Issuu on Google+

1182047

Il Giornale nel tuo Comune Service ufficiale

LOMBARDINI

TEL 055 820007 Periodico d’informazione locale. Anno V n.74 del 7 settembre 2011. N° reg 5579 del 17/05/2007 tribunale di firenze. Iscrizione al Roc 8551. Spedizione in a.p. - 45% legge 662/96 art. 2 comma 20/b. Contiene I.P. Prezzo di copertina euro 0,10

lavori in corSo vino

PRIMO PIANO

SETTEMBRE 2011

Tutti a cena a montecitorio Andrea Muzzi*

O

la cittÀ l’uva vien che d’estate (Ri)aPRe Vendemmia Conto alla rovescia 2011 inper anticipo. Parco della musica Meno quantitàe multiplex. ma più qualità: Via anche a molti le previsioni maxi-cantieri dei produttori PAGG.8-9 PAG.5

Chianti digitale A Tavarnelle internet wi-fi è gratis, a Barberino il consiglio comunale è sul web: guida alle novità PAG.4

SPort

Tutti a scuola, nel segno dei tagli PAGG.2-3

Azzardo, è emergenza

zapping rifiuti

di Puliti - Strappi

U sinisa attO secOndO Dopo un primo anno più scuro che chiaro, il tecnico guida la rincorsa viola all’Europa PAG.29

giochi da... ragazzi Sport, divertimento e tanto altro ancora: arrivederci al prossimo anno con i centri estivi PAG.31

n giocatore su dieci ha meno di vent’anni, e uno stipendio all’anno dei fiorentini viene bruciato in slot machine, gratta e vinci, videopoker & Co. Le cifre dell’emergenza gioco d’azzardo dicono questo, e lo fanno in modo brutale, raccontando di un sacco di vite mangiate dai tarli della dipendenza. Con delle differenze geografiche, ma un grosso guaio in comune: la provincia che azzarda di più è quella di Massa Carrara, seguita

da Lucca, Livorno e Pistoia, tutte oltre la soglia dei mille euro a testa. Le vittime sono, statisticamente, in maggioranza uomini tra i 35 e i 60 anni e donne tra i 40 e i 65. Dunque si corre ai ripari, nascono le associazioni e i Sert lavorano di più. E proprio in Toscana è attivo un progetto tutto particolare: tre settimane di ritiro terapeutico con i medici in un podere, per provare a sconfiggere questo mostro PAGG.10-11 dei nostri tempi.

S. Casciano punta sul porta a porta PAG.7

Vecchia tv addio, All’interno l’inserto arriva il digitale dell’amministrazione comunale

animali

PAGG.19-22 PAG.24

sservando la Borsa il governo ha capito che l’Italia è in crisi. Ora, dico io, non c’era mica bisogno della borsa, bastava che lo chiedessero a me. O al mio vicino di casa. L’ultima volta che mi ha fatto vedere l’estratto conto sembrava un prelievo dell’Avis: c’erano solo numeri rossi! Io le borse non riesco a capirle. Perché se va male la borsa di New York rischia di fallire l’Italia? Sarebbe come se una signora di New York cadesse sul marciapiedi e il braccio se lo rompesse una pensionata di Scandicci! Ho letto che l’Italia ha 400 miliardi di debito con la Francia. Cosa abbiamo comprato per indebitarci così tanto? Secondo me è stato mio cugino: ogni poco cambia la macchina e compra sempre una Peugeot o una Citroen. Lo paghi lui questo debito! Per fronteggiare la crisi il governo ha previsto una finanziaria molto restrittiva: via le feste civili. Rimarranno solo quelle religiose, ma ogni cittadino avrà l’obbligo di convertirsi al buddismo, per cui salteranno anche quelle! Per risparmiare sull’ossigeno potremo respirare solo una volta al giorno. La mattina appena svegli si fa un bel respirone e poi più niente fino a sera! Sono previsti tagli alle pensioni. Mio nonno già prendeva la minima, ora quando andrà a ritirare la pensione gli faranno pagare 100 euro! Sanità: le operazioni costano troppo. Da qui in avanti nei reparti si organizzerà una lotteria e solo i pazienti sorteggiati verranno operati. Ma per mangiare spendendo poco vi do un consiglio io. Conosco un ristorante dove si mangia bene e si spende solo 3 euro anche se si ordina il pesce. Vi interessa? Allora tutti a cena a Montecitorio! *Comico

www.intaxifirenze.it

055 200.13.26 Il primo taxi tutto al femminile Abbandoni in calo, ma solo per i cani PAG.26

Edizione del Chianti F.no • 13.050 copie distribuite da

L’unica donna che non ti fa aspettare


il giornale nel tuo comune

l’inchiesta. Il Chianti torna sui banchi

Anno nuovo, problemi vecchi Viaggio negli istituti del territorio, alle prese con la riduzione del personale: meno insegnanti, ma anche meno custodi Gianni Carpini

S

egno meno per la scuola: meno risorse, meno insegnanti, meno custodi. La prima campanella squilla e non ci sono sorprese: le problematiche sono quelle dell’anno scorso, se non va addirittura peggio. Il mondo dell’istruzione vive per il terzo anno consecutivo un forte taglio di risorse che si ripercuote sui servizi: le classi diventano sempre più affollate, i prof diminuiscono, c’è una carenza cronica di insegnanti di sostegno e anche il personale Ata (ossia i lavoratori del settore amministrativo, tecnico e ausiliario) scarseggia. Una boccata d’ossigeno è arrivata recentemente con l’assunzione a tempo determinato, in tutta la Toscana, di cinquemila persone, finora precarie, tra docenti e non. Ma le problematiche restano, negli grandi istituti come in

quelli più piccoli, anche nel Chianti fiorentino. E così a San Casciano mancano i custodi, come succede a Barberino e Tavarnelle dove i bidelli in servizio, già ridotti all’osso, dovranno dividersi tra i vari plessi sparsi sui territori dei due comuni. I corsi extrascolastici rimangono in piedi, ma solo grazie ai genitori. Quest’anno scolastico porta con sé però anche qualche novità a partire dalla refezione scolastica. San Casciano dice addio ai ticket cartacei e inaugura un nuovo modo di pagare la mensa, grazie ai conti elettronici. Gli asili nido di Barberino e Tavarnelle puntano invece a “giocare” con la natura per far imparare i più piccoli. Intanto all’orizzonte c’è una nuova struttura a misura di bambino: il ritorno sui banchi sancisce la posa della prima pietra per la nuova scuola della Bustecca.

il punto. La situazione dopo il suono della prima campanella

La scuola è alle strette: cuochi-bidelli e poche risorse P

er gli studenti di tutta la Toscana, il 14 settembre segna l’inizio di un nuovo anno scolastico. “Vecchi” sono invece i problemi – quelli dovuti all’applicazione dell’ultima tranche della riforma Gelmini – con i quali ragazzi, docenti e genitori devono confrontarsi. E le difficoltà non affliggono soltanto le grandi metropoli, ma anche i plessi dei paesi con meno abitanti. Nei comuni di Barberino, San Casciano e Tavarnelle, gli istituti comprensivi si trovano a fare i conti con le sforbiciate al personale, soprattutto a quello amministrativo, tecnico e ausiliario. A San Casciano, il più grande dei tre comuni chiantigiani, a finire sotto la mannaia dei

Mancano docenti di sostegno e personale ausiliario. Così si corre ai ripari tagli sono stati ben cinque bidelli. Un caso eclatante. Paradossalmente potrebbero essere i cuochi a dover svolgere le mansioni che, di fatto, spettano ai custodi: apertura e chiusura dei plessi, sorveglianza e funzioni di grande supporto come quelle verso gli alunni diversamente abili. Va da sé che le ripercussioni più forti di tali carenze, pesano sulle spal-

le dei docenti - già gravati dalla mancanza di insegnanti di sostegno - e sugli alunni stessi. Ma non è tutto. Altro istituto comprensivo, identiche problematiche: il Don Milani di Tavarnelle e Barberino. Qui sono “soltanto” due le unità Ata che vengono tagliate nell’anno scolastico 2011/2012. Tuttavia l’organizzazione non è certo meno complessa. “Dei sette plessi facenti capo all’Istituto Don Milani – afferma il dirigente scolastico, Fiorenzo Li Volti – due di scuola primaria, sono dislocati a San Donato e Barberino, dove dovremo destinare almeno due collaboratori, sottraendoli dalla sede. Qui, inevitabilmente, ci saranno dei ‘buchi’ nella sorveglianza e nella pulizia dell’edificio”. Alcune criticità anche per quanto attiene alla didattica. “Il mancato accoglimento delle richieste di ampliamenti – afferma il dirigente – ha penalizzato la possibilità di effettuare il tempo pieno. Inoltre la quarta sezione della materna di Bustecca è stata assegnata solo grazie ad una sinergia fra Regione e Comune che quest’anno partecipa finanziariamente per l’otto per cento. Restano invariati i laboratori didattici e i corsi extrascolastici, fra i quali le lezioni di recupero, ma – conclude – solo grazie al contributo del Comitato dei genitori”. Sull’altro fronte, quello di mensa, manutenzione degli edifici e trasporto scolastico, arriva un’assicurazione dai Comuni: i servizi sono e saranno garantiti. /I.B.

L’intervista L’assessore provinciale Giovanni Di Fede

“È il terzo anno di tagli”

L

a scuola non vive un momento facile, dopo i tagli a cattedre e personale non docente. Un inizio di anno scolastico in retromarcia. Ne abbiamo parlato con Giovanni Di Fede, assessore alla pubblica istruzione della Provincia di Firenze. In questo contesto di diminuzione dei fondi per la scuola, qual è la situazione del Chianti? La situazione del Chianti è delicata, anche se si è cercato di risolvere le esigenze più serie, ossia quelle dove sono state rilevate pesanti carenze di organico. A creare problemi è soprattutto la mancanza di insegnanti di sostegno e di personale non docente. Qualche esempio concreto? Nel comprensivo di San Casciano, ad esempio, ci risultano ventisei alunni e un numero elevato di stranieri. Per quanto riguarda le classi sovraffollate qualcosa è stato fatto, riducendo i numeri, mentre sul fronte del personale non docente c’è la promessa della direzione regionale di intervenire presto. Quali sono i problemi principali? Siamo al terzo anno di forte riduzione delle cattedre: non cresce

Stampato da Rotopress International, Loreto (AN) Il Reporter del Chianti F.no raggiunge 13.050 famiglie Periodico d’informazione locale nei Comuni di Barberino, Tavarnelle, San Casciano

Copia in abbonamento postale

Editore e Concessionaria Pubblicitaria: Web&Press edizioni s.r.l.

il reporter è un periodico di 10 edizioni che mensilmente viene distribuito da in 216.486 copie

Direttore Responsabile: Matteo Francini Service editoriale e grafico: tabloid soc.coop., Firenze (FI) scrivimi@ilreporter.it

Direzione ed amministrazione: via Kassel 17- 50126 Firenze tel. 848.80.88.68

Anno n.74 del 7 settembre 2011 N°reg 5579Vdel 17/05/2007 tribunale di Firenze. Iscrizione al Roc 8551. Spedizione in a.p. - 45% legge 662/96 art. 2 comma 20/b. Contiene I.P. Prezzo di copertina euro 0,10€

Associato alla Unione Stampa Periodica Italiana

Giovanni Di Fede

l’offerta di tempo pieno, mentre aumenta il numero di alunni nelle classi. C’è quindi meno tempo scuola e classi più affollate. A questo quadro generale si aggiunge la questione del personale non docente, con delle problematicità nella sorveglianza degli alunni e nell’accoglienza. Anche l’apertura e la chiusura dei plessi è difficoltosa. Per quanto riguarda invece la scuola dell’infanzia per i bambini da tre a sei anni la situazione è ferma: l’offerta da ormai tre anni non cresce e questo settore è coperto solo grazie all’intervento diretto /G.C. della Regione Toscana.

Dati non raccolti presso l’interessato Si informa che, ai sensi dell’art. 24, comma 1, lett. C, del D.Lgs 196/2003 (codice in materia di protezione dei dati personali), il consenso per il trattamento dei dati personali, non è richiesto in quanto i dati sono provenienti da pubblici registri, elenchi, atti o documenti conoscibili da chiunque. Nel rispetto della normativa vigente in materia di protezione dei dati personali (art.13 del d.lg 196/2003). La informiamo che i suoi dati personali, non sensibili, sono raccolti e trattati da Web&Press s.r.l., al solo fine dell’invio presso la Sua residenza del periodico gratuito “il Reporter”. Il responsabile del trattamento è Web&Press s.r.l. Potrà in ogni caso richiedere l’eliminazione dei Suoi dati e in contemporanea la sospensione dell’invio della sua copia esercitando l’art. 7 scrivendo a Web&Press via Kassel 17 50126 Firenze.


BARBERINO • SAN CASCIANO • TAVARNELLE

la NOVITÀ. A San Casciano la refezione si salda con un conto elettronico prepagato

Ticket addio, la mensa ora è in una card Vanno in pensione i buoni pasto cartacei, adesso si farà tutto tramite gli sportelli bancari. E per “recuperare” il credito del passato c’è tempo fino al prossimo 31 ottobre

F

ra le tante difficoltà in cui vertono le scuole, a causa dei tagli contenuti nella riforma Gelmini, alcune positive novità giungono dal fronte istituzionale. Una di queste è la “Mensa card”, ovvero la refezione informatizzata, che sarà estesa a tutti i plessi scolastici di San Casciano. Il Comune ha preso la decisione dopo la verifica del buon funzionamento della sperimentazione, avviata lo scorso anno per gli

allievi delle scuole dell’infanzia e primaria “Gianni Rodari” di Cerbaia. Così i “vecchi” buoni pasto cartacei, verranno sostituiti da un conto elettronico prepagato dal quale, di volta in volta, verrà scalato il costo dei singoli pasti tramite la rilevazione della presenza a scuola dell’alunno. Il pranzo, infatti, verrà prenotato tramite moduli prestampati muniti di codici a barre dal personale incaricato che verificherà

la presenza del bambino durante le prime ore di lezione (entro le 9:30 circa). Per ogni famiglia viene individuato un titolare a cui è associato un unico conto elettronico anche nel caso in cui più figli usufruiscano del servizio mensa che potrà essere ricaricato presso le filiali di San Casciano, Cerbaia e Mercatale di ChiantiBanca. Dopo l’operazione verrà rilasciato uno scontrino da conservare come riscontro della ricarica. I buoni mensa cartacei avanzati dal precedente anno scolastico, dovranno essere presentati all’ufficio scuola del Comune entro il 31 ottobre 2011 per “girare” l’importo corrispondente sul proprio conto pre-pagato. Per ricaricare la Mensa card è necessario munirsi di tessera sanitaria o, in alternativa, il codice identificativo fornito dal Comune. La somma minima che occorre versare la prima volta è di

75 euro. “E’ un progetto - dichiara l’assessore alla Pubblica istruzione Chiara Molducci – che va ad aggiungersi a quelli già messi in campo dall’amministrazione con l’obiettivo di agevolare il rapporto tra cittadini ed ente pubblico in un’ottica di snellimento delle procedure”. “Stiamo lavorando - aggiunge il responsabile del servizio socio educativo Claudio Guarducci - per ampliare il numero dei punti dove poter ricaricare il conto, attraverso un incremento dei pos disponibili presso le filiali dell’istituto bancario ed eventualmente gli esercizi commerciali presenti sul territorio”. I genitori potranno ricevere tramite sms sul proprio telefonino, l’avviso di credito in esaurimento e saranno comunque in grado di verificare la situazione del conto elettronico sul sito internet comunesancascianovaldipesa.ecivis.it. /I.B.

l’idea. A Tavarnelle e Barberino la natura entra negli asili nido con il progetto “Giardino”, un laboratorio tutto verde

I bimbi imparano sul campo, con il baby orto A

ndare all’asilo e sentirsi un po’ come a casa propria. I giochi, il pranzo, gli amici, il giardino e c’è pure il babyorto. A Tavarnelle e Barberino i più piccoli imparano direttamente dalla natura, grazie alle attività degli asili nido “Il Melograno” e “Il Melarancio”. Da qualche anno nelle due strutture, accanto alle tradizionali attività, i bimbi dai 12 ai 36 mesi possono scoprire i segreti della terra, seguendo l’evoluzione di un piccolo appezzamento di terreno. Un laboratorio, realizzato grazie alle educatrici, ai collaboratori scolastici e ai genitori, che ha riscosso un discreto successo durante lo scorso anno scolastico. Adesso l’obiettivo è quello di replicare questa esperienza anche tra il 2011 e il 2012. Proprio in

queste settimane si stanno cercando nuove adesioni tra nonni e genitori. “I bimbi sono sempre meno a contatto con la natura – spiega il consulente pedagogico Manola Pignotti – ma i piccoli hanno necessità di scoprire il mondo circostante, hanno bisogno di assaggiarlo, annusarlo, toccarlo. Spesso passano il tempo con giochi ‘artificiali’, molto simili al vero, ma pur sempre ‘falsi’. Andare in giardino e giocare con terra e sassi vuol dire entrare in contatto con cose reali e prendere perciò consapevolezza del mondo esterno. In questo contesto il giardino è una risorsa importantissima”. Dal riconoscimento degli ortaggi quando si è a tavola, alla semina, fino al prendersi cura ogni giorno delle piante: i settanta

L’obiettivo è bissare il grande successo della scorsa annata, coinvolgendo anche i più grandi, come genitori e nonni. Un modo per crescere divertendosi con i frutti della terra bimbi dei due asili hanno la possibilità di seguire le varie evoluzioni della natura, conoscere le stagioni e dare anche una mano, nel loro piccolo. Molto dipende dai più grandi. L’anno scorso è stato

molto importante l’apporto dei genitori, che si sono rimboccati le maniche, risistemando il giardino e portando a termine piccoli lavori di riparazione. Un modo per prendersi cura del “bene comune” in un momento di tagli al bilancio comunale e allo stesso tempo un’opportunità in più per stare insieme ai figli. I bambini del Melograno si sono poi divertiti a fare merenda con i pomodori seminati dai loro nonni e cresciuti nel baby-orto. “Anche noi ci stiamo facendo una vera e propria cultura in campo agricolo. L’anno scorso l’orto ha dato dei buoni frutti, talmente buoni - racconta ancora Manola Pignotti, tra qualche sorriso – che alcuni dei nostri pomodori sono stati /G.C. ‘sgraffignati’ dai passanti”.


il giornale nel tuo comune

Chianti digitale. A Tavarnelle successo per il servizio internet wi-fi gratuito. Novità in vista

Io navigo da una panchina, con il pc Sono due le aree “web free”: basta un computer portatile o uno smartphone per essere connessi senza scucire un soldo Gianni Carpini

Il Consiglio a casa tua. Via web

U

I

n piazza Matteotti si naviga gratis ormai da quattro mesi, come anche nel centro giovani Rovai. Ma presto la rivoluzione digitale arriverà in due frazioni di Tavarnelle. È il progetto in cantiere per la prossima stagione turistica: portare la connessione internet free (ossia senza sborsare un quattrino) e wifi (senza fili) a San Donato in Poggio e a Sambuca. Un progetto che dovrebbe concretizzarsi, secondo i piani dell’amministrazione comunale, la prossima primavera. Le zone interessate saranno quelle dei giardini e del ponte Romano a Sambuca e di piazza del pozzo nuovo, a San Donato. L’accesso wireless al web è già sbarcato a Tavarnelle lo scorso giugno con l’attivazione di un hotspot, così si chiamano in gergo gli impianti che permettono l’accesso alla rete in modalità senza fili, nella centralissima piazza Matteotti, seguito da un servizio analogo al centro giovani in località Rovai. Così nei primi tre mesi dell’attivazione del servizio sono tanti gli utenti, non solo giovani, che si sono registrati per navigare comodamente seduti su una panchina, gratuitamente e senza limiti di tempo. Da giugno allo scorso mese di agosto oltre 370 persone hanno fatto richiesta per accedere al servizio wifi, le connessioni hanno sfiorato quota duemila, mentre le ore di navigazione sono state più di mille. A livello generale sono gli uomini a preferire la connessione free (il 71 per cento degli utenti

zoom. A Barberino le sedute sono videoregistrate

Tra poco tempo la connessione libera arriverà in due frazioni registrati è maschio), mentre in media ogni utente si collega per mezz’ora circa. Sono stati soprattutto i giovani ad apprezzare la connessione wifi gratuita: un utente su quattro, tra quelli registrati, ha un’età compresa tra i 25 e i 35 anni. Seguono i navigatori over 35 e gli under 25. Il funzionamento di questo nuovo servizio è semplice. Basta avere un pc portatile, un palmare oppure

Da oltre 40 anni L’Originale e il Numero 1 in tutto il mondo

1164880

Mangiare meglio. Vivere meglio.

OFFERTE SPECIALI

AMC Premium System

un cellulare di ultima generazione (come uno smartphone o un iPhone) per poter usufruire della connessione internet nelle zone coperte dal segnale, senza costi per l’utente e senza limitazioni di tempo. In pratica è necessario cercare sul proprio dispositivo la rete wireless del Comune (denominata “Free Luna Tavarnelle”), selezionarla e connettersi. Aprendo il programma di navigazione sarà poi possibile registrarsi grazie a un modulo online. Pochi instanti dopo la password per l’accesso arriverà direttamente sul cellulare, via sms, e le porte di internet si spalancheranno dando accesso alle sterminate risorse del web.

n click e il Consiglio comunale arriva dritto a domicilio, a portata di mouse. Grazie a un occhio elettronico da questa estate è possibile seguire minuto per minuto le sedute del “parlamentino” di Barberino Val D’Elsa direttamente da casa propria, sullo schermo del computer. E’ stato infatti installato nella sala consiliare del municipio un moderno impianto che permette la trasmissione in diretta web delle riunioni, che sono pubbliche, ma spesso collezionano pochi “spettatori” anche a causa degli orari o della poca disponibilità di tempo da parte dei cittadini. Entra così in gioco il nuovo sistema che permette di seguire in streaming (ossia minuto per minuto) le sedute direttamente sul pc di casa, oppure di vedere le registrazioni degli appuntamenti precedenti. Il servizio è disponibile all’indirizzo internet www. livestream.com/comunebarberinovaldelsa, dove si trova anche l’archivio dei video, da cui si potrà scegliere quello di una singola seduta. La novità è stata inaugurata lo scorso 28 giugno e adesso, con la ripresa dei lavori dopo la pausa estiva, il sistema entra a pieno regime. Un modo per garantire più trasparenza nei confronti di tutte quei cittadini che non riescono a recarsi nel palazzo comunale per assistere personalmente ai lavori del Consiglio. Fino ad oggi l’unico modo per recuperare informazioni era quello di rivolgersi agli uffici comunali per consultare il verbale ufficiale. Con la novità le registrazioni delle sedute sono disponibili per tutti, ventiquattro

ore su ventiquattro. “Finalmente un passo in avanti – commenta il sindaco di Barberino Maurizio Semplici – è una bella cosa che siamo riusciti a mettere in piedi. I cittadini possono seguire il consiglio comunale da casa, in modo semplice e immediato”. Da anni si cercavano le risorse, poi la situazione si è sbloccata l’anno scorso, quando la questione è stata dibattuta dallo stesso Consiglio comunale ed è arrivato l’ok agli interventi. Inizialmente era prevista la sola registrazione audio, ma alla fine si è riusciti

Più trasparenza: le riunioni sono ora visibili anche sulla rete a raggiungere un risultato più completo. Tutte le informazioni necessarie alla connessione sono disponibili anche sulla rete civica, all’indirizzo www.barberino/G.C. valdelsa.it.

RESTAURIAMO RESTAURIAMO TUTTO... TUTTO... E E SOLO SOLO A A MANO!!!! MANO!!!!

RESTAURO RESTAURO

• • MOBILI MOBILI • • CORNICI CORNICI •INFISSI •INFISSI • • LACCATURE LACCATURE • • TRATTAMENTO TRATTAMENTO ANTITARLO ANTITARLO • • IMPAGLIATURE IMPAGLIATURE RESTAURI SEDIE SEDIE

LIGNEI Tel. 339 6190379

affianca servizio di qualità: incontri con la salute e il gusto, lezioni di cucina, liste nozze, direttamente a casa tua chiamando la Sig.ra Fiorella al 360 481787 oppure 055 826384 Informazioni, consulenza e assistenza gratuite

1115149

di Capperi Giacomo

Via Morrocchesi, 60

SAN CASCIANO VAL DI PESA

1190563


BARBERINO • SAN CASCIANO • TAVARNELLE

barberino. Meno vino ma più buono: così si prevede l’annata 2011. Parola di produttori

Clima pazzo? La vendemmia è precoce Neanche il tempo di mettere via pinne e boccaglio: subito in vigna. Il caldo anomalo ha rivoluzionato la tabella di marcia e la raccolta è iniziata prima Gianni Carpini

L’

oro rosso del Chianti ha i minuti contati, è proprio il caso di dirlo. Quest’anno le condizioni meteo hanno sorpreso tutti: non solo i vacanzieri, ma anche chi lavora tra le vigne, tant’è che vendemmia 2011 è stata molto precoce. Non c’è stato neppure il tempo di mettere infradito e ombrellone nell’armadio: in alcune fattorie la raccolta dell’uva è partita addirittura sette giorni dopo ferragosto, in altri casi agli inizi di settembre, in anticipo almeno di una decina di giorni rispetto alla consueta tabella di marcia. E’ quindi già tempo di bilanci e previsioni sulla qualità delle bottiglie che arriveranno sulle tavole (e nelle cantine) di tutto il mondo. Nonostante l’andamento climatico non ottimale, anche quest’anno dal Chianti e più in particolare dalle fattorie di Barberino, uscirà un prodotto di eccellenza, assicurano i produttori. “Credevamo che le basse temperature di luglio avessero rallentato la maturazione delle uve, ma

ci sbagliavamo di grosso – spiega Pierfrancesco Bertini, direttore commerciale della Fattoria di Sant’Appiano – la qualità di quest’annata si preannuncia ottima, mentre per quanto riguarda la quantità abbiamo registrato un calo tra il 10 e il 15 per cento, a causa soprattutto del caldo anomalo di agosto”. Anche “Isole e Olena” ha dovuto cambiare il normale programma di lavoro: per lo Chardonnay si è scesi in vigna il 23 agosto. Una vendemmia sui generis che però non è un’eccezione: gli scherzi del meteo hanno ormai abituato i viticoltori a variazioni di questa entità. “Negli ultimi 10 anni – dice ancora Bertini – abbiamo assistito spesso a un anticipo dei tempi di raccolta, basti pensare che venticinque anni fa si iniziava a vendemmiare verso la fine di settembre, mentre ora è normale partire tra fine agosto e i primi dieci giorni di settembre”. La corsa al vino è quindi scattata: i “must” sono ovviamente i rossi, ma ultimamente si stanno affacciando sul mercato anche nuove produ-

zioni di rosé, mentre sempre più aziende puntano sul biologico. E la vendemmia vuol dire anche occupazione per un esercito di lavoratori stagionali. “Il settore vitivinicolo è un veicolo occupazionale – conferma Silvano Bandinelli, assessore allo sviluppo economico del Comu-

ne di Barberino - tra le vigne sono impiegati moltissimi lavoratori a tempo, tra cui giovani, studenti e una grossa percentuale di stranieri, provenienti sopratutto dall’est europeo e dal nord Africa. Proprio per loro siamo al lavoro per definire corsi di formazione ad hoc”.

tavarnelle. Entro la fine del prossimo autunno palazzo Malaspina riaprirà i battenti ai cittadini. Ecco come sarà

Restauri: il “gioiello” di San Donato torna a splendere U

n maxi-contenitore per mostre, eventi fieristici, iniziative e un museo, oltre a un hotspot, che garantirà la connessione a internet wifi e a un infopoint per i turisti. Sarà questo il nuovo volto del palazzo Malaspina, lo storico edificio nel cuore del borgo di San Donato, che dopo un super intervento di restauro tornerà a spalancare i battenti entro la fine del prossimo autunno. La gran parte dei lavori, quelli più corposi alle strutture e alla facciata, sono stati conclusi dagli operai all’inizio dall’estate, ora è tempo degli ultimi ritocchi: i tecnici sono all’opera per quanto riguarda gli impianti interni e gli arredi. Secondo le previsioni il palazzo tornerà in mano ai cittadini nel prossimo mese di dicembre, diventando il centro della vita culturale, turistica e artistica del paese, un cen-

tro polifunzionale che farà del rapporto con il territorio il suo punto di forza. Il complesso offre 500 metri quadrati, distribuiti su tre piani, che sono stati recuperati e resi accessibili anche ai disabili, con l’abbattimento delle barriere architettoniche, grazie a un investimento di quasi due milioni di euro, finanziato in parte dalle casse regionali. Alla fine dell’autunno, il palazzo Malaspina diventerà un vero e proprio centro di formazione e studio del territorio, dell’arte e del paesaggio, con tanto di eventi espositivi, fiere, convegni e mostre. Alcuni degli spazi saranno messi a disposizione delle varie associazion, che qui potranno organizzare iniziative aperte alla cittadinanza. Non solo appuntamenti ricreativi e sociali, ma anche fiori d’arancio: il palazzo continuerà ad essere

www.intaxifirenze.it

uno dei luoghi dove pronunciare il fatidico “sì”, una delle sedi scelte dal Comune per i matrimoni civili. Al piano terra prenderà poi posto un ambiente tutto dedicato al turismo, gestito dalla proloco di San Donato, mentre al di sotto dovrebbe sorgere un museo di arte contadina. L’edificio rientra infine nella strategia digitale di Tavarnelle: proprio qui è prevista l’installazione di un nuovo punto wifi che permetterà, agli utenti registrati, di navigare su internet in modo gratuito e senza limitazioni di tempo. E’ ormai dal 2004, anno in cui il Comune lo comprò da un privato per 700mila euro, che lo storico edificio è al centro di progetti e piani di riqualificazione. E adesso, dopo tanta attesa, il cuore di San Donato tor/G.C. nerà a pulsare.

SONO ARRIVATE LE MEDAGLIETTE PERSONALIZZABILI PER I TUOI

AMICI A 4 ZAMPE!!! Accessori Cucce - Collari Antiparassitari

MANGIMI PER RODITORI E FIENO IN NUOVI GUSTI DELLA LINEA FIORY

L’amica che ti accompagna

1128487

055 200.13.26 Il primo taxi tutto al femminile Piazza Matteotti, 5 - San Casciano V.P. (FI) Tel. 347 0055147 Fax. 347 9116261 PESTICCIA@LIVE.IT


il giornale nel tuo comune

curiosità. Una ricerca storica mette un punto fermo: sono di proprietà del Comune

Alla conquista delle mura castellane C’era una volta San Casciano: viaggio tra le fortificazioni

Ilaria Biancalani

medievali, che adesso sono pubbliche,

L

a ricerca condotta dall’amministrazione comunale sulle mura castellane del capoluogo sancascianese ha dato un risultato inequivocabile: sono di natura pubblica. A definirlo, benché non ci sia alcun registro pubblico che ne rilevi la presenza, un approfondito studio e una ricerca storica elaborati dall’ufficio legale e da quello tecnico del Comune. Il fatto che né il catasto e né la conservato-

e l’antenato della damigiana, un antico recipiente che i romani usavano nelle fattorie del Chianti

cultura Nuove guide

Il museo visto dai bambini

G

le mura castellane di San Casciano

1149005

razie a due nuovi strumenti educativi a uso e consumo dei più piccoli, il museo potrà essere visto con gli occhi dei bambini. Si tratta di due guide, promosse dall’amministrazione comunale in collaborazione con “Amici del museo di Impruneta e San Casciano Marcello Possenti” e Debora Chellini, insegnante di metodologie didattiche per l’insegnamento della lingua inglese. Le pubblicazioni sono state create nell’ambito del progetto “Story Time”, che ha previsto l’attivazione di laboratori in lingua inglese, aperti a bambini di età compresa tra i 7 e i 10 anni, legati alla lettura, all’animazione, alla conoscenza e alla promozione culturale del territorio di San Casciano, in un percorso di formazione extrascolastica che si è svolto negli spazi del museo, in mezzo ad alcuni dei più importanti capolavori del Medioevo e del Rinascimento italiano. La prima delle due guide si pone l’obiettivo di valorizzare e diffondere la conoscenza dei tesori custoditi nelle otto sale del museo, descrivendo il ricco patrimonio storico-artistico, in gran parte proveniente dal territorio, con un linguaggio semplice e comprensibile dai più piccoli. E’ un gufo il “Cicerone” scelto dall’illustratrice, Rebecca Serchi, che aiuta i visitatori, grandi e piccini, a orientarsi tra gli spazi del polo espositivo di via Lucardesi. Ad elaborare i contenuti due giovani storiche dell’arte Nicoletta Matteuzzi e Anna Soffici. La seconda è una guida scritta in lingua inglese, dai bambini che hanno partecipato al laboratorio “Story Time”, condotto da Debora Chellini. Un testo questo che intende promuovere il territorio in tutta la sua ricchezza in termini paesaggistici, archi/I.B. tettonici e ambientali.

ria dei registri immobiliari, diano conto delle mura, ha portato a considerare che siano di proprietà comunale. L’amministrazione di San Casciano ha voluto render noto il contenuto dello studio alla cittadinanza, in modo tale da coinvolgerla direttamente nella questione: il prossimo passo è quello di ottenere la dichiarazione di interesse pubblico da parte della soprintendenza dei Beni architettonici e paesaggistici. “L’apposizione del vincolo culturale – recita il testo della deliberazione di giunta - è giustificato dall’esigenza di soddisfare un interesse della collettività nella conservazione delle mura e nella loro fruizione”. Costruite a partire dal 1355, quando circondavano il borgo e la fortificazione di San Casciano, le mura castellane costituiscono una delle più imponenti e significative testimonianze del passato medievale del paese chiantigiano. Un patrimonio di elevata rilevanza storica e architettonica che il Comune intende tutelare, preservare, valorizzare attraverso un percorso che alterna interventi di restauro, alcuni dei quali già realizzati, e azioni che mirano alla conservazione di questa importante traccia della presenza di una fortificazione medievale. E l’interesse storico e archeologico a San Casciano si esplica anche in altri ambiti. Una recente scoperta ha messo in luce che la damigiana ha una lontanissima antenata in una particolare anfora di età romana, detta “empolese”, di cui sono stati rinvenuti numerosi frammenti a San Casciano. “Questo ritrovamento – sostiene l’archeologo direttore, funzionario della soprintendenza per i Beni archeologici della Toscana, Lorella Alderighi – apre una nuova stagione dell’archeologia sancascianese, che non è rappresentata solo dalle importanti testimonianze etrusche. Infatti, in molti luoghi delle colline sancascianesi le fattorie romane svolgevano la loro fervida attività agricola, producevano vino rigorosamente locale e lo esportavano, facendolo viaggiare via Arno e via mare, fino a raggiungere le coste e i porti del Mediterraneo settentrionale”. Gli esperti documenteranno la presenza romana e il forte legame con il mondo agricolo, rispolverando dalle vecchie cantine oggetti nascosti e dando visibilità ai piccoli frammenti. La ragione è semplice e la spiega Lorella Alderighi: “Dopotutto è dall’archeologia delle piccole cose che si possono fare grandi scoperte”.

