Page 1

Giornale più antico del Piemonte Pônta aôt s’i-t veule ambrôché giust

dai 4300 proverbi piemontesi

Savigliano, 3 luglio 2013 • ANNO 155 - N° 27 • E 1,20 • Sped. in Abb. Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) NO/CUNEO art. 1, comma 1 • e-mail: redazione@ilsaviglianese.com • www.ilsaviglianese.com

Savigliano

Missioni

Savigliano

Caso CRS Si va in tribunale il 17 ottobre

P. Quattrocchio è sacerdote da sessant’anni

Quel clamoroso furto di gioielli al museo...

A pagina 5

A pagina 9

A pagina 10

L’azienda monasterolese investe e avanza nel mercato del cibo per animali

Monge, più forte della crisi Fa piacere, in anni di crisi come questi, dare anche qualche notizia positiva sull’economia del nostro territorio. È il caso della ditta Monge di Monasterolo, attiva in diversi settori alimentari (dall’allevamento dei polli fino al cibo per cani e gatti). Venerdì scorso, l’impresa ha tagliato l’importante traguardo dei 50 anni di presenza nel mercato del “pet food”, ovvero il cibo per i nostri amici a quattro zampe. In quell’occasione è stata inaugurata la torre per la produzione delle crocchette, con

un investimento di circa venti milioni di euro. Oggi l’azienda monasterolese è l’unica a crescere nel mercato del “pet food”: nel 2012 è cresciuta del 5% rispetto all’anno precedente, a fronte di un mercato che ha fatto segnare una flessione dello 0,8%. Ad oggi, le società del gruppo Monge (ognuna si occupa di un segmento diverso) contano 230 dipendenti. Nella nuova torre lavorano in dodici, ma quando si andrà a pieno regime l’occupazione crescerà. Servizio a pagina 16

Monasterolo Cinque giorni con la 4ª “Sagra del pollo” pagina 15

Cavallerleone Aumenta la tassa sui rifiuti pagina 16

Caramagna - Genola Brillanti risultati ai nazionali di ginnastica pagine 17 e 22

Racconigi Si gira al castello una fiction per Canale 5 L’azienda è condotta dalla famiglia Monge

pagina 24

Lo stabilimento con la nuova “torre” per le crocchette

E’ marenese lo studente perfetto

RACCONIGI «Le caldaie di nuova generazione convengono di più»

Marco, tutti 10 in pagella

I 5 Stelle contro il teleriscaldamento

Un liceale marenese che frequenta la 4ª A scientifico all’Arimondi è lo “studente perfetto”: sulla sua pagella ha tutti dieci. «Un caso che nella mia carriera di insegnante non avevo mai visto» ci ha confidato una “prof”. Ma qual è il suo segreto e come riesce a conciliare lo studio con la vita di tutti i giorni di un ragazzo della sua età? Ce lo ha spieagato... scopritelo con noi. Servizio a pagina 5

Marco Brero

Il Movimento 5 Stelle di Racconigi ha organizzato, venerdì scorso, una serata per criticare il teleriscaldamento attivo nella città del castello da circa un anno. A dar man forte, la Sinistra Racconigese. I promotori della serata hanno sottolineato come la ditta realizzatrice e il Comune avessero promesso minori costi, minor inquinamento e minori problemi di gestione. E invece, quando sono arrivate le prime bollette salate, sono iniziate le proteste. Alla serata è stato invitato un ingegnere, Paolo Tkalez, esperto che da quasi vent’anni si occupa di energia: «Le nuove caldaie a metano convengono sia sotto il profilo economico che ecologico». Servizio a pagina 24

Un’immagine della realizzazione della rete del teleriscaldamento a Racconigi

I sub saviglianesi festeggiano trent’anni di vita del circolo

I sub ci porteranno nelle magiche atmosfere dei fondali marini

“Trent’anni di passione in fondo al mare” è il titolo della serie di celebrazioni che il circolo Savigliano Sub ha in programma, a partire da sabato, per festeggiare degnamente il bel traguardo. In tutti questi anni ne è passata d’acqua... sui fondali. Il presidente Piero Berardo ci spiega com’è cambiato il modo di immergersi in tutto questo tempo e ci parla anche delle sorprese che si possono trovare nei mari più profondi. Non sempre sono gradite! E sabato, tutti i temerari potranno provare l’ebbrezza di mettere la testa sott’acqua.... Servizio a pagina 4

BOCCE

4° Torneo delle Parrocchie

Ha vinto San Giovanni Motori

“Savigliano historique” Auto d’epoca

Ezio Fissore (nella foto), mettendo a segno una bocciata nei tiri di spareggio ad oltranza, ha regalato a San Giovanni la vittoria nel Torneo delle parrocchie 2013 davanti a Sant’Andrea. Soddisfazione dell’organizzatore De Lorenzo per l’ottima riuscita della manifestazione. Servizio a pagina 29

BOCCE

CALCIO

Denis Pautassi argento ai tricolori a quadrette

Shopping sotto le stelle agli “Incontri” di Fossano

A pagina 13

pagina 29

FOOTBALL USA

Spettacoli

“Collisioni”: da Jamiroquai a Elton John

A pagina 35

Tre bufali nel Blue team pagina 32

pagina 30

F.C. Savigliano-Saviglianese nessuna fusione pagina 30

SERATA Salone Soms gremito per la relazione di Speciani

CALCIO A 5 Time Warp: arrivi e partenze

pagina 32

pagina 31


2

savigliano

mercoledì 3 luglio 2013

BREVI DALLA CITTÀ

Distributori d’acqua: le “casette” saranno due Inizieranno dopo metà luglio i lavori di costruzione della “casetta dell’acqua”, che sarà piazzata vicino al palazzetto dello sport di via Giolitti. Lo ha annunciato nei giorni scorsi l’assessore ai Lavori pubblici Claudio Cussa, dopo l’approvazione del progetto passato in Giunta comunale lo scorso 26 giugno. L’intervento sarà a cura di Alpi Acque. Ma c’è una novità. Come lo stesso Cussa aveva già anticipato, «abbiamo deciso di realizzare anche un’altra “casetta” nella zona di piazza Schiaparelli. Presto indiremo una gara d’appalto». Quindi, il servizio di erogazione acqua naturale e frizzante, già presente in molti paesi del circondario, presto arriverà anche a Savigliano.

È uscito “Momenti” Giornalino dell’Eta Beta È uscito il nuovo numero di “Momenti”, il periodico del centro diurno socio educativo “Eta Beta” di piazza Arimondi n. 13. In prima pagina la partecipazione dei ragazzi ai tornei di “Savinpalla”. All’interno, Francesco racconta la sua esperienza di relatore ad un convegno. Due articoli, invece, si occupano del “mondo delle donne”. Il paginone centrale è occupato dalla giornata in bocciofila. E poi ancora altri articoli sulle attività... per un numero tutto da scoprire. Oltreché al centro, una copia del giornalino si può richiedere all’indirizzo e-mail: cd.sav@monviso.it.

Tango argentino in piazza durante “Urban Beach” Sabato 6 luglio, dalle 19, nell’ambito di “Savigliano urban beach” ci sarà una serata di tango di fronte al caffé Santarosa, sull’omonima piazza. Parteciperanno i maestri e ballerini argentini Cecilia Diaz e Oscar Gauna, accompagnati dal cantante Oscar Cacho Gauna. Uno spettacolo di tango e milonga sotto le stelle.

EVENTO Ecco quel che è piaciuto (o dispiaciuto) della città

I giudici sono ripartiti «Sono stati molto ben impressionati dalla città. Hanno fatto tante domande e si sono dimostrati molto interessati. Mi sembra che come città abbiamo fatto una buona impressione». Così il sindaco di Savigliano Sergio Soave a proposito della due giorni nella nostra città dei giudici di “Communities in Bloom”, la gara canadese che ogni anno premia le municipalità più attente alle tematiche ambientali. A Savigliano, martedì 25 e mercoledì 26 giugno, sono arrivati l’inglese Robert Ivison e il belga Alain Capelle: dopo il video di presentazione sulla città, i due giudici, accompagnati da una delegazione comunale, hanno visitato piazza del Popolo, piazza Santarosa, la Torre Civica, il chiostro della chiesa di San Pietro, la Crosà Neira, l’Università degli Studi, il teatro Milanollo, palazzo Taffini, palazzo Muratori-Cravetta, parco Graneris. Ed ancora la

Martedì sera, la visita e la cena di gala all’Università di via Garibaldi: il posto più “chic” della città

scuola elementare del secondo circolo, l’ex chiesa di Sant’Agostino, il museo civico, la centrale di teleriscaldamento, il parcheggio fotovoltaico nel piazzale Avis, il parco botanico Canelli. Ultima tappa, prima della

Perché non attivare il Pedibus già a settembre? Col terminare delle lezioni è ovviamente finita anche l’esperienza del “Pedibus”, che si ripete ormai da qualche anno. Il fatto che l’esperimento venga messo in atto negli ultimi tempi dell’anno scolastico lascia perplessi, anche se se ne capisce bene la ragione dovuta al tempo favorevole e alle temperature migliori. Che l’idea sia buona, non lo si mette in dubbio, ma educare ad uscire a piedi, a spostarsi in città senza l’auto è un problema non piccolo che dovrebbe rivolgersi in primo luogo alla fretta dei genitori e ad un eccessivo uso dell’auto, spesso utilizzata per spostamenti troppo brevi. Per abituare i piccoli e stimolare i grandi all’uso delle gambe, ben venga la ventilata chiusura delle strade nei pressi delle scuole, all’entrata e all’uscita, ma forse il “Pedibus” dovrebbe essere attivato a settembre, fin dai primi giorni di apertura delle scuole, visto che in genere le giornate sono ancora belle, per creare un’abitudine salutare ed intelligente che potrà poi proseguire nel corso dell’anno, autonomamente. Ora l’esperimento è concluso e speriamo che l’iniziativa lodevole faccia sì che più ragazzi e adulti, per i brevi spostamenti in città, usino maggiormente piedi e biciclette. Osvaldo Pignata

Studenti saviglianesi a scuola in Pedibus

L’ultima tappa della visita dei giudici, al Museo Ferroviario

SOCIETÀ

loro ripartenza, il Museo Ferroviario saviglianese. «Sono stati molto colpiti dalla “smart city” (termine che indica città intelligente, ovvero un ambiente urbano in grado di agire attivamente per migliorare la qualità della vita dei propri cittadini, ndr) – continua Soave –. E poi dalla centrale termica, dal nuovo bando dell’illuminazione pubblica, finanche dalla ricchezza dei tanti beni culturali che abbiamo». Possiamo quindi sperare bene? «Siamo certamente più fiduciosi – questa la speranza del primo cittadino saviglianese – li abbiamo visti favorevolmente ben impressionati, abbiamo capito le cose che dobbiamo migliorare: ci hanno fatto domande che andavano dritte al problema».

Dello stesso parere anche l’assessore Claudio Cussa, «abbiamo avuto un giudizio estremamente positivo, hanno anche apprezzato l’educazione ambientale fatta nelle scuole» ha detto. Tra le piccole contrarietà, «i giudici hanno plaudito alla città molto pulita – continua l’assessore – anche se qualche cestino in più non guasterebbe. Hanno dato il loro “ok” al sistema di viabilità cittadina, peccato per la chiusura della seconda linea urbana, così come per il viavai di biciclette: forse qualche portabici in più sarebbe necessario. Ci hanno fatto anche notare i pochi mozziconi di sigarette per terra. Savigliano è bellissima, hanno rilevato, bisognerebbe riuscire a farlo sapere di più». Paolo Biancardi

Ha preso il posto di Silvio Tallone. Poi, tutti sulla Croisette

Il giovane Buscatti al timone del Rotary Club Come ogni anno ed in tutto il mondo, vi sono in questi giorni i consueti avvicendamenti dei vertici Rotary. Venerdì scorso, alla Gran Baita, Silvio Tallone ha passato il collier da presidente a Lodovico Buscatti. Oltre ai soci rotariani ed ai loro ospiti erano presenti l’assistente del governatore Carlo Zoni, il presidente del club di Mougins (gemellato con Savigliano) Gérard Lasch, accompagnato dal presidente eletto Gérard Baillet e da Claude Javelle, ed il presidente del Rotaract Monviso Lorenzo Bosio, insieme ad alcuni soci. Sono intervenuti il sindaco Sergio Soave ed il comandante della locale Compagnia di Carabinieri, cap. Tommaso Gioffreda.

Lodovico Buscatti

Tallone, consegnate due PHF (Paul Harris Fellow, massima onorificenza rotariana) a Patrizia Orsini e Stefania Olivero, ha ricordato i momenti e services più significati-

vi dell’anno che Zoni ha collocato in una visione distrettuale positiva del club e dell’intero gruppo Langhe Roero. Soave, considerando la difficoltà per ogni presidente d’approntare e realizzare progetti nel corso d’un solo anno, ha riconosciuto quanto la presenza del sodalizio abbia già fatto sentire in questa comunità i suoi benefici e testimoniato le poliedricità d’interessi sia dei past president che del nuovo presidente. Per Lasch i progetti già realizzati congiuntamente dai due club gemelli hanno costituito un collante prezioso di stima ed amicizia, nell’augurio di poter proseguire. Buscatti, quest’anno il più giovane presidente di club del distretto, ricordata anche la precedente esperienza in Ryla e Rotaract, ha espresso la speranza,

considerando anche le attuali situazioni di crisi, che i services del suo anno possano corrispondere alle aspettative, costituire l’espressione delle varie professionalità presenti nel club e da queste trarne vantaggio. Il giorno dopo, sabato, accompagnato da una delegazione di soci, il neo presidente ha restituito la visita ai francesi presenziando all’analogo scambio di consegne del club di Mougins, da Gèrard Lasch a Gerard Baillet. La cerimonia, in un clima di profonda amicizia, si è svolta sulla Croisette di Cannes, nella spiaggia del Grand Hotel Beach. Prossimo appuntamento a Savigliano, la sera di martedì 9 luglio, alla Granbaita, per la visita del governatore Fabio Rossello.

Cannes: passaggio di consegne del club di Mougins


savigliano

COMUNI Serviranno a saldare i conti con le imprese

Arrivano i soldi per pagare Sono 55 milioni e 816 mila euro i fondi che arriveranno agli enti locali della provincia di Cuneo grazie all’applicazione del decreto legge 35 sullo sblocco dei pagamenti, appena avviato dalla Regione Piemonte. Le risorse sono così ripartite: 15 milioni e 732 mila euro ai Comuni, 22 milioni e 372 mila alla Provincia, 14 milioni e 59 mila ai Consorzi (al Monviso Solidale 4.383.164,87 euro) e 3 milioni 652 mila euro alle Comunità montane. Vediamo le cifre che andranno ai Comuni del saviglianese: Caramagna 17.111,02 euro; Cavallerleone 11.485, 09 euro; Cavallermaggiore 213.632,50 euro; Genola 3.106, 01 euro; Marene 79.922,69 euro; Monasterolo 27.976,48 euro; Murello 29.442,39 euro; Racconigi 396.133,94 euro; Ruffia 11.295,81 euro; Villanova Solaro 17.367,27 euro; Vottignasco 67.911,11 euro. E Savigliano? La nostra città riceverà 1.368.870,30 euro. Il vice presidente ed assessore regionale al Bilancio Gilberto Pichetto Fratin ha ricordato le tempistiche del provvedimento. «Tra qualche giorno – ha spiegato – la Regione riceverà le anticipazioni e le girerà agli enti locali affinché provvedano ai pagamenti entro 30 giorni. Per la fine del mese di luglio le imprese avranno dunque quanto loro dovuto e

LEVALDIGI

I debiti pregressi dovranno essere saldati entro 30 giorni

potranno contare sull’immissione di liquidità. Questo per quanto riguarda i crediti pregressi. Per i futuri crediti, grazie alla nuova programmazione del bilancio regionale, l’obiettivo è pagare in 60 giorni al massimo. Ci vorrà ancora qualche mese affinché ciò possa avvenire con la nuova tempistica, ma il percorso è avviato per rendere finalmente efficiente il meccanismo dei pagamenti. Il Piemonte è la seconda Regione italiana dopo il Lazio ad applicare gli effetti del decreto legge 35 e si distingue dunque positivamente in questo senso». Entro la fine di luglio, quindi, le imprese piemontesi che vantano crediti scaduti nei confronti degli enti locali e che non

hanno ceduto tali crediti alle banche otterranno in via prioritaria quanto dovuto. Grazie ad un apposito accordo siglato con Anci e Upi, non appena arriverà la tranche dei finanziamenti, la Regione trasferirà le risorse agli enti locali, che perfezioneranno il pagamento alle imprese. Tutta l’operazione si concluderà in 30 giorni. «Finalmente mettiamo un punto fermo su una questione di cruciale rilevanza per la vita delle nostre aziende, in certi casi per la loro stessa sopravvivenza – questo il commento del Governatore Roberto Cota –. La Regione ha cercato di fare il possibile per velocizzare l’iter, consapevole della necessità immediata di immettere li-

Con il parroco, gli Alpini e gli scolari alla Ariaudo

Giugno intenso alla casa di riposo

Gli Alpini con il presidente Boglione ed alcuni ospiti della casa di riposo È stato un mese ricco di eventi, quello di giugno, per gli ospiti della casa di riposo “F.lli Ariaudo” di Levaldigi. Domenica 2 giugno, in occasione della festività del “Corpus Domini”, come hanno voluto raccontare alcuni ospiti, «il nostro carissimo parroco, don Giovanni, ha pensato come sempre anche a noi. Data la nostra non più verde età, solo alcuni di noi possono ancora prendere parte attiva alle varie funzioni in chiesa. Ma il nostro parroco ha cercato di renderci tutti partecipi della processione solenne del “Corpus Domini”, semplicemente cambiando il percorso della stessa e prolungandolo fino alla casa di riposo. Così, la quasi totalità di noi ospiti ha potuto unirsi a questo particolare momento di preghiera. Grazie, don Giovanni, che il Signore la aiuti a la sostenga sempre!». Ma all’inizio di questo mese “cade” anche la festa patronale di Levaldigi, i “Corp Sant”, e ormai da alcuni anni in occasione dei festeggiamenti i bravi alpini levaldigesi, giovani e meno giovani fanno trascorrere un bel pomeriggio in compagnia degli ospiti della F.lli Ariaudo. Anche quest’anno, sabato 8 giugno, «i nostri prodi – aggiungono gli anziani della casa di riposo – sono

venuti a trovarci, “armati” di… aglio, olio e fantasia! E il risultato sono state delle squisite “some d’aj”, che abbiamo consumato in allegria, constatando come ciò che ai tempi belli della nostra gioventù era “pane quotidiano”, ora sia diventato una ricercata prelibatezza. Grazie, alpini, per ciò che siete stati nel vostro glorioso passato, per ciò che siete ora e per ciò che farete in futuro, secondo lo spirito generoso che vi distingue». Ma le belle sorprese non erano ancora finite! Martedì 11 giugno, penultimo giorno di scuola, gli alunni della scuola primaria di Levaldigi sono andati a far visita alla casa di riposo e con i loro canti, balli e simpatiche scenette, hanno fatto trascorrere agli ospiti alcune ore serene in loro compagnia. E che buona la pizza per merenda, tutti insieme! «Il nostro plauso - concludono gli ospiti - va sicuramente ai bravi ragazzi per l’impegno profuso nella varie esibizioni. Il nostro grazie grande grande, va anche ai loro validissimi insegnanti: è davvero un bel modo di concludere l’anno scolastico quello di insegnare agli alunni quanto sia prezioso dedicare un po’ del loro tempo a chi spesso non sa come colmare lunghe ore di solitudine».

quidità nel sistema economico e per agevolare così la ripresa. Ma non è un percorso che si completa ovviamente oggi, bensì un punto di partenza per rendere davvero efficiente la Pubblica amministrazione. Ne va della nostra competitività». Pa.Bi.

mercoledì 3 luglio 2013

CRONACA Presidente

3

di una nota banca

Muore in un incidente Lutto in tutta la Granda per la morte di Antonio Donetto, 65 anni, dal 1998 presidente della Banca di Credito Cooperativo di Casalgrasso e di Sant’Albano Stura, oltre che della Servizi Bancari Associati di Cuneo; membro della Federazione delle Bcc del Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria ed a capo del CdA di Bcc Lease a Roma. Il dirigente di banca, conosciuto anche nel saviglianese, è morto venerdì mattina 28 giugno in un incidente stradale a Castelletto Stura, sul ponte tra Centallo e la strada per il casello di Sant’Albano Stura. Per cause che sono in corso di accertamento dai Carabinieri intervenuti, l’Audi A5 su cui stavano viaggiando Donetto ed un passeggero è stata centrata da una pompa d’irrigazione che era trasportata da un furgone che stava precedendo l’autovettura. Le condizioni del dirigente bancario sono apparse subito gravi ed è stato trasportato al Pronto soccorso dell’ospedale di Cuneo dove i sanitari non sono purtroppo riusciti a

Antonio Donetto

salvarlo. Anche il passeggero dell’Audi 5 è stato medicato al S. Croce a Cuneo, ma non è in pericolo di vita. Antonio Donetto lascia la moglie Marisa Malacarne e i figli Desirée e Gianluigi. «Eravamo amici fin da ragazzi e colleghi da una trentina d’anni – ha detto Claudio Porello, direttore della Bcc di Casalgrasso e Sant’Albano Stura –. Era un professionista affermato, ma anche un uomo colto, curioso e pratico. La sua onestà intellettuale mi sarà ancora di esempio, il ricordo di una profonda amicizia mi sarà di consolazione».


4

mercoledì 3 luglio 2013

SCUOLA

All’Istituto Cravetta-Marconi

Tanti progetti culturali Tra i vari progetti cui l’isituto di istruzione superiore CravettaMarconi ha deciso di aderire durante l’anno scolastico che si è appena concluso ve ne sono diversi i cui risultati sono frutto, oltre che delLa sede della scuola l’impegno profuso da allievi e docenti, anche della preziosa collaborazione con istituzioni civiche quali la Biblioteca, l’Archivio Storico ed il Museo. Con la Biblioteca è stato organizzato il progetto Imbookiamoci, per cui i ragazzi dovevano leggere dei testi relativi al tema della ribellione giovanile e realizzare un prodotto multimediale o un book trailer. Sul relativo sito (www.imbookiamoci.it) è possibile visionare quello realizzato dalla classe IV B Grafici in merito al testo Muoio dalla voglia di conoscerti, di Aidan Chambers. Alcuni alunni della stessa classe hanno vinto il primo premio nella sezione “Arte gruppi” con un dipinto incentrato sull’opera di David Grossman Qualcuno con cui correre. Si è inoltre svolto il corso di lettura espressiva tenuto dalla direttrice Maria Grazia Castiglione, per le classi IV A e B Servizi Sociali, finalizzato ad imparare ad interpretare le letture, specie quelle indirizzate ad un uditorio di bambini, con la dovuta enfasi. Si sono poi realizzati una visita guidata con approfondimento sulle metodologie di ricerca per le classi quinte, uno stage lavorativo di un allievo della classe III Tecnico del Turismo ed il concorso indetto dalla Regione Piemonte Emergenza Italiano, realizzato in tandem con l’Istituto Comprensivo Santorre di Santarosa, che ha visto i ragazzi di I e II Tecnico della Grafica e Comunicazione, I e III Servizi Sociali e della II B Manutenzione e Assistenza Tecnica (sez. Marconi) impegnati in un approfondimento della figura di Nuto Revelli e in una rivisitazione della sua indagine storico-sociale in chiave multimediale. In questo ambito i ragazzi hanno assistito, presso l’Archivio Storico, alle proiezioni del Teatro della Memoria spiegate e commentate dalla direttrice Silvia Olivero. Sempre presso tale istituto si sono tenuti incontri di approfondimento formativo, così come è avvenuto presso il Museo Civico, diretto da Rosalba Belmondo, che ha dato l’opportunità alla classe III A Tecnico Turistico di espletare lo stage. «È doveroso sottolineare – dicono dal “Cravetta” – l’importanza di questi istituti del territorio che concorrono alla formazione dei nostri ragazzi grazie alla professionalità ed alla disponibilità delle rispettive direttrici, cui va un sentito ringraziamento per la loro preziosa ed instancabile collaborazione».

savigliano

ASSOCIAZIONI Il Circolo Sub festeggia con una serie di eventi

Da trent’anni sott’acqua! Da quel lontano ottobre del 1983 sono passati 30 anni. Quante immersioni hanno fatto i sub saviglianesi! Sabato 6 luglio vogliono iniziare i festeggiamenti per il loro trentennale di passione in fondo al mare. «Allora eravamo un gruppo di amici accomunati da una grande passione per i fondali e il mare – racconta uno dei fondatori, nonché il presidente attuale del circolo, Piero Berardo – in questi tre decenni le cose sono cambiate, le tecniche si sono evolute, la subacquea si è diffusa, ma il circolo non si è snaturato. Continua a basare tutte le sue attività, siano esse ricreative o didattiche, sull’impegno di un gruppo di amici». Berardo ha iniziato ad andare sott’acqua nel 1978 ed è successivamente diventato istruttore federale Fias (Federazione italiana attività subacquee): «dal notaio a fondare il circolo siamo andati in 9, tra cui Pier Luigi Paschetta. Circa 1.200 sono stati i tesserati dall’inizio della nostra attività, abbiamo rilasciato quasi 1.700 brevetti. La nostra sede da 6 anni si trova in via Cacciatori delle Alpi n. 6/B; in precedenza siamo stati in via Cravetta e poi in piazza Molineri. La sede è aperta tutti i venerdì sera dalle ore 21 alle ore 24: ci si ritrova, si organizzano le immersioni, si scambiano le esperienze». È cambiato l’essere sub da trent’anni fa ad oggi? «In primis sono cambiate le attrezzature – risponde Berardo – ora sono più sicure e più facili da usare, ti salvaguardano maggiormente.

Sub saviglianesi si preparano per un’immersione: quante ne hanno fatte in questi trent’anni!

Quando io ho iniziato avevo orologio e profondimetro, ora abbiamo un computer ed un giubbotto stabilizzatore». Tutti possono abbracciare questa pratica? «Il sub lo può fare chiunque – aggiunge Berardo –. Oggi nel nostro circolo siamo 7 istruttori federali e 6 aiuto istruttore; tra le altre cose cerchiamo di insegnare che sott’acqua non si tocca né si porta via nulla». Il circolo organizza varie immersioni: tra le più gettonate quelle nei fondali di Bergeggi, della Gallinara, di Mentone e della Costa Azzurra, delle Cinque Terre. «Personalmente – commenta Berardo – i miei fondali “preferiti” sono quelli delle Maldive e del Mar Rosso. E non potrò mai dimenticare l’immersione nei mari della Thai-

landia, dove ho “incontrato” uno squalo balena: una sensazione che non dimenticherò mai!». Per i trent’anni, il direttivo del circolo – presidente Piero Berardo, vice Michelangelo Cigna di Cavallermaggiore, responsabile tecnico Giovanni Barosi di Bra – ha organizzato una due giorni in piazza Santarosa dove sarà predisposta una piscina (9 x 4 metri, altezza circa 1 metro, con acqua riscaldata): sabato 6 luglio, dalle ore 16, si terranno prove di apnea e subacquea aperte a tutti, adulti e bambini. Saranno presenti istruttori federali e sarà fornita tutta l’attrezzatura occorrente. La sera, poi, in collaborazione con i negozi 28 Lab e Dreamland, a tutti coloro che faranno il bagno nella piscina, saranno donate

magliette di “grido”. A seguire l’elezione di Miss Savigliano Sub e delle sue due damigelle. Domenica 7 luglio, nuovamente prove di subacquea e, dalle ore 11, dimostrazione di apnea «con alcuni ragazzi che raggiungono anche i 4 minuti – evidenzia Berardo –. Saranno anche montati dei display per far vedere alla gente presente il tempo raggiunto da questi atleti». Nel pomeriggio continueranno le prove di subacquea aperte a tutti. Sabato 20 luglio immersione, per tutti i soci del circolo, nel Parco marino di Portofino. Domenica 21 luglio, infine, presso la piscina di Fossano, nel pomeriggio, gare di apnea statica, dinamica e speed endurance; al termine, premiazioni e apericena. Paolo Biancardi

CURIOSITÀ Impresa del cardiologo Doronzo, con alcuni amici

A Santiago de Compostela... col cuore

Il gruppo è arrivato a Santiago de Compostela dopo aver pedalato per 810 Km

La “pedalata” è iniziata il 9 giugno a St. Jean Pied de Port ed è terminata il 18 a Santiago de Compostela, dopo una percorrenza di 810 chilometri con un dislivello totale di circa 10 mila metri. L’impresa è del primario di Cardiologia dell’ospedale Santissima Annunziata, Baldassarre Doronzo, insieme ad altri cinque compagni d’avventura: Franco Bosio, Ettore Trucco (di Savigliano), Alfredo Angarotti (di Cuneo), Michele Isoardi e Briatore Anselmo (di Borgo San Dalmazzo), di età compresa tra i 56 ed i 67 anni. Racconta Doronzo: «È stato seguito il percorso del “Camino de Santiago” fatto dai pellegrini a piedi, poiché più suggestivo ed emozionante di quello fatto con la bici su strada. La motivazione principale della pedalata è stata principalmente per spirito sportivo, ma come succede spesso, il “Camino” con il passare dei chilometri, prende il sopravvento e suggerisce ad ognuno di noi spunti di riflessione che portano ad un percorso individuale, di introspezione personale, di valutazione dei valori della vita e poi di condivisione con altri pellegrini dei vissuti». Un percorso tra paesaggi stupendi, con la fioritura di erica delle montagne e le enormi distese di grano macchiate di papaveri rossi.


savigliano

mercoledì 3 luglio 2013

INTERVISTA Liceale racconta la sua vita da studente modello

Marco, una media da 10 La scuola è finita, gli scrutini sono stati fatti e, come ogni anno, il “giorno dei giudizi” è arrivato. Migliaia di studenti italiani hanno fatto scorrere le dita sui tabelloni dei voti, in molti casi tenendo il fiato sospeso. Avrà invece sicuramente dormito sonni tranquilli Marco Brero, marenese frequentante la quarta scientifico presso il liceo “Arimondi”, che ha ottenuto a stratosferica media del... 10! Ecco come racconta a “Il Saviglianese” la sua vita di studente modello. Marco, qual è il tuo “segreto” per arrivare ad avere una media così? Il mio segreto, se così vogliamo definirlo, è l’organizzazione. Serve uno studio attento, ma soprattutto costante e anche grande concentrazione. Però penso che la principale motivazione arrivi dal fatto che credo nel valore, anche pratico, dello studio e quindi mi impegno a fondo per ottenere risultati nella mia formazione. Tradotto in termini pratici... quante ore studi al giorno?

Quantificare le ore di studio quotidiano è impossibile, perché variano a seconda dei giorni e dei periodi, però sono parecchie e vanno affrontate ogni giorno. Tempo libero per passioni o hobbies ne rimane? Sicuramente la scuola assorbe gran parte del mio tempo, essendo una priorità, ma non può e non deve essere l’unico impegno. Di solito evito di studiare o ripassare la sera, così dopo cena posso rilassarmi un po’, e anche la domenica. Inoltre riesco a ritagliarmi degli spazi anche durante qualche pomeriggio. In questo tempo libero posso dedicarmi alla lettura e alla scrittura, grandi passioni, ma anche a un po’ di attività fisica. Pur avendo 10 in tutte le discipline hai comunque delle materie preferite? E, soprattutto, materie “indigeste”? Non ho preferenze in questo senso. È ovvio che ci sono materie che “per natura” offrono più spunti e possono essere più intriganti (penso a filosofia), ma ogni argomento affron-

SCUOLA Pubblichiamo

Marco Brero

tato in qualsiasi campo, anche se apparentemente noioso o complicato, si rivela funzionale. Se poi è interessante meglio ancora! Per questo non ho materie preferite. La materia per me più ostica è stato il disegno tecnico, perché sono una persona tutt’altro che precisa e quindi ho impegnato tantissimo tempo per la buona riuscita delle tavole, ricominciando spesso (ma non volentieri) da capo. I prof e i compagni che cosa ti dicono? Ti sei mai sentito dare del “secchione”? Siamo una classe che ha creato un ambiente molto positivo, anche con i professori.

Molti si frequentano anche fuori dalle porte del liceo, ma quando si è dentro la nostra attitudine è comunque sempre quella di scherzare e alleggerire l’atmosfera. Naturalmente ogni tanto arriva la battuta scherzosa come è opportuno che sia, però devo dire di non essere mai stato definito “secchione”. Hai già qualche idea su che cosa fare dopo il liceo? Di certo frequenterò l’Università, ma ancora non so verso quale facoltà indirizzarmi. Dopo lunghe e attente riflessioni prenderò una decisione tra il campo giornalistico-letterario e quello medico-scientifico, senza escludere soluzioni alternative. Quest’estate come ti godrai il meritato riposo? Darò una mano nel negozio dei miei genitori, poi certamente passerò del tempo con i miei amici, anche al mare, perché il relax assoluto, anche se non fondamentale, è ben accetto. Di certo sarà un’estate spensierata! Matteo Garnero

le fotografie di chi ha avuto la media dell’otto

I migliori degli istituti superiori cittadini

Mattia Fantoni

Simone Ferrero

Come ogni anno, pubblichiamo i nomi e le foto degli studenti delle scuole superiori che hanno concluso le fatiche scolastiche ottenendo una media uguale o superiore all’otto. Purtroppo, le scuole non hanno fornito i nominativi degli studenti e quindi abbiamo ricevuto alcune foto spontaneamente dagli alunni che hanno risposto al nostro appello sul giornale e su “facebook”. Per il liceo classico, Ila-

SCUOLA

Chiara Lopreiato

ria Monge (5 ginnasio B), Letizia Olivero e Simone Ferrero (2ª liceo). C’è poi Federica Boretto (4ª ginnasio) che ci ha chiesto di essere citata, ma senza foto. Per lo scientifico, oltre al “recordman” Marco Brero, che ha ottenuto la media del 10 (vedere l’intervista a parte), abbiamo Chiara Lopreiato (1ª A scientifico). Per Ragioneria, Mattia Fantoni (4ª D) e Francesca Trucco (2ª D).

Ilaria Monge

Letizia Olivero

SCUOLE MEDIE E “MATURITÀ” È nostra intenzione, come ogni anno, pubblicare anche le foto dei ragazzi che escono con “dieci” dall’esame di Terza media e “100” dalla Maturità. Chi lo desidera, può spedirla a redazione@ilsaviglianese.com (specificare nome, cognome, classe e scuola); passare in redazione a farsela fare da noi; portare una foto carta-

Simpatica iniziativa informale allo stadio Morino

Giornata di atletica per conoscersi Mercoledì 12 giugno si è svolta, presso lo stadio Morino, una simpatica iniziativa proposta dagli insegnanti di educazione fisica della scuola secondaria ai ragazzi delle classi quinte della scuola primaria e a quelli di prima media, con l’obiettivo di creare così un momento informale per conoscersi. La gara di atletica ha visto i ragazzi coinvolti in staffette di velocità, salto in lungo e lancio del vortex. Inoltre, grazie al lavoro condotto da Giuseppe Porcu, gli alunni della primaria hanno potuto insegnare ai loro futuri compagni esercizi di giocoleria davvero sorprendenti. Sul campo c’era anche l’insegnante di educazione fisica Michela Di Pasquale che ha curato per tutto l’anno scolastico un progetto di alfabetizzazione mo-

La giornata ha unito le classi quinte a quelle di prima media

toria nella scuola primaria, promosso dal ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca in collaborazione con il Coni. «È sempre piacevole assistere ad iniziative sportive che mettono sulla tribuna d’onore il piacere di muoversi, il desiderio di conoscersi e i valori del fair play – hanno detto la dirigente Silvia Viscomi e gli

insegnanti dell’Istituto comprensivo Santorre di Santarosa –. A chiusura dell’anno scolastico desideriamo anche rinnovare il ringraziamento a coloro (Società Amatori Basket, Volley Ball Club, Bocciofila Saviglianese, Centro Sportivo Roero, Circolo Scacchistico Saviglianese e Tennis Club) che continuano ad avvicinare al mondo dello sport i nostri alunni».

Francesca Trucco

cea. La redazione è in piazza Santarosa n. 21 a Savigliano (aperta dal lunedì al venerdì, ore 8-12 e 14-18... il lunedì e martedì anche più tardi!). Info: 0172.713929.

BANCA

5

L’ad Allocco sarà processato?

Si decide ad ottobre

La sede della Banca CRS in piazza del Popolo

Il prossimo 17 ottobre sapremo se l’amministratore delegato della Banca CRS, Giuseppe Allocco, sarà rinviato a giudizio oppure prosciolto dalle accuse che hanno infiammato gli ultimi due anni di vita della Cassa di risparmio cittadina. Il pubblico ministero Cristina Bianconi ha infatti formulato la richiesta di rinvio a giudizio per lo storico leader della banca e il giudice per l’udienza preliminare ha fissato la data. La vicenda oramai è arcinota. Era cominciata quasi due anni fa con l’esposto presentato dai due dipendenti – prima licenziati due volte, poi riassunti nell’aprile scorso – Giandomenico Demichelis e Roberto Mina. Secondo l’accusa, i due avrebbero riscontrato delle irregolarità e Allocco avrebbe impedito loro di fare i necessari controlli. La richiesta di rinvio a giudizio è stata avanzata anche per Maria Sabena (l’ex vicedirettrice della filiale CRS di Monasterolo) ed altre due donne: Maddalena Maccagno e Giovanna Baudino. Per loro l’accusa è di truffa aggravata ai danni di Filippo Alesso, un anziano monasterolese morto il 25 maggio 2011, correntista della Banca.


6

mercoledì 3 luglio 2013

BREVI DALLA CITTÀ

Così si chiamerà il piazzale davanti alla caserma dei Carabinieri

savigliano

CONVEGNO

Organizzato dal Pd, ha visto molti interventi

Fare sistema per il turismo

Il piazzale di fronte alla caserma dei Carabinieri si chiamerà “Largo Carabinieri caduti in missione all’estero”. Un modo per ricordare i tanti militari dell’Arma caduti nell’adempimento del loro dovere nelle missioni internazionali. La proposta è stata lanciata dal comandante della Compagnia Carabinieri di Savigliano, Tommaso Gioffreda, ed è stata esaminata prima in Commissione Toponomastica ed ora dalla Giunta comunale, nella seduta del 26 giugno scorso. La cerimonia di intitolazione avverrà nel prossimo autunno.

Torna Eco Sunday “Picnic ecosostenibile” Domenica 7 luglio, dalle 10 alle 18, nel parco Graneris, torna l’Eco Sunday, “picnic ecosostenibile”. Alle ore 12 il ritrovo è al bar Pelledoca per il ritiro delle borse da pic-nic e al pomeriggio, pittura su corpo con la partecipazione di Emanuele Borello (Sol Art). Informazioni e prenotazioni ai numeri 0172.713094 o 331.3232554.

“Coincidenze” sotto l’Ala Spettacolo di Eta Beta e Itaca Venerdì 5 luglio, alle ore 21, presso l’Ala polifunzionale di piazza del Popolo, si terrà “Coincidenze”, spettacolo del centro diurno Eta Beta e del progetto Itaca dell’associazione Voci Erranti, in collaborazione con il Museo Ferroviario Piemontese. Accolto nell’atmosfera di una stazione ferroviaria, lo spettatore assisterà alla proiezione del film “Sul binario del destino”, lo spettacolo teatrale “Storie fuori dai binari”. Backstage e presentazione dei progetti saranno a cura di Eta Beta ed Itaca.

Centro della memoria Video con testimonianze storiche Sabato 6 luglio, dalle ore 9.30 alle ore 12.30, presso l’ex Convento di Sant’Agostino, in piazzetta Arimondi, sarà aperto al pubblico il “Centro della memoria”. In un’apposita postazione si può assistere a video con le testimonianze dirette sulla Savigliano del ‘900. Prossima apertura, sabato 3 agosto.

Iniziano i saldi estivi Sabato shopping di sera Sabato 6 luglio iniziano i saldi estivi e nella nostra città si potrà anche fare shopping di sera. «Con un inizio di estate incerto dal punto di vista meteorologico – dicono dall’Ascom cittadina – i saldi non sono mai stati così convenienti. Savigliano si prepara per un momento che un tempo sanciva la fine dell’estate, ma che oggi al contrario ne simboleggia proprio l’inizio! Quindi, niente di meglio che prepararsi (e vestirsi) per le vacanze con la possibilità di acquistare capi ed occasioni a prezzi scontati prima ancora di partire per la villeggiatura. È quasi tutto pronto per uno dei momenti commerciali più importanti dell’anno tanto che molti negozi hanno deciso di prolungare l’apertura fino alla mezzanotte». Con l’accompagnamento di Savigliano Urban Beach, il grande evento che caratterizza l’estate cittadina, tra cocktail e musica, sarà possibile anche fare qualche buon affare “estivo” durante tutta la serata.

Premiate due poesie di Galli a un concorso nazionale La prestigiosa giuria del XXVII Premio Nazionale di Poesia “Padre Raffaele Melis”, presieduta dallo scrittore Getulio Baldazzi, ha assegnato due primi premi assoluti al saviglianese Giovanni Galli. Uno nella sezione tema libero in lingua italiana per “Sosta” (a Fiamma e Fosca) e l’altro nella sezione La Mamma (Targa Concetta Bellante Corsi) per il poemetto inedito “Commiato” (a mia Madre). La cerimonia finale si è svolta domenica 9 giugno nel teatro “San Luca” di Roma.

Sono aumentati i bolli per licenze ed autorizzazioni Da mercoledì 26 giugno sono aumentate a 2 e a 16 euro (prima erano rispettivamente 1,81 e 14,62 euro) le imposte fisse di bollo dovute per tutti i provvedimenti amministrativi quali, ad esempio, licenze di porto d’armi, istanze tendenti ad ottenere titoli di polizia, licenze, autorizzazioni. Eventuali ed ulteriori informazioni si potranno richiedere agli Uffici amministrativi della Questura: Sportello Armi-Licenze (tel. 0171.443591), aperto dal lunedì al venerdì (912) e il giovedì (15-17); Ufficio Armi ed Esplosivi (tel. 0171.443530) e Ufficio Licenze (tel. 0171.443540).

