Issuu on Google+

Giornale più antico del Piemonte Le parole da sôle a bastô nen

dai 4300 proverbi piemontesi

Savigliano, 17 ottobre 2012 • ANNO 154 - N° 39 • E 1,20 • Sped. in Abb. Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) NO/CUNEO art. 1, comma 1 • e-mail: redazione@ilsaviglianese.com • www.ilsaviglianese.com

Incassati 800.000 euro

Concorso sportivo

Racconigi

I Comuni si “abbeverano” ad Alpi Acque

“Un anno da campione” Riparte la gara

I primi 5 mesi del sindaco Brunetti

A pagina 3

A pagina 8

A pagina 21

Polemiche sull’appalto. Il Pdl: «Criteri restrittivi e contratto troppo lungo»

Proteste sulla gara per le luci L’opposizione saviglianese sembra essere uscita dal torpore che ne ha caratterizzato l’attività politica negli ultimi tre anni. Dopo aver presentato una serie di interrogazioni nel corso dell’ultimo Consiglio comunale, il Pdl torna all’attacco su un tema spinoso: la consigliera Federica Brizio ha infatti intenzione di presentare un’interpellanza al sindaco per capire come sarà assegnato il servizio di illuminazione pubblica per i prossimi vent’anni. La gara, che scadeva lo scorso 1° ottobre, ha visto una sola offerta arrivare in Comune, tuttora al vaglio degli

uffici competenti. «Eh certo – sostiene Brizio – perché i requisiti richiesti sono troppo restrittivi. Come facciamo a capire quale sia l’offerta più economica, se non abbiamo termini di paragone?». Inoltre, per la consigliera di Levaldigi un appalto ventennale sarebbe troppo lungo. Lunedì 29 ottobre è in programma il Consiglio sull’Imu e pare che – per una sorta di patto – non siano previste interrogazioni ed interpellanze, ma non è escluso che il Pdl spinga comunque per discuterne subito. Servizio a pagina 7

Cavallermaggiore Ai Comuni fioriti ottenuti “due fiori” pagina 17

Caramagna Non aumenta l’Imu pagina 18

Marene Pet-therapy per anziani pagina 19

Murello Parla Milla, il “reggente” pagina 20

Racconigi

Savigliano di notte: il 1° ottobre è scaduto un bando per aggiudicarsi l’illuminazione pubblica

“Stipendi” della Giunta Scoppia la polemica pagina 25

Presa banda di albanesi che rubava

Accusato di “attenzioni particolari” verso le sue pazienti

Usavano le auto come “arieti”

Medico arrestato all’ospedale

Uno dei “colpi” filmato dalle telecamere – A pag. 6

I Carabinieri di Saluzzo nei giorni scorsi hanno arrestato, all’ospedale SS. Annunziata di Savigliano, il dottor Salvatore Lombardo. L’accusa: violenza sessuale continuata e peculato. Le indagini, coordinate dalla Procura saluzzese, sono partite dopo la denuncia di una giovane donna residente nella città del Marchesato. «Doveva essere una visita per riscontrare eventuali allergie, sembrava invece un esame ginecologico» il racconto della ragazza.

Quanto al peculato è emerso che il dottor Lombardo, in servizio all’ospedale cittadino dal 2008, in più occasioni tratteneva per sè l’intero ammontare del costo della visita intramoenia, senza corrisponderne la dovuta parcella all’azienda sanitaria. Interrogato, il dottor Lombardo si è avvalso della facoltà di non rispondere. Sono in corso ulteriori accertamenti dei Carabinieri per individuare altre vittime degli abusi del medico. Servizio a pagina 2

Savigliano a Mario Monti: «Finanziaci questi progetti» C’è anche la nuova scuola elementare nel “Piano città” che Savigliano presenta al governo Monti per partecipare ad un bando che finanzierà lavori pubblici. Il progetto presentato dalla Giunta Soave riguarda scuole, aree verdi, parcheggio sotterraneo, piste ciclabili: tutti interventi che finora – in tempi di vacche magre per le casse comunali – sono stati relegati al “libro dei sogni”. Il nostro capitolo vale 12 milioni di euro. «Negli ultimi anni – dice l’assessore ai Lavori pubblici Claudio Cussa – abbiamo più volte partecipato a questi bandi». Tentar non nuoce. Servizio a pagina 5

C’è Bellucci

“Santità Sconosciuta” al Milanollo

A pagina 35

Agricoltura

Esperimenti nei campi di mais Il progetto della nuova scuola elementare vicino all’acquedotto

A pagina 14

Carabinieri al Pronto soccorso del SS. Annunziata: arrestato medico


2

savigliano

mercoledì 17 ottobre 2012

CRONACA Medico del Pronto Soccorso arrestato all’ospedale

BREVI DALLA CITTÀ

Violenza sessuale e peculato

Addio al geometra che guidò lo Sci Club

La scorsa settimana, nella notte tra mercoledì e giovedì, i Carabinieri della Compagnia di Moncalieri hanno arrestato a Carmagnola, in via San Francesco di Sales, S. Gerlando, 26 anni, di Venaria Reale, incensurato, che poco prima a Savigliano aveva “spaccato” la vetrina del negozio di articoli sportivi Patty Sport in via Molinasso n. 6. Rubata merce per circa 20 mila euro, il ladro si era poi dileguato a tutta velocità a bordo di una Fiat Uno – l’aveva rubata sempre nella nostra città, qualche ora prima – ma, sfortunatamente per lui, alcuni testimoni avevano segnalato al 112 sia la vettura che la direzione presa dall’uomo. Venivano predisposti, lungo la statale per Torino, posti di blocco e, all’altezza di Carmagnola, la Fiat Uno di Gerlando veniva intercettata dalle pattuglie dei militari dell’Arma: bloccata la vettura, il ladro veniva arrestato e la merce restituita al proprietario.

Un medico arrestato al SS. Annunziata. Lo scorso mercoledì 10 ottobre, i Carabinieri di Saluzzo hanno arrestato, con obbligo dei “domiciliari”, il dottor Salvatore Lombardo per violenza sessuale continuata e peculato. Le indagini, coordinate dalla Procura di Saluzzo, sono partite nel mese di maggio dopo la denuncia di una giovane. Quest’ultima, recatasi al Pronto soccorso, veniva visitata dal medico di turno – proprio il Lombardo, internista all’ospedale della nostra città – il quale le diagnosticava problematiche allergiche tanto da consigliarle una visita specialistica in regime privato (la cosiddetta intramoenia), presso lo stesso nosocomio. Alla successiva visita, la giovane ha raccontato ai Carabinieri di essere stata oggetto, da parte del Lombardo, di attenzioni lascive, con palpeggiamenti anche nelle parti intime: «doveva essere una visita per riscontrare eventuali allergie, sembrava invece un esame ginecologico» è il racconto della ragazza. Nel corso delle indagini, svolte con la totale collaborazione dell’Azienda sanitaria Cuneo Uno, i Carabinieri hanno appurato che le vittime di queste “esplorazioni cliniche” erano molte altre: i militari hanno installato telecamere e microspie con le quali hanno riscontrato una decina di casi in cui Lombardo toccava in modo mor-

Un tamponamento coinvolge tre auto

EVENTO

Lunedì scorso, alle ore 10.30, nella chiesa di san Giovanni Battista, si sono svolti i funerali di Luigi Russo, di anni 85, molto conosciuto in città per la sua attività - cessata, raggiunta la pensione - di geometra nel settore dell’edilizia. L’aveva intrapresa poco dopo la fine della seconda guerra mondiale, assecondando il desiderio del padre, un pescivendolo trasferitosi a Savigliano da Imperia, città marinara. Tra le sue passioni, la caccia e lo sci: ricoprì anche la carica di presidente dello Sci Club locale. Lascia i figli Marina e Mario, con le rispettive famiglie.

Luigi Russo

Alstom: dopo la commessa si discute di produzione Il prossimo venerdì 26 ottobre ci sarà un incontro tra azienda e sindacati per capire quale sarà l’entità dello scarico di lavoro previsto per fine anno, anche alla luce della recente acquisizione della commessa per 70 treni regionali, arrivata la scorsa settimana. Lo scarico, con cassa integrazione, dovrebbe iniziare a novembre e durare 6 mesi. Però, fonti sindacali riferiscono che Alstom voglia fare delle proposte per bilanciare maggiormente la produzione, evitando l’alternarsi di periodi di carico e scarico di lavoro. Pare inoltre che siano previsti anche degli investimenti per potenziare le linee di produzione. Tutti i particolari si sapranno il 26 ottobre.

Preso a Carmagnola l’autore di un furto da “Patty”

Mercoledì 10 ottobre, alle ore 17.30, si è verificato un tamponamento multiplo sulla provinciale 20, verso Genola. Sono rimaste coinvolte tre autovetture: una Ford Fusion, condotta da un 78enne di Fossano con due trasportati, una Seat Cordoba con alla guida un fossanese di 65 anni, una Ford Fiesta condotta da una 22enne di Cherasco. Sono intervenuti il 118 che ha trasportato due feriti lievi al Pronto Soccorso dell’ospedale SS. Annunziata ed una pattuglia del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Savigliano per i rilevamenti.

C’è una biscia nell’androne Arrivano i pompieri Curioso intervento dei Vigili del Fuoco della nostra città nel pomeriggio di domenica 14 ottobre. Erano le ore 16.30 quando sono stati avvisati dalla Polizia Locale che nell’androne di un palazzo di piazza Cavour si muoveva una biscia d’acqua della lunghezza di circa 40 centimetri. Una volta arrivati in piazza, i Vigili del Fuoco, con l’aiuto di un bastone specifico, sono riusciti a catturare la biscia che poi hanno rimesso nell’acqua del torrente Maira.

Controlli dei Carabinieri Diverse le denunce I Carabinieri della Compagnia di Savigliano, durante lo scorso fine settimana, nell’ambito del contrasto dei reati contro il patrimonio e del fenomeno delle cosiddette “stragi del sabato sera” hanno denunciato tre persone. Il primo, E.M., ventunenne di origine marocchine, è stato riconosciuto come l’autore del furto di una bicicletta. Questa è stata recuperata e restituita al suo proprietario. Denunciati anche due cittadini italiani – un uomo e una donna provenienti da Pinerolo – perché trovati in possesso di svariate armi bianche (coltelli, pugnali, ecc.) trasportate all’interno del proprio veicolo. Per quanto attiene i controlli alla circolazione stradale, invece, un 41enne di Trofarello ed una 24enne di Sommariva Perno sono stati denunciati perché alla guida dei propri autoveicoli con un alto tasso di ebbrezza alcoolica (rispettivamente 1.47 e 1.58%). Altri tre conducenti di autoveicoli provenienti dalla provincia di Torino sono stati segnalati al Prefetto in quanto trovati alla guida dei propri autoveicoli in stato di ebbrezza alcoolica con un tasso compreso tra la 0.5 e lo 0.8%.

I Carabinieri di Saluzzo hanno arrestato al SS. Annunziata il dottor Salvatore Lombardo

boso le donne che doveva, invece, visitare. Tutte donne giovani, di gradevole aspetto, alcune delle quali, grazie alla reazione indignata, ottenevano in cambio di essere dispensate dal pagamento dell’onorario. Altre volte, le parcelle delle visite non venivano corrisposte all’Asl: questo il motivo per cui la Procura ha contestato anche il reato di peculato. «L’investigazione – ha precisato il capitano saluzzese Roberto Costanzo – è durata parecchi mesi ed abbiamo rinvenuto allo sportello dove si pagano i ticket solo una fattura ed un versamento in denaro per visite intramoenia effettuate da Lombardo, mentre abbiamo appurato che sono alcune decine le pazienti visita-

te. Non tutte hanno subito molestie». Venerdì 12 ottobre si è svolto l’interrogatorio di garanzia per il medico che nell’occasione si è avvalso della facoltà di non rispondere. «Il gip ha confermato le misure cautelari dei domicilia-

ri – ha detto la pm Cristina Bianconi – perché si tratta di una persona incensurata». Sono in corso, ad opera dei Carabinieri, accertamenti per l’individuazione di ulteriori vittime degli abusi. Pa.Bi.

In servizio al SS. Annunziata dal 2008 Salvatore Lombardo è in servizio al Pronto Soccorso dell’ospedale SS. Annunziata di Savigliano dal 2008 ed è stato anche vice responsabile. Dopo la laurea all’Università di Messina nel 1993, si è specializzato in allergologia e pneumologia; negli anni ha collaborato nei pronto soccorso del S. Croce di Cuneo e nell’ospedale Civile di Saluzzo. Dal 2000 al 2008 ha diretto il reparto all’Istituto Climatico di Robilante dov’era responsabile anche del servizio di prevenzione infettiva. Dal 2003 al 2005 ha svolto il servizio di guardia medica presso il carcere di Fossano, mentre tra il 2001 e il 2002 è stato responsabile sanitario alle Terme di Valdieri.

Gli “Amici della Fiom” hanno ospitato Landini e Zagrebelsky

«Lavorare deve tornare ad essere un diritto» Una gremita sala della Crosà Neira ha fatto da sfondo all’incontro, riguardante i problemi del mondo del lavoro e dei diritti dei lavoratori, organizzato mercoledì scorso dall’associazione “Amici della Fiom”. Durante la serata, alla quale hanno partecipato oltre 150 operai e delegati sindacali, sono intervenuti Gustavo Zagrebelsky, giudice costituzionalista cittadino onorario di Savigliano, e Maurizio Landini, segretario nazionale della Fiom. Quest’ultimo ha sottolineato che “grazie” all’art. 8 (da lui definito anticostituzionale e «da eliminare immediatamente») l’operazione “contratti separati” (a prescindere da quelli collettivi, ndr) si stia estendendo a tutte le categorie creando fratture tra i lavoratori, poi ha parlato dell’attuale crisi che attanaglia il mondo del lavoro: «In questa fase di gravissi-

GIOVANI

ma crisi, ci sarebbe bisogno di utilizzare tutta l’intelligenza disponibile per provare a ridisegnare un altro modello sociale, per essere in grado di rimettere al centro valori come il lavoro, la giustizia e la democrazia. Il governo, invece, non sta facendo nulla sulle ragioni che hanno prodotto la crisi, per certi versi sta addirittura peggiorando le cose». «Bisogna capire – ha proseguito discutendo della riforma delle pensioni – che i lavori non sono tutti uguali: per alcuni di essi, ad esempio la catena di montaggio, non si può lavorare per più di 40 anni. Lavorare deve tornare ad essere un diritto». Anche l’intervento del professor Zagrebelsky ha rimarcato la difficile situazione attuale dei lavoratori: «L’articolo 39 della Costituzione – ha affermato – prevede una contrattazione nazionale: i padri costituenti sapevano bene che tanto più si frantuma il fronte dei lavo-

Gustavo Zagrebelsky e Maurizio Landini durante la serata

ratori, tanto più essi saranno indifesi. Ora il quadro nazionale si è frantumato». Nella seconda parte della serata è stata invece data voce alle esperienze concrete di alcuni operai. Come quella di Davide Mollo, dipendente della

azienda metalmeccanica monregalese “Valeo”: «Nella mia fabbrica siamo 400 dipendenti e 100 lavoratori precari che entrano con contratti di 5 giorni, 15 se va bene, e vivono sotto la continua minaccia di licenziamento». Matteo Garnero

Trecento ragazzi ne hanno discusso al cinema Aurora

Gli studenti: «L’Europa siamo noi»

Torna a riunirsi la Consulta giovanile L’organizzazione di un Festival di musica emergente e le ultime iniziative dell’Informagiovani saranno al centro della riunione di giovedì 18 ottobre della Consulta giovanile presieduta da Davide Cussa. L’incontro è alla casetta dell’Educativa di strada (viale Del Sole n. 3), alle ore 21. L’incontro era riservato alle classi quarte delle Superiori

Venerdì mattina, al cinema Aurora, si è tenuto l’incontro “L’Europa siamo noi”. L’iniziativa ha coinvolto le classi IV di tutti gli istituti scolastici di secondo grado saviglianesi (circa 300 studenti), più i 20 ragazzi delle attuali classi V che nella primavera scorsa sono stati protagonisti, insieme al sindaco Sergio Soave, all’assessore Silvana Folco ed alla professoressa Antonella Isoardi, di una visita di conoscenza presso il Parlamento Europeo a Bruxelles su segnalazione dell’on. Gianluca Susta, intervenuto all’incontro insieme a Franco Chittolina ed al sindaco. L’iniziativa fa parte del progetto “Informazione 12.0” portato avanti dall’Informagiovani.


savigliano

CRONACA Non tutti i Comuni erano concordi sulla manovra

Prelievi nei fondi di Alpi Acque I Comuni soci di “Alpi Acque” hanno deciso di attingere 800.000 euro da un fondo di riserva della società per azioni mista pubblico-privata che gestisce il servizio idrico nella nostra zona (Savigliano, Fossano e paesi limitrofi). La manovra è una novità assoluta, finora non era mai successo. Tale operazione è stata decisa dai Comuni in un momento dove, a causa dei forti tagli stabiliti dal governo, tutti i sindaci tentano di trovare qualsiasi strada per rimpinguare la voce “entrate” del proprio bilancio comunale. A “spingere” in tal senso è stato in particolar modo il Comune di Fossano (che detiene il 32% delle azioni): in tal modo, ha potuto incassare 256.000 euro. Il tutto, riporta il settimanale “La Fedeltà” del 3 ottobre scorso, proprio per «coprire parte del “buco” provocato dai tagli del governo». Ma gli altri Comuni, che hanno quote molto più piccole nella società (ma gli stessi problemi di bilancio di Fossano), hanno storto un po’ il naso di fronte a questa richiesta. Si sono chiesti, in sostanza: perché prendere soldi da un fondo che potrebbe essere usato per investimenti sul territorio? Per Savigliano, che ha il 5% e con questa manovra incasserà 40.000 euro, era presente all’assemblea l’assessore Claudio Cussa. «Finora – spiega – gli utili che la società ha prodotto negli anni erano sempre stati accantonati in un fondo, che ammontava a circa 2 milioni di euro. Abbiamo discusso molto se attinger-

SCUOLA

mercoledì 17 ottobre 2012

3

BREVI DALLA CITTÀ

Fabbri ferrai ed affini Il programma della festa Domenica 28 ottobre si terrà la festa della Società fabbri ferrai ed affini. Alle 9.30 sarà celebrata la S. Messa in San Pietro, in onore dei defunti. Alle 12.30 ci sarà il pranzo al ristorante Cavallo Rosso di frazione Cavallotta (menu: tre antipasti, due primi, un secondo con contorni, due dolci, vini – favorita, dolcetto, moscato – caffé e digestivo). La prenotazione va effettuata entro sabato 20 ottobre. Costo: 10 euro per i soci, 25 euro per familiari ed amici. Per informazioni, tel. 338.2121064 (N. Buttarelli) o 0172.21230 (D. Bertinotti).

Si presenta il libro “Quando i bambini sono piccoli” Mercoledì 24 ottobre, alle ore 17, presso il polo universitario (ex convento di Santa Monica – via Garibaldi n. 6) verrà presentato il volume “Quando i bambini sono piccoli. Capire e affrontare con serenità i primi sei anni dei figli” di Silvia Bonino, edito dalla Fabbri. Alla presentazione, organizzata dall’assessorato alla Cultura e dalla biblioteca civica, interverranno l’autrice, la prof.ssa Silvia Bonino, e il dott. Gianfranco Saglione. Alpi Acque ha appena curato un maxi-intervento sul nostro depuratore

vi o no. Noi, come altri Comuni, non eravamo molto favorevoli ad attingere al fondo di riserva: diciamo che più che contrari eravamo “titubanti”. Preferiamo che il fondo rimanga sempre corposo, anche perché ci sono investimenti da fare e lo dimostra il fatto che proprio nella nostra città è stato realizzato un grande intervento di miglioramento del depuratore». La discussione ha portato comunque alla decisione di attingere e i Comuni “titubanti” hanno preferito non scontrarsi (alla fine è stato scelto di prelevare 800.000

euro invece di un milione). «Abbiamo ottenuto l’impegno – aggiunge Cussa – che gli utili realizzati quest’anno andranno ad aumentare il capitale sociale». Nelle casse saviglianesi arriveranno quindi 40.000 euro: non molti rispetto a Fossano, ma pur sempre utili in questo momento. «Li utilizzeremo per coprire l’aumento dei costi di energia, che ultimamente sono saliti molto» è il commento dell’assessore al Bilancio Gianpiero Piola. G.Ma.

Il “Rebora” a Saluzzo per “Il tempo ritrovato”

Ha avuto successo l’iniziativa proposta agli studenti

«Contro l’obesità, in classe mi porto la frutta» L’obesità si combatte a tavola facendo scelte alimentari sane e genuine. A mangiar bene si deve cominciare fin da piccoli e così in tutte le scuole cittadine, in occasione dell’Obesity Day, lo scorso 10 ottobre, a far da spuntino a metà mattina niente focacce e bomboloni, ma tanta buona frutta. Una merenda sana, che sembra aver riscosso un buon successo: tante le classi che hanno aderito all’iniziativa e soprattutto tante le scolaresche che, d’ora innanzi, faranno tesoro di questa esperienza con un intervallo, almeno

una volta a settimana, a base con gustosissimi frutti di stagione. L’iniziativa, che ad onor del vero non è una novità, è piaciuta non solo alle mamme (notoriamente salutiste e sempre in lotta con i loro pargoli per far mangiare frutta e verdure), ma anche ai bambini, i quali hanno partecipato attivamente scegliendo la frutta o la verdura (visto che in alcuni casi sono giunti sui banchi di scuola anche carote e pomodorini) preferite. La merenda sana coinvolge anche i più piccini, fin dalla scuola per l’infanzia: sono molti anni che in

negli asili cittadini, a metà mattina, viene servito uno spuntino a base di frutta. «L’obesità infantile è un problema anche per i bambini della nostra Asl e gli attuali contesti di vita non sempre facilitano l’adozione di abitudini salutari, cosicché anche nell’Asl Cuneo Uno – spiega Marcello Caputo, direttore della Direzione integrata della prevenzione – il 27% dei bambini e dei ragazzi (dati Okkio alla Salute; HBSC) è in una condizione di sovrappeso o obesità; circa un quarto dei bambini mangia frutta e verdura meno di una volta al giorno o mai; frequente è il consumo di bi-

bite zuccherate (il 28% dei bambini le consuma una volta al giorno, il 17% più volte al giorno); meno di un bambino su quattro fa attività fisica almeno un’ora al giorno, secondo quanto raccomandato dalle linee guida internazionali. Spesso i genitori non hanno la percezione del problema: più della metà dei genitori di bambini sovrappeso o obesi ritengono che il proprio figlio mangi il giusto». Mangiar sano, quindi aiuta a crescere meglio e uno spuntino leggero sicuramente non appesantisce e non rende difficoltosa la concentrazione. Liliana Cimiero

È stato Inaugurato martedì 9 ottobre, all’Internodue di Saluzzo, con grande partecipazione di pubblico e di iscritti, l’anno accademico 2012/2013 de “Il tempo ritrovato”. Alla presenza della dott.ssa Anna Maria Faloppa e dell’assessore saluzzese Mario Pignata, il ciclo di incontri ed esperienze per l’Università degli adulti ha preso il via ospitando i poeti del Cenacolo “Clemente Rebora” Savigliano-Saluzzo (presidente Antonio Scommegna, vicepresidebte Lucia Lorini Tanga). Una dozzina gli interventi poetici in lingua italiana e piemontese, intervallati da brani musicali per chitarra e violino dei giovani fratelli Celeste e Lorenzo Veglia, del civico istituto musicale “G. B. Fergusio” di Savigliano.

Alla libreria Messaggi riprendono le “letture animate” Riprendono da giovedì 18 ottobre, alla libreria Messaggi di via Torino, le letture animate per bambini tenute dall’educatrice Romina Panero. Gli appuntamenti si svolgeranno settimanalmente ogni giovedì, con ingresso libero e gratuito, ed un doppio orario: alle ore 17 per bimbi da 0 a 3/4 anni, alle ore 17.30 per bimbi oltre 4/5 anni.


4

mercoledì 17 ottobre 2012

BREVI DALLA CITTÀ

Cibo per i bisognosi I risultati della raccolta Sabato 6 e domenica 7 ottobre, il gruppo Caritas ha partecipato al progetto “AlimentiAMOci”, che ha coinvolto numerosi giovani volontari nella raccolta di generi alimentari. Sono stati raccolti 268,5 kg di pasta, 120 kg di riso, 27,5 litri di latte, 6 kg di zucchero e diversi altri prodotti. «Ringraziamo – dicono dal gruppo Caritas – quanti hanno accolto l’invito: la generosità dei saviglianesi è stata davvero lodevole! Ci auguriamo che possa diventare una bella abitudine di ogni inizio mese». I prodotti sono stati sistemati nei locali del banco alimentare cittadino ed andranno a beneficio delle famiglie saviglianesi in difficoltà seguite dalla Caritas e dalla San Vincenzo.

Castagnata del Mutuo Soccorso Domenica si parte dall’Ala Si ricorda a tutti i partecipanti alla castagnata della Società di Mutuo Soccorso di domenica 21 ottobre che la partenza è prevista alle ore 8.30 dall’Ala di piazza del Popolo. Si raccomanda la puntualità.

Messa per i calzolai defunti in onore dei Santi Patroni La società dei calzolai comunica che domenica 21 ottobre, alle 9.30, nella parrocchia di S. Pietro, sarà celebrata una S. Messa in onore dei Santi Patroni Crispino e Crispiniano ed in suffragio dei soci defunti.

Amici della “Carando” Si chiudono le iscrizioni Domenica 28 ottobre, alle ore 12, presso il ristorante “Aquila Nera” di Genola si terrà un rendez-vous per gli amici della “Caserma Carando”. Per motivi organizzativi l’iscrizione dovrà essere effettuata entro sabato 20 ottobre. Per informazioni telefonare al 333/4732385 (Liliana) o al 331/3144500 (Aldo).

Proteggersi dallo stress: conoscerlo per dominarlo Si terrà giovedì 25 ottobre, alle ore 20.30, presso lo Studio Saviglianese di Psicologia in corso Vittorio Veneto n. 65, il primo incontro di “Proteggersi dallo stress: conoscerlo per dominarlo”, laboratorio di psicologia della salute per approfondire il tema dello stress e della capacità di trovare dentro di sé le risorse per dominarlo. La prenotazione è obbligatoria entro il 23 ottobre. Per info e prenotazione: dr. Petra Senesi, tel. 346.7085902 o e-mail a studiosavpsico@virgilio.it.

La corale “Rino Celoria” cerca nuovi cantanti La Corale Alpina “Rino Celoria” del Gruppo Ana di Savigliano ha necessità di aumentare l’attuale organico. Si ricercano, quindi, nuovi coristi, non importa se con precedenti esperienze canore e di quale voce dotati. Si richiede solo apprezzamento per i canti degli Alpini, di montagna e della tradizione popolare. Si garantiscono grandi soddisfazioni ed amicizie importanti e durature. Prove settimanali: il mercoledì dalle ore 21 alle ore 22.30 nella sede Ana presso l’acquedotto comunale di corso Caduti sul Lavoro. Per informazioni contattare il 333/8157449. «Vi aspettiamo numerosi!» conclude il Direttivo.

Emergenza sul sentiero Tortone Ciclista cade e batte la testa

savigliano

EDILIZIA Confartigianato a convegno sul futuro del settore

Persi mille posti di lavoro Profonda recessione anche per il comparto edile. Se n’è parlato sabato 13 ottobre in città nel corso di un convegno, organizzato dall’Anaepa, dal titolo “Il comparto edile nell’attuale fase di recessione: prospettive e azioni di rappresentanza sindacale”. La profonda ed ampia fase recessiva che sta connotando l’economia europea, e non solo, con ricadute più evidenti su quella italiana, ha messo in crisi tutti i comparti produttivi, e si è scaricata con importanti evidenze sul settore edile e delle costruzioni. «Sono molti i fattori che concorrono a questa condizione – ha spiegato Luciano Gandolfo, rappresentante provinciale e regionale di Confartigianato Edilizia nonché vice presidente nazionale Associazione Nazionale Artigiani dell’Edilizia dei decoratori, dei Pittori e Attività Affini –. Innanzitutto, il calo del lavoro e la diminuzione delle risorse pubbliche destinate agli investimenti infrastrutturali (-45% negli ultimi 4 anni), che, peraltro, stanno causando ripercussioni anche su altri comparti. Oltre a questo, è innegabile la problematica dei Patti di Stabilità, che “impediscono” ai comuni di spendere. Recentemente, poi, l’I-

Domenico Massimino, Luciano Gandolfo, Stefano Bastianoni ed Arnaldo Redaelli

MU ha provocato una discesa dei valori immobiliari e, secondo le nostre previsioni, costringerà molte famiglie a vendere le seconde case per far fronte alle spese, innescando una spirale ribassista sui prezzi». Una situazione per niente rosea che, a ben vedere, non sta pesando solamente sugli imprenditori. «Negli ultimi cinque anni – prosegue Gandolfo – abbiamo perso oltre mille posti di lavoro e sono circa duecento le aziende che hanno chiuso. Insomma, la crisi ci sta risucchiando tutti e i problemi crescono in mo-

I nostri artigiani aiutano i colleghi emiliani «”La forza degli emiliani”, questo è il titolo di un articolo del giornale delle imprese artigiane di Modena e provincia. Solo per chi ha vissuto e sentito il violento sisma e per chi come me ha visitato i luoghi colpiti, si può rendere conto del trauma umano e delle distruzioni che hanno subito le popolazioni interessate». A parlare è il nostro concittadino Michele Giacosa, presidente di zona di Confartigianato e presidente anche della Confartigianato Onlus di Cuneo, che ha attivato un proget-

to di solidarietà con i terremotati. «Mi sono subito attivato – dice Giacosa – alla ricerca di titolari di imprese artigiana che, oltre ad avere subito danni materiali tali da rendere inoperosa la propria attività, fossero incorsi in danni fisici tali da rendere impossibile anche solo temporaneamente l’attività e di conseguenza venir meno al proprio sostentamento per se e per la propria famiglia. Per la ricerca, voglio ringraziare per la collaborazione il presidente della Confartigianato di Modena Luigi Mu-

Si cercano materiali per una mostra sulla scuola

REDAZIONE Piazza Santarosa, 21 Tel. 0172.71.39.29 Fax 0172.71.37.21 - Savigliano email: redazione@ilsaviglianese.com – www. ilsaviglianese.com DIRETTORE RESPONSABILE: VALERIO MACCAGNO ABBONAMENTO: Annuo €42,00 - Estero €42,00 + spese postali Autorizzazione N.2 Tribunale Saluzzo 8/9/1946 Poste Italiane: Sped. in Abb. Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) NO/CUNEO art. 1, comma 1 - Conto Corrente Postale N° 11755121 PUBBLICITÀ: RÉCLAME Via Pylos, 20, Savigliano Tel. 0172 71.12.79 STAMPA: Editrice La Stampa - Torino. Tariffe a modulo: Commerciali €16 - Occasionali €17,00; Finanziari e Legali €1,80 mm/c; Necrologie €36,00; Economici €0,53 p.p. Il giornale si riserva in ogni caso di rifiutare qualsiasi inserzione. ASSOCIATO ALLA FIPEG

mai verificata». Altro “problema” è il ritardo dei pagamenti da parte degli enti pubblici e dei privati che «oggi – ha sottolineato Domenico Massimino, presidente provinciale di Confartigianato – sono di 137 giorni e nell’ultimo anno sono aumentati di 44 giorni». Tra gli altri intervenuti Michele Giacosa, presidente di zona di Confartigianato, ha stigmatizzato il fatto che «la crisi del settore edile abbia ripercussioni su molte altre realtà artigiane» era presente anche l’assessore saviglianese all’Urbanistica Silvio Pittavino.

SOLIDARIETÀ Cinque interventi di Confartigianato Onlus per i terremotati

Domenica 14 ottobre, nel primo pomeriggio, intervento del 118, della Polizia Locale e dei Vigili del Fuoco di Savigliamo sul sentiero Tortone. Qui, un ciclista di Racconigi, 59 anni, è caduto ed ha battuto la testa nei pressi del sottopasso ferroviario. L’amico che era con lui si è spaventato, ma per fortuna, per il ciclista, niente di grave.

Il Museo civico ha in previsione per dicembre una mostra sulla scuola elementare da inizio 900 a fine anni Sessanta. Si vuole illustrare non solo la storia della scuola elementare in Italia, ma anche i momenti di vita nelle scuole elementari saviglianesi o dei dintorni. Si invitano le persone che conservano fotografie della vita scolastica, o oggetti d’uso scolastico di quegli anni, a prendere contatto con il museo per l’eventuale inserimento nel percorso della mostra.Telefonare in ore d’ufficio allo 0172.712982 o scrivere un’e-mail a museocivico.gipsoteca@comune.savigliano.cn.it.

do esponenziale. Chiediamo un segnale forte e chiaro dalla politica». Quella politica «che ci deve venire incontro – conclude Gandolfo – non con l’assistenzialismo, ma definendo le normative per snellire questa burocrazia soffocante». E ha aggiunto il presidente nazionale Anaepa, Arnaldo Redaelli: «Dal 2009 quarantamila imprese edili hanno chiuso, 350 mila i dipendenti senza lavoro. Che, con i lavoratori dell’indotto, diventano più di 500 mila. Il nostro settore ha attraversato momenti difficili, ma una crisi strutturale di questa portata non si era

Capannone di un’azienda colpito dal terremoto

Giacosa e Ganzinelli sono stati nei luoghi terremotati

nari, il direttore generale Alberto Rossi ed il responsabile incaricato per l’emergenza Daniele Casolari». Dopo un esame dei casi più urgenti di persone nelle città di Cavezzo, Finale Emilia, Massa Filanese, Medolla, Concordia e Mirandola, il consiglio provinciale di Confartigianato Onlus ha deliberato cinque interventi da 3.000 euro cadauno per cinque artigiani nelle città di Mirandiola, Concordia e Finale Emilia.Tutte persone che in un attimo

hanno perso una vita di lavoro e sacrificio subendo danni fisici. «Io ed il vicepresidente Roberto Ganzinelli – aggiunge ancora Giacosa – ci siamo recati sul posto ed abbiamo consegnato direttamente la somma stabilita; è stata cosa molto gradita ed apprezzata da tutte le autorità locali. In conclusione, come diceva Madre Teresa di Calcutta: “Ogni cosa che facciamo è come una goccia nell’oceano, ma se non la facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno”».

Gita della Bene Banca sulle rive del lago d’Orta

Gita della Bene Banca, domenica 30 settembre, al lago d’Orta. Numerose le adesioni con oltre 80 partecipanti. Accompagnati da un caldo sole primaverile, la comitiva ha compiuto una visita al caratteristico borgo di Orta San Giulio, salendo successivamente con il caratteristico trenino sul Sacro Monte.


savigliano

mercoledì 17 ottobre 2012

5

LAVORI PUBBLICI Il Comune partecipa ad un bando nazionale

Idee in cerca di finanziamenti privata. C’è poi una pista ciclabile che passerebbe in corso Roma, sempre nell’ambito del progetto di aumentare la rete di percorsi per biciclette che uniscano periferie e centro (un intervento “preventivo” si può già vedere davanti all’Ara della Vittoria, dove sono state sistemate nuove lose al posto delle pietre chiamate galatà in piemontese, rimaste a mo’ di divisorio tra spazio pedonale e ciclabile). Un altro progetto riguarda la sistemazione delle scuole medie Marconi, in piazza Molineri. L’intervento interessa il cortile interno e la palestra. Ci sono poi anche due aree verdi da realizzare nei dintorni di Sant’Agostino e della

Già risistemate le “lose” in attesa che si faccia una pista ciclabile

biblioteca. Infine, c’è in programma il progetto di recuperare l’ex casa del custode del cimitero, allo scopo di realizzare tre alloggi per le “emergenze abitative”. Al bando nazionale – che mette sul piatto 2 miliardi di fi-

nanziamenti – partecipano all’incirca 350 Comuni. La speranza di Savigliano è che il nostro “Piano città” venga accolto almeno in parte. Per saperlo, occorrerà aspettare il prossimo anno. G.Ma.

Rispunta dal “libro dei sogni” la nuova scuola elementare vicino all’acquedotto: troverà il finanziamento?

Il governo Monti un po’ toglie e un po’ dà. Mentre i Comuni sono stati vessati dai tagli, lo stesso esecutivo guidato dal “professore” chiamato a tenere per un lembo di camicia l’Italia che stava (o sta) cadendo nel baratro, ha varato un bando per finanziare lavori pubblici. Bando al quale la città di Savigliano ha deciso di aderire. «Negli ultimi anni – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Cussa – la nostra città ha avuto spesso molti finanziamenti

COMUNI FIORITI

esterni per il restauro o la costruzione di opere pubbliche. È una strada da battere, visti i momenti di difficoltà finanziarie in cui si trovano i Comuni». Savigliano ha presentato il suo “Piano città” mettendo nel calderone opere per dodici milioni di euro. Gran parte sono già note; di tutte è già stato redatto ed approvato un progetto preliminare. Vediamoli. Rispunta dal “libro dei sogni”, dov’era stata relegata per forza di cose, la nuova scuola

elementare di via degli Studi: un plesso supertecnologico, a basso impatto ambientale, che andrebbe ad affacciarsi sulle attuali scuole medie Schiaparelli (ribadendo anche fisicamente il concetto di “istituto comprensivo”). Nel Piano è stato inserito anche il parcheggio sotterraneo di piazza Schiaparelli, altro intervento di cui si parla da molto. In questo caso sarebbe realizzato in “project financing”, con una partecipazione mista pubblica-

Tra i progetti presentati nel bando, anche il parcheggio sotterraneo in piazza Schiaparelli

Nel 2013 organizzeremo la finale nazionale?

Confermati alla città i “quattro fiori” Per la città che a settembre ha rappresentato l’Italia all’Entente Florale – la “Champions league” dei Comuni fioriti – ed è tornata con la medaglia d’argento al collo, era praticamente scontata la conferma dei “quattro fiori” al concorso nazionale di quest’anno. La premiazione si è tenuta domenica scorsa a Transacqua, in Trentino, dove i rappresentanti dei Comuni partecipanti si sono ritrovati per ritirare gli ormai famosi cartelli gialli con i fiori rossi che campeggiano agli ingressi della nostra e delle città vicine (l’ultima arrivata è Cavallermaggiore, che ha ottenuto due fiori alla prima partecipazione). Il concorso “Comuni fioriti” è organizzato dall’Asproflor (Associazione nazionale dei produttori florovivaisti) in collaborazione con l’Azienda del Distretto Turistico dei Laghi e con la consulenza dello Studio Urbafor. Partito nel 2007 come concorso che riuniva città e paesi provenienti in gran parte dal Nord Italia, negli anni si è ingrandito. Oggi si contano infatti moltissime dele-

gazioni partecipanti: sono ben 145 i “Comuni Fioriti d’Italia” che sono stati accettati per la competizione 2012. A stilare la graduatoria sono state le giurie di esperti che la scorsa estate, percorrendo in lungo e in largo lo Stivale, hanno visitato tutti i luoghi partecipanti: i risultati sono stati analizzati lo scorso 24 settembre dalla commissione esecutiva riunitasi a Stresa, in Piemonte. I 145 Comuni fioriti italiani che hanno preso parte all’edizione 2012 del circuito saranno presenti anche sulla prossima edizione 2013 della “Guida ai Comuni fioriti d’Italia”, pubblicazione annuale di Asproflor. Savigliano, oltre a ricevere il cartello con i quattro fiori rossi, ha anche consegnato la bandiera di “Città candidata all’Entente Florale” al Comune di Spello, in Umbria. Saranno loro a rappresentare l’Italia il prossimo anno. Alla premiazione, infine, c’è stata gloria anche per il geometra comunale Andrea Parlanti, il cui “pollice verde” gli è fruttato un premio speciale per aver curato l’arredo urbano floreale in occa-

Savigliano consegna la bandiera al Comune di Spello

Cussa (con fascia), Ravera e Parlanti alla premiazione a Transacqua

sione della partecipazione di Savigliano all’Entente Florale. E proprio la nostra città potrebbe es-

sere quella che ospiterà la finale italiana 2013, ma la decisione è ancora in corso.

EVENTO

Sotto l’Ala, la 42ª edizione

Mostra ornitologica Torna sotto l’Ala di piazza del Popolo, da giovedì 18 a domenica 21 ottobre, la Mostra ornitologica nazionale, giunta alla 42ª edizione. L’appuntamento è organizzato dall’Associazione ornitologica cuneese. Si prevede un’esposizione di circa 1.800 uccelli, la partecipazione di un centinaio di espositori e 15 giudici provenienti da tutta Italia. in questi giorni è iniziato l’allestimento sotto l’Ala, mentre giovedì ci sarà l’ingabbio degli esemplari in gara. Venerdì ci sarà il giudizio dei soggetti esposti da parte della giuria. Sabato mattina ci saranno le visite guidate per le scuole. Sabato pomeriggio, la mostra aprirà al pubblico. Domenica, l’esposizione sarà aperta tutto il giorno, con premiazione finale nel pomeriggio.


6

savigliano

mercoledì 17 ottobre 2012

BREVI DALLA CITTÀ

L’edicola di via Mazzini ha una nuova gestione

Dal 1° ottobre scorso, l’edicola di via Mazzini ha un nuovo titolare. Si tratta di Luciano Fava, saviglianese che vanta già esperienza nel settore: alcuni anni fa aveva infatti gestito l’edicola di Cavallermaggiore. Luciano ha rinnovato i locali ed ha deciso di esporre al di fuori del negozio, oltre alle normali locandine, le prime pagine di quotidiani e settimanali locali. L’edicola è anche un centro autorizzato Sisal, dove i clienti potranno giocare al Superenalotto, effettuare pagamenti vari, ricaricare il cellulare o provare la fortuna con il “gratta e vinci”. A Luciano, persona gentile e competente, non possiamo che augurare buon lavoro.

I saldi in Piemonte inizieranno il 5 gennaio I saldi in Piemonte partiranno il 5 gennaio 2013. Lo ha reso noto in questi giorni la Confcommercio, che tramite il presidente di Federazione Moda Italia Renato Borghi ha voluto smentire le voci, uscite sui media nazionali, che davano come ulteriormente anticipata la data.

Festa del nonno con il bambino Premi ancora da ritirare Numeri estratti alla Festa del nonno col bambino, ancora da ritirare: 1239 (quadro), 1119 (quadro), 0881 e 0061 (orologio da polso), 0234 (braccialetto), 1231 e 0961 (viaggio fiera S. Orso), 0844 (viaggio a Carnevale), 0818 e 0447 (cena GranBaita per due persone), 0213 (piatto decorato), 0248 (borsone nero), 0776 (borsa sport), 0699 (libro L’arte del tempo), 0612 (libro La Sindone), 0573 (libro Pavese), 0115 (libro Respiro d’infinito), 0180 (libro Fabbriche e opifici). Per il ritiro, tel. 349.7150643.

Sfilata multietnica “Mai + Sole” va a Cuneo L’associazione saviglianese Mai+Sole, in collaborazione con il Comune di Cuneo e la Confartigianato Cuneo, organizza, in occasione della Fiera del Marrone, la sfilata multietnica “I volti del mondo”, in programma sabato 20 ottobre, alle ore 20.30, in Sala San Giovanni di Via Roma n. 4 (ingresso libero).

Calendario Unitre SAVIGLIANO Venerdì 19 ottobre ore 9: Ginnastica in acqua (2° corso) ore 11: Riabilitazione motoria e 3ª Età 5 ore 15.30: La matematica applicata al quotidiano ore 18.30: Spagnolo 1 (principianti) ore 19: Ginnastica per adulti 1 (turno A) ore 20: Ginnastica per adulti 1 (turno B) Lunedì 22 ottobre ore 9: Attività motoria - 5° corso ore 10: Attività motoria - 1° corso ore 11: Attività motoria - 2° corso – Riabilitazione motoria e 3ª Età 1 ore 15.30: Agricoltura biodinamica ore 16.30: Canto corale ore 18.00: Riparazioni sartoriali ore 18.30: Yoga 1 – Arabo 2 (avanzato) – Inglese 2 (avanzato) ore 20.30: Storia del teatro: il Novecento – Yoga 2 Martedì 23 ottobre ore 9: Nuoto (1° corso) – Pilates - corso A (1° turno) ore 10: Riabilitazione motoria e 3ª Età 2 ore 11: Riabilitazione motoria e 3ª Età 3 ore 15: Ricamo Bandera ore 15.30: Immagini dal mondo ore 17: Riciclo creativo ore 17.30: Maglia – Grammatica

inglese: i pilastri della lingua ore 19: Ginnastica per adulti 1 (turno A) ore 20: Panetteria: pane e grissini (modulo 1) – Ginnastica per adulti 1 (turno B) – Pilates - corso A (2° turno) Mercoledì 24 ottobre ore 9: Ginnastica in acqua (1° corso) ore 11: Riabilitazione motoria e 3ª Età 4 ore 15.30: Il ruolo educativo dei nonni ore 17: Inglese 4 (conversazione) ore 18.30: Inglese 1/bis (principianti) – Yoga 3 – Francese 1 (principianti) – Inglese 1 (principianti) ore 20.30:Yoga 4 Giovedì 25 ottobre ore 9: Pilates - corso A (1° turno) ore 10: Attività motoria - 3° corso ore 11: Attività motoria - 4° corso ore 15.30: La regia per il Teatro d’Opera ore 18.30: Francese 3 (proseguimento) – Inglese 3 (proseguimento) – Spagnolo 2 (avanzato) ore 20: Pilates - corso A (2° turno) ore 20.30: Informatica (mod. 1) ore 21: Nuoto (2° corso) LEVALDIGI Martedì 23 ottobre ore 19.30: Ginnastica dolce ore 20.30: Ginnastica per adulti

CRONACA Le rubavano e poi sfondavano le vetrine: arrestati

Usavano le auto come arieti I Carabinieri del Reparto Operativo di Cuneo hanno stroncato un gruppo di albanesi che era dedito a rubare autovetture per poi utilizzarle come arieti per sfondare, durante le ore notturne, porte e saracinesche di bar. Con questo modus operandi i criminali depredavano gli esercizi commerciali della nostra provincia – anche nel saviglianese – appropriandosi del denaro contenuto nei videopoker. Le indagini dei militari, coordinate dalla Procura di Mondovì, sono partite dai riscontri che hanno riguardato una donna italiana, Paola Ferri, 28 anni, e il marito Viktor Qetaj, 31 anni, «un personaggio di spicco della malavita albanese, pregiudicato per reati di droga» ha detto il Ten. Colonnello Mario Simeoni, comandante del Reparto operativo. Grazie alle loro frequentazioni nell’ambiente della criminalità albanese nella pianura tra Saluzzo e Savigliano, i militari sono riusciti a capire che i due facevano parte di una gang agguerrita dedita a fatti criminali in tutta la Granda. Il primo furto che i Carabinieri fanno risalire alla banda è del 15 marzo scorso, quando a Genola asportarono 200 litri di gasolio da un escavatore. Le indagini sono state difficili perché ad agire sono “squadre” che si componevano spontaneamente ed in poche ore. I loro membri sono risultati particolarmente sfuggenti: in alcuni casi privi di regolari documenti di soggiorno, cambiavano sovente dimora, utenze telefoniche e vetture. Inoltre, gli indagati, in tutto dodici, sono stati coinvolti non solo in furti di carburante: non disdegnavano infatti di compiere furti, sempre nelle ore notturne, contro esercizi pubblici e talvolta abitazioni. Loro obiettivi prediletti erano i bar della provincia ed il denaro contante contenuto nei videopoker. I primi furti si registrarono a Morozzo e Cherasco e poi ancora a Saluzzo, Caraglio, Busca, Savigliano e in tante altre località della provincia.

ROTARY

Mario Simeoni, il comandante provinciale Flavio Magliocchetti e Mario Grigoletto

Prima di compiere le loro razzie, la banda nei giorni precedenti faceva un accurato sopralluogo: la notte stabilita per il furto rubava autovetture, solitamente Ford Escort o Fiat Punto, e poi, dopo aver divelto le serrande, si appropriava delle monete contenute nei videopoker. Le indagini hanno portato a scoprire i dodici componenti della banda. Dieci di loro sono stati arrestati dai Carabinieri: Paola Ferri e Viktor Qetaj, domiciliati a Carignano; Giovanni Caravello, 44 anni, residente a Saluzzo; Auror Koceku, 23 anni, di Marene; Elvis Lisi, 23 anni, di Savigliano; Benard Ndreci, 24 anni, senza fissa dimora; Florik Palushaj, 42 anni, di Saluzzo; Sander Ketaj, 34 anni, senza fissa dimora. Erdit Plepi, 21 anni, di Caraglio, e Nikolin Stani, 37 anni, domiciliato a Savigliano, erano già detenuti in carcere. Attivamente ricercati sono altri due componenti della banda, risultati irreperibili al momento dell’intervento dei militari. «Una pregevole attività investigativa che

ha permesso di fermare un’organizzazione dedita ai reati predatori – ha detto il Colonnello Flavio Magliocchetti, Comandante provinciale dell’Arma – un’operazione condotta in sinergia con le Compagnie e le stazioni del territorio». Nei confronti della banda sono circa 30 gli episodi contestati nel provvedimento emesso dal Gip presso il Tribunale di Mondovì, mentre una cinquantina sono quelli che i Carabinieri ritengono si possano addebitare agli indagati, seppur con le dovute diversità in termini di responsabilità e coinvolgimento per ciascuno di loro. Furti commessi non solo all’interno di bar (19) ma anche in abitazioni ed all’interno di ditte. Ben 21 le autovetture rubate ed utilizzate nei vari raid notturni, praticamente tutte recuperate dai Carabinieri durante le indagini. Queste le località del saviglianese dove la banda ha colpito: Caramagna, Cavallermaggiore, Genola, Racconigi, Savigliano. Paolo Biancardi

Il club cittadino ha ospitato lo scrittore Igor Sibaldi

La fine del “ciclo della ribellione” Si è svolto martedì 9 ottobre un interclub del Rotary alla Gran Baita di Savigliano. Ospite della serata Igor Sibaldi, 55enne milanese, scrittore e saggista che ha tradotto varie opere di letteratura russa (in particolare romanzi e racconti di Dostoevskij e Tolstoj). È inoltre uno studioso di teologia e storia delle religioni; è autore di opere sulle Sacre Scritture. Dal 1997 tiene conferenze e seminari in Italia e all’estero su argomenti di mitologia, di esegesi e di psicologia del profondo. Si è occupato a lungo di angelologia, equiparandola ad una forma di psicologia. Durante la serata ha presentato una delle sua ultime opere: “Il Libro delle Epoche. 2012 la fine del ciclo della ribellione”. In questo libro, Igor Sibaldi conclude il suo percorso di psicologia esoterica, spiegando il rapporto tra il singolo e la civiltà. Per «civiltà» si intende la Civiltà Occidentale, os-

sia un «io collettivo» soggetto a fasi che si ripetono ogni 72 anni. A che punto siamo oggi? L’autore ha spiegato che gli anni 20062012, quelli della Ribellione, coincidono con gli anni tra il 1934 e il 1940, quando è iniziata la Seconda Guerra Mondiale. Che cosa succederà dopo il 2012? Le previsioni apocalittiche sul 2012 sono soltanto un aspetto della «teoria della fine», che da qualche decennio viene elaborata in Occidente da scienziati, filosofi ed economisti. Ciò che davvero sta per finire, in base a tutti gli indicatori, è un tipo di civiltà: un modo di intendere il mondo e l’uomo. Sibaldi ha spiegato come, perché e quando precisamente finisca una civiltà, e soprattutto come vivere meglio e più intensamente senza di essa. Ciò che chiamiamo «civiltà», per Sibaldi, è in realtà un potente Soggetto Collettivo, che vive e si rafforza a spese della libertà dei singoli indivi-

Carlo Zoni, Silvio Tallone e Igor Sibaldi durante la serata

dui. Assume molte forme: coppia, famiglia, azienda, partito, religione, Stato, e ciascuna di queste forme determina e danneggia la nostra capacità di ricordare, di amare, di decidere. Sibaldi ha analizzato in particolare la Civiltà Occidentale, cosi come si è formata dal 1760 a oggi: ne ha descritto il carattere, i pregi, i feroci difetti

nel loro manifestarsi epoca dopo epoca, in cicli sempre uguali. Sibaldi, durante l’esposizione delle sue teorie, ha catturato l’attenzione degli intervenuti, innescando una piacevole discussione su cosa succederà dopo il 2012 per coloro che non si sono ancora ribellati, alimentando anche le fantasie di alcuni.

