Issuu on Google+

Giornale più antico del Piemonte Sensa Sant a s’ và nen an paradis

dai 4300 proverbi piemontesi

Savigliano, 13 febbraio 2013 • ANNO 155 - N° 7 • E 1,20 • Sped. in Abb. Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) NO/CUNEO art. 1, comma 1 • e-mail: redazione@ilsaviglianese.com • www.ilsaviglianese.com

CHIESA - Decisione storica annunciata da Benedetto XVI

Carnevale

Papa Ratzinger si dimette I parroci: «Atto innovativo» E Poletto tornerà in conclave

Feste: tutte le foto nelle pagine interne

Cavallermaggiore Di nuovo a rischio i servizi sanitari

A pagina 11

Alstom, aumenta il lavoro

pagina 13

Caramagna Sabato inizia il teatro piemontese pagina 14

Trecento assunzioni in vista dopo la cassa integrazione Oltre cento treni da costruire

Villanova Solaro

La scorsa settimana abbiamo aperto il giornale con la notizia dell’aumento della disoccupazione nella nostra zona, dato che è saltato fuori dalla riunione del “Tavolo di crisi” saviglianese. Per fortuna, a quella stessa riunione è stata data anche una buona notizia.

Sgombero neve Come ci si comporta

Il 23 febbraio prossimo scadrà il periodo di 13 settimane di cassa integrazione all’Alstom Ferroviaria di via Ottavio Moreno. Sta per aprirsi, infatti, un periodo di lavoro intenso, con cento treni da costruire. Per questo, l’azienda assume 250-300 persone. A pagina 2

Nuova Pro Loco Gattino presidente pagina 15

Marene

pagina 16

Racconigi Ilva: lavoro dimezzato a partire da marzo Il lavoro si rimette in moto: l’aumento di produzione durerà almeno un anno e mezzo

pagina 17

Rivogliono il loro posto in banca

Operazione della Guardia di Finanza nella nostra zona

CRS, nuova causa dei due licenziati

Sequestrati 7 quintali di cibo

La sede della banca CRS

Licenziati due volte dalla banca CRS, non demordono. Parliamo degli ex dipendenti Giandomenico Demichelis e Roberto Mina, che in questi giorni hanno avviato una nuova causa di lavoro contro il “giustificato motivo oggettivo” che l’istituto di credito saviglianese ha addotto per non riassumerli, nonostante i due avessero vinto una prima causa in tribunale. Il 4 aprile, l’udienza. Servizio a pagina 4

Prosegue l’impegno della Guardia di Finanza per la tutela dei consumatori. Nei giorni scorsi, la Tenenza di Fossano ha dato via ad un’operazione volta alla repressione delle violazioni di legge in materia di etichettatura e sicurezza alimentare. In questa circostanza, gli interventi sono stati concentrati su rivendite di prodotti alimentari “etnici” di Fossano, Savigliano e Racconigi, presso le quali i militari del Nucleo Mobile delle Fiamme Gialle fossanesi hanno sequestrato cir-

ca 1.700 prodotti alimentari preconfezionati (oltre 7 quintali). Spiega il comandante provinciale della Guardia di Finanza, Francesco De Angelis: «Gli alimenti sequestrati – scatolame, spezie, legumi, riso, pasta, bibite analcoliche – riportavano etichette esclusivamente in lingua straniera, perlopiù in arabo e cinese, in quanto si trattava di alimenti verosimilmente non destinati al mercato nazionale italiano, in palese violazione delle disposizioni di legge». Servizio a pagina 5

Juve e Toro si danno mano nel “Parco della Concordia” “Nemici storici” sul campo di calcio, ma non nel nuovo Parco della Concordia, battezzato nei giorni scorsi a Savigliano. Parliamo di Juve e Toro, le squadre piemontesi acerrime rivali che, per una volta tanto, si sono date la mano. Con questa iniziativa, portata avanti dai consiglieri comunali Carmine Bonino e Fulvio D’Alessandro, un giardino di via Dalla Chiesa è stato dedicato per la parte bianconera alle vittime dello stadio Heysel e per la parte granata al Grande Torino, la squadra di Valentino Mazzola perita a Superga. Servizio a pagina 2

Spettacoli

“Salvianum” ai tempi della Inquisizione

A pagina 26

Sport, calcio

F.C. Savigliano Gallo al posto di Pengue All’inaugurazione anche gli ex giocatori Comi e Pessotto

A pagina 22

L’operazione è stata condotta dalle Fiamme Gialle fossanesi


2

savigliano

mercoledì 13 febbraio 2013

BREVI DALLA CITTÀ

Vuoi coltivare l’orto? C’é un corso alla Sanità Ci sono ancora posti liberi per il corso che il Circolo Amici Sanità organizza sulle tecniche di coltivazione di frutta ed ortaggi. I tre incontri previsti, curati da esperti del settore, si terranno presso il salone polifunzionale del Santuario della Sanità a partire dalle ore 20.30 del mercoledì ed affronteranno le seguenti tematiche: 13 febbraio, “Potatura ed innesti di piante da frutta, semine”; 20 febbraio, “Trapianti dell’orto”; 27 febbraio, “Protezione delle colture con fungicidi, insetticidi e trattamenti biologici”. Iscrizioni ed informazioni presso la sede del Circolo, in strada Sanità n. 118 (tel. 0172.21702), il venerdì sera dopo le ore 21, oppure telefonando ai numeri 0172.21763 o 340.2572308. Chiusura iscrizioni, possibili anche la sera della prima lezione, mercoledì 13 febbraio. L’evento è organizzato con il patrocinio della Città di Savigliano (Assessorato ai Lavori pubblici e Ambiente) e la collaborazione di “Tutta Natura” di Borio Claudio e “Orto Mio”.

Amici dei fiori Gita nell’Alessandrino Il gruppo “Amici dei fiori” organizza una gita al castello Ottolenghi e a villa Genova, due dimore con bellissimi parchi che si trovano nell’Alessandrino. La gita, guidata dall’esperto floricultore Domenico Montevecchi, si terrà giovedì 16 maggio. La partenza è fissata alle 7.30 presso l’Ala di piazza del Popolo. In mattinata si visiterà il castello a borgo Monterosso; dopo il pranzo in ristorante ad Acqui Terme, si passerà a villa Genova, a S. Salvatore Monferrato. Rientro a Savigliano per le 20 circa. La quota di partecipazione è di 45 euro. Prenotazioni presso l’agenzia Chiesa Viaggi di via Saluzzo (20 euro di acconto; il saldo avverrà direttamente sul pullman).

Cena benefica per la ricerca sul cancro Serata di beneficenza, sabato 23 febbraio, alle 20, presso il ristorante Valle Bronda di Pagno. Una grande iniziativa di solidarietà, voluta fortemente dalle famiglie Andreis e Saretti, proprietarie del locale. Una cena che propone il meglio della cucina tipica piemontese, al costo di 25 euro tutto compreso, e il cui ricavato sarà interamente devoluto alla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro, che ha voluto e costruito l’Istituto oncologico di Candiolo. I commensali saranno intrattenuti dal canto delle corali I Birichin, I 10 piasent, J’amis del cher. Per partecipare, prenotarsi allo 0175.276955. L’adesione è libera, sino ad esaurimento posti.

Liceo Arimondi-Eula aperto alle visite

EVENTO

Giardino dedicato ai drammi di Juve e Toro

Il “Parco della Concordia” Un giardino per far ricordare a tutti che lo sport avvicina ed unisce e che le rivalità – quelle del tifo – devono rimanere all’interno di un campo da gioco e, soprattutto, mai travalicare. Su queste premesse è partita l’iniziativa di due consiglieri comunali, Carmine Bonino e Fulvio D’Alessandro, che hanno perorato nell’assemblea cittadina l’idea di intitolare il giardino di via Alberto Dalla Chiesa alle due squadre piemontesi di calcio per eccellenza, Juventus e Torino. Due squadre che sono state toccate negli anni da due grandi tragedie sportive, due drammi che hanno segnato il mondo dello sport e un’intera nazione: la prima nel 1949 con l’incidente aereo di Superga in cui perirono tutti i giocatori del Grande Torino, la seconda nel 1985 con la morte dei tifosi bianconeri allo stadio Heysel di Bruxelles poco prima dell’inizio della finale di Coppa dei Campioni tra Juventus e Liverpool. Così è nato il “Parco della Concordia”, un giardino circolare che è diviso da una strada, così come «Juventus e Torino rappresentano per i propri

Tortone, Daniele, Soave, Bonino, Comi, Barello, Cera e Pessotto

tifosi le due squadre rivali per eccellenza – ha sottolineato il sindaco Sergio Soave, bianconero doc, durante l’inaugurazione svoltasi giovedì 7 febbraio –. È bello contendere, è bello gareggiare, ma nel rispetto reciproco. Un grazie, dunque, ai due consiglieri comunali che hanno lanciato quest’idea». Presenti alla scoperta delle due targhe a ricordo dei due luttuosi avvenimenti non solo Magda Cera e Mario Barello, per i due club

CULTURA Incontro

cittadini, ma anche, in rappresentanza della Juventus e del Torino, Gianluca Pessotto, ex giocatore bianconero e ora vice direttore del settore giovanile, ed Antonio Comi, già centrocampista granata attualmente direttore generale della società. «Ricordare i morti dell’Heysel porta con sé sempre una grande tristezza – ha detto Pessotto – ma quelle persone rimarranno sempre vive nella storia della nostra società. Un plauso

tra il sodalizio e gli allievi dei corsi cittadini

Le poesie del Cenacolo Rebora all’Unitre

Sabato 16 febbraio, dalle 9 alle 12 e dalle 14.30 alle 16.30, il Liceo classico, scientifico e delle scienze applicate “Arimondi-Eula” (piazza Baralis n. 5) apre le porte a genitori e allievi di terza media per poter visitare i locali e i laboratori della scuola e per poter parlare con gli insegnanti.

È la Fondazione CRCuneo che cofinanzia il chiostro La scorsa settimana, nell’articolo “Gli interventi del Comune”, è stato riportato che tra i finanziatori del chiostro di San Pietro c’è la Compagnia di San Paolo con 100.000 euro. In realtà, si tratta della Fondazione Cassa di risparmio di Cuneo. L’assessore Claudio Cussa ci chiede di precisarlo. Ci scusiamo per l’errore con i lettori e con i diretti interessati.

Pellegrinaggio a Medjugorje Le iscrizioni sono aperte Dal 15 al 20 marzo sarà organizzato il tradizionale pellegrinaggio a Medjugorje (città dove avvengono le apparizioni della Madonna), con partenza dalla nostra città e viaggio in pullman Gran turismo. Chi fosse interessato può chiamare la signora Pina al 333/5091936.

all’iniziativa odierna, perché questo tipo di eventi accomunano tutti quelli che amano il calcio». Mentre Antonio Comi ha ribadito: «Siamo orgogliosi di essere qui. È anche un modo per ricordare il Grande Torino». La nostra città – unica in Italia – ha ora i giardini della tolleranza e della concordia: non facciamoli sfigurare. Paolo Biancardi

I partecipanti all’incontro sulla bellezza della poesia

L’Unitre ha iniziato le attività del mese di febbraio incontrando il Cenacolo “Clemente Rebora” per uno stimolante approccio al fascino e alla serenità della poesia. Alla presenza di una folta rappresentanza di poeti, il presidente Antonio Scommegna ha illustrato le

CARNEVALE

finalità del sodalizio che, da oltre trent’anni, è uno dei riferimenti più certi a gusti e tendenze espressive non solo per Savigliano o per la nostra provincia, ma anche per altri territori del Piemonte. Maria Franca Dallorto Peroni ha poi tenu-

to un’esauriente ed interessante lezione riuscendo a focalizzare le componenti essenziali dell’emozione poetica. Con un’approfondita quanto limpida esposizione ha messo in evidenza i segreti di quelle sensazioni che poi traducono l’armonia del cuore in una trasparenza di sentimenti. I poeti Lucy Lorini Tanga, Maria Grazia Gobbi, Vincenzo La Porta, Bernardo Negro, Anna Maria Riva, Maria Franca Dallorto Peroni, Flavio Vacchetta, Ferruccio Orusa, Antonio Scommegna e Germana Gastaldi hanno letto i loro testi, diversi nei toni e nelle occasioni, ma tutti improntati ad una valida schiettezza. Concetta Failla ha completato il reading leggendo i versi del Canonico Maurilio Rayna e quelli di Luciano Vachino. Da questo incontro con la poesia, agli “allievi” dell’Università delle Tre Età non rimarrà soltanto un simpatico ricordo, ma una riflessione sempre più viva per scoprire l’afflato che invita a cercare la bellezza anche nelle piccole cose e a scorgere ovunque una scia di luce. B.N.

La festa alla Sacra Famiglia ha coinvolto alunni ed insegnanti

«L’uomo è veramente uomo soltanto quando gioca»

Medjugorje, luogo di apparizioni

REDAZIONE Piazza Santarosa, 21 Tel. 0172.71.39.29 Fax 0172.71.37.21 - Savigliano email: redazione@ilsaviglianese.com – www. ilsaviglianese.com DIRETTORE RESPONSABILE: VALERIO MACCAGNO ABBONAMENTO: Annuo € 42,00 - Estero € 42,00 + spese postali Autorizzazione N.2 Tribunale Saluzzo 8/9/1946 Poste Italiane: Sped. in Abb. Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) NO/CUNEO art. 1, comma 1 - Conto Corrente Postale N° 11755121 PUBBLICITÀ: RÉCLAME Via Pylos, 20, Savigliano Tel. 0172 71.12.79 STAMPA: Editrice La Stampa - Torino. Tariffe a modulo: Commerciali € 16 - Occasionali € 17,00; Finanziari e Legali € 1,80 mm/c; Necrologie € 36,00; Economici € 0,53 p.p. Il giornale si riserva in ogni caso di rifiutare qualsiasi inserzione. ASSOCIATO ALLA FIPEG

Anche quest’anno la festa di Carnevale ha colorato gli ambienti della scuola materna della Sacra Famiglia. Nessuno è mancato all’appuntamento: Minnie e Topolino, dame, fatine, cowboy, Gormiti, Spiderman, Zorro, animaletti e tanti altri personaggi che scorazzavano felici, trascinando dietro di sé stelle filanti e nastri colorati. «“L’uomo è veramente uomo soltanto quando gioca” dice il filosofo Friedrich Schiller – ci ricorda suor Maria Carla –. Se questo è vero, noi abbiamo vissuto il Carnevale molto seriamente! All’interno di questa giornata da “favola” spiccavano le tre insegnanti in vesti insolite: una streghetta, un pirata e una fatina dirigevano la scena passando in mezzo alle maschere con disinvoltura e autorevolezza, generando stupore e attrattiva. E la festa non avrebbe raggiunto il suo culmine se non fossero arrivate le tanto sospirate bugie, quelle buone da mangiare unite a quelle quotidiane dei bambini, simpatiche da ascoltare! Grazie bambini! Grazie maestre! Grazie al Carnevale che permette a tutti, per qualche istante, di sognare e vedere la vita con occhi diversi».

In classe si sono presentati tutti in maschera


savigliano

LAVORO Nei prossimi mesi ci saranno oltre 100 treni da costruire

La “Ferroviaria” assume Nel marasma delle cattive notizie dal mondo del lavoro, ogni tanto ce n’è anche una buona. All’Alstom Ferroviaria stanno per concludersi le tredici settimane di cassa integrazione e poi ci sarà un periodo di maggior lavoro. La situazione è stata tratteggiata martedì 5 febbraio dal sindacalista Bruno Gosmar (segretario provinciale della Uilm) durante il “ Tavolo di crisi” tenutasi in municipio. Alla riunione, alla quale sono presenti i rappresentanti del Comune e delle forze economiche della città, si è fatto il punto sull’occupazione a Savigliano e dintorni. In tale occasione, Gosmar ha annunciato che l’Alstom sta procedendo ad assumere nuovo personale. «In tutto – riferisce il sindacalista, che ha partecipato al vertice con l’azienda del 1° febbraio scorso – si va dalle 250 alle 300 persone: 150/200 operai e 50/100 impiegati (ingegneri, disegnatori, ecc...). Vengono assunti tramite le agenzie interinali con contratti di 6 mesi o 1 anno. Si tratta di giovani oppure di disoccupati di ogni età». Certo non parliamo di “posti fissi”, ma di questi tempi tutto può servire per far fronte alla crisi economica. «Grazie alle nuove commesse prese negli ultimi mesi – spie-

All’Alstom vengono assunte tra le 250 e le 300 persone, di ogni età

ga ancora Gosmar – la Ferroviaria si è accaparrata un consistente carico di lavoro che da questa primavera si protrarrà almeno fino all’estate 2014. Ci sono oltre cento treni da costruire, e poi c’è lavoro anche sui carrelli». L’ulti-

ma grande commessa che Alstom si è accaparrata riguarda 70 treni regionali per Trenitalia. E ce ne sono ancora altre, come i 10 Coradia Meridian per le Ferrovie Nord Milano, 8 Pendolini per le Ferrovie Svizzere SBB e 20 Pen-

CONCORSO Seconda edizione di “Un anno da campione”

Premiati i giovani sportivi Per i partecipanti al concorso “Un anno da campione”, dopo la premiazione in pompa magna avvenuta lo scorso 18 gennaio alla Crosa Neira, è arrivato il momento della premiazione... effettiva, avvenuta venerdì scorso presso il negozio “Patty Sport” (sponsor dell’iniziativa insieme a “Giuggia Sport” e alla società “Abaco”). Il vincitore Steven Dredhaj Leonetti, pugile diciottenne, si è aggiudicato il primo premio di mille euro. Agli altri sei partecipanti (le ginnaste Clara Garbarino e Chiara Seghesio, la ciclista Aurora Micheletti, l’atleta Andrea Dutto, il nuotatore Andrea Cascina ed il boxeur William Ruocco) sono stati consegnati, novità di quest’edizione, 100 euro ciascuno. M.Gar.

I giovani sportivi premiati con gli organizzatori

dolini per le Ferrovie polacche Pkp. Quindi, con sabato 23 febbraio, ultimo giorno di cassa integrazione nella fabbrica di via Ottavio Moreno, si chiude un periodo di “scarico” e si apre una fase nuova per la “Ferroviaria”, che può guardare ai prossimi mesi con maggiore ottimismo. Ma alla riunione del “Tavolo di crisi” è stato fatto anche il punto sull’occupazione. E in questo caso le notizie non sono buone: a Savigliano, al 25 aprile 2012 risultavano iscritti nelle liste di collocamento 900 persone; al 31 dicembre erano salite a quota 1.014 (se si comprende tutta l’area saviglianese e fossanese, gli iscritti sono passati da 3.706 a 4.260). Inoltre, fa riflettere un dato sulla cassa integrazione nella Granda: quella ordinaria (per cali temporanei di lavoro) è cresciuta del 152,7% (tra 2011 e ‘12), mentre la straordinaria (per chiusura delle aziende) è diminuita del 70,2%. «Non perché la crisi sia diminuita – ha specificato il consigliere Mino Daniele, che coordina il Tavolo – ma perché poi sono scattati i licenziamenti». Quindi, le buone notizie sono una goccia nel mare. Guido Martini

mercoledì 13 febbraio 2013

3


4

savigliano

mercoledì 13 febbraio 2013

CRONACA I due ex dipendenti Crs rivogliono il loro posto

BREVI DALLA CITTÀ

Un’automobile finisce contro i cartelli elettorali Singolare incidente nelle prime ore di domenica 10 febbraio. Era circa l’1,30 della notte quando una Bmw 330 guidata da un ventenne saviglianese, con a fianco un altro giovanissimo, è andata a sbattere contro i tabelloni elettorali di via degli Studi. Nessun ferito, è intervenuta una pattuglia del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Savigliano.

Auto contro lampione in via del Pascolo Venerdì 8 febbraio, verso le ore 18, in via del Pascolo (angolo corso Isoardi), una Fiat Panda, per cause ancora da accertare, ha sbandato ed è andata a sbattere con la parte anteriore della vettura contro un palo dell’illuminazione pubblica. La signora alla guida, una 49enne saviglianese che ha riportato lievi lesioni, è stata soccorsa dall’ambulanza del 118, intervenuta insieme alla Polizia Locale ed ai Vigili del Fuoco di Savigliano.

Un’altra causa di lavoro Continua la “battaglia” dei due dipendenti CRS, Roberto Mina e Giandomenico Demichelis, licenziati due volte dall’istituto di credito, per riavere il proprio posto. I due impiegati hanno presentato ricorso al giudice del lavoro Alberto Boetti contro la decisione della CRS di non riassumerli. Ripercorriamo brevemente la vicenda. Il 23 ottobre 2011, la banca aveva lasciato a casa Mina e Demichelis adducendo una “giusta causa”. Il giudice del lavoro, però, nell’ottobre 2012, decise per il reintegro dei due lavoratori, non riconoscendo valida la “giusta causa”. Anzi, per il tribunale i due – che erano addetti a controlli interni – avevano fatto il loro dovere segnalando che una collega, l’ex vicedirettrice della filiale di Monasterolo, si sarebbe impossessata di una somma di denaro di un correntista. Per alcuni gior-

Roberto Mina

Giandomenico Demichelis

ni, la banca li aveva reintegrati, lasciandoli però a casa “dispensati dal servizio”, in attesa di trovare loro una collocazione. Pochi giorni dopo, invece, era arrivato il secondo licenziamento (per “giustificato motivo oggettivo”), visto che nel frattempo i servizi di cui si occupavano Mina e Demichelis erano stati affidati a personale ester-

no alla CRS. Da allora, fallito anche un tentativo di conciliazione previsto dalla legge, le due posizioni sono rimaste distanti e il caso è rimasto aperto. Arriviamo ai giorni nostri, con questa nuova azione legale: la prima udienza è stata fissata per il 4 aprile a Saluzzo. In quella data – secondo il nuovo rito

del lavoro istituito con la riforma “Fornero” – il magistrato potrebbe già pronunciarsi, temporaneamente, sul ricorso, in attesa di approfondire la questione ed emettere – nel giro di qualche mese – un giudizio definitivo. Oltre a questo, nella vicenda giudiziaria che ha coinvolto la Banca rimangono aperti altri due fronti: da una parte la CRS ha impugnato la prima sentenza di reintegro dei due dipendenti davanti alla Corte d’appello (l’impugnazione è tuttora “pendente”); dall’altra, si attende la decisione del giudice sul caso penale (sempre legato a questa vicenda) che vede al centro l’amministratore delegato Giuseppe Allocco, il quale, secondo l’accusa, avrebbe impedito a Mina e Demichelis di fare i necessari controlli. Le indagini si sono concluse: si attende di sapere se Allocco sarà processato oppure se il caso sarà archiviato.

La scena dell’incidente

I Vigili del fuoco trovano donna morta in casa Venerdì scorso i Vigili del Fuoco del distaccamento di Savigliano sono stati allertati per aprire la porta d’ingresso di un’abitazione di via Beggiami in quanto la persona che era all’interno aveva avuto un malore. Purtroppo, una volta entrati, hanno scoperto che l’anziana donna, F. D., 79 anni, era deceduta. Sul posto, oltre ai Vigili del Fuoco, sono intervenuti anche i Carabinieri di Savigliano ed un mezzo del 118.

Incendio alla Comunità “Cenacolo” di strada Collarea Lunedì 11 febbraio, all’alba (5.45 circa), i Vigili del Fuoco del distaccamento cittadino, insieme ai colleghi di Saluzzo, sono dovuti intervenire in strada Collarea, presso la comunità Cenacolo di Suor Elvira. Le fiamme, causate dal surriscaldamento di una canna fumaria, avevano incendiato le travi in legno di una copertura esterna. Oltre ai Vigili del Fuoco sono intervenuti anche i Carabinieri di Savigliano. Nessun ferito o intossicato: gli ospiti sono stati sistemati temporaneamente altrove.

Si presenta il corso per “Genitori efficaci” Lunedì 18 febbraio, alle ore 21, presso il Centro Famiglie di via Mutuo Soccorso n. 8, ci sarà la presentazione del corso “Genitori efficaci”. Guiderà la serata l’educatore professionale Roberto Colombero. Il corso – la cui sesta edizione sarà attivata a marzo – è dedicato a tutti i genitori e rivolto a chi desidera migliorare la relazione con i figli. Informazioni allo 0172.726053 (Albina o Luisa: lunedì, mercoledì, venerdì, ore 16.30-19), e-mail: centrofamiglie@monviso.it. La serata di presentazione è ad ingresso libero.

Luci spente in città: c’é “M’illumino di meno” Anche quest’anno il Comune di Savigliano aderisce all’iniziativa “M’illumino di meno”: la giornata del risparmio energetico lanciata dalla popolare trasmissione radiofonica Caterpillar, in onda su Rai Radio 2. Venerdì 15 febbraio resteranno spente in modo simbolico le luci del centro cittadino (dalle ore 18 alle 20), il parco Graneris (tutta la notte) e le luci, una su due, di via Ruffini Gattiera e del passaggio pedonale fra corso Vittorio Veneto e via Biga. L’invito ad un simbolico “silenzio energetico” è rivolto a tutti i cittadini, dalle 18 in poi, in modo da rendere visibile la propria attenzione al tema della sostenibilità ambientale, con le forme che si riterranno più opportune, ad esempio: spegnere la televisione, non stirare, non usare l’automobile, cenare a lume di candela…

MEMORIA La

vicenda degli esuli in un film proiettato all’Università

Martiri delle foibe: non solo una corona d’alloro Sabato mattina, il Comitato provinciale dell’associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, in collaborazione con il Comune di Savigliano, ha deposto una corona d’alloro in via Martiri delle foibe per commemorare il Giorno del Ricordo e per non dimenticare la tragedia delle foibe e dell’esodo giulianodalmata. Ma le iniziative non si esauriscono con questo gesto simbolico. Il Comitato, sempre insieme al Comune, ha infatti deciso di far proiettare il film “Magna Istria”, l’ultimo lavoro di Cristina Mantis e Francesca Angeleri. La proiezione avrà luogo mercoledì 20 febbraio, alle ore 18, nella sala conferenze dell’Unitre, presso l’Università cittadina (via Garibaldi n. 6). Il film snoda il proprio percorso tra il villaggio giuliano-dalmata di Torino e di Roma, poi a Trieste, in Croazia e in Slovenia, alternando immagini di ieri e di

SCUOLA

Le Autorità cittadine e gli esponenti dell’Associazione degli esuli alla commemorazione

oggi, parlando dell’esodo, della guerra, della Resistenza, dei Trattati di pace, dell’arrivo in Italia, della nostalgia, della vita nelle Casermette di Torino o nel Silos di Trieste, dei campi di concentramento di Arbe e di Goli

Otok. Il documentario è ricco di emozioni, di sapori e di curiosità: c’è la storia e ci sono le memorie di chi è partito e di chi è rimasto, ma c’è anche molta natura: è la bellezza del paesaggio

Raccolti fondi per i disabili de La Rosa Blu e per i terremotati emiliani

Iniziative solidali alla Primaria di borgo Pieve Anche quest’anno i bambini della scuola primaria hanno realizzato, insieme alle loro insegnanti e ad alcuni genitori, molti lavoretti che sono stati venduti in occasione del mercatino di Natale allestito lo scorso mese di dicembre nei locali della scuola. Sono stati raccolti 2.500 euro suddivisi in parti uguali tra la “Rosa Blu” di Savigliano e l’iniziativa “Adotta una scuola” promossa dall’insegnante dell’asilo Carla Ponsero. La scelta di suddividere la cifra in parti uguali è stata fatta anche per far conoscere ai bambini le diverse esigenze di queste due realtà,

tant’è che tutte le classi sono state protagoniste nella consegna diretta dei soldi ricavati dal loro lavoro natalizio. Nel primo incontro, avvenuto nella palestra della scuola mercoledì 6 febbraio, la maestra Carla Ponsero ha spiegato loro come è nata la sua iniziativa e che cosa significa “adottare” una scuola. Con molta semplicità ha illustrato le problematiche derivate dal terremoto nei paesi che lei stessa ha potuto visitare quest’estate in Emilia, le necessità e le difficoltà che ancora oggi hanno i terremotati di quelle zone. I bambini hanno consegna-

Incontro sull’osteoporosi organizzato dal Cif Martedì 26 febbraio, alle ore 16, presso la sala “Madre Bonino” dell’Istituto Sacra Famiglia in via S. Pietro, il Centro italiano femminile ha organizzato un incontro con la dott.ssa Beatrice Fruttero, specialista in Nefrologia presso l’Ospedale Mauriziano di Torino e successivamente titolare dell’ambulatorio di Osteoporosi e malattie metaboliche dell’osso al SS. Annunziata di Savigliano. La dottoressa tratterà il tema: “Osteoporosi e fragilità ossea”. Inoltre, saranno proiettati alcuni video su questo argomento. L’ingresso è libero a tutti. «Vi aspettiamo numerosi a quest’importante conferenza» conclude il Direttivo del Cif.

istriano. Infine, c’è la “memoria delle mani” che, tramite la cucina, aiuta a mantenere viva la cultura e, nello stesso tempo, a lenire la nostalgia per la patria perduta. La cittadinanza è invitata a partecipare.

La 4ª D in visita alla struttura “La rosa blu”

L’insegnante Carla Ponsero

to la busta contenente i 1.250 euro, frutto del loro lavoro, e hanno ringraziato la maestra per la sua disponibilità. Un secondo incontro è avvenuto direttamente alla “Rosa Blu” dove una delegazione della scuola, la classe 4ª D, ha avuto la possibilità di conoscere la direttrice, gli operatori e i ragazzi ospiti in questa bellissima struttura e di visitarne i locali. Anche per loro è stata consegnata la busta con i 1.250 euro nella consapevolezza di aver contribuito ad aiutare una realtà così vicina loro. Con queste esperienze i bambini hanno potuto capire che l’unico modo per conoscere i problemi è accostarsi a quanti vivono quegli stessi problemi e trarne da essi, da quello scambio, le conclusioni.


savigliano

CRONACA Blitz delle Fiamme Gialle: nei guai negozianti stranieri

Sequestrati 1.700 alimenti Nella Granda prosegue l’attività della Guardia di Finanza volta alla tutela dei consumatori ed alla repressione delle violazioni in materia di etichettatura e sicurezza alimentare. Presso alcune rivendite di prodotti alimentari “etnici” che si trovano a Savigliano, Racconigi e a Fossano nei giorni scorsi, i militari del Nucleo Mobile delle Fiamme Gialle fossanesi hanno sequestrato circa 1.700 prodotti alimentari preconfezionati (oltre 7 quintali). Gli alimenti sequestrati – scatolame, spezie, legumi, riso, pasta, bibite analcoliche – riportavano etichette esclusivamente in lingua straniera, perlopiù in arabo e cinese, in quanto si trattava di alimenti verosimilmente non destinati al mercato italiano. Ai fini di una compiuta tutela del consumatore, le disposizioni sull’etichettatura, anche molto stringenti, devono mettere in condizione l’acquirente di operare scelte consapevoli non solo in relazione al prezzo ed alla data di scadenza, ma anche alle caratteristiche del prodotto, ai suoi componenti, ovvero alle modalità di conservazione, preparazione e utilizzo. Come ha spiegato il Colonnello Francesco de Angelis, Comandante provinciale della Guardia di Finanza, «queste indicazioni,

Corso di formazione per volontari ospedalieri Il Centro servizi per il volontariato Società Solidale, in collaborazione con l’Avo (Associazione volontari ospedalieri) di Savigliano, organizza un corso di formazione per la nuova generazione di volontari volto a valorizzare e potenziare il settore giovanile delle Avo cuneesi. «Da pochi mesi una volontaria dell’Avo Savigliano è stata eletta responsabile dell’Avo Giovani Piemonte – spiegano i promotori – inoltre, si è evidenziato che un crescente numero di giovani ha deciso di intraprendere questo delicata attività dedicata al prossimo: per questo motivo si è sentita la necessità di avviare un percorso formativo mirato a sviluppare le potenzialità del gruppo e a dare le basi per poter lavorare sulla progettazione e sulla propositività». Il corso sarà tenuto dalla dottoressa Daniela Prandi e si svolgerà alla Sacra Famiglia (via San Pietro n. 9) in tre sabati, dalle 10 alle 16.30, il 9 marzo, il 16 marzo e il 13 aprile. Tra le tematiche trattate nel corso del percorso formativo: elementi di progettazione, definizione degli obiettivi e loro raggiungimento, supervisione delle dinamiche di gruppo, comunicazione efficace, gestione dei problemi e focalizzazione agli obiettivi, modalità di rappresentanza e gestione del gruppo di riferimento. Per informazioni e iscrizioni contattare la referente Csv Barbara Bedino al numero 348.1410046, e-mail savigliano@csvsocsolidale.it oppure l’Avo all’indirizzo di posta elettronica info@avosavigliano.191.it. Il termine ultimo per le iscrizioni è mercoledì 27 febbraio.

mercoledì 13 febbraio 2013

CULTURA

5

Oberto ospite di “Prometeo”

Le leggi sulla famiglia Nel nuovo incontro dell’associazione culturale Prometeo, svoltosi venerdì sera presso la sala del Mutuo Soccorso, è stata protagonista l’attualità. Giacomo Oberto, giudice del Tribunale di Torino e docente di diritto, ha parlato di coppie di fatto, illustrando quali diritti riservi loro (o meglio, non riservi loro) la legge italiana. Oberto ha affermato (anche mostrando documenti del ‘300 e del ‘500) che le famiglie di fatto non sono un elemento di novità, in quanto presenti sin da quando esiste il matrimonio; la novità sta piuttosto nella loro proporzione, oggi così grande e montante rispetto al costante calo dei matrimoni. Il giudice saviglianese, durante la serata, ha sottolineato il fatto che in Italia non sia presente una normativa organica, uno statuto giuridico delle famiglie di fatto.A tale “vuoto” cerca di far fronte una legislazione “a macchia di leopardo”, basata su disposizioni del legislatore riguardo specifici casi. «Sempre più spesso i giudici – ha affermato Oberto – devono affrontare problemi legati alla vita della famiglia di fatto. Sotto questo profilo, così come per esempio nell’avere la separazione prima del divorzio (in molti Stati non esiste, ndr), siamo un Paese anomalo nel contesto europeo». M.Gar.

I controlli dei finanzieri sono scattati nei negozi di prodotti alimentari “etnici”

puntualmente disciplinate a livello comunitario, devono essere fornite nella lingua del Paese in cui il prodotto viene commercializzato, proprio perché strumentali alla diffusione di informazioni precise, chiare e facilmente comprensibili per il consumatore, che trova in esse un insostituibile strumento di tutela anche dal punto di vista sanitario (ad esempio, indicazione di ingredienti che pos-

sono dare allergie)». I quattro titolari delle attività commerciali controllate, due di nazionalità indiana e due di nazionalità marocchina, sono stati segnalati alla Camera di Commercio di Cuneo; a loro carico, inoltre, le sanzioni amministrative previste dalla normativa vigente, che vanno da un minimo di 1.600 ad un massimo di 9.500 euro.

Maurizio Mogna e il giudice Giacomo Oberto

Aneurisma addominale Ancora posti per l’esame

L’aneurisma addominale È iniziata la campagna di prevenzione dell’aneurisma addominale promossa dalla Società di Mutuo Soccorso. Sabato scorso, presso il laboratorio Salucom di via Cuneo, sono state effettuate le prime visite ai soci che si erano iscritti. «Da questo primo screening – dice il presidente Valerio Maccagno – già due casi sono risultati da tenere sotto controllo, segno che questa iniziativa serve a combattere il fenomeno.Tra l’altro, ricordo che non si tratta di una visita invasiva, ma una semplice ecografia all’addome». Ad effettuare gli esami, il dottor Scovazzi dell’ospedale Santa Croce di Cuneo, che fa parte dell’équipe del dottor Novali, il relatore della serata informativa che si era tenuta al “Mutuo Soccorso”. Per quanti lo desiderino, sono aperte le iscrizioni per una seconda giornata di esami, in programma per sabato 2 marzo (e non per sabato 16 febbraio come era stato previsto in un primo tempo). Per aderire, basta recarsi presso la redazione de “Il Saviglianese”, in piazza Santarosa n. 21 (lunedì-venerdì, ore 8-12 e 1418). La visita costa 10 euro per i soci (ma i non soci possono sottoscrivere la tessera, dal costo di altri 10 euro, al momento dell’iscrizione). Possono iscriversi uomini e donne; l’esame è indicato principalmente per gli ultra 65enni, ma il limite non è tassativo (anche i più giovani possono partecipare). «Ringraziamo il poliambulatorio Salucom – conclude Maccagno – che mette gentilmente a disposizione i propri locali per l’iniziativa».


6

savigliano

mercoledì 13 febbraio 2013

EVENTO Successo per le nuove iniziative proposte e per il concorso delle maschere

Carnevale, spensierato come un 20enne

A sinistra, i premiati del concorso con la giuria. A destra, gli organizzatori con le maschere storiche saviglianesi. In questa pagina, carrellata di bambini in maschera

Il Carnevale saviglianese ha festeggiato vent’anni con una manifestazione di successo: domenica scorsa, tanti bambini e ragazzi hanno preso parte ai giochi proposti dagli animatori negli oratori cittadini (dove i giovani della CRI truccavano i bimbi) e poi si sono spostati alla Crosa Neira per la festa tutti insieme. Qui, in duecento hanno partecipato alla grande novità di quest’anno, il concorso delle maschere. Le più belle sono state decise da una giuria composta dall’assessore Marco Paonne e dalle esperte Daniela Gramaglia (titolare de La Soffitta di Bra, che ha esposto bellissimi costumi proprio alla Crosa Neira) e Margherita Cerato (insegnante di Educazione artistica). Tra i tanti bellissimi costumi, sono risultati vincenti nella categoria individuale Alessandro Baravalle (1° con “Il lupo mannaro”), Elena Chiarlo (2a con “La contadina”) e Emilie Barga (3a con “La Ninfea”), mentre nella categoria gruppi sono state premiate Giorgia Ferrara, Giulia Giannotto, Camilla Rosso e Giorgia Schirru che componevano il gruppo del “Poker d’assi”. Durante il pomeriggio, la Banda musicale ha proposto musi-

L’angolo della poesia L’eterna danza della vita (riflessione di Capodanno) “Il mondo non perirà certo per mancanza di meraviglie, bensì per la perdita della meraviglia”. (G.K. CHESTERTON) Su l’azzurro fondale dipinto trascorre l’eterna danza della vita. Fèrmati e contempla cuore mio l’abbraccio di questa notte l’ultima dell’anno. Apri la porta dell’anima e accogli l’eterno pulsare del mondo. Fa’ silenzio, prima che l’aurora rischiari l’orizzonte e ascolta: Qualcuno ti chiama per nome!

CARNEVALE

che da film, mentre i bambini festeggiavano e si gustavano la merenda. Da segnalare anche la rinascita delle maschere storiche saviglianesi: grazie alla collaborazione degli animatori e delle animatrici degli oratori ed all’apporto della Società di Mutuo Soccorso, che ha messo a disposizione i costumi, il Carnevale 2013 ha rivisto Sarasët (Luca Davicco) e Sarasëtta (Giorgia Berteina) accompagnati dal loro seguito: i cavalieri (Luca Panero ed Emanuele Franzè), la damigella (Serena Bori) e il giullare (Marco Benigni). La speranza è che anche negli an-

ni a venire la cosa si possa ripetere. La nuova formula ha funzionato: le proposte sono state ben accolte e già si pensa alla prossima edizione. Tra l’altro, quest’anno il budget è stato ridotto per consentire al Comune di dare la precedenza ad interventi nel campo del sociale. Un modo per pensare anche a chi, in questo momento di crisi, è in difficoltà. Si ricorda infine che le foto della manifestazione si possono trovare presso Foto Gino in piazza del Popolo e Ottica Fedon in piazza Santarosa.

Una bella serata di festa e... guardate un po’ chi si è mascherato!

Coriandoli e stelle filanti alla cena della “Vita Nova” Grande festa, sabato scorso, nei locali della società bocciofila Vita Nova di viale Del Sole. Si è svolta la cena sociale con la veglia di Carnevale, che ha coinvolto tanti appassionati: soci, familiari e simpatizzanti del gruppo. A fare gli onori di casa, il presidente Stefano Aragno, che ha salutato i presenti, le autorità e lo sponsor Banca CRS, ringraziandoli per il sostegno. Erano presenti il sindaco Sergio Soave, gli assessori Marco Paonne e Claudio Cussa, il consigliere provinciale Giulio Ambroggio, i funzionari della CRS Renato Bosio e Paolo Ruffino, oltre al neopresidente della Società Bocciofila Saviglianese Daniele Depaoli. La serata è trascorsa in allegria tra la cena e la festa in musica con coriandoli, stelle filanti e maschere. Anzi, a proposito di Carnevale, politici ed elezioni: sotto quelle maschere, ci sarà il prossimo candidato sindaco? Chi vivrà, vedrà...

Un momento della festosa veglia di Carnevale alla bocciofila Vita Nova

Dinanzi a una stella cadente esprimi un desiderio senza battere ciglia guarda e sorridi: non sciupare il dono della meraviglia per le piccole cose che sempre vivono e muoiono accanto a te dove trascorre l’eterna danza della vita. Giovanni Maurilio Rayna

Sotto queste mascherine, si celeranno i prossimi sfidanti per la poltrona di sindaco? Va be’ che è Carnevale, ma se non fosse uno scherzo?


savigliano

mercoledì 13 febbraio 2013

POLITICA Le proposte dell’Udc, che appoggia Mario Monti

Nelle pagine dell’agenda «Le proposte dell’Udc non sono alternative, ma complementari a quelle dell’agenda Monti. Abbiamo scelto di candidare persone provenienti non solo dalla società civile, ma che abbiano anche un’esperienza amministrativa, un’esperienza maturata nei quadri del nostro partito ed un forte collegamento col territorio». Con queste parole Massimiliano Gosio ha introdotto l’incontro di presentazione dei candidati Udc svoltosi sabato pomeriggio presso la Sala Miretti. Oltre a Carlo Lingua, candidato al Senato, erano presenti Paolo Trovò, Dora Perotto e Beppe Delfino, candidati invece alla Camera. Trovò, tecnico agrario di Piasco, dopo aver affermato di vedere nel terzo polo «un’alternativa ai soliti schieramenti, il nuovo di questo momento», ha sottolineato la necessità (in questo grave momento di crisi) di ridurre il costo del lavoro, i costi accessori, la burocrazia e tutto ciò che non sia legato all’attività produttiva delle nostre aziende. Ha poi posto l’accento sull’importanza che può avere per il Piemonte, terra dall’economia prettamente incentrata sull’agricoltura, il fatto che come capolista Udc vi sia l’attuale ministro dell’agricoltura Mario Catania che, a suo dire, ha dimostrato competenza e capacità di mediazione sui tavoli europei. Dora Perotto (sindaco di Brondello) ha affermato che Monti «ha avuto a disposizione solo 13 mesi di tempo; ha spento l’in-

7

VERSO LE ELEZIONI

I Giovani Pd e l’Università Interviene Chiara Gribaudo “Students @ work – L’Università sotto esame” è l’incontro che i Giovani democratici organizzano per sabato 16 febbraio, alle ore 17.30, presso la sala del Mutuo Soccorso di piazza Cesare Battisti. Parteciperanno alcuni giovani saviglianesi di ritorno da esperienze di studio all’estero per confrontare il nostro sistema universitario con quello del resto d’Europa. Concluderà l’iniziativa Chiara Gribaudo, candidata Pd alla Camera, che spiegherà i punti programmatici del partito sul tema, in vista delle prossime elezioni. Il presidente Davide Cussa invita tutti gli interessati ad intervenire.