REDAZIONE Piazza Santarosa, 21 Tel. 0172.71.39.29 Fax 0172.71.37.21 - Savigliano email: redazione@ilsaviglianese.com – www. ilsaviglianese.com DIRETTORE RESPONSABILE: VALERIO MACCAGNO ABBONAMENTO: Annuo € 42,00 - Estero € 42,00 + spese postali Autorizzazione N.2 Tribunale Saluzzo 8/9/1946 Poste Italiane: Sped. in Abb. Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) NO/CUNEO art. 1, comma 1 - Conto Corrente Postale N° 11755121 PUBBLICITÀ: RÉCLAME Via Pylos, 20, Savigliano Tel. 0172 71.12.79 STAMPA: Editrice La Stampa - Torino. Tariffe a modulo: Commerciali € 16 - Occasionali € 17,00; Finanziari e Legali € 1,80 mm/c; Necrologie € 36,00; Economici € 0,53 p.p. Il giornale si riserva in ogni caso di rifiutare qualsiasi inserzione. ASSOCIATO ALLA FIPEG

Il convegno promosso dal Partito democratico si è svolto sabato scorso all’hotel Granbaita

“Fare sistema”. Questo è il messaggio, semplice e chiaro, che è uscito dal convegno che aveva come oggetto il turismo nella provincia Granda e che si è svolto sabato scorso al GranBaita hotel. Ad organizzarlo è stato il Partito Democratico della provincia di Cuneo. Molti sono stati gli ospiti presenti, moderati da Gianpiero Piola (responsabile Dipartimento formazione Pd Cuneo). E molti altri hanno fornito la loro testimonianza attraverso un video: Mattia Sismonda (Fabbrica dei Suoni di Venasca), Filippo Taricco (Collisioni), Fabrizio Ga-

vosto (Mirabilia), Massimo Borrelli (Slow Food), Simonetta Cagnazzo (Festival della Tv e dei nuovi media), Mauro Carbone (ATL Alba), Enrico Castellano (Palazzo Righini Fossano), Roberto Colombero (Comunità Montana Valli Grana e Maira), Gian Pietro Pepino (Aeroporto Levaldigi), Umberto Pecchini (Terre dei Savoia). «Negli ultimi vent’anni – ha esordito Piola – il settore turistico è quello che ha registrato la maggior crescita a livello mondiale; l’Europa, in particolare, ha il maggior tasso di crescita. L’Italia ha un ruolo

rilevante, ma stenta a tenere il passo con gli altri Paesi. A livello locale, il turismo in provincia di Cuneo non registra

un flusso costante, ma stagionale, costituito al 34% da stranieri, che si reca da noi attratto dalle risorse enogastronomiche». Con i loro interventi gli ospiti hanno guardato alle nostre risorse turistiche: il territorio cuneese negli ultimi anni è stato promosso attraverso eventi diversi e di grande successo. La difficoltà maggiore, tuttavia, è la frammentarietà, il campanilismo che caratterizza la nostra provincia. Da parte degli addetti ai lavori sarebbe necessario creare più reti di collaborazione, un sistema di collegamenti per sfruttare al meglio il potenziale ancora inespresso della Granda. Valeria Quaglia

Fabrizio Gavosto di Mirabilia e Gianpiero Piola

CASO Il riconoscimento della cittadinanza per i bimbi stranieri nati in Italia

“Ius Soli”, Soave: «Se ne può parlare» Sono un milione i minorenni di origine straniera che vivono in Italia e più della metà sono nati nel nostro Paese. Secondo la legge attuale, la cittadinanza italiana viene loro conferita solo dopo il compimento del 18° anno di età; nella realtà, a causa delle lungaggini burocratiche, la cittadinanza arriva 5-7 anni dopo l’inizio della pratica di richiesta. Subito dopo aver prestato giuramento davanti al Capo dello Stato, il ministro dell’Integrazione Cecile Kyenge ha indicato, tra i suoi obiettivi, quello di fare approvare una legge che andrebbe a conferire immediatamente la cittadinanza italiana a chi nasce in Italia, anche se da genitori stranieri, secondo il principio dello ius soli, il diritto del

Il ministro Cecile Kyenge

suolo. In Italia lo ius soli, per ora, trova applicazione in circostanze eccezionali: per nascita sul territorio italiano con genitori ignoti o impossibilitati a

trasmettere al bambino la propria cittadinanza secondo la legge dello Stato di provenienza, oppure se il bambino è figlio di ignoti ed è trovato nel territorio italiano. In attesa che il ministro Kyenge porti avanti la sua mission, molte città si sono mosse con largo anticipo, attraverso iniziative simboliche, senza alcuna implicazione pratica, come il conferimento della cittadinanza onoraria ai figli di stranieri nati in Italia. Così hanno fatto, nelle nostre vicinanze,Torino e Racconigi, attraverso delibere approvate dai Consigli comunali e proposte dai gruppi consiliari. Non è ovviamente la cittadinanza vera e propria: avere la cittadinanza onoraria non significa che questi

Notizie dalla Provincia

minori diventeranno cittadini italiani a tutti gli effetti, né che saranno conferiti loro particolari diritti e doveri rispetto ad altri stranieri. L’intenzione dei proponenti per il momento è indicare che la cittadinanza è un diritto che si possiede abitando un territorio. E Savigliano che fa? Interrogato a riguardo, il sindaco Sergio Soave, non si è voluto sbilanciare, anche se si è dimostrato possibilista. «Quella dello ius soli è una questione molto delicata e complessa, da discutere a livello nazionale – ha detto il primo cittadino –. Se qualcuno, all’interno del nostro Consiglio comunale, vorrà fare qualcosa, proponendo qualche iniziativa... noi la valuteremo». Valeria Quaglia

a cura di Giulio Ambroggio

Università in Provincia, qualcosa forse si muove C’era grande attesa per il Consiglio provinciale del 18 giugno. Infatti, in quella sede si sarebbe dovuto decidere di togliere i soldi che la Provincia versa per l’Università decentrata nel nostro territorio. Già al mattino c’è stata una riunione di commissione per esaminare le delibere che dovevano essere discusse ed approvate durante il Consiglio convocato per le 14. Alla fine di questa riunione, un esponente importante del PdL mi chiama in disparte e mi dice che la maggioranza sarebbe intenzionata a ritirare la delibera sull’università e voleva quindi sapere come noi ci saremmo comportati. Ovviamente siamo d’accordo al ritiro perché se quel-

la delibera arriva in aula votiamo mille volte convintamente contro. Il Consiglio è cominciato con un minuto di silenzio in ricordo dell’ennesimo soldato italiano morto in Afghanistan. Sono quindi state discusse alcune delibere puramente tecniche, tutte approvate all’unanimità. Esse riguardavano la revoca di regolamenti non più conformi alle vigenti leggi, la modifica di altri per adeguarli alla attuale legislazione, l’acquisto e la vendita di alcune porzioni di terreno in prossimità di strade provinciali. E finalmente si è arrivati alla tanto sospirata delibera sull’Università che, però, non è stata discussa perché subito ri-

tirata, con la motivazione che era necessario un ulteriore approfondimento. Insomma, qualcosa forse si muove. Comunque, il segnale forte che l’opposizione ha inviato alla maggioranza, e che vede i sindaci dei Comuni interessati assolutamente d’accordo, è che l’Università per la nostra Provincia è una grande opportunità che non deve assolutamente essere sprecata. Se i soldi non ci sono, devono saltar fuori in qualche modo o diminuendo ancora le uscite, spostando soldi da altri capitoli di bilancio, o aumentando le entrate. Adesso siamo in attesa di vedere cosa capiterà. Stiamo attendendo una convocazione della commissione competen-

te per sentire le nuove proposte. Il Consiglio è poi terminato con la discussione di un ordine del giorno contro l’aumento dell’Iva: giusto, ma dire no a questo aumento non basta. Bisogna anche indicare dove si prendono le risorse per far fronte alla grave situazione, soprattutto occupazionale, in cui versa il nostro Paese. E visto che qui non era indicato, ci siamo astenuti.


savigliano

POLITICA Buttieri (Fratelli d’Italia) sulle prossime comunali

«Un tavolo dei moderati» “Fratelli d’Italia”, il nuovo partito di centrodestra fondato dal marenese Guido Crosetto, che ne è coordinatore nazionale, con la parlamentare Giorgia Meloni, si presenta venerdì 5 luglio, alle ore 18, a Verduno, presso il ristorante La Cascata (per informazioni: 0171.1865260).Tra gli esponenti troviamo anche Marco Buttieri, “colonna” del centrodestra saviglianese, ex consigliere comunale del Pdl (dimessosi perché ora è presidente dell’Agenzia territoriale della casa). Buttieri, che cosa farete in questo incontro? Presenteremo la Costituente provinciale, ovvero un gruppo di cinque persone, più altri componenti di diritto (attivisti nell’ultima campagna elettorale) che avrà il compito di organizzare il partito “dal basso” (non dall’alto, com’era il Pdl) e traghettare il movimento verso un congresso provinciale. Venerdì verrà nominato un “portavoce”, una sorta di coordinatore tra i gruppi delle varie città. Nel centrodestra c’è gran fermento. Forse torna Forza Italia al posto del Pdl, poi ci siete voi... che succederà? A livello nazionale non si sa più cosa vuol fare o che cosa sarà il Pdl... È per questo che Crosetto se n’è andato. Ora ci sono una serie di anime che si stanno confrontando, ma se fanno un partito nuovo con a capo Berlusconi, che differenza c’è da prima? Berlusconi, dopo la condanna a sette anni al processo Ruby, dovrebbe fare un passo indietro? Secondo me no, perché sono ben altri i processi che lo dovrebbero preoccupare. Per me

Berlusconi resta uno dei politici più validi in Italia. Ditemi che non è vero! Uno che prende otto-nove milioni di voti! In vista delle elezioni comunali a Savigliano, che farete? Alle amministrative dobbiamo mettere le persone davanti ai simboli. Il centrodestra ha 4 consiglieri del Pdl ma che simpatizzano anche per Fratelli d’Italia... una lista civica risolverà il problema? Non so ancora dire se ci sarà o meno il simbolo di Fratelli d’Italia. Io auspico che ci sia. Però, se troviamo un gruppo di persone moderate di centrodestra o anche di centro che prima guardavano a sinistra ma che ora so-

Marco Buttieri

no scontenti della Giunta, bisogna sedersi ad un tavolo e ragionare. Personalmente, l’ipotesi di fare una lista civica con tutti i moderati mi vede d’accordo. Io comunque non escludo che in

Consiglio comunale ci sia una rappresentanza di Fratelli d’Italia. Crosetto, subito dopo le elezioni, ci aveva detto che era prematuro... Infatti, noi non imponiamo niente a nessuno. Chi ha i requisiti giusti (innanzitutto fedina penale “a posto” e competenza) può essere accolto. Ma non carichiamo tutti! Dobbiamo selezionare la classe politica che ci deve governare. Lei è entrato in Consiglio nel 1999, a 23 anni... cosa ne pensa di Beppe Bori che a 24 anni si è già candidato sindaco? Bori è stato con i giovani del Pdl e lo stimo. Secondo me, però, sta ragionando alla maniera della vecchia politica, ovvero: «Io dico che voglio fare il sindaco, così mal che vada farò l’assessore». Ha fatto un passo in avanti per ritagliarsi una posizione piuttosto che rappresentare un’area. Invece, con il suo gruppo avrebbe fatto bene a sedersi al tavolo dei “moderati” a discutere cosa fare per Savigliano. Non dire «Io mi candido sindaco e chi mi ama mi segua». Einaudi affermava che “bisogna conoscere per deliberare”. Per spodestare il centrosinistra che governa da vent’anni, quali sono le caratteristiche che deve avere il vostro candidato ideale? Piacere a 7.500 saviglianesi. Dobbiamo mettere da parte le ambizioni personali e trovare una persona seria, non troppo giovane, che abbia tanto tempo e già delle capacità amministrative. Guido Martini

mercoledì 3 luglio 2013

LEVALDIGI

7

Concerto del coro Fergusio

Restaurato l’organo

Il concerto del coro Fergusio a Levaldigi

Grande successo, lo scorso sabato 15 giugno, nella chiesa dell’Assunta di Levaldigi, per il concerto del coro Fergusio diretto da Rinaldo Tallone e dell’organista Bruno Manassero in occasione del restauro dell’organo. Una serata dedicata interamente alla musica che, inserita nella suggestiva cornice della chiesa, ha regalato piacevoli sensazioni. Particolarmente emozionante è stato il momento in cui una gentile signora levaldigese ha raccontato la storia del maestro organista Giovenale Tallone, padre del direttore del coro presente alla serata. Sin da bambino il maestro si recava ogni giorno da Levaldigi a Fossano in bicicletta, da Don Menardi, didatta di pianoforte ed organo, per studiare l’arte dei sette suoni. Nel

Giovenale Tallone

1935 Giovenale venne chiamato per la prima volta a suonare pubblicamente alla prima messa mentre nel 1995 Papa Giovanni Paolo II gli conferì un’ onorificenza nel 60° anniversario del “battesimo organistico”: la croce “Pro Ecclesia et Pontefice”. Nonostante il passare degli anni, il maestro non ha mai abbandonato l’organo e, anzi, ha ispirato altri musicisti come Manassero, il quale, durante la serata, dopo aver presentato il programma per organo, molto emozionato ha salutato il maestro Tallone, suo primo insegnante. Durante la serata il coro ha eseguito pezzi a cappella e ha concluso il concerto con alcuni brani polifonici di Bach, Pachelbel, Rutter,Vivaldi e Mozart, accompagnati dal suono dell’organo di Manassero. Al termine dell’evento, Rinaldo Tallone e Bruno Manassero sono stati omaggiati di prodotti tipici levaldigesi. Il coro e i maestri ringraziano tutti coloro che hanno partecipato e organizzato l’evento ed inoltre il coro Fergusio invita tutti gli amanti della musica che vorrebbero provare a cantare a contattare il maestro Tallone allo 0172.31467 o di scrivere una mail a corofergusio@virgilio.it.


8

savigliano

mercoledì 3 luglio 2013

EVENTO Organizzatori soddisfatti per la riuscita della festa

BREVI DALLA CITTÀ

Una “Consolata” da record

Dardanello ancora confermato alla guida di Confcommercio Alla guida della Confcommercio della provincia di Cuneo nel prossimo quinquennio 2013-2018 è stato riconfermato Ferruccio Dardanello. Al suo fianco opererà un comitato di presidenza con Pierino Sassone di Saluzzo (in rappresentanza dell’associazione albergatori), Luca Chiapella di Cuneo, Giacomo Badellino di Bra ed Agostino Gribaudo di Savigliano. Eletto anche il nuovo collegio dei revisori dei conti, che registra la presenza di tre noti professionisti: Giampiero Girardo, Marco Caviglioli e Gianni Cappa. La Confcommercio provinciale associa oltre 12.000 imprenditori dei settori del commercio, del turismo e dei servizi.

Preghiera di Padre Pio Il prossimo incontro a S. Filippo L’incontro di preghiera mensile di Padre Pio presso la chiesa di S. Filippo si terrà il primo venerdì del mese (5 luglio): si inizierà alle ore 8.30 con il S. Rosario e l’Adorazione ed alle ore 9 seguirà la S. Messa.

Smarrita una collana in oro giallo con la foto di una persona

Festa della Consolata: è stata un’edizione da record. Il bel tempo ha accompagnato tutte le sere e lo sforzo fatto dai volontari per organizzare i vari momenti è stato ripagato con grande partecipazione e affetto. La festa di questa chiesetta che si trova alle porte della città sta conquistando sempre più i cuori dei consolatini e dei saviglianesi. Il clou si è vissuto nella giornata di domenica, con la Santa Messa celebrata sotto il padiglione dall’abate di S. Andrea don Paolo Perolini, con una presenza di fedeli mai vista in passato. Ottima è stata anche la partecipazione alla Novena. Straordinaria è stata la serata di giovedì con la processione per le vie del borgo e la partecipazione delle autorità civili, con in testa il sindaco. Presenti anche molte associazioni saviglianesi coi propri labari, i bambini vestiti da chierichetti e la banda

Nei giorni scorsi, una signora ha smarrito in Savigliano una collana in oro giallo con ciondolo contenente una fotografia raffigurante un proprio caro. Essendo il gioiello di grande valore affettivo, chi l’avesse trovato è pregato di consegnarlo presso la redazione de “Il Saviglianese” in piazza Santarosa n. 21.

Il più bravo saldatore d’Italia lavora all’Alstom Ferroviaria Gianpiero Violini, 48enne di Envie, dipendente dell’Alstom Ferroviaria, è il più bravo saldatore d’Italia. È stato eletto campione il 12 giugno scorso, nella finale del Campionato Nazionale Saldatori che si è tenuta a Milano, dopo essersi confrontato con altri 15 operai specializzati provenienti da tutta Italia. Il Campionato saldatori è la competizione che mette alla prova le abilità nella saldatura, promossa dalla Randstad (la multinazionale olanGianpiero Violini dese attiva dal 1960 nella ricerca, selezione, formazione di Risorse umane e somministrazione di lavoro). Un’iniziativa che ha l’obiettivo di individuare i migliori professionisti sul mercato. A contendersi il titolo di miglior saldatore d’Italia, presso la sede milanese di Randstad, sono stati i 16 professionisti vincitori delle tappe organizzate nell’ultimo mese lungo la penisola, che si sono misurati in una prova completa di saldatura a filo su 3 passate, sfidandosi attraverso l’innovativo sistema virtuale Lincoln Electric “VRTEX™ 360”. Gianpiero Violini, primo classificato, ha vinto una macchina saldatrice Invertec 135S corredata di valigetta “Pronta per saldare”.

Una torta per “il grande Giuanin”

ARTE

I massari posano nella chiesetta: la festa 2013 è andata molto bene

musicale. Il concerto delle Très Chic ha concluso in modo favoloso la serata. Venerdì sera, gran concerto del gruppo La Settima Onda, in memoria di Paola Lanzetti, con un’incredibile partecipazione di pubblico che ha reso onore ai musicisti e all’amica Paola. Record di commensali alla cena dell’amicizia, che ha rappresentato in pieno l’attaccamento dei partecipanti, borghigiani e non, alla festa dedicata alla Madonna. Apprezzate sia l’accoglienza e la qualità del menù, che la simpatica animazione musicale a conclusione della serata. «In questi giorni – dicono i volontari – molte persone sono venute a congratularsi per la festa, ma siamo noi che dobbiamo ringraziare tutti quelli che hanno partecipato e hanno fatto sì che si vivessero momenti belli e indimenticabili. Diamo a

tutti appuntamento alla Festa della Consolata 2014, sperando di migliorarci e offrire sempre più allegria e felicità a tutti quelli che ci onoreranno con la loro presenza».

I numeri estratti I numeri estratti della sottoscrizione a premi: 1543, 439, 2588, 1689, 1105, 692, 2019, 90, 1157, 1646, 926, 3802, 2702, 1613, 3393, 622, 2115, 2384, 3111, 1024, 3542, 3517, 1822, 3544, 3227, 1133, 2452, 2800, 3814, 2843, 2258, 3486, 504, 2799, 537, 3112, 3431, 2937, 1086, 2181, 1471, 2559, 98, 2330, 3140, 3016, 2204, 2517, 549, 31. Per il ritiro, rivolgersi ad Audisio Giovanni (339.5968321), Pinta Guido (335.6508241), Gaggero Aldo (333.6242797).

Al museo Olmo i quadri che partecipano al concorso di pittura

Premio Leonardo: le opere in mostra

I.P.

Spazio Imprese alla Banca di Cherasco

Un sostegno alle “Pmi” Banca di Cherasco rinnova il suo impegno a favore delle Piccole e medie imprese (Pmi) fornendo loro un servizio di consulenza mirato a tre grandi ambiti: legale/fiscale, creditizio e mercati esteri. Lo Spazio Imprese nasce proprio con l’obiettivo di rispondere alla sempre più urgente richiesta di nuovi servizi e sostegno da parte delle Piccole e medie imprese locali. L’istituto di credito, avvalendosi delle competenze di professionisti del settore, offre ai propri clienti informazioni, previsioni e consigli sulle principali problematiche che le Pmi devono affrontare in questa difficile congiuntura economica, aiutandole a fare le scelte migliori in base alle loro caratteristiche specifiche e alle loro strategie. Il sevizio di consulenza legale/fiscale dello Spazio Imprese aiuta a gestire nel modo migliore le pratiche e gli obblighi di tipo legale, tributario e normativo, offrendo un supporto concreto, ad esempio nelle procedure di certificazione, compensazione e sblocco dei crediti con la Pubblica amministrazione, nei processi interni di forma-

lizzazione delle domande di partecipazione a gare pubbliche d’appalto, o nell’aggiornamento normativo in materie di particolare importanza come la sicurezza sui luoghi di lavoro e la privacy. Con il servizio di consulenza creditizia le aziende vengono affiancate da un esperto nelle scelte di tipo finanziario, per facilitare l’accesso al credito o per orientarle nei mercati valutari e delle materie prime grazie al servizio Forex&Commodity, migliorando così le proprie performance. Infine, la consulenza per l’estero mette a disposizione delle imprese un servizio che le aiuti a sviluppare e a trovare le migliori soluzioni per internazionalizzare il loro business, con il vantaggio di una gestione autonoma e diretta dell’operatività con l’estero, grazie anche alla garanzia offerta da Iccrea Banca, partner esclusivo del Credito Cooperativo. Con lo Spazio Imprese, Banca di Cherasco si presenta sempre più come partner affidabile e trasparente per le piccole e medie imprese del territorio, capace di sostenerle concretamente e di interpretare le loro reali esigenze.

Uno scorcio delle opere in mostra: domenica si consegneranno i premi ai vincitori

La mostra delle opere presentate al con- ca, Laura Somale, Barbara Figlioli e Facorso nazionale di pittura “Leonardo”, brizio Gavatorta, residenti a Savigliano. Il giunto alla quarta edizione, allestita pres- quadro di piccole dimensioni eseguito da so il museo civico “A. Olmo”, rimarrà Lorenzo Garini di due anni e mezzo, fraaperta fino a domenica 7 luglio, quando tello di Leonardo a cui è dedicato il converranno consegnati i premi ai vincitori, corso, ha rivelato, facendo felici i genitocon il seguente orario: giovedì 15/18,30; ri, una sua predisposizione per l’arte pittovenerdì 10/12,30 e 15/18,30; sabato rica, che merita di non essere trascurata. Le opere fuori concorso del 10/12,30 e 15,30/18,30; pittore saluzzese Matteo domenica 10/13 e Notaro, laureato in design 15/18,30. all’Accademia delle Belle La rassegna è stata Arti di Cuneo, raffigurano organizzata dall’assodei volti femminili con gli ciazione culturale senza occhi che esprimono sentifini di lucro “l’Onda”, in menti e sensazioni interiocollaborazione con il ri, intuiti dopo averli ossergallerista Piero Senesi. vati attentamente. Sono Vi hanno partecipato setfuori concorso anche i ditanta artisti tra cui Assegni e i dipinti della scuosunta Mellano, Michela materna Gullino di Savilangelo Biolatti, Biagio gliano, della scuola statale Oliva, Domenico Moradell’infanzia Ilaria Alpi di glio, Ida Dutto, Tommaso Rocca, Secondo Roc- Volto femminile di Matteo Notaro Saluzzo e dei ragazzi della

Il quadro di Lorenzo, fratello di Leonardo

Pediatria di Savigliano, presentati dalla Onlus “Il Fiore della Vita”. I lavori che hanno partecipato al concorso sono stati realizzati con una tecnica a piacimento, attenendosi però al tema “L’infanzia, la voglia di vivere e crescere”. Un tema che impone all’artista da andare a ritroso nel tempo, finché si ritrova bambino. Giovanni Bosio


savigliano

mercoledì 3 luglio 2013

CHIESA Padre Quattrocchio, a lungo missionario in Kenya

Sessant’anni di sacerdozio Ottantatre anni d’età, 60 di sacerdozio e più di 40 vissuti in missione nel continente africano. Abbiamo colto l’opportunità di parlare con Padre Giuseppe Quattrocchio, missionario della Consolata, in occasione della ricorrenza dell’anniversario della sua ordinazione sacerdotale, avvenuta il 28 giugno del 1953. Incuriositi e affascinati dalle sue esperienze di vita, gli abbiamo chiesto di raccontarci le origini della sua vocazione missionaria: «La vocazione è un dono di Dio», ha risposto in modo appassionato, «è un dono che ha molte sfaccettature, alcune delle quali assai avventurose. La missione è una scelta generosa che impegna tutta la vita». Padre Quattrocchio ha cominciato a pensare a cosa significasse fare il missionario quando era ancora un ragazzi-

Padre Giuseppe Quattrocchio

no: a dieci anni, infatti, ospite delle suore della Sacra Famiglia alla Pro Pueritia, ebbe l’occasione di ascoltare le storie del fratello di Madre Matilde, che era missionario in Mozambico. La scelta di intraprendere un cammino di vita missionaria è

poi arrivata successivamente, sostenuta dalla forza dei valori che Giuseppe aveva recepito dalla famiglia e dagli insegnamenti datigli dalle suore. I primi dieci anni sono stati spesi tra le attività a Varallo, durante la guerra, e Ceresetto, per arrivare poi al periodo di noviziato o, come lo definisce simpaticamente lui, training, durante il quale ha imparato ben quindici mestieri diversi, tutti rivelatisi poi utili negli anni passati in terra africana. Padre Quattrocchio in Kenya è stato per più di quarant’anni. Ha vissuto ad Amugenti, nella Valle dell’Inferno, definita così per il caldo asfissiante e la mancanza d’acqua, e infine a Nairobi, dove è diventato un «missionario contafavole»; è nella capitale keniota, infatti, che Padre Quattrocchio ha cominciato a raccontare e a scrivere storie: storie di

ciò che i suoi occhi avevano visto, storie delle sue esperienze nelle varie missioni e storie degli usi e dei costumi dei popoli e delle tribù che aveva incontrato. Non ha dimenticato la generosità dei saviglianesi che hanno aiutato economicamente le missioni keniote e racconta che pian piano i vari popoli hanno imparato a vedere nei missionari «non dei conquistatori, ma delle persone che vogliono portare aiuto». Infine, un nuovo incarico l’ha riportato in Italia: da sei anni si occupa del Museo Etnografico di Scienze Naturali, allestito dall’Istituto Missioni della Consolata di Torino. Da Torino arriva il suo affettuoso saluto ai compaesani: «Pregate anche un po’ per me, perché io possa chiudere la mia vita “senza debiti”». Chiara Tavella FOTO GINO

C l a s s e 19 5 3

CURIOSITÀ

9

Propiziò il passaggio al Fai

Al castello di Masino, lo zampino di Bonino

Il castello di Masino è a Caravino, nel Torinese

Al castello di Masino, Bonino ci ha messo lo zampino. Il consigliere comunale con la grande passione per la nostra storia ci ha contattato nei giorni scorsi per svelarci una curiosità. Il castello in questione, che si trova a Caravino, in provincia di Torino, storicamente era la dimora dei conti Valperga ed è da venticinque anni di proprietà del Fai (Fondo per l’ambiente italiano). A propiziare questo passaggio fu il professor Antonino Olmo, già preside del liceo saviglianese, che si interessò alla vicenda proprio su segnalazione di Carmine. Bonino ci ha infatti mostrato un quadretto che ritrae il castello, sul cui retro c’è uno scritto del professor Olmo, che recita: “Castello di Masino dei conti Valperga. Acquistato dal Fai nel 1987 per una serie di vicende favorevoli, determinate dalla segnalazione fatta da Carmine Bonino del libro di Beatrice Niccolini, discendente dei Valperga, dal titolo “Valperga e Savoia, due dinastie per un regno”. Il trapasso di proprietà dell’ultimo erede, conte Luigi, si è concluso tramite il conte Umberto Novarese ed il sottoscritto. Nella cappella del castello riposa la salma di Arduino, primo re d’Italia. Il castello è ricco di memorie, di documenti, di libri e di opere d’arte”. E infatti il maniero, nel 1987, alla morte della marchesa Vittoria Leumann, moglie di Cesare Valperga, venne acquisito dal Fai. Nel 1988 fu dichiarato “di alto interesse storico artistico” dal Ministero per i Beni Culturali. Ancora oggi la dimora è una perla dei beni che il Fai, con tanta cura, mantiene viva. Chi volesse visitarlo può trovare tutte le informazioni sul sito www.fondoambiente.it.


10

mercoledì 3 luglio 2013

a tempo, ormai, è svanita la memoria del dolorosissimo furto che colpì il Museo saviglianese nel novembre 1922. Ignoti, compresa una donna, riuscirono a penetrare nella sala blindata che custodiva i preziosi donati anni prima su volere di Teresa Milanollo e destinati a formare il primo nucleo dell'istituzione museale saviglianese. Fu un «colpo» senza precedenti, che lasciò il segno nella città umiliando gli amministratori e alimentando una profonda frustrazione tra tutti coloro che stavano adoperandosi per lo sviluppo di un primo consistente nucleo di raccolta storica cittadina. Un furto la cui memoria è entrata nel dna dei saviglianesi e vi è rimasta a lungo: ancora negli anni Sessanta non era fatto insolito sentire ironici commenti sulle «parure» di gioielli o di bigiotteria indossate dalle donne nel passeggio pre serale sotto i portici del centro: osservati con disprezzo, i preziosi erano indicati -si diceva- come quelli provenienti dalle vetrine che custodivano il tesoro delle Milanollo. Si trattava di semplice, sfacciata e presuntuosa sciatteria: in realtà nascondeva un dispiacere che aveva lasciato il segno in città e che ipotizzava che chiunque, autorevole o meno, organizzato o non, avesse potuto essere il responsabile del drammatico furto e avesse anche potuto permettersi poi il lusso di mostrare ai quattro venti, in modo indisturbato, la refurtiva (ciò la diceva lunga sui sospetti che all'epoca -e anche dopo- si erano sviluppati!). La storia di questa vicenda è quanto mai strana. Nella notte tra il 6 ed il 7 novembre 1922 qualcuno prende di mira il preziosissimo lascito. Si trova in una delle due sale che sono ospitate all'ultimo piano della Scuola Elementare Maschile (ora municipio) e che formano il nucleo museale inaugurato il 1° giugno 1913. Per arrivarvi scavalca il muricciolo posto ad Est dell'edificio (per intenderci, su corso Schiaparelli, attuale corso Roma, visto che l'Ara della Vittoria è del 1930). Penetra nel cortile, scala la parete esterna sino a una finestra, probabilmente aperta, e raggiunge il corridoio che dà l'accesso al museo. Ha buon gioco a forzare la porta e ad entrare nella prima sala, quella che ospita il lapidario. Agisce indisturbato, anche perché i locali, la notte, sono del tutto sforniti di controllo. Prende poi di mira l'accesso alla seconda sala, quella delle collezioni pre-

D

ziose, dove si conservano, in apposito armadio a vetri realizzato con maestria dal bravo ed eclettico Virgilio Vineis, tutti gioielli già in uso alle Milanollo. Con un trapano sforacchia qua e là uno dei pannelli inferiori della porta nella speranza di poter creare un varco: la presenza di una

• Le fotografie originali (l’immagine di rue du Cirque 5 a Parigi, dove abitava Teresa Milanollo) e le riproduzioni (l’immagine primitiva del Museo, il disegno di Maria e Teresa Milanollo, opera di Charles Doussault, l’ex Scuola Elementare Maschile ed il busto di Teresa Milanollo, opera di Charles Francis Fuller, appartenenti a collezioni private saviglianesi) sono di Luigi Botta.

’elenco di quanto è stato rubato al Museo di Savigliano è veramente vertiginoso: un vero patrimonio di gioielli degno di un reale. Impressionante. Una fortuna che documenta il valore dell’arte e la notorietà delle sorelle Milanollo.

15. Coperchio di una curiosa scatola per colofonia. 16. Una sordina in osso. 17. Piccolo orologio in oro. 18. Bel diadema in oro e smalto azzurro ornato di 5 grosse perle in uno scrigno rotondo con T. M. in lette-

torno e recupera una mensola che sostiene un busto del museo. Vi sale sopra. Elimina il vetro con la colla mastice, evitando che i frantumi vadano rumorosamente a terra, e con un bastone forza l'inferriata metallica praticandovi un'apertura sufficiente a far passare il capo e il corpo di un minuscolo individuo. Uno dei ladruncoli presenti riesce dunque a penetrare nel salone blindato e, forse con minor dimestichezza nel «lavoro», a darsi da fare intorno all'armadio che ospita i gioielli. Ha difficoltà ad agire con la colla mastice per spezzare il vetro ed interviene, con un martello e uno scalpello portati dal-

l'esterno, contro la serratura, che manda in mille pezzi. Poi arraffa tutto quel che gli interessa. Solo preziosi: li infila in un sacchetto e lascia scatole e contenitori disseminati qua e là sui ripiani della grande teca. Non se la prende con nient'altro. Torna sui suoi passi e, lentamente e con la massima circospezione, ripercorre la strada dell'andata, sino a risuperare verso l'esterno il muricciolo di cinta delle scuole. È fatta. Le tracce sono quasi nulle. Sulla mensola recuperata nel museo compare l'impronta di un piede nudo lungo non più di 23-24 centimetri, oltre al segno di un tacco di gomma, che si rileva anche lungo il percorso, sulla ghiaia,

RUBATI

Oro, rubini, diamanti e altro L’elenco (manca, già in origine, il numero 47). 1. Piccola statua di Napoleone. 2. Cavallo ungherese. 3. Cofanetto in argento rabescato. 4. Due bicchieri in vermeil. 5. Medaglia del princ. di Furstenberg. 6. Necessaire da lavoro in argento. 7.Taccuino con miniatura. 8.Taccuino rabescato acciaio e oro con rilegatura. ricca. 9. Portamonete nero col ritratto delle sorelle. 10. Portamonete di madreperla colle iniziali T. M. 11. Cassettina in cuoio di Russia con le cifre T. M. ribattute. 12. Specchio in un medaglione nero collo stemma di Lorena. 13. Pistola a manico avorio. 14. Bel tagliacarte col manico smaltato e la lama in vermeil.

blindatura metallica interna lo fa desistere. Niente da fare neanche con la serratura.Tenta dunque con la parte superiore: un vano chiuso da vetrata e bloccato da sbarre trasversali in ferro della dimensione di un pollice.Troppo alto; non vi arriva. Si guarda in-

di Luigi Botta

Nella notte tra il 6 e il 7 novembre 1922, sparisce nel nulla la preziosissima donazione che Teresa Milanollo destina alla sua morte al museo di Savigliano

L

l’approfondimento

re d'oro. 19. Diadema simile colle cifre M. M. sullo scrigno. 20. Una parure in bei granati riunita in una, scatolascrigno (una collana con croce, due collane in piccoli grani e parecchie fila, 2 braccialetti di cui uno flessibile, 2 spille, 2 paia orecchini, 2 spilloni da capelli con bottone movibile, 1 fermaglio da cintura). 21. Parure di corallo in una scatola scrigno (1 collana con croce, orecchini e spilla). 22. Spilla e orecchini con pendenti, oro e smalto bianco, 3 smeraldi e 20 rubini. 23. Bellissima spilla e orecchini in oro rabescato con 13 rubini e 3 piccoli brillanti. 24. Spilla-collana alla quale è sospesa un S. Esprit e orecchini con pendenti in oro rabescato e ornati di 8 rubini, 2 smeraldi e perle. 25. Spilla e orecchini; la spilla in forma di croce porta nel centro un opale circondato da due granati, 2 smeraldi e 4

100 E PIÙ GIOIELLI picc. perle. 26. Spilla forma serpente formante un nodo con un turchese sulla testa; orecchini con pendenti ugualmente forma serpente con una turchese sulle 4 teste. 27. Spilla e orecchini in malachito; 3 piccoli rubini e 5 perle attorno al rubino della spilla. 28. Braccialetto in oro rabescato con rubini e perle. 29. Braccialetto in oro rabescato circondato da un serpente il cui corpo è incrociato di perle fini e di smalto azzurro con piccolo rubino sulla testa. 30. Bel braccialetto nodo in oro e smalto azzurro con 2 brillanti. 31. Braccialetti in oro rabescato: serpente con due teste e 1 rubino ed una perla su ogni testa più due altri rubini. 32.Altro serpente con due teste: 1 rubino su ogni testa, piccole perle per gli occhi. 33. Braccialetto in oro rabescato, avente nel centro di una croce un opalo circondato da 2 graniti,2 smeraldi e 4 piccole perle. 34. Bel braccialetto in smalto bleu foncè, ornato di grossa perla. 35. Braccialetto flessibile in oro, ornato di 14 perle e di alcuni rubini. 36. Bel braccialetto in oro rabescato formante un nodo ornato di sei rubini con sei perle. 37. Braccialetto in oro rabescato, ornato di catenelle con pendenti di pallino d'oro e di 13 picc. perle in 3 file al disopra dell'attacco.

38. Braccialetto in oro rabescato formante un nodo ornato di 3 perle circondate da 2 piccoli zaffiri. 39. Braccialetto in oro con bel granato circondato di 4 perle. 40. Braccialetto in catena d'oro, con 13 piccoli rubini. 41. Braccialetto flessibile in oro rabescato con articolazioni portanti ciascuna un turchese. 42. Braccialetto flessibile catena portante un motivo in oro con un rubino ornato di due opali. 43. Braccialetto flessibile formato di 5 file di piccole perle con fermaglio di 9 perle più grandi. 44. Due braccialetti simili, semplice anello d'oro rabescalo con due pendenti a palline d'oro. 45. Due belle spille in smalto bleu foncè e brillanti. 46. Nodo di smalto, bleu foncè, incrostato d'oro. 48. Spillone con bottone azzurro incrostato d'oro e brillanti. 49. Spilloni d'oro piccolo trofeo musicale. 50. Catena in oro con 2 motivi in oro rabescati e 2 granati. 51. Piccola croce in ebano con piccoli diamanti. Cristo d'oro. 52. Collana di piccole perle con fermaglio in oro. 53. Bellissima parure, spilla e orecchini con pendenti. 9 perle, 4 bei rubini, 15. picc. rubini e un fogliame di piccoli smeraldi. 54. Collana in oro portante una placca con rubini e 2 perle - Doppia catenella, spilla e orecchini con pendenti (8 rubini e 6 perle in tutto).

55. Spilla e orecchini con 3 pendenti in ametiste. 56. Spilla e orecchini con pendenti su oro ornate di sette granati. 57. Spilla e orecchini in oro. 58. Spilla e orecchini con pendenti in oro, 5 smeraldi e 6 perle. 59. Spilla in nodo di serpente, occhi di rubini e squame d'oro, orecchini con 2 turchesi. 60. Spilla a nodo con pendenti e numerose perle; braccialetto flessibile in oro; collana d'oro. 61. Gioielli in vecchi ciottoli del Reno; spilla, orecchini, 2 spilloni da cappello e anello. 62. Bel braccialetto flessibile in oro con un granato e perle. 63. Bel braccialetto in catene flessibili con 3 opali e 2 granati. 64. Braccialetto flessibile in oro (7 picc. perle e 14 picc. rubini). 65. Braccialetto in oro in forma di ramo d'albero (1 perla e 2 turch.). 66. Braccialetti saggio dell'arte araba. 67.Anello nero senza fermaglio. 68. Corno di bufalo rivestito nell'interno di una placca d'oro. 69. Spilla in oro con granato e perle. 70. Spilla ajour con granati e turchesi 71. Piccola spilla in oro e smalto. 72. Spilla in trofeo musicale. 73. Gioiello di fantasia sopra smalto bianco e bleu con

di qua e di là del muretto di cinta. «Così stanno le cose -sentenziano le cronache-; il furto è avvenuto e gli autori l'hanno fatta franca; e l'autorità mentre sta attivamente ricercando i ladri e briga a che i preziosi gioielli, lascito cospicuo di grande valore intrinseco e artistico della nostra munifica Milanollo, possano, se non tutti, almeno in parte essere recuperati», diffonde un primo elenco dei beni trafugati. L'unico documento che attesta la consistenza del patrimonio donato da Teresa Milanollo al Comune di Savigliano è la fotografia di grandi dimensioni che l'amministrazione comunale aveva a suo tempo fatto scattare. Era stata richiesta -tale fotografiadal marito della violinista, generale Théodore Parmentier: doveva testimoniare l'avvenuta costituzione della sala con la sistemazione dei preziosi. Assumeva il ruolo di un atto formale -ogni passaggio trova rispettosa testimonianza nei faldoni dell'Archivio Storico- col quale l'amministrazione saviglianese accettava l'impegno a conservare in modo perenne la memoria delle due violiniste «nella loro città d'origine» (così come richiesto nella memoria testamentaria di Teresa). La fotografia -che prende la strada di Parigi, rue du Cirque 5, a ridosso degli Champs Elysees, dove Teresa ha abitato col marito in modo continuativo a partire dal 1878- mostra nel dettaglio la grande teca ed il suo prezioso contenuto. Che è fatto di diplomi, trofei, ricordi, sculture, regali e gioielli. Soprattutto gioielli. Quelli che papà e mamma Milanollo -prima-, le due sorelle -poie la sola Teresa -infine- avevano raccolto e salvaguardato affinché la grande epopea musicale della modesta famiglia subalpina, interrotta dalla prematura morte di Maria, avesse potuto tramandarsi

ai posteri. Alla morte di Teresa, avvenuta il 25 ottobre 1904 a Parigi, era toccato al marito rispettare la volontà della violinista e provvedere alla creazione delle borse di studio destinate al Conservatorio di Parigi e di Milano, alla donazione per beneficenza di quasi tutti i suoi violini, compresi l'Amati e gli Stradivari, e all'autorevole trasferimento di tutti i beni, documenti e memorabilie a Savigliano. Il furto rappresenta, in qualche modo, la fine di una parte della storia. Tutti, compreso il podestà Annibale Galateri, sin da subito cercheranno di ignorare il fatto, per dimenticarlo. Ma non ci riusciranno. 29 smeraldi. 74. Croce con 8 granati. 75. Bella collana in oro con fermaglio ornata di 4 perle e 2 brillanti. 76. Collana in oro con perla e 10 piccoli rubini. 77. Collana a forma di catenella con placca in oro e brillante. 78. Cordoncino nero con fermaglio d'oro; catenella in oro. 79. Catena in oro con vaso d'oro. 80. Catena in oro con medaglione. 81. Catena piatta in oro con medaglione. 82. Piccola catena piatta in oro con placca in smalto nero. 83. Grande catena in oro (metri 1.40) con passante e smeraldo. 84.Altra grande catena in oro (quasi med. lunghezza) con passante oro. 85. Piccolo medaglione rotondo. 86. Calice in argento con ghirlanda di foglie in argento cesellato. 87. Un cofanetto porta boccette. 88. Un vaso porta fiori in argento e vermeil. 89. Un brucia profumi in vermeil. 90. Un servizio da colazione simile. 91. Bicchiere in vermeil. 92. Due guarniture da scrivania (tagliacarte, timbro e penna). 93. Un medagliere con 18 medaglie.


MERCOLEDÌ 7 LUGLIO 2013 IL SAVIGLIANESE 11


12

savigliano

mercoledì 3 luglio 2013

ASILO PIEVE

Ora la scuola chiuderà per lavori

Diplomati a pieni voti! Venerdì 14 giugno alla scuola dell’infanzia “Santa Maria della Pieve” si sono diplomati a pieni voti: Aurora Astesana, Alice Avolio, Davide Basolu, Martino Daniele, Mattia Gallo, Giulia Giordano, Alessia Gramaglia, Alissa Likai, Stefano Maurino, Federico Mellano, Giacomo Mellano, Lucia Mina, Nicolò Ramello ed Emiliano Sabena. Gli “gnometti” sono diventati grandi e pronti ad affrontare le nuove imprese scolastiche nella Primaria. Le insegnanti augurano loro una brillante ed entusiasmante carriera. La consegna dei diplomi è avvenuta in occasione della festa di fine anno che si

ASILO S. SALVATORE

La cerimonia di consegna dei diplomi ai bimbi

è tenuta presso i locali della Sacra Famiglia. «Cogliamo l’occasione – dice la presidente dell’asilo Elsa Rabbia – per ringraziare le suore e tutto il personale della Sacra Fami-

glia per l’ospitalità che ci viene offerta per il prossimo anno scolastico» (durante il quale ci saranno i lavori per costruire il nuovo asilo della Pieve, ndr).

Spettacolo di fine anno al Miretti-Raviolo

Buone vacanze e arrivederci a settembre tica rappresentazione a coronamento dell’attività scolastica. «Prima di passare al rinfresco – dicono gli amministratori dell’asilo – sono stati consegnati i diplomi per i bimbi che rimarranno ancora con noi il prossimo anno e le lauree a quelli che, con nostro rammarico (ma questa è Lo spettacolo di fine anno guidato dalla maestra la vita), ci abbandonano per andare alle ElementaUn altro anno è passato e, come di consue- ri». L’amministrazione ringrazia gli alunni, i genitori, to, si è svolta la festa di fine anno scolastico al- i nonni, l’insegnante, il personale, nonché tutti i vol’asilo Miretti-Raviolo di San Salvatore. Con il fa- lontari che danno una mano a tenere viva la scuovore di un pomeriggio assolato, nel cortile della la, cosa non facile in questi tempi di crisi. Buone vascuola gli alunni si sono cimentati in una simpa- canze e arrivederci a settembre».

ASILO GULLINO

L’orto curato con i nonni

Bimbi dal pollice verde Zucchine, insalata e prezzemolo – e presto anche pomodori e melanzane – fanno bella mostra di sé nell’orto del modulo verde della scuola per l’infanzia “Gullino”. I piccoli allievi, aiutati dalle insegnanti e da qualche nonno, hanno dato libero sfogo al loro pollice verde allestendo un orticello di classe da fare invidia…. Tutto è rigorosamente allineato, non ci sono erbacce e i diversi ortaggi sono divisi per reparto. Infine, per rendere ancora tutto più bello, tanti colorati fiorellini fanno da cornice. Il progetto dell’orto in classe è nato grazie alla collaborazione di tante persone: non solo le insegnanti, che si sono prodigate nel seguire i bambini nelle diverse fasi, ma anche genitori e nonni che, con pazienza, hanno smontato bancali e creato aiuole, zappato e preparato il terreno per la semina. Le sementi sono poi state offerte da due ditte del settore. «L’idea – spiegano le insegnanti – è nata nell’ambito del

I bimbi curano le piante aiutati dai nonni

progetto Alimentazione; la nostra curiosità era quella di capire da dove provengono i cibi di cui ci nutriamo. Siamo partiti dalla scoperta che il seme, germogliando, dà origine alla piantina e alle radici, che ha bisogno di acqua, luce e terra e di molte cure. Al termine di questo processo di scoperta, abbiamo deciso di sperimentare…».

Ecco gli orti realizzati dalla scuola dell’infanzia

ESTATE RAGAZZI

Stanno girando tra negozi e studi

Alla scoperta dei mestieri L’Estate Ragazzi è nel pieno della sua attività e in queste prime due settimane le giornate sono passate veloci tra compiti, laboratori e gite. «Il tema di quest’anno – raccontano i giovani partecipanti – è conoscere i mestieri che potremo scegliere di svolgere quando saremo grandi. Così, noi ragazzi di 5ª elementare e delle medie, ogni settimana analizziamo con gli assistenti un settore economico e dobbiamo andare ad intervistare, in piccoli gruppetti armati di macchina fotografica, i “protagonisti” delle varie attività». Per quanto riguarda il settore “alimentare” e il settore “benessere, igiene e salute” i ragazzi hanno potuto capire cosa significa lavorare come panettiere, pasticcere, macellaio, barista, gelataio, gastronomo ed ancora parrucchiere, estetista, bar-

I ragazzi in alcuni negozi da loro visitati

biere.... Hanno parlato anche con un medico, uno psicologo, una neuropsichiatra infantile e una fisioterapista. «È stato molto interessante – aggiungono i ragazzi – vedere tagliare la carne, impastare il pane e preparare le pizzette, fare la pasta e gustosissimi antipasti, assaggiare tanti dolci appena sfornati, provare a fare il caffè, scoprire tutte le varie fasi necessarie per ottenere un ottimo gelato e poi assaggiare i vari gusti. Così come è stato intrigante vedere come si fa a tagliare i capelli, a mescolare le varie tinte, ad usare la piastra per fare i boccoli. Inoltre, ci ha incuriosito capire qual è il compito dello psicologo e della neuropsichiatra infantile (di cui spesso sentiamo parlare), del veterinario e del medico. Abbiamo scoperto che per questi lavori bisogna avere passione e volontà, per alcuni fantasia, ma soprattutto ci vogliono tante ore di fatica ed impegno!». I ragazzi ringraziano per la gentilezza e la disponibilità la panetteria Calandri, la gastronomia Da Beppe, la gastronomia Le armonie del Gusto di Elvira Bertola, la gelateria “Al buon gelato”, la pasticceria Scaraffia, la pasticceria Belle Epoque, il bar Zanzibar, la macelleria Giordanengo, l’estetica Da Sandra, i parrucchieri Team Tre, la pettinatrice Daniela, il parrucchiere Renato, il parrucchiere Marco Bertone, il medico Pierdomenico Bossolasco, il veterinario Emilio Bosio, lo psicologo dottor Demichelis, la neuropsichiatra infantile Silvana Garello e la fisioterapista Roberta. E il viaggio nel mondo dei mestieri continua.

Una sperimentazione che ha dato letteralmente i suoi frutti, in questo caso di stagione, ma che non ha appagato completamente i bimbi, i quali, dopo aver dato sfogo alla loro verve agricola, hanno anche affinato le doti commerciali allestendo un banchetto di vendita dei prelibati ortaggi. Così, sporta alla mano, nonne e mamme possono acquistare verdura di stagione coltivata con tanto amore dai loro piccini e rigorosamente biologica. «Vorremmo ringraziare – concludono le maestre – quanti hanno collaborato a questa idea, donandoci il loro tempo e le loro competenze. Un lavoro davvero prezioso. Il nostro grazie va anche alle ditte Borio e Orto Mio, in particolare al signor Bojeri per averci regalato i semi per le nostre colture». Liliana Cimiero

E c’è chi si diletta con l’arte

I bambini del modulo giallo della scuola dell’infanzia di corso De Gasperi hanno aderito anche quest’anno al “Premio Leonardo”, proposto dalla Galleria d’Arte Senesi in ricordo del piccolo Leonardo Garini, con esposizione di opere pittoriche presso il Museo Civico di Savigliano. Ed hanno composto il loro “capolavoro” che esprime tutti i colori, la gioia e la voglia di vivere dell’infanzia. I bambini e le insegnanti delle sezioni D – E, attraverso le pagine del giornale, colgono l’occasione per ringraziare le famiglie che nel corso dell’anno scolastico hanno offerto la loro disponibilità e la loro collaborazione per la buona riuscita di tante attività e progetti.