I nostri Alpini sono andati al raduno di Novara Anche gli alpini di Savigliano, un gruppo di quasi una trentina di persone, hanno partecipato alla sfilata in occasione dell’adunata annuale del I° Raggruppamento Alpino di Piemonte, Liguria,Valle d’Aosta e Francia che si è tenuta domenica 7 ottobre a Novara. Com’è ormai consuetudine, in queste occasioni si sono aggregate agli Alpini anche parecchie mogli che non volevano perdersi la manifestazione. La giornata si è conclusa piacevolmente con una buona cena collettiva presso il ristorante “il Ramè” di Marene.


savigliano

POLEMICA Il Pdl attacca: «Requisiti di gara troppo restrittivi»

Poco chiaro il bando sulle luci La gara d’appalto per la gestione dell’illuminazione pubblica nei prossimi vent’anni ha fatto drizzare le antenne ai consiglieri comunali del Pdl. Federica Brizio ha infatti intenzione di presentare un’interpellanza in merito, da discutere in Consiglio comunale. Secondo il gruppo di minoranza, un contratto ventennale sarebbe eccessivamente lungo e il bando troppo restrittivo perché vi possano partecipare più aziende. La consigliera non contesta la scelta di «affidare a terzi la gestione di lavori e servizi altrimenti troppo onerosi e difficili da gestire da parte del Comune» e afferma di aver esaminato «più volte la giusta formulazione dell’ap-

Federica Brizio, consigliera Pdl

SOLIDARIETÀ

palto», ma ha constatato «l’estrema attenzione da parte dell’amministrazione nel restringere molto i vincoli di partecipazione al bando da parte delle imprese eventualmente interessate». Dopo aver letto il bando, Federica Brizio avanza due dubbi: il primo è che un appalto da oltre 8 milioni di euro venga dato per vent’anni, per una spesa di 400 mila euro l’anno. «Potrebbe essere poco consono – dice Brizio, a nome del suo gruppo politico – vincolare il Comune con un appalto del genere, per una cifra così alta e soprattutto per vent’anni, andando così ad impegnare anche le future amministrazioni comunali nei confronti dell’impresa che si aggiudicherà l’appalto». Ma c’è un altro aspetto contestato dal Pdl. Alla gara sono infatti ammesse a partecipare imprese singole o riunite (o che intendano riunirsi) dotate di una serie di caratteristiche. C’è solo un requisito «che ci lascia un po’ perplessi – afferma la consigliera di minoranza –: l’impresa deve aver eseguito dal 23 aprile 2010 al 22 aprile 2012, per almeno 12 mesi consecutivi, almeno un servizio di manutenzione e gestione di impianti di pubblica

Fa discutere il bando per la nuova illuminazione pubblica

illuminazione e semaforica, inclusa la fornitura di energia elettrica, per un numero complessivo di punti luce almeno pari a 3.000. Probabilmente è molto difficile – sostiene Brizio – che tutte le ditte interessate, specialmente quelle che potrebbero riunirsi temporaneamente, abbiano nel curriculum la manutenzione già eseguita di impianti semaforici. Inoltre, è citato nel bando che sarà seguito il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa e che la Commissione giudicatrice ha la facoltà di procedere all’aggiudicazione anche nel caso in cui pervenga una sola of-

ferta, purché ritenuta congrua e conveniente, oppure di non procedere all’aggiudicazione, se nessuna offerta risulti conveniente o congrua». Ma «se è pervenuta una sola offerta, come farà l’amministrazione a decidere se è quella più conveniente, se non ci sono parametri di confronto con nessun’altra ditta?». E in effetti, scaduto il termine il 1° ottobre, è pervenuta una sola offerta. «Ho chiesto informazioni – conclude Brizio –: mi è stato risposto che l’offerta economica presentata è ancora al vaglio degli uffici competenti».

mercoledì 17 ottobre 2012

BIBLIOTECA

7

Come funziona il servizio

Centomila volumi, più 2.000 ogni anno Oggi molti di noi utilizzano i servizi della Biblioteca civica “Bàccolo”. Ma quali sono le sue origini e come si svolge il lavoro oggi? Siamo andati sul posto per saperne di più. Le traversie della Biblioteca civica – protrattesi per un centinaio d’anni in cui furono coinvolte le autorità comunali, le istituzioni religiose, le antiche famiglie aristocratiche della città – cessarano quando, nel mese di maggio del 1984, venne trasferita definitivamente nell’attuale sede, con l’ingresso in piazzetta Arimondi n. 15. Ha contribuito alla valorizzazione del suo patrimonio librario, che attualmente ammonta a circa 100.000 volumi, soprattutto l’assunzione di personale stabile alla fine degli anni Settanta del secolo scorso. Personale che ha permesso una regolare apertura del servizio. La Biblioteca oggi conta sei dipendenti, si avvale della collaborazione gratuita dei membri dell’associazione Attività e Cultura per Savigliano e di due volontari del Servizio Civile. Dal 1999 è diretta da Maria Grazia Castiglione, nativa di Savigliano, laureata in Lettere classiche all’Università di Torino. Il Consiglio di biblioteca – costituito da Flavia Franco (presidentessa), Giacomo Mellano, Giorgio Liprandi, Alberto Tibaudi e Alberto Pettavino – ha invece una funzione di carattere esclusivamente propositivo. Pertanto, la scelta dei circa duemila libri da acquistare ogni anno spetta alla direttrice dopo essersi consultata con i suoi colleghi. La catalogazione di questa mole di volumi – autore, titolo, editore, anno, numero di pagine, argomento – richiede l’utilizzo di gran parte dell’orario di lavoro, ed è utile al reciproco scambio di informazioni tra biblioteche civiche. Con una periodicità variabile a seconda della necessità di compiere questa operazione, i libri che da un po’ di tempo non vengono più richiesti in prestito vengono portati al piano superiore, dov’è collocato il fondo storico. Oltre agli studenti, frequentano assiduamente la nostra Biblioteca Civica, per i più disparati motivi, gli appartenenti alle varie categorie di lavoratori, le casalinghe, i pensionati... ciò a dimostrazione della sua insostituibile utilità per la vita intellettuale di tutta la cittadinanza. Giovanni Bosio

Tre momenti per ribadire “Una scelta di vita” per gli altri

Giornata nazionale dei volontari ospedalieri “Una scelta di vita” è il messaggio che evidenzia la locandina che la Federavo ha proposto a livello nazionale per propagandare l’associazione in occasione della Giornata nazionale dell’Avo (Associazione volontari ospedalieri) che si svolgerà mercoledì 24 ottobre. La ricorrenza conterà tre momenti molto importanti: sabato 20 ottobre si svolgerà la manifestazione nazionale, che ogni anno si svolge in una città diversa. Stavolta si tiene a Firenze, dove saranno presenti delegazioni di tutte le Avo d’Italia, con i dirigenti nazionali. Mercoledì 24 ottobre, invece, tutte le Avo locali saranno impegnate con i propri volontari ad organizzare, in particolare nelle strutture ospedaliere e nelle case di riposo, momenti di incon-

tro, ascolto e sensibilizzazione, «per invitare le persone – spiega il presidente dell’Avo Savigliano, Bartolo Donalisio – a sviluppare una cultura del dono, dell’ascol-

Bartolo Donalisio guida l’Avo

to e dell’aiuto a chi è in difficoltà e magari è solo e deve affrontare un ricovero per malattia o essere ospite di strutture o case di riposo. Questa giornata sarà anche un’occasione per dare visibilità all’associazione, con la speranza di trovare nuovi volontari, perché le necessità sono tante. Non diciamo sempre che “a tutto ci devono pensare la società o le apposite strutture”, ma proviamo a fare qualcosa anche noi. Spazi ce ne sono: l’umanizzazione non ha bisogno di grandi tecnologie; a volte basta un piccolo aiuto, una presenza o un sorriso per migliorare la vita delle persone». Il terzo appuntamento sarà il convegno nazionale di Pescara, che si terrà dal 9 all’11 novembre: per tre giorni si confronteranno i volontari di tutta Italia per

parlare delle proprie esperienze, per confrontarsi ed ascoltare le direttive del consiglio nazionale Federavo. L’Avo di Savigliano e delle sezioni collegate parteciperà a questo importante evento con 18 volontari. In questa occasione verrà consegnato anche il premio letterario indetto dal giornale nazionale dell’Avo, “Noi insieme”, che è stato vinto da una giovane dell’Avo di Savigliano, Elisa Aragno, con il racconto dal titolo “Giulia”.

La direttrice della biblioteca Maria Grazia Castiglione


8

savigliano

mercoledì 17 ottobre 2012 I.P.

L’Enoteca Le Marne col ristorante Granbaita

Le cene dei “magnifici quattro” La scusa è quella di festeggiare i “primi 10 anni” dell’enoteca Le Marne, ma in realtà da tempo si voleva proporre una serie di appuntamenti di livello, dove approfondire la conoscenza di prodotti di alta qualità e prestigio. La condivisione di questi obiettivi ha fatto nascere la collaborazione col ristorante Granbaita, che ha messo a disposizione la sua struttura per sviluppare veri e propri eventi, battezzati “I magnifici 4”. In ogni serata saranno presenti tecnici o titolari delle aziende che approfondiranno ogni aspetto delle loro produzioni, guidando le degustazioni di alcuni dei loro prodotti più significativi e prestigiosi. Nel primo appuntamento – giovedì 18 ottobre – Domori, produttore di cioccolato gourmet di alta qualità col controllo completo della filiera, ci presenterà due Single Origins: Apurimac dal Perù e Sambirano dal Madagascar; tre Criollo: Chuao 70%, Guasare 70% e il Criollo puro al 100%; Fave di Cacao sgusciate e tostate, Gianduiotto crollo e vaniglia. Degustazione libera a buffet di alcuni prodotti “più facili”, come Lattesal – Cremino – Frutta Ricoperta, per finire con una preparazione artigianale in abbinamento col Barolo Chinato di Marcarini. Nel secondo incontro – giovedì 25 ottobre – l’enologo di Bellavista ci accompagnerà in un viaggio attraverso le bollicine della Franciacorta. Vere e proprie chicche verranno degustate con attenzione, alla scoperta dell’affascinante mondo delle bollicine: il Gran Cuvèe Saten, il Gran Cuvèe Brut 2007 e la Riserva Vittorio Moretti 2004, vera perla enologica italiana. La serata si concluderà con una cena a buffet accompagnata dal classico Cuvée Brut. Nella terza serata di giovedì 8 novembre Mariangela Montanari, produttrice dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena La Ca’ Dal Non, sarà con noi per illustrarci con tutto il fascino della sua tradizione, un prodotto in realtà forse poco conosciuto ai più. La raccolta dell’uva, il prelievo del prodotto, il travaso e il rincalzo con ritmi cadenzati dalle stagioni... fino ad avere sulla nostra tavola dopo almeno 12 anni un prodotto dalle caratteristiche organolettiche uniche al mondo. Degustazione del prodotto, da solo e in abbinamento, ricette, consigli e piccoli segreti della nonna, completeranno e arricchiranno la serata. La conclusione – giovedì 15 novembre – sarà coi fuochi artificiali: lo champagne Krug ci proietterà nel modo migliore nel clima prenatalizio. Direttamente dalla “casa madre” esperti del prezioso nettare ci faranno entrare nel mondo della Maison Krug, frutto della filosofia del fondatore Joseph Krug, convinto che l’essenza dello champagne sia il piacere stesso. Si degusteranno prodotti di rara ricchezza e raffinatezza, dal Gran Cuvée ai preziosi millesimati 1998 e 2000. Una serata imperdibile, dal numero posti limitato. Informazioni e prenotazioni (posti limitati): dell’Enoteca Le Marne, tel. 0172.713053; Granbaita, tel. 0172.712060.

CRONACA Piemonte Latte, in 28 a giudizio

I processo resta a Saluzzo

Il palazzo di giustizia di Saluzzo, sede del processo

Proseguirà al tribunale di Saluzzo il processo per truffa aggravata ed evasione Iva che vede imputati Tommaso Mario Abrate, presidente della cooperativa saviglianese Piemonte Latte, ed altri 27 soci (attuali ed ex). Lo ha deciso il giudice Fabrizio Pasi, che ha respinto nella prima udienza le eccezioni presentate dalla difesa di Abrate e degli altri sotto accusa (in aula c’erano gli avvocati Fabio Ghiberti e Pierluigi Ciaramella di Torino, che insieme a Fulvio Gianaria difendono il presidente della coop e altri 26). Abrate e gli altri membri della Piemonte Latte, stando all’ipotesi accusatoria, sarebbero responsabili di un raggiro milionario.Veniva messo in atto, secondo quanto appurato dai finanzieri di Saluzzo in cinque anni di indagini, attraverso il cosiddetto «prelievo supplementare», strumento previsto dal sistema comunitario delle quote latte. È un versamento in denaro che va fatto all’Agea – Agenzia per le erogazioni in agricoltura del Ministero che ha sede a Roma, che, a sua volta, ha il compito di «girarla» all’Unione Europea. Il pronunciamento del magistrato è giunto dopo 2 ore di camera di consiglio. Le motivazioni non sono state lette in aula. Ghiberti aveva invece sostenuto che la competenza fosse proprio del Tribunale romano dove le somme non erano arrivate «e sarebbe quello il luogo – ha sostenuto il legale – dove si sarebbe prodotto il danno per l’Agea». La stessa istanza era già stata presentata all’udienza preliminare e anche il gup l’aveva bocciata. Ciaramella ha invece cercato di estromettere la Cosplat dal processo. L’associazione degli splafonatori guidata dal veterinario Antonino Bedino è parte civile ed è rappresentata dall’avvocato Paolo Botasso. Anche in questo caso Pasi ha respinto. Alessandra Piano, avvocato difensore del ventisettesimo imputato, si è rimessa alle decisioni del Tribunale. Si tratta di Bruno Vallauri, un produttore di latte “pentito”, nella cooperativa di Savigliano fino al 2003, che poi ne è uscito e con le sue dichiarazioni alla Finanza ha dato un contributo all’inchiesta. Dopo aver risolto le eccezioni, Pasi ha concordato con le parti il calendario delle udienze. Il processo riprenderà il 4 dicembre quando entrerà nel vivo con i primi testimoni, quelli del pubblico ministero e quelli della parte civile. Proseguirà poi il 15 gennaio, il 5, il 12 e il 26 febbraio. Andrea Garassino

CONCORSO

La seconda edizione aumenta il montepremi

Un anno da campione 2012 Parte la seconda edizione del concorso “Un anno da campione” che sostiene i giovani sportivi. Il premio è organizzato da tre negozi: a Giuggia Sport e Patty Sport, promotori della prima edizione, si aggiunge quest’anno anche Sport Solution. “Un anno da campione”, che nella prima edizione ha incoronato il velocista Nicholas Sabena, è riservato ad atleti di discipline individuali che, nel 2013, abbiano compiuto al massimo 18 anni di età. Gli atleti devono essere nati o residenti a Savigliano, oppure essere tesserati per società cittadine. Il vincitore si accaparrerà 1.000 euro e – a differenza dello scorso anno, quando venne istituito un solo premio – quest’anno ci saranno altri piccoli cinque riconoscimenti, da 100 euro l’uno. Saranno destinati ai finalisti, dal 2° al 6° classificato. La somma ricevuta sarà impiegata per lo svolgimento dell’attività dell’atleta. La segnalazione delle candidature può essere effettuata dalle società sportive, o da respon-

ESPERIENZA

Il campione Nicholas Sabena tra Simone e Beppino Giuggia

sabili del settore sportivo a livello provinciale, regionale o nazionale. I candidati possono essere più di uno per società. Presso i negozi promotori si possono ritirare i moduli prestampati, che vanno consegnati entro il 30 novembre prossimo. Sulla base di nomi ricevuti, una giuria di atleti, ex atleti e dirigenti assegnerà il premio, tenendo conto dei risultati agonistici ottenuti negli ulti-

mi tre anni, delle qualità morali e del buon comportamento disciplinare dei candidati. La cerimonia di premiazione sarà organizzata durante il mese di gennaio 2013. L’anno scorso si svolse alla Crosà Neira e vide la partecipazione del campione di tuffi, oggi commentatore Rai, Oscar Bertone, nostro concittadino. Quest’anno, invece, l’ospite d’onore sarà proprio Nicholas

Sabena, il vincitore 2012. Il giovane atleta ha 17 anni, è cresciuto nell’Atletica Savigliano ed oggi gareggia per il Cus Torino, pur continuando ad allenarsi a Savigliano sotto la guida di Paola D’Herin. Si dedica alla velocità ed al salto in lungo: sui 100 metri vanta un personale di 11”13, mentre nel salto in lungo di 6,80 m. Quest’anno ha partecipato a diversi campionati italiani: ad Ancona (indoor), Bastia Umbra (di società) e Firenze (under 18). L’unico neo è stato un infortunio in agosto. Come avrà speso i 1.000 euro del premio? «In materiale sportivo – ci dice – ma non li ho ancora spesi tutti! Ne ho tenuta una parte da usare in futuro. L’atletica non è uno sport particolarmente dispendioso e così posso usare la somma per più spese». Ora Nicholas si allena in vista della stagione 2013, nella quale passerà alla categoria “under 20”. Ma prima, sarà lui ad incoronare il prossimo atleta che vivrà “Un anno da campione”. G.Ma.

Il racconto di due saviglianesi che hanno visitato l’occidente americano

Un bellissimo viaggio “alla conquista del west” Riceviamo e pubblichiamo il racconto di un viaggio “Alla conquista del west”. «Nella seconda metà di settembre abbiamo partecipato, insieme con una ventina di persone, ad un bellissimo viaggio di circa 7.000 km. che, iniziando da San Francisco, ci ha visto attraversare l’Ovest degli Stati Uniti fino al reimbarco a Denver. Abbiamo così ammirato splendide città, immensi paesaggi, parchi con caratteristiche spettacolari e siti con i resti di importanti insediamenti della vita indigena: San Francisco, lo Yosemite Park, Zabriskie point e la Valle della Morte, Las Vegas, il Grand Canyon, il Bryce Canyon, la Monument Valley, il Canyon de Chelly, la Mesa Verde, il Dead Horse Point National Park, Salt Lake City, Jackson Hole e il Parco Teton, Yellowstone National Park, Little Big Horn, sede della storica battaglia, e il Monte Rushmore Memorial. L’ottima riuscita del viaggio, oltre all’intesa di grup-

I partecipanti al viaggio nel West Usa organizzato dall’Odeon Tour

po che si é formata nel tempo, deve essere ascritta a Luigi Alessio dell’Odeon Tour, il quale ha ricoperto con competenza e autorevolezza il proprio ruolo di coordinatore con il corrispondente estero ed é

Ciau cerea Evviva l’onestà In manette Giuseppe Saggese e altre 4 persone. Per anni ha riscosso l’Ici in nome e per conto di almeno 400 Comuni italiani. Solo che, invece di versarla nelle loro casse, l’ha fatta sparire: circa 20 milioni di euro, sacoce bele grose... e gnun ma propi gnun Comun a l’è acorzise ‘d gnente (compreso il nostro, boia fauss). In manette Franco Fiorito, accusato di essersi appropriato di un milione e 300 mila euro (ma quaidun l’ha dajne anche ai amis…). Milano, tangenti per le colonie dei bambini; e che fine

hanno fatto i 15 milioni raccolti per i terremotati con gli sms? L’assessore alle Infrastrutture e mobilità della Regione Lombardia Raffaele Cattaneo contro i tagli: «Ottomila euro al mese, sono rovinato!». 18 milioni di euro per lauree in Albania, trote e paghette di partito e scuole Bosine e Rosi Mauro e chi più ne ha più ne metta; Formigoni sui barconi trallalà, i rimborsi ai consiglieri regionali (anche i nosti!!!) e le parentopoli e amicopoli (ai sun anche bele sì); Penati, che pena… Mangia ti che mangiu mi, ciapa veuja ‘d campè via. Ma ecco a voi un coraggioso esem-

stato un attento e simpatico compagno di avventura, nonché, last but not least, alla grande professionalità, cultura e disponibilità della Guida locale Fabrice Marino, che ringraziamo di cuore per le loro atten-

zioni. Poiché le cose piacevoli lasciano un bel ricordo e il desiderio di essere ripetute, ci auguriamo di ritrovarci in futuro per un’altra esperienza altrettanto positiva e gratificante». G. e M. M.

di Giacomilla

pio che ci arriva dalla società civile. Un giardiniere alle dipendenze di una società della Provincia di Cagliari, tale S.R. di 56 anni, dopo aver esaurito i giorni di malattia a sua disposizione (557 in quattro anni!) ha cercato di truffare l’Inail e simulare un incidente sul lavoro. S.R. è salito su una rampa di scale e con molta cura si e lanciato sui gradini, fingendo una caduta convinto di ottenere un indennizzo per incidente sul lavoro, oltre ad altri giorni di malattia probabilmente da trascorrere a casa o da impiegare in un secondo lavoro.

Purtroppo per lui, e per fortuna della Provincia di Cagliari, nei pressi della scala c’era una telecamera che ha filmato tutto ed ha incastrato il giardiniere truffaldino. L’uomo, che aveva invocato i soccorsi a gran voce, è stato denunciato e licenziato. Bunom. E adess, cuma farà? Ah, già, può sempre chiamare l’avvocato Taormina.


savigliano

mercoledì 17 ottobre 2012

9

EVENTO Cento bambini al mercatino delle “Piccole canaglie”

In tanti “A cielo aperto” Ancora un successo per “A cielo aperto”, la manifestazione organizzata dai commercianti durante la quale i negozianti stessi escono in strada per fare le loro proposte al pubblico. Domenica scorsa, la giornata ha attirato molti visitatori nel centro storico. Ha calamitato l’attenzione dei molti curiosi la finale del campionato italiano dei boscaioli, che si è svolta durante la manifestazione in piazza del Popolo. I contendenti si sono affrontati in tre prove: l’abbattimento di un palo di legno con la motosega, la sramatura di un tronco ed infine il taglio di un tronchetto con l’accetta. Il pubblico ha incoraggiato i partecipanti con calorosi applausi. Come sempre, grande simpatia ha destato il mercatino “Piccole canaglie a cielo aperto”, che ha visto la partecipazione di un centinaio di bambini a questa iniziativa dedicata al commercio degli “under 13” (con tanto di una moneta apposita, la “lira saviglianese”).

Nelle foto, i tanti partecipanti a “Piccole canaglie”

In piazza del Popolo, grandi emozioni per la sfida tra boscaioli

In tanti hanno voluto passare qualche ora tra i banchi “a cielo aperto”


10

mercoledì 17 ottobre 2012

SANITÀ Lascia la direzione dell’Asl di Alba

Monchiero va in politica Senza testa l’Azienda sanitaria Cuneo Due, quella di Alba e Bra per intenderci. La scorsa settimana, infatti, Giovanni Monchiero, confermato direttore generale per il prossimo triennio a maggio 2012, ha dato le sue dimissioni irrevocabili. I “rumors” lo danno in corsa per Italia Futura, il movimento di Luca Cordero di Montezemolo, alle prossime elezioni politiche. «È stata una scelta dolorosa per me – ha spiegato Monchiero –. Ma le norme sulla ineleggibilità dei direttori dell’Asl sono particolarmente severe e richiedono una cessazione della carica molto anticipata. Faccio un salto nel buio, ma ho deciso di non precludermi la possibilità di servire in un altro modo il nostro territorio».

savigliano

EVENTO Quest’anno si è svolta la decima edizione della festa

La gang di Famiglia in gioco

RIMPATRIATA Si sono ritrovati dopo 40 anni

Compagni di scuola

Volontari e partecipanti alla decima edizione di “Famiglia in gioco” che si è svolta sotto l’Ala di piazza del Popolo

Ottobre 1972: «Ariaudo, Calvo, Fustaneo, Garnero, Guadalupi, Janse, Mina, Mortarotti, Panero, Pessina, Rovera, Rovera, Zoè». Ottobre 2012: sono passati ben 40 anni dalla prima volta in cui venne fatto l’appello della 1ª A della scuola media “Schiaparelli”. Gli ex-alunni della classe hanno infatti deciso di organizzare una “rimpatriata” sabato 6 ottobre con una cena. Erano presenti all’incontro anche due dei loro insegnanti, i professori Castelli e Galvagno. M.Gar.

Sabato scorso si è svolta sotto l’Ala di piazza del Popolo la 10ª edizione di “Famiglia in gioco”, un evento dedicato alle famiglie saviglianesi con bambini da 0 a 10 anni. La festa ormai attesa con trepidazione ogni anno ha accolto più di 550 bambini con relativi genitori, nonni e amici e ha coinvolto più di 100 volontari degli istituti Soleri-Bertoni di Saluzzo e IPC indirizzo Sociale di Savigliano, sia nell’allestimento degli spazi che nella gestione degli stand creativi e degli spettacoli. Dalle ore 16 si sono poi aperte le danze con la musica occitana della Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo. A metà del pomeriggio le famiglie hanno potuto fare merenda con il té marocchino, preparato dal-

le donne del gruppo “Profumo di Spezie”, biscotti e marmellata offerte dall’Associazione Altalena e caldarroste, preparate gentilmente dalla famiglia Motta. Il via alla festa è stato dato dall’intervento dell’assessore alle Politiche Sociali Maria Silvana Folco. La manifestazione è stata anticipata venerdì sera dalla Compagnia “Alnair”, che ha accompagnato il pubblico in una piacevole serata di riflessione sui legami sociali intitolata “Avere o essere… Benessere a km 0”, attraverso l’utilizzo del playback theatre. A dare il benvenuto alle famiglie erano presenti anche Filomena Marangi, responsabile dell’Area Famiglie e Minori del Consorzio Monviso Solidale, alcuni genitori dell’as-

sociazione “Altalena”. Era inoltre presente uno stand delle associazioni famigliari Il Cerchio e L’Altalena e delle associazioni Noi con Voi e Piccoli Passi Onlus, che hanno organizzato uno spettacolo di giocoleria tenuto da Marshal e il suo gruppo, all’interno del progetto Giocomondo, finanziato dal CSV Società Solidale. In piazza era presente una carrozza con cavallo, su cui le famiglie hanno potuto fare una passeggiata, condotta dal signor Aldo Giusiano. «È stata una giornata piacevole – è il commento degli organizzatori – trascorsa in allegria, che ha regalato ai bambini e alle famiglie un’occasione di gioco, svago, incontro e divertimento».

CURIOSITÀ Si può trovare anche in città

C’è la sigaretta elettronica

MANIFESTAZIONE

All’interno del progetto “Le nostre mani sulla città”

I vicini di casa, non più questi sconosciuti

I due titolari del negozio Smooke

Smettere di fumare è una questione di volontà, di chimica del cervello o solo una leggenda? A quanto pare, niente di tutto questo. Da qualche tempo, infatti, per scrollarsi di dosso questo fastidioso vizio non serve altro che una normalissima bionda, se non fosse per la batteria contenuta al suo interno e per un led che cambia colore, dal rosso al verde a seconda del funzionamento. Si tratta della sigaretta elettronica, una sorta di chiodo scaccia chiodo, che al contrario della “cicca” tradizionale non presenta tracce di carta, catrame e additivi chimici, e che invece di produrre fumo derivante dalla combustione del tabacco genera vapore acqueo. Si accende, si fa un tiro, e – strano, ma vero – non fa male. In più non puzza, non sporca, e lascia i denti bianchi e le mani pulite. Un’idea geniale, soprattutto per quei fumatori che non resistono al contatto fisico con la sigaretta e alla gestualità che vi si associa (prenderla dal pacchetto, tenerla tra le dita, giocherellarci, portarla alla bocca), che arriva da un ingegnere cinese che la inventò nel 2004. Ma è solo in questi ultimi anni che la sigaretta elettronica si sta affermando come alternativa molto dolce, a volte speziata e, soprattutto, meno costosa della classica “siga”. È la faccia della crisi di chi non ce la fa più a spendere 200 euro al mese in cicche. Ma è anche una mania che impazza tra i vip, che di crisi, evidentemente, sono gli ultimi a soffrire. Crisi o no, comunque, a detta degli esperti le sigarette elettroniche potrebbero sostituire una grande quota del consumo di tabacco facendo risparmiare fior di quattrini ai fumatori incalliti. Che, di scuse, ora non ne hanno davvero più. Nella nostra città, in via Saluzzo n. 34, è stato aperto da poco Smooke Savigliano, il primo negozio specializzato nella vendita di sigarette elettroniche ed accessori. Un modo nuovo di fumare, più attento alla salute, rispettoso degli altri e dell’ambiente. Valentina Barbuto

All’interno del progetto “Le nostre mani sulla città”, si è svolta domenica 7 ottobre la terza edizione saviglianese della “Festa dei vicini di casa”, in una versione un po’ più autunnale rispetto agli anni passati (la festa nazionale si svolge a giugno ma, causa un pienissimo calendario estivo, la città di Savigliano ha deciso di spostarla ad ottobre). Il tema dell’anno 2012 è “la famiglia”; infatti, molti saviglianesi avranno certamente notato una stramba e variopinta famigliola aggirarsi per i quartieri di Savigliano: una nonna d’altri tempi, un indisciplinato nonno in carrozzina, due adolescenti fuori... dalle righe, un bebè ed una bambinetta giganti, una “povera” mamma incinta intenta nel tenerli tutti a bada. Il gruppo di volontari ed educatori dei servizi di Educativa di Strada, Ludoteca e Centro Famiglie hanno girato ed animato le diverse feste organizzate autonomamente da gruppi di cittadini saviglianesi. Lo scopo della festa è che gruppi di vicini organizzino una piccola festa, un aperitivo, una merenda o un pranzo, per passare un po’ di tempo insieme, rompere la routine frene-

Qui e sotto alcuni partecipanti alla festa dei vicini di casa

tica e riscoprire il gusto del buon vicinato! Questo piccolo gesto incoraggia l’instaurarsi di nuovi rapporti tra vicini, più profondi e solidali, promuove le relazioni sociali tra cittadini arrivando ad aumentare il benessere dell’intera collettività. Quest’anno le feste sono state 6, sparse in diverse zone della città (borgo Marene, via-

le Marconi, borgo Pieve, via Monasterolo, via Verdi) estendendosi fino in via Cuneo altezza Genola ed hanno coinvolto un totale di 170 cittadini divisi tra 45 bambini, 15 adolescenti e 110 adulti. La festa si è conclusa in piazza Santarosa, dove le famiglie sono state allietate da un insieme di iniziative: il servizio Ludobus della ludoteca ha intrattenuto con divertenti giochi i bambini; il folkloristico gruppo country “Dance for fun” ha mostrato ed ha insegnato i balli alla gente; inoltre, un gruppo di volontari ha distribuito una lauta merenda a base di vin brulè, té, macedonia, pane e marmellata. «Ringraziamo di cuore – dicono gli educatori di strada, del Centro famiglie e della ludoteca – tutti coloro che hanno collaborato con noi all’organizzazione della festa: i “Dance for fun”, le volontarie del Ludobus, i volontari del chiosco merenda, il fotografo, il CSV ed il Comune di Savigliano, le associazioni di genitori “Il Cerchio” e “L’Altalena” e tutti i cittadini che hanno partecipato alla giornata, organizzando una festa o semplicemente restando in piazza con noi a festeggiare». Le foto dell’intera giornata saranno presto disponibili sul sito: www.tuttamialacitta.it. L’appuntamento, ovviamente, è al prossimo anno.


savigliano

mercoledì 17 ottobre 2012

PERSONAGGIO Federica, con altri 4, ha partecipato al Master

Un talento in Irlanda Il 15 luglio, non appena terminati i fatidici esami di maturità, un quintetto di studenti composto da Andrea Borgognone, Marco Baravalle (entrambi dell’istituto “Eula” di Savigliano) e i racconigesi Andrea Vaschetto e Bharat Sharma è partito alla volta dell’Irlanda, tramite il progetto “Master dei Talenti Neodiplomati”, per un’intera estate di studio e lavoro. A completare il gruppo c’era anche la liceale saviglianese Federica Parodi, fresca di maturità classica, che ci ha raccontato la sua “vacanza”. In base a quali criteri sei stata selezionata? Dopo aver consegnato la domanda d’iscrizione, spinta dal desiderio di mettermi alla prova e di conoscere la cultura di un altro Paese, io e gli altri 17 candidati abbiamo affrontato un colloquio motivazionale in inglese che non era però l’unico criterio di selezione: contavano, infatti, anche le certificazioni di lingua straniera, la media dei voti, la condotta e le attività extrascolastiche. E così sei partita... Dov’eri esattamente? Le prime due settimane le abbiamo trascorse a Mallow, una piccola cittadina ad una trentina di chilometri da Cork,

POLITICA

Federica Parodi con il senatore irlandese John Gilroy

dove abbiamo frequentato un corso di lingua. Io vivevo in una frazione di Mallow, Buttevant, in una grande casa immersa nella splendida e verdissima campagna irlandese. Durante questi mesi hai “solamente” studiato? No, verso la fine della seconda settimana ho affrontato un colloquio di lavoro che è andato bene. Così, dopo pochi giorni, sono partita per Glanmire, dove sono rimasta per le restanti 8 settimane. Lavoravo come assistente di Mr. Noel Costello, councillor della Con-

tea di Cork, e del senatore John Gilroy. Mi sono occupata principalmente di creare e gestire i loro blog e rispondere a lettere. Sei stata a contatto di importanti autorità, quindi... Il 19 ed il 20 settembre, ho accompagnato il senatore alla prima seduta del Senato dopo la pausa estiva, così mi è stato permesso di fare il giro del Parlamento e di cenare in compagnia di svariati ministri... un bel modo per approfondire la conoscenza della politica irlandese! E poi ho avuto anche l’oc-

casione di viaggiare: sono stata a Dublino, Cork, Limerick, Galway, Youghal, Cliffs of Moher... È vero, come dice la Mannoia, che il cielo d’Irlanda «ti annega di verde e ti copre di blu»? Certo, l’Irlanda è un Paese meraviglioso, che ti avvolge e ti entra dentro a ritmo di musica. È un’esplosione di luce e di colori, dove ogni giornata è lunga 4 stagioni. È un Paese in cui non puoi fare a meno di lasciare il tuo cuore! Che cosa ti ha lasciato questa esperienza? È difficile dirlo con le parole... Al di là delle competenze tecniche e del miglioramento dell’inglese, questo viaggio mi ha messa alla prova e mi ha fatta crescere come persona, mi ha permesso di stringere delle amicizie stupende e di entrare in contatto con cultura e tradizioni di un paese meraviglioso. Posso davvero dire «in un giorno di pioggia che ti ho conosciuta, il vento dell’ovest rideva gentile e in un giorno di pioggia ho imparato ad amarti, mi hai preso per mano portandomi via» (Modena City Ramblers, “In un giorno di pioggia”). Matteo Garnero

Stabilita la data del congresso che eleggerà anche il direttivo

L’Udc cittadina cerca il nuovo segretario L’Udc saviglianese va a congresso. L’appuntamento è per venerdì 26 ottobre, dalle ore 20.30, presso la sala convegni del Granbaita Hotel in via Cuneo n. 25. Il congresso riveste una notevole importanza per l’Udc cittadina, attualmente guidata dal coordinatore pro tempore Massimiliano Gosio e dal presidente Valter Nicoletti, perché prevede l’elezione del segretario e del direttivo della sezione. L’ordine del giorno prevede la nomina del presidente del Congresso, i saluti da parte del capogruppo UDC in Consiglio regionale, Giovanni Negro, del segretario provinciale Giuseppe Delfino e degli ospiti istituzionali invitati a partecipare. Seguirà la relazione

POLITICA

Valter Nicoletti

Massimiliano Gosio

del coordinatore pro tempore della sezione di Savigliano (Gosio), la presentazione delle candidature alla carica di segretario e di membro del direttivo con la successiva

elezione del segretario e del direttivo. Concluderà i lavori l’intervento politico del presidente regionale Udc e parlamentare, on. Teresio Delfino.

«A norma di Regolamento, possono partecipare al rinnovo delle cariche, con diritto di elettorato passivo ed attivo (essere eletti ed eleggere), solo i tesserati al partito – ricorda il Coordinatore Gosio – ma alla serata sono invitati anche quanti guardano con simpatia, attenzione o anche semplice curiosità, all’azione dell’Udc a livello locale e nazionale. Ci auguriamo, proprio in occasione di questo momento di importante democrazia interna, di poterli incontrare anche per approfondire, insieme ai qualificati ospiti, la situazione politica nazionale e locale e per poter condividere idee ed istanze, raccogliendo ogni utile suggerimento o quesito in merito, così da poter crescere nella nostra azione sul territorio».

Nel direttivo provinciale entrano Enrico Villois ed Alberto Deninotti

Giovane Italia: novità nella “cabina di regia” Con l’apertura della nuova stagione politica che porterà i cittadini ad affrontare appuntamenti elettorali importanti, la Giovane Italia della provincia di Cuneo prosegue nella sua opera di strutturazione e di radicamento sul territorio. In quest’ottica, il coordinatore provinciale Stefano Valvo ha indicato quali componenti della “cabina di regia“ provinciale il monregalese Pietro Danna, che ha assunto l’incarico di vicecoordinatore, ed il cheraschese Massimo Marengo. Inoltre sono entrati a far parte del direttivo provinciale il saviglianese Enrico Villois, in qualità di portavoce, e il marenese Alberto Deninotti, in qualità di responsabile della zona Savigliano-Saluzzo-Racconigi.

Per essere all’altezza delle sfide che l’attuale, particolare, situazione politica lancia alla società, non solo a livello nazionale, si è decisa la costituzione di 4 dipartimenti che si occuperanno di temi specifici quali “ambiente, territorio ed enti locali”; “economia e lavoro”; “cultura, scuola e università”; “famiglia e politiche sociali”. In proposito Alberto Deninotti ha dichiarato: «Con queste scelte, la Giovane Italia vuole dimostrare di essere un movimento presente e radicato sul territorio, al servizio delle esigenze dei cittadini. Ci vogliamo battere per salvaguardare famiglia, valori sociali e lavoro, specialmente in questo periodo di crisi. Occorre distaccarsi dalla politica affarista e dai politicanti

che, soprattutto in questo momento, infangano la cosa pubblica, la più nobile forma democratica di impegno civile». Enrico Villois conclude: «Dobbiamo e vogliamo rispondere in maniera seria e concreta al-

le sfide che questo particolare momento politico-sociale ci pone. Difendere i valori, il lavoro, promuovere le politiche sociali ed essere al servizio dei cittadini sono la nostra vera priorità». Giulia Porchietto

Alberto Deninotti

Enrico Villois

11

I.P.

È la specializzazione del “nuovo” Mortarotti

Sedute ergonomiche norvegesi

Vittorio Mortarotti nel suo negozio di piazza del Popolo Ha riaperto nei giorni scorsi il negozio di arredamenti Mortarotti in piazza del Popolo dopo una chiusura per lavori di ristrutturazione. E si è specializzato nelle sedute ergonomiche norvegesi ed i supporti per il riposo, dai letti ai materassi. Un vero e proprio punto di riferimento nel Saviglianese, grazie anche alla competenza ed alla professionalità del titolare Vittorio Mortarotti: «Si può trovare – dice lo stesso titolare – dal famoso seggiolone per bambini (il trip-trap) alla più sofisticata poltrona dirigenziale. Senza dimenticare le sedie per la cucina e per il soggiorno sempre con la caratteristica “balance”». Questa bascula, infatti, favorisce la corretta postura ed allevia il carico della colonna vertebrale, prevenendo mal di schiena, torcicollo, formicolii agli arti inferiori. «Una buona postura fin dall’infanzia – continua Mortarotti – può quindi scongiurare alcuni dei più diffusi malanni a carico della colonna vertebrale. E pochi sanno che una corretta postura può anche “combattere” l’insorgenza del ristagno venoso». Mortarotti, infatti, è licenziatario in esclusiva dei marchi Variér, Stockke e Hag, le case leader in questo settore. Per completare il comfort, passando dalla posizione seduta a quella sdraiata, anche un buon riposo notturno è efficace: nel negozio di piazza del Popolo è presente un’ampia gamma di reti e di materassi, «snodate le prime e sfoderabili i secondi – dice ancora Vittorio Mortarotti – realizzate nei materiali tradizionali o tecnologicamente all’avanguardia per sostenere correttamente il corpo durante il sonno». Ma da Mortarotti ci si può rivolgere con fiducia anche per tutto quello che concerne l’arredamento della casa. E ricordate che… sedersi bene ti cambia la vita.


12

lettere

mercoledì 17 ottobre 2012

I LETTORI CI SCRIVONO «Emodinamica deve restare»

«Nessuno tocchi l’ospedale»

Riceviamo e pubblichiamo. Dalla lettura dei giornali locali si rileva che l’assessore Monferino dichiara che la sanità pubblica è sull’orlo della bancarotta. A questa affermazione non possiamo che crederci, ma la prima domanda che ci viene spontanea è «Di chi è la grave colpa che ci ha portato a questa situazione?». Oggi che i buoi sono scappati dalla stalla si cerca di porre rimedio penalizzando i servizi, ma ognuno di noi deve riflettere e trarre le conseguenze di un malgoverno, o di una cattiva gestione, che dura da anni e del quale ne sono responsabili i governanti a scapito dei più deboli. Si sono costruiti in provincia e fuori provincia ospedali troppo grandi in relazione alle reali necessità, con enorme dispendio di denaro dei contribuenti. A fare le spese di questa situazione, però, sono sempre e solo i cittadini, per i quali ci sono dei punti fondamentali che vanno salvaguardati e che sono scuola – sanità – sicurezza. Come sempre, invece, sono questi punti i primi ad essere penalizzati, tagliati, stravolti e nessuno pensa di attivare un vero processo di cambiamento che abbia il cittadino al centro del sistema. Prevalgono molto spesso, o quasi sempre, l’individualismo, l’egoismo e la rissosità. La sanità è la prima di questo anello e non sempre le decisioni assunte risultano corrette. In questo ultimo anno c’è stata NON una tempesta di idee, ma una tempesta di notizie, molto spesso contradditorie. Il nostro ospedale non è stato indenne e l’emodinamica oggi è al centro di una diatriba “ponziopilatesca”, organizzativa ed economica, che non tiene conto complessivamente dei risultati passati e presenti del servizio fornito ai pazienti, in termini soprattutto di vite salvate, e dell’estensione e della tipologia del territorio sul quale opera. Le autorità sanitarie si stanno palleggiando, queste sono le notizie ufficiose, la decisione di ridurre da 2 a 1 le strutture di emodinamica in provincia – salva logicamente la struttura di Cuneo – senza che venga indicato ufficialmente il parametro di riferimento per costi/benefici, né le reali motivazioni. Tale situazione è paradossale ed è assurdo che Emodinamica del SS. Annunziata rischi la chiusura (nel silenzio totale a Savigliano hanno già tolto Medicina Sportiva, i primariati di Chirurgia e Ginecologia sono di fatto a part-time o a scavalco, mentre per Urologia, che era un reparto gioiello, più nessuno parla!!!). I dati numerici pongono, invece, il reparto di Emodinamica del nostro ospedale fra i più positivi del Piemonte ed ora si prospetta che tutto debba essere spostato ad Alba: perché? Il “SS. Annunziata” – sede DEA (cioé Pronto Soccorso, ndr) – è definito “cardine” con un bacino di utenza di circa 180.000 abitanti dislocati su un territorio molto esteso: non può e non deve rinunciare ad una specializzazione così importante. “Emodinamica” è sicuramente un’attività molto costosa, ma è un reparto “salvavita”, in quanto il paziente che ha subito un infarto ha maggiori possibilità di “successo”, se il tempo di intervento è tempestivo, e ricordiamo che i pazienti arrivano a Savigliano anche da altra provincia. Ogni ora di ritardo nelle cure fa aumentare la mortalità di circa l’8%. A Savigliano, nel 2011, sono stati effettuati i seguenti interventi: coronografia 646, angioplastica primaria 92, angioplastica 454, oltre naturalmente all’impianto dei pacemaker (circa 200) ed alla cura di alcune patologie congenite degli adulti ed alla normale attività successiva ambulatoriale di controllo (fonte: “Giornale italiano di cardiologia invasiva”). Questi dati confermano che il nostro ospedale è tra i migliori in Piemonte e che l’équipe medica è costituita da veri professionisti. Sembra che le future decisioni prevedano una penalizzazione del “SS. Annunziata” con lo spostamento di Emodinamica ad Alba. Speriamo che ciò non avvenga, ma se mai dovesse verificarsi una tale decisione dovremo metter in campo tutte le nostre forze per una mobilitazione efficace e se necessario dovremo attivare un eventuale ricorso di opposizione al Tar. I direttori e gli assessori passano, mentre gli ospedali rimangono nel tempo ben fermi sul territorio. Da parte nostra ci attiveremo per difendere il nostro ospedale con le sue strutture e prossimamente indicheremo con apposita campagna stampa quelle che noi giudichiamo ulteriori criticità con la segnalazione di eventuali proposte. Chiediamo però la collaborazione di tutti, cittadini, associazioni e aziende, perché solamente se “uniti” riusciremo ad ottenere un ospedale di eccellenza. Ezio Nava – Presidente Associazione Amici dell’Ospedale di Savigliano

Riceviamo e pubblichiamo. Le sconfortanti dichiarazioni dei giornali cittadini che hanno riempito pagine sull’andamento della sanità nella nostra provincia mi hanno veramente sconcertato, si vuole togliere agli ospedali a chi un reparto, a chi un altro, per alleggerire la spesa sanitaria da parte di politici dediti alla moderna e attuale corsa al risparmio. Ma noi cittadini non abbiamo voce in capitolo? In un settore che ci coinvolge tutti, dai neonati agli anziani, noi vorremmo giustamente che tutto rimanga com’è, anzi, rimodernato e potenziato con nuove e moderne tecnologie e ad ognuno il suo; sì, perché i soldi ci sono, anzi c’erano e potrebbero esserci se si togliessero i finanziamenti ai partiti che sono fuorilegge, cioè non si possono finanziare, se si recuperassero i soldi mangiati da province e regioni in sperperi e sollazzi, se si dimezzassero stipendi e componenti delle due fazioni che sono esorbitanti, mentre noi stiamo a rimuginare quale reparto verrà soppresso. Penso proprio sia ora di fare qualcosa, di non tacere più.Teniamo presente che chi ha bisogno della sanità sono prevalentemente gli anziani che devono percorrere la provincia, un esame del sangue a Fossano, una Tac a Savigliano ed un intervento chirurgico a Saluzzo, con costi esosi per le pensioni da fame, con deambulanze critiche e spostamenti con mezzi pubblici. Signor sindaco, vogliamo dire basta! Ma veramente basta.Vorremmo poter dire qualcosa anche noi cittadini, vogliamo tenerci il nostro ospedale così com’è, tutto per noi e per chi vuol partecipare. Fiorenzo Ramondetti – Savigliano

I rischi del grano saraceno Riceviamo e pubblichiamo. Vi scrivo in merito all’articolo pubblicato su “Il Saviglianese” del 12 settembre dal titolo “Il grano saraceno arriva nelle nostre campagne”. Leggo che “grazie ad un accordo tra Coldiretti, Consorzio Agrario e Barilla, anche nella nostra zona sono stati messi a dimora alcuni campi di grano saraceno [...]”. Sono la mamma di due bambini gravemente allergici al grano saraceno e con questa mia missiva voglio segnalarvi, qualora ancora non ne foste a conoscenza, che il grano saraceno costituisce un potente allergene per chi ha questo problema, al pari di uova e latte e tale da scatenare, nei soggetti allergici, shock anafilattico. Ve lo scrivo perché purtroppo molti pizzaioli ultimamente utilizzano tale farina o, peggio ancora, mix di farine nei quali compare anche il grano saraceno, ma poi non ne danno notizia. Siamo stati recentemente in ospedale per aver impanato con farina, dove non compariva tra gli allergeni nulla, un filetto di pesce del quale i miei figli avevano appena mangiato un boccone. Vi scrivo per ricordarvi che è onere dei produttori di pasta, farina, etc. segnalare chiaramente gli allergeni nei propri prodotti e dunque anche nei mix di farine, etc. consci e responsabili del danno irreparabile che può comportare una tale omissione. Con tutte le penali responsabilità che ne discendono. Certa di aver sensibilizzato tutti i soggetti citati nell’articolo, resto a vostra disposizione per eventuali chiarimenti. Cordiali saluti. Lettera firmata

Orgoglio Pendolino Riceviamo e pubblichiamo. Ho lavorato alla Fiat Ferroviaria e poi, gli ultimi anni, all’Alstom ad un livello di caposquadra. Sono contento che la nostra industria cittadina abbia una solida prospettiva di lavoro e che i miei ex colleghi, operai ed impiegati, abbiano un futuro sereno. Mi ha sempre pesato leggere sui giornali di tristi profezie spesso esagerate. Adesso si può essere ottimisti! A parte ciò, vorrei dire che sono sempre stato orgoglioso di lavorare in un’industria così di prestigio, ma ho trovato raramente compagni di lavoro che abbiano dimostrato questo orgoglio. A Savigliano si costruiscono macchine di alta tecnologia, dei veri Jet che, invece di volare, viaggiano su rotaie. Non è da tutti poter produrre simili gioielli e mandarli in giro per tutto il mondo! Ho sempre visto però che, forse per timidezza o forse perché parlare bene dell’azienda qui da noi sembra una cosa strana, nessuno ha mai evidenziato o manifestato questo orgoglio. Diamine, ci vuole tanto? Bisogna sempre far finta di essere superiori a queste cose per paura di essere presi in giro dai colleghi? Scusate lo sfogo, ma chi ha fatto, e fa, il Pendolino dovrebbe capire che il suo lavoro contribuisce a tenere alto non solo il nome di Savigliano, ma anche il livello industriale del nostro Paese. Francesco G. – Ex Fiat Ferroviaria, ex Alstom Ferroviaria

Bici pericolose: assicuratevi!

tinteggiati “a festa”, così come mio desiderio sarebbe anche quello di rinnovare il nome del Centro. Personalmente – ma sono sicura che tutti mi seguiranno – voglio fare tanti auguri di buon lavoro al nuovo Direttivo, senza dimenticare il lavoro fatto da Angelo, da Anna e da tutto il precedente consiglio. Un caro saluto a tutti. Mery – Savigliano

Videosorveglianza, avanti così Riceviamo e pubblichiamo. Apprendiamo con piacere che gli interventi in tema di sicurezza legati alla videosorveglianza proseguono nella giusta direzione. L’incremento costante del numero delle telecamere posizionate nei vari punti della città, su cui sta lavorando il consigliere delegato alla sicurezza Fulvio D’Alessandro, non può far altro che portare vantaggi all’intera comunità, che si sente sotto pressione, oltre che per la crisi economica che attanaglia famiglie e imprese, anche dal rischio furti e criminalità. Confcommercio Savigliano

«Affitto mancato e ottusa solidarietà» Stim. mo Direttore, qualche anno addietro, su consiglio di un più che affidabile amico, ho affittato l’ex alloggio arredato della mia defunta madre ad un Signore marocchino. Primi tempi… perfetti. Poi, l’extracomunitario (e non sto facendo di tutta l’erba un fascio!), sapendo di essere ultraprotetto da tutte le Caritatevoli associazioni cittadine e non, se n’è tornato in Marocco a ripudiare la prima moglie e sposarne una seconda (dovrebbero mancargliene 3 o 4), a curare la sua mammina ammalata assai, ed è tornato al lavoro due mesi dopo i tempi assegnati. Morale: giusto licenziamento, scarsa voglia di cercare altro lavoro, “niet” pagamento affitto. Pazienza. Ma, nel corso di oltre un anno in cui, “dura lex sed lex”, non lo si è potuto sfrattare, si è portato nel mio alloggio una decina di “amici” cui ha fatto anche avere la residenza; ha “ramadanato” alla grande con questi; mi ha attirato più volte, nel condominio, l’Arma, gli Agenti dell’Immigrazione ed una “povera” addetta comunale; mi ha impedito, col suo troglodita comportamento, di affittare gli alloggi contigui; ha ospitato un benemerito spacciatore di droga, fortunatamente arrestato e, a seguito di sfratto (durato più di un anno, con relative spese a mio carico), se n’è finalmente andato. Chiudo: il “Legislatore” ed i Caritatevoli sovvenzionatori di questi discendenti del darwinismo vengano ora a vedere in quale stato sono l’alloggio ed i mobili di Mia Madre; il “Legislatore” ed i Caritatevoli difensori di questi individui vengano a pulirlo e rimetterlo a posto (a loro spese); il “Legislatore” ed i Caritatevoli, assieme alla Ragioneria comunale saviglianese, pluri-avvertita del fatto, tramite i Vigili, mi spieghino perché devo pagare tasse, Imu (I Mortacci Ultra!) ecc. ecc. di un alloggio Mio ma di effettiva e gratuita proprietà di un insolvente marocchino che me lo ha distrutto (con tutto il rispetto per la popolazione del Marocco). Mi piacerebbe vedere cosa succederebbe ad un europeo se tenesse tale comportamento nelle loro zone! Anche se lo so già. Come lo sappiamo tutti. Ma, “ciutu”! Ora farò come a Torino, Milano, Napoli, ecc. Affitto senza contratto a 10 per volta a 200 euro a cranio e, se spaccano, spacchino. Male che vada, se mi beccano mi “mettono dentro”. Loro restano fuori, ma almeno pagano. Me e lo Stato. Giorgio Barberis – Savigliano

Degrado bealere e sporcizia Egregio Direttore, le scrivo per segnalare due situazioni problematiche. Qualche tempo fa scrissi al suo settimanale segnalando l’assoluta mancanza di manutenzione nei confronti delle bealere che attraversano il centro città. Non era un bel biglietto di presentazione ed anche l’igiene pubblica lasciava desiderare. Alla fine venne effettuata una curatura molto modesta. Al momento siamo messi male ed i corsi d’acqua sono in uno stato peggiore di allora. In secondo luogo, le strade cittadine sono molto sporche. Mi permetto di portare all’attenzione dei lettori due esempi: il camminamento che parte dalle case popolari di via Primo Maggio e sfocia in viale Vittorio Veneto e la parte verso Est di via Goito. Anche le manifestazioni pubbliche presentano delle pecche. Per quale ragione, terminate le manifestazioni, i rifiuti accumulati non vengono portati via a tempo debito? Aspetto, da molti mesi, una risposta da un cavallermaggiorese interessato da sempre alla “res publica”. Arriverà mai? Domenico Racca, cittadino di Cavallermaggiore

Che burocrazia!

P.S. Tranquilli, non sono un assicuratore e per me l’uso della bicicletta in città è da considerare molto apprezzabile e da incrementare ulteriormente.