I candidati Dora Perotto, Paolo Trovò e Giuseppe Delfino con il coordinatore Massimiliano Gosio

cendio, ora bisogna ricostruire la casa»; per lei è indispensabile aiutare tre categorie in gravi difficoltà: famiglia, impresa e sociale. Beppe Delfino, dopo aver ribadito il «granitico sostegno» dell’Udc a Mario Monti, ha illustrato su che cosa intende puntare il terzo polo per far ripartire l’Italia:

famiglia (vista sia sotto l’aspetto valoriale che come «attività produttiva»), ricostruzione del rapporto di fiducia tra istituzioni e cittadini, risoluzione dei problemi generati dalla legge elettorale e facendo tornare le banche ad essere il «primo socio delle aziende».«Con noi – ha concluso

Carlo Lingua (dopo aver espresso profonda contrarietà al sistema delle quote latte) – c’è la vera possibilità di fare una rivoluzione in Italia, possiamo diventare forti e credibili in Europa, dove per troppo tempo siamo stati assenti o incompetenti». Matteo Garnero

Giannino (Fermare il declino) si presenta al cinema Aurora La lista “Fare per fermare il declino” invita gli elettori all’incontro con Oscar Giannino, economista, giornalista e cofondatore del movimento. L’appuntamento è per lunedì 18 febbaio presso il cinema Aurora, in via ia Ghione n. 10, alle ore 18. «Sarà un’occasione per conoscere il programma, consultabile su www.fermareildeclino.it, e per approfondire anche temi legati al nostro territorio» dicono gli attivisti del gruppo.

Oscar Giannino

POLITICA Confronto promosso dalla Consulta di parità

Donne e proposte elettorali Lunedì 4 febbraio scorso, in municipio, ha avuto luogo una riunione straordinaria organizzata dalla Consulta per le Pari Opportunità sul tema delle donne nei programmi elettorali dei partiti che si presentano alle prossime elezioni. All’incontro sono intervenute Emanuela Banfi (Fare per Fermare il Declino); Annamaria Cravero (Udc - Scelta Civica con Monti), Chiara Ravera (Sinistra Ecologia e Libertà), Patrizia Manassero (Pd) e Daniela Contin (Pdl). «Le relatrici – riferisce la presidente della Con-

sulta, Clara Rocca – hanno brillantemente relazionato, informandoci e preponendoci interessanti spunti di riflessione su diversi temi». Si è parlato di composizione delle liste elettorali e quote rosa; lavoro, maternità e welfare; formazione e istruzione; violenza ed integrazione. «Dall’incontro – continua Rocca – è emerso che i temi, seppur declinati in modo diverso dai singoli schieramenti, sono trasversali a tutte le parti politiche. L’auspicio è pertanto che a questi argomenti venga riservata dalla prossima legislatura l’importanza e I.P.

Il negozio di abbigliamento si è spostato nei nuovi locali

“Benetton” ha aperto in piazza C. Battisti Dalla scorsa settimana ha riaperto, nei nuovi locali di piazza Cesare Battisti, il negozio Benetton. Il famoso marchio prima si trovava in corso Roma, poi, dopo la chiusura dei casalinghi Allasia, è avvenuto il trasloco. Identica la proprietà così come il personale. Quanto alla proposta di abbigliamento si prosegue sulla traccia del passato, con la “Benetton” ha aperto sabato scorso in piazza Cesare Battisti vendita di capi giovanili, a prezzi concorrenziali, e di ottima fattura. D’altronde, già di per sé, il marchio Benetton è sinonimo di garanzia. Un motivo in più per entrare nei nuovi locali, dove sono già presenti le nuove collezioni primavera-estate per uomo e donna.

L’incontro promosso durante l’ultima riunione della Consulta Pari Opportunità l’urgenza che meritano per il bene del nostro Paese. Un sentito grazie da parte della Con-

sulta alle relatrici candidate a cui si augura un proficuo lavoro».


8

lettere

mercoledì 13 febbraio 2013

I LETTORI CI SCRIVONO Ricordiamo gli orrori del comunismo Riceviamo e pubblichiamo. Sono stato ben prima del sindaco Soave & C. ad Auschwitz-Birkenau e realmente a mie totali spese. Ci sono andato in macchina partendo da Savigliano, ripercorrendo la tratta che ha visto migliaia di ebrei italiani inviati alle camere a gas anche in Polonia. Dopo essermi ben preparato leggendo non solo il testo fondamentale di Primo Levi, ma molti libri sulla Shoah italiana (fondamentale il testo di Michele Sarfatti edito da Einaudi e i due volumi editi da Utet), sulle leggi razziali, sull’organizzazione tecnica e logistica dei due campi di annientamento selettivo, sull’utilizzo dello Ziclon B, sui reparti Sonderkommando, sono rimasto un giorno intero nel lager di Auschwitz e un altro giorno nel campo di sterminio di Birkenau. L’approccio a mio avviso dovrebbe essere questo per capire la tragedia di un popolo, di tanti popoli e di tante genti sterminate prima dai tedeschi e poi dai russi. La sinistra scritta “Arbeit macht frei” (il lavoro rende liberi), posta all’ingresso di molti campi di sterminio nazisti, evidenziava l’assurdità di una teoria applicata in modo altrettanto scientifico ben prima dai russi nei gulag. In entrambi i casi il lavoro rendeva effettivamente liberi gli internati... ma di morire di stenti! Soave & C. si dimenticano del testo fondamentale di Salamov “I racconti di Kolyma”, del testo avversato in ogni modo dal Pci di Solgenicyn “Arcipelago Gulag”, del bellissimo libro di Ong Thong Oeung “Ho creduto nei khmer rossi”. Mentre è non solo giusto, ma sacrosanto, ricordare gli orrori del nazismo e le vergognose leggi razziali del 1938 a firma del criminale Mussolini e del “badagu”Vittorio Emanuele III, sarebbe altrettanto giusto accomunare alla giornata della Memoria anche CHIARAMENTE gli orrori del comunismo reale, l’indifferenza dei comunisti italiani, l’internamento degli ebrei, per decenni, nei campi di lavoro/sterminio anche nella Russia comunista e non solo. Sul binario 21 in partenza da Milano con le tradotte piombate piene di ebrei italiani destinati alle camere a gas di Auschwitz, e di cui tutti sapevano, chiedo come mai i partigiani rossi non hanno mai operato sabotaggi per rallentare i trasporti di essere umani verso la morte! La memoria di noi italiani è veramente corta! Per fortuna pochi coraggiosi (Giampaolo Pansa in testa) ci ricordano che la storia è sempre e solo scritta dai vincitori dediti ad omettere crimini e ritorsioni scomode alla propria area politica di riferimento. Fulvio D’Alessandro – Savigliano

Disagi sociali e promesse elettorali Riceviamo e pubblichiamo. Sabato 2 febbraio scorso si è svolta a Cuneo, davanti alla sede della Provincia, una manifestazione condotta dagli operatori del settore socio-sanitario, affiancati da un nutrito gruppo di rappresentanti dell’utenza, di cui facevo parte anche io, come madre di un ragazzo disabile. Non siamo riusciti a “stanare” il Presidente Cota dalla sua “torre d’avorio”, ma di certo gli è giunta la nostra voce, livida di proteste per la tredicesima, che a molti operatori non è ancora arrivata (mentre le tasse da pagare sono giunte puntuali ed abbondanti), per i tagli con cui la politica sta sfiancando il sistema, al punto tale che i pazienti non possono più essere soddisfatti. Se diamo retta ai rappresentanti dei maggiori partiti, teoricamente, possiamo sentirci autorizzati a sperare in un futuro miglioramento; nella fase pre-elettorale tutti sembrano ben intenzionati a promuovere lo sviluppo italiano... peccato che l’esperienza mi insegna che, a cose fatte, le promesse verranno infilate tutte in un cassetto e lì giaceranno dimenticate... fino alle prossime elezioni! Inoltre, a ben guardare, non è che alcune fasce sociali deboli sono state già dimenticate addirittura nella fase di promesse per un mondo migliore? Di lavoro ai giovani si parla eccome (anche se, ripeto, poi non si mantiene), ma di lavoro ai meno giovani? Quei quarantenni rimasti disoccupati che fine possono fare, dato che per loro non si spende nemmeno una parola? E degli anziani non più autosufficienti, che si dice? Di strutture ce ne sono, certo, ma a prezzi proibitivi! Per i nostri futuri rappresentanti di Governo, a quanto pare, un anziano malato e solo, che non abbia mai goduto di un alto stipendio, può morire in casa sua, sempre solo, senza diritto a nessuna assistenza. E per i ragazzi disabili quali prospettive vengono presentate, se si taglia proprio sui servizi che dovrebbero occuparsi di loro? Scusate, gentili politici, se siete già occupati a pensare agli aiuti da fornire agli stranieri, ci sarebbero anche degli italiani che hanno bisogno della vostra pregevole attenzione... Anna Bossolasco – Savigliano

«Vorrei lettere separate» Riceviamo e pubblichiamo. Ritengo che la parte più interessante di questo settimanale sia la pagina dedicata alle lettere al direttore. Queste lettere danno la misura dell’interesse dei cittadini alla vita sociale e consentono loro di esprimersi pubblicamente (e non solo al bar od in famiglia) sugli argomenti più disparati.Trovo, però, poco agevole per il lettore incontrare nella stessa rubrica scritti che involgono argomenti di ordine generale come la politica nazionale e gli altri argomenti più specifici del nostro territorio. Ben vengano entrambe le categorie di tali lettere, ma, se possibile, separate opinioni politiche e generali in una rubrica e lettere su temi locali dall’altra: La Stampa ha, infatti, Specchio dei tempi da una parte ed una pagina dedicata agli interventi dei lettori su temi di interesse generale, ivi compreso quello politico. Sicuramente una tale distinzione renderebbe più facile la lettura ed inviterebbe più persone a contribuire alle due rubriche separate con un maggior numero di interventi, specie sui temi di argomento cittadino. Attualmente, invece, ti trovi la lettera sul semaforo di via Suniglia seguita da una lunga opinione sulle vicende della destra o della sinistra o del centro e da un’altra magari sul Monte Paschi e così via. Alé, un po’ di innovazione, perbacco! T.G. – Savigliano Caro affezionato lettore, la ringraziamo per la proposta. Tuttavia, preferiamo mantenere l’attuale organizzazione. D’altronde, da sempre “i lettori ci scrivono” – come recita il nome della pagina – sui più disparati argomenti. Siccome ogni settimana riceviamo tante lettere, diamo precedenza a quelle sui temi locali. Esaurite le quali, diamo spazio alle opinioni dei lettori sui temi nazionali ed internazionali. Non pensiamo che questa scelta renda meno agevole la lettura. Quindi, in questo caso, all’innovazione preferiamo la tradizione. Il direttore

«Che caos!» Riceviamo e pubblichiamo. Qualche domenica fa, sono stata a Montecarlo a vedere il Grande Circo: uno spettacolo davvero affascinante. Al mattino, con amiche, ho passeggiato per la città e sono stata colpita dall’ordine, dalla pulizia e dalla serenità che c’è. D’accordo, è un posto per ricchi, ma quanta disciplina in tutte le piccole cose: non una cicca per terra, auto a passo d’uomo, pedoni scrupolosi, i pochi ciclisti perfettamente in regola. Sotto questo aspetto, un vero paradiso di civiltà.

Cosa vedo, invece, tutti i giorni a Savigliano? Ciclisti sotto i portici, contromano, senza luci; pedoni che attraversano la strada dove pare loro; auto che non sanno cosa significhi zona 30 e marciano ai 60; cartaccia per terra; Vigili urbani assenti. Quasi quasi ci avviciniamo ad una cittadina indiana col suo ben noto e folcloristico caos. Accanto a Montecarlo, Savigliano sembra un paese di selvaggi pasticcioni, non per una loro innata natura indisciplinata, ma perché non c’è nessuno che si curi di far osservare le regole (salvo quelle, implacabili, dei divieti di sosta delle auto). M.E.F. – Savigliano

Per chi votare? Egr. direttore, mancano pochi giorni alle elezioni e conversando tra amici la domanda ricorrente che ci facciamo è: «Per chi votare?». A vedere il numero delle liste che ci saranno sulla scheda elettorale sembra che ci sia solo l’imbarazzo della scelta, con tutti i vecchi ed i nuovi partiti che chiedono il voto. Invece sono confuso, perché mi piacerebbe votare per un partito che avesse come punti fermi quello di iniziare a dare il buon esempio senza strillare e senza insultare. Un partito che inizi la prossima legislatura operando il dimezzamento dei deputati, senatori e consiglieri regionali e che tolga un po’ dei privilegi che invece si sono sempre ben guardati dal toccare. Il governo Monti doveva essere un traghettatore verso una nuova politica e si è reso impopolare per aver aumentato le tasse; forse per salvare l’Italia non c’era altra strada. Ora, invece di mettersi da parte, partecipa anche lui alla scalata elettorale e sta entrando in contraddizione con se stesso perché, se prima imponeva sacrifici, adesso parla di ridurre le tasse sullo stile di Berlusconi. Lo scenario, anche solo da quello che vediamo qui da noi, è ancora da paura: distributori di benzina che chiudono perché non riescono a tirare avanti, negozi che aprono e chiudono nel giro di pochi mesi, imprese piccole e grandi che falliscono, lavoratori che perdono il posto e sempre più gente che fa la fila per chiedere cibo ed aiuto alle associazioni di solidarietà. Noi assistiamo ad una campagna elettorale fatta non sui programmi o sulle cose concrete da fare, ma sulle ripicche tra un partito e l’altro, tra un candidato e l’altro. Questo mi rende sfiduciato e deluso perché mi sembra che il loro desiderio di governare nasca solo dal voler mantenere od avere i privilegi e non dal voler realizzare il bene del Paese. Dovrebbero però ricordarsi, coloro che avranno la maggioranza (se ci sarà una maggioranza e non dovremo andare nuovamente a votare tra qualche mese), che ormai la corda è stata tirata al massimo. Paghiamo tasse altissime, ma quando usciamo dalla porta di casa ci troviamo strade con l’asfalto rotto e se protestiamo ci dicono che non ci sono soldi per ripararle. E non sentiamo nessuno, di quelli che dovrebbero essere i nostri rappresentanti e che vengono a chiederci il voto, che parli di ridurre gli stipendi o le pensioni d’oro che prendono. La maggior parte dei cittadini ormai è stata spremuta come limoni ed i politici sembrano non accorgersene. Per chi voterò? Non lo so! Mario Galletto – Savigliano

«Nessun rispetto per i defunti» Egregio direttore, sono la vedova di Angelo Lovera, tumulato nel cimitero di Cavallermaggiore. La settimana scorsa è stato rubato, sulla tomba di mio marito, un vaso di ceramica contenente stelle alpine e fiori di montagna. Non voglio prendere in considerazione il danno economico; tuttavia quello morale mi ha amareggiata moltissimo, trattandosi di un fatto triste ed increscioso. Credo vivamente che un cimitero dovrebbe meritare un maggior rispetto e che di fronte ad una tomba si dovrebbe stare in silenzio e pregare. Mi sento di invitare chi ha compiuto questo gesto a pensare, anche per un solo momento, a quanto male mi ha arrecato. Mi scuso per lo sfogo e la ringrazio per l’ospitalità. Angela Vitto Lovera – Cavallermaggiore

«Cavallermaggiore, ti voglio bene!» Riceviamo e pubblichiamo. Oggi, domenica 3 febbraio, mi trovo qui al Centro incontro Giuseppina Bosio Milanesio di Cavallermaggiore per presentare il mio libro “Il diavolo con le zoccole”. Sono giunto con una buona mezz’ora di anticipo e, mentre quel poco tempo scorre, un pensiero mi tormenta: “Verrà qualcuno?” Ma... finalmente... «È l’ora sai? Andiamo Sebastiano!» mi dice l’amico Domenico. Entriamo in sala. Una folla strabocchevole occupa tutte le sedie; intanto, alcune persone stanno ancora cercando di accaparrarsi gli ultimi posti. La sorpresa è folgorante. Rimango per un attimo stordito: più che stordito, sbigottito. Mai e poi mai avrei potuto immaginare che mi sarei trovato innanzi così tante persone. Salutiamo e, nel tempo in cui l’anfitrione mi presenta, io con un rapido sguardo faccio il giro del locale. Quanta gente: dall’ex sindaco al dottore farmacista, amici e compagni della mia fanciullezza, e poi tanti volti famigliari ed altri meno noti. Il mio cuore si gonfia di gioia e la timidezza scompare. Inizio, senza indugio, a parlare del mio lavoro. Di quel bambino che con semplicità, candore e tenerezza racconta il trascorrere dei suoi giorni, vissuti attorno alla metà del secolo scorso. I molti volti che mi stanno di fronte si fanno attenti, interessati e, a mano a mano che il mio raccontar continua, mutano di atteggiamento. Si fanno pensosi, cupi, tristi o sorridenti a seconda dello sgranare dei racconti che narrano il bambino. Perché ora lo possono vedere come diavoletto con le zoccole nella buia notte e, subito dopo, chierichetto a servir messa, oppure quando assiste alla partenza del treno a vapore, o ancora quando racconta i suoi sentimenti verso il nonno; e poi i giochi, le sue scoperte, le marachelle, ma anche la morte e il funerale del fratello. Osservo gli sguardi degli ascoltatori. Li vedo soddisfatti. Quegli occhi che puntano su di me pare che spruzzino amore ed affetto. Ma quei sentimenti sono reciproci, poiché io, nello stesso momento, sto stringendo tutti quanti con le braccia dell’anima. E, quando termino, sono al settimo cielo. Ora, sento il dovere di ringraziare tutti quanti. Grazie al giornalista Luca Martini per aver colto nel segno. Lo scopo principale del mio lavoro è proprio stato quello di riportare alla luce gli antichi valori ed i buoni sentimenti. Grazie al carissimo Domenico Racca che mi ha regalato l’opportunità di trascorrere un pomeriggio favoloso che per me sarà memorabile. Grazie a tutti voi, cari intervenuti, per avermi profuso e dimostrato sì tanto affetto che mi onora. Infine, grazie anche a te Cavallermaggiore. Anzi, sai che ti dico? Dopo 42 anni che ti sono lontano, oggi per la prima volta ho rimpianto di non essere più tuo cittadino. Ti voglio bene Cavallermaggiore. Con affetto, Sebastiano Morello – Fossano

Storia a fumetti: quando il 3° volume? Egregio direttore, mia suocera (non tutte sono “terribili”) a Natale mi ha regalato il primo e il secondo volume della storia di Savigliano a fumetti. Ho tenuto i due libri sul comodino da notte ed ogni sera mi sono guardato e letto un po’ di pagine, finendole proprio in questi giorni. Certo che una città non grande come Savigliano si permetta di fare un’opera del genere è una bella eccezione! Non credo che in tutta Italia sia stato fatto – e si stia facendo – qualcosa di simile (meno che mai qui a Cuneo, dove vivo).

I complimenti più vivi vanno al dottor Blandino, che ho conosciuto tempo fa per motivi professionali, ma che mai immaginavo fosse un “dilettante” del disegno di tale bravura. Mi chiedo che razza di lavoro vi è stato da parte sua nella ricerca sugli ambienti, i paesaggi, le architetture, i vestiti dei civili, le armature e le armi dei soldati: un vero manuale di immagini godibili e credibili del nostro Medioevo. Come ho detto, l’impresa è grossa ed ambiziosa e spero che la pubblicazione del terzo volume sia ormai prossima (e comunque, lunga vita agli autori!). Come saviglianese di nascita non posso che essere orgoglioso che si stia facendo un’opera del genere: attendo di vedere come il dottor Blandino interpreterà gli anni luminosi del ‘400 e ‘500, sicuramente meno impegnativi – sotto l’aspetto grafico – dell’ostico Medioevo. G. Brunetto – Cuneo

Pendolari, oltre al danno, la beffa! Egregio direttore, sono un medico specializzando delle Molinette di Torino che, insieme ad altri sfortunati, vive ogni giorno l’odissea dello spostamento in treno da Racconigi verso Torino e viceversa. È noto che il servizio è stato drasticamente ridotto a partire da dicembre, e le scrivo per rendere nota la triste vicenda accadutami venerdì scorso. Premetto che ho pagato regolare biglietto Formula 6, zone Torino-Racconigi, per un totale di 693 euro, a settembre scorso, prima delle variazioni d’orario. Essendo stati ridotti del 50% i treni del pomeriggio, dopo aver aspettato per mezz’ora il treno alla stazione di Lingotto, ho scelto di prendere il treno delle 16.34 fino a Cavallermaggiore e poi di tornare indietro da Cavallermaggiore a Racconigi con il treno delle 17.19 unicamente con lo scopo di arrivare un quarto d’ora prima rispetto al treno delle 17.07 da Lingotto che ferma a Racconigi (essendo stato eliminato quello delle 16.42). Al controllo del biglietto, ho esibito il mio abbonamento allegato a documento; a nulla è valsa la dimostrazione di avere un biglietto valido, stipulato prima del cambiamento d’orario e di dover fare solo la tratta Racconigi-Cavallermaggiore per sopperire ad un servizio eliminato per recuperare pochi minuti al termine della settimana. Ho dovuto pagare mio malgrado una multa di 5 euro oltre il costo del biglietto per un totale di 6 euro e 50 centesimi. Sebbene il totale sia irrisorio, è piuttosto il principio che ci sta dietro a non funzionare: ho stipulato un contratto (il biglietto) per un servizio radicalmente modificato, e devo pagare per avere quello che mi spetterebbe di diritto (oltre ad aver ricevuto tutta la maleducazione del controllore, che ha applicato le regole pedissequamente senza valutare il caso, trattandomi come un qualsiasi passeggero privo di biglietto). Non serve aggiungere che naturalmente al mattino non riesco a prendere servizio all’orario che mi competerebbe, perché non c’è un treno che da Racconigi garantisca l’arrivo a Torino alle 8, e che la sera spesso devo aspettare, come tanti altri, almeno tre quarti d’ora prima di tornare a casa. Per quanto ancora dovremo pagare per un servizio scadente ed accettare di essere trattati come fuorilegge quando richiediamo i nostri diritti? Elena Spertino – Racconigi

RacconigiEventi: fine del 1° mandato Riceviamo e pubblichiamo. Con il 32° Carlevè ‘d Racunis si chiude il primo mandato di RacconigiEventi. Le serate appena trascorse all’interno del “Palacanà” hanno confermato l’affetto e la stima che i racconigesi nutrono nei nostri confronti. La partecipazione del pubblico è stata al di sopra di ogni più rosea aspettativa. Sono trascorsi tre anni dal nostro insediamento. Anni vissuti “intensamente”, durante i quali abbiamo cercato di dare il nostro contributo, per favorire la collaborazione e l’integrazione tra le numerose associazioni di volontariato che operano in città, organizzando manifestazioni il cui successo è stato decretato da una sempre crescente partecipazione di pubblico. Vorrei ringraziare, a nome di tutto il direttivo, le persone che in questi anni hanno dato un contributo insostituibile, fornendo un aiuto concreto nell’organizzazione e nella gestione delle manifestazioni. È impossibile elencarle perché sono veramente tantissime, ma, senza il loro supporto, tutto sarebbe stato più difficile. Un ringraziamento personale, al quale sono sicuro vorranno associarsi tutti i racconigesi, va al direttivo di RacconigiEventi: Irene, Francesca, Giorgia, Valeria, Nico, Jack, Luca per la loro voglia di fare, per il loro altruismo e per la loro passione, doti molto rare e preziose nel mondo di oggi. Infine, vorrei ringraziare tutte le istituzioni, a partire dal Comune di Racconigi, che ci ha sostenuto sia finanziariamente che operativamente, dandoci fiducia e consentendoci di lavorare con serenità, e tutte le associazioni che a vario titolo hanno direttamente collaborato con noi. Ci terrei a ricordare alcuni eventi come “Racconigi un autunno a colori” con l’area eno-gastronomica denominata “Palabiscotto”, il “Real Biscotto di Racconigi”, la riedizione di “Tuttomais”, i vent’anni dei Trelilu festeggiati qui nella nostra città, i “Venerdì d’Estate”… Il prossimo mese scadrà il mandato dell’attuale direttivo di RacconigiEventi e verranno indette nuove elezioni. Da Statuto potranno candidarsi e partecipare al voto tutte le persone in regola con il tesseramento 2012. Attraverso gli organi di stampa comunicheremo luogo e data dell’evento. Ci aspettiamo una grande partecipazione da parte dei nostri associati. Sarà un modo per dimostrare quanto tenete a questa vostra associazione oltre che ad un passaggio obbligato per decretare quale sarà il direttivo che guiderà RacconigiEventi nei prossimi tre anni. Enrico Inverso – RacconigiEventi

Ringraziamenti I ragazzi del centro “La rosa blu” di Savigliano desiderano ringraziare la Società di Mutuo Soccorso per aver loro donato 4 pacchi di generi alimentari, un aiuto prezioso e graditissimo. La Comunità Papa Giovanni XXIII ringrazia la Pro Loco di Savigliano per l’offerta di generi alimentari. La famiglia di Stefano Musella ringrazia sentitamente tutte le gentili persone che hanno devoluto offerte in memoria del loro caro. Gli “Amici della Sanità” di Savigliano ringraziano di cuore il Circolo fotografico “Imago” per la bella anteprima di LunedImago tenutasi, giovedì 31 gennaio scorso, nel nuovo salone polifunzionale. Una bella ed interessantissima serata, che speriamo poter ripetere in futuro. Un grazie particolare a Giovanni Rivarossa, Ezechiele Villavecchia ed a tutti i collaboratori. La “Festa della Vita” di domenica 3 febbraio scorsa è stata, per noi volontari, un’occasione per sentire in modo concreto la vicinanza ed il coinvolgimento di tante persone al nostro impegno per la vita nascente e per i bimbi aiutati dal Centro di aiuto alla vita. Il nostro grazie è rivolto: ai Rev.mi Parroci per la loro disponibilità; alle comunità parrocchiali per l’abbondante raccolta di alimenti per la prima infanzia e l’offerta delle primule sul sagrato; all’Ospedale SS. Annunziata, alla Residenza Chianoc ed alle scuole Materne parrocchiali che si sono rese disponibili per l’offerta delle primule; ai signori Rittatore, che anche quest’anno ci hanno rifornito di primule; a tutte le persone che nei modi più svariati, in questa circostanza, hanno contribuito con servizi ed offerte di denaro. Sentire la vicinanza ed il sostegno di molti ci rende gioiosi e forti nell’affrontare la fatica di ogni giorno, perché tanti nostri bambini possano sorridere alla Vita. I volontari Cav – Savigliano


savigliano

TELEVISIONE Ad “Amici” hanno scongiurato l’eliminazione

Giosué e Irene, che batticuore! Tutti i fans di Giosuè Amato e Irene Rausa, i due saviglianesi ad “Amici”, possono tirare un sospiro di sollievo. La settimana scorsa, infatti, la loro permanenza nella scuola artistica di Canale 5 ha seriamente... “scricchiolato”. La severissima insegnante di canto Grazia Di Michele ha fatto indossare sia a Giosuè che ad Irene la “maglia grigia”, sospendendo la loro corsa nel programma. Nel meccanismo della trasmissione, i professori assegnano tale felpa agli allievi in cui notano peggioramenti e che vogliono valutare meglio (in seguito a ciò gli alunni possono essere eliminati o restare nella scuola). In particolare, Amato è stato rimproverato dalla “prof” per le «orribili» “stecche” fatte durante la sigla e per lo scarso impegno nell’apprendere i testi in inglese; Rausa è stata accusata di essere «impalpabile, non riconoscibile, senza una impronta personale». Sabato pomeriggio è stato il gran giorno: prova decisiva per entrambi: o dentro o fuori. Inizia Irene, cantando “Se tu non torni” e “Smile”. Grazia Di Michele le rimprovera di aver avuto la stessa espressività per due canzoni così profondamente diverse e decide quindi di mandarla in “sfida immediata” con un altro cantante, sotto il giudizio di un professore esterno. Quest’ultimo, forse colpito dall’improvvisa grinta ti-

ASSOCIAZIONI

Giosué non è... amato da Grazia Di Michele

Irene, anche per lei la temuta “felpa grigia”

rata fuori da Irene, la “salva” decretandola vincitrice della sfida. Poi è il turno di Giosuè, visibilmente emozionato. Dopo l’esecuzione di “At yourself” e “Due” la “tremenda” Di Michele lo interrompe: «Dobbiamo andare avanti?! Ti sembra di aver cantato bene?!». «Mi sono impegnato molto – risponde Amato – , se capisci il significato di una canzone...cosa importa se sbagli una pronuncia o stoni?». Notando l’agitazione del cantante saviglianese interviene anche Maria De Filippi, che gli dice: «Sembri un po’ un pugile suonato...Quando l’in-

segnante ti dice determinate cose, tu le rispondi con frasi che sembrano di una persona un po’ arrogante, poi ti vedo in settimana e sei un ragazzo molto educato. Cerca di non andare nel pallone!». Alla fine Grazia Di Michele propone l’eliminazione dalla scuola, ma gli altri due insegnanti Mara Maionchi e Rudy Zerbi, non essendo d’accordo, decidono di farlo restare: «Abbiamo sentito, anche in settimana, cose che ci hanno fatto pensare ad un tuo potenziale recupero». Giosuè è salvo, la sua avventura può proseguire. Matteo Garnero

A luglio, il sodalizio taglierà il traguardo dei dieci anni

Pro Loco: «I nostri progetti per il 2013» Presidente Maria Teresa Sora. Vicepresidente Marcello Quaglia. Segretaria Ornella Margaria. Tesoriere Renato Ruffino. Revisori dei conti Francesco Filippi, Marina Lamberti e Monica Barale. Consiglieri: Giulio Ambroggio, Piero Lenta, Maria Teresa Bravo, Italo Lamberti, Luciano Botta, Piero Calvo e Teresio Lanzetti. È questo il direttivo della Pro Loco di Savigliano che a luglio si appresta a festeggiare i 10 anni di attività. «Dieci anni che lavoriamo sul territorio – ha detto la presidente Sora – tante cose le abbiamo fatte perché ci piacevano e ci piaceva proporle alla cittadinanza. Che vogliamo ringraziare, oltre al Comune, alla Fondazione e alla Banca Cassa di Risparmio di Savigliano». A luglio avranno luogo anche le elezioni per il rinnovo del direttivo che rimarrà in carico il prossimo triennio. Molte sono state, anche nel 2012, le iniziative proposte dalla Pro Loco, a cominciare da quella in onore di S. Sebastiano. E poi la StraSavian, Bicincittà, Ottobrando e, infine, Aspettando Natale: qui il sodalizio ha organizzato il “trenino di Natale” su cui i bimbi potevano fare il giro panoramico della città («è stato un successo» ha aggiunto la presidente). Fuori Savigliano la Pro Loco ha partecipato alla kermesse enogastronomica delle Pro Loco del-

dei giovani. In tal senso, infatti, abbiamo chiesto all’assessore Paonne di “veicolarci” anche attraverso lo sport. Mi piacerebbe che si potesse crescere un gruppo giovani della nostra Pro Loco. Anche per loro recentemente abbiamo realizzato la nostra pagina (associazione turistica pro loco di Savigliano) su Facebook». Paolo Biancardi

I membri della Pro Loco cittadina ad una manifestazione ad Alba

la Granda a Bra («abbiamo proposto Madama la Piemonteisa condita con salsa Santarosa» ancora la Sora) ed alla prima festa provinciale delle Pro Loco che si è svolta a Carrù. Quanto alle manifestazioni più propriamente turistiche, dopo la visita al forte di Bard nel 2011, lo scorso anno, su input del vice presidente Marcello Quaglia, si è andati alla scoperta di Casella nell’entroterra genovese, oltre ad aderire agli eventi dell’Unpli, Unione nazionale delle Pro Loco, che vede nel direttivo regionale Maria Teresa Sora e in quello provinciale Monica Barale. «Il nostro bilancio è attivo – sottolinea la presidente Sora – abbiamo un avanzo di gestione pari a 2.120 euro. Purtroppo le nostre uniche risorse arrivano dal tesseramen-

to: la tessera annuale, che dà diritto di partecipare alle nostre iniziative, costa 10 euro. Lo scorso anno i nostri soci erano circa un centinaio». La sede è in via Saluzzo n. 1; per tutto febbraio è aperta il martedì e il venerdì dalle 17 alle 19, da marzo solo più al venerdì. Le prossime iniziative? «La prima è un soggiorno in Sardegna dal 30 aprile al 4 maggio prossimi: partenza da Levaldigi e visita di Alghero, Cagliari con la sagra di S. Efisio, Villasimius. Poi una crociera alla fine di luglio nel mar Mediterraneo; a metà settembre, infine, dobbiamo scegliere tra l’abbazia di Novalesa o il Cusio-Ossola». Unica nota dolente, l’adesione dei saviglianesi: «Abbiamo bisogno di una maggior partecipazione della cittadinanza – perora la causa la presidente Sora – specie

Momenti spensierati alla “Chianoc” La residenza per anziani Chianoc ha ospitato, sabato 9 febbraio scorso, i bravissimi ballerini di Cuneo Danze, coordinati dai maestri Bertaina. A far da cornice a questo spettacolo ci sono stati anche i simpaticissimi clown dell’associazione NodoComix, che hanno trasmesso molta allegria a tutti gli ospiti della struttura. In quest’occasione sono stati anche fatti gli auguri a Nicoletta, un’ospite della struttura, circondata dall’affetto di Ballerini e clown in festa alla casa di riposo “Chianoc” parenti e amici.

mercoledì 13 febbraio 2013

9


10

savigliano

mercoledì 13 febbraio 2013

SOLIDARIETÀ Le tante iniziative delle parrocchie per i più poveri

BREVI DALLA CITTÀ

Carabinieri: Besante lascia il Nucleo Radiomobile per Verzuolo Dopo 17 anni di servizio, prestato presso il Comando della Compagnia Carabinieri di Savigliano, il Maresciallo Roberto Besante la scorsa settimana ha salutato i colleghi con i quali ha condiviso questa lunga ed entusiasmante esperienza professionale. Il sottufficiale, di origini savonesi, 46 anni, sposato e padre di due figli, Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana, è arrivato nella nostra città nel maggio del 1996, quando venne trasferito alla locale Stazione dell’Arma. DalRoberto Besante l’aprile del 2002 al novembre del 2004 ha prestato servizio, sempre in città, presso il Nucleo operativo e dal novembre del 2004 fino ad oggi è stato il comandante dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo. Nel corso della sua carriera ha anche comandato per 4 anni la Stazione Carabinieri di Monesiglio. Il Maresciallo Roberto Besante assumerà nei prossimi giorni il Comando della Stazione Carabinieri di Verzuolo.

Guido Chiesa alla serata Lions Ambiente e sostenibilità

Guido Chiesa e Giuseppe Carità alla serata Lions Lunedì 4 febbraio presso il circolo Interno 2 di Saluzzo si è svolta la riunione conviviale del Lions Club Saluzzo-Savigliano presieduto dall’architetto Giuseppe Carità. Ospite della serata l’ingegnere civile Guido Chiesa che ha progettato, tra l’altro, la progettazione di alcune importanti dighe: si parlava, infatti, di ambiente. Chiesa ha illustrato ai soci partecipanti e ai loro ospiti l’impatto negativo che l’attività umana ha sul nostro pianeta e dimostrato come la quantità di anidride carbonica prodotta sia circa dieci volte superiore a quella che la terra è in grado di smaltire. Con l’ausilio di alcune slides e proiezioni matematiche, l’ingegner Chiesa ha dimostrato che la “sopportazione” del nostro pianeta si esaurirà in pochissimi anni. Diventa quindi essenziale lo sviluppo delle energie alternative e la nascita di una cultura “ecologista” che, partendo dai due principi “subito e individuo”, faccia capire che ridurre l’inquinamento non sia più un lusso, ma una necessità collegata alla nostra stessa sopravvivenza.

Scomparso portalettere molto conosciuto La scorsa settimana è venuto a mancare Giovanni Battista Trucco, 94 anni, conosciuto in città per aver svolto per molto tempo il portalettere.Trucco, mutilato del lavoro, era anche un assiduo partecipante alla StraSavian, manifestazione che in recenti edizioni lo ha eletto come concorrente più anziano. Lascia i figli Giacomo, Stefano con la moglie Anna Teresa, i nipoti Paolo, Andrea con la moglie Michela. Il funerale si è celebrato lunedì 11 febbraio nella chiesa parrocchiale di San Giovanni.

Quaresima di Fraternità Come da tradizione, anche quest’anno le parrocchie saviglianesi promuovono, in occasione del periodo quaresimale, delle iniziative volte a sostenere economicamente progetti di solidarietà rivolti ai Paesi bisognosi sia in Europa che nel Terzo Mondo. Chiunque può contribuirvi attraverso delle offerte. Le attività missionarie che quest’anno potranno beneficiare della generosità dei saviglianesi sono dislocate in Albania, Brasile, Liberia, Terrasanta e Burkina Faso. Il progetto albanese è rivolto alla missione delle suore della Sacra Famiglia nel piccolo villaggio di Barbulloje, nel quale, dal 2011, opera Suor Clemens Chiavassa. Tale iniziativa è finalizzata al sostegno e al recupero scolastico di ragazzini appartenenti a famiglie molto povere, insieme ad un percorso educativo e formativo. A Barbulloje «il livello culturale non è molto alto, i bambini sono spesso lasciati da soli e molto forti sono la dispersione e l’abbandono scolastico». Il secondo progetto prevede il sostegno a due seminari diocesani di una zona poverissima del Brasile. Infatti, spiegano i promotori, in quei luoghi «povertà e analfabetismo impediscono alle famiglie di sostenere la retta e la Diocesi deve farsi carico sia della manutenzione ordinaria sia dell’ospitalità dei giovani seminaristi». In Liberia, dove opera invece Suor Annella Gianoglio, il progetto andrà a finanziare l’acquisto delle lamiere di zinco e la risistemazione dei tetti della scuola di Buchaman, frequentata da oltre mille studenti e fortemente danneggiata anche a causa dei lunghi anni di guerra.

SOLIDARIETÀ

Tante le attività di solidarietà delle parrocchie per la Quaresima di Fraternità

Per quanto riguarda la Terrasanta, la Quaresima di Fraternità vorrebbe dare la possibilità di assegnare delle borse di studio a trenta ragazzi, tra i 5 e i 18 anni, della parrocchia di Gerico, affinché possano portare avanti il loro percorso scolastico. L’iniziativa rivolta al Burkina Faso propone invece una raccolta fondi finalizzata alla ristrutturazione di un centro di

formazione al lavoro per giovani, nel territorio della missione di Suor Angiolina Beltramo. Infine, la Quaresima di Fraternità del 2013 prevede, accanto a questi progetti “internazionali”, anche il sostegno della “Giornata cittadina della Carità”, promossa dalle associazioni locali Caritas e San Vincenzo. Tale proposta mira a sostenere, attraverso l’appoggio dell’appena inaugurato Centro d’Ascolto, al-

cune famiglie della nostra città che, per una serie di svariati motivi, si trovano in un periodo di serie difficoltà economiche. Insomma, l’obiettivo principale della Quaresima di Fraternità è quello di sottolineare l’importanza di essere “comunità” «non solo condividendo la fede cristiana – ricorda la Diocesi – ma anche le nostre ricchezze culturali e materiali». Chiara Tavella

Un contributo della Savigliano Corse grazie al “drifting” dell’evento

Da Auto Sport Show 600 euro per l’Admo

Giovanni Battista Trucco

Si prevedeva molta neve... unico disagio, il ghiaccio Gli allerta della Protezione civile di domenica sulla nevicata avevano fatto temere il peggio.Tant’è che la perturbazione precedente, che aveva sì causato enermi disagi alla circolazione, sembrava dover essere poca cosa di fronte Spazzaneve al lavoro in piazza Santarosa a quella che sarebbe dovuta arrivare lunedì e martedì di questa settimana. Ma, fortunatamente, sia la quantità di neve caduta (al massimo una decina di centimetri) che alcune opportune contromisure adottate – in primis quella di vietare le strade agli automezzi di massa superiore alle 7,5 tonnellate (pur con le critiche delle associazioni degli autotrasportatori per il ridotto termine con cui erano stati avvisati) – hanno impedito gravi problemi alla cittadinanza. L’unico è stato causato dalle rigide temperature che sul far della sera hanno trasformato la neve caduta in una pericolosa, specie sulle strade, lastra di ghiaccio.