SACRO CUORE Ballerini e cantanti col grembiulino

Fanno «ciao ciao» alla scuola

La scuola dell’infanzia Sacro Cuore ha messo in scena uno spettacolo all’Aurora (foto Ferrero)

Domenica 9 giugno è stato per i piccoli alunni della scuola dell’infanzia paritaria “Sacro Cuore” un giorno speciale. Come ogni anno, infatti, si è tenuta la Festa dei Bambini, organizzata dal personale scolastico e da alcuni volontari. Al mattino i bimbi hanno animato la messa delle ore 11, celebrata da don Marco. Al pomeriggio, invece, si sono trasformati in ballerini e

cantanti “in erba” e hanno messo in scena, presso il cinema Aurora, uno spettacolo dal titolo “Ciao ciao Scuola!”, con il quale hanno festeggiato l’arrivo dell’estate e la fine delle lezioni. Il pomeriggio è poi proseguito con la merenda comunitaria, la visita, nei locali della scuola, della mostra dei lavori dei bambini e la libera sottoscrizione a premi.


savigliano

MOTORI Si

corre la terza edizione della gara di regolarità

Savigliano Historique

La partenza della “gara di regolarità” avverrà in piazza del Popolo, di fronte all’Ala

Doppio appuntamento in città per gli appassionati dei motori. Torna la Savigliano Historique, la gara di regolarità valida per il Campionato Nord Ovest organizzata dalla Savigliano Corse sotto l’egida dell’Asi (Alleanza sportiva italiana). La manifestazione, alla sua terza edizione, si svolgerà sabato 6 luglio con partenza del primo equipaggio alle ore 18 da piazza del Popolo, davanti all’Ala polifunzionale. Il percorso, da ripetere due volte, si snoderà con oltre 50 rilevamenti cronometrici a Savigliano (piazza del Popolo, Torre dei Cavalli), Monasterolo di Savigliano (piazzale cimitero), Lagnasco (Asprofrut), San Giuliano (all’altezza della nuova area artigianale), Marene (piazza Simaglia), per un totale 140 km. Come ci spiega Claudio Cuteri, presidente del sodalizio sportivo saviglianese, «il Campionato Nord Ovest è un campionato, geograficamente circoscritto, di manifestazioni di regolarità per auto storiche e moderne. Si tratta di un campionato “vero”, semplice e senza coefficienti che alterano i risultati e con la possibilità anche per i giovani e i neofiti di potersi confrontare con altri equipaggi allo stesso livello di “driver”. Possono partecipare tutti, anche se residenti al di fuori del Nord Ovest». Quali le novità dell’edizione 2013? «Abbiamo impostato un percorso più corto rispetto allo scorso anno – ha sottolineato Cuteri – ma ci saranno più rilevamenti cronometrici a pressostato al centesimo non concatenati. Si sfideranno, dandosi “battaglia” sulle strade aperte alla normale circolazione, una trentina di autovetture. Tra queste, voglio segnalare l’Opel Kadett GT/E con cui correranno Marco Oliveri (pi-

lota) e Graziella Dotta (navigatrice) oppure la Porsche 911 di Antonio Bruna e Stefano Villa. senza dimenticare la REnault Alpine A 110, l’Autobianchi A 112 Elegant e l’Alfa Romeo Giulia Super. Tutte macchine d’epoca che faranno apprezzare al pubblico presente il rombo puro dei motori». Qualche equipaggio che sarà al via? «Non posso non citare i due argentini, naturalizzati saviglianesi – sono infatti di Monasterolo – Norberto Montoya e Marcelo Gonzales su una Fiat 128. Avevano già partecipato la scorsa edizione: quest’anno vorranno sicuramente cercare di migliorare il posto in classifica del 2012. Senza dimenticare i “nostri” della Savigliano Corse Bruna-Stefano e i Bossolasco su lancia Delta 16 V». Cos’è una gara di regolarità? «Gli equipaggi devono mantenere la media oraria ed il tempo imposto dalla direzione corsa per percorrere un certo tragitto. Altrimenti si incorre in diverse penalità. Il bello è proprio la capacità dei piloti nel centrare il passaggio cronometrico in modo preciso al centesimo. Ed anche se meno emozionante della velocità e del rally, sicuramente ha un suo fascino. Il pubblico potrà apprezzare la concentrazione e la bravura dei piloti e dei navigatori nel riuscire a compiere anche pochi chilometri senza sgarrare di un secondo. Credeteci, sembra facile, ma non lo è assolutamente». Chi volesse partecipare? «Per la parte sportiva le iscrizioni non sono ancora chiuse e termineranno venerdì 5 luglio alle ore 20. Gli interessati possono iscriversi compilando l’apposito modulo presente sul sito della Savigliano Corse ed inviarlo via fax allo 0172.1916530 (ore ufficio) op-

pure via mail all’indirizzo segreteria@saviglianocorse.it. Costo iscrizione: 150 euro ad autovettura. A chi, invece, volesse assistere alla gara di regolarità dò appuntamento a sabato lungo tutto il percorso. Lo scorso anno è andata bene, speriamo di ripetere la stessa positiva esperienza». Sabato 6 luglio si terrà anche un raduno di auto storiche. «Ricorderemo Pierino Beltrando, il pilota saluzzese prematuramente scomparso – conclude Cuteri –. Saranno presenti i figli Andrea e Roberto con una Lancia Delta appartenuta al padre. Dalle ore 17 e fino alle ore 20 si potrà ammirare un’esposizione di queste vetture in piazza del Popolo. Poi si partirà per un giro turistico a Monasterolo dove, presso il circolo Acli, si farà un’aperi-cena con i partecipanti alla gara di regolarità». Paolo Biancardi

mercoledì 3 luglio 2013

13


MERCOLEDÌ 7 LUGLIO 2013 IL SAVIGLIANESE 14


speciale monasterolo

mercoledì 3 luglio 2013

15

EVENTO La manifestazione si svolgerà da venerdì 5 a martedì 9 luglio. Gli appuntamenti

4ª Sagra del pollo e dei prodotti tipici locali

Un momento della Sagra del pollo e dei prodotti tipici dello scorso anno

Tutti a Monasterolo per la Sagra del Pollo e dei prodotti tipici locali. Ecco il programma della 4ª edizione che si svolgerà da venerdì 5 a martedì 9 luglio. Venerdì 5 luglio Ore 17.30, convegno dal titolo “Sicurezza sul lavoro in agricoltura: patenti agricole, adeguamento delle attrezzature e ultime novità normative” a cura dello studio Ares. Ore 18.30, inaugurazione. Ore 19, vernissage, nei locali del Castello, della mostra di pittura “Le luci e le ombre” di Fabrizio Gavatorta. La mostra sarà visitabile durante il periodo della sagra con il seguente orario: venerdì 5, sabato 6 e lunedì 8 luglio dalle ore 18 alle ore 20, domenica 7 luglio dalle ore 9 alle ore 20. Ore 20, prima serata gastronomica nel padiglione coperto: cena self-service a base di pollo e dei prodotti tipici locali nel padiglione delle feste. Menù: affettati misti, insalata di pollo, petto di pollo in carpione, pollo allo

spiedo, coscia di pollo, salciccia e spiedini, formaggi, dolce. Per info e prenotazioni, tel. 349.5569982, 335.6973380 Ore 21, serata danzante con l’orchestra “Simpatia”. Ore 23, “The summer is magis with 7 inc.” con , aprono la serata gli “Open sky sewers”. Sabato 6 luglio Ore 20, serata gastronomica: cena self-service a base di pollo e dei prodotti tipici locali nel padiglione delle feste. Ore 21, serata di intrattenimento con l’orchestra “I Braida” (ingresso libero). Domenica 7 luglio Ore 9, apertura mostra e scambio dei piccoli animali (per informazioni, contattare Luca al 348.7817860). Dalle ore 9.30 alle ore 19.30, presso il cortile interno del Castello si svolgerà la “Domenica a 4 zampe”: area gioco MobilityDog e giochi di naso per tutti i 4 zampe e proprietari allestita dagli

educatori di Baulab asd scuola di educazione cinofila. Alle ore 10, 15 e 18 incontri di Pet Education per tutti i bambini con la Pet Therapist Daniela Fraire (preiscrizione consigliata al 339.3650797); alle ore 17, sfilata dei cani in cerca di adozione del Rifugio “La Cuccia” di Cervasca”. A seguire dimostrazione di Dog Therapy a cura dell’associazione cinofila I Longobardi di Monza e dimostrazione di Agility ed attrazione del centro cinofilo Bau House. Per tutta la giornata gli educatori cinofili di Baulab saranno a disposizione per informazioni e consigli, mentre i volontari del Rifugio La Cuccia saranno a disposizione per adozioni e donazioni. Dalle ore 10 alle ore 18, il

Castello dei Solaro, sede comunale, sarà aperto per le visite. Ore 12, pranzo con menu della sagra self-service nel padiglione delle feste. Ecco il menù della sagra: antipasto, secondo con patatine fritte, dolce, acqua (10 euro). Ore 15, intrattenimenti per bambini nell’area del Castello con il grande mago Orpkeus con i suoi giochi e spettacoli di magia. Ore 18, aperitivo in musica. Ore 20, terza serata gastronomica con piatti a base di pollo e dei prodotti tipici locali nel padiglione delle feste. Ore 21, serata di intrattenimento e danza con l’orchestra “Massimo e Michael”.

Lunedì 8 luglio Ore 16.30, pomeriggio in allegria con l’associazione San Vincenzo e gli anziani monasterolesi. Ore 20, serata gastronomica: cena self-service a base di pollo e dei prodotti tipici locali nel padiglione delle feste. Ore 21, serata di intrattenimento e danza con Sonia de Castelli e l’orchestra di Enzo e Massimo (ingresso libero). Martedì 9 luglio Ore 21, grande serata finale con l’elezione di Miss “Pollastrella” 2013. Le Miss saranno accompagnate dai cani pluricampioni internazionali dell’allevamento “Saxon” di Rosalba Vigorita.


16

mercoledì 3 luglio 2013

CAVALLERLEONE Approvato bilancio di previsione

Aumenterà la Tares

Il Consiglio comunale ha deciso l’aumento della Tares

Si è tenuta, nella serata del 26 giugno, una seduta del Consiglio comunale. Dopo l’approvazione dei verbali della seduta precedente, si è parlato della rateizzazione della Tares, la discussa tassa sui rifiuti, che aumenterà quest’anno di circa 30 centesimi al metro quadro per abitazione. La rateizzazione approvata dal Consiglio prevederà tre scaglioni di versamento, che avranno scadenza rispettivamente il 29 luglio, il 30 settembre e il 20 dicembre e permetteranno di alleggerire il peso degli aumenti su privati e piccole imprese. È stato successivamente confermato il gettone di presenza dei consiglieri a 13 euro. Si è poi passati alla ricognizione del patrimonio immobiliare e alla redazione del piano di alienazione dei terreni comunali (12 piccoli appezzamenti): i proventi dell’eventuale vendita potrebbero andare a finanziare dei miglioramenti alla nuova strada comunale della Pedaggera. Si è quindi votata l’approvazione del bilancio di previ-

sione del 2013, che pareggia in euro 837.573,57 euro. Oltre alle spese correnti, sono stati elencati dal vicesindaco Bongiovanni gli investimenti previsti per il 2013. Sono stati impegnati 29 mila euro con avanzo di amministrazione, i quali finanzieranno alcuni lavori di manutenzione presso il cimitero, la revisione e sostituzione di alcuni elementi nel parco giochi per i bambini in piazza e la loro messa in sicurezza, sistemazioni sul Maira, e piccoli interventi sulla viabilità, relativamente alle strade comunali. Dagli oneri di urbanizzazione si sono ricavati 30 mila euro che finanzieranno la manutenzione del municipio, arredo urbano, manutenzione degli impianti sportivi, contributo alla parrocchia. Inoltre, è stato annunciato dall’Amministrazione che entro il 15 ottobre verrà inviato il progetto con la richiesta di contributo di 99 mila euro per la ristrutturazione della parte esterna del Palazzo Balbo Ferrero. Gianluca Gianoglio

monasterolo - cavallerleone

MONASTEROLO Inaugurata la nuova torre dello stabilimento

Cinquant’anni per Monge Cinquant’anni di attività ed uno sguardo al futuro con un impianto tutto nuovo: il traguardo raggiunto è solo un nuovo inizio per il gruppo Monge di Monasterolo, che nel 1963 al “core business” del pollo aggiunse il cibo per gli animali da compagnia. Da allora, l’impresa ne ha fatta di strada: la Monge esporta i suoi prodotti Le Chat e Special Dog in 51 Paesi del mondo. Lo scorso anno è stata in crescita (+5%) in un momento dove il mercato ha fatto registrare una flessione dello 0,8% e venerdì – con un investimento di 20 milioni di euro – ha inaugurato ufficialmente la nuova “torre” (quella che ha cambiato persino il paesaggio del paese) dove si producono le crocchette, in gergo economico “dry food” (cibo secco). Monge è nel settore fin dal 2009, ma prima la produzione avveniva in altri stabilimenti. Da qualche mese, invece, la ditta di Monasterolo produce per sé

Il momento dell’inaugurazione della nuova torre dello stabilimento Monge

(70%) e per conto terzi (30%). Nel settore del cibo umido, l’impresa è presente fin dalle origini, nel 1963, e, unico caso in Europa, si produce da sé le lattine. La storia dell’impresa è quella tipica che ha fatto la fortuna del “made in Italy”: l’azienda è condotta dalla famiglia che, nonostante l’espansione globale, non ha dimenticato le sue radi-

Il Governatore Cota con le maestranze del nuovo impianto della Monge

ci: papà Baldassarre, mamma Emma e i figli Domenico, Sandra e Franca sono impegnati in prima persona. La ditta conta oggi 230 dipendenti, oltre ad una rete di venditori di oltre 100 agenti tra Italia ed estero. A Monasterolo c’è tutta la filiera: dall’analisi delle materie prime alla progettazione, alla distribuzione, al confezionamento ed alla distribuzione. Le carni usate sono italiane e le produzioni sono “cruelty free”, ossia non testate sugli animali. All’inaugurazione della nuova torre è intervenuta una selva di autorità: c’erano il presidente della Regione Roberto Cota con l’assessore al lavoro Claudia Porchietto e il consigliere Federico Gregorio, l’onorevole Mino Taricco, la presidente della Provincia Gianna Gancia con il presidente del Consiglio Giorgio

Bergesio, il presidente dell’Unione industriale Franco Biraghi, il direttore dell’Asl Gianni Bonelli, oltre ai sindaci Marco Cavaglià di Monasterolo e Sergio Soave di Savigliano. Sono state spese molte belle parole, tanto che più volte Baldassarre Monge ha dovuto ricorrere al fazzoletto per stemperare la sua commozione. Gli intervenuti hanno poi visitato la nuova torre di produzione del “dry food”, alta 42 metri ed attiva da alcuni mesi. Vi lavorano 12 persone, ma per ora c’è un solo turno. A regime saranno tre e servirà più personale. La prima crocchetta è uscita il 14 febbraio scorso. Molte altre sono seguite e c’è da scommettere che il camion con il gatto dal farfallino rosso farà ancora molta strada. Guido Martini

MONASTEROLO Il Consiglio ha deciso di non far crescere l’aliquota Irpef CAVALLERLEONE

Parroco in paese dal 1978

I 35 anni di don Antonio

Don Antonio Pettiti festeggiato per i suoi 85 anni

La scorsa domenica, durante e dopo la S. Messa delle 10.30, i fedeli cavallerleonesi hanno omaggiato, ringraziato e festeggiato il loro parroco don Antonio, che ha raggiunto i suoi 35 anni di permanenza presso la parrocchia di Cavallerleone. Nato a Piobesi Torinese il 3 novembre 1927 e ordinato sacerdote il 27 giugno 1954, è giunto alla parrocchia di Cavallerleone il 25 giugno 1978, all’età di 51 anni. Mandato dal Vescovo in sostituzione di don Giacomo Grosso, suo predecessore deceduto poco tempo prima, ha intrapreso questo lungo percorso, accolto subito con entusiasmo e calore dalla comunità. È iniziato così un cammino che don Antonio prosegue con fermezza nonostante gli acciacchi dell’età, all’insegna dell’operosità umile e silenziosa, come pastore di anime e come custode del

ricco patrimonio storico-religioso del nostro paese. Don Antonio è un contino monito per la costanza nella fede e la centralità dell’Eucarestia: in molti, venendo a Messa dai paesi vicini, notano l’estrema compostezza e calore che caratterizzano le sue celebrazioni. Oltre alla chiesa parrocchiale, per la quale ha promosso interventi di restauro e manutenzione, encomiabile è l’attenzione che don Antonio pone verso gli altri edifici religiosi (S. Giuseppe, S. Sebastiano) e per la ricreazione (oratorio, salone parrocchiale). Il nostro parroco ha dato e dà tuttora tantissimo alla comunità, che a sua volta ricambia con affetto, attenzione, e aiuto concreto nei momenti di bisogno, augurandosi che la sua importante presenza a Cavallerleone sia ancora la più lunga possibile. G. G.

Nessun investimento fino a tutto il 2015 Poco più di 1 milione e 302 mila euro. A tanto ammonta il bilancio di previsione 2013 che è stato approvato all’unanimità dal Consiglio comunale che si è svolto giovedì 27 giugno. «Si è cercato in tutti i modi di ridurre le spese e le uscite per poter far sì che il bilancio andasse a pareggio», questo il commento del vice sindaco, e assessore alle Finanze, Andrea Raspo che poi ha aggiunto «si spera che entro il prossimo 30 settembre lo Stato dica qualcosa di definitivo su Patto di stabilità e sull’Imu». Sulla stessa linea anche il sindaco Marco Cavaglià, «ci sono troppe incertezze» ha detto. Quanto al bilancio, queste le voci delle principali entrate: tributi 822.551 euro; contributi e trasferimenti correnti dello Stato, della Regione ed altri enti pubblici 55.380 euro; extratributi 108.470 euro; alienazioni, trasferimenti di capitale e riscossioni di crediti 95.000 euro; accensioni di prestiti 50.000 euro; servizi per conto di terzi 171.000 euro. Le spese, invece, riguardano quelle correnti 939.703 euro; quelle in conto capitale 95.000; quelle per rimborso di prestiti 96.698 euro; quelle, infine, per servizi per conto di terzi 171.000 euro. «Non sono più previsti investimenti per quest’anno e i due prossimi, ovvero fino a tutto il 2015» ha aggiunto Raspo che poi ha analizzato qualche capitolo delle entrate e delle uscite. L’Imu nel 2013 – ricordiamo che sono solo previsioni – dovrebbe aggirarsi su 419 mila euro, mentre i

contributi dello Stato («ogni anno si riducono sempre di più» hanno ricordato all’unisono Raspo e Cavaglià) dovrebbero essere sui 154 mila euro. Le previsioni per la Tares sono di 108 mila euro a fronte di un incasso, nel 2012 di 100 mila euro: «qui – ha detto Raspo – l’aumento sarà spalmato in base ai metri quadrati degli immobili e del numero degli abitanti». Quanto alle spese, quelle del personale («quest’anno inferiori rispetto al 2012» ancora Raspo) sono poco più di 292 mila euro. Prima del bilancio di previsione e di quello triennale, i consiglieri sono stati impegnati un alcune delibere “tecniche” propedeutiche all’approvazione dello stesso.Tra queste, la principale riguardava l’addizionale comunale Irpef per il 2013 che era allo 0,8%. «Siamo per mantenere il valore degli anni scorsi, un valore che

Il municipio di Monasterolo ha sede nel Castello, che verrà restaurato

è fisso da un po’ di tempo» ha sottolineato il sindaco Cavaglià al Consiglio che ha poi detto sì: il Comune ha previsto di far entrare nelle proprie casse 125.000 euro (nel 2012 ne sono entrati 123 mila). A seguire una ricognizione nelle società partecipate del Comune – sono il Consorzio

Monviso Solidale, il Csea e Alpi Acque, «i tre gestori del sociale, dei rifiuti e dell’acqua» ha aggiunto Cavaglià – e la determinazione del gettone di presenza ai Consiglieri che è stato, anch’esso, confermato in 16,20 euro lordi per ciascuno a riunione. Paolo Biancardi

Si sbloccano i finanziamenti per il restauro del Castello Succulenta notizia del sindaco Marco Cavaglià al termine del Consiglio comunale di giovedì 27 giugno. Una notizia che si aspettava da quasi un anno. Ovvero che possono partire i lavori di restauro del Castello per quanto riguarda il primo piano. Cavaglià ha ricordato tutto l’iter del progetto di ristrutturazione del Castello – entità dei lavori circa 216 mila euro – iniziato nel 2011 con la partecipazione ad un bando della Compagnia di San Paolo, grazie al quale il Comune si era aggiudicato 100 mila euro. A questo si sono aggiunti 25.000 di avanzo di amministrazione e i contributi delle Fondazioni CrSavigliano (5 mila euro), CrCuneo (10.000 euro) e CrTorino (10.000). Rimanevano da coprire 66 mila euro: il Comune avrebbe voluto accendere mutui per arrivare a coprire l’intera somma, «cosa questa però non possibile a causa del fatto che anche noi – ha sottolineato Cavaglià – siamo tenuti a rispettare il Patto di Stabilità». Grazie comunque all’interessamento del primo cittadino saviglianese Sergio Soave, il sindaco Cavaglià è riuscito ad ottenere dalla Compagnia di San Paolo che si potessero iniziare il lavori di restauro senza avere i finanziamenti completi. «Nella prossima settimana andremo ad approvare il progetto esecutivo definitivo del 1° lotto dei lavori e poi faremo la gara. Inoltre, faremo in Giunta una variazione di bilancio che sarà ratificata nel prossimo Consiglio comunale» ha comunicato Cavaglià. Partenza dei lavori? «A settembre – la risposta del sindaco – si inizieranno i lavori di restauro delle opere murarie, per un valore di 110 mila euro di cui già siamo in possesso. Inoltre, abbiamo tre anni di tempo per completare i lavori. Sicuramente prevediamo un ribasso».


caramagna

mercoledì 3 luglio 2013

17

EVENTO Successo per la manifestazione che ha unito musica e giochi

I “volontari” della Festa

Trovato il tesoro della caccia...era il presidente della Pro Loco, Sergio Palermo

La Festa d’Estate di Caramagna si è chiusa domenica con la premiazione del 7° torneo di calcio organizzato come ogni anno in occasione dell’evento. Il trofeo “Carrozzeria Bono” è stato vinto dalla “US Caramagnese” capitanata da Federico Gaudenzi che si è imposta in finale ai rigori per 5 a 4 sulla seconda classificata, “CB Sport”, terzi gli “Amici della fragola”. In precedenza, durante la vivace serata dedicata al rock, erano statti estratti i 31 biglietti vincenti della Lotteria. Ecco l’elenco (dal 1° al 31esimo numero): 820 (orologio da polso Eco Drive) - 675 (barbecue) - 590 (occhiali) - 812 (macchina fotografica) - 947 (stampante multifun-

COMUNE

zione) - 967 - 171 - 759 - 436 839 - 558 - 551 - 836 - 837 - 75 - 352 - 544 - 1068 - 660 - 692 569 - 256 - 762 - 1083 - 534 1055 - 5 - 917 – 530 – 123 - 498. Per ritirare i premi, si deve telefo-

nare al 348.4991006. Apprezzate tutte le manifestazioni sportive e gli eventi musicali, naturalmente alla grande il liscio con la danza sportiva, con un calore particolare l’esibizione della caramagnese Manuela Destefanis alla serata canora del “Microfono d’oro”. Successo, come sempre, della cucina che ha visto ai fuochi tanti volontari, così come il volontariato è stato protagonista e promotore di numerose iniziative, dal “banco pesca” dei volontari della Biblioteca alla “Caccia al tesoro del volontariato” al “Cruciverba del volontario”... ed altre ancora. «Non ci resta che ringraziare tutti quanti ci hanno dato una

Non sono mancate anche le animazioni e le musiche per i giovani

mano – hanno detto gli organizzatori della Festa d’Estate – a cominciare dal Csv Società Solidale, da chi ci ha prestato il materiale (la Pro Loco di Polonghera, i Baloss di Casalgrasso, il Gruppo Alpini, il Gruppo Giovani, il Comune di Sommariva) a chi ha offerto sponsorizzazioni e regali per la lotteria, ai mezzi di informazione, agli artisti, ai giovani di Okcasioni, alle numerose associazioni sportive e di volontariato che hanno partecipato, alla Croce Rossa sempre presente, ai tanti volontari che hanno realizzato la festa, e naturalmente alle tantissime persone che ci sono state vicine, nonostante il clima non favorevole. Per cui ci siamo chiesti: ma la festa è proprio d’estate?... Una citazione particolare la meritano le ragazze della Ritmica di Carmagnola, che ci hanno offerto la loro esibizione appena tornate dai successi del torneo di Pesaro!». «È andata bene – così il sindaco Mario Riu –. Purtroppo il clima freddo non ha agevolato le presenze, specie di sera. I ragazzi hanno partecipato volentieri alle iniziative riguardanti il volontariato: a tutti sono stati offerti gadget e merenda». Pa. Bi.

Se ne parlerà più specificatamente durante il Consiglio di giovedì 4 luglio

Bilancio e nuova convenzione del Palasport

Il Consiglio non dovrebbe aumentare nè Irpef nè Imu

Giovedì 4 luglio, alle ore 21, si riunirà il Consiglio comunale. All’ordine del giorno il bilancio di previsione per l’anno in corso (con delibere connesse) che tutti i Comuni stanno approvando con note-

GIOVANI

vole ritardo, segno delle difficoltà che i vari provvedimenti, e soprattutto i tagli che arrivano dallo Stato, fanno attraversare agli enti locali. Non sarebbero previsti aumenti di tasse (Irpef e Imu), mantenen-

do Caramagna ai livelli più bassi di imposizione. Il Consiglio si aprirà con un argomento che creerà senz’altro dibattito: l’esame e l’approvazione della Convenzione per la gestione del Palasport con l’Associazione sportiva dilettantistica CLD di Carmagnola, quella che ha portato la squadra di calcetto in A2: per poter affrontare il nuovo campionato ha bisogno di un campo con pavimento in legno di dimensioni che solo l’impianto caramagnese può attualmente contenere. L’installazione del “palchetto” sarebbe a carico dell’associazione sportiva (si prevede un investimento dai 70 mila euro in su) che in cambio gestirebbe il palaz-

zetto per alcuni anni, salvaguardando l’utilizzo delle associazioni caramagnesi, comprese quelle non sportive a cominciare dalla Pro Loco, le quali potrebbero usare ancora di più, e soprattutto meglio, l’impianto, non del tutto adeguato in particolare nella sua attuale pavimentazione. Altre due convenzioni in approvazione sono quella con l’Asl Cuneo Uno per l’utilizzo dei dati anagrafici e quella per la gestione in forma associata dell’utilizzo del gas naturale, attualmente affidata all’Italgas; le nuove norme prevedono una gara ad evidenza pubblica per vari ambiti: quello di cui fa parte Caramagna ha come poli Pinerolo e Carmagnola.

Ester Busso e Chiara Alessio sono salite sul podio più alto

Campionesse italiane di ginnastica Nell’ambito della manifestazione “Ginnastica in Festa 2013” si sono svolti a Pesaro, dal 20 al 29 giugno scorsi, i Campionati nazionali della Federazione Ginnastica d’Italia. Grande successo della squadra di prima fascia nella gara di Sincrogym, una delle tre gare più importanti di GPT. Lunedì 24 giugno è stata una giornata indimenticabile, tanta gioia e tantissime lacrime versate dalle ragazze, dai genitori e perfino da Svetlana e dal presidente durante la toccante cerimonia della premiazione svoltasi con l’inno nazionale. «Un momento indimenticabile che resterà per sempre nel cuore di tutti i presenti». Ester Busso e Chiara Alessio di Caramagna, Giulia Gerbino, Viola Berardi ed Erica Vassallo sono salite sul podio

più alto laureandosi Campionesse Italiane nella classifica “Assoluta” e conquistando anche il primo posto nella classifica con le coppie e il quarto posto con il collettivo, dopo un confronto accanito con altre 40 squadre partecipanti provenienti da tutta Italia. Grandissima la soddisfazione per il successo ottenuto, tenendo conto del fatto che nessuna squadra piemontese della ritmica ha ottenuto un’affermazione così importante. Altri notevoli risultati sono stati ottenuti prima e dopo questo bellissimo lunedì. Nella “Serie D” Allieve, la squadra composta da Chiara Alessio e Ester Busso, Elisabetta Rodà, Carola Sedda e Giulia Gerbino ha conquistato il sesto posto, su 75 squa-

Volontari alla cottura delle proposte gastronomiche

La squadra vincitrice del torneo, l’Us Caramagnese

Ragazzi impegnati nel risolvere il cruciverba sul volontariato

LUTTO

Tra i fondatori dell’Atletica Caramagna

Cordoglio per Chiavazza Caramagna piange Mauro Chiavazza, spentosi improvvisamente a soli 36 anni nella sua casa di Piobesi d’Alba. Originario di Sommariva Bosco, Mauro lavorava alla S.P. Telefonia di Caramagna. Volontario dei Vigili del Fuoco, era appassionato di podismo ed era stato tra i fondatori dell’Atletica Caramagna, società di cui era un costante Mauro Chiavazza in corsa punto di riferimento. Per l’Atletica Caramagna manteneva i collegamenti con la Fidal regionale in occasione delle iscrizioni alle gare degli atleti e ne aveva allestito il sito Internet, che manteneva costantemente aggiornato. «Era un ragazzo sempre disponibile, con un carattere solare – lo ricordano gli amici –. Non ricordiamo di averlo mai visto arrabbiato». Ai suoi funerali, venerdì scorso, celebrati nella chiesa parrocchiale di Sommariva Bosco, ha partecipato una folla enorme. L’Atletica Caramagna gli ha fatto confezionare un cuscino floreale. La sua figura sarà ricordata nella gara non competitiva organizzata dall’Avis di Sommariva il prossimo 11 luglio. Lascia la moglie Sara ed il figlioletto Paolo, nato nel dicembre scorso, a cui vanno le condoglianze de “Il Saviglianese”.

IN BREVE

Giornata dei catechisti Iscrizioni entro l’8 luglio Sabato 28 e domenica 29 settembre si terrà la Giornata dei catechisti. Quota di partecipazione 165 euro, comprensiva del viaggio, della cena di sabato 28, del pernottamento, della colazione e del pranzo di domenica 29 settembre. Iscrizioni entro 8 luglio.

Riunione del Consiglio Pastorale Presiede don Tonino Borio Le campionesse italiane di ginnastica. Tra loro Ester e Chiara di Caramagna

dre partecipanti, raggiungendo l’obiettivo di entrare nelle prime 10 società più forti d’Italia. Infine, Chiara Alessio, nella gara individuale, ha ottenuto il 5° posto assoluto, su 46 ginnaste partecipanti. Un ringraziamento caloroso va a Svetlana che ha saputo

trarre il meglio da ogni atleta della società e a tutte le agoniste che hanno partecipato, dando ognuna il massimo in una competizione molto difficile e di alto livello. Un grazie particolare ai genitori presenti per l’impegno profuso e per l’aiuto prestato.

Giovedì 4 luglio, alle ore 20.30 sarà celebrata in parrocchia la S. Messa a cui seguirà l’Adorazione eucaristica. Alle ore 21.15, si svolgerà il Consiglio Pastorale parrocchiale presieduto da don Borio.

Messa domenicale estiva In parrocchia solo più alle ore 10 Don Borio ricorda che nelle domeniche di luglio ed agosto in parrocchia a Caramagna si celebrerà solo più la S. Messa delle ore 10.


18

mercoledì 3 luglio 2013

ISTAT Salite le esportazioni del 5,1% nel 1° trimestre

L’agricoltura traina l’export

L’agroalimentare rappresenta ormai l’8,5% del totale delle esportazioni

«Restano ferme le esportazioni, ma non per i prodotti agricoli, che aumentano del 15,4% ad aprile 2013 rispetto ad aprile dello scorso anno. Nel primo quadrimestre dell’anno l’export agroalimentare italiano è cresciuto dell’8,2% (l’agricolo del 7,9%). L’export nel suo complesso è cresciuto solo dello 0,5%». Lo sottolinea Confagricoltura analizzando i dati Istat diffusi sul commercio estero. Stando poi ai dati della Camera di Commercio di Cuneo, le esportazioni cuneesi dei “prodotti dell’agricoltura, della silvicoltura e della pesca” nel I trimestre 2013 sono cresciute del 5,1% rispetto allo stesso periodo del 2012. «Dai dati nazionali – osserva Confagricoltura – emerge come il settore agroalimentare stia trainando l’export complessivo e rappresenti ormai l’8,5% del totale delle esportazioni nazionali in valore. Le imprese agricole in particolare stanno accentuando il processo di integrazione e di internazionalizzazione per compensare con l’export la flessione del mercato nazionale. I loro sforzi stanno dando buoni frutti e ci sono le premesse per rafforzarsi nell’anno in corso». Servono adeguate politiche di accompagnamento e la Confagricoltura è quotidianamente impegnata in tal senso, per essere al fianco delle imprese che guardano oltrefrontiera.

ORTOFLORICOLTURA Tagliate le accise sul gasolio

Una boccata d’ossigeno

agricoltura

BESTIAME

San Giovanni ha aperto la stagione dell’alpeggio

È partita la transumanza Nei giorni intorno a San Giovanni, le mandrie salgono agli alpeggi. Quest’anno la monticazione risente dell’andamento climatico negativo che ha fatto rinviare di qualche settimana l’accesso alle località d’Alpe, che nella sola Granda sono 370, in gran parte di proprietà comunale. In alto fino a pochi giorni fa c’era ancora la neve e quindi si sta registrando un problema d’erbaggio che provoca un comprensibile ritardo nel trasferire ai pascoli i circa 30 mila capi, soprattutto bovini di razza Piemontese, interessati alla migrazione. Un movimento dai numeri consistenti anche sul piano delle persone coinvolte: calcolando due-tre addetti per alpeggio più qualche collaboratore, sono all’incirca un migliaio i “marghè”, i malgari custodi di una sapienza millenaria, che lasciano la piana per trascorrere l’estate sui monti. Parliamo dunque di una realtà imponente, che conferma la validità di una pratica che in Piemonte ha storia relativamente recente. Prima dello spopolamento della montagna e la desertificazione delle comunità valligiane, il pascolo in quota era riservato – anche in virtù degli usi civici – agli allevatori locali. Negli ultimi decenni, proprio per la caduta demografica sulle terre alte, il fenomeno dell’alpeggio ha ripreso vigore grazie ai malgari, molti dei quali discendenti di famiglie montanare che hanno la-

NOMATIVA La Tagliate le accise sul gasolio per il riscaldamento delle serre

«Anche per le imprese orticole e floricole della nostra regione, le disposizioni contenute nel decreto legge “Del Fare” del Governo Letta rappresentano davvero una boccata d’ossigeno» hanno osservato Roberto Moncalvo e Bruno Rivarossa, presidente e direttore di Coldiretti Piemonte. «Il Governo – aggiungono – ha recepito la forte presa di posizione da parte dell’Organizzazione: il taglio dell'accisa sul gasolio per il riscaldamento delle serre, che decorrerà a partire dall'agosto 2013 fino al 31 dicembre 2015, darà finalmente un sostegno concreto al settore, gravato da forti importazioni di prodotti provenienti dall’estero». La nuova legge prevede che l’accisa sul gasolio per il riscaldamento delle coltivazioni sotto serra, cui attualmente si applica la stessa accisa prevista per tutti i prodotti petroliferi destinati agli usi agricoli, pari al 22% dell'accisa ordinaria, sia ridotta a

25 euro per mille litri, a condizione che i richiedenti siano coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali. A livello piemontese, i poli maggiori sono, per quanto riguarda la floricoltura, nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola, mentre per l’orticoltura, sono distribuiti nel Cuneese, nell’Alessandrino e nel Torinese. A fronte di oltre 35 milioni e 550 mila litri di gasolio erogati nel 2012, il risparmio delle aziende supera i 3 milioni e 900 mila euro: una cifra importante per il comparto, fortemente condizionato dai costi energetici. «L’esenzione dell’accisa sul gasolio è fondamentale per la competitività delle imprese che si devono confrontare sul mercato internazionale con aziende che hanno costi molto inferiori per l’energia e beneficiano di agevolazioni per abbattere il costo delle fonti energetiche» la conclusione del presidente Moncalvo.

Nelle 370 località di pascolo della Granda salgono mille malgari e 30 mila capi

sciato i paesi d’origine e deciso di scendere in pianura per motivi di sopravvivenza economica. Il ritorno all’Alpe è occasione di festa rituale, con i tradizionali cortei di uomini e animali cadenzati dal suono dei campanacci, e insieme rappresenta un significativo momento per la zootecnia piemontese. Va ricordato infatti che la pratica dell’alpeggio

Un momento della transumanza

conservazione delle essenze foraggere pregiate, tenendo conto dell’equilibrio tra le leguminacee e le graminacee. Di qui la necessità di mantenere un corretto rapporto tra pascoli e mandrie, tra numero degli animali e la superficie, con l’uso di recinti, piste e ricoveri. Altro punto fondamentale è l’esigenza di assicurare i punti d’acqua ai bovini, che non devono essere costretti a lunghi e pericolosi percorsi per dissetarsi. «Per fortuna – ha sottolineato Bartolomeo Bovetti, direttore di Apa Cuneo – i nostri marghé sono depositari di conoscenze e tecniche apprese dai padri e costantemente supportate dalle innovazioni tecnologiche. Dal loro lavoro deriva il grande benessere dei bovini e la valorizzazione della razza Piemontese anche come soggetto chiave della filiera lattiero-casearia». Pa.Bi.

Corte di Cassazione si allinea alla posizione di Coldiretti

«Ingannare sull’origine è frode in commercio» Costituisce reato vendere prodotti alimentari utilizzando un’etichetta equivoca sia per il contenuto che per la scarsa leggibilità, in quanto idonea ad ingannare il consumatore sull’origine dell’alimentoLo dispone una recentissima sentenza della Corte di Cassazione, che si allinea alla posizione sostenuta da Coldiretti. Coldiretti lo sostiene da lungo tempo e le battaglie portate avanti dall’Organizzazione ora vengono condivise anche dal Supremo organo giudicante dell’ordinamento italiano: secondo la suprema Corte di Cassazione, integra gli estremi della frode in commercio la vendita di prodot-

ORGANIZZAZIONI

ti alimentari, aventi un’origine diversa da quella, generica, dichiarata in etichetta, tanto più quando ci si riferisce a specialità e tipicità, di cui il panorama agroalimentare italiano è ricco. Pertanto, è giustificata la pena della reclusione fino a due anni o della multa fino a 2.065 euro, secondo l’art. 515 del Codice penale. Una etichettatura che non fornisce informazioni precise e corrette sulle caratteristiche del bene acquistato truffa il consumatore. La legge italiana sull’etichettatura è stata una grande vittoria di Coldiretti: ora anche la Corte di Cassazione – il massimo e il più autorevole organo

Servono etichette corrette sia per il contenuto che per la leggibilità

giudicante italiano, chiamato a stabilire in ultimo grado la legittimità delle sentenze emesse dalla Magistratura – condivide quanto da sempre sostiene Coldiretti, riconoscendo in concreto il biso-

gno diffuso e condiviso della collettività di disporre di dati chiari e trasparenti, per fare acquisti, senza dover convivere con la sensazione di aver subito una truffa.

A Entracque l’assemblea ordinaria dei soci di Confagricoltura Cuneo

I veri protagonisti saranno gli associati

Taricco: «Sbagliato l’eccesso di rigidità su sementi» «L'eccesso di rigidità sulle sementi certificate rischia di pregiudicare tutta la realtà economica dell'autoproduzione, con gravi rischi per la biodiversità che, oggi, è una risorsa da tutelare in modo particolare». Lo ha dichiarato Mino Taricco, deputato del Pd, nel consegnare una lettera al Governo con la quale si chiede che i ministri Nunzia De Girolamo e Enzo Moavero Milanesi si oppongano fermamente alla proposta di regolamento depositato dalla Commissione europea “Plant Reproductive Material Law.” «Chiediamo che i ministri competenti si oppongano in maniera netta a tale proposta di regolamento europea. I produttori di varietà regionali, i coltivatori biologici e i piccoli agricoltori – prosegue Taricco – potrebbero essere notevolmente svantaggiati, data soprattutto la ricchezza di produzioni tipiche di piccole dimensioni presenti in suolo italiano. Questa proposta rischia davvero di minare fortemente l'agrobiodiversità».

non è soltanto il trasferimento delle mandrie in montagna: si tratta sempre e comunque di attuare pratiche allevatoriali rispondenti a puntuali regole in un ambiente che per le sue caratteristiche richiede massima cura e rispetto. Nei manuali dell’Apa, l’associazione degli allevatori, l’argomento ha tutta una sua trattazione. L’alpicoltura è in primo luogo

L’assemblea dei soci Confagricoltura Cuneo nel 2011

Venerdì 5 luglio, alle ore 10, presso il Real Park di Entracque, si svolgerà l’assemblea annuale dell’Unione Provinciale Agricol-

tori di Cuneo. A seguire l’immancabile pranzo associativo e un pomeriggio di festa presso la struttura ricettiva.

Nel corso dell’assemblea, Confagricoltura Cuneo consegnerà, come tradizione, gli “Aratro d’Oro” ad alcuni imprenditori associati in onore dei risultati raggiunti nell’attività agricola e della fedeltà associativa. «L’assemblea è il momento associativo più importante dell’anno – spiega il presidente di Confagricoltura Cuneo, Oreste Massimino – perché, oltre ad essere una festa, è il luogo in cui tutti gli associati possono sentirsi protagonisti e dare vita ad un dibattito franco e diretto con il Consiglio dell’organizzazione, dando così indicazioni utili per il futuro sviluppo dell’associazione. È inoltre una preziosa occasione per fare il punto

sulle attività svolte nel corso dell’anno, sullo stato di salute del comparto agricolo provinciale e sui problemi di forte attualità che il nostro settore sta attraversando». Il programma della giornata prevede, dopo la parte privata, la relazione introduttiva del presidente Oreste Massimino, seguita dagli interventi del direttore Roberto Abellonio, che relazionerà sull’attività svolta nel corso dell’anno, e delle autorità presenti. Prima del pranzo, i vertici di Confagricoltura Cuneo e le autorità intervenute consegneranno le onorificenze degli “Aratro d’Oro” ad alcuni imprenditori agricoli associati.


MERCOLEDÌ 7 LUGLIO 2013 IL SAVIGLIANESE 19


20

cavallermaggiore

mercoledì 3 luglio 2013

COMUNE In programma interventi sulle scuole

Bilancio, in Consiglio minoranze contrarie Il Consiglio comunale di martedì scorso ha approvato il bilancio di previsione e quello pluriennale, documenti che contengono gli investimenti del nostro comune per il prossimo futuro, oltre agli indirizzi in materia economica, sociale e culturale. «Sono stati ridotti – ha spiegato l’Assessore al Bilancio Tino Testa – circa 35 capitoli di spesa per un importo totale di 110.000 euro. E’ stato necessario un leggero ritocco delle aliquote IRPEF, ma, per non appesantire ulteriormente i bassi redditi, è stata elevata la soglia di esenzione da 7.500 euro a 10.000 euro» . Per quanto riguarda il piano triennale dei lavori pubblici, nel 2013 sono previsti il completamento del Piano di Qualificazione Urbana (spesa di circa 400.000 euro), il rifacimento del tetto della bocciofila di Foresto con posa di pannelli fotovoltaici (nessun costo per il Comune), il completamento delle tombe al cimitero (costo di circa 180.000 euro), il primo lotto di interventi di riqualificazione energetica delle Scuole medie (costo di 120.000 euro), l’avvio della riqualificazione degli impianti di illuminazione pubblica (senza costi diretti per il Comune). Nel 2014 si prevede di completare i lavori alle Medie e di iniziare il medesimo intervento alle Elementari. «Tali investimenti saranno realizzati se si otterranno contributi a fondo perduto dalla Regione e dalle

Fondazioni bancarie – ha concluso Testa – se no si rinvieranno a date successive. Purtroppo, se non per ragioni straordinarie, non è più possibile, e non sarebbe opportuno, contrarre nuovi mutui. Il Comune è già indebitato al limite massimo consentito». «Non possiamo votare a favore – ha detto Silvio Grande di Bene comune – di un Bilancio di previsione presentato a giugno, in notevole ritardo. Vorremmo che si tornasse ad un regime di normalità e di controllo». Contraria anche Chiara Toselli di Noi per Cavallermaggiore: «I.655 mila Euro spesi alle Medie ci lasciano perplessi – ha affermato – anche se i 255 mila Euro per i serramenti ed il risparmio energetico ci vedono d’accordo. Sono invece urgenti i lavori alle Elementari». Entrambi i gruppi di opposizione hanno votato contro il Bilancio di previsione che è stato approvato con i voti della maggioranza. L.M.

L’assessore Tino Testa

Ci scrivono i genitori: «Servizio che fa bene» Siamo un gruppo di genitori i cui bambini nei mesi scorsi hanno frequentato il baby parking “Cucciolandia”. Con questa lettera vogliamo riferire la nostra esperienza dicendo che in questa struttura abbiamo trovato molta serietà e professionalità; le educatrici si sono dimostrate preparate e sono state un valido aiuto nella crescita dei nostri figli e nel dare un appoggio e consigli utili a noi genitori. Inoltre, la struttura del baby parking, con i suoi ampi locali e il grande cortile, in condivisione con l’asilo Borrone, è ideale per il gioco e la socializzazione dei piccoli che in questo contesto trovano un luogo sicuro in cui divertirsi insieme e crescere nel rispetto delle esigenze degli altri. Ricordiamo alle famiglie intenzionate ad usufruire del servizio per l’anno scolastico 2013/2014 che è indispensabile iscriversi entro il 15 luglio 2013 per garantire l’apertura della struttura nel mese di settembre. Sappiamo che con i bambini piccoli è difficile pianificare cosa si farà tra due o tre mesi, ma in questo caso vi chiediamo uno sforzo per salvaguardare un servizio che fa del bene ai nostri bimbi! Cogliamo l’occasione per ringraziare le educatrici Luisa e Cristina per l’impegno e la passione che dedicano al loro lavoro. Cordialmente, Un gruppo di genitori e bimbi che hanno frequentato il baby parking “Cucciolandia”

Contributi per libri e servizi scolastici È stato pubblicato dalla Regione il bando per i contributi per libri di testo e assegni di studio inerenti all’anno scolastico 2012/13. Da quest’anno la richiesta si può fare soltanto on-line. Per richiedere il contributo per le spese sostenute per l’iscrizione e la frequenza, i trasporti, le attività integrative e l’acquisto di libri di testo relativi agli studenti occorre risiedere in Piemonte ed avere un reddito di famiglia che deve rientrare nel limite Isee di 40.000 euro. Se si rientra in questi parametri, bisogna registrarsi su www.piemontefacile.it e, dal 15 luglio, verificare se si è ricevuto a casa il codice Pin necessario per compilare la domanda, e conservarlo con cura; dal 16 settembre al 15 ottobre va completato il modulo di richiesta di contributo. Per informazioni, tel. 800.333.444 o scrivere a: assegnistudio2013@regione.piemonte.it.