Egregio Direttore, se l’Italia vuole diventare un Paese perlomeno “normale” forse, noi italiani, dovremmo concretamente far fuori politici incapaci, corrotti e burocrati di Stato pronti a vessare i cittadini con articoli, commi, paragrafi e la presunzione dei boiardi di Stato. I primi legiferano spesso stupidaggini, i secondi usano toni e modi ancora medievali. Esodiamoli a pensione e vitalizi zero! Mi sono scontrato recentemente in un girone dantesco! Per un semplice documento, risolvibile con la tanto ostentata autocertificazione (fasulla), un ministero non riconosce un altro ministero. Il tutto impipandosi della direttiva 14 del 22.12.2011 dall’altisonante titolo: “Le nuove norme sulla semplificazione amministrativa” - (Nuove disposizioni in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive) bla bla bla. Si è arrivati al punto di richiedere un timbro con firma di colore blu perché l’inchiostro nero non è accettato! Ora, seppur non a tutti i livelli purtroppo, alcuni dirigenti usano ancora il buon senso. Per questo ringrazio il prof. Gianpiero Sola e la dott.ssa Paola Maniotti per la loro disponibilità e comprensione nel gestire una “pratica” complessa, resa tale da una burocrazia vessatoria. Non è stata un’impresa semplice tra stupore, corse, rimandi, ricerche, marche da bollo, ecc. ecc., ma la cosa si è poi risolta sul filo di lana per una scadenza non procrastinabile. Speriamo solo che in Italia non si ritorni alla cera lacca, ai sigilli, agli anelli papalini per certificare un semplice documento, mentre il mondo va in un’altra direzione. Fulvio D’Alessandro – Savigliano

Una rimpatriata al Centro Anziani

Platone-Socrate: esempi di modernità

Riceviamo e pubblichiamo. Domenica 30 settembre la famiglia del Centro Anziani si è ricomposta sotto un altro Direttivo con un festoso e cordiale ritrovo. Ci auguriamo che le attività possano continuare, in quanto per tutti noi sono molto importanti. Abbiamo potuto ammirare i rinnovati locali di piazza Nizza, che sono stati ri-

Riceviamo e pubblichiamo. Ad Atene, tantissimi anni fa, l’organo del potere cittadino era composto da 51 uomini, 21 erano incaricati di presiedere al mercato, oltre ai vari incarichi amministrativi, e 30 erano i magistrati. Sollecitato da amici e parenti appartenenti all’ordine dei magistrati, il giovane Platone entrò a far par-

Riceviamo e pubblichiamo. La Cassazione ha più volte ribadito che le biciclette sono veicoli a tutti gli effetti e pertanto devono sottostare alle norme del Codice della strada. A vedere come si circola in bici a Savigliano, pare che i ciclisti siano convinti di appartenere ad una categoria speciale di utenti della strada, privi di ogni obbligo al rispetto delle regole cui invece sono tenuti i guidatori di auto. In questa situazione di circolazione selvaggia, si innesta la non rara casistica degli incidenti fra bicicletta e pedoni o, meno spesso, fra bici ed auto. È normale vedere ciclisti giovani che pedalano in velocità, rasenti ai muri e negli incroci, con capacità di produrre gravi lesioni alla persona in caso di investimento. Chi paga i danni? I genitori, se l’investitore è minorenne; l’autore del danno, se è maggiorenne, salvo che esista una polizza assicurativa chiamata “di famiglia”, che copre i rischi di tutti i componenti del nucleo famigliare. Non costa cara e garantisce la copertura di svariate fattispecie di danni, comprese - appunto - quelle provocate dall’uso delle bici. È pertanto un dovere assicurarsi, ed ogni diligente padre di famiglia dovrebbe farlo, nell’interesse delle eventuali vittime e, soprattutto, a tutela del proprio patrimonio. T.G. – Savigliano


lettere te del governo cittadino, oligarca sommerso dall’illegalità. Egli, convinto di potervi portare giustizia, mostrò un occhio di riguardo verso l’operato dei colleghi e si rese subito conto che essi riuscirono a far sembrare ricco il periodo amministrativo precedente oltre a riuscire a nascondere le tante forme di illegalità propugnate. I governanti, oltre a ciò, furono anche responsabili di un qualcosa di clamoroso – nel senso negativo – ovvero il rapimento di Socrate, persona giusta: la loro intenzione era quella di coinvolgerlo nelle proprie nefandezze, mentre egli, in modo lodevole, si rifiutò di farne parte. Platone, colpito dai vari fatti succedutesi, provando disprezzo per tali eventi, si ritirò dal governo, il quale dopo poco tempo cadde. Anche se ancora disgustato dagli avvenimenti precedenti, in modo pacato, Platone ricominciò a riavere il gusto per la passione di trasmettere il senso dell’onestà nella politica e nella vita pubblica quotidiana, che lì, in quel periodo, non c’era. Intanto il governo, non eccelso per la sua onestà, ritornò al potere e, oltre ad altri scandali, pur leggermente più miti, processò Socrate accusandolo del più grave dei reati, l’empietà, e lo colpevolizzò per poi ucciderlo. Pur avendo una grande sensibilità per il dovere civile e civico, a Platone sembrava improbabile ritornare alla vita politica mantenendosi onesto, pensando che senza uomini ed amici illuminati e fidati non gli pareva possibile combinare nulla di concreto. Si fece l’idea che non solo Atene era in pessime condizioni amministrative, ma anche tutte le altre città. Per Platone i mali non avrebbero potuto mai lasciare l’umanità finché una generazione di filosofi veri e sinceri, con orientamento spirituale radicalmente nuovo, potesse veramente farsi largo nei poteri statali, oppure fino a quando chi governa non si fosse votato alla filosofia. Una volta che l’abbandonò, Platone non tornò mai più alla vita politica.Viaggiò molto alla conoscenza di importanti matematici e filosofi di quei tempi. Nella vita egli capì come ogni problema si riducesse alla ricerca ed alla pratica della virtù identificabile con il sapere; dal suo maestro di vita Socrate egli comprese che la virtù può, e deve, essere trasmessa. Platone aveva sete di conoscenza: la vera conoscenza per lui era capire la città e la vera posizione politica che essa manteneva, non la falsa conoscenza della realtà che gli imperanti, addirittura composta da amici e parenti, volevano propugnare per fare in modo che potessero fare i propri interessi, lontani da quelli statali. Secondo la “Repubblica”, il famoso scritto di Platone, l’individuo può realizzare perfettamente se stesso soltanto in uno Stato che con la sua ampia struttura lo soccorra in ogni bisogno e, allo stesso modo, lo Stato non può esistere senza l’esistenza di individui adempienti ai propri incarichi e devoti alla sussistenza di esso ed al suo progresso. Gli individui, quindi, prima di prendere e pretendere tali incarichi devono avere una condotta morale, un gran senso del dovere e lavoro oltre alle grandi capacità. Daniele Baldo – Savigliano

Il bambino di Cittadella Riceviamo e pubblichiamo. Qualche giorno è trascorso dal triste episodio che ha turbato i cuori di tutti gli italiani. Un bambino, figlio di genitori separati, viene affidato al padre dal Tribunale dei Minori. Lui col padre non ci vuol stare, vuole la sua mamma. Il Tribunale dei Minori, in adempimento della sentenza, ordina alla Polizia di prelevare il bimbo «anche con la forza, se necessario» – dicono gli Agenti incaricati – per consegnarlo al padre. Il bambino oppone resistenza, urla, si dibatte, invoca aiuto. Gli Agenti, coadiuvati dal genitore, lo afferrano per mani e piedi e lo trascinano via. Il bimbo è traumatizzato dalla violenza subita. I suoi affetti non vengono tenuti in alcun conto. È un minore, privo dei suoi diritti. La sua volontà, le sue urla non contano. Il Tribunale decide di affidarlo temporaneamente ad una casa-famiglia, dove assistenti sociali a lui sconosciute lo prendono in custodia. Per lui, strappato a forza dai suoi affetti, quella casa è un carcere e suscita un ulteriore sdegno negli italiani! Ora sulla vicenda si accendono le discussioni. Si interpellano neuropsichiatri e psicoanalisti: alcuni di loro propongono

per il bambino terapie da fantascienza, come la neutralizzazione dei suoi sentimenti affettivi! Intanto ci si allontana dal fatto di per sé, da quella visione da crepacuore apparsa sui teleschermi. Ed è dall’orribile fatto che devono partire le nostre considerazioni. Constatiamo che solamente il popolo è inorridito, soltanto le famiglie italiane. Amaramente non ci risulta alcuna esecrazione da parte dei politici, in particolare dei leaders dei partiti. Se ne stanno in silenzio, temendo probabilmente di perdere alle prossime elezioni parte dei loro voti, se aprissero la bocca! Prendiamo atto dell’intervento del Presidente del Senato, che ha immediatamente incaricato il capo della Polizia di condurre un’inchiesta sulla vicenda. Anche il capo della Polizia si è scusato. Riconosciamo le scuse presentate dal Governo, scuse che in verità ci paiono più di rito che di cuore. Mentre non ci risultano scuse da parte del Presidente del Tribunale dei Minori, da cui è partito l’ordine che ha scatenato la costernazione del nostro intero Paese. Ma forse i giudici non devono scusarsi, essendo al di sopra delle parti. Quant’è lontana, in questi tempi moderni, l’antica saggezza di Re Salomone! Fra tutti quanti, unica, si è distinta la sola Alessandra Mussolini, che ha fatto un casino d’inferno. Brava, Alessandra! Se tu fondassi un partito, di qualsiasi colore esso sia, sarei il primo a votarti! Gilbert Pietropaoli – Savigliano

Ringraziamenti L’associazione di volontariato Piccoli Passi onlus ringrazia sentitamente la famiglia Fiandino di Busca e la famiglia Ruiu di Roreto (Cherasco) per la generosa donazione di 1.500 euro, che Piccoli Passi ha destinato all’acquisto di un mese di cibo (farina di mais, fagioli, zucchero, sale, burro di arachidi) per 150 bambini sieropositivi del Centro Allamano di Iringa in Tanzania, Africa, seguiti dalla missionaria Suor Michela Astegiano delle Suore della Consolata. Con gioia condividiamo questi atti di generosità; nonostante i tempi difficili, il cuore della gente sa ancora esprimere la solidarietà verso i più bisognosi, e poco importa se, come diceva Tagore e ci ricorda Suor Michela: “Fa più rumore un albero che cade che non una foresta che cresce”. Maria Bossolasco – Piccoli Passi onlus – Savigliano In occasione del ricovero ospedaliero di mio padre presso il Reparto di Medicina dell’ospedale “SS. Annunziata” di Savigliano desidero ringraziare tutto lo staff medico e paramedico guidato dal dott. Giovanni Gulli per la professionalità e la cortesia dimostrate. Durante la degenza, abbiamo avuto modo di riscontrare come, seppur in periodo di tagli, la competenza e la dedizione al malato siano ancora valori ampiamente condivisi da tutto il personale. Cordialmente. Liliana Cimiero – Savigliano Claudio se ne è andato in silenzio, non ha disturbato, ci ha dato pochi giorni di tempo affinché ci rendessimo conto di quanto stava succedendo ed è volato in Cielo. Ha lasciato un grande vuoto, ma la stima, l’affetto e l’amicizia che ci avete dimostrato ci è di grande conforto. Grazie a tutti, parenti, amici, colleghi e conoscenti, anche a nome di Mai+Sole, da Claudio sostenuta e nella quale ha sempre creduto. Il ricordo di Claudio continuerà pensando a chi ha ricevuto le sue cornee ed a tutte le donne in difficoltà che, grazie alla vostra generosità, possiamo continuare ad aiutare. Adonella, Francesco e Federico – Savigliano Non possiamo elencare i nomi di tutte le catechiste (perché sono state tante), che in questi anni hanno seguito i nostri ragazzi durante il loro cammino di fede ed hanno compiuto un lavoro eccellente preparandoli a ricevere lo Spirito Santo, ma vogliamo ringraziarle tutte indistintamente. Un particolare grazie porgiamo, inoltre, a don Roberto. Infine, vogliamo ringraziare con tutto il cuore Simona e Saverio La Porta, che hanno messo a disposizione la loro casa,

mercoledì 17 ottobre 2012

13

ospitando i nostri ragazzi per due giorni in occasione del ritiro a Melle per la S. Cresima. I genitori dei ragazzi del Buon Pastore (Pieve) – Savigliano La CRI - Sezione Femminile di Savigliano ringrazia le sorelle di Severina Rimondotto per aver ricevuto un’oblazione in sua memoria. La CRI - Sezione Femminile di Savigliano ringrazia Lucia e Ketty Bertolino per l’oblazione ricevuta in suffragio del dottor Roberto Governa. È bello sapere che esistono ancora persone oneste. Durante i giorni della Festa del pane, arrivati a casa, ci accorgemmo che mia moglie non aveva più un bracciale tennis di grande valore affettivo. Ci siamo precipitati subito lungo le vie e le piazze percorse, ma purtroppo nulla, nessuna traccia. Decidemmo di mettere un annuncio sui giornali locali. Quasi svanite le speranze. Una sera, combinazione il giorno del primo compleanno di nostro figlio, una telefonata. Il bracciale era stato ritrovato. Non vogliamo rendere noto il nome, ma sicuramente l’interessato sta leggendo questo articolo ed allora vogliamo ancora dirle: «GRAZIE di cuore!». Valentina e Fabrizio La Presidente e tutto lo staff della Pro Loco di Savigliano ringraziano sentitamente la ditta VelaService per il gradito omaggio di magliette da utilizzare nel corso delle varie manifestazioni organizzate dall’associazione. Per “Famiglia in gioco” gli organizzatori ringraziano gli enti e le associazioni del territorio che hanno condotto i laboratori creativi: gli Oratori cittadini e l’Educativa di strada, l’Oasi Giovani con il baby parking “Marameo” e il micronido “Mignolo” e il centro diurno delle Elementari, il nido comunale Peter Pan, l’associazione “La Girandola”, l’Educativa Territoriale di Savigliano, la Ludoteca “La tana” di Saluzzo, la Ludoteca di Marene “La capanna dei birbanti”, la casa di riposo di Genola, il gruppo Giovani Idee…Menti, l’associazione “Voci erranti”. Gli educatori della Ludoteca desiderano ringraziare tutti gli enti: Comune, Consorzio Monviso Solidale, Banca CRS, Cooperativa Sociale “Proposta 80” e le associazioni per la loro presenza e collaborazione. In particolar modo, tutti i volontari che hanno contribuito alla realizzazione e alla buona riuscita dell’evento: i genitori dell’associazione “Altalena”, i genitori del gruppo “Pedagogia dei genitori”, i ragazzi del Servizio Civile Volontario, gli studenti degli Istituti IPC Cravetta-Marconi di Savigliano e Istituto Soleri Bertoni di Saluzzo, il centro diurno “Eta Beta”, Ivano Bonetto,Tony Bianco, singoli cittadini e amici… Un grazie anche all’Ente Manifestazioni per averci accolti per la decima volta sotto l’Ala e per la disponibilità del personale e agli sponsor Acqua Eva e coop. Il Casolare per la frutta. La scorsa settimana si sono realizzate a Cavallermaggiore le iniziative per ricordare il bicentenario della nascita di Ascanio Sobrero, illustre scienziato dell’Ottocento e uomo di elevati valori civili, il quale trascorse parte della sua vita a Cavallermaggiore, ove è sepolto e dove gli è stata intitolata la scuola Primaria. Alla sensibilità degli organizzatori (Comitato Sobrero, associazione “Amici della Biblioteca”, Comune) è dovuto il coinvolgimento degli alunni della scuola Primaria, con gli intriganti laboratori di chimica, e della Scuola secondaria di primo grado, con l’interessante visita alla mostra documentaria allestita presso l’ala comunale. Pertanto, desidero ringraziare coloro che si sono adoperati per il successo delle attività con le scuole e, nel contempo, esprimere la mia gratitudine ai discendenti di Ascanio Sobrero per la loro squisita ospitalità e disponibilità. Infine, mi è gradito far notare come il nome di Ascanio Sobrero sia quotidianamente nella rete internet del “Villaggio Globale”, essendo stato inserito nell’indirizzo e-mail dell’Istituto: segreteria@istitutosobrero.it. Paolo Groppo – Dirigente scolastico Ist. Comprensivo – Cavallermaggiore


14

agricoltura

mercoledì 17 ottobre 2012

A Tetti Vigna, un campo dove si sperimentano le varietà

COOPERAZIONE Intervento di Abrate al Copacogeca

MAIS

Le sfide dell’agricoltura

Pannocchie a confronto

Tommaso Mario Abrate

«La ricerca può e deve fare la sua parte per risolvere il problema della sicurezza degli approvvigionamenti alimentari». Questo ha dichiarato Tommaso Mario Abrate, vicepresidente del Gruppo Latte del Copacogeca a Budapest dopo la prima sessione dei lavori del Congresso degli agricoltori. Prosegue Abrate: «Aumentare le rese, diminuire il livello di mortalità degli animali in allevamento, ridurre l’impatto ambientale delle colture: sono queste le sfide che la ricerca dovrà vincere per poter supportare lo sviluppo dell’agricoltura europea dei prossimi anni. In un mondo con sempre più bocche da sfamare, e sempre meno terreni da coltivare, la scienza e la ricerca applicate all’agricoltura saranno fondamentali». Resta tuttavia il problema del reperimento delle risorse. «La frammentazione produttiva del

CONIGLI

tessuto imprenditoriale agricolo europeo – spiega Abrate – impedisce di avere a disposizione gli ingenti fondi di cui la ricerca ha bisogno. Per questo siamo fermamente convinti come cooperatori che i Paesi debbano investire maggiori risorse pubbliche in questo campo. Occorre aggregarsi e promuovere progetti internazionali: iniziative come queste del congresso europeo degli agricoltori rappresentano un’occasione unica per creare sinergie tra gli attori delle filiere agricole dei diversi Paesi dell’Unione. Il mondo scientifico dovrà nei prossimi anni affiancare i legislatori europei per orientare le scelte tecniche aiutandoli a non commettere errori che possano penalizzare il tessuto produttivo». Al tema della ricerca è necessariamente collegato anche il tema degli ogm, affrontato dai relatori che si sono susseguiti sul palco. «Su questo tema l’Europa è divisa – ha concluso Abrate – ma guai a ragionare solo sulla base di sentimenti populisti e senza un adeguato supporto della ricerca scientifica. La sperimentazione in questo campo non può e non deve essere fermata. L’agricoltura del futuro sarà sempre più legata alla scienza ed anche la qualità dei prodotti agricoli tesoro dell’Italia e dell’Europa dipenderà da essa. Dobbiamo affrontare questi temi in maniera laica senza ideologismi o derive popolari».

La Cia a fianco di chi li alleva

Più sostegno al reddito

La Cia vuole misure di sostegno per il reddito degli allevatori

Un presente difficile per chi alleva conigli. In difesa si schiera la Cia di Cuneo che esige che la nuova Pac dia, anche al settore cunicolo, il giusto peso prevedendo misure specifiche di sostegno al reddito per gli allevatori impegnati a produrre conigli di qualità, in concorrenza con prodotti importati di qualità scadente e funzionale ad alterare il mercato. Tre sono le misure urgenti per il settore, come spiega il direttore provinciale della Cia Igor Varrone: «Migliorare l’equilibrio di mercato nel rapporto domanda/offerta; eliminare, con accordi di filiera, le speculazioni; rendere più trasparente il processo di formazione dei prezzi e garantire la qualità del prodotto attraverso l’etichettatura. Poi, bisogna far decollare al più presto la Commissione Unica Nazionale». La Commissione – se ne parla infatti da 2 anni – servirà a rendere trasparente il mercato dei conigli, grazie alla formulazione delle tendenze delle contrattazioni, soprattutto definendo settimanalmente il prezzo medio, all’ingrosso, per ogni singolo prodotto. Come ha sottolineato Bruno Payrone, cunicoltore e presidente della Cia saluzzese, «questo comparto è condizionato da un’elevata volatilità dei prezzi che risentono delle diverse situazioni del mercato nazionale, differenziate in relazione ai tempi ed all’inserimento di ingenti quantità di prodotto estero». Le quotazioni dai primi mesi del 2012 sono calate, scendendo al di sotto dei costi di produzione. «La colpa maggiore – accusa Payrone – è da individuare nell’azione dei grossisti che, se da una parte sostengono a gran voce il “made in Italy”, dall’altra si comportano come importatori acquistando grandi partite dall’Est e dalla Spagna, mettendo in ginocchio la produzione nazionale». Poi ci sono i costi di produzione che lievitano ogni giorno, mentre i prezzi alla stalla vengono tenuti molto bassi: «I mangimi, negli ultimi 6 mesi – continua Payrone – sono aumentati, ad esempio, del 10%». D’aspetto non secondario e da valutare, infine, quello riguardante le pelli dei conigli per le quali sono necessarie quotazioni trasparenti, come è già in Francia, al fine di riequilibrare il valore aggiunto a favore degli allevatori. «Come si rileva da una nota dell’Anlac, l’Associazione nazionale liberi allevatori di conigli – aggiunge il responsabile di zona della Cia Guido Soldi – oggi le pelli rappresentano una fonte aggiuntiva di reddito appannaggio esclusivo dell’industria di macellazione che, grazie ad esse, ha potuto incamerare ricchi proventi (circa 30 milioni di euro nel 2011), senza lasciare un centesimo agli allevatori italiani».

A Tetti Vigna, località ai confini tra Genola e Savigliano, è stato appena trebbiato un campo “sperimentale” di mais. In un terreno di venti giornate circa, lo scorso aprile erano state seminate quindici varietà diverse di mais da granella, prodotte da varie ditte. L’operazione, seguita dalla Regione e dalla Coldiretti, ha riguardato in tutto quattro campi nella nostra zona. «La sperimentazione – spiega il segretario di zona Coldiretti, Elio Gasco – serve per fornire alle aziende le informazioni sulle rese delle diverse varietà di mais. Queste sono state seminate a file affiancate, ed ognuna è contrassegnata da una palina con il nome e la ditta produttrice».

Uno degli agricoltori che ha aderito è Sergio Brizio, che in strada Collarelle conduce, insieme al padre, l’azienda agricola Speranza. Si tratta di un allevamento di mucche frisone da latte e il mais prodotto viene destinato principalmente all’autoconsumo. «Le dosi per la semina – spiega ancora Gasco – sono state fornite gratuitamente dalla Regione. Le aziende che si sono prestate per la sperimentazione hanno dimostrato una grande disponibilità, perché il lavoro di semina e di raccolto è più impegnativo rispetto a quello solito. Brizio, inoltre, si è reso disponibile anche per uno studio sul trattamento della diabrotica, un insetto che

La trebbiatrice è al lavoro: ora il raccolto sarà analizzato

COLDIRETTI

Matteo Gullotto e Sergio Brizio osservano le piante da trebbiare

mina le piante di mais. Con questo studio, realizzato in collaborazione con l’Università in 15 aziende, si sta cercando il metodo meno invasivo per debellarlo». Il campo “sperimentale” non ha dovuto subire particolari trattamenti. «A parità di condizione di terreno, concimazione, trattamento ed irrigazione – spiega Matteo Gullotto, tecnico Catac che segue il progetto – le diverse varietà di mais vengono confrontate con una “di riferimento”. Le varietà sono scelte dalla Regione tra quelle sperimentate lo scorso anno, quelle più innovative e quelle più vendute sul mercato». Venerdì scorso, il campo è

stato trebbiato. Sul posto abbiamo incontrato l’agricoltore che si è impegnato nella sperimentazione. «Ho deciso di aderire al progetto – ci ha detto Sergio Brizio – perché è giusto che si provi qualcosa di diverso. È vero, le fasi della semina e del raccolto sono più impegnative del solito, ma per il resto non ci sono state difficoltà particolari. Adesso sono curioso di conoscere i risultati». Per averli, occorrerà attendere gennaio o febbraio. Spiega ancora Gullotto: «Ora manderemo i campioni di quanto abbiamo raccolto ad un centro apposito in Regione. I risultati saranno resi noti all’inizio del prossimo anno». Guido Martini

La qualità in Piemonte è stata «mediamente accettabile»

Mais, una campagna dai risultati altalenanti Dopo gli ottimi risultati della passata stagione, la campagna 2012 del mais viene definita da Coldiretti “variabile”, con una produzione che si differenzia, a parità di varietà di ibridi, da un’area all’altra. In alcune zone si sono riscontrate produzioni elevate, in altre sotto la media delle annate scorse. Diverse le cause: dalla partenza stentata della coltura ai terreni con umidità non adeguata, dagli attacchi di elateridi e da nottue alle fallanze da marciumi. Da aggiungersi, poi, le grandinate e la siccità del periodo estivo.

INDAGINE

Prosegue in questi giorni la raccolta del mais

A livello di rese, nelle zone irrigue fertili, si è arrivato ad una produzione media di granella nell’ordine di 170-180 quintali per ettaro, base 30% di umidità. Per

quanto riguarda, sempre nelle zone irrigue fertili, il trinciato di primo raccolto ha raggiunto una produzione media di 680-910 quintali ad ettaro, quello di se-

condo raccolto invece si attesta a 575-625 quintali per ettaro. Nel complesso, rese mediamente inferiori rispetto agli anni passati. Quanto al mercato, si stanno invece riscontrando quotazioni elevate. In questi giorni dovrebbero concludersi i trinciati, mentre per la granella rimane ancora un 30-40% di raccolto, per cui si arriverà agli ultimi giorni di ottobre. La qualità del mais è mediamente accettabile, migliore rispetto al resto del Nord, dove invece si stanno verificando alcune problematiche per i valori di aflatossine.

Una ricerca Coldiretti sulle imprese under 35 in agricoltura

I giovani “sentono” il richiamo dei campi

Gli under 35 stanno preferendo il lavoro nei campi

La crisi ha provocato in Italia una strage, in un solo anno, di ben 26 mila imprese condotte da giovani under 35 anni in tutti i settori produttivi. È quanto è emerso dall’analisi illustrata dai giovani della Coldiretti al Festival Nazionale di Campagna Amica, nell’ambito del premio Oscar Green. Sono quasi 697 mila le imprese under 35 che hanno resi-

stito alle difficoltà economiche, la maggioranza delle quali opera nel commercio e nei servizi di alloggio e ristorazione (251 mila), nel manifatturiero e nelle costruzioni (182 mila) e nell’agricoltura (62 mila), secondo le elaborazioni Coldiretti su dati Unioncamere relativi al primo gennaio 2012. L’agricoltura si colloca dunque sul podio delle attività di impresa preferite dai giovani e mo-

stra un segnale incoraggiante di inversione di tendenza con un aumento del 4,3% nel numero di imprese individuali nel secondo trimestre del 2012. Una ripresa che non si era mai verificata prima e che conferma le caratteristiche anticicliche di un settore che è tornato ad attrarre i giovani. Dall’indagine Coldiretti/Swg svolta su giovani agricoltori con meno di 30 anni di età emerge che il 36,5% ha una scolarità alta (specializzato, laureato, laureando), il 56% media (scuole superiori) e il 6,5% bassa (scuole medie). Un’inversione di tendenza che si riscontra anche a livello scolastico con gli Istituti Agrari che hanno aumentato dell’11% il proprio peso percentuale sul totale di iscritti, mentre sono scesi quelli dei Licei, secondo i dati 2012 del Miur. «In un momento in cui il mercato del lavoro è in crisi ed è venuta

meno la stessa idea che l’industria possa dare a tutti un posto, con le situazioni drammatiche cui stiamo assistendo in queste settimane – sottolinea il delegato nazionale di Coldiretti Giovani Impresa,Vittorio Sangiorgio – l’agricoltura moderna e multifunzionale consente oggi ai giovani di avviare un’attività imprenditoriale nella quale esprimere le proprie idee e il proprio vissuto di esperienza e cultura». «L’inversione di tendenza è la dimostrazione che il settore agricolo si è rigenerato con una classe di giovani imprenditori che non si è arroccata, come spesso accade nei momenti difficili, nella difesa dell’esistente, ma si è impegnata con successo nel capire e soddisfare i nuovi bisogni dei consumatori – afferma il presidente della Coldiretti Sergio Marini –. Sono queste le realtà che aumentano le chance dell’Italia per uscire presto dalla crisi e ci inducono a guardare con più ottimismo al futuro».


monasterolo - villanova

mercoledì 17 ottobre 2012

15

MONASTEROLO Un successo i festeggiamenti dei Corpi Santi

Premiata la tradizione È iniziata giovedì 11 ottobre per concludersi lunedì 15, la tradizionale festa dei Corpi Santi a Monasterolo. Giovedì sera la classica gara a scala 40 e a tresette, venerdì 12 alle ore 21”Fiumi di birra”con la musica degli One Year Later ha fatto registrare una buona affluenza e sabato con la cena “Insieme” si è toccato un buon numero di adesioni. Domenica, dalle ore 10, una settantina di persone hanno ammirato le sale che furono dei Solaro. Alle ore 11 Santa Messa con la presenza delle autorità ed alle ore 12 aperitivo in Comune offerto dall’Amministrazione. Alla ore 14 è partita la caccia al tesoro fotografica ed enigmistica alla scoperta di Monasterolo: 6

Molto partecipata la cena “Insieme” di sabato sera

equipaggi di quattro persone si sono districati tra indovinelli, curiosità e scoperta del paese. La gara è stata vinta dall’equipaggio

numero 1 composto da Enrico Olivero, Alessandro Allasia , Ilaria Bossolasco e Norma Fiorito. Alle ore 18, offerto dalla Pro Lo-

co e dall’Amministrazione, il tradizionale aperitivo di benvenuto per i nuovi residenti. A seguire, dalle ore 20, “Voglia di Pizza” in collaborazione col ristorante Gusti e Sapori di Oscar e Davide Balestrone: ben 250 pizze sfornate e mangiate mentre si esibiva per la serata danzante Seimandi con il suo gruppo. Lunedì 15 alle ore 15, pomeriggio in allegria con l’Associazione San Vincenzo aperta a tutti gli anziani del paese. Alle 20.30 i festeggiamenti si sono conclusi con la commedia brillante della Melodrammatica di Moretta dal titolo “Quando il diavolo ci mette lo zampino” di Daniele Nutini. Renzo Otella

L’equipaggio vincitore, in una delle prove della caccia al tesoro

Lo staff della Pro Loco con il presidente Aldo Risso

Un momento della festa della birra

“Voglia di pizza” in collaborazione con ristorante Gusti e Sapori

MONASTEROLO Serata alla sala polivalente organizzata dal gruppo bibliotecario

Erbe e rimedi naturali per la bellezza

La dottoressa Allasia interverrà alla serata sulle erbe della bellezza

Mercoledì 24 ottobre alle ore 20.45, presso la sala polivalente in via Mazzini a Monasterolo, la dottoressa Angela Allasia in collaborazione con la figlia Giorgia Rosso, terrà una serata sulle “Erbe della bellezza”. Durante la se-

VILLANOVA

rata, organizzata dal gruppo bibliotecario, si tornerà a parlare di erbe per la cura personale e della bellezza; sempre apprezzata la dottoressa, titolare di un’erboristeria in via Sant’Andrea a Savigliano. Si parlerà di erbe e dei rimedi naturali, i cosiddetti “rimedi della nonna” per la bellezza della persona, dai capelli ai piedi, passando per viso, corpo, gambe. Mentre la parte tecnico-pratica sarà curata dalla figlia Giorgia che spiegherà, ad esempio, come si fa un impacco o un massaggio al viso o alle gambe.

Incontro sulla situazione del commercio Lunedì 22 ottobre alle ore 21 si terrà un incontro presso il Comune tra l’Amministrazione e i commercianti per analizzare la situazione del commercio a Monasterolo. Parteciperà all’incontro anche l’Ascom di Savigliano.

È il ricavato del banco di beneficenza

Tremila euro per l’asilo infantile

Il banco di beneficenza

Nelle scorse settimane, in concomitanza con la cena di chiusura dei festeggiamenti della Madonna della Noce, c'è stata anche la chiusura del Banco di Beneficenza. Un grazie di cuore a tutti i volontari che hanno prestato gratuitamente la loro ope-

ra per l'allestimento del banco e il confezionamento dei premi, a tutte le ditte, alle attività commerciali e artigianali (locali e non) che hanno collaborato attivamente fornendo materialmente gran parte dei prodotti e dei premi, un grazie ai numerosi sponsor.

Il ricavato andrà all’asilo

Il ricavato è stato di 2.980,50 euro che saranno interamente devoluti all'associazione asilo infantile "Delfina Rinaudo Colonna" per la copertura delle spese della gestione ordinaria. I villanovesi hanno risposto con grande generosità, lasciandosi simpaticamente coinvolgere dall'iniziativa proposta, come tradizione, dal CdA dell'ente. È stato un bel momento di festa e, ancora una volta, tutti hanno concretamente dimostrato quanto tengano alla scuola dell'infanzia di Villanova Solaro, anche in un periodo di crisi come l’attuale. Pa. Bi.

Serata danzante con l’esibizione di Seimandi e il suo gruppo


16

mercoledì 17 ottobre 2012

cavallermaggiore

EVENTO

Le celebrazioni sono state molto partecipate

Omaggiato Ascanio Sobrero Alocco, Bovolo, Carpanetto e Soave al convegno di sabato

IN BREVE Nel pomeriggio, la casa di Ascanio Sobrero è stata aperta alle visite. Qui, i discendenti dello scienziato

Lunedì sera si riunisce il Consiglio comunale Lunedì 22 ottobre, alle ore 21, è in programma una seduta straordinaria del Consiglio comunale. Tra gli argomenti in discussione, la modifica del regolamento edilizio, la variante strutturale al piano regolatore, le autorizzazioni commerciali e la raccolta differenziata. Su quest’ultimo punto, la minoranza ha presentato un’interrogazione.

Carabinieri in azione alla stazione ferroviaria I Carabinieri hanno effettuato due interventi nei giorni scorsi a Cavallermaggiore. L.S., 48 anni, di origine bosniaca, è stato fermato all’interno della locale stazione ferroviaria e trovato in possesso di un coltello di genere proibito. Inoltre, un giovane residente nella zona di Savona, rintracciato sempre nell’area della stazione, è stato proposto per il rimpatrio e per il Foglio di via obbligatorio al Questore di Cuneo.

Lo scorso fine settimana è stato dedicato alle celebrazioni per i 200 anni della nascita dello Scienziato Ascanio Sobrero. In mattinata, il convegno storico ha visto la presenza di un pubblico ampio, interessato e qualificato. Introdotti dall’ing. Mauro Alocco, si sono susseguiti gli interventi dei relatori, che si sono soffermati sulle applicazioni delle sco-

perte di Sobrero, sul suo apporto alla scienza, sulla sua formazione.Tra i numerosi contributi, tutti di livello molto alto, particolare interesse in chiave locale hanno suscitato quelli di Sergio Soave e di Carlo Bovolo. Il Sindaco di Savigliano ha ricordato la figura di Giuseppe Garbarino, personaggio di grandi umanità e tenacia, appassionato animatore per

PARROCCHIA Risolti i problemi di infiltrazione in sacrestia e in cappella

Pieve: lavori sul tetto della sacrestia

Progetto “Puliamo la città” Coinvolta la Scuola primaria I ragazzi della Scuola primaria di Cavallermaggiore hanno vissuto un’esperienza educativa e utile per la nostra città.Venerdì 28 settembre e sabato 6 ottobre, infatti, hanno rivestito i panni degli operatori ecologici e sono andati in “missione speciale” a raccogliere i rifiuti gettati per le strade e nelle piazze del paese, partecipando così al progetto “Puliamo la città” con la supervisione delle insegnanti e di alcuni genitori. L’attività è stata svolta con serietà ed entusiasmo da tutti.Tra gli obiettivi del progetto c’è la volontà di sviluppare maggior sensibilità per l’ambiente.

Lavori in corso sull’acquedotto comunale Sono in corso, in piazza Vittorio Emanuele II, i lavori di sostituzione dei tubi dell’acquedotto in eternit. Grazie a tale intervento, saranno sostituiti con altri in materiale idoneo. I lavori interesseranno l’area della piazza lungo via Roma, verso via Europa e dietro la chiesa di San Michele.

Incarico per Enrico Allasia in Confagricoltura Giovedì 4 ottobre il Consiglio direttivo di Confagricoltura Cuneo, riunitosi in assemblea, ha proceduto a nominare all’unanimità i vice presidenti dell’associazione e i componenti del Comitato di presidenza per il triennio 20122015. A fianco del presidente Oreste Massimino, eletto durante l’assemblea del 13 luglio scorso a Entracque, sono stati nominati vice presidenti Enrico Allasia di Cavallermaggiore (vicario) ed Erio Paoletto di Tarantasca.

Raccolta di firme per salvare il tribunale Domenica 21 ottobre, dalle 9 alle 12.30, davanti al municipio, sarà allestito un gazebo per la raccolta delle firme a favore del mantenimento del tribunale di Saluzzo. L’appuntamento è stato organizzato dai giovani avvocati dell’Aiga saluzzese in collaborazione con i consiglieri e l’amministrazione comunale. Si ricorda che entro fine ottobre la petizione può essere sottoscritta, inoltre, presso gli uffici comunali.

Auguri Auguri carissimi alla piccola MELISSA di Cavallermaggiore per i suoi otto anni: un numero rotondo, importante e divertente. I nonni Guglielmo e Eugenia

molti anni del “Comitato Ascanio Sobrero”; Carlo Bovolo, unico cavallermaggiorese a prendere la parola al convegno, ha relazionato sul monumento a Sobrero oggi collocato nel parco del Valentino a Torino. Dopo il pranzo presso il ristorante Caballarium, i convenuti, nel pomeriggio, hanno potuto visitare la residenza di Ascanio

Sobrero, in via Santuario. Qui una lapide posta sulla parete ovest ricorda la presenza dello studioso. Ha preso parte alla visita un pubblico molto numeroso, che ha potuto ammirare gli interni della dimora ed il bel giardino dove svetta un imponente albero di sequoia. Nella circostanza, i discendenti di Sobrero hanno posato tutti insieme per una foto ricordo della giornata.Terminata la visita, i presenti si sono spostati presso il cimitero, dove hanno omaggiato la tomba dello scienziato. A seguire, è stata inaugurata nei locali dell’ala polifunzionale di piazza Vittorio Emanuele II la bella mostra documentaria “Alla scoperta di Ascanio Sobrero”, che resterà aperta anche nel prossimo fine settimana, precisamente sabato 20 e domenica 21 ottobre con orario 10-12; 15-18. Si ricorda ancora una volta la possibilità di effettuare su richiesta visite fuori orario. Luca Martini

Evidenziata in rosso, la parte dove è stato compiuto l’intervento

La scorsa settimana un intervento di restauro è stato effettuato sul tetto della sacrestia e della cappellina della chiesa di S. Maria della Pieve. All’interno dei locali, infatti, erano ben visibili i segni delle infiltrazioni di umidità che, in seguito alle piogge, stavano progressivamente causando il distacco dell’intonaco, con relativo danneggiamento del soffitto. L’ispezione del sottotetto, inoltre, aveva evidenziato un cattivo stato di conservazione, con coppi rotti e listelli ormai obsoleti. Per rimediare alla situazione di degrado erano

dunque urgenti lavori di recupero. L’intervento è stato affidato alla ditta Giacomo ed Enrico Mondino di Cavallermaggiore che ha ultimato il suo compito nel giro di una settimana. Sono stati rimossi i coppi rotti che sono stati sostituiti; inoltre è stata rinnovata parte dell’orditura. Grazie ai lavori appena terminati, non ci saranno più problemi di infiltrazione d’acqua né in sacrestia, né nella piccola cappella rivolta verso i giardini pubblici. L.M.

LA STORIA Senza stipendio da mesi, ha raccontato la sua esperienza

Un cavallermaggiorese su Rai Due Un nostro concittadino, Angelo Portanova, alcuni giorni fa è stato protagonista della trasmissione di Rai Due “Parliamone in famiglia”, condotta da Lorena Bianchetti. Angelo, insieme a due colleghi, ha raccontato la vicenda lavorativa che sta attualmente vivendo. La sua azienda, la Tas Fissore di Cherasco (che produce auto di lusso per la De Tomaso) è entrata in crisi. Portanova ed i suoi colleghi (una quindicina) non percepiscono lo stipendio dal dicembre 2011; da aprile sarebbero in cassa integrazione, ma non hanno visto un quattrino. Le immagini del servizio sono state girate in parte a Caval-

lermaggiore, dove Angelo ha raccontato la sua vita quotidiana: «Sono venuto dal Sud nel ‘71 – ha detto – e dall’età di 14 anni ho sempre lavorato. Sono alla Tas dall’ottobre 2010, da quando ero stato messo in mobilità dall’azienda in cui lavoravo prima. Oggi, con moglie e figlio che lavorano, faccio il “casalingo”: i letti, le pulizie... solo a stirare non riesco. Magari farò un corso... (sorride). Cerco di far trovare tutto pronto a mia moglie e mio figlio quando tornano a casa». In studio, il filmato viene inframezzato dal commento di uno psicologo, che parla della difficile condizione di chi si trova senza lavoro. «Come facciamo a vivere? – prosegue poi Angelo – Qualcuno ci dica se

Angelo (al centro) con i colleghi, durante il servizio su Rai Due

questa è una situazione accettabile.Vogliamo far valere i nostri diritti. Io voglio essere ottimista e dico “viva la vita”. Sembra facile, ma in

realtà...». Ora la vicenda dei lavoratori della Tas Fissore è seguita dal sindacato Cisl.

BIBLIOTECA Inizia un progetto con la Neuropsichiatria infantile

Consulenze per comunicare meglio Con l’ausilio delle educatrici della Neuropsichiatria Infantile di Savigliano. anche quest’anno partirà lo Spazio Comunicazione Aumentativa Alternativa nella Biblioteca civica Nuto Revelli di Cavallermaggiore. Si tratta di una consulenza su strategie e metodi per la costruzione di libri e di materiale vario con l’utilizzo di immagini e simboli PCS (Picture Communication Symbols) che aiutano i bambini ad interagire. La consulenza, che sarà

sempre proposta dalle ore 15.30 alla ore 17, è aperta ad insegnanti, operatori e genitori di bimbi con difficoltà di comunicazione. Agli incontri di consulenza, che si svolgeranno presso la Biblioteca Civica di Cavallermaggiore, in via Siccardi n. 21, è possibile accedere previa prenotazione telefonica entro il lunedì precedente al numero 0172/381899 (Biblioteca civica); sarà possibile usufruire di uno spazio di 30 minuti per

persona. La prima data prevista è mercoledì 17 ottobre; a seguire sono in calendario i seguenti incontri (sempre di mercoledì): 17 ottobre, 7 novembre, 5 dicembre, 9 gennaio, 6 febbraio, 6 marzo, 10 aprile, 8 maggio. Per ulteriori informazioni si può contattare la referente del progetto, insegnante Antonella Dogliatti. L.M.


cavallermaggiore

AMBIENTE Ottienuti “due fiori”. Martedì le premiazioni locali

Comuni fioriti: bell’esordio Alla prima partecipazione, Cavallermaggiore è tornata dal concorso “Comuni fioriti” con il cartello stradale da “due fiori” (il massimo è quattro). La cerimonia si è tenuta lo scorso weekend a Transacqua, in Trentino. La motivazione del premio recita: “per aver saputo coinvolgere la città nel progetto”. Alla cerimonia di premiazione Cavallermaggiore era rappresentata da una delegazione composta da Tino Testa (assessore all’Ambiente), Roberto Cigna (consigliere delegato alla cura dell’Ambiente e verde pubblico), Marinella Fruttero e Bruna Giacosa (componenti della Commissione tecnica per il verde pubblico). «Siamo molto soddisfatti di questo risultato che riteniamo eccezionale, se teniamo conto da dove eravamo partiti – commenta Tino Testa –. Quando nello scorso inverno abbiamo deciso di partecipare al concorso ci rendevamo conto che era una scommessa, quasi un az-

La delegazione cavallermaggiorese ritira il cartello con i due fiori

zardo, ma era anche uno stimolo per cercare di far cambiare in meglio la nostra città. Alla base di questo successo c’è la partecipazione encomiabile del volontariato cavallermaggiorese a partire dalla commissione tecnica che ha animato e guidato il progetto, oltre ai commercianti che hanno adottato e curato

le fioriere (non sono mai state così belle), alle associazioni e privati cittadini che hanno adottato le aiuole, ai privati cittadini che hanno collaborato. A loro tutti un ringraziamento di cuore!». Aggiunge Roberto Cigna: «Abbellire l’ambiente in cui viviamo curando meglio le aree verdi e facendo fiorire le strade si-

L’Avis sulle dolomiti

Si è felicemente conclusa la gita della sezione Avis di Cavallermaggiore che dal 26 al 30 settembre ha portato i nostri concittadini in visita alle più importanti attrazioni turistiche sulle Dolomiti. In allegato un’immagine del gruppo che ha preso parte all’iniziativa.

gnifica anche migliorare l’accoglienza della nostra città. La partecipazione al concorso, infatti, deve essere il tramite a migliorare le nostre conoscenze e la nostra cultura in materia di ambiente. Il successo ottenuto deve essere di stimolo e di incoraggiamento a fare meglio il prossimo anno». Il successo è stato completato dal premio speciale “Pollice verde nazionale” assegnato dalla giuria a Marinella Fruttero con la motivazione di aver contribuito alla realizzazione del progetto “La cura che Cura”, volto al recupero e all’abbellimento del “Giardino del semplici” nell’area S.Pietro, attraverso il coinvolgimento dei ragazzi della “Casa protetta”, oltre ad aver partecipato con competenza e dedizione alla commissione tecnica istituita dal Comune. CONCORSO CITTADINO A livello locale, invece, il Comune di Cavallermaggiore ha promosso due concorsi “Balconi e finestre fiorite” e “Cortili fioriti”. I vincitori saranno proclamati martedì 23 ottobre, alle ore 20.30, nella sala Incontri di via Turcotto. Il programma della serata prevede il saluto del Sindaco, l’intervento tecnico di Domenico Montevecchi del vivaio di Verzuolo; la proiezione di immagini relative ai balconi e cortili fioriti; la premiazione dei concorsi: “Balconi e finestre in fiore” e “ Cortili in fiore” e la consegna di altri premi e riconoscimenti speciali; infine sarà proposto un resoconto della premiazione a livello nazionale avvenuta a Transacqua.Tutta la popolazione è invitata ad intervenire.

mercoledì 17 ottobre 2012

LIBRO

17

Toselli racconta la nostra città

La cicogna sulla torre Un libro di grande interesse per chi vive a Cavallermaggiore è stato appena pubblicato dal nostro concittadino Luigi Toselli. Si intitola “La cicogna sulla torre e altre storie” ed è stato edito per i tipi della “Story Editor”. Il ricavato della vendita del volume andrà a scopo benefico e presto sarà organizzata una presentazione pubblica (di cui vi daremo notizia). Nelle circa 200 pagine si trovano molte curiosità e, soprattutto, il sapore della Cavallermaggiore del tempo passato. L’autore interseca i racconti del buio periodo della guerra (tra cui il ricordo dell’armistizio, l’8 settembre del 1943), a cui è dedicata la prima parte, con gli anni più dolci del secondo dopoguerra; le memorie gradevoli sono tante, come il passaggio a Cavallermaggiore del noto cantante Fred Buscaglione. Toselli non disdegna di inserire ricordi tratti da ogni campo della microstoria sociale della nostra comunità: si parla allora di vita quotidiana, di sport e calcio, di cronaca. Si alternano, in tal modo, pagine lieti e tristi, talvolta tragiche, come accade in ogni paese. Molto interessante la galleria dedicata ai “personaggi di ieri”, nella quale rivivono persone che, a vario titolo, diedero un contributo importante per la nostra cittadina a livello politico, economico o anche, e forse è questo l’aspetto più significativo, semplicemente sul piano umano. L’ultima parte del volume è deciata ai parroci, alle suore e alla vita religiosa locale. Per concludere, una curiosità: una breve serie di sosia nostrani, persone simili ai divi del cinema. Un libro davvero curioso, insomma, ed uno strumento semplice e profondo per ricordare. Il testo è infatti dedicato da Luigi Toselli ai suoi genitori, alla moglie Gabriella e “a tutti i cavallermaggioresi nonni, figli nipoti e a coloro che negli L’autore, Luigi Toselli anni ci hanno lasciato”.

Pranzo della leva 1947 Domenica 11 novembre si ritrova la leva del 1947. Il programma prevede la partecipazione alla messa delle 11.15 a San Michele ed il pranzo al ristorante Ramé di Marene. Le iscrizioni si raccolgono in edicola entro domenica 4 novembre.


18

caramagna

mercoledì 17 ottobre 2012

Casa vacanze: altri pareri Ancora si discute sulla casa vacanza dopo che la scorsa settimana la minoranza ha diffuso le risultanze della perizia a cui la struttura è stata sottoposta. «Mi è difficile commentare ciò che ha detto la lista “Liberi ed indipendenti” – ha risposto il sindaco Mario Riu –. ma tutto mi sarei aspettato meno che si arrivasse alle offese gratuite. Un insieme di bugie; e poi un po’ di sciocchezze e strumentalizzazioni, contornate da insinuazioni e, appunto, offese. Il che non fa onore prima di tutto a chi le scrive». «La casa vacanze non abbisogna di grandi interventi – conclude Riu – ma di spese abbastanza contenute per essere utilizzata a breve. Non è per “tanti” ma per tutti, senza discriminazioni, come è già stato dimostrato sia per chi ha voluto visitarla che per chi ha dato una mano a renderla accessibile». «È una casa molto carina – ribatte alla minoranza Milly Emanuel – costruita dal nonno di Luigi Einaudi, primo presidente della Repubblica Italiana. Citando poi alcuni passaggi positivi della perizia, “ha facciate intonacata a calce di buona fattura, balconi di pietra con ringhiere in ghisa, cortile interno cui si accede tramite buon passo carraio e frutteto completamente cintato con muretto. Il tetto è in legno con coperture in lastre di ardesia, ci sono tre servizi igienici funzionanti”». Pa. Bi.

COMUNE Sostituirà il dimissionario Antonio Daniele

Abrate è il nuovo consigliere Nuovo consigliere comunale. Si tratta del geometra Osvaldo Abrate, 60 anni, nato in frazione Gabrielassi; sposato con Rosa dal 1977, papà di Francesca e Paola, nonno di Marco. È subentrato all’ex assessore Antonio Daniele che la scorsa settimana ha anche dato le dimissioni dalla carica di consigliere. Dopo aver espletato il servizio militare come sottufficiale degli Alpini, Osvaldo Abrate collabora con il padre e i fratelli alla piccola azienda edile familiare e nel contempo esercita la professione di geometra per circa dieci anni. Assume poi responsabilità di conduzione di cantieri, anche di notevoli dimensioni, nel settore commerciale, industriale e sociale. Dal febbraio 1992 è titolare dell’impresa edile Iled di Caramagna. «La mia professione mi ha portato a conoscere le esigenze degli imprenditori – aveva detto in campagna elettorale – e so che le aziende devono essere sostenute con aree attrezzate, servizi, tecnologie». Abrate era preceduto, quanto a numero dei voti ricevuti alle scorse elezioni del 2009, da Agnese Osella: «lei è la prima degli esclusi – ci ha spiegato il sindaco Mario Riu – ma è presidente della casa di riposo (ruolo incompatibile con la carica di consigliere) e responsabilmente mi ha detto che vuole continuare, fino alla fine del mandato, in questa posizione». «A seguire – continua Riu – c’era poi Giuseppe Giordana, purtroppo deceduto poco dopo le elezioni per un incidente nella stalla». Pa. Bi.

IN BREVE

Mostra zootecnica ad Alba Premiato Domenico Perlo

Si è svolta giovedì 11 ottobre, ad Alba, la mostra zootecnica della razza piemontese. Ancora una volta incetta di premi da parte del caramagnese Domenico Perlo, nella foto mentre mostra la gualdrappa del primo premio della categoria “vacche grasse da macello”, assieme al collaboratore Sergio Nepote ed al sindaco di Caramagna Mario Riu.

Cresime in parrocchia con Monsignor Anfossi Domenica 21 ottobre, durante la S. Messa delle ore 10.30, ci sarà la celebrazione della Cresima da parte di mons. Giuseppe Anfossi, già Vescovo di Aosta.

Al via le serate di liscio Sabato si balla con Pier e la Band Sarà l’orchestra di Pier e la Band a riaprire la stagione del liscio al Palasport di Caramagna Piemonte, la sera di sabato 20 ottobre. La Pro loco ha organizzato un programma intenso: Una serie di orchestre conosciute su tutto il territorio nazionale si daranno il cambio per allietare con balli e musica le serate di Caramagna e aperte e a tutti. Info e prenotazioni al 328.6668554.

COMUNE Riu: «Si dovrà cercare di risparmiare il più possibile»

Nessun aumento dell’Imu Ogni anno in questo periodo i Comuni devono verificare gli equilibri di bilancio, cioè dimostrare che il bilancio è sano. È ciò che è stato chiamato a deliberare il Consiglio Comunale di lunedì 15 ottobre. Si è prima resa necessaria una variazione di bilancio che prendesse atto soprattutto dei tagli che il Governo ha proposto recentemente, in corso d’anno, cosa che rende difficile e precaria l’amministrazione comunale. L’obiettivo della Giunta caramagnese è stato quello di non aumentare le aliquote Imu e contenere invece il più possibile la spesa. La riduzione dei trasferimenti statali è stata calcolata in base ad una previsione di maggior incasso dell’Imu rispetto a quanto messo a bilancio ad ini-

zio anno, che era di 570 mila euro. Il calcolo che fanno gli uffici romani è di un’entrata finale di 681 mila euro. La prima rata ha fruttato 290 mila euro che, raddoppiati, farebbero 580 mila, «per i 100 mila euro che mancano bisognerà attendere... e sperare!» ha detto il sindaco Mario Riu. Intanto però i trasferimenti dal fondo di riequilibrio sono stati tagliati di 116 mila euro, ed altri 28 mila euro in meno mancheranno sempre dallo Stato sui contributi “storici”. A compensare parzialmente questi tagli sono arrivati dei contributi straordinari richiesti dall’Amministrazione a varie fondazioni ex bancarie per un totale di 18 mila euro da destinare soprattutto alla spesa sociale, così come i 10 mila euro

La Giunta Riu decisa a tagliare le spese comunali

trasferiti in più dalla Regione per il micronido. Per far fronte a queste riduzioni nelle entrate sono previsti dei tagli di spesa un po’ su tutti i capitoli: «insomma – ha continuato Riu – si dovrà cercare da qui a fine anno di risparmiare il più possibile, cosa peraltro che si è sempre fatta, sal-

vaguardando le esigenze della cittadinanza e nel contempo mantenendo un bilancio comunale sano e, appunto, in equilibrio». I provvedimenti sono stati approvati dalla sola maggioranza, mentre la minoranza si è astenuta, senza intervenire.

INIZIATIVA Posizionati quattro cartelli turistici agli ingressi del paese

Aree verdi, impianti sportivi, produzioni di qualità

Il cartello in località Carmagnotta

“Scegli Caramagna”. Questo è lo slogan che l’Amministrazione comunale ha scelto per promuovere il suo territorio attraverso la posa di quattro cartelli turistici agli ingressi del paese. Il primo è stato già visto nei giorni scorsi all’inaugurazione dell’area di pesca sportiva in località Carmagnotta. Recita: “scegli Caramagna” per le sue aree verdi pubbliche, i suoi prati e i suoi boschi. Il secondo si trova alla rotonda in via San Sebastiano che ricorda la Festa Patronale di fine settembre e la Sagra della Frittella di fine ottobre, che sono inserite in un calendario regionale delle sagre e delle fie-

re. Il terzo cartello è sulla strada Reale arrivando da Carmagnola subito dopo l’area della Crocetta: ricorda gli impianti sportivi che sono sempre molto utilizzati e la casetta dell’acqua posizionata a fianco del Palasport. L’ultimo cartello è alla rotonda del Lago dei Salici sulla viabilità comunale e “sottolinea” la ristorazione accogliente dei locali caramagnesi, le produzioni d’eccellenza e di qualità come l’aereo della Goldencar, il formaggio fresco, gli allevamenti bovini e le “botteghe famigliari” con la rete di piccoli negozi che resistono in centro.

