Issuu on Google+

LA PRESENTAZIONE di

Paolo Giulierini

Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Napoli

Grazie alla cultura il Mediterraneo torni ad essere luogo di pace

È

con orgoglio che il Museo Archeologico Nazionale di Napoli riapre al pubblico, completamente rinnovata, la collezione egizia, invertendo in maniera chiara una tendenza che aveva visto, negli ultimi anni, chiudere o dismettere intere sezioni. L’Egitto era già antico quando lo conobbero Greci e Romani: la maestosità dei suoi edifici come le piramidi e i templi, l’antichità delle sue discipline, a partire dalla scrittura geroglifica, o dei suoi rituali, come la

2

mummificazione, colpirono sempre l’immaginario di chi vi arrivò da altri lidi: Erodoto, Alessandro Magno, Cesare e Antonio.

Mistero, sapienza, immutabile ciclicità sono alcuni delle caratteristiche che per sempre stregheranno tutti gli occidentali che si mi-


MANN - N.1- Il Ritorno dei Faraoni