TASSE Ancora

da definire la terza rata della Tares

Irpef: aumento confermato

Il Consiglio comunale di Cavallermaggiore (foto di repertorio)

Martedì scorso il Consiglio comunale, oltre ad approvare il Bilancio di previsione, ha definito gli importi di alcune tasse. La seduta si è aperta con la discussione sul Piano generale di sviluppo presentato dal comune. Michi Fumero di “Noi per Cavallermaggiore” ha criticato l’assenza in questo documento della questione relativa alla messa in sicurezza del Mellea, soprattutto dopo i lavori effettuati a Savigliano. Il Sindaco Parodi ha replicato che la sua amministrazione si è messa in contatto con la Regione, anche attraverso il consigliere Pierfrancesco Toselli, al fine di attivare un “tavolo di lavoro” per risolvere il problema del torrente e della variante della Trebbié una volta per tutte. Silvio Grande di “Bene comune” ha espresso parere negativo sul Piano. «Dovete focalizzare meglio i vostri obiettivi» ha affermato. Il Piano generale di sviluppo è stato approvato con i voti della maggioranza. Astenu-

INFANZIA Per

to il gruppo “Noi per Cavallermaggiore”, contrario Bene comune”. Per quanto riguarda le tasse, confermate le prime due rate della Tares a luglio e a settembre (calcolate sulla base della vecchia tassa rifiuti), resta ancora incerta la terza, a dicembre. Il costo complessivo della Tares

nella nostra città sarà di 515.624 Euro. “Studiamo agevolazioni per nuclei familiari numerosi” – ha detto Tino Testa. Chiara Toselli ha chiesto di far conoscere al più presto l’importo della terza rata Tares, per permettere a famiglie ed esercenti di organizzarsi in vista del pagamento. Tutti hanno votato a favore della definizione della tassa. Si è deciso quindi che il gettone di presenza in Consiglio comunale (Euro 18,08 a seduta) rimarrà invariato e che i fondi per gli edifici di culto saranno così ripartiti: 6000 Euro ai Battuti Neri, 1000 alla Parrocchia, 1000 a S. Lorenzo al Foresto. Le aliquote dell’IRPEF saranno quelle già anticipate dal nostro giornale la scorsa settimana e riportate nella tabella (qui sotto). Nettamente contraria Chiara Toselli: «Non è il momento di aumentare – ha detto – dato che già la Regione

ha intenzione di farlo. L’incremento IRPEF è inaccettabile. Tra questa tassa e la Tares a Cavallermaggiore quest’anno pagheremo 104.000 Euro in più. Proponiamo invece tagli strutturali: ad esempio si dovrebbero rivedere i contributi alle associazioni; alcuni tagli andrebbero fatti». La consigliera voleva anche presentare un emendamento che, però, non è stato discusso Dopo l’approvazione del Bilancio con i soli voti della maggioranza (minoranze contrarie), il Consiglio si è chiuso con l’approvazione unanime della convenzione con l’Asl per la trasmissione degli archivi anagrafici e di una modifica al regolamento di polizia mortuaria, relativa alla necessità di praticare una fessura nei feretri inumati per favorire la mineralizzazione. Luca Martini

Irpef: come cambiano le aliquote Scaglioni di reddito

2012

2103

fino a 15 mila euro da 15 a 28 mila euro da 28 a 55 mila euro da 55 a 75 mila euro oltre 75 mila euro

0,50% 0,60% 0,70% 0,78% 0,80%

0,58% 0,68% 0,78% 0,80% 0,80%

L’aliquota dello 0,80% è il massimo applicabile Imu: le aliquote non sono variate

continuare, decisive le iscrizioni entro il 15 luglio

Il baby parking di nuovo a rischio chiusura Il Baby parking “Cucciolandia” di Cavallermaggiore rischia la chiusura. Il servizio, che ha sede in via Asilo 21 nei locali del “Borrone”, accoglie bambini dai 6 mesi in avanti per poche ore al giorno o per tutta la giornata, a seconda delle esigenze delle famiglie, dalle 7.30 alle 16.30. «La nostra – spiegano le responsabili – è una realtà che consente ai genitori non solo di lasciare i figli con persone affidabili, ma anche di offrire ai piccoli l’opportunità di giocare con altri bimbi in spazi pensati per loro e ad un prezzo molto contenuto”. Questo servizio, attivo ormai da alcuni anni, sta ora attraversando un momento difficile e, se non ci sarà

un numero sufficiente di adesioni, entro il prossimo 15 luglio incluso, dovrà essere chiuso defi-

SCUOLA Premiati

i ragazzi delle Primarie e delle Medie cittadine

Il baby parking “Cucciolandia” si trova nell’asilo Borrone

nitivamente. La sua sopravvivenza dipende dunque dalle iscrizioni. Alcuni elementi inducono a

proseguire: da settembre infatti sarà possibile anche appoggiarsi alla mensa e ci saranno dei buoni incentivo che la regione sta erogando per le famiglie che usufruiscono di questo genere di servizio. «Lanciamo un appello alle famiglie di Cavallermaggiore – concludono le educatrici del baby parking – che hanno bambini dagli 0 ai 36 mesi affinché effettuino subito l’adesione; abbiamo necessità di conoscere quali saranno le iscrizioni da settembre in poi». Per conoscere dettagli e costi ci si può rivolgere a Luisa (3332887520) o a Cristina (3392678674), educatrici del baby parking e psicologhe.

Concorso “Il lavoro oggi e domani” Nelle scorse settimane sono stati premiati i vincitori del concorso grafico-letterario rivolto alle scuole, dal titolo “Il lavoro… oggi e domani”, promosso da “La Fabbrica del Lavoro” con il patrocinio del Comune. «Abbiamo distribuito cinque premi all’Istituto Comprensivo di Cavallermaggiore” – ha detto Marco Milanesio, uno dei promotori – poiché i ragazzi che hanno partecipato si sono impegnati a fondo per rappresentare il tema del lavoro secondo il proprio

vissuto personale. Per quanto attuale, quello del lavoro non è certamente un argomento facile da affrontare, considerando la giovane età dei partecipanti; siamo soddisfatti del risultato ottenuto». Per la categoria “Disegni” è stata premiata la classe IB della scuola Primaria; per la categoria “Racconti” Vittoria Altina e Nicolò Perano (classe VB), Rebecca Bono (classe IIB scuola Media), Matteo Tosco, Ibrahim Taib, Cristiano Cagnasso (classe IA scuola Media).


cavallermaggiore - cavallerleone

SOCIALE Sostituiti i serramenti all’esterno della struttura

Lavori alla casa di riposo

I serramenti al primo piano sono già stati sostituiti

E’ in corso presso la casa di riposo San Giorgio la sostituzione di tutti i serramenti esterni dell’edificio. «Le condizioni di quelli vecchi – spiega il Presidente Alessandro Sandra – erano “disperate”; non erano più a norma e c’era una dispersione di calore incredibile. Con questo intervento ci atten-

CHIESA Ha

diamo un risparmio energetico ed una riduzione dei costi». I lavori, affidati alla ditta Frea&Frea di Baldissero d’Alba costeranno 160 mila Euro, ma se si considerano i lavori di muratura si arriverà a circa 200 mila. «L’intervento – spiega Sandra – sarà finanziato con la vendita di due terreni, per

un totale di una giornata e 20 tavole, da cui si ricaveranno 47 mila Euro in tutto. A questo importo si devono aggiungere le eredità, da 72.000 e 100.000 euro, donate alla nostra struttura. Prima delle ferie i lavori saranno terminati». Attualmente la casa di riposo locale ha 55 posti, tutti occupati. È in via di autorizzazione una nuova stanza con due letti. Prosegue, intanto, l’iter per realizzare una nuova manica dell’edificio, che sorgerà intorno all’attuale cortile; se sarà costruita quest’ala raddoppierà i posti disponibili. Il progetto, dopo un primo tentativo non approvato dalla Soprintendenza, è stato successivamente affidato allo studio Fissore e Ghione di Savigliano ed è ormai pronto. «L’idea – conclude Sandra – è quella di costruire dei mini-appartamenti per anziani che saranno venduti in usufrutto per 50 anni. Se alla popolazione piacerà il nostro progetto e i cittadini saranno interessati all’acquisto, procederemo alla realizzazione». Luca Martini

celebrato domenica scorsa i 60 anni di sacerdozio

Don Cavallo festeggiato a San Michele Domenica scorsa, durante la S. Messa delle ore 11.15, il canonico Francesco Cavallo di Cavallermaggiore, ex parroco del Duomo di Torino, ha festeggiato l’importante traguardo dei 60 anni di sacerdozio. Ad accompagnarlo nella celebrazione in questa ricorrenza don Giuseppe Brunato, don Piero Gallo, don Gabriele Miglietta (che ha raggiunto i 25 anni di sacerdozio), don Tonino Borio, parroco di Caramagna e Foresto, il canonico Mario Vaudagnotto, don Giancarlo Garbiglia, il diacono Battistino di Marene e Mons. Italo Ruffino, 101 anni (quasi 102) splendidamente portati, che ha proposto un brillante intervento. Anche per l’anziano prelato c’era

un anniversario: Mons. Ruffino è arrivato infatti al 78° di ordinazione sacerdotale. Nella parte finale della Messa ha preso la parola il Sindaco di Cavallermaggiore Antonio Parodi, che ha donato a don Francesco Cavallo una pergamena a nome della città; altri riconoscimenti sono giunti, sempre a don Cavallo, dalla cattedrale di Torino, dalla comunità parrocchiale e dalla Confraternita di San Rocco. Nell’omelia don Francesco ha ricordato più volte il suo coetaneo don Sandrone, ordinato sacerdote con lui e scomparso nel 2001. L.M.

mercoledì 3 luglio 2013

21

IN BREVE

Intervento in piazza per sistemare i cubetti Da martedì mattina è stato chiuso un breve tratto di via Roma, di fronte a piazza San Michele, per i lavori di sistemazione dei cubetti di un nuovo passaggio pedonale, che era rimasto danneggiato.

Gli operai durante l’intervento

Tornano... le masche Serata al salone San Giorgio Si ricorda l’appuntamento con la seconda edizione de “La vija de’l masche” mercoledì 3 luglio alle ore 21 nel Salone San Giorgio. Nel corso della serata Angelo Agazzani, Daniela Bertolino, Cinzia Leone, Sebastiano Morello, Candida Rabbia e Antonio Tavella racconteranno antiche e paurose storie. Saranno presenti anche i giovani Gabriele Barale,Vittoria Curti e Alberto Ruatta. L’ingresso è libero.

Il Lago Isola per il sociale Giornata con i diversamente abili Domenica 21 luglio il Lago Isola, in collaborazione con Comune e Pro Loco, propone l’iniziativa”Una giornata con i ragazzi diversamente abili”. Programma: ore 10.30 inizio gara al punto; ore 12.30 pranzo (prenotazioni entro il 18 luglio; costo Euro 13). Il ricavato andrà alla Cooperativa Laboratorio di Cavallermaggiore e a Teatroterapia Le Nuvole di Savigliano. Nel pomeriggio spettacolo teatrale “bandiere e nastri” dei ragazzi del gruppo Le Nuvole, finali gara al punto e lotteria. Informazioni ai numeri 393/1746583; 329/7969114; 339/3476500.

Lavori ai Battuti Neri Chiusa via Viberti Don Tonino Borio e don Francesco Cavallo

Sono in corso i lavori di restauro presso la chiesa della Confraternita dei Battuti Neri, da tempo bisognosa di un intervento. L’adiacente via Viberti è stata chiusa al traffico per consentire alla ditta incaricata di operare. I.P.

EVENTO

La terza 24 ore di calcio femminile

Ragazze, palloni e musica

Una fase della “24 ore di calcio a cinque femminile” vinta dalle Zuccherine (divisa rossa) di Saluzzo

Un’ottantina di ragazze da tutto il Piemonte ha animato la kermesse “Cava Socce Total Pink”, la 24 ore di calcio femminile disputatasi allo stadio San Giorgio e giunta alla 3ª edizione. Quest’anno la kermesse è stata “spalmata” su quattro giorni dal 20 al 23 giugno: il giovedì sera si è tenuto il torneo “Pasalabala” (di cui abbiamo dato ampiamente conto la scorsa settimana), mentre il venerdì sera è stata la musica a fare da padrona con il concerto dei “Katzoni animati”. Ancora musica il sabato sera, con il gruppo rock al femminile “Rouge e Noire”, e durante le partite, grazie alla presenza di TRS radio. Per quanto riguarda il torneo, disputatosi sabato e domenica, otto squadre si sono date battaglia: ha trionfato la compagine

delle Zuccherine di Saluzzo, in finale contro le PrincFecce di Alba. Un premio è andato alla capocannoniere Enrica Paoletti ed alla miglior giocatrice Barbara Luciano. A coordinare il tutto, la presidentessa del Cavallermaggiore femminile, Monica Fasciani, con l’instancabile marito Rober-

to Montan e la giocatrice Daniela Paschetta, in collaborazione con la Pro Loco. Al torneo era presente anche il nuovo mister delle “apine” cavallermaggioresi, Luciano Borra. È stato presentato ufficialmente martedì sera, 2 luglio. Gli allenamenti riprenderanno il 23 agosto.

Il gruppo delle ragazze-rock “Rouge e Noire”

Dopo il successo del “Dogs day” all’Outlet Village

A Mondovicino iniziano i saldi estivi È stato un successo al di là di ogni aspettativa il “Dogs day” organizzato domenica scorsa a Mondovicino Outlet Village, la cittadella dello shopping all’uscita di Mondovì dell’autostrada Torino-Savona. Già a fine mattinata l’Outlet ha raggiunto le 10.000 presenze, con un migliaio di cani portati dai clienti per farli partecipare alle attività previste. Affollatissimi i due appuntamenti più importanti. L’esposizione canina Mondovicino Outlet Village ha registrato 240 cani iscritti (e l’organizzazione ha dovuto dire di no ad almeno altri 30 arrivati fuori tempo massimo), suddivisi in più di 70 razze, alcune molto rare da vedere in Italia, come il bellissimo cane nudo messicano. Al casting per cani attori, organizzato dall’agenzia Movie Dog, invece, i partecipanti sono stati 200. Alcuni hanno veramente ben figurato ed è probabile che presto si vedranno in qualche film. «Vista la risposta veramente lusinghiera da parte del pubblico direttamente partecipante al “Dogs day” e non – commenta Giacomo Caramelli, re-

Sabato iniziano i saldi a Mondovicino

sponsabile marketing di Mondovicino Outlet Village – stiamo già valutando la possibilità di ripetere l’iniziativa». Intanto, da sabato 6 luglio a sabato 31 agosto Mondovicino Outlet Village offre i saldi estivi con sconti che si aggiungono a prezzi già ridotti fino al 70% sugli oltre 120 marchi in vendita nelle boutiques dell’outlet. Durante i saldi, l’outlet metterà a disposizione un comodo servizio di navette gratuite da Torino, Genova, Savona, Sanremo e dalla Costa Azzurra. Il servizio sarà attivo durante i primi tre week end di saldi estivi: 6-7 luglio, 13-14 luglio, 2021 luglio e la prima domenica di agosto.

Per chi le utilizza c’è un ulteriore vantaggio: un gelato in omaggio e l’opportunità di partecipare al concorso “Viaggio fortunato”: per ogni giorno di navetta in palio un abbonamento Musei Torino Piemonte 2014, che permette di accedere liberamente in musei, residenze reali, castelli, giardini e fortezze, collezioni permanenti e mostre temporanee in tutto il Piemonte. E per chi volesse lasciarsi tentare da una pausa golosa, dal 6 luglio al 31 agosto ci sarà “Streetfood”: i clienti potranno assaporare le più gustose ricette della tradizione culinaria italiana negli stand di cucina territoriale di eccellenza, allestiti nelle vie dell’outlet.


22

paesi

mercoledì 3 luglio 2013

GENOLA

Ai campionati italiani a squadre tenutisi a Pesaro

Ginnastica: terzo posto assoluto

Terzo posto ai campionati italiani di ginnastica

Le squadre della società di Ginnastica Libertas Fossano hanno ottenuto brillanti risultati nella finale nazionale dei Campionati Italiani a squadre di Ginnastica Artistica, che si sono svolti dal 20 al 29 giugno a Pesaro. La competizione ha visto la partecipazione di oltre 3.000 giovani atleti nelle diverse categorie di gara. Ben 3 squadre della società Libertas, accompagnate dalle due formidabili istruttrici la genolese Federica Orlandi e Noemi Procopio, dopo aver superato la selezione regionale a maggio a Torino, hanno rappresentato il

Piemonte a quell’autentica Festa dello Sport che è stata la manifestazione pesarese. Le due squadre femminili si sono comportate con onore. Le ginnaste più piccole hanno partecipato alla finale di Coppa Italia 1ª fascia con una squadra composta da Chiara Burdisso, Elena Craveri, Giulia Giraudo, Francesca Mazza, Greta Renaudo e Camilla Valle, mentre le dodicenni – Marta Cagnazzo, Aurora Fumero, Beatrice Mazza, Michela Mattalia, Letizia Riberi, Vittoria Rocca e Alessia Vigna – hanno partecipato a ben due finali, quella di Coppa Italia e di GymTeam di 2ª fascia. Il miglior risultato è venuto dalla squadra dei maschietti: il genolese Giorgio Barbero, Pietro Gerbino, Andrea Monterosso, Filippo Narbona e Marco Pulvino, già campioni regionali piemontesi a maggio, che a Pesaro hanno gareggiato nella finale di Coppa Italia di 2ª fascia, ottenendo il 3° posto assoluto e l’onore di salire sul podio della premiazione. Ma più che i risultati, ciò che ha dato la maggior soddisfazione è stato vivere tre giornate di sport a contatto con i coetanei di tutta Italia, appassionati come loro di ginnastica, e poter incontrare, chiedere autografi e farsi fotografare insieme ai loro idoli, i campioni della nazionale azzurra di Ginnastica artistica Igor Cassina, campione olimpionico del 2004, e Carlotta Ferlito, star della nazionale e del reality “Ginnaste -Vite Parallele” sul canale televisivo Mtv, che non hanno voluto far mancare la loro presenza ed il loro incoraggiamento ai tanti giovani futuri campioni. Stefania Aimetta

MURELLO

Presentata dalla minoranza

Interrogazione sul polivalente Il gruppo consigliare di minoranza ha presentato lo scorso 15 giugno un’interrogazione in merito al salone polivalente in via Claudio Calandra. Questo è stato, infatti, oggetto di un acceso dibattito durante l’ultimo Consiglio comunale: in quell’occasione il signor Bartolo Giovenale, residente in via Calandra, proprio accanto al salone, aveva denunciato le manifestazioni di crescente degrado del senso civico, del buon gusto e della decenza cui il vicinato è costretto ad assistere negli ultimi tempi, soprattutto il sabato sera, quando il salone (di proprietà del Comune) viene affittato per feste. Le denunce del signor Giovenale sono state messe nero su bianco dai consiglieri Forno e Paschetta, che le hanno formalizzate in sei punti, che vorrebbero discutere al più presto. Essi chiedono infatti la convocazione urgente di un Consiglio comunale per approfondire le questioni messe in luce dal cittadino murellese: da verificare sarebbero l’agibilità del salone, secondo le ultime norme vigenti in termini di sicurezza, nonché la sua conformità alla legge per quanto riguarda l’inquinamento acustico.

Contestualmente all’interrogazione relativa ai fenomeni di microcriminalità in paese, il gruppo di minoranza ha presentato altre due interrogazioni, una inerente il recupero del fontanile di Martinetto e l’altra riguardante il settore culturale. Per quanto riguarda la prima interrogazione, Forno e Paschetta fanno presente che il tratto tra la sorgiva del fontanile e lo sbocco richiederebbe alcuni mirati interventi di manutenzione: la pulitura del Rio e l’allargamento dell’attuale ponticello in zona Martinetto, per facilitare il transito di mietitrebbie e al fine di facilitare l’attività agricola in generale. Con la seconda interrogazione, i consiglieri di minoranza richiedono al sindaco che venga concesso il patrocinio del Comune per la realizzazione di quattro eventi culturali nel salone comunale Sobrero a partire dal prossimo settembre: la presentazione dell’associazione Onlus “Unicosole”, la presentazione della figura di suor Anna Nobili, una serata dedicata a “La Bufera” di Edoardo Calandra nella rilettura realizzata da Gipo Farassino e Pier Massimo Prosio e, infine, la presentazione del libro “La mia vita con Giorgio” di Antonio De Pascali.

MURELLO Versione rinnovata proposta dalla Pro Loco

Scomparsa Angela Politanò

Il torneo dei Borghi

VOTTIGNASCO Grazie ad una guida commerciale

Torna il torneo dei borghi a Murello. Se alcuni anni fa gli abitanti dei quattro borghi murellesi si sfidavano a colpi di tiro alla fune, corsa con i sacchi e addirittura gara di urli, quest’anno i ragazzi della Pro Loco propongono una rinnovata versione degli antichi giochi dei borghi. Si tratterà di un torneo di calcio a sette, che vedrà sfidarsi quattro squadre composte liberamente tra i membri dei borghi del paese: “Sant’Antonio”, “San Sebastiano”, le “Scole Veje” e “La Crusà”. Il torneo si svolgerà il prossimo venerdì 12 luglio: alle ore

VILLANOVA Il

I consiglieri di minoranza chiedono inoltre quali vie la maggioranza intenda percorrere per contrastare queste problematiche che sconfinano, a loro detta, nella microcriminalità. Nell’interrogazione, si fa cenno alla possibilità di indirizzare una richiesta alla Prefettura e al Commissariato di Pubblica Sicurezza perché vengano regolarmente attivati posti di blocco lungo le strade di Murello per effettuare test alcolemici e tossicologici. Silvia Godano

Question time dell’opposizione sul fontanile di Martinetto e la cultura

GENOLA Poche settimane fa era morta la mamma

Ancora un lutto ha colpito la comunità genolese che piange la scomparsa della giovane mamma Angela Politanò in Moujeahid di soli 51 anni. Colpita da un male incurabile Angela ha lottato con forza e con determinazione contro la malattia, fino a quando la settimana scorsa ha terminato la sua Angela Politanò battaglia a poche settimane dalla morte della mamma Elena Scarfò in Politanò. Profondo cordoglio è stato espresso alla famiglia da una folla commossa che ha reso omaggio alla salma sia in ospedale, dove Angela si è spenta, sia ai funerali per i quali la chiesa a stento riusciva a contenerne la partecipazione. La famiglia Politanò è molto conosciuta per la decennale attività di ambulanti. Le più sentite condoglianze ai piccoli Zaccaria ed Alì, al marito Abdelhadi, al papà Giuseppe, ai fratelli, alle sorelle, alle cognate, ai cognati, i nipoti, gli zii, i cugini e parenti tutti.

Interrogazione della minoranza sul policalente

20.30 le luci del campo sportivo s’illumineranno sui calciatori murellesi. La competizione è riservata ai maggiori di 16 anni residenti in paese. È possibile iscriversi telefonando a Alessandro Benedetto (380.4101322) o a Tommaso Varetto (338.9038583). La sera successiva, sabato 13 luglio, la Pro Loco invita tutta la popolazione a partecipare alla cena dei borghi: è possibile prenotarsi entro giovedì 11 luglio presso alcuni esercizi commerciali del paese (Panetteria Olivero, Tabaccheria Boglione e Studio Tecnico Devalle-Cravero-Bo-

netto). Il costo della cena è di 10 euro, mentre per il torneo

non è prevista alcuna quota di partecipazione.

Consiglio non ha aumentato l’aliquota Imu corrente

Com’era il paese nel 900?

Bilancio di previsione con due contrari

Recentemente abbiamo appreso dalla Guida commerciale Oggero di Cuneo, delle notizie riguardanti le istituzioni pubbliche, le attività agricole e commerciali dei vottignaschesi nel 1902. Matteo Peirasso presiedeva la Congregazione di carità, il parroco era Giambattista Fruttero che si occupava anche dell’ospedale dei trovatelli, Giovanbattista Parola era sindaco, mentre nella Giunta comunale c’erano Giovanbattista Rabbia e Giovan Battista Taricco. Facevano inoltre parte dell’Amministrazione civica, Annibale e Giovanbattista Bresciano, Giacomo Silvestro, Bernardino Marengo, Sebastiano Melano, Giuseppe Fruttero, Giuseppe e Giacomo Taricco, Giacomo Conte, Luigi Bertano. Segretario comunale Francesco Delpozzo, messo Francesco Coppa. Nella classe maschile delle elementari insegnava la maestra Olimpia Giorelli, nella classe femminile la maestra Laura Milone e nella classe mista invernale la maestra Margherita Supertino. Attendeva al servizio sanitario della comunità il dottor Gioanni Battista Bertorello, medico chirurgo. Accudiva il bestiame il veterinario Eligio Bo. Grazie al prosciugamento delle antiche e vaste paludi dette “Priglia”, in paese l’aria era diventata più salubre; l’incremento dei raccolti, dovuto agli esperimenti degli agronomi fratelli Bresciano e Segre, che si occupavano anche dell’allevamento dei bovini, aveva reso più remunerativo il lavoro dei contadini. Erano addetti alle attività commerciali: Biagio Olocco, tabaccaio; Luigi Piano, albergatore; Giacomo Silvestro, calzolaio; Biagio Olocco e Giuseppe Petitti, fabbri ferrai e carradori; Onorio Sansoldi e Giovanbattista Galaverna, falegnami; Pietro Abbà e Antonio Taricco, fornai; Giacomo Ghigo, margaro; Giuseppe Isasca, mugnaio; Maurizio Cometti, muratore capomastro; Paolo Paschetta, Giuseppe Plano e Luigi Plano, pizzicagnoli; Onorio Sansoldi, parrucchiere. Giovanni Bosio

Consiglio comunale sul bilancio quello che si è svolto lo scorso giovedì 27 giugno. Bilancio che – ricordiamo che i consiglieri hanno approvato quello di previsione per il 2013 – andrà a pareggiare a 1.154.990 euro. Tra le principali voci di entrata, l’Imu (155.000 euro), addizionale comunale Irpef (65.000 euro), trasferimenti statali (143.608 euro), l’affitto dei fabbricati comunali (55.500 euro), la raccolta dei rifiuti e lo spazzamento (85.000 euro). In uscita, il personale (210.000 euro), la raccolta rifiuti (67.000 euro), consumi energia pubblica (44.000 euro). Tutti favorevoli all’approvazione i consiglieri, ad eccezione di Simone Alberto e Walter Gastaudo che hanno votato contrario. «Le opere che la maggioranza ha deciso di fare – ha detto Alberto – ovvero la struttura polivalente nella zona del campo sportivo, poi spostata nel cortile dell’ex Eca, ed anche la manutenzione di alcune strade centrali, ad esempio quella che dal centro paese costeggia il Castello, e che è una delle più brutte

Il Consiglio comunale ha approvato il bilancio di previsione

che c’è, mi trovano in disaccordo. Per quanto mi riguarda non si deve trattare così il centro storico». Aliquota Imu: il Consiglio ha confermato le stesse percentuali del 2012: seconda casa ed altri fabbricati allo 0,81%, fabbricati rurali ad uso strumentale 0,25%. L’assemblea ha poi approvato i gettoni di presenza spettanti ai consiglieri, questi ultimi riceveranno per ogni partecipazione al Consiglio comunale la somma di 15,70 euro lordi. Un punto riguardava, poi, la

determinazione della quota degli oneri di urbanizzazione da destinare ad interventi per edifici di culto e pertinenze funzionali all’esercizio del culto stesso. Si tratta di una delibera “tecnica” che deve essere votata ogni anno e che per quanto riguarda il Comune di Villanova, prevede una quota pari al 10% degli oneri di urbanizzazione. Quest’anno il parroco, don Claudio Lerda, ha fatto richiesta per averne diritto, dal momento che andranno per le riparazioni dell’edificio della canonica, in primis il

tetto. Si è inoltre parlato della sdemanializzazione di alcune strade comunali che da qualche anno vengono usate dagli agricoltori e la conseguente alienazione agli stessi: il Comune da questa vendita dovrebbe ricavarne circa 23.000 euro. Ultimi due punti hanno riguardato l’istituzione della centrale unica di committenza per l’aquisizione di lavori servizi e forniture: si tratta di mettere in rete più amministrazioni comunali per riuscire a “spuntare” un prezzo più favorevole quando si dovranno acquistare beni o servizi o far svolgere lavori.Villanova ha deliberato di unirsi a Bene Vagienna, Marsaglia e Faule, gli stessi dove opera il segretario comunale Vito Burgio. A questo proposito, Il Consiglio ha poi ratificato l’estensione alla municipalità di Marsaglia della convenzione per l’Ufficio di segreteria comunale che attualmente annovera i Comuni di Villanova, di Bene Vagienna e di Faule. Paolo Biancardi


marene

GIOVANI

mercoledì 3 luglio 2013

Uno spettacolo per la grande festa di chiusura

Bye Bye Estate Ragazzi Durante la serata conclusiva è stato presentato il tema dell’edizione 2013, ovvero “PassPartù: dì soltanto una parola”. Anche dopo la fine dell’Estate Ragazzi, l’Oratorio rimane ancora aperto a luglio con “C’è posto per tutti”: i ragazzi dalla 1ª media in avanti sa-

SCUOLA La

23

primaria ringrazia il Comune

Finanziamenti specifici

ranno accolti nei locali dell’Oratorio tutti i lunedì e i giovedì di luglio, dalle ore 16.30 alle ore 18.30, per giocare, divertirsi e stare in compagnia. Per informazioni rivolgersi al numero di telefono 348.649786 (Celeste, Maggie, Roberto). Albina Ambrogio Mercatino di Natale alla scuola primaria di Marene

Venerdì 28 giugno si è tenuta la grande festa di chiusura per l’Estate Ragazzi 2013 organizzato dalla parrocchia. Bambini e ragazzi, coordinati da uno splendido gruppo di mamme, giovani animatori e dal parroco don Efisio, si so-

TIFO

no esibiti in un divertente spettacolo per genitori ed amici. Più 160 giovani, durante le due settimane e mezza di Estate Ragazzi, hanno trascorso il loro tempo pomeridiano tra giochi, laboratori creativi, canti e balli.

Nelle due foto , momenti della festa di chiusura dell’Estate Ragazzi

Festeggiato lo scudetto

W la Juventus: l’allegria dei tanti tifosi

“Tano per sempre”

Tanti adolescenti hanno “giocato” per la loro coetanea

Un torneo in memoria di Federica Si è concluso il torneo di pallavolo misto a squadre in memoria di Federica Pelissero. 64 giovanissimi ragazzi e ragazze, coordinati da uno splendido team di 16 animatori di squadra, hanno giocato durante i mesi di maggio e giugno, in armonia e spirito di condivisione, divertendosi sportivamente. Da parte degli organizzatori «Un grande grazie a tutti i ragazzi, agli animatori di squadra, ai genitori di Federica e a tutti coloro che hanno dato una mano». Al. Am.

e i finanziamenti elargiti anche quest’anno: Bimbocirco, il progetto “Ma che musica, maestro” e il Coro scolastico. I finanziamenti del Comune sono serviti per svolgere attività che hanno contribuito a dare qualità alla nostra scuola. È stata inoltre importantissima la disponibilità dello scuolabus per le uscite didattiche. Un grande grazie va anche alle nostre preziose bidelle, che come ogni anno si sono dimostrate disponibilissime a... tutto! Grazie ai bambini e alle colleghe! Infine, ma non ultima per importanza, grazie alla nostra nuova Dirigente, la dott.ssa Paola Maniotti, che si è dimostrata una figura attenta e sempre presente».

TEATRO Recital scritto e diretto da Roger Fazio

A Marene si è festeggiato il 31° scudetto della Juventus senza lasciare nulla al caso, quindi… tutti i tifosi sono stati invitati per il 31° giorno del mese che ha incoronato la Vecchia Signora Campione d’Italia! Ecco i tanti juventini marenesi che si sono riuniti il 31 maggio scorso per celebrare la loro squadra del cuore, in allegria, aspettando la prossima stagione sportiva. Al. Am.

EVENTO

È tempo di vacanze e di bilanci per insegnanti ed alunni della scuola primaria di Marene che, a fronte di un intenso anno scolastico, si godono il meritato riposo. Anche per l’anno scolastico 2012/2013 il Comune di Marene ha continuato a sostenere attività extracurricolari, e non, attraverso finanziamenti specifici. La fiduciaria per il plesso di Marene, la maestra Silvia Lanzetti, ricorda le numerose attività sostenute e finanziate dal Comune ed esprime riconoscenza: «Un grande grazie va all’amministrazione comunale, ed in particolare all’assessore Roberta Barbero, per il sostegno, la disponibilità

Venerdì 5 luglio appuntamento alle ore 21 presso la residenza La Corte di Marene con “Teatro in residenza”, ad ingresso libero, in cui verrà presentato “Tano per sempre” un monologo scritto e diretto da Sebastian Roger Fazio. “Tano per sempre” è un dialogo tra un padre e un Roger Fazio in scena figlio coetanei, nel corso del quale Roger Fazio racconta suo padre, Gaetano, noto professore carmagnolese, che morì nel 1989 a soli 46 anni. «Quando mi chiesero perché avrei fatto “Tano per sempre”, rimasi perplesso – afferma Fazio –. Perché, mi chiesi io stesso?! Il ricordo, dopo quasi 25 anni, inevitabilmente svanisce, diventa etereo, avvolge ombre. Poi si arriva ad un punto in cui guardarsi indietro aiuta ad andare avanti. E così, ho pensato, “Tano per sempre” è uno spettacolo per andare avanti». Due ore di spettacolo divertente e a tratti toccante, tutto ciò che suo padre, in questi 25 anni, si è perso: la tecnologia, la società, la cultura di quest’ultimo ventennio raccontato in un dialogo frizzante, vivace, ma con momenti di sincera commozione. Insomma, il “peggio” o il meglio di quello che siamo diventati, in uno straordinario quadro della nostra umanità di provincia con le sue paure, contraddizioni, sogni.

IN BREVE

Primi classificati “Sciapa tut”

Secondi “Two fingers”

Pellegrinaggio notturno al santuario di Fontanelle Il 13 luglio ci sarà il pellegrinaggio notturno a Fontanelle; iscrizioni presso Cartofollia. Partenza alle ore 20 in piazza Carignano: è necessario munirsi di giubbotto catarifrangente e torce.

Consiglio comunale Si parlerà di Tares Giovedì 4 luglio alle ore 20.45 Consiglio comunale. Fra i punti all’ordine del giorno, la Tares e le relative tariffe. Terzi “Gli ultimi”

Sesti “Ottimo direi”

Quarti “Spongiboll”

Settimi “Joco poco ma joco”

Quinti “Geox”

Ottavi “I tori”

Scomparso “Dino” Racca Cordoglio in paese È mancato all'affetto dei suoi cari Bernardino Racca, meglio conosciuto come Dino. Lascia la moglie Maria, oggi in pensione e per anni impiegata presso il Comune di Marene, i figli Bernardino Racca Luigi con Gabriella e la piccola Annalisa, Eliana con il figlio Emanuele, e Giovanni. Lo piangono le due sorelle suore, impegnate per anni in missione, suor Rosaria e suor Marta, la sorella Gemma e il fratello Padre Mario, ancora oggi missionario in Brasile. I funerali, molto partecipati, sono stati celebrati giovedì scorso presso la chiesa parrocchiale di Marene.


24

mercoledì 3 luglio 2013

POMPIERI Nella zona degli orti lungo la strada 20

Incendio in un capanno

Ciò che resta della baracca Nella notte di sabato scorso i Vigili del Fuoco volontari di Rac-

conigi sono intervenuti per domare le fiamme in un capanno nei pressi della strada 20 per Carmagnola. L’incendio si è sviluppato violento poco dopo la mezzanotte all’interno di una baracca nella zona degli orti che costeggiano la carreggiata stradale. Le fiamme hanno danneggiato anche un platano. Per aver ragione del fuoco i pompieri racconigesi hanno lavorato per oltre un’ora e mezza, nel corso della quale la strada è rimasta chiusa al traffico. Già il giorno precedente i Vigili del Fuoco volontari erano stati allertati per un intervento: un incendio sterpaglie nelle campagne di Sommariva del Bosco.

CENTRO DIURNO Aperte le buste per affidare i lavori

È la volta buona (speriamo)

Il fabbricato ex-C.T.P. di via Priotti sarà completato La scorsa settimana a Cuneo sono state aperte le buste per l’affidamento dei lavori di completamento del fabbricato ex-C.T.P. di via Priotti di proprietà dell’Asl Cn1, destinato ad ospitare il Centro Diurno. L’importo complessivo dei lavori ammonta a 636.690,89 euro. Ad aggiudicarsi l’appalto, con ribasso, è stata la EdilTre Costruzioni srl di Fossano. Il responsabile dei lavori è l’ing. Ivo Gambone, il progetto esecutivo e la direzione sono dei racconigesi architetti Domenico Perrone e Carlo Rolando ed ingegneri Mario Parussa e Matteo Racca, coordinatore di progettazione l’ing. Sandro Gregorini. La ristrutturazione dell’edificio, per adibirlo a Centro Diurno, era iniziata nel luglio 2011, affidata alla ditta valdostana HydroEdile S.p.A. di Quart, che aveva un anno di tempo per completare l’opera. La ditta però è fallita e così pure la ditta cui aveva subappaltato i lavori. Ed il Centro Diurno è rimasto a metà. Ora si ricomincia. Con i soldi fermi sarebbe stato un delitto non farlo, perché la Regione avrebbe potuto spostarli su altre opere. La EdilTre Costruzioni srl di Fossano ha sei mesi di tempo per completare l’opera.

ISCRIZIONI Per i bambini di età tra i 3 ed i 36 mesi

L’Asilo nido a porte aperte L’Amministrazione comunale informa che sono aperte fino al 26 luglio le iscrizioni all’Asilo Nido comunale “Madre Teresa di Calcutta” per l’anno scolastico 2013/2014 per i bambini in età compresa tra i 3 e i 36 mesi. Iscrizioni durante i giorni di apertura del servizio, dalle 10 alle 11 o su appuntamento, chiamando il numero 0172.85194. È prevista una retta unica di 380 euro mensili (420 per i non residenti) ed

una retta part-time di 342 euro (378 per i non residenti). Sono previste, altresì, riduzioni per chi ha più di un figlio frequentante e in caso di assenze superiori ai dieci giorni in un mese. Orario di apertura: dalle 7,30 alle 17,30, con la possibilità di prolungamento fino alle ore 18. Sabato 6 luglio, dalle ore 9,30 alle ore 12, è in programma “Nido a porte aperte”, con animazione e giochi.

TELERISCALDAMENTO Una serata organizzata dal Movimento 5 Stelle

«Non è vero che conviene» Avrebbe dovuto essere la panacea di tutti i mali, il teleriscaldamento: minori costi, minor inquinamento, minori problemi di gestione… Così almeno lo aveva presentato la Cofely che in un volantino proclamava “Entra il calore, escono i problemi”. Invece… Invece dopo un anno di allacciamento sono arrivate le bollette e sono salate. Salatissime. E con le bollette le proteste. Sull’argomento il Movimento 5 Stelle, in collaborazione con la Sinistra racconigese, venerdì sera ha organizzato un incontro nella chiesa di Santa Croce: “Quello che vi hanno raccontato e quello che bisogna sapere sul teleriscaldamento” recitava la slide che campeggiava dietro il tavolo dei relatori. E ancora, per chi non avesse afferrato bene il concetto: “La grande truffa”. «Questo incontro avrebbe avuto più senso quattro anni fa quando bisognava decidere se allacciarsi o no – premette Niko Bissardella –, ma non è mai troppo tar-

di». «Partiamo stasera – gli fa eco Giorgio Tuninetti –. Siamo forse in ritardo, ma non tanto da non poter recuperare, perché la partita è ancora aperta. Il teleriscaldamento purtroppo ha tradito le attese: non vogliamo accusare o crocifiggere nessuno, ma incominciare a ragionare». Nello specifico si è addentrato Paolo Tkalez, ingegnere che da quasi vent’anni si occupa di energia. In estrema sintesi, perché il suo ragionamento è stato lungo, documentato e impepato d’ironia, ha sostenuto che il teleriscaldamento è “roba vecchia”, che “la rete ha una dispersione da far paura”, che “i tubi sono soggetti con il tempo a fenomeni di corrosione e conseguente rottura a causa dell’umidità e degli agenti atmosferici”. Tkalez ha messo a confronto il teleriscaldamento con le caldaie a metano di nuova generazione dimostrando, cifre alla mano, che queste ultime convengono sia sotto il profilo economico (il

Un Consiglio comunale si che hanno partecipato al progetconvocato d’urgenza quello di to sono: Abc Servizi, Farmacia San martedì 25 giugno: con un voGiovanni di Ettore Barberis, Centro to unanime Racconigi è entraRevisioni di Bordese, Concessionata a fare parte quasi in “zona ria Fiat di Gianni Gentile, Get di EnCesarini” dello schema di conrico Trombetta, Ottica Redigolo, stuvenzione per la gestione in fordio dentistico di Laura Quaglia e La ma associata del servizio di diLucente Multiservice. stribuzione del gas nell’ambito Per finire le interrogazioni.Valerio territoriale Torino 3. I comuni Oderda ha chiesto notizie del Bilanche compongono la rete sono cio: «Quando intendete portarlo in Con70, tra cui quelli limitrofi: Carasiglio, non è che aspettate settembre?». magna, Cavallermaggiore, Som- Il vicesindaco Beltrando L’assessore Cavallo gli ha rispomariva del Bosco, Faule, Polonsto che è intenzione dell’Amministraghera e Moretta... Capo-fila e stazione appal- zione presentarlo prima delle ferie: «I tempi sotante del servizio sarà il Comune di Pinerolo, no duri, anche difficili per preparare un bilancio». ed ogni ente dovrà nominare un proprio deleOderda ha incalzato la maggioranza chiegato. La convenzione durerà 12 anni. dendo che i temi importanti che stanno tocApprovato il punto, ha preso la parola il vi- cando il Comune e che dovranno essere insecesindaco Andrea Beltrando per informare l’as- riti nelle voci del Bilancio, come ad esempio la semblea di un progetto sociale andato a buon Tares, vengano discussi con la minoranza: «Non fine: la donazione da parte di 48 aziende del aspettiamo magari agosto quando qualcuno è già territorio di un pulmino per disabili al Consor- in ferie». zio Monviso Solidale, del cui direttivo l’asses«Del Bilancio ce ne stiamo occupando da temsore è uno dei membri. Le aziende racconige- po – gli ha replicato il sindaco –. La Tares rap-

Prende il via a Santa Maria il corso sperimentale di modellismo

Un amore contrastato

La sezione di Racconigi del Cai organizza per domenica 7 luglio un’escursione dal Pian del Re al colle della Gianna, in Valle Po. Partenza alle ore 7.30 da piazza Castello con mezzi propri; dislivello 500 m circa; tempo di percorrenza 2 ore. Informazioni e iscrizioni entro giovedì 4 luglio (tel 328.4624661 o racconigi@cai.it).

concrete: «Quali iniziative intende adottare ora l’Amministrazione comunale, dopo essere stata sponsor del teleriscaldamento? Può fare qualche cosa per aiutare i cittadini? Cosa succederà dopo 25 anni quando la rete passerà di proprietà al Comune? In quale stato le verrà consegnata? Saranno da prevedersi costi di ripristino?» A concludere è Tuninetti: «Chi vuole capire, ora può capire». m. san.

In attesa che si discuta il Bilancio

FICTION “I segreti di Borgo Larici”

Escursione con il Cai dal Pian del Re al colle della Gianna

40% di spese in meno) che ecologico (il 20% di inquinamento in meno). E l’impianto di Racconigi, con 21.000 Mwh d’energia termica prodotta, avrebbe la capacità di riscaldare 1166 appartamenti, mentre le utenze allacciate sono meno di cento. Conclusione: «Il teleriscaldamento non s’ha da fare». Dopo di lui Alessandro Robaldo ha posto alcune domande

CONSIGLIO COMUNALE Riunione d’urgenza per entrare nella rete di distribuzione del gas

NOTIZIE IN BREVE

Una quindicina di ragazzi hanno aderito al corso sperimentale di modellismo organizzato dal Circolo L’Aquilone in collaborazione con l’Associazione Modellistica Racconigese. Si articolerà in dieci lezioni che si terranno nei locali dell’oratorio di Santa Maria nelle mattinate del martedì e del mercoledì dalle 8,30 alle 11,30.Visto l’interesse dimostrato per l’iniziativa, è allo studio di proseguire l’esperienza nel periodo autunnale.

Paolo Tkalez, Alessandro Robaldo, Giorgio Tuninetti e Niko Bissardella

Il regista Alessandro Capone ha scelto come location per girare alcune scene della sua nuova fiction il castello di Racconigi. “I segreti di Borgo Larici” è il titolo della produzione, in sette puntate, realizzata dalla Leader Film Company, che sarà trasmessa sulla Tv di Mediaset “Canale 5” nell’autunno prossimo. Famoso presso il grande pubblico per successi televisivi (“Orgoglio”, “Distretto di polizia” 7 e 8, “I delitti del cuoco”), nel suo nuovo sceneggiato Capone racconta un’intrigata storia d’amore ambientata nel secolo scorso. La protagonista, Serena Iansi-

ti, è Anita, una maestrina figlia di operai che s’innamora, ricambiata, del primogenito di un ricco industriale tessile con la passione delle auto da corsa, Andrea, interpretato da Giulio Berruti. E Borgo Larici è proprio il nome del luogo in cui avviene il loro primo incontro. La travolgente storia d’amore che lega i due giovani non è naturalmente ben accetta alla famiglia di lui, i Sormani, che costringono il figlio a sposare una donna di cui non è innamorato. Oltre ai risvolti sentimentali, nella fiction entra anche la storia di un delitto che tocca le famiglie dei due giovani e le vicende della

presenta un lavoro non indifferente e finora non c’è ancora stata un’idea chiara da parte del governo centrale su come i Comuni debbano applicare le tariffe. L’Ufficio tributi da tempo è impegnato alla preparazione del Bilancio: permetteremo che i consiglieri possano andare in ferie». «Chiediamo solamente di essere coinvolti come gruppi di minoranza in temi che toccano i cittadini» gli ha fatto osservare Giorgio Tuninetti dai banchi dell’opposizione. «Siamo disponibili a trattare l’argomento pubblicamente in una serata» ha garantito Cavallo. Altro punto. Luisa Perlo ha chiesto che gli eventi e le iniziative che vengono organizzate in città siano comunicate in modo migliore ai cittadini. «L’impegno dell’Amministrazione è quello di utilizzare il sito web per diffondere il più possibile le notizie e gli eventi» l’ha rassicurata il consigliere Luca Meinardi, che ha seguìto la realizzazione del nuovo sito del Comune. I giornali locali, nonostante ogni settimana riportino puntualmente le notizie delle manifestazioni in programma, non sono stati citati come fonte di divulgazione. Ci spiace. Beatrice Becchis

Gli autocarri della troupe che sta girando la fiction per Mediaset storia d’Italia che preparano ed accompagnano la marcia su Roma e l’avvento del Fascismo. Serena Iansiti è conosciuta per aver recitato ne la “Squadra antimafia”, “Palermo Oggi”, “Centovetrine”. Giulio Berruti è già comparso ne la “Freccia Nera” e “La

figlia di Elisa di Rivombrosa”. Oltre a Racconigi le riprese sono state realizzate anche a Chieri, all’ex-Manifattura Tabacchi di Torino, al Villaggio Leumann di Collegno, a Carignano, Borgo Cornalese di Villastellone e nel Canavese.


racconigi

mercoledì 3 luglio 2013

SCUOLA Promosso a pieni voti l’istituto comprensivo cittadino

Quando i conti tornano Loredana Milanesio

Cristiana Rossano e Valentina Tabusso

Luciana Ghigliano e Consuelo Giaccone

«Questo è un momento di rendicontazione: importante, fondamentale. Perché una pubblica istituzione rende conto alla città delle cose che ha fatto» ha premesso il dirigente scolastico Giannino Marzola giovedì sera, introducendo l’incontro “La scuola alla resa dei conti”, nell’auditorium delle medie. Conti anche economici. Le risorse a cui l’istituto comprensivo racconigese può attingere gli derivano per il 57% da finanziamenti statali (81.800 euro), per il 23% da privati (la fondazione Crs per 18.400 euro, la fondazione Crt per 13.900, la Banca di Cherasco ed il Cnos-Fap), per il 12% delle famiglie (visite guidate, nuoto, gemellaggio con Bonneville, teatro in inglese ed altro ancora per 16.562 euro) e per l’8% dal Comune. La serata è stata fatta di tanti interventi: «Tessere di un mosaico o, se preferite, di un puzzle» li ha definiti Marzola.

