Page 1

OROSCOPO. Il 2009 segno per segno

RELIGIONI. I culti in città

MUSICA. Intervista a Cremonini 899434

GIAMBOLOGNA SPLENDIDO ATTICO panoramico su monumenti e colline rifinito composto da salone triplo sala pranzo due camere matrimoniali doppi servizi ripostiglio ampia terrazza abitabile termosingolo climatizzato conclude la proprietà un box auto

€ 850.000 trattabili AFFILIATO FI - Campo di Marte

055 0515231 Periodico d’informazione locale. Anno II n. 55 del 1 dicembre 2008. N° reg 5579 del 17/05/2007 tribunale di firenze. Iscrizione al Roc 8551. Spedizione in a.p. - 45% legge 662/96 art. 2 comma 20/b. Contiene I.P. Prezzo di copertina euro 0,10

DICEMBRE 2008

Serve più stile e meno style

PRIMO PIANO

CURIOSITÀ

Affiliato

Cosimo Calamini*

A

SULLE TRACCE DI SHERLOCK A Firenze c’è un circolo di studiosi che cerca la verità sul più celebre degli investigatori PAG.18

VIA GIOBERTI, NUOVO STOP Il progetto di riqualificazione è in fase di ripensamento PAG.5

Lo sguardo felino de Il Reporter sulla quotidianetà fiorentina

PAG.10

Campo di Marte, la stazione lascia posto alle case La spesa in pantofole

PAG.3

SONDAGGIO

di P. Ferri - F. Puliti

SPORT

S

eduti in poltrona, magari in pantofole. Ora la spesa si può fare anche così, ordinando tutto quello che ci manca al telefono o su internet. Non solo la spesa del supermercato. Nossignori. Adesso a domicilio può arrivare di tutto: si va dai dvd ai farmaci, dalle sigarette al cibo per gli animali. E per i più sofisticati (leggi pigri) c’è anche la possibilità di ordi-

nare una cenetta completa dal ristorante preferito. Ma intanto, siccome la crisi è crisi, nelle botteghe si rispolvera un’usanza del dopoguerra: si compra oggi, ma si salda il conto a fine mese. Il bottegaio “segna” la spesa ai suoi clienti, in attesa di tempi migliori per i loro salvadanai. Sono i tempi d’oggi insomma. E così sia, in PAGG.8-9 attesa che passino.

Le prostitute si spostano dalle strade

COMOTTO SOGNA L’AZZURRO

agli appartamenti.

Dopo il recupero dal grave infortunio, il laterale non si pone limiti e punta alla Nazionale PAG.38

Che ne pensi? PAG.13

nche qua, nell’Appio Latino, è arrivata la voce che il gruppo Cavalli aprirà un locale in San Frediano. E’ noto che Cavalli sia un bravo imprenditore, che porta soldi e dà posti di lavoro, ma, scusate la franchezza, io non posso accettarlo. Ho visto il locale Just Cavalli a Milano e non posso immaginare divani leopardati, avveniristici mobili dai colori “improbabili”, candele e candelabri (sempre leopardati), nelle vie raccontate da Vasco Pratolini, nell’ultimo piccolo baluardo della fiorentinità di una volta. Che venga aperto in zone più consone: in periferia, in un centro commerciale o nel futuribile centro sportivo di Castello (se mai si farà). Sono due estetiche divergenti. Come si fa ad unire il massimo del fittizio, ovvero il fashion, il Billionaire Style, lo stilista più amato dall’Isola dei Famosi, con le genuine botteghe di via dell’Orto, con la facciata austera e sobria di piazza del Carmine, con la schiettezza delle casupole di via del Leone? Ahimè ci stiamo riuscendo. E’ una cosa che si fa dappertutto, anche a Roma o a Milano: mi ero illuso, però, che a Firenze si fosse diversi, che alla bellezza ci tenessimo un po’ di più. Sono consapevole che è una battaglia ardua: oggi il Just Cavalli style va per la maggiore, è un dato di fatto. E così, ai nostalgici di una Firenze fatta di stile e non di style, non resta che alzare la voce da qualche remoto anfratto, affinché a tutti - e per sempre - non rimanga addosso… just malinconia. *Scrittore

LA SPESA. Prodotti ittici al “Mercato delle opportunità”

899435

Pesce low cost nel menù delle feste S

e Natale è Natale, allora deve esserlo per tutti. Senza nessuna differenza. E allora, per celebrare le festività al meglio, ecco arrivare un regalo per tutti i cittadini. Sui banchi del “Mercato delle opportunità”, oltre a frutta e verdura, sbarca anche il pesce. Le regole sono le stesse imposte per ortaggi & co: acquisto minimo pari a due chili di merce e prezzo massimo stabilito pari a 9 euro al chilo. Ciò vuol dire che

chi vuol pasteggiare a ostriche e champagne può rivolgersi direttamente in pescheria evitando di affacciarsi al mercato di Novoli, perché qui è in vendita, due volte la settimana, solo il cosiddetto ‘pesce povero’ (solo di nome) come orate, branzini, vongole e cozze. E per aiutare le famiglie meno abbienti, la Misericordia ha creato anche un negozio dove si può pagare con una tessera a punti. PAG.22

EDIZIONE DEL QUARTIERE 2 • 41.973 COPIE DISTRIBUITE DA

CAMPO MARTE NUOVE COSTRUZIONI IN SPLENDIDO CONTESTO immerso nel verde nuove costruzioni con rifiniture di pregio tutte con ingresso indipendente e ampie corti di proprieta’ disponiamo di bilocali e trilocali termosingoli e climatizzati aria condizionata allarme

AFFILIATO FI - Campo di Marte -

055 0515231

Affiliato Pirelli RE Agency. Ogni affiliato è imprenditore indipendente ed autonomo.

Affiliato


2

Dicembre 2008

CAMPO DI MARTE • CURE • COVERCIANO

FATTI E PERSONE

EX MEYER/1. Viaggio tra gli occupanti, in gran parte somali, di un deposito del vecchio presidio

Via Giordano, un magazzino come casa

Il magazzino dell’ex ospedale Meyer

EX MEYER/2. La ristrutturazione verso la conclusione Quando gli immigrati, allontanati da via Pergolesi, sono arrivati nella struttura si parlava di caso nazionale, poi sulla questione è caduto un velo di silenzio. Ora reclamano attenzione, e continuano a fare i conti con il freddo e disagi. Per i residenti la convivenza è tranquilla Paola Ferri

Q

uando sono arrivati qui, in un magazzino dell’ex di protezione umanitaria, l’amministrazione comunale Meyer in via Luca Giordano, si parlava di caso na- opta per lo sgombero dell’immobile. Siamo all’inizio di zionale. Adesso su quelli che erano gli occupanti di via ottobre e gli occupanti vengono allontanati da via PerPergolesi è caduto un velo di silenzio. Loro, immigrati golesi e dirottati su altre destinazioni: 32 trovano posto in gran parte di origine somala, si augurano che non si nell’ostello di via del Leone, dedicato al turismo sociale tratti di indifferenza. “Questa è una sistemazione mi- d’estate e all’emergenza freddo per i senza tetto d’invergliore rispetto a quella che avevamo prima – racconta no, un’altra quarantina viene sistemata nell’ex magazziuno di loro – c’è l’acqua, la luce, dei bagni. Ma ci sen- no in via Luca Giordano, e circa 50 sono accompagnati tiamo un po’ dimenticati”. La loro impressione è che, al campeggio “Il Girasole” a Figline, destinazione che una volta risolta l’emergenza in via Pergolesi, l’ammi- però rifiutano perché troppo lontana dal centro abitato nistrazione abbia accantonato il problema. “Quando ci e quindi anche da possibili occasioni di lavoro. Torhanno fatti sgomberare ci hanno fatto tante promesse, nati indietro si uniscono ad altre occupazioni, in parma erano solo parole - continua il ragazzo – noi vor- te anche al Meyer. “Adesso siamo 52 – afferma uno remmo lavorare, ma per trovare un lavoro devi avere i degli occupanti – ci hanno fornito delle brandine ma documenti in regola e noi li aspettiamo da tanto, questi non bastano per tutti, e ci mancano le coperte”. “La convivenza è tranquilla, anzi documenti”. La storia di que– racconta un residente della sto gruppo di rifugiati somali Uno di loro: zona - sono tutte persone molha fatto parlare per mesi. NelSistemazione migliore to educate, salutano sempre l’ex succursale di Agraria in rispetto a prima, quando li incontri per strada”. via Pergolesi la situazione era ma ci sentiamo dimenticati Un po’ di preoccupazione c’è, infatti ai limiti della sopportao meglio c’è stato un momento zione. Nello stabile vivevano, senza luce né gas, circa 150 persone, arrivate qui dalla di tensione qualche mese fa, quando un altro gruppo Somalia più o meno un anno fa, nel novembre 2007. di occupanti appartenenti al Movimento di lotta per la Scappati dalla guerra e richiedenti asilo politico. L’uni- casa ha tentato di forzare il cancello dell’ex ospedale. co rubinetto d’acqua, che si trovava fuori dall’edificio, Il tentativo però è stato bloccato dal tempestivo interera stato chiuso durante un blitz della polizia municipa- vento delle forze dell’ordine. Nel frattempo, dall’altra le, per le proteste dei residenti della zona. L’allarme era parte della strada, dove si trova il magazzino, i somali scattato a causa delle pessime condizioni igieniche e di hanno riconquistato un po’ di tranquillità, ma continuaalcuni episodi di microcriminalità. Di fronte a una si- no a fare i conti con diversi disagi, tra cui il freddo. Una tuazione diventata insostenibile e all’intensificarsi delle parte dell’edificio infatti è aperta e oltretutto lo stabile proteste da parte sia dei cittadini fiorentini che dei so- è privo di riscaldamento. “Avevano detto che avrebbemali, che hanno anche denunciato il Comune di Firenze ro murato l’apertura e ci avrebbero portato delle stufe, alla Corte Europea di Strasburgo per omissione di soc- ma ancora non si è visto nessuno”, fanno sapere dal corso e violazione del diritto internazionale in materia magazzino.

Anno nuovo, vita nuova per il vecchio ospedale L

a nuova vita del vecchio Meyer la giunta regionale, l’azienda ospecomincerà ufficialmente ad daliera Careggi e l’azienda Meyer. anno nuovo. A dodici mesi dal tra- Con questo accordo, la Regione si sferimento dell’ospedale pediatrico è assicurata un comodato gratuito a Careggi, si avviano a conclusione della durata di 5 anni, alla scadenza i lavori di ristrutturazione dell’ex del quale potrà decidere se rilevare ospedale, in vista del trasloco di l’immobile o restituirlo all’azienda alcuni uffici della Regione. La pri- Meyer, proprietaria del complesso. ma tranche di lavori, che riguarda Lo stesso protocollo d’intesa stabil’ex ospedale oftalmico, si conclu- lisce il comodato d’uso gratuito di derà a fine mese, mentre per quel Villa Pepi, a Careggi, da parte del che riguarda la ristrutturazione del nuovo Meyer, per un equivalente padiglione Cocchi sarà necessario numero di anni. La nuova destinaattendere la fine di febbraio. Per il zione d’uso dell’ex ospedale non ha primo lotto di lavori sono stati spesi richiesto interventi di grande impatcirca 29mila euro. “Il cambiamento to, ma soltanto la ristrutturazione e di sede comincerà già a fine dicem- la razionalizzazione dei padiglioni bre – assicura la dottoressa Susanna esistenti, a dispetto delle prospettiTrambusti, responsabile del settore ve che erano state pronosticate inipatrimonio e logistica della Direzio- zialmente. Un anno fa, infatti, nel momento in ne generale cui il Meyer bilancio e Il complesso ospiterà abbandonò finanze – la alcuni uffici della Regione, via Luca prima cosa che si è assicurata per 5 anni Giordano ad essere un comodato gratuito per trasfetrasferita rirsi nella sarà l’archivio, mentre gli uffici veri e propri nuova sede, erano emersi diversi saranno traslocati a partire da gen- progetti. Il più gettonato prevedenaio, a causa delle festività”. Gli uf- va la realizzazione di appartamenti fici in questione appartengono alla privati e di una grande area verde. direzione politiche formative, beni L’ampio giardino sarebbe stato rie attività culturali, che attualmen- cavato abbattendo alcuni dei padite si trova tra piazza della Libertà glioni di più recente costruzione, e via Farini. A febbraio, invece, mentre per la parte più antica del traslocherà la direzione generale complesso era previsto solo un redella sanità, al momento situata stauro conservativo. Niente rivoluin via Taddeo Alderotti. I cantieri zioni, invece, attendono il vecchio sono stati aperti a giugno scorso, ospedale. Almeno per i prossimi /P.F. in seguito alla firma dell’intesa tra cinque anni.


CAMPO DI MARTE • CURE • COVERCIANO

PRIMO PIANO

3

Dicembre 2008

LA CITTÀ CHE CAMBIA. Trasformazioni in vista per la stazione di Campo di Marte e dintorni

La ferrovia lascia spazio al quartiere Il progetto, legato al

LA SCHEDA

passaggio della Tav,

abitazioni, negozi e

Nel deposito dei bus un rione residenziale

spazi verdi nella grande

L

prevede la nascita di

o spazio dismesso dalle Ferrovie non sarà l’unico a rimanere libero al centro del quartiere 2. Anche lo storico deposito dell’Ataf sarà presto “su piazza”. L’area, che recentemente era stata ceduta dal Comune all’azienda di trasporto, sarà abbandonata in favore di un nuovo spazio nel quartiere 3. Il nuovo deposito dovrebbe sorgere tra via Chiantigiana e il viadotto Marco Polo, a pochi passi da piazza di Badia a Ripoli, in zona Firenze Sud. Il rettangolo compreso tra viale dei Mille, via Pacinotti e la ferrovia potrebbe dunque dare alla luce a sua volta a un piccolo rione residenziale dentro il quartiere. In ogni caso, il destino del deposito Ataf è scisso dal progetto che vede protagoniste le Ferrovie dello Stato: se al suo interno sorgeranno appartamenti o negozi, questi non sono compresi nei 45mila metri quadrati edificabili da parte delle Fs.

area che sarà liberata da binari e strutture inutilizzate Francesca Puliti

R

ivoluzione annunciata a Campo di Marte, a partire dalla stazione e dalla sede ferroviaria. Nuova stazione, nuovi servizi, ma soprattutto un’area di otto ettari (una dozzina di campi di calcio messi in fila) che, una volta liberata dai binari e dalle strutture inutilizzate delle Ferrovie, vedrà sorgere abitazioni, negozi e spazi verdi. La ferrovia si ritira e il quartiere si dilata. E’ la versione futura dell’Utoe 22, la zona del Campo di Marte, aggiornata alla voce Alta Velocità. Il progetto, ancora in fase ideativa, è legato appunto al passaggio della Tav, che attraverserà la città usufruendo in parte dell’asse Campo di Marte – Firenze Nord. Portando con sé una folata di novità. I tempi sono di quelli lunghi, come si addice alla gestazione di un progetto complesso e articolato su un vasto territorio. Il completamento dell’opera avverrà nell’arco di un decennio. Ma intanto le linee sono tracciate, ed è già possibile intravedere il quadro che si dipingerà in futuro. “Abbiamo firmato un accordo generale con le Ferrovie dello Stato, che interessa tutte le aree attualmente di proprietà del servizio ferroviario, dislocate sul territorio fiorentino – spiega l’assessore all’urbanistica Gianni Biagi – la linea ferroviaria che passa da Campo di Marte sarà al centro di questa trasformazione. Alcuni binari verranno dismessi, come anche diverse strutture che si trovano lungo l’asse ferroviario. Sarà liberata così un’area di oltre 80mila metri quadri nella zona del Campo di Marte”. Di questi otto ettari circa, una metà sarà ceduta al Comune di Firenze, mentre l’altra metà rimarrà in mano alle Ferrovie dello Stato. Ben 45mila metri quadrati circa che il piano strutturale ha decretato edificabili. “Da qui al vero e proprio progetto passerà molto tempo – continua l’assessore – come e quando si interverrà sulla zona sarà stabilito, per fasi successive, nei prossimi piani urbanistici. Sarà compito della prossima legislatura”. Appartamenti, negozi, uffici: queste le possibili destinazioni d’uso delle nuove costru-

Copia in abbonamento postale Il Reporter è un periodico di 7 edizioni che mensilmente viene distribuito da in 190mila copie

zioni. Quello che sicuramente non potrà sorgere nello spazio lasciato libero dalla strada ferrata è un centro commerciale. “Su questo abbiamo già deciso – afferma Biagi – i centri commerciali in città sono già abbastanza, è una strada su cui non intendiamo tornare indietro”. Un’altra certezza riguarda la ristrutturazione della stazione attuale, a partire da un nuovo ingresso su via Campo d’Arrigo. Un cambiamento tanto atteso da pendolari e non, compresi i tifosi che qui sbarcano una

domenica sì e una no e che, per raggiungere lo stadio, sono costretti a passare dalla passerella sopraelevata. L’ingresso in più avrà inoltre l’effetto di alleggerire il traffico in via Mannelli, dove si trova attualmente l’unica entrata e dove si affollano auto e taxi in doppia fila. Non solo, la stazione verrà ampliata e dotata di nuovi servizi per i viaggiatori, a partire da quelli tecnologici. Inoltre, il protocollo di intesa firmato alla fine di ottobre tra Comune e Ferrovie prevede che quest’ultime

si incarichino di collegare la stazione con la linea tramviaria, creando un interscambio di importanza strategica per la mobilità cittadina. In tutto ciò si prevede che la realizzazione della Tav e la costruzione del nuovo stadio a Castello procedano di pari passo e senza intoppi. Lo spostamento dell’attività della Fiorentina è infatti condizione necessaria al concretizzarsi di questo progetto. In caso contrario, lo sviluppo del quartiere dovrà attendere o cambiare percorso.

L’OPINIONE Elio Turis, presidente della commissione territorio del Q2, avanza le sue richieste

E il piano mette in moto la “rivoluzione” della viabilità

“L

adeguate, strade e parcheggi”. Da questa considerazione scaturiscono una serie di richieste, che il presidente della commissione territorio vorrebbe vedere incluse nel progetto che coinvolgerà le Ferrovie: “Innanzitutto chiediamo il riassetto viario dell’asse ponte del Pino – piazza Alberti, compresi i cavalcavia e il sottopasso pedonale di piazza Alberti. Quest’ultimo dovrebbe essere completamente rifatto per renderlo realmente accessibile, non solo ai pedoni, ma anche alle bici, ai diversamente abili, alle madri con i bimbi in carrozzina. Un altro snodo fondamentale è piazza delle Cure, che necessita la riorganizzazione della viabilità e

la costruzione di un sottopassaggio per le auto che la colleghi a viale Don Minzoni”. Dovrebbe essere incluso nello stesso “pacchetto-lavori” anche l’interramento del traffico di viale Paoli, per far nascere così l’ormai famoso parco alberato da 10 ettari tra l’Artemio Franchi e lo stadio di atletica. Una precisazione va fatta poi sui tempi di realizzazione di queste opere, secondo il consigliere di Quartiere. “Le infrastrutture, viabilità e giardini, devono essere fatte in contemporanea alla costruzione delle unità abitative e commerciali, non dopo di esse – conclude Turis - altrimenti si andrà /F.P. incontro al caos”.

Il Reporter di Campo di Marte, Cure, Coverciano raggiunge 41.973 famiglie nel quartiere 2 di Firenze.

Stampato da Rotopress International, Loreto (AN)

Editore e Concessionaria Pubblicitaria: Web&Press Edizioni s.r.l. Direzione ed amministrazione: via Kassel 17- 50126 Firenze tel. 848.80.88.68 Direttore Responsabile: Matteo Francini Service editoriale e grafico: Tabloid soc.coop., Firenze (FI) scrivimi@ilreporter.it

Anno II n. 55 del 1 dicembre 2008

Dati non raccolti presso l’interessato Si informa che, ai sensi dell’art. 24, comma 1, lett. C, del D.Lgs 196/2003 (codice in materia di protezione dei dati personali), il consenso per il trattamento dei dati personali, non è richiesto in quanto i dati sono provenienti da pubblici registri, elenchi, atti o documenti conoscibili da chiunque. Nel rispetto della normativa vigente in materia di protezione dei dati personali (art.13 del d.lg 196/2003). La informiamo che i suoi dati personali, non sensibili, sono raccolti e trattati da Web&Press s.r.l., al solo fine dell’invio presso la Sua residenza del periodico gratuito “il Reporter”. Il responsabile del trattamento è Web&Press s.r.l. Potrà in ogni caso richiedere l’eliminazione dei Suoi dati e in contemporanea la sospensione dell’invio della sua copia esercitando l’art. 7 scrivendo a Web&Press via Kassel 17 50126 Firenze.

a trasformazione che coinvolgerà la stazione e l’area attigua alla ferrovia si presenta come l’occasione per un riordino più generale della viabilità nella zona del Campo di Marte”, afferma il presidente della commissione territorio del Quartiere 2 Elio Turis. “Le controdeduzioni al piano strutturale prevedono un cambiamento di un certo impatto sul quartiere, andando ad aumentare di molto la superficie edificabile – continua Turis – si passa da 13mila a 50mila metri quadrati, in parte collocati lungo la ferrovia. Un’area in cui sorgeranno appartamenti, negozi, uffici, che avranno bisogno innanzitutto di infrastrutture

Periodico d’informazione locale

N°reg 5579 del 17/05/2007 tribunale di Firenze. Iscrizione al Roc 8551. Spedizione in a.p. - 45% legge 662/96 art. 2 comma 20/b. Contiene I.P. Prezzo di copertina euro 0,10€

Associato alla Unione Stampa Periodica Italiana


4

Dicembre 2008

CAMPO DI MARTE • CURE • COVERCIANO

FATTI E PERSONE

IL PROGETTO. Da settembre il punto di ristoro è gestito dai ragazzi down dell’associazione Trisomia 21

I “baristi speciali” del Mandela Forum L’iniziativa, che durerà un anno, permetterà ai giovani coinvolti di imparare un lavoro vero. E i clienti sembrano apprezzare

RICORDI. Un libro e una mostra di Giuliana Occupati

Campo di Marte si racconta

Alberto Ottanelli

U

n caffè, un panino, un gelato. Da settembre, chiunque si trovi al Mandela Forum per assistere a un concerto o a un evento sportivo e decida di riempire un momento di pausa con una sosta al bar, si troverà di fronte a dei “baristi speciali”. Si tratta dei ragazzi dell’associazione Trisomia 21, che dal 1979 riunisce le famiglie di Firenze e provincia che hanno un figlio o una figlia affetti dalla sindrome di down. Obiettivi dell’associazione: favorire le occasioni di scambio, di condivisione e di sostegno fra gli associati, ma anche opportunità per la formazione e l’inserimento lavorativo e sociale. E il progetto, Uno dei ragazzi dell’associazione Trisomia 21 a lavoro in collaborazione con il Mandela Forum, che prevede la gestione per un anno del punto di ristoro dell’ex un mondo del lavoro sempre più di progetti per l’indipendenza e la palasport, risponde perfettamente a inaccessibile. A tre mesi di distanza residenzialità. “All’inizio siamo queste esigenze. Non si tratta, infat- dall’inizio dell’esperimento, il bi- rimasti un po’ spaventati dalla porti, solo di servire cappuccini e birre, lancio è positivo: i clienti rimango- tata di questo progetto – racconta ma di entrare in relazione con altre no piacevolmente colpiti da questa Antonella Falugiani, presidente persone, uscire di casa e andare al novità e sopportano volentieri an- dell’associazione – gestire per un lavoro, fare che il minuto anno il bar del Mandela Forum, con piccoli pasin più che può l’enorme mole di pubblico coinvolNon si tratta solo si verso una capitare di do- to nelle varie manifestazioni, ci ha di servire caffè e birre, vita sempre ver aspettare, ‘costretti’ a misurarci con le nostre ma di entrare in relazione più autonoma. perché a tutti è forze. Abbiamo dovuto, insieme ai con le altre persone Grazie a quechiaro che “ce ragazzi, imparare a spillare la birra, sta iniziativa, la stiamo met- a usare una macchina per il caffè quattro dei ragazzi che, insieme ad tendo tutta”, come recita lo slogan professionale. Ma poi – continua alcuni genitori, si alternano dietro scelto per raccontare il progetto. abbiamo capito che l’occasione era al bancone, potranno seguire un Progetto che è solo l’ultima delle da non perdere: sia per l’opportunipercorso di formazione per diven- tante iniziative portate avanti negli tà lavorativa che può rappresentare tare baristi a tutti gli effetti. Impara- anni, in modo interamente volon- per i nostri ragazzi, sia per la posre, insomma, un lavoro vero. Molto tario, dall’associazione Trisomia sibilità di mandare un messaggio spesso, invece, chi ha problemi di 21, e che riguardano temi come culturale all’opinione pubblica”. E disabilità, una volta passati gli anni l’autonomia, le consulenze per la così, fra un bicchiere di spuma e della scuola, si trova di fronte alle scuola, gli inserimenti sociali e la- un caffè, si gettano le basi per una difficoltà causate dall’impatto con vorativi, il tempo libero e lo studio nuova società.

Q

uanti sono gli innamorati di Campo di Marte? Molti, considerando il successo della mostra fotografica intitolata proprio “Innamorati di Campo di Marte”. Tanti da spingere Giuliana Occupati, curatrice dell’esposizione insieme all’editrice Alessandra Borsetti Venier, a raccogliere il materiale fotografico in un libro, arricchito da testimonianze e approfondimenti. In pochi giorni, dal 26 settembre al 9 ottobre, oltre mille persone si sono incrociate nella saletta del Parterre Giuliana Occupati dove erano esposte le foto d’epoca, corredate da testi esplicativi. Residenti nel quartiere da una vita, guerra nel quartiere, ma anche alle commossi nel riconoscere i luoghi attività produttive e artigianali fiodella loro infanzia, o giovani stu- rite in zona, alle vetrine storiche denti sorpresi nello scoprire che che ancora si affacciano sulle vie Campo di Marte ospitò il primo di Campo di Marte, ai circoli povolo aereo in città, nonché lo show polari. “Per questo motivo vorrei di Buffalo Bill. Cartoline d’epoca che la mostra diventasse itinerante e fotografie private riemerse dagli e che fosse ospitata nelle scuole archivi, ma soprattutto dai cassetti del quartiere – continua Occupati degli anziani della zona. “La mag- – l’esposizione potrebbe poi arricgior parte delle foto sono state re- chirsi del contributo degli studencuperate al Centro anziani di viale ti: penso a pannelli che mettano a Ugo Bassi – racconta Giuliana Oc- confronto le immagini antiche con foto scattate dai cupati – le ricerche ragazzi di oggi”. mi hanno portata a Le foto d’epoca frequentare spesso sulla storia del Q2 Per adesso, i pannelli fotografici il Centro, durante saranno raccolte non hanno ancora la stesura dei miei in un volume trovato dimora, ma due libri precedenti si prevede che sa(‘Via Michele Amari’ e ‘Campo di Marte da sempre’, ranno collocati in uno spazio del Morgana Editrice). L’idea della quartiere, il più fruibile possibile mostra è nata proprio a partire dal- dai giovani, come lo stabilimento la quantità di fotografie emersa in ex Fila. Nel frattempo, si lavora quelle occasioni”. Il proposito è di sulla pubblicazione del libro, la cui dare vita a una sorta di “staffetta uscita è prevista nel 2009, in una dei ricordi” che permetta ai più data significativa per la storia locagiovani di accedere a un prezioso le, come il 22 marzo, giorno della patrimonio di esperienze. Lega- memoria per i cinque ragazzi fuci/F.P. to al drammatico passaggio della lati allo stadio nel ‘44.

898359

Risparmia fino al 40% sul riscaldamento INCREDIBILE PROMOZIONE grazie alle caldaie miste (legna e pellet) con

SU TERMO-FUNGO a GAS

IN COMODO D’USO CON FORNITURE BOMBOLE OBBLIGATORIE I N O LT R E . . . - VENDITA CON SERVIZIO A DOMICILIO DI BOMBOLE GPL - TERMOCAMINI - FUMISTERIA - TERMOCUCINE A LEGNA CON PIANI COTTURA A GAS - ACCESSORI IN GENERE PER CAMINETTI E CAMPEGGIO

allacciamento bollitori e pannelli solari. finanziabili e detraibili al 55%

CALDAIA Legna - Pellet con bollitore alimentabile anche da pannello solare termico per un risparmio totale Vedi tutte le altre offerte e prodotti su www.ilreporter.it

Vieni a scoprire tutti gli altri prodotti ed offerte nel nostro show-room in

Viuzzo di porto 11 loc. Olmo (Scandicci) tel.055 721540 cell.340 1534053 APERTI tutti i giorni CHIUSO il sabato pomeriggio


CAMPO DI MARTE • CURE • COVERCIANO

FATTI E PERSONE

5

Dicembre 2008

VIABILITA’. La strada chiusa al traffico per lo shopping le domeniche di dicembre

Via Gioberti pedonale? Sì, ma solo a Natale Da anni si parla della sua riqualificazione, ma dopo lunghe discussioni il progetto è ora in fase di ripensamento. E potrebbe coinvolgere anche piazza Alberti Francesca Puliti

P

edonalizzazione sì, ma solo per il periodo natalizio. Via Gioberti chiude al traffico e apre alle compere natalizie tutte le domeniche di dicembre, ma non si tratta di prove generali per un futuro da isola pedonale. Se ne parla da anni ormai, della riqualificazione della strada delle cento botteghe. Un anno fa fu approvato il cosiddetto progetto definitivo - che poi definitivo non si è dimostrato - dopo lunghe discussioni sull’opportunità o meno di rendere la strada regno esclusivo dei pedoni o lasciare libero transito alle auto eliminando però i parcheggi lungo la strada. Alla fine le parti in causa - Comune, Quartiere e rappresentanti delle attività commerciali - erano giunte a un compromesso: marciapiedi più ampi per i pedoni, ma con il mantenimento della viabilità e di un certo numero di posti auto. Un anno dopo si ricomincia a parlare di pedonalizzazione del-

la strada. Nel frattempo, i 780mila euro che avrebbero dovuto finanziare la riqualificazione sono stati dirottati sulla riorganizzazione di piazza delle Cure, e il progetto di via Gioberti è in fase di ridefinizione. “Nell’ottica di un ripensamento del progetto, come Quartiere vorremmo che fosse coinvolta anche piazza Alberti – suggerisce il presidente del Q2 Gianluca Paolucci – via Gioberti e la vicina piazza dovrebbero essere concepite come un continuum. La piazza potrebbe essere integrata con il centro commerciale naturale delle botteghe”. Per adesso il progetto è fermo al vaglio della direzione mobilità, e ancora non si vedono né ampi marciapiedi né materiali innovativi. Il Comitato delle 100 botteghe attende la prima mossa da parte del Comune. “Non siamo contrari alla riqualificazione della strada – afferma il presidente del comitato, Massimo Galanti – però ci siamo schierati

Un tratto di via Gioberti

con forza contro la pedonalizzazione, e ci opporremo ancora se questa ipotesi tornerà alla ribalta”. “Questo non è il centro storico, dove la gente viene a fare la giratina – continua Galanti – questa strada ha bisogno del transito, ne hanno bisogno i negozi e ne hanno bisogno

i residenti. Così come è necessario mantenere alcuni posteggi. Altri interventi sono necessari e fattibili. Siamo, e siamo sempre stati, disponibili al dialogo in questo senso”. Questo Natale, intanto, vedrà ancora via Gioberti “alla vecchia maniera”.

COMMERCIO. Botteghe, attività e liberi professionisti hanno dato vita a un’associazione

Via Centostelle, i negozianti uniscono le forze H

anno deciso di riunirsi tutti insieme in un’associazione, per essere “più forti”. Sono “Le Centostelle di San Gervasio”, ovvero gli esercizi commerciali e i liberi professionisti della zona dell’omonima via che unisce piazza Antonelli a viale De Amicis. L’istituzione di una vera e propria associazione, con tanto di statuto, presidente e consiglieri, nasce dall’idea di alcuni proprietari di negozi, in risposta al clima di abbandono a cui via Centostelle e le strade vicine si sentono condannate. “Nasce dalla necessità di una riqualificazione della via e, soprattutto, per creare occasioni di aggregazione e un nuovo senso di appartenenza - dice il presidente Giacomo Massai - e poi un gruppo già riconosciuto dalle istituzioni può più facilmente farsi portavoce delle necessità di tutti”. L’associazione “Le Centostelle di San Gervasio” nasce

quindi dalla volontà di rianimare la zona e non solo dal punto logo dell’associazione (bandito questo dicembre tra le scuole di vista commerciale, ma anche - e soprattutto – da quello elementari e medie), e un altro ancora da definire, che vedrà della vivibilità. L’obiettivo è creare un soggetto unico in cui alcune isole ricreative lungo la via, con stand e attività di vai negozianti e i cittadini della zona si sentano rappresentati, e rio genere. Nell’immediato, già per questo Natale l’iniziativa inaugurale delle “Centostelle di San che raccolga tutte le loro richieste per Gervasio” sarà l’illuminazione di tutta trovarne le risposte. Oggi sono più di Il presidente Massai: la strada, con un motivo comune scel90 coloro che hanno fatto domanda di L’obiettivo è creare to dagli associati. Ma anche i cittadini adesione - sui 104 invitati a partecipare occasioni di aggregazione sono chiamati a dare il loro contributo. all’associazione tra negozianti e liberi e senso d’appartenenza professionisti - e non è esclusa la possiChiunque voglia aderire all’associaziobilità, in futuro, di estendere le iscrizione, proporre idee o richieste è infatti inni anche ai singoli cittadini. Tra i progetti dell’associazione vitato a farlo - a voce o per iscritto – a qualsiasi negozio che per il 2009, almeno due eventi collettivi: uno a primavera, in esponga in vetrina il cartello colorato “E’ nata l’associazione occasione della premiazione del concorso per la scelta del le Centostelle di San Gervasio”. /A.D.

L’unico negozio in Firenze specializzato in bici elettriche

• Motori da 250 wat con spazzole • Autonomia 50Km

IL RISPARMIO È SOPRA LA TUA TESTA! IMPIANTI FOTOVOLTAICI!

• Motori da 250 wat senza spazzole • Autonomia 70Km

€890 - €200 incentivi comunali = €690 - €90 Sconto per i lettori de

€690 - €70 di Sconto = €620 €186 di contributi comunali = €434

€600 + mantello para pioggia catarifrangente

NO CASCO NO BOLLO NO ASSICURAZIONE

€434 + mantello para

pioggia catarifrangente

offerta valida fino al 17 gennaio 2009 - 30% da listino grazie agli incentivi statali se rottami un ciclomotore Euro Ø Solo fino al 31/12/2008

Per saperne di più sulle nostre offerte chiama 055 3200834 Assistenza • Ricambi • Accessori • Noleggio • Veicoli sostitutivi VIA B. MARCELLO 21-23R

973870

980028

ESEMPIO OPERAZIONE IN 20 ANNI.

INVESTIMENTO Euro 16.500 (finanziabile) Ricavo annuale Euro 2.010 (somma della bolletta più incentivo statale) Usa il ricavo per pagare la bolletta!!

E negli ultimi 8 anni guadagno Euro 16.080!! CHIAMACI e il tuo FUTURO SARÀ AL RISPARMIO!!