Il prossimo passo: ottenere la dichiarazione di interesse pubblico


7

BARBERINO • SAN CASCIANO • TAVARNELLE

rifiuti. Più della metà avviati a recupero. Bene centro storico, San Pancrazio e Bargino

Porta a porta, la differenziata vola “L’obiettivo è arrivare adesso al 65 per cento”. E l’amministrazione lancia un piano per la raccolta dell’immondizia: l’estensione del “casa per casa” a Cerbaia e lo sbarco anche sul territorio dei cassonetti hi-tech

Ilaria Biancalani

S

i attesta intorno al 52 per cento dei rifiuti complessivi, la raccolta differenziata registrata sull’intero territorio sancascianese. I numeri, aggiornati alo scorso mese di giugno, arrivano da Safi-Quadrifoglio. Se prendiamo in esame il dato del 2008, in cui si diversificavano i rifiuti soltanto per il 42 per cento, il salto è di ben dieci punti. Se poi a riferimento vengono prese le zone di San Pancrazio, Bargino e il centro storico di San Casciano, la situazione migliora ulteriormente. Qui infatti l’attivazione del porta a porta, ha fatto sì che il 67 per cento dei rifiuti, venga differenziato. Un risultato importante per l’amministrazione comunale che, vista la graduale ascesa del percorso virtuoso dei bidoncini, ha già pianificato l’estensione del servizio di raccolta porta a porta anche nella frazione di Cerbaia. Quest’ultima sarà servita, secondo modalità che la suddividono in tre zone: l’area artigianale coperta dai bidoncini di prossimità, il centro servito dalla raccolta in sacchi, l’area a nord della Volterrana caratterizzata dalla presenza dei bidoncini. “La positiva crescita della raccolta differenziata - dichiara Carlo Savi, assessore all’ambiente – ci spinge ad estendere il servizio di porta a porta in tutto il territorio comunale, ma non può essere considerata un traguardo bensì un punto di partenza”. Per il prossimo anno l’obiettivo del Comune è infatti quello di raggiungere il 65 per cento di raccolta differenziata, come previsto dalla legge. In cantiere ci sono anche delle novità. “Cercheremo di spingerci oltre adottando forme sperimentali che stanno riscuotendo successo in altri Comuni – spiega ancora Savi - come il cassonetto dotato di calotta. Uno strumento innovativo che si aggiunge all’importante obiettivo di attuare il piano provinciale dei rifiuti, che prevede la realizzazione dell’impiantistica necessaria allo smaltimento totale del materiale di scarto”.

animali Inaugurato a luglio il “Parco di Montopolo”

L’area a misura di fido è qui

D

a poco tempo a San Casciano, nei pressi del giardino policrosalus, è stato istituito uno spazio interamente dedicato a fido. Qui infatti l’amico più fedele dell’uomo, può esprimere liberamente e senza pericoli, il proprio bisogno di libertà e socializzazione. L’isola felice, denominata “Parco di Montopolo”, è stata inaugurata nel mese di luglio; si estende per una superficie di 700 metri quadrati, è recintata con una rete di circa due metri di altezza e sarà presto dotata di panchine, distributore del kit per la rimozione delle deiezioni canine, di un fontanello, nonché di bacheche e cartelli destinati ad accogliere informazioni rivolte ai frequentatori, ai quali è stata imposta una sola ma imperativa regola: rispettare e vivere l’area con responsabilità e senso civico. Per far sì che il parco resti un luogo decoroso e pulito, l’amministrazione comunale ha definito un regolamento, discusso e approvato in Consiglio comunale, nel quale sono contenute norme e divieti sul comportamento degli animali, sull’accessibilità e sull’igiene dei luoghi. Fra gli obblighi per chi fruisce dello spazio pubblico destinato ai quattro zampe, quello di assicu-

rarsi che i cancelli siano chiusi correttamente e tenere sotto controllo fido. I cani che accedono devono inoltre essere iscritti all’anagrafe canina, tatuati. Non è inoltre consentito somministrare cibo e svolgere attività di addestramento. E’ infine vietato introdurre animali di età inferiore ai tre mesi, cani malati o femmine in calore ed è proibito lasciare a terra rifiuti e introdurre biciclette e mezzi motorizzati. Saranno gli agenti della municipale a sorvegliare l’area: chi non rispetta queste regole, rischia una multa dai /I.B. 25 ai 500 euro.

1128486

L’assessore all’ambiente:


attualità

la cittÀ che caMbia/1. La ztl verso un nuovo ampliamento. Come si trasforma la viabilità

A piedi da San niccolò al Duomo anche piazza san Firenze potrebbe chiudere alle auto, ma solo

Francesca Puliti

dopo il trasferimento del tribunale. Via ai cantieri della tav, novità

P

in vista sul fronte della tramvia: tutto quello che c’è da sapere per evitare di perdersi tra cartelli e divieti al rientro dalle vacanze

iccolo atlante per non perdere la bussola (e la pazienza) sulle strade cittadine. Ci eravamo lasciati a inizio estate con la pedonalizzazione di una nuova area (piazza Pitti e via Tornabuoni), ci ritroviamo con qualche aggiustamento in Oltrarno e una nuova ipotesi di chiusura in San Niccolò. Nelle puntate precedenti piazza Pitti è stata “libera-

FOCus Cinque sale. Per ora

e il multiplex apre a novembre

A

il rione Di san niccolÒ

lla fine il Multiplex ce l’ha fatta. La discussa multisala di Novoli aprirà i battenti il 18 novembre, come anticipato da Il Reporter.it. Cinque le sale cinematografiche che saranno messe in funzione fin da subito, anche se altre tre sono già state realizzate, per un totale di 1.900 posti. Mancano però le licenze per poterle utilizzare, anche se da tempo è nell’aria l’ipotesi di usufruire delle poltroncine dell’Aurora di Scandicci, dato per prossimo alla chiusura. Il grande schermo numero nove, che era in programma, non ha ancora trovato spazio nella megastruttura di via Forlanini. All’interno sorgeranno anche una libreria Mondadori e un caffè. In sala nostalgia e tecnologia: proiettori digitali e 3D da un lato, sedute viola-Fiorentina dall’altro. E ogni schermo sarà intitolato a un giocatore che ha fatto la storia della squadra. A gestire il multisala sarà The Space Cinema, colosso del grande schermo che fa capo per il 51% al gruppo Benetton e per il resto a Mediaset. In una prima fase il cartellone sarà orientato sui grandi titoli di sicuro richiamo sul pubblico (e sì, ci saranno probabilmente anche loro, i cinepanettoni). Ma in un futuro la società non esclude l’ipotesi di ritagliare uno spazio alle pellicole di qualità. Riguardo alle polemiche che hanno segnato la nascita del multisala, l’ad di The Space Giuseppe Corrado minimizza. “Il Multiplex offre qualcosa in più ai fiorentini – dichiara – e non toglie niente alle altre sale presenti in città, che hanno già un loro pubblico. Semmai andremo a fare concorrenza ai grandi gruppi, come Uci, che gestisce due multisala a Firenze”. Intanto, il super-cinema cerca dipendenti: 25 persone in totale, under 25. Le selezioni sono aperte sul sito internet e a metà ottobre ci sarà una prima scrematura delle /G.C. candidature.

lizzata” per i residenti e i motorini (ma solo “by night”, dalle 21 alle 9), mentre sulla zona di San Niccolò si agita lo spettro (o l’aura?) dell’estensione della Ztl. Anche se l’assessore alla mobilità Massimo Mattei non esclude “nuove eventuali pedonalizzazioni in altre zone del centro storico, a partire da San Niccolò”. La prima a tagliare fuori le auto, però, dovrebbe essere piazza San Firenze, dove ha attualmente sede il tribunale. Il provvedimento scatterà non appena giudici e avvocati faranno i bagagli in direzione Novoli. Nel frattempo, però, la dipartita è slittata di qualche mese: da settembre che era è diventata dicembre 2011. Fino ad allora il nuovo Palagiustizia vedrà solo qualche ritocco agli arredi e all’impianto di sicurezza, mentre le prime udienze si terranno presumibilmente a partire dai primi mesi dell’anno nuovo. Partiranno in autunno, invece, i più imponenti cantieri che la città abbia mai visto: quelli dell’Alta velocità. L’ultimo via libera al tunnel Tav è arrivato infatti questa estate: un accordo da oltre un miliardo e mezzo di euro su cui hanno messo la firma sia il sindaco Renzi che “l’acerrimo rivale” (almeno da un paio d’anni a questa parte) Mauro Moretti, amministratore delegato di Ferrovie. Oltre a mettere nero su bianco una volta per tutte il sottoattraversamento e la stazione Foster, l’intesa garantisce a Firenze un tesoretto da 80 milioni di euro, che verranno utilizzati per una serie di interventi per la mobilità cittadina. Tra le ipotesi in ballo

Qualche certezza in più per Sirio: sono quelle sul suo tragitto anche quella del famoso “tubone”, il passaggio sotterraneo che dovrebbe permettere di bypassare la città da una parte all’altra. Ma ci sono novità anche sul fronte della tramvia, tanto per cominciare in riferimento alla data d’avvio dei cantieri per la tanto sospirata linea 2. Superate le difficoltà economiche dell’azienda (che nel frattempo è stata ricomprata), la prima pietra dovrebbe essere posta già a metà mese. Ma non ci sarebbe da stupirsi se ci fosse un altro rinvio, dopo quelli dei mesi scorsi. Qualche certezza in più, però, c’è e riguarda il tragitto. Innanzitutto per ora si va solo dall’aeroporto di Peretola a piazza dell’Unità italiana. Sul futuro collegamento con piazza Libertà c’è ancora da decidere. È stato definitivamente approvato, poi, il passaggio dei binari all’interno della palazzina del Mazzoni, all’inizio di viale Redi: in pratica il tram uscirà ed entrerà dal portone principale dello storico edificio. Con il benestare della Soprintendenza.

più notizie su


attualità

la cittÀ che caMbia/2. Mancano circa tre mesi all’inaugurazione della Sala grande

Il Parco (e giardino) della musica i lavori vanno avanti a ritmi vorticosi per terminare in tempo per il concerto del 21 dicembre, cui assisterà anche Giorgio napolitano. nel frattempo arriva il progetto per la maxi piazza esterna, firmato da Dante Ferretti Barbara Biondi

I

l conto alla rovescia per il Parco della Musica sta per terminare. O meglio, sta per terminare per poi ricominciare da capo, per l’ultimazione definitiva dei lavori. L’inaugurazione numero uno, fissata per il 21 dicembre di quest’anno, vedrà aprire la sala grande (ma solo nella versione di sala da concerti, il palcoscenico non sarà ancora pronto per quella data) da 1.800 posti, in occasione del concerto per festeggiare i 150 anni dell’Unità d’Italia a cui parteciperà anche il Capo dello Stato Giorgio Napolitano. “I lavori van-

Non ci sono ritardi sulla tabella di marcia rispetto alle scadenze no avanti di gran carriera - spiega il commissario delegato alla realizzazione dell’opera, l’architetto Elisabetta Fabbri - e rispetto alla scadenza del 21 dicembre la nostra tabella di marcia non ha alcun ritardo. I ritmi sono impressionanti, è un cantiere incredibilmente produttivo, da 6 milioni al mese”. Trecento persone si

avvicendano ogni giorno sull’enorme superficie, che - oltre alla sala grande - vedrà ultimata “anche la cavea all’aperto - continua Elisabetta Fabbri - oltre a tutte le zone esterne, piazze che renderanno lo spazio fuori dal teatro già fruibile dalla città”. E poi ci sarà la caffetteria, l’ingresso, i camerini, gli spazi interni di alcune scene e l’esterno di altre due sale. Risale a qualche settimana fa la notizia di una ulteriore new entry nel progetto: la parte esterna, l’enorme piazza antistante l’ingresso principale del teatro, verrà trasformata in un enorme giardino aperto al pubblico, ideato dal premio Oscar Dante Ferretti. Grandi teche di cristallo e acciaio sparse nei quindicimila metri antistanti il Parco della musica all’interno delle quali verranno collocate le scenografie degli spettacoli andati in scena. Le dimensioni di questo grande giardino, che farà da ingresso al nuovo teatro di Firenze, saranno all’incirca il doppio della centralissima piazza della Repubblica, e anche se per l’ormai prossima inaugurazione il mini-polmone verde non sarà pronto, Palazzo Vecchio ha già mes-

il ProGetto Del GiarDino Davanti al Parco Della musica

so in bilancio i cinque milioni di euro indispensabili all’esecuzione e nel corso di questo mese verrà approvato il progetto esecutivo. Il parco, ideato da Ferretti e offerto alla città da Targetti Sankey, sarà un ulteriore tassello nel completamento dell’area che

si trova alle spalle di viale Fratelli Rosselli. Adesso l’incognita rimane solo la fine dei lavori, per terminare i quali mancano ancora all’appello cento milioni di finanziamenti (per il primo lotto ne sono serviti 156, di cui 74 milioni dello Stato, 42 milioni del

Comune di Firenze e 40 della Regione Toscana). Non resta che aspettare la fine del concerto prenatalizio per sapere quando verrà messa la parola fine alla nuova casa del Maggio, che tutti i fiorentini stanno aspettando da tempo.

DISCOUNT SEDIE E TAVOLI delle Migliori Marche Calligaris, Midj, Pedrali, Palma, O & G, Sedit, Dall’Agnese, Magis, Cresti tavoli, BF Contract, Interno 34, Scab, Grand Soleil

1182048

1176046

O R T L A O T E MOL RA! ANCO

SPECIALIZZATI NELLE FORNITURE PER BAR, RISTORANTI, ALBERGHI, CIRCOLI

Via Lucardesi, 23, San Casciano Val di Pesa (FI) - Tel. 055 82.29.621

- arcdesign@gmail.com


l’inchiesta

gRatta e PeRdi/1. Quasi uno stipendio l’anno a testa finisce in scommesse e videopoker

Sempre più giovani malati di gioco Dieci dipendenti dal brivido dell’azzardo su cento sono under 20, e la percentuale è in crescita. Quella del “rischio legalizzato” è una piaga che costa tre miliardi e mezzo alla toscana. ma intervenire è possibile Francesca Puliti

Q

uasi uno stipendio bruciato ogni anno. Tanto spendono i fiorentini tra gratta e vinci, slot machine e videopoker: 888 euro l’anno per 851 milioni in tutta la provincia. In Toscana spariscono così circa 3 miliardi e mezzo l’anno. La provincia che azzarda di più è quella di Massa Carrara, 1.200 euro a testa, euro più euro meno, seguita da Lucca, Livorno e Pistoia, tutte oltre la soglia dei mille euro pro capite. Solo Pisa si attesta sotto gli 800. Cifre che non danno comunque conto di un danno ben più grave: le famiglie distrutte dai debiti e dalla follia. Già, perché quella da gioco d’azzardo è una vera e propria dipendenza, e come tale viene curata in appositi centri di disintossicazione, che pur si contano sulle dita di una mano, ad oggi. Eppure una fetta di popolazione che va dall’1 al 3% ha seri problemi con il gioco e il 10% dei malati sono under 20. “Tossici” che buttano ogni giorno sempre più tempo e denaro nel loro “sballo” quotidiano, finché non arrivano a non poter fare altro. “I nostri servizi sono ancora poco conosciuti – racconta Adria-

na Iozzi, responsabile del Dipartimento dipendenze gioco d’azzardo del Sert – e quando le persone si rivolgono a noi sono già in condizioni disperate”. Psicologiche (depressione, spinta al suicidio), ma anche fisiche (cardiopatie, disturbi del sonno, ipertensione). I primi ad accorgersene sono generalmente i parenti più stretti, ed è dunque a loro che si fa appello per tirar fuori i propri cari dal tunnel. Il primo passo è quello di riconoscere i sintomi, quelli di una vera dipendenza: irrefrenabile spinta al gioco, astinenza, senso di esaltazione seguito da sensazione di sconfitta. Il secondo passo è quello di riconoscere che esiste un problema e non sottovalutarlo. Terzo: chiedere aiuto. Un identikit di chi è più portato a caderci è pressoché impossibile da tracciare. Statisticamente sono in maggioranza uomini tra i 35 e i 60 anni e donne tra i 40 e i 65, prevalentemente casalinghe. Ma si tratta solo di rilevazioni statistiche, ognuno ha la sua storia e ciò che allarma di più è la percentuale di giovani avvezzi al gioco, seppur non dipendenti. In gergo si chiamano “giocatori sociali”, per intendere che

con il pericolo hanno una certa familiarità, ma sono ancora in grado di controllarlo. Scommettono contro il destino una, due, tre volte la settimana, ma sono loro a decidere quanto e quando. Il problema è che da una recente ricerca svolta nell’aretino è emerso che il 77% dei ragazzi tra 16 e 20 è un giocatore sociale. E le probabilità di diventare patologico, a questa età, aumentano. Anche perché nessun adolescente è completamente immune da quelle caratteristiche che accomunano i malati di gioco: vulnerabilità, scarsa autostima, impulsività nascoste dietro un delirio di onnipotenza, che fa credere di poter battere il caso. “La maggior parte dei dipendenti ha alle spalle una grossa vincita – continua la dottoressa Iozzi – ed è ancora convinta di poter fare il colpo grosso, con cui ripianare tutti i debiti”. E non si rende conto che in realtà si sta giocando il proprio futuro.

commenta su

La CamPaGna Le macchinette della discordia fuori dai circoli: l’Arci lancia il suo appello agli associati

Via le slot machine dalle case del popolo. ma un po’ per volta

P

iù poveri ma più coerenti. Sull’onda di questo slogan l’Arci ha ingaggiato la sua battaglia contro la dipendenza da gioco. O meglio una campagna di depurazione: dei circoli e delle case del popolo dalle famigerate macchinette “mangia-soldi”. L’idea è stata lanciata e messa in pratica prima di tutto nel circondario di Empoli. Qui l’Arci locale ha preso di petto l’affair gioco d’azzardo e ha deciso che o si mettevano alla porta videopoker e slot machine oppure si poteva dire addio al circuito Arci. Risultato: due circoli storici hanno lasciato la casa madre, 400 soci non hanno rinnovato la tessera. E nelle casse dell’Arci

empolese arrivano 3 milioni di euro in meno all’anno. Ma va bene così, Sergio Mazzocchi, il presidente dell’Arci locale, lo rifarebbe. “Se non si prendono queste decisioni – afferma - è impossibile riscoprire i nostri principi fondatori e dare un senso alle attività delle case del popolo”. Un esperimento simile è stato ingaggiato in provincia di Pistoia, la scorsa estate, ma per il momento non siamo andati oltre il poker (di circoli aderenti all’appello). “Abbiamo avviato lo stesso processo a Firenze – spiega la presidente Francesca Chiavacci – ma qui abbiamo a che vedere con 278 affiliati, si tratta di un percorso più lungo”.

San Donato in Poggio (FI) Via Madonna di Pietracupa, 31 Tel. 055 8072400 - Fax 055 8072142 www.locandapietracupa.com - info@locandapietracupa.com CHIUSO IL MARTEDI

1119390

Qualcuno però si sta già muovendo. Anche se invertire la tendenza degli ultimi 2-3 anni sarà difficile. Se dal 2009 al 2010 quasi tutti i giochi su cui pende il monopolio di Stato sono calati nelle preferenze degli italiani, videopoker e slot machine hanno registrato un boom senza precedenti, passando da 25 a 32 miliardi giocati. Il vecchio Lotto? Non si avvicina neanche lontanamente, con un giro passato da 5,6 a 5,2 miliardi di euro. In flessione anche le lotterie e il ricchissimo Superenalotto, superato dai Gratta e vinci. Tiene il passo solo il Bingo, un altro /F.P. gioco da casa del popolo. Almeno finora.


l’inchiesta

gRatta e PeRdi/2. Nella regione è attivo un progetto unico nel suo genere

e per salvarsi un “ritiro in collina” tra le molte iniziative presenti sul territorio c’è anche quella dell’associazione Orthos, che organizza soggiorni terapeutici nella natura per chi è caduto in questa schiavitù Benedetta Strappi

H

a il volto del dolore e il suono delle cose sbagliate. La dipendenza da gioco d’azzardo assume sempre più i contorni di una piaga, e allora aumentano anche nella nostra regione le associazioni e gli enti a cui rivolgersi per chiedere aiuto. Moltissimi, ad esempio, sono i gruppi di auto-aiuto, formati dai giocatori (oppure dai loro familiari) che si riuniscono sulla falsariga del metodo degli alcolisti anonimi. Ce ne sono a Firenze, Grosseto, Pisa e Livorno, e un elenco completo si può trovare sul sito del Coordinamento regionale toscano dei gruppi di aiuto-aiuto (www.autoaiutotoscana.org). La maggior parte delle aziende sanitarie dedica poi a questo tipo di dipendenza ambulatori e personale ad hoc, all’interno dei Sert, con incontri e terapeuti ai quali i giocatori si possono affidare. Moltissime sono anche le associazioni nate per fornire assistenza a chi si trova imbrigliato nelle maglie di questa nuova, tremenda dipendenza. Tra le altre, c’è l’associazione Orthos (www.orthos.biz), che ha attivato un particolarissimo percorso terapeutico. Si tratta di un progetto che tecnicamente passa sotto la definizione di “programma psicoterapeutico residenziale intensivo” e che in concreto consiste in un soggiorno di tre settimane in un podere immerso nella natura vicino a Siena (ma

esiste anche un’edizione che si tiene nel milanese). Si tratta di una sorta di “ritiro spirituale terapeutico” in cui gruppi di giocatori vengono seguiti intensivamente dagli operatori (soprattutto psicoterapeuti e psicologi, ma l’equipe è formata da molte professionalità diverse) e, passo dopo passo, vengono aiutati a tornare alla loro vita normale. Durante queste giornate sono affrontate tutte le aree di criticità che una dipendenza del genere implica: tra le altre, quella dello sdoppiamento della personalità, del rapporto con il denaro, dell’anedonia, ovvero l’impossibilità di provare piacere a cui si arriva quando il gioco anestetizza la mente. Una volta finito questo soggiorno full-immersion, viene attivato un percorso di accompagnamento post-trattamento attraverso gruppi di incontro, momenti di counselling e indicazioni per la terapia individuale. In tutto, il percorso si compone di trenta giornate: 21 trascorse intensivamente nel podere, altre nove cadenzate con incontri mensili. Quello di Orthos è un programma che in Italia è unico nel suo genere e che ora sta cominciando a sperimentare, con una formula molto simile, anche l’Emilia Romagna. Per i cittadini toscani, per ora, è completamente gratuito, anche se non c’è la certezza che la Regione possa finanziarlo anche per il 2012.

L’interVista Parla il professor Riccardo Zerbetto: “Di solito si parte da situazioni economiche disastrate”

“Spesso si riesce a smettere, ma l’azzardo è un jolly e serve la carta di ricambio”

U

n mostro, un demone. E anche se non siamo abituati a considerarla una malattia, è purtroppo sempre più evidente che quella da gioco d’azzardo sia una dipendenza a tutti gli effetti. Un orco che si mangia le vite degli altri: “Un tempo la dipendenza da gioco era qualcosa che interessava essenzialmente le persone abbienti, oggi non è nemmeno più così – spiega il professor Riccardo Zerbetto, psichiatra e direttore scientifico del programma Orthos – e capita spesso che i giocatori partano da situazioni economiche piuttosto disastrate”. Situazioni che poi si complicano, con perdite economiche

enormi e spesso un generale crollo esistenziale, che intacca anche gli affetti familiari: “Le terapie del gioco compulsivo hanno un approccio sintomatico – continua il professor Zerbetto – ma quello a cui miriamo è una rivistazione profonda e collettiva della situazione del paziente, una trasformazione della costellazione dei valori che lo accompagna”. Perché il gioco è un tarlo, che però quasi sempre nasce da certe altre ombre dell’anima: “Il problema è che spesso le persone riescono a smettere di giocare, ma per loro il gioco è un jolly, e dunque occorre che abbiano una carta da mettere al suo po-

sto”. Ed è per questo che durante le tre settimane raccontate nell’articolo qui sopra molto spazio viene dedicato anche all’introspezione, alla meditazione condivisa, e che i giocatori vengono guidati alla riflessione con mezz’ora di solitudine al giorno. “La compulsione porta alla devastazione della libertà di scelta, all’essere agiti anzichè agire – continua il professore – i giocatori tendono a scappare dalla propria ombra, rifuggono lo stare da soli con il proprio senso di fallimento e inutilità: il senso del nostro approccio terapeutico, invece, è proprio /G.R. quello di dire ‘fermati’”.

www.dituttodipiu.net DA 15 ANNI IL MERCATINO DELL’USATO DELLA TOSCANA PORTACI SUBITO TUTTO QUELLO CHE NON USI PIÙ DA NOI DIVENTA PRESTO DENARO CONTANTE

S.S66

VIA MANDERI 62

AMPIO PARCHEGGIO

I VA

PIGNO ONZ VIA BR

PIG INE

NN

I

NO

LL

NE

INO

M E R C AT I N O D E L L’ U S ATO

Via de’ Vanni, 56/a Firenze APERTI DAL MARTEDÌ ALLA DOMENICA 09.30/13.00-15.30/19.30 Chiuso il lunedi’ Tel. 055 7135449 mercatinoviadeivanni@tiscali.it

V. PIAN

STAGNO

PIAZZA T.GADDI

MERCATINO DELL’USATO

Via dei Manderi, 62 San Donnino Campi B.zio APERTI 7 GIORNI SU 7 ANCHE LA DOMENICA 09.30/13.00-15.30/19.30 Tel. 055 8961801 dituttodipiu@tin.it - info@dituttodipiu.net

1186608

AMPIO PARCHEGGIO

NE

I

DI ROTA

25/T DI ROTA V. PIAN

A

VIA PISTOIESE

ND

V.LE PIS AN

T

BA

DE

LIVORNO CENTRO

VIA PRO

AU

S TO

VIA

VIA FIRENZE

S.S66

INDICATORE PISTOIA

VIA

VIA D. P.TE SOSPESO

FIRENZE

A1 AD RA

VIA D. PIGNONCINO

I tuoi oggetti, i tuoi mobili, il tuo abbigliamento in conto vendita negli oltre 3.000 mq di esposizione. Traslochi? Voglia di cambiare? Nuovi Acquisti?... Tutti i giorni nuove idee per i vostri affari MERCATINO DELL’USATO

25/1

SIAMO QUI!

25/T DI ROTA V. PIAN

SP4

scita1 sso/u ingrente aurelia ss varia

NUOVA APERTURA

Via Pian di Rota 25/1 Livorno (zona Picchianti) Tel/Fax. 0586/420281 Aperto tutti i giorni lunedi’ mattina CHIUSO dalle 09.30/13.00 - 15.30/19.30 livorno@dituttodipiu.net

www.dituttodipiu.net

EMPOLI

FIRENZE

FI-P

I-LI

USCITA MONTELUPO FIORENTINO

I-LI

FI-P

SIAMO QUI! a mt.1300 dall’uscita di Montelupo Fiorentino

AMPIO PARCHEGGIO

MERCATINO DELL’USATO

VIA TOSCO ROMAGNOLA SUD, 29 (Strada Statale 67)

Via Tosco Romagnola sud, 29 (SS67) Montelupo Fiorentino Tel./Fax 0571 541179 - cell. 331 9483045 Aperto tutti i giorni lunedi’ mattina CHIUSO 09.30/13.00-15.30/19.30 montelupo@dituttodipiu.net


la campagna

sPeciale. Prosegue l’impegno de Il Reporter a fianco dell’associazione Guarnieri

Omicidio stradale, impennata di firme

È

una battaglia lunga, di quelle da combattere con impegno e dedizione. Ed è per questo che l’associazione Guarnieri (che Il Reporter da qualche mese accompagna nella sua missione) non si ferma e porta avanti tutte le sue attività. Una su tutte: la raccolta di firme per sostenere la proposta di legge sull’omicidio stradale e fare in modo che vengano inasprite le pene per chi causa incidenti sotto l’effetto di alcol e droga. Durante l’estate la raccolta di firme ha avuto un’impennata e oggi oltre 35mila persone hanno già sottoscritto la campagna: l’obiettivo è però quello di arrivare a 50mila. E intorno all’introduzione di questo tipo di reato si è mossa anche la politica: qualche settimana fa si è pronunciato a favore anche il ministro dell’Interno Maroni, e l’associazione ha avviato un dialogo con il presidente della Commissione trasporti della Camera, Mario Valducci. Adesso l’obiettivo della “quota 50mila firme” appare più vicino e raggiungibile, ed è più che mai importante riuscire a tenere alta l’attenzione e sensibilizzare tutti quanti sul problema della sicurezza stradale. “La legge attuale non è adeguata – spiega il presidente dell’associazione Stefano Guarnieri, padre di Lorenzo, vittima di un drammatico incidente in motorino avvenuto alle Cascine un anno fa – nella sua applicazione pratica, purtroppo, si finisce sempre per punire chi causa vittime della stra-

in estate la raccolta di adesioni per l’introduzione di questo tipo di reato, per inasprire le pene nei confronti di chi causa incidenti sotto l’effetto di alcol o droghe, ha fatto il pieno. ma ne mancano ancora: l’obiettivo è arrivare a 50mila. ecco come fare per aderire

Per ParteCiPare Anche la politica si sta interessando a questa battaglia

da non con l’omicidio volontario, ma con quello colposo. Purtroppo la realtà continua a essere diversa dall’interpretazione giuridica teorica”. E mentre prosegue l’attività di raccolta firme, l’associazione porta avanti anche gli altri impegni legati al “progetto David”, con l’obiettivo di riuscire a salvare almeno 58 vite nei prossimi dieci anni. Si tratta di un progetto articolato per punti e spalmato nel tempo, con traguardi da raggiungere fino al 2020. A breve, ad esempio, si vedrà una delle prime applicazioni pratiche del progetto David, e sulle strade fiorentine saranno installati cartelli per segnalare le “onde verdi”, ovvero la velocità media (ovviamente inferiore ai 50 km/h) da tenere per sfruttare i semafori verdi. Tra gli altri punti su cui si sta lavorando c’è la messa a punto di una campagna di informazione sui temi dell’alcool, della droga, della guida pericolosa, sull’uso dei cellulari e sulla tutela dei pedoni. Alla stessa maniera si sta curando l’aspetto dell’educazione stradale nelle scuole e per gli adulti, con l’obiettivo di poterla estendere a tutti gli studenti entro il 2020.

www.omicidiostradale.it

Per posta o con un semplice click

F

irmare e aderire alla campagna portata avanti dall’associazione Guarnieri è facile. Ci sono due modi. Quello più rapido è farlo attraverso internet, sul sito www.omicidiostradale.it . In questo modo per firmare la proposta di legge basta compilare pochissimi campi. In alternativa si può scaricare il modulo da firmare e spedirlo all’associazione Guarnieri alla Casella Postale 4209 - Ufficio Campo di Marte, 50100 Firenze. Chi volesse altre informazioni può visitare anche il sito dell’associazione, www. lorenzoguarnieri.com, scrivere a info@lorenzoguarnieri.com oppure telefonare allo 055.578910 o al 339.2961348.


SI RINGRAZIA L’EDITORE PER LO SPAZIO CONCESSO

Oltre 50 mila cani si preparano a essere abbandonati. Abbandonare qualsiasi animale è un reato (articolo 727 del codice penale). Con il patrocinio di

Rai

Segretariato Sociale www.sas.rai.it

www.lav.it


società

la RiceRca. In un decennio triplicato il numero di coloro che spengono le cento candeline

Toscana, una terra di “supernonni” L’interVentO

Gli uomini di casa nostra sono i più

Parla un’operatrice del Pssir

“ma spesso queste persone sono sole”

longevi d’italia, con un’aspettativa di vita

L

di 79 anni e mezzo, meglio degli islandesi. Le donne superate dalle giapponesi Veronica Grandetti

S

i vive più a lungo, e questo ce lo dicono da tempo. Ma è un po’ meno risaputo che la speranza di vita si è allungata talmente tanto che in dieci anni è triplicato il numero degli ultracentenari. Un po’ di dati. Intanto, l’età media della popolazione: nel 2010 era di 43 anni e 5 mesi, contro i 41 anni e 7 mesi del 2001. La palma d’oro va alla Liguria, con la più alta media della popolazione (47 anni e 7 mesi) e con la più alta percentuale di individui di 65 anni e oltre (26,7 per cento). La Toscana, dopo il Friuli-Venezia Giulia, si aggiudica il terzo posto con un’età media di 45 anni e 6 mesi e una percentuale del 23,3 per cento. La nostra regione detiene, secondo la ricerca del Pssir (Piano sanitario e sociale integrato regionale) presentata a Firenze nell’aprile scorso, il primato per gli uomini più longevi, con un’aspettativa di vita di 79 anni e 6 mesi. Gli uomini toscani hanno strappato il record agli islandesi, che sembravano abitare nel Paese dove si vive meglio. Le donne toscane, invece, vengono battute dalle giapponesi, che raggiungono mediamente 86 anni rispetto ai nostri 84 e 7 mesi. In generale, sembra che dal 1995 a ora si viva mediamente 4 anni in più. Non solo: il sogno di vivere fino a cent’anni e oltre si trasforma in realtà. Una realtà che è triplicata nell’ultimo decennio. Dal 2001 al 2011 la stima delle persone ultracentenarie, a livello nazionale, è passata da circa 5mila 400 individui a oltre 16mila. Secondo i dati Istat, in Toscana nel 2010 erano presenti 1.106 centenari. In larghissima parte donne, 939 contro 167 uomini. Sempre secondo le fonti Istat, a Firenze nel 2002

su 355.315 residenti 72 erano centenari: 71 donne e un uomo. Mentre nel 2010 su 368.901 residenti i centenari risultavano 161: le nonne e bisnonne che hanno già spento 100 candeline, superando il secolo di vita, erano 142, mentre 19 i nonni e bisnonni. Ma quali sono i segreti degli arzilli “nonnini” toscani? L’elisir di longevità sembra essere costituito da questi ingredienti fondamentali: sana alimentazione dovuta alla dieta mediterranea, in particolare all’olio extravergine di oliva prodotto sul nostro territorio. Di più: ereditarietà e selezione naturale. Il merito va a un genoma contenuto nel mitocondrio, che ha un ruolo importante nel modulare la manifestazione fisica dei geni, inclusi l’invecchiamento e la longevità. Una volta supe-

IL RISTORANTE CARATELLO

La famiglia Caratello vi aspetta e ringrazia per i dieci anni passati insieme Via grevigiana, 21 - San Casciano VP Tel 055 820682 caratello@caratello.com Chiuso il lunedì - Orario continuato

1186686

per il decimo compleanno organizza un buffet apericena al costo di Indispensabile la prenotazione Tel. 055 820682 - 335 6394890 E-mail caratello@caratello.com

VENDITA DI PIANTE E FIORI DA ESTERNO. GAZEBO ARREDI DA GIARDINO MATERIALE PER L’IRRIGAZIONE VASTO ASSORTIMENTO DI VASI IN COTTO E CERAMICA PROMOZIONE 1187007

Sabato, 24 settembre ore 18:00

€ 10,00 a persona

rata la fase critica dal punto di vista delle malattie (che secondo i ricercatori è maggiore tra gli 80 e gli 85 anni) la salute si stabilizza. Nella quarta età diminuirebbero le percentuali di malattie cardiovascolari, le patologie neurologiche e i tumori. Altro ingrediente fondamentale è un’esistenza attiva e regolare. L’importante dato confermato dallo studio del Pssir è che in Toscana difficilmente si invecchia da soli: la nostra è la regione italiana con la maggior presenza di volontariato nella comunità. Anche l’aria incide positivamente: dalle nostre parti solo 800mila abitanti vivono nelle macro aree urbane, il resto ha il vantaggio di vivere in piccoli borghi, dove è ancora possibile godere dei profumi (e dei benefici) della campagna.

a buona notizia che emerge dal Piano sanitario e sociale integrato della Regione è insomma che dalle nostre parti si vive a lungo. Ma le “good news” che emergono sono anche altre: le famiglie toscane sono tendenzialmente meno povere di quelle del resto d’Italia, il volontariato va forte e in moltissimi (siamo i primi in Italia e in Europa) si possono permettere abitazioni di proprietà (nel 2008 il 71 per cento delle famiglie toscane viveva in una casa di proprietà, il 12 per cento in un alloggio a titolo gratuito, l’11 per cento in una casa in affitto di mercato, il 6 per cento in una casa in affitto sociale). “Abbiamo aggiunto anni alla vita, ora vogliamo riuscire ad aggiungere vita agli anni – commenta Chiara Gherardeschi, una degli operatori che seguono la stesura del nuovo Pssir – l’allungamento della vita è una dato positivo, il risvolto negativo è che poi spesso queste persone restano sole”. E in effetti dal Piano emergono anche notizie meno confortanti, come spiega un altro operatore impegnato nel Pssir, Simona Dei: “Per esempio, dobbiamo capire come evitare le morti prima dei 65 anni (mortalità prematura), e soprattutto come intervenire sulle differenze presenti nei vari territori toscani per quanto riguarda lo stato di salute delle persone. Aumentano i minori accolti nelle strutture residenziali e diminuiscono quelli accolti nelle famiglie. Ci sono tante famiglie, ma sempre più piccole e fragili. E poi, anche in Toscana, la salute ha risultati diversi a seconda della condizione sociale: man mano che diminuisce il livello culturale, aumentano ricoveri e mortalità. E la forbice si amplia sempre di più. È un problema che riguarda tutto il mondo occidentale, ma noi vogliamo /B.S. affrontarlo”.

