Page 1

Il Giornale della tua zona

Q2 e Fiesole

Campo di Marte, Coverciano, Cure, Fiesole Service Firenze Sud

Officina • Carrozzeria • Autonoleggio • Soccorso stradale 24h 348 9880529

BMW service

MINI service

055 671462

1226595

Via Gen. Dalla Chiesa Ang. Via Ambrosoli - Firenze Sud info@servicefirenze.eu - www.servicefirenze.it

Periodico d’informazione locale. Anno VI n.38 del 2 Giugno 2012. N° reg 5579 del 17/05/2007 tribunale di firenze. Iscrizione al Roc 8551. Spedizione in a.p. - 45% legge 662/96 art. 2 comma 20/b. Contiene I.P. Prezzo di copertina euro 0,10

PRIMO PIANO

VADeMeCUM Fiesole

GIUGNO 2012

Criminali sì, ma sexy Andrea Muzzi*

I

IMU, LENo Tagli, “ISTRUZIONI” grazie Approvatoscadenze Aliquote, il bilancioedidetrazioni: previsione: tutto quello cinghia tiratache mac’è nessuna da sapere riduzione sullaservizi nei nuovaalla imposta persona PAGG.8-9 PAG.6

REBUS SEMAFORI Tra rossi eterni e verdi lampo, nel quartiere 2 non mancano i problemi agli incroci PAG.3

sPoRT

Il tempo libero? Si riempie così PAGG.4-5

Guida all’estate in città

concerti

di Ferri - Zarrilli

B LA MISSIONE DI CESARE L’indimenticato Prandelli si prepara alla sua prima grande sfida da ct: scattano gli Europei PAG.23

E NAZIONALE FU La giovane Laura Repetto della Ngm convocata per la fase eliminatoria della World League PAG.24

ypassata (quest’anno è proprio il caso di dirlo) la primavera, è tempo di fare i conti con caldo e afa. È l’estate, bellezza. Già, ma estate non significa solo temperature impazzite. La bella stagione porta con sé una serie di spazi e appuntamenti per vivere Firenze e dintorni come negli altri mesi dell’anno non è possibile fare. Così, alla spicciolata tornano (o sono già tornati) la spiaggia sull’Arno, le iniziative nelle piazze e gli eventi in luoghi solitamente

off limits. Possibilità in grado (forse) di far scordare il caldo anche a chi in città ci resterà tutta l’estate. Sicuramente da non scordare (pena multe, quelle sì sgradite tutto l’anno) è il ritorno della Ztl estiva, che resterà in vigore fino a settembre inoltrato. E poi ci sono quelli che approfittano dell’estate per trovare un impiego stagionale. Il “solito” cameriere? Anche, ma non solo: si cercano tate disponibili a trasferte e contadiPAGG.10-11 ni part-time.

I big della musica sfilano sul palco PAG.26

nel bicchiere

n Brasile è stata sgominata una banda di sei ladre: tutte bionde, alte e sexy. La polizia, quando le ha arrestate, non ha fatto la foto segnaletica: ha fatto direttamente il calendario! Se venissi derubato da un omaccio peloso chiederei alla polizia di riportarmi a casa la refurtiva. Se invece mi derubasse una stangona bionda andrei dalla polizia per chiedere di riportarmi a casa solo la ladra! Infatti queste ladre brasiliane in pochi mesi hanno fatto 50 colpi. Loro non avevano delle vittime, avevano dei clienti. Per essere derubati da loro ci voleva la prenotazione come all’Asl per farsi un prelievo del sangue. “Può venire domani a derubarmi?”. “Domani sono impegnata! Passo fra un mese”. “Grazie, se poi si libera un posticino prima mi tenga in considerazione, eh!”. Diciamo la verità: alcune professioni sono sgradevoli, se poi chi le pratica è anche fisicamente sgraziato è un’aggravante. Il mio dentista sembra un lottatore di sumo. Mi fa paura solo a guardarlo, figurati quando mi mette le mani in bocca. Se come dentista avessi Pamela Anderson sarebbe completamente diverso: “Dovrei farle l’anestesia”. “No, dottoressa, non me la faccia, con lei voglio sentire tutto!”. Insomma, spero che anche in Italia, come in Brasile, la criminalità dia spazio alle belle donne! Basta con questi malviventi piccolini, inquartati, dai tratti animaleschi. Solo a vederli camminare per strada verrebbe voglia di dargli l’ergastolo! Io voglio una malvivente che abbia il fisico di Belen Rodriguez, che quando la polizia la va ad arrestare esca dal bunker mostrandoci la farfallina! Questa sì che è criminalità! *Comico

Studio Dentistico Dr. GIUSEPPE GARRUBBA IMPLANTOLOGIA IMMEDIATA, in poco tempo denti come i tuoi.

foto: andrea barGhi

Fontanelli, nuovi arrivi PAGG.20-21

Edizione di Q2 e Fiesole • 49.697 copie distribuite da

Visita GRATUITA Consultarci non ti costa niente

via Lungo l'Affrico 42 - TEL. 055. 660225 www.curailtuosorriso.it

1207715


2

Giugno 2012

Campo di Marte • Coverciano • Cure • Fiesole

LA DECISIONE. Dopo molti dibattiti si delinea il futuro della strada dello shopping

Via Gioberti: pedonalizzazione sì, ma soft Nessuna misura “estrema” stile piazza Pitti: le traverse resteranno aperte al traffico. Previsti alcuni incontri con i cittadini. Ma restano da capire i tempi dei lavori Barbara Fanini

L

a lunga e dibattuta vicenda “via Gioberti e la pedonalizzazione” si prepara, forse, a scrivere il suo capitolo conclusivo. Palazzo Vecchio ha, infatti, ufficialmente inserito nel piano triennale degli investimenti 2012-2014 proprio le risorse da destinare alla bella via dello shopping del quartiere 2. Si tratta di circa 800mila euro che, così come era stato anticipato, provengono direttamente dal famoso “tesoretto” stanziato dalle Ferrovie con l’accordo sull’Alta Velocità. I soldi saranno interamente destinati al progetto di riqualificazione generale della via o, come è stato detto, di “pedonalizzazione soft”. Niente misure “estreme” stile piazza Pitti, con transenne e telecamere, per intendersi: l’idea è quella di chiudere al traffico esclusivamente via Gioberti, lasciando regolarmente aperte tutte le vie traverse limitrofe. L’accesso sarà comunque garantito in determinati orari, e verranno stabiliti alcuni punti di sosta per il carico/ scarico merci. “Via Gioberti – spiega Francesca Nannelli, presidente della commissione Servizi al territorio del Q2 – rappresenta un punto nevralgico del quartiere: una pedonalizzazione integrale rischierebbe di penalizzarla gravemente e inutilmente. Certo è che la situazione, così com’è adesso, è totalmente fuori regola: un intervento va fatto. Gli aspetti pratici e concreti della soluzione che noi proponiamo, e a cui sembra favorevole anche l’assessore Mattei, sono comunque ancora tutti da definire: cercheremo di organizzare più incontri, anche pubblici, per valutare attentamente tutte le problematiche e le esigenze dei cittadini, perché questa proposta sia condivisa da tutti”. Anche se mettere tutti d’accordo, è facile immaginarlo, sarà tutt’altro che semplice. “Via Gioberti? La adoro: ha dei negozietti e delle botteghe uniche – commenta Francesca, 43 anni, affezionata cliente della ‘via Tornabuoni del Q2’ – passo di qui ogni volta che ho qualche ora libera, specialmente con la bella stagione, e vederla sempre così intasata, con le auto parcheggiate in doppia fila o, peggio, sui marciapiedi, con i pedoni che fanno lo ‘slalom’, non può certo farmi piacere. Fare una passeggiata da queste parti con un passeggino, una carrozzina, è davvero impossibile. Vederla pedonalizzata – continua - sarebbe

via

Gioberti

quindi un sogno per me. Anzi, pedonalizzerei anche altre zone commerciali del nostro quartiere, come via Aretina, la parte stretta”. Ma qualcuno è meno entusiasta dell’idea: “Io abito in via Giotto – spiega Bruno, 30 anni – e credo che rendere pedonale via Gioberti possa essere una buona idea per limitare un po’ il traffico della zona. Ma ho anche paura degli effetti che l’intervento potrebbe poi avere sulle strade circostanti”. Non ultimo quello di ridurre ulteriormente i posti auto a disposizione, già abbastanza scarsi: un problema

che, a sua volta, richiama alla mente la questione (mai concretamente affrontata) del parcheggio di piazza Alberti, spesso e volentieri mezzo vuoto. “Un conto è pedonalizzare l’area per un’occasione speciale, un fine settimana o una notte bianca – protesta una negoziante – un conto è farlo tutti i giorni. Ma per capire gli effetti reali bisognerà aspettare”. Resta nettamente contraria al progetto l’opposizione, che teme il ripetersi dei disagi dell’Oltrarno: “La pedonalizzazione di via Gioberti – spiega Jacopo Cellai, consigliere comu-

nale del Pdl – ci sembra una forzatura che non tiene conto delle esigenze delle categorie di cittadini interessate, né delle possibili conseguenze sull’intera viabilità circostante”. Intanto è ancora mistero sui tempi di inizio e realizzazione dei lavori: ai cittadini del quartiere non resta davvero che aspettare.

commenta su

FOCUS Regolare o no? Sicura o meno? I residenti continuano a ripetersi queste domande

Piazza di Varlungo, la rotatoria fa (ancora) discutere

D

ivieti d’accesso a profusione, indicatori del limite di velocità manco a parlarne. Fantasioso – sostengono i residenti - l’uso della cartellonistica stradale nella zona della piazza di Varlungo. A quattro anni suonati dalla sua inaugurazione, la rotatoria continua a far discutere. Regolare o no? Sicura o meno? Ogni volta che queste domande sono state poste sottoforma di interrogazioni in sedi ufficiali (consiglio di Quartiere o comunale) la risposta è sempre stata un totale via libera. Eppure qualcosa che non torna c’è. L’ultimo a lanciare l’allarme sulla rotonda di via Aretina è stato il consigliere del Q2 Stefano Baldassari (Pdl), secondo il

Il Reporter di Campo di Marte, Coverciano, Cure, Fiesole raggiunge 49697 famiglie nel Q2 e Fiesole. Copia in abbonamento postale

Editore e Concessionaria Pubblicitaria: Web&Press Edizioni s.r.l.

il Reporter è un periodico di 8 edizioni che mensilmente viene distribuito da in 216.486 copie

Direttore Responsabile: Matteo Francini Service editoriale e grafico: Tabloid soc.coop., Firenze (FI) scrivimi@ilreporter.it

Direzione ed amministrazione: via Kassel 17- 50126 Firenze tel. 848.80.88.68

quale il raggio della rotatoria sarebbe troppo ridotto per permettere ai mezzi pesanti di fare manovra in sicurezza. Capita spesso, infatti, che pullman o camion restino “incastrati” all’incrocio. Quando va peggio utilizzano la rotonda o il marciapiede come cordolo, passandoci sopra. E le protezioni divelte agli angoli ne sono viva testimonianza. Da qui l’idea di dirottare il traffico pesante altrove, lasciando passare solo i bus Ataf. Invece no, secondo i tecnici del Comune la rotonda è perfettamente in sicurezza, a patto che “venga impegnata a una velocità massima di 30 km/h”. Peccato che i cartelli con il limite a 30 nessuno li abbia visti, né in piazza né in

Stampato da Rotopress International, Loreto (AN) Periodico d’informazione locale Anno VI n.38 del 2 Giugno 2012 N°reg 5579 del 17/05/2007 tribunale di Firenze. Iscrizione al Roc 8551. Spedizione in a.p. - 45% legge 662/96 art. 2 comma 20/b. Contiene I.P. Prezzo di copertina euro 0,10€

Associato alla Unione Stampa Periodica Italiana

prossimità dell’incrocio. A ben guardare non si avvistano nemmeno i cartelli che dovrebbero avvisare della presenza dei dossi rallentatori. Se è pur vero che i dossi dovrebbero in ogni caso indurre a rallentare, è altrettanto vero che si trovano solo in un tratto di via Aretina, mentre via della Casaccia e il restante troncone di Aretina ne sono sprovviste. Né esiste un articoletto del codice della strada che stabilisca un limite più basso in rotatoria. Ma forse, si augurano i cittadini, nonostante i quattro anni trascorsi siamo ancora in tempo per portare indietro qualche divieto d’accesso e cambiarlo con qualche car/P.F. tello triangolare.

Dati non raccolti presso l’interessato Si informa che, ai sensi dell’art. 24, comma 1, lett. C, del D.Lgs 196/2003 (codice in materia di protezione dei dati personali), il consenso per il trattamento dei dati personali, non è richiesto in quanto i dati sono provenienti da pubblici registri, elenchi, atti o documenti conoscibili da chiunque. Nel rispetto della normativa vigente in materia di protezione dei dati personali (art.13 del d.lg 196/2003). La informiamo che i suoi dati personali, non sensibili, sono raccolti e trattati da Web&Press s.r.l., al solo fine dell’invio presso la Sua residenza del periodico gratuito “il Reporter”. Il responsabile del trattamento è Web&Press s.r.l. Potrà in ogni caso richiedere l’eliminazione dei Suoi dati e in contemporanea la sospensione dell’invio della sua copia esercitando l’art. 7 scrivendo a Web&Press via Kassel 17 50126 Firenze.


3

il giornale della tua zona

IL CASO. Viaggio a ostacoli fra rossi eterni, verdi “fantasma” e gialli ansiogeni

Semafori, quando i tempi non tornano

A caccia degli attraversamenti e degli incroci più problematici del quartiere. Tra gli impianti meno amati ci sono quelli fra lungarno Colombo e Ponte da Verrazzano: difficoltà sia al volante che a piedi. Non va meglio in piazza della Libertà

R

Lo “stato di salute” delle fermate del bus F

Barbara Fanini ossi eterni, verdi “fantasma” e gialli ansiogeni: ogni giorno (come negarlo?) la nostra vita è inevitabilmente scandita dai ritmi ferrei imposti dai semafori. Qualunque mezzo si scelga di prendere – l’auto, la bici, il bus o le nostre gambe – quelle lucine colorate interrompono o accelerano senza tregua la nostra andatura. Certo, senza la loro presenza il traffico scivolerebbe nell’anarchia più totale, ma a volte sono anche loro una fonte di stress. Chi non si è mai chiesto, vedendo illuminarsi il giallo, “ce la farò?”, costretto a spingere sull’acceleratore o ad allungare il passo sulle strisce pedonali? E chi non hai mai tirato fuori il peggio di sé verso un altro automobilista proprio per colpa di un semaforo? Ce ne sono alcuni, poi, che i cittadini considerano particolarmente “odiosi”. In vetta alla classifica degli impianti semaforici meno amati del nostro quartiere ci sono sicuramente quelli che regolano il grosso (e pericoloso) incrocio fra lungarno Colombo e Ponte da Verrazzano, da tempo segnalati dai consiglieri Iacopo Bellesi e Vito Poma. Qui il traffico, sempre intensissimo, deve infatti quotidianamente fare i conti con una tempistica semaforica non propriamente agevole. In particolare, “chi proviene in auto dal centro e svolta a sinistra – spiega Bellesi – ha quattro secondi scarsi di giallo: un tempo decisamente insufficiente per poter completare la curva in sicurezza”. Buone dosi di agilità e rapidità sono richieste anche a chi va a piedi: attraversando sempre sul lato ovest dell’incrocio, l’atletico pedone deve riuscire a oltrepassare, in appena tre secondi di verde e sedici di giallo, ben tre carreggiate a due corsie ciascuna, per un totale di circa 35 metri. Arrivare all’ultima serie di strisce con il giallo è un’impresa, specialmente per le persone anziane. Non va meglio poco oltre, all’incrocio con via Minghetti: qui, a pochi passi dal parco, dagli impianti sportivi e dal complesso scolastico Pilati, i pedoni devono attraversare circa 23 metri di strisce in 5 secondi di verde e 20 di giallo. “Passo di qui quasi tutti i giorni

IL PUNTO. La situazione a Campo di Marte e dintorni

per accompagnare i bambini all’asilo – commenta Anna, 26 anni, baby sitter – e con loro, che camminano piano, è difficile arrivare in fondo con il giallo. Figurarsi con il verde”. Delle oltre settanta aree regolate da semafori presenti nel quartiere 2, un’altra particolarmente “odiata” risulta essere quella tra viale Matteotti, via Fra’ Bartolommeo e via La Marmora, vicino al cinema Principe: ancora una volta il disagio è tutto per chi va a piedi, che deve letteralmente correre da una parte all’altra per riuscire a attraversare quasi 40 metri di asfalto in appena cinque secondi di verde e 20 di giallo. E si corre anche poco più in là, nei labirinti di “zebre” in piazza della Libertà, o all’incrocio fra via Bolognese, via XX Settembre e Ponte Rosso, dove – protesta un residente – “il verde si vede appena: se scatta quando sono lontano, non ci provo nemmeno”. Entra con merito nella nostra classifica anche il semaforo pedonale tra viale Don Minzoni e via

Chi, accelerando, non si è mai chiesto: “Ma ce la farò?” Masaccio, vicino al supermercato, che impone l’attraversamento di quasi 30 metri di strisce (magari con pesanti buste della spesa al seguito) in 10 secondi di verde e 20 di giallo. Del resto, in questo caso, hanno i secondi contati anche le auto, sempre numerosissime, che provengono proprio da via Masaccio e che sono dirette verso il Parterre o le Cure. Come non pensare, poi, agli impianti che regolano gli attraversamenti pedonali e ciclabili di viale dei Mille o via del Campofiore? E chissà quanti altri ancora potrebbero venire in mente, “odiati” anche solo perché sempre così puntuali nell’essere d’intralcio, e noi sempre così in ritardo.

ra l’app ufficiale 2.0 scaricabile gratuitamente per android e l’sms per acquistare il biglietto, Ataf si mette al passo con i tempi. Da qualche mese, a disposizione dei cittadini più tecnologici, c’è anche il sito temporealeataf.it, per conoscere in diretta i transiti dei bus dalle fermate d’interesse. Ad oggi sono state installate in tutta la città 34 paline intelligenti digitali a messaggio variabile e 120 pannelli informativi integrati nelle pensiline d’attesa. Ma, a proposito, come stanno le fermate del nostro quartiere? Qui le fermate sembrano godere, almeno per adesso, di buona salute. Cinque paline intelligenti sono state installate da qualche mese nel raggio di pochi chilometri: due in via Marconi, una in viale de Mille, una alla stazione Fs Campo Marte e due pannelli integrati in viale Amendola e viale De Amicis. Almeno recentemente, poi, nel Q2 non si sono verificati atti vandalici. Un episodio recente di questo tipo ha riguardato la nuova fermata di via dell’Argingrosso, per la quale Ataf ha sporto denuncia. La “filosofia” messa in campo dell’azienda per i prossimi tempi è quella di sostituire tutte le pensiline alle fermate: “È un lavoro progressivo che segue un criterio non territoriale ma di ‘salute’. Siamo partiti dalla sostituzione delle pensiline più malandate per poi intervenire progressivamente su quelle in migliori condizioni”, fanno sapere dall’azienda. Per quanto riguarda

l’illuminazione installata alle nuove fermate, il riscontro da parte dei cittadini sembra essere molto buono, con più decoro e sicurezza percepiti anche nelle ore notturne. Per la notte è poi attivo, dallo scorso anno, il servizio a chiamata NotteTempo anche nelle zone di Campo di Marte, Bellariva, Cure e Fiesole, a disposizione tutti i giorni dalle 22 alle due di notte, su prenotazione nei trenta minuti precedenti alla corsa. La vendita di biglietti via sms, partita lo scorso 30 marzo, sta registrando numeri positivi, afferma Ataf: nel primo mese sono stati 18.630 i biglietti acquistati via telefonino, contro una stima preliminare che puntava a diecimila. In particolare, c’è stato un vero e proprio boom in

Da pochi mesi installate cinque paline “intelligenti” occasione della Notte Bianca. Nella notte fra lunedì 30 aprile e martedì 1° maggio, infatti, sono stati venduti circa 1.900 biglietti via sms. E ora, con la bella stagione, la preoccupazione maggiore di chi attende il bus è quella di ripararsi dal caldo estivo: l’80 per cento delle fermate del quartiere è comunque già dotato di pensilina coperta con film solare e /C.M. panchine.


4

Giugno 2012

Campo di Marte • Coverciano • Cure • Fiesole

ESTATE/1. Molti resteranno a casa, ma le occasioni per svagarsi sono più del previsto

Nel quartiere tra cinema, cene e balli Caffè letterari, attività per le famiglie e proiezioni: una breve guida agli eventi in programma e ai luoghi da vivere nel rione Francesca Puliti

Via il pallone, spazio alla musica

A

M

eteo ballerino e portafoglio sgonfio: sarà un’estate particolare quella ormai alle porte. E per molti sarà un’estate per lo più cittadina. Ma non disperate se questo destino dovesse toccare anche a voi. Il quartiere offre più di quel che si potrebbe pensare. Mentre l’universo giovanile si riverserà in piazza Savonarola o sul lungarno del Tempio a bere qualcosa dopo cena, i più “maturi” potranno godere di questi spazi alla luce del sole (o, meglio, all’ombra degli alberi). Il chiosco del Tempio, ad esempio, si trasforma ogni martedì pomeriggio in caffè letterario. Previste presentazioni di libri tra cui quello di Daniele Locchi, “80.doc/Più a sinistra dei Rolling Stones”, sulla Firenze da bere, e quello scritto a quattro mani da Eugenio Giani e Luciano Artusi sulle “Festività fiorentine”. Per una cena a prezzi popolari in stile sagra, ma senza allontanarsi troppo, c’è il giardino dell’Obihall, che offre anche sottofondi a base di giovani band locali. Musica e ballo di scena anche ai vicini giardini di Bellariva, mentre la pista di pattinaggio di viale Maratona si trasformerà occasionalmente in milonga, per chi si volesse cimentare nel tango argentino. Prezzi bloccati anche all’Arena di Marte, il cinema sotto le stelle del Mandela Forum. Due schermi e un’intensa programmazione: due film a sera con orari scaglionati, il primo alle 21.30 e il secondo alle 22. Proiettori accesi dal 29 giugno al primo weekend di settembre. Confermati il biglietto a 5 euro (inalterato da alcuni anni a questa parte) e la carta fedeltà: ogni cinque ingressi, il sesto è gratis. Ma c’è anche l’opzione cena più cinema: mostrando il biglietto si

STADIO FRANCHI. Partito il cartellone degli show

l’area

Pettini Burresi:

anche qui iniziative in arrivo

Iniziative in arrivo dal pomeriggio alla sera ottiene uno sconto al ristorante interno al Mandela, aperto tutte le sere dalle 20. Non pervenuta, per ora, la convenzione con la dirimpettaia piscina Costoli, ma ancora è presto per rassegnarsi. Proiezioni e spettacoli dal vivo andranno in scena per tutta l’estate anche a San Salvi. La stagione dei Chille de la Balanza, la compagnia teatrale che ha sede nell’ex manicomio, ha inizio il 15 del mese e può contare su prestigiose sinergie

come quella con l’Estate Fiesolana. Per quanto riguarda le attività rivolte alla famiglia, i poli attrattivi restano essenzialmente l’area Pettini Burresi, in zona Faentina, e i giardini di Campo di Marte, recentemente riqualificati e muniti di nuovi giochi e attrezzi per fare sport. In questi due spazi verdi per tutto giugno e luglio si svolgeranno molti spettacoli per bambini e genitori, compresi alcuni concerti di musica classica (offerti dal Conservatorio Cherubini) e rock (direttamente dallo Spazio C.U.R.E). Infine preparatevi, oh voi residenti attorno allo stadio, perché ben presto ci sarà l’invasione dei fan. Madonna, Bruce Springsteen, la stagione è lunga (vedere l’articolo a fianco). E i posti auto sono sempre pochi.

ottantuno anni suonati, lo stadio Artemio Franchi si prepara a un’altra estate “bollente”. La struttura, presa di mira durante l’anno dai tanti tifosi che ogni domenica si ritrovano uniti dalla passione viola, adesso che il campionato è alle spalle non si concede nessun riposo e si rimette in pista, aprendosi al quartiere e alla città con tanti appuntamenti estivi di altissimo spessore. Abbiamo appena assaggiato l’inizio delle “danze” con il concerto dei Litfiba, che hanno dato il via ufficiale all’Estate InViola, riempiendo gli spalti e il prato dello stadio e facendo ballare la città al ritmo delle loro intramontabili canzoni. Ma l’estate, sotto la Torre di Maratona, si preannuncia ricca di altri importanti appuntamenti, alcuni dei quali dal richiamo internazionale: l’evergreen The Boss, Bruce Springsteen, si esibirà al Franchi il 10 giugno e, solo pochi giorni più tardi, cederà il palco alla regina indiscussa del pop mondiale, Luoise Veronica Ciccone, in arte Madonna. La cantante è attesa dalle sue decine di migliaia di fan sabato 16 giugno, dopo circa venti anni di assenza dalla città gigliata, dove farà tappa col suo Madonna World Tour 2012. Fra le canzoni che hanno fatto la storia della musica e quelle del nuovo disco, lo spettacolo è assicurato. Un grande onore per il Franchi, che si riconferma dunque teatro di grandi eventi dal respiro internazionale e che si prepara a venir preso d’assalto da persone provenienti da tutta Italia. Già, ma cosa ne pensano i residenti della zona? Coloro che, durante il campionato, devono convivere con le partite della Fiorentina al Franchi, con tutto quel che ne consegue in termini di traffico, parcheggi e rumore, e che ora anche in estate, in occasione di

questi eventi, dovranno rinunciare alla sospirata tranquillità? Gli umori, tra gli abitanti della zona, sono diversi, tra chi si dice sostanzialmente contento che lo stadio richiami eventi del genere e che sia lo scenario dove trascorrere le serate estive all’aperto e chi invece polemizza perché, almeno nelle serate estive, preferirebbe più tranquillità. “Almeno d’estate, lo stadio e noi che abitiamo intorno potremmo essere lasciati in pace – si lamenta Giulio, residente nella zona da vent’anni – so che a Firenze non ci sono molti spazi per ospitare grandi eventi, ma non si può pensare di

I residenti divisi tra favorevoli e contrari fare tutto al Franchi. Come se non bastassero le partite della Fiorentina...”. Tra favorevoli e contrari, l’estate del Franchi è comunque ormai cominciata. In attesa dell’inizio del prossimo /C.M. campionato.

ILLUMINA LA TUA ESTATE CON... LUMINOSA

POCHE GOCCE DI SIERO

sarà l’estate della vostra pelle grazie a questo doposole dalla consistenza morbida e leggera. Alla luce del tramonto o sotto i pallidi raggi lunari le particelle di Mica come piccole stelle si accenderanno sulla vostra pelle, illuminando i toni ambrati della vostra abbronzatura.

prima dell’esposizione permetteranno alla pelle del viso di prepararsi all’incontro con i raggi solari; una veloce applicazione a bagno di sole ultimato aiuterà invece l’epidermide a ritrovare con tempestività tutta la sua freschezza e idratazione.