OGGI ANCORA PIU’ CONVENIENTE GRAZIE ANCHE ALL’INCENTIVO REGIONALE DEL A FONDO PERDUTO

20%

Impianti fotovoltaici sistemi impiantistica generale Impianti ricezione tv/sat Impruneta

055 2313466


6

Dicembre 2008

IN LUDOTECA “LETTURE” PER I BAMBINI Va in scena alla ludoteca del quartiere 2 “La Tana dell’Orso”, in viale De Amicis 21, la seconda parte di “Libri, libretti, libriccini”, un percorso di cinque incontri fatto di parole, giochi, storie e libri per il piacere di raccontare e di ascoltare rivolto ai piccoli frequentatori della struttura e ai loro genitori. Il programma prevede, venerdì 12 dicembre alle 17, “Mani ad Arte”, incontro di animazione con libri a cura di Servizi scuola 2000, mentre sabato 13, alle 10.30, chiusura con “Lupi per tutti i gusti”, lettura animata a cura di Allibratori. Ingresso libero. Per informazioni rivolgersi al numero 055/2767452. LISCIO E NON SOLO BALLO CON MUSICA LIVE Arrivano i pomeriggi e le serate di ballo con musica dal vivo organizzate dal Quartiere 2 alla sala parrocchiale di San Antonino a Bellariva, in piazza Rosadi. Venerdì 12 dicembre, a partire dalle 15.30, e venerdì 19, con inizio alle 21, ci sarà l’occasione per gli amanti di tutte le età del liscio e delle danze moderne di esibirsi e di divertirsi in compagnia. Ingresso libero. Lunedì 22, alle 15.30, al centro anziani Villa Bracci, in via Stradone di Rovezzano 33, è in programma il gran finale della gara di ballo fra i centri anziani del Quartiere 2. Informazioni al numero 055/2767813. SPETTACOLI “PRIMETEATRO”, RASSEGNA PER RAGAZZI Si conclude la seconda edizione di “”Primeteatro”, la rassegna di teatro per ragazzi da tre a dieci anni organizzata dal Quartiere 2 e dall’Arci fiorentina e presentata da compagnie professioniste di

CAMPO DI MARTE • CURE • COVERCIANO

Campo di Marte. L’appuntamento finale è in programma sabato 13 dicembre, alle 17, al circolo ricreativo “Faliero Pucci” di Ponte a Mensola, in via D’Annunzio 182, con “Pollicino perduto”, spettacolo di narrazione presentato dal teatro degli Incerti. Ingresso 5 euro soci Arci. Info e prenotazioni al numero 055/5396247. MERCATI BIOQUARTIERE, ULTIMO ATTO Ultimo appuntamento, domenica 14 dicembre, con “Bioquartiere”, l’iniziativa promossa dal Quartiere 2 insieme all’associazione Toscana Etica. Un piccolo mercato biologico di prodotti tipici delle tradizioni locali sarà ospitato, con orario 8.30-19, all’interno del piazzale di Villa Arrivabene, in piazza Alberti 1/a, sede del Consiglio di quartiere Campo di Marte. Un’occasione non solo per commercializzare, attraverso un rapporto diretto fra produttore e consumatore, articoli e generi alimentari coltivati in modo biologico lontani dal circuito tradizionale, ma anche per informarsi su come fare la spesa e scegliere i prodotti e, in questa circostanza, anche sul risparmio energetico. Informazioni allo 055/2767841. L’APPUNTAMENTO CONCERTO DI NATALE Domenica 14 dicembre,alle 21, alla chiesa di S. Antonino a Bellariva, in piazza Rosadi 4, sono in programma Concerto di Natale per arpa e flauto e Messa dell’Incoronazione di W. A. Mozart, eseguiti dal coro e orchestra Desiderio da Settignano, diretti da Johanna Knauf. Ingresso libero. Il “Coro e Orchestra” è un’associazione senza fini di lucro composta da coristi e musicisti per la maggior parte non professionisti, impegnati nella diffusione del va-

lore e del riconoscimento dei diritti umani e della pace attraverso un repertorio musicale che spazia dalla musica vocale rinascimentale profana, all’opera seicentesca, dall’oratorio barocco alla musica sacra del XVIII e del XIX secolo, fino al melodramma del XIX secolo e alla musica contemporanea italiana tedesca e francese del primo cinquantennio del Novecento. Informazioni: 055/2767828. AL CENTRO ANZIANI LETTURE DI GRANDI AUTORI Mercoledì 17 dicembre, alle 16, al centro anziani Campo Marte di viale Ugo Bassi 29, per il ciclo “Letture in compagnia”, a cura di Pietro Bartolini, verranno letti brani di “Codice di Perelà”, romanzo futurista di Aldo Palazzeschi. Scritto tra il 1908 e il 1910 e pubblicato in prima edizione nel 1911 dalle Edizioni futuriste di “Poesia”, il libro è stato ripubblicato più volte con alcune variazioni. Aldo Palazzeschi (Firenze 1885 - Roma 1974) è stato uno dei maggiori poeti italiani del ‘900, padre della neoavanguardia. Il suo vero nome era Aldo Giurlani. Ingresso libero. Informazioni ai numeri 055.2767821/7824. MUSICA PICCOLO CORO MELOGRANO Sabato 20 dicembre alle 17, al teatro “Le Laudi” di via Leonardo Da Vinci 2r, è in programma il concerto del Piccolo Coro Melograno. Dirige l’insegnante, nonché ideatrice e fondatore del coro, Laura Bartoli. Il coro, formato da 61 bambini di età compresa tra i 4 e i 14 anni, è nato nell’ ottobre del 2001 ed esegue un repertorio costituito da musica leggera per l’infanzia, come canzoni dello Zecchino d’Oro, canzoni popolari della tradizione toscana e fiorentina, ma anche europea, canzoni

natalizie e altri celebri motivi del mondo dei piccoli, come le musiche dei cartoni animati e dei film della Disney. Ingresso libero. Per informazioni rivolgersi al numero 055/2767828. VERNACOLO FIORENTINO “LA ZONA TRANQUILLA” Venerdì 9 gennaio, alle 16, al Teatro “Le Laudi” di via Leonardo Da Vinci 2, verrà presentata la commedia in vernacolo fiorentino “La zona tranquilla”, tre atti di Emilio Caglieri da una novella di Edoardo Spadaro, con Nomastè Teatro. Ambientata nell’agosto del 1944, alla vigila della liberazione, narra le vicende di due coniugi che, per sfuggire alle artiglierie nemiche durante un bombardamento, si mettono alla ricerca di un riparo, finendo in una “casa chiusa”, quella abitualmente frequentata dal marito. Da qui il suo tentativo di far credere alla moglie che si tratti di un’onesta sartoria. Ingresso libero con invito da ritirare a Villa Arrivabene, in piazza Alberti 1/a, a partire dal 15 dicembre, con orario dalle 9 alle 13. Per informazioni: 055.2767821/7824. LA RASSEGNA POMERIGGIO AL CINEMA Venerdì 16 gennaio alle 16, al centro anziani Bellariva, Oberdan, San Salvi di via Luna 16, per la rassegna “Pomeriggio al cinema - Dieci appuntamenti con il grande cinema all’ora del tè”, verrà proiettato il film di Gabriele Muccino “La ricerca della felicità” (Usa 2006) con Will Smith. Venerdì 30 è invece in programma “La ragazza del lago” (Italia 2007) di Andrea Molaioli con Toni Servillo. Il cartellone è curato dall’associazione Fuoriscena. Ingresso libero. Informazioni ai numeri 055.2767821/7824.

SI DEVE ANDARE DAL DENTISTA ANCHE E SOPRATUTTO DURANTE LA GRAVIDANZA E’ d’ importanza primaria che le donne in stato di gravidanza si affidino alle cure del dentista mediante igiene professionale e controllo delle carie onde evitare gengiviti ascessi ed altre patologie che obbligherebbero il dentista a somministrare antibiotici e antiinfiammatori, farmaci molto dannosi per il nascituro. Durante questo periodo le gengive e anche i denti sono più aggredibili dai batteri, si deve quindi avere molta cure dell’igiene spazzolando sempre i denti dopo i pasti e controllare se c’è sanguinamento delle gengive, se si presentano edematose, e arrossate, controllare se c’è una alitosi e controllare lo stato dei denti per evitare le carie. E’ importante che la futura mamma si affidi alle cure di un odontoiatra almeno 3 volte in questo periodo, in quanto nell’organismo si hanno delle modifiche fisiologiche come l’aumento di progesterone che facilita l’aumento dei batteri della bocca e indebolisce le difesa del sistema immunitario che possono provocare danni a denti e gengive. Consiglio di continuare i controlli costantemente anche durante l’allattamento, in quanto anche in questo periodo le gengive ed i denti possono ammalarsi ed andare incontro a parodontopatie e carie.

SEGUIRE QUESTI SEMPLICI CONSIGLI SIGNIFICA VIVERE UN PERIODO STRAORDINARIO PER LA DONNA CON UNA BOCCA SANA E SENZA PROBLEMI.

Oralift

®

IL RIVOLUZIONARIO SISTEMA DI RINGIOVANIMENTO DEL VISO Oralift nel campo della Medicina Estetica è sempre più riconosciuto come un effettivo trattamento anti-età di tipo non chirurgico. Oralift ha dato incredibili risultati in numerosi casi di pazienti a cui è stato ridonato un aspetto giovane del volto. ®

®

®

COMA AGISCE Oralift : quando viene messo l’apparecchio nella bocca, i muscoli adattandosi a questa nuova posizione diventano man mano più tonici e sviluppati e stimolano i processi naturali di rigenerazione dei tessuti, aumento di collagene e sostanze nutritizie essenziali. Si ottiene così un ringiovanimento che varia da 7 a 20 anni. • SI PUÒ INIZIARE A OGNI ETÀ DAI 20 AGLI 80 ANNI • SI PORTA PER 2-3 ORE AL DÌ, DIETRO PRESCRIZIONE MEDICA

RISULTATI EVIDENTI: • • • • • • •

riduzione delle rughe riduzione borse sotto gli occhi zigomi prominenti rassodamento dei muscoli facciali rassodamento del collo cute più luminosa chiusura dei pori

Metodo sviluppato dal Dr. Nick Mohindra di Londra. 970879

PER UN APPUNTAMENTO GRATUITO E ULTERIORI INFORMAZIONI:

055 7321144 e-mail: daniela.soave1@tele2.it, daniela.soave1@gmail.com

Studio Odontoiatrico Dr.ssa Daniela Soave - Via de’ Tommasi, 4 Firenze


INFORMAZIONEACURA DELCONSIGLIODIQUARTIERE 2 COMUNE DI FIRENZE

Villa Arrivabene, piazza Alberti 1/a Tel.0552767831 - fax 0552767838 e-mail q2@comune.fi.it I TAGLI DELLA FINANZIARIA INCIDONO PESANTEMENTE ANCHE SULLE CASSE DEL QUARTIERE 2

“Costretti ai salti mortali per garantire i servizi” I governi vanno e vengono, ma da qualche anno le Finanziarie riservano brutte sorprese ai Comuni e, a cascata, anche ai Quartieri. Nel bilancio 2009 di Campo di Marte mancano 134.000 euro. “Nonostante le difficoltà ci sforzeremo, come sempre, di mantenere a livelli dignitosi i nostri servizi ai cittadini”, dice il presidente Gianluca Paolucci

C

i risiamo. Anche la Finanziaria 2009, come tutte le altre analoghe leggi degli ultimi anni, di qualsiasi colore fossero i governi, si è abbattuta come una scure sui bilanci degli enti locali e dei Comuni in particolare. Nonostante gli incontri con il governo e il pressing a cui quest’ultimo è stato sottoposto dall’Anci (Associazione nazionale comuni d’Italia) negli ultimi mesi, la situazione non si è sbloccata, al punto che il presidente dell’Anci e sindaco di Firenze Leonardo Domenici, non ha esitato a definirla “drammatica” e ha invitato i comuni a non approvare entro il 31 dicembre i bilanci 2009. La materia del contendere è nota. Mancano dalle casse comunali il rimborso del mancato gettito Ici dopo l’abolizione totale di questa imposta, ben 275 milioni del Fondo per le Politiche Sociali, tagliato per oltre un terzo, 100 milioni del Fondo Unico per lo Spettacolo e la stessa cifra sul Fondo dell’Inclusione Sociale. Se poi si aggiunge il ridimensionamento che da quattro anni subisce sistematicamente la spesa per investimenti dei Comuni, passata dall’1,2 (18 miliardi) allo 0,9 (13,5 miliardi) del Pil, il quadro che emerge è tale da giustificare l’allarmismo e la preoccupazione dei sindaci. Dal canto loro gli amministratori locali rilanciano con proposte che ritengono capaci di ridare ossigeno alle loro finanza, come l’utilizzo dei circa 20 miliardi di residui attivi destinati agli investimenti che i comuni, per l’assurda normativa in vigore, non possono spendere. In questo quadro le sofferenze dei bilanci si ripercuotono a cascata su tutti vari livelli di governo locale, come i Quartieri, costretti ad acrobazie contabili, ad uno stressante lavoro di forbici per riformulare previsioni di spesa che per lo meno salvaguardino, come a livello centrale, del resto, gli interventi, come quelli sul sociale, non comprimibili sotto una certa soglia, pena la dissoluzione di indispensabili servizi alla persona.

E’ il primo assaggio del tanto invocato vigile di quartiere. Infatti il primo dicembre ha preso il via lo “Sportello al cittadino” un nuovo servizio della polizia municipale di Campo di Marte, per ora attivato in via sperimentale. Tutti i giorni, mattina e pomeriggio, esclusi i festivi, due agenti saranno presenti in alcuni punti del quartiere per raccogliere lamentele, segnalazioni e presidiare la zona. Questi gli orari e la mappa. Lunedì: 9,30-10 e 12-12,30 piazza delle Cure e viale dei Mille; 16-16,30 via Salvi Cristiani davanti alla Coop; 18,45-19,15 viale Duse e via D’Annunzio; martedì: 9,30-10 via S. Cristiani; 1212,30 viale Duse e via D’Annunzio; 16-16,30 via Gioberti e piazza Alberti; 18,45-19,15 largo Monziani e via del Gignoro; mercoledì: 9,30-10 e 12-12,30 piazza delle Cure e viale dei Mille; 16-16,30 via Gioberti e piazza Alberti; 18,45-19,15 largo Monziani e via del Gignoro; giovedì: 9,30-10 via S.Cristiani; 12-12,30 viale Duse e via D’Annunzio; 16-16,30 e 18,45-19,15 piazza delle Cure e viale dei Mille; venerdì: 9,30-10 e 12-12,30 piazza delle Cure e viale dei Mille; 16-16,30 viale Duse e via D’Annunzio; 18,45-19,15 viale Duse e via D’Annunzio; sabato: 9,30-10 via S. Cristiani; 12,12,30 viale Duse e via D’Annunzio; 16-16,30 via Gioberti e piazza Alberti; 18,45-19,15 largo Monziani e via del Gignoro.

UN CORSO PER SAPERE TUTTO SULL’OLIO

VILLA ARRIVABENE, SEDE DEL CONSIGLIO DI QUARTIERE 2

Anche quest’anno, in assenza di cambi di rotta romani, il bilancio del Quartiere 2 dovrà subire una limatura intorno al 5% che, tradotta in termini di mancata spesa, significa dover rinunciare a qualcosa come 134.550 euro (800.000 euro il totale di tagli complessivi sui cinque quartieri cittadini). “Limare gli sprechi è sicuramente giusto, non solo concettualmente, ma è anche indubbio che, con un taglio del 10% subito nell’ultimo anno, la situazione diventa pesante”, commenta Gianluca Paolucci, presidente del Quartiere Campo di Marte. “Non si tratta solo di ridurre quelle attività che a una prima analisi superficiale potrebbero apparire

superflue come, ad esempio, la cultura, ma di fare i salti mortali per la manutenzione delle aree verdi, per avere gli edifici scolastici in efficienza, per assicurare livelli di assistenza dignitosi”, aggiunge il presidente, che poi tiene a sottolineare il ruolo del Quartiere. “Nonostante si viva da qualche tempo in periodi di vacche magre, ci siamo sforzati non solo di conservare ma anche di riqualificare importanti giardini e varie strutture del nostro territorio. Però, se la prossima estate ci sarà un taglio dell’erba in meno e i giardini appariranno e saranno meno curati, chiedo sin d’ora ai cittadini di avere consapevolezza del problema e comprensione”.

SI TRATTA DI UN MANUFATTO DELL’OTTOCENTO INDISPENSABILE PER L’ALIMENTAZIONE

Villa Bracci, riaperto il pozzo degli orti sociali I

UN NUOVO SERVIZIO, LO SPORTELLO AL CITTADINO

l sei novembre scorso è tornato in funzione dopo l’ultimazione dei lavori di restauro, durati circa quattro mesi, uno dei pozzi d’acqua che alimentano gli orti sociali del centro anziani Villa Bracci in via dello Stradone di Rovezzano 33. L’opera è stata interamente progettata dall’Unità tecnica del Quartiere 2, eseguita dall’Impresa SIRE di Firenze ed è costata circa 100.000 euro. Si è trattato di un intervento complesso su un manufatto che risale alla metà dell’800 e che presenta una profondità di quasi 14 metri per un diametro di 4,5. Basti pensare che per lavorare in sicurezza si è resa necessaria la costruzione al suo interno di un ascensore. Il pozzo, di capienza elevata, si riempie con l’acqua proveniente dalle falde delle colline e non si secca mai. La sua principale caratteristica è quella di essere fondamentale per la vita degli orti del centro anziani, non solo per la sua capacità ma anche perché garantisce il pompaggio dell’acqua, per mantenerla sempre al giusto livello, anche all’interno delle altre due cisterne, di modeste dimensioni, che concorrono all’alimentazione dei terreni. Alla cerimonia di riapertura del pozzo, a Villa Bracci, erano presenti il presidente del Quartiere 2 Gianluca Paolucci e il presidente del centro anziani Franco Baglioni, accompagnati dai progettisti e da tanti frequentatori della struttura . Gli orti sociali del centro sono in tutto 260. La coltivazione è affidata a pensionati residenti nel territorio di Campo di Marte attraverso una procedura che prevede una domanda di assegnazione da parte degli interessati seguita da una concessione triennale che privilegia i più anziani in graduatoria. Per saperne di più, telefonare al 055 2767813.

L’olivo e l’olio sono da sempre in prima fila nella cultura e nell’alimentazione dei popoli del Mediterraneo. Nonostante il suo grande consumo l’olio, uno dei protagonisti assoluti della nostra cucina, è ancora poco conosciuto nelle sue molte varietà e nei suoi valori nutrizionali e salutari. A riempire questo vuoto ci prova ora un corso di tre lezioni promosso dal Quartiere in collaborazione con l’associazione Staseranonesco che prenderà il via nel gennaio 2009 ma a cui è già possibile iscriversi. In questi appuntamenti saranno analizzati vari aspetti e dell’olivo e della produzione dell’olio extravergine fra cui la storia, le stagioni della pianta, le malattie, la raccolta, il lavaggio, l’estrazione, la conservazione, l’olio in cucina e per la salute, la legislazione, le denominazioni. Durante ciascun incontro saranno degustati quattro oli. Le lezioni, dalle 21 alle 22,30 si terranno il 12, 19 e 26 gennaio. Il costo di partecipazione è di 60 euro. Per iscriversi è necessario rivolgersi all’ufficio cultura, piazza Alberti 1a, dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13, martedì e giovedì anche 15-17. Info, 055 2767828.

E’ NATALE, ALLEGRIA NELLE CASE DI RIPOSO Arriva il consueto tour natalizio per portare allegria e divertimento nelle case di riposo del Quartiere 2. Questo il calendario degli spettacoli: lunedì 1 dicembre, ore 15, 30, Istituto Spirito Santo, via Bolognese 111, teatro con la Compagnia del centro anziani via Luna “I ragazzi dalle tempie grigie”; martedì 2, ore 16,30, Casa Paolo VI, via Cimabue 35, intrattenimento musicale con Harmonia; martedì 9, ore 15,30, Istituto Santa Teresa, via S. Domenico 46, intrattenimento con Harmonia; giovedì 11, ore 14,30, Centro Socio Educativo, via Salvi Cristiani 7, intrattenimento con Harmonia; sabato 13, Istituto Ancelle Sacro Cuore, via Scipione Ammirato 122, coro del centro anziani Bellariva; lunedì 15, ore 15,30, Istituto Don Orione, via Capo di Mondo 34, intrattenimento con Harmonia; martedì 16, ore 16,30, Casa S. Luisa da Marillac, via Varlungo 63, intrattenimento con Harmonia; giovedì 18, ore 11,30, Centro anziani Villa Bracci, via Stradone di Rovezzano 33, intrattenimento con Harmonia; ore 15, Casa Albergo, via Mameli 1a, intrattenimento con Harmonia; ore 15,30, Villa Placci, via di Feliceto 14, Settignano, teatro con “Le tempie grigie”; venerdì 19, ore 14,30 R.S.A. Arcolaio, via dell’Arcolaio 11a, intrattenimento con Harmonia; martedì 23, ore 14,30, Centro Diurno Airone, via di S. Salvi 12, intrattenimento con Harmonia; sabato 3 gennaio, ore 15,45, Istituto Il Gignoro, via del Gignoro 40, coro del centro anziani; giovedì 8, ore 15,30, Istituto Orvieto, via del Poggiolino 16, teatro con “Le tempie grigie”; venerdì 9, ore 16, Istituto Madonna delle Grazie, piazza D. da Settignano 6, coro del centro anziani. Ingresso libero. Info, 055 2767821/7824.


8

L’INCHIESTA

Dicembre 2008

CARRELLO/1. Spopola l’abitudine di ordinare la merce al telefono o su internet: si va dal cibo ai dvd

Ora la spesa si fa seduti in poltrona Sono ormai tantissimi i servizi offerti a domicilio da piccole e grandi aziende: pagando una piccola sovrattassa si possono ricevere direttamente sul proprio divano sacchetti stracolmi, frutta e verdura fresca e persino cenette cucinate dal ristorante preferito Francesca Puliti

A

ltro che pizza e prodotti surgelati, oggi possiamo ricevere direttamente a casa qualsiasi cosa. Basta una telefonata, o ancora meglio un click. Se il tempo scarseggia e il frigo è vuoto, la spesa si ordina on-line, se il lavoro ci tiene incollati davanti al computer, il pranzo arriva dritto dritto sulla scrivania. E attingendo direttamente dal menu del nostro ristorante preferito anche il gusto ci guadagna. È sempre più ampia l’offerta dei servizi a domicilio nella nostra città. Non siamo ancora ai livelli di Milano, dove perfino il dietologo ti segue ovunque, facendoti recapitare un pasto sano ed equilibrato sul posto di lavoro, ma ci andiamo vicino. Parrucchiere, manicure e massaggi ce li possiamo godere a casa nostra, gli annunci sui giornali si sprecano e anche le Spa si ingegnano per accontentare chi non ha voglia di affrontare la chiacchierona della poltrona accanto. L’Esselunga invece ce la mette tutta per non farci rimpiangere il garzone della drogheria di una volta. Il car-

rello si riempie online e i sacchetti non resta che farsi arrivare i proarrivano a casa nella fascia oraria e dotti direttamente dall’ingrosso. nel giorno prescelti. Basta accedere Il servizio questa volta è gratuito, al sito del supermercato, iscriversi ma rivolto esclusivamente ai clieninserendo i propri dati e cliccare ti abituali: la Maxfruit, azienda di sui prodotti che desideriamo rice- distribuzione che vende al Mercato vere. Liberi dal viaggio al super e Ortifrutticolo di Novoli, effettua dalla fatica di portare le borse, non le consegne in tutta Firenze, comci resta altro compito che quello di preso il centro storico, grazie ad saldare il conto - in rete con carta di un mezzo elettrico che non teme le credito oppure alla consegna – con porte telematiche. Il premio “miniun surplus di 7,90 euro sul prezzo mo sforzo, massimo risultato” però dello scontrino (un euro meno se la se lo aggiudica Room Service, che spesa supera significa letquota 110 teralmente Il servizio Room Service euro). De“servizio consegna di tutto: dicato a chi in camera”: pranzo, farmaci, sigarette preferisce basta una e persino cibo per animali risparmiare telefonata sul tempo e oppure una sulla fila alla cassa anziché sul co- mail e il pranzo (o la cena) è servisto vero e proprio. La consegna è to, dal ristorante al tavolo di casa. invece gratis per i disabili e scon- I locali convenzionati sono diversi, tata a 3,45 euro per gli anziani over ed è davvero il caso di dire che ce 70. Per chi invece vuole mettere n’è per tutti i gusti. “Il nostro è un in tavola ogni giorno frutta e or- servizio esclusivo a Firenze – spietaggi freschi, ma non ha tempo di ga Francesca, socia quasi-fondatriandare al mercato a scegliere per- ce del gruppo – La maggior parte sonalmente le arance e i carciofi, dei ristoranti che fanno consegne a

domicilio sono cinesi o giapponesi. Noi invece offriamo una scelta più ampia. Si va dal ristorante messicano alla cucina toscana, passando per il take-away turco”. Dal momento che possiamo goderci la cenetta in pantofole e pigiama, cosa c’è di meglio che accompagnarla con un bel film? Ci pensano sempre i fattorini di Room Service ad andare al videonoleggio per noi. Il servizio mette a disposizione anche altre comodità, come la consegna a domicilio di sigarette o prodotti farmaceutici, e addirittura Fido e Fuffi possono farsi arrivare a casa scatolette e croccantini. Finora però è stata la distribuzione di Dvd a domicilio a registrare il maggior successo. Il costo oscilla tra 5 e 10 euro a seconda della zona della città in cui vengono recapitati i pasti o gli altri prodotti. E i clienti crescono, non solo tra i giovani “internet-addicted”: ad approfittarne di più sono le famiglie, genitori sommersi dagli impegni che scelgono la comodità di un “pacchetto tutto compreso”, cena + film + dessert.

PRENDINOTA La consegna è gratuita per over 75 ed esenti

Medicine-express per gli ammalati S ono sempre di più gli anziani soli che si trovano in difficoltà di fronte alle esigenze di tutti i giorni come portare a casa pesanti buste della spesa o le casse d’acqua. Ma non solo, cresce anche il numero di famiglie sempre più indaffarate, di genitori o giovani adulti che hanno mille impegni e poco tempo. Capita poi, specialmente in un periodo come questo in cui l’influenza comincia a colpire, che tutta la famiglia sia a casa con il termometro sottobraccio e la borsa dell’acqua calda sui piedi. E allora chi ci pensa alla spesa? O anche solo ad andare in farmacia a comprare le medicine?I servizi a disposizione sono diversi. Uno dei più preziosi, pensato non solo per gli anziani, ma per tutti i cittadini che si trovano in difficoltà, è il servizio di consegna farmaci a domicilio, attivo 24 ore su 24 in tutta la città. Basta telefonare al numero verde 800 770 011 ed essere in possesso della ricetta del medico. Il meccanismo è semplice: un volontario passa a ritirare la ricetta e torna con il medicinale richiesto, in soccorso agli ammalati che non possono uscire di casa. Il servizio è gratuito per tutte le persone con più di 75 anni e per coloro che

hanno diritto all’esenzione dal ticket. Per tutti gli altri il costo varia tra i 2,58 euro per le consegne effettuate dal lunedì al sabato (orario 8-20), e i 7,75 euro della domenica, dei festivi e della fascia notturna. A gestire il servizio sono le associazioni di volontariato Humanitas Firenze, Humanitas Firenze Nord e Fratellanza Popolare di Peretola e sono previsti sconti per i soci. Inoltre vi sono alcune associazioni che effettuano il servizio secondo la propria disponibilità, come ad esempio l’Auser Filo d’Argento o il Centro Secolare Fran/F.P. cescano di Assistenza.


L’INCHIESTA

9

Dicembre 2008

CARRELLO/2. I negozianti rispolverano il “libro nero” del dopoguerra dove annotano i debiti dei clienti

E in bottega torna il “segna che pagherò” In tempo di crisi si torna a far ricorso agli acquisti a credito: si compra e si salda il conto a fine mese. Succede nei bar e negli alimentari, ma anche in alcune lussuose boutique di moda Paola Ferri

Q

uasi abituati ormai ai sobbalzi giornalieri della Borsa, ci avviciniamo al Natale in un clima da austerity. Non è dato sapere se alla fine lo spirito commerciale delle feste avrà il sopravvento ancora una volta, quel che è certo è che per ora prima di mettere zamponi e salmone nel carrello ci pensiamo due volte. E intanto rispunta il vecchio “librettino nero” dei creditori, dietro il banco di alimentari e bar. Non viviamo certo in uno scenario da depressione anni ’30, ma un passo indietro sembra comunque di farlo: agli anni del dopoguerra, quando per fare la spesa si ricorreva al credito, e alla fiducia dei negozianti. “E’ un’abitudine che non è mai venuta meno in tutti questi anni – racconta Luigi da dietro al banco del Caffè Marconi – Faccio questo mestiere da 26 anni e ho sempre avuto clienti che segnavano, compreso qualcuno che poi fa il furbo. Un caffè o un paio di cappuccini persi ci possono stare, e in questo periodo di crisi anche qualche pranzo offerto. Ma mi rifiuto di segnare le sigarette o i gratta e vinci, di quelli si può fare a meno”. La novità di questi tempi però è che le persone non si indebitano solo al bar o in drogheria: “Parlando con altri negozianti ho scoperto che ormai usano fare credito più o meno tutti, addirittura i negozi di abbigliamento”. Ma non parliamo di negozi qualsiasi, bensì di vetrine luccicanti che espongono capi anche molto costosi. Il crollo delle borse ha insinuato una certa diffidenza nei confronti delle carte di credito “revolving”, quelle cioè che permettono di suddividere la spesa in piccole rate.

L’INTERVISTA Parla Alberto, nel mestiere da 54 anni

Il garzone? Sempre di gran moda I

l vecchio garzone sostituito dai nel caso in cui dobbiamo portare servizi online? Alberto, botte- la merce lontano: ad esempio abgaio fiero di questa qualifica, non ci biamo dei clienti affezionati che crede per niente. E dal lontano 1954 abitano a Settignano. Ma in genere porta a casa la spesa ai clienti abi- la clientela è localizzata qui vicino. tuali, senza chiedere loro un euro in E’ il bello dei piccoli negozietti di più. Chi ha detto che le drogherie di quartiere: si costruisce un rapporto una volta non esistono più dovreb- tra il commerciante e i residenti, il be farsi un giro in via Dupré, stra- negozio diventa un punto di incontro dina tranquilla, certo non una via e di riferimento nella zona. Sono in di grande passaggio. Una strada di molti a rivolgersi a me quando hanquelle residenziali, dove può resiste- no bisogno di qualcosa, ad esempio re un negozietto d’altri tempi, fatto di una donna di servizio, di una badi rapporti umani e clienti fissi. dante. Vengono qui e mi chiedono C’è ancora richiesta per il servi- “Conosci per caso un giardiniere? zio a domicilio? Conosci un idraulico bravo?”. Il Non è mai mancata negozio diventa una in tutti questi anni, Il negozio diventa sorta di strumento di anzi. Negli ultimi punto d’incontro raccordo. tempi la domanda è Usa ancora segnare per i residenti cresciuta, con l’aue saldare il conto a mentare dell’età dei fine mese nel suo residenti. In questa zona abitano negozio? parecchi anziani, per loro è comodo E’ un’abitudine che c’è sempre statelefonare e farsi portare la spesa ta. A casa ho ancora tutti i libri dea casa. Oppure anche soltanto le gli anni passati. Nell’ultimo periocasse d’acqua, che sono pesanti da do sono un po’ di più le persone che trasportare. mi chiedono di passare a fine mese a Fa pagare qualcosa per la conse- saldare, ma è un’usanza che è semgna a domicilio? pre esistita. E alla fine, da me, tutti No, è un servizio che facciamo gra- saldano il proprio debito e non c’è tis. Si fa pagare qualcosina solo nessuno che se ne approfitta. /P.F.

Così per evitare di trovarsi a fare i conti con rialzi dei tassi e costi imprevisti, si preferisce tornare al vecchio metodo del “segnamelo e passo a pagare a fine mese”. Un sistema per avere credito, tra l’altro, senza nessun interesse o tassa da pagare. “Il boom dei pagamenti a rate ha fatto perdere il contatto con la realtà alla gente. Le persone si convincono di poter spendere più di quel che possono: per me la crisi sta tutta lì”, afferma Sergio, di origine romana ma trapiantato a Firenze da una vita e da 11 anni proprietario di una drogheria in zona viale dei Mille. Lui credito non lo fa neanche ai clienti affezionati e il fantasma della recessione lo guarda con occhi disincantati. “Questa crisi non la sento, non la percepisco. Nel fine settimana la città si svuota, sono tutti a fare gite fuoriporta o a fare compere nei centri commerciali. La verità è che oggi nessuno ha più voglia di fare dei sacrifici, ma niente è regalato”.Nel frattempo però sono in molti a fare i conti con l’aumento del costo della vita: la fascia più colpita resta quella dei pensionati, ma non è la sola. Sempre più persone tra i 40 e i 50 anni preferiscono strisciare la carta di credito alla cassa dei supermercati: un altro modo per dilazionare la spesa, dato che la cifra viene addebitata il mese successivo. Commenta questa inchiesta su

... a Natale fatti un regalo intelligente! MINIAUTO ECO-DIESEL: SCOPRI I NUOVI MODELLI

916760

JDM ALOES

AIXAM CITY SPORT

CHATENET SZ

GRECAV EKE

DA NOI TROVI ANCHE

VASTO ASSORTIMENTO DELLE MIGLIORI incentivi BICICLETTE comunali di ELETTRICHE €200

OFFERTE LANCIO SULLE NOVITÀ ASSOLUTA: Wayel TECNOCARBUR FRISBEE BIXY, bici americane con batte- One City senza catena con tra- EURO 7, per affrontare salite smissione a cardano! ria integrata nel telaio! fino al 12% di pendenza!

GRANDE SUCCESSO

NUOVISSIMO

ESCLUSIVA ELEKTROCAR

Scooter elettrico

FAVOLOSA MINIAUTO elettrica 4 posti

SPIRIT TM 300

Mega City Plus

incentivi comunali di €1.000

Inoltre ELEKTROCAR ti propone furgoni elettrici per ogni esigenza con accesso a zone pedonali e risparmi enormi sulle spese di gestione! VISITA IL NOSTRO SITO

AUTONOMIA 60 KM SALITE FINO AL 20% POTENZA 2,5 KW Omologato per due persone

incentivi comunali di

€750

GOLF CAR senza obbligo del CASCO!! incentivi 2 posti comunali di + baule oppure €1.000 4 posti.

www.elektrocar.it

SHOW-ROOM VIA MACCARI, 119 - FIRENZE (zona Isolotto)

TEL. 055 78.74.980 - ekpoint@elektrocar.it


10

ANIMALI

Dicembre 2008

AMICI A QUATTRO ZAMPE. Tosatura e lavaggio per prendersi cura delle bestiole del terzo millennio

Quando il cane va dal parrucchiere Sono sempre di più le attenzioni riservate agli animali da compagnia. Aumentano a vista d’occhio i centri che si occupano della cura di cani e gatti e che riservano loro trattamenti specializzati. Un mercato in crescita, in barba alla crisi Caterina Gentileschi

T

agli, pieghe, colori e accessori, tutti rigorosamente all’ultima moda. Sembra la lista della spesa di una fashion victim e invece no, sono i servizi più richiesti dai proprietari di animali da compagnia per i loro amici a quattro zampe. In città se ne contano ben sedici, ma forse ce n’è anche qualcuno in più, e ne spuntano di nuovi ad una velocità impressionante. Sono i coiffeur per cani e gatti, centri

specializzati nei quali i quadrupedi entrano da lavare, pettinare e tosare ed escono splendenti e luminosi, come novelle star di Hollywood. A Milano c’è persino una “Pet-spa”, in parole povere un centro benessere per animali, posto ideale per portare il cuccioletto “stressato” e iperattivo e riportalo alla calma serafica e al relax di un tempo. Manie che vengono direttamente dagli States e fanno fatica a mettere radici in Toscana, terra meno frivola e mo-

daiola. “Le mode come quella di colorare il cagnolino, attecchiscono con difficoltà a Firenze – spiega Andrea, titolare della storica Toilette Piero -. Il fiorentino ha una mentalità aperta ma non si lascia condizionare molto dalle mode. Magari compra qualche accessorio. Un guinzaglio colorato o un cappottino”. E in effetti, a ben pensarci, con buone probabilità un quadrupede non sarebbe molto contento di vedere il suo pelo lucido trasformar-

La PIETRA ANGOLARE della SPERANZA

Va dato atto al Ministro Tremonti di una Lezione di metodo e di stile. La manovra finanziaria ha permesso al sistema economico italiano di affrontare la crisi dei mercati con animo diverso, sgomberando il campo dall’isteria e ponendo la finanza pubblica, per il prossimo triennio, al riparo dal precipitare della crisi.. Innanzitutto il coraggio delle scelte e del metodo innovativo: 1. LE MISURE DI FINANZA PUBBLICA SONO STATE ANTICIPATE A PRIMA DELL’ESTATE ( con decreto, a Giugno) programmando una riduzione triennale e sostenibile della spesa pubblica, ponendo le premesse per poter operare – in un prossimo futuro – la riduzione del carico fiscale sulla collettività. 2. LA MANOVRA E’ STATA INTEGRATA CON L’APPROVAZIONE DEL DISEGNO DI LEGGE FINANZIARIA .Significativa è la norma che rende permanente l’agevolazione fiscale sulle spese sostenute per il pagamento delle rette per gli asili nido: interessa la vita delle famiglie di 400.000 bambini e comporta risparmi , per ciascun nucleo, fino a un massimo di 632 €uro annui per figlio. 3. Con decretazione d‘urgenza, in Ottobre, si è AFFIANCATO LA GARANZIA DELLO STATO A QUELLA DEL FONDO INTERBANCARIO e successivamente il Governo si è impe-

, E sempre moda, ma a quattro zampe

gnato a GARANTIRE al livello massimo i PRESTITI SUL MERCATO INTERBANCARIO. I depositi dei risparmiatori Italiani sono assolutamente ga- Riccardo Sarra rantiti fino a 103.000 Capogruppo di AN €uro (è la massima al Consiglio Comunale di Firenze soglia raggiunta in Europa) e la riattivazione del circuito dei finanziamenti tra gli Istituti è volta a mantenere l’indispensabile flusso di finanziamenti all’economia reale. Sgomberato il tavolo dalla paura, si è posta la prima pietra, la pietra della speranza. Certo, tamponato il rischio per il sistema bancario e finanziario, il vero sostegno va dato ora alle Famiglie e alle Imprese, con deduzioni e sgravi fiscali e interventi di sostegno mirati. La recente introduzione della Social Card orienta l’azione del Governo in questa direzione. Le risorse sono reperibili proseguendo la strada già intrapresa di correzione dei saldi di finanza pubblica : tagli alla spesa corrente ( gli acquisti delle Pubbliche Amministrazioni sono passati in pochi anni da 90 a 140 miliardi di €uro ! ). E’ certo che il Governo sarà in grado di farvi fronte, sempre consapevole dell’impegno assunto con i cittadini nelle elezioni di Maggio : non mettere mai le mani nelle tasche degli Italiani. Riccardo Sarra Capogruppo di AN in Consiglio Comunale a Firenze

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

Il Governo, fin dal suo insediamento, si è trovato a dover affrontare numerose e complesse sfide economiche frutto del difficile contesto internazionale e generate dalla crisi di un turbocapitalismo selvaggio, dalla finanziarizzazione della economia - ormai globalizzata -, dalla implosione della bolla speculativa Americana legata ai mutui subprime.

si da un giorno all’altro in un color rosa confetto. Ma se è vero che i fiorentini non si lasciano condizionare dai trend passeggeri, è altrettanto vero che fino a qualche anno fa tutte queste attenzioni ai migliori amici dell’uomo non venivano riservate. “E’ così e io ne sono testimone – continua Andrea -. Una ventina di anni fa, quando ancora ero piccolo e andavo in negozio ad aiutare mio padre, non si lavorava come oggi. Un cane veniva tosato solo perché soffriva troppo il caldo o per i parassiti. Oggi ci sono padroni che ritornano ogni mese per tenere l’animale pulito e ordinato”. Cure regolari e controlli periodici perché il cuccioletto (o cucciolone che sia) è diventato, nell’accezione comune, parte integrante della famiglia e non più un semplice aiuto per tenere lontani i ladri o, nel caso dei gatti, qualche topolino di passaggio nel giardino. Come per le persone poi, anche tra una bestiola e l’altra ci corre moltissima differenza e forse non tutti sanno che ad ogni razza corrisponde un tipo di tosatura particolare. “Certo – spiega Andrea – ogni razza ha il suo taglio ben preciso. L’unico cane che si presta a tagli un po’ più variegati è il barbone”. E quando si tratta di metter mano al portafoglio? Anche in questo caso dipende molto dal tipo di animale, dalla taglia e dal centro a cui ci si rivolge. Si parte da un minimo di 10/15 euro per un lavaggio, fino ad un centinaio di euro per tagli particolari e per gli animali di grandi dimensioni. Ma se si aggiungono magliette, cappottini e accessori per il guardaroba dell’amico a quattro zampe, il conto potrebbe diventare molto più salato.

