Page 1

PRIMARIE. Fiorentini alle urne

CULTURA. Un giorno con Diabolik

Devi affittare?

906783

PROSTITUTE. Dalle strade alle case

Tel. 055.687553 Periodico d’informazione locale. Anno II n. 53 del 3 novembre 2008. N° reg 5579 del 17/05/2007 tribunale di firenze. Iscrizione al Roc 8551. Spedizione in a.p. - 45% legge 662/96 art. 2 comma 20/b. Contiene I.P. Prezzo di copertina euro 0,10

Firenze vista da Roma

PRIMO PIANO

IL FOCUS

NOVEMBRE 2008

Cosimo Calamini*

P

I DELLA VALLE PRESENTANO LA “CITTADELLA VIOLA” Probabilmente sorgerà a Castello, ma ci sono ancora diverse incognite PAG.17 PAG. XX

SCUOLA L’integrazione passa dalla mensa. Riso alla cantonese nel menù PAG.2

Cassonetti interrati, non tutti d’accordo Un “nababbo” compra S. Spirito

PAG.3

SONDAGGIO

di Francesca Puliti e Paola Ferri

SPORT

L

a ventata d’aria fresca è arrivata tutta insieme: un imprenditore romano è sbarcato nella piazza simbolo dell’Oltrarno e ha dato il via a una maxi campagna acquisti. Prima è toccato al Caffè Ricchi, storico bar ristorante. Poi è stata la volta del vicino bar Cabiria, sullo stesso lato della piazza: al suo posto adesso c’è la Trattoria Da Iasci,

dal nome del famoso trippaio a cui è stata affidata la gestione del ristorante. Ma pare che il ricco forestiero non si voglia fermare qui, e che stia pensando di continuare il suo ricco shopping. E i residenti, a parte qualche scetticismo, sorridono a questo nuovo investitore: “Se ci aiuta contro il degrado, ben PAGG.14-15 venga”.

LO JO-JO DI FIRENZE Il “talentino” Stevan Jovetic scalda i motori: “Qui posso imparare molto” PAG.38

PAG.13

OCCULTO. Sempre più persone nelle mani dei maestri dell’aldilà

Toscana esoterica. Tra sacro e profano Q

Quest’anno starai più attento alle spese per Natale?

ual è il confine tra realtà e fantasia? Dove si scontrano ingenuità e buona fede? Sembrano echi di un passato lontano, e invece sono moltissime le persone che in Toscana affidano i propri problemi a maghi, cartomanti, medium, astrologi, maestri dell’occulto e chi più ne ha più ne metta. Sembra incredibile eppure è così. Ma come distinguere i ciarlatani da chi fa sul serio? E soprattutto, c’è qualcuno che fa sul serio? Il Reporter è andato a esplorare questo mondo fatto di dimensioni diverse, separate in compartimenti stagni. Tra le pagine, la testimonianza di una cartomante che ha spiegato l’ignobile e inutile truffa

di fatture e malocchi. A fare da contraltare alle parole di una professionista dell’occulto, ci ha pensato Patrizia Santovecchi, presidente dell’Osservatorio nazionale contro gli abusi psicologici, che ha raccontato quanto è impervio il cammino che porta “fuori dal giro”. E ancora, la storia di Don Luigi, parroco esorcista dell’Impruneta che accoglie gente proveniente da tutta Italia. Ogni mercoledì mattina, numerino alla mano, i fedeli si fanno liberare dal demonio o cercano conforto nelle parole del prete imprunetino. Aspetti differenti e controversi di un fenomeno florido e in continua espansione. PAGG. 18,30-31

EDIZIONE DI IMPRUNETA • 6.273 COPIE DISTRIBUITE DA

rima di tutto il mio nome: mi chiamo Cosimo Calamini e sono nato a Firenze trentatre anni fa. Fondamentalmente per vivere scrivo. Scrivo un po’ di tutto: romanzi, sceneggiature, documentari. Per cui, quando mi hanno chiesto di scrivere per Il Reporter ho pensato che comunque non farò niente di più di quello che faccio quotidianamente. Sono ormai sette anni che vivo a Roma, ci sono venuto per studiare e ci sono rimasto per lavorare. Dal mio angolo, nascosto nell’Appio Latino, cerco di filtrare ogni evento, a volte sono inghiottito dai tentacoli della metropoli, ma continuo ad alimentare il cordone ombelicale che mi tiene legato alla mia città. Capiterà di parlare di tutto un po’, senza pretese, ma con l’idea di capire se una città ha veramente uno spirito, un soffio che ti porti sempre dietro ovunque tu sia. Firenze si lascia ma non si dimentica mi disse un amico qualche tempo fa e come dargli torto? Proverò a non dimenticarla anche grazie a questa rubrica: senza rimpianti, con un pizzico di nostalgia e la consapevolezza di essere in qualche modo un emigrante. Ed è forse dalla giusta distanza, quella dell’emigrante appunto, che sto osservando la querelle nata intorno alle primarie del Pd fiorentino. Si è detto di tutto e di più: troppe persone, toni sbagliati, litigi ingiustificati. Da qua, dal solito Appio Latino, ho assistito alla debacle del Pd romano che, senza troppi dubbi o discussioni, ha candidato Rutelli e mi viene il sospetto che, probabilmente, era il caso di litigare un po’ di più. *Scrittore

907445

Geom. MARCO MARCO FIESOLI Geom. FIESOLI IL TUO AGENTE IMMOBILIARE IN FIRENZE AFFITTI

EUROPA VIA SVIZZERA ANTELLA appartamento: ingresso, paese, disponiamo cucina abitabile con bilocali completamente balcone e dispensa, ristrutturati e arredati. soggiorno doppio, 2 Contratto libero. camere matrimoniali, (R 144) bagno. Arredato. (R 103) Le nostre offerte proseguono all’interno Tel. 055 687553 - 055 6812507


2

FATTI E PERSONE

Novembre 2008

SCUOLA/1. Riso alla cantonese nel menù per favorire i contatti tra culture diverse

Se l’integrazione vien mangiando

L’istituto Primo Levi è capofila di un progetto che ha ottenuto

SCUOLA/2. Tante perplessità sulle classi del futuro

oltre 13mila euro di finanziamenti dalla Regione.

Dagli alunni agli insegnanti I dubbi sul decreto Gelmini

All’iniziativa parteciperanno 12 classi tra quinta elementare e terza media. I ragazzi hanno già fatto visita a Montecitorio e alla sede del Parlamento europeo Laura Boschi

A

Impruneta l’integrazione nelle scuole passa zione dei nostri docenti di circa 10 ore con un profesdalla mensa, e dal prossimo mese si man- sore di diritto, in modo che possano mettere a fuoco il gerà anche il riso alla cantonese. Con un percorso più adeguato da fare in classe”. Le classi del occhio alle reazioni che sta provocando il territorio coinvolte nel progetto saranno 12 in tutto, 7 tanto discusso decreto sulla scuola proposto dal mi- quinte elementari e 5 terze delle medie. Il progetto si nistro Mariastella Gelmini, l’Istituto comprensivo articolerà in dibattiti e cineforum e sfocerà in un conPrimo Levi continua a portare avanti i suoi progetti fronto tra tutti gli istituti coinvolti per condividere e più importanti legati all’educazione alla legalità e al- produrre un documento sull’argomento. “La nostra inl’integrazione sociale. Così, oltre all’aver introdotto il tenzione è far capire ai ragazzi come la vita quotidiana riso alla cantonese nel menù invernale, l’Istituto si è trovi riferimento nella nostra Costituzione, a partire fatto capofila del progetto di educazione alla legalità, dal diritto alla scuola, (sancito dall’articolo 34, ndr)” “Costruire un’emozione”, che ha ottenuto dalla Regio- spiega ancora la diregente. Fortunatamente il nostro ne oltre 13mila euro di finanziamento e che porterà a territorio non è mai stato macchiato da gravi episodi di Impruneta il 19 dicembre il magistrato Gherardo Co- bullismo: “Al massimo – commenta la professoressa lombo per una mattinata di lezione sulla legalità rivol- – si sono verificati episodi di prepotenza o difficoltà di relazione, anche se noi certa agli alunni di terza mechiamo di rafforzare i valori dia. “Già dall’anno scorso Il 19 dicembre il magistrato di amicizia, rispetto e tolle– spiega la preside, Gabriela Gherardo Colombo ranza tra i giovani”. L’intero Bartalesi – avevamo avviato terrà una lezione sulla legalità Istituto Primo Levi conta un programma sperimentale rivolta agli alunni di terza media 1180 studenti suddivisi in di educazione alla legalità, tre scuole per l’infanzia, due che ci ha permesso quest’anno di coordinare il progetto del quale facciamo scuole primarie e due secondarie di primo grado. Di parte insieme agli istituti di Greve, San Casciano, Ta- questi oltre 150 sono ragazzi stranieri: 50 vanno alle varnelle e Bagno a Ripoli”. Ogni anno la Regione pub- medie, 74 alle primarie e 32 all’asilo. L’integrazione è blica un bando per finanziare i migliori progetti che quindi un argomento di grande attualità: “Non è mai promuovono l’educazione alla legalità tra i banchi di stato un problema per noi – spiega Bartalesi –. E’ chiascuola. Tutte le scuole del Chianti potranno usufruire ro che dobbiamo lavorarci costantemente e investirci dei finanziamenti per formare i docenti e dare così una sopra. Quando arrivano da noi ragazzi stranieri prima lettura ragionata della nostra Costituzione. “Le nostre di tutto si integrano con la classe e poi inizia la fase scuole – spiega la professoressa Bartalesi - vantano di apprendimento. Devo dire che spesso otteniamo riuna lunga tradizione di iniziative di educazione alla sultati veramente esaltanti. Lavoriamo molto sulle recittadinanza, i nostri ragazzi già da anni vanno a visi- lazioni e sulla condivisione delle culture ecco perché tare Montecitorio o il parlamento europeo a Bruxelles. abbiamo deciso di fare alcune variazioni sul menù e Con questo progetto avvieremo un percorso di forma- dare spazio ai giochi di altre culture nell’intervallo”.

“I

o non sono d’accordo con di Impruneta che in un’assemle classi ponte perché pen- blea pubblica il mese scorso so che i bambini debbano stare hanno espresso le loro perplestutti insieme. Se io non fossi sità al sindaco Ida Beneforti, con la mia classe di bambini mi all’assessore alle politica della troverei male perché con i ru- Formazione e Comunicazione meni ho imparato i numeri, con Francesca Buccioni, all’onorei filippini le filastrocche…”. A vole Rosa Di Pasquale e all’asdire la loro sono i bambini della sessore regionale all’Istruzione quinta primaria interrogati sul- Gianfranco Simoncini. “Quello la questione delle classi ponte, che preoccupa maggiormente contenuta nel discusso decreto i genitori – spiega l’assessore Gelmini, dalla maestra Anna Buccioni – è la riduzione delSarfatti. Il gruppo è composto da l’orario di scuola a 24 ore e l’as15 bambini italiani e 6 stranieri sunzione del maestro unico. Per e dalle risposte date alla doman- il momento però nel nostro terrida “Cosa ne pensi di inserire i torio non si sono verificati epibambini stranieri al loro arrivo sodi di polemica perché ancora nelle classi ponte?” emerge che non c’è niente di concreto”. Nel nessuno ha risposto a favore del- frattempo il collegio dei docenti la proposta. A partire dai ragazzi dell’istituto comprensivo Primo italiani, ben consapoveli dell’arricchimenA destare preoccupazione to culturale che deriva la riduzione delle ore di lezione dal confronto con i e il maestro unico loro coetanei che vengono da lontano, fino ai bambini stranieri che impa- Levi ha prodotto un documento rano più velocemente la lingua per esprimere le proprie consistando con gli italiani. “Se il derazioni in relazione ad alcuni bambino va insieme agli italiani punti del decreto. In particolare – spiega un ragazzo marocchino gli insegnanti di Impruneta riten– impara subito la lingua, gioca gono che la riduzione del tempo con loro e fa amicizia. E’ vero un scuola e l’aumento del numero po’ che ritarda il programma, ma degli alunni per ogni docente i bambini italiani devono avere vada a discapito dell’insegnapazienza, così imparano altre mento stesso, che diventerà così nuove lingue”. Le preoccupazio- “necessariamente nozionistico, ni sul decreto in approvazione frontale e scarsamente indiviassillano insegnanti e famiglie dualizzato”. /S.C.