TI ASPETTIAMO PER OMAGGIARTI

di un vadevecum sui consigli per una abbronzatura perfetta

Via Gioberti, 52/r - Firenze

tel. 055 6550810

1174723

DAL LUNEDI AL VENERDI ORARIO CONTINUATO 09:00 19:30


5

il giornale della tua zona

Estate/2. Oltre ai concerti e all’offerta del Teatro Romano ci sono tanti piccoli appuntamenti

Fiesole in festa tra il sacro e il profano Diverse le proposte per i cittadini: dalla kermesse democratica alla tre giorni di Pian di San Bartolo, fino alle celebrazioni in onore di San Romolo Caterina Gentileschi

S

e è vero che l’Estate Fiesolana porta nel capoluogo frotte di appassionati con il suo programma di alto profilo, è altrettanto vero che esiste un mondo di iniziative che permettono ai cittadini di vivere la bella stagione nelle strade e nelle piazze, rinnovando tradizioni a cui i fiesolani sono molto affezionati. È il caso della Festa dei Giovani democratici a Pian di San Bartolo, che dall’8 al 10 giugno prevede dibattiti, confronti e momenti di svago. Il punto di riferimento per chi ha intenzione di farci una capatina è il circolo Arci della frazione (via dei Cipressini 9): è qui che prenderanno vita i confronti dedicati al terremoto dell’Aquila, al rapporto tra Europa e America e alle città sostenibili. A rendere più piacevole la festa ci pensano le attività collaterali, come la “cacciuccata”, il toga party all’americana, una serata musicale con l’esibizione di un gruppo rock e poi il karaoke, il mercatino di libri usati e, per gli appassionati di sport, la proiezione della prima partita dei campionati europei, che vedrà giocare l’Italia contro la Spa-

gna. Altro momento molto atteso è la consueta Festa democratica dell’Unità organizzata dal Pd con la collaborazione del circolo Arci, della Polisposportiva di Fiesole e dell’unione sportiva Fiesole-Caldine. Un appuntamento molto amato che quest’anno si svolgerà dal 5 al 29 luglio e avrà come tema centrale una domanda impegnativa: “Quale futuro?”. Unico dilemma di questa edizione è la location. Quando va in stampa Il Reporter ancora la decisione non è definitiva, ma con ottime probabilità la festa verrà spostata da Compiobbi, dove si è sempre svolta, alla vicina frazione di Ellera: i frequentatori più assidui dovranno spostarsi di qualche chilometro per partecipare a conferenze dedicate, a serate a base di specialità tipiche e agli eventi curati dai giovani del gruppo Radio Shout. Da segnare in calendario anche un altro evento made in Fiesole, ovvero le celebrazioni in occasione di San Romolo, santo patrono del paese, il 6 luglio. Solitamente i festeggiamenti cominciano diversi giorni prima, e quest’anno il primo appuntamento è fissato con lo

un flash dei fuochi di

San Romolo

in uno scatto di

spettacolo teatrale sotto i portici di Santa Maria il 29 giugno. Dal 3 luglio (giorno in cui è previsto un concerto d’organo in cattedrale) fino al giorno effettivo della ricorrenza è tutto un rincorrersi di eventi tra il sacro e il profano. Il 5 alle 21 è prevista una performance degli sbandieratori e a seguire la 18esi-

Ugo Bardi

ma edizione del Palio di San Romolo. Il 6 spazio al mercato in via Portigiani e alle cerimonie religiose con la messa insieme al cardinale Betori (ore 11), la processione (alle 17), una seconda messa (alle 18), un concerto della banda (alle 21) e per chiudere in bellezza i tradizionali fuochi d’artificio alle 22,30.

TASSA di soggiorno. Da gennaio chi pernotta sul colle etrusco paga un sovrapprezzo in base alla categoria dell’hotel

I primi sei mesi dell’imposta, tra i dubbi degli albergatori I

cittadini fiesolani non ci fanno molto caso perché, al contrario di altre, è un’imposta che non li riguarda da vicino, ma per gli albergatori e i gestori di strutture ricettive è stata una novità non di poco conto. Stiamo parlando della cosiddetta “imposta di soggiorno”, che dal primo gennaio di quest’anno oguno dei turisti che pernotta a Fiesole deve pagare. Ma come? Semplicissimo: il prezzo della stanza che prenotano per un numero “x” di notti lievita da 1 a 5 euro a seconda del livello della struttura. Così, se si sceglie un albergo a una stella si avrà un sovrapprezzo di un euro, mentre se le stelle salgono a 2 si va a due euro e così via, fino a un massimo di cinque euro in più sugli hotel a cinque stelle di categoria superiore. Per un soggiorno che va da uno a otto notti, il villeggiante pagherà il 100% dell’imposta, mentre se

decide di fermarsi per un periodo più lungo, dalla nona notte in poi la tassa viene ridotta al 50%. I gestori di alberghi, pensioni e agriturismi si sono adeguati senza troppo entusiasmo. C’è chi storce il naso e a chi proprio non va giù, e la sezione Federalberghi di Firenze (associazione a cui fanno capo molti degli albergatori della provincia) prova a spiegare quali sono le perplessità della categoria. “L’imposta c’è e quindi noi tutti la paghiamo - spiega Francesco Bechi, presidente di Federalberghi Firenze, che rappresenta gli albergatori del comprensorio fiorentino - anche se problematiche esistono e sono differenti da località a località”. “Quello che vorremmo - continua - è che a seconda delle aree i Comuni trovino una stessa identità”. Sarebbe come chiedere di uniformare metodologie e tariffe non su base comunale, ma facendo capo ad

TRASLOCHI

SESTINI TRASLOCHI

1213765

AFFIDATI A CHI IL TRASLOCO LO FA DA SEMPRE!!! • Traslochi nazionali • Spedizioni dal 1873

ad oggi

ed internazionali estero • Custodia mobili protetti con allarme • Noleggio scale aeree • Trasporto pianoforti • Garanzia • Imballaggi assicurativa specializzati PREVENTIVI GRATUITI Tel 348 3864022

Sede FIRENZE: 055 2299858 - 055 2299834 - 348 3864022 Ufficio PRATO: 055 8960404 - Ufficio ROMA: 06 44240451 - 348 3864030

www.sestinitraslochi.it - sestinitraslochisrl@virgilio.it

1218913

aree un po’ più allargate, in modo tale da non pestarsi i piedi l’un con l’altro. “In un momento già molto problematico per tutta l’economia, bisognerebbe creare una situazione più uniforme - aggiunge Bechi - andrebbero generate condizioni che facciano in modo da non appesantire una situazione già molto complessa per tutto il Paese”. Al Comune di Fiesole, nonostante la consapevolezza che il periodo di rodaggio di qualsiasi novità sia sempre il più difficile, sembrano tutti abbastanza sereni. “Qualche voce di protesta nei primi tempi c’è stata - spiega Barbara Panaija, responsabile dell’ufficio per il turismo del Comune di Fiesole - ma mi sembra che pian piano tutti si stiano adeguando a questa novità. Se devo essere sincera non ci sono state rimostranze esagerate, come /C.G. è successo altrove”.


6

Giugno 2012

Campo di Marte • Coverciano • Cure • Fiesole

Bilancio di previsione. Più attenzione al sociale. Ai nidi abbassato il costo della mensa

Cinghia tirata ma niente tagli ai servizi Un milione e mezzo di euro in meno dallo Stato, ma l’amministrazione fiesolana riduce le spese interne e si concentra sui problemi legati a famiglie, scuola e sanità Ludovica V. Zarrilli

È

un bilancio di previsione importante quello presentato dall’amministrazione fiesolana. Un bilancio che mostra il desiderio di garantire alla cittadinanza servizi di alto livello in un periodo in cui la manovra “lacrime e sangue” del governo Monti

si fa sentire più che mai, lasciando il paese con un lunghissimo conto da pagare e pochi soldi per farlo. I fiesolani sanno da tempo che bisogna tirare la cinghia, ma la novità è che quella stessa cinghia, che già era molto stretta lo scorso anno, quest’anno sarà ancora più tirata.

“Nel momento più drammatico per la finanza locale, abbiamo lavorato per riuscire a non tagliare nessun servizio e a sostenere il disavanzo di bilancio - spiega il sindaco Fabio Incatasciato - ci riusciremo con un taglio profondo alle spese interne e col ricorso all’Imu sulle seconde case”. I tagli dallo Stato si sono sentiti forti e chiari: 450mila euro nel 2011 e poco meno di 800mila nel 2012, ai quali si aggiungono entrate minori per progetti specifici che solitamente arrivavano dalla Regione o dallo Stato stesso, per una sforbiciata totale alle casse del Comune che arriva a sfiorare il milione e mezzo di euro. “Sulle prime case - aggiunge il primo cittadino - recupereremo i dati della vecchia Ici per far pagare ai cittadini le stesse somme che pagavano a quel tempo. Aumenteremo le risorse per le emergenze, per le indigenze e per le difficoltà, e per la prima volta abbasseremo il costo della mensa negli asili nido”. Tagli contenuti anche sul trasporto pubblico, con una diminuzione del tre per cento che va a bilanciarsi con un sostegno dell’integrazione urbano-

extra urbano indirizzata verso aree specifiche, in particolare la valle dell’Arno. Nessun taglio ai servizi alla persona e mantenimento di tutti gli standard dei servizi su scuola, anziani, minori e disabili. Per il quarto anno consecutivo la spesa prevista per questi settori aumenterà, nonostante la riduzione dei trasferimenti. Oltre 200mila euro in più investiti nel sociale e mantenimento di tutti gli interventi di formazione ed educazione. Buone notizie anche per i progetti in via di ultimazione: entro il 2012 verrà presentato il piano di intervento per la scuola materna a Caldine (con un’attenzione in ge-

nerale molto focalizzata sugli asili nido), mentre nel corso dell’estate si arriverà al completo spostamento di tutti i servizi distrettuali Asl, avvicinandoli ai cittadini con specifici presidi a Compiobbi (piazza Etrusca), a Fiesole (alla Misericordia) e alle Caldine (in piazza dei Mezzadri, presso la Fratellanza). E ancora, attenzione alle aree verdi e ai sistemi di depurazione, al recupero del manto stradale nei punti dove è più usurato, aumento del sostegno alle famiglie disagiate su affitto, sfratti e disagio sociale oltre a un bando, che sarà pubblicato a breve, per curare la manutenzione scolastica.

l’aggiornamento

1205847

Dal 1963 la vostra pizzicheria di fiducia. Salumi, formaggi, gastronomia e pasta fresca. Ticket buoni pasto. Consegna a domicilio. Viale E. Duse 26/C Tel. 055 603212

Lavasecco

1205674

Isa Rapido ISA

V. M. della Querce 8/r (Cure) V. G. da Milano, 6 (Soffiano) V. Tosca Fiesoli, 58 (Campi) Noleggio biancheria www.lavanderiafirenze.com

Termoidraulica Bernardi di P. Rescigno

Impianti idrotermosanitari. Caldaie. Riparazioni. Pagamenti rateali. 1208398

Via Aretina, 107 C/R Tel. 055 6550425 - Cell. 338 9312263

1206886

Gastronomia Granaduse

Idraulico Andrea Bartoli Riparazioni e manutenzioni Sostituzione caldaie Impianti termosanitari Piazza Edison, 11/R Cell. 336 67.10.41 Parafarmacia Rossini Farmaci da banco Omeopatia - Fitoterapia Vendita e Noleggio Sanitari - Parafarmaci Articoli da bambini Cosmesi Viale De Amicis, 21/23r tel. 055 677006

1208399

Orientamento per le attività di pubblica utilità

Approvato il “tagliando” al regolamento edilizio

S.D.M. Revisioni Le Cure s.r.l. Revisioni auto, furgoni, camper, moto, scooter. Manut. auto. Serv. gomme Via del Pallone, 6/8 Tel. 055 666534

A

1204305

Servizi per il Quartiere 2

Il Mondo dei Cuccioli Via Centostelle, 22/A Tel. 055 602015

1205042

Farmacia S. Lucia Omeopatia - Erboristeria Profumeria - Fitocosmesi

1205124

lun-sab compr. 8-13 / 15.30-20

Via Bolognese, 92/r Trespiano Tel. 055 401119

Iter più semplici per i cittadini vevano promesso che sarebbe stato aggiornato e così è stato: il regolamento edilizio fiesolano stilato nel 2007 oggi viene riproposto con delle “aggiustatine” che semplificano alcune procedure, andando incontro a determinate esigenze dei cittadini. “Abbiamo voluto mantenere la promessa fatta all’inizio del mandato - spiega l’assessore all’urbanistica Marcello Cocchi - andando a riguardare alcuni dei punti del regolamento edilizio”. Ma cos’è cambiato di preciso? Innanzitutto verrà fatta maggiore attenzione al risparmio energetico, ponendo l’obbligo a tutte le richieste di nuova costruzione (a partire dal 2013) di utilizzare tecniche costruttive che garantiscano una classe energetica A, ovvero tecniche di coibentazione varie e impianti che sfruttano energie alternative. Altro capitolo è quello riguardante le strutture temporanee come tensostrutture e dehor. “Pubblici esercizi, ma anche complessi alberghieri e produttivi - continua Cocchi - avranno la possibilità di realizzare queste strutture temporanee con una semplice comunicazione dell’inizio dei lavori,

purché si tratti di manufatti messi in piedi per durare un massimo di 120 giorni”. Altra novità riguarda la possibilità di “collocare nelle aree di pertinenza degli edifici, dei piccoli manufatti di dimensione fino a 4 metri quadrati che non abbiano rilenvanza edilizia”, che in soldoni sarebbero quei casottini in legno - mai in muratura - che a volte fanno capolino dai giardini, fungendo da rimessa. “È una sorta di ‘tagliando’ del regolamento conclude scherzando l’assessore che serve a noi per rivedere quello che è cambiato, e ai cittadini per snellire l’iter burocratico di alcune /B.B. pratiche”.


La soluzione ideale per prestiti e mutui Intermidia ti offre la possibilità di realizzare i tuoi sogni con la massima serenità. Valuteremo insieme a te la tua posizione e ti offriremo la soluzione migliore per le tue esigenze. Affidandoti a noi potrai ricevere un finanziamento in modo semplice e veloce, senza preoccupazioni.

Realizza i tuoi sogni Non aspettare ancora, possiamo aiutar ti a realizzare i tuoi sogni subito.

Per informazioni chiamaci al numero 055 331577 www.gruppointermidia.it Agenti in attività finanziaria n°A14088 c/o Banca d’Italia

Scopri subito il tuo prestito QR Usa il codice tphone ar sm o tu con il


8

salvadanaio

Giugno 2012

CASA/1. L’imposta punto per punto, per non perdersi tra aliquote, detrazioni e scadenze

Arriva l’Imu, una guida per orientarsi Un vademecum

Valentina Buti

M

anca poco all’appuntamento con l’Imu: il 18 giugno scade il termine per il pagamento della prima rata della nuova imposta sulla casa introdotta dal governo con il decreto “Salva Italia”. Ecco un vademecum per i tanti cittadini che ancora non sanno orientarsi tra aliquote e modelli F24, detrazioni e scadenze. Ci ha aiutati a compilarlo l’Ufficio regionale del Caaf Cgil. COME SI CALCOLA. Per calcolare l’Imu serve la rendita catastale della propria abitazione: si trova sull’atto di compravendita o si può richiedere in qualsiasi ufficio postale. La rendita catastale va rivalutata del 5%. Il risultato deve essere moltiplicato per il coefficiente deciso dal governo e pari a: 160 nel caso di abitazioni e pertinenze, 80 per uffici, 55 per fondi commerciali (il coefficiente di moltiplicazione massimo previsto dalla vecchia Ici era pari a 100). Il valore ottenuto è l’importo su cui vanno calcolate le aliquote dell’Imu. PRIMA CASA. L’aliquota base per la prima casa stabilita dalla “Salva Italia” è del 4 per mille. Ma i Comuni possono diminuirla o innalzarla di 2 punti entro il 30 settembre (per l’Imu “formato Firenze” vedi articolo sotto). SECONDA CASA. Per la seconda abitazione si applica un’aliquota del 7,6 per mille. La stessa aliquota viene applicata ai negozi. Anche in questo caso

1187690

i Comuni possono diminuire o alzare l’aliquota, stavolta di 3 punti, entro il 30 settembre. DETRAZIONI. Non è contemplata alcuna detrazione per la seconda casa. Gli sconti sono previsti solo per la prima. Il governo ha previsto una detrazione base di 200 euro. Si possono detrarre inoltre 50 euro per ogni figlio residente nell’abitazione principale con età non superiore ai 26 anni fino a un massimo di 8 figli. La detrazione vale su un solo immobile per ogni nucleo familiare. SCADENZE. I pagamenti si possono rateizzare. Per la prima casa, nel 2012 sarà possibile pagare in due o tre rate. La prima rata scade il 16 giugno (ma il termine slitta al lunedì successivo, il 18), la seconda il 17 settembre, la terza il 17 dicembre. Per la seconda casa, due le rate previste: un acconto da versare entro il 18 giugno e il saldo entro il 17 dicembre. Il governo entro il 10 dicembre potrà ritoccare le aliquote base: i cittadini conosceranno l’importo definitivo da versare per l’Imu 2012 una settimana prima del saldo finale. MODELLO F24. Il pagamento si effettua con il modello F24. Il gettito dell’Imu proveniente dalle prime case resta di competenza dei Comuni. Nel caso delle altre abitazioni, va ripartito fra Stato e Comuni: la quota erariale pari a 0,38% sarà sempre percepita dallo Stato, indipendentemente dall’aliquota applicata dai sindaci.

per non farsi cogliere impreparati a pochi giorni dal termine per il versamento della prima rata (18 giugno). Tutti i consigli per il calcolo, le informazioni sugli sgravi Sul modello F24 i cittadini dovranno così compilare due diverse righe: una con l’importo che va allo Stato, una con l’importo che resta al Comune. Il modello F24 può essere compilato con l’aiuto dei Caaf. SEPARATI E DIVORZIATI. Pagherà l’Imu non l’intestatario della casa, ma chi vi risiede stabilmente previa sentenza (sia o meno proprietario dell’immobile). ANZIANI E DISABILI. Sono i Comuni a decidere se considerare come

abitazione principale la casa posseduta o in usufrutto ad anziani o disabili che abbiano la residenza in una Rsa o in una struttura di degenza di lungo corso.

e le agevolazioni per anziani, disabili e famiglie

IN CITTÀ. Le scelte di Palazzo Vecchio

Quanto si pagherà a Firenze I

mposta sulla prima casa al 4 per mille, un premio per chi affitta a canone concordato, stangata sulle case sfitte: è l’Imu “formato Firenze”, approvato nelle scorse settimane da Palazzo Vecchio. Il Comune ha deciso di lasciare inalterata l’aliquota base del 4 per mille stabilita dal governo per le abitazioni principali. Invariata anche l’aliquota del 7.6 per mille sulle seconde case affittate a canone concordato. Queste, tra l’altro, pagheranno solo la metà dell’Imu, ossia la parte che va allo Stato, mentre riceveranno indietro la quota destinata al Comune. Per le case affittate a canone libero l’aliquota sale invece al 9.9 per mille. E c’è chi teme che l’Imu possa essere “scaricata” sulle spalle degli affittuari. Conferma in tal senso sembra arrivare da un’indagine del portale Soloaffitti.it, che ha rilevato un rincaro per il 60% dei contratti stipulati in città da inizio anno. Aliquota al 9.9 per mille anche per i fondi commerciali. E non mancano le polemiche dei negozianti: Confesercenti calcola che l’Imu costerà loro dal 70 al 130% in più rispetto alla vecchia Ici. La vera batosta si avrà però sulle case sfitte: il Comune ha alzato al massimo l’aliquota, pari al 10.6 per mille. Quanto si pagherà di Imu a Firenze? Prendiamo un 4 vani a Campo di Marte con rendita catastale di 723 euro. Se è abitazione principale, a giugno si verserà una rata

da 142 euro (senza detrazione per i figli), contro i 172 euro della vecchia Ici. Se è seconda abitazione, l’acconto di giugno ammonterà a 461 euro, contro i 265 euro di Ici. All’Isolotto un 4 vani con una rendita catastale di 309 euro non paga niente se è prima abitazione: l’imposta infatti ammonterebbe a 208 euro ma si annullerebbe con la detrazione base di 200 euro (se è inferiore ai 12 euro l’Imu non si versa). Come si vede, in caso di prima abitazione l’Imu di oggi è in linea di massima meno onerosa dell’Ici di ieri. Rincari consistenti si avranno invece sugli altri immobili. I più penalizzati? Secondo Fulvio Farnesi, responsabile regionale dei Caaf Cgil della Toscana, saranno “i single e pensionati”. Che senza detrazioni per i figli e con le pensioni bloccate “sentiranno maggiormente gli effetti della nuova imposta non modulata sul reddito”. Di “patrimoniale monca” parla anche Andrea Brunetti, segretario dello Spi Cgil Lega Quartiere 5. L’unica consolazione? “L’accordo trovato con Palazzo Vecchio per tutelare gli anziani residenti in Rsa”, spiega Brunetti. A Firenze, infatti, non pagheranno l’Imu seconda casa sulla loro abitazione. A condizione, però, che non l’abbiano data /V.B. in affitto.

più notizie su


salvadanaio

9

CASA/2. Parla Claudio Fantoni, assessore al bilancio del capoluogo toscano

“Sindaci costretti a fare i gabellieri” L’amministratore boccia il “pasticcio” fatto dal governo. “inutile e dannoso invitare a non pagare le tasse, ma i problemi ci sono e vanno affrontati. Come? esigendo che le entrate rimangano ai Comuni al cento per cento” Valentina Buti

L’

obiezione fiscale anti-Imu proposta dalla Lega? “Pura demagogia”. Ma se è un dovere per tutti pagare le tasse, “criticare è un diritto”. Specie se la nuova imposta sulla casa lascia solo briciole ai Comuni e costringe i sindaci a vestire i panni di “esattori”. Ne è convinto Claudio Fantoni, assessore al bilancio in Palazzo Vecchio, che boccia il “pasticcio” fatto dal governo e rilancia l’idea che l’Imu “rimanga al 100% nelle casse comunali”. Assessore, Firenze lascia invariate le aliquote sulle prime case, ma è stangata su quelle affittate a canone libero e sulle sfitte. L’intento è tutelare l’abitazione principale, una proprietà relativa su cui spesso gravano mutui. L’Imu in questo modo costerà ai fiorentini meno della vecchia Ici. Lo stesso per quelle affittate a canone concordato, per cui si verserà solo la quota destinata allo Stato mentre il Comune rimborserà la sua parte ai proprietari. Quanto alle case sfitte, l’aumento dell’aliquota può essere considerato come un incentivo ad affittare. Sulle seconde case un aumento ci sarà, ma contenuto. A Roma e Milano si pagherà sette volte di più. Quale scelta politica dietro questa decisione? Vogliamo contenere la pressione fiscale a carico dei cittadini in un momento di gravissima crisi. È lo stesso principio che ci ha portato ad abbassare allo 0,2% l’addizionale Irpef: darà ossigeno ai redditi e farà risparmiare ai fiorentini 6 milioni di euro.

Perché, sia per l’Imu che per l’Irpef, non si è optato per un sistema di prelievo progressivo? Una patrimoniale vera può farla solo il governo centrale. I Comuni non hanno gli strumenti. Il nostro obiettivo adesso è gravare il meno possibile sui cittadini e continuare a garantire i servizi. Ma abbiamo maglie strette. Le imposte aumentano per volontà del governo ma ai Comuni rimangono solo briciole e intanto i trasferimenti diminuiscono. A Firenze si parla di un taglio da 54 milioni. Non potevamo fare altimenti, pena il dissesto. Torniamo all’Imu, quanto renderà a Palazzo Vecchio? Con l’Ici il Comune incassava dai cittadini 90 milioni di euro, più un trasferimento compensativo da 47 milioni. Con l’Imu i contribuenti pagheranno 233 milioni, 100 milioni in più: di questi però 73 andranno allo Stato, mentre a noi resteranno solo 23 milioni in più. I dati confermano l’uso proprio che il governo sta facendo dell’Imu, impiegato per far quadrare i conti dello Stato mentre i sindaci sono costretti a indossare i panni di gabellieri. I Comuni potranno rivedere le aliquote Imu entro il 30 settembre, il governo entro il 10 dicembre. Firenze cosa farà? Il governo è cosciente di aver sovrastimato il gettito dell’imposta per molti Comuni (di 2,5 miliardi secondo l’Anci, ndr). Se alla fine i conti non torneranno, lo stato “compenserà” con minori trasferimenti dando però alle

l’assessore

claudio fantoni

amministrazioni in difficoltà la possibilità di alzare le aliquote. Una misura che mette in fortissimo disagio amministratori e cittadini, un vero pasticcio. Sta facendo un pensierino all’obiezione fiscale della Lega? È pura demagogia. Sarebbe stato meglio non abolire l’Ici prima. Ora è inutile e dannoso invitare a non pagare le tasse, siamo i primi in Europa per evasione fiscale. Ma i problemi ci sono e vanno affrontati. Come? Esigendo che l’Imu rimanga ai Comuni al 100%. Ogni amministrazione sarà responsabile della corretta gestione dell’imposta e delle risorse, da reinvestire in servizi per la collettività.

1235264


10

attualità

Giugno 2012

gUIDA ALL’ESTATE/1. Ripartita la ztl: dal giovedì alla domenica dalle 23 alle 3 del mattino

Il centro torna “off limits” di notte i semafori dei varchi telematici resteranno accesi fino al 16 settembre. Confermate le modalità dell’anno scorso, con due aree a traffico limitato. “Confermate” anche le proteste degli esercenti. Per le navette non ci sono soldi Paola Ferri

Z

tl estiva, ci (ri)siamo. Torna il divieto di circolazione nel centro storico dal giovedì alla domenica, dalle 23 alle 3 del mattino. Anzi, i semafori dei varchi telematici si sono già riaccesi, a partire dal penultimo weekend di maggio. E saranno in funzione fino al 16 settembre, salvo ulteriore proroga. Confermate le modalità dell’anno scorso, con due aree a traffico limitato: una più soft, compresa all’interno della cerchia dei viali di circonvallazione, l’altra più strong, stretta tra Ponte alle Grazie e Ponte alla Carraia e tra Sant’Ambrogio e piazza Stazione. In questa zona, oltre alle auto, non è permesso il transito neanche alle due ruote, a meno che non siano elettriche o munite di pedali. Dal primo agosto, poi, si estenderanno le aree pedonali: niente più motorini in piazza Pitti, né tantomeno in via Guicciardini e lungarno Acciaiuoli, come annunciato da tempo. Salvo il corridoio per arrivare all’ospedale di Santa Maria Nuova. E insieme alla ztl tornano anche le proteste degli esercenti del centro. “Attendiamo da due anni – dice il presidente di Confesercenti Firenze Uliano Ragionieri – di essere convocati

dall’assessore Mattei. Esattamente due anni fa gli sottoponemmo alcuni progetti alternativi alla ztl dura e pura che ogni anno si ripropone. Ma ci disse che era troppo tardi per la stagione e che avrebbe presto istituito un tavolo ad hoc”. Da allora, però – aggiungono - non si è visto neanche un comodino. Anzi, alcuni tavolini sono spariti per ordinanza. “Quelli di piazza Sant’Ambrogio – avverte Ragionieri – sono solo i primi”. Nell’infinita querelle tra residenti e movida, alla fine sembrano averla spuntata i primi. E il parroco, che per indurre le creature della notte a un po’ più di contegno aveva appeso sulla facciata della chiesa la parola “rispetto”, a lettere cubitali. Di problemi annosi come le navette o i bus notturni neanche a parlarne. “In un momento di

Per il momento questa è la soluzione migliore per far convivere residenti e movida

tagli drammatici come questo – annuncia l’assessore alla mobilità Massimo Mattei – non ci sono fondi per attivare un servizio del genere. Ma se ci arrivassero proposte concrete da parte delle associazioni di categoria saremmo ben lieti di prenderle in considerazione”. A patto che, si capisce, siano del tutto o quasi autofinanziate. “Se fossimo stati avvertiti per tempo – replicano gli esercenti – avremmo potuto trovare qualche sponsor”. Difficile mettere in piedi un’iniziativa del genere in corsa. “La ztl notturna non è l’unica soluzione – ammette Mattei – ma per il momento è la migliore che abbiamo a disposizione per conciliare le esigenze dei residenti con quelle del popolo della notte”. Destinate a rimanere nel cassetto, dunque, le mappe presentate da Confesercenti e Vivacity, le staffe di penetrazione, le “isole” a traffico limitato e via dicendo. Restano invece aperte altre possibilità, come la replica della convenzione con i parcheggi di struttura e i taxi, attivata lo scorso anno. In alternativa resta sempre il fai-da-te: ci si arrangia a parcheggiare oltre i viali e poi si va a piedi. Oppure si segue la nuova moda anti-crisi e si inforca la bici.

