Issuu on Google+

Giornale più antico del Piemonte Ël poch a basta e ‘l trop a gôasta

dai 4300 proverbi piemontesi

Savigliano, 22 maggio 2013 • ANNO 155 - N° 21 • E 1,20 • Sped. in Abb. Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) NO/CUNEO art. 1, comma 1 • e-mail: redazione@ilsaviglianese.com • www.ilsaviglianese.com

ESTATE - Da sabato, la terza edizione di “Urban beach”

Genola

Prendete secchiello e paletta, torna la “spiaggia urbana” E quest’anno sarà più sicura

40 anni di Quaquare pagina 12

Cavallermaggiore Fedeli in udienza da Papa Francesco A pagina 2

Marene

Il “Vista red” fa discutere

Ultimi ritocchi al Centro sportivo pagina 16

L’incrocio videosorvegliato divide gli automobilisti Ma il problema c’è «Serve, perché ci sono stati diversi incidenti e tanti passavano col rosso». «Sì, però mi sembra un modo di fare cassa con le multe. E in più, ho paura che qualcuno inchiodi al giallo e io lo tamponi...». Questi sono alcuni commenti che in questi giorni si sentono sul-

l’ormai famoso “Vista red”, il semaforo videosorvegliato all’incrocio tra la circonvallazione e via Suniglia. Installato nello scorso febbraio, nel primo mese ha registrato un centinaio di infrazioni. Ma vediamo cosa succede all’incrocio... Servizio a pagina 3

pagina 15

Murello Domenica e lunedì elezioni comunali pagine 18-19

Racconigi Festa per gli 85 anni del gruppo Alpini pagina 20

Spettacoli Varato il calendario del “Nuvolari” Un furgone passa con il rosso mentre arriva una bicicletta e viene fotografato dal Vista red

pagina 28

La corsa rosa è passata da noi

A giugno non c’è la rata sulla prima casa. Aspettando la “Ics”

In tanti sulle strade per il Giro d’Italia

Imu, chi paga e chi no

Il passaggio della corsa a Savigliano – Servizi alle pagine 9 e 12

Il governo ha varato il decreto sull’Imu e si conoscono così i primi particolari. Innanzitutto, la rata di giugno è sospesa fino al 16 settembre per i proprietari di prima casa, terreni e fabbricati agricoli. Sospensione anche per le case popolari e a proprietà indivisa (quelle delle “coop”) purchè adibite a prima casa. Ed anche per i villini classe “A7”. Ben inteso: a giugno l’Imu sulla prima casa non la paga anche chi ha la seconda, la terza, ecc... (si paga solo su quest’ultime). Diverso il discorso per le “prime case di lusso”: abitazioni

signorili classificate al catasto come “A1”, ville “A8”, palazzi storici e castelli “A 9”. Per le seconde case, entro il 16 giugno si dovrà pagare la prima rata, pari alla metà dell’importo. Il saldo sarà a dicembre (a meno di ulteriori riforme entro il 31 agosto). E le attività produttive? Artigiani, commercianti ed imprenditori a giugno dovranno pagare per i loro immobili (categorie C1, C2, C3 e D1). Avevano chiesto di non pagare, ma hanno ricevuto “picche” dal presidente Enrico Letta. Può darsi che l’annunciata

Più allegria che agonismo tra i “Felici di essere piccoli” Ha vinto Faule, ancora una volta il paese ospitante. Era già stato così nel 2011 con Monasterolo e nel 2012 con Polonghera. Domenica scorsa, nell’ambito della Festa del Po, i Comuni “Felici di essere piccoli” (Faule, Murello, Polonghera, Villanova Solaro, Casalgrasso, Cavallerleone e Monasterolo, unico assente Ruffia) si sono sfidati in simpatici “Giochi senza frontiere”. Un po’ di sano agonismo c’è stato, ma dai sorrisi dei partecipanti – anche di chi è arrivato in fondo alla classifica – si capisce che prima di tutto è stata una bella domenica di divertimento. Una fase di gioco: in azione la squadra di Villanova Solaro

Servizio a pagina 14

riforma estiva porti con sé la deducibilità delle imposte dirette. E per le cantine e i garages? Se sono “pertinenze” della prima casa, a giugno non si paga, altrimenti sì. Ma ci sono alcuni casi particolari, per cui è meglio informarsi presso i centri di assistenza fiscale. Tutto questo in attesa che il governo metta mano a una riforma. Già si parla della “Ics” (Imposta casa servizi) che comprenda Imu, Tares, imposta di registro e addizionale comunale Irpef. Chi vivrà vedrà...

Il premier Enrico Letta

BOCCE Portacolori di S.B.S. e Vita Nova

Andranno ai tricolori Savigliano

Palasport dedicato a Marenco

A pagina 8

Contro l’omofobia

«Io, mamma di una figlia lesbica»

A pagina 7

I saviglianesi delle bocce continuano a mietere successi. Al già lungo elenco dei qualificati per i campionati italiani si sono aggiunti Alloa e gli under 14 Dubois-Gaveglio della S.B.S. e la coppia Fiandino (nella foto) e Giubergia e la squadra della petanque del Vita Nova. Servizio a pagina 27

VOLLEY

CALCIO

I Go Old si giocano tutto pagina 23

BASKET Play-out: per i Gators una vittoria decisiva pagina 27

Effeci dentro un sogno pagina 24

Maghi: bilancio in rosso

pagina 25

È tempo di tornei giovanili pagina 26

NUOTO CSR: grandi risultati in Coppa Provincia Granda pagina 27

CALCIO A 5 Time Warp: è quasi fatta pagina 25


2

savigliano

mercoledì 22 maggio 2013

BREVI DALLA CITTÀ

Esce di strada e si capotta vicino al santuario della Sanità Nel pomeriggio di sabato 18 maggio, lungo la strada della Sanità, all’altezza del santuario, una Renault Twingo è uscita di strada capottandosi nel prato. Alla guida un 52enne di Cervasca che è stato trasportato per lesioni al Pronto soccorso La Twingo finita nel prato dell’ospedale SS. Annunziata, dove gli è stata riscontrata una prognosi di 10 giorni. Le cause della fuoriuscita sono in fase di accertamento da parte della Polizia Locale intervenuta sul posto insieme ai Vigili del Fuoco di Savigliano e al 118.

Auto sale sulla rotonda e finisce contro un guard-rail Domenica 19 maggio, poco dopo le ore 5.30, sulla provinciale per Saluzzo, all’altezza dello stabilimento della Saint Gobain, si è verificato un incidente. Un giovane ventenne saviglianese, alla guida La Bmw è finita contro la barriera di una Bmw serie 1, ha perso il controllo dell’autovettura: questa, dopo essere salita sulla rotonda, è andata a sbattere contro il guardrail. La dinamica esatta deve ancora essere accertata dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Savigliano intervenuti su posto insieme ai Vigili del Fuoco cittadini.

Guidava con tasso alcolemico tre volte più alto del consentito La scorsa settimana, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio e della circolazione stradale, hanno fermato a Savigliano un 31enne alla guida del proprio autoveicolo con un tasso pari a tre volte il valore massimo consentito. Per lui è scattata la denuncia, il ritiro della patente e il sequestro del mezzo.

Tre auto coinvolte in un incidente sulla strada per Villafalletto Tre veicoli, lo scorso giovedì 16 maggio poco dopo le ore 11, sono rimasti coinvolti in un incidente stradale lungo la provinciale per Villafalletto. Una Fiat Punto condotta da un 27enne indiano residente a Rossana, un furgone Ford Transit con alla guida un 63enne di Carmagnola ed un’Opel Corsa guidata da un 57enne di Savigliano. Sui tre mezzi viaggiavano come passeggeri tre persone. La dinamica è ancora in fase di accertamento da parte dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Savigliano, anche se pare che uno dei tre conducenti abbia perso il controllo del proprio mezzo ed abbia invaso l’altra corsia. Cinque i feriti che sono stati trasportati dalle ambulanze del 118 al Pronto soccorso dell’ospedale SS. Annunziata di Savigliano.

Donna arrestata dai Carabinieri per furto in un supermercato Mercoledì della scorsa settimana, durante il pomeriggio, una gazzella del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri è intervenuta presso un supermercato di Savigliano, all’interno del quale una donna era stata sorpresa a prelevare della merce esposta sui banchi di vendita. C. I., rumena 26enne domiciliata a Torino, aveva sottratto generi alimentari e altra merce e, dopo aver divelto le placche antitaccheggio, aveva nascosto il bottino in un doppio fondo appositamente creato nella propria borsa. La donna si è poi recata alle casse, dove ha pagato regolarmente una bottiglia di Coca Cola, ed è uscita dall’esercizio commerciale. Il personale addetto alle vendite, però, si era insospettito ed aveva tenuto d’occhio i suoi movimenti. Aveva pertanto contattato al 112 la centrale operativa della Compagnia Carabinieri di Savigliano: in pochi minuti al supermercato è giunto un equipaggio che ha fermato la donna. Lei, vistasi scoperta, ha tentato una reazione, cercando di sottrarsi al controllo e darsi alla fuga. Ma è stata bloccata. È stata riconosciuta colpevole del reato di furto aggravato e, visti i numerosi precedenti di polizia, è stata arrestata. Il giorno successivo si è celebrato il processo per la convalida dell’arresto.

REDAZIONE Piazza Santarosa, 21 Tel. 0172.71.39.29 Fax 0172.71.37.21 - Savigliano email: redazione@ilsaviglianese.com – www. ilsaviglianese.com DIRETTORE RESPONSABILE: VALERIO MACCAGNO ABBONAMENTO: Annuo € 42,00 - Estero € 42,00 + spese postali Autorizzazione N.2 Tribunale Saluzzo 8/9/1946 Poste Italiane: Sped. in Abb. Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) NO/CUNEO art. 1, comma 1 - Conto Corrente Postale N° 11755121 PUBBLICITÀ: RÉCLAME Via Pylos, 20, Savigliano Tel. 0172 71.12.79 STAMPA: Editrice La Stampa - Torino. Tariffe a modulo: Commerciali € 16 - Occasionali € 17,00; Finanziari e Legali € 1,80 mm/c; Necrologie € 36,00; Economici € 0,53 p.p. Il giornale si riserva in ogni caso di rifiutare qualsiasi inserzione. ASSOCIATO ALLA FIPEG

EVENTO Urban beach: tornano le sdraio e la musica in piazza

Da sabato, tutti in spiaggia «È il terzo anno, quello della maturità». Così l’assessore Marco Paonne, da sempre grande promotore dell’evento, ha presentato Urban Beach, l’appuntamento estivo che trasformerà per otto sabato sera Savigliano nella più grande spiaggia urbana italiana. Dal 25 maggio al 13 luglio, infatti, dodici attività della nostra città (La Baraca del gelato, Caffé della Torre, Bar Cavour, Caffé Santarosa, Tre Scalin, Il Capriccio pizza al taglio, pizzeria Conca d’oro, paninoteca 42mila Calorie, bar gelateria Sabena, pizzeria Bucefalo, Caffé Centro, Lab Concept Store) si uniranno per dare ai saviglianesi e non solo serate di musica e divertimento, aperitivi e shopping. Formula vincente, non si cambia: come ogni anno, ogni locale avrà una propria scenografia caratteristica e un dj che, dietro la consolle, sceglierà i pezzi forti dell’estate. Tante le novità previste, come il gemellaggio con una regione costiera italiana. Più precisamente, il 25 maggio sarà la volta della Liguria, il 1° giugno della Toscana, quindi: 8 giugno Emilia Romagna, 15 giugno Calabria, 22 giugno Campania, 29 giugno Puglia, il 6 luglio Sardegna, per concludere il 13 luglio con la Sicilia. Ogni attività coinvolta sceglierà come declinare questo tema. Gianluca Servetti, dell’associazione culturale Artz di Bra (che ha ideato la manifestazione in collaborazione con il Comune, l’Ente Manifestazioni, l’Ascom, Il Molo, Alpi Acque Spa, Egea, Banca CRS, Lab Concept Store) ha sottolineato: «Urban Beach ha una valenza anche culturale, perché permette di offrire ai ragazzi e alle famiglie, saviglianesi e non solo, uno spazio per interagire con gli altri, per socializzare».

CULTURA

I protagonisti del progetto Urban Beach alla presentazione in Comune

E affinché la socializzazione non disturbi troppo la quiete pubblica, com’è avvenuto in un paio di occasioni gli scorsi anni, quest’anno la presenza delle forze dell’ordine sarà rafforzata e più visibile, per garantire un intervento rapido ed efficace e il rispetto di due fondamentali principi: lo stop alla musica alle 23.30 e il di-

vieto di somministrazione degli alcolici ai minori di 18 anni. Il discorso sicurezza si declina anche in un ambito di prevenzione: così si spiega la presenza ufficiale dell’Educativa di Strada all’evento, come ribadisce l’educatore Luca Alesso: «Non vogliamo fare i controllori, ma cercheremo di favorire la coesione, le relazioni al-

l’interno dello spazio urbano, che è un po’ anche l’obiettivo quotidiano del nostro lavoro». Tutto sembra pronto e – sperando in condizioni meteo più favorevoli – che l’estate abbia inizio! Tra sedie a sdraio, ombrelloni, dj set per le vie del centro di Savigliano. Valeria Quaglia

Aumentano le misure di sicurezza Tra le novità della terza edizione di Urban Beach, molte riguardano la sicurezza dei partecipanti (a volte, le polemiche sui giornali funzionano...). «Ci sarà – sottolinea l’assessore Marco Paonne – un aumento della presenza nel centro cittadino dei Carabinieri. Me l’ha assicurato il capitano Tommaso Gioffreda, capitano della Compagnia di Savigliano». Stesso discorso per la Polizia Locale cittadina: «Molto probabilmente – continua l’assessore – oltre al consueto servizio, organizzeranno un punto in cui effettueranno, a chi ne farà richiesta spontaneamente, una dimostrazione con alcoltest». Un’iniziativa, quest’ultima, molto interessante e nel segno di una “sicurezza” non solo personale, ma dell’intera collettività: quanti sono i giovani, infatti, che pensano di reggere bene l’alcol e che non avranno problemi nel guidare fino a casa, magari dopo aver accompagna-

to gli amici? Che sia un’ulteriore prassi per stroncare qualche incidente del sabato sera? Altra novità, sempre in fatto di sicurezza, quella che dovrebbe essere la presenza nelle piazze cittadine dei carabinieri in congedo della locale sezione dell’Associazione nazionale Carabinieri. «Abbiamo chiesto al presidente Vincenzo Cauterucci la loro disponibilità, siamo in attesa della loro risposta». Della partecipazione dell’Educativa di strada si è già detto, mentre ulteriore caratterizzazione dell’edizione 2013 potrebbe essere la partecipazione di un’agenzia privata di sicurezza: «Non sono dei bodyguard – ha assicurato l’assessore Paonne – anche loro darebbero un supporto logistico ai ragazzi che animeranno le serate di Urban Beach. Stiamo verificando la sostenibilità economica della loro presenza». Paolo Biancardi

L’esposizione ospitata (per troppo poco tempo) al museo civico Olmo

In mostra i lavori degli allievi “Unitre” Come ogni fine di anno accademico, gli artisti che hanno partecipato ai corsi di fotografia, ricamo bandera, ceramica e disegno dal vero dell’Unitre hanno esposto le opere realizzate nel corso dell’anno, nei prestigiosi locali del museo civico “A. Olmo”. I visitatori hanno potuto ammirare lungo il porticato – nel troppo breve periodo di visita – una ottantina di realizzazioni pittoriche eseguite da una ventina di allievi dell’insegnante Rosalba Borasi Garaventa, che pure esponeva, tra i suoi artisti, un’opera nel corridoio interno. Sempre nel porticato esterno, facevano bella mostra una trentina di scatti colti dall’obiettivo di dieci parte-

cipanti al corso di fotografia. Nei locali interni si incontravano, come già specificato, opere pittoriche che accompagnavano il visitatore alla sala dove si poteva ben dire che troneggiasse l’esposizione dei ricami realizzati con tecnica bandera da un lato, mentre abbagliavano per la singolare freschezza, dall’altro, le opere di ceramica a terzo fuoco. Era un tripudio d’arte, una fantasmagoria di colori, un intrigante modo di realizzare che lasciava ammirare, suscitando pensieri e ponendo domande. Non che i diversi quattro gruppi di opere fossero a confronto o in competizione, giacché ognuno è artista nel proprio

Giuseppe Boriano mostra alcuni suoi quadri

L’insegnante del corso di ceramica Nadia Grosso

campo, quanto piuttosto per il piacevole dipanarsi di realizzazioni con tecniche e materiali molto diversi, ma tutti conver-

genti in un unico tema: “la bellezza”, vera gioia degli occhi e sollievo dello spirito. Osvaldo Pignata

Splendidi ricami realizzati dalle allieve


savigliano

IL CASO Continuano le polemiche, ma intanto all’incrocio...

«La telecamera serve» Semaforo Vista Red. Ormai in città e dintorni tutti ne parlano: chi a favore, chi contro. C’è chi plaude all’iniziativa dell’amministrazione comunale di videosorvegliare l’incrocio di via Suniglia, chi invece ne dà un giudizio critico e polemico, pensando sia un ulteriore modo per “fare cassa”. Anche il tempo del “giallo” semaforico infiamma i più: c’è, infatti, chi dice sia troppo breve e che si rischi di essere tamponati, al momento dell’arresto al semaforo, dal veicolo che segue. A questo riguardo, però, dobbiamo dire che l’esposizione del “giallo” – 4 secondi – è corretta. Non solo, ma è stata oggetto, prima dell’operatività del Vista Red, di una dettagliata relazione tecnica. Come avevamo scritto all’inizio del 2013, il Vista Red era stato scelto dall’amministrazione comunale, di concerto con il comando della Polizia Locale, per prevenire possibili incidenti: in questo crocevia, molte volte, chi doveva attraversare – in auto, a piedi, in bici – la regionale, pur avendo il verde del semaforo, era stato quasi investito dai veicoli che col rosso procedevano senza fermarsi. Ecco perché si è reso necessario il Vista Red, un semaforo che “fotografa” chi passa con il rosso. E la prova della sua utilità l’abbiamo anche dalla sequenza fotografica che è pubblicata a destra. È giovedì 2 maggio, sono quasi le 12.30. Per i veicoli di via Liguria il semaforo è rosso, ma all’improvviso

mercoledì 22 maggio 2013

RELIGIONE

Maggio Mariano

Triduo di San Filippo Mercoledì 22, giovedì 23 e venerdì 24 maggio, alla Messa delle ore 9 del mattino, Triduo predicato dal M.R.P. Mario Dotta IMC in preparazione alla Festa di San Filippo. Sabato 25 maggio: Festa titolare di S. Filippo Neri ore 9 – Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta dal M.R. P. Mario Dotta IMC. Filippo è il sostenitore di una santità non preclusa ad alcuno, cui si giunge attraverso l’esercizio delle virtù elementari della carità, della semplicità, della pazienza. Diffida dell’ascesi smodata, invita all’equilibrio e all’allegria. In breve, all’inizio dell’era barocca, un richiamo originale all’umanesimo cristiano. Di qui il fascino di Pippo buono, che nei secoli ha attirato gente semplice, prelati, santi e grandi pensatori. Liturgia giornaliera nella chiesa di S. Filippo nel corso di tutto l’anno

Nella sequenza, la frenata del furgone al passaggio della bicicletta

arriva un furgone bianco che, anziché fermarsi, procede dritto. Dalla sua destra arriva una ciclista, che col verde sta attraversando l’incrocio. Frenata quasi sulle strisce pedonali del furgone: per un puro caso la ciclista non viene investita. «La sequenza non merita alcun commento» ha sottolineato l’as-

sessore alla Viabilità Osvaldo Tortone. Ed ha aggiunto, insieme al Comandante della Polizia Locale Marco Odasso, «ecco il motivo per cui il Comune ha deciso di installare il Vista Red. Come si può notare dalle immagini, non certo per “fare cassa”». Paolo Biancardi

• Al mattino la celebrazione della S. Messa, dal lunedì al sabato, alle ore 9. • Segue l’Adorazione Eucaristica quotidiana per tutto l’arco della giornata. • Nella mattina le Confessioni fino all’ora dell’Angelus a mezzogiorno. • A mezzogiorno la recita dell’Angelus della famiglia. • La sera, alle ore 21, il Cenacolo di Preghiera nella cappella dell’adorazione, ultima ora di preghiera prima del riposo notturno. • La prima e la terza domenica del mese, rispettivamente, l’Ora di Maria e la Benedizione dei malati alle ore 16. • Le altre domeniche, la celebrazione del S. Rosario e la Benedizione Eucaristica.

CRONACA Un arresto e tre persone denunciate dai militari

ASSOCIAZIONI Le iscrizioni sono aperte

Controlli antidroga dei Carabinieri

Cena sociale del Cif

Un arresto ed una persona denunciata in stato di libertà per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti è il bilancio dei controlli contro la droga messi in atto nei giorni scorsi dai Carabinieri della Compagnia di Savigliano, guidati dal capitano Tommaso Gioffreda. L’arrestato è S.T., 48enne, un disoccupato nato a Bra e residente a Narzole che, alla guida della propria auto, si aggirava con fare sospetto in via Chianoc. Fermato dai militari della Radiomobile è parso nervoso. Così, i Carabinieri hanno perquisito la sua auto, trovando – ben occultato – un involucro di cellophane contenente circa 20 grammi di cocaina. La perquisizione è continuata a casa dell’uomo, dove sono stati trovati 930 euro in contanti, probabile provento dell’attività di spaccio. S.T. è stato arrestato per “detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente” ed è stato condotto presso il carcere di Saluzzo in attesa dei provvedimenti del giudice. Nelle stesse ore, a Marene, i militari della locale stazione hanno fermato B.S. (20enne saviglianese) sorpreso nell’atto di cedere 4 grammi circa di hashish ad un coetaneo. Per il gio-

3

vane è scattata la denuncia in stato di libertà per il reato di “spaccio di sostanze stupefacenti”. Nel corso della nottata, infine, i militari della Radiomobile e della stazione di Cervere hanno fermato due giovani trovati alla guida delle proprie au-

to sotto effetto di sostanze stupefacenti. B.M. (23enne saviglianese) e C.F. (27enne cerverese) avevano assunto rispettivamente sostanze cannabinoidi e cocaina. Per i due è scattata la denuncia in stato di libertà e l’immediato ritiro della patente.

Il Centro italiano femminile comunica che lunedì 10 giugno, alle 20, si terrà la cena sociale in amicizia aperta a tutte le aderenti, ai familiari ed agli amici. Si terrà presso il ristorante “L’officina del gusto”, in corso Roma n. 55. Le iscrizioni sono aperte e si ricevono presso la sede del Cif, in via Savio n. 9. Il prezzo della cena è di 23 euro a persona. Le prenotazioni si effettueranno entro e non oltre martedì 4 giugno. «Vi aspettiamo numerosi per le adesioni!» è l’invito che arriva dal Cif. Un controllo dei Carabinieri

CRONACA Era stato arrestato al Pronto Soccorso

Medico patteggia due anni Era stato subito sospeso dal servizio il medico dell’Asl Cuneo Uno Salvatore Lombardo arrestato al Pronto soccorso dell’ospedale di Savigliano lo scorso ottobre con l’accusa di violenza sessuale e peculato. E la scorsa settimana Lombardo ha patteggiato, davanti al Gup del Tribunale di Saluzzo Marco Toscano, due anni di reclusione con la sospensione condizionale della pena. Dopo che la sentenza sarà passata in giudicato, l’Asl avvierà nei confronti del dottor Lombardo un procedimento interno. Secondo la tesi della Procura, il medico ha palpeggiato e molestato una decina di pazienti durante le visite al SS. Annunziata. Inoltre, l’accusa di peculato è scattata perché Lombardo organizzava appuntamenti ambulatoriali all’interno dell’ospedale, senza seguire la normale procedura per la libera professione “intra moenia”, cioè prenotazione attraverso il centralino, onorario da versare nelle casse Asl che poi gira un corrispettivo al professionista. «Il Gup ha accolto l’accordo tra la difesa e la pro-

cura – ha detto l’avvocato Luciano Aimar di Saluzzo che tutelava gli interessi dell’Asl, parte civile nel processo – e c’è stato anche il rimborso delle spese alle parti lese costituite». «Il caso ora è concluso e siamo soddisfatti – ha spiegato l’avvocato Saverio Casadonte di Modena, difensore di Lombardo –. Il mio cliente si è sempre professato innocente e ha continuato a ribadirlo anche a noi legali. Il patteggiamento, infatti, è stato una scelta obbligata e forzata per evitare rischi e costi e per arrivare ad una definizione rapida della vicenda. Abbiamo comunicato all’Asl la disponibilità a ritornare in servizio. Ora attendiamo repliche». Chiaffredo Peirone è l’avvocato di una delle vittime: «Abbiamo ottenuto alcune migliaia di euro, ma la mia cliente non cercava i soldi, ma il riconoscimento di quanto aveva subito». A far partire le indagini, svolte dai Carabinieri di Saluzzo che avevano anche installato delle telecamere al Pronto soccorso dell’ospedale di Savigliano, la “segnalazione” dei comportamenti molesti subiti da parte del medico nella primavera 2012.


4

mercoledì 22 maggio 2013

La presidente Monasterolo: «Un evento di primo piano» «La sedicesima edizione di Quintessenza – commenta Gloria Monasterolo, presidente dell’Ente Manifestazioni – soprattutto se si tiene conto della difficile situazione economica che ha fatto da sfondo quest’anno all’evento e della soddisfazione piuttosto generalizzata espressa dagli espositori, appare destinata a giocare anche in futuro un ruolo di primo piano nella promozione del territorio saviglianese. Sono molto soddisfatta anche del taglio Gloria Monasterolo culturale dato alla manifestazione attraverso due eventi collaterali di qualità, che sono molto stati apprezzati non solo dai saviglianesi, ma anche dagli spettatori accorsi dalle città limitrofe».

Complice il bel tempo, in tanti hanno curiosato tra i colorati banchi

Il banchetto della scuola dell’infanzia “Principe di Piemonte”

BREVI DALLA CITTÀ

savigliano

QUINTESSENZA Erbe

La “filiera dell’aroma” È stato presentato domenica mattina presso l’Università di via Garibaldi, in occasione di “Quintessenza”, il progetto “Officina Aromataria”. Presenti, oltre al sindaco Sergio Soave e alla presidente dell’Ente Manifestazioni Gloria Monasterolo, Umberto Pecchini (associazione “Le Terre dei Savoia”, responsabile progetti di Fund Raising), Carlo Bicchi (preside del corso di laurea in Tecniche erboristiche che ha sede nella nostra città), Marialuce Reyneri e Mirna Colpo dell’associazione “Conservare per innovare”. Il progetto “Officina aromataria”, a cura dell’associazione “Le Terre dei Savoia” (e sostenuto dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale – Programma Alcotra) nasce dalla constatazione che il Piemonte detiene la più elevata produzione di piante aromatiche ed officinali in Italia (oltre il 30% del totale nazionale). Tale primato ha però il “neo” di concentrarsi quasi esclusivamente nella produzione della materia prima e non nella trasformazione; a ciò si aggiunge anche la temibile concorrenza dei prodotti provenienti dal mercato estero (specialmente extraeuropeo), che hanno dalla loro parte prezzi decisamente inferiori. Il pro-

getto intende quindi valorizzare e tutelare la qualità dei prodotti “aromatici”, difendendo la produzione artigianale dell’area transfrontaliera. In che modo? Mediante il recupero e la rifunzionalizzazione di tre siti: il castello ed il palazzo Soms di Racconigi, oltre al castello Tapparelli d’Azeglio di Lagnasco. Nel primo saranno riqualificate ed allestite le cucine del ‘700, le cantine reali ed il tepidarium albertino; il secondo sarà riqualificato internamente e adibito a “Polo per la valorizzazione delle erbe officinali”, tramite la realizzazione di strutture espositive didattiche e divulgative; nel terzo sarà allestito il “Polo di sviluppo ortofrutticolo”, centro divulgativo dedicato al mondo

Caffé Santarosa all’Urban Beach Varato il calendario delle proposte Il caffé Santarosa partecipa alle serate dell’Urban Beach – ogni sabato – con una serie di iniziative: 25 maggio, ballo liscio e standard; 1° giugno, serata latina con Rueda de Casino; 8 giugno, i “Falsi d’autore” (piano bar); 15 giugno, il “gemellaggio”; 22 giugno, serata solidale col gruppo Le Nuvole (spettacolo in collaborazione col maestro Mantena); 29 giugno, Capoeira con il gruppo Vadeia; 6 luglio, Tango argentino; 13 luglio, serata danzante Country. Per informazioni e prenotazioni cene, tel. 339.6957273.

le potenzialità offerte dal web. Da qui il progetto “Essenza del territorio. Una rete per le vie sabaude dei profumi e dei sapori”, proposto dall’associazione culturale “Conservare per innovare” e da “Le Terre dei Savoia” e finanziato per il 60% dalla Compagnia di San Paolo. «Ho scoperto – ha affermato Umberto Pecchini – che molti progetti erano già stati avviati invano su questo tema, questa volta dovremo fare sul serio. Edifici, attività, comunicazione e anche il supporto di Unifarma: abbiamo tutti i requisiti per mettere in moto questo progetto». Matteo Garnero

«Il Cristianesimo ha prodotto bellezza»

Applausi per il coro dell’Unitre insieme ai “Sociu d’la bira”

Lunedì 27 maggio, alle 20.45, presso il cinema Aurora (via Ghione n. 10) si svolgerà l’assemblea dei soci della Coop di Savigliano. Tra i punti all’ordine del giorno, il consuntivo e l’elezione del Consiglio di Amministrazione e del Collegio sindacale, con relativi emolumenti, oltre all’elezione dei delegati all’assemblea generale e l’eventuale integrazione dei comitati direttivi.

della frutta. Ma non è tutto: i progetti che saranno avviati all’interno dei siti recuperati verranno valorizzati e “comunicati” a dovere, sfruttando appieno

QUINTESSENZA Sgarbi ha presentato il suo libro “Nel nome del Figlio”

Sabato 25 maggio, dalle 10 alle 12.30, l’asilo nido comunale Peter Pan – in corso Vittorio Veneto n. 46 – apre le sue porte per un “Aperinido”. Genitori, nonni, adulti e soprattutto bambini sono invitati a partecipare per conoscere i servizi del nido. Si potrà curiosare, avere informazioni sulle iscrizioni – che scadranno il 30 giugno – sul funzionamento, sulle rette e prendere un aperitivo con le educatrici.

Assemblea dei soci Coop Approvazione bilancio e nomine

Quintessenza ha richiamato molti visitatori nel centro cittadino

Alcuni relatori dell’incontro “Officina aromataria”

Porte aperte all’asilo nido Aperitivo e presentazione attività

Venerdì scorso a palazzo Taffini, gentilmente concesso dalla Banca CRSavigliano, si è tenuto il concerto del coro Unitre diretto dal maestro Sergio Daniele. Durante la serata si è esibito anche il gruppo vocale “Sociu d’la bira” che, con la loro simpatia e grande bravura, hanno saputo intrattenere il pubblico con rievocazioni di canzoni dai sapori antichi e ballate della tradizione piemontese. Un cammeo del coro polifonico “Città di Savigliano” ha ricordato la grande amicizia ed armonia che regna tra le due realtà corali. Le parole del sindaco Sergio Soave, che ha elogiato l’operato del maestro Daniele e la buona riuscita della manifestazione canora, hanno chiuso una serata felice e spensierata, all’insegna del bel canto e del piacere di stare insieme in amicizia.

officinali: un progetto per il futuro

Vittorio Sgarbi è stato esauriente e brillante

Un pubblico di attenti appassionati d’arte ha affollato sabato sera la Crosa Neira per l’incontro con il critico Vittorio Sgarbi sul tema della figura del Cristo nell’arte. Come sempre animato da una notevole verve, Sgarbi ha iniziato il suo intervento con alcune battute, elogiando il suo amico Sergio Soave («dovrebbe farlo lui il segretario del Pd!») e buttando qua è là le sue celebri stoccate. Finita una piccola parentesi ironico-politica, ha presentato in anteprima il suo nuovo libro “Nel nome del Figlio”. Sistematosi il microfono nel taschino, e aiutato dalla presidente dell’Ente Manifestazioni Gloria Monasterolo (piazzatasi al computer per proiettare i dipinti che di volta in volta il critico spiegava), ha tenuto il pubblico incollato alle sedie per più di un’ora. In tanti imputano a Sgarbi troppa irruenza, ma gli va riconosciuto che in quanto ad eloquenza ha ben pochi rivali. Con un linguaggio semplice e al

tempo stesso ricco di contenuti, ha analizzato – con numerosi esempi – come la figura del Cristo e della Madonna siano stati interpretati dai diversi artisti dal Trecento fino ai giorni nostri. «Il Cristianesimo ha prodotto moltissima bellezza» ha sottolineato. Ma Sgarbi è un “personaggio” e il pubblico si attendeva da lui qualche intervento al di sopra delle righe. E così, tra una citazione dotta e l’altra, è passato con disinvoltura dal citare l’Efebo di Mozia a Belén, strappando sempre sorrisi ed applausi. Al termine, il pubblico – accorso numeroso nonostante fuori ci fosse il diluvio universale – gli ha rivolto alcune domande e si è messo in fila per ottenere una dedica sul libro. Infine, una curiosità. Prima della serata serpeggiava una domanda: «Ma la Crosa Neira gli piacerà?». Non gli è piaciuta. Ma mica tutti i gusti sono alla fragola. Guido Martini

QUINTESSENZA Il giornalista-scrittore protagonista della serata su De André

Scanzi si è innamorato di Savigliano È la seconda volta che Andrea Scanzi, poliedrico giornalista de Il Fatto Quotidiano, scrittore, autore teatrale e vincitore del premio Borsellino 2012 viene a Savigliano. La prima è stata a settembre, quando, in occasione della Festa del Pane, aveva portato nella nostra città lo spettacolo “Gaber se fosse Gaber”. Ci è tornato giovedì scorso, quando, sempre presso il teatro Milanollo, ha portato in scena lo spettacolo “Le cattive strade”, dedicato a Fabrizio de Andrè, segnando l’inaugurazione di Quintessenza. Con lui sul palco il chitarrista, scrittore e attore Giulio Casale, bravissimo nel non facile compito di cantare le canzoni di De Andrè: Casale è riuscito a trovare un equilibrio tra le parole

Lo spettacolo su De André al Milanollo, con Scanzi e Casale

dei testi-poesie del cantautore genovese e allo stesso tempo una personale interpretazione. I suoi pezzi si intervallavano ad una ve-

ra e propria lezione su De Andrè, ripercorrendo la sua carriera, cercando di guardare anche a quegli snodi significativi ma di non

facile comprensione. Ne deriva un ritratto variegato, senza alcuna tendenza agiografica, che fa invece emergere anche le debolezze dell’uomo, le sue intuizioni geniali, le sue trasformazioni continue. Il Signor G e Faber sono due figure che Scanzi conosce molto bene, avendo proprio su di loro sviluppato la sua tesi di laurea: in giro per l’Italia, entrambi gli spettacoli hanno registrato un grande successo. Anche qui da noi, il pubblico, numeroso (il Milanollo, sia a settembre, sia giovedì sera, era tutto esaurito) ha apprezzato i circa cento minuti dello spettacolo, che prosegue il suo tour: per chi fosse interessato, il 1° giugno sarà al Nuvolari di Cuneo, alle ore 21. Valeria Quaglia


savigliano

CULTURA Il concorso di lettura giovane al Salone del libro

Imbookiamoci: buona la prima

Un momento della premiazione al Salone del Libro a Torino del concorso di lettura rivolto ai giovani

Davvero un ottimo successo quello che ha riscosso Imbookiamoci, il concorso di lettura organizzato dalle Biblioteche Civiche di Savigliano e Fossano e dedicato ai giovani “divoratori” di

libri. Sono più di un centinaio gli studenti delle scuole delle due città che hanno deciso di partecipare alla prima edizione del concorso. Sono molto soddisfatti Maria Grazia Castigione e

Gli organizzatori di Imbookiamoci

SALUTE

Gian Maria Leone, responsabili delle due biblioteche, che, volendo promuovere in modo appassionato il piacere e la bellezza della lettura, hanno progettato tale iniziativa, grazie anche alla preziosa collaborazione di un gruppo di giovani del Servizio Civile Nazionale, per coinvolgere e stimolare i giovani tra i 14 e i 20 anni a leggere una serie di libri aventi come tema la ribellione. Un argomento accattivante che veniva declinato in più di trenta romanzi tra i quali i ragazzi hanno potuto scegliere. L’obiettivo del concorso era la creazione di un elaborato (audiovisivo, scrittura, arte, tweet) che si ispirasse proprio al libro letto. «I lavori arrivati sono stati numerosissimi e tutti di ottima qualità: in alcuni casi è stato davvero difficile scegliere il vincitore», spiegano gli organizzatori. La premiazione ha avuto luogo lunedì, nella sede della prestigiosa

manifestazione del Salone del Libro di Torino. L’assessore alla Cultura Chiara Ravera, che ha premiato i ragazzi, ha sottolineato che «tale concorso è stato molto innovativo soprattutto perché è stata vincente la formula con cui è stato proposto. È dedicato ai giovani ed essi sono stati coinvolti nella progettazione fin dalle prime fasi, proponendo i libri con metodi di comunicazione anticonvenzionali e alternativi e facendo passare la lettura nelle scuole non come “dovere” ma come “piacere”». Buona la prima, insomma, e Castiglione e collaboratori fanno già bollire in pentola le idee per la prossima edizione. Intanto, per chi volesse curiosare o lasciarsi ispirare dalla creatività dei ragazzi, tutti gli elaborati sono visibili sul sito o sulla pagina Facebook di Imbookiamoci (http.imbookiamoci.wordpress.com). Chiara Tavella

Le iniziative a favore di donazione e trapianto di organi

“Un donatore moltiplica la vita” Anche quest’anno si rinnova l’appuntamento con “la settimana della Donazione di organi Tessuti e Cellule” che culminerà con la celebrazione della “giornata della Donazione e Trapianto” prevista per domenica 26 maggio. Lo slogan è “un donatore moltiplica la vita”: un messaggio semplice all’interno di una campagna di sensibilizzazione volta a favorire una maggiore consapevolezza sull’importanza di sottoscrivere la “dichiarazione di volontà”. L’evento è promosso dal Ministero della Salute sotto l’Alto Patrocinio della Presidenza della Repubblica in stretta collaborazione con il Centro Nazionale Trapianti (CNT) e le associazioni

Aido; Acti, Aitf, Liver Pool, “Marta Russo” e Admo. Tra le tante iniziative, vengono confermati i progetti delle precedenti edizioni: “Ti voglio donare” per le scuole secondarie, “Salvo e Gaia” e “La famiglia Organelli” per le primarie. «Due di questi progetti – spiega il dottor Pasquale Portolese, coordinatore ospedaliero per i trapianti – sono stati presentati anche a Savigliano». Molte sono ancora le iniziative, che vanno dai banchetti informativi a specifici progetti, anche per i “trapiantati” che fanno sport. Inoltre, spiega ancora Portolese, «è in atto un progetto pilota in alcune città italiane, dal titolo “Una scelta in Comune”, attraver-

so il quale la volontà di donare i propri organi presto potrà essere espressa (in forma volontaria) negli uffici Anagrafe dei Comuni al momento del rilascio o del rinnovo del-

Pasquale Portolese

la carta d’identità». Alcuni dati dell’atttività di Donazione e Trapianto in Piemonte e Valle d’Aosta (al 31/12/2012) ci possono aiutare a capire il fenomeno: 226 sono stati i donatori segnalati (in morte encefalica), 117 i donatori utilizzati (prelevato almeno un organo). In tutto, sono stati effettuati 328 trapianti: 167 di rene, 4 di rene/pancreas, 125 di fegato, 3 di rene/fegato, 10 di cuore e 19 di polmone. Nel 2013, in Italia abbiamo avuto finora 758 donatori segnalati e 682 trapianti, con 48 trapianti da vivente. Al 16 maggio scorso, sono 9.051 le persone in lista d’attesa.

mercoledì 22 maggio 2013

5

BREVI DALLA CITTÀ

In moto attraverso l’Europa Reportage fotografico Il circolo fotografico Imago lunedì 27 maggio, alle 21, presso la sede di via San Pietro n. 6, organizza una serata speciale con un ospite motociclista e fotografo: Ivo Chiappello, che presenterà il suo viaggio in moto attraverso l’Europa. Andata verso la Norvegia attraverso AuIvo Chiappello stria, Germania e Danimarca; ritorno dalla Finlandia, attraverso l’ex Unione Sovietica, Ucraina e Slovacchia. Insieme a tre amici, in 33 giorni, ha percorso 13.900 chilometri, attraversato 9 Stati, attraverso strade pericolose – a tratti sterrate – da Caraglio fino a Capo Nord. Un reportage di viaggio e di avventura, sensazioni ed emozioni; il tutto raccontato dal vivo, insieme alle immagini ed allo humor che Ivo porterà con sé. Ingresso libero.

