferrero. Colpaccio dei Maghi che firmano un prezioso blitz all’O. Morino. Il cuore, la grinta e la disciplina tattica sono state le armi che hanno permesso alla Saviglianese di battere un ostico Villar ’91. È piovuta dal cielo come una be-

La retroguardia saviglianese

nedizione la magia dello sgusciante attaccante rossoblù, che ha rovesciato gli equilibri di una sfida destinata a finire in un anonimo pareggio. Quando assisti a questo tipo di partite, è netta la sensazione che chiunque riesca a segnare per primo alla fine porterà a casa il risultato pieno. Inutile parlare di tattica, assenze, moduli o condizione fisica: conta solo spedire quella maledetta sfera di cuoio in fondo al sacco,

e poi chissenefrega di tutto e tutti, dei commenti, delle analisi, ecc… Incontro combattuto, non spettacolare. Pronti, via, ed arriva subito il goal partita. 3’ Bosio va via in velocità sulla fascia destra, cross sul secondo palo per Luca Ferrero che anticipa il portiere e gonfia la rete: 1-0. 15’ Possibilità per il raddoppio. Lupinacci per Nacanibou: gran tiro da fuori area neutralizzato da Cerrato in tuffo. Nella ripresa biancoverdi ospiti subito in avanti. 3’ Poccetti salva d’istinto a fil di traversa un’incornata velenosa di Margaria. La risposta dei rossoblù è sui piedi di Luca Ferrero, che s’incunea bene in area, ma poi tira debolmente. Facile preda del portiere ospite. 15’ Campi su tiro da palla inattiva impegna severamente Cerrato. 20’ Occasione goal per i padroni di casa. Azione di contropiede impostata da Lupinacci per L. Ferrero, il quale dal versante destro pennella per il liberissimo “Mini” Bosio, che tutto solo incorna fuori ber-

saglio tra la disperazione generale. Nel finale di gara, il Villar ’91 attacca a testa bassa, ma Poccetti e la difesa rossoblù non si fanno sorprendere. All’interno di una classifica ancora molto corta, ora la Saviglianese si ritrova a ridosso delle prime posizioni. Senza nel gioco incantare, i Maghi contano una rinascita progressiva, operaia, intessuta di tante piccole cose, protetta da un atteggiamento gagliardo, salutare e determinante per la rincorsa. Sono tre punti pesantissimi quelli strappati al Villar ’91. Mister Roger Fazio si tiene stretta la vittoria: «Eravamo ben messi in campo ed abbiamo rischiato pochissimo. Un successo che premia i nostri sforzi e la gran voglia di lottare su ogni pallone che ci mettono i nostri giovani. Per il bel gioco ne riparleremo più avanti». Doppio turno questa settimana: s’inizia giovedì sera in esterna contro la capolista Revello. Domenica all’O. Morino derbyssimo col Racconigi.

CALCIO PRIMA I ragazzi di Parola non sfigurano con la seconda in classifica

Racconigi: sconfitta immeritata VILLANOVETTA RACCONIGI

1 0

Racconigi: Riggio, Benedetto, Perrone (84’ Camara), Fusta, Panero, Bordignon, Giordano, Pinna (82’ Fabara), Celeghini,Vinai, Chouwak (70’ Battaglino. .All.: Parola.

sferta contro il Villanovetta, lanciatissimo in classifica. Una sconfitta, va subito detto, immeritata. «Non siamo riusciti ad ottenere la terza vittoria consecutiva ma, contro la seconda della classe, abbiamo giocato molto bene – assicura il presidente Trombetta –. Anzi, meglio di loro. E questo nonostante una squadra ancora imbottita di giovani». Il goal che condanna il Racconigi arriva a 2’ dalla fine: «Abbiamo pa-

gato caro l’unico errore difensivo – commenta il presidente –. Fino a quel momento avevamo tenuto il campo senza problemi, nonostante il sintetico bagnato rendesse difficile il controllo della palla. Tra le due squadre però, e lo ribadisco, non si è vista tutta quella differenza che la classifica lascerebbe intendere». Quali sono gli obiettivi di questo Racconigi dopo la partenza con il freno a mano tirato? «Restano

quelli di inizio stagione. Speriamo di poter recuperare in fretta quei 5 o 6 titolari che attualmente sono lontani dal campo per poter scalare la classifica e raggiungere una posizione ancora migliore di quella dello scorso campionato». I racconigesi sono ora attesi da un doppio turno: giovedì in casa contro l’Infernotto e domenica al Morino contro la Saviglianese. Due squadre toste, due partite che promettono emozioni.

3 2

Partita equilibrata e combattuta, con pochi goal.

GIOVANISSIMI MARENE SAVIGLIANESE

SAN CASSIANO MARENE (0-0; 0-0; 1-0)

SAVIGLIANESE VILLAR ‘91

Dopo i sei punti conquistati in quattro giorni che avevano ridato morale e classifica alla squadra, il Racconigi torna a cadere nella tra-

ESORDIENTI 2 2

Maghi: un cuore infinito

0 3

Marene: Cochis, Biolatto, Licata, Manissero, Racca, Supertino, Urbinati, Gallino. All.: Licata Carmelo. Dir.: Racca Mario. Reti: 8 Licata, 5 Racca, 2 Gallino, Urbinati, Biolatto. 2004 a valanga. 17 goal segnati ed uno solo subito: Licata in formato mitraglia ne segna 8, Davide Racca gli tiene testa segnandone 5. Indicazioni molto positive quindi per una squadra che sta crescendo bene grazie a individualità interessanti.

Saviglianese – Settore Giovanile JUNIORES

ALLIEVI ‘98

SAVIGLIANESE 1 VALVERMENAGNA 0

ALBESE SAVIGLIANESE

1 1

Saviglianese: Bello, Bergesio, Caula, Ghersi, Lotrecchiano, Perona, Soldano, Kone, Tavella, Engolo, Rahimi, A disp.: Ferraro, Demarchi, Zaccaria, Marengo, Maero, Giannattasio, Brundu. All.: Piola. Dir.: Bergesio A. Rete: Engolo.

Saviglianese: Paradiso, Greco (Piovano), Garello, Temporale, Costanzo (Lo Monaco), Caula, Endemini (Belasla), Guerra (Singh), La Martina, Anselmo (Ouadi), Jakini. A disp:. Marengo,Tammaro. All.: Sergio Saimandi. Dir.: Angelo Greco. Rete: Piovano.

I ragazzi di mister Piola superano con il minimo scarto il Valvermenagna e mantengono la testa della classifica. Fin da subito si nota una certa superiorità dei padroni di casa che partono forte collezionando 3 calci d’angolo. Su uno di questi, al 9’ Soldano pennella al centro dell’area ed Engolo svetta in solitaria e con un preciso colpo di testa insacca. Dopo il goal gli ospiti si riversano nella metacampo dei Maghetti senza comunque mai impensierire la retroguardia rossoblù, ben disposta in campo. Il secondo tempo vede ancora gli ospiti attaccare alla ricerca del pareggio lasciando parecchi spazi ai locali, che non riescono a concretizzare alcune nitide occasioni.

Sul sintetico del “Coppino” i ragazzi del 98, pur non ancora matematicamente, dicono addio ai regionali, e nella maniera più amara. Il primo tempo vede due squadre alla pari, che combattono soprattutto a centrocampo. Occasioni favorevoli, soltanto un paio su entrambi i fronti, e 0-0 al riposo. Nel secondo tempo ingresso di Piovano che al 5’ su corner di La Martina, stacca imperiosamente in area di testa battendo il portiere. Il goal rossoblù accende partita e agonismo sino a quando, come già successo contro la Cheraschese, arriva un altro torto incomprensibile. Al 20’ il direttore di gara si inventa un rigore inesistente per gli albesi. Persino il capitano dei locali

dice all’arbitro che non si tratta di rigore, ma la giacchetta nera, prevenuta, non vuole sentire ragioni. Rete e 1-1, dopo di che soltanto falli, ammonizioni a pioggia, e la Saviglianese che non riesce a siglare quel goal che sarebbe stato determinante per sperare ancora. Peccato per queste due gare falsate da due penalty inesistenti, in quanto i ragazzi rossoblù meritavano di più, con tra l’altro il migliore attacco in assoluto nei due gironi allievi fascia B. GIOVANISSIMI ‘99 MARENE SAVIGLIANESE

0 5

Saviglianese: Singh, Lo Medico, Camporelli, Galleano, Lovera (Trossarello), Caula, Bosio M. (Gramaglia), Bonetti, Ouassiri (Risi), Marino, Solavaggione. All.: Giordano. Dir.: Deideri. Reti: 2 Trossarello, Marino, Solavaggione, Bonetti. Bella prova di squadra, sul campo del Marene, dei ragazzi di mister Giordano. Dopo un primo tempo concluso avanti di una rete, nella seconda parte i rossoblù dilagano fino al

Nicolò Iacolino Alessio Gullotto pokerissimo, grazie alle reti di Marino,Trossarello (che arriva a doppia cifra come bottino personale) e, a chiudere l’incontro, le segnature di Bonetti e Solavaggione. Domenica gara decisiva per il girone contro il Fossano, da disputarsi tra le mura amiche del Morino. ESORDIENTI 2002 SAVIGLIANESE SALUZZO (1-0; 1-0; 0-3)

2 1

Saviglianese: El Khazzari, Pirra, Gullotto, Martini, Mina, Bosio, Desaymonet, Caula, Iacolino, Atorino, El Mouki, Legato, Borge. All.: Lovera. Dir.: Mazzafera. Reti: Iacolino, Gullotto. Buona prova dei giovani rossoblù contro i parietà del Saluzzo. I primi due tempi, entrambi terminati con una rete di vantaggio a favore dei maghetti,

sono stati giocati ad un ritmo decisamente buono e le azioni più pericolose sono arrivate da trame corali. Nella terza parte stanchezza e calo della concentrazione regalano il parziale alla squadra ospite. PULCINI 2003 SAVIGLIANESE SALICE

10 1

SAVIGLIANESE SPORTING

8 1

La stagione è cominciata sull'onda di come era finita lo scorso anno, sia dal punto sportivo che da quello sociale. Il gruppo si è ancora più ingrossato e rinforzato: a conferma del grande lavoro fatto da mister Gallè alla già nutrita rosa si sono aggiunti finora altri 7 calciatori portando il gruppo a più di 20 ragazzi tra i quali si respira aria di grande amicizia e aggregazione. E parlando di risultati sportivi il campionato è iniziato con 2 sonanti vittorie.


sport

mercoledì 23 ottobre 2013

CALCIO SECONDA Ancora un pari per i racconigesi di Bordese

Atletico raggiunto in vetta ATLETICO BRICHERASIO

1 1

Atletico Racconigi: Lamberti, Capello, Bongiovanni, Borin (Iaculo), Russo, Sorrentino,Ventura, Goffo, Cavallo, Cavaglià (Mbengue), Finocchiaro. A disp.: Eliseo, Castellano, Pianotti, Pascale, Cherragui. All.: Beppe Bordese. Dir.: Casale, Spertino. Rete: 10’ autogoal. Il pari del Bricherasio lascia l’amaro in bocca ai racconigesi, che comunque mantengono la testa della classifica in compagnia del Vigone. Tanto rammarico per aver interpretato la partita con troppo nervosismo, complice anche un arbitraggio davvero scandaloso. Il match si era subito incanalato sulla giusta strada: dopo 10 minuti l'Atletico è già in vantag-

CALCIO

Andrea Bongiovanni

Rino Sorrentino

gio su tiro di Goffo deviato in rete da un difensore. I racconigesi sembrano tenere in mano l’incontro ma al 35’ l'arbitro concede un rigore agli ospiti per un presunto fallo di mano di Capello. Lamberti compie il miracolo e para, ma il direttore decide di far ripetere il tiro: que-

sta volta la palla finisce in rete. 1-1. La partita diventa nervosa, non si gioca più a calcio e non succede più nulla fino all'intervallo. Ad inizio ripresa Goffo mette in area su punizione ma né Bongiovanni né Cavaglià riescono a ribadire in rete da pochi passi. I

TERZA Doppietta di Giraudo

CALCIO

ragazzi di mister Bordese non sono in giornata e cominciano a giocare una strana partita contro l’arbitro (e vince naturalmente lui): tanta corsa, tanto disordine, ma nessuna vera occasione. Al 25’ Goffo viene espulso (doppia ammonizione) e, in dieci, l'Atletico rischia di perdere: prima il Bricherasio colpisce la traversa su punizione, poi il numero 9 calcia fuori da ottima posizione. Solo allo scadere i racconigesi sfiorano il goal con una gran conclusione da fuori area di Ventura che il portiere intercetta. Non soddisfa il vicepresidente Germano Spertino: «Questa partita si poteva vincere ma i ragazzi, invece di pensare a giocare come sanno, hanno passato tutto il tempo a protestare». Domenica per i racconigesi di mister Beppe è in programma il turno esterna a Scalenghe.

Seconda categoria GIRONE O Risultati della 6ª giornata: Auxilium Cuneo-Val Maira 3-1; Auxilium Saluzzo-Manta 4-1; Azzurra-Costigliolese 1-1; Caraglio-Genola 0-1; San Benigno-Paesana 3-4; Trinità-San Sebastiano 0-0; Villafalletto-Salice 0-0. Classifica Auxilium Cuneo e Paesana 12; Azzurra 11; San Sebastiano e Genola 10; Val Maira 9; Salice, Costigliolese e Manta 8; Trinità e Caraglio 7; Auxilium Saluzzo e Villafalletto 5; San Benigno 3. Prossimo turno (domenica 27 ottobre, ore 14,30) Genola-Auxilium Cuneo; Manta-Costigliolese; Paesana-Trinità; San Sebastiano-Auxilium Saluzzo; Salice-Caraglio; Val Maira-San Benigno;Villafalletto-Azzurra. GIRONE I Risultati della 6ª giornata: Atletico Racconigi-Bricherasio 11; Donatori Volvera-San Bernardo 0-0; Perosa-Polonghera 0-0; Pinasca-Scalenghe 0-0; Piossasco-Sanfrè 2-2; Roletto-Vigone 02; San Pietro Val Lemina-Aurora Piossasco 1-2. Classifica Atletico Racconigi e Vigone 14; Piossasco e Perosa 11; Bricherasio e Aurora Piossasco 9; San Pietro Val Lemina e San Bernardo 8; Pro Polonghera e Scalenghe 7; Donatori Volvera 5; Pinasca 4; Sanfrè 2; Roletto 0. Prossimo turno (domenica 27 ottobre, ore 14,30) Aurora Piossasco-Perosa; Bricherasio-San Pietro Val Lemina; Vigone-Piossasco; Pro Polonghera-Donatori Volvera; San Bernardo-Roletto; Sanfrè-Pinasca; Scalenghe-Atletico Racconigi.

TERZA In casa del Vottignasco

La Pro spicca il volo

Partita giocata a calci

PRO SAVIGLIANO 2 VIRTUS BUSCA 1

VOTTIGNASCO SANT’ALBANO

Pro Savigliano: Dalmasso, Deideri, Cerutti; Bolle (Ezziani), Dabbene, Miretti; Giraudo, Bertola (Riccardi),Valente (Greco), Sabena (Mensa), Allocco (Polarolo). A disp.: Giordana. All.: Gigi Leatico.

Vottignasco: Peirano, Cismondi D. (Cismondi A), Rinaudo, Daniele, Ballatore, Audisio, Rivoira Lu., Paschiero, Margaria, Puga, Casalloni. A disp.: Mana, Maurino, Buluggiu, Rivoira Li.,Busi, Sarzotti.

Reti: 28’ e 40’ Giraudo.

1 3

Terza categoria – Girone A Risultati della 5ª giornata Fortesan Genola-Gallo 3-0; Pro Savigliano-Virtus Busca 2-1; San Chiaffredo-Racco 86 1-0; Villaggio della Fonte-Caramagnese 11;Villanova Solaro-Polisport Castagnole 1-3;Vottignasco-Sant’Albano 1-3. Classifica San Chiaffredo e Pro Savigliano punti 15; Caramagnese 13; Villaggio della Fonte 10; Villanova Solaro, Fortesan Genola e Polisport Castagnole 9;Virtus Busca 6; Sant’Albano 3; Racco 86, Gallo e Vottignasco 0.

Rete: Paschiero.

La Pro Savigliano vola in vetta a punteggio pieno dopo cinque giornate, seppur ancora in coabitazione con il San Chiaffredo. Più difficile del previsto, comunque, la vittoria nel match con il Virtus Busca. Nel primo tempo ospiti pericolosi. Solo due strepitose parate di Dalmasso permettono all’undici di Leatico di salvare lo scalpo. Nel secondo tempo, dopo le dovute correzioni, i biancorossi pervengono al vantaggio con Giraudo, bravo a partire sul filo dell’offsaid ed a trafiggere Pavan in usci-

ta. Pareggio della Virtus, su rigore gentilmente omaggiato per un inutile fallo di Greco in piena area. Nel finale Giraudo porta il risultato sul binario giusto aiutato da un pizzico di fortuna (tiro deviato da un difensore). Venerdì impegno esterno nella “tana” della Caramagnese.

Più che ad una partita di calcio, a Vottignasco si assiste ad una partita di… calci! Finisce con ben 9 ammoniti per le situazioni più varie: falli fatti, cercati, insulti, simulazioni e chi più ne immagina più ci azzecca… Dopo una fase di studio sono di Margaria le prime occasioni, poi una punizione di Casalloni esce di un nonnulla. Al 16’ la rete del Sant’Albano, viziata da un fallo vistoso. Per l’arbitro è tutto regolare. 23’ Margaria calcia a lato. 26’ su punizione Peirano salva il risultato con l’aiuto della traversa. Poi Margaria e Paschiero a non hanno fortuna. Al 37’ il raddoppio degli ospiti.

CALCIO TERZA Bella

prova del Racco 86

CALCIO TERZA Contro

Il bomber Samuele Giraudo

29

Prossimo turno (venerdì 25 ottobre) Caramagnese-Pro Savigliano; Gallo-Vottignasco; Polisport Castagnole-Villaggio della Fonte; Racco 86-Fortesan Genola; Sant’Albano-Villanova Solaro; Virtus Busca-San Chiaffredo. Danilo Paschiero Nella ripresa i biancoazzurri si riversano in attacco ma al 61’ sono gli ospiti a segnare la terza rete. Quindi ancora tante occasioni del Vottignasco per un vero e proprio assedio biancoazzurro, ma solo sul finale Paschiero indovina il corridoio giusto per il goal della bandiera. Gara condita da troppi falli e pochissimi provvedimenti.

CAI di Savigliano

il Pol. Castagnole

Alla pari con la capolista Villanova sciupone S. CHIAFFREDO RACCO 86

1 0

Gli escursionisti saviglianesi in vetta al monte Ricordone

VILLANOVA SOLARO 1 P. CASTAGNOLE 3

Racco ‘86: Buffa, Decostanzi (Maretto), Allasia, Maiorano (Zahhar), Burello Danilo, Marchisio Maurizio, Zappino, Burello Davide (Rizzuto), Rossetti (Porchietto), Stassio, Bocchiola (Chokri). A disp.: Bonino, Devalle. All.: Pioppi Luca. Dir.: Testa Mario.

Villanova Solaro: Fantino,Vinai, Rinaudo, Caricato, Duma, Bodrero, Apuzzo Ismaele (Delpiano), Gattino M. (Morosini), Roccini (Panero), Gattino A. (Solavagione), Apuzzo Andrea. A disp.: Dione, Appendino, Cavallaro. All.: Caratto Massimo.