SUI VASI IN TERRACOTTA!

Via di Rosano 198/b loc. Le Sassaie Pontassieve

055 698074

www.vivaiodirosano.it


società

l’eventO. Il 29 settembre a Viareggio prende il via la quarta edizione della kermesse

I segreti della salute in un Festival L’anteprima a Lucca con un convegno internazionale. tantissime le novità: spazio anche all’arte e all’alimentazione Benedetta Strappi

È

piaciuto, e pure parecchio, gli anni passati. E così torna dal 29 settembre al 2 ottobre, per la quarta edizione. Anche quest’anno Viareggio si prepara a ospitare il Festival della salute, la grande kermesse ideata da Goodlink e promossa dalla Ausl 12 di Viareggio con la collaborazione della Regione Toscana. E anche quest’anno la manifestazione troverà casa nella cittadella appositamente allestita tra il lungomare e la spiaggia, di fronte al centro congressi Principe di Piemonte, altra sede dell’evento. L’anteprima del Festival, prima del debutto del 29, si terrà invece al palazzo Ducale di Lucca il 28, con il workshop internazionale coordinato dal professor Giovanni Boniolo della Facoltà di Medicina, Università di Milano & Ifom sul tema “Innovazioni biomediche e proprietà intellettuale. A chi appartengono i risultati della biomedicina e della tecnologia biomedica?”. In questa quarta edizione i temi in agenda sono moltissimi: solo per citarne alcuni, si spazierà dal diabete all’alimentazione, dallo stato della ricerca sui tumori all’importanza della comunicazione in sanità. E insieme a tutto questo, come di consueto, ci sarà la possibilità di fare screening gratuiti, ci

saranno attività ludiche e formative per bambini e ragazzi, lezioni dal palcoscenico, un concorso per le scuole, convegni di alto profilo scientifico e spettacoli. Ma non mancano neppure le novità: andranno in scena, ad esempio, particolarissime lezioni di prevenzione in salute dal titolo “conoscere per crescere” destinate ai ragazzi delle superiori e tenute da personaggi del mondo della medicina, dello spettacolo, dello sport e dell’impresa. Ancora: al festival quest’anno sbarca anche l’arte e, tra le altre “gite” organizzate per l’occasione, è in programma una visita all’azienda Henraux di Seravezza, dove si potranno ammirare opere d’arte in marmo e le macchine a controllo numerico con cui vengono realizzate. E proprio la cittadella della salute sarà la sede di una mostra sull’“opera impossibile” del Caravaggio. Un’ulteriore novità di questa edizione 2011 sarà poi lo spazio alimentazione con Inran e Assic (Associazione per la sicurezza nutrizionale in cucina) che terrà nell’ambito del Festival il proprio congresso. Due saranno invece i talk show condotti da Fabrizio Diolaiuti sui temi del cibo e della chirurgia estetica. Come ogni anno ci saranno una ludoteca e laboratori per i più piccoli, con uno

la seDe Del Festival

spazio della Regione e di Giunti Editore riservato ai prodotti editoriali per l’infanzia. E poi largo allo sport (tantissimi quelli che si potranno praticare in spiaggia) e alle associazioni che, come sempre, saranno presenti con i loro stand. E, come ogni anno,

oltre ai grandi nomi della scienza e della medicina, al Festival approderanno tanti vip. Insomma, quello che si prepara a decollare a Viareggio è tutto un altro modo di dire trentatré. Per tutte le info: www. festivaldellasalute.com.

L’iniZiatiVa Si tratta del progetto “Mister Bone” della Fondazione Firmo, presente alla manifestazione anche con uno stand

Bambini in gita al supermercato per imparare a curare le ossa

M

a la salute non è solo affare dei grandi. Comincia da piccoli, anzi da piccolissimi. E il Festival della salute all’infanzia riserva moltissime attività. Quelle in ludoteca, quelle sportive, laboratori e momenti di prevenzione. Quest’anno, tra le altre iniziative, la cittadella della salute ne ospiterà una tutta particolare. Si chiama Mister Bone (che in inglese vuol dire “Signor Osso”) ed è un progetto dedicato ai bambini della scuola primaria in fascia 9-11 anni e pensato per educarli fin da piccoli a prendersi cura della salute delle loro ossa, facendo attenzione a non farsi mancare mai calcio e vitamina D. Il progetto è curato dalla Fondazione

italiana per la ricerca sulle malattie dell’osso (Firmo - Fondazione Raffaella Becagli Onlus) e a Viareggio verrà declinato in un modo tutto particolare. I bambini partecipanti, infatti, verranno portati in un “supermercato” per fare la spesa... per le loro ossa. Verranno cioè invitati a mettere nel carrello gli alimenti che fanno bene al sistema osseo, in una sorta di torneo a punti, che alla fine verrà vinto da chi avrà scelto alimenti migliori. E questa è solo una delle iniziative che decolleranno dallo stand Firmo presente all’interno del Festival, dove i piccoli potranno anche partecipare a giochi interattivi e dove si potranno eseguire esami per valutare

la densità minerale ossea attraverso gli ultrasuoni. “Mister Bone è un progetto nato a Firenze e già sperimentato con successo da 300 studenti – spiega la dottoressa Maria Luisa Brandi, presidente di Firmo e direttore dell’Unità operativa di malattie del metabolismo minerale e osseo dell’ospedale di Careggi – la nostra speranza è che adesso si possa replicare nelle scuole anche con nuove edizioni”. Altro appuntamento: il Festival, il 29 settembre, ospiterà anche un importante tavola rotonda dedicata proprio all’osteoporosi, che vedrà l’intervento di tantissimi specialisti in /B.S. materia.

Studio Dentistico DOTT. GABRIELE LANDI CI PRENDIAMO CURA DEL TUO SORRISO

1182352

VIA DELLE FONTI, 3

PRIMA VISITA + IGIENE ORALE

€40,00

• ODONTOIATRIA INFANTILE • CURA DEL BRUXISMO • IMPLANTOLOGIA SCONTI A PENSIONATI, SOCI E VOLONTARI DELLA MISERICORDIA DEL 10% SIGILLATURA SOLCHI GRATUITA A BAMBINI FINO A 10 ANNI

055 2012266


politica

MObilitÀ. Una delibera ha stabilito alcuni aggiustamenti alla mappa iniziale

Pedonalizzazione, modifiche qua e là Via libera ai motorini in piazza Pitti e via Guicciardini dalle 21 alle 9, ma solo fino alla prossima estate. e per i quattrocento residenti dell’area permessi a tempo per soste brevi di un quarto d’ora Antonio Passanese

“S

ì alla pedonalizzazione, no all’integralismo talebano applicato alla mobilità”. Matteo Renzi stoppa ogni polemica sulle novità riguardanti la pedonalizzazione di parte del centro storico di Firenze, dopo il varo di una delibera che, per i più maligni, sembrava una sorta di dietro front. “Non lo è”, ha risposto il primo cittadino ai giornalisti che lo incalzavano. Ma cosa ha deciso la giunta prima delle vacanze agostane? Innanzitutto il via libera ai motorini in piazza Pitti e via Guicciardini, dalle 21 alle 9. Dall’ultimo sabato di agosto, infatti, anche gli scooter possono accedere liberamente alla zona off limits. Ma sarà un “permesso a tempo”: dalla prossima estate, e più precisamente dal 1° agosto 2012, potranno accedere alle aree pedonali solo le due ruote elettriche. Inoltre, per i quattrocento residenti di piazza Pitti (e strade limitrofe), l’amministrazione Renzi ha deciso di eliminare le fasce orarie sostituendole con una sosta breve di appena un quarto d’ora. ‘’Le modifiche alle pedonalizzazioni - ha chiarito anche l’assessore alla mobilità Massimo Mattei - non sono un dietrofront, anzi siamo molto soddisfatti dei risultati, ma servono a superare alcune criticità riscontrate in queste settimane di rodaggio’’. Gli fa eco lo stesso sindaco, che ha sottolineato: “Piazza Pitti continua a essere un’area pedonale e rimane, assieme a via Tornabuoni, piazza Duomo e via Por Santa Maria, un luogo dove i fiorentini e anche i turisti possono ritrovarsi. Abbiamo consentito solo che, non tutti i residenti della zona, ma solo le persone che abitano in via Guic-

ciardini e piazza Pitti possano avere la possibilità non di parcheggiare, ma di entrare in piazza e sostare brevemente per lasciare la spesa o accompagnare un figlio o una persona anziana. Si tratta di qualche decina di persone”. Per Matteo Renzi “quello che resta importante è che queste aree pedonali consentano alla città di essere un po’ più bella di prima. Anche per questo stiamo investendo in particolare sugli incentivi per la mobilità elettrica’’. Altre novità importanti riguardano, ad esempio, via Tornabuoni, con un doppio senso di circolazione nel tratto tra via Strozzi e via del Parione. I mezzi autorizzati possono ora accedere a queste due strade anche da via della Vigna Nuova e da via della Spada, e non più solo dal lungarno. Attenzione, poi, a parcheggiare l’auto in piazza Mentana e piazza dei Giudici: è stato istituito un divieto di sosta permanente a chi non è in possesso di un permesso residenti nel settore A. La giunta comunale, infine, ha deliberato anche che i veicoli adibiti al trasporto merci a propulsione completamente elettrica potranno circolare in ztl senza limitazioni di orario. Cambiano le regole anche per i veicoli adibiti al trasporto postale che, da fine agosto, accedono all’interno delle aree pedonali solo nella fascia oraria 6-9.

FOCus In estate aperti cinquantadue cantieri. Ora ne partono altri per migliorare le condizioni dell’asfalto

e in tante strade della città le buche restano soltanto un ricordo

F

ino al prossimo inverno Firenze sarà un cantiere a cielo aperto. Gli automobilisti che ad agosto sono rimasti in città si sono dovuti destreggiare tra i cinquantadue “lavori in corso” che hanno interessato buona parte della città per il risanamento dell’asfalto e la copertura delle buche. In qualche caso le code hanno fatto perdere la pazienza, ma viste le intenzioni del sindaco, che vuol dare un volto nuovo alla città, forse sarebbe meglio farsene una ragione. Fino ad oggi Palazzo Vecchio ha investito ben dieci milioni di euro per rendere meno disagevole il viaggio di chi quotidianamente deve rag-

giungere o uscire da Firenze. E i risultati, specialmente per gli scooteristi, sono evidenti. Altri cantieri, già finanziati, partiranno invece in autunno. I lavori, negli ultimi due mesi, hanno interessato il centro storico, viale Guidoni, via Sestese, via delle Panche, viale Piombino e via Mannelli, fino a piazza San Jacopino e via delle Terme. Da ottobre, se non si vuol correre il rischio di rimanere impantanati nel traffico, occhio invece a queste strade: via Martelli, via il Prato, via Tornabuoni, Porta al Prato, viale Rosselli, piazza Vittorio Veneto, viale Pieraccini, via Rondinella, via Sant’Agostino, via Lampredi,

via Vespucci, via Toscanini, via del Mezzetta, via Gabriele d’Annunzio. “Abbiamo approfittato di agosto, mese tradizionalmente più tranquillo per quanto riguarda il traffico – ha spiegato sul suo blog Matteo Renzi – per rimettere a posto pezzi di strade e consentire così a chi rientrerà a settembre una migliore qualità della vita e sicurezza nella circolazione”. La notizia ha riscosso grande successo tra i tanti internauti che “frequentano” il sito del cyber sindaco. Qualcuno si è lamentato, qualcun altro invece ha scritto: “Era ora... i nostri motori/A.P. ni che sono a pezzi però chi ce li paga? ”.


politica sanitÀ/1. Il provvedimento è entrato in vigore lo scorso 23 agosto

sanitÀ/2. Parla il presidente della Regione Rossi

Ticket su visite e farmaci, cosa “È un’operazione cambia per i pazienti toscani di giustizia e verità” “U

Benedetta Strappi

L

a novità è arrivata giusto nel mezzo dell’estate, e c’è chi tornando dalle ferie è caduto dalle nuvole: dal 23 agosto scorso, nella nostra regione, il ticket sanitario su prestazioni e farmaci varia in base al reddito. Il provvedimento (scattato in risposta alla scelta del governo di imporre un contributo aggiuntivo di dieci euro uguale per tutti) è già in funzione. E nei primi giorni ha causato un po’ di smarrimento, con centinaia di chiamate piovute ai centralini di Regione e aziende sanitarie. In concreto, le novità riguardano chi ha redditi superiori ai 36.151 euro: per gli altri la contribuzione per visite e medicine resta identica, e chi era esente non sarà minimamente sfiorato dalle novità. Chi invece “sfora”, adesso è chiamato a versare una “tassa” aggiuntiva, modulata in base alle fasce di reddito, sia sull’acquisto di medicinali che sulle ricette per visite ed esami. Per i farmaci, per i redditi da 36.151.98 a 70mila euro si tratta di 1 euro a confezione, fino a un massimo di 2 euro per ricetta; per quelli

da 70.000,01 a 100mila euro si tratta di 2 euro a confezione, fino a un massimo di 4 euro per ricetta; per quelli oltre i 100mila si pagheranno 3 euro a confezione, fino a un massimo di 6 euro per ricetta. Lo stesso meccanismo si applica ai costi delle visite specialistiche: per redditi da 36.151,98 a 70mila euro, per ogni ricetta si pagheranno 5 euro; per quelli da 70.000,01 a 100mila euro se ne pagheranno dieci, per quelli oltre i 100mila se ne pagheranno 15. Sono un caso a sé, invece, le ricette per risonanze magnetiche e Tac: la fascia da 36.151,98-70mila euro paga 10 euro su ogni ricetta; quella da 70.000,01 a 100mila euro ne paga 24, quella oltre i 100mila ne paga 34. Resta invece immutata la contribuzione per l’accesso al pronto soccorso (pagano i “codici bianchi” o azzurri, fino a un massimo di 50 euro), mentre per la libera professione gli aumenti sono modulati a seconda del valore della prestazione stessa. Importante è un’indicazione arrivata dalla Regione: al momento dell’acquisto di farmaci o della prenotazione di visite,

per autocertificare la propria condizione economica, si può usare sia il reddito familiare fiscale, sia l’indicatore Isee. Bene, meglio usare l’Isee, parola di presidente della Regione: “È più equo e tiene conto del reddito familiare complessivo, con una serie di detrazioni, come figli a carico, il conto in banca, il mutuo o l’affitto. Il reddito fiscale no”. E come si ottiene l’Isee? La Regione ha stipulato un accordo con l’Inps e i moduli, oltre che rivolgendosi ai Caaf, possono ora essere reperiti anche sul sito della Regione o nelle Asl. E, per qualsiasi dubbio, l’Inps ha attivato un numero telefonico ad hoc: 055.2378111, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 15. Altri strumenti per chi avesse dubbi: una brochure scaricabile dal sito della Regione, il numero dedicato 055.4385901 (dalle 8 alle 20 tutti i giorni da lunedì a domenica), un indirizzo mail ad hoc: ticket.sanita@ regione.toscana.it.

più notizie su

na operazione di giustizia e di verità”. Il presidente della Regione Enrico Rossi il provvedimento sui ticket lo ha riassunto così. “Il governo ci ha tagliato 66 milioni sulla sanità e ci ha imposto di introdurre il ticket, dieci euro uguali per tutti – ha chiarito – noi non ci stiamo, perché crediamo con Don Milani che non c’è nulla di più ingiusto che far parti uguali tra diseguali, e quindi abbiamo modulato l’intervento in base al reddito dei cittadini”. Ed è alla luce di queste considerazioni che sono state modulate le fasce contributive e che si è scelto di escludere dalla “gabella” chi ha un reddito inferiore ai 36.151,99 euro. “Teniamo conto che oggi il 70 per cento delle prestazioni viene assicurato in regime di esenzione – ha spiegato ancora il presidente – queste esenzioni, per le patologie croniche, le malattie oncologiche, le

L’Isee è destinato a diventare un punto di riferimento malattie rare, per gli invalidi, gli infortunati sul lavoro e tanti altri, noi le riconfermiamo tutte”. Rossi ha anche insistito, a più riprese, sull’opportunità di scegliere di utilizzare l’Isee per certificare il reddito, piuttosto che la dichiarazione dei redditi. “È più equo e tiene conto del reddito familiare complessivo, con una serie di detrazioni, come figli a carico, il conto in banca, il mutuo o l’affitto. Il reddito fiscale no. L’Isee è destinato a diventare il punto di riferimento, sia per i servizi sanitari che per i Comuni, per quel che riguarda la compartecipazione della spesa”. Rossi ha portato un esempio pratico: “Una famiglia con marito e moglie che lavorano e un imponibile Irpef da 65mila euro

enrico rossi

l’anno, due figli di cui uno minore, una casa di proprietà, un mutuo da pagare da 200mila euro praticamente all’inizio e 25mila euro in banca. L’Isee si aggirerà attorno ai 26mila euro, che è molto meno della somma dei due stipendi. Se il mutuo non ci fosse, sforerebbe i 30mila. Se marito e moglie non avessero figli, l’Isee oscillerebbe infine da 43 a 50mila euro, con o senza mutuo. Una bella differenza”. E proprio per agevolare la diffusione della “cultura dell’Isee”, la Regione ha stretto un’intesa con l’Inps. Grazie all’accordo, chi avesse già attivato la carta sanitaria elettronica potrà utilizzare il pin anche per trasmettere direttamente on line l’attestazione Isee. E tutta la modulistica è scaricabile comunque dai siti di entrambi gli enti. “La strada che abbiamo imboccato – ha spiegato ancora il presidente – ci sembra più giusta e una migliore tutela per la famiglia e per le fasce più deboli. C’è chi obietta che l’evasione fiscale rischia di falsare l’operazione. Certo, dobbiamo continuare veramente e con decisione la lotta all’evasione. Ma per il fatto che c’è chi evade allora dovremmo chiedere a chi non fa il furbo, pur guadagnando meno di 36 mila euro, di pagare? Aggiungeremmo ingiusti/B.S. zia all’ingiustizia”.

1198529


internet

On line. Dalle novità in arrivo a come risparmiare sui libri di scuola: tutto su www.ilreporter.it

Autunno, sul web le istruzioni per l’uso i PiÙ Letti DeL mese 1. Bye bye cafoni, il Jersey Shore lascia Firenze. Ecco la tamarristory 2. Ticket sanitario, come funziona 3. Il caffè? ‘’Portatelo al tavolo da solo’’, ma era il premier inglese 4. Strade&autostrade, arrivano i giorni da bollino rosso 5. Un Palio al bacio: le prime foto del flirt Magnini-Pellegrini

C

i siamo, si ricomincia. A settembre (ri)suona un po’ per tutti la prima campanella. Non soltanto per gli alunni alle prese con un nuovo anno scolastico, ma anche per coloro che riprendono il proprio posto di lavoro, che si risiedono alla propria scrivania o che tirano su il bandone della propria attività. Insomma, è questo il momento di rimboccarsi le maniche, dimenticare le ferie (chi le ha fatte) e ributtarsi a capofitto nella vita di tutti i giorni. Perché, a dispetto del calendario, è settembre il vero inizio dell’anno. Così, è ora che c’è chi decide che questa sarà la volta buona per imparare finalmente l’inglese, chi opta invece per un bel corso di fotografia (magari dopo aver visto i risultati non proprio esaltanti dei propri scatti estivi) e chi pensa più semplicemente a rimettersi in forma, scegliendo tra una giungla di corsi e proposte. Per chi ancora è indeciso e

i ViDeO PiÙ Visti

tOP FiVe FOtO

1. Il Tg3 annuncia: ‘’Arrivano gli alieni’’, ma è solo un film

1. La carica delle miss: le reginette arrivano in Toscana

2. Jersey Shore, count-down per la serie fiorentina. Ecco il trailer

2. Firenze ribolle? E l’Arno diventa una piscina. Con idromassaggio

3. È toscano il genio dei video su Youtube

3. Crociata anti-trash, i precedenti: paperelle e pubblicità sconce

4. Mentana e “Silvio Forever”: l’annuncio fiorentino 5. Fiamme in una ditta di cachemire, situazione sotto controllo

PEDONALIZZAZIONE, LE NOVITÀ IN DIRETTA SU

LA STAGIONE VIOLA IN TEMPO REALE SU

4. Montolivo, Donadel e Dainelli di nuovo insieme. Ma per l’aperitivo 5. Imprigionato in auto (al sole): scatta l’operazione salva-micio per chi è a caccia di idee, il consiglio è quello di non perdere di vista il nostro sito internet, www.ilreporter.it. Sul portale, infatti, daremo spazio alle iniziative, ai corsi e alle idee che ci sembreranno migliori, più originali o semplicemente più utili. Anche sul fronte scuola è bene tenersi informati, di questi tempi: ad esempio è già partita la (costosa) caccia ai testi scolastici, non sempre così facile se si vuol cercare di risparmiare qualcosa, buttandosi sull’usato o provando a rivendere i vecchi libri. Sul sito de Il Reporter troverete, tra le altre cose, l’elenco dei posti in cui è possibile farlo. Ma non sono solo i cittadini a dover ripartire, in questo settembre. Anche per la stessa città, infatti, è tempo di rimettersi in moto. Dopo la pausa estiva, ecco che Firenze si trova di fronte a una serie di impegni e sfide importanti: la prova del fuoco delle ultime pedonalizzazioni (con la riapertura delle scuole), la partenza di

SCUOLA E UNIVERSITÀ, TUTTO SU

opere strategiche per il suo futuro (linea due del tram), l’entrata in funzione di strutture che hanno fatto discutere, e non poco, i fiorentini nel recente passato (dal multiplex al palazzo di giustizia). Insomma, anche su questo fronte le novità non mancheranno nei prossimi mesi: novità che saranno seguite in diretta (con tutte le conseguenze che comporteranno per la città) su www.ilreporter.it.

SEGUICI SU:


i

n

c

o

m

u

n

e

08

settembre 2011

periodico dell’Amministrazione Comunale di Tavarnelle Val di Pesa A cura dell’Amministrazione Comunale di Tavarnelle - Coordinamento editoriale: Ufficio Stampa associato

Editoriale Le nostre scuole riaprono: novità, interventi, soluzioni e proposte E’ già arrivato settembre e il 14 riaprono le scuole. Mi sembra importante aprire questo editoriale con un augurio che rivolgo alle alunne, agli alunni, alle famiglie e a tutto il personale docente e non che si sta preparando all’inizio dell’anno scolastico per tutto l’impegno e il lavoro che studiare, insegnare, accompagnare e organizzare comporta. Desidero quindi, in queste righe, informare la cittadinanza sul quadro scolastico dell’anno che sta per cominciare. Innanzitutto possiamo comunicare che il lavoro svolto dalla Regione Toscana e la richiesta dell’Unione dei Comuni e dell’Istituto Comprensivo riguardante l’apertura della sezione nella scuola dell’infanzia “La Casa del Sole” è andata a buon fine e anche quest’anno siamo riusciti ad organizzare l’apertura garantendo alle famiglie che l’avevano richiesta il posto alla scuola dell’infanzia scelta. L’apertura della quarta sezione prevede un finanziamento da parte della Regione Toscana che si è dimostrata, anche quest’anno, attenta ai bisogni dei nostri cittadini, ma anche un finanziamento da parte dell’Unione dei Comuni che, nonostante il difficile momento di crisi economica, a tutti noto, ha scelto di compartecipare alla spesa. L’apertura del nuovo anno scolastico trova alcune novità da un punto di vista degli interventi che, nel periodo estivo sono stati svolti per garantire adeguamenti richiesti da famiglie e docenti all’interno delle nostre scuole. Tra le altre segnalo le opere di manutenzione ordinaria e straordinaria che hanno interessato le scuole di Barberino, San Donato, Tavarnelle, Vico. Anche i nostri nidi ripartono rispondendo a tutte le domande pervenute e soddisfacendo le richieste del nostro territorio. Le scuole aprono anche con una progettualità didattica ed educativa che vede coinvolti l’Unione dei Comuni e L’Istituto Comprensivo in un lavoro comune che ha visto l’istituzione di una Consulta della scuola che vuole allargarsi e incontrare sempre più le famiglie per ascoltare e affrontare insieme le emergenze e le proposte. Marina Baretta Assessore alla Pubblica Istruzione Unione Comunale del Chianti Fiorentino

Materna di Bustecca, la quarta sezione è stata rifinanziata Garantita dalla Regione Toscana e dalla compartecipazione dei Comuni l’apertura della classe a rischio per i tagli operati dal governo

Scuola per l’infanzia “La Casa del Sole”, loc. Bustecca

Buone notizie sul fronte scuola: l’apertura della quarta sezione della scuola per l’infanzia “La Casa del Sole” di Bustecca sarà garantita anche quest’anno. Una trentina di bambini potrà frequentare la materna di Barberino grazie ai fondi stanziati dalla Regione e ad una compartecipazione dei Comuni di Barberino e Tavarnelle. Per il terzo anno consecutivo è la Regione a consentire l’avvio della stagione scolastica della quarta sezione di Bustecca intervenendo laddove lo Stato fa sentire la propria assenza con un taglio netto alla copertura finanziaria necessaria a garantire il mantenimento dei docenti. E per la prima volta sarà supportata dal contributo delle amministrazioni comunali che

stanzieranno l’8 per cento circa della somma complessiva. “Ringraziamo la Regione Toscana - dichiarano i sindaci Semplici e Dirindelli - senza la quale non saremmo riusciti a trovare una soluzione nel corso di questi tre anni ma la notizia, seppur positiva per il territorio e le famiglie che si aspettano il mantenimento della classe, dà conto di un fatto estremamente negativo: l’assenza della Stato e della sua persistente e cattiva abitudine di sottrarsi alle proprie funzioni per far rimbalzare oneri e problemi sugli enti pubblici più vicini alla comunità. All’ulteriore sforzo della Regione quest’anno si unirà anche il nostro, già gravato dai tagli che hanno messo

in ginocchio su vari fronti le nostre amministrazioni tra i quali la necessità di contribuire alle spese di pulizia dei plessi scolastici, considerati i tagli operati dal governo sul personale Ata, e la compartecipazione alle spese per il trasporto pubblico locale necessario a mantenere al minimo il servizio fruito in particolar modo dai nostri studenti”. La scuola è situata all’intero di un campus, un’ampia area che comprende un asilo nido “Il Melarancio” e si amplierà con la realizzazione della scuola primaria e della palestra agonistica. “La Casa del Sole” è costata 2 milioni e 200mila euro, finanziata dai due Comuni, dalla Provincia di Firenze e dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena.

Marcia della Pace Perugia-Assisi, partecipa anche tu! Un’altra ricorrenza da condividere. Sono trascorsi 50 anni dalla prima Marcia, organizzata da Aldo Capitini il 24 settembre 1961. La marcia della pace Perugia-Assisi, che quest’anno si terrà domenica 25 settembre, torna ad offrire un’occasione di riflessione sui temi della pace, dei diritti umani e della legalità. Il Comune di Tavarnelle, che da anni aderisce all’iniziativa essendo parte del coordinamento nazionale degli Enti Locali per la pace, invita la popolazione a farne parte, a celebrare il cinquantesimo anno dalla prima marcia e ad affermare il valore del percorso di pace caratterizzato quest’anno dal motto

“Per la pace e la fratellanza dei popoli”. “Invitiamo i cittadini – spiega l’assessore Marina Baretta - a camminare insieme perché libertà vuol dire più responsabilità e partecipazione di ciascuno; parlare di pace e diritti umani oggi non significa soltanto parlare di assenza di conflitti, ma affrontare i temi che coinvolgono anche la nostra quotidianità, guardare alle reali possibilità che possono essere offerte ad ogni persona di una vita i cui diritti siano salvaguardati”. Come ogni anno il Comune mette a disposizione il servizio di trasporto. Per informazioni: Ufficio Relazioni con il Pubblico 055 8050824.

PER SCRIVERE A “TAVARNELLE IN COMUNE” potete inviare fax o lettere all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (tel. 055/8050824 fax 055/8076657) ed e-mail all’indirizzo di posta elettronica uffstampassociato@gmail.com.


2 Attivata una sinergia tra pubblico e privato per creare nel territorio un polo formativo

Le realtà produttive di Tavarnelle creano una rete per crescere insieme e sperimentare l’ospitalità globale Le aziende offriranno logistica e percorsi enogastromici in occasione del percorso di formazione organizzato dalla Sapienza di Roma in programma a Tavarnelle dal 6 all’8 ottobre Le realtà produttive di Tavarnelle sperimentano l’ospitalità globale. Dalla sinergia tra pubblico e privato la nascita di un’impresa a rete turistica che miri a fare di Tavarnelle un importante polo formativo per le aziende. E’ l’ambizione del progetto “Tavarnet” che, promosso dal Comune in collaborazione con gli operatori economici del territorio, intende fondere risorse, idee, servizi e attivare una stretta collaborazione con vari soggetti locali. L’obiettivo è quello di creare una rete organizzativa che valorizzi lo sviluppo sostenibile, incrementi la visibilità del territorio, punti alla destagionalizzazione dell’offerta turistica e al miglioramento della sua qualità. L’idea scaturisce da un’esperienza che Tavarnelle ospita da tre anni: il Master People Strategy del Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale della Sapienza Università di Roma. L’assessore al Turismo Lia Corsi, insieme alla direzione del Master e all’imprenditrice Susanna Gianfermo, hanno avviato un percorso che ha prodotto un’analisi approfondita del contesto socio economico del territorio, una serie di interviste ad alcuni referenti locali ed un’indagine sulle opportunità di realizzazione di una rete organizzativa per lo sviluppo e il sostegno alle attività turistiche e culturali. Il lavoro ha portato all’elaborazione di uno studio di fattibilità sulla creazione di una rete territoriale finalizzata ad accogliere organizzazioni ed aziende intenzionate a realizzare sul territorio attività di formazione outdoor ed esperenziale. Presentato ai cittadini, alle associazioni, agli imprenditori, il progetto “Tavarnet” entra adesso nella sua fase centrale: rendere concreta la rete e attivare una sperimentazione organizzativa, economica e sociale in collaborazione con i cor-

Touch Info Point 24h, 3000 visitatori dalla sua apertura Picchi di visite nella fascia serale 18-22. Eventi, dove dormire e meteo le sezioni più gettonate

Touch Info Point 24h, piazza Matteotti

sisti del Master People Strategy, sotto la guida dei docenti e degli esperti universitari. E la prima occasione per mettere in atto tale rete è il percorso di formazione “Teatro di impresa per lo sviluppo di competenze trasversali e sociali”, a cura dei docenti del master e della società di consulenza Bep srl, che si terrà dal 6 all’8 ottobre a Tavarnelle. Il lavoro dei corsisti sarà integrato dall’attività di un gruppo di soggetti pubblici e privati che operano sul territorio. A loro sarà demandata la parte logistica e l’organizzazione di alcuni percorsi storicoeno-gastronomici. L’offerta formativa è rivolta all’organizzazione sindacale Fistel Cisl della Rai che ha scelto 12 tecnici dell’Azienda Rai. “Questa strategia – dichiara l’assessore al Turismo Lia Corsi – che risponde agli indirizzi emersi nel lavoro dell’Osservatorio Turistico di Destinazione del progetto europeo NECSTouR, di cui ente capofila è la Regione Toscana, mira a collegare i soggetti locali attraverso un’impresa rete che fornisca attività e servizi per la formazione aziendale; l’obiettivo condiviso tende a rafforzare le connessioni tra i soggetti, ad aumentare la visibilità e promuovere nuovi investimenti, a creare opportunità lavorative per i giovani, a destagionalizzare l’offerta turistica, a valorizzare il territorio, i suoi prodotti e le sue risorse, secondo i principi della sostenibilità ambientale ed economica”.

Sono circa 3000 i visitatori che hanno chiesto informazioni al Touch Info Point 24h di piazza Matteotti. La media dei visitatori che si sono rivolti allo strumento informativo, aperto da due mesi, è di 50 utenti al giorno che si aggiungono ai circa 25 che si rivolgono direttamente al personale dell’ufficio turistico. Ognuno di loro ha consultato una ventina di pagine per una durata complessiva di circa 1 minuto e 40 secondi. Le sezioni che registrano il gradimento più alto sono quelle relative agli eventi, alle strutture ricettive e al meteo. Oltre ventimila sono state le visualizzazioni dei contenuti inerenti alle manifestazioni; in pole position ci sono anche le aree dedicate al pernottamento e alle condizioni meteorologiche con oltre 10mila click. Alto il numero dei contatti per la ricerca di informazioni sul patrimonio artistico, sulle attività sportive e sulle farmacie comunali. Le visite si sono concentrate maggiormente nella fascia serale 18-22 che corrisponde all’arco temporale non coperto dall’ufficio turistico (ad eccezione della fascia 18-19). Il maggior numero di visite è stato registrato tre le 21 e le 22. Il Touch Info Point 24h di Tavarnelle è il primo presidio su scala regionale del sistema multimediale turistico. Si tratta di un interfaccia innovativo che, installato presso la sede dell’ufficio turistico, consente attraverso un semplice tocco di accedere a tutte le informazioni relative al territorio chiantigiano. A renderlo così all’avanguardia è la sofisticata tecnologia di un terminale ad alta definizione, dotato di un monitor 46 pollici, foto HD, audio, mappe satellitari interattive, eventi georeferenziati.