Curiosità al Parco Granesris Le piogge “attirano” le anatre

Le anatre nel “nuovo” laghetto di Parco Graneris Le piogge insistenti che hanno caratterizzato gli ultimi giorni hanno allagato numerosi angoli della città, con risvolti anche curiosi. In una pozzangherona di parco Graneris sono arrivate addirittura alcune anatre, che probabilmente credevano di essere finite in un nuovo laghetto. Lo testimonia la foto scattata da Chiara Colo, che ha immortalato i simpatici amici pennuti mentre stavano sguazzando in santa pace.

Decrescita felice Convegno con Maurizio Pallante Giovedì 30 maggio, alle ore 21, presso la sala Santa Chiara, in piazza Baralis n. 3 (cortile liceo) si terrà un seminario-incontro con Maurizio Pallante, fondatore del Movimento per la Decrescita Felice, che organizza la serata insieme al gruppo “Savigliano 5 Stelle”. Ingresso gratuito.

“Luce d’Amore” Incontro con l’autrice Venerdì 24 maggio, alle ore 18, presso la Libreria Messaggi in via Torino n. 70, si terrà la presentazione del libro “Luce d’Amore” con l’autrice Bruna Busso. “Luce d’Amore” raccoglie messaggi, poesie e preghiere ispirate da un Angelo per insegnarci il vero significato dell’amore e per aiutarci a superare gli ostacoli che la vita pone sul nostro cammino.


6

savigliano

mercoledì 22 maggio 2013

LICEO

Studentessa premiata a Ravenna

Carla “coi piedi per terra”

Carla con la prof. M. Grazia Santoro (Università Cattolica Milano)

Venerdì 10 maggio si è tenuta a Ravenna la premiazione del XVI concorso nazionale “Con i piedi per terra”, promosso dall’Università Cattolica di Milano in collaborazione con l’istituto Toniolo. Una studentessa del liceo scientifico Arimondi, Carla Paschetta, classe 1ª B, si è classificata seconda nella categoria “narrativa” della scuola superiore. A tale manifestazione hanno partecipato più di 5 mila ragazzi di tutta Italia, inviando dei brevi scritti che narrano delle

proprie radici. L’evento è stato coronato dalla cerimonia di premiazione nel quale la nostra concittadina ha avuto il suo momento da protagonista, in veste di rappresentante del Piemonte, narrando la sua origine nel negozio a conduzione familiare; i giudici hanno motivato il suo secondo premio “Per l’insistita presenza di ricordi che assumono effetti di luminosità e per la testimonianza di un preciso momento iniziatico con la costante presenza dei valori famigliari”.

LICEO A Elisa il premio “Ricordando Nuto”

Sulle orme del partigiano

GIOVANI

«Una giornata che ci ha stimolato a riflettere»

Animatori al carcere minorile Quella degli istituti penali riservati ai minori è una realtà della quale non si sente parlare così sovente e ancor meno si parla delle numerose attività di volontariato e dei vari laboratori che si svolgono al loro interno per integrare l’attività formativa della casa di detenzione. Sono quattordici i ragazzi di Savigliano che domenica 12 maggio hanno provato a mettersi in gioco per tentare di conoscere più da vicino la realtà del carcere minorile. Un gruppetto di animatori delle parrocchie saviglianesi, infatti, in collaborazione con alcuni volontari della comunità Papa Giovanni XXIII, che da anni organizzano attività ricreative e di socialità all’interno dei penitenziari, ha varcato le soglie dell’Istituto Penale “Ferrante Aporti” di Torino, non certo per andare alla ricerca di storie da raccontare, ma semplicemente per fare un’esperienza ludica, di dialogo e conoscenza con tre gruppi di giovanissimi detenuti. Ci raccontano i ragazzi che «prima di entrare qualcuno era un po’ in tensione: il rischio può essere infatti quello di entrare in questo tipo di realtà con lo spirito sbagliato, come se si volesse semplicemente fare un’esperienza “alternativa” per avere dopo qualcosa da raccontare. Ma non è questo l’intento». Il pomeriggio passato con «i ragazzi del “Ferrante”» è infatti stato all’insegna dello “stare insieme” facendo cose semplici come giocare a calcio, a carte e suonare, regalando un po’ di tempo libero e “normalità”. «L’esperienza è stata senza dubbio importante», su questo tutti concordano, «una giornata così stimola a riflettere su molte cose diverse, non solo a proposito della legalità e del vivere civile, ma an-

Gli animatori saviglianesi di fronte all’ingresso del “Ferrante Aporti”

che sul disagio sociale e soprattutto sulle tante problematiche che seguono ai tentativi di reinserimento sociale dei ragazzi una volta usciti dalle mura del “Ferrante Aporti”». Le istituzioni detentive minorili, infatti, pur essendo solitamente considerate come l’extrema ratio dopo altre soluzioni meno radicali (come le comunità per minori), spesso non offrono rimedio al disagio sociale e, anzi, in certi casi peggiorano alcune dinamiche, come dimostrano i non rari episodi di autolesionismo o le violenze tra i detenuti. Senza dubbio, come ben sottolineano i vari volontari che operano tra le mura dei penitenziari, è be-

ne «non considerare le carceri come delle realtà impenetrabili ma tentare di aprire una finestra tra il mondo interno e quello esterno, provando a creare un clima di gratuità, umanità, fiducia e rispetto, senza pretendere a tutti i costi che la propria attività vada a buon fine, in quanto gli obiettivi che il volontario si deve porre sono altri, come allacciare relazioni costruttive e trasparenti». Ed è ciò che si augurano alcuni di questi ragazzi saviglianesi che nei prossimi mesi proveranno a continuare questo percorso all’interno delle mura del “Ferrante”. Chiara Tavella

SCUOLA Ha aperto un sito di attività didattiche che è già cliccatissimo

La maestra Lori ti segue su internet Elisa Sampò e la prof. Chiara Fogliato insieme a Marco Revelli

Lunedì 13 maggio è avvenuta a Cuneo la premiazione del concorso “Ricordando Nuto”, promosso dalla Fondazione Nuto Revelli. Con grande emozione Elisa Sampò, studentessa cavallermaggiorese del liceo scientifico Arimondi, ha appreso di essere la prima classificata e si è sentita proporre dalla direttrice della Fondazione l’invito a leggere il suo racconto in occasione dell’anniversario dell’8 settembre nella borgata Paraloup (sede della prima banda partigiana di Giustizia e Libertà del Cuneese). È stata molto apprez-

zata dalla giuria sia la precisa ricostruzione storica dei fatti accaduti tra il 1943 e il 1945, sia l’originalità delle pagine di diario scritte da Elisa, che ha saputo indossare i panni di una staffetta partigiana e dare voce ad emozioni e turbamenti conseguenti ad una scelta coraggiosa. Oltre alle autorità era presente in sala Marco Revelli, figlio di Nuto, che ha rivolto ai giovani toccanti parole di incoraggiamento affinché sappiano fare propri valori solidi quali la conoscenza e la personale ricerca della verità.

È nato da pochi giorni ed è già cliccatissimo. Si tratta del nuovo blog della maestra Lori. Loredana Testa, insegnante saviglianese all’Istituto Papa Giovanni XXIII, lo ha creato appositamente per i suoi alunni, per avere con loro una sorta di “filo diretto” anche quando questi sono a casa. E il blog ha già oltrepassato 20.000 voti e si è aggiudicato il 3° posto nella classifi-

ca italiana dei siti internet dedicati alla scuola. È un sito che permette ai bambini delle classi terze della scuola primaria di Borgo Pieve, ma non solo, di accedere, cliccando su un semplice link, a numerose attività didattiche. Per lo più per ora sono attività ed esercizi logico-matematici, ma non mancano video e canzoni per favorire la memorizzazione

LUDOTECA Bambini nei parchi cittadini

SCUOLA Letture

Si torna all’aria aperta

C’era una volta

La ludoteca, aderendo al progetto “Dal centro alla periferia” si trasferisce nei parchi cittadini con il “Ludobus”, con attività per adulti e bambini. Il lunedì, dalle 16.30 alle 19, ci si ritrova nel parco di piazza Nizza (zona ospedale), il mercoledì alla Cavallotta e il venerdì in via Barberis e Chiarofonte. Mercoledì 29 maggio, invece, apertura dei locali presso il Centro famiglie, grazie all’associazione Altalena. Dallo scorso lunedì 20 maggio, inoltre, e per quattro lunedì consecutivi, nei locali della ludoteca, dalle 16.30, è stato avviato un “Laboratorio di musica in fasce” per genitori e bimbi da zero a tre anni. Alle 18, invece, si tiene il laboratorio di “Sviluppo della musicalità”, dedicato ai bambini dai quattro ai sei anni (info: 335.1273890).

“C’era una volta…”. Questo il titolo scelto per i quattro incontri di lettura organizzati dall’associazione Attività e Cultura per Savigliano, in collaborazione con la biblioteca civica Baccolo, che si sono svolti tra gennaio ed aprile presso la scuola primaria dell’infanzia Filippo Curti. Fantasia, buonumore e creatività sono stati gli ingredienti del laboratorio che ha entusiasmato i bimbi dai 3 ai 5 anni. Ammaliati dalle avventure dei loro beniamini, i piccoli hanno potuto ascoltare e rivisitare alcune tra le più conosciute fiabe classiche. Partendo dai personaggi più amati – il lupo, la principessa e la strega – i bambini sono stati invitati a ricreare le trame delle storie narrate. Ad una prima fa-

FESTA DEI VICINI DI CASA Domenica 2 giugno, insieme all’educativa di strada, sarà organizzata la 4ª Festa dei vicini di casa. Per informazioni e iscrizioni, tel. 0172.726053 oppure 335.1273890 o e-mail a ludoteca.sav@monviso.it.

e il ripasso delle tabelline o per imparare la pronuncia corretta dei numeri nella lingua inglese. Inoltre vi sono pagine dedicate al ripasso delle principali regole dell’aritmetica e della geometria. Entrati nel sito si può anche accedere a giochi didattici che permettono ai ragazzi di allenarsi e mettersi alla prova in maniera ludica. Molti di questi sviluppano e migliorano le capacità di ragionamento intuitivo. Questo sito è sicuramente una risorsa in più che consente innanzitutto ai bambini di consolidare a casa quanto appreso a scuola e allo stesso tempo dà anche modo di approfondire le conoscenze acquisite. L’indirizzo è http://maestralori.altervista.org/blog/, ma si può accedere collegandosi al sito del-

La maestra Loredana Testa

l’Istituto Papa Giovanni XXIII (www.icpapagiovanni.gov.it). «È un’iniziativa del tutto “volontaria”, cioè non a scopo di lucro – ha detto l’insegnante – che nasce dalla passione per l’informatica e per l’insegnamento!».

al “Curti”

Bambini, insegnanti e volontari della scuola dell’infanzia “Filippo Curti”

se, quella dell’ascolto, è infatti seguita l’elaborazione del racconto, attraverso l’analisi del testo, focalizzando la propria attenzione sulle immagini. Coordinati dal-

le maestre, i piccoli hanno scoperto così un modo accattivante e curioso di avvicinamento alla lettura e di conoscenza del libro.


savigliano

INTERVISTA Dialogo con Marina nella “biblioteca vivente”

Una mamma contro l’omofobia Un “catalogo” molto speciale accoglieva i lettori sabato scorso nel chiostro di Santa Monica: libri viventi con cui parlare per conoscere e capire, lontano dai luoghi comuni, cosa c’è dietro a quella che spesso viene chiamata diversità. E allora, passeggiando fra le antiche mura dell’ex convento si poteva incontrare il ragazzo disabile, il gay, la suora femminista, la donna libera, il transessuale, il carcerato, l’uomo di colore o la mamma di una ragazza lesbica… La biblioteca vivente è arrivata nella nostra città, nell’ ambito della giornata contro l’omofobia, grazie anche alla Consulta delle Pari Opportunità. «Quest’anno – ci spiega Barbara Rinero – si è deciso di portare all’interno della manifestazione “I colori dell’amore” questa idea della biblioteca vivente». Anche noi de “Il Saviglianese” abbiamo “preso in prestito” uno di questi libri …. Il nostro “libro” è Marina, mamma di una ragazza lesbica. Che cosa vuol dire essere la madre di una ragazza lesbica? Sono la mamma di 3 ragazzi e vorrei rifare tutti i discorsi fatti fino ad ora ad Elisa (i nomi sono di fantasia, ndr), la mia figlia più giovane. Lei nella sua diversità, o meglio nella sua caratteristica è stata davvero una manna dal cielo per la nostra famiglia, ci ha dato veramente tanto. Ci ha permesso di aprire una finestra e di dare una luce nuova alle cose. La sua libertà è stata la nostra libertà. All’inizio non è stato semplice. Quando ripenso alla prima

mercoledì 22 maggio 2013

7

BREVI DALLA CITTÀ

4 secoli alla Sanità Iniziano le celebrazioni Iniziano le celebrazioni per i quattrocento anni del santuario della Sanità. Il primo appuntamento è un convegno, in programma venerdì 24 maggio, alle ore 21, alla Crosa Neira, in piazzetta Misericordia. La serata dal titolo “Maria tra ieri e oggi” sarà la prima occasione per ricordare e celebrare i quattro secoli del santuario più amato e frequentato dai saviglianesi, con l’intervento del professore emerito di Storia della Chiesa presso la facoltà di Teologia di Torino, don Renzo Savarino. L’incontro aperto a tutta la cittadinanza, sarà introdotto dal saluto del sindaco Sergio Soave e accompagnato dagli interventi musicali del duo Chiarlo. Nei prossimi mesi seguiranno le iniziative in programma per dare risalto e onorare questo importante anniversario.

Conferenza di psicologia Interviene Chiara Ramon

Barbara Rinero della Consulta delle Pari Opportunità ci ha accolti nella biblioteca vivente

volta che mi hanno messo Elisa fra le braccia, era appena nata, ricordo di aver pensato “tu sei diversa…. Hai qualcosa di diverso…”, poi nell’adolescenza ho incominciato a vedere alcuni segni di questa sua caratteristica, all’inizio erano dei piccoli segnali, che però mi hanno fatto pensare. Non ho mai smesso di amare mia figlia, tutto questo mi ha fatto crescere come madre ed è stata una presa di coscienza che mi ha fatto capire quanto bisogno aveva di me mia figlia visto che la società le girava le spalle. Quale è stata la sua prima reazione a questi segnali? Ho avuto paura, soprattutto per lei. Era un’adolescente, noi vivevamo in una piccola realtà e mi faceva paura la società e poi questo era un mondo a me sconosciuto, all’inizio non sapevo

cosa fare, come comportarmi, la mia generazione non parlava di omosessualità se non in termini denigratori. Ho dovuto capire, ho dovuto essere molto sincera con lei, ma anche con me stessa.. Elisa aveva delle storie d’amore, ma erano tutte segrete, nascoste e questo la faceva soffrire. Quando poi si è trasferita a Torino le cose sono cambiate, la paura è sparita e ha cominciato a vivere la sua vita con più serenità. Ora ha 23 anni e la vedo serena proprio come i suoi fratelli. Il resto della famiglia come ha reagito alla cosa? Io sono divorziata e mia figlia vivendo con me aveva instaurato un legame piuttosto forte, con mio marito i rapporti erano buoni, ma si frequentavano di meno. Lui non ha avuto particolari reazioni e il resto della fami-

glia ha reagito con indifferenza. I fratelli invece sono contenti, il loro rapporto si è arricchito di nuove sfumature, direi che l’hanno vissuta normalmente . Che consiglio si sentirebbe di dare ad un altro genitore che vive la stessa situazione? Di accettare la cosa con umiltà insieme a tanto amore e accettare di ricostruirsi come genitore. Da questa situazione lei ha imparto molto da sua figlia, ma Elisa che cosa pensa che abbia imparato da lei? Credo che da abbia imparato che si può essere umili e si può crescere come persone anche attraverso il cambiamento e che bisogna essere disposti a vedere il cambiamento come una ricchezza. Liliana Cimiero

Mercoledì 29 maggio, alle 20.30, presso la Sala Madre Bonino (via S. Pietro n. 13) si terrà la conferenza “La scelta e la comunicazione autentica – Come accedere allo spazio profondo della Scelta attraverso un percorso relazionale di auto-consapevolezza”. Relatrice, la dott.ssa Chiara Ramon. Ingresso libero. «Che cosa comunichiamo oltre le parole? I fondamenti della comunicazione autentica – spiega Ramon – svelano quelle parti invisibili di sé che, tra le parole, attraggono le risposte degli altri e della vita. L’esperienza può innescare una rivisitazione e un rinnovamento esistenziale grazie ad una ri-connessione interiore». Info: tel. 339.6988421; e-mail educarericerche@libero.it.

Novalesa, Savona e lago d’Orta Tre gite col gruppo di S. Filippo Il gruppo “San Filippo” organizza tre gite aperte a tutti nelle seguenti giornate: sabato 6 luglio all’Abbazia di Novalesa, con visita alla città di Susa; sabato 13 luglio a Savona, al santuario della Divina Misericordia con visita al villaggio dei pescatori di Celle Ligure; sabato 20 luglio, al lago d’Orta, presso l’isola di San Giulio e la salita al Sacro Monte. Le iscrizioni si ricevono presso la Chiesa di San Filippo ogni martedì e giovedì dalle 10 alle 12. Per ulteriori informazioni rivolgersi al 335.8065110.

“Emergenza casa 2” Riaperto il bando Fino a venerdì 7 giugno è stato riaperto il bando “Emergenza casa 2” finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo. Le domande devono essere presentate all’ufficio Solidarietà sociale del Comune (orari : dal lunedì al venerdì 8.30-12.30; il lunedì pomeriggio ore 14.30-17.30). Per informazioni: 0172-710260 – 710271 – 710279 (oppure consultare il sito internet del Comune).


8

savigliano

mercoledì 22 maggio 2013

BREVI DALLA CITTÀ

Festa di San Grato in frazione Cavallotta

EVENTO

Dedicato ad uno dei padri del volley locale

Sarà il palasport “Marenco”

Giampaolo Maggiore è il nuovo coordinatore della sezione del Partito democratico di Savigliano. Prende il posto di Daniele Moiso, che ha lasciato l’incarico per motivi di lavoro (andrà in trasferta all’estero). Lo scorso 14 maggio, il direttivo «ha deciso collegialmente di individuare un portavoce a cui affidare la gestione della sezione per il lasso di tempo che porterà al congresso nazionale e locale. Giampaolo Maggiore La scelta di indicare Giampaolo Maggiore sottolinea la volontà di continuare a lavorare ad un progetto locale dove rinnovamento e tradizione possono continuare a camminare insieme per favorire un dibattito interno aperto e costruttivo». Il neo coordinatore sarà coadiuvato da un segreteria i cui componenti lo supporteranno nell’ottemperare tutte le esigenze di natura organizzativa, di proposta ed approfondimento politico e di rendicontazione.

Sarà una grande festa della pallavolo quella che si svolgerà domenica 2 giugno presso il palazzetto dello Sport di via Giolitti. Il programma prevede, a partire dalle 10, due set di gioco: il primo sarà disputato dall’Old Volley: sul campo si sfideranno le vecchie glorie saviglianesi, seguendo le regole di un tempo. Il secondo parziale vedrà protagonisti i giovani saviglianesi, il New Volley. L’occasione di questo grande evento-rimpatriata sarà la dedica dell’impianto alla memoria di Piero Marenco, pioniere della pallavolo nella nostra città. Arrivato a Savigliano alla fine degli anni Sessanta e stabilitosi qui dopo il matrimonio con Dina, dal 1972 mise la sua esperienza di giocatore di serie C a disposizione di un gruppo di ragazzi saviglianesi che gravitavano attorno all’oratorio della Pieve, appassionati di pallavolo. Grazie all’aiuto di Luigi Origlia è così nata la VBC Origlia Mobili, iscrittasi nella stagione 1972/73 al campionato di promozione provinciale. Da giocatore prima, e poi da allenatore e dirigente, avviò la pratica pallavolistica a Savigliano, a livello maschile e non solo: negli anni Ottanta, infatti impostò e guidò il movimento femminile, fino alla C2.

Pomeriggio “da brivido” per i bambini piccoli

MANIFESTAZIONE

È tempo della Festa di San Grato alla Cavallotta. Sabato 25 maggio, dalle ore 22, ci sarà la Festa della birra. In programma una serata a base di musica, panini e birra. Ad animare la serata in consolle ci sarà dj Fabrizio. Domenica 26 maggio, alle ore 9.30, S. Messa di San Grato in ricordo di tutti i defunti della frazione. Seguirà, alle 12.30, il pranzo per gli anziani cavallottesi, offerto dalla Pro Loco. Alle 15.30, giochi per ragazzi e adulti. Alle 20, “marenda La chiesa sinoira” per frazionisti e tesserati simpatizzanti. Lunedì 27 maggio, alle 20, grande costinata per frazionisti e tesserati. Tutte le iscrizioni vanno effettuate entro e non oltre venerdì 24 maggio presso i componenti della Pro Loco (informazioni allo 0172.377239).

Maggiore guiderà il Pd fino al prossimo congresso

“Nati per leggere” compie 10 anni. L’iniziativa nata per avvicinare i più piccoli al fantastico mondo della lettura festeggia questo importante traguardo invitando tutti i bimbi a partecipare ad un “pomeriggio da brivido”. Grazie alla collaborazione con la biblioteca di Fossano, la nostra biblioteca organizza nell’ex chiesa di Sant’Agostino (piazza Arimondi) sabato 25 maggio, alle ore 16, un incontro di lettura con Eva Gomiero dal titolo “La paura vien leggendo” (rivolto ai bambini dai 3 anni). Pagine da brivido e storie di mostri nascosti nel buio o sotto il letto permetteranno a grandi e piccini di percorrere un viaggio nelle paure, in fuga da babau, lupi e streghe.

Donne imprenditrici si raccontano in Comune “Donne che fanno impresa” è il titolo del’incontro che si svolgerà stasera, mercoledì 22 maggio, alle ore 21, in municipio. Alla serata – promossa dallo sportello provinciale Creazione di impresa di Savigliano, in collaborazione con la Consulta per le Pari opportunità, l’Informagiovani e le associazioni di categoria locali – parteciperanno l’assessore provinciale alle Pari opportunità Anna Mantini, la presidente regionale Donne Impresa Confartigianato Daniela Biolatto, la responsabile provinciale Donne Impresa Coldiretti Cuneo Delia Revelli, la presidente di Terziario donna della Confcommercio di Cuneo Aurelia Della Torre, la presidente Consulta Pari opportunità Clara Rocca, oltre a Tiziana Altina dello Sportello provinciale di consulenza alla Creazione d’Impresa e a Paola Nicolino, titolare dell’agenzia viaggi Karakoram Travel di Savigliano. Modererà l’incontro l’assessore Silvana Folco.

Si chiudono gli incontri di preghiera alla S. Famiglia

Piero Marenco (nel tondino) quando militava nella “Origlia” (Anni 70)

Una targa all’ingresso del palazzetto, quindi, ricorderà Marenco, scomparso prematuramente ventuno anni fa, all’età di 45 anni. I suoi ex allievi, tra cui Gianpiero Miraglio, in prima fila tra i promotori dell’iniziativa, lo ricordano come un grande allenatore e giocatore, ma soprattutto un grande uomo e un grande

educatore, capace di insegnare alle giovani generazioni i valori e i principi alla base della pratica sportiva. La vicenda della dedica è legata anche una lieve polemica, subito spenta. Pare infatti che inizialmente l’impianto dovesse essere intitolato a Lella Scotta, pallavolista e mamma, morta 21 anni fa. Il nome del-

la Scotta, ricordata sempre con grande emozione da tutti i saviglianesi, è stato però suggerito “dall’alto”: le società sportive, quelle che usufruiscono dell’impianto, hanno invece proposto e ottenuto la dedica a Marenco, a cui si deve l’avvio dell’intero movimento pallavolistico locale. Valeria Quaglia

Ultimi giorni per iscriversi. Si va a Genola

Domenica, tutti in sella per “Bicincittà” Torna domenica 26 maggio “Bicincittà”, pedalata non competitiva che, organizzata dalla Pro Loco di Savigliano, si snoda attraverso la città e la campagna saviglianese e dei dintorni. La manifestazione – quest’anno è la 24esima edizione – è celebrata in concomitanza su tutto il territorio nazionale ed ha lo scopo di dare alle famiglie l’opportunità di pedalare insieme, grandi e piccini, alla scoperta degli angoli e delle vie della propria città e dei dintorni, su un percorso ogni anno diverso, e di riscoprire “le due ruote” come mezzo di locomozione pratico, economico e non inquinante. Savigliano vanta in questo campo una confermata tradizione, essendo già stata premiata più volte come “Città amica della bici-

Quest’anno i partecipanti andranno a Genola

cletta”. La Pro Loco saviglianese si occuperà del rinfresco, dell’animazione musicale, dei giochi, della distribuzione di omaggi e sorteggio di premi. Questo il percorso dell’edizione 2013. Partenza da piazza

Santarosa alle ore 9, piazza Cavour, viale Del Sole, via Suniglia, piazzetta Pieve, via Cuneo, via don Musi, sottopassaggio ferroviario, via Galimberti, via Alba, strada Canavere, strada Croce, arrivo a Genola dove nel corti-

le del municipio la carovana potrà degustare una colazione-rinfresco. Dalle ore 11.10, si riprende a pedalare per strada Santa Maria, Apparizione, zona fieristica, via Ottavio Moreno, passaggio a livello, corso Indipendenza, corso Roma, piazza del Popolo, via Savio, via Macra, viale 1° maggio, ed arrivo al parco Graneris poco dopo mezzogiorno. Qui seguirà il pic-nic con la “pastasciutta” preparata dall’associazione Alpini, con animazione a cura di Doriano Mandrile. I tagliandi per le adesioni – 5 euro – che danno diritto alla colazionerinfresco a Genola, alla borsa con gli omaggi, alla pastasciutta con il ragù al parco Graneris e all’animazione musicale sono disponibili presso le edicole saviglianesi.

“Mangia tant e camina poc” all’asineria

Riceviamo e pubblichiamo dalle Suore dell’Istituto Sacra Famiglia. Cari “Amici”, mercoledì 29 maggio è il giorno del nostro ultimo incontro di preghiera per quest’anno. E dopo pochi giorni andremo in pellegrinaggio a Loreto presso il “Santuario della S. Famiglia”, pregando ed affidando alla Vergine Santa tutte le famiglie del mondo con le loro necessità. L’orario dell’incontro è come sempre dalle ore 14.45 alle ore 17.

Memorial Marenchino Pescatori in gara Domenica 26 maggio, organizzato dalla società Pescatori sportivi saviglianesi e dal gruppo “Amici di Carlo”, si svolgerà il 2° Memorial Carlo Marenchino. La località scelta è il torrente Maira, nel tratto a valle della piscina comunale, con campo di riserva il canale Ferroviaria da via Alba alla centrale 2. L’iscrizione alla manifestazione, che è aperta ai soci e agli amici di Carlo, è fissata in 5 euro; gratuita per i Pierini sotto i 14 anni, ai quali verrà riservato un apposito campo di gara. Il Memorial, che inizierà alle ore 8.30, si svolgerà con qualsiasi condizione atmosferica: quota massima consentita 7 trote. Le adesioni si ricevono presso “Giraudo pesca” di via Nicolosino e “Tutto pesca” di via Mazzini e sul campo di gara entro le ore 8 di domenica 26 maggio: per eventuali chiarimenti, tel. 335.1435472 e 0172.715964.

Mercoledì 8 maggio, il gruppo libero “Mangia tant e camina poc”, in occasione dell’anniversario della prima gita fatta, si è ritrovato in riunione conviviale presso l’asineria dei colli di Moiola.


savigliano

GIRO D’ITALIA In

tanti all’appuntamento con la corsa rosa

La “carovana” in città Sabato mattina tutta Savigliano si è colorata di 50 sfumature di... rosa. La 14ª tappa del 96° Giro d’Italia, la Cervere-Bardonecchia, è infatti passata per la nostra città, che ha potuto così rivedere la corsa dopo la partenza di tre anni fa da piazza Santarosa. Molta la gente che a metà mattinata ha iniziato ad affollare corso Roma e piazza del Popolo. Qui, verso le 11.30, è

sbarcata l’allegra e colorata carovana pubblicitaria, composta dai mezzi delle aziende che sponsorizzano la “corsa rosa”. La folla accalcata in piazza ha fatto letteralmente a gara per accaparrarsi i gadget lanciati dagli sponsor (accanto ai “classici” cappellini, borse, specchietti e portachiavi sono spuntati anche pacchetti di biscotti, sacchetti di olive e persino banane). Du-

Si intervista l’assessore Paonne

rante l’assalto alla carovana, l’assessore allo sport Marco Paonne, insieme ai colleghi Claudio Cussa e Osvaldo Tortone, ha sancito, mediante lo scambio dei gagliardetti, il “gemellaggio” fra Savigliano e la carovana del

Giro. Dopo circa un’ora dalla partenza dei festosi mezzi, è arrivato il momento clou. Intorno alle 13.15, centottantatre corridori hanno “sfrecciato” per le vie di Savigliano. Arrivate da Genola, le biciclette hanno attraversato corso XXIV Maggio, corso Indipendenza, piazza Galateri, corso Roma, piazza del Popolo, via Saluzzo e via Cervino, per poi svoltare in via Monasterolo e proseguire per l’omonimo paese. A salutare e ad incitare i ciclisti c’erano moltissime persone assiepate ai bordi delle strade, nonostante il freddo e la pioggia battente. Già, perché sabato mattina tutto si è colorato di rosa ad eccezione del cielo, grigio. Matteo Garnero

mercoledì 22 maggio 2013

9

La tappa sotto la lente La tappa che sabato ha visto la “corsa rosa” passare per la nostra città, la Cervere-Bardonecchia, è stata la 14ª del 96° Giro d’Italia ed ha avuto una lunghezza di 180 km. La partenza è avvenuta da Cervere alle 12.48 con 183 corridori. Ad incombere sulla tappa è stato il maltempo: pioggia, rigide temperature e la presenza di nuvole basse determinanti scarsa visibilità in discesa hanno indotto la direzione a modificare il percorso – con allungamento del chilometraggio – evitando la scalata (e la successiva discesa) al Sestrière. Da sottolineare, nel pomeriggio di sabato, il ritiro a causa di una caduta, di due corridori: Enrico Battaglin e Alessandro Vanotti (anche in strada Monasterolo c’è stata una caduta, ma i corridori sono ripartiti). Ha vinto Mauro Santambrogio: la maglia rosa Vincenzo Nibali gli ha lasciato la vittoria di tappa rinunciando alla volata. I.P.

Si può trovare il buono «made in Granda»

Pan di Via: non solo panetteria «Per essere il primo giorno la risposta dei saviglianesi è stata positiva». Le parole sono di Valeria Giuliano, 30 anni, che insieme al marito, nonché coetaneo, Dario Raineri, ha aperto “Pan di Via” in corso Caduti per la Libertà n. 19. Panetteria, pasticceria, alimentari ed altro ancora si possono trovare nel nuovo negozio dei due giovani villanovesi, entrambi alla loro prima esperienza come titolari di un’attività commerciale. Tra le peculiarità del negozio, aperto dal lunedì al sabato, dalle ore 7.30 alle ore 13, e dalle ore 15.30 alle ore 19.30, quello «di tenere molti prodotti made in Granda e speriamo prossimamente di poterne aggiungere altri. Anche perché vorremmo sempre cercare di proporre “cose” sfiziose alla nostra clientela». Non solo alimentari, comunque, perché da “Pan di Via” sono presenti anche molti altri prodotti, da quelli per la casa a quelli per l’igiene personale. Valeria e Dario vogliono, poi, lanciare un’iniziativa “solidale” nei confronti di pensionati e disabili, ovvero «la consegna gratuita, in tutta Savigliano e frazioni, di quello che acquisteranno da noi. Per gli altri ci sarà un piccolo supplemento di 1 euro».

Qui e sopra, la carovana in piazza del Popolo

I quattro fuggitivi che guidavano la tappa

Il passaggio del gruppo sulle nostre strade

Valeria Giuliano e Dario Raineri nel nuovo “Pan di Via”


10

mercoledì 22 maggio 2013

BREVI DALLA CITTÀ

Un lettore: «Quei giardini sono stati dimenticati»

savigliano

MONVISO SOLIDALE Accordo pubblico-privato per il nuovo mezzo

Partnership su quattro ruote

Erba alta nei giardini “Falcone e Borsellino” Ci scrive “un cittadino saviglianese deluso” per segnalare l’incuria dei giardini pubblici Falcone e Borsellino: “Cassonetti per la raccolta delle deiezioni degli animali che traboccano. Giardini con erba incolta da oltre 40 giorni (la segnalazione ci è giunta una settimana fa, ndr), vialetti ormai inesistenti perché ricoperti da erbacce, marciapiedi da diserbare. Il gioco per le bocce, ormai, si fa fatica a riconoscerlo. I cestini sono colmi... Ma per l’amministrazione comunale è tutto normale?”.