Il cartello alla rotonda dei Salici

L’Amministrazione ha voluto, proprio in un momento di crisi e di incertezza, mettere in risalto le varie realtà che sono presenti a Caramagna, un piccolo paese tra due provincie ma con grandi imprenditori e commercianti che hanno investito e continuano a farlo.

PATRONO Concerto corale

Gabrielassi in festa Come consolidata tradizione, anche quest’anno la Festa patronale dei Gabrielassi verrà celebrata con un’esibizione corale. Il concerto, ospitato nella chiesa di S. Antonio di Padova, piccolo gioiello barocco dedicato a “Nostra Signora del Silenzio”, si svolge con il patrocinio della Regione Piemonte, della provincia di Cuneo, nonché dei comuni di Caramagna Piemonte e Sommariva del Bosco cui appartiene il Borgo. L’edizione 2012, prevista per sabato 20 ottobre alle ore 21, vedrà la partecipazione del Gruppo corale “Controcanto” proveniente da Cameri (No) e diretto da Daniela Lo Mastro, seguito dal coro maschile “La Marmotta”, composto da coristi di Cuneo e delle sue vallate, diretti da Fabrizio Bella. Il Grup-

AMBIENTE

Lo scorso anno ha partecipato al concerto dei Gabrielassi anche il cardinal Poletto

po vocale “Controcanto” è la vera novità per la serata dato che è la prima volta che un coro interamente femminile si esibirà ai Gabrielassi e proporrà un repertorio che partirà dal ‘600

per concludersi ai giorni nostri. Il coro “La Marmotta” proporrà, invece, un repertorio che spazierà dai canti popolari al repertorio alpino. A fine concerto, un attimo

di aggregazione con un rinfresco aperto a tutti i partecipanti, offerto dalle ditte Valery di Demichelis Lorenzo, Fattorie Osella e Il Panificio di Aldo Chiesa concluderà la serata.

La segnalazione dello spiacevole episodio è di un nostro lettore

Alcuni rifiuti abbandonati lungo i torrenti Un nostro lettore ci informa di una spiacevole situazione lungo i torrenti presso i quali sono stati abbandonati rifiuti. C’è dell’eternit vicino ad un pozzo in disuso lungo il torrente Carmagnotta; per di più il pozzo non è chiuso ed è pericoloso, in quanto la fossa è profonda 5 metri. Altri rifiuti si trovano all’interno dello scaricatore del molino nuovo in strada del Collaretto: da bombole d’ossigeno a pezzi d’auto. In un’altra foto si vede anche l’acqua nel torrente di un colore biancastro.


marene

SALUTE

Progetto di pet-therapy alla residenza La Corte

Amico a quattro zampe Per la residenza La Corte si prospetta un autunno molto intenso: lo scorso mese di settembre è infatti partito il progetto di pettherapy A.A.T. “Amico a quattro zampe”, terapia assistita con gli animali, in collaborazione con la cooperativa Diapason Onlus di Alba. Il progetto è portato avanti da un’équipe di lavoro composta dal medico veterinario pet operator, due psicologi (uno dei quali è responsabile del progetto, la dott.sa Manuela Bergadano), un educatore cinofilo e un’educatrice. Sabrina Roggiapane, educatrice della residenza, ci spiega meglio il progetto: «Le attività

assistite con gli animali sono interventi finalizzati a migliorare lo stato di salute di persone in particolari circostanze di disagio, creando un rapporto speciale con gli animali domestici. Si tratta di una pratica terapeutica di supporto ad altre forme di terapia tradizionale, che utilizza gli effetti positivi che derivano dalla vicinanza tattile, visiva e soprattutto emotiva con gli animali domestici». L’animale non giudica, non rifiuta, si dona totalmente, stimola sorrisi, aiuta la socializzazione, aumenta l’autostima, non ha pregiudizi; in sua compagnia diminuisce il battito Pet-therapy tra il cane Lotar e un ospite della residenza

Anche il cane Malik partecipa al progetto di pet-therapy

cardiaco e, quindi, calano le ansie e le paure. «Gli animali che prendono parte al progetto – prosegue Sabrina – sono Lotar, un tenerisssimo Rotwailer, e Malik, un dolcissimo Golden Retrivier, cani che presentano particolari requisiti attitudinali e sanitari: ciascuno ha seguito un percorso formativo con il proprio conduttore, la dottoressa Erica Scarafia e la collega Francesca Abellonio, ed è

stato scelto dai veterinari in base a caratteristiche affini al lavoro con persone anziane». Ma a chi è rivolto, in particolare, il progetto di pet-therapy? «È rivolto agli anziani con cui è difficile arrivare attraverso l’animazione con attività ludico- ricreative e che presentano tendenza ad isolarsi, per dieci incontri a cadenza settimanale, con gruppi da 10 persone ciascuno». Albina Ambrogio

Ferro rotto

GIOVANI

I volontari della parrocchia che hanno partecipato alla raccolta del ferro rotto

Continuano le iniziative in collaborazione con il Monviso Solidale

“Impronte” per le esigenze socio-educative Recentemente la Giunta ha approvato all’unanimità il Progetto “Impronte”, che da alcuni anni il Comune porta avanti con la collaborazione del Consorzio Monviso Solidale. L’impegno, per il momento, si protrarrà fino al 31 dicembre 2012, per una spesa pari a 4.600 euro. Il progetto fu avviato nel giugno del 2007 come risposta all’esigenza avvertita dalle istituzioni, dagli enti e dalle associazioni di far crescere la comunità marenese e renderla più autonoma nell’affrontare le esigenze socio-educative del territorio. L’iniziativa è stata sostenuta dal Consorzio Monviso Solidale, dal Comune e, in un secondo tempo, dal Csv di Cuneo tramite il progetto “La casa delle famiglie”. Ad oggi, e fino a fine anno,

il progetto “Impronte” si dedicherà al doposcuola delle medie DPS (dire, pensare, studiare), alla ludoteca “La capanna dei birbanti” e, novità, al progetto “C’è posto per tutti”, frutto del lavoro di condivisione e confronto tra parrocchia, Comune, Consorzio e il Circolo Noi. Insieme, è stato individuato come bisogno prioritario per i bambini e gli adolescenti marenesi uno spazio d’incontro e socializzazione: come spiega il progetto, “l’oratorio parrocchiale è il luogo che, per la sua centralità, per la ricchezza degli spazi e per l’affetto che la città gli attribuisce da sempre, è stato individuato dal gruppo di lavoro come sede ideale per la realizzazione di un progetto che vuole offrire ai minori della comunità marenese la possi-

bilità di aggregazione. L’oratorio, che già propone attività di animazione in particolare durante l’estate (campi estivi, estate ragazzi), necessita però di essere “ri-progettato” prevedendo nuove attività, momenti di apertura durante tutto l’anno e un coordinamento con le altre iniziative parrocchiali e territoriali”. Il progetto prevede, a partire dall’autunno 2012, la presenza di un educatore professionale (coadiuvato da un gruppo di animatori) per aprire lo spazio oratoriale, in alcuni pomeriggi, con appuntamenti definiti per i bambini dai 6 agli 11 anni e per gli adolescenti dagli 11 ai 17 anni. Altro punto di forza di “Impronte” sarà la partecipazione a Interreg, progetto transfrontaliero con la Francia, che il Consorzio Monviso Solidale in colla-

borazione con l’Asl Cuneo Uno sta portando avanti da alcuni anni, con l’obiettivo di favorire il benessere della persona attraverso stili di vita sani. Per il biennio 2012 – 2013, gli obiettivi individuati sono la promozione del “movimento” e della corretta “alimentazione”. All’interno di Interreg anche per il territorio di Marene sono stati pensate e presentate alcune azioni progettuali (che devono ancora essere approvate e finanziate) nell’ambito della scuola (laboratori educativi), della ludoteca e del doposcuola (attività psicomotoria e merenda sana), per i giovani (serate di cucina e giornate di sport) e per gli anziani (percorsi a piedi). Al. Am.

ANZIANI Centro Incontro

“Questione di cura, questione di cuore”

Una speranza di vita Ammalarsi di leucemia e trovare una speranza di vita attraverso la ricerca, il sostegno di chi ci sta intorno, il miglioramento della qualità della vita. A tutto ciò, ormai da anni, si dedica l’Ail, associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma, costituita a Roma nel 1969 e riconosciuta con decreto del Presidente della Repubblica nel 1975. L’Ail da 40 anni è impegnata nella lotta contro le malattie del sangue attraverso 82 sezioni provinciali: la sua attività è svolta in simbiosi con i principali centri di ematologia, sia universitari che ospedalieri, a favore dei malati per migliorarne la qualità della vita ed aiutarli nella lotta che conducono in prima persona contro la malattia. Grazie alla collaborazione dell’Ail e dell’Ematologia dell’Ospedale Santa Croce di Cuneo, la Consulta Giovani del Comune organizza, per lunedì 29 ottobre, la serata “Questione di cura, questione di cuore”. Durante l’incontro, che avrà sede presso la sala consiliare alle ore 20.45, interverranno il dott. Davide Rapezzi,

L’assessore Chiara Biolatti

Elsa Morra (presidente dell’Ail di Cuneo) e Miranda Ciravegna (segretaria dell’Ail di Cuneo). La serata, che avrà scopo informativo, è aperta a tutti: come ci spiega l’assessore Chiara Biolatti «Il titolo “questione di cura, questione di cuore” la dice lunga su quello che sarà il tema affrontato. Si tratta di una serata che darà molte informazioni e racconterà anche quello che l’associazione svolge con i proventi derivati dalle vendite che abitualmente vengono fatte in occasione del Natale e della Pasqua: vi aspettiamo numerosi!». Al.Am.

IN BREVE

Il 26 settembre scorso il Consiglio comunale ha approvato la quarta variazione al bilancio di previsione 2012.Tra i dati più “consistenti” l’adeguamento della voce di bilancio che riguarda la stima degli incassi derivati dall’Imu. A fronte di un’ipotesi di “incasso”, da parte del Comune, di 690 mila euro, i conteggi dello Stato hanno indicato un’entrata di 813 mila euro: i consiglieri hanno quindi votato una variazione che corrisponde a 123 mila euro. Solo a febbraio sapremo se davvero il Comune incasserà quella cifra o se le stime indicate dallo Stato non coincidono con un dato reale.

Gruppi genitoriali Prossimi incontri I prossimi incontri dei “gruppi genitoriali”, tenuti presso “Il mondo di Alis”, saranno martedì 30 ottobre, martedì 20 novembre e martedì 11 dicembre. Per informazioni ed iscrizioni rivolgersi a Annalisa Albera (345.4072573, a.lisaalbera@gmail.com) o Luisa Marengo (333,2887520, marengo.luisa@libero.it).

Approvati progetti definitivi per alcune opere pubbliche Lo scorso 4 ottobre, la Giunta ha approvato alcuni progetti esecutivi per la realizzazione di opere pubbliche. In particolare si tratta del progetto per i lavori di messa in sicurezza dei parapetti e del muro di sostegno della piazza comunale e di via Cravetta: per l’opera si prevede una spesa di 150 mila euro, finanziati per 80 mila euro con contributo regionale e 70 mila euro con avanzo di amministrazione del 2011 non vincolato. Inoltre è stato approvato il progetto definitivo-esecutivo per la manutenzione straordinaria della copertura della Torre civica, per una spesa di 14 mila euro circa finanziati mediante gli oneri di urbanizzazione. Approvazione anche per i lavori di realizzazione dell’impianto elettrico e di illuminazione presso il Centro sportivo “Don Avataneo”: l’intervento sarà finanziato per 70 mila euro mediante l’avanzo economico del 2012 derivante dai crediti Iva e per 55 mila euro dall’avanzo di amministrazione non vincolato 2011.

Rimozione amianto dalla palestra e dal magazzino

Gara a scala 40 Mercoledì 3 ottobre i tesserati del Centro Incontro Anziani hanno partecipato a una gara a scala 40 organizzata dal direttivo. I giocatori sono stati premiati mercoledì scorso, quando è stato annunciato vincitore Mario Bertinetti, seguito da Lena Mondino (2° premio), Gianni Mondino (3°), Nicolino Basile (4°), Franca Letizia Ferraris (5°),

SERATA

19

Variazione al bilancio di previsione Ecco i vari capitoli

VOLONTARIATO Raccolta

Domenica 14 ottobre numerosi volontari della parrocchia hanno partecipato alla tradizionale “raccolta del ferro rotto”. Il ricavato della raccolta sarà devoluto alla parrocchia. A.A.

mercoledì 17 ottobre 2012

La Giunta ha approvato il progetto esecutivo dei lavori di manutenzione straordinaria per la rimozione dell’amianto dalle coperture della palestra e del magazzino comunale di via Torino. I lavori prevedono una spesa di 35 mila euro.

“Una scuola grande come il mondo” Rinnovato il servizio di doposcuola I giocatori impegnati nella gara di scala 40 al Centro Incontro

Michele Gerbaldo (6°), Anna Morino (7°) e Lucia Gastaldi (8°).

Sono stati distribuiti premi di consolazione anche agli altri giocatori. Il direttivo ringrazia la

signora Rinuccia Fiorito per il contributo offerto e tutti i tesserati partecipanti.

La Giunta ha approvato e rinnovato il progetto “Una scuola grande come il mondo”, che riguarda il doposcuola per gli alunni marenesi. La spesa che sosterrà il Comune, per l’anno scolastico 2012/2013, sarà di 7.500 euro.


20

paesi

mercoledì 17 ottobre 2012

BREVI DAI PAESI

Ricorrenza d’Ognissanti Cimitero aperto anche al lunedì MURELLO. L’Amministrazione comunale avvisa che in occasione della ricorrenza di Ognissanti il cimitero rimarrà aperto lunedì 29 ottobre e tutti i lunedì del mese di novembre.

Rifiuti ingombranti a domicilio Numero verde per la raccolta CAVALLERLEONE. Il prossimo giovedì 18 ottobre si effettuerà, sul territorio comunale di Cavallerleone la raccolta di rifiuti ingombranti a domicilio. Chi fosse interessato a prenotare il passaggio presso la propria abitazione può chiamare il numero verde 800.365552 entro le 12 di mercoledì 17 ottobre. Si tratta di un’iniziativa volta ad aiutare la popolazione a smaltire rifiuti difficilmente trasportabili con mezzi propri e a sradicare la brutta abitudine dell’abbandono abusivo, purtroppo riscontratasi negli ultimi mesi anche sul nostro territorio.

Segnaletica orizzontale È stata parzialmente rifatta

MURELLO Nostra intervista col vice sindaco Fabrizio Milla

«E’ stato il mio esempio» «L’ho sempre tenuto come esempio, sia come amministratore che come persona. Per il suo modo, così schietto e diretto, di affrontare la vita». Il ricordo di Giovanni Miniotti, primo cittadino di Murello prematuramente scomparso alla fine di settembre, è di Fabrizio Milla, il suo vice sindaco. «Amministrativamente parlando – continua Milla – assumo le funzioni che erano del sindaco Miniotti, pur restando vice sindaco. Tutti noi amministratori rimarremo in carica fino alla prima sessione elettiva utile, che dovrebbe essere nella primavera del 2013». Una prosecuzione nel nome di Miniotti? «Assolutamente sì. Le no-

GENOLA

Già lo scorso Consiglio era stato presieduto da Fabrizio Milla

stre intenzioni, le mie e quelle della maggioranza, sono di continuare nella sua traccia. Abbiamo, infatti, intenzione di completare e portare avanti i

progetti (ad esempio terminare il centro sportivo comunale) ed i servizi (tra gli altri, il doposcuola e il prelievo sangue) che Giovanni aveva iniziato.

Sempre con attenzione a quello che è il bilancio del nostro Comune e gli attuali tagli finanziari su cui dobbiamo ancora confrontarci». Si continuerà a ricordare Miniotti? «Avremo più occasioni per farlo. Già lo scorso sabato 13 ottobre si è tenuta una cena della Pro Loco: l’intero incasso è stato devoluto alla memoria del sindaco. È stato un bel momento per ricordarlo». “Spaventato” dell’incarico amministrativo che l’attenderà nei prossimi mesi? «Spaventato sicuramente no. Mi troverò davanti a parecchi impegni e dovrò cercare di onorarli al meglio». Paolo Biancardi

Mascotte del Pedibus che è stato presentato agli alunni della primaria

Bibendum ha accompagnato i bambini a scuola Anche davanti alla Chiesa è stata rifatta la segnaletica orizzontale

CAVALLERLEONE. Con l’approvazione della Giunta comunale sono stati realizzati alcuni lavori di rifacimento parziale della segnaletica orizzontale sul territorio comunale, riguardanti il concentrico, la periferia e la zona della località Pedaggera. I lavori, realizzati dalla ditta Simone Alberto di Villanova Solaro, hanno riguardato tutti gli attraversamenti pedonali, le indicazioni di arresto e le strisce di delimitazione dei parcheggi. Come ci ha ricordato il vicesindaco e responsabile del procedimento Govanni Bongiovanni, «l’intervento era necessario per una maggiore sicurezza stradale alla viabilità cittadina, prima della stagione invernale».

Festa degli Anniversari Adesione degli interessati GENOLA. Domenica 21 ottobre, alle ore 11 si celebrerà la Festa delle Famiglie. Sono invitate, in particolare, le coppie che festeggiano traguardi particolari a partire dai novelli sposi unitisi in matrimonio nell’ultimo anno fino ai 55 anni di matrimonio. Invito speciale per tutti coloro che si sono sposati prima del 1957. Gli interessati dovranno dare adesione, entro e non oltre mercoledì 17 ottobre, presso la parrocchia o la tabaccheria Giobergia. Per chi lo desidera ci sarà la possibilità di pranzare insieme presso il ristorante Aquila Nera (le prenotazioni si raccolgono entro giovedì 18 ottobre).

Pedagogia dei genitori Incontro in parrocchia GENOLA. Domenica 21 ottobre la parrocchia di Genola, insieme con l’associazione Genitori in Cortile, propone l’incontro “Pedagogia dei Genitori”. Una proposta per le famiglie nel pomeriggio presso l’oratorio parrocchiale don Bosco con ritrovo e accoglienza alle ore 15, seguirà la presentazione del progetto, volto a valorizzare le competenze educative dei genitori, con l’intervento del prof. Riziero Zucchi. Seguirà merenda insieme. È garantito il servizio babysitter per bambini.

Corsi di musica Iscrizioni al termine GENOLA. Stanno per terminare le iscrizioni ai corsi di musica che si terranno presso la sala musica dell’oratorio parrocchiale. Studio dei classici strumenti come pianoforte, chitarra, flauto, batteria e violino, corsi di canto e nuova proposta: conoscenza della musica classica attraverso l’ascolto e l’analisi delle sinfonie e brani d’opera. Proposte anche per i bambini dai 3 ai 6 anni con l’iniziativa “Musica gioco”. Per informazioni contattare il numero 328.4190655.

Salone comunale L’Amass Tariffe di utilizzo VOTTIGNASCO. Nelle settimane scorse l’Amministrazione ha stabilito le tariffe per l’utilizzo, da parte di terzi, del salone polivalente L’Amass di proprietà comunale: 234 euro per 48 ore, 130 euro per 24 ore, 80 euro per 12 euro, oltre all’Iva. Sono previste esenzioni totali e parziali per le associazioni del paese.

Anche lo scorso anno il sindaco Capello aveva presentato il Pedibus alla scuola primaria

La famosa mascotte della Michelin Bibendum si è fatta capofila del Pedibus di Genola. Infatti, giovedì 11 ottobre, una singolare quanto simpatica figura, ha accompagnato i bambini a scuola nel progetto sostenuto dalla Michelin nell’ambito delle iniziative dello stabilimento fossanese a favore della sicurezza stradale. Il Pedi-

LAGNASCO

bus, attivo già dalle prime settimane di scuola, ha avuto così un testimonial d’eccezione che, come ha sostenuto il responsabile della formazione Michelin di Fossano Paolo Armellini, vuole sensibilizzare i bambini, e non solo, all’educazione civica e alla difesa dell’ambiente sulla scia dello slogan “vado a piedi: uso la testa”, in particolare rivolto ai ragaz-

zi delle scuole elementari. È una bella iniziativa che aiuta i bambini a crescere e giocando li educa alla sicurezza stradale attraverso i tempi, la reazione, i riflessi. Esistono poi progetti rivolti ai più grandi basati su prove pratiche propedeutiche al conseguimento del patentino dello scooter. Durante la mattinata anche il primo cittadino Capello ha presentato il progetto agli alunni della primaria. Il Pedibus, che si svolgerà tutto l’anno in qualsiasi condizione meteorologica, regalerà a tutti i bambini una nuvoletta di polistirolo da portare a scuola e la classe che a fine anno ne avrà totalizzate in maggior numero sarà premiata. Il prossimo appuntamento è per le classi terze quarte e quinte: giovedì 18 ottobre, guidati da una vigilessa dell’Unione del Fossanese, i ragazzi saranno accompagnati in un itinerante viaggio tra le norme e le regole della strada. Stefania Aimetta

Grazie a “Terre dei Savoia” nuove attività per l’istruzione

Giornate di didattica al castello Grandi novità per le scuole nei Comuni facenti parte delle “Terre dei Savoia”. Il castello di Lagnasco è stata scelto quale prima sede per realizzare attività didattiche rivolte a bambini e ragazzi. Tra gli obiettivi, quello di affiancare al divertimento tipico della gita scolastica un’occasione per lasciarsi emozionare dall’arte e fare esperienza diretta del bello. Promosse dalle “Terre dei Savoia”, le attività didattiche interne al castello – un’assoluta

VOTTIGNASCO

novità – sono state presentate a Lagnasco sabato 6 ottobre, nel corso di un incontro organizzato da Giachino Linea Verde. Una quarantina di insegnanti, delle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Torino, ha potuto scoprire in anteprima le proposte e i programmi organizzati in sinergia con l’Amministrazione del castello e in accordo con il Comune di Lagnasco. Il responsabile del castello Andrea Capello e il sindaco di Lagnasco Ernesto Testa hanno ringraziato

“Terre dei Savoia” per la collaborazione e ricordato il valore storico-artistico dell’antico edificio, anche alla luce della nuova raccolta semi-permanente di capolavori dell’800 e del 900, per la quale presto saranno organizzati percorsi didattici indirizzati agli alunni delle scuole superiori. Ulteriori informazioni e dettagli relativi alle attività didattiche del castello si possono trovare sui siti visitterredeisavoia.it e castellidilagnasco.it.

Un particolare del castello di Lagnasco

Al Fantasy secondo torneo della gara a tresette in memoria di Aldo Cismondi

«Era questo il gioco di carte che più preferiva»

Antonio Mana e Giuseppe Toselli tra Ilario e Davide Cismondi

Venerdì 21 settembre, si è svolta una gara a tresette in memoria di Aldo Cismondi, scomparso prematuramente due an-

ni fa.Vi hanno partecipato molti giocatori, datisi appuntamento al ristorante “Fantasy” per la cena, durante la quale hanno ri-

cordato le discussioni, le battute spiritose che intercorrevano tra Aldo, una persona simpatica e vivace, e gli altri commensali d’indole più pacata. La gara a tresette, il gioco delle carte da lui preferito, è cominciata alle ore 21, dopo che i numerosi giocatori avevano preso posto nel salone del ristorante e nei due padiglioni antistanti, e si è protratta fino alle tre dopo la mezzanotte. Si sono aggiudicati il “Trofeo” Antonio Mana e Giuseppe Toselli, entrambi di Monasterolo, i quali hanno festeg-

giato la vincita stappando una bottiglia di spumante. Quindi hanno donato il premio a Marinella, moglie di Aldo e madre di Ilario e Davide (vice presidente della Pro Loco, e valente giocatore della squadra di calcio del paese), che a sua volta lo ha lasciato al ristorante “Fantasy”, affinché lo tenga esposto in mostra con quello del 2011. I partecipanti alla gara ringraziano Roby e Bruno per averla organizzata in modo inappuntabile. Arrivederci al prossimo anno. Giovanni Bosio


racconigi

mercoledì 17 ottobre 2012

21

CRONACA In fiamme l’essiccattoio della cascina

Incendio a Ricavassa INTERVISTA Brunetti parla di sè, degli alleati e... di Oderda

«I miei 5 mesi da sindaco»

Gianpiero Brunetti

A cinque mesi dal suo insediamento a sindaco, avvenuto il 7 maggio 2012, abbiamo incontrato Gianpiero Brunetti. Come è cambiata la sua vita? «In modo totale, sia per me che per la mia famiglia. Ho accettato questo incarico ripromettendomi di essere il sindaco di tutti i racconigesi ed è quello che sto cercando di fare». Lei, pur facendo il sindaco, continua a svolgere un lavoro. Quanto tempo dedica ai suoi cittadini? «Sono a disposizione tutte le mattine del martedì, giovedì e sabato dalle 9 alle 12,30 e tutte le sere dalle 18,15 alle 20,30. Con questo orario riesco a gestire la

situazione. Uso molto internet per aggiornarmi e tenere un occhio su tutto quanto succede. Leggo costantemente tutta la posta del Comune, ho un rapporto ed un colloquio costante con assessori e consiglieri che mi aggiornano sulle loro competenze». Quali sono le richieste ed problemi che i cittadini vengono a sottoporle con maggior frequenza? «La casa ed il lavoro sono problemi veramente seri anche per il nostro Comune. Non sempre abbiamo delle soluzioni, ma stare ad ascoltare è già un modo per essere vicini alla gente». Come è il rapporto con la sua squadra? «Sono soddisfatto: c’è una buona armonia.Alla fine, oltre che amministratori, siamo un gruppo di amici. Stiamo cercando di dare il massimo. Il martedì di consueto c’è la giunta che si prolunga sempre oltre la mezzanotte. E qualunque problema venga discusso viene poi condiviso con i dipendenti». Avete una buona sinergia con loro? «Sin da subito ho cercato di stabilire un buon rapporto con i dipendenti comunali valorizzando le capacità di tutti. Devo dire che ho incontrato delle belle persone, che sanno fare bene il loro lavoro ed anche qualche cosa in più». Parliamo un po’ di opere:

il teleriscaldamento entrerà in funzione per l’inverno? «Ha avuto un ritardo di un anno ma ora è in dirittura d’arrivo ed è pronto per affrontare la stagione invernale. Stanno effettuando le prove proprio in questi giorni con gli edifici allacciati, tra i quali quelli comunali. Le imprese che hanno lavorato per la Cofaly hanno lavorato bene, con attenzione a creare il minor disagio possibile alla cittadinanza. Tra gli impegni presi con la ditta appaltatrice c’è stato quello di riasfaltare 8 chilometri di strade senza chiedere un soldo, opera che il Comune non sarebbe stato in grado di affrontare». E la Bretella Ovest? «È un progetto che avevamo sostenuto già quando eravamo all’opposizione, ed ora più direttamente. Stiamo collaborando con il vicepresidente della provincia Rossetto, che è una persona molto seria. L’ostacolo rimane quello del Patto di Stabilità, dal momento che l’importo è già stato versato dalla Regione, per la cifra di un milione e 500 mila euro. Speriamo di ultimare a breve anche quest’opera». La cittadella degli studi nell’ex-Neuro era tra i punti qualificanti del vostro programma elettorale. A che punto è? «Lo era e lo sarà anche per gli anni futuri. Stiamo valorizzando le attuali sedi scolastiche, co-

me capitale di vendita, con un primo studio di fattibilità. Se andrà in porto sarà una delle opere più importanti mai realizzate nella nostra città. Asl, Provincia e Regione hanno dichiarato la loro disponibilità. Spero nei cinque anni di concludere il progetto e l’accordo di programma». Come si fa a governare senza soldi? «Sicuramente è difficile. Gli enti locali subiscono uno stillicidio di tagli nei trasferimenti statali ed il Patto di Stabilità blocca anche le spese. Ma nonostante la situazione sono ottimista: penso che nei momenti di difficoltà ognuno di noi possa sprigionare le migliori qualità e capacità. Credo molto nella nostra proposta elettorale: quella del coinvolgimento della cittadinanza. La possibilità di partecipare ad una Consulta è certamente un fase di crescita per la nostra città». Come è il rapporto con la minoranza? «I rapporti con la minoranza da parte mia sono più che corretti ma, da quello che leggo sui giornali, non sempre è così da parte della minoranza. Valerio Oderda, per quanto riguarda la questione dell’indennità di carica, così scorretto non me lo sarei aspettato. Conseguentemente in futuro il mio comportamento nei suoi confronti sarà adeguato al suo». Beatrice Becchis

Tenuta Ricavassa dove sabato si è sviluppato l’incendio Incendio in tenuta Ricavassa, nella mattina di sabato. I pompieri di Saluzzo ed i volontari di Racconigi sono intervenuti per spegnere le fiamme sviluppatesi, verso le ore 8,20, nell’essiccatoio della cascina della famiglia Mossano. I titolari dell’azienda agrico-

la stavano essiccando il granoturco quando il fuoco si è sviluppato subito violento. I vigili del fuoco hanno lavorato fino a mezzogiorno per svuotare l’essiccatoio ed evitare che l’incendio si estendesse alle altre strutture della cascina. Sono in corso verifiche per quantificare i danni.

CRONACA Intervento dei Vigili del Fuoco volontari

Auto in fiamme in via Priotti Nel pomeriggio di mercoledì 10 ottobre, verso le ore 17,20, i Vigili del Fuoco volontari del Distaccamento di Racconigi sono stati chiamati ad intervenire per spegnere le fiamme sviluppatesi a bordo di una Fiat Panda in via

Priotti, nella zona delle scuole medie. Le cause del principio d’incendio sono al vaglio dei periti: non si esclude che il fuoco sia stato principiato per cause elettriche.

VIABILITÀ Nuove norme ad elementari e medie

Più sicurezza presso le scuole

POLEMICA Sindaco e assessori smentiscono ma Oderda non fa marcia indietro

La giunta si è aumentata la paga? Il sindaco, la giunta ed i consiglieri di maggioranza lunedì scorso hanno indetto una conferenza stampa per rispondere alle accuse mosse loro da Valerio Oderda. L’ex assessore alle Finanze sostiene infatti di aver scoperto “tra le pieghe del bilancio” che la maggioranza si è aumentato il corrispettivo dell’indennità. «Non era necessario andare a scovare tra le pieghe del bilancio: le nostre indennità non erano nascoste. Erano state pubblicate su internet in data 20 Valerio Oderda luglio» esordisce Brunetti. Con lui, nella sala della segreteria, al secondo piano del Palazzo comunale, ci sono gli assessori Beltrando, Rosso, Cavallo e Mariano, i consiglieri Meinardi, Bergia e Facciolo ed il segretario Vito Burgio. «Abbiamo applicato le identiche cifre della passata amministrazione» afferma il sindaco. Brunetti ed il segretario spiegano che sono diversi i fattori che vanno a determinare le indennità di ogni nuovo governo cittadino: il numero degli abitanti (che ora hanno superato le 10 mila unità), la finanziaria in corso, il fatto che sin-

daco e assessori siano lavoratori o pensionati... Detto questo, sia nella giunta Tosello quanto nella giunta Brunetti i numeri si presentano identici: 865 euro lordi al mese per sindaco e vicesindaco (Tosello e Allasia prima, Brunetti e Beltrando ora), 778 euro per gli assessori. «Di qui, se si detraggono le tasse, alla fine non ci paghiamo nemmeno le telefonate che facciamo con il nostro cellulare» ironizza Giacomino Rosso. Emerge così che tutti gli amministratori, quelli precedenti e quelli attuali, non hanno mai usufruito dei rimborsi per percorrenze chilometriche, telefonini e pranzi consumati fuori Racconigi nel corso del servizio. Brunetti si dice amareggiato: «Oderda sostiene che loro si erano applicati una riduzione del 10%. È una falsità: la riduzione era stata imposta dalla Finanziaria 2006». Il sindaco aggiunge che, come amministratori, per rispettare il Patto di stabilità hanno deciso di congelare le proprie indennità per i prossimi tre mesi. «Noi non siamo dei Fiorito – prosegue Brunetti –: non abbiamo tesoretti o macchine di grossa cilindrata nei garage, o nascoste. In genere non mi permetto di criticare

Il segnale mobile di divieto al transito posizionato in via Ton

La giunta di Racconigi al momento del suo insediamento ufficiale i giornali locali, ma mi stupisce che certi argomenti, così delicati nei tempi attuali, siano stati dati da qualcuno in pasto alla popolazione». Il clima è molto teso: «Oderda, che ha sempre sbandierato la politica costruttiva, ora ricorre allo sputtanamento degli avversari con un argomento così complesso – interviene Cavallo –. Evidentemente non ha digerito il fatto di non essere diventato sindaco. Non è diventato sindaco perché la gente non l’ha votato». Beltrando: «Oderda è da giugno che non ritira una delibera. Come fa a rappresentare la gente senza gli strumenti necessari?». Meinardi: «È stato costruito un caso sul nulla». Rosso: «Nel secondo mandato di Tosello ero stato io, della minoranza, a proporre di adeguare l’indennità degli amministratori in base all’inflazione». Così la maggioranza che governa la città. Ma il consigliere di minoranza Valerio Oderda, da noi in-

terpellato, non fa marcia indietro: «Sono un ex-assessore, non è che certe variazioni al Bilancio possano passare inosservate». Perché non l’ha fatto notare in Consiglio comunale? «Veramente i miei dubbi li avevo già manifestati in Commissione Bilancio e non mi è stata data una spiegazione». Praticamente lei cosa sostiene? «Che il sindaco e la giunta si sono aumentati il compenso. E questo ritengo sia il peggio della politica, ancora in un momento come questo». In cifre, quanto ritiene percepiscano in più rispetto alla passata amministrazione? «L’aumento è del 10%. Non è una cifraccia, ma è il principio che è sbagliato. Di preciso non so dirle. Anche se la legge lo consente, sono andati ad applicare tagli al teatro e alle associazioni e poi si vanno a ritoccare le loro indennità. Secondo me queste scelte, se si fanno, è perché si vogliono fare». b. bec.

La giunta comunale ha deciso di intervenire sulla viabilità nei pressi delle scuole dell’obbligo racconigesi per tutelare maggiormente la sicurezza degli alunni nelle fasce d’orario di entrata e di uscita dagli edifici scolastici. Per quanto riguarda la scuola elementare ha emanato un’ordinanza che vieta il transito nei tratti antistanti l’edificio scolastico sia di via Ferruccio Ton che di piazza IV novembre, dal lunedì al sabato, dalle 7,50 alle 8,20 e dalle 12,15 alle 12,45 e dal lunedì al giovedì dalle 16,15 alle 16,40. Al fine di rendere più chiaro il divieto ha fatto inoltre collocare appositi segnali verticali mobili che

vengono posizionati dai vigili negli orari sopra citati. Per quanto riguarda la scuola media è stato invece predisposto un senso unico in via Sacco e Vanzetti (dall’intersezione con via Priotti fino all’intersezione con via G. Fossati) e lungo i lati ovest e sud del perimetro dell’area verde di piazza Piacenza, fino all’intersezione con via Priotti. La sosta dei veicoli privati è consentita negli appositi spazi delimitati in via Sacco e Vanzetti e lungo il lato sud dell’area verde di piazza Piacenza, mentre gli scuolabus potranno fermarsi lungo il lato ovest dell’area verde stessa.

PROPOSTA DI LEGGE Raccolta firme in Comune

A difesa del tribunale di Saluzzo Anche presso l’Ufficio anagrafe del nostro Comune è possibile firmare la proposta di legge di iniziativa popolare per il mantenimento dei tribunali minori, promosso nella nostra zona dalla sezione di Saluzzo dell’Aiga (Associazione Italiana Gio-

vani Avvocati) e dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Saluzzo. «Sarebbe un risparmio di costi ridicolo rispetto alla spesa necessaria per trasferire il tribunale altrove, che si trasformerà in ulteriori sprechi che toccheranno il portafoglio di tutti» affermano


22

mercoledì 17 ottobre 2012

CONVEGNO

Sabato in via Principe Amedeo

Il lavoro nei tempi di crisi La Federazione della Sinistra ha organizzato sabato 20 ottobre un convegno sul lavoro nella sede della lista Trasparenza e partecipazione, al numero 71 di via Principe Amedeo. I lavori inizieranno alle 14,30 per concludersi alle 18,30. Sono previsti interventi di lavoratori e lavoratrici del cuneese per testimoniare ed analizzare alcune situazioni di crisi vicine a noi. Interverranno il sociologo del lavoro Vittorio Rieser ed il responsabile del dipartimento Nord di Rifondazione Comunista Matteo Gaddi. «I governi di destra (Berlusconi-Bossi) hanno distrutto il paese, lo hanno ricoperto di scandali, hanno attaccato il lavoro e le conquiste ottenute in decenni di lotta – spiegano gli organizzatori –. Il governo Monti (destra tecnocratica) ha massacrato le pensioni, cancellato l’articolo 18, modificato la Costituzione, aumentato povertà, disoccupazione, precarietà, aggravato il divario fra le classi sociali, legato l’Italia a vincoli che la strozzeranno per decenni. Dobbiamo organizzarci e rispondere».

MOSTRA 24 artisti espongono le loro opere

Incisioni sul parco reale Da sabato 13 ottobre e sino al 11 novembre, il castello ospita la mostra di incisioni dal titolo: “Incontri nel Parco del Real Castello di Racconigi”, a cura di Giuse Scalva e Carla Parsani Motti. Le opere d'arte, appositamente realizzate per la mostra ed ispirate dal parco di Racconigi, sono di 24 artisti: Barth, Caprifoglio, Caravella, Cravero, Francese, Gianinetti, Guasco, Laterza, Maccioni, Mezzena, Micheletti, Moda, Nalli, Orecchia, Pampiglione, Parsani, Pelissero, Porporato, Quaglieri, Sabbione, Silvi, Terreno,Viarengo,Vinciguerra. La mostra è a ingresso libero ed è ospitata nei locali didattici del complesso della biglietteria del castello. Orario di apertura: dal martedì alla domenica dalle 9 alle 19 (lunedì chiuso).

racconigi

RESTAURI Secondo appuntamento per illustrare i lavori in progetto

Tre cantieri nel castello Venerdì 12 ottobre, presso la Sala del Cinema del Castello Reale, ha avuto luogo il secondo degli incontri sugli interventi di restauro, finanziati dai Fondi PorFers della Regione Piemonte, che vedranno coinvolti la reggia, il parco e la Margaria. L’architetto Almerinda Padricelli ha aperto il meeting spiegando che ci sono sezioni del castello e strutture interne al parco che necessitano di un restauro imminente. «Saranno tre – afferma l’esperta – i cantieri all’interno della residenza sabauda. Interverremo sul terrazzo di Carlo Alberto, sulla Cappella Reale sottostante e su alcune sale del primo piano». Oltre agli interventi di ristrutturazione, il progetto prevede l’installazione di nuovi impianti di illuminazione, anche nell’ottica del risparmio energetico. Dopo l’introduzione di Padricelli, la parola è passata all’architetto Roberto Casale, che ha illustrato il piano di lavoro previsto per il restauro del terrazzo di Carlo Alberto. Si tratta di una

delle quattro logge del castello, più precisamente quella situata sul piazzale nord, verso il centro della città, fatta ampliare da Carlo Alberto tra 1830 e il 1840. «Il terrazzo – spiega Casale – necessita di un restauro urgente, soprattutto a causa del deterioramento provocato dalle condizioni meteorologiche, che hanno determinato vari problemi anche nella cappella sottostante». Il progetto prevede il rifacimento della pavimentazione, la costruzione di canali per eliminare l’acqua piovana e la realizzazione di un nuovo lucernario. L’architetto Silvia Spertino, invece, ha presentato i lavori di restauro che coinvolgeranno la Cappella Reale, alcune sale del primo piano del castello e la Scuderia dei Cavallini. La Cappella Reale si trova sotto il terrazzo di Carlo Alberto e, a causa delle infiltrazioni d’acqua, è ora chiusa al pubblico. La pioggia ha provocato danni soprattutto agli affreschi e alla struttura della volta superiore. «Il progetto – spiega Sperti-

APPUNTAMENTI

no – prevede anche un intervento a lungo termine, che consiste in un monitoraggio di 5 anni che permetterà di eliminare l’acqua ed i sali dalla struttura senza provocare eccessivi traumi». Anche alcune sale del primo piano verranno ristrutturate grazie ai Fondi Por-Fers. Qui il progetto prevede sia lavori strutturali, come la ricostruzione di pavimenti e pareti, sia semplici operazioni di manutenzione. I lavori di restauro, infine,

coinvolgeranno la Scuderia dei Cavallini, un tempo stalla dei pony dei principini, trasformata negli anni Novanta in una caffetteria. «La struttura – conclude l’architetto Spertino – va rinfrescata e necessita di alcune migliorie. In particolare, sono in programma il recupero della tettoia retrostante, la creazione di una pavimentazione in pietra e la rivalorizzazione dell’area verde circostante». Laura Fossati

Giovedì l’ultimo incontro

La storia del taxista bigamo alla rassegna del teatro piemontese Riprende venerdì 19 ottobre la rassegna “Quat seire për grignè” organizzata dalla Compagnia El Fornel - Giovanni Clerico con la collaborazione dell’Associazione Sipari sël Piemont. In scena nel salone di San Giovanni (ore 21) la Compagnia Il Piccolo Teatro Caragliese con la commedia dialettale “El chat ën doe pajasse” di Enrico Riba, divertente storia di un taxista diviso tra due case, due mogli e due figli che si conoscono chattando su internet e decidono di incontrarsi rischiando di Gian Piero Ambrassa smascherare il bigamo. Risate assicurate con una compagnia collaudata. Ingresso 7 euro (5 euro i ridotti): prevendite presso la Merceria Gribaudo di via San Giovanni (tel. 0172.86325). La rassegna ha intanto dovuto subire un cambiamento di programma: per motivi tecnici venerdì 26 ottobre non sarà presente la Compagnia “Ij Farfoi” di Settimo Torinese, che avrebbe dovuto portare in scena “La Berta ‘namorà”. Al suo posto la Compagnia El Fornel - Giovanni Clerico proporrà “El Ritrat”, 3 atti di Gian Piero Ambrassa, inizialmente previsto per il 9 novembre.

Gli architetti Almerinda Padricelli e Silvia Spertino durante l’incontro

Anche l’area delle Serre sarà oggetto degli interventi di restauro

L’ultimo incontro proposto dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali del Piemonte e dall’Assessorato alla Cultura della Regione Piemonte per illustrare i progetti e la finalità dei lavori che si andranno a realizzare nel parco e nel castello si terrà giovedì 18 ottobre (Sala Cinema del Castello, ore 17,30, ingresso libero) e avrà per tema “La Margaria e le Serre Reali: la sede operativa dell’azienda della Real Casa”. Il progetto prevede il restauro delle tettoie agricole finalizzato alla realizzazione della sede operativa dei giardinieri e dei locali a servizio di eventi e manifestazioni, la realizzazione dell'impianto di riscaldamento della scuderia e la posa di sistemi di controllo per l'accesso al parco e alla Margaria.Tali interventi renderanno il complesso più efficiente nell’ospitare i grandi eventi che da diversi anni portano a Racconigi un pubblico sempre più numeroso: convegni internazionali, appuntamenti ortoflorovivaistici, mostre, eventi privati e la stagione estiva del Teatro Regio di Torino.

VOLONTARIATO Saluto a Quaglia che lascerà l’incarico nella Fondazione CRT

Giornata del soccorso alle Serre reali

Un film sulle coppie in attesa nel week-end al Cinema S. Giovanni Il film in programma sabato 20 (ore 21) e domenica 21 ottobre (ore 16) presso il Salone di San Giovanni in via Cesare Billia 10 per la nuova stagione dell’Associazione Amici del Cinema di Racconigi è “Che cosa aspettarsi quando si aspetta”. È un Una scena del film di Kirk Jones film del 2012 diretto da Kirk Jones, adattamento cinematografico dell'omonima guida best seller scritta da Heidi Murkoff e Sharon Mazel: una commedia corale, interpretata tra gli altri da Elizabeth Banks, Cameron Diaz, Anna Kendrick, Chris Rock, Brooklyn Decker, Jennifer Lopez, Rodrigo Santoro, Chace Crawford e Matthew Morrison, che segue le storie di cinque coppie alle prese con le gioie e le problematiche della gravidanza ed i timori nel diventare genitori.

Aperte le iscrizioni al pranzo sociale del Centro d’Incontro Anziani Il presidente Mario Dalmazzo annuncia che si ricevono presso il Centro d’Incontro Anziani di piazza Burzio le iscrizioni per il pranzo sociale, in programma domenica 11 novembre presso l’Aranciera di Villa Berroni. Il momento conviviale, aperto a soci ed amici, proseguirà nel pomeriggio con danze sulle note della musica dal Mario Dalmazzo vivo.

Mariano ha rappresentato il nostro Comune

Una targa a Quaglia per ringraziarlo del lavoro svolto come vicepresidente della Fondazione CRT All’interno delle Serre Reali, giovedì 11 ottobre Giovanni Quaglia si è congedato come rappresentante e vice-presidente della Fondazione CRT di fronte al mondo del volontariato del Soccorso citando le parole del cardinale Ravasi e di Madre Teresa “…il frutto del silenzio è la preghiera, il frutto del servizio è l’amore, servire porta la pace”. Dal pubblico è partito un lunghissimo applauso. Di rimbalzo Francesco Enrichens, esperto per l’emergenza dell’Agenzia Nazionale Servizi Sanitari, ha sottolineato: «Dieci anni di collaborazione con la CRT sono stati importanti per affrontare le emergenze. Un uomo come Giovanni è bene non perderlo per la strada. Insieme siamo stati nei paesi terremotati, nei luoghi della guerra in Bosnia. Tramite la Fondazione abbiamo potuto dotarci delle ambulanze medicalizzate e migliorare i servizi al territorio».

«Vigiliamo dunque – ha concluso facendo appello ai tanti addetti ai lavori presenti – e difendiamo quanto abbiamo costruito». «In questi anni ho potuto constatare che in Piemonte esiste una certa sensibilità – ha insistito Quaglia –: senza la presenza del volontariato sarebbe una regione più povera”. Anche i coordinatori del Soccorso hanno voluto ringraziare la CRT, nella persona di Quaglia: «Grazie alla sensibilità e all’aiuto della Fondazione abbiamo la colonna mobile più attrezzata d’Italia, dotata di 350 mezzi. Siamo intervenuti in Liguria, in Emilia ed ora siamo nella nella zona più colpita dal terremoto, a Mirandola». Nel corso della manifestazione alle Serre Reali si è svolta la premiazione dei vincitori dei bandi del Progetto Missione di Soccorso e del Progetto Protezione Civile Piccoli Comuni, al-

la presenza dell’assessore regionale al Bilancio Giovanna Quaglia, del segretario generale della CRT Massimo Lapucci, del presidente Uncem Piemonte Lido Riba e di numerosi sindaci. Il Comune di Racconigi era rappresentato dall’assessore Enrico Mariano e dai consiglieri Bergia e Giovenale. “Missione Soccorso” è il bando messo a punto dalla Fondazione CRT nel 2002 per permettere il rinnovamento delle ambulanze di primo soccorso a tutte le organizzazioni che fanno capo al 118 e che operano in Piemonte e in Valle d’Aosta. Nell’anno 2012 la Fondazione ha assegnato 33 ambulanze (6 nella provincia di Cuneo) per un investimento complessivo di 1 milione 450 mila euro. A oggi i 10 bandi finora emessi hanno consentito l’acquisto di 506 ambulanze per un totale di 24 milioni di euro. Il Bando Protezione Civile Piccoli Comuni per il 2012 ha assegnato contributi a 58 Comuni, con un investimento di 350 mila euro (20 i Comuni nella sola provincia di Cuneo per un ammontare di 130 mila euro). Lo stanziamento 2012 porta un totale dei contributi erogati da questo bando, dal 2004 a oggi, a oltre 7 milioni di euro. b. bec.


racconigi

SERATA

In scena vip del cinema e personaggi dei cartoon

James Bond all’ex-Gil

Nelle foto di Marco Tacchini alcuni momenti della festa in costume di sabato sera all’ex-Gil

Si è svolto nella serata di sabato 13 ottobre, presso l’ex Gil, il Movie Partydress your movie, organizzato dall’associazione culturale giovanile Tocca a Noi. Ciascuno dei partecipanti ha indossato i panni del suo film o cartoon preferito e la serata è stata un bel modo per animare la vita racconigese ed ampliare l’offerta di svago per i giovani del nostro territorio. Per una sera Hollywood si è spostata nella nostra piccola cittadina cuneese, portandovi vip del cinema, personaggi dei cartoons, miti del passato ed attori che hanno dato tanto al mondo cinematografico: da John Travolta a Rocky, da Audrey Hupburn a Cawoman, da Olivia Elton John a Jessica Rabbit, da Johnny Depp a James Bond, da Harry Potter a Sailor Moon: una varietà di maschere e colori che ha reso la festa originale e fantasiosa, trasportando tutti in un'altra dimensione. Ad aprire la serata è stato il gruppo musicale New Era, che si è esibito dal vivo, movimentando così la festa a cui hanno preso parte un gran numero di persone, racconigesi e non solo. Dalle 23 si sono aperte le danze con i DJ: GnaGNA Team, Disko Partyzani, El Christo from TuttaFuffa, che hanno fatto ballare le maschere per tutta la notte. «La serata è stata un successone – afferma Alessandro Ghiberti, membro dell’associazione –. Molto più dura è stata l’organizzazione rispetto alla gestione del Party, perché abbiamo dovuto cavarcela da soli, sia nella preparazione che nelle spese. Ma l’entusiasmo dei partecipanti ci ha ripagati di tutto!». I fondi ricavati dalla serata saranno interamente utilizzati per l’installazione dell'impianto di riscaldamento nella sede dell'Associazione Tocca a Noi, permettendo così di continuare a tenere aperta l'aula studio e il centro aggregativo serale anche durante i mesi invernali. Giulia Porchietto

PARROCCHIA Domenica alla messa della 10 nella chiesa di San Giovanni Battista

In 75 hanno ricevuto la Cresima

mercoledì 17 ottobre 2012

23

PARROCCHIA È iniziato l’ottobre missionario

Riso a favore dell’Africa

Un gruppo di ragazzi offre il riso all’uscita delle messe festive Sabato e domenica scorsa, con l’offerta di scatole di riso da parte dei ragazzi dei gruppi parrocchiali fuori dalla chiesa al termine delle messe festive, ha preso il via l’ottobre missionario racconigese. Il ricavato della vendita sarà devoluto per sostenere alcuni progetti in Africa. Il ciclo di appuntamenti, organizzati dal nuovo Gruppo Missionario nato dalla collaboraÈ iniziato l’ottobre missionario zione tra alcune delle associazioni cittadine che finora agivano in modo autonomo, avrà il suo momento forte la sera di giovedì 18 ottobre con la cena di condivisione con i gruppi delle superiori. La serata proseguirà con una serie di testimonianze dei giovani che durante la scorsa estate hanno vissuto esperienze in Paesi in via di sviluppo. Domenica 21 ottobre infine, in occasione della giornata missionaria mondiale, l’inizio dell’anno catechistico sarà caratterizzato da una serie di giochi sulla mondialità organizzati con lo scopo di aiutare i più piccoli ad allargare lo sguardo.

INCONTRO PUBBLICO Per illustrare il progetto

Piazza Castello: lavori al via «L’opera più significativa progettata nel 2002 nell’ambito del circuito delle Residenze Sabaude sta per essere realizzata – afferma il sindaco Gianpiero Brunetti –. Piazza Carlo Alberto, chiamata anche piazza Castello, subirà un meticoloso lavoro di trasformazione e rivalutazione». Per illustrare il progetto ai cittadini, in nome della trasparenza e del coinvolgimento della cittadinanza, l’Amministrazione comunale ha organizzato un incon-

tro pubblico giovedì 25 ottobre (ore 21) nella chiesa di Santa Croce. I lavori dureranno un anno e comporteranno disagi e, in alcuni periodi, anche la totale chiusura dell’area. Venerdì 26, sempre in Santa Croce, sono invece stati convocati gli operatori commerciali ed i titolari dei negozi che saranno coinvolti dal cantiere, per studiare insieme a loro il modo più adeguato per affrontare la temporanea emergenza.

TORNEO Aperte le iscrizioni al SocialVolley

Pallavolo per solidarietà La Consulta Giovanile di Racconigi organizza un torneo di pallavolo misto di solidarietà, con lo scopo di raccogliere offerte da destinare alle famiglie racconigesi in difficoltà. Il torneo “SocialVolley” si svolgerà nel pomeriggio di sabato 27 ottobre e domenica 28 tutto il giorno nella palestra dell’ex-Gil ed in quella delle scuole medie. L’intero incasso derivante dalle iscrizioni, dagli sponsor e dal bar, verrà devoluto per la raccolta alimentare in favore delle famiglie di Racconigi in maggiore difficoltà. Le iscrizioni si concluderanno sabato 20 ottobre o al raggiungimento delle 12 squadre. Quota d’iscrizione: 10 euro a persona. Ogni formazione dovrà essere composta da almeno 7 giocatori e dovranno essere sempre presenti in campo almeno due ragazze ed almeno due ragazzi. Non vi sono limiti di iscrizione per i tesserati Fipav. Per iscrizioni ed informazioni: Alessia (alessiagrillo@yahoo.it tel. 329.8665058), Giusy (giusy.maio@libero.it - 339.1617151) o Tamara (tamara.mulassano@virgilio.it – 380.5036200).