PRIMO PIANO

3

Novembre 2008

CASSONETTI. I bidoni per la differenziata sono stati riuniti nelle piazze e tolti dalle vie limitrofe

Interrati, sì ma meglio il porta a porta Commercianti e anziani

LA SCHEDA

lamentano il disagio di

Il viaggio dei rifiuti tappa dopo tappa

non avere più i raccoglitori a portata

La fotografia della situazione attuale vede in tutto il territorio comunale 321 postazioni di raccolta, nelle quali, oltre ai cassonetti dell’indifferenziata, ci sono 134 raccoglitori per l’organico, 105 per carta e cartone, 106 per i multimateriali come vetro, plastica, lattine e tetrapak e 4 per gli indumenti. Ma una volta differenziati, i rifiuti dove vanno? Carta: sono due i maceri fiorentini dove viene portata la carta, uno all’Osmannoro e l’altro all’Isolotto. Qui viene fatta una prima cernita, poi i materiali divisi arrivano alle cartiere di Lucca. Vetro, plastica, lattine, tetrapak: vengono portati a Empoli o a Pontedera, dove i materiali vengono divisi a seconda del peso specifico prima di partire per i diversi impianti di riciclaggio. Organico: i rifiuti organici vengono portati principalmente alla piattafroma di Case Passerini dove vengono trasformati direttamente in compost.

di mano. La soluzione auspicata è di andare casa per casa Sara Curradi

I

l capitolo rifiuti e raccolta differenziata dalle nostre parti fortunatamente non è così spinoso come a Napoli, ma non manca di creare qualche polemica tra i cittadini di Impruneta e di Tavarnuzze. Soprattutto da quando sono stati realizzati i cassonetti interrati in piazza Buondelmonti. Un’operazione che è costata in tutto 105mila euro tra l’impegno economico del comune, che ha speso 25mila euro per la preparazione, e gli 80mila euro dell’azienda Safi che si è occupata degli impianti. Il problema però è che oltre all’aver concentrato in cima alla piazza tutti i cassonetti, l’amministrazione ha tolto i punti di raccolta dislocati nelle zone limitrofe, come quelli di via Fabbiolle e di via Paolieri. Stesso discorso per la zona di Tavarnuzze, dove la differenziata è stata portata tutta in piazza. “Siamo tornati dalle vacanze – racconta Mirco, commerciante di via Paolieri – e non avevamo più i cassonetti nella nostra via, senza che nessuno ci avesse avvertito. La situazione è diventata paradossale, visto che per favorire il decoro urbano sono stati penalizzati cittadini e commercianti e oltretutto paghiamo le stesse tasse”. Anche la signora Marcella, che abita in fondo a via Fabbiolle, ha smesso di fare la differenziata: “Io sono anziana e da quando hanno spostato i cassonetti dalla nostra via ho smesso di fare la raccolta differenziata perché non riesco a portare la spazzatura in piazza. Noi residenti della zona non abbiamo mai avuto i cassonetti della differenziata sotto casa, ma per lo meno prima erano in cima alla via, ora è diventato veramente difficile per noi, soprattutto per chi come me è anziano”. Dopo un incontro con l’amministrazione pare che almeno i commercianti di via Paolieri siano stati parzialmente accontentati visto che sono stati lasciati i piccoli bidoni allestiti per la fiera di San Luca ai quali ne verrà aggiunto un altro per la carta e il cartone, a patto che i commercianti si impegnino a schiacciare gli imballaggi. A sposare la causa dei cittadini anziani che non riescono a fare la raccolta differenziata è stato il capogruppo della Sinistra Arcobale-

Copia in abbonamento postale Il Reporter è un periodico di 7 edizioni che mensilmente viene distribuito da in 190mila copie

no Riccardo Lazzerini, secondo il quale “andrebbe potenziata la raccolta porta e porta in modo da andare incontro alle esigenze dei cittadini impossibilitati a fare 3 o 400 metri a piedi con tre sacchetti in mano, altrimenti si tratta si un’operazione di decoro fine a se stessa”. “L’operazione – come spiega l’assessore all’Ambiente Ciolli – ereditata dalla precedente amministrazione e ampiamente condivisa da questa giunta, è volta a riqualificare il centro del paese, a migliorare il

decoro e la pulizia della piazza per offrire all’Impruneta la massima fruibilità turistica”. L’interramento dei cassonetti rientra tra le priorità a cui sta lavorando il comune per migliorare la gestione dei servizi urbani, le modalità di raccolta dei rifiuti urbani, e il contrasto ad alcune forme di degrado ambientale. Tra i progetti più importanti in corso di realizzazione l’istituzione del servizio “porta a porta” presso l’area produttiva di Cascine del Riccio e presso gli esercizi com-

merciali che producono le maggiori quantità di rifiuti differenziabili come carta, cartone e imballaggi e rifiuti organici derivanti dalla vendita e somministrzione di alimenti. “Per portare avanti un percorso di raccolta differenziata completo – sottolinea l’assessore – è necessario raggruppare i cassonetti in punti di raccolta strutturati, in modo da impedire la possibilità di confluire in modo disordinato, a costo di chiedere qualche sacrificio ai nostri cittadini”.

LA NOVITÀ “Adottando” una compostiera si ottiene uno sconto del 10% sulla Tarsu

Compost domestico, il segreto per riciclare risparmiando

N

Safi hanno lanciato il progetto “Un fiore di rifiuti” dedicato a tutti coloro che possiedono un giardino o un orto e che possono chiedere grauitamente una compostiera domestica da 320 litri, un contenitore pratico, ecologico e facile da usare utile per riciclare i propri scarti alimentari o vegetali e trasformarli in un terriccio rivitalizzante per il terreno. Per chi ha abbastanza materiale legnoso può anche utilizzare un biotrituratore elettrico che sarà consegnato dietro una cauzione di 50 euro insieme a una compostiera da 700 litri. Ogni famiglia che sceglierà di riciclare così i propri rifiuti organici potrà avere

una riduzione del 10% sulla Tarsu (info al numero verde 800139300). Inoltre la Safi ha firmato un accordo con alcuni commercianti di zona (tra cui la Coop) per la distribuzione di sacchetti mater b, ovvero biodegradabili, che servono per la raccolta dell’organico. Per migliorare il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti il Comune ha anche introdotto da un paio di mesi su tutto il territorio l’attività degli ispettori ambientali che operano insieme alla polizia municipale per informare e sensibilizzare cittadini ed operatori economici in merito ai servizi di /S.C. igiene urbana.

Il Reporter di Impruneta raggiunge 6.273 famiglie nel Comune di Impruneta

Stampato da Rotopress International, Loreto (AN)

Editore e Concessionaria Pubblicitaria: Web&Press Edizioni s.r.l. Direzione ed amministrazione: via Kassel 17- 50126 Firenze tel. 848.80.88.68 Direttore Responsabile: Matteo Francini Service editoriale e grafico: Tabloid soc.coop., Firenze (FI) scrivimi@ilreporter.it

Anno II n. 53 del 3 novembre 2008

Dati non raccolti presso l’interessato Si informa che, ai sensi dell’art. 24, comma 1, lett. C, del D.Lgs 196/2003 (codice in materia di protezione dei dati personali), il consenso per il trattamento dei dati personali, non è richiesto in quanto i dati sono provenienti da pubblici registri, elenchi, atti o documenti conoscibili da chiunque. Nel rispetto della normativa vigente in materia di protezione dei dati personali (art.13 del d.lg 196/2003). La informiamo che i suoi dati personali, non sensibili, sono raccolti e trattati da Web&Press s.r.l., al solo fine dell’invio presso la Sua residenza del periodico gratuito “il Reporter”. Il responsabile del trattamento è Web&Press s.r.l. Potrà in ogni caso richiedere l’eliminazione dei Suoi dati e in contemporanea la sospensione dell’invio della sua copia esercitando l’art. 7 scrivendo a Web&Press via Kassel 17 50126 Firenze.

el primo semestre del 2008 il Comune ha raggiunto il 42% di raccolta differenziata, con un incremento di 4 punti percentuali rispetto al 2007 (gli ultimi dati non sono stati ancora validati dalla regione). Un buon risultato, anche se il raggiungimento del 50% fissato dalla normativa regionale per il 2010 costituisce ancora un obiettivo molto ambizioso. Questo richiederà un ulteriore sforzo dei cittadini che nel frattempo possono dare il loro contributo adottando una compostiera domestica, visto che un terzo dei rifiuti urbani è costituito da materiale organico. Per questo l’amministrazione e la

Periodico d’informazione locale

N°reg 5579 del 17/05/2007 tribunale di Firenze. Iscrizione al Roc 8551. Spedizione in a.p. - 45% legge 662/96 art. 2 comma 20/b. Contiene I.P. Prezzo di copertina euro 0,10€

Associato alla Unione Stampa Periodica Italiana


4

FATTI E PERSONE

Novembre 2008

TOPONOMASTICA. L’amministrazione ha promosso un sondaggio tra la popolazione

Se i cittadini “battezzano” la piazza Attilio Bandinelli, sindaco di Impruneta dopo la Liberazione, sembra il nome più gettonato, ma ci sono altre proposte. In suo favore è arrivata una petizione con 377 firme Sara Curradi

Via Ponte a Jozzi verso la soluzione

P

M

olto probabilmente verrà intitolata ad Attilio Bandinelli, primo sindaco di Impruneta dopo la Liberazione fino al 1956, la nuova piazza inaugurata il mese scorso nel parco urbano dei Sassi Neri. L’amministrazione comunale aveva chiesto il contributo della cittadinanza per cercare un nome alla nuova piazza ed è arrivata una petizione con 377 firme per intitolarla al noto cittadino imprunetino, conosciuto anche per le sue opere artistiche, poetiche e pittoriche. Forse i più giovani non ricorderanno l’entusiasmo con cui Attilio Bandinelli amava Impruneta, ovvero da uomo che ha saputo dedicare al suo paese gran parte della sua esistenza. Figlio di contadini del posto, Attilio fin da giovane esercitò il mestiere del calzolaio, ma la sua ragion d’essere fu prima di tutto l’arte che espresse nel corso della sua vita sia nella pittura che nella poesia. Ma il suo amore per il territorio si spinse ben oltre e dal 1938 al 1940, insieme al suo maestro calzolaio, nonché famoso scultore, Armando Menchi, fondò una scuola serale. Molti ad Impruneta lo ricordano per il suo operato da sindaco che svolse dopo la Liberazione. La petizione in suo favore si aggiunge alla proposta fatta già da alcuni cittadini interpellati fin dal giorno dell’inaugurazione della piazza. Tra i nomi più gettonati c’è anche chi proponeva di intitolare la

VIABILITÀ. Presto tornerà il doppio senso

Il sindaco Ida Beneforti all’inaugurazione della piazza

piazza a Enzo Viciani, fondatore della cooperativa dell’Uliveta o di chiamarla direttamente Sassi Neri, come il parco dove è situata. La decisione spetta alla giunta che sta valutando le proposte dei cittadini, anche se la petizione per Attilio Bandinelli sembra la più papabile. La piazza sarà destinata ad ospitare i grandi eventi paesani e potrà accogliere anche i banchi per le fiere e i mercati. La parte bassa del parco è stata mantenuta a prato per i giochi liberi, mentre nella parte alta è stata situata l’area sportiva, con due campi di calcio. Realizzato con il concorso delle Cooperative Unica, Europae Domus e l’Uliveta il progetto ha l’obiettivo di riunire e qualifica-

re una serie di singoli interventi, quali insediamenti residenziali, percorsi, aree aperte e attrezzature sportive. Con un’estensione di più di 5 ettari, il parco si snoda tutt’attorno ad un’ampia piazza verde, e consta di percorsi attrezzati, prati, uliveti e di una corona di boschi di cipressi e di pini. Il progetto iniziale prevedeva anche l’installazione di un’illuminazione scenografica in alcune zone verdi e la dotazione di gradinate e torri di illuminazione per la piazza, ma per ora lo spazio verrà mantenuto così come è stato realizzato. Nel frattempo il comune sta già pensando come organizzare i prossimi eventi culturali di primavera.

otrebbe essere ripristinato in questi giorni il doppio senso in via Ponte a Jozzi, la strada che dalle Cascine del Riccio va verso la via Imprunetana, dove da quest’estate era stato istituito un discusso senso unico. L’assessore alle politiche per il controllo del territorio Remo Bombardieri si sta adoperando per rimuovere quelli che sono i due fattori di criticità maggiori che rendono la strada pericolosa, ma gli abitanti della zona, riunti in un comitato, non crederanno ai loro occhi fino a quando non vedranno rimosso il senso unico. Ma andiamo con ordine. La vicenda è scoppiata a luglio, quando di ritorno dalle vacanze, gli abitanti di via Ponte a Jozzi si sono trovati un senso unico di marcia in direzione Imprunetana, subendo non pochi disagi per accedere alle proprie abitazioni o per scendere verso le Cascine del Riccio. Chi scende dall’Impruneta infatti e vuole raggiungere un civico in cima alla via deve necessariamente scendere in fondo alla via Imprunetana, svoltare per le Cascine del Riccio e poi risalire per Impruneta. Mentre i residenti che vogliono scendere alle Cascine del Riccio sono costretti a percorrere tutta la via verso Impruneta e riscendere a valle, facendo oltre 5 chilometri in più del dovuto. Il motivo per cui è stato istituito il senso unico è il ripristino di un’ordinanza del febbraio scorso (mai messa in atto) in cui, a seguito della rottura di un tubo dell’acqua, la strada si

era resa particolarmente scivolosa e pericolosa vista anche la pendenza. In realtà il tubo in questione rappresenta un criticità per la via dal 2003, ovvero da quando è stato posizionato, visto che Publiacqua non ha mai provveduto a interrarlo. La decisione era stata presa anche conseguentemente alla presenza di fango che costantemente viene lasciato sull’asfalto dalle ruote dei mezzi pesanti che transitano per via Ponte a Jozzi per raggiungere il vicino cantiere della terza corsia. Dopo ripetuti solleciti da parte dei cittadini, l’amministrazione comunale ha avviato una concertazione con le ditte interessate affinchè provvedessero a risolvere i problemi che rendono pericolosa la strada. Al momento l’assessore Bombardieri ha ottenuto l’impegno di Publiacqua a interrare il tubo entro la fine dell’anno. Ecco perché il ripristino del doppio senso sembra ora /S. C. più in discesa.