7ª Giornata provinciale del donatore di sangue Domenica 16 giugno si svolgerà a Savigliano la 7ª Giornata provinciale del donatore di sangue. Organizzata dal Centro servizi per il volontariato, vedrà riuniti tutti i donatori della provincia di Cuneo aderenti alle varie associazioni. Anche l’Avis saviglianese sarà presente a tale manifestazione. Le prenotazioni per il pranzo, che si terrà presso il chiostro dell’ex convento di S. Monica (sede università), si ricevono presso la sede Avis di Savigliano in via Torino n. 105/7, dalle ore 16 alle ore 18, a partire da mercoledì 22 maggio.

Anziani e pensionati in festa sotto l’Ala

Un momento della passata edizione Sabato prossimo 25 maggio, nel pomeriggio, organizzata dalla Consulta comunale Pensionati-Anziani in collaborazione con l’associazione “conTE”, si terrà sotto l’Ala di piazza del Popolo la 15esima edizione della Festa del Pensionato e dell’Anziano, con una serie di attrazioni che, come sempre, non mancheranno di essere gradite dal pubblico che vi parteciperà. Alle ore 15,30 spettacolo di “Arte varia” organizzato da Doriano Mandrile con esibizione dei mini-ballerini di latino-americano e “mix” di liscio con i campioni della “Futura Danze ‘93”. La grande voce di Antonella Bellissimo, poi, ospiterà, con la “StileLiberoBand”, il grande “CelenTino” (più Celentano di Adriano!) e il suo amico “Vasco ‘Pino’ Rossi”. Non basta? E allora ecco il grande tenore Diego Giordana, 20 anni di grandissima voce. Tutto questo, e forse altro… alla Festa del Pensionato e dell’Anziano! Dopo il saluto del sindaco Sergio Soave, verrà offerto il solito rinfresco ai presenti. La kermesse viene organizzata con il contributo di Spi Cgil, Fnp Cisl, Uilp Uil e Ascom, con la collaborazione del Csv “Società Solidale”.

Scontro tra due auto sulla strada per Genola

Le due vetture che si sono scontrate Lunedì 20 maggio, poco prima delle ore 18, sulla regionale per Genola c’è stato un incidente frontale tra due vetture subito fuori Savigliano, poco dopo il distributore. Coinvolte una Fiat Punto, che dopo lo scontro è finita nel prato,ed una Fiat Bravo. I due occupanti della Punto – B.I. di Bra e la moglie M. A. – sono stati trasportati dal 118 all’ospedale SS. Annunziata di Savigliano così pure, per accertamenti, M.G., il conducente della Bravo. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i Carabinieri del Nucleo Radiomobile e i Vigili del Fuoco di Savigliano con i colleghi di Saluzzo.

Autorità, dirigenti del “Monviso Solidale”, sponsor e ragazzi dell’Eta Beta all’inaugurazione

Un pullmino tutto nuovo grazie ad una partnership pubblico-privata. È stato inaugurato venerdì scorso, nel cortile del centro diurno Eta Beta e servirà al trasporto degli utenti dei servizi sociali coperti dal Consorzio Monviso Solidale. L’automezzo – un furgoncino adatto al trasporto dei disabili – è stato acquistato grazie all’intervento del Consorzio, di 8 Comuni e di ben 48 aziende del territorio, che hanno dato un contributo inserendo il proprio logo sulla carrozzeria. Il

ASSOCIAZIONI

progetto è stato proposto dalla ditta veronese Free Mobility Italia. L’automezzo andrà a sostituire un furgoncino che ha percorso ben 500.000 chilometri ed andrà ad aggiungersi al parco veicoli del Consorzio, che conta 17 pullmini ed 84 vetture. Sarà in comodato gratuito per quattro anni. Il Consorzio dovrà mettere il carburante e pagare l’autista: tutto il resto se lo accollerà la ditta veronese. All’inaugurazione erano presenti i sinda-

ci o gli assessori dei Comuni coinvolti (tutti quelli della pianura saviglianese) e i vertici del Monviso Solidale (la presidente Ivana Borsotto, la vice Irma Salvagno, il dirigente Giuseppe Migliaccio): tutti hanno sottolineato come, in un momento di forti tagli, iniziative con l’appoggio dei privati siano sempre più necessarie. Al termine della cerimonia, il dottor Prando della Free Mobility Italia ha consegnato un diploma alle ditte del territorio che hanno sostenuto l’iniziativa.

Raduno a Piacenza ed iniziative di solidarietà

I nostri Alpini: «Non solo feste» Adunata, ma non solo, per il gruppo Alpini di Savigliano. Domenica 12 maggio a Piacenza, in occasione dell’86ª adunata nazionale, una splendida giornata di sole ha permesso un perfetto sfilamento al gruppo saviglianese, nel mare delle camicie rosse della sezione e dietro allo striscione degli Alpini della piana cuneese. La giornata si è conclusa con una degna cena presso il ristorante “Il Ramè” di Marene. «Oltre a partecipare a questi momenti di festa – spiegano dal direttivo – si devono fare altre importanti iniziative per restare fedeli allo spirito fondativo dell’associazione, che prevede impegno sociale e solidarietà». Quindi (in linea con uno dei motti pregnanti dell’Ana che recita: “Ricordare i morti aiutando i vivi”), il direttivo del gruppo ha recepito all’unanimità la proposta del capogruppo cav. Secondo Cavallo di aderire all’invito della sezione di Cuneo, alla quale il gruppo appartiene, impegnata nel progetto di un memoriale permanen-

GITA Hanno

te della Divisione alpina Cuneense e di tutti i caduti in armi, contribuendo a questa iniziativa con la somma di 500 euro. Si è deliberato inoltre di devolvere in beneficenza rispettivamente: 400 euro a favore del santuario della Sanità per ricordare soci ed Alpini defunti, 400 euro alla parrocchia della Pieve per l’asilo, 400 euro alla casa di prima accoglienza Papa Giovanni XXIII di corso Indipendenza e 400 euro all’Anffas Onlus - La Rosa Blu.

Le “penne nere” saviglianesi reduci dall’adunata nazionale di Piacenza

visitato anche i luoghi dello sbarco in Normandia

Donatori Avis e Aido sotto la Tour Eiffel Alle 5.30 di mercoledì 1° maggio, gli iscritti alla gita organizzata dall’Avis e dall’Aido di Savigliano partivano allegramente alla volta di Parigi, che li ha visti subito impegnati all’arrivo in un breve city tour. Dopo una deliziosa cena, la stanchezza non ha fermato gli infaticabili partecipanti, che hanno proseguito la serata con una visita notturna della città. Il giorno dopo, grazie ad una guida locale, il gruppo ha potuto ammirare i principali monumenti storici della città ed alla sera navigare sul battello lungo la Senna. Il terzo giorno, invece, si è svolta una commovente escursione in Normandia, lungo le spiagge dove sono sbarcati americani, inglesi, canadesi e polacchi, e si sono visitati i loro sterminati cimiteri con i relativi musei, all’interno dei quali si è potuto toccare con mano dove può arrivare la

follia umana. Il quarto giorno si sono visitati Versailles e la sua Reggia con i giardini, per poi rientrare a Parigi dove si è dato sfogo allo shopping. L’ultimo giorno, prima di rien-

trare a Savigliano, si è visitata Beaune (Côte-d’Or, Borgogna), dove si è pranzato in un ristorante tipico. «Come sempre è stato un Tour indimenticabile, ottimamente orga-

nizzato dal “Settore Gruppi” della Odeon Tour. Un sincero ringraziamento rivolgiamo a Stefy, ad Ivan, instancabile guida, ed agli infaticabili autisti. Grazie!» concludono i partecipanti.

La gita è stata organizzata con il supporto della Odeon Tour


lettere

mercoledì 22 maggio 2013

11

I LETTORI CI SCRIVONO Chi riscuoterà le multe? Gentile direttore, Equitalia ha inviato, nei giorni scorsi, ai sindaci italiani una comunicazione nella quale veniva richiesto di non inviare più ruoli a partire da lunedì 20 maggio, come stabilito dal decreto legge 70/2011, meglio conosciuto come “decreto Sviluppo”, che farà cessare le attività di Equitalia nei servizi di riscossione per gli enti locali il 30 giugno prossimo. Si tratta di 6.000 Comuni italiani su 8.000. Ignoriamo se Savigliano sia tra questi. Nel qual caso vi sarebbe, tra l’altro, il rischio che le cartelle esattoriali relative alle infrazioni del Codice della strada non vengano più messe a ruolo, con giubilo della stragrande maggioranza degli automobilisti e scorno di quei pochi che invocano nei confronti degli indisciplinati tolleranza zero e punizioni esemplari. Se così fosse, le polemiche sul “giallo” del semaforo di via Suniglia non avrebbero più ragion d’essere. Gli automobilisti potrebbero impiparsene allegramente e passare col verde, col giallo o col rosso senza temere conseguenze. Forse ci potrebbe aggiornare sull’argomento l’assessore Piola. Magari chiamandomi, se vorrà rispondermi, per nome e cognome e non, come è uso fare, con un impersonale: “...in risposta alla lettera comparsa sul suo giornale...”, forse perché il solo menzionare il mio nome gli dà l’orticaria. Antonio M. Giaccardi – Savigliano

Poche sanzioni Riceviamo e pubblichiamo. Ho seguito le lamentele dei saviglianesi fotografati a passare col rosso al semaforo di via Suniglia. Non so se i quattro secondi di giallo siano sufficienti per passare con tranquillità senza incappare nel rosso (a me sembrano pochi). Quello che voglio dire, però, è un’altra cosa, e cioè che le trasgressioni alla circolazione nel territorio comunale sono migliaia al giorno e solo la millesima parte di esse viene sanzionata. Prendiamo ad esempio il limite dei 30 Km/h in via Roma: il 90% delle auto non lo rispetta. E cosa succede? Nulla. Le auto viaggiano troppo veloci e le sanzioni servirebbero a calmare gli spiriti bollenti (ed indisciplinati) dei loro guidatori. Gli unici ad essere bastonati implacabilmente sono i veicoli in divieto di sosta od a sosta scaduta: giusto multarli, ma c’è una bella differenza fra chi mette in pericolo l’incolumità delle persone e chi invece si limita a sostare in maniera irregolare. Che dire poi dei ciclisti che ne combinano una più di Bertoldo, ma non sono mai multati? Anche i pedoni non scherzano quando attraversano fuori dalle strisce e non concedono la precedenza ai veicoli. Per non parlare delle madri che portano a scuola i bambini in auto non sistemati come richiede il Codice della Strada, con loro grave rischio di lesioni o peggio. I comportamenti pericolosi dovrebbero essere sanzionati: solo così si educano le persone. Le chiacchiere e le esortazioni non servono a nulla. Qualche punto in meno sulla patente fa diventare virtuosi anche i più scapestrati. La vera prevenzione passa attraverso sanzioni sistematiche: irrogandole quando occorre, anche i Vigili urbani riacquisterebbero l’autorità che gli spetta. Mario Buratto P.S. Se i Vigili od i Carabinieri sono in vista, tutti si comportano bene, vanno piano, cedono il passo, sembrano coniglietti timorosi, ma appena i tutori dell’ordine non si vedono più, ricomincia l’allegra sarabanda. E se i Vigili girassero un po’ in borghese?

Monviso preistorico Riceviamo e pubblichiamo. Il nostro amato Monte Viso non cessa di procurarci sorprese. Non basta che sia imponente, spettacolare e paterno, ma è anche misterioso. Ricercatori dell’Università di Torino e studiosi francesi concordano nel ritenere che le asce ritrovate in tutta Europa, e risalenti a circa 8.000 anni fa (in poi), siano di una giada, colore verde chiaro, appartenente a piccoli giacimenti presso Oncino, a punta Rasciassa, in una zona impervia a circa 2.500 metri di quota. Molti archeologi ritenevano nel passato che questo materiale fosse costituito da giada cinese, senza però poter spiegare in quale modo potesse giungere in Europa da così lontano. I musei di Normandia, Danimarca, Inghilterra, Bulgaria, Irlanda e Svizzera conservano simili reperti che avevano funzioni rituali e magiche. I pezzi grezzi venivano spaccati dai blocchi col fuoco e la neve, ridotti in pezzi trasportabili e lavorati in maniera sempre più accurata durante il viaggio che li portava alle lontane destinazioni, distanti migliaia di chilometri. Le comunità preistoriche attribuivano a queste asce cerimoniali particolari significati e le seppellivano a coppie in luoghi poco consueti, come sotto rocce prominenti, presso caverne, in riva ai fiumi, in paludi o torbiere. Evidentemente a tali oggetti veniva attribuito un grande valore, simbolo di potere o religione, tramandati di generazione in generazione. La notizia è di quelle che stimolano la curiosità: fra l’altro, pare che nel 2006 un blocco di giadeite presso Oncino sia stato smantellato ed asportato da ignoti, convinti forse che tale pietra potesse avere un valore commerciale. Tutte le notizie che riguardano la giada del Monviso sono state raccolte e diffuse da Stefano Pollastri, appassionato di archeologia. T. G. – Savigliano

«No» alla “cultura del no” Riceviamo e pubblichiamo. Mentre in Italia qualsiasi iniziativa e alternativa allo smaltimento dei rifiuti in discarica viene vista con sospetto suscitando reazioni varie di comitati spontanei spesso poco più che rionali, la Svezia, la Norvegia e la Scandinavia chiedono di reperire rifiuti in Europa per alimentare i loro inceneritori (solo in Italia vengono chiamati termovalorizzatori). Questo per produrre, di fatto, proprio energia. L’autorità svedese per lo smaltimento dei rifiuti sostiene che gli inceneritori permettono al regno di risparmiare 1,1 milioni di barili di petrolio l’anno, sostenendo inoltre che i termovalorizzatori sono una delle tecniche più usate per abbattere i gas serra. Ora, non mi sono mai fatto prendere da facili entusiasmi, specie su una tematica molto sensibile per la salute dei cittadini, ma possibile che Paesi decisamente civili come quelli nordici, considerati “green”, all’avanguardia quindi per la qualità della vita e la salute pubblica siano improvvisamente impazziti? E stiamo parlando di inceneritori o termovalorizzatori che dir si voglia, nemmeno di pirogassificatori sotto i 100 kW! La Svizzera è uno dei Paesi più avanzati in tema di recupero dei rifiuti. Considerato esemplare a livello europeo per ciò che riguarda il trattamento dei rifiuti, utilizza una trentina di inceneritori che, oltre a coprire il fabbisogno interno di smaltimento, contribuiscono alla produzione elettrica bruciando centinaia di migliaia di tonnellate di rifiuti addirittura provenienti da Paesi limitrofi. Anche gli svizzeri sono tutti matti? Potrei continuare con Barcellona, Mona-

co, Montreal, Hiroshima e tante altre città dove gli inceneritori sorgono addirittura nel centro urbano non interferendo minimamente con la vita della città, merito delle tecnologie adottate, dei controlli, ma anche di una cultura consapevole e aperta alle innovazioni. Alla “cultura” del NO in assoluto preferisco da sempre la cultura della verifica. In Italia siamo fortemente condizionati e condizionabili da chi urla contro la TAV, contro i termovalorizzatori, contro i pirogassificatori, contro gli impianti biomasse, contro la variante di valico, contro l’eolico, contro il fotovoltaico, contro la grandi opere, contro... contro... contro. Il problema non è assumere e considerare il legittimo dissenso, ma non avere il coraggio politico di reagire assumendoci la responsabilità della scelta. In altri Paesi europei si discute e ci si confronta, ma poi le opere si realizzano... a prescindere e in tempi rapidi! Fulvio D’Alessandro – Savigliano

La foto curiosa

Consiglio: rimettete i manifesti Signor direttore, avevo scritto, qualche tempo fa, in merito alla scomparsa dei manifesti murali affissi per segnalare la convocazione del Consiglio comunale. Non avevo ricevuto alcuna risposta, anche se l’informazione inerente a queste importanti serate veniva, sicuramente, ridotta. Ero e sono convinto che non sia ancora possibile demandare ogni comunicazione al Web, escludendo, in questo modo, moltissimi concittadini cavallermaggioresi. Ma leggo con attenzione e soddisfazione che altri concittadini levano la propria voce per domandare il ripristino di questo tipo di informazione, veramente accessibile a tutti.Vengono convocati una manciata di Consigli comunali. Per questa ragione penso che non occorra risparmiare le pochissime risorse destinate ai manifesti murali e che la eliminazione degli stessi c’entri nulla con la famigerata “spending review”. Mi auguro, insieme a tanti concittadini, i quali mi hanno invitato a risegnalare il problema, che presto i manifesti tornino, in bella vista, negli spazi espositivi. Domenico Racca – Cavallermaggiore

5 Stelle: «No pirogassificatore» Riceviamo e pubblichiamo. Come noto, nella nostra cittadina è allo studio la realizzazione di un impianto di pirogassificazione destinato alla cogenerazione di energia elettrica e termica. Notiamo con disappunto che questo è solo l’ultimo di una serie di progetti simili (Paesana, Genola, ecc.) nati non già sull’onda di una ritrovata coscienza ecologica ed ambientale, bensì della mera disponibilità di contributi pubblici messi a disposizione da una normativa a nostro avviso scellerata, che concede enormi ed esclusivi benefici economici ai titolari di questi impianti a totale discapito della salute e del portafoglio della collettività. SaVigliano 5 Stelle, coerentemente con i propri principi, si oppone con forza alla costruzione di questi nuovi ecomostri, che nulla hanno di “ecosostenibile” o di “rinnovabile” ed i cui progetti nascondono implicazioni potenzialmente molto pericolose. In tal senso, SaVigliano 5 Stelle si dichiara assolutamente concorde con tutti i comitati e le associazioni che si sono schierati contro la messa in opera di questi impianti: in modo particolare, ribadisce il proprio pieno sostegno e la propria piena collaborazione al comitato “Aria Pulita a Savigliano” in quella che ritiene una battaglia fondamentale per la salute della cittadinanza. Nella speranza che queste istanze sacrosante siano fatte proprie dai cittadini saviglianesi e, con essi, dall’amministrazione comunale, SaVigliano 5 Stelle sosterrà ogni azione legittimamente intrapresa al fine di contrastare questo modo sbagliato e miope di coniugare concetti fondamentali come ecologia, economia e salute pubblica. SaVigliano 5 Stelle

Lo “jus soli” del ministro Kyenge Riceviamo e pubblichiamo. Con la “Constitutio Antoniniana”, emanata dall’imperatore Caracalla nel 212, la cittadinanza romana fu estesa a tutte le popolazioni abitanti entro i confini dell’Impero. Essere cittadino romano comportò una notevole serie di privilegi, con diverse sfumature di cittadinanza. Essa consentiva l’accesso alle cariche pubbliche e alle varie magistrature, quindi la possibilità di votarle, il diritto di partecipare alle assemblee politiche della città di Roma, con vantaggi sul piano fiscale e privilegi in ambito giuridico a qualsiasi cittadino di razza e colore che esistesse sul suolo dell’Impero romano. Questa concessione era già stata una strategia, ma anche una necessità nel momento in cui Roma aveva iniziato la sua fase d’espansione sia territoriale che commerciale, venendo quindi a contatto con popoli incerti sulle supremazie cui fare riferimento. Accettando quella romana, male sopportavano essere loro negata quella serie di privilegi che erano prerogativa dei cittadini dell’Urbe. A chi si sottometteva, durante le guerre di occupazione era concessa ma non subito, negata invece a chi si opponeva alla conquista. La regola era “Parcere subjectis et debellare victos”. Così cominciò a diventare uno strumento di controllo politico oltre che di consolidamento del potere, giungendo spesso come promessa alle varie popolazioni da sottomettere evitando periodi di tensioni e conflitto. La Constitutio Antoniniana fu solo l’ultimo passo di quest’aggregazione politica fatta con concessioni, in sindrome anche allo svuotamento dei privilegi del cittadino di Roma: Caracalla, difatti, unificò lo status di tutti gli abitanti dell’impero nella condizione di sudditi. La cittadinanza poteva essere conferita su base individuale, dapprima dal popolo riunito in assemblea o da un atto del magistrato autorizzato, di poi dalla volontà dell’imperatore, sulla base di meriti di vario tipo. Si poteva, inoltre, ottenere la cittadinanza di diritto come premio per alcuni servizi, come alleanze militari o mediazioni diplomatiche. Alcuni schiavi divennero liberti per buona condotta e furono parificati a cittadini romani, pur regolamentati con apposite leggi. Finalmente l’imperatore Adriano, dopo un senatoconsulto, precisò che il figlio di una coppia qualunque, pur eterogenea per razza, comunque nato in suolo romano, sarebbe stato cittadino romano. Diritto che il nostro ministro Cecile Kyenge chiede, ma che viene osteggiato dalla destra parlamentare. La cittadinanza si poteva, però, perdere involontariamente o volontariamente: nel primo caso accadeva quando si subiva una condanna criminale o si esercitava il diritto di esilio per evitarla e, ovviamente, quando si perdeva la libertà, a seguito di cattura da parte di popolazione straniera (condizione che il diritto romano riconosceva legalmente) o qualora il creditore esercitava il suo diritto di vendere come schiavo il debitore insolvente. Guarda caso diversamente che da noi, dove è stato depenalizzato il falso in bilancio, ed il creditore non può pretendere nulla da chi ha falsificato i conti della propria azienda, ha esportato i capitali all’estero, e dichiara di non avere i danari per pagarlo. La cittadinanza, così come poteva essere concessa, poteva essere tolta mediante un atto del potere politico. Trascorsi pochi secoli, l’Impero romano andò incontro ad uno sfacelo, dovuto a vari fattori tra cui le invasioni barbariche. Il periodo più cupo economicamente e culturalmente vissuto dall’Italia, nei secoli bui dell’Alto Medioevo, fu sotto

Anche gli scoiattoli fanno colazione al bar… (Foto scattata da Alberto Agnesina – Savigliano)

Avete delle foto curiose? Portatecele in redazione (piazza Santarosa n. 21) o inviatecele via e-mail a redazione@ilsaviglianese.com la dominazione longobarda, che nel Codice di Rotari espresse principi completamente diversi da quelli in vigore durante l’Impero romano. Coi secoli le cose cambiarono, col Rinascimento, ma soprattutto nell’Illuminismo e nel Romanticismo; comunque nel Parlamento italiano c’è ancora qualcuno che della civiltà ha capito poco… Ferruccio Orusa – Savigliano

Ringraziamenti La Pro Loco di Savigliano, a conclusione della “StraSavian 2013”, di cui ha fornito il punto ristoro sotto l’Ala polifunzionale, svoltasi domenica 12 maggio con grande successo di pubblico, intende ringraziare: il Comune di Savigliano, l’Ente Manifestazioni, il ristorante “Granbaita”, la ditta Ferrero di Alba, la ditta Acqua S. Anna, i panificatori Busso,Vasserot e Calandri, la Pro Loco di Faule, i ragazzi della Scuola d’arte bianca di Savigliano: Matteo Cortese e Mirko Rutigliano per il prezioso aiuto fornito nella buona riuscita della manifestazione, tutto lo staff della Pro Loco: Giovanna, Piero T., Luciano G., Maria Teresa S., Maria Teresa B., Piero C., Italo, Monica, Marina, Ornella, Marcello, Francesco, Giulio e Michele T., che tanto si sono adoperati per creare un clima festoso e collaborativo. Il Centro aiuto alla vita di Savigliano ringrazia Ivan Boglione per l’offerta devoluta all’associazione e raccolta in occasione della Giornata della Solidarietà del comune di Cavallermaggiore durante la gara di bocce “San Giorgio in Fiore”. Le volontarie vincenziane di Cavallermaggiore ringraziano l’anonimo benefattore che ha donato 200 euro per le famiglie bisognose. Il presidente dell’asilo infantile Borrone di Cavallermaggiore, Luisa Cigna, ringrazia i familiari di Agnese Mana ved. Barolo per la generosa offerta ricevuta in suffragio della loro congiunta. Un grazie, inoltre, porge a Franco Alasia ed al suo collaboratore per l’intervento gratuito effettuato all’edificio. L’associazione del dott. Ferrero - “L’ora di generosità” ringrazia la famiglia Garbero per l’offerta data in memoria della cara mamma Anna Cavallo in Garbero. Come consuetudine, l’Ente Manifestazioni, organizzatore della 16ª edizione di “QuintEssenza”, desidera ringraziare tutti coloro che hanno collaborato con entusiasmo e professionalità al grande successo della manifestazione. Ringraziamo, pertanto, le istituzioni che ci hanno appoggiato, tutti gli organi di stampa che hanno contribuito con grande sensibilità alla promozione della manifestazione, gli espositori e tutti coloro che hanno collaborato per contribuire alla buona riuscita dell’iniziativa. Un grazie va anche al pubblico in visita, che con la sua copiosa presenza ha allietato le vie e le piazze saviglianesi. Sperando di poter proseguire la collaborazione nelle occasioni future, esprimiamo la nostra più sentita riconoscenza. Ente Manifestazioni Srl – Savigliano Un grande successo ha avuto domenica 19 maggio, a QuintEssenza, lo stand “Adotta una scuola” per raccogliere fondi per la scuola colpita dal sisma con cui siamo gemellati. Passati indenni fra un temporale e l’altro con un caldo sole, fra le variopinte bottiglie seminate, divertenti spaventapasseri e mangiatoie per uccellini, profumati sacchettini con erbe essiccate, le insegnanti ed alcuni genitori della Scuola dell’Infanzia “Principe di Piemonte” (via Muratori) hanno coinvolto i visitatori della fiera. Si sono spiegate le motivazioni della nostra presenza sulla piazza ad un anno esatto dal terremoto che ha colpito l’Emilia Romagna e la buona causa è stata premiata con molta generosità. Si sono infatti raccolti 1.800 euro che saranno spediti all’Istituto Comprensivo n° 4 di Cento – Corporeno (FE) al Dirigente Scolastico Paolo Valentini. I bambini della scuola giunti con i genitori hanno esibito le loro medaglie con il logo preparate con le proprie maestre e tutti i bimbi intervenuti hanno potuto giocare con il grande “puzzle della scuola da ricostruire” preparato per l’occasione, che riprende il motivo del nostro logo, ed hanno potuto giocare simbolicamente a “ricomporre” la scuola pezzo dopo pezzo. Come sempre, i bambini l’hanno capito meglio degli adulti! Un grandissimo grazie va a tutti coloro che si sono lasciati coinvolgere dall’iniziativa: le insegnanti ed i loro familiari, i genitori, le nonne che hanno aggiunto piantine, chi ha pensato a portare allo stand torte, caffè e dolcetti, fare foto, bambini che richiamavano le persone a gran voce, chi ha regalato le fotocopie… insomma a tutti quanti! Un particolare ringraziamento va alla nostra Dirigente dott.ssa Paola Maniotti dell’I.C. “Papa Giovanni XXIII”, che ha permesso e sostenuto questa iniziativa nella scuola. Carla Ponsero – Insegnante referente del progetto Il Sindaco Sergio Soave e l’assessore allo Sport, Marco Paonne, anche a nome dell’amministrazione comunale, ringraziano tutti coloro che hanno provveduto al servizio di viabilità e di sicurezza in occasione del transito a Savigliano della 14ª Tappa del Giro ciclistico d’Italia. In particolare vorrebbero ringraziare: Ausiliari di Vigilanza, Gruppo Volontari Protezione Civile, Alpini dell’Ana di Savigliano, Ausiliari del Traffico,Volontari e dipendenti del comune di Marene che, gratuitamente, hanno dato il loro preziosissimo contributo alla buona riuscita della manifestazione: senza di essi sarebbero stati veramente in difficoltà.


12

mercoledì 22 maggio 2013

paesi - genola

GIRO D’ITALIA In

tanti hanno applaudito i corridori

Tutti alla corsa “rosa” Tifosi su un balcone a Monasterolo aspettano il Giro

Altri tifosi a Monasterolo

Causa pioggia, il pranzo sotto la Lea si è spostato al chiuso

I ciclisti sotto la pioggia a Monasterolo

In tanti, sabato scorso 18 maggio, hanno seguito sulle nostre strade il passaggio dei corridori che da Cervere raggiungevano Bardonecchia nella tappa del Giro d’Italia. Nonostante il brutto tempo, i tifosi non si sono persi d’animo e si sono riversati in strada ad incitare i propri beniamini sulle due ruote. Molto partecipate sono state anche le due iniziative organizzate a Monasterolo – “Aspettando il Giro sotto la Lea” causa pioggia si è trasferito al chiuso – e a Ruffia. Qui, oltre al dinamico patron Italo Zilioli, c’erano nomi illustri del ciclismo quali Franco

Il passaggio della corsa in via Sebastiano Gaido a Villanova Solaro

stata addobbata dall’Amministrazione comunale con tante bandiere tricolori.

strato uno sport popolare, ovvero fatto per la gente, sia questa appassionata che invece anima-

Il passaggio dei ciclisti sotto la pioggia a Genola

Balmamion, Gianni Motta, Walter Martin, Matteo Cravero, Remo Rocchia e molti altri ancora che hanno voluto assistere al traguardo volante della corsa “in rosa”. Presenti, anche, i bambini dell’asilo infantile. Anche a Villanova molta gente ad applaudire i corridori che sono sfrecciati nella centrale via Sebastiano Gaido che, per l’occasione, era

Più che l’aspetto sportivo è proprio da segnalare l’aspetto umano e di partecipazione che il Giro, da sempre, ha saputo e sa radunare attorno alla carovana e ai corridori: la riprova si è avuta proprio sabato scorso sulle strade e nelle vie di Monasterolo, di Ruffia, di Villanova Solaro ed anche di Genola che sono state toccate dal Giro. Che si è dimo-

ta dalla semplice voglia di far festa. Paolo Biancardi

I campioni del passato a Ruffia

Traguardo volante a Ruffia

GENOLA Rinverdito il gemellaggio con Marcos Juarez

I 40 anni delle Quaquare

Lo staff della Pro Loco che ha organizzato la Sagra

Un gruppo di giovani immortalato durante il concerto

Molto coinvolgente la musica dei Soundrise

“Sconcerto d’amore” per Mirabilia Sabato 25 maggio, alle ore 21. 30 alla Finestra sul Castello, il duo Nando & Maila porterà in scena lo spettacolo “Sconcerto d’amore”, anteprima del Festival Mirabilia 2013, giunto alla sua settima edizione. ”Sconcerto d’amore” è un concerto-spettacolo surreale condito di gag, acrobazie aeree, giocolerie musicali, prodezze sonore e tanta comicità. Nando e Maila sono una coppia di artisti: musicista proteiforme lui e aspirante attrice-musicista lei, eternamente in conflitto sul palcoscenico, come nella vita. Ingresso gratuito.

Una settimana intensa, ricca di appunta- port-export tra Italia ed Argentimenti accompagnati da tanta pioggia e da na circa i mercati agricoli. Il pometanti scongiuri. Così si è svolta la Festa pa- riggio poi gara di scacchi e celebratronale di San Marziano, che purtroppo ha zione ufficiale del gemellaggio presdovuto fare i conti con l’inclemenza del tem- so il Salone Polivalente della Finepo, a partire dal primo appuntamento della stra sul Castello dove, a sigillo delStra Genola. l’evento è stata posta una targa La giornata di venerdì 17 si è aperta col commemorativa.Tra le autorità in- Francesca Testa ed Andrea Vada che andranno in Argentina benvenuto agli argentini. La deleni, di entusiasmo e di partecipagazione sudamericana arrivata a zione! Non è mancata la pagina di Malpensa in mattinata, è stata acsolidarietà a cura del Gruppo Miscolta a Genola con un aperipransionario che ha proposto una lotzo. Nella serata poi alle ore 18 si teria a favore delle popolazioni del è svolto il consiglio comunale in Kenya il cui ricavato sarà devoluseduta pubblica straordinaria in to per l’acquisto dell’emocromo occasione del decimo anniversaper l’ospedale di Sololo e per aiurio del gemellaggio con la città di tare i bambini poveri della zona Marcos Juarez. La numerosa deledel Meru. Sul calar della sera ecgazione è stata accolta dal sapienco che la pioggia ha scoraggiato te intervento del dott. Morelli, cal’affluenza del pubblico ad una belpogruppo di minoranza, dal com- Consiglio comunale con Capello e il primo cittadino di Marcos Juarez la serata di musica e di intrattenimosso benvenuto di Daniela Branmento proposta dal gruppo di dani, consigliere di maggioranza che ha vis- tervenute, Mino Taricco a porsuto in prima persona l’esperienza argentina, tare i saluti del Parlamento Itadal simpatico saluto di Luca Cerruti e dal- liano e Anna Mantini quelli dell’incontenibile simpatia e trascinante vitalità la Provincia di Cuneo. Cena di del sindaco Capello. Dopo i ringraziamenti Gala poi presso il ristorante da parte degli esponenti argentini dell’am- Aquila Nera. ministrazione, della “Familia piemontesa” e Quella di domenica è stata del comitato organizzativo del gemellaggio la giornata centrale della festa, si è scesi in piazza dove tutto era pronto per cuore di tutti i festeggiamenti. la grande Pizza in Piazza organizzata dalla La mattinata si è aperta con il Proloco. E poi una serata in musica con il grande mercatino per le vie e concerto dei Soundrise. le piazze del centro. Poi alle 11 Domenica, gli amici argentini sono sta- Messa animata anche dagli arti impegnati in un meeting sui rapporti di im- gentini con la presenza della Targa ricordo con Capello e il sindaco della città argentina banda di Benevagienna; processio- “Cantè j’euv”. ne poi per le vie del paeLunedì è stata la giornata del saluto comse. Ad aprire questa gior- mosso ma ricco di tante prospettive ed oriznata uno splendido sole zonti di collaborazione con gli amici di Marche è stato ottimo com- cos Juarez. In estate saranno due giovani geplice e compagno della nolesi ad affrontare la sfida del gemellaggio bella riuscita del grande oltreoceano ospiti delle famiglie argentine: pranzo in piazza dove Francesca Testa e Andrea Vada. Giochi ed inhanno aderito oltre 450 trattenimento per i più piccoli nel pomerigpersone e cui hanno col- gio per poi dedicare la serata al ballo con laborato davvero in tanti l’esibizione della scuola “Happy dance for per l’ottima realizzazio- you” e il liscio con i Festival. Stefania Aimetta Un momento della serata pizza durante i festeggiamenti ne: un successo di adesio-


MERCOLEDÌ 22 MAGGIO 2013 IL SAVIGLIANESE 13


14

mercoledì 22 maggio 2013

MADONNA DEL PILONE

Celebrazioni

L’Avis compie 45 anni Il gruppo Avis di Madonna del Pilone, uno dei più attivi della nostra zona, nacque in un anno di rivoluzioni e cambiamenti, il 1968, grazie all’opera del maestro Rocca. I volontari del sangue si costituirono con il sostegno della generosità di alcuni dottori dell’ospedale di Savigliano e dei giovani volontari pilonesi. Da allora sono passati ben 45 anni, ma le iniziative dell’Avis continuano a crescere in modo florido e produttivo. «In tutti questi anni – spiegano i volontari – la solidarietà ha fatto da padrona nell’ambito avisino, e la promozione sociale, le feste, l’amicizia sono state parti integranti e fondamentali del nostro gruppo, che ha visto un crescendo continuo di adesioni. Encomiabile è stato il lavoro del presidente Rocca e del suo successore Antonio Ghigo, due personaggi noti per la loro integrità e correttezza. Ghigo ha portato rinnovata freschezza senza perdere nessuno dei fondamentali pilastri dell’associazione; anzi, insinuando quanto più possibile nei giovani il desiderio di far parte di

una realtà tanto importante quanto viva». Domenica 26 maggio è una data da ricordare; in questo giorno ricorrerà il 45° anniversario di fondazione della sezione. Il direttivo, in collaborazione con il Centro servizi per il volontariato “Società Solidale” di Cuneo, ha organizzato, per l’occasione, un programma di celebrazioni: la sfilata del corteo avisino alle ore 9.15 (accompagnata dalla Banda musicale di Racconigi); la S. Messa nella Parrocchia di Madonna del Pilone; poi gli omaggi ai monumenti del donatore e dei caduti. Infine, le premiazioni dei volontari benemeriti. La giornata proseguirà con il pranzo sociale presso il ristorante “La Cascata” di Verduno. Saranno presenti alla giornata di festa autorità e alfieri, sezioni consorelle e, naturalmente, gli avisini. Per ricordare a tutti che il dono del sangue è un atto d’amore nei confronti del prossimo ed un gesto che dà valore alla vita e la arricchisce.

Scuola materna, Abrate presidente Lunedì 20 maggio, nella sede della cooperativa sociale che gestisce la scuola materna di Madonna del Pilone, si è svolta l’assemblea annuale per l’approvazione del bilancio 2012 ed il rinnovo del consiglio d’amministrazione. Dopo un’ampia discussione, l’assemblea ha approvato il bilancio sottolineando come sia «sempre più difficile per le scuole paritarie andare avanti, perché i vari enti erogano i contributi con molto ritardo; le spese di gestione sono tante e si devono pagare tutti i mesi. Si fa appello affinché le autorità competenti facciano pressione verso il Ministero e la Regione, di modo che i contributi vengano erogati con più sollecitudine». Dopo l'approvazione del bilancio, si è passati al rinnovo del consiglio di amministrazione. Sono stati eletti: Abrate Osvaldo (presidente), Ternavasio Giuseppe (vicepresidente), Ternavasio Simona, Fogliato Massimo e Mosso Tommasino (consiglieri).

cavallermaggiore - paesi

CAVALLERMAGGIORE Trovata anche una soluzione per i Bills

Stadio, gestione Sporting?