L’iNiZiATiVA È quanto prevede il “Patto per la città”: premi e decurtazioni in base al rispetto (o meno) delle regole

Una patente a punti per i locali contro la nightlife “distruttiva” na patente a punti per i locali della movida. È il succo del “Patto per la città” proposto da Confesercenti Firenze al Comune, nel tentativo di trovare una soluzione costruttiva alla nightlife “distruttiva” che, a cadenza settimanale, invade il centro storico. Dalle foto del Dante oltraggiato dai bisogni fisiologici di un giovane ad oggi, infatti, poco è cambiato. E a poco sono serviti proclami e ordinanze comunali contro le promozioni 3x2 e simili, messe in atto da alcuni locali. Da qui l’idea di darsi un regolamento a punteggio, sul modello di quanto già in fase di sperimentazione a Torino. Ogni locale parte da 20 punti,

quanti quelli della patente di guida. Ogni infrazione costa un numero variabile di punti: da due per la sporcizia nei paraggi a sei per schiamazzi e somministrazione di alcolici dopo l’orario consentito. Chi brucia tutto il “capitale” sarà costretto a tirare giù il bandone un’ora prima del dovuto. Chi invece si dimostrerà virtuoso potrebbe essere premiato da un’apertura prolungata di mezz’ora o un’ora. A valutare ci penserà la polizia municipale, tenuta a relazionare ogni quattro mesi agli uffici comunali. La novità, però, sta nel fatto che il patto non è a senso unico (infrazioni uguale sanzioni), ma presuppone la collaborazione

Studio Dentistico

Dr Ghazinoori. A Medico Chirurgo - Odontoiatra

L’IMPLANTOLOGIA... ...E’ LA MIGLIORE ALTERNATIVA PER TORNARE A SORRIDERE IN UN SOLO GIORNO CON I TUOI DENTI !

1218673

www.Studiodentisticodralighazinoori.com

Via V. Gioberti 107/int - Firenze - Tel/Fax. 055

2480718

attiva degli esercenti. E una volta firmato il patto, “i gestori che non rispettano le regole saranno espulsi dall’associazione”, garantisce Confesercenti. Il documento è già stato sottoposto al vicesindaco con delega allo sviluppo economico Dario Nardella e alla comandante della municipale Antonella Manzione. Basterà l’autodisciplina dei locali a fermare “l’orda barbarica” dei nottambuli? Difficile dirlo. Ma intanto le prove di dialogo tra esercenti e amministrazione proseguono su Facebook, dove il patto per la città ha una pagina dedicata: si chiama “Buona /P.F. notte Firenze!”. Più che un nome, un buon proposito.

A PREZZO SCONTATISSIMO

Krono G3 Cod. 22.200 L

1236116

U

=1338 W=720 H=375

€139

,00

SOLO A CHI SI PRESENTA ANZICHE' € 211,00 CON QUESTO COUPON AVRÀ CON GARANZIA DI 5 ANNI DIRITTO AL SUDDETTO SCONTO VENITE A TROVARCI NELLA NOSTRA SEDE

PER ALTRI PRODOTTI PER LA VOSTRA AUTO A PREZZI SUPER SCONTATI.

Via Scialoia, 45/R - Firenze

Tel. 055 2479900 - Fax 055 2476706 e-mail: adrricambi@libero.it


attualità

11

gUIDA ALL’ESTATE/2. Piccolo tour nei luoghi che faranno da catalizzatori nei mesi più caldi

Firenze open air, tra spiaggia e piazze Da easy Living a Las Palmas, dalla Fortezza alla loggia del grano. Programma ridotto per l’anfiteatro delle Cascine, mentre riaprono la Limonaia di Villa Strozzi e Villa Pozzolini a Novoli Ludovica V. Zarrilli

“U

la sPiaGGia di

san niccolÒ

n’estate è sempre eccezionale, sia essa calda, fredda, secca o umida”, scriveva Flaubert. E allora perché preoccuparsi di un inizio di stagione un po’ titubante se con l’arrivo del mese di giugno, qualsiasi siano le condizioni atmosferiche, alza il bandone la maggior parte dei locali all’aperto della città? Evviva, grideranno in molti, riversandosi nelle strade e nelle piazze, dove ad aspettarli ci saranno eventi e novità, tutti racchiusi in quel grande contenitori chiamato “Estate Fiorentina”. Ma quali sono i luoghi di questa estate? Per non sbagliare, Il Reporter lo ha chiesto al fautore di questi tre mesi da vivere in città, ovvero Riccardo Ventrella, che si era accollato questo arduo incarico anche lo scorso anno. Il primo luogo della mappa di Firenze open air è certamente Easy Living, alias “la spiaggina”, che ormai da diversi anni offre la possibilità di spaparanzarsi al sole o più semplicemente di bere una birra al tramonto sotto gli alberi di piazza Poggi. “Stiamo studiando delle contaminazioni tra arte e sociale per far vivere ancora di più il contatto con la riva del fiume”, spiega Ventrella senza rivelare troppi dettagli. Meno verde ma sempre evergreen il Las Palmas di piazza Ghiberti. E poi “tornerà il bar alla vasca dei cigni alla Fortezza - continua Ventrella - oltre agli spazi in piazza dei Ciompi, all’Anco-

nella e in piazza Tasso davanti al circolo Aurora”. Novità per il chioschino che veniva allestito nottetempo sotto la loggia del Porcellino. “Quest’anno non sarà più lì ma si sposterà alla Loggia del Grano, dove alla somministrazione verrà affiancato uno spazio tutto dedicato ai prodotti di giovani artigiani”. Dopo qualche tempo di pausa riapre i battenti anche la Limonaia di Villa Strozzi, in via Pisana, “dove verranno sfruttati al meglio tutti e tre gli spazi, ovvero il giardino, la limonaia stessa e il teatro sul tetto, luogo molto versatile che sarà utilizzato sia per la danza che per il teatro”. Novità anche per l’anfiteatro delle Cascine, che dopo una stagione troppo lunga e non molto riuscita nel 2011 quest’anno verrà riaperto concentrando la programmazione in prossimità di grossi eventi in grado di fare da traino agli appunatementi minori, come il concerto dei Radiohead del primo luglio. Open air anche alle Murate, dove verrà riproposta la ricetta (vincente) del già sperimentato cinema in cuffia, “per ricreare un po’ quell’ecosistema di musica e film che la scorsa estate aveva avuto successo”. Verrà acceso un faro anche su Novoli, con l’apertura di Villa Pozzolini (viale Guidoni), dove i residenti del quartiere potranno trovarsi per frescheggiare. “È un tentativo per coinvolgere anche le periferie. Una mossa non facile ma alla quale teniamo tutti moltissimo”.

NON SOLO SVAgO Si allunga sempre più la lista di chi, invece di andare in vacanza, prova a trovare un impiego. Ecco qualche opportunità

A caccia dei lavori stagionali: cercasi tate in trasferta e contadini part-time

L

a città si svuota in estate? “Nì”, ovvero sì e no. Perché se c’è chi non ne vuol sapere di rinunciare a mare e tintarella c’è anche chi, a corto di soldi e con la crisi che si fa sentire, preferisce cogliere l’occasione e lanciarsi nella ricerca di qualche lavoretto stagionale, con l’idea magari di posticipare le ferie in bassa stagione. Il Reporter si è calato nei panni di un aspirante lavoratore e ha cercato di capire cosa offre il mercato a chi vuol mettere da parte qualche soldino nei mesi estivi. E in effetti di soluzioni ce ne sono diverse, perché con la calura aumenta la richiesta di certe figure. A cominciare dai classici camerieri e barman, con il proliferare di locali all’aperto sempre

più affollati: spesso e volentieri i titolari attaccano sulle vetrine bigliettini per la ricerca di personale a tempo. Ma navigando in rete (in particolare sui siti specializzati nell’offerta/richiesta di lavoro) si trovano anche occupazioni meno scontate. A partire dalle baby sitter in trasferta. Proprio così. A onor del vero sono poche le mamme a poterselo ancora permettere, ma chi può va alla ricerca di una tata da portare al mare per controllare cosa fa il pargolo sulla spiaggia. Della serie, come farsi le vacanze guadagnando. Altra opzione molto gettonata è andare a fare l’animatore, il cameriere, l’addetto alle pulizie e chi più ne ha più ne metta nei villaggi turistici. Versilia, Sardegna

BURATTI

CONCESSIONARIA KIA

e riviera romagnola le mete più gettonate, ma bisogna essere molto giovani: di solito le offerte parlano di candidati sotto i 30 o addirittura sotto i 25 anni. Ci vuole un patentino, ma anche il bagnino è un altro di quei lavori che va per la maggiore quando la gente ha voglia di fare un tuffo in piscina. Aperta a volenterosi di tutte le età invece l’opzione “woofer”, grande comunità online dove ci si può candidare come contadino part-time nelle aziende agricole biologiche di mezzo mondo. Ma attenzione, gli agricoltori odiano i perditempo, quindi se si parte con l’idea di far finta di zappare per poi godersi /B.B. passeggiate nel verde, meglio rinunciare fin da subito.

Via S. Ammirato, 13 Firenze zona p.zza Beccaria Tel. 055 669679

www. burattiauto.it

1234338

LE NOSTRE OCCASIONI CON GARANZIA LEGALE 12 MESI BMW 120 FUTURA 2000 td 177cv luglio 2008 61000 km. Antracite met. Cerchi lega climatronic sensor parck cambio 6 marce perfetta Euro 16.900 CITROEN C1 AMICI 1000 5 porte 70cv. Giugno 2009 51000 km. Antracite met. Clima radiocd abs servosterzo vetri el chiusure cen ecc. Perfetta Euro 6.900 CITROEN C3 ELEGANCE 1100 giugno 2006 euro 4 65000km. Verde met full optional ottima Euro 5.550 CITROEN C4 PICASSO 2000 hdi 16v 138 cv 6 marce fap modello elegancenovembre 2007 azzurro met 104000 km. Cambio aut e seq climatronic bizona radio cd ecc.. Euro 10.900 FIAT 500 SPORT nero met 1200 benzina marzo 2010 33000 km. Full optional perfetta Euro 9.950 FIAT 600 1100 benzina gennaio 2010 argento met 42000 km. Clima radio servosterzo Euro 4.900 FIAT PANDA 4X4 climbing 1200 benzina 4x4 aprile 2007 argento met 75000 km. Clima radio barre tetto ottima Euro 7.900 FIAT PANDA DYNAMIQUE class 1200 60cv 02/2009 49000 km. Nero met full optional Euro 6.950 FORD FIESTA TITANIUM 1200 75cv euro4 5porte dicembre 2008 63000km. Argento met. Clima cerchi lega servosterzo radiocd ottima prezzo scontato Euro 6.500 FORD FUSION zetec 1400 td 68 cv acqua met novembre 2005 105000 km. Clima servosterzo airbags radio vetri oscurati cerchi lega Euro 5.300

FORD MONDEO SW 2000 td 140cv aprile 2008 73000 km. Antracite met. Clima automatico cerchi lega bluetooth radio cd esp ecc.. Uniproprietario ottima Euro 13.950 FORD S. MAX TITANIUM 2000 tdi 140cv cambio aut e seq. Fap febbraio 2008 90000km. Climatronic computer di bordo parrot ecc.. Ottima prezzo scontato Euro 13.900 KIA CARENS 2000 td class 57000km. Maggio 2007 argento met. Cambio automatico interni pelle clima automatico cerchi in lega airbags garanzia casa fino a maggio 2012 ecc.. Ottima Euro 9.950 KIA CARENS 2000 td harmony 7 posti acqua met luglio 2009 68000km. Full optional Euro 12.400 KIA CARNIVAL 2900 vgt 185cv harmony luglio 2007 79000km. Argento met clima aut tri-zona cerchi lega airbags radiocd ecc ottimo Euro 9.950 KIA CEE’D sw 1400 bi-fuel settembre 2009 bianco 51000 km. Clima 8 airbags abs ebd tcs esp radio cd imp gpl kia perfetta Euro 10.900 KIA PICANTO BI-FUEL 1000 benzina e gpl luglio 2008 75000km. Rosso clima servosterzo abs radiocd airbags ecc... Euro 5.950 KIA SORENTO ACTIVE 2500 tdi 140 cv marzo 2006 acqua met. Clima abs 4wd + ridotte navigatore dvd cerchi lega vetri oscurati 120000 km. perfetta Euro 12.900 KIA SPORTAGE 2000 td 4wd + ridotte novembre 2001 93000 km. Argento met. Clima abs radio cd ecc.. Ottimo prezzo scontato Euro 4.900


12

focus

Giugno 2012

LA NOvITÀ. A Ponte a Greve nasce “Ops”, una piazza aperta per dibattiti e presentazioni

Incontri, libri ed eventi: rivoluzione multimediale al centro commerciale Bandoni alzati dalla metà di questo mese: dal primo mattino alla sera (ma in occasioni speciali anche oltre), sette giorni su sette, spazio a iniziative di vario genere. Ci saranno anche un set per la produzione di programmi televisivi, studi radiofonici e un caffè bistrot con tanto di internet wi-fi free Gianni Carpini

U

no studio televisivo e radiofonico a portata di carrello. Un auditorium per eventi culturali a due passi dalle vetrine dello shopping. E ancora una libreria, un caffè bistrot con internet wi-fi free, food show e presentazioni di prodotti enogastronomici da gustare in prima persona e da rivedere sul web. Una rivoluzione multimediale promette di cambiare il volto del centro commerciale Coop di Ponte a Greve, frequentato ogni settimana da settantamila persone. Dal 16 giugno apre i battenti nel punto vendita al confine tra Firenze e Scandicci “Ops”, acronimo che sta per Open Space: seicento metri quadrati distribuiti su due livelli che rappresentano il primo esperimento in Italia per liberare la casa della grande distribuzione dalla mera logica del consumo. La struttura aprirà presto al mattino, alle 6.30, per il momento caffè e cappuccino, e proseguirà con iniziative e attività fino alle 21, avendo però la possibilità di restare sveglia durante tutta la serata in occasione di eventi speciali, grazie all’entrata autonoma che affaccia sul parcheggio. Sarà aperta sette giorni su sette, dal lunedì alla domenica. L’auditorium da settanta posti ospiterà un vasto programma di incontri con artisti, autori, esponenti politici, ripresi dalle telecamere e trasmessi in diretta web, radio e tv, grazie alla collaborazione con alcune emittenti locali (Controradio, Radio Toscana, Rtv38 e Toscana Tv, ma la famiglia potrebbe allargarsi ancora). In cantiere ci sono presentazioni di concerti, show case con musicisti e cantanti, corsi di gourmet ed esibizioni culinarie in cui i produttori locali potranno far conosce al pubblico reale, presente nel centro commerciale, e virtuale, collegato al sito internet www.opscentro.it, eccellenze gastronomi-

che toscane, insieme a degustazioni e consigli degli chef. Il centro ospiterà inoltre un set per la produzione di programmi televisivi, sala regia e studio radio-tv. E ancora pranzi, aperitivi nel punto ristoro gestito da Tuttobene di Campi Bisenzio, locale ai vertici della classifica del Gambero Rosso e premiato da Slow Food, e una libreria curata dalla Rinascita di Sesto Fiorentino. L’idea è nata da un patto fra diverse

Un luogo di aggregazione e socializzazione realtà fiorentine impegnate nella comunicazione. Capofila del progetto è Sicrea, società che organizza eventi e produzioni multimediali, a cui si sono affiancate, tra le altre, Controradio e Web & Press edizioni. “È la prima esperienza del genere in Italia – spiega Maurizio Izzo di Sicrea – vogliamo andare oltre il modello del centro commerciale americano che mal si adatta al contesto del nostro paese. Non più un luogo da raggiungere macinando chilometri per spendere meno, ma soprattutto uno spazio di aggregazione e socializzazione”. Gli ambienti al primo piano e al piano terra, dopo una breve avventura di una catena di abbigliamento, sono rimasti vuoti per anni. Adesso, dopo cinque mesi di lavori, torneranno ad animarsi. Non ci sarà un vero e proprio open-day, chiariscono i responsabili: niente inaugurazione in pompa magna, ma tanti appuntamenti tematici a invito per presentare la novità agli “abitanti” del centro di Ponte a Greve.

TUTTO QUELLO CHE NON USI PIU’ DA NOI DIVENTA PRESTO DENARO CONTANTE

R A VIA PISTOIESE

S.S66

VIA MANDERI 62

AMPIO PARCHEGGIO

MERCATINO DELL’USATO

A

A

PI

BA

DE

ND

IV

PI G N O O N ZI VI A B R

IN

AN

G

EL

NI

NE

NO

MERCATINO DELL’USATO

NO

NE

LI

PIAZZA T.GADDI

PER CHI VENDE

Vasta esposizione di oggetti usati, Mobili, Abbigliamento, Elettrodomestici, Giocattoli, Curiosità, Collezionismo, Libri, Arredamento, Antiquariato

POTRAI GRATUITAMENTE ESPORRE IN VENDITA I TUOI OGGETTI USATI: Mobili, Abbigliamento, Elettrodomestici, Giocattoli , Curiosità, Collezionismo, Libri, Arredamento, Antiquariato

Via de’ Vanni, 56/a Firenze APERTI DAL MARTEDÌ ALLA DOMENICA 09.30/13.0015.30/19.30 Chiuso il lunedi’ Tel. 055 7135449 mercatinoviadeivanni@tiscali.it

AMPIO PARCHEGGIO

V. PIA

STAGNO VIA FIRENZE

A

UT

T OS

VI

VI

PER CHI COMPRA

V. PIAN

N DI

MERCATINO DELL’USATO

ROTA

DI ROTA

LIVORNO CENTRO

VIA PROV.L E PISANA

S.S66

INDICATORE PISTOIA

Via dei Manderi, 62 San Donnino Campi B.zio APERTI 7 GIORNI SU 7 ANCHE LA DOMENICA 09.30/13.00-15.30/19.30 Tel. 055 8961801 dituttodipiu@tin.it info@dituttodipiu.net

VIA D. P.TE SOSPESO

DA

FIRENZE

1 -A

VIA D. PIGNONCINO

DA 15 ANNI IL MERCATINO DELL’USATO DELLA TOSCANA I tuoi oggetti, i tuoi mobili, il tuo abbigliamento in conto vendita negli oltre 3.000 mq di esposizione. Traslochi? Voglia di cambiare? Nuovi Acquisti?... Tutti i giorni nuove idee per i vostri affari

25/T

25/1

V. PIAN

SIAMO QUI!

DI ROTA

25/T

SP4

scita sso/u ss1 ingrente aurelia varia

NUOVA APERTURA

Via Pian di Rota 25/1 Livorno (zona Picchianti) APERTO TUTTI I GIORNI LUNEDI’ MATTINA CHIUSO Tel/Fax. 0586 420281 dalle 09.30/13.00 15.30/19.30 livorno@dituttodipiu.net

1229223

Via Gioacchino Rossini, 1 Loc. Sieci - Pontassieve Tel. e Fax 055 8328605 Cell. Sergio 393 8825263 Cell. Alessandro 393 8994805 Orario: 9,30/13,00 - 15,30/19,30 Aperto da martedì alla domenica CHIUSO IL LUNEDÌ pontassieve@dituttodipiu.net


t

.i U G. e s t a NO at e fie s olan - 25 LUGLIO

w w w I 20

G


14

ON LINE. La rete wireless del capoluogo si allarga con il progetto “FiWiFi”

Internet gratis in 120 aree cittadine Antonio Passanese

L’INTERvISTA. Il portavoce Alfonso Bonafede

I grillini avanzano su Firenze “I rottamatori siamo noi”

“I

rottamatori siamo noi”. Silenzio, parlano i grillini. Alle amministrative, con le loro “facce nuove” hanno eletto quattro sindaci in tutta Italia. I sondaggi li danno come secondo schieramento del Paese. Un vero boom quello del Movimento 5 stelle fondato da Beppe Grillo. Che anche a Firenze, avverte il portavoce Alfonso Bonafede, “punta a diventare forza di governo”. Siete i nuovi rottamatori? Renzi vuole rottamare le persone. Noi la politica della casta e dei privilegi. Con voi ha vinto l’antipolitica? Siamo politici con la P maiuscola. Rendiamo ai cittadini le loro istituzioni, con pochi soldi e senza finanziamenti pubblici. I partiti non hanno più alibi. Riuscirete a governare? La governabilità la dà la fondatezza dei nostri programmi, nati dalle proposte

F

irenze si tuffa nel futuro sviluppando una delle reti wireless tra le più ampie a livello nazionale ed europeo. Il progetto, chiamato “FiWiFi”, nasce da un’intesa che vede in prima linea Palazzo Vecchio e Università. La collaborazione tra le due istituzioni è la conseguenza di una convenzione siglata nel 2006 proprio con lo scopo di creare una rete unitaria, che ha già portato negli anni scorsi a estendere l’infrastruttura di rete cittadina in fibra ottica a sedi universitarie e comunali. La piattaforma offrirà un sistema di contenuti gratuiti e illimitati che spaziano dal traffico alle news, dal meteo agli eventi, dalle notizie utili alla cultura, dallo sport alla “Firenze card”, oltre ai contenuti e servizi dei siti universitari. Cliccando sul tasto “with us” si potrà accedere liberamente, e senza alcuna autenticazione, al mondo dell’informazione. La rete wireless di Firenze, con questo progetto, arriva a coprire 120 aree della città tra centro e periferia (l’elenco su www.ilreporter. it), dispiegando in un unico sistema circa 450 hot spot, i punti di accesso alla rete wifi (nel 2009 erano 12) “Si tratta – ha spiegato il sindaco Matteo Renzi – di una nuova scommessa sull’innovazione e sul dinamismo della città, che si aggiunge al portale Open data, alla possibilità di pagare la mensa scolastica o una multa

politica

Giugno 2012

on line, di salire sull’autobus con il biglietto elettronico o di pagare il parcheggio con il telepass. Vogliamo – ha aggiunto – dimostrare che l’innovazione tecnologica non è una cosa da addetti ai lavori ma può cambiare la vita quotidiana delle persone”. FiWiFi offrirà un’unica porta di accesso per diversi modi di navigazione. Una volta andati al punto di accesso con il proprio pc o smartphone, si aprirà una schermata con la rete Wifi. Cliccando sulle icone si potrà innanzitutto accedere liberamente a internet (due ore gratuite, anche frazionate, e 300 Mb di

traffico al giorno). Oltre alle solite credenziali via cellulare sarà possibile, per studenti e docenti, utilizzare username e password dell’Università. In alternativa, per i cittadini utenti dei servizi on line del Comune, si potrà accedere attraverso l’identità già ottenuta presso gli Urp. Potranno poi accedere le decine di migliaia di fruitori del circuito bibliotecario fiorentino (Biblio Paas) e della rete comunale Paas. In prospettiva saranno studiate anche modalità di accesso ad hoc per i turisti. Il costo dell’investimento è stato di circa cinquantamila euro.

I politici “trombati” ci strizzano l’occhio della gente e stesi da figure competenti. Il successo di Pizzarotti a Parma sembra dovuto anche ai voti del Pdl. I voti non sono di nessuno, solo della gente. Sa quanti politici trombati, di destra e di sinistra, mi hanno chiamato per farsi avanti dopo il nostro exploit? Chi ci strizza l’occhio si aspetta un ritorno. Con noi se lo possono scordare. Facciamo alleanze solo coi comitati e i movimenti.

alfonso bonafede

Grillo punta al Parlamento, come sceglierà i candidati? A livello locale facciamo primarie interne. Per le politiche aspettiamo direttive da Grillo. Organizzarci a livello nazionale è la nostra sfida. Lei si candiderà? Sarà il M5s a dirlo. Nel 2009 corse per Palazzo Vecchio: andò male. Al prossimo giro? Stiamo già lavorando al programma. Sarà alternativo a quello di Renzi. Dispiace che la città non abbia certezze sulle intenzioni future del sindaco. Firenze merita un sindaco a tempo pieno. I vostri punti? No al tunnel Tav, no all’inceneritore a Case Passerini, no alla privatizzazione di Ataf. Ci sarà qualche sì? Più partecipazione dei cittadini, un sistema di trasporto pubblico ecologico e sostenibile, investimenti in rinnovabili, /V.B. istruzione e asili nido.

1218284


Giornale di informazione del Comune N.06 - giugno 2012 IL COMUNE DI FIESOLE SU TWITTER E FACEBOOK

@ComuneFiesole (http://twitter.com/comunefiesole) Comune di Fiesole (http://www.facebook.com/comunefiesole#!/comunefiesole). Il Comune e i cittadini sono così più vicini…a distanza di un solo click!

ESTATE FIESOLANA 2012

IL GRANDE JAZZ E’ ALL’ESTATE FIESOLANA CON NOMI INTERNAZIONALI IN ESCUSIVA ITALIANA, TORNA IL TEATRO CON ATTORI E PROTAGONISTI DEL GRANDE E PICCOLO SCHERMO, Il PREMIO FIESOLE AI MAESTRI DEL CINEMA SI RINNOVA, MENTRE LA CLASSICA ESCE DALLE CHIESE E INVADE FIESOLE CON PROVE APERTE, LEZIONI E INCONTRI Un firmamento di star alla 65a Estate Fiesolana che ospita, come ogni anno, in un mese di spettacoli dal 20 giugno al 25 luglio, nomi della scena internazionale, alcuni divenuti leggenda come Gilberto Gil (23/7), ambasciatore culturale del Brasile sul palco del Teatro Romano, il contrabbassista Dave Holland (17/7) con il suo quartetto “Prism” e Richard Galliano (10/7) e la sua fisarmonica. Il chitarrista americano Eric Johnson (14/7), oltre al suo concerto, presenta eccezionalmente una Masterclass che si terrà in sole due date europee: a Fiesole e Londra. Non mancano nomi italiani di spessore, come quello di Toni Servillo (30/6), insignito del Premio Fiesole ai Maestri del Cinema, e che quest’anno estende i suoi confini dalla figura del regista a quella dell’attore e come quello di Marco Paolini (20/7) che nel suo monologo tratto e ispirato all’opera di Jack London racconta il rapporto fra uomo e natura alla ricerca del senso del limite. Tre sono le nuove produzioni in prima nazionale: il 25 giugno, nei 10 anni dalla scomparsa, inaugura il festival un omaggio particolare allo scultore e pittore fra i più significativi del Novecento, Venturino Venturi. Una lettura-spettacolo su testi inediti di Venturi è affidata all’interpretazione di Vinicio Marchioni, divenuto famoso nel ruolo del Freddo nella fortunata serie ‘Romanzo Criminale’ sulla Banda della Magliana, e premiato al Festival di Venezia come miglior attore con il film ‘20 sigarette’. Nella ricorrenza dei 20 anni dalla morte di padre Balducci, i Chille de la balanza presentano, in collaborazione con la Fondazione Balducci, lo spettacolo–conversazione ‘L’uomo planetario’ sulla figura e le opere dello scrittore, teologo ed intellettuale di Santa Fiora. Parole, immagini del tempo, interviste e riflessioni con la voce viva dello stesso Balducci (2/7). Nell’omaggio a Sergio Endrigo, Simone Cristicchi, unito a Endrigo da un rapporto di amicizia e da una collaborazione artistica, darà voce ai suoi brani struggenti, ironici e attuali in versione orchestrale, accostati al concerto di Mozart per pianoforte e orchestra in re min. KV466 – in linea con la filosofia dei Nem che producono l’evento – per una serata di musica rara e preziosa (4/7). Il Premio Fiesole ai Maestri del Cinema è fissato per il 30 giugno in una veste rinnovata che estende anche all’attore il titolo di Maestro e lo fa con un grande interprete della scuola napoletana, Toni Servillo che incontrerà il pubblico alle ore 18.30; a seguire la premiazione e la proiezione del film di Paolo Sorrentino “Le conseguenze dell’amore”. Il Premio si sposterà poi a Firenze con una rassegna di sette giorni alle Murate. Il Jazz è e rimane il cuore pulsante dell’Estate Fiesolana con Vivere Jazz che vede nomi di alto livello artistico avvicendarsi sul palco del teatro romano: dagli stranieri Dave Holland, Richard Galliano, Gilberto Gil all’italiano Francesco Bearzatti nel suo nuovo progetto con il Tinissima quartet, dedicato a Malcolm X. Novità di quest’anno il coinvolgimento anche del Comune di Vaglia con due concerti a ingresso libero, quello del Luca Gelli quartet e del Gelli Sargenti De Donato trio (13/7) (20/7). La classica esce dalle chiese per conquistare vari luoghi fiesolani e propone pagine immortali come il Requiem, brano del successo internazionale di Brahms (14/7), a fianco del neonato festival a cura della Scuola di Musica di Fiesole dal titolo Spazi armonici di cui è protagonista l’Orchestra Giovanile Italiana. Da 17 al 25 luglio, sono i luoghi più suggestivi del centro di Fiesole a riempirsi di musica con lezioni, prove aperte, incontri e concerti. I giovani strumentisti dell’OGI, sotto la guida dei loro docenti, si disporranno in formazioni cameristiche, dal quintetto all’ensemble orchestrale, per collaborare con musicisti di fama internazionale, quali il pianista Pietro De Maria, il Quartetto di Cremona ed il violinista Giuliano Carmignola. Fuori dalle sezioni del festival molti gli altri eventi in programma fra teatro, danza e musica. Per citarne alcuni: “1478 La Congiura”, ovvero la congiura dei Pazzi, messa in scena nell’ambito de Il Mese Mediceo, vede volti televisivi sul palco, fra cui accanto alla straordinaria Fiorenza Brogi, il giovane e dinamico Daniele Favilli (conosciuto dal grande pubblico per aver interpretato “Un posto al sole”), Francesco Acquaroli, affascinante interprete nel film ‘Diaz’, e Alessandro Riccio, ideatore, regista e interprete di Lorenzo il Magnifico (11-12/7); “Maria Stuarda” con la partecipazione del ballerino professionista del programma “Amici” Francesco Mariottini in uno spettacolo che mette in scena 16 artisti fra attori e danzatori (19/7). Infine, non manca l’arte con la mostra personale presso l’Area Archeologica dello scultore Giuseppe Gavazzi, Fiorino alla Biennale Internazionale d’Arte di Firenze, Cavaliere della Repubblica in qualità di pittore, scultore, restauratore, il quale espone fino al 30 agosto ventisei sculture in legno e bronzo. Info: www.estatefiesolana.it. INFORMAZIONI E PREVENDITE Biglietteria del Teatro Romano, via Portigiani 3, Fiesole, tel. 055.5961293 (ore 10 -18.30) Circuito regionale Box office www.boxol.it - www.ticketone.it.