Quaderni e sentieri per valorizzare l’area Anpil di Badia a Passignano In corso di elaborazione i primi due numeri di una collana editoriale. Prevista anche la realizzazione di una rete sentieristica attrezzata

David Baroncelli, assessore all’Ambiente

Il cuore dell’area vallombrosana di Badia e Passignano e Poggio al Vento al centro di un ampio progetto di valorizzazione elaborato dal Comune. Diffondere l’identità di questa antica porzione del territorio tavarnellino, le cui radici affondano nel Medioevo, e valorizzare le sue caratteristiche storico-culturali intrecciandole a quelle ambientali. E’ questo l’obiettivo che a partire dal 2012 l’amministrazione comunale si propone di realizzare attraverso un complesso di interventi volti a favorire la conoscenza e la diffusione di quella che nel 2008 è stata istituita dal Consiglio comunale come area naturale protetta

di interesse locale. Il progetto si compone di due azioni: da un lato l’uscita dei primi due numeri di una collana editoriale che descriverà le peculiarità del territorio, dal’altro la realizzazione di una rete sentieristica attrezzata. “I primi due quaderni – dichiara l’assessore all’Ambiente David Baroncelli – fanno il punto sul lavoro svolto fino ad oggi in collaborazione con alcuni esperti universitari; al primo è affidato il compito di tracciare un quadro generale dell’area Anpil, il secondo invece aprirà un focus sulle caratteristiche ambientali con l’intento di documentare gli aspetti naturalistici e

la presenza faunistica riscontrata nell’area”. Intervento collaterale è la realizzazione di una rete di percorsi corredata di impianti informativi, pannelli, cartine e strumenti che consentiranno la conoscenza delle emergenze storiche-culturali e naturalistiche. E’ prevista la realizzazione di alcuni cartelli tematici arricchiti da indicazioni relative a uccelli, mammiferi e fauna minore (anfibi, rettili, pesci). L’Anpil di Badia a Passignano è costituita da aree boschive e agrarie tradizionali. Dei 364 ettari complessivi 260, pari al 71 per cento, sono boscati; i restanti ettari sono coltivati con vigneti e oliveti.


3

Un mondo di scuola Il progetto “Giardino” è stato curato dal consulente pedagogico Manola Pignotti

Genitori e nonni tuffofare per la cura dei giardini dei nidi

Giochi e arredi risistemati da mamme e babbi, orti coltivati dai nonni A scuola come a casa. Che emozione giocare sullo scivolo o sul dondolo riparato dal proprio babbo o mangiare i pomodori coltivati insieme al nonno nell’orto del giardino della propria scuola. Una, mille esperienze vissute all’aperto che hanno unito bambini, genitori, nonni, educatori dei nidi del territorio. Ad offrire l’opportunità non la tradizionale festa di fine anno né i periodici incontri o laboratori di creatività ma un percorso inedito di valorizzazione degli spazi esterni delle scuole. E’ successo nei nidi Il Melograno di Sambuca e Il Melarancio di Barberino con la realizzazione del progetto “Giardino”, curato dal consulente pedagogigo Manola Pignotti in collaborazione con le educatrici e le collaboratrici che fanno parte della cooperativa sociale Arca di Firenze. L’iniziativa ha permesso alle aree verdi, alle terrazze e ai piazzali dei nidi di arricchirsi di un doppio valore: da un lato la saggezza e la manualità dei grandi, dall’altro la naturalezza e la voglia di sperimentarsi dei più piccoli. Una nuova avventura per i bambini che all’interno dei nidi hanno vissuto intere giornate accanto ai loro papà, alle loro mamme e ai loro nonni, ma soprattutto un percorso emozio-

nante per gli adulti che si sono resi utili, mettendosi a disposizione degli asili, per risistemare giochi, arredi e creare orti. Muniti di attrezzi, i genitori hanno contribuito alla risistemazione del giardino del Melarancio eseguendo piccoli lavori di riparazione su scivoli, panchine, dondoli, tavoli, gazebo; mentre i nonni hanno realizzato orti, coltivando piantine di ogni genere (pomodori, erbe aromatiche) e lasciando ai nipoti l’onere di farle crescere. “Siamo soddisfatti per la riuscita del progetto educativo – commentano i sindaci Sestilio Dirindelli e Maurizio Semplici – che ha potuto contare non solo sulla professionalità del consulente pedagogico, delle educatrici e delle collaboratrici ma anche sulla disponibilità delle famiglie che ringraziamo per aver offerto un importante segno di cura ed esperienza; le aree esterne dei nostri nidi sono fonti inesauribili di sperimentazione, cose da imparare, movimento, orientamento spaziale, apprendimento alla vita per i piccoli che nella maggior parte dei casi vivono all’interno di edifici e hanno sempre meno a che fare con la realtà”.

Opportunità in arrivo: orario prolungato nelle materne di Sambuca e Vico

Tutti pazzi per i centri estivi: sale il numero delle adesioni

Due nuovi servizi potrebbero essere attivati a sostegno delle famiglie che lavorano. Si tratta del pre-scuola, rivolto agli alunni trasportati dai pullmini comunali, e del post-scuola a domanda nelle materne di Sambuca e Vico d’Elsa, frazioni dove insistono alcune delle aree industriali più estese del territorio chiantigiano. “Per far fronte alle numerose richieste dei genitori che lavorano dichiara l’assessore alla Pubblica Istruzione dell’Unione comunale Marina Baretta – lo scorso anno abbiamo attivato il servizio post-scuola a Vico d’Elsa: se ci sarà un numero sufficiente di richieste, che verificheremo nel corso del mese, potremmo renderlo disponibile anche per la materna di Sambuca”. Il servizio di post-scuola prevede il prolungamento dell’orario scolastico fino alle 18,30.

Campus di Bustecca, posa del primo mattone per la nuova scuola primaria

Il suono della campanella porterà quest’anno due importanti novità alle comunità di Barberino e Tavarnelle: un’opera che inizia, un’altra che si completa. Entrambi gli interventi saranno presentati alle famiglie nelle prossime settimane. E’ prevista a metà settembre la posa del primo mattone di uno dei più rilevanti interventi di edilizia scolastica messi in campo dall’Unione prevista nel 2011: la scuola primaria del capoluogo. Altra opera che sarà illustrata con un taglio del nastro in occasione dell’apertura dell’anno scolastico è l’ampliamento della scuola per l’infanzia di Vico d’Elsa. L’intervento, costato complessivamente 48mila euro, ha visto la realizzazione di un nuovo locale di circa 50 metri quadri, destinato allo svolgimento di attività ricreative.

Scuole, aule e spazi esterni come nuovi

Numerosi sono stati gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria realizzati durante i mesi estivi con l’obiettivo di migliorare e adeguare gli spazi delle strutture scolastiche presenti sul territorio. Nella scuola primaria di San Donato, con una spesa pari a 50 mila euro, è stato realizzato un complesso di lavori che ha compreso imbiancature, riverniciature, puliture di spazi interni ed esterni, l’installazione di una struttura prefabbricata ad uso ripostiglio e il rifacimento completo dell’impianto elettrico. A circa 10mila euro ammonta l’intervento che ha permesso la realizzazione di uno smalto lavabile installato su tutte le aule, i laboratori e i corridoi della scuola secondaria di primo grado di Tavarnelle. E ancora è stato attuato un intervento di ampliamento di alcune aule della scuola primaria di Barberino.

Sono stati oltre 200 i bambini e i ragazzi di età compresa tra i 3 e i 12 anni che hanno frequentato i centri estivi promossi dai Comuni di Barberino e Tavarnelle in sinergia, per il terzo anno consecutivo, con l’amministrazione comunale di San Casciano. Intere giornate di relax, sport, natura, gioco, educazione e relazioni trascorse in parte nei locali della scuola per l’infanzia “La Casa del Sole” di Bustecca in parte al Parco sportivo della Botte del Calzaiolo. Tante le proposte messe a disposizione dai Comuni e dalle associazioni che hanno gestito i campi estivi: I Girasoli e La Botte. I piccoli della materna sono stati coinvolti in giochi d’acqua, letture in biblioteche, visite al mercato, gite in fattoria ed escursioni lungo la Pesa. I più grandi si sono divisi tra sport e attività a contatto con la natura. Massiccia l’adesione registrata quest’anno soprattutto nella prima metà di luglio: la partecipazione dei piccoli utenti delle vacanze locali ha fatto rilevare un incremento del 15 per cento circa rispetto allo scorso anno.

Cultura per tutti i gusti: musica, auto d’epoca, sport e solidarietà

L’estate sta per esaurirsi ma non la stagione culturale promossa dall’Unione. La cultura brulica nelle piazze e nei borghi di Barberino e Tavarnelle. Si veste di note in occasione del concerto che verrà eseguito in piazza Matteotti a Tavarnelle l’8 settembre con la partecipazione dei docenti della Scuola di Musica di Barberino e Tavarnelle, si cimenta nel canto e nella recitazione nell’ambito della sesta edizione di “In… Cantar per corti”, in programma il 10 (ore 21,30) e l’11 (ore 17) alla Fattoria Torrigiani di Vico d’Elsa; indossa la maglia del calciatore per la presentazione delle squadre promosse dalla Società sportiva San Donato, prevista in piazza Matteotti il 9 (ore 21,30); sfila in automobile per il Raduno di auto d’epoca che sarà organizzato il 18 nella frazione di Sant’Appiano; tifa per la pace e i diritti umani in occasione della Marcia della Pace Perugia-Assisi che si terrà il 25 settembre. Altri eventi da mettere in nota sono “Di borgo in borgo” a Tavarnelle l’11, la Fiera di Settembre di San Donato il 25, la personale di pittura “Anime in fiore” di Adriano Buldrini in mostra fino al 24 settembre nella sala espositiva Ugo Capocchini di Barberino. Tra il 30 settembre e il 2 ottobre torna la Festa del Gioco e dello Sport, promossa dall’Unione e dal Comune di San Casciano.


4

I gruppi consiliari

A 50 anni dalla prima Marcia organizzata da Aldo Capitini il 24 settembre 1961

L’insipienza in comune:

Marcia Perugia-Assisi. Per la pace e la fratellanza dei popoli Vieni anche tu!

Tavarnelle manda via il distretto sanitario: e ora tutti a San Casciano

Domenica 25 settembre 2011

Ti invitiamo a camminare insieme perché libertà vuol dire più responsabilità e partecipazione di ciascuno. E, se vogliamo provocare un nuovo futuro, dobbiamo superare ogni forma d’indifferenza, di individualismo, di inerzia e di rassegnazione. Ognuno di noi deve stare dentro la storia da protagonista, con la propria coscienza, sensibilità e responsabilità. Quest’anno, anno in cui celebriamo i 150 anni dell’Unità d’Italia, ricorre il cinquantesimo anno dalla prima marcia della pace Perugia-Assisi organizzata nel 1961 da Aldo Capitini. Da anni ormai il nostro comune aderisce alla marcia per la pace Perugia Assisi ed è parte del coordinamento nazionale degli Enti Locali per la pace. In un periodo storico come quello che stiamo attraversando connotato da una difficoltà generale e mondiale che ci porta a doverci occupare di problemi concreti e quotidiani e che purtroppo vede a livello mondiale la presenza di grandi conflitti che vedono coinvolti interi popoli in guerre e massacri e che vedono anche il nostro paese presente in terre di conflitto, vogliamo ribadire la necessità di affrontare insieme questi temi, di cercare di conoscere e capire le questioni spinose che coinvolgono intere popolazioni e che fanno della nostra terra un mosaico di guerre dove la perdita di vite umane è purtroppo continua. Parlare di pace e diritti umani oggi, non significa soltanto parlare di assenza di conflitti, ma affrontare i temi che coinvolgono anche la nostra quotidianità, guardare alle reali possibilità, che possono essere offerte ad ogni persona, di una vita dove i dirttti di umanità siano salvaguardati. Povertà e nuove povertà, immigrazione, marginalità sociale, disoccupazione, situazioni a rischio, dipendenze, violenza, omofobia, sono solo alcuni dei temi che dobbiamo avere presenti quando parliamo di diritti umani,. Sono temi che vanno affrontati politicamente e che richiedono una riflessione ampia che coinvolga tutte le parti sociali. Inoltre i conflitti lontani, ma vicini a noi, le situazioni che si stanno delineando nei paesi del nord Africa, la questione del Medio Oriente e gli altri conflitti e assestamenti che fanno profilare un nuovo assetto politico mondiale sono temi che oggi richiedono una nostra presenza che ci veda impegnati in un’analisi politica della situazione.. E’ anche per tutto questo che lanciamo un appello alla partecipazione alla marcia per la pace che si terrà il 25 settembre da Perugia ad Assisi e agli incontri, seminari, laboratori previsti per il 24 settembre ad Assisi, con l’invito che la marcia diventi un’occasione per tutti noi cittadine e cittadini per l’inizio di un cammino di riflessione sui temi di pace, legalità, diritti umani.

Gruppo consiliare Centro Sinistra per Tavarnelle

L’amministrazione comunale di Tavarnelle (e la sua omologa di Barberino V.E.) sono notoriamente inutili ed angoscianti nel loro non – essere: ora sono diventate dannose e pericolose per i cittadini. La subdola decisione, non dichiarata ma lasciata filtrare perché si diffondesse sotto traccia, di eliminare i servizi sanitari del “Borghetto” trasportandoli a San Casciano, è semplicemente ignobile specchio di menefreghismo e di nullità amministrativa. Sindaco, giunta, maggioranza perché subite o comunque approvate la privazione del servizio pubblico sanitario, determinante ed irrinunciabile, abbandonando la fascia più debole della popolazione alle decisioni di politici dediti soltanto ai loro interessucci? Quanto costerà, sul piano economico, sociale e personale “l’anda e rianda” a San Casciano? Quante migliaia di chilomentri verranno fatte per analisi, visite e quant’altro? Ed i servizi domiciliari chi li farà e da dove partiranno? Solo incompetenti, arroganti e buoni a poco possono abbandonare la popolazione alla sanità privata (chi se lo può permettere?) o ad attese interminabili a San Casciano. Se così è questa classe dirigente politica è da buttare, ma tra i rifiuti tossici e nocivi. Perché, se mancano soldi, non si abolisce enti inutili come la provincia che serve solo a campare ex sindaci inutili o altri residuati del genere? Perché non si sopprime i consorzi di bonifica, luoghi di merende di politici? P.S. Nel silenzio del comune viene da credere che le notizie sopra riportate non siano vere; speriamo che il sindaco quando riacquisterà la favella ci dica: abbiamo scherzato!

Pancia piena …...... …........ non sente pancia vota Francesco continua, solo, a lottare contro il cancro. Il sindaco, sollecitato (si vorrebbe dire implorato, quasi) da chi scrive se ne è sbattuto nella maniera assoluta. Lo scrivente continua a pensare come si fa a dormire fregandosene altamente e istituzionalmente delle estreme necessità di un cittadino, no, di un essere umano che “vive” sotto casa. Buone ferie sig. sindaco.

Lista Civica Fabio Toccafondi

Autunno tempo di raccolta

Non parliamo di vendemmia ma di raccolta di altro tipo di frutti. L’anno scorso, in un consiglio comunale congiunto di fine luglio, abbiamo approvato la nascita dell’unione comunale. Questo autunno sarà tempo di bilanci per capire se questo nuovo ente secondario stia andando oltre il semplice espediente per far tornare dei bilanci economici tramite finanziamenti, o se diventa - invece - un espediente lontano dai cuori e dalla vista dei cittadini, con poca carica innovativa in fatto di soluzione di problematiche quotidiane. Noi continuiamo a sperare che questo sia il primo passo verso la fusione dei due comuni anche se all’orizzonte non ci sembra di vedere molto oltre la quadratura di conti e l’accentramento in poche mani di larga parte delle scelte economiche e strategiche dei due comuni. Speriamo ovviamente di sbagliarci e di intravedere nei prossimi mesi una politica territoriale più omogenea e la crescita di un sentimento unitario anche tra i cittadini.

“Problemi concreti” e vecchiaia

Nello scorso numero del giornalino comunale, Rifondazione Comunista è stata tirata in ballo dalla lista di civica “indipendente” (di centrodestra), venendo criticata per il contributo offerto all’interno del consiglio. Per riassumere a chi se lo fosse perso: il solito copione preconfezionato; noi vecchi e con la testa tra le nuvole, loro quelli bravi e concreti. Nonostante chi scriva questa nota abbia ampiamente meno della metà dell’età media della lista che formula tali accuse, lo prendo, loro malgrado, come un complimento. La vecchiaia rappresenta l’età della saggezza e non un qualcosa da gettare al vento. Forse siamo vecchi perché veniamo da lontano e vogliamo andare lontano; siamo figli di una storia che – a differenza di alcuni di voi - non abbiamo paura di nascondere. Una storia che ha fatto molto per l’Italia e  anche per la nostra piccola comunità. Certamente, siamo ostinati perché abbiamo il coraggio di guardare le cose attraverso un orizzonte più ampio e non ci limitiamo a indirizzare la discussione del consiglio comunale nella solita demagogica tiritera di accuse e insulti accompagnati dal nulla cosmico. Per rendere più chiaro quanto affermato è necessario qualche esempio: attraverso l’agibilità offerta dal consiglio la lista civica “indipendente” (di centrodestra) insulta Publiacqua in qualche assemblea pubblica e poi torna a casa come se nulla fosse; noi, anziché perdere tempo a dimenar la bocca, raccogliamo 200 firme in tutto il territorio comunale per contribuire a vincere un Referendum che ha rimesso in discussione l’intero sistema di gestione del servizio idrico. La scuola pubblica è in aperto stato di decomposizione, loro – come tutti i colleghi (indipendenti di centrodestra,ndr) dei comuni limitrofi – evitano di farsi vedere agli incontri d’area tra le istituzioni e i genitori; non contenti vengono in consiglio comunale a ricordare che va tutto bene e che non si deve parlare di questi argomenti perché sconvenienti e lontani dagli interessi dei tavarnellini. Lanciano la richiesta di una commissione di studio per le nuove povertà e si dimenticano di non chiedere il gettone di presenza come decenza imporrebbe (e menomale che sono quelli contro gli sprechi). Ci rendiamo conto che da giovani quali sono, alcuni in pensione altri vicinissimi, la preoccupazione più immediata dei componenti della lista civica “indipendente” (di centrodestra) sia quella degli insulti per le buche nella strada o per il disturbo della quiete pubblica intorno a casa propria. La nostra preoccupazione è quella che, se il mondo che ci hanno lasciato non cambia da Tavarnelle all’altro lato del globo, probabilmente la nostra pensione sarà un ricordo del loro tempo: il paleolitico. Andrea Parti Gruppo Consiliare PRC-PDCI Tavarnelle http://comunisti.giovani.it


speciale salute la scOPeRta. Quella rossa un’utile alleata per tornare in pista

Stress da rientro? Prova con l’uva Giulia Righi

Alimentazione, a tavola non siamo (affatto) tutti uguali

E

È

un disastro, lo sappiamo tutti. Il rientro alla vita normale dopo le ferie estive è uno di quei momenti dell’anno che sarebbe simpatico saltare a piè pari. Ma siccome non si può, allora è bene attrezzarsi per cercare di affrontare al meglio il rientro a lavoro e lo shock da vacanze finite. Con qualche trucchetto per provare ad “autoingannarsi” e continuare a sorridere nonostante l’estate si prepari a diventare un ricordo lontano. Intanto, un suggerimento alimentare arrivato nelle scorse settimane dritto dritto da Coldiretti: l’uva rossa può essere una preziosa alleata per ristabilire il ciclo sonno-sveglia. I chicchi possono aiutarci a combattere lo stress perché la melatonina contenuta al loro interno, oltre a discrete proprietà antiossidanti, può aiutare a regolare i cosiddetti “ritmi circadiani”, come provano numerosi studi tra cui una ricerca dell’Istituto di patologia vegetale dell’Università di Milano pubblicata sul Journal of the Science of Food and Agricolture. “La scoperta delle proprietà tranquillizzanti dell’uva è in realtà - sottolinea la Coldiretti - solo una delle prove scientifiche che avvalorano risultati noti nella tradizione popolare sulle proprietà tranquillizzanti della frutta che, secondo le analisi scientifiche, contiene sostanze che hanno la stessa azione del diazepam, il principio attivo presente in noti farmaci, che si trova soprattutto nelle mele, con 10-20 nanogrammi per grammo”. E siccome la stagione è quella giusta,

il PuntO. A Firenze un corso ad hoc

vale la pena di provare ad affidarsi a questo antidepressivo naturale. Psiche a parte, c’è poi da pensare al fisico. Intanto avendo cura di idratarlo bevendo tantissima acqua e utilizzando creme, così da preservare anche l’abbronzatura per qualche giorno di più. E poi occorre darsi da fare e pensare allo sport, approfittando del fatto che settembre è uno dei mesi dell’anno in cui i buoni propositi fioccano a volontà. Senza strafare: iniziare a dedicare un’ora al giorno del proprio tempo per tre giorni a settimana alla corsa, ad esempio, può essere un ottimo modo per rimettersi in pista. Ciclismo, nuoto e camminata veloce vanno altrettanto bene. E poi c’è la dieta. Una questione abbastanza contro-

versa, perché luogo comune vuole che d’estate si dimagrisca, ma capita spesso e volentieri di tornare dalle ferie con un bagaglio fisico di tre o quattro chili in più. E allora valgono le regole d’oro: una sana dieta mediterranea per tornare in forma e un no deciso alle “diete fai da te” che portano a perdere molti chili rapidamente, ma mettono a rischio anche la massa muscolare, con il risultato che una volta ringrassati (perché tanto alla fine si ringrassa) ci si ritrovi anche senza muscoli. E, anche per i suoi effetti sul comportamento alimentare, non bisogna scordarsi mai dell’importanza del sonno: uno degli ultimi studi in materia suggerisce di passare sul materasso dalle sei alle otto ore per notte.

se è vero che l’uva è in grado di aiutarci a regolare i ritmi vitali, va da sé che tutta quanta l’alimentazione si rivela importantissima per il funzionamento dell’organismo nel suo complesso. Recenti studi, ad esempio, confermano che i frutti di bosco sono preziosi per il cuore, che lo yogurt con il suo acido lattico è un toccasana per l’intestino, che il pesce andrebbe mangiato due o tre volte a settimana per il suo ricco contenuto di omega tre. Ogni persona ha comunque esigenze alimentari diverse, a seconda dell’età, dello stile di vita, delle condizioni di salute. E allora vien fuori che mangiare insipido non fa sempre e solo bene. Ad esempio: troppo sale fa male, e fin qui non ci piove, ma secondo uno studio pubblicatato sull’American Journal of Hypertension per alcuni (pochissimi) pazienti – come quelli con scompenso cardiaco – la riduzione del sale può essere addirittura dannosa. Quello della nutrizione è, insomma, un universo vastissimo. E proprio a questo settore è dedicata una serie di sette workshop che si tengono a Firenze dal 24 settembre al 18 dicembre prossimi. Si tratta di un corso teoricopratico di Nutrizione umana e Dietetica applicata, articolato in sette appuntamenti e destinato ai laureati in Medicina e Chirurgia, Biologia, Dietistica, Farmacia/Chimica e tecnologie farmaceutica, Scienze della nutrizione umana, Scienze e tecnologie alimentari e Scienze motorie. Si può scegliere di frequentarlo per intero, oppure di frequentare i singoli moduli: in tutto si tratta di 90 ore di lezione (37 sono di pratica) che approfondiscono tutti gli aspetti patologici-nutrizionali che coinvolgono la complessa sfera della gestione del paziente. Le lezioni si terranno nei weekend, con il rilascio di un attestato di frequenza alla fine. Tra i temi portanti, ci sono la nutrizione in età evolutiva, quella per gli sportivi, la ristorazione collettiva, i disturbi del comportamento alimentare, ma anche la riabilitazione nutrizionale e la dieta in condizioni patologiche. Per informazioni ci si può rivolgere all’ente organizzatore, Nutriva: sul sito www.nutriva. org, alla mail nutriva@libero.it, o chiamando l’infoline 349.5697615. Fino al 15 settembre chi si iscrive a tre workshop paga soltanto la quota /B.S. per due.

la ricerca. Lo studio presentato al congresso della Società europea di cardiologia

Un quarto d’ora di risate fa bene. Al cuore Quindici minuti di sghignazzi intensi al giorno proteggono dall’infarto: a provarlo è un’analisi dell’ateneo del Maryland condotta su alcuni volontari, che messi davanti a film comici hanno mostrato ottime reazioni cardiovascolari

C

he facesse bene all’anima lo sapevamo bene tutti, in fondo. Mancava di scoprire, però, che giovasse anche al fisico. La notizia infatti adesso è la seguente: ridere fa bene al cuore. Farsi ricche risate almeno 15 minuti al giorno (che cos’è, alla fine, un quarto d’ora?) aiuta a proteggersi dall’infarto. Ma attenzione: ci vogliono risate intense, non sorrisetti di circostanza. Di quelle che si innescano di fronte a un film comico, per capirsi. In questo modo quei minuti equivalgono perfettamente ai 30 di camminata veloce che gli scienziati hanno decretato essere la dose minima quotidiana di sport per proteggersi dall’infarto. La notizia arriva dal congresso della Società europea di cardiologia, tenutosi quest’estate a Parigi ed è il risultato di uno studio portato avanti dall’università del Maryland. Qui i ricercatori hanno sottoposto i volontari alla visione di film divertenti (come “Tutti pazzi per Mary”) oppure emotivamente impegnativi (come “Salvate il soldato Ryan”). Bene, dalle oltre 300 misurazioni effettuate è emerso che quasi tutti i partecipanti alle prese

con la pellicola comica avevano un aumento del flusso sanguigno maggiore fino al 50 per cento rispetto ai colleghi che avevano visto scene drammatiche. Di più: a distanza di 24 ore la pressione dei “ridenti” risultava ancora abbassata, per merito dei 15 minuti di ilarità innescati dalla visione del film. Anzi: i primi cenni di dilatazione arteriosa e abbassamento della pressione si registravano già a pochi secondi dalle prime (grasse) risate. Ma, per lo stesso meccanismo, il rovescio della medaglia, ancora emerso dal congresso, è che la crisi economica europea in corso è assolutamente cardio-tossica: uno studio irlandese dell’anno scorso prevede infatti che nel 2011 porterà ad un incremento di almeno il 15 per cento dei pazienti ricoverati nelle unità coronariche. Tra i soggetti più esposti a questo tipo di rischio (in cui lo stress gioca evidentemente un ruolo immenso) ci sono le persone tra i 40 e i 60 anni, perché hanno un sistema cardiovascolare potenzialmente già esposto ai primi cenni di addensamenti arteriosclerotici e perché sono più direttamente interessate dalla debacle economica del Vecchio Continente. Le preoccupazioni, infatti, aumentano l’adrenalina prodotta dal cervello e questa fa da vasocostrittore, danneggiando, alla lunga, le arterie. E allora va da sé, quel quarto d’ora di sana e rumorosa follia occorre proprio imparare /G.R. a ritagliarselo.


tempi moderni

in Onda e fuORi Onda. Da novembre cambia tutto in città e provincia. Mano al portafoglio

Armatevi di decoder, arriva la nuova televisione digitale Gianni Carpini

C

ara vecchia televisione addio: cambia tutto e in anticipo. Da novembre chi non sarà munito di un decoder o di una tv di ultima generazione rimarrà al buio: niente più tg, né show televisivi. Tra il 7 novembre e il 2 dicembre in Toscana avverrà il cosiddetto switch off, l’attuale segnale televisivo, quello analogico, sarà spento e al suo posto le tv trasmetteranno solo in digitale. Una rivoluzione che toccherà Firenze a metà novembre: la bozza del cronoprogramma, che potrà subire aggiustamenti dell’ultimo minuto, prevede il passaggio definitivo al digitale il 10 novembre nell’alto Mugello, il giorno dopo nel Mugello fiorentino, mentre il 18 novembre la vecchia tv analogica andrà in pensione nel resto della provincia di Firenze. Più che di un passaggio, in Toscana si può parlare di una vera e propria corsa al digitale. Inizialmente la nostra regione doveva dire addio all’analogico nel giugno 2012. Poi l’accelerazione e il

nuovo calendario: entro il 2 dicembre la Toscana deve essere “all digital”. Il governatore Rossi aveva chiesto al Ministero dello Sviluppo Economico un rinvio: appello che però è caduto nel vuoto. Il digitale terrestre permetterà di avere più canali e un’immagine di alta qualità. Ma i problemi non mancano. Le zone più marginali, come i piccoli paesi del Mugello, del Valdarno e della Valdisieve, rischiano di rimanere a secco di televisione. Allo stesso modo chi non ha una buona ricezione del segnale dovrà correre ai ripari (e mettere mano portafoglio) chiamando un antennista. “Circa 500mila toscani, secondo le nostre stime, rischieranno di rimanere senza tv - spiega Oreste Giurlani, presidente di Uncem, l’unione delle comunità montane – stiamo lavorando con la Regione per scongiurare questo black out”. Il problema di copertura sta tutto nei ripetitori. Anche loro andranno adattati alla nuova tecnologia, con un investimento di 15-25mila euro per impianto. Non ci dovrebbero essere problemi per gli impianti gestiti direttamente da Rai e Mediaset, mentre quelli di proprietà privata o di enti, spesso collocati in

zone più periferiche, potrebbero non essere riconvertiti per la mancanza di risorse o di interesse economico. Risultato? Interi paesi senza tv. E non sono poche le zone con ripetitori non gestiti direttamente dalle emittenti: si va da Calenzano a Dicomano, da Pontassieve a Greve in Chianti, da San Godenzo a Firenzuola. Ma i conti con la nuova tv digitale li dovrà fare anche chi non è avvezzo alle nuove tecnologie. “Alcune famiglie – prosegue Giurlani – hanno televisori molto vecchi, incompatibili con i decoder (per esempio quelli senza presa scart, ndr), ci sono poi i problemi legati alle antenne, da modificare od orientare in modo migliore. Ciò di cui c’è necessità, soprattutto nei piccoli paesi, è la consulenza porta a porta, per le fasce più deboli come gli anziani”. Proprio in favore degli over 65, con reddito inferiore a 10mila euro, sono scattati i contributi: chi non ne ha usufruito in passato ed è in regola con il pagamento del canone Rai può contare su uno sconto di 50 euro per l’acquisto di un decoder digitale. Tutte le informazioni al numero verde 800.022.000 e sul sito internet www.decoder.comunicazioni.it.

La rivoluzione del piccolo schermo: in toscana i vecchi apparecchi vanno in pensione prima del previsto, tra polemiche e problemi (annunciati). spese per l’antennista e rischio black out: ecco tutto quello che c’è da sapere

CODe aDDiO Il servizio creato da Linea Comune, che ha già registrato migliaia di click, fotografa la situazione della viabilità in tempo reale

Togo!: boom di visite per il sito internet che aiuta a evitare il traffico

L’

incognita del traffico fiorentino, che in alcune ore del giorno e in determinati frangenti della settimana fa tremare le ginocchia a chi passa molto tempo in automobile, adesso ha una soluzione. Grazie al web. Sì, perché l’utilizzo di ToGO!, il servizio di informazioni geo-referenziate sulla mobilità creato da Linea Comune, la società a intera partecipazione pubblica che supporta gli enti locali dell’area fiorentina per i servizi di e-government, è in costante crescita, e i cittadini stanno cominciando a trarne grossi benefici. Collegandosi al sito http://togo.055055.it, sia da personal computer che da cellulari e

smartphone, è possibile conoscere in tempo reale la situazione della viabilità di Firenze, Bagno a Ripoli, Pontassieve, Scandicci e Sesto Fiorentino (e presto anche di altre città della provincia fiorentina). Ad esempio si possono vedere le strade dove sono in corso lavori o si è appena verificato un incidente, i sensi unici, i divieti di sosta e le inversioni di marcia, ma anche la disponibilità di parcheggi, i confini della ztl, la presenza o meno di una pista ciclabile lungo il percorso che si vuol fare. E anche dove sono le fermate dei taxi, le aree pedonali, i luoghi pubblici forniti di collegamento wi-fi. Il nuovo

servizio di Linea Comune è stato inaugurato a fine marzo e, in meno di cinque mesi, il sito di ToGO! ha registrato 660mila accessi, 9.300 visitatori unici e 23mila visite. Oltre 9mila cittadini hanno insomma utilizzato il web o il proprio smartphone per avere informazioni sulla mobilità. E lo hanno fatto soprattutto a inizio settimana o in prossimità dei weekend: tra il lunedì e il martedì e il venerdì, in particolar modo intorno a mezzogiorno. Con l’arrivo dell’estate, però, gli orari di maggior utilizzo del sito sono cambiati: a luglio e ad agosto è stata /B.B. la fascia oraria tra le 14 e l5 di lunedì e venerdì.

