Page 14

14

SPECIALE VITTORIO POTÌ

29 Ottobre / 15 Novembre 2011

IL TESTAMENTO POLITICO - AMMINISTRATIVO Intervista al sindaco di Melendugno Vittorio POTÌ pochi mesi prima della sua scomparsa

Un momento dell'intervista di MARIA DE GIOVANNI Sindaco siete stati eletti da circa due anni, quali sono i progetti realizzati ? MELENDUGNO. Da quando ci siamo insediati abbiamo cercato di affrontare i problemi più urgenti come riqualificare le marine, grande risorsa del nostro territorio, fornire di rete fognaria Torre dell’Orso e Roca dove, a causa della sovrintendenza abbiamo fatto un percorso alternativo più lungo per fare gli allacci. Il nostro obiettivo è quello di coniugare il turismo classico, ad un cambiamento radicale verso la promozione di cultura, teatro, lirica, cabaret. Il turista non deve vagare in cerca di un intrattenimento, ma deve avere la possibilità di fruire anche di spettacoli che si apprestano ad arricchire un turismo che scinde dalle normali vacanze a mare. Tra le novità di quest’anno la sospirata bandiera blu che si rinconferma, l’avviamento dell’eliporto, sulla Borgagne –Sant’Andrea che metterà in collegamento con la Grecia è permetterà interventi di protezione civile e primo soccorso, infine l’ingresso dopo tanti anni del cinema Paradiso, trampolino di lancio per il nostro comune che ha aderito ad Apulia Film Commission diventando così eventualmente location per film importanti. È di questi giorni la notizia che la sala di Melendugno è stata inserita nel circuito del Film d’autore. Abbiamo inoltre posto le basi per l’acquisto e il recupero funzionale del Castello

D’Amely che con il parco urbano annesso cambierà il volto del centro storico di Melendugno. Così come tra qualche mese inizieranno i lavori per la riqualificazione della piazza di Borgagne che con la Torre dell’orologio già realizzata, farà diventare sempre più appetibile la nostra bella frazione. A proposito di Borgagne, voglio approfittare per ringraziare pubblicamente il mio Vice Sindaco Mauro Russo che con il suo lavoro instancabile, mi aiuta non poco a risolvere i tanti piccoli e grandi

problemi che giornalmente si presentano in un territorio così vasto. Di fronte alla crisi economica, quali misure di welfare sociale avete adottato o intendente adottare? Abbiamo sperimentato con i servizi sociali il recupero alla legalità con i lavori socialmente utili, rivolgendo la nostra attenzione a un progetto per l’integrazione di ex tossicodipendenti o ex detenuti, affidando loro lavori di manovalanza, con l’obiettivo di dare lavoro, piuttosto che so-

A Melendugno governa la MAGGIORANZA La scomparsa prematura del sindaco Vittorio Potì e consigliere provinciale redige una nuova pagina della politica, di fatto a palazzo Celestini gli succederà Luigi Calò, candidato alle provinciali del 2009, nel collegio di Corigliano d’Otranto, Castrignano dei greci, Soleto,Sternatia e Zollino classificandosi secondo nella lista “Partito socialista per Loredana Capone presidente”, raggiungendo una percentuale dell’11%. Nell’ambito comunale invece la situazione rimane invariata, tenuto con che il vice sindaco Mauro Russo (foto) già da qualche mese esplicava le funzioni del sindaco, già provato dalla malattia Attualmente sarà la giunta di maggioranza a governare il comune garantendo ai cittadini gli atti di ordinaria amministrazione, Mauro Russo ufficialmente prende le redini della situazione che si protrarrà fino alla primavera

2012 quando si andrà di nuovo al voto. (M.D.G.)

lo un contributo economico. Purtroppo oggi i problemi sono tanti, io come sindaco ho rinunciato alla mia indennità, che ho deciso di destinare ai servizi sociali, ma è poca cosa rispetto alle necessità del momento. Sindaco parecchi cittadini lamentano le ingenti somme che sono costretti a pagare per la seconda casa, come I.C.I. e tassa sui rifiuti... Questo è un problema antico ma sempre in voga, l’I.C.I. sulla seconda casa è l’unica fonte di finanziamento del comune che deve sostenere tante spese, basti pensare all’illuminazione pubblica, ci costa circa 1 milione all’anno di energia elettrica. Per quanto concerne la spazzatura purtroppo ci sono degli aumenti alle discariche che non dipendono da noi, anzi durante il periodo estivo per il mantenimento e il decoro delle marine supportiamo costi enormi, due mesi equivalgono a un aumento di circa 50 mila euro l’anno. Quale augurio per il futuro gradisce porgere ai suoi concittadini? Il mio augurio è di non scoraggiarsi, di andare avanti, verso un futuro costruito sui sacrifici del lavoro, di cambiare atteggiamento verso quelli stereotipi classici del posto fisso, quanto piuttosto investire in risorse per il turismo e in tutti quei lavori che via via vanno scomparendo. Oggi vogliono tutti il posto fisso è mancano elettricisti, idraulici, ricordo che ai miei tempi ,quando ero uno studente universitario per arrotondare facevo il lavapiatti in un ristorante, lì conobbi quella che poi è diventata mia moglie. Oggi purtroppo si sono persi tanti mestieri importanti e la società è satura di avvocati, medici e ingegneri. Per il resto credo, che sto cercando di dare il mio piccolo contributo per l’ulteriore sviluppo della nostra comunità, ho contribuito a disegnare una linea da seguire aperta al contributo di tutti, che man mano si può arricchire sempre di più di nuove iniziative, sta poi, a chi verrà dopo di noi, continuare nel solco tracciato per completare il quadro.

Il Salentino  

Periodico di politica, economia, cronaca, cultura, religione, sport ed eventi

Il Salentino  

Periodico di politica, economia, cronaca, cultura, religione, sport ed eventi

Advertisement