Vendita dei biglietti alla biglietteria del Teatro Romano la sera stessa dello spettacolo (dalle ore 20.30). I residenti nel Comune di Fiesole e nel Comune di Vaglia hanno diritto al biglietto ridotto agli spettacoli contrassegnati dall’asterisco. PROGRAMMA ANTEPRIME Mercoledì 20 giugno – ore 21.30 – Teatro Romano Centri di Attività Teatrale del Comune di Fiesole - Associazione Maga Magò C’ERA UNA VOLTA IN ITALIA - spettacolo garibaldino Daniele Caini, Erik Haglund, Matteo Materassi, ideazione e regia con i ragazzi dei Centri di Attività Teatrale del Comune di Fiesole con la partecipazione straordinaria del “Coro Novecento” di Fiesole e della Fanfara Garibaldina Ingresso libero Giovedì 21 giugno - ore 21.15 – Basilica di S. Alessandro La Festa della Musica I – PREMIO ABBIATI PER LA SCUOLA * ORCHESTRA DEI RAGAZZI Edoardo Rosadini, direttore -Musiche di H. Biber, A. Vivaldi, L. Mozart, G.P. Telemann Ingresso: € 5 int. - € 2 rid. CINEMA Sabato 30 giugno – Fiesole, Teatro Romano in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana e Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani * PREMIO FIESOLE AI MAESTRI DEL CINEMA TONI SERVILLO ore 18.30 incontro con il pubblico ore 21.30 cerimonia di premiazione con concerto a seguire la proiezione del film L’uomo in più di Paolo Sorrentino (2001) Ingresso: € 10 int. – € 6 rid. RASSEGNA Luglio - Firenze, Cortile delle Murate Morte di un matematico napoletano di Mario Martone (1992) Le conseguenze dell’amore di Paolo Sorrentino (2004) La ragazza del lago di Andrea Molaioli (2007) Gomorra di Matteo Garrone (2008) Il divo di Paolo Sorrentino (2008) Una vita tranquilla di Claudio Cupellini (2010) Il gioiellino di Andrea Molaioli (2011) JAZZ Lunedì 9 luglio – ore 21.30- Fiesole, Teatro Romano Music Pool * BEARZATTI TINISSIMA Quartet in “X” (Malcom!) Francesco Bearzatti, sax tenore e clarinetto - Giovanni Falzone, tromba Danilo Gallo, basso - Zeno de Rossi, batteria. Ingresso: € 15 int. - € 13 rid. Martedì 10 luglio – ore 21.30 – Fiesole, Teatro Romano Music Pool * RICHARD GALLIANO “OMAGGIO A NINO ROTA” Richard Galliano, fisarmonica - Flavio Boltro, tromba - Mauro Negri, saxofono – Furio Di Castri, basso - Mattia Barbieri, batteria. Ingresso: I sett. € 26 int. – € 23 rid., II sett. € 24 int. - € 22 rid. Martedì 17 luglio – ore 21.00 - Fiesole, Teatro Romano Music Pool * GAGA QUARTET a seguire * THE HOLLAND “PRISM” Dave Holland, contrabbasso - Kevin Eubanks, chitarra – Craig Taborn, piano - Eric Harland, batteria. Ingresso: € 22 int. - € 20 rid. Lunedì 23 luglio – ore 21.30 - Fiesole, Teatro Romano in collaborazione con il Comune di Firenze Music Pool * GILBERTO GIL in “THE STRING CONCERT AND THE RHYTHM MACHINES” Gilberto Gil, chitarra e voce - Bem Gil, chitarra - Jaques Morelenbaum, violoncello - Nicolas Krassik, violino - Gustavo di Dalva, percussioni elettroniche. Ingresso: I sett. € 32 int. – € 30 rid, II sett. € 26 int. - € 24 rid. Mercoledì 25 luglio - ore 21.30 – Firenze, Cavea del Nuovo Teatro dell’Opera in collaborazione con il Comune di Firenze Music Pool RACHELLE FERREL Venerdì 13 luglio – ore 21.30 – Pratolino, Giardino della Biblioteca Comunale Nem-Nuovi Eventi Musicali LUCA GELLI QUARTET

www.comune.fiesole.fi.it informazioni 055/055 Luca Gelli, composizioni, chitarre - Francesco Cherubini, batteria - Matteo Giannetti, basso, contrabbasso - Leonardo Volo, tastiere. Ingresso libero Venerdì 20 luglio - ore 21.30 – Pratolino, Giardino della Biblioteca Comunale Nem - Nuovi Eventi Musicali GELLI-SARGENTI-DE DONATO TRIO Soul e dintorni Luca Gelli, chitarra acustica - Andrea De Donato, basso acustico - Lucia Sargenti, voce. Ingresso libero CLASSICA Domenica 8 luglio – 21.30 – Fiesole, Teatro Romano * CLAUDIA BOMBARDELLA “IL RISVEGLIO” Claudia Bombardella, voce, sax, baritono, clarinetti Francesca Macchione, violino - Eleonora Macchione, violino - Matilde Orsecci, viola - Weronika Kulpa, violoncello, Riccardo Ragno, contrabbasso Coro Animae Voces Edoardo Materassi, direttore Si ringrazia la Fondazione Tommasino Bacciotti per la collaborazione. Alla Fondazione sarà devoluto un contributo per la realizzazione del progetto “Case accoglienza”. www.tommasino.org Ingresso: I sett. € 20 int. – € 18 rid. – II sett. € 18 int.- € 16 rid. Venerdì 13 luglio- ore 21.15 – Fiesole, Basilica di S. Alessandro Fondazione Scuola di Musica di Fiesole * NUOVI TALENTI Midori Maruyama, viola - Emanuele Bastanzetti, violino - Olivia Gigli flauto Quartetto Arquà Ingresso: € 5 int.- € 2 rid. Sabato 14 luglio – ore 21.15– Fiesole, Basilica di Sant’Alessandro Nem-Nuovi Eventi Musicali in collaborazione con il Conservatorio Giovan Battista Martini di Bologna * JOHANNES BRAHMS – EIN DEUTSCHES REQUIEM Versione originale per soli coro e pianoforte a 4 mani Coro da camera di Bologna - Marco Gaggini, Matteo Fossi, pianoforte Pierpaolo Scattolin, direttore Ingresso: €11 int. - € 8 rid. Fondazione Scuola di Musica di Fiesole SPAZI ARMONICI Festival dell’Orchestra Giovanile Italiana - 1a edizione Martedì 17 luglio - ore 20.30 – Fiesole, Basilica di S. Alessandro * SUONANDO CON IL QUARTETTO Robert Schumann, Quintetto con pianoforte in Mi bemolle maggiore op. 44 Quartetto di Cremona Cristiano Gualco, violino Paolo Andreoli, violino Simone Gramaglia, viola Giovanni Scaglione, violoncello Giuliano Graniti, pianoforte Anton Webern, Langsamer Satz Quartetto di Cremona Dmitrij Šostakovič, Quintetto con pianoforte in sol minore op. 57 Quartetto di Cremona Giulia Lazzareschi, pianoforte Ingresso: € 10 int. – € 7 rid. – € 2 rid. allievi Scuola di Musica di Fiesole Mercoledì 18 luglio - ore 21.15 – Fiesole, Basilica di S. Alessandro * I MAESTRI DELL’OGI Ludwig van Beethoven, Sonata per corno e pianoforte in Fa maggiore op. 17 Paul Dukas, Villanelle Guido Corti, corno Andrea Lucchesini, pianoforte Gabriel Faure, Quartetto con pianoforte in do minore op. 15 Alina Company, violino Antonello Farulli, viola Andrea Nannoni, violoncello Tiziano Mealli, pianoforte Ingresso: € 10 int. – € 7 rid. – € 2 rid. allievi Scuola di Musica di Fiesole Giovedì 19 luglio - ore 19.00 – Fiesole, Casa Marchini Carrozza


Conferenza incontro DEMOCRAZIA E MUSICA Con la partecipazione di Gherardo Colombo Giovedì 19 luglio ore 20.30 – Fiesole, Basilica di S. Alessandro * I GRANDI GRUPPI DELL’OGI Aaron Copland, Fanfare for the Common Man Leonard Bernstein, Fanfare (for the 25th Anniversary of the High School of Music and Art, New York City) Leonard Bernstein, Dance Suite Richard Strauss, Serenata in Mi bemolle maggiore per 13 strumenti a fiato, op. 7 Giampaolo Testoni, Divertimento per 14 strumenti, op. 31 Igor Stravinskij, Pulcinella, Suite Gruppi da camera dell’Orchestra Giovanile Italiana Ingresso: € 5 int. – € 2 rid. Venerdì 20 luglio - ore 20.30 – Fiesole, Basilica di S. Alessandro * I CAMERISTI DELL’OGI 1 Antonin Dvořak, Quintetto con pianoforte n.2 in La maggiore, op.81 Teona Kazishvili, violino Alessandro Sgarabottolo, violino Andrea Cagnin, viola Peter Krause, violoncello Giuliano Graniti, pianoforte Johannes Brahms, Sestetto per archi n.1 in Si bemolle maggiore, op.18 Alice Milan, violino Luigi Presta, violino Laura Hernandez Garcia, viola Francesca Profeta, viola Enrico Graziani, voiloncello Lisa Napoleone, violoncello Ingresso: € 5 int. – € 2 rid. Sabato 21 luglio - ore 21.15 – Fiesole, Chiostro del Convento di San Francesco * DAL BAROCCO A SCHUBERT Francesco Geminiani, Concerto grosso n. 6 in re minore dall’op. 5 n. 12 “La Follia” di A. Corelli Gruppi da camera dell’Orchestra Giovanile Italiana Franz Schubert, Quintetto per archi in Do maggiore D956 (op. posth. 163) Lorenzo Vicari, violino Silvia Stella, violino Clara Belladone, viola Giacomo Grespan, violoncello Simone De Sena, violoncello Ingresso: € 5 int. – € 2 rid. Domenica 22 luglio - ore 21.15 – Fiesole, Basilica di S. Alessandro * PIETRO DE MARIA IN QUINTETTO Wolfgang Amadeus Mozart, Quintetto per pianoforte e fiati in Mi bemolle maggiore, KV452 Valeria Manai, oboe Sara Cazzanelli, clarinetto Cynthia Colombo, fagotto Tea Pagliarini, corno Pietro De Maria, pianoforte Franz Schubert, Quintetto per pianoforte e archi in La maggiore “La trota” D667 (op. posth. 114) Alice Milan, violino Francesca Profeta, viola Enrico Graziani, violoncello Lucio Corenzi, contrabbasso Pietro De Maria, pianoforte Ingresso: € 10 int. – € 7 rid. – € 2 rid. allievi Scuola di Musica di Fiesole Lunedì 23 luglio - ore 19.00 – Fiesole, Casa Marchini Carrozza Conferenza Incontro NUOVE PROPOSTE MUSICALI Con la partecipazione di Giorgio Battistelli Lunedì 23 luglio - ore 20.30 – Fiesole, Basilica di S. Alessandro * MUSICA E CULTURA: GIORGIO BATTISTELLI Renato Rivolta, direttore Giorgio Battistelli, Inventis facile est addere (18’) Giorgio Battistelli, Erlebnis, per ensemble Giorgio Battistelli, Truth, per ensemble Gruppi da camera dell’Orchestra Giovanile Italiana Ingresso: € 5 int. – € 2 rid. Martedì 24 luglio - ore 21.15 – Fiesole, Basilica di S. Alessandro * TUTTO HAYDN CON GIULIANO CARMIGNOLA Franz Joseph Haydn, Concerto per violino n. 1 in Do maggiore Hob.VIIa:1 Franz Joseph Haydn, Concerto per violino n. 3 in La maggiore Hob.VIIa:3 Franz Joseph Haydn,

Concerto per violino n. 4 in Sol maggiore Hob.VIIa:4 Gruppi da camera dell’Orchestra Giovanile Italiana Giuliano Carmignola, solista e direttore Ingresso: € 10 int. – € 7 rid. – € 2 rid. allievi Scuola di Musica di Fiesole Mercoledì 25 luglio - ore 20.30 – chiostro del Convento di San Francesco * I CAMERISTI DELL’OGI 2 Ludwig van Beethoven, Quartetto per archi in Si bemolle maggiore op. 18 n. 6 Tommaso Angelini, violino Giulia Alessio, violino Andrea Bertanzon, viola Camillo Cabassi, violoncello Wolfgang Amadeus Mozart, Quintetto per archi in Do maggiore K515 Teona Kazishvili, violino Giulia Gori, violino Luna Michele, viola Andrea Cagnin, viola Peter Krause, violoncello Ingresso: € 5 int. – € 2 rid. ALTRI EVENTI Lunedì 25 giugno – ore 21.30 – Fiesole, Teatro Romano Firenze Film in collaborazione con Casa Venturi- Archivio Venturino Venturi - Prima assoluta * VINICIO MARCHIONI in “RIDEVA LA NOTTE” lettura-spettacolo di testi inediti di Venturino Venturi Ingresso: € 15 int. – € 10 rid. Lunedì 2 luglio – ore 21.30 – Fiesole, Teatro Romano Chille de la Balanza - Fondazione Balducci - Prima assoluta * L’UOMO PLANETARIO di e con Claudio Ascoli, liberamente riferito alle opere e alla vita di Padre Ernesto Balducci Ingresso: posto unico € 15 int. – € 12 rid. Mercoledì 4 luglio – ore 21.30 - Fiesole, Teatro Romano Nem-Nuovi Eventi Musicali - Prima assoluta * SIMONE CRISTICCHI PER SERGIO ENDRIGO Musiche di S. Endrigo, W. A. Mozart (concerto per pianoforte e orchestra Kv466) Orchestra da camera I Nostri Tempi Ospite speciale, Claudia Endrigo Ingresso: I sett. € 24 - € 21 rid., II sett. € 22 - € 19 rid., III sett. € 17 Sabato 14 luglio – ore 21.30 - Fiesole, Teatro Romano Prg ERIC JOHNSON “THE TEXAS TONE RANGER” Eric Johnson, voce e chitarra Ingresso: I sett. € 28 - II sett. € 22 Domenica 15 luglio – ore 19.00 - Fiesole, Teatro Romano MMI Empoli e MMI Firenze in collaborazione con PRG MASTERCLASS DI ERIC JOHNSON Quota di adesione: € 70 info e prevendite: mmiempoli@virgilio.it Venerdì 20 luglio – ore 21.30 - Fiesole, Teatro Romano Teatro Puccini Associazione presenta una produzione Jolefilm MARCO PAOLINI in “DEDICATO A JACK LONDON” Ingresso: I sett. € 21, II sett. non numerato € 17 EVENTI COLLATERALI Martedì 26 giugno - ore 21.30 – Fiesole, Teatro Romano Nem-Nuovi Eventi Musicali GIANLUIGI TOSTO in OMERO - ILIADE Gianluigi Tosto, voce e strumenti - traduzione di Vincenzo Monti Ingresso: € 14 int. - € 11 rid. Venerdì 29 giugno - ore 21.30– Fiesole, Teatro Romano Nem-Nuovi Eventi Musicali GIANLUIGI TOSTO in OMERO – ODISSEA Gianluigi Tosto, voce e strumenti - traduzione di Vincenzo Monti Ingresso: € 14 int. - € 11 rid. - abbonamento ai due spettacoli € 20 - 16 rid Sabato 7 luglio – ore 21.30- Fiesole, Teatro Romano Magno Prog – Nem-Nuovi Eventi Musicali ROCKY HORROR LIVE CONCERT SHOW Regia di Riccardo Giannini Ingresso: I sett. € 24 - 21 rid., II sett. € 22 - € 19 rid. Mercoledì 11 e giovedì 12 luglio - ore 21.30 – Fiesole, Teatro Romano Il Mese Mediceo 1478: LA CONGIURA Scritto e diretto da Alessandro Riccio con Fiorenza Brogi, Francesco Acquaroli, Daniele Favilli, Alessandro Riccio Dagmar Elisabeth Mecca, costumi, Alessandro Meozzi, scene e luci Ingresso: posto unico € 15 int. – € 12 rid. Giovedì 19 luglio – ore 21.30 - Fiesole, Teatro Romano Emox Balletto MARIA STUARDA Danza e prosa da Friederich Schiller - Beatrice Paoleschi, direzione, regia e coreografie - Stefano Burbi, musiche - Santi Rinciari, costumi. Con la partecipazione di Francesco Mariottini Ingresso: posto unico € 15 Mercoledì 25 luglio – ore 21.30 - Fiesole, Teatro Romano NO MORE SLAVERY LIFE FOR CHILDREN concerto con orchestra, coro e ballerini Ella Armstrong, voce solista - Fabio Vannini, piano Ingresso: € 20 ARTE fino al 31 agosto – Fiesole, Area Archeologica GIUSEPPE GAVAZZI: “LA FIGURA RIVELATA” Apertura tutti i giorni ore 10-19

MOSTRA: ANNA CIONINI - “LA LUCE DELL’ANIMA”

Trenta dipinti ispirati alla bellezza classica, quella che i grandi maestri antichi ebbero a immortalare attraverso scene, paesaggi e figure rimasti indelebili nell’immaginario collettivo. “La luce dell’anima” è il titolo della mostra di Anna Cionini, ospitata nella Sala Costantini del Museo Archeologico di Fiesole (via Portigiani, 9). L’esposizione verrà inaugurata giovedì 14 giugno alle ore 17.30 e resterà aperta fino al 15 luglio (orario: tutti i giorni 10 – 19). L’opera di Anna Cionini, più volte avvicinata con superficialità a quella di Botero e Antonio Bueno, guarda in realtà ad un ordine classico, che trova suggestive propaggini nel “ritorno all’ordine” di inizio Novecento. Una mostra, questa, destinata ad emozionare e ad affascinare coloro i quali alla pittura sono soliti guardare con l’occhio del cuore. CURATELA: Giovanni Faccenda COSTO BIGLIETTO: intero 12 euro, ridotto 8 euro, famiglie 24 euro. Il biglietto è cumulativo e comprende l’entrata, oltre che alla mostra di Anna Cionini, ai Musei di Fiesole, dove contemporaneamente è in programma la mostra “La figura rivelata” di Giuseppe Gavazzi.

IL SUONO DELLA MUSICA NEI QUADRI DI GIULIANO PINI

Il Comune di Fiesole rende omaggio al grande pittore Giuliano Pini organizzando una mostra nel mese di luglio, ospitata nella Sala del Basolato del Municipio (piazza Mino). L’esposizione segue quella dedicata al Maestro dalla Provincia di Firenze che si tiene a giugno presso Palazzo Medici Riccardi. L’iniziativa continua nella strada intrapresa in questi anni dall’assessorato alla Cultura del Comune e che si muove nell’impegno verso la valorizzazione della pittura toscana del ‘900 e contemporanea con esposizioni dedicate agli artisti maggiormente rappresentativi. Per la mostra di Fiesole sono state scelte opere (oli su tela di grandi dimensioni) del periodo wagneriano di Giuliano Pini, che ben si legano non solo al programma dell’Estate Fiesolana che sarà, al momento, in pieno svolgimento, quanto, anche, al cosiddetto “festival nel festival” organizzato nello stesso periodo dalla Scuola di Musica di Fiesole su repertorio classico e che vedrà come scenario, fra i luoghi della musica, piazza Mino e la stessa Sala del Basolato.

“IL PAESAGGIO DELL’IO” DEGLI ARTISTI TOSCANI

Vedute dal margine dell’immaginario. Un percorso attraverso le immagini imperniate sul tema del paesaggio concepito come ritratto interiore, connotazione d’interni ed esterni dove la riconoscibilità del contesto, dell’ambiente o delle figure è di secondaria importanza o comunque pretestuale. “Il paesaggio dell’Io” è il titolo della mostra , curata da Andrea Mello e Nicola Nuti, ospitata nella Sala del Basolato del Municipio di Fiesole (piazza Mino). L’esposizione verrà inaugurata martedì 12 giugno alle ore 17 e resterà aperta fino all’1 luglio. Si tratta di una rassegna in contro tendenza, poiché affida la ricognizione sul visibile ad artisti che coltivano da sempre valori pittorici tradizionali, seppure orientati all’evoluzione di forma e pensiero in senso contemporaneo. Dall’evidenza figurativa alla dissolvenza dei connotati riconoscibili. L’uomo posto sul confine tra appartenenza e straniamento rispetto al suo habitat: un’indagine sulla percezione ambigua e ambivalente della nostra realtà. La mostra vuole essere una ricognizione sulle relazioni, implicite o esplicite, tra la percezione visiva del paesaggio e la sua valenza filtrata nella dimensione interiore; tra recuperi di memoria e una geografia esistenziale destinata a dilatare i confini in una specie di limbo emotivo. Gli autori, tutti toscani, Stefano Bruschi, Gianni Cacciarini, Alessandro Ceni, Luigi Doni, Mario Fallani, Kiki Franceschi, Paolo Giorgi, rappresentano, con le loro opere il palcoscenico delle emozioni e inquietudini della nostra epoca. Una rassegna pensata anche per restituire dignità di racconto corale e pertinenza storica a quella forma di rappresentazione visiva, primitiva ed eletta, che è la pittura, la costruzione dell’immagine significativa. Pittura, quindi, come fucina delle idee, a cui, come affermano i curatori dell’esposizione, “è doveroso restituire maggiore visibilità sul territorio”.

ALLA SCOPERTA DI FIESOLE IN BICI

Il piacere di scoprire Fiesole in bicicletta, un territorio vario e ricco di imprevedibili e splendidi percorsi. Le due ruote come riscoperta di un viaggiare lento e sostenibile. Percorrere i sentieri e le strade di Fiesole in bici è possibile grazie all’iniziativa “Fiesole bike: tra natura e cultura” organizzata dal Comune di Fiesole (e che rientra nelle attività del Progetto Regionale “Osservatori Turistici di Destinazione”). Si tratta di itinerari “turistici” non competitivi, gratuiti, tutti accompagnati e condotti da preparate guide ambientali-escursionistiche, della durata di circa quattro ore. I percorsi, in programma fino a settembre, si suddividono in: base (percorso bike trekking alla portata di tutti i ciclisti per pendenza e lunghezza), medio (percorso cross country che per pendenza e lunghezza richiede un allenamento medio) ed esperto (percorso cross country - all mountain che, per pendenza e lunghezza, richiede un ottimo allenamento). L’età minima per partecipare è 14 anni e per i minorenni è comunque necessario essere accompagnati da un adulto. Le escursioni sono gratuite e devono essere prenotate entro le ore 12 del venerdì precedente ogni singolo tour ai seguenti numeri telefonici: 055.5961311 – 055.5961323. Per ulteriori informazioni: www.fiesoleforyou.it, www.fiesolebike.it info@fiesolebike.it - tel. 345.3350926. Ufficio Informazioni Turistiche, via Portigiani, 3 – Fiesole, tel. 055.5961323, 055.5961311, 055.5961256, info. turismo@comune.fiesole.fi.it. Il 10 giugno – e poi il 16 settembre – l’escursione porterà “Alla scoperta delle colline fiesolane” (24 km, 17 andata e 7 ritorno – facoltativo. Per noleggiare la bici ritrovo a Fiesole, piazza Mino ore 85.0 capolinea bus 7; per chi ha la bici ritrovo a Olmo – Torre di Buiano via dei Bosconi, 58 ore 9.40). Si passerà attraverso un paesaggio agreste con un intenso e facile itinerario immersi nella tipica campagna fiesolana. Fra leggende, miti, contadini e scalpellini, aggirando Montececeri, famoso per l’estrazione e la lavorazione della pietra serena e per essere il luogo dove secondo la leggenda Leonardo da Vinci fece volare il primo uomo, il percorso raggiungerà prima Villa Peyron, poi Castel di Poggio. Il tour scenderà poi


verso Settignano e da qui proseguirà verso Firenze immergendosi nella campagna fiorentina fra distese di olivi, castelli neogotici e splendide ville. Ritorno a Fiesole per il borgo di Maiano. “Sul tetto di Fiesole”, in calendario il 30 giugno – e poi il 29 settembre – (20km. Partenza ore 9, ritrovo dei partecipanti piazza Mino davanti al Municipio, ore 8.45) è un tour per gli amanti degli itinerari off-road e dei singletrack più spericolati, ma anche per chi preferisce soffermarsi ad ammirare la natura. Un continuo saliscendi passando dal Monte Fanna e San Clemente, fino a Poggio Pratone, il punto più alto di Fiesole da cui si gode una vista del territorio a 360°. Tracce archeologiche e tradizioni popolari collegano tali luoghi agli etruschi, ai romani e ai longobardi. Qui nel secolo passato era solito recarsi a passeggiare e meditare lo scrittore fiorentino Bruno Cicognani, al cui ricordo è posta una stele. Passando da via dell’Acquinvoglio, dal significato onomatopeico che ricorda il gorgoglio dell’acqua della vicina sorgente e da cui forse aveva origine l’acquedotto romano, e via del Bargellino, il percorso farà ritorno a Fiesole. Appuntamento in notturna il 7 luglio con “La lucciolata” con cena al ristorante Dino (20 km. Obbligatori: luce anteriore e posteriore, giubbino catarifrangenti. Partenza da Fiesole ore 18.30, ritrovo dei partecipanti piazza Mino davanti al Municipio, ore 18.15). E’ un itinerario ideale per chi vuole concludere la giornata godendo della frescura delle colline. L’andata al tramonto, nell’ora in cui i colori trasformano i luoghi, poi il ritorno alla scoperta di panorami notturni su Firenze. Da Fiesole si arriverà all’Olmo utilizzando alcune vie campestri immerse nella campagna. All’Olmo, ore 20.30, ci sarà la sosta per una cena (prezzo speciale 15 euro a persona con prenotazioni entro il 4 luglio). Al termine il ritorno a Fiesole.