KARATE

1166235

OFFRE

servizi personalizzati con

• ASSISTENTI FAMILIARI (BADANTI CONVIVENTI)

ORARI CORSI Impruneta:

secondo la formula del vitto e alloggio

• lunedi’: dalle 18.30 alle 19.30 presso il Palazzetto • lunedi’: dalle 20 alle 21 presso palestra scuole elementari • venerdi’: dalle 18 alle 21 presso palestra scuole elementari

Tavarnuzze: • lunedi’: dalle 17 alle 18 presso palestra scuole medie • venerdi’: dalle 17 alle 18 presso palestra scuole medie

CORSI PER BAMBINI E ADULTI

• Per info 338.30.80.538 • 1071787

NUOVO PUNTO OPERATIVO A CALENZANO Studi Medici Farmacia Balducci Via Giuseppe Giusti, 15 Calenzano

• ASSISTENTI FAMILIARI NON CONVIVENTI Per informazioni:

055 8495975


tempi moderni

Online e Offline. Dalla cucina alla scuola e alla vita notturna, sempre più pagine al femminile

Blogger made in Firenze e la rete si tinge di rosa Ludovica V. Zarrilli

È

un mondo tutto al femminile quello che si sta diffondendo sempre più sulle pagini virtuali made in Florence. Pagine che parlano della città, dei passatempi preferiti, della cucina, dei pargoli, della scuola, delle nuove tecnologie, di come “sopravvivere” all’ombra del campanile di Giotto. Pagine che parlano agli altri e parlano un po’ anche a se stesse, sorta di diario virtuale per appuntarsi idee e comunicarle o scambiarle con gli altri. I blog in rosa si stanno riproducendo copiosi su internet, e mentre alcuni sono delle pagine bianche per signorine con tanta voglia di scrivere altri diventano utilisseme piattaforme per scambi mirati di informazioni. E’ il caso del blog di Antonella Landi, alias La Profe, professoressa di italiano che nel 2005 ha pubblicato il suo primo post sulla rete e da quel momento è stato un’ascesa continua. “Ho creato il blog su suggerimento di un collega subito dopo essere stata trasferita da un istituto superiore a una scuola media - spiega Antonella Landi -. Attraversavo un periodo di difficoltà e questa pagina virtuale, sulla quale la mia identità era mascherata dallo pseudonimo La profe, mi permetteva di fare un’autoanalisi, mi sfogavo raccontando le mie giornate, ironizzando anche sui personaggi che incontravo tutti i giorni in classe”. E senza che lei se ne accorgesse, “non conoscevo affatto le dinamiche della rete”, il blog ha cominciato ad

ProFe, Mi giUStiFico

FeStina lente

ProFUMo di BiScotti

“Il blog? Una specie di terapia”

“Un sistema che connette le persone”

“Ricette e musica di sottofondo”

Dall’idea di un collega è nato un blog che è diventato presto un successo nazionale. E poi tre libri (quasi quattro) e collaborazioni varie per la “Profe” più alternativa e tecnologica della città. “Il blog è un’esperienza travolgente, mi è servita da terapia e poi ho imparato cose nuove e ho conosciuto una quantità incredibile di persone interessanti”. antonellalandi.com/blog

Nato come un progetto narrativo incentrato su un personaggio immaginario, creato dalla fantasia della fiorentina Francesca, “Festina Lente è diventato un connettore di persone e recentemente anche un’associazione, perchè oltre a parlare di quello che succede, si parla anche di quello che organizziamo rispondendo alle proposte che arrivano dall’esterno”. lafestina.blogspot.com

LA TUA NUOVA CASA A

Pontassieve - Palaie (FI) AZIONE A REALIZZ PROSSIM prenotazioni con solo € 10.000

LA ROTONDA NA NSEG TA CO PRON

avere tanto successo che un giorno è arrivata la email di un’importante casa edistrice a proporle il primo dei suoi tre libri. Adesso sta lavorando al quarto, e tra una lezione e l’altra, trova il tempo per collaborare con la redazione fiorentina del Corriere della Sera e per partecipare ad un programma radiofonico su Radio Deejay. “Il blog è stata ed è un’esperienza travolgente, terapeutica”. Ma La profe è solo una delle molte esperienza in rosa nel mondo dei blog fiorentini. Tra i più recenti c’è quello della giornalista fiorentina Elisa Gentilini, che tra un articolo di cronaca nera e l’altro, a cui lavora per il Corriere di Firenze, si diletta a scrivere ricette di cucina sul suo Profumo di biscotti (profumo-di-biscotti.blogspot.it) che testa in prima persona e accompagna con brani di musica da abbinare a ciascun piatto. Un discorso a parte lo merita IoAmoFirenze, visitatissima pagina della blogger Elena Farinelli alla quale va riconosciuto il merito di essere stata la prima a scandagliare a fondo la quotidianità fiorentina e a scovare chicche da regalare a residenti e turisti di passaggio. Aperto di recente ma anche questo molto visitato è Festina Lente (lafestina.blogspot.com) che “prova a connettere le persone tra di loro” spiega la fondatrice Francesca Ronconi. E così tra un corso di cucito e uno swap party riesce a catalizzare su di sè l’attenzione di fiorentine e fiorentini, per vivere al meglio la città. Da non dimenticare poi le Girlgeek, community online di amanti della tecnologia che attraverso la rete si scambiano pareri e fissano incontri. Per passare dall’online all’offline.

ultime disponibilità

LUCENTE

PALAIE a solo 1 km da Pontassieve realizziamo due nuovi interventi, tipologie dal bilocale al terratetto, con ingressi indipendenti, giardini, terrazze, mansarde, box auto Fideiussioni a tutela dell’acquirente. Vendita diretta dal costruttore. A partire da EURO 235.000 Il primo intervento di classe A di Pontassieve LE PALAIE PONTASSIEVE (a 15 minuti da Firenze) Appartamenti e Terratetto con mansarde, giardini e posti auto. Ristrutturazione con ottime finiture, risparmio energetico e agevolazioni fiscali. A partire da EURO 330.000

Vendita diretta dal costruttore:

Nato nelle pause tra un articolo di cronaca nera e l’altro, Profumo di biscotti è il rifugio dolce della giornalista Elisa Gentilini che, appassionata di cucina e di dessert in particolare, posta con frequenza le sue esperienze culinarie alla ricerca della ricetta perfetta. E per non farsi mancare niente abbina a ogni piatto una colonna sonora selezionata ad hoc. profumo-di-biscotti.blogspot.com

1177785

1199482

Marina di Castagneto (LI)

PRONTA

GNA

CONSE

ultime disponibilità

OLMAIA MARINA DI CASTAGNETO (Livorno) appartamenti in pronta consegna fronte pineta, vicino al Cavallino Matto appartamenti 3 vani con giardino e posto auto. A partire da EURO 285.000

Via Marconi, 46 - 50068 Rufina (Firenze)

Tel. 055 8397307 - Cell. 335 8058088 commerciale@igecoedilizia.it www.igecoedilizia.it

OMEOPATIA - ERBORISTERIA - SANITARI PREPARAZIONI MAGISTRALI DERMOCOSMESI- PRODOTTI PER LA PRIMA INFANZIA ALIMENTI SPECIALI PER CELIACHIA E DIABETE PRENOTAZIONI CUP AUTOANALISI: GLICEMIA, COLESTEROLO, TRIGLICERIDI NOLEGGIO E VENDITA APPARECCHI ELETTROMEDICALI DISTRIBUTORE AUTOMATICO DI PROFILATTICI

21 SETTEMBRE Giornata dell’udito Prenota il controllo GRATUITO dell’udito presso questa farmacia

26 SETTEMBRE Giornata dermocosmesi AVENE CONSULENZA SPECIALIZZATA, SPECIALI SCONTI, CAMPIONI PROVA

VIA CAVALLEGGERI 1 - IMPRUNETA (FI) Tel/fax. 055.2011049 imprfarm@bcc.tin.it


noi&loro

i dati. Fenomeno in calo grazie alle campagne di sensibilizzazione. “Ma non è ancora abbastanza”

agosto, cane mio non ti... abbandono Ludovica V. Zarrilli

L

e belle notizie a volte sembrano incredibili. E invece piano piano sta accadendo. “Secondo i dati di luglio e agosto gli abbandoni a Firenze e negli immediati dintorni sono diminuiti - spiega Simone Porzio, presidente della sezione provinciale dell’Ente nazionale di protezione animali - e fortunatamente questa inversione di tendenza la stiamo re-

suL WeB Gli amici di Chicco

e un sito aiuta i gatti anziani

C

onsigli per la cura dei felini più amati dall’uomo, ma anche storie di gattini speciali e annunci che invogliano all’adozione di amici sfortunati e magari un po’ “attempati”. Questo e altro è il sito “Gli (a) mici di Chicco” (www.amicidichicco.it), creato da Francesco ed Elena che, dopo aver perso uno dei loro gatti più cari - Chicco, per l’appunto - simpatico amico peloso bianco e rosso adottato dopo aver trascorso parte della sua vita in un ricovero per animali abbandonati, hanno deciso di mettere in piedi una pagina virtuale e un’associazione che porta lo stesso nome del loro fedele compagno, sulla quale i gattofans (così si fanno chiamare) possono incontrarsi e confrontarsi scambiandosi idee e informazioni sui loro amici. L’idea è soprattutto quella di sensibilizzare i visitatori a prendersi cura di gatti anziani, magari presi in un gattile, che hanno già un loro carattere formato e indipendente e che danno affetto senza creare tanti problemi. Un gesto nobile da parte di chi ama gli animali, che contribuisce a offrire la possibilità di una vita migliore per queste bestiole. Ma i creatori de Gli amici di Chicco non fanno solo chiacchiere, si impegnano attivamente nella cura dei loro amici: mettono a disposizione la loro bacheca online per segnalare casi di adozione sparsi per tutta Italia (sono una specie di vetrina virtuale perché poi i diretti interessati dovranno mettersi in contatto direttamente con le associazioni che hanno in custodia i gattini in questione) e, per finanziare le loro attività, hanno dato vita alle “Mao-bomboniere”, piccoli cadeaux da regalare in occasioni speciali acquistando le quali si contribuisce a sostenere la causa degli Amici di Chicco. Un modo alternativo di fare del bene.

gistrando già da qualche anno a questa parte. Vuol dire che le campagne di sensibilizzazione servono a qualcosa”. Un sospiro di sollievo per tutti gli amanti degli animali, che ogni estate erano costretti ad ascoltare i dati sugli abbandoni come un terribile bollettino di guerra. Pericoloso per gli indifesi amici a quattro zampe e altrettanto rischioso per le persone che spesso e volentieri si sono imbattute in bestiole lasciate in stato confusionale ai bordi di grandi arterie. Ma il problema esiste ancora, e non va trascurato, anche perché sembra che stia coinvolgendo, con il passare del tempo, animali di specie diverse. “Abbiamo salvato 22 gatti - continua Porzio - di cui 12 cuccioli: 7 trovati in una scatola nei pressi di Firenze Certosa e altri 5 vicino a un cassonetto per la raccolta differenziata a Novoli”. E non è vero, come alcuni pensano, che il gatto sia necessariamente in grado di cavarsela se lasciato libero. “Alcuni degli adulti ritrovati erano chiaramente abbandonati perché sterilizzati, ed è un grave errore pensare che possano sopravvivere da soli in natura: bisogna ricordare che sono gatti abituati agli agi

a Firenze e immediati dintorni l’enpa ha soccorso sei animali, ma sono in aumento i casi di quadrupedi lasciati soli in casa, in custodia a conoscenti ma costretti a trascorrere le ferie (del padrone) in terrazza, sotto il sole. meno bene se la passano uccelli e criceti

FERRAMENTA- VERNICI - UTENSILERIA e “Nuovo Centro Chiavi”: duplichiamo tutti i tipi di chiavi. Serrature altissima sicurezza Serrature con codice Serrature antiche - Porte - Autovetture e moto con codice.

Da noi troverai inoltre l’ ARREDO per il tuo GIARDINO 1187012

Via F. D’Antiochia, 16/18 - 50126 Firenze Tel. 055 68.49.55 - www.ferramentamagherini.it

domestici ed essendo stati castrati hanno meno temperamento e quindi fanno fatica anche a inserirsi in comunità feline già costituite”. Strano ma vero, aumentano i casi di abbandoni di altri animaletti da compagnia, come uccelli (ne sono stati segnalati 26), criceti (ne risultano una decina all’appello dell’Enpa) e un paio di conigli nani. “Spesso vengono comprati ai bambini e poi, in vista dell’estate, vengono lasciati da qualche parte perché ci si rende conto che anche loro hanno le loro esigenze e come tutti gli animali vanno puliti e nutriti. Molti ci sono stati lasciati proprio nei pressi della sede dell’Enpa, in via Ricasoli. Una gabbietta con dei pappagallini, particolarmente buffa, aveva un bigliettino attaccato con su scritto ‘abbiatene cura voi o liberateli’”. Fanalino (fortunatamente) di coda dell’estate degli abbandoni sono i cani, migliori amici dell’uomo, solo 6 nei mesi più caldi. “Anche se aumentano i casi di abbandono tra le mura domestiche, ovvero quei casi in cui il padrone va via lasciando a vicini o parenti l’incombenza di dar da mangiare e accudire un cane magari chiuso in terrazza sotto il solleone. In questi casi scatta subito la denuncia e una multa di 333 euro”. E siccome di gente che fa del bene non ce n’è mai troppa, l’Enpa fa un appello: “Cerchiamo volontari maggiorenni per il canile di Ugnano. Gli interessati possono segnalarci la loro disponibilità allo 055.2132296, sul sito www.enpafirenze.it o direttamente presso la nostra sede, in via Ricasoli 73r a Firenze”. Sotto a chi tocca.


PRiMO PianO. È stata la cessione più sofferta dell’estate: lo “Special One” al Genoa

C’eravamo tanto amati: addio Frey appena finito il ritiro di Cortina l’annuncio del suo passaggio alla corte di Preziosi. tanti applausi, qualche lacrima e una certezza: insieme a toldo è stato il più forte portiere che la squadra abbia avuto negli ultimi trent’anni

FreY sale sul Pullman Per cortina. al termine Del ritiro, l’annuncio Della sua cessione

Lorenzo Mossani

U

n amore d’altri tempi, con tanto di lacrime al momento dell’addio. Un lungo applauso all’annuncio della cessione, volti ancora innamorati. Sì, perché i tifosi si erano veramente innamorati di lui, l’ultimo idolo, il vero “Special One”: Sebastien Frey. La sua cessione va oltre l’aspetto “tecnico”. Frey verrà ricordato come leader, come uomo, come trascinatore, come colui che con le sue parate ha riportato in Champions la Fiorentina. Con lui la squadra viola è rinata come una fenice. Quando è nato l’amore? Il 24 giugno 2005, quando il francese passò alla Fiorentina in prestito gratuito con decurtazione dell’ingaggio, fortemente voluto dal suo ex allenatore nelle fila del Verona e del Parma, Cesare Prandelli. Dopo una prima parte di stagione positiva per lui e per la squadra, il 10 gennaio del 2006, nel corso di una partita di

Coppa Italia contro la Juventus, riceve una botta dopo un contrasto con Zalayeta. Nello scontro il portiere francese si procura un trauma contusivo alla tibia che lo fa rimanere fuori dai campi di gioco per qualche mese, costringendo il direttore sportivo viola Pantaleo Corvino a tornare sul mercato per ingaggiare un sostituto, individuato poi in Bogdan Lobont. Buon portiere, ma non niente a che vedere con Frey. Nel periodo dell’infortunio, il portiere francese si avvicinò al Buddhismo, grazie anche ai contatti con un altro ex calciatore viola di questa fede: Roberto Baggio (altra cessione che provocò le lacrime e l’ira del popolo viola, che manifestò il suo disaccordo nell’estate del 1990, ma questa è un’altra storia). Dopo lo stop, la notizia che fece esplodere di gioia i fiorentini: il 15 maggio 2006, infatti, la Fiorentina ufficializzò l’acquisto a titolo definitivo del portiere francese, pagando il suo cartellino una cifra pari a 5 milioni e mezzo di euro. Con la nuova stagione Frey riottenne il suo posto da titolare e, col passare del tempo, anche la forma fisica. La difesa viola

a fine campionato risultò la meno battuta del torneo, e il portiere francese, che disputò tutte le partite della stagione, subì meno di un gol a incontro, trentuno in trentotto gare. Il 1° agosto 2008 la Fiorentina ufficializzò il prolungamento del contratto fino al 2013, inserendo una clausola rescissoria pari a 18 milioni di euro. Il 3 novembre 2010, durante un allenamento, ancora un grave infortunio: questa volta al ginocchio (con sollecitazione al legamento crociato anteriore) che lo ha costretto a sottoporsi a un intervento chirurgico. È rimasto fuori cinque mesi, tornando in campo nell’aprile del 2011. Lo ha sostituito così per tutta la stagione Artur Boruc, con il rientro dello Special One solo a fine stagione. Il 29 luglio scorso, appena finito il ritiro a Cortina, si è trasferito a titolo definitivo al Genoa, con cui ha firmato un contratto quinquennale. La notizia ha sconvolto i tifosi come quando, nel giugno del 2001, lo stadio di Firenze si riempì di pomeriggio solo per Manuel Cesar Rui Costa. I veri amori non finiscono mai.

1192448


sport

il PuntO. Fra conferme e scommesse è nata la nuova Fiorentina targata Pantaleo Corvino

e ora (ri)parte la rincorsa all’europa tirato un sospiro di sollievo al termine del mercato, i tifosi guardano alla stagione da poco iniziata. È sinisa mihajlovic l’osservato speciale Tommaso Loreto

P

oteva andare peggio. E, volendo, sarebbe potuto addirittura piovere. Ma, almeno per ora, la storica battuta di Marty Feldman nel brooksiano “Frankestein Junior”, può rimanere riposta in videoteca. Il primo giorno di settembre ha sorriso alla Fiorentina e ai suoi tifosi. Dopo un agosto infuocato, tanto quanto il luglio che l’aveva preceduto. Ed era andata a finire che fra mugugni, addii velenosi (quelli di Frey e Mutu), e promesse di saluti (leggere alla voce Montolivo) in pochi si erano fidati ciecamente della società. I numeri, del resto, questo raccontavano nella loro freddezza. Numeri di abbonamenti che testimoniavano la distanza di un pubblico ancora a metà del guado. Fra la voglia di rinnovare la propria tessera e le domande sulla nuova stagione. Poi, però, le giornate sono trascorse in fretta. Fra una vacanza e l’altra, mentre Pantaleo Corvino restava attaccato al cellulare. Probabilmente più per capire quali strade di mercato percorrere che non per valutare le offerte nei confronti dei “big”. Ma, a giudicare dal risultato finale, tutto sommato trattenere gente del calibro di Montolivo, Vargas e Gilardino potrebbe rivelarsi persino una fortuna. Perché, tecnicamente, i tre non si discutono, ma anche perché nell’anno in cui arriveranno le scelte definitive di Prandelli per l’Europeo (almeno nel caso dei due azzurri) di certo le motivazioni per fare bene non mancheranno. Intorno a loro, poi, il diesse ha cercato di costruire un impianto nuovo, diverso, disegnato con i differenti colori dell’esperienza e delle scommesse. Cassani, Munari, Lazzari, Kharja, Nastasic, Romulo sono nomi che, forse, sul momento non hanno propriamente incendiato la fantasia dei tifosi, ma che col passare del tempo potrebbero trovare nuovi argomenti convincenti. Discorso a parte merita, semmai, il sudamericano Santiago “El Tanque” Silva. Superata

commenta su

la fatidica soglia dei trent’anni, questo centravanti di peso trova nella Fiorentina una nuova rivincita dopo qualche apparizione scialba in Europa e una vita spesa a segnare in Argentina. Fra conferme e scommesse, dunque, nasce la nuova Fiorentina. Quella che adesso Mihajlovic dovrà guidare alla rincorsa dell’Europa. Ed è forse da questo nuovo interrogativo, quello legato a un tecnico reduce da un primo anno in viola più scuro che chiaro, che passa il futuro della Fiorentina. La società, e il suo diesse, in tal senso paiono davvero aver fatto il miglior lavoro possibile.

una Parte Della “nuova” Fiorentina

il cOMPleannO. Il club gigliato ha spento ad agosto ottantacinque candeline

Toldo: “Auguri gentil, nobil e anziana” H

a compiuto 85 anni ad agosto. Criticata, discussa ma sempre amata. La Fiorentina è Firenze, Firenze è la Fiorentina. Con le sue vittorie, con le sue sconfitte. In lotta con le sue rivali storiche (in primis la Juventus) la squadra è da sempre il vanto di Firenze, anche nei momenti più difficili. Antognoni, Hamrin, Baggio, De Sisti, Batistuta sono solo alcuni dei campioni che hanno indossato la maglia viola. Sicuramente, la squadra gigliata non ha fatto solo la storia della città. L’Acf Fiorentina (Associazione Calcio Firenze nel 1926, Associazione Calcio Fiorentina nel 1927 e Florentia Viola nel 2002), infatti, è la principale società calcistica di Firenze, fondata il 26 agosto 1926 grazie al marchese Luigi Ridolfi Vay da Verrazzano. Dal 2002 il club è di proprietà di Diego e Andrea Della Valle. Nel corso della sua storia, è stata per due volte campione d’Italia, nel 1955-1956 e nel 19681969. Ha vinto inoltre sei Coppe Italia e una Supercoppa italiana. In ambito internaziona-

le, la Fiorentina è stata la prima squadra italiana a vincere una competizione Uefa, la Coppa delle Coppe nel 1960-1961, e una delle dodici squadre europee che hanno disputato le finali di tutte le tre principali competizioni gestite dalla Uefa: la Coppa dei Campioni (nel 19561957, prima squadra italiana a raggiungere la finale nella massima competizione continentale), la Coppa delle Coppe (nel 19601961 e nel 1961-1962) e la Coppa Uefa (nel 1989-1990). Il colore sociale è il viola, scelta cromatica voluta espressamente dallo stesso Ridolfi. Altro segno distintivo della società è la Canzone viola, inno ufficiale composto da Marcello Manni e reinterpretato nel 1965 da Narciso Parigi. Gli auguri per questo, importante 85esimo compleanno arrivano anche dall’ex numero uno viola Francesco Toldo: “In tre parole: auguri gentil, nobil e anziana squadra. Parole che vengono dal cuore... non aggiungo altro”. Grazie Francesco, grazie /L.M. Fiorentina.


sport

Palla Ovale. Il “leone” Alessandro Ippolito vuol scrivere un’altra pagina indimenticabile

Caccia alla meta per il rugby fiorentino Lorenzo Mossani

na prima della finale si poteva respirare questo clima di emozione. Negli sguardi, nelle parole scambiate con persone fino a quel momento sconosciute. Quando sono entrato in campo e il boato del muro rossobianco ci ha travolti, mi sono tremate le gambe dall’emozione! Non esito a dirlo, è stato un brivido completamente nuovo. Poteva essere Eccellenza, ma sarà serie A: dispiaciuto? Sarebbe stata un’esperienza indimenticabile per me, ma non so quanto bene avrebbe fatto alla nuova società e a tutto il movimento che ci sta crescendo attorno. Avremmo dovuto fare delle scelte impopolari. In conclusione? Il rugby a Firenze è ancora cuore e amore. Come disse il nostro capitano nel Salone dei Cinquecento all’inizio dell’anno sportivo: il rugby Firenze siamo noi, questo non dovete dimenticarlo, anche il Comune lo ha capito. Il futuro? Si chiama Giacomo Lucibello, il nostro presidente. Avanti con lui. Forza Firenze, la storia è solo all’inizio. Sta a noi scrivere il libro della stagione 2011/2012.

I

l rugby fiorentino riparte con tanti sogni e speranze. Il team è stato presentato da Giacomo Lucibello. Anche alla luce della brillante stagione passata non poteva che essere una riconferma per il gruppo tecnico senior. Rimane al timone della Serie A l’head coach Paolo “Ciafo” Ghelardi, sempre supportato sui trequarti da Giulio Sordini. Ad Andrea Cerchi (che seguiva gli avanti) sarà affidato il progetto promozione in Serie B per la squadra cadetta. Obiettivo ambizioso ed eredità pesante dopo i due anni di imbattibilità dell’ottima gestione Giulio Castagnoli - Selvaggio Denti, con il primo che affiancherà Cerchi per i trequarti. Abbiamo intervistato Alessandro Ippolito, il “leone” del Firenze Rugby. Un anno importante per la crescita del rugby fiorentino, ma anche per la tua. Ce lo puoi raccontare? Sono cresciuto molto rugbisticamente parlando, ma soprattutto il nostro team è cresciuto come squadra. Contro tutte le avversità che si sono parate difronte al nostro cammino, sono rimasto stupito di come un gruppo di amici sia riuscito a battere squadre formate per vincere il campionato. Anche la società è cresciuta poiché i tifosi hanno riscoperto una passione che era già radicata in loro, ma un po’ assopita dalle varie delusioni e discordie. Dulcis in fundo si è riscoperto il ruolo fondamentale della old, ovvero le nostre radici. Nella finale contro Calvisano è successo qualcosa di incredibile: una tribuna colorata di biancorosso, te lo aspettavi? Sì, me lo aspettavo, era nell’aria. La settima-

basKet. Tutto pronto per la nuova stagione. Lastrucci: “Puntiamo in alto”

Florence, è tempo di volare a canestro

È

ricominciata l’avventura del Fotoamatore Florence, per stupire ancora in Serie A, per volare ancora a canestro. Il coach Tommaso Paoletti e la preparatrice atletica Enrica Rizzo punteranno su un roster importante. Per esempio su Diletta Lastrucci, ala/pivot classe 1985 proveniente dalla Pallacanestro Femminile Prato, e su Ariella Balestri, giovane play classe 1992 proveniente dal Viareggio. A loro si aggiungerà anche Pamela Della Valle, ristabilita dal grave infortunio che la scorsa stagione l’ha fermata dopo sole sei partite. Si tratterà quindi di un organico giovane (età media circa 22 anni) ma di tutto rispetto, con atlete come Cor-

si, D’Erasmo, Della Valle, Fabbri F., Stefanini e la straniera Ilieva che vantano un’esperienza pluriennale nella categoria. Il folto gruppo delle giovani promesse (Balestri, Ciantelli, El Habbab, Evangelista, Fabbri L., Goracci, Pieretti e Rossini) assicurerà a coach Paoletti qualcosa in più di un ricambio di ottimo livello, in quanto qualcuna di queste ragazze ha già dimostrato durante la scorsa stagione di avere tutte le carte in regola per ben figurare. Queste le parole di Lastrucci, classe ‘85: “La mia speranza è che, anche grazie al mio contributo, il Fotoamatore Florence possa disputare un cam/Lor.Mos. pionato di alto livello”.

STUDIO DENTISTICO DR. GIUSEPPE GARRUBBA

l’eventO. A favore delle donne vittime di abusi

“Stelle” contro la violenza La conoscenza e le tecnologie di cui disponiamo L

1175019

rendono il tuo problema risolvibile!

Via Lungo L’Affrico, 42 Firenze Telefono 055 660225 www.curailtuosorriso.it

e stelle dello sport e dello spettacolo si uniscono per un appuntamento unico a Firenze. Tutto per uno scopo nobile. L’associazione culturale Turan è nata di recente dall’incontro di tre giovani organizzatrici di eventi. Per il primo progetto insieme volevano dare un contributo contro la violenza, e immediatamente è nata l’idea di organizzare un evento di beneficenza a favore delle donne che sono state vittime di violenza e abusi. Il coordinamento toscano del centro antiviolenza Tosca unisce tutte le associazioni Onlus della regione e si rivolge a donne che subiscono o hanno subito violenza durante l’infanzia, di tipo psicologico, fisico, economico e sessuale. Tante di queste associazioni mettono a disposizione una “Casa rifugio” per donne in situazioni particolarmente gravi e, poiché un contributo economico per loro è di fondamentale importanza, hanno deciso di devolvere parte del ricavato dell’evento a questa associazione. “Unite per vincere” (in programma il 9 ottobre al PalaMattioli) è un evento sportivo e ha come obiettivo quello di promuovere e sensibilizzare il tessuto sociale metropolitano al rispetto e alla valorizzazione dei rapporti interpersonali. Il progetto si inserisce nel quadro delle linee programmatiche 2009-2014 espresse dall’amministrazione comunale fioren-

tina in materia di sport, diritto e cittadinanza, e soprattutto nel considerare lo sport come elemento di inclusione sociale di pari opportunità e di orgoglio di appartenenza a un territorio. Con particolare attenzione alla condizione femminile, lo sport può essere un momento di aggregazione e riflessione intorno a temi salienti della società contemporanea. La pallavolo e il rugby, nella fattispecie, sono due sport che fanno della cooperazione e del gioco di squadra un elemento imprescindibile per giungere alla vittoria. L’evento sarà anche l’occasione per chiamare a raccolta tutte quelle società sportive che operano nel campo della pallavolo e del rugby, sport non /Lor.Mos. sicuramente minori.


sport nel Chianti il punto. Giochi, sport, cultura e tanto divertimento

Tutti pazzi per i centri estivi Lorenzo Mossani

L

e scuole stanno riaprendo, aule e corridoi stanno per riaccogliere gli studenti che, poco propensi a tornare su libri e quaderni, si godono gli ultimi giorni di vacanza. Tre mesi volati via come ci racconta Saverio di undici anni: “Sono stato al mare con i nonni e i miei genitori ad agosto mentre a luglio ho partecipato ai centri estivi, mi sono divertito molto. Ora però devo riuscire a finire i compiti prima di rientrare a scuola”. Come Saverio tanti altri bambini della zona ricordano con piacere i momenti passati presso i centri estivi promossi dai Comuni di Barberino e Tavarnelle, in sinergia, per il terzo anno consecutivo, con l’amministrazione comunale di San Casciano. Se dovessimo scegliere un motto per descrivere l’annata estiva, il più adatto sarebbe: “tutti pazzi per i centri estivi”, infatti sono stati oltre duecento i bambini e i ragazzi di età compresa tra i tre e i dodici anni che li hanno frequentati. Intere giornate di relax, sport, natura, gioco, educazione e relazioni trascorse in parte alla scuola per l’infanzia La Casa del Sole di Bustecca, in parte al Parco sportivo della Botte del Calzaiolo. Tante le proposte messe a disposizione dai Comuni e dalle associazioni che hanno gestito i campi estivi, I Girasoli e La Botte. I piccoli della materna sono stati coinvolti in attività educative e ludico motorie: gli animatori hanno proposto

pillole Basket Vittoria nel tre contro tre La stagione dell’ASD San Casciano sembrava già essersi conclusa trionfalmente a giugno, ma l’estate ha portato un altro trofeo alla compagine chiantigiana. Dopo la vittoria al torneo “Tre contro Tre” estivo giocato a San Casciano, che ha permesso ai Wizze e Lozze di partecipare alle finali nazionali della Federazione Italiana Streetball, la squadra formata da: ,Andrea Cerri, Patrice Temoka e Lorenzo Scardigli, ha dominato le partite di Cesenatico vincendo il titolo di Campioni Nazionali di tre contro tre. Con questa vittoria i Wizze e Lozze si aggiudicano il biglietto d’andata per le finali europee di Mosca, che si svolgeranno alla fine di settembre. Polisportiva Tavarnelle Una “mangiata” di sport Ennesima bella iniziativa quella organizzata dalla “Polisportiva Tavarnelle” con il patrocinio dell’Unione Comunale del Chianti Fiorentino formata da Barberino e Tavarnelle e con la gradita partecipazione della scuola di musica. Domenica 11 settembre avrà luogo la passeggiata con soste gastronomiche dal nome “Di borgo in borgo”. La giornata inizia alle ore 9,00 con il ritrovo in Piazza Matteotti per le iscrizioni (dodici euro il costo per gli adulti, sette per i bambini), un’ora dopo è prevista la partenza. Alle 10.30 prima sosta per la colazione al “Podere di Conforti” e dopo due ore di camminata tutti a pranzo nel borgo de “Il Pino”.

giochi d’acqua, letture in biblioteca e visite al mercato, in fattoria e lungo la Pesa. Per i più grandi il divertimento è stato prevalentemente sport e contatto con la natura: escursioni accompagnate da guide ambientali, piscina e parco avventura le attività più gettonate. I ragazzi hanno effettuato percorsi natura attrezzati con case sugli alberi e guadi sul fiume: “All’inizio avevo un po’ di paura - ci confida Laura, di sette anni - ma poi ho visto che gli altri lo facevano e ho pensato che sarebbe stato divertente”. Massiccia l’adesione registrata quest’anno soprattutto nella prima metà di luglio: la partecipazione dei piccoli utenti

delle vacanze locali ha fatto rilevare un incremento del quindici per cento circa rispetto allo scorso anno. Terminati i centri estivi, un nuovo servizio scolastico potrebbe essere attivato a sostegno delle famiglie che lavorano: il post scuola nelle materne di Sambuca e Vico d’Elsa. E’ la proposta dell’assessore alla Pubblica Istruzione dell’Unione dei Comuni di Barberino e Tavarnelle, Marina Baretta. “Abbiamo attivato il servizio a Vico d’Elsa e se ci sarà un numero sufficiente di richieste, che verificheremo nel corso delle prossime settimane, potremmo renderlo disponibile anche per la materna di Sambuca”.

Volley Il nuovo Bisonte Valentina Biccheri, Elisa Peluso, Giulia Fidanzi, Marika Bianchini, Silvia Giovanelli insieme a Giulia Ridolfi sono i rinforzi per la stagione 2011/12 dell’Azzurra Volley. Si vanno ad unire alle riconfermate Francesca Vannini, Annalisa Guerrini, Lisa Cheli, Irene Bellini e ai ‘liberi’ Jetmira Rubini, Letizia Savelli. Le Azzurrine sono ancora una volta la compagine da battere del Campionato di Pallavolo di Serie B1 Girone C. Biccheri e Bianchini Campionesse del Mondo Juniores con coach Mencarelli promettono una pallavolo di altissimo livello. Il compito ora passa a coach Bertini che dovrà portare questa società dove si merita di stare, ovvero in Serie A. Dopo la finale della passata stagione persa contro Casalmaggiore i tifosi del Il Bisonte non vogliono altre beffe. Elio Sità e Gino Mazzi hanno confenzionato un’altra grande squadra.

1192174


a teatRO. Tutto pronto per la nuova stagione, fra tradizione e contemporaneità

Pergola, si riparte dalla Fondazione il palcoscenico è salvo grazie alla nascita della realtà creata da Comune

il festival

ed ente Cassa di risparmio. a ottobre via a un cartellone di qualità

Dieci giorni di nord Africa in scena alle murate

che spazia dai classici di shakespeare, Pirandello, molière e De Filippo a spettacoli inediti. Con uno sguardo verso il pubblico più giovane Ludovica V. Zarrilli

S

ta per cominciare una nuova stagione per il Teatro della Pergola. E questo non significa solo che si sta per partire con il nuovo cartellone. Lo storico teatro fiorentino, che si era visto sull’orlo del baratro a causa della soppressione dell’Eti, Ente Teatrale Italiano, adesso è salvo grazie alla creazione della Fondazione che porta il suo nome, creata dal Comune di Firenze insieme all’Ente Cassa di Risparmio. “Il Teatro della Pergola è un patrimonio straordinario della nostra città - ha detto il sindaco Renzi in occasione della presentazione della neonata Fondazione - e il rischio vero era che si potesse declinare solo al passato, che questo patrimonio restasse in qualche misura bloccato nell’ambito di una complessa pagina riorganizzativa di una politica culturale nazionale che ha il suo epicentro con la chiusura dell’Eti. La Pergola è salva e ha un futuro di fronte a sé grazie all’intervento dell’amministrazione comunale e dell’Ente Cassa. Ci teniamo che il Teatro della Pergola sia un cuore che batte all’interno del circuito storico della città di Firenze”. E il cuore della Pergola che ha continuato a battere incessantemente, senza subire nessuna battuta d’arresto - sta per cominciare la stagione 2011-2012, con un cartellone speciale dedicato al rapporto tra giovani e maestri. Ma cosa cambia di preciso con la creazione della Fondazione? “Cambia che da adesso il teatro è una struttura privata - spiega il direttore manager Marco Giorgetti - e che quindi può agire in maniera molto più agile, non dovendo sottostare ai regolamenti del pubblico. Questo significa anche che possono essere fatte più cose mantenendo sempre lo stesso livello di qualità e proponendo attività nuove che il pubblico potrà indicarci”. Continuare nello spirito della Pergola ma innovando, dando al cartellone un respiro ampio tale da coinvolgere in modo sempre più attivo i giovani. “Di questo sono più che convinto - continua Giogetti - un ritorno delle ultime generazioni in teatro è più che auspicabile.