IL RISPARMIO È SOPRA LA TUA TESTA! IMPIANTI FOTOVOLTAICI!

980028

ESEMPIO OPERAZIONE IN 20 ANNI.

INVESTIMENTO Euro 16.500 (finanziabile) Ricavo annuale Euro 2.010 (somma della bolletta più incentivo statale) Usa il ricavo per pagare la bolletta!!

E negli ultimi 8 anni guadagno Euro 16.080!! CHIAMACI e il tuo FUTURO SARÀ AL RISPARMIO!!

OGGI ANCORA PIU’ CONVENIENTE GRAZIE ANCHE ALL’INCENTIVO REGIONALE DEL A FONDO PERDUTO

20%

055 2313466

969361

Impianti fotovoltaici sistemi impiantistica generale Impianti ricezione tv/sat Impruneta


FATTI E PERSONE

5

Novembre 2008

L’INTERVISTA. Il direttore del Credito Cooperativo spiega perché non bisogna preoccuparsi

“Niente allarmismi sulla crisi dei mutui” Gianpietro Righi fa il punto della situazione istruendo i più confusi sui rischi reali nei quali ci si può imbattere investendo in questo periodo Laura Boschi

“L

a nostra banca è davvero differente, perché non porta anche lei i suoi soldi qui da noi?”. E’ una vera iniezione di fiducia quella che il direttore del Credito Cooperativo di Impruneta Gianpietro Righi vuole trasmettere ai suoi clienti. “Il messaggio che in questo momento di crisi internazionale vogliamo dare – spiega il direttore - è che i soldi dei nostri clienti sono al sicuro, non creiamo falsi allarmismi”. Direttore, come si ripercuote in Italia la crisi dei mutui subprime americani? Prima di tutto vorrei precisare che si tratta di un fenomeno tutto americano e non italiano. Qui da noi non ci sono i cosiddetti mutui subprime, casomai esiste più un problema di liquidità delle banche. In Europa i grandi istituti di credito non hanno problemi con gli immobili ma di liquidità, visto che di solito si fanno prestiti tra loro e in questo momento non possono farlo. In Italia quindi non c’è un pro-

blema di inflazione di immobili in vendita anche se il mercato immobiliare è stagnante e prima o poi dovrà riprendersi. Ma anche questi problemi non ci riguardano da vicino, visto che noi Banche di Credito Cooperativo siamo molto più sicure, un vero e proprio paradiso in questo momento e ancora di più ora ci consideriamo “differenti”. Il fatto è che noi rappresentiamo solo il 10% del mercato nazionale. Avverte un certo allarmismo tra la gente? Quali sono le domande più frequenti che le fanno in questo momento? La gente ha notizie generali e allarmanti che arrivano dai mass media. Bisognerebbe spiegare meglio che esistono diverse tipologie di obbligazioni che hanno rischi diversi, i clienti sono molto confusi sull’argomento. Solitamente le obbligazioni che emettono le banche sono abbastanza sicure, ovviamenti esistono investimenti diversi con rischi proporzionali ai guadagni. In generale le persone

Gianpietro Righi

sono molto più prudenti e stanno tornando ad investire in titoli di stato, anche perchè gli episodi di Cirio e Parmalat sono ancora troppo recenti. Ma la fiducia negli istituti bancari non è persa e nonostante tutto i nostri clienti sono comunque abbastanza tranquilli, sanno che qui i loro soldi sono al sicuro. Anche perché i Crediti Cooperativi sono una rete di istituti che pensa al territorio prima che

al profitto. Siamo l’unica banca che ha un fondo di garanzia obbligazionario, pertanto le nostre obbligazioni sono garantite, è praticamente impossibile che ci sia un default, a meno che non fallisca la banca. Lei cosa consiglia di fare? Io non darei seguito agli allarmismi. Certo è che siamo in un periodo di crisi e bisognerà che i tassi calino per far ripartire l’economia e che tutti facciano la loro parte, comprese le banche che devono continuare a investire. Ci sono delle iniziative volte a sostenere la famiglie in difficoltà economiche? Il Credito Cooperativo di Impruneta ha aderito al progetto “Microcredito di solidarietà” che vede coinvolte gli altri istituti di credito cooperativo della zona (Pontassieve, Chianti Fiorentino e Cascia di Reggello). L’accordo, stipulato insieme alla Società della Salute zona Fiorentina sud-est, è volto a realizzare un fondo di microcredito per facilitare l’accesso all’alloggio e migliorare in genere le condizioni socio-abitative della popolazione debole, mediante prestiti restituibili di piccola entità. Beneficiari del fondo potranno essere italiani e stranieri che si trovano in situazioni di difficoltà economica legata a problematiche relative all’alloggio, con potenzialità e prospettive di sviluppo e auto sostentamento tali che si possa ragionevolmente prevedere una capacità di rimborso del microcredito accordato.

VOX POPOLI. I risparmiatori stanno attenti ai sussulti del mercato, rimanendo fedeli agli istituti bancari

Conto corrente? E’ meglio del materasso “H

o talmente pochi soldi che li lascio in banca”. E’ questa l’opinione più diffusa tra i piccoli risparmiatori che preferiscono ancora il conto corrente al materasso. “Altrimenti non saprei dove tenerli” dice Barbara, piccola imprenditrice. “Ho la percezione – aggiunge – che l’informazione sull’argomento non sia mai chiara. Per quanto riguarda invece la mia azienda noi reinvestiamo sempre in nuovi macchinari e progetti, non siamo quotati in borsa e per ora non sentiamo la crisi”. Di base rimane la fiducia: “Mi fido abbastanza del sistema bancario italiano – commenta Filippo, libero professionista – se rischiassi di più con qualche investimento forse penserei al mercato immobiliare”. Dello stesso avviso anche Samuele che di mestiere fa proprio l’agente immobiliare e che non usa mezzi termini per definire “banditi senza passamontagna” i

banchieri. Giacomo invece gioca in borsa da 10 anni ed ha avuto la botta maggiore da questa crisi: “Ho perso circa il 30 per cento del mio investimento iniziale - racconta - mi sono fatto prendere da ‘panic selling’ e mi sono liberato più o meno di tutto. Adesso penso che proverò a cogliere qualche onda di rimbalzo, senza esagerare e stando con gli occhi bene aperti”. Anche lui come molti altri è convinto che sia il momento di investire nel mercato immobiliare, visto che i prezzi delle case stanno scendendo. “Per il momento – aggiunge – quello che sono riuscito a recuperare lo tengo sul mio conto corrente”. L’allarmismo sembra ancora abbastanza ingiustificato e la gente non si sta facendo prendere più di tanto dal panico. “Le banche sono troppo care – sottolinea Francesco, impiegato – ma è l’unico sistema per gestire i miei piccoli risparmi, per effettuare

transazioni di pagamento, per l’uso delle carte di credito e dei bancomat. Non possiamo certo tenere i risparmi sotto il materasso!”. “Mi fido di alcune banche e non ho per niente paura della crisi dei mutui americana” sottolinea Matteo, ingegnere edile. “L’unica cosa che si può fare adesso è aspettare e rimanere alla finestra ad osservare. Il mercato finanziario ha dei tempi di reazione che vanno valutati nel lungo periodo e quindi per ora non mi preoccupoo più di tanto”. Anche secondo Niccolò, responsabile marketing, “il sistema Italia reggerà”. “Noi – spiega – siamo un popolo di risparmiatori, è solo da poco tempo che è stata introdotta la cultura delle rata. Negli Stati Uniti invece si indebitano culturalmente da anni. Ecco perché le nostre banche sono più solide, hanno una base di risparmiatori con i /L.B. soldi in banca, cosa che gli americani non hanno”.

970884


6

FATTI E PERSONE

Novembre 2008

TRADIZIONI. La temperatura mite ha invogliato tanta gente a partecipare ai festeggiamenti

San Luca tra fuochi, ciuchi e brigidini Tra gli eventi più attesi il “fierone del bestiame”, l’assegnazione del palio e il mercato. L’esposizione campionaria di prodotti per l’arredo casa, la rassegna “sapori d’Italia” e un convegno sulle imprese sono state le novità più importanti Sara Curradi

protagonisti indiscussi della fiera i rioni del paese che dopo le solite polemiche legate alla Festa dell’Uva hanno trovato il momento del riscatto nella conquista del Palio di San Luca, quest’anno opera dell’artista Simone Del Carmine, e nel tiro alla fune. A vincere la classica corsa con fantino alla romana quest’anno è stato il rione del “Pallò”, dopo un finale mozzafiato testa a testa con il fantino delle Sante Marie. Non è mancata qualche scaramuccia tra i fantini, anche se alla fine i più nervosi si sono dimostrati i cavalli. Nonostante qualche bancarella di cinesi, rimane ancorato alla tradizione anche il mercato che si snoda per le vie del borgo: ci si può trovare un po’ di tutto, dagli articoli d’abbigliamento ai dolciumi, dai cibi tipici di varie regioni alle pentole in terracotta o alle specialità artigianali del posto. Anche gli ambulanti sono abbastanza soddisfatti, quest’anno il tempo ha favorito gli affari. Tra le novità di questa edizione la fiera campionaria dei prodotti per l’arredo per la casa, sotto il loggiato del Pellegrino che ha dato visibilità alle aziende del territorio, la rasse-

gna gastronomica in Barazzina dedicata ai “sapori d’Italia” che quest’anno è durata tre giorni e un convegno su “Aiuti alle imprese, imprenditoria giovanile, formazione e mercato estero”. “La Fiera di San Luca – spiega l’assessore alle politiche per lo sviluppo e la promozione territoriale Marco Pistolesi – ha ancora una connotazione legata al passato,

ma stiamo lavorando per ampliarla. In futuro vorremmo sfruttare nuovi potenziali ambienti per un ampliamento fisico della parte mercatale, pur mantenendo i tradizionali appuntamenti con la fiera del bestiame e con il palio. Non si tratta di una riqualificazione – sottolinea l’assessore – ma di un ingrandimento vero e proprio”.