LE FIGURE DI GIUSEPPE GAVAZZI

Fino al 31 agosto 2012 lo scultore Giuseppe Gavazzi è presente a Fiesole con la mostra “La figura rivelata”: venticinque sculture in legno, bronzo e ghisa realizzate negli ultimi anni, collocate nell’Area archeologica di Fiesole. L’iniziativa rientra nel calendario della 65a Estate Fiesolana. Attorno all’antico Teatro Romano si dipana così un percorso artistico fatto sempre di figure umane anche di grandi dimensioni, spesso femminili, isolate o in gruppo, mai colte in movimento, ma sempre dinamiche nella vitalità interiore che fanno trasparire: stupore, attesa, speranza, sono tutti aspetti che danno al mondo di Gavazzi una dimensione umana, tendenzialmente etica, al limite sacra, con un preciso senso del quotidiano, quindi popolare. L’artista non mostra in questa esposizione di essere stato né ispirato né condizionato dall’ambiente: piuttosto, pur entrando in sintonia con esso e instaurando un dialogo, sottolinea le differenze intercorrenti, così dà risalto a due diverse personalità con l’accostare l’originalità del proprio mondo alle precise tracce lasciate dai secoli. Ed il tempo che trascorre nell’avvicendarsi delle stagioni è un altro elemento contenuto nelle sculture di Gavazzi. Compare, inoltre, la proposta del proprio lavoro come frutto dell’operato di un artigiano-artista. A questi temi, Gavazzi ne aggiunge altri: uno è la dimensione contemporanea da lui vissuta quotidianamente e che nelle opere esposte si rintraccia nella loro apparente innocenza espressiva, pur cogliendo sulle stesse superfici le tracce che testimoniano il gesto scultoreo; un altro è la tecnica resa personale per le sue continue sperimentazioni (bronzi non patinati, legni non finiti o bruciati o dipinti). Un terzo è la tensione nervosa che percorre le opere spesso dilatate e umanizzate dai colori. Inoltre, vi è un’assunzione costante, quale soggetto ricorrente, della figura umana intesa come emblematica espressione del vivere. Dunque, nell’opera di Giuseppe Gavazzi proprio la figura, pur sempre riconoscibile nelle sue forme, diviene la massima espressione astrattiva, in quanto costantemente mutevole. Nel catalogo che accompagna la mostra compaiono scritti, tra gli altri, dei due curatori - Lucia Bruni e Federico Napoli - e di Max Seidel. Orario apertura: tutti i giorni 10 – 19. Costo biglietto: intero 12 €, ridotto 8 €(ven-sab-dom con accesso anche al Museo Bandini)                          intero 10 €, ridotto 6 € (dal lun al giov, senza Museo Bandini)

ALLA SCOPERTA DEI PAESAGGI

“VISITE AI GIARDINI DELLE VILLE DI FIESOLE E VAGLIA” Alla scoperta di luoghi di grande fascino. Villa Medici, Villa Montececeri, Villa Nieuwenkamp e ancora Villa San Michele, Villa Peyron, Villa Schifanoia, Villa Rondinelli. E poi ci sono Villa di Bivigliano, Villa Le Balze e Villa Rinuccino. Sono questi i siti che il visitatore può ammirare grazie all’iniziativa “Visite ai Giardini delle Ville di Fiesole e Vaglia” organizzata dall’Unione dei Comune di Fiesole e Vaglia, con la collaborazione dei Musei di Fiesole e dell’AIAPP (Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio). Fino a ottobre – con pausa a luglio e agosto – sono in programma una serie di itinerari che portano alla scoperta di giardini e paesaggi solitamente chiusi al pubblico. Inoltre, durante le visite del 28 giugno a Villa Rinuccino e dell’11 settembre a Villa Rondinelli si terranno anche delle letture a cura dell’Associazione Culturale Ascarè. I visitatori saranno accompagnati di volta in volta da un architetto paesaggista dell’AIAPP che spiegherà loro i segreti e le caratteristiche dei luoghi. Per partecipare occorre prenotarsi il lunedì antecedente la visita prescelta telefonando al numero 055.5961311-323 dalle ore 10 alle ore 14. Il costo del biglietto per le visite è di 5 euro l’intero e 3 euro il ridotto (da 7 a 25 anni e oltre 65 anni). L’ingresso è gratuito per i bambini fino a 6 anni. Di seguito il calendario delle prossime visite. Per il calendario completo www.comune.fiesole.fi.it. Giugno Giovedì 14 Ore 15.00 Villa Peyron Giovedì 21 Ore 16.00 Villa Schifanoia Giovedì 28 Ore 16.00 Villa Rinuccino – letture –

REGOLAMENTO EDILIZIO: APPROVATO L’AGGIORNAMENTO A QUELLO DEL 2007

È stato approvato durante l’ultima seduta del Consiglio comunale il nuovo regolamento edilizio che va ad aggiornare quello del 2007. Oltre al generale adeguamento alle nuove fonti normative e a piccole rettifiche apportate in base all’esperienza attuativa svolta in questi anni, sono state introdotte alcune significative novità. Tra queste l’obbligo, dal 2013, per le richieste di nuova costruzione, di utilizzare tecniche costruttive che garantiscano la classe A con riferimento alla climatizzazione.

Inoltre, l’adeguamento della disciplina relativa alle strutture temporanee con la sua estensione anche alle attività alberghiere e produttive e l’ampliamento da 30 a 90 giorni, fino ad un massimo di 120 giorni annui, del limite temporale per la loro realizzazione senza autorizzazione: sarà necessaria unicamente una semplice comunicazione dell’inizio dei lavori come previsto dalla legge. Con l’approvazione delle modifiche al regolamento edilizio sarà, infine, possibile collocare nelle aree di pertinenza degli edifici piccoli manufatti di dimensioni fino a 4 mq che non abbiano rilevanza edilizia. Il nuovo regolamento, prima che dal Consiglio comunale, aveva avuto l’approvazione dalla Commissione consigliare, la quale aveva stabilito il via libera all’aggiornamento del testo precedente, approvato a fine 2007. Il lavoro, svolto dagli uffici competenti con il supporto della commissione urbanistica, è consistito sostanzialmente nel riallineare i contenuti dell’articolato normativo alle nuove disposizioni legislative che hanno innovato la disciplina e le procedure dei titoli abilitativi per la realizzazione degli interventi edilizi e hanno modificato gli obblighi in materia di risparmio energetico e in materia di produzione di energia elettrica e acqua calda da fonti rinnovabili. Per le pratiche avviate prima dell’approvazione del nuovo regolamento edilizio potrà essere richiesta l’applicazione del regolamento in vigore al momento della loro presentazione.  

BREVI

SAN ROMOLO: FIESOLE FESTEGGIA IL PATRONO

Fiesole si appresta a festeggiare il suo patrono: San Romolo, che ricorre il 6 luglio. Le iniziative per la festa del Santo iniziano già il 29 giugno con uno spettacolo teatrale sotto la Loggia di Santa Maria e proseguono il 3 luglio con il concerto d’organo in Cattedrale (ore 21). Giovedì 5 luglio, oltre al tradizionale Palio, alle ore 21 in Cattedrale si tiene la celebrazione dei Primi Vespri di San Romolo, a seguire gli sbandieratori si esibiranno in un omaggio al Santo patrono. Gli appuntamenti nella giornata dedicata al Santo iniziano alle ore 11 con la Santa Messa Pontificale, alla quale parteciperà anche il Vescovo di Firenze Giuseppe Betori. Nel pomeriggio, alle 17.30, partirà dalla Chiesa di Santa Maria la processione con le reliquie del Santo Patrono, che, dopo aver attraversato le vie della città arriverà fino alla Cattedrale di piazza Mino, dove alle 18 si terrà la messa. Alle 21 si terrà il Concerto della Filarmonica di Fiesole e a concludere le celebrazioni, alle ore 22.30, inizierà lo spettacolo pirotecnico dei fuochi d’artificio. Inoltre in occasione della Festa anche quest’anno si terrà il tradizionale mercato in fiera di San Romolo che si estenderà a tutta via Portigiani. Dalle 7 alle 24 le strade e le aree interessate dal mercato saranno chiuse alla circolazione stradale.

FESTA DEGLI ARTISTI IN PIAZZA DONATELLO

Dal 26 al 28 giugno in piazza Donatello a Firenze si terrà la “Mostra all’aperto” organizzata dal Gruppo Donatello e con il patrocinio del Comune di Fiesole. L’iniziativa parte il 26 giugno con l’inaugurazione della mostra con le autorità del Quartiere e dei Comuni di Firenze e di Fiesole e nel tardo pomeriggio si terrà l’esibizione degli sbandieratori fiorentini al centro piazza. Martedì 27 giugno, mentre prosegue la mostra, per rinvigorire l’antico binomio delle origini Arte-Sport, si svolgerà una corsa podistica non competitiva con partenza e traguardo nella piazza, il tutto sarà curato dalla UISP, GS Maiano. Le associazioni concorrenti riceveranno in premio opere d’arte. Infine, il 28 giugno è in programma l’intervento di una banda musicale e cena di chiusura della manifestazione in piazza con la partecipazione di autorità cittadine ed esponenti del mondo della cultura. Per tale occasione il catalogo della mostra, curato da Gianni Oliveti, conterrà nelle sua prima parte - di oltre 130 pagine - un compendio dell’attività passata, tratto dalle tante testimonianze giornalistiche sulle “mostre in piazza” documentate, nelle sue 63 edizioni, con rare foto di artisti, personaggi e autorità politiche dell’epoca; nelle 80 pagine della seconda parte vedrà invece le opere di tutti gli artisti che espongono in questa XLII edizione.

CAMBIO DI RESIDENZA: ATTIVE LA NUOVE MODALITÀ

A partire dal 9/5/2012 sono cambiate le modalità per effettuare il cambio di residenza. Le nuove disposizioni in materia anagrafica, introdotte dal decreto legge del 9 febbraio 2012, convertito dalla legge n. 35 del 4 aprile 2012, prevedono nuovi modelli approvati dal Ministero dell’Interno e nuove modalità per l’invio degli stessi. Tutte le informazioni utili sono reperibili sul sito web del Comune di Fiesole nel settore SERVIZI indice A - Z alla voce residenza o su quello del Ministero dell’Interno. Coloro che vogliono effettuare la dichiarazione di cambio di residenza, anche all’interno del Comune, debbono fissare un appuntamento direttamente presso l’Ufficio Anagrafe di Fiesole Per informazioni è possibile inviare una e-mail a ufficio.anagrafe@comune.fiesole.fi.it oppure telefonare al numero 055/5961224/289

AUDITORIUM: RIPARTITI I LAVORI

Sono ripartiti da circa un mese i lavori di ripristino all’Auditorium di Fiesole in piazza del Mercato. Gli operai della ditta GEA S.p.A., appaltatrice dei lavori, sono già all’opera per eliminare vizi e difformità, come richiesto dal collaudatore, presenti attualmente nella struttura. Tali lavori “extra” sono tutti a carico dell’impresa e il loro termine è previsto dopo 120 giorni dalla riapertura dei cantieri. I lavori di rimessa in pristino ammontano a 175mila euro e sono tutti a carico della ditta. Il Comune invece, sempre a seguito delle richieste del collaudatore, dovrà occuparsi di una serie di lavori per l’ottimale preservazione della struttura, per una spesa di circa 56mila euro. Il nuovo Auditorium, progettato dall’architetto Emilio Guazzone, allievo di Renzo Piano, sarà utilizzato per spettacoli teatrali, di danza, concerti, cinema e anche per iniziative di tipo congressuale. La struttura si sviluppa su sei livelli e ha un numero complessivo di 312 posti a sedere. Al piano interrato ci sono i locali tecnici, mentre al piano terra il foyer (realizzato in acciaio e cristallo, che penetra per alcuni metri nel corpo della piazza) con l’accesso alla platea e ai servizi per il pubblico. C’è poi il piano

dedicato agli artisti con camerini e spogliatoi. Altro livello, il quarto, è quello con il bar e l’accesso alla galleria. Gli ultimi due piani sono dedicati rispettivamente ai tecnici e alle coperture. Il nuovo Auditorium è dotato anche di una grande terrazza soprastante con accesso indipendente dall’esterno, che sarà aperta a tutti e che si affaccia sulla Valle del Mugnone.

ARTIGIANATO E ANTIQUARIATO IN PIAZZA

Domenica 17 giugno in piazza Mino a Fiesole si tiene la mostra – mercato “Artigiani in piazza”. Dalle 9 della mattina fino alla sera i maestri artigiani espongono le loro creazioni e si cimentano in dimostrazioni dal vivo. Negli stand è possibile ammirare e acquistare dipinti, manufatti in legno, creazioni con fiori secchi, creta e tanti altri oggetti realizzati dalla sapiente creatività degli artigiani. Domenica 1 luglio, sempre nella piazza principale del capoluogo, l’appuntamento è con il Mercato del Piccolo Antiquariato. Dalle 8 e per tutta la giornata, la piazza si riempie di stand che richiamano l’interesse del pubblico per la particolarità e la molteplicità degli oggetti esposti.

VACANZE ANZIANI E TAI -CHI

Chi fosse interessato a iscriversi alle vacanze anziani può contattare lo sportello di “MaiDireVecchio”: il martedì alla Misericordia di Fiesole (Via Marini, 7 - Tel 055.597171), il mercoledì Fratellanza alla FratellanzaPopolare di Caldine (piazza dei Mezzadri, 7 – Tel 055.549166) e il giovedì alla Misericordia sez. di Compiobbi (piazza Etrusca, 5 - Tel 055.6593011). Inoltre, continua il corso di Tai - chi organizzato da “MaidireVecchio” e tenuto dall’istruttore Paolo Pucci, chi fosse interessato può contattarlo al numero 338.6804873. Gli incontri si tengono a Villa Rigoli a Fiesole  (piazza Prato ai Pini).

PERIODO DI ALTO RISCHIO INCENDI

Si ricorda che è in vigore il “periodo a rischio per gli incendi” e sono, quindi, in vigore alcuni divieti in materia di “abbruciamenti”. È’, quindi vietato accendere fuochi nei boschi, nei castagneti da frutto e nella fascia di 200 metri contigua al bosco, agli arbusteti ed agli impianti di arboricoltura da legno. Gli abbruciamenti al di fuori dei boschi e della fascia contigua di 200 metri sono consentiti solo dall’alba alle ore 10 del mattino. E’, comunque, sempre vietata l’accensione di fuochi in caso di vento forte. La mancata osservanza di questi divieti comporta l’applicazione di sanzioni che vanno da un minimo di 120 € ad un massimo di 2.066 €. In caso di avvistamenti di incendi o di emergenze è possibile contattare: - Sala Operativa Unificata Permanente della Regione Toscana: tel. 800425425 - Corpo Forestale dello Stato: 1515 - Vigili del Fuoco: 115

TURNI FARMACIE

Ecco l’elenco dei turni di alcune farmacie del territorio fiesolano per i mesi di giugno e luglio: ••Farmacia Magonio, Girone, via Aretina 10, Tel. 055.6594233 – GIUGNO: domenica 17 e sabato 23. LUGLIO: domenica 1, sabato 7, domenica 15, sabato 21 e domenica 29. ••Farmacia Benvenuti, Compiobbi, via Aretina 194, Tel. 055.6594878 –. GIUGNO: domenica 10, sabato 16, domenica 24 e sabato 30. LUGLIO: domenica 8, sabato 14, domenica 22 e sabato 28. ••Farmacia Perna, Fiesole, Piazza Mino 15, Tel. 055.59214 – GIUGNO: sabato 23 pomeriggio e domenica 24 orario 9.30 – 13 e 16.30 – 20. LUGLIO: sabato 7 pomeriggio, domenica 8 orario 9.30 – 13 e 16.30 – 20, sabato 21 pomeriggio e domenica 22 orario 9.30 – 13 e 16.30 – 20. ••Farmacia delle Caldine, Caldine, piazza dei Mezzadri, Tel. 055.5040028 – GIUGNO: domenica 10. LUGLIO: domenica 29. Inoltre, la farmacia è sempre aperta il sabato dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20.

CALENDARIO DEGLI APPUNTAMENTI ISEE

Per la compilazione dell’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) è possibile chiamare per un appuntamento all’URP al numero telefonico 055.5961239 secondo il seguente calendario: COMPIOBBI: Centro Incontri via Romena, 58 - mercoledì ore 15 – 18. 13 giugno. CALDINE: Fratellanza Popolare della Valle del Mugnone piazza dei Mezzadri, 1° piano stanza 2 -mercoledì ore 9 – 12. 20 giugno. SAN BARTOLO – Casa del Popolo, via dei Cipressini, 6 - mercoledì ore 15 – 18. 27 giugno.

SCUOLA DI MUSICA DI FIESOLE

Mercoledì 13 giugno ore 13.00 – Palazzo Strozzi • Piazza degli Strozzi, Firenze Fiesole Harmonia - Ensemble di fiati Guido Corti, direttore musiche di F. Churchill, A. Menken, M. Levin, F. Churchill, A. Piazzolla, J. Williams, A. Silvestri, H. Mancini, G. Miller, G. Miller ingresso libero Mercoledì 20 giugno ore 13.00 – Palazzo Strozzi • Piazza degli Strozzi, Firenze classe di saxofono di Alda Dalle Lucche Trio Mistral Martina Daga, saxofono soprano/contralto Giada Moretti, saxofono contralto/tenore Giulia Fidenti, saxofono baritono musiche di G. Gershwin, P. Desmond, S. Joplin, AA.VV ingresso libero Giovedì 21 giugno ore 21.00 – Basilica di S. Alessandro • Fiesole La Festa della Musica I Orchestra dei Ragazzi Edoardo Rosadini, direttore musiche di H. Biber, A. Vivaldi, L. Mozart, G. P. Telemann, ingresso: 5 euro, 2 euro ridotto allievi Domenica 24 giugno 2012 dalle ore 10.00 alle ore 23.00 – Villa La Torraccia • San Domenico La Festa della Musica II 10 Luoghi per una giornata di musica musiche di AA.VV. ingresso: 8 euro, 5 euro ridotto, 2 euro ridotto allievi


Voci dal Consiglio

CENTROSINISTRA PER FIESOLE

POPOLO DELLA LIBERTÀ

IMU: FIESOLE TENGA L’ALIQUOTA AL MININO Il bilancio di previsione per il 2012, che il Centrosinistra per Fiesole sosterrà IN ATTESA DI ELIMINARE nel prossimo Consiglio Comunale, è destinato a segnare una svolta impor- UNA TASSA INGIUSTA.

2012: IL BILANCIO SOSTENIBILE

tante per la nostra Città: le entrate correnti copriranno interamente le uscite previste. Da quest’anno non sarà necessario, come accaduto in passato, pianificare alienazioni di parte del patrimonio comunale per far fronte alle voci passive. Si tenga presente che tra le voci di uscita (anno 2012 e precedenti) c’è quella relativa al rimborso della quota capitale dei mutui contratti, che per il nostro comune si aggira oggi intorno a 1,8 milioni di euro; è evidente come tale voce sia da leggersi, oltre che tecnicamente come uscita vera e propria, anche come una “ricapitalizzazione” del patrimonio dell’Ente, nella misura in cui gli investimenti derivanti dall’accensione di tali muti vi erano destinati. Già, i mutui. I vincoli imposti dalla normativa in merito alla soglia massima delle spese per il pagamento della quota interessi (per la quale è previsto un abbattimento superiore al 50% nell’arco di un triennio) comporta l’impossibilità di contrarre nuovi mutui. Questo immobilismo forzato ma anche, per certi versi virtuoso, avrà come ovvia conseguenza l’abbattimento del debito dell’Ente, proseguendo e accelerando la tendenza di riduzione del debito che ha rappresentato una delle sfide più probanti per le Amministrazioni in carica nelle ultime due legislature. Con questo bilancio di previsione, tutte le forze politiche di maggioranza si sentono di affermare con estrema fiducia che questa difficile sfida, che non potrà essere risolta nel breve periodo, è stata indirizzata verso una conclusione positiva, da perseguire con fermezza negli anni a venire ma in uno scenario che dovrebbe avere connotati meno complicati. Un ulteriore e non meno importante motivo di soddisfazione per l’impianto di questo bilancio, è dovuto alla previsione di mantenimento del livello dei servizi offerti che, in uno scenario economico come quello che stiamo vivendo, è da considerarsi un successo. A tal proposito, si tenga presente che mantenere servizi pubblici con impatto economico negativo sul bilancio dell’Ente è una scelta coraggiosa e determinante per la valutazione dell’operato dell’Amministrazione. Facciamo alcuni esempi: il contributo economico al servizio di pre-scuola, le ore di servizi sociali destinate al supporto di cittadini con difficoltà di vario genere (da ricordare come in questo settore è stato necessario aumentare di circa 200 mila euro l’impegno del Comune con la volontà di mantenere il livello dei servizi), il servizio di sorveglianza notturna della polizia municipale (che aiuta a mantenere il livello di microcriminalità nel territorio più basso di altre zone circostanti). E poi ancora due fatti importantissimi: dopo anni diminuirà la tariffa della mensa scolastica e la retta per gli asili nido (questo grazie alle economie realizzate a seguito dell’Unione dei Comuni). Permetteteci un ragionamento conclusivo. Le entrate correnti di un Comune sono costituite dai trasferimenti degli Enti di livello superiore (quasi ridotti al lumicino, duole ripetersi), e dalle entrate tributarie proprie. Questo per capire quale possa essere l’impatto su quello che vorremmo chiamare il “bilancio privato complessivo” della cittadinanza. Sottolineiamo con forza l’aggettivo “complessivo”, perché è a cittadini consapevoli e responsabili che chiediamo di contestualizzare lo sforzo individuale, nel sostenimento di un maggior carico fiscale, in uno scenario generale in cui tale impegno è funzionale all’obiettivo di poter chiedere a patrimoni più consistenti una seppur incompleta (in quanto mancante della componente reddituale) imposta patrimoniale. Con la consapevolezza che da quest’anno la componente relativa alle entrate tributarie proprie avrà un’importanza cruciale sul bilancio comunale, la sfida di questa maggioranza (e delle future amministrazioni) è quella della ricerca della maggior equità possibile in termini di prelievo fiscale. A tal riguardo, abbiamo presentato nel Consiglio Comunale di marzo, un ordine del giorno in cui si è impegnata la Giunta ad analizzare e implementare, ove possibile, l’azione di contrasto all’evasione fiscale alla luce delle recenti novità normative in materia. E’ nostra convinzione che la valutazione dell’operato delle amministrazioni pubbliche debba avvenire in termini di rendicontazione della qualità della spesa pubblica, da misurarsi in termini di livello di servizio pubblico offerto commisurato alla spesa, e non da una rigida impostazione basata sull’assunto che l’unica possibilità di buona amministrazione possa essere quella di riduzione della spesa, quando questa operazione non risponda pienamente ad un principio di equità e di “redistribuzione” della ricchezza, base fondante del concetto di stato sociale che vogliamo e dobbiamo difendere.

Gruppo Consiliare Centrosinistra per Fiesole centrosinistraperfiesole@gmail.com

Il Governo Berlusconi aveva eliminato l’ICI sulla prima casa. Fu una scelta buona e giusta che abbiamo fatto, che rifaremmo e che rifaremo quando torneremo al Governo del Paese. La casa è un bene primario e tassare una proprietà primaria è un atteggiamento “rapace” dello Stato che possiamo tollerare, a fatica, solo in presenza di una situazione grave e temporanea. In questo senso la posizione del PDL è chiara: abbiamo accettato con dolore che il Governo Monti reintroducesse l’IMU solo per fare fronte ad una situazione di emergenza, ma siamo altrettanto fermi nel ribadire che l’IMU sulla prima casa è e deve essere una tassa temporanea da eliminare al più presto. Siamo orgogliosi di aver dimostrato che l’imposta sulla prima casa è un’eccezione quando c’è, non quando non c’è e che la prima casa non può essere tassata se non un tempo di grande difficoltà  come questo che, appunto, è tale solo se dura per un tempo limitatissimo. Al Comune di Fiesole chiediamo di applicare l’aliquota più bassa e di individuare fasce di disagio da esentare a partire dalle famiglie numerose e dalle giovani famiglie o da coloro che vedono gravare sulla prima casa un mutuo. Speriamo poi che presto questa tassa odiosa sia nuovamente eliminata così come fece il Governo Berlusconi e come era previsto nella riforma federale dello Stato avviata dal centro-destra ed interrotta a causa delle dimissioni date dal Presidente Berlusconi solo come atto di grande responsabilità. Il PDL ha il merito di aver messo una parola chiara sull’IMU: sia una tassa temporanea e si preveda fin da ora la sua eliminazione. Del resto le emergenze sono tali se durano poco. Non nascondiamo che avremmo preferito, da parte del Governo Monti, una soluzione meno pesante per le famiglie ma purtroppo gli altri partiti che sostengono questo Governo d’emergenza non hanno, secondo noi, fatto sentire a sufficienza la loro voce. A Fiesole, i cui bilanci sono “malati” e malfermi, chiediamo di non approfittare dell’IMU per tappare qualche buco di troppo.

LABORATORIO PER LA SINISTRA RIFONDAZIONE SILENZI FIESOLANI Speravamo, in questo numero di poter COMUNISTA CITTADINI PER FIESOLE

parlare del bilancio del nostro Comune per il 2012 e, quindi, di potervi dire dove andranno a finire i soldi chiesti in modo così massiccio ai cittadini fiesolani sulle loro case. Ma, nonostante siamo a metà anno, silenzio assoluto, non c’è traccia di questo documento. Perfettamente legale, non discutiamo, visto che i termini sono stati prorogati fino al 30 giugno. Ma, poiché siamo convinti che una sana amministrazione debba approvare il bilancio entro l’inizio dell’anno a cui si riferisce, siamo certi che questo doveva esser fatto.

SOLDI FIESOLANI

Abbiamo cercato di dare uno sguardo sui conti del 2011. Il bilancio, chiuso con un disavanzo di oltre due milioni di euro, non è facilmente leggibile e neppure fotografa la situazione esatta del Comune, grazie anche a norme sui bilanci che sembrano fatte apposta per dubbi e incertezze. Un esempio lo rileviamo nelle spese per la cultura e l’Estate Fiesolana. Il Sindaco, in varie occasioni, ha vantato un cartellone importante per l’Estate 2011 con una spesa di 20.000 euro. Da un’attenta lettura, invece, vediamo una spesa di 58.000 euro, a cui si aggiungono altri 100.000 euro arrivati da altri Enti (Regione, Provincia, ecc.), che sono sempre soldi dei cittadini. Niente da ridire se gli spettacoli fossero di qualità e per un cartellone lungo un’estate. Ma in una situazione come quella attuale, con i cittadini spremuti nei limiti del sostenibile, è davvero il caso di investire tanto denaro per pochi spettacoli rivolti, in gran parte, a una élite di spettatori soprattutto fiorentini?

DISAGI FIESOLANI

Le recenti elezioni amministrative hanno portato alla ribalta varie liste di protesta etichettate come “antipolitica”. Un dato che dovrebbe essere, invece, seriamente analizzato. Anche la nostra lista, alla sua nascita, fu tacciata di antipolitica, mentre nasceva dalle delusioni di quanti di noi provenivano principalmente dall’area di sinistra e centrosinistra. Questo non si è tradotto in pura protesta, ma si è concretizzato in un programma di governo per la città e in proposte serie e motivate, come quelle sulle politiche socio-sanitarie, sugli aiuti alle famiglie, e sulla tutela ambientale. Proposte che, purtroppo, non vengono ascoltate. Quando capirà, chi vive nei recinti della vecchia politica attenta solo ai suoi particolari interessi, che non si può continuare a ignorare la voce di una politica nuova sorta da un disagio e da un dissenso ormai vastamente avvertibili nella società civile?

12 E 19 MAGGIO ROMA E FIRENZE: DUE MANIFESTAZIONI PER RIALZARE LA TESTA SABATO 12 MAGGIO LA FEDERAZIONE DELLA SINISTRA È TORNATA AD ALZARE LA TESTA. L’ha fatto rimettendosi in marcia e formando un serpentone formato da alcune decine di migliaia di persone. Il colpo d’occhio è straordinario. Da oggi anche l’Italia ha la sua “sinistra contro l’austerità”, come la chiamano i francesi. Si è iscritta, faticando un po’, nel gruppo europeo antiliberista. “Gridiamoglielo in piazza”, a Monti e all’Unione europea, ha vinto la sua prima sfida. È una sinistra che sembra aver compreso fino in fondo la lezione dell’unità, è stato questo il messaggio della piazza, che univa trasversalmente generazioni e condizioni sociali. È stato questo il messaggio dal palco, con il comizio plurale e la presenza dei comunisti di mezza Europa. Da questa manifestazione proponiamo di continuare la battaglia contro la manomissione dell’articolo 18 e contro il Fiscal Compact e proponiamo l’unità della sinistra per costruire un polo di aggregazione politica, culturale e sociale. Si vanno ricomponendo i pezzi di un “fronte” che ha deciso di mettere da parte le divisioni e darsi una forte caratterizzazione nel campo europeo. La cifra del corteo la fanno loro, i tanti, tantissimi giovani che con allegria e fantasia, cantano, ballano, si divertono a sfottere i “tecnici”, quelli che senza tanti scrupoli li stanno privando del futuro. Cantano Bella Ciao e Bandiera rossa. Ottanta pullman hanno portato a Roma compagni e compagne di tutte le età; enorme lo sforzo delle federazioni e non ne manca nessuna: dal Piemonte, dalla Toscana, dalla Calabria, dalla Puglia, dalla Sicilia (a loro va un applauso particolare per ricordare a Grillo che invece la mafia uccide eccome). Ecco lo striscione della Federazione di Pisa; ecco quello di Salerno, Reggio Calabria, Milano, Firenze, Ferrara, Brescia, Perugia, Tivoli, Latina, Piacenza: in una parola tutte. Sfilano l’Unione Inquilini, i palestinesi, famiglie con bambini al seguito, i lavoratori della Irisbus, i gruppi di acquisto, No Tav e anche il Comitato Peppino Impastato di Monza.