Povere bestie. Verrebbe spontaneamente da esclamare alla vista di barboncini e chiwawa trasformati in bambolotti di peluche color “bubblegum”. Non è falso moralismo e non scatta nessuna emergenza animali, soprattutto se si considerano i vizi a cui si abituano certi animali da compagnia. Solo bisognerebbe riflettere un momento in più sulla dignità negata a cucciolotti ignari, che non sentono l’impellente necessità di farsi la tinta alla pelliccia. E poi, che la messa in piega fucsia sia carina, non è detto. Che sia originale, meno che mai, viste le decine di ragazze che hanno pensato bene di copiare gli antesignani cagnetti d’oltreoceano con risultati abominevoli. Da X-files. In tema di cani rosa però, una lancia va spezzata in favore dei fiorentini che, anche a detta di esperti cinofili, non si fanno traviare dalle mode

dilaganti. Bravi. Fiocchettini, cappellini e cappotti, quelli si. Si vedono sotto la cupola del Brunelleschi e a passeggio in via Tornabuoni. Ma sono innocui. “Il cane avrebbe freddo senza il maglioncino”, si sente dire in giro. Ma allora, viene spontaneo pensare, le decine di migliaia di quadrupedi cresciuti nei “tempi bui” durante i quali la moda non imponeva l’illuminato e “indispensabile” accessorio canino, sarebbero dovuti morire assiderati? Chissà. Una cosa però è vera. Gli animali vestiti sono tanto buffi. E se mettere un cappottino di tweed o una tutina mimetica riesce a mettere di buonumore, allora viva la pet-therapy e l’abbigliamento a quattro zampe! L’importante è non esagerare. Una volta tornati a casa, niente pigiama, vestaglia e pantofole. Solo carezze e una cuccia. Preferibilmente a tinta unita.


IL NOSTRO STAFF AUGURA A TUTTI BUON NATALE PORTA FINESTRA 2 ANTA

INFISSO in pvc doppia anta con ribalta-vetri isolanti termici ed acustici su misura, varie colorazioni, solo

IMPIANTO ALLARME

A partire da €

VOLUMETRICA ED INFRAROSSI

€ 310 AL MQ

DOPPIA TECNOLOGIA

300 al mq

PAGABILI ANCHE A RATE

PERSIANA IN ALLUMINIO stecca fissa (o orientabile) in colori base su misura

€ 280 AL MQ A partire da

€ 260 mq

- INSTALLAZIONE IN CANALIZZAZIONE- CON GSM - 4 APPARECCHI DOPPIA TECNOLOGIA CON ANTI-MASCHERAMENTO - 1 TASTIERA RETROILLUMINATA - 1 CENTRALE A MICRO PROCESSORE - TELEGESTIBILE A 8 ZONE ESPANDIBILE FINO A 32 ZONE - 1 SIRENA INTERNA - 1 ESTERNA AUTOALIMENTATA CON PROTEZIONE ANTISTRAPPO - 1 COMBINATORE GSM (informa il tuo cellulare su quale zona e’ in allarme)

€ 2.200

PAGAMENTO A RATE VETRI TERMICI

PORTE IN LEGNO TAMBURATO INTERNE

• Spessore 4/9/4 basso emissivo (risparmio energetico) • Inclusa posa in opera • Su misura • Minimo fatturabil 0.50mq

€175 AL MQ

IVA €150 mq COMPRESA

900887

• Compreso posa in opera • Modello panello liscio • Colore tinto noce • Compreso di maniglia economica

€420

€370 IVA INCLUSA

PORTA SCORREVOLE CON MECCANISMO AUTOMATICO CAME

MONTAGGIO INCLUSO

ESEGUIAMO lavori di ristrutturazione interne complete di opere murarie idrauliche elettriche e imbiancatura PAVIMENTAZIONE E PIASTRELLATURA e sistemi di sicurezza allarmi e videosorveglianza sopralluoghi e preventivi gratuiti

FINESTRE E PORTE FINESTRE IN ALLUMINIO 1 ANTA

• Su misura • Ante intelaiate in vetro • Barra di automazione • Selettore funzioni apertura/chiusura • Coppia di fotocellule • Radar a campo regolabile • Elettro blocco

• PORTONE BLINDATO (1 ANTA) - modo di apertura “spingere sinistra” - pannelli fronte / retro lisci - cilindro doppia mappa

€ 900

TRASPORTO + MONTAGGIO INCLUSI

ANCHE CON FINANZIAMENTO 24 MESI INTERESSI ZERO 37,50 € AL MESE

• TAGLIO TERMICO A partire da €

310 al mq

A partire da €

250 al mq

• ANTA SINGOLA DOPPIA CON RIBALTA • COLORE BASE E LEGNO • SU MISURA • TAGLIO FREDDO € 280 AL MQ TRASPORTO E MONTAGGIO COMPRESO

Show-room: Via F. Martini, 10/R Tel. 055 6121802 vedi tutte le nostre offerte e servizi su www.ilreporter.it


12

Dicembre 2008

CURIOSITÀ

IL PERSONAGGIO. Francesco si è guadagnato la finale del campionato italiano baristi-caffetteria

Sfida a colpi di tazzine di caffè Benedetta Strappi

A febbraio l’ultima tappa della competizione che porta i baristi di tutta Italia a gareggiare per dimostrare la loro maestria nell’“arte dell’espresso”. Firenze sarà rappresentata da

P

er i profani è una tazzina, fatta di coccio, con dentro un liquido nero che serve essenzialmente a svegliarsi. Questo per i profani. Per gli altri non funziona proprio così. E succede che il caffè diventi un rito, una sorta di nettare sacro da gustare, studiare, sperimentare. Inventare. E’ roba da intenditori. Per palati fini. Francesco Sanapo fa parte di questo popolo. E del caffè è talmente innamorato che quando ne parla cita Dante: “Mi prese del costui piacer sì forte che come vedi ancor non m’abbandona”. Bene, gli si passi la citazione. Perché il Francesco in questione ha il merito di aver portato Firenze, sua città d’adozione, e la Toscana tutta, alla finale del “Campionato italiano baristi caffetteria”. Ovvero all’ultima tappa di una gara nazionale che ruota intorno al caffè, che si terrà a Rimini i prossimi 13 e 14 febbraio e che lo ha già visto salire sul podio alla semifinale che si è disputata a Pescara. Viene da chiedersi come funzioni, una competizione di questo tipo, giocata a colpi di tazzine. “Una giuria di quattro giudici sensoriali e due tecnici valuta l’operato del barista -spiega Francesco- che deve preparare quattro caffè espressi, quattro cappuccini e quattro bevande a base di espresso”. Ah. E siccome i creativi del caffè sono personcine originali, Francesco ai campionati dell’anno scorso, ad esempio, ha scelto di far gareggiare una bevanda a base di formaggio fuso e caffè. Mmh. “Hai presente il cheese cake? In fondo il concetto è lo

952258

questo giovane creativo che si è inventato una bevanda ibrida con l’aggiunta di formaggio

Un momento della premiazione

stesso, solo che è liquido”. E a proposito di stranezze, Francesco ne ha un’altra da raccontare. Messa a punto con “Bar9”, la scuola per baristi che lo ha allevato. E’ il caffè molecolare. Un altro prodigio dell’estro degli artisti del caffè, qualcosa che ai soliti profani sembra un gioco di prestigio. Cos’è? “E’ un processo di solidificazione di questo liquido che porta ad ottenere una sorta di caviale di caffè”, spiega Francesco. E cioè succulente e minuscole bollicine rigide fuori e liquide dentro. “Si fa gocciolare il caffè in una bacinella calcarea -continua- e appena il liquido tocca l’acqua al suo interno, ecco che nasce questa magia”. Loro, esperti del mestiere la utilizzano come guarnizione per i dolci. Qui invece bisogna accontentarsi dell’acquolina in bocca. “Il mio mestiere mi dà grandi soddisfazioni- spiega Francesco (che dopo aver lavorato a lungo in tanti locali della movida fiorentina, ora fa “l’allenatore” di baristi per la Corsini Caffè)- Girando all’estero mi sono reso conto che proprio noi, patria dell’espresso, stiamo sottovalutando la formazione”. E una cosa non gli va giù: l’anno scorso il campionato mondiale di caffetteria lo ha vinto l’Irlanda, l’Italia è arrivata solo 27esima. Mica giusto, insomma. Ora tocca a Firenze, che Francesco rappresenterà nella finale di Rimini. Che si fa, si vince? “Dai, speriamo”.


Partecipa al sondaggio Puoi votare sul sito www.ilreporter.it oppure inviaci una mail a dicolamia@ilreporter.it o telefona al numero 840.70.74.74

Le prostitute si spostano dalle strade agli appartamenti. Pensi che sia meglio? 1. Sì, meglio negli appartamenti 2. No, portano degrado nei condomini 3. Sì, ma solo in case chiuse regolamentate I risultati saranno pubblicati sul prossimo numero

I RISULTATI DEL SONDAGGIO DI NOVEMBRE

Quest’anno starai più attento alle spese per Natale? 69,04% Si, coi tempi che corrono… 18,38% No, Natale è Natale 12,58% Non so, farò i conti LA LEGGE all’ultimo momento

69,04% 18,38% 12,58%

194 CHE REGOLAMENTA L’ABORTO DEVE ESSERE CANCELLATA?

Il sondaggio è stato effettuato tramite il sito internet www. ilreporter.it, una linea telefonica dedicata e l’indirizzo e-mail dicolamia@ilreporter.it. Totale votanti: 1311. Risposte: Si, coi tempi che corrono… : 905 (69,03%); No, Natale è Natale: 241 (18,38%); Non so, farò i conti all’ultimo momento: 165 (12,58%). Sondaggio tramite www.ilreporter.it: 876 (66,81%). Risposte: Si, coi tempi che corrono… : 604 (68,95%); No, Natale è Natale: 162 (18,42%); Non so, farò i conti all’ultimo momento: 110 (12,56); Sondaggio tramite linea telefonica dedicata: totale votanti: Si, coi tempi che corrono… : 151 (71,23%); No, Natale è Natale: 36 (16,98%); Non so, farò i conti all’ultimo momento: 25 (11,79%); Sondaggio tramite dicolamia@ilreporter.it: totale votanti: Si, coi tempi che corrono… : 150 (67,26%); No, Natale

è Natale: 43 (19,28%); Non so, farò i conti all’ultimo momento: 30 (13,45%). AVVERTENZA: I “sondaggi on line” non sono sondaggi rappresentativi ai sensi delle direttive dell’Autorità garante delle comunicazioni: essi non hanno valore statistico. I risultati che forniscono non hanno, cioè, la pretesa di rappresentare l’opinione di gruppi di persone. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente, che hanno l’unico scopo di permettere agli utenti che lo desiderano di esprimere la propria personale opinione.


14

FESTE

Dicembre 2008

NATALE. Poche e semplici regole per disfarsi con garbo di un dono sgradito

Così ti riciclo un regalo bruttino CARO PRESEPE

Si chiama “riciclone” ed

Quando si parla di addobbi natalizi il presepe non è il settore più economico: statuette intagliate e dipinte a mano da artigiani napoletani possono costare 60 euro e oltre, 89 se sono semoventi. E con 199 ci si porta a casa tutto il gruppo della Natività con tanto di Giuseppe che dondola la mangiatoia. Ma si trovano anche personaggi meno costosi, e nei negozi che vendono tutto a un euro ci si può imbattere in una capannuccia completa a soli 5 euro.

è un’antica usanza che consente di riproporre a terzi quell’orrendo pacchetto trovato sotto l’albero, senza

ABETE, VERO O FINTO?

che nessuno se ne accorga. E se è troppo

Come ogni anno si apre la disputa tra il partito dell’albero vero e quello per l’albero finto. Ai due concorrenti si aggiungono una serie di varianti: l’albero in fibre ottiche, quello mini da scrivania, con tanto di presa Usb da attaccare al computer e quello già addobbato. In ogni caso chi punta sull’investimento duraturo deve mettere in preventivo una spesa tra i 20 euro, per un abete da 120 cm, e i 65 circa, per un albero che supera i 2 metri.

complicato, via all’asta su internet o alla lotteria tra amici Laura Lenzi

PALLINE E COSTUMI

C

olpa della crisi? Non prendiamoci in giro, l’usanza del “riciclone natalizio” è sempre esistita. Pronti ad accogliere orde di parenti, che magari vediamo solo in occasione delle festività, ci interroghiamo su cosa possiamo regalare spendendo il giusto. O -ancora meglio- senza sborsare proprio niente. Così ci ricordiamo di quella cornice orrenda che non abbiamo mai tirato fuori dalla scatola e pensiamo che sia l’occasione buona per disfarcene. Ma attenzione, per riciclare i regali senza incorrere in brutte figure è necessario osservare alcune (magari la zia che abita in un’altra città). Alfondamentali regole. La prima e più impor- tra regola: personalizzare la scelta e il pacco. tante è quella di evitare che l’oggetto torni Se non andiamo personalmente a cercare il nelle mani da cui era venuto. Buona norma regalo giusto per la persona giusta, tentiamo sarebbe appuntarsi chi ci ha almeno di riciclarlo a coregalato cosa e quando, poi loro che riteniamo possano Attenzione: agire secondo il principio almeno la confezione gradirlo di più. La confedel “più lontano possibile zione ovviamente deve esva rifatta con cura nel tempo e nello spazio”, sere integra e possibilmente il che significa che prima non polverosa: una scatola di ritirare fuori dalla cantina il dono sgradito con angoli rincalcati viene immediatamente dovremmo aspettare qualche mese e poi gira- identificata come “riciclone”. Quanto meno il re il pacco alla persona più lontana possibile pacchetto va rifatto con carta nuova e fiocco da quella che ce l’ha donato la prima volta vaporoso, in modo che non porti i segni del

PRESIDIO MEDIEVALE. In poggio di avvistamento. Vari contesti abitativi. Ambiente colonico risalente al 1600 su due livelli. Libero in tre lati. Soggiorni, camere, servizi, garage. Superfici mq 280 oltre terrazzo e giardino. Tipicità, tradizione, esclusività. Garanzie, prezzo e ristrutturazione qualitativamente irripetibili.

055.24.79.922 orario: 09,00/13,00

tempo trascorso nel ripostiglio o sotto al letto. Di fondamentale importanza il biglietto: vale la pena spendere due minuti per scriverlo, anche perché su questo punto gli aneddoti si sprecano e non c’è cosa più imbarazzante dell’aprire la bustina e trovarci dentro un nome diverso da quello del destinatario. Attenzione poi ai campioni e agli omaggi gratuiti provenienti da convegni o affini: anche se sfugge all’occhio più attento, spesso si nasconde da qualche parte la terribile scritta “campione gratuito”. Ma se nonostante tutti i trucchi e gli accorgimenti, temete di essere scoperti, per liberarsi di soprammobili inutili e cappellini

stravaganti esistono diverse alternative. La cosa più divertente è organizzare una lotteria o una tombolata tra amici, dove ognuno porterà i doni sgraditi per metterli in palio. L’unico rischio è quello di tornare con qualcosa di ancor più sgradito. Altrimenti si può tentare di cavare qualche soldo dal cadeau: dopo le feste, E-bay e altri siti simili organizzano apposite aste per gli insoddisfatti da Babbo Natale. E infine, per non alimentare il ciclo dei regali riciclati, evitate magari di mettere sotto l’albero cravatte, candele e soprammobili sgargianti, ovvero i doni che più spesso passano di mano in mano senza trovare pace.

COMPRO ORO E ARGENTO

FIESOLE COLLINE

Tel.

E poi ci sono palline colorate, puntale, luci. Si va dal set da 9 palline a 3 euro acquistato al supermercato, alle costosissime decorazioni in cristallo firmate Swarovski, realizzate ogni anno in una foggia diversa. Infine non resta che calarsi nei panni di Babbo Natale: il costume completo di barba e baffi costa circa 8 euro. Spende di più Fido: per lui il vestitino rosso e bianco viene 12 euro.

912293

ANCHE MONETE D’ORO VALUTIAMO INTERE EREDITA’ PAGAMENTO IN CONTANTI ALLE MASSIME VALUTAZIONI

Vetri Maurizio

925582

A Firenze in Via Rattazzi, 4/d tel. 055 676888 - lun./ven. 9.00-13.00/15.00-19.30 sab. 9.00-13.00 e in Via Scipione Ammirato, 22r tel. 055 663526 - lun./ven. 9.00-13.00 solo mattina


CENONI A CONFRONTO

15

Dicembre 2008

“Carbonara e filetti con cipolle”

Un bel mix di novità e tradizione

Laura Pestellini, la celebre nonna degli spot

Per l’ultimo giorno dell’anno il ristorante Baldoria

Findus, propone un menù bizzarro

propone un menù che mette d’accordo tutti.

per il suo cenone di San Silvestro.

Dai ravioli, al tonno, al classico cotechino.

E conclude le sue portate con un “bicchierino”

Per dare il miglior benvenuto all’anno che arriva

I

n Toscana, una come lei si chiama “girellona”. Perché non sta ferma un attimo, in barba ai suoi quasi 90 anni. Ma nonostante questo suo animo da giramondo, nonna Laura Pestellini (che il grande pubblico si ricorderà per i celebri spot della Findus) ha le idee precise. E per le feste sa cosa mettere in tavola alla famiglia in modo da non scontentare nessuno e non infrangere la tradizione. Cosa si mangia in casa Pestellini per l’ultimo dell’anno? Allora, siccome sono una nonna mi mantengo sul tradizionale: si inizia con gli antipasti con crostini di funghi e fegatini. Poi, come primo, tortellini fatti in casa, in brodo naturalmente. Ma visto che ci sono anche i giovani, allora per loro io farei una cosa a parte, una carbonara magari, oppure quei famosi tagliolini surgelati... E come secondo? Come secondo io farei dei filetti con contorno di cipolline in agrodolce, e poi il solito zampone, con purè di patate. Bene...finiamo con un bel dessert Ah, su quello vado fortissima. Ho la mia ricetta per fare uno specia-

A

Laura Pestellini

le tronchetto al cioccolato e crema addobbato con canditi rossi, è una cosa buonissima. E come innaffiamo tutte queste bontà? Allora: si inizia con un prosecco, come aperitivo. Poi a tavola si beve un buon Sangiovese. Dopo si torna allo spumante per il brindisi, e si porta in tavola anche la bottiglia di limoncello. A me a dire il vero piace anche un’altra cosa... Quale? Ma, secondo me a fine pasto ci sta proprio bene anche un bicchierino di whisky: per le feste non guasta mai! /G.R.

mezzanotte si brinda e si saluta l’anno che arriva. Ma prima cosa si mangia? Gustando quali piatti si aspetta il fatidico conto alla rovescia? Al Baldoria, ristorante al 4r di borgo Allegri, è pronto un menù speciale. Tre antipasti, tre primi e tre secondi. Per non deludere nessuno dei commensali. La proprietaria del locale, ha raccontato a Il Reporter cosa proporrà ai suoi clienti. Tra scelte gourmand e piatti tipici. Daniela, cosa si mangia per Capodanno? Si comincia con tre alternative: un carpaccio di mare, un tagliere di formaggi e salumi o il classico cotechino con lenticchie. Di primo invece, delle lasagnette di crostacei e porcini, un tortino toscano di carciofi e cacio o, in alternativa, dei ravioli in brodo. Di secondo proponiamo dello stracotto, un filetto di tonno ai tre pepi con una riduzione di aceto balsamico oppure del baccalà fritto in crosta. Un’offerta variegata per soddisfare sia i palati più originali che gli amanti della tradizione. Avete pensato ad una carta esclusiva per l’ultimo dell’anno? Si, ci siamo concentrati su pochi

Il classico cotechino con lenticchie

piatti ma ben studiati. E da bere? Con cosa si brinda a queste portate? Se mangiassi io, berrei un bicchiere diverso per ciascun piatto. Ma i clienti preferiscono scegliere una bottiglia, allora propongo dei “sempreverdi”. Come rosso un bolgheri o un nero d’avola. Per chi preferisce i vini bianchi, suggerisco un vermentino sardo o un gewerzstraminer. E per finire in bellezza? I dessert li preparo io, e saranno una sorpresa. Solo un’anticipazione: di sicuro ci sarà un “fondant au chocolat”. /L.V.Z.

L’avvocato Aldo Fittante risponde A cura del Prof. Avv. Aldo Fittante Sono un imprenditore operante nel settore dell’alto design ed ho all’attivo numerose creazioni di notevole successo; in quest’ottica vorrei avere un quadro generale degli strumenti previsti dal nostro ordinamento giuridico per tutelare la forma dei prodotti della mia Azienda, garantendomi uno sfruttamento commerciale esclusivo dei medesimi ed un valido strumento giuridico per reagire agli illeciti perpetrati nei miei confronti dai contraffattori. Gentile lettore, in qualità avvocato specializzato nel settore del diritto industriale e d’autore nonchè Docente universitario in discipline afferenti la tutela della proprietà industriale presso l’Università di Bari e Firenze, è con piacere che provvedo ad esporLe un quadro d’insieme sui titoli di privativa industriale potenzialmente utilizzabili dall’imprenditore a tutela del pregio estetico dei propri prodotti. In effetti la forma è sovente la prima caratteristica del prodotto dalla quale il pubblico viene attratto, risultando spesso determinante ai fini della scelta di acquisto del consumatore ed, in definitiva, del successo dell’impresa. In quest’ottica il nostro sistema di diritto industriale ricollega al particolare tipo di messaggio che l’imprenditore rivolge al pubblico attraverso la forma del proprio prodotto non una, ma una pluralità di privative industriali, peraltro potenzialmente concorrenti tra di loro. Ed infatti al titolo di proprietà industriale rappresentato dal disegno o modello, che rappresenta il più “tipico” tra gli strumenti di tutela dell’aspetto esteriore del prodotto, se ne aggiungono altri, peraltro cumulabili con la tutela derivante da registrazione. Mi riferisco anzitutto al diritto d’autore che la Direttiva comunitaria n. 98/71/CE ed il Codice della Proprietà Industriale hanno reso applicabile, entro certi limiti, anche ai prodotti di design. La tutela autoristica, svincolata dalle formalità di registrazione e di durata ben superiore (tutta la vita dell’autore e 70 anni dopo la sua morte, contro i 25 anni dei disegni e modelli), può concretamente offrire notevoli vantaggi. Si pensi in secondo luogo alla normativa sulla concorrenza sleale ed, in particolare, alla tutela offerta dall’art. 2598 del codice civile,

che consente entro certi limiti di agire in giudizio contro “chiunque … imiti servilmente i prodotti di un concorrente”. Il fatto che l’ordinamento non preveda particolari formalità né una durata normativamente prestabilita potrebbero indurre a preferire in concreto un’azione fondata sull’illecito concorrenziale. Si ponga mente, infine, al possibile ricorso alla tutela per marchio, nella specie c.d. di forma: il diritto dei marchi, governato dal principio della estraneità del marchio al prodotto – principio, questo, che esige che il primo sia separabile almeno idealmente dal secondo senza che la natura di quest’ultimo ne venga alterata – consente tuttavia che, a certe condizioni, la forma stessa di un prodotto possa formare oggetto di una privativa che si caratterizza, ancora una volta, per essere potenzialmente perpetua. Il nostro legislatore tuttavia, con ciò mostrandosi alquanto lungimirante, ha inteso anche evitare che i vantaggi offerti dalle forme di protezione ulteriori rispetto a quella “tipica”, vanifichino il ricorso all’istituto del “disegno e modello” e determinino la creazione di monopoli su forme che, in ossequio ad un principio fondante l’intero sistema di proprietà industriale, sono destinate dopo un congruo lasso di tempo ad essere acquisite al patrimonio estetico collettivo. Così per ottenere l’accesso alla tutela autoristica, ai requisiti della “novità” e del “carattere individuale” si aggiungono quelli del “carattere creativo” e del “valore artistico” (sull’interpretazione dei quali sono nate subito accese dispute dottrinali e giurisprudenziali) e specifiche deroghe all’applicabilità della protezione per diritto d’autore sono state previste rispetto ai prodotti costituenti i cd. classici del design. Ancora, perché si faccia luogo al riconoscimento della tutela concorrenziale per imitazione servile occorre che la forma del prodotto abbia capacità distintiva e che il potenziale consumatore sia indotto a ricollegarla esclusivamente a colui che ne rivendichi la titolarità, e non sia al contrario standardizzata, volgarizzata o, in altre parole, così diffusa – per essere offerta nel mercato da una pluralità indistinta di produttori – da non poter essere più indice di provenienza del prodotto da una specifica e determinata impresa.

Infine, per quanto concerne il marchio di forma, la legge si è preoccupata di escludere la possibilità di registrare come marchio la forma imposta dalla natura stessa del prodotto, la forma del prodotto necessaria ad ottenere un risultato tecnico, o la forma che conferisce al prodotto un valore sostanziale. Quanto detto offre al lettore un esempio tangibile delle complesse interazioni tra i diversi titoli di privativa e di come spesso nel diritto industriale ad una semplice sfumatura concettuale può conseguire un vero e proprio spartiacque tra l’accesso alla tutela o, viceversa, il rigetto della domanda di protezione: di qui l’esigenza di affidarsi a professionisti altamente specializzati, esperti e competenti nella specifica materia della proprietà industriale, un’esigenza imprescindibile non solo nella fase patologica del contenzioso ma anche, ed ancora prima, nell’ambito dei procedimenti di rilascio delle privative e di negoziazione dei titoli di proprietà industriale dei quali sia stato già ottenuto il conseguimento. Prof. Avv. Aldo Fittante Per contattare il Legale: Posta elettronica: fittante@fol.it Telefono: 055 2337651 fax 055 2306552

STUDIO LEGALE FITTANTE VIA MICHELE DI LANDO, 6 TEL. +39 055 2337651 FAX +39 055 2306552 E.MAIL: FITTANTE@FOL.IT WWW.STUDIOLEGALEFITTANTE.IT


16

L’INCHIESTA

Dicembre 2008

CULTI/1. Nel capoluogo e nella sua provincia convivono tantissime religioni diverse

Firenze, una babele dalle mille preghiere L’area fiorentina è ricca di confessioni diverse: ospita la comunità ebraica, quella musulmana, quella valdese, la Chiesa Ortodossa Russa e quella Rumena. Poi ci sono i Metodisti e i Battisti, ma anche i Testimoni di Geova e gli Hare Krishna... Francesca Puliti

S

ulle colline fiorentine ogni mattina una ventina di persone si sveglia facendo il saluto al sole. Dopo la meditazione e i canti mattutini ognuno si dedica al compito che gli è stato assegnato all’interno della comunità, dalla cura del giardino, alla cucina, alla pulizia della villa. Si tratta della Comunità degli Hare Krishna e la villa in questione è Villa Vrindravana, a San Casciano Val di Pesa. Fondata nei primi anni ’80, questa è una delle comunità più “giovani” e più piccole (20 devoti ma un centinaio di persone che frequentano la villa) tra le molte minoranze religiose che hanno trovato casa a Firenze e dintorni. Quella che ha radici più lontane nel tempo invece è la Chiesa Ebraica: l’esistenza degli ebrei nel capoluogo toscano è documentata fin dal Medioevo ed è noto

che il ghetto aveva sede in quella che è l’attuale piazza della Repubblica. Un legame antico e profondo quello della comunità ebraica con la città, che ospita una delle sinagoghe più grandi d’Europa. Anche la Chiesa Ortodossa Russa ha una relazione di lunga data con Firenze, stretta per mezzo della famiglia Demidoff che così tanto ha segnato la storia cittadina. Furono proprio i Demidoff a finanziare in larga parte la costruzione della chiesa in via Leone X. “Attualmente frequentano la chiesa un centinaio di fedeli, provenienti da diversi paesi. Russia, Moldavia, Serbia, Bulgaria, un paio di italiani e tanti georgiani” fa sapere Padre Ghiorghi, da 11 anni all’ombra dei pinnacoli colorati della Chiesa di San Nicola, che ricordano le cupole della cattedrale di Mosca. Più ampia invece la comunità valdese,

Torre di Babele, Peter Bruegel - 1563

una “famiglia allargata di 224 membri” come spiega il Pastore Pawel Gajweski. Un numero rimasto pressoché stabile dagli anni ’60 ad oggi, attorno al quale ruota un altro centinaio di persone. Tutti impegnati nel sociale a vari livelli e intimamente legati alle altre Chiese Evangeliche, come i Battisti, circa un centinaio, e i Metodisti, una settantina di persone. Accanto a queste comunità di dimensioni contenute convive la

ALLA TENDE

PER I LETTORI DE IL REPORTER

-15%

- su misura- da esterno - antivento grazie allo scorrimento su guida- comandi ad arganello o motoriduttore

Euro

145

-10%

PER I LETTORI

DE IL REPORTER

In alluminio, legno, PVC, acciaio. Varie colorazioni Su misura

Euro 200

PER I LETTORI

DE IL REPORTER

€180

TRASPORTO E MONTAGGIO INCLUSI

€130

AVVOLGIBILI

anche su già esistenti

-10%

CANCELLETTI ESTENSIBILI acciaio zincato verniciatosu misura a norma di sicurezza polizze assicurative Esempio: 120 cm x 160 cm

NA VENEZIA

DISPONIBILI ANCHE DIPINTE A MANO!

MOTORIZZAZIONE AVVOLGIBILI A partire da

Daniela Misul, presidente della Comunità Ebraica

Esempio: 150 cm x 300 cm

FRANGISOLE BORDATE

A partire da

-10%

Euro

-10%

210

PER I LETTORI

DE IL REPORTER

€190

SOSTITUZIONE TESSUTI TENDE DA SOLE SU STRUTTURE ESISTENTI

-20%

PER I LETTORI DE IL REPORTER

Vasta gamma e disponibilità anche per: zanzariere, tende a rullo, ,50 plissè, verticali, oscuranti filtranti

Euro 65

PER I LETTORI

DE IL REPORTER

€58

Via Rocca Tedalda, 33 A - 50136 Firenze Tel.

di ben altri numeri, al punto che la chiesa in Costa San Giorgio non basta più per i fedeli e durante le festività sono in molti ad accalcarsi all’esterno. Infine il buddismo: tra le altre realtà in città ci sono l’ associazione Soka Gakkai e il Centro buddista italiano della via di Diamante, quest’ultimo frequentato da praticanti laici che si riuniscono settimanalmente vicino a Scandicci, località Le Bagnese.

L’INTERVISTA

PROMOZIONI AUTUNNO 2008 - legno/alluminio - su misura - vari colori - da interno/esterno

ben più nutrita schiera dei Testimoni di Geova, seconda religione del Paese considerando i cittadini italiani e terza, dopo il culto islamico, considerando invece la popolazione totale (Fonte: Cesnur – Centro Studi sulle Nuove Religioni). Diffusasi in tempi molto più recenti, la religione musulmana è arrivata a contare oggi più di 20mila fedeli a Firenze. In espansione anche la Chiesa Ortodossa Rumena, ma si parla

918073

055.6504680 Fax 055.6506105

“Ma l’antisemitismo c’è ancora” L

a cupola verde della Sinagoga di ghetto simbolico”. emerge nella skyline fioren- Per esempio? tina, ben riconoscibile, ormai fa- Credo che siamo gli unici in Itamiliare. Metal detector e obbligo lia a proporre agli studenti un di lasciare tutto negli armadietti progetto di visite abbinate alla prima di entrare, sono anch’essi Sinagoga e alla Moschea. A Fiormai ordinari. “Misure di sicu- renze la comunità islamica e rezza necessarie, purtroppo” si quella ebraica convivono pacifirammarica la presidente della Co- camente. munità Ebraica Fiorentina, Da- Come sono i rapporti con le alniela Misul. “Ci piacerebbe poter tre confessioni religiose? tenere le porte sempre aperte, an- Direi ottimi, anche grazie ai che perché il Tempio e la stessa gruppi interreligiosi che si sono cultura ebraica vengono avvertiti costituiti negli ultimi anni. La nospesso come misteriosi e inav- stra città è abbastanza all’avanvicinabili. Persiste un certo an- guardia da questo punto di vista, tisemitismo basti pensare nella nostra La città è all’avanguardia al Congresso società, un tra Imam e quanto a integrazione pregiudizio Rabbini che interreligiosa strisciante e si è tenuto duro a morirecentemenre”. “Ce ne accorgiamo da certe te. battute, da certe scritte sui muri, Quanti sono i membri della Coda certe prese in giro in cui alla munità Ebraica di Firenze? fine la parola ebreo viene sempre Circa 980, ma coloro che partefuori. – continua – per fortuna cipano assiduamente alle attività negli ultimi anni sono nate tante non sono più di 300. Non molti, iniziative, anche in collaborazio- ma molto impegnati nelle nostre ne con gli Enti locali, che sem- attività: dalle lezioni di ebraico, ai brano funzionare e contribuisco- laboratori, alle visite, alla vita cono a farci uscire da questa sorta munitaria vera e propria. /F.P.


L’INCHIESTA

Dicembre 2008

17

CULTI/2. La comunità musulmana è cresciuta e nello stanzone di Borgo Allegri si accede a rotazione

Troppi fedeli, turni per entrare in moschea Nel 1991 i seguaci dell’Islam in città erano

Roberta Salvucci

una cinquantina: oggi, secondo le stime dell’imam Ezzedin, sono circa 20mila. “Non abbiamo chiesto ufficialmente di costruire un minareto perché la società non è matura”

L’INTERVISTA Parla Riccardo Pacci, Soka Gakkai

“Qui il buddismo nacque tra amici” L

a definisce spesso “una Cosa è successo da allora fino pratica individuale orga- ad oggi? nizzata”. Lui, Riccardo Pacci, Abbiamo studiato alcune pubinsieme a un gruppo di amici, blicazioni in inglese e siamo ha portato il buddismo a Firen- stati seguiti da alcuni giappoze. Oggi è il responsabile del- nesi rappresentanti della Soka le relazioni esterne in Toscana Gakkai a Milano e Roma: sono dell’associazione Soka Gakkai. stati loro a insegnarci i primi È curioso capire come la reli- rudimenti. Così da una germigione buddista sia arrivata in nazione spontanea è nata l’ascittà. sociazione a Firenze. Prima era Ce lo può raccontare? associazione semplice, poi ente Nel ‘76 eravamo una ventina morale e poi ancora religioso di persone, amici di uno stesso che si è ingrandito. gruppo. Avevamo diciott’an- Cosa significa praticare il ni. Alcuni di buddismo? noi, musicisti, Ci riuniamo Ci riuniamo due volte avevano sendue volte al al mese per recitare mese per retito parlare di altri musicicitare insieme il Daimoku sti americani il Nam myoho che si erano renge kyo avvicinati al buddismo. Così (Daimoku), che molto in sintein quel momento di forte crisi si significa entrare in armonia ideologica e di valori spirituali, con la legge universale di causa questo insegnamento ci offriva ed effetto, quindi recitandolo si uno spunto per migliorare noi può manifestare questa condistessi. Era consono a quello zione di risveglio interiore. Poi che sentivamo necessario per la tutti i giorni, ogni buddista fa società di allora. Ma non cer- una pratica individuale in cui cavamo una religione, eravamo si recitano brani di Daimoku e /R.S. Sutra del Loto. più interessati alla parte laica.

“I

l profeta crede in quello che gli din- possono partecipare, per motivi di lavoro è stato rivelato dal dio, e anche o perché non sono praticanti. Questo ci pori credenti fanno lo stesso e non ta a pensare che nella provincia si possano c’è nessuna differenza fra mes- contare intorno a 30 mila fedeli e in città alsaggeri di dio, tutti i messaggeri sono ugua- meno 20 mila persone”. Mentre la comunità li”. Lo dice il Corano, secondo capitolo, ver- cresce, lo spazio per pregare rimane sempre setto 271. Significa che i credenti dell’Islam, lo stesso. Uno stanzone, “un garage” come i seguaci di Maometto, convivono con le altre alcuni lo identificano, che è stretto al punto fedi religiose. E così fanno anche a Firenze. che in Borgo Allegri si fanno i turni di preLa comunità musulmana è nata nel 1991: ghiera. Due al giorno, ad ognuno dei quali allora non si arrivava a nemmeno cinquanta prendono parte almeno 700 persone. C’è poi persone alla preghiera del venerdì, quella più la moschea di Sorgane e la realtà dei rom frequentata dai fedeli. Si riuniva in una stanza musulmani al Poderaccio (una settantina). del centro La Pira. Nel tempo la comunità è La moschea di Borgo Allegri non è soltanto cresciuta passando da via Sant’Egidio a piaz- luogo di preghiera. Per i fedeli rappresenta un za Scarlatti, e poi da via Ghibellina in Borgo importante punto di riferimento per vivere in Allegri dove si trova ancora. Questi luoghi di città. Per affrontare le difficoltà di trovare un preghiera hanno preso il nome di “moschea”, lavoro, una casa, o semplicemente per integrarsi in una società che ma non hanno né cupole né minareti. I musulLe donne hanno qualche ha diverse regole e dovemani sono cresciuti sodifficoltà, spesso si fanno ri. Le difficoltà maggiori sono quelle che inconprattutto con l’aumento battute non gradevoli trano le donne. “L’uomo dell’immigrazione che si nota meno -continua il oggi supera il 10 per cento nella popolazione residente a Firenze. presidente della comunità islamica- la donna Vengono da oltre venticinque paesi diversi. invece porta il velo e la maggior parte dei noMarocchini, albanesi, egiziani, algerini, paki- stri concittadini non è abituata a vederlo. Si stani. Ma ci sono anche italiani che hanno de- fanno a volte delle battute che non sono semciso di abbracciare l’Islam: “Hanno trovato pre gradevoli”. Costruire una nuova moschea la fede e la sua ragione”, dice il presidente è ancora un sogno. Che però rimane nella della comunità islamica Elzir Ezzedin. Stabi- mente in attesa che i tempi siano maturi: lire il numero preciso dei fedeli alla religio- “Non abbiamo chiesto in maniera ufficiale di ne musulmana in città è difficile. Un grande costruirla -afferma Ezzedin- perché la società indicatore è la preghiera di fine Ramadan a deve essere più matura. Speriamo di vedere cui hanno partecipato quest’anno ben 6 mila un minareto che sia degno della bellezza di fedeli. “Non tutti ovviamente -spiega Ezze- questa città d’arte”.

IL DENTISTA RISPONDE come salvare i nostri denti

955817

QUESTO MESE: Cure innovative per le malattie delle gengive Terzo appuntamento della mia collaborazione con il giornale Reporter, cercando di educare il lettore alla cura della bocca. Il dentista ha l’obbligo morale di fare tutto ciò che è possibile per salvare i denti. In funzione di questo bisogna sapere che oggi la ricerca ci fornisce molte armi in più. Ho sempre ritenuto importante tenersi al passo con le nuove tecniche e in venticinque anni di carriera mi sono reso conto della grande evoluzione del nostro settore. Il dentista all’avanguardia oggi salva molti denti in più. Questo mese vi parlerò, come promesso, delle cure per le malattie delle gengive. La branca dell’odontoiatria che si occupa di questo è la parodontologia, sicuramente uno dei settori che più ha beneficiato di tecniche ed attrezzature moderne. La gengivite (ristagno di sangue nella gengiva intorno al dente) è un inconveniente risolvibile con una corretta igiene da parte del paziente e igiene professionale una volta o, in casi più gravi, più volte all’anno. Questa situazione trascurata porta ad un aggravamento con infezione nelle gengive che provoca riassorbimento dell’osso, a volte in tempi anche brevi.