Una partita senza timori reverenziali nei confronti della capolista, giocata assolutamente alla pari anche se da subito poco fortunata. Tutti i racconigesi hanno dato il massimo mantenendo la squadra corta e ben quadrata. Un paio di interventi di Buffa ed altrettanti del portiere di casa mantenevano in equilibrio l’incontro fino a pochi minuti dal termine. Qui è diventato protagonista l’arbitro, fino a quel momento pressoché impeccabile, che concedeva un rigore, inesistente, ai locali. Buffa respingeva il tiro ma sulla

Rete: 11’ Gattino A.

Andrea Rossetti ribattuta un giocatore di casa era più lesto ed insaccava. Gli ultimi minuti diventavano così un arrembaggio alla porta del San Chiaffredo ma, pur sfiorando il goal in due occasioni, i racconigesi non riuscivano a raggiungere il più che meritato pareggio. Un peccato essere spesso condannati da episodi, pur dimostrando di giocare alla pari.

Il Villanova Solaro perde 3-1 contro il Polisport Castagnole al termine di una partita molto combattuta. Partono bene i padroni di casa che gia al 11’ passano in vantaggio con A. Gattino sugli sviluppi di una punizione calciata da Caricato. 1-0. Due minuti dopo buona occasione di Roccini deviata in angolo dal portiere. Al 15’ attacco del Castagnole: Fantino para. Il pareggio degl’ospiti arriva al 18’: Duma perde palla ed il Castagnole infila Fantino in uscita. 1-1.

SUI SENTIERI OCCITANI

Andrea Apuzzo Nella ripresa il Villanova prova ad alzare il ritmo e crea due ottime occasioni con Gattino M. e Apuzzo A., ma è il Castagnole che al 20’ passa in vantaggio. 1-2. Apuzzo A., ben servito da Delpiano, e Panero si divorano due incredibili palle goal a tu per tu con il portiere ospite. Ed è così che nel finale il Polisport Castagnole cala il tris.

Dopo la felice conclusione del programma del gruppo “Rosa, ma non solo” con la gita al monte Ricordone e la riuscitissima camminata nelle Langhe in cui il numeroso gruppo, per nulla demoralizzato dalla pioggerellina insistente, è stato sorpreso dal graditissimo aperitivo di metà percorso e soddisfatto dall’ottimo pranzo finale, un ultimo appuntamento attende soci e simpatizzanti del CAI Savigliano. Domenica 27 ottobre, infatti, tempo permettendo, sarà recuperata la gita in media Valle Maira sui sentieri occitani, un percorso ad anello su alcuni dei numerosi sentieri che collegano borgate e chiesette isolate a monte di Stroppo, con partenza da borgata Paschero (Stroppo capoluogo). Partenza con mezzi propri alle 7.00 ora solare (cioè nuova) da piazza Schiaparelli di fronte alle Poste. Referente Romano Bodino (335.7811389, 0172.21312), iscrizioni possibili anche presso la sede di via Pylos (giovedì 18-19,30, venerdì 21-23). SUI SENTIERI OCCITANI Il Cai fa presente che le foto gentilmente messe a disposizione dai soci per la mostra “Buon Compleanno CAI” si trovano in sede e saranno riconsegnate personalmente quando possibile risalire ai recapiti degli interessati. Si prega, invece, che vengano a ritirarle in sede coloro che non hanno segnalato l’indirizzo o non abitano a Savigliano.


30

sport

mercoledì 23 ottobre 2013

CALCIO A 5 SERIE C2

Calcio ACSI MERITO GIRONE B – 5ª giornata Il Podio sport Bagnolo – Villafalletto Costigliolese – Cavour Amatori C.F. Story Fossano – Atletico Moretta Villafranca – Bra A.S.D.C. Marene – Envie Riposava: DueEffe Cattolica. Assicurazioni..

0-4 1-0 0-3 0-0 1-1

ECCELLENZA GIRONE A – 5ª giornata Massucco noleggi – Athletic Madonna delle Grazie Sarale carburanti – Olimpic bar Cavour Savigliano Magliano Trinità – Fortesan Genola pizz.Viale San Bernardo Cervasca – Beinette Tekfire Fossano – Montanarese

1-3 1-2 5-1 2-4 1-1

ECCELLENZA GIRONE C – 5ª giornata Brossasco – S.s. Michele e Grato Olimpic bar Cavour Savigliano – Cavallerleone 2008 Paesana Valle Po – Real Carmagnola Special Topinabo Venasca – Enviese Amatori Villanova Solaro – Manta Monasterolo 94 – Città di Saluzzo hotel Griselda

0-1 0-3 rinv. 3-0 1-1 2-4

CALCIO A 7 GIRONE B – 5ª giornata Racco 86 – Lagnasco N.R.G. Square team – Fogliarino class Ligese – Piasco f.c. Bar Centro Costigliole – Old Boys Polisportiva Scarnafigi – Leun d'or Murello U.s. Saviglianese Albatros – Manta MERITO – Girone B ASDC MARENE ENVIE

1 1

Marene: Rinaldi, Gianoglio, Testa, Barbero M., Bosio M., Bertola, Mina, Mondino (Eandi), Fissore (Racca G.), Marchisone, Racca Alb. (Racca And.). A disp.: Racca Al., Cravero G., Bosio F., Gaveglio. All.: Fissore Alberto. Rete: Racca Andrea (rig.). Alla fine resta il rammarico per una partita che si aveva in pugno ma che rocambolescamente si è regalata agli avversari al 91’. La gara è equilibrata, anche se il Marene brilla per diverse occasioni create. Unica occasione per l’Envie nel primo tempo, ma uno strepitoso Rinaldi salva la porta rossoblù. A un quarto d’ora dalla fine l’arbitro assegna giustamente il rigore ai marenesi, che Andrea Racca trasforma nell’10. L’Envie rimane in 10 uomini ma non è ancora finita: al 91’ gli ospiti si procurano un rigore e la partita finisce, a sorpresa, in pareggio. ECCELLENZA – Girone C MONASTEROLO 94 CITTÀ DI SALUZZO

2 4

Monasterolo 94: Delpopolo, Godino, Olivero Enrico, Olivero

4-3 2-3 2-4 4-2 2-6 6-3

Maurizio, Arnolfo Andrea, Allasia Enrico, Sepertino, Allasia Alessandro, Alesso, Fissore Mirko, Pussetti. A disp.: Arnolfo Marco, Borretta, Fissore Cristian, Mana, Rugo, Veizay. All.: Ponsi Nanni. Dir.: Perlo Silvio, Galletto Massimo. Reti: Pussetti, Sepertino. Partita dai due volti: nel primo tempo la formazione locale non è proprio esistita e, non riuscendo ad imbastire nessuna azione degna di questo nome, subiva senza reagire quattro reti che avrebbero potuto anche essere di più se i saluzzesi non si fossero permessi il lusso di fallire un calcio di rigore e diverse altre ghiotte occasioni. Nella ripresa entrava in campo un’altra squadra che, con abilità e determinazione, in breve tempo riusciva a dimezzare lo svantaggio: prima segnava Luca Pussetti e poi capitan Marco Sepertino. Gli uomini di mister Nanni cominciavano a credere nella possibilità di una rimonta eccezionale ma, nonostante lo sforzo e la continua pressione, ed anche per merito della retroguardia avversaria, non riuscivano più a modificare il risultato. Al Monasterolo 94 non restava che il rammarico per un disastroso primo tempo da dimenticare molto velocemente.

Time Warp pensa alla Coppa Giornata ai box per il Time Warp Cavallermaggiore, a punteggio pieno in campionato dopo due brillanti vittorie contro l’Asa Eventi e il Real Mirafiori. Una sosta sfruttata dal mister Walter Dughera per mettere a punto le strategie di gara da utilizzare nel corso del match casalingo di giovedì (24 ottobre, ore 21) contro i cugini del Gem Busca, valido per continuare la corsa in Coppa Italia. Un allenamento con un ospite d’eccezione: l’ex-allenatore (ora osservatore) dell’Asti Calcio a 5, Sergio Tabbia, che ha messo a disposizione della squadra la sua esperienza e professionalità. «Un buon gruppo, ben variegato, con giocatori di peso e giovani talenti che possono fiorire

Mister Dughera con l’osservatore dell’Asti Calcio a 5, Sergio Tabbia

nel corso dell’anno – ha commentato Tabbia – Quest’anno ci sono tutte le premesse per una stagione da protagonisti: sta ai giocatori dimostrare il loro valore in campo. Un consiglio? Lavorare, lavorare e lavorare. Sol-

Giovanissimi – Girone C di Cuneo Risultati della 7ª giornata Caramagnese-Racco 86 0-1; Fossano-Saluzzo n.p.; Marene-Saviglianese 0-5; Sporting Cavallermaggiore-Atletico Racconigi 1-3. Riposava: Revello. Classifica Saluzzo* punti 18; Fossano** e Revello* 15; Saviglianese* 13; Caramagnese 10; Atletico Racconigi* 6; Sporting Cavallermaggiore* 3; Marene* e Racco 86* 0. (*) una partita in meno. Prossimo turno Atletico Racconigi-Marene; Racco 86-Sporting Cavallermaggiore; Saluzzo-Revello; Saviglianese-Fossano. Riposa: Caramagnese.

tanto in questo modo si raggiungono i successi, ma soprattutto si cresce come gruppo». Alla seduta hanno partecipato anche gli allenatori della squadra giovanile Marco Barale e Enrico Dellaferrera, oltre al preparato-

re dei portieri Marco Grosso. «Avere la possibilità di collaborare con Tabbia è un grande onore – ha detto Grosso – Cerchiamo di sfruttare quest’opportunità che ci è stata concessa per carpire alcuni segreti e, per quanto possibile, applicarli al nostro contesto». Durante l’allenamento sono stati provati schemi d’attacco e fasi difensive, con particolare attenzione alla preparazione atletica. Scontro fortuito tra il capitano Giuseppe Carammano e Luca Curti, giovane dell’under, testa contro testa durante un’azione di gioco: alcuni punti di sutura hanno rimesso a nuovo i due. Ai ragazzi, gli auguri di pronta guarigione da parte di tutta la società.

Atletico – Giovani GIOVANISSIMI SPORTING ATLETICO

1 3

Atletico: Khoulani, Bordese, Osella, Caratto,Tancau, Sperino, Capello, Gariglio, Nesci, Krujia, Dainotti. All.: Fabio Crivello. Reti: Bordese, Dainotti, Capello. Dainotti colpisce un clamoroso palo, poi segna Bordese sfruttando una respinta del portiere su punizione di Capello. Nella ripresa racconigesi ancora in pressing: vanno a segno Dainotti e Capello per lo 0-3. Un po’ di titubanza dopo l’infortunio occorso a Caratto che, con Osella, fino a quel momento aveva tenuto la difesa alla grande ed i locali accorciano le distanze con un autogoal, sugli sviluppi di un calcio d'angolo. ESORDIENTI MISTI SPORTGENTE ATLETICO (2-2; 1-1; 0-3)

2 3

Atletico: Sacco, Audisio, Sorrentino Fabian, Mohamed, Goli, Frasca, Gastaudo, Panetta, Obeahon,

Achraf, El Rhorfi Ahmmed, El Rhorfi Mohammed, Gergi. All.: Sorrentino Rino. Dir.: Sacco Valter, Davide Audisio. Reti: 3 Gastaudo, 2 Goli, Ahmmed. Tre incertezze difensive regalano tre goal ai braidesi nei primi due tempi, ma Goli ed uno scatenato Gastaudo (che da portiere che era si è trasformato in bomber) danno il pareggio ai racconigesi. Nel terzo tempo in campo c’è una squadra sola e ancora Gastaudo ed ancora Goli e poi il piccolo Ahmmed (2002) firmano la tripletta granata. ESORDIENTI 2002 SPORTROERO ATLETICO (1-5 ; 1-3 ; 1-3)

0 3

La formazione Esordienti 2002 dell’Atletico Racconigi di mister Finocchiaro no modo di rifarsi con pregevoli giocate, chiudendo la frazione con un perentorio 5-1 Nel secondo e terzo tempo i ragazzi di Finocchiaro mettono in campo carattere e determinazione e, proponendo un bel calcio, riescono a vincere entrambe le frazioni. PULCINI 2004

Atletico: Pipino, Portesio, Galvagno, Carena, Ceniccola, Choukraoui, Murabito, Capello, Re, Finocchiaro, Giaconia, Daoudi, Natile, Tesio. All.: Finocchiaro G. Reti: 4 Re, 3 Murabito, Capello Portesio, Finocchiaro, autorete. Primo tempo in salita: i racconigesi subiscono subito una rete ma poi han-

Allievi – Girone B di Cuneo Risultati della 7ª giornata F.C. Savigliano-Marene 2-2; Giovanile Centallo-Busca 2-4; Racco 86Sporting Cavallermaggiore 5-4; Saluzzo-Fossano 0-2. Riposava: Revello.. Classifica Giovanile Centallo punti 18; Busca*, Fossano* e Saluzzo* 15; F.C. Savigliano* 7; Revello* 6; Marene* 4; Racco 86* 3; Sporting Cavallermaggiore 0. (*) una partita in meno. Prossimo turno Busca-Saluzzo; Fossano-F.C. Savigliano; Marene-Racco 86; Sporting Cavallermaggiore-Revello. Riposa: Giovanile Centallo.

Cavallermaggiore attende il Gem Busca

ATLETICO 2 DOGLIANI 1 (1-0; 0-1 ; 2-1) Atletico: Zaki, Salice, Kouhlani, Belbahloul, Lopreiato, Reviglio,Gallo, Gamri, Manirakiza. All.: Lopreiato R. Dir.: Reviglio F. Reti: 2 Reviglio, Salice Nella prima frazione i racconigesi soffrono e solo il

portiere Zaki tiene a galla la squadra con ottimi interventi. Nel finale cinicamente l'Atletico trova un goal con Reviglio. Nella seconda frazione una disattenzione su fallo laterale apre la porta ai doglianesi. Nell'ultima frazione, dopo essere andato sotto, l'Atletico impegnando severamente il bravissimo portiere ospite, che nulla può nel finale sui due goal di Reviglio e Salice. PULCINI 2005 CARAMAGNESE ATLETICO (2-0; 2-2; 2-0)

2 1

Atletico: Azzan, Pelaia, D’Amato, Cukai, Sorrentino Daniel, Cravero, Cennicola, Simondi, Joan, Pe-

trosino, Obehaon, Angelo. All.: Bongiovanni Andrea. Reti: Pelaja, Edoardo. I racconigesi restano con la testa negli spogliatoi e subiscono due reti nei primi 5’, poi iniziano a giocare e colgono un palo con Daniel Sorrentino ed impegnano il portiere caramagnese con due bei tiri di Cukai e Simondi. Nel secondo tempo Edoardo porta in vantaggio i suoi, ma i locali pareggiano e rovesciano il risultato. A un minuto dal fischio finale arriva la rete del definitivo 2-2: dopo una bella triangolazione CennicolaSimondi la palla arriva a Pelaja che non perdona. Nel terzo tempo Atletico con la testa tra le nuvole e locali sul velluto.

Racco ‘86 – Settore giovanile Matteo Barban JUNIORES VILLAFALLETTO 5 RACCO 86 0 Racco 86: Corona, Caradonna, Azzan, Barban, Esposito, Boreanaz, Teora, Pioppi, Gavatorta, Godano Luca, Porta, Godano Gianluca, Oppedisano, Alladio, Parato, Lamendola, Cuntuliano, Cavallo. All.: Camporelli Sergio, Godano Luciano. Brutta partita del Racco, con la squadra decimata da tanti infortuni. Pronti via e Teora mette fuori a porta sguarnita, poi alcune indecisioni difensive fanno sì che al 15' la parti-

ta sia già finita, con 3 reti del Villafalletto. Secondo tempo più equilibrato. Al 90’ l'arbitro concede ai racconigesi un generoso rigore che viene sbagliato per ben 2 volte. ALLIEVI RACCO 86 SPORTING

5 4

Racco 86: Gabaldo, Magri, Singh (Oitana), Gallè (Demarco), Montersino, Caffaratti, Piasco, Prela, Parizia (Carena), De Simone, Sacco (Salice). A disp.: Bellino, Mascolo, Ponzo. All.: Caffaratti W., Audisio S. Dir.: Magri R., Rivoira G. Reti: 2 De Simone, 2 Parizia, Sacco. Rocambolesca partita. Dopo 10’ ospiti in vantaggio, al 20’ stupendo goal di Sacco poi, batti e ribatti, ed è 1-2 per lo Sporting .

I biancorossi non ci stanno, sacrosanto rigore e De Simone trasforma. Al 35’ il Racco passa in vantaggio con un gran tiro di Parizia e il tempo si chiude 3-2. Nella ripresa il Racco preme ma lo Sporting pareggia su un dubbio rigore. I locali non mollano e segnano il 4-3 con De Simone. Il Cavallermaggiore pareggia ancora, poi Parizia, mai domo, riesce a siglare di testa il definitivo 5-4. Nel finale palo interno di De Simone che legittima la prima vittoria stagionale dei racconigesi. GIOVANISSIMI CARAMAGNESE RACCO 86

6 1

Racco 86: Grappeggia, Caffaratti, Damilano, Botta, Fusero, Amin, Testa, Giletta, Tribunella, Oderda,

Scicchitano. Entrati: Alladio, Demichelis, Chiarle, Franco, Pagano, Chiavassa. All.: Gallè Michele. Dir.: Gabaldo Gigi, Scicchitano Cristian. Rete: Tribunella. Nonostante il punteggio tennistico a favore del Caramagna mister Gallè si dice soddisfatto: «Stiamo iniziando a giocare. Nel primo tempo abbiamo tenuto gli avversari per 20’ e nel secondo abbiamo dimostrato grinta e tanta voglia di fare. E questo grazie anche ai due ragazzi del 2001 che ho messo in campo: Chiavassa e Marco Caffaratti. In difesa invece dobbiamo ancora migliorare molto per evitare certe ingenuità che spalancano la porta agli avversari». Bello il goal di Tribunella arrivato in contropiede dopo uno scambio veloce tra Chiavassa e Pa-

gano nelle fasi finali della partita. PULCINI 2003 AUX. BRA RACCO 86 (0-1; 1-0; 0-0)

2 2

Racco 86: Gribaudo, Cosentino, Limicisi Chiara, Dashi, Piasco, Piacenza, Anselmo, Chirica, Rabbone, Ninnone, Tosco. All.: Monasterolo Piero, Benini Dario. Dir.: Lino De Simone. Rete: Dashi. Partita equilibratissima, pur con i racconigesi poco abituati a giocare sul sintetico. Primo tempo racconigese con un bel goal di Bernardo Dashi di testa. Nel terzo occasionissime per Samuele Anselmo, Gabriele Piacenza e Lorenzo Rabbone e parata determinante di Alessandro Gribaudo.


sport

mercoledì 23 ottobre 2013

CALCIO FEM. SERIE C Il Cavallermaggiore batte la Sanmartinese

Apine: buono solo il risultato CAVALLERMAGGIORE 2 SANMARTINESE 0 Cavallermaggiore: Chicco, Graglia, Straffi,Tosa, Gardini, Murialdo,Tortone (65' Fasciani), Parola (75' Pegoraro), Bozzoli (55' Olivero), Comino, Giacosa (46' Ferrero). A disp.: Zini, Rosso, Azzan. All.: Borra Luciano. Reti: 10' Bozzoli, 50' Ferrero. Torna al successo il Cavallermaggiore che sfrutta al meglio il fattore campo, imponendosi con un classico 2-0 all'inglese. Le apine salgono ora al terzo posto in classifica. Nonostante la vittoria, non sono mancati errori da parte delle padrone di casa nella co-

Mister Luciano Borra

struzione del gioco. La Sanmartinese, pur uscendo

sconfitta dal San Giorgio, non ha demeritato. Ha saputo anzi costruire numerose azioni che non ha tuttavia, concretizzato. La partita inizia e già al 10' Bozzoli, lanciata in profondità da Murialdo, fugge alla difesa avversaria e si invola verso la porta: la punta nerogialla con un bel sinistro trova la sua prima rete stagionale e il vantaggio per le cuneesi: 1-0. Nella restante parte del primo tempo le due squadre si fronteggiano senza pungersi troppo e al 43’ le ospiti su punizione dal limite colpiscono la traversa. Il secondo tempo si apre bene per le apine. Al 50' Ferrero, appena entrata, stoppa poco dopo la linea di centrocampo, semina

un'avversaria e con una cavalcata solitaria arriva davanti al portiere trafiggendolo con un bel rasoterra: 2-0. Il doppio vantaggio spegne il Cavallermaggiore che nei successivi 40 minuti patisce la pressione ospite organizzando solo alcuni contropiedi non concretizzati da Ferrero e rischiando più volte di subire reti, evitate dalla ottima Chicco. «Oggi salviamo solo il risultato – commenta mister Borra – perché dal punto di vista del gioco abbiamo fatto un passo indietro».. Prossimo appuntamento per le apine domenica 27 ottobre in trasferta sul campo della forte Givolettese.