Anna Maria Olivero

La prima tessera l’ha portata il presidente del Consiglio d’Istituto Loredana Milanesio sottolineando come nel corso dell’anno tra scuola e famiglie ci sia stata “collaborazione, dialogo, dibattito, sempre nell’assoluto rispetto reciproco dei ruoli”. Le ha fatto seguito il vicesindaco Beltrando che ha tenuto a precisare come i rapporti tra scuola e Comune siano stati “semplici e sereni, con particolare attenzione per le fasce deboli”. Rosanna e Tiziana Pirra hanno quindi parlato delle attività e dei risultati rispettivamente della Scuola dell’Infanzia e della Primaria, e lo stesso ha fatto Anna Maria Olivero relativamente alla scuola media. Il tutto appoggiandosi a slide, fotografie e disegni. Le tessere successive del puzzle sono arrivate dalla prima collaboratrice del dirigente scolastico, Consuelo Giaccone, e dalla referente del Gruppo per l’auto-

Una volontaria

Cristiana Panero

Rosy Pirra

Maria Agnese Fossati

valutazione, Luciana Ghigliano, che hanno illustrato i risultati delle prove Invalsi 2012 e quelli dei questionari compilati da genitori e alunni. Nell’uno e nell’altro caso si tratta di strumenti oggettivi per avere il polso della situazione e, da quanto è emerso, la scuola dell’obbligo racconigese gode di ottima salute. Per quanto riguarda i genitori hanno restituito il questionario compilato nella quasi totalità (90%): l’86% di loro ritiene “positivo” il rapporto con gli insegnanti ed il 73% ha dato alla scuola un voto compreso tra l’8 ed il 10. Per quanto invece riguarda gli alunni l’80-90% afferma di trovarsi “a proprio agio a scuola”. Gli ultimi tasselli hanno infine riguardato progetti particolari attivati nel corso dell’anno scolastico. Le insegnanti Valentina Tabusso e Cristiana Rossano hanno messo in evidenza gli interventi a supporto degli alunni stranieri e pre-

Andrea Allione

Tiziana Pirra

miato con un mazzo di fiori le 16 volontarie intervenute a dar loro una mano. La professoressa Maria Agnese Fossati ha parlato dei laboratori di musica e di scacchi, del gemellaggio con Bonneville, dei giochi matematici, dell’educazione ambientale collegata alla giornata “M’illumino di meno”, delle esperienze teatrali e cinematografiche. Cristiana Panero si è soffermata sulla Festa Arcobaleno, sulla progettazione dei segnalibro e della partecipazione al concorso Comix Games. Ha completato il quadro l’educatore professionale Andrea Allione illustrando un progetto realizzato in due classi quinte elementari sull’educazione socio-affettiva. Nel concludere i lavori il dirigente Marzola ha voluto ringraziare tutti gli insegnanti dell’istituto per il lavoro che hanno svolto a scuola tutti i giorni, durante tutto l’anno.

25

Agli esami di terza media 3 promossi con 10 e lode Con la conclusione degli esami di terza media e l’affissione dei tabelloni con i risultati si è chiuso giovedì scorso l’anno scolastico 2012/2013 delle scuole dell’obbligo racconigesi. Tre gli alunni che sono stati licenziati con il massimo dei voti: 10 con lode. Si tratta di Carlotta Burzio,Valerio Gallo e Giorgia Siccardi. Non ci sono stati invece alunni che hanno ottenuto 10. Carlotta Burzio Per il resto i promossi con 9 risultano 14, 20 quelli con 8, 24 con 7 e 26 con 6.Tre studenti non erano stati ammessi all’esame. Nel dettaglio classe per classe. Terza A: tre alunne hanno ottenuto come voto finale 9 (Sofia Cavaglià, Claudia Lotrecchiano e Alice Rean), gli 8 sono stati quattro (Laura Carbonari, Chiara Ianniciello, Laura Imberti ed Alessandro Tortone), sei i 7 e otto i 6. Terza B: oltre ai 10 con lode di Valerio Gallo e Giorgia Siccardi c’è un 9 (Silvia CavalValerio Gallo lo), cinque 8 (Arianna Boaglio, Lorenzo Coppola, Davide Fusero, Alessia Mariano e Davide Pautasso), sette 7 e sette 6. Terza C: oltre al 10 con lode di Carlotta Burzio ci sono due 9 (Filippo Camporelli e Laura Rainero), cinque 8 (Daniela Caraua, Giorgia Giovenino, Nicolò Milanesio, Chiara Passatore e Camilla Vassallo), cinque 7 e sei 6. Terza D: otto gli alunni licenziati con il voto di 9 (Eleonora Barale, Samuele Carrera, Davide Corrado, Francesca Dalmazzo, Camilla Francolini, Alessia Ghione, Alice Panero e Mattia Sona), sei gli 8 (Federico Demichelis, Michela Ferrara, Luca Natile, Anna Panero, Hind Taib e Samuele Tarantino), sei i 7 e cinque i 6.

CERIMONIA L’Associazione ha un nuovo labaro

I bersaglieri in festa

EVENTO Nello scorso week-end le Margarie hanno ospitato il “FITeL Days 2013”

Anche Racconigi si è messa in mostra

Lo stand del Comune alla manifestazione

Le Margarie hanno ospitato lo scorso week-end il “FITeL Days 2013” con i suoi affiliati Cral per festeggiare i 20 anni dalla costituzione, avvenuta nel 1993 ad opera di Cgil, Cisl ITiteL Piemonte conta 30 mila soci e 110 Cral associati. Numerose le associazioni culturali, sportive, artistiche e del tempo libero che hanno presentato le loro proposte, tra esibizioni teatrali e di danza. Nel prato interno alla struttura sono stati allestiti gli stand relativi ai sapori, al gusto, alla cucina, alla lavorazione della ceramica, dell’argilla... Anche Racconigi ha messo in mostra le proprie peculiarità: i pregiati salami di Bordese, i prelibati pasticcini di Millebaci e la buona birra Madness Point.

«Stiamo lavorando per creare dei percorsi turistici, delle visite guidate. Racconigi ha molte potenzialità – spiega l’assessore al Turismo Melchiorre Cavallo, presente alla manifestazione –. Vogliamo anche promuovere i nostri prodotti, appoggiare i cittadini che stanno costituendo delle attività legate al territorio». E Paolo Piglione, guida turistica di professione: «Molto interesse ha riscosso il discorso e la storia della seta a Racconigi, dei bozzoli messi in esposizione. Penso che l’argomento andrebbe incrementato e sostenuto». Nei due giorni si sono anche susseguiti convegni e dibattiti, il Cral dell’Unicredit ha tenuto la sua festa primaverile ed il Cral dell’Italgas ha festeggiato il decennale.

SERATA Quando la musica la fa da padrona

zione venti minuti per farsi apprezzare e dimostrare tutta la propria bravura, suonando dai tre ai quattro brani. La serata ha inoltre visto il formarsi di band improvvisate che hanno divertito il pubblico presente. Era anche stato allestito un piccolo bar in cui non poteva mancare il Capun Kebab, divenuto oramai il pezzo forte di RacconigiEventi. Prima di mandare tutti a casa Deejay Doctor, ovvero Renato Piola, si è sbizzarrito con musica da discoteca per animare ulteriormente la serata. “Palco libero”, così come l’anno passato, ha rappresentato l’occasione per molti partecipanti

La sezione di Racconigi dell’Associazione Bersaglieri, intitolata a Stefano Biga, ha un nuovo labaro: è stato benedetto sabato scorso nel corso della messa delle ore 18.Va a sostituire quello precedente, realizzato nel 1959, ormai consunto ed illeggibile. Alla cerimonia sono intervenuti numerosi rappresentanti delle sezioni Cuneeesi dei Bersaglieri ed alcune rappresentanze dei gruppi Alpini.

Vivono nel ricordo GIORGIO UTZERI Improvvisamente ha lasciato i suoi cari all’età di 64 anni Giorgio Utzeri. Ne danno il triste annuncio la moglie Anna, i figli Alberto e Alice con Luca, le sorelle, i cognati, le cognate, i nipoti ed i parenti tutti. I funerali sono stati celebrati nel pomeriggio di sabato 29 giugno nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista. Le offerte raccolte in sua memoria sono state devolute in opere di bene. REMIGIO GILARDI Ha lasciato i suoi cari all’età di 89 anni Remigio Gilardi. Ne danno il triste annuncio la figlia Petra, la mamma Catterina, la sorella Anna con il marito Piero, i nipoti Cristian, Massimiliano e famiglia, Ida e Andrea con tutti gli amici. La cara salma è partita nel pomeriggio di lunedì 1° luglio dalle Camere mortuarie dell’ospedale di Savigliano per il tempio crematorio di Bra dove le è stato dato il saluto di commiato. Le offerte raccolte in sua memoria sono state devolute alla Croce Rossa di Racconigi.

Palco libero sotto l’ala In un’atmosfera fantastica e davanti ad un folto pubblico si è svolta sabato, sotto l’ala comunale, la manifestazione “Palco Libero”. Alla serata hanno partecipato numerosi musicisti provenienti, per la maggior parte, dalle province di Cuneo, Torino ed Asti. L’evento, organizzato da RacconigiEventi in collaborazione con l’associazione Pamm di Carmagnola, e con il fondamentale aiuto di Simone Ferrara, ha rappresentato una bellissima festa in cui il divertimento ha fatto da padrone incontrastato. La musica spaziava dal blues al hard rock alla classica italiana. Ciascun gruppo aveva a disposi-

I bersaglieri racconigesi sabato con il nuovo labaro della sezione

Alle famiglie nel dolore le condoglianze della redazione de “Il Saviglianese”.

Dal blues al rock alla classica italiana tutta la musica a Palco Libero sconosciuti di farsi conoscere ai concittadini e non ed è stata l’opportunità, per chi di loro era già conosciuto, di farsi riammirare e,

chissà, magari di aver l’opportunità di essere chiamato in altre manifestazioni canore. f. bon.

I Vigili del Fuoco ringraziano I Vigili del Fuoco volontari di Racconigi, vicini ai familiari del compianto Secondo Giuseppe Gentile, ringraziano quanti in sua memoria hanno devoluto alla Compagnia di Santa Barbara Onlus.


26

mercoledì 3 luglio 2013

«Un punto di partenza per un salto di qualità»

La scena conclusiva di “Stagioni – Le fasi della conoscenza”

racconigi

FABBRICA DELLE IDEE

“Stagioni” ha concluso la rassegna

Quattordici ragazzi in scena Tanta gente anche per l’ultimo spettacolo della rassegna al Neuro: appassionati di teatro (molti provenienti da fuori Racconigi) e naturalmente genitori, parenti, amici e compagni di classe dei ragazzi coinvolti nella rappresentazione. E tra i tanti anche la senatrice della Repubblica Manassero ed il figlio di Bobbio, che alla rassegna racconigese ormai è di casa. “Stagioni – Le fasi della co-

Applausi per i giovani attori racconigesi al termine dello spettacolo che ha concluso la Fabbrica delle Idee 2013

Con “Stagioni – Le fasi della conoscenza”, proposta teatrale di Maria Agnese Fossati e Giuseppe Cavaglieri, si è conclusa domenica scorsa la 13ª edizione de “La Fabbrica delle Idee – RacconigiFestival”. È tempo di tirare le somme. Come è andata? Lo chiediamo a Vincenzo Gamna, anima della rassegna. «Direi che è andata abbastanza bene – ci risponde –. Nonostante la crisi economica che colpisce tanta gente, abbiamo avuto forse più spettatori degli scorsi anni. Siamo molto soddisfatti del risultato, perché il pubblico ha supportato i nostri spettacoli». «Avevamo premesso che questa, a causa della crisi e della carenza di risorse economiche, sarebbe stata un’edizione di resistenza – gli fa eco Marco Pautasso –: nonostante questo il risultato è stato molto importante per il livello elevato degli spettacoli proposti, per la copertura stampa eccellente ed inattesa, per l’affluenza di pubblico. Se volevamo una conferma che la rassegna deve continuare, l’abbiamo avuta. Andremo avanti, ma non possiamo farlo da soli. Speriamo che questo sia un momento di passaggio ed il punto di partenza per un ulteriore salto di qualità». Le varie fasi della luna hanno simboleggiato le stagioni della vita

CROCE ROSSA Manifestazioni e attività dei volontari

A Torino per Vasco Rossi I volontari del Comitato Locale di Racconigi della Croce Rossa e delle sue Delegazioni nelle scorse settimane hanno prestato assistenza per alcuni concerti di Vasco Rossi che si sono tenuti allo stadio Olimpico di Torino. L’assistenza non si è limitata ai soli concerti, ma ha riguardato anche le fasi di allestimento del palco, ed è durata per tutto l’arco della giornata mediante diverse squadre di Volontari a piedi, dislocate all’interno dello stadio Olimpico, con tutto l’occorrente Vasco Rossi in concerto per prestare i primi soccorsi o per intervenire nei casi meno gravi. All’esterno dello stadio erano invece stati allestiti diversi posti medici per intervenire nei casi più gravi che, fortunatamente, non si sono riscontrati. I volontari racconigesi sono inoltre stati presenti nelle vie cittadine in occasione della serata dei “Venerdì d’estate 2013”, per fornire una prima assistenza in caso di necessità al pubblico presente. Per venerdì 5 luglio è invece previsto un momento di intrattenimento, organizzato dai giovani Volontari della Croce Rossa, con giochi e passatempi rivolto ai bambini.

Fiori d’Arancio

noscenza”, proposta teatrale di Maria Agnese Fossati e Giuseppe Cavaglieri, vede in scena 14 alunni della scuola media (Bassma Belasla, Paola Bellonio, Francesca Boccardo, Francesca Cavallo, Alessia Cavallaro, Khadja ElRhorfi, Davide Gallo, Anna Gazzera, Ariela Gjoka, Giulia Miron, Giorgia Mosca, Giorgia Paschetta, Giorgia Sona e Denis Tribunella), che esprimono tutta la loro creatività utilizzando soprattutto il linguaggio del corpo. Con loro alcuni giovani dell’Associazione Tocca a Noi: Alessandro Ghiberti, Anastasia Falconieri, Elisa Martinet e Federico Soldati. Con la partecipazione straordinaria di Emanuela Baldi.

Nelle originali trovate e nei movimenti di scena si indovina la mano di Koji Miyazaki. Lo spettacolo offre infatti una serie di quadri di suggestione e presa immediata (bellissimo nella sua leggerezza quello della bambina con i pattini a rotelle, di grande effetto la scena conclusiva con la zingara sdraiata sul divano). Il testo, che ruota attorno alle fasi lunari, si presenta invece piuttosto difficile, ermetico. «Lo spettacolo subisce il fascino della poetica leopardiana che viene reinterpretata in chiave euristica così da donare ai bambini gli strumenti per interpretare il Mondo» spiega Giuseppe Cavaglieri.

SERATA Successo per le proposte allestite da RacconigiEventi nel centro storico

Golosità in musica: venerdì si replica

Sulle note di Andrea e la sua orchestra si balla sul palchetto approntato in piazza San Giovanni Si è tenuta venerdì 28 giugno l’edizione 2013 di “Mangia ën piasa – Vieni a cena in centro!” organizzata da Racconigieventi in occasione dei venerdì d’estate, che accompagneranno i racconigesi e non solo, ancora venerdì 5 luglio nel centro storico e poi il 12 luglio in via San Domenico. Il percorso gastronomico ha preso il via a partire dalle ore 19 ed ha interessato tutto il centro cittadino. Per le vie racconigesi, nei numerosi stand, si potevano degustare buonissimi panini con porchetta o salsiccia, paella di mare, creaps, gelati, piadine, formaggi, birre artigianali, macedonie (il tutto proveniente dai produttori locali) ed il nuovissimo “Capun Kebab” inventato dalla proloco. Moltissima gente è accorsa per assaporare le golosità che la cittadina sabauda è in grado di donare ai propri abitanti. In piazza Roma una folla di genitori ha ac-

Gli Element da Piola in piazza Uomini

Il Capun Kebab proposto da RacconigiEventi compagnato i propri piccolini ad assistere al divertentissimo spettacolo del clown Bibino, che grazie alla sua simpatia ed al suo entusiasmo è riuscito ad interagire ed a cantare con grandi e piccini.

In piazza San Giovanni “Andrea e la sua orchestra” hanno fatto danzare a ritmo di mazurca, polka e liscio i numerosi presenti, per lo più gente della terza età. In piazza Vittorio Emanuele gli “Element da piola” hanno intrattenuto i passanti con le canzoni della tradizione piemontese. In via Levis, il duo “Soltanto emozioni” ha rallegrato tra un panino ed una birra, tra un gelato ed una piadina, i curiosi del momento. Accanto al palco di piazza degli Uomini non poteva mancare lo stand di Racconigieventi con il “Capun Kebab”, che ha rifocillato gli affamati della serata. Insomma a Racconigi non ci si è proprio annoiati: tanta musica, tanto cibo e tante risate. Fabio Bonino

La Notte bianca dei bambini Sabato 29 giugno SIMONA FISSORE e PAOLO DENASIO hanno coronato il loro sogno d’amore. Dopo il rito del matrimonio, celebrato nella chiesa di San Giovanni Battista, parenti ed amici hanno continuato la festa in allegria presso il ristorante “Gusti e Sapori” di Ruffia. Ai novelli sposi i migliori auguri dalla redazione de “Il Saviglianese”

Smarrito un giovane gatto arancio È stato smarrito un giovane gatto arancio in zona Santa Maria – via Cesare Billia. Chi l’avesse visto può telefonare allo 0172/84129.

“Mangia ën piasa –Vieni a cena in centro!” avrà dunque un biss nella serata di venerdì 5 luglio: il percorso gastronomico con musica live sarà riproposto. Con alcune novità. Questa volta le attività che la scorsa settimana avevano sostato in via Levis si sposteranno in via Angelo Spada. In piazza Uomini, piazza Roma e piazza San Giovanni a partire dalle ore 21 verrà organizzata la Notte bianca dei bambini, con gonfiabili, laboratori di creatività, musica e tante sorprese riservate ai più piccoli. In piazza Muzzone romberanno le maximoto con “Luci in piaz-

za”: motoraduno di Goldwing a cura di Claudio del New Bar. A Santa Croce Marco Braico presenterà il suo libro “Metà di tutto”, rispondendo alle domande di Luisa Perlo. In via Levis “Arte all’aria”: esposizione e laboratori di artisti racconigesi (i pittori Umberto Allemani, Carlo Giordano, Corrado Grappeggia e Fabiola Panero, le ceramiste Adriana Bonetto e Pinuccia Bosio, la bigiotteria di Anna Raso, le fotografie ed i bozzetti di Paola Carli, la maglie ed i vestitini di Elena Manfredi ed inoltre disegni e dipinti del Gruppo spontaneo del Lunedì). A suonare dal vivo saranno

Le iniziative rivolte ai bambini hanno sempre grande successo questa volta, a partire dalle 21,30, i “No Way” (piazza Vittorio Ema-

nuele) ed i “Pate à l’huile” (via San Giovanni).


attualità

INDAGINE

In tutto il Piemonte le aziende “in rosa” sono più di 110 mila

Piccole imprese, grandi imprenditrici Il Piemonte vanta oltre 110 mila imprese guidate da donne, pari al 24,2% del totale regionale, concentrate soprattutto nei settori degli altri servizi (32,4%) e del commercio (27,3%). È quanto emerso dall’indagine “Piccole imprese, grandi imprenditrici 2012”, realizzata da Unioncamere Piemonte e Regione Piemonte. Si considerano femminili le imprese individuali la cui titolare sia donna, ovvero le società di persone in cui oltre il 50% dei soci sia costituito da donne, oppure le società di capitali in cui oltre il 50% dei soci e degli amministratori sia donna. «La fotografia scattata da Unioncamere per rappresentare la realtà delle imprese rosa in Piemonte – ha sottolineato l’assessore regionale alle Pari opportunità, Giovanna Quaglia – costituisce per la Regione uno strumento molto utile per leggere ed interpretare, in modo trasversale, le dinamiche che caratterizzano il legame donna-impresa. In un momento di grande difficoltà come quello attuale, è un dato di fatto importante che l’impresa femminile faccia registrare un trend positivo». «Le Camere di Commercio

In Piemonte sono oltre 110 mila le imprese guidate da donne

sono da sempre attive nel campo della promozione della cultura imprenditoriale in rosa: da tempo, infatti, il sistema camerale ha istituito i Comitati provinciali per la promozione dell’imprenditoria femminile, con l’obiettivo di realizzare specifiche attività di formazione e sostegno alle donne imprenditrici» ha ricordato Ferruccio Dardanello, presidente di Unioncamere Piemonte. Il numero delle imprese femminili registrate presso il Registro Imprese delle Camere di Commercio piemontesi allo scorso 31 marzo ammonta a 110.195 unità, per un tasso di crescita su base trimestrale pari a -0,83%. Sebbene la base imprenditoriale femmini-

le piemontese continui a subire gli impatti della recessione iniziata a fine 2011, essa mantiene costante la propria quota sul totale delle imprese registrate, pari al 24,2%, dato lievemente superiore a quello nazionale (23,5%). Prevalentemente sono imprese individuali (61,5%) e società di persone (27,9%), mentre soltanto il 9,1% sono società di capitale (quota in lieve aumento rispetto a fine marzo 2013, quando era pari all’8,7%) e l’1,5% consorzi e cooperative. Tra tutte, sono soltanto le società di capitale a registrare un tasso di crescita positivo (+0,59%), mentre risultano negative le altre, in particolare le imprese individuali (-

1,18%). Le imprese femminili operano soprattutto nei settori del terziario tradizionale: altri servizi (32,4%), commercio (27,3%) e turismo (8,8%); il 15,5% opera nell’agricoltura, il 7,5% nell’industria in senso stretto e il 3,9% nelle costruzioni. Valutando le variazioni trimestrali per settore economico, soltanto il comparto del turismo è rimasto stabile, mentre la base imprenditoriale di tutti gli altri settori ha registrato una contrazione. Ma quali le motivazioni, da parte delle donne, alla base della loro scelta imprenditoriale? La volontà di sviluppare un’autonoma idea imprenditoriale costituisce la motivazione più ricorrente alla base della scelta di mettersi in proprio (43,4%). Tra gli altri fattori, poi, spiccano il desiderio di proseguire la tradizione famigliare o la scelta di valorizzare le eccellenze del territorio (28,5%). Significativa, inoltre, anche la quota di coloro che dichiarano di aver avviato l’attività imprenditoriale per la necessità di trovare lavoro (1 su 4) e per il desiderio di maggior indipendenza e riconoscimento economico (1 su 5). Paolo Biancardi

SANITÀ Per il “buco” aumento dell’Irpef già nel 2013

Dai 10 ai 50 euro in più

Il disavanzo piemontese è di 865 milioni di euro

Il colloquio delle scorse settimane scorso a Roma tra il Governatore Cota, insieme all’assessore al Bilancio Pichetto, e il ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni non ha portato buone nuove. Tema dell’incontro la necessità, da parte della Regione Piemonte, di spalmare su due anni il disavanzo di 865 milioni di euro della sanità risalente al 2007.

RIFLESSIONE

Al ministro Cota ha ribadito l’assoluta impossibilità di caricare sul bilancio regionale 2013 la totalità del disavanzo, in quanto ciò comporterebbe, ha detto il Governatore, «ulteriori tagli non sopportabili sulle politiche sociali, sui trasporti e sugli interventi a favore delle classi più deboli. Sarebbe altrettanto devastante l’uso della leva fiscale con Irpef e Irap quasi al massimo. La soluzione che noi prospettiamo, e che non richiede alcun aiuto economico al Governo nazionale, permette invece un assorbimento più graduale». Ma nulla è bastato: sembrerebbe, infatti, anche se non c’è ancora l’ufficialità, che da Roma si sia preteso l’aumento dell’addizionale Irpef non da gennaio 2014, ma dal corrente anno. Per il prossimo anno, sono stati con-

fermati i rincari, ovvero per i redditi fino a 15 mila euro un aumento dello 0,40%, mentre chi guadagna oltre 75 mila euro all’anno dovrà sborsare +1,10%. In totale un’entrata per la Regione pari a circa 161 milioni di euro. L’aumento dell’Irpef già quest’anno permetterà alla Giunta Cota di avere denaro fresco per circa 50 milioni di euro: per ogni persona si tradurrà in un salasso variabile tra i 10 e i 50 euro. Questo perchè il disavanzo dovrà essere pareggiato nel bilancio 2013, il che si otterrà, oltre che con l’Irpef, con un prestito di 200 milioni da parte dello Stato, mentre il rimanente (circa 630 milioni) sarà coperto con i soldi del decreto sblocca-crediti. Pa.Bi.

mercoledì 3 luglio 2013

27

RICORRENZA Cinquant’anni per la Cassa Edile

Premio fedeltà ai lavoratori

Il presidente Monge con i premiati per i 25 anni di anzianità...

Si è svolta, a Borgo San Dalmazzo, la cerimonia per i festeggiamenti per il 50° anniversario della costituzione della Cassa Edile di Cuneo. Sono intervenuti il sindaco di Cuneo Federico Borgna, il presidente della Cassa Edile prof. Filippo Monge, il vice presidente Gerlando Castelli e il rappresentante della Confartigianato imprese Cuneo Diego Fenoglio. Il presidente Monge, porgendo un saluto, ha espresso la sua soddisfazione nel vedere tantissime persone presenti, «un segno di forza, di unione e di squadra – ha detto – che, in un momento di crisi, non deve venir meno». Nell’ambito del cinquantesimo, si sono poi confrontati in una tavola rotonda dal titolo “Ripartiamo! Edilizia, mercato, lavoro” i vice presidenti nazionali dell’Ance Gabriele Buia, dell’Anaepa Confartigianato Luciano Gandolfo e il segretario nazionale della Fillea Cgil Mauro Livi. Al termine sono stati consegnati i Premi di Fedeltà a 32 lavoratori con un’anzianità nel settore di 25 anni ed a 39 lavoratori con un’anzianità di 30 anni.

Tra questi, Giacomo Nicola Boglione di Cavallermaggiore (Selghis Calcestruzzi di Saluzzo) per i 25 anni; Pasqualino Zaccaria di Savigliano (Scc di Mondovì) per i 30 anni. Nel corso della cerimonia sono stati consegnati altresì 91 sussidi di studio ai figli degli operai edili. Alla Cassa Edile di Cuneo, presente sul territorio, appunto dal 1963, aderiscono oltre 1.300 imprese e circa 5.000 operai. L’ente dal gennaio 2006 è titolato al rilascio del Durc, il Documento Unico di Regolarità Contributiva, che attesta la regolarità delle imprese edili per quanto concerne gli adempimenti Inps, Inail e Cassa Edile. Ad oggi sono stati emessi dalla Cassa Edile di Cuneo 70.303 documenti, di cui il 50,75% per lavori privati in edilizia, il 39,95% per lavori pubblici edili e il 9,30% per altri usi. Da ottobre 2011 a settembre 2012 la Cassa Edile ha erogato, a favore dei lavoratori iscritti, 1.833 prestazioni assistenziali per oltre 1 milione di euro. La massa salari denunciata alla Cassa Edile, sempre nello stesso periodo, ammonta a quasi 85 milioni di euro.

Abbiamo una politica indecente. Ma questa volta lo è anche la religione

Le cattive notizie si ripetono continuamente Viene spesso da pensare che l’unica cosa da fare, per vivere in pace, sia spegnere la Tv e non aprire più i giornali, anche perchè le cattive notizie si ripetono quotidianamente ed i personaggi sulla scena non cambiano. Qualche volta, però, c’è pure di peggio, perché se abbiamo purtroppo una politica indecente, tale non dovrebbe essere la religione. Invece, se non la si mettesse sul ridere, sarebbe cosa penosa, il vedere che oggi, nel XXI secolo, c’è ancora chi non lascia in pace Padre Pio, sicuramente Santo, lui, ma non quanti gli stanno attorno: frati, vescovi, laici che non gli fanno né onore né rispetto. Avvengono, infatti, beghe medievali sulla reliquia del cuore del Santo – cosa di pessimo gusto e molto discutibile, che nulla ha a che vedere col credo religioso – che qualcuno vorrebbe spostare da San Giovanni Rotondo a Pietrelcina, oltre all’improvvida ostensione del corpo per attirare frotte di fedeli nel nome della pietà popolare, in tempi di magra. Si legge infatti che l’ostensione permanente sarebbe “voler fare business”, poiché i fedeli sarebbero in calo. La nuova ostensione potrebbe dare nuova linfa ad un turismo religioso in difficoltà. Ma, dicono i frati, «le ragioni dell’ostensione sono solo spirituali e di fede», ma di quale fede? Si tratta piuttosto di una forma di idolatria che dan-

neggia l’immagine di ro non hanno nulla da spartire, una chiesa che doseguendo quasi gli stessi riti creavrebbe adorare Dio ti dal potere dell’immagine. C’è in spirito e verità, sequasi un bisogno di figure a cui ci condo l’indicazione di si possa rivolgere per un miracoCristo, mentre invelo sia pure di qualità diversa. Ed ce si favorisce l’ignoora, come se non bastasse, il Caranza attraverso forvaliere, grazie alle continue insime di fanatismo e di pienze del Pd, sta tentando, grauna devozionalità che zie ai suoi adepti, un cambio copone il Santo, di fatstituzionale, perché un pensierito, sopra Dio, rivolPadre Pio no per il Colle non lo ha mai abgendosi a lui per pribandonato e cerca così di realizmo, per via dei miracoli. Per contro, anche zarlo. Questo non perché la Costituzione in politica c’è un altro esercito di fanatici non abbia bisogno di qualche modifica codell’uomo dei miracoli, da Arcore, pure lui me l’anacronistico bicameralismo perfetto, imbalsamato, ma da vivo, essendo rifatto di ma di lì a stravolgerla, con l’aiuto del Pd, ce capelli e cerume, che è tornato in auge aven- ne passa. Così come ce ne passa sul fatto do fatto il miracolo – per altrui demerito – che il PdL non voglia cambiare il porcellum di riportare il suo partito personale nien- perché finirebbe la repubblica dei nominatemeno che al governo, tornando in gioco ti e il loro padrone perderebbe potere. Spequando era dato, politicamente, per spac- riamo nel buon senso di molti che siedono ciato. Altro miracolo, cui è seguito di con- in Parlamento, perchè il presidenzialismo in seguenza l’osanna del popolo suo, servo, Italia prelude all’uomo forte, una tentazioperché non è accettabile che le sue male- ne che sta serpeggiando da tempo, ma di cui fatte non vengano trattate alla stessa stregua non abbiamo sicuramente bisogno. Abbiadi tutti gli altri cittadini giacchè, in nome del mo invece bisogno di serietà, di libertà, di numero dei suoi fan, si vuole ottenerne ad democrazia e di verità, e che la legge sia veogni costo l’impunità. Povera Italia e povero ramente uguale per tutti, anche per chi – mondo! Un esercito di fanatici idolatri osan- qualcuno crede – faccia miracoli. na, per motivi assai diversi, figure che tra loOsvaldo Pignata

...e con quelli premiati per i 30 anni di anzianità nel settore edile

OCULISTICA Congresso con Guido Caramello

Le novità della vitreo retina Nelle scorse settimane si è svolto, tra Cuneo e Torino, il 14° Congresso nazionale Givre per fare il punto sulle nuove tecnologie, terapie e le possibilità diagnostiche che attualmente vengono utilizzate nel campo della vitreo retina. Per la Divisione di Oculistica del S. Croce di Cuneo, diretta dal dr. Guido Caramello, per il personale medico ed infermieristico di reparto e di sala operatoria è stato un grosso impegno, ma la ricaduta a livello nazionale sia per l’Azienda ospedaliera, che ha fornito la massima disponibilità, che per l’Oculistica cuneese e torinese è stato un grande ritorno di immagine. Il venerdì mattina è stata eseguita la “Live Surgery” dalle sale operatorie del S. Croce e trasmesse via satellite alla sala congressi presso il museo dell’Automobile di Torino, dove più di 400 oculisti esperti nel settore hanno potuto assistere e commentare la chirurgia. Sono stati eseguiti su tre sale operatorie perfettamente organizzate e coordinate dalla dr.ssa R. Perno e dal dr. A.Vaiano, con la presenza del servizio di anestesia del S. Croce, dodici interventi estremamente complessi che hanno dato un quadro completo delle possibilità chirurgiche attuali. Guido Caramello


28

lettere

mercoledì 3 luglio 2013

I LETTORI CI SCRIVONO «Tortone mi lascia senza parole»

Necessità di una guida stabile

Gentile assessore alla Viabilità, l’intervista da lei rilasciata sul problema del Vista Red del 19 giugno mi ha lasciata senza parole. Credevo che i politici locali fossero immuni dagli atteggiamenti spocchiosi e distanti dai cittadini che caratterizzano tanta parte della nostra politica nazionale. L’esempio della senatrice con la puzza sotto il naso e gli occhialini da intellettuale che esclama «Siamo parlamentari, mica bidelle» è ancora nelle nostre orecchie. Invece scopro che è un morbo latente che al momento opportuno si attiva. Inoltre, in relazione all’alto numero di infrazioni riscontrate, vorrei dare una lettura diametralmente opposta alla sua. In una classe, quando a non raggiungere l’obiettivo sono 3 alunni su 25, si pensa che siano loro a non aver capito; se a sbagliare sono 22 vuol dire che è l’insegnante ad aver sbagliato l’intervento e a dover correggere il tiro. Ebbene, davvero l’assessore crede che tutti i saviglianesi (tranne lui immagino) non rispettino le regole mettendo in pericolo la propria vita e quella degli altri? Non sarà forse che l’alto numero di infrazioni va ricercato in una situazione che “favorisce” la flagranza del reato? Sulla diminuzione delle infrazioni mi sento di rassicurarla, i cittadini conoscevano già prima il Codice della Strada, è solo che adesso tantissimi preferiscono passare dal centro (inquinando un po’ di più, ma salvando il portafoglio). Infine, nell’intervista lei sostiene che siamo sanguigni, io direi che siamo stufi di essere economicamente tartassati in tutte le direzioni. E poi, mi consenta (come direbbe un illustre pluricondannato), basta con questa esterofilia! Gli stranieri sono sempre meglio di noi. Anche in questo non se ne può più. Sono stata più volte all’estero e, se devo essere sincera, ho trovato spesso gente che si comportava anche peggio di noi. Penso che sia proprio una brutta cosa quando i politici sono così distanti dai cittadini… c’è il rischio che l’anno prossimo questi, sanguigni come sono, se lo ricordino ancora. Flavia Franco – Savigliano

Carissimi/e lettori/ici de “Il Saviglianese”, pregevolissimo direttore de “Il Saviglianese”, l’Italia è sull’orlo del baratro, dopo anni di stagnazione nel 2007, in seguito alla crisi USA dei subprime, anche l’Europa e conseguentemente il nostro Paese sono entrati in recessione. Nel 2006 alla vigilia di quella che sarebbe stata la più grande crisi mondiale dal 1929 in avanti nessun centro studi (nemmeno quello della Cgil) aveva previsto una tale flessione nell’occupazione e nella produzione industriale. Oggi, dopo un governo “servile” nei confronti dell’Unione Europea come quello dell’ex Presidente del Consiglio Monti, abbiamo dati catastrofici dell’economia nazionale, basta pensare che ogni giorno, in media, 137 aziende chiudono i battenti. Solo un industriale può, in questo momento, guidare questa nazione indebolita da anni di recessione ed alla vigilia del tracollo produttivo. Se una condanna in Cassazione chiudesse la carriera politica del mio Presidente (a prescindere dalle motivazioni della stessa che non mi sento di commentare), temo che la democrazia subirebbe un colpo ferale ed allo Stato democratico rischierebbe di sostituirsi una dolorosa anarchia dalle conseguenze imprevedibili. Non è nella condanna dell’ex Premier la soluzione ai gravi problemi del Paese. L’unica, la vera soluzione immaginabile sta in una unità ideale dell’Italia mirata a fronteggiare questa crisi dai contorni sconosciuti, tanto quanto i suoi risvolti conclusivi. Nonostante questo quadro dalle tinte fosche, comunque, mantengo la mia fiducia nella mia Italia e nel fatto che, alla fine, la giustizia trionferà nel suo inesorabile percorso. Nel frattempo la nostra nazione ha bisogno di guardare alle nuove risorse produttive, al turismo, all’internazionalizzazione, mantenendo quello stile e quelle caratteristiche proprie ed inimitabili che da tempo immemorabile hanno contraddistinto il made in Italy. Chi meglio di un imprenditore, o perchè no di una imprenditrice, possono, pertanto, capire, comprendere e tradurre in legge le esigenze della classe imprenditoriale, che da sempre ha garantito lavoro e futuro al nostro Paese? Abbiamo, in conclusione, necessità di una giuda stabile e sicura, di una conduzione mirata a garantire la tutela del prodotto e del marchio italiano e ad evitare che le aziende siano costrette, dall’ormai insostenibile carico fiscale, a produrre all’estero. Non possiamo e non dobbiamo rassegnarci a consegnare la nostra amata nazione nelle mani di un futuro economicamente e politicamente fallimentare. Nel salutare ricordo tre parole che più che mai sembrano adatte a questi tempi: Italia, giustizia, libertà! Alessandro Forno – Consigliere comunale di Murello

In ricordo di Sergio Brero Riceviamo e pubblichiamo. Sono trascorsi 10 anni da quando Sergio Brero ha raggiunto suo padre in un mondo per noi sconosciuto, ma che la fede ci indica come migliore soprattutto per chi se l’è guadagnato… Avrei desiderato che fosse ricordato in modo significativo, nel contesto a cui lui ha dedicato gli ultimi 20 anni circa della sua vita con grande passione e rara dedizione. Conoscendo i tempi organizzativi del mondo scolastico, ad inizio anno ho proposto ad entrambi gli Istituti superiori dove Sergio ha operato come insegnante una sorta di ricerca sul territorio rispetto alle aziende locali e quindi un lavoro di possibile utilità agli allievi del corso aziendale. La proposta non ha avuto seguito da parte di entrambe le scuole e, naturalmente, me ne dispiace. Ritengo che i giovani abbiano bisogno di figure significative che possono lasciare traccia nel percorso scolastico, come ognuno di noi può testimoniare, e talvolta questi insegnanti tornano nella nostra mente continuando ad insegnarci qualcosa di prezioso. Mi auguro, quindi, che le allieve e gli allievi che hanno incontrato Sergio sulla loro strada talvolta ricordino qualche sua battuta simpatica, ma arguta, o un consiglio che si è dimostrato utile per la propria vita. Marisa – Savigliano

Una serata davvero emozionante Egregio direttore, venerdì 21 giugno siamo stati testimoni di una serata indimenticabile, di momenti di vera e pura “Emozione”. Insieme a mia moglie sono andato allo spettacolo ideato e condotto da quella macchina instancabile di energia di nome Gian Curti, che in un mix di bambini, adulti e anziani è riuscito a trovare una formula straordinaria di allegria e dolcezza, serietà e spensieratezza che ha coinvolto le molte persone presenti in sala.Tutti coloro che sono saliti sul palco avevano una cosa in comune: il sorriso. Sì, un sorriso che raccontava il perché erano lì in quel momento e cosa volevano trasmettere. È stata una serata a favore del centro “La rosa blu”, ma è stata un mix di emozioni a favore di tutte le persone presenti, compresi i sottoscritti. Giulia e Maurizio De Lio – Savigliano

«Disservizio all’Agenzia delle Entrate» Egregio direttore, approfitto delle pagine de “Il Saviglianese” per segnalare un caso di grande disservizio ed inefficienza del locale ufficio dell’Agenzia delle Entrate. Mi sono recata all’ufficio per consegnare della documentazione (operazione che richiede 15-20 secondi al massimo) e sono stata lasciata in attesa mezz’ora con mia figlia malata al seguito, senza ricevere alcuna udienza. Anzi, sono stati fatti passare allo sportello altri utenti che erano arrivati dopo di me. Seccata, me ne sono andata a casa e ho provveduto a trasmettere la documentazione per raccomandata. E poi sul sito dell’Agenzia delle Entrate si parla di “customer satisfaction”... Caterina Rivarossa

Problemi di traffico da risolvere Egregio direttore, circa quattro anni fa, l’amministrazione comunale guidata da Baravalle iniziò una revisione del traffico cittadino, doverosa e necessaria. Naturalmente il progetto partì dal centro città. Furono messe in campo scelte giuste (leggasi senso unico in via Siccardi, sistemazione di via Orti con uscita da piazza Abate Filippi, senso unico in via Goito per indirizzare le automobili nel parcheggio della bocciofila, senso unico in via Turcotto per incanalare i mezzi verso piazza Santa Chiara e la Ghiacciaia). Oltre due anni or sono è cambiata l’amministrazione comunale. Ho, fortemente, creduto che i nuovi “patres” continuassero nel progetto per rivedere il traffico cittadino, che si presenta difficile ed ingarbugliato. Cito, ad esempio, il parcheggio selvaggio che prolifera in buona parte de nostro territorio e il lavoro compiuto dalla macchina spazzatrice, ogni martedì mattina, la quale non ha la possibilità di svolgere, in pieno, il suo prezioso lavoro, dovendo evitare le automobili parcheggiate in modo non consono. Resta, quindi, molto da fare. Ma, assistendo al Consiglio comunale del 25 giugno scorso, sono stato deluso dal fatto che sia stato diminuito lo stanziamento per il servizio di Polizia locale di ben 3.000 euro. Purtroppo non avverrà alcun cambiamento in questo settore. Domenico Racca – Cittadino di Cavallermaggiore

Una magnifica staffetta Carissimi amici lettori, anche quest’anno, domenica 23 giugno, si è tenuta l’ottava edizione della staffetta Savigliano-Valmala. Una meravigliosa corsa podistica svoltasi felicemente sotto un magnifico sole, con la partecipazione di oltre cento squadre formate da atleti determinati e leali. Questa manifestazione non si sarebbe potuta realizzare senza la direzione di Beppe Venere, presidente della squadra organizzatrice, la Podistica 2000. Beppe ogni anno la dirige con tanta passione e precisione, curandola fin nei minimi dettagli. Con lui c’è sempre il direttivo della società podistica che collabora con passione e amore per lo sport alla riuscita dell’evento. Era bello, durante le premiazioni a fine corsa, osservare gli atleti che ricevevano i premi, galvanizzati dalla gioia di aver partecipato, anche quest’anno, alla manifestazione. Infatti, quando venivano nominati durante la cerimonia, esprimevano la loro gioia con espressioni di giubilo. Un grazie sincero a tutti gli sponsor, piccoli e grandi, che da sempre sostengono la corsa con premi e contributi, che quest’anno – nonostante la crisi – hanno voluto donare con uno sforzo economico particolare. Grazie anche a tutti i volontari, alle forze dell’ordine, alla Protezione civile, ai Comuni ed a tutte le persone che durante il percorso ci hanno aiutato affinché questo evento si svolgesse con ordine e senza incidenti. Un grazie particolare al signor Enzo Ricca, che ha dato una mano molto forte sia come sponsor che come organizzatore. Non nomino gli altri, per non dimenticare nessuno, però tutti meritano un grande ringraziamento. Un altro grazie particolare alla compagna di Beppe, Piera Calandri, che ha sostenuto un lavoro non indifferente nell’affiancarlo nell’organizzazione: un’opera che negli ultimi mesi l’ha impegnata molto, anche a scapito di ore di sonno e di tranquillità. Un ulteriore grazie particolare agli amici Gianni Restivo ed Antonino Trentacoste, che mi hanno dato un grosso aiuto a raccogliere i contributi e gli sponsor nella zona saviglianese e mi hanno sostenuto durante l’ultima frazione della corsa, dimostrandomi un’amicizia vera, non indifferente. Ringrazio anche l’amico Piero Imberti, detto “Piero della Veglia”, che tutti gli anni mi accompagna in macchina fino alla partenza dell’ultima frazione. Infine, ringrazio tutti gli atleti che si sono comportati con grande senso di sportività, perché hanno corso con grande passione. Con amicizia. Gianni Lanfranco, a nome personale e del direttivo Podistica 2000

ciata utile solo a giustificare l’assenza di sostanza. La verità è che non tollerate nessuno che non appartenga al vostro rango. A lei può sembrare strano ma io riesco, come molti onesti racconigesi, a vivere serenamente la nostra città fatta di italiani e stranieri, di buoni e cattivi senza distinzione di provenienza o appartenenza politica. Il motivo? Forse perché non sono troppo impegnato in inutili salotti “radical chic”. Valerio Oderda – Racconigi P.S. Volevo invitare la mia mamma a replicare a nome mio, sono certo che mi avrebbe detto che ero sufficientemente grande per badare a me stesso.

Calcio: il Marene in “Prima” Riceviamo e pubblichiamo. Chi l’avrebbe mai detto? Della Prima Categoria leggevamo i risultati sui giornali sportivi della zona; il prossimo anno ci leggeremo anche i nostri. Hai presente quando pensi di fare 10 e poi ti accorgi che puoi fare 100? Ad inizio stagione i dubbi erano tanti: dirigenza in parte nuova, staff tecnico nuovo, diversi giocatori alla prima esperienza da noi, non sconosciuti ma che non avevano mai giocato insieme... figurarsi... pensiamo a salvarci, sarà già un bel risultato. E poi ci avevano sistemati in un girone nel quale i giochi sembravano già fatti prima ancora di cominciare: Garessio, Magliano, Sportroero, Dogliani, squadre forti e che avevano speso non poco. Il 16 giugno, però, il secondo ed ultimo biglietto per salire su quel treno l’abbiamo staccato noi. E su quel biglietto ci sono le impronte di tanti. Mister Tonso e Claudio Bonino in primis. Tutti i ragazzi che sono scesi in campo, tutti i vecchietti della società, Michele il presidente, Armando l’inossidabile, ognuno col suo contributo, ognuno al massimo delle proprie capacità. Tutti protagonisti di un miracolo che è nato per caso ed è cresciuto giorno per giorno. Ma nel calcio non si improvvisa nulla da un anno all’altro. Se il miracolo è riuscito è perché qualche ingrediente era già presente. E allora non si può dimenticare l’eredità lasciata da Marco, il vecchio presidente, tanti anni in sella e il successo storico che arriva appena dopo aver lasciato. Ma senza di lui in certi momenti poco allegri della nostra storia, oggi non staremo festeggiando. E tutti quelli che sono passati di qui, qualcuno si è trovato bene, qualcuno no, come capita in tutti i posti dove tante teste devono cercare di lavorare insieme.Tutti sono serviti, si impara anche litigando. E poi Sandro, che si è fatto i capelli grigi anche per colpa di tutti quei “gagni” che gli sono stati affidati in questi anni. Qualcuno di questi, però, il prossimo anno giocherà in Prima. Ce ne sono stati diversi, di nostri ragazzi, che sono andati altrove ad imparare quello che qui non potevamo insegnargli. Qualcuno è tornato, qualcuno è ancora in giro. C’è chi vorrebbe tornare e se pensiamo a tutti i ragazzi di Marene che si sono fatti rispettare in altre società... be’, pensiamo, se tornassero tutti a casa, la squadra per la Prima che ne verrebbe fuori non sarebbe malvagia... Comunque, chiunque indossi la maglia rossoblù il prossimo anno sarà sempre qualcuno che porterà in giro il nome del nostro paese. Potrà perdere, forse capiterà spesso, ma se lo farà dopo aver dato tutto, Marene ne dovrà essere orgogliosa. D’altronde, questa è la PRIMA volta.... Quelli che hanno il Marene nel cuore

«Vicini ai bisogni dei bambini» Riceviamo e pubblichiamo. A conclusione delle nostre esperienze, i bambini e le insegnanti della Scuola dell’Infanzia Statale “Giardino delle Rose” di Cavallermaggiore colgono l’occasione, al termine dell’anno scolastico, per ringraziare tutte le persone che in vario modo hanno contribuito a sviluppare il progetto didattico rendendolo più idoneo ai bisogni dei bimbi. Significative sono state le esperienze che i bambini e gli adulti hanno potuto condividere, emozionandosi e crescendo insieme. Indimenticabili i momenti di festa durante l’anno: la castagnata, la visita ai parchi, la Mostra del libro con la preziosa collaborazione dei genitori per il mercatino di Natale. E poi il suggestivo spettacolo con la compagnia teatrale “La barca dei Soli”, l’esperienza a Scrittorincittà a Cuneo, la Mostra del libro per ragazzi di Bra, lo spettacolo “Cappuccetto Rosso” offerto da alcuni genitori con la donazione del quadro della pittrice Chiara Revelli e la bellissima esperienza di musicoterapia con il maestro Zdenko Vladic. Ringraziamo le associazioni presenti sul nostro territorio: la Biblioteca Civica Nuto Revelli e l’Associazione Amici della Biblioteca che, con l’Associazione Cquadro, ci hanno permesso di realizzare svariate attività culturali innovative. La Scuola dell’Infanzia ha accolto nei propri locali la mostra “Le filastrocche dei colori” illustrate dall’artista Coco Cano, che ringraziamo per aver accolto, in una serata di giugno, i bambini più grandi presso il suo atelier a Carmagnola, nel quale hanno potuto vivere un’esperienza straordinaria nel magico mondo dei colori. Un abbraccio rivolgono a tutte le famiglie che, con sensibilità, hanno accompagnato la scuola partecipando a tutte le esperienze.