La filiale cittadina della Banca di Cherasco è stata, lo scorso giovedì 7 febbraio, teatro di una consegna particolare. A novembre, presso l’area fieristica di Borgo Marene, si era svolta la due giorni dedicata agli appassionati di motori denominata “Auto Sport Show”. Un evento che non solo aveva radunato i patiti delle quattro ruote, ma aveva voluto unire allo sport anche la solidarietà, essendo stato a sostegno dell’Admo (Associazione donatori midollo osseo) di Savigliano, sezione che è intitolata a Paolo Baudracco, un grande appassionato di motori e del mondo motoristico, purtroppo scomparso in giovane età. Nella due giorni, infatti, come ha ricordato Claudio Cuteri, presidente della Savigliano Corse che ha organizzato la manifestazione insieme all’Ente Manifestazioni e al Comune, «c’è stato il Taxi Drift, ovvero si sono potute provare le emozioni di un potente bolide in piena sicurezza. Le quattro vetture adibite al Drifting erano due Subaru e due Mitsubishi. In tutto hanno “trasportato” 51 persone contribuendo così alla raccolta fondi per l’Admo». E lo scorso giovedì Cuteri ha donato all’Admo saviglia-

Paonne (assessore Sport), Zabena e Picco (Admo), Cuteri (Savigliano Corse), Linga (direttore filiale)

nese, nelle persone di Gian Nicola Zabena e Pier Domenico Picco – un assegno di 600 euro, il ricavato della manifestazione. Da parte sua, l’Admo ha contraccambiato con una targa in cui si è voluto ringraziare proprio la Savigliano Corse per “la sensibilità dimostrata nel voler essere al fianco di chi soffre”. Come ha successivamente spiegato Nicola Zabena, l’Admo è in prima linea nel reperimento di donatori di midollo osseo e/o cellule emopoietiche

staminali, al fine di aiutare i malati di leucemia e malattie onco-ermatologiche, che necessitano di un trapianto, ma che non dispongono di un donatore consanguineo compatibile (un familiare). L’associazione si autofinanzia raccogliendo fondi tramite varie iniziative, come l’offerta di stelle di Natale, panettoni, colombe pasquali, riso oppure attraverso spettacoli, manifestazioni sportive, ed altri eventi ancora. «I fondi che raccogliamo, tra cui quelli che oggi abbiamo ricevuto – ha aggiunto

Zabena – contribuiscono a realizzare strutture di sostegno alle famiglie degli ammalati, istituire fondi di solidarietà per le persone in difficoltà economiche a causa della malattia, acquistare apparecchiature mediche per i reparti di ematologia (nel 2010 in occasione del trasloco dei nuovi locali del centro trasfusionale avevamo acquistato le poltrone per i prelievi e le bilance pesa sacche), oltre ad assegnare ogni anno borse di studio per la ricerca sulle compatibilità tra donatori». Paolo Biancardi


savigliano

CHIESA I

commenti dei nostri parroci e del vescovo

Storico: il Papa si dimette fra i non credenti. Le reazioni sono molteplici e ci si divide fra chi sostiene che non fosse necessario e quanti apprezzano le dimissioni come un atto di grande responsabilità. «Un atto innovativo – lo definiscono invece don Marco, don Paolo e don Roberto, i nostri parroci – forse il più innovativo di questo pontificato. Una testimonianza originale e importante. Al Santo Padre – continuano i sacerdoti – va il nostro ringraziamento per un pontificato intenso e appassionato ed anche per questa testimonianza di umiltà e di amore verso la Chiesa». Un papato durato quasi 8 anni. Benedetto XVI è infatti salito al soglio pontificio nell’aprile del 2005, dopo la morte di Karol Wojtyla, il Papa polacco che rimase in carica dal 22 ottobre 1978 al 2 aprile 2005 (quasi trent’anni). «Papa Ratzinger – continuano ancora i nostri parroci – ha raccolto un’eredità difficile di un Papa molto carismatico. Nel suo pontificato ha voluto riaffermare la centralità della fede nella vita dell’uomo: l’Anno della Fede indet

to proprio da lui per questo 2013 ne è un esempio». Anche il nostro arcivescovo ha espresso la sua vicinanza al Papa, definendo questo momento come “epocale” nella storia della Chiesa. Monsignor Cesare Nosiglia ha poi invitato i fedeli a raccogliersi: «è prima di tutto nella preghiera che dobbiamo accogliere questa notizia – ha detto –. Quali che siano le ragioni che hanno accompagnato Benedetto XVI ad una decisione di tale portata, noi vogliamo essere vicini a lui e chiedere conforto, speranza e con-

I nostri parroci: don Roberto, don Paolo e don Marco

Monsignor Cesare Nosiglia

La notizia è sicuramente di quelle che fa sobbalzare e lascia increduli. In molti poi, visto anche il periodo carnevalesco, avranno pensato ad uno scherzo. Con il passare delle ore, però, i contorni di quello che inizialmente era uno scarno comunicato hanno cominciato a delinearsi in maniera molto più chiara: il Papa si è dimesso dal suo ministero. Le dimissioni di un Papa non sono cosa usuale, anzi. Erano 8 secoli, dal 1294, che un pontefice – all’epoca si trattava di Celestino V (“colui che fece per viltade il gran rifiuto”…” come recitava Dante nella sua Divina Commedia) – non lasciava l’incarico. Papa Ratzinger, rompendo con la tradizione ha invece preferito dimettersi. Il codice di diritto canonico prevede infatti questa possibilità, parlando di abdicazione. L’annuncio è stato dato dallo stesso Benedetto XVI durante un concistoro e le motivazioni sono molto semplici: le forze, vista anche l’età avanzata, non lo sostengono più. Un gesto che ha creato sconcerto sia fra i credenti che

Papa Ratzinger si ritira per motivi di età, «per il bene della Chiesa»

solazione per lui, ma anche per noi che ci ritroviamo “orfani” di un pastore». Il vescovo, nel suo comunicato, ha anche ricordato la visita di Papa Ratzinger a Torino nel maggio 2010, in occasione dell’Ostensione della Sindone e, ringraziando il pontefice, ha concluso dicendo che «oggi ci ritroviamo nello sconforto, ma il Signore ci aiuterà a comprendere meglio la grandezza di questo gesto; una decisione coraggiosa, che ci dice in modo luminoso tutta l’umiltà e tutto l’amore per la Chiesa che egli ha vissuto, nella sua vita di prete, professore, vescovo, cardinale e Papa». Joseph Ratzinger lascerà il Vaticano alle ore 20 del 28 febbraio prossimo. Da quel momento la sede papale sarà vacante e i cardinali dovranno quindi eleggere un nuovo pontefice. Già in marzo verrà indetto il Conclave e per Pasqua si dovrebbe avere il nuovo Papa. Sarà il Card. Severino Poletto, vescovo emerito della città di Torino, e non mons. Nosiglia (in quanto non ancora cardinale) a partecipare a questa elezione. Liliana Cimiero

mercoledì 13 febbraio 2013

11

Una notizia inattesa Un Papa che si dimette è sicuramente una notizia inattesa, vista la prassi bimillenaria rotta solo nel XIII secolo da Celestino V, che Dante descrisse come colui “che fece per viltade il gran rifiuto”. Questa volta non è stato certo così, anche perché i tempi e le mentalità sono cambiati. E non stupisce affatto che Benedetto XVI abbia dato tale annuncio senza essersi consultato con la Curia che, da quel che si sa e si dice, lo impedì a Pio XII e a Giovanni Paolo II. Papa Ratzinger per lasciare ha usato la stessa tecnica di Giovanni XXIII, che annunciò il Concilio senza essersi consultato. Ora è vero che le cose sono diverse, ma il risultato è lo stesso, perché le notizie trasmesse dalle agenzie si sono realizzate. Non è difficile a questo punto valutare, sia pure a volo d’uccello, un pontificato che non ha suscitato grandi speranze e che è proseguito nel solco del predecessore, in stretta collaborazione col quale aveva messo a tacere le novità più interessanti. Ad esempio, la Teologia della Liberazione che grandi fermenti aveva suscitato nell’America latina oppressa dalle dittature e che, silenziata, pose fine ad un’esperienza di grande apertura con danno per la fede di tutto il continente. Era però difficile non rimanere nel solco tracciato da Giovanni Paolo II, l’uomo dai grandi viaggi e dalle adunate oceaniche che hanno sempre lasciato molta perplessità, specie le “Giornate della Gioventù” che, ad osservazioni serie, nulla hanno prodotto di rivoluzionario cristiano. Fine teologo, Ratzinger partecipò come esperto al Concilio Vaticano II. Col tempo, però, silenziosamente, nei fatti se ne allontanò. Basti ricordare il motu proprio sul la-

tino e quello sulla celebrazione della Messa Tridentina, oltre alla riammissione dei lefebvriani, negazionisti non solo del Concilio. A Benedetto si deve comunque riconoscere, oltre alla chiara presa di posizione sulla pedofilia, la stretta osservazione dottrinaria (che andrebbe svecchiata), la sicurezza nelle affermazioni, nelle prese di posizione e nell’insegnamento catechetico. E infine oggi, un notevole coraggio nel lasciare, gesto che ce lo fa anche sentire umanamente più vicino, e che probabilmente aprirà una nuova stagione in cui, come per i parroci e i vescovi, ma anche per i Cardinali elettori, c’è un vincolo di età. Ora ci si appresta ad un nuovo Conclave per l’elezione del successore. Speriamo che lo Spirito Santo illumini le menti, perchè grandi problemi sono sul tappeto: da quello del clero in diminuzione, allo Stato Vaticano (organizzato come tutti gli altri, ma che dovrebbe essere ben altro), allo IOR (sul quale Benedetto XVI ha già preso provvedimenti, ma che bisogna confrontare col Vangelo che dice “non si può servire Dio e il denaro”), ai problemi dei divorziati risposati e molto altro ancora. Sarebbe bene che tutti, laici e clero, pregassero e poi riflettessero leggendo quel piccolo capolavoro dal titolo “Vita e morte senza miracoli di Celestino VI” (ed. Diabasis), scritto dalla teologa Adriana Zarri poco prima della sua morte ed ora quasi introvabile (ma di cui a Savigliano esiste una copia nella Biblioteca Civica). Il libro ipotizza come dovrebbe essere e come i cristiani desidererebbero che fossero il Papato e la Chiesa di Cristo. Speriamo dunque in una nuova stagione. Osvaldo Pignata


12

mercoledì 13 febbraio 2013

BREVI DA CAVALLERMAGGIORE

L’Avis verso il voto per rinnovare il direttivo

cavallermaggiore - cavallerleone

CAVALLERMAGGIORE Ala comunale piena per il confronto

In tanti alla sfida tra candidati

Si svolgeranno domenica 24 febbraio (dalle 8 alle 12) e lunedì 25 febbraio (dalle 9 alle 12), nei locali al piano terra di Casa Bonino, le elezioni per il rinnovo del consiglio direttivo della sezione Avis. Sono caldamente invitati a partecipare tutti i soci dell’associazione che, con il loro voto, dovranno nominare l’organismo che guiderà il sodalizio nel quadriennio 2013-2017. Le elezioni consentiranno il rinnovo del consiglio direttivo e del collegio dei revisori dei conti.

Riapre il Lago Isola Riparte la stagione di pesca

Da sinistra: Campo (M5S), Delfino (Udc), Manassero (Pd), i moderatori Martini e Galletto, Peotta (Fid), Russo (Pdl) e Tosco (FdI)

Domenica 24 febbraio riparte la stagione di pesca 2013 al Lago Isola. Il locale resterà aperto dalle 8.30 alle alle18. Il direttivo della società di pesca sportiva ha inoltre reso note le date delle cinque giornate del Campionato di pesca alla trota: 7 e 28 aprile; 26 maggio; 22 settembre; 13 ottobre.

Successo per la presentazione de “Il diavolo con le zoccole” La presentazione del libro “Il diavolo con le zoccole” di Sebastiano Morello, che racconta 50 episodi della Cavallermaggiore di un tempo, è stata un successo. Il pomeriggio culturale, tenutosi domenica 3 febbraio al Centro incontro, è stato molto partecipato. L’autore, soddisfatto, ringrazia tutti gli intervenuti (il testo è nella pagina delle lettere).

Primule per la vita Buon risultato Ha avuto un buon riscontro l’offerta delle primule per la vita effettuata la scorsa settimana, di fronte alle chiese cittadine. Sono stati raccolti 2.002 euro, che saranno destinati a favore delle attività del Cav (Centro di aiuto alla vita).

Prossima festa con la Pro Loco, il Saint Patrick’s Day Archiviato il Carnevale, la Pro Loco guidata da Marco Martini ha annunciato un nuovo appuntamento.Venerdì 15 marzo si festeggerà il “St Patrick’s Day”con una serata in musica per i giovani. All’evento è già stata annunciata la presenza dei Bad Bones, una band che negli ultimi anni ha saputo guadagnarsi il titolo di “la prima cosa bella dell’hard-rock nostrano”.

Nuovi libri in biblioteca

Il numeroso pubblico presente venerdì sera sotto l’ala comunale

Ha avuto un notevole successo il dibattito “Bisogna saper scegliere…”, organizzato venerdì sotto l’ala dal gruppo “Cavallermaggiore Viva” in collaborazione con i giornali Il Saviglianese e

CAVALLERMAGGIORE

Corriere di Savigliano. La serata aveva lo scopo di far conoscere agli elettori i candidati del nostro territorio alle prossime elezioni politiche del 24 e 25 febbraio, in modo da offrire ai cittadini un’op-

portunità di informarsi e di maturare un scelta in vista del voto. Sul palco, insieme ai moderatori Guido Martini (Il Saviglianese) e Corrado Galletto (Corriere di Savigliano) hanno preso posto per la coalizione Pdl-Lega Nord-Fratelli d’Italia Lorenzo Tosco (Senato) e Roberto Russo (Camera); per la coalizione Monti per l’Italia-Udc-Fli Beppe Delfino (Camera); per l’alleanza PdSel Patrizia Manassero (Senato); per il Movimento 5 stelle Mauro Campo (Senato); per “Fare per fermare il declino” Luca Peotta (Camera). L’incontro è iniziato con l’introduzione affidata a Piermaria Saglietto di Cavallermaggiore Viva. È quindi proseguito con le quattro domande proposte dall’as-

Momenti di festa

Carnevale in maschera Si avvia alla conclusione, con le Ceneri e l’inizio del periodo di Quaresima, il Carnevale 2013. Nello scorso fine settimana, sono stati numerosi gli appuntamenti che hanno coinvolto i giovani del gruppo folkloristico e le maschere Giaculin (Mattia Gattino) e Maria Catlina (Giorgia Donalisio), che hanno visitato asili, Centro anziani, Casa fami-

glia e casa di riposo per regalare un momento di allegria. Sabato scorso, folla per la serata in maschera con premi per quelle più originali; domenica, invece, l’“aperipasta” (con pasta o polenta), ha richiamato persone di ogni età (circa 250), con l’ala comunale piena di avventori accorsi per l’occasione. Hanno presenziato, in questa occasione, i grup-

Un momento della festa con i bambini di lunedì pomeriggio

La biblioteca Nuto Revelli ha comunicato che sono disponibili al prestito circa 200 nuovi volumi, dai best sellers del momento alla saggistica, dai libri per bambini e ragazzi a nuovi testi che presentano un carattere di scrittura in “corpo 16”, per una lettura facilitata. Alcuni titoli disponibili: Glenn Cooper, “I custodi della biblioteca”; Andrea Vitali, “Regalo di nozze”; Massimo Manfredi, “Il mio nome è nessuno”;Vittorino Andreoli, “Nessuno”.

L’addio a Volpiano, noto impresario edile È mancato nei giorni scorsi all’ospedale di Savigliano Francesco Volpiano, 82 anni, impresario edile in pensione. Iniziò a lavorare in gioventù come muratore, gestendo poi l’impresa edile che sarebbe stata continuata dai figli Teresio e Dario. Molto noto per il suo lavoro, gioviale e amante della buona compagnia, fu tra i fondatori della Società di pesca sportiva Lago Isola. Così lo ricorda il presidente del gruppo, OtFrancesco Volpiano tavio Bellino: «Francesco è stato uno dei promotori della nascita del Lago Isola, dello sviluppo e della costruzione dei locali ancora adesso in piena attività. Ci spronava sempre, mettendo a disposizione la sua esperienza lavorativa e la conoscenza dei materiali.Tutti noi soci lo salutiamo con tristezza». Lascia la moglie Vittoria, i figli Teresio e Dario, la sorella e i nipoti. Il funerale è stato celebrato giovedì scorso alla Pieve. “Il Saviglianese” esprime alla famiglia sentite condoglianze.

Il Carnevale per i bambini continua in biblioteca “Streghe, banditi e brutti lupi (ma niente paura!)” è l’appuntamento rivolto ai bambini delle scuole dell’infanzia e della Primaria per festeggiare il Carnevale in biblioteca. Il laboratorio di lettura e creatività, ideato e condotto da Romina Panero, porterà a leggere insieme libri di storie e immagini emozionanti e poi permetterà di costruire una vera e propria maschera di carnevale, da “cattivi”. L’appuntamento è per sabato 16 febbraio alle ore 16, in via Siccardi n. 21. Organizzano la biblioteca e l’associazione Amici della biblioteca, col contributo dei commercianti.

sociazione, che vertevano su lavoro, politiche per la famiglia, tagli ai costi della politica, ambiente e risparmio energetico. Guido Martini ha poi posto una domanda “personalizzata” ad ognuno dei candidati su punti specifici dei diversi programmi, mentre Corrado Galletto ha chiesto come, una volta a Roma, i candidati intendessero mantenere i rapporti con il territorio. Sono seguite alcune domande dal pubblico. Al termine, i responsabili di Cavallermaggiore Viva hanno espresso soddisfazione per il successo del dibattito, che ha visto la presenza di circa 150 persone. L’ala era piena, e gran parte dei cittadini intervenuti è rimasta fino alla fine. L.M.

L’assessore Sannazzaro, travestito da sindaco, consegna le chiavi della città alle maschere

pi mascherati della zona, dal Cuneese al Torinese. Lunedì scorso, infine, festa per i bambini ancora sotto l’ala comunale: l’iniziativa si è svolta nonostante la neve caduta con una certa abbondanza. I più piccoli, numerosissimi, hanno potuto giocare e fare merenda insieme. Giaculin e Maria Catlina aiutati da paggi e damigelle hanno “incoronato” le maschere più belle tra l’entusiasmo dei bambini, “sorvegliati” dai loro genitori.

CAVALLERLEONE I restauri sono piaciuti. E già si pensa a nuovi interventi

“Palazzotto” promosso dalla Soprintendenza Il palazzo Balbo-Ferrero, più conosciuto come “Palazzotto”, rappresenta senz’altro uno dei fiori all’occhiello dell’architettura storica di Cavallerleone. L’edificio ingloba nell’angolo sud-ovest una torre quadrata del ricetto medioevale risalente alla prima metà XIII secolo, un loggiato su tre ordini, originariamente affacciato su di un giardino recintato (oggi scomparso) ed un portale di accesso sul lato nord ed un porticato al piano terra. Dopo decenni di degrado e di parziale abbandono nel secondo ‘900, l’amministrazione Bongiovanni, nei primi anni 2000 ha riposto l’attenzione sull’edificio intervenendo per il consolidamento strutturale, che si rendeva ormai improrogabile, con il rifacimento del tetto e la messa in sicurezza statica delle murature.

È poi stato ristrutturato ed arredato il “Salone d’Onore”, oggi usato per concerti e convegni. Il salone presenta un’incantevole soffitto ligneo a cassettoni, sostenuto da mensole modanate, decorate con stemmi dei Balbo. Nelle scorse settimane, l’amministrazione ha ricevuto la visita dell’arch. Silvia Gazzola della Soprintendenza per i beni architettonici e culturali della Regione Piemonte. Il vicesindaco Bongiovanni si è detto soddisfatto dell’incontro: «L’architetto Gazzola è rimasta piacevolmente sorpresa dai lavori di ristrutturazione sul palazzotto, in particolare sul Salone d’Onore». La visita è stata l’occasione anche di parlare di futuri interventi: «Si è anche discusso come in futuro sarebbe bello ristrutturare anche gli altri locali del palazzo per renderli fruibili al pubbli-

Palazzo Balbo Ferrero: per tutti i cavallerleonesi è il “palazzotto”

co, magari cogliendo l’occasione per creare un archivio storico del nostro Comune: è infatti un vero peccato che documenti di interesse storico per il paese rimangano chiusi nel soffitto del municipio». Ovviamente si tratta per ora di idee, che si

dovranno scontrare con problematiche burocratiche e soprattutto di natura economica, è tuttavia un dato di fatto che l’incontro possa costituire il preludio di una fattiva collaborazione. Gianluca Gianoglio


cavallermaggiore

COMUNE L’assessore regionale Bonino non si è presentata

Trebbié, altra fumata nera Lunedì scorso, a las cinco de la tarde (alle cinque della sera) non nella “plaza de toros”, come la tradizione suggerirebbe, ma nel Consiglio comunale di Cavallermaggiore, l’assessore regionale Barbara Bonino, invitata per discutere l’annoso problema della circonvallazione della Trebbié (una vicenda che va avanti da circa dieci anni ma che è iniziata vent’anni or sono) non si è presentata. In compenso, ci ha “messo la faccia” l’assessore provinciale Roberto Russo, che ha avuto il coraggio di affrontare una riunione non facile. Il Consiglio è iniziato con l’assessore Bertola che ha ripercorso tutte le tappe del progetto mai realizzato, ricordando come la tangenziale della Trebbié, una volta realizzata, oltre a risolvere il

problema del traffico in via Bra potrebbe anche fare da argine alle piene del torrente. L’assessore ha infatti ribadito il timore che i lavori sul Mellea effettuati a Savigliano possano causare inondazioni a Cavallermaggiore. Poi è intervenuto il sindaco Parodi, che senza mezzi termini ha detto: «l’assessore Bonino non è venuta per motivi elettorali». Oltre a lei, era atteso l’ing. Zanichelli dell’Aipo (Agenzia Interregionale per il Po) che, come la Bonino, ha inviato un’e-mail. Con questa, ha riferito che i lavori per l’arginatura del Mellea dovranno rimanere uniti a quelli per la tangenziale. La Bonino, invece, afferma che l’opera (che costa oggi oltre 11 milioni di euro contro i 3,7 milioni degli inizi) è finanziata solo al 60%. Il 26 febbraio a Tori-

In sala, esponenti del Comitato di via Bra ed ex amministratori

LUTTO

Leone, Russo, Parodi e il segretario comunale durante la seduta

no si discuterà se si possono trovare gli altri soldi. L’assessore provinciale Russo, a questo punto, ha proposto di essere realisti e di realizzare almeno gli argini del Mellea, dato che i denari per la circonvallazione, in tempo di crisi, difficilmente si troveranno. Ha aggiunto anche che l’opera non si è realizzata perché mancava un cronoprogramma che facesse rispettare in modo preciso le scadenze. Dure le minoranze. Chiara Toselli ha detto che oltre 11 milioni di euro per meno di 2 Km di strada sono davvero troppi; Silvio Grande che accorpare tangenziale e argini in un’unica opera ha complicato notevolmente la situazione. In conclusione, è stato votato all’unanimità un ordine del giorno per chiedere alla Regione le risorse per la realizzazione del-

la bretella stradale sud-est e l’arginatura del Mellea. Tra il pubblico erano presenti anche l’ex sindaco Baravalle, con buona parte della sua Giunta, ed i cittadini di via Bra, che attendono da anni la circonvallazione per risolvere il problema dello smog causato dalle code al passaggio a livello. Terminato il Consiglio, Baravalle ha preso la parola rivendicando l’operato della sua Giunta e l’impegno delle amministrazioni comunali nella realizzazione dell’opera. L’assessore Russo gli ha replicato che la colpa non è della Provincia e lo ha invitato a non sparare nel mucchio e ad informarsi sulle competenze degli enti superiori. All’uscita dalla sala, alcuni residenti in via Bra hanno gridato con rabbia «Vergogna!». Luca Martini

Lena Curiotto tra pochi giorni avrebbe compiuto 103 anni

Si è spenta la persona più anziana della città E’ mancata la scorsa settimana la persona più anziana della città di Cavallermaggiore, Maddalena “Lena” Curiotto vedova Milanesio, che aveva 102 anni di età. Tra poco – il 25 febbraio – ne avrebbe compiuti 103. Appartenente ad una numerosa e longeva famiglia, Lena ha attraversato le vicende umane per oltre un secolo, circondata dall’affetto di familiari, figli, nipoti, parenti. Si è spenta serenamente nella sua casa di via Molino, nella quale viveva accanto al figlio. L’anno scorso, una nutrita schiera di parenti (una ventina) si era riunita per festeggiare in allegria il suo compleanno numero 102 e per testimoniarle simpatia e vicinanza. Maddalena Curiotto era nata a Cavallermaggiore nel 1910. I suoi genitori erano Maria Borio e Michele Curiotto. Nella nostra

città ha vissuto tutta la vita, in particolare nella casa di Porta Sottana dov’era venuta al mondo con i suoi dieci fratelli. Aveva lavorato in campagna e poi come casalinga. Il 16 febbraio 1933, mentre l’Europa si stava avviando sulla strada che avrebbe condotto alla Seconda guerra mondiale, si sposò con Francesco Milanesio. Dal matrimonio nacquero i tre figli, Domenica, Giuseppe e Michele. Nel 1992 Francesco morì e lei rimase vedova. La sua famiglia, però, non la lasciò mai sola, sostenendola sempre fino ad oggi. Lascia i tre figli, nipoti e pronipoti. Il funerale è stato celebrato venerdì scorso nella chiesa della Pieve. La redazione de “Il Saviglianese” porge alla famiglia sentite condoglianze.

Lena al ricevimento per i suoi 102 anni

mercoledì 13 febbraio 2013

ASL Stop

13

ai veterinari. E i prelievi?

Servizi di nuovo a rischio Si sono diffuse nei giorni scorsi nuove voci su una possibile interruzione del servizio ASL nella nostra città. Ipotesi decisamente preoccupanti circolano infatti riguardo agli uffici in piazza Santa Chiara aperti ai cittadini dove, oltre alla documentazione sanitaria, viene erogata l’importante attività dei prelievi di sangue, preziosa soprattutto per gli anziani che, non potendo talvolta spostarsi autonomamente, possono effettuare le analisi nella nostra città. Se davvero i locali ASL venissero chiusi, il danno sarebbe rilevante. Già qualche tempo addietro c’erano state voci circa una possibile cessazione del servizio, poi scongiurata. Gli amministratori comunali appaiono preoccupati per ciò che sta avvenendo; benché affermino di essere decisi ad agire per mantenere il servizio a Cavallermaggiore, il loro timore sembra quello di essere messi di fronte a decisioni già prese dai vertici sanitari. Su un altro piano, inoltre, a partire dall’inizio di questa settimana, i veterinari non prestano più servizio a Cavallermaggiore, ma solo a Racconigi ed a Savigliano. Una notizia certamente non positiva per chi si occupa dell’allevamento degli animali. L.M.

CULTURA Accordo con La Barca dei soli

Attori di teatro “adottati”

Sannazzaro, Parodi, Ragionieri e Del Toro alla presentazione Lunedì scorso, l’amministrazione comunale di Cavallermaggiore – rappresentata dal sindaco Parodi, dal vice Leone e dagli assessori Sannazzaro e Testa – ha firmato un accordo per la realizzazione di spettacoli nella nostra città. L’iniziativa si colloca nell’ambito del progetto della Fondazione “Piemonte dal Vivo”. In pratica, il Comune ha adottato una compagnia di attori, la “Barca dei soli”, che metterà in scena rappresentazioni al San Giorgio. Le prove si terranno invece presso la palestra di Madonna del Pilone. Sul palcoscenico potranno salire anche altri gruppi teatrali, grazie all’accordo di rete siglato con Piemonte dal Vivo, che inserisce Cavallermaggiore nel circuito regionale dello spettacolo. Per sancire l’intesa si sono ritrovati lunedì mattina nella sala comunale i rappresentanti del comune, il presidente della Fondazione “Piemonte dal vivo” Pietro Ragionieri, il funzionario regionale Regis, l’attore Claudio Del Toro della “Barca dei soli” ed alcuni esponenti della cultura locale: il maestro Agazzani del-

la corale “La Grangia”, Cesare Ottaviano per l’associazione “C quadro”, Marilena Morello per la Confraternita dei Battuti Bianchi (dove si pensa di proporre concerti di musica classica). Prima di firmare l’accordo, Ragionieri e Del Toro hanno spiegato lo spirito dell’iniziativa, che è quello di promuovere la cultura pur in un momento economicamente difficile. L’assessore Sannazzaro ha aggiunto che la spesa per il Comune, nell’ambito di questo progetto, si limiterà al riscaldamento ed alle utenze. «Un impegno limitato dal punto di vista dell’esborso – ci ha detto – che consentirà però un salto di qualità in campo culturale». Infine, una nota curiosa. Claudio Del Toro, accompagnato da due attrici della sua compagnia, si è presentato all’incontro in costume da “eretico” per promuovere lo spettacolo che la “Barca dei soli” proporrà sabato e domenica a Savigliano, dal titolo “Salvianum Inquisita”, sull’epoca del tribunale dell’inquisizione (servizio nelle pagine di Spettacoli). L.M.


14

mercoledì 13 febbraio 2013

CARAMAGNA

Contributo per la falegnameria

Un aiuto a Padre Angel

Don Borio, Padre Angel e alcuni suoi parrocchiani

L’associazione “Insieme per la solidarietà” onlus di Racconigi, di cui è socio anche il comune di Caramagna, su proposta dell’assessore Marco Osella ha destinato un contributo economico di 500 euro a sostegno del progetto della costruzione della falegnameria a Guenes nei pressi di Formosa in Argentina dove opera da trentotto anni Padre Angel Tettamanzi, missionario salesiano che con la sua instancabile attività cerca di formare i giovani al lavoro che permetta loro di mantenere decorosamente se stessi e la propria famiglia. «Un altro tassello – ha sottolineato l’assessore Osella – della collaborazione della nostra comunità con l’Argentina più povera e bisognosa». Padre Angel José Tettamanzi è un sacerdote salesiano argentino che da 38 anni ha scelto di vivere nella provincia più povera dell’Argentina, Formosa, nel villaggio di El Porteñito, che dista 260 chilometri dalla capitale Formosa. Il territorio della Parrocchia si estende in un raggio di circa 40 chilometri; metà dei parrocchiani vivono fuori dal paese in una decina di colonie (frazioni) o in case contadine sparse nella campagna o nella foresta, senza luce e acqua, raggiungibili con strade sterrate che lui percorre giornalmente per visitare

CARAMAGNA

tutti questi suoi parrocchiani almeno una volta al mese, lasciando ai confratelli la cura dei fedeli che vivono in paese. Fin dal 1983 – ha raccontato don Borio, parroco di Caramagna – Padre Angel è in contatto con alcune famiglie di Canale, Carmagnola, Sommariva Bosco e Torino, con le parrocchie di Salsasio, Cherasco e Canale, Caramagna, e con gruppi missionari che lo aiutano per le sue necessità di vita quotidiana e per progetti di più ampio respiro mirati ad aiutare i suoi parrocchiani. Come sottolinea Padre Angel, «l’annoso problema di quei luoghi è la formazione dei giovani, in particolare l’insegnamento di un lavoro che permetta loro di mantenere decorosamente se stessi e la propria famiglia. Dobbiamo aiutare giovani poveri che vivono lontano dalle città ad educarsi, a formarsi, ad imparare. Saper costruire serramenti e mobili può essere estremamente utile data l’abbondanza di foreste e quindi di legname. Due giovani già lavorano in un piccolo locale vicino alla Parrocchia; c’è però la disponibilità di un terreno più grande ai margini del paese dove vorremmo costruire un capannone grande, attrezzarlo con opportuni macchinari, dove falegnami esperti potrebbero insegnare il mestiere ai giovani, autofinanziandosi con la produzione e la vendita dei manufatti».

Molti i temi che saranno trattati

Assemblea dell’Avis Giovedì 21 febbraio, alle ore 21 presso la sala Incontri nel cortile del municipio, si svolgerà l’assemblea della sezione Avis. Come ha sottolineato il presidente sezionale Claudio Bono, «l’assemblea è uno dei pochi momenti societari, ma obbligatori, per tutte le sezioni dell’Avis come previsto dallo Statuto. Sono momenti importanti per tutto l’associazionismo avisino per

confrontarci e per dare informazioni sull’andamento del dono del sangue». Tra i temi trattati nell’assemblea, la presentazione del Direttivo, la ratifica dell’ammissione di nuovi soci ed eventuale cancellazione soci, la presentazione del bilancio consuntivo 2012 e di quello preventivo 2013, infine la nomina dei delegati all’assemblea provinciale.

CARAMAGNA Ancora serate di liscio al Palasport

Divertimento ed allegria Proseguono con successo le serate di liscio organizzate dalla Pro Loco il sabato sera al Palasport. Dopo il carnevale in maschera, sabato 16 toccherà al duo Massimo e Michael accompagnare le danze dalle 21. Info e prenotazioni al 328.6668554.

Alcune delle maschere alla serata di sabato scorso

caramagna - murello

CARAMAGNA E dopo tre anni i “Punto e Virgola” ritornano sulla scena

Si ride in piemontese Inizia sabato 16 febbraio la diciassettesima rassegna del Teatro piemontese organizzata, come negli scorsi anni, dalla compagnia “Punto e Virgola” nel salone di Piazza Boetti, con inizio alle 21. Ma la novità è che la compagnia teatrale caramagnese, come ci racconta Mario Ponzone, «dopo un’assenza di quasi tre anni ritornerà in scena con un adattamento di una commedia. Se tutto va bene “ri”debutteremo prima dell’estate, altrimenti saremo in scena in occasione della festa patronale di settembre». Di più Ponzone non vuol dire, ma aggiunge che «la commedia che rappresenteremo ha molti ruoli, per cui la compagnia è alla ricerca di nuovi attori, possibilmente giovani. Chi fosse interessato può rivolgersi a me». Nata nel 1980 da un gruppo di amici appassionati di teatro e di commedie in dialetto piemontese, «in 25 anni la compagnia “Punto e Virgola” ha fatto parecchia strada – continua Ponzone –: si sono aggiunti nuovi componenti, qualcuno ha lasciato, ma è rimasto lo spirito che si ispira al puro divertimento, per sé stessi e per il pubblico che, nelle situazioni paradossali presenti nelle commedie, ritrova ogni volta una parte loro interiore». Primi ad esibirsi alla rassegna gli “J’Amis del Borgh” di Moncalieri che rappresenteranno “Le pastiglie d’Ercole”, commedia brillante in tre atti scritta da M. Hennequin e P. Bilhaud. Questa la trama. L’albergo di una stazione termale fa da sfondo ad una vicenda che ruota intorno al desiderio di due giova-

Nel 2013 tornerà sulle scene la Compagnia “Punto e Virgola” (qui in “Vedovelle e scapoloni)

ni sposi di avere un figlio. L’invenzione di pastiglie “medicinali” e la presenza di alcuni coloriti personaggi creano una serie di equivoci e situazioni comiche fino all’imprevedibile finale. «Nel 1987 è iniziata l’avventura della compagnia – raccontano – alcuni amici di Borgo San Pietro (Moncalieri) decisero di mettersi insieme per iniziare a calcare le assi del palcoscenico, “a fè el teatro”, per farla breve». La Compagnia si è esibita in varie località del Piemonte nell’ambito di rassegne, sagre paesane, concorsi e in più occasioni si sono realizzati spettacoli teatrali a scopo benefico. La rassegna teatrale proseguirà sabato 23 febbraio con la Compagnia d’la Vila di Verzuolo che porterà in scena “Doi novod, ‘n coj e ‘n capel”, tre atti di C. Repossi, mentre sabato 2 marzo il palco sarà per “Tredici a teatro” di Vische con “Ma chiel... chi ca l’è”, traduzione piemontese di “Non ti conosco più”, commedia brillante in tre atti di Aldo

CARAMAGNA

De Benedetti. Due settimane dopo, sabato 16 marzo, toccherà al “Gruppo Teatro Carmagnola” che rappresenterà “Prim, secund, cafè e Fernet...branca”, due atti di Gianni Chiavazza. e sabato 23 marzo concluderà la rassegna la compagnia “Siparietto S. Matteo” di Moncalieri con “Preuva d’amor”, tre atti di Secondino Trivero. L’abbonamento per tutta la rassegna – 5 spettacoli – costa 25 euro e dà diritto al posto fisso, l’ingresso ad ogni spettacolo 7 euro. Per prenotazioni, prevendita tessere e biglietti ci si può rivolgere presso Lavanderia Mario Ponzone (tel. 340.2176582, ore pasti) e Alimentari Marilena Pignata (tel. 0172.89067). Quest’anno la rassegna ha una finalità benefica: tutto il ricavato sarà devoluto per la ricostruzione della scuola elementare di Mirabello, in provincia di Ferrara, che è stata distrutta dal terremoto del maggio dello scorso anno. Paolo Biancardi

E’ il progetto di “Non sprecare”

Agricoltura solidale

Il progetto “orti solidali” è proposto dall’associazione “Non sprecare”

Venerdì 15 febbraio alle ore 21 nel teatro di piazza Boetti avrà luogo la presentazione del progetto degli “orti solidali”. La serata, ad ingresso libero, che si concluderà con un concerto di solidarietà del Gruppo G.E.L,

CARAMAGNA

servirà ad illustrare l’iniziativa che ha potuto prendere corpo grazie al terreno messo a disposizione dalla famiglia Osella, a ridosso della vecchia cascina di via San Sebastiano verso via Bussolino, nei pressi del caseificio.

La proposta, nata da un gruppo di volenterosi caramagnesi coordinati da Luigi Miceli che si sono costituiti nell’associazione “Non sprecare”, si avvale di importanti realtà quali il Cottolengo ed il Sermig di Torino. La volontà è quella di dare una mano in un momento di crisi e coinvolge anche la Caritas parrocchiale ed il Comune di Caramagna. Come ha spiegato lo stesso Miceli, «questa iniziativa vuole aiutare chi si trova in difficoltà, per la

carenza di lavoro o di mezzi economici, assegnando un lotto di terreno da adibire ad orto utilizzando il suolo messo generosamente a disposizione da Dario Osella nella sua fattoria». Durante la serata saranno via via presentate le attività intraprese e quelle da intraprendere, comprese le micro opportunità di lavoro; i soggetti che potranno usufruire del progetto e come questo sarà finanziato; i fabbisogni e la forma sociale da assumere, i partner amici e la cascina Osella.

Evento di risparmio energetico

M’illumino di meno La sera di venerdì 15 febbraio le luci sulla piazza tra il Municipio e la parrocchia resteranno spente. In questo modo il Comune aderisce, come già gli anni precedenti, all’evento nazionale per il risparmio energetico “M’illumino di meno” promosso dalla trasmissione Caterpillar di Radio Due Rai.

MURELLO

Lo scorso anno veniva annunciato come impegno per il risparmio energetico del Comune la realizzazione di un impianto fotovoltaico: sui tetti del palasport e del bocciodromo sono ora in funzione dal mese di luglio due impianti per circa 100 kw ognuno. Il monitor installato in municipio segna alla data di lu-

Gli Alpini caduti in Russia

Per non dimenticare Dalla ritirata di Russia è trascorso quasi un secolo, e forse il rischio è quello di considerare quei nomi e quelle lapidi come vuote, scritte su semplici pezzi di marmo appesi al muro, dimenticando che quei nomi appartenevano a giovani ragazzi pieni di vita, il cui futuro è stato loro negato per garantire anche il nostro. Oggi, guardando attentamente questi “Nomi”, e i pochi “Reduci” rimasti non sappiamo neanche immaginare il calvario attraverso il quale sono passati, e l’esempio che ci hanno dato e che ancora ci danno: di modestia, disponibilità,

senso del dovere. Il gruppo Alpini di Murello domenica 17 febbraio, per il 70° anniversario della ritirata di Russia, vuole ricordare e commemorare con una solenne cerimonia il sacrificio di tutti i caduti e dispersi della Divisione Alpina Cuneense. La cerimonia avrà inizio alle 9,30 con l’ammassamento al centro polivalente (sede Ana), alle 10 sfilata per le vie del paese e alle 11,15 la S. Messa. Alle 13, il Rancio alpino presso la sede Ana. Chi desidera aderire al pranzo è pregato di contattare il capogruppo Giuseppe Delpopolo (0172.98167 - 340.9272979).

Anche quest’anno le luci sulla piazza rimarranno spente

nedì 11 febbraio una produzione di 105.046 kw con un conse-

guente risparmio di 62.608 kg. di CO2.

MURELLO Convegno al salone polivalente

Memoria delle foibe Si terrà sabato alle 9 presso il salone comunale un incontro teso ad approfondire la conoscenza del massacro delle foibe. All’’incontro, promosso dal capogruppo di minoranza Forno, parteciperanno alcuni esperti nonché di persone che hanno vissuto molto da vicino la realtà del massacro. Saranno presenti Francesco Barbato (commissione cultura della Camera dei Deputati), il prof. Francesco Sinagra, docente di Diritto Europeo all’università La Sapienza di Roma, il prof. Bruno Vaiente (Associazione Silentes Loquimur), Ti-

to Delton, reduce delle Foibe e autore del libo “10 Febbraio 1947. Fuga dall’Istria”. Parteciperà ancora la dott. Anna Mantini, assessore ai piccoli Comuni della provincia di Cuneo. E si potrà ascoltare, anche se solo al telefono, la preziosa testimonianza della signora Licia Cossetto, sorella di Norma Cossetto, ricordata quale la più giovane vittima delle Foibe. «La conferenza – precisa a Forno – è tesa anche a motivare una mia proposta: l’intitolazione della sala comunale ai martiri delle Foibe». Silvia Godano


paesi

mercoledì 13 febbraio 2013

VILLANOVA I nomi del nuovo direttivo per il prossimo triennio

Pro Loco: presidente Gattino

Il nuovo direttivo della Pro Loco

Presidente Chiaffredo Gattino. Vice Roberta Bertero. Segretaria Ornella Tesio. Tesoriere Luigi Cerutti. Consiglieri Giuseppina Vignolo, Ivan Bonin, Giancar-

VILLANOVA

lo Giordana, Laura Todd, Cristina Abrate, Elena Brunetti, Maria Gina Carena, Michela Atzena. Questo il nuovo direttivo della Pro Loco che si è formato la

scorsa settimana durante la riunione che si è tenuta mercoledì 6 febbraio nell’ex Confraternita. I soci presenti – ad oggi i tesserati sono circa un centinaio – hanno eletto il gruppo di Gattino, gruppo che rimarrà in carica tre anni, fino al febbraio del 2016. Presente alla riunione anche la commercialista saluzzese Silvia Bodella che seguirà tutta la parte contabile e che ha presentato il nuovo statuto dell’associazione. Dopo la votazione il nuovo direttivo ha voluto presentare le prossime iniziative, la prima delle quali si svolgerà nel mese di aprile e sarà una passeggiata enogastronomica che coinvolgerà sia

il centro che tutte le frazioni del paese. Altra novità, a giugno, l’evento che sostituirà la Fiera del Mastro Mobiliere: si tratterà, com’è nelle intenzioni del nuovo direttivo, di una manifestazione più sobria e meno impegnativa. Si organizzeranno, poi, i festeggiamenti alla frazione Vernetti e si collaborerà, infine, con i nuovi rettori per la Madonna della Noce a settembre. Infine la Pro Loco metterà in cantiere alche la festa di San Martino. L’Amministrazione comunale vuole ringraziare il presidente Roberto Botta e tutto il direttivo uscente per l’impegno profuso in questi anni, oltre a dare il benvenuto al nuovo staff.