VOLLEY MASCH. SERIE C I biancoblù di Bonifetto conquistano i tre punti

Savigliano caccia i timori: la squadra c’è! SANTENA SAVIGLIANO (20-25; 16-25; 20-25)

0 3

Gerbaudo Savigliano: Bandelli, Bertola, Bossolasco F., Denari, Gally, Gallo D., Ghibaudo, Ghio, Osella, Pattarino, Revello. Lib.: Merlone. All.: Bonifetto R. Dir.: Bossolasco S. La prima di campionato vede la squadra del presidente Rosso impegnata in trasferta contro il PMT Santena. Gli avversari sono un oggetto misterioso per Gallo e compagni, ma appena messo piede sul parquet torinese di via Ventimiglia i volti noti dei santenesi suonano come un campanello d'allarme: non sarà una passeggiata! Il Gerbaudo si presenta con non

pochi problemi di organico: inizia Osella in palleggio, per Denari ancora a mezzo servizio per il brutto infortunio alla caviglia, Revello opposto, Bandelli e capitan Gallo schiacciatori, Pattarino rientrato da dieci giorni dall'intervento al menisco e Bertola al centro e con Merlone libero. Durante l'incontro ci sarà spazio per lo stesso Denari, per il giovanissimo Ghio (classe '96) e per l'ultimo arrivato in ordine di tempo, Ghibaudo. Il match vive solo un momento di equilibrio: l'inizio del primo set, con i padroni di casa che si portano in vantaggio per 8-5. Un buon filotto di battute di Revello riporta avanti i ragazzi di Bonifetto, che da quel momento manterranno con una certa di-

sinvoltura il controllo della partita. Da segnalare le buone prestazioni in attacco di Revello e di Bandelli e di un reattivissimo Merlone in difesa. «Quella che ho visto è stata una squadra che, dopo i tanti momenti-no passati in questo inizio di stagione, ha voluto riscattarsi dimostrando alla prima di campionato di avere un buon affiatamento nonostante i tanti cambiamenti. C'è ancora tanto da lavorare e di voglia da parte della squadra ne vedo tanta» commenta il capitano Daniele Gallo (alla sua terza stagione in biancoblù) al termine della gara. Il prossimo turno vedrà il Gerbaudo all'esordio stagionale tra le mure amiche del Palazzetto “Piero Marenco” di via Giolitti

CALCIO

FEM. SERIE D Contro il Rosta

Tripletta racconigese RACCONIGI SPORT ROSTA

3 1

A.D.C. Racconigi: Vautretto, De Simone, Pecchenino, Giaretti, Bertinetto, Florio (Caon), Cintura (Lo Iacono), Orlotti, Gargano, Pace, Cavallone. All.: Gai. Reti: Gargano, Cavallone, Pace. Le racconigesi tornano al successo battendo a domicilio il Rosta. Fin dal primo tempo le valsusine subiscono la forza del Racconigi, intenzionato a portare a casa la partita, che attacca mettendo in difficoltà la difesa avversaria. Le ragazze di Gai si portano così in

vantaggio per 2-0 con reti di Gargano e Cavallone. Le ospiti cercano di reagire ma i loro tiri non impensieriscono mai più di tanto la Vautretto. Nel secondo tempo qualche tentennamento in difesa e qualche incomprensione su un fuorigioco fanno sì che le ospiti accorcino la distanza portandosi sul 21. La partita si fa combattuta ed equilibrata e solo negli ultimi minuti il Racconigi trova il goal della tranquillità con Pace che mette al sicuro il risultato. Al triplice fischio finale dell'arbitro il match si chiude sul 3-0 per l' A.D.C. Racconigi che può ritornare a festeggiare.

Volley maschile – serie C girone B Risultati della 1ª giornata Santena-Gerbaudo Savigliano 0-3; Mondovì-Chieri 3-0; Caluso-Fossano 3-2; Novi-Cus Torino 3-1; Go Old Marene-Braida 3-0; Villanova-Bre Banca Cuneo 0-3. Riposava: Sant’Anna. Classifica Mondovì, Savigliano, Marene, Cuneo e Novi 3; Caluso 2; Fossano 1; Sant’Anna*, Cus Torino,Villanova, Braida, Santena e Chieri 0. (*) una partita in meno. Prossimo turno (sabato 26 ottobre) Chieri-Santena; Gerbaudo Savigliano-Villanova; Bre Banca CuneoSant’Anna; Fossano-Novi; Braida-Mondovì; Cus Torino-G Old Marene. Riposa: Caluso.

Volley femminile – serie C girone B

Riccardo Revello

sabato 26 ottobre contro il Villanova, reduce dalla sconfitta casalinga ad opera della Bre Banca Cuneo (fischio d’inizio alle ore 20,45).

VOLLEY MASCH. SERIE C Un’ora e un quarto per aver ragione dei Braida

Risultati della 1ª giornata Alessandria-Beinasco 0-3; Valenza-Cuneo Granda Volley 0-3; Cherasco-Edilcotto Racconigi 3-0; Collegno-Carrù 1-3;Vbc SaviglianoCentallo 3-0; Chisola-Junior 1-3; El Gal-Santena 2-3. Classifica Cherasco,Vbc Savigliano, Beinasco, Cuneo Granda Volley, Carrù e Junior 3; Santena 2; El Gal 1; Chisola, Collegno, Valenza, Alessandria, Centallo e Edilcotto Racconigi 0. Prossimo turno (sabato 26 / domenica 27 ottobre) Edilcotto Racconigi-Alessandria; Cuneo Granda Volley-Vbc Savigliano; Beinasco-El Gal; carrù-Valenza; Santena-Collegno; Centallo-Chisola; Junior-Cherasco.

VOLLEY FEM. SERIE

C R.S. Racconigi

I Go Old esordiscono con una netta vittoria

Debutto in salita

GO OLD MARENE BRAIDA VOLLEY (25-21; 25-19; 25-20)

CHERASCO RACCONIGI (25-15; 25-17; 25-16)

3 0

Go Old Volley Marene: Giolitti, Briatore, Rossi, Bergamin, Liotta, Alasia, Pettiti, Piovano, Sola, Rigaldo, Rostagno. Lib.: Premoli. All.: Piovano, Giletta. Nonostante fatiche ed impedimenti vari che hanno colorato l'estate degli organizzatori della stagione 2013/2014, sabato 19 ottobre i Go Old sono ripartiti per la loro seconda avventura, con rinnovato entusiasmo ed i giusti rinforzi nei punti strategici, secondo quanto architettato dalla confermata coppia Piova-

Claudio Piovano

no-Giletta, salda alla guida della squadra. Benvenuto a Marene a Paolo Sola ed Andrea Rigaldo, il

VOLLEY FEM. SERIE

primo centrale di esperienza (appena sopra la trentina), il secondo banda classe 1983, cresciuto nelle giovanili del Cuneo. Si aggiunge in corsa anche Fabio Liotta, proveniente da Messina, attaccante di banda dalla ricezione salda. Con questa nuova formazione i Go Old si preparano ad affrontare il nuovo campionato, che propone quest'anno sei derby, il primo dei quali giocato tra le mura amiche. Piovano e Giletta mandano in campo un sestetto inedito, composto da Briatore e Rostango in diagonale, Bergamin e Sola al centro e Rigaldo e Alasia di ban-

da, con Premoli a progettare le linee della difesa. Dopo un primo set equilibrato, il Braida concede troppo alla navigata truppa Go Old, portandosi velocemente sotto di cinque, sei punti nei due set successivi, punteggio molto difficile da recuperare ad una formazione esperta e consolidata. Dopo il 3-0 maturato in un’ora e un quarto, i marenesi pensano già al prossimo avversario da affrontare, il Cus Torino. Appuntamento nella storica palestra di via Braccini a Torino alle 19 di sabato, per seguire uno dei più impegnativi incontri della stagione.

C Le ragazze del Vbc Savigliano stupiscono

Partenza col botto: povero Centallo... Edilcem B&B Avagnina: Allasia, Bodrero, Bono, Bosio, Fiorito, Fumero, Galletto G.; Galletto M., Galvagno, Rabbia, Sito. Lib.: Brunetti, Cammardella. All.: Bianco Luca, Porello Marco. Dir.: Bono Nino.

Nicoletta Allasia V.B.C. SAVIGLIANO CENTALLO (28-26; 25-18; 25-15)

3 0

Inizia con il botto il campionato della Vbc ancora griffata Edilcem B&B Avagnina che, in poco più di un’ora di gioco, demolisce il Centallo, squadra con ambizioni di classifica. Le saviglianesi hanno

sfoggiato un gran volley in ogni fondamentale e per le avversarie non c’è stato scampo. Luca parte con Bono al palleggio, Martina Galletto opposto, Galvagno e Fumero bande, Allasia e Bodrero centrali, Cammardella libero. Il primo set è combattuto ed equilibrato: sotto 22-24 le saviglianesi sembrano dover soccombere ma stringono i denti e vanno a concludere ai vantaggi. Nel secondo set le locali, concentratissime, non concedono nulla e

31

per il Centallo si fa buio pesto. Ancora più netto il divario nel terzo parziale: le ospiti, ormai sulle ginocchia, vengono letteralmente prese a pallonate. Al fischio finale esplode la gioia delle ragazze, acclamate dal numeroso e calorosissimo pubblico presente, per la superba prestazione. Sabato prossimo dura trasferta a Cuneo, vera favorita del girone: occorrerà un’altra super-prestazione per tentare di fare risultato.

3 0

Edilcotto Racconigi: Lattaie, Baravalle, Sona, Carbonari, Ruatta, Ainaudi, Gonella,Vettori, Reviglio, Mutti, Sicca. Lib.: Calvetti e Boglione. All.: Torassa. Dir.: Contratto. Debutto in salita per le racconigesi che si trovano ad affrontare fuori casa un Cherasco più esperto in tutti i fondamentali. Alcune atlete hanno sicuramente patito l'esordio nel campionato di categoria superiore. Nonostante il risultato, in alcuni momenti (in particolare nel terzo set) le ragazze hanno dimostrato che le potenzialità ci sono, ma devono essere sviluppate con

Leila Ainaudi maggior convinzione, facendo tesoro delle indicazioni di mister Torassa. Sabato esordio tra le mura amiche del Palazzetto dello Sport di via Mafalda di Savoia contro Alessandria (ore 18,30).

VOLLEY MASCH. SERIE

D Saviglianesi k.o.

Trasferta amara ALESSANDRIA SAVIGLIANO (21-25; 25-21; 25-12; 25-20)

3 1

Euroglass Service Savigliano: Airaldi, Alladio, Botta, Calcagno D., Caula, Cravero, Curti, Martini, Nessi, Rabbia, Rosso,Tripolino. All.: Gallo O. Dir.: Calcagno G. Trasferta amara sul parquet di

Alessandria per la nuova formazione di serie D diretta da Osvaldo Gallo.Vinto il primo set, i saviglianesi subiscono il servizio insidioso dei padroni di casa e cedono i primi 3 punti della stagione. Occasione di riscatto sabato 26 tra le mure amiche contro l'Alba anch'essa reduce da una sconfitta (ore 17,45).


32

sport

mercoledì 23 ottobre 2013

BASKET SERIE

Basket – serie DNC Risultati della 3ª giornata Follo-Loano 65-49; Boffalora-Savigliano 52-62; Crocetta Torino-Domodossola 69-71; Aurora Desio-7 Laghi 57-69; Oleggio-Bra 75-70; Spezia-Cantù 63-80; Borgosesia-Olimpo Alba 68-59. Classifica Oleggio, Cantù, Domodossola e 7 Laghi punti 6; Aurora Desio, borgosesia e Follo 4; Boffalora, Spezia e Savigliano 2; Crocetta Torino, Bra, Loano e Olimpo Alba 0. Prossimo turno (sabato 26 / domenica 27 ottobre) Loano-Oleggio; 7 Laghi-Borgosesia; Savigliano-Bra; DomodossolaBuffalora; Aurora Desio-Follo; Cantù-Crocetta Torino; Alba-Spezia.

BASKET DNC

Primo successo saviglianese

I panthers si riscattano

Primi punti per Savigliano BOFFALORA SAVIGLIANO (9-13; 17-19; 16-16; 10-14)

52 62

Savigliano: Beccaria 17, Boella 13, Sacco 13, Marcello 9, Rispoli 8, D'Arrigo 2, Sena, Testa, Agbogan, Mondino. All.: Testa Enrico. Prima bella e convincente vittoria in trasferta per A.B. Savigliano di coach Enrico Testa, impegnata a Boffalora Sopra Ticino in una partita valida per la terza giornata di campionato. Vittoria che arriva all'indomani dell'ingaggio di Andrea Rispoli, vecchia conoscenza saviglianese (stagione 2010-11) ma la scorsa stagione nel roster di Bra per so-

stituire lo sfortunato giocatore saviglianese Mussetti, infortunatosi gravemente il sabato precedente e fuori per qualche mese. La partita di Boffalora era molto temuta da tutto lo staff saviglianese perché la squadra che gioca a Boffalora è in verita la squadra campione d'italia (nati nel 1996) dell'Armani Jeans Milano. Una tanto giovane quanto solida formazione di C1 contro la quale i saviglianesi hanno disputato un’ottima gara sopratutto con Beccaria (top scorer con 19 punti) e Boella (un 26 di valutazione che dice molto sull'estrema utilità del bravo giocatore torinese). Ma citare solo loro due sarebbe riduttivo. In verità tutti i giocatori erano determinatissimi a far dimenticare la prima partita casalinga, che era stata davvero sciagurata. E così è stato: scesi in campo con grande determinazione i panthers hanno fornito una prova maiuscola anche con Sacco e D'Arrigo, oltre a Rispoli, già apparso inserito bene nel gruppo. Anche Marcello ha dato una grossa mano, dovendo sopportare le marcature asfissianti dei giovani milanesi. La gara ha visto la DNC saviglianese sempre in vantaggio con il massimo scarto proprio alla fine a coronare una buona prova del collettivo.

Amatori Basket UNDER 17 MONCALIERI A.B.SAVIGLIANO

60 50

È bastato un terzo quarto con un parziale di 14-3 per i torinesi di Moncalieri a decretare il risultato finale sfavorevole per le "pantere" saviglianesi. Una prova collettiva sottotono e segnata da poca lucidità in attacco e

un numero elevato di palle perse in un contesto di valori per il resto equilibrato. A condizionare la preparazione alla partita la settimana precedente i savigliansi avevano dovuto fare i conti con numerose defezioni in allenamento dovute a sindromi influenzali che hanno segnato la prestazione di alcuni singoli atleti.

Bocciofila Saviglianese GARA UNDER 14 Sabato 19 ottobre presso il bocciodromo coperto di viale Gozzano, si è svolta una gara provinciale under 14, a coppie sorteggiate. 26 i giovanissimi iscritti, in rappresentanza di 5 società del comitato di Cuneo. Fra i partecipanti c’erano 5 rappresentanti della Bocciofila Saviglianese: Jmmel Dubois, Alessandro Bergese, Enrico Ballario, Lorenzo Musso e Andrea Gaviglio. Al termine delle tre partite previste, la vittoria è andata di misura ad un giovane portacolori della Centallese nella categoria ragazzi e ad una rappresentante della Polisport Carmagnola in campo femminile. Per i saviglianesi onorevole terzo e quarto posto, con Ballario e Gaviglio, superati di soli tre punti dal secondo classificato. Al termine della gara ed a seguito della premiazione svolta dal presidente Daniele De-

paoli, apprezzatissimo rinfresco con Nutella offerto dalla Asd Bocciofila Saviglianese. GARA REGIONALE Sempre per quanto riguarda la categoria under 14 domenica 27 ottobre è in programma una gara regionale a coppie presso il bocciodromo coperto di viale Gozzano, organizzata dalla Asd Bocciofila Saviglianese in collaborazione con il responsabile della commissione giovanile regionale. La competizione avrà inizio alle ore 8.30. TELEFONO L’associazione sportiva dilettantistica Bocciofila Saviglianese di viale Gozzano n. 1 ha cambiato numero di telefono: al posto del precedente 0172.31734, ora è il 393.55.80.964. Lo rende noto il presidente Daniele Depaoli.

D Gli Alligatori si inchinano alla capolista

Gators: sconfitta pesante GIAVENO 87 GATORS 63 (22-21; 19-13; 22-19; 24-10) Zetaemme Gators: Nasari M. 20, Fissore 14, Missenti 9, Ambrogio 7, Nicola 6, Ghione 5, Caldarone 2, Burdese, Gemma, Cerutti. All.: Nasari F., Scotta. Sconfitta messa in preventivo, quella di venerdì 18 contro la capolista Giaveno, squadra ostica, di grande esperienza e con ottime individualità. I coach Nasari e Scotta devono rinunciare a Roggero e Sabena, fermati da problemi muscolari, e scelgono di portare solo due lunghi di ruolo, con l'intento di aumentare il ritmo e l'aggressività difensiva. Nei primi minuti le due squadre si equivalgono ma nella seconda metà del primo quarto

BASKET SERIE

Giaveno spinge sull'acceleratore, segna a ripetizione dalla lunga distanza e trova buoni canestri in entrata sugli scarichi. Sull'altro lato del campo Cerutti prova a mettere ordine, affidandosi soprattutto a Nicola, che non riesce però a trovare la via del canestro, a causa della difesa molto fisica che gli viene riservata. Nel secondo quarto i Gators schierano Ghione da 4 atipico e un quintetto da corsa con Nasari, Caldarone, Missenti e Fissore. I cambi non danno però i risultati aspettati, la difesa è troppo remissiva e in attacco non si riesce ad alzare il ritmo come voluto. La bomba di Missenti sulla sirena di fine quarto riporta i Gators a -7, ma l'inerzia è tutta dalla parte dei padroni di casa.

Paolo Cerutti

Al rientro in campo Nasari prova a suonare la carica, difendendo forte e recuperando due palloni consecutivi, trasformati in punti preziosi. Ai Gators manca però la cattiveria agonistica mostrata

nelle partite precedenti. A Nicola viene fischiato il quarto fallo e i coach Nasari e Scotta provano a schierare la zona, ma Giaveno mantiene la calma e attacca con pazienza, trovando buoni canestri. Si arriva all'ultimo quarto con Giaveno avanti di 10. L'ultimo periodo è un monologo dei padroni di casa, i Gators non hanno la forza di reagire, in attacco manca fluidità e si affidano troppo spesso ad iniziative individuali, mentre in difesa manca la grinta necessaria per provare a ribaltare il match. Giaveno allunga fino all'87-63 finale. Sconfitta pesante. Nel prossimo incontro, lunedì 28 a Collegno contro Sagrantino, servirà tutta la grinta e la voglia di vincere dei Gators per portare a casa i due punti.