SABATO 19 MAGGIO ADERIAMO ALLA MOBILITAZIONE INDETTA DAL COMITATO CONTRO LA PRIVATIZZAZIONE DI ATAF, RITENENDO CHE IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE SIA UN BENE COMUNE LA CUI GESTIONE DEBBA ESSERE PUBBLICA. Perché la privatizzazione di Ataf, avviene in totale dispregio del voto di 171.352 fiorentini che si sono pronunciati contro la privatizzazione dei servizi pubblici locali ai referendum del 12 e 13 giugno 2011 e prelude ad una riorganizzazione aziendale che sarà pagata soprattutto da lavoratori con i tagli degli organici ed il peggioramento delle condizioni di lavoro, e dagli utenti con i tagli delle linee e la riduzione delle frequenze. La privatizzazione, inoltre, lascia agli inUN SALUTO E UN AUGURIO teressi privati ogni decisione in merito al Apprendiamo che la Fondazione Primo costo dei biglietti e degli abbonamenti, che Conti, presieduta da Gloria Manghetti, dovranno concorrere anche alla remuneraha nominato Carlo Sisi direttore museale. zione del capitale investito. All’eminente studioso il nostro benvenuto e un grande augurio di buon lavoro.

Coordinatore Comunale PDL Per contattarci: telefono 331.5339367 e Consigliere Comunale fax 055.541189 Alessandro Monnetti e-mail: info@cittadiniperfiesole.org

Capogruppo Ilicia Di Ienno ilicia.d@gmail.com


UN NUOVO MODO DI ABITARE S E S T O F I O R E N T I N O - C I T TA D E LL A D I D O C C I A

Scegli la tua nuova casa nel nuovo complesso residenziale “Cittadella di Doccia”. Un ambiente tranquillo, una città nella città, caratterizzato da spazi verdi e tagliato su misura per la tua famiglia. In vendita appartamenti di vario taglio con caratteristiche uniche: Efficienza energetica: Tutti gli appartamenti sono realizzati in classe energetica A per uno sviluppo ecosostenibile, un basso impatto ambientale, uniti ad un consistente risparmio annuo. Qualità costruttiva: Il complesso è costruito con tecniche edilizie moderne e impreziosito impianti di qualità e finiture di pregio. Silenzio e tranquillità: Un ambiente ideale, privo di traffico con spazi verdi e vicino alla città e ai suoi servizi.

A partire da euro 290.000

PER INFORMAZIONI

055.23.35.596 ALADUE


20

il punto

Giugno 2012

NEL BICCHIERE/1. Bollette, costi e progetti: parla il presidente di Publiacqua Erasmo D’Angelis

“La metà dei fiorentini beve dal rubinetto” Luca Squarcialupi

M

eglio la minerale o l’acqua “del sindaco”? Questo è il problema. Qual è più controllata? E la meno costosa? Le famiglie fiorentine sono divise tra chi fa il tifo per la bottiglia e chi preferisce il rubinetto. Intanto una ricerca di Cittadinanzattiva punta il dito contro Firenze, città – secondo l’associazione – con la bolletta idrica più cara d’Italia (474 euro l’anno per 192 metri cubi di consumo medio a famiglia). Ma è veramente così? Ne abbiamo parlato con il presidente di Publiacqua, Erasmo D’Angelis. La nostra acqua è la più costosa dello Stivale? Nonostante le ripetute smentite, in assenza di una authority dell’acqua che finalmente sta per arrivare, girano classifiche virtuali con consumi e tariffe teoriche, arbitrarie e raddoppiate rispetto alla realtà. Una famiglia fiorentina con consumi medi di 117 metri cubi paga 240 euro l’anno Iva inclusa per acquedotto, fognature e depurazione. Se

qualcuno spende il doppio, la bolletta gliela rimborso di tasca mia. È bene tenere presente che la stessa famiglia contemporaneamente tira fuori 270-300 euro l’anno per acquistare acque minerali. È normale essere terzi consumatori al mondo di acqua imbottigliata in tempi di crisi, senza lamentarsi, e continuare ad avere mille pregiudizi assurdi sull’acqua pubblica del nostro eccellente acquedotto? Ma ai fiorentini piace bere dal rubinetto? Abbiamo migliorato moltissimo la qualità dell’acqua distribuita, siamo all’avanguardia con eccellenti risultati anche sul gusto dell’acqua pubblica. I nostri biologi e chimici la super-controllano 24 ore su 24 ed è tutto online su www.publiacqua.it e www.acquadelrubinetto.it. Oggi il 48 per cento dei fiorentini la beve regolarmente dal rubinetto, nel 2004 era appena il 22 per cento. Da due anni la risalita è notevole anche grazie ai 14 fontanelli che sono protagonisti della vita della città. Una tecnologia “made in Floren-

ce”. Sono l’orgoglio del nostro territorio, siamo i primi in Europa ad avere inventato e diffuso questo servizio pubblico, tra i più amati e utilizzati dai fiorentini. I fontanelli sono un prodotto tecnologico “made in Publiacqua”, inventato da quei veri geni che sono i nostri ingegneri e tecnici. Tutto è nato due anni fa, quando diventai presidente e insieme all’ad Alberto Irace decidemmo di recuperare questa tecnologia trasformandola per un consumo di massa, come campagna a favore dell’acqua del rubinetto e per far risparmiare in un periodo di crisi. Intanto un tubo lungo 7 km è in costruzione sulla riva sinistra dell’Arno. Obiettivo fiume pulito e tuffo assicurato? È un sogno che diventerà realtà entro il 2015. Quell’anno tutti gli scarichi di Firenze e dell’area metropolitana saranno depurati al cento per cento, il fiume finalmente non riceverà scarichi urbani e sarà pronto per essere balneabile nelle anse più sicure.

erasmo d’anGelis

LA CAMPAgNA Paolo Hendel e Chiara Francini nei panni dei grandi del passato per lanciare un messaggio

Come risparmiare le risorse idriche? Lo insegna Dante

N

el mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai… davanti a un fontanello in piazza della Signoria. Anche Dante-Hendel beveva l’acqua pubblica insieme alla sua Beatrice (Chiara Francini). Allo stesso modo i grandi toscani di ieri sono impegnati a insegnare ai cittadini di oggi il risparmio e l’uso responsabile delle risorse idriche. Leonardo mentre realizza il suo capolavoro più conosciuto, la Gioconda; Petrarca pensa invece all’amata Laura. Sono gli spot in costume (d’epoca) lanciati da Publiacqua, con il patrocinio della Regione Toscana, per promuovere l’uso della “potabile”, considerata più controllata della minerale, meno costosa

1230466

e di ottima qualità. I testimonial scelti per la prima campagna di comunicazione a livello italiano dedicata all’uso responsabile dell’acqua sono il comico Paolo Hendel e le attrici Chiara Francini ed Elena Bernardini, che hanno vestito i panni dei famosi artisti del passato riletti in chiave ironica. Battute e sketch per trasmettere messaggi importanti in un momento in cui la siccità è tornata a farsi sentire: l’acqua è un bene prezioso, quella pubblica è buona da bere e sottoposta a continue verifiche. La pubblicità, girata a San Casciano, è diffusa attraverso giornali, radio, televisioni, in/G.C. ternet, social network, autobus e manifesti.

Paolo hendel

e

chiara francini

Gelateria Yogurteria Artigianale Mandorla e Limone 2 VERE SPECIALITÀ GUSTOSE E GENUINE RIGOROSAMENTE ARTIGIANALI SENZA CONSERVANTI, COLORANTI E GRASSI VEGETALI

QUESTO MESE VI PROPONIAMO.. LA CASSATA SICILIANA PAN DI SPAGNA, PASTA DI MANDORLE, RICOTTA CON CANDITI E DECORAZIONI PERSONALIZZABILI

€12

€9/ 500gr..!!!

VIA PASSAVANTI 18 R (ZONA CURE)

392 7506979

1223701


il punto

21

NEL BICCHIERE/2. A giugno 2011 avevamo fotografato la situazione: come vanno le cose un anno dopo

Ai fontanelli cresce la fila E ora ne arriveranno altri Gianni Carpini in tutto a Firenze che diventeranno dieci nei prossimi mesi, distribuiscono gratuitamente acqua refrigerata, liscia o con le bollicine. Quelli della vecchia guardia andranno invece gradualmente in pensione e lasceranno spazio alle nuove tecnologie. In totale, in tutto il territorio di Publiacqua, durante il 2011 sono stati distribuiti 17,5 milioni di litri, mentre nei primi mesi di quest’anno la lancetta del contatore si è già spostata oltre i 5,5 milioni di litri. Un trend in crescita, dunque. Conseguenza, sempre più famiglie dicono addio alla minerale: l’acqua pubblica è controllatissima (oltre 300mila verifiche chimiche durante l’anno) e meno salata, nel senso del prezzo. Il conto è presto fatto. Sei bottiglie da un litro e mezzo di minerale costano in media intorno ai 2,40 PROGETTI

Nuovi arrivi e fontanelli d’autore Quattro fiocchi azzurri. Entrano in servizio due fontanelli in altrettante zone verdi di Firenze: nei giardini di via del Mezzetta e al parco di San Donato. Si tratta di fontane d’autore, disegnate da Sergio Staino (nella foto un particolare), che saranno poi utilizzate su tutto il territorio. Gli altri due impianti arriveranno nei prossimi mesi in piazza Tasso e a Brozzi (piazza Primo Maggio). RESTYLING

E i “vecchi” faranno le bolle Novità in vista per i fontanelli più “anziani”, quelli di vecchia generazione che distribuiscono per ora solo acqua liscia. Progressivamente saranno sostituiti con le più moderne tecnologie che permetteranno di bere acqua refrigerata, anche con le bollicine. Stiamo parlando degli impianti di Villa Vogel, via dell’Agnolo, via Aretina, Galluzzo, Piagge e Il Sodo. Foto di Andrea Barghi IN TRASFERTA

A Londra per bevute olimpiche I fontanelli toscani vanno in trasferta e arrivano Oltremanica per dissetare i campioni. In occasione delle olimpiadi di Londra, la città di Firenze e Publiacqua doneranno un impianto alla capitale inglese. La casetta dell’acqua di ultima generazione prenderà posto in uno dei quartieri olimpici: Greenwich.

euro, con qualche variazione a seconda della marca. Mille metri cubi presi dalla “cannella”, come si dice a Firenze, costano in media due euro. Secondo le stime di Publiacqua, in 365 giorni le famiglie fiorentine hanno risparmiato circa cinque milioni di euro affidandosi all’acqua gratuita e di alta qualità dei fontanelli, che oltre alle analisi di routine sono dotati di uno speciale filtro per migliorare il sapore. I fiorentini hanno così evitato di acquistare, e di gettar via dopo l’uso, circa 7,5 milioni di bottigliette di plastica. La “fontana” più gettonata si trova in piazza della Signoria, alle spalle del Biancone. Tornata in funzione dopo un restyling che ha incastonato le apparecchiature per il filtraggio dietro a una porta di Palazzo Vecchio, sforna ogni trenta giorni oltre centomila litri. È usata da turisti e fiorentini, con punte massime durante i periodi più caldi dell’anno, per le temperature e per l’affluenza in città. Ma dove si trovano tutti i fontanelli gigliati? La lista è lunga. Si va da Firenze sud (centro commerciale di Gavinana e parco dell’Anconella) a Novoli (parco di San Donato), da via Aretina alle Piagge fino al Galluzzo

il nuovo fontanello di piazza della

Signoria (foto

e allo stadio (giardini curva Fiesole). E ancora via dell’Agnolo, giardini di via Maragliano, area verde di via del Mezzetta, villa Vogel, via Chiusi, via del Sodo e la già citata piazza della

di

Andrea Barghi)

Signoria. Presto arriveranno anche in piazza Primo Maggio (Brozzi) e in piazza Tasso. Per informazioni è attivo il portale www.acquadelrubinetto.it.

LA RUBRICA DELL'AVVOCATO A CURA DI GUGLIELMO MOSSUTO Avvocato in Firenze

Diventa reato il “VAFFA” al condomino che bussa insistentemente. Chi di noi, almeno una volta nella vita, non ha litigato con un proprio vicino di casa o protestato per i comportamenti poco rispettosi di un condomino? Magari utilizzando un linguaggio poco consono ai normali rapporti tra concittadini? O ancora è stato apostrofato con epiteti poco carini ad una semplice richiesta, seppur insistita? Ebbene, il nuovo giro di vite della Corte di Cassazione in arrivo con la sentenza oggi in esame, imporrà una maggiore attenzione al linguaggio utilizzato proprio con i vicini, anche laddove la protesta sia giustificata da motivazioni più o meno valide a giustificare “qualche” insulto. A detta della Corte infatti è stata riscontrata troppa inciviltà nei rapporti tra le persone ed è pertanto necessario cominciare a moderare i termini. Nel caso esaminato da piazza Cavour è stata confermata la condanna per ingiuria, con tanto di risarcimento dei danni, a carico di una signora di Grosseto, che aveva mandato a quel paese la vicina del piano di sotto, la quale, alle 10 di sera, aveva suonato più volte alla sua porta per chiederle di smettere di fare rumore. A causa del fracasso dall’appartamento sovrastante, la vicina non riusciva ad addormentare il suo bambino di otto mesi e per questo era salita a protestare. Quando però, dopo aver suonato con insistenza il campanello, la porta si era aperta, la donna era stata investita dagli insulti della donna: una sequela di “vaffa” e “non mi rompere” questo e quello. Questo frasario, secondo i supremi giudici, “non è soltanto indice di cattiva educazione e di uno ‘sfogo’ dovuto a una pretesa invadenza dell’offeso, ma anche del disprezzo che si nutre nei confronti dell’interlocutore”. Nel merito, la Cassazione rileva che “bussare alla porta di un vicino, anche se più volte, non è un fatto che possa ritenersi ingiusto tanto da legittimare una reazione così scomposta”. “La richiesta del silenzio perché a causa del rumore il figlio neonato non riusciva a prendere sonno, può non essere opportuna se fatta alle 10 di sera, anche se bisognerebbe conoscere l’entità del

rumore, ma non costituisce, per nulla, un fatto ingiusto al quale reagire in stato d’ira con frasi ingiuriose”. La Cassazione ricorda ai maleducati che “corrisponde alle regole del vivere civile che un vicino per ragioni particolari, malattia di un congiunto, pianto di un neonato o altro, possa bussare alla porta e chiedere di fare meno rumore. In conclusione, dunque, la donna padrona di casa merita la condanna per ingiurie anche se, è l’amara riflessione dei giudici, “degrado del linguaggio” e “inciviltà oramai non di rado contraddistinguono il rapporto tra i cittadini”. Condanna senza dubbio severa ma francamente, a mio parere, necessaria! Condividendo a pieno quanto espresso dai Giudici di legittimità, negli ultimi anni il linguaggio verbale, utilizzato da giovani e non solo, sta letteralmente degenerando. Complice forse la crisi che attraversa il Bel Paese, o forse i tanti problemi quotidiani che ognuno di noi affronta, fatto sta che non appena si esce di casa bisogna stare attenti a ciò che si dice per non venire malamente apostrofati non solo dai vicini ma da chiunque si incontri. Per non parlare di quello che si sente in automobile e perfino al supermercato per la coda alle casse. Ebbene il pugno duro intrapreso dalla Suprema Corte potrebbe (si spera) portare qualche lieve miglioramento e, se così fosse, forse un giorno potremo uscire di casa e non rischiare di essere insultati solo perché si chiede al vicino di non fare troppo rumore per far addormentare il bambino. Tuttavia resto pessimista al riguardo, se è vero che il ìvaffaî diventa reato e pertanto punibile è anche vero che la gente ancora per molto, troppo tempo continuerà a salutarsi con il vecchio classico “vaffa”.

avvocatomossuto@tin.it

COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA

“È

buona e gratis. Io vengo sempre, ma bisogna scegliere il momento giusto, altrimenti sai che coda...”. La signora Luisa attende il suo turno per riempire sei bottiglie al fontanello davanti alla biblioteca dell’Isolotto. Come lei, tanti fiorentini si mettono ogni giorno in fila di fronte alle quattordici “casette” di Publiacqua disseminate in città. Tra Firenze, Prato, Pistoia e Arezzo sono quaranta questi punti, ed entro la fine del 2012 supereranno quota cinquanta unità. L’anno scorso, all’ombra del David, ogni “rubinetto pubblico” ha visto consumi record, erogando in media tra gli 80 e i 100mila litri al mese, di cui circa il 70 per cento frizzante. Gli impianti di nuova generazione, otto

FIRENZE, Viale dei Mille n. 82 Tel. 055 576090

1205084


IL BILANCIO. La stagione da poco conclusa è sembrata uscire da una sceneggiatura cinematografica

Fiorentina, un thriller a lieto fine

Tommaso Loreto

A

rileggerla ora che la grande paura è passata, la stagione della Fiorentina sembra davvero uscita da una sceneggiatura cinematografica. Che, per inciso, non ha tralasciato nulla, colpi di scena inclusi. Ed è stato di certo a Milano, zona San Siro, che un occulto regista ha deciso di ambientare la scena madre. Siamo all’intervallo di Milan-Fiorentina. I viola, che la sera prima hanno inaspettatamente ricevuto la visita di un Diego Della Valle che non si vedeva in casa Fiorentina da quasi due anni, sono sotto di un gol. Lo ha realizzato il solito Ibrahimovic, sfruttando un rigore che definire “generoso” è quasi un eufemismo. In quel momento, mentre Delio Rossi cerca di farsi ascoltare dal gruppo, il Lecce sta battendo la Roma ed è a soli due punti dai viola. La situazione, in altri termini, sembra drammatica. E la corsa della formazione di Cosmi pare così incontenibile che i più vedono già all’orizzonte un clamoroso sorpasso. Un sorpasso che, per la Fiorentina, vorrebbe dire terzultimo posto. E dunque zona retrocessione, serie B, con i fantasmi del passano che tornano ad agitarsi e l’esempio di quanto accaduto solo l’anno prima alla Sampdoria ad assumere un volto sempre più minaccioso. Insomma, un intervallo drammatico (sportivamente parlando) nella partita più difficile. Come andò a finire quella gara, e successivamente la trasferta di Roma, è inutile ricordarlo, ma di certo rientra in quei finali (lieti) che spesso e volentieri fanno parte solo del mondo cinematografico. E dev’essere stato forse per quelle due vittorie tanto importanti quan-

to preziose che, a un passo dai titoli di coda, il regista di cui sopra ha deciso di piazzare l’ennesimo colpo di scena. Un applauso di troppo, lo scatto di Rossi, e va in scena (in diretta su tutti gli schermi del globo) una vera e propria rissa. Roba che a scartabellare taccuini e resoconti di decenni di calcio si rischia di non

trovare precedenti. L’ultima apparizione di Delio Rossi sul palcoscenico viola, però, coincide anche con gli ultimi sforzi di questa squadra per raggiungere una salvezza che a tratti è apparsa persino in bilico. Con Guerini in panchina, a Lecce, la Fiorentina si è lasciata alle spalle un incubo, rilanciando tutta la

voglia di cambiare e di cambiarsi che oggi contraddistingue il momento in casa viola. Ma verrebbe da pensare, prima di guardare al futuro con rinnovata speranza, che la società viola è prima di tutto chiamata a non ripetere i propri errori, facendo tesoro di lezioni (e preoccupazioni) vissute per almeno due

Non è mancato nulla: tensione, sorprese, colpi di scena. Fino alla partita di Lecce, che ha

1209675

segnato l’happy end di un film che i tifosi non avrebbero mai voluto vedere. Ma ora è tempo di scrivere un nuovo copione

PISCINA IN ACCIAIO

STRUTTURE IN ALLUMINIO

PORTICATO IN LEGNO

NOVITA’ Tenda mobile garantita alla pioggia con pendenza ZERO, fino a 900x780 cm

TUTTE LE MISURE

ESEMPIO: 810x405 cm, h 150 cm

€12.990 Anticipo €1.990,00 60 - rate da € 224,50 1° rata a 6 mesi

CON TENDE MOBILI MOTORIZZATE 500X350 cm

€5.150

Anticipo €150,00 36 - rate da € 161,50 1° rata a 6 mesi

LAMELLARE CON COPERTURA IN TELO PVC, CANNICCI E VETRORESINA, TEGOLE CANADESI, TEGOLE IN LATERIZIO, GUAINA.

ESEMPIO: 500x400 cm €2.300 Anticipo €300,00 18 - rate da € 122,50 1° rata a 6 mesi

stagioni. Il film di un anno come quello che si è appena chiuso è lì a ricordarlo. Speriamo che qualcuno, nelle vicinanze dello stadio Franchi, decida di rivederselo per capire finalmente che cosa non abbia funzionato e cosa non abbia girato per il giusto verso. Perché ora c’è una nuova stagione da costruire. Un nuovo capitolo, una nuova “era”, dopo quella – che pare lontanissima – prandelliana e dopo il difficile (molto più del previsto) post Prandelli. Ma ora quel passato deve essere dimenticato, mentre da quello recente devono essere tratti i giusti insegnamenti. Perché i tifosi viola, a partire dalla prossima stagione, possano sedersi sulle poltroncine del Franchi per godersi tutto un altro genere di film.


sport

23

L’APPUNTAMENTO. Cesare Prandelli affronta la sua prima importante competizione da ct azzurro

In bocca al lupo, “Mago di Orz” Scattano gli Europei: l’Italia non parte con i favori del pronostico, ma non basta questo a spaventare l’allenatore più vincente della storia gigliata, sbarcato in riva all’Arno nel 2005/06 e artefice di alcune delle più belle pagine sportive in città Lorenzo Mossani

P

Cesare Prandelli

ERANO VIOLA. Viaggio tra gli ex: tocca a Kubik

Quando si cantava “Attenti a Lubos”

er tutti rimarrà il “Mago di Orz”. A Firenze è stato uno degli allenatori più amati di sempre. Uomo di polso, allenatore preparato, un sorriso al momento giusto e un’apparente fermezza quando la squadra scendeva in campo. Un vero mister, insomma. E, forse, per Firenze e la Fiorentina qualcosa di più. Ora Cesare Prandelli è chiamato a una nuova sfida: gli Europei. Il primo appuntamento che conta davvero da quando ha indossato le vesti di ct azzurro. La sua Italia non parte con i favori del pronostico. Spagna e Germania sulla carta sono più forti. Ma il campo potrebbe parlare diversamente. Qualcosa, nella rosa azzurra, a livello di “nomi” manca. E così ci si affida al gioco, alle invenzioni tattiche di un tecnico preparato come Prandelli. L’Italia si affida a un fiorentino di adozione. Prima di iniziare l’avventura azzurra, ripercorriamo quella

viola. Nella stagione 2005-06 il Mago di Orz viene scelto dal patron Diego Della Valle come nuovo allenatore della Fiorentina, per prendere il posto di Dino Zoff dopo un campionato deludente. La prima stagione in viola è un successo: quarto posto in classifica e accesso ai preliminari di Champions League. Poi, in estate, scoppia lo scandalo Calciopoli: Fiorentina fuori dalle coppe europee e costretta a iniziare la stagione successiva con 15 punti di penalizzazione in classifica. L’11 dicembre 2006 Prandelli riceve il premio “Panchina d’oro 2005-06”: il premio gli verrà riassegnato anche nel 2008. Nel campionato 2007-08 la Fiorentina si classifica ancora al quarto posto: finalmente è Champions League. Esce al primo turno ma viene “ripescata” in Europa League, dove è eliminata ai calci di rigore da un catenacciaro Glasgow. Tuttavia conclude il campionato ancora al quar-

1216892

“A

ttenti a Lubos”, intonava la Fiesole ispirandosi a Lucio Dalla. Piede da favola, tecnica sopraffina, lento quanto un tir in salita. Stiamo parlando, naturalmente, di Lubomir Kubik, meglio noto come Luboš. Non un giocatore qualsiasi. La sua storia diventa un caso internazionale nel 1988 quando il giocatore, all’epoca titolare della nazionale cecoslovacca e brillante studente di Scienze economiche all’Università di Praga, approfittando di una tournée della sua squadra di club, lo Slavia Praga, in Germania Ovest, richiede asilo politico assieme al compagno Ivo Knofliček. Scatta immediatamente la sanzione internazionale e Kubik rimane inattivo per diciotto mesi. Si inizia ad allenare con il Derby County e viene visionato subito dalla Fiorentina, che lo acquista nella stagione 1989-90 per una cifra di circa 700 milioni di lire. Grande prestanza atletica, alto 187 cm, mancino, lento ma in possesso di una gran tecnica, Kubik - classico numero 8 degli anni ‘80 - forma con Roberto Baggio, Dunga e Beppe Iachini il centrocampo di una Fiorentina che, pur stentando in campionato (dove si salva solo all’ultima giornata) riesce ad arrivare alla finale della Coppa Uefa, persa contro la Juventus. L’anno successivo, sicuramente migliore del primo per rendimento, guida la Fiorentina, orfana di Baggio, alla salvezza in campionato, conquistandosi l’amore della Fiesole.

to posto, riqualificandosi alla massima competizione calcistica europea. Nel 2009-10 i viola vengono eliminati dal Bayern Monaco, che scippa la qualificazione con un chilometrico fuorigioco non fischiato a Klose. Con la vittoria sulla Sampdoria del 23 settembre 2009 Prandelli raggiunge Fulvio Bernardini in testa alla classifica degli allenatori più vincenti della storia viola, a quota 99 successi. Dopo tre giorni, a Livorno (0-1), Prandelli ottiene la sua centesima vittoria in 197 partite (record assoluto) alla guida della squadra gigliata. Ora, però, è tempo di cambiare colore: la sua nuova avventura sarà tutta azzurra. Un’avventura che partirà in salita: all’Italia è toccato in sorte il gruppo C con la Spagna campione del mondo e d’Europa, l’Irlanda di Trapattoni e la Croazia. Ma non basta certo questo a spaventare il Mago di Orz. In bocca al lupo, mister!

Storica la doppietta segnata al Pisa nell’ultimo derby giocato in A e vinto 4-0 dai viola in trasferta. Poi gli acquisti di Pietro Maiellaro e del gioiellino Massimo Orlando determinano la sua cessione ai francesi del Metz. Inutile l’appello lanciato in tv da Indro Montanelli, estimatore del centrocampista ceco, a Mario Cecchi Gori. Kubik, dopo un’onesta carriera fra Francia, Germania e Repubblica Ceca, disputa il campionato europeo del 1996 laureandosi vice-campione d’Europa con la sua nazionale, segnando una rete nel pareggio contro la Russia e il primo rigore nella semifinale con la Francia. Non male per un tir in salita. Poi chiude la sua carriera nel campionato statunitense nel 2001. Attenti a /Lor.Mos. Lubos.