Il vescovo di Alba mons. Giacomo Lanzetti posa nelle foto di rito con il folto gruppo di ragazzi che domenica hanno ricevuto la Cresima Domenica nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista, nel corso della messa delle ore 10, il vescovo di Alba mons. Giacomo Lanzetti ha amministrato la Cresima a: Davide Abate, Silvia Alasia, Alessandro, Andrea e Gabriele Albera, Manuel Alemanno, Francesca e Martina Ascrizzi, Stefano Barbero, Alessia Bechis, Alice Belforte, Paola Bellonio, Nicolò

Bergia, Alessandro ed Aurora Bertello, Patrick Bertola, Alessia Boglione, Enrico Botta, Davide Brizio, Valeria Caminotto, Lorenzo Carena, Gioele Castagno, Aurora Casula, Letizia Cavaglià, Alessia Cavallaro, Francesca Cavallo, Mattia Chiarle, Isabella Chiriotti, Carlotta Coraglia, Marta Cuntuliano, Andrea Dainotti, Emanuele Delgrande, Andrea Denaro, Marika Depe-

tri, Alessia Dokaj, Elena Ferrero, Chiara Fissore, Lorenzo Formentin, Silvia Gagliasso, Davide Gallo, Anna Gazzera, Federica Gerbaldo, Marco Giunta, Ariela Gjoka, Glenys Longo, Noemi Lupo, Matteo Macchiorlatti, Alessandro Maida, Giorgia Mento, Gabriele Mondino, Giorgia Mosca, Cristina Mossano, Francesca Nellino, Simone Cosimo Nesci, Andrea Oderda,

Ilaria e Lorenzo Osella, Giada Pacilè, Anna Pairetti, Cristina Parola, Giorgia Paschetta, Robert Plassa, Michele Ponzio, Ornela Preci, Federico Reina, Alessandra Rosso, Davide Scicchitano, Lorenzo Sperino, Massimo Tabusso, Andrea Francesco Tedesco, Valeria Tenorio, Marios Toma, Federica Trombetta, Alessia Valle e Antonio Vassallo.

Vive nel ricordo ERALDO CAPELLO Cristianamente è mancato all’affetto dei suoi cari Eraldo Capello. Ne danno il triste annuncio la figlia Franca con Augusto, la nipote Ilaria con Pepe e la piccola Eleonora, cugini, parenti tutti e l’affezionata Anna. I funerali sono stati celebrati nel pomeriggio di giovedì 11 ottobre nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista. Le offerte raccolte in sua memoria sono state devolute in opere di bene. Alla famiglia nel dolore le condoglianze della redazione de “Il Saviglianese”.


24

attualità

mercoledì 17 ottobre 2012

SANITÀ

L’on. Ravetto con il direttore Raviolo

Visita alla centrale del 118

L’on. Laura Ravetto e Mario Raviolo, direttore del 118

Breve visita, domenica 7 ottobre, dell’on. Laura Ravetto, deputato di origini cuneesi, già sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e oggi componente delle commissioni parlamentari Finanze e Bilancio e Programmazione, al Servizio di emergenza territoriale 118 della provincia di Cuneo. La parlamentare ha incontrato il direttore del “118”, Mario Raviolo, nella Centrale operativa di Saluzzo, presso la sede della Croce Verde, e si è intrattenuta anche con il personale in servizio, prendendo visione dell’attività quotidiana di chi, con strumentazioni all’avanguardia, intercetta le chiamate di emergenza dei cittadini di tutta la Granda, 24 ore su 24. «Mi sono trovata di fronte ad una bella realtà organizzativa, di servizio per un territorio, vasto e difficile da raggiungere in molti suoi punti, come quello della provincia di Cuneo – ha dichiarato l’on. Ravetto al termine dell’incontro –. Mi congratulo con chi si dedica anche con sacrificio personale a un’attività così importante e impegnativa».

CONVEGNO Riduce i tempi e i costi del contenzioso

La mediazione civile A un anno e mezzo dall’entrata in vigore della “Mediazione civile e commerciale”, presso la Camera di Commercio a Cuneo, venerdì 12 ottobre si è svolto un convegno, con la presenza di ADR Piemonte – l’organismo di mediazione degli 8 enti camerali piemontesi iscritto al Registro del Ministero di Giustizia – su ciò che è meglio fare per chi si trova in una controversia civile o commerciale. Il tentativo di mediazione dallo scorso marzo è diventato un passaggio necessario, prima di adire al giudice ordinario, anche per le liti di condominio e di risarcimento danni derivanti dalla circolazione di veicoli a motore e di natanti. «Le Camere di Commercio in questa settimana hanno acceso i riflettori sulla mediazione, al servizio delle imprese e dei cittadini, per contribuire a ridurre i tempi e i costi del contenzioso civile – ha affermato il presidente Ferruccio Dardanello –. I dati di questi mesi ci dimostrano che “fare pace” è possibile e che la mediazione è la scelta giusta. In particolare, la percentuale di accordi raggiunti quando le parti si presentano arriva fino all’80% nel caso delle conciliazioni in materia di telecomunicazioni dove, grazie ad

INCONTRO

un protocollo d’intesa con l’Agcom, le tariffe sono particolarmente vantaggiose e l’utente privato non paga le spese di avvio della procedura nei confronti, ad esempio, di un gestore di telefonia o Internet». Altro dato positivo è il costante aumento delle adesioni alla procedura nel caso di controversie relative a contratti bancari e in materia di responsabilità medica, con conseguente aumento dei casi in cui si raggiunge un accordo soddisfacente per tutte le parti coinvolte, che non sempre sono soltanto due. «Le conciliazioni gestite dal sistema camerale negli ultimi dieci anni sono state più di 124.000, con una durata media di 42 giorni per ogni procedura – ha spiega il vicesegretario generale Unioncamere, Tiziana Pompei –. Proprio il fattore tempo, oltre alla qualità del servizio erogato, costituisce il principale incentivo alla mediazione soprattutto per gli imprenditori, anche perché i dati recentemente pubblicati dalla Commissione Europea sui tempi della giustizia ordinaria vedono l’Italia tra gli ultimi in classifica, con un tempo medio di 393 giorni per l’ottenimento di una sentenza di primo grado».

Fondazione “Centesimus annus”

Giustizia, carità e misericordia Venerdì 19 e sabato 20 ottobre, presso il centro Incontri della Provincia a Cuneo, si svolgerà il convegno italiano della Fondazione “Centesimus annus – Pro Pontifice” dedicato quest’anno al tema “La giustizia è la prima via della carità”. Sabato 20 ottobre, dalle ore 9.15, interverranno Giovanni M. Flick, presidente Emerito della Corte Costituzionale, sul tema giustizia e misericordia; M. Agostina Cabiddu (Università Cattolica) su giustizia, carità e diritto; Mons. Giuseppe Cavallotto (Vescovo di Cuneo); Lorenzo Rossi di Montelera e Giovanni Marseguerra. La Fondazione, che trae origine e nome dall’Enciclica “Centesimus annus” di

Giovanni Paolo II, è senza scopi di lucro e ha fini di religione e di beneficienza. Si propone di collaborare allo studio e alla diffusione della dottrina sociale cristiana, oltre a contribuire alla creazione in un mondo globalizzato di una nuova cultura dell’agire sociale. Si rivolge essenzialmente ad imprenditori e professionisti provenienti da tutto il mondo che, riconoscendosi nei principi espressi nella dottrina sociale della Chiesa e nel magistero papale, desiderano contribuire attivamente alla creazione di una nuova cultura economica e sociale secondo gli indirizzi delle Encicliche “Centesimus annus” e “Caritas in Veritate”.

ECONOMIA La spesa degli italiani registra una perdita di qualità

Il carrello è sempre più vuoto «L’inflazione corre a una velocità doppia rispetto alla dinamica delle retribuzioni». Il commento di Ferruccio Dardanello, presidente della Camera di Commercio di Cuneo e di Unioncamere nazionale, ben suggella l’attuale momento difficile delle famiglie italiane, specialmente per quanto riguarda la spesa settimanale. «Questo sbilanciamento e gli effetti della crisi stanno costringendo le famiglie ad effettuare una spending review della spesa alimentare, fatta di riduzione degli sprechi, ricerca delle promozioni e scelta di prodotti più economici e di tipologie di vendita a minor costo. Questo comportamento inevitabilmente si riflette con effetti negativi sulle attività soprattutto delle piccole e medie imprese fortemente legate al mercato interno». Quindi, acquisti più frequenti e scontrini medi in calo, con un ricorso più frequente ai discount e ai mercati rionali, ed una maggiore attenzione ai prodotti in promozione ed una scelta verso prodotti più

EDITORIA

Sempre meno pieno il carrello della spesa degli italiani

economici (carni bianche anzichè carni rosse), con una perdita di qualità del carrello della spesa. In base ai dati raccolti da Indis-Unioncamere sui contratti tra industria e distribuzione, nei prossimi mesi le tensioni sui prezzi dei generi alimentari sono destinate ad intensificarsi. I rincari dei prezzi alla produzione rilevati su un paniere di 46 prodotti superano a settembre il 4% tendenziale e potrebbero raggiungere il 5% in chiusura d’anno. Attese di nuove accelerazioni provengono dai prodotti che più direttamente ri-

sentono dell’aumento dei costi dei mangimi, come le carni, con ritocchi in doppia cifra per carni di suino (+22%) e di pollo (+16%). E i recenti aumenti delle quotazioni dei cereali (frumento, mais, soia) nelle borse merci internazionali potrebbero continuare a spingere i prezzi delle carni. Forti rincari stanno interessando in questi mesi i prezzi di frutta e verdura: le più recenti tensioni originano, in particolare, dalle avversità climatiche dei primi mesi dell’anno, dal sisma in

Emilia Romagna – contribuisce per circa il 20% alla produzione nazionale di frutta – e dalla siccità estiva, che da una parte ha compromesso parte dei raccolti, dall’altra ha determinato un aumento dei consumi da parte delle famiglie. Secondo una ricerca effettuata dalla Borsa merci telematica presso gli operatori della filiera ortofrutticola, nuovi rincari sono attesi per le pere e le patate, sui quali incidono le elevate temperature registrate nelle zone di produzione, e le mele, che risentono di una restrizione dell’offerta per effetto delle gelate nei comprensori trentini e dell’Alto Adige. Prezzi in prospettiva stabili per uva da tavola, carote, cipolle e pomodori, in quest’ultimo caso in virtù dell’avvio delle produzioni meridionali e spagnole. Segnali distensivi, infine, provengono dal cavolfiore e dalla lattuga, le cui produzioni si stanno gradualmente normalizzando dopo l’emergenza della siccità. Paolo Biancardi

La pubblicazione sulle realtà casearie è realizzata dall’Onaf

“InForma”, nuovo magazine sul formaggio Sabato 20 ottobre uscirà il primo numero di “InForma”, il nuovo magazine dedicato alla cultura casearia nazionale ed estera dell’Onaf, l’Organizzazione nazionale degli assaggiatori di formaggio. «La nostra pubblicazione – ha rivelato il presidente Onaf, Pietro Carlo Adami – ha l’ambizione di rappresentare tutte le anime dei nostri soci: aspetto tecnico e degustativo, interessi comuni, reportage, attualità, attenzione alle problematiche del settore e, non ultimo, aspetto associativo e tendenzialmente legato alla convivialità. Momento importante per mantenere salda l’aggregazione. Naturalmente con lo scopo comune di rafforzare l’identità del vero formaggio». La nuova testata sarà distribuita sul territorio nazionale agli associati ed alle realtà

RIFLESSIONE

Il nuovo direttivo dell’Organizzazione nazionale degli assaggiatori di formaggio

di settore con cadenza bimestrale per garantire un’informazione libera e qualificata su temi legati al formaggio. E particolare attenzione sarà riservata ai territori. Il direttore responsabile Elio Ragazzoni di Racconigi ha det-

to: «Lavoreremo per rendere i nostri fogli “ambasciatori del formaggio” come lo sono tutti gli appartenenti alla nostra associazione con l’intento di coinvolgere ogni appassionato e curioso».

Questo detto latino può ancora essere liberamente accettato o tollerato?

“Senatores boni viri, senatus mala bestia” Che ci sia stato un mare gono più gravi (giovani sendi ipocrisia in quel quasi unaza lavoro, fabbriche che nime stracciarsi le vesti da chiudono, vertenze in atto, parte dei sostenitori del Gocassa integrazione ab eterverno Monti e non si sentano, visto che c’è gente in tano nemmeno sfiorati dal senle situazione da 7 anni e olso del ridicolo dopo la presa tre). Tutto è difficile – si sa di posizione contro le bibite – siamo vissuti tutti, Stato gasate (poi ritirato il decree cittadini, al di sopra delle to), i superalcolici, i videogionostre possibilità, raggiunchi (da 500 m ridotta a 200 gendo traguardi che, nel la distanza dalle scuole) ha primo dopoguerra, non si fatto purtroppo capire di potevano nemmeno immaquale livello sia la classe poginare. Purtroppo nessuno litica che ha governato il Paeè disposto a diminuire le se e che non dimostra alcuCicerone mentre pronuncia le celebri Catilinarie al cospetto di Catilina proprie aspettative ed i bina intenzione di cambiare, né sogni, i quali, spesso fittizi e di farsi da parte. Tornando al provvedimen- lamentari” non si siano resi conto che, tra creati dal consumismo, ci hanno portati ad to che sarebbe servito per incassare denari, l’altro, non si trattava di prodotti indispensa- un passo dalla rovina. A ben guardare c’è posenza troppo gravare sulle tasche dei citta- bili per la vita, ma superflui, per certi versi ca saggezza: ben altre sono le battaglie cui dini, c’è stato un indegno levare di scudi, citan- inutili se non dannosi. Si può sicuramente dovrebbero essere chiamati i nostri rappredo macroscopiche perdite di posti di lavoro, pensare che il ministero cercasse più di fare sentanti (Lazio e Lombardia dovrebbero indiminuzioni della produzione e danni enor- cassa che di tutelare la salute, ma per carità segnare), a cominciare dalla legge anticorrumi per tutti, cercando di prenderci per alloc- non c’è stato freno al ridicolo là dove si è zione. Qui ci sono continui stop, il ministro chi, perché si sa bene che pochi centesimi addirittura ventilato che il provvedimento della giustizia è sottoposto a pressioni pernon avrebbero spostato nulla e non avreb- avesse un che di incostituzionalità! Ora si ché non si vuole varare una legge seria conbero potuto incidere più di tanto sul prezzo può pensare che gli oppositori fossero azio- tro questo cancro piuttosto diffuso nella sofinale, visti i non bassi prezzi correnti di ven- nisti di quanto veniva colpito, il che sarebbe cietà. Non si può più nemmeno accettare, a dita, a meno che i soliti “furbi” utilizzassero il grave, ma più probabilmente possiamo indivi- questo punto, il detto latino “Senatores boni piccolo ritocco, anziché a loro sfavore, per duare la ricerca del consenso in vista della viri, senatus mala bestia” (“I senatori sono dei aumentarne il prezzo in modo consistente campagna elettorale e quei provvedimenti bravi uomini, il Senato è una bestia cattiva”, per i loro guadagni. Certo, qualche controllo colpivano un consistente numero di perso- Marco Tullio Cicerone) giacchè chi non è disui prezzi non sarebbe male, ma forse baste- ne. Altrimenti è difficile capire una così co- sponibile a votare contro la corruzione non rebbe imporre per legge che venisse reso rale e ferma presa di posizione, mentre i pro- può essere definito persona integerrima. pubblico, oltre il prezzo di vendita quello di blemi da affrontare con ferrea decisione sa- Dunque è evidente la necessità di mandarli acquisto che, rivelando la forbice, potrebbe rebbero ben altri: dalla legge elettorale at- a casa sostituendoli con volti nuovi, ma lo si diventare fonte di calmiere. Ritornando al tuale che impedisce la scelta ai cittadini,ai potrà fare? Speriamo. senso del ridicolo, pare grave che “fior di par- problemi del lavoro che ogni giorno emerOsvaldo Pignata


sport

giovedì 3 gennaio 2008

25 mercoledì 17 ottobre 2012

e-mail: sport@ilsaviglianese.com

VOLLEY I ragazzi di Bonifetto battono il Pavic Romagnano

Il Savigliano parte bene SAVIGLIANO ROMAGNANO (25-20; 25-20; 25-16)

gio con Revello opposto, Pattarino e Bertola centrali e sulle bande capitan Gallo e Vittone con Rabbia libero. Il primo punto è dei locali che si portano subito sul 6-1 grazie anche ad un ottimo turno di Lollo Vittone al servizio. Il primo set vede i saviglianesi portarsi agevolmente sul 17-9 per poi accusare un leggero calo di tensione che permette agli ospiti di rimontare fino sul 23-20 prima di chiudere il set. Nel secondo parziale l'incontro vede un sostanziale equilibrio fino al 6 pari, dopo di che i ragazzi di Bonifetto-Gallo riprendono le misure agli avversari

3 0

Gerbaudo Savigliano: Bertola, Bossolasco F., Durando, Gallo D., Nervo, Osella, Pattarino, Rabbia, Revello, Vinci, Vittone. All.: Bonifetto R., Gallo O. Dir.: Bossolasco S. Sabato 13 ha avuto inizio il campionato di serie C che ha visto il Gerbaudo Savigliano conquistare i primi 3 punti sul parquet di casa contro un avversario del quale non si conoscevano le reali qualità. Per la prima di campionato Bonifetto sceglie Osella al palleg-

L’allenatore Roberto Bonifetto

portandosi con autorevolezza

sul 17-11. Entra Bossolasco per Vittone e la squadra mantiene il vantaggio acquisito fino al termine. Nel terzo set viene confermato Bossolasco e trova spazio al centro a Durando al posto di Bertola. L'andamento della partita non viene mai messo in discussione e sul punteggio di 16 -10 entrano Nervo (palleggio) e Vinci (opposto). In 70 minuti di gioco la pratica Romagnano Sesia è archiviata, per la soddisfazione dei dirigenti e del pubblico presente. Prossimo turno sabato 20 ottobre, con l’insidiosa trasferta a Busca.

VOLLEY A Caraglio convincente successo per la squadra di Claudio Piovano

Esordio vincente anche per il Marene CARAGLIO 1 MARENE 3 (20-25; 22-25; 27-25; 19-25) Go Old Volley Marene: Giolitti, Rostagno, Bergamin, Rossi, Gimi, Piovano, Alasia, Petitti, Briatore, Stassi, Premoli, Torassa. All.: Piovano, Giletta. Dir.: Reale, Cavaglià. Buona la prima per il Go Old Volley Marene che, fuori casa, batte per 3-1 il Caraglio. La partita è iniziata con “il freno a mano tirato”, un po’ per la tensione della prima di campionato, un po’ per la “prima” del Volley Marene in serie C. La squadra ha comunque gestito bene i primi

VOLLEY FEMM.

Paolo Rostagno due set mantenendo sempre 2-3

punti di vantaggio, mentre nel terzo parziale si è trovata sotto di 5 punti, poi recuperati, per perdere infine ai vantaggi, complice qualche errore di troppo. Nel quarto set, una buona prestazione da parte di tutti ha regalato la vittoria alla formazione guidata da Piovano. Sicuramente, essendo una squadra “nuova” (dove quasi tutti i componenti hanno giocato gli uni con gli altri, ma mai tutti insieme) si dovrà migliorare la fase gioco, acquisire automatismi, ma la qualità è tanta. La prossima gara, la prima in casa, è in programma sabato 20 ottobre alle ore 18.30 nella palestra

comunale contro il Val Susa, che ha riposato nel primo turno. Il progetto, per Marene, è ambizioso, è nuovo ma, come sottolinea Luca Giolitti “c’è la voglia era di non smettere con la pallavolo da parte di tutti noi, ci siamo messi in gioco con l’aiuto di Marco Ferrero (presidente del Volley Marene), anche dal punto di vista dirigenziale. Marene ci dà la possibilità di fare questo campionato e vogliamo far valere la nostra esperienza e far vedere che non siamo finiti”. L’obiettivo della stagione? Giolitti non si sbilancia: «Vogliamo fare bene. Possiamo e abbiamo tutte le capacità per essere competitivi».

Il derby appannaggio del Racconigi 3 0

Edilcotto Racconigi: Carbonari, Sona, Caula, Brandino,Testa, Giordana, Ronco,Tebano, Ainaudi, Reviglio,Vendramini. Lib.: Barroero. All.: Saimandi Roberta, Simondi Massimo. Dir.: Contratto Andrea. Edilcem B&B Avagnina Savigliano: Allasia, Bono, Bosio, Brunetti, Fiorito, Galletto, Galvagno, Pallonetto, Rabbia, Sito. Lib.: Casale S. All.: Bianco Luca. Dir.: Galvagno Giovanni. Le racconigesi iniziano nel migliore dei modi il campionato di serie D aggiudicandosi alla grande il derby sulle cugine del Vbc Savigliano. «Una

cosa incredibile – esulta il presidente racconigese Michele Buo –: una sorpresa anche per me vedere le ragazze così grintose e determinate. Dopo l’ultimo concentramento di Coppa Piemonte avevo chiesto alla squadre un cambiamento di rotta. E così è stato». Partono forte le saviglianesi che si mettono a segno il primo punto con un grande muro, ma il sestetto di casa non si demoralizza ed aggredisce letteralmente le avversarie che appaiono intimidite e cedono il set a 16 sotto le bordate di Vendramini e compagne. Il secondo parziale non ha letteralmente storia, con le racconigesi a dettare il ritmo dall’inizio alla fine e le saviglianesi frastornate. Nel terzo set il Vbc parte forte e ti, Reviglio, Ghione, Sanmartino, Candelo, Fogliano. All.: Saimandi Roberta. Dir.: Ainaudi Roberto.

UNDER 16 DRONERO 1 R.S. RACCONIGI 3 (12-25; 25-18; 18-25; 15-25) R.S. Racconigi: Ainaudi, Brandino, Caula, Sicca, Esposito, Missen-

Prima partita di campionato per le ragazze di Roberta Saimandi che si sbarazzano senza troppa fatica delle parietà del Dronero. Partono forte le racconigesi e dettano la loro legge: a parte il secondo set, nel quale le ospiti si sono un po’ rilassate subendo l’iniziativa delle locali, la partita non ha avuto storia.

si porta avanti 7-1, dando l’impressione di poter cambiare la partita. Ma è un fuoco di paglia. L’Edilcotto riordina le idee e piano piano rimonta. Il pareggio si realizza a quota 21 e le racconigesi chiudono set e partita sul 25-22. «Una vittoria che proprio ci voleva – conclude Buo –: un’iniezione di fiducia per Roberta, le ragazze, l’ambiente. Ora occorre però rimanere con i piedi per terra perché il campionato è molto lungo». In casa saviglianese non si cercano attenuanti: «Il secco 3-0 subito non fa una grinza – affermano nel clan Vbc –, le ragazze sono scese in campo tese, contratte, con troppa paura di sbagliare, favorendo il gioco di un buon Racconigi. Solo nel terzo set hanno dimostrato di esUNDER 14 R.S. RACCONIGI VILLANOVA (15-25; 11-25; 11-25)

0 3

R.S. Racconigi: Decostanzi, Mbengue, Antonielli, Cavaglià, Ghione, Botta, Panero, Pagliero, Baradello. All.: Saimandi Roberta. Dir.: Ripamonti Claudia. Prima partita per la giovanissima squadra racconigese, che deve arrendersi di fronte alla maggior età

Risultati della 1ª giornata Savigliano-Pavic Romagnano 3-0; Caraglio-Marene 1-3; Novara-San Paolo 3-1; Ciriè-Villanova 3-1; Cus Torino-Busca 0-3. Riposava: Valsusa. Classifica Busca, Savigliano, Novara, Marene e Ciriè 3;Villanova, Caraglio, San Paolo, Pavic Romagnano, Cus Torino e Valsusa* 0. (*) una in meno. Prossimo turno (sabato 20 ottobre) Busca-Savigliano; San Paolo-Caraglio; Marene-Valsusa; Pavic Romagnano-Ciriè;Villanova-Cus Torino. Riposa: Novara.

VOLLEY

Campionato di Prima divisione

Con il Busca non c’è storia SAVIGLIANO BUSCA (25-18; 25-19; 25-17)

3 0

Co.Ga.L. Savigliano: Bergesio, Botta, Cravero, Curti, Martini, Nessi, Rosso, Tripolino, Vivalda. All.: Tavella. I saviglianesi della Prima Divisione lunedi sera hanno inaugurato il campionato battendo il Busca. Sono scesi in campo capitan Botta in cabina di regia con Cravero opposto, in banda Curti e Bergesio, centrali Nessi e Tripolino con Vivalda libero. Contro la giovane formazione ospite la Co.Ga.L. ha sempre avuto la partita sotto controllo ed il risultato non è mai stato in discussione, tale la differenza dei valori in campo. Unico

UNDER 19 SAVIGLIANO 3 PMT TORINO 2 (25-14; 25-19; 14-25; 21-25; 15-13)

Partita dai due volti, che vede i padroni di casa aggiudicarsi agevolmente e con merito i primi due set per poi perdere malamente il terzo ed un combattuto quarto parziale. Fortunatamente nel quinto e decisivo set i saviglianesi riuscivano, seppur con difficoltà, ad avere la meglio sui pari età torinesi. Federica Caula sere una squadra e hanno fatto vedere in parte il buono già evidenziato in coppa Piemonte». Sabato 20 settembre l’Edilcotto Racconigi va a far visita al Dravelli a Moncalieri. Per le saviglianesi invece è in programma il primo incontro casalingo contro le valdostane del Chatillon: per loro l’occasione per reagire a questo falso avvio di stagione. ed alla maggior esperienza del Villanova. A parte qualche momento di bel gioco, le padrone di casa non sono mai riuscite a contrastare le avversarie. «La differenza di età si è fatta sentire – sottolinea il presidente Buo – ma questo non deve demoralizzarci: sono sicuro che questa squadra in prospettiva ci darà grandi soddisfazioni. Questo campionato dovrà servirci di rodaggio per crescere tecnicamente e porre le basi per il futuro».

sussulto nel secondo set con un accenno di nervosismo nelle file dei padroni di casa per alcuni clamorosi errori arbitrali, ammessi comunque alla fine del parziale dallo stesso direttore di gara che ha contribuito a riportare serenità in panchina. Buono comunque l'atteggiamento della squadra di casa, in attesa di impegni più probanti. Prossimo turno per la Co.Ga.L. giovedi sera a Morozzo, mentre la seconda squadra saviglianese di Prima divisione, griffata Self Volley, esordirà in campionato lunedi 22 ottobre (ore 21) al Palazzetto di via Giolitti contro la seconda squadra di Morozzo per un avvincente doppio scontro incrociato.

nifetto Roberto.

Euroglass Service Savigliano: Bergesio, Bosio, Calcagno, Caula, Curti, Durando, Martini, Nessi, Rabbia, Rosso,Vivalda,Vinci. All.: Tavella N.

L’Edilcotto schiaccia il Vbc R.S. RACCONIGI VBC SAVIGLIANO (25-16; 25-12; 25-22)

Serie C maschile – Girone B

UNDER 17 SAVIGLIANO 3 PINEROLO 1 (26-24; 25-18; 23-25; 25-20) Self Volley Savigliano: Rabbia P., Bertino, Calcagno D.,Torrengo, Alladio, Bosio, Tallone, Davicco, Alasia, Caula, Molitierno. All.: Bo-

Contro un agguerrito Pinerolo si vede una partita a tratti molto interessante, con finali di set in equilibrio e per nulla scontati. Il superiore tasso tecnico dei padroni di casa a volte fatica ad emergere per scarsa concentrazione, ma alla fine, dopo un terzo set perso al fotofinish, nel quarto, complici anche alcuni errori degli ospiti, la differenza viene fuori. UNDER 15 BUSCA SAVIGLIANO (25-21; 25-11; 25-14)

3 0

Leclerc Volley Savigliano: Calcagno S., Galli, Olivero, Pansa, Rosso,Vigna,Villella. All.: Aragno Roberta. Alla prima partita di campionato contro il Volley Busca i saviglianesi di Roberta Aragno si presentano falcidiati dalle assenze e dagli infortuni. Nonostante la rosa di soli sette giocatori il primo set è molto combattuto, come dimostra il punteggio di 25 a 21. Negli altri due parziali la disparità delle forze in campo fa la differenza a favore dei padroni di casa del Busca.

Serie D femminile – Girone B Risultati della 1ª giornata Pont Saint Martin-Cogne 2-3; Edilcotto Racconigi-Vbc Savigliano 3-0; Cambiano-Lilliput Settimo 3-0; Barge-Dravelli Moncalieri 3-1; Chatillon-Santena n.d.; Dogliani-Montaldo Dora 0-3; Pinerolo-La Folgore 1-3. Classifica Cambiano, Edilcotto Racconigi, Montaldo Dora, Barge e La Folgore 3; Cogne 2; Pont Saint Martin 1; Santena, Chatillon, Pinerolo, Dravelli, Dogliani,Vbc Savigliano e Lilliput Settimo 0. Prossimo turno (sabato 20 / domenica 21 ottobre) Lilliput Settimo-Pont Saint Martin;Vbc Savigliano-Chatillon; CognePinerolo; Dravelli-Edilcotto Racconigi; La Folgore-Barge; SantenaDogliani; Montaldo Dora-Cambiano.


26

sport

mercoledì 17 ottobre 2012

Il punto sulla Promozione Impressiona e non poco la regolarità della matricola Boves M.D.G. che continua a macinare avversari e punti. L’illusione Pedona di farla franca nel derby dura poco. L’uno-due firmato da Barale e Ahanotu permette alla capolista di guardare tutti dall’alto. Scontro all’ultimo sangue. Spettacolo allo stato puro nel match (equilibrato) tra Fossano e Pianezza. Sellam su rigore porta in vantaggio i padroni di casa. Ad inizio ripresa Aloisi pareggia il conto. Finale incandescente tra Bassa Valle Susa e Carmagnola. La vittoria nel finale degli ospiti manda su tutte le furie i padroni di casa che puntano il dito sulla terna arbitrale. Realizzano Dutto e Della Guardia per i locali. Cagliero, Ariado ed un autogoal di Della Guardia per gli avversari. Continua il “magic moment” del Villafranca che vince di goleada sul Don Bosco Nichelino. Floris (2) e Monetti i mattatori. A Grugliasco cade a sorpresa il Revello. Il goal nel finale di E. Ballario non basta per riequilibrare il match. Sansone e Mairana realizzano per i torinesi. Castagnole Pancalieri corsaro ad Alpignano. Coco e Carroni i match-winner. Martucci e Ferreri firmano l’uno a uno tra PiscineseRiva e Virtus Mondovì.

Promozione – Girone C Risultati della 7ª giornata Alpignano-Castagnole Pancalieri 0-2; Boves-Pedona 2-0; Grugliasco-Revello 2-1; Bassa Valle Susa-Csf Carmagnola 2-3; Fossano-Pianezza 1-1; PiscineseRiva-Virtus Mondovì 1-1; SusaBruzolo-F.C. Savigliano 1-0; Villafranca-Don Bosco Nichelino 3-1. Classifica Boves 19; Fossano, Pianezza e PiscineseRiva, 14; Revello 13; Villafranca, Grugliasco, Alpignano e Csf Carmagnola 10; Castagnole Pancalieri e SusaBruzolo 9; Pedona 7; F.C. Savigliano, Don Bosco Nichelino e Virtus Mondovì 5; Bassa Val Susa 4. Prossimo turno (domenica 21 ottobre, ore 15) Don Bosco Nichelino-Castagnole Pancalieri; Pedona-PiscineseRiva; Pianezza-Boves; Revello-Fossano; F.C. Savigliano-Grugliasco; SusaBruzolo-Alpignano;Virtus Mondovì-Bassa Valle Susa; Csf Carmagnola-Villafranca. Classifica marcatori Floris (Villafranca) 9; Sellam (Fossano) 8; Ballario A. (Fossano) e Aloisi (Pianezza) 7.

CALCIO FEMM. Il Cavallermaggiore dilaga

CALCIO A Susa l’F.C. Savigliano ci prova, ma la mira non c’è

È l’ennesimo scivolone F.C. Savigliano: Milanesio, Morra (Fissore), Pagliero (Bolaboto), Chiambretto, Liguori (Cavallero), Chiarelli, Barison, Bortolas E., Saracino, Ligotti, Di Vanno. A disp.:Tonello, Cullari, Rossi, Lenza. All.: Pengue. In panchina: Profeta. Arbitro: Boaglio di Pinerolo. Rete: 15’ autogoal di Chiambretto. L’F.C. Savigliano è caricato a salve. Il SusaBruzolo ne approfitta per conquistare l’intera posta in palio. Basta una maldestra autorete di Chiambretto per rovinare la “settima” dei rossoblù. L’undici di Pengue non ha saputo concretizzare tre nitide occasioni da goal ed ha colpito una traversa. I valsusini hanno gestito la gara rendendosi pericolosi al momento giusto e stando attenti a non scoprirsi. Non si arresta quindi l’emorragia di risultati (quarta sconfitta) della compagine saviglianese che neppure contro il modesto SusaBruzolo riesce a conquistare punti. Non è fortunato, di questi tempi, l’F.C. Savigliano: anche quando gioca alla pari con gli avversari esce con le pive nel sacco. Leccarsi le ferite per attenuare i lancinanti dolori, soprattutto psicologici, è il modo più semplice per trovare la forza di reagire. Ma diventa difficile guarire del tutto se in cielo mancano i santi che ti proteggono. E di santi, i rossoblù domenica ne hanno

Full d’assi per le apine CAVALLERMAGGIORE 5 BIELLESE 0 Cavallermaggiore: Borgna, Gazzera (80' Farias), Mazzoleni, Fasciani (73' Lauria), Azzan, Murialdo (55' Ferrero), Giacosa, Graglia (80' Straffi), Griglio, Pegoraro, Tosa. A disp.: Pesante, Favole. All.: Bonetto Diego. Reti: 14’ e 85’ Griglio; 50’ e 75’ Pegoraro; 70’ Ferrero. Full d’assi per le ragazze di Cavallermaggiore che mantengono l'imbattibilità stagionale e colgono la seconda vittoria consecutiva (la prima in casa) battendo la Biellese. Al 15’ le apine passano in vantaggio: su lancio filtrante di Graglia, Griglio si incunea nella difesa avversaria e batte con un bel diagonale il portiere avversario.1-0. Bisogna arrivare al 35' per vedere la Biellese che con la Briasco viene anticipata da Borgna in uscita. Cinque minuti dopo è Pegoraro che da pochi passi tira sul portiere, la respinta viene raccolta da Griglio che spara sopra la traversa. Al 42' Giacosa coglie la traversa con un tiro dalla distanza e due minuti dopo anche le ospiti prendono il legno alla sinistra di Borgna. Nella ripresa le ragazze di mister Bonetto si scatenano. Al 50' Pegoraro mette in rete con un destro al volo un cross vellutato di Griglio (2-0) e al 70’ è Ferrero che, da poco entrata, sorprende il portiere avver-

JUNIORES REG.

F.C. Savigliano: Montecchiani, Bossio, Caula, Gattino, Panero, Engolo, Borin, Baldin, Cavaglià, Brondello,Tavella. A disp.:Tonello, Botta, Gavatorta, Zaccaria, Gattino, Chiavassa, Milani. All.: Boglione Davide. Dir: Chiambretto, Pagliero, Zaccaria.

sario con un sinistro a giro (30). Al 75' ottima triangolazione Griglio-Pegoraro che pone quest'ultima a tu per tu con il portiere: il capitano con un destro rasoterra non sbaglia e fa 4-0. Chiude la partita una Griglio strepitosa che a cinque minuti dalla fine insacca a porta vuota un assist perfetto di Pegoraro per il 5-0. Il mister Bonetto: «Primo tempo combattuto, ma secondo tempo sicuramente a nostro favore: oggi il reparto offensivo ha sbagliato qualcosa, ma ha creato un gran numero di occasioni fino alla fine e questo è indice di ottima forma fisica. Un plauso alla difesa che non prende goal da tre partite e permette alla squadra di giocare con grande sicurezza». Domenica 20 ottobre il Cavallermaggiore gioca di nuovo in casa, alle 15.30 al San Giorgio contro l'Astisport.

Il giovane Dominic Bolaboto in campo con la maglia rossoblù

avuti pochini. Per non dire nessuno. CRONACA Sofferta, sostanzialmente ingiusta e portata a casa con il fattore “C”. Ma sono queste le vittorie che finiscono poi per pesare tantissimo nella lotta per la salvezza. Dopo tre giri a vuoto il SusaBruzolo torna a vincere. Ne fa le spese un ingenuo F.C. Savigliano in piena crisi di risultati (un solo punto nelle ultime 5 giornate). La rete che condanna gli ospiti arriva al quarto d’ora: assolo di

Rizq dalla destra, che dal fondo pennella al centro, Chiambretto nel tentativo di spazzare l’area e anticipare Squillace svirgola nella propria porta e buca Milanesio. 1-0. I padroni di casa, scesi in campo a trazione anteriore, hanno mostrato nei primi 45’ un bel giro palla veloce, salvo poi spegnersi alla distanza. Gli ospiti hanno attaccato per tutti i 90’ dimostrando di essere generosi nelle intenzioni ma poco assistiti dalla dea bendata. In almeno tre occasioni Saracino è andato vicinissimo a pareggiare il conto. Solo le grandi para-

DOPOGARA Quando si dice l’importanza del fattore “C”. Nell’occasione non è il fondoschiena di una modella. SusaBruzolo al di là dei meriti. F.C. Savigliano al di là dei demeriti. Quando una maldestra autorete può bastare per vincere una gara: questo è (anche) il calcio. Le sue stranezze, la sua imprevedibilità. Mister Gousse, a fine gara, ammette: «Sapevamo che sarebbe stato un incontro difficile ed in effetti abbiamo avuto qualche difficoltà. Dobbiamo metterci continuamente in discussione per migliorare». Certo non deve essere facile, per Nino Pengue e compagnia, digerire un risultato così. Davvero un piatto pesante, e con il sapore forte della beffa. Non deve essere facile dopo aver fatta la partita e preso goal per un infortunio: «Non ce ne gira una bene. Al primo mezzo errore veniamo castigati e poi non riusciamo più a rimontare». PROSSIMO TURNO Guai ad abbassare la guardia. Da qui a maggio può ancora succedere di tutto. Quindi, niente piagnistei o isterismo, ma massima concentrazione e determinazione, a partire dall’incontro di domenica all’O. Morino con il Grugliasco.

F.C. Savigliano – Settore giovanile F.C. SAVIGLIANO 0 CARMAGNOLA 1

Alessia Griglio strepitosa

te di Losacco hanno salvato il risultato. E quando l’estremo locale proprio non avrebbe potuto farci niente ci ha pensato la traversa a negare il goal a E. Bortolas (gran bordata da fuori area).

SUSABRUZOLO 1 F.C. SAVIGLIANO 0

Avversario sicuramente alla portata, che però ha dimostrato di avere più fame di vittoria. Primo tempo a ritmi bassi chiuso 0 0. Nella ripresa ingenuità e scarsa determinazione, hanno permesso al Carmagnola di passare in vantaggio. I ragazzi di casa che conquistano un rigore (dubbio) ma il tiro debole è parato senza difficoltà. Le basi tecniche ci sono, ma per uscire da questa difficile situazione servono determinazione, orgoglio e spirito di squadra. i ALLIEVI ‘97 F.C. SAVIGLIANO 7 RACCONIGI 0 F.C. Savigliano: Buccino, Lovera, Peluffo, Beltrando, Vetro, Botta L., Giraudo, Barbero, Martino, Pengue, Gramaglia, Bettiga. All.: Gian Curti. Grande vittoria per l’FC Savigliano guidati da mi-

ster Curti: nonostante una formazione rimaneggiata nei numeri, tutti i ragazzi scesi in campo offrono una prestazione maiuscola con goal di pregevole fattura. Da sottolineare le prestazioni di Vetro e Bettiga, entrambi classe ’98, che hanno dimostrato di riuscire ad integrarsi alla perfezione negli schemi della squadra fornendo ottima prestazione. ALLIEVI MISTI F.C. SAVIGLIANO 0 PRO DRONERO 4 F.C. Savigliano: Gentina, Botta, Bravo,Temporale, Vetro, Lugay, Galfione, Gerbaudo, Eailinami, Martini, Portolese. A disp.: Rivoira. All.: Miretti Fiorenzo, Tolve Pino. Prestazione non brillantissima dei ragazzi guidati da mister Miretti. Con una formazione molto rimaneggiata i giovani saviglianesi non sono riusciti ad imporre il proprio gioco contro la forte compagine del Dronero. Ma non facciamoci ingannare dal risultato, giusto sicuramente ma ha reso soddisfatti ragazzi e mister per il carattere, la personalità dimostrata e non da dimenticare i complimenti degli avversari a fine gara. La strada imboccata e quella giusta il lavoro e

Girano a pieno ritmo le formazioni giovanili del Football Club Savigliano quello giusto e dimostra che il gruppo, la squadra c’è ed è coesa. GIOVANISSIMI F.C. SAVIGLIANO 3 CHERASCO 6 Continua la marcia dei ragazzi guidati da mister Isaia nel campionato giovanissimi. I presupposti per fare bene sembrano esserci tutti. Anche contro i ragazzi della Cheraschese i nostri hanno dimostrato maturità e concretezza. Purtroppo non è stato sufficiente l’impegno per battere la fortissima compagine avversaria. PULCINI 2002 F.C. SAVIGLIANO VAL VARAITA

F.C. Savigliano: Mondino, Brugiafreddo, Giovenale, Klasneci, Lingua, Scommegna, Truscelli, Daniele, Bosso, Botta. All.: Bosio Gully. I ragazzi del 2002 guidati da mister Bosio hanno disputato contro il Val Varaita una partita che si è rivelata dura per il valore dell’avversario, ma che servirà per la crescita dei ragazzi. PULCINI 2003 F.C. SAVIGLIANO SCARNAFIGI F.C. Savigliano: Bosso, Allocco, Cigna, Dovetta, Gianoglio, Guerrini, Piazza, Poggio, Scommegna,Testa, Gazda. All.: Guerrini Maury, Pengue F. Reti: Testa C., Scommegna

I pulcini guidati dal duo Guerrini-Pengue si stanno affiatando sempre di più e si incominciano ad intravedere i primi schemi di gioco. Anche se non sono riusciti a sconfiggere lo Scarnafigi poco importa. PULCINI 2004 F.C. SAVIGLIANO CENTALLO F.C. Savigliano: Ronco, Galletto, Darco, Trombin, Ferraro. All.: Landro S. Dir.: Abram. Buona prestazione dei piccolini di mister Landro. Nonostante i tre tempi giocati interamente hanno dato prova di attaccamento e carattere. Un plauso a tutti e una pronta guarigione per Abram e Scommegna.


sport

CALCIO

mercoledì 17 ottobre 2012

Più sofferta del previsto la vittoria dei rossoblù

I Maghi ballano la samba SAVIGLIANESE MONTATESE

3 1

Saviglianese: Poccetti, Sobrero, Miretti, Vanacore, Vianello (Lupinacci), Lisa, Campi (Ferrero), Mondino, Celeghini, Garagliano, D. Bosio (Polarolo). A disp.: Serra, Camisassa, Cussa, Chiavassa. All.: “Dada” Zavattero. Arbitro: sig. Caviglione di Pinerolo. Reti: 26’ Vanacore, 65’ Celeghini, 80’ Garagliano; 75’ autogoal di Miretti. Una Saviglianese spietata ed autoritaria centra la quinta vittoria in questo scorcio di campionato. Roboante il punteggi rifilato alla compagine ospite che, per tutti i primi 65’, aveva saputo tenere bene il campo rendendo non scontato il risultato finale. Inedito derby più difficile del previsto per i Maghi che, nonostante la vittoria, più volte hanno messo a repentaglio i tre punti pressati dalla tenacia e dal buon ritmo di gioco degli avversari. Per la Montatese, autrice di un match al di

sopra delle aspettative, il merito di aver fatto soffrire la capolista. Fin dalle prime battute della gara è l’undici di Mascarello a rendersi pericoloso, anche se la prima occasione da goal è appannaggio dei Maghi. 11’.Vianello per Mondino che, dal vertice sinistro dell’area, incoccia l’incrocio con un tiro velenoso e potente. 15’. Il centravanti montatese Sacco fallisce il più facile dei goal.Tutto solo davanti alla porta svirgola la palla e l’opportunità sfuma. 28’. Poccetti è reattivo e sventa su staffilata di Caluino da fuori area. La prima tegola per i gialloblù arriva al 36’. Garagliano dalla trequarti, su palla inattiva, pesca Miretti in piena area. Il fluidificante rossoblù taglia per Vanacore che, lasciato inspiegabilmente solo, deve solo più spingere il pallone in rete. 1-0. Nel finale di tempo ancora occasioni goal per gli ospiti. 41’. Drago su pennellata di Morone sbaglia incredibilmente da non più di 2 metri dalla linea di porta. 45’. Prodezza di super-Poccetti

Gennaro Vanacore festeggiato

che nega letteralmente il goal al sempreverde Gianluca Morone (44 primavere). Con un’acrobazia sventa a fil d’incrocio. Ad inizio ripresa una papera del portiere affonda definitivamente gli ospiti. 20’. Campi da calcio piazzato prova un conclusione non irresistibile. Fenocchio respinge corto e per Celeghini in corsa è un gioco da ragazzi infilare in sforbiciata. 2-0. Ci sarebbero le condizioni per il terzo goal ma prima D. Bosio cal-

cia sul portiere in uscita, poi è Vanacore a non sfruttare un ottimo cross di Garagliano con palla che si stampa sul palo. Alla mezzora una maldestra autorete di Miretti riapre il derby. 2-1. Ma è lo stesso Miretti (80’) a sistemare tutto con una discesa irresistibile sulla fascia sinistra. Preciso cross da fondocampo per l’accorrente Garagliano che con un preciso rasoterra infila sul secondo palo. 3-1. Nel finale possibilità del poker, ma Polarolo manca il bersaglio grosso. Nonostante la sconfitta il trainer Mascarello ha parole d’elogio per i suoi: «Non siamo venuti a Savigliano a fare le barricate ed abbiamo lottato sino alla fine. La Saviglianese è più forte ma ha dovuto soffrire». «Eravamo meno lucidi del solito – sintetizza Zavattero –. Le fatiche di mercoledì in Coppa alla fine si sono fatte sentire. L’unico rammarico: continuiamo a sciupare troppi goal». Domenica difficile trasferta in quel di Chiusa Pesio (feudo estivo dei “gobbi”) contro i secondi in classifica del Bisalta.

CALCIO L’Infernotto ormai ad un passo dal superare il turno

Saviglianese beffata in Coppa INFERNOTTO SAVIGLIANESE

1 0

Saviglianese: Serra, Sobrero, Miretti, Campi, Lisa, Vanacore, Garagliano, Vianello (Mondino), Celeghini (D. Bosio), Ficco, Ferrero. A disp.: Ferraro, Cussa, Ca-

misassa, Lupinacci, Dubois. All.: “Dada” Zavattero. Saviglianese beffata dall’Infernotto a pochi minuti dal termine, dopo un derby dominato dall’inizio alla fine. Le grandi parate del portiere locale Copetti ed un’infinità di errori sottoporta degli avanti rossoblù le cause della sconfitta.

I Maghi hanno dimostrato di voler onorare questa competizione secondaria mettendoci l’anima, ma non è bastato per ottenere un risultato positivo. Dopo aver vinto anche l’incontro con il Villanovetta, l’Infernotto di mister Vittorio Zaino è ormai ad un passo dal passaggio del turno di Coppa Piemonte.

Davide Bosio

27

Prima categoria – Girone G Risultati della 7ª giornata Ama Brenta Ceva-Bisalta 0-1; Cameranese-Valvermenagna 1-0; Europa-Racconigi 1-3; Tarantasca-Vicese 84 2-1; Genola-Villar 91 3-3; Saviglianese-Montatese 3-1;Tre Valli-DueEffe 0-3;Villanovetta-Sommariva Perno 0-0. Classifica Saviglianese 17; Tarantasca e Bisalta 16; DueEffe 15; Genola 14; Cameranese 13; Racconigi e Sommariva Perno 10; Vicese 84 8; Montatese e Villar 91 7; Ama Brenta Ceva 6;Villanovetta, Europa e Valvermenagna 4; Tre Valli 1. Prossimo turno (domenica 21 ottobre, ore 15) DueEffe-Europa; Genola-Tarantasca; Montatese-Vicese 84; Racconigi-Ama Brenta Ceva; Sommariva Perno-Tre Valli;ValvermenagnaVillanovetta;Villar 91-Cameranese; Bisalta-Saviglianese.

CALCIO

Sul campo in sintetico di Alba

Racconigi bello e concreto EUROPA RACCONIGI

1 3

Racconigi: Cera, Perrone. Fusta (Vinai), Furno, Bordignon, Lisa V., Sismonda,Verre (Mbengue), Giordano (Lisa F.), Mendola, Sorace. A disp.: Camara, Cena, Parola. All.: Chiarla Nicola. Reti: 43' e 77’ Sismonda, 52’ Mendola (rig.) Continua il momento positivo della squadra di mister Chiarla che sabato sera, sul sintetico di Alba, conquista tre importanti punti contro l'Europa. Il primo tempo scorre via senza grosse emozioni. L’iniziativa è sempre in mano al Racconigi che proprio sul finire concretizza la superiorità con il goal di Sismonda, abile a sfruttare e concludere con un bel sinistro un micidiale contropiede. La ripresa vede un Europa un po' impacciato e, proprio da una disattenzione difensiva, scaturisce il fallo da rigore su Sismonda che Mendola trasforma. 0-2. Il Racconigi tira i remi in barca e concede alcune occasioni alla squadra locale che però si dimo-

Momo Mbengue stra non in giornata. L'imprecisione e la troppa fretta in più di un'occasione non permettono al Racconigi di arrotondare il risultato e solo al 35', un perfetto contropiede dà la possibilità al bomber Sismonda di siglare la doppietta personale ed andare sul 3 a 0. Partita conclusa che si avvia stancamente alla fine con uno sfiduciato Europa che però trova al 48', su mischia, il goal della bandiera. Prossimo turno domenica 21 ottobre (ore 15) al Trombetta contro l’Ama Brenta Ceva.

Saviglianese – Settore giovanile concretizzano in goal con Cappuccio. La notizia positiva è il rientro di Gaveglio dopo 10 mesi di lontananza dai campi di gioco causa un serio infortunio. Passano pochi secondi dal suo ingresso che insacca mandando in visibilio il pubblico presente. GIOVANISSIMI 98 VIRTUS MONDOVÌ SAVIGLIANESE

La formazione dei maghetti 2004 JUNIORES CORTEMILIA SAVIGLIANESE

1 0

Saviglianese: Ferraro, Demarchi (Jakini), Cigna, Giletta, Demaria, Mattiuzzi, Berardo (Trossarello), Chiavassa, Kone (Coaloa), Dubois, Cesano (Ouassiri), Costadone, Otella All.: Leatico Luigi. La trasferta di Cortemilia non è stata proficua, vista la sconfitta rimediata (anche se arbitrata male, anche se su rigore, anche se su di un campo pessimo). La partenza dei rossoblù è ottima e dopo pochi istanti avrebbero la possibilità di segnare. Poco alla volta però gli avversari, di sicuro più abituati al bruttissimo campo, hanno preso in mano la partita (leggi: palla lunga e pedalare). In una di questi improvvisi contropiedi, Ferraro in uscita atterrava un avversario e

l’arbitro decretava il penalty. Fischio, tiro e gol. 1-0. Dopo aver subito il passivo, i saviglianesi hanno dato l’anima, uscendo dal campo stremati, ma inutilmente. ALLIEVI ’96 SAVIGLIANESE 16 RORETESE 0 Saviglianese: De Marco, Caradonna, Ghersi (Bergesio D.) , Godano, Ambrassa (Lotrecchiano), Panero (Perona), Sordella, Brundu, Cappuccio, Fiorito, Piola N.(Gaveglio). All.: Piola Renato. Dir.: Bergesio T., Costadone. Reti: 5 Cappuccio, 4 Gaveglio, 3 Brundu, 2 Sordella, Godano, Panero. Finisce in goleada il match con la Roretese. Una gara in discesa sin dai primi minuti per i ragazzi di mister Piola che alla prima azione

1 0

Primo scivolone stagionale dei rossoblù. Decisivo ai fini del risultato è stato il terreno di gioco, sul quale anche le patate troverebbero a fatica la loro congeniale dimora. Detto ciò, e rimarcando le ridotte dimensioni del campo che non hanno mai favorito uno sviluppo logico e lineare del gioco, bisogna ammettere che pur non correndo mai seri pericoli, ad eccezione di una traversa, i saviglianesi hanno patito la carica agonistica degli avversari, che si giocavano le ultime chance di salire in corsa sul treno promozione, e che hanno messo sul campo tutta la loro voglia di tenere accesa la fiammella della speranza. Per contro, guardando in casa rossoblù, la prestazione è stata sottotono, e che la partita si potesse decidere soltanto per mezzo di un episodio lo hanno dimostrato già dopo 2’, liberando un uomo solo davanti al portiere e sbagliando uno dei goal più facili per troppa precipitazione. Lo ha dimostrato anche il rigore negato per atterramento di Ouadi in area di rigore. Lo ha dimostrato la traversa col-

ta da Caula su punizione. Lo ha dimostrato infine l'errore della retroguardia sul goal dei locali. Nonostante la sconfitta, arrivata dopo sette risultati utili consecutivi (comprese le amichevoli), benché i maghetti siano stati inseriti in un girone di ferro, dove le pretendenti al visto per i regionali sono almeno cinque, nonostante siano andati persi durante l’estate ragazzi che erano ossatura e spessore di questa squadra e che sabato prossimo saranno avversari tra le mura del O. Morino, a tre giornate dalla fine i saviglianesi sono ancora primi, e con le carte in regola per realizzare il sogno. GIOVANISSIMI ‘99 SAVIGLIANESE BUSCA

0 3

Saviglianese: Leone (Singh), Camporelli, Lo Medico (Trossarello), Bosio M., Bosio A., Bonetti (Amoruso), Lovera, Zavattero (Marino), Ghersi, Galleano (Gramaglia), Bernardi. All.: Galipò, Garagliano. Dir.: Leone. Grinta, cuore e coraggio. Con questi tre aggettivi i giovani rossoblù hanno affrontato a viso aperto la selezionata squadra buschese, allestita per essere lo schiacciasassi del girone. Primo tempo di marca ospite che legittimavano con una rete su ribattuta la loro superiorità. Nel secondo tempo la musica cambia e con veloci azioni i maghetti mettono in difficoltà la difesa avversaria, sfiorando la rete del meritato pareg-

gio. Ma nella loro prima sortita offensiva del tempo sono i grigi a raddoppiare. Sul finire arriva la terza rete, che rende il passivo non coerente con l’andamento dell’incontro. Da segnalare, purtroppo, gesti inqualificabili fatti dall’assistente di gara del Busca, rivolti verso gli spalti saviglianesi, ma confidando nella serietà della società Busca, la quale sicuramente provvederà ad assopire l’animo di una persona che dovrebbe dare un esempio positivo a dei ragazzi. ESORDIENTI 2000 SALUZZO SAVIGLIANESE (1-1; 1-2; 1-1)

3 2

Saviglianese: Tallone, Gianoglio, Mina Mr, Mina Mt, Brundu , Peletti, Giannattasio, Cupi, El-Bouzlaoui, Trupja, Mencaj, Mongiardo, Gallè, Ponzi, Paolillo, Riorda, Gioffreda. All.: Saimandi. Dir. : Peletti. Reti: Peletti, Giannattasio, Riorda. I Maghetti 2000 cominciano subito la gara in discesa con grande azione corale finalizzata da Peletti, Il Saluzzo però pareggia su azione in fuorigioco non ravvisata dall’ arbitro. Nel secondo tempo la Saviglianese passa ancora in vantaggio su perfetta azione corale finalizzata da Giannattasio. I granata pareggiano e poi passano in vantaggio su azione con palla già uscita dal campo. Il terzo tempo è combattuto alla pari: i padroni di casa si riportano in vantaggio ma il neo maghetto e bomber Riorda pareggia. Il lavoro di mister

Marco Bosio (Giovanissimi 99) Saimandi produce un gioco ottimo a sprazzi e il risultato, non importante per la categoria, poteva essere a favore dei rossoblù con qualche ingenuità in meno. Buon segno di crescita collettiva, la forza del gruppo, che sicuramente porterà a belle soddisfazioni a società e genitori. PULCINI 2003 SAVIGLIANESE 2 PRO DRONERO 1 Saviglianese: Edo, Allasia, Favole, Abib, Bairami, Boaglio, Buzziol, Lingua, Hajjari, Tairavoi, Scalise, Lukani, Giletta, Hotaj. All.: Paolo Gallè. Dir.: Scalise, Lingua A fare un bel gioco sono i maghetti, divertendo il numeroso pubblico. Il mister è soddisfatto del risultato, ma soprattutto del gruppo unito. Miglior giocatore della settimana: Luca Buzziol. PULCINI 2004 SAVIGLIANESE 1 MARENE 2 I pulcini della Saviglianese si devono arrendere ai tanti pali presi durante la partita, ma uscendo dal campo con una grande voglia di rifarsi alla prossima.