D I saviglianesi pagano un periodo e mezzo di latitanza

Le baby-pantere subiscono ancora CASTELLAZZO SAVIGLIANO (20-9; 17-21; 14-12; 16-15)

67 57

Amatori Basket Savigliano: Sales 5, Masento 4, Eandi 18, Cugno 4, Sena 8, Appendino, Icardi 7, Gili 4, Tomatis 3, Grezda 4, Bosio. All.: Cordasco. Le baby pantere tornano in quel di Valenza dove, la scorsa stagione, furono eliminati dai play-off proprio da Castellazzo.

VOLLEY Squadra

Per un periodo e mezzo i saviglianesi non si accorgono che la partita è cominciata: la squadra di casa corre e segna con gli ospiti in balia degli avversari. Poi alcuni cambi ed una bella strigliata fanno risvegliare Masento e compagni e si va all'intervallo lungo sotto di 7 lunghezze sul punteggio di 37-30. Ad inizio terzo quarto i ragazzi di coach Cordasco, grazie ad una buona difesa, rientrano in partita e si portano anche a sole 3 lun-

ghezze di distacco dagli avversari, Castellazzo prende le contromisure e passa a zona 2-3, le percentuali al tiro dei saviglianesi sono pessime (21 su 63 al tiro, con 1 su 16 da tre punti), la palla sembra proprio non volere mai entrare ed i locali portano a casa i due punti. Buona prova di Eandi e del giovane Gili, bravo in marcatura sul forte lungo avversario. Prossimo incontro domenica 27 ottobre alle ore 18 in casa contro Alba.

Andrea Eandi

di amici

Solo divertimento Fare sport con il solo obiettivo di divertirsi: è questo lo spirito che anima il Volleyteam, una squadra di pallavolo che da circa tre anni si ritrova tutti i giovedì alle 21.30 nella palestra in Via Malines, formata da persone di tutte le età. Molti dei loro membri si incontrano per non rimanere intrappolati nella noia mortale delle serate letargiche, concentrate su pochi e improcrastinabili appuntamenti, dei quali l’ozio e i programmi televisivi sono e restano i padri comuni. Altri, invece, lo fanno per mantenersi in forma, senza fare dell'attività fisica un lavoro, o, peggio ancora, un'ossessione agonistica. Le partite, tuttavia, non mancano. Da metà settembre fino a fine giugno disputano amichevoli con altre squadre dilettantistiche di CSI. Quindi, chi vuole passare una serata in compagnia e unire l'utile al dilettevole, può farlo e presentarsi direttamente nella palestra in Via Malines, il giovedì dalle 21.30 alle 23.

Solo la voglia di divertirsi alla base della formazione dilettantistica Volleyteam

Sci & Snowboard Club Savigliano La stagione invernale è imminente e le premesse sembrano interessanti infatti già nello scorso week end la stazione di Cervinia ha aperto alcuni impianti. Anche lo Sci & Snowboard Club Savigliano e' pronto a partire con le prime iniziative della stagione. GINNASTICA PRESCIISTICA In collaborazione con la palestra Duke di Savigliano, in viale Marconi 5 (parcheggio interno), che ha riservato a tutti gli associati la seguente promozione: fino al 31 dicembre possibilità di frequentare la palestra senza limiti di tempo, anche tutti i giorni, ed utilizzare tutte le attrezzature di sala. Creazione di scheda di allenamento personalizzata sulle esigenze specifiche, coadiuvati e seguiti dagli istruttori della palestra.Tutti i mercoledì dalle ore 21 alle ore 22 corso specifico di preparazione all'attività' sciistica. Il prezzo, tutto compreso, è di 95 euro. Per informazioni e iscrizione rivolgersi a Patty Sport di Savigliano (tel. 0172. 717432). GITA IN FRANCIACORTA Siccome nel mese di novembre la possibilità di ritrovarci per sciare non è fattibile, lo Sci&Snowboard Club propone un modo alternativo per trascorre insieme una domenica rivolgendo l’attenzione, per una

volta, invece che allo sci agli aspetti eno-gastronomici. Domenica 10 novembre è in programma la visita alla Antica Cantina Fratta a Monticelli Brusati, loc. Franciacorta, vicino a Brescia: viaggio in pullman, visita guidata della cantina a cui seguirà pranzo con degustazione dei vini, Nel pomeriggio sosta ad Iseo prima del rientro in serata. Costo, tutto compreso, 39 euro. La gita è organizzata in collaborazione con il Caffè della Torre di Savigliano, in piazza Santarosa, che è il referente e il distributore in esclusiva per Savigliano dei vini della cantina. Per info e iscrizioni rivolgersi entro giovedì 7 novembre a Patty Sport o al Caffè della Torre. GITA A CERVINIA La prima gita con gli sci è fissata per domenica 1 dicembre a Cervinia. Tutti i dettagli verranno comunicati prossimamente. TESSERAMENTO Anche per quest'anno il prezzo della tessera rimane invariato a 13 euro, e naturalmente legate alla tessera non mancheranno le promozioni per permettere ai soci di risparmiare. Sarà possibile rinnovare la tessera a partire dai primi giorni di novembre. Vi aspettiamo , buona stagione a tutti!


programmi tv

mercoledì 23 ottobre 2013

33

La prova del cuoco (Rai 1 - 12.00)

Scandal (Rai 3 - 21.05)

Striscia la notizia (Canale 5 - 20.40)

Glee (Italia 1 - 10.35)

L’amore ai tempi del colera (Rai Movie - 21.15)

Quinta colonna (Rete 4 - 21.10)

Criminal minds (Rai 2 - 21.10)

La puntata si apre con “Chi batterà lo chef?”, in cui alcuni concorrenti cercano di battere ai fornelli il cuoco G. Rossi. In seguito Anna Moroni (foto) fornisce preziosi consigli...

L’avvocatessa Quinn inizia a lavorare per la famosa Olivia Pope (Kerry Washington, foto), a capo di una società che protegge l’immagine pubblica di personaggi noti.

Il Tg satirico si arricchisce di una nuova rubrica: “Paesi e paesaggi”, con Davide Rampello (nella foto), curatore artistico di Expo 2015. L’inviato attraversa il Paese alla scoperta di eccellenze...

Tina (J. Ushkowitz, nella foto) propone di organizzare un ballo in cui sono le ragazze ad invitare i ragazzi. 2) Per racimolare soldi per un viaggio, Finn pensa di posare per un calendario.

Dal romanzo di G.G. Marquez, la storia dell’amore di Florentino per Firmina, durato 51 anni prima di compiersi. In quegli anni lei sposa un altro e lui va a letto con 622 donne.

Cosa pensano gli italiani della situazione politica del loro Paese? E ci sono proposte concrete per superare la crisi? Paolo Del Debbio (foto) esplora questi temi interrogando i politici.

1) Ad Austin le vittime di un serial killer vengono ritrovate con i loro orologi regolati in maniera inesatta. 2) A Philadelphia un assassino uccide con lo stesso stile del Replicatore...

MERCOLEDÌ 23

GIOVEDÌ 24

VENERDÌ 25

SABATO 26

DOMENICA 27

LUNEDÌ 28

MARTEDÌ 29

11.30 12.00 13.30 14.10 15.20 16.50 17.00 18.50 20.00 20.30 21.30 23.25

Unomattina magazine La prova del cuoco (rub.) Tg 1/Economia Verdetto finale (talk show) La vita in diretta (contenitore) Rai Parlamento (notiziario) Tg 1/Che tempo fa L’eredità (gioco) Tg 1 Affari tuoi (gioco) The tourist (film) Porta a porta (talk show)

12.00 13.30 14.10 15.20 16.50 17.00 18.50 20.00 20.30 21.10

La prova del cuoco (rub.) Tg 1/Economia Verdetto finale (talk show) La vita in diretta (contenitore) Rai Parlamento (notiziario) Tg 1/Che tempo fa L’eredità (gioco) Tg 1 Affari tuoi (gioco) Una grande famiglia 2 (serie Tv) 23.20 Porta a porta (talk show)

12.00 13.30 14.10 15.20 16.50 17.00 18.50 20.00 20.30 21.10 23.25 00.30

La prova del cuoco (rub.) Tg 1/Economia Verdetto finale (talk show) La vita in diretta (contenitore) Rai Parlamento (notiziario) Tg 1/Che tempo fa L’eredità (gioco) Tg 1 Affari tuoi (gioco) Tale e quale show Tv 7 - Settimanale del Tg 1 Tg 1 notte/Che tempo fa

13.30 14.00 14.30 15.25 16.45 17.00 18.50 20.00 20.35 21.10 00.30

Tg 1 Easy driver (rubrica) Lineablu (rubrica) Le amiche del sabato (t.s.) Tg 1 Famiglie in festa (Roma) L’eredità (gioco) Tg 1/Rai Tg Sport Affari tuoi (gioco) Ballando con le stelle (show) L’altra, la Tv d’autore di Renzo Arbore (show)

12.20 13.30 14.00 15.15 15.25 17.20 17.25 18.50 20.00 20.40 21.30 23.40

Linea verde (rubrica) Tg 1 L’Arena (talk show) Automobilismo (G.P. India) Gara automobilismo Tg 1 Domenica In L’eredità (gioco) Tg 1/Rai Tg Sport Affari tuoi (gioco) Un passo dal cielo 2 (s.T.) Speciale “Tg 1”

12.00 13.30 14.10 15.20 16.50 17.00 18.50 20.00 20.30 21.10

La prova del cuoco (rub.) Tg 1/Economia Verdetto finale (talk show) La vita in diretta (contenitore) Rai Parlamento (notiziario) Tg 1/Che tempo fa L’eredità (gioco) Tg 1 Affari tuoi (gioco) Adriano Olivetti La forza di un sogno (m.s.) 23.30 Porta a porta (talk show)

12.00 13.30 14.10 15.20 16.50 17.00 18.50 20.00 20.30 21.10

11.00 13.00 13.50 14.00 16.15 17.45 18.45 19.35 20.30 21.00 21.10 22.45

I fatti vostri (contenitore) Tg 2/Costume e società Medicina 33 Detto fatto (rubrica) Ghost whisperer (telefilm) Tg 2 Lis/Sport/Tg 2 Squadra speciale Cobra 11 (tf) N.C.I.S. (telefilm) Tg 2 Una mamma imperfetta (serie) Il passato non muore mai (f.) Bates Motel (serie Tv)

11.00 13.00 13.50 14.00 16.15 17.45 18.45 19.35 20.30 21.00 21.10 23.20

I fatti vostri (contenitore) Tg 2/Costume e società Medicina 33 Detto fatto (rubrica) Ghost whisperer (telefilm) Tg 2 Lis/Sport/Tg 2 Squadra speciale Cobra 11 (tf) N.C.I.S. (telefilm) Tg 2 Una mamma imperfetta (serie) Un minuto per vincere (g.s.) Tg 2/Punto di vista

14.00 16.15 17.45 17.50 17.55 18.45 19.35 20.30 21.00 21.10

13.10 14.00 14.50 15.10 15.50 16.40 19.00 20.00 20.15 20.35 21.05 23.15

Terra nostra (telenovela) Tg Regione/Meteo/Tg 3 TgR Leonardo/Lis/Piazza A. La signora del West (telefilm) Aspettando “Geo” (rubrica) Geo (rubrica) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Sconosciuti (real) Un posto al sole (soap) Chi l’ha visto? (inchieste) Gazebo

14.00 14.50 15.10 15.50 16.40 19.00 20.00 20.15 20.35 21.05 21.55 23.00

Detto fatto (rubrica) Ghost whisperer (telefilm) Tg 2 Lis Rai player (magazine) Rai Tg Sport/Tg 2 Squadra speciale Cobra 11 (tf) N.C.I.S. (telefilm) Tg 2 Una mamma imperfetta (serie) Virus - Il contagio delle idee (talk show) 23.20 Tg 2

15.05 16.05 16.15 17.10 18.00 18.05 19.35 20.30 21.05 21.50 22.40 22.55

Qualifiche G.P. India (auto) Pit Lane (rubrica) Pechino express (diario) Sereno variabile (rubrica) Tg Lis/Meteo 90° minuto - serie B (rub.) Squadra speciale Cobra 11 (tf) Tg 2 Castle (telefilm) Elementary (telefilm) Tg 2 Rai player (magazine)

10.00 11.30 13.00 13.45 15.40 17.05 18.10 19.35 20.30 21.00 22.40 01.00

La palma e l’abete (dialoghi) Mezzogiorno in famiglia Tg 2/Motori/Meteo Quelli che aspettano (t.s.) Quelli che il calcio (t.s.) Tg Lis/Meteo/Stadio Sprint 90° minuto (rubrica sport) Squadra speciale Cobra 11 (tf) Tg 2 N.C.I.S. (telefilm) La domenica sportiva (rub.) Tg 2

11.00 13.00 13.50 14.00 16.15 17.00 17.45 18.45 20.30 21.00 21.10 23.15

I fatti vostri (contenitore) Tg 2 /Costume e società Medicina 33 Detto fatto (rubrica) Ghost whisperer (telefilm) Private practice (telefilm) Tg 2 Lis/Meteo/Sport/Tg 2 N.C.I.S. (telefilm) Tg 2 Una mamma imperfetta (serie) Pechino express (reality) Tg 2

13.00 13.50 14.00 16.15 17.00 17.45 18.45 20.30 21.00 21.10 22.45 23.30

Tg 2 /Costume e società Medicina 33 Detto fatto (rubrica) Ghost whisperer (telefilm) Private practice (telefilm) Tg 2 Lis/Meteo/Sport/Tg 2 N.C.I.S. (telefilm) Tg 2 Una mamma imperfetta (serie) Criminal minds (telefilm) Bates Motel (serie Tv) Tg 2

Tg Regione/Meteo/Tg 3 TgR Leonardo/Lis/Piazza A. La signora del West (telefilm) Aspettando “Geo” (rubrica) Geo (rubrica) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Sconosciuti (real) Un posto al sole (soap) Scandal (telefilm) The newsroom (telefilm) Gazebo

14.00 14.50 15.10 15.15 16.00 16.40 19.00 20.00 20.15 20.35 21.05 23.00

14.00 14.55 16.45 16.55

Tg Regione/Meteo/Tg 3 Tv Talk Rai player (magazine) Timbuctu: i viaggi di Davide (film) Generazione 1.000 euro (f.) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Che tempo che fa (talk s.) Ulisse: il piacere della scoperta (documentari) Tg 3/Tg Regione

12.00 12.25 12.55 13.25 14.00 14.30 15.05 19.00 20.00 20.10 22.45 22.50

Tg 3/Meteo TgR Mediterraneo (rub.) Prima della prima (Janacek) Passepartout Tg Regione/Meteo/Tg 3 In 1/2 ora Kilimangiaro (magazine) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Che tempo che fa (talk s.) Tg 3/Tg Regione Sostiene Bollani

13.10 14.00 14.50 15.10 16.00 16.40 19.00 20.00 20.15 20.35 21.05 22.50

Terra nostra (telenovela) Tg Regione/Meteo/Tg 3 TgR Leonardo/Lis/Piazza A. La signora del West (telefilm) Aspettando “Geo” (rubrica) Geo (rubrica) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Sconosciuti (real) Un posto al sole (soap) Report (inchieste) Sfide

13.10 14.00 14.50 15.10 16.00 16.40 19.00 20.00 20.15 20.35 21.05 23.20

Terra nostra (telenovela) Tg Regione/Meteo/Tg 3 TgR Leonardo/Lis/Piazza A. La signora del West (telefilm) Aspettando “Geo” (rubrica) Geo (rubrica) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Sconosciuti (real) Un posto al sole (soap) Ballarò (talk show) Gazebo

09.10 11.00 12.35 14.05 15.45 17.15 17.20 19.30 20.25 21.15

La 7eme cible Incinta o quasi Fantozzi subisce ancora Due partite Magma - Disastro infernale Rainews (giorno) The terminal Ponderosa (serie Tv) Rush (telefilm) L’aereo più pazzo del mondo... sempre più pazzo 22.45 La cruna dell’ago

09.00 Ti spiace se bacio mamma? 10.30 The deal Sexy backstage 12.10 Il soldato di ventura 14.00 Casomai 16.00 Come solo tu sei 17.25 Rainews (giorno) 17.30 Bronco Billy 19.30 Ponderosa (serie Tv) 20.25 Rush (telefilm) 21.15 Quiz show 23.30 Cinemag (magazine)

12.10 13.50 14.00 15.50 17.20 17.25 19.20 19.30 20.25 21.15

Fratelli d’Italia Rai player (magazine) I mastini della guerra Amore e Matrimonio Rainews (giorno) Enigma Rai player (magazine) Ponderosa (serie Tv) Rush (telefilm) Passengers - Mistero ad alta quota 22.50 Americani

14.20 Rai player (magazine) 14.30 L’aereo più pazzo del mondo 16.00 Il pranzo di Babette 17.45 Rainews (giorno) 17.50 Main St. - L’uomo del futuro 19.20 Rai player (magazine) 19.30 Miracolo italiano 21.15 Days of glory 23.20 Django 01.00 Rainews (notte)

06.40 09.30 10.00 11.30 13.10 15.15 17.00 17.25 17.30 19.15 21.15 23.30

Guru Cinemag (magazine) I ladri Django L’ultimo sogno Lettere d’amore Soundtrek (magazine) Rainews (giorno) La seconda notte di nozze L’innocenza del peccato L’amore ai tempi del colera Band of brothers

11.55 Dramma della gelosia Tutti i particolari in cronaca 13.45 Missing in America 15.30 Dreamgirls 17.35 Rainews (giorno) 17.40 Midnight clear 19.30 Ponderosa (serie Tv) 20.25 Rush (telefilm) 21.15 L’ora delle pistole Vendetta all’O.K. Corral 23.00 Biancaneve nella Foresta Nera

09.55 11.35 13.50 15.55 17.40 17.45

Quel ragazzo della curva B La famiglia Mongol The mighty macs Rainews (giorno) Taking chances Due cuori e un casinò Ponderosa (serie Tv) Rush (telefilm) Gli amici del Bar Margherita The host Rainews (notte)

12.00 12.55 14.00 14.45 15.30 16.35 18.55 19.35 20.30

Detective in corsia (tf) La signora in giallo (tf) Tg 4/Meteo Lo sportello di Forum Hamburg Distretto 21 (tf) Il cigno (film) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Quinta colonna, il quotidiano (rubrica) 21.10 The mentalist (telefilm) 23.05 The closer (telefilm)

14.00 14.45 15.30 16.35

Tg 4/Meteo Lo sportello di Forum Hamburg Distretto 21 (tf) Air Force Aquile d’acciaio (film) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Quinta colonna, il quotidiano (rubrica) Life - Uomo e natura (doc.) L’isola dell’ingiustizia Alcatraz (film)

12.00 12.55 14.00 14.45 15.35 16.00 18.55 19.35 20.25

Detective in corsia (tf) La signora in giallo (tf) Tg 4/Meteo Lo sportello di Forum My life. Segreti e passioni (tf) La battaglia di Midway (f.) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Quinta colonna, il quotidiano (rubrica) 21.10 Quarto grado (inchieste) 00.05 La casa sulle colline (film)

15.30 Come si cambia Celebrity (real Tv) 16.15 Ieri e oggi in Tv (film) 17.00 Perry Mason: elisir di morte (film) 18.55 Tg 4/Meteo 19.35 Tierra de Lobos L’amore e il coraggio (s.T.) 20.30 Tempesta d’amore (soap) 21.30 Killing point Kill switch (film) 23.25 Fuoco assassino (film)