Una partita di calcio allo stadio San Giorgio

CAVALLERMAGGIORE

Un importante cambiamento nella gestione degli impianti sportivi cittadini sembra essere all’orizzonte. Ad inizio giugno, infatti, è prevista una riunione tra l’amministrazione comunale ed i responsabili delle squadre giovanili di calcio dello Sporting. Sul tavolo, la possibilità che lo stadio San Giorgio possa essere gestito proprio dalla società calcistica cittadina. Il Comune pagherebbe tutte le utenze – ovvero le bollette di luce, acqua, gas – mentre la conduzione dell’impianto sarebbe affidata ai dirigenti della società. Sarà possibile concretizzare questa proposta e passare dalla teoria alla realtà? Lo si potrà sapere solo nelle prossime settimane.

Sembra, invece, arrivata ad una positiva conclusione la discussione tra le squadre di calcio cittadine (Sporting e Calcio femminile) ed i Bills per l’uso dei terreni di gioco; questione che ha creato problemi di convivenza tra calcio e football americano. I Bills potranno giocare sul campo di via Fiume, dove una squadra utilizzerà gli spogliatoi tradizionali e l’altra potrà cambiarsi in un container appositamente collocato. «Resta da studiare una soluzione – afferma l’assessore allo Sport Davide Sannazzaro – per lo spogliatoio degli arbitri; abbiamo una decina di giorni per trovarla; forse si potrebbe piazzare un altro piccolo container da adibire a tale scopo». Luca Martini

Tutti a sudare in piazza, a favore dell’Africa

“Pallastrada”, per giocare come una volta Un’originale manifestazione sportiva sarà proposta nella nostra città nei prossimi giorni. Domenica 26 maggio, infatti, il Cavallermaggiore Calcio Femminile, in collaborazione con la sezione Uisp di Bra, presenterà un “torneo” di “Pallastrada” in piazza San Michele, dalle 15 alle 17.30. Non sarà necessario iscriversi: tutti i bambini e le bambine o i ragazzi e le ragazze potranno presentarsi in piazza, dove saranno organizzate partite “improvvisate”, come si faceva una volta. Non si tratta di una competizione a carattere

PAESI

Per dare quattro calci al pallone, ogni angolo è adatto...

agonistico, non sono previsti vincitori. Lo scopo è semplice-

mente quello di trascorrere due ore all’insegna del gioco sa-

no e del divertimento, “ingredienti” immancabili delle vie e delle piazze dove un tempo si giocava. «La manifestazione ha anche un altro scopo – affermano i promotori – quello di dare visibilità e raccogliere fondi per il progetto “One World Futbol” (sostenuto pure dal celebre cantante Sting) e acquistare palloni indistruttibili che verranno distribuiti in Africa». Al termine è prevista una merenda per tutti, realizzata in collaborazione con la Ferrero. Se dovesse esserci maltempo, l’iniziativa sportiva sarà rinviata a data da destinarsi.

Domenica si sono fronteggiate 8 squadre in simpatici giochi

Faule conquista il palio dei piccoli Comuni smo e orgoglio campanilistico, alimentato anche scherzosamente dai sindaci e dalle autorità dei vari paesi, che hanno accompagnato e sostenuto le rispettive squadre in gara. Il sindaco dei “fanalini di coda” di Monasterolo, Marco Cavaglià, alla fine la prende spor-

tivamente: «Ringrazio il sIndaco di Faule,Giuseppe Scarafia, e il presidente della Proloco di Faule, Ugo Magnaldi, per l’ottima organizzazione di questa terza edizione del Palio. Un grazie va anche ai giocatori della nostra squadra per il loro impegno e la loro disponibilità!».

La squadra di Murello, “medaglia d’argento” a un passo dal trionfo

Per Monasterolo (vincitori nel 2011), un’edizione sfortunata

L’albo d’oro del palio Il palio dei Comuni “Felici di essere piccoli” è stato sempre vinto dal paese ospitante: 2011 Monasterolo, 2012 Polonghera, 2013 Faule.

Hanno partecipato sette degli otto paesi (mancava all’appello Ruffia) alla terza edizione del Palio dei Comuni “Felici di essere piccoli”, che si è tenuta a Faule domenica scorsa. Le squadre hanno potuto approfittare del breve intervallo di bel tempo per sfidarsi in vari giochi. I padroni di casa di Faule si sono meritatamente aggiudicati la vittoria, mentre degno di menzione è il secondo gradino del podio dei ragazzi di Murel-

Faule festeggia la vittoria del palio

I ragazzi di Villanova Solaro hanno sfiorato il podio

lo, che hanno dedicato il risultato al loro amato e compianto sindaco Giovanni Miniotti, che, fino ai giochi dello scorso anno, li ha sempre accompagnati e sostenuti con il suo simpatico e amichevole tifo. Al terzo posto Polonghera, al quarto Villanova Solaro, al quinto Casalgrasso, al sesto Monasterolo. È stata una giornata di divertimento per tutti, anche chi ha concluso nelle parti finali della classifica, con un po’ di agoni-

Un’azione di gioco: durante le sfide, ha vinto il divertimento


cavallermaggiore

RELIGIONE Una comitiva della nostra parrocchia a Roma

In udienza dal Papa Martedì 14 e giovedì 15 maggio scorsi, un nutrito gruppo di pellegrini della nostra parrocchia si è diretto a Roma per partecipare all’udienza papale e vedere di persona il nuovo pontefice Francesco, che tanto interesse sta suscitando nel mondo. I 48 iscritti al viaggio hanno visitato, il primo giorno, Tivoli e Villa d’Este, Frascati e i Colli Romani. Il giorno seguente, di buon mattino, si sono recati a Roma, giungendo a piazza San Pietro verso le 9. «C’era una grande folla – racconta Maria Teresa Mana, che ha partecipato al pellegrinaggio – e all’interno della piazza il nostro gruppo si è diviso. Alcuni sono riusciti ad avvicinarsi al pontefice, altri sono rimasti a distanza. Si vedeva letteralmente un fiume di gente: basti pensare

SICUREZZA I

Papa Francesco, l’argentino Jorge Mario Bergoglio

che è stato impedito l’accesso ai pullman, che sono stati posteggiati a 2 km di distanza”. Dopo avere incontrato i fedeli in piazza, Papa Francesco li ha esortati a pregare con gran-

de umanità, secondo il suo stile. Il suo discorso ha preso spunto dalla festività della Pentecoste. Successivamente, il pontefice è sceso a salutare le persone con problemi di salute. Verso

le 14 è stata aperta la chiesa di San Pietro, chiusa durante l’udienza. I cavallermaggioresi si sono messi in coda per poterla visitare. A metà pomeriggio sono ripartiti verso casa. «Per recarsi all’udienza – spiega Maria Teresa – occorre prenotarsi; esiste un sito internet dove si può effettuare questa operazione. Una volta giunti sul posto, si viene sottoposti a controlli per la sicurezza nei pressi del colonnato di piazza San Pietro; c’è gente da tutto il mondo. Si diceva che ci fossero persone in attesa dalle quattro del mattino. Sulla piazza ci sono schermi ed altoparlanti che consentono di vedere il Papa, anche se vederlo da vicino suscita, come è naturale, un’emozione molto più intensa». Luca Martini

Carabinieri invitano la popolazione ad un incontro

Come difendersi da truffe e raggiri Le cronache purtroppo riportano spesso fatti incresciosi legati a truffe compiute ai danni di cittadini ignari. Accade che le vittime di tali raggiri siano anziani, ma talvolta cadono nel tranello anche i giovani. Le persone oneste sovente non sono preparate ad affrontare le insidie tese da coloro che intendono carpirne la buona fede. La migliore prevenzione consiste, dunque, nel conoscere le tecniche che i malviventi mettono in atto ai danni del prossimo. Anche se Cavallermaggiore

è una realtà, nel complesso, abbastanza tranquilla, episodi spiacevoli si verificano anche qui. Per contrastare tali fenomeni, anche quest’anno il Comune, in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri (nell’ambito di un’iniziativa portata avanti dal Comando provinciale di Cuneo), propone un incontro volto all’informazione ed alla prevenzione delle truffe compiute nei confronti di persone anziane e di ignari cittadini. L’incontro si terrà lunedì 27 maggio, alle ore 17, presso la Sa-

BIBLIOTECA Domenica,

Il capitano Tommaso Gioffreda

la Incontri di via Turcotto, alla presenza del capitano Tommaso Gioffreda e del maresciallo Giuseppe Fanara. «I due militari – spiega il vicesindaco Marco Leone – illustreranno le principali problematiche e cercheranno di fornire utili consigli per evitare di essere oggetto di truffe e raggiri». Insomma, “meglio prevenire che curare”, come recitava un vecchio slogan. La popolazione, vista l’importanza dei temi che saranno discussi, è invitata a partecipare. L.M.

una mattinata sulla “Nave delle Storie”

“Nati per leggere” da dieci anni Il progetto “Nati per leggere”, grazie al quale viene donato un libro ad ogni bambino che viene al mondo, supera nella nostra città i dieci anni di vita. Era infatti il 2003 quando si realizzò per la prima volta nella Biblioteca cittadina e furono donati i primi libri ai piccoli neonati. Da allora, l’iniziativa è cresciuta notevolmente per numero di libri regalati ed attività correlate: dagli incontri di let-

tura, al prestito di volumi, ai testi per i bambini. “Per festeggiare questa importante ricorrenza la Biblioteca civica “Nuto Revelli” organizza una mattinata presso i locali di via Siccardi n. 21: l’appuntamento è domenica 26 maggio, a partire dalle ore 10.45. Tutti i bambini cavallermaggioresi saranno immersi nella “Nave delle Storie”, un incontro di lettura tenuto dall’e-

sperta Eva Gomiero. «Nella stessa mattinata – spiegano i responsabili – ai bambini nati negli scorsi mesi verrà donato un libro, con la speranza che questo sia la base per un costante avvicinamento al mondo della lettura, accompagnati in questo percorso dai loro genitori e dalla Biblioteca». Con queste due iniziative, la Biblioteca civica “Nuto Revelli” intende ripercorrere nuovamen-

te quello che è lo spirito del progetto “Nati per leggere”, che si propone di utilizzare il libro come strumento di interazione e di contatto tra il mondo del bambino e quello dell’adulto. Il progetto è promosso dalla Regione in collaborazione con la Compagnia di San Paolo. Il fine è quello di far nascere l’interesse per i libri, la lettura e quindi per la cultura e la bellezza fin dalla più tenera età.

mercoledì 22 maggio 2013

15

IN BREVE

Gita a Castelnuovo don Bosco con il Centro incontro Il Centro incontro Giuseppina Bosio Milanesio organizza, per la giornata di giovedì 13 giugno, esclusivamente nel pomeriggio, una gita a Castelnuovo don Bosco. L’iniziativa comprende una lauta merenda da consumarsi nei significativi luoghi di don Bosco. Le adesioni si ricevono presso il Centro incontro (via Solferino, tel. 0172/381245) nelle giornate dal lunedì al venerdì (dalle 14 alle 17).

Presentato il libro di Costanzia Si può votare su un sito internet Venerdì scorso, nello spazio Rai Eri del Salone del libro di Torino, è stato presentato il volume “Il cucchiaio arcobaleno” di Valerio Costanzia e Yari Prete, nell'ambito della rassegna-concorso “Libri da Gustare”. Per votarlo, basta andare sul sito www.libridagustare.it/salone.htm. Oggi, mercoledì 22 maggio, alle ore 13, va in onda anche un’intervista su Telecupole.

Valerio Costanzia

Iniziativa sull’Emofilia alla scuola primaria Anche quest’anno, alcune classi della Scuola Primaria “A. Sobrero” di Cavallermaggiore hanno aderito al progetto “Emofilia-Orienteering”. Nel corso della serata del 24 maggio, alle ore 21, presso l’ex ala comunale, verranno presentate le tappe del percorso che ha visto gli alunni impegnati nei lavori realizzati durante i laboratori graficoteatrali. Saranno inoltre presenti alcuni membri dell’associazione Panathlon e dell’Unvs (sezione di Bra) per illustrare il progetto, che coinvolgerà nel prossimo anno scolastico le future classi quarte. Filo conduttore della serata sarà la disciplina sportiva nelle sue molteplici accezioni.

Buoni pasto, si cambia Riunioni con i genitori Martedì 28 maggio (per gli alunni delle classi 1, 2, 3, e 4 Elementare) e martedì 4 giugno (per gli alunni della scuola dell'infanzia, di 5ª Elementare e scuola Media) alle ore 20.30, sotto l’Ala di piazza San Michele, ci sarà una riunione con i genitori per illustrare le nuove modalità di informatizzazione dei buoni pasto che verranno utilizzati nella mensa scolastica a partire dal prossimo anno scolastico 2013/2014. Tutti gli interessati sono invitati a partecipare.

Mutuo Soccorso: assemblea dei soci per il rinnovo del direttivo Venerdì 24 maggio, alle ore 20, presso la sede di via Siccardi 42, si svolgerà l’assemblea ordinaria dei soci della Società di Mutuo Soccorso. All’ordine del giorno l’approvazione del bilancio consuntivo ed il rinnovo del consiglio di amministrazione. Al termine si terrà un incontro conviviale presso il ristorante Caballarium.

Lutto al Foresto Scomparso Giuseppe Milano È mancato la scorsa settimana in frazione Foresto Giuseppe Milano, pensionato di 77 anni. Lascia la moglie Maria Mina, i figli Margherita, Lucia, Mauro con le rispettive famiglie e la sorella domenica. Il funerale è stato celebrato mercoledì 15 maggio nella parrocchia di san Lorenzo al Foresto. La redazione de “Il Saviglianese” porge alla famiglia sentite condoglianze.

Comunioni al Foresto...

...e a Madonna del Pilone

Domenica 19 maggio, nella chiesa di San Lorenzo, a Foresto, 7 bambini hanno ricevuto la prima Comunione. Nella foto li vediamo con il parroco don Tonino Borio ed i catechisti (foto Teresa).

Domenica 5 maggio, presso la parrocchia di Madonna del Pilone, sono state celebrate le prime Comunioni dei ragazzi della frazione. Si ringraziano le preparatissime catechiste, la cantoria e tutti coloro che hanno reso partecipata ed intensa la celebrazione (foto Teresa).


16

marene - paesi

mercoledì 22 maggio 2013

MARENE

I lavori al Centro sportivo stanno per concludersi

“Don Avataneo”: le novità Centro sportivo “Don Avataneo” ultimo atto: procedono verso la conclusione i lavori che prevedono l’ultimazione degli imL’ingresso pedonale del Centro sportivo Don Avataneo pianti sportivi e dell’area esterna. Come ci spiegano l’assessore allo Sport Bartolo Bresciano e il presidente dell’associazione “Don Avataneo” Bartolo Carena, «sono stati ultimati i campi da tennis esterni e al coperto, così come i campi da bocce esterni e da petanque». Ultimata anche la piazzetta e la piantumazione delle aree verdi, a breve si procederà con la Il tennis coperto predisposizione dello spazio attrezzato per il gioco bimbi, con sistemazione dei giochi esterni e dell’area verde adiacente il bocBREVI DA MARENE ciodromo in direzione tennis coperto. Ma non è tutto: sono previsti a breve anche il lavori per consentire l’accesso a tutti gli imSabato 1° giugno, presso la biblioteca civica, saranno distribuiti i pianti sportivi (quindi non solo libri-dono per i bambini nati nel 2012. L’iniziativa fa parte del procampi da calcio, ma anche bocce getto “Nati per leggere”, sostenuto dalla Compagnia San Paolo esterni, tennis coperto e non) per con il patrocinio della Regione Piemonte, con l’obiettivo di proi disabili, con la realizzazione di muovere la lettura ad alta voce ai bambini dai sei mesi di età ai sei percorsi e relative pedane di pasanni. Chi avesse bisogno di ulteriori informazioni in merito all’iniziativa può contattare i volontari della biblioteca al numero 0172.743936 o scrivere all’indirizzo bibliomarene@libero.it. Appuntamento in biblioteca, dalle ore 16.30 alle ore 18.

Nati per leggere Libri-dono in biblioteca

saggio. A questo proposito, sia l’assessore Bresciano che il presidente Carena tengono a precisare che «sarà nostra cura garantire l’accesso a tutti gli impianti per i disabili mediante la predisposizione di passaggi ad hoc e pedane di salita, eliminando di fatto ogni barriera architettonica all’interno del centro». Diverso il discorso per l’ingresso pedonale al “Don Avataneo”, diventato il “pomo della discordia”: accesso in auto per i disabili, sì o no? L’assessore Bresciano non ha dubbi: «L’accesso pedonale è utilizzabile dalle auto soltanto in caso di scarico e carico merci (ad esempio per il gestore del bar); per i disabili con difficoltà a percorrere gli ottanta passi che separano il parcheggio dall’ingresso agli impianti, anche se non formalmente autorizzato, l’accesso in auto è comunque ufficiosamente consentito. L’amministrazione co-

Biciclettata per le campagne Organizza la Pro Loco Domenica 26 maggio si svolgerà la tradizionale biciclettata organizzata dalla Pro Loco per le campagne marenesi. La partenza è prevista alle ore 15 da piazza Carignano; l’arrivo sarà presso il centro sportivo “Don Avataneo” con merenda offerta dalla Pro Loco.

MARENE

Riunione in oratorio per gli interessati

Noi Campus: 6 settimane È ufficiale. L’iniziativa Noi Campus 2013 sarà attivata per tutte le sei settimane preventivate: le ultime due di giugno (dalle 8 alle 12.30 o 14.30) e le quattro settimane di luglio (diverse combinazioni di orario dalle 8 del mattino alle 16.30 del pomeriggio). L’iniziativa verrà riservata unicamente ai bambini che hanno frequentato la scuola primaria (nati dal 2002 al 2006). Tutti i genitori interessati sono invitati a partecipare ad una riunione pubblica in oratorio il prossimo 29 maggio alle ore 21, durante la

REGIONE

quale verrà presentata l’iniziativa e si potranno avere tutte le informazioni inerenti. Al termine della serata i genitori che hanno già presentato le pre-iscrizioni sono chiamati a confermare l’adesione con il versamento di una caparra di 10 euro per ogni settimana scelta. Coloro che non hanno ancora iscritto i propri figli possono provvedere durante la serata, essendoci ancora dei posti disponibili. Chi non potesse partecipare è pregato di delegare qualche altro genitore o mettersi in contatto con Sara Racca (333.2987210, ore pasti).

I campi da petanque

neo”, gestore e associazioni sportive. Il presidente Carena ci introduce le novità: «Con la nuova convenzione ogni società sportiva si occuperà della manutenzione degli spazi esterni che si trovano nei pressi dei propri impianti, così come farà il gestore in merito allo Bartolo Bresciano e Bartolo Carena spazio assegnato. Il Comune si occuperà munale – prosegue Bresciano – della manutenzione della grande sta valutando come gestire que- area verde alle spalle del centro e sta situazione in modo da venire anche l’associazione “Don Avaincontro a tutti. Non poniamo taneo avrà la sua area di compenessun limite al dialogo e alle esi- tenza». Ad ognuno il suo compigenze di tutti, a cui cercheremo to, frutto della «grande collabodi rispondere con attenzione e per razione fra le associazioni e il quanto ci è consentito. Siamo tut- Comune». ti, amministrazione e associazioMa la novità che più aspettane “Don Avataneo”, disponibili no i marenesi è quella che riguarad aiutare». Dello stesso parere da la tribuna spettatori per il calanche Carena che, in qualità di cio, di cui si sente da tempo la presidente, sottolinea la necessità mancanza. L’assessore Brescia«di rispettare le esigenze di sicu- no non solo è fiducioso nell’afrezza legate allo spazio pedona- fermare che si troveranno i fondi le interno al centro sportivo, ma per la realizzazione, ma ci rivela non poniamo né mai porremo di essere impegnato nella «valunessun ostacolo all’ingresso dei tazione di diverse proposte di tridisabili al “Don Avataneo”». bune di tipo prefabbricato da siLe novità appetitose non stemare in tempi brevi». Questo mancano: è stato ufficializzato il sì, potrebbe segnare la conclusiocambio di gestore del bar (da ne felice di un cantiere durato anmetà giugno toccherà ad Anna ni. Mana e Valentina Capellino) ed Prossimo appuntamento il 15 è stata modificata la convenzio- giugno, con l’inaugurazione delne che regolerà i rapporti fra Co- la nuova gestione bar. mune, associazione “Don AvataAlbina Ambrogio

MARENE Merenda golosa

Marcia della pace Domenica 19 maggio a Marene si è svolta la “Marcia della pace e merenda golosa”, pensata e realizzata dalla collaborazione tra ludoteca “La capanna dei birbanti” e scuola dell’infanzia “Santa Teresa del Bambin Gesù” e con la partecipazione del Comune di Marene, Asl Cn1 Servizio Igiene e Nutrizione Alimenti, Consorzio Monviso Solidale. La “Marcia della pace e merenda golosa” rientra nel progetto europeo “Star bene”, che ha come obiettivo la promozione di uno stile di vita sano, ricco di movimento e di cibi sani. Nello specifico, “La capanna dei birbanti” e la scuola dell’infanzia han-

In tanti alla marcia della pace ...

no organizzato una camminata per le vie marenesi a cui hanno partecipato i bambini insieme alle loro famiglie, durante la quale sono stati proposti spunti e riflessioni sulla pace, ideati dai piccoli durante l’anno di scuola. Co-

me ci spiegano gli organizzatori, «è emersa l’importanza di mettersi in cammino tutti insieme verso e per la pace». La camminata si è conclusa con l’arrivo presso i locali dell’oratorio parrocchiale, dove si è consumata una buo-

È stato eletto all’unanimità

Groppo presidente Avis Nella serata di giovedì 9 maggio, si è riunito a Torino il Consiglio direttivo regionale Avis per eleggere il nuovo presidente regionale e il nuovo esecutivo piemontese. All’unanimità è stato eletto Giorgio Groppo, dell’Avis provinciale di Cuneo, che ha in seguito presentato il nuovo direttivo regionale. Oltre a Groppo, ne fanno parte i due vice presidenti Roberto Gentina (Vco) e Roberto Cartosio (At), il segretario Bruno Piazza (To), l’amministratore Ezio Carazzato (To), e Franco Arzani (Al), Claudio Gariazzo (Bi), Sandro Crestani (No), Franco Filiber-

ti (Vc). Il nuovo direttivo guiderà l’associazione per il quadriennio 2013-2016. Giorgio Groppo, che è anche presidente dell’Avis Provinciale Cuneo e del Csv Società Solidale, è un profondo conoscitore della realtà avisina regionale, della quale è socio da più di 25 anni e che può contare su 120.000 donatori attivi.

Giorgio Groppo

... e alla merenda golosa

MORETTA

nissima merenda sana, preparata da alcune mamme e volontari, con piatti italiani e altri tipici delle varie nazionalità presenti nel territorio marenese, come India, Marocco, Romania, Francia, Albania. «Tutto è stato possibile – proseguono gli organizzatori Alice e Roberto – grazie al lavoro intenso che da venerdì hanno svolto le mamme e i volontari; grazie anche ai responsabili dell’oratorio e alla Pro Loco per aver concesso i locali, alle Suore Carmelitane per aver accettato e promosso il progetto e ai 200 partecipanti grandi e piccoli che hanno animato e rallegrato l’evento!». Al. Am.

Cocerto con la Filarmonica

“Musica insieme” Dopo il successo ottenuto all'adunata nazionale degli Alpini a Piacenza di domenica 12 maggio scorso, la "Società Filarmonica Morettese" in occasione dei festeggiamenti per il novantesimo anno di fondazione invita tutti sabato 25 maggio, presso il centro polifunzionale "San Giovanni" di Moretta alla III edizione di

“Musica insieme”. Oltre ad un concerto eseguito dalla "Società Filarmonica Morettese", si esibiranno i ragazzi della scuola primaria di Moretta ed il gruppo rock "Ergo Bibo" con la partecipazione straordinaria del maestro e compositore Giuseppe Ricotta da Palermo.

90 anni di vita per la Società Filarmonica Morettese


MERCOLEDÌ 22 MAGGIO 2013 IL SAVIGLIANESE 17

Palazzo LascariS UFFICIO DI PRESIDENZA Presidente Valerio Cattaneo Vicepresidenti Fabrizio Comba, Roberto Placido Consiglieri segretari Lorenzo Leardi, Gianfranco Novero, Tullio Ponso

• Maggio 2013 • www.cr.piemonte.it A cura della Direzione Comunicazione Ufficio Stampa - Via Alfieri, 15 - 10121 Torino tel 011 5757 251-252 • uff.stampa@cr.piemonte.it

Ricorrenze per il 9 maggio

Auditorium Rai

L’Europa si interroga nell’anno della cittadinanza

Concerto del 2 giugno

Dai 300 anni della pace di Utrecht ai viaggi-studio, le iniziative della Consulta regionale europea Nell’attuale momento di crisi economica da più parti si pone sempre più frequentemente la domanda: cosa bisogna aspettarsi concretamente dall’Unione europea perché valga la pena di farne parte?

vari stati. Nell’arco dell’ultimo anno le istituzioni europee hanno vissuto momenti drammatici legati al prevalere, di fronte alle forti difficoltà di alcuni stati, della tentazione di reagire chiudendosi a difesa degli inte-

Coro delle voci bianche al Teatro Regio

L’interrogativo attende una risposta esaustiva, soprattutto perché il 2013 è stato ufficialmente proclamato “Anno europeo dei cittadini” e coincide con il ventesimo anniversario del trattato di Maastricht. Il 7 febbraio 1992, sulle rive della Mosa, i dodici paesi membri dell’allora Comunità europea fissarono le regole politiche e i parametri economici necessari per l’ingresso dei

ressi nazionali, rendendo necessario implementare le politiche europee rispetto al secolo scorso. Oggi sono in molti a pensare che occorra impegnarsi perché l’Unione acquisisca una propria dimensione politica più forte, al pari di quella economica. “Tutto quello che viene dall’Unione europea non è solo gloomy and austerity, buio e austerità”, aveva sottolineato a Torino la Commissaria

per gli Affari interni, Cecilia Malmström, intervenendo all’evento del Teatro Regio Regio denominato “Dialogo con i cittadini”. Quello della cittadinanza - che non deve però essere complementare e rimpiazzare quella nazionale, in quanto anche il Trattato di Lisbona ha confermato che ogni europeo ha una doppia natura giuridica - è tra i principali temi su cui l’Europa andrà a confrontarsi. La solidarietà tra gli stati membri dell’Ue, in particolare fra quelli più sviluppati e finanziariamente stabili e quelli che devono far fronte a situazioni di difficoltà è invece il dilemma che pone l’Europa al bivio tra unione federale e disgregazione. “È importante creare un’Europa che non sia solo moneta, finanza e mercato, ma che sia fatta soprattutto di uomini intesi come esseri umani e di territori con le proprie identità da preservare e valorizzare”, sostiene Fabrizio Comba, presidente della Consulta regionale europea. Il concorso “Diventiamo cittadini europei”, che premia gli studenti delle scuole superiori del Piemonte con i viaggi-studio nelle sedi istituzionali europee, la celebrazione del tricentenario della pace di Utrecht, la Festa dell’Europa svoltasi l’8 maggio e altre iniziative di informazione sul tema della cittadinanza costituiscono i principali eventi che la stessa Consulta regionale europea ha previsto per il 2013.

I duecento anni dalla nascita di due giganti della musica, Giuseppe Verdi e Richard Wagner, faranno da sfondo al tradizionale concerto per la Festa della Repubblica organizzato dal Consiglio regionale in collaborazione con l’Orchestra sinfonica nazionale della Rai. Appuntamento domenica 2 giugno alle ore 20.30 presso l’auditorium Rai di Torino con un ricco programma di sala che vedrà, tra gli altri, brani tratti da Il Trovatore, Nabucco, L’Olandese volante, sotto la guida del direttore Daniele Rustioni. L’ingresso è libero, fino a esaurimento posti, previo ritiro dell’invito presso gli sportelli dell’auditorium. Per informazioni su orari e modalità: rel.esterne@cr.piemonte.it numero verde 800.10.10.11

Aiccre

Convegno sul diritto d’asilo Il diritto di asilo nell’Unione europea è il tema del seminario organizzato a Torino, presso la sede del Consiglio regionale del Piemonte, dall’Associazione italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa (Aiccre). Con Michele Picciano, presidente nazionale dell’Aiccre e alcuni parlamentari europei, a dibattere della problematica anche il presidente e il segretario dell’Aiccre Piemonte Valerio Cattaneo e Alfonso Sabatino (nella foto). Ci si è occupati della dimensione esterna del diritto d’asilo, cioè di quelle politiche che coinvolgono Stati terzi nella gestione dei flussi migratori; in particolare, si è posta l’attenzione al controllo delle frontiere esterne dell’Unione europea, sottolineando il ruolo controverso dell’Agenzia per il controllo delle frontiere esterne (Frontex), e agli accordi di riammissione stipulati con Stati terzi nell’ambito dei programmi di cooperazione e sviluppo e della politica europea di vicinato.

Eventi

Concorso per le scuole

Tutti in coro per una festa internazionale

Diventiamo cittadini europei

Numerose le iniziative all’Università del Piemonper celebrare la Festa te Orientale, e “Gioca dell’Europa del 9 maggio con l’Europa” a Vercelli, e l’ingresso della Croazia al Centro Europe Direct. nell’Unione, presentate a Le celebrazioni per la FePalazzo Lascaris, a cura sta dell’Europa sono state della Consulta europea. aperte a Torino, al Teatro Oltre al concerto al TeRegio, la sera dell’8 magatro Regio, segnalate gio, con l’esibizione delle a Chiomonte la mostra voci bianche del Regio e “De la Doire à la Dudel Conservatorio Giurance. Trois siècles de seppe Verdi e del coro a frontiere dans les Alpes” cappella, St. George, delCoro della banda della Marina militare croata e il convegno sui trecenla Marina militare croata. to anni del trattato di Utrecht, il dibattito sul futuro Lo spettacolo è stato organizzato dalla Consulta regiodell’Unione europea al Campus universitario Einaudi, nale europea, dall’Etf (European Training Foundation) e il convegno “L’Europa dei cittadini” ad Alessandria, dal Teatro Regio.

Sono stati 165 gli studenti, suddivisi tra 59 istituti scolastici superiori del Piemonte, a essere premiati dalla Consulta regionale europea nell’ambito del concorso “Diventiamo cittadini europei”, giunto alla XXIX edizione, che testimonia l’attenzione che l’istituzione dell’Assemblea regionale rivolge al mondo della scuola per formare i giovani a essere parte integrante di un’Europa veramente unita. Gli elaborati che hanno concorso all’iniziativa sono stati 951, realizzati complessivamente da 2.525 alunni, coadiuvati da 115 insegnanti. I premi consistono nei viaggistudio nelle sedi europee più rappresentative.


18

paesi

mercoledì 22 maggio 2013

CARAMAGNA

Con il Capitano Gioffreda

Incontro sulla sicurezza

L’inaugurazione della Virgo Fidelis con il Capitano Gioffreda

Sarà il Capitano Tommaso Gioffreda, Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Savigliano, ad incontrare i cittadini caramagnesi sui problemi della sicurezza. Giovedì 23 maggio, alle ore 15.30 nel Centro Incontri di via Beata Caterina, non solo gli anziani che lo frequentano ma tutti i cittadini sono invitati ad approfondire i vari temi relativi al “sentirsi sicuri” sia in casa che fuori.

CARAMAGNA

«Essere sicuri è un diritto: siamo grati ai Carabinieri per quel che fanno quotidianamente ed al Capitano Gioffreda che propone questo incontro, come è già stato fatto con le scuole» ha dichiarato il sindaco Mario Riu. All’incontro parteciperà anche il Luogotenente Amoroso, Comandante della Stazione di Racconigi. Al termine verrà offerto un rinfresco a tutti i partecipanti. Pa. Bi.

MURELLO Venerdì “Impegno Sociale” conclude la campagna elettorale

Forno replica alle dottoresse Dopo l’attacco subito la scorsa settimana, il candidato sindaco Alessandro Forno ha pubblicamente espresso il proprio rammarico per le controversie che si sono create intorno a un punto del suo programma. Sotto la voce “Sanità” egli proponeva infatti di «realizzare in collaborazione con il medico condotto (dottoressa Busso) e con la Farmacia Comunale un servizio ambulatoriale per la gestione delle microemergenze sanitarie». Questa frase aveva suscitato la reazione delle dottoresse Girello e della dottoressa Busso, citate nel programma della lista civica “Impegno Sociale Murello” senza aver accordato alcun consenso in merito. Forno ha ribadito pubblicamente la totale estraneità delle dottoresse alla lista e al suo programma. Il candidato sindaco, dunque, non avrebbe preso alcun contatto né con la farmacia Girello né con la dottoressa Busso. Egli parla della sua come di «una

Alessandro Forno

proposta fatta in assoluta buona fede» e si dichiara consapevole che, nel caso si volesse prendere in considerazione il progetto da lui proposto, la sua realizzabilità dipenderebbe totalmente dalla volontà delle parti in causa. Forno si è inoltre scusato per alcune imprecisioni presenti nella sua proposta e sottolineate dalle dottoresse: «mi scuso per aver denominato la farmacia come farmacia Comunale mentre il termine corretto era farmacia sita nel Comune – dichiara il candidato sin-

daco – per quanto riguarda l’accezione medico condotto, desidero sottolineare che tale accezione è sì errata, ma ancora largamente in uso nella popolazione. Anche il primario, infatti, si dovrebbe chiamare dirigente medico ma nonostante ciò noi continuiamo a chiamarlo primario». Forno ha voluto invece chiarire un altro punto, anch’esso oggetto di contestazione, e difendere la sua posizione in merito: «sull’assistenza domiciliare infermieristica volevo puntualizzare, e non contestare, quanto asserito dalla dottoressa Girello. È vero che l’assistenza domiciliare infermieristica sino ad oggi è stata garantita ai pazienti murellesi, ma è altrettanto vero che i tagli imposti dal precedente governo sulla sanità hanno causato non pochi danni. Basti pensare che un Consiglio comunale (quello di mercoledì 6 marzo scorso) è stato quasi interamente dedicato al problema dei mancati pagamenti ai consorzi socio assistenziali operanti sul territorio. Per questo è importante la “lotta per continuare a ga-

rantire ai murellesi un servizio sanitario efficiente». Venendo al punto controverso, esso è stato rimosso dal programma della lista civica “Impegno Sociale Murello” e il candidato sindaco Alessandro Forno ha dichiarato che, qualora egli divenisse primo cittadino, è sua intenzione istituire una consulta sulla sanità aperta a tutti i cittadini che avrà il compito di prendere le decisioni riguardanti la sanità in paese e potrà così vagliare le proposte avanzate dai candidati di Impegno Sociale. SERATA I candidati della lista civica “Impegno Sociale Murello” invitano i cittadini murellesi a partecipare all’atto conclusivo della loro campagna elettorale: si svolgerà il prossimo venerdì 24 maggio, presso il caffè Italia, un’apericena aperta a tutti. L’appuntamento è per ore 20.30. Silvia Godano

Per la Festa della Repubblica

A San Damiano Macra Per il 2 giugno, domenica, Festa della Repubblica, i caramagnesi sono invitati alla Casa Einaudi di San Damiano Macra, dove sarà apposto il Tricolore. Con l’occasione si potrà anche partecipare alla Processione del Corpus Domini (a Caramagna quest’anno anticipata al giovedì sera), per la quale si addobberà la casa vacanze. La trasferta avverrà in pullman che partirà dal municipio alle ore 8.30, con

rientro in serata, al prezzo di 15 euro, pranzo compreso. La polentata sarà aperta a tutti, non solo caramagnesi; per chi si iscrive solo al pranzo il costo è di 8 euro. Le prenotazioni si raccolgono in municipio o al Centro Incontri di via Beata Caterina, entro il 28 maggio; per ulteriori informazioni, tel. 345.8832469. L’iniziativa è organizzata dal Comune con la Pro Loco, ed è aperta a tutta la cittadinanza.