28

sport

mercoledì 17 ottobre 2012

Campionati di Seconda Cat. GIRONE G Risultati della 5ª giornata Andezeno-Baldissero 0-1; Atletico Racconigi-Ferrero 0-1; Atletico Santena-San Luigi Cambiano 0-0; Poirinese-Leo Chieri 6-0; San Bernardo-Mezzaluna 1-1; Scarnafigi-Stella Maris 2-2. Classifica Poirinese 15; Scarnafigi, e San Bernardo 8; Atletico Racconigi e Ferrero 7; Baldissero, Atletico Santena, Stella Maris e Mezzaluna 6; S. Luigi Cambiano 5; Andezeno e Leo Chieri 2; Canale 1. Prossimo turno (domenica 21 ottobre, ore 15) Baldissero-San Luigi Cambiano; Canale 2000-Andezeno; Leo Chieri-Scarnafigi; Mezzaluna-Poirinese; San Bernardo-Atletico Santena; Stella Maris-Atletico Racconigi. GIRONE Q Risultati della 5ª giornata Cortemilia-Roretese 1975 4-1; Dogliani-Benese 4-1; GaressioTrinità 3-1; Marene-Azzurra 2-1; Monforte Barolo Boys-Magliano Alpi 0-2; Sanmichelese-Carrù 3-3; SportRoero-Villanova 2-1. Classifica Garessio 15; SportRoero 10; Cortemilia, Marene e Trinità 9; Roretese 1975 8; Azzurra 7; Magliano Alpi, Monforte Barolo Boys e Dogliani 6; Carrù e Sanmichelese 5; Benese e Villanova Cn 3. Prossimo turno (domenica 21 ottobre, ore 15) Azzurra-Cortemilia; Benese-Monforte Barolo Boys; Carrù-Dogliani; Magliano Alpi-Garessio; Roretese 1975-Sanmichelese; TrinitàSportRoero;Villanova Cn-Marene.

Marene – Giovanili GIOVANISSIMI BENENARZOLE MARENE

Per la seconda giornata consecutiva i ragazzi di Beninato restano a bocca asciutta. Dalla trasferta di Narzole arriva un'altra sconfitta, provocata da avversari più forti e da un arbitro imbarazzante. Il BeneNarzole ha meritato la vittoria e non vogliamo dire che con un arbitro decente si sarebbe vinto. Ma i padroni di casa ci sono testimoni di una direzione di gara a senso unico. Completamente inventato il rigore che ha causato il 2-0. Basti dire che, in occasione dell'ennesimo calcio di punizione inesistente a loro favore, i ragazzi narzolesi, sportivamente, l'hanno calciato appositamente in fallo laterale. ESORDIENTI GENOLA MARENE (1-0; 1-0; 2-0)

3 0

Marene: Favole, Astegiano, Alladio, Racca R., Pelissero, Mina M., Mina N., Racca E., Grosso, Fiorito, Rabbia, Daniele, Bosio, Barge, Racca D., Brundu, Guelfi, Seva. All.: Chiavassa Michele. Dir.: Astegiano Marco. Anche i ragazzi di Chiavassa tornano dalla gara in trasferta a bocca asciutta: sconfitta e zero gol segnati. La maggiore stazza fisica degli avversari non basta a spiegare una sconfitta che non lascia molto spazio a recriminazioni nel risultato. C'è da lavorare, ma questi ragazzi possono sicura-

L’Atletico sciupa un’occasione ATLETICO FERRERO

Antonio Bucca

0 1

Atletico Racconigi: Vitale, Capello, Bongiovanni,Valenti, Castellano (Loduca), Bruzese, Falconi, Cortassa, Ferrantelli (Goffo), Russo, Finocchiaro (Pap). A disp.: Puglisi, Sorrentino. All.: Beppe Bordese. Dir.: Dino e Roby Casale. L’Atletico butta al vento la possibilità di proporsi come seconda forza del campionato perdendo in casa (solo un punto su 9) contro un modesto Ferrero, complice un arbitraggio non all’altezza. I racconigesi non giocano male ma pagano la mancanza di una vera punta di ruolo che sappia finalizzare le azioni della squadra.

2 1

Marene: Panero S., Cerutti, Ambrassa, Panetto, Coaloa,Tarditi, Carena D. (Gerbaldo), Carena I., Biondi (Cravero), Racca, Angaramo (Mondino). A disp.: Rosano, Murazzano, Panero F. All.: Dario Tonso. Reti: 27’ e 70’ Biondi.

PULCINI 2003 MARENE 1 FOSSANO 2 (1-4; 1-2; 2-0) Marene: Graglia, Fissore, Lance, Ferrua, Carena M., El Buohali , Fissore, Sabena. All.: Carena Alessandro. Dir.: Alberione Mauro. Reti: 3 Petitti, Sabena. Partita ricca di gol, bella e divertente in tutte e 3 le frazioni. I piccoli di Carena hanno retto bene al confronto di un Fossano ben organizzato e con una rosa numerosa. I padroni di casa sono anche riusciti ad aggiudicarsi una frazione, giusto riconoscimento per una squadra che non ha sfigurato affatto. Petitti continua a segnare con regolarità.

Prima vittoria casalinga per i rossoblù ed esordio coma assistente di linea del vice presidente marenese Mauro Rinaldi, protagonista

PULCINI 2004

Dino Casale questa volta non ride trocampo e subito dopo Russo si infortuna. L’Atletico, praticamente in nove, cerca di portare a casa il pari ma a 3’ dal termine l’arbitro, sicuramente non all’altezza, non fi-

schia un fuorigioco nettissimo e gli albesi con l’unico tiro in porta nell’arco dei 90’ vanno in goal. L’Atletico prova ancora a reagire e proprio allo scadere Goffo, servito tutto solo a centroarea, cerca di sorprendere il portiere con un pallonetto, ma fallisce in modo clamoroso. «Purtroppo la fortuna in questo periodo sembra averci girato le spalle – commenta mister Bordese –. Ora dobbiamo cercare di recuperare gli infortunati, in primis Finocchiaro, elemento indispensabile per la squadra, e ripartire con la giusta concentrazione per disputare un campionato da protagonisti». Prossimo turno domenica al Mussotto di Alba contro la Stella Maris.

Marene: prima vittoria casalinga

mente fare meglio.

SAVIGLIANESE 1 MARENE 2 (0-1; 0-2; 3-0) Marene: Cochis, Bosio, Manissero, Racca, Sabena, Supertino. All.: Licata Carmelo. Dir.: Alberione Mauro. Reti: 3 Racca. Arriva da Savigliano la prima vittoria per i più piccoli. I 2004 di Licata infatti riescono ad aggiudicarsi 2 tempi e possono così registrare la prima soddisfazione del loro campionato. Sabato prossimo gara casalinga contro il Dogliani.

Il primo tempo vede i racconigesi alla continua ricerca del goal ma, pur dominando, non riescono a creare grandissime occasioni. Solo Falconi ci prova tre volte dalla distanza, senza peraltro impensierire particolarmente il portiere ospite. La ripresa inizia subito con una tegola: Finocchiaro colpito duro deve lasciare il campo e la manovra dell’Atletico ne risente. La squadra non gioca più di rimessa. Goffo, subentrato a Ferrantelli, sembra poter sbloccare il risultato: per due volte sfiora la traversa e nella terza il portiere si supera andando a togliere la palla che sembrava destinata al goal. Al 25’ la svolta. L’arbitro espelle Bruzese (doppia ammonizione) per un innocuo intervento a cen-

CALCIO Il vicepresidente Mauro Rinaldi esordisce come assistente di linea

MARENE AZZURRA

2 0

Marene: Bucca, Olivero, Gallo, Castelli, Carena, Roasio, Fissore, Murazzano, Rinaldi, Brundu, Testa M., Gastaldi, Ballatore, Poffa, Bajrami, Lupo, Arduino, Cappa. All.: Beninato Giuseppe. Dir.: Arduino Adriano.

La Bordese-band non riesce a vincere tra le mura amiche

CALCIO

di un ottimo lavoro. Il Marene si trova ad affrontare una squadra, l’Azzurra, che non incontrava da un po’ di anni, senza dubbio la più forte con cui ha giocato da inizio stagione. I rossoblù partono subito bene: al 15’ Angaramo sbaglia sottoporta su azione dalla destra di Daniel Carena. Al 17’ un pasticcio difensivo porta Panetto a salvare sulla linea, mentre al 22’ sale ancora una volta in cattedra Marco Angaramo, che ripete l’azione fatta a Roreto la settimana prima: salta la difesa e crossa per Biondi che firma l’10.

Atletico

2ª giornata Pizzeria Il Corso – Ramoter 5-1 Carrozzina Chiapello – Automobili Massimino/Bowling 300 7-10 Central Pc & Game – L.G. Football Team 2-10 Denti Smile – A.D.M.O. rinv. Riposava: Savi.

3 1

Atletico: Daoudi, Natile, Cukaj, Chafik, Portesio, Capello, Re, Paesante, Cherragui, De Franco,Tesio. All.: Casale Roby. Dir.: Re V., Spertino S. Rete: C. Capello. Partita veramente complicata per l’Atletico di Roby Casale contro i parietà della Sommarivese. I racconigesi partono meglio nel primo tempo, ma non riescono a trovare la via del goal. Nella seconda frazione i padroni di casa dominano segnando quattro reti, mentre la rete della bandiera è dell’ottimo C. Capello. Terzo tempo sempre in bilico con i racconigesi che cercano il pari, ma si espongono sovente ai contropiedi degli avversari che così trovano per due volte la via del goal. «Siamo stati molto imprecisi – sostiene il dirigente accompagnatore V. Re – abbiamo concluso molte volte, ma sempre fuori dal-

Il resto della gara è dedicato a contrastare la squadra ospite, che cerca il pareggio a tutti i costi. Il bilancio della partita vede il Marene in vantaggio per il numero di occasioni create, ma l’Azzurra in testa per i dominio sul gioco. Il presidente Michele Chiavassa e tutto il direttivo rivolgono un appello ai tifosi marenesi: «Abbiamo da diverse domeniche una supremazia di tifosi avversari che vanno a vedere la loro squadra. Invitiamo adulti e bambini marenesi a venire a vedere i rossoblù, per sostenere i nostri ragazzi che giocano con grinta un buon calcio!».

“Città di Savigliano” calcio a 5

ESORDIENTI SOMMARIVESE ATLETICO (0-0; 4-1; 2-0)

Dal 30’ in poi è predominio assoluto dell’Azzurra, che spreca anche il rigore del pareggio. Al 35’ l’arbitro non vede un rigore netto su Diego Racca ed il tempo si chiude in affanno per i marenesi, ma in vantaggio. Nella ripresa l’Azzurra parte molto forte e al 3’ pareggia. Il Marene arranca come può, puntando sulle palle lunghe: al 5’ Angaramo colpisce la traversa, al 21’ su tiro di Biondi ribattuto dal portiere Racca spreca. Al 25’ Angaramo sfrutta bene il pallone dalla fascia, mette in mezzo per Biondi che spiazza il portiere segna il 2-1.

Mister Marco Visconti lo specchio della porta. I bimbi della Sommarivese al contrario hanno sempre impegnato il nostro portiere con tiri molto precisi.Voglio comunque sottolineare l’ottima prova del nostro Alaa tra i pali che in più occasioni si è superato». PULCINI 2004 ATLETICO 0 BRA B 3 (0-2; 0-1; 1-2) La formazione dei Pulcini 2004 dell’Atletico guidata da Marco Visconti è stata sconfitta per 0-3 dal Bra B. Il goal della bandiera dei racconigesi porta la firma di Ikram.

Giovanissimi ‘98 - Girone Cuneo B

Giovanissimi ‘98 - Girone Cuneo C

Risultati della 6ª giornata Azzurra-Genola 1-2; BeneNarzole-Marene 2-0; Fossano-San Sebastiano n.d.; F.C. Savigliano-Cheraschese 1-5; Virtus Mondovì-Saviglianese 1-0. Classifica Saviglianese 15; Cheraschese 14; Marene 12;Virtus Mondovì 11; Fossano* 10; Genola 9; BeneNarzole 7; San Sebastiano* 6; F.C. Savigliano e Azzurra 0. (*) una partita in meno. Prossimo turno Azzurra-F.C. Savigliano; Genola-Fossano; Marene-Virtus Mondovì; San Sebastiano-BeneNarzole; Saviglianese-Cheraschese.

Risultati della 6ª giornata Giovanile Centallo-Sportgente 12-0; Pro Dronero-Racconigi 86 21; Racconigi-Busca 0-16; Saluzzo-Sporting Cavallermaggiore 4-0. Classifica Busca* e Giovanile Centallo* 15; Saluzzo* 12; Sporting Cavallermaggiore* 9; Pro Dronero 7; Racco 86* e Atletico Racconigi* 4; Sportgente 3; A.C. Racconigi 1. (*) una partita in meno. Prossimo turno Busca-Pro Dronero; Racconigi 86-Saluzzo; Sportgente-Atletico Racconigi; Sporting Cavallermaggiore-Giovanile Centallo. Riposa: Racconigi.

Classifica Automobili Massimino/Bowling 300 e L.G. Football Team 6; A.D.M.O.* e Pizzeria Il Corso 3; Ramoter e Central Pc & Game 1; Denti Smile**, Savi* e Carrozzina Chiapello 0. (*) una partita in meno. CARROZZINA CHIAPELLO 7 AUTOMOBILI MASSIMINO/BOWLING 300 10 Automobili Massimino/Bowling 300:Valenti R.,Valenti F., Alesso, Gjekaj, Nicolino, Dushaj, Zaccaria, Martini, Marino. Reti: 4 Zaccaria, 3 Dushaj, 2 Martini, Marino. TONY MOTORS Tony Motors: Blangetti, Essamri, Galletto, Tallone G., Tallone M., Mazzarella, Bonetti, Zarfi, Morosi. Reti: 3 Mazzarella, 2 Zarfi, Tallone M. Seconda partita del girone d'andata e seconda vittoria per i Tony La formazione di calcio a 5 Tony Motors Motors che, con un bel 6-5, al momento sono a punteggio pieno nel loro girone. La prima rete, che come la scorsa partita ha regalato il pareggio alla squadra, è stata realizzata dal neo-laureato Mattia Tallone. Ivan Mazzarella inaugura la sua stagione calcistica con una scoppiettante tripletta e Federico Zarfi, che già la scorsa partita aveva contribuito alla vittoria della squadra, regala altri 2 goal alla sua formazione. Nonostante la quasi rimonta nel secondo tempo da parte degli avversari, la squadra non ha perso la grinta e la concentrazione necessaria per portare a casa la vittoria.


sport

mercoledì 17 ottobre 2012

CALCIO I biancorossi subiscono otto goal dalla capolista Cervere

Brutta batosta per il Racco 86 ORANGE CERVERE 8 RACCONIGI 86 0 Racconigi 86: Biga, Capello, Porchietto, Busso Pierdino, Sardo Roberto, Sardo Luigi, Collantoni, Marengo, Panero, Giustetto, Milani. A disp.: Forneris, Rimola, Decostanzi, Pietrafesa, Busso Ivano, Catrambone, Tolve. All.: Morra Antonio. Sembrava che le brutte sconfitte dello scorso campionato fossero oramai un vecchio ricordo e invece, come un fulmine a ciel sereno, il Racco inceppa per la seconda volta. E questo giro non è stata la solita sconfitta, bensì un pesante 0-8 in casa della capolista Cervere. Si poteva immaginare che il match non sarebbe stato uno dei più semplici,

Luca Panero ma nulla presagiva una batosta del genere. Già al primo minuto i padroni di casa si rendono pericolosi senza affondare il colpo, mentre il Racco

si fa vivo al 10’ con una punizione pericolosa di poco a lato. Al 12’ Milani lascia partire dal limite d’area un bel tiro che si spegne a fondocampo ed un minuto dopo Biga compie un’ottima parata su tiro ravvicinato. Il Cervere si fa sempre più pericoloso e al 20’ passa in vantaggio con uno sfortunato autogol di Porchietto. 1-0. Neanche il tempo di risistemarsi in campo, che sugli sviluppi di un calcio d’angolo Biga è battuto per la seconda volta, con un tiro da fuori area. Il Racco non riesce a controbattere e al 35’ incassa il terzo goal con un tiro imprendibile per il numero uno biancorosso. Nella ripresa gli ospiti cercano di accorciare le distanze ma con poca concretezza sottoporta. Al 50’

la difesa racconigese sbaglia un disimpegno favorendo il quarto goal del Cervere. A partita praticamente chiusa mister Morra, che sostituiva lo squalificato Testa, inizia la girandola di cambi: escono Porchietto e Marengo per Ivano Busso e Tolve. Al 65’ Giustetto ci prova da calcio piazzato con la sfera che sorvola la traversa. Entra in campo Forneris (esordio per lui), a dar il cambio a Biga, successivamente Luigi Sardo lascia il posto a Decostanzi. Il Racco non ne ha proprio più e prima della fine della partita subisce altri 3 goal e per di più l’espulsione per doppia ammonizione di Pierdino Busso e l’uscita dal campo di Ivano Busso per infortunio. Prossima partita in casa col Vottignasco. Fabio Bonino

PRO DRONERO RACCONIGI 86 Simone Porta ALLIEVI RACCONIGI 86 FOSSANO

0 8

Racconigi 86: Bello (Corona), Sing, Esposito, Boreanaz, Sismonda, Carena (Mascolo), Piasco, Ditano, Porta, Alladio (Castellano), Parato. A disp.: Cavallo. All.: Camporelli Sergio. Dir.: Anselmo Roberto. I racconigesi resistono dieci minuti, poi viene fuori il Fossano, squadra tecnicamente molto superiore ai locali, che rifila loro 4 goal nel primo tempo ed altrettanti nel secondo. Un’unica occasione per i biancorossi, nel finale, con Simone Porta che però calcia fuori. Sabato prossimo partita con il Koala, squadra che sembra alla portata.

2 1

Racconigi 86: Gabaldo, De Simone Francesca, Oitana, Marengo, Rosso Giulia, Bono, Belasla, Magri, D'Amore, De Simone Andrea, Tammaro, Caka, Demichelis Alessia, Testa Arianna, Falletta, Damilano, Bouzid, Dimaria. All.: Godano Luciano. Rete: De Simone Andrea. Bella partita dei ragazzi del Racco 86, persa solamente a causa degli infortuni capitati durante l’incontro e la scarsa esperienza dei subentrati. ESORDIENTI RACCONIGI 86 3 SANTA MARGHERITA 3 (0-0; 0-0; 1-1) Racconigi 86: Gai, Alladio, Fusero A., Caffaratti M., Stabile, Chiavassa, Giletta, Mellano L., Audisio, Vallarino, Sandrone, Porta L. All.: Anselmo S., Pioppi

M. Dir.: Caffaratti W., Biga S. Rete: Audisio. Un buon pareggio per la formazione di Simo Anselmo contro i bravi e corretti giocatori del Santa Margherita di Alba. Nel primo tempo, giocato alla pari, si segnalano un paio d’interventi di Alladio ed una clamorosa traversa di Giletta. Il secondo tempo vede invece un netto predominio dei racconigesi che si rendono pericolosi con Porta, Giletta e Fusero, ma i tiri o sono deboli o sono fuori dallo specchio della porta. Nell’ultima frazione arrivano finalmente i goal: i primi a passare sono gli ospiti su punizione dal limite (fallo di mano di Caffaratti) con una bomba che supera Alladio. I racconigesi pareggiano con Audisio che stoppa e con una finta mette a sedere l’estremo ospite. Il resto del tempo vede gli albesi più convinti, ma i ragazzi di Anselmo stringono i denti e strap-

Simone Gribaudo Gabriele Vallarino pano un punto tutto sommato meritato. Sabato 20 ottobre al De Gasperi derby contro l’Atletico. PULCINI RACCONIGI 86 AUX. SALUZZO (1-2; 0-1; 1-2)

0 3

Racconigi 86: Dashi Bernardo, Giordano, Lumicisi Chiara, Chiarle, Oitana, Anselmo, Ortu, Corona Sabrina, Vallarino, Dashi Massimo, Castelli. All.: Monasterolo Piero. Dir.: De Simone Lino, Benini Dario. Reti: Vallarino, Anselmo. Nel recupero di mercoledì i racconigesi devono vedersela con una squadra

di bambini più grandicelli ma si comportano con sicurezza, dando vita ad una partita equilibrata. RACCONIGI 86 3 SANTOSTEFANESE 0 (2-0; 2-0; 2-1) Racconigi 86: Gribaudo, Dashi Bernardo, Giordano, Chiarle, Ortu, Anselmo, Castelli, Mellano, Lumicisi Chiara, Robutti, Corona Sabrina, Vallarino. All.: Monasterolo Piero. Dir.: De Simone Lino, Benini Dario. Reti: 2 Vallarino, 2 Anselmo, Castelli, Chiarle. Bella partita, combattuta, giocata bene dai racconigesi. «I bambini incominciano a fare vedere azioni ordinate e si divertono» tiene a sottolineare mister Monasterolo.

A.D.C. Racconigi – Settore giovanile JUNIORES BENENARZOLE RACCONIGI

5 0

Racconigi: Olivero (Vispo),Vendramini, Lopumo (Giletta), Aimaretti, Demarco, Cissè, Lamine, Magliano (Pizzo), Said, Cerato, Sobrero. All.: Gonella Pietro. Dir.: Berardo Stefano. «Abbiamo giocato contro una squadra nettamente più forte, meglio organizzata – spiega mister Gonella –. Siamo anche riu-

sciti a creare quattro occasioni con Lamine, Sobrero e Vendramini ma senza concretizzarle». ALLIEVI RACCONIGI F. SAVIGLIANO

0 6

Racconigi: Altamura, Vispo, Lumicini, Lopumo, Panero (Ambrosi), Cavalleris (Budai), Sofiane (Barra), Aly, Gonzales (Prela), Capello, Sacco (Joseph). All.: Parola Daniele. Dir.: Cavalleris Bruno, Panero Renato.

I pulcini dell’A.C. Racconigi in una foto d’archivio

I racconigesi tengono bene il campo per i primi 20’, ma subiscono una rete dei saviglianesi. A questo punto inspiegabilmente si addormentano e gli ospiti passeggiano. Da segnalare il debutto in squadra di due nuovi giocatori: Gianfranco Gonzales e Matteo Sacco. GIOVANISSIMI RACCONIGI BUSCA

0 16

Racconigi: Grappeggia, Budai, Mercuri, Solavagione, Demarco, Scuteri (Joseph), Caratto (Fissore), Gerbino, Cavaglià, Gallè, Capalbo. All.: Gallè Michele. Dir.: Capitta Francesco, Solavagione Gabriele. Troppo forte il Busca per i giovanissimi racconigesi: «Abbiamo tenuto per 10’, poi non c’è più stata partita, a parte una traversa colpita da Cavaglià nel secondo tempo – spiega mister Gallè –. Contro squadre così non si può com-

RACCONIGI DOGLIANI (0-0; 2-1; 0-1)

Racconigi: Correggia Stefano, Correggia Manuel, ErRetili,Vaschetto, Borra,Tognoli, Vallone, Carollo, Grosso, Bsairi, Discaro, Barbero, Carli, Bramini. All.: Moscato Nicola. Dir.: Alessandrin Renzo. Reti: Carollo, Discaro. Finisce pari una bella partita, combattuta e corretta. I goal racconigesi, nel secondo tempo, portano la firma di Carollo e Discaro. «Si comincia a vedere gioco ed i ragazzi si divertono» sintetizza il dirigente Renzo Alessandrin. PULCINI 2003 CENTRO STORICO ALBA 1 RACCONIGI 2

CALCIO

La Pro Savigliano cade a Sanfrè

Alfio Stellini si dimette SANFRÈ 2 PRO SAVIGLIANO 0

È durato poco l’idillio tra la Pro Savigliano ed il suo mister Alfio Stellini che, dopo sole quattro giornate, getta la spugna e si dimette. La sconfitta con il Sanfrè è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso. Nessuna sorpresa nel testa-coda tra Sanfrè e Pro Savigliano. I due poli non fanno scintille. La capolista spietata ed autoritaria centra la quarta vittoria consecutiva e continua il suo volo in vetta. Primo tempo equilibrato ma scar-

Alfio Stellini si è dimesso seggiano i tiri in porta. Due le opportunità capitate sui piedi di Pelazza e Giraudo che però non centrano il bersaglio grosso. Nella ripresa in contropiede il Sanfrè firma l’uno-due che vale i tre punti. E venerdì allo Stefano Allocco arriva il Cervere.

CALCIO Sul proprio campo contro il Bandito

Pari per il Villanova Solaro 1 1

A disp.: Fantino, Lamberti, Cavallaro, Rea. All.: Caratto Massimo. Rete: Apuzzo Andrea.

Villanova Solaro: Dione, Abrate L, Rinaudo (Corro), Merenda (Morosini), Appendino, Paschetta, Apuzzo I. (Damiano), Delpiano, Capello, Pellegrino, Apuzzo A.

Non basta la rete di Andrea Apuzzo in apertura di secondo tempo per regalare la vittoria alla squadra di Massimo Caratto contro un Bandito non trascendentale.

VILLANOVA S. BANDITO

CAMPIONATO A 11 RACCONIGI 86 BRIA 96 Kevin Carollo

2 2

Risultati della 4ª giornata Caramagnese-Sportgente 4-0; Fortesan Genola-Salice 2-3; Orange Cervere-Racconigi 86 8-0; Sanfrè-Pro Savigliano 2-0; Villanova Solaro-Bandito 1-1;Vottignasco-Villaggio della Fonte 2-3. Classifica Orange Cervere, Caramagnese e Sanfrè 12; Salice 8; Fortesan Genola 6; Villanova Solaro, Bandito e Racconigi 86 4; Villaggio della Fonte e Vottignasco 3; Pro Savigliano 1; Sportgente 0. Prossimo turno (venerdì 19 ottobre) Bandito-Sportgente; Fortesan Genola-Villanova Solaro; Pro Savigliano-Orange Cervere; Racconigi 86-Vottignasco; Salice-Sanfrè;Villaggio della Fonte-Caramagnese. Marcatori Marengo Luca (O. Cervere) 5; Franco e Gallo Luca (Caramagnese), Gerbaldo Andrea (F. Genola) e Migliore Roberto (Villaggio della Fonte) 3.

Calcio Uisp

petere: troppo superiori fisicamente e tecnicamente, collaudate, selezionate. Un altro pianeta». ESORDIENTI

Terza categoria – Girone B

Pro Savigliano: Delmastro, Testa, Buschini, Oberto, Berardo, Dabbene, Valente, D. Allasia, Pelazza, Bertola, Giraudo. A disp.: Giordana, Ezziani, Ferrero, Olivero, Pintavalle, Rathod. All.: Alfio Stellini.

Racconigi 86 – Settore giovanile GIOVANISSIMI

29

(2-0; 0-1; 0-4) Racconigi: Delfino,Tetto, Cavaglià, Kaddouri, Olivero, Bruzzese Sandrone, Bramini, Squillacioti, Betori, Pathania. All.: Tramontana Massimo. Reti: 2 Squillacioti, Cavaglià, Olivero, Kaddouri. Ad Alba contro il Centro Storico i racconigesi faticano nel primo tempo, subendo pure un goal ma poi, prese le dovute contromisure, vanno a segno con Francesco Squillacioti (doppietta per lui), Davide Cavaglià, Simone Olivero e Rachid Kaddouri, «Una partita in rimonta» sintetizza mister Gino Rosso. Prossimo turno sabato 20 ottobre con l’incontro casalingo con il Corneliano.

0 0

Racconigi 86: Ramasso, Scarpino, Lottario, Lingua, Lamberti, Ainaudi, Alloa (Goitre), Zeko, Barale Andrea, Panero (Sola), Scagliarini. A disp.: Portanova. All.: Caffaratti Walter, Perrucci Nando. Dir.: Dolce Domenico. Giusto pareggio al De Gasperi tra il Racco 86 e il Bria 96: dopo una bella e combattuta partita arriva il risultato a occhiali. Nel primo tempo le occasioni da rete sono poche. È il Bria a gridare al goal al 23’ ma Ramasso devia in angolo con un intervento miracoloso. I racconigesi si rendono pericolosi con tiri dalla distanza di Andrea Barale e Panero. Al 35’ è ancora Ramas-

Il dirigente Domenico Dolce so a uscire tempestivamente su veloce contropiede del Bria. Nella ripresa il Racconigi è più intraprendente e crea subito una nitida palla goal: lancio di Scagliarini ad Alloa che calcia a colpo sicuro. L’estremo del Bria para. La partita prosegue con continui batti e ribatti, ma sono le difese a farla da padrone. Ottimo l’arbitraggio e soddisfazione per la prestazione dei racconigesi. Sugli scudi Ramasso, Lamberti e Alloa. Prossimo impegno sabato a Carignano (ore 14).

Pro Savigliano: vuoi giocare con noi? La Pro Savigliano ha aperto le iscrizioni ai bambini nati nel 20052006-2007 (Piccoli amici). Nello Berteina e Simone Gianoglio li aspettano al mercoledì e venerdì dalle 17,30 alle 19 al campo O. Morino. Iscrizione ed abbigliamento sono gratuiti. Per informazioni: Nello Berteina (329.6094246) o Maria Cavallo (349.5158896).


30

sport

mercoledì 17 ottobre 2012

CALCIO A 5 SERIE C2 Prima sconfitta per i galletti

Time Warp a secco GEM BUSCA TIME WARP

3 2

Futsal: missione compiuta SPORTIAMO FUTSAL

Time Warp: Pontarelli, Pellegrino, Seminara, Rodofili, Longo, Caramanno, Dominici, Deljia, Sichera, Ferrante, Nicotra.

2 8

Mitutela Futsal Savigliano: Valiani, Aragno, Borio, Gerbaudo, Busano,Ternavasio G., Pettavino, Ferrante, Garello, Ternavasio E., Borgognone, Leo. All.: Rocca, Gandolfo. Dir.: P. Paciello.

Reti: Sichera, Caramanno. Una partita segnata dagli episodi, dal nervosismo e da una direzione di gara non sempre all’altezza della situazione. Un derby agguerrito, che il Time Warp vive da protagonista soltanto a sprazzi, lasciando troppo spesso l’iniziativa agli avversari. Avversari che, supportati da un tifo caloroso, strappano tre punti fondamentali per restare a poche lunghezze dalla capolista. La prima occasione è per la formazione ospite: dopo essersi liberato con facilità di due avversari, Deljia sbaglia da distanza ravvicinata. Colpevole la difesa del Cavallermaggiore che, alla prima avanzata dei padroni di casa, ferma fallosamente il pivot avversario. L’arbitro indica il dischetto del rigore: Piazza trasforma la massima punizione. Dopo il goal, il Time Warp si sfalda. Mancano giocate brillanti, manca la lucidità per finalizzare. Nonostante alcune occasioni (Caramanno e Longo sfiorano il pareggio), gli ospiti continuano a subire il gioco avversario. Dopo pochi minuti, il Gem Busca allunga le distanze, con un gran tiro del solito Piazza, liberatosi (forse in maniera fallosa) di Longo. Il Time Warp trova lo scatto d’orgoglio: capitan Caramanno si fa trovare al posto giusto, quando Longo verticalizza verso la porta. Sul 2-1, si va negli spogliatoi. È un altro Time Warp, quello che si vede nel secondo tempo: più aggressivo, determinato e lucido.

CALCIO A 5 SERIE C1 I saviglianesi dilagano contro lo Sportiamo

Reti: 2 Leo, 2 Ternavasio G., 2 Ternavasio E., Ferrante, Gerbaudo. Sebastian Pellegrino Ma quando la sfortuna ci mette lo zampino, non c’è nulla da fare: Sichera sbaglia da breve distanza un goal praticamente fatto, Nicotra scheggia il palo, Caramanno perde l’occasione di pareggiare. Incredibile l’azione che consente al Gem Busca di allungare le distanze: Sichera colpisce la traversa; il portiere rimette immediatamente in gioco il pallone, servendo Ferrara che trafigge Pellegrino (entrato al posto dell’infortunato Pontarelli). La partita già incandescente, s’infiamma: diversi i falli di frustrazione, di reazione e nervosismo. Evitabile, l’espulsione di Seminara che, preso dalla foga, inveisce contro la panchina avversaria. È Sichera a riaccendere le speranze su tiro libero (3-2), ma il Time Warp fallisce l’occasione di pareggiare a pochi minuti dallo scadere, tirando malamente un altro tiro libero. Anche il Gem Busca ha un’altra occasione su tiro libero, ma fallisce. Prossimo incontro, lunedì in casa contro la capolista Atletico Tv (ore 21,30). Un augurio speciale da parte di tutta la società del Time Warp al giocatore Paolo Serale e a sua moglie Elisa Milanesio per la nascita della piccola Carlotta.

Dopo la sconfitta in casa contro il Fenalc, il Futsal Savigliano incontra lo Sportiamo, ancora a zero punti, in una partita in cui è fondamentale vincere, sia per risollevare gli animi, sia per l’obiettivo stagionale della salvezza. Privato del bomber Draga, il quale ha subito un infortunio lo scorso sabato e si sta sottoponendo ad accertamenti, mister Gandolfo schiera Valiani, Leo, Pettavino, Gerbaudo e Ternavasio E. Dopo solo 7’ gli avversari si portano in vantaggio sfruttando un errore della difesa, ma poco dopo Leo ristabilisce la parità con un tiro da fuori area. Inizia la partita per i saviglianesi che non perdono occasione per rendere la visione avvincente; Pettavino serve maestralmente Ternavasio E. che segna il 1 a 2 ed è poi lo stesso Ternavasio E. che allarga il gioco

Doppietta per Enrico Ternavasio verso Gerbaudo perché esegua un assist in favore di Ferrante: 1 a 3. Dopo qualche azione inconcludente, l’intesa tra i fratelli Ternavasio smuove nuovamente il risultato: la palla passa dai piedi di Gianluca a quelli di Enrico che infila il 1-4. Poco dopo Pettavino a centrocampo scambia con Ferrante in ingresso in velocità nel corridoio centrale, il quale poi allarga verso Ternavasio G. che segna il goal del 1- 5. Poco prima che gli arbitri mandino le squadre negli spogliatoi, lo Sportiamo riesce a sorprendere Valiani per la seconda volta, ma nel secondo tempo i molteplici tentativi degli avversari di bucare la difesa saviglianese sono vani.

GIOVANISSIMI

n.p. 0-1 1-4 3-2 2-1 Luca Gavatorta (Racco 86) 1-1 1-1 1-1 2-1 1-2 0-0

CALCIO A 7 GIRONE B – 4ª giornata Rivoira s.n.c. Fossano – N.R.G. Square Team Piasco – Lagnasco Polisportiva Scarnafigi – Marene 2003 Manta – Torre San Giorgio Topinabo Costigliole – Leun d'Or Murello

Maddalene 2000 – Saviglianase Albatros Omec costr. Meccaniche Murazzo – Sacchi Old Boys – J'Adore doc Ligese – Giardino dei Tigli Surrauto Riposava: Olocco.

Sporting Cavallermaggiore: Cigna, Pautasso, Lupo, Bonino, Pansa, Rimbici, Mana, Chiavassa U., Pecollo, Costa, Ferrero. A disp. Barra, Revelli, Iacolino, Rosso. All.: Gianoglio. Privo di Matteo Chiavassa, squalificato, mister Gianoglio schiera nel ruolo di Chiavassa Davide Bonino, che per fisicità non è da meno. Gli ospiti hanno una ghiotta occasione con Pecollo in contropiede. Questi viene però fallosamente fermato da un’azzardata uscita fuori area del numero uno locale (l’arbitro concede la punizione ma non espelle il portiere per fallo da ultimo uomo). Scampato il pericolo i saluzzesi passano in vantaggio e

3-1 3-3 3-0 4-1 1-2 0-1 n.p.

3-4 1-1 8-2 6-5 1-6

CALCIO A 7 GIRONE C – 4ª giornata

4 0

Davide Bonino raddoppiano prima dello scadere della prima frazione di gioco. Lo Sporting finisce comunque a testa alta con alcune belle giocate del solito Costa. Nella ripresa la manovra dei locali si fa asfissiante e Matteo Cigna compie alcuni bei interventi. I saluzzesi passano per altre 2 volte ma, vista la differenza di tasso sia fisico che tecnico-atletico, si può dire che lo Sporting esca a testa alta.

Risultati della 4ª giornata Fenalc-Alessandria 6-4; G3 Happy Time-Top Five 5-6; I BassottiDon Bosco Caselle 5-1; Libertas Astense-Emmeffe 6-4; SportiamoFutsal Savigliano 2-8;Vaccheria-Sporting Rosta 7-5. Classifica I Bassotti 10; Libertas Astense e Top Five 9; Fenalc 8; Don Bosco Caselle, Emmeffe e Futsal Savigliano 7;Vaccheria 6; Sporting Rosta 5; G3 Happy Time, Sportiamo e Alessandria 0. Prossimo turno (sabato 20 ottobre, ore 15) Don Bosco Caselle-Vaccheria; Emmeffe-Fenalc; Futsal Savigliano-I Bassotti; Alessandria-Sportiamo; Sporting Rosta-G3 Happy Time; Top Five Futsal-Libertas Astense.

ECCELLENZA GIRONE A – 4ª giornata

Special Topinabo Venasca – Monasterolo 94 Città di Saluzzo pizz. Pied – Racconigi 86 Envie – Olimpic bar Cavour savigliano Real Carmagnola – Enviese Brossasco – Cavallerleone 2008 Manta – Amatori Villanova Solaro Città di Saluzzo hotel Grise – S.s. Michele Grato

SALUZZO SPORTING

Calcio a 5: serie C1

MERITO GIRONE B – 4ª giornata Villafalletto – Agrit.Castel Real Costigliole Saluzzo Morettese – Atletico Moretta Il Podio Sport Bagnolo – Bra Cavour Amatori – PiscineseRiva Villafranca – Paesana Valle Po Riposava: A.S.D.C. Marene.

ECCELLENZA GIRONE C – 4ª giornata

Cavallermaggiore

vuota; ci riesce poi Ternavasio G. che, dopo aver vinto un contrasto a centrocampo, tira da fuori area centrando una porta priva di guardiano: 2-8 e la partita è conclusa. Atleti ed addetti ai lavori sono soddisfatti della prestazione, ma è già tempo di pensare ai prossimi appuntamenti, vista la settimana impegnativa che attende i biancorossoblù: giovedì sera a Fossano si disputerà l’incontro di ritorno degli ottavi di finale di coppa Italia contro il Gem Busca e ovviamente sabato prossimo i ragazzi sono impegnati nella 5ª giornata di campionato alle 15 al Palagiolitti contro i Bassotti, primi in classifica.

Calcio ACSI – Campionati a 11 e a 7

Massucco Noleggi – Genola 2005 Pizzeria del Viale Atletic Madonna delle Grazie – Tek Fire Fossano Zoo bar Cuneo – San Bernardo Cervasca Montanarese – San Benigno Sarale Carburanti – Margarita Olimpic bar Cavour Savigliano – R.C. Caffe Enjoy

Una concitata fase della partita tra Gem Busca e Time Warp

Nella ripresa il gioco punta a difendere il risultato, anche se il Futsal cerca comunque di sfruttare le occasioni per aumentare il vantaggio e riesce nell’impresa! Gerbaudo vince un contrasto a centrocampo e punta la porta avversaria aiutato da Pettavino in un intenso uno-due che termina con il goal del 2-6. È poi Leo che ruba palla nell’area avversaria e sorprende il portiere con il potente tiro del 2-7. Al 18’ lo Sportiamo tenta il tutto per tutto, forse vedendo la possibilità di rimonta, ed inizia a giocare con il portiere in movimento. Valiani prova invano tre volte di segnare dalla sua area a porta

CALCIO A UNDICI Eccellenza girone C SPECIAL TOPINABO MONASTEROLO 94

3 1

Monasterolo 94: Aszalo’s, Arnolfo Andrea, Olivero,Anselmo, Garello, Sepertino, Allasia Elia, Biga, Allasia Alessandro, Aimetta, Fissore Mirko. A disp.: Carrieri, Giarnieri, Mana, Rahmati, Perlo. Dir.: Galletto Massimo. Rete: Biga. Sabato pomeriggio sul campo di Venasca contro la forte compagine locale dello Special Topinabo il

3-0 4-1 2-5 3-6

Monasterolo 94 è incappato nella sua seconda sconfitta consecutiva. Il primo tempo è stato combattuto ad armi pari senza grossi sussulti da ambo le parti tranne che allo scadere dello stesso quando, su azione di calcio d’angolo, i padroni di casa riuscivano a portarsi avanti nel punteggio con una rete rocambolesca. Dopo il riposo i venaschesi ripartivano in modo molto determinato e raddoppiavano quasi subito il loro vantaggio. Gli ospiti però non ci stavano, cercavano di reagire imbastendo delle azioni pregevoli ed

Fabrizio Bonetti (Cavallerleone) in una di queste riuscivano ad accorciare le distanze con Gabriele Biga. La partita continuava però con il Venasca che riusciva ancora a rendersi pericoloso più di una volta nell’area monasterolese e concretizzava questo suo predominio realizzando la terza rete che fissava il risultato che sarebbe poi stato quello finale sul 3-1 a proprio favore. I giocatori del Monasterolo 94 non hanno demeritato dal punto di vista dell’impegno ma lo Special Topinabo si è dimostrata una formazione tosta ed atleticamente molto ben preparata che non ha lasciato loro scampo. BROSSASCO 1 CAVALLERLEONE 2 Cavallerleone: Martini, Giletta M., Martino (Farina), Catrambone, Lovera, Pansa, Vinai, Curcetti, Mollo, Monetti (Cavaglià), Testa (Giletta D.(Meirone). Arriva in trasferta, sul difficile e freddo campo di Brossasco, la prima vittoria stagionale dell’ASD Cavallerleone. La partita ha visto fin da subito il dominio cavallerleonese, con gli ospiti subito in vantaggio con il neoacquisto Davide Testa, su lancio di Lovera. Pochi minuti dopo è arrivato il pareggio del Brossasco, con un tiro da lontano che ha sorpreso Martini. Ma già al ventitreesimo minuto del primo tempo gli ospiti si sono riportati in vantaggio con un eurogol di Fabrizio Monetti che ha infilato la porta del Brossasco con un tiro-cross dalla tre quarti. La partita si è poi mantenuta equilibrata, con il Cavallerleone che non ha rinunciato a creare occasioni, pur difendendo-

si con ordine. Un risultato e una prestazione senz’altro positivi, anche se in occasioni come queste sarebbe meglio mettere al sicuro il risultato invece di soffrire fino all’ultimo secondo e rischiare di essere immeritatamente raggiunti sul pareggio. Prossimo match a Savigliano contro l’Olimpic. CITTÀ DI SALUZZO 3 RACCONIGI 86 3 Racconigi 86: Buffa, Burello Davide, Bessone, Zappino, Burello Danilo, Pioppi Marco, Gregorio, Gavatorta, Devalle, Stassio, Marchisio Maurizio, Perassi, Rizzuto, Praticò. All.: Pioppi L., Testa M. , Tacchini M. Reti: 2 Gavatorta, Burello Davide. Che partita! I ragazzi del Racconigi 86 portano a casa un altro risultato positivo. I padroni di casa vanno in vantaggio dopo circa un quarto d’ora, il Racco però interpreta molto bene la partita e, sul finire del primo tempo, pareggia su una punizione magistralmente battuta da Rizzuto e conclusa con un colpo di testa di Gavatorta. Nella ripresa, dopo un batti e ribatti in area, il Racco subisce il raddoppio dei padroni di casa. Dopo varie occasioni il pareggio arriva grazie a una invenzione di Gavatorta che, smarcatosi, lascia partire un tiro che si infila a fil di palo. Neanche il tempo di esultare che su un tiro dalla lunga distanza la squadra di casa torna in vantaggio. Ma nel secondo minuto di recupero il Racco acciuffa il pareggio grazie ad un tiro al volo di Davide Burello il quale, qualche secondo dopo, ha un’altra occasione che però va alta di poco. Risultato che può andare in po’ stretto al Racco: tutta la squadra ha dimostrato molta personalità.


sport

mercoledì 17 ottobre 2012

BASKET SERIE C NAZ. Saviglianesi battuti a Gazzada Schianno

Le pantere cedono di misura GAZZADA SCHIANNO 75 SAVIGLIANO 73 (20-16; 19-18; 17-22, 19-17) Tecnopol-K2Net Savigliano: Marcello 23, Nicolucci 21, Beccaria 15, Passera 5, Boella 5, Nasari 2, Mondino 2, Bertello n.e., Grezda n.e., Garello n.e. All.: A. Alfero, M. Siragusa. Il nuovo tandem tecnico saviglianese Alfero-Siragusa sfiora il colpaccio all’esordio del campionato DNC. Una sconfitta amara perché dopo il massimo vantaggio raggiunto dai varesini, i biancorossi erano riusciti a rimontare e a non lasciare più scappare gli avversari, gettando la spugna solo negli attimi finali. Resta la consolazione data dal fatto che i saviglianesi più esperti non hanno perso il loro smalto e promettono un’altra stagione a gran-

Bandito Marcello grande mattatore della partita di Gazzada Schianno

di livelli: vedi le prestazioni del bandito Marcello (23 pt. e 21 di valuta-

zione finale) ed i 15 punti dell’inossidabile capitan Beccaria, uniti ai 21

del giovane Ale Nicolucci, tornato alla forma pre-infortunio. Buono anche l’esordio di Jack Passera che cattura 14 rimbalzi e dimostra di saper fare il lavoro per il quale è stato chiamato. Siamo all’inizio e un certo periodo di rodaggio è abbastanza scontato, con la squadra che deve assimilare i cambiamenti estivi del roster e con il nuovo coach Alfero che dovrà “pesare” con attenzione il valore dei suoi uomini. L’impegno non manca ma il tecnico albese ha già dimostrato di essere già completamente immerso nella realtà saviglianese. Sabato 20 ottobre (ore 21,15) l’attesissimo debutto al Palaferrua contro il Mortara con i nuovi sponsor, i nuovi tecnici ed i nuovi giocatori. Solo una cosa deve rimanere immutata: il grande tifo del popolo biancorosso.

BASKET SERIE D Ancora un successo per la squadra di coach Enrico Testa

A Pino sale in cattedra Mussetti PINO TORINESE SAVIGLIANO

60 70

Savigliano: Grezda 4; Eandi 5; Osella 3; Gili; Sena 4; Icardi 10;Testa A. 7; Mondino P. 8; Tomatis; Mussetti 29. All.: Testa Enrico. Le baby-pantere colpiscono anche a Pino Torinese contro un buona squadra che presenta tra le proprie fila alcuni giocatori di categoria superiore. Decisivo l'inizio della partita, in particolare

il primo quarto, che vede gli ospiti segnare 30 punti contro i 16 dei padroni di casa. Il vantaggio è frutto di una partenza determinata, di ottime scelte in attacco, di percentuali al tiro ancora molto favorevoli e di una difesa che impegna Pino a tiri non facili. Il successivo quarto continua sulla falsa riga del primo: le percentuali dei saviglianesi calano solo leggermente così come l'intensità difensiva. Le baby-pantere vanno

al riposo lungo in vantaggio 4832. Dopo l'intervallo la qualità del basket si abbassa notevolmente: non cala però l'intensità della partita sempre molto alta, a volte addirittura nervosa. Savigliano tiene botta al tentativo di rientro della squadra avversaria ed il periodo si conclude con un 10 pari, fissando il risultato sul 58-42. L'ultimo periodo è tutt'altro che tranquillo per le pantere. Infatti,

nonostante abbiano dalla loro un solido vantaggio, incorrono nel consueto tentativo di harakiri finale ma, all'ultimo si riprendono e si riorganizzano, vincendo meritatamente una partita sempre condotta in vantaggio. Ottima prestazione di tutti i ragazzi che sopperiscono degnamente alle assenze di Alberto Mondino e Masento, con una particolare nota di merito per Mussetti, autore di 29 punti.

BASKET Il saviglianese ai Mondiali Giovanili 3 contro 3 under 18

Nicolò Marengo in nazionale

Nicolò Marengo in maglia azzurra

Il giovane cestista Nicolò Marengo, classe 1994, attualmente militante nella formazione del Basket Rimini Crabs, forte dei suoi 2,12 mt, a fine settembre ha indossato la maglia della Nazionale Italiana al 2° Campionato Mondiale Giovanile di Basket 3 contro 3 Under 18, svoltosi ad Alcobendas, in Spagna. La formazione azzurra, composta anche da Baldasso (Pall. Moncalieri S. Mauro Torinese),

Benvenuti (Pall. Don Bosco Livorno) e Laquintana (Cus Bari), sotto la guida di coach D'Arcangeli, nella prima giornata di eliminatorie è stata sconfitta solo dalla Turchia (15-14) dopo aver superato Israele (14-11), Ungheria (12-10) e Brasile (17-11) ed è poi stata eliminata di misura agli ottavi avendo perso con Spagna (13-11) e USA (18-16), e vinto con la Germania (13-11).

«Sono contento di aver portato ai Mondiali un po’ del Piemonte e di Savigliano, che è sempre nel mio cuore, anche se da diversi anni ormai vivo lontano per esigenze cestistiche» ha commentato Marengo. Un anno fa il Consiglio comunale di Savigliano aveva insignito Marengo di una targa, a riconoscimento dei suoi meriti sportivi ed umani.

31

Divisione Nazionale C – Girone A Risultati della 1ª giornata Biella-Saronno 48-73; Crocetta-Domodossola 60-57; Gazzada Schianno-Savigliano 75-73; Mortara-Pavia 87-69; Abet Bra-Sestri Levante 68-62; Alessandria-Spezia 71-54; Oleggio-Desio 57-75. Classifica Saronno, Desio, Mortara, Alessandria, Abet Bra, Crocetta e Gazzada Schianno 2; Savigliano, Domodossola, Sestri Levante, Spezia, Pavia, Oleggio e Biella 0. Prossimo turno (sabato 20 / domenica 21 ottobre) Desio-Alessandria; Saronno-Abet Bra; Savigliano-Mortara; Sestri Levante-Crocetta; Domodossola-Biella; Pavia-Oleggio; Spezia-Gazzada Schianno.

BASKET SERIE

D Contro Atlavir Rivalta

I Gators subiscono ancora GATORS 69 RIVALTA 80 (15-12; 18-19; 18-17; 18-32). B.C. Gators: Nicola 18, Grosso 16, Sarvia 11, Scotta 10, Sabena 8, Cerutti 2, Tagliano 2, Lovera 2, Missenti 0, Colombano 0. All.: Mondino, Nasari. Gli Alligatori appaiono fin da subito aggressivi e tenaci in difesa: Grosso è incontenibile in ogni zona del campo e dall’arco dei tre punti trova nuovamente il fondo della retina. Nel finale di periodo Sarvia confeziona un gioco da tre punti che fissa il punteggio sul 15 a 12 alla sirena.Vantaggio che sta stretto ai padroni di casa, dominatori indiscussi dei primi dieci minuti. L’avvio del quarto successivo mantiene il medesimo spartito: i Gators, scatenati, si buttano su ogni pallone e il vantaggio sale a 26-17. Rivalta ha il merito di non disunirsi e a poco a poco riduce il ritardo. Il match si riapre definitivamente quando l’Atlavir materializza un parziale di 9-0, riportandosi avanti nel punteggio sul 29-28. Nei secondi finali un guizzo di Cerutti permette agli Alligatori di archiviare la prima metà di gara in vantaggio per 33-31. Al cambio di campo si ricomincia da Grosso: il giovane fossanese in un paio di azioni sospinge avanti i Gators fino al più 6 (37-31). Il cambio di difesa operato da Rivalta assieme all’eccessivo numero falli commessi dai padroni di casa riporta la sfida sui binari del-

Andrea Sarvia (11 punti) l’equilibrio. Gli Alligatori chiudono in vantaggio all’intervallo, ma di sole tre lunghezze (51-48). Giunti agli ultimi e decisivi dieci minuti della gara, il vantaggio sciupato dai Gators risulta decisivo. Atlavir trova una serie impressionante dal tiro da tre che permette loro di prendere il largo. Lovera e Sabena provano a interrompere l’emorragia segnando in post basso, ma i torinesi non sbagliano un colpo e il distacco aumenta inesorabilmente. La tripla di Scotta ed i liberi di Nicola ridimensionano lo svantaggio ma non cambiano il risultato conclusivo, di 80-69 per l’Atlavir.Verdetto severo, a fronte di una gara giocata ad alto ritmo da parte degli Alligatori, costretti alla resa solo nell’ultimo quarto. Prossimo incontro domenica 21 ottobre in casa del Torino Basket Club (Palaballin di via Piazzi 25 a Torino.