979425

U

n brulichio di gente, tra le innumerevoli bancarelle, le tende a strisce bianche e rosse, i brigidini doc di Lamporecchio, i panini con il lampredotto, i concerti popolari, le corse dei cavalli e i versi in ottava rima. E’ ancora la tradizione a farla da padrona alla fiera di San Luca, svoltasi come ogni anno a cavallo del 18 ottobre. Quest’anno a favorire i festeggiamenati ci si è messo anche il tempo, regalando uno scorcio di primavera con i colori dell’autunno a chi è venuto a fare una passeggiata da queste parti. Talmente tanta gente che sembrava di stare nella versione a colori del famoso quadro di Jacques Callot. Come ogni anno l’evento più atteso si è svolto di martedì con il “fierone del bestiame”, che rievoca l’antico mondo contadino fatto di fazzoletti al collo e cappelli di paglia. I più entusiasti rimangono i bambini che tra cavalli, ciuchi, polli e bovini sfruttano l’occasione per fare il pieno di emozioni genuine. Grande entusiasmo anche per la corsa dei ciuchi del giovedì, a cui hanno fatto seguito i consueti “fochi”. Tra i


FATTI E PERSONE

7

Novembre 2008

CULTURA. “Art-Art” è l’associazione che promuove la sperimentazione artistica in ogni sua forma

Nuovi talenti? Si cercano sul territorio Sara Fazzi

ni, è arrivata oggi a comprendere al suo interno circa un centinaio di artisti, organizzati in quattro sezioni: fotografia, letteratura, pittura e scultura. Tra le ultime iniziative presentate, la 35esima edizione della Collettiva di San Luca, con l’esposizione di opere di fotografia, pittura, scultura, poesia e gioielli d’arte e il concorso fotografico sociale aperto a tutti i fotoamatori e a tema libero. Ricco anche il programma di questo mese: fino al 20 novembre nello spazio Iac esporranno le proprie opere Myriam Cappelletti e Nicola Perilli in una doppia mostra personale di pittura e scultura (orario: 16-19), mentre dal 22 novembre al 4 dicembre spazio a “Terra, terra!”, con le opere di Gianni Bandinelli, Marcello Belardinelli e Simone Del Carmine (orario: 16-19). Dal 15 al 30 novembre Art Art organizza la personale di pittura e scultura “Policromie” presso lo spazio eventi del centro commerciale Coop di Ponte a Greve (viale Nenni). Aperta dalle 16 alle 19 la mostra ospita le opere di Franco Bozzi, Marino Cassandro, Chiara Falchini, Rossano Noferi e Maresco Piazzini. “Entropia” è invece il titolo della mostra di fotografia, pittoscultura, pittura, scultura, poesia visiva e video art che si terrà dal 17 al 23 novembre (dalle 16 alle 19) nello spazio delle ex Murate nella piazzetta Madonna della Neve a Firenze. Le attività dell’associazione inoltre spaziano dalla presentazione di libri e riviste alla collaborazione con alberghi e ristoranti del territorio fino allo sviluppo di corsi di fotografia, photoshop, acquarello e storia di Impruneta. Per comunicare e veicolare le proprie idee e iniziative, dall’anno scorso Art Art è anche una rivista specializzata. (Per info: Loredana Rizzetto 3337405522 o Renato Piazzini 3397854375).

Esposizioni, eventi e concorsi da quest’anno si svolgono presso la nuova sede della galleria, in via della Croce

P

ittura, scultura, poesia visiva e video art. Mostre, eventi, corsi e concorsi, a livello locale e internazionale. Tutto questo e molto altro è l’associazione culturale Art-Art di Impruneta, l’unica del territorio che promuove la ricerca artistica partendo dal comune per sconfinare in tutto il territorio e oltre. Dal mese scorso l’associazione ha una nuova sede espositiva, la galleria Iac, Impruneta Arte Contemporanea, in via della Croce 39. “E’ da 35 anni che aspettiamo una nostra sede - commenta la presidente Fiorella Noci - oggi ci viene offerta la possibilità di gestire direttamente uno spazio tutto nostro, anche se la convenzione con l’Unicoop di Firenze deve essere rinnovata ogni tre mesi e quindi non si possono fare programmi a lunga scadenza”. L’associazione, nata nel 2002 dalla trasformazione dello storico gruppo di pittori e scultori impruneti-

NEW ENTRY Tre nuovi mezzi per Protezione Civile e Pubblica Assistenza

Pronto soccorso 24 ore al giorno L

a Proteziome civile della Misericordia di Impruneta e la Pubblica Assistenza di Tavarnuzze sono da anni un punto di riferimento per tutta la cittadinanza e dal mese scorso possono avvalersi di tre nuovi mezzi. Particolarmente all’avanguardia è il nuovo Ducato della Protezione Civile acquistato grazie ai finanziamenti dell’Ente Cassa di Risparmio, dell’Ente Festa dell’Uva, dell’Opera Pia Vanni e dalla popolazione, attraverso il contributo economico concesso con la campagna “Una stella contro le calamità”. Si tratta di un’unità tecnica di polisoccorso al cui interno sono state predisposte una serie di attrezzature per il primo soccorso: da un piccolo generatore all’idrovora per aspirare l’acqua, dalle motoseghe alle tende, fino a tutta una serie di piccoli utensili che rendono il mezzo una piccola Unico nel suo genere officina ambulante. il Ducato della Misericordia: Da anni ormai la una vera officina ambulante Protezione Civile di Impruneta offre un servizio a 360 gradi su tutto il territorio reso accessibile a tutti i cittadini tramite un numero unico (3281056866) attivo 24 ore su 24, 365 giorni l’anno. Due sono invece i nuovi mezzi della Pubblica Assistenza di Tavarnuzze: un’ambulanza e un pulmino per disabili. Sale così a nove il parco degli automezzi della Pubblica Assitenza che ormai da anni svolge un importante lavoro di assistenza non solo sul territorio comunale. Un grande primato che l’anno scorso ha fatto registrare oltre 8mila servizi in tutta la zona di Firenze sud. Un’imponente macchina di soccorso e assistenza che può contare su oltre 1400 soci e circa 250 volontari che si preoccupano di smistare i servizi che arrivano dalla centrale del volontariato. /L.B.

Rivisita gli ultimi 40 anni...

‘80 ‘60

‘60 ‘00 ‘80

Contaminazione. Fare moda non significa solo inventare, creare dal nulla ma anche “mettere insieme”, unire tendenze diverse per creare un nuovo stile, un nuovo genere. La diversita’, la contaminazione danno un senso di liberta’, di movimento, per scoprire nuove direzioni, nel tempo e nello spazio... N-STYLE rivista negli ultimi 40 anni di stili: un viaggio nel tempo per iniziare anche un nuovo viaggio nella moda.

‘00 di Gran Classe

Il

GIOVEDI de SOLO PER I NOSTRI LETTORI solo su appuntamento

effetti luce

-30% colore -20%

il MARTEDI ed il MERCOLEDI solo su appuntamento

Per

Lei Per Lei

Shampoo Taglio Piega

€ 48

€35

Shampoo Taglio colore Piega

€ 74

€55

Servizio MÈCHES sconto

20%

Per

Lui

Shampoo Taglio

€23

€15

RICERCHIAMO figure professionali per ampliamento Staff VIALE DEI MILLE, 2 G/R TEL. 055 573390

962480

www.n-styleparrucchieri.com info@n-styleparrucchieri.com


8

ATTUALITÀ

Novembre 2008

AL VOTO/1. Per la scelta del candidato sindaco del Pd attese 50 mila persone

Primarie: possono votare tutti i fiorentini A metà dicembre partirà la campagna elettorale vera e propria e il primo febbraio si potrà votare in 49 luoghi diversi. Per ora in corsa ci sono il presidente della Provincia Matteo Renzi, gli assessori Daniela Lastri e Graziano Cioni e il deputato Lapo Pistelli Simona Zorbi

anche fatti alcuni aggiustamenti a seconda delle disponibilità attuali. “La gente è ormai abituata ai luoghi in cui è già stata a votare l primo febbraio tutti i cittadini fioren- per le primarie -spiega Osvaldo Miraglia, tini potranno scegliere il candidato a responsabile organizzazione del Pd fiorentisindaco del centrosinistra attraverso le no- per questo cercheremo di non apportare elezioni primarie. Non sarà dunque il troppe modifiche. E magari invece rafforzapartito a farlo calare dall’alto delle sue stan- re questi luoghi, mettendo più scrutatori”. ze, ma saranno i cittadini a decidere. Una I presidenti dei seggi saranno nominati dal svolta per Firenze: è la prima volta che nel Comitato per le primarie, e ogni presidente rinnovo del primo cittadino viene utilizzato avrà un certo numero di scrutatori (rigorosaquesto strumento, quello delle primarie, ed mente a titolo volontario) che si occuperanalle urne si attendono decine di migliaia di no della registrazione dei partecipanti. Che cittadini. C’è chi stima possano essere 50 si prevede raggiungeranno grandi numeri: mila o forse persino di più. Ma chi potrà “Considerato che alla scorse primarie erano andare a votare? Semplicemente tutti i resi- andate a votare 35 mila persone -continua denti. Dai sedicenni in su anche extracomu- Miraglia- contiamo di raggiungere dai 40 ai nitari. Non sarà necessario avere una tesse- 50 mila votanti. Non mi stupirei se fossero ra del partito in mano, né la partecipazione anche di più”. Oltre ai tecnici del partito, implicherà l’iscrizione al Pd sono i candidati che stanno o al centrosinistra, anche se Sarà un momento vivendo la preparazione per chi vota si impegna poi- mole primarie. Entro il 15 noper parlare ralmente - a sostenere il canvembre dovranno candidarsi a tutta la Toscana didato uscito vincitore dalle ufficialmente e avranno tre primarie anche alle eleziosettimane di tempo per racni vere e proprie. I preparativi per questo cogliere almeno il 10 per cento delle firme evento senza precedenti sono già in corso. Il dei membri dell’assemblea cittadina (ciò primo febbraio si voterà dalle ore 8 alle 21. significa almeno 24 firme su 236 membri). Verranno utilizzate molte delle sedi dove Soltanto quando le firme saranno validate si erano già svolte le primarie del 14 otto- potrà partire la vera e propria campagna per bre: circoli, case del popolo e gazebo per le primarie dei candidati. Tradotto, a metà un totale di 49 luoghi di voto. Ma verranno dicembre. Al momento hanno dichiarato

I

la volontà di “correre” quattro democratici: Matteo Renzi, giovane presidente della Provincia di Firenze, due assessori della giunta Domenici, quello alla pubblica istruzione Daniela Lastri e quello alla sicurezza Graziano Cioni, e il deputato Lapo Pistelli, responsabile dipartimento esteri del Pd. Il partito detterà loro la cornice programmatica sulla quale dovranno sviluppare il proprio programma. E sono già state approvate le regole della “competizione”. Niente pubblicità a pagamento su radio, giornali e televisione, soltanto contatto diretto dei candidati con la cittadinanza, con un tetto massimo di spesa di 45mila euro. Saranno “primarie vere ed aperte a tutti i cittadini, con la consapevolezza che la scelta delle candidature è solo il primo passo da fare, bene, per vincere le elezioni”, afferma il segretario toscano del Pd Andrea Manciulli. E ancora le elezioni amministrative dovranno essere “un momento per parlare a tutta la Toscana”. I programmi e le soluzioni alle esigenze dei cittadini “devono essere il fulcro -continua- dei nostri pensieri anche quando utilizziamo lo strumento delle primarie che non devono essere un’arma per risolvere conflitti fra gruppi dirigenti o addirittura fra personalismi vari”. E allora dalle primarie il Pd cerca di partire: mettendo il cittadino e le sue esigenze al primo posto per costruire il suo programma.

...il mondo più intelligente di spostarsi in città

916760

VASTO ASSORTIMENTO DELLE MIGLIORI incentivi BICICLETTE comunali di ELETTRICHE €200 MINIAUTO ECO-DIESEL: SCOPRI I NUOVI MODELLI

OFFERTE LANCIO SULLE NOVITÀ ASSOLUTA: Wayel TECNOCARBUR FRISBEE BIXY, bici americane con batte- One City senza catena con tra- EURO 7, per affrontare salite smissione a cardano! ria integrata nel telaio! fino al 12% di pendenza!

AIXAM CITY

AIXAM CROSSLINE

CHATENET SZ

CHATENET WX

DA NOI TROVI ANCHE GRANDE SUCCESSO

NOVITA’

ESCLUSIVA ELEKTROCAR

Scooter elettrico

FAVOLOSA MINIAUTO elettrica 4 posti

E-MAX 90S/110S AUTONOMIA DAI 50 AGLI 80 KM POTENZA 4 KW Omologato per due persone

incentivi comunali di

Mega City Plus

€750

incentivi comunali di €1.000

GOLF CAR senza obbligo del CASCO!! incentivi 2 posti comunali di + baule oppure €1.000 4 posti.