UTO MANUTENZIONE A E E SERVIZIO GOMM RICARICHE CONDIZIONATORI

VIA DEL PALLONE 6/8 Firenze tel: 055 666534 fax: 055 4089493 sito internet: www.revisioneautofirenze.it


24

Giugno 2012

sport locale

IL PERSONAGGIO. Laura Repetto farà parte della nazionale nella fase eliminatoria della World League

Soddisfazione azzurra in casa Ngm Carlo Marrone

La giovanissima giocatrice della compagine fiorentina di pallanuoto femminile

C

guidata da coach Sellaroli è stata convocata dal tecnico federale Paolo Zizza

he soddisfazione in casa Ngm Firenze! Laura Repetto, giovanissima giocatrice della squadra fiorentina di coach Sellaroli , è stata convocata dal tecnico federale Paolo Zizza per far parte della nazionale che parteciperà alla fase eliminatoria della World League di pallanuoto femminile, girone A europeo, che si terrà a Siracusa. Una grande soddisfazione per la giocatrice di origini varesine, classe 1993, voluta quest’anno in squadra dall’allenatore Andrea Sellaroli per le sue capacità tecniche ma, soprattutto, per la possibilità, data anche dalla sua giovane età, di poter ricoprire più ruoli. “Questa convocazione è un ulteriore riconoscimento a Laura che quest’anno è migliorata moltissimo nel corso del campionato”, ha commentato lo stesso Sellaroli. La fase eliminatoria della World League di pallanuoto femminile, a cui parteciperà la Nazionale 1993, non sarà altro che l’antipasto dei campionati europei di categoria in programma a Chelyabinsk, in Russia, dal 9 al 16 settembre. La scelta di partecipare con la Nazionale giovanile è legata all’imminenza della final four scudetto del campionato di pallanuoto e alla necessità di accrescerne il livello d’esperienza. Una stagione, quella della Ngm Firenze, che verrà sicuramente ricordata: proprio mentre state leggendo questo articolo, la compagine fiorentina sta gareggiando con Pro Recco, Beauty Star Plebiscito Padova, Mediterranea Imperia e Venosan Catania per conquistare il campionato italiano, in playoff serratissimi che vedono scendere in piscina le più forti squadre del campionato. La Ngm è riuscita a rialzare la testa dopo la cocente delu-

per l’appuntamento. Ma per tutta la squadra è stata una stagione indimenticabile sione vissuta nella finale di Coppa Italia dove Venosan Catania si è imposto nella prima edizione della manifestazione. Un lungo applauso è andato lo stesso alle ragazze di Firenze, che hanno dato il meglio di loro per contrastare fino all’ultimo una squadra comunque fortissima. “Dopo l’incontro ho ringraziato le ragazze - ha raccontato l’allenatore Andrea Sellaroli - sia in questo torneo che nell’ultima partita hanno dato il massimo. Sono convinto che con un po’ più di esperienza avremmo potuto anche vincere”. Gli fa eco il presidente Cipriano Catellacci: “Sono contentissimo per come si sono comportate le ragazze, aver giocato questa finale è motivo di orgoglio per lo sport e per la città che rappresentiamo. Perdere di un punto equivale ad aver giocato alla pari”. Le atlete toscane hanno dato vita, insieme alle avversarie, a un incontro iniziato con due gol di Giulia Bartolini e Marta Colaiocco, raggiunte dal Catania che ha chiuso poi la prima frazione sul 3 a 4. È toccato poi al Catania, nel secondo tempo, andare in vantaggio, ma una magnifica tripletta di Giulia Bartolini ha consentito in un minuto alla Ngm Mobile Firenze Pallanuoto di raggiungere e superare le avversarie in un parziale emozionante, terminato sul 5 pari. Più tranquillo il terzo tempo, mentre decisivo e da cardiopalma l’ultimo quarto, dove le due squadre hanno dato il massimo per sbloccare il risultato, fissato sul 12 a 13 a favore del Catania grazie a un gol di Garibotti in superiorità numerica.

1212495


GUARDA LA PHOTOGALLERY

ETTO

SALA D’ASP

RECEPTION

IONE

IZZAZ IL R E T S A E R A

AREA CLINICA

In-Dent è una nuova struttura sanitaria odontoiatrica a Firenze caratterizzata da uno staff di professionisti altamente qualificati. L’area clinica è in linea con tutti gli standard di sicurezza e dotata di attrezzature elettromedicali di ultima generazione. Reception e sala di aspetto riflettono l’accoglienza e l’innovativa gestione del paziente che offre In-Dent, tramite servizi personalizzati. Tutti i dati sensibili vengono trattati da un software gestionale dedicato secondo la normativa vigente. La gestione manageriale agevola la relazione ed il dialogo chiaro e trasparente con i pazienti, per garantire loro soddisfazione e fiducia.

Via Aretina, 167/b - Firenze Per appuntamenti e informazioni: tel. 055-6550576 info@in-dent.it - www.in-dent.it


LIvE. Dall’inizio del mese fino a fine luglio un susseguirsi di show sui palcoscenici cittadini

Da miss Ciccone al Boss, un’estate in musica Si parte con Bruce Springsteen e si finisce con Damien Rice. Nel mezzo

A FIESOLE

appuntamenti per tutti i gusti: dalla camaleontica Madonna ai più intimisti

Sul colle etrusco con Gil, Servillo e Paolini

Radiohead e Chris Cornell, e poi ancora Alanis Morissette e Morrissey. Senza dimenticare gli italianissimi Afterhours e il pianista Ludovico einaudi Ludovica V. Zarrilli

S

e ne è fatto un gran parlare di questa estate all’insegna dei maxi concerti, tra attesi ritorni e grandi apparizioni, ma adesso che la stagione è alle porte urge un riassunto delle puntate precedenti, per avere a portata di mano il calendario preciso dei big della musica che verranno a far visita alla città del giglio. A inaugurare l’estate con il piede giusto ci pensa “the Boss” Bruce Springsteen, in arrivo direttamente dagli Usa il 10 giugno con i brani del suo nuovo “Wrecking ball”, che presenterà ai fan fiorentini allo stadio Artemio Franchi. Stesso posto ma genere diverso per la regina del pop, Madonna, che il 16 giugno tornerà a cantare sui nostri spalti dopo 25 anni dalla sua prima (e unica, fino ad oggi) apparizione fiorentina, all’epoca del “Who’s that girl tour”. E se miss Ciccone richiama folle oceaniche con i suoi ritmi coinvolgenti e le sue mise camaleontiche, l’appuntamento che la succede è un po’ meno esclusivo. Non di serie B, benintesi, ma un po’ più ordinario visto che a salire sul palcoscenico della Cavea del Nuovo Teatro dell’Opera sono gli Afterhours, affermatissima band tutta italiana che si esibirà il 22. Sempre nella cavea, che per la prima volta viene aperta al pubblico dopo l’inaugurazione del Teatro lo scorso dicembre (teatro a cui manca ancora la macchina scenica per essere concluso del tutto), prenderanno vita le atmosfere intime e grunge dello statunitense Chris Cornell, al secolo Christopher John Boyle, che il 29 giugno si esibirà a Firenze per la prima volta nella sua lunga e travagliata carriera. Grandissima attesa per la data fiorentina dei Radiohead, primo concerto della stagione a essere annunciato (a novembre dell’anno scorso), con strepitii e urla di giubilo dei tantissimi appassionati del gruppo inglese che il primo luglio si precipiteranno nel pratone del parco delle Cascine, luogo che i fiorentini da molto tempo volevano vedere riqualificato e utilizzato per grandi eventi. I fan di Thom Yorke e company non se lo sono fatti riperete due volte: la vendita dei biglietti, cominciata l’ultima settimana di novembre, dopo poche ore volava già verso il sold out, salvo

poi immettere nuovi tagliandi sul mercato. Solo due giorni più tardi, il 3, la cavea tornerà a farla da padrona con il concerto del pianista Ludovico Einaudi, mentre l’11, nella stessa location, toccherà a un altro grande protagonista della musica inglese che da tempo non suonava nello stivale: Morrissey, ex voce degli Smiths. Quasi omonimi ma molto diversi nello stile, Morrissey lascerà il palcoscenico ad Alanis Morissette, voce canadese fuori dal coro che ha appuntamento il 20 lu-

glio con il pubblico fiorentino. E per non lasciare scoperto nessun genere musicale, spazio anche alle note melodiche dell’inglese Damien Rice, già menestrello dell’amore cinematrografico di Julia Roberts e Jude Law nel film Closer, che porterà con sé i brani del suo nuovo album.

più notizie su

IL LIBRO. “Prendo i soldi per stare a casa”: questo il titolo del lavoro di Riccardo Lazzerini

Guadagnare senza far niente? (Forse) si può P

rovocare ma allo stesso tempo invitare a riflettere. Sono questi, in soldoni, gli obiettivi del libro dato recentemente alle stampe da Riccardo Lazzerini ed edito da La Zisa. Si intitola “Prendo i soldi per stare a casa. Come guadagnare senza fare assolutamente nulla” il breve saggio (80 pagine) dedicato dall’autore alla mamma recentemente scomparsa, alla quale Lazzerini era particolarmente legato. “Il lavoro era pronto da tempo - spiega Riccardo - e avevo aspettato molto prima di pubblicarlo. Poi mi sono convinto che anche la mamma dovesse vederlo, e così mi sono deciso”. Dire che “Prendo i soldi per stare a casa” è un libro sui generis è dir poco. Non è un romanzo, non è un racconto. È un saggio ma non proprio. Piuttosto si tratta di una specie di riflessione che lo scrittore invita a fare, illustrata magistralmelte dalle vignette (inedite) di Sergio Staino (parte del ricavato verrà devoluto all’associazione “gli Amici di Lapo”, che finanzia la ricerca sul morbo di Kavasaki). “Se la gente venisse pagata per stare a casa ci sarebbe meno traffico e certamente meno incidenti, per non parlare delle perdite di vite umane e delle spese risparmiate per la pubblica assistenza”. Questo un po’ il concetto,

provocatorio, che sta alla base del libro. “Più che di una teoria si tratta di una provocazione, uno stimolo per pensare - spiega Lazzerini - qualche pagina che invita a sorridere, ma che strappa anche qualche risata amara, data dalla consapevolezza del mondo in cui viviamo”. In una quotidianità in cui “ci è stata tolta la possiblità di decidere, io ne rivendico il diritto”. E allora perché non poter decidere di fare come l’omino ritratto nella schietta scenetta proposta sulla prima pagina del libro, opera di Staino? “Guadagnare mille euro al mese per non fare niente?”, dice un signore. E l’altro risponde: “Non rompere i coglioni le pare niente?”. Risata a denti stretti. Anzi, a bocca aperta visti i tempi che corrono. “Quando ho cominciato a lavorare a questo progetto mille euro sembravano pochi spiccioli”, oggi la prospettiva di guadagnarli senza dover faticare alletterebbe molti. “Sì, ma non è sempre così. Ho fatto anche un sondaggio - spiega lo scrittore - per capire a chi l’idea di non lavorare sembrava interessante. La maggior parte mi ha risposto che non ne potrebbe fare a meno, che ha bisogno della quotidianità con la gente, dei battibecchi con i /B.B. colleghi e soprattutto di sane, sanissime ambizioni”. Menomale.

E

se a Firenze si scaldano le ugole per cantare a squarciagola, la 65esima Estate Fiesolana non è da meno e si prepara a ospitare, dal 20 giugno al 27 luglio, nomi della scena internazionale come Gilberto Gil (il 23 luglio), il contrabbassista Dave Holland con il suo new quartet (17 luglio) e Richard Galliano (10 luglio) e la sua fisarmonica. E poi il chitarrista americano Eric Johnson (14 luglio) che oltre al suo concerto presenta eccezionalmente una Masterclass che si terrà in sole due date europee: a Fiesole e Londra. Non mancheranno nomi italiani come Toni Servillo, insignito del Premio Fiesole ai Maestri del Cinema (30 giugno), che quest’anno estende i suoi confini dalla figura del regista a quella dell’attore. E ancora Marco Paolini, che racconterà il rapporto fra uomo e natura alla ricerca del senso del limite nel suo monologo tratto e ispirato all’opera di Jack London. Tre sono le nuove produzioni in prima nazionale: inaugura il festival il 25 giugno un omaggio particolare allo scultore e pittore, fra i più significativi del Novecento, Venturino Venturi, a dieci anni dalla scomparsa, una letturaspettacolo su suoi testi inediti è affidata all’interpretazione di Vinicio Marchioni, divenuto famoso nel ruolo del Freddo nella fortunata serie “Romanzo Criminale” sulla banda della Magliana e premiato al Festival di Venezia come miglior attore nel film “20 sigarette”. Nella ricorrenza dei 20 anni dalla morte di padre Balducci, i Chille de la Balanza presenteranno, in collaborazione con la Fondazione Balducci, lo spettacolo–conversazione “L’uomo planetario” (2 luglio). Nell’omaggio a Sergio Endrigo, Simone Cristicchi, unito a Endrigo da un rapporto di amicizia e da una collaborazione artistica, darà voce ai suoi brani struggenti in versione orchestrale, accostati al concerto di Mozart per pianoforte e orchestra in re min. KV466 (4 luglio). La musica rimane il cuore pulsante dell’Estate Fiesolana con Vivere Jazz, che vede nomi di alto livello artistico avvicendarsi sul palco del teatro romano. E ancora, la classica esce dalle chiese per conquistare vari luoghi fiesolani e propone pagine immortali come il Requiem, brano dal successo internazionale di Brahms (14/7), al fianco del neonato festival a cura della Scuola di Musica di Fiesole dal titolo Spazi armonici di cui è protagonista l’Orchestra Giovanile Italiana. Fuori dalle sezioni del festival molti gli altri eventi fra teatro, danza e musica, tra cui “1478 La Congiura”, ovvero la congiura dei Pazzi, messa in scena nell’am/B.B. bito de “Il Mese Mediceo”.

toni servillo


cultura

27

La kermesse. È tempo di Pitti Immagine Uomo: si apre la stagione della moda

Passerelle agli Uffizi e orti alla Fortezza Grande attesa per l’evento del fiorentino Stefano Ricci, che ha scelto come location la celebre galleria. E poi l’atteso ritorno di Valentino e una mostra dedicata a Marilyn dalla maison Ferragamo

un momento della scorsa edizione

La storia. Da un ospedale al mondo dello stile

Il nuovo cuore di Hicham e la forza della creatività

Barbara Biondi

I

modelli di Stefano Ricci sfileranno in esclusiva alla galleria degli Uffizi (non su una passerella ma su un semplice tappeto rosso), Valentino tornerà per la seconda volta consecutiva a presentare a Firenze i suoi abiti (in una location ancora top secret) e Carven, storico marchio francese, è stato invitato come guest designer dell’edizione numero 82. E ancora Peter Pilotto vestirà i panni di ospite d’onore della sezione al femminile della kermesse dedicata alla moda e il Wonder food, uno speciale sguardo sul cibo, farà da fil rouge all’intera manifestazione. Questo e altro

è Pitti Immagine Uomo, manifestazione arrivata quest’anno alla sua 82esima edizione, che si prepara ad aprire i battenti insieme a Pitti W il 19 giugno per ospitare 1.020 i marchi alla Fortezza da Basso e 70 le collezioni donna alla Dogana. La vocazione sempre più internazionale del salone è dimostrata dai numeri delle aziende e dalle richieste di partecipazione, in continuo aumento di edizione in edizione. A questo si aggiunge il pubblico dei buyer: all’ultima edizione estiva di Pitti Uomo, su un totale di oltre 32mila visitatori, sono stati 20mila i compratori arrivati a Firenze, in rappresentanza di tutti i negozi e i department store più importanti del mondo. A fare da collante tra i diversissimi spazi di Pitti tocca a WonderFood, tema-guida dei saloni estivi. Perché il cibo è, sempre più, sulla bocca di tutti. Un argomento forte del lifestyle contemporaneo che Pitti affronta partendo dalla terra dove il cibo cresce e viene prodotto e coinvolgendo per la prima volta gli espositori. Cultura, passione, gusto per quello che mangiamo “via natura”: un ritorno alle nostre radici ma anche una riorganizza-

zione dell’estetica, dell’ecologia e del panorama urbano. Luogo-manifesto di WonderFood Pitti sarà il grande piazzale della Fortezza da Basso davanti al Padiglione Centrale. Qui - ma anche a Pitti W, in Dogana - verranno allestiti orti incredibili ma veri, colorate geometrie di frutta e verdura di stagione – un progetto di Oliviero Baldini – vigilate da spaventapasseri-manichini vestiti con gli abiti realizzati appositamente da una selezione di brand internazionali che espongono a Pitti Uomo e Pitti W. I padiglioni saranno suddivisi nelle consuete sezioni, tra giovani, classici e location speciali, mentre all’esterno della Fortezza prenderà vita il nugolo di eventi che a ogni edizione trasfomano una mostra-mercato in un momento di svago che punta i riflettori sull’intera città. Tra gli appuntamenti da non perdere i primi 30 anni di Wp Lavori in corso, la mostra dedicata a Delfina Delettrez Fendi a Palazzo Ricasoli, nuova sede della galleria Antonella Villanova e l’esposizione su Marilyn Monroe in programma al museo Salvatore Ferragamo.

1197865

Hicham (secondo da destra) con il dottor Santoro e i due soci Lorenzo e Matteo

È

una storia speciale quella di Benheart, il marchio di abbigliamento con relativo punto vendita che ha aperto i battenti ad aprile in via il Prato, a due passi da una delle storiche porte d’accesso alla città e che parteciperà alla prossima edizione di Pitti Immagine. Una storia speciale perché speciale è il protagonista, Hicham Ben ‘Mbarek, trentenne nato in Marocco ma cresciuto in Italia con un passato (remoto) da pasticcere e un passato (prossimo) nel mondo della moda, come stilista e distributore. E il presente? Il presente di Hicham è stata una sorpresa, per lui e per chi gli sta intorno. Sì, perché il giovanissimo creativo e stilista il primo di gennaio del 2011 fu ricoverato d’urgenza all’ospedale di Torregalli, dove gli diagnosticarono una miocardiopatia dilatativa, malattia degererante del cuore. Seguirono mesi di terapia e attesa, durante la quale al suo fianco c’era sempre Matteo Masini, suo migliore amico (che oggi condivide con lui il progetto Benheart),

fino a che un giorno arrivò una telefonata: era il primario di Torregalli, Giovanni Maria Santoro, “Hicham, corri, c’è un cuore nuovo per te a Le Scotte, a Siena”. “Forse è difficile capirlo, ma non finirò mai di ringrazire la persona che senza conoscermi mi ha donato il cuore di suo figlio”. Un dono, così Hicham definisce quella cosa che ha ricominciato a battergli in petto e che gli ha permesso di iniziare da capo la sua vita, imbarcandosi in questo nuovo e ambizioso progetto. “Questo è il nostro primo punto vendita - spiega insieme al socio Matteo, che conosce fin dall’infanzia - ma abbiamo intenzione di espanderci, portando il nostro look informale anche all’estero”. A breve sono previste aperture a Stoccolma e Vienna e, in Italia, a Milano e Verona, per diffondere l’abbigliemto in pelle (e non solo) “pensato e realizzato esclusivamente in Italia”. “Adesso è questa la mia sfida, portare il nome di Firenze e del made in Italy in giro per il mondo”.


28

lettere

Giugno 2012 lusione. Io sono più che vaccinata ma sono rimasta spiazzata e senza parole per far capire alla bimba cosa poteva essere successo. Ho provato un po’ di vergogna per questo mondo di adulti che non sa far crescere e rispettare i suoi figli. Domanda: si può rimettere tutto a posto con gli anni giusti? Grazie della vostra attenzione, so che di fronte a tante difficoltà questa mia fa sorridere, ma il sorriso è amaro, non ci dona gioia. Cordiali saluti Linda Leuci L’APPELLO PER UN GATTO SMARRITO

Inviaci le tue lettere a

redazione@ ilreporter.it

Lettere e segnalazioni: tutto su www.ilreporter.it Lettere, segnalazioni, proposte, ma anche veri e propri articoli scritti dai lettori. Tutto questo ed altro ancora sul portale www.ilreporter.it. Tutte le lettere che non trovano spazio in queste pagine saranno pubblicate sul sito. E poi spazio ai commenti e alle vostre opinioni

GLI ALBERI DEL GIARDINO DI VIA DEL MEZZETTA Gent.ma Redazione “Il Reporter”, in relazione al vostro articolo “In città, a caccia di verde”, vorrei segnalare quanto segue. Nel giardino situato in via del Mezzetta, di fronte alle Poste, sono stati piantati degli alberi dedicati ai bambini nati. Per ogni anno c’è un albero. Ho una nipotina nata nel 2003 a cui ho indicato l’albero a lei dedicato, ha imparato il nome “acero saccarino” con tanto sforzo e almeno due volte all’anno, primavera-autunno, siamo andate a salutarlo. Ho cercato di far nascere l’amore per gli alberi come senso di appartenenza e di rispetto per tutta la natura. Povera illusa!!! è bastato che qualcuno, senza capire cosa e come avesse cambiato i cartellini e la bimba si è ritrovata delusa e senza albero! Da una buona idea è scaturita, per ignoranza e incuria, una nuova de-

E’ scappata in zona Via Masaccio a Firenze lunedì 9/4/12 una gatta di quasi un anno a pelo semilungo nero con riflessi marroni ma con muso, pettorina e zampette bianche (nella foto) con due macchie nere sul naso e sul mento che hanno portato al nome: Patacca. E’ giocherellona ma non dà confidenza, miagola pochissimo e fa un rumore tipo fusa quando vuole qualcosa. Ha gli occhi giallo verdi molto grandi e la coda folta tanto che sembra di razza norvegese, ma in realtà è una bastardina anche se molto bella. Ha una lunga cicatrice sulla pancia perché, oltre ad essere sterilizzata, è stata operata a novembre 2011 perché aveva ingoiato un ago. Purtroppo non ha il chip (mi è stato a suo tempo sconsigliato per un semplice europeo che vive in casa...) e si è ribellata a qualunque tentativo di metterle il collare. Chi avesse informazioni può chiamare il numero 338.6618304. Ilaria

invia la tua segnalazione alla nostra redazione redazione@ilreporter.it CASSONETTI, EDUCAZIONE E CONVIVENZA Alla cortese attenzione dei cittadini fiesolani. Con questa lettera esprimo tutto il mio rammarico e disapprovazione nel vedere quanto noi ci teniamo ad essere persone civili e competenti, tanto più abbiamo la presunzione di ritenerci aperti alla continua evoluzione della tecnologia per poi cadere nella questione più importante che possa esserci a questo mondo: “L’educazione e la reciproca convivenza con il prossimo”. Non è un titolo di un libro prossimo ad uscire nelle librerie ma la denuncia di un fatto che ultimamente sta accadendo alle Caldine e più precisamente in Via S. Martino. Qui troviamo 3 campane per la raccolta del vetro, 2 cassonetti per la raccolta della carta, 3 per la raccolta di rifiuti indifferenziati e 1 cassonetto per la raccolta dell’organico; fino a qui tutto regolare se non, per uno strano caso del destino, i rifiuti non sono dentro ai cassonetti ma stanno fuori all’aria, rendendo tutto ciò molto sgradevole sia al passaggio delle persone sia un fatto di pericolo, perché troviamo di tutto, da rifiuti organici gettati in terra senza un minimo di riguardo, bottiglie di vetro rotte sul marciapiede, frigoriferi o altri elettrodomestici per i quali c’è il servizio gratuito per essere portati via, solamente il costo della chiamata. Ma noi persone civili preferiamo stare al telefono per altre questioni, non possiamo perdere 1 minuto per rendere tutto ciò più agevole, bisogna per forza essere definiti maleducati, a noi che ci piace essere giudicati per la nostra intelligenza. Spero che noi tutti possiamo renderci utili per avere una convivenza più ragionevole e pensare che se dobbiamo perdere 5 minuti per gettare i rifiuti almeno siano depositati dentro ai cassonetti perché, quando ciò accade, è un bene per tutta la comunità, invece al contrario quando i rifiuti stanno fuori e i cassonetti sono vuoti è l’ambiente ad avere la peggio. D.V.

Gentile lettore, pubblico con piacere la sua lettera per ribadire, ancora una volta, un concetto tanto semplice quanto troppo spesso dimenticato: è dai nostri comportamenti quotidiani che dipende in primo luogo il destino della città e della collettività. Il rispetto per gli altri e per l’ambiente, il rispetto per il luogo in cui si vive e, perché no, il rispetto per noi stessi parte proprio dai piccoli gesti, come quello di fare due passi in più per gettare i rifiuti nel cassonetto giusto. Ma di esempi come questi ce ne sarebbero moltissimi. È giusto chiedere (e pretendere) che le istituzioni facciano del loro meglio per tenere la città pulita, ma senza il contributo di noi cittadini nessun risultato potrà mai essere raggiunto. Siamo noi i primi a dover voler bene alla cosa pubblica, che – va ricordato – essendo di tutti è anche nostra. Ma spesso, per pigrizia o noncuranza, capita di dimenticarsene. E la sua lettera – che parla di un fatto e di un posto precisi, ma che potrebbe valere per mille altri posti e fatti – può servire da prezioso “promemoria” per tutti noi. Matteo Francini - m.francini@ilreporter.it

CAMPAGNA PREVENZIONE DELL’UDITO

1226603

LA INVITIAMO AD UN CONTROLLO GRATUITO DEL SUO UDITO

A FIRENZE in Via Lamarmora 15R/17R altezza Viale Matteotti

QUESTO SERVIZIO VERRÀ EFFETTUATO PER TUTTO IL MESE DI GIUGNO Per ulteriori informazioni ci contatti ai numeri:

Tel. 055 588003 - 055 587813


NUOVA Ford Fiesta

NUOVA Ford Focus

NUOVA Ford C-Max

TI ASPETTIAMO NELLA NOSTRA SEDE DI FIRENZE SUD PER LE INCREDIBILI OFFERTE DEL MESE DI GIUGNO

V.le Giannotti, 59 - Tel. 055 6533016

VENDITA - ASSISTENZA RICAMBI

1227860


30

annunci immobiliari

Giugno 2012

un aiuto prezioso a casa tua

le migliori offerte immobiliari: residenziali, commerciali, stagionali Per gli inserzionisti privati i costi di pubblicazione di un annuncio immobiliare sull’edizioni cartacee de Il Reporter è di:

30€ per 1 mese 55€ per 2 mesi 80€ per 3 mesi Per informazioni telefonare al n.