CAVALLERLEONE Il Comune pensa ad un ricorso al Tar

CARAMAGNA In distribuzione “Ricette di tutti i colori”

CARAMAGNA Saggio di ginnastica ritmica

Cene interculturali

Campionesse regionali

Cuoche di tutti i paesi per le cene multietniche

Continuano le cene conviviali interculturali nel salone del municipio: sabato 25 mag-

Dismissioni strade La Regione Piemonte ha in programma la dismissione di 92 km di strade regionali, in particolare quelle fatte oggetto, negli anni passati, di varianti che avrebbero teoricamente avuto l’effetto di alleggerirne il traffico. In tale provvedimento ricadrebbe anche una porzione della SR20 nel territorio della Pedaggera (poco meno di un chilometro) tra il viale alberato al confine con Racconigi e la rotonda per Carmagnola, poco dopo il nuovo ponte sul Maira. Si tratterebbe quindi di un’assunzione “forzosa”, da parte del Comune, di tutti gli oneri di manutenzione (asfalto, pulizia delle rive, rimozione della neve) per il tratto di competenza. «Non era proprio il momen-

to per attuare questo provvedimento, abbiamo già tante strade comunali, le nostre casse non possono sostenere le spese di manutenzione di una strada così trafficata – ci spiega la situazione il vicesindaco e responsabile del servizio Giovanni Bongiovanni – avrebbe avuto senso se ci fosse dato un contributo annuale per la manutenzione, ma ciò non è in programma. Per questo, insieme agli altri comuni della provincia di Cuneo stiamo pensando di fare ricorso al Tar contro questo decreto». Sono una decina gli altri comuni interessati, tra i quali vi è anche Racconigi: vedremo se le proteste e le eventuali vie legali serviranno a far cambiare idea ai piani alti di Palazzo Lascaris. Gianluca Gianoglio

Auguri CAVALLERLEONE Alla nostra nonna Edda, che il prossimo 23 maggio compirà 80 anni, tanti affettuosi auguri di Buon Compleanno dai tuoi nipoti Laura, Gianluca, Simone e Alberto e tutta la tua famiglia.

Con chef Librera piatti multietnici

MONASTEROLO

gio, per le ore 20, le cuoche “di tutti i colori” proporranno degustazioni di diverse parti del mondo. Per informazioni e prenotazioni (entro giovedì 23) si può telefonare ai numeri 340.1600979 o 348.4991006, oppure inviare una mail a torrecara@hotmail.it. Sarà anche in distribuzione il libretto di “ricette di tutti i colori” relativo al corso di cucina realizzato, con un progetto del Csv Società Solidale, dall’associazione di volontariato La Torre che promuove anche questa nuova esperienza di intercultura e cittadinanza attiva.

Buon successo delle ginnaste ritmiche di Caramagna alla gara di GPT 1° livello svoltasi il 4 maggio a Giaveno. Le tre squadre, una formata da agoniste e le altre due dai corsi avanzati, hanno conquistato due primi posti e un terzo posto nel confronto con numerose altre società sportive ai vertici delle classifiche regionali. La squadra di prima fascia – Marta Orbecchi, Viola Berardi e Isabella Ferrero – ha conquistato il titolo di campione regionale, mentre la seconda squadra, sempre di prima fascia – Gloria Novarese, Linda Negro, Sofia Novarese (tutte di Caramagna ) e Beatrice Rizzo – è salita sul podio al terzo posto. La squadra di seconda fascia – Francesca Dalmazzo di Racco-

nigi, Adele Busso e Elisa Alessio di Caramagna – si è aggiudicata il titolo di campione regionali. Nelle gare individuali di prima fascia, il primo posto assoluto è stato conquistato da Chiara Alessio di Caramagna, mentre il terzo posto assoluto è andato a Nicole Abrate di Sommariva Bosco. Nella seconda fascia, Alessia Vassallo si è classificata al quinto posto assoluto e nella specialità di corpo libero Irene Gioannini è salita sul podio più alto. Sabato 25 maggio alle ore 21 presso il Palazzetto dello Sport di Caramagna si terrà il saggio di fine anno della Asd. Ritmica Carmagnola: si potranno ammirare gli esercizi con cui queste atlete hanno ottenuto questi risultati ai Campionati regionali.

Le ragazze della ginnastica ritmica con l’allenatrice Svetlana Kazanbaeva

Con la gita dell’Acli si potranno visitare Domodossola e a Locarno

Tutti a bordo del trenino delle Cento Valli Il circolo Acli Us. Monasterolese organizza, in collaborazione con il Centro Turistico Acli di Cuneo, domenica 30 giugno una gita a Domodossola e a Locarno con escursione sul suggestivo trenino delle 100 valli. Questo il programma. Partenza da Monasterolo, davanti al circolo Acli di piazza Castello, alle ore 5.30 e viaggio in pullman GT per Domodossola. Arrivo a Santa Maria Maggiore, principale centro della val Vigezzina, dove si visiterà il caratteristico museo dello Spazzacamino. Inaugurato nel 1983, ospita gli attrezzi utilizzati per il proprio lavoro dallo spazzacamino: la raspa, lo scopino, il sacco… Tempo a disposizione, poi, per una passeggiata nel centro. Pranzo in ristorante.

Al pomeriggio partenza per l’escursione con il suggestivo trenino delle Cento Valli: durante tutto il tragitto si potranno ammirare cascate, campi multicolori, vigneti e paesaggi inediti. Arrivo a Locarno, elegante cittadino sulla sponda svizzera del Lago Maggiore. Passeggiata nel centro storico con sosta presso i principali monumenti e tempo a disposizione per una piacevole passeggiata sul lungolago. Partenza per il rientro nel tardo pomeriggio con arrivo a Monasterolo in tarda serata. Quota di partecipazione – comprende viaggio in pullman GT, escursione in trenino, pranzo in ristorante con bevande, assicurazione medico bagaglio – 85 euro con minimo 35 parte-

cipanti, 78 euro con minimo 45 partecipanti. Ricordiamo che occorrerà portare con sé la carta d’identità valida per l’espatrio (senza timbro di rinnovo). Per informazioni e prenotazioni, circolo Acli Monasterolo (tel. 0172.373253), Antonio Prochietto (tel. 339.8899687),

Davide Garello (tel. 0172.373407). Al momento dell’iscrizione, bisognerà versare l’intera quota e lasciare i propri dati anagrafici. Le iscrizioni si chiuderanno entro il 16 giugno, salvo esaurimento dei posti entro tale data.

A bordo del trenino si potranno ammirare panorami mozzafiato


murello

ELEZIONI Presentata la lista “Insieme si può fare” con Milla

«Continuità con Miniotti» Lo scorso martedì 14 maggio, il candidato sindaco Fabrizio Milla ha presentato nel salone comunale Sobrero la lista “Insieme si può fare”. L’attuale vicesindaco ha esordito sottolineando la continuità della lista con il gruppo che negli ultimi anni ha costituito la squadra di Miniotti e, in precedenza, quella di Godano. Il nome vuole essere significativo della filosofia che anima questo gruppo, composto perlopiù da giovani: lavorare insieme per la comunità murellese. Sul concetto di “comunità”, Milla ha insistito molto durante la sua presentazione: «io sono nato a Torino, una realtà molto diversa da quella di un piccolo paese come Murello: qui ho avvertito un senso di comunità che non conoscevo e, proprio la volontà di impegnarmi per la comunità dove i miei figli stanno crescendo mi ha spinto ha intraprendere questa avventura. Naturalmente – ha proseguito – i candidati consiglieri sono fondamentali perché rappresentano davvero il contatto con la comunità». Il candidato sindaco ha espresso l’intento di fare politica nel senso più nobile del termine, il desiderio di occuparsi della cosa pubblica con «la scienza, la coscienza e la diligenza di un buon padre di famiglia», richiamandosi al principio dell’imparzialità e adoperando sempre la giusta dose di buon senso.

ELEZIONI

Il candidato sindaco Fabrizio Milla e i candidati della lista “Insieme si può fare”

Il programma della lista “Insieme si può fare” è sobrio e radicato alla realtà delle non troppo felici contingenze economiche in cui versano i Comuni italiani. Milla ha spiegato che, a causa dei progressivi tagli, soprattutto i piccoli saranno costretti a riformulare il loro assetto, scegliendo la forma della gestione associata di molti servizi con altri paesi. «È difficile fare promesse in queste condizioni – ha affermato – posso dire che innanzitutto ci impegneremo a mantenere quello che c’è. Siamo fortunati perché le gestioni precedenti sono state ottime». Tra i progetti concreti nominati dal vicesindaco, sottolineiamo il restauro dell’edificio comunale, «progetto già avviato e parzialmente finanziato», assicura Mil-

la, e ancora: il completamento del marciapiede in via D. e E. Calandra e la sistemazione del rivestimento del piazzale della chiesa. La “squadra” ha poi pensato a molti piccoli interventi localizzati spesso volti a migliorare la vivibilità del paese e che, al contempo, non siano troppo onerosi. Milla ha parlato del desiderio di completare il percorso pedonale in paese, riqualificando il viottolo che collega via Racconigi a via Polonghera. Sarà poi necessario adeguare l’illuminazione del campo sportivo: le luci sono infatti vecchie e in cattivo stato. Il campo, tra l’altro, non è utilizzato soltanto dalla squadra di Murello, ma da molte squadre della zona. «Una cattiva illuminazione ne comprometterebbe la funzionalità»

ha osservato Milla. Un progetto di più ampia portata riguarderà la confraternita di San Giuseppe (Crusà), divenuta la scorsa settimana di proprietà del Comune. «Si potrà valutare di realizzare uno spazio espositivo o comunque una sala a servizio della comunità», ha spiegato Milla. Accanto alla Crusà, sarà valutata la riqualificazione della piazza Capitano Occello. Un ultimo punto cui Milla e la sua squadra non vogliono assolutamente rinunciare è la spesa per l’erogazione dei servizi sociali: «nonostante i progressivi tagli, ci rendiamo conto che questa è una priorità e i servizi sociali vanno garantiti» ha concluso il candidato sindaco. Silvia Godano

Guidano le liste “Murello attiva” e “Fiamma Tricolore”

Le proposte di Fadda e Monteleone «Decidere di mettersi in gioco e credere di poter portare un impulso positivo ad una comunità sono le ragioni principali che mi hanno spinta a tentare quest’impresa». Queste le “ragioni” della scelta con cui Miriam Fadda, giovane candidata sindaco della lista “Murello attiva”, consulente legale e finanziario presso il Centro Servizi Nizza a Torino, ha voluto impegnarsi per la tornata amministrativa. Famiglia, religione, fiducia reciproca, rispetto delle tradizioni dei padri sono i cardini attorno ai quali si svilupperà, «se i murellesi me ne daranno la possibilità, il mio mandato di sindaco». Non tralasciando l’evoluzione tecnologica, «dalla tutela allo sviluppo del territorio, dalle energie rinnovabili fino all’agevolazione delle imprese e delle associazioni che svolgono un importantissimo ruolo di sostegno alla cittadinanza». Senza dimenticare elementi di primaria utilità: «portare in zona un punto di pronto intervento sanitario, aumentare la presenza della forza pubblica. E ancora: dare spazio

Miriam Andrea Fadda

Antonio Monteleone

ai giovani che vogliano radicare qui il proprio futuro, dando loro i mezzi ed il supporto necessario per riuscirvi; migliorare e sviluppare ulteriormente l’economia locale, facendo perno su allevamento ed agricoltura; avvicinare la pubblica amministrazione alla cittadinanza, incrementarne i servizi per i cittadini e le agevolazioni per i più bisognosi, improntando tutto l’operato sul principio di sussidiarietà, correlato ad un’altissima efficienza ed un’ottima efficacia nella gestione della cosa

pubblica; promozione del turismo e valorizzazione del patrimonio culturale di Murello». Antonio Monteleone, candidato sindaco della lista “Fiamma Tricolore”, è direttore delle Poste di Villastellone e presidente della squadra di calcio Real Villastellone. «Occorre valorizzare e sostenere le azioni imprenditoriali, commerciali ed artigianali – dice Monteleone – promuovendone di nuove (con facilitazioni all’insediamento). Contemporaneamente oc-

mercoledì 22 maggio 2013

19

ELEZIONI Incontro con gli elettori all’Osteria del Vapore

I “pensionati” di Barberis In lizza alle prossime elezioni comunali c’è anche la lista dei “Pensionati” con candidato sindaco Giorgio Barberis, 61enne saviglianese, docente, giornalista, critico d’arte e presidente dell’associazione d’arte e cultura Giuseppe Morino. Per Barberis, importante, sarà porre la massima attenzione alle imprese cittadine e favorire l’insediamento di nuove realtà commerciali e produttive anche attraverso la costituzione di un Incubatore di Impresa (Laboratorio Idee per il Lavoro). Bisognerà poi «rivedere il piano regolatore per l'ampliamento delle concessioni edilizie mutando la destinazione di alcuni terreni da "aree agricole" ad "aree fabbricabili" nel più corretto rispetto ambientale». Opportuno, poi, risistemare la rete viaria e garantire la più efficiente manutenzione della stessa, oltre a «intervenire correttamente sulla funzione del peso pubblico». Fulcro centrale per Barberis, «porre grande attenzione a lavoratori, famiglie, giovani, disoccupati e pensionati per aiutarli in questa fase di grave crisi economica e di stallo della politica nazionale». Il programma della lista “Pensionati” prevede poi che si debbano rendere trasparenti i dati dell’Amministrazione per ridurre eventuali sprechi e tasse e favorire un costante scambio di idee, osservazioni, proposte tra la stessa ed i cittadini. E, «rivedere le attuali destinazioni abitative di degrado favorendo il merito e la legalità». Quanto ai rifiuti, si vuole

corre tutelare e rilanciare l’agricoltura, valorizzando i prodotti tipici , anche con la promozione di fiere ed eventi attrattivi per le produzioni locali. Questi eventi sono poi il punto centrale di un rilancio del turismo che può diventare, nel prossimo futuro, volano centrale dell’economia del paese». Quanto alla famiglia, «deve esserle garantito il sostegno e il supporto, anche e soprattutto nella cura dei propri figli. Necessario incrementare la spesa per i servizi sociali (da applicare secondo il principio della “preferenza nazionale”)». Occorre, poi, che «il Comune intervenga nei confronti di Poste italiane per garantire il mantenimento e implementare il servizio di apertura dell’ufficio postale». Importante, anche, «mettere in sicurezza ed ampliare le strade d’accesso principali. Inoltre, sia per agevolare gli anziani e gli studenti che per incentivare il turismo, occorre potenziare e sostenere le autolinee, potenziandone la frequenza». Capitolo sicurezza: «Miglioramento dell’illuminazione pubblica ed installazione di sistemi di videosorveglianza».

ELEZIONI COMUNALI MURELLO

INSIEME SI PUÒ FARE

FIAMMA TRICOLORE

PENSIONATI

IMPEGNO SOCIALE

MURELLO ATTIVA

Fabrizio Milla

Antonio Monteleone

Giorgio Barberis

Alessandro Forno

Miriam Andrea Fadda

Valentina Battisti Camisassi Elisa Ciancia Enrico Gallo Pier Luigi Luino Umberto Miniotti Mario Oggione

Francesco Cundari Angela D’Eramo Maria Rita La Rosa Arturo Della Corte Roberto Rigon Felice Volpe

Giuseppe Simone Salvatore Lastella Mario Marco Ciarcia Giovanni Nigra Elisabetta Tursi

Giuseppe Paschetta Pierluigi Cravero Burberi Giancarlo De Stefani Steve Giusti Gian Michele Pellerino Vanda Valerio

Francesco Mento Pasquale Sicilia Mario Marcello Scaglione Elio Del Grande Piercarlo Modena Eugenio Dellavalle

Giorgio Barberis

potenziare ed ampliare la raccolta differenziata ed i siti ecologici. Scuola e cultura. Qui ci si deve impegnare per mantenere efficienti i servizi scolastici con particolare attenzione alla scuola materna. Inoltre, recuperare beni culturali quali la chiesetta di S.Sebastiano, la chiesa detta “La Crusà” (ex confraternita di S.Giuseppe, sede ideale per mostre, manifestazioni, incontri), Casa Calandra, ex residenza estiva della nobile famiglia. Quanto al turismo, promuovere quello cittadino ed incentivarne l’economia derivante legandolo a quello del territorio cuneese ed inserire il Comune di Murello nell'attuale circuito ''Terre dei Savoia". «Per una reale fattibilità di questi ultimi punti, atti ad inserire Murello nei circuiti dei tour operator nazionali, si dovrà istituire la figura del Progettista Europeo per favorire l’accesso ai Fondi Comunitari». Giorgio Barberis e la lista “Pensionati” incontreranno gli elettori mercoledì 22 maggio, alle ore 18, presso l’Osteria del Vapore.


20

mercoledì 22 maggio 2013

ALPINI Celebrato l’85° anniversario del Gruppo Ana cittadino

Penne nere in festa

Messa al campo domenica mattina sul sagrato di San Domenico

La benedizione del nuovo gagliardetto, dono dalla famiglia Cappellini

Alzabandiera in piazza Castello

“Era una notte che pioveva e che tirava un forte vento…” suonavano i musici della Fanfara Alpina Monregalese. E mai canzone fu più intonata alle condizioni climatiche di sabato sera. Nonostante il maltempo, il concerto ha dato il la al raduno delle penne nere organizzato in occasione del 85° anniversario di fondazione del Gruppo di Racconigi. Prima, sotto i portici del Municipio, alzabandiera, onore ai caduti e deposizione di una corona

d’alloro alla lapide di coloro che hanno versato il loro sangue per la Patria. Poi le note della fanfara, che a causa della pioggia battente ha dovuto trovare riparo sotto l’ala di via Carlo Costa. Domenica un sole a tratti caldo ed una città pavesata a festa hanno invece salutato gli alpini provenienti da tutto il Piemonte. Sulle note della Fisarmonica Morettese il corteo, partito da piazza San Domenico, ha raggiunto il centro città per la deposizione di una corona

d’alloro davanti al monumento all’alpino che non è tornato e la benedizione del nuovo gagliardetto del gruppo, dono della famiglia di Alfredo Cappellini. A seguire messa al campo sul sagrato della chiesa di San Domenico. Ma prima i discorsi ufficiali. Si sono avvicendati al microfono il capogruppo Giovanni Bertino Fiolin (che ha ringraziato tutti gli intervenuti), il sindaco Brunetti con il cappello da alpino (che ha elogiato l’Associazione “che non si è limitata al reducismo ma è sempre stata parte viva e attiva della nostra società, rispondendo con impegno e disponibilità ad ogni richiesta del Comune”), l’assessore provinciale Isaia con il cappello da alpino (“Negli alpini ho imparato il rispetto e la disponibilità verso il prossimo”), il tenente colonnello Della Nebbia comandante del Gruppo Aosta di Fossano (“Sono qui per sottolineare i valori dell’onestà e della solidarietà che da 85 anni guidano il gruppo di Racconigi: dobbiamo essere d’esempio alle generazioni future in questo difficile momento che l’Italia sta attraversando”), il preside dell’Istituto Superiore ArimondiEula, anche lui con il cappello da alpino (“L’intraprendenza che ha sempre caratterizzato il gruppo di Racconigi continua ancora oggi, rivolgendosi in particolare ai giova-

I volontari della Protezione Civile aprono il corteo della penne nere ni, quasi in un simbolico passaggio di consegne dello spirito alpino”). E ancora lo scambio di premi e riconoscimenti: la targa consegnata da Isaia al capogruppo Bertino Fiolin, la tessera del gruppo consegnata dal tenente colonnello Della Nebbia al giovane alpino racconigese Livio Joffrain, la borsa di studio consegnata dalla famiglia Cappellini al giovane racconigese Silvio Busso, il mazzo di fiori consegnato da Bertino Fiolin alla madrina del gruppo, signora Cappellini. Per concludere la messa al campo, con squilli di tromba, i canti de Le Filere, la preghiera dell’Alpino… «Si è insistito molto sul passaggio di testimone ai giovani: io invece voglio richiamare l’attenzione sulla necessità per noi, oggi,

di essere coerenti e responsabili di quei valori che un giorno abbiamo fatto nostri giurando fedeltà alla Patria» ha affermato nell’omelia il cappellano militare del 2° Alpini don Mario Capello: trisavolo amministratore di Casa Savoia a Racconigi, genitori di Caramagna, parenti morti in Russia...

Borsa di studio a Silvio Busso

Fotogallery su www.ilsaviglianese.com La corona d’alloro ai caduti Don Capello e padre Mattei L’assessore Isaia premia Fiolin

Alpini da tutto il Piemonte alla manifestazione di domenica scorsa

Penne nere sotto l’ala nel concerto di sabato sera

La corale Le Filere ha animato la Santa Messa

Tessera del gruppo a Livio Joffrain

La Fanfara Alpina Monregalese

Un mazzo di fiori alla madrina

CRONACA Sorpresi a rubare alla Tagliata

COMUNE Precise norme regolano l’installazione delle parabole

Condannati per furto

Guerra contro antenna selvaggia

I Carabinieri di Racconigi hanno arrestato, poco prima della mezzanotte di lunedì 14 maggio, due italiani per furto aggravato in concorso.Verso le 23, un cittadino albanese residente in frazione Tagliata ha sentito dei rumori provenire dal magazzino adiacente la propria abitazione, all’interno della quale erano custoditi materiali edili. Affacciatosi alla finestra, l’uomo ha notato due ombre aggirarsi nel giardino della casa ed ha contattato il 112. I due uomini, che avevano portato via alcuni cavalletti ed altro materiale edile, vistosi scoperti hanno cercato di scappare a bordo di una Fiat Punto. I militari dell’Arma, sulla base delle descrizioni fornite dall’albanese, hanno intercettato il mezzo e dopo un breve inseguimento sono riusciti a fermarlo. A bordo c’erano i due ladri – S. E., 45 anni e N. P., 44 anni, entrambi residenti a Racconigi – che sono stati arrestati per il reato di furto aggravato in concorso. Nella mattinata di mercoledì 15 maggio l’arresto è stato convalidato. I due hanno ammesso le proprie colpe e patteggiato la pena e sono stati condannati a due mesi di reclusione con la sospensione condizionale della condanna.

Una selva di antenne sui tetti delle case La comunicazione satellitare è entrata ormai in tutte le case: di antenne, parabole e ricevitori di ogni tipo e dimensione sono pieni i tetti di condomini e centri storici. Ma attenzione: vige un regolamento che i Comuni sono tenuti a fare rispettare. Tra i vari problemi a cui l’assessore all’Urbanistica Giacomino Rosso deve far fronte c’è anche quello dell’’installazione delle antenne paraboliche. «A Racconigi stanno aumentando

sempre più e di conseguenza ricevo sempre più lamentele» ammette l’amministratore. Il regolamento edilizio approvato nel Consiglio comunale del 27 dicembre 2007 parla chiaro: nelle nuove costruzioni ed in quelle soggette a ristrutturazione o recupero, con più di un’unità immobiliare o nelle quali comunque possono essere installati più apparecchi con necessità di collegamento ad antenna, è obbligatoria la posa in opera di un’antenna centralizzata, sia essa terrestre o satellitare. Queste devono essere collocate sulla falda di copertura, senza sporgere dal perimetro del tetto, sul lato opposto alla pubblica via ed in posizione tale da minimizzare l’impatto visivo. Non sono ammesse installazioni in facciata. Inoltre, l’autorità comunale ha diritto di richiedere, per motivi di sicurezza pubblica o di tutela dell’arredo urbano, l’installazione di impianti centralizzati di antenne radio-televisive e l’elimina-

zione delle antenne individuali. «Finora non è mai stato sanzionato nessun cittadino – ricorda l’assessore –. Siamo intervenuti solamente in qualche caso per far spostare delle parabole. Chi però non rispetta il regolamento commette un illecito». L’aumento delle antenne è dovuto ai nuovi pacchetti promozionali delle varie emittenti, ma anche agli stranieri che vivono a Racconigi e che in questo modo possono ricevere trasmissioni televisive della loro terra tramite i satelliti in orbita geostazionaria. Racconigi questa volta intende porre un deterrente al fenomeno: «Molti Comuni, come Saluzzo o Savigliano, hanno imposto sin da subito il regolamento sugli specchi parabolici – conclude Giacomino Rosso – ed anche noi dovremo prendere provvedimenti per salvaguardare la sicurezza ed anche l’immagine della città».


racconigi

SERATA Incontro con Giovanni, fratello di Peppino Impastato

«La mafia si può sconfiggere»

Giovanni Impastato con l’assessore Mariano, il prof. Arusa ed il sindaco Un lungo, commosso applauso da parte di oltre 160 persone in piedi ha salutato Giovanni Impastato al termine del suo intervento venerdì sera a Santa Croce.Tanta gente, anche da fuori Racconigi, e tanti giovani, per una serata di riflessione sulla mafia. Introdotto dall’assessore Mariano (“Quella che è storia si fa verbo, questo sera”), dal sindaco Brunetti (“Quest’incontro si ricollega a quello dello scorso giugno con l’intervento del procuratore Caselli, e vorremmo che ogni anno si tornasse a parlare di questi argomenti”) e del professor Arusa dell’Arimondi-Eula, il fratello di Peppino Impastato ha raccontato la storia della sua famiglia e della sua città, Cinisi, spaziando da Sciascia a Guccini, da Portella delle Ginestre a Martin Luther King, da Caponnetto a Falcone, da don Milani a Gesù Cristo. Sullo sfondo il film “I cento passi” di Marco Tullio Giordana, con Luigi Lo Cascio, che ha fatto conoscere al grande pubblico (ed ai giovani) quei fatti del maggio 1975. «Il periodo più bello della nostra vita lo abbiamo vissuto quando andavamo nella tenuta dello zio, a contatto con una splendida natura, un paesaggio stupendo e la mafia… – ha esordito Giovanni Im-

pastato –. Lo zio era il capo della cupola ed anche mio padre era un mafioso. E la mafia era per noi qualche cosa di positivo che non ci faceva mancare nulla». L’episodio destinato a cambiare ogni cosa si verifica il 26 aprile 1963, quando lo zio viene ucciso: «In quel momento siamo diventati grandi – racconta –: è finita la nostra infanzia. Abbiamo capito che non era vero che la mafia non ci faceva mancare nulla, ma al contrario ci toglieva tutto». Parte di qui il processo che

porta Peppino a organizzare una serie di azioni concrete per combattere la mafia: fonda un giornale (“Un giornale scomodo, un sasso lanciato nell’acqua stagnante, mettendo in evidenza i rapporti tra la mafia e i nostri amministratori”), si improvvisa fotoreporter, si impegna nelle battaglie ecologiche per la difesa del territorio, si dedica alla politica (“Nella sinistra radicale, ma senza avere il paraocchi”), scende in piazza contro la guerra nel Vietnam, dà vita ad un circolo culturale, utilizza la musica e l’arte come mezzo per farsi capire dai giovani, parla ai suoi concittadini attraverso una radio (“Usando l’arma dell’ironia, con cui faceva ridere tutto il paese alle spalle dei mafiosi”)… E quando i mafiosi capiscono che sta facendo sul serio, che è diventato un pericolo reale, lo uccidono con il tritolo e poi inscenano una montatura per far credere che fosse morto in un incidente mentre stava preparando un attentato. Era il 9 maggio del 1975.

Una vita spesa per far trionfare la legalità, come ha sottolineato il fratello Giovanni: «Legalità che non è rispetto delle leggi, ma rispetto della dignità umana, dell’uomo. E l’uomo lo troviamo tutto negli articoli della Costituzione, scritti con il sangue dei martiri della Resistenza». «Attenzione però, perché la mafia non è l’antistato – ha proseguito –: è dentro lo Stato, per quanto riguarda i rapporti con il sistema politico, il sistema degli appalti, la realizzazione delle grandi opere. Ma è anche contro lo Stato quando uccide Falcone, Borsellino e le persone che vogliono fare sul serio». «La mafia si può sconfiggere – ha concluso –. Sembra invincibile perché manca la precisa volontà politica di risolvere il problema e viene contrastata solo sull’onda dell’emozione. Purtroppo però da qualche tempo vedo attorno a me tante persone rassegnate e mi fanno paura, perché questo vuol dire spalancare le porte alla mafia».

mercoledì 22 maggio 2013

CRONACA Racconigese quarantenne denunciato

Guidava in stato d’ebbrezza La scorsa settimana i Carabinieri del Nucleo Radiomobile, nell’ambito dei servizio di controllo del territorio e della circolazione stradale, hanno fermato un 42enne racconigese che guidava un autoveicolo, non di sua proprietà, con un tasso alcolemico pari a quasi quattro volte il valore massimo consentito. È scattata la denuncia, il ritiro della patente e il sequestro del mezzo.

ELEMENTARE Imparare la segnaletica stradale

Lezione nel parco del Neuro

Mino Carrera durante la sua lezione nel parco dell’ex-Neuro Si è tenuta presso il Parco dell’ex-Neuro la lezione conclusiva del progetto che ha visto protagoniste le sei classi seconde e terze della scuola elementare, finalizzato alla conoscenza della bicicletta e della segnaletica stradale, ideato da Mino Carrera, presidente del Racconigi Cycling Team, in collaborazione con i Vigili Urbani di Racconigi. Il progetto è stato articolato in due lezioni. La prima, tenuta in classe, è stata incentrata sull’aspetto tecnico: è stata analizzata la bicicletta, la sua funzione, la sua storia, gli elementi da cui è composta. Nella seconda lezione, al Neuro, dopo una prima parte in cui sono state illustrate le differenze tra i vari tipi di biciclette, i giovani hanno seguito una lezione sulla segnaletica stradale te-

nuta dalla vigilessa Ivana, che ha spiegato l’importanza dei vari segnali stradali, simulando un percorso che poi, muniti di casco, bicicletta e soprattutto entusiasmo, i giovanissimi alunni hanno intrapreso divertiti. «La funzione di questo progetto è stata quella di avvicinare i bambini al mondo del ciclismo ed insegnare loro la segnaletica stradale» afferma Mino Carrera. I bambini hanno trovato il progetto molto divertente oltre che educativo, e hanno seguito interessati ogni lezione. «Questo progetto è stato un momento educativo di istruzione e responsabilità, oltre che un’occasione di svago per i bambini» conferma Feliciana Gai, una delle maestre delle classi partecipanti. Giulia Porchietto

Un folto pubblico composto anche da tanti giovani ha partecipato all’incontro nella chiesa di Santa Croce

PESCA

SERATA Dialogo a più voci per capire come affrontare le povertà vecchie e nuove

L’importanza di “rimettere in pista”

Tante voci, giovedì sera, per analizzare le nuove e vecchie povertà che ci circondano Nella nostra Comunità civile e parrocchiale esistono varie realtà che operano sulle “Nuove e Vecchie povertà”. Una parte di queste si sono presentate nel corso della serata di giovedì 16 maggio nella chiesa di Santa Croce: un dibattito aperto alla cittadinanza, nell’ottica della solidarietà e di percorsi di consumo consapevole e di non-spreco. Organizzato dal Comune, l’incontro è stato coordinato dal consigliere Rinuccia Bergia. Stefano Mana, direttore della Caritas di Fossano, si è soffermato sul significato della solidarietà: «Nei nostri Comuni sino a qualche anno fa si lavorava per i poveri. Ora ci sono i poveri che sono contro i poveri. È un cambiamento culturale dovuto all’aumento di famiglie e persone in difficoltà: da 1000 siamo passati a 1600 famiglie bisognose, e gli ultimi nell’elenco non sono stranieri, ma persone che hanno perso il lavoro, che sono entrate nella sofferenza economica. Dalla nostra esperienza abbiamo capito che per prima cosa coloro che si rivolgono a noi hanno bisogno di essere ascoltati. La Caritas vuole essere una rampa di lancio che rimette in pista chi è in difficoltà». Dopo di lui Valerio Gallo ha illustrato una nuova economia di comunione, dove le persone entrano in relazione per raggiungere il bene proprio e degli altri: è l’esperienza dei G.A.S.

21

(Gruppi di acquisto solidale). «I vantaggi? Acquistare direttamente dal produttore, e risparmiare. Dal momento che sono più le famiglie interessate è possibile contrattare sul prezzo, ma sempre un prezzo equo e solidale che ripaghi il lavoro al produttore. Alle arance si sono aggiunti il formaggio di capra, mele, succo di mele, kiwi, farina... Patate e verdure sono prodotte qui a Racconigi. E il parmigiano lo compriamo direttamente dalle zone terremotate». Anna Maria Olivero, presidente dell’Associazione Solare Collettivo Onlus, ha affrontato il tema del risparmio energetico: «Lo sviluppo solidale non basta – ha spiegato –, occorre cambiare proprio lo stile di vita, superare la scelta del consumo per consentire il risparmio delle materie prime con l’utilizzo delle fonti alternative. La nostra associazione ha portato avanti dei progetti ambientalistici nelle scuole cittadine, laboratori presso le superiori. Proponiamo gli impianti fotovoltaici, ci impegniamo per modificare il tipo di sviluppo con i gruppi di acquisto proponendo, per esempio, gli scooters elettrici. Sosteniamo gli orti solidali ed è allo studio il recupero di materiali nell’ambito dei rifiuti». Il dirigente scolastico Giannino Marzola si è soffermato sul ruolo della scuola nella lotta agli sprechi, nell’obiettivo di creare la cultura

di un consumo consapevole: «Nella scuola abbiamo degli indicatori preoccupanti, famiglie che non riescono più affrontare le spese minime». La scuola dell’obbligo cittadina spende 30 mila euro all’anno di energia elettrica: «Una spesa notevole per un ente pubblico – ha sottolineato il dirigente –, eppure le luci sono accese anche quando splende il sole. Nessun cambiamento, nessuna riforma si è potuta fare». Per l’associazione giovanile Tocca a Noi è intervenuto Alessandro Ghiberti proponendo il baratto come forma alternativa di accesso ai beni. L’invito è quello di ripartire dal consumo responsabile: «Baratto come scambio di oggetti, senza spendere. Una forma di scambio ecologico di oggetti funzionanti che ha un suo aspetto sociale, crea nuove amicizie e nuove opportunità». La modalità dello scambio è ritornata nelle parole di Elena Calliano, che ha presentato la “Banca del Tempo”. Si diventa socio e si mettono a disposizione le proprie competenze: lezioni di cucina, assistenza alle persone, lezioni scolastiche… valorizzando le proprie capacità e ricevendone in cambio quelle di altri. «Un modo per superare il valore del denaro, dando un ruolo maggior agli affetti». Infine Filena Marangi, responsabile dell’Area Famiglie Minori del Consorzio Monviso Solidale ha affrontato il tema: “La costituzione di gruppi di auto e mutuo aiuto, per imparare nuovamente l’economia domestica e il non-spreco”. L’obiettivo dei gruppi di auto e mutuo aiuto è quello di restituire fiducia alle persone: «In questa società tutti siamo un po’ più poveri – ha affermato l’educatrice –, tutti abbiamo paura di non farcela. “Rimettere in pista”, come ha detto Mana, è un modo per aiutare le persone, mettendo in circolo quello che sanno fare. Più che la solidarietà è cercare di essere cittadini attivi». Beatrice Becchis

In sedici hanno catturato 127 trote

Gara riservata al gentil sesso

Le partecipanti alla gara delle donne di domenica al Lago Verde Nella mattina di domenica 19 maggio 16 agguerritissime pescatrici si sono affrontate presso il Lago Verde in una gara di pesca alla trota riservata al gentil sesso. Al termine della gara è stata proclamata vincitrice Jose Goeres, seguita da Teresa Cortassa e Caterina Gonella. Il premio speciale, uno stinco di maiale offerto dalla Gastronomia Clerico, è andato a Nicoletta Rolle. Dopo la premiazione le partecipanti si sono divise le 127 trote pescate. La prossima gara di pesca alla trota valevole per il campionato sociale si terrà presso il canale Brunotta domenica 2 giugno.

Vive nel ricordo LIDIA CATTERINA PAUTASSO È mancata all’affetto dei suoi cari all’età di 78 anni Lidia Catterina Pautasso vedova Gilli. Ne danno il triste annuncio Mauro e Gianfranca. I funerali hanno avuto luogo nel pomeriggio di venerdì 17 maggio nella Sala del Regno dei Testimoni di Geova in via Sapegno 4. Dopo le esequie la cara salma è proseguita per Bra dove ha avuto luogo la cremazione. Alla famiglia nel dolore le condoglianze della redazione de “Il Saviglianese”.


22

mercoledì 22 maggio 2013

NOTIZIE IN BREVE

Il 4 giugno cittadinanza onoraria agli stranieri nati in Italia

racconigi

MODELLISMO

Tanti visitatori per la mostra a Santa Croce

Navi, auto e baite di pietra lari”),Vincenzo Cosentino con le sue motociclette, Salvatore Longo con le sue automobili, Francesco Panuele con baite e piloni alpini in pietra e Giuseppe Carrera con navi e soldatini. E poi ci sono i lavori di modellisti esterni all’associazione, invitati ad esporre: ancora baite e chiese di montagna realizzate dall’Ass. L’Airone di Manta, carroz-

Venerdì sera, al termine dell’incontro nella chiesa di Santa Croce con Giovanni, il fratello di Peppino Impastato, il sindaco Brunetti ha annunciato che martedì 4 giugno, nel corso di una giornata dedicata all’intercultura, tutti gli stranieri nati in Italia riceveranno la cittadinanza onoraria. «Si tratta di un gesto simbolico – ha ammesso il sindaco – ma è un’indicazione che vogliamo dare al Parlamento italiano che ha facoltà di risolvere questo problema».

Ragazzo albanese investito in piazza IV Novembre: non è grave Un ragazzo albanese, A.P., classe 1980, è stato investito lunedì pomeriggio presso i giardini delle scuole elementari: il ferito è stato soccorso dalla medicalizzata di Carmagnola e trasportato all’ospedale di Savigliano. Le sue condizioni non sono gravi. Gli inquirenti stanno indagando per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti.