All’asilo

Le Maschere Giovedì 07 febbraio all’asilo c’è stata la festa di carnevale. Invece dei bimbi le maestre hanno visto arrivare fatine, principesse, pagliacci, orsetti, super eroi, farfalline, barbapapà, piccole api, spider man e gli immancabili pirati. In questa variopinta e festante confusione, tra allegre canzoncine e stelle filanti, ci si preparava ad accogliere a braccia aperte il gruppo delle maschere di Villanova che puntuali sono arrivate con un carico di squisite caramelle gommose e le tasche piene di palloncini. Il Conte Clemente Andrea Giuseppe Solaro con la contessa Eufrasia , con le damigelle e i paggi hanno avuto un bel da fare ad accontentare tutte le piccole

15

VILLANOVA Costumi, coriandoli e stelle filanti

Carnevale all’oratorio

Ragazzi in maschera alla festa dell’oratorio Domenica 10 febbraio alle ore 15 si è tenuta all’oratorio l’ormai consueta festa di Carnevale. Un bel pomeriggio di sole, trascorso in allegria, durante il quale ragazzi e animatori non sono stati fermi un attimo. Michela, Cristina, Giorgia, Elena, Cristina ed Erika hanno organizzato tutto alla perfezione, a partire dai giochi, fino ad arrivare alla

merenda, senza trascurare balli e sorprese varie. Il gruppo dei ragazzi e delle ragazze partecipanti (dalla prima elementare alla terza media), alcuni dei quali provenienti anche da paesi limitrofi, si è divertito molto. Un ringraziamento particolare al sindaco Secondo Brunetti e al vice sindaco Silvano Battisti per la loro partecipazione.

RUFFIA Compleanno per Chiaffredo Lumello

90 anni e non sentirli Le Maschere di Villanova hanno animato una mattina all’asilo: anche i bimbi erano mascherati

maschere modellando i palloncini in tante belle spade morbide e colorate. Dopodichè i bimbi, aiutati dalle insegnanti, hanno ringraziato recitando la poesia di carnevale e deliziando gli ospiti con un divertente repertorio canoro, scatenandosi poi in coinvolgenti balli di gruppo. Dopo tanto impegno un meritato spuntino mattutino a base di dolcez-

ze carnevalesche preparate dalla cuoca Sabina accompagnati da bibite fresche. Le maschere sono: Conte Solaro (Fabio Garzino), Contessa Solaro (Noemi Barale), Marchese Solaro (Aldo Artusio), Marchesa Solaro (Cinzia Pasero), paggi (Angelo Marconetto e Valerio Oggero), damigelle (Emanuela Cortese, Federica Monetti e

Francesca Raso). La serata di presentazione ed investitura delle maschere di Villanova avrà luogo sabato 23 febbraio a Ruffia presso il ristorante “Gusti e sapori”, allietata dal gruppo “Enzo e Massimo”. Le prenotazioni dovranno pervenire entro sabato 16 febbraio al 380.3083485 (Alex) e al 349.1456521 (Cinzia).

MONASTEROLO Incontro elettorale

RUFFIA Grazie

Arriva Crosetto

Spogliatoi e docce

Venerdì 15 febbraio alle 11.30 si terrà un incontro elettorale con Guido Crosetto, marenese, candidato al Senato, cofondatore di Fratelli d’Italia. L’incontro sarà al castello.

La Regione, tramite un apposito bando, ha concesso un contributo di 45.000 euro al Comune per gli impianti sportivi. Come spiega il sindaco Giampiero Boaglio, «riusciremo così a sistemare gli impianti sportivi, in particolare realizzeremo una struttura in cui ricavare gli spogliatoi ed un locale docce che possa servire sia al campo da calcio che a quello del tennis». I lavori saranno portati a termine entro quest’anno.

Guido Crosetto

a contributi della Regione

GENOLA I vincitori della lotteria carnevalesca

La maschera più bella

Alcune maschere alla festa di Carnevale della Pro Loco La neve caduta copiosa nella giornata ha in parte modificato quello che era il palinsesto del programma della festa di carnevale, ma non per questo l’ha resa meno coinvolgente. Cancellata la sfilata che doveva percorrere le vie centrali genolesi partendo da piazza Tapparelli per portarsi nei locali della bocciofila, il corteo si è dato appuntamento direttamente negli spazi della struttura per dare vita ad una colorata ed allegra festa. Tutti, nascosti dalla maschera si sono calati con libertà in personaggi dal divertente al ricercato con la voglia di evadere dalla routine per una sera. Circa 200 persone hanno ballato fino a notte inoltrata sulla musica di Dj Amos. La Pro Loco, rigorosamente in maschera – graziose le api che si aggiravano nel locale – hanno offerto le bugie cucinate appositamente per l’occasione. E poi si è passati alla premiazione: il gruppo più numeroso erano i maiali, la maschera più originale é stato il re dei nani, la maschera più bella la primavera, il gruppo più divertente Peter Pan, quella più bizzarra i cow boy! Ricchi premi offerti anche dalla lotteria che ha fruttato: 1° premio, televisore 32” Full HD, a Nello Tosco; 2° premio, week-end per due persone in località termale, a Luciana e Luigi Testa; 3° premio, bicicletta offerta da CRS, a Chiara Platania. Stefania Aimetta

I.P.

Monasterolo: dieci anni di attività

Carta e Penna, il meglio Lunedì 18 febbraio sarà un appuntamento speciale per il negozio “Carta e Penna”. Nei locali di via Mazzini, infatti, la titolare Silvana Ierace festeggerà i suoi primi 10 anni di attività. «A tutti quelli che verranno a trovarmi offrirò non solo un piccolo rinfresco, ma anche uno sconto, pari al 10%, su tutti gli articoli presenti, escluso riviste e giornali». “Carta e Penna” non è solo una cartolibreria perché si può troSilvana Ierace nella sua cartolibreria vare tutto ciò che può servire per la scuola, non ultimo i libri di testo per le elementari, senza dimenticare i giocattoli, l’oggettistica varia, ad esempio portafogli per uomo e donna, portafoto, profumi, i trucchi della linea Pupa e, dato il periodo, anche pensierini per San Valentino. Silvana Ierace, la titolare, è alla sua prima esperienza lavorativa. «Dieci anni fa ero una casalinga e mamma di due figli, che nel frattempo mi hanno fatta diventare nonna. A 48 anni, però, ho deciso di buttarmi nel commercio. E, nonostante la crisi, sono contenta del passo che ho intrapreso perché oggi ho una clientela fedele che si rivolge a me per tutti i tipi di regalo». Un negozio di prossimità, “Carta e Penna”: auguri per questi primi 10 anni e appuntamento ai… 20.

Lunedì 11 febbraio tutta la comunità di Ruffia ha voluto festeggiare i 90 anni di Chiaffredo Lumello, l’uomo più vecchio del paese. «Faremo un pranzo – ci ha detto lo stesso Lumello – con tutta la mia famiglia, le mie tre figlie, Ausilia, Aurelia ed Eugenia, ed i miei tanti nipoti». «È una bella soddisfazione questo traguardo – continua Lumello – io, a differenza dei miei due fratelli, Letanzio e Gaspare, entrambi sacerdoti, che Chiaffredo Lumello sono morti più giovani, sono rimasto in vita». Prossimo traguardo i 100 anni? «La vita è bella, ma… Mi piacerebbe arrivarci stando bene, io che ho fatto quattro anni di guerra, e fortunatamente non so cosa sia l’ospedale». Auguri da “Il Saviglianese”.

BREVI DAI PAESI

Serata di Carnevale Bollito misto e festa della birra VOTTIGNASCO Sabato 16 febbraio, presso il salone polivalente, il Comune e la Pro Loco di Vottignasco presentano la 2ª Serata di Carnevale. Alle 20 cena del bollito misto, a seguire la festa della birra in maschera con musica per tutte le età (dj Virtual Nilo e dj Cecchetto Frenk). Pere informazioni e prenotazioni, Bar Fantasy, Uffici comunali, oppure Davide (346.7974832), Matteo (348.5493775), Gianluca (389.0759230).

Funzione delle Ceneri Gli orari GENOLA Mercoledì 13 febbraio questi saranno gli orari delle funzioni delle Ceneri: per i bambini delle classi 2ª, 3ª e 4ª elementare dalle 15.30 alle 16.15; per i ragazzi della 5ª elementare e della 1ª media dalle 16.30 alle 17.15, per i cresimandi alla messa delle 17.30 insieme alla comunità. Per gli adulti, alle 20.30 con la Messa. E sabato 16 febbraio, durante la Messa delle 18, saranno presentati alla comunità i ragazzi che riceveranno la Prima Comunione il 14 aprile.

Pedagogia dei genitori Incontro nell’ambito del progetto GENOLA Venerdì 15 febbraio, nell’ambito del progetto sulla pedagogia dei genitori si terrà l’incontro “Tra veline e calciatori: come aiutare i figli a esser se stessi e non adeguarsi ai modelli dei media”.


16

mercoledì 13 febbraio 2013

MARENE

Unione europea dell’artigianato

Crosetto vice presidente

Luca Crosetto

Luca Crosetto, marenese, da vent’anni dirigente di Confartigianato, dopo aver passato il testimone della rappresentanza cuneese nel Comitato di presidenza nazionale al presidente provinciale Domenico Massimino, ha assunto un incarico di particolare prestigio: la vice presidenza dell’Unione Europea dell’artigianato e delle piccole e medie imprese a cui attualmente aderiscono 84 associazioni dei paesi della Comunità Europea, in rappresentanza del mondo delle Piccole e Medie Imprese. «Si tratta di un’esperienza stimolante – ha dichiarato

Crosetto – nella quale intendo dedicare massimo impegno. Questa realtà rappresenta uno spaccato consistente dell’imprenditoria internazionale, che può e deve avere un peso significativo nelle scelte strategiche a livello economico, anche per il nostro Paese. Un obiettivo al momento ancora in fase di sviluppo, ma che speriamo possa essere raggiunto al più presto, implementando ulteriormente le forze in campo. È necessario seguire con massima attenzione la legislazione europea e le sue molteplici normative, selezionando quelle che possono avere maggiori ricadute sul comparto artigiano e provvedendo in tempi utili agli eventuali correttivi, in quanto il loro iter parlamentare è di circa tre anni, concluso il quale, la legge obbligatoriamente deve essere recepita dagli Stati membri». Senza dimenticare, conclude Crosetto, «che in un frangente di crisi profonda come l’attuale la collaborazione internazionale a livello associativo può aprire spiragli importanti per le aziende che intendono orientarsi verso traguardi più ampi».

marene - villafalletto

MARENE

Pomeriggio all’oratorio. Festa al Barum: i premi

In maschera per Carnevale Tanti bambini e genitori hanno allietato ed animato il tradizionale Carnevale all’oratorio, svoltosi domenica 10 febbraio. Il pomeriggio è trascorso in allegria con la sfilata, i balli e i canti, e si è concluso con una succulenta merenda preparata dalle volenterose mamme.Anche i giovani marenesi, in perfetto clima carnevalesco, hanno trascorso una serata all’insegna dell’allegria degli anni ’60 e ’70 presso il Barum. L’evento, molto partecipato dai ragazzi, si è concluso con la premiazione delle maschere più belle:1° classificato “Toy story”, 2° classificato “la bottiglia della birra Moretti”, 3° classificato “Barbie”. I giovani marenesi si sono sbizzarriti sul tema propo-

Bambini in maschera per la festa di Carnevale all’oratorio

sto o in fantasia: durante la festa si sono anche visti uno zippo, le pecorelle con il pastore, Sailor Moon, Peter Pan, Cappuccetto Rosso… Albina Ambrogio

BREVI DA MARENE

La capanna dei birbanti Si riprendono le attività A partire da giovedì 14 febbraio ripartiranno le attività della ludoteca “La capanna dei birbanti”, con una doppia proposta. Da una parte la ludoteca, con uno spazio di gioco e di crescita che accoglie i grandi con i loro bambini tra 0 e 5 anni; dall’altra il nuovo “Spazio Giovani”, rivolto ai ragazzi dalla terza media in su, dove ci si può incontrare, confrontare, si può giocare o più semplicemente stare insieme. L’appuntamento è per il giovedì, dalle ore 16.30 alle 18.30. Per informazioni rivolgersi all’indirizzo ludoteca.marene@gmail.com

Gruppo artistico LaportAperta Prove del musical “Around the wall” Venerdì 15 febbraio alle ore 21 presso il Circolo Noi Oratorio San Giuseppe riprenderanno le attività del Gruppo artistico LaportAperta. Le prove saranno centrate sulla preparazione del recital “Around the wall” in programma per il 17 maggio a Vinovo; non mancheranno altre proposte a sorpresa per il 2013.

Progetto Impronte Sostegno economico del Comune La Giunta ha confermato il proprio impegno economico a sostegno del progetto Impronte. Nonostante i costanti e sempre maggiori tagli al settore socio assistenziale impediscano di fatto al Consorzio Monviso Solidale di assicurare qualsiasi partecipazione finanziaria dal settembre 2012, l’amministrazione marenese ha comunque deciso di approvare il progetto Impronte da proseguire in collaborazione con il Consorzio Monviso Solidale, con una spesa a carico del Comune di 10.850,60 euro, fino al 31 luglio 2013.

Appuntamenti parrocchiali Ceneri e catechesi

Primi classificati, il gruppo di “Toy story”

MARENE

Seconda, la bottiglia di birra

La temuta nevicata di lunedì non ha fortunatamente causato problemi

Sgombero neve: come ci si coordina? Anche a Marene un’abbondante nevicata ha coperto il manto stradale, rendendo più complicata la viabilità. I mezzi per lo sgombero neve sono entrati in funzione tempestivamente, alternando momenti di pulizia stradale ad altri di spargimento sale per il pericolo ghiaccio. Al momento non sono state riscontrate difficoltà particolarmente gravi. Ma come si svolgono le operazioni di coordinamento dello sgombero neve? Quanti centimetri di neve devono esserci sul manto stradale affinché entrino in funzione i mezzi? Ce lo spiega il sindaco Edoardo Pelissero: «Non esiste, che io sappia, una disposizione di legge che determina l’altezza del manto nevoso per operare lo sgombero. Ognuno si comporta come crede e, per quanto ci riguarda, cerchiamo di valutare bene la situazione e decidiamo di conseguenza. Gli uffici mi dicono che talvolta siamo addirittura troppo tempestivi. Forse è anche vero, ma allo stesso tempo risulta complicato prevedere se la nevicata sarà copiosa o meno, e se il ritardare un poco le operazioni di sgombero comporti disagi in quelle parti di territorio che giocoforza vengono servite per ultime». C’era molta attesa per questa nevicata, annunciata prepotentemente dai media e

aspettata dal Comune: «Domenica alle ore 14 è stato diramato bollettino di allerta meteo per forti nevicate in codice 2, che prevede la convocazione dell’unità di crisi». La prima operazione richiesta dal sindaco alla ditta incaricata dello sgombero è stata, lunedì mattina presto, lo spargimento di sale e sabbia sulla strada, per evitare gelate pericolose. Durante la prima riunione dell’unità di crisi si è valutato l’assenza di emergenze o criticità, si è redatto il verbale e trasmesso in Prefettura, comunicando che la nuova riunione era stata fissata per il primo pomeriggio. «In tarda mattinata – prosegue Pelissero – decidiamo di far operare lo sgombero neve con le lame a partire dal primo pomeriggio (quando si riesce a portare più a terra in quanto il manto è meno gelato) e disponiamo una nuova sabbiatura per la sera onde evitare gelate durante la notte. Lunedì alle ore 14 durante

Mercoledì 13 febbraio, giorno delle Ceneri, è prevista alle ore 16 la funzione per i ragazzi in parrocchia e alle ore 20.30 la S. Messa per la comunità.Venerdì 1 marzo alle ore 20.45 presso la chiesa dei Battuti Bianchi si terrà la catechesi sul tema “Per noi uomini e per la nostra salvezza discese dal cielo”, mentre venerdì 15 marzo si rifletterà su “Morì, fu sepolto e il terzo giorno risuscitò”. Giovedì 21 marzo alle ore 20.45 è prevista la Celebrazione Penitenziale, mentre venerdì 22 marzo alle ore 20.45 si svolgerà la Via Crucis cittadina preparata dal gruppo Giovani (partenza dalla scuola dell’infanzia). Domenica 24 marzo, giorno delle Palme, alle ore 10.30 si terrà la benedizione dell’ulivo nel piazzale davanti alla nuova biblioteca.

La nevicata in paese dello scorso inverno

una nuova riunione dell’unità di crisi si prende atto della riduzione allerta a codice 1, redigiamo verbale confermando che non ci sono criticità e che si chiude con la gestione dell’unità di crisi». Al. Am.

VILLAFALLETTO

In piazza

Ecco il flash mob

Quaresima di fraternità Iniziative in India e in Albania La parrocchia ha scelto di appoggiare due progetti nell’ambito della “Quaresima di Fraternità” promossa dalla Diocesi, per esprimere una solidarietà che scaturisce dal cammino di conversione quaresimale. Si tratta di un progetto in India, per il recupero ed inserimento dei bambini orfani, abbandonati, schiavi del lavoro e disabili, ed un altro in Albania, finalizzato alla creazione di un doposcuola per 30 bambini e al recupero scolastico per 20 bambini del villaggio.

Terza la “Barbie”

Pigiami, ciabatte, cuscini... ecco il flash mob in piazza (foto di Emiliano Sciandra) Domenica 10 gennaio, alle 11, la piazza e le vie del centro del paese si sono animate di persone in pigiama e ciabatte, con i cuscini sotto il braccio. Alle ore

11,45 va in scena, in piazza Mazzini, il primo “flash mob” di Villafalletto: sono tutti coricati, come se addormentati, con i cuscini sotto la testa. Ma, appena parte la

musica, dolcemente le persone iniziano a risvegliarsi. Gli organizzatori – Emanuel Laforè, Francesca Politanò, Marika Brondetta e Giulia Cravero – poco più di un mese e mezzo fa avevano dato vita alla serata di beneficenza a favore dell’associazione Aisla Onlus Cuneo, durante la quale erano riusciti a raccogliere la cifra di 2.500 euro. «Ci siamo ritrovati per fare un riepilogo sulla serata dedicata alla Sla – hanno detto – e abbiamo pensato a cosa proporre di nuovo. E così, è nata l’idea di organizzare un “flash mob” su due canzoni in voga in questo periodo. Per personalizzarlo un po’ abbiamo deciso di farlo in pigiama, visto che questo è il periodo di carnevale e dei travestimenti in maschera».


racconigi

mercoledì 13 febbraio 2013

17

ILVA Cassa di Solidarietà 2-3 giorni a settimana

Settantaquattro esuberi CONSIGLIO COMUNALE Meglio ristrutturare il salone o l’ala?

È ufficiale: la Soms è morta

Il salone “Alborno” affollato per uno spettacolo d’opera: siamo nel 1924

La Soms è morta ormai da anni ma per prenderne atto ufficialmente si è dovuto aspettare il Consiglio comunale di venerdì sera. Più avanti, forse tra qualche mese, forse tra un anno, la Prefettura rilascerà l’attestato di decesso. Ed allora i suoi beni, e cioè

il salone sociale (o quel che ne resta) passeranno al Comune. Per intanto, a sollevare la questione è stato il consigliere di minoranza Luisa Perlo quando ha chiesto al sindaco che fine abbia fatto il salone Soms. «La Soms è una società che

da anni non ha più avuto una vitalità né rinnovato le tessere dei soci – le ha risposto il sindaco –. Penso che a termini di Statuto e di legge non abbia più i requisiti di esistere e che abbia ricevuto sollecitazioni in questo senso anche dalla Prefettura. Per capire cosa farne del salone, per prima cosa perciò occorre chiedere la situazione della Soms. Di lì in avanti noi siamo aperti a discutere. Certamente Racconigi ha necessità di avere un contenitore per qualsiasi tipo di manifestazione e noi questo contenitore abbiamo fatto la scelta di collocarlo nell’ala comunale, dove sarà possibile avere un locale da circa 400 persone, mentre nella Soms ci sarebbero posti a sedere solo per 180 persone. Questo non vuol dire che abbiamo abbandonato la Soms, ma il momento economico ci chiede di dare delle priorità». Dopo di lui ha preso la paro-

la Tuninetti, ultimo segretario della Società Operaia: «Abbiamo cercato in tutti i modi di ristrutturare questo locale, ma sono mancati i soldi per perfezionare i lavori. Ora ci stiamo attivando con la Prefettura che ci chiede uno scioglimento formale. Spero che si vorrà mantenere quello che è stato un patrimonio pubblico dei racconigesi».

2005: lavori al salone Soms

CONSIGLIO COMUMALE Vivace battibecco al termine di una seduta tecnica

Una fiammata sui titoli di coda Serata molto tecnica quella del Consiglio comunale di venerdì. Era iniziata con i provvedimenti per l’istituzione della “Fondazione Clerici rag. Giovanni e Pagliuzzi Domenica” (approvati all’unanimità) per passare alla convenzione di segreteria tra i Comuni di Racconigi, Bellino e Valmala, in base alla quale il segretario comunale lavorerà per 26 ore settimanali nel nostro municipio e per 10 in quelli di Bellino e Valmala (unanimità). Sul terzo punto, la ricognizione della normativa comunale ai principi di liberalizzazione delle attività produttive e semplificazione amministrativa, illustrato dal consigliere Rinuccia Bergia, i tre esponenti della minoranza Valerio Oderda, Luisa Perlo e Giorgio Tuninetti si astengono. L’assessore Cavallo dà poi ampia lettura del nuovo Regolamento comunale dei controlli interni, composto da ben 22 articoli che, come lo stesso Cavallo aveva annunciato in apertura “vanno semplicemente a recepire quelli che sono già i controlli attuali”. Messo ai voti tutti alzano la mano. Unanimità infine per l’Ordine del Giorno sulla rilevanza dei crediti vantati dai consorzi dei Servizi Socio-Assistenziali nei confronti della Regione Piemonte e dell’Azienda Sanitaria

Anche Brunetti alla manifestazione di Cuneo Locale. Nel presentarlo il sindaco ha fatto riferimento alla manifestazione di Cuneo cui lui stesso ha partecipato insieme ad amministratori, rappresentanti dei Consorzi e appartenenti alle cooperative sociali della Provincia. Tuninetti propone che il documento in approvazione venga trasmesso a tutti i candidati della Granda alle prossime elezioni: proposta accolta. Intervengono anche Beltrando (che evidenzia l’importanza dei Consorzi ed invita la Regione a riflettere), Cavallo («Ho la sensazione che siamo veramente arrivati ad un punto di non ritorno: in molti casi è già stata superata la soglia minima dei servizi») e Oderda. «Tutti siamo coscienti di quanto sta succe-

dendo nel nostro territorio – chiosa Brunetti –. Mi auguro che i politici che usciranno dalla prossima tornata elettorale siano più attenti e calati nel mondo reale che non quelli attuali». Dopo un minuto di silenzio in ricordo di Maria Galetto, la parola passa alle opposizioni per le interrogazioni e Luisa Perlo solleva la questione della Soms di cui trattiamo in altro articolo in questa stessa pagina. Ed alla fine, quando tutti pensavano di aver già finito, c’è ancora spazio per una fiammata sui titoli di coda: un battibecco tra Brunetti e Tuninetti a proposito di Piano Regolatore, Area commerciale, partecipazione democratica, consumo del territorio, annessi e connessi. Nella discussione, in cui non si risparmiano frecciate velenose, intervengono anche l’assessore all’Urbanistica Giacomino Rosso e, al fianco di Tuninetti,Valerio Oderda. A quest’ultimo va reso atto di aver preso la parola in tutti i punti all’ordine del giorno con raccomandazioni, puntualizzazioni, richieste di chiarimenti e talvolta anche con battute in grado di vivacizzare un poco la serata. Iniziata alle ore 21, la seduta è stata sciolta a mezzanotte passata. m. san.

COMUNE Presentato l’importante accordo con Enel Sole

Illuminazione tutta nuova Luca Rainero di Enel Sole Il Comune di Racconigi e l’Enel Sole hanno raggiunto un’intesa per razionalizzare la spesa per il servizio di illuminazione pubblica. L’accordo è stato presentato sabato mattina in sala consiliare dal sindaco Brunetti e dal respon-

sabile di Enel Sole dell’area NordOvest, Luca Rainero. L’Enel, che per 9 anni fornirà l’energia elettrica e la manutenzione agli impianti di proprietà comunale, si è impegnata a sostituire le lampadine a bassa efficienza con 783 apparecchi a Led e 60 sorgenti a ioduri metallici. Sostituirà inoltre le lampadine di altri 615 punti luce e 92 sostegni e collocherà sul territorio comunale 40 nuovi orologi astronomici. Lungo il viale monumentale, in corso Principi di Piemonte l’Enel collocherà infine 62 lanterne ad

alta efficienza e 34 sostegni artistici in stile. L’alta resa di questi nuovi impianti dovrebbe portare ad un risparmio del 54% rispetto agli attuali consumi. E partendo da questo dato il sindaco Brunetti ha sottolineato come la città si avvantaggerà dell’accordo non solo per l’ammodernamento tecnologico ma proprio per il risparmio energetico e la riduzione dell’inquinamento luminoso. «Enel Sole mette a disposizione del Comune di Racconigi la propria esperienza e la propria

professionalità – gli ha fatto eco Luca Rainero – grazie ai quali nei prossimi mesi gli spazi pubblici cittadini diverranno più vivibili e sicuri anche durante le ore notturne». I lavori partiranno nelle prossime settimane in via Cellini, via Cavalieri di Vittorio Veneto, via Fleming, piazza Piacenza e nelle frazioni Oia e Tagliata. Per segnalare guasti o malfunzionamenti degli impianti sarà possibile chiamare 24 ore su 24 o inviare un fax al numero verde 800901050 (o, dai cellulari, al 199282931).

Lavoratori dell’Ilva Racconigi in corteo nel giugno scorso Settantaquattro esuberi temporanei su 178 dipendenti nello stabilimento Ilva di Racconigi: la notizia rende ancor più incerto il clima in fabbrica, già duramente scosso dalla vicenda di Taranto. L’incontro tra i vertici aziendali ed i sindacati si è svolto nel pomeriggio di martedì 5 febbraio nel sito Ilva lungo la statale. Per l’azienda erano presenti il responsabile del Gruppo per le relazioni sindacali Salvatore Caltabiano, il direttore dello stabilimento racconigese Silvano Mattiolo ed il capo del personale Francesco Balladore. Il sindacato era rappresentato da Corrado Denaro e Sandro Tribaudino della Segreteria provinciale Fiom, da Paolo Nordio della segreteria Uilm e dalle Rsu Osvaldo Bergia, Salvatore Mucaria e Danilo Gino. Non c’è stata alcuna trattativa in quanto l’Ilva si è limitata a dare comunicazione di decisioni già assunte, senza alcuna possibilità di contrattazione. I vertici aziendali hanno informato i sindacati di dover far fronte al perdurare di una situazione di crisi del mercato della siderurgia che porta inevitabilmente ad un minor utilizzo degli impianti per il calo delle ordinazioni da parte di alcuni grandi clienti. Per affrontare questa crisi, ci si augura temporanea, i vertici Ilva intendono recuperare produttività razionalizzando la produzione anche con opportuni e mirati investimenti, per puntare sulla qualità del prodotto. Al di là delle analisi di medio periodo (il biennio 2013/14) e delle dichiarazioni d’intenti, il discorso arriva però a concretizzarsi in un dato traumatizzante: a Racconigi le eccedenze temporanee di personale sono quantificate in 74 lavoratori, almeno in questo momento. Dunque, dal prossimo 4 marzo e fino al 3 novembre 2013 l’azienda farà ricor-

so alla Cassa di Solidarietà per 148 lavoratori, su tutte le settimane del mese, con una percentuale massima di riduzione di orario complessivamente pari al 50%. La Cassa di Solidarietà non è una novità all’Ilva, dal momento che veniva applicata già dal novembre 2011. La differenza, rispetto ai precedenti accordi, è che dal 4 marzo non solo verranno coinvolti tutti i reparti, manutenzione compresa, ma anche una quarantina di dipendenti tra impiegati ed equiparati. Il sindacalista Cgil-Fiom Sandro Tribaudino spiega che “se non interverranno fatti nuovi, i 148 lavoratori coinvolti nel contratto di solidarietà potrebbero rimanere a casa due o tre giorni la settimana fino a novembre”. Come intende reagire il sindacato? «Le assemblee dei lavoratori all’interno dello stabilimento sono state convocate per il primo pomeriggio di giovedì 14 febbraio, giorno successivo al pronunciamento della Consulta che dovrà decidere se dissequestrare o meno il materiale stoccato a Taranto e prodotto precedentemente e durante il provvedimento di sequestro da parte della Magistratura. In quella sede i rappresentanti dei lavoratori decideranno quali provvedimenti adottare». Il grande timore da parte dei dipendenti resta, comunque, quello che l’azienda blocchi il pagamento degli stipendi. «Le retribuzioni di gennaio sono arrivate regolarmente – afferma Tribaudino –. Per quanto riguarda le successive mensilità non sono state date garanzie in merito ma si spera in una prossima e positiva soluzione della vicenda di Taranto che porterebbe ad una normalizzazione delle situazioni finanziarie e produttive anche degli altri siti collegati, compreso Racconigi».

APPUNTAMENTI

Venerdì, luci spente in città per invitare al risparmio energetico Venerdì 15 febbraio è in programma a livello nazionale l’iniziativa “Io voto m’illumino di meno”, giornata del risparmio energetico. Per l’occasione l’Amministrazione comunale invita gli alunni ad andare a scuola… senza automobile ed alle 18 spegnerà tutte le luci pubbliche della città per ricordare che è vietato sprecare.

Domenica al Lago Verde raduno di pesca alla trota grossa L’Associazione Pescatori Sportivi Racconigesi riprende l’attività domenica 17 febbraio organizzando un raduno sociale di pesca alla trota grossa presso il Lago Verde. L’inizio della manifestazione è previsto per le ore 14,30 ed i soci potranno pescare per un’ora senza limiti di catture. Alle 16 il pescato verrà diviso tra tutti i partecipanti. Quota d'iscrizione: 15 euro. Il raduno potrà essere rinviato a causa del maltempo. In questa sede dovranno avvenire anche le iscrizioni per il raduno sociale dell’apertura della pesca alla trota sul Canale Brunotta in programma domenica 24 febbraio (iscrizione 10 euro, inizio ore 7 per l’intera giornata, con il limite di 20 catture).


18

mercoledì 13 febbraio 2013

CARNEVALE Sara Villante la maschera più bella

Premio alla sposa cadavere

racconigi

CARNEVALE

Quattro giorni di allegria sotto il Palacanà

Le immagini della festa

Alcune maschere della serata Lo show di Pierbartolo Piacenza

Più di cento persone, tra adulti, giovani e bambini, hanno partecipato alla serata carnevalesca di sabato 9 febbraio sotto il Palacanà. Una saporita e appetitosa cena trascorsa in allegria e divertimento! Concluso l’abbondante pasto, non poteva mancare la premiazione delle maschere più belle, che ha visto come vincitrice Sara Villante nei panni della Sposa cadavere, seguita da Alex Esposito e Andrea Giustetto, mascherati da Cappuccetto rosso e il Lupo. Al terzo posto Luca Teora, nel Pugile. Tra i premiati anche il re e la regina della festa: Andrea Borra e Barbara Ronne. Spostati i tavoli, ha quindi avuto inizio la festa danzante: a esibirsi dal vivo è stata la band Funk It, seguita da Dj Doctor. Un’esibizione di maschere, una sfilata di colore! Giulia Porchietto

Si dice contento Enrico Inverso per la riuscita del Carlevè 2013 targato RacconiEventi: «Siamo stanchi ma contenti: è stato un Carnevale strepitoso, assolutamente incredibile». Ed in una lettera di ringraziamenti (che pubblichiamo a pagina

Il gruppo dei “Diversamente giovani” durante il concerto in beneficenza di domenica sera sotto il Palacanà

8) aggiunge: «La partecipazione del pubblico è stata al di sopra di ogni più rosea aspettativa». Iniziato con le serate dedicate alle donne ed agli studenti, l’evento sotto il Palacanà ha raggiunto il proprio apice con la festa delle maschere di sabato (bambini al pomeriggio, giovani e adulti la sera) ed il concerto di beneficenza dei “Diversamente giovani” di do-

menica, con il ricavato devoluto all’Associazione Le Serre. È invece saltato, causa neve, l’appuntamento danzante del lunedì con “I Braida”.

Festa di leva Alcune immagini del carnevale dei bambini nel pomeriggio di sabato

CARNEVALE Intenso programma di appuntamenti per le maschere racconigesi

Giandoja tra sfilate, asili e... salami LEVA 1960 Chi si riconosce nella foto? I giovani del '60 si troveranno venerdì 22 febbraio alle ore 20 davanti al Castello di Racconigi per un'apericena presso l'Arancera. Prenotazioni presso la gelateria Dolomiti lasciando 10 euro di caparra, entro mercoledì 20.

Auguri Lui, WALTER CAVALLO, ha festeggiato il 31 dicembre 2012, 16 anni. Lei MIRIANA, l'11 febbraio 2013, di anni ne ha festeggiati 11. Eccoli qui, i nostri due piccoli capolavori. Come ogni artista ama contemplare la propria opera, anche noi amiamo pensare a voi due, come la nostra più grande creazione. Quando vi siete posizionati per questa foto, ho avuto una folgorazione; mi sono chiesta: ”Chissà quando li rivedrò così!”. A guardarvi sembrate andare d'amore e d'accordo, invece, da buoni fratello e sorella, siete come cane e gatto. Non passa giorno senza che debba far da “arbitro” nelle vostre diatribe. A volte siete incontenibili, eppure, cari ragazzi, sia ringraziato il Signore che siete così! Così diversi, ma in fondo (molto in fondo! scherzo!) simili: rompiscatole adorabili, angeli un po' scatenati, fonte di soddisfazione senza fine, della nostra vita. L'augurio più profondo è che, il sorriso smagliante che sfoggiate in questa immagine, sia presente sui vostri volti ogni giorno della vita, e se dovrete versare lacrime, che siano di gioia pura! Con affetto immenso: Buon compleanno Walter e Miriana! mamma Tiziana e papà Paolo Agli auguri si uniscono nonna Nicolina, zia Maria, amici e conoscenti!

Nini Gribaudo e Marco Tribaudino «La scorsa settimana è stata una Via Crucis» sottolinea Nini Gribaudo, alludendo ai suoi impegni nei panni di Giandoja. Ha incomincia-

to la sera di lunedì con la festa dei borghi di Saluzzo, martedì è rimasto a casa per fare i salami, mercoledì è tornato ad indossare il costume carnevalesco per visitare gli asili e le scuole della Valle Bronda, giovedì ha fatto tappa a Cavallerleone e Cardè, venerdì ancora asili e scuole a Piasco e Rossana. Infine sabato: appuntamento con i bambini racconigesi nel pomeriggio ed a sera Giandoja, Giacometta ed il loro paggio sono tornati in Valle Bronda per concludere infine la giornata a Saluzzo, in occasione della sfilata notturna dei carri. Domenica ancora Saluzzo, dal momento che la città del Marchesato anche quest’anno ha riproposto la doppia sfilata carnevalesca. E poi? «E poi si continua…» sottolinea Gribaudo. Il Carnevale è appena incominciato ed

i suoi appuntamenti proseguiranno ancora per un pezzo, fino al 3 marzo con la sfilata dei carri a Villastellone ed al 9 marzo, con la cena di chiusura a Roccabruna. Come è questo Carnevale in tempo di crisi? «Bello, bellissimo... Anzi, trovo che la crisi stimola l’inventiva». Se per Nini questo è il Carnevale numero 29 “contando anche quelli dei carri”, per il paggio Marco Tribaudino è il 22°. Come hai cominciato? «Con Poldo. Cercava ragazzi per il gruppo folkloristico ed io ho accolto il suo invito. Poi il gruppo è andato poco a poco sfumando ma io sono rimasto». Perché? «Perché mi piace: ogni anno è una bella esperienza, allegra, e mi permette di fare nuove amicizie».

CINEMA SAN GIOVANNI Problemi ai tubi del riscaldamento

Proiezioni sospese per guasto “Sospese le proiezioni” avvertivano dei cartelli affissi la settimana scorsa di fronte al Cinema San Giovanni e sui tabelloni che annunciavano lo spettacolo in programmazione nel week-end. E subito dopo ne spiegavano il motivo: “per guasto impianto di riscaldamento”. «Sì – ci spiega Aldo Pelassa a nome dell’Associazione Amici del Cinema di Racconigi – abbiamo dei problemi alle tubazioni del riscaldamento. Attualmente siamo impossibilitati ad utilizzarle per-

ché, con lo scambiatore installato dalla Cofily, si creano problemi sugli altri impianti collegati: la chiesa, l’oratorio e la casa parrocchiale». «Fino allo scorso anno – prosegue Pelassa – la parrocchia di San Giovanni disponeva di varie caldaie che operavano singolarmente e anche se c’erano delle perdite nei tubi dell’impianto del cinema, pur consumando più metano, era possibile riscaldare egualmente il locale. Ora invece, essendo tutti collegati insieme, la per-

dita del cinema si ripercuote su tutto il resto». Cosa intendete fare ora? «Già questa settimana dovrebbero aver luogo le verifiche tecniche, dopo di ché faremo un progetto per sostituire tutte le tubature». L’impianto di riscaldamento del Salone San Giovanni risale agli anni 1989-90, epoca in cui venne ristrutturato il locale. «Non possiamo proseguire le proiezioni perché qualsiasi altro tipo di riscaldamento non sarebbe a norma – conclude Pelassa –.

“Sospese le proiezioni” L’intervento per riparare il guasto si prospetta piuttosto lungo ma noi cercheremo di abbreviare al massimo i tempi».


racconigi

AVIS Sabato elezioni del direttivo e inaugurazione nuova sede

Simonetta presidente

Il nuovo direttivo dell’Avis racconigese lunedì sera, nella sua prima riunione, ha assegnato le cariche sociali

Mario Simonetta è il nuovo presidente della sezione Avis di Racconigi: è stato nominato lunedì sera, nel corso della prima riunione del direttivo uscito dalle urne sabato scorso. Tredici erano i candidati per il direttivo: Luciano Suriani e Franca Cavallo (che hanno ottenuto 43 voti), Michelangelo Perlo (37), Elena Calliano (31), Mario Esposito (29), Marco Testa (19), Bartolo Ronco (18), Edoardo Secci

(18), Mario Simonetta (18), Ezio Camisassa (10), Pietro Rena (10), Carlo Visentin (10) e Mario Canavesio (8). Revisori dei conti, unici candidati: Gelsomino Esposito (33 voti) e Giovanni Bertino Fiolin (20). La nomina del presidente è stata decisa in pieno accordo dal direttivo, quasi all’unanimità, alla presenza del presidente provinciale Giorgio Groppo. Con Mario Simonetta presidente, Miche-

langelo Perlo sarà il suo vice e Ada Brinata la segretaria. Entrano a far parte della segreteria Franca Cavallo, Gelsomino Esposito e Bertino Fiolin revisori dei conti, Mario Canavesio alfiere. Consiglieri: Elena Calliano, Mario Esposito, Bartolo Ronco, Marco Testa e Edoardo Secci. Sabato scorso, con le elezioni, è stata anche inaugurata la nuova sede in via Fiume 22, all’interno del parco dell’ex Neuro. Il

dott. Groppo ha ricordato la figura di Terenzio Vaschetto e del suo segretario Giovanni Panero, per la dedizione incomparabile all’associazione dei donatori di sangue. Dopo il tradizionale taglio del nastro, all’interno della sede è stata scoperta dai familiari di Vaschetto e Panero una targa in loro ricordo. «Una manifestazione di volontariato durata quasi trent’anni, con il dispiacere di non essere riuscito ad inaugurare i questi nuovi locali» ha sottolineato nel suo intervento il sindaco Brunetti, amico e nipote dell’ex-presidente Vaschetto. Per l’Amministrazione comunale, il sindaco Brunetti e l’assessore Cavallo hanno elogiato gli avisini per la loro attività, così importante per la vita delle persone, e rivolto l’augurio di buon lavoro al nuovo direttivo. b. bec.