Oggi una grande opportunità per ottenere risultati prima insperati, ci viene dal laser di ultima generazione (a diodi) che con il passaggio, indolore, del suo fascio luminoso fra gengiva e dente, ci permette di uccidere i germi, principali responsabili della piorrea, con immediati benefici. Nei casi più gravi lo stesso laser può essere usato per intervenire (dopo una piccola anestesia) tagliando la gengiva, senza dolore e sanguinamento, per ripulirla dall’infezione (pus). Dove si interviene con molto ritardo e il paziente ha perso già grandi porzioni di osso, oggi si può ricorrere alla rigenerazione guidata dei tessuti che è una metodica specialistica capace di far ricrescere l’osso ed i tessuti che circondano il dente. Questa tecnica consiste nel posizionare nei difetti ossei delle sostanze apposite capaci di stimolare lo sviluppo dell’osso che così si riforma, riducendo la mobilità dentale. Con un paziente più attento ed un dentista preparato ed attrezzato, oggi ci sono tutte le condizioni necessarie per non togliere i denti naturali. Orsù, diamoci da fare.

Via Lungo L’Affrico, 42 - Firenze - Tel. 055 660225 Dal lunedi al venerdi 9.00/12.30 - 15.00/20.00 - Il sabato 9.00/12.30 www.curailtuosorriso.it


18

MISTERI

Dicembre 2008

CURIOSITÀ. Un gruppo di appassionati porta avanti ricerche sul celebre investigatore

Sherlock Holmes è esistito. Parola di associazione Firenze dal 1987 ospita la sede di questo

Cecilia Tarchi

particolare circolo di studiosi, che conta

S

e siete affascinati da Sherlock Holmes e, pur senza averlo mai ammesso, siete convinti che i molti misteri e segreti che avvolgono il vostro idolo siano ancora da svelare, l’associazione “Uno Studio in Holmes” è proprio quello che fa per voi. E’ stata fondata a Firenze da Carlo Eugenio Casini e da Stefano Guerra nel 1987, centenario della prima avventura del maestro. Non dobbiamo però credere che sia una realtà solo fiorentina, perché l’associazione rappresenta la società nazionale di Sherlock Holmes e vanta, a buon titolo, l’affiliazione alla “Baker Street Irregulars” di New York. Le attività di questo gruppo di appassionati sono molteplici: oltre a riunirsi almeno una volta l’anno in un’assemblea amichevole che garantisce puro divertimento, pubblica semestralmente una rivista, riservata ai soci, “The Strand Magazine”, che raccoglie novità, spunti di riflessione e racconti apocrifi, prima passati al setaccio da “Uno studio in Holmes” per tutelare la serietà della rivista. Inoltre sono intensi e vivaci gli scambi e le collaborazioni con le associazioni estere, che pare stimino profondamente la società italiana di Sherlock. I soci, essendo appassionati Holmesiani sono sempre

migliaia di affiliati in tutto il mondo, pubblica una rivista ed organizza convegni ad hoc

ben informati di qualsiasi novità editoriale o cosa insolita riguardante il loro beniamino: basta dare un’occhiata al loro sito internet per rendersene conto. Gli iscritti sono decisi sostenitori dell’ipotesi “fondamentalista” sherlockiana, che attribuisce al Dr. Watson la

paternità dei 4 romanzi e 56 racconti che essi chiamano “Il Canone”. Non solo: ai profani sembrerà eccessivo, ma loro sono anche fermamente persuasi che Holmes sia realmente esistito e che quanto è scritto nel Canone sia vero. Detto questo, vien da sé chiedersi quale sia la reale identità di Sir Arthur Conan Doyle, dato che ancora oggi ufficialmente l’autore di Sherlock risulta essere lui. La corrente fondamentalista sostiene che Doyle sia immaginario, e che si trattasse di un semplice pseudonimo col quale il Dr. Watson firmava le sue opere. A questa teoria si contrapporne quella più

I soci sono convinti che sia Watson l’autore dei 4 romanzi e 56 racconti largamente diffusa che difende l’idea della reale esistenza dello scrittore, autore dei personaggi immaginari di Holmes e Watson. Da questo scontro nasce ciò che viene chiamato la storia infinita, “The Game”, che rappresenta la questione saliente e fondamentale su cui si basa l’associazione. Senza questa eterna indagine, in pure stile holmesiano, non ci sarebbe forse il gusto di indagare, facendo luce sui retroscena ancora oscuri della vera storia...

950120

L’INTERVISTA Parla il presidente Carlo Eugenio Casini

“Una passione deliziosamente inutile”

A

"IL SUPERMERCATO ALIMENTARE SOTTO CASA"

SIAMO APERTI TUTTI I GIORNI DAL LUNEDI’ AL SABATO DALLE 8.00 ALLE 21.00 LA DOMENICA DALLE 9.00 ALLE 21.00

CI TROVATE NEL CENTRO DI FIRENZE

Via Santa Monaca 6/8r - Firenze

Tel. 055 218103

vvocato Casini come nasce l’idea di una associazione Holmesiana? Siamo stati il signor Stefano Guerra ed io a fondare nel 1987 l’associazione, e già in quell’anno ricoprii la carica di presidente. Questo è il secondo mandato. Il motivo è legato alla mie frequentazioni del mondo anglosassone. Per lavoro ho vissuto in Inghilterra e lì ho assistito più volte a rappresentazioni teatrali, spettacoli riguardanti le opere di Doyle. La vostra società sostiene che non sia Doyle l’autore di Sherlock Holmes, non è così? Esatto. E’ il Dr. Watson l’autore delle opere. Arthur Conan Doyle è lo pseudonimo col quale firmava i suoi scritti. Quali sono le attività che promuovete? Quest’anno, come ogni anno, c’è stato un convegno. L’anno scorso è stato tenuto a Firenze e ha riscosso un grande successo. Quest’anno, dal 6 all’8 dicembre siamo stati a Roma a Villa Mirafiori, nella sede della facoltà di Filosofia dell’Universi-

tà La Sapienza. Il titolo del convegno era Sherlock Holmes: il significato e l’insignificante Non è molto semplice come concetto… Al di là dell’atmosfera amichevole e conviviale, l’associazione promuove con serietà studi e analisi. Io ho indetto una borsa di studio. Chi riuscirà a proporre il miglior elaborato sulla traccia “Siamo proprio sicuri che Moriarty non fosse una brava persona?” avrà come premio simbolico del denaro. Quanti soci siete? Siamo all’incirca 400, sparsi in tutto il mondo. Abbiamo soci anche in Australia, Giappone, Stati Uniti... Perché associarsi a voi? Perché scegliere Sherlock Holmes? Come ebbe a dire nel convegno del 2007 a Firenze Anthony Howlett, “la passione per Sherlock Holmes è una cosa deliziosamente inutile”.Questo è il nostro motto. Una cosa deliziosamente inutile, grazie alla sua deliziosa insignificanza, assume /C.T. un significato.


L’AMORE, L’ARTE E LA GRAZIA

Raffaello

SOPRINTENDENZA SPECIALE PER IL POLO MUSEALE FIORENTINO

Opificio delle Pietre Dure

GALLERIA DEGLI UFFIZI

La Madonna del Cardellino restaurata Palazzo Medici Riccardi 23 novembre 2008 - 1 marzo 2009 la mostra è aperta tutti i giorni escluso il mercoledì dalle 9.00 alle 19.00 Palazzo Medici Riccardi Via Cavour n. 3, Firenze biglietteria 055 2760 340 www.palazzo-medici.it

Catalogo

In collaborazione con:


20

PROVINCIA

Dicembre 2008

PROVINCIA. Il presidente parla della sua politica su strade, scuole, ambiente e trasporto pubblico

Renzi, bilancio di fine legislatura Tante le questioni affrontate in questi quattro anni: dai lavori sulla superstrada al termovalorizzatore, alle iniziative culturali. “E’ finito il tempo del parlare per non fare” Daria Adini

C

aro Presidente, la legislatura volge al termine. Tracciamo un bilancio dei suoi 5 anni alla guida dell’Ente. Ha senso tenere in piedi le Province? Basta evidenziare la mole di lavoro che abbiamo svolto a Firenze in 4 anni per dimostrare che la Provincia non è un Ente inutile. Ma se si parla di abolirle io dico: mettiamo insieme Firenze e Prato così da fare un organismo nuovo e importante. Se dobbiamo soltanto chiamare Città Metropolitana quella che prima si chiamava Provincia, va a finire che l’unica novità è la carta intestata. Strade extraurbane e promozione del territorio sono alcune delle competenze della Provincia. Cosa è stato fatto? Avevamo ereditato una Fi-Pi-Li pericolosa e impraticabile. Ci siamo impegnati a trasformarla completamente in un anno. Oltre 200 operai hanno lavorato

anche di notte, per chiudere i cantieri addirittura prima del previsto. Per quanto riguarda la promozione del territorio la Provincia ha promosso grandi mostre, come il Bronzo di Lussino e la Madonna del Cardellino, senza dimenticare l’apporto che ogni anno arriva dal Genio Fiorentino. E’ tornato d’attualità il tema della sicurezza degli edifici scolastici. Com’è la situazione in provincia? Anche se da Roma non arrivano soldi per l’edilizia scolastica, la Provincia di Firenze ha investito un fiume di soldi propri nelle scuole. Solo nel 2008 abbiamo consegnato 71 aule in più, altre 72 nuove aule sono in fase di costruzione e altre 30 sono previste nei progetti già in fase di gara. In merito alla sicurezza tutti gli edifici sono a norma. Per raggiungere questo risultato abbiamo già investito circa 7 milioni di euro e ne spenderemo altri 20. Sul tema dei rifiuti lei ha rotto l’al-

SPORTELLO PER I NEOLAUREATI Incontri con le aziende, formazione on line, orientamento professionale. Si chiama Novolab, ed è il nuovo sportello per garantire ai neo laureati maggiori opportunità di impiego, realizzato dalla Provincia di Firenze in collaborazione con l’Università e Vivaio d’imprese. Novolab è costituito da tre aree: consulenza ed orientamento professionale, formazione digitale e meeting point con incontri settimanali con le maggiori imprese del territorio. Il centro, situato all’interno del Polo di Scienze Sociali di Novoli, è aperto da lunedì a giovedì con orario continuato 917. Il venerdì 9-15,30.

leanza con i Verdi. A che punto siamo con il termovalorizzatore? Nel 2004, quando sono stato eletto, avevo due alternative: discutere all’infinito della questione o scegliere una soluzione. Abbiamo deciso di decidere, prendendoci contro gli striscioni e anche qualche minaccia. Ma così abbiamo evitato a Firenze un’emergenza rifiuti come quella campana. Con l’approvazione del Piano dei Rifiuti e poi del Piano Industriale dell’Ato, la nostra missione è compiuta. Ora tocca ad altri non perdere tempo nella costruzione del termovalorizzatore. L’accusano di essere un Presidente troppo decisionista… Chi paventa lo spauracchio del decisionismo non capisce che è definitivamente terminato il tempo della politica intesa come l’arte del rinvio dei problemi. ‘Parlare per non fare’ è un sistema che ha stancato tutti i cittadini, sia a destra che a sinistra. E’ vero che l’ammini-

Matteo Renzi

stratore pubblico deve ascoltare tutte le voci, ma alla fine deve saper scegliere. Sul trasporto pubblico non sono mancati scontri con altre Istituzioni, a cominciare dal Comune di Firenze. Perché? La Provincia ha avviato la progettazione del nuovo piano dei trasporti da oltre un anno, coinvolgendo tutti gli enti, in primo luogo il Comune di Firenze. Chi

CERTIFICAZIONE CASA CLIMA E’ partita il primo dicembre scorso la campagna di certificazione energetica per gli edifici nuovi o ristrutturati di tutta la provincia di Firenze. Lo standard adottato dalla Provincia sarà “CasaClima”, rilasciato dall’Afe srl (Agenzia fiorentina per l’energia). A seguito di un’indagine sull’immobile verrà rilasciato un certificato che attesterà l’entità del fabbisogno di calore dell’edificio secondo parametri prestabiliti. Per coloro (persone fisiche,professionisti, imprese, società, condomini) che adegueranno i propri immobili agli standard energetici “CasaClima” è prevista la detrazione fiscale Irpef/Ires prevista dalla finanziaria 2007.

dice il contrario lo fa più per motivi legati alle scadenze elettorali dei prossimi mesi che per vere questioni amministrative. Il nuovo piano del Trasporto Pubblico Locale rivoluziona il tracciato dei bus a Firenze. In cifre: 4milioni e mezzo di chilometri in meno e 9milioni di euro risparmiati. Ora la parola passa ai cittadini. Saranno loro a fornire giudizi e suggerimenti sul nuovo piano.

PAESAGGI DA SCOPRIRE Castelli e torri, grotte e giardini: elementi tipici del paesaggio della provincia fiorentina, di cui spesso si ignora l’origine e la storia. Per permettere la condivisione di informazioni sul patrimonio storico ambientale la Provincia ha attivato “Luoghi e paesaggi fiorentini”: una sorta di mappa interattiva redatta dagli stessi utenti del servizio on line. Per contribuire alla creazione della mappa è sufficiente collegarsi al sito www.provincia.fi.it, cliccare su “Luoghi e paesaggi fiorentini”, registrarsi ed aggiungere i propri punti d’interesse.

AD AD OGNI OGNI DONO IL SUO VESTITO VESTITO

BUON NAUTTATLI!E! T A APERTI DOMENICA DOMENICA 30 30 NOVEMBRE NOVEMBRE EE TUTTE TUTTE LE LE DOMENICHE DOMENICHE DI DI DCEMBRE DCEMBRE dalle dalle 09.30 09.30 -- 13.00 13.00 ee dalle dalle 15.30 15.30 -- 19.30 19.30 APERTI APERTI DOMENICA 30 NOVEMBRE E TUTTE LE DOMENICHE DI DCEMBRE dalle 09.30 - 13.00 e dalle 15.30 - 19.30

Punto Vendita Qualificato Orario continuato dal lunedì al sabato 09.30 - 19.30

L’ERBOLARIO

Via Gioberti, 52/r - Firenze

tel.

055 6550810

986121


POLITICA

21

Dicembre 2008

MODERNITÀ/1. Il popolare social network sbarca nelle stanze del potere

MODERNITÀ/2. Paolo Marcheschi, consigliere regionale Fi

Primarie, sfida a suon di clic L’uomo dai 1800 amici Facebook contagia i politici che strizza l’occhio al web

O

C

menti. Ma la febbre di Facebook ha contagiato anche i componenti del consiglio comunale, soprattutto nella sua componente più giovane. Una febbre trasversale ai fronti politici. E anche in questo caso di diversa intensità. C’è chi si limita a scrivere sulla sua bacheca pensieri e parole di varia natura, interpretando Facebook come occasione di svago e di relazione sociale, chi lo utilizza come amplificatore delle proprie iniziative politiche, chi si è iscritto alla rete senza entusiasmo, e senza entusiasmo continua a starci. Ecco dunque alternarsi sullo schermo, in totale libertà, osservazioni sulla Fiorentina, ricette di cucina e ritrovi per appuntamenti mondani. Oppure comunicati stampa o note politiche sugli eventi della giornata. Spunti per battute rapide, solo raramente per dibattiti e confronti. Ma Facebook nasce soprattutto come raccoglitore fotografico. A simboleggiare dunque i diversi approcci sono soprattutto le

immagini contenute negli album on line dei politici nostrani. Dalle foto artistiche - appunti di viaggio rigorosamente in bianco e nero - del consigliere del Partito democratico Michele Morrocchi, ai ritratti - ora di famiglia ora istituzionali - del collega di partito Dario Nardella, alle istantanee del proprio matrimonio pubblicate dal consigliere di An Giovanni Donzelli. Per concludere con coloro, su tutti Stefano Alessandri (An), che hanno tolto dal cassetto immagini del loro passato, politico ma non solo, rispolverando i ricordi dei tempi che furono. Le auto con gli altoparlanti, i comizi in piazza, i volantinaggi. Retaggi del passato. La comunicazione politica cambia volto. Volenti o nolenti, la rivoluzione digitale è in corso. La tecnologia avanza inesorabile. E anche per i politici corre l’obbligo di adeguarsi, se intendono mantenersi ai passi coi tempi. In fondo non è difficile. Bastano pochi clic.

Solo

3€ al giorno

IL TUO SPAZIO PER USO TEMPORANEO O PERMANENTE Un ripostiglio per la casa o per l’ufficio Uno spazio temporaneo per un trasloco o per la tua attivita’ Un archivio o uno spazio protetto

BOX RIPOSTIGLI DEPOSITI DI VARIE DIMENSIONI IN USO ESCLUSIVO Ci trovi in Via TOSELLI, 151 orario 13.00-19.00 PER MAGGIORI INFORMAZIONI CHIAMA 328.0564141 o visita il sito www.ilreporter.it PER PREVENTIVI GRATUITI E SERVIZI AGGIUNTIVI 969360

lic. Benvenuti nel meraviglioso mondo della politica su Facebook. Candidati alle primarie, consiglieri comunali, assessori, parlamentari, presidenti di Quartiere: il social network (rete sociale, per i cultori dell’italiano) sta invadendo sempre più le stanze del potere, rompendo gli antichi equilibri e le vecchie tradizioni della propaganda. Perché Facebook (libro delle facce, per i non anglofoni) è la nuova frontiera della comunicazione politica. Ancor più dei siti e dei blog. Alla base un’equazione immediata: tanti amici virtuali, tanti potenziali elettori. Sembrano accorgersene tutti gli attori politici, specie in una fase, come l’attuale, pre-elettorale. Sul “libro delle facce” compaiono dunque i volti sorridenti dei quattro candidati alle primarie del Partito democratico: dapprima Lapo Pistelli e Matteo Renzi, seguiti negli ultimi mesi da Daniela Lastri e Graziano Cioni. Se le primarie si svolgessero sulla base dei contatti di Facebook il risultato, ad oggi, sarebbe scontato: a vincere sarebbe Renzi, grazie al sostegno dei suoi 2447 amici, seguito a distanza da Pistelli (1783 amici). Staccatissimi Lastri (1197) e Cioni (715). Dati, è bene precisare, in continua crescita e privi di qualsiasi attendibilità, dato che gran parte degli amici sono in comune ai “magnifici quattro”. Diversa è invece la dimestichezza dei candidati con la piattaforma virtuale: si va dall’utilizzo sistematico dei tecnologici Renzi e Pistelli, con tanto di continui aggiornamenti telefonici e sollecitazioni di riflessioni politiche, all’uso con fini di condivisione della propria agenda di Daniela Lastri, sino all’impiego molto parsimonioso di Cioni, la cui pagina solo occasionalmente contiene com-

ltre 1800 amici, una decina di appunti pubblicati ogni giorno sulla sua bacheca virtuale, fotografie e video musicali dispensati quotidianamente a tutti i suoi “contatti virtuali”. Paolo Marcheschi, consigliere regionale di Forza Italia, è sicuramente uno dei migliori utilizzatori di Facebook nel campo della politica fiorentina. Gli amici lo definiscono uno “spacciatore di contatti”, ed i numeri sembrano dar loro ragione: la bacheca on line di Marcheschi è diventata il punto d’incontro e di contatto tra Paolo Marcheschi più mondi tra loro distanti, dalla politica in senso stretto ai tifosi della Fiorentina, agli amanti della musica pesante nei miei post – precisa - peranni ’70. Universi differenti a cui ché le persone su Facebook cercano Marcheschi ha dedicato addirittu- leggerezza. Scelgo argomenti non ra tre gruppi: “Firenze ha bisogno direttamente politici, ma riflessioni di uno di noi”, “Io seguo la Viola in grado di suscitare attenzione e stiin Champions” e “I love Disco”. molare la discussione”. Un obiettivo Gruppi che, seppure recenti, con- raggiunto, a giudicare dal numero di tano già centinaia di membri, a di- amici che leggono e commentano mostrazione delle potenzialità della ogni messaggio lasciato da Marnuova piattaforma virtuale. Accanto cheschi sulla sua bacheca. Moderai gruppi gli album fotografici che nista sì, ma fino ad un certo punto. immortalano l’instancabile consi- La strumento tecnologico, secondo gliere regionale impegnato nelle Marcheschi, presenta i suoi limiti: sue attività preferite: nei panni del “Facebook permette di mettersi in deejay, del calciatore, del pescatore, contatto con migliaia di persone del tifoso viola, del padre di fami- premendo un solo tasto, ma non soglia. Immagini che esprimono una stituisce il rapporto diretto con loro. Integra il contatto scelta deliberata: “Facebook – afOgni giorno dedico umano, ma non può prenderne il posto”. ferma l’esponente un’ora e mezzo Comunicazione di Forza Italia – è all’aggiornamento mediata o immeuno strumento di della bacheca diata, resta il fatto comunicazione efche Paolo Marcheficace ed utile per sviluppare rapporti umani altrimenti schi ha al suo attivo una schiera di difficilmente gestibili”. Uno stru- amici potenzialmente elettori. Amimento che Marcheschi dimostra di ci a cui, sulla sua pagina Facebook, maneggiare con abilità e costanza, immediatamente sotto la foto, rivoldedicando all’aggiornamento on ge alcune righe di ringraziamento. line circa un’ora e mezzo al gior- Ed una frase sibillina: “Grazie per no. Impegno accompagnato da una il sostegno, fa piacere sapere che precisa strategia: farsi conoscere più qualcuno si accorge del tuo lavoro. come persona che come esponente Il sindaco? Se continuate a dirmelo politico. “Cerco di non essere troppo alla fine ci credo…”. /L.S.

928675

Lorenzo Salusest

055 321603

FAX

055 364971


22

CONSUMI

Dicembre 2008

A TAVOLA. Dopo frutta e verdura, un altro prodotto sui banchi del “Mercato delle opportunità” di Novoli

Se anche il pesce diventa “low cost” L’iniziativa ha preso il via alla fine di novembre: prezzo massimo 9 euro al chilo. E spunta una nuova idea: esportare le vendite “superconvenienti” nei negozi Ivo Gagliardi

R

oba da ricchi? Macché, ora anche il pesce è diventato “low cost”. Almeno al “Mercato delle opportunità”, e almeno per due pomeriggi alla settimana. Dallo scorso 21 novembre, infatti, a frutta e verdura vendute a prezzi “superconvenienti” all’interno del Polo alimentare di Novoli, gestito dalla Mercafir, si è aggiunto anche il pesce, come noto uno degli alimenti raccomandati da tutti i nutrizionisti, ma spesso tanto benefico per la salute quanto “nocivo” per il portafogli. Ma ora, grazie al raddoppio del mercato delle opportunità, ogni martedì e venerdì dalle 14 alle 18 (o il giorno feriale precedente, nel caso che una delle date di apertura sia festiva) sarà possibile tornare da Novoli – oltre che carichi di casse di frutta e verdura – anche con una bella scorta di pesce. Ci sono però alcune “istruzioni per l’uso” che clienti e venditori non devono dimenticare. Per esempio, non è possibile comprare meno di due chili di pesce (la quantità è

comunque frazionabile, e può essere raggiunta con l’acquisto di specie diverse), mentre il pesce in vendita non potrà costare più di 9 euro al chilo. Così, sui banchi non si troveranno, ad esempio, aragoste e gamberoni (chi vuole concedersi una cena più prelibata dovrà andare in pescheria), ma prodotti più “popolari”, a partire dal pesce azzurro come alici, sarde e sgombri, ma anche orate, branzini, spigole, cozze e vongole. “E’ una scelta coerente con l’obiettivo di questa iniziativa – spiega il presidente di Mercafir Valdemaro Nutini – che, in una fase difficile come quella che stiamo attraversando, cerca di dare una risposta alla gente: buoni prodotti a basso costo. Una soluzione vera alla crisi”. “La crisi economica – sottolinea l’assessore Graziano Cioni – interessa tutti, ma in modo particolare le fasce più deboli della popolazione. Per questo, a frutta e verdura si è aggiunto anche il pesce”. Stesso posto stessa ora per i tre prodotti, dunque: il Polo alimentare di Novoli,

con ingresso da via dell’Olmatello e parcheggio gratuito. E l’iniziativa, in futuro, potrebbe anche essere esportata. Questa, almeno, è l’idea di Nutini, anche se “finora non ci sono state le condizioni per metterla in pratica”. “Alcune persone hanno difficoltà a raggiungere Novoli – spiega il presidente di Mercafir – sarebbe bello se la possibilità di comprare prodotti alimen-

tari a prezzi convenienti venisse offerta, magari in particolari giorni della settimana, anche dai negozi di tutta l’area fiorentina”. Ma dopo frutta, verdura e pesce, in futuro anche altri prodotti (vedi la carne) potranno essere venduti al mercato delle opportunità? “Sarà difficile – chiude Nutini – diciamo che la questione, attualmente, non è all’ordine del giorno”.

AIUTI. La Misericordia ha aperto un negozio in via Francavilla dove si paga con una speciale tessera a punti

Alle “Dodici ceste” le famiglie povere fanno la spesa gratis F

unziona come un negozio qualsiasi, con i suoi scaffali e la merce esposta. Ma, una volta fatta la spesa, non si paga. O meglio, si paga con una tesserina a punti. Questo speciale “supermercatino” è stato inaugurato recentemente in via Francavilla (6/a e 6/b), dalla Misericordia di Firenze che lo ha creato per dare una boccata d’ossigeno alle sempre più numerose famiglie fiorentine che si ritrovano ad arrancare sotto il peso della crisi. Alle persone (o nuclei familiari) indigenti già nel programma di aiuto alimentare della Misericordia, è stata

consegnata una tessera con un certo numero di punti, che vengono scalati man mano che si recano a fare la spesa. Altre famiglie verranno aggiunte alla lista se ne faranno domanda alla Misericordia. Tra gli scaffali de “Le dodici ceste” (così si chiama il negozio, echeggiando il Vangelo) si trovano prodotti alimentari, generi di prima necessità per la cura della persona e della casa e articoli essenziali per bambini piccoli. Tutto gratis: si paga con questa famosa tesserina, che viene “riempita” di punti in base alla composizione del nucleo familiare.

950121

Il gelato per i fiorentini!

gli unici con le parigine GELATERIA ARTIGIANALE

Prima del cono, il gelato si gustava cosi’...

La tradizione italiana del gelato artigianale usando solo le migliori materie prime creando i nostri prodotti con passione e maestria artigiana

gelati e granite artigianali

Si va da un minimo di 30 a un massimo di 70 e più, per chi ha bambini piccoli. Gli scaffali vengono continuamente riforniti con i prodotti provenienti dal Banco alimentare e-almeno per questo primo periodo- con quelli raccolti a fine novembre con la “Colletta alimentare”. Chiunque può fare donazioni al negozio, che per ora resterà aperto il lunedì dalle 15 alle 18 e il mercoledì e venerdì dalle 10 alle 12.Oltre a queste iniziative la Misericordia offre la possibilità di adottare le famiglie povere. Per informazioni si /G.R. può telefonare al 335-7888923.

LA SOLUZIONE ENERGETICA GIUSTA... ... CON TAGLI FINO AL 70% SULLA TUA BOLLETTA

950500

APPARTAMENTO 70 mq impianto Tradiazionale a radiatori combustibile Metano Consumo annuo

€1.800

LA CALDAIA BUDERUS Gb022 24/28Kw a condensazione con centralina climatica e testine termostatiche per radiatore e montaggio

NETTO €2.900 SCONTATO €2.175 escluso Iva 10% + Detrazione fiscale del 55% legge 296/06.

APPARTAMENTO 70 mq impianto Riqualificato con RECUPERO INVESTIMENTO IN Caldaia a MENO DI 2 ANNI condensazione risparmi €594 l’anno sul gas Centralina climatica e testine termostatiche grazie al 55% di detrazione fiscale IN SINTESI Risparmio 33% €1.315,88 l’anno di totale risparmio Consumo annuo stimato €1.206 Dal 3° anno inizi a guadagnare

+

Centro di Risparmio Energetico 055 753394 • 055 826008 • 335 7188198 950500

via dei servi 41R - Firenze Tel. 055 2398470 - www.gelaterieartigianali.com


SPECIALE SALUTE

23

Una giornata dedicata alla salute della pelle del volto Un’intera giornata dedicata al checkup del viso, per valutare il suo “stato di salute” e, se ce n’è bisogno, pianificare una terapia a base di cosmetici per correre ai ripari e rimediare le imperfezioni. L’Istituto Quisisana Medica ha organizzato un “Control Skin Day” gratuito per domenica 14 dicembre, negli ambulatori di viale Lavagnini 42. La dottoressa Alessia Pini, responsabile del reparto di medi-

cina estetica di IQM e la dottoressa Gabriela Vasilescu, medico di medicina estetica dello stesso istituto, si occuperanno direttamente delle visite. “Si tratta di un check up per valutare i parametri fisiologici del volto-spiegano le dottoresse-attraverso una serie di esami. Il check-up cutaneo è una metodica non invasiva che valuta l’equilibrio fisiologico ed il grado di benessere della cute, che permette all’esperto di correggere gli errori di trattamento domiciliari ed eventuali alterazioni, consigliare la cura idonea”. Il check-up si compone di una serie di esami. Si parte con la corneometria, per esaminare lo stato di idratazione della pelle. Poi viene fatta la sebometria, che serve per misurare la quantità di lipidi e una valutazione del Ph della pelle. A questo si aggiunge un check-up cutaneo per evidenziare eventuali alterazioni vascolari della cute ma anche la presenza di eventuali tumori, benigni o maligni.A questo punto la “fotografia” del viso è completa: “Con questi esami siamo in grado di capire se la pelle è in condizioni fisio-

logiche- continuano le dottoresse- o se occorrono correzioni tramite trattamenti cosmetologici per riequilibrarla”. Niente farmaci, niente bisturi: si tratta sostanzialmente di una terapia a base di creme, le stesse che signore e signorine imparano a conoscere fin da piccole. “Spesso le pelli delle persone che vivono nelle città sono disidratate- aggiungono le dottoresseanche quelle giovani. I benefici dei trattamenti cosmetologici sono rapidamente percepibili, con un miglioramento della texture e una riduzione di eventuali rughe”. In questa stagione, con freddo e vento che maltrattano la nostra pelle, il contributo che può dare la cosmesi è ancora più prezioso: “Una cosmesi mirata può risolvere problemi di bruciore e secchezza cutanea fastidiosi- concludono le dottoresse- come succede quando le labbra si spaccano. Bastano accorgimenti banali, come l’utilizzo di creme da giorno e da notte appropriate o di un particolare burro di cacao”. L’unico accorgimento da adottare prima di fare il check-up è quello di evitare pulizie del viso ed esposizione al sole (o alle lampade abbronzanti) nella settimana precedente, e non lavarsi i capelli nei tre giorni prima del controllo. Per informazioni e prenotazioni si può telefonare allo 055-5038500.

Dott. Gabriela Vasilescu

info@istitutoquisisana.it CALL CENTER CASE DI CURA +39 055 5038500

L’Istituto Quisisana, un’offerta completa e due fiori all’occhiello Ambulatori nuovi e attrezzati con le più avanzate tecnologie, e uno staff di medici dal curriculum degno di lode. Si presenta così l’Istituto Quisisana Medica, collegato al gruppo Giomi Firenze e presente in città con due strutture. Una è in viale Lavagnini 42, l’altra è nella zona di Novoli, in viale Paganini. E’ un istituto giovane e si è affermato rapidamente con le sue eccellenze. Insieme al dottor Rossano Vergassola, coordinatore delle direzioni sanitarie delle Case di Cura Santa Chiara e Ulivella e Glicini, abbiamo tracciato un bilancio delle attività ospitate dalle due sedi. “Negli ambulatori di viale Lavagnini- spiega il dottore- una delle specialità mediche degne di nota è senz’altro la medicina estetica. Una disciplina da non sottovalutare, che nel tempo è diventata popolare e che arricchisce la qualità della vita delle persone”. Anche perché, aggiunge il dottor Vergassola, i medici estetici

e-mail info.ulivellaeglicini@giomi.com

si impegnano anche in attività di prevenzione: “Sanno dare consigli che riguardano gli stili di vita da adottare, il moto, la dieta, le abitudini voluttuarie. Pensiamo poi alle

nostre dermatologhe, che si occupano anche della prevenzione dei tumori alla pelle”. E se la medicina estetica è il fiore all’occhiello della sede di viale Lavagnini, l’oculistica lo è per quella di viale Paganini. Qui ha trovato sede il Centro Glaucoma, specializzato nella diagnosi precoce e nella prevenzione di questa patologia oculare: “Sappiamo quanto sia importante riconoscere e curare tempestivamente questa malattia- spiega il dottor Vergassola- Se viene individuata sul nascere ci sono grandi possibilità di trattarla e migliorare la qualità della vita del paziente”. Ma le specialità mediche ospitate nelle due sedi dell’Istituto sono davvero tante: si va dalla psicologia all’angiologia, dall’urologia alla pneumologia alla chirurgia. Non mancano nemmeno la cardiologia, l’allergologia, l’ematologia, la gastroenterologia e la geriatria. E l’Istituto Quisisana sta crescendo

e-mail info.santachiara@giomi.com

Dott. Rossano Vergassola ancora: “Intendiamo potenziare ancora la nostra offerta- spiega il dottor Vergassolaabbiamo ancora spazi disponibili e vogliamo fare in modo che i cittadini possano trovare da noi un poliambulatorio in grado di offrire qualsiasi specialità”.

CALL CENTER CASE DI CURA +39 055 5038500

a cura del Gruppo Giomi


SPECIALE SALUTE

24 DOTT. ALESSANDRO CABONI Chirurgo Maxillo- Facciale

GGIGIORNO sempre più persone in età compresa tra i 35 e 45 anni sentono la necessità di rallentare il processo di invecchiamento facciale. La ricerca di sistemi che non siano basati sulla chirurgia, trova una spiegazione nella paura di cicatrici invalidanti e, talvolta, in quella di non riconoscersi più. Con le moderne tecnologie, conseguenti all’avvento delle fibre ottiche e delle microtelecamere, e con nuove tecniche chirurgiche, si riescono ad ottenere risultati estremamente naturali, riducendo altresì la durata del periodo post-operatorio.

tendono ad una caduta verso il basso. Così facendo si ottiene un loro rimodellamento e riposizionamento senza togliere volume al volto. Nel lifting classico, infatti, lo stiramento dei tessuti facciali, che da un lato spiana le rughe i solchi e le pieghe di invecchiamento, crea dall’altra parte un appiattimento innaturale dei lineamenti. Non solo, ma con questa tecnica avanzata si prevede un piano di dissezione (cioè di distacco di uno o più tessuti da quelli sottostanti) molto sicuro per il paziente, senza il pericolo di lesioni nervose e vascolari.

Fra le varie metodiche proposte, ne ho scelta una che prevede l’utilizzo di una tecnica ampiamente descritta da Bill Little, uno dei più famosi chirurghi estetici americani. Tramite due piccoli tagli di circa 1 cm eseguiti in una zona coperta da capelli, si procede con appositi strumenti e sotto la guida delle fibre ottiche a scollare muscoli, grasso e cute, preservando vasi e nervi, a livello del terzo medio del volto. È infatti proprio in questa zona (vedi figura) che in questo periodo della vita i tessuti

Migliorare il proprio viso senza lasciar segni Il risultato finale della metodica è un miglioramento netto dei solchi nasolabiali (figura del volto), oltre che delle commessure labiali (il punto in cui le labbra si uniscono ai lati della bocca), e la scomparsa delle borse perioculari. La dimostrazione dell’ottimo incremento di volume, soprattutto nella zona della pommette (zigomo) è offerto dalla immagine della paziente ne preoperatorio e nel postoperatorio dove possiamo

O

Il lifting medio facciale: un viso giovane senza traumi Ricorrere alle moderne

Laureato in Medicina e Chirurgia presso tecnologie per ringiovanire l’Università degli Studi di Milano il proprio viso può e Specializzato nello stesso essere oggi una soluzione ateneo in Chirurgia Maxillo-Facciale. che soddisfa pienamente Ha seguito numerosi corsi e stage in i pazienti risolvendone Italia e all’estero, esercita la libera problemi ed inestetismi professione a Milano.

DOTT. ALESSANDRO CABONI riceve presso Clinica Bufalini via Gino Capponi 26

TEL. 055.244950 CEL. 335 6937286 OPPURE CONTATTA IL MEDICO ONLINE alessandro.caboni@fastwebnet.it

notare che i contorni zigomatici dalla classica forma a clessidra diventano completamente convessi, a dimostrazione che l’intervento non spiana i solchi ma riposiziona i tessuti che si sono abbassati (tessuti ptosici). Per quanto riguarda il decorso postoperatorio, poi, non vi sono segni esternamente visibili, ad eccezione di un leggero gonfiore che tende a scomparire nel giro di qualche settimana.