848.80.88.68

o inviare e-mail a:

centralino@webandpress.it

1-2 VANI FIRENZE 1224837

SORGANE in recentissima costruzione ottimo appartamento piano terreno, composto da: ingresso/soggiorno con angolo cottura e accesso diretto al giardino esclusivo di circa 60 mq con ripostiglio/lavanderia, divisione giorno/notte, 2 camere, servizio (finestrato) ripostiglio, altro giardino con accesso dalla camera di 30 mq, termosingolo, perfette condizioni, garage, tranquillissima posizione, classe G nel verde richiesta EURO 315.000 RIF.R1/310 Peruzzi Immobiliare

☎ 055.6560386

3 VANI

4 VANI FIRENZE

(ABA/468) STATUTO Esclusiva - Via pagnini: appartamento 3 ampi vani di 70mq ca. Al piano terreno rialzato con affacci tranquilli e silenziosi, composto da ingresso, sala, ampia camera, cucina abitabile con balcone e bagno oltre cantina. Termosingolo. Da ristrutturare.(a.c.e= g) € 220.000,00 ☎055 4684635 - 347 6590279 (ABA/500) CAMPO DI MARTE Pressi Via Centostelle-in piccola palazzina,ottimo piano rialzato completamente ristrutturato composto da ingresso,cucina arredata abitabile,ampio soggiorno, camera matrimoniale,servizio oltre balcone.riscaldamento singolo,impianti a norma,spese condominiali minime,possibilita’ posto auto in affitto.(classe energetica g) € 275.000,00 trattabili ☎055 4684635 - 347 6590279 (ABA/503) ZONA GIOBERTI nuove costruzioni consegna a fine 2013,varie tipologie e metrature dal monolocale al 5 vani o attico,corredati da ampi terrazzi e posti auto interrati o garage.le soluzioni sono visibili su planimetria,realizzati con attimi materiali e rifiniture in classe energetica a. ☎055 4684635 - 392 9588119 (ABA/507) FIESOLE MISERICORDIA In piccola palazzina in buono stato,contesto molto traquillo e silenzioso, appartamento 3 vani 50mq al primo piano e composto da ingresso, cucinotto, soggiorno, camera da letto, ripostiglio e bagno. Termosingolo. Contenute spese condominiali. (classe energetica g) € 220.000,00 ☎055 4684635 - 347 6590279

BAGNO A RIPOLI CASE S.ROMOLO Delizioso appartamento composto da soggiorno con caminio, cucina, camera matrimoniale, bagno e corte esclusiva con ripostiglio. Ristrutturato. Classe energetica g - epi > 175 kwh/m2 anno ☎055 630656 - 055 631781

CALENZANO vicino uscita autostrada completamente nel verde silenzioso vendesi ottimo appartamento di vani 3 ristrutturato elegantemente completo di cucina lavastoviglie frigo aria/condz. Allarme 2 balconi bagno finestrato salone 2 camere matrim. Ripostiglio richiesta € 235.000,00 vero affare rif a 311 ☎055 414545 - 055 419096

BAGNO A RIPOLI In ex-edificio d’epoca, delizioso appartamento con ingresso indipendente di mq. 55 composto da soggiorno, cucina, camera matrimoniale, bagno, soppalco, balcone e posto auto. Finiture da amatori ed accessori su misura compresi nel prezzo. Wwww.bagnoaripolicasa.it € 235.000,00 ☎055 630656 - 055 631781

CIRCONDARIA via, in contesto elegante vendesi al piano 3º con ascensore ottimo appartamento di vani 3 mq 73 oltre terrazzo e ripostiglio bagno finestrato possibilita’ posto auto coperto ottimi affacci classe ener. G rif a 301 ☎055 414545 - 055 419096

FIRENZE SUD In strada interna, in palazzina angolare, delizioso monolocale al piano seminterrato composto da ingresso, bagno, cucinotto, camera e giardino esclusivo di circa mq. 200. Ristrutturato. Classe energetica "g". € 150.000,00 ☎055 630656 - 055 631781 LE BAGNESI in contesto verdeggiante vendesi nuovo ottimo appartamento di mq 60 con giardino di mq 60 tutto recintato con buona esposizione accessoriato con cancelli in ferro battuto zanzariere aria condiz caminetto esterno posto auto di proprieta’ sala cucinotto con archi ripostiglio bagno finestrato camera matrimoniale rif a 201 ☎055 414545 - 055 419096

PIAZZA DALMAZIA strada interna silenziosa vendesi al piano terra 3 vani ristrutturato con 2 ingressi soggiorno angolo cottura camera matrimoniale bagno ripostiglio area tergale volendo camera singola termo singolo richiesta € 180.000,00 possibilità garage rif a 308 ☎055 414545 - 055 419096 STATUTO in ottimo palazzo proponiamo in vendita appartamento ultimo piano di 65 mq più soffitta di totali mq 65 e circa e 35 mq utili ingresso sul soggiorno cucina abitabile con balcone 2 camere matrimoniali ripostiglio bagno finestrato termo singolo buono stato rif a 324 ☎055 414545 - 055 419096 VIA MARITI vicinanza dalmazia vendesi al 2º piano appartamento di mq 75 ingresso soggiorno angolo cottura 2 camere matrimoniali bagno terrazza termo sing. Rif a 307 ☎055 414545 - 055 419096

FIRENZE 1224836

LUNGARNO COLOMBO firenze vendesi al piano rialzato ottimo appartamento in buon palazzo signorile mq 83 vani 4 oltre a giardino di mq 2 5 ingresso sala cucina abitabile 2 camere matrimoniali bagno finestrato classe energetica g aria condizionata richiesta € 370.000,00 rif a 400 ☎055 414545 - 055 419096

5 VANI GRASSINA appartamento in bella palazzina con giardino condominiale, composto da ampio ingresso, soggiorno, cucina abitabile, ben diviso giorno/notte con due camere matrimoniali, servizio, due balconi, ampio sottotetto, garage esclusivo, termosingolo ottime condizioni Classe energetica “g”, richiesta EURO 325.000 RIF.R1/187

FIRENZE 1224838

Peruzzi Immobiliare

☎ 055.6560386 (ABA/492) CAMPO DI MARTE V.le Duse pressi-in strada tranquilla e silenziosa appartamento 4 vani completamente ristrutturato,molto luminoso al 2 piano con ascensore composto da ingresso,soggiorno,cucina abitabile,2 camere letto e bagno.aria condizionata. Termosingolo.possibilità di box auto a parte.(classe energetica g) € 330.000,00 trattabili ☎055 4684635 - 347 6590279 (ABA/501) CENTRO TORNABUONI Tornabuoni Pressi-appartamento signorile con accesso indipendente primo piano e composto da ampio soggiorno-pranzo,disimpegno,cucinotto arredato, camera matrimoniale,ampia camera singola oltre bagno,ripostigli e piccolo terrazzino interno.ottimo stato,buone rifiniture,cotto in terra,travi a vista,riscaldamento singolo,spese condominiali minime.(classe energetica g) € 435.000,00 ☎055 4684635 - 347 6590279 ANTELLA in bellissimo contesto , delizioso appartamento in perfette condizioni, al secondo ed ultimo piano con ascensore composto da cucina, sala con camino, 2 camere, 2 bagni, ripostiglio e vano guardaroba. Classe energetica g >175 kwm in attesa attestato di certificazione € 390.000,00 ☎335 7678437 - 331 8532086 BECCARIA/GIOBERTI In contrada silenziosa, al primo piano di bel palazzo primi ’900, luminoso appartamento composto da cucina abitabile, sala, 2 camere matrimoniali, bagno e cantina.altezze di 4,10mt, classe energetica g in attesa certificazione € 395.000,00 ☎335 7678437 - 331 8532086 COVERCIANO strada interna via e. Duse in buon palazzo anni ’60 vendesi al 2º piano con ascensore appartamento di 4 vani con ingresso soggiorno 2 camere bagno finestrato balconi termo.sing possibilita’ garage aria condizionata porta blindata rif a 403 ☎055 414545 - 055 419096 EUROPA V.LE al primo piano, luminoso appartamento composto da cucina abitabile, salone, 2 camere matrimoniali, bagno e splendida terrazza abitabile di 140 mq possibilità di ricavare terza camera.classe energetica g >175 kwm in attesa attestato di certificazione € 420.000,00 ☎335 7678437 - 331 8532086 LUNGARNO COLOMBO al secondo piano con ascensore, luminoso appartamento composto da cucina abitabile, salone, 2 camere, 2 servizi, ripostiglio, un balcone ed una terrazza abitabile.possibilità terza camera, e posto auto. Classe energetica f € 520.000,00 ☎335 7678437 - 331 8532086

ANTELLA esclusiva appartamento in zona centrale davanti ai giardini pubblici composto da ingresso, soggiorno, cucinotto e tinello pranzo, diviso giorno notte tre matrimoniali, servizio con finestra, ripostiglio, due balconi parcheggio condominiale, ultimo piano molto luminoso da rimodernare classe energetica “G” EURO 315.000 RIF.R1/256 Peruzzi Immobiliare ☎ 055 6560386

(ABA/402) VIALE VOLTA palazzo anni60 appartamento 115mq ingresso indipendente piano primo con ascensore su 2 livelli:piano terra cucina,ampia sala con terrazza;al livello superiore 2 camere doppie,camera singola,2 servizi e terrazza. Termocentrale.da rimettere.posto auto condominiale a rotazione. Divisibile (a.c.e= g) € 335.000,00 trattabili ☎055 4684635 - 347 6590279 (ABA/466) P.ZZA DALMAZIA in palazzina anni60 appartamento 100mq ca luminoso posto ad un 2 piano con ascensore e composto da ingresso, ampia cucina abitabile con balcone, sala, divisione giorno-notte, 2 camere matrimoniali, 1 cameretta, bagno e ripostiglio. Termocentrale. Da ristrutturare.(a.c.e= g) € 315.000,00 ☎055 4684635 - 347 6590279 (ABA/490) XX SETTEMBRE In elegante contesto,splendida palazzina anni30,appartamento 115mq al 3 piano con ascensore e composto da ampio ingresso,soggiorno-pranzo con balcone in facciata, 2 camere matrimoniali,cucinotto,piccolo studio oltre bagno e cantina. Termosingolo.(classe energetica g) € 550.000,00 trattabili ☎055 4684635 - 347 6590279 (ABA/493) STATUTO LEOPOLDO Appartamento in stabile anni 40, 3 piano con ascensore,molto luminoso,120mq circa composto da ampio ingresso,soggiorno con accesso a balcone con affacci sulla piazza,cucina abitabile con dispensa,2 matrimoniali grandi e cameretta/studio oltre bagno. Termosingolo. Da ristrutturare.(classe energetica g) € 350.000,00 trattabili ☎055 4684635 - 347 6590279 (ABA/496) PZA LIBERTA PARTERRE In edificio anni 40 recentemene rifatto,in strada tranquilla e silenziosa, appartamento 120 mq buono stato posto al piano terreno composto da ampio ingresso,soggiorno,cucinotto,3 camere da letto matrimoniali,3 servizi,piccola veranda e giardino di 50 mq oltre ampia cantina.(classe energetica g) € 465.000,00 ☎055 4684635 - 347 6590279

BAGNO A RIPOLI PAESE In posizione centrale, silenzioso e luminoso, appartamento di mq. 95 composto da soggiorno, cucina abitabile, tre camere, due bagni, ripostiglio, due balconi, garage e cantina. Giardino condominiale. Classe energetica g epi > 175 kwh/m2 anno € 360.000,00 ☎055 630656 - 055 631781 BAGNO A RIPOLI In villa trifamiliare, appartamento con ingresso indipendente di mq. 140, libero su lati con ampia terrazza abitabile e giardino esclusivo. Posto auto. In corso di ristrutturazione. € 600.000,00 ☎055 630656 - 055 631781 BAGNO A RIPOLI nel centro del paese in zona tranquilla, appartamento di mq.95 composto da cinque vani oltre doppi servizi, ripostiglio, terrazzi, cantina e garage. Termosingolo. Ottimo stato. Classe energetica g - epi > 175 kwh/m2 anno € 440.000,00 ☎055 630656 - 055 631781 BAGNO A RIPOLI Sorgane, in zona residenziale tranquilla, appartamento composto da ingresso, cucina abitabile, soggiorno, due camere matrimoniali, camera singola ampia, bagno, ripostiglio, cantina e posto auto coperto. Buono stato. Termosingolo. Classe energetica g - epi > 175 kwh/m2 anno € 280.000,00 ☎055 630656 - 055 631781 LUNGARNO COLOMBO al piano medio con ascensore proponiamo appartamento in vendita in buono stato di mq 105 piu’ terrazze e balconi termo.sing ingresso soggiorno doppio 2 camere ripostiglio 2 bagni posto auto rif a 504 ☎055 414545 - 055 419096 SOFFIANO vendesi attico di mq 105 oltre a terrazza di mq 30 e terrazza superattico di mq 80 vani 5 ingresso cucina abitabile con balcone sala 3 camere bagno con finestra ripostiglio termo.sing buoni affacci sulle colline di marignolle e fiesole impianto elettrico rifatto l’immobile richiede un ripristino richiesta € 365.000,00 trattabili rif a 526 ☎055 414545 - 055 419096

OLTRE 5 VANI FIRENZE 1224840

ANTELLA in quadrifamiliare al primo piano ed ultimo

appartamento composto da: ingresso, cucina abitabile, doppio soggiorno di cui uno in soppalco, divisione giorno/notte, 3 camere possibilità quarta o studio, doppi servizi, ripostiglio, oltre ampio sottottetto, balcone e terrazzo abitabile, giardino esclusivo di circa 150 mq, cantina e doppio garage, termosingolo, buone condizioni, strada tranquilla e silenziosa vicino ai servizi, classe G, richiesta EURO 645.000 RIF.R1/18

Peruzzi Immobiliare

☎ 055.6560386 (ABA/409)COVERCIANO VLE VERGA in palazzina anni70 interno tranquillo e silenzioso appartamento molto luminoso 120mq,2 piano con ascensore composto da ingresso,sala doppia divisibile con 2 balconi, cucina abitabile con balcone verandato,2 camere matrimoniali,ampia camera singola oltre 2 servizi e ripostiglio.posto auto scoperto.(a.c.e.= g) € 480.000,00 trattabili ☎055 4684635 - 347 6590279


annunci immobiliari (ABA/508)COVERCIANO D’ANNUNZIO In bel villino bifamiliare dei primi’900 appartamento 150mq primo ed ultimo piano su 2 livelli composto al 1ºlivello da ampio ingresso,4 locali,servizio e balcone;al piano mansardato 3 locali e veranda panoramica.termosingolo.da rimettere.facilità di parcheggio. € 520.000,00 trattabili ☎055 4684635 - 392 9588119 (ABA/508)COVERCIANO in bel villino bifamiliare primi’900 appartamento al primo ed ultimo piano su 2 livelli 150mq:al 1 piano ampio ingresso,4 locali con servizio e balcone,al piano mansardato 3 locali e veranda panoramica.termosingolo.da rimettere.facilità di parcheggio.(classe g) € 520.000,00 trattabili ☎055 4684635 - 392 9588119 FIRENZE NOVA in palazzo anni ’70 al quinto ed ultimo piano con ascensore vendesi appartamento di mq 130 con ingresso soggiorno cucina abitabile studio 3 camere ripostiglio 2 bagni finestrati ampi balconi e terrazza abitabile nel lastrico solare buono stato rif a 602 ☎055 414545 - 055 419096 GAVINANA/GUALFREDOTTO in strada tranquilla, al primo ed ultimo piano di piccola palazzina,luminoso appartamento comosto da ampia cucina, sala pranzo, sala, 2 camere matrimoniali, 2 bagni, terrazza, ampia mansarda.classe energetica g in attesa certificazione € 550.000,00 ☎335 7678437 - 331 8532086 STATUTO zona vendesi appartamento di mq 170 con ingresso salone doppio sala pranzo cucina abitabile 3 camere stanza armadi due bagni finestrati ripostiglio terrazza termo sing. Cantina rif a 704 ☎055 414545 - 055 419096

TERRATETTI FIRENZE 1214489

31 COLONNATA ALTA in piccolo borgo storico immerso nel verde vendesi caratteristico terratetto libero su 3 lati di mq 170 calpestabili con travi a vista composto da cucina in muratura soggiorno di mq 35 con grande camino taverna a volte in pietra 3 camere 2 bagni resede esterno più giardino e terreno di 1500metri buone condizione rif to 107 ☎055 414545 - 055 419096 GALLUZZO zona baruffi completamente nel verde vendesi terratetto al piano terra giardino e salone doppio si accede al piano rialzato con una elegante scala in legno, sala pranzo ampio cucinotto 3 camere 2 bagni e splendida terrazza di mq 35 ottimo stato termo. sing garage di proprieta’ rif to 114 ☎055 414545 - 055 419096 GIOBERTI Delizioso villino a terratetto, con doppio ingresso, 160 mq oltre spazio sottotetto.ideale per abitazione, uffici o bed & breakfast. Classe enterica g in attesa di certificazione € 780.000,00 ☎335 7678437 - 331 8532086 SESTO FIORENTINO confine firenze vendesi terrattetto mq 200 su 2 livelli già due appartamenti oltre garage e tavernetta e giardino condizioni medie piano terra ingresso cucina abitabile soggiorno sala pranzo studio ripostiglio bagno piano primo 3 camere matrimoniali 1 camera sig. Bagno ripostiglio lavanderia con terrazzino richiesta € 590.000,00 rif to 105 ☎055 414545 - 055 419096 VILLA VOGEL pressi terrattetto mq 140 giardino carrabile resede mq 25 diviso fondo commerciale mq 70 cambio destinazione d’uso 1º piano appartamento mq 70 4 vani soffitta € 480.000 trattabili vendita anche separata. No agenzia ☎055 702528 - 055 706034

VALDISIEVE SIECI in strada silenziosa, ottimo terratetto in perfette condizioni libero su 3 lati, composto da sala con camino, sala pranzo, cucina, 3 camere, 2 bagni, garage, cantina. Meraviglioso giardino di 800 mq. Classe energetica g >175 kwm in attesa attestato di certificazione € 598.000,00 trattabili ☎335 7678437 - 331 8532086

VILLE COLONNATA ALTA in piccolo borgo storico immerso nel verde vendesi caratteristico terratetto libero su 3 lati di mq 170 calpestabili con travi a vista composto da cucina in muratura soggiorno di mq 35 con grande camino taverna a volte in pietra 3 camere 2 bagni resede esterno più giardino e terreno di 1500metri buone condizione RIF TO 107

E

VILLETTE FIRENZE 1224839

BRUNI - IGO Immobiliare

☎ 055 419096 - 335 7363640

1214488

NAVE A ROVEZZANO in delizioso contesto nel verde con strada senza sfondo, appartamento 5 vani al primo piano di piccola palazzina, composto da: ingresso, cucina abitabile, soggiorno, divisione giorno/notte, 3 camere, doppi servizi (finestrati), ripostiglio, 2 balconi, termosingolo, garage, affacci nel verde, silenziosissima posizione, classe G nostra esclusiva richiesta EURO 450.000 RIF.R1/222

Peruzzi Immobiliare

☎ 055.6560386 SESTO FIORENTINO Confine firenze vendesi terrattetto mq 200 su 2 livelli già due appartamenti oltre garage e tavernetta e giardino condizioni medie piano terra ingresso cucina abitabile soggiorno sala pranzo studio ripostiglio bagno piano primo 3 camere matrimoniali 1 camera sig. Bagno ripostiglio lavanderia con terrazzino richiesta Euro 590.000,00 rif to 105

1214484

BRUNI - IGO Immobiliare

☎ 055 419096 - 335 7363640

BAGNO A RIPOLI terratetto composto da cucina abitabile con balcone, sala con camino, 3 camere, bagno, soffitta, garage.classe energetica g >175 kwm in attesa attestato di certificazione € 360.000,00 ☎335 7678437 - 331 8532086

PIAZZALE MICHELANGELO adiacenza in villa antica vendesi appartamento di mq 500 su 2 livelli libero su 3 lati resede antistante la cucina abitabile, giardino mq 110 e garage piano terra ingresso con corridoio museale di collegamento ai vari saloni studio sala pranzo cucina abitabile bagno 2 camini al piano superiore si accede con ampia scala di sobria architettura antica 4 camere matrimoniali e 3 bagni balconi con vista firenze cantina e vani tecnici RIF VO 107

BRUNI - IGO Immobiliare

☎ 055 419096 - 335 7363640

1214483

BELLOSGUARDO In contesto panoramico su Firenze totalmente nel verde vendiamo (volendo compreso l’arredo in stile moderno) prestigioso appartamento in villa storica al piano secondo ed ultimo di mq 220 piu’ garage e cantina munito di ogni confort ampio ingresso salone doppio con camino 4 camere ripostiglio lavanderia 2 bagni giardino condominiale stato perfetto RIF VO 101

BRUNI - IGO Immobiliare

☎ 055 419096 - 335 7363640 1214485

BOLOGNESE vendiamo particolare porzione di villa totalmente indipendente del ‘400 panoramica su Firenze finemente ristrutturata tipologia loft mq 300 oltre a giardino terreno mq 5.000 a ulivi piscina in progetto salone quadruplo studio 3 bagni 3 camere cucina dispensa RIF VO108 BRUNI - IGO Immobiliare

SESTO FIORENTINO querceto nel verde totale con buoni affacci vendesi villino di mq 140 oltre a 40 mq di cantinetta e garage giardino privato terrazzo solarium ingresso sala soggiorno cucina bagno ripostiglio 2 camere matrimoniali 1 sing. Bagno tavernetta lavanderia rif to 112 ☎055 414545 - 055 419096 TAVARNUZZE impruneta residenziale panoramica villetta piano unico libera 4 lati giardino 350 mq 7 stanze (4 camere) ingresso doppi servizi ripostiglio finestrato garage parcheggio per 2 auto cantina + mansarda frazionabile in 2 appartamenti indipendenti già con progetto. € 690.000 ☎055 2022520 - 347 8126376 UGOLINO in villetta bifamiliare appartamento al piano terra, recentemente ristrutturato, composto da ingresso, soggiorno con camino, cucina abitabile, due camere matrimoniali, tre bagni, ripostiglio, taverna, vano guardaroba, cantina, giardino esclusivo mq.250 e posto auto. Ottimo. Classe energetica g - epi >175 kwh/m2 anno € 550.000,00 ☎055 630656 - 055 631781

PISTOIA

☎ 055 419096 - 335 7363640 ANTELLA collinare nel verde, ma vicina ad ogni servizio, villetta a schiera di nuova costruzione (classe energetica b),grande cucina con dispensa , sala con camino, 4 camere, 5 bagni, garage doppio, taverna, lavanderia giardino.vista panoramica su firenze, finiture di pregio personalizzabili.classe energetica b € 800.000,00 ☎335 7678437 BAGNO A RIPOLI, collinare, splendida villa su due livelli ottima esposizione circondata da parco; composta da grande salone con camino, sala pranzo, cucina abitabile, 3 camere, 2 bagni. Grande taverna con cucina, sala camino, 4a camera e 3ºbagno.classe energetica g ☎335 7678437 - 331 8532086 BAGNO A RIPOLI/VILLAMAGNA in villetta a schiera bifamiliare appartamento di 170 mq disposto su 2 livelli con 2 ingressi volendo divisibile per 2 nuclei familiari oltre giardino e terreno con ulivi e piante da frutto per 1.330 mq.posizione panoramica nel verde, vera occasione.classe energetica g >175 kwm in attesa attestato di certificazione € 360.000,00 ☎335 7678437 - 331 8532086

1214482

MARLIANA GORAIOLO (Pistoia) presentiamo porzione di villa indipendente di mq 120 in strada privata due ingressi giardino di mq 300 carrabile recintato terrazza abitabile mq 35 panoramica soggiorno cucina abitabile in muratura camino 2 camere matrimoniali ampio bagno finestrato camerina sottotetto ripostiglio cantina termosingolo legnaia stato ottimo prezzo interessante RIF GOR.

BRUNI - IGO Immobiliare

☎ 055 419096 - 335 7363640 MARLIANA GORAIOLO (pistoia) presentiamo porzione di villa indipendente di mq 120 in strada privata due ingressi giardino di mq 300 carrabile recintato terrazza abitabile mq 35 panoramica soggiorno cucina abitabile in muratura camino 2 camere matrimoniali ampio bagno finestrato camerina sottotetto ripostiglio cantina termosingolo legnaia stato ottimo prezzo interessante rif gor. ☎055 414545 - 055 419096

COLONICHE

BAGNO A RIPOLI In splendida posizione, porzione di villa bifamiliare di mq. 160 su due livelli composta da sei vani oltre tre bagni, terrazza abitabile e panoramica, balcone verandato, garage doppio. Finiture di pregio. Classe energetica g - epi >175 kwh/m2 anno € 730.000,00 ☎055 630656 - 055 631781 COMPIOB BI/SIECI meravigliose porzione di villa storica del 1400, di 200 mq con ingresso indipendente e giardino privato .salone con camino originale e soffitti a cassettone ( altezze 5mt), cucina abitabile con altro camino, sala pranzo, 3 camere, e 2 bagni.classe energetica g ☎335 7678437 - 331 8532086 CURE ALTE spettacolare villino finemente ristrutturato in stile anni ’30. Circa 300 mq disposti su 3 livelli oltre depandance e giardino. N.2 ingressi separati. Ottimo per abitazione e studio. Trattativa riservata.classe energetica g >175 kwm in attesa attestato di certificazione ☎335 7678437 - 331 8532086 FIRENZE SUD 10 MINUTI Sieci,,nel verde, stupenda villetta terratetto libera su 3 lati con bel giardino di 800 mq; composta da cucina, sala pranzo sala con camino, 3 camere, 2 bagni, cantina, lavanderia e garage. Perfetta e super accessoriata.classe energetica g >175 kwm in attesa attestato certificazione ☎335 7678437 - 331 8532086 S.DONATO immersa nel verde, bellissima posizione (no autostrada), splendida villa di circa 400 mq circondata da 3000 mq di parco e 150 mq di balconi e logge. Possibilità di frazionamento.classe energetica g € 860.000,00 ☎335 7678437 - 331 8532086

E

TERRENI FIRENZE 1214486

BAGNO A RIPOLI/ANTELLA Casa colonica in pietra libera su 3 lati di 180 mq con giardino. Composta da: salone, cucina abitabile, 2 bagni, 3 camere, grande taverna, lavanderia. Finemente ristrutturata, possibilità di terreno ad ulivi. Classe energetica g € 660.000,00 ☎335 7678437 - 331 8532086 BAGNO A RIPOLI , porzione di colonica con giardino e terreno disposta su due livelli, con ingresso indipendente. Composta da cucina, sala pranzo, salone con camino, 4 camere. Ristrutturata con rifiniture di pregio.in attesa attestato certificazione energetica ☎335 7678437 - 331 8532086 BAGNO A RIPOLI nelle vicinanze, zona collinare nel verde, caratteristica porzione di colonica in pietra, tutta ristrutturata composta da cucina, sala/ soggiorno, camera matrimoniale, 1 singola, stanza guardaroba, lavanderia, bagno, giardino di 600 mq con ulivi.classe energetica g >175 kwm in attesa attestato di certificazione € 320.000,00 ☎335 7678437 - 331 8532086 CANDELI/RIMAGGIO in bella posizione, meravigliosa porzione di casa colonica completamente ristrutturata di circa 130 mq con ingresso indipendente e bel giardino.composta da ampia sala con camino, cucina, 3 camere, 2 bagni, ripostiglio. Super accessoriata con allarme, aria condizionata...classe energetica g in attesa attestato di certificazione. € 630.000,00 ☎335 7678437 - 331 8532086 CERTOSA firenze contesto panoramico vendesi indipendente porzione di colonica ristrutturata libera su 3 lati con vialetto proprio parcheggio per 5 auto vani 6 su 2 livelli piano terra ingresso cucina tinello salotto bagno ripostiglio aia e giardino di 400 metri piano 1º 2 camere matrimoniali con cabina armadio e bagno finestrato dependance per ospiti con camera bagno e giardino di 400 metri rif c ☎055 414545 - 055 419096 101

VALDISIEVE MOLINO DEL PIANO , in posizione panoramica, bellissima colonica in pietra, libera su 4 lati, circondata da terreno di proprietà. Composta da salone con camino, cucina abitabile, 4 camere, 2 bagni, cantine e stalle da recuperare.possibilità di divisione per più nuclei familiari .classe energetica g >175 kwm in attesa attestato di certificazione € 600.000,00 ☎335 7678437 - 331 8532086

MARE

E

MONTI TOSCANA

CERTOSA Firenze contesto panoramico vendesi indipendente porzione di colonica ristrutturata libera su 3 lati con vialetto proprio parcheggio per 5 auto vani 6 su 2 livelli piano terra ingresso cucina tinello salotto bagno ripostiglio aia e giardino di 400 metri piano 1° 2 camere matrimoniali con cabina armadio e bagno finestrato dependance per ospiti con camera bagno e giardino di 400 metri RIF C 101

BRUNI - IGO Immobiliare

☎ 055 419096 - 335 7363640

VIAREGGIO contesto città giardino a 200 metri dal mare vendesi ottimo bilocale arredato al piano terra in piccolo condominio termo sing. Proprietà recintata nel verde posto auto esclusivo cantina condominiale per bici e moto richiesta € 275.000,00 rif ☎055 414545 - 055 419096 a 203

1214487

IMMOBILI

COMMERCIALI VENDITA

FONDI GALLUZZO versante giogoli vendesi fienile ristrutturato in contesto panoramico mq 140 su 2 livelli giardino di prorieta’ mq 300 aia antistante con 2 posti auto piano terra salone cucina abitabile bagno ripostiglio studiolo piano 1° 2 camere piu’ 1 bagno progetto approvato per ampliamento di volume secondo ultima legge RIF C 103

BRUNI - IGO Immobiliare

055 419096 - 335 7363640

ANTELLA porzione di colonica, composta da soggiorno con camino, sala pranzo, cucina /tinello , tre camere, tripli servizi, due ripostigli, lavanderia , posti auto e giardino esclusivo di mq.700. € 790.000,00. Classe energetica g- epi n.d. € 790.000,00 ☎055 630656 - 055 631781

E

GARAGE

(ABA/430) COVERCIANO Via Rondinella contrada - box auto di 13 mq ottima manovra d’ingresso. Non ci sono spese condominiali. 348.2981145 € 50.000,00 ☎055 4684635 - 347 6590279 FIRENZE NORD zona dalmazia in palazzo elegante affittasi appartamento arredato di vani 5 composto da ingresso salone doppio cucina abitabile 2 camere /m 2 bagni finestrati 2 terrazzini posto auto condominiale piano 4º con ascensore vicinanza nuovo tribunale polo universitario stazione rifredi richiesta € 1.300,00 mensili oltre condominio rif af 108 ☎055 414545 - 055 419096


Il reporter-Fiesole-Giugno 2012  

Il reporter-Fiesole-Giugno 2012

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you