ELEZIONI Grillo, Sinistra e Udc sabato in piazza

Tra i banchi del mercato Nella campagna elettocivile di Ingroia. rale racconigese, in pochi E sull’angolo con via Castelli anche sascendono in piazza ad inbato aveva piazzato il proprio gazebo il Il banchetto della Sinistra per Ingroia contrare la gente. Sabato Movimento 5 Stelle per pubblicizzare l’inscorso in occasione del contro con i racconigesi fissato per mer- ne così grande. Evidentemente c’è interesse mercato ambulante c’erano coledì 20 febbraio a Santa Croce. Alla se- per un movimento che parla dei problemi reasolo tre banchetti, tutti conrata sono attesi i capolista al Senato ed al- li dei cittadini ed offre soluzioni alternative». Sempre a Santa Croce ieri sera, martedì, centrati in un breve tratto la Camera, la monregalese Fabiana Dadohanno invece incontrato gli elettori racconigedi via San Giovanni. ne e Marco Scibona e naturalmente il cansi i candidati del Pd e del Sel. Il sindaco BrunetProprio davanti al Dedidato racconigese Nico Bissardella. collato l’assessore Mariano Con quale spirito hai accettato di can- ti, dopo aver partecipato all’incontro di Mated il segretario locale Giadidarti? «Con l’intenzione di far cambiare teo Renzi a Cuneo, ha dichiarato: «Renzi ha comino Beltrando distribuiveramente le cose dal basso, dalla parte portato una carica di entusiasmo a tutti i prevano santini dell’Udc: «A della gente – risponde Bissardella –. È im- senti per la politica. Dopo la sconfitta delle primarie non si è ritirato, ma ha continuato a lavoRacconigi non presentereportante che nelle rare per il partimo la lista in una serata ufistituzioni entrino perto dando un seficiale – ci dice Mariano –: Mariano e Beltrando sone non legate a gnale di onestà abbiamo preferito concenquesto modo di fare politica. Ora trarci sui centri maggiori: Cuneo, Saluzzo, Savi- politica». spero che il cengliano.... Più che incontri tradizionali ormai i Il polso della situaziotrosinistra ragpartiti si stanno affidando ad altri mezzi: inter- ne? «C’è grande interesse giunga l’obiettinet e le televisioni». intorno alle nostre propovo senza bisoA pochi metri di distanza, davanti al bar Sa- ste. Ai gazebo la gente si avgno di stampelvoia, c’è il banchetto della Sinistra racconige- vicina numerosa: non mi Bissardella al gazebo del Movimento 5 Stelle le». se, che in queste elezioni sostiene Rivoluzione aspettavo una partecipazio-

Oderda con i candidati della lista Fratelli d’Italia Nella serata di mercoledì 6 febbraio, “Fratelli d’Italia” ha debuttato a Racconigi con la presenza di due candidati alle prossime elezioni politiche: Lorenzo Tosco di Cavallermaggiore e Marco Buttieri di Savigliano. A fare gli onori di casa nelle vesti di collaboratore alla campagna elettorale del nuovo movimento fondato dall’ex sindaco di Marene Crosetto e da Giorgia Meloni, c’era il consigliere comunale Valerio Oderda. «Guido Crosetto è un rappresentante riformista del centro destra: è sempre stato vicino e presente sul territorio ed è molto stimato a livello nazionale. Con questa scelta intende rilanciare il Paese» ha esordito Oderda. Tutti concordi che la neonata formazione politica vuole essere un segno tangibile del rinnovamento, un ricambio all’interno del centro destra all’insegna delle facce pulite: «Vorremmo Crosetto candidato premier» ha affermato Buttieri. «Quella di Fratelli d’Italia rappresenta un’evolu-

mercoledì 13 febbraio 2013

19

Vivono nel ricordo ANNA VANACORE Improvvisamente è mancata all’affetto dei suoi cari all’età di 62 anni Anna Vanacore in Mento. Ne danno il triste annuncio il marito Giovanni, i figli Franco con Brunella e Maurizio con la moglie Michela, i nipoti Beatrice, Mirko e Christian, i fratelli Gianni, Maria e Raimondo con le rispettive famiglie, i cognati, le cognate, i nipoti, i pronipoti, i cugini ed i parenti tutti. Abitava al numero 1 di via Einaudi. I funerali hanno avuto luogo nel pomeriggio di giovedì 7 febbraio nella chiesa parrocchiale di Santa Maria Maggiore. ANGIOLINA LUCIA PORCHIETTO È mancata all’affetto dei suoi cari all’età di 84 anni Angiolina Lucia Porchietto. La piangono i figli Caterina ed Edoardo e parenti tutti. Abitava al numero 71 di via Vittorio Emanuele III. Il rito funebre è stato celebrato nel pomeriggio di venerdì 8 febbraio nella chiesa parrocchiale di Santa Maria Maggiore. Dopo le esequie la cara Salma è proseguita per il cimitero di Cavallerleone dove è avvenuta la tumulazione. MARIA CONCETTA POGGIO È passata a miglior vita all’età di 84 anni Maria Concetta Poggio vedova Todeschelli. Ne danno il triste annuncio i figli Carlo con la moglie Domenica Cavaglià e Anna Maria con il marito Massimo Negro, i nipoti Alessandro con Elisabetta, Francesco e Maurizio con Nicoletta, la cognata, nipoti, cugini e parenti tutti. Il rito funebre è stato celebrato nella mattina di sabato 9 febbraio nella parrocchia di Sant’Andrea a Savigliano. Dopo le esequie la salma è proseguita per il cimitero di Racconigi. PIERO DEMICHELIS Un silenzioso e sereno trapasso ha concluso all’età di 63 anni la preziosa esistenza del caro Piero Demichelis. Lascia nel dolore la moglie Beatrice, le sorelle Catterina con Gianni e Rosanna con Franco, il cognato Giacomo con Luciana, i figliocci Elena e Gianmichele, la suocera Caterina, nipoti, pronipoti, cugini e parenti tutti. Il funerale ha avuto luogo nella mattina di sabato 9 febbraio nella parrocchia di Sant’Antonio M. in Bra. Dopo le esequie la cara Salma è stata tumulata nel cimitero di Racconigi. Le offerte raccolte in sua memoria sono state devolute per la ricerca sul cancro. TERESA FUSERO È tornata a Dio all’età di 84 anni Teresa Fusero in Bertone. Ne danno il triste annuncio il marito Ettore, i figli Giuseppina, Alessandra, Romana e Roberto con le rispettive famiglie e parenti tutti. I funerali hanno avuto luogo nel pomeriggio di sabato 9 febbraio nella chiesa parrocchiale di Santa Maria Maggiore. Alle famiglie nel dolore le condoglianze della redazione de “Il Saviglianese”.

ELEZIONI Buttieri e Tosco

ELEZIONI Di Luca e Garelli

Fratelli d’Italia

Rivoluzione civile

zione necessaria nel partito, nata con l’obiettivo di smuovere la politica che si era arenata – ha fatto notare Tosco –: quella di Crosetto è stata una scelta coraggiosa che ha pagato con la rinuncia ad un posto sicuro in Parlamento». Un progetto politico, quello di Fratelli d’Italia, che ha convinto anche il gruppo del Pdl racconigese: «A livello locale continueremo a fare parte di Etica e Rinnovamento ma, nel segno della continuità, fonderemo un Club di Fratelli d’Italia» annuncia Oderda. La parola passa dunque ad Andrea Capello, già candidato con Oderda alle elezioni amministrative della scorsa primavera, che avrà l’arduo compito di dare vita al progetto affiancandogli un gruppo giovanile. Ad esso ha già assicurato la propria adesione Sandor Gosztonyi, presente alla serata. Le battaglie del nuovo soggetto politico saranno improntate alla riduzione delle tasse al fine di creare sviluppo e lavoro, alla riduzione dei costi dello Stato e della burocrazia, all’abolizione dell’Imu sulla prima casa, alla modifica del sistema di gestione delle banche, contro la pignorabilità della casa e contro la patrimoniale. I loro slogan sono “Una scelta di cuore e di coraggio” ed ancora “Onesti e decisi senza paura”. L’ultima battuta della serata è di Marco Buttieri: «Voteremo a testa alta, nell’intento di portare un cambiamento nel centro destra e sconfiggere la sinistra». Beatrice Becchis

«Questa sera era palpabile l’entusiasmo di candidati che parlano dei problemi quotidiani della gente». Così Luciana Fossati, giovedì sera, nel suo intervento al termine dell’affollato incontro promosso da Rivoluzione Civile presso la “Casa della Sinistra” racconigese. Entusiasmo e concretezza erano infatti stati il live motiv della serata. A partire da Antonio Di Luca, capolista della lista Ingroia alla Camera a Piemonte 2, uno dei 19 operai Fiat di Pomigliano riammessi in fabbrica per ordine della Magistratura, sindacalista Fiom: «Io non sono nessuno, ma in questo momento rappresento l’attacco più violento ai diritti dei lavoratori perché Pomigliano doveva rappresentare il laboratorio, il modello, da estendere a tutta l’Italia. Ed in Rivoluzione Civile ho trovato qualcosa di unico: l’alternativa al montismo ed al berlusconismo ma anche all’ambiguità del Pd e della mia cara Cgil». «In Rivoluzione Civile, con me dell’Associazione Libera ci sono dirigenti del Wwf, del Tavolo della Pace, dei Verdi, che hanno deciso di fare una scelta e di impegnarsi politicamente per portare in Parlamento le tematiche dell’ambiente, della pace, del disarmo, della lotta alla mafia, dell’attenzione per i più deboli – gli ha fatto eco la giovane cuneese Anna Cattaneo –. Noi non facciamo promesse impossibili o astruse: le soluzioni ci sono e sono davanti a tutti, ma finora è sempre mancata la volontà politica di attuarle, preferendo difendere gli interessi delle lobby». Il sindaco di Valdieri Emanuel Parracone ha calato il discorso nella nostra realtà locale: «In Pie-

Garelli, Parracone, Anna Cattaneo e Di Luca monte c’è una grossa emergenza democratica, con un’amministrazione regionale completamente assente ed incompetente. Per questo dopo le elezioni, comunque vadano, dovremo tirarci su le maniche e cominciare a lavorare per costruire un progetto politico e organico per la Provincia di Cuneo». «Rivoluzione Civile non è un partito come tanti, ma una scelta precisa: siamo gli unici ad avere le idee chiare e a non aspettare dopo le elezioni per capire da che parte stare – ha concluso il candidato al Senato Gigi Garelli, già vincitore delle primarie del centrosinistra a Cuneo –. In Parlamento sosterremo i bisogni della gente e non quelli delle banche, cui chiederemo di restituire ciò che hanno ricevuto fino adesso. Ed i soldi per il sociale li prenderemo dalle spese militari, dai costi elefantiaci della politica, dalla lotta alla corruzione... Quanto a noi, da Cuneo esporteremo lo stile di una politica partecipata». Ed a chi gli chiedeva cosa ribattere al discorso del “voto utile” Antonio Di Luca ha risposto: «Il voto utile è quello a Rivoluzione Civile: sono convinto che Sel e Pd avranno bisogno della nostra presenza in Parlamento». m. san.


sport

giovedì 3 gennaio 2008

20 mercoledì 13 febbraio 2013

e-mail: sport@ilsaviglianese.com

VOLLEY Continua la striscia positiva degli uomini di Bonifetto

Savigliano doma il Busca SAVIGLIANO BUSCA (25-14; 17-25; 25-18; 25-19)

3 1

Gerbaudo Savigliano: Bertola, Bossolasco F., Gallo D., Mana, Nervo, Osella, Pattarino, Rabbia, Revello, Rivero, Vinci, Vittone. All.: Bonifetto R., Gallo O. Dir.: Bossolasco S. Palazzetto con il pubblico delle grandi occasioni per il derby con il Busca. E la partita non ha tradito le attese. Il Busca perde durante il riscaldamento per un affaticamento muscolare il centrale Mulatero, ed il suo giocatore di maggior spicco, il palleggiatore Coscione, arriva a riscaldamento ampiamente iniziato, cosicché inizierà la gara dalla panchina. Il Savigliano al via schie-

Fabrizio Bossolasco

ra la diagonale Nervo-Revello, al centro Bertola e Pattarino, reduce da un’influenza, Vittone e Gallo bande, Rivero libero. Parte subito molto forte il Savigliano, tant’è che sul punteggio di

8-3 l’allenatore degli ospiti è già costretto a mettere in campo Coscione. La sostituzione non porterà a cambiamenti, anzi, il vantaggio continuerà ad aumentare fino al definitivo 25-14, con il Savigliano sostenuto da un Bertola in splendida forma al servizio e nei fondamentali offensivi, e da capitan Gallo preciso in attacco. Nel secondo set cambia musica. Coscione sale in cattedra con le sue giocate sottorete, la ricezione saviglianese cala in precisione, gli attaccanti diventano meno efficaci, e la difesa non riesce ad opporsi alle soluzioni avversarie. A poco servono il doppio cambio con Osella e Vinci per Nervo e Revello, e l’ingresso di Bossolasco per Gallo. Il Busca chiude 25-17. Si riparte nel terzo set con lo

stesso sestetto che aveva iniziato la gara e saranno probabilmente i due set giocati meglio di questa stagione: la qualità e la continuità del servizio salgono (a fine gara si conteranno 6 “ace” e soli 5 errori), la difesa comincia a recuperare più palloni e in attacco crescono le percentuali realizzative di Gallo e Revello. La partita vive il suo ultimo momento di equilibrio a metà del quarto set quando Gallo e Bertola con due turni di servizio importanti recuperano uno svantaggio di 3 punti e lanciano il Savigliano verso la vittoria finale di fronte ad un pubblico festante. Prossimo incontro domenica 17 febbraio alle 18 nella palestra di corso Svizzera a Torino contro il temibile San Paolo.

VOLLEY I corazzieri di Piovano e Giletta sempre in vetta alla classifica del girone

Marene: Stassi-show col Valsusa VALSUSA MARENE (23-25; 19-25; 18-25)

0 3

Go Old Volley Marene: Giolitti, Briatore, Rossi, Bergamin, Alasia, Pettiti (cap.), Premoli, Stassi, Piovano, Rostagno, Gini. Lib.: Torassa. All.: Piovano Claudio, Giletta Aldo. Venerdì i mister Piovano e Giletta avevano richiamato all'ordine la squadra: si inizia ad entrare in una fase cruciale del campionato, le dirette inseguitrici crescono, quindi l’invito era al massimo impegno durante l'allenamento, tenendo sempre il livello di umiltà sotto controllo. Contro il Valsusa il duo PiovanoGiletta ha proposto il sestetto composto da Rostagno e Pettiti in diagonale, Bergamin e Rossi al centro, Alasia e Briatore a martellar di banda, Torassa con la maglia rossa

a spazzolare le righe in difesa e ricezione. Il Valsusa, forte del vantaggio di giocare in casa, schiera una formazione aggressiva: capitan Agostini e Manuel Rudino attaccano forte e Maurizio Bruno, centralone "rumoroso", chiude bene gli spazi aerei alle bande, che faticano a mettere palla a terra. Il resto della squadra valsusina è incisiva al servizio. I Go Old stentano inizialmente in ricezione. Con questo ritmo, il Valsusa regge fino al 21-21 per poi lasciare il set con un paio di errori fatali. Il secondo parziale comincia all'insegna dell'equilibrio, nonostante da una parte del campo regni il silenzio della concentrazione, mentre dall'altra le proteste siano ripetute e stonate. Un paio di richiami dell'arbitro riportano la serenità ma l'equilibrio si spezza solo a metà set, a partire dal punteggio di 1212. A questo punto i Go Old, con

Col Valsusa un ottimo Rostagno Alasia molto incisivo in servizio, coadiuvato da una raffica di muripunto di Bergamin e Briatore (più lo zampino di Torassa), pongono la parola fine alla foga avversaria. Giusto il tempo di respirare ed Alasia si infortuna al polpaccio, ma i marenesi stringono i denti ed arrivano al finale sul punteggio di 25-19

a proprio favore. Nel terzo set mister Piovo si trova a dover rimescolare la formazione, spostando Pettiti di banda ed inserendo nel sestetto Stassi. Ecco che, avanti 2-0 ed ancora carichi, i Go Old giocano in relax godendosi lo Stassi-show: servizi esplosivi ed attacchi alla coreana animano la partita fino al suo culmine, quando un ottimo Rostagno riesce a smarcare Stassi in banda che attacca un macigno di rara violenza su un incolpevole avversario, che può solo osservare il pallone che vola in tribuna dopo averlo colpito. E con il Valsusa finisce qui. Il prossimo match sarà cruciale per i Go Old, dato che il Ciriè all'andata era stata una delle poche formazioni in grado di strappare loro un punto in classifica. Appuntamento dunque sabato 16 febbraio nella palestra comunale di Marene alle 18.30.

VOLLEY FEMM. SERIE D Racconigi

VOLLEY FEMM. SERIE D Savigliano

L’ Edilcotto migliora

Vbc: un passo indietro

RACCONIGI DRAVELLI (25-16; 25-23; 25-20)

CHÂTILLON 3 V.B.C. SAVIGLIANO 2 (20-25; 25-18; 25-17; 19-25; 18-16)

3 0

Edilcem-B&B-Avagnina: Allasia, Bono, Bosio, Brunetti, Fiorito, Galletto; Galvagno, Pallonetto, Rabbia, Sito. Lib.: Fissore, Cammardella. All.: Bianco Luca, Lucullo Maurizio. Dir.: Galvagno Giovanni.

Edilcotto Racconigi:Tebano, Brandino, Caula, Carbonari, Reviglio, Vendramini, Barberis, Ainaudi, Sona,Testa. Lib.: Giordana. All.: Roberta Saimandi, Massimo Simondi. Dir.: Contratto Andrea. L’Edilcotto Racconigi ritorna alla vittoria contro il Dravelli Moncalieri, squadra penultima in classifica. Assente Stefania Barroero, indisposta, ha vestito la maglia del libero Barbara Giordana. Le giocatrici di Roberta e Massimo hanno messo subito le cose in chiaro nel primo set, infliggendo alle ospiti un secco 25-16. Più combattuti gli altri due parziali, anche se il risultato non è mai stato in discussione. «Le ragazze hanno svolto il loro compitino senza strafare, ma si sono visti margini di miglioramento rispetto alla disastrosa prova

Barbara Giordana libero di Savigliano – afferma il presidente del R.S. Volley Michele Buo –. Le avversarie, d’altra parte, non erano tali da impensierirci. Speriamo che questi miglioramenti vengano riconfermati sabato prossimo contro il Châtillon». Appuntamento con i tifosi dunque sabato 16 febbraio alle 18,30 al palazzetto racconigese di via Mafalda i Savoia.

Termina con una sconfitta al tiebreak la lunga trasferta a Châtillon per la Vbc targata EdilcemB&B-Avagnina. Un punto guadagnato, vista la prestazione in campo, lontana anni luce da quella del derby con il Racconigi. Il mal di trasferta ha nuovamente colpito le saviglianesi che, assenti mentalmente, molli su ogni palla, solo raramente hanno giocato come sanno. Nel primo set le ospiti allungano (7-4), si fanno superare (16-18), recuperano e chiudono vittoriose (25-20). Il secondo si mantie-

ne in perfetta parità fino a quota 18, poi le saviglianesi vanno nel pallone lasciando via libera alle avversarie, Nel terzo parziale il Châtillon impone un break di 7 punti (12-7). le saviglianesi accusano il colpo, non reagiscono più e soccombono. Quarto set equilibrato e combattuto, chiuso a favore delle ragazze di Bianco e Lucullo. Il tie-break inizia malissimo, al cambio palla lo Châtillon è avanti 8-3. Solo sul 10-3 la Vbc inizia a giocare e tenta di rientrare in partita. Il meglio lo dà quando è sotto 14-10, riuscendo ad annullare ben quattro match point. Anche lei ha un palla match, ma un erroraccio in ricezione e un buon attacco avversario decretano la meritata sconfitta. Sabato 16 febbraio gara interna contro il Barge, che occupa la seconda posizione in classifica: occorrerà la Edilcem-B&B-Avagnina formato casalingo per fare punti.

Intensi allenamenti ed un clima sereno alla base della rimonta del Gerbaudo

Serie C maschile – Girone B Risultati della 13ª giornata Gerbaudo Savigliano-Busca 3-1; Caraglio-San Paolo 1-3;Valsusa-Go Old Marene 0-3; Ciriè-Romagnano 3-2; Cus Torino-Villanova 1-3. Riposava: Novara. Classifica Go Old Marene 33; Busca 28; Novara* 27; Gerbaudo Savigliano 23; San Paolo 22; Ciriè 17; Villanova 12; Romagnano 11; Valsusa* 10; Cus Torino 9; Caraglio 3. (*) una partita in meno. Prossimo turno (sabato 16 / domenica 17 febbraio) Caraglio-Novara; Romagnano-Busca; San Paolo-Gerbaudo Savigliano;Villanova-Valsusa; Go Old Marene-Ciriè. Riposa: Cus Torino.

Serie D femminile – Girone B Risultati della 15ª giornata Pont Sain Martin-Lilliput Settimo 3-0; Châtillon-Vbc Savigliano 32; Pinerolo-Cogne 0-3; Edilcotto Racconigi-Dravelli; 3-0 Barge-La Folgore 3-0; Dogliani-Santena 1-3; Cambiano-Montalto Dora 3-0. Classifica Cogne 40; Barge 35; Santena 33;Vbc Savigliano 30; Montalto Dora 28; Racconigi e La Folgore 27; Pinerolo 23; Pont Saint Martin 20; Cambiano 19; Châtillon 14; Dogliani 13; Dravelli 6; Lilliput 0. Prossimo turno (sabato 16 / domenica 17 febbraio) Edilcotto Racconigi-Châtillon; Cogne-Lilliput Settimo;Vbc Savigliano-Barge; Dravelli-Dogliani; Santena-Pinerolo; Montalto Dora-Pont Saint Martin; La Folgore-Cambiano.

CICLISMO Picco vince nel Music track festival

Una serata incredibile “Music track festival”: musica e ciclismo insieme in uno stesso evento, sabato 9 febbraio nel velodromo di Ginevra. Da una parte il palco per i complessi che si esibivano, il resto ad ospitare centinaia di ragazzi accorsi per ballare ed ascoltare la musica. E poi la pista, su cui si davano battaglia i ciclisti, totalmente al buio se non per la poca luce prodotta dal palco. E per l’occasione tutti i partecipanti alle gare erano stati dotati di luci a led per le ruote che, con vari colori, con l’aumentare della velocità producevano effetti veramente incredibili. I biker erano entrati in pista disposti su due file dietro al derny, avevano iniziato a girare e, all’ingresso di ogni rettilineo, la coppia in testa lanciava la olà che, arrivata alla coda del gruppo, veniva ripresa dal pubblico presente. Poi sono iniziate le competizioni che hanno visto il master saviglianese del Team Mapei Alessandro Picco conquistare un primo e due secondi posti. Piazzamento d’onore infatti nella prima gara della serata, l’Americana a coppie su 150 giri, nella quale Picco era in coppia con l’élite Prati.

A Ginevra una gara incredibile Gradino più alto del podio nella seconda gara della serata, l’inseguimento sui 3000 metri. Poi ancora un argento nel torneo della velocità. E dopo ben 5 ore si concludeva la serata con tutti i biker in pista per gli ultimi giri a salutare il folto pubblico al termine di una serata che ha dell’incredibile.


sport

BASKET SERIE C NAZ. I biancorossi saviglianesi sfiorano l’impresa

Le pantere fanno tremare Pavia SAVIGLIANO 58 PAVIA 61 (18-19; 11-10; 12-16; 17-16) Tecnopol-K2net Savigliano: Boella 13, Pavese 6, Nicolucci 15, Marcello 8, Beccaria 8, Giorsino 2, Giacone 2, Sena 4, Bertello, Grezda n.e., All.: Andrea Alfero, Michele Siragusa. Se una squadra lotta per le posizioni di vertice non lo fa solo con la capacità tecnica, ma anche “con cinismo e spietatezza” (vocaboli usati dallo stesso ufficio stampa pavese per commentare la partita di sabato): così Pavia, seconda forza del campionato, ha espugnato il Palaferrua, sconfiggendo una Tecnopol-K2net coraggiosa, che solo

negli ultimi secondi non ha trovato la forza mentale per portare a casa due punti che avrebbero costituito un punto di svolta. Il primo canestro è del Capitano ma Pavia tenta subito l’allungo con due triple a cui risponde Pavese, che dimezza lo svantaggio dei padroni di casa (4-8). Gli ospiti vogliono la fuga, consci che la gara è quasi un testa-coda, ma Savigliano rientra sempre e sempre, con belle azioni di Boella e Beccaria in velocità e con un concreto Nicolucci. Al 9’ la parità è perfetta (1414), poi Marcello e Boella mettono la testa avanti, ma la prima frazione si chiude sul 18-17 per i granata. Il secondo quarto è molto com-

battuto. Alfero dà un po’ di riposo a Marcello, sostituito da Giacone, e Pavia trova più facilmente il canestro dalla lunga distanza. Ma è ancora Boella a far gioire il pubblico di casa con il canestro del nuovo vantaggio (25-24). Entra e segna anche Giorsino. Si va all’intervallo lungo sul 29 pari. Il parziale del terzo quarto è quello che segnerà l’intero match: infatti, dopo un avvio deciso delle pantere che, con Giacone, Nicolucci e Boella, sembrano poter tenere a bada gli ospiti, l’esperienza della squadra di coach Petitti non tarda a venir fuori (35-35). Comincia da qui un momento di sbandamento dei biancorossi, con qualche conclusione affrettata e

con Beccaria che lotta in area ma viene stoppato sul tiro. Alla fine i 4 punti acquisiti da Pavia in questa fase saranno sufficienti a garantirgli la vittoria. Savigliano lotta comunque fino all’ultimo e anche nella quarta frazione, Sena e Nicolucci raddrizzano una situazione che pareva ormai definitivamente compromessa. La bomba di Beccaria a 3’ dalla fine fa esplodere il Palaferrua e illude il pubblico, convinto che il miracolo di una vittoria insperata possa avverarsi, ma Pavia mette la freccia e scrive la parola fine. Prossima gara sabato 16 febbraio: è in programma la trasferta a Saronno, battuto all’andata per 7752.

BASKET SERIE D Le baby-pantere lasciano due punti pesanti alla Fenice

Una sconfitta incredibile (ma sacrosanta) FENICE SAVIGLIANO

57 53 (d.t.s.)

Sconfitta incredibile, ma purtroppo sacrosanta, per una squadra che riesce a realizzare 2 (due) punti nell'ultimo decisivo quarto e 4 nel supplementare. Era cominciata bene la partita per le pantere biancorosse sul campo della Crocetta. Dopo un avvio alla pari (14-15 il primo parziale) i saviglianesi nel secondo quarto imponevano la propria superiorità e raggranellavano un margine di 11

punti che sembrava incanalare la partita verso una comoda vittoria. Le due squadre andavano infatti al riposo con gli ospiti guidati da mister Testa a condurre con il largo vantaggio di 40-29. Dopo l'intervallo però, come è accaduto purtroppo già altre volte, è calato il buio ed i giovani biancorossi non sono stati più in grado di attaccare la difesa avversaria, segnando la miseria di 13 punti in 25 minuti! Il quarto finale è stato quello peggiore dal momento che, come già scritto in apertura, Icardi e soci

hanno prodotto solo 2 punticini (su tiri liberi di Ike) e quindi nessuno in azione. Non si poteva certo pensare di poter vincere con un attacco così improduttivo. A nulla è valso il grande impegno in difesa che ha tenuto sempre in vantaggio le baby-pantere fino ad una manciata di secondi dalla sirena, quando i locali hanno impattato il risultato (49-49), anche loro su tiri liberi. Nel supplementare i 4 punti (ancora e unicamente su tiri liberi) di Masento e Testa non sono stati sufficienti per regalare alla Futur-

cop Savigliano la vittoria. Vittoria che d’altra parte sarebbe stata assolutamente immeritata. Grande sconforto in casa saviglianese per uno stop che non sarebbe corretto addebitare a cause esterne (arbitri/assenze/ecc). La sconfitta brucia e le colpe sono da ricercare solo nel blocco mentale che ancora una volta ha paralizzato i giocatori, incapaci di attaccare il canestro e realizzare in azione. Prossima partita in casa, domenica 17 febbraio alle ore 18, contro il KappaDue.

BASKET Amatori Savigliano

Esordienti al via Nelle domeniche 3 e 10 febbraio sono iniziati i tornei riservati ai bambini di quarta e quinta elementare (annate 2002 e 2003) dell'Amatori Basket Savigliano. In previsione di campionati più impegnativi che partiranno per i bambini di quinta dalla prossima stagione sportiva 2013-2014, le piccole pantere sono state impegnate in due concentramenti che si sono svolti al Palaferrua. Le giovani promesse dell'Amatori Basket Savigliano hanno dimostrato di saper farsi valere nei confronti dei coetanei di Bra, Saluzzo e Ceva. Certamente l'impegno non è mancato e tutto questo fa ben sperare nel fatto che anche

Gli esordienti 2002 dell’Amatori Basket Savigliano hanno debuttato al PalaFerrua queste leve sapranno in futuro essere protagoniste nell'ambito del basket provinciale. Dalla dirigenza della società un augurio per-

tanto a tutti i piccoli atleti ed ai loro istruttori perché continuino ad impegnarsi ed a divertirsi con la palla a spicchi.

Cai Racconigi

Cai Savigliano

UNA SERATA PER SOGNARE La sezione Cai di Racconigi organizza per venerdì 15 febbraio alle ore 21 presso la sede di via Muzzone 6 un appuntamento di foto e video dal titolo “Una serata per sognare”. Paola Manna, istruttrice di Nordic Walking e Fitwalking, A piedi nel deserto di Erg Chegaga con alle spalle l’esperienza di diverse ultra-maratone nei deserti africani, e Daniela Vissio, maestra di Raja-Kriya Yoga, istruttrice di Nordic Walking, anche lei ormai da anni abituale frequentatrice dei deserti degli Stati Uniti, dell’India e dell’Africa, parleranno di un’escursione di otto giorni programmata nel vasto deserto dell'Erg Chegaga, nel sud est del Marocco. Si tratta di un viaggio parte in jeep e parte a piedi tra le dune, con pernottamenti in campi di tende e visita a Marrakech. «Camminare nel deserto non è monotono e noioso – assicurano Paola e Daniela –. E non ci vuole nemmeno allenamento fisico: nel camminare l’anima ci svuota e nonostante disagi e difficoltà, il vuoto lavora dentro di noi come una terapia miracolosa. La mente è sgombra e acquista una nuova e inaspettata agilità. Silenzio non è solo assenza di rumore: è il luogo dove vive l’anima».

CIASPOLATA NOTTURNA Dopo il felice esito dell’uscita di Alpinismo Giovanile effettuata il 27 gennaio al rifugio Bagnour, i giovani soci si cimenteranno, nel prossimo plenilunio, con una ciaspolata notturna che vedrà nuovaGiovani con le racchette verso il Bagnour mente coinvolti i genitori che lo desiderano e saranno utili in qualità di “autisti”. La meta, come sempre legata alle condizioni dell’innevamento, sarà precisata nell’ultima settimana prima dell’escursione. La partenza sarà comunque da Piazza Schiaparelli la sera di sabato 23 febbraio alle ore 19. Se il cielo fosse coperto, l’escursione verrà invece rinviata al giorno successivo (meteo permettendo) con partenza sempre da piazza Schiaparelli, alle ore 8. Iscrizioni in sede entro venerdì 22. ELEZIONI DIRETTIVO Da venerdì 15 febbraio si svolgeranno le votazioni per l’elezione del Consiglio Direttivo presso la sede sociale, in orario di apertura (giovedì 18-19.30 e venerdì 21-23) e in occasione dell’assemblea annuale dei soci, presso la sala del Mutuo Soccorso, dalle 21 alle 22.30. Il nuovo Direttivo resterà in carica nel triennio 2013-2015.

mercoledì 13 febraio 2013

21

Basket: Divisione Nazionale C Girone A, risultati della 17ª giornata Crocetta Torino-Saronno 73-65; Sestri Levante-Biella 81-86; Gazzada Schianno-Oleggio 85-67; Savigliano-Pavia 58-61; La Spezia-Desio 53-77; Bra-Domodossola 99-70; Alessandria-Mortara 75-88. Classifica Mortara 32; Pavia 28; Gazzada Schianno 22; Abet Bra, Crocetta Torino, Domodossola e Desio 20; Oleggio 18; Saronno ed Alessandria 16; Sestri Levante 12; Savigliano 8; La Spezia 4; Biella 2. Prossimo turno (sabato 16 / domenica 17 febbraio) Biella-Crocetta Torino; Saronno-Savigliano; Mortara-Abet Bra; Desio-Gazzada Schianno; Domodossola-Alessandria; Oleggio-La Spezia; Pavia-Sestri Levante.

Serie D regionale – Girone A Risultati della 18ª giornata Pinerolo-Tam Tam Torino 63-45; KappaDue-Alfieri 83-46; FeniceSavigliano 57-53; Torino Teen Basket-Atlavir Rivalta 82-56; Gators Cavallermaggiore-Torino Basket 44-79; Ginnastica-Giaveno 41-51.; Agnelli-Reba 69-66. Classifica Savigliano* e Pinerolo 26; Giaveno e Torino Basket 24; Atlavir Rivalta* 22; Ginnastica Torino e Alfieri* 20; KappaDue* 18; Agnelli* 16; Fenice* e Reba* 12; Gators Cavallermaggiore e Torino Teen Basket* 10; Tam Tam Torino 4. (*) una partita in meno. Prossimo turno (venerdì 15 / domenica 17 febbraio) Torino Basket-Torino Teen Basket; Atlavir Rivalta-KappaDue; Alfieri-Pinerolo; Reba-Ginnastica Torino; Giaveno-Gators Cavallermaggiore; Tam Tam Torino-Agnelli.

BASKET SERIE

D Pesante sconfitta interna

Gators: prestazione incolore GATORS TORINO BASKET (15-23; 6-19; 8-18; 15-19)

44 79

Zetaemme Gators: Garello 10, Nicola 9, Sabena 9, Ghione 7, Cerutti 4, Grosso 3, Scotta 2, Ambrogio 0, Lovera 0, Tagliano 0. All.: Nasari, Mondino. Pochi secondi e Sabena trova i primi due punti del match. Gli Alligatori chiudono bene in difesa, ma peccano di concretezza ed i torinesi costruiscono un parziale di 9-0. Garello spezza la striscia negativa con una tripla e Sabena accorcia ulteriormente le distanze, ma Torino risponde segnando da fuori. La difesa è oltremodo permissiva e il gap aumenta. Alla prima sirena gli ospiti conducono 23-15. Nel secondo periodo la fase offensiva dei biancorossi è macchinosa e gli spazi concessi in difesa eccessivi e si va al riposo lungo sul punteggio di 42-21 in favore del Torino Basket. Al cambio di campo sembra arrivare la reazione dei padroni di ca-

Paolo Cerutti sa, prima con Ghione poi con Scotta.Torino risponde in contropiede, concedendo poco nella propria metacampo. Nonostante le positive giocate di Cerutti, Sabena e Grosso, il punteggio diventa sempre più preoccupante e l’ultimo quarto è solo più una formalità. Garello è l’ultimo a mollare. La sfida si conclude 79-44 per i torinesi. Prestazione incolore degli Alligatori di fronte al proprio pubblico. Prossimo incontro venerdì 15 febbraio alle ore 21,15 a Giaveno.

Gators – Giovanili UNDER 13 REG. A.S.C. SAVIGLIANO 109 GATORS 32 (26-5; 36-11; 30-10; 17-6) ABC Servizi Gators: Chiavassa 8, Lino 8, Stanciu 8, Camisassa 5, Burdese 2, Kodrinaj 1, Craco 0, Pavan 0, Rocca 0, Pagoto 0, Formentin 0. All.: Nasari, Scotta. A.S.C. Savigliano: Giordano 23, Di Salvio 16,Toma 14, Pomare 14, Ramonda 12, Aimo 10, Barbero 9, Daniele 7, Bonamico 2, Baravalle 2, Allemandi 0, Pedron 0. All.: Siragusa. L'inizio della partita è sfortunato per entrambe le formazioni che costruiscono dei buoni tiri, ma non riescono a finalizzare. Il primo canestro griffato Gators arriva per mano di capitan Kodrinaj, su tiro libero, ma poi Savigliano spinge sull'acceleratore e scava un primo parziale di una decina di punti. Chiavassa prova a ridurre il gap con alcune otti-

Paolo Camisassa me iniziative, Lino e Stanciu si battono sotto i tabelloni, anche se spesso non sono precisi nel convertire a canestro gli ottimi rimbalzi conquistati. Negli ultimi due quarti la musica non cambia: gli alligatori riescono a costruire dei buoni tiri, ma peccano di precisione nella conclusione, mentre in difesa alternano buone azioni a black-out incomprensibili. Un altro mattoncino nella crescita di squadra e un motivo in più per continuare ad allenarsi duramente. Prossimo turno sabato 16 febbraio (ore 15,30) al Palazzetto di Racconigi contro Mondovì.


22

sport

mercoledì 13 febbraio 2013

CALCIO A Borgo San Dalmazzo i rossoblù restano di ghiaccio

Promozione – Girone C Risultati della 3ª giornata di ritorno Bassa Valle Susa-Alpignano 0-3; Csf Carmagnola-Grugliasco 0-0; Castagnole Pancalieri-Boves 0-1, Don Bosco Nichelino-Fossano 01; Pedona-F.C. Savigliano 1-0; Pianezza-Revello 4-2;Villafranca-PiscineseRiva 0-2;Virtus Mondovì-SusaBruzolo 0-4. Classifica PiscineseRiva 35; Boves 34; Fossano 33; Pianezza 30; Alpignano 29; Pedona 27; Castagnole Pancalieri 25; Villafranca e Grugliasco 24; Revello*, SusaBruzolo e Don Bosco Nichelino 23;Virtus Mondovì* 22; Csf Carmagnola 21; F.C. Savigliano 18; Bassa Valle Susa 8. (*) una partita in meno. Prossimo turno (domenica 17 febbraio, ore 15) Alpignano-Revello; Boves-Don Bosco Nichelino; Grugliasco-Virtus Mondovì; Bassa Valle Susa-Villafranca; F.C. Savigliano-Pianezza; Fossano-Csf Carmagnola; PiscineseRiva-Castagnole Pancalieri; SusaBruzolo-Pedona. Classifica marcatori 14 reti. Sellam (Fossano); 13, Floris (Villafranca) e Aloisi (Pianezza); 11. Messineo (Castagnole Pancalieri); 9. Ballario A. (Fossano).

Il punto sulla Promozione Si aspettava lo scherzo di Carnevale, invece in vetta nessun scricchiolio. La capolista PiscineseRiva è inarrestabile e liquida la pratica Villafranca con un secco uno-duo. Nalin e Guglielmo i giustizieri. Si risveglia il Fossano dopo la sonante batosta delle domenica precedente. È di Tosco il goal partita dell’ex-capolista contro il Don Bosco Nichelino. Impresa esterna anche del Boves M.D.G. che viola il campo del Castagnole Pancalieri. Decide il goal di Pepino in un match dominato dall’equilibrio. Quaterna secca del Pianezza che schianta il Revello. Realizzano: Aloisi (2), Cirillo e Mazzone per i torinesi, Cottino e Brigante per i portacolori della Valle Po. Bassa Valle Susa frantumata dall’ex Piccolo che realizza una doppietta. Terzo sigillo dell’Alpignano firmato da Mignano. Vanno in bianco Carmagnola e Grugliasco. Dramma a Castagnole. Nel finale di partita un episodio drammatico si è consumato sugli spalti. Uno spettatore di 62 anni si è accasciato a terra, colto da un infarto. Inutili i soccorsi: l’uomo, giunto a Pancalieri in compagnia della moglie per assistere alla partita del figlio Mauro Barale, punta del Boves, è stato dichiarato ufficialmente deceduto alle 18,30.

Saviglianese – Giovani

L’F.C. Savigliano non guarisce PEDONA 1 F.C. SAVIGLIANO 0 F.C. Savigliano: Milanesio, Lenza (Gala), Cullari, Chiambretto, S. Barison, A. Bortolas, Cavallero, Bolaboto, Martorana, M. Barison, Mandarà, Divanno (Bellino). A disp.: Tonello, Pagliero, Brondello, Balin. All.: Nino Pengue (squalificato), in panchin Marco Burzio. Arbitro: sig. Corlianò di Torino. Rete: 66’ Quaranta (rig.). Note: terreno allentato al limite della praticabilità. Espulsi Parola al 25’ (fallo da ultimo uomo) e A. Bortolas al 55’ (intervento scorretto). Capire fino in fondo il campionato dell’F.C. Savigliano è forse più difficile rispetto ad una sfida rompicapo con il cubo di Rubik. Nonostante l’ennesima sconfitta (l’ottava) rimangono infatti intatte le possibilità di salvezza. Come era abbastanza prevedibile ha vinto il Pedona. La vera notizia è che non ha stravinto. E che non ha fatto polpette di un Effeci in super-emergenza. L’undici di Pengue, a tratti inguardabile, cade sotto i colpi dei borgarini magari non travolgenti ma sicuramente solidi, concreti e capaci di trasmettere sempre una

CALCIO

sensazione di superiorità. I rossoblù sono apparsi imprecisi, sfilacciati e privi di idee. CRONACA Non basta il cuore all’F.C. Savigliano per avere la meglio su un non trascendentale Pedona e una sorte avversa. Anche se l’Effeci i danni se li è procurati da sola, al di là delle recriminazioni sugli episodi (espulsione ingiusta e rigore inesistente) che hanno condizionato gara e risultato. I rossoblù hanno delle attenuanti, vedi le assenze di Morra, E. Bortolas, Chiarelli e Casamassima (tutti appiedati dal giudice sportivo), ma ci si aspettava comunque che affrontassero con piglio più deciso i più quotati avversari. Il massimo risultato con il minimo sforzo. Il Pedona, infatti, giocando per tutta la gara in maniera attenta e accorta, ha sbarrato le vie d’accesso alla porta di Vercellone e capitalizzato con Quaranta un penalty gentilmente omaggiato. Terreno molto pesante dopo la rimozione della neve. Ospiti subito pericolosi con M. Barison: il suo tiro ravvicinato è però preda di Vercellone che allontana la minaccia. 25’. Locali in dieci. Parola ferma fallosamente M. Barison lanciato

Marco Gala protagonista

a rete e viene espulso per fallo da ultimo uomo. Mandarà, su susseguente punizione, chiama l’estremo borgarino alla deviazione in angolo. Gli ospiti non sfruttano l’uomo in più, anzi sono i padroni di casa a sfiorare il vantaggio. 42’. Macagno su conclusione ravvicinata impegna severamente Milanesio, che si salva d’istinto. RIPRESA Il signor Corlianò pareggia il conto delle espulsioni sventolando il rosso a A. Bortolas per un intervento del tutto involontario su Quaranta. Al 20’ è Divanno su imbeccata di Mandarà ad impegnare Vercellone alla parata plastica. L’inerzia del

tempo regala l’impressione che il derby possa essere risolto soltanto da un episodio casuale. 21’. S. Barison non interviene su Dalmasso che scivola letteralmente nel pantano dell’area di rigore. L’arbitro abbocca nel tranello ed assegna il penalty. Dal discetto Quaranta non fallisce con un tiro a mezza altezza alla destra di Milanesio. 1-0. La reazione dell’Effeci è sterile e solo nel finale, con l’ingresso di Gala, la contesa si ravviva un po’. 38’. È proprio l’ex-Bra, su assist di M. Barison, ad impegnare seriamente Vercellone alla parata a terra. DOPOGARA Pedona al sole. Rabbia e delusione all’Effeci. Trombette e coriandoli alla fine li possono tirare fuori solo i padroni di casa per festeggiare una vittoria importante che li proietta nella parte alta della classifica. Si respira invece un’aria pesante nello spogliatoio rossoblù. L’ennesima battuta d’arresto potrebbe portare all’avvicendamento al timone. La panchina di mister Pengue traballa paurosamente. PROSSIMO TURNO Neve permettendo domenica all’O. Morino arrivano i torinesi del Pianezza.