«La vostra è solidarietà di facciata»

Progetto SOS Dislessia

Gent. ma Anna Simonetti in Meinardi, leggo, senza stupore, la sua apparsa la scorsa settimana sulle pagine de “Il Saviglianese” e ringrazio il direttore che mi dà l’opportunità di replica. Siamo ormai abituati a leggere le vostre (sue e di suo marito) difese appassionate all’operato dell’amministrazione comunale della quale vostro figlio fa parte in qualità di consigliere e capogruppo. Posso comprendere l’atteggiamento simile a quello della chioccia che difende il pulcino, trovo invece di cattivo gusto l’attacco personale, il mettere in dubbio le mie dichiarazioni, tacciarmi di ipocrisia. Ispiro da sempre la mia azione all’insegna dell’onestà e della trasparenza con decisione e spirito critico; nei fatti e nell’esercizio dell’attività amministrativa ho sempre agito con lealtà ed etica. Probabilmente la politica a cui lei è abituata non risponde a questi princìpi, ma mi creda, per i più è anche un modo di approcciarsi alla vita quotidiana. Veniamo all’operazione che mi sono permesso di definire retorica: forse lei non ne è a conoscenza, ma esistono organi istituzionali (Consiglio comunale), leggi e regolamenti che devono essere osservati al fine di dare coerenza e qualità agli atti amministrativi. Come ha riconosciuto lo stesso sindaco in seduta consiliare: “Questa volta qualcosa è mancato”. Inoltre, mi viene difficile comprendere tanto clamore di facciata. Nel mio vivere la quotidianità della nostra città mi confronto continuamente con cittadini stranieri: lavoriamo insieme, facciamo sport insieme, ci beviamo un caffè insieme e parliamo in amicizia, ci confrontiamo. Ahimè, non sono abituato ai vostri discorsi fatti di “chiacchiere e distintivo”, alla vostra solidarietà di fac-

Riceviamo e pubblichiamo. Come tutti gli anni, il termine delle attività didattiche segna l’inizio di un importante periodo di riflessione: un flash-back finalizzato a valutare quanto gli insegnanti abbiano saputo offrire agli alunni e quanto progetti e specialisti siano riusciti ad arricchire l’offerta formativa della scuola. Un’attenzione particolare merita il grande “Progetto S.O.S. Difficoltà di Apprendimento” che il dottor Roberto Rolfo e la dottoressa Lucia Morello stanno guidando da cinque anni presso le scuole dell’Infanzia, Primarie e Medie dei due Istituti Comprensivi di Savigliano. Un progetto che, ormai parte integrante di un percorso educativo didattico quanto più possibile attento all’individualizzazione ed alla personalizzazione, si sta dimostrando sempre più efficace sui tre fronti: insegnanti, alunni e genitori. La concretizzazione attraverso consulenze agli insegnanti, osservazioni mirate, colloqui con le famiglie, laboratori di rinforzo e/o di abilitazione alla letto-scrittura, laboratori di guida al metodo di studio, è stata possibile grazie a chi, come noi, continua a credere nella scuola: la Fondazione CRS, l‘assessorato alla scuola nella persona di Silvana Folco e l’azienda CGM di Massimino che, insieme ai due Istituti Comprensivi, da ormai cinque anni finanziano il progetto; il servizio di Neuropsichiatria Infantile dell’Asl di Savigliano che collabora in rete con gli esperti presenti a scuola; l’Oasi Giovani che cura la parte amministrativa del progetto; la neonata associazione “Parole in mente” che porta l’importante punto di vista delle famiglie. Paola Maniotti Dirigente dell’Istituto Comprensivo Papa Giovanni XXIII di Savigliano


sport

giovedì 3 gennaio 2008

29 mercoledì 3 luglio 2013

e-mail: sport@ilsaviglianese.com

BOCCE Fissore regala il torneo delle Parrocchie a San Giovanni

Vittoria all’ultima bocciata

Gli organizzatori del Torneo delle Parrocchie con la quadretta vincitrice

Si è concluso venerdì 28 giugno, presso l’ASD Bocciofila Saviglianese, il torneo boccistico delle parrocchie di Savigliano e Frazioni. La manifestazione, organizzata dal saviglianese Mario De Lorenzo con la collaborazione del direttivo della bocciofila Saviglianese, ha visto la partecipazione di 20 formazioni in rappresentanza di 6 Parrocchie. L’edizione 2013 ha avuto un finale anomalo, con due squadre ex equo, prime, con 106 punti, e conseguente necessità di disputare

una prova di spareggio con la formula del punto e tiro: primo, l'accostare la boccia al pallino posizionato al centro del cerchio, tracciato alla metà del rettangolo di gioco, secondo, colpire una boccia posizionata al posto del pallino, terzo, ancora l'accosto e quarto colpire il pallino. Al termine dei 4 tiri, ulteriore parità con proseguimento ad oltranza. Ed Ezio Fissore, nei tiri ad oltranza, è stato l'artefice della vittoria della Parrocchia di San Giovanni, colpendo la boccia sul 4-4.

Il quarto trofeo delle Parrocchie è così andato a San Giovanni con la formazione composta da Fissore E.-Introini C.-Monasterolo GP.-Pelazza M., sponsorizzati dalla Termoidraulica Group. Al secondo posto la formazione vincitrice della scorsa edizione, Sant’Andrea (Accastello S.-Abbà F. -Lamberti P.-Tosco G). In tutte le serate del torneo vi è stata un buona affluenza di pubblico, accorso numeroso attratto dalla particolarità della manifestazione e per sostenere i rappresentanti delle proprie parrocchie. Per l’ottima riuscita della manifestazione, diretta da Mario De Lorenzo, gli organizzatori ringraziano gli sponsor che hanno contri-

buito con i loro prodotti: la Banca Cassa di Risparmio di Savigliano, il Biscottificio Bon Gust, Caffè Domito, la Crota di Barale Roberto, la Ferrero Nutella, Arcostanzo Vini e Sport Point di Baccaro Roberto. Un ringraziamento particolare ai gestori della bocciofila Saviglianese, Emilio e Simona. Inoltre, un ringraziamento al presidente Daniele Depaoli e al vicepresidente Mario Blengino per la collaborazione, all'arbitro Mario Giachello ed a Fiorangela Tortone. Dopo la premiazione si è svolta la classica lotteria con 12 premi in palio. In conclusione spaghettata in compagnia con un arrivederci all’edizione del 2014.

Sant’Andrea, prima nel 2012, ha dovuto accontentarsi del secondo posto

MOTORI Evento organizzato da un binomio team-pilota tutto saviglianese

La Suzuki di Montagnana in piazza Sabato scorso, in piazza Santarosa a Savigliano, si è tenuto il primo evento della stagione 2013 organizzato dal binomio teampilota tutto saviglianese. Si è trattato di una serata importante, contraddistinta dalla grande affluenza di pubblico che ha animato l’affollata piazza durante l’Urban beach, l’evento estivo della movida saviglianese. I visitatori hanno potuto vedere da vicino la Suzuki con cui An- La Suzuki di Andrea Montagnana nello stand in piazza Santarosa

drea Montagnana e Villois racing partecipano al Trofeo Italia Interforze nella categoria Stock 600. Tutto lo staff si prepara ora per il prossimo impegno di agosto sul circuito del Mugello. Andrea ringrazia Giuly e Chicco Villois, i tecnici Sergio e Denis e gli sponsor: Markas, Daniele & Tesio Soccorso stradale, Autoscuole Savicar, Colorsystem, Sbk gomme e Givo & F.

CICLISMO Gara giovanissimi a Corneliano

CICLISMO Trofeo Ardens Bike Cup

In ricordo di Calliano

Spettacolo ed emozioni

Edoardo Perottino in azione nel “Memorial Possetto” di Paesana

Grande fermento in casa Ardens per l’organizzazione del 1° Trofeo Ardens Bike Cup, una emozionante gara di MTB per tutte le categorie dai 7 anni agli over 70. Avventura, divertimento, paraboliche mozzafiato e grandi sorprese per una giornata memorabile. La gara si svolgerà sabato 27 luglio a Savigliano, in Località Becco D'Ania, al fondo della Piscina Comunale, nella nuovissima Pista40. L’inizio della manifestazione è in programma alle ore 10 con le corse dei bambini delle categorie promozionali e giovanissimi (dai 7 agli 11 anni) che potranno divertirsi nel percorso adeguatamente preparato per loro. Dalle 18 scenderanno in gara Esordienti, Allievi, Juniores e Amatori che gareggeranno in MTB su un percorso molto impegnativo, ricco di salite, discese e paraboliche davvero mozzafiato. Per loro una gara a coppie, regolamento staffetta con passaggio del testimone e partenza stile Le Mans, in cui gli atleti attraversano di corsa la pista per cercare la loro bi-

Domenica i ragazzi della categoria giovanissimi hanno gareggiato a Paesana nel “17° Memorial Ugo Possetto”, con oltre 150 partenti. Per il Racconigi Cycling Team Edoardo Perottino si è piazzato 8° nella categoria G.4M. Nei G.5M sfortunato Simone Burzio che ha dovuto fermarsi per un guasto meccanico. Nei G.6M buona prova di Diego Rocca e Luca Ruggiero, arrivati in gruppo. Nella mattina di domenica 7 lu-

glio i giovanissimi saranno impegnati a Corneliano d’Alba nel 1° Trofeo Comune di Corneliano “Memorial Francesco Calliano”. Calliano ha gestito, insieme ai fratelli, per quasi mezzo secolo un negozio di bici a Racconigi, ritrovo abituale per tutti gli appassionati di ciclismo. Con l’infaticabile maestro Costanzo Liprandi è stato tra i pionieri del ciclismo giovanile piemontese, avviando allo sport della bicicletta intere generazioni di giovani.

BOCCE Ai

campionati tricolori a quadrette

Denis Pautassi d’argento

Pautassi con Depaoli in una foto d’archivio

Medaglia d’argento tricolore per Denis Pautassi. Il forte giocatore racconigese domenica scorsa a Genova ha conquistato il secondo posto ai campionati italiani a quadrette categoria A con la Brb Ivrea, battuta in finale dalla Chierese. La formazione eporediese era composta da Enrico Birolo, Emanuele Ferrero, Denis Pautassi e Fabrizio Deregibus.

CICLISMO Nella formazione Servetto Footon

Meccanico al Giro rosa C’è un po’ di Racconigi al Giro d’Italia internazionale femminile che ha preso il via domenica da Bari: Paolo Groppo, fratello di Claudio (titolare del negozio di biciclette di via Principe Amedeo e patron della formazione amatoriale racconigese) siede infatti sull’ammiraglia della formazione astigiana Servetto Footon con il ruolo di meccanico. A volerlo con sè in questa veste è stato Dario Rossino, direttore sportivo della giovane squadra professionistica in rosa. Paolo, 21 anni, alla sua prima esperienza nel settore, è partito per Bari emozionato ma motivatissimo a farsi valere. La Servetto Footon era stata invitata a partecipare al Giro in rosa solo all’ultimo momento per sostituire una formaPaolo Groppo zione che aveva dato forfait: la compongono Annalisa Cucinotta, Marina Lari, Simona Bortolotti,Veronica Cornolti, Corinna Defilè, Emma Marcelli, Giorgia Nanni e Jasmine Dotti.

CICLISMO Quarti i portacolori dell’Angaramo

In 5 al raduno di Bra

I cinque cicloturisti saviglianesi che hanno partecipato al raduno di Bra Sabato cinque portacolori dell’Angaramo Cicli hanno partecipato al raduno cicloturistico di Bra. Si tratta di Spataro, Burdisso, Franco, Racca e Balducci, che si sono piazzati al quarto posto nella classifica per società. Il percorso, con partenza da Bra, prevedeva un passaggio a Neive, dove era stato organizzato il ristoro, per poi proseguire verso Baldissero e nuovamente a Bra, per un totale di circa 60 km.

CICLISMO Nel circuito giovanissimi di Paesana Allenamenti sulla Pista40 ci e scattare via. Tutte le categorie partecipanti verranno premiate e riceveranno un ricchissimo pacco gara. La giornata sarà allietata da tante sorprese, animazione, servizio bar e catering per una cena di ottimo livello. La gara sarà sicuramente un bello spettacolo anche per chi vorrà trascorrere un sabato diverso dal solito, con tanta allegria e tanti campioni da ammirare. Per saperne di più, collegarsi alla pagina Facebook dell’Ardens.

Samuele Bonelli sul podio

Giuliani con Mattia Gavatorta

Una gara impegnativa quella di domenica scorsa a Paesana, con oltre 150 bambini di 15 squadre iscritte per il consueto “Memorial Ugo Possetto”, organizzato dalla famiglia Possetto in collaborazione con la Pro loco di Paesana e l’Ardens. Ugo Possetto era stato per anni dirigente della società ciclistica saviglianese, in cui ha militato a lungo anche il figlio Guido con ottimi risultati . I ragazzi dell’Ardens hanno corso bene, facendo gli onori di casa. In evidenza Samuele Bonelli che ha conquistato il 3° posto nella categoria G.2.


30

sport

mercoledì 3 luglio 2013

CALCIO

Tra F.C. Savigliano e Saviglianese

Nessuna fusione Come era prevedibile a seguito degli incontri avvenuti nelle ultime settimane tra le dirigenze delle due principali società calcistiche saviglianesi, è stata confermata l'impossibilità di una fusione tra queste. L'unico punto di accordo che si è riusciti a trovare riguarda l'interscambio di alcuni giocatori, appartenenti alle due società, al fine di consentire loro di continuare a giocare sul territorio saviglianese.

CALCIO Rappresentative Allievi e Giovanissimi

Poca gloria per Cuneo

L. Caula

E. Pengue

G. Garello

N. Gaveglio

(Bra), Matteo Tibaldi (CereSabato 29 e domenica sole), Francesco Capitini 30 giugno le rappre(Auxilium Saluzzo) e Albersentative Allievi e Gioto Giordano (Boves). vanissimi della delegaInvece gli Allievi hanno suzione Figc di Cuneo bito due sconfitte con Bielerano impegnate in Valla (0-2) e Alessandria (1-2). le d’Aosta con il torLa squadra si è qualificata neo delle delegazioni P. Paradiso per il Trofeo Comunità provinciali. Evancon e Monte Cervino e Sfortunati i Giovanissimi che nel girone eliminatorio lo ha vinto battendo ai rigori hanno perso ai rigori dopo aver (grande prestazione del portiere pareggiato 0-0 contro Biella e bat- Zocca che ne ha parati due) il tuto Alessandria ai rigori. La squa- Verbano Cusio Ossola e superandra si qualificava per il torneo do Vercelli con una rete realizza“Regione Valle d’Aosta”, dove ta da Velkov. perdeva la semifinale ai rigori do- La formazione cuneese degli Alpo l’ennesimo 0-0 contro Verba- lievi era il seguente: Daniele Cano Cusio Ossola. Nella finale di pello allenatore, Ernesto Diotti consolazione Cuneo batteva 2-1 ed Enrico Giacca dirigenti, Mario Aosta, con le reti di Hichri e Ghidella massaggiatore e dai gioMondino, piazzandosi così al 3° catori Nicolò Gaveglio, Lorenzo Fiorito e Ettore Pengue (Savigliaposto. Lo staff dei Giovanissimi era com- nese), Fabrizio Sibilla e Nidal posto da Riccardo Lingua allena- Boukhench (Pro Dronero), Lotore, Giovanni Faccia e Roberto renzo Romano (Ama Brenta CeDaniele dirigenti e dai giocatori va), Paolo Foderaro (Roero), LeoPaolo Paradiso, Giulio Garello e nardo Bosio e Andrea CastellenLorenzo Caula (Saviglianese), Pao- go (Ferrero), Alex Lombardo e lo Scaringi, Davide Tomatis e Fe- Nicola Ferrero (Boves), Anouar derico Mondino (Virtus Mon- Bellaoui (SportGente), Fabrizio dovì), Andrea Ferrero (Albese), Carello (Olmo), Manuel Velkov, Ahmed Hichri, Samuele Martinol- Simone Zocca e Andrea Agosto li e Alex Vallauri (Valvermenagna), (Albese), Alex Sibiriu (Virtu MonRobert Boghiu e Sam Reinaudo dovì) e Fabrizio Ramondetti (Be(Europa), Michele Folliero, Ales- narzole). Oreste Tomatis sio Ndoja e Amedeo La Sala

CALCIO Nella finale del torneo Pulcini 2002 di None

Spagnoli battuti ai rigori

Ultimo torneo (vittorioso) per i pulcini 2002 dell’Atletico Racconigi Sabato i pulcini 2002 dell’Atletico Racconigi hanno partecipato al torneo di None classificandosi al primo posto al temine del girone all’italiana, dopo aver pareggiato con il Bacigalupo (0-0) e gli spagnoli del Pui-reig (1-1) ed aver vinto con lo Sporting None (4-1) e la Bruinese (3-1). I pulcini racconigesi si sono poi aggiudicati il torneo battendo in finale ai rigori proprio la squadra di Barcellona, con goal di Mattia Murabito e Samuele Galvagno, mentre il bravo Alberto Pipino ha parato un rigore.

CALCIOMERCATO Riflettori sugli incontri alla piscina di Fossano

Shopping sotto le stelle L’estate sarà ancora ben lontana dalle temperature abituali, ma sul fronte del mercato il clima è rovente. Torna il calcio sotto le stelle. Ci sono eventi che scandiscono la storia. Avvenimenti che tracciano il cammino. Luoghi che scolpiscono nella memoria momenti indelebili. E in questa panoramica di frammenti, divenuti pietra miliare, rientra il randez-vous che è diventato piacevole consuetudine: il “Calcio Incontri” alla Piscina Comunale di Fossano, vicino alla sede storica dell’Hotel Romanisio. Dal 3 luglio, per quattro mercoledì sera consecutivi. Tradizionale appuntamento, nato nel 1990 su iniziativa dei fratelli Pino e Giacomo Fruttero, con le trattative calcistiche delle società del Piemonte Sud. In programma anche cerimonie e premiazioni con super-ospiti d’onore. LEGA PRO2 Cuneo e Bra hanno ufficialmente depositato la documentazione per l’iscrizione alla Lega Pro. E non è poco di questi tempi.... Cuneo. Nicolò Donida è tutto dell’A.C. Cuneo 1905. Si risolve in favore di biancorossi la comproprietà del difensore (’92) cresciuto nella Cremonese e da un paio di stagioni titolare nell’undici cuneese. In assenza di accordi tra i due club, Cuneo e Cremonese sono andati alle buste e l’esito è stato favorevole ai piemontesi che, a differenza del club lombardo, hanno sempre creduto fermamente nelle qualità del giocatore. Confermatissimo mister Ezio Rossi. Il mercato biancorosso non si ferma sicuramente qui. Bra. Soltanto sei, almeno per ora, i riconfermati: capitan Mauro Briano, Marco Dalla Costa, Daniele Galfrè, Alessandro Barbaro, Alessandro Rossi e Carlo Valeriano. Nel mirino giallorosso ci sono i giova-

ni centrocampisti Daniele Tettamanti (Borgosesia) e Giovanni Campanaro (Milazzo); il difensore Fabio Piscopo e la punta Stefano Chiodini della Pro Patria. SERIE D Albese. Continuità e consolidamento, questi i binari e le guide sul mercato e sul futuro della neopromossa e ritrovata Albese. Praticamente definito l’arrivo di Amos Agnesina, ex-Asti, jolly che può fare sia il centrale difensivo che il mediano. L’altro tassello da ricercare è il sostituto di Gai in attacco. Sondate le piste Raziti del Seriate e l’ex-Toro Pinelli (’92). Attacco che avrà nelle opzioni l’esterno Alfredo Di Stefano (’84) del Corneliano. Per il resto confermati tra i pali Gilardi e Baudena, i difensori Nebbia, Maglie e Gambino, i centrocampisti Antonelli, Garrone, Delpiano, Gallesio, Cornero e Berardo, in avanti Sese. Fresca di storica promozione in serie D, la Pro Dronero inizia già a pensare alla nuova avventura. In settimana ci sarà la prima riunione operativa tra patron Corrado Beccacini ed il trainer Caridi. ECCELLENZA Primi movimenti in entrata per il nuovo Fossano di Mario Volcan. Come era stato anche preventivato il primo reparto messo sotto la lente d’ingrandimento è stato quello della difesa. E non è certo un caso che sia arrivato dall’Olmo Riccardo Domestici (’88), ex-Bra e Cuneo. La Cheraschese ha trovato il suo dodicesimo uomo. Dopo tanto cercare il tecnico Dossena, come vice Maiani, avrà l’ex-88 Davide Liut, già del Pozzomaina. Sostituirà il partente Federico Marengo. Il Saluzzo ha trovato l’accordo con il centrocampista Othman Faridi (’93), ex-Airaschese, ed è mol-

Riccardo Botta mister del Busca to vicino all’ingaggio di Andrea Gozzo (’89) del Busca. Senza soste gli arrivi all’Olmo. Il mercato non balla solo sulle punte: dopo Devis Martucci ecco il difensore ex-Cuneo e Pinerolo Alessandro Lerda (’85). Pino Di Leone ed il suo Cavour possono contare su un nuovo rinforzo: dopo l’acquisto di Raffaele Cirillo (attaccante), dal Lucento, ecco pronto a sbarcare Simone Montagnana (’86), difensore. PROMOZIONE Tante sono le trattative: per alcune manca solo l’ufficializzazione, in altre si tratta solo di idee. Ma un colpo è stato messo a segno. A centrarlo è stata l’F.C. Savigliano di patron Giacomo Crosetto. A rinforzare la compagine del trainer Fabrizio Gallo è arrivato Nicola Di Matteo, centrocampista di qualità e dal piede caldo (24 goal la scorsa stagione nell’Atletico Torino). Ex-professionista e serie D con le maglie di Cavese, Sorrento ecc... «È un lusso per la categoria» annuncia raggiante il d.s. Giancarlo Bergesio. Di Matteo, insomma, ha tutte le carte in regola per permettere il salto di qualità ai suoi. L’F.C. Savigliano chiude anche per Matteo Bosio (promettente por-

tiere classe ’95, ex-Busca) ed è in fase molto avanzata per accordarsi con Ilario Mondino (’92) della Saviglianese. Importanti movimenti per la Virtus Mondovì che, dopo il prestigioso ingaggio di Enrico Fantini, si è accordata con Livio Monge (Olmo), Luca e Matteo Giordanengo dal Boves M.D.G. e Nicola Giordana, sempre dai bovesani, Il Busca riparte da Ricky Botta in panchina e dal portierone Andrea D’Amico. Il Moretta si rinforza con il centrocampista Ripandelli (BeneNarzole) ed il giovane Federico Isaia (’95) dal Saluzzo. Movimenti anche in casa Villafranca: presi Eros Mollica in forza al Lucento (punta) e chiuso per Cenghialta (esterno) dal Carmagnola. PRIMA CATEGORIA Il Villanovetta, dopo le dimissioni di Paolo Ghio, ha affidato la panchina a Francesco Madaffari. La neo-promossa Giovanile Centallo del trainer Fabrizio Libois è sulle tracce del bomber Simone Prato e dei centrocampisti Fabio Garnero e Manuele Mana, tutti e tre provenienti dall’ex-Tarantasca e ormai senza squadra. SECONDA CATEGORIA Si apre uno spiraglio anche per il Genola. La Federazione pare intenzionata a concedere alla compagine cara a Gullino e Pansa la partenza dalla Seconda categoria. Il Verzuolo invece non prenderà parte la prossima stagione al campionato di Seconda: è questa la triste decisione cui è giunta la dirigenza del presidente Roberto Sola. La squadra non è stata iscritta: mancanza di liquidità, o sponsor che dir si voglia, e giocatori automaticamente svincolati. Nima

CALCIO Ultimo atto della stagione per l’F.C. Savigliano sui campi di Borgo Marene

Una festa con porchetta e cuscus Tutto esaurito in occasione della festa di fine anno, organizzata dal direttivo della società e da tutto lo staff dell’F.C. Savigliano, che ha avuto luogo sabato 22 giugno presso i campi sportivi di Borgo Marene in via Duccio Giliberti. È stata una bellissima giornata, sia per il clima con tanto sole e tanto caldo sia per l’atmosfera di festa che ha caratterizzato la serata. Ormai erano circa 20 anni, dai tempi del glorioso Savigliano ‘81, che non veniva organizzato un evento analogo in Borgo Marene. Grazie al supporto logistico del Comune, che ha messo a disposizione tavoli e sedie, lo staff della società ha allestito l’intera area con tanto di maxi-schermo per vedere la partita (un po’ a scatti) della nazionale. La serata è stata l’occasione per condividere un momento di festa tra tutto lo staff della società, i giocatori e le famiglie dell’ormai sempre più numerosa community dell’F.C. Savigliano, il tutto coronato da un gustosissimo menu a base di porchetta, patatine e buon vino. Gli organizzatori tengono a ringraziare tutte

La porchetta protagonista della serata

le famiglie che hanno condiviso un piatto da loro preparato. Si è così venuto a creare un ricchissimo buffet a base di tante portate, con anche un buonissimo cuscus.

Al brindisi iniziale hanno presenziato gli assessori allo Sport Marco Paonne e alle Infrastrutture Claudio Cussa. È stata l’occasione per ringraziare pubblicamente tutta l’Amministrazione comunale, in particolare il sindaco Sergio Soave, per l’opportunità ed il supporto che hanno fornito alla società. La festa è stata anche l’occasione per presentare e ringraziare tutti gli ospiti, le squadre dell’F.C. Savigliano riunite al completo, gli allenatori, lo staff tecnico, i dirigenti accompagnatori ed i preziosissimi collaboratori che fanno parte della grande famiglia e dare il via alla prossima stagione. È stata aperta la campagna iscrizioni per la stagione 2013-2014. Per informazioni è possibile rivolgersi, ogni giorno dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 19 ed il sabato mattina dalle 10 alle 12, presso la sede di Borgo Marene (via Allocco 86), al resp. del settore giovanile Andrea Chiavassa (345.2552536), al d.t. Roberto Allocco (338.4417573), e alla segretaria sig.ra Anna (346.9571286).

Memorial Thomas Schito Ha preso il via lunedì 1° luglio presso i campi di Borgo Marene il 7° memorial di calcio a cinque Thomas Schito. I gironi di qualificazione proseguono questa sera e domani, 3 e 4 luglio, con partite a partire dalle ore 20. Semifinali lunedì 8 e finali venerdì 12 luglio. Otto Thomas Schito le formazioni ai nastri di partenza.

Una delle tavolate della riuscita festa della grande famiglia F.C.

Anche un ottimo cuscus tra i piatti condivisi dalle famiglie dei ragazzi


sport

CALCIO A 5 Concluse le trattative con il portiere Fabbri e Biscardi

Time Warp: arrivi e partenze Sono giornate frenetiche, quelle che si vivono all’interno della dirigenza del Time Warp, in vista della preparazione al prossimo campionato regionale di calcio a cinque. Rifiutato il ripescaggio in C1 («Le promozioni si devono ottenere sul campo», parola del patron Yoram Anrico), il gruppo che nella stagione 2013/2014 sarà allenato da mister Walter Dughera s’arricchisce di nuovi elementi. Nei giorni scorsi, la società ha chiuso le trattative con Claudio Fabbri (classe 1985), portiere di comprovata esperienza, che nello scorso campionato ha giocato nella formazione del Bra di serie B. Una pedina importante per la squadra di Cavallermaggiore che, purtroppo, deve salutare alcuni dei protagonisti della scorsa stagione: l’estremo difensore Sebastian Pellegrino, assieme a Enzo Rodofili, lasciano per difficoltà

CALCIO

Il nuovo portiere dei galletti Claudio Fabbri

logistiche; a loro si aggiunge Marco Ferrante, prossimo papà, e Paolo Serale, che smessi i panni del giocatore, veste quelli del dirigente. Un gradito ritorno è quello di Omar Mellano, out lo scorso anno per infortunio, e di Giuseppe Ruggiero, portiere che si è unito al-

la squadra già negli ultimi mesi del campionato appena concluso. «Ogni ragazzo è stato prezioso per raggiungere i traguardi che abbiamo superato – dice il presidente – A loro, il mio ringraziamento per tutto quello che hanno fatto in questi mesi». Ma in casa Time Warp non ci sono soltanto partenze: è ufficiale l’arrivo di Marco Biscardi, laterale, in forza allo Scarnafigi lo scorso anno, dopo aver giocato per tanti anni nel Futsal Villa di C1. «Il nostro obiettivo è mettere insieme un gruppo in grado di rendersi protagonista fin dalle prime gare della prossima stagione. Abbiamo le carte in regola per vivere un anno di soddisfazioni», aggiunge ancora Anrico. Altra novità, l’entrata a far parte della “famiglia Time Warp” di Secondino Barale, che assume il ruolo di dirigente accompagnatore.

Finali dei campionati Acsi a 5 ed a 7 a Santa Marinella di Cutro

Premio far-play per le due cuneesi Si sono svolte in Calabria presso il Serene’ Village a Santa Marinella di Cutro le fasi finali dei campionati di calcio a 5 e a 7 per giocatori Acsi. Due le formazioni cuneesi in gara: la V.F. Noleggi di Revello ed una rappresentativa provinciale di calcio a 7. Si è trattato di una grande, costruttiva e divertentissima spedizione, capitanata dal presidente Vito Monno, e che ha visto la partecipazione del delegato al Congresso regionale e nazionale Antonio Greco nella veste di arbitro, del delegato al Congresso nazionale Roberto Gallo in qualità di dirigente Acsi provinciale e del delegato al Congresso nazionale Romano De Cario, del componente del direttivo Acsi Cuneo Massimo Gagliardi in qualità di arbitri e dell’arbitro Pasquale Tangro in veste di portiere della squa-

dra a 7. «Un doveroso e sincero ringraziamento da parte di tutto il vertice Asci ai giocatori della nostra spedizione – afferma il presidente Monno – che, risultati a parte, si sono dimostrati stoici nell’affrontare in condizioni estreme, caldo e 2 partire al giorno, infortuni e carenza di organico, tutta la manifestazione senza defezioni, volendo giovare a tutti i costi anche in condizioni di non buona salute». Il campionato a 5 è stato vinto dalla squadra di Siracusa che in una finale tiratissima, arbitrata da Romano De Cario, ha battuto 87 il fortissimo Foggia. Nel calcio a 7 la vittoria è andata al Licata che ha regolato in finale l’Acsi Roma con un netto 4-0. Entrambe le compagini cuneesi hanno ottenuto il premio far-play, cosa mai successa a nessun comi-

Pasquale Monno con la rappresentativa a 7 dell’ACSI di Cuneo

tato presente alle finali. Queste le formazioni delle due formazini cuneesi. Squadra a 5: Erik Martino, Francesco Gallo, Mattia Mondino, Francesco Biestro, Francesco Martino, Fabio

CALCIO

Brondino, Alessandro Iezzi. Squadra a 7: Pasquale Tangro, Marino Greco, Williams Gagliardi, Alessandro e Valentino Fanzone, Fabio Vernacchia, Demetrio Fortuna, Marco Prete.

mercoledì 3 luglio 2013

TRIATHLON

31

Il Tri Team sul lago d’Orta

L’invasione di Pettenasco

I portacolori del Tri Team Savigliano alla gara di Pettenasco È stata una vera e propria invasione quella del Tri Team Savigliano al triathlon medio di Pettenasco (Novara) dello scorso weekend. Nella splendida cornice del lago d'Orta ben nove atleti e tre staffette saviglianesi hanno gareggiato nella terza edizione del Cusio Man (1,9 km di nuoto - 90 km in bici - 21 km di corsa). La gara è stata resa molto impegnativa dal gran caldo che si è fatto sentire sin dai primi colpi di pedale, e soprattutto nella durissima frazione di corsa dove, insieme al dislivello, ha messo a dura prova la resistenza di molti triatleti giunti da varie regioni italiane. Sette su nove gli atleti saviglianesi giunti al traguardo, oltre alle tre staffette: un ottimo risultato impreziosito dalla prima gara con la divisa del Tri Team di Francesca Albarello e Matteo Portigliatti, che dalla loro Giaveno si sono tesserati a Savigliano grazie alla conoscenza di amici comuni. Più "nostrano" un altro esordiente, Antonio Lembo, che ha ben figurato nella staffetta mista. Una menzione particolare va infine fatta per l'atleta di casa, ma tesserato Tri Team, Roberto Tabarini, titolare del centralissimo bar Skipper di Pettenasco e unito da una lunga amicizia con la dirigenza saviglianese. Finalmente, dopo anni in cui per lui questa corsa sembrava stregata, è riuscito a giungere al traguardo. Per quanto riguarda i risultati: allo sprint finale Andrea Romano ha preceduto Riccardo Castelli (4h 43' per entrambi). Per loro 65° e 66° posto assoluto. Più staccato il presidentissimo Bergesio, vittima di crampi nell'ultima frazione. Eroici finisher anche Gugliotta, Persia, Bosio e il sopracitato Tabarini. Hanno invece dovuto abbandonare per problemi fisici Bianciotto e Giletta. Nelle staffette maschili 11° piazzamento per Gullino-Monge-Miceli e 22° per Coraglia-Ramondetti-Donalisio. Nelle staffette miste tredicesimi Albarello-Biancoti-Lembo.

NOTIZIE IN BREVE

Due ori, 2 argenti e 2 bronzi per gli atleti della Vivalda ai tricolori

I ringraziamenti di mister Gandino

Tempo di consuntivi La formazione dei giovanissimi ‘98 della Saviglianese Per i giovanissimi del '98 è tempo di consuntivi: la stagione appena conclusa è da considerarsi positiva e bene augurante per il prossimo anno. Il gruppo di ragazzi che ho avuto a disposizione ha dimostrato grande disponibilità nell'apprendimento e prontezza al sacrificio. Purtroppo gli obbiettivi prefissati non sono stati raggiunti, e questo lascia un po’ di amaro in bocca, ma se pensiamo che in estate la squadra ha perso tre dei suoi elementi migliori emigrati altrove, il cammi-

no portato a termine è stato da encomio per tutti. Abbiamo sfiorato per un punto l'impresa di qualificarci per i gironi regionali, nei quali nessuno può dire che non avremmo meritato di cimentarci, così come si è sfiorato l'accesso alla fase finale del campionato provinciale per colpa di un arbitraggio insufficiente e penalizzante nella gara più importante. Ciò nonostante, ed in più di un'occasione, la squadra ha dato prova di saper giocare un calcio gradevole, mai banale, divertente anche, se

pensiamo alle occasioni da goal create in ogni partita. Ha dimostrato insomma di sapersela giocare alla pari contro ogni avversario, anche qualitativamente superiore, come in occasione della splendida affermazione sul campo del Torino 2000, formazione che sino ad allora aveva sempre prevalso contro compagini di due anni più anziane. Il trionfo nel torneo Città di Savigliano, mettendo in fila società di comprovato blasone, è stata la ciliegina sulla torta di un anno da ricordare. Se mi posso permettere, vorrei ringraziare pubblicamente i genitori di questo splendido gruppo di ragazzi, i signori Paradiso, Costamagna, Greco, Garello, Jakini, Caula, Piovano, Ouadi, Guerra, Anselmo, Sacco, Lamartina, Imesty, Singh, Pet-

titi, Montanari, Lemouissi, Lhate e Lo Monaco, ed i genitori dei ragazzi del '99, senza i quali non sarebbero state possibili tante affermazioni: Lovera, Bernardi, Camporelli, Leone, Caula e Galletto, per citare alcuni dei più presenti... Vorrei ringraziarli di cuore per l'educazione ed il senso del rispetto impartiti ai loro figli, che hanno reso il lavoro, che è passione per chi scrive, semplice e gratificante. Per quanto concerne i ragazzi, vorrei dir loro di non giocare ad emulare o scimmiottare i campioni che si vedono in tv, quello è un calcio sporco, malato, che non va preso ad esempio: siate sempre voi stessi, sono le vostre qualità e la vostra bravura, oltre ai sacrifici, che vi permetteranno di emergere. L’allenatore dei giovanissimi 98 Marco Gandino

Si è svolto a Pescara dal 21 al 23 giugno il 5° Campionato Italiano Assoluto di Atletica Leggera FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabili Intellettivi e Relazionali) Federazione del Comitato Italiano Paralimpico. Circa 250 gli atleti partecipanti che si sono sfidati nelle diverse discipline, dimostrando un elevatissimo livello tecnico. Ottimo il comportamento dei portacolori dell’A.S.D.Vivalda di Genola: Alverio Giobergia ha conquistato la medaglia d’argento nei 10.000 m piani e Alberto Mondino il bronzo nel lancio del disco. In campo femminile, Fabrizia Simone ha vinto la gara del salto in lungo ed è giunta terza nei 100 m piani; Giovanna Tiano si è imposta negli 800 m piani ed è giunta seconda nei 400 m.

Sabato presso il Tennis club possibilità di provare varie racchette

CAI La natura ha dato il meglio di sé, domenica 23 giugno, in occasione dell’ascensione alla Rocca Cernauda, sopra Celle Macra, accogliendo la numerosa comitiva di escursionisti con una fioritura eccezionale per varietà e quantità. Chi lo ha desiderato ha potuto concludere la giornata con la visita all’interessante museo degli acciugai di Celle Macra.

Gli atleti della Vivalda con le medaglie conquistate a Pescara

Sabato 6 luglio, dalle ore 14, al Tennis club Savigliano, in viale Gozzano, ci sarà la possibilità di provare racchette di diverse marche (Babolat, Pro Kennex, Head e Maxima), con il maestro Carlo Buratti. L’evento è organizzato in collaborazione con Slalom Sport di Saluzzo. A tutti i partecipanti sarà donato un piccolo gadget.

Festa Gators a Caramagna La numerosa comitiva del Cai Savigliano che ha partecipato all’escursione alla Rocca Cernauda, in Valle Macra

Tra gli sponsor che hanno dato il loro fondamentale contributo per la realizzazione della festa di fine stagione dei Gators presso il palasport di Caramagna, di cui abbiamo dato notizia la settimana scorsa, c’era anche il Centro TV Color Colombano.


32

sport

giovedì 3 gennaio 2008

VOLLEY Per le future under 12 racconigesi

Ritiro in montagna

FOOTBALL USA I Petrone e Bisiani convocati ai raduni del Blue Team

Tre bufali in maglia azzurra

Il coach Andrea Vecchi

Andrea Bisiani

William Petrone

per la nazionale. I selezionati sono: William e Jerry Petrone ed il nuovo acquisto Andrea Bisiani. Tre giocatori di grande esperienza che hanno militato tra le squadre più importanti d'Italia come i Lions Bergamo, Demons Cernusco, Skorpions Varese, Giaguari Torino e Blacks Rivoli, raggiungendo varie finali nazionali ed ottenendo convocazioni in nazionale in occasione di test match di prestigio contro le nazionali più for-

ti d'Europa e contro alcune selezioni di college americani. Nello staff tecnico della stessa nazionale è inoltre stato inserito l'head coach (capo allenatore) Andrea Vecchi che parteciperà in qualità di coach delle linee di attacco mettendo a disposizione la sua grande esperienza maturata nel corso degli anni sul campo e partecipando ad alcuni clinic in terra americana, dove è stato selezionato per due anni di fila co-

me allenatore del World team. Inoltre coach Vecchi vanta, insieme ad un solo altro allenatore della nazionale, la qualifica di quality coach, prestigioso riconoscimento a livello internazionale. Gli impegni inizieranno domenica 7 luglio con il raduno di Ferrara, proseguiranno il 20 e 21 a La Spezia e termineranno nel week-end del 26-28 a Palermo in vista dell'amichevole con la nazionale svedese.

L’allegra comitiva del R.S. Volley Racconigi in ritiro a Demonte Le ragazze che nella stagione 2013/2014 formeranno l’under 12 del R.S. Volley Racconigi si sono date appuntamento a Demonte per un ritiro con allenamento intensivo agli ordini del presidente Michele Buo e dell’allenatore Andrea Berra. Le atlete partecipanti erano: Sofia Pirra, Giulia Argeri, Miriana Cavallo, Chiara Garello, Giorgia Reina, Elena Gai, Giulia Gai, Chiara Ferrero, Sofia Berra, Silvia Demichelis, Giorgia Botta, Elisa Pirra, Sara Appendino, Silvia Gramaglia, Daniele Suruci e Tamara Gerbino. Lo staff degli allenatori era composto da: Flavio e Alessia Boglione, Enrico Strumia,Rachele Antonielli e Deborah Gramaglia. Il soggiorno, durato tre giorni, era strutturato in due allenamenti giornalieri di due ore ciascuno, “aria buona” e per il resto del tempo, rinforzo dello spirito di squadra ed amicizia. Per gli allenamenti le ragazze hanno usufruito del locale palazzetto dello sport. L'alloggio: una baita ristrutturata, completamente immersa nel verde. Il gruppo ha adottato come mascotte Balto e Nebbia, i due cani del proprietario della baita. Tre giorni di allenamento, tanto divertimento e risate. Ottimo il rapporto instauratosi coi nuovi mister: rispetto e familiarità. Cuochi ed angeli custodi: Andrea Berra e la di lui gentil consorte, Roberta Giorgioni, che in passato è stata una stella della pallavolo racconigese. Dulcis in fundo, domenica a pranzo si sono riunite tutte le famiglie delle atlete, condividendo il desco in allegria. Tiziana Garnero

ESCURSIONISMO Organizzato dal CAI Savigliano

Trekking in Sardegna

Jerry Petrone in azione

Tre giocatori dei Bills Cavallermaggiore sono stati chiamati a partecipare ai raduni del Blue Team, la nazionale di football italiana, in vista degli Europei, in programma a Milano il 24 agosto. Tutti e tre sono delle conferme, avendo già disputato varie partite

SERATA Salone

Soms gremito per la relazione del dottor Luca Speciani

Attività fisica ed alimentazione Salone della Mutuo Soccorso gremito di gente (nonostante la partita Italia-Spagna) per una serata dedicata al tema dell'alimentazione ed in particolare alla dietologia di segnale e al movimento fisico di cui l'ospite è un tenace e competente assertore. Introdotto da Paolo Fissore, il quale ha ringraziato il presidente della Soms e direttore de "Il Saviglianese" Valerio Maccagno per l'appoggio dato all'iniziativa, e chiarito il motivo che lega il medico

milanese con la locale associazione di camminata nordica che per lui curerà la parte sportiva nell'ambito di uno stage estivo a Costigliole Saluzzo, Luca Speciani ha spiegato al competente pubblico intervenuto (notati in sala numerosi operatori della salute e delle scienze motorie) i fondamenti delle sue teorie riguardanti la medicina e la dietologia di segnale, portando numerosi esempi concreti ed evidenze scientifiche di come gli ultimi anni hanno forte-

mente rivoluzionato le regole della dietologia, ribaltando o integrando alcuni concetti molto diffusi come l’eccessiva importanza data alla restrizione calorica quale principale strategia per ridurre-controllare il proprio peso. Non è che sia cambiato tutto, naturalmente. Frutta e verdura fanno sempre bene, così come i cereali integrali e i legumi. Quello che è cambiato è il modo in cui si può interagire con le risposte individuali. Per chi fa sport capire

quale alimentazione sia necessaria prima durante e dopo lo sforzo è particolarmente importante. E anche su questo occorre fare chiarezza scientifica, in relazione alle nuove informazioni oggi disponibili. Speciani al termine dell'intervento, durato oltre due ore, ha risposto ad alcune domande rivolte dal pubblico che ha dimostrato vivo interesse all'argomento, grato per l'occasione proposta dalla "Monviso" e da “Il Saviglianese”.

BASKET Per cinquanta piccoli atleti

Summer camp I partecipanti al trekking nella Sardegna nord-occidentale

Sentieri inerpicati, il bianco delle rocce, pigri mufloni e intensi profumi di elicriso e mirto. Ovvero, la Sardegna non è solo mare. La settimana fra l’8 e il 15 giugno scorsi ha visto come protagonisti un gruppo di 30 saviglianesi impegnati in un trekking – organizzato dalla sezione del CAI di Savigliano e proposto dalla cooperativa “Naturaliter” – nella Sardegna nord-occidentale. Il tour ha fatto tappa lungo la costa a sud di Alghero e in alcuni impervi luoghi dell’entroterra sardo, fino a toccare l’incontaminata bellezza dell’Isola dell’Asinara. Tutto ha avuto inizio nella zona di Tresnuraghes, la cui conformazione ha favorito escursioni tra calette e macchia mediterranea alla scoperta dei faraglioni di “Corona Niedda”, mentre il trekking ad anello nel massiccio del Montiferru ha permesso di godere di scorci panoramici straordinari e di scoprire aspetti misteriosi della storia sarda tra i suoi Nuraghi e le cosiddette tombe dei giganti. Se l’area dei comuni di Bolotana e Bortigali è collegata da sentieri che si inerpicano fino a raggiungere altopiani ricchi di roverelle, tassi e agrifogli, l’Isola dell’Asinara è apprezzabile in tutta la sua maestosità dalla cima del Castellaccio, dalla quale i morbidi pendii insulari digradano per poi tuffarsi in un mare cristallino. La dimensione naturalistica ha caratterizzato gran parte della set-

timana di trasferta del gruppo saviglianese, ma non solo di trekking si è trattato. Le visite ai famosi laboratori di artigianato di Santu Lussurgiu hanno svelato i misteri della fabbricazione dei tipici coltelli sardi e le camminate per i vicoli di Castelsardo hanno permesso di scoprire l’intimità di uno dei borghi più belli d’Italia. A itinerari più o meno noti della terra del sole e del mare si sono quindi aggiunti i sapori della storia, della cultura, dell’arte e del cibo. Gli spazi immensi e soleggiati del Parco Regionale di Porto Conte sono stati il giusto epilogo di un trekking caratterizzato da un programma stimolante ed accattivante che ha soddisfatto le aspettative di tutti i partecipanti, dai camminatori più esperti ai neofiti. Le escursioni, varie nella tipologia e nel grado di difficoltà, hanno permesso di scoprire una zona ancora poco conosciuta della Sardegna, anche grazie al supporto delle giovani guide locali molto preparate.Tutti elementi che hanno favorito l’instaurarsi di un’atmosfera serena e di un clima di benessere costante all’interno del gruppo.Vogliamo quindi ringraziare la sezione del CAI di Savigliano per il lavoro svolto, e in particolare Romano e Adriana, i quali si sono interessati della parte organizzativa mantenendo i contatti con la cooperativa “Naturaliter”. I partecipanti al Trekking

Alcuni dei bambini che hanno partecipato al summer camp dell’Amatori Basket Savigliano Lo staff tecnico dell'Amatori Basket Savigliano, diretto da Michele Siragusa, ha organizzato la seconda edizione del summer camp riser-

vato ai ragazzi nella fascia di età dal 2000 al 2007. Più di 50 i piccoli atleti, provenienti da Savigliano e dai centri minibasket limitrofi, che

si sono impegnati nelle varie attività organizzate per loro. Dalle 8 alle 18 per 5 giorni a settimana i ragazzi si sono misurati nelle varie competizioni, partitelle, gare di tiro ecc., con grande soddisfazione di tutti.Un giorno per ciascuna settimana è stato dedicato interamente alle attività in piscina. Dalla società saviglianese un particolare ringraziamento ai ragazzi delle giovanili che hanno aiutato Michele con tanta dedizione ed entusiasmo, rendendo ancora più gradito tutto il camp. Si ringrazia inoltre la Ditta Alesso per il servizio mensa.