VISITA IL NOSTRO SITO

Inoltre ELEKTROCAR ti propone furgoni elettrici per ogni esigenza con accesso a zone pedonali e risparmi enormi sulle spese di gestione!

www.elektrocar.it

SHOW-ROOM VIA MACCARI, 119 - FIRENZE (zona Isolotto)

TEL. 055 78.74.980 - ekpoint@elektrocar.it

L’INTERVISTA Parla Giacomo Billi, segretario metropolitano Pd

La città di Firenze caso negativo? “No, ha solo fatto da pioniera” F

ibrillazioni nel Pd? “Sono fisiologiche, e non patologiche” secondo il segretario metropolitano Giacomo Billi, in un momento come quello delle primarie per la scelta del candidato sindaco, e con ben quattro candidati. “Le primarie -spiega- per definizione sono una competizione fra persone, e la competizione non può che mettere in movimento fibrillazioni”. Cosa è successo nell’ormai ribattezzato “caso Firenze”? “Il gruppo dirigente ha saputo gestire la situazione in modo intelligente. Prima ha scelto le primarie e poi lo scorso giugno di seguire un quadro programmatico che dovrà essere sottoscritto dai candidati. Ciò che conta è evitare derive personalistiche che sono dannose al partito”. Lo stesso Veltroni però è intervenuto sul caso fiorentino, citandolo come esempio negativo, da non imitare... “Innanzitutto il caso di Firenze non resterà isolato. Anche a Bo-

logna si faranno le primarie e saranno almeno tre i candidati. Il Pd è nato assumendo le primarie come uno strumento fondamentale, si è usato per eleggere il segretario nazionale e quello regionale, e nell’autunno del 2009 saranno usate anche per l’elezione dei segretari provinciali. A Firenze abbiamo anticipato rispetto agli altri comuni il metodo delle primarie e questo è stato un limite: i candidati hanno annunciato troppo presto la discesa in campo. Da parte di Veltroni e Franceschini, che abbiamo incontrato a Roma, è stata ribadita l’autonomia e la sua importanza. Nessun tentativo di intervenire su Firenze”. Il professor Leonardo Morlino nell’intervista qui a lato afferma che sarebbe un errore imbrigliare i candidati dentro i programmi, cosa ne pensa? “Non si tratta di un programma, ma di un programma quadro, di una cornice. Ritengo che questa obiezione sia dunque infondata,


ATTUALITÀ

9

Novembre 2008

AL VOTO/2. Leonardo Morlino, professore di Scienza Politica, spiega l’utilità dell’appuntamento del primo febbraio

“Uno strumento utile, ma no a vincoli” Secondo il docente questo tipo di votazione può servire per avvicinare i cittadini alla “cosa pubblica” e per favorire il ricambio della classe politica. L’importante è “dare libertà ai candidati per l’elaborazione del programma” Roberta Salvucci

P

rimarie sì e di partito. Ma è bene che i candidati non siano intrappolati all’interno di una griglia di programma: altrimenti il cittadino non è in grado di capire chi realmente preferisce. A fare un analisi delle primarie del Pd è Leonardo Morlino, professore di Scienza Politica all’Istituto italiano di scienze umane (Sum). Professore, partiamo dallo strumento, le primarie sono utili? “Non utili, utilissime. E lo sono per due motivi fondamentali. Innanzitutto occorre guardare al forte problema di distacco dei partiti politici dalla società civile. Il cittadino comune mostra scontento, talvolta atteggiamenti di protesta e insoddisfazione. In questa chiave le primarie possono servire ad avvicinare di più i cittadini alla politica. Altro punto fondamentale: se condotte adeguatamente possono essere un modo per ricambiare la classe politica. A Firenze mi sembra che ci siamo: anche se molte idee andranno cambiate, ci sono

sarebbe fondata se fosse stato definito un vero programma, che sarà fatto invece quando avremo scelto il candidato. Noi dettiamo in questo momento delle linee guida. Vogliamo che tutti i candidati condividano idee fondamentali per evitare che ci siano visioni diametralmente opposte di città. Ci sono sensibilità diverse e il partito è chiamato a fare una sintesi. Qualche accenno a questo programma? “Un principio importante che il Pd si è prefissato è quello di portare a termine le opere già iniziate in città. Completeremo il sistema tranviario esattamente come immaginato dall’amministrazione comunale. Ed è necessario che la tramvia passi dal centro”. Fra le altre opere? “C’è l’Alta velocità e la nuova stazione nella zona ex Macelli”. Il tubone? “È una scelta che personalmente condivido. Lo proporrò nel programma quadro. C’è comunque qualcuno che vuole procedere più cautamente rispetto a questo punto. Avremo il tempo di definire nel dettaglio il vero programma. Siamo il partito che governa da quindici anni la città, non partiamo da zero. E abbiamo già fatto un

ben quattro candidati a sindaco”. Cosa intende per “adeguatamente condotte”? “È chiaro che stanno emergendo delle regole, come i limiti nella spesa. Ciò che lo è meno, ed è il vero nodo, è il ruolo del partito nella formulazione del programma. Quello che sta succedendo è il tentativo da parte del partito di definire il programma e poi lasciare che i candidati si adeguino: è sbagliato”. Perché? “Se si impone una griglia ai candidati come facciamo a capire chi davvero preferiamo? I cittadini come fanno a stabilire chi va meglio per loro dei quattro in lizza, se tutti e quattro hanno lo stesso programma? Occorre dare libertà ai candidati per elaborare il proprio programma. Se no facciamo entrare dalla porta quello che cacciamo dalla finestra...”. In queste primarie siamo vicini o lontani dal modello americano? “Il modello americano è meglio che ce lo dimentichiamo. Le primarie sono uno strumento di selezione di candidati per le elezioni, quindi strettamente connesso alla

legge elettorale. Dal momento che noi ce l’abbiamo diversa dall’America, lasciamo da parte il suo modello”. Cosa ne pensa del tentativo che c’è stato di scegliere un candidato forte dal partito? “Capisco che è nella nostra tradizione, ma era sbagliato. E alla fine la realtà si è imposta da sola. Vedo tutto questo una sorta di mezzo miracolo, considerata la città”. E quanto alle primarie di coalizione? “Le trovo meno convincenti, soprattutto nel contesto fiorentino. Si rischia di perdere il ricambio e lo svecchiamento del partito”. Può fare qualche previsione per le prossime primarie? “Troppo presto per fare previsioni, bisogna vedere se i candidati faranno delle buone campagne. La misura della partecipazione sicuramente condizionerà il risultato perché a seconda di quanti andranno a votare saranno favoriti alcuni più di altri. Ma ci sono tutti i presupposti perché la partecipazione aumenti rispetto a quella delle scorse primarie”.

PROMOZIONI AUTUNNO 2008 - legno/alluminio - su misura - vari colori - da interno/esterno

ALLA TENDE

-15%

- su misura- da esterno - antivento grazie allo scorrimento su guida- comandi ad arganello o motoriduttore

NA VENEZIA

Euro

145

DISPONIBILI ANCHE DIPINTE A MANO!

-10%

PER I LETTORI

DE IL REPORTER

Giacomo Billi

percorso di ascolto in vista delle primarie”. Per concludere, come andranno queste primarie? “Mi aspetto una grande partecipazione. In città c’è tanta voglia di partecipare, e io spero, anzi sono convinto che la partecipazione sarà più alta di quella per le primarie di Manciulli e Veltroni in cui già erano andati a votare 35 mila cittadini. I fiorentini hanno capito quanto sia importante coinvolgerli nella scelta del sindaco, dunque il valore politico di /S.Z. queste primarie”.

MOTORIZZAZIONE AVVOLGIBILI

-10%

In alluminio, legno, PVC, acciaio. Varie colorazioni Su misura

Euro 200

PER I LETTORI

DE IL REPORTER

€180

TRASPORTO E MONTAGGIO INCLUSI

€130

AVVOLGIBILI

anche su già esistenti A partire da

acciaio zincato verniciatosu misura a norma di sicurezza polizze assicurative Esempio: 120 cm x 160 cm

Esempio: 150 cm x 300 cm

FRANGISOLE BORDATE PER I LETTORI DE IL REPORTER

CANCELLETTI ESTENSIBILI

A partire da

-10%

210

PER I LETTORI

DE IL REPORTER

€190

SOSTITUZIONE TESSUTI TENDE DA SOLE SU STRUTTURE ESISTENTI

-20%

PER I LETTORI DE IL REPORTER

Vasta gamma e disponibilità anche per: zanzariere, tende a rullo, ,50 plissè, verticali, oscuranti filtranti

Euro 65

PER I LETTORI

DE IL REPORTER

Euro

-10%

€58

Via Rocca Tedalda, 33 A - 50136 Firenze Tel.

918073

055.6504680 Fax 055.6506105


10

SOCIETÀ

Novembre 2008

DOSSIER. Tanti gli speculatori che sfruttano il dolore delle persone e chiedono somme molto alte

Caro estinto, viaggio nel business dell’aldilà Per organizzare

cara ha un costo: i necrologi sui giornali variano in base alla testata a cui ci si rivolge (dai 300 ai 500 euro) e gli avvisi mortuari oscillano dai 120 ai 270 euro. Così, anche il momento di profondo e intimo dolore è profanato dalla preoccupazione di dover combattere contro dei prezzi troppo elevati. Le associazioni a tutela dei consumatori raccomandano di diffidare della agenzie che direttamente in ospedale, sfruttando spesso la debolezza del momento,

un funerale (modesto) in media si spendono 2.200 euro. Così i fiorentini hanno imparato a far ricorso

Attenti alle agenzie che in ospedale propongono servizi senza specificare i prezzi

ai finanziamenti a rate per coprire le numerose voci di spesa che vanno affrontate al mometo dell’estremo saluto Giuditta Boeti

L

sempre di più i fiorentini che ricorrono ai finanziamenti a rate persino per pagare il giorno dell’ultimo addio. Le voci di spesa sono molte, oltre alla bara che costa sui novecento euro, si aggiungono altri mille euro tra documenti per la sepoltura, composizione della salma, chiusura e sigillatura del feretro. E poi ancora (stiamo parlando di cifre medie) ci sono almeno trecento euro per il trasporto del defunto, il personale per l’auto funebre e, per chi vuole, c’è anche la possibilità di lasciare un compen-

a vita costa cara, si sa, ma anche la morte non è da meno. Partendo dal laico presupposto che si tratta di una tappa della vita che nessuno può evitare e affrontando l’argomento con una certa e dovuta distanza, sembra che le cose per chi rimane nell’ “aldiquà” non vadano molto bene. A Firenze per ricordare e onorare degnamente la perdita di una persona cara ci vogliono in media 2.200 euro e, in tempi di crisi, sono

so al sacerdote che celebra la funzione. Sono escluse da queste cifre, invece, le tasse cimiteriali comunali che variano da un minimo di 100 euro ad un massimo di 300, in più c’è il costo per il lavoro del marmista che varia in base alle condizioni del loculo. Altra voce di spesa è rappresentata dalle corone di fiori (il prezzo oscilla dai 150 ai 200 euro), mentre per ricoprire il feretro di fiori si spendono in media centoventi euro. Anche comunicare la scomparsa della persona

FOCUS

PRONTO INTERVENTO SUL POSTO

RIPARAZIONI SENZA DIRITTO DI CHAMATA

€25/ora

VELOCE VELOCE VELOCE ED ED ED EFFICENTE EFFICENTE EFFICENTE VELOCE

OFFERTISSIMA SANITARI:

+ 525

SET COMPLETO INSTALLAZIONE CALDAIA a soli Euro 1900

EURO 1.600

EURO 550 • Bidet L34 cm P53 cm EURO 380

• Vaso L34 cm P53 cm

Euro 1.455

EURO 1.200

CONTINUA LA SUPER OFFERTA BAGNO COMPLETO a soli Euro 6400 Euro 5.800!!! CHIAVI IN MANO L’OFFERTA COMPRENDE: - Lavori di smontaggio sanitari - Demolizione rivestimento - Impianto idraulico completo - Rifacimenti intonaci e sottofondo - Forniture e posa in opera del rivestimento e pavimento - Montaggio dei nuovi sanitari (Top lavabo - Bidet - Vaso con cassetta ad incasso - Piatto doccia o vasca) - Mix per lavabo, bidet, doccia o vasca e asta sali-scendi

Via Lungo l’Affrico, 102/a - (FI) info@arredailbagno.it

A villa Vogel uno spazio per funerali non religiosi

Quando il commiato è laico

907928

riparazioni senza diritto di chiamata per interventi di tipo edile - idrauliche -

• Lavabo L80 cm P49,5 cm EURO

propongono un’organizzazione completa del funerale non specificando i costi e cavalcando l’onda di uno stato emozionale che non permette di prender decisioni in modo razionale. Ci sono agenzie che, offrendo un servizio “tutto incluso”, arrivano a chiedere anche cinquemila euro. Il “pacchetto” comprende vestizione e trasporto della salma, allestimento della camera ardente, feretro, affissioni a lutto e pratiche di tumulazione, oltre chiaramente alle competenze dell’agenzia e al certificato di morte. Insomma, a dispetto della materia di cui si occupa, il business sembra essere vitale anche in questo settore. Non a caso alla tradizionale figura del becchino (“necroforo” per gli amanti dei neologismi politicamente corretti), si affiancano mestieri come il truccatore post mortem, che va fortissimo negli Stati Uniti o il cosiddetto “tanatoprattore”, una sorta di moderna e più delicata evoluzione dell’imbalsamatore, per cui sono previsti anche corsi di formazione specializzata.