LIFTING PRIMA E DOPO

Da un profilo decisamente rettangolare i contorni del viso sono stati corretti ottenendo un aspetto del volto triangolare, più giovane, e dando un aumento volumetrico delle porzioni superiori del volto, oltre alla correzione di direzione delle commissure labiali in maniera estremamente naturale. Non vi sono cicatrici visibili. 900542

GRANDE GRANDE RIVOLUZIONE RIVOLUZIONE PER PER L’UDITO!!! L’UDITO!!! FINALMENTE PUOI SENTIRE BENE TV E CELLULARE! Grazie alla nuova tecnologia "Core" presente nell'ultima generazione di apparecchi acustici, oggi puoi sentire con chiarezza tv e cellulare E' sufficiente premere un pulsante del rivoluzionario trasmettitore senza fili per mettere direttamente in

978832

comunicazione i tuoi apparecchi con il televisore, il telefono cellulare o altre fonti audio. Con questa innovazione poni fine alle incomprensioni in famiglia e migliori la qualità della vita! Tecnologia wireless Microchip di nuova generazione

OFFERTA DI NATALE CHIAMA IL n° 055 212447 per fissare la tua visita GRATUITA al Tuo domicilio

ACQUISTA EXELIA MICRO TM E, PRESENTANDO QUESTO COUPON, RICEVERAI IN OMAGGIO L'innovativo kit di accessori di collegamento tra i tuoi apparecchi e la Tv, il cellulare o altre fonti audio La fornitura di un anno di pile potenziate per i tuoi apparecchi

CHIEDI INFORMAZIONI AL CENTRO ACUSTICO RICASOLI VIENI CON QUESTO TAGLIANDO E POTRAI ACQUISTARE PER SOLI 7 EURO UN PRATICO AMPLIFICATORE CON IL QUALE SENTIRAI PERFETTAMENTE IL SUONO DEL CAMPANELLO IN QUALSIASI STANZA DEL TUO APPARTAMENTO

15% DI SCONTO ENTRO IL 31.12.2008

CENTRO ACUSTICO RICASOLI - v. Ricasoli 24-26/R - FIRENZE Tel. 055 212447 - 055 215259 www.audioprotesisti.com

917658


SPECIALE SALUTE

25 935740

CENTRO DI RIABILITAZIONE FISIOTERAPIA Direttore Sanitario Prof. E. Piccoli Sede: Via C. Franceschi Ferrucci 48 (FI) Tel. 055 6541049 fax. 055 6541085 e-mail: camessas@libero.it Informazioni - Prenotazioni: Lunedi - Venerdi ore 08,30 - 19,30 LA PAROLA LASER è una sigla: Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation (amplificazione della luce dovuta ad una emissione stimolata di radiazioni) Con questa sigla, pertanto, vengono indicati strumenti raffinati in grado di emettere un fascio luminoso assorbito in modo selettivo da specifici bersagli situati a diversa profondità nei tessuti viventi. I Laser vengono distinti in base alla loro applicazioni in “medici” e “chirurgi” Presso il Centro Cames sono presenti: Laser “Bipower” combinato (IR e CO2) di alta potenza e profondità di azione tali da attivare i processi antalgici, anti-infiammatori e riparativi e consentono di trattare un’ampia gamma di patologie: Traumatologia: tendinite, periartriti, cervicalgie, cervicobrachialgie, lombalgie, sciatalgie, contratture muscolari. Reumatologia: artite, artrosi Neurologia: nevralgia del trigemino, nevralgia post erpetica, cefalee muscolo tensive, sindrome del tunnel carpale. Dermatologia: dermatiti, ustioni, cheloidi, ulcere, celluliti. Dott.ssa Johara Breda Responsabile del Servizio di Accoglienza

PRESTAZIONI • Terapie strumentali: - ultrasuoni - ionoforesi - idrogalvanoterapia - elettroterapia antalgica - infrarossi - elettrostimolazioni muscolari - compex - magnetoterapia - trazione vertebrale • Tecar terapia • Laserterapia (a diodi-CO2) • Terapie manuali: massaggio - pompage - linfodrenaggio • Riabilitazione neuro-motoria e funzionale • Ginnastica vertebrale segmentarla • Ginnastica posturale • Visite Specialistiche: - Fisiatria - Ortopedia - Neurologia - Oculistica - Dermatologia - Medicina dello Sport -

Via de’ Malcontenti 6 - Firenze Per informazioni ed attivazioni: tel. 055 2339504 - 055 2339375 FIR E N Z E

infotelecare@montedomini.net - www.montedomini.net

970860

Mai più soli a casa

TUTTI I GIORNI 24 ORE SU 24

E’ un progetto di sostegno ed assistenza a domicilio per gli anziani che si basa sull’utilizzo del telefono e della televisione.

TELESOCCORSO:

TELEASSISTENZA E TELESOCCORSO:

• Risposta alle richieste di intervento 24 ore su 24 con attivazione dei relativi soccorsi • Gestione cartella clinica • Chiamata mensile di verifica e controllo

• Tutti i servizi del telesoccorso • Una chiamata settimanale di verifica e controllo delle condizioni dell’abbonato • Gestione agenda per gli appuntamenti periodici

PROMOZIONE NATALE 2008!!! DUE MESI DI CANONE GRATIS PER CHI FA RICHIESTA DI ATTIVAZIONE ENTRO IL 15/1/2009!!!! (*) (*) offerta valida solo per contratti della durata minima di 1 anno.

FIRENZE TELECARE: telesoccorso, teleassistenza, teleconforto e telemonitoraggio • Tutte le funzioni di telesoccorso e teleassistenza su collegamento ADSL su rete protetta • Verifiche giornaliere programmate e promemoria automatico terapia farmacologica • Gestione contatti assistito • Servizio di telecompagnia, tele e video-conforto • Sensori di monitoraggio rischi ambientali e funzioni vitali


Comune di Firenze

A

umenta il consumo di sostanze e si abbassa anche l’età di inizio dei consumi. L’ultimo bollettino dell’Osservatorio europeo sulle Droghe (novembre 2008) nella sezione dedicata all’Italia parla chiaro: gli italiani consumano sempre più cocaina, specialmente i giovani. Adolescenti o trentenni, poco importa. Siamo al massimo storico dei consumi. Torna di moda anche l’eroina. Il consumo di sostanze ha significative conseguenze sia sul piano politico che sociale. Il monitoraggio delle tendenze emergenti rappresenta un obiettivo dell’Unione Europea che sta dotandosi di un sistema di allerta che si attivi rapidamente in caso di comparsa di nuove sostanze sul mercato. La Società della Salute di Firenze, insieme ad altre realtà istituzionali della Regione Toscana, partecipa a questo importante progetto che consentirà di individuare nuove potenziali minacce non appena queste si presentino. A fianco delle risposte istituzionali dei servizi sociosanitari (Ser.T.) oggi c’è la necessità di fornire risposte nuove. Per questo la Società della Salute di Firenze ha strutturato una serie di interventi utilizzando strumenti e modalità diverse. Tra questi:

φ Un sito di prevenzione www.sostanze.info, per creare un dialogo diretto con un pub-

κ λ

blico di adolescenti e giovani interessati all’argomento. Il sito viene continuamente aggiornato con articoli e testimonianze liberamente proposti e pubblicati dai lettori, oltre a una serie di schede informative. Un settore è dedicato alle domande e risposte fornite dagli esperti. Risposte non convenzionali che cercano di far comprendere realmente i rischi dell’utilizzo e dell’abuso di sostanze legali e illegali. Infatti non si parla solo di eroina, cocaina e cannabis, ma anche di alcol e tabacco. Particolare attenzione viene data alle cosiddette nuove dipendenze: gioco, internet, sesso, alimentazione. Varie anche le iniziative collegate al sito come le quattro serate a tema presso il Viper di Firenze (vedi riquadro), una pubblicazione sui nuovi consumi di sostanze che uscirà nel gennaio 2009, e sarà inviata a giovani e adolescenti nella fascia di età 16/25 anni. Progetto Extreme presente nei grandi eventi giovanili (Arezzo/Firenze/Livorno Wave Love festival, Pistoia Blues, Pelago rave party) per offrire servizi di riduzione dei rischi connessi all’uso ed abuso di sostanze Un servizio di consulenza per i genitori (vedi riquadro)

SOSTANZE.INFO ORA È ANCHE UNA PUBBLICAZIONE con le domande e le risposte più significative estratte dal sito, gli articoli più interessanti, schede tecniche, i servizi cui rivolgersi nell’area fiorentina IN USCITA A GENNAIO 2009

SERVIZIO DI CONSULENZA PER I GENITORI Centro Giovani JAVA via Pietrapiana 1, Firenze Società della Salute di Firenze e Quartiere 1 offrono un servizio di consulenze psicologiche gratuite rivolte a coppie o a singoli genitori su qualunque argomento riguardante la relazione di coppia e con i figli. Info e prenotazioni al 346 2191196

Sostanze.info & ViperTheater organizzano 4 serate evento Dettagli & info su www.viperclub.eu/event/next 1. IN ITALIA è mai stato RISCONTRATO l’uso della rape drug, il GHB??

4. Come faccio a SAPERE se una pasticca contiene MDMA?

2. I FARMACI PER DIMAGRIRE SONO ANFETAMINE??

5. MI HANNO RITIRATO LA PATENTE PERCHÈ avevo 3 Grammi di HASHISH ora cosa succede??

3. QUAL’È la quantità DI SUPERALCOLICI che posso assumere quotidianamente senza danni per la SALUTE? 6. Quanta cocaina bisogna PIPPARE perché faccia male?

SOSTANZE.INFO Settembre 07/Settembre 08 25mila visitatori unici 108mila pagine visualizzate 200 media visitatori giornaliera


SOCIETÀ

27

Dicembre 2008

STRENNE. Molte agenzie in questo periodo cercano hostess, commesse e impacchettatrici

Un lavoro sotto l’albero di Natale Giuditta Boeti

adesivi e soprattutto è capace di non perdere la pazienza davanti a code interminabili di clienti in attesa della confezione regalo, può aspirare al ruolo di impacchettatrice di successo con piedi gonfi a fine giornata. Per farlo deve rivolgersi ai grandi magazzini che scelgono il personale valutando direttamente le domande arrivate mediante posta elettronica. Così fanno, ad esempio, catene come Rinascente, Coin e Upim. Lo stipendio dipende dal numero di ore lavorative e dal contratto, che può essere part time o full time. Oppure basta fare una rapida ricerca su internet per trovare annunci di lavoro sui siti web delle agenzie. Ecco un esempio: “Società che si occupa dell’organizzazione di eventi ricerca personale per impacchettamento regali presso negozi nel centro di Firenze e in centro commerciale - periodo natalizio - turni da concordare”. I meno fortunati, scartati dalla lista di Babbo Natale, possono comunque sperare di esser chiamati a fare la Befana: distribuendo per una settimana caramelle e depliant nel parcheggio di un grande centro commerciale si arriva a guadagnare circa 170 euro. Altra possibilità per racimolare un gruzzoletto durante le festività natalizie è quella “di mettersi in proprio”: basta indossare una lunga barba bianca, un buffo cappello ed un abito rosso, essere gentile e sorridente, farsi fotografare e giocare con i bambini, strizzando l’occhio al babbo e la mamma e attendere una ricompensa. Sempre con il sorriso, seppur amaro. Perché in fondo è Natale per tutti.

A

nche Babbo Natale ha le sue lunghe “liste di collocamento” a cui si iscrivono studenti, disoccupati e precari alla ricerca disperata di un lavoro. E così ci si ritrova ad essere aspiranti Befane e Babbi Natale e, di questi tempi, poco importa se in tasca si ha una laurea. Già da novembre inizia a muoversi la squadra di donne e uomini più o meno giovani che inseguono l’occasione di guadagnare qualche soldo o la più ambiziosa speranza di trovare un posto di lavoro da mantenere anche dopo le feste. I colloqui per il business del lavoro natalizio sono già partiti, l’importante è non scoraggiarsi, armarsi di curriculum e presentarsi nelle agenzie di lavoro o direttamente ai negozianti. Altro canale di reclutamento è internet: si può spedire la domanda via e-mail e incrociare le dita in attesa di una telefonata. Gli stipendi lordi e regolarizzati da un contratto vanno dai 400 euro ai 1000 euro. Dipende dal tipo di occupazione, perché non si cercano soltanto i Babbi Natale che intrattengano i bambini o gli zampognari che distribuiscano dolci e gadget. Le figure richieste spaziano dall’hostess al promoter, dalle commesse agli addetti alle consegne. Più si è a ridosso del Natale e dell’ultimo dell’anno e maggiori sono le opportunità di trovare un “contratto per le feste”. Chi si ritiene abile con fiocchi e nastri

BUONENUOVE. Garantirà prestiti senza imporre tassi di interesse e sarà una forma di tutela contro l’usura

In città arriva “Mag”, la prima finanziaria solidale O

ttenere un prestito senza doverlo rendere con la maggiorazione di interessi da capogiro. E’ la possibilità offerta dall’associazione “Verso Mag Firenze”, nata dall’unione di due realtà fiorentine di microcredito, il fondo etico e sociale delle Piagge e il progetto Seme di Ponte a Mensola. L’obiettivo adesso è raccogliere 600mila euro da destinare a questo fondo, al quale potranno accedere le realtà che intendono intraprendere iniziative economiche, etiche, solidali e sostenibili. Per aderire all’associazione bastano dieci euro, e questo permette di sottoscrivere quote del capitale sociale della futura Mag, del valore di 25 euro o multipli. Chi entra

a far parte di questa associazione potrà anche portare il suo contributo creativo, proponendo idee e partecipando a tutte le riunioni. Filo conduttore di quest’iniziativa, prima nel suo genere in Toscana, è il rapporto fiduciario che deve giocoforza legare soci e realtà finanziate. “Vogliamo offrire un’opportunità concreta in termini di risorse a coloro che sono privi di garanzie e a cui le banche rifiutano il credito. Persone che rischiano di andare incontro a qualche esosa finanziaria o peggio ancora finire in mano agli usurai-ha spiegato Alessandro Santoro, prete delle Piagge e ispiratore del progetto”. Una è la novità essenziale introdotta da questo progetto,

ed è essenzialmente un modo diverso di concepire le risorse economiche: “Per noi il denaro non si compra e non si vende: si distribuisce- spiega Francesco Festini, del Progetto Seme- Chi riceverà un prestito quindi non pagherà nessun tipo di interesse perché uno dei nostri principi è che dal denaro non si debba generare altro denaro”. “Questo vuol dire che il capitale prestato non verrà remunerato e che coloro che riceveranno i prestiti pagheranno solo le spese di gestione del prestito stesso, niente altro -conclude- Il tutto nella massima trasparenza e privilegiando le garanzie relazionali anziché quelle /G.R. patrimoniali”.

935739

SOLO FONDUES SOLO LA SERA

055 2286006 - Chiuso il Lunedì


28

OROSCOPO 2009

Dicembre 2008

Ariete

20 marzo • 20 aprile Il giochino da fare quest’anno è: tenersi cari gli amici e portarsi in tasca un sacchettino di sana-santa-pazienza. La diplomazia sarà la panacea di tutti i mali per cucire le ferite. Sul lavoro ci potrebbe essere qualche problemuccio con i superiori, e dunque sarà bene imparare a mordersi la lingua. Quanto all’amore, invece, gli arieti sono avvisati: trattiamo bene i partner e diamo loro la priorità, che Plutone quest’anno farà il bastian contrario a lungo. Per i cuori in cerca di capanna, buone notizie: pare sia in arrivo una personcina interessante…

Toro

Bilancia

Scorpione 23 ottobre • 22 novembre

21 aprile • 21 maggio Scintille, e fuochi d’artificio, signore e signori. Quella in arrivo sarà un’ottima annata, in cui a farla da padrone saranno le aspirazioni soddisfatte e le idee vincenti. Vero è, però, che dovremo stare molto attenti a non esaltarci troppo e a non strafare. Gli affari di cuore saranno affaroni per tutti: giovani, meno giovani, accasati o in cerca dell’altra metà della mela. Banditi i farfalloni: quest’anno i nati sotto il segno del toro saranno felici di non saltare di fiore in fiore e si accontenteranno della cara, vecchia, monogamia.

Le stelle della Maga Lula Se ne stanno lassù, buone buone, le stelle. Per qualcuno sono qualcosa di simile a carta da parati, soprammobilini piantati lì a uso e consumo di chi si ricorda di alzare il naso e guardarli. Ma quaggiù, fra i bipedi terrestri, c’è anche chi le usa come preziose consulenti. Chi le interroga speranzoso, per capire se a questo giro andrà un po’ meglio, se arriverà qualche soldarello in più, se l’anima gemella si è decisa a darsi una mossa e a fare irruzione nella sua vita. O-ro-sco-po. Eccolo qui. Per un anno intero. Crederci o non crederci, una spiatina gliela si può anche dare. Giusto per farsi un’idea.

FARMACIA FEDEMA dei dott.ri Staiano Gaetano e Flora s.n.c.

Firenze V.le Gramsci, 63 DERMOCOSMESI PREPARAZIONI GALENICHE - OMEOPATIA VASTO ASSORTIMENTO FARMACI VETERINARI VENERDI 19 DICEMBRE

GIORNATA GRATUITA INESTETISMI CAPELLI

Tel. 055 243103 - Fax 055 3905863 PROMOZIONE su tutta la linea LABO

-25%

Es: Shampoo CRESCINA 700 €19 €14 300-700 Uomo 300 €16 €12 • sabato 13 dicembre 09:00 20.00 • domenica 14 dicembre 09:00 20:00 • sabato 20 dicembre 09:00 13:00 15:30 20:00 • sabato 27 dicembre 09:00 13:00 • sabato 03 gennaio 09:00 13:00 • sabato 10 gennaio 09:00 13:00 15:30 20:00

ORARIO CONTINUATO

dal lunedi al venerdi 09:00 - 20:00

930080

...in più all’interno della farmacia OFFERTE SU ALTRI PRODOTTI SULLA CURA ED IL BENESSERE

23 settembre • 22 ottobre Ullalà! Beati i nati sotto questo segno, perché questi dodici mesi per loro saranno tutti da sgranocchiare. La pagella astrologica segna un dieci pieno, ricco di idee nuove e di voglia di fare, con un pienone di cuori. Il 2009 sarà infatti l’anno del grande amore per chi lo aspetta e della “rifioritura” per chi invece è già impegnato. Ride, bello panciuto, anche il portafoglio. Solo un neo, in questa meraviglia zodiacale: le stelle dicono che sarà l’anno delle verità che vengono a galla e dunque è bene tenersi lontani dalle piccole grandi bugie quotidiane.

E’ arrivato il momento di decidere, cambiare e accettare nuove sfide. E’ l’anno del cambiamento e intorno a primavera scorpioni e scorpione si troveranno al bivio decisivo. Il lavoro promette belle novità, grazie a uno spirito d’iniziativa che si farà potente. Sul fronte amoroso pare sia in arrivo qualche elemento di disturbo, qualche tentazione che metterà alla prova anche gli animi più fedeli. La faccenda non è troppo rosea sul piano economico: poche entrate nuove e tante uscite. Ma basta portare pazienza, che a settembre si ritorna ad incassare.


OROSCOPO 2009

29

Dicembre 2008

Gemelli

22 maggio • 21 giugno Un bel respirone, e avanti. I gemelli quest’anno dovranno munirsi di tanta calma interiore e imparare a fronteggiare gli ostacoli e i tranelli che Urano sta preparando per loro. Ma questo sarà anche l’anno delle sorprese, dell’imprevisto e dei sogni che acquistano consistenza. Qualche problema sul lato affettivo: chi è ancora a caccia è destinato a continuare la sua ricerca ancora per un po’, chi invece è già sistemato dovrà fronteggiare qualche zuffa domestica. Ma poi sarà bravo a fare la pace,avrà dalla sua l’arma della passione.

Cancro 22 giugno • 22 luglio E vai, è arrivata l’ora. Via quell’aura da pantofolaio, il Cancro quest’anno supera la sua pigrizia e diventa un vulcano di idee, più o meno realizzabili a seconda di quanto Plutone vorrà mettersi nel mezzo. Per l’amore sarà l’anno della prova del nove, un continuo esame di maturità durante il quale sarà bene non pretendere l’impossibile da chi abbiamo vicino. E chissà che non sia arrivato il momento di dare la svolta a una relazione navigata. Gennaio, giugno e agosto saranno i mesi d’oro per i single, grazie al passaggio di Venere.

Leone

23 luglio • 22 agosto Caos, un po’ di nervoso. E insicurezza a tratti. Saranno questi i nemici che turberanno un po’ i leoncini nel corso dell’anno. Ma dalla loro avranno la solita tenacia, che li farà avanzare a testa alta anche se sospettosi. Le stelle avvertono: è bene gestire con mano delicata il portafoglio, onde evitare pennellate di rosso sul conto corrente. Il cuore ha bisogno di un po’ d’aria fresca: chi lo ha già impegnato dovrà ingegnarsi per evitare il burrone della noia, chi lo ha ancora sgombro sguazzerà in storielle divertenti ma di poco spessore…

Vergine

Sagittario 23 novembre • 21 dicembre

Capricorno 22 dicembre • 20 gennaio E’ una conquista continua: in questi dodici mesi saremo talmente tanto pieni di fascino che nessuno potrà dirci di no. A far del bene ai capricorni ci pensa Saturno, che asseconda i desideri e li accompagna per mano fino ai traguardi. E’ il caso di approfittare di quest’anno speciale e concentrarci su quello che vogliamo fare, visto che la riuscita sarà garantita. Bene anche l’amore, favorito da Plutone nel segno e nessuna tempesta sul versante conto- corrente, quest’anno in versione mucca grassa.

Acquario

Pesci

Mettiamola così: la situazione andrà a migliorare, di mese in mese. L’anno che arriva ingranerà pian pianino, in un crescendo di belle novità che porteranno, anche se a rilento, a raggiungere i traguardi. Quanto all’amore, pare che si debba un attimino faticare, con l’intesa di coppia che a tratti finisce in panchina. Sul lavoro c’è qualche problemuccio con Saturno, e i momenti veramente brillanti arriveranno solo nell’ultimo trimestre. Il salvadanaio sorride: è l’annata degli investimenti, e c’è da dire grazie a Giove.

23 agosto • 22 settebre Gli spostamenti planetari promettono cosine piuttosto simpatiche per l’anno che arriva. Un grande fascino, tante idee col segno più e schiarite sul fronte lavorativo. Le stelle infatti annunciano successi, soddisfazioni e sorrisoni da parte di capi e colleghi, anche se come sempre ci sarà qualche invidiosetto da cui diffidare. La strada dell’amore sarà in discesa grazie a una grande sensualità che accompagnerà i nati di questo periodo. E a tutelare i soldini invece ci penserà Giove in Acquario, che insegnerà l’arte della parsimonia e del buon investimento.

21 gennaio • 19 febbraio Con l’ottimismo si va dappertutto, e noi quest’anno ce l’abbiamo. Abbiamo imparato a sorridere e questa scoperta porta i suoi frutti. L’estro creativo giova alla vita professionale e ci porta soldini, anche se le finanze fluttueranno come altalene e i periodi col segno più si alterneranno a quelli grigini. Ritmo scoppiettante per la vita di coppia: siamo diventati molto romantici, giganti dal cuore tenero come un pandoro. Piedini di piombo con gli investimenti, invece: ci saranno tante entrate, ma è bene gestirle con cura.

20 febbraio • 19 marzo Uffa. Dispettosi, Urano e Saturno si mettono per traverso e sembra si divertano a giocare scherzetti ai poveri pesciolini, che per ottenere soddisfazioni un po’ più corpose dovranno portare pazienza fino all’ultimo trimestre. Questo vale specialmente in campo sentimentale, dove il periodo a cinque stelle dovrà aspettare che Saturno sgomberi il campo, prima di far capolino. Teniamo alta la guardia sul lavoro: la fretta sarà un nemico pessimo, pronto a fregarci alla minima distrazione. E le finanze hanno bisogno che qualcuno si interessi di loro...

Il Mercatale è un mercato dove si possono acquistare,

il primo sabato di ogni mese, i prodotti delle aziende agricole della provincia di Firenze e delle altre province toscane.

DIC

L’acquisto di prodotti direttamente dal produttore aiuta a riscoprirne la stagionalità e dà certezza della loro provenienza territoriale. E’ l’occasione per degustare ed acquistare un buon vino e dell’ottimo olio.

produttori agricoli in piazza

Formaggi, salumi, frutta, verdura, legumi, miele, marmellate e tutti gli altri prodotti trasformati dalle aziende agricole con la garanzia che siano veramente “toscani” dalla fase di coltivazione alla trasformazione.

E

RE MB

Saba

957000

to

6

.00 8 e l dal 20.00 alle a

z Piaz mine a C r del

ORGANIZZAZIONI DI CATEGORIA E ASSOCIAZIONI DEI PRODUTTORI

Organizzazione e gestione:

informazioni: 334 97.57.484 - www.cnacom.it - www.comune.fi.it


30

ZOOM

Dicembre 2008

CURIOSITÀ. Aumentano i negozi che vendono prodotti sfusi: si va dal cibo ai saponi

Quando la spesa si fa “alla spina” È un modo per abbattere costi e inquinamento ambientale: alcuni supermercati e qualche bottega offrono già detersivi “alla mescita”. Per il distributore di latte fresco occorre invece fare una gita fuori porta a Borgo San Lorenzo Sara Curradi

F

are la spesa risparmiando e aiutando la natura. spina (in via dei Pilastri, a Scandicci e a Calenzano). La In tempi di crisi economica siamo sempre più gamma di prodotti spazia dai detergenti per pavimenti alla ricerca di spendere meno e la soluzione a quelli per i piatti, fino a prodotti specifici per la cura può essere fare la “spesa alla spina”. L’idea è dei capi scuri o agli ammorbidenti. Il risparmio non è quella di acquistare prodotti sfusi, dagli alimenti ai de- di poco conto: per un litro di sapone per la lavatrice si tersivi, in modo da evitare l’uso di imballaggi di plasti- può spendere 1,50 euro. Per quanto riguarda i prodotti ca, carta e cartone, riducendo l’impatto ambientale e ab- alimentari, un progetto promosso dalla Coop di Borgo battendo i costi delle confezioni. In questo modo si può San Lorenzo offre la possibilità di ricaricare latte fresco, arrivare a risparmiare fino al 40% sul costo del prodotto, direttamente dal produttore a un euro al litro. È il criterio visto che spesso costa più il contenitore che il contenu- della “spesa a chilometri zero” (o filiera corta) che assito stesso. Una volta si faceva con le sigarette (chi non cura un prodotto locale di elevata qualità ad un prezzo ricorda le vecchie Nazionali senza filtro?) oggi si può veramente conveniente. Oltre all’abbattimento dei costi fare non solo con caramelle, caffè o con il vino, ma an- di confezione in questo caso c’è anche il risparmio sul che con gli alimenti e i detersivi. I negozi dove si può trasporto. Il latte viene erogato da un distributore autocomprare alla spina non sono ancora molti a Firenze. matico riempito quotidianamente dal fornitore e si può I prodotti più facili da trovare acquistare self service e nella sono caffè e dolciumi che orquantità desiderata. Accanto Ormai si trova di tutto sfuso: mai vendono un po’ tutti, dalle al distributore del latte ce n’è cioccolato, vino, dolciumi, pasticcerie alle torrefazioni. un altro per comprare una botdetergenti e latte Anche il vino sfuso non è mai tiglia da un litro al prezzo di stato difficile da comprare: le 20 centesimi, da lavare e riubotteghe che lo vendono alla mescita si trovano ad ogni tilizzare più volte, mentre chi preferisce può portarsi il angolo. Meno diffuso è il commercio dei detersivi alla contenitore da casa. Il distributore calcola la quantità di spina. Tra i supermercati che offrono la possibilità ci latte corrispondente all’importo pagato e lo eroga. Pursono alcuni negozi della Coop, come quello di Gavina- troppo l’esperienza di Borgo non è facilmente estendibina, Ponte a Greve e Sesto. In via Centostelle c’è un vero le agli altri centri commerciali visto che le norme attuali e proprio negozio specializzato e anche alcune botteghe esigono che sia solo l’allevatore a poter vendere questo di commercio equo hanno i distributori di saponi alla tipo di latte e solo nelle vicinanze dell’allevamento.

LA NOVITÀ La catena H&M ha aperto anche a Firenze

La moda svedese a buon prezzo sbarca in via Por Santa Maria C ool, trendy, griffato ma soprattutto a buon prezzo. In una città modaiola come la nostra non poteva certo mancare H&M (Heenes & Maurits), la celebre catena di grandi magazzini svedese che si è aggiudicata il palazzo dell’ex Borsa Merci in via Por Santa Maria vicino al Porcellino, nel cuore della città. Così, dopo aver vinto a maggio l’asta per l’affitto del palazzo della Camera di Commercio (canone da 2.400.001,70 euro l’anno) la società svedese ha ristrutturato i locali a tempo di record, giusto in tempo per il periodo natalizio. D’altronde la location non poteva essere più appropriata: quattro piani, 1200 metri quadri in tutto, di articoli di abbigliamento, scarpe e accessori, tre per lei e uno per lui. Nel perfetto stile del colosso svedese che ormai spopola nei centri delle maggiori città italiane e vanta oltre 1500 negozi in tutto il mondo. E di questi tempi, con la crisi economica che incombe, sempre più spesso si sceglie di comprare low cost, ma non per questo si è disposti a rinunciare

allo stile. E se già con i due negozi Zara ci eravamo abituati a vestire cool senza spendere troppo, anche la nuova linea di Ovs da qualche mese propone un abbigliamento fashion per tutte le tasche. Ma quello che attira di H&M sono sicuramente i grandi nomi che firmano le collezioni. Il grande magazzino svedese dal 2004 affida infatti la creazione di collezioni speciali a importanti stilisti: come Karl Lagerfeld (stilista di Chanel e Fendi), Stella McCartney, Roberto Cavalli e dalla metà di novembre anche a Rei Kawakubo di Comme de Garçons. Le fashion victim sono avvertite... /S.C.


Il PIACERE di piacersi Sono un parrucchiere ebbene si. Uso i capelli come linguaggio, ma non solo come una materia da plasmare ma il mezzo per trasformare un'idea in realta’ come linguaggio dello stile. Capelli come sculture, arte, avanguardia, tecnologia. QUANDO E’ INIZIATA LA TUA CARRIERA? A 14 anni. Mio zio era un barbiere in un piccolo paesino, Bocchigliero (Cs) dove sono nato. fin da subito sapevo dove volevo arrivare. Dopo essere stato a Parigi Londra Milano e aver visto i miei colleghi e il mondo affascinante della moda, mi sono detto: voglio aprire un negozio nella citta’ piu’ bella del mondo, Firenze. COSA SIGNIFICA PER TE ESSERE PARRUCCHIERE: Essere in grado di ascoltare la persona, entrare nel suo pensiero personalizzando il taglio a seconda della sua esigenza, senza imporre la mia personalita’. Non serve basare il proprio lavoro sulle mode, ma e’ necessario imparare a tagliare i capelli, creando intorno al cliente un'atmosfera positiva. LA FILOSOFIA DI N-STYLE: Il metodo? Niente e’ lasciato al caso. METODO: attenzione all'essenza del cliente; un servizio a 360° che spazia dal ricevimento, all'ambiente al design, alla filosofia del lavoro.

Il

GIOVEDI

concetto unico e peculiare, non si piu’ massificare. MODA: non esiste un taglio e colore che va di moda ma un taglio in base alle esigenze individuali. Personalizzazione: curare la sensibilita’ e l'individualita’ di ogni persona. AMBIENTE: cura dei dettagli, qualita’ e semplicita’, arredamento del salone, unico e di gran... classe PRODOTTI: i prodotti redken sono i nostri alleati nati dall'evoluzione scientifica e dalla creativita’ della l'oreal azienda leader nel nostro settore. 40 anni di prodotti all'avanguardia di alta qualita’ che mantengono cio’ che promettono, resi piu’ funzionali del nostro staff che grazie a una costante e importante ricerca con corsi di formazione a livello internazionale riescono a ottenere ottimi risultati, scegliendo solo i prodotti che rispettano la salute del capello e della cute.

il MARTEDI ed il MERCOLEDI solo su appuntamento

de

Per

SOLO PER I NOSTRI LETTORI solo su appuntamento

effetti luce

BELLEZZA:

-30% colore -20%

Lei Per Lei

Shampoo Taglio Piega

€ 48

€35

Shampoo Taglio colore Piega

€ 74

€55

Servizio MÈCHES sconto

20%

Per

Lui

Shampoo Taglio

€23

€15

SE QUEST'ANNO DESIDERI FARE DEI REGALI DAVVERO SPECIALI AL TEMPO STESSO UTILI, PUOI SCEGLIERE LA COMPOSIZIONE CHE PIU’ TI PIACE, NEI COLORI, NEI CONTENUTI E...NEL PREZZO. IN UNA CONFEZIONE ORIGINALE E PREZIOSA. OPPURE REGALA, O ANCORA MEGLIO, FATTI REGALARE UN ABBONAMENTO DI SERVIZI PRESSO IL NOSTRO SALONE. Chiedi liberamente e senza impegno informazioni allo staff N-STYLE di

Gran Classe

VIALE

DEI

LA TENTAZIONE DI UN ATTIMO TRILOGY TIME E' TEMPO DI SPLENDERE..... CAPELLI COME BRILLANTI IN SOLI 7 MINUTI

A SOLI 20Euro SCEGLI SEMPRE IL MEGLIO PER I TUOI CAPELLI N-STYLE I PARRUCCHIERI DI GRAN ...CLASSE

MILLE, 2 G/R TEL. 055 573390

www.n-styleparrucchieri.com

costantino.nico@tiscali.it

987599


L’INTERVISTA. L’ex cantante dei Lunapop è in città per un concerto al Saschall

“A Firenze? La prima ‘fuga’ da scuola” Nome Cognome

Qualche minuto con Cesare Cremonini. Per scoprire cosa lo lega alla città del giglio e quanto ama il pubblico dei suoi concerti. Il ragazzo bolognese

L

a maggior parte delle persone lo ricordano su una Piaggio fiammante mentre canta a squarciagola “Vespe truccate/anni Sessanta/girano in centro/sfiorando i novanta”. Dall’epoca del tormentone “50 Special” sono passati quasi dieci anni e Cesare Cremonini è cresciuto. Sia dal punto di vista artistico che anagrafico. E tra un successo e un altro, il cantante sbarca a Firenze il 9 dicembre per intonare al suo pubblico i brani dell’ultimo album, intitolato “Il primo bacio sulla luna”. Un mix melodico di sonorità pop. Qual è il Suo rapporto con Firenze? E’ un ottimo rapporto. Ed è anche la città dove ho fatto la mia prima ‘fuga’ a scuola. Ho preso un treno da Bologna e in un’ora ero alla stazione di Santa Maria Novella. Purtroppo mi accorsi troppo tardi che era già l’una, e dovevo tornare indietro, altrimenti i miei mi avrebbero scoperto. Così feci solo in tempo a comprare una t-shirt. Dopodichè presi un altro treno e rientrai di corsa a casa. Aneddoti a parte, il pubblico fiorentino è perfetto. E’ un mix equilibrato tra il calore del sud e la coscienza di un auditorio adulto. Ma qual è il brano, tra quelli appena pubblicati, a cui Lei è più affezionato? Non ce n’è uno che preferisco in assoluto. Dipende dai momenti e dagli stati d’animo. “Il primo bacio sulla luna” (traccia che dà il titolo all’album, ndr) e “Le sei e ventisei”, sono due storie, due canzoni trasformate in film. Con una trama tutta loro. E’ stato un esperimento, ma mi sembra molto ben riuscito. Come è cambiato Cesare Cremonini da “50 special” ad oggi? Io mi sento uguale a sempre. Ho cominciato a suonare a 18 anni e sono contento del percorso che ho fatto. Sono anche molto orgoglioso di non essermi mai ripetuto. Non ho mai neanche pensato di fare un “clone” di 50 special. Sono andato avanti mettendo in musica emozioni e momenti diversi. Ascoltando “Dicono di me”, entrata nello top ten delle canzoni più ascoltate de-

dei tormentoni estivi sta maturando una sua identità artistica e nell’intervista a Il Reporter racconta qualcosa di sé e del suo ultimo album

Cesare Cremonini

gli ultimi tempi, viene in mente un brano di qualche tempo fa, “Latin lover”. In entrambi i casi sembra che Lei tenti di giustificare alcuni suoi comportamenti. E’ così? Non esattamente. La storia di “Latin lover” è quella del classico “paraculo”. Che io non sia mai stato uno stinco di santo non posso nasconderlo. E’ una modo per met-

tersi a nudo, un mostrarsi per quello che sono davanti alle donne. E il gentil sesso apprezza sempre la sincerità. “Dicono di me” invece è una sorta di dichiarazione, è un tentativo di parlare di sentimenti e di gridare il proprio desiderio di innamorarsi nonostante i problemi e i chiacchiericci. L’ultima traccia dell’album è strumentale. Ha mai pensato di incidere un disco

di sola musica? Certo. E mi piacerebbe anche raccogliere in un disco alcuni composizioni strumentali ad uso e consumo di quei ragazzi che studiano musica. Come se fosse una sorta di libro di testo. Progetti per il prossimo futuro? Per adesso solo suonare, suonare e suonare.

962983

Affrettatevi!!! La promozione terminerà al raggiungimento dei primi 60 iscritti


CULTURA

33

Dicembre 2008

IL ROMANZO. E’ nelle librerie il nuovo romanzo della fiorentina Federica Bosco. Tra vecchie conoscenze e nuove avventure

Regina di cuori made in Florence Ludovica V. Zarrilli

A

ncora in cerca di un lieto fine, Fe- trice di moda presso la redazione newyorkederica Bosco. E’ nelle librerie da se di “Vanity Fair”, rivista patinata famosa e poco più di mese la quinta fatica diffusa in tutto il mondo. A raccontarla così della giovane scrittrice fiorentina potrebbe sembrare una rivisitazione toscana le cui protagoniste femminili fanno la spola del “Diavolo veste Prada”, successo editotra l’Italia e gli Stati Uniti alla ricerca di un riale firmato da Lauren Weisberger. E invece “per sempre” da scrivere sull’ultima pagina. no. La simpatia, la leggerezza e la capacità “L’amore mi perseguita” (288 pagg, edizioni di non soccombere anche nelle situazioni più Newton Compton) questo il titolo del vo- catastrofiche, rende Monica diversa da ogni lume che ha per protagonista Monica, una altra protagonista dei romanzi “pink” di uldonna giovane, brillante, ironica e un po’ tima generazione. Una lettura scorrevole e impacciata, la stessa che ha abitato le pa- gentile, che si lascia “divorare” in pochisgine delle altre due “puntate” di quella che simo tempo. Gli ingredienti sono gli stessi sta diventando un’apprezzatissima “saga” di molti altri romanzi del terzo millennio: made in Florence (le amore in primis, e poi lavoro, piccoli avventure precedenti Un nuovo episodio disastri quotidiani sono quelle raccondella saga che vede e un po’ di moratate nei libri “Mi protagonista Monica, le dipinta di rosa, piaci da morire”, e condita da un pro“L’amore non fa per una ragazza giovane, fumato sottofondo me”). In “L’amore mi ironica e un po’ impacciata di buoni sentimenti. perseguita”, Monica Il valore aggiunto è torna a New York, città nella quale aveva già vissuto prece- l’umorismo tutto italiano, che fa sorridere e dentemente, delusa dalle sue recenti storie e innalza la protagonista a paladina del gentil decisa a dedicarsi al lavoro. Per ovviare alla sesso. Non letteratura da premio Nobel ma mancanza d’affetto, la protagonista si butta pagine che vanno via veloci, in un gioco di nell’editoria, trovando impiego come redat- identificazioni che permettere di scordare le

preoccupazioni quotidiane, facendoci sentire un po’ “Monica”, per tutto il tempo della lettura. Dalla colorata copertina occhieggia un ranocchio che fa joga, richiamo esplicito non solo al principe azzurro e ai preceden-

LA RECENSIONE/1

LA RECENSIONE/2

Un giallo sugli scogli di Capraia

L’imprenditoria raccontata col cuore

P

“I

rima c’è l’isola, poi la trama, il giallo e tutto il resto. “L’ultimo Dragut” (Ibiskos Ulivieri Editore), primo romanzo della giornalista fiorentina Cecilia Morandi, è la storia di un delitto efferato, di una donna scomparsa e di un tesoro entrato a far parte della leggenda. Ingredienti che si mescolano per creare l’atmosfera di un giallo ambientato sulle spiagge di un’isola inattesa, silenziosa, che rimane fuori dai circuiti standard del chiacchiericcio, Capraia. Uno scoglio “selvaggio e dimenticato”, così lo definisce la scrittrice, descrizione che aumenta la dose di realismo e originalità che si scoprono tra una pagina e l’altra. Il Dragut di cui si parla nel titolo era un sanguinario pirata che nel Cinquecento saccheggiava e depredava le isole del Tirreno, ma il romanzo è una storia contemporanea e i “Dragut” a cui si riferisce Cecilia Morandi sono uomini altrettanto feroci. Speculatori edilizi, politici corrotti e trafficanti di opere d’arte. Tutti nemici contro i quali combatte Marco, un giovane carabiniere che fa di tutto per salvare la bella /C.G. e incontaminata isola.

