Issuu on Google+

LE VOCI DEL QUARTIERE

I napoletani “del” Museo

SALVATORE SANTOLINO

NUNZIA ROSATI

AGOSTINO FERRANTE

disoccupato

insegnante

musicista e cantante

Non sono mai stato al Museo Archeologico perché non trovo mai la compagnia giusta, lo propongo spesso ai miei amici ma non troviamo mai un accordo. Invece sono stato spesso a quello di Capodimonte e anche quando mi trovo fuori città spendo molto tempo nei musei.

QUOTIDIANO D’INFORMAZIONE FONDATO NEL 1862

02 2016

Il Museo è bellissimo, l’ultima volta ci sono andato un mese fa. Credo sia un luogo unico da visitare e per questo ci vengono tanti stranieri. A queste bellezze noi napoletani invece siamo un po’ abituati.

BERNARDO COZZOLINO

VINCENZO ALTIERI

MARIA TERESA DANDOLO

guida turistica

dipendente beni culturali

Insegnante

Frequento molto il Museo soprattutto per lavoro. Mi sono accorto che è molto appetito dal ceto borghese di Napoli, che è richiamato dalle interessanti mostre di questi ultimi anni, e da tante scolaresche. Come napoletani credo che dovremmo riscoprirlo. 28

Porto spesso i miei alunni dell’istituto “Casanova Costantinopoli”, è una occasione unica avere il Museo a due passi. Anche io ci entro spesso, soprattutto quando ci sono delle inaugurazioni. Al più presto voglio tornarci per vedere la sezione egizia appena riaperta.

Sono stato di recente perché incuriosito dalla riapertura della sezione egizia e l’ho trovata molto interessante. Il Museo è eccezionale e noi napoletani dobbiamo esserne orgogliosi. Lo consiglio spesso ad amici e colleghi, chi ha accolto il mio invito poi mi ha sempre ringraziato.

Abito alle spalle del Museo ed ho notato molta affluenza soprattutto quando vengono ospitati dei concerti. Credo che con queste iniziative si possano aprire le porte di questo magnifico luogo alla città.


MANN - N.2 - Bentornato Rinascimento