Basket giovanile

Golf Club Savigliano Domenica 14 ottobre, sul percorso del Golf Club le Fronde di Avigliana, si è disputata l’ultima gara del Circuito “Trofeo Golf Club Savigliano” organizzato dal Golf Club omonimo per portare i propri soci sui più prestigiosi campi piemontesi e liguri. Il Circuito comprendeva 12 gare che sono state giocate: 4 sui primi campi d’Italia (Golf Club Le Betulle-Biella, Golf Club Il Torino-La Mandria, Golf Club Royal Park i Roveri, Golf Club Castelconturbia), più altri 6 piemontesi (Golf Club La Margherita, Golf Club Cherasco, Golf Club Cuneo, Golf Club Le Fronde, Golf Club Feudo di Asti, Golf Club Villa Carolina) e 2 liguri (Golf Club Garlenda, Golf Club Sant’Anna). Ogni gara si è giocata con la formula 18 buche Stableford HCP 2 categorie (0-18,5 / 18,6-36). Per la

La premiazione della tappa del circuito sul campo Royal Park I Roveri classifica finale valevano i sei migliori risultati aumentati di 2 punti per ogni altra gara disputata. Risultato finale: 1° in Prima categoria Guido Balbis che ha totalizzato punti 299, 1° Lordo Stefano Bertolo con punti 269, 1° netto Seconda cat. Franco Ghibaudo (per il 2° anno consecutivo) con punti 395. Secondo netto in Prima cat. Laura Tibaldi con punti 274, 2° netto in

Seconda cat. Claudio Borra con punti 365, 1° lady Sandra Borello, 1° senior Natale Golè. A loro andranno i premi messi in palio dagli sponsor: 1° netto Prima categoria: Carrello Elettrico Powakaddy mod. TOUCH, 1° lordo: Driver Cobra ZL Encore, 1° netto Seconda cat. Sacca PING cart, 2° netto 1° cat. Sacca Titleist TB1SX6-644, 2° netto Seconda cat. Sacca

Cleveland Stand, 1° Lady: Scarpe Foot Joy – AQL, 1° Senior Sarpe Foot Joy – AQL. Tutto il Circuito è stato sponsorizzato da: Banca Cassa di Risparmio di Savigliano SpA, Banca Cassa di Risparmio di Fossano SpA e Banca del Piemonte. Il Golf Club Savigliano, nato originariamente come campo pratica, ora ampliato con 3 buche da cam-

pionato ed un’accogliente ed attrezzata Club House fornita di numerosi servizi, compresa la piscina, sta diventando il punto di riferimento di chi vuole giocare a golf senza costi proibitivi ma con tutto quello che si ritrova nei più bei campi. Per chi vuole iniziare è un complesso ideale che permette un avvicinamento graduale in termini di costi ma con un sevizio degno delle migliori strutture golfistiche. Tra tutti i percorsi golfistici della Provincia di Cuneo il Golf Club Savigliano, in meno di 2 anni, è diventato secondo solo al Golf Cherasco per numero di soci. Ciò dimostra che è la struttura ideale per iniziare questo bellissimo gioco/sport, per chi già gioca, allenarsi per competere su campi importanti e sfidare gli amici.

L’under 15 saviglianese che disputa il campionato Eccellenza UNDER 15 ECCELLENZA NOVARA 98 SAVIGLIANO 76 (24-20; 25-20; 20-16; 29-20) Givo & Figli serr. Savigliano: Ferrero 6, Brero 6, Zorgniotti 6, Bacci 19, Quercio 20, Frangaj 8, Givo 4, Donalisio 3, Ghiazza 2, Bertolini 2, Bergui, Giordano. All. A. Alfero, M. Siragusa. Il Novara conferma tutte le premesse della vigilia. Primi due quarti ben giocati dai ragazzi di Alfero, con la giusta concentrazione, anche se gli avversari non disdegnano il gioco aggressivo e “pesante”. I saviglianesi ribatto-

no colpo su colpo e riescono a contenere lo svantaggio a -4 alla prima sirena e a -9 all’intervallo lungo. Nel terzo periodo l’intensità è ancora buona ma veramente bassa la percentuale dalla lunetta. Gli uomini in grigio costringono Ferrero a lasciare la gara anzitempo. Nell’ultima frazione i biancorossi perdono la verve iniziale e lasciano molti tiri agli avversari che non perdonano e condannano Savigliano a un passivo che poteva essere più contenuto. Sabato 20 arriva al Palaferrua la selezione di Biella: sotto con gli allenamenti per proseguire la crescita e cercare la prima vittoria.


32

sport

mercoledì 17 ottobre 2012

CICLISMO La corsa rosa arriverà a Cherasco venerdì 17 maggio

ATLETICA Con la rappresentativa cuneese

Saviglianesi in Lombardia Domenica 14 ottobre la rappresentativa ragazzi/e del Comitato di Cuneo e stata invitata a partecipare al Trofeo delle Province Lombarde. Tra i convocati nella rappresentativa c'erano anche i saviglianesi Giuseppe Balangero, Anna Bosio, Monica Gatta e Renato Stoppa. Anna ha corso i 60 hs Ragazze in

11"70 (19ª). Renato è arrivato 9° nei 60 hs Ragazzi con il tempo di 10"35. Monica ha preso parte alla gara del vortex Ragazze (15ª con 32,73 m). Giuseppe Balangero ha coperto una frazione della 3x800, 5ª con il tempo di 7’40”44. Anna e Renato hanno corso anche la 4x100. glia, Alberto, Ponzi. Lib.: Bertinotti, Gentile. All.: M. Saimandi; Dir.: M. Pucillo.

UNDER 16 CENTALLO OLMO 2 SAVINVOLLEY 3 (20-25; 25-20; 20-25; 25-22; 6-15) SavInVolley Ge.Cos.: Peletti, Pucillo, Tifni, Lo Fiego, Scarati, Famulari, Allocco, Grande, Qua-

Dopo una stagione intera fatta solo di sconfitte (e rimpianti) l’under 16 SavInVolley inizia questa nuova avventura con una bella vittoria! Il match è stato vissuto a fasi alterne: le saviglianesi partono benissimo, perdono il secondo e vincono il terzo set, gettano al vento il quarto parziale (dopo essere state in vantaggio 12-1). E nel tiebreak le ragazze di Saimandi giocano con autorità e concentrazione, senza concedere nulla e sprecando poco.

Il Giro torna nella Granda mo una piccolissima realtà, ma Il 96° Giro Ciclistico d’Italia riusciamo a coinvolgere tutto il è stato presentato a Milano paese ed i cerveresi ne sono presso lo Spazio Pelota. Parmolto orgogliosi. In primis, dobtirà sabato 4 maggio 2013 da biamo ringraziare il primo citNapoli per concludersi a Bretadino Franco Graglia perché scia domenica 26 maggio doin prima persona si è attivato po 21 tappe, con 3.405 km. per portare nella nostra zona (media giornaliera di km. un grande evento quale è la 162), contrassegnate da 7 fracorsa rosa. Nel 2013 invertirezioni per velocisti, 7 per scamo le parti, a noi toccherà la latori, 4 miste, una cronosquapartenza verso una tappa alpidre di km. 17,4 sulla suggestina mentre a Cherasco ci sarà va isola d’Ischia, una maxi croun arrivo». nometro di km. 55,5 nelle Ciò che impressiona maggiorMarche, da Gabicce Mare a mente in questa edizione della Saltara, una cronoscalata di corsa rosa è la distribuzione km. 19,4 in Trentino, da Mori a Polsa. Come consuetudine, Il velocista Ferrari lo scorso anno a Cherasco geografica. La partenza dal capoluogo delsaranno due le giornate di riposo che si effettueranno lunedì riposo, della Valloire-Ivrea di km. la Campania (il Giro era già par237. tito da Napoli nel 1963 ndr) e il 13 e lunedì 20 maggio. La corsa rosa approderà per ben Cherasco e Cervere per il secon- lungo itinerario nel Sud che tocquattro giorni in Piemonte. S’ini- do anno consecutivo saranno cherà i tre mari (Tirreno, Jonio e zierà con la 13ª tappa (Busseto- dunque nuovamente alla ribalta Adriatico) attraversando la Calabria, la Basilicata e la Puglia su fiCherasco di km. 242) venerdì 17 del grande ciclismo. maggio; sabato 18 sarà la volta del- Abbiamo rintracciato Sergio Mat- no all’Abruzzo del “mitico” e non la Cervere-Bardonecchia di km. tiauda, vice sindaco di Cervere, il dimenticato Vito Taccone, scom156; domenica 19 nella Cesana- quale ci ha riferito con grande en- parso alcuni anni fa, è stata una Col du Galibier di km. 150 e mar- tusiasmo: «Per noi è un onore scelta significativa. Così come tedì 21, dopo il secondo giorno di ospitare il Giro d’Italia perchè sia- quella di rendere omaggio con

una tappa (Tarvisio –Vajont di km. 184) al cinquantenario della tragedia della diga dove persero la vita oltre duemila persone di Longarone e della sua valle. Altra scelta azzeccata e ricca di suggestioni sarà la Busseto-Cherasco, dedicata al bicentenario del grande musicista Giuseppe Verdi. Il Giro del 2013 sarà caratterizzato da una sfida sulle epiche cime che con ogni probabilità decideranno l’esito finale della corsa. Il Galibier, il Gavia, lo Stelvio (che per il secondo anno consecutivo sarà “Cima Coppi” con i suoi 2.758 mt. di quota ndr) e le Tre Cime di Lavaredo, saranno il trampolino di lancio per i “grimpeur”. Per la prima volta il Giro si concluderà a Brescia, città simbolo della Leonessa e sarà veramente una corsa da leoni. Chi sarà il favorito tra Ryder Hesyedal (vincitore dell’ultimo Giro), Alberto Contador, Mark Cavendish ed i nostri Ivan Basso e Vincenzo Nibali? Come sempre, ai posteri l’ardua sentenza. Franco Bonis

ATLETICA Buona prova dei saviglianesi a Cuneo

Miceli 6° nella maratona L’under 16 Fipav del SavInVolley di coach Saimandi

sto una partenza ad handicap delle ragazze di Porello che, nonostante una buona parte centrale del match, hanno dovuto arrendersi per 25-18. UNDER 16

PRIMA DIVISIONE VBC SAVIGLIANO CHERASCO

3 0

VBC SAVIGLIANO FOSSANO

1 2

A Cherasco, nell'ultima giornata della prima fase della Coppa Comitato, la VBC ha incrociato le armi con la squadra locale ed il Fossano. Nella gara contro il Cherasco coach Porello ha schierato una squadra under 16. Dopo un primo set giocato testa a testa e vinto al fotofinish, gli altri due set non hanno avuto storia con le saviglianesi saldamente con le redini del gioco in mano. Da evidenziare la prestazione della banda Ile Garrone, decisiva in attacco. Il match contro il Fossano è stato a lunghi tratti avvincente ed equilibrato tra due giovani e promettenti formazioni. Il primo set il Vbc ha vinto 25-22 mentre nel secondo sono state le fossanesi ad avere la meglio per 26-24. Il terzo parziale ha vi-

VBC SAVIGLIANO VICOFORTE (25-14; 25-15; 25-17)

3 0

Prima partita e prima vittoria per l'under 16 allenata da coach Marco, che ha dapprima impostato la squadra con il doppio palleggio (Lolly e Sofi) per poi nell'ultimo set optare per il palleggio unico in modo tale da trarre le maggiori informazioni possibili in vista dei prossimi incontri.

Domenica 7 ottobre si è svolta a Cuneo la 4ª edizione della Maratona Città di Cuneo. Partenza alle ore 10 0 da via Roma, davanti al municipio cittadino. Per arrivare al Parco Fluviale gli atleti hanno attraversato tutta la città. Arrivo in piazza Virgilio dopo un impegnativo percorso attraverso il parco fluviale Gesso e Stura. Una gara quasi completamente corsa su sterrato, fanghiglia, erba, sabbia e pietre, con diversi saliscendi. Al via anche quattro atleti del Tri Team: Andrea Romano e Luca Donalisio (che hanno corso la gara di 19 km, concludendola con buoni tempi), Michele Gugliotta e Luca Mice-

li (che hanno disputato la maratona sulla distanza dei 42 km. Gugliotta ha concluso la gara in 3h48' mentre Miceli, alla sua prima esperienza sulla distanza, si è classificato sesto assoluto con il tempo di 3h06'. Soddisfatti tutti i nostri portacolori che hanno già messo nel mirino la prossima maratona del 18 novembre a Torino. Da segnalare l’ottimo periodo di forma di Miceli, sempre tra i primi nelle ultime gare disputate. Per informazioni, news e curiosità sul Tre Team Savigliano si rimandano i lettori al sito della società: www.triteamsavigliano.it

MOTORI Ritorna sabato e domenica la tradizionale competizione organizzata da Piero Capello

Il Rally della Pietra diventa nazionale

UNDER 14 VBC SAVIGLIANO CHERASCO (18-25, 13-25, 21-25)

0 3

Inizio in salita per le saviglianesi opposte al Cherasco, senza ombra di dubbio sulla carta una delle migliori under 14 della provincia. Le giovani ragazze, nonostante il divario tecnico, si sono ben difese soprattutto nel terzo set nel quale hanno combattuto quasi ad armi pari.

La Prima divisione Vbc allenata da mister Porello

I maratoneti Michele Gugliotta e Luca Miceli

La Peugeot 207 di Gino e Ravera vincitori dell’edizione 2011 Sabato 20 e domenica 21 ottobre è in programma il 19° rally della Pietra di Bagnolo organiz-

zato dallo Sport Rally Team di Piero Capello & C. La gara quest’anno cambia marcia diventan-

do nazionale, con validità per il Challenge di Prima Zona, con ben tre impegnativi percorsi da ripetere due volte: la Prarostino (km 11,8), l’anello dei Morelli (km 7,4) e la classica Montoso (km 12,9). Un percorso globale di 140 km di cui 64, quasi il 50%, cronometrati. Verifiche sportive e tecniche sabato 20 con inizio alle 14 e fino alle 18.30. Partenza, domenica 21, alle 10, dalla piazza centrale di Bagnolo, con arrivo della prima vettura, alle 15.16. Un unico Parco riordino dopo le prime tre ps in centro paese a Bricherasio e un

solo Parco assistenza che si svilupperà come sempre su piazza Giacomo Payre a Bagnolo. La gara è valida, oltre che per il Challenge di 1^ zona, anche per il Campionato Piemonte Valle d’Aosta e il Trofeo Sei100Cup 2012. Riconfermato il 3° Raduno nazionale Audi URQuattro, organizzato dall’Urquattro Club Italia che porterà nella cittadina di Bagnolo il top delle vetture sportive e stradali della casa di Ingolstadt. Sono ammesse anche le storiche. Info: 011.9771993. Tutti i dettagli su web.

CAI Savigliano Si è felicemente conclusa l’attività del gruppo “Rosa, ma non solo” con l’ultima escursione in programma mercoledì 10 alla cappella di San Bernard del Vej sopra Piasco (foto), seguita da un’allegra “marenda sinoira”. Ora un ultimo appuntamento attende i soci della locale sezione CAI, la tradizionale passeggiata autunnale nelle Langhe. Sono, infatti, aperte le iscrizioni per la gita sociale del 21 ottobre, che prevede una camminata di circa 10 km con un dislivello di 120 metri, seguita da pranzo ad Albaretto della Torre. Meta: San Bovo di Castino. A circa metà percorso s’incontra la borgata Pavaglione dove Beppe Fenoglio ha ambientato il suo capolavoro "La malora". Considerata la capienza del ristorante e tenuto conto che si

I partecipanti alla gita del gruppo “Rosa, ma non solo” a San Bernard del Vej, sopra Piasco è deciso di avvalerci di un pullman per il trasferimento, è opportuno affrettare le iscrizioni versando una caparra di 15 euro (costo ristorante e pullman: 32 euro). Ritrovo alle ore 7.20 in piazza Schiaparelli e parten-

za in pullman alle ore 7.30. Chi non desidera partecipare al pranzo, ma solo all’escursione, è pregato di segnalarlo al momento dell’iscrizione e dovrà provvedere ovviamente al viaggio con mezzi propri.


programmi tv

mercoledì 17 ottobre 2012

33

Chi l’ha visto? (Rai 3 - 21.05)

Un passo dal cielo 2 (Rai 1 - 21.10)

Voyager (Rai 2 - 21.05)

G.P. della Malesia (Italia 1 - 09.10)

Il Comandante Florent (Rete 4 - 19.35)

Squadra Antimafia 4 (Canale 5 - 21.10)

Archimede (Italia 1 - 21.10)

Federica Sciarelli (foto) torna ad occuparsi del caso di Palmina Martinelli, arsa viva a 14 anni, l’11/11/1981 a Fasano (Br). Dietro, una sordida storia di avviamento alla prostituzione...

1) Una fanciulla di San Candido scompare nel nulla. Sembra rapimento, ma non è purtroppo così. 2) Vincenzo ha chiesto a Silvia di sposarlo, ma lei prende tempo per pensarci.

Roberto Giacobbo (foto) ci porta a Newport, negli Usa, alla scoperta di una torre che sarebbe stata eretta dai Templari. Altro tema: è possibile raggiungere il centro della Terra?

Il 19enne Marc Marquez (foto) guida la classifica mondiale con la sua Suter ed è anche un formidabile conquistatore di pole position. Il suo destino è quello di svettare in MotoGP.

Sterin, un detenuto che sta scontando 10 anni per aver ucciso una guardia forestale, fugge durante una trasferta. La Florent segue il caso che vede coinvolta la sua amica Diane.

Sopravvissuti all’attentato, Rosy e Calcaterra (M. Bocci, foto) continuano a collaborare alle indagini sull’omicidio di Claudia Mares e la strage dei 5 boss rivela un legame con il passato.

Torna il programma dedicato alla scienza condotto da Niccolò Torielli (foto) che, nelle vesti di uno strano scienziato, presenta documentari che trattano temi scientifici in modo spiritoso.

MERCOLEDÌ 17

GIOVEDÌ 18

VENERDÌ 19

SABATO 20

DOMENICA 21

LUNEDÌ 22

MARTEDÌ 23

07.00 12.00 13.30 14.10 15.15 16.50 17.00 18.50 20.00 20.30 21.10 23.10

Tg 1 La prova del cuoco (rubrica) Tg 1/ Economia Verdetto finale (talk show) La vita in diretta (contenitore) Rai Parlamento Tg 1 L’eredità (gioco) Tg 1 Affari tuoi (gioco) Sposami (serie Tv) Porta a porta (talk show)

La prova del cuoco (rubrica) Tg 1/Economia Verdetto finale (talk show) La vita in diretta (contenitore) Rai Parlamento Tg 1/Che tempo che fa L’eredità (gioco) Tg 1 Affari tuoi (gioco) Un passo dal cielo 2 (serie Tv) 23.20 Porta a porta (talk show)

07.00 12.00 13.30 14.10 15.15 16.50 17.00 18.50 20.00 20.30 21.10 23.25

Tg 1 La prova del cuoco (rubrica) Tg 1/Economia Verdetto finale (talk show) La vita in diretta (contenitore) Rai Parlamento Tg 1/Che tempo che fa L’eredità (gioco) Tg 1 Affari tuoi (gioco) Tale e quale show Tv 7 - Settimanale Tg 1

14.00 14.30 15.30 17.00 17.15 17.45 18.50 20.00 20.35 21.10

Easy driver (rubrica) Linea blu (rubrica) Le amiche del sabato (t.s.) Tg 1/Che tempo che fa A sua immagine (religione) Passaggio a Nord-Ovest L’eredità (gioco) Tg 1/Rai Tg Sport Affari tuoi (gioco) Ti lascio una canzone (show) 00.40 Tg 1 / Che tempo che fa

12.20 13.30 14.00 16.30 16.35

14.05 Parliamone in famiglia (rubrica) 16.15 La signora del West (telefilm) 17.45 Tg 2 Lis/Meteo/Sport/Tg2 18.45 Cold case Delitti irrisolti (telefilm) 19.35 Squadra speciale Cobra 11 20.30 Tg 2 21.05 Once upon a time C’era una volta (telefilm) 22.40 Pechino express (reality) 23.30 Tg 2

13.00 Tg 2/Costume/Medicina 33 14.00 Pechino express (reality) 14.05 Parliamone in famiglia (rubrica) 16.15 La signora del West (telefilm) 17.45 Tg 2 Lis/Meteo/Sport/Tg2 18.45 Cold case Delitti irrisolti (telefilm) 19.35 Squadra speciale Cobra 11 20.30 Tg 2 21.05 Pechino express (reality) 23.20 Tg 2

13.00 Tg/Eat Parade/Viaggiare 14.00 Pechino express (reality) 14.05 Parliamone in famiglia (rubrica) 16.15 La signora del West (telefilm) 17.45 Tg 2 Lis/Meteo/Sport/Tg2 18.45 Cold case Delitti irrisolti (telefilm) 19.35 Squadra speciale Cobra 11 20.30 Tg 2 21.05 Voyager (inchieste) 23.10 Tg 2

14.00 15.00 15.50 16.25 17.05 18.00 18.05 19.30 20.30 21.05 21.50 22.35

12.45 13.10 14.00 15.10 16.00 17.40 19.00 20.00 20.10 20.35 21.05 23.10

12.45 13.10 14.00 15.10 16.00 17.40 19.00 20.00 20.10 20.35 21.05 23.05

12.45 13.10 14.00 15.10 16.20 17.40 19.00 20.00 20.10 20.35 21.05 22.55

Le storie - Diario italiano La strada per la felicità Tg Regione/Meteo/Tg 3 La casa nella prateria (telef.) Cose dell’altro Geo (rub.) Geo & Geo Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Comiche all’italiana Un posto al sole (soap) Chi l’ha visto? (inchieste) Volo in diretta

12.00 13.30 14.10 15.15 16.50 17.00 18.50 20.00 20.30 21.10

Le storie - Diario italiano La strada per la felicità Tg Regione/Meteo/Tg 3 La casa nella prateria (telef.) Cose dell’altro Geo (rub.) Geo & Geo Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Comiche all’italiana Un posto al sole (soap) Boss (telefilm) Volo in diretta

Le storie - Diario italiano La strada per la felicità Tg Regione/Meteo/Tg 3 La casa nella prateria (telef.) Cose dell’altro Geo (rub.) Geo & Geo Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Comiche all’italiana Un posto al sole (soap) Lo spazio bianco (film) Amore criminale (Maura)

12.00 13.30 14.10 15.15 16.50 17.00 18.50 20.00 20.30 21.10

La prova del cuoco (rub.) Tg 1/Economia Verdetto finale (talk show) La vita in diretta (contenitore) Rai Parlamento Tg 1/Che tempo fa L’eredità (gioco) Tg 1 Affari tuoi (gioco) Terra ribelle - Il nuovo mondo (serie Tv) 23.15 Porta a porta (talk show)

12.00 13.30 14.10 15.15 16.50 17.00 18.50 20.00 20.30 21.10

23.30

Linea verde (rubrica) Tg 1 Domenica In - L’arena Tg 1 Domenica In Così è la vita L’eredità (gioco) Tg 1/Rai Tg Sport Affari tuoi (gioco) Terra ribelle - Il nuovo mondo (serie Tv) Speciale “Tg 1”

Teen manager (doc-reality) Pechino express (reality) Catastrofi (documenti) Beauty & me (magazine) Sereno variabile (rubrica) Tg 2 Lis/Meteo 90° minuto serie B (sport) Sea patrol (telefilm) Tg 2 Castle (telefilm) Body of proof (telefilm) Tg 2

13.00 13.45 15.40 17.05 17.10 18.10 19.35 20.30 21.00 21.45 22.35 01.00

Tg 2/Motori/Meteo Quelli che aspettano (t.s.) Quelli che (talk show) Tg 2 Lis/Meteo Stadio Sprint (rub. sport) 90° minuto (rubrica sport) Il clown (telefilm) Tg 2 NCIS (telefilm) Hawaii Five-0 (telefilm) La domenica sportiva (rub) Tg 2

14.00 Pechino express (reality) 14.05 Parliamone in famiglia (rubrica) 16.15 La signora del West (tel.) 17.45 Tg 2 Lis/Meteo/Sport/Tg2 18.45 Cold case - Delitti irrisolti 19.35 Squadra speciale Cobra 11 20.30 Tg 2 21.05 NCIS: Los Angeles (tel.) 21.50 Blue bloods (telefilm) 22.40 The good wife (telefilm) 23.25 Tg 2

11.00 13.00 14.00 14.05 16.15 17.45 18.45 19.35 20.30 21.05 23.25

I fatti vostri (contenitore) Tg 2 /Costume/Medicina Pechino express (reality) Parliamone in famiglia (rubrica) La signora del West (telef.) Tg 2 Lis/Meteo/Sport/Tg 2 Cold case - Delitti irrisolti Squadra speciale Cobra 11 Tg 2 Criminal minds (telefilm) Tg 2/Punto di vista

14.00 Tg Regione/Meteo/Tg 3 17.00 Timbuctu: i viaggi di Davide (reportage) 17.20 Non c’é più niente da fare (film) 19.00 Tg 3/Tg Regione/Meteo 20.00 Blob (magazine) 20.10 Noi siamo le colonne (film) 21.05 Ulisse: il piacere della scoperta (documenti) 23.20 Tg 3/Tg Regione 23.40 Un giorno in Pretura

12.25 12.55 13.25 14.00 14.30 15.05

Telecamere salute (rub.) 1ª della prima (Verdi) Passepartout (rubrica) Tg Regione/Meteo/Tg 3 In 1/2 H Alle falde del Kilimangiaro (magazine) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Che tempo che fa (talk s.) Report (inchieste) Tg 3/Tg Regione

13.10 14.00 15.10 16.00 17.40 19.00 20.00 20.10 20.35 21.05

La strada per la felicità Tg Regione/Tg 3/Meteo La casa nella prateria (tel.) Cose dell’altro Geo (rubrica) Geo & Geo Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Comiche all’italiana Un posto al sole (soap) Che tempo che fa del lunedì (talk show) 22.40 Sfide (A. Zanardi)

12.45 13.10 14.00 15.10 16.00 17.40 19.00 20.00 20.10 20.35 21.05 23.20

Le storie - Diario italiano La strada per la felicità Tg Regione/Meteo/Tg 3 La casa nella prateria Cose dell’altro Geo (rubrica) Geo & Geo Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Comiche all’italiana Un posto al sole (soap) Ballarò (talk show) Volo in diretta

L’altro uomo Mammamia! (serie Tv) Il grande Paese Pirati Miss Marple: il segreto di Chimneys Rainews (giorno) Il grande freddo 007: vendetta privata Quiz show Gia Rainews (notte)

08.20 10.35 12.10 13.50 16.00 17.55 18.00 19.35 21.15 23.05 23.40

Conversazioni private Uno scugnizzo a New York Pane, amore e gelosia Paris Tutto in una notte Rainews (giorno) Acque profonde Cowboy dietro le sbarre Barquero Drugstore (magazine) Set it off Farsi notare

08.45 10.25 10.40 12.25 14.00 16.05 17.50 17.55 19.25 21.15

Detective in corsia (tel.) La signora in giallo (tel.) Tg 4/Meteo Lo sportello di Forum Hamburg Distretto 21 (tel.) My life. Segreti e passioni Julie Lescaut (telefilm) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Walker Texas Ranger (tel.) Quinta colonna (talk s.) American history x (film)

12.55 14.00 14.45 15.30 16.35

00.20

La signora in giallo (tel.) Tg 4 Lo sportello di Forum Hamburg Distretto 21 (tel.) L’occhio caldo del cielo (film) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Walker Texas Ranger (tel.) Man on fire - Il fuoco della vendetta (film) Costretti ad uccidere (film)

18.50 20.00 20.40 21.30

19.00 20.00 20.10 21.30 23.25

La prova del cuoco (rub.) Tg 1/Economia Verdetto finale (talk show) La vita in diretta (contenitore) Rai Parlamento Tg 1/Che tempo fa L’eredità (gioco) Tg 1 Affari tuoi (gioco) Il paese delle piccole piogge (film) 23.20 Porta a porta (talk show)

12.25 Doppia ipotesi per un delitto 13.55 Il cuore altrove 15.40 Il signor Robinson Mostruosa... 17.25 Rainews (giorno) 17.30 La notte dell’aquila 19.25 Il soldato di ventura 21.15 Miss Marple: il segreto di Chimneys 22.55 Agente 007 Si vive solo due volte

11.25 Camille 12.50 Ci sta un francese, un inglese e un napoletano 14.25 Feast of love 16.00 A spasso con Daisy 17.40 Rainews (giorno) 17.45 Purple violets 19.35 Rapa Nui 21.15 La rapina perfetta (The bank job) 23.10 100 pallottole d’argento 23.15 Cane di paglia

10.30 Crimini invisibili 12.30 The deal Sexi backstage 14.15 Ulisse 16.00 Il mio migliore amico 17.35 Rainews (giorno) 17.40 Vatel 19.35 Il giustiziere di mezzogiorno 21.15 Agente 007, Una cascata di diamanti 23.15 Banlieue 13

08.20 Venezia, la Luna e tu 10.05 Drugstore (magazine) 10.35 Il giustiziere di mezzogiorno 12.15 Uno scugnizzo a New York 13.50 La notte dell’aquila 15.45 La volpe e la bambina 17.20 Rainews (giorno) 17.25 Il cavaliere elettrico 19.30 Pappa e ciccia 21.15 Pirati 23.25 Io sono la legge

08.40 10.25 10.35 13.20 15.30

14.00 14.45 15.30 16.35 16.50

Tg 4 Lo sportello di Forum Hamburg Distretto 21 (tel.) My life. Segreti e passioni Air force Aquile d’acciaio (film) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Walker Texas Ranger (tel.) ...continuavano a chiamarlo Trinità (film) Pronti a morire (film)

12.00 12.55 14.00 14.45 15.30 16.35 16.50 18.55 19.35 20.30 21.10 23.10

Detective in corsia (tel.) La signora in giallo (tel.) Tg 4 Lo sportello di Forum Hamburg Distretto 21 (tel.) My life. Segreti e passioni Innamorato pazzo (film) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Walker Texas Ranger (tel.) The mentalist (telefilm) The closer (telefilm)

11.30 12.00 12.55 14.00 14.45 15.35 16.00 18.55 19.35 20.30 21.10 24.00

Tg 4/Meteo Detective in corsia (tel.) La signora in giallo (tel.) Tg 4 Lo sportello di Forum My life. Segreti e passioni Inferno di fuoco (film) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Walker Texas Ranger (tel.) Quarto grado (inchieste) The forgotten (film)

14.45 Lo sportello di Forum 15.30 Perry Mason: l’arte di morire (film) 17.00 Monk (telefilm) 18.00 Pianeta mare 18.55 Tg 4/Meteo 19.35 Tempesta d’amore (soap) 20.40 Le indagini di P. Castell 21.30 Law & Order: unità speciale (telefilm) 23.15 Law & Order: Los Angeles (telefilm)

11.00 11.30 12.00 13.10 14.00 14.40 16.40 18.55 19.35 21.30

Le storie di “Viaggio a...” Tg 4/Meteo Pianeta mare Donnavventura (reportage) Tg 4/Meteo Non mandarmi fiori! (film) I giorni dell’ira (film) Tg 4/Meteo Il Comandante Florent (tel.) Don Camillo - Monsignore ma non troppo (film) 23.55 Terra!

12.00 12.55 14.00 14.45 15.30 16.35 16.45 18.55 19.35 20.30 21.10 24.00

Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap opera) Centovetrine (soap opera) Uomini e donne (t.s.) Pomeriggio 5 (contenitore) Avanti un altro! (gioco) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Ris Roma 3 Delitti imperfetti (serie Tv) 23.40 I cerchi nell’acqua (m.s.)

11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 16.20 18.50 20.00 20.40 21.10 23.40

Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap opera) Centovetrine (soap opera) Uomini e donne (t.s.) Pomeriggio 5 (contenitore) Avanti un altro! (gioco) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Lo show dei record Salvatore - Questa è la vita (film)

08.50 11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 16.20 18.50 20.00 20.40 21.20 23.40

Mattino cinque (contenit.) Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap opera) Centovetrine (soap opera) Uomini e donne (t.s.) Pomeriggio 5 (contenitore) Avanti un altro! (gioco) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) I Cesaroni (serie Tv) Supercinema (magazine)

08.50 09.45 11.00 13.00 13.40

10.30 11.55 13.00 13.40 14.00 18.50 20.00 20.40

Benvenuti a tavola (s.t.) Melaverde (rubrica) Tg 5/Meteo L’arca di Noé (rubrica) Domenica live (contenit.) Avanti un altro! (gioco) Tg 5/Meteo Striscia la domenica (show) 21.15 Io & Marilyn (film) 23.20 Il giudice Mastrangelo (serie Tv)

13.00 13.40 14.10 14.45 16.20 18.50 20.00 20.40 21.10

Tg 5/Meteo Beautiful (soap opera) Centovetrine (soap opera) Uomini e donne (t.s.) Pomeriggio 5 (contenitore) Avanti un altro! (gioco) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Squadra antimafia 4 Palermo oggi (serie Tv) 23.15 La solitudine dei numeri primi (film)

08.50 11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 16.20 18.50 20.00 20.40 21.10 23.05

Mattino cinque (conten.) Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap opera) Centovetrine (soap opera) Uomini e donne (t.s.) Pomeriggio 5 (contenitore) Avanti un altro! (gioco) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Dallas (serie Tv) The interpreter (film)

12.25 13.40 14.10 14.35 15.00 16.00 16.50 17.45 18.30 19.20 21.10 23.30

Tg/Meteo/Sport Futurama (cartoni) I Simpson (cartoni) Dragon Ball GT (cartoni) Fringe (telefilm) Smallville (telefilm) Merlin (telefilm) La scimmia (reality show) Tg/Meteo CSI - Scena del crimine Iron man 2 (film) X-men (film)

12.25 13.40 14.10 14.35 15.00 16.00 16.50 17.45 18.30 19.20 21.10 23.35

Tg/Meteo/Sport Futurama (cartoni) I Simpson (cartoni) Dragon Ball GT (cartoni) Fringe (telefilm) Smallville (telefilm) Merlin (telefilm) La scimmia (reality show) Tg/Meteo CSI - Scena del crimine Sherlock Holmes (film) Constantine (film)

13.40 14.10 14.35 15.00 16.00 16.50 17.45 18.30 19.20 21.10 22.00 23.55

Futurama (cartoni) I Simpson (cartoni) Dragon Ball GT (cartoni) Fringe (telefilm) Smallville (telefilm) Merlin (telefilm) La scimmia (reality show) Tg/Meteo CSI - Scena del crimine CSI Miami (telefilm) Person of interest (telefilm) L’Italia che funziona

13.40 14.05 15.30 17.25 17.55 18.30 19.00

I Simpson (cartoni) La scimmia (reality) Scrivilo sui muri (film) Tutto in famiglia Magazine C. League Tg/Meteo I pinguini di Madagascar (cartoni) 19.20 Boog & Elliot: a caccia di amici (film) 21.10 Shrek 2 (film) 23.00 Terremoto nel Bronx (film)

11.00 11.50 12.25 13.00 14.00 15.00 16.45 18.30 19.00 19.35 21.25 23.10

Fuori giri (rubrica sport) Tutto in famiglia (sit. com.) Tg/Meteo Sport Mediaset XXL (rub.) Motociclismo (Malesia) Mr. Bean’s holiday (film) Svitati (film) Tg/Meteo La vita secondo Jim (s.c.) Il re scorpione (film) CSI - New York (telefilm) Zelig off (show)

12.25 13.40 14.10 14.35 15.00 16.00 16.50 17.45 18.30 19.20 21.10 23.45

Tg/Meteo/Sport Futurama (cartoni) I Simpson (cartoni) Dragon Ball GT (cartoni) Fringe (telefilm) Smallville (telefilm) Merlin (telefilm) La scimmia (reality show) Tg/Meteo CSI - Scena del crimine Colorado (show) Covert affairs (telefilm)

12.25 13.40 14.10 14.35 15.00 16.00 16.50 17.45 18.30 19.20 21.10 23.15

Tg/Meteo/Sport Futurama (cartoni) I Simpson (cartoni) Dragon Ball GT (cartoni) Fringe (telefilm) Smallville (telefilm) Merlin (telefilm) La scimmia (reality show) Tg/Meteo CSI - Scena del crimine Archimede (rubrica) Champions League (sport)

12.30 13.30 14.05 15.55 17.45 18.20 19.15 20.00 20.30 21.10 23.20 00.20

I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 Cristina Parodi live (cont.) Il commissario Cordier (t.) Cristina Parodi cover (con.) I menù di Benedetta (rub) G’ Day Tg La 7 Otto e mezzo (rubrica) Atlantide La 7 Doc Omnibus notte

12.30 13.30 14.05 15.55 17.45 18.20 19.15 20.00 20.30 21.10 23.45 00.50

I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 Cristina Parodi live (cont.) Il commissario Cordier (t.) Cristina Parodi cover (con.) I menù di Benedetta (rub) G’ Day Tg La 7 Otto e mezzo (rubrica) Piazzapulita Omnibus notte Tg La 7 Sport

12.30 13.30 14.05 15.55 17.45 18.20 19.15 20.00 20.30 21.10

I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 Cristina Parodi live (cont.) Il commissario Cordier (tel) Cristina Parodi cover (con.) I menù di Benedetta (rub) G’ Day Tg La 7 Otto e mezzo (rubrica) Crozza nel paese delle meraviglie 22.20 Italialand remixata

10.00 11.05 11.45 13.30 14.05 15.05 17.05 18.00 20.00 20.30 22.30

Bookstore (rubrica) Madama Palazzo Jag - Avvocati in divisa Tg La 7 L’erba del vicino Missione natura La 7 Doc L’Ispettore Barnaby (tel.) Tg La 7 In onda Millennium: uomini che odiano le donne

11.25 Dr. Creator, specialista in miracoli (film) 13.30 Tg La 7 14.05 Un povero ricco (film) 16.10 Moby Dick, la balena bianca (film) 18.00 L’Ispettore Barnaby (tel.) 20.00 Tg La 7 20.30 In onda 21.30 Cristina Parodi cover (con.) 21.40 Grey’s anatomy (telefilm) 23.30 Cristina Parodi cover (con.)

12.30 13.30 14.05 15.55 17.45 18.20 19.15 20.00 20.30 21.10 23.45 00.50

I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 Cristina Parodi live (cont.) Il Commissario Cordier Cristina Parodi cover (con.) I menù di Benedetta (rub) G’ Day Tg La 7 Otto e mezzo (rubrica) L’infedele Omnibus notte Tg La 7 Sport

12.30 13.30 14.05 15.55 17.45 18.20 19.15 20.00 20.30 21.10 23.00 24.00

I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 Cristina Parodi live (cont.) Il Commissario Cordier Cristina Parodi cover (con.) I menù di Benedetta (rub) G’ Day Tg La 7 Otto e mezzo (rubrica) Grey’s anatomy (telefilm) Non ditelo alla sposa (r.t.) Omnibus notte

14.15 14.30 15.00 18.00 18.30 19.00 19.15 19.30 20.45 20.50 21.00 23.00

Saluti salutissimi L’ merca dla smana Shopping con Telecupole Detto tra noi Musica vera sì o no? Porte aperte a P. Lascaris Coming s./News/Econom. Tg/Paese che vai/Meteo Tg Coldiretti Flash Mondo artigiano Scacciapensieri Tg 4

14.15 14.30 15.00 18.00 18.30 19.00 19.15 19.30 20.45 21.00 22.30 23.00

Saluti salutissimi Dimensione vintage Shopping con Telecupole Car show Musica vera sì o no? 4 zampe in Tv Coming s./News/Econom. Tg/Paese che vai/Meteo Alla scoperta del Piemonte Il teatrino di Telecupole Detto tra noi Tg 4

14.15 14.30 15.00 18.00 18.30 19.00 19.15 19.30 20.45 21.00 21.15 22.30

12.30 13.50 14.15 14.30 15.00 18.00 18.30 19.05 19.30 20.45 21.00 23.00

Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi Transalp Shopping con Telecupole Car show Bouquet Tv Alla scoperta del Piemonte Tg/Paese che vai/Meteo Wine & food L’ mercà dla smana Tg 4

11.57 12.00 13.25 13.30 16.00 17.00 18.30 19.00 19.15 20.30 21.00 23.00

13.50 14.15 14.30 15.00 18.00 18.30 19.00 19.15 19.30 20.45 22.30 23.00

Tg 4 Saluti salutissimi Piemonte notizie Shopping con Telecupole Stile corsa Musica vera sì o no? Fermo immagine Coming soon/News/Econ. Tg/Paese che vai/Meteo Alè Toro! Tg 4/Meteo Ara Pacis (talk show)

12.25 13.50 14.15 14.30 15.00 18.00 18.30 19.00 19.15 19.30 20.45 23.00

Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi Detto tra noi Shopping con Telecupole Car show Musica vera sì o no? Quattro zampe in Tv Coming soon/News/Econ. Tg/Paese che vai/Meteo Ballando “Le Cupole” Tg/Paese che vai/Meteo

18.55 19.35 20.30 21.10 23.45 11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 16.20 18.50 20.00 20.40 21.10

Saluti salutissimi Camper magazine Shopping con Telecupole Videotop Musica vera sì o no? Dimensione vintage Coming s./News/Econom. Tg/Paese che vai/Meteo Incontro con il Governatore Turismo cuneese Romagna mia Transalp

15.30 18.50 20.00 20.40 21.10 00.30

Super partes (informaz.) Melaverde (rubrica) Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Rosamunde Pilcher: un’estate rubata (film) Verissimo (talk show) Avanti un altro! (gioco) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) C’é posta per te (show) X-style (rotocalco)

17.10 17.15 19.00 21.15 23.25 01.25

Tre minuti con P. Ottavio Obiettivo agricoltura Gusto giusto Ballando “Le Cupole” Shopping con Telecupole Car show Agrisapori Coming soon Obiettivo agricoltura Itinerari Scacciapensieri Tg 4 settegiorni

Belle ma povere Mammamia! (serie Tv) La macchia umana The clan Lanterne rosse Viaggio d’estate Rainews (giorno) Grand theft parsons Dark tide La vittoria di Luke The 5th quarter 22.55 100 pallottole d’argento

18.55 19.35 20.30 21.10


34

spettacoli

mercoledì 17 ottobre 2012

Con “Viola”

MUSICA Prevendite

ROCK

Biagio Antonacci

Riapre il Ratatoj

CUNEO. Sono in corso le prevendite per il concerto che Biagio Antonacci terrà al palasport la sera di giovedì 8 novembre (apertura cancelli ore 19.30). “Insieme finire”, il suo nuovo singolo, è già in rotazione radiofonica, estratto dall’album di maggior successo del 2012 “Sapessi dire no”, che, a venti settimane dall’uscita, rimane stabile ai vertici della classifica, dopo essere stato per ben 12 settimane al primo posto. In “Insieme finire” si nota da subito la grande facilità di composizione di Biagio Antonacci, ma anche la semplicità, tutt’altro che facile, non del “toglie-

SALUZZO. Riapre venerdì 19 ottobre, alle ore 21.30, il circolo Arci Ratatoj, in via Alessi. L’inaugurazione della nuova stagione live è affidata al concerto di Violante Placido alias “Viola” e Lele Battista. Lo spettacolo unisce due artisti accumunati da un grande amore per la musica. Lei, attrice affermata con la passione per le sette note, ha già pubblicato un album intitolato “Don't be shy” ed ha interpretato con Mauro Ermanno Giovanardi la splendida rilettura di “Bang Bang”, inserita nell’acclamato “Ho sognato troppo l’altra notte” dell’ex leader dei La Crus.

Biagio Antonacci è reduce dal successo del suo ultimo album

re” ma del “sottolineare”: spontaneità e freschezza, immediatezza di ogni nota e di ogni parola che scorrono su una melodia di pianoforte molto evidente, su cui si inserisce un inedito suono rock che fa trionfare la vita. Lo scorso 5 ottobre, da Trento, è partito il nuovo tour

AL CINEMA

italiano. Le prevendite si effettuano on-line sul sito www.ticket.it oppure nei negozi di dischi (a Savigliano da Exit Music). I prezzi, comprensivi di diritti di prevendita, vanno da 41 a 70 euro, a seconda del posto scelto (un settore è già esaurito).

Dietro lo pseudonimo di “Viola”, si cela l’attrice Violante Placido

Lui è stato definito da Ivano Fossati una delle grandi certezze per la nuova musica d’autore; già leader dei La Sintesi, ha realizzato due album da solista. Lei e lui ora uniscono le forze e le passioni per portare in scena uno spettacolo fondato sulla fusione dei loro percorsi e arricchito da inediti realizzati a

quattro mani e a due voci. Alle 22 sarà anche inaugurata la mostra fotografica “Dynamica”, di Marco Roasio: una trentina di scatti dal 1990 ad oggi di alcuni degli artisti del panorama della musica alternativa italiana e internazionale. L’ingresso costa 10 euro per i soci Arci.

SAVIGLIANO

MOSTRA Inaugurata al museo “Olmo”, aperta tutto il mese

AURORA Via Ghione, 10 -Tel. 0172/71.29.57 Margin call merc. 17 e giov. 18 (21.15) - “Nuova rassegna”. Il Matrimonio che vorrei ven. 19 e mart. 23 (21.15), sab. 20 (20) e dom. 21 (18.30-21.15). Ribelle - The brave dom. 21 (16.30). Lun. 22: chiuso per riposo. Un amore di gioventù merc. 24 e giov. 25 (21.15) - “Nuova rassegna”.

Cartoline dai confini

CINECITTÁ Via Torino, 252 - Tel. 0172/72.63.24 (informazioni e prenotazioni) Da giov. 18 a mart. 23 SALA 1: Ted (Fer.: 20.20-22.30; dom.: 16-18.10-20.2022.30). SALA 2: Il comandante e la cicogna (Fer.: 20.2022.30; dom.: 16-18.10-20.2022.30). SALA 3: Cogan - Killing them softly (Fer.: 20.2022.30; dom.: 16-18.10-20.2022.30). SALA 4: Gladiatori di Roma (Fer.: 20.20; dom.: 1618.10-20.20). Total recall - Atto di forza (Fer. e dom.: 22.30). SALA 5: L’era glaciale 4 - Continenti alla deriva (Dom.: 16-18.10). Taken 2 - La vendetta (Fer. e dom.: 20.20-22.30). Merc. 24: giorno di riposo settimanale.

BRA IMPERO Via V. Emanuele - Tel. 0172/41.23.17 - www.cinemaimperobra.it SALA GRANDE: Led Zeppelin - Celebration day merc. 17 (21.15). L’era glaciale 4 - Continenti alla deriva da giov. 18 a mart. 23 (Fer.: 20.20; dom.: 16.20-18.20). Ted da giov. 18 a mart. 23 (Fer.: 22.30; dom.: 20.20-22.30). SALA MAX: L’era glaciale 4 - Continenti alla deriva merc. 17 (20.20-22.30). Cogan - Killing them softly da giov. 18 a mart. 23 (Fer.: 20.20-22.30; dom.: 16.2018.20-20.20-22.30). SALA MIGNON: Gladiatori di Roma da giov. 18 a mart. 23 (Fer.: 20.20; dom.: 16.20-18.20). On the road da giov. 18 a mart. 23 (Fer.: 22.30; dom.: 20.10-22.30). VITTORIA Via Cavour - Tel. 0172/41.27.71 SALA MILLENNIUM: Tutti i santi giorni merc. 17 (20.15-22.30). SALA METROPOLIS: Step Up 4 - Revolution 3D merc. 17 (20.15-22.30).

CENTALLO NUOVO LUX Via Roata Chiusani, 1 - Tel. 0171/211726 Sental - Storie d’na volta - 2ª parte ven. 19 (20.45). Cena tra amici da sab. 20 a lun. 22 (21). Lorax - Il guardiano della foresta dom. 21 (15-17).

SALUZZO ITALIA Tel. 0175/211905 The wedding party da giov. 18 a lun. 22 (20-22.15), sab. 20 e dom. 21 (16-1820-22.15). La faida mart. 23 (17-21.15) - “Cineclub”. Ted da giov. 18 a lun. 22 (2022.15), sab. 20 e dom. 21 (16-18-20-22.15). The wedding party mart. 23 (2022.15). Gladiatori di Roma da giov. 18 a lun. 22 (20), sab. 20 e dom. 21 (16-1820). Total recall - Atto di forza da giov. 18 a lun. 22 (22.15). Ted mart. 23 (2022.15). L’era glaciale 4 - Continenti alla deriva da giov. 18 a lun. 22 (20), sab. 20 e dom. 21 (16-18). Taken - La vendetta da giov. 18 a lun. 22 (22.15), sab. 20 e dom. 21 (20-22.15). Gladiatori di Roma mart. 23 (20). Total recall - Atto di forza mart. 23 (22.15). Merc. 24: chiuso per riposo.

Una delle cartoline che si possono visitare in mostra

SAVIGLIANO. La mostra di cartoline d’epoca “Niente da dichiarare?!”, allestita presso il museo civico “Antonino Olmo”, inaugurata nel tardo pomeriggio di sabato scorso, rimarrà aperta alle visite del pubblico tutti i giorni, tranne il lunedì e il mercoledì, fino a domenica 28 ottobre. Le cartoline appartengono al nostro concittadino Giuseppe Allocco, membro dell’associazione Attività e Cultura per Savigliano, che le colleziona da

CULTURA

oltre due anni, e raffigurano località di confine italiane e straniere, come apparivano più di cent’anni fa. Passandole in rassegna si notano i cambiamenti avvenuti in questo arco di tempo nel modo di vestirsi della gente, le trasfigurazioni del paesaggio provocate dai fenomeni atmosferici, l’evoluzione dei mezzi di trasporto terrestri e marini. Le didascalie le hanno compilate i giovani studenti dell’associazione culturale “Pro-

La maratona che si corre con gli occhi

CINEMA S. GIOVANNI - Via Cesare Billia, 10 Che cosa aspettarsi quando si aspetta sab. 20 (21) e dom. 21 (16).

BORGO S. DALMAZZO

FOSSANO I PORTICI - Via Roma, 74 - Tel. 0172/833381 SALA VISCONTI: Gladiatori di Roma ven. 19 (20-21.45), sab. 20 (18-2021.45), dom. 21 (15.45-17.30-19.15-21) e lun. 22 (21). Mart. 23: sala occupata. E ora dove andiamo? merc. 24 (21.15) - “Cineforum”. SALA FELLINI: Il comandante e la cicogna ven. 19 (20.30-22.30), sab. 20 (18.15-20.30-22.30), dom. 21 (16-18.30-21.30), lun. 22 (21.15), mart. 23 e merc. 24 (21.30). SALA DE SICA: Ted ven. 19 (20.30-22.30), sab. 20 (18.15-20.30-22.30), dom. 21 (1618.15-21.30), lun. 22 (21.15), mart. 23 e merc. 24 (21.30). Giov. 25: riposo.