Federica Bosco

n quegli anni, duri e rabbiosi, avere «immaginazione» era una dote fuori dal comune”. Leggendo questo volume, che racconta la sua avventura umana e professionale, si può asserire che Carlo Alberto Pratesi era un uomo che aveva immaginazione”. Così Cosimo Calamini, giovane ed emergente scrittore fiorentino, spiega nella prefazione a “Chi ‘un risica ‘un rosica. Una storia di imprenditoria toscana lungo mezzo secolo”, il libro del giornalista Fabrizio Mandorlini, curato da Andrea Pratesi per la Fm edizioni. Si tratta del racconto per immagini e scritti della vita di un’azienda storica fiorentina, da oltre 50 anni leader nel settore delle automazioni. Fondata da Carlo Alberto Pratesi nel 1958, la Imer di via Scialoia a Firenze, si è evoluta e consolidata, e dopo tre generazioni è pronta ad affrontare il futuro. Nel racconto di Mandorlini, le vicende aziendali si intrecciano con le storie di famiglia, il contesto economico, politico, sociale e culturale di Firenze e della Toscana. Il tutto con un corredo fotografico che parla al Cena aziendale del 1954 cuore di chi ama Firenze e la sua gente. Per maggiori informazioni: /Ciro Becchimanzi www.azonzoperlatoscana.it.

Un’idea originale per il tuo Natale? Alcuni esempi • CUSCINO A FORMA DI CUORE o quadrato

€20 €29

solo solo

solo solo

€7 A MANO VARIE ANIMAZIONI

riceverai un trattamento viso "Payot" OMAGGIO da utilizzare

€14

solo

• PORTACELLULARI LAVORATI

NEL MESE DI DICEMBRE,

• PORTACELLULARE

• in piu’ ....calendari, t-shirt,

NEL MESE DI GENNAIO

piu’ simpatiche o importanti

SABATO 13 E SABATO 20 ORARIO 9 -19

cravatte, bavagli, mousepad, €15 grembiuli, con le tue immagini

• PORTACHIAVI

clienti a di NATALE i Nella settiman piccolo riceveranno un

LE TUE FOTO... LE TUE STORIE RACCHIUSE

IL NOSTRO REGALO DI NATALE: fotocamera digitale 5.0 megapixel + custodia sub display 2” A SOLI € 80

Via Gramsci, 9 Fiesole TEL. 055

NEL MESE DI DICEMBRE SIAMO APERTI :

OMAGGIO

IN UN FOTO BOOK A PARTIRE DA SOLI

€28

599148

Centro per la salute dei tuoi occhi

tel. 055 6802119 954173

solo

E PROMOZION Acquistando 1 Pulizia Viso e 1 prodotto viso

solo

•OROLOGIO DA TAVOLO E PARETE

ti romanzi, ma anche grande passione della scrittrice, che lo pratica assiduamente. Perché per affrontare la vita, si sa, ci vuole spirito e una giusta dosa di meditazione. www. federicabosco.com

Via Gianpaolo Orsini, 6/a Firenze

955860


34

CULTURA

Dicembre 2008

CAPODANNO/1. Tutte le feste organizzate in città e nei dintorni

MELODIE SACRE

Chiese e concerti, un Natale in musica

Medicea o medievale, purchè a tema S Sara Ghilardi

Q

uante feste di Capodanno ci sono più o meno nella vita di una persona? Quante veramente memorabili? Si contano in genere sulle dita di una mano. Il luogo comune vuole che per Capodanno sia d’obbligo divertirsi, ma che puntualmente non ci si diverta mai. A volte capita di stare con persone che poi non rivedremo mai più, o di vagare per una notte intera alla ricerca della festa giusta, tra ville di sconosciuti o piazze affollatissime. Il giorno seguente assieme al mal di testa, è l’insoddisfazione che regna sovrana. Ed è veramente un peccato: primo perchè in genere si sono spesi un bel pò di quattrini e poi perchè chi è scontento il primo dell’anno è scontento tutto l’anno, così dice il proverbio. E allora festeggiamolo in pompa magna, festeggiamolo poco o niente, ma almeno festeggiamolo bene!A questo proposito Firenze e dintorni offrono qualche spunto interessante per uscire e cercare di stare alle-

gri. Da qualche anno va molto di moda il soggiorno in agriturismo che ha diversi vantaggi. E’ un piccolo viaggio che permette di staccare senza lo stress e i costi di una vera e propria vacanza nel pieno delle feste natalizie. Per tre notti con soggiorno colazione e cenone si spendono intorno ai 250 euro a persona e la scelta delle offerte tra Firenze e Siena in fatto di fattorie, ville e casali è amplissima. Una variante all’agriturismo un pizzico più glamour può essere quella delle terme o del centro benessere. Vapori massaggi e aromi sono un toccasana per iniziare bene l’anno, magari in coppia. Molte e famose sono le terme nella nostra regione tra cui: Casciana in provincia di Pisa, Rapolano Terme sulle colline del Chianti senese, le Terme di Sorano nel grossetano, e poi le tradizionali Chianciano e Montecatini. E veniamo alle immancabili feste cittadine: dal Sashall dove ormai da alcuni anni si organizza il veglione di San Silvestro, fino alla Fortezza da Basso, dove la musica techno sarà protagonista della Cosmo New year night. Senza dimenticare le discoteche più

blasonate: come Tenax, Yab, Maracanà e Full Up, che festeggeranno ciascuna nel proprio stile. Tra le proposte dei ristoranti di Firenze, alle ‘Murate’ il programma prevede un cenone elegante e raffinato senza troppo chiasso, mentre al ‘Barone’ di Porta Romana ci sarà un’allegra baldoria con stornelli e canzoni popolari fiorentine. Per gli appassionati del delitto e della buona cucina a Villa Caruso Bellosguardo a Lastra a Signa andrà in scena un giallo mediceo. Teatro e intrighi, tra una portata e l’altra del banchetto, terranno impegnati gli ospiti per cercare di scoprire l’assassino. Sempre a tema ma inedita, presso l’antico spedale del Bigallo a Bagno a Ripoli c’è la notte immersa nell’ambientazione fantastico medievale, organizzata da Le spire del drago Mezzinverno. Qui i personaggi dei racconti fantastici promettono di animare una festa speciale tra sogno e realtà. L’occasione, per un ritrovo assolutamente non convenzionale, è da non perdere per tutti gli appassionati dei giochi di ruolo. Superfluo è ricordare che il costume è obbligatorio!

piritualità e atmosfera animeranno il periodo natalizio in molte chiese storiche fiorentine. Ricchissimo il calendario dei concerti di livello che si terranno all’ombra dei campanili più famosi della città. Ne ricordiamo alcuni, data la vastità dell’offerta. Si comincia giovedi’ 18 dicembre alle 21.00 nella chiesa di Orsanmichele in via Calzaiuoli, con “La Vergine e La Natività”. Il Quintetto Polifonico Italiano diretto da Guglielmo Visibelli eseguirà un programma dalla musica monodica italiana alla polifonia spagnola del XVI secolo. Sabato 20 dicembre alle 21.00 al Cenacolo della Basilica di S.Croce, l’Orchestra Giovanile di Firenze diretta da Janet Zadow e i Cori di voci bianche di Firenze e Scandicci diretti da Lucia De Caro eseguiranno musiche tradizionali e spirituals. In alternativa lo stesso giorno al Convento di San Salvatore al Monte al Piazzale Michelangelo ci sarà la Schola Cantorum del maestro Landini con le musiche di Mozart. Mercoledi’ 24 Dicembre, alle 21.30 presso la Basilica della Santissima Annunziata c’è in programma il concerto d’organo con una selezione di musiche di Cavazzoni, Fogliano, Veggio, Gabrieli, Valente, Banchieri e. Frescobaldi. Arrivando a Natale da non dimenticare il 24 dicembre nella Cattedrale di S. Maria del Fiore dalle 23.00,la veglia di Natale con ufficio delle letture in canto. A seguire la. messa della notte di Natale celebrata dall’arcivescovo. Sempre in Duomo, ma per Capodanno, alle ore 18.00 la tradizionale messa episcopale con il /S.G. canto del Te Deum.

930736


CULTURA

35

Dicembre 2008

CAPODANNO/2. L’offerta delle piazze fiorentine prevede musica e danze per tutte le età

Feste gratis per salutare l’anno nuovo Sara Ghilardi

O

cchi chiusi e pugni stretti. Da soli ma in mezzo alla folla. Il Capodanno è fatto per essere festeggiato in compagnia, meglio se all’aperto, resistendo al gelo che promette sempre l’ultimo giorno dell’anno. Per chi ha intenzione di festeggiare l’anno nuovo con il resto del mondo, ci sono diverse opportunità offerte nelle piazze di Firenze, per aspettare la mezzanotte con un po’ più di brio rispetto agli ultimi anni. Parola dell’ assessorato alla cultura e alle tradizioni popolari fiorentine dove si sta lavorando alacremente per mettere a punto le ultime cose, e offrire un calendario di eventi scoppiettante. Musica, animazione e concerti: tutto gratis, il che visti i tempi di crisi non guasta affatto. E poi sarà possibile organizzarsi anche all’ultimo minuto e correre in piazza per brindare in compagnia. I giovani potranno ballare in piazza in Santa Croce e in Sant’Ambrogio. Musica, ma più soft, in Piazza della Passera, dove i festeggiamenti ci saranno, ma con un occhio di riguardo in più per prevenire possibili problemi di ordine pubblico. Il Gran concerto di musica classica diretto dal maestro Giuseppe Lanzetta, dopo il successo dello scorso anno in Santa Croce, si terrà quest’anno in piazza della Signoria con ingresso a partire dalle 23.00. Sarà l’ Orchestra Sinfonica Ucraina con i più celebri valzer e polke della tradizione viennese a salutare l’anno nuovo. La mattina del primo gennaio saranno invece come da tradizione i giovani musicisti della scuola di musica di Fiesole a tenere un concerto che avrà luogo alle 11.30 presso il Teatro del Maggio Musicale, sempre con ingresso gratuito. Ad allietare il pubblico saranno: l’Orchestra dei Ragazzi, l’Orchestra Vincenzo Galilei e l’ Orchestra Gio-

vanile Italiana dirette da Nicola Paszkowski. Ma in tutto questo via vai festaiolo, c’è una curiosità da tenere bene a mente. Forse non tutti sanno che il primo di gennaio a Firenze non è Capodanno. O meglio che il Capodanno fiorentino è il 25 marzo. La data corrisponde infatti al nono mese prima del Natale, al giorno in cui l’arcangelo Gabriele annunciò a Maria la nascita di Gesù. A Firenze, città legata da sempre al culto mariano, la festa fu in vigore fino al 1749 quando il Granduca Francesco III di Lorena emise un decreto che fissava anche per Firenze il 1º gennaio come data iniziale dell’anno civile, come stabilito dal calendario gregoriano già dal 1582. Dal 2000 anche il Comune ha recuperato ufficialmente tale data e ha reintrodotto alcune celebrazioni, come il corteo storico della Repubblica Fiorentina, da Palazzo Vecchio alla Basilica della Santissima Annunziata.

dida

GLI APPUNTAMENTI. Tornano anche le due kermesse che portano in città un po’ dell’atmosfera nordica

Elfi, abeti e vin brulè nei mercatini F reddo e aria di festa, odore di caminetti accesi e profumo della cannella. E’ arrivato il momento di dare il via all’annuale appuntamento con il mercatino di Heidelberg, che porta in città un po’ del sapore natalizio della Germania. Fino al 17 dicembre, saranno 40 gli stand di legno allestiti in piazza Santa Croce, ricolmi di ogni tipo di leccornia alemanna. Wurstel, vini speziati, decorazioni per l’albero, angioletti di lana cotta a magiche sfere dentro le quali si agitano elfi e slitte pronti a dare il benvenuto al Natale, e poi eventi e spettacoli per i più piccoli, che riempiono l’aria di magia. Basta spostarsi di pochi

chilometri per trovare un altro mercato dedicato al Natale. E’ “Florence Noel”, la fiera che ricrea le atmosfere più dolci e casalinghe in una location che di dolce e casalingo non ha proprio niente, la stazione Leopolda. Ma Natale è anche riuscire a fare magie, e allora fino all’otto dicembre, ecco la casa dell’antica linea ferroviaria fiorentina trasformarsi nel luogo ideale ad accogliere il salotto di Babbo natale, allestimento diventato ormai un must per i bambini della città del giglio. Decori, cioccolato, odore di spezie e mille regali, per un appuntamento che profuma di festa e di tradizioni. /C.G.

926010


36

Inviaci le tue lettere a redazione@ilreporter.it Lettere e segnalazioni: tutto su www.ilreporter.it Lettere, segnalazioni, proposte, ma anche veri e propri articoli scritti dai lettori. Tutto questo ed altro ancora sul portale www.ilreporter.it. Tutte le lettere che non trovano spazio in queste pagine saranno pubblicate sul sito. E poi spazio ai commenti e alle vostre opinioni

PROGETTI CHE FANNO DISCUTERE Gentile Redazione, L’articolo su “Novoli: periferia d’autore” di Giulia Giachi mi sembra proprio una presa in giro, per dirlo con un eufemismo. Paragonare Buonarroti, Brunelleschi, Leon Battista Alberti agli “architetti contemporanei” di Novoli mi sembra una vera e propria bestemmia. Mi sapete spiegare quale creatività ci vuole per disegnare il progetto della nuova Cassa di Risparmio? Per me (e non solo per me) sono semplicemente alcuni parallelepipedi con dei rettangoli come finestre. Anche un bambino dell’asilo avrebbe avuto più “creatività”. Per quanto riguarda il “maestoso” palazzo di giustizia mi rincresce per l’architetto ma è veramente un pugno in un occhio e soprattutto uno spreco di materiali e di spazi. Che dire poi dei palazzi adiacenti, soliti parallelepipedi con finestre rettangolari? La prima cosa che viene in mente è che alla ditta cui è stata assegnata la loro tinteggiatura sia avanzato uno stock di un colore che nessuno avrebbe più voluto. Per favore non prendeteci più in giro!!! Purtroppo questo a cui stiamo assistendo non è il progresso ma è un ulteriore

Dicembre 2008

L’ANGOLO DEI LETTORI

segnale della decadenza di questa città. Distinti Saluti, Pergola Anna

al mio appello: quel qualcuno si chiama Roberto Cavalli al quale dico grazie. Carla Meucci

ESOTERISMO E OCCULTISMO, ALLA RICERCA DELL’ETIMOLOGIA Egregio direttore, Le scrivo in quanto studente di storia delle religioni e attento lettore del Reporter, non posso chiudere occhio davanti ad una disinformazione etimologica apparsa nel n. 49 del 3 novembre 2008, articolo di pagina 31 “Toscana, terra di maghi e cartomanti” di Caterina Gentileschi. In questo articolo si tende ad associare e quindi confondere l’esoterismo con l’occultismo. Esoterismo (“star dentro”) è un neologismo che si rifà direttamente alla conoscenza metafisica... Il termine è stato ridefinito dal ben noto Renè Guenon. Questo per dire che il significato è opposto a quello di “occultismo”, termine al quale si riallacciano quelle credenze superstiziose e ciarlatanesche, di finti maghi televisivi, di mode culturali proprie del revival magico Pop e peggio ancora della “New Age”, che sono state appunto menzionate nell’articolo della signorina Caterina Gentileschi.. Mi farebbe molto piacere vedere pubblicato questo articolo sul prossimo numero del Reporter perchè contribuirebbe sicuramente a salvaguardare quella branca di studiosi che dedicano la vita ad una verità confusa da secoli. Esoterismo ed occultismo sono due cose ben distinte! Distinti saluti. Brando Impallomeni

Questo mio scritto, è una testimonianza di vita vissuta, vissuta in questo rione. Nel lontano 1952 conobbi un ragazzo, aveva un negozio di fotografo in via de’ Serragli. Quel ragazzo è diventato mio marito, e da allora la nostra vita è sempre stata la stessa (Fotografi di via de’ Serragli). Non è retorica o nostalgia che mi fa scrivere queste cose, ma sono i ricordi e come sappiamo i ricordi sono la storia dell’umanità. Ricordo via de’ Serragli e dintorni pieni di vita, con tante “botteghe” aperte, le persone che gestivano queste botteghe erano fiorentini veraci pieni di spirito sempre con la battuta pronta. Tra noi bottegai (ora commercianti) c’era una fraterna amicizia e complicità, quando si camminava sul marciapiedi era tutto un salutarci, si parlava delle nostre cose, di tutto e di tutti. I tanti ricordi si accavallano, vorrei descrivere le tante persone che c’erano allora. Otello che d’inverno faceva i famosi roventini. (…) D’estate lo stesso Otello faceva il ghiacciolo. Non essendoci i frigoriferi portava il ghiaccio nelle case, grossi cubi di ghiaccio sulle spalle. Ricordi ... Ricordo Marcello il trippaio, Sergio il fioraio, Mirella la pentolaia, Ginone con la sua facciona bonaria, sempre dietro il banco a mescere il vino; la profumiera, il bel negozio di abbigliamento del Mattoni e poi tanti artigiani con tanti mestieri. Tutto questo non c’è più, è tutto finito (…). A questo punto mi rendo conto che devo parlare di oggi. Cosa è oggi il nostro quartiere? Niente!!! Non ha una sua identità non offre più nulla. Una strada dormitorio, botteghe ormai chiuse da anni, i pochi commercianti rimasti stentano ad andare avanti. Tutti noi siamo passivi, ci rassegniamo senza lottare! E pensare che abbiamo a due passi la grande chiesa del Carmine con i prestigiosi affreschi del Masaccio.

CAMBIAMENTI IN OLTRARNO. C’È CHI SI COMPIACE Spettabile Redazione, Leggendo come faccio da sempre il vostro giornale Il Reporter, ho letto con immenso piacere che Oltrarno comincerà a rivivere, grazie a persone intelligenti che investiranno con fiducia in un rione da me e mio marito molto amato, avendoci vissuto per 50 anni sempre nella stesso negozio “bottega”. Alcuni anni fa, scrissi un articolo per un piccolo giornale chiamato a suo tempo “Spirito di Borgo”; detto articolo mi era partito dal cuore, davo dei suggerimenti per fare rinascere appunto l’Oltrarno. Mi auguravo di non essere “una sola noce nel sacco che non fa rumore”. Per fortuna, sebbene siano trascorsi tanti anni, qualcuno ha risposto

Abbiamo una delle più belle piazze di Firenze, S. Spirito. Abbiamo il giardino di Boboli, abbiamo Palazzo Pitti. (…) Avere pulizia, avere dei servizi per far rinascere questo rione che muore. Cominciamo noi a dare l’esempio a chi non sa e non vuole far cambiare niente! I CAMPER VANNO IN LETARGO E I CAMPERESTI INSORGONO Il telefono della sede dell’associazione nazionale Coordinamento Camperisti, con sede in Firenze, via San Niccolò 21, è stato per diversi giorni occupato dalle telefonate dei nostri associati che hanno letto “scandalizzati” l’articolo “Se i camper vanno in letargo per strada” - Il Reporter di Firenze n. 44 del 6 ottobre 2008. Quello che li ha “scandalizzati” è stato il leggere le dichiarazioni del presidente di Toscana Camper Club. Siamo stati invitati ad intervenire per chiarire gli aspetti base della circolazione e sosta della autocaravan (dal 1991 con la Legge 336 i camper sono definiti solo come autocaravan). Per consentire anche a chi si occupa di circolazione stradale di attivare le migliori soluzioni procediamo sinteticamente per punti. Riguardo alla “occupazione di suolo pubblico” rappresentata dal presidente del Toscana Camper Club, Franco Bartolozzi come un “abuso” si ricorda che il fatto non sussiste perchè gli autoveicoli in sosta attivano una legittima fruizione di uno stallo di sosta. In particolare, le autocaravan, essendo comprese negli autoveicoli all’articolo 54 del codice della strada, hanno tutto il diritto di fruire degli stalli di sosta. Riguardo al prolungamento della fruizione di uno stallo di sosta vale ricordare che il codice della strada prevede che qualsiasi veicolo può parcheggiare a tempo indeterminato negli stalli di sosta ma tale diritto viene meno quando, come previsto dal codice della strada, il gestore della strada, per un giustificato motivo, provvede ad installare una se-

La redazione de Il Reporter augura ai lettori

Ubouj!bvhvsj ej!cvpof!gftuf


L’ANGOLO DEI LETTORI

invia la tua segnalazione alla nostra redazione redazione@ilreporter.it UNA MAMMA CHIEDE PIÙ SICUREZZA PER I SUOI BAMBINI Mi chiamo Maurizia sono mamma di due bambini che frequentano la Scuola Elementare e Materna “G.Agnesi” in Via Maffia a Firenze. Vi scrivo una sintesi della lettera che ho inviato per mail al Comune ed al Presidente del Quartiere 1 in questi giorni, già in precedenza avevano fatto la mia stessa richiesta, alla Polizia Municipale,altri genitori e la Scuola. “Vorrei spiegazioni del perchè sull’inizio di Via Maffia, entrando da Via S.Agostino, non esistono le strisce pedonali, (nascoste da una gettata di asfalto), non ci sono segnalazioni stradali che avvertono i veicoli della presenza di una Scuola (bambini e adulti che aspettano sui marciapiedi e sulla carreggiata l’apertura del cancello). La Polizia Municipale non sempre è presente o non riesce a coprire l’orario previsto, causa interventi urgenti in altri luoghi. Noi, tutti i giorni rischiamo di essere investiti, sia per l’inciviltà e sia per l’ignoranza da parte dei veicoli che non sanno o non vogliono sapere l’esistenza di una Scuola (da come si rivolgono a noi). Abbiamo notato i grandi lavori di sicurezza stradale e pedonale che sono stati eseguiti in Via della Chiesa per la Scuola “Torrigiani”, allargamento esagerato del marciapiede con panchine per i pedoni, rallentatore stradale con strisce pedonali. Perchè Noi dobbiamo aspettare un incidente per farVi attivare nel darci un minimo di sicurezza? La sicurezza stradale è un diritto del cittadino(pedone, automobilista, ciclista, motociclista, ecc.)e soprattutto dei bambini senza distinzioni, non esistono bambini di serie A o di serie B non stiamo giocando a calcio. Noi ci stiamo giocando la vita. Fiduciosa in un Vostro tempestivo intervento. Lettera firmata

Cara lettrice, come dimostra la lettera del mese scorso è davvero con piacere che ci occupiamo di questioni che potremmo chiamare di “vita quotidiana”. Non ci vergogniamo certo a porre attenzione su marciapiedi, strisce pedonali, panchine dei giardini e così via. Anzi. La nostra particolarità, direi persino la nostra forza, forse è proprio questa. Il Reporter è il giornale dei cittadini, l’unico in grado di occuparsi veramente da vicino dei problemi di tutti i giorni. La nostra vocazione, non l’abbiamo mai nascosto, è prima di tutto questa. Speriamo che anche in questo caso basti sollevare la questione per registrare un rapido intervento. Se così però non sarà chiederemo direttamente noi, al Quartiere ed al Comune, spiegazione sui fatti che ci segnala. Vorremmo che gli spazi destinati ai lettori assumessero sempre un maggior rilievo all’interno del nostro giornale. Per questo è utile continuare a scriverci, anche inviandoci foto se fosse utile. Noi saremo il vostro megafono. Marco Agnoletti OBIETTIVO RAGGIUNTO Gentile Agnoletti, La ringrazio sentitamente per aver pubblicato la mia segnalazione sul Vs. giornale nel mese di ottobre, relativo ai marciapiedi dissestati di Via Abruzzi e con piacere Le comunico che il Comune di Firenze ha provveduto alla sistemazione di tali marciapiedi. Nuovamente grazie.

37

Dicembre 2008 gnaletica mobile che evidenzia l’ordine ai proprietari dei veicoli parcheggiati di rimuoverli entro 48 ore. In sintesi: tutti possiamo fruire di uno stallo di sosta ma ogni 48 ore è bene controllare che tale diritto sia ancora godibile per altre 48 ore. Riguardo al problema del “monopolio” della fruizione di uno stallo di sosta, sempre il codice della strada consente al gestore della strada di superarlo consentendo solo una sosta oraria (una o più ore) e sottoposta all’esposizione del disco orario. Tale soluzione è attivata nei parcheggi dove sussistono problemi di capienza rispetto alla richiesta dell’utente della strada al fine di consentire a tutti di fruire di uno stallo di sosta almeno per un lasso di tempo. Riguardo al problema del degrado, sempre il codice della strada prevede che il gestore della strada attivi la pulizia (pulizia notturna o diurna in un determinato orario e/o giorno). Con tale semplice attivazione, oltre ad eliminare il degrado, si ottiene anche il risultato di far rilevare eventuali veicoli rubati abbandonati nell’area sottoposta proprio a detta pulizia. Riguardo al consiglio di portare le autocaravan nei rimessaggi ci guardiamo bene dal consigliarlo perchè, a parte il costo e le disponibilità di posti, dobbiamo ancora vedere un rimessaggio che ha ben esposto sulle pareti della direzione un piano antincendio firmato da un professionista iscritto nell’elenco del ministero dell’interno nonché la polizza assicurativa che copre gli autoveicoli ospitati sia dall’incendio fortuito che dall’incendio doloso. Ricordiamo quanto sopra perché la maggior parte dei cittadini non sanno che le autocaravan non sono ignifughe, anzi, prendono fuoco come fiammiferi e, quando succede, registriamo oltre 100 autocaravan andate in fumo e il gestore che non ha la polizza assicurativa per i relativi rimborsi (una autocaravan ha un valore che oscilla da 20.000,00 euro a oltre 120.000,00 euro). Per quanto sopra, non ci sono problemi connessi alla circolazione delle autocaravan allorquando il gestore della strada mette in campo le soluzioni previste dal Codice della Strada, magari con la gratuita consulenza del nostro ufficio tecnico e del nostro ufficio legale. Cordiali saluti, Isabella Cocolo Presidente della Associazione Nazionale Coordinamento Camperesti

E tu sei tutta la mia vita… Sei un concentrato di armonia e poesia, sei come l’onda del mare che bacia la sabbia. Sei il mio sogno e il dolce risveglio del mattino Vorrei essere un passerotto posarmi nelle tue mani e beccare le briciole d’amore che mi dai e poi volare in altro nel cielo e cinguettare tutto il mio amore Se mi dicessero tendi la mano verso il cielo e prendi le stelle più brillanti che ci sono io risponderei “no, grazie”, le più belle le sto fissando ora e sono i tuoi occhi, espressivi, luminosi, meravigliosi il bisogno di stringerti teneramente non mi passa mai Tu sei la musica e io le parole tutti e due siamo la stessa canzone e tu sei tutta la mia vita, il sentimento più importante Tu sei l’amore Ti porterei su una nuvola e ti cullerei dolcemente io mi strapperei il cuore dal petto e lo metterei ai tuoi piedi Ti direi “fanne ciò che vuoi” Passione eterna mia Mio caro amore, siamo due innamorati noi due contro questo mondo che ha perso regole e valori ha solo sentimenti vuoti E tu sei tutta la mia vita, fammi dissetare alla fonte di questo eterno amore

Mario

970884


FIORENTINA. Dopo il recupero dal grave infortunio al ginocchio, il difensore è pronto per nuove sfide

Comotto, in viola sognando l’azzurro Francesca Bandinelli

È

Gianluca Comotto

Voluto da Corvino a tutti i costi, il laterale intende dar prova di tutte le sue capacità con la maglia della Fiorentina. “Nella mia prima avventura in viola non ero riuscito a dimostrare il mio valore. Quando mi fu prospettata l’ipotesi di tornare, dissi: ora o mai più”. Adesso nel suo cassetto c’è il sogno della nazionale: “Firenze è la città giusta per coronarlo”

convinto che Firenze possa regalargli anche la maglia azzurra, a condizione però che lui riesca a fare vedere al pubblico viola il suo vero volto. Dopo il grave infortunio al ginocchio, quello che lo ha costretto a chiudere la sua avventura al Torino anzitempo e pure a rinunciare all’inserimento nelle liste Champions della Fiorentina, Gianluca Comotto è pronto per la nuova sfida. Ha bruciato i tempi di recupero e si è messo a disposizione del gruppo: con abnegazione e senza mai pronunciare parole fuori posto. Subito dopo il trauma al ginocchio, e pure dopo quel fastidio muscolare (adduttore grande) patito dopo soli quindici minuti a Siena, nel suo primo derby toscano della nuova era. Del resto, lui il calcio lo conosce fin troppo bene per rischiare di essere risucchiato dal vortice delle polemiche. Ha ripreso il dominio della sua fascia, a destra, dimostrando carattere e qualità tecniche, quelle stesse che già diversi anni fa portarono Corvino a tentare di convincerlo a trasferirsi al Lecce. A distanza di anni, il responsabile dell’area tecnica viola oggi ha vinto la sua battaglia. Adesso, Comotto ha un solo obiettivo: cogliere l’attimo. Per se stesso, per Firenze, la città in cui, ora più che mai, vorrebbe mettere le radici. E pure per la Nazionale. Gianluca Comotto, ripartiamo dalla Champions sfumata… Sapevo fin dall’inizio che riuscire a recuperare la condizione ottimale nei tempi giusti per essere inserito nella lista da consegnare alla Uefa sarebbe stato quasi impossibile. Io, a settembre, non potevo garantire continuità di prestazioni, specialmente a una

squadra che avrebbe dovuto giocare ogni tre giorni. Non ho mai vissuto, però, questo fatto come una bocciatura. Tutt’altro. E’ stato anzi uno stimolo per cercare di tornare più forte di prima, dando magari qualcosa in più alla squadra in campionato. Fin dall’inizio, comunque, quando si concretizzò l’ipotesi di un suo trasferimento in maglia viola, lei si disse subito onorato. Sì. Perché in quella che era stata la mia prima avventura in maglia viola, nonostante tutto, non riuscii a dimostrare il mio vero valore. Quando mi fu prospettata l’ipotesi di tornare, dissi: ora o mai più. Spero anzi di contribuire a portare in alto questo club, magari di nuovo nell’Europa che conta. Stavolta per giocarmela. Mentre lei sogna la Nazionale, a dire il vero, Corvino, fin dal giorno della sua presentazione, si spinse persino oltre. Sostenne che la maglia azzurra lei già la meriterebbe… Il traguardo di far parte dei piani del commissario tecnico dell’Italia è sempre stato un sogno nel cassetto. E Firenze è la strada migliore per tentare di coronarlo. Torniamo al calcio giocato. Ha sempre detto di essere stato impressionato fin dall’inizio da Dario Dainelli. È ancora così? Sì. Si sta rendendo protagonista di un campionato straordinario, nonostante, in estate, fossero stati in tanti a vederlo sempre più lontano dalla Fiorentina. Tra l’altro, archiviata quella in campionato, siamo alla vigilia della sfida di Coppa Italia contro il suo Torino. Emozionato? “Io preferisco pensare sempre al presente”.

Da 46 anni produciamo la massima qualita’ al prezzo più basso FINESTRE ALLUMINIO nei colori base a preventivo qualsiasi colore e imitazione legno

PORTE A BATTENTE in legno tamburato misure passaggio 60/70/80 x 210

€220

€228

mq

€245

FINESTRA mq IN LEGNO pino a preventivo qualsiasi legno

cad.

PORTE BLINDATE con nucleo cambiabile misure passaggio 80/85/90 x 210 a preventivo qualsiasi altra misura e modello

€550

a preventivo qualsiasi altro modello di porta o misura

cad.

AVVOLGIBILI in pvc a misura

€26mq €50mq in legno a misura €135mq

in alluminio a misura

ZANZARIERE a molla su misura fabbrichiamo qualsiasi altro modello

€31mq

INOLTRE: tende alla veneziana tende verticali porte a mantice infissi finestre persiane in legno o alluminio battiscopa corrimano copritermo tende a braccio e capotte pareti divisorie in pvc o cartongesso 970862

Via Pistoiese, 362/A Firenze

055 317847


SPORT

Dicembre 2008

39

VIAGGIO NEL PALLONE. Quarta tappa del tour de Il Reporter tra le società calcistiche di casa nostra

Porta Romana, obiettivo Eccellenza Nata nel 1964, la società arancionera, che gioca le partite casalinghe allo stadio delle “Due Strade”, lancia la sua nuova sfida dopo tre anni di grandi risultati: i dirigenti e l’allenatore Leonardo Mastrantonio vogliono continuare la scalata. Il traguardo, neanche troppo nascosto, è quello di centrare una nuova promozione nel giro di pochi anni Cristina Guerri

U

na storia lunga più di 40 anni. Il club sportivo Porta Romana nasce nel 1964 ed è, oggi, una delle più belle realtà del panorama calcistico fiorentino. Dopo tanti anni passati nelle categorie minori, non senza difficoltà, la società arancionera ha scalato le classifiche e, in pochi anni, ha abbandonato la Terza e la Seconda categoria per arrivare a ottimi livelli anche in Prima Categoria. L’obiettivo, neanche troppo nascosto, è quello di continuare la scalata, magari raggiungendo in pochi anni obiettivi importanti come l’Eccellenza. “La società di via delle Bagnese - racconta Stefano Fiorini, anima e uomo “tuttofare”, ex giocatore, ex preparatore atletico, ex allenatore e oggi team manager della squadra - va avanti grazie alla volontà di un gruppo di sei, sette amici (da Giorgio Barghi a Emilio Guercini, da Piero Poggi a Gianni Impagliatelli) che da circa sei anni svolgono con passione, all’interno del club, tutti i ruoli possibili e immaginabili, dal presidente al dirigente e al custode, quando ce n’è bisogno”. “La società attualmente non è dotata di un settore giovanile, ma – sottolineano Fiorini e il presidente attuale, Piero Poggi - stiamo lavorando a un progetto che prevede di raggruppare, in futuro, tutte le società spor-

tive dell’Oltrarno”. Leonardo Mastrantonio, allenatore-giocatore nonché capitano della prima squadra, guida da tre anni lo spogliatoio arancionero. “Giudico positiva la mia esperienza da allenatore-giocatore – spiega Mastrantonio - siamo un gran bel gruppo e mi aspetto tanto dai miei ragazzi, penso che la promozione in Eccellenza sia alla nostra portata”. E sull’avversario più temibile, mister Mastrantonio non ha dubbi: “Sarà dura, dovremo confrontarci con squadre importanti, come ad esempio la Rignanese”. I risultati del Porta Romana delle ultime stagioni descrivono un costante miglioramento e, precisa Fiorini, “speriamo di confermarci anche quest’anno. Nelle ultime stagioni abbiamo vinto due campionati fino ad approdare in prima categoria, risultato storico nella piccola ma importante realtà del Porta Romana, e nell’ultimo campionato ci siamo salvati senza il rischio di giocare i play-out. Abbiamo una rosa unita, composta, oltre che da Mastrantonio, da altri importantissimi giocatori come Mosti, Lacchi, Terrazzi e Conti (quest’ultimo con un passato nel Forcoli in serie D)”. Dello stesso parere è anche il presidente Piero Poggi, da anni impegnato nella società: “Abbiamo una bella squadra, composta da un gruppo di giovani e meno giovani che mettono il cuore in ogni partita, per questa stagione mi aspetto sicuramente qualcosa in più rispetto a quanto ottenuto l’anno scorso”. A sostenere la bella realtà del Porta Romana ci ha pensato anche l’assessore allo sport Eugenio Giani, che ha fortemente voluto che la squadra giocasse le sue partite di campionato (gli allenamenti infatti si svolgono sempre allo storico “Staccioli”) al campo delle “Due Strade”, per valorizzare così una delle società di punta del calcio fiorentino.


40

SPORT

Dicembre 2008

PALLAVOLO. Diverse le squadre di Firenze e provincia impegnate quest’anno nei diversi campionati

Volley, tante realtà (aspettando la serie A) Ivana Vita

ve del pubblico della palestra Paganelli di viale Guidoni e del presidente Riccardo Matteucci. Da sottolineare, in un panorama cittadino meno importante di quanto meriterebbe, le belle realtà della provincia: in serie B1 femminile giocano infatti il Bisonte Azzurra San Casciano, una squadra che sta conducendo un campionato di vertice, e il Rep Packaging Empoli, che può contare su una rinomata tradizione pallavolistica. In B2 femminile la presenza di Volley Club Figline, Csr Scandicci e Volley Group Valdarno completa il quadro locale di partecipanti ai tornei agonistici. E Firenze ospiterà uno dei gironi dei Mondiali 2010 di pallavolo maschile: in attesa della pallavolo mondiale, nei palazzetti fiorentini ci si augura di tornare presto a vedere la serie A.