10.00 10.50 11.30 12.00 13.00 14.00 14.40 15.30 18.55 19.35 21.30 23.15

S. Messa (S. Rita da C.) Pianeta mare (rubrica) Tg 4/Meteo Pianeta mare (rubrica) I viaggi di Life (documentari) Tg 4/Meteo Donnavventura (reportage) Quo vadis (film) Tg 4/Meteo Il Comandante Florent (tf) Tempesta d’amore (soap) Malèna (film)

14.00 14.45 15.30 16.35 16.55

12.55 14.00 14.45 15.30 16.35 16.55 18.55 19.35 20.25

21.10 23.50

Tg 4/Meteo Lo sportello di Forum Hamburg Distretto 21 (tf) My life. Segreti e passioni (tf) Perry Mason: la bara di vetro (film) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Quinta colonna, il quotidiano (rubrica) Quinta colonna (talk show) Terra! (rubrica)

11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 16.10 16.55 18.50 20.00 20.20 20.40 22.45

11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 16.10 16.55 18.50 20.00 20.40 21.10 23.15

Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap) Centovetrine (soap) Uomini e donne (talk show) Il segreto (telenovela) Pomeriggio 5 (contenitore) Avanti un altro! (gioco a quiz) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Matrimonio a Parigi (film) Supercinema (rotocalco)

11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 16.10 16.55 18.50 20.00 20.40 21.10 23.30

Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap) Centovetrine (soap) Uomini e donne (talk show) Il segreto (telenovela) Pomeriggio 5 (contenitore) Avanti un altro! (gioco a quiz) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Quello che so sull’amore (f.) Matrix (talk show)

09.10 10.00 11.00 13.00 13.40 15.25 16.15 18.50 20.00 20.40 21.10 24.00

08.50 10.00 11.30 12.00 13.00 13.40 14.00 18.50 20.00 20.40 21.30 00.20

Le frontiere dello spirito (r.) Elisa di Rivombrosa (s.T.) Le storie di Melaverde (r.) Melaverde (rubrica) Tg 5/Meteo L’arca di Noé (rubrica) Domenica live (contenitore) Avanti un altro! (gioco a quiz) Tg 5/Meteo Paperissima Sprint (show) Io canto (talent show) X-style (rotocalco)

11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 16.10 16.55 18.50 20.00 20.40 21.10 23.40

Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap) Centovetrine (soap) Uomini e donne (talk show) Il segreto (telenovela) Pomeriggio 5 (contenitore) Avanti un altro! (gioco a quiz) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Squadra antimafia 5 (s.T.) Delitto perfetto (film)

11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 16.10 16.55 18.50 20.00 20.40 21.10 23.30

14.35 What’s my destiny Dragon Ball (cartoni) 15.00 Naruto Shippuden (cartoni) 15.30 Si salvi chi può (candid) 15.45 2 Broke girls (sit.com.) 16.10 How I met your mother (s.c.) 17.05 Community (sit.com.) 18.00 Mike & Molly (sit.com.) 18.30 Tg/Meteo 19.20 C.S.I. Miami (telefilm) 21.10 Le amiche della sposa (film) 23.35 American Pie - Il Matrimonio (f.)

14.35 What’s my destiny Dragon Ball (cartoni) 15.00 Naruto Shippuden (cartoni) 15.30 Si salvi chi può (candid) 15.45 2 Broke girls (sit.com.) 16.10 How I met your mother (s.c.) 17.05 Community (sit.com.) 18.00 Mike & Molly (sit.com.) 18.30 Tg/Meteo 19.20 C.S.I. Miami (telefilm) 21.10 C.S.I. New York (telefilm) 22.05 The following (telefilm)

15.00 15.30 15.45 16.10 17.05 18.00 18.30 19.20 21.10 23.20

Naruto Shippuden (cartoni) Si salvi chi può (candid) 2 Broke girls (sit.com.) How I met your mother (s.c.) Community (sit.com.) Mike & Molly (sit.com.) Tg/Meteo C.S.I. Miami (telefilm) Colombiana (film) Bangkok dangerous Il codice dell’assassino (f.) 01.20 Sport Mediaset (notiziario)

09.45 10.35 12.25 13.40 15.50 17.55 18.30 19.00 19.30

Suburgatory (sit.com.) Glee (telefilm) Tg/Meteo/Sport Scuola di ladri (film) Il dottor Dolittle 3 (film) Magazine C. League (film) Tg/Meteo La vita secondo Jim (sit.com.) The reef Amici per le pinne (film) 21.10 Happy feet 2 (film) 23.05 Terremoto nel Bronx (film)

08.35 Mostly Ghostly Fantasmagoriche avventure (f.) 10.35 R.L. Stine. I racconti del brivido. Non ci pensare! (f.) 12.25 Tg/Meteo/Sport 14.00 Motociclismo (G.P. Giappone) 15.00 Jack e il fagiolo magico (f.) 18.30 Tg/Meteo 19.00 Così fan tutte (sit. com.) 19.25 Da ladro a Poliziotto (film) 21.15 Lucignolo 2.0 (magazine) 01.00 Californication (telefilm)

14.35 What’s my destiny Dragon Ball (cartoni) 15.00 Naruto Shippuden (cartoni) 15.30 Si salvi chi può (candid) 15.45 2 Broke girls (sit.com.) 16.10 How I met your mother (s.c.) 17.05 Community (sit.com.) 18.00 Mike & Molly (sit.com.) 18.30 Tg/Meteo 19.20 C.S.I. Miami (telefilm) 21.10 Colorado (show) 24.00 Tiki Taka (rubrica sport)

14.35 What’s my destiny Dragon Ball (cartoni) 15.00 Naruto Shippuden (cartoni) 15.30 Si salvi chi può (candid) 15.45 2 Broke girls (sit.com.) 16.10 How I met your mother (s.c.) 17.05 Community (sit.com.) 18.00 Mike & Molly (sit.com.) 18.30 Tg/Meteo 19.20 C.S.I. Miami (telefilm) 21.10 Le Iene Show 00.30 Vita Smeralda (film)

07.55 09.45 11.00 13.30 14.00 14.40 16.30 18.15 20.00 20.30 21.10 24.00

Omnibus (contenitore) Coffee break L’aria che tira Tg La 7 Tg La 7 cronache Le strade di S. Francisco (tf) The district (telefilm) Il Commissario Cordier (tf) Tg La 7 Otto e mezzo La gabbia (talk show) Tg La 7 night desk

07.55 09.45 11.00 13.30 14.00 14.40 16.30 18.15 20.00 20.30 21.10 24.00

Omnibus (contenitore) Coffee break L’aria che tira Tg La 7 Tg La 7 cronache Le strade di S. Francisco (tf) The district (telefilm) Il Commissario Cordier (tf) Tg La 7 Otto e mezzo Servizio pubblico (talk s.) Tg La 7 night desk

11.00 13.30 14.00 14.40 16.30 18.15 20.00 20.30 21.10

L’aria che tira Tg La 7 Tg La 7 cronache Le strade di S. Francisco (tf) The district (telefilm) Il Commissario Cordier (tf) Tg La 7 Otto e mezzo Crozza nel Paese delle meraviglie (film) 22.40 Draquila L’Italia che trema (film)

10.00 11.30 12.30 13.30 14.00 14.40 16.30 18.15 20.00 20.30 21.10 00.30

Coffee break L’aria che tira - Il diario Due south (telefilm) Tg La 7 Tg La 7 cronache L’Ispettore Barnaby (tf) The district (telefilm) Il Commissario Cordier (tf) Tg La 7 Otto e mezzo - sabato Iron road (mini serie) La rapina (film)

07.55 Omnibus (contenitore) 09.45 Noi siamo Angeli: polvere (film) 11.30 Cuore d’Africa (telefilm) 13.30 Tg La 7 14.00 Tg La 7 cronache 14.40 Il giovane Toscanini (film) 16.30 The district (telefilm) 18.15 Il Commissario Cordier (tf) 20.00 Tg La 7 20.30 Miss Italia 01.00 Tg La 7 Sport

07.55 09.45 11.00 13.30 14.00 14.40 16.30 18.15 20.00 20.30 21.10 24.00

Omnibus (contenitore) Coffee break L’aria che tira Tg La 7 Tg La 7 cronache Le strade di S. Francisco (tf) The district (telefilm) Il Commissario Cordier (tf) Tg La 7 Otto e mezzo Piazza pulita Tg La 7 night desk

07.55 09.45 11.00 13.30 14.00 14.40 16.30 18.15 20.00 20.30 21.10 24.00

Omnibus (contenitore) Coffee break L’aria che tira Tg La 7 Tg La 7 cronache Le strade di S. Francisco (tf) The district (telefilm) Il Commissario Cordier (tf) Tg La 7 Otto e mezzo Linea gialla Tg La 7 night desk

12.25 13.50 14.15 14.30 15.00 19.00 19.15 19.30 20.45 20.50 21.00 23.00

Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi L’ merca dla smana Shopping con Telecupole Rubrica istituzionale Coming s./News/Econom. Tg/Paese che vai/Meteo Tg Coldiretti Flash Mondo artigiano Scacciapensieri Tg 4

13.50 14.15 14.30 15.00 19.00 19.15 19.30 20.45 21.00 22.30 23.00 23.30

Tg 4 Saluti salutissimi Agenzia del tempo Shopping con Telecupole 4 zampe in Tv Coming s./News/Econom. Tg/Paese che vai/Meteo Percorsi fra terra e mare Serata di gala con orchestre Italy co live show Evita Tg 4 Nissan quest

12.25 13.50 14.15 14.30 19.00

11.30 12.00 12.30 13.50 14.15 14.30 15.00 19.05 19.30 20.45 21.00 23.00

Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi Percorsi fra terra e mare Shopping con Telecupole Salus Tv Tg/Paese che vai/Meteo Wine & food L’ mercà dla smana Tg 4

11.30 11.57 12.00 13.30 16.00 18.30 19.00 19.15 20.30 21.00 23.00 23.30

11.30 12.00 12.25 13.50 14.15 14.30 15.00 19.00 19.15 19.30 20.50 23.00

Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi Piemonte notizie Shopping con Telecupole Fermo immagine Coming soon/News/Econ. Tg/Paese che vai/Meteo Toro vs Juve - diretta Tg 4 / Meteo

11.30 12.00 12.25 13.50 14.15 14.30 19.00 19.15 19.30 20.45 23.30 24.00

Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi Shopping con Telecupole Quattro zampe in Tv Coming soon/News/Econ. Tg/Paese che vai/Meteo Ballando “Le Cupole” Tg/Paese che vai/Meteo Car show

Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap) Centovetrine (soap) Uomini e donne (talk show) Il segreto (telenovela) Pomeriggio 5 (contenitore) Avanti un altro! (gioco a quiz) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Real M.-Juventus (calcio) Champions L. speciale

18.55 19.35 20.25 21.10 00.05

19.15 19.30 20.45 21.00 23.00 23.30

Tg Regione/Meteo/Tg 3 TgR Leonardo/Lis/Piazza A. Rai player (magazine) La signora del West (telefilm) Aspettando “Geo” (rubrica) Geo (rubrica) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Sconosciuti (real) Un posto al sole (soap) Boris - Il film Correva l’anno (docum.)

Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi Shopping con Telecupole Agenzia del tempo Dimensione vintage Coming s./News/Econom. Tg/Paese che vai/Meteo Turismo cuneese Romagna mia Tg 4 Italy co live show Evita

17.10 19.00 20.00 20.10 21.30 23.35

Superpartes (comunic.) Melaverde (rubrica) Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Rendez-vous a Parigi (film) Il segreto (telenovela) Verissimo (talk show) Avanti un altro! (gioco a quiz) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Italia’s got talent (show) Speciale “Tg 5” (attualità)

Itinerari Tre minuti con P. Ottavio Obiettivo agricoltura Ballando “Le Cupole” Shopping con Telecupole Agrisapori Coming soon Obiettivo agricoltura Itinerari Scacciapensieri Tg 4 settegiorni Piemonte notizie

18.55 19.35 20.30

La prova del cuoco (rub.) Tg 1/Economia Verdetto finale (talk show) La vita in diretta (contenitore) Rai Parlamento (notiziario) Tg 1/Che tempo fa L’eredità (gioco) Tg 1 Affari tuoi (gioco) Adriano Olivetti La forza di un sogno (m.s.) 23.25 Porta a porta (talk show)

19.30 20.25 21.15 22.50 00.50

La signora in giallo (tf) Tg 4/Meteo Lo sportello di Forum Hamburg Distretto 21 (tf) My life. Segreti e passioni (tf) Passaggio di notte (film) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Quinta colonna, il quotidiano (rubrica) 21.10 Sapori e dissapori (film) 23.30 Showgirls (film) Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap) Centovetrine (soap) Uomini e donne (talk show) Il segreto (telenovela) Pomeriggio 5 (contenitore) Avanti un altro! (gioco a quiz) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Solo per vendetta (film) Matrix (talk show)


34

spettacoli

mercoledì 23 ottobre 2013

AL CINEMA

EVENTO Musical dei “4 Sangiu” a favore della Rosa Blu

SAVIGLIANO

Una serata piena di “Gioia!”

AURORA Via Ghione, 10 -Tel. 0172/71.29.57 Il ministro merc. 23 e giov. 24 (21.15) - “Rassegna”.Ven. 25: sala impegnata. Justin e i cavalieri valorosi sab. 26 e mart. 29 (20), dom. 27 (16.30). Il cacciatore di donne sab. 26 e mart. 29 (21.30). dom. 27 (18.30-21.30). Lun. 28: chiuso per riposo. A royal affair merc. 30 e giov. 31 (21.15) - “Rassegna”. CINECITTÁ Via Torino, 252 - Tel. 0172/72.63.24 (informazioni e prenotazioni) Da giov. 24 a mart. 29 SALA 1: Cattivissimo me 2 (Fer.: 20.2022.30; dom.: 16-18.10-20.2022.30). SALA 2: Una piccola impresa meridionale (Fer.: 20.20-22.30; dom.: 16-18.1020.20-22.30). SALA 3: Cose nostre - Malavita (Fer.: 20.2022.30; dom.: 16-18.10-20.2022.30). SALA 4: Aspirante vedovo (Fer.: 20.20-22.30 dom.: 1618.10-20.20-22.30). SALA 5: Cani sciolti (Fer.: 20.20-22.30 dom.: 16-18.10-20.20-22.30). Giorno di chiusura: merc. 30.

BRA IMPERO Via V. Emanuele - Tel. 0172/41.23.17 - www.cinemaimperobra.it SALA GRANDE: Una piccola impresa meridionale da giov. 24 a lun. 28 (Fer.: 20.20-22.30; dom.: 16.20-18.20-20.20-22.30). SALA MAX: Justin e i cavalieri valorosi giov. 24, ven. 25 e sab. 26 (20.20), dom. 27 (16.20-18.20). The family - Cose nostre - Malavita giov. 24, ven. 25 e sab. 26 (22.30), dom. 27 (20.20-22.30). SALA MIGNON: Aspirante vedovo giov. 24, ven. 25 e sab. 26 (20.20), dom. 27 (16.20-18.20). Dark skies - Oscure presenze giov. 24, ven. 25 e sab. 26 (22.30), dom. 27 (20.20-22.30). VITTORIA Via Cavour - Tel. 0172/41.27.71 SALA METROPOLIS: Cattivissimo me 2 - 3D merc. 23 (20.15-22.30). SALA MILLENNIUM: Escape plan - Fuga dall’inferno merc. 23 (20.15-22.30).

CENTALLO NUOVO LUX Via Roata Chiusani, 1 - Tel. 0171/211726 Noi siamo infinito ven. 25 (21) - “Rassegna autunnale”. Gravity da sab. 26 a lun. 28 (21). I Puffi 2 dom. 27 (15-17).

SALUZZO ITALIA Tel. 0175/42223 Cattivissimo me 2 da giov. 24 a lun. 28 (20-22.15), sab. 26 e dom. 27 (16-1820-22.20). Miele mart. 29 (17-21.15) - Rassegna “Cineclub”. Aspirante vedovo da giov. 24 a mart. 29 (20-22.15), sab. 26 e dom. 27 (16-18-20-22.20). Una piccola impresa meridionale da giov. 24 a mart. 29 (20-22.15), sab. 26 e dom. 27 (16-18-20-22.20). Dark skies - Oscure presenze giov. 24, ven. 25 e lun. 28 (20-22.15), sab. 26 e dom. 27 (20-22.20). Justin e i cavalieri valorosi sab. 26 e dom. 27 (16-18). Cattivissimo me 2 mart. 29 (20-22.15). Merc. 30: chiuso per riposo. POLITEAMA Tel. 0175/43756 Le proiezioni sono sospese fino ad ottobre 2013.

SAVIGLIANO. Tutto è pronto per lo spettacolo “Gioia!” organizzato dai “4 Sangiu & Friends”. La serata è venerdì 25 ottobre, alle ore 21, al cinema Aurora di via Ghione n. 10. L’ingresso è libero, con una raccolta offerte per La rosa blu, casa per ragazzi e persone disabili intellettivi e relazionali gravi. «I giornali e la Tv, le notizie e le chiacchiere della gente – dice Giuseppe Alladio, uno degli organizzatori – spesso ci trasmettono un gran pessimismo. Sembra che tutto in questo nostro mondo non funzioni più: i rapporti affettivi si sfaldano, la crisi economica piega il benessere, le nuove generazioni non hanno più valori...». Così, lo spettacolo musicale “Gioia!” pensato, scritto ed a cura del gruppo saviglianese dei “4 Sangiu” (Giuseppe Alladio, Romina Gianoglio, Alberto Bobo Bosio, Marco Racca, Giona Bosio e Paolo Eandi) racconta i momenti felici della vita di un uomo che potrebbe essere la vita di ciascuno di noi. «Ogni persona – continua Alladio – potrà davvero immedesimarsi nel protagonista della vicenda (impersonato da Gian Curti) e condividere tanti dei momenti che man mano ci racconterà! “La vita rimane davvero la cosa più bella che ho!" e vale la pena di viverla con ottimismo! La vita è grande gioia!». Il tutto con numerose canzoni di musica leggera, balli, festa e tante, tante, partecipazioni. Insomma, oltre 40 persone amiche per fare insieme del bene. Uno spettacolo musicale sicuramente originale e pieno di sorprese.

Nel giugno scorso, i protagonisti dello spettacolo diedero già vita ad una serata di successo

CRONACA A Savigliano

era il festival “CineMigrante”

Si ferma “Cinemainstrada” «Dopo nove anni di cinema nelle strade e nei quartieri di Torino, ma anche di Bagnolo, Barge, Saluzzo, Fossano e Savigliano... annunciamo che quest’anno la nona edizione di “Cinemainstrada” non avrà luogo». Sono le amare parole dell’associazione “i 313” che curava la rassegna, che nella nostra zona era “CineMigrante”, ovvero una rassegna di film in lingua originale provenienti dai Paesi di origine dei nostri immigrati (Albania, Romania, Marocco, ecc.). Alla base della decisione, la mancanza

di fondi pubblici. Amaro il commento dell’associazione: «I finanziamenti pubblici non ci sono per niente, o meglio: non ci sono per moltissime iniziative ed associazioni che hanno lavorato seriamente in tutti questi anni lontane dai riflettori ed in modo indipendente da qualsiasi protettorato politico». L’associazione rifiuta un «inevitabile ricorso» a sponsor privati: «Pensiamo che garantire il diritto alla cultura, come altri diritti fondamentali, sia una responsabilità strettamente politica, che le istituzioni pubbliche dovrebbero assumersi».

TELEVISIONE Il giovane di origini saviglianesi entra al “reality show”

RACCONIGI CINEMA S. GIOVANNI - Via Cesare Billia, 10 Come ti spaccio la famiglia sab. 26 (21) e dom. 27 (16).