Come diceva Shakesperare ‘siamo fatti della stessa materia di cui sono fatti i sogni’, e quale luogo è migliore del teatro per vedere i sogni, la loro dimensione onirica, realizzarsi sul palcoscenico?”. E per realizzare i sogni di un pubblico variegato ed eterogeneo, la Pergola alza il sipario a ottobre su “Lo sbarco dei mille”, con la regia di Maurizio Scaparro, ispirato a Les Garibaldiens di Alexandre Dumas, e continua con “Discovering Pasolini”, per poi

passare all’interpretazione di Carlo Cecchi di “Sogno di una notte di mezza estate”, fino a un Claudio Santamaria che “Prima di andare a Berlino a concorrere per l’Orso d’oro - dice Giorgetti - che spero vinca, si fermerà da noi per interpretare lo spettacolo Occidente solitario, con la regia di Juan Diego Puerta Lopez”. I fan dei grandi classici, da Pirandello a De Filippo e Molière, possono dormire sonni tranquilli. Ci sarà pane anche per i loro denti.

la stagiOne/1. Il programma del Verdi la stagiOne/2. E quello del Puccini

Da Biondi a Ranieri... ...e da Fo a Hendel L’

inizio della stagione teatrale è alle porte, e gli appassionati di palcoscenico e sipario si affollano alle biglietterie per i consueti abbonamenti. Al Teatro Verdi si fa già il conto alla rovescia per un autunno-inverno che, a giudicare dal cartellone, si preannuncia ricco di piacevoli sorprese. Si comincia con un festival, in programma dal 6 all’8 ottobre, dal titolo Play it! La musica fORTe dell’Italia, dedicato agli operatori italiani e internazionali e organizzato dall’orchestra regionale toscana. Qualche giorno dopo (il 13) sarà il turno di Mario Biondi, attessimo dai suoi appassionati, e poi ancora l’adattamento teatrale della pellicola cinematografica Rain Man, che vide protagonisti due grandissimi Dustin Hoffman e Tom Cruise, vincitore di quattro premi Oscar (dal 20 al 23 ottobre). Fiori all’occhiello, tra un balletto, un musical e un magistrale concerto di musica classica, saranno poi lo show di Antonio Albanese, Personaggi (dal 27 al 30 ottobre), lo spettacolo di Arturo Brachetti “Ciak, si gira”, in programma dal 15 al 20 novembre, e ancora Massimo Ranieri il 27 gennaio, Elio e le storie tese il 2 febbraio e uno speciale Cyrano de Bergerac che vedrà /B.B. protagonista Alessandro Preziosi dal 16 al 19 dello stesso mese.

I

n attesa di una nuova stagione, che si annuncia ricca di spettacoli da segnare in calendario, il Teatro Puccini si compiace - giustamente - dei successi di pubblico ottenuti nella scorsa stagione. “Il 2010/2011 del Teatro Puccini si è concluso con un significativo successo di pubblico - spiegano in una nota dal teatro - infatti dai dati de Il Giornale dello Spettacolo, il Puccini risulta con i suoi 47.195 spettatori il secondo teatro della Toscana (dopo il Verdi, ndr) e il trentaduesimo in Italia per affluenza”. E per il 2011-2012 cosa devono aspettarsi gli aficionados del palcoscenico di via delle Cascine? Un cosa è certa, ad alternarsi ci saranno una lunga serie di ospiti d’eccezione, a partire da Jacopo Fo fino ad arrivare ad Ascanio Celestini; e poi ancora ci sarà la bravura tutta toscana di Daniela Morozzi e Gianni Ferreri, e ancora Cinzia Leone, Paolo Hendel, Catalyst, Alessandro Riccio, Tosca D’Aquino. Da non dimenticare nemmeno Neri Marcorè e Claudio Gioè, Giorgio Tirabassi, Lillo & Greg e il giorna/B.B. lista Marco Travaglio.

P

er la quindicesima edizione il Festival Costante Cambiamento sbarca alle Murate e, dal 16 al 25 del mese, presenta un programma in cui l’arte dialoga con l’attualità. Grazie alla direzione artistica di Teresa Zurzolo, l’attenzione quest’anno si concentra in particolare sulla situazione geopolitica e sull’arte contemporanea del Nord Africa, con la volontà di approfondire e comunicare i temi legati alla rivolta sociale che si sta consumando fra i giovani di quel vasto e complesso territorio. Il programma si farà così espressione del fermento creativo contemporaneo che si sta sviluppando fra le nuove generazioni nordafricane, con alcuni focus sulla fragilità dei territori in cui si trovano a vivere, operare, creare. Il festival sarà inoltre legato alla precedente edizione da un filo rosso sui nuovi media: Costante Cambiamento continuerà infatti a impegnarsi per i diritti umani e civili proseguendo nell’indagine sul “web sociale” quale strumento di “democrazia digitale” che trasferisce i movimenti dalla rete alla strada. Tra i fiori all’occhiello, lo spettacolo di teatro-danza della compagnia tunisina Chatha intitolato “Kawa” e ispirato a uno dei più grandi poeti del mondo arabo, Mahmoud Darwish: mille tazze di porcellana invaderanno lo spazio scenico dando all’aroma del caffè un significato simbolico, temporale, rivoluzionario. Dal 18 al 22 gli appassionati protranno poi frequentare i numerosi collegamenti web in diretta, guardare i film e partecipare ai video incontri che affonteranno temi come le rivoluzioni nonviolente, il ruolo dei giovani nel conflitto urbano in Tunisia e Egitto, i conflitti di genere e la partecipazione delle donne ai movimenti. Una menzione a parte la merita Viewpoint, installazione fotografica realizzata grazie agli scatti di Luca Lupi, rubati sulla sponda sud e nord del Mediterraneo che ritraggono di spalle persone mentre guardano oltre la loro città, la loro terra, il loro mare, fino a quel confine in cui lo sguardo lascia lo spazio all’immaginazione, alla speranza di una nuova vita, che solo lontano potrebbe realizzarsi. Da vedere anche Creating design in North Africa, installazione frutto di un progetto di cooperazione sul design, con prototipi di oggetti realizzati a più mani in Marocco e Tunisia, fotografie di Stefano Visconti e Flavia Veronesi e video a cura di Fake Factory. Da segnare in ca/B.B. lendario.


cultura

un tOscanO a venezia/1. “Voi siete qui”, diretto da Francesco Matera, presentato alla Biennale

Da Firenze in Laguna, per raccontare Roma Ivo Gagliardi

“I

l luogo viene come prima cosa, l’anima alberga nel luogo”, sosteneva il grande sceneggiatore Furio Scarpelli. E proprio il luogo - in questo caso Roma - è il protagonista di “Voi siete qui” (ideato da Alessandro Boschi e Alberto Crespi, prodotto da Eskimo), film documentario diretto dal fiorentino Francesco Matera da poco presentato con successo alle Giornate degli autori della mostra del cinema di Venezia. Un film che parla di Roma, raccontata attraverso il viaggio di una fotografa (Angelina Chavez) e di un critico cinematografico (Alberto Crespi) in alcuni dei luoghi immortalati negli innumerevoli film che, nel passato più o meno recente, hanno avuto come scenario la capitale d’Italia. Da Vacanze romane a Bellissima di Luchino Visconti, da La dolce vita di Fellini a Ladri di biciclette, da Una giornata particolare di Ettore Scola a Roma città aperta, passando per I soliti ignoti, Colpire al cuore, Caro diario, Accattone, Bianco, rosso e verdone e Febbre da cavallo, fino ai più recenti Tutta la vita davanti e Le fate ignoranti: un viaggio indietro nel tempo, “un road movie metropolitano – spiega Matera - nel corso del quale si attraversa la città di Roma alla ricerca di molti suoi luoghi resi famosi da grandi film del cinema italiano. Per rivedere le immagini di quei film, e

magari parlarne con qualcuno dei protagonisti. Per verificare quanto e come la città sia cambiata (e continui a cambiare). Per testimoniare come il cinema abbia finito col diventare il vero grande cronista della vita di Roma. Abbiamo fatto – aggiunge - un lavoro sulla memoria, ma non sulla nostalgia. Perché i classici della storia del cinema sono nostri contemporanei, a condizione di riuscire a vederli e ricordarli. A condizione di ‘usarli’, farli entrare nelle nostre vite”. Un film che parla di Roma, dicevamo, ma con un forte accento fiorentino. Perché, oltre al regista, fiorentini sono anche il montatore e aiuto regista Igor Molino Padovan (tra l’altro la pellicola, realizzata con il contributo di R-evolution Film&Television, è stata montata a Firenze), il fonico Saverio Damiani, l’operatore Giulio Frediani e l’autore della colonna sonora, il musicista Simone Santini. E allora perché non replicare l’opera anche nella città del giglio, ripercorrendone i luoghi in cui sono stati girati i più celebri film? “La speranza c’è – risponde Matera – l’idea è continuare con questo format in altre città, da Torino a Venezia e Napoli, oltre che a Firenze, dove mi piacerebbe partire da Paisà di Rossellini: ne ho già ritrovato i luoghi”. E allora agli amanti del cinema, così come a quelli di Firenze, non resta che aspettare e sperare.

Francesco matera

nel road movie sono ripercorsi i luoghi della capitale resi famosi dai più grandi film del cinema italiano, da La dolce vita a Ladri di biciclette. e ora si pensa di replicare l’opera anche nella città del giglio

un tOscanO a venezia/2. Gipi partecipa alla Mostra con una pellicola intitolata “L’ultimo terrestre”

L’illustratore diventa regista. e si dà alla fantascienza D

a illustratore e fumettista a regista il passo è breve se si hanno idee, buona volonta e soprattutto le carte in regola. E il pisano Gipi, famoso per avere dato vito a un universo onirico fatto di personaggi dipinti con gli acquerelli in un mondo che pretende di digitalizzare ogni cosa, ce l’ha fatta. Illustratore della striscia settimanale della rivistra Internazionale, di alcune pagine del quotidiano La Repubblica e autore di una serie di libri garbati e profondi che nel corso degli anni hanno ricevuto numerosi premi sia in Italia che all’estero (tra i vari riconoscimenti c’è anche il premio come miglior libro al Festival International de la Bande Dessinée d’Angoulême nel 2006), quest’anno Gipi ha deciso di darsi al cinema, imbastendo una pellicola ispirata al romanzo “Nessuno mi farà del male” di Giacomo Monti e prodotto da Fanfango. Il film, dopo aver partecipato

al festival del cinema di Venezia, è arrivato nelle sale di tutta Italia il 9 settembre. La storia, che sfocia nella fantascienza, si svolge l’ultima settimana prima dell’invasione della Terra da parte di una civiltà extraterrestre, annunciata prima dai governi internazionali, poi dalla televisione senza troppa enfasi. Le reazioni all’arrivo della nuova popolazione sono variegate, dalla fobia razzista alle più strampalate interpretazioni mistico-religiose. L’unico che riuscirà a trarre benefici dalla venuta di questo arrivo annunciato è il protagonista del film, un personaggio dalla personalità difficile e dai rapporti con gli altri ancor più complessi, che vedrà la sua vita /C.G. cambiare radicalmente.

guarda il video su un Frame De l’ultimo terrestre

ciaK. Il comico sta girando una commedia tra il piazzale Michelangelo e Providence

Paci si veste da gangster e vola negli Usa U

alessanDro Paci alla maccHina Da Presa

na moglie americana doc, due figli italoamericani e un profondo amore per gli Usa. Da qui non può che nascere, sopratutto in uno come Alessandro Paci, che ha fatto della recitazione la sua ragione di vita, un fortissimo dediserio di girare un film negli States. Nasce così “Frank Jabroni, public enemy n°9”, pellicola che l’attore e regista fiorentino ha cominciato a girare alla fine di agosto al piazzale Michelangelo. “Le prime scene si svolgono a Firenze - spiega Paci - il resto in America, per l’esatezza a Providence, nello stato del Rhode Island, la città dove c’è la più alta concentrazione di oriundi italiani”. Il protagonista della storia è Franco Jabroni, un modesto filmmaker italiano che a un

certo punto della sua vita riceve in dono un’eredità e decide di partire alla volta del Nuovo Continente dove è sicuro di trovare suo zio, un affermato produttore cinematografico. E in effetti Frank uno zio ce l’ha dall’altra parte dell’oceano, peccato che si tratti di un boss della mafia italo-americana, nella lista dei dieci uomini più ricercati dalla polizia di Provindence. Una commedia divertente (il soggetto è dello stesso Paci e la sceneggiatura è stata scritta insieme ad Alessio Nonfanti) che mischia elementi della comicità tipicamente fiorentina a sketch di respiro più internazionale. “Alcuni degli attori sono italiani - spiega il regista - altri, che sceglierò direttamente in loco, saranno statunitensi”. E

mentre Paci si organizza per girare la seconda parte del film, che probabilmente vedrà la troupe spostarsi sulla east coast in primavera, sponsorizza anche il found raising che sta dietro l’operazione. “È un film indipendente - spiega - ma conto di trovare sostenitori. I fiorentini da questo punto di vista sono molto disponibili”. E chi metterà a disposizione i propri denari (bastano anche piccole donazioni) vedrà il proprio nome apparire nei titoli di coda. Per /B.B. dire, almeno una volta, “c’ero anch’io”.

guarda le foto su


segnalazioni a redazione@ilreporter.it

l’eventO. Il 24 e 25 tornano le degustazioni di Wine Town Florence

La città in un calice di vino Caterina Gentileschi

L

a città del giglio diventa per due giorni la città del vino e apre le porte dei suoi palazzi più importanti a chi vorrà visitarli degustando un bicchiere di vino come si deve. Torna puntuale l’appuntamento con Wine Town Florence, che il 24 e 25 settembre darà il benevenuto a una nuova emozionante festa tra dimore storiche, cortili e chiostri. Spettacoli e concerti animeranno le degustazioni di vini di qualità all’interno di palazzi aperti al pubblico esclusivamente per questa occasione. E poi cooking show, riflessioni sul design della bottiglia, nuove tecnologie e marketing al mercato centrale, in mezzo ai negozi di verdure e carne. Lungo le strade del centro storico la caccia al tesoro e il gioco Vignopoli allestito per i bambini. Due giorni intensi, un itinerario insolito, un’interpretazione non convenzionale di come avvicinare il vino alle persone. Il funzionamento è molto semplice: si acquista una winecard da 15 euro con la quale si ha diritto a cinque degustazioni a scelta tra tutte quelle

Due giorni nei palazzi storici per riscoprire i profumi del nettare di bacco in alcuni dei luoghi più esclusivi, affascinanti e meno frequentati

proposte dai vari produttori distribuiti negli hot spot collocati all’interno dei palazzi e segnalati accuratamente. Se poi a qualcuno venisse voglia di continuare nel tour degustativo, una volta esaurita la card potrà essere ricaricata al costo di 10 euro. Il cortile dell’Ammannati di Palazzo Strozzi, il mercato centrale, palazzo Corsini Suarez in via Maggio, Palazzo Nonfinito e la Loggia del Grano sono solo alcuni dei luoghi in cui ci si potrà fermare per fare una sosta a base di cultura e nettare di bacco. Per scoprire la Firenze dei Chianti, delle terre toscane, del Sangiovese, delle grandi e storiche famiglie che in vigna ci sono sempre state e quasi tutte hanno resistito agli anni difficili dello spopolamento delle campagne, la Firenze dei tanti produttori appassionati che, negli ultimi decenni, hanno ridisegnato, rivalutato e riqualificato i territori agricoli, restaurando il tessuto costruttivo rurale. L’evento si dipana in dieci tracce, ovvero dieci punti di vista per parlare di vino nell’architettura, nell’arte, nell’archeologia, nel marketing, nella comunicazione, nell’innovazione e nel gioco dei bambini. Prosit.

La mOstra A Seravezza

Tutto Caravaggio ma solo per finta

L’

opera completa di Caravaggio in mostra a Seravezza? Impossibile ma vero. Si tratta de “La mostra impossibile di Caravaggio”, che dal 23 settembre al 6 novembre porterà alla Fortezza medicea di Seravezza un’esposizione a dir poco singolare. Cosa significa mostra impossibile? Realizzare riproduzioni ad altissima definizione e in formato reale dei capolavori del Caravaggio conservati nei musei di tutto il mondo e riunirli poi in una unica esposizione. La “mostra impossibile” comprende le riproduzioni a grandezza naturale, retro illuminate e ad altissima definizione di 63 dipinti, cioè dell’intera opera del Caravaggio, arricchita da installazioni audiovisive di impatto didattico e dalla proiezione di film e documentari dedicati alla vita di Michelangelo Merisi.

FARMACIA DEL GUARLONE c/o Centro Commerciale Del Gignoro

Ritagliando il coupon

1195269

Sconto 20%

su tutti i prodotti della LINEA

Valido fino al 30 novembre 2011

CAMPIONI PROVA IN OMAGGIO fino ad esaurimento scorte

In collaborazione con Farmacia del Guarlone ed Ethic Sport, propone una personalizzazione dell’allenamento finalizzato alla prossima Firenze Marathon del 27 novembre 2011 con una valutazione iniziale e il programma più adatto alle vostre esigenze...

SEMPRE APERTA DAL LUNEDÌ AL SABATO CON ORARIO CONTINUATO 9.00-20.00 APERTA TUTTE LE ULTIME DOMENICHE DEL MESE CON ORARIO CONTINUATO 9.00-20,00 Via del Gignoro 19/23 c/o Centro Commerciale del Gignoro Tel. 055 672624 e-mail: farmaciadelguarlone@tin.it


agenda l’iniziativa/1 La kermesse do! digital Opportunity 23 e 24 settembre

ex3 centro per l’arte contemporanea

Digital Opportunity è un evento dedicato all’esplorazione delle nuove possibilità creative nell’ambito delle tecnologie multimediali. All’interno del centro per l’arte contemporanea Ex3 di Firenze il 23 e il 24 settembre dalle 18 fino a tarda notte si susseguiranno interaction design, proiezioni di docu-film, live set e performance. Gli ospiti e i progetti legati alla sezione espositiva e cinematografica saranno comunicati la prima settimana di agosto, nel frattempo è già confermata la line up della sezione serale che vedrà ospiti sul palco del centro Ex3: Soul Clap, Breakbot Joakim e Happy Mondays. I protagonisti assoluti della giornata inaugurale di Digital Opportunity saranno proprio quest’ultimi. Gli Happy Mondays sono stati infatti uno dei gruppi più futuristici in una Manchester che negli anni ’80 guardava con attenzione maniacale ai ritmi ipnotici e ripetitivi della dance music. All’epoca si parlava di acid-house, non ancora di house music. Esisteva l’Hacienda, la storica discoteca dove si ritrovavano tutti gli sballati di Manchester, i pusher, i malavitosi e anche tutti gli artisti che animavano la scena indipendente cittadina. Quindi era facile incontrare Mike Joyce degli Smiths che ballava insieme a Reni degli Stone Roses mentre gli Happy Mondays davano spettacolo sul palco.

Il mercatino Mercatino ant autunno 30 settembre 1 e 2 ottobre

Parterre

Per l’ottavo anno consecutivo la Fondazione ANT organizza, presso la Sala del Centro Anziani del Parterre (entrata lato Piazza della Libertà) a Firenze, il Mercatino della Solidarietà nei giorni 30 Settembre, 1 e 2 Ottobre con orario Venerdi

12-19 Sabato e Domenica 1013 e 15-19. Come ogni anno il Mercatino si avvarrà della collaborazione del Quartiere 2, del Centro Anziani e della Sezione Soci Coop Firenze Nord-Est. Tutti coloro che fossero interessati a donare merce in buone condizioni (oggettistica, bigiotteria, pelletteria, ceramica), oppure offrire il proprio aiuto come volontari, possono contattare la delegazione di Firenze o portare direttamente la merce in Via delle Panche 40b, a Firenze.

Il ricavato dell’iniziativa andrà a sostenere il servizio di assistenza domiciliare oncologica che ANT offre gratuitamente ai sofferenti di tumore e alle loro famiglie a Firenze, Prato, Pistoia e i progetti di prevenzione portati avanti dalla Fondazione.

Appuntamenti teatriaperti 25 e 26 settembre

teatri vari

TEATRIaperti, il festival/cantiere di promozione e partecipazione dedicato non solo al teatro ma all’intero tessuto culturale ed economico del nostro territorio, si prepara alla sua quinta edizione il 25 e 26 settembre Questa edizione vuole riflettere in modo particolare sulle nuove sfide che le difficoltà contingenti, economiche e sociali, pongono al mondo della cultura e del teatro, e vuole suggerire che gli edifici teatrali possano più che mai essere luoghi di incontro e di riflessione. Parte già attiva di TEATRIaperti è il premio intitolato a Franco Di Francescantonio, pensato per giovani compagnie, che intendono promuovere nel ricordo del grande artista la crescita di una carriera offrendo un contributo concreto a un progetto artistico. I finalisti si esibiranno sul palco del Teatro della Pergola il 23 settembre. salotto letterario fino al 27 settembre

libreria edison

Fino al 27 settembre, incontri con gli autori e salotto per chiacchierare insieme di scrittura, lettura e novità letterarie.

Le mostre Martedì ad arte 27 settembre

Musei vari

Galleria degli Uffizi, Galleria dell’Accademia, Museo del Bargello, Cappelle Medicee, Museo di San Marco, Museo di Palazzo Davanzati, Galleria d’Arte Moderna e Galleria Palatina saranno straordinariamente aperti con ingresso gratuito dalle ore 19.00 fino alle 23.00, per dare modo anche a chi di giorno lavora di vedere dal vivo i capolavori conservati nella città del giglio. francesco clemente. i tarocchi fino al 6 novembre

gabinetto disegni e stampe degli uffizi L’interesse per il contemporaneo del Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi nasce con i suoi inizi e cioè fin dal Seicento. Il cardinale Leopoldo con i propri desiderata di collezionista e Filippo Baldinucci nel ruolo di primo curatore e ordinatore della raccolta, accanto alle opere di epoca rinascimentale, apprezzate principalmente per il loro valore storico, ebbero nei confronti dei ‘moderni’, che all’epoca erano gli artisti dell’età barocca, una incuriosita, sistematica e costante attenzione. E lo stesso può dirsi nei periodi successivi; il che spiega la continuità cronologica delle opere grafiche presenti in collezione. la bella italia. arte e identità dall’11 ottobre al 4 marzo 2012

Palazzo Pitti

“E pluribus unum” recita la sentenza in latino che sostiene e giustifica la costituzione degli Stati Uniti d’America. Qualcosa di analogo è accaduto in Italia nel 1861. Con la differenza che, qui da noi, le specificità storiche e culturali fra i diversi stati della penisola erano ben più grandi di quanto non fossero

fra le nazioni della nascente America. Che l’Italia fosse patria comune, unita dalla lingua, dalla religione, dall’eredità consegnataci da Roma antica, questo lo si è sempre saputo. Fino dai tempi di Dante Alighieri e di Francesco Petrarca. Su un tale comune e condiviso sentire si sono innestate le storie particolari delle singoli capitali preunitarie: Torino e Milano, Genova e Bologna, Firenze e Venezia, Napoli, Roma, Palermo. Ognuna di queste capitali è stata ed è in diverso modo rappresentativa dei differenti destini, delle particolari identità dei popoli d’Italia. lorenzo bartolini. scultore del bello naturale fino al 6 novembre

galleria dell’accademia

La Galleria dell’Accademia di Firenze presenta la prima grande mostra monografica dedicata a Lorenzo Bartolini (1777-1850), artista la cui opera ebbe un ruolo centrale nello sviluppo della scultura dell’Ottocento in Italia, in Europa e negli Stati Uniti. L’esposizione, prendendo spunto dallo straordinario nucleo di modelli in gesso custoditi nella suggestiva gipsoteca della Galleria dell’Accademia, farà finalmente emergere l’altissimo livello qualitativo della sua produzione e ne metterà in luce la ricchezza degli interessi artistici, che spaziano sui grandi temi portanti della sensibilità ottocentesca, quali il sentimento, la memoria, i valori etici e civili.

Alle Cascine

La terra dalla a alla z Arriva expo Rurale

V

oglia di terra? Basta fare un salto al parco delle Cascine dal 15 al 18 settembre e partecipare a Expo Rurale per fare una full immersion di tutto quello che c’è da sapere sul mondo dell’agricoltura e company. Dall’olivicoltura, la viticoltura, la cerealicoltura e colture erbacee, la zootecnia e caccia, il vivaismo e l’ ortofrutticoltura. E ancora, la foresta legno e i prodotti del sottobosco, la pesca e l’acquacoltura, la biodiversità e salvaguardia delle tradizioni. Infine la multifunzionalità con il turismo rurale, l’agricoltura sociale e le agrienergie e tutto il sistema montagna che sarà rappresentato dall’Uncem. Ci saranno spazi dedicati a organizzazioni professionali agricole, che presenteranno esperienze come i “mercatali” o i mercati a chilometri zero, spazi per le degustazioni, per attività ludiche riconducibili agli ambienti rurali. Alla Facoltà di Agraria sarà allestita la mostra “Symposium” sul rapporto tra vino e /B.B. archeologia.

l’iniziativa/2 Alla Leopolda

Profumi dal mondo con Fragranze n.9

vasari, gli uffizi e il duca fino al 30 ottobre

galleria degli uffizi

Oggetto di questa mostra, nel quinto centenario della nascita di Giorgio Vasari (1511-1574), è la fondazione degli Uffizi (15591560): più che un edificio, un sistema architettonico a scala urbana, risultato di una stretta collaborazione tra il Duca, Cosimo I de’ Medici, e Vasari, il suo artista prediletto. Il complesso edilizio sorge nel cuore della città dove, rispecchiando la politica assolutistica e accentratrice di Cosimo I, accorpa le istituzioni amministrative di governo, le cosiddette Magistrature o Arti, sottomettendole, logisticamente e simbolicamente, al dominio diretto del giovane Duca. A memoria di questa destinazione originaria resta la denominazione di Uffizi, cioè Uffici.

D

a venerdì 9 a domenica 11 settembre 2011, Pitti Immagine presenta Fragranze n.9, il salone-evento dedicato al mondo della profumeria artistica e selettiva. Alla Stazione Leopolda vanno in scena le essenze più esclusive, i prodotti per la cura e il benessere del corpo, la ricerca sulle specialità cosmetiche e gli accessori profumati: altissima qualità artigianale, articoli unici e sofisticati proposti da oltre 180 marchi, tra i più qualificati del panorama internazionale (di questi sono infatti oltre 130 i marchi esteri). Nei giorni di Fragranze anche eventi, anteprime e conferenze stampa con i protagonisti del mondo delle essenze e del lifestyle contemporaneo, organizzati da Pitti Immagine e dagli espositori. E inoltre, sabato 10 settembre, Fragranze propone una giornata di apertura al pubblico, in cui tutti i cultori e gli appassionati di profumeria avranno la possibi/B.B. lità di approfondire questo mondo.


lettere ri, angolo con via di Ripoli, nel tratto iniziale, lontano dall’Ipercoop, dove il marciapiede sul lato sinistro è spaccato e coperto da cespugli ed erbacce. I possessori di cani si ritengono liberi di lasciare fra questo verde le deiezioni dei loro animali per cui normalmente è una specie di cesso all’aperto pericoloso per chi ci cammina. Credo che con poca spesa si possa rifare il marciapiede come è già avvenuto sul lato destro. Vi ringrazio per l’attenzione, Luigi Gervino

Inviaci le tue lettere a

redazione@ ilreporter.it

Lettere e segnalazioni: tutto su www.ilreporter.it “ERASMUS DEI PICCOLI”, UN’ALTRA POSSIBILITÀ Spettabile redazione, nel numero di Agosto del vostro giornale abbiamo letto l’articolo “Quelli che l’Erasmus lo fanno al liceo” di Giulia Righi. Desideriamo informarvi che l’Agenzia Lifelong Learning Programme, che ha sede a Firenze, da anni gestisce in Italia il Programma di Appredimento permanente, il programma di azione della Commissione Europea nel campo dell’istruzione e della formazione, finanziando progetti e mobilità in Europa di individui e istituzioni coinvolte nel settore. Tra le varie azioni all’interno del Programma, tra le quali la più famosa è forse Erasmus, ha preso il via dal 2010 la Comenius Pupil Mobility, già da molti ribattezzata l’Erasmus dei piccoli. Grazie ai finanziamenti comunitari, oltre 300 giovani delle scuole superiori italiane sono ad oggi partiti alla volta dell’Europa, staccandosi dalle loro famiglie e dalle loro classi di origine per andare a studiare in un istituto all’estero, senza quindi alcun onere per le famiglie né per le scuole. La mobilità Comenius è riservata agli alunni delle scuole secondarie di secondo grado che sono - o sono state - coinvolte in un partenariato Comenius, sia multilaterale che bilaterale, con altre gemelle europee. Lo scopo di questa azione è sviluppare la comprensione della diversità culturale e linguistica presente in Europa e aiutare gli alunni ad acquisire le competenze necessarie al loro sviluppo personale. La mobilità individuale degli alunni Comenius aiuta a stabilire una cooperazione sostenibile tra le scuole coinvolte, a sviluppare la dimensione europea dell’educazione scolastica, e incoraggia le scuole a riconoscere gli studi effettuati dal proprio alunno presso la scuola ospitante all’estero. La durata media del soggiorno è di 4 mesi, ma c’è anche chi ha chiesto di trascorrere l’intero anno scolastico. Al momento della partenza tutti gli alunni avranno compiuto 14 anni. Nel frattempo le scuole italiane hanno ricevuto gli alunni europei: dal 2010 ne sono arrivati circa 250 provenienti da Francia, Spagna, Austria, Svezia, Finlandia, Danimarca, Lettonia e Norvegia. La prossima scadenza per inviare le candidature è il 1° dicembre 2011, per partire nell’anno scolastico 2012/2013. È la scuola di appartenenza a inviare la domanda. Se il candidato passa la selezione accede ad un finanziamento che copre i costi di viaggio di andata e ritorno dell’alunno e un importo mensile forfettario per le spese effettuate nel paese ospitante, ad esempio per il materiale scolastico e per i trasporti locali. Tutte le informazioni necessarie a partecipare sono disponibili sul sito dell’Agenzia LLP Italia: www.programmallp.it, o scrivendo all’indirizzo: alunnicomenius@indire.it. Ci sembra importante fornire ai vostri lettori anche le informazioni su questa possibilità di mobilità dei giovani offerta dalla Comunità Europea. Cordiali saluti, Elena Maddalena Agenzia Nazionale Lifelong Learning Programme I MARCIAPIEDI DI VIA TRAVERSARI In questa città finalmente piena di iniziative e con la volontà di darsi un volto nuovo, vi segnalo lo stato di degrado in cui si trova, in piena città, via Traversa-

PIAZZA FERRUCCI E LE CAMPANE Salve, è possibile che una chiesa suoni le campane d’estate alle 5.30 del mattino nei giorni feriali e alle 6.30 di domenica? Succede proprio questo. Abito in piazza Ferrucci, zona già deliziata da tante fonti di rumore, a cui si aggiunge anche questa. Se fosse il richiamo di una qualsiasi altra religione tanti avrebbero già protestato, ma qui si tollera sempre. Francesca VILLA FABBRICOTTI, “DEGRADO E BIVACCHI NEL GIARDINO” Gentile redazione del Reporter, sono una cittadina del quartiere 5 e vorrei portare all’attenzione dei cittadini e del consiglio di Quartiere lo stato di degrado del giardino di Villa Fabbricotti. Pochi giorni fa io e una mia amica ci siamo andate pensando di passare un bel pomeriggio, e invece vi abbiamo incontrato delle persone dall’aria poco raccomandabile che bivaccavano in alcune zone nascoste dai cespugli, che a noi non hanno ispirato fiducia, e che sembravano ubriache o drogate. Anche se penso che bisognerebbe aiutare queste persone a integrarsi nella società, non è nemmeno giusto che uno dei giardini più belli del quartiere sia lasciato in questa situazione di degrado e che si abbia paura ad andarci perché non si sa chi si potrebbe incontrare. Il giardino chiude alle sette di sera, ma quelle persone potrebbero nascondersi e rimanere nel giardino anche la notte, con le conseguenze che ci possiamo immaginare. Se avessi dei bambini non sarei più tranquilla a portarli a Villa Fabbricotti. Fino a poco tempo fa questa situazione di degrado non c’era: forse il Comune ha tagliato i soldi per la sorveglianza. Se si tagliano soldi per la sorveglianza succede che un giardino per bambini (ma anche per adulti) diventa un luogo pericoloso, ritrovo di gente poco per bene. Faccio inoltre notare che a Villa Fabbricotti non ci sono gabinetti pubblici, e che al giardino dello Stibbert ce n’è uno solo. Vorrei far presente questo problema al consiglio di Quartiere sperando che se ne interessi. Grazie Una cittadina del quartiere 5 VIA PALAZZUOLO E LA VOCE DEGLI ABITANTI Buon pomeriggio, a seguito di quanto ho esposto nella mia precedente lettera di maggio, vorrei far rilevare alle pubbliche istituzioni che le continue lamentele e proteste degli abitanti di via Palazzuolo sulle condizioni di degrado della strada sono indice, nonostante tutto, della vitalità e reattività ancora presente nel vecchio tessuto umano tuttora resistente nella zona, che continua ad avere a cuore le sorti del centro di Firenze. Tremino le autorità, tanto interessate alle operazioni estetiche di facciata, ma poco incisive nella soluzione vera dei problemi reali e quotidiani, il giorno in cui ci sarà silenzio e nessuno denuncerà più niente: vorrà dire che i fiorentini hanno abbandonato in massa il quartiere, che il degrado ha preso il controllo del territorio e ci sarà certo la pace, ma quella del “cimitero”. Marta Benvenuti VIA RIGUTINI E I CANTIERI DELLA TAV Vorrei che questa lettera giungesse sotto gli occhi del sindaco Renzi e dell’assessore Mattei. Sono un cittadino che abita in via Rigutini (zona Firenze nova - Lippi) all’uscita dei tir dai cantieri della TAV. Vorrei invitare il sindaco e l’assessore a passare qualche ora in questa zona durante la giornata per rendersi con-

to della situazione, è un continuo transitare di questi grossi bisonti della strada che cominciano a rendere la situazione insostenibile e sicuramente non potremo sopportare per anni. E vorrei che mi spiegassero perché le ferrovie non usano il loro stradone privato che va proprio dal cancello d’uscita a sbarcare in via Panciatichi senza rompere le scatole a nessuno. Sarebbe troppo bello se questa lettera servisse a qualcosa, chissà! Intanto saluto cordialmente. Giuliano Checcacci LA POLIZIA MUNICIPALE, IL TRASPORTO PUBBLICO E I PARCHEGGI Il giorno 25 maggio u.s. ho assistito ad un intervento di due agenti di Polizia Municipale arrivati in via della Rondinella con l’auto n. 84. Quando sono sopraggiunto erano circa le 17:20 e dopo un po’ ho capito che erano lì da prima per far liberare una bicicletta legata ad un palo da una catena con lucchetto. L’operazione che evidentemente richiedeva qualche verifica e la compilazione di qualche modulo si è conclusa più di un ‘ora dopo, quando un carrattrezzista, giunto sul posto già intorno alle 18 è stato finalmente autorizzato a rompere con le tronchesi la catena. In quest’ora e più di tempo i due agenti hanno prevalentemente aspettato, mentre proprio davanti a loro sul lato opposto della strada ben 2 vetture private erano parcheggiate nell’area di fermata

dell’autobus Ataf della linea 6. Nonostante l’arrivo di vari autobus nel periodo del loro intervento, a nessuno dei due è venuto in mente di multare quelle auto in evidente divieto di sosta che ostacolavano traffico e salita e discesa dei passeggeri. Si rivelano perciò inutili i discorsi degli amministratori comunali che dicono di voler tutelare il trasporto pubblico se coloro i quali sarebbero preposti a garantirne i presupposti per un suo buon funzionamento non si adoperano affatto in tal senso. Il pregio dell’efficienza sembra essere estraneo all’attività di molti vigili urbani in quanto anche in quest’occasione almeno uno dei due agenti poteva approfittarne per fare un giro a piedi nelle strade limitrofe che, come ho molte volte segnalato ai responsabili della P.M., sono “infestate” da auto parcheggiate all’interno dei giardini pubblici di via Novelli, sulle strisce pedonali in via C. Franceschi Ferrucci o in doppia fila davanti ai bar della zona. Altro strano episodio: qualche settimana dopo (il giorno 16 giugno alle 17:50) un’auto della PM ha percorso contromano un lungo tratto di via Novelli seppur con lampeggiante e avviso acustico accesi per raggiungere la parallela via Salvi Cristiani dove stava bruciando un’auto che poteva essere raggiunta agevolmente anche andando nel giusto senso. Premesso che trattavasi di emergenza ma di pertinenza dei vigili del fuoco, era necessaria una simile pericolosissima condotta di guida? C.B.