APPUNTAMENTI

“Il Comandante e la cicogna” per la rassegna Cinema Diffuso Per la rassegna “Cinema Diffuso” venerdì 24 maggio verrà proiettato presso il Cinema San Giovanni di via Cesare Billia 10 (ore 15,30) il film “Il comandante e la cicogna” di Silvio Soldini.

Per la giornata della solidarietà colletta alimentare nei supermercati Per la 2ª Giornata della Solidarietà venerdì 24 maggio raccolta di beni di consumo presso le scuole cittadine; sabato 25 raccolta di generi alimentari presso alcuni supermercati racconigesi. Il ricavato dell’iniziativa sarà distribuito alle famiglie più bisognose.

Il presidente Bombara con le sue macchine leonardesche

Una buona affluenza di pubblico ha salutato i primi giorni di apertura della mostra allestita nella chiesa di Santa Croce dall’Associazione Modellistica Racconigese. Un’esposizione varia ed interessante. È infatti possibile ammirare le ultime realizzazioni di alcuni soci: il presidente Mario Bombara (ancora riproduzioni perfette in tutti i particolari delle macchine di Leonardo da Vinci, ma anche i robot utilizzati dai protagonisti dei film della serie “Guerre Stel-

Le navi sono tra la novità di quest’anno

Casa di bambola in compensato

ze e mobili in compensato di Matteo Busso, navi a vela, sommergibili, bighe romane e catapulte medioevali di Michele Russo. La mostra resterà aperta fino a domenica 26 maggio. Orario: 9-12 e 15-19 nei giorni festivi, 15-19 nei feriali.

SCUOLA DELL’INFANZIA Progetti per stimolare l’amore per le piante, i libri, l’arte

Coccinelle e Farfalline nell’orto

Raduno dei camperisti di Scano e delle auto Ford Kuga Da venerdì 24 a domenica 26 maggio il piazzale di via Carlo Alberto Dalla Chiesa ospiterà il raduno itinerante dei camperisti dell’Associazione Motor Caravan Club d’Italia di Scano “Alla scoperta dei Savoia nella Provincia Granda”. Nella mattinata di domenica 26, arriveranno inoltre a Racconigi le auto aderenti al raduno “Ford Kuga”. I bambini nello studio di Rodolfo Allasia

Le scuole dell’Infanzia statali mettono in mostra le loro iniziative Nel cortile della scuola primaria è sorto un vero e proprio orto curato con amore dagli alunni

Lunedì 27 maggio inaugurazione di “Scuolainmostra”, esposizione di alcuni significativi percorsi didattici dei bambini della scuola dell’Infanzia statale: alle ore 16,30 nel plesso di piazza IV Novembre ed alle 17,30 alla Salvo D’Acquisto. La mostra resterà aperta fino a venerdì 31 maggio negli orari d’ingresso e di uscita degli alunni.

Ritorna Bimbomaggio ed un pizza-party aperto a tutti Prende il via mercoledì 29 maggio (ore 20,45) presso il Palatenda allestito nei giardini di piazza Piacenza la 26ª edizione del Bimbomaggio. Il concorso canoro proseguirà giovedì 30 e si concluderà con la riproposizione di tutte le canzoni e la proclamazione dei vincitori sabato 1° giugno. Sempre nell’ambito della manifestazione è inoltre in programma un pizza-party nella serata di venerdì 31 maggio, a partire dalle ore 20, che sarà allietato dal gruppo “Musicanti Anonimi”. L’appuntamento è aperto alle famiglie dei bambini del coro, dei cantanti solisti e dei tanti giovani che gravitano attorno all’organizzazione, oltre che ai soci del Circolo L’Aquilone e di tutte le associazioni che hanno collaborato alla realizzazione del presepe vivente. Prenotazioni per il pizza-party presso l’oratorio di Santa Maria, al bancone bar del Palatenda il 29 e 30 maggio o rivolgendosi ai numeri 366.3002051 (Aldo) o 335.7650109 (Gaetano).

Rinviata a sabato 1° giugno la festa della Biblioteca civica Date le incerte condizioni meteo, il Consiglio di Biblioteca, in accordo con l’Amministrazione comunale, ha deciso di rinviare a sabato 1° giugno i festeggiamenti per il decennale dell’insediamento della Biblioteca Civica nei locali dell’ex-convento delle Clarisse, inizialmente programmati per il 25 maggio.

Il Canapile in festa messa, cena e fuochi artificiali È in programma sabato 1° giugno l’inaugurazione della chiesa di San Pietro in Vincoli, al Canapile, dopo i restauri. Il programma delle festa prevede per le ore 19,30 messa celebrata da don Aldo e, a seguire, cena aperta a tutti (prenotazioni entro mercoledì 29 maggio presso Spertino, 0172.813758 o Bocchiola, 333.9858825, costo 25 euro). La serata si concluderà con un mini-spettacolo pirotecnico.

L’istruttiva attività della biblioteca Piante, libri ed arte sono entrati da protagonisti nei programmi delle sezioni “Coccinelle” e “Farfalle” della scuola dell’Infanzia statale di piazza IV Novembre. L’esperienza di coltura di fiori ed ortaggi, un progetto dal titolo “O… come orto”, è stata attivata in una porzione di terra nel cortile della scuola primaria. «In ottobre abbiamo vangato, concimato e messo a dimora piante di fragole e bulbi – spiegano le insegnanti –. Nei mesi scorsi, poi, i bambini hanno seminato insalata, rucola, prezzemolo, essenze aromatiche e fiori. La crescita delle piantine è stata monito-

rata periodicamente su un cartellone. A coadiuvare i lavori sono stati invitati due meravigliosi nonni:Teresa e Francesco, che hanno messo a disposizione tempo e pazienza per insegnare ai piccoli ortolani l’amore per la natura e il rispetto per l’ambiente. Tra qualche settimana potremo assaporare i prodotti coltivati» Il secondo progetto riguarda i libri. Una piccola biblioteca è stata realizzata a scuola nell’anno scolastico 2011-12 , all’interno di tre librerie costruite da uno splendido nonno-falegname, pitturate a vivaci colori dagli alunni stessi. È così iniziato il prestito: ogni 15 giorni i bambini possono portare a casa un libro, leggerlo e sfogliarlo con mamma, papà, nonni, fratelli e zii. Intanto la biblioteca si è andata arricchendo di tantissimi libri donati da una famiglia racconigese, che la scuola ringrazia di cuore. Per concludere in modo divertente il per-

corso di lettura sono in programma due appuntamenti: il 23 maggio al Salone del libro per Ragazzi di Bra, con la partecipazione a laboratori dedicati a giovani lettori, e il 1° giugno alla festa del passalibro della Biblioteca Civica. L’ultima esperienza che le insegnanti della scuola dell’Infanzia di piazza IV Novembre vogliono portare all’attenzione dei lettori è un approccio all’espressione artistica rivolto agli alunni dell’ultimo anno ed attuato grazie alla collaborazione del pittore Rodolfo Allasia. Questi ha accolto i bambini nel proprio studio, dove ha illustrato alcune opere realizzate, soffermandosi sulle tecniche e le modalità di lavoro e offrendo spunti preziosi da sperimentare: «Ringraziamo Rodolfo per averci dato l’occasione di vivere un momento così interessante ed arricchente – concludono le insegnanti –, con la speranza di poterlo ripetere in futuro.

CURIOSITÀ L’infanzia, gli amici, gli studi, la vocazione

La vita del papa raccontata in figurine Da alcuni mesi è arrivato in edicola “L’album della gioia”. La vita di papa Francesco, Jorge Mario Bergoglio, dopo essere stata oggetti di interesse (anche commerciale) per web, giornali, riviste, gadget, ora viene raccontata attraverso le pagine di un album di 400 figurine. Le immagini della raccolta partono dall’infanzia a Buenos Aires e si soffermano sul primo lavoro in fabbrica, gli amici, gli studi, la laurea, i momenti salienti della vocazione. E così, come i calciatori, e come era successo anche a papa Woityla, adesso il nuovo vescovo di Roma entra nelle nostre case

attraverso una vecchia passione: quella della raccolta di figurine. L’idea è partita dalla GedisEdicol, di proprietà della SNAGConfcommercio. La raccolta è intitolata: “Francesco Habemus Papam”. Ogni busta contiene 5 stikers e costa 0,60 centesimi, l’album 2 euro e 50. Quale effetto ha avuto l’iniziativa a Racconigi? lo abbiamo chiesto agli edicolanti presenti in città. «È evidente che il nuovo papa ha avuto una presa immediata sulla gente, perché alcuni clienti hanno iniziato a raccogliere le figurine dell’album» afferma la titolare della Cartolibreria l’Arcoba-

leno di via Levis. Di eguale avviso Marco Piovano della Tabaccheria di piazza degli Uomini: «Le figurine di papa Bertoglio hanno avuto una richiesta insolita, infatti abbiamo rinnovato l’ordinazione». «Questo Papa piace veramente – ci dicono all’edicola di San Domenico –, e con lui l’album delle figurine». Né si scosta dal coro Marco Manissero, della tabaccheria del Borgo Macra: «Abbiamo dovuto riordinarle». Giovanna Gallo, dell’edicola in piazza Carlo Alberto, afferma invece che l’effetto è stato iniziale,

L’album delle figurine poi la raccolta si è un po’ arenata. Tutti concordano: la maggior parte dei clienti che hanno iniziato la collezione sono donne di mezza età.


sport

giovedì 3 gennaio 2008

23 mercoledì 22 maggio 2013

VOLLEY

e-mail: sport@ilsaviglianese.com

Go Old sciuponi sconfitti in gara Uno dal Busca

Marene alla partita-verità MARENE BUSCA (16-25; 23-25; 27-29)

0 3

Go Old Volley Marene: Giolitti, Briatore, Rossi, Bergamin, Alasia, Pettiti, Premoli, Stassi, Piovano, Rostagno, Gini. Lib.:Torassa. All.: Piovano, Giletta. I Go Old rimettono insieme i pezzi e si lanciano verso la seconda chance promozione. Arrivando dalla finale di campionato, hanno il diritto di iniziare la serie di sfide in casa. L'avversario da affrontare è il Busca, fresco vincitore dei play-off di serie C. I buschesi acquisiscono la possibilità di salire in B2 mettendosi alle spalle squadre come Novi, Novara e Parella. Quindi decisamente in forma. Al contrario dei marenesi, che attraversano un periodo di rilassatezza, accompagnata dal desiderio di un meritato riposo, al capolinea di una memorabile stagione. I parziali sono in crescendo, quindi una maggiore sicurezza nei

momenti delicati della gara avrebbe potuto determinare un risultato diverso. Ma con i “se” e i “ma” purtroppo non si vincono le partite. Piovano e Giletta mettono in campo il tradizionale sestetto composto da Alasia e Briatore di banda, Giolitti e Pettiti in diagonale, Rossi e Bergamin al centro con Torassa a proteggere la seconda linea. Lo scaltro Pezzoli dalla sua parte si affida al talento di Coscione ed alle sue precise disposizioni per condurre alla grande e vincere il primo set. Briatore e Torassa, vittime sacrificali sull'altare della ricezione, fanno di tutto per mettere in condizione i compagni di potere mettere a terra i palloni che contano, ma un ritmo gara troppo blando lascia i Go Old indietro di svariate lunghezze. Serve continuità, quindi mister Piovano entra su Briatore, per dare una raddrizzata alla ricezione. Giolitti cerca sicurezze, gli attaccanti iniziano a girare, ma i bu-

Il libero Marco Torassa

schesi non mollano, sono giovani e freschi. Concedono qualcosa, ma mai abbastanza per permettere al gioco marenese di decollare. Servirebbero quattro o cinque punti di vantaggio per fare calare l'eccesso di tensione che prevalica sulla concentrazione e rende tutto più complicato.

Il secondo ed il terzo set sono un punto a punto, conditi di errori e poco spettacolo. È un peccato non vedere il bel gioco al quale i Go Old hanno abituato il pubblico di Marene, sempre più folto per assistere a questo importante finale di campionato. In particolare nel terzo set, sette errori in battuta per i padroni di casa pesano tantissimo su un risultato finale di 27-29. Ma, al termine della gara, non c'è tempo per il rammarico, c'è da festeggiare il compleanno di mister Piovano, che riceve l'abbraccio di tutti, giocatori, dirigenti ed amici. Serve ora dimenticare in fretta gara 1, per concentrarsi subito su gara 2. L’appuntamento per tutti gli appassionati ed i caldissimi ultras marenesi, capitanati da Wally "Fantaman", è per domenica prossima, 26 maggio alle 18 al palazzetto dello sport di Busca, dove si giocherà la partita verità: gioia buschese o rivincita marenese?

CICLISMO I portacolori di Ardens e Racconigi Cycling Team sulle strade del Giro d’Italia

Giovanissimi in maglia rosa a Cherasco

TRIATHLON Bergesio protagonista in Liguria

Fantastico Chiaffredo

I saviglianesi del triathlon Maina, Cargnin, Gugliotta e Biancotti È arrivato maggio ed ha portato con sé i primi triathlon in acque libere della stagione. Due gli appuntamenti classici, entrambi in terra ligure: il 5 maggio ad Andora era in programma lo sprint (750 m nuoto - 20 km bici - 5 km corsa) e due settimane dopo a Pietra Ligure l'olimpico (1,5 km nuoto - 40 km bici - 10 km corsa). In entrambe le gare il Tri Team Savigliano schierava al via diversi suoi atleti. Ad Andora le condizioni meteo non erano molto favorevoli, con un mare agitato ed una fastidiosa pioggerellina che ha accompagnato gli oltre 800 atleti nell'ora abbondante dello sforzo. All'arrivo Martino Bruzzone (276° in 1h16'), precedeva gli altri due debuttanti, Maurizio Biancotti e Flavio Cargnin, staccati di circa dieci minuti. L'olimpico di Pietra Ligure vedeva al via 500 atleti in una giornata soleggiata e con il mare poco mosso. Questa gara è famosa per essere, dal punto di vista ciclistico, una delle più dure in Italia, con tre salite con pendenze anche del 10% e diverse discese molto tecniche. Si è avvantaggiato di questo il presidente Chiaffredo Bergesio, che con una grande seconda frazione ha staccato tutti gli altri compagni di squadra e ha chiuso in 55ª posizione in 2h34', seguito da Andrea Romano e Riccardo Castelli, staccati di oltre 5'. A seguire gli altri portacolori saviglianesi, molti dei quali alla prima gara su questa distanza: Giovanni Maina ha chiuso in 152ª posizione in 2h45', Martino Bruzzone 251° in 2h55', sotto le tre ore anche il sempreverde Michele Gugliotta, e a seguire Maurizio Foco, Marco Bosio, Maurizio Biancotti e Flavio Cargnin. Unica nota dolente la caduta in bici dell’unica rappresentante femminile del Tri Team, Simona Bergese, che non ha potuto terminare la prova.

CICLISMO

Saviglianesi cat. Giovanissimi

Gavatorta 1° a Canelli

I giovanissimi racconigesi in gara a Cherasco Nella settimana dedicata al ciclismo in provincia di Cuneo con la presenza sulle sue strade del Giro d’Italia, non potevano mancare le ormai tradizionali iniziative dedicate ai più piccoli a scopo promozionale. E così venerdì a Cherasco, in attesa dell’arrivo

Le ragazze Ardens Ilaria Capellino, Giulia Giannotto e Aurora Micheletti alla partenza vittorioso di Cavendish, anche i Giovanissimi dell’Ardens Savigliano e del Racconigi Cycling Team hanno potuto essere protagonisti partecipando in maglia rosa agli sprint della “Gazzetta Cycling Cup”, manifestazione organizzata dalla Gazzetta dello Sport in collaborazione con

la Federazione Ciclistica, sotto la direzione del tecnico nazionale Daniele Fiorin e dei tecnici regionali Francesco Giuliani e Nino Dabbene. Per tutti i ragazzi coinvolti nelle gare è stata una stupenda giornata che ricorderanno nel tempo.

CICLISMO Esordienti ad Alba: Castagno 9°, fuori i due Pipino

Ancora bersagliati dalla sfortuna

Antonio Vassallo è in crescita La dea bendata continua ad ignorare gli esordienti del Racconigi

Cycling Team, che anche domenica 19 maggio, nel “1° Trofeo Città di Alba”, non hanno potuto giocare al meglio le proprie carte. La manifestazione prevedeva un circuito di circa 13 km da percorrere 2 volte, con partenza ed arrivo dal centro di Alba e caratterizzato da una salitella non troppo impegnativa. I 53 i corridori al via hanno affrontato la gara ad andatura subito sostenuta (la media finale della corsa sarà superiore ai 35 km orari) con le squadre dei velocisti anco-

ra una volta impegnate ad annullare sul nascere ogni tentativo di allungo. Nella volata a ranghi compatti vittoria del solito ligure Samuele Manfredi, portacolori dell’Alassio (quest’anno al settimo centro in 8 gare disputate), davanti al solito rostese Rubino. Tra i racconigesi buon nono posto di Gioele Castagno, mentre un Antonio Vassallo che cresce di gara in gara ha concluso in gruppo. Niente da fare invece per i cugini Pipino usciti di scena nelle fasi finali della corsa, Federico a causa di

una caduta, Luca per aver rotto il cambio in seguito ad un contatto con un altro concorrente. La corsa è stata contraddistinta da un episodio insolito: nei primi chilometri un gruppetto di quattro corridori, che aveva conquistato un centinaio di metri di vantaggio sul gruppo, ad un bivio ha imboccato la strada sbagliata. I giudici hanno allora fermato gli inseguitori e fatto ripartire i fuggitivi con il loro esiguo vantaggio, che comunque è stato neutralizzato in pochi chilometri.

I ragazzi Ardens a Canelli con il direttore sportivo Francesco Giuliani Domenica 19 maggio i ragazzi dell’Ardens sono stati impegnati nella gara Giovanissimi di Canelli.Tra un temporale e l’altro, i gialloneri hanno centrato un meraviglioso 1° posto con Leonardo Gavatorta nella categoria G.1M. Aurora Micheletti è invece salita

sul secondo gradino del podio nei G.4F. Buoni piazzamenti anche per Samuele Bonelli e Mattia Gavatorta (quarto e quinto nei G.2M), Ilaria Capellino (quinta nei G.6F), Mattia Micheletti e Andrea Bordignon (G.6M) e Mattia Masento (G.4M).

Tennis: racchette rosa a Savigliano Mercoledì 22 maggio, alle ore 18, presso il Tennis club Savigliano (viale Gozzano) si terrà la finale della tappa locale del torneo femminile “Racchetta rosa”, che coinvolge anche i circoli di Alba (Ferrero Sporting club), Bra, Asti e Cuneo (Cuneese tennis). In campo, giocatrici classificate fino alla 3ª categoria. Al termine dell’incontro, il presidente Aldo Lovera effettuerà la premiazione. L’ingresso è libero a tutti gli interessati.


24

sport

mercoledì 22 maggio 2013

Campionati di Seconda Cat. GIRONE Q Risultati ultima giornata Azzurra-Magliano Alpi 1-2; Carrù-Villanova 2-2; Cortemilia-SportRoero 1-1; Dogliani-Monforte Barolo Boys 2-2; Marene-Trinità 1-0; Roretese-Benese 5-1; Sanmichelese-Garessio 2-2. Classifica finale Garessio 65; Marene 57; SportRoero 51; Dogliani 48; Monforte Barolo Boys 43; Magliano Alpi 37; Trinità 33; Sanmichelese 30; Cortemilia e Roretese 29; Villanova 28; Carrù 26; Azzurra 25; Benese 13. Il responso Garessio promosso in Prima categoria. Marene e SportRoero ai play-off. Azzurra e Benese retrocesse in Terza categoria.

A.D.C. Racconigi

JUNIORES RACCONIGI 0 GALLO 1 Racconigi: Olivero, Vendramini, Perrone (Cissè), Piccicuto, Demarco, Panero Alberto, Mbengue (Lopumo Mauro), Sobrero, Khadri, Lamine, Lopumo Marco. All.: Gonella Pietro. Dir.: Berardo Stefano. Su un campo pesantissimo, la partita è in parte falsata dall’arbitraggio. Dopo un primo tempo con poche occasioni, nella ripresa i racconigesi premono ma prima Khadri viene fermato per un fuorigioco dubbio, poi si vede negare un rigore netto. Alla mezzora l’arbitro sorvola su un fallaccio su Piccicuto e convalida il goal agli ospiti. Nel finale ancora due occasionissime per Khadri e Lamine, ma il risultato non cambia. «Campionato tutto sommato positivo – commenta mister Gonella –: purtroppo abbiamo pagato le troppe partite perse sul filo del rasoio o per sfortuna nel girone d’andata, nel quale eravamo riusciti a realizzare solo due punti. Nella seconda parte del torneo abbiamo ottenuto 13 punti e l’ottavo posto in classifica».

GIOVANISSIMI AZZURRA 3 RACCONIGI 2 Racconigi: Grappeggia (Demarco), Scuteri, Baravalle, Gallè (Ouassiri), Fusero, Tlili, Cavaglià, Mercuri, Altamura, Capalbo (Joseph), Gerbino. All.: Gallè Michele. Dir.: Scuteri Rino, Gerbino Francesco. Reti: Altamura, Cavaglià. Dopo aver perso 0-3 nel recupero con il Marene, i giovanissimi di Gallè chiudono il campionato sul campo di Margherita rimediando una sconfitta dall’Azzurra. «Partita strana – commenta il mister racconigese – in cui abbiamo commesso errori in difesa che hanno spianato la strada agli avversari e sottoporta che non ci hanno permesso di concretizzare quanto creato». A complicare ulteriormente le cose l’uscita dal campo del portiere Grappeggia, colpito da un colpo al viso, sostituito a fine primo tempo dal difensore Demarco. «A fine campionato voglio ringraziare la società, il presidente e tutti i dirigenti, i miei assistenti Scuteri, Gerbino e Solavagione che mi hanno sempre aiutato, i ragazzi e le famiglie che hanno reso possibile tutto questo – afferma mister Gallè –. Adesso inizieremo con i tornei e speriamo di farci onore».

Marene GIOVANISSIMI MARENE BUSCA

0 2

Marene: Gastaldi, Tamagnone, Olivero, Carena, Lupo, Murazzano, Brundu, Arduino, Bajrami, Cappa, Testa M., Roasio, Racca, Fissore, Poffa. All.: Beninato Giuseppe. Dir.: Roasio Giuseppe. La sconfitta mette fine ad una serie di ben 7 partite senza goal al passivo, con 6 vittorie ed un pareggio. Rimane qualche rammarico perché nel primo tempo i padroni di casa hanno contenuto agevolmente gli avversari ed hanno mancato l'occasione più ghiotta per passare in vantaggio con Cappa, il cui tiro è stato ben neutralizzato dal portiere. Nella ripresa sono stati gli ospiti a fare di più, legittimando la supremazia con due goal. Il bilancio finale in classifica è soddisfacente, con una posizione lusinghiera subito dietro alle formazioni più quotate. L'Asd Marene rende merito a mister Beninato ed ai suoi assistenti Massimo Castelli, Adriano Arduino e Beppe Roasio per l'ottimo lavoro svolto e per aver creato un promettente gruppo per la prossima stagione.

Effeci dentro un sogno

La formazione del F.C. Savigliano artefice della stupenda cavalcata che l’ha portata al quarto posto in classifica

Mister Michele Gallè

Mister Pietro Gonella

CALCIO I rossoblù hanno raggiunto un 4° posto ormai insperato

Cappa (Giovanissimi) PULCINI 2002 F.C. SAVIGLIANO 2 MARENE 3 (0-0; 1-1; 0-3) Marene: Castagnino, Rabbia, Astegiano, Tosadori, Fissore, Diop, Bastonero. All.: Rinaldi Stefano. Dir.: Rinaldi Mauro. Reti: 2 Tosadori, Bastonero, Castagnino. Con una prestazione gagliarda, i 2002 di Rinaldi sbancano Savigliano e chiudono in bellezza il campionato. Forse esaltati dalla battaglia nel fango, i marenesi hanno saputo mettere in campo concentrazione e determinazione. Dopo un primo tempo avaro di emozioni, gli ospiti vanno in goal nella seconda frazione e dilagano nella terza. Da segnalare i rivoluzionamenti della formazione nell'ultimo tempo, con Diop in porta e Castagnino in avanti. Ed è proprio del portiere in libera uscita il sigillo finale che chiude la partita.

Con la stagione 2012-2013 si chiude il primo anno di vita dell’Associazione Sportiva Dilettantistica del Football Club Savigliano. Annata entusiasmante. L’F.C. Savigliano dentro un sogno, ed esplode la festa. I rossoblù hanno centrato un traguardo che a febbraio sembrava impossibile: il quarto posto. Quello che hanno fatto i ragazzi del tecnico Fabrizio Gallo resterà scritto nella storia di questa giovane società. Un recupero incredibile (29 punti in 12 gare), un crescendo inarrestabile che ha sgretolato ogni pronostico e costretto ad una frettolosa retromarcia chi aveva già assegnato con largo anticipo la patente per la retrocessione imme-

diata. Una rimonta cesellata nel tempo che ha portato i rossoblù di patron Giacomo Crosetto oltre ogni desiderio: «Tre mesi fa eravamo a terra – sottolinea il diesse Giancarlo Bergesio – ed invece oggi festeggiamo un’impresa storica e forse irripetibile». Bergesio scruta il passato per cercare la chiave di volta di una stagione double face, disastrosa prima ed entusiasmante nell’epilogo: «Abbiamo vissuto un insieme di situazioni difficili da gestire. La società è stata brava a tenere i nervi saldi ed a non lasciarsi travolgere dagli eventi negativi, riuscendo a trasmettere serenità alla squadra e fiducia a tutto l’ambiente. Siamo

corsi ai ripari nel mercato invernale e l’arrivo del tecnico Fabrizio Gallo ha poi completato la difficile opera di ricostruzione, più morale che tecnica, ed il gruppo ha cominciato a macinare risultati su risultati». Il giorno dopo la trionfale cavalcata, in città si respira ancora quella particolare aria di festa che solo lo sport può regalare. Anche in “provincia”, infatti, lontano da palcoscenici più luminosi, il calcio trasmette emozioni che appassionano e coinvolgono, che entusiasmano ed infiammano gli animi dei tifosi. Si tratta di istanti, immagini e sensazioni forti, uniche, difficili da dimenticare. L’F.C. Savigliano al suo pri-

mo campionato di Promozione centra il prestigioso quarto posto, in calce ad una cavalcata esemplare nel girone di ritorno. «Sono davvero felice. Siamo riusciti a raggiungere un più che lusinghiero traguardo – spiega con evidente soddisfazione patron Giacomo Crosetto –. L’auspicio è che anche in futuro si possa continuare a vivere di emozioni come queste e, perché no?, magari anche maggiori. Abbiamo raggiunto un obiettivo che, di fatto, è la logica conseguenza di una buona programmazione. I ragazzi sono stati eccezionali, come eccezionali sono stati anche tutti i miei collaboratori e naturalmente anche il grande artefice di questa cavalcata, Fabrizio Gallo, ed il suo vice Giuseppe Profeta, ai quali va il mio più sentito grazie. Ora, però, finiti i festeggiamenti, dobbiamo guardare al futuro, e ci stiamo già lavorando». Il massimo dirigente rossoblù ha idee chiare oltre che un’ambizione d’altra categoria: «Io credo che Savigliano meriti molto di più che la Promozione, ma abbiamo bisogno dell’apporto di tutta la città, dalle istituzioni agli imprenditori e dai tifosi». Nima

CALCIO Iniziano domenica i play-off per la squadra di mister Dario Tonso

Marene si prepara alla super-sfida MARENE TRINITÀ

1 0

Marene: Gastaldi (Dompè), Buttieri (Racca G.), Ambrassa, Gerbaldo A., Murazzano, Panero, Rinaldi, Rinero, Cravero (Racca D.), Gerbaldo R., Angaramo. A disp.: Rosano, Carena I., Carena D., Raspo. All.: Tonso Dario. Rete: Gerbaldo R. Partita di fine stagione per i rossoblù di Tonso, ed il mister sceglie di far giocare le seconde file per dare un po’ di respiro ai titolari abituali in vista dei play off. I ragazzi scesi in campo hanno fatto bene, ma hanno lasciato un po’ troppo spazio ed iniziativa al Trinità, che ha messo in pericolo la difesa marenese almeno in tre buone occasioni. Nonostante ciò il quartetto Murazzano, Panero, Buttieri e Ambrassa si è dimostrato all’altezza della

Il Marene è stato protagonista di un campionato entusiasmante: ora affronterà i play-off per la promozione situazione, così come i “lottatori” a centro campo. Sempre sugli allori capitan Angaramo, che tiene su gli animi della squadra anche quando il Trinità pressa e chiude i rossoblù nella propria metà campo. Ottimo anche il secondo portiere Gastaldi che si è dimostrato decisivo fin dai primi minuti. Da segnalare la

prestazione, la seconda della stagione, del giovane Gioele Racca (classe 1995). La svolta della gara è stata l’ingresso in campo di Diego Racca, che ha fatto bene sia al gioco che al morale della squadra: l’accoppiata Angaramo-Racca, con Gerbaldo in avanti a buttare la palla in rete, ha

regalato ancora un sorriso ai rossoblù, soprattutto in vista dell’impegno importante di domenica prossima, prima gara dei play off. Il gruppo c’è, le qualità tecniche non mancano, non resta che preparasi in attesa della super-sfida, domenica alle 16, presso il centro sportivo “Don Avataneo”.

Saviglianese – Settore giovanile ALLIEVI ‘96 ROERO SAVIGLIANESE

4 2

SAVIGLIANESE SPORGENTE

3 2

Saviglianese: Bello, Bergesio D. , Ghersi, Maero, Lotrecchiano, Panero, Fiorito, Brundu, Gaveglio, Perona., De Marco, Ambrassa, Pisano, Nour, Godano, Sacco, Piola N., All.: Piola Renato. Dir.: Bergesio T. Il sogno dei maghetti finisce nel turno infrasettimanale, sconfitti nello scontro diretto su un campo al limite della praticabilità. Fatale il primo tempo che vede gli ospiti incassare tre goal fotocopia. Nel se-

condo tempo mister Piola cambia modulo ed i saviglianesi prendono in mano il pallino del gioco e già al 3’ accorciano le distanze con Gaveglio su rigore. La ricerca del goal li espone però al contropiede ed in uno di questi i locali mettono il risultato al sicuro. Nel finale ci pensa Piola N. ad accorciare le distanze rendendo il passivo meno pesante. A fine gara mister Piola si è complimentato con i ragazzi per l’impegno e la cattiveria agonistica profusa nel corso del match. Nell’ultimo turno la Saviglianese, imbottita di ragazzi del ’97 e del ’98, supera uno SportGente mai doma con il minimo scar-

to. Questa rimane comunque un’annata straordinaria che ha visto i rossoblù protagonisti con un secondo posto nella classifica finale dietro al Roero che per dovere di cronaca si era qualificato per partecipare alla fase regionale nel mese di novembre e poi aveva rinunciato. Il campionato è terminato e quindi è tempo di ringraziamenti: nei confronti della società, mister, dirigenti ed accompagnatori, giocatori ed infine i genitori sempre disponibili per il trasporto. ALLIEVI ‘97 SOMMARIVA PERNO 1 SAVIGLIANESE 2

Saviglianese: Costadone, Pisano, Lhate, Garis, Parfene, Abouelouafa, Rharif, Marengo, Comandù, Demichelis, Angaramo. A disp.: Bajrami, Conte, Corda, Kerbal, Lemouissi, Ouassiri. All.: Riccardo Arese. Dir.: Costadone. Reti: 2 Angaramo. Sotto un diluvio incessante, i ragazzi del ‘97 disputano una grande partita, giocando a viso aperto e mettendo in difficoltà i parietà del Sommariva Perno. La partita viene sbloccata dalla rete iniziale di Angaramo, bravo a sfruttare l’incertezza della difesa locale. Gli avversari cercano di reagire, ma nonostante alcune opportu-

nità propizie in area rossoblù, i maghi riescono a contenerli agevolmente. Anche nel secondo tempo la Saviglianese è ancora intraprendente ed imposta alcune azioni insidiose che mettono in difficoltà la squadra di casa, ottenendo in maniera convincente il raddoppio, firmato sempre da Angaramo. Ci sarebbero ancora un paio di opportunità addirittura per triplicare, ma la palla non supera la linea bianca di porta. Nel finale di gara, il Sommariva trova la via del goal, accorciando le distanze, ma la partita termina con questa importante e soddisfacente vittoria di marca rossoblù.


sport

mercoledì 22 maggio 2013

CALCIO A 5 SERIE C2 Lunedì il match decisivo contro il Set Up

Time Warp: è quasi fatta TIME WARP REAL MIRAFIORI

5 2

Time Warp Cavallermaggiore: Pellegrino, Ruggiero, Deljia, Seminara, Longo, Caramanno, Dominici, Lacorte, Rodofili, Sabena, Sichera, Panuzzo. All.: Calvo. Reti: Seminara, Dominici, Lacorte, Deljia, Caramanno. Tutto in una sera. Il Time Warp si gioca l’accesso alla categoria superiore nell’ultima sfida contro la formazione torinese del Set Up Live, anch’essa a punteggio pieno dopo i primi due turni dei playoff. Contro questi avversari, i ragazzi di Cavallermaggiore dovranno dimostrare ancora una volta il proprio potenziale senza lasciare spazio a disattenzioni e sbavature. Serve una partita perfetta, in cui il cuore corra più delle gambe. Così com’è accaduto lunedì, tra le mura amiche di Cavallermaggiore: una vittoria che, nonostante il punteggio rotondo, è stata conquistata soltanto con la de-

Il Time Warp attende con impazienza la sfida di lunedì prossimo

terminazione. Nella prima frazione di gara, i ritmi sono blandi: i padroni di casa lasciano troppo campo ai rivali del Real Mirafiori, abili a mantenere il possesso palla e a costringere il Time Warp all’errore in fase di pressing. Da una distrazione in difesa nasce il primo goal della partita: gli ospiti vanno a segno con un tocco sotto misura, a pochi passi dalla porta. 0-1. Incolpevole Pellegrino, autore di una prestazione degna di nota (decisivi i suoi interventi in diverse oc-

casioni). Il goal scuote la squadra: è Seminara, tra i migliori in campo, a trovare il pareggio con un bel tiro dalla mezza distanza prima dello scadere del primo tempo. 1-1. Si va al cambio di campo. Alcune sostituzioni tra le file del Time Warp ridanno freschezza: Dominici è bravo a sgusciare sulla fascia ed a superare con un tocco sotto l’estremo difensore avversario (2-1), così come Lacorte, che spalle alla porta, riceve, si gira e lascia partire una staffilata impren-

dibile (3-1). Sfortunata la deviazione della barriera su un calcio da fermo, che illude per un attimo gli ospiti, calati fisicamente. 3-2. Il goal del 4-2 è da manuale: dopo una traversa di Sichera (che cerca di beffare il portiere con un pallonetto), Deljia recupera un pallone sulla trequarti e con un colpo ad effetto insacca il pallone proprio sotto l’angolino alto. Applausi a scena aperta dal tanto pubblico sugli spalti. C’è ancora tempo per un espulsione (Rodofili, per somma di gialli) e un goal (Caramanno con un tiro dalla media distanza). 5-2. «Se giochiamo in questo modo poche squadre ci possono tenere testa – è il commento di mister Calvo al termine della gara –. Sono davvero felice per la squadra. Sono riuscito a far giocare tutti gli uomini a mia disposizione: ognuno è importante in questa fase delicatissima della stagione». Ultimo appuntamento, lunedì alle ore 21, in via Ventimiglia a Torino contro il Set Up Live.

CALCIO In questo campionato i saviglianesi hanno molto da rimproverarsi

Bilancio in rosso per i Maghi Difficile spiegare l’ennesima stagione deludente della Saviglianese. Una società – ed una squadra – che in questa annata avrebbe avuto tutte le carte in regola per ritornare in Promozione ma, per molteplici motivi, non è riuscita nell’impresa. Nemmeno i play-off, che permettono di sognare il salto di categoria anche alla terza classificata, i Maghi non ce l’hanno fatta ad agguantarli. Eterna incompiuta. Ancora una volta siamo qui a raccontare di un epilogo deludente. Molte dunque le attese naufragate. La Saviglianese paga a caro prezzo la mancanza nella “rosa” di una prima punta in grado di finalizzare le numerose occasioni-goal create nella quasi totalità delle gare ed il rendimento non all’altezza

di qualche giocatore forse poco motivato. Ci auguriamo che gli attuali o i futuri dirigenti che sposeranno la causa rossoblù recepiscano che Savigliano è una piazza importante ed

ambiziosa e non può certo accontentarsi di rimanere in Prima categoria a giocare con paesini e borgate quando, a pochi chilometri, Bra e Cuneo giganteggiano nei professionisti.

