Page 14

Emilio Piccione

Per oltre cinque secoli, soggetti alle pressioni esterne, gli arbëreshë hanno conservato in larga parte i tratti caratteristici originari, preservando la propria tradizione fino ai giorni nostri. Nel seguente capitolo analizzeremo i lineamenti più marcati della cultura italo – albanese soffermandoci sulla storia, sulla lingua, sulla religione, e sul folklore che accomuna in maggior misura tutti gli arbëreshë residenti nei diversi luoghi dell’Arberia (regione idealizzata che raccoglie tutte le comunità, ovviamente inesistente dal punto di vista istituzionale e fisico) e che li differenzia sensibilmente dal resto della popolazione italiana.

LA STORIA: LE MIGRAZIONI La prima e la seconda migrazione È solito tra i contemporanei, parlando di migrazioni albanesi, avere negli occhi le immagini delle imbarcazioni stracolme di profughi che giunsero in Puglia negli anni Novanta del secolo scorso. La storia degli esuli albanesi di cui tratteremo, ha origine nel basso Medioevo motivata da ragioni profondamente differenti da quelle di un ventennio fa. Non bisogna di certo pensare alla miseria e alla disperazione, gli albanesi giunti in Italia nel XV secolo furono principi e nobili soldati che, per risolvere le dispute dinastiche dei sovrani napoletani, finirono per affiancare l’amministrazione nelle terre del Regno. La motivazione che spinse gli Albanesi proprio verso i nostri lidi non è poi del tutto casuale. Già la dinastia sveva ebbe rapporti diplomatici con la terra d’Epiro: nel 1259 il principe Manfredi prese in sposa Elena, figlia del despota d’Epiro Michele Angelo II, “che portava in dote Durazzo, Valona, Berat e quasi tutta l’Albania meridionale”3. Sebbene ci siano ampie testimonianze dei rapporti politici tra le due corti, esigua e incerta è la documentazione circa i movimenti migratori4 3

R. Almagià, L’Albania, Roma, 1930, p.89. Sull’argomento: T. Morelli, Cenni storici sulla venuta degli Albanesi nel Regno delle due Sicilie, Cosenza, 1841; A. Gegaj, L’Albanie et l’invasion turque au XV siècle, Paris, 1937; 4

12

Profile for Pantaleo Candido

L'Albania Salentina. San Marzano di San Giuseppe  

Negli ultimi anni San Marzano di San Giuseppe sta cercando di riscoprire il proprio patrimonio culturale. La sfida si presenta ardua; a fati...

L'Albania Salentina. San Marzano di San Giuseppe  

Negli ultimi anni San Marzano di San Giuseppe sta cercando di riscoprire il proprio patrimonio culturale. La sfida si presenta ardua; a fati...

Advertisement