NELLA FOTO: ON THE ROAD

I primi visitatori nel giorno dell’inaugurazione

Prima edizione per la “Fai marathon”, alla scoperta del bello

RACCONIGI

CINELANDIA: Tel. 0171/26.52.13 - Prenotazione posti al n. 199.151.645 o sul sito www.cinelandia.it SALA 1 - digitale: On the road merc. 17 (20-22.35). SALA 2 - digitale: Paranorman merc. 17 (20-22.20). SALA 3 - digitale: Led Zeppelin - Celebration day merc. 17 (20-22.40). SALA 4 - digitale: Tutti i santi giorni merc. 17 (20.1022.30). SALA 5 - 3D: Step Up 4 - Revolution merc. 17 (20.20-22.35). SALA 6 - digitale: Taken: la vendetta merc. 17 (20.30-22.40). SALA 7 - digitale: Ted merc. 17 (21). SALA 8 - digitale: Total recall - Atto di forza merc. 17 (20.1522.45). SALA 9 - digitale: Ted merc. 17 (20.10-22.35). SALA 10 - digitale: L’era glaciale 4 - Continenti alla deriva merc. 10 (20.20-22.30).

meteo” ed il prof. Giulio Ambroggio ha tenuto la conferenza “Confine come superamento del limite”. Per quanto riguarda i confini geografici, coi quali la gente comune ha più dimestichezza, egli ha affermato che il loro continuo mutamento è dovuto ai conflitti tra i popoli per difendere o ingrandire i loro possedimenti, per affermare le loro ideologie politiche e religiose, e per motivi di altra natura che hanno a che vedere in qualche modo con la filosofia, la psicologia, l’antropologia. Giovanni Bosio

La città della Granda scelta per la prima maratona è Fossano

FOSSANO. Domenica 21 ottobre avrà luogo la prima edizione di “Fai marathon – La prima maratona che si corre con gli occhi”, evento nazionale di raccolta fondi a sostegno della campagna “Ricordati di salvare l’Italia” a cura delle Delegazioni e dei volontari Fai (Fondo per l’ambiente italiano) e realizzato gra-

zie alla partnership con “Il Gioco del Lotto”. Siamo così abituati a vivere nel Paese più bello del mondo che spesso ci dimentichiamo che l’Italia è un grande e sorprendente museo a cielo aperto. Per una volta, però, c’è l’occasione di essere meno distratti grazie a un’iniziativa nuova e coinvolgente,

pensata per far scoprire o riscoprire agli italiani i paesaggi urbani ed extraurbani nei quali vivono tutti i giorni, ma di cui spesso ignorano il valore. La “Fai marathon” è una corsa speciale non competitiva, che si può fare anche camminando, una “maratona culturale” che si svolgerà nelle 70 città che ospiteranno questa prima edizione e avrà come tappe luoghi di interesse artistico, paesaggistico e sociale. La delegazione di Cuneo ha scelto, per questa prima edizione, la città di Fossano. I concorrenti si muoveranno tra palazzi, chiese, vicoli, cortili, o altri luoghi che per la città rappresentano l’identità del territorio, la sua storia, le sue tradizioni. Ogni tappa sarà illustrata a voce o con una scheda sintetica che racconta le varie tappe della maratona, affrontata come passeggiata o corsa che sia, comunque a por-

tata di chiunque. Le iscrizioni alla maratona si potranno effettuare online sul sito www.fondoambiente.it, oppure al referente di Savigliano (Gian Franco Saglione, cellulare 348.6974788) o dei giovani (Annalisa Sola, cell. 338.3303447) oppure direttamente alla partenza della corsa, in piazza Castello, al mattino dalle 10 e al pomeriggio dalle 14.30. A tutti i partecipanti verrà distribuito un kit che comprende uno zaino, una pettorina, l’itinerario della maratona, una cartolina per segnare le tappe effettuate, un biglietto d’ingresso omaggio in uno dei beni del Fai e un adesivo della campagna “Ricordati di salvare l’Italia”. Tutti coloro che completeranno il percorso riceveranno il foulard arancione, simbolo dell’impegno a favore del patrimonio culturale del nostro Paese e del sostegno alle attività della Fondazione.


spettacoli

mercoledì 17 ottobre 2012

MUSICA Presente in sala anche il “Nobel” che scoprì il dna

Trionfo per Ughi a Staffarda È stato un trionfo annunciato quello di Uto Ughi sabato scorso a Staffarda. Il violinista, uno dei più apprezzati al mondo, si è esibito per l’ennesima volta all’abbazia nell’ambito de “La Santità Sconosciuta”, il festival di musica e cultura organizzato dall’associazione culturale Toscanini, animata dai fratelli Ivan e Natascia Chiarlo. E di cui Ughi è un convinto sostenitore. Davanti ad un folto ed attento pubblico, accompagnato dal pianista Alessandro Specchi (anche lui, ormai, una vecchia conoscenza della manifestazione), il maestro ha suonato per circa due ore, attaccando con la “Ciaccona”, una danza di Vitali. Ha poi proposto musiche di Beethoven, Chausson,Tchaikovsky, Ravel. Una

standing ovation del pubblico ha accolto il primo “bis”, un brano tratto da “Orfeo e Euridice” di Gluck, che il violinista ha voluto dedicare a Natascia Chiarlo. E poi, acclamato dal pubblico, Ughi ha concesso ancora un secondo “bis”, “La ridda dei folletti” di Antonio Bazzini, dove l’archetto del grande Uto ha saltellato sulle corde del violino proprio come uno spiritello. Come sempre, prima di ogni esibizione, il maestro ha raccontato l’origine e il significato dei pezzi suonati, accompagnando spesso la spiegazione con qualche aneddoto. Al termine della serata, il maestro Ughi ha ricevuto un omaggio dagli organizzatori. Da notare che era presente in sala il premio Nobel per la scoperta del

Natascia ed Ivan Chiarlo con il Premio Nobel James Watson

FOTOGRAFIA Giubergia espone al “Pelle”

Perdersi a guardare SAVIGLIANO. Si inaugura venerdì 19 ottobre, alle 19, presso il Pelledoca wine&food bar (via Cravetta n. 10), la mostra fotografica “Perdersi a guardare...” del fotografo racconigese Nasario Giubergia. Primo appuntamento autunnale, dopo la pausa estiva, organizzato da En Plein Air – Arte contemporanea di Pinerolo e il bar Pelledoca di Savigliano. Nasario Giubergia è un giovane fotografo, classe 1984, conosciuto attraverso gli amici del Pelledoca. «I suoi scatti – dice il professor Marco Filippa, curatore della mostra – sono tutti interni all’esperienza fotografica e risentono profondamente di atmosfere fashion in cui dominano, molto spesso, modelle e inquadrature sensualmente patinate, degne di essere strappate da riviste glamour ai confini con la pornografia. E ho detto “ai confini” proprio perché il genere erotico condivide col porno il nudo, ma di questo sembra voler/poter cogliere soltanto la superficie scorticata da ogni valenza umana per trasformare la

pelle in sostanza brutalizzata: la stessa differenza che passa tra il fare l’amore e il fare sesso. Giubergia fa l’amore mediante i suoi set perfettamente organizzati, sublimando il quotidiano in una dimensione quasi onirica. Il titolo della mostra – continua Filippa – è un omaggio cleptomane al grande Mimmo Jodice e condivide con il maestro (giusto 50anni di differenza) il piacere di stimolare l’interpretazione personale in modo da rendere l’osservatore parte dell’opera stessa. Giubergia si definisce un ritrattista che cerca di cogliere le emozioni dai suoi soggetti, l’espressione artistica nel difetto e nella sottrazione; contro la perfezione tecnica, divenuta oramai ovvia grazie agli automatismi digitali. Una carrellata di immagini satura di valori visivi mai stracolma, semmai sapientemente dosata, nella luce che si fa colore, atmosfera e infine emozione». La mostra sarà visitabile fino al 30 novembre prossimo negli orari di apertura del locale (tutti i giorni, escluso il mercoledì, dalle 18 all’1).

L’esibizione del grande violinista Uto Ughi (Foto Videomnibus)

dna, James Watson. Lo scienziato si trovava in Piemonte per una conferenza. Anche a lui, che ha ricevuto grandi applausi, è stato consegnato un premio. La kermesse è proseguita domenica mattina, a palazzo Taffini di Savigliano, con il tradizionale convegno, quest’anno dedicato a “La spiritualità in viaggio fra Occidente ed Oriente”. Vi hanno preso parte i rappresentanti del “Festival de Fès des musiques sacrées du monde” (Marocco), lo scrittore iracheno Younis Tawfik e Gianpiero Leo, presidente dell’associazione regionale per il Tibet ed i diritti umani. Era presente anche Uto Ughi, per presentare la masterclass di violino che terrà dal 26 al 29 ottobre al tea-

tro Milanollo (l’ultimo giorno, un lunedì, gli allievi terranno anche un concerto). La rassegna continua ora con due appuntamenti. Giovedì 18 ottobre la “Santità” torna nella chiesa di San Giovanni a Saluzzo. Alle ore 21 si esibirà il grande soprano Mariella Devia, accompagnata al pianoforte da Michele Errico. In programma musiche di Ravel, Liszt, Schubert, Mozart e Donizetti. Venerdì 19 ottobre, sempre alle 21, la kermesse approda al teatro Milanollo di Savigliano per il concerto di Giovanni Bellucci, uno dei più autorevoli pianisti del nostro tempo. Per i biglietti, telefonare allo 0175.217319. Guido Martini

Coro “Sangiu” e il “Nodo”

“Briciole d’amore” BRA. Sabato 20 ottobre, alle ore 21, presso l’Auditorium “G. Arpino” la musica incontra il volontariato. La serata, ad ingresso libero, dal titolo “Briciole d’amore”, è organizzata dalla Fidas di Bra in collaborazione con il Centro Servizi per il Volontariato. Sul palco, il coro “Sangiu” della parrocchia di San Giovanni Battista in Savigliano, l’associazione artistica “Il Nodo” e i giovani della parrocchia saviglianese. Interverranno poi i ragazzi dell’istituto superiore “Velso Mucci” di Bra e quelli dell’oratorio salesiano “Ritmo che sale” di Bra. «“Briciole d’amore” – dicono gli organizzatori – è un concerto che con musica, balletti e poesie vuole aiutare tutti a riflettere, esprimere la gioia di stare insieme e donarsi per gli altri con un sorriso, con un gesto, con le paro-

le, con un momento di ascolto o di silenzio… Perché è bello esserci e fare un po’ di spazio all’altro nella nostra vita… Gli altri siamo noi… gli altri siete voi!». I brani musicali proposti, cantati e suonati dal vivo, sono tratti dalle più note colonne sonore di musical (di Garinei e Giovannini) e fra le più conosciute canzoni della musica leggera italiana (da Jovanotti alla Pausini) ed hanno come filo conduttore il “prendersi cura dell’altro” (che può essere anche lo slogan della manifestazione). «Sarà una bella serata di festa e di musica – assicurano i promotori – con tante sorprese da condividere insieme! Un modo diverso per sensibilizzare la popolazione, soprattutto la più giovane, all’importanza della donazione di sangue.Vi aspettiamo tutti!».

Un momento dello spettacolo “Briciole d’amore”

da mercoledì 17 ottobre 2012 a mercoledì 24 ottobre 2012

Dove andare La castagna

Di Söri in Söri

Uomini di mondo

Tipicità e film

A spasso, degustando

Tempo di adunata

VENASCA. Si tiene da giovedì 18 a domenica 21, nel centro del paese, “La castagna”, XXII mostra mercato dei prodotti artigianali ed agricoli della valle Varaita. Venerdì, sabato e domenica, alle 20.45, proiezione di film sulla montagna. Informazioni allo 0175.567353.

DIANO D’ALBA.Torna domenica 21 “Di Söri in Söri”, la passeggiata nei vigneti (i Söri sono terre coltivate a Dolcetto) con tappe nelle cantine per degustare i prodotti tipici di Langa. Sono previste sei tappe. Partenze dalle 11 alle 15. Ritrovo alla Cantina comunale in via Umberto I. Info, tel. 0173.468022. Costo: 30 euro.

CUNEO. Si tiene domenica 21, in piazzetta Totò, l’adunata degli Uomini di Mondo (chi ha fatto il servizio militare o il civile a Cuneo). Ritrovo alle 9.45. Info: 0171.693258.

Castagnata

BRA. Domenica 21 si svolge “Una giornata con Giovanni Arpino”, itinerario nei luoghi dello scrittore. Ritrovo alle 10 in piazza Roma (stazione Fs). Biglietti: 35 euro (visita guidata e pranzo), 7 euro (solo visita). Iscrizioni allo 0172.430185.

I libri proibiti

Storia della censura SERRALUNGA D’ALBA. La Fondazione Mirafiore (via Alba n. 15) ospita sabato 20, alle 18.30, Antonio Armano. Presenta il suo libro “I libri proibiti. Storia della censura in Italia”. Ingresso libero.

Piacere Barbaresco

Degustazioni BARBARESCO. Sabato 20, in municipio, si svolge “Piacere Barbaresco 2012”, dalle 10 alle 19, degustazioni; alle 11, 15 e 17, “Matrimonio d’interesse”, degustazioni guidate di prodotti tipici abbinati al Barbaresco.

Terrore nel borgo

Passeggiata teatrale RIFREDDO. “Terrore nel borgo” è la passeggiata teatrale che si svolgerà sabato 20, alle 20.30, per le vie del paese. I visitatori saranno in compagnia di masche, streghe e creature magiche. Info: 0175.260022.

Festa della rapa

Mercatino e pranzo CAPRAUNA. Si svolge domenica 21 la Festa della rapa. Alle 9, apertura del mercatino di prodotti tipici e artigianali; alle 13, pranzo su prenotazione (tel. 347.0367896). Nel pomeriggio, intrattenimenti. Uno scatto di Nasario Giubergia che si potrà ammirare in mostra

TEATRO

35

E mercatino BOSSOLASCO. Si svolge domenica 21 un mercatino di prodotti tipici e hobbistica, con distribuzione di caldarroste, zuppa di trippa e ceci. Ci sarà anche lo spettacolo del mago Don Trabük.

Giovanni Arpino

Sulle orme dello scrittore

Gli eventi di Savigliano e paesi limitrofi li trovate nelle pagine di cronaca

14ª edizione

Fiera del Marrone CUNEO. La quattordicesima edizione della Fiera nazionale del Marrone si svolgerà da giovedì 18 a domenica 21, come di consueto, nel centro storico del capoluogo. L’inaugurazione è giovedì alle 18 in piazza Galimberti. La castagna ed i suoi prodotti tipici saranno al centro della manifestazione, con esposizione e vendita di prodotti provenienti dal Piemonte ed oltre. Nei diversi angoli del centro saranno presenti la fattoria didattica, i laboratori artigianali e di Slow

Alla Fiera del marrone, la castagna in ogni suo gusto

Food, l’angolo della carne. Durante la kermesse ci saranno convegni, visite ai monumenti locali, spettacoli e gare sportive. Saranno presenti anche alcune associazioni con i loro stand. Sabato 20, alle 10.30, sfilata da piazza Galimberti a via Roma dei “Cavalieri dell’Ape regina” con la

seconda investitura dei cavalieri alle ore 11 nel salone d’onore del municipio. Tutto il programma sul sito www.marrone.net. Orario fiera: giovedì 17-23; venerdì e sabato 1023; domenica 10-21. Ingresso libero. Informazioni all’Ufficio Turistico del Comune di Cuneo (Tel. 0171.693258).


36

rubriche

mercoledì 17 ottobre 2012

A cura del Dott. Fabio Borghino, psicologo clinico

www.fabioborghino.altervista.org

- PSICOLOGIA TASCABILE Con noi o contro di noi Ripescando nei ricordi dell’infanzia, non dovrebbe essere così difficile individuare quei magici momenti di gioco sotto le prime stelle d’estate, le lotte agguerrite tra bande rivali per la conquista della “base” nel bosco, o la competizione con altre classi della scuola per il concorso sul cartellone pubblicitario più innovativo. L’elemento comune di queste immagini vive nella memoria autobiografica ed è un fenomeno che, cominciando a prendere forma attraverso quella fondamentale palestra di vita che è il gioco, accompagnerà gran parte della nostra esistenza: l’appartenenza sociale ed il conflitto intergruppale. Riflettendoci bene, tutti noi facciamo parte di gruppi anche molto differenti tra loro, ma così importanti per definire chi siamo. Spesso, guardando nella molteplicità di ruoli che ci contraddistinguono, risulta persino automatico raccontarsi come: un papà, una figlia,

un pensionato, una studentessa, un’impiegata, un operaio, un tifoso, un’animalista, ecc… Prendiamo l’esempio del tifoso di calcio. Vi siete mai chiesti cosa spinga chi parteggia per una qualsiasi squadra a provare (nei casi più estremi, ma non così infrequenti) sentimenti di amore vero e proprio per la propria e di odio nei confronti di specifiche tifoserie e compagini avversarie, fino ad atti di violenza verbale e fisica in alcune situazioni? Mettendo da parte giudizi morali di ogni tipo, la psicologia sociale ci ha mostrato quanto il bisogno di appartenenza sia fondamentale, innanzitutto per questioni identitarie. L’identità sociale, infatti, è quella parte del sé che si struttura in quanto appartenenti a gruppi sociali di varia natura. Io sono me stesso, ma sono anche me stesso in quanto tifoso del Toro e se la mia squadra vince la mia autostima ne uscirà potenziata. Va aggiunto che, nella maggior parte dei casi, l’individuo

sarà portato a valorizzare il proprio gruppo in contrasto ad altri, alimentando il pregiudizio negativo nei confronti di questi ultimi. Il conflitto intergruppi, poi, aumenta in vista di risorse ambite e limitate: “In quanto tifosi del Toro siamo i migliori e dobbiamo vincere lo scudetto (titolo che solo una squadra può conseguire)”. Queste esemplificazioni calcistiche evidenziano quanto, in realtà, il conflitto fra gruppi sia un processo abbastanza immediato e incontrollabile in vari contesti. La psicologia ha dimostrato tuttavia come, in situazioni di rivalità problematica, una buona soluzione di risoluzione sia la presenza di obiettivi sovraordinati e conseguibili solo grazie all’impegno congiunto di tutti i membri dei gruppi in lotta tra loro. In fondo, che la fede granata o bianconera ci divida, di fronte alla Nazionale italiana siamo parte di una cosa sola.

Scommesse Calcio

Lotto sistemi

Massimi Ritardi

Sistema sul numero 19 ritardatario sulla ruota NAZIONALE

32 80 36 19 19 19 19 19 19 19 19

76 19 75 36 76 32 37 37 76 37 1

15 80 75 1 15 1 76 75

37 1 15

80 36 32 80

QUOTE

a cura di NEL

ARIETE 21 Marzo - 20 Aprile Umore da orsi, soprattutto nel fine settimana, e tanta voglia di solitudine. Nel lavoro avete intuizioni eccellenti: non bruciatele per impazienza. Attenzione: al rapporto sentimentale manca qualcosa... ci sono nodi da sciogliere ed una complicità da ritrovare.

TORO 21 Aprile - 20 Maggio Per quanto riguarda la sfera professionale, avete idee lungimiranti e soluzioni ingegnose. Forma e fascino acquistano punti e rendono possibile ogni conquista. Attenzione: entrate di denaro impreviste, ma niente sperperi. Una vacanza vi aiuta a scaricare un po’ di stress.

4,00

Lazio-Milan

2,40

3,30

2,80

T

TOT

Cagliari-Bologna

2,00

3,25

3,75

0,50

1,00

Atalanta-Siena

2,00

3,25

3,75

0,50

0,50

1,00

0,50

0,50

1,00

Chievo-Fiorentina 2,90

3,30

2,35

0,50

0,50

1,00

Inter-Catania

1,55

4,00

5,50

1,50

0,40

0,10

2,00

Palermo-Torino

2,10

3,20

3,50

1,50

0,40

0,10

2,00

1,50

0,40

0,10

2,00

Parma-Sampdoria 2,20

3,20

3,30

1,50

0,40

0,10

2,00

Udinese-Pescara

1,50

4,00

6,50

Genoa-Roma

2,70

4,00

2,20

Q

O

Cara ASIA LONGHI, ci hai regalato 10 anni di gioia e di vitalità: in occasione del tuo compleanno, che festeggerai giovedì 18 ottobre, l’augurio è che tu possa continuare a distribuire a chi ti circonda questi doni preziosi. Mamma, papà, Ilenia e tutti quelli che ti vogliono bene

21/10/62-21/10/12 Tanti auguri ad EUROSIA ANGARAMO e GIOVANNI CONTE. Cinquant’anni insieme felicemente! Quale ricorrenza può uguagliarla? Siate fieri di tale risultato! Noi lo siamo per voi!!! Claudio, Agnese, Maria, Chicca e Luca

ROSCOPO

LEONE 23 Luglio - 23 Agosto Le finanze si consolidano, potete pianificare un progetto che vi sta a cuore. Single? Il vostro fascino non passa inosservato. Tanti scogli nel lavoro, ma la tenacia ed aiuti preziosi vi aiutano a superarli. Polemiche inutili vi distraggono da obiettivi che contano: badate al sodo!

VERGINE 24 Agosto - 22 Settembre La complicità con il partner cresce e si rafforza, le premure reciproche vi riempiono di gioia. Nel lavoro siete attivi come api operaie, con tanto di pungiglione per allontanare scocciatori ed opportunisti. Continue entrate ed uscite di denaro: attenti al bilancio.

GEMELLI 21 Maggio - 21 Giugno

BILANCIA 23 Settembre - 22 Ottobre Il rapporto sentimentale non è a rischio, ma litigare come cani e gatti ed i conflitti finiscono per penalizzarvi: datevi una tregua! Imprevisti e ritardi possono rivelarsi positivi nel lavoro: sfruttateli a vostro vantaggio. Combattivi, siete pronti al salto di carriera od al grande colpo in affari.

Le relazioni si distendono: le incomprensioni in coppia o in famiglia si possono superare. Proposte interessanti giungono dal fronte lavorativo: vagliatele con calma. Grazie alla vostra mente lucida ed al vostro entusiasmo in società acquistate punti su punti.

3,70

A

Insolitamente romantico, il partner vi sorprende con gesti e parole dolcissimi che aggirano le vostre difese. Gli impegni aumentano, ma la fatica è ripagata da risultati economici. Amicizie vecchie e nuove in primo piano: alcune si rivelano utili anche nel lavoro.

CANCRO 22 Giugno - 22 Luglio

1,80

0,50

TOTALE 12,00

da mercoledì 17 a martedì 23 ottobre 2012

Juventus-Napoli

Auguri

SCORPIONE 23 Ottobre - 22 Novembre Il partner è lontano, distaccato, sembra aver messo un muro tra voi e lui. Ma superare le sue barriere è una sfida che vi entusiasma e che vincete. La vostra inventiva crea progetti originali, ma dovete procurarvi le giuste collaborazioni. Tenete d’occhio la salute.

SAGITTARIO 23 Novembre - 21 Dicembre Promettete, ci ripensate, ritrattate: il partner s’infuria e per ritorsione mette in atto tattiche poco piacevoli. Non tirate troppo la corda, il rapporto è a rischio. Obiettivi prestigiosi a portata di mano, non fatevi ingannare, però, da chi promette risultati facili.

CAPRICORNO 22 Dicembre - 20 Gennaio Amore: vorreste il partner più coinvolto ed attento ai vostri bisogni, ma non soffocatelo con troppe richieste. L’ottimismo vi sprona nel lavoro, ma non sottovalutate gli ostacoli. La competizione vi stimola: potete intascare un successo. Uscite di denaro impreviste da mettere in conto.

ACQUARIO 21 Gennaio - 19 Febbraio Non perdete tempo in discussioni, puntate agli obiettivi: sono a portata di mano. Chance da valutare negli affari. Ipercritici e pretenziosi, rischiate di stressare colleghi, partner e familiari: rilassatevi! Tiepida l’intesa sentimentale: sarete avari di quelle piccole attenzioni necessarie al partner.

PESCI 20 Febbraio - 20 Marzo Con il partner vi criticate tanto, vi ascoltate poco ed il nervosismo azzoppa il rapporto sentimentale: se ci tenete alla vostra serenità zittite l’orgoglio e dialogate. Obiettivi professionali ben pianificati: è questa la strategia giusta che vi conduce al successo.

Lauree Mercoledì 10 ottobre, presso l’Università degli studi di Torino, MATTIA TALLONE ha conseguito la Laurea Magistrale in Matematica, ottenendo la votazione di 110/110 e Lode con menzione. Congratulazioni ed auguri da cugini, zii e nonni.

Giovedì 11 ottobre, presso l’Università degli studi di Torino, GIULIA QUAGLIA ha conseguito, ottenendo la votazione di 110/110 e Lode, la Laurea Magistrale in Matematica, discutendo la Tesi: “Formule di cubatura basate sull’elemento finito di Sibson – Thomson con nodi multipli”. Relatore: dott.ssa Paola Lamberti. Congratulazioni da Mimi e nonno, zii e cugini!


piazza affari

A nnunci Economici SAVIGLIANO centro – AFFITTASI, solo a persone referenziate, alloggio: 4 vani, 2 bagni, doppio garage. Tel. 339/7836088. • SAVIGLIANO zona via Del Pascolo – VENDESI casa indipendente: 2 camere letto, soggiorno, cucina, bagno, cantina, garage, cortile ed orto. Tel. 335/1501738. • MARENE centro storico – VENDESI villa del ‘600 perfettamente conservata con giardino privato recintato. Tel. 320/0749066 – www.immogaia.it. • Ragazzo automunito CERCA lavoro come tornitore, in allevamenti, agricoltura o qualsiasi altro. Tel. 327/4452515. • 40enne, automunito, CERCA lavoro come operaio (esperienza in falegnameria). Tel. 0172/712398. • Signora straniera, con lunga esperienza, CERCA lavoro come badante (anche sabato e domenica). Tel. 340/5233282. • 27enne straniera CERCA lavoro: pulizie, stiro o assistenza anziani giornaliera o notturna. Tel. 329/3375720 – 328/1915802. • Signora CERCA lavoro come babysitter, assistente anziani part-time o per pulizie. No perditempo. No numeri anonimi. Tel. 328/4489922. • Signora straniera con esperienza CERCA lavoro come badante (giorno o notte), aiuto cuoco o per pulizie. Tel. 320/2211365 – 327/6693472. •

Signora 42enne di Cavallermaggiore CERCA lavoro: stiro, pulizie, baby-sitter o altro.Tel. 0172/381858 ore pasti. • Signora straniera cerca lavoro come badante, per pulizie, baby-sitter o altro. Tel. 329/6469328. • Primaria società di commercializzazione Energia Elettrica e Gas CERCA Agenti zona Cuneo. Inviare CV: curriculum@sometgas.com. • Ditta di Savigliano CERCA urgentemente ragazzo da assumere come meccanico-gommista (richiesta minima esperienza). Tel. 0172/712429. • VENDONSI 4 pneumatici con cerchi in lega da 16” a 100 euro. Tel. 0172/712398. • Si ESEGUONO lavori di battitura tesi e relazioni con stampa su laser. Tel. 0172/713929. Matrimoniali e amicizie Anna e Anna Club per single Molto carina, 33enne, nubile, agricoltrice, INCONTREREBBE uomo serio per formare famiglia. Tel. 366/9535777. • Insegnante di Religione, 44enne, senza figli, bionda occhi azzurri, CERCA uomo affidabile. Tel. 340/3148881. • Vedova, 55enne, bell’aspetto, pensionata, si trasferirebbe qualora INCONTRASSE uomo onesto. Tel. 348/7154544.

La foto curiosa

La piccola Noemi Rista come Cenerentola… In attesa che la zucca si trasformi in carrozza, si delizia con un gustoso spuntino! (Foto scattata da Rita B. – Savigliano)

Avete delle foto curiose? Portatecele in redazione (piazza Santarosa n. 21) o inviatecele via e-mail a redazione@ilsaviglianese.com

SOS animali CERCANO casa bellissimi gattini bianchi e neri di 2 mesi. Tel. 338/3124447. È stato SMARRITO, in corso Matteotti a Savigliano, uno splendido/a gattino/a di 3 mesi. Per cortesia chi lo vedesse può telefonare al 333/7637650.

Turni farmacie

Turni benzinai

Veterinari

Mercoledì 17 - Farmacia Monchiero - P. del Popolo - Tel. 0172/712.389 Giovedì 18 - Farmacia Bonelli - Via Torino - Tel. 0172/712.366 Venerdì 19 - Farmacia Albertini P. Santarosa - Tel. 0172/712.272 Sabato 20 - Farmacia Paschetta P. Santarosa - Tel. 0172/712.978 Domenica 21 - Farmacia Dominici - Via Cambiani - Tel. 0172/712.258 Lunedì 22 - Farmacia Monchiero P. del Popolo - Tel. 0172/712.389 Martedì 23 - Farmacia Bonelli - Via Torino - Tel. 0172/712.366 Mercoledì 24 - Farmacia Albertini - P. Santarosa - Tel. 0172/712.272

SABATO 20 OTTOBRE (POMERIGGIO) TURNO A

Alesso Matteo Tel. 0172/85996-336/230139 Biolatti Pier Giuseppe Tel. 340/3928825 Chiavassa Enrico Tel. 0172/382560-335/6060220 Bosio Emilio Tel. 0172/33506-335/6027039 Fissore Mario Tel. 0172/31682-335/7890231 Miglietti Enrico Tel. 337/226616 Ricossa Paola 0172/713360-339/2012836 Alesso Cinzia 339/7790752-0172/377154 Michele Teobaldi 335/7890232 Cirlig Michela 338/5042748

SHELL Panetto Corso Indipendenza, 8 Lavaggio rapido EUROPAM (IP) - Barra Via Cervino, 17 (S.R. 20) SHELL (C.P.P.) Via Cuneo - S.R. 20 Autolavaggio TOTALERG S.P. 662 Km 7+15 (Marene)

mercoledì 17 ottobre 2012

Tutti i mercoledì - ore 9,30 “DENTRO LA NOTIZIA” Commento ai fatti della settimana con IL SAVIGLIANESE

37


38

rubriche

mercoledì 17 ottobre 2012

L’anno della fede

Marina e Mario RUSSO con i familiari tutti riconoscenti per la dimostrazione di cordoglio, stima ed affetto tributata al loro carissimo papà

di Osvaldo Pignata

I familiari commossi per la grande dimostrazione di cordoglio, stima ed affetto tributata al loro carissimo

Una nuova rubrica Probabilmente i lettori troveranno strano che un giornale locale si occupi di un problema così grande, personale e particolare come la FEDE, dedicandovi una rubrica quindicinale. Non si tratta di una coloritura redazionale, quanto di un servizio su un problema che investe l’universalità degli uomini e che, se in questo momento viene proposto in chiave cattolica, è tuttavia un investire tutte le culture e l’intera umanità. Nessuno, infatti, si può pensare senza una fede; per vivere ci vuole una prospettiva, un credere in qualche cosa, in una meta da raggiungere, in un sogno da realizzare. Dunque la FEDE interroga tutti, anche perché non è

un fatto esterno all’uomo, cioè un qualcosa che viene acquisito o viene donato dal di fuori, ma sta al di dentro: è un problema interiore. Il CRISTO, comunque lo si consideri, insegna. “La tua fede ti ha salvato” è solito dire a chi incontra, si tratti della prostituta, del centurione o altri. Dunque, un qualcosa che sta dentro la FEDE che tutti posseggono e possono sviluppare o mettere a tacere. Ora la proposta viene dal cattolicesimo; l’interrogativo è la FEDE nel Dio di Gesù Cristo e su questa vedremo di confrontarci con chi vorrà leggere, approfondire o contestare. La FEDE che spesso viene vista come cosa astratta è invece realtà che si concre-

Feste di Leva CLASSE 1930 – Savigliano I coetanei della Classe 1930 (e per i nati prima e dopo) sono invitati, con coniugi e familiari, alla “grande festa” di amicizia e solidarietà che si terrà domenica 28 ottobre, alle ore 12, presso il ristorante “Oriente” in via Cervino a Savigliano. Portare la macchina fotografica. Si prega di dare conferma ai seguenti numeri: 0172/84530, 0172/31108, 333/1941360 o 339/1054560. CLASSE 1935 – Savigliano Si fa presente a tutti i coetanei che sabato 20 ottobre si terrà la cena di Leva, come da accordi presi e sottoscritti nel 2010. Pertanto, coloro che intendano partecipare sono pregati di prenotarsi al 347/9690221 entro giovedì 18 ottobre (non chiamare di notte). Il Comitato organizzatore confida in una partecipazione numerosa. CLASSE 1937 – Cavallermaggiore Domenica 28 ottobre ci ritroveremo alle ore 11.15 presso la chiesa parrocchiale di S. Michele dove verrà celebrata la S. Messa e poi, a seguire, ci recheremo presso il ristorante Caballarium dove consumeremo in allegria il pranzo di Leva. Per le adesioni contattare, entro lunedì 22 ottobre, Andrea Pagliero allo 0172/382540 o Mario Bertello allo 0172/381423. CLASSE 1942 – Savigliano I coetanei si ritroveranno domenica 28 ottobre presso la chiesa di S. Maria della Pieve alle ore 10.30 per partecipare alla S. Messa. Seguirà il pranzo alle ore 12.30 al ristorante Granbaita. Le adesioni si ricevono, fino a giovedì 25 ottobre, dietro versamento di una caparra di 20 euro, presso l’edicola “Ex Bruno” di piazza del Popolo ed il negozio Mondo Etnico di Barbara Pianeda in via S. Andrea n. 1. Intervenite numerosi! CLASSE 1958 – Savigliano …Vi pareva che non volessimo festeggiare i nostri 54? …Anche perché gli anni non si contano, ma si festeggiano! Quindi, venerdì 26 ottobre, ci troveremo alle ore 20 presso l’Ala polifunzionale di piazza del Popolo per poi avviarci al ristorante “La gallina bianca” di Regione Torrazza (dopo Saluzzo). Le prenotazioni si ricevono, entro domenica 21 ottobre, da Foto Gino o dal Bar Cavour versando un acconto di 20 euro.Vi vogliamo numerosi! A presto! CLASSE 1964 – Cavallermaggiore Sabato 27 ottobre la Leva del 1964 di Cavallermaggiore festeggia i 48 anni presso il ristorante “La porta delle Langhe”. Le iscrizioni si ricevono entro martedì 23 ottobre in edicola o ai seguenti numeri telefonici: Toni (348/0433631), Robi (335/6260614), Angela (347/9807081), Rinuccia (340/8598288). Il ritrovo è fissato per le ore 20 in piazza Vittorio Emanuele. CLASSE 1966 – Savigliano Carissimi/e coetanei/e, ci troviamo nuovamente per festeggiare e così è stata organizzata una serata in compagnia, sabato 27 ottobre, alle ore 20, presso il ristorante “Granbaita”. La quota di partecipazione è di 40 euro. Iscrivetevi numerosi, per motivi organizzativi entro martedì 23 ottobre, versando una caparra di 10 euro presso: Fiorito - Frutta e Verdura – piazza del Popolo n. 4 (Tel. 0172/712331) o Claudio Iotti - Vetreria – via Mazzini n. 28 (Tel. 0172 716975). CLASSE 1967 – Savigliano Cari AMICI del ‘67, sembra ieri, ma sono già trascorsi 5 anni da quando abbiamo festeggiato i nostri primi 40 anni. Eravamo in tanti, tantissimi, 124, ma possiamo fare meglio!!! Stiamo organizzando una vera e propria festa che si svolgerà venerdì 16 novembre con antipasti – giropizza – dolci e tanta musica. Per informazioni: M. Grazia Fiorito (Tel. 0172/711724) e Laura Starace (Tel. 0172/712989). Prenotazioni entro martedì 30 ottobre ed acconto di 20 euro presso: Laura Fiorito – negozio in piazza del Popolo, Cristiana Giuggia – negozio in via S. Andrea e Germano Massimino (Gerry) – La Belle Epoque in corso Roma. CLASSE 1971 – Savigliano Vi aspettiamo numerosi alla cena di Leva che si terrà sabato 27 ottobre, alle ore 20, presso l’Antica Osteria dell’Orsa in piazza C. Battisti a Savigliano. Il costo della serata, comprensivo di aperitivo e cena, è di 35 euro, da versarsi al momento della prenotazione, entro e non oltre mercoledì 24 ottobre, presso: Panetteria Trossarello (Stefania) in via Mazzini n. 50, Parrucchiere Marco in via Beggiami o Ferramenta Ci.erre in via Novellis. Per informazioni potete chiamare Sergio (cell. 333/1186123), Marco (334/1229690) o Secu (331/9052228). CLASSE 1994 – Savigliano Finalmente i tanto attesi 18 anni!!! Stiamo organizzando la cena di Leva per festeggiare tutti insieme la nostra annata! L’evento si svolgerà sabato 17 novembre. Chi è interessato a partecipare e ad avere informazioni sulla serata dia la propria adesione, entro sabato 10 novembre, a Mauro (cell. 340/0511214), Edo (cell. 340/9963244) o Giovanni (cell. 346/2227956).

tizza, perché come dice Giacomo Apostolo: “La fede senza le opere è morta”. Il problema sta sicuramente nella nostra capacità di essere umili, cioè di accettare che ci sia Altro al di sopra di noi. Può essere difficile domare l’ego per riconoscere la grandezza di un Amore misericordia universale. Potrà sembrare banale ma, credenti o non credenti, perché non provare a legger qualche riga di quella storia dell’umanità che si trova nella BIBBIA? “Accostiamoci dunque con piena fiducia al trono della grazia, per ricevere misericordia e trovare grazia ed essere aiutati al momento opportuno”, oppure “...chi vuol essere grande

tra voi sarà il servo di tutti. Il Figlio dell’uomo, infatti, non è venuto per essere servito, ma per servire e dare la propria vita in riscatto per molti”. La Bibbia è la lunga storia dell’umanità che culmina col modello Gesù, che propone non una religione, nè un’ortodossia (esatta dottrina), ma una ortoprassi (buon comportamento) di cui ha dato ampi esempi mettendo avanti a tutto sempre la persona che incontra.

LUIGI nell’impossibilità di giungere a tutti personalmente ringraziano quanti con scritti, fiori, preghiere, opere di bene e presenza al funerale si sono uniti al loro dolore. Un grazie particolare porgono a Nelu e Fabian per la loro amorevole assistenza. Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

Il marito, i figli e tutti i parenti di

IN RICORDO DI DEBORA POMA Forse qualcuno che, anni fa, frequentava la palestra NRG ricorderà ancora Debora, che per alcuni anni lì lavorò. Di lei colpivano due cose. Lo sguardo ridente e la voce che esprimeva un entusiasmo particolare. Un entusiasmo che era non solo amore per la vita, tipico dei giovani, ma anche desiderio di nuove prospettive e progetti. E dire che quello di Debora era un entusiasmo che aveva affrontato e avuto la meglio su grandi sfide che a volte il cammino dell’esistenza di ciascuno di noi ci può riservare. Le responsabilità di una maternità giunta presto, il dramma di una figlioletta affetta da una rara ed inesorabile malattia che richiedeva continue cure specializzate. Poi la perdita della bimba stessa e, proprio alla morte della figlia, qualcuno forse ricorderà la lettera che Debora pubblicò sui giornali locali. Parole con le quali, con estrema dignità, lei dava voce al suo immenso dolore ed esprimeva il dubbio di non aver saputo fare abbastanza. L’incontro con Marco: un segno di speranza e di forza, dev’essere stato per Debora. Un Matrimonio e la prospettiva di un futuro da scrivere insieme. Ma ancora una volta la vita riservava per Debora un incontro difficile. Così l’aspettativa per una nuova maternità si è accompagnata all’insorgere di un male. Ed ancora una volta, anche in quell’occasione, Debora ha guardato oltre e con forza ed amore ha accolto in questo mondo Amanda. L’avventura terrena di Debora si è conclusa la settimana scorsa. Se n’è andata, lasciando Marco, la piccola Amanda, i genitori, le sorelle ed il fratello. Le esistenze di ciascuno di noi sono costellate da momenti forti, da difficoltà. Con qualcuno, però, la vita si accanisce ingiustamente. Con la nostra razionalità, con le nostre categorie di bene e di male, non riusciamo a comprendere eventi simili. La figura biblica di Giobbe ha sempre richiamato l’attenzione di pensatori, filosofi, artisti e letterati. Come sappiamo, Giobbe era un uomo “giusto” agli occhi di Dio. Rispettava e viveva secondo la legge ed era in prosperità e felicità. All’improvviso, in una contesa tra Dio e Satana, Giobbe si trova poi ad affrontare le prove più difficili, vivendo sulla propria persona il dramma dell’eterna domanda che contrappone la realtà del dolore all’idea di un Dio buono e sommo bene. Alla rabbia di Giobbe, che facciamo anche noi nostra, la risposta ultima che Dio rivolge è l’affermazione della Sua potenza sul creato. Un’affermazione che non è atto di imperio, ma piuttosto messaggio della presenza divina sulla totalità dell’esistente. Sul bene come sul male. Alle parole di Dio, Giobbe risponde mettendo la mano davanti alla bocca. Quella mano forse trattiene l’estremo spasimo del dolore, ma è anche atto di silenzio. Silenzio che accoglie ed accetta il mistero della presenza del male nelle nostre esistenze. Un frequentatore della palestra NRG

CARLO SANINO nell’impossibilità di giungere a tutti personalmente ringraziano quanti con scritti, fiori, preghiere, opere di bene e presenza al funerale vollero unirsi al loro grande dolore. Un grazie particolare porgono al Reparto di Medicina dell’ospedale “SS. Annunziata” di Savigliano, all’Hospice di Busca, all’Abate don Paolo Perolini ed indistintamente a tutti i vicini di casa, amici e conoscenti che furono di aiuto e conforto nella triste circostanza. La S. Messa di Trigesima sarà celebrata: SABATO 20 OTTOBRE – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano. Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

FERNANDA BOGLIONE LAMBERTI di anni 66 grati a tutti per la grande dimostrazione di affetto tributata alla loro cara Mamma, ringraziano di cuore quanti vollero onorarne la memoria tributandoLe l’ultimo saluto. Un grazie per la dedizione ai medici ed al personale del Reparto di Oncologia ginecologica dell’ospedale “S. Anna” di Torino. Un grande abbraccio ai medici ed a tutte le persone dell’Hospice di Busca, che si prodigarono per alleviarLe le sofferenze degli ultimi giorni, interpretando in modo sublime la parola “Carità”. La S. Messa di Trigesima sarà celebrata nella parrocchia di Busca: SABATO 27 OTTOBRE – ore 18. Ancora Grazie a quanti saranno presenti. Imp. Fun. DEGIOVANNI-RACCA - Verzuolo - Tel. 0175/85426

NONO ANNIVERSARIO “Ci manchi! Ma Tu vivi nei cuori di chi Ti ha tanto amato”.

DOMENICA 21 OTTOBRE – ore 18 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di quarto Anniversario in suffragio della carissima

LUIGINA BOSIO ved. LONGO (Gina) Figli, nuora e nipoti ringraziano quanti si uniranno loro nel ricordo e nella preghiera. SABATO 20 OTTOBRE – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di secondo Anniversario in suffragio della compianta

La generosità dei saviglianesi La Classe 1937, in occasione del pranzo di Leva, ha beneficato: € 110 – ASHaS; € 110 – AVO. Direttrice e colleghi dell’Ufficio postale di Savigliano, colleghi dell’Alstom, Condominio Athena, Fam. Piscitello Rosa, Fatta, Spataro Alessandro, Quartararo Pietro e Cobisi Enza in Cordasco in memoria di Maria Forti, mamma di Vitina e Pino Frisa, deceduta ad Isnello (Pa), hanno beneficato: € 100 – ANFFAS (La rosa blu); € 100 – ASSOCIAZIONE ITALIANA RICERCA CANCRO; € 100 – LEGA DEL FILO D’ORO; € 100 – OASI GIOVANI; € 100 – PARR. S. GIOVANNI. ANFFAS (La rosa blu) € 50 – Rita, Remo e Silvio Galfione in memoria del dott. Roberto Governa. ASHaS € 50 – Iucci e Marco Castelli in suffragio di Roberto Governa; € 120 – I colleghi Antonio Gianoglio, Michele Cullari, Massimo Supertino, Giuseppe Raso, Francesco Massolino e l’amico Nino Quattrocchio in memoria di Mario Rivetti. ASSOCIAZIONE ITALIANA SCLEROSI MULTIPLA - Domenica Lamberti ed Antonino Quaglia in occasione delle loro Nozze d’Oro.

CASA UGI (Torino) € 60 – Fam. Mazzafera Giovanni, Pirra, Barroero, Mazzafera Roberto e Mazzafera Francesco in memoria di Mario Rivetti. FONDAZIONE PIEMONTESE RICERCA CANCRO (Candiolo) € 250 – Il fratello, le sorelle, la cognata e Maurizio ed Isabella Appendino in memoria di Carlo Sanino; € 60 – Fam. Borgarello Walter, Ambrosino Michele, Lingua Michele, Rolfo Paolo, Rolfo Cesare e Ferrero Giacomo in suffragio di Dina Rinero in Racca. MAI+SOLE In memoria di Claudio Gerbaldo: € 60 – Gli amici di Federico; € 50 – Franca Cavaglià; € 50 – Fam. Mancuso e Multari; € 90 – Lucetta, Daniela, Luciana, Maria Carla, Vanna, Fabrizio, Mirko e Sandra; € 200 – Confartigianato Savigliano: Direttivo più ufficio. PARR. S. ANDREA € 30 – La Leva del 1937; € 50 – Rita Fiandino in ricordo di Carlo Sanino. SANTUARIO DELLA SANITÀ (salone polifunzionale) € 44 – La Classe 1952 in occasione della cena di Leva.

DOMENICO MANA La moglie, i figli ed i familiari tutti Lo ricordano nella S. Messa Anniversaria che sarà celebrata: DOMENICA 21 OTTOBRE – ore 11 nella chiesa parrocchiale di S. Michele Arcangelo in Genola. SABATO 20 OTTOBRE – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata la S. Messa di Trigesima in suffragio del compianto

CLAUDIO GERBALDO Adonella, Francesco e Federico, insieme a tutti i familiari, ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

CRISTINA FINA ved. GROSSO Le figlie, i generi, la nipote ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. SABATO 20 OTTOBRE – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di secondo Anniversario in suffragio del compianto

GIOVANNI BATTISTA QUAGLIA La figlia, il genero, i nipoti ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.


nel ricordo A vent’anni dalla scomparsa ricordiamo con nostalgia ed immutato affetto la cara

ELISA SACCIONE ved. AIRALE In sua memoria sarà celebrata una S. Messa: SABATO 20 OTTOBRE – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano. SABATO 20 OTTOBRE – ore 20.30 nella chiesa parrocchiale di S. Salvatore – Savigliano DOMENICA 21 OTTOBRE – ore 10.30 nella chiesa parrocchiale di S. Lorenzo – Fossano saranno celebrate le SS. Messe di secondo Anniversario in suffragio della compianta

MARIA GULLINO Le famiglie Gullino ed Occelli ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. SABATO 20 OTTOBRE – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di undicesimo Anniversario in suffragio della carissima

Laura, Giulia Maria con Riccardo, Giorgio e Mario Governa e tutti i familiari riconoscenti per la dimostrazione di cordoglio e stima tributata al loro carissimo

Dott. ROBERTO GOVERNA nell’impossibilità di giungere a tutti personalmente ringraziano tutti coloro che con tanto affetto si sono uniti al loro immenso dolore. Un grazie particolare porgono all’Abate don Paolo Perolini, don Sergio Boarino, don John Berardo e Padre Sereno, al Consiglio comunale, al Sindaco ed alla Giunta della città di Savigliano, ai Sindaci di Marene, Monasterolo e Caramagna, al vice presidente, al Consiglio di amministrazione, al Collegio sindacale, all’amministratore delegato ed al personale tutto della Banca Cassa di Risparmio di Savigliano SpA, al Presidente, al vice presidente ed agli Organi collegiali della Fondazione Cassa di Risparmio di Savigliano, al Consiglio di amministrazione ed ai dipendenti dell’Ente Manifestazioni di Savigliano, ai dipendenti ed ai collaboratori dello Studio Governa e Gissi, alla Croce Rossa di Savigliano, agli Amici della Musica, all’Associazione nazionale Alpini – Sezione di Savigliano, al Liceo statale “G. Arimondi”, all’Istituto professionale di stato “G. Marconi”, al Civico istituto musicale “G.B. Fergusio” ed alla casa di riposo “F.lli Ariaudo” di Levaldigi. Ringraziano, inoltre, di cuore i rappresentanti di tutte le Banche e le Fondazioni e le Autorità civili e militari intervenute. Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

SABATO 20 OTTOBRE – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata la S. Messa di Trigesima in suffragio del compianto

SABATO 20 OTTOBRE – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Maria della Pieve in Savigliano sarà celebrata una S. Messa in suffragio dei carissimi

Moglie, figli e familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. DOMENICA 21 OTTOBRE – ore 9.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di quinto Anniversario in suffragio della carissima

SABATO 20 OTTOBRE – ore 20.30 nella chiesa parrocchiale di S. Salvatore – Savigliano sarà celebrata una S. Messa in suffragio dei compianti

DOMENICA 21 OTTOBRE – ore 9.30 nel Santuario della Sanità – Savigliano sarà celebrata una S. Messa di quinto Anniversario in suffragio della compianta

CATERINA FIORITO I familiari ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere. SABATO 20 OTTOBRE – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di sesto Anniversario in suffragio della carissima

MARIA MADDALENA RAMELLO ved. MONDINO I familiari ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

I familiari ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. VENERDÌ 19 OTTOBRE – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata la S. Messa di Trigesima in suffragio del compianto

GIOVANNI VASCHETTO La moglie, la famiglia ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. I familiari con le rispettive famiglie della cara compianta

ADA RAGAZZONI Valerio, Alessandra e Sandro Taricco, unitamente ai familiari tutti, ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

SABATO 20 OTTOBRE – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di primo Anniversario in suffragio del carissimo

nel decimo Anniversario

MARGHERITA AMATEIS ved. PANERO

Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

ANTONIETTA FERRERO GIOVANNI TORRE ved.TORRE nel quattordicesimo Anniversario I familiari ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

Giancarlo, Livio e Claudia, unitamente ai familiari tutti, ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

La moglie ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

SILVIO BRERO AURELIA LUCIANO ved. BRERO (Delia) nel secondo Anniversario e

Mery, Sabina e Guido ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

SABATO 20 OTTOBRE – ore 9 nella chiesa di S. Filippo in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di quinto Anniversario in suffragio della compianta

CARLO BRERO CARLO FORMAGGIO

nel diciannovesimo Anniversario

La moglie, il figlio, la nuora ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

Le famiglie Brero, Tallone, Casale ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

La moglie ed i familiari tutti riconoscenti per la dimostrazione di cordoglio, stima ed affetto tributata al loro carissimo

MICHELE BOSIO

GIOVEDÌ 18 OTTOBRE – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di diciassettesimo Anniversario in suffragio del compianto

GIUSEPPE BONINO

39

MARTEDÌ 23 OTTOBRE – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di ottavo Anniversario in suffragio del compianto

GIULIANA BORGOTALLO in DORDO

DOMENICA 21 OTTOBRE – ore 18 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di settimo Anniversario in suffragio della compianta

mercoledì 17 ottobre 2012

AMALIA CAVALLO in DONALISIO Il marito, i figli ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

CATERINA MELLANO ved.TRUCCO nell’impossibilità di farlo singolarmente, ringraziano sentitamente quanti hanno preso parte al loro dolore con parole di conforto, scritti, fiori e con la personale partecipazione al funerale. Un particolare ringraziamento porgono a don Renzo Abrate e don Giovanni Giobergia, al dott. Tortalla, al dott. Toselli, ad Adriana, a tutti i parenti ed ai vicini di casa. La S. Messa di Trigesima sarà celebrata: SABATO 20 OTTOBRE – ore 10.30 nella chiesa parrocchiale di S. Lorenzo – Fossano. On. Fun. LA CATTOLICA - Fossano - Tel. 0172/60145

AVVISO Le necrologie devono TASSATIVAMENTE pervenire in redazione entro il lunedì alle ore 12.30 della settimana in cui devono essere pubblicate. Vi ringraziamo per la vostra gentile collaborazione.

BARTOLOMEO GABUTTI (Tumlin) nell’impossibilità di giungere a tutti personalmente ringraziano quanti con scritti, preghiere, opere di bene e presenza al funerale vollero unirsi al loro dolore. Un grazie particolare porgono all’Abate don Paolo Perolini ed alla cantoria di S. Andrea, al medico curante dott. Bartolomeo Giordano ed indistintamente a tutti i vicini di casa, amici e conoscenti. La S. Messa di Trigesima sarà celebrata: SABATO 20 OTTOBRE – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano. Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

Condoglianze Il Presidente Umberto Torrisi, il Consiglio direttivo ed i soci tutti dell’ASAMF (Associazione Saviglianese Amici del Museo Ferroviario) sono vicini alla famiglia e partecipi al grande dolore per la scomparsa del socio onorario Dott. ROBERTO GOVERNA, Presidente della Banca CRS. Il Presidente, i Dirigenti ed i giocatori dell’AMATORI BASKET SAVIGLIANO partecipano al dolore della famiglia per la scomparsa del Dott. ROBERTO GOVERNA, da sempre vicino allo sport saviglianese. La sezione del CAI di Savigliano partecipa al dolore della famiglia, della Fondazione e della Banca CRS per la perdita del Dott. ROBERTO GOVERNA e ricorda la grande umanità, la professionalità e la generosità che lo hanno contraddistinto nel suo operato. Il Direttivo dell’“ARCICONFRATERNITA DELLA PIETÀ” di Savigliano partecipa al grande dolore per la morte del Dott. ROBERTO GOVERNA, che ha sempre avuto grande riguardo per la confraternita. IL Civico Istituto Musicale “G.B. FERGUSIO” partecipa al dolore dei familiari e saluta con commozione il Dott. ROBERTO GOVERNA, ricordandone la figura umana e l’operato nel ruolo istituzionale a favore della cultura ed a beneficio di generazioni di giovani, i cui frutti saranno duraturi nel tempo ed indelebili nella memoria. Il Presidente prof. Antonio Scommegna, il Direttivo ed i soci dell’associazione culturale cenacolo “CLEMENTE REBORA” di Savigliano, addolorati, partecipano al dolore della famiglia per la prematura scomparsa del Dott. ROBERTO GOVERNA, persona sensibile e sostenitore del nostro impegno culturale. Il Presidente prof.ssa Maria Genovese ed il Direttivo dell’associazione culturale “MASSIMILIANO KOLBE – PREMIO DI POESIA E NARRATIVA” di Savigliano partecipano al dolore della famiglia per la prematura scomparsa del Dott. ROBERTO GOVERNA. In Fossano è mancata la signora PAOLINA DI FILIPPO ved. DI VENOSA di anni 75 Ai fratelli Carlo con la moglie Patri-

zia e Giacomo con la moglie Giorgia; ai nipoti ed ai parenti tutti porgiamo sentite condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Savigliano. In età di 30 anni è mancato JONATHAN LUIS CORTEZ HURTADO Alla mamma Teresa con il papà Claudio; al fratello Luisito; alla zia Rosa e famiglia; agli zii residenti in Perù; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo vive condoglianze. È mancato il Geom. LUIGI RUSSO di anni 85 Ai figli Marina con Gianni e Mario con Laura e Diego; alla cognata Giuseppina; ai nipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo condoglianze. In età di 74 anni è mancata MARIA LORETA TRIOLO Ai figli Pino con la moglie Agata Trentacoste, Salvatore, Rosi con il marito Ezio Loche e Claudio con la moglie Raja Ouadi; ai nipoti Elisa, Andrea, Alessandro, Davide, Simone, Jasmine e Mirco; ai fratelli; alla sorella; alle cognate; ai nipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo vive condoglianze. In Saluzzo è mancata la signora MARGHERITA CAGNASSI in FERRERO di anni 88 Al marito Giovanni; al cognato Renato con la moglie Antonietta; ai nipoti; ai pronipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Lagnasco. A Salmour è mancata la signora ENRICA FORNASERO ved. GIORDANO di anni 79 Alle figlie Carla con il marito Luciano Leardo ed Elena; ai nipoti Roberta, Enrica con Enrico e Federico; al fratello; alle cognate; al cognato; ai nipoti; ai pronipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Savigliano. In età di 94 anni è mancata BIANCA MARIA GHIONE ved. FERRERO Ai figli Tomaso con la moglie Maria Boglione, Bernardino con la moglie Lidia Crosetto e Maria Antonietta con il marito Alessandro Botta; ai nipoti Luciana, Rosi, Luciana, Claudia, Giuseppe, Pierluigi ed Enrico con le rispettive famiglie; ai nipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo sentite condoglianze.


MERCOLEDÌ 17 OTTOBRE 2012 IL SAVIGLIANESE 40


17-10-2012