Tel 055 660793

Funerali laici, a Firenze è possibile. Il Consiglio di Quartiere 4 ha infatti deliberato che alcuni ambienti di villa Vogel, in via Canova, possano essere usati per i cosiddetti “funerali laici”, vale a dire momenti di commiato e commemorazione per dare l’estremo saluto a chi, per scelta, ha deciso di non celebrare esequie religiose. Un angolo di raccoglimento e meditazione, il primo a Firenze e a più ampio raggio una delle prime realtà in Toscana, destinato a chi non aderisce a nessuna fede e a chi ha dato disposizioni in vita di voler avere un funerale non a carattere religioso. Momenti di lettura e poesia sono alternati a orazioni di amici e parenti che ricordano così, laicamente appunto, il defunto. La delibera approvata individua all’interno di Villa Vogel tre spazi (la sala consiliare Tosca Bucarelli, il chiostro interno e la Limonaia) utilizzabili esclusivamente per lo svolgimento delle funzioni e non per l’esposizione della salma, secondo una impostazione logistica simile a quella delle funzioni religiose: la bara chiusa deve arrivare alla sede civica in tempo per la

Villa Vogel

commemorazione e deve essere rimossa al termine dagli addetti alle onoranze, che devono rimanere sul posto per tutta la durata della cerimonia. Se i familiari lo vogliono, possono portare nella sala fiori, cartelli e corone, mentre a procurare microfoni, leggii e sedie ci pensa il Quartiere. Lo spazio deve essere prenotato ai numeri 0552767135/113/114 oppure 055/2767134/150. Ad esprimere soddisfazione per l’iniziativa, oltre al Presidente del quartiere Giuseppe D’ Eugenio, che si è battuto per questo progetto già dal 2004, anche l’ Uaar, l’ Unione degli atei e /G.B. agnostici razionalisti.


12

MESTIERI

Novembre 2008

OVER50. Giardinaggio, sartoria, ripetizioni private: ecco come inventarsi una nuova occupazione

Cinquant’anni e un lavoro nuovo Francesca Puliti

C

inquantenne, energica, cerca lavoro di assistenza anziani. Signora 55enne si occuperebbe di bambini, orari flessibili. Tuttofare 50enne cerca lavoro in qualsiasi settore disponibile, pronto a trasferimenti. La strada degli annunci sui giornali continua ad essere una delle più battute per reinserirsi nel mondo del lavoro dopo i 50. C’è chi offre il proprio aiuto per curare il giardino, chi mette a disposizione la propria esperienza in tanti piccoli lavoretti domestici, come fare orli, rammendare, sostituire cerniere o bottoni. Difficile però pensarli come mestieri con cui sopravvivere, a meno di non avere una rete di conoscenti e clienti molto vasta. Più redditizie le lezioni private, specie se di musica oppure di materie universitarie. In questo caso si può arrivare a guadagnare anche 50 euro l’ora. C’è poi chi lavora di inventiva, e si crea un mestiere su misura, come Fabrizia, 54 anni, che scrive lettere per conto terzi. Per chi non trova le parole per dichiararsi all’amato, per chi vuole invocare perdono o per chi invece è alla ricerca di un finanziamento. Si viaggia al ritmo di 25 euro a pagina. L’opzione migliore resta però quella di iscriversi alle liste dei Centri per l’impiego, sparsi per tutta la città. “Il reinserimento dipende molto dalle professionalità acquisite in precedenza – spiega Andrea Bargigli, direttore del Centro per l’impiego del Parterre – Essere assunti è più facile per chi ha delle competenze specifiche, come gli operai specializzati”. Negli altri casi il Centro si incarica di accompagnare gli iscritti in un percorso di formazione o di valorizzazione delle proprie capacità: “Il candidato viene da

952258

noi per così dire “nudo” e noi lo “vestiamo”, lo rendiamo appetibile per l’azienda o l’ente che offre lavoro” continua il direttore del Centro. Un percorso costruito sul singolo, sulle sue competenze e sulla sua personalità. Attualmente gli over 50 inclusi nelle liste dei Centri della provincia di Firenze sono circa

8100, oltre la metà solo nel capoluogo. Per agevolare il loro reinserimento la Regione e le province toscane hanno siglato un accordo con il Ministero del Lavoro, aderendo al Programma P.a.r.i. L’iniziativa, al suo secondo anno di vita, permette di elargire incentivi all’assunzione e doti formative alle aziende

Superata la mezza età, capita di rimanere disoccupati e di dover ricominciare da capo, iscrivendosi ai centri per l’impiego, oppure facendo lavoretti saltuari e fantasiosi. Fabrizia ad esempio scrive lettere per gli innamorati…

che scelgono lavoratori svantaggiati. Oltre agli uomini con più di 50 anni, il progetto si rivolge alle donne disoccupate sopra i 35.“Un fattore che pesa molto sull’esito dei colloqui è la motivazione del candidato” conclude il dottor Bargigli. Bisogna dunque essere disposti a rimettersi in gioco e ad apprendere ancora. Magari usufruendo di uno dei corsi di formazione diretti proprio agli ultracinquantenni, attivati dalla Provincia e finanziati con il Fondo Sociale Europeo. Sul piano privato le alternative non mancano, a partire dai corsi di alfabetizzazione informatica, mirata ad una platea di adulti che hanno poca familiarità con il computer. Perché ormai il concetto è diffuso: la formazione è permanente.


QUEST’ANNO STARAI PIÙ ATTENTO ALLE SPESE PER NATALE? Sì, con i tempi che corrono… Non so, farò i conti all’ultimo momento No, Natale è Natale

PARTECIPA AL SONDAGGIO SUL SITO www.ilreporter.it OPPURE INVIACI UNA MAIL A dicolamia@ilreporter.it O TELEFONA AL NUMERO 840.70.74.74

I risultati saranno pubblicati sul prossimo numero

I RISULTATI DEL SONDAGGIO DI OTTOBRE

I Della Valle hanno presentato “Viola”: ti piace il progetto del nuovo stadio della Fiorentina? 57,56%

Sì, farà fare un salto di qualità a Firenze e alla sua squadra

25,12%

No, lo stadio deve rimanere quello attuale

17,32%

Sì, ma il progetto della cittadella è troppo invasivo, vanno considerate anche le esigenze dei residenti

LA LEGGE 194 CHE REGOLAMENTA L’ABORTO DEVE ESSERE CANCELLATA?

Il sondaggio è stato effettuato tramite il sito internet www.ilreporter.it, una linea telefonica dedicata e l’indirizzo e-mail dicolamia@ilreporter.it. Totale votanti: 1461; Risposte: Sì, farà fare un salto di qualità a Firenze e alla sua squadra: 841 (57,56%); No, lo stadio deve rimanere quello attuale: 367 (25,12%); Sì, ma il progetto della cittadella è troppo invasivo, vanno considerate anche le esigenze dei residenti: 253 (17,32%). Sondaggio tramite www.ilreporter.it: Totale votanti: 957 (65%); Risposte: Sì, farà fare un salto di qualità a Firenze e alla sua squadra: 561(58,60%); No, lo stadio deve rimanere quello attuale: 232 (24,24%); Sì, ma il progetto della cittadella è troppo invasivo, vanno considerate anche le esigenze dei residenti: 164(17,13%); Sondaggio tramite linea telefonica dedicata: totale votanti: 261(17,84%); Risposte: Sì, farà fare un salto di qualità a Firenze e alla sua squadra: 138(52,87); No, lo stadio deve rimanere quello attuale: 78(29,89%); Sì, ma il progetto della cittadella è troppo invasivo, vanno considerate anche le esigenze dei residenti: 45(17,24%); Sondaggio tramite dicolamia@ilreporter.it: totale votanti: 245(16,74%); Risposte: Sì, farà fare un salto di qualità a Firenze e alla sua squadra: 142 (57,96%); No, lo stadio deve rimanere quello attuale: 59 (24,08%); Sì, ma il progetto della cittadella è troppo invasivo, vanno considerate anche le esigenze dei residenti: 44(17,96%). AVVERTENZA: I “sondaggi on line” non sono sondaggi rappresentativi ai sensi delle direttive dell’Autorità garante delle comunicazioni: essi non hanno valore statistico. I risultati che forniscono non hanno, cioè, la pretesa di rappresentare l’opinione di gruppi di persone. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente, che hanno l’unico scopo di permettere agli utenti che lo desiderano di esprimere la propria personale opinione.


14

FIRENZE

Novembre 2008

SOLDONI/1. Un imprenditore romano sta acquistando, uno dopo l’altro, i locali della zona

Santo Spirito comprata in blocco Prima è toccato al caffè Ricchi, poi all’ex Cabiria, adesso potrebbe essere la volta della vicina carrozzeria, dove si mormora nascerà una taverna. E ora pare che il “signor X” stia cercando casa… Paola Ferri

P

er chi ancora non lo sapesse piazza Santo Spirito sta rinascendo. Sì, il nome è sempre quello, il ruolo come fulcro della movida d’Oltrarno anche. Ma qualcosa sta mutando. Il vento del cambiamento si diffonde a partire dal lato a destra della celeberrima chiesa, dove un imprenditore di origine romana ha acquistato e rinnovato alcuni locali. E preannuncia di continuare l’opera. L’obiettivo è ambizioso e prevede di rivitalizzare la piazza, portarci sempre più gente e allontanare la delinquenza strisciante che negli ultimi anni ha insidiato sagrato e giardino. Il primo fondo ad essere acquistato è stato il Caffè Ricchi, storico bar-ristorante di S. Spirito, che si affaccia sulla piazza dal lontano 1957. Aperto dal signor Alfredo Ricchi, il bar è stato per decenni un punto di riferimento culturale e artistico, oltre che gastronomico, per l’intero rione. La ristrutturazione ha lasciato pressoché inalterata la disposizione dell’arredamento, salvaguardando l’anima artistica che ha sempre caratterizzato il locale. Il caffè infatti è anche un po’ museo, le pareti sono tappezzate dalle foto della facciata della chiesa di S. Spirito, su cui sono proiettate immagini e colori. Si tratta di un progetto ideato dall’artista fiorentino Mario Mariotti e realizzato nel 1980. Dopo il Caffè Ricchi è stata la volta del vicino bar Cabiria, sullo stesso lato della piazza, un altro

storico tassello della movida fiorentina. Al suo posto sorge ora la Trattoria Da Iasci, dal nome del famoso trippaio a cui è stata affidata la gestione del ristorante. Sul menu di piatti tipici toscani regnano ovviamente trippa e lampredotto. Ma la lista dei fondi acquistati e rinnovati potrebbe allungarsi, arrivando a comprendere anche la vicina carrozzeria, che ad oggi però continua a macinare lavoro. Forse è proprio qui che l’imprenditore progetta di aprire una taverna per gli amanti del buon vino e del prosciutto, come riferiscono alcuni residenti della zona. Si vocifera anche che sia alla ricerca di una dimora, e dove potrebbe comprarla se non qui, nel cuore del quartiere di cui si è innamorato e in cui ha già investito tanto? Nel frattempo già si vedono i primi risultati del nuovo vento che spira su Santo Spirito. La scorsa estate per la prima volta i commercianti hanno partecipato all’organizzazione degli eventi serali, riuniti nell’associazione “Botteghe di Santo Spirito” e capitanati proprio dal nostro magnate. La grande affluenza di pubblico ha proclamato il successo dell’iniziativa, anche se alcuni problemi restano, segnalati da alcuni residenti e dal comitato cittadino che li rappresenta. La sporcizia, gli schiamazzi notturni, ma un passo alla volta la piazza sta ripartendo. Dal suo passato, dalla storia di un rione fatto di botteghe, artigiani e artisti.

Firenze, piu, che da bere da guardare Una città divisa in quartieri? Macchè. Firenze si divide in locali, location, lunge e luoghi (ma questi ultimi solo per i meno pretenziosi), scimmiottando malamente quella Milano da bere che ormai ha stufato pure i milanesi. Sette anni e un vago appeal da “intrusa” consentono di vedere più di quanto gli occhi dei fiorentini doc – quelli che l’ombra del campanile di Giotto non la cambierebbero nemmeno con quella della Tour Eiffel – riuscirebbero mai a notare. Nella città viola ognuno ha il il “suo” locale. Cucito addosso come i vestiti di una bambola di pezza. (Tant’è che la persona che frequenta il posto x, la si riconosce in primis dall’abbigliamento). Tutto avviene come se la ricerca spasmodica del luogo ideale per bere un drink riuscisse a far trovare al popolo della notte un “posto al sole”, un “posto in società”, un “posto nell’universo” e via discorrendo. Una sorta di cammino ascetico al quale dedicare tempo e fatica, pena l’esclusione dal giro. Ma quali meccanismi portano alcuni locali a riempirsi fino al limite dell’asfissia ed altri a restare desolatamente vuoti? Non è dato saperlo. Si potrebbe tentare di inquadrare i movimenti della Florentia by night, sfruttando i precedenti scientifici di chi ha analizzato gli

spostamenti, apparentemente illogici, di alcune specie animali (leggi: galline). Ma nella pratica fiorentina questo metodo si è rivelato un flop. Meglio, e meno faticoso, prenderne atto. Ci sono i ragazzi con il maglioncino appoggiato sulle spalle, e le ragazze con il bauletto Louis Vuitton e la frangia, in coda davanti a due famosi locali del lungarno Corsini e di piazza Strozzi, mentre i ragazzi un po’ più giovani (i “pische”) gravitano coi loro ciuffi alla Paul McCartney “de noantri”, davanti ad una discoteca poco distante. E ancora c’è chi affolla piazza Demidoff e piazza Poggi, mentre Santa Croce diventa sempre di più avamposto degli americani in vacanza. Ma il vero “rifugium peccatorum” è piazza Ferrucci. Presa d’assalto nel weekend, è la meta preferita di chi si ferma sul “confine”, senza varcare le pericolose “colonne d’Ercole” della Ztl. Dulcis in fundo ci sono quelli dell’Oltrarno. Un po’ bohemien e volutamente fuori dal coro. Si ritrovano in piazza Santo Spirito, vivono la strada e si muovono nel raggio di massimo cento metri quadrati. Sono quelli che riempiranno – questo è l’augurio – i locali dell’anonimo imprenditore romano di cui sopra. Buona fortuna. Che la folla sia con lui.