F.C. Savigliano – Settore giovanile ALLIEVI F.C. SAVIGLIANO 2 CORNELIANO 2 F.C. Savigliano: Schiraldi, Lovera, Botta M., Buccino, Giraudo, Galfione, Beltrando, Botta L., Pengue, Martino M., Barbero. A disp.: Gerbaudo, Peluffo, Bravo, Ligorio, Martino A. All.: Miretti. Reti: Martino M., Barbero. Nonostante il campo ridotto a una risaia si è vista una bella partita, com-

Calcio a 5: serie C2 Risultati della 2ª giornata dei play-off Set Up Live-Uniconet 5-4; Time Warp-Real Mirafiori 5-2. Classifica Time Warp e Set Up Live 6; Uniconet e Real Mirafiori 0. Prossimo turno (lunedì 27 maggio, ore 21) Set Up Live-Time Warp; Uniconet Nichelino-Real Mirafiori.

Racconigi 86 GIOVANISSIMI ATLETICO RACCONIGI 86

battuta fino alla fine dai ragazzi di mister Miretti con orgoglio e determinazione per rimanere in corsa per il titolo.Vantaggio doppio nel primo tempo con Martino M. e Barbero; nessun pericolo per la porta difesa da Schiraldi. Nel secondo tempo però arriva il pareggio del Corneliano. ALLIEVI ‘97 F.C. SAVIGLIANO 1 CORTEMILIA 1

F.C. Savigliano: Martino, Favole, Lovera, Beltrando, Pengue, Botta, Giraudo, Barbero, Galfione, Lembo, Schiraldi. A disp.: gramaglia, Gerbaudo. All.: Curti. Nel turno infrasettimanale i ragazzi guidati da mister Curti hanno giocato contro il Cortemilia, agguantando il pareggio allo scadere dopo una partita su un campo al limite della praticabilità.Venerdì sera contro il Ferrero di Al-

ba hanno invece subito una immeritata sconfitta. PULCINI 2002 F.C. SAVIGLIANO MARENE F.C. Savigliano: Mondino, Truscelli, Daniele, Brugiafreddo , Giovenale, Bosso, Allocco, Botta, Scommegna, Camoscini, Aanas. All.: Bosio Gully. Sotto una pioggia battente le due squadre si sono affrontate in una bella par-

tita, giocata con tanta grinta e fair-play. Era l’ultimo turno di un campionato positivo, dove tutti si sono distinti per i progressi ottenuti. Un grazie ai genitori che hanno capito e sposato il progetto, a Roby Allocco sempre presente con consigli preziosi, ed a tutti i dirigenti di una società che vuole crescere e far diventare il vivaio un progetto importante e non solo quote per le prime squadre.

1 3

Racconigi 86: Gabaldo, De Simone Francesca, Oitana, Marengo, Bono, Caffaratti, Dimaria, Magri, Belasla, De Simone Andrea, Tammaro, Franco,Testa Arianna, Demichelis Alessia, Damilano, Tribunella. All.: Godano Luciano. Reti: De Simone Andrea, Tammaro, Belasla. Partita non bella con il Racco 86 che soffre come sempre i derby. Per la prima metà del primo tempo non succede nulla, poi l’Atletico colpisce una traversa su deviazione del portiere e subito dopo arriva la rete del vantaggio del Racco firmata da Andrea De Simone. Nella ripresa reazione dell'Atletico che pareggia. Qui finalmente il Racco comincia a giocare, creando occasioni su occasioni, fino al goal segnato da Tammaro, propiziato da una travolgente azione di Andrea De Simone. Chiude la partita un bel contropiede di Belasla. RACCONIGI 86 SPORTGENTE BRA

Ancora solo delusioni dai Maghi che non riescono a qualificarsi nemmeno per i play-off

25

3 1

Racconigi 86: Gabaldo, De Simone Francesca, Oitana, Marengo, Rosso Giulia, Caffaratti, Bono, Magri, Franco, De Simone Andrea,Tammaro,Testa Arianna, Demichelis Alessia, Damilano, Dimaria, D'Amore. All.: Godano Luciano. Reti: De simone Andrea, Marengo, Magri. Partita brutta, sotto una pioggia incessante e su un terreno di gioco impossibile, più risaia che campo di calcio, dove la palla era ingiocabile. Il Racco va in vantaggio con un bel tocco di Andrea De Simone e raddoppia con una bella azione di D'Amore che mette Marengo in condizione di segnare senza difficoltà. Il primo tempo si chiude sul 2-0 grazie alle splendide parate di Gabaldo. Stesso copione nella ripresa, con il Racco che segna ancora con Magri che poco prima aveva colpito una spettacolare traversa. Un po’ di rilassamento fa sì che lo SportGente si rifaccia sotto e accorci con un bel diagonale. Subito dopo Gabaldo

Mister Luciano Godano chiude splendidamente la porta a un possibile 3-2. «Qui finisce il nostro campionato, quest'anno veramente bello, terminato al 5° posto, – afferma mister Godano –: complimenti a tutti i ragazzi che hanno sempre lottato con impegno, umiltà e serietà. Un grazie al presidente che ci permette di giocare con questa tranquillità. Ed un grazie ai tifosi sempre presenti e rumorosi ed al “Saviglianese” che ci ha ospitati così gentilmente. Arrivederci a settembre». ESORDIENTI RACCONIGI 86 3 BRA 1 (1-1; 3-0; 1-0) Racconigi 86: Alladio M., Gai, Fusero, Caffaratti M., Ana, Botta, Mellano,Vallarino F., Fadlaoui, Giletta, Stabile, Scicchitano, Chiavassa, Sandrone, Porta L., Sales, Oderda, Tribunella. All.: Anselmo S., Pioppi M. Dir.: Biga S., Caffaratti W. Reti: 3 Oderda,Tribunella, Sandrone. Va in goal il Bra dopo soli 2’ di gioco. I biancorossi, sotto l’acquazzone, raggiungono il pari con Denis Tribunella al 20° centro in campionato. Il secondo tempo è un dominio racconigese, l’1-0 arriva con Oderda da fuori area; pochi secondi ed è Sandrone a segnare il suo primo goal stagionale in contropiede. Il Bra non impensierisce i biancorossi che chiudono il tempo sul 3-0 grazie ancora ad Oderda su assist di Fadlaoui. Nel terzo tempo il campo è sempre più pesante ma basta una rete dello scatenato Oderda (al suo 18° centro stagionale) per vincere anche questa frazione. Ottima la prestazione di tutta la squadra. Sorridenti e bagnati a fine gara i mister Simone e Marco hanno festeggiato con tutto lo staff il 13° compleanno di Denis, al quale vanno gli auguri di tutto il Racco 86.

Sporting GIOVANISSIMI

Atletico Racconigi – Settore giovanile GIOVANISSIMI ATLETICO 1 RACCONIGI 86 3 Atletico: Emanuel, Bordese, Ouassiri, Gambino, Savarese, Natile (Dainotti), Dashi, Capello, Monte, Calello (Barbatano), Parrizia (Kruja). All.: Bongiovanni Andrea. Dir.: Bordese Franco, Eliseo Michele. Rete: Dashi. Derby equilibrato nel turno infrasettimanale: «Nel primo tempo abbiamo prevalso noi sul piano del gioco, ma i ragazzi del Racco ci hanno creduto di

più ed alla fine hanno vinto con merito: risultato giusto» afferma mister Bongiovanni. Per l’Atletico, oltre al goal di Dashi, una traversa con Monte ed un palo con Dainotti. Sabato, invece, nell’ultima di campionato sul sintetico di Gallo, i racconigesi sono stati sconfitti 0-6 dall’Europa. PULCINI 2002 CARRÙ ATLETICO (1-2; 1-0; 0-1

1 2

Atletico Roby: Daoudi,

Re, Cukaj, Chafik, Portesio, Capello, Paesante, Tesio, Ayman, Natile. All.: Casale Roberto. Dir.: Re Vito, Spertino Silvia. Reti: Paesante, Re, Ayman Ultima giornata di campionato sotto una pioggia battente, ma il terreno di gioco è in perfette condizioni ed i ragazzi si sono divertiti tantissimo. Nel primo tempo bella intuizione di Paesante che vede il portiere fuori dai pali e lo supera con un pallonetto. Dopo il pari dei padroni di casa, abili a sfruttare una dormita co-

lossale della difesa racconigese, ed una marea di occasioni buttate alle ortiche, decide un bellissimo colpo di testa di Re su calcio d’angolo. La seconda frazione vede il Carrù trovare il goal quasi allo scadere, mentre i racconigesi contano un palo, una traversa e altre facili occasioni sprecate. Nell’ultima frazione è l’Atletico che va a segno con un’azione travolgente di A. Re e con Ayman che anticipa portiere e difensore ed infila da pochi passi. «Al termine del campionato e di

questi tre anni nella categoria pulcini voglio ringraziare i ragazzi che sono stati fantastici per l’impegno e per l’allegria che non li hanno mai abbandonati – afferma mister Casale –. Allo stesso modo devo ringraziare Silvia e Vito, componenti fondamentali dello spogliatoio e della panchina. A completare questa bella esperienza, un elogio particolare va a tutto il gruppo dei genitori per la costante partecipazione e disponibilità sempre dimostrata. Grazie di cuore a tutti!».

SPORTING AUX. SALUZZO

1 3

Sporting Cavallermaggiore: Actis, Pautasso, Lupo, Bonino, Pansa, Chiavassa M., Mana, Omar, Pecollo, Costa, Ferrero. A disp.: Barra, Chiavassa U. Costamagna, Revelli, Rimbici, Rosso. All.: Gianoglio. Rete: Mana. Finisce nel più sfortunato dei modi il campionato dello Sporting. Nel recupero infrasettimanale deve recarsi a Busca senza parecchi titolari e perde 8-0.Trovano però modo di giocare anche i giocatori meno utilizzati nel corso della stagione. Nella sfida con l’Auxilium per il quarto posto, invece, lo Sporting può contare su tutti gli effettivi, ad eccezione del portiere Cigna, sostituito più che degnamente

Il viceallenatore Alessio Secco dal giovane Actis. Lo Sporting attacca sotto il diluvio ma non trova il goal per sfortuna o imprecisione. Gli avversari sbloccano il risultato in contropiede e prima del riposo, dopo che lo Sporting continua a giocare meglio (viene colpito anche un palo), sfruttano un’altra occasione e raddoppiano. Nella ripresa gli azzurri accorciano le distanze con Mana. Poi, però, alla ricerca del pareggio, si scoprono inevitabilmente e gli avversari chiudono il conto con la terza rete.Termina così un campionato comunque più che positivo per i ragazzi di Gianoglio.


26

sport

mercoledì 22 maggio 2013

Calcio ACSI – Campionati a 11 e a 7

NUOTO SINCRONIZZATO Le ragazze HydroSport

Terze in Coppa Piemonte

MERITO GIRONE B – 22ª giornata Villafranca – A.S.D.C. Marene Atletico Moretta – Villafalletto Agrit. Castel Real Costigliole Saluzzo – Cavour amatori PiscineseRiva – Bra Paesana Valle Po – Morettese calcio Riposava: Il Podio Sport Bagnolo.

3-0 1-0 rinv. 0-1 3-0

ECCELLENZA GIRONE A – Recuperi Montanarese – San Bernardo Cervasca Sarale Carburanti – San Benigno

2-2 3-1

ECCELLENZA GIRONE C – 25ª giornata Le ragazze HydroSport alla premiazione della Coppa Piemonte 2013 Domenica 19 Maggio nell'impianto di Saint Vincent si è svolta la tappa conclusiva della Coppa Piemonte 2013 di nuoto sincronizzato alla conclusione della quale la società HydroSport con le sue 60 allieve si è classificata in terza posizione assoluta per il secondo anno consecutivo.Tante le medaglie: oro per le giovanissime nell'esercizio di squadra e bronzo nel

libero combinato, 4° posto in entrambe le prove per le esordienti B, argento per le esordienti A. Il contributo di tutte le nuotatrici nelle tre tappe ha fruttato 1777 punti: ottimo risultato per una stagione super-positiva. Dall'allenatrice e dalla società un grazie grandissimo a tutte le allieve per l’impegno e la grinta dimostrata.

DANZE CARAIBICHE I Castagno due volte quarti

Podio sfiorato a Ortona Sabato 18 maggio presso il palazzetto dello sport di Ortona si è tenuta la terza e ultima tappa di Coppa Italia delle danze Caraibiche. Mattia e Fabio Castagno con le rispettive ballerine Andrea Fabbricatore e Silvia Salmaso si sono dovuti confrontare con numerose coppie di ballerini provenienti da tutta Italia. Nella Salsa Portoricana Fabio e Silvia sono riusciti a superare le eliminatorie ed a disputare la finale nella quale hanno sfiorato il podio, aggiudicandosi il quarto posto. Anche Mattia e Andrea sono riusciti ad accedere alla finale nella salsa Cubana ed anche loro si sono aggiudicati il quarto posto.

S.s. Michele e Grato – Envie Brossasco – Città di Saluzzo hotel Griselda Special Topinabo Venasca – Manta Racconigi 86 – Monasterolo 94 Enviese – Amatori Villanova Solaro Real Carmagnola – Olimpic bar Cavour Savigliano Città di Saluzzo pizz. Piedigrotta – Cavallerleone 2008

rinv. 2-0 4-1 4-0 2-3 2-3 2-2

CALCIO A 7 GIRONE B – 18ª giornata Torre San Giorgio – Rivoira s.n.c. Fossano Marene 2003 – Leun d'Or Murello Polisportiva Scarnafigi – Manta Lagnasco – N.R.G. Square team Piasco – Topinabo Costigliole

6-4 4-4 4-3 1-2 7-1

CALCIO A 7 GIRONE C – 18ª giornata Maddalene 2000 – J'Adore doc Sacchi – Giardino dei Tigli Surrauto Omec costr. Meccaniche Murazzo – Old boys Olocco s.r.l. – Ligese Riposava: Saviglianase Albatros CALCIO A UNDICI Eccellenza girone C REAL CARMAGNOLA MONASTEROLO 94

2 2

Monasterolo 94: Oggione, Go-

3-0 rinv. rinv. rinv.

dino Fabrizio, Olivero, Anselmo, Pussetti, Allasia Elia, Allasia Alessandro, Sepertino, Fissore, Biga, Ramiz. A disp.: Carrieri, Perlo, Rahamati Said Rahamati Edil. Reti: 2 Biga.

RACCONIGI 86 MONASTEROLO 94

4 0

Monasterolo 94: Oggione, Godino Fabrizio, Godino Roberto, Anselmo Erwin, Pussetti, Allasia Elia, Allasia Alessandro, Seperino, Aimetta, Biga, Bosio. A disp.: Arnolfo, Perlo, Rahamati Edil. All.: Ponsi Nanni. Dir.: Galletto Massimo. Un doppio impegno in trasferta era il programma di questa settimana per il Monasterolo 94. Nella prima partita sul campo del Real Carmagnola i monasterolesi passavano subito in svantaggio ma reagivano bene e con la seconda doppietta consecutiva di Gabriele Biga riuscivano a ribaltare il risultato ed a chiudere il primo tempo sul 2-1 a proprio favore. La ripresa era controllata abbastanza agevolmente dagli ospiti ma, a pochissimi minuti dalla fine, i carmagnolesi riuscivano a pareggiare proprio mentre il Monasterolo 94 stava già pregustando una vittoria che non avrebbe assolutamente fatto gridare allo scandalo. È andato in modo completamente diverso il secondo incontro a Racconigi contro il Racco 86. Questa è stata una partita dai due volti. Mentre nel primo tempo, pur subendo la solita rete nei primi minuti, i monasterolesi hanno cercato di combattere ed a volte sono anche riusciti ad impensierire la solida difesa avversaria, nella ripresa sono letteralmente scomparsi dal campo. Il Racco86 ha così potuto dominare senza nessuna opposizione la seconda parte della gara, andando a segno

Villois, presidente e portiere altre tre volte e vincendo meritatamente per 4-0. SALUZZO PIEDIGROTTA 2 CAVALLERLEONE 2 Cavallerleone: Villois, Martini, Giletta M., Lovera, Cavaglià, Farina, Vinai, Curcetti, Mollo, Denittis, Monetti. Reti: Curcetti, Mollo. L’ASD Cavallerleone coglie un punto prezioso, alla luce dell’emergenza assenze, in casa del Piedigrotta Città di Saluzzo, dopo la sconfitta casalinga per 0-2 nel turno infrasettimanale contro l’Olimpic Savigliano. La squadra, con i giocatori contati, schiera una formazione di emergenza, dove il presidente Villois torna a coprire il suo storico ruolo di portiere. Nonostante ciò sono proprio i cavallerleonesi a portarsi in vantaggio, con una bella punizione di Curcetti, ma i padroni di casa pareggiano dopo una serie di parate dell’ottimo Villois. Nel secondo tempo i saluzzesi vanno in vantaggio, ma è il Cavallerleone a fare gioco e costruire azioni colpendo diversi legni. Il pareggio nasce da un’azione personale di Mollo che percorre tutta la fascia, si accentra e dirige il pallone nell’incrocio dei pali con un bel diagonale. La settimana in corso vedrà la chiusura del campionato con i match fuori casa con Venasca e S. Michele Grato.

Prosegue sul campetto di via Ton, a Racconigi, il torneo organizzato dall’Atletico “Gioca anche tu la Champions”: per l’occasione i giocatori (qui domenica la categoria Pulcini 2004) indossano le maglie delle squadre europee

Calcio – Tornei giovanili

L’Atletico di Lopreiato in maglia Chelsea

avrebbero potuto addirittura regalare una vittoria di prestigio. Nell’ultima partita di qualificazione i saviglianesi hanno vinto per 4-1 col Salice. Domenica pomeriggio triangolare per il 5° posto dominato da inizio a fine: 1-0 contro l’Olmo e 5-0 con il Salice. Peccato davvero per quella gara iniziale che ha chiuso le porte per semifinali e finali, ma questa è la legge dei tornei, con partite brevissime, dove si deve dare tutto sin da subito. Comunque la squadra ha mostrato unione, serietà e soprattutto ha trascorso due giornate con serenità e divertimento.

TROFEO del MARCHESATO Saviglianese: Mongiardo,Trupja, Gianoglio, Cupi, Mina Marco, El Bouazzaoui, Mina Matteo, Brundu Simone, Ponzi, Paolillo, Memcaj, Riorda, Peletti, Mirabile, Giannattasio. All.: Sergio Saimandi. Dir.: Roberto Peletti. Gli Esordienti 2000 della Saviglianese terminano al quinto posto il torneo organizzato dal Saluzzo, ben figurando e con molta sfortuna, condita da errori ed a volte poca concentrazione che hanno purtroppo chiuso loro le porte per la finalissima. I rossoblù scendono in campo nella prima gara contro il Centallo poco grintosi, e nonostante un match giocato alla pari e con più occasioni a favore, escono sconfitti 1-0. È l’unica partita persa, ma quella che fa saltare il banco. Nel secondo incontro, dinanzi alla corazzata Cuneo, sorpresa per uno 0-0 che sa di impresa. I maghetti saranno infatti, al termine del torneo, l’unica squadra a non aver subito reti dai cuneesi. Oltretutto un match giocato a viso aperto, e con almeno tre-quattro occasioni da rete che

GIOCA LA CHAMPIONS Miracolo al campetto di via Ferruccio Ton: domenica, dopo 12 ore di diluvio, ha avuto regolarmente inizio il torneo “Gioca anche tu la Champions”, categoria Pulcini 2004, grazie al gran lavoro di tutti i dirigenti dell’Atletico che fin dal pomeriggio precedente erano intervenuti con secchi, pale e segatura per rendere agibile il terreno.Al via ben 10 formazioni: 2 dell’Atletico, Europa e SportInsieme di Alba, SportGente, Centallo, Corneliano, Benese, F.C. Savigliano e Cervere, che si sono sfidate su due campetti giocando ben 20 partite più 5 incontri di finale. Per l’occasione, visto che le divise disponibili per la Champions erano di 8 squadre, si sono aggiunte le maglie di Juve e Napoli. Le due squadre dell’Atletico rappresentavano il Borussia (quella di Lello Marocco) ed il Chelsea (quella di Rino Lopreiato). Il Borussia molto sfortunato nel girone di qualificazione, ha perso la finale per il 7° posto contro il Celtic (Cervere) ma la sua giocatrice Ikram Neddar è stata premiata come capocannoniere a

L’Atletico di Marocco in maglia Borussia CITTÀ DI SAVIGLIANO Il filo rosso dell’entusiasmo e del divertimento si ripete. Inizia la festa del calcio giovanile. «E sono 21 ma non si sentono»: così esordiscono i dirigenti rossoblù alla presentazione del loro gioiellino. Ed hanno perfettamente ragione quando dicono che c’è qualcosa di speciale. Il Torneo “Città di Savigliano” è veramente qualcosa di speciale, di unico e di imperdibile. La kermesse saviglianese è un appuntamento da non perdere che, anno dopo anno, cresce e si arricchisce sempre di più, confermandosi un torneo d’elite piemontese. Calcio d’inizio giovedì 23 maggio alle ore 18. Di scena le annate dei 2000 e 2001. Il torneo riservato agli Esordienti continuerà nelle giornate di sabato 25 e domenica 26, sempre allo stadio O. Morino, Savigliano. Un grande spettacolo, dunque, che lo stadio saviglianese vivrà per tre settimane. SQUADRE PARTECIPANTI. Esordienti 2000 – Trofeo “Cereal Fiocchi” di Maero di Villanova Solaro: Saviglianese, Aux. Saluzzo, Centallo, Marene; Cheraschese, Busca, Atletico Racconigi, Cervere. Esordienti 2001 – “Memorial Errico Giugliano”: Saviglianese, Benese, Centallo; Cheraschese, Atletico Racconigi, Bra.

pari merito con altri tre ragazzini. Il Chelsea di Rino ha disputato la finale per il 5° posto battendo il Barcellona (SportGente). Veramente spettacolare la finale tra Juventus (Centallo) e Milan (Europa), vinta dai bianconeri. Splendida l’organizzazione del torneo che, con un po’ di fantasia, ha permesso ad oltre cento bambini di divertirsi giocando la Champions. Il premio per il miglior portiere è andato al racconigese dell’Atletico Zaki Anas. E domenica sarà ancora Champions: di scena questa volta la categoria Pulcini 2002. TORNEO DEI RANÈ Racconigi: Delfino, Tetto, Cavaglià, Kaddouri, Olivero, Bruzzese, Sandrone,Tesio, Pathania, Dekay, Squillacioti, Riitano. All.: Rosso Gino, Tramontana Massimo. I pulcini racconigesi hanno iniziato alla grande il “7° Torneo dei Ranè” del Villastellone-Carignano: domenica hanno fermato sul pareggio una delle favorite alla vittoria finale, la Juve Stars. «Alla tecnica dei nostri avversari abbiamo opposto la grinta e l’agonismo» afferma Gino Rosso. Dopo appena 1’ di gioco Rachid Kaddouri porta in vantaggio la sua squadra con un goal da cineteca: spalle alla porta spedisce la palla nel sette in semirovesciata. I bianconeri però pareggiano e vanno al riposo sul 2-1. Nella ripesa è ancora Kaddouri ad andare a segno e Gianluca Riitano sigla il 3-2 in contropiede. Sul finale di partita arriva il definitivo 3-3 degli juventini. Identico risultato martedì sera contro il San Giuseppe Riva Chieri: sotto 0-2 i racconigesi accorciano le distanze con Davide Cavaglià, subiscono l’1-3 ma rimontano nel finale con doppietta di uno scatenato Kaddouri..

UN GIORNO DA CAMPIONI Atletico Racconigi: Pipino, Daoudi, Ceniccola, Portesio, Galvagno, Murabito, Finocchiaro, Re, Giaconia, Capello, Paesante. All.: Gianluca Finocchiaro. Nel Torneo “Un giorno da campioni” in quel di Dogliani si sono date battaglia ben 32 squadre tra cui Juventus, Alessandria, Ventimiglia e Carlin’s boys (poi vincitori del torneo). Tra queste anche la formazione dei Pulcini 2002 dell’Atletico Racconigi guidata da Gianluca Finocchiaro. I racconigesi sono stati battuti nei quarti dagli albesi del Giovanile Europa. Dopo avere condotto tutta la gara all’attacco, sprecando numerose occasioni, sono stati puniti dal classico goal-beffa che ha impedito l’accesso alle semifinali. «Sono contento dei ragazzi che hanno tenuto testa a formazioni veramente competitive, imponendo sempre il proprio gioco con trame pregevoli» il commento di mister Finocchiaro.

I Pulcini 2004 del F.C. Savigliano


sport

BASKET SERIE D Alligatori sempre al comando nel girone dei play-out

Gators: vittoria decisiva GATORS 56 OASI LAURA VICUNA 63 (13-15; 8-16; 22-13; 13-15)

l’ultimo intervallo). Appena ritornati sul parquet, va in scena lo show personale di Sarvia, autore di due triple in rapida successione che riconsegnano ai Gators la leadership dell’incontro. Alcune disattenzioni difensive degli Alligatori costano prima il pareggio, poi il sorpasso a meno di un minuto dal termine (56-58). Due falli tecnici consecutivamente ai danni di coach Nasari, uniti ai falli sistematici, determinano una caterva di tiri liberi per i torinesi, che possono così mettere la parola fine al match.

Zetaemme Gators: Nicola 14, Garello 13, Ghione 9, Sarvia 8, Sabena 6, Ambrogio 3, Grosso 2, Scotta 1,Tagliano 0, Gemma 0. All.: Nasari, Mondino. Nel turno infrasettimanale i Gators hanno subito da parte dell’Oasi Laura Vicuna la prima sconfitta di questi play-out. L’inizio del match è contratto ed equilibrato: alla prima sirena gli ospiti conducono 15-13. Alla ripresa del gioco gli Alligatori sono troppo permissivi in fase difensiva e frettolosi in attacco e concedono un parziale di 8-0 ai torinesi. Al giro di boa gli Alligatori rincorrono: 31-21 in favore dell’Oasi. Nella seconda metà di gara i Gators stringono le maglie in difesa, mentre in attacco la manovra diventa più fluida ed efficace, rientrando in gara (30-31 e 43-44 al-

REBA BASKET 72 GATORS 79 (18-25; 13-12; 17-26; 24-16) Zetaemme Gators: Sabena 18, Nicola 17, Ghione 16, Ambrogio 15, Lovera 6, Tagliano 3, Grosso 2, Sarvia 1, Scotta 1, Gemma 0. All.: Nasari, Mondino. Domenica 19 maggio gli Alligatori sono tornati al successo a Colle-

Andrea Sarvia gno, squadra a pari punti in vetta alla classifica del girone. Dopo un inizio tentennante il trio GhioneNicola-Sabena permette ai Gators di chiudere il primo quarto in vantaggio 25-18. Nel secondo periodo i padroni di casa ricuciono lo strappo, portandosi a 3 lunghezze dalla vetta: la prima metà di gara finisce sul punteggio di 37-31 per

Cavallermaggiore. Al cambio di campo i Gators cominciano con la giusta aggressività a macinare gioco. Dopo aver raggiunto il massimo vantaggio a più 20 (60-40) gli Alligatori si rilassano ed i torinesi ricuciono in parte lo strappo, chiudendo il terzo quarto sul 63-48. Il periodo conclusivo è però un assolo dei Gators. Scotta in regia salta gli avversari come birilli, guadagnando preziosi falli. Sabena continua a segnare a ripetizione, imitato da Ghione e da Nicola. Buone iniziative nel finale anche per Lovera. Poi un calo di concentrazione concede ai padroni di casa un parziale di 9-0. Il cronometro però è a favore degli ospiti ed il margine troppo importante per essere annullato. Il risultato finale è 79-72 e regala ai Gators una vittoria fondamentale nel cammino verso la salvezza. Prossimo turno domenica 26 maggio (ore 19,15) a Torino, palestra di via Balla 13, contro Tam Tam.

tecipare ai campionati nazionali giovanili in programma in sede da definire nell'area della regione Piemonte. La Saviglianese si presentava con due formazioni ed ha ottenuto il miglior risultato possibile. La coppia Dubois-Gaviglio si è classificata al primo posto, battendo in finale per 13-5 la formazione di Leinì composta da Paolo Cravero e Kevin Montaldi. Viste già nella mattinata, molte note positive sono state concretizzate nel pome-

riggio, con ottime giocate e molta grinta agonistica che sono le armi di questi giovanissimi atleti di cui la società ne va fiera.

Coppa Provincia Granda

Vbc: under 13 avanti tutta

ALPINISMO GIOVANILE Duplice appuntamento nei prossimi giorni per i giovani. Domenica 26 maggio si cimente-

TENNIS Ad Alba nella terza giornata di Coppa Italia

Le saviglianesi dell’under 13 continuano la loro marcia nei regionali Nella prima fase regionale a Biella le ragazze dell’under 13 del Vbc hanno staccato il biglietto per la seconda fase. Con loro si sono qualificate altre tre società cuneesi, L'Alba Volley, Saluzzo e El Gall, insieme a InVolley Chieri, Balavalley Lanzo, Lilliput Settimo, Asti Volley, Acqui, Novara e le torinesi San Paolo e Parella. Passeranno alla final-four le prime dei quattro gironi di domenica prossima.

ranno nell’avvicinamento alla roccia, con l’ausilio di accompagnatori esperti e qualificati e di genitori volonterosi (che si dovranno accollare anche il compito di “autisti”). Per informazioni rivolgersi a Bartolo (346.3012362). Domenica 2 giugno è in programma un’escursione con trasferimento in pullman ai laghi di Valscura in valle Gesso. Date le condizioni di eccezionale innevamento della zona, dopo attenta ricognizione nei giorni antecedenti la gita, gli accompagnatori valuteranno se cambiare o no la meta mantenendo le caratteristiche dell’escursione: percorso semplice dal punto di vista tecnico, ma più impegnativo quanto a lunghezza e dislivello (sarà utile an-

3-1

ATLETICA Ai Campionati di Società Allievi

Esordio di Dutto nelle siepi Giada Allasia, Andrea Dutto e Simone Tavella hanno preso parte alla seconda fase dei Campionati di Società regionali categoria Allievi organizzati a Novara. Sabato pomeriggio, sotto una pioggia torrenziale, Simone ha vinto la gara dei 1500 m con il tempo di 4’21”61, mentre Andrea ha esordito nei 2000 siepi chiudendo al 4° posto con il tempo di 6’51”56, a pochi secondi dal minimo per i nazionali. Domenica Simone e Andrea, un po' provati dalle gare del giorno prima, non sono riusciti a migliorarsi negli 800 m: Simone è arrivato 5° con il tempo di 2’02”63, Andrea 14° in 2’15”22. Bella prestazione per Giada Allasia che, negli 800 m femminili, è arrivata 3ª in 2’32”46.

MARENE VOLLEY

CAI – Sezione di Savigliano È prevista per domenica 26 maggio la “4000... sul mare”, escursione organizzata dal CAI di Sanremo cui la Sezione di Savigliano ha deciso di aderire. Possibile scegliere fra tre itinerari: Medio (20 km), Lungo (33) ed Elite (40). Costo dell’iscrizione a Sanremo: 20 euro per gli adulti, 15 per i giovani e gli over 70. Partenza da piazza Schiaparelli alle ore 4,45. Per info: Matteo (349.1854289).

conquistato l’anno scorso, il prossimo 15 giugno in una località ancora da definire. La formazione agli ordini del c.t. Giovanni Sabena era composta da: Domenico e Orlando Bresciani, Silvio Chiavazza, Giuseppe Ferrero, Guido Fiandino, Renato Giubergia, Gianni Seia e Baldo TaGuido Fiandino e Renato Giubergia vella. Il secondo risultato l’ha otAncora due grandi risultati del G.B.Vita Nova nella specialità “Pe- tenuto domenica 12 maggio, semtanque”, risultati che proiettano pre a Saluzzo, la coppia di cat. D le formazioni che li hanno otte- composta da Renato Giubergia e nuti alle fasi finali dei campionati Guido Fiandino (ancora lui: questa italiani. Il primo è un successo a è la terza qualificazione personalivello di società, e l’ha conquista- le alla fase finale dei campionati to la squadra di categoria D che italiani ottenuta dal portacolori sabato 11 maggio, presso la so- della società di viale del Sole): cietà bocciofila “La Vittoria“ di Sa- classificandosi al terzo posto filuzzo, si è imposta nel proprio gi- nale si è aggiudicata anch’essa il rone, comprendente altre 8 so- lasciapassare per la finale tricolocietà della provincia, ottenendo re che si disputerà a Massa Carcosì il diritto a difendere il titolo rara il prossimo 16 giugno.

Jmmel Dubois e Andrea Gaviglio

VOLLEY FEM. Superata la prima fase regionale

ESCURSIONISMO

Patanque, che passione

Sconfitta con qualche rammarico per il Tennis club Cavallermaggiore in quel di Alba, per la terza giornata della Coppa Italia D3. Spingola ha perso contro Nicolino (classificato 3.5) per 6-2 6-2 e Panetta ha dovuto cedere ad Alberto De Giorgi, un ragazzo di 16 anni (classificato 4.3), per 2-6 6-3 6-4. Ha vinto invece Sartoris, che ha piegato il forte Foschini (4.1) per 6-1 6-4. Nel doppio, Saglietto e Perano hanno perso per 6-2 6-1. Cavallermaggiore attualmente conta una vittoria e due sconfitte. Domenica mattina, al club di viale Galilei arriva il Boves, una forte compagine, per l’ultimo incontro del girone (durante la giornata conclusiva, infatti, i cavallermaggioresi riposano).

NUOTO Eccellenti risultati per gli atleti CSR

Archiviata alla grande la stagione natatoria “Coppa Provincia Granda 2013”. Una manifestazione senza dubbio importante, inaugurata il 24 febbraio scorso proprio presso la piscina comunale di Savigliano e conclusasi a Cuneo domenica 5 maggio, sotto l’egida della delegazione Dogliani, Molinatto e Crosetti provinciale FIN. Un palcoscenico di prestigio che prevede quattro giornate di gare, dalle batterie alle finali. Gli atleti, cimentandosi nelle varie specialità natatorie, accumulano punti utili per la classifica generale che attribuisce il titolo di campione provinciale. Un palcoscenico di prestigio, dunque, che ha registrato risultati degni di nota, non solo per gli atleti CSR, ma anche e soprattutto per l’inaspettata affluenza di pubblico. Dal punto di vista agonistico, eccellente tra i nostri è stata Chiara Dogliani, terza esordiente A. Menzione speciale anche per le giovanissime Marta Molinatto e Anna Crosetti, rispettivamente sesta e quarta esordienti B. E proprio da questa classifica finale, è emerso un bilancio complessivamente molto positivo, che ha gratificato gli sforzi della società organizzatrice, e lascia ben sperare verso il progressivo miglioramento dei giovani campioni. Valentina Barbuto

BOCCE Successi dei portacolori del Vita Nova

T.C. ALBA – T.C. CAVALLERMAGGIORE

Qualificati per i tricolori cecchino nel tiro, ha raggiunto la finale, nella quale ha battuto senza problemi il racconigese della Granda Nord Giovanni Ambrogio. Sempre domenica 19 aprile, a Perosa Argentina, presso la bocciofila La Perosina, si è disputata la seconda qualificazione giovanile a coppie Under 14. Undici le formazioni partecipanti in rappresentanza di 7 società. I saviglianesi Jmmel Dubois e Andrea Gaviglio hanno acquisito sul campo il diritto a par-

27

Cavallermaggiore va k.o.

BOCCE In evidenza Fabio Alloa ed i giovani Dubois e Gaviglio

Domenica 19 aprile, a Carmagnola presso La Concordia, si è svolta la terza selezione individuale per i campionati italiani cat. C. Il saviglianese Fabio Alloa ha conquistato il primo posto su 57 partecipanti, con conseguente diritto alla partecipazione ai campionati nazionali in programma a Beinette il 8/9 giugno. Alloa, a seguito di incontri giocati sempre con prestazioni maiuscole, con molte giocate in cui si è contraddistinto in accosto e

mercoledì 22 maggio 2013

UNDER 14 MARENE 0 MONTÀ 3 (14-25; 17-25; 13-15) Marene: Racca V., Blasi, Bosio S., Gamba, Marengo, Cavallotti, Bertaina, Bosio E., Safi, Filippone, Racca A., Goitre, Garrone. All.: Sanfilippo, Racca. Dir.: Allasia. Nell’ultima gara del campionato il Volley Marene ha disputato un’ottima partita contro il Montà, secondo in classifica. Le

ragazze hanno fatto grandi miglioramenti dall’inizio di stagione ed hanno, nel complesso, espresso un buon gioco. Tecnicamente sono cresciute moltissimo, grazie agli ottimi insegnamenti ricevuti dall’allenatrice Claudia Sanfilippo e dalla vice Laura Racca. Dal direttivo affermano che “il bilancio dell’anno è sicuramente molto positivo: si è creato un bel gruppo che ha lavorato bene e con serietà. Un ringraziamento a tutte le atlete per l’impegno profuso, alle allenatrici per i sacrifici fatti ed a tutti i genitori e sostenitori della squadra”. Sabato 1° giugno la squadra parteciperà alle premiazioni che si svolgeranno a Govone nel parco del Castello.

che come test per chi desidera partecipare al “Giro del Viso”, in programma per i primi di luglio). Essendo previsto l’uso del pullman, l’iscrizione deve avvenire in sede entro giovedì 23 con il versamento di 10 euro. ROSA, MA NON SOLO È stata rinviata a causa della pioggia la traversata Varigotti-Spotorno che viene programmata per mercoledì 29 maggio, sperando in condizioni meteo più favorevoli. Chi non fosse riuscito a trovare spazio nell’appuntamento del 15 può contattare la sede o la referente per eventuali posti disponibili.