invia la tua segnalazione alla nostra redazione redazione@ilreporter.it USO (E ABUSO?) DEI FONTANELLI Il fontanello situato davanti alla biblioteca Canova è per tutti e dovrebbe essere usato in modo corretto, invece ci sono persone che vanno con 48 bottiglie e obbligano gli anziani ad aspettare il loro comodo... già sono sorte liti per questo motivo, perché gli anziani non possono aspettare a lungo per riempire solo tre bottiglie e chiedono cortesemente se li fanno passare prima, ma questi con 48 bottiglie rivendicano l’esser arrivati per prima mancando di rispetto e usando anche parole non gradite... io non trovo giusto che si abusi di un bene comune, poi se devi prendere 48 bottiglie vacci la mattina presto o la sera tardi quando non crei disagi agli anziani o alle mamme con bambini... poi mi chiedo, di 48 bottiglie d’acqua al giorno uno che se ne fa? Le usa per una mensa? Le smercia in un bar? 48 bottiglie da un litro sono eccessive... ci vorrebbe un controllo e una limitazione: non più di 5 litri a persona, per esempio... Alessandra

Cara signora Alessandra, il tema dell’acqua e dei fontanelli (per chi ancora non li conoscesse, parliamo degli erogatori d’acqua sia liscia che gassata, in ogni caso gratis, spuntati qua e là ultimamente a Firenze, nei giardini come in strade e piazze) è sempre più d’attualità in città. E questo per un motivo molto semplice: laddove sono stati sistemati, in centro come in periferia, hanno riscosso un gran successo. Lo dicono i dati sul loro utilizzo forniti da Publiacqua, lo dicono (e lo dice lei stessa nella lettera che ci ha mandato) le code che spesso si formano per rifornirsi d’acqua, lo dicono le sempre nuove richieste che cittadini e istituzioni avanzano per vedere installati altri di questi fontanelli in nuove zone della città. A questo proposito, dopo gli ultimi arrivati all’Isolotto e a Campo di Marte, presto toccherà anche alla zona di via Maragliano (quartiere 1) veder nascere uno di questi erogatori d’acqua, mentre, parlando del centro più stretto, dopo piazza della Signoria anche San Frediano “rivendica” un fontanello, e le domande per trasformare questo desiderio in realtà sono già state fatte. Fatta questa introduzione, per chiarire l’argomento di cui stiamo parlando, arrivo al dunque della sua lettera. La questione è quella del rispetto fra cittadini. Parto dal finale del suo intervento: “ci vorrebbe un controllo e una limitazione”, dice lei. Ritengo che questa sarebbe una strada molto difficile da percorrere, che tra l’altro toglierebbe anche parte del significato che questi fontanelli hanno. Una possibilità, una risorsa, un servizio in più per i cittadini, e non qualcosa che causi divisione e attriti tra loro. Il messaggio positivo degli erogatori è questo: qui c’è acqua per tutti, e gratis. Con tutto quello che ne guadagnano ambiente (per il risparmio di bottiglie di plastica) e portafogli. Nessuno ne deve abusare, certo, ed è assolutamente da condannare l’eventuale comportamento di chi associ un bene di tutti a qualcosa che quindi possa essere sprecato. No, i tanti cittadini che già li “frequentano” sanno bene che i fontanelli sono un servizio utile da usare però con responsabilità, rispetto per gli altri (chi ha poche bottiglie ed è magari anziano può essere fatto passare avanti, sempre che lo chieda con educazione) e, cosa da non dimenticare mai, rispetto per la stessa acqua. Che qui è gratis, sì, ma non per questo meno preziosa. Matteo Francini


annunci immobiliari

un aiuto prezioso a casa tua

le migliori offerte immobiliari: residenziali, commerciali, stagionali FIRENZE 1192951

SESTO FIORENTINO via della Querciola in buon palazzo anni ‘70 vendesi appartamento di 40 mq con ingresso cucina abitabile camera matrimoniale bagno finestrato terrazza di c/a 8 mq ottimo stato RIF A 211 I.G.O. Immobiliare

☎ 055 419096 - 335 7363640 A 10’ DA FIRENZE SUD vendesi mono e bilocali di nuova costruzione in bel complesso residenziale adiacente a un parco pubblico di 2.000 mq., gli appartamenti sono corredati da terrazzi, termosingolo e portoncini blindati. Possibilità garage e/o posto auto coperto. Si acquista direttamente dall’impresa. Prezzi a partire da € 110.000,00 ☎055 9121333 ARIOSTO pressi in traversa tranquilla tra il verde luminoso confortato no frazionamento grazioso appartamento composto da ingresso zona giorno con angolo cottura finestrato disimpegno bagno finestrato camera matrimoniale balcone cantina termosingolo climatizzatore libero subito facilità parcheggio rif200/xp € 170.000,00 ☎340 9454673 - 335 5914373 BAGNO A RIPOLI CASE S.ROMOLO Delizioso appartamento composto da soggiorno con caminio, cucina, camera matrimoniale, bagno e corte esclusiva con ripostiglio. Ristrutturato. € 180.000,00 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini ☎055 630656 - 055 631781 BAGNO A RIPOLI COLLINA delizioso bilocale con ingresso indipendente composto da soggiorno con angolo cottura, camera matrimoniale, ripostiglio finestrato e bagno. Finemente ristrutturato. € 185.000,00 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini ☎055 630656 - 055 631781 CURE ALTE in contesto esclusivo di nuova costruzione ampio bilocale con ingresso indipendente composto da ampio soggiorno cottura camera servizio ripostiglio conclude la proprieta’ piccola resede possibilita’ di mantenere arredi e acquisto posto auto € 238.000 ☎055 0515231 DUSE ultima disponibilità piano alto bellissimo bilocale ristrutturato prefetto da metterea reddito composto da ampio soggiorno con cottura oltre a camera matrimoniale e servizio termosingolo predisposto clima allarmato € 199.000,00 ☎055 0515231 FIRENZE NOVA in palazzo anni 60 al 3º ultimo piano no ascensore vendesi appartamento con ingresso soggiorno con angolo cottura e balcone camera matrimoniale posto auto scoperto totalmente ristrutturato richiesta € 175.000,00 rif a 218 ☎055 414545 - 055 419096 ISOLOTTO ponte alla vittoria pressi in palazzo primi novecwento di nuova elegante ristrutturazione ottimo grazioso bilocale composto da ingresso angolo cottura soggiorno balcone antibagno bagno oltre ulteriori 24mq in locale sottotetto con lucernaio adatto a vari destinazione di uso rif202/p € 195.000,00 trattabili ☎340 9454673 - 335 5914373 LAMBRUSCHINI in palazzina con facciate e tetto rifatti disponiamo di vari bilocali perfettamente rifiniti composto da soggiorno con cottura camera matrimoniale servizio terrazzo abitabile predisposti clima possibilità di scelata di materiali € 195.000 trat☎055 0515231 tabili LUNGARNO COLOMBO strada adiacente vendesi ottimo bilocale perfettamente ristrutturato piano terra con resede soggiorno cottura camera matrimoniale bagno termo. sing richiesta € 155.000,00 rif a 214 ☎055 414545 - 055 419096 NOVOLI polo universitario ottimo per investimento grazioso luminoso no frazionamento appartamento ristrutturato 45mq composto da ingresso soggiorno con angolo cottura finestrato bagno camera balcone climatizzatore rif 204/p € 160.000,00 ☎340 9454673 - 335 5914373 PIAZZA SIGNORIA PRESSI Vendesi ampio loft. Finemente ristrutturato, soggiorno con h. 4,70ml, angolo cottura,camere bagno.riscaldamento e aria condizionata fan coils.ottimo investimento.rif.av/82.gierreim☎055 292355 mobiliare. € 305.000,00

SESTO FIORENTINO centralissimo vicinanza stazione strada interna silenziosa vendiamo al piano 1º con ascensore mq 50 soggiorno ampio angolo cottura con finestra bagno camera matrimoniale richiesta € 159.000,00 gia’ libero (volendo anche arredato) rif a 203 ☎055 414545 - 055 419096 SETTIGNANO Delizioso appartamento 2,5 vani, piano terra, ingresso/salottino, cucinotto tinello con accesso a corte privata mq. 10, ampia camera matrimoniale, bagno finestrato e ripostiglio/lavanderia oltre soppalchi ad uso ripostiglio, ottimo stato -rif. L919 € 250.000,00 trattabili ☎055 580103 - 331 5764740 VIA DELLA VIGNA NUOVA PRESSI Vendesi ampio monolocale con angolo cottura e soppalco in arredo, ampio bagno con vasca.finemente ristrutturato ed arredato, ottimo per investimento.accatastato come ufficio.rif.av/79. € 200.000,00 ☎055 292355

MUGELLO BORGO SAN LORENZO Inserito in bellissimo complesso residenziale, immerso nel verde, bilocale al piano primo, con possibilità di garage. Appartamento costruito con le più moderne tecniche per il confort acustico ed il risparmio energetico (fino al 70%) personalizzabile. No provvigioni.rifrim4g € 150.000,00 ☎055 8458055 - 347 7840742 CAMPOMIGLIAIO Inserito in bellissimo e silenzioso complesso residenziale appartamento due vani al piano primo con ingresso indipendente, nuova costruzione, ottime rifiniture, terrazza, termosingolo, impianto allarme, antenna satellitare. No provvigioni. Pronta consegna rifcmpb6 € 135.000,00 ☎055 8458055 - 347 7840742

VALDARNO INCISA VALDARNO vendesi mono e bilocali di nuova costruzione in bel complesso residenziale adiacente a un parco pubblico di 2.000 mq., gli appartamenti sono corredati da terrazzi, termosingolo e portoncini blindati. Possibilità garage e/o posto auto coperto. Si acquista direttamente dall’impresa. Prezzi a partire da € 110.000,00 ☎055 9121333 INCISA VALDARNO vicino alla stazione e all’uscita del uscita casello Vendesi loft con camera soppalcata, nuova costruzione, ottime rifiniture parquet, aria condizionata ecc.. di circa mq. 50, pronta consegna. € 120.000 ☎348 3326628 REGGELLO direttamente dal costruttore vendesi appartamento 50 mq. con terrazza + garage + taverna e giardino 25 mq. € 160.000 ☎055 641498 - 335 5248326

PRATO CENTRO (via carraia 65) monolocale con bagno e antibagno. piano terra, completamente ristrutturato di mq 35. € 95.000 trattabili ☎334 6701210

3 VANI FIRENZE 1192952

SAN DOMENICO Firenze contesto panoramico nel verde vendesi particolare appartamento di mq 60 al piano rialzato di una villa antica con terrazza di mq 50 pergolato giardino carrabile di proprieta’ esclusiva di mq 250 RIF A 322 I.G.O. Immobiliare

☎ 055 419096 - 335 7363640

1192950

FERRUCCI piazza adiacente vendesi elegante appartamento di 3 vani con balcone ristrutturato totalmente con ogni confort piano 2° ed ultimo no ascensore salone cucinotto dispensa ripostiglio bagno camera matrimoniale ulteriore camera nel soppalco travi a vista archi richiesta Euro 259.000,00 RIF A 311 I.G.O. Immobiliare ☎ 055 419096 - 335 7363640 A 10’ DA FIRENZE SUD vendesi appartamenti di nuova costruzione in bel complesso residenziale adiacente a un parco pubblico di 2.000 mq., gli appartamenti sono così composti: grande zona giorno con angolo cottura, 2 camere, bagno, 2 terrazzi, termosingolo e portoncini blindati. Possibilità garage e/o posto auto coperto. Si acquista direttamente dall’impresa. Prezzi a partire da € 180.000,00 ☎055 9121333 ALLORI Piano alto con ascensore luminoso completamente ristrutturato composto da ingresso soggiorno camera matrimoniale cucina abitabile ripostiglio servizio oltre a due balconi € 255.000 ☎055 0515231 ANTELLA Paese al secondo piano di piccolo condominio, appartamento di 100 mq circa con bel terrazzo abitabile, composto da ingresso, soggiorno, cucinotto, due matrimoniali, bagno, ripostiglio. Da rimodernare. Garage di 18 mq circa. € 390.000 trattabili (a532) ☎055 6530323 BAGNO A RIPOLI PAESE in piccola palazzina di recente costruzione appartamento al piano terra composto da soggiorno, cucinotto, camera matrimoniale, camera singola, bagno, ripostiglio e garage di mq.24. € 290.000,00 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini ☎055 630656 - 055 631781 BAGNO A RIPOLI al secondo ed ultimo piano di piccola palazzina, delizioso appartamento composto da cucina, sala con camino, camera matrimoniale, bagno e grande soffitta. Possibilità 2a camera. Superaccessoriato, ottime condizioni € 220.000,00 ☎335 7678437 - 331 8532086 COVERCIANO ultimo piano in piccolo terratetto di nuova ristrutturazione ampio bilocale con soppalco composto da soggiorno cottura camera matrimoniale cameretta in soppalco servizio climatizzato € 198.000 trattabili ☎055 0515231 FABBRONI piano alto con ascensore luminoso e silenzioso ristrutturato composto da ingresso soggiorno camera matrioniale cucina servizio possibilita di creare due camere e servizio in mansarda termosingolo € 285.000 ☎055 0515231 FERRUCCI piazza adiacente vendesi elegante appartamento di 3 vani con balcone ristrutturato totalmente con ogni confort piano 2º ed ultimo no ascensore salone cucinotto dispensa ripostiglio bagno camera matrimoniale ulteriore camera nel soppalco travi a vista archi richiesta € 259.000,00 rif a 311 ☎055 414545 - 055 419096 ISOLOTTO in bel palazzo primi novecento di nuova elegante ristrutturazione su due livelli luminoso appartamento composto da ingresso zona giorno con angolo cottura 2 ripostigli bagno camera matrimoniale oltre in soppalco con lucernaio locale sottotetto di ca 20mq rif303/p € 235.000,00 trattabili ☎340 9454673 - 335 5914373 PORTA A PRATO pressi in piccolo condominio ottime condizioni appartamento di 65 mq composto da ingresso cucinotto finestrato soggiorno ampia camera matrimoniale ripostiglio bagno resede di mq 15 lavanderia rif 223/ € 190.000,00 ☎340 9454673 - 335 5914373 PORTA ROMANA PRESSI In piccola palazzina vendesi appartamento perfettamente ristrutturato.soggiorno,cucina,bagno,camera.travi a vista,pavimenti in parquet.gierreimmobiliare.rif.av/80. € 290.000,00 ☎055 292355 RIFREDI in strada tranquilla bel palazzo anni sessanta piano alto con ascensore luminoso di nuova elegante ristrutturazione appartamento divisione giorno notte composto da ingresso cucina-soggiorno di 24mq 2 camere bagno semifinestrato terrazza predisposizione aria condizionata possibilità box carrabile rif398/pb € 265.000 ☎340 9454673 - 335 5914373 SAN DOMENICO firenze contesto panoramico nel verde vendesi particolare appartamento di mq 60 al piano rialzato di una villa antica con terrazza di mq 50 pergolato giardino carrabile di proprieta’ esclusiva di mq 250 rif a 322 ☎055 414545 - 055 419096

SETTIGNANO In borgo antico, ingresso indipendente, soggiorno con cucina a vista, cameretta/studio, camera enorme,travi a vista, bagno finestrato, giardino di ingresso privato mq. 10, 2 posti auto esclusivi, panoramico, oltre terreno mq.6700, da rimodernare, t.singolo - rif. L840 € 350.000,00 trattabili ☎055 580103 - 331 5764740 VIA BARTOLOMEO scala zona gavinana vendesi appartamento 4 º piano con possibilita’ di ascensore salone doppio con angolo cottura bagno terrazza e ripostiglio in mansarda camera cabina armadio e ripostiglio termo. sing rif a 329 ☎055 414545 - 055 419096

VALDISIEVE DICOMANO Appartamento Loc. La nave a Dicomano al piano terra composto da soggiorno con cucina-angolo cottura, camera matrimoniale, camera singola, bagno con finestra, giardino e resede esclusivo, completa la proprietà garage di mt 14.rifnava0 € 189.000,00 ☎055 8458055 - 347 7840742

VALDARNO INCISA VALDARNO vendesi appartamenti di nuova costruzione in bel complesso residenziale adiacente a un parco pubblico di 2.000 mq., gli appartamenti sono così composti: grande zona giorno con angolo cottura, 2 camere, bagno, 2 terrazzi, termosingolo e portoncini blindati. Possibilità garage e/o posto auto coperto. Si acquista direttamente dall’impresa. Prezzi a partire da € 180.000 ☎055 9121333 INCISA 1 km. autostrada vendesi direttamente dal costruttore 3 vani 50 mq. + 25 di taverna immerso nel verde ☎055 641498 - 335 5248326 RIGNANO S. ARNO (pressi Carbonile) nuova realizzazione terratetto 3 vani in villetta a schiera con ingresso indipendente giardino garage. € 260.000 direttamente dal costruttore. Consegna fine 2010 ☎055 641498 - 335 5248326

4 VANI FIRENZE A 10’ DA FIRENZE SUD vendesi appartamenti di nuova costruzione in bel complesso residenziale adiacente a un parco pubblico di 2.000 mq., gli appartamenti sono così composti: grande zona giorno con angolo cottura, 2 camere, bagno, 2 terrazzi, termosingolo e portoncini blindati. Possibilità garage e/o posto auto coperto. Si acquista direttamente dall’impresa. Prezzi a partire da € 180.000,00 ☎055 9121333 ANTELLA in bifamiliare, al piano terra rialzato, proponiamo bell’appartamento di 110 mq circa composto da ingresso, cucina, ampio soggiorno, due matrimoniali, doppi servizi e ripostiglio. Terrazzo abitabile coperto di circa 20 mq, cantina, giardino terrazzato di 200 mq circa e garage. Da rimodernare. € 450.000 (a528) ☎055 6530323 BAGNO A RIPOLI , via roma, in villa trifamiliare, appartamento al piano terra con bel giardino su 3 lati.composto da grande ingresso, sala con camino, cucina, 2 matrimoniali, bagno. Completa la proprietà grande cantina/taverna con bagno € 510.000,00 ☎335 7678437 - 331 8532086

BAGNO A RIPOLI in posizione soleggiata e panoramica, attico di mq. 100 in palazzina trifamiliare libero su 4 lati composto da 4 vani oltre bagno, accessori, loggia ed ampia terrazza abitabile panoramica su firenze. Da ristruttuarare. € 450.000,00 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini ☎055 630656 - 055 631781 CAMPI IL ROSI luminoso ottimi affacci su monte morello confortato appartamento totalmente ristrutturato e mai abitato divisione giorno notte composto da ingresso cucina abitabile con zona giorno tre camere matrimoniali bagno finestrato ripostiglio balconi garage facilità parcheggio rif 475/p € 195.000,00 ☎340 9454673 - 335 5914373 CAMPO DI MARTE In palazzina signorile doppia esposizione ristrutturato composto da sala due camere cucina abitabile servizio e balcone possibilita’ di mantenere gli arredi € 390.000,00 ☎055 0515231 CAMPO MARTE in ottimo contesto luminoso e silenzioso panoramico composto da soggiorno due camere cucinotto doppi servizi balconato terrazzato oltre a ripostigli temosingolo clima possibilità di creare la terza camera da € 365.000 ☎055 0515231 CAMPO MARTE In piccola palazzina 4 condomini, ingresso independente, 4 vani doppi servizi, possibilità parcheggio bici/ moto, ottimo stato, t.singolo, tranquillo - rif. L931 € 320.000,00 trattabili ☎055 580103 - 331 5764740 CURE Vendesi appartamento attico,5ºed ultimo piano con ascensore,panoramico su monumenti di firenze, mq 60,soggiorno,cucinotto,1 camera matrimoniale,1 camera singola,bagno, balcone.av/92.gierreimmobiliare. ☎055 292355 EUROPA V.LE al primo piano, luminoso appartamento composto da cucina abitabile, salone, 2 camere matrimoniali, bagno e splendida terrazza abitabile di 140 mq possibilità di ricavare terza camera. € 450.000,00 ☎335 7678437 - 331 8532086 FIRENZE NORD vicinanza piazza Dalmazia vendesi in elegante palazzo ultimo piano ascensore vani 4 mq 100 oltre a cantina e posto auto ingresso sala ampia con terrazzo abitabile cucina con terrazzino 2 camere matrimoniali ampie balcone bagno finestrato (possibilita’ 2º bagno) ripostiglio richiesta rif a 400 ☎055 414545 - 055 419096 GAVINANA sul viale Donato Giannotti in piccolo condominio bella palazzina primo 900 al piano seminterrato rimesso 4 vani con bella corte esclusiva pavimentata € 270.000. Ag. Marco Ristori U.T.I. dal 1946 Cell. 338 6136167 ☎055 6812285 - 055 6800250 GIAMPAOLO ORSINI in palazzina anni ’60, appartamento da ristrutturare di 75 mq circa, terzo piano senza ascensore. L’appartamento è composto da ingresso, salotto, due camere, cucina, bagno finestrato e balcone. Terrazza abitabile e ripostiglio. € 240.000 (a421) ☎055 6530323 GOLF DELL’UGOLINO in complesso esclusivo in villino bifamiliare con ingresso tutto indipendente con proprio cancello carrabile 4 vani 2 servizi giardino oltre 1100 mq intorno ottimo prezzo € 430.000 Ag. Marco Ristori U.T.I. dal 1946 viale Giannotti 23 wwww.immobiliareristori.it Cell. 338 6136167 ☎055 6812285 - 055 6800250 GRASSINA in bella palazzina 4 vani ampi ristrutturati finemente piano primo balconi molto luminoso posizione tranquilla. Ag. Marco Ristori U.T.I. dal 1946 Cell. 338 6136167 ☎055 6812285 - 055 6800250 1198526

1-2 VANI

ROVEZZANO In piccola palazzina 2 condomini, p.2º ed ultimo, mq. 40, soggiorno con angolo cottura e caminetto, camera e bagno con soffitta/lavanderia, t.singolo, buono stato, affacci nel verde, tranquillo e luminoso - rif. L877 € 160.000,00 trattabili ☎055 580103 - 331 5764740


annunci immobiliari LUNGARNO COLOMBO luminosissimo appartamento di quattro ampi vani, ottimo stato, composto da soggiorno doppio, cucina abitabile, due camere matrimoniali, doppi servizi e ripostiglio. Veranda e terrazza abitabile. Ottima esposizione. Garage ☎055 6530323 e cantina. (a415) MEZZETTA In piccola palazzina libero 4 vani, p.t.r, balcone verandato, bagno, cantina, interni da rimodernare, rif. L902 € 250.000,00 trattabili ☎055 580103 - 331 5764740 OBERDAN In bella palazzina primi 900, p.t.r. 4 grandi vani mq.95, giardino mq.100,ampia cantina collegabile ad una stanza della casa, t.singolo, buono stato rif. L936 € 490.000,00 trattabili ☎055 580103 - 331 5764740 PIAZZA BATONI PRESSI In piccola palazzina vendesi appartamento piano primo,mq 80 oltre cantina e posto auto.soggiorno,cucina abitabile,2 camere,bagno con finestra.termosingolo.gierreimmobiliare.rif.av/ ☎055 292355 84. € 295.000,00 PORTA ROMANA adiacenze via Giano della Bella piccolo condominio luminoso 4 vani 68 mq ca piano primo ampia veranda 13 mq e balcone termo singolo € 335.000 trattabili. Ag. Marco Ristori viale Donato Giannotti 23 U.T.I. dal 1946 Cell. 338 ☎055 6812285 - 055 6800250 6136167 PORTA ROMANA in traversa tranquilla tra il verde piano alto con ascensore appartamento di 100mq composto da ingresso cucina abitabile ripostiglio salotto finetrato doppio bagno finestrato due camere matrimoniali terrazza cantina libero subito oltre possibilità acquisto garage di 20mq rif400/xxp € 370.000,00 trattabili ☎340 9454673 - 335 5914373 SAVONAROLA PRESSI Appartamento moderno mq.105 in piccola palazzina solo 3 condomini, piano primo ed ultimo, ampio soggiorno con cucina,doppi servizi,2 terrazzi per mq.80 totali, garage doppio, ottime condizioni. Gierreimmobiliare. Rif.av/ ☎055 292355 109 € 650.000,00 SESTO FIORENTINO vendesi luminoso e silenzioso appartamento di mq 80,piano 3 con ascensore,ingresso,cucina abitabile,bagno con doccia,soggiorno,2 camere,ripostiglio,balcone,ampia cantina carrabile.av/ 114.gierreimmobiliare € 255.000,00 ☎055 292355 SOFFIANO in strada tranquilla tra il verde con giardino condominiale ampio 4 vani e mezzo composto da ingresso cucinotto tinello con balcone ripostiglio salotto due camere matrimoniali bagno finestrato cantina con agile accesso dall’interno dell’appartamento rif498/p € 320.000,00 trattabili ☎340 9454673 - 335 5914373 STRADA IN CHIANTI in villino a schiera (via S. Pertini) con ingresso indipendente panoramico sala cucina caminetto due camere guardaroba con finestra due servizi terrazza abitabile giardino garage ampio cantina € 325.000 tratt. poco nostra esclusiva ariosissimo panoramico Ag. Marco Ristori U.T.I. dal 1946 Cell. 338 6136167 ☎055 6812285 - 055 6800250 VIA CITTADELLA (stazione centrale) bella palazzina secondo piano posizione tranquilla veranda piano bel 4 ampi vani balcone rifinito bene cantina rimesso tutto recentemente impianti a norma luminoso ottima zona vicino al centro e vicino a Porta a Prato o viali. Ag. Marco Ristori U.T.I. dal 1946 viale Giannotti 23 www.immobiliareristori.it Cell. 338 6136167 ☎055 6812285 - 055 6800250 VIALE MAZZINI PRESSI Vendesi appartamento piano terra rialzato,palazzo signorile,composto da ampio ingresso,soggiorno,2 camere,bagno con finestra,piccolo cucinotto,ripostiglio,giardino privato,cantina finestrata,riscaldamento singolo.in buone condizioni silenzioso. Av/88.gierreimmobiliare. € 420.000,00 ☎055 292355

MUGELLO BORGO SAN LORENZO Appartamento nuovo su due piani per totali mq. 80 oltre garage e ampio resede. Interni e rifiniture personalizzabili ottimo capitolato. Costruito con le più moderne tecniche per il confort acustico ed il risparmio energetico (fino al 70%). no provvigioni rifrim3n € 210.000,00 ☎055 8458055 - 347 7840742 FIRENZUOLA in posizione centralissima, in piccola palazzina, ristrutturato a nuovo, ideale per famiglie ottimo investimento; composto da: ingresso, ampio soggiorno con angolo cottura, camera, cameretta, bagno. Direttamente dal costruttore. riftorc € 150.000,00 ☎055 8458055 - 347 7840742 PRATOLINO bolognese, posizione incantevole appartamento, in costruzione, personalizzabile, ottimo capitolato, riscaldamento a pannelli radianti. Pannelli solari per produzione acqua calda. Progettato con le ultime tecnologie per risparmio energetico. Box auto e cantina. Rifprt10 € 265.000,00 ☎055 8458055 - 335 7603784 PRATOLINO Via dell’uccellatoio in corso di realizzazione in zona panoramica appartamento, ottime rifiniture personalizzabili, realizzato con le più moderne tecnologie per il risparmio energetico, pannelli solari no provvigioni rifprt12 € 330.000,00 ☎055 8458055 - 335 7603784 SAN PIERO A SIEVE Campomigliaio, fermata bus treno a 50m. Appartamento nuova costruzione su due livelli per totali mq. 85. Ampia zona giorno, bagno, camera possibilità 2 camere in mansarda, terrazza. Termosingolo, impianto allarme, antenna satellitare.No provvigioni. Pronta consegna.rifcmpc12 € 195.000,00 ☎055 8458055 - 347 7840742

VALDISIEVE DICOMANO appartamento composto da soggiorno con cucina-angolo cottura, camera matrimoniale, camera singola, bagno con finestra, giardino e resede esclusivo, completa la proprietà garage di mt 17.rifnavd0 € 189.000,00 ☎055 8458055 - 347 7840742

VALDARNO REGGELLO (loc. Prulli) direttamente dal costruttore vendesi appartamento di 4 vani 70 mq. con mansarda + garage + terrazze. Ottimo affare € 220.000 ☎055 641498 - 335 5248326

5 VANI FIRENZE AAA DUPRE’ in piccolo condominio ultimo piano bilivelli con splendida vista finemente rifinito composto da ampio ingresso sala tre camere cucina abitabile doppi servizi balcone termosingolo clima € 450.000,00 ☎055 0515231 ATTICO SOFFIANO in ottimo contesto doppia esposizione finemente rifinito composto da ingreeso ampio salone doppio con cottura di circa 50 mq due camere matrimoniali oltrea adoppi servizi e balcone termosingolo clima € 420.000,00 ☎055 0515231 BAGNO A RIPOLI in bifamiliare signorile appartamento con ingresso indipendente, al primo ed ultimo piano, composto da cinque vani oltre due bagni e terrazze di mq.110 al piano. Garage e due cantine. Caminetto, aria condizionata. Pregevoli rifiniture. € 700.000,00 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini ☎055 630656 - 055 631781 BAGNO A RIPOLI Rimaggio, appartamento in villa trifamiliare di mq. 110, di recente costruzione, composto da ingresso, soggiorno doppio con angolo cottura, tre camere, due bagni, terrazza abitabile, due posti auto. Rifiniture lusso. Ag. Imm. Bianchi e Grappolini ☎055 630656 - 055 631781

BANDINO S. MARCELLINO in via Beccari zona verde e residenziale posizione veramente tranquilla vicino a tutti i servizi in fabbricato con parco condominiale da rimodernare libero bell’appartamento di 120 mq 5 stanze ampie balconi cantina e posto auto consegna libero 12 mesi (abitato dal proprietario) Ag. U.T.I. dal 1946 Marco Ristori viale Giannotti 23 www.immobiliareristori.it Cell. 338 6136167 ☎055 6812285 - 055 6800250 COVERCIANO Al piano primo con ascensore, mq.90 circa, 2 matrimoniali, cucina con balcone, soggiorno, bagno, stanza studio/cameretta, balcone verandato, t.singolo, da rimodernare - rif. L930 € 300.000,00 trattabili ☎055 580103 - 331 5764740 DUOMO pressi in strada tranquilla bel palazzo in buone condizioni appartamento di 105mq composto da ingresso cucina salotto tre camere bagno finestrato balcone termosingolo cantina rif 503/pmx € 345.000,00 ☎340 9454673 - 335 5914373 GIRONE Vendesi appartamento mq 120 con terrazzo abitabile,grande soggiorno,cucina abitabile,studio,2camere matrimoniali,bagno con finestra,ripostiglio,2 posti auto,ampia cantina.affacci nel verde,silenzioso,termosingolo,ottime condizioni.av.86.gierreimmobilire. € 485.000,00 ☎055 292355 GREVE IN CHIANTI In piccolo e panoramico borgo proponiamo appartamento al primo ed ultimo piano, 145 mq circa disposti su un unico livello, perfettamente ristrutturato. Ampio salone, luminosa cucina abitabile, tre camere, doppi servizi, lavanderia e dispensa. Giardino condominiale attrezzato con annesso, due posti auto coperti. € 530.000 (c002) ☎055 6530323 PIAZZA DELLE CURE PRESSI Vendesi appartamento in strada tranquilla,mq 75,da ristrutturare,piano 4º senza ascensore.affacci panoramici anche sui monumenti storici.rif.av/83.gierre immobiliare. € 260.000,00 ☎055 292355

PONTE VECCHIO pressi palazzo prestigioso piano alto con ascensore elegante appartamento luminoso doppi ingressi cucina tinello salone doppio pavimenti in marmo pregiato due camere pavimenti in ottimo parquet doppi servizi balconi termosingolo cantina rif500/p ☎340 9454673 - 335 5914373 POZZOLATICO in bel contesto, immobile composto da ampia zona giorno con splendido camino e zona pranzo, cucinotto a vista, due camere matrimoniali, guardaroba e tripli servizi. Studio in soppalco e piacevolissimo giardino ben esposto, panoramico sulle colline ed in parte pavimento ed attrezzato con forno a legna e spazio barbecue. Posti auto. (p002) ☎055 6530323 PUCCINI pressi appartamento luminoso vista monumenti firenze elegantemente ristrutturato aria condizionata divisone giorno notte composto da ingresso soggiorno cucina abitabile due camere ripostiglio due bagni finestrati cabina doccia vasca idromassaggio veranda di 15mq e balcone posto auto di proprietà rif523/p € 380.000,00 trattabili ☎340 9454673 - 335 5914373 SALVIATINO in piccolo condominio in ottimo stato doppia esposizione composto da ingresso sala due camere matrimoniali cucina abitabile doppi servizi oltre a taverna terrazzo e box auto € 630.000,00 ☎055 0515231 SAN MARCELLINO bell’appartamento in piccola palazzina situato in una zona tranquilla, silenziosa e nel verde. L’immobile è in perfette condizioni ed è composto da cucina abitabile, ampio soggiorno, 3 camere da letto, doppi servizi, ripostiglio, zona lavanderia e balconi. Posto auto condominiale e cantina. (a602) ☎055 6530323 SAN SALVI Adiacenze, libere 5 stanze confortate, p.1º, bagno, ampia terrazza privata mq.50, balcone, da rimodernare, rif. L923 € 370.000,00 trattabili ☎055 580103 - 331 5764740 SANTA CROCE In bel palazzo d’epoca, libero ottimo appartamento mq.100, piano alto confortato, affacci panoramici sui monumenti, ottimo stato - rif. L935 € 520.000,00 trattabili ☎055 580103 - 331 5764740