930736


FIRENZE

15

Novembre 2008

SOLDONI/2. Gli abitanti del quartiere soddisfatti per l’arrivo dalla capitale del magnate

I residenti strizzano l’occhio al forestiero Un traghetto per uscire dal degrado, un segnale dell’aria che cambia: chi vive e lavora nella zona guarda con favore alla maxi campagna acquisti che questo ricco signore ha deciso di avviare nel rione Francesca Puliti

F

este e celebrazioni sono da sempre nel Dna di piazza Santo Spirito, fin da quando alla fine del 1200 il sagrato venne ampliato per fare posto ai fedeli che frequentavano la basilica agostiniana e ai mercatini, e gli abitanti del rione vi apparecchiavano un ricco banchetto la sera del 16 agosto, in onore di S. Rocco, patrono dell’Oltrarno. Negli ultimi anni però la piazza è salita agli onori delle cronache più spesso per storie di droga e di vagabondi senza tetto che per la movimentata vita cittadina. Eppure, passeggiando tra le botteghe di restauratori e corniciai, si respira ancora l’aria di rione e il fermento di un quartiere più vivo che mai. Tanto che negli ultimi mesi ci hanno messo gli occhi uomini di successo come Roberto Cavalli. Se lo stilista fiorentino ha scelto una chiesa sconsacrata vicino a piazza del Carmine per farne un ristorante modaiolo, l’imprenditore arrivato dalla capitale ha investito su piazza Santo Spirito. E i residenti apprezzano. “Da troppi anni questa zona ed in particolare la piazza versano in condizioni di degrado, solo negli ultimi tempi si sta facendo qualcosa per raddrizzare la situazione. Se c’è un imprenditore

Piazza Santo Spirito

interessato a risollevare i destini di S. Spirito ben venga” commenta Alessandro, residente nel cuore dell’Oltrarno. Da queste parti ogni iniziativa che vada in direzione di una maggiore vivibilità viene accolta a braccia aperte. Alcuni residenti, specie i più anziani, parlano come se si sentissero abbandonati ad un declino quasi inarrestabile. Anche se negli ultimi mesi i segni di ripresa ci sono e sono ben visibili. Dopo due anni di serrata, alla fine del 2007 la chiesa di Santo Spirito è stata riaperta ai fedeli e ai visitatori. Per farlo è stato necessario un finanziamento privato, destinato a coprire le spese della sorveglianza. La chiusura infatti era stata imposta in se-

guito ad una serie di atti vandalici ai danni della basilica. Dalle incursioni durante la messa fino alla facciata laterale imbrattata dalle scritte spray, le gesta di qualche sbandato avevano portato alla sofferta decisione di chiudere i battenti per mancanza di personale di sorveglianza. Ci ha pensato l’associazione “Amici di Santo Spirito” a trovare i fondi necessari, raccogliendo 40mila euro tra oltre 300 persone, tra fiorentini e appassionati d’arte, non solo italiani. La rinascita parte dunque proprio dall’impegno degli abitanti del quartiere e dei commercianti. E se c’è un imprenditore pronto ad investire sulla piazza simbolo dell’Oltrarno, l’accoglienza non può essere

che calorosa. Il gradimento si manifesta soprattutto da parte dei negozianti, soddisfatti per la riuscita delle iniziative estive, come testimoniano le proprietarie della cartoleria in piazza: “E’ una persona gradita da tutti qui, si è dato molto da fare da quando ha ripreso i due locali”. Un po’ più scettici alcuni residenti, come la signora Alba, che vive in S. Spirito dal ’56: “In tutti questi anni ho visto la piazza trasformarsi e sprofondare nel degrado. Non credo che basti aprire o ristrutturare qualche locale per cacciare la delinquenza”.Nel frattempo l’Associazione Amici di Santo Spirito continua ad ampliare il numero degli investitori/benefattori.

Riapre a Settembre....

SOLO FONDUES SOLO LA SERA

055 2286006 - Chiuso il Lunedì

935739


16

SALUTE

Novembre 2008

ECCIU’. Il virus si preannuncia aggressivo, per combatterlo importante anche l’igiene personale

Vaccino e mani pulite contro l’influenza Quest’anno a Firenze disponibili 190 mila dosi gratuite

Giulia Righi

destinate ad anziani, bambini, donne incinte, ammalati

N

on si scappa, ormai ci siamo abi- mila dosi della “puntura scudo”, che vertuati. Arriva l’inverno e si porta ranno somministrati gratuitamente ad aldietro la sua scia di malanni sta- trettanti pazienti. E quest’anno dalle nostre gionali. E quindi, al solito, largo parti c’è una novità: “Agli over 65-spiega ai fazzoletti, agli starnuti, al termometro e ancora il dottor Romeo- verrà somministraa pastiglie varie ammassate sul comodino. to un particolare vaccino, detto ‘adiuvato’ Quest’anno pare che l’influenza arriverà con un più alto potere immunizzante, che li agguerrita. Cattiva, più odiosa di sempre. coprirà al 70 per cento circa”. E anche per Con tre varianti dei ceppi virali (A/Brisba- chi ha meno di 65 anni “abbiamo acquistane/59/2007, A/Brisbane/10/2007 e B/Flori- to vaccini cosiddetti virosoniali, di maggior da/4/2006) che si preparano a spedire a let- efficacia”. Insomma, i modi per evitarsi to milioni di italiani e circa 70 mila abitanti qualche giorno a letto ci sono. Al vaccino del territorio fiorentino. Ma, come sempre, gratis, come tutti gli anni, hanno diritto gli ci sono anche le armi per combattere il anziani ultra 65enni e le cosiddette “catefastidioso nemico. La parolina magica è gorie a rischio”. Vale a dire: bambini con “vaccino”. Ma c’è anche un altro -banalis- più di sei mesi, ragazzi e adulti con patosimo-trucco per limitare la diffusione del logie particolari, donne nel secondo e terzo virus influenzale: l’igiene personale. “Il vi- trimestre di gravidanza, personale medico e rus dell’influenza si trasmette per via aerea- sanitario, pazienti degli ospedali e le catespiega il dottor Daniele Romeo, responsa- gorie professionali a contatto col pubblico. bile cure primarie Asl 10- e dunque bastano Per fare la puntura ci si rivolge al proprio piccoli accorgimenti, come una mano da- medico o a un distretto della Asl: a tutti quanti gli esperti consivanti alla bocca al mogliano di vaccinarsi enmento dello starnuto, Per gli over 65 tro la fine di dicembre, per limitare il contagio. a Firenze quest’anno così da farsi trovare Poi una bella lavata di un vaccino più efficace pronti quando - presumani, con una comune mibilmente a gennaiosaponetta, è utilissima”. Tutti di corsa al lavandino, dunque. ci sarà il picco epidemico. E se invece vince Quanto ai vaccini, invece, la Regione ne il virus e ci si ammala, niente terapie faiha comprati un milione che somministrerà da-te, inutili se non dannose: “Le persone ad altrettante persone a titolo gratuito. Per in salute non devono ricorrere agli antibioquesta campagna ha investito 4 milioni e tici per l’influenza, a quel punto meglio tre 118 mila euro, e i vaccini sono disponibili giorni a letto- conclude il dottor Romeo- sagià dalla metà di ottobre. Alla Asl fiorenti- ranno i medici a prescriverli solo in presenna i medici di famiglia hanno ordinato 190 za di determinate patologie”.

e categorie professionali a contatto col pubblico

CENTRO SOCIALE SORGANE - CIRCOLO ARCI

SOLIDARIETÀ. L’ultimo progetto della Fondazione Bacciotti

Una casa per le famiglie

Ristorante - Pizzeria dei bambini malati

• ven sab dom dalle 19.30 in poi SERVIZIO RISTORAZIONE menu fisso • dal lun al ven dalle 12 alle 14.30

U

9 euro

si organizzano pranzi e cene a tema per eventi particolari, compleanni, battesimi, comunioni...

TUTTI I LUNEDI’ Balli di gruppo - folkloristici dalle ore 21 TUTTI I MARTEDI’ Tombola dalle ore 21

966099

TUTTI I GIOVEDI’ scuola di ballo a coppie (liscio) dalle ore 21 MERCATINO del COLLEZIONISTA, del “FAI DA TE”, di BENEFICENZA DOMENICA 16 -11 - SABATO 29 -11 - DOMENICA 14 -12 - SABATO 20 -12 Orario dalle 10,00 alle 22,00 VENERDI’ 14 NOVEMBRE

con il gruppo

“BALLO LISCIO” “NUOVE EMOZIONI”

Ingresso libero e gratuito dalle 21,30 alle 24,00 ISCRIZIONI APERTE

CORSI computer livello base ➞ a € 8,00 a lezione

Per informazioni: telefonare il pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00 Tel.

055.6820200 o inviare e-mail a arcisorgane@alice.it Via Tagliamento, 2 - 50126 FIRENZE (CAPOLINEA BUS 23a)

INIZIATIVE RIVOLTE ESCLUSIVAMENTE AI SOCI ARCI

na casa per le famiglie dei bambini malati, in grado di ospitare padri e madri dei piccoli provenienti da fuori Firenze e ricoverati all’ospedale pediatrico Meyer. È l’ultimo progetto della Fondazione Tommasino Bacciotti, creata da Barbara e Paolo Bacciotti in seguito alla morte del loro bambino, scomparso nel dicembre del 1999, all’età di soli 2 anni, per una rara forma di tumore cerebrale. Da allora, sono state numerose le iniziative organizzate dalla fondazione per promuovere lo studio e la cura dei tumori cerebrali infantili, come il progetto recentemente portato a termine della realizzazione di un’ambulanza allestita a misura di bambino. Ora è la volta della “Casa accoglienza Tommasino”, progetto che prevede la ristrutturazione di un appartamento a Monteloro (Pontassieve) che, una volta concluso e arredato, sarà messo gratuitamente a disposizione delle famiglie (fino a due contemporaneamente) dei bambini malati di tumore che devono soggiornare a Firenze, anche per periodi lunghi, per poter curare il proprio figlio. Ma non sarà questa l’unica attività del 2009. Anzi. Prosegue, infatti, la realizzazione da parte della

Tommasino Bacciotti

fondazione, in cambio di una libera offerta, di pergamene per cerimonie come battesimi, matrimoni o compleanni. E ancora, chi vorrà unire una buona lettura alla beneficenza, potrà acquistare i volumi “Giotto. La sua casa, la sua terra” e “Si è spento l’uomo che si è dato fuoco”, quest’ultimo di Gaetano Gennai, i cui proventi saranno interamente destinati alle attività della fondazione. Per tutte le informazioni sulla fondazione - che ha sede in via Ontignano 46 a Fiesole - è possibile visitare il sito www.tommasino.org. Per chi vuole dare una mano, c’è il conto corrente postale: Fondazione “Tommasino” Bacciotti onlus, c/c 12158531. /M.F.