BORGO S. DALMAZZO

Frulio a “X Factor” con i FreeBoys

CINELANDIA: Tel. 0171/26.52.13 - Prenotazione posti al n. 199.151.645 o sul sito www.cinelandia.it SALA 1 - digitale: Oltre i confini del male: insidious 2 merc. 23 (20.15-22.45). SALA 2 - digitale: The family - Cose nostre - Malavita merc. 23 (20.15-22.40). SALA 3 - 3D: Cattivissimo me 2 merc. 23 (20.10-22.35). SALA 4 - digitale: Giovani ribelli merc. 23 (20-22.35). SALA 5 - 3D: Gravity merc. 23 (20.2022.40). SALA 6 - digitale: Escape plan - Fuga dall’inferno merc. 23 (20.1522.40). SALA 7 - digitale: Una piccola impresa meridionale merc. 23 (20.1022.35). SALA 8 - digitale: Aspirante vedovo merc. 23 (20.30-22.35). SALA 9 digitale: Cattivissimo me 2 merc. 23 (20.20-22.30). SALA 10 - digitale: Ritorno al futuro 2 merc. 23 (20.15-22.40).

FOSSANO I PORTICI - Via Roma, 74 - Tel. 0172/833381 SALA VISCONTI: Hitchcock merc. 23 (16.30-21.15) - “Cineforum”. SALA FELLINI: Cattivissimo me 2 merc. 23 (21). SALA DE SICA: Una piccola impresa meridionale merc. 23 (21.15). Giov. 24: riposo.

I FreeBoys: al centro, Simone Frulio, di origini saviglianesi

Qualche tempo fa vi avevamo già parlato di Simone Frulio – cantante sedicenne di origini saviglianesi, oggi residente in provincia di Milano – quando

prese parte al talent show “Io canto” con Gerry Scotti. Ora torniamo a parlarne, perché il gruppo di cui Simone fa parte, i “FreeBoys”, è stato ammesso a

partecipare al celebre programma “X Factor” in onda su Sky. Il talent show prevede una fase di selezione in cui i giudici (Simona Ventura, Mika, Elio e Morgan) decidono chi meriti di fare parte del programma e poi la “sfida” vera e propria fra i vari cantanti. Il gruppo, che, oltre a Simone, è composto anche da Kevan ed Enrico (anch’essi ex concorrenti di “Io Canto”), si è costituito nel 2012 e ha già registrato dei brani in studio e fatto dei concerti in giro per l’Italia. Piccola curiosità: durante una delle puntate di “casting” registrate la scorsa estate, sul palco sono saliti soltanto gli altri due ragazzi, in quanto Simone (nato

il 15 luglio) non aveva ancora compiuto 16 anni. Uno dei giudici, Elio delle “Storie Tese”, ha detto di loro: «Hanno acquisito furbescamente la gestualità delle boyband inglesi e americane per piacere alle 14enni». «Ce l'abbiamo fatta, siamo dentro ad X Factor – scrivono i FreeBoys sulla loro pagina Facebook –. Un traguardo che qualche anno fa, anzi qualche mese fa, pensavamo lontanissimo. Non siamo felici, di più! Lavoreremo tutti i giorni con professionisti straordinari che ci aiuteranno a crescere artisticamente ed umanamente. Usciremo da X Factor sicuramente più preparati e più forti di prima». Matteo Garnero

NELLA FOTO: GIOVANI RIBELLI

CINEMA Commedia

MUSICA Hiroshima

I dubbi del giovane Jon

Trent’anni di Statuto

Il protagonista di “500 giorni insieme” e “Inception”, Joseph Gordon-Lewitt, gira il suo primo film da regista con la partecipazione di Scarlett Johansson e di Julianne Moore. Ridente commedia che ha come elementi sesso, romance e seduzione, Don Jon’s Addiction (questo il titolo originale) racconta le peripezie di un giovane e moderno don Giovanni – interpretato dallo stesso GordonLewitt – che ha per mentore una donna. Il film è in uscita nelle sale giovedì 24 ottobre. Jon è un ragazzo del New Jersey con una vita regolare, dedicata alla chiesa, la palestra, la

TORINO. Venerdì 25 ottobre, alle 22, gli Statuto saranno in concerto all’Hiroshima Mon Amour (via Bossoli n. 83). L’occasione è il nuovo album “Un giorno di festa”. Sul palco saranno presenti, oltre alla band di Oskar e Naska, anche la sezione fiati e tastiere, per dare vita ad un’esclusiva performance live che si apre con la presentazione del nuovo singolo “Io non ho la mia età” e del video appena girato di “Intercity firm”. Una serata di grandi sorprese dedicata ai fan di vecchia data e ai seguaci più giovani della cultura Mod. E proprio per loro gli Statuto arricchiscono il repertorio con alcuni brani stori-

Joseph Gordon-Lewitt e la “divina” Scarlett Johansson

famiglia, le ragazze. Ma la sua più grande passione è il porno, lo preferisce addirittura ad un fidanzamento. Finché non incontra Barbara, bellissima ragazza che attirerà l'attenzione di Jon, tanto da fargli prendere in considerazione l'idea di abbandonare la grande passione per l’hard.

Dopo una lunga frequentazione, noiosa, a base di film romantici, Jon abbandona l'idea di una ragazza fissa, ma troverà una donna che gli darà filo da torcere; una donna che frequenta corsi serali con Jon, che fa domande strane e che è abbastanza spregiudicata. Sarà una dura prova per lui.

Gli Statuto: i fondatori sono Oskar (1° da sinistra) e Naska (3°)

ci della band, dieci canzoni che non sono mai state fatte dal vivo o che non vengono suonate da almeno vent’anni e cinque canzoni tra le più amate della band, scelte direttamente dal pubblico (mandare una mail a statuto30concerto@yahoo.it). Tutti i votanti riceveranno gratis, via mail, la registrazione

della seconda e della terza parte del concerto. Inoltre, potranno assistere al sound-check che si terrà alle 18 e partecipare all’aperitivo "Statuto30" insieme alla band, ricevendo un gadget. L’ingresso costa 10 euro (a Savigliano, prevendite da Exit Music, via Tapparelli n. 43, tel. 0172.715021).


spettacoli

SANTITÀ SCONOSCIUTA L’attore

mercoledì 23 ottobre 2013

e cantante al “Toselli”

Ranieri e i fasti del varietà CUNEO. Un altro grande artista calcherà il palco del festival “La Santità Sconosciuta – Piemonte terra di santi”: il cantante ed attore Massimo Ranieri si esibirà martedì 29 ottobre, alle 21, al teatro Toselli. L’evento è organizzato dall’associazione culturale Arturo Toscanini di Savigliano, guidata dai fratelli Ivan e Natascia Chiarlo. Cantante e attore di grandissimo talento, instancabile frequentatore dei palchi di tutto il mondo da ormai mezzo secolo, Massimo Ranieri porta a “La Santità Sconosciuta” l’originale spettacolo “Viviani varietà”, diretto dal maestro Maurizio Scaparro. Il “varietà” è un genere di spettacolo che ormai ha più di cento anni e Raffaele Viviani è il napoletano che ad inizio ‘900 si impose come pochi altri in tutto il mondo in quella nuova forma di intrattenimento artistico. Ranieri lo interpreta – affiancato da una eccelsa compagnia di attori – dando vita al viaggio che nel 1929 la sua compagnia fece, con il piroscafo Duilio, da Napoli a Buenos Aires, per una tournée. Accompagnato dagli emigranti che presero quella nave per cercar fortuna, Viviani/Ranieri fa

Massimo Ranieri durante lo spettacolo (foto Filippo Manzini)

le prove facendosi “giudicare” dal pubblico che condivide il viaggio, e che vuole – innanzitutto – fare una vita migliore e potersi permettere di sognare. Proprio Maurizio Scaparro

MUSICA Si inaugura il nuovo circolo Arci

I Matrioska al Mezcal

La band ska dei Matrioska è sulla scena fin dal 1996

SAVIGLIANO. Sabato 26 ottobre apre in via Torino n. 187/E il circolo Arci Mezcal, gestito da Francesco Negro e Corrado Dipasquale. Per la prima serata, si esibirà uno storico gruppo ska milanese, i Matrioska (in “Cemento tour”). La band nasce nel 1996, con l'intento di proporre musica che mischi pop, rock, ska e punk. L’idea che muove i primi passi è suonare ska e cantarlo in italiano: bastano tre mesi ed arrivano i primi concerti dal vivo. Nel 1997 il gruppo è pronto per la demo di debutto, la cassetta “Matrioska e la Buz Band”, che va presto esaurita, anche grazie alla popolarità crescente della band, guadagnata con un’intensa attività live (e con le prime rotazioni radiofoniche). Nel 1999 la band pubblica “Passi se è la prassi”, primo album. Nel 2001 viene presentato il secondo album, Stralunatica, mentre il terzo, “La domenica mattina”, viene prodotto nell'ottobre del 2002. Nel maggio 2004 viene pubblicato l'album “La prima volta” e il 28 aprile 2006 esce un live con brani di successo, Lo strano effetto che fa. Nel novembre 2010 la band riprende a suonare e nel maggio di quest’anno esce il disco “Cemento”. A seguire, i dj set “Tuttafuffa” e “Domino Teppa”. Domenica 27 ottobre, alle ore 20, si presenta una mostra del fotografo saviglianese Alex Astegiano. Per l’occasione, si tiene un aperitivo “live” con i Fever Trio.

Al Ratatoj, serata Italia-Francia SALUZZO. Al circolo Ratataoj di via Alessi, venerdì 25 ottobre, alle ore 21.30, si tiene una serata di “Scambio europeo Italia-Francia”: suoneranno i saluzzesi Mojo Spell e le francesi Têtes de Linettes. I Mojo Spell sono un gruppo che unisce radici musicali differenti, dal blues al funk, al rock, al dark. Le Têtes de Linettes sono un trio femminile che viene da Gap. Le loro tre voci apriranno la serata. L’ingresso è riservato ai soci Arci (la tessera si può fare sul posto).

racconta che la sua regia è tesa a porsi oggi quelle stesse domande che i teatranti si ponevano allora di fronte alla crisi economica del ’29, rapportandole però alla crisi attuale, che per il teatro

rappresenta anche un banco di prova per verificare la tenuta di questa antichissima forma d’arte di fronte all’imporsi delle nuove tecnologie. Tre le fasce di biglietti, che costano (esclusa prevendita) 33 euro (1ª serie), 25 euro (2ª serie) e 18 euro (3ª serie). Per l’ acquisto dei biglietti bisogna rivolgersi all’ufficio Turistico presso il municipio di Cuneo, aperto da lunedì a sabato con orario 1012.30 e 15-18.30, tel. 0171. 693258). L’ultima serata della rassegna si terrà poi a Savigliano, martedì 5 novembre: la “Santità 2013” si chiuderà con il concerto del duo Chiarlo (Natascia, soprano, e Ivan, pianista) con l’orchestra da camera Arturo Toscanini diretta da Leopoldo Lo Sciuto e con l’esibizione della corale femminile “Milanollo” diretta da Sergio Chiarlo. Ingresso libero su prenotazione al 340.4985136. Intanto, ci sono ancora due appuntamenti col grande violinista Uto Ughi: giovedì a Cuneo si presenta il suo libro (vedere articolo a fianco) e in questi giorni il maestro sta tenendo una “masterclass” di alto perfezionamento musicale alla Crosa Neira.

35

S. SCONOSCIUTA Ughi presenta il libro

Quel diavolo di un trillo

Uto Ughi presenterà il libro e poi si esibirà in concerto

CUNEO. Giovedì 24 ottobre, alle ore 21, al teatro “Toselli”, un nuovo tassello sarà aggiunto al progetto di valorizzazione della musica portato avanti dall’associazione culturale Arturo Toscanini di Savigliano, fondata dai musicisti Ivan e Natascia Chiarlo e promotrice de “La Santità Sconosciuta”. Protagonista della serata sarà ancora una volta Uto Ughi, uno dei più celebri violinisti al mondo, creatore di Festival internazionali e consulente alla direzione artistica della manifestazione, giunta alla sua ottava edizione. L’occasione che ha generato questo prestigioso evento è il libro “Quel diavolo di un trillo”, scritto da Ughi e uscito per Einaudi ad aprile. Un’autobiografia che racconta, tappa dopo tappa, l’esistenza del maestro interamente dedicata alla musica e all’arte. Un viaggio lungo 170 pagine, fra i ricordi e le memorie di uno dei più grandi musicisti italiani di tutti i tempi. In apertura di serata sarà proiettato il video “Uto Ughi. Una vita in musica”. E al termine, dopo la presentazione del libro, il maestro concluderà esibendosi insieme al pianista Marco Grisanti. L’ingresso è gratuito su prenotazione fino ad esaurimento posti: tel. 340 49 85 136; ritiro dei biglietti all’Ufficio turistico di Cuneo, tel. 0171 693258 (aperto da lunedì a sabato: 10-12.30 e 15-18.30).

da mercoledì 23 ottobre 2013 a mercoledì 30 ottobre 2013

Dove andare “Basta piangere!”

“Fiero del Quatre”

Fiat 500 e 600

Cazzullo presenta il libro

Festa d’autunno

Meeting nazionale

DOGLIANI. Venerdì 25, alle 21, alla biblioteca civica Einaudi, il giornalista Aldo Cazzullo presenta il suo ultimo libro “Basta piangere! Storie di un’Italia che non si lamentava”. Ingresso libero.

“GrandArte”

SAN DAMIANO MACRA. Domenica 27 torna la “Fiero del Quatre”, festa d’autunno. Dalle 10 alle 19, in piazza Caduti, esposizione di prodotti tipici e antichi mestieri; dalle 15, balli occitani con i Roussinhol, con distribuzione dei mundaj e vin brulé. Ospite Lucignolo con i suoi asinelli.

SALUZZO. Domenica 27, dalle 8 in piazza Cavour, meeting nazionale di Fiat 500 e 600. Alle 10.30, inaugurazione; poi, aperitivo e giro turistico in valle Bronda. Alle 13, pranzo presso il cabaret in piazza Cavour. Musica con Celentino e la Stileliberoband. Informazioni al 339.2639051.

Con 138 artisti

Festival di bandiere

Piccoli animali

CUNEO. Sarà visitabile da venerdì 25, fino al 6 gennaio 2014, al complesso di San Francesco (via S. Maria n. 10), la mostra “GrandArte”: 138 artisti a favore del progetto “Le case del cuore”. Aperto martedì, giovedì, venerdì, domenica e festivi ore 1518; sabato ore 10.30-13 e 15-18.

Alla Fiera del tartufo

Al mercato Miac

ALBA. Per la fiera del tartufo, domenica 27 ci sarà, alle ore 15, in piazza Risorgimento, il “Festival della bandiera”, con l’esibizione di sbandieratori. Inoltre, per tutta la città, fiera dedicata al tartufo ed ai vini di Langa. Informazioni allo 0173.361051.

CUNEO. Il mercato Miac di frazione Ronchi, domenica 27, dalle 8 alle 12, ospita il mercato dei piccoli animali.

“Art for food”

Giornata alimentazione BORGO SAN DALMAZZO. Sabato 26, alle ore 20, a palazzo Bertello, l’associazione Lvia presenta lo spettacolo “Art for food”, in occasione della Giornata mondiale dell’alimentazione.

Foto da concorso

Esposte a San Gregorio CHERASCO. Da sabato 26, nella chiesa di San Gregorio, saranno esposte le foto ammesse al Concorso nazionale “Città di Cherasco”. Orario: 9.30-12, 15-19. Fino al 3 novembre.

Mercatini

Alcune proposte IN PROVINCIA. Molti gli appuntamenti, domenica 27, con i mercatini: a Racconigi, Manta, Mondovì (rione Breo), Vicoforte (area santuario), Melle (con caldarroste) ed Envie (con animazioni e castagnata).

Gli eventi di Savigliano e paesi limitrofi li trovate nelle pagine di cronaca

Con animazioni

Castagne in festa BOVES. Sabato 26 si tiene la Festa della castagna presso il Museo della castagna e il parco Marquet. Dalle 15 alle 18.30 il museo sarà aperto e vi sarà anche il mercatino del dono, al quale è possibile partecipare portando i beni ed i servizi da offrire liberamente (oggetti inutilizzati, manufatti, cibo, saperi ed esperienze) per riscoprire il valore della gratuità e della generosità. Dalle 15 alle 16.30 sono previste escursioni nei dintorni del museo e, per i più piccoli,

La castagna: prodotto tipico dell’autunno

un viaggio alla scoperta della biodiversità insieme alla fiaba-arte terapeuta Daniela Dutto. A seguire, presentazione dei libri per bambini: “La conversazione. Biodiversità vegetale” e “La protezione. Biodiversità animale” entrambi di D. Dutto e R. Romano. Dalle 16.30 alle 18.30,

balli occitani animati dalla maestra di danze Daniela Mandrile; distribuzione di caldarroste, torte salate e dolci tipici a base di castagne, accompagnate da vin brulé. La quota per partecipare all’escursione, i balli e la merenda è di 5 euro. Informazioni al numero: 338.8893312.


36

rubriche

mercoledì 23 ottobre 2013

di Giovanni Bosio

Sul filo della memoria

FOTO M. MONDINO

Il monumento ai caduti nella guerra 1915-18 La sera del 3 novembre 1918, la notizia diramata dal bollettino di guerra dell’occupazione di Trieste, da parte delle forze armate italiane, entusiasmò i saviglianesi al punto di mandarli in delirio. All’indomani, il Sindaco fece affiggere alle cantonate un manifesto, dettato da nobili sentimenti di amor patrio. Il campanone collocato sulla Torre civica suonò a festa ed ai balconi delle case fu esposta la bandiera tricolore con lo stemma di Casa Savoia. Saputo che l’armistizio era stato firmato anche dalla Germania, le autorità civili e militari ed una gran folla di popolo cantarono nella chiesa di Sant’Andrea un Te Deum di ringraziamento per la vittoria conseguita dalle armi italiane. Un comitato costituitosi nell’agosto del 1920, raccolti i fondi necessari, affidò alla ditta Quaglino di Massa Carrara la costruzione di un monumento ai caduti nella grande guerra, eretto sulla piazza Cesare Bat-

tisti ed inaugurato il 17 aprile 1921. Quello stesso giorno fu consegnata la bandiera alla sezione locale dell’Associazione dei Combattenti e dei Mutilati. Oltre alle Autorità cittadine, presero parte a queste funzioni i rappresentanti del Governo, il Generale comandante la Divisione, il Colon-

Cucina del territorio piemontese a cura dell’Accademico Silvano Cav. Osella

Tagliatelle in salsa di noci INGREDIENTI (4 persone). Impasto: 300 gr. di farina 00, 12 rossi d’uovo. Salsa: 100 gr. di gherigli di noci, 1 spicchio d’aglio, 100 gr. di burro, 20 gr. di crema di latte. PREPARAZIONE. Sopra il tavolo rovesciare la farina a fontana e fare il classico buco centrale, mettendo all’interno soltanto i dodici rossi d’uovo. Lavorare l’impasto centrale prima con

nello Capo di Stato Maggiore del Corpo d’Armata, il Prefetto della provincia ed il Sotto Prefetto del circondario. Alcuni anni dopo, il monumento fu trasferito nell’Ara della Vittoria in corso Roma, dove si trova tuttora alla mercé dei micidiali agenti atmosferici.

re ad ebollizione l’acqua e poi tuffare le tagliatelle, che dovranno essere cotte per un massimo di 4 minuti. Nel frattempo, fare sciogliere il burro a fiamma moderata, aggiungere il prodotto ottenuto nel mortaio ed infine la crema di latte. Questa operazione dovrà durare il tempo di cottura delle tagliatelle.