L

a pallavolo fiorentina deve fare i conti con i bilanci e le risorse che mancano, per questo in città da troppo tempo manca la serie A. Per il 2008/2009, la massima rappresentante fiorentina è la formazione della Lock Box Sestese Volley 1945, convincente squadra maschile che milita in serie B1 e che può contare sul sostegno di un folto pubblico al Pala Tarli di viale Machiavelli. Una formazione nuova all’80%, che per questa stagione punta alla salvezza e che, con Andrea Spagnoli neo presidente, si propone di sviluppare la dirigenza, il settore giovanile e ottenere la serie A nel giro di tre anni. Sempre in campo maschile, in serie B2 sono protagoniste le gigliate Jumboffice Centro Incontri e Cus Firenze. Se la prima si sta ben giocando la permanenza nella serie e addirittura può sperare nella promozione, la seconda deve attrezzarsi meglio per affrontare un campionato difficilissimo. La Jumboffice, di casa al palazzetto San Marcellino di via Chiantigiana, conta su giocatori di grande esperienza, che hanno consentito alla società del presidente Cappelli di iniziare positivamente la stagione. Al palazzetto universitario di via della Rovere il Cus Firenze, allenato da Paolo Mencucci, è partito con la voglia di stupire, ma ha ancora bisogno di oliare qualche meccanismo. Al femminile la situazione è ancor meno rosea: in B2 l’unica protagonista fiorentina è la Cpf Volley Firenze, squadra giovane e promettente il cui obiettivo chiaro è conquistare la serie A, progetto più forte grazie anche al ricco vivaio su cui può contare la società. Le ragazze, che stanno dando dimostrazione di voler fare un grande campionato, soddisfano le aspettati-

Lock Box Sestese Volley 1945

RICONOSCIMENTI. Sei campioni e un allenatore si contendono il prestigioso premio

“Pegaso per lo sport 2009”, si vota G

iulia Quintavalle nel judo, Alessandra Sensini nel windsurf, Luca Agamennoni e Salvatore Sanzo nella scherma, Daniele Bennati, Sebastien Frey e Simone Pianigiani. Vale a dire quattro delle cinque medaglie toscane di Pechino 2008 (manca soltanto Aldo Montano, bronzo nella sciabola a squadre), uno dei ciclisti italiani più promettenti - Daniele Bennati -, uno dei punti di forza della Fiorentina il portiere Sebastien Frey -, e l’allenatore di basket che nei primi due anni di serie A sulla panchina di Siena ha vinto due

scudetti, Simone Pianigiani. Sono questi i In quell’occasione, il presidente della Resette personaggi del mondo dello sport to- gione Claudio Martini, oltre alla statuetta scano a contendersi il “Pegaso per lo sport del Pegaso alato (quest’anno realizzata dall’artista fiorenti2009”, arrivato alna Daniela De Lol’undicesima edizioAgamennoni, Bennati, ne. Le votazioni posFrey, Pianigiani, Quintavalle, renzo), consegnerà un premio speciale sono essere effettuate Sanzo e Sensini a un personaggio di on line, cliccando su in gara per la vittoria spicco dello sport towww.regione.toscascano e un riconoscina.it/pegasosport oppure sul sito www.ussitoscana.it. Si mento a tutti quegli atleti che, nel 2008, può votare fino al 18 gennaio 2009. La hanno ottenuto successi in campo naziopremiazione avverrà il 23 febbraio 2009. nale e internazionale. /Sim. Spa.

MINITENNIS. Nuovo approccio per i bambini

La Fondazione Montedomini Si è costituita nel 2007 su iniziativa dell’ASP Montedomini Fondata dalla Società della Salute di Firenze e sostiene, attraverso donazioni, le attività istituzionali e assistenziali di Montedomini (nonché le iniziative a favore di enti impegnati nella cura delle fasce più deboli della popolazione fiorentina). La nuova istituzione si pone l’obiettivo di raccogliere contributi e risorse destinati a progetti di supporto agli anziani non si tratta di un ente a scopo di lucro e persegue esclusivamente fini di solidarietà e assistenza sociale.

A pranzo con Pinchiorri

www.montedomini.net Piccoli campioni crescono esclusiva i suoi famosi piatti per gli ospiti A indi Montedomini.

ffrico e Florence Tennis School guardano al futuro con un nuovo programma di insegnamento. Come accade nel calcio, anche ilSarà tennisuna potràgrande crescere festa grazie alla quale gli i suoi campioni all’interno di un anziani delle nostre residenze avranno l’opvivaio. Il nuovo programma innovativo nasceportunità sulla base dei migliori di degustare pietanze da gourmet, risultati ottenuti dalle progressioni didattiche italiane e francesi, è vini di grande livello. accompagnateedda la novità della stagione per i 300 ragazzi del “Minitennis” Affrico che adottano il nuovo programma realizzato dalla Florence Tennis School. I giovani vengono inseriti nel nuovo sistema “Fit ranking il programma di inse- stinato ai più giovani tennisti, ma In quest’ottica si inserisce l’iniziativa A program”, pran- “Minitennis” gnamento che è un vuole aprire nuovi orizzonti anche e proprio nuovo approccio al in campo agonistico”. Soddisfaziozo con Pinchiorri, promossa grazievero alla tennis giovanile, a metà strada tra ne anche da parte dell’Affrico. “La l’aspetto ludico e l’attività agoni- partnership con Florence Tennis fondamentale collaborazione con l’Enoteca stica, ed è rivolto ai bambini tra i School – precisa Domenico Lapen4 e per i 9 anni. “Abbiamo pensato a ta, presidente della società – nasce, Pinchiorri, nota a livello internazionale un programma didattico semplice in linea con la nostra filosofia, da la particolarità e la prelibatezza dei emenù divertente, ma anche efficace e due esigenze. La prima è quella di accurato nei particolari, che possa offrire ai nostri ragazzi un’opporproposti e per l’ampia e qualificata cantina migliorare i risultati sportivi – spie- tunità di crescita nel divertimento. ga Roberto Sarti, direttore generale La seconda è la necessità della nodi vini da accompagnare alle pietanze, dellache Florence Tennis School – e stra polisportiva di migliorare il più che l’Us Affrico, con la possibile il presidio del territorio, per un giorno trasferirà tutti i suoi chefcrediamo nella sua tradizione e il suo eccellente anche al fine di individuare tempevivaio tennistico, costituisca una stivamente i ragazzi promettenti in grande cucina di Montedomini e lì preparerà realtà ideale per la sperimentazione modo da poterne gestire la crescita di questo progetto, che rimane de- in modo ottimale”. /Sim.Spa.

Come aiutare la Fondazione Montedomini

La Fondazione è aperta e chiunque voglia dare il proprio contributo è ben accetto. Il conto corrente (c/c) postale a cui far riferimento è: 83174292 Intestato a “Fondazione Montedomini” Oppure per il bonifico bancario utilizzare il seguente codice IBAN: IT 50 Y 07601 02800 000083174292.


SPORT

41

Dicembre 2008

CARABINA. Dopo la medaglia svanita a Pechino, è campione del mondo universitario

La rivincita di Niccolò Campriani Lorenzo Mossani

Un campo di livello nazionale per i 700 affiliati del circolo

G

Q

uel maledetto penultimo colpo. Senza quello, Niccolò Campriani, classe 1987, avrebbe potuto regalare una medaglia all’Italia, a Firenze e, soprattutto, a se stesso ai Giochi Olimpici asiatici. Campriani, campione della carabina 10 metri, ha già preso la sua rivincita: “Qualche settimana fa ho vinto i Campionati del Mondo universitari proprio a Pechino, nello stesso campo gara, contro gli stessi avversari, contro il campione olimpico in carica. E’ stata la mia rivincita – ammette orgoglioso l’incubo è finito”. L’incubo del penultimo colpo… Quando conduci una gara con tutti 10, domando l’emozione, un errore al penultimo tiro è duro da buttare giù. Mi ci sono volute alcune settimane per capire di aver disputato, comunque, un’Olimpiade quasi perfetta. Subito dopo aver visto di aver preso un 8, quali sono state le sue sensazioni? Ho visto la medaglia sfilarmi dal collo e volare via con una destinazione diversa da Firenze. Un istante dopo i più grandi tiratori del mondo mi abbracciavano e mi consolavano. E’ stato strano, ho perso il podio ma avevo anche capito di poter stare nell’Olimpo dei migliori. Ora è un campione, entrando nel ranking mondiale tra i primi die-

GOLF. Novità in arrivo per il Club Parco di Firenze

Niccolò Campriani

ci a soli venti anni… E’ una grande soddisfazione. Dopo tante vittorie da Juniores, confermarsi subito da Senior era fondamentale. Come ha vissuto i suoi giorni a Pechino? All’inizio stordito. Veder giocare a calcio balilla Nadal, mangiare nello stesso tavolo con Venus Williams, domandare a tavola il formaggio a Kobe Bryant, fermarmi a chiacchierare di tiro a piattello con Riccardo Montolivo, per un ragazzo “normale” è un sogno. Ho vissuto in un villaggio magico, un’esperienza unica ma non irripetibile.

Perché non irripetibile? Perché ho già le valigie pronte per Londra 2012. Come si preparerà per i prossimi Giochi? Il 2009 è alle porte, sarà un anno in cui vorrei ritrovare anche il Niccolò “ragazzo della sua età”. Ho dovuto rinunciare a molte amicizie, a una relazione, insomma a una vita normale. Non è facile, per molti, capire i miei sacrifici, ma non li biasimo, purtroppo ho poco tempo da dedicare agli altri. Inoltre, devo proseguire con gli studi di Ingegneria, nel 2008 non ho studiato molto. Naturalmente tutto questo con la carabina sulle spalle.

AMBULATORI DELLA MISERICORDIA DI FIRENZE S.R.L - IMPRESA SOCIALE

Viale dei Mille n. 32 • FIRENZE

Tel. 848/812221 Agopuntura Dr. Rosa Di Lernia Venerdì Dalle 09.00 alle 12.00 Allergologia e immunologia Dr. Stefano Turchini Giovedì Dalle 17.15 alle 18.30 Cardiologia Dr. Carmelo Rao Sabato Dalle 09.30 alle 12.00 Dr. Fabrizio Lucà Martedì Dalle 17.00 alle 19.30 Chirurgia Dr. Riccardo Gattai Lunedì Dalle 15.00 alle 15.40 Dermatologia Dr. Cesare Filippeschi Martedì Dalle 10.00 alle 13.30 Mercoledì Dalle 15.00 alle 16.30 Venerdì Dalle 15.00 alle 18.30 Dr. Giuseppe Barbati Lunedì Dalle 16.00 alle 16.40 Martedì Dalle 18.00 alle 19.00 Dr. Francesca Gonnelli Mercoledì Dalle 10.30 alle 13.30 Dr. Carmela Cozza Mercoledì Dalle 17.00 alle 18.40 Giovedì Dalle 14.00 alle 16.30 Sabato Dalle 08.30 alle 10.00 Dr. Luca Salimbeni Giovedì Dalle 09.30 alle 12.15 Dr. Cristina Lucin Lunedì Dalle 12.30 alle 14.30 Venerdì Dalle 10.30 alle 12.10

Endocrinologia – Dietologia Dr. Olga Bartolini Lunedì Dalle 08.30 alle 13.00 Venerdì Dalle 13.00 alle 14.30 (solo endocrinologia) Dr. Gabriele Parenti Martedì Dalle 11.00 alle 12.50 Gastroenterologia Dr. Ilaria Giangrandi Mercoledì Dalle 17.30 alle 18.30 Dr. Beatrice Paoli Mercoledì Dalle 15.45 alle 17.00 Geriatria Dr. Federico Mayer Giovedì Dalle 18.30 alle 19.45 Ginecologia Dr. Anna Didona Martedì Dalle 14.00 alle 16.30 Dr. Ida Cristina Pieraccini Mercoledì Dalle 13.30 alle 14.30 Giovedì Dalle 17.00 alle 18.30 Dr. Donatella Nannoni Venerdì Dalle 12.30 alle 14.30 Dr. Valentina Pontello Lunedì Dalle 17.00 alle 19.30 Medicina Genetica Prof. Renato Guazzelli Mercoledì Dalle 10.00 alle 12.00 Neurologia Dr. Paola Ragghianti Martedì Dalle 08.30 alle 10.00 Oculistica Dr. Saverio Matteini Giovedì Dalle 14.00 alle 18.45

iocare a golf a Firenze vicino al centro della città? E’ possibile. Basta recarsi all’Isolotto al Golf Club Parco di Firenze, un’idea nata molti anni fa ma divenuta realtà a tutti gli effetti nel 2001, quando il circolo, guidato dal presidente Giuliano Bagnoli, ha raggiunto e si è stabilito nella sede definitiva di via dell’Isolotto, potendo contare da subito su 150 associati. Oggi gli affiliati (a gennaio partirà la nuova campagna di tesseramento per il 2009) sono ben 700, e il Golf Club Parco di Firenze può vantare una posizione invidiabile a livello italiano. “Siamo, per numero di soci – spiega soddisfatto il presidente Bagnoli – tra i primi 20 circoli di golf italiani, direi un bel risultato. Presto, e per questo la pratica è già a buon punto, avremo anche l’autorizzazione ufficiale, la cosiddetta omologazione, per fare gare nazionali. Per i più esperti vuol dire che il percorso, oggi a nove buche executive, sarà ampliato e allungato”. Il circolo del Golf Club Parco di Firenze sarà aperto anche durante le vacanze natalizie, e in particolare il 26 dicembre, quando si disputerà il “Trofeo di Santo Stefano”. “Un torneo importante – dice Bagnoli – si giocherà sulle nove buche stableford”. Il golf è uno sport affascinante ma, come sottolineato anche dallo stesso Bagnoli, è forse un po’ più complicato di altri nella fase iniziale, per questo il Parco di Firenze mette a disposizione di chi vuol avvicinarsi alla disciplina

un ottimo corso di avviamento, da dove è comunque obbligatorio partire. Lezioni di pratica e teoria che comprendono l’accesso gratuito al Golf Club per tutta la durata del corso, la disponibilità delle palline necessarie, un guanto da golf, l’uso gratuito dei bastoni, l’insegnamento del maestro e il libro di testo “Golf”. “Alla fine del corso di avviamento – aggiunge Bagnoli - l’allievo avrà una visione a 360 gradi del gioco del golf, e potrà decidere se continuare o meno nel percorso di apprendimento. In tal caso, attraverso di noi, dovrà tesserarsi alla Federazione italiana Golf, iscriversi al circolo e frequentare il corso intermedio”. Per qualsiasi informazione è possibile consultare l’aggiornato sito internet del circolo: www.parcodifirenze.it /F.D.C.

DIRETTORE SANITARIO: DR. VINCENZO MARRAS ORARIO DI APERTURA: Tutti i giorni feriali dalle 8.30 alle ore 19.30 e il sabato dalle ore 8.30 alle ore 12.30 Il servizio infermieristico di iniezioni intramuscolari si effettua dal lunedì al sabato dalle ore 08.00 alle ore 10.00 PER TUTTE LE SPECIALISTICHE OCCORRE PRENOTARE LA VISITA GLI APPUNTAMENTI VERRANNO DATI PER ILGIORNO RICHIESTO DISPONIBILE IN ORDINE PROGRESSIVO RISPETTO ALL’ORARIO DI INIZIO DELLA SEDUTA

Dr. Dario Di Salvo Lunedì Dr. M.Antonietta De Giovanni Lunedì Martedì Venerdì Dr. Maria Ilaria Legnaioli Lunedì Dr. Luigi Vitale Martedì Dr. Elena Desideri Mercoledì Dr. Francesco De Saint Pierre Giovedì Dr. Laura Bardi Venerdì Dr. Claudia Ponchietti Mercoledì Dr. Vanni Borgioli Sabato Ortopedia Dr. Filippo Poccianti Lunedì Giovedì Dr. Leonardo Sacchi Giovedì Dr. Paolo Donati Venerdì Mercoledì Dr. Francesco Menotti Sabato Otorinolaringoiatria Dr. Ferriero Gennaro Lunedì Sabato Dr. Chiara Cavicchi Lunedì

Dalle 12.00 alle 15.00 Dalle 09.30 alle 11.45 Dalle 08.30 alle 11.00 Dalle 15.00 alle 19.00 Dalle 15.30 alle 18.00 Dalle 15.00 alle 18.00 Dalle 08.30 alle 12.30 Dalle 08.30 alle 12.30 Dalle 09.15 alle 12.00 Dalle 15.00 alle 17.15 Dalle 09.00 alle 12.15 Dalle 13.00 alle 14.15 Dalle 13.30 alle 14.30 Dalle 08.30 alle 11.00 Dalle 12.00 alle 14.00 Dalle 12.15 alle 18.45 Dalle 10.30 alle 12.30 Dalle 17.30 alle 19.00 Dalle 08.30 alle 10.00 Dalle 11.00 alle 13.00

Venerdì Dalle 16.30 alle 19.00 Martedì Dalle 10.00 alle 11.15 Martedì Dalle 15.00 alle 16.10 Mercoledì Dalle 08.30 alle 10.00 Giovedì Dalle 12.00 alle 13.30 Dr. Marco Lazzeri Mercoledì Dalle 18.00 alle 18.45 Dr. Pontone Filippo Giovedì Dalle 15.00 alle 16.45 Pediatria e chirurgia pediatrica Dr. Giovanni Grisolia Lunedì Dalle 15.00 alle 16.00 Giovedì Dalle 11.00 alle 12.00 Pneumologia Dr. Alessandro Romeo Martedì Dalle 09.00 alle 10.00 Psicologia - Psicoterapia Dr. Claudia Bricci Mercoledì Dalle 09.00 alle 10.30 Dr. Lisa Alessandri Martedì Dalle 12.30 alle 15.00 Reumatologia Dr. Maria Letizia Conforti Venerdì Dalle 09.00 alle 10.00 Urologia Dr. Pierluigi Sangiovanni Martedì Dalle 18.00 alle 19.00 Altre Prestazioni Iniezioni intramuscolari Dal lunedì al Sabato Dalle 08.00 alle 10.00 Dr. Geri Toccafondi Dr. Tommaso Savino Dr Alonzo Attilio


segnalazioni a redazione@ilreporter.it

Concerti Zucchero 15 dicembre

Nelson Mandela Forum

Un nuovo appuntamento con il “blues men” più famoso d’Italia. Dopo l’uscita del doppio cd “Live in Italy” che raccoglie vecchi e nuovi successi, Sugar Fornaciari torna a Firenze per far cantare il suo pubblico. Un tour intenso, lungo, fortunato, che lo ha visto per vari continenti durante quasi due anni di lavoro in ben 207 concerti e che lo ha portato anche in luoghi inusuali e bellissimi come Armenia, Mauritius, Turchia oltre che sui palcoscenici più famosi quali la Royal Albert Hall a Londra e la Carnegie Hall a New York o l’arena di Verona. Soweto Gospel Choir 16 Dicembre

Nelson Mandela Forum Sotto la direzione del grande

maestro David Mulovhezdi e della sudafricana Beverly Bryer, nelle vesti di regista e produttrice, il coro gospel di Soweto raccoglie i migliori talenti provenienti dalle chiese e dalle comunità di Soweto (una ex baraccopoli di Johannesburg, un tempo simbolo dell’apartheid. Il coro ha cominciato ad esibirsi in tour internazionali nel 2003 e da allora ha collezionato ovazioni, spettacoli sold-out e recensioni entusiastiche.

Oltre al gospel africano tradizionale, durante lo spettacolo “Voices from heaven” (dall’omonimo cd) saranno eseguite le indimenticabili “Paradise Road” e “Amazing Grace”, ma ci sarà spazio anche per le musiche di Otis Redding e il soul-reggae di Jimmy Cliff. Massimo Ranieri 18 Gennaio

Teatro Verdi I concerti dello scorso anno al Teatro Verdi hanno riscosso un tale successo di pubblico da far tornare Massimo Ranieri a Firenze per altre due serate. Il suo straordinario “Canto perchè non so nuotare... da 40 anni” ha i

colori e le emozioni di un grande show in cui Ranieri canta i suoi brani piu’ famosi e esegue per la prima volta alcune fra le più belle canzoni d’autore degli ultimi decenni accompagnato da un corpo di ballo di notevole bravura e da musicisti di talento.

Teatro Gormiti 27 Dicembre

Saschall Una messa in scena in grande stile per uno spettacolo di immagine creato attraverso atmosfere evocative, con giochi di luce e trucchi fantastici.

Sono stati degli esperti del Cirque du Soleil a curare trucchi

e costumi per un cast colossale di acrobati capaci di interpretare gli eroi fantastici dei bambini di oggi.

ratterizzava la società britannica del tempo. Uno stimato direttore di banca riceve un pacco pieno di fotografie pornografiche.

Così è (se vi pare) Dal 16 al 21 Dicembre

Sillabari – Paolo Poli Fino al 14 Dicembre

Teatro della Pergola La ripresa di questo testo con un nuovo allestimento prossimo al vaudeville, conferma lo sviluppo di un lavoro che nel testo noto trova un terreno fertile per approfondire altre angolazioni che dalla prospettiva psicologica si discostano per spostarsi ad analizzare il punto di vista della comunità.

Teatro Puccini I Sillabari” di Goffredo Parise sono come piccoli poemi in prosa. Scritti alla metà del secolo scorso ci sorprendono oggi con la loro freschezza, per l’immediatezza quasi infantile del racconto, per la magia umile ed alta dei personaggi. Vediamo bambini stupiti in un mondo ambiguo, vecchietti arrabbiati in una società allo sbaraglio, donne sole dal quieto bovarismo periferico e uomini ancora ingenui nella lotta per la sopravvivenza.

Niente sesso siamo inglesi Dal 30 dicembre al 4 gennaio

Teatro della Pergola Portato in scena ininterrottamente nel West End dal 1971 al 1987 con il record di 6761 rappresentazioni consecutive, Niente Sesso, siamo inglesi è tra i più duraturi successi nella storia del moderno teatro inglese. E nel 1973 Cliff Owen ne diresse anche una divertente trasposizione cinematografica. In Italia la commedia scritta da Marriott e Foot fu portata in scena, per tre stagioni consecutive, nella fortunata edizione di Garinei & Giovannini. Una commedia spumeggiante e scanzonata, che intende scardinare la facciata di perbenismo e apparenze che ca-

Le mostre

del cardellino si offre alla vista d’ognuno. Non se n’è fatta però un’esposizione alla stregua d’un capolavoro disincarnato. Non piaceva l’idea di ridurla al rango di feticcio o di reliquia venerabile, cui l’avrebbe inevitabilmente segregata una sua presenza solitaria. È parso invece opportuno che le fossero vicine poche, ma eloquenti, opere coeve, capaci di dar conto, ancorché in maniera succinta, d’alcuni aspetti utili alla comprensione della stagione che la vide nascere e, poco dopo (in seguito a un trauma drammatico), risorgere. L’altra faccia dell’anima Ritratti di Giovanni Fattori

Galleria d’arte moderna Palazzo Pitti Fino al 25 gennaio

L’Arno e la Toscana, 17001900

Ente Cassa di Risparmio Fino al 10 Gennaio

La sala delle Colonne di via Bufalini apre i suoi spazi al fiume e al suo scorrere lento e continuo. Un viaggio nella città e nel tempo. Nel contributo che ha dato l’Arno allo sviluppo della comunità fiorentina. La Madonna del Cardellino restaurata

Palazzo Medici Riccardi Fino al primo Marzo

A restauro compiuto, la Madonna

Uno degli aspetti meno noti della complessa personalità dell’artista toscano, quello di grande ritrattista, di abile comunicatore di se stesso e della società del proprio tempo: una mostra dal taglio decisamente inedito che, esulando per una volta dallo stereotipo del pittore interprete di soggetti militari e di battaglie, trova la sua cifra distintiva e caratterizzante nello svelarne il lato, per certi versi, più meditato e ‘aristocratico’, il meno divulgato, ma certamente uno tra i più convincenti e a lui più cari.

PRESEPE PER PASSIONE

ASSISTENZA, ECCO IL CORSO

EQUI-LIBRI AL PALAGIO

SPAZIO ALLA CULTURA

Della sua passione Aldo Palli ne ha fatto un’arte, applaudita ed apprezzata da tanti fiorentini che aspettano il Natale, per ammirare il suo originale presepe, ospitato ormai da 5 anni nella parrocchia del santissimo nome di Gesù ai Bassi. Il piccolo presepio che occupava un angolo di casa, è diventato dunque un mondo di 48 metri quadrati, animato da circa 50 personaggi ed arricchito da scenografie che tentano di ricreare nel modo più fedele possibile, la natività.

Per aprire uno spiraglio nella vita di chi sta ancora cercando il suo posto nella società, la cooperativa Matrix di Firenze organizza un corso per addetto all’assistenza di base riconosciuto dalla regione Toscana. Una professione importante, per la quale è indispensabile una formazione specifica e accurata. Per informazioni e iscrizioni: www. coopmatrix.it - Cooperativa sociale Matrix onlus, via Giampaolo Orsini, 110 – Firenze. Tel 055- 2008238 – Fax 055 - 2469242

“Teatrini” costruiti con infinita pazienza e vestiti di giornalini anni ’50, “Pinocchi fragili” che si animano e ritornano alla forma primigenia come da questa se ne dipartono. Le opere di Alessandro Facchini e Lorenzo Sorrentino, disseminate per la biblioteca Palagio di Parte Guelfa raccontano il mondo di due artisti e il passato della città del giglio. Dal 9 al 30 dicembre. Piazzetta di Parte Guelfa, Ingresso libero.

Nasce l’associazione culturale Giovanni Papini con la finalità di promuovere attività culturali e ricreative e, in particolare, di favorire, divulgare e realizzare iniziative idonee a ricordare la figura e l’opera dello scrittore fiorentino che fu parte viva del movimento letterario, filosofico e politico che ai primi del ‘900 promosse da Firenze lo svecchiamento della cultura e della vita italiana. Info: associazioneculturalepapini@gmail.com.


987730

uomo - donna

Centro Benessere specializzato in massaggi KEMBIKI

OPEN DAY... MERCOLEDI 31 DICEMBRE PREPARA DA NOI LA REGALATI un CALDO NATALE NOTTE PIU’ 50% di sconto

IMPORTANTE DELL’ANNO CON IDEE BRILLANTI ED ORIGINALI QUALI:

con i nostri solarium Quadrifacciale a 4 euro abbonamento 10+2 a 40 euro

a 6 euro Doccia abbonamento 10+2 a 60 euro

• Trucco personalizzato

TRATTAMENTO CORPO + TRATTAMENTO VISO + MANICURE

• Glitter tattoo

Da € 140,00

a € 98,00

Inoltre...

TRATTAMENTO MANICURE E PEDICURE SPA + SOLARIUM QUADRIFACCIALE

• Manicure personalizzate

per tutto il mese di dicembre “PESCA LA FORTUNA” estrai e vinci un qualsiasi servizio GRATUITO Via Novelli, 3a - Firenze - tel.

Da € 88,00

a € 60,00

055 9064505


44

ANNUNCI IMMOBILARI

Dicembre 2008

un aiuto prezioso a casa tua le migliori offerte immobiliari: residenziali, commerciali, stagionali 1-2 VANI FIRENZE COLOMBO - VIA NIGRA bilocale completamente ristrutturato: soggiorno con angolo cottura, camera, bagno, balcone.(a 203) 055 687553 - 6812507 COVERCIANO appartamento completamente ristrutturato 2 ampi vani con bagno finestrato, 2 balconi, piano ultimo (ascensore) con vista colline fiorentine.  245.000 trattabili. Rif. A211 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135 D’AZEGLIO pressi Sinagoga, grande monolocale in ex convento del 1200, finemente ristrutturato composto da vano di circa 40 mq. oltre ripostiglio e bagno, termosingolo, aria condizionata, completamente arredato, ottimo investimento  250.000 RIF.R1/76 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8459533 DALMAZIA in piccola e graziosa palazzina, ottimo bilocale di 40 mq, composto da ingresso soggiorno, cucinotto a vista, camera matrimoniale, servizio e ripostiglio. Strada tranquilla e si055 689051 lenziosa. Rif. H773  170.000 GALLUZZO nel verde e tranquillo appartamento nuovo in piccola palazzina. Soggiorno, camera matrimoniale, cucinotto, servizio, ripostiglio. Finiture eccezionali. Cantina e possibilità’ garage. Richiesta  270.000. Rif. A207 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135 GAVINANA ampio bilocale: soggiorno con angolo cottura, camera, bagno e balcone, buone condizioni, termosingolo. Piano terzo, no ascen055 687553 - 6812507 sore. (a 207) NOVOLI ampio bilocale al terzo piano con ascensore, 60 mq, composto da ingresso, cucina abitabile, camera, oltre servizio, ripostiglio e terrazza. Da rimodernare. Possibilità di ridistribuire 055 689051 gli spazi. Rif. H774.  185.000 PIAZZA DEI CIOMPI Vendesi monolocale con bagno perfettamente ristrutturato con destinazione ufficio.  125.000,00. Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 631781 - 055 630656 TORNABUONI pressi disponiamo di bilocale mq. 50 ristrutturato e pari al nuovo. Delizioso, ottimo anche per investimento. Rif. A206 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135 VIA QUINTINO SELLA bilocale: soggiorno con angolo cottura, camera e bagno. Nuova ristrutturazione, termosingolo e aria condizionata, cucina nuova su misura. Piano primo. (a 202) 055 687553 - 6812507

3 VANI FIRENZE A CAMPO MARTE iniziamo vendita di nuove costruzioni di varie tipologie immobiliari composte da ampio soggiorno con cottura due camere servizio terrazza o resede di proprietà termosingolo predisposti climatizzazione a partire da  290.000 055 0515231 ANTELLA collinare immerso nel verde, contesto tranquillo e silenzioso porzione di casa colonica terratetto ingresso indipendente, composto da: ingresso/soggiorno, cucinotto, 1 ripostiglio, 1.p camera matrimoniale, possibilita’ 2 cameretta, 1 servizio, ripostiglio, giardino garage e posto auto rifinita con cotto e parquet, richiesta  335.000 RIF.R1/206 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 B.RIPOLI/ Grassina,perfette condizioni,angolo cottura/soggiorno, 2 camere, bagno con finestra, ripostiglio, grande loggiato abitabile e cantina; affacci nel verde,possibilità garage  280.000 335 7678437 BAGNO A RIPOLI COLLINA Appartamento in complesso colonico di nuova ristrutturazione di mq. 70 composto da sala-tinello, cucinotto, camera matrimoniale, bagno, soppalco, giardino separato e parcheggio privato. Bellissimo.  310.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 630656 - 055 631781 BAGNO A RIPOLI (meoste) in piccola palazzina appartamento al secondo ed ultimo piano, composto da ingresso/soggiorno con camino, cucina a vista, 1 matrimoniale, servizio (finestrato), ripostiglio, ampio balcone tergale, travi a vista, perfette condizioni, richiesta  245.000 RIF.R1/174 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziim055 6560386 - 335 8169008 mobiliare.it BAGNO A RIPOLI (San Donato) appartamento in piccolo condominio composto da ingresso, ampia cucina con camino, soggiorno, camera matrimoniale, servizio, ripostiglio, soffitta di proprietà, parzialmente arredato, possibilità seconda camera, ristrutturato con travi a vista e cotto, termosingolo richiesta  225.000 RIF.R1/71 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziim055 6560386 - 335 8169008 mobiliare.it BELLARIVA in strada tranquilla e bel palazzo ottimo 3 vani completamente ristrutturato con materiali di pregio. Soggiorno con angolo cottura, camera matrimoniale, camera singola, bagno, ripostiglio, 2 balconi. Piano alto con ascensore.  285.000. Rif. A302 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135 BORGO PINTI In Palazzo Storico signorile scale in pietra appartamento panoramicissimo finemente ristrutturato insonorizzato aria condizionata e filodiffusione ingresso soggiorno angolo cottura camera camerina o studio bagno ripostiglio agenzia c...come casa  350.000 trattabili 333 6470467 - 393 9958454

COMPIOBBI appartamento di nuova costruzione composto da ingresso/soggiorno con angolo cottura, diviso giorno/notte con due camere, servizio oltre garage di circa 50 mq.e giardino di 140 mq.con loggiato, possibilita’ di scelta rifiniture, ottima zona, tranquilla, nel verde richiesta  355.000 RIF.R1/218 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8459533 COVERCIANO bella zona residenziale ampio appartamento di tre vani composto da: ingresso, soggiorno, cucina abitabile, camera da letto, bagno, ripostiglio. Due balconi; termosingolo e ascensore. garage. rif.320  290.000 055 686523 - 320 1557482 DALMAZIA appartamento al piano terreno rialzato composto da ingresso, ampio soggiorno, cucina abitabile, 1 matrimoniale, 1 balcone, da ristrutturare completamente, possibilita’ seconda cameretta, richiesta  230.000 RIF.R1/172 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmo055 6560386 - 335 8459533 biliare.it EUROPA BANDINO in bella posizione ultimo piano (secondo) di bella palazzina. Due ampi vani. Cucinotto arredato; mansardina. Balcone; cantina. Termosingolo e aria condizionata. Rifinitissimo. Facilità parcheggio. Rif. 311  255.000 055 686523 - 320 1557482 EUROPA PRESSI ampio appartamento 3 vani: cucina, soggiorno, camera matrimoniale, bagno e ripostiglio. Ottime condizioni, luminoso, due balconi, cantina. (a 315) 055 687553 - 6812507 GAVINANA (traversa via datini) ampio 3 vani 75 mq, ottime condizioni, composta da: ingresso, cucina abitabile, soggiorno, 1 matrimoniale, 1 servizio finestrato, possibilita’ seconda camera, termosingolo, opere condominiali recentemente rifatte, piano primo libero subito, richiesta  285.000 RIF.R1/165 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 GAVINANA appartamento di circa 60 mq posto al piano terra, soggiorno con angolo cottura, due camere oltre servizio e resede esterna di proprietà. Completamente ristrutturato. Rif. H777.  255.000 055 689051 GRASSINA (semicentrale) in tranquilla posizione nel verde, ottimo appartamento piano terreno, composto da: ingresso/soggiorno, cucina, 1 matrimoniale, 1 servizio, completamente e finemente ristrutturata, parzialmente arredata, parquet in tutta la casa, giardinetto tergale in parte lastricato, cantina, termosingolo, ottimo affare, richiesta  240.000 RIF.R1/100 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 GRASSINA delizioso appartamento composto da ingresso, cucina abitabile con balconcino, salotto, camera matrimoniale, ripostiglio e bagno. Ottimo stato. Silenzioso.  260.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 631781 - 055 630656 NOVOLI appartamento composto da ingresso soggiorno cucina camera ripostiglio oltre bagno e due terrazzi rif. L2148 www.casasi.it  225.000 055 355752 PUCCINI ADIACENZE cedesi nuda proprietà usufruttuario di 80 anni appartamento mq. 65 composto daingresso 3 vani oltre accessori e cantina buona posizione e buone condizioni con bagno rifatto e termosingolo rif. L2158 055 355752 www.casasi.it  190.000 S.DONNINO Appartamento Nuovo Ingresso soggiorno angolo cottura camera camerina terrazza garage  220.000 trattabili 055 315507 - 393 9958454 SESTO FIORENTINO Campo Sportivo in posizione comoda e servita appartamento 3 vani composto da ingresso soggiorno cucina abitabile camera bagno e terrazzo oltre resede mq. 68 per posti auto e piccolo box carrabile per moto termosingolo libero subito rif. L2156 055 355752 www.casasi.ti  240.000 VIA N. DA UZZANO in piccola palazzina primi ’900, appartamento 3 vani al piano primo ed ultimo con soffitta. Balcone. Buone condizioni. 055 687553 - 055 6812507 (a 317) VIA SALANDRA luminosissimo appartamento 3 vani di 70 mq. Con circa con ampie vetrage sui due balconi. Da ristrutturare. Possibilità garage. (a 055 687553 - 055 6812507 302)

4 VANI FIRENZE 947201

20 KM. DA FIRENZE SUD appartamento in bella colonica ristrutturata nel verde. Soggiorno, cucina, camera matr., camera singola, ripostiglio, bagno. Ottime rifiniture, giardino privato mq. 200, piscina, 2 posti auto. EURO 233.000. RIF. A401.