Pengue interrompe il rapporto con la società rossoblù: gli subentra Gallo

Ultima ora: salta la panchina dell’Effeci F.C. Savigliano, punto a capo. Dopo settimane di voci e sussurri è arrivata: Nino Pengue non è più l’allenatore dell’Effeci. La società ed il tecnico, in modo consensuale, hanno deciso di interrompere il rapporto di collaborazione. La necessità di uno scossone era evidente da tempo. Nonostante le metodologie d’allenamento all’avanguardia il buon lavoro di Nino non ha raccolto quanto seminato in questo scorcio di campionato.

Al suo posto è stato chiamato il quarantaquattrenne Fabrizio Gallo. Un passato da giocatore nelle giovanili del Toro e della Pro Vercelli. Da allenatore: molto settore giovanile e panchina nella Santenese. L’Effeci nell’augurare le migliori fortune da tecnico, intende ringraziare di cuore il signor Sebastiano Pengue per i suoi servigi e per la sua serietà e professionalità. Resterà incancellabile la cavalcata trionfale della passata stagione, con ben 15 vittorie consecutive.

Nino Pengue non è più il mister dell’Effeci

CALCIO A 5 SERIE C1 Contro il Fenalc contestazioni ed invasione di campo

Il nervosismo affonda il Futsal

Gli esordienti 2000 della Saviglianese con i loro allenatori ESORDIENTI 2000 Torneo Anteprima 2013 SAVIGLIANESE VALCHISONE

CENTALLO SAVIGLIANESE 4 3

Saviglianese: Mongiardo, Mina Mr., Peletti, Paolillo, Gallè, Borghino, Mirabile, Cupi, Giannattasio, Mencaj, Trupja, El Bouzlaoui, Gianoglio, Mina Mt. All.: Saimandi, Giannattasio. Dir.: Peletti. Reti: 3 Giannattasio, Peletti. Successo nell’ultima partita di qualificazione del torneo al Pertusa Biglieri per i maghetti 2000. Si comincia in salita: calcio di rigore dubbio e avversari in vantaggio. Giannattasio pareggia, gli avversari tornano in vantaggio ma ancora Giannattasio ristabilisce la parità. Ci pensa poi Peletti a firmare il vantaggio dei rossoblù: 3-2. Nella ripresa il Valchisone pareggia ancora ma super-Giannattasio fissa il risultato finale sul 4-3 con un tiro dal limite dell’area, da incorniciare. PULCINI 2002 Torneo di Santa Rita SANTA RITA SAVIGLIANESE

5 2

6 3

Saviglianese: El Khazzari, Martini, Caula, Bosio, Iacolino, El Mouki, Atorino, Gamba, Buzziol, Abib. All.: Grosso. Ii pulcini del terzo anno si sono battuti contro due buone squadre, dimostrando comunque di ricercare sempre il buon gioco di squadra. Un ringraziamento a tutti i genitori per il sostegno dato ai bambini. PULCINI 2003 Torneo di Santa Rita F.C.TORINO SAVIGLIANESE

7 1

JUVENTUS SAVIGLIANESE

6 1

Saviglianese: Edo, Boaglio, Giletta, Lingua, Scalise, Buzziol, Allasia, Faule, Lukani,Abib. All.: Gallè. Nonostante si confrontassero con squadre professionistiche i maghetti hanno saputo produrre un buon gioco di squadra, ricevendo i complimenti dai responsabili dei loro avversari.

FENALC SAVIGLIANO

3 2

Futsal Savigliano: Valiani,Tavella, Gerbaudo, Di Fiore, Ternavasio G., Pettavino, Ferrante, Ternavasio E., Draga, Borgognone, Sassetti, Leo. All.: Rocca, Gandolfo. Dir.: P. Paciello. Reti: Ternavasio E., Gerbaudo. Contro il Fenalc, Rocca e Gandolfo schierano Borgognone, Leo, Pettavino,Ternavasio G. e Gerbaudo. La formazione dimostra subito molta grinta e concentrazione, il gioco è lineare, preciso. La gara è comunque equilibrata ed è il Futsal a portarsi in vantaggio nella persona di Ternavasio E., che sfrutta alla perfezione l’assist del fratello Ternavasio G. Il vantaggio dura poco ed il Fenalc mette a segno il goal del pareggio: 1-1 quindi. Gerbaudo subisce un fallo nella metacampo avversaria ed è chiamato a batterlo: a molti è sembrato che il pallone abbia colpito la traversa interna e poi sia uscito dalla porta, ma il goal non viene assegnato. Purtroppo questo episodio segna l’inizio delle discussioni

Gianluca Ternavasio uomo-assist tra le formazioni e soprattutto con gli arbitri, il cui operato è risultato a tratti di dubbia incisività e, soprattutto, ha mostrato scarsa cooperazione fra i due direttori di gara. Nella ripresa i biancorossoblù, recuperata la concentrazione, tornano in vantaggio: Ternavasio G. intercetta un pallone a centrocampo e parte in contropiede verso la porta avversaria scaricando poi su Pettavino che vede e serve Gerbaudo, il quale mette a segno il goal del 2-1. Puntuale però arriva il secondo

goal della formazione locale. L’equilibrio della gara e così anche la situazione di pareggio, viene minato da un altro episodio. Quando viene fischiato un fallo al Futsal molti della panchina saviglianese invadono il campo per protestare, e mentre 10 persone accerchiano un arbitro dentro il rettangolo di gioco, il Fenalc batte il fallo posizionando la palla 5 metri più avanti dal punto in cui l’infrazione era stata commessa, puntando così direttamente la porta e realizzando il goal del 3-2, che viene convalidato dal secondo arbitro, nonostan-

te la situazione di generale confusione e soprattutto l’occupazione di parte del campo. A nulla sono serviti i tentativi di recupero del risultato: la formazione di Rocca e Gandolfo è riuscita a colpire due pali in due azioni consecutive, ma la palla non ha voluto più saperne di entrare in porta e la gara si è dunque conclusa lasciando davvero l’amaro in bocca ai saviglianesi. Sabato 16 febbraio il Futsal incontrerà lo Sportiamo al Palagiolitti di Savigliano (ore 15): nonostante tutto la corsa ai play-off continua.

Calcio a 5: serie C1 Risultati della 14ª giornata Sportiamo-Don Bosco Caselle 1-5; Fenalc-Futsal Savigliano 3-2; G3 Happy Time-Libertas Astense 5-7; I Bassotti-Sporting Rosta 8-9; Vaccheria-Top Five 1-4. Riposava: Emmeffe. Classifica Libertas Astense 34; I bassotti 29; Fenalc 23; Top Five 22; Savigliano* e Emmeffe* 18; Sporting Rosta e Don Bosco Caselle* 17;Vaccheria 12; Sportiamo 6;; G3 Happy Time 4. Prossimo turno (sabato 16 febbraio, ore 15) Top Five-G3 Happy Time; Don Bosco Caselle-I Bassotti; EmmeffeLibertas Astense; Futsal Savigliano-Sportiamo; Sporting Rosta-Vaccheria. Riposa: Fenalc.


sport

mercoledì 13 febbraio 2013

CALCIO I nuovi innesti rivitalizzano la squadra di Zavattero

Maghi: via alla rimonta SAVIGLIANESE EUROPA

3 1

Saviglianese: Serra, Lisa, Ferroglio (Lupinacci),Vanacore,Vianello, Campi, Garagliano, Mondino, D. Bosio (Sobrero), Rognetta, Mautone (Ferrero). A disp.: Poccetti, Cigna, Cussa, Dubois. All.:

Di Marco Vianello il terzo goal

“Dada” Zavattero. Arbitro: sig. Cocomero di Nichelino. Reti: 40’ Autera; 64’ Ferroglio, 71’ Mondino, 84’ Vianello. Note: espulso Sandri al 70’ (gioco violento). Anno nuovo, nuovo corso per i Maghi che, al primo esame, ritornano alla vittoria. Tre punti per rialzare la testa e convincersi che la strada intrapresa è quella giusta. L’urlo di Mondino è l’icona di una Saviglianese che crede fortissimamente nella grande rimonta. Un urlo di felicità che racchiude il Dna di una squadra rinnovata nello spirito e nelle motivazioni, grazie anche all’arrivo dei nuovi acquisti Ferroglio, Rognetta e Mautone. L’undici di Zavattero vince il derby più difficile, quello che avrebbe potuto segnare in maniera pesante il futuro. I rossoblù ritrovano il successo tra le mura amiche che gli sfuggiva da ormai troppo tempo. Partita non bellissima ma intensa, quasi dura. La vince in rimonta la Saviglianese che evidenzia anche una migliore condizione fisica. Come era lecito attendersi i padroni di casa iniziano a spron battuto ma gli ospiti non si fanno

sorprendere. 20’. Tobia salva d’istinto su tiro ravvicinato di Rognetta. 25’. Ancora l’estremo ospite bravo a sventare a fil d’incrocio una staffilata di Campi. I langaroli si fanno vedere in contropiede e prima Serra salva su tiro di Saitta (opponendosi in tuffo) e poi non può farci nulla su conclusione ravvicinata di Autera, bravo ad incunearsi in area e con un preciso diagonale a fil d’erba infilare indisturbato. 0-1. Rabbiosa la risposta dei rossoblù nella ripresa. 12’. Bosio va vicino al pari ma la sua incornata è alta. Pareggio che arriva però di lì a poco. È il migliore in campo a realizzarlo. 19’. Punizione a giro di Ferroglio che si infila a mezza altezza sul secondo palo. 1-1. Avversari molto ruvidi negli interventi. Ferroglio è toccato duro da Pasquero con una scarpata in pieno volto. Necessario l’intervento dell’ambulanza e poi qualche punto di sutura. Pochi minuti dopo Sandri viene giustamente espulso per un fallo di reazione. Finalmente si gioca di nuovo e su schema da calcio piazzato Mondino trova il pertugio giusto e trafigge l’estremo albese. 2-1. Nel finale arriva anche il goal sicurezza. 39’. Mondino per Vianello che re-

siste ad un paio di cariche, entra in area e brucia Tobia in uscita per il 3-1 finale. Nel dopogara il ruggito dei Maghi arriva forte e chiaro. Questa Saviglianese finalmente sembra essersi risvegliata dal lungo letargo. I rossoblù sono ritornati a vincere e soprattutto convincere. Mister Zavattero gonfia il petto: «Nonostante la lunga pausa non eravamo arrugginiti. Tutti si sono sacrificati per il bene comune. Anche durante gli allenamenti in settimana c’è molto impegno». E domenica prossima si dovrebbe andare a Ceva contro l’Ama Brenta ma, francamente, con tutta questa neve è molto improbabile si giochi.

Il Genola espugna Racconigi 0 4

Racconigi: Cera, Lisa V., Panero, Verre, Fusta, Bordignon, Sismonda, Vinai, Giordano (Mbengue), Mendola. Sorace. A disp.: Olivero, Perrone, Camara, Lisa F., Chokri. All.: Nicola Chiarla. Genola: Bersano, Caudana, Shtjefni, Pansa, Ghione, Chiesa, Cavallero (Gagliardo), Manfredi, Raspo (Foletto), Tolve (Olivero), Matija. All.: Gianoglio.

Reti: 2 Pansa, Cavallero, Foletto. Note: espulsi Vinai al 53’ (doppia ammonizione) e Mbengue al 90’ (gioco falloso). Pesante sconfitta e con poche attenuanti quella subita domenica scorsa dal Racconigi in casa nel derby contro una delle migliori formazioni del girone, ora meritatamente in vetta alla classifica. Una papera del portiere prima ed una disattenzione poi, rompono l'equilibrio portando dopo nemmeno mezzora i genolesi in vantaggio di due reti.

La reazione dei padroni di casa si concretizza con due incursioni del solito Sismonda, ben parate dall’attento Bersano. La partita si chiude di fatto all'8' del secondo tempo, quando l'arbitro (senza dubbio il peggiore in campo) assegna un rigore inesistente agli ospiti che costa anche l'espulsione del giovane Vinai, già precedentemente ammonito. Dagli undici metri Pansa trasforma con freddezza e sul 3-0, con il Racconigi in 10 uomini, la partita ha più poco da dire, se non un rigore non concesso per atterramento in

area di Sismonda. Nei minuti finali arriva la segnatura della quarta rete degli ospiti ad opera di Foletto ed ancora un'espulsione, a parere di tutti eccessiva, del giovane Mbengue per gioco falloso. Domenica 17 febbraio (condizioni dei campi da gioco permettendo) per i racconigesi è in programma la trasferta a Camerana, mentre la capolista Genola riceverà sul proprio terreno il DueEffe Calcio. Per gli uomini di Gianoglio l’obiettivo è continuare a respirare aria di alta classifica.

CALCIO La sconfitta di Baldissero evidenzia la fragilità caratteriale della squadra

Atletico: addio sogni di gloria BALDISSERO ATLETICO

1 0

Atletico Racconigi: Botta, Castellano, Finocchiaro (Cortassa), Russo, Bruzzese, Sorrentino, Falconi, Goffo, Cavallo, Caricato, Ferrantelli (Giorgio). A disp.: Vitale, Lovera, Puglisi. All.: Beppe Bordese. Dir.: Casale, Finocchiaro. La trasferta di Bandissero doveva dire se in questo campionato l’Atletico debba solo pensare a salvarsi o se possa ambire a posizioni più importanti. E la partita ancora una volta ha evidenziato una fragilità caratteriale della squadra che, trovatasi ad inseguire su calcio di rigore dopo appena 2’, non è più riuscita a recuperare il risultato contro una formazione tutt’altro che trascendentale. A questo punto il verdetto è chiaro: l’unico obiettivo stagionale per l’Atletico resta la salvezza. Pronti via, ed i racconigesi vanno

sotto: Finocchiaro involontariamente intercetta con le mani un traversone dal fondo per un rigore non nettissimo ma neanche scandaloso che il n. 9 del Bandissero trasforma. La partita vive poi 20’ di confusione nei quali i padroni di casa cercano il raddoppio, senza peraltro rendersi mai pericolosi, e gli ospiti stentano a proporsi con azioni incisive. Solo nel finale due percussioni sulla fascia di Goffo creano scompiglio nell’area torinese, ma in entrambi i casi le conclusioni non impensieriscono più di tanto l’estremo difensore del Bandissero. Nella ripresa l’Atletico lascia negli spogliatoi Ferrantelli e Finocchiaro, in non perfette condizioni fisiche: al loro posto entrano Giorgio e Cortassa. I racconigesi provano a fare la partita ma, come era già successo ad Andezeno, gli avversari si chiudono in difesa limitandosi ad agire di rimessa. senza essere mai pericolosi.

Luca Cortassa Goffo e Cavallo si danno un gran da fare ma non sono ben supportati dal centrocampo. Al 20’ Goffo, dopo aver seminato due difensori, mette un’ottima palla in mezzo ma non trova nessuno pronto a ribadire la sfera in rete. L’occasione galvanizza i racconigesi e 5 minuti dopo il pareggio sembra cosa fatta: Cavallo serve Goffo solo in area, il suo tiro intercettato dal

Prima categoria – Girone G Risultati della 3ª giornata di ritorno Montatese-Villanovetta 7-1; Racconigi-Genola 0-4; Saviglianese-Europa 3-1; Sommariva Perno-Valvermenagna 1-0. Rinviate: Ama Brenta Ceva-Tarantasca; Bisalta-Cameranese; DueEffe-Villar 91;Vicese-Tre Valli. Classifica Genola 39; Tarantasca** 38; Sommariva Perno* 31; Cameranese** 30; Montatese 28; Saviglianese** 27; DueEffe*** 26; Racconigi* 24; Bisalta** 22;Vicese** 19;Villanovetta* 17; Europa* 15;Villar 91*** e Valvermenagna* 14; Ama Brenta Ceva** 11; Tre Valli*** 2. (*) una partita in meno. Prossimo turno (domenica 17 febbraio; ore 15) Ama Brenta Ceva-Saviglianese; Cameranese-Racconigi; Europa-Vicese; Tarantasca-Valvermenagna; Genola-DueEffe; Tre Valli-Montatese;Villanovetta-Bisalta;Villar 91-Sommariva Perno.

Campionati di Seconda Cat. Ferroglio migliore in campo

CALCIO Pesante sconfitta per gli uomini di Chiarla nel derby con la capolista

RACCONIGI GENOLA

23

portiere finisce sui piedi di Giorgio che, a porta praticamente vuota, non riesce a centrare la porta. Alla mezzora è ancora Goffo a servire una gran palla a Falconi, ma il suo tiro centrale è facile preda dell’estremo difensore locale. Al 40’, quando Cavallo ben servito in mezzo all’area si impappina senza concludere sciupando di fatto la più ghiotta delle occasioni, si capisce che l’epilogo della partita non poteva che esser la sconfitta. «Dopo una sconfitta non bisognerebbe mai accampare scuse – dichiara mister Bordese – ma noi è dalla prima giornata di ritorno che stiamo giocando con Finocchiaro al 30% a causa un fastidioso mal di schiena e la nostra squadra, purtroppo, non può concedersi questo handicap. Ora speriamo che la neve ci dia una mano permettendoci il recupero del ragazzo». Neve permettendo, comunque, domenica 17 febbraio al campo De Gasperi dovrebbe arrivare il Canale.

GIRONE G

Risultati della 3ª giornata di ritorno Andezeno-Atletico Santena 1-2; Baldissero-Atletico Racconigi 10; Canale-Scarnafigi 1-3; Ferrero-Poirinese 1-1; Leo Chieri-Mezzaluna 0-4; Stella Maris-San Bernardo 0-0. Classifica Scarnafigi 33; Poirinese 32; Atletico Santena e Mezzaluna 24; Baldissero 23; Canale 20; Andezeno 18; Atletico Racconigi e Stella Maris 17; Ferrero 14; San Bernardo 11; Leo Chieri e San Luigi Santena 10. Prossimo turno (domenica 17 febbraio, ore 15) Andezeno-San Luigi Cambiano; Atletico Racconigi-Canale; Atletico Santena-Mezzaluna; Poirinese-Stella Maris; San Bernardo-Leo Chieri; Scarnafigi-Ferrero. GIRONE Q

Risultati della 1ª giornata di ritorno SportRoero-Sanmichelese 3-1. Rinviate: Benese-Azzurra; CarrùRoretese; Garessio-Dogliani; Magliano Alpi-Marene; Trinità-Cortemilia;Villanova Cn-Monforte Barolo Boys. Classifica Garessio 34; SportRoero 28; Marene, Dogliani e Magliano 27; Monforte Barolo Boys 19; Trinità 17; Azzurra 16; Sanmichelese 15; Cortemilia e Roretese 14; Benese 12; Carrù 9; Villanova 8. Prossimo turno (sabato 17 febbraio, ore 15) Azzurra-Carrù; Cortemilia-Magliano Alpi; Dogliani-SportRoero; Marene-Benese; Monforte Barolo Boys-Garessio;; Roretese-Villanova; Sanmichelese-Trinità.

NOTIZIE IN BREVE

Nicholas Sabena 11° a Modena Terzo gradino del podio per la rappresentativa piemontese indoor allievi e juniores impegnata domenica scorsa a Modena in un incontro interregionale con le squadre di Emilia Romagna A e B, Veneto, Toscana, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Bolzano e Trento. Nelle file della squadra piemontese era presente anche Nicholas Sabena, impegnato nei 60m juniores: 11° assoluto con 7”18 (7”25 in batteria).

Tavella ai tricolori di cross Domenica scorsa Simone Tavella ha partecipato ai Campionati Italiani Individuali di Cross di Abbadia di Fiastra nella categoria allievi (5 km) piazzandosi 33° su 138 partecipanti con il tempo di 16’56”.

Medaglie ai Campionati di ballo

Marinella Ambrogio, Fulvio Marengo, Cinzia Agosto e Marcello Coniglio Podio per i maestri della scuola Happy Dance for You di Fossano ai Campionati italiani di ballo tenutisi a Rimini: Cinzia Agosto e Marcello Coniglio si sono laureati campioni italiani di Liscio tradizionale cat. 46/55 e vicecampioni nelle specialità Combinata Nazionale, Liscio Unificato e Ballo da Sala; i saluzzesi Marinella Ambrogio e Fulvo Marengo per il terzo anno consecutivo hanno ottenuto il secondo posto nel Liscio tradizionale.

Torino Club Savigliano Il Torino Club di Savigliano invita tutti i tesserati e non, a vedere la partita Torino-Atalanta di domenica 17 febbraio (ore 15) presso la sede del club, il bar Happy Days, in via San Pietro 23. Il direttivo del Torino Club ringrazia anticipatamente tutti coloro che parteciperanno.


24

mercoledì 13 febbraio 2013

TRIATHLON

Bilancio di un anno di attività

Già tesserati 40 atleti

sport

CALCIO FEMM. Cavallermaggiore non entra mai in partita e va k.o.

Le apine travolte a Luserna LUSERNA 6 CAVALLERMAGGIORE 0 Cavallermaggiore: Borgna, Giraudo (46' Lauria), Straffi (46' Azzan), Fasciani, Pesante, Giacosa, Comino, Parola (78' Gazzera), Griglio (80' Carato), Pegoraro (70' Bertola), Mazzoleni. A disp.: Favole. All.: Bonetto.

Maurizio Biancotti (qui con Silvia Mina) alla partenza di una gara Dopo la lunga pausa invernale gli atleti del Tri Team Savigliano cominciano ad uscire dal letargo partecipando alle gare podistiche della Riviera. La prima corsa in calendario, la prestigiosa mezza maratona delle Due Perle, si è svolta domenica 3 febbraio a Santa Margherita Ligure. Gli iscritti alla partenza erano più di 2000, con molti professionisti e alcuni personaggi del mondo dello spettacolo, come il dj Linus e Giovanni Storti del trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo. Anche il testimonial era di tutto rispetto: Stefano Baldini, oro nella maratona di Atene 2004. Il percorso, tra Santa Margherita Ligure e Portofino, era molto tecnico, con molti dislivelli e un forte vento, soprattutto nella parte finale della corsa, per un totale di 21 km circa. Due gli atleti del team alla partenza: Giovanni Maina, che ha

BOCCE

chiuso con un ottimo 1h26' (109° posto assoluto), e Maurizio Biancotti, giunto al traguardo a metà classifica con 1h54'. Soddisfatti i due portacolori saviglianesi, entrambi alla prima gara podistica. «Correre la prima mezza maratona qualche giorno prima di compiere 49 anni è il regalo più bello che potessi aspettarmi – dichiara un raggiante Biancotti –. Una vita sui libri ed ora la svolta sportiva, grazie ad alcuni atleti del Tri Team che mi hanno trasmesso la voglia di competere in questo sport». Il Tri Team Savigliano sta continuando a crescere: è di questi giorni la notizia del tesseramento del 40° atleta. Non male per il primo anno! È possibile seguire la società sul sito internet www.triteamsavigliano.it e su Facebook.

Per i portacolori del Vita Nova

Ancora due successi

Il Cavallermaggiore viene pesantemente sconfitto sul campo del Luserna: 6-0 il risultato finale, che purtroppo è molto eloquente. Le

apine non entrano mai in partita e subiscono il gioco delle avversarie nell’arco di tutto l’incontro. Il Luserna parte fortissimo e, da subito, pressa a tuttocampo e cerca di colpire le ospiti con lanci filtranti sul filo del fuorigioco. La tattica paga perché nel primo tempo le locali realizzano tre goal fotocopia, con le attaccanti che eludono il fuorigioco, saltano il portiere e depositano tranquillamente in rete. Si va al riposo sul 3-0 e nel secondo tempo purtroppo le cose non cambiano: è sempre il Luserna a fare la partita e a concludere il “set”

La giovane Federica Lauria

grazie con un perentorio 6-0. «Le partite si possono perdere ma non così, senza giocare – commenta mister Bonetto –. La squadra questa volta non è scesa in campo e non si è visto neppure uno sprazzo di gioco, un barlume di ordine tattico o di orgoglio, come per esempio avevamo messo in mostra contro il Musiello la domenica precedente». Prossimo impegno domenica 17 febbraio contro il Cit Turin, atteso (neve permettendo) allo stadio San Giorgio: l’obiettivo delle cavallermaggioresi è un pronto riscatto.

TENNIS Il maestro nazionale Igor Eremin ingaggiato dal Circolo Europa di Caramagna

Il fiore all’occhiello arriva dalla Russia Grande novità al Circolo A.D.Tennis Europa di Caramagna: da febbraio allo staff tecnico del Circolo, composto da Claudia Priotti (maestra nazionale di tennis e preparatrice fisica Fit di 1° grado), Glauco Giovinazzi (istruttore PTR e 1° grado Fit) e Giorgio Alternini (massofisioterapista), si affiancherà, per quanto riguarda l’agonistica e la preparazione dei giocatori più esperti, Igor Eremin, maestro nazionale dal 1994. Oltre ad essersi distinto in Russia vincendo i Campionati della Repubblica Russa e raggiungendo la posizione n. 25 dell’Unione Sovietica, Eremin come maestro ha lavorato in qualità di responsabile della Scuola tennis nei circoli di Alessandria, Mondovì, Fossano e Bra: in quest’ultimo ha fondato con il maestro Massimo Pucci l’Acca-

demia di Tennis. Negli ultimi anni è stato allenatore di atleti di 2ª categoria e di suo figlio, Edoardo Eremin, campione italiano Under 16 individuale e a squadre, attualmente n. 500 al mondo. «Un fiore all’occhiello per il Circolo!» ha affermato lo staff tecnico, soddisfatto per il nuovo ingresso. «Siamo felici di avere questo grande esperto di tennis nel nostro staff! Organizzeremo Claudia Priotti con i suoi piccoli allievi del Circolo Tennis Europa di Caramagna degli stage nei weekend di allenamento con la sua su- re una persona che si occupa dei tori… era una parte fondamentapervisione, aperti a tutti – ha di- giocatori più bravi e più esperti è le che ci mancava!». Per ulteriori chiarato Claudia Priotti, presiden- una cosa ottima perché così è pos- informazioni, 347.2614974. te del circolo –. A parer mio ave- sibile suddividere meglio i vari setGiulia Porchietto

SUBACQUEI Venerdì 22 elezioni del nuovo Direttivo

Il Circolo Sub compie 30 anni Le due coppie finaliste: Alesso-Giubergia e Bossolasco-Tosco Ancora due successi per il Vita Nova. Sabato 2 e domenica 3 febbraio si è svolta presso la società G.B. Vita Nova una gara con 32 terne CDD partecipanti, sistema “poule”: dopo 24 ore di confronti serrati si è qualificata al secondo posto una formazione della società organizzatrice composta da Francesco Abbà, Eraldo Bosio e Giancarlo Montaldo. Mercoledì 6 febbraio si è conclusa, nel bocciodromo di Savigliano, una gara serale per 32 formazioni DD. Sulle corsie di viale del

Sole, dopo tre serate di gara, la società G.B. Vita Nova, organizzatrice della competizione, ha fatto l’en-plein piazzando in finale due proprie formazioni sotto l’occhio vigile del direttore di gara Mario Brero, anche lui saviglianese. La compagine composta da Giovanni Bossolasco e Gianni Tosco ha prevalso su quella di Aldo Alesso e Renato Giubergia, anche se per il livello di gioco palesato in questa contesa familiare sarebbe stato più giusto un exaequo.

Boccofila Marenese PLAY-OUT SERIE C Si è svolto il sorteggio delle gare di play-out per il campionato di serie C. L’incontro decisivo per la Marenese (per non retrocedere è necessario vincere!) sarà contro il San Mauro Torinese sabato 2 marzo, in concomitanza con Beccaria-Savonese, sui campi di Savigliano. CAMPIONATI 2ª E 3ª CATEGORIA La Marenese parteciperà ai campionati di 2ª e di 3ª categoria. La squadra della Terza sarà guidata da Claudio Carena e Luca Mandola e giocherà il martedì a partire dal 19 febbraio nel girone con Canale, Genola, Sommariva Bosco e Vottignasco (primo incontro alle ore 20.45 in casa contro Canale). Per allenare la Seconda categoria tornerà in panchina Mario Trucco insieme a Walter Trucco. La formazione marenese disputerà le partite il giovedì sfidando Tre Valli, Auxilium, Autonomi e Saviglianese. Il primo incontro è fissato per giovedì 28 febbraio a Saluzzo contro l’Auxilium. GARA PROVINCIALE A COPPIE Come da calendario, domenica 10 febbraio si è disputata a Marene la gara provinciale a coppie di categoria C, con 22 formazioni iscritte. Si è aggiudicata la gara la formazione di Niella Tanaro, che ha superato in finale la coppia di Vottignasco.

Il circolo subacqueo saviglianese ha dimostrato di “tenere il mare” Il mare porta con sé molti modi di dire: “Mettersi in mare senza biscotti” vuole significare iniziare un'impresa in modo imprudente, avventato, senza essersi provvisti del necessario, come chi s'imbar-

casse per un lungo viaggio senza viveri. Con “biscotti” s'intendono qui le gallette, che costituivano la base delle scorte alimentari in dotazione alla marina. Trent'anni fa Piero Berardo e Lui-

gi Paschetta, assieme ad altri amici, hanno avuto l'idea di fondare a Savigliano un Circolo di Subacquea. Si poteva pensare allora ad un'idea quantomeno singolare e senza dubbio molto impegnativa da “portare in porto”. Il tempo ha dimostrato che la scorta di “biscotti” è stata più che mai adeguata per il Circolo Savigliano Sub ad arrivare a festeggiare nel 2013 questo prestigioso 30° anniversario e con essi si intende idee, entusiasmo, competenza, capacità ed un continuo apporto di istruttori per promuovere nuovi corsi e superare i mille iscritti in costante crescita anche nel 2012. Venerdì 22 febbraio ci sarà, quindi, una serata particolarmente attesa per il Circolo Savigliano Sub: i soci si incontreranno al ristoran-

te La Foresteria di frazione Cappellazzo 103 di Cherasco per le votazioni del rinnovo del Direttivo, la consegna dei brevetti ai “promossi” dei corsi appena conclusi e per discutere insieme le proposte per festeggiare l'anniversario e programmare il prossimo viaggio sociale subacqueo per l'estate 2013. Siete tutti invitati ad iscrivervi ad un corso di subacquea o di apnea o ad una prova gratuita in piscina. I corsi avranno inizio il 4 marzo. Per ulteriori informazioni consultare il sito www.saviglianosub.it o ancor meglio passare in via Cacciatori delle Alpi 6/B tutti i venerdì dalle 21 alle 23 o chiamare il 327.78.59.820. Vi aspettiamo! Franco Maretto Circolo Savigliano Sub

BOCCE 16 formazioni in gara domenica nell’impianto di viale Gozzano

Ritorna il Torneo delle frazioni Promosso dalle Bocciofile Saviglianesi con il patrocinio del Comune e della Cassa di Risparmio di Savigliano, si svolgerà domenica 17 febbraio, a partire dalle ore 8.30, presso il bocciodromo comunale di viale Gozzano 2, la tradizionale maratona boccistica per aggiudicarsi il 14° trofeo riservato ai frazionisti ed ex-residenti nel comune di Savigliano. La tempestiva risposta degli interessati ha permesso di stilare il quadro dei partecipanti con molto anticipo. Queste le formazioni, con i loro responsabili: Sanità (Tomatis Piero), Canavere (Bosio Matteo), Levaldigi 1 (Rosa Michele), Ceresetta (Bedino Susy), Cavallotta (Barale Piero), San Salvatore (Fissore Francesco), Suniglia (Gazzera

Luca), Apparizione (Oria Beppe), Santa Rosalia (Monasterolo Gianpiero), Levaldigi 2 (Bertero Arturo), Tetti Roccia (Concordano Paolo), Maresco (Cravero Teresio), San Giuliano 1 (Racca Romano), San Grato (Mellano Fabrizio), San Giacomo (Fiorito Giancarlo), San Giuliano 2 (Tesio Gianpiero). Gli organizzatori auspicano, come nelle passate edizioni, di incontrare numerosissimo pubblico a sostegno dei loro beniamini. Al termine seguirà la tradizionale lotteria. Hanno aderito alla kermesse in veste di sporsor: Banca Cassa di Risparmio di Savigliano, l'Amministrazione comunale, DO.MI.TO. Caffè Marene, Fattorie Osella di Caramagna, Impresa Mollea, Marino Moto, Ariaudo geometra

Il saluto del sindaco nell’edizione 2012 Giorgio, Rosso Giacomo Elettrauto, Natura Nostra di Bori Claudio, Impresa Faule, Fassi Domenico Officina Meccanica, Carrozzeria 2000 di Chiavassa Mario, Parrucchiere Tealdi, Carrozzeria Gazzera Luca di Suniglia, Ferramenta Odasso di Fichino di Roberto, Vini Arcostanzo, Gestori Bar S.B.S. e Vita Nova, La Crota di Barale Roberto, Franco Fiori, Parrucchiere Rino D'Amilo, Impianti Elettrici Depaoli, Capaldo dottor Sergio di Genola, Europneus, Santa Rosalia Camere, Metaltecnica Nicolino, Oreficeria Paschetta e S.B. Taglio Laser.


sport

mercoledì 13 febbraio 2013

PUGILATO A Kiev il marenese si impone sull’ucraino Arkhypenko

Modugno fischiato ma vincente La trasferta di Kiev per i pugili della squadra “Dolce & Gabbana Italia Thunder” alle World Series of Boxing è stata “salvata” dalla vittoria del marenese Matteo Modugno, che venerdì scorso ha sconfitto l’ucraino Rostyslav Arkhypenko con giudizio unanime dei tre giudici (47-48; 46-49; 47-48 per il “nostro”). Per il resto, la trasferta ha fatto registrare un perentorio 4-1 a favore dei nostri avversari, che ripaga l’identico punteggio con cui gli “azzurri” si erano imposti in Italia. Per il campione dei supermassimi Matteo, quasi due metri per 123 chili di peso, il match resta in sostanziale parità fino al terzo round: qui, Modugno riesce ad andare a segno con tutto il suo peso grazie ad buon gancio sinistro che Arkhypenko accusa visibilmente, tanto che il pugile ucraino è costret-

to a legare lungamente per arrivare in piedi alla fine della ripresa. Nell’ultimo round Modugno è in vantaggio e potrebbe tranquillamente controllare l’avversario. Però, il marenese continua ad attaccare, cercando la conclusione di forza. L’ucraino barcolla più volte, ma riesce a restare in piedi fino alla fine. Al verdetto dei giudici, la folla fischia, ma la vittoria di Matteo è netta. Nelle ultime due giornate della regular season la squadra italiana – attualmente seconda in classifica – sarà impegnata a Milano, al Forum di Assago, sabato 23 febbraio contro gli Astana Arlans Kazakhstan. Il 1° marzo sarà invece la volta del match di ritorno contro gli USA Knockouts, che si disputerà a Reno, in Nevada.Vedremo in quale di queste occasioni Modugno salirà di nuovo sul ring.

riore.Troppi errori gratuiti in battuta, troppe le ricezioni fallose, gli attacchi sbagliati e le alzate imprecise: insomma una brutta gara.

PRIMA DIVISIONE MARENE 3 SAVIGLIANO 1 (26-24; 25-14; 13-25; 25-21) Gli errori delle saviglianesi sono stati fondamentali a determinare la sconfitta con Marene: una infinità di errori punto (battute e attacchi fuori, ace subiti e un atteggiamento troppo remissivo). Un vero peccato perché questa sconfitta fa riassorbire la squadra dal centro classifica ridimensionando le

UNDER 14 SAVIGLIANO 0 MONDOVÌ 3 (16-25; 10-25; 11-25) Altre due belle vittorie per le bimbe dell’under 12 Vbc aspettative. Prossima gara venerdi 15 febbraio nel derby con il SavInVolley. UNDER 16 CARRÙ SAVIGLIANO

3 0

in campo. La squadra si conferma in gran forma in attesa del derby di venerdì 15 febbraio. OPEN FEMM. CSI SAVINVOLLEY 0 SAN DALMAZZO 3 (15-25; 9-25; 18-25) PRIMA DIVISIONE SAVINVOLLEY 3 CHERASCO 0 (25-11; 25-15; 25-15) SavInVolley Ge.Cos.: Mana, L. Famulari, Picco, Giu. Mondino, C. Allocco, Gia. Mondino, M. Panero, Gerbaldo, S. Quaglia, Pucillo, Rinaudo. Lib.: A. Spalla, G. Famulari. All.: M. Bergese, F.Tesio. Dir.: Macrì. Con un’autorevole prova la Ge.Cos. liquida la pratica Cherasco finendo la partita con tre under 16

MARENE VOLLEY PRIMA DIVISIONE MARENE 3 SAVIGLIANO 1 (26-24; 25-14; 13-25; 2521) Marene: Angaramo, Zana, Racca, Mina, Bosio, Sobrero, Sanfilippo, Mana, Sanfilippo, Baudino. All.: Sanfilippo. Dir.: Longo. Questa partita era attesa da tanto tempo, il 3-0 subito all’andata era bugiardo e nella gara di ritorno le marenesi hanno sfoderano una grande prestazione, dominando i primi

L’arbitro decreta la vittoria di Modugno

Aldo Mollo SavInVolley MetaSoftLab: Saglietto, Peirano, G. Biancotti, M. Spalla, Bertola, Sito, Brero, Barbuto, Morelli, Cavigliasso. Lib.: Ramonda. All.: A. Mollo.

due set e disorientando le avversarie con attacchi, battute insidiose, difese miracolose. Le saviglianesi reagiscono nel terzo set, ma il Marene non dà mai la sensazione di mollare e nel quarto mette al sicuro la vittoria finale. Il presidente Marco Ferrero commenta a fine gara: «Queste partite ti gratificano dei sacrifici fatti, capisci che certe squadre non sono più forti solo perché si chiamano Savigliano, la partita è da giocare sempre fino alla fine lottando, perché nella pallavolo si vince con la tecnica ma anche col cuore e la grinta. Tutte le ragazze sono da elogiare: chi ha giocato e chi è stato fuori a tifare».

(25-20; 25-16; 25-12) L’under 16 Vbc viene presa a pallonate dall'under 14 del LPM. Una brutta gara contro una formazione giovane, tecnicamente ed agonisticamente supe-

JUNIORES CSI MONDOVÌ 1 SAVINVOLLEY 2 (23-25; 12-25; 25-22) SavInVolley Five Stars Solutions: Monterosso, Borgognone, Gjergji, C. Panero, Longhi, C. Cussa, Gavoci, A. Gentile. All.: D. Gentile. Dir.: E. Bainotti. Bella vittoria e tre punti importanti sia per la classifica che per il morale. Il primo set è equilibrato e le saviglianesi prevalgono sulle avversarie solo nel finale. Bene il secondo parziale, portato a termine sempre in vantaggio senza intoppi. Nel terzo set, anche per il calo di concentrazione per il risultato ormai acquisito, la squadra è costretta sempre ad inseguire cedendo con il punteggio di 22 a 25. Prossimo impegno sa-

UNDER 16 CONFRERIA 0 MARENE 3 (18-25; 23-25; 22-25) Marene: Fissore I., Fissore F., Giraudi, Monge, Marengo, Engolo, Racca, Alladio, Trovato. All.: Sanfilippo. Dopo una partenza decisa ed un bel primo set, le marenesi hanno rischiato di perdere una partita facile, ma lottando sono riuscite a rimediare coronando una bella rimonta. Terzo set fotocopia del secondo.

Le delfine saviglianesi hanno patito troppo le monregalesi in fase di ricezione mentre in attacco ed a muro il divario tra le due formazioni non è apparso abissale: la squadra è in crescita e la giovane età delle padrone di casa fa ben sperare.

bato a Borgo San Dalmazzo. UNDER 16 FIPAV SAVINVOLLEY 1 SALUZZO 3 (23-25; 25-21; 19-25; 8-25) SavInVolley Ge.Cos.: Peletti, Pucillo,Tifni, Scarati, L. Famulari, C. Allocco, Grande, S. Quaglia, Zorgniotti,. Lib.: A. Gentile, Bertinotti. All.: M. Saimandi. Dir.: D. Gentile. Prima partita della seconda fase a gironi. Grande delusione nel gruppo saviglianese che auspicava una vittoria ed è arrivata una brutta sconfitta, contro una squadra composta da giovanissime, però molto grintose e con una sana voglia di vincere. Le formichine biancorosse si sono perse dietro paure ed incertezze che sem-

3 0

1 2

AREA 0172 BRA SAVIGLIANO (4-25; 12-25; 11-25)

0 3

Vbc Savigliano: Tomatis, Galletto, Costamagna, Leonardi, Bosio,Vigna, Bergesio, Paoli, Riggio. All.: Sergio Villois.