Le ragazze dell’under 14 del Marene hanno fatto grandi progressi


28

spettacoli

mercoledì 22 maggio 2013

“Sorgenti”

MUSICA Festival

TEATRO

Nuvolari, ecco i nomi

Polizze d’amore

CUNEO. Si apre la 21ª edizione del festival Nuvolari Libera Tribù, al parco della Gioventù. L’inaugurazione ufficiale sarà giovedì 6 giugno con gli Swing Circus e The Sweet Life Society. I nomi principali di questa stagione sono i Mellow Mood (venerdì 7 giugno), band italiana impostasi a livello internazionale; gli Africa Unite (venerdì 14 giugno), che ripropongono vent’anni dopo il tour “Babilonia e poesia”; il rapper Fedez, molto amato dai giovanissimi (venerdì 21 giugno), i Morgan Heritage (martedì 9 luglio), la band reggae più importante del mondo (unica data italiana); il cantautore Niccolò Fabi (ve-

SAVIGLIANO. Continua la rassegna “Sorgenti - Il teatro delle nuove generazioni”. Venerdì 24 maggio, alle 21, presso il teatro Milanollo, la Compagnia Balletto Civile presenta “Resistenza Outbound”: di e con Yuri Ferrero, con la supervisione coreografica e registica di Michela Lucenti e Maurizio Camilli e con la collaborazione di Damiano Madia. In una giornata si srotola l’anima di Guido, un operatore call center outbound (quelli che chiamano a casa per vendere), codice operatore “pm1”, fra team leader idolatrati, colleghi competitivi, utenti telefonici sgarbati. Fra arrivismo e delu-

Il 7 giugno ci saranno i Mellow Mood, gruppo reggae

nerdì 12 luglio); un altro gruppo reggae molto importante: The Aggrolites da Los Angeles (domenica 14 luglio); il cantautore Max Gazzé (sabato 20 luglio), “vincitore al botteghino” dell’ultimo Sanremo; gli alfieri della musica occitana Lou Dalfin (sabato 27 luglio); tre band molto “impegnate”: i Ministri (venerdì

30 agosto), i Modena City Ramblers (venerdì 6 settembre) e Lo Stato Sociale (sabato 7 settembre), che chiuderà la rassegna. «Sarà un’edizione lunga» ricorda “patron” Alberto Castoldi, con una pausa solo nei giorni di Ferragosto (quando a Vinadio ci sarà “Etnoforte”) ed i prezzi rimarranno popolari.

Yuri Ferrero, protagonista e autore dello spettacolo

sioni, attraverso un viaggio catartico accompagnato dai fantasmi folli della Resistenza, Guido arriverà ad una consapevolezza universale: il mondo non ha bisogno di polizze assicurative infortuni; il mondo ha bisogno di una polizza d’amore che indennizzi tutti gli sbagli del nostro cuore: colpe, rimpianti e

disagi, con la polizza d’amore è assicurata la redenzione. Biglietto: 7 euro. La rassegna si concluderà venerdì 31 maggio con “Condominium Vitae”, spettacolo che vedrà sul palco gli allievi del Centro di Formazione Teatrale Milanollo dell’associazione Voci Erranti.

AL CINEMA SAVIGLIANO AURORA Via Ghione, 10 -Tel. 0172/71.29.57 Il sospetto merc. 22 e giov. 23 (21.15) - “Rassegna”. Viaggio sola ven. 24 (21.15), sab. 25 (22) e dom. 26 (18.30-21.15). Kiki - Consegne a domicilio sab. 25 (20.15), dom. 26 (16.30) e mart. 28 (21.15). Lun. 27: chiuso. La frode merc. 29 e giov. 30 (21.15) - “Rassegna”.

MUSICA Sfida tra quattro giovani band per entrare in finale

Aclinfestivalrock “under 21”

CINECITTÁ Via Torino, 252 - Tel. 0172/72.63.24 (informazioni e prenotazioni) Da giov. 23 a mart. 28 SALA 1: Fast & furious 6 (Fer.: 20.1522.30; dom.: 15.45-18-20.1522.30). SALA 2: Il grande Gatsby (Fer.: 21.30; dom.: 1618.45-21.30). SALA 3: Miele (Fer.: 20.20-22.30; dom.: 1618.10-20.20-22.30). SALA 4: La grande bellezza (Fer.: 20.20-22.30; dom.: 16-18.1020.20-22.30). SALA 5: Epic Il mondo segreto (Fer.: 20.2022.30; dom.: 16-18.10-20.20-22.30). Merc. 29: giorno di riposo settimanale.

BRA IMPERO Via V. Emanuele - Tel. 0172/41.23.17 - www.cinemaimperobra.it SALA GRANDE: Il grande Gatsby - 3D da giov. 23 a lun. 27 (Fer.: 21.30; sab.: 19.30-22.30; dom.: 16-18.30-21.15). SALA MAX: Epic - Il mondo segreto 3D da giov. 23 a lun. 27 (Fer.: 20.20-22.30; sab.: 18.20-20.20-22.30; dom.: 16.3018.30-20.30). SALA MIGNON: La grande bellezza da giov. 23 a lun. 27 (Fer.: 21.30; sab.: 19.30-22.30; dom.: 16-18.30-21.15). Merc. 22: chiuso per riposo. VITTORIA Via Cavour - Tel. 0172/41.27.71 SALA METROPOLIS: Viaggio sola merc. 22 (20.15-22.30). SALA MILLENNIUM: Fast & furious 6 da merc. 22 a ven. 24 (20-22.30).

CENTALLO NUOVO LUX Via Roata Chiusani, 1 - Tel. 0171/211726 Re della terra selvaggia ven. 24 (21) - “Rassegna di primavera”. Oblivion da sab. 25 a lun. 27 (21).

SALUZZO ITALIA Tel. 0175/42223 Fast & furious 6 da giov. 23 a lun. 27 (20-22.15), sab. 25 e dom. 26 (16-2022.20). Amour mart. 28 (17-21.15) - “Cineclub”. Il grande Gatsby da giov. 23 a lun. 27 (21.30), sab. 25 e dom. 26 (16-19-21.30). Fast & furious 6 mart. 28 (2022.15). La grande bellezza da giov. 23 a lun. 27 (21.30), sab. 25 e dom. 26 (1619-21.30). Il grande Gatsby mart. 28 (21.30). Epic - Il mondo segreto da giov. 23 a lun. 27 (20-22.15), sab. 25 e dom. 26 (16-18-20-22.20). La grande bellezza mart. 28 (21.30). Merc. 29: chiuso per riposo. POLITEAMA Tel. 0175/43756 Le proiezioni sono sospese fino ad ottobre 2013.

RACCONIGI CINEMA S. GIOVANNI - Via Cesare Billia, 10 Il Comandante e la cicogna ven. 24 (15.30) - “Cinema diffuso”.

BORGO S. DALMAZZO CINELANDIA: Tel. 0171/26.52.13 - Prenotazione posti al n. 199.151.645 o sul sito www.cinelandia.it SALA 1 - digitale: La casa - Evil dead da giov. 23 a merc. 29 (20.30-22.40), sab. 25 e dom. 26 (15.30-17.40-20.30-22.40). SALA 2 - digitale: Iron man 3 da giov. 23 a merc. 29 (20-22.40), sab. 25 e dom. 26 (14.30-17.15-20-22.40). SALA 3 3D: Epic - Il mondo segreto da giov. 23 a merc. 29 (20.10), sab. 25 e dom. 26 (15-17.20-20.10). Il grande Gatsby da giov. 23 a merc. 29 (22.30). SALA 4 - digitale: La grande bellezza da giov. 23 a merc. 29 (20-22.45), sab. 25 e dom. 26 (14.20-17.10-20-22.45). SALA 5 - digitale: Il grande Gatsby da giov. 23 a merc. 29 (20-22.45), sab. 25 (17-20-22.45) e dom. 26 (15-18-21). SALA 6 - digitale: Fast & furious 6 da giov. 23 a merc. 29 (20-22.40), sab. 25 e dom. 26 (14.40-17.2020-22.40). SALA 7 - digitale: Hansel & Gretel: cacciatori di streghe da giov. 23 a mart. 28 (20.30-22.40), sab. 25 e dom. 26 (15.30-17.40-20.30-22.40). Akira merc. 29 (20.10-22.40). SALA 8 - digitale: Fast & furious 6 da giov. 23 a merc. 29 (21), sab. 25 (14.50-17.30-20.10-22.50) e dom. 26 (15.15-18.15-21). SALA 9 - digitale: Fast & furious 6 da giov. 23 a merc. 29 (20.05-22.45), sab. 25 e dom. 26 (14.45-17.25-20.05-22.45). SALA 10 - digitale: Epic - Il mondo segreto da giov. 23 a merc. 29 (20.20-22.35), sab. 25 e dom. 26 (15.15-17.35-20.20-22.35).

FOSSANO I PORTICI - Via Roma, 74 - Tel. 0172/833381 SALA VISCONTI: Ven. 24: sala occupata. Il grande Gatsby sab. 25 (20-22.30), dom. 26 (16-18.30-21.30) e mart. 28 (21.15). La donna del lago lun. 27 (19.45) - Stagione teatrale Coup de theatre (in diretta satellite dalla Royal Opera House di Londra). Il Comandante e la cicogna merc. 29 (21.15) - “Cineforum”. SALA FELLINI: Epic - Il mondo segreto ven. 24, lun. 27, mart. 28 e merc. 29 (21), sab. 25 (20.30-22.30) e dom. 26 (16-18.30-21). SALA DE SICA: Fast & furious 6 ven. 24, lun. 27, mart. 28 e merc. 29 (21.15), sab. 25 (20-22.30) e dom. 26 (16-18.3021.30). Giov. 23: riposo. NELLA FOTO: LA GRANDE BELLEZZA

In gara anche “Le note che non vuoi” composta da ragazzi di Savigliano e dintorni

CUNEO. Domenica 26 maggio, alle ore 16, presso il circolo Acli “Centro sociale don Borsotto” in frazione Roata Rossi si svolgerà il “prequel” di Aclinfestivalrock. È questa l’importante novità dell’Aclinfestivalrock targato 2013, un evento che quest’anno spegne 12 candeline. Un mini con-

TEATRO

corso per giovanissimi. Sono, infatti, ammesse al concorso band con età media inferiore ai 21 anni. Quattro sono i gruppi che si alterneranno sul palco: E-Elusive (Cuneo), The Ezeflock (Mondovì), Le note che non vuoi (Savigliano), Windblast (Cuneo).

Una di queste sarà selezionata per partecipare alla serata finale di Aclinfestivalrock, che si svolgerà venerdì 31 maggio a Cuneo presso il Nuvolari Libera Tribù. Quella sera, tra le sei band in gara (la vincitrice del “prequel” più cinque scelte dagli organizzatori), una giuria qualificata proclamerà il gruppo vincitore assoluto, la miglior canzone, la miglior voce ed i singoli musicisti fattisi notare con il proprio strumento. In serata, dopo l’esibizione della band in concorso, suoneranno i No Chrome, rock band già finalista del contest alcuni anni fa. «Riflettendo sulle motivazioni e gli scopi del concorso – spiega il presidente provinciale delle Acli, Giuseppe Andreis – si vuole favorire l’aggregazione di gruppi di giovanissimi che difficilmente avrebbero la possibilità di arrivare alla fase finale del concorso. Non solo spazio per suonare, ma occasione di condivisione e di socializzazione per giovani al di fuori dei soliti circuiti». Il festival è organizzato come sempre da Acli Unasp di Cuneo e dall’Avoca, in collaborazione con Radio103, Comune di Cuneo e con il sostegno del CSV Società Solidale (Centro servizi per il volontariato della provincia di Cuneo). A tirare le fila, l’infaticabile Danilo Picco, vera anima della manifestazione.

La compagnia al Milanollo con “La nemica” di Niccodemi

Una “scossa” a favore dell’Auser SAVIGLIANO. Sabato 25 maggio, alle ore 21, presso il teatro Milanollo, l’associazione Auser propone la rappresentazione teatrale “La nemica” di Dario Niccodemi, spettacolo a cura della compagnia “La Scossa”, per la regia di Valerio Dell’Anna. La serata, organizzata in collaborazione con il Centro servizi per il volontariato Società Solidale, si pone l’obiettivo di promuovere e diffondere il messaggio di solidarietà portato avanti dall’associazione, che si impegna sul territorio a sostegno delle fasce più anziane della popolazione: le principali attività dei volontari del sodalizio sono volte a combattere la solitudine degli anziani soli ed a sostenerli nelle attività quotidiane (spesa, visite mediche e altro). Da anni, l’Auser Savigliano ha scelto la rappresentazione teatrale quale veicolo per far conoscere la propria attività. La cultura, infatti, è considerata adatta per

invitare i saviglianesi ad interessarsi ai problemi degli anziani soli ed in difficoltà. Durante la serata, i volontari saranno impegnati nel far conoscere le attività dell’associazione ed a sensibilizzare la cittadinanza alla tematica degli anziani soli. La serata è ad ingresso libero e l’incasso della serata sarà devoluto all’associazione. Rappresentante tipico del cosiddetto “Teatro borghese”, Dario Niccodemi (Livorno 1874 – Roma 1934) fu capocomico, librettista d’opera, scrittore di commedie e romanzi. L’opera che andrà in scena ha richiesto un’accurata operazione di adattamento al gusto del pubblico di oggi, a quasi cent’anni dal suo debutto. I tagli effettuati al testo e la modernizzazione di alcune locuzioni hanno comunque rispettato al massimo lo spirito dell’opera, nell’intento di lasciarne viva la notevole potenza drammatica. Le situazioni rappresentate sono an-

Una scena de “La nemica” con la compagnia La Scossa

ch’esse caratteristiche di un’epoca ormai lontana: al giorno d’oggi, certi drammi umani forse non avrebbero la stessa capacità di segnare la vita e le opinioni delle persone. Ma la nobiltà di certi sentimenti e la profondità di alcune passioni nella storia che va in scena sono del tutto attuali.

AI LETTORI Per motivi di spazio, questa settimana la rubrica “Dove andare” e la pagina dei Programmi Tv non vengono pubblicate. Ce ne scusiamo con i lettori.


piazza affari

A nnunci Economici SAVIGLIANO piazza del Popolo – AFFITTASI ampio monolocale arredato di nuova costruzione (posizione luminosa e tranquilla) con posto auto. Tel. 347/7427460. • SAVIGLIANO – Ufficio centralissimo OFFRESI a professionisti o imprese in condivisione spese, disponibile subito, interamente ristrutturato, regolarmente fatturato. Tel. 338/1669390. • SAVIGLIANO piazza Schiaparelli – AFFITTASI, solo a referenziati, bilocale da arredare (3° piano) in elegante condominio residenziale con doppio garage. Libero a breve. Tel. 338/9258790. • SAVIGLIANO zona centralissima – AFFITTASI appartamento (2° piano): cucina, 5 camere, servizio, lavanderia, ingresso, terrazzino, cantina e garage (teleriscaldamento centralizzato). Classe energetica G. Tel. 339/7789081 ore ufficio. • SAVIGLIANO via Chianoc – AFFITTASI piccolo bilocale arredato con cucina accessoriata (termoautonomo). Tel. 348/7298980 – 349/1068645. • SAVIGLIANO corso Matteotti – In palazzina di sei appartamenti VENDESI alloggio: cucina abitabile, 2 camere da letto con possibilità di una terza, salone grandissimo, ampio bagno, ingresso, spaziosi balconi, grande mansarda, garage, esteso cortile con posto auto, orto e giardino. Tel. 334/6926051. • SAVIGLIANO corso Isoardi – VENDESI ampio box in palazzo di recente costruzione. Tel. 349/1774867. •

38enne italiana laureata, con esperienza, OFFRESI come baby-sitter od aiuto compiti. Massima serietà, referenze controllabili. Tel. 348/4116471. • 35enne con famiglia OFFRESI come custode di abitazione e per lavori di manutenzione. Tel. 342/3533370. • OFFRESI per abbattimento e potatura piante e pini pericolosi presso strade e abitazioni, manutenzione giardini. Tel. 348/7902395. • 35enne italiano, operaio-carrellista, CERCA lavoro. Tel. 331/5693738. • 38enne straniera, con esperienza e corso di assistente famigliare, CERCA lavoro come badante (giorno o notte). Tel. 380/1221946. • Signora piemontese referenziata, con esperienza, CERCA lavoro (anche part-time): assistenza anziani o per fare iniezioni. Tel. 349/2815256. • Appassionato di computer IMPARTISCE a domicilio, a titolo gratuito, lezioni di computer per pensionati, anziani o chiunque intenda acquisire le principali nozioni dell’informatica. Tel. 347/4607207. • Signora straniera CERCA lavoro come badante full-time o per pulizie. Tel. 327/6693472 – 320/2211365. • Signora italiana referenziata CERCA lavoro in SAVIGLIANO: pulizie, stiro, assistenza anziani giornaliera, lavapiatti o aiuto-cuoco. Tel. 366/2957889. • Ragazzo 23enne italiano CER-

CA qualsiasi tipo di lavoro purché serio. Appassionato di fotografia, disponibile anche per aiuto-fotografo durante manifestazioni, ecc.. Tel. 349/6858309. • Signora straniera CERCA lavoro in SAVIGLIANO come badante, baby-sitter o per pulizie. Tel. 335/1712670 – 338/8798902. • Signora straniera CERCA lavoro in SAVIGLIANO come badante, baby-sitter o per pulizie. Tel. 347/9064189. • Tipografia CERCA operaio con esperienza su macchine da stampa offset. Scrivere Rif. 4/LC – “Il Saviglianese” – piazza Santarosa n. 21 – Savigliano. • VENDESI bici elettrica pieghevole causa inutilizzo. Tel. 0172/712095. • Si ESEGUONO lavori di battitura tesi e relazioni con stampa su laser. Tel. 0172/713929. Matrimoniali e amicizie Anna&Anna Club per single

mercoledì 22 maggio 2013

Turni Benzinai SABATO 25 MAGGIO (POMERIGGIO) TURNO C

29

Cucina del territorio piemontese a cura dell’Accademico Silvano Cav. Osella

EUROPAM (IP) Via Bisalta, 7 (S.S. 20) Autolavaggio

Salmone con verdure stagionali

TOTALERG Via Torino, 148 Aperto lavaggio rapido Musso Carlo (IP) Via Saluzzo, 140

Turni Farmacie Mercoledì 22 - Farmacia Albertini - P. Santarosa - Tel. 0172/712.272 Giovedì 23 - Farmacia Paschetta - P. Santarosa - Tel. 0172/712.978 Venerdì 24 - Farmacia Dominici - Via Cambiani - Tel. 0172/712.258 Sabato 25 - Farmacia Monchiero - P. del Popolo - Tel. 0172/712.389 Domenica 26 - Farmacia Bonelli - Via Torino - Tel. 0172/712.366 Lunedì 27 - Farmacia Albertini P. Santarosa - Tel. 0172/712.272 Martedì 28 - Farmacia Paschetta - P. Santarosa - Tel. 0172/712.978 Mercoledì 29 - Farmacia Dominici - Via Cambiani - Tel. 0172/712.258

Bella donna, bruna, occhi chiari, saviglianese, 36enne, nubile, insegna Religione, CERCA compagno serio. Tel. 333/8767220. • Affascinante, sorriso radioso, bel fisico, 42enne, impiegata, abita nei dintorni di Savigliano, INCONTREREBBE uomo onesto. Tel. 345/7785076. • Risiede nella zona del Saviglianese, molto carina, capelli lunghi biondi, occhi verdi, medico pediatra, 50enne, distinta, elegante, CERCA compagno affidabile, semplice. Tel. 348/9016101.

Il salmone è da proporre con verdure di questa stagione: fave novelle e punte d’asparagi. INGREDIENTI (4 persone): 600 gr di salmone, 200 gr di fave novelle, 100 gr di asparagi, 50 gr di olio d’oliva extra vergine, l scalogno, 2 punte di rosmarino, l punta di salvia, 2 foglioline di menta, sale q.b.. PREPARAZIONE. Dovrete squamare e filettare il salmone, da cui ricaverete 4 scaloppe, che dovrete lasciar marinare per almeno un’oretta nell’olio con il trito di scalogno, rosmarino, salvia e menta. Nel frattempo laverete e toglierete le punte agli asparagi, che sbollenterete in acqua bollen-

te e salata, sgranerete le fave e le cuocerete in acqua molto calda per almeno 5 minuti. Dovrete poi subito immergere queste due verdure in acqua fredda insieme al ghiaccio per bloccarne la cottura e preservarne il colore brillante. In una teglia da forno metterete tutto il liquido della marinata, poi le verdure e successivamente le scaloppe di salmone. Infornerete a 180° per almeno 10 minuti. Finita la cottura, dividerete in quattro piatti, dove metterete nuovamente le fave e gli asparagi e sopra la scaloppa, cospargendola del fondo di cottura della teglia. Potrete servire assieme un ottimo Roero Arneis di buon corpo dell’annata corrente.

S.O.S. animali REGALASI cucciolo maschio meticcio mezza taglia. Se veramente interessati, telefonare allo 0172/33424 (orario negozio). Quattro bellissimi gattini CERCANO famiglia disponibile ad accoglierli. Per informazioni contattare lo 0172/21098 (ore serali).

Cinque meravigliosi gattini tigrati, nati il 15 aprile scorso, STANNO CERCANDO casa! Se interessati telefonare al 333/2021679 (Maurizio). È stato soccorso un gattino al quale purtroppo è stata amputata una zampa. È anche stato sterilizzato ed è FIV e FELV negativo. Se una persona con un grande cuore VOLESSE ADOTTARLO può telefonare al 335/230595 (Enrica).


30

rubriche

mercoledì 22 maggio 2013

Scorci e personaggi ‘dla veja Savian

di Giovanni Bosio foto di Marino Mondino

Piazza Santarosa Per poter osservare bene due particolari di questa cartolina postale, scattata presumibilmente negli anni Trenta del secolo scorso, occorre munirsi di una lente d’ingrandimento. A destra del monumento a Santorre di Santarosa, ripreso di spalle, uno dei due uomini intenti a chiacchierare è una guardia comunale, lo si desume dalla caratteristica divisa e dal fatto che tiene per mano il manubrio della bicicletta, quale mezzo di trasporto con cui presta servizio. Sulla sinistra dei due ciclisti affiancati in mezzo alla strada si erge, a poca distanza, una pompa di benzina, ovvero un distributore di carburante che lo eroga manualmente ed un grosso camion fermo dall’altra parte della strada.

Tutti i mercoledì ore 9,30 “DENTRO LA NOTIZIA” Commento ai fatti della settimana con IL SAVIGLIANESE

Ai nostri amati nipotini ADELE, FRANCESCO ed EMMA TESTA, che alla fine di maggio spengono la sesta e la seconda candelina, con amore, tanti auguri dai nonni Maria e Franco, zia “Tata” e zio Andrea.

La foto dei ricordi ANNI 30 - Saviglianesi ad un torneo di bocce.

a cura di NEL da mercoledì 22 a martedì 28 maggio 2013

ARIETE 21 Marzo - 20 Aprile Se il partner vi accusa di volervi imporre ha ragione: è il momento di mostrare il lato amichevole del vostro rapporto. Buono il dialogo! È concesso sognare: fantasia e concretezza vanno a braccetto in un periodo movimentato e sorprendente. Possibili guadagni.

TORO 21 Aprile - 20 Maggio

O

LEONE 23 Luglio - 23 Agosto Se qualcosa nelle relazioni vi delude, è il caso di rifarvi con investimenti e piani di risparmio. Siete giustamente prudenti, attenti alle insidie. Verrà il tempo per vivere la vita al massimo. Adesso state rinnovando conoscenze ed abitudini e siete più distaccati e selettivi del solito.

VERGINE 24 Agosto - 22 Settembre Se dovete perdere qualche chilo o scolpire gli addominali in vista della prova costume datevi da fare. Il rapporto sentimentale prende quota e vi appaga: questa è la settimana adatta per cercare svago e dimenticare le preoccupazioni. Realizzazione personale nell’ambito lavorativo.

GEMELLI 21 Maggio - 21 Giugno

BILANCIA 23 Settembre - 22 Ottobre

Amore: sembrate due contabili concentrati a registrare entrate ed uscite di coppia. Urgono più fantasia, generosità e sentimento. C’é qualcosa da ricostruire, in senso fisico o in senso lato: forse anche l’ambiente di lavoro deve essere rinnovato. Salute: frenate i peccati di gola!

Incontri piacevoli, facilità nel comunicare e nel condividere informazioni. L’amore vi riempie la vita ed i pensieri tingendo il mondo di rosa. Periodo positivo per questioni pratiche ed obiettivi concreti, compresi gli investimenti immobiliari. Non ascoltate i pettegolezzi!

Da una parte il partner vorrebbe lottare contro tutto il mondo, dall’altra è distratto... le parole rimangono parole! Buona progettualità, intuizioni, ma poca concretezza. Necessità di fare ordine nelle finanze: se siete ambiziosi, mettete in conto qualche sacrificio.

335.1701008

ROSCOPO

Cercate di mediare se non volete arrivare ai ferri corti con un socio nell’ambito professionale. Anche con il partner, lenite le ferite provocategli con la vostra ricetta: pazienza ed attenzioni! Non è il momento di investire denaro o di aspettarsi guadagni extra come sarete tentati di fare.

CANCRO 22 Giugno - 22 Luglio

Auguri

SCORPIONE 23 Ottobre - 22 Novembre Vi sentite forti e fermi abbastanza per superare il pessimismo ed agire. Le circostanze permettono di cambiare il luogo di lavoro: cercate un equilibrio per non sprecare un’idea da realizzare. Una storia d’amore sta finendo in modo indolore o mutando pelle.

SAGITTARIO 23 Novembre - 21 Dicembre Situazione contraddittoria. Da una parte cercate il rischio e dall’altra lo temete. Ghiotte occasioni economiche: possibile un’entrata extra. Buon feeling sentimentale, ma il partner non vi perde di vista un solo minuto. Non fatelo ingelosire e non disorientatelo con proposte nuove.

CAPRICORNO 22 Dicembre - 20 Gennaio Sentimenti in subbuglio, ma non tutti i mali vengono per nuocere. Dalla confusione può emergere un progetto stimolante per il futuro. Evitate tagli drastici: prima di troncare amicizie, rapporti e legami lasciate un margine per i ripensamenti. Arretrati e disordine al lavoro.

ACQUARIO 21 Gennaio - 19 Febbraio Siete in grado di puntare diritti ai vostri scopi ed una conoscenza recente può darvi una mano nella realizzazione dei progetti... il potere vi attrae! Non rimpicciolitevi e non inaridite il vostro legame sentimentale, invece, con una serie di obblighi e di scadenze.

PESCI 20 Febbraio - 20 Marzo A volte il partner sembra giocare una partita a scacchi con i vostri sentimenti, ma non sempre è consapevole di irritarvi. Siete ottimisti, volenterosi, ma molto distratti e c’é il rischio che vi sfugga qualcosa d’importante: tenetene conto, soprattutto nella sfera professionale.

P.S.: vi vogliamo tanto bene!

Fiocco rosa Mercoledì 15 maggio, alle ore 9.36, per la gioia di mamma Barbara Figlioli e di papà Tiziano Ghia, è nata la piccola VITTORIA. Auguri dal nonno Vincenzo e dalla redazione de “Il Saviglianese”.

CALENDARIO UNITRE SAVIGLIANO Venerdì 24 maggio ore 9: Ginnastica in acqua (5° corso) ore 19.30: Ginnastica in acqua (6° corso) Lunedì 27 maggio ore 9: Attività motoria (5° corso) ore 10: Attività motoria (1° corso) ore 11: Attività motoria (2° cor-

so) ore 18.30:Yoga 1 ore 20.30:Yoga 2 Martedì 28 maggio ore 18.30: Avviamento al golf Mercoledì 29 maggio ore 9: Ginnastica in acqua (4° corso) Giovedì 30 maggio ore 10: Attività mot. (3° corso) ore 11: Attività motoria (4° corso)

L’angolo della poesia La mia amica sveglia Proprio nel mezzo del mio comodino, fra la fotografia e una statuetta, troneggia in bella mostra la sveglietta, che col sonar mi desta ogni mattino. Talvolta una ciabatta ed un calzino, a quel suon lancerei per dar disdetta; ma, sopita la stizza, scendo in fretta, e spengo il trillo con il bottoncino. Mia cara amica che, con diligenza, ogni momento del mio tempo segni, svegliandomi ogni giorno ai miei impegni, quando giungerà l’ora, all’occorrenza, affinché mi prepari con coraggio, scuotimi in tempo, per l’estremo viaggio. Sebastiano Morello - Fossano


nel ricordo “Dolce mamma, con il Tuo passo silenzioso guidi le nostre vite… Cara Nonna, le Tue delicate carezze accompagnano i nostri sogni più belli… La Tua presenza è sempre viva… Continua a vegliare su di noi…”.

DOMENICA 26 MAGGIO – ore 9.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di settimo Anniversario in suffragio del compianto

mercoledì 22 maggio 2013

I familiari riconoscenti per la dimostrazione di cordoglio, stima ed affetto tributata alla loro carissima

DOMENICA 26 MAGGIO – ore 18 nella chiesa parrocchiale di S. Pietro in Cherasco sarà celebrata una S. Messa di ottavo Anniversario in suffragio della cara

DOMENICA 26 MAGGIO – ore 11 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa in suffragio dei compianti

La moglie ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

SILVANA BOTTA La figlia Erica, il marito Enzo e le piccole Letizia e Silvana, il papà, la mamma, le sorelle ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

SABATO 25 MAGGIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Maria della Pieve in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di sesto Anniversario in suffragio del compianto

Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

SABATO 25 MAGGIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di secondo Anniversario in memoria del carissimo

SABATO 25 MAGGIO – ore 17.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni Battista in Casalgrasso sarà celebrata una S. Messa di quinto Anniversario in suffragio del carissimo

AVIS € 60 – Fam. Nasi Teresio (Piasco) in ricordo di Franca Bellocchia Agodino.

MARTEDÌ 28 MAGGIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa in suffragio dei carissimi

AVO € 220 – Parenti ed amici in suffragio di Maria Aragno.

SABATO 25 MAGGIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di quarto Anniversario in suffragio della carissima

RENATO GONELLA

Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

I familiari ringraziano quanti si uniranno loro nella preghiera e nel ricordo.

DOMENICA 26 MAGGIO – ore 9.30 nella chiesa parrocchiale di S. Pietro in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di quarto Anniversario in suffragio del compianto

SABATO 25 MAGGIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa in suffragio dei carissimi

ANTONIO APPENDINO TERESA BOSIO ved. ABRATE

VENERDÌ 24 MAGGIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di primo Anniversario in suffragio della carissima

VIRGINIA CERATO ved. BARBERO

Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

nel ventesimo Anniversario

DOMENICO DANIELE La famiglia ringrazia quanti si uniranno nel ricordo e nelle preghiere.

nel quinto Anniversario e

MERCOLEDÌ 29 MAGGIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di terzo Anniversario in suffragio della compianta

SABATO 25 MAGGIO – ore 9 nella chiesa di S. Filippo in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di primo Anniversario in suffragio della carissima

MARIA BLENGINO n. RICCIARDI I figli ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

CATTERINA LUCIANO ved.VERRONE La figlia, il genero, i nipoti ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

BERNARDO MICHIARDI ANTONIETTA CORINO nel secondo Anniversario ved. BRERO Il figlio ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

I familiari ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

CATERINA APPENDINO n. BRUNO

Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

VINCENZO FERRERO

ROSANNA RIBERI in MICHIARDI

e

I figli ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

e

MARTEDÌ 28 MAGGIO – ore 18 nella chiesa parrocchiale di S. Pietro in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di dodicesimo Anniversario in suffragio della compianta

nel sesto Anniversario

nel tredicesimo Anniversario

Le figlie, il genero, la nipote ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

I figli, il genero, la nuora, i nipoti, la sorella, i cognati, le cognate ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

CAV (Centro aiuto alla vita) € 163 – Ivan Boglione dalla Gara di bocce “San Giorgio in Fiore”. CHIESA MADONNINA DI MACRA (coppi) - Fam. Casale Alloa-Dolce in ricordo del caro Sergio Genna.

Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

ROBERTO VANZETTI

ASSOCIAZIONE SCLEROSI MULTIPLA (Cuneo) - La famiglia in memoria di Mariuccia Arese in Gerbaldo.

I figli, il genero, le nuore, i nipoti ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

Il figlio, la nuora, i nipoti ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

La mamma, il papà, la sorella ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

On. Fun. LA SOMMARIVESE - Sommariva B. - Tel. 0172/54287

nel quarto Anniversario

nel ventiquattresimo Anniversario

pensieri ogni giorno”.

DOMENICA 26 MAGGIO – ore 20.30 nella chiesa parrocchiale dei SS. Pietro e Paolo in Monasterolo di Savigliano sarà celebrata una S. Messa di quarto Anniversario in suffragio del carissimo

LUNEDÌ 27 MAGGIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa in suffragio dei carissimi

LIDIA PETITTI ved. FERRERO

nel sesto Anniversario

ALESSANDRO DAMASSIN “Vivi nei nostri cuori e nei nostri

“Il Tuo ricordo vive silenzioso nel nostro cuore e nel pensiero di ogni giorno”.

STEFANO AIMAR

MARGHERITA GULLINO COSTANZO ALESSIO

Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

Anna, Nello, Roberta e Serena, unitamente ai familiari tutti, ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

Giovanna, Tiziana e Pino ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

nell’impossibilità di giungere a tutti personalmente ringraziano quanti con scritti, fiori, preghiere, opere di bene e presenza al funerale vollero unirsi al loro dolore. Un grazie particolare porgono all’Abate don Paolo Perolini ed a don Cesare Giraudo, al medico curante dott. Pierdomenico Bossolasco, ai medici ed al personale infermieristico dell’Hospice di Busca e dell’ospedale “SS. Annunziata” di Savigliano ed indistintamente a tutti i vicini di casa, amici e conoscenti. La S. Messa di Trigesima sarà celebrata: SABATO 25 MAGGIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Pietro in Savigliano.

Beneficenza ASHaS € 200 – I nipoti Tiziana Agodino, Claudio Berutti, M. Grazia Cravero ed Ornella Robutti in ricordo di Franca Bellocchia Agodino.

ANGELA GALLO ANTONIO GIORDANA

31

L’ETERNO RIPOSO, DONA LORO, O SIGNORE

CONF. S.VINCENZO SAVIGLIANESE € 100 – I parenti in suffragio di Giovanni Botta; € 50 – N.N.; € 232 – Dalla cassetta nella chiesa di S. Pietro. MEDICI SENZA FRONTIERE onlus € 95 – I colleghi della figlia: Allasia, Baravalle, Bosio, Castelli, Cerato, Cigna, Failla, Ferrari, Gaudissard, Giaccardi, Giacone, Gozellino, Massè, Messina, Peretti, Portera, Racca, Santoro e Scioneri in ricordo della cara mamma Nina Scotta Lamberto. SANTUARIO DELLA SANITÀ € 20 – Anna Chiapello Risso in ricordo di Angela Gallo; € 50 – N.N..

Condoglianze È mancato il signor GIOVANNI BATTISTA LERDA (Pensionato Mondial Piston) di anni 81 Ai figli Marco con Rosanna, Ornella con Beppe e Giancarlo con Claudia; ai nipoti Andrea, Matteo, Michele ed Elisa; alla sorella Maria; al fratello Gino con Bruna; alle cognate; ai nipoti; ai pronipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo sentite condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Saluzzo. In età di 84 anni è mancata la signora ANNA PERSICO ved. BERARDO Ai figli Armanda con il marito Piero, Giovanni con la moglie Caterina e Franco con la moglie Manuela; ai nipoti; ai pronipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo vive condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Monasterolo di Savigliano. È mancato il signor MARCO MELLANO

di anni 73 Al fratello Giovanni; alla zia; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo sentite condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Levaldigi e la cara salma tumulata nel cimitero di Savigliano. In età di 88 anni è mancato il signor SILVIO GARNERO (Pensionato Enel) Alla moglie Germana Pianeda; ai figli Elio con la moglie Claudia Lovera e Teresio con la moglie Donatella Barbero; ai nipoti Mattia, Martina e Francesca; alle cognate; ai cognati; ai nipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo vive condoglianze. È mancato il signor SILVIO CURTI di anni 71 Alla moglie Nuccia Merlo; alla figlia Barbara con il marito Giulio ed il figlio Nicolò; alla sorella Mariuccia con il marito Mario; ai cognati; alle cognate; ai nipoti; alla pronipote; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo sentite condoglianze.


MERCOLEDÌ 22 MAGGIO 2013 IL SAVIGLIANESE 32


22-5-2013