SORGANE Al secondo piano di una piccola palazzina, appartamento ben ristrutturato di 5 vani, 115 mq circa, composto da ingresso, soggiorno, cucina abitabile, tre camere e doppi servizi. L’immobile ha 3 balconi, posto auto e garage di circa 20 mq. € 430.000 (a513) ☎055 6530323

FIRENZUOLA (PRESSI) La soluzione abitativa ideale! massima indipendenza ma facilità di accesso per questa villa monofamiliare in splendida posizione dominante. Zona giorno di oltre 60 mq, 3 ampie camere, autorimessa di 80 mq, il tutto su parco di 6000 mq EURO 295.000 1190330

339 2899460 348 8118083

VALDARNO RIGNANO S. ARNO (pressi Carbonile) nuova realizzazione terratetto in villetta a schiera ingresso indipendente 5 vani con giardino terrazze garage direttamente dal costruttore € 360.000. Consegna fine 2010 ☎055 641498 - 335 5248326

OLTRE 5 VANI FIRENZE 1192953

EUROPA Nazioni Unite nel verde tranquillo ultimo piano sei vani oltre mansarda due ingressi due servizi ottime rifiniture posto auto e cantina nel verde bellissimo contesto affacci su parco condominiale recintato Ag. U.T.I. dal 1946 Marco Ristori viale Giannotti 23 www.immobiliareristori.it ☎055 6812285 - 338 6136167 GAVINANA adiacenze via G. Caponsacchi moderno appartamento di sei vani 130 mq primo piano ampi balconi grande garage € 520.000 anche per uffici Ag. U.T.I. dal 1946 Marco Ristori viale Giannotti 23/b www.immobiliareristori.it Cell. 338 6136167 ☎055 6812285 - 055 6800250 GAVINANA libero in palazzo signorile moderno sei vani terzo piano penultimo ariosissimo ingresso salone due servizi tre camere cucina due ampi balconi € 450.000 trattabili volendo ampio garage a parte che serve anche da cantina Ag. Marco Ristori viale Donato Giannotti 23 U.T.I. dal 1946 Cell. 338 6136167 ☎055 6812285 - 055 6800250 GIAMBOLOGNA adiacenze Jacopo Nardi signorile secondo piano ascensore tranquillo sei vani ampi due servizi libero da rimdoernare due ingressi 4 balconi tre camere camerina salone cucina luminosissimo cantina richiesta € 575.000 trattabili Ag. U.T.I. dal 1946 Marco Ristori viale Giannotti 23 www.immobiliareristori.it Cell. 338 6136167 ☎055 6812285 - 055 6800250

PIAZZA PUCCINI in zona verdeggiante e tranquilla vendesi al 2° piano con ascensore elegante appartamento ottimo stato di mq 120 più mq 50 di terrazze ingresso salone doppio cucina abitabile 3 camere 2 bagni ripostiglio posto auto coperto di proprietà e posto auto scoperto di proprietà rif a 602 I.G.O. Immobiliare

☎ 055 419096 - 335 7363640 1192954

PIAZZA SIGNORIA PRESSI Vendesi appartamento da ristrutturare piano v ed ultimo senza ascensore, mq 100 oltre mq 50 di sottotetto.rif.av/73 € 300.000,00 ☎055 292355

SOFFIANO In strada interna, appartamento in palazzo storico di mq. 120 su due livelli composto da sei vani oltre servizi e ripostiglio. Ristrutturato. € 395.000,00 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini ☎055 630656 - 055 631781

BADIA DI MOSCHETA (PRESSI) Un angolo di paradiso! qui dove il fresco, il verde e la natura regnano sovrani, proponiamo casa indipendente in sasso, buone condizioni, 4 vani oltre servizi ed annesso di 40 mq su terreno di circa 1 ettaro. RIF. C99F EURO 135.000

VIALE VOLTA traversa tranquilla via Aldini 5 vani ampi con giardino palazzo anni 50 luminoso 3 camere soggiorno cucina € 480.000 Ag. Cristiano Ristori ☎055 6121285 - 348 3335462

CENTRO STORICO vicinanza Duomo in palazzo del ‘500 vendesi appartamento di mq 200 al 2° piano con ascensore e cantina ingresso salone doppio con camino dispensa 2 bagni finestrati terrazzo angolare 3 camere studio termo sing. Prezzo interessante rif a 804 I.G.O. Immobiliare

☎ 055 419096 - 335 7363640 ATTICO LIBERTA’ in palazzina signorile panoramico libero su tre lati ampia metratura appartamento composto da doppi ingressi salone quattro camere cucinaabitabile doppi servizi conclude la poprietà un’ampia terrazza di circa 30 mq abitabile cantinato termosingolo € 745.000 ☎055 0515231 CAMPO DI MARTE Nuda Proprietà (via Mannelli) in bellissimo palazzo signorile sei vani ampissimi due servizi termo singolo due ingressi balconi cantina usufruttuaria 84enne € 350.000 poco tratt. Ag. Marco Ristori viale Donato Giannotti 23 U.T.I. dal 1946 Cell. 338 6136167 ☎055 6812285 - 055 6800250 CENTANNI In contesto residenziale piacevole, primo ed ultimo piano di villetta anni ’70. L’appartamento, di 140 mq circa, è composto da salone triplo, cucina, 3 camere da letto e doppi servizi finestrati. Terrazza abitabile con vista Firenze. Garage e cantina. € 580.000 trattabili (a706) ☎055 6530323 CENTRO via Romana primo piano piccolo condominio circa 170 mq sei vani ottimo stato conservativo tre bagni terrazzina abitabile 10 mq € 500.000 trattabili Ag. Marco Ristori viale Donato Giannotti 23 U.T.I. dal 1946 Cell. 338 6136167 ☎055 6812285 - 055 6800250 EDISON Pressi, in bel condominio, p.1ºottimo appartamento mq. 140, doppi servizi, bellissime rifiniture, affacci nel verde, balcone oltre cantina, t.singolo - rif. L915 € 670.000,00 trattabili ☎055 580103 - 331 5764740 EUROPA adiacenze piazza Francia attico 170 mq posizione nel verde e tranquillità con bel panorama 8 vani da rimodernare terrazze 200 mq circa garage € 900.000 trattabili Ag. Marco Ristori U.T.I. dal 1946 viale Giannotti 23 ☎055 6812285 - 338 6136167

TAVARNUZZE In zona residenziale, proponiamo attico modernamente ristrutturato con ampia e luminosa zona giorno, cucina, 3 camere, tripli servizi. Terrazza abitabile coperta e panoramica sulle colline. Ottime finiture e impianti. Garage. € 700.000 trattabili (a606) ☎055 6530323

EUROPA appartamento bellissimo nel verde in palazzina di soli due piani termo autonomo recentemente ristrutturato 140 mq zona residenziale di S. Marcellino due servizi cantina ampia garage 28 mq e giardino di 70 mq non collegabile staccato oltre a bel giardino condominiale tre balconi zona molto tranquilla Ag. U.T.I. dal 1946 Marco Ristori viale Giannotti 23 www.immobiliareristori.it Cell. 338 6136167 ☎055 6812285 - 055 6800250

TORNABUONI PRESSI Vendesi attico, piano quarto con ascensore,mq 210 su n.2 livelli oltre terrazzo panoramico sui monumenti di mq 25.soggiorno doppio,sala pranzo,studio,cucina abitabile,bagno,camera con bagno, 2 camere con bagno in mansarda.in ottime condizioni.trattativa riservata.rif.av/76. ☎055 292355

EUROPA in villino quadrifamiliare sei vani con taverna e garage 165 mq ingresso indipendente giardinetto 50 mq tutto rimesso finemente belle e accurate rifiniture € 780.000 tratt. Ag. Marco Ristori U.T.I. dal 1946 viale Giannotti 23 www.immobiliareristori.it Cell. 338 6136167 ☎055 6812285 - 055 6800250

GIAMBOLOGNA in strada tranquilla palazzina signorile ampio appartamento posto al piano alto silenzioso e luminoso composto da ingresso salone doppio tre camere studio doppi servizi € 590.000 ☎055 0515231 GRAN BRETAGNA pressi, luminoso appartamento perfettamente ristrutturato al 3º ed ultimo piano con ascensore. Ingresso, luminoso soggiorno doppio con terrazza, cucina abitabile con dispensa e balcone, due ampie matrimoniali, studio o terza camera, doppi servizi finestrati, ripostiglio oltre piacevole mansarda di 25 mq con ingresso indipendente. Posto auto e cantina. (a505) ☎055 6530323 GUALFREDOTTO in palazzina primi 900 bilivelli in ottime condizioni compost da ingresso sala tre camere cucina abitabileoltre ad ampia mansarda di oltre 60 mq doppi servizi balcone possibilità terrazza a tasca € 620.000,00 ☎055 0515231 LUNGARNO DEL TEMPIO signorile appartamento di 7 vani con ampia e soleggiata terrazza abitabile. Doppio ingresso, grande salone con camino, 3 camere, studio, cucina con balcone di servizio, tripli servizi finestrati, ripostigli. Garage. Da ristrutturare, ottime potenzialità. Nostra esclusiva, gradita collaborazione. (p005) ☎055 6530323

MUGELLO SAN PIERO A SIEVE ampio appartamento ottimamente rifinito in zona silenziosa ed immersa nel verde, su due livelli per un totale di 140 mq nuova costruzione, ingresso indipendente. Terrazza, resede, termosingolo, allarme, antenna satellitare. No provvigioni. Pronta consegna rifcmpf7 € 269.000,00 ☎055 8458055 - 347 7840742

TERRATETTI FIRENZE ANTELLA delizioso terratetto su due livelli di mq.100, libero su tre lati, composto da soggiorno, cucina, tre camere, doppi servizi, ripostiglio, cantina, corte esclusiva, giardinetto e posto auto. € 550.000,00 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini ☎055 630656 - 055 631781 BAGNO A RIPOLI terratetto composto da cucina abitabile con balcone, sala con camino, 3 camere, bagno, soffitta, garage € 390.000,00 ☎335 7678437 - 331 8532086 CAIROLI villino fine 800 su quattro livelli perfettamente rifiniti di circa 359 mq conclude la proprietà un ampio giardino di circa 180 mq trattativa riservata ☎055 0515231 GALLUZZO zona baruffi completamente nel verde vendesi terratetto al piano terra giardino e sala si accede al piano rialzato con una elegante scala in legno, salone doppio ampio cucinotto 3 camere 2 bagni e splendida terrazza di mq 35 ottimo stato termo. sing garage di proprieta’ rif to 114 ☎055 414545 - 055 419096 GIRONE strada silenziosa, in piccolo terratetto con affacci piacevoli, appartamento al primo ed ultimo piano composto da soggiorno, cucina, bagno, camera matrimoniale, camerina e balcone. Perfette condizioni, travi a vista, termoautonomo. No condominio. € 295.000 (a416) ☎055 6530323 RICORBOLI Terratetto in pietra primi ’900, mq. 200, su 3 livelli oltre mansarda, giardino privato mq.70 e terrazzino,caminetto, lavanderia esterna, 2 cantine, 3 camere, t.singolo + clima, ottime rifiniture di pregio - rif. L905 € 1.050.000,00 trattabili ☎055 580103 - 331 5764740


annunci immobiliari MUGELLO BORGO SAN LORENZO Bellissimo Terratetto 3 livelli, per totali mq. 140 nuova costruzione, interni e rifiniture personalizzabili da ottimo capitolato, prossima consegna zona residenziale panoramica. Ingresso indipendente, ampia mansarda con travi a vista. Risparmio energetico fino al 70%. No provvigioni. Rifrim5e € 302.000,00 ☎055 8458055 - 347 7840742 BORGO SAN LORENZO Bellissimo nuovo terratetto libero su tre lati, ingresso indipendente resede e ampio giardino privato, piano terra, piano primo, mansarda tetto in legno tot mq 107. Personalizzabile ottimo capitolato. Costruita con moderne tecniche risparmio energetico classe a no provvigioni rifrim6a € 320.000,00 ☎055 8458055 - 347 7840742 FIRENZUOLA Ottima per investimento o seconda casa per le tue vacanze in zona tranquilla immersa nel verde, vero affare, nuova costruzione mq 110 totali con ampio giardino privato di oltre 450 mq.no provvigioni rifpoda € 249.000,00 ☎055 8458055 - 347 7840742

VALDISIEVE SIECI in strada silenziosa, ottimo terratetto in perfette condizioni libero su 3 lati, composto da sala con camino, sala pranzo, cucina, 3 camere, 2 bagni, garage, cantina. Meraviglioso giardino di 800 mq. € 598.000,00 trattabili ☎335 7678437 - 331 8532086

VALDARNO

CARBONILE - PELAGO direttamente dal costruttore nuova realizzazione in villette a schiera di terratetto di 3-5 vani ingresso indipendente a partire da EURO 260.000

1138254

IMPR. ED. EMA ☎ 055 641498 - 335 5248326

VILLE

E

VILLETTE FIRENZE 1192949

LE BAGNESE contesto tranquillo totalmente nel verde vendiamo piano terra in villino bifamiliare di mq 100 con giardino di proprieta’ recintato di mq 116 e 2 posti auto soggiorno con cucinotto studio 1 camere matrimoniale 2 singole bagni 2 finestrati ottime rifiniture richiesta Euro 480.000,00 RIF VO 119 I.G.O. Immobiliare ☎ 055 419096 - 335 7363640 ANTELLA collinare nel verde, ma vicina ad ogni servizio, villetta a schiera di nuova costruzione (classe energetica b),grande cucina con dispensa , sala con camino, 4 camere, 5 bagni, garage doppio, taverna, lavanderia giardino.vista panoramica su firenze, finiture di pregio personalizzabili. € 800.000,00 ☎335 7678437 BAGNO A RIPOLI RIMAGGIO in zona tranquilla delizioso terratetto angolare libero su tre lati di mq.135 composto da soggiorno, studio, cucina, due camere, doppi servizi, tavernetta, sottotetto, terrazzi, garage e giardino esclusivo mq.200. Ottimo stato. € 590.000,00 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini ☎055 630656 - 055 631781 BAGNO A RIPOLI, collinare, splendida villa su due livelli ottima esposizione circondata da parco; composta da grande salone con camino, sala pranzo, cucina abitabile, 3 camere, 2 bagni. Grande taverna con cucina, sala camino, 4a camera e 3ºbagno. ☎335 7678437 - 331 8532086 BAGNO A RIPOLI/VILLAMAGNA in villetta a schiera bifamiliare appartamento di 170 mq disposto su 2 livelli con 2 ingressi volendo divisibile per 2 nuclei familiari oltre giardino e terreno con ulivi e piante da frutto per 1.330 mq. € 360.000,00 ☎335 7678437 - 331 8532086 BAGNO A RIPOLI via del Bigallo e Apparita villa indipendente perfetto stato su due piani volendo parzialmente divisibile 300 mq circa splendido giardino frutteto e oliveto limonaia 3500 mq richiesta € 1.250.000 trattabili due ingressi Ag. Marco Ristori U.T.I. dal 1946 Cell. 338 6136167 ☎055 6812285 - 055 6800250

BAGNO A RIPOLI Villa moderna con vista Firenze, ottime potenzialità di ampliamento per la realizzazione di tre o più unità. Giardino circostante di circa 2000 mq, fascia di terreno ad oliveta. Garage doppio. Nostra esclusiva, gradita collaborazione. (v012) ☎055 6530323 BELLOSGUARDO in contesto panoramico su firenze totalmente nel verde vendiamo (volendo compreso l’arredo in stile moderno) prestigioso appartamento in villa storica al piano secondo ed ultimo di mq 220 piu’ garage e cantina munito di ogni confort ampio ingresso salone doppio con camino 4 camere ripostiglio lavanderia 2 bagni giardino condominiale stato perfetto rif ☎055 414545 - 055 419096 vo 101 CURE ALTE spettacolare villino finemente ristrutturato in stile anni ’30. Circa 300 mq disposti su 3 livelli oltre depandance e giardino. N.2 ingressi separati. Ottimo per abitazione e studio. Trattativa riservata ☎335 7678437 - 331 8532086 EUROPA villino libero 4 lati via Chiantigiana 115 mq 5 vani giardino 200 mq garagino soffittina libero € 498.000 trattabili due servizi oltre vano lavanderia e caminetto staccato Ag. U.T.I. dal 1946 Marco Ristori viale Giannotti 23 www.immobiliareristori.it Cell. 338 6136167 ☎055 6812285 - 055 6800250 FIRENZE SUD 10 MINUTI Sieci,,nel verde, stupenda villetta terratetto libera su 3 lati con bel giardino di 800 mq; composta da cucina, sala pranzo sala con camino, 3 camere, 2 bagni, cantina, lavanderia e garage. Perfetta e super accessoriata ☎335 7678437 - 331 8532086 FIRENZE SUD-VIA CHIANTIGIANA Vendesi villa libera su 4 lati immersa nel verde,divisa in 3 appartamenti,perfettamente ristrutturata di mq 400 oltre giardino mq 2500, adatto anche a più nuclei familiari,trattativa riservata.rif. Av/78. ☎055 292355 GIRONE libera villetta su tre lati terratetto diviso in due appartamenti 175 mq ca giardino 170 mq garage da rimettere € 640.000 Ag. Marco Ristori U.T.I. dal 1946 Cell. 338 ☎055 6812285 - 055 6800250 6136167 GIRONE Meravigliosa villa di 600 mq libera su 4 lati con parco. Attualmente divisa in un appartamento di alta rappresentanza, un altro appartamento in stile moderno ed uno studio. Ideale per più nuclei familiari o studio-ufficio oltre abitazione ☎335 7678437 - 331 8532086 GOLF DELL’UGOLINO nel residence signorile in villino bifamiliare con ingresso autonomo contesto nel verde cancello carrabile proprio vari posti auto giardino oltre 1100 mq 4 vani due servizi € 430.000 Ag. Marco Ristori U.T.I. dal 1946 viale Giannotti 23 Cell. 338 6136167 ☎055 6812285 - 055 6800250 IMPRUNETA pressi,in zona residenziale ottima esposizione, villetta terratetto di recente costruzione, composta da salone, cucina abitabile, 3 camere, 3 bagni, taverna con camino, grande terrazza panoramica, garage, lavanderia, cantina, posto auto e orto con alberi da frutto. Ottime rifiniture, super accessoriata € 645.000,00 trattabili ☎335 7678437 - 331 8532086 LE BAGNESE contesto tranquillo totalmente nel verde vendiamo piano terra in villino bifamiliare di mq 100 con giardino di proprieta’ recintato di mq 116 e 2 posti auto soggiorno con cucinotto studio 1 camere matrimoniale 2 singole bagni 2 finestrati ottime rifiniture richiesta € 480.000,00 rif vo ☎055 414545 - 055 419096 119 / MONTEBENI immersa nel verde villa in pietra libera su tre lati mq.230 su tre livelli,grande giardino oltre a mq.16.000 terreno agricolo, termosingolo a gas metano, ottime condizioni, gierreimmobiliare rif.av/ ☎055 292355 110 PIAZZALE MICHELANGELO Adiacenza in villa antica vendesi porzione di mq 500 su 2 livelli resede antistante la cucina abitabile, giardino mq 110 garage al piano terra ingresso con corridoio museale di collegamento ai vari saloni studio sala pranzo cucina abitabile bagno 2 camini al piano superiore si accede con ampia scala di sobria architettura antica 4 camere matrimoniali e 3 bagni balconi con vista Firenze cantina e vani tecnici rif vo 107 ☎055 414545 - 055 419096 RIMAGGIO stupenda porzione di casa colonica di 200 mq composta da salone, grande cucina abitabile, 3 camere, 2 bagni, studio oltre bellissima loggia e giardino ☎335 7678437 - 331 8532086 S.DONATO immersa nel verde, bellissima posizione (no autostrada), splendida villa di circa 400 mq circondata da 3000 mq di parco e 150 mq di balconi e logge. Possibilità di frazionamento € 1.150.000,00 trat☎335 7678437 - 331 8532086 tabili TAVARNUZZE vicinanza piazza vendesi villino tipologia attico e giardino di mq 160 oltre a 2 terrazze di mq 100 e giardino di mq 100 ingresso salone doppio cucina abitabile sala 3 camere matrimoniale 3 bagni scala interna che va in soffitta con terrazza ☎055 414545 - 055 419096 rif vo 121 UGOLINO Immersa nel verde, doppi ingressi, 7 vani mq. 240, sala doppia con caminetto, ampio soppalco a vista sulla sala uso studio/salotto, sala pranzo, cucina, camere, 3 bagni, loggia, giardino mq.5000, posti auto, doppia cantina - rif. L911 € 860.000,00 trattabili ☎055 580103 - 331 5764740 VIA SAN BARTOLO A CINTOIA in interno vecchio terratetto attaccato ad altri da rimettere su tre piani 180 mq ca oltre corte garage 28 mq e piccola loggia 24 mq € 475.000 trattabili Ag. Marco Ristori U.T.I. dal 1946 viale Giannotti 23 www.immobiliareristori.it Cell. 338 6136167 ☎055 6812285 - 055 6800250

MUGELLO BORGO SAN LORENZO Bella Panoramica Luminosa villetta ingresso indipendente. Piano terreno loggia, garage, cantina, lavanderia, giardino. Piano primo: soggiorno angolo cottura, canna fumaria, camera matrimoniale, bagno, balconi abitabili. Ampia mansarda con travi a vista personalizzabile. Certificata classe a. No provvigioni.rifrim2g € 332.000,00 ☎055 8458055 - 347 7840742 BORGO SAN LORENZO in prossimità del centro, villetta nuova, libera su tre lati ingresso indipendente resede e ampio giardino privato, piano terra, piano primo, mansarda tetto in legno tot mq 107. Personalizzabile ottimo capitolato. Risparmio energetico classe a no provvigioni rifrim6a € 320.000,00 ☎055 8458055 - 347 7840742 BORGO SAN LORENZO Villetta su 3 livelli, nuova costruzione risparmio energetico fino al 70%, interni e rifiniture personalizzabili da ottimo capitolato, prossima consegna zona residenziale panoramica prossimità centro. Ingresso indipendente, ampia mansarda con travi a vista. Totali mq. 140. No provvigioni. Rifrim5e € 302.000,00 ☎055 8458055 - 347 7840742 FIRENZUOLA Ottima per investimento o seconda casa per le tue vacanze in zona tranquilla immersa nel verde, vero affare, nuova costruzione mq 110 totali con ampio giardino privato di oltre 450 mq.no provvigioni rifpoda € 249.000,00 ☎055 8458055 - 347 7840742 SCARPERIA bellissimo terratetto in posizione dominante in bifamiliare libero su tre lati ampia zona giorno, cucina, studio, 2 bagni, 2 matrimoniali, tot mq. 175, ampio resede, interni personalizzabili.no provvigioni.rifpan. € 330.000. ☎055 8458055 - 347 7840742

BARBERINO DEL MUGELLO localita’ mangona a 25 km da firenze proponiamo in vendita una splendida colonica di 400 mq 5 appartamenti con piscina privata e parco recintato di 1 ettaro pozzo privato la struttura e’ in pietra interni in cotto e travi a vista richiesta interessante € 630.000,00 rif c 110 ☎055 414545 - 055 419096

VALDISIEVE FIRENZE SUD direzione Rosano, porzione di colonica su tre livelli e libera su tre lati, composta da sala con camino, cucina abitabile, 3 camere, 3 servizi oltre taverna, garage, giardino e terreno. € 560.000,00 trattabili ☎335 7678437 - 331 8532086 MOLINO DEL PIANO collinare, meravigliosa colonica leopoldina del 1700 di 315 mq oltre 21 ettari di terreno.ottima posizione oltre grande loggia e vari annessi. Possibilità di divisione. € 1.600.000,00 ☎335 7678437 - 331 8532086 MONTEBONELLO RUFINA Pontassieve (a 800 metri) strada bianca libera 3 lati colonica 150 mq tre ettari di terreno € 310.000 trattabili Ag. Marco Ristori U.T.I. dal 1946 Cell. 338 6136167 ☎055 6812285 - 055 6800250

VALDARNO REGGELLO CANCELLI in villa antica, a piano terreno 140 mq complessivi di fondi finestrati da ristrutturare oltre ampio loggiato e circa 1000 mq di terreno. Oggetto unico ed esclusivo, da amatori. Richiesta € 170.000 ☎377 2682317

IMMOBILI

COMMERCIALI VENDITA

CAPANNONI

COLONICHE

E

TERRENI FIRENZE

15 KM DA BARBERINO M.LLO in ottima posizione su strada traversa del mugello a 25 km da firenze vendesi fondo artigianale nuovo mq. 330. Vero affare. No provvigioni. Rif.lator ☎055 8458055 - 347 7840742

FONDI

GARAGE

BAGNO A RIPOLI VALLINA porzione terratetto di colonica di mq. 150 da ristrutturare con terreno di mq. 3.500 circa su cui insiste annesso agricolo mq. 70. € 400.000,00 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini ☎055 630656 - 055 631781

ARETINA (via Turati), cantina di circa 6 mtq. prezzo € 9.000 ☎348 7113740

BAGNO A RIPOLI Le corti, collinare, ottima esposizione , bellissima porzione angolare di antica colonica superbamente restaurata composta da : cucina abitabile, sala doppia con camino, 2 matrimoniali, 2 bagni, stanza in soppalco, bellissima taverna/garage di 70 mq.ingresso indipendente con 350 mq di giardino. € 580.000,00 ☎335 7678437 - 331 8532086

BORGO SAN LORENZO Loc. La torre, affaccio su strada traversa del mugello, vendesi fondi uso ufficio o artigianale, nuovo, da personalizzare. rif.lator. A partire da € 750,00 mq ☎055 8458055 - 347 7840742

BAGNO A RIPOLI nelle vicinanze, zona collinare nel verde, caratteristica porzione di colonica in pietra, tutta ristrutturata composta da cucina, sala/soggiorno, camerama matrimoniale, 1 singola, stanza guardaroba, lavanderia, bagno, giardino € 360.000,00 ☎335 7678437 - 331 8532086 GALLUZZO versante giogoli vendesi fienile ristrutturato in contesto panoramico mq 140 su 2 livelli giardino di prorieta’ mq 300 aia antistante con 2 posti auto piano terra salone cucina abitabile bagno ripostiglio studiolo piano 1º 2 camere piu’ 1 bagno progetto approvato per ampliamento di volume secondo ultima legge rif c 103 ☎055 414545 - 055 419096 LASTRA A SIGNA colline In posizione strategica, splendida colonica di 320 mq completamente ristrutturata con materiali di pregio ed elementi architettonici dalle linee moderne. L’abitazione vanta una splendida zona giorno di 170 mq al piano terreno, oltre 4 camere e 5 servizi al primo piano. Terreno. (c007) ☎055 6530323 OLMO, di Fiesole, spettacolare villa in pietra, circa 350 mq libera su 4 lati con ampi saloni, camini originali già divisa in 2 unità, oltre annesso di 80 mq.circondata da terreno di circa 15.000 mq, possibilità di frazionarla in più unità o adatta per agriturismo . € 1.400.000,00 ☎335 7678437 - 331 8532086 VIA VOLTERRANA a Giogoli porzione di bella colonica su due livelli 160 mq ristrutturata posti auto privati giardino e terreno 4000 mq irriducibili € 750.000 Esclusiva (no collaborazioni) Ag. Cristiano Ristori via della Rondinella 57r ☎055 6121285 - 348 3335462

MUGELLO 1192955

UFFICI

E

E

NEGOZI

COMUNALE PRESSI In palazzo signorile vendesi splendido ufficio di rappresentanza mq 270 con posto auto e cantina.trattativa riservata.rif. Av/74 ☎055 292355 LASTRA A SIGNA centrale (viale diaz 29) negozio completamente ristrutturato, mq 32 con bagno. € 85.000 trattabili ☎335 5220965

ATTIVITA’

☎ 055 419096 - 335 7363640

PIAZZA TASSO Quadrilocale completamente ristrutturato mq 80, composto da: cucina abitabile, soggiorno, due camere matrimoniali e doppi servizi. Un balcone. Riscaldamento autonomo.(a829) € 850,00 mensili ☎055 700124 PONTE A GREVE Terratetto non arredato mq 80, composto da: ampio ingresso, cucinotto, sala da pranzo, due camere matrimoniali e servizio. Terrazzo. Giardino privato mq 60. Contratto 4+4. (a1153) € 900,00 mensili ☎055 700124 SALVIATINO - SAN DOMENICO occasione, grazioso 4 vani con giardino esclusivo, nel verde, arredato finemente, aria condizionata, posto auto, luminoso, silenzioso, affittasi lavoratori referenziati ☎335 8292242 ISOLOTTO appartamento arredato di mq. 110 composto da cucina abitabile, soggiorno, tre camere, doppi servizi. Spese condominiali€ 100. Due posti auto. Libero da giugno.(a538) € 900,00 più spese condominiali ☎055 700124 LE TORRI Appartamento arredato mq 100,composto da: cucina, soggiorno, due camere matrimoniali, camera singola, ripostiglio e servizio. Due terrazzi. Posto auto condominiale. Spese condominiali€ 200 compreso risc. Centralizzato. (a974) € 800,00 più spese condominiali ☎055 700124 - 348 6895038 ADIACENZE PIAZZA ALBERTI occasione, grazioso terratetto su due livelli, ingresso indipendente, ristrutturato, soggiorno, cucinotto, camera matrimoniale, studio-guardaroba, arredato finemente, affittasi lavoratori referenziati ☎335 8292242 MARIGNOLLE Villa arredata mq 150. Composto da: al primo livello, ingresso/soggiorno, sala da pranzo, cucina, servizio e lavanderia. Al 2 livello: camera matrimoniale, due camere singole, salone con caminetto e doppi servizi. Terrazzo e giardino lastricato. Posto auto.(a1220) € 2.000,00 mensili ☎055 700124 QUERCETO ALTO Affittasi pozione di elegante villa non arredata a sesto fiorentino mq 130 con uso giardino posti auto la villa e’ di prestigio con ogni cofort contesto totalmente nel verde ottimi affacci tranquillita’ assoluta richiesta € 2.000,00 solo referenziati rif vf 105 ☎055 414545 - 055 419096

COMMERCIALI

ABBIGLIAMENTO Beccaria piazza vendesi attività in fondo di mq 40 con bagno piu’ un magazzino di mq 20 impianti a norma 3 vetrine su strada categoria c1 rif x 19 ☎055 414545 - 055 419096 ATTIVITÀ MULTIFUNZIONE Via bolognese località la pietra strada alto transito veicolare in buon contesto anche residenziale cedesi con canna fumaria e giardinetto: tabacchi alimentari - giornali - ristorazione - paninoteca - bar - richiesta modica rif x 18 ☎055 414545 - 055 419096 RISTORAZIONE VELOCE Duomo vendesi attività in fondo ristrutturato da due anni tutto a norma con 2 bagni spogliatoio e dispensa ottima immagine e posizione strategica con alto passaggio pedonale affitto € 1.300,00 mensili rif x6 ☎055 414545 - 055 419096

AFFITTI OFFERTA ADIACENZE VIA GHIBELLINA occasione 2 piccoli vani, cucina, camera, arredato finemente, affittasi lavoratori referenziati. € 600 tutto incluso, mensili. ☎335 8292242 ISOLOTTO VECCHIO Bilocale ristrutturato non arredato mq 42, composto da: soggiorno con angolo cottura, camera e servizio. Balcone. Risc. Autonomo. (a1208) € 650,00 più spese condominiali ☎055 700124 - 348 6895038 SANTA CROCE occasione, grandissimo monolocale, loft 55 mq, soffitti a volte, palazzo notificato dalle belle arti, mai abitato, ristrutturato, arredato, affittasi lavoratori referenziati ☎335 8292242

BARBERINO DEL MUGELLO località Mangona a 25 km da Firenze proponiamo in vendita una splendida colonica di 400 mq 5 appartamenti con piscina privata e parco recintato di 1 ettaro pozzo privato la struttura è in pietra interni in cotto e travi a vista richiesta interessante EURO 630.000,00 RIF C 110 I.G.O. Immobiliare

ISOLOTTO Ottimo trilocale ben arredato su due livelli, composto da: cucina abitabile, soggiorno con camino, camera matrimoniale e doppi servizi. Terrazzo abitabile mq 40. Riscaldamento autonomo e aria condizionata. Contratti transitori max 18 mesi. (a1265) € 800,00 più spese condominiali ☎055 700124

ADIACENZE PIAZZA LIBERTÀ grazioso 3 vani con balcone, in palazzina primi 900, cucina abitabile, sala, camera matrimoniale, arredato, ultimo piano, affittasi lavoratori referenziati ☎335 8292242 ADIACENZE SAN JACOPINO occasione, 3 grandi vani, balcone, in fase di ristrutturazione, non arredato, vuoto, piano alto, ascensore, luminoso, silenzioso, affittasi lavoratori referenziati ☎335 8292242

AFFITTI RICHIESTA FIRENZE o prima collina anche di pregio, Coverciano Europa Bagno a Ripoli Edison centro storico e oltrarno S. Niccolò, Ag. Marco Ristori U.T.I. dal 1946 con serietà e professionalità cerca su specifica richiesta della propria clientela appartamenti in affitto vuoti o arredati qualsiasi tipologia Cell. 338 6136167 ☎055 6812285 - 055 6800250

AFFITTI COMMERCIALI CAPANNONI FIRENZE NORD contesto nuovo pignone affittasi / vendesi capannone artigianale di mq 250 con piazzale di mq 100 altezze metri 3.50 tutto a norma ingresso carrabile ottime condizioni richiesta € 2.200 mensili (vendita € 550.000,00) rif nf 06 ☎055 414545 - 055 419096

UFFICI

E

NEGOZI

BAGNO A RIPOLI/GRASSINA ufficio con bagno,all’interno di studio associato include: rete pc, uso sala riunione, 1 posto auto, telefono fax, pulizie ed utenze. € 650,00 ☎335 7678437 - 331 8532086 FIRENZE ponte a ema uscita autostrada fi/ sud affittasi palazzina di 2 piani adibita ad uffici gia’ divisa in 4 unita indipendenti per un totale di 400 mq vani 16 bagni 4 gia’ libera possibilita’ di affitto di unita’ separate ampio parcheggio nelle vicinanze rif uf 109 ☎055 414545 - 055 419096


BRANDINI CONCESSIONARIA ESCLUSIVA PER FIRENZE. Vieni a scoprire tutta la gamma Jeep nelle nostre sedi.

SHOWROOM via della Fonderia, 73

www.brandini.it

SERVICE via Frusa, 43/49 Firenze

Firenze

Firenze

Sesto Fiorentino

Pontassieve

Borgo S. Lorenzo

Montecatini

via della Fonderia, 73 tel. 055.2334

p.le di Porta al Prato, 21 tel. 055.357651

via Frusa, 43/49 tel. 055.5081201

via dei Frilli, 24 tel. 055.440857

viale Hanoi, 40 tel. 055.8330199

v.le Giovanni XXIII tel. 055.8455158

via Ponte Buggianese 79/81 tel. 0572.319373


Il reporter-Chianti Fiorentino-Settembre 2011