Successivamente scolarle con il forchettone dall’acqua bollente ed amalgamarle nella salsa. A vostro piacere aggiungere, nel momento in cui verranno saltate in padella, un po’ di formaggio grattugiato ed un piccolissimo spruzzo di pepe nero. Si può abbinare il tutto con un ottimo Nebbiolo d’Alba.

una forchetta e poi energicamente con le mani. Formare la classica palla da avvolgere con il canovaccio e fare riposare almeno per un paio d’ore. Successivamente tirare l’impasto con il mattarello a fogli sottilissimi, che, riavvolti su se stessi, bisognerà tagliare con il coltello a distanza di 1 cm. Nel mortaio mettere lo spicchio d’aglio con i gherigli di noci e pestare accuratamente. In una pentola porta-

a cura di NEL da mercoledì 23 a martedì 29 ottobre 2013

ARIETE 21 Marzo - 20 Aprile La prerogativa della vostra coppia é la capacità che dimostra sempre, anche questa volta, di affrontare i problemi uscendone rafforzata. Un periodo di introversione avrà i suoi risvolti positivi... Un capo dimostra la sua fiducia ed il lavoro porta nuove energie.

TORO 21 Aprile - 20 Maggio Frequenti sbalzi d’umore, tensioni ed un problema finanziario. Frenando il nervosismo, l’amore è fonte di allegria e di consolazione. Le energie convergono verso obiettivi tangibili. La relazione sentimentale acquista solidità e si arricchisce di un contributo concreto.

O

ROSCOPO

LEONE 23 Luglio - 23 Agosto I segni di un cambiamento sostanziale sono evidenti sia sul lavoro che nella vita di tutti i giorni: siete pronti, positivi e determinati. Amore: voi apportate slanci, il partner concretezza e lucidità, ma vi può commuovere con un pensiero insolitamente tenero.

VERGINE 24 Agosto - 22 Settembre Il rapporto sentimentale si colora di romanticismo e di dolci sensazioni condivise. L’opinione di un amico facilita un programma comune.Vi muovete sempre, siete curiosi, affrontate di petto una situazione sgradita e trovate il tempo di cambiare qualcosa nel vostro look.

GEMELLI 21 Maggio - 21 Giugno

BILANCIA 23 Settembre - 22 Ottobre

Una persona vi stupisce od una proposta lavorativa vi sfugge. Forse è la settimana delle grandi occasioni mancate, ma il morale non ne risente e l’amore conforta. Affrontate la vita di coppia con positività e, se non vi lasciate coinvolgere da ingerenze esterne, vi aspetta un buon periodo.

In amore in questo periodo vi impegnate a fasi alterne: prima siete più brillanti voi, quindi è il partner a dettare i tempi del sentimento... siate sinceri! Vitalità fisica e mentale: un hobby diventa sempre più importante e può dimostrarsi anche una nuova fonte di entrate.

CANCRO 22 Giugno - 22 Luglio Anche se il partner usa toni pacati, non ignorate la critica che sta facendo del vostro rapporto: avete la possibilità di correre ai ripari. Ispirati, avete atteggiamenti protettivi nei confronti del prossimo. Ciò suscita fraintendimenti perché siete inclini a dire qualche bugia.

SCORPIONE 23 Ottobre - 22 Novembre Siete duri come una roccia, i problemi e le difficoltà non vi scalfiscono. La vostra coppia si consolida nei momenti buoni e meno buoni. Momento più adatto a pensare al futuro che al presente. Avete un’ottima visione d’insieme dei problemi, non dei particolari.

SAGITTARIO 23 Novembre - 21 Dicembre Affrontate una situazione poco chiara, incerta e soggetta a mutamenti. Un terreno scivoloso: conviene rimandare ogni decisione! Vi attribuite il merito dell’accordo di coppia di questo periodo ed avete ragione: fosse per il partner, ci sarebbero battibecchi continui.

CAPRICORNO 22 Dicembre - 20 Gennaio Meno loquaci del solito, potete incappare in un malinteso con un vicino o un collega. Una persona vicina vi aiuta a chiarire la situazione. Amore: il partner agisce evitando di coinvolgervi e l’atteggiamento vi ferisce, ma con la vostra calma lo richiamate all’ordine.

ACQUARIO 21 Gennaio - 19 Febbraio

Lauree • Martedì 15 ottobre, presso l’Università degli studi di Torino, la signorina FEDERICA MARCHISONE ha conseguito la Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza ottenendo la votazione di 110/110 e Lode! Alla neo-dottoressa tante congratulazioni da mamma, papà, sorelle, figlioccia e familiari tutti. • Martedì 15 ottobre, presso la Facoltà di Matematica dell’Università degli studi di Torino, si è brillantemente laureata la signorina SERENA MATTALIA, discutendo la Tesi: “Funzioni BV e integrale di Riemann-Stieltjes”. Alla neo-dottoressa le più sentite congratulazioni da parte di tutta la famiglia. • Venerdì 18 ottobre, la saviglianese CHIARA MARTINO ha conseguito a pieni voti la Laurea magistrale in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Torino, discutendo la Tesi: “Laringoscopio classico vs. videolaringoscopio nell’intubazione del paziente obeso posto in ramped position”. Alla neo-dottoressa le più sincere congratulazioni. • Venerdì 18 ottobre, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Torino, MARIA GIULIA SAIMANDI ha conseguito la Laurea magistrale in Letteratura, Filologia e Linguistica italiana, discutendo una Tesi in Storia greca dal titolo: “Dalla culla alle nozze: percorsi di vita femminile nella Grecia antica”. Alla neo-dottoressa magistrale congratulazioni e felicitazioni vivissime!

Sos animali CERCANO casa 3 gattine coccolone ed affettuose di due mesi. Se realmente interessati, contattare il 334/3362186 (Diego Genola).

La coppia chiusa e tradizionale vi comincia forse a stare un po’ stretta. Il partner ha bisogno di spazio, voi di meditare su ciò che non va. A volte un non detto offusca e rovina le unioni: approfittate di questo periodo per dissolvere le nebbie. Prudenza nell’attività fisica e negli spostamenti.

mansueto e dolcissimo con persone ed animali. Chi l’avesse smarrito o volesse adottarlo (solo amanti animali) può contattare il 320/1877617 oppure il 349/4076414.

PESCI 20 Febbraio - 20 Marzo Forse preferite la compagnia di un amico a quella della persona amata. Il rapporto ha bisogno di una regolata: la questione è da affrontare. Più che alla ragione, fate appello alla curiosità e vi lasciate travolgere da un vortice di contatti. Periodo inadatto alle responsabilità. Un amico vi consiglia...

RITROVATO a Savigliano, in zona Pieve, cane di taglia media, marrone, di circa un anno. È molto

Questa splendida micetta è stata RITROVATA in corso Indipendenza n. 7 a Savigliano. Chi l’avesse smarrita o volesse adottarla telefoni al 335/230595 (Enrica).


piazza affari

A nnunci Economici SAVIGLIANO – AFFITTASI trilocale da ammobiliare con cantina e posto auto. Tel. 0172/742602. • SAVIGLIANO via Torino – AFFITTASI locali uso negozio od ufficio (130 mq). Tel. 0172/715474. • SAVIGLIANO centralissimo – AFFITTASI ufficio, disponibile subito, interamente ristrutturato. Tel. 338/1669390. • SAVIGLIANO zona S. Giovanni – AFFITTASI trilocale, ammobiliato o non, con cucina arredata. Tel. 0171/491622 – 347/0480564. • SAVIGLIANO via Chianoc – AFFITTASI piccolo bilocale arredato con cucina accessoriata (termoautonomo). Tel. 348/7298980-349/1068645. • SAVIGLIANO – AFFITTASI appartamento signorile libero: tre camere, saloncino, cucina, doppi servizi, triplo garage. Tel. 0121/323110 ore serali. • SAVIGLIANO zona centrale – AFFITTASI, a persone referenziate, alloggio (ultimo piano): 4 vani, servizi, garage, posto auto ed ampio cortile. Tel. 0172/715217 ore pasti. • MONASTEROLO di Savigliano – VENDESI bifamigliare da ristrutturare libera sui 4 lati: 3 ca-

mere più bagno (piano terra); 4 camere più 2 bagni (primo piano), garage, cantina, giardino e cortile. Richiesti 169.000 euro trattabili. Tel. 347/4146304 – 0172/712398. • 39enne italiana, referenziata, CERCA lavoro come operaia, badante giornaliera, per pulizie, stiro o lavori di giardinaggio.Tel. 366/2957889. • 24enne piemontese, perito elettrotecnico con esperienza quadriennale, automunito, CERCA lavoro. Tel. 331/8630766. • Signora madrelingua IMPARTISCE lezioni private di Francese in SAVIGLIANO. No perditempo. Tel. 348/1440388. • Ragazza 23enne, automunita, CERCA lavoro part-time per pulizie o stiro in SAVIGLIANO e dintorni. Tel. 328/1885249. • S’IMPARTISCONO a domicilio, a titolo gratuito, lezioni di computer per pensionati, anziani o chiunque intenda acquisire le principali nozioni dell’informatica. Tel. 347/4607207. • Signora piemontese referenziata, con esperienza, CERCA lavoro (anche part-time): assistenza anziani o per fare iniezioni. Tel. 349/2815256. • Dottoressa in Educazione professionale, con esperienza, au-

tomunita, CERCA lavoro come educatrice, aiuto compiti, babysitter, assistenza anziani, segretaria ed impiegata (anche sabato e domenica). Tel. 349/7594366 solo se realmente interessati. • Ragazza 26enne italiana, seria, CERCA per qualche ora (mattino o pomeriggio) lavoro come baby-sitter. Astenersi perditempo. Tel. 348/8204585. • Si ESEGUONO lavori di battitura tesi e relazioni con stampa su laser. Tel. 0172/713929. Matrimoniali e amicizie Anna&Anna Club per single

Molto bella, nubile, 30enne, assistente sociale, ama i bambini, CERCA compagno serio. Tel. 348/7860687. • Vive in campagna, bellissima, femminile, 39enne, maestra d’asilo, INCONTREREBBE uomo semplice. Tel. 329/6412763. • Imprenditrice, 45enne, distinta, molto attraente, libera da impegni famigliari, INCONTREREBBE signore onesto e sincero. Tel. 345/1744397. • Vedova, 59enne, bella presenza, ama la cucina piemontese, sarebbe disponibile a trasferirsi, VORREBBE CONOSCERE uomo affidabile. Tel. 342/1347113.

Turni Farmacie

Turni Benzinai

Veterinari

Mercoledì 23 - Farmacia Bonelli Via Torino - Tel. 0172/712.366 Giovedì 24 - Farmacia Albertini P. Santarosa - Tel. 0172/712.272 Venerdì 25 - Farmacia Paschetta P. Santarosa - Tel. 0172/712.978 Sabato 26 - Farmacia Dominici Via Cambiani - Tel. 0172/712.258 Domenica 27 - Farmacia Monchiero - P. del Popolo - Tel. 0172/712.389 Lunedì 28 - Farmacia Bonelli - Via Torino - Tel. 0172/712.366 Martedì 29 - Farmacia Albertini P. Santarosa - Tel. 0172/712.272 Mercoledì 30 - Farmacia Paschetta - P. Santarosa - Tel. 0172/712.978

SABATO 26 OTTOBRE (POMERIGGIO) TURNO A

Alesso Matteo Tel. 0172/85996-336/230139 Biolatti Pier Giuseppe Tel. 340/3928825 Chiavassa Enrico Tel. 0172/382560-335/6060220 Bosio Emilio Tel. 0172/33506-335/6027039 Fissore Mario Tel. 0172/31682-335/7890231 Miglietti Enrico Tel. 337/226616 Ricossa Paola 0172/713360-339/2012836 Alesso Cinzia 339/7790752-0172/377154 Michele Teobaldi 335/7890232 Cirlig Michela 338/5042748

SHELL Italia Corso Indipendenza, 8 Lavaggio rapido EUROPAM (IP) Via Cervino, 17 (S.R. 20) SHELL (C.P.P.) Via Cuneo - S.R. 20 Autolavaggio TOTALERG S.P. 662 Km 7+15 (Marene)

SEGNALIBRO di Luciano Bona

IL MISTERO DEI GIARDINI DI HAMPTON COURT

A seguito della morte del padre, il Maraja del Punjab, la pricipessa Alexandrina, detta Minky, si ritrova senza un soldo in tasca e piena di debiti; la regina Vittoria le concede un appartamento all’interno del palazzo di Hampton Court, dimora di tante vedove di Ufficiali e di aristocratici decaduti. Ad Alexandrina non resta che accettare, benché la residenza, a quanto pare, sia infestata dai fantasmi, e porta con sé la fedele governante Pooki. A parte gli ipotetici fantasmi, la vita non è così male e la principessa fa amicizia con una serie di eccentrici, quanto simpatici, personaggi, fra cui tre vedove che la invitano al tradizionale pic-nic di Pasqua dei residenti di Hampton Court. Per ringraziare dell’attenzione e cercare di socializzare, la governante di Minky, Pooki, cucina un pasticcio di piccione. Ma il generale Bagshot muore all’improvviso proprio dopo aver assaggiato il pasticcio e nel suo corpo vengono trovate tracce di arsenico. La faccenda si complica e ci sono abbastanza indizi per incriminare Pooki e per gettare nella disperazione Alexandrina, che tuttavia non si arrende all’evidenza dei fatti ed incomincia ad indagare… Vengono così alla luce molte verità scomode sui suoi vicini di casa che, pur per ragioni diverse, avrebbero avuto tutti ottimi motivi per far fuori il vecchio generale… Julia Stuart - IL MISTERO DEI GIARDINI DI HAMPTON COURT - Corbaccio Editore Pagine 360 - 18,60 euro

mercoledì 23 ottobre 2013

37

Auguri Domenica 20 ottobre ANNAMARIA e GIOVANNI BOTTA hanno festeggiato i 50 anni di Matrimonio… Cari mamma e papà, vi auguriamo che il vostro cammino sia ancora lungo e colmo di gioia e serenità. Vi vogliamo bene! Laura, Simona e Giorgio, generi, nuora e nipoti Mercoledì 23 ottobre il nostro angioletto NICOLÒ spegne la sua prima candelina!!! Tanti auguri! Zia Chiara, zio Gigi e nonna Anna

Mercoledì 23 ottobre, la piccola VIOLA soffia sulla sua prima candelina. Tanti auguri da mamma, nonni e zii!

Buon compleanno a STEFANO GIORDANO, che lunedì 21 ottobre ha compiuto 21 anni! Auguri anche ai suoi fratelli ALESSANDRO e LORENZO, che il 21 agosto hanno festeggiato i 18 anni! AUGURI! Mamma e papà


38

mercoledì 23 ottobre 2013

L’anno della fede

rubriche AL MIO ADORATO NONNO CRISTOFORO di Osvaldo Pignata

“Credete in me: io sono nel Padre e il Padre è in me, se non altro credetelo per le opere” (Giovanni 14,11) L’apostolo Giovanni chiarisce in poche parole che l’annuncio del regno di Dio è annuncio di salvezza fatto non soltanto con la parola, ma anche con le azioni. L’invito a Credere non è dunque un invito fideistico, a volte difficile da accettare e che può apparire assurdo per l’intelligenza umana, ma è invito a fare una verifica per fondare, se la si accetta, la propria FEDE sulla Parola confermata dall’azione e dalle opere. Oggi potremmo dire che ciò significa vedere attuata coerenza di

vita che permette di entrare in relazione credibile e sincera tra le persone e con la Persona di Cristo, testimone fedele del Padre. Ci si potrà chiedere come ciò possa avvenire a distanza di due millenni, col Cristo non più presente in persona, in un mondo secolarizzato che riconosce valore al denaro, alla furbizia, al potere e meno ad altri valori fondamentali per la società, al di là del credo di ognuno, che sono la gratuità, la disponibilità, l’ascolto, ecc. Il Cristo oggi è presente nei suoi te-

Il punto di vista biblico

stimoni e nei suoi profeti che non mancano e sono visibili se si è capaci di silenzio interiore, di sapienza del cuore, se si hanno occhi per vedere e calma per contemplare, al di là della corsa quotidiana che il mondo globalizzato impone. Il Vescovo di Roma, Francesco I, che tante simpatie attira e molte speranze suscita, indica all’uomo d’oggi che deve scoprire il senso del dono “ricevuto”. Sarà la vita, la fede, l’amore, per trovare ragioni di speranza e di serenità, per aprirsi

al ringraziamento, interagendo coi fratelli in umanità, facendo proprie e vivendo tre semplici parole, PERMESSO, SCUSA e GRAZIE, che sono la base, a ben guardare, per relazioni rispettose che possono trasformare i rapporti tra gli uomini, tra le società e con Dio. Forse ci vuole un po’ di attenzione e di umiltà.

Rubrica a cura dei Testimoni di Geova

“Halloween: un innocuo divertimento?” Streghe e fantasmi, zucche e falò, “dolcetto o scherzetto”: i simboli di Halloween sono facilmente riconoscibili. Ma cosa c’è dietro questa festa? Il nome “Halloween” deriva dall’inglese All Hallows Even,ovvero “vigilia di Ognissanti”. Questo nome apparentemente cristiano nasconde origini tutt’altro che sante. Secondo gli studiosi, le origini di tale festa risalgono ad un’epoca molto anteriore al Cristianesimo, e pre-

cisamente al tempo in cui i celti abitavano la Gran Bretagna e l’Irlanda. Essi osservavano la festa di Samhain alla fine di ottobre, quando credevano che fantasmi e demoni si aggirassero sulla terra più che in ogni altro momento dell’anno. Si pensava che le anime dei defunti ritornassero alle loro case e le famiglie imbandivano cibo e bevande per questi spettri nella speranza di placarli. Nel corso del tem-

Feste di Leva CLASSE 1933 – Savigliano Abbiamo deciso di darci appuntamento, domenica 27 ottobre, per festeggiare con un pranzo il raggiungimento degli 80 anni. Il ritrovo è alle ore 11 per la S. Messa nella chiesa parrocchiale di S. Andrea e successivamente ci si sposterà presso il ristorante “Granbaita” di via Cuneo. Il costo è di 40 euro per gli appartenenti alla classe 1933 e di 35 euro per i consorti. Le adesioni sono aperte presso l’edicola di piazza Santarosa ed il negozio Foto Gino di piazza del Popolo e si chiuderanno giovedì 24 ottobre (acconto di 20 euro). Intervenite numerosi! CLASSE 1941 – Savigliano A tutti i coetanei del 1941: la nostra seconda “Giovinezza” e le ben riuscite occasioni d’incontro precedenti ci danno spunto per organizzare la nuova cena di Leva per sabato 16 novembre alle ore 19.30. Per le prenotazioni, da effettuarsi entro martedì 12 novembre, e per il dettaglio della serata si prega di contattare:Vittorio Allasia (tel. 0172/21104-335/5475043), Marisa Pinta (tel. 0172/33196) o Gian Franco Gasparetto (tel. 0172/716602).Vi aspettiamo numerosi!!! CLASSE 1955 – Savigliano Venerdì 29 novembre presso l’“Oriente” di Savigliano si terrà la cena di Leva. Il ritrovo è previsto per le ore 20.30 direttamente al ristorante. Le iscrizioni, da effettuarsi entro lunedì 25 novembre, si effettuano presso il negozio “Il fioraio” di piazza del Popolo, l’agenzia immobiliare “Il Centro” o il negozio di Gianni e Chicca di via Torino. La quota di partecipazione è di 25 euro. Intervenite numerosi! CLASSE 1971 – Savigliano Vi aspettiamo numerosi al giro-pizza di Leva che si terrà sabato 26 ottobre, alle ore 21, presso il ristorante “Peter Pan” di Savigliano in via Torino n. 252. Il ritrovo è fissato per le ore 20 presso il Bar Cavour. Il costo della cena (antipasto, giro-pizza, dolce e bevande) è di 25 euro, da versarsi al momento della prenotazione, entro e non oltre mercoledì 23 ottobre, presso: Panetteria Trossarello (Stefania) in via Mazzini n. 50, Parrucchiere Marco in via Beggiami o Ferramenta Ci.erre in via Novellis. Per informazioni potete chiamare Sergio (cell. 333/1186123), Marco (cell. 334/1229690) o Secu (cell. 331/9052228). CLASSE 1995 – Savigliano Sabato 23 novembre si terrà la cena di Leva per festeggiare i tanto attesi 18 anni! Programma. Il ritrovo è previsto alle ore 17 presso l’Ala di piazza del Popolo, dove ci raggrupperemo per un aperitivo in allegria. A seguire, ci dirigeremo presso la chiesa parrocchiale di S. Giovanni, dove verrà celebrata la S. Messa. Alle ore 20.30, sempre dall’Ala di piazza del Popolo, partenza in pullman per il “Mediterraneo” di Isola d’Asti, dove si terrà la cena e si farà festa fino a tarda notte. Le adesioni si ricevono, entro venerdì 15 novembre (versando all’iscrizione l’intero importo di 60 euro, che comprende pullman, foto, maglietta, cena e tavolino), presso Pasticceria Scarafia e Bar La Torre. Per informazioni: Stiven (342/3290086) – Teo (334/2762463) – Babo (340/5608831) – Denis (320/8227914). Iscrivetevi numerosi! Avete scattato la tradizionale foto di gruppo in occasione della festa di Leva e volete pubblicarla? Portatecela in redazione (piazza Santarosa n. 21 - Savigliano) o inviatecela via e-mail a: redazione@ilsaviglianese.com.