Volley – Memorial Fogliato MARENE. Al di là di ogni pronostico di inizio torneo, la squadra degli Ignoranti sempre presenti ha strappato meritatamente la vittoria per 3-2 (22-25; 25-17; 25-19; 17-25; 1614) in una finale combattuta fino all’ultimo con S.C. La classifica della 20ª edizione decreta quindi

Ignoranti sempre presenti al primo posto (con Bertino Clara, Bosio Elisa e Fabio, Brunetti Stefania, Cappa Gabriele, Chiavassa Ivan, Correndo Walter, Fiasconaro Giorgia, Giolitti Luca, Panero Elisa, guidati da Simone Ambrogio), seguiti da S.C., 'T sbaruvi 'd niente, Ah, magari

scarsi, Amis dl tavan, Pau 'd gnun, Gli amici di Harold (versione 2013), I cugini di cugini, Inemonef I, Speruma en tl miracul, Siamo alla frutta e Suma nen bun ma suma i pì bun. Gli organizzatori sono molto soddisfatti del torneo e “ringraziano di cuore tutti i giocatori per la

Le due squadre finaliste: gli Ignoranti sempre presenti e gli S.C.

La gioia dei vincitori alla premiazione del torneo sportività e il divertimento, la famiglia Fogliato per il sostegno, la parrocchia e don Efisio, il Circolo Noi Oratorio San Giuseppe, il Comune, il Volley Marene, l'Asd Marene, le banche CRS e BCC, i volontari del bar dell'Oratorio, la famiglia Gaveglio e tutti quelli che hanno aiutato anche solo con un piccolo gesto. Un grazie di cuore alle attività commerciali che si sono rese disponibili per la scelta dei pre-

mi (Il negozio di casa, Giorno e notte, Cartofollia, Non solo scuola, Calzature Panero, Macelleria Racca, Pizzerie Oasi e Borgonuovo). I premi sono stati interamente acquistati e in parte offerti da queste attività commerciali. Speriamo l'anno prossimo di ripetere l'esperienza!”. Durante la serata finale alcuni amici hanno letto un pensiero speciale dedicato a Riccardo.


programmi tv

mercoledì 3 luglio 2013

33

Studio 5 (Canale 5 - 21.10)

SuperQuark (Rai 1 - 21.15)

Smallville (Italia 1 - 16.20)

(Rai 2 - 21.05)

Il mattino dopo

Slow Tour (Rete 4 - 13.00)

Papillon (La7 - 21.10)

Ma che ci faccio qui! (Rai Movie - 21.15)

Attraverso filmati, curiosità ed aneddoti, lo show ripercorre la storia di Canale 5 e dei suoi storici programmi. Nella prima puntata rivediamo, tra gli altri, Fiorello (foto) nel “Karaoke”.

La puntata si apre con le immagini del Canale di Mozambico. Spazio, poi, alla visita al parco di Vulci ed a “Scienza in cucina”, dove Piero Angela (foto) parla di diete per sportivi.

Uno psicopatico spaventa Lana (Kristin Kreuk, foto) entrando di soppiatto nella sua camera. La giovane si rifugia dai Kent, ma per sfuggirgli di nuovo cade dalle scale e finisce in ospedale.

Jane Alexander (foto) testa un nuovo reality in cui 5 persone incontrano in un faro qualcuno a cui hanno fatto del male e cercano di rimediare. Hanno 24 ore per farsi ascoltare...

Syusy Blady e Patrizio Roversi (foto) percorrono un nuovo itinerario tra Italia, Europa e resto del mondo ed insistono su un inedito concetto di viaggio, da vivere come esperienza umana.

Tratto dal best seller autobiografico di Henry Charrière - detenuto alla Guayana che tentò più volte di evadere - è un film d’avventure ad altissimo costo, un po’ prolisso e un po’ pomposo...

Bocciato alla maturità, non può partire con gli amici per Budapest. Cerca di raggiungerli con uno scooter, ma si ferma sul litorale romano assunto in uno stabilimento balneare...

MERCOLEDÌ 3

GIOVEDÌ 4

VENERDÌ 5

SABATO 6

DOMENICA 7

LUNEDÌ 8

MARTEDÌ 9

11.10 13.30 14.10 15.10 16.50 17.00 17.15 18.50 20.30

Don Matteo 7 (serie Tv) Tg 1/Economia Ho sposato uno sbirro 2 (sT) Amori e dissapori (film) Rai Parlamento (notiziario) Tg 1 / Che tempo fa Estate in diretta (contenitore) Reazione a catena (gioco) Techetechetè, vista la rivista (varietà) 21.15 Last cop - L’ultimo sbirro (tf) 23.05 Sky kids - Giovani aquile (f.)

13.30 14.10 15.10 16.50 17.00 17.15 18.50 20.00 20.30

Tg 1/Economia Ho sposato uno sbirro 2 (sT) A gonfie vele (film) Rai Parlamento (notiziario) Tg 1/Che tempo fa Estate in diretta (contenitore) Reazione a catena (gioco) Tg 1 Techetechetè, vista la rivista (varietà) 21.15 SuperQuark (documentari) 23.30 67° Premio Strega (Roma)

13.30 14.10 15.10 16.50 17.00 17.15 18.50 20.00 20.30

Tg 1/Economia Ho sposato uno sbirro 2 (sT) Amore in linea (film) Rai Parlamento (notiziario) Tg 1/Che tempo fa Estate in diretta (contenitore) Reazione a catena (gioco) Tg 1 Techetechetè, vista la rivista (varietà) 21.15 Una notte per Caruso (Sorrento) 23.45 Unico testimone (film)

16.10 17.00 17.15 17.45

14.00 Divieto di sosta L’Italia in movimento 14.45 Blue bloods (telefilm) 15.35 Army wives (telefilm) 17.00 Guardia costiera (telefilm) 17.50 Tg 2 Lis/Meteo/Sport/Tg 2 18.45 Senza traccia (telefilm) 19.35 Castle (telefilm) 20.30 Tg 2 21.05 Lol:-) (sketch comici) 21.10 Virus. Il contagio delle idee (ts) 23.15 Tg 2

14.00 Divieto di sosta L’Italia in movimento 14.45 Blue bloods (telefilm) 15.35 Army wives (telefilm) 17.00 Guardia costiera (telefilm) 17.50 Tg 2 Lis/Meteo/Sport/Tg 2 18.45 Senza traccia (telefilm) 19.35 Castle (telefilm) 20.30 Tg 2 21.05 Lol:-) (sketch comici) 21.10 Beauty and the beast (tf) 22.45 Supernatural (telefilm)

14.00 Divieto di sosta L’Italia in movimento 14.45 Blue bloods (telefilm) 15.35 Army wives (telefilm) 17.00 Guardia costiera (telefilm) 17.50 Tg 2 Lis/Meteo/Sport/Tg 2 18.45 Senza traccia (telefilm) 19.35 Castle (telefilm) 20.30 Tg 2 21.05 Lol:-) (sketch comici) 21.10 Crossing lines (serie Tv) 22.55 Tg 2

14.00 15.30 16.30 17.15 18.05 19.35

13.05 13.10 14.00 14.55 17.30 18.00 19.00 20.00 20.15 20.35 21.05 23.35

Comiche all’italiana (rep.) Lena, amore della mia vita Tg Regione/Meteo/Tg 3 Ciclismo (Francia) Tour replay (rubrica) Geomagazine 2013 (doc.) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Simpatiche canaglie (comiche) Un posto al sole (soap) Chi l’ha visto? (inchieste) Tg Regione/Meteo

13.10 14.00 14.55 17.30 18.00 19.00 20.00 20.15 20.35 21.05

Lena, amore della mia vita Tg Regione/Meteo/Tg 3 Ciclismo (Francia) Tour replay (rubrica) Geomagazine 2013 (doc.) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Simpatiche canaglie (comiche) Un posto al sole (soap) Law & Order: i due volti della giustizia (telefilm) 23.20 Tg Regione/Meteo

13.05 13.10 14.00 14.55 17.30 18.00 19.00 20.00 20.15 20.35 21.05 23.15

Comiche all’italiana (rep.) Lena, amore della mia vita Tg Regione/Meteo/Tg 3 Ciclismo (Francia) Tour replay (rubrica) Geomagazine 2013 (doc.) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Simpatiche canaglie (comiche) Un posto al sole (soap) La guerra dei mondi (t.s.) Tg Regione/Meteo

12.45 13.10 14.00 14.50 17.35 18.05 19.00 20.00 20.25 21.05

08.30 10.25 12.05 13.55 16.00 17.30 17.35 19.25 20.20 21.10 22.50 00.20

L’uomo del confine Una storia semplice Una botta di vita La ragazza di Nashville Valanga Rainews (giorno) Atlantic city USA Ai confini dell’Arizona (tel.) Rush (telefilm) La parola ai giurati Catch .44 Movie drugstore

08.15 10.20 11.55 13.55 15.35 17.15 17.20 19.30 20.25 21.15 23.15 23.25

Siska (telefilm) Renegade (telefilm) Tg 4/Meteo Lo sportello di Forum Flikken, coppia in giallo (tf) Sangue misto (film) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Quinta colonna, il quotidiano (rubrica) 21.10 The closer (telefilm) 23.20 Volver - Tornare (film)

12.00 13.00 14.00 14.45 15.30 16.35 18.55 19.35 20.30

11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 15.40 16.50 18.50 20.00 20.40 21.10 23.30

12.00 13.00 14.00 14.45 15.30 16.35 18.55 19.35 20.30

Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap opera) Centovetrine (soap opera) Il segreto (telenovela) Le tre rose di Eva (serie Tv) Il diritto di una madre (film) Avanti un altro! (gioco) Tg 5/Meteo Paperissima Sprint (show) Studio 5 (show) Tg 5 Punto notte

Road Italy (rubrica) Tg 1/Che tempo fa A sua immagine (religione) Homicide Hills - Un commissario in campagna (tf) Reazione a catena (gioco) Tg 1 / Rai Tg Sport Techetechetè, vista la rivista (varietà) Sissi, la giovane imperatrice (film) In viaggio nella fede (Unitalsi)

13.30 Tg 1 14.00 L’amore porta fortuna (film) 16.25 QB - All’estero quanto basta (Varsavia) 17.00 Tg 1/Che tempo fa 17.05 Nero Wolfe (serie Tv) 18.50 Reazione a catena (gioco) 20.00 Tg 1 / Rai Tg Sport 20.40 Techetechetè, vista la rivista (varietà) 21.15 Una grande famiglia (s.T.) 23.20 Speciale “Tg 1”

13.30 14.10 15.20 16.50 17.00 17.15 18.50 20.00 20.30

Tg 1/Economia Ho sposato uno sbirro 2 (sT) 2 papà, nemici amici (film) Rai Parlamento (notiziario) Tg 1/Che tempo fa Estate in diretta (contenitore) Reazione a catena (gioco) Tg 1 Techetechetè, vista la rivista (varietà) 21.15 Il Commissario Montalbano (s.t.) 23.25 Overland 14 (reportage)

13.30 14.10 15.10 16.50 17.00 17.15 18.50 20.00 20.30

Air Bud 2 - Eroe a 4 zampe Squadra speciale Colonia (tf) Squadra speciale Stoccarda (tf) Terre meravigliose (rubrica) Automobilismo (Germania) Una scatenata coppia di sbirri (telefilm) Tg 2 Il mattino dopo (reality show) Criminal minds: suspect behavior (telefilm) Tg 2

14.45 Il commissario Herzog (tf) 15.45 Squadra omicidi Istanbul Il prezzo della vita (film) 17.15 Squadra speciale Lipsia (tf) 18.00 Tg 2 Lis/Meteo 18.05 Quella casa sull’isola maledetta (film) 19.35 Lasko (telefilm) 20.30 Tg 2 21.00 Automobilismo (Germania) 23.30 La domenica sportiva estate (rubrica)

14.00 Divieto di sosta L’Italia in movimento 14.45 Blue bloods (telefilm) 15.35 Army wives (telefilm) 17.00 Guardia costiera (telefilm) 17.50 Tg 2 Lis/Sport/Tg 2/Meteo 18.45 Senza traccia (telefilm) 19.35 Castle (telefilm) 20.30 Tg 2 21.05 Lol:-) (sketch comici) 21.10 Squadra speciale Cobra 11 (tf) 22.55 Vegas (telefilm)

14.45 15.35 17.00 17.50 18.45 19.35 20.30 21.05 21.10 21.55 22.50 23.40

Blue bloods (telefilm) Army wives (telefilm) Guardia costiera (telefilm) Tg 2 Lis/Sport/Tg 2/Meteo Senza traccia (telefilm) Castle (telefilm) Tg 2 Lol:-) (sketch comici) Squadra speciale Cobra 11 (tf) Countdown (telefilm) Strike back (telefilm) Tg 2

Timbuctu: i viaggi di Davide Kingdom (serie Tv) Tg Regione/Meteo/Tg 3 Ciclismo (Francia) Tour replay (rubrica) I misteri di Murdoch (tf) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Common law (telefilm) I lunghi giorni della vendetta (film) 22.20 Tg 3/Tg Regione

12.55 13.25 14.00 14.30 18.10 19.00 20.00 20.20 21.05

1ª della prima (Battistelli) Passepartout (rubrica) Tg Regione/Meteo/Tg 3 Ciclismo (Francia) Squadra speciale Vienna (tf) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) The defenders (telefilm) Kilimangiaro Sere d’estate (magazine) 23.15 Tg 3/Tg Regione 23.30 La pecora nera (film)

13.05 13.10 14.00 14.55 16.30 18.05 19.00 20.00 20.15 20.35 21.05 23.15

12.15 13.05 13.10 14.00 14.55 18.00 19.00 20.00 20.15 20.35 21.05 23.20

New York New York (tf) Comiche all’italiana (rep.) Lena, amore della mia vita Tg Regione/Meteo/Tg 3 Ciclismo (Francia) Geomagazine 2013 Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Simpatiche canaglie (comiche) Un posto al sole (soap) Ballarò (talk show) Tg Regione/Meteo

08.15 I due Crociati 10.00 Riusciranno i nostri eroi a ritrovare l’amico... 12.05 Giulio Cesare contro i Pirati 13.50 La tigre e il dragone 15.50 È tempo di sognare 17.35 Rainews (giorno) 17.40 5 Dollari al giorno 19.30 Ai confini dell’Arizona (tel.) 20.25 Rush (telefilm) 21.15 Il promontorio della paura 23.05 La promessa

08.05 09.55 10.25 12.05 13.35 15.35 17.15 17.20 19.15 21.15 00.15 01.55

Bob Roberts Movie drugstore (magazine) Shade - Carta vincente Jack goes boating Tube I vicini di casa Rainews (giorno) Agathe Clery Milagro La divisa Wild Bill Rainews (giorno)

10.50 San Giovanni Decollato 12.20 Good - L’indifferenza del bene 13.55 Premonition 15.35 Prestami la tua mano 17.05 Soundtrek (magazine) 17.30 Rainews (giorno) 17.35 La seconda notte di nozze 19.25 I passi dell’amore 21.10 Female agents 23.05 Jungle fever 01.20 Rainews (notte)

10.55 Un jeans e una maglietta 12.25 I due pompieri 14.00 L’occhio del ciclone in the electric mist 15.55 A luci spente 17.55 Rainews (giorno) 18.00 Un’amicizia pericolosa 19.30 Ai confini dell’Arizona (tf) 20.25 Rush (telefilm) 21.15 Orizzonti lontani 22.50 Movie drugstore 23.20 Le fatiche di Ercole

08.55 10.40 12.20 14.10 15.40 17.30 17.35 19.30 20.25 21.15 22.50 23.00

La dalia azzurra Il suo nome è Donna Rosa Il sindacalista L’amore arriva dolcemente Cielo d’ottobre Rainews (giorno) Confessione finale Ai confini dell’Arizona (tf) Rush (telefilm) Ma che ci faccio qui! Cinecalà (magazine) Ecco noi per esempio...

Siska (telefilm) Renegade (telefilm) Tg 4/Meteo Lo sportello di Forum Flikken, coppia in giallo (tf) Quel certo non so che (film) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Quinta colonna, il quotidiano (rubrica) 21.10 Longmire (telefilm) 23.15 Apocalypse (documenti)

13.00 14.00 14.45 15.35 16.05 18.55 19.35 20.30

Renegade (telefilm) Tg 4/Meteo Lo sportello di Forum My life. Segreti e passioni Desiderio nel Sole (film) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Quinta colonna, il quotidiano (rubrica) 21.10 Alive - Storie di sopravvissuti (reportage) 00.20 Oltre Rangoon (film)

14.00 14.45 15.30 16.00

Tg 4/Meteo Lo sportello di Forum Le storie di “Viaggio a...” Perry Mason: un fotogramma dal cielo (film) Come si cambia academy (rt) Tg 4/Meteo Tierra de Lobos L’amore e il coraggio (s.T.) Tempesta d’amore (soap) I nuovi eroi (film) La recluta (film)

13.00 14.00 14.40 15.50 16.30

Slow Tour (rubrica) Tg 4/Meteo Donnavventura (reportage) La riffa (film) Io so che tu sai che io so (film) Tg 4/Meteo Tierra de Lobos L’amore e il coraggio (s.T.) Tempesta d’amore (soap) Arn - L’ultimo cavaliere (f.) Conan il distruttore (film)

12.00 13.00 14.00 14.45 15.30 16.35 18.55 19.35 20.30

Siska (telefilm) Renegade (telefilm) Tg 4/Meteo Lo sportello di Forum Flikken, coppia in giallo (tf) Il Conte di Montecristo (m.s.) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Quinta colonna, il quotidiano (rubrica) 21.10 Speed (film) 23.50 Revenge - Vendetta (film)

13.00 14.00 14.45 15.30 16.35 17.00 18.55 19.35 20.30

13.00 13.40 14.10 14.45 15.40 16.50

13.00 13.40 14.10 14.45 15.40 16.50 18.50 20.00 20.40 21.10

Tg 5/Meteo Beautiful (soap opera) Centovetrine (soap opera) Il segreto (telenovela) Le tre rose di Eva (serie Tv) Aspettando il tuo sì (film) Avanti un altro! (gioco) Tg 5/Meteo Paperissima Sprint (show) Inga Lindstrom: il vero amore (film) 23.30 Speciale Tg 5 (attualità)

11.00 13.00 13.40 14.10 15.10 16.50

Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Better with you (sit. com.) Hart of Dixie (telefilm) Una ragazza speciale (film) Rosamunde Pilcher: per amore e per passione (f.) Avanti un altro! (gioco) Tg 5/Meteo Paperissima Sprint (show) Panariello non esiste (show) X-Style (rotocalco)

13.00 13.40 14.00 16.00 17.50 18.50 20.00 20.40 21.10

Tg 5/Meteo L’arca di Noé (rubrica) Dov’é mia figlia? (miniserie) Fratelli benvenuti (telefilm) Fratelli detective (telefilm) Avanti un altro! estate (gioco) Tg 5/Meteo Paperissima Sprint (show) Le inchieste dell’ispettore Zen - Vendetta (film) 22.10 The net - Incontri pericolosi (film)

09.10 11.00 13.00 13.40 14.45 15.40 16.40 18.50 20.00 20.40 21.10 23.20

09.10 11.00 13.00 13.40 14.45 15.40 16.40 18.50 20.00 20.40 21.10 23.30

18.50 20.00 20.40 21.10 23.30

Borsalino Scusa se è poco Pane e tulipani I falchi della notte Il richiamo della foresta Rainews (giorno) Sacco e Vanzetti Ai confini dell’Arizona (tel.) Rush (telefilm) La tigre e il dragone Cinecalà (magazine) Delitto a Porta Romana

Tg 5/Meteo Beautiful (soap opera) Centovetrine (soap opera) Il segreto (telenovela) Le tre rose di Eva (serie Tv) Rosamunde Pilcher: una dolce melodia (film) Avanti un altro! (gioco) Tg 5/Meteo Paperissima Sprint (show) Music Summer Festival Tg 5 Punto notte

18.50 20.00 20.35 21.15 23.20

20.30 21.05 22.55 23.40

18.00 18.55 19.35 20.30 21.15 23.25

18.50 20.00 20.40 21.10 24.00

18.55 19.35 20.30 21.30 00.20

Comiche all’italiana (rep.) Lena, amore della mia vita Tg Regione/Meteo/Tg 3 Ponderosa (telefilm) Il mostro (film) Geomagazine 2013 Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Simpatiche canaglie (comiche) Un posto al sole (soap) Il viaggio (road show) Tg Regione/Meteo

Il mistero del lupo (film) Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap) Il segreto (telenovela) Le tre rose di Eva (s.T.) Un amore di nonna (film) The money drop (gioco) Tg 5/Meteo Paperissima sprint (show) Segui il tuo cuore (film) Tg 5 Punto notte

Tg 1/Economia Ho sposato uno sbirro 2 (sT) Ballo di nozze (film) Rai Parlamento (notiziario) Tg 1/Che tempo fa Estate in diretta (contenitore) Reazione a catena (gioco) Tg 1 Techetechetè, vista la rivista (varietà) 21.15 Continua a ballare (film) 23.05 Passaggio a Nord-Ovest

Renegade (telefilm) Tg 4/Meteo Lo sportello di Forum Flikken, coppia in giallo (tf) My life. Segreti e passioni Lo sceriffo senza pistola (f.) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Quinta colonna, il quotidiano (rubrica) 21.10 Il patriota - The patriot (film) 00.45 Uno strano caso (film) L’amore a 13 anni (film) Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap) Il segreto (telenovela) Le tre rose di Eva (s.T.) In cucina niente regole (f.) The money drop (gioco) Tg 5/Meteo Paperissima sprint (show) Zelig anthology Tg 5 Punto notte

13.40 Cleveland show (cartoni) 14.05 I Simpson (cartoni) 14.30 What’s my destiny Dragon Ball (cartoni) 15.00 Naruto Shippuden (cartoni) 15.25 The vampire diaries (tf) 16.20 Smallville (telefilm) 17.15 Top one (gioco a quiz) 18.30 Tg/Meteo 19.20 CSI New York (telefilm) 21.10 A cena con un cretino (film) 23.30 Scemo & più scemo (film)

13.40 Cleveland show (cartoni) 14.05 I Simpson (cartoni) 14.30 What’s my destiny Dragon Ball (cartoni) 15.00 Naruto Shippuden (cartoni) 15.25 The vampire diaries (tf) 16.20 Smallville (telefilm) 17.15 Top one (gioco a quiz) 18.30 Tg/Meteo 19.20 CSI New York (telefilm) 21.10 Io sono leggenda (film) 23.10 Sport Mediaset (calciomercato)

13.40 Cleveland show (cartoni) 14.05 I Simpson (cartoni) 14.30 What’s my destiny Dragon Ball (cartoni) 15.00 Naruto Shippuden (cartoni) 15.25 The vampire diaries (tf) 16.20 Smallville (telefilm) 17.15 Top one (gioco a quiz) 18.30 Tg/Meteo 19.20 CSI New York (telefilm) 21.10 Il ritorno del Monnezza (f.) 23.05 The man - La talpa (film)

07.20 10.50 12.25 13.40 15.50

Cartoni animati Merlin (telefilm) Tg/Meteo/Sport Life (film) Carlito alla conquista di un sogno (film) Mr. Bean (telefilm) Tg/Meteo Stargate (film) Librarian: alla ricerca della lancia perduta (film) No ordinary family (telefilm)

07.40 10.50 12.25 13.00 13.40 16.10 18.30 19.00 19.35

Cartoni animati Merlin (telefilm) Tg Sport Mediaset XXL Virus letale (film) La recluta dell’anno (film) Tg/Meteo Così fan tutte (sit. com.) Scuola di Polizia 3: tutto da rifare (film) 21.25 Archimede (rubrica) 24.00 Street Food Heroes

14.10 I Simpson (cartoni) 14.35 What’s my destiny Dragon Ball (cartoni) 15.00 Naruto Shippuden (cartoni) 15.25 The vampire diaries (tf) 16.20 Smallville (telefilm) 17.15 Top one (gioco a quiz) 18.30 Tg/Meteo 19.20 CSI New York (telefilm) 21.10 Skyline (film) 23.00 La città verrà distrutta all’alba (film)

13.40 Cleveland show (cartoni) 14.10 I Simpson (cartoni) 14.35 What’s my destiny Dragon Ball (cartoni) 15.00 Naruto Shippuden (cartoni) 15.25 The vampire diaries (tf) 16.20 Smallville (telefilm) 17.15 Top one (gioco a quiz) 18.30 Tg/Meteo 19.20 CSI New York (telefilm) 21.10 CSI Scena del crimine (tf) 23.00 Covert affairs (telefilm)

11.40 12.30 13.30 14.00 14.40 16.30 18.10 20.00 20.30 21.10

I menù di Benedetta (rub) Grey’s anatomy (telefilm) Tg La 7 Tg La 7 cronache Le strade di S. Francisco (tf) Suor Thérèse (telefilm) The district (telefilm) Tg La 7 In onda estate The constant gardener La cospirazione (film) 23.35 Omnibus notte

11.00 11.40 12.30 13.30 14.00 14.40 16.30 18.10 20.00 20.30 21.10 00.15

In onda estate I menù di Benedetta (rub) Grey’s anatomy (telefilm) Tg La 7 Tg La 7 cronache Le strade di S. Francisco (tf) Suor Thérèse (telefilm) The district (telefilm) Tg La 7 In onda estate Servizio pubblico Omnibus notte

11.40 12.30 13.30 14.00 14.40 16.30 18.10 20.00 20.30 21.10 22.20 00.25

I menù di Benedetta (rub) Grey’s anatomy (telefilm) Tg La 7 Tg La 7 cronache Le strade di S. Francisco (tf) Suor Thérèse (telefilm) The district (telefilm) Tg La 7 In onda estate Crozza a colori Non pensarci (film) Omnibus notte

11.05 Cuochi e fiamme celebrities 12.30 Grey’s anatomy (telefilm) 13.30 Tg La 7 14.00 Tg La 7 cronache 14.40 Cuore d’Africa (telefilm) 16.30 The district (telefilm) 18.10 L’Ispettore Barnaby (telef.) 20.00 Tg La 7 20.30 The show must go short 21.10 Atlantide (reportage) 23.10 Tg La 7 Sport

11.30 12.30 13.30 14.00 14.40 16.30 18.10 20.00 20.30 21.10 23.15

Cuochi e fiamme Grey’s anatomy (telefilm) Tg La 7 Tg La 7 cronache La Pantera Rosa sfida l’Ispettore Clouseau (film) The district (telefilm) L’Ispettore Barnaby (telef.) Tg La 7 The show must go short Linea di sangue (film) La parola all’accusa (film)

11.00 11.40 12.30 13.30 14.00 14.40 16.30 18.10 20.00 20.30 21.10 24.00

In onda estate I menù di Benedetta (rub) Grey’s anatomy (telefilm) Tg La 7 Tg La 7 cronache Le strade di S. Francisco (tf) Jane Doe: tradimento (film) The district (telefilm) Tg La 7 In onda estate Papillon (film) Omnibus notte estate

11.00 11.40 12.30 13.30 14.00 14.40 16.30 18.10 20.00 20.30 21.10 00.10

In onda estate I menù di Benedetta (rub) Grey’s anatomy (telefilm) Tg La 7 Tg La 7 cronache Le strade di S. Francisco (tf) Suor Thérèse (telefilm) The district (telefilm) Tg La 7 In onda estate SOS Tata (film) Omnibus notte

12.25 13.50 14.15 14.30 15.00 19.00 19.15 19.30 20.45 20.50 21.00 23.00

13.50 14.15 14.30 15.00 19.00 19.15 19.30 20.45 21.00 22.30 23.00 23.30

Tg 4 Saluti salutissimi Agenzia del tempo Shopping con Telecupole 4 zampe in Tv Coming s./News/Econom. Tg/Paese che vai/Meteo Percorsi fra terra e mare Il teatrino di Telecupole Italy co live show Evita Tg 4 Nissan quest

12.00 12.25 13.50 14.15 14.30 19.00 19.15 19.30 20.45 21.00 22.30 23.00

Tg 4 Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi Shopping con Telecupole Agenzia del tempo Coming s./News/Econom. Tg/Paese che vai/Meteo Turismo cuneese Romagna mia in Italy Transalp Tg 4

12.00 12.30 13.50 14.15 14.30 15.00 18.30 19.05 19.30 20.45 21.00 23.00

11.30 11.57 12.00 13.30 16.00 18.30 19.00 19.15 20.30 21.00 23.00 23.30

Itinerari Tre minuti con P. Ottavio Obiettivo agricoltura Ballando “Le Cupole” Shopping con Telecupole Agrisapori Coming soon Obiettivo agricoltura Itinerari Scacciapensieri Tg 4 settegiorni Piemonte notizie

12.00 12.25 13.50 14.15 14.30 15.00 19.00 19.15 19.30 20.45 21.00 23.00

Tg 4 Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi Piemonte notizie Shopping con Telecupole Fermo immagine Coming soon/News/Econ. Tg/Paese che vai/Meteo Salus Tv I concerti del lunedì Tg 4 / Meteo

11.30 12.00 12.25 13.50 14.15 14.30 19.00 19.15 19.30 20.45 23.30 24.00

Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi Shopping con Telecupole Quattro zampe in Tv Coming soon/News/Econ. Tg/Paese che vai/Meteo Ballando “Le Cupole” Tg/Paese che vai/Meteo Car show

Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi L’ merca dla smana Shopping con Telecupole Rubrica istituzionale Coming s./News/Econom. Tg/Paese che vai/Meteo Tg Coldiretti Flash Mondo artigiano Scacciapensieri Tg 4

18.00 18.30 19.00 21.25 23.25

Tg 4 Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi Mondo crociera Shopping con Telecupole Bouquet Tv Nissan quest Tg/Paese che vai/Meteo Wine & food L’ mercà dla smana Tg 4


34

spettacoli

mercoledì 3 luglio 2013

Successo

MUSICA Les Hautbois

EVENTO

Concerti Spirituali

Ultimo aperitivo

SAVIGLIANO. Giovedì 4 luglio, alle 21, presso la chiesa della Pietà (piazza C. Battisti) si aprirà la 13ª edizione dei “Concerti spirituali” organizzati dalla civica associazione musicale “Carlo e Anna Ferrua” con la collaborazione del civico istituto musicale “G. B. Fergusio” e il sostegno economico dell’assessorato alla Cultura di Savigliano e delle Fondazioni CRSavigliano e CRTorino. Protagonisti del concerto l’ensemble “Les hautbois” formato da Pasqualino Rizzo, Federico Forla (oboi), Sara Sartore, Arianna Zambon (corni inglesi) e Michele Danzi, fagotto. Questo quintetto ha iniziato la propria attività musicale

BRA. È stato il vero fenomeno del divertimento giovanile, tant’è che ora vanta – come il noto settimanale enigmistico – “innumerevoli tentativi di imitazione”. Venerdì 5 luglio si chiude l’ottava edizione di “Aperitivo in consolle” (iniziata lo scorso 24 maggio), in concomitanza con l’inizio dei saldi e l’apertura serale dei negozi del centro. Quest’anno, l’evento ha fatto registrare un’affluenza di pubblico record (si stimano oltre 70.000 presenze). «Un’edizione – sottolineano gli organizzatori in un comunicato – svoltasi all’insegna dell’equilibrio tra le diverse esi-

L’ensemble Les Hautbois aprirà i “Concerti Spirituali”

nel 2010 sotto la guida di Francesca Odling con lo scopo di ricercare ed interpretare la musica barocca di corte del XVII secolo. In questi anni il quintetto ha partecipato a diversi eventi musicali tra i quali il Festival Internazionale della Musica MITO, la Stagione Musicale dell'Associazione Culturale Cerre-

tum (Ciriè) e la Stagione Concertistica "Melodie di Natale" dell'Associazione Pantheon (Alassio). Il programma della serata prevede l’esecuzione di brani di Lulli, Haendel, Purcell e Corelli. Si tratta di autori del periodo barocco che scrissero numerose composizioni per feste e eventi regali.

Una delle serate dell’ottava edizione di “Apertivo in consolle”

genze dei principali attori che la rendono possibile: l’associazione culturale Artz (che il sabato cura anche “Savigliano urban beach”, ndr), i bar, l’Ascom, il Comune, i residenti braidesi e tutto il pubblico. Un equilibrio raggiunto grazie ad anni di esperienza e sperimentazioni (quest’anno, la proroga della musica fino a mez-

zanotte durante le ultime serate e la creazione di isole musicali), al fine di rendere la manifestazione un momento di festa e socializzazione per tutta la città di Bra, con l’obiettivo principale di animare e valorizzare il centro storico e le sue attività commerciali». Un bilancio senza dubbio positivo.

AL CINEMA SAVIGLIANO AURORA Via Ghione, 10 -Tel. 0172/71.29.57 Il lato positivo merc. 3 e giov. 4 (21.15) - “Rassegna”. Ven. 5: chiuso per riposo. La grande bellezza sab. 6 e mart. 9 (21.15), dom. 7 (18.30-21.15). Lun. 8: chiuso per riposo. The impossible merc. 10 e giov. 11 (21.15) - “Rassegna”. CINECITTÁ Via Torino, 252 - Tel. 0172/72.63.24 (informazioni e prenotazioni) Da giov. 4 a mart. 9 SALA 1: L’uomo d’acciaio (Fer.: 21.30; dom.: 17-21.30). SALA 2: Cha cha cha (Fer.: 20.30-22.30; dom.: 17-20.30-22.30). SALA 3: World war Z (Fer.: 20.3022.30; dom.: 17-20.30-22.30). SALA 4: The Lone Ranger (Fer.: 21.30; dom.: 17-21.30). SALA 5: chiusa per lavori. Merc. 10: giorno di riposo settimanale.

MUSICA Band reggae dalla Giamaica. E dal Messico, Los Infierno

Morgan Heritage al Nuvolari

BRA IMPERO Via V. Emanuele - Tel. 0172/41.23.17 - www.cinemaimperobra.it SALA GRANDE: The Lone Ranger da merc. 3 a lun. 8 (Fer. e dom.: 20.30; sab.: 22). SALA MAX: The Lone Ranger da merc. 3 a lun. 8 (Fer.: 21.30; sab.: 20.30; dom.: 18.30-21.30). SALA MIGNON: Tutti pazzi per Rose da giov. 4 a lun. 8 (Fer.: 20.20-22.30; dom.: 18.30-20.30-22.30). VITTORIA Via Cavour - Tel. 0172/41.27.71 SALA METROPOLIS: World war Z - 3D merc. 3 (20.15-22.30). SALA MILLENNIUM: L’uomo d’acciaio merc. 3 (21.30).

CENTALLO NUOVO LUX Via Roata Chiusani, 1 - Tel. 0171/211726 CHIUSO PER FERIE

SALUZZO ITALIA Tel. 0175/42223 The Lone Ranger da giov. 4 a mart. 9 (21.30), dom. 7 (16-18.45-21.30). World war Z da giov. 4 a mart. 9 (20-22.15), dom. 7 (16-20-22.20). L’uomo d’acciaio da giov. 4 a mart. 9 (21.30), dom. 7 (16-18.45-21.30). Viaggio sola da giov. 4 a mart. 9 (20-22.15), dom. 7 (16-18-20-22.20). Merc. 10: chiuso per riposo. POLITEAMA Tel. 0175/43756 Le proiezioni sono sospese fino ad ottobre 2013.

RACCONIGI CINEMA S. GIOVANNI - Via Cesare Billia, 10 CHIUSO PER FERIE

BORGO S. DALMAZZO CINELANDIA: Tel. 0171/26.52.13 - Prenotazione posti al n. 199.151.645 o sul sito www.cinelandia.it SALA 1 - digitale: Salvo da giov. 4 a merc. 10 (20.20-22.40), sab. 6 (17.40-20.2022.40) e dom. 7 (15.20-17.40-20.20-22.40). SALA 2 - digitale: Il grande orso sab. 6 (17.20) e dom. 7 (15.20-17.20). Una notte da leoni 3 da giov. 4 a merc. 10 (20.20-22.30). SALA 3 - 3D: World war Z da giov. 4 a merc. 10 (20.15-22.45), sab. 6 (17.45-20.15-22.45) e dom. 7 (15.15-17.45-20.15-22.45). SALA 4 - digitale: After earth - Dopo la fine del mondo da giov. 4 a merc. 10 (20.30-22.40), sab. 6 (17.40-20.30-22.40) e dom. 7 (15.30-17.40-20.30-22.40). SALA 5 - digitale: L’uomo d’acciaio da giov. 4 a merc. 10 (20-22.45), sab. 6 e dom. 7 (16.50-2022.45). SALA 6 - digitale: World war Z da giov. 4 a merc. 10 (20.10-22.40), sab. 6 (17.40-20.10-22.40) e dom. 7 (15.10-17.40-20.10-22.40). SALA 7 - digitale: Dino e la macchina del tempo sab. 6 (17.30) e dom. 7 (15.30-17.30). Questi sono i 40 da giov. 4 a merc. 10 (20-22.45). SALA 8 - digitale: The Lone Ranger da giov. 4 a merc. 10 (21.30), sab. 6 e dom. 7 (17.30-21.30). SALA 9 - digitale: The Lone Ranger da giov. 4 a merc. 10 (22), sab. 6 (18.20-22) e dom. 7 (15.15-18.20-22). SALA 10 - digitale: The Lone Ranger da giov. 4 a merc. 10 (20-22.55), sab. 6 e dom. 7 (16.45-20-22.55).

FOSSANO I PORTICI - Via Roma, 74 - Tel. 0172/833381 SALA VISCONTI: L’uomo d’acciaio merc. 3 (21.30). SALA FELLINI: Dream team merc. 3 (21.30). SALA DE SICA: World war Z merc. 3 (21.30). Giov. 4: riposo.

NELLA FOTO:TUTTI PAZZI PER ROSE

I Morgan Heritage, uno dei gruppi più importanti della scena “new roots” giamaicana

CUNEO. La settimana al Nuvolari Libera Tribù – festival musicale che si tiene al parco della Gioventù – si apre mercoledì 3 luglio all’insegna del rock duro con tre band di casa nostra, di sicuro interesse. Due sono saviglianesi: gli Schneeflock ed i Those of the Cellar. Insieme a loro, i cuneesi Athene Noctua. Sarà una serata di respiro internazio-

nale quella di giovedì 4 luglio: dal Messico arriva la garage rock band Los Infierno, che ha già calcato i palchi di mezzo mondo. Ad aprire la serata, gli Antrib, rock band da Moretta (vincitori 2012 del concorso Saluzzo Underground). Venerdì 5 luglio, altro ospite internazionale: da South London arriva Swindle, un artista versatile che proporrà un dj set

MUSICA Prima esibizione “ok”

Filarmonica S AV I G L I A N O. Grande successo per il concerto della Filarmonica di fiati del Complesso bandistico “Città di Savigliano”, svoltosi sabato scorso presso la birreria Tre Scalin nell'ambito della manifestazione “Savigliano Urban Beach”. Il gruppo musicale, che conta una nutrita presenza di giovani, ha saputo destreggiarsi con grande abilità tra i diversi generi musicali I maestri Daniele e Costamagna spaziando dal rock and roll al tango, dallo swing alle colonne sonore dei film più famosi. La circostanza, insolita per una filarmonica, ha visto gli strumentisti esibirsi in una location alternativa creando attraverso la musica un'atmosfera molto suggestiva e riscuotendo grande risposta ed entusiasmo nel pubblico presente. Un apprezzamento particolare va ai due maestri Dante Costamagna e Sergio Daniele che, con il loro impegno, alimentano questa istituzione musicale cercando, nonostante le molteplici difficoltà, di farla evolvere e migliorare per rappresentare sempre meglio musicalmente la città. Il presidente prof. Ubaldo Rosso ed il direttivo tutto, ringraziando i musici per l'impegno profuso, augurano a tutti buone vacanze e danno appuntamento al pubblico saviglianese per la nuova stagione concertistica.

accattivante, mixando grime jazzato, dubstep e funky. Nella stessa serata, ancora dubstep, questa volta da Torino, con Bratski Krug. Sabato 6 luglio, tocca al duo Savage Rehab: la band drum’n’bass per eccellenza, con grandi collaborazioni alle spalle. Segue l’UnderGranda night, con la crew di dj attiva in Italia, Polonia e Repubblica Ceca. Per una serata tutta da ballare. Domenica 7 luglio, invece, è tempo di riflettere con gli scacchi. Il Nuvolari, infatti, ospiterà una tappa del campionato provinciale con un torneo “semilampo” (per iscrizioni, tel. 0171.602018). La musica ritorna con gli Scritti Corsari, un gruppo che propone musica cantautoriale italiana dagli anni Settanta ad oggi. Dopo la chiusura del lunedì, martedì 9 luglio, grande serata reggae con i Morgan Heritage, una delle band “roots” più famose al mondo, formata da cinque figli del cantante giamaicano Denroy Morgan. L’ingresso costa 10 euro (a Savigliano, prevendite da Exit Music, via Tapparelli n. 43, tel. 0172. 715021). Tutte le altre serate sono ad ingresso libero.

MUSICA Terzo

concerto alla Reggia

“Fantasma” Baustelle VENARIA (To). Continuano le serate musicali alla Reggia. Venerdì 5 luglio, alle 22.30, ci sarà il concerto dei Baustelle. La band di Montepulciano ha aperto il 2013 in pompa magna: l’uscita del nuovo album, “Fantasma”, il sesto a partire dall’esordio col “Sussidiario illustrato della giovinezza”, nell’ormai lontano 2000. Un successo indiscutibile, quello della band di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi e Claudio Brasini, che si è fatta largo nel panorama musicale italiano. I Baustelle sono tornati con un nuovo concept album, come nella piena tradizione del gruppo, come già lo furono il Sussidiario e I mistici dell’Occidente. Fantasma è il lavoro più ambizioso della band, con tanto di titoli di testa e coda a confezionare l’album quasi si trattasse di un film per musica e testo, una complessa partitura. I biglietti: 28 euro per il posto seduto o 20 euro per il posto in piedi. Informazioni sul sito www.lavenaria.it.

I Baustelle: il loro ultimo album è “Fantasma” (foto Gianluca Moro)


spettacoli

EVENTO

mercoledì 3 luglio 2013

Grande festival musicale e letterario in Langa

Scocca l’ora di Collisioni

35

IN BREVE

Concerto di Vecchi e dei Mano Loca Serata “nomade” con Banchio RACCONIGI. Venerdì 5 luglio, alle 21, nel giardino del ristorante “L’Arancera”, alla Tenuta Berroni sulla strada per Casalgrasso, si terrà una serata con la partecipazione della band Mano Loca, il cui frontman è Massimo Vecchi (voce e basso dei Nomadi), che proporrà alcuni brani dal suo cd. Ospite di questo evento sarà il chitarrista dei Nomadi, Cico Falzone. La serata sarà aperta da Michelangelo Banchio, che proporrà un repertorio solista di canzoni d’autore.

Serata “Moda e sapori” Sfilata di capi ed accessori

Jay Kay dei Jamiroquai

Gianna Nannini

Stefano Belisari alias Elio

Il rapper Fabri Fibra

BAROLO. Torna il festival di letteratura e musica in collina Collisioni, manifestazione che è diventata nel giro di pochissimi anni uno dei principali festival a livello europeo. Se lo scorso anno gli ospiti d’onore del festival sono stati Bob Dylan per la sua unica tappa italiana e Patti Smith, quest’anno sarà la volta di sir Elton John, che martedì 9 luglio torna in Piemonte dopo 40 anni di assenza per il suo unico concerto italiano del 2013, e del leggendario gruppo inglese Jamiroquai, che celebra a Collisioni nella sua unica data italiana i 20 anni dalla pubblicazione del primo sensazionale album del ’93 Emergency on

Planet Earth, inaugurando il Festival venerdì 5 luglio. Annunciata anche l’unica data 2013 in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta di Fabri Fibra, prevista per domenica 7 luglio, durante la giornata dedicata al “progetto giovani”. Ed ancora, due altri grandi protagonisti della musica italiana si esibiranno sabato 6 luglio: Gianna Nannini (alle ore 21.30) ed Elio e Le Storie Tese (a mezzanotte). Ma Collisioni non si limita ad essere una rassegna di concerti. A rendere questa esperienza davvero unica al mondo è proprio il cross-over e il dialogo costante all’interno dello stesso cartellone di musica, let-

teratura e cinema, lungo le tre giornate del primo week-end di luglio che ospiteranno, com’è è ormai consuetudine, dibattiti con alcuni dei maggiori scrittori internazionali, giornalisti e personaggi dello spettacolo nella splendida cornice del paese di Barolo e della sua ricca offerta enogastronomica, dove naturalmente il Re dei Vini farà le veci del padrone di casa grazie ai tanti wine-bar allestiti per l’evento dai produttori del territorio. Una comunità di persone che si ritrova ogni anno in collina, all’insegna della festa e della voglia di stare insieme, protagonista di un’esperienza culturale ed umana insieme, do-

ve il contatto con gli artisti è diretto ed il programma offre stimoli molto diversi, gettando un ponte tra diverse culture e generazioni. Tantissimi gli ospiti che hanno già confermato la loro partecipazione all’edizione di quest’anno: dal Premio Nobel per la letteratura Vidia Naipaul, a David Grossman, Ian McEwan, Michael Chabon, David Sedaris, Valerio Massimo Manfredi, Oliviero Toscani, Daria Bignardi, Lilli Gruber, Serena Dandini, Ascanio Celestini, Luciana Littizzetto, Maurizio Lastrico, Paola Mastrocola, Massimo Carlotto, Giuliano Sangiorgi, Giuseppe Tornatore.