Opposto al Montà, seconda forza del campionato, il Marene non ha affrontato la partita con la giusta determinazione. Dopo una serie di trasferte, sabato 16 febbraio si giocherà in casa alle 15.30 contro la prima in classifica, L’Alba Volley Celeste. Tutti i marenesi sono invitati in palestra a fare il tifo. UNDER 12 MARENE CHERASCO

0 3

PESCA Calendario 2013 sul canale Brunotta

Liberi Pescatori Racconigesi Domenica 24 febbraio avrà finalmente luogo l’apertura della pesca alla trota nelle acque libere per la nuova stagione 2013. Anche per il nuovo anno l’Associazione Liberi Pescatori Racconigesi del presidente Michele Mina sarà pronta ad immergere le proprie lenze presso il tratto di canale Brunotta in gestione. Il Direttivo, costituitosi per il nuovo anno, vede per le cariche principali , oltre al riconfermato presidente Michele Mina, vicepresidente Elvio Tina e cassiere Anello Tedesco. Il nuovo calendario stagionale, prevede oltre all’apertura in programma domenica 24 febbraio, anche i seguenti raduni (sempre alla domenica mattina a partire dalle ore 8, salvo modifiche che saranno tempestivamente comunicate): 17 marzo, 21 aprile, 12 maggio, 16 giugno e 22 settembre. Il Direttivo dei Liberi Pescatori ricorda che il tesseramento è aperto e si possono avere informazioni sulla vita societaria presso la bacheca sociale sotto i portici di via Morosini, a Racconigi, e presso i negozi Gastaldi caccia e pesca e Cartolibreria da Claudio, nonché chiamando il numero 339.4418662 (Roberto). Si sottolinea inoltre che durante tutti i raduni sarà possibile effettuare il tesseramento per la stagione 2013, presentandosi prima dell’inizio della manifestazione. Altri eventi sono inoltre allo studio del direttivo per promuovere la pesca tra i più piccoli, ed in questo senso saranno di nuovo allacciati stretti legami con il settore giovanile della società di calcio A.S.D. Atletico Racconigi, sempre sensibile nel trasmettere ai più piccoli valori legati alla natura ed all’ambiente e nell’affrontare i temi delle risorse idriche e dell’inquinamento che tanto danneggiano la fauna ittica del nostro territorio. «Sempre grazie alla collaborazione con la gentile e disponibile redazione de “Il Saviglianese” – promettono i dirigenti dell’Ass: Liberi Pescatori Racconigesi – saranno periodicamente trasmesse tutte le informazioni in merito ai raduni ed alle attività promosse dall’Associazione».

Cinque punti sui 6 disponibili per le saviglianesi nel secondo concentramento di categoria. Prossimo concentramento già domenica 17 febbraio a Savigliano contro il Centallo e l'El Gall bianca.

bravano essere sorpassate. La dirigenza SavInVolley spera in una immediata “rivincita” già da domenica prossima.

Pierini in azione lungo il canale Brunotta di Racconigi

ALLIEVE CSI VIRTUS BOVES 3 SAVINVOLLEY 0 (25-16; 25-15; 25-22) SavInVolley Five Stars Solutions: Barberis, S. Biglione, C. Biglione, Caputo, Crosetto, E. Cussa E. Mondino, Giraudo, Rivarossa. Dir.: E. Bainotti. Discreta partita a Boves per le biancorosse, ma non sufficiente per portare via almeno un punto dalla tana delle capolista. Qualche errore di troppo al servizio e troppi palloni caduti a terra sui pallonetti delle alte e brave avversarie castigano le saviglianesi.

UNDER 16 AREA 0172 BRA RACCONIGI (25-15; 25-16; 25-14)

3 0 Beatrice Candelo

R.S.Volley Racconigi: Brandino, Candelo, Chiavazza, Esposito, Caula, Missenti, Reviglio, Sicca, Ainaudi, Correggia. Lib.: Sanmartino. All.: Saimandi. Dir.: Ainaudi. Inizio in salita per le under 16 racconigesi nel girone delle mi-

E.Leclerc Savigliano: Alasia, Bergesio, Dimitri, Galli, Mellano, Pucillo, Rosso. All.: Aragno

BUSCA SAVIGLIANO (25-14; 23-25; 25-15)

2 1

E.Leclerc Savigliano: Alasia, Bartalena, Bergesio, Dimitri, Galli, Mellano, Osella, Pucillo, Rosso. All.: Aragno. Anna Rosa Racca PGS EL GALL 3 MARENE 0 Marene: Racca, Bergese, Brundu, Origlia, Baduero, Gastaldi, Lance, Villano, Bortolotti. All.: Bergese Nico. I miglioramenti si vedono rispetto alla prima uscita, ma le distanze con le altre squadre sono ancora tante: per vincere serve ancora crescere, e molto.

gliori sei della provincia. Le ospiti a sprazzi hanno fatto vedere una bella pallavolo contro un Bra forte e concentrato in tutte le zone del campo. Prossimo appuntamento domenica 17 febbraio a Racconigi contro Mondovì.

(5-25; 20-25; 12-25)

UNDER 14

Marene: Racca V., Blasi, Bosio S., Gamba, Marengo, Cavallotti, Bertaina, Bosio E., Safi, Filippone, Racca A., Goitre, Garrone. All.: Sanfilippo, Racca. Dir.: Allasia.

UNDER 14 MONTÀ MARENE (25-3; 25-14; 15-4)

UNDER 12 FOSSANO SAVIGLIANO (25-21; 14-25; 9-25)

25

Partenza difficile per i giovani di Roberta Aragno, che disputano un primo set tutto in salita. Nel secondo parziale i saviglianesi riacquistano fiducia, recuperano e vincono. Nonostante il risultato ottenuto, tornano inefficienti nel terzo set e lo scontro si conclude 2-1 per i buscheri ma, con la soddisfazione per aver comunque portato a casa un punto contro una delle squadre che dominano il campionato. SAVIGLIANO BUSCA

2 1

Nell’ultima partita della prima fase regionale i saviglianesi non riescono proprio ad entrare in partita, commettendo troppi errori. Solo nel secondo ritrovano un po’ di convinzione ma non è sufficiente. UNDER 13 MONDOVÌ BLU GREEN SAVIGLIANO (6-15; 3-15; 8-15)

0 3

GREEN SAVIGLIANO BUSCA (15-13; 15-8; 15-5)

3 0

Green Volley Savigliano: Alasia, Bartalena, Bergesio, Dimitri, Mellano. All.: Aragno Nella quinta giornata di campionato i giovani saviglianesi si scontrano prima con la squadra di casa e poi con il Busca e vincono tutto portando a casa punti preziosi per la classifica.


26

spettacoli

mercoledì 13 febbraio 2013

AL CINEMA

TEATRO “La barca dei Soli” ci porta al tempo dell’inquisizione

SAVIGLIANO

“Salvianum” inquisita!

AURORA Via Ghione, 10 -Tel. 0172/71.29.57 Merc. 13 e giov. 14: chiuso. Promised land ven. 15, sab. 16 e mart. 19 (21.15), dom. 17 (18.30-21.15). Zambezia dom. 17 (16.30). Lun. 18: chiuso per riposo. Pietà merc. 20 e giov. 21 (21.15) - “Rassegna”. CINECITTÁ Via Torino, 252 - Tel. 0172/72.63.24 (informazioni e prenotazioni) Da giov. 14 a mart. 19 SALA 1: Die hard - Un buon giorno per morire (Fer.: 20.20-22.30; dom.: 16-18.10-20.20-22.30). SALA 2: Les Misérables (Fer.: 21.30; dom.: 15.45-18.45-21.30). SALA 3: Studio illegale (Fer.: 20.20; dom.: 16-18.10). Broken city (Fer.: 22.30; dom.: 20.20-22.30). SALA 4: The impossible (Fer.: 20.20-22.30; dom.: 16-18.10-20.20-22.30). SALA 5: Flight (Fer.: 20.15; dom.: 15.45-18-20.15). Il principe abusivo (Fer.: 20.20-22.30; dom.: 16-18.10-20.2022.30). Merc. 20: giorno di riposo settimanale.

BRA IMPERO Via V. Emanuele - Tel. 0172/41.23.17 - www.cinemaimperobra.it SALA GRANDE: Die Hard - Un buon giorno per morire da giov. 14 a lun. 18 (Fer.: 20.20-22.30; sab.: 18.20-20.20-22.30; dom.: 16.20-18.20-20.20-22.30). SALA MAX: Zero dark thirty da giov. 14 a lun. 18 (Fer.: 21.15; sab.: 18.30-22; dom.: 16-19-22). SALA MIGNON: Studio illegale giov. 14, ven. 15 e lun. 18 (20.20), sab. 16 (18.20) e dom. 17 (16.20). The impossible giov. 14, ven. 15 e lun. 18 (22.30), sab. 16 (20.20-22.30) e dom. 17 (18.15-20.20-22.30). Merc. 13 chiuso per riposo. VITTORIA Via Cavour - Tel. 0172/41.27.71 SALA METROPOLIS: Warm bodies merc. 13 (20.15-22.30). SALA MILLENNIUM: Broken city merc. 13 (20.15-22.30).

CENTALLO NUOVO LUX Via Roata Chiusani, 1 - Tel. 0171/211726 Amour ven. 15 (21) - “Rassegna d’inverno 2013”. Django unchained sab. 16 e dom. 17 (21). Le avventure di Fiocco di neve dom. 17 (15-17).

SALUZZO ITALIA Tel. 0175/42223 Noi siamo infinito da giov. 14 a lun. 18 (20), sab. 16 e dom. 17 (16-18-20). Love is all you need mart. 19 (17-21.15) - “Cineclub”. Studio illegale da giov. 14 a lun. 18 (22.15), sab. 16 e dom. 17 (22.20). Il principe abusivo da giov. 14 a mart. 19 (20-22.15), sab. 16 e dom. 17 (16-18-20-22.20). Zero dark thirty da giov. 14 a mart. 19 (21), sab. 16 e dom. 17 (16-18.45-21.30). The impossible da giov. 14 a mart. 19 (20). Broken city da giov. 14 a mart. 19 (22.15). Warm bodies sab. 16 e dom. 17 (16-18). Merc. 20: chiuso per riposo. POLITEAMA Tel. 0175/43756 Lincoln giov. 14, ven. 15 e lun. 18 (21), sab. 16 (19-21.30) e dom. 17 (16-1921.30).

Le prove dello spettacolo, con Claudio Del Toro e Camilla Pietribiasi (foto di Emanuele Pace)

SAVIGLIANO. Stria e Striùn, Mascha e Mascùn, Giustòra e Giustòr, Làmia, Vernèja, Fanti-na, Splorcia: questi sono solo alcuni dei nomi che la cultura popolare delle valli piemontesi ha attribuito alle streghe e agli stregoni. Uomini e donne custodi di un sapere arcaico legato ai culti italici originari, in cui la Luna ed il Sole erano divinità primigenie. Dal 1267 al 1571, uno dei conventi Domenicani più antichi

del Piemonte, quello di Savigliano, diventa sede del Tribunale della Santa Inquisizione. Chi venne arso vivo in piazza Santarosa nell’anno del Signore 1334? Cosa cela una parete di palazzo Miretti? Quale pianta officinale è indicata per la cura dei malanni da freddo secondo Paracelso? Chi ospita l’antica Pharmacia del Museo civico Olmo? Per dare risposta a questi ed altri quesiti, sabato 16 e domenica 17 febbraio, la compagnia

teatrale “La barca dei Soli” diretta da Claudio Del Toro apre le porte della storia di Savigliano con lo spettacolo itinerante “Salvianum Inquisita”. Ci saranno sette attori che daranno nuova voce a figure enigmatiche realmente esistite, tra realtà e leggenda: il viaggio inizierà al Museo civico Olmo (Gipsoteca) – partenze ogni mezzora tra le 15 e le 18.30 – dove il pubblico conoscerà i primi personaggi e riceverà una mappa del percorso che dovrà seguire

per incontrare le altre misteriose figure che si nascondono nella città inquisita. L’evento spettacolare si concluderà con la grande fiaccolata delle Streghe in piazza Santarosa alle ore 20. La regia è di Claudio Del Toro, la drammaturgia dello stesso Del Toro e di Francesca Puopolo; attori: Sara Allevi, Nathalie Bernardi, Chiara Cardea, Pietro Giau, Camilla Pietribiasi (oltre a Puopolo e Del Toro). In concomitanza con lo spettacolo, verrà esposto il quattrocentesco codice degli statuti di Savigliano, giunto integro fino a noi e conservato presso l’Archivio Storico, che attenderà il pubblico nell’ex chiesa di Sant’Agostino (vedere l’articolo in basso a sinistra su questa pagina). Lo spettacolo “Salvianum Inquisita” ha il patrocinio di: città di Savigliano (assessorato alla Cultura e turismo); ufficio turistico IAT; Museo civico Olmo; Ente Manifestazioni; Archivio Storico; Fondazione Live Piemonte dal Vivo. Costo biglietti “Salvianum Inquisita”: 8 euro (5 euro ridotto under 16). Per info e prevendita: Ufficio Cultura, primo piano del municipio (c.so Roma n. 36, tel. 0172.710235; orari: dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 12).

RACCONIGI CINEMA S. GIOVANNI - Via Cesare Billia, 10 CHIUSO PER GUASTO TECNICO

FOTOGRAFIA A “LunedImago” protagonisti il Circolo racconigese e...

BORGO S. DALMAZZO CINELANDIA: Tel. 0171/26.52.13 - Prenotazione posti al n. 199.151.645 o sul sito www.cinelandia.it SALA 1 - digitale: Viva la libertà da giov. 14 a merc. 20 (20-22.30), sab. 16 e dom. 17 (15.10-17.20-20-22.30). SALA 2 - digitale: Zambezia sab. 16 e dom. 17 (15-17). Noi siamo infinito da giov. 14 a merc. 20 (20.15-22.35). SALA 3 - digitale: Les Misérables da giov. 14 a merc. 20 (19.50), sab. 16 e dom. 17 (16.30). Broken city da giov. 14 a merc. 20 (22.50), sab. 16 e dom. 17 (20.1022.45). SALA 4 - digitale: Studio illegale da giov. 14 a merc. 20 (20.30-22.40), sab. 16 e dom. 17 (15.30-17.40-20.30-22.40). SALA 5 - digitale: Zero dark thirty da giov. 14 a merc. 20 (21), ven. 15 (19.50-22.50), sab. 16 (16.30-19.5022.50) e dom. 17 (14.40-17.50-21). SALA 6 - digitale: The impossible da giov. 14 a merc. 20 (20.10-22.35), sab. 16 e dom. 17 (15-17.25-20.10-22.35). SALA 7 - digitale: Looper - In fuga dal passato da giov. 14 a merc. 20 (20.10), sab. 16 e dom. 17 (15-17.35-20.10). Django unchained da giov. 14 a merc. 20 (22.35). SALA 8 - digitale: Il principe abusivo da giov. 14 a merc. 20 (20.2022.40), sab. 16 e dom. 17 (15.15-17.35-20.20-22.40). SALA 9 - digitale: Die hard - Un buon giorno per morire da giov. 14 a merc. 20 (20-22.40), sab. 16 e dom. 17 (15.30-17.40-20.30-22.40). SALA 10 - digitale: Warm bodies da giov. 14 a merc. 20 (20.20-22.30), sab. 16 e dom. 17 (15.20-17.30-20.20-22.30).

Suggestive immagini dal mondo

FOSSANO I PORTICI - Via Roma, 74 - Tel. 0172/833381 SALA VISCONTI: Notre Dame de Paris giov. 14 (20). Flight ven. 15 e sab. 16 (20-22.30), dom. 17 (18-21.30), lun. 18 e mart. 19 (21.15). Warm bodies ven. 15 (18) e dom. 17 (16). L’industriale merc. 20 (21.15) - “Cineforum”. SALA FELLINI: Broken city giov. 14 (21.30), ven. 15 (20.30-22.30), sab. 16 (18.30-20.3022.30), dom. 17 (16-18.15-21.30), lun. 18 e mart. 19 (21.15), merc. 20 (21.30). SALA DE SICA: Studio illegale giov. 14 (21.30), ven. 15 (20.30), sab. 16 (18.15), dom. 17 (16). The impossible ven. 15 (22.30), sab. 16 (20.15-22.30), dom. 17 (18.3021.30), lun. 18 e mart. 19 (21.15), merc. 20 (21.30). Giov. 21: chiuso per riposo.

Una pattuglia acrobatica immortalata da Marco Tacchini

SAVIGLIANO. Continuano i “LunedImago”, le serate di fotografia organizzate dal circolo “Imago”. Lunedì 18 febbraio, serata “mista” alla sala Miretti di

piazza Santarosa con inizio, come al solito, alle 21. Enzo Resta, dell’Imago, propone “Castelli di roccia…” dove diventano protagoniste le

CULTURA Mostra

RAP Hiroshima

Gli Statuti del ‘400

Mondo Marcio

SAVIGLIANO. Sabato 16 e domenica 17 febbraio, presso l’ex chiesa di S. Agostino (piazza Arimondi n. 15) si terrà l’esposizione, con visite guidate, al Codice quattrocentesco degli Statuti di Savigliano, giunto integro fino a noi e conservato presso l’Archivio Storico cittadino. Il documento è vergato in bella gotica libraria su pergamena, è finemente decorato e nella parte superiore reca ancora visibile l’anello cui era legata la provvidenziale catena che doveva proteggerlo da possibili furti. In tale occasione sarà possibile “incontrarlo” nel corso

TORINO. Sabato 16 febbraio, all’Hiroshima Mon Amour di via Bossoli, torna il rap con il concerto di Mondo Marcio. Se c’è un genere musicale che ha sempre avuto come elementi primari il realismo dei testi e un forte spirito di denuncia, quello è il rap. È il tipo di musica caratterizzato dal bisogno di raccontare le cose per come stanno, in modo da far ragionare le persone sul mondo che le circonda. Ed è proprio con questa filosofia che Mondo Marcio pensa ogni suo nuovo album che propone come specchio della realtà di oggi. Dopo uno storico che supera le

La mostra si terrà nell’ex chiesa di Sant’Agostino

di alcune visite guidate, curate dall’Archivio storico comunale. Lo si osserverà partendo dall’esterno, dalla legatura e dagli elementi decorativi, per poi ammirare le pagine miniate interne e infine scoprirne il contenuto. Niente a che vedere con un’arida sequenza di

norme giuridiche: leggere gli Statuti di Savigliano vuol dire confrontarsi con la vita quotidiana e la cultura materiale della città. Partenza visite guidate: sabato 15.30, 16.30, 17.30 e 18.30; domenica 10, 11, 12, 15.30, 16.30, 17.30 e 18.30. Info: 0172.711240.

montagne. I ghiacciai e le erosioni che, dopo millenni, hanno rilevato le tracce del passato attraverso i fossili. Poi, ospite della serata sarà il “Circolo fotografico racconigese” con varie proposte. Eccole. “Un tema, un autore”: da una mostra approntata per il “Settembre Racconigese 2012”. Si tratta di un lavoro di gruppo a cui hanno contribuito una quindicina di autori con quattro immagini ciascuno. “El Mulin”: Rocco Agostino, Andrea Burzio e Marco Tacchini fra le mura dell’ex Molino Rattalino di Racconigi. Una “visita guidata” col contributo dei Vigili del Fuoco Volontari di Racconigi.

“Pattuglia Aerea Nazionale”: fotografie di Marco Tacchini. Le aquile del cielo, le Frecce Tricolori, tagliano l’azzurro della Riviera di Ponente. “Avventura Marocco”: racconto di viaggio di Claudia Portesio e Paolo Allasia in una terra che cattura, affascina e sorprende. “Il colore…”: sono ancora gli obiettivi dei soci del Circolo di Racconigi a comporre la tavolozza di questa breve proiezione. Il soggetto è il colore. Una trentina d’immagini. Un breve viaggio dentro i cromatismi delle architetture, dei manufatti e della natura. L’ingresso è gratuito, si raccomanda la puntualità.

Mondo Marcio sostiene che i rapper siano i nuovi cantautori

130.000 copie vendute, e diversi tour in tutta Italia, il 2012 ha visto la pubblicazione del sesto lavoro del rapper milanese. Una fotografia lucida e spietata delle “Cose dell'altro Mondo”, titolo del nuovo album pubblicato lo scorso 2 ottobre. Un disco che viene pubblicato in una scena musicale deci-

samente mutata. Afferma Mondo Marcio: «Ora il rap italiano può veramente essere considerato il nuovo pop per i giovani. Per certi versi i rapper di oggi sono in qualche modo i nuovi cantautori». Inizio ore 22, ingresso 12 euro (prevendite a Savigliano da Exit Music).


spettacoli

EVENTO Sfilata “made in Cuneo” all’Evita

Moda in passerella

Da Centovetrine Sara Zanier...

... e Aron Marzetti

CAVALLERMAGGIORE. Abbigliamento, arte orafa, acconciatura ed estetica: quattro dei settori artigianali che meglio interpretano il “benessere” della persona saranno protagonisti, venerdì 15 febbraio, alla discoteca Evita, del “Gran Galà della Moda” organizzato da Confartigianato Imprese Cuneo con il patrocinio della Camera di Commercio provinciale ed il supporto della concessionaria Cuneotre. L’appuntamento prenderà il via alle ore 20.30 con un ricco buffet, al quale seguirà la sfilata di moda. È prevista la partecipazione di 15 imprese artigiane del

comparto: 6 per il settore abbigliamento, 2 per i gioielli, 4 per le acconciature, 3 per il make-up. “Special guest” della serata, due attori della fiction “Centovetrine”: Sara Zanier e Aron Marzetti. La sfilata sarà ripresa dalle telecamere di Telecupole. «Dopo la fortunata esperienza dell’anno scorso alla Grande Fiera d’Estate – spiega Domenico Massimino, presidente provinciale di Confartigianato Imprese Cuneo – abbiamo voluto riproporre la “sfilata di moda” come veicolo promozionale del “glamour” cuneese, un ambito nel quale le nostre aziende artigiane

MUSICA Al Ratatoj, “M’illumino di meno”

Cisco e Bad Bones

raggiungono punte di eccellenza molto elevate. Alla luce del contesto difficile in cui le imprese oggi si muovono, l’Associazione si sta impegnando ad affiancare ai suoi molteplici servizi di supporto aziendale anche l’inserimento della qualità artigianale in circuiti virtuosi, che possano offrire massima visibilità di mercato. Di qui, l’organizzazione diretta di eventi promozionali, culturali e d’immagine e la partecipazione ai maggiori appuntamenti fieristici del territorio, sia in veste istituzionale che imprenditoriale». Saranno presenti i negozi di abbigliamento “Ami 2” di Racconigi, “La boutique de la mode” di Sommariva Bosco, “La boutique della sposa” di Bene Vagienna, “Paola Atelier” di Saluzzo, “Pellicceria Ceratto” di Cuneo, “Serim” di Dogliani. Per i gioielli, “Arte Oro” di Bra e “Tassone Gioielli” di Cuneo. Per le acconciature, “Effige” di Cuneo, “Luxory Style” di Borgo S. Dalmazzo, “Personality acconciature” di Cuneo e “Somà” di Saluzzo. Per il make-up, “Estetica Adonella Fiorito” di Savigliano, “Mar.Bi.” di Cuneo e “Risveglio dei sensi” di Cuneo.

Van Chirir Si balla occitano

SALUZZO. Doppio appuntamento al circolo Ratatoj di via Alessi. Venerdì 15 febbraio, alle ore 21.30, per l’iniziativa “M’illumino di meno”, i circoli Legambiente di Barge, Bra, Pinerolo,Val Pellice e Villafranca Piemonte, con Arci Comitato Monviso Savigliano, promuovono un concerto acustico, a basso impatto ambientale, di Cisco (già cantante dei Modena City Ramblers, poi solista). La campagna – lanciata dalla trasmissione radiofonica Caterpillar di Rai Radio2, giunta quest’anno alla sua nona edizione – è tesa a sensibilizzare tutti i cittadini alla cultura del risparmio energetico e della sostenibilità ambientale. Battezzata per la prima volta nel 2005, l’iniziativa radiofonica ha raggiunto notevoli risultati nell’ambito dell’informazione di massa sui consumi elettrici “corretti” ed è riuscita anche ad innescare una rete capillare di cicli green virtuosi attraverso innumerevoli adesioni e riconoscimenti da parte di scuole, negozi, ristoranti, bar,

biblioteche e istituzioni sparse in tutto il territorio nazionale. La serata sarà un richiamo ad assumere pratiche responsabili per diminuire gli sprechi di energia e ridurre al minimo i consumi elettrici. Ingresso 10 euro per i soci Arci. Sabato 16 febbraio, dalle alle ore 21.30, serata con i Bad Bones ed i Ready to Rock. I Bad Bones sono un gruppo hard & heavy italiano, formatosi a Ceva nel 2007 su iniziativa dell'ex bassista dei White Skull, Steve Balocco. Si unirono anche il fratello Lele Balocco, ex batterista dei Mirsie, Meku Borra, ex chitarrista degli Anthenora, e successivamente Max Malmerenda. Il loro stile musicale è ispirato alle band storiche nella scena hard & heavy come Thin Lizzy, Motörhead, AC/DC, Mötley Crüe, Ramones e ZZ Top. I Ready to Rock, che apriranno la serata, nascono in provincia di Cuneo a marzo del 2008, propongono hard rock cantato in italiano. Ingresso 5 euro per i soci Arci.

27

IN BREVE

Torna la serata “in amicizia” delle corali saviglianesi SAVIGLIANO. Con l’intento di consolidare e rinnovare lo spirito di collaborazione e finalità comune, quale la passione per il canto corale, i cori saviglianesi sono lieti i invitare la cittadinanza alla serata in amicizia che si terrà venerdì 22 febbraio, alle ore 20.30, presso il salone d’onore di palazzo Taffini di via Sant’Andrea, che sarà gentilmente concesso dalla Banca Cassa di Risparmio di Savigliano. Alla serata parteciperanno la corale alpina Rino Celoria, diretta da Giancarlo Piacenza, il coro polifonico Città di Savigliano, guidato da Sergio Daniele, il coro femminile Milanollo diretto da Sergio Chiarlo. Durante la serata, al pianoforte si esibirà Ivan Chiarlo. L’ingresso è libero.

Alcuni musicisti del gruppo

LEVALDIGI (Savigliano). Continuano le serate dedicate ai balli occitani presso la bocciofila di via Tholosan, organizzate dall’associazione culturale La Danço di Borgo San Dalmazzo in collaborazione con il locale circolo ricreativo culturale Acli. Il prossimo appuntamento avrà luogo sabato 16 febbraio, alle ore 21.30: sarà ospite il complesso dei Van Chirir. Curiosità: il nome indica il gioco di guardie e ladri dei bambini, dunque il nome è stato scelto non a caso nel 2010 per sottolineare il tono scherzoso e divertente del gruppo, formato da giovani musicisti.

Baustelle, nuovo disco e concerto Le prevendite sono aperte TORINO. Sono in corso le prevendite per il concerto che i Baustelle, rock band tra le più amate in Italia, terranno venerdì 8 marzo, alle 21, al teatro Colosseo (Via Madama Cristina n. 71). Francesco, Rachele e Claudio presentano il nuovo disco “Fantasma” con una serie di concerti nei teatri (il primo è proprio quello torinese). Il costo del biglietto va da 20,70 a 34,50 euro (+ diritti). A Savigliano la prevendita è aperta da Exit Music.

Claudio Brasini, Francesco Bianconi e Rachele Bastreghi

da mercoledì 13 febbraio 2013 a mercoledì 20 febbraio 2013

Dove andare Carnevale

San Faustino...

Laici e cattolici

Caraglio

...Banca del vino!

Si parla di bioetica

Sabato 16, alle 21, in via Roma ci sarà il grande corso mascherato in notturna, con il rogo del “ciciu”. Alle 22.30, in piazza Cavour, festa della birra in maschera con i dj di Radio 103.

POLLENZO (Bra). Venerdì 15, dalle 18 (ogni 30 minuti), visita guidata alla Banca del vino con le storie sui vini piemontesi e su re Vittorio Emanuele II. Al termine, degustazione. Costo 10 euro. Informazioni al numero 0173.364030.

CUNEO. Mercoledì 20, alle 21, presso la Fondazione Casa Delfino (corso Nizza n. 2), si terrà la presentazione del libro “Laici e cattolici in bioetica: storia e teoria di un confronto” di Maurizio Mori (Università di Torino, Consulta di Bioetica Onlus) e Giovanni Fornero. Ne discuteranno con l’autore: Graziano Lingua (Università di Torino) e Sergio Carletto (presidente del Cespec). L’evento è organizzato dal Cespec in collaborazione con Fondazione Casa Delfino. Per informazioni: 0171/6956000 oppure consultare il sito internet www.fondazionedelfino.it.

Valdieri

Cisco canta pezzi della sua carriera da solista e pezzi dei Modena

mercoledì 13 febbraio 2013

Domenica 17 si tiene il Carnevale alpino: alle 14.30, in piazza municipio, cattura e sfilata dell’Orso di Segale, degustazione e balli popolari. Dalle 14.30 alle 18, visite guidate al Museo locale. Per tutta la giornata, mercatino di Carnevale. Informazioni al numero 0171.97397.

Piobesi d’Alba Domenica 17, come da tradizione, alle 14.30, partirà la sfilata in maschera alla volta di Corneliano d’Alba. Qui, ci sarà la distribuzione di bugie e la premiazione dei carri partecipanti.

“USAcross”

Viaggio fotografico MONDOVÌ. Presso “Il Baluardo”, in piazza d’Armi n. 2, mercoledì 13 si apre “USAcross: fotografie con gusto”, personale di Giovanni Cera (foto di viaggio da New York a S. Francisco). Orari: mercoledì-domenica 12.30-14.30 e 19.30-22.30. Ingresso libero.

Guerra nei Balcani

Il racconto del reporter BRA. Il Centro polifunzionale Arpino (via Guala n. 45), venerdì 15, alle ore 21, ospita l’incontro “La guerra in casa. I Balcani tra passato e futuro”. Nell’ambito della Scuola di pace, parlerà il giornalista Luca Rastello, reporter durante la guerra dell’ex Jugoslavia ed esperto di storia balcanica. Informazioni al numero 0172.412283.

Mostra su Camus

Nobel per la letteratura MONDOVÌ. Presso l’antico palazzo di città in rione Piazza, sabato 16 – con l’inaugurazione e la visita guidata alle ore 18 – si aprirà l’esposizione documentaria su Albert Camus, premio Nobel per la letteratura, a cura di Alliance Française. Aperto fino a sabato 23.

Gli eventi di Savigliano e paesi limitrofi li trovate nelle pagine di cronaca

Alba e Cuneo

Visite guidate Anche in Piemonte si celebra, domenica 17 febbraio, la “Giornata Internazionale della Guida Turistica”). Nel corso della giornata, cittadini e turisti, in modo assolutamente gratuito sul piano dell’“accompagnamento” – e pagando a prezzi agevolati solo l’ingresso di alcuni musei – potranno essere guidati attraverso i luoghi di maggior appeal turistico ed edotti, grazie alle spiegazioni fornite dalle guide turistiche della Gia (associazione Guide, Interpreti ed Accompagnatori turistici

Scavi archeologici in San Francesco (Cuneo)

del Piemonte), sugli aspetti culturali e architettonici, oltreché sulle caratteristiche più significative e curiose, delle città coinvolte nell’iniziativa. A Cuneo si potranno fare i tour: “Il museo diocesano e le confraternite cittadine” (ore 10.30, 11.30, 14.30 e 15.30); “I francescani in città” (ore

16) e “Cuneo liberty” (ore 11) (prenotazioni al numero 0171.693258, ritrovo davanti al municipio). Ad Alba, il tour “Alba religiosa” (ore 10.30, 11.30, 14.30 e 16, ritrovo davanti all’ufficio turistico di piazza Risorgimento n. 2. Non serve la prenotazione: presentarsi sul posto 15 minuti prima).


28

programmi tv

mercoledì 13 febbraio 2013

Uomini e donne (Canale 5 - 14.45)

Senza traccia (Rai 2 - 14.40)

Festival di Sanremo (Rai 1 - 20.35)

Amore criminale (Rai 3 - 24.00)

Il comandante Florent (Rete 4 - 19.35)

Orizzonti lontani (Rai Movie - 21.10)

Le avventure di Lupin III (Italia 1 - 15.00)

Mentre l’esperienza di Andrea Offredi ed Eugenio Colombo si avvia al termine, è da poco iniziato il cammino del tronista Alessandro Pess. In studio c’é Karina Cascella (foto).

La zia di Martin (Eric Close, in foto), che da tempo convive col cancro, scompare nel nulla. Nel corso delle indagini si scopre che la donna aveva aiutato diversi malati terminali a morire.

Abbandonata la competizione per una sola serata, i campioni celebrano la storia del Festival interpretando alcune delle canzoni più amate della musica italiana. Presenta Fabio Fazio (foto).

Attraverso una fedele ricostruzione, e le testimonianze di amici e familiari, Luisa Ranieri (foto) racconta la tragica storia di Emanuela. La sera del 10 maggio 2010 la donna venne uccisa...

Una donna viene trovata assassinata: ad ucciderla è stata la scarica di un fucile da caccia. A portare avanti le indagini, con la sua squadra, il vicecommissario Florent (Corinne Touzet, foto).

Al termine della guerra di Secessione, Chad Morgan (Alan Ladd) si dedica al commercio di bestiame e con un gruppo di allevatori e di agricoltori progetta di prolungare la ferrovia.

Nel primo episodio, Lupin ruba un gioiello del capo dei gangster. Nel secondo, viene messo all’asta e venduto ad un pazzo che esegue degli esperimenti cibernetici sugli esseri umani.

MERCOLEDÌ 13

GIOVEDÌ 14

VENERDÌ 15

SABATO 16

DOMENICA 17

LUNEDÌ 18

MARTEDÌ 19

07.00 09.35 12.00 13.30 14.10 15.15 17.00 18.50 20.00 20.30 20.35 00.30

Tg 1 Linea verde / Meteo verde La prova del cuoco (rubrica) Tg 1/ Economia Verdetto finale (talk show) La vita in diretta (contenitore) Tg 1 / Che tempo fa L’eredità (gioco) Tg 1 Anteprima Festival Festival di Sanremo Rai Parlamento (elezioni)

07.00 12.00 13.30 14.10 15.15 17.00 18.50 20.00 20.30 20.35 00.30 00.40

Tg 1 La prova del cuoco (rubrica) Tg 1/Economia Verdetto finale (talk show) La vita in diretta (contenitore) Tg 1/Che tempo fa L’eredità (gioco) Tg 1 Anteprima Festival Festival di Sanremo Rai Parlamento (elezioni) Tg 1 notte - Che tempo fa

10.25 11.05 12.00 13.30 14.10 15.15 17.00 18.50 20.00 20.30 20.35 00.30

Unomattina rosa Unomattina storie vere La prova del cuoco (rubrica) Tg 1/Economia Verdetto finale (talk show) La vita in diretta (contenitore) Tg 1/Che tempo fa L’eredità (gioco) Tg 1 Anteprima Festival Festival di Sanremo L’appuntamento (Marzullo)

12.00 13.30 14.00 14.30 17.00 17.15 17.45 18.50 20.00 20.35 20.40 01.00

13.50 14.00 14.40 15.25 16.10 17.00 17.50 18.45 19.35 20.30 21.00 23.00

Medicina 33 Seltz (sketch comici) Senza traccia (telefilm) Cold case. Delitti irrisolti Numb3rs (telefilm) Rai Parlamento (elezioni) Rai Tg Sport/Tg 2 Squadra speciale Cobra 11 Il commissario Rex (tel.) Tg 2 Rai Parlamento (elezioni) Dark Blue (telefilm)

13.50 14.00 14.40 15.25 16.10 17.00 17.50 18.45 19.35 20.30 21.00 23.00

Medicina 33 Seltz (sketch comici) Senza traccia (telefilm) Cold case. Delitti irrisolti Numb3rs (telefilm) Rai Parlamento (elezioni) Rai Tg Sport/Tg 2 Squadra speciale Cobra 11 Il commissario Rex (tel.) Tg 2 Rai Parlamento (elezioni) Dark Blue (telefilm)

14.00 14.40 15.25 16.10 17.00 17.50 18.45 19.35 20.30 21.00 23.00 23.50

Seltz (sketch comici) Senza traccia (telefilm) Cold case. Delitti irrisolti Numb3rs (telefilm) Rai Parlamento (elezioni) Rai Tg Sport/Tg 2 Squadra speciale Cobra 11 Il commissario Rex (tel.) Tg 2 Rai Parlamento (elezioni) Dark Blue (telefilm) Tg 2

12.45 13.10 14.00 15.10 16.00 17.40 19.00 20.00 20.10 20.35 21.05 23.10

Le storie. Diario italiano Lena, amore della mia vita Tg Regione/Meteo/Tg 3 La casa nella prateria (telef.) Cose dell’altro Geo (rub.) Geo & Geo Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Comiche all’italiana (rep.) Un posto al sole (soap) Chi l’ha visto? (inchieste) Rai Parlamento (elezioni)

12.45 13.10 14.00 15.10 16.00 17.40 19.00 20.00 20.10 20.35 21.05 23.10

Le storie. Diario italiano Lena, amore della mia vita Tg Regione/Meteo/Tg 3 La casa nella prateria (telef.) Cose dell’altro Geo (rub.) Geo & Geo Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Comiche all’italiana (rep.) Un posto al sole (soap) I perfetti innamorati (film) Rai Parlamento (elezioni)

12.45 13.10 14.00 15.10 16.00 17.40 19.00 20.00 20.10 20.35 21.05 23.10

11.10 Un affare di cuore 12.25 Mani di fata 14.00 Marie-Jo e i suoi due amori 16.00 Funeral party 17.30 Rainews (giorno) 17.35 La spada e la rosa 19.25 Ladies in lavender 21.10 Star system - Se non ci sei non esisti 23.00 Suite noire: non si uccidono così anche i dj?

09.20 11.05 12.40 14.20 15.55

Il grande attacco In viaggio con Evie Ti stramo Shade - Carta vincente Management Un amore in fuga Rainews (giorno) Codice Carlo Magno Prestami la tua mano Windtalkers 100 pallottole d’argento (magazine)

12.55 14.00 14.45 15.30 16.35 16.45 18.55 19.35 20.30 21.10 00.05

La signora in giallo (tel.) Tg 4/Meteo Lo sportello di Forum Rescue special operations My life. Segreti e passioni Il Vigile (film) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Walker Texas Ranger (tel.) I 4 dell’Ave Maria (film) Resa dei conti a little Tokyo (film)

12.00 12.55 14.00 14.45 15.30 16.35 16.45 18.55 19.35 20.30 21.10 23.10

11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 16.15 16.55 18.50 20.00 20.40 21.10 23.30

Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap opera) Centovetrine (soap opera) Uomini e donne (talk s.) Amici (real Tv) Pomeriggio 5 (contenitore) Avanti un altro! (gioco) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Matrimonio a 4 mani (film) Italia domanda (talk show)

11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 16.15 16.55 18.50 20.00 20.40 21.10 23.50

17.30 17.35 19.40 21.10 23.25

La prova del cuoco (rubrica) Tg 1 Easy Driver (rubrica) Le amiche del sabato (t.s.) Tg 1/Che tempo fa A sua immagine (rubrica) Passaggio a Nord-Ovest (d.) L’eredità (gioco) Tg 1/Rai Tg Sport Anteprima Festival Festival di Sanremo Tg 1 notte - Che tempo fa

10.55 12.00 12.20 13.30 14.00 16.30 16.35 20.00 20.40 21.30

S. Messa (Napoli) Recita dell’Angelus (Roma) Lineaverde (rubrica) Tg 1 Domenica In - L’arena (t.s.) Tg 1 /Che tempo fa Domenica In - Così è la vita Tg 1/Rai Tg Sport Affari tuoi (gioco) Tutta la musica del cuore (fiction) 23.25 Speciale “Tg 1” (rubrica)

07.00 12.00 13.30 14.10 15.15 17.00 18.50 20.00 20.30 21.10

Tg 1 La prova del cuoco (rub.) Tg 1/Economia Verdetto finale (talk show) La vita in diretta (contenitore) Tg 1/Che tempo fa L’eredità (gioco) Tg 1 Affari tuoi (gioco) Volare - La grande storia di Domenico Modugno (fiction) 23.25 Porta a porta (talk show)

07.00 12.00 13.30 14.10 15.15 17.00 18.50 20.00 20.30 21.10

14.00 Omicidi nell’alta società Concerto per un delitto (f.) 15.40 Nora Roberts: luci d’inverno (film) 17.10 Sereno variabile (rubrica) 18.00 Tg 2 Lis/Meteo 18.05 90° minuto - serie B 19.35 Invincibili Angeli (telefilm) 20.30 Tg 2 21.05 Castle (telefilm) 22.35 Tg 2 22.50 Sabato Sprint (rub. sport)

11.30 Mezzogiorno in famiglia 13.00 Tg 2/Motori/Meteo 13.45 Quelli che aspettano (talk show) 15.40 Quelli che (talk show) 17.05 Tg 2 Lis/Meteo/Sport 18.10 90° minuto (rubrica sport) 19.30 Il puma (telefilm) 20.30 Tg 2 21.00 N.C.I.S. (telefilm) 21.50 Elementary (telefilm) 22.35 La domenica sportiva (r.)