IL FOCUS

17

Novembre 2008

STADIO. L’area di Castello è l’unica che potrebbe ospitare la cittadella pensata da Fuksas

Tutte le incognite del “progetto viola” Federica Sanna

Cinquantamila posti a sedere, un museo, negozi e alberghi: questo prevede il piano dei Della Valle, che però incontra alcuni ostacoli nel piano urbanistico

N

on è soltanto uno stadio. Il progetto dei della Valle, firmato dall’architetto Fuksas, è molto di più. Perché intorno ai 50 mila posti a sedere per i tifosi, c’è anche un museo di arte contemporanea, una via con le botteghe più prestigiose di Firenze, alcuni alberghi. Un’intera cittadella separata da canali d’acqua. Per un totale di 70-90 ettari. Ma il progetto già sembra ridimensionarsi. Firenze, senza guardare oltre i suoi confini, non ha un’area così grande, se non quella di Castello. La giunta Domenici ha così stabilito di inserire la presenza dello stadio proprio su quell’area. Peccato che, a partire dalla giunta Primicerio, per Castello sia già stato definito un preciso piano urbanistico che riempie tutta l’area. Prevede la sede della Regione (ed è in fase di inserimento anche quella della Provincia), un parco di 80 ettari, uffici, residenze e spazi commerciali per un milione e 200 mila metri cubi. Una delle possibilità per realizzare la cittadella viola poteva essere quella di costruirla all’interno del parco, di

Il progetto della “cittadella viola”

proprietà del Comune. Una possibilità di fatto scartata, poiché ad opporsi fortemente è stata proprio la maggioranza di Palazzo Vecchio. Il parco era stato infatti inserito nel piano di Castello come una sorta di “risarcimento” dal cemento, un polmone verde che compensasse le costruzioni. Inserire la cittadella significherebbe venire meno a questo compromesso. La maggioranza è però d’accordo a sacrificare una parte del verde (al massimo 20 ettari) solo per la realizzazione dell’impianto sportivo. Per dare spazio a tutto il progetto viola bisognerà dunque ridiscutere il resto dell’area di Castello con

L’INTERVISTA Parla Dario Nardella, presidente commissione sport

“Il rugby protagonista al Franchi” S

i comincia a disegnare il nuovo stadio, ma il vecchio Franchi? “Potrebbe avere come vocazione quella del rubgy, ma non solo. Ospitare il baseball, la pallacanestro e tanti altri sport”. Parola di Dario Nardella, presidente della commissione sport di Palazzo Vecchio. Cosa è successo in questi mesi? “Siamo riusciti ad ottenere due importanti risultati. Da un lato quello di ridefinire i presupposti per una nuova convenzione sul vecchio stadio, sulla base di un maggior equilibrio sugli oneri. Dall’altra abbiamo compiuto un passo avanti verso la delocalizzazione dello stadio rispetto a Campo di Marte”. Cosa ne pensa del progetto dei Della Valle? “È ambizioso e guarda Firenze come una città contemporanea che potrebbe diventare una capitale dello sport e del tempo libero. Ma per ora stiamo cercando di concentrarci solo sul tema dello stadio. Ci sono già dei programmi da parte del Comune: occorre capire come può coincidere con esso il progetto della Fiorentina. Ad esempio il museo di arte contemporanea: noi abbiamo un progetto di rete metropolitana fra il Pecci, l’ex Quarter e l’ex Meccanotessile, vedremo se e come si

la proprietà, la Fondiaria Sai di Salvatore Ligresti. Secondo il sindaco Domenici l’arrivo dello stadio all’interno del parco sarebbe un elemento positivo: “Ho sempre avuto perplessità su cosa potrebbe accadere se quell’area non avesse un’identità precisa. Il problema per quell’area è farla vivere perché c’è il rischio che possa crearsi degrado e malavita. L’idea è di mettere alcune funzioni di tipo ricreativo e culturale può essere un modo per dare una vita alla zona”. E queste funzioni sono state inserite nel piano strutturale che andrà tra poco all’approvazione del consiglio comunale. Chissà però cosa pen-

seranno i Della Valle della necessità di rivedere il loro mega progetto. Durante la presentazione erano stati molto chiari: “Senza grandi diritti tv e un bacino d’utenza ridotto, l’unica soluzione per restare ad alti livelli è quella di intraprendere la strada del nuovo stadio, ma avere solo l’impianto cambia poco i bilanci, serve una struttura molto più ampia”. E dunque una città dentro la città, che si dicono pronti a realizzare a spese loro (500 milioni di euro). Il club viola aveva passato la palla alla politica, e la politica ce l’ha ora in mano e sta per ripassarla ai Della Valle. Non resta che giocare.

ANTEPRIMA NATALE 2008 NATURA VERDE ha il piacere di invitarla

SABATO 22 NOVEMBRE per farle conoscere le nuove linee dell’

ERBOLARIO... Dario Nardella

potrà inserire”. Cosa succederà a Campo di Marte? “Daremo una nuova vocazione all’area, vogliamo che sia un parco verde dello sport e del tempo libero. Puntiamo a realizzare nuove pedonalizzazioni, parcheggi e ad aumentare il verde pubblico fino a raggiungere 10 ettari complessivi” Punterete sul rugby? “Sarebbe la cosa più ovvia perché Firenze ha una grande tradizione e perché abbiamo già l’esempio di Roma. Anche se uno stadio che costa un milione di euro l’anno, non potrà ospitare soltanto il rugby. E spero che nella futura gestione possa avere un ruolo lo /F.S. stesso club viola”.

978251

...A TUTTI I PRESENTI UN OMAGGIO!!! Via Gioberti, 52/r - Firenze tel. 055 6550810


18

PERSONAGGI

Novembre 2008

RELIGIONE. Fin dal martedì notte i fedeli aspettano il proprio turno nella piazza davanti alla chiesa

Don Luigi, in fila per il prete esorcista Combatte il demonio e il malocchio Laura Boschi

B

ianco per chi non è tichissime e sconosciute, come mai venuto, rosso e blu l’ebraico o l’aramaico, nonostante per chi invece viene da il livello culturale non lo consenta, tempo. I numeri si ag- avere una forza sovrumana, e sugiudicano la sera prima in base perare la forza di gravità riuscendo all’ordine di arrivo delle auto. E a sollevarsi da terra. La maggior l’indomani, ogni mercoledì, il parte però sono persone comuni piazzale è pieno. Siamo all’Im- che hanno bisogno di un conforto. pruneta in piazza Buondelmonti, Ogni mercoledì don Luigi apre la nel parcheggio davanti alla chiesa. chiesa alle 6.30 e dà una benediDon Luigi Oropallo, esorcista e zione generale a tutti. Dopo di che parroco del Santuario Santa Maria inizia a ricevere tutte le persone dell’Impruneta, riceve ogni merco- che hanno preso il numero la sera ledì mattina e le porte della chiesa prima. Da quale colore iniziare si aprono alle 6.30. Altrimenti si decide lui. Alle 10 dice la messa può andare anche il sabato dalle aperta a tutti e la chiesa è sempre 14.30 ma è importante prendere il piena, molti sono anziani ma ci numero altrisono anche tanmenti non si ti giovani. Le Dopo la benedizione può essere rigenerale il parroco inizia persone iniziacevuti. no ad arrivare a ricevere solo I motivi per fin dalla sera chi ha preso il numero cui un fedeprima da tutta le si rivolge a Italia. Parchegun prete esorcista possono essere giano le macchine con criterio nel molteplici: c’è chi si sente pos- piazzale davanti la chiesa e si preseduto dal demonio, chi crede di parano ad affrontare la notte: c’è avere il malocchio, chi sente voci chi ha coperte e sacchi a pelo, chi o chi si sente sotto l’influenza del asciugamani sul sedile delle auto, maligno. Secondo gli esperti sono chi il parasole per difendersi dalla tre i “sintomi” dell’impossessato luce. Il bar accanto alla chiesa è dal demonio: parlare lingue an- aperto fino a mezzanotte, qui i fe-

La chiesa di piazza Buondelmonti a Impruneta

deli si rifocillano e possono andare in bagno. Alle 5.30 riapre i battenti sempre per consentire ai fedeli di usufruire dei servizi. All’alba il piazzale è pieno di auto. Tante persone si conoscono, sono venute diverse volte e si confrontano tutta la notte. La mattina del mercoledì si mettono ad aspettare in chiesa

che il sacrestano inizi a chiamare i numeri e nessuno si scompone se dalle stanze attigue alla chiesa arrivano urla inquietanti. Molti portano con sè bottiglie di acqua, olio o indumenti da far benedire alla messa delle 10. A quell’ora don Luigi scopre l’immagine della Madonna (di solito coperta) e inizia a

leggere le intenzioni di preghiera che i fedeli hanno lasciato nell’urna all’ingresso della chiesa. Così tutti possono pregare per le intenzioni appena lette. Dopo di che prosegue con i colloqui individuali che possono durare anche a lungo, ma tutti aspettano con pazienza il proprio turno senza scomporsi.

STORIE Testimonianza di chi ha trovato la fede dopo la guarigione

“Nessun pregiudizio ma all’inizio ero scettica” “Q

uando si è disperati si è disposti anche a buttare un po’ di oro in Arno!”. La signora Dida ora riesce anche a sdrammatizzare, ma quando si avvicinò alla fede una quindicina di anni fa per esorcizzare il male di sua figlia era veramente disperata. “Io sono credente, ma non ho il dono incondizionato della fede e per anni mi sono fatta tante domande alle quali non riuscivo a dare risposte”. Cos’è che spinge una persona a rivolgersi a un prete guaritore? “Ho cercato in Dio la forza che non sono riuscita a trovare in me stessa e che nessuno mi riusciva a dare. Quando mia figlia si ammalò ero veramente a terra e decisi si provare a rivolgermi a un prete guaritore. Pur non avendo nessun pregiudizio in merito, mi rendo conto che ero molto scettica”. C’è stato qualcosa che le ha fatto cambiare idea? “Nel corso di un incontro collettivo un ragazzo disabile si avvici-

nò a me e mi disse che la Madonna gli aveva raccomandato mia figlia. Mi disse di stare tranquilla che tutto si sarebbe sistemato. Il fatto è che lui non sapeva per quale motivo io fossi lì”. Come è cambiata la sua visione della fede da quell’episodio? “Ho capito che niente vale più dell’aiuto di Dio. Mia figlia non solo è guarita, ma non ha più avuto nessun esito negativo nel decorso della sua malattia”. Ci sono stati altri episodi che l’hanno colpita? “Oltre alle messe e alle benedizioni in quel periodo frequentavo un gruppo di fedeli che pregavano con me per mia figlia. Un giorno mi chiesero di portare tutti i monili che avevano regalato a mia figlia per scongiurare che ci fosse qualche influenza negativa. Senza dire niente loro vi aggiunsi anche un mio regalo a lei molto caro e in effetti furono scartati tutti tranne il mio! Ecco perché penso che buttare in Arno quei monili non sia stata una grande perdita!”. /L.B.


Contatto Studio e Lavoro si incontrano al Nuovo Polo di Novoli

NOVOLAB è il nuovo Centro per l’impiego nato dall’impegno sinergico della Provincia di Firenze e del Polo universitario di Scienze Sociali. Il punto di incontro tra mondo del lavoro, mondo del sapere e territorio.

NOVOLAB è un centro di informazione, formazione e orientamento per i giovani laureati e laureandi. Tutte le opportunità per cercare un impiego e offrire le proprie competenze in Italia e all’estero.

FORMAZIONE E LAVORO AL POLO DI NOVOLI c/o Polo di Scienze Sociali di Novoli Via Lelio Torelli, 2 – Firenze e-mail novtu@provincia.fi.it Numero verde 800 295433

NOVOLAB è: accoglienza • consulenza • orientamento • informazione •

formazione • stages internazionali • telelezioni • vouchers formativi • autoimprenditoria • Banca dati telematica • tutoraggio on line • Web Learning Community • incontri con aziende • area community

www.provincia.fi.it Poliformazione

Unione Europea Fondo Sociale Europeo

Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale

CENTRI PER L’IMPIEGO


20

PROVINCIA

Novembre 2008

INFRASTRUTTURE. Approvato il progetto definitivo, l’inaugurazione prevista entro due anni

La variante di Grassina diventa realtà Il bypass strategico consentirà di collegare l’area metropolitana di Firenze e il Chianti fiorentino senza che le auto debbano passare dal centro abitato di Grassina. Il via ai lavori entro i primi mesi del 2009 Lorenzo Salusest

D

opo quaranta anni di attesa anche Grassina avrà la sua “variante”. Dopo un lungo iter burocratico è stato infatti approvato il progetto definitivo del bypass strategico, un percorso alternativo alla strada regionale toscana 222 in grado di rendere più agevole il collegamento tra l’area metropolitana di Firenze ed il Chianti fiorenti-

Matteo Renzi

no, e al contempo decongestionare il traffico all’interno del centro abitato di Grassina. La variante, lunga circa 6 chilometri e mezzo, si svilupperà a partire dall’intersezione di Ponte a Niccheri, correndo dapprima lungo la riva destra del torrente Ema, sul versante opposto all’attuale “Chiantigiana”, passando alle spalle dell’abitato di Grassina. Dopo circa quattro chilometri la nuova strada si reimmetterà sul vecchio percorso, risalendo il lato sinistro della valle dell’Ema, fra Capannuccia e Mortinete. Una volta inaugurata, l’opera permetterà quindi di raggiungere il