 055 5537135 - 055 5537142 BAGNO A RIPOLI PAESE Appartamento al secondo ed ultimo piano composto da salone doppio, cucinotto, due camere matrimoniali, bagno, ripostiglio e due ampie terrazze. Posto auto coperto e cantina.  400.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 630656 - 055 631781

BAGNO A RIPOLI PAESE Vendesi nuda proprietà delizioso appartamento di mq. 70 oltre due terrazze, bagno, garage e cantina. Silenzioso e luminoso.  285.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 631781 - 055 630656 BAGNO A RIPOLI PRESSI In palazzina di nuova costruzione appartamento attico composto da soggiorno con angolo cottura, due camere, bagno, terrazza abitabile e due posti auto esclusivi.  350.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 631781 - 055 630656 BAGNO A RIPOLI nel verde a due passi dai comodi, ottimo appartamento secondo ed ultimo piano, composto da: ingresso, doppio soggiorno, cucinotto, 2 camere, 1servizio con vasca idromassaggio e doccia, ripostiglio/lavanderia, ampio terrazzo pranzabile, 1 posto auto coperto, ampia cantina, termosingolo, opere condominiali recentemente rifatte, richiesta  400.000 trattabili RIF.R1/69 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 BOLOGNESE COLLINE Panoramico Appartamento In villa ottima ristrutturazione ingresso ampia zona giorno luminosa due camere doppi servizi terrazzina oltre terrazzo panoramico abitabile giardino posto auto agenzia c...come 333 6470467 - 393 9958454 casa BORGO S.FREDIANO al primo piano,luminoso e caratteristico appartamento di 78 mq composto da cucinotto, soggiorno/sala con balcone, 2 camere, 2 servizi.  360.000 trattabili 335 7678437

VIA DI RIPOLI appartamento 4 ampi vani c.a 90 mq. Al piano primo con ascensore. Ottime condizioni esterne, internamente da rinfrescare. Termosingolo. Cantina. (a 411) 055 687553 - 6812507

VALDARNO DUPRE’ pressi in condominio signorile con affacci nel verde piano alto rifinito finemente doppia esposizione ampio ingresso salone doppio due camere cucina abitabile doppi servizi ripostiglio EURO 525.000

 055 0515231 FIGLINE VALDARNO Appatamento Al Iano secondo piccolo condominio zona centrale ottima restaurato finiture di pregio luminosissimo due terrazze due camere ampio soggiorno e cucina con ripostiglio subito libero RIF 00314 EURO 230.000 983901

 055 959151

906711

BORGO SAN JACOPO splendido appartamento in condominio con affacci sull’arno. Salone doppio con balcone, cucinotto, 2 camere matrimoniali con guardaroba, doppi servizi (R 148)

 055 6530648 - 055 6532076 CAIROLI in piccolo condominio rifinito finemente ampio quadrivani composto da sala due camere cucina abitabile servizio terrazzo conclude la proprietà un ampio giardino di oltre 055 0515231 95mq  330.000 CAMPO DI MARTE al terzo piano di palazzina fine ottocento, meraviglioso e silenzioso appartamento di 100 mq oltre balcone, composto da cucina abitabile, grande salone, 2 camere, doppi servizi. Ottime rifiniture,termo singolo e aria condizionata.perfetto.  420 trattabili 335 7678437 CAVALCANTI ultimo piano libero su tre lati panoramico ampio ingresso sala due camere cucina ampio servizio ripostiglio  319.000 055 0515231 EUROPA PRESSI nel verde, appartamento 4 vani: soggiorno, cucina abitabile con dispensa, camera matrimoniale, cameretta, bagno. Piccolo giardino. Da rinfrescare. (a 413) 055 687553 - 055 6812507 EUROPA (pressi p.zza Francia) in strada interna bell’appartamento di cinque vani (110 mq) con salone doppio, due matrimoniali, cucina, doppi servizi. Buone condizioni; due terrazzi. Ampio 055 686523 - 320 1557482 garage rif. 530 EUROPA pressi, in strada tranquilla, delizioso appartamento composto da angolo cottura/soggiorno, 2 camere, 2 bagni, balcone.finemente ristrutturato, super accessoriato, domotica  360.000 335 7678437 FIRENZE SUD, P. A EMA , in zona silenziosa, luminoso appartamento 95 mq composto da grande ingresso, cucina abitabile, sala, 2 camere, bagno,ripostiglio con finestra (possib secondo bagno), terrazza abitabile di circa 80 mq posto 335 7678437 auto.  360.000 FRUSA in stabile signorile in zona tranquilla appartamento zon affacci nel verde silenzioso piano alto con ascenzore sala due camere matrimoniali cucina servizi balconato cantinato  340.000 trattabili 055 0515231 GIOBERTI pressi, luminoso appartamento di 4 vani: ingresso, cucina abitabile, soggiorno, 2 camere matrimoniali, bagno finestrato e ripostiglio. Da ristrutturare. Due balconi, cantina. (a 406) 055 687553 - 055 6812507 GRASSINA appartamento secondo piano di piccolo condominio composto da ampio ingresso, soggiorno, cucina abitabile, due camere matrimoniali, servizio, ripostiglio, oltre due balconi, termosingolo, ottime condizioni interne ed esterne zona tranquilla, richiesta  330.000 RIF.R1/138 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8459533 PERETOLA Centro Storico Bellissimo appartamento 95mq circa stile rustico cotto travi archi sala con camino cucina ampia abitabile arredata camera camerina mere doppi servizi vasca idromassaggio ripostiglio climatizzazione posto auto privato terrazza condominiale  315.000 333 6470467 - 393 9958454 PISTOIESE Interno Appartamente Su due livelli recente costruzione ottimo stato ingresso salotto soggiorno cucina due camere matrimoniali doppi servizi terrazza garage agenzia c...come 333 6470467 - 393 9958454 casa  290.000 RIGNANO SULL’ARNO appartamento in piccola palazzina posto al piano primo ed ultimo, composto da quattro vani oltre accessori. Da ristrutturare.  90.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 631781 - 055 630656

909381

PIAN DI SCO Appartamento Al Piano primo di mq 80 restaurato ottimo grande soggiorno con cucina abitabile due ampie camere oltre a ripostiglio e due terrazze ottima posizione garage ottimo affare subito libero RIF 00268 EURO 170.000 983902

 055 959151

5 VANI FIRENZE ANTELLA (pressi piazza) in piccola palazzina appartamento secondo ed ultimo piano, ingresso, cucina abitabile, soggiorno, 3 camere, 2 servizi, 3 balconi oltre lastrico solare di 25 mq, ampia cantina, oltre fondo al piano seminterrato di circa 40 mq buone condizioni generali, zona molto tranquilla ottima esposizione, termosingolo,  430.000 RIF.R1/117 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 ANTELLA in tranquilla posizione vicino ai servizi, appartamento primo ed ultimo piano di palazzina trifamiliare, composto da: ingresso, soggiorno, cucinotto/tinello, divisione giorno/notte 3 camere, 2 matrimoniali, 1 singola, 2 servizi, 2 balconi, 1 terrazzo di 20 mq, doppio garage, termosingolo, consegna prevista estate 2009, ottime rifiniture, richiesta  570.000 RIF.R1/170 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobi055 6560386 - 335 8169008 liare.it

EUROPA Ultime disponibilità di nuova costruzione. Ampio appartamento su due livelli, 135 mq oltre ampie terrazze abitabili e garage di proprietà. Ottime rifiniture, dotato di ogni comfort. 055 689051 GAVINANA (bandino-traversari) bella posizione, appartamento di cinque vani al secondo piano così composto: ingresso, cucina abitabile, soggiorno, tre camere, bagno e ripostiglio. Termosingolo ed ascensore. Balcone. Garage. Rif.507  380.000 trattabili 055 686523 - 320 1557482 GAVINANA attico: soggiorno doppio con cucina abitabile aperta, camera cameretta e doppi servizi con terrazza panaramica mq. 50 circa. Completamente e finemente ristrutturato (a 504) 055 687553 - 055 6812507 GRASSINA CENTRO in interno silenzioso, terratetto su due livelli con ingresso indipendente. Ampio soggiorno/cottura, 3 matrimoniali, bagno, ripostiglio. Piccolo spazio esterno esclusivo. Ottime condizioni (a 511) 055 6532075 - 055 6532076 MARCONI stabile signorile ultimo piano panoramico libero su tre lati possibilità di aumento di volume e terrazza a tasca sala soggiorno due camere cucina abitabile servizio termosingolo climatizzato balconato  435.000 055 0515231 TRIPOLI (via) primo piano appartamento mq. 100 oltre bella terrazza abitabile. Ottime condizioni generali. Prestigioso, luminoso, tranquillo. Trattativa riservata rif. A504 Ipi Intermediazione 055 5537142 - 055 5537135 Firenze VACCIANO appartamento completamente ristrutturato di 5 ampi vani, piano primo ed ultimo. 60 mq circa di resede esterno, cantina e garage con lavanderia. (a 502) 055 687553 - 055 6812507 VARLUNGO appartamento 5 ampi vani: soggiorno doppio, cucina abitabile, 2 camrere matrimoniali, doppi servizi, 2 balconi. Piano alto con ascensore. Da rimodernare. Posto auto. (a 507) 055 687553 - 6812507 VIA SAN DONATO PRESSI piano alto appartamento 5 vani 115 mq. Composto da ingresso soggiorno cucina 3 camere bagno oltre terrazza abitabile e 3 balconi. Eventualmente divisibile rif. 055 355752 L2154 www.casasi.it  345.000

OLTRE 5 VANI FIRENZE A GAVINANA in strada tranquilla panoramico ristrutturato finemente bilivelli composto da ampio ingresso salone tre camere cucina abitabile doppi servizi ampia terrazza di 80 mq termosin055 0515231 golo climatizzato  690.000

BAGNO A RIPOLI Nel Verde Zona tranquilla appartamento da rimodernare in bifamiliare primo e ultimo piano ingresso cucina sala due camere bagno giardino agenzia c...come casa  390.000 333 6470467 - 393 9958454 BORGO PINTI disponiamo di immobili anche da frazionare con affacci su borgo pinti e giardini oltre garage per info rivolgersi in agenzia 055 0515231

ADIACENZE VOLTA in palazzina di prestigio. Ottimi affacci. Piano nobile elegante appartamento. Soggiorno doppio, due camere matr., cucina, bagno, ripostiglio, due balconi, studio/ terza camera con bagno in torretta. No condominio, termosingolo e aria condizionata. Trattativa in agenzia. Rif. A603. 947204

 055 5537135 - 055 5537142

COVERCIANO strada tranquilla bell’appartamento mq. 120. balcone, posto auto e cantina. ottimo stato. affacci sui giardini. richiesta EURO 440.000 TRATTABILI. RIF. A602. 947203

 055 5537142 - 055 5537135

ANTELLA appartamento di sei vani su due livelli, giardino privato di 200 mq., garage, posto auto e cantina. Da rimodernare. (a 603) 055 687553 - 055 6812507 CAMPO DI MARTE (strada interna) in tranquilla posizione, porzione di villino con affreschi, complessivi 160 mq, su due livelli piano terreno e seminterrato con giardino esclusivo di 130 mq oltre piccolo vano lavanderia, possibilità divisione (familiare) termosingolo, da rimodernare internamente, nostra esclusiva richiesta  550.000 trattabili RIF.R1/111 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 CENTRO STORICO , al 3º ed ultimo piano, spettacolare appartamento composto da cucina, salone doppio con camino, grande ingresso, 4 camere, studio ,2 servizi oltre meravigliosa terrazza abitabile vista monumenti  790.000 trattabili 335 7678437


ANNUNCI IMMOBILARI COVERCIANO in stabile signorile piano alto luminoso divisibile ampio ingresso salone doppio tre camere cucina abitabileservizi ripostiglio balconato cantinato conclude la proprietà un posto 055 0515231 auto  485.000 DUSE - CAMPO MARTE in palazzo signorile ampio appartamento (130 mq) piano alto sei vani; ascensore. Molto luminoso; posto auto coperto e cantina. Ottime condizioni. Balconi. Rif. 604  485.000 055 686523 - 320 1557482 GAVINANA in strada silenziosa, al piano terreno di villini primi ’900, signorile appartamento: ingresso, cucina, sala pranzo, soggiorno, 3 camere, doppi servizi, ripostiglio. Giardino privato. Garage e cantina. Ottime condizioni. (a 601) 055 687553

GIAMBOLOGNA splendido attico panoramico su monumenti e colline rifinito composto da salone triplo sala pranzo due camere matrimoniali doppi servizi ripostiglio ampia terrazza abitabile termosingolo climatizzato conclude la proprietà un box auto EURO 850.000 TRATTABILI 899643

VILLE

E

VILLETTE

COLONICHE

FIRENZE ANTELLA in villa storica con piscina condominiale e splendido parco, terratetto per complessivi 170 mq, con giardino esclusivo di 900 mq in parte con piante da frutto e ulivi, 2 livelli con doppi ingressi indipendenti, oggetto per amatori, bellissima, richiesta  900.000 RIF.R2/1 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmo055 6560386 - 335 8169008 biliare.it BAGNO A RIPOLI OSTERIA NUOVA in villetta bifamiliare unità immobiliare su due livelli di mq.200 composta da cinque ampi vani oltre tripli servizi, taverna, cantina, giardino esclusivo e parcheggio.  680.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 630656 - 055 631781 BAGNO A RIPOLI, collinare, splendida villa su due livelli ottima esposizione circondata da parco; composta da grande salone con camino, sala pranzo, cucina abitabile, 3 camere, 2 bagni. Grande taverna con cucina, sala camino, 4a camera e 3ºbagno.completano la proprietà deliziosa depandance di circa 80 mq.ideale per due 335 7678437 nuclei familiari.tratt.riservata BAGNO A RIPOLI , colline , 3 km da v.le europa, in splendido contesto, porzione di villa storica con parco vista firenze, composta da grande cucina, salone doppio, 4 camere, 3 servizi, cantina 335 7678437 .trattativa riservata

 055 0515231

GRASSINA appartamento in villa medicea: ingresso, soggiorno doppio con affacci su amoia terrazza abitabile, cucina, 2 camere matrimoniali, cameretta, doppi servizi. Posto auto. (p 003) 055 687553 - 6812507 MASACCIO ,ultimo piano di 10 vani 200mq con terrazzo panoramico su firenze oltre garage.volendo divisibile  900.000 trattabili 335 7678437 P.ZZA LEOPOLDO in piccola palazzina trifamiliare ampio appartamento di sette vani (150 mq) al primo piano con ascensore e doppi servizi. Termosingolo. Ampia terrazza di 80 mq a piano. Cantina e soffitta di 46 mq. Rif.710  510.000 trat055 686523 - 320 1557482 tabili PIAZZA OBERDAN Adiacenze appartamento da rimodernare piano alto con ascensore. Soggiorno doppio, 3 camere matrimoniali, cucina, doppi servizi, guardaroba, 2 terrazze. Molto luminoso. Trattativa riservata. Rif. A604. Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135 SAN FREDIANO prestigioso appartamento d’epoca posto al terzo ed ultimo piano, perfettamente ristrutturato, mq.170 oltre accessori e terrazza con vista di mq.20.  790.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 630656 - 055 631781 SAVONAROLA ultimo piano libero su tre lati divisibile doppio ingresso salone triplo sala pranzo tre camere cucina doppi servizi balcone e garage  790.000 055 0515231 VIA DEL LARIONE appartamento: ingresso, soggiorno doppio, 3 camere di cui una con balcone, ripostiglio e bagno. Da ristrutturare. Garage e can055 687553 - 055 6812507 tina (a 602) VIA G.P. ORSINI appartamento 6 vani di circa 115 mq. Con doppi servizi, cantina e soffitta. Piano secondo con ascensore, terrazza. Da rimo055 687553 - 055 6812507 dernare. (a 606) VIA RIPOLI appartamento: soggiorno, cucina abitabile, 2 camere matrimoniali, doppi servizi. Collegabile all’appartamento sottotetto di 30 mq. Circa. Da rimodernare. Due balconi. Posto auto. Possibilità garage. (a 505) 055 687553 - 055 6812507 VIALE EUROPA ultimo piano panoramico bell’appartamento di sei vani 130 mq. Composto da: ingresso, salone doppio, cucina abitabile, tre camere, doppi servizi, ripostiglio. Divisione giorno-notte. Termo ed ascensore. Aria condizionata; balconi circostanti. Silenzioso. Rif. 610  480.000 trattabili 055 686523 - 320 1557482

BOLOGNESE-CASELLINE in posizione dominante e immersa nel verde, nuova realizzazione di 12 villette a schiera, tutte dotate di giardino privato e garage, impianti autonomi e ottimi materiali da capitolato. Consegna dicembre 2009. Progetti, rendering ed informazioni in agenzia. EURO 530.000

890329

45

Dicembre 2008

MUGELLO BORGO S.LORENZO, vicinanze,meravigliosa villa su tre livelli con parco e piscina, lussuosamente rifinita mq 260 composta da cucina abitabile, sala con camino, soggiorno, 4 camere, 3 servizi oltre taverna e garage. Perfette condizioni  698.000 trattabili 335 7678437

VALDARNO

TERRATETTI

CENTRO STORICO (a 200 metri da via tornabuoni), in palazzo prestigioso, affittiamo appartamento esclusivo mq. 300. Con mobilia di pregio. Ambiente tranquillo e di rappresentanza assoluta. Solo clientela referenziata. Richiesta  4.000 mensili. Rif. L 701 Ipi Intermediazione Fi055 5537142 - 055 5537135 renze

TERRENI FIRENZE

BAGNO A RIPOLI COLLINA fienile indipendente perfettamente ristrutturato composto da ampio soggiorno con camino, cucina, due camere, taverna, doppi servizi, veranda, resede esterno e posti auto.  420.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 631781 - 055 630656 BIVIGLIANO/PRATOLINO meravigliosa colonica in pietra di 210 mq oltre giardino di 710 mq composta da cucina in muratura, cucinotto, sala pranzo, salone con camino, 4 camere, 3 bagni, studio oltre vari accessori. Ottime condizioni  830.000 trattabili 335 7678437 FIESOLE/COMPIOBBI immersa nel verde meravigliosa porzione in pietra di colonica del 1200, con giardino e posti auto composta da salottino d’ingresso, salone con termo camino, cucina abitabile in muratura, 2 camere, 2 bagni, lavanderia, soffitta. Restauro conservativo, contesto di 335 7678437 grande pregio  600.000 FIESOLE (Olmo) a 8 km da piazza delle Cure fienile in pietra completamente indipendente e non isolato l’immobile si articola su due livelli ed e’ composto da ampie zone giorno, cucina, sala pranzo, studio, tre camere, tre servizi, loggiato, parco di 4.000 metri circa con ulivi e piante ad alto fusto oltre a grande piscina, cancello automatico trattativa riservata RIF.R3/7 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8459533 FIRENZE SUD 13 km in bella posizione collinare non distante da centro abitato colonica di 340 mq oltre fienile 100 mq e annesso 90 mq. Terreno 10 ettari con oliveto e vigneto. Due strade di accesso. Fornita di luce,telefono,gas. Da ristrutturare.  750.000 055 686523 - 320 1557482 S.MARTINO ALLA PALMA ,pressi, meravigliosa colonica in pietra , su due livelli composta da cucina, sala pranzo, salone, lavanderia, 3 camere, 3 bagni oltre magnifico loggiato e forno. Grande giardino e terreno con pozzo.trattativa riservata 335 7678437 SCANDICCI COLLINE posizione panoramica fienile ottimo stato 180mq circa su due livelli ingresso sala con camino cucina tre camere doppi servizi ripostiglio oltre mansarda ampia abitabile giardino terreno c...come casa  650.000 tratta333 6470467 - 393 9958454 bili

 055 689051 - 055 680608

GRASSINA/IMPRUNETA villa con giardino libera su 4 lati con giardino, 180 mq , composta da salone con camino, cucina abitabile, 2 bagni, 2 camere oltre taverna e garage  650.000 tratta335 7678437 bili NAVE A ROVEZZANO in strada tranquilla, terratetto 5 vani su due livelli da ristrutturare. giardino privato con resede condonato, facilità parcheg055 687553 - 6812507 gio. (v 003) S.POLO Posizione Panoramica Collinare nel verde villette bifamiliari 200mq circa nuova costruzione certificazione risparmio energetico soggiorno cucina tre camere doppi servizi taverna oltre mansarda abitabile garage giardino e posti auto a partire da  380.000 trattabili 333 6470467 - 393 9958454 STRADA IN CHIANTI in zona silenziosa e nel verde, terratetto libero su 3 lati di recente costruzione,su due livelli composta da cucina abitabile, sala molto grande, 3 camere, 2 servizi oltre garage e giardino privato di 150 mq.perfette con335 7678437 dizioni  450.000 trattabili

E

TIRRENIA Villa Regina Elena,piccolo terratetto in complesso residenziale lato mare,ingresso da giardino privato con resede,soggiorno angolo cottura, anti bagno, bagno, camera matrimoniale, possibilità di creare seconda camera. Postoauto, box cantina. Rifiniture preziose, ottimo x investimento. EURO 285.000 RIF.V103 884476

 050 37325 - 346 41 90500 - 339 1119401 TIRRENIA Occasione del mese di ottobre!da vedere! ideale per chi ama il mare, in residence con piscina. Soggiorno con angolo cottura, 2 bagni, ripostiglio, camera matrimoniale + possibilità altra camera.arredamento impeccabile! posto auto privato.  330.000. Rif. P60. 050 37325 - 346 4190500 TIRRENIA Occasione! In lussuoso residence sul mare con piscina ed impianti sportivi, appartamento di 4 ampi vani, arredato composto da ingresso, soggiorno con angolo cottura, ripostiglio doppi servizi, 3 camere da letto. Imperdibile! vero investimento! 350.000 tr. Rif.p39 050 37325 - 346 4190500 TIRRENIA Tirrenia Mare! Appartamenti di nuova ristrutturazione. Sruttura in stile rustico toscano a pochi passi dal mare ed immersi nel verde, disponibili varie metratute, con giardini e terrazzi, rifiniture e materiali nel rispetto delle nuove normative di legge. Visitateli! 050 37325 - 346 4190500

FIRENZE

VALDISIEVE

CAMPO MARTE/ S.gervasio, in villino d’epoca al piano terra su due livelli, splendido appartamento con giardino all’italiana di 200 mq, compostoda grande ingresso, cucina, sala pranzo, salone, 4 camere, 3 bagni.trattativa riservata 335 7678437 CAMPO MARTE splendido villino primi del 900 su due livelli divisibile composto da salone triplo sei camere cucina abitabile tripli servizi possibilità di aumento di volume ampia zona hobby conclude la proprietà un ampio giardino di circa 055 0515231 200 mq  1.200.000 SESTO FIORENTINO QUERCETO ottima posizione collinare tranquilla e panoramica terratetto mq. 10 su due livelli ristrutturato composto da complessivi 4,5 vani doppi servizi oltre corte di 16 mq. Travi a vista e pavimenti in cotto libero subito rif. L2155 www.casasi.it  550.000 055 355752 SOFFIANO nel verde, bel appartamento di 220 mq con giardino di 400 mq composto da cucina abitabile, sala, 3 camere, 3 bagni oltre taverna, stanza hobby (volendo 4a camera),lavanderia, garage,cantina, studio, posto auto. 335 7678437

VALDARNO INCISA in bella zona collinare a 4 km dal casello autostradale. Bellissimo fienile 200 mq su due livelli con 1000 mq di giardino circostante. Sette vani, doppi servizi. Loggiato. Completamente e finemente ristrutturato. Rif. T104  500.000 tratta055 686523 - 320 1557482 bili

 055 5341081 - 335 300113

VALDARNO posizione collinare bella villa metà ’800 da ristrutturare. Buone condizioni strutturali. Abitativo mq. 360 oltre a mq. 215 di taverna, cantine e rimessa macchinari. Terreno mq. 5000 circa. Richiesta  480.000 trattabili. Rif. F13 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135

PONTE A EMA appartamento al primo piano in condominio: soggiorno, cucinotto, 2 camere matrimoniali, bagno, 2 logge abitabili. Termosingolo. Arredato. Contratto transitorio (r 143)  850 055 6530648 - 055 6532076

S.MARGHERITA A MONTICI in splendido contesto, appartamento in piccolo borgo; soggiorno con cucinotto, 3 camere, doppi servizi, lavanderia. Terrazza abitabile panoramica su firenze. Arredata (R 119) 906712

VALDARNO B.GO ALBIZI in prestigioso palazzo, splendido appartamento perfettamente arredato: ingresso cucinotto, soggiorno con camera in soppalco, camera matrimoniale con camino, bagno. Soffitti affrescati. (R 112) 906713

 055 687553 - 055 6812507 COSTRUTTORE VENDE DIRETTAMENTE fienile panoramico Libero su 4 lati a 3km dall'uscita casello a/1 incisa, immerso nel verde, mq 180 con loggia e 800 mq di giardino circostante. RICHIESTA EURO 565.000,00 TRATT. Finiture di pregio. No mediazione

SANTO SPIRITO in piccola palazzina appartamento al primo piano composto da cucinotto, soggiorno, camera e bagno. Climatizzato. Completamente arredato (r 108) 055 6530648 - 055 6532076 VIEUSSEX In bellissimo stabile dei primi del ’900 disponiamo di signorile appartamento all’ultimo piano con ascensore di 200mq circa. Salone, sala da pranzo, belvedere con terrazza, cucina, tre camere, doppi servizi oltre ripostiglio, balcone 055 689051 e cantina. Rif. H767.

AFFITTI COMMERCIALI

928985

 055 688520 - 335 5876455 - 333 3144295 ROSANO collinare,fienile splendidamente ristrutturato, in posizione panoramica, cucina, sala da pranzo, sala, 3 camere, 2 servizi, lavanderia e garage.libero su 4 lati con giardino e terreno a 335 7678437 ulivi.  560.000 trattabili

CAPANNONI BADIA A RIPOLI in storico contesto, appartamento in limonaia completamente arredato: soggiorno con angolo cottura, camera in soppalco con piccola cabina armadio, doppi servizi. Posto auto. Contratto transitorio. Giardino condominiale. 906710 (R 132)  055 687553 - 055 6812507

FIRENZE

903682

ISOLOTTO fondo Ottimo stato 100mq circa con bagno oltre piccolo magazzino seminterrato sporti su strada frazionabile adatto studio professionisti o studio assicurativo  1.000 333 6470467 - 393 9958454

 055 6530648 - 055 6532076

FIRENZE

PIAN DI SCO’ prossima realizzazione di: villetta unifamiliare, bifamiliare e appartamenti, tutti indipendenti con giardino, garage e cantina. Ottime costruzioni dotate delle più avanzate tecnologie per risparmio energetico

FIRENZE NORD in nuova costruzione affittiamo appartamento 2 vani + servizio + loggia abitabile + garage + cantina. Completamente arredato mobili nuovi.  850. Rif. L201 Ipi Intermediazione 055 5537142 - 055 5537135 Firenze

AFFITTI OFFERTA

FIRENZE SUD direzione Rosano, porzione di villa su tre livelli e libera su tre lati, composta da sala con camino, cucina abitabile, 3 camere, 3 servizi oltre taverna, garage, giardino e terreno.  740.000 trattabili 335 7678437

IMMOBILI VARIE

BAGNO A RIPOLI , collinare, terratetto su due livelli con ingresso indipendente, giardino e posti auto.piano terra: cucina, soggiorno, ripostiglio, bagno,camera; 1ºpiano: camera matrimoniale, bagno, vano guardaroba e terrazza abitabile vista firenze.perfette condizioni.  380.000 trattabili 335 7678437

FIRENZE NORD (parco san donato) in nuova costruzione, affittiamo prestigiosissimo appartamento piano alto vista parco. Ampio soggiorno, cucina, 4 camere, tripli servizi, loggia abitabile e panoramica. Riscaldamento e condizionamento autonomi. Materiali e rifiniture di prima qualità. Garage doppio e cantina.  3.200 mensili rif. L601 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135

LUNGARNO COLOMBO in bella posizione ampio appartamento quattro vani. Buone condizioni. Anche uso ufficio. Ottimo per investimento. Rif.461  235.000 trattabili 055 686523 - 320 1557482 OLTRARNO Favoloso Loft 65mq circa finemente ristrutturato super accessoriato termosingolo climatizzato soggiorno cucina in muratura camera piccolo studio soppalcato agenzia c...come casa  395.000 333 6470467 - 393 9958454

MARE

E

MONTI

VALLINA capannone artigianale indipendente al piano terreno di 1800 mq c.a altezza 4,5 mt con uffici al piano primo di 200 mq c.a oltre resede carrabile esclusivo 1.000 mq c.a. Ottime condi055 6530323 zini. Libero subito. (ac/70)

UFFICI

BAGNO A RIPOLI appartamento in villetta trifamiliare: ampio soggiorno con angolo cottura, 2 camere matrimoniali, lavanderia, doppi servizi. Completamente arredato. Riscaldamento singolo. Due posti auto. (R 102) 906709

TOSCANA

PONTE A EMA capannone al piano terra mq. 320 circa alt. 3,50 unico vano con doppi servizi e ampio resede per posti auto. Perfette condizioni 055 6530648 - 055 6532076 (ac/73)

 055 687553 - 055 6812507

947205

E

NEGOZI

FIRENZE SUD locale al piano terreno rialzato 400 mq circa altezza 2,70 mt open-space oltre resede privato per posteggio, adatto per attività professionali e commerciali. Possibilità di spazi per deposito al piano interrato con accesso car055 6532075 - 055 6532076 rabile. (ac/2) P.ZZA DONATELLO PRESSI ufficio con doppio ingresso mq.400 circa, 18 vani, tripli servizi, climatizzazione autonoma 1 posto auto coperto, disponibile 60 giorni (ac/25) 055 6532075 - 055 6532076 PIAZZA ALBERTI via Aretina, negozio con sporto su strada mq. 40 circa. Servizio igienico. Buone condizioni. Libero da gennaio 2009 (ac/ 055 6530648 - 055 6532076 63) PONTE A EMA vicino uscita A1 fi-sud, ufficio di recente costruzione al piano terra con ingresso indipendente, mq. 170 circa open-space. Tutti gli impianti a norma (ac/23) 055 6530648 - 055 6532076

VALDARNO COLLINARE Bella villa metà ‘800 da ristrutturare. Buone condizioni strutturali. Abitativo mq. 360 oltre a mq. 215 di taverna, cantine e rimessa macchinari. Terreno mq. 5000 circa. RICHIESTA EURO 480.000 TRATT. RIF. F13.

TIRRENIA Residence in complesso colonico vendesi app.ti a reddito tutto l’anno. Direttamente sul mare, spiagga privata, piscina, impianti sportivi, ideale per la tua vacanza ed investimento. PREZZI A PARTIRE DA EURO 230 000.

 055 5537142 - 055 5537135

 050 37325 - 346 41 90500 - 339 1119401

884477

BAGNO A RIPOLI appartamento ultimo piano di piccola palazzina: ingresso, soggiorno doppio, cucinotto, camera matrimoniale, 2 camerette, stanza lavanderia, doppi servizi. terrazza di oltre 140 mq. 2 posti auto, cantina. Arredata solo cucina. (R 104) 906714

 055 687553 - 055 6812507

VIA LANZA ufficio al primo piano 6/7 vani 200 mq c.a impianti a norma. Disponibile 60 giorni. 055 6530648 - 055 6532076 (ac/12) VIALE EUROPA ufficio/magazzino al piano terra mq. 150 circa open-space, 2 posti auto ottimo per rappresentanze, show-room. Perfette condi055 6530648 - 055 6532076 zioni (ac/11)


IL TUO PROFESSIONISTA DI FIDUCIA

VIA CENTOSTELLE 28/R • TEL 055

50.00.374

WWW.AFFARIMMOBILIARI.BIZ 987783


980025

IL TUO PROFESSIONISTA DI FIDUCIA 1-2 VANI CERTOSA (Collinare) Caratteristico appartamento in torretta Piano ultimo Contesto storico Ingresso cucinotto/soggiorno camera servizio Ripostiglio Termosingolo Soffitti in legno Silenzioso Panoramico Euro.185.000 Rif-548

3 VANI

OBERDAN (adiacente) Appartamento 80 mq ca Piano intermedio Ingresso cucina abitabile soggiorno 25 mq ca camera matrimoniale servizio Ripostiglio finestrato Possibilità 2 camera Ascensore Balcone Silenzioso Euro.310.000 Rif-L518

Giardino mq 80 Posti macchina Accessoriata Perfetta-Venditore motivato-Rif-L528

COMMERCIALI UFFICI FONDI VENDITA

5 VANI

ERTA CANINA (S.Niccolò) 5 vani Terrazza abitaOLTRARNO (S.Niccolò) Appartamento con soppalco di 50 mq ca totali Palazzo d’epoca Piano bile 10 mq Piccola Palazzina Ottocentesca Piano 3°ultimo Ascensore Panoramico Accessoriato intermedio Termosingolo Cantina Ottimi affacci VIA XXIV MAGGIO Appartamento 160 mq ca nel verde Divisibile Ottima ubicazione Contesto elegante Ingresso soggiorno doppio cuciTravi a vista Ristrutturato Euro.300.000 Rif-L478 na 4 camere Doppi servizi Ripostigli Balconi S. DONATO IN COLLINA (Paese) Appartamento Euro.600.000,00 Venditore motivato-Rif-L525 Possibilità garage Cantina Adatto studi professionacomposto cucina/soggiorno camera matrimoniale li Divisibile Euro 570.000 trattabili-Rif.L536 Doppi servizi Giardino Resede esclusivo Terrazza abitabile Garage Ingresso indipendente VIALE VOLTA (Pressi) Prestigioso Appartamento in Accessoriato Panoramico Firenze Pronta consegna villino d’epoca Ultimo piano 130 mq ca oltre Euro.235.000 Rif 470 Sottotetto esclusivo 80 mq ca Possibilità Doppi Volumi Balcone Silenzioso Euro.680.000 Rif-L543

VILLE VILLETTE E TERRATETTI

S. JACOPINO Appartamento 3 ampi vani 70 mq ca Piano primo Ingresso cucina abitabile soggiorno camera matrimoniale servizio Ripostiglio Balcone Termosingolo Luminoso Euro.225.000 Rif-L545 CAMPO MARTE (Fanti) Appartamento 3 vani Piano alto Ascensore Ingresso cucina abitabile soggiorno camera matrimoniale servizio Ripostiglio Balcone Cantina Termosingolo Ottime condizioni Panoramico Euro.260.000 Rif-L540

GAVINANA (Ripoli contrada) Appartamento 5,5 vani 130 mq Piano alto Ascensore Ingresso cucina soggiorno doppio 3 camere Doppi servizi Balconi Posto auto Ottime condizioni Panoramico Silenzioso Euro.500.000,00 trattabili-Rif-L550

LUNGO L’AFFRICO (Via interna silenziosa) Terratetto inizi ‘900 di 200 mq ca Mansarda Balcone Giardino Cantina Divisibile in 2 unità Silenzioso-Rif-L520 FIESOLE Posizione collinare e panoramica Terratetto 150 mq ca 3 Camere Doppi servizi Residence esclusivo Giardino condominale Balcone Garage Silenzioso Euro 720.000 Rif-L547

S. DONATO IN COLLINA

(PAESE)

TERRATETTO NUOVA COSTRUZIONE 4,5 vani Giardino 80 mq Resede 30 mq Doppi ingressi Balcone Garage Panoramico su Firenze Climatizzato PRONTA CONSEGNA

4 VANI

Euro 360.000 Rif-470 LUNGO L’AFFRICO Appartamento 120 mq ca Possibilità ampliamento superficie Lussuosa ristrutturazione Stupendo giardino 120 mq Dependance Piccola palazzina d’epoca Euro.660.000 Venditore molto motivato Rif-L505 CAMPO MARTE (Cairoli adiacente) Appartamento 70 mq ca su 2 livelli Prestigioso villino d’epoca Piano ultimo soggiorno-cottura 2 camere studio Doppi Servizi Completamente e finemente ristrutturato Euro.295.000 Rif-L510 RONDINELLA (contrada) Appartamento 100 mq ca Piano intermedio Ascensore Soggiorno ampio cucina abitabile 2 matrimoniali servizio Balcone Ottimi affacci Luminoso Euro.300.000 Rif-L506

SCANDICCI (Rinaldi pendici) Appartamento 4 vani Piano 2° ultimo Piccola palazzina Soggiorno cucina abitabile 2 matrimoniali servizio Ripostiglio Terrazza Balcone Termosingolo Ottime condizioni Silenzioso Euro.310.000 Rif-L513

6 VANI ED OLTRE

COLONICHE E TERRENI

CAMPO MARTE (Fanti contrada) 6 vani 140 mq Ingresso cucina abitabile soggiorno doppio 3 matrimoniali Doppi servizi Ripostiglio Terrazza Balcone Accessoriato Confortato Luminoso Ristrutturato come nuovo Euro .620.000 trattabili-Rif-L554 GIOBERTI (adiacente) Appartamento 6 ampi vani 125 mq ca Ingresso cucina abitabile soggiorno doppio 3 camere servizio 2 Balconi Cantina Termosingolo Facilmente divisibile Silenzioso Opere condominiali eseguite Euro.440.000 Rif-L479S. DONATO (Troghi) Appartamento 160 mq 2 livelli Ampio soleggiato giardino 3 camere Doppi servizi Soggiorno Cucina Resede esterno 20 mq ca Lavanderia Recente costruzione Ottimo Euro.310.000 Rif-509

TERRENO EDIFICABILE Colline Firenze sud (S.Donato in Collina) Progetto approvato per 3 terratetto di 130 mq ca cadauno Giardino Posti auto Ottima ubicazione Centro abitato Vendita diretta Euro.350.000 COLLINE FIRENZE SUD Colonica mq 150 su 2 livelli terrazza mq 60 piscina privata vari piazzali esterni per mq 1000 completa la proprietà 1 ha ad oliveta Ingresso Indipendente accessoriata climatizzata ottime condizioni Esposizione sud/est Informazioni Nostri Uffici-Rif-L522

S. NICCOLO’ (Via Belvedere) Appartamento 130 mq ca Giardino privato Piccola palazzina Doppio ingresso 3 camere cucina abitabile soggiorno doppio Termosingolo Soffitti a volte Cantina Perfetto Euro 650.000 Rif. L516

MONTE FANNA (6 Km Piazza Fiesole) Porzione terratetto colonica 120 mq Bifamiliare Ristrutturata recentemente Particolari d’epoca Forno Terreno 2.500 mq ca Posizione panoramica Euro 670.000 Rif-L503 MONTELORO Splendida porzione colonica immersa nel verde mq 100 Soggiorno cucina abitabile 2 camere Doppi servizi Terrazza abitabile

VIA XXIV MAGGIO Appartamento 160 mq ca Contesto elegante Ingresso soggiorno doppio cucina 4 camere Doppi servizi Ripostigli Balconi Possibilità garage Cantina Adatto studi professionali Divisibile Euro.570.000,00 trattabili-Rif-L536

AFFITTI RESIDENZIALI CENTRALISSIMO (Duomo) Panoramicissimo appartamento 5 vani Piano ultimo Soggiorno doppio cucina 2 camere doppi servizi Soppalco uso studio/camera Arredato Contratto annuale rinnovabile Euro.1.300,00 mensili-Rif-L511 CENTRO STORICO (Borgo Pinti) Caratteristico appartamento 80 mq Piano terreno Resede esclusivo Soggiorno 25 mq cucina camera matrimoniale servizio Travi a vista Contratto annuale rinnovabile Euro.900,00 mensili-Rif-L531 CAMPO MARTE (Calatafimi) Appartamento 3,5 vani Palazzo prestigioso Ingresso cucina abitabile soggiorno ampio camera matrimoniale studio servizio Balcone Termosingolo Arredato Contratto libero Referenziati Euro.900,00 trattabil Rif-L546 COVERCIANO (Gignoro adiacente) Appartamento 4 vani Soggiorno cucina abitabile 2 matrimoniali Doppi servizi Balcone Arredato Contratto 4+4 Referenziati Euro.1.000,00 mensili-Rif-L532 VIALE DEI COLLI (Erta Canina) Appartamento 65 mq Terrazza abitabile 20 mq ca Piano terreno Soggiorno Cucinotto Camera Doppi Servizi Arredato Contatto Libero 4+4 Solo Referenziati Euro 900,00 mensili-Rif-L533 PIAZZA FERRUCCI (adiacente) Appartamento 2 vani oltre soppalco Ristrutturato Ben arredato Climatizzato Ottima rappresentanza Contratto libero Referenziati Euro.700,00 mensili Possibilità posto auto a Euro.150,00 mensili-Rif-L535 SANTO SPIRITO (adiacente) Appartamento 3 vani Soggiorno Cucina Camera Servizio Ripostiglio Piano Nobile Travi a vista Buone condizioni Arredato Contratto Libero 4+4 Solo Referenziati Euro 750,00 mensili-Rif-L537 CAMPO MARTE (Castefidardo) Appartamento 100 mq ca Piano Alto Ascensore Cucina tinello 3 camere Servizio Balcone Arredato Contratto Libero 4+4 Euro 1.000,00 + Condominio Euro 200,00 mensili-Rif-L534

FIRENZE SUD (San Marcellino) Caratteristico Appartamento in terratetto 2,5 vani 55 mq ca Termosingolo Travi a vista Silenzioso Arredato Contratto annuale rinnovabile Referenziati Euro.800,00 trattabili mensili-Rif-L549 ANTELLA (collinare) Caratteristico appartamento in ex limonaia medicea Ingresso Cucina abitabile Soggiorno Camera Studio Guardaroba Servizio Giardino privato Posti auto Silenzioso Contratto libero Referenziati Euro.780,00 mensili-Rif-L553

L’IMMOBILE CHE VUOI AL PREZZO CHE NON TI ASPETTI

VIA CENTOSTELLE 28/R • TEL 055

50.00.374

WWW.AFFARIMMOBILIARI.BIZ


La moda... per tutti!

986120

UNICO IN FIRENZE 600MQ DI ESPOSIZIONE DI TUTTE LE PIU’ GRANDI FIRME della MODA

ABBIGLIAMENTO

UOMO DONNA BAMBINO ACCESSORI - BORSE - CASHMERE - CALZATURE - INTIMO - MARE

CON SCONTI FINO AL

70%

10% di sconto aggiuntivo per i lettori ASPETTARE... NON CONVIENE... Ci trovi in Via di Colle Ramole, 9/11 - Loc. Certosa

055 23722231

Tel. Visita il sito www.dedfirenze.com

ORARI: LUN. - SAB. 10.00-13.00/15.30-19.30

Il reporter-Quartiere 2-dicembre-2008  

Il reporter-Quartiere 2-dicembre-2008

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you