14.40 15.25 16.10 16.55 17.00 18.15 18.45 19.35 20.30 21.00 23.00 23.10

Senza traccia (telefilm) Cold case. Delitti irrisolti Numb3rs (telefilm) Tg 2 Flash Lis Rai Parlamento (elezioni) Tg 2 Squadra speciale Cobra 11 Il commissario Rex (tel.) Tg 2 Rai Parlamento (elezioni) Dark Blue (telefilm) Tg 2

14.00 14.40 15.25 16.10 17.00 18.15 18.45 19.35 20.30 21.00 23.00 23.10

Seltz (sketch comici) Senza traccia (telefilm) Cold case. Delitti irrisolti Numb3rs (telefilm) Rai Parlamento (elezioni) Tg 2 Squadra speciale Cobra 11 Il commissario Rex (tel.) Tg 2 Rai Parlamento (elezioni) Dark Blue (telefilm) Tg 2

Le storie. Diario italiano Lena, amore della mia vita Tg Regione/Meteo/Tg 3 La casa nella prateria (telef.) Cose dell’altro Geo (rub.) Geo & Geo Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Comiche all’italiana (rep.) Un posto al sole (soap) Trust (film) Rai Parlamento (elezioni)

12.25 12.55 14.00 14.55 16.30 17.15 19.00 20.00 20.15 21.05 23.40 24.00

12.55 13.25 14.00 14.30 15.05

12.45 13.10 14.00 15.10 16.00 17.40 19.00 20.00 20.10 20.35 21.05 23.10

Le storie - Diario italiano Lena amore della mia vita Tg Regione/Tg 3/Meteo La casa nella prateria (tel.) Cose dell’altro Geo (rubrica) Geo & Geo Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Comiche all’italiana (rep.) Un posto al sole (soap) Air Force One (film) Rai Parlamento (elezioni)

12.45 13.10 14.00 15.10 16.00 17.40 19.00 20.00 20.15 20.35 21.05 23.10

Le storie - Diario italiano Lena amore della mia vita Tg Regione/Meteo/Tg 3 La casa nella prateria (tel.) Cose dell’altro Geo (rub.) Geo & Geo Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Comiche all’italiana (rep.) Un posto al sole (soap) Il caso Thomas Crawford (f.) Rai Parlamento (elezioni)

08.45 10.45 12.30 14.10 15.50 17.30 17.35 19.10 21.15 22.55 00.50 01.00

Sodoma e Gomorra Play the game Sapore di mare Lonely hearts Finché dura siamo a galla Rainews (giorno) Dove stanno i ragazzi Il quarto protocollo Boston streets Lo scafandro e la farfalla Rainews (notte) Ragazze da sballo

10.20 11.55 13.45 15.20 16.50 18.05 18.10 19.40 21.15

Champagne in Paradiso Spin Ecco fatto I fichissimi Dudley do-right Rainews (giorno) Contrasti e amori Fracchia contro dracula Hot movie - Un film con il lubrificante 22.35 La ballata di Cable Hogue 00.35 Rainews (notte)

13.55 Uomo bianco, va’ col tuo Dio! 15.40 The Lost of a Teardrop Diamond 17.30 Pirati 19.20 Il conte Tacchia 21.15 Spy Kids 22.45 The Fall

13.55 15.25 17.15 19.25 21.10 23.15

Adorabili amiche Caterina va in città Silkwood Ring of Fire Orizzonti lontani Gengis Khan il grande conquistatore

14.10 15.50 17.55 19.35

Detective in corsia (tel.) La signora in giallo (tel.) Tg 4/Meteo Lo sportello di Forum Rescue special operations My life. Segreti e passioni Insonnia d’amore (film) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Walker Texas Ranger (tel.) The closer (telefilm) Bones (telefilm)

10.50 11.30 12.00 12.55 14.00 14.45 15.35 18.55 19.35 20.30 21.10 24.00

Ricette di famiglia (rubrica) Tg 4/Meteo Detective in corsia (tel.) La signora in giallo (tel.) Tg 4/Meteo Lo sportello di Forum La caduta delle aquile (film) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Walker Texas Ranger (tel.) Quarto grado (inchieste) Torbide relazioni (film)

12.00 12.55 14.00 14.45 15.30 17.00 18.00 18.55 19.35 20.40 21.30 00.35

Detective in corsia (tel.) La signora in giallo (tel.) Tg 4/Meteo Lo sportello di Forum Poirot: fermate il boia (film) Monk (telefilm) Pianeta mare Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Walker Texas Ranger (tel.) American gangster (film) Life (telefilm)

11.30 12.00 13.00 14.00 14.40 15.25 18.55 19.35 21.30

Tg 4/Meteo Pianeta mare Donnavventura (reportage) Tg 4/Meteo Slow Tour (attualità) Dalida (fiction) Tg 4/Meteo Il comandante Florent (t.) Qualcosa di cui sparlare (film) 23.50 Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni (film)

12.55 14.00 14.45 15.30 16.35 17.00 18.55 19.35 20.30 21.10 23.55

La signora in giallo (tel.) Tg 4/Meteo Lo sportello di Forum Rescue special operations My life. Segreti e passioni La signora in giallo: vagone letto con omicidio Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Walker Texas Ranger (tel.) Quinta colonna (t. show) Terra! (attualità)

12.55 14.00 14.45 15.30 16.35 16.45 18.55 19.35 20.30 21.10 23.55

Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap opera) Centovetrine (soap opera) Uomini e donne (talk s.) Amici (real Tv) Pomeriggio 5 (contenitore) Avanti un altro! (gioco) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Colazione da Tiffany (film) Ufficiale e gentiluomo (film)

11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 16.15 16.55 18.50 20.00 20.40 21.10 23.40

Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap opera) Centovetrine (soap opera) Uomini e donne (talk s.) Amici (real Tv) Pomeriggio 5 (contenitore) Avanti un altro! (gioco) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Vip (film) Supercinema (magazine)

09.05 11.00 13.00 13.40 14.10 16.00 18.50 20.00 20.40 21.10 23.20 02.15

Super partes (comunic.) Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Cougar Town (telefilm) Amici (talent show) Verissimo (talk show) Avanti un altro! (gioco) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Il principe e il pirata (film) I laureati (film) Tg 5 notte/Meteo

09.40 10.00 10.55 11.55 13.00 13.40 14.00 18.50 20.00 20.40 21.30 22.05

TgCom (notiziario) Zoo Doctor (telefilm) Yellowstone (docum.) Melaverde (rubrica) Tg 5/Meteo L’arca di Noé (rubrica) Domenica live (contenit.) Avanti un altro! (gioco) Tg 5/Meteo Striscia la domenica (show) Troy (film) TgCom (notiziario)

11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 16.15 16.55 18.50 20.00 20.40 21.10 23.40

Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap) Centovetrine (soap) Uomini e donne (talk s.) Amici (real Tv) Pomeriggio cinque (cont.) Avanti un altro! (gioco) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Zelig Circus (attualità) Baciati dall’amore (fiction)

13.00 13.40 14.10 14.45 16.15 16.55 18.50 20.00 20.40 21.10

14.35 What’s my destiny Dragon Ball (cartoni) 15.00 Le avventure di Lupin III 15.50 White Collar Fascino criminale (telefilm) 16.45 Chuck (telefilm) 17.40 La vita secondo Jim (s.c.) 18.30 Tg/Meteo 19.20 CSI - Scena del crimine 21.10 Transporter: the series (tel.) 23.05 True Justice Giustizia letale (film)

13.40 I Simpson (cartoni) 14.35 What’s my destiny Dragon Ball (cartoni) 15.00 Le avventure di Lupin III 15.50 White Collar Fascino criminale (telefilm) 16.45 Chuck (telefilm) 17.40 La vita secondo Jim (tel.) 18.30 Tg/Meteo 19.20 CSI - Scena del crimine 21.10 Wild - Oltrenatura (report.) 24.00 C. League speciale

TgR Il settimanale (rub.) TgR Ambiente Italia (rub.) Tg Regione/Meteo/Tg 3 Tv talk (Rai educational) Squadra speciale Vienna Asso di cuori (film) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Superstoria 2013 Dresda (film) Tg 3/Tg Regione Amore criminale

18.00 19.00 20.00 20.10 21.30 23.35

1ª della prima (attualità) Passepartout (rubrica) Tg Regione/Meteo/Tg 3 Miniritratti (attualità) Alle falde del Kilimangiaro (documenti) Per un pugno di libri (rub.) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Che tempo che fa (t.s.) Ballarò (talk show) Sostiene Bollani (varietà)

Tg 1 La prova del cuoco (rub.) Tg 1/Economia Verdetto finale (talk show) La vita in diretta (contenitore) Tg 1/Che tempo fa L’eredità (gioco) Tg 1 Affari tuoi (gioco) Volare - La grande storia di Domenico Modugno (fiction) 23.15 Tg 1

Sfida senza regole La felicità porta fortuna Tre donne al verde Agenzia Riccardo Finzi praticamente detective 21.10 Notte prima degli esami oggi 22.55 100 pallottole d’argento (magazine)

La signora in giallo (tel.) Tg 4/Meteo Lo sportello di Forum Rescue special operations My life. Segreti e passioni Là dove scende il fiume (f.) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Walker Texas Ranger (tel.) Gran Torino (film) Ispettore Callaghan: il caso Skorpio è tuo! (film)

Tg 5/Meteo Beautiful (soap) Centovetrine (soap) Uomini e donne (t. show) Amici (real Tv) Pomeriggio cinque (cont.) Avanti un altro! (gioco) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Harry Potter e i doni della morte - 1ª parte (film) 23.55 Italia domanda (rubrica)

14.35 What’s my destiny Dragon Ball (cartoni) 15.00 Le avventure di Lupin III (cartoni) 15.50 White collar Fascino criminale (telefilm) 16.45 Chuck (telefilm) 17.40 La vita secondo Jim (s.c.) 18.30 Tg/Meteo 19.20 CSI - Scena del crimine 20.20 R. Madrid-M. United (calcio) 23.00 Uefa Champions League

13.40 I Simpson (cartoni) 14.35 What’s my destiny Dragon Ball (cartoni) 15.00 Le avventure di Lupin III 15.50 White collar Fascino criminale (telefilm) 16.45 Chuck (telefilm) 17.40 La vita secondo Jim (s.c.) 18.30 Tg/Meteo 19.20 CSI - Scena del crimine 20.20 Inter-CFR Cluj (calcio) 23.05 Uefa Europa League

13.40 I Simpson (cartoni) 14.35 What’s my destiny Dragon Ball (cartoni) 15.00 Le avventure di Lupin III 15.50 White collar Fascino criminale (telefilm) 16.45 Chuck (telefilm) 17.40 La vita secondo Jim (s.c.) 18.30 Tg/Meteo 19.20 CSI - Scena del crimine 21.10 Push (film) 23.20 Le Iene (show)

12.25 13.40 15.55 17.50 18.30 19.00 19.25

Tg/Meteo/Sport Junior (film) I gemelli (film) Magazine C. League Tg/Meteo La vita secondo Jim (s.c.) Le avventure del topino Despereaux (film) 21.10 Ortone e il mondo dei Chi (film) 22.55 Valiant - Piccioni da combattimento (film)

12.25 13.00 14.00 16.40

21.25 00.25

Tg/Meteo Sport Mediaset XXL (rub.) Merlino (film) Dragonheart 2: il destino di un cavaliere (film) La vita secondo Jim (s.c.) Tg/Meteo Così fan tutte 2 (telefilm) Beverly Hills Cop - Un piedipiatti a B.H. (film) Le Iene show (varietà) Californication (telefilm)

11.00 12.30 13.30 14.05 14.45 16.50 18.50 20.00 20.30 21.10 23.30 00.35

L’aria che tira I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 Tg La 7 cronache A proposito di Schmidt (film) Il commissario Cordier (t.) I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 Otto e mezzo (rubrica) Molto rumore per nulla Omnibus notte Tg La 7 Sport

11.00 12.30 13.30 14.05 14.45 16.50 18.50 20.00 20.30 21.10 23.30 00.35

L’aria che tira I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 Tg La 7 cronache Il fiume dell’ira (film) Il commissario Cordier (t.) I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 Otto e mezzo (rubrica) Tg La 7: elezioni 2013 Omnibus notte Tg La 7 Sport

11.00 12.50 13.30 14.05 14.45 16.50 18.50 20.00 20.30 21.10 23.30 00.35

L’aria che tira I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 Tg La 7 cronache Testimone d’accusa (film) Il commissario Cordier (t.) I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 Otto e mezzo (rubrica) Speciale “Zeta” Omnibus notte Tg La 7 Sport

12.00 12.30 13.30 14.05 14.45 16.10 17.55 20.00 20.30 22.30 00.35 00.40

Il tempo della politica (rub.) Tutta la vita davanti Tg La 7 Tg La 7 cronache L’ultimo Apache (film) The district (telefilm) L’Ispettore Barnaby (tel.) Tg La 7 In onda Linea di sangue (film) Tg La 7 Sport M.O.D.A.

07.00 09.55 11.05 12.00 12.30 14.05 14.45 17.00 18.00 20.30 21.30 01.00

Omnibus (attualità) Coffee Break (attualità) Fuori di gusto (attualità) Il tempo della politica I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 cronache Betrayed - Tradita (film) The district (telefilm) L’Ispettore Barnaby (tel.) In onda (attualità) Amadeus (film) Movie Flash

06.55 07.00 09.55 11.00 12.30 14.05 14.45 16.50 18.50 20.30 21.10 23.55

Movie Flash Omnibus (attualità) Coffee Break (attualità) L’aria che tira (attualità) I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 cronache Un uomo per bene (film) Il commissario Cordier (t.) I menù di Benedetta (rub) Otto e mezzo (attualità) Piazzapulita (attualità) Omnibus notte (attualità)

06.55 07.00 09.55 11.00 12.30 14.05 14.45 16.50 18.50 20.30 21.10 23.55

Movie Flash Omnibus (attualità) Coffee Break (attualità) L’aria che tira (attualità) I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 cronache Mission (film) Il commissario Cordier (t.) I menù di Benedetta (rub) Otto e mezzo (attualità) Unforgettable (telefilm) The big C (telefilm)

14.15 14.30 15.00 18.00 18.30 19.00 19.15 19.30 20.45 20.50 21.00 23.00

Saluti salutissimi L’ merca dla smana Shopping con Telecupole Musica vera sì o no Shopping con Telecupole Porte aperte a P. Lascaris Coming s./News/Econom. Tg/Paese che vai/Meteo Tg Coldiretti Flash Mondo artigiano Scacciapensieri Tg 4

14.15 14.30 15.00 18.00 18.30 19.00 19.15 19.30 20.45 21.00 22.30 23.00

Saluti salutissimi Dimensione vintage Shopping con Telecupole Car show Musica vera sì o no 4 zampe in Tv Coming s./News/Econom. Tg/Paese che vai/Meteo Dalla parte del consumatore Il teatrino di Telecupole Detto tra noi Tg 4

14.15 14.30 15.00 18.00 18.30 19.00 19.15 19.30 20.45 21.00 22.30 23.00

Saluti salutissimi Borgo Italia Shopping con Telecupole Videotop Musica vera sì o no Agenzia del tempo Coming s./News/Econom. Tg/Paese che vai/Meteo Ravaschietto Film Festival Romagna mia Transalp Tg 4

12.30 13.50 14.15 14.30 15.00 18.00 18.30 19.05 19.30 20.45 21.00 23.00

Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi Transalp Shopping con Telecupole Car show Bouquet Tv Alla scoperta del Piemonte Tg/Paese che vai/Meteo Wine & food L’ mercà dla smana Tg 4

11.57 12.00 13.25 13.30 16.00 17.00 18.30 19.00 19.15 20.30 21.00 23.00

Tre minuti con P. Ottavio Obiettivo agricoltura Sapori e buoi dei paesi tuoi Ballando “Le Cupole” Shopping con Telecupole Car show Agrisapori Coming soon Obiettivo agricoltura Itinerari Scacciapensieri Tg 4 settegiorni

13.50 14.15 14.30 15.00 18.00 18.30 19.00 19.15 19.30 20.45 22.30 23.00

Tg 4 Saluti salutissimi Piemonte notizie Shopping con Telecupole Stile corsa Musica vera sì o no Fermo immagine Coming soon/News/Econ. Tg/Paese che vai/Meteo Alè Toro! Tg 4/Meteo Ara Pacis (talk show)

12.25 13.50 14.15 14.30 15.00 18.00 18.30 19.00 19.15 19.30 20.45 23.00

Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi Girovagando in Trentino Shopping con Telecupole Car show Musica vera sì o no Quattro zampe in Tv Coming soon/News/Econ. Tg/Paese che vai/Meteo Ballando “Le Cupole” Tg/Paese che vai/Meteo

17.50 18.30 19.00 19.15


piazza affari

A nnunci Economici SAVIGLIANO zona centrale – AFFITTASI, solo a referenziati, bilocale arredato (termoautonomo). No spese condominiali. No agenzie. Tel. 338/7006872. • SAVIGLIANO zona centrale – AFFITTASI bilocale arredato con bagno (termoautonomo). No spese condominiali. Tel. 0172/715591. • SAVIGLIANO via Deledda n. 9 – AFFITTASI bilocale totalmente arredato di nuova costruzione con box auto e cantina (teleriscaldamento). Libero dal 1° maggio. Tel. 333/9391028. • SAVIGLIANO piazza del Popolo – AFFITTASI ampio monolocale arredato di nuova costruzione (posizione luminosa e tranquilla) con posto auto.Tel. 347/7427460. • SAVIGLIANO – Ufficio centralissimo OFFRESI a professionisti o imprese in condivisione spese, disponibile subito, interamente ristrutturato, regolarmente fatturato. Tel. 338/1669390. • SAVIGLIANO – CERCASI alloggio in AFFITTO composto da: cucina abitabile, sala, 2 camere da letto, bagno, cantina e garage (ri-

scaldamento autonomo). Tel. 338/8789058 ore serali. • LAIGUEGLIA – Bilocale AFFITTASI mensilmente. Tel. 340/9353308 ore pasti. • Privato VENDE in SAVIGLIANO villa mono-bifamigliare come nuova, dotata di tutti i confort, in zona Stazione e comoda ai servizi. NO agenzie. Tel. 339/6697273. • SCARNAFIGI – VENDONSI 30 giornate di terreno agricolo in zona non vulnerabile cerealicolafrutticola. Tel. 335/1008885. • 24enne perito elettrotecnico, con esperienza quadriennale, CERCA lavoro. Tel. 331/8630766. • Operatore socio sanitario OFFRESI per assistenza diurna e notturna presso strutture ospedaliere ed a domicilio di anziani, disabili o ammalati. Tel. 329/7219852. • Azienda zona BRA (Cn) RICERCA venditore con esperienza. Inviare curriculum a: commerciale@stsinter.it. • Causa inutilizzo VENDESI completo da moto Dainese, taglia 50,

ottimo, composto da tuta, casco e guanti. Tel. 0172/711986 ore pasti. • Si ESEGUONO lavori di battitura tesi e relazioni con stampa su laser. Tel. 0172/713929. Matrimoniali e amicizie Anna&Anna Club per single Operaia nel settore agricolo, 35enne, nubile, carina, fa la volontaria per far sorridere i bambini in un ospedale, è alla RICERCA di un uomo buono, affettuoso, con cui condividere la vita. Tel. 348/7860687. • Bellissima donna, distinta, elegante, 44enne, passionale, non felice della sua attuale situazione sentimentale, SOGNA D’INCONTRARE un uomo a cui dedicare coccole, affetto e tutta sé stessa. Tel. 348/7859993. • Bella, molto femminile, capelli lunghi neri, occhi verdi, 50enne, divorziata senza figli,Vigilessa, vive in campagna, INCONTREREBBE uomo, anche separato con figli, purché affidabile, per la vita. Tel. 349/5601018.

La foto dei ricordi

ANNO 1953 – La scuola di canto del Santuario dell’Apparizione (Savigliano) in gita a Crissolo.

mercoledì 13 febbraio 2013

29

Turni Benzinai SABATO 16 FEBBRAIO (POMERIGGIO) TURNO A SHELL Italia Corso Indipendenza, 8 Lavaggio rapido EUROPAM (IP) Via Cervino, 17 (S.R. 20) SHELL (C.P.P.) Via Cuneo - S.R. 20 Autolavaggio TOTALERG S.P. 662 Km 7+15 (Marene)

Turni Farmacie Mercoledì 13 - Farmacia Dominici - Via Cambiani - Tel. 0172/712.258 Giovedì 14 - Farmacia Monchiero - P. del Popolo - Tel. 0172/712.389 Venerdì 15 - Farmacia Bonelli - Via Torino - Tel. 0172/712.366 Sabato 16 - Farmacia Albertini - P. Santarosa - Tel. 0172/712.272 Domenica 17 - Farmacia Paschetta - P. Santarosa - Tel. 0172/712.978 Lunedì 18 - Farmacia Dominici Via Cambiani - Tel. 0172/712.258 Martedì 19 - Farmacia Monchiero - P. del Popolo - Tel. 0172/712.389 Mercoledì 20 - Farmacia Bonelli Via Torino - Tel. 0172/712.366

La foto curiosa

Veterinari Alesso Matteo Tel. 0172/85996-336/230139 Biolatti Pier Giuseppe Tel. 340/3928825 Chiavassa Enrico Tel. 0172/382560-335/6060220 Bosio Emilio Tel. 0172/33506-335/6027039 Fissore Mario Tel. 0172/31682-335/7890231 Miglietti Enrico Tel. 337/226616 Ricossa Paola 0172/713360-339/2012836 Alesso Cinzia 339/7790752-0172/377154 Michele Teobaldi 335/7890232 Cirlig Michela 338/5042748

Azienda carattere nazionale con prodotti largo consumo operante settori terziario/food/medico/estetico RICERCA agenti per Cuneo e provincia. Offresi: fisso mensile di 1.500 euro, provvigioni, portafoglio clienti. Possibilità di carriera. Tel. 011/3583310 – cell. 331/5374958.

Il gatto Virgola mentre guarda la partita Sampdoria-Milan… (Foto scattata da Martina Pettavino – Savigliano)

Avete delle foto curiose? Portatecele in redazione (piazza Santarosa n. 21) o inviatecele via e-mail a redazione@ilsaviglianese.com

Tutti i mercoledì - ore 9,30 “DENTRO LA NOTIZIA” Commento ai fatti della settimana con IL SAVIGLIANESE


30

rubriche

mercoledì 13 febbraio 2013

Scorci e personaggi ‘dla veja Savian

di Giovanni Bosio foto di Marino Mondino

SAVIGLIANO

Piazza Sperino e il palazzo Faramia In questa bella cartolina postale degli anni Cinquanta del secolo scorso, il giardinetto pubblico in piazza Sperino, antistante l’ingresso della stazione ferroviaria, è più ben curato di quanto non lo sia oggi. Corso Vittorio Veneto, in fondo al quale si erge il campanile della chiesa di San Giovanni Battista, non essendo ancora fiancheggiato da condomini, dà l’impressione di essere più lungo di quanto lo è realmente. Le fronde di alcuni alberi impediscono la vista della fabbrica della birra dei fratelli Faramia annessa al loro palazzo. Quest’ultimo è ancora in piedi, invece il capannone in cui si svolgeva l’attività è stato abbattuto nel 1995 per far posto a palazzi destinati ad abitazione. Era stato costruito nel 1906 e per dieci anni non pagò le tasse comunali.

Cucina del territorio piemontese a cura dell’Accademico Silvano Cav. Osella

Frittelle di riso e mele dolci Questa è una ricetta del passato caduta in disuso senza una vera motivazione: troviamo il tempo per fare tutto, ma mai per cucinare piatti impegnativi. INGREDIENTI: 200 gr di riso, l mela matura, 50 gr di mandorle dolci, 50 gr di nocciole, 2 uova, 400 gr di latte intero, 30 gr di zucchero, 500 gr di gallette, 100 gr di zucchero a velo, 2 l d’olio. PREPARAZIONE. In una pentola amalgamate il latte con lo zuc-

Con l’aiuto di un cucchiaio, formate polpette allungate che passerete prima nella farina bianca, nel rosso d’uovo ed infine nelle gallette schiacciate grossolanamente. In una padella mettete l’olio e portate a temperatura di 160° per friggere le frittelle di riso e mele. La doratura dovrà essere fatta lentamente, per poi ap-

chero e la mela grattugiata; mettete sul fuoco e quando il composto inizia ad essere caldo aggiungete in un solo colpo il riso. Fate cuocere a fiamma moderata, mescolando con un cucchiaio di legno affinché non si attacchi. Il tutto sino a quando il latte sarà assorbito e successivamente si dovrà far raffreddare. Nel frattempo, pestate nel mortaio le mandorle e le nocciole, sino a ridurle in una poltiglia, che aggiungerete al riso con le chiare montate a neve.

a cura di NEL da mercoledì 13 a martedì 19 febbraio 2013

ARIETE 21 Marzo - 20 Aprile Amore: con il partner la sintonia è ottima, il dialogo vivace ed avete voglia di trascorrere insieme momenti di spensieratezza. Rapporti di lavoro tesi: moderate i toni con i soci ed i colleghi. Spese in vista, ma per fortuna potete affrontarle più facilmente del previsto.

TORO 21 Aprile - 20 Maggio Il lavoro richiede cambi di rotta improvvisi, ma la tenacia vi aiuta a condurre in porto i progetti. In amore sapete guarire le ferite del partner, a parte quelle che gli provocate voi stessi... Socievolezza in crescita: riallacciate vecchi contatti e trovate nuovi amici.

O

Le golose frittelle di riso e mele dolci

ROSCOPO

LEONE 23 Luglio - 23 Agosto Un traguardo professionale si allontana, ma non demordete: potete centrare il colpo. Un amico ha bisogno di voi: non deludetelo. Tenete a freno le critiche del partner, trattelo con dolcezza: vi ricambierà con il romanticismo. Non godete di energie vulcaniche, ma la resistenza aumenta.

VERGINE 24 Agosto - 22 Settembre Energici e creativi nel lavoro; vi manca, però, la capacità di pianificare: chiedete aiuto. Ottimisti ed un po’ ingenui, potete avviare iniziative inopportune, soprattutto per il portafoglio. La comunicativa è notevole, ma se ci sono nodi nel rapporto sentimentale potete scioglierli dialogando.

GEMELLI 21 Maggio - 21 Giugno

BILANCIA 23 Settembre - 22 Ottobre Il partner è in preda a timori e gelosie ed ha bisogno di rassicurazioni. Voi, pazienti e premurosi, potete dargliele. Siete in cerca di nuove sfide ed opportunità. Energici e competitivi, dritti alla meta... di obiettivi ne avete tanti! Chi non vi comprende vi critica, ma non fatevi condizionare.

Per quanto riguarda la sfera sentimentale, mente e cuore sono in conflitto, ma i consigli di un amico vi aiutano a riconciliarli. Buone nuove nel lavoro: potete superare un’impasse o liberarvi di collaborazioni infruttuose. In crescita la vita sociale, ma non il conto in banca.

poggiarle su carta assorbente per alimenti e cospargerle di zucchero a velo. Queste frittelle sono ottime servite a caldo con una buona coppa di Moscato piemontese alla temperatura di 10°, ma anche ottime assieme ad un Moscato passito o ad un bicchierino di Marsala vecchio oltre 10 anni.

Venerdì 15 febbraio ore 9: Ginnastica in acqua (2° corso) ore 11: Riabilitazione motoria e 3ª Età 5 ore 18.30:Yoga 5 – Spagnolo 1 (principianti) ore 19: Ginnastica per adulti 2 (turno A) ore 20: Ginnastica per adulti 2 (turno B) ore 20.30: Psicologia ed educazione cinofila Lunedì 18 febbraio ore 9: Attività motoria (5° corso) ore 10: Attività motoria (1° corso) ore 11: Attività motoria (2° corso) – Riabilitazione motoria e 3ª Età 1 ore 16.30: Canto corale ore 18: Taglio e cucito ore 18.30: Yoga 1 – Inglese 2 (avanzato) ore 20.30:Yoga 2 Martedì 19 febbraio ore 9: Nuoto (3° corso) ore 10: Riabilitazione motoria e 3ª Età 2 ore 11: Riabilitazione motoria e 3ª Età 3 ore 15: Ricamo Bandera ore 15.30: Le Regine d’Italia di Casa Savoia ore 17.30: L’arte di leggere tra le righe: reading into words ore 18: Giochi di make up ore 19: Ginnastica per adulti 2 (turno A) ore 20: Pasticceria: mousse e semi-freddi (modulo 3) – Ginnastica per adulti 2 (turno B) –

Pilates - corso B (2° turno) ore 20.30: Fotografia ore 21: Chitarra 2 (proseguimento) Mercoledì 20 febbraio ore 9: Ginnastica in acqua (4° corso) ore 11: Riabilitazione motoria e 3ª Età 4 ore 15: Disegno dal vero ore 15.30: 1913-2013: il Museo civico compie 100 anni ore 17: Inglese 4 (conversazione) ore 18.30: Inglese 1/bis (principianti) – Yoga 3 – Francese 1 (principianti) – Inglese 1 (principianti) Giovedì 21 febbraio ore 10: Attività motoria - 3° corso ore 11: Attività motoria - 4° corso ore 14.30: Decorazione ceramica e porcellana (2° corso) ore 15.30: Medicina ore 18: Improvvisazione teatrale: liberi tutti! ore 18.30: Inglese 3 (proseguimento) ore 20: Pilates - corso B (2° turno) ore 20.30: Informatica (modulo 2) ore 21: Ballo LEVALDIGI Venerdì 15 febbraio ore 19.30: Ginnastica dolce ore 20.30: Ginnastica per adulti Martedì 19 febbraio ore 19.30: Ginnastica dolce ore 20.30: Ginnastica adulti

La generosità dei saviglianesi

Siete disponibili ad ogni richiesta del vostro partner, ma lui è incontentabile e sembra cercare solo pretesti per litigare. Cresce la voglia di viaggiare o di evadere in altri modi dalla routine. Non perdete di vista un obiettivo di lavoro: la meta è ormai vicina.

CANCRO 22 Giugno - 22 Luglio

Calendario Unitre

SCORPIONE 23 Ottobre - 22 Novembre Intraprendenza e creatività vi aiutano ad avviare progetti redditizi. Cambiamenti radicali all’orizzonte: non abbiate timore delle novità. Nervosi ed insoddisfatti, invece, in amore: forse affronterete i problemi fino ad ora ignorati. Non sarà facile né piacevole, ma ne varrà la pena.

SAGITTARIO 23 Novembre - 21 Dicembre Un progetto condiviso con un amico offre belle gratificazioni, ma occhio ai quattrini: spese in vista. Baci e passeggiate mano nella mano con il partner: basta vedervi per capire quanto vi amate. Liberatevi da rimpianti e rimorsi: è tempo di guardare al futuro.

CAPRICORNO 22 Dicembre - 20 Gennaio Nel lavoro potete fare un salto di qualità, ma guardatevi le spalle dagli avversari. In amore soffocate il partner con la gelosia e lo stremate con pretese asfissianti... fatelo respirare! Parecchio movimentata si preannuncia la vita sociale: aumenterete le uscite con gli amici.

ACQUARIO 21 Gennaio - 19 Febbraio Tenerezza e romanticismo sono le componenti giuste per disarmare il partner e convincerlo ad un passo importante. Scarsa concentrazione e collaborazioni difficili: nel lavoro rischiate scivoloni. Un problema famigliare è superato... almeno per il momento.

PESCI 20 Febbraio - 20 Marzo La vostra dolce metà sembra che abbia fatto un bagno nell’ammorbidente e voi ne approfittate per strapparle qualsiasi promessa. Nel lavoro siete motivati: il vostro rendimento s’impenna ed ai piani alti se ne accorgono. Polemiche con un amico: soppesate le parole.

La famiglia in memoria della carissima Alessandra Sportiello: € 1.000 – FOND. PIEM. RICERCA CANCRO (Candiolo); € 1.500 – CURE PALLIATIVE ASL CN1. ASHaS € 10 – Un’amica dell’Ashas; € 250 – N.N. a sostegno delle attività dell’associazione. In memoria di Elisabetta Nunia ved. Arnolfo: € 60 – La consuocera Pina e la figlia Roberta; € 60 – Anna Maria, Rinuccia e Piero Calvo in ricordo della zia. ASS. ITALIANA MALATTIA DI ALZHEIMER (Milano) € 95 – Luigia Tesio ved. Bertola con figli e Iolanda Dutto ved. Bertola con figli in memoria di Maddalena Villois ved. Bertola. CAPPELLA MADONNINA DELLA NEVE € 50 – Fam. Galletto Mario, Ferrero Tommaso, Ramello Giuseppe, Ramello Francesco e Ramello Giovanna in suffragio di Franca Angaramo in Borra. CARITAS (Savigliano) € 130 – Preside, insegnanti e personale non docente del Liceo “G. Arimondi” di Savigliano, colleghi della figlia Gabriella, in memoria di Giovanni Gallo. CAV (Centro aiuto alla vita) € 50 – Amici di Beppe e Maria: Fam. Gullino Aldo ed Elena, Toselli Dario ed Ileana, Della Rossa Piero e Laura, Reinaudo Gianni e Sandra, Monge Graziano ed Anna in memoria di Elisabetta Nunia ved. Arnolfo; € 100 – R.O.. CHIESA MADONNINA DI MACRA € 500 – La figlia Ester e famiglia in suffragio di Nerina Frandino n. Bianchera. COMUNITÀ CENACOLO DI SUOR ELVIRA In memoria di Ennio Petitti: € 260 – Tutti i condomini del “Palazzo Aurora” di corso Vitt. Veneto n. 55/57 (Savigliano) unitamente ai

signori Lanzetti, Destefanis, Rita Vantesone, Olivero e Passero; € 50 – Fam. Calvo e Domenica Manzo; € 200 – Silvio, Maria, Fabrizio e Marco Terreno in memoria del tanto compianto nipote e cugino; € 20 – Cugini Irene Ricca e Vincenzo Busso. CONF. S.VINCENZO SAVIGLIANESE € 50 – Le famiglie Joffrain-Magliano-Perotti-Perotti Lucia in ricordo del cugino Piero Gianoglio. DOTT.SSA PIERA TORTORE (Rep. Democratica del Congo) € 100 – Figli e famiglia in ricordo di Maria Ricci ved. Ruggeri. FOND. PIEM. RICERCA CANCRO (Candiolo) € 50 – N.N. a caro ricordo di Nerina Frandino nata Bianchera; € 100 – Nini, Sissi e Federica ricordando zia Liliana. GRUPPO MISSIONI 3 (Parr. S. Giovanni) € 20 – Marinella in ricordo del papà. GRUPPO PENSIONATI (Parr. S. Giovanni) € 50 – Fam. Ruggeri in ricordo della mamma Maria. ILA (Associazione italiana angiodisplasie) – Milano In suffragio di Luciano Racca: € 260 – Zii e cugini Rosso, cugini Racca, Giuseppe Perlo e famiglia; € 450 – I soci dell’ASD Bocciofila Saviglianese. PARR. S. GIOVANNI € 50 – Gruppo ANA in occasione della commemorazione della ritirata di Russia. OASI GIOVANI € 110 – I colleghi di Beppe (Selghis Calcestruzzi) in memoria della mamma Elisabetta Nunia ved. Arnolfo. Si avvisano i lettori che non vengono più pubblicati elenchi con oltre 10 nominativi per offerta. Chiediamo, pertanto, di sintetizzare i nomi da pubblicare onde evitare spiacevoli malintesi.


nel ricordo I figli, la nuora, i nipoti ed i parenti tutti commossi per la grande dimostrazione di cordoglio, stima ed affetto tributata alla loro carissima

“Ti porteremo sempre nel nostro cuore”. SABATO 16 FEBBRAIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di primo Anniversario in suffragio del carissimo

ELISABETTA NUNIA ved. ARNOLFO nell’impossibilità di giungere a tutti personalmente ringraziano quanti con scritti, fiori, preghiere, opere di bene e presenza al funerale vollero unirsi al loro grande dolore. Un grazie particolare porgono al dott. Antonio Varvarà ed indistintamente a tutti i vicini di casa, amici e conoscenti che furono di aiuto e conforto nella triste circostanza. La S. Messa di Trigesima sarà celebrata: SABATO 16 FEBBRAIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano.

SEVERINO RUBIOLO Maresa, Gian Matteo, Antonella e familiari Lo ricordano con immutato affetto e ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere. VENERDÌ 15 FEBBRAIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di quarto Anniversario in suffragio del caro

Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

SABATO 16 FEBBRAIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano DOMENICA 17 FEBBRAIO – ore 11.15 nella chiesa parrocchiale di Murello saranno celebrate le SS. Messe di Trigesima in suffragio del compianto

ISIDORO VALETTI La moglie, le figlie, i generi, i nipoti ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

ENNIO nell’impossibilità di giungere a tutti personalmente desiderano ringraziare quanti con scritti, fiori, preghiere, opere di bene e presenza al funerale si sono uniti al loro immenso dolore. Un grazie particolare porgono al cugino Fabrizio Terreno per l’amicizia e l’affetto da sempre dimostrati, al Reparto di Oncologia dell’ospedale di Carmagnola, in particolare al dott. Dongiovanni, al Pronto Soccorso ed al Reparto di Rianimazione dell’ospedale S. Croce di Cuneo per la professionalità, ma soprattutto per l’immensa disponibilità, gentilezza ed umanità dimostrate. Un grazie particolare dal profondo del cuore ai ragazzi della Comunità Cenacolo di Suor Elvira per la loro calorosa presenza, le belle parole ed i canti intonati durante la cerimonia funebre, all’Abate don Paolo Perolini ed a don Cesare Giraudo, a tutti gli amici di sempre, ai parenti, ai vicini di casa ed ai conoscenti, ai dirigenti scolastici, ai professori ed ai compagni di classe di Marta e Maria degli Istituti “Aimone-Cravetta” e “Liceo Arimondi” di Savigliano per la vicinanza e la dimostrazione di affetto che hanno saputo dimostrare nella triste circostanza.

ANDREA CRAVERO La moglie, i figli ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

SABATO 16 FEBBRAIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa in suffragio delle compiante

SABATO 16 FEBBRAIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale della Natività di Maria Vergine in Marene DOMENICA 17 FEBBRAIO – ore 11 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano saranno celebrate le SS. Messe di terzo Anniversario in suffragio del carissimo

ANNALISA ARMANDO la mamma, la sorella ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno in preghiera nella S. Messa Anniversaria che sarà celebrata: SABATO 16 FEBBRAIO – ore 10 nella chiesa parrocchiale di S. Antonio Baligio – Fossano. On. Fun. LA CATTOLICA - Fossano - Tel. 0172/60145

SABATO 16 FEBBRAIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di primo Anniversario in suffragio della carissima

GIAN LUIGI MAGLIANO La moglie, le figlie ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. DOMENICA 17 FEBBRAIO – ore 11 nella chiesa parrocchiale dei SS. Pietro e Paolo in Monasterolo di Savigliano sarà celebrata la S. Messa di Trigesima in suffragio della carissima

FRANCESCO ZABENA La famiglia ringrazia quanti si uniranno nelle preghiere e nel ricordo. SABATO 16 FEBBRAIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Maria della Pieve in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di ventitreesimo Anniversario in suffragio della carissima

DOMENICA 17 FEBBRAIO – ore 9.30 nella chiesa parrocchiale di S. Pietro in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di terzo Anniversario in suffragio del carissimo

ANNA FILIPPI ved. MIRETTI

TERESA RASPO ved. ALBERIONE

La famiglia ringrazia quanti si uniranno nelle preghiere e nel ricordo.

Elena, Ada, Bruna, Silvia e Giorgio Alberione, unitamente alle loro famiglie, ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

La moglie e la famiglia ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

DOMENICA 17 FEBBRAIO – ore 17.30 nella chiesa di S. Nicola in Saluzzo sarà celebrata una S. Messa di quinto Anniversario in suffragio del carissimo

STEFANO MUSELLA La moglie, i figli ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

GIAN PAOLO GARASSINO (Gipo)

Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

SABATO 16 FEBBRAIO – ore 18 nella chiesa parrocchiale di S. Pietro in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di secondo Anniversario in suffragio del carissimo

Ad un anno dalla scomparsa di

SABATO 16 FEBBRAIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Maria della Pieve in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di ottavo Anniversario in suffragio del compianto

DOMENICA APPENDINO nata LAMBERTI Il marito, la famiglia ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

GIOVANNI BATTISTA MARENGO

Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

“Dal Cielo proteggi chi vive nel Tuo ricordo”.

“Grande è il vuoto che hai lasciato, ma il Tuo caro e dolce ricordo rimane vivo ed indimenticabile nel nostro cuore”.

Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

BENEDETTO BATTISTA

SABATO 16 FEBBRAIO – ore 9 nella chiesa di S. Filippo in Savigliano sarà celebrata una S. Messa in ricordo del compianto

31

Vale, Marta, Maria e Filippo, uniti a tutta la famiglia Petitti-Botta, sinceramente commossi per la grande dimostrazione di cordoglio, stima ed affetto tributata al loro carissimo

SABATO 16 FEBBRAIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di primo Anniversario in suffragio del compianto

La moglie, le figlie, i generi, i nipoti ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

mercoled 13 febbraio 2013

MARIA CATERINA GRIGLIO in LAMBERTI nel secondo Anniversario e

I familiari ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. SABATO 16 FEBBRAIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di sesto Anniversario in suffragio del compianto

CATERINA MAERO ved. GRIGLIO GIANNI GIORDANENGO

nel quarto Anniversario

STEFANO LOVERA

I familiari ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

I familiari ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

La moglie, i figli, il genero, la nuora, i nipoti, la pronipote Chiara ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

Condoglianze È mancata la signora ADA CARLA BIRAGHI Ai figli Laura con Ferdinando ed Alberto, Aldo ed Alberto; ai nipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo sentite condoglianze. In Savigliano è mancata la signora LUCIA BERGESE v. CASTELLI di anni 90 Ai figli Ornella con il marito Leo Bosio, Franco e Massimo con la moglie Margherita Gaveglio; ai nipoti Cristiano con Paola, Sara e Sofia, Giorgia con Gianluca, Tommaso e Nicolò e Paolo; alle sorelle Rita ed Adriana; al fratello Giovanni; al cognato; alle cognate; ai nipoti ed ai parenti tutti porgiamo vive condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Fossano. In Savigliano è mancata la signora VIRGINIA EMINA ved. BATTISTINO di anni 91 Ai figli Walter con la moglie Zaura, Nilda con il marito Valter e Pierluigi con la moglie Anna Maria; ai nipoti Guido con Silvia, Veronica con Mauro, Chiara e Federica; ai pronipoti Leonardo

ed Enrico; alle sorelle; alla cognata; ai nipoti ed ai parenti tutti porgiamo sentite condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Genola. In età di 84 anni è mancata la signora MARIA CONCETTA POGGIO ved.TODESCHELLI Ai figli Carlo con la moglie Domenica Cavaglià ed Anna Maria con il marito Massimo Negro; ai nipoti Alessandro con Elisabetta, Francesco e Maurizio con Nicoletta; alla cognata; ai nipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo vive condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Savigliano e la cara salma tumulata nel cimitero di Racconigi. È mancata la signora LILIANA OGGERO in MINA di anni 66 Al marito Michelangelo; al figlio Piero con la moglie Stefania Nicolino ed i figli Sara e Gabriele; alla sorella Carla con il marito Umberto Torrisi e famiglia; alla cognata; al cognato; ai nipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo sentite condoglianze.

In età di 94 anni è mancato il signor GIOVANNI BATTISTA TRUCCO (Ex portalettere Mutilato del lavoro) Ai figli Giacomo, Stefano con la moglie Anna Teresa; ai nipoti Paolo ed Andrea con la moglie Michela; alle cognate; ai nipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo vive condoglianze. Improvvisamente è mancata la signora DAMIANA FARINELLA ved.TRIBUNELLA di anni 78 Ai figli Rosetta, Maria Grazia, Rosario, Giuseppe, Maurizio e Roberto; ai generi; alle nuore; ai nipoti; ai fratelli; alle sorelle; alle cognate; ai cognati; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo sentite condoglianze. In età di 83 anni è mancato il signor DOMENICO NOSENZO (Anziano Fiat Ferroviaria) Al fratello Giuseppe; alla sorella Beatrice con il marito Giovanni Rabbia; al cognato Giovanni Mellano; ai nipoti; ai pronipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo vive condoglianze.


MERCOLEDÌ 13 FEBBRAIO 2013 IL SAVIGLIANESE 32


13-2-2013