po, la Chiesa non riuscì a sradicare queste credenze pagane, così nel VII secolo Papa Bonifacio IV stabilì la celebrazione annuale del giorno di Ognissanti. Anche se Halloween è considerata una festa americana, ormai possiamo dire che ha preso piede in varie parti del mondo. Queste feste in genere vengono considerate un divertimento innocuo, una scusa perché bambini ed adulti possano mascherarsi e perdere ogni inibizione, ma “fino a che punto ci si dovrebbe preoccupare dell’oscuro passato di Halloween e di feste analoghe?”. “Non è importante che i genitori si accertino che le forme di svago a cui si dedicano i loro figli siano sane e non pericolose?”. “Temo che andare di casa in casa a minacciare gli adulti per ottenere dolciumi può avere sui bambini conseguenze negative a lungo termine. Può incoraggiare tendenze egoistiche ed egocentriche. I bambini imparano che insistendo, riscattando ed intimidendo gli altri, si può ottenere ciò che si vuole” afferma un ispettore scolastico francese. Per non parlare di come questa ricorrenza esalti la figura di Satana, al riguardo il quotidiano USA Today ha scritto “è una festa religiosa per l’oltretomba, nella quale i satanisti compiono sacrifici e le streghe festeggiano in silenzio con

Maschere di Halloween cerchi di preghiera o pasti per i morti”. L’articolo citava le parole di un noto stregone: “I cristiani non se ne rendono conto, ma celebrano la nostra festa insieme a noi… E a noi fa piacere”. Feste come Halloween sono in contrasto con la Bibbia, che avverte: “Nessuno tra di voi… pratichi la divinazione o cerchi di indovinare il futuro, nessuno eserciti la magia, né faccia incantesimi, o consulti spiriti e indovini; nessuno cerchi di interrogare i morti”. (Deuteronomio 18:10,11 Parola del Signore) È vero che la maggioranza di quelli che la festeggiano affermerebbero di respingere con sdegno le pratiche sataniche, ma dovremmo ugualmente essere consapevoli che, storicamente, questa festa è strettamente legata all’occulto. Pertanto può servire come una porta che conduce allo spiritismo, specie per i giovani facilmente impressionabili. Capendo cosa c’è alla radice di queste celebrazioni, molte persone si rifiutano di prendervi parte, e voi cosa deciderete di fare? Francesca Barroero

Calendario Unitre SAVIGLIANO Venerdì 25 ottobre ore 9: Ginnastica in acqua (2° corso) ore 11: Riabilitazione motoria e 3ª Età 5 ore 15.30: Storia del teatro: il Novecento ore 18.30: Cinese (1° livello) – Inglese (1° livello) ore 19: Ginnastica per adulti 1 (turno A) ore 20: Ginnastica per adulti 1 (turno B) Lunedì 28 ottobre ore 9: Attività motoria - 1° corso ore 10: Attività motoria - 2° corso ore 11: Riabilitazione motoria e 3ª Età 1 – Attività motoria - 3° corso ore 16.30: Canto corale ore 18.30: Yoga 1 – Inglese (3° livello) ore 20.30:Yoga 2 Martedì 29 ottobre ore 9: Nuoto (1° corso) ore 10: Riabilitazione motoria e 3ª Età 2 ore 11: Riabilitazione motoria e 3ª Età 3 ore 15: Ricamo Bandera ore 15.30: Apicoltura: il meraviglioso mondo delle api ore 17.30: Maglia ore 19: Ginnastica per adulti 1 (turno A) ore 20: Ginnastica per adulti 1 (turno B) Mercoledì 30 ottobre ore 9: Ginnastica in acqua (1° corso)

ore 11: Riabilitazione motoria e 3ª Età 4 ore 15.30: Letteratura italiana: i Malavoglia ore 18.30: Yoga 3 – Francese (2° livello) – Inglese (2° livello/bis) ore 21: Avvicinamento al vino (base) Giovedì 31 ottobre ore 9: Attività motoria - 4° corso ore 10: Attività motoria - 5° corso ore 11: Attività motoria - 6° corso ore 15: Robe da matti ore 18: Giochi di make up (base – 1° corso) ore 18.30: Francese (1° livello) – Inglese (4° livello) ore 20.30: Informatica (modulo 1) LEVALDIGI Venerdì 25 ottobre ore 19.30: Ginnastica dolce ore 20.30: Ginnastica per adulti Martedì 29 ottobre ore 19.30: Ginnastica dolce ore 20.30: Ginnastica per adulti CAVALLERMAGGIORE Giovedì 24 ottobre ore 20.30: Francese (proseguimento) Venerdì 25 ottobre ore 20.45 Farmacologia Lunedì 28 ottobre ore 15: Decoupage ore 18: Ricostruzione unghie ore 21: Cucito Mercoledì 30 ottobre ore 21: Massaggio

E così eccoci di nuovo qui, a scriverti, ma questa sarà l’ultima volta. Tu sei sempre stato il nostro pilastro, il mio pilastro, quello a cui pensavo quando mi sentivo in difficoltà e non sapevo come fare ad uscirne. Quando mi sentivo triste, mi ricordavo delle nostre partite a calcio nel giardino, di quelle volte in Cristoforo Mondino cui scendevo a trovarti e poi iniziavamo a leggere un libro insieme, oppure mi raccontavi le tue storie e le tue avventure. Quando andavo in giro a raccontare di te, della tua veneranda età e di quello che nonostante tutto continuavi a fare, tutti restavano sbalorditi ed io mi sentivo orgoglioso, come tu ti sentivi orgoglioso di me. Voglio usare la frase di un film. Tu eri un eroe, non quello che meritavamo, ma quello di cui avevamo bisogno. Purtroppo te ne sei andato nel momento sbagliato, quando avremmo avuto molto bisogno di te, di tutto il tuo appoggio. Ma c’è una cosa che voglio dirti: tu per me non sei morto, vivi in me e con me ogni giorno in ogni singolo minuto che passa, e farò in modo che tu non muoia mai per nessun altro. E fidati, continuerò a renderti orgoglioso di me fino alla fine, ne andasse anche della mia vita! Quando il destino chiama devi essere forte. Io potrò non essere con te, ma tu devi tenere duro. Loro capiranno solo con il tempo, lo so. Glielo dimostreremo insieme! Perché sarai nel mio cuore, credimi, sarai nel mio cuore. Io sarò qui, da questo giorno in avanti, ora e per sempre. Sorvegliaci da Lassù. Amen. Michele Mondino 24-10-2003 / 24-10-2013

ANNA VITTORIA ROLANDO Cara mamma, sono trascorsi dieci anni da quando ci hai lasciati, ma sembra sempre ieri. Tu illumini ogni giorno la nostra vita e Anna Vittoria Rolando sei sempre presente in mezzo a noi. Sei sempre stata molto credente, umile e semplice, hai sempre aiutato chi aveva bisogno, nonostante la vita difficile che hai dovuto affrontare. Ci hai sempre tenuti uniti, insegnandoci a non essere invidiosi e gelosi l’uno con l’altro. Noi siamo più uniti che mai; grazie ai tuoi insegnamenti ed al tuo amore, abbiamo imparato a risolvere insieme qualsiasi problema che si presenta, aiutandoci a vicenda. Proteggici dal Cielo, come hai fatto fino ad ora. Grazie per tutto l’amore che ci hai dato. Ti vogliamo un mondo di bene. Ciao mamma. I tuoi figli e tutta la famiglia

La generosità dei saviglianesi La Classe 1948 (Savigliano) in occasione del pranzo di Leva: € 60 – PARR. S. GIOVANNI € 80 – DOTT.SSA PIERA TORTORE (Rep. Dem. del Congo) ANFFAS (La rosa blu) € 160 – Fam. Brusa, Cossai, Rosso, Monasterolo, Bertone, Ambrogio, Barbero, Botta, Sola, Flauret, Tomatis, Mana, Meia, Ferrero, Boaglio e Berardo in suffragio di Matteo Rasino. ASHaS € 200 – I cognati Fissore in memoria di Maddalena Galvagno. In memoria di Giovanna Cortassa ved. Fassi: € 120 – Colleghi/e di lavoro di Lucetta dell’hotel e ristorante “Granbaita” in memoria della mamma; € 120 – Amici di Luciana e Lucetta. AVO € 250 – Fulvia Mogna. In ricordo di Giovanna Cortassa ved. Fassi: € 35 – Fam. Buglisi, Panero, Gerbaldo, Bertolotti e Grande; € 60 – Fam. Mina. CONF. S.VINCENZO SAVIGLIANESE € 110 – Volontari della S.Vincen-

zo saviglianese in suffragio di Giuseppe Tortone; - Cesarina Baravalle e Marina Narbona in ricordo della cugina Ginetta Mussetti Zerbini. FOND. PIEM. RICERCA CANCRO (Candiolo) € 50 – Fam. Giordano a suffragio di Bruno Gerbaudo. GRUPPO MISSIONARIO (Parr. S. Andrea) € 50 – Le amiche in suffragio di Domenica Mana in Alessio. PARR. S. ANDREA € 200 – Marito e figlie in memoria di Maddalena Galvagno. RESIDENZA CHIANOC € 20 – Rita Fresia in ricordo di Matteo Rasino, in memoria della lunga amicizia con Pino; € 50 – Giorgio Giolitti in memoria della moglie Ludovica Lanzetti. SCUOLA MATERNA S. MARIA DELLA PIEVE € 50 – Zia Rita e famiglia in suffragio di Silvio Tonso. Si avvisano i lettori che non vengono più pubblicati elenchi con oltre 10 nominativi per offerta. Chiediamo, pertanto, di sintetizzare i nomi da pubblicare onde evitare spiacevoli malintesi.


nel ricordo “Nel mio cuore Tu non morirai mai”. Libe La moglie ed i familiari del compianto

SABATO 26 OTTOBRE – ore 9 nella chiesa parrocchiale della Natività di Maria Vergine in Marene sarà celebrata una S. Messa di primo Anniversario in suffragio della carissima

vivamente commossi per la spontanea e toccante manifestazione di stima e di cordoglio tributata al loro carissimo ringraziano sentitamente tutti coloro che in tanti modi sono stati di aiuto e conforto nel triste momento. Un particolare ringraziamento porgono alla signora Grazia per le amorevoli cure prestate, alle famiglie Lamberti Giacomo, Giraudo Gianni, Fazzari Roy, Tosco Mady, Corsi, Franco Rosanna, Gironimo, Trossarello Sergio, Soda Roberto, Calabrese Riccardo, Botto Francesca, Calabrese Deborah, Franza Erminia, Gerbaudo Grazia, Rubin-Pedrazzo e Morello-Fissore; ai parenti; ai vicini di casa ed agli amici tutti. La S. Messa di Trigesima sarà celebrata: SABATO 26 OTTOBRE – ore 18.15 nella chiesa parrocchiale di S. Maria del Salice in Fossano. Le offerte verranno devolute a Padre Gabriele del Monastero S. Basilio di Saluzzo.

ANGELA PEPÈ SCIARRIA in MORANO I familiari ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. SABATO 26 OTTOBRE – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Pietro in Savigliano sarà celebrata la S. Messa di Trigesima in suffragio della compianta

GIOVANNI VASCHETTO La moglie, la famiglia ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. GIOVEDÌ 24 OTTOBRE – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di nono Anniversario in suffragio del compianto

LODOVICA SUPERTINO DOMENICO BORI in BORI nel secondo Anniversario GIUSEPPE TERNAVASIO I familiari ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. SABATO 26 OTTOBRE – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di settimo Anniversario in suffragio della carissima

GIOVANNA CORTASSA ved. FASSI I figli ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

MICHELE BOSIO Moglie, figli e familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

Imp. Fun. FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

DOMENICA 27 OTTOBRE – ore 10 nella chiesa parrocchiale di S. Maria della Pieve in Cavallermaggiore sarà celebrata una S. Messa di quarto Anniversario in ricordo del compianto

SABATO 26 OTTOBRE – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa in suffragio dei carissimi

SABATO 26 OTTOBRE – ore 18 nella chiesa parrocchiale di S. Pietro in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di terzo Anniversario in suffragio della carissima

MARGHERITA AMATEIS ved. PANERO I familiari ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. SABATO 26 OTTOBRE – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Maria della Pieve in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di quattordicesimo Anniversario in suffragio del compianto

CATERINA FIORITO nel sesto Anniversario

MICHELE FISSORE

Imp. Fun. MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

Imp. Fun. BELLINO - Cavallermaggiore - Tel. 0172/381853

CAMILLO BRUNETTI nel quinto Anniversario e

LIVIA QUAGLIA in TAVELLA Il marito, il figlio, la nuora, la sorella ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

La moglie ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nella preghiera.

SABATO 26 OTTOBRE – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Maria della Pieve in Savigliano sarà celebrata una S. Messa in suffragio dei carissimi

PRIMO ANNIVERSARIO

FRANCESCA GHERSI in FIORITO

“Sei con noi nel pensiero di ogni giorno”.

Imp. Fun. FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

Moglie, figli e familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

SS. MESSE A SAVIGLIANO

SEBASTIANO e MARIA FIORITO nel ricordo

PREFESTIVE Ore 15.30 Cappella Ospedale

I familiari ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere.

Ore 16.00 Casa di riposo

SABATO 26 OTTOBRE – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Maria della Pieve in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di quarto Anniversario in suffragio del compianto

CARLO BODRERO (Carletu) La moglie, i figli ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nel ricordo e nella preghiera. La S. Messa Anniversaria sarà celebrata nella chiesa parrocchiale di S. Bartolomeo di Falicetto: DOMENICA 3 NOVEMBRE – ore 9.

TERESA MONASTEROLO BRUNETTI I familiari ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

PAOLO BRIZIO

nel sedicesimo Anniversario

Imp. Fun. DEGIOVANNI-RACCA - Verzuolo - Tel. 0175/85426

nel nono Anniversario

SABATO 26 OTTOBRE – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa in suffragio dei carissimi

nel settimo Anniversario I familiari ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. Imp. Fun. MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

On. Fun. LA CATTOLICA - Fossano - Tel. 0172/60145

“Il Tuo ricordo è sempre in noi fino a quando ci ritroveremo”.

39

GIOVEDÌ 24 OTTOBRE – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di diciottesimo Anniversario in suffragio del compianto

SABATO 26 OTTOBRE – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di primo Anniversario in suffragio del carissimo

FRANCO BEDINO

mercoledì 23 ottobre 2013

Ore 18.00 S. Pietro Ore 18.30 S. Giovanni e S. Maria della Pieve FESTIVE Ore 8.30 S. Maria della Pieve Ore 9.30 Sanità, S. Pietro e S. Giovanni Ore 10.30-20.30 S. Maria della Pieve Ore 11.00 S. Andrea e S. Giovanni

Rag. GIANFRANCO BIAVA I familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

L’ETERNO RIPOSO, DONA LORO, O SIGNORE...

Ore 16.00 Cappella Ospedale e Casa di riposo Ore 18.00 S. Andrea

Condoglianze In età di 91 anni è mancato il signor GIUSEPPE TORTONE (Marinaio d’Italia) Al figlio Eraldo con la moglie Pina; alla nipote Sara; alla cognata Maria Marengo ved. Rivarossa; ai nipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo vive condoglianze. Improvvisamente sono mancati LUCIA BODRONE di anni 79 e ANTONIO BAUDINO di anni 76 Ai figli Massimo con la moglie Patrizia e figlio Simone e Paolo con la moglie Luisa e figlia Annalisa; alle sorelle di Lucia: Vittorina e Maria con il marito Gianni; al cognato Renzo; ai nipoti Sebastiano, Sergio, Ornella e Fabio; ai cugini; agli amici ed ai parenti tutti porgiamo sentite condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Marene. In età di 95 anni è mancata la signora MICHELINA FERRERO ved. ROSATELLO Ai figli Riccardo con Graziella, Guido con Lidia e Rosalba con Giovanni; alla cognata Fausta; ai nipoti; ai pronipoti ed ai parenti tutti porgiamo vive condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Lagnasco. È mancata la signora TERESA ZERBINI ved. MUSSETTI (Ginetta) di anni 91 Ai figli Gianni con Attilia Marchisio ed il figlio Andrea e Carla Mortarotti ed il figlio Vittorio; all’insostituibile Sofia Cojocar ed ai parenti tutti porgiamo sentite condoglianze. In età di 92 anni è mancata la signora ANNA GILETTA ved. MELLANO Ai figli Margherita con il marito Mario Fazio, Marisa con il marito Roberto Pesci ed Edo

con la moglie Milena Girello; ai nipoti Massimiliano e Monica con Diego e Camilla, Marco con Matteo e Simone, Roberta e Davide con Diana e Michela e Suma; ai fratelli; alle sorelle; ai cognati; alle cognate; ai nipoti; ai pronipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo vive condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Savigliano e la cara salma tumulata nel cimitero di Lagnasco. In Saluzzo è mancata la signora ANNA MARIA GENNARI ved. ALBERTI di anni 70 Ai figli Cristina con il marito Amar Medjouti ed i figli Linda, Ines, Idir e Flavio ed Alberto; alle sorelle; ai cognati; alla cognata; ai nipoti; ai pronipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo sentite condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Cherasco e la cara salma tumulata nel cimitero di Savigliano. In Marene è mancato il signor GIOVANNI VALLAURI di anni 91 Alla moglie Maria Cosso; ai cognati; alle cognate; ai nipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo vive condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Savigliano. In Cuneo è mancato il signor FELICE VIOTTO di anni 75 Alla sorella Tilde; ai nipoti; ai pronipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo sentite condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Savigliano. In Cuneo è mancato il signor VINCENZO CUIURI di anni 51 Ai fratelli Giovanni, Nazzareno e Carmelo ed alle sorelle Maria Grazia ed Assunta; alle cognate; ai cognati; alla zia; ai nipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo sentite condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Savigliano, dov’è stata tumulata la cara salma.


MERCOLEDÌ 23 OTTOBRE 2013 IL SAVIGLIANESE 40


23 10 2013