Agenda Collisioni Venerdì 5 luglio Ore 21,30: Jamiroquai in concerto - piazza rossa Sabato 6 luglio Ore 11,30: Ascanio Celestini Reading: “Pro Patria” - piazza blu Ore 15,30: Ian McEwan. Note a margine della scrittura - piazza blu Ore 15,30: Serena Dandini presenta “Ferite a morte” - piazza rossa Ore 17,00: Luciana Littizzetto dialoga con Paola Mastrocola. “Non so niente di te”- piazza rossa Ore 17,00: Oliviero Toscani. Un sogno: l’abolizione della televisione. Dialoga con Emilio Targia - piazza blu Ore 17,30: Deb e i Mostri in concerto - piazza verde Ore 18,30: The Traveller in concerto - piazza verde Ore 19,30: 2 Fat Man in concerto - piazza verde Ore 20,00: Michael Chabon presenta “Telegraph Avenue” - piazza blu Ore 20,30: Fake Club in concerto - piazza verde Ore 21,30: Gianna Nannini in concerto - piazza rossa Ore 21,45: Double Trouble in concerto - piazza verde Ore 23,00: Brusco in concerto - piazza verde Ore 23,30: Elio e Le Storie Tese in concerto - piazza rossa Ore 00,00: Riva Starr & Dj Pony in concerto - piazza verde Domenica 7 luglio Ore 10,30: Daria Bignardi presenta “L’Acustica Perfetta” - piazza blu Ore 12,00: Ayelet Waldman in “La ragazza del treno d’oro” - piazza rosa Ore 12,00: Giuliano Sangiorgi. Premio Giovani 2013 di Collisioni - piazza blu Ore 14,00: il Premio Nobel Vidia Naipaul presenta “La perdita dell’Eldorado” - piazza blu Ore 14,00: Piergiorgio Odifreddi in “Abbasso Euclide!” - piazza rosa Ore 15,30: Caterpillar. Incontro i conduttori della famosa trasmissione radiofonica di Rai Radio2 (Massimo Cirri, Paolo Maggioni, Sara Zambotti, Sabina Cortese e Lisa Tropea) - piazza rosa Ore 15,30: Giuseppe Tornatore. Premio Giovani 2013. In collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema di Torino - piazza blu Ore 16,00: Madyon in concerto - piazza rossa Ore 17,00: Crifiu in concerto - piazza rossa Ore 17,00: Finale “Suoni Reali” – Arci Real in concerto - piazza verde Ore 17,00: David Grossman in: “Caduto fuori dal Tempo” - piazza blu Ore 18,00: Boomdabash in concerto - piazza rossa Ore 18,00: David Sedaris dialoga con Lella Costa - piazza rosa Ore 18,30:Valerio Massimo Manfredi. “Il Mio nome è nessuno” - piazza blu Ore 19,00: Tre Allegri Ragazzi Morti in concerto - piazza rossa Ore 19,30: Nuju in concerto - piazza verde Ore 20,00: Massimo Carlotto e Marco Videtta presentano “Le Vendicatrici” - piazza blu Ore 20,30: Maurizio Lastrico Show - piazza verde Ore 21,00: Marta sui Tubi in concerto - piazza rossa Ore 21,00: Lilli Gruber presenta “Eredità” - piazza blu Ore 21,30: Daniele Ronda in concerto - piazza verde Ore 22,00: Fabri Fibra in concerto - piazza rossa Ore 23,00: Feel Good Productions Dj’s in concerto - piazza verde Martedì 9 luglio Ore 21,00: Elton John Solo Show - piazza rossa

SALUZZO.Venerdì 21 giugno scorso, presso il ristorante “La Gargotta del Pellico”, si è tenuta la serata “Moda e sapori” condotta dalla giornalista Rai Uno de “La vita in diretta”, Camilla Nata. Attraverso questo evento, organizzato da “Paola Atelier” di Saluzzo e Sabina Nata, i presenti hanno avuto la possibilità di ammirare capi ed accessori di qualità prodotti e commercializzati da alcuni esercizi del territorio: “Pellicceria Paola Atelier” e “Non solo borsette” di Saluzzo ed “Antichità del teatro” di Savigliano. Ciò che indossiamo è parte dell’aspetto esteriore della persona ed insieme ad altre componenti contribuisce a definire a prima vista l’identità agli occhi degli altri: gli abiti e gli accessori, quindi, al pari delle parole, possono costituire delle “etichette” che definiscono fortemente la nostra personalità. E questo è proprio quanto hanno testimoniato le bravissime modelle che hanno avuto la fortuna di indossare alcune delle eccellenze proposte durante la sfilata, cui è seguito un ricco buffet. e.b.

Foto di gruppo per i protagonisti della serata “Moda e sapori”

a mercoledì 3 luglio 2013 a mercoledì 10 luglio 2013

Dove andare Si elegge la Miss

Dalla carta al disco

Costumi medievali

Bellezza in passerella

Grande mercato

Al castello

CUNEO. La bellezza sale in passerella giovedì 4, alle ore 21. In piazza Galimberti si elegge Miss Cuneo. L’ingresso è libero.

CHERASCO. Per la serie “Grandi mercati speciali”, domenica 7, dalle 8 alle 19, si tiene il mercatino del Libro antico, della carta, della filatelia, della numismatica, della musica e della discografia d’epoca. Prevista la presenza di oltre 250 banchi nel centro storico.

MANTA. Al castello, domenica 7, dalle ore 16, c’è una visita tematica sugli abiti indossati nel Medioevo. Biglietto: 10 euro. Prenotazione consigliata allo 0175.87822.

Cuneo by night

Intrattenimenti e relax CUNEO. Venerdì 5, dalle 21 alle 23.30, torna “Cuneo by night”, l’appuntamento con negozi aperti ed intrattenimenti vari: musica, spettacoli, sfilate... Tutto nell’isola pedonale di corso Nizza e piazza Europa.

Fiera del miele

Tutto sull’apicoltura MONTEZEMOLO. Si tiene, da venerdì 5 a domenica 7, la Fiera regionale del miele e delle attrezzature apistiche. Inaugurazione alle ore 17. Per tre giorni, stand di prodotti tipici, convegni sull’apicoltura ed intrattenimenti per adulti e bambini. Informazioni allo 0174.781306.

Il lupo in Ferrari

La mitica “rossa” MONTELUPO ALBESE. Sabato 6, alle ore 16, in piazza Castello si svolge “Il lupo in Ferrari”: ritrovo delle rosse di Maranello con possibilità di fare un giro con i proprietari. Informazioni al 347.2899998.

L’Ulisse di Joyce

Nel Bosco dei pensieri SERRALUNGA D’ALBA. Alla Fondazione Mirafiore di via Alba n. 15, per le “Passeggiate letterarie” nel Bosco dei pensieri, sabato 6, alle 18.30, Antonio Armano legge e racconta “L’Ulisse” di James Joyce. Partecipazione gratuita, prenotazione obbligatoria allo 0173.626424.

Visite all’Eremo

Con animazioni BUSCA. “Storia e storie: l’Eremo e i suoi protagonisti” è la visita che si può fare domenica 7 all’Eremo di Belmonte, con visite guidate ed animazioni a cura dell’associazione culturale “Mangiatori di nuvole”. Inizio alle ore 15.

Mercatini

Di sera e di giorno IN PROVINCIA. Per gli amanti dei mercatini, venerdì 5 appuntamenti serali a Borgo San Dalmazzo e Mondovì Piazza; sabato 6 tutto il giorno a Valdieri, Montezemolo e Vinadio; domenica 7 tutto il giorno a Montezemolo e Frassino. Gli eventi di Savigliano e paesi limitrofi li trovate nelle pagine di cronaca

ARTE Mostra

Cristina Saimandi COSTIGLIOLE D'ASTI. “Cacciati dall’Eden” è il titolo della mostra personale che la saviglianese Cristina Saimandi terrà da sabato 6 luglio, alle 17.30, al castello. «È una raccolta di miei lavori e pensieri degli ultimi anni – spiega –. Un’esperienza intensa per me e per gli organizzatori e i curatori dell’evento». “Le opere – scrivono il sindaco e l’assessore del Comune ospite – scavano sul proprio stato d’esistenza affrontando tematiche sull’adolescenza, sulle donne, la follia e la morte. Arte anche di denuncia: dipinti, sculture,

Un’opera dell’artista saviglianese

fotografie ed installazioni che vogliono e devono far meditare sul nostro mondo afflitto da gravi problemi economici, ma, soprattutto, da una crisi di valori e dalla perdita di speranze per il futuro.”. Aperto fino a lunedì 22. Orari: venerdì e sabato ore 17 – 19.30; domenica 10 – 13 e 17 – 19.30.

Cristina Saimandi


36

rubriche

mercoledì 3 luglio 2013

Scorci e personaggi ‘dla veja Savian

di Giovanni Bosio foto di Marino Mondino

Chiesa di S. Pietro e Scuola Industriale In questa cartolina postale - messa in circolazione presumibilmente nel 1925 - la chiesa di San Pietro e la Scuola Industriale sono affacciate su piazza Molineri, uno dei più noti ed apprezzati artisti del 1600. Nella chiesa di San Pietro, la cui storia documentata inizia nel 1028, i monaci benedettini celebrarono senza interruzione le funzioni religiose, finché, nel 1802, cessarono a causa della soppressione degli Ordini religiosi decretata da Napoleone Bonaparte. La Scuola Industriale per meccanici ed elettricisti, istituita nell’ottobre del 1922 e sorretta da un finanziamento annuo governativo di centomila lire, al termine degli studi assicurava ai giovani l’assunzione presso la Società Nazionale delle Officine di Savigliano ed altre aziende del settore metalmeccanico. Si noti, in mezzo alla piazza, il gelataio con le mani sui fianchi in attesa di acquirenti.

Laurea

Nozze d’oro Carissimi mamma e papà, in questo ultimo anno una data fra tutte era la più attesa, due piccoli numeri a volte appena sussurrati, a scandire un lontano mese ed un giorno di un fatidico anno in cui un uomo ed una donna si sono giurati amore eterno. Quanto tempo è passato? Forse 50 anni o forse un attimo o semplicemente è ancora tutto come allora: l’8 luglio del 1963. Quante volte, cara mamma, ti abbiamo sentito dire: «Non mi sembra possibile che siano trascorsi tutti questi anni!», eppure noi ne siamo la prova vivente!!! Siate orgogliosi della bella famiglia che il Signore vi ha dato e grati della buona salute di cui godiamo, e gioiamo insieme di ogni momento che il destino ci concede. I vostri figli Claudia e Silvio, vostra nuora Patrizia e vostro genero Ruggero con gli adorati nipoti Simone, Beatrice, Edoardo ed Okxsana vi augurano i più cari ed affettuosi auguri per il vostro superanniversario!!!

a cura di NEL da mercoledì 3 a martedì 9 luglio 2013

ARIETE 21 Marzo - 20 Aprile In amore sprecate le vostre energie in sarcasmi e l’accordo si allontana. Evitate intromissioni famigliari: litigate benissimo da soli. Rivoluzione anche nella gestione dei soldi e delle spese, ma i nuovi progetti lo richiedono. Sommersi dagli scrupoli, non cercate di analizzare tutto.

TORO 21 Aprile - 20 Maggio Decisioni da rivedere. Stimoli arrivano dal lavoro ed andrebbero seguiti. Spese programmate ed impreviste: portafoglio sempre aperto. Qualche contrasto di troppo raggela una situazione che per altri versi non presenterebbe problemi: comunicate di più con chi vi sta accanto.

Dopo essersi già laureata in Scienze dell’educazione (2005), ALESSANDRA ABRATE di Genola ha discusso la Tesi conclusiva presso l’Accademia delle Belle arti di Cuneo, ottenendo la votazione di 110/110. Congratulazioni dalla redazione de “Il Saviglianese”.

Cucina del territorio piemontese a cura dell’Accademico Silvano Cav. Osella

I cocktails analcolici LEVA CLASSE 1963 – Savigliano Si sta organizzando la Leva del 1963. Ci sono due opportunità: la prima una domenica al mare con pranzo e ritorno la sera con buffet e la seconda una cena, il sabato, in Langa. Comunicate gentilmente la vostra preferenza, entro un mesetto, a Gian Curti (cell. 335/6607771) o Franco Michelazzo (cell. 338/1229686).

O

Avete scattato la tradizionale foto di gruppo in occasione della festa di Leva e volete pubblicarla? Portatecela in redazione (piazza Santarosa n. 21 - Savigliano) o inviatecela via e-mail a: redazione@ilsaviglianese.com.

ROSCOPO

LEONE 23 Luglio - 23 Agosto Controversie passate si trascinano o tornano all’ordine del giorno. Un investimento dà soddisfazioni, ma chiede cura ed occhio vigile. Amore: vi sembra di non riuscire a fermare il partner, a capirlo, a farvi ascoltare, ma le cose miglioreranno molto presto.

VERGINE 24 Agosto - 22 Settembre Siete pieni di idee e di progetti, ma non basta: qualcosa frena gli slanci. Fate un’analisi spassionata della vostra relazione sentimentale. Con un occhio alle finanze ed uno alla carriera, forse apparite un po’ freddi ed interessati. Avete, però, amici generosi: il loro appoggio vi sarà utile.

GEMELLI 21 Maggio - 21 Giugno

BILANCIA 23 Settembre - 22 Ottobre

Voi ed il partner siete entrambi orgogliosi del vostro rapporto e lo dimostrate, suscitando forse un po’ d’invidia. Non è il periodo per mettersi in evidenza, però, nell’ambito professionale: è meglio lavorare dietro le quinte! Potenti energie interiori, perspicacia, intuizioni e premonizioni...

Il partner è quasi al massimo e voi invece sentite di essere molto meno brillanti. Passerà, mettendoci un po’ di pazienza e di comprensione. Settimana favorevole per far colpo su un capo o avanzare una proposta professionale: si tratta solo di ridimensionare le pretese e frenare la lingua.

SAGITTARIO 23 Novembre - 21 Dicembre Sul lavoro qualcosa vi irrita, oppure state entrando in rotta di collisione con un collega od un socio... staccate con una vacanza! Con il partner, a volte, vi sembra di rincorrervi senza raggiungervi: lui in particolare sembra distratto. Passate più tempo insieme!

CAPRICORNO 22 Dicembre - 20 Gennaio Il partner non è chiaro e non risponde ai vostri richiami. Forse non ama che controlliate troppo la situazione: romanticismo da coltivare! Siete ansiosi: contrattempi ed attese vi fanno uscire dai gangheri. Attenzione alle ripercussioni di queste inquietudini sulla salute.

ACQUARIO 21 Gennaio - 19 Febbraio Investimenti materiali e morali: il futuro non spaventa, è il momento di fare programmi. Determinati ed ambiziosi, non temete di impegnarvi in questioni di lavoro e di dedicare ad esse buona parte del vostro tempo libero. Salute: buone notizie per la linea!

Il consumo di cocktails aumenta con il caldo

Con l’arrivo delle giornate afose, subito il consumo di cocktails analcolici aumenta e la richiesta del cliente è sempre la solita: «Mi raccomando, che sia fresco!». Ma cosa vuol dire “fresco”: di frigo, di frutta fresca o dell’ultimo minuto? L’analcolico deve essere sempre fatto all’ultimo minuto, stappando le bottigliette necessarie e spremendo, o frullando, i succhi di frutta necessari per creare il cocktail con il massimo dei profumi sprigionati dalla frutta. Sempre più spesso, a chi sta dietro il bancone giunge la richiesta di bevande miscelate senza alcuna tipologia di liquori e distillati. Pertanto, gli addetti ai lavori devono essere capaci di preparare una ricetta dissetante, ben colorata e soprattutto profumata. Largo alla creatività! Da svariati anni si usa-

Sos animali A Savigliano, in zona piazza Nizza, è stata soccorsa una mamma gatta con due gattini tigrati. Chi volesse ADOTTARLI può telefonare al 339/2012836. REGALANSI cuccioli di cane di piccola taglia. Per informa-

CANCRO 22 Giugno - 22 Luglio Svegli e curiosi, farete nuove conoscenze: susciterete un’ottima impressione e c’é anche aria di conquiste. Pronti ad un cambiamento nella professione o negli affari, inseguite obiettivi ambiziosi... Prudenza, però, nelle iniziative: evitate rischi inutili e spese un po’ in tutti i settori.

SCORPIONE 23 Ottobre - 22 Novembre Amore: vi intendete sugli argomenti importanti, litigate per le sfumature. Poche critiche, il partner è suscettibile. Per portare avanti un discorso di carriera su cui contate, cercate aiuto. Tensione ed insofferenza per la routine possono sfociare in disturbi psicosomatici.

PESCI 20 Febbraio - 20 Marzo Siete estenuati dai dubbi e dai malumori del partner: non avete più pazienza. Evitate chiusure a riccio e parlate chiaro! Spese impreviste, occasioni sul lavoro da esaminare con spirito critico, forse da rimandare, lasciando spazio, per ora, ad una vacanza ritemprante. In vista una fonte di reddito nuova!

no anche frullati e succhi di vegetali per la preparazione di cocktails analcolici (ad esempio il succo “Ace”). Il bar è un luogo dove ci si reca per incontrare amici, consumare cibi e bevande, per l’allegria di chi ci lavora, la musica, ma anche per conoscere “l’anima gemella”. Gioia, simpatia e professionalità sono elementi essenziali per “accaparrarsi” il cliente… e così il barista diventa il nostro confidente. Quindi non è l’alcool l’elemento di unione tra il cliente e chi lavora al bar, ma la dote di quest’ultimo di saper ascoltare senza giudicare. Il cocktail analcolico è molto consumato nel mondo femminile ed in quello giovanile, ma c’è ancora molto da scoprire; è sicuramente un piacere realizzarlo, ma è anche un dovere promuoverlo.

zioni chiamare il 338/1236773 (Marco). Questi splendidi gattini, abbandonati in piazza d’Armi a Savigliano, CERCANO una famiglia amante degli animali che li accolga. Tel. 335/230595 (Enrica).


piazza affari

A nnunci Economici SAVIGLIANO zona centrale – AFFITTASI, solo a referenziati, monolocale arredato (riscaldamento autonomo) con posto auto. Tel. 0172/742602. • SAVIGLIANO zona centrale – AFFITTASI in costruzione recente: cucina-soggiorno, due camere, doppi servizi, cantina ed autorimessa (termoautonomo). Tel. 339/7246103. • SAVIGLIANO – Ufficio centralissimo OFFRESI a professionisti o imprese in condivisione spese, disponibile subito, interamente ristrutturato, regolarmente fatturato. Tel. 338/1669390. • SAVIGLIANO zona residenziale, centralissimo, nel verde – AFFITTASI ampio bilocale ben arredato o non arredato con teleriscaldamento ed eventuale autorimessa. Tel. 333/9273665. • SAVIGLIANO zona Campasso – VENDESI cascinale ristrutturato composto da 2 alloggi indipendenti, portico e giardino. Trattativa riservata. Tel. 0172/713962. • Ragazzo 23enne italiano CERCA qualsiasi tipo di lavoro purché serio. Appassionato di fotografia, disponibile anche per aiuto-fotografo durante manifestazioni, ecc.. Tel.

349/6858309. • Ragazza straniera CERCA lavoro come assistente anziani, baby-sitter o per pulizie. Tel. 340/9235954. • 35enne saviglianese OFFRESI per raccolta frutta. Tel. 331/5693738. • Appassionato di computer IMPARTISCE a domicilio, a titolo gratuito, lezioni di computer per pensionati, anziani o chiunque intenda acquisire le principali nozioni dell’informatica. Tel. 347/4607207. • Magazziniere specializzato saviglianese CERCA lavoro come operaio generico. Tel. 347/1411309. • Ragazzo 26enne CERCA qualsiasi tipo di lavoro (anche stagionale o part-time). Tel. 389/8254267. • Signora straniera, con esperienza, CERCA lavoro come badante full-time. Tel. 329/5993137. • 38enne italiana laureata, con esperienza, OFFRESI come baby-sitter od aiuto compiti. Massima serietà, referenze controllabili.Tel. 348/4116471. • Signora piemontese referenziata, con esperienza, CERCA

lavoro (anche part-time): assistenza anziani o per fare iniezioni. Tel. 349/2815256. • Si ESEGUONO lavori di battitura tesi e relazioni con stampa su laser. Tel. 0172/713929. Matrimoniali e amicizie Anna&Anna Club per single Lavora per un’azienda di apicoltura, 33enne, bionda occhi verdi, bel fisico, nubile, abita nel Saviglianese da sola, ma sarebbe anche DISPONIBILE a trasferirsi qualora incontrasse un uomo, anche con figli, purché corretto. Tel. 348/9016101. • Libera, non ha avuto figli, 41enne, lavora come giornalista per un giornale locale, proviene da una famiglia cattolica, molto femminile, riservata, CERCA uomo con cui formare famiglia. Tel. 347/9021413. • Sono preoccupata per mia mamma, ha sempre pensato a badare alla famiglia ed al lavoro, ora soffre di solitudine, ha 54 anni, vedova da tempo, vive sola, molto giovanile, ha un carattere dolce, VORREI VEDERLA FELICE insieme ad un uomo serio che la protegga e le voglia davvero bene. Tel. 345/7785076.

Turni Benzinai

Turni Farmacie

Veterinari

SABATO 6 LUGLIO (POMERIGGIO) TURNO A

Mercoledì 3 - Farmacia Albertini - P. Santarosa - Tel. 0172/712.272 Giovedì 4 - Farmacia Monchiero - P. del Popolo - Tel. 0172/712.389 Venerdì 5 - Farmacia Albertini P. Santarosa - Tel. 0172/712.272 Sabato 6 - Farmacia Monchiero P. del Popolo - Tel. 0172/712.389 Domenica 7 - Farmacia Dominici - Via Cambiani - Tel. 0172/712.258 Lunedì 8 - Farmacia Monchiero - P. del Popolo - Tel. 0172/712.389 Martedì 9 - Farmacia Paschetta - P. Santarosa - Tel. 0172/712.978 Mercoledì 10 - Farmacia Monchiero - P. del Popolo - Tel. 0172/712.389

Alesso Matteo Tel. 0172/85996-336/230139 Biolatti Pier Giuseppe Tel. 340/3928825 Chiavassa Enrico Tel. 0172/382560-335/6060220 Bosio Emilio Tel. 0172/33506-335/6027039 Fissore Mario Tel. 0172/31682-335/7890231 Miglietti Enrico Tel. 337/226616 Ricossa Paola 0172/713360-339/2012836 Alesso Cinzia 339/7790752-0172/377154 Michele Teobaldi 335/7890232 Cirlig Michela 338/5042748

SHELL Italia Corso Indipendenza, 8 Lavaggio rapido EUROPAM (IP) Via Cervino, 17 (S.R. 20) SHELL (C.P.P.) Via Cuneo - S.R. 20 Autolavaggio TOTALERG S.P. 662 Km 7+15 (Marene)

SEGNALIBRO di Luciano Bona

ALLA RICERCA DE “LA VITA OLTRE LA VITA”… Esiste l’Aldilà? E cos’è, com’è il luogo che ospita le anime dei defunti? Domande che l’uomo si pone da sempre… Ade Capone, autore di Mistero, programma TV di grande successo, grazie alla sua esperienza sul campo ci accompagna in una vera e propria indagine tra scienza e paranormale, con un libro che è come un reportage di grande chiarezza e profondità. L’autore prende in esame le varie ipotesi, intervista ricercatori e sensitivi, parla di casi sconcertanti ampiamente documentati e prende in esame anche le più recenti teorie scientifiche. Quel che ne emerge è un quadro affascinante, un libro che appassiona e si legge tutto d’un fiato. Ne “Il reporter dei misteri”, capitolo imperdibile, Ade Capone intervista il grande giornalista Renzo Allegri, che ha trascorso una vita in giro per l’Italia e per il mondo a narrare storie pubblicate su riviste e libri. Molte di queste storie riguardano vere e proprie indagini sul mondo del paranormale e Rol, Gustavo Adolfo Rol… Nel volume l’autore, prendendo in esame varie ipotesi, ricercando, intervistando ricercatori e sensitivi, giornalisti e scienziati, parla di casi sconcertanti ampiamente documentati, cercando di rispondere ad una domanda antica quanto l’uomo: “Esiste l’Aldilà? E se sì, che cosa è esattamente?”.

mercoledì 3 luglio 2013

37

Auguri Sei in assoluto il marito, il papà, il suocero migliore che ci sia, e come nonno sei insuperabile! Con tutto il nostro cuore ti facciamo tanti auguri per i tuoi 70 anni. Davide, Francesco, Elisa, Lino, Fabrizio, Silvia e Luisa

A CARLOTTA MONGE, che lunedì 8 luglio compirà 2 anni, tanti auguri di buon compleanno da mamma, papà, nonni e zii!

Congratulazioni Giovedì 20 giugno, presso la scuola di estetica e acconciatura “L’Etrusca” di Savigliano, DANIELA ALVES LEITE ha conseguito l’abilitazione di estetista. Congratulazioni vivissime da mamma, Ale, Rosi, Salvatore e nonno!

La foto curiosa

Ade Capone - INDAGINE SULL’ALDILÀ.VITA OLTRE LA VITA - Priuli&Verlucca - Pagine 250 - 16,50 euro

CAP D’AIL (confine con Montecarlo) a 100 m. dal mare – VENDESI bilocale (1° piano), nuovissima costruzione con arredo di prestigio + box auto. Tel. 339/5936575.

Zara “l’infante”… (Foto scattata da Giacomo Camisassa – Caramagna Piemonte)

Avete delle foto curiose? Portatecele in redazione (piazza Santarosa n. 21) o inviatecele via e-mail a redazione@ilsaviglianese.com


38

rubriche

mercoledì 3 luglio 2013

Ringraziamenti La Direzione del Museo civico, anche a nome della Commissione di Consulenza e dell’amministrazione comunale di Savigliano, esprime la più viva gratitudine alle associazioni culturali, agli istituti scolastici, ai privati che hanno collaborato all’ottima riuscita delle iniziative nel Museo civico, sabato 1 e domenica 2 giugno, in occasione dell’evento “Buon compleanno, museo!”. In particolare, per quanto riguarda le associazioni culturali, si ringraziano il Complesso bandistico Città di Savigliano, con i direttori Sergio Daniele e Dante Costamagna, la Corale del Civico Istituto Musicale Fergusio, con il direttore Rinaldo Tallone, il Cenacolo Clemente Rebora, con il direttore Antonio Scommegna, il Centro di Formazione teatrale Milanollo, con la responsabile Grazia Isoardi, il Circolo fotografico Imago, l’Associazione culturale di viaggiatori Uomini e Terre. Per quanto riguarda le realtà scolastiche saviglianesi che hanno collaborato, si ringraziano l’Istituto comprensivo Papa Giovanni XXIII, Plesso Marconi e Marene, nelle persone della dirigente Paola Maniotti, del vice dirigente Maria Grazia Lanzetti, della prof.ssa Maria Grazia Pistono, dei docenti dei laboratori musicali e teatrali, coordinati dal Civico Istituto Musicale Fergusio e da Cristina Cordasco; l’Istituto comprensivo Santorre di Santa Rosa, nelle persone della dirigente Silvia Viscomi, dei docenti delle classi quinte Elementari che hanno lavorato ai percorsi “Oggi spiego io! La vita al tempo dei Romani” e dei docenti di alcune classi 2ª e 3ª Elementare per la postazione multimediale; in particolare le insegnanti Dina Ghislieri, Betty Cifani e Claudia Lovera. Ovviamente mille ringraziamenti alla dotta pattuglia degli “antichi romani” in toga e corona di alloro e alle famiglie che hanno preso parte alle ansie e alla gioia dei giovani studenti. Si ringraziano, inoltre, la pasticceria Scaraffia per l’offerta della squisita torta di compleanno, i volontari dell’Associazione ACS per il Museo, Bruno, Claudio, Francesco e Grazia, ed il brillante presentatore Doriano Mandrile. Festa della Consolata: è stata un’edizione da record. Il bel tempo ha accompagnato tutte le sere e lo sforzo fatto dai volontari per organizzare i vari momenti è stato ripagato con grande partecipazione e affetto. La festa di questa chiesetta che si trova alle porte della città sta conquistando sempre più i cuori dei consolatini e dei saviglianesi. Il clou si è vissuto nella giornata di domenica, con la Santa Messa celebrata sotto il padiglione dall’abate di S. Andrea don Paolo Perolini, con una presenza di fedeli mai vista in passato. Ottima è stata anche la partecipazione alla Novena. Straordinaria è stata la serata di giovedì con la processione per le vie del borgo e la partecipazione delle autorità civili, con in testa il sindaco. Presenti anche molte associazioni saviglianesi coi propri labari, i bambini vestiti da chierichetti e la banda musicale. Il concerto delle Très Chic ha concluso in modo favoloso la serata. Venerdì sera, gran concerto del gruppo La Settima Onda, in memoria di Paola Lanzetti, con un’incredibile partecipazione di pubblico che ha reso onore ai musicisti e all’amica Paola. Record di commensali alla cena dell’amicizia, che ha rappresentato in pieno l’attaccamento dei partecipanti, borghigiani e non, alla festa dedicata alla Madonna. Apprezzata l’ accoglienza e la qualità del menù, conclusasi con una simpatica animazione musicale. «In questi giorni – dicono i volontari – molte persone sono venute a congratularsi per la festa, ma siamo noi che dobbiamo ringraziare tutti quelli che hanno partecipato e hanno fatto sì che si vivessero dei momenti belli e indimenticabili. Diamo a tutti appuntamento alla Festa della Consolata 2014, sperando di migliorarci e offrire sempre Più allegria e felicità a tutti quelli che ci onoreranno con la loro presenza». Tramite “Il Saviglianese” desidero ringraziare il Reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale “SS. Annunziata” di Savigliano, dove sono stata ricoverata alcuni giorni a causa di un intervento. Un grazie particolare porgo al Direttore dott. Galletto, al dott. Bianciotto che mi ha operata, all’anestesista, a tutti i medici ed alle infermiere del Reparto per la professionalità, la disponibilità e l’umanità con cui svolgono il loro lavoro. Agnese Audisio – Savigliano La Croce Rossa Italiana - Comitato locale di Savigliano ringrazia le colleghe della signora Alessandra Salamone per l’oblazione in ricordo della mamma Maria Gianoglio. Profondamente toccati dalle numerose espressioni di affetto testimoniate in occasione della perdita del nostro amato padre, marito e nonno, Dino Racca, attraverso le colonne de “Il Saviglianese” desideriamo ringraziare di cuore tutti coloro che si sono uniti alla nostra famiglia in questo momento doloroso. In primo luogo, infinitamente grazie alla dott.ssa Marina Dabbene, per la sua preziosa presenza, il suo impegno professionale ed il sostegno umano dimostrati durante tutti questi anni. Un particolare ringraziamento desideriamo inoltrare a TUTTO il personale del Reparto di Dialisi dell’ospedale “SS. Annunziata” di Savigliano. Inoltre, vorremmo sentitamente porgere la nostra riconoscenza a parenti, amici, vicini di casa, conoscenti ed a tutti coloro che si sono stretti a noi: queste dimostrazioni di affetto attutiscono il nostro dolore. Grazie per esserci stati vicini. La famiglia di Dino Racca Nelle scorse settimane siamo stati ricoverati, per un intervento, presso l’ospedale “SS. Annunziata” di Savigliano. Come pazienti abbiamo subito apprezzato la cortesia, la disponibilità e la solerzia del prof. Leonardi e di tutto il personale del Reparto di Ortopedia, a cui volevamo esprimere i nostri doverosi e sentiti ringraziamenti. Maddalena Monge e Giovanni Floriu

IN RICORDO DI GIOVANNI BATTISTA FERRERO Desidero raccontare in breve la vita di una persona per me molto cara e speciale: “Giuanin”, classe 1917. Sua madre si chiamava Anna e suo papà Giuseppe; quest’ultimo morì molto giovane lasciando orfani sette figli, di cui Giovanni era il primogenito maschio di soli quattordici anni. Furono per lui anni difficili, in cui crebbe insieme ai fratelli lavorando presso la cascinotta che la mamma ed uno zio conducevano in affitto nella Frazione Suniglia. Per loro il cibo quotidiano, a quei tempi, era la polenta e poco altro. Giovanni fu chiamato a prestare il servizio militare a Cuneo nel Corpo degli Alpini - Divisione “Cuneense” nel marzo del 1938. Purtroppo non fu congedato e nel 1940, con tanti altri commilitoni, allo scoppio della guerra fu presente sul fronte francese. In seguito fu inviato in Albania e sul fronte greco, successivamente in Croazia ed infine partecipò alla tragica campagna di Russia. Qui, durante la ritirata, sotto l’incalzare dell’esercito russo, vide morire di freddo e di stenti la maggior parte dei suoi compagni. Tornò fortunosamente a casa nella primavera del 1943, accolto con commozione da tutti, soprattutto dalla mamma, che viste le cattive notizie che arrivavano da quel fronte di guerra, disperava già di rivedere. Nell’autunno di quello stesso anno si sposò con Vittoria, sua vicina di casa, che aveva vent’anni. Con lei ebbe tre figli e trascorse la maggior parte della sua vita di agricoltore nella cascina “Peschiera” di Savigliano. È ricordato da tutti come un innovatore nel campo della meccanizzazione agricola e nella conduzione dell’azienda. È stata una persona di grande carisma, correttezza ed onestà, per cui in molti, per svariati motivi, si rivolgevano a lui per avere dei consigli. Non ho mai chiesto a Giovanni cosa pensasse della vita, ma da quando lo conosco di lui ho sempre ammirato ed invidiato l’ottimismo ed il carattere semplice ma determinato. Mi ricordo che non volle partecipare all’ultimo raduno degli Alpini nella città di Cuneo, in quanto mi disse che la guerra è brutta e fa del male e chi ci rimette sempre è la povera gente. Questo lo sappiamo anche noi, ma detto da chi la guerra l’ha vissuta sulla propria pelle assume un significato diverso e più ampio. A 96 anni, e con quasi 70 di Matrimonio, «è andato in Cielo», come dice la piccola Beatrice (una delle sue pronipoti). Nel sonno ed in silenzio ci ha lasciati, come per testimoniare la sobrietà della sua lunga vita. M.

L’angolo della poesia Scarnafigi Scarnafigi è il paese in cui vivo e ogni giorno è sempre più suggestivo abito qui da quando son nato e a tutte le feste ho partecipato. Via Sperino, via Beccaria e via Ponte ho sempre lasciato le mie impronte perché queste sono le vie ove ho vissuto ove vivere ho potuto. Tre bar, un tabachin e un panatè non scordiamoci i due maslè. Tutte le tue scuole ho frequentato e grazie a queste ho molto imparato. Di te non mi scorderò mai perché parte di me sei oramai. Michele Viotto – Scarnafigi

Tutti i mercoledì ore 9,30 “DENTRO LA NOTIZIA” Commento ai fatti della settimana con IL SAVIGLIANESE

La foto dei ricordi

ANNI ’50 – Due amici e la Iso…

Condoglianze È mancato il signor BERNARDINO RACCA di anni 75 Alla moglie Maria, ai figli Luigi con Gabriella e la piccola Annalisa, Eliana con il figlio Emanuele e Giovanni; al fratello Padre Mario; alle sorelle Suor Rosaria, Suor Marta e Gemma; ai cognati; alle cognate; ai nipoti; ai pronipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo sentite condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Marene. In Cuneo è mancata la signora ANGELA POLITANÒ in MOUJEAHID di anni 51 Al marito Abdelhadi; ai figli Zaccaria ed Alì; al papà Giuseppe; ai fratelli ed alle sorelle; alle cognate; ai cognati; ai nipoti; agli zii; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo vive condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Genola. In età di 78 anni è mancato il signor BARTOLOMEO OPERTI Alla moglie Antonia Stagno; ai figli; ai nipoti ed ai parenti tutti porgiamo sentite condoglianze. È mancato il signor GIACOMO DALMASSO di anni 82

Alla moglie Teresa Bertaina; alle figlie Delia, Bruna con Massimo e l’amata Carlotta; al fratello Andrea; alle sorelle Paola e Caterina; ai cognati; alle cognate; ai nipoti; ai pronipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo vive condoglianze. In età di 82 anni è mancata la signora DOMENICA QUARANTA ved. MINA Al figlio Silvio con la moglie Maria Rosa ed il nipote Massimo; alle sorelle Caterina e Beatrice; al cognato; ai nipoti; ai pronipoti ed ai parenti tutti porgiamo sentite condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Savigliano e la cara salma tumulata nel cimitero di Fossano. È mancato il signor ANTONIO DONETTO di anni 65 Alla moglie Marisa; ai figli Gianluigi e Désirée con Luca; alla sorella Floriana ed ai fratelli Beppe e Flavio con le rispettive famiglie; alla suocera; al cognato; agli zii; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo vive condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Casalgrasso, dove riposa la cara salma.

La generosità dei saviglianesi Rosanna e Tommaso in ricordo di Giulia: € 50 – GRUPPO MISSIONI 3 (Parr. S. Giovanni) € 50 – DOTT.SSA PIERA TORTORE (Rep. Dem. del Congo) ANFFAS (La rosa blu) € 130 – Le colleghe di Claudia e gli alunni delle classi 3ª A e B – I.C. Scuola Primaria “Santarosa” in suffragio di Silvio Garnero; € 100 – La classe 1953 (Savigliano) in occasione della festa di Leva; € 100 – Aldo e Graziella in ricordo di Lorenzo Ghione; € 215 – La classe 1940 (Savigliano) in memoria della carissima Luciana Fiorito in Ramonda; - I cugini Ferrero e Botta in suffragio di Lorenzo Ghione. ARCICONFRATERNITA DELLA PIETÀ € 30 – Abe Bosio e famiglia a caro ricordo di Luciana Fiorito Ramonda. ASHaS € 100 – N.N. in occasione del loro Anniversario; € 20 – Le amiche Tere ed Adriana in suffragio della cara amica Luciana Fiorito in Ramonda; € 100 – Gina e Beppe Fiorito in ricordo di Giulia Vaira. ASILO MIRETTI-RAVIOLO (S. Salvatore) € 100 – Melchiorre e Bina Gianoglio in ricordo della figlia Piera.

AVIS € 35 – Armanda e Piero in suffragio della mamma e suocera Anna Persico ved. Berardo. FOND. PIEM. RICERCA CANCRO (Candiolo) € 740 – I fratelli e le sorelle, i colleghi di Emi della Ci.Ti.Trucco (Savigliano), gli amici di Marghe e Grazia, le famiglie Giraudo e Lamberti in memoria di Enrico Rossi. PARR. S. GIOVANNI - Fam. Riaudo e Fam. Trucco in suffragio di Bartolomeo Operti. RESIDENZA CHIANOC € 1.000 – Teresa Beniamino ved. Alessio. SCUOLA MATERNA S. MARIA DELLA PIEVE (nuovo asilo) € 140 – I vicini di casa e gli amici di via Suniglia (Savigliano) in ricordo di Carmela Mucciolo. In memoria di Enrico Rossi: € 100 – Fam. Ghione, Brero, Biolatti, Cavatorta e Tripolino; € 50 – Franco ed Irma Giordanengo e Maria Gianoglio. Si avvisano i lettori che non vengono più pubblicati elenchi con oltre 10 nominativi per offerta. Chiediamo, pertanto, di sintetizzare i nomi da pubblicare onde evitare spiacevoli malintesi.


nel ricordo SABATO 6 LUGLIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di primo Anniversario in suffragio del carissimo

Il figlio, la nuora, i nipoti ed i parenti tutti commossi per la grande dimostrazione di cordoglio, stima ed affetto tributata alla loro carissima

MICHELE ARIAUDO

I familiari ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

nell’impossibilità di giungere a tutti personalmente ringraziano quanti con scritti, fiori, preghiere, opere di bene e presenza al funerale vollero unirsi al loro dolore. Un grazie particolare porgono a don Marco Tomatis, al medico curante dott. Roberto Formaggio, alla direzione, al personale ed agli ospiti della “Residenza Chianoc” di Savigliano, all’AVO ed indistintamente a tutti i vicini di casa, amici e conoscenti che furono di aiuto e conforto nella triste circostanza. La S. Messa di Trigesima sarà celebrata: SABATO 6 LUGLIO – ore 18 nella chiesa parrocchiale di S. Michele Arcangelo in Genola.

La moglie, i figli ed i familiari tutti riconoscenti per la grande dimostrazione di cordoglio, stima ed affetto tributata al loro carissimo

ENRICO ROSSI nell’impossibilità di giungere a tutti personalmente ringraziano quanti con scritti, fiori, preghiere, opere di bene e presenza al funerale si sono uniti al loro dolore. Un grazie particolare porgono all’Abate don Paolo Perolini, al medico curante dott. Antonio Argena, al dott. Bartolomeo Allasia, al personale dell’ADI, ai medici dell’Unità Operativa di Cure Palliative di Busca, a Laura e Gianni Giraudo, Rita e Bruno Lantermino, al Centro incontro anziani, ai vicini di casa, amici e conoscenti che sono stati di aiuto e conforto nella triste circostanza. La S. Messa di Trigesima sarà celebrata: SABATO 6 LUGLIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano.

OLIMPIA RIVAROSSA ved.VIGNA nell’impossibilità di giungere a tutti personalmente ringraziano quanti con scritti, fiori, preghiere, opere di bene e presenza al funerale vollero unirsi al loro grande dolore. Un grazie particolare porgono a Maria per i numerosi anni a Lei dedicati con tanto affetto ed attenzione, alle colleghe ed amiche di Maria per la loro partecipazione commossa, silenziosa e sensibile, all’Abate don Paolo Perolini, al medico curante dott. Antonio Argena ed indistintamente a tutti i vicini di casa, amici e conoscenti che furono di aiuto e conforto nella triste circostanza. La S. Messa di Trigesima sarà celebrata: SABATO 6 LUGLIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano.

Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

SABATO 6 LUGLIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di secondo Anniversario in suffragio del carissimo

SABATO 6 LUGLIO – ore 10.30 nella chiesa parrocchiale di S. Salvatore (Savigliano) sarà celebrata una S. Messa di primo Anniversario in suffragio del compianto

DARIO BRUNO

LUIGI ROASIO (Gino)

La mamma ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

SABATO 6 LUGLIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di primo Anniversario in suffragio del compianto

SABATO 6 LUGLIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata la S. Messa di Trigesima in suffragio del compianto

Il fratello, i nipoti ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

DOMENICA 7 LUGLIO – ore 9.30 nella chiesa parrocchiale di S. Pietro in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di quinto Anniversario in suffragio della carissima

ELENA SCARFÒ in POLITANÒ nell’impossibilità di giungere a tutti personalmente ringraziano quanti con scritti, fiori, preghiere, opere di bene e presenza al funerale vollero unirsi al loro grande dolore. Un grazie particolare porgono a tutti i vicini di casa, amici e conoscenti che furono di aiuto e conforto nella triste circostanza. La S. Messa di Trigesima sarà celebrata: SABATO 6 LUGLIO – ore 18 nella chiesa parrocchiale di S. Michele Arcangelo in Genola. Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

ORARIO SS. MESSE IN SAVIGLIANO

AGOSTINO VIGNA nel ventiduesimo Anniversario

PIETRO BRERO

Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

SABATO 6 LUGLIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa in suffragio dei compianti

La moglie, i figli, la nuora ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

GIUSEPPE BALDRACCO (Pino) La moglie, le figlie, i generi, i nipoti ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

Moglie, figlia, genero, fratello, cognati e nipoti, con immutato affetto e tanta nostalgia, ricordano il loro carissimo

LUNEDÌ 8 LUGLIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di quarto Anniversario in suffragio del carissimo

CATTERINA SABENA ved. ARIAUDO nel primo Anniversario

Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

SABATO 6 LUGLIO – ore 18 nella chiesa parrocchiale di S. Pietro in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di quindicesimo Anniversario in suffragio del compianto

CATERINA FEA in ALLASIA Il marito, il figlio, la nuora, i nipoti ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

Il fratello, i nipoti ed i familiari tutti riconoscenti per la dimostrazione di cordoglio, stima ed affetto tributata alla loro carissima

Ore 18.30 S. Giovanni e S. Maria della Pieve

Martino, Domenica ed Osvaldo ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

nel primo Anniversario

SESTILIO ARIAUDO

ANDREA PICCO

Una S. Messa di suffragio verrà celebrata: SABATO 6 LUGLIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano. Grazie a quanti vorranno unirsi loro nel ricordo.

nel venticinquesimo Anniversario

La moglie, i figli, i generi, le nuore, i nipoti ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

I figli, le nuore, i nipoti ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

SABATO 6 LUGLIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Maria della Pieve in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di ventesimo Anniversario in suffragio del compianto

SABATO 6 LUGLIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di secondo Anniversario in suffragio della carissima

Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

MARTEDÌ 9 LUGLIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Maria della Pieve in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di decimo Anniversario in suffragio del compianto

AGNESE PIUMATTI in PASCHETTA I familiari ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

Prof. SERGIO BRERO MAURIZIO MENSA I figli ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

GIACOMO GIRELLO La moglie, i figli, la nipote ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

Ore 15.30 Cappella Ospedale Ore 18.00 S. Pietro

FESTIVA

MARZIANO BOSIO

ODDINO GIACHINO (Dino)

PREFESTIVA

Ore 16.00 Casa di riposo

e

La S. Messa Anniversaria sarà celebrata: SABATO 6 LUGLIO – ore 9 nella chiesa di S. Filippo in Savigliano.

I familiari commossi per la grande dimostrazione di cordoglio, stima ed affetto tributata alla loro carissima

Durante la funzione sarà ricordato, inoltre, il caro

Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

DECIMO ANNIVERSARIO

39

Il figlio, la nuora, i nipoti ed i familiari tutti riconoscenti per la dimostrazione di cordoglio, stima ed affetto tributata al loro carissimo

GIUSEPPE SABENA

Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

mercoledì 3 luglio 2013

L’ETERNO RIPOSO, DONA LORO, O SIGNORE

EMMA FRANCO nell’impossibilità di giungere a tutti personalmente ringraziano quanti con scritti, fiori, preghiere, opere di bene e presenza al funerale si sono uniti al loro grande dolore. Un grazie particolare porgono all’Abate don Paolo Perolini, al medico curante dott. Antonio Argena, al personale ed agli ospiti della “Residenza Chianoc” di Savigliano ed indistintamente a tutti i vicini di casa, amici e conoscenti. La S. Messa di Trigesima sarà celebrata: SABATO 6 LUGLIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano.

Ore 8.30 S. Maria della Pieve Ore 9.30 Sanità, S. Pietro e S. Giovanni Ore 10.30 S. Maria della Pieve Ore 11.00 S. Andrea e S. Giovanni Ore 16.00 Cappella Ospedale e Casa di riposo Ore 18.00 S. Andrea Ore 20.30 Chiesa Beata Bonino

Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

AVVISO PER NECROLOGIE L’ultimo numero prima della pausa estiva uscirà mercoledì 24 luglio. Pertanto, le necrologie da pubblicare nelle settimane successive dovranno pervenire in redazione entro venerdì 19 luglio alle ore 12. “Il Saviglianese” sarà di nuovo in edicola mercoledì 28 agosto.


MERCOLEDÌ 7 LUGLIO 2013 IL SAVIGLIANESE 40

03 07 2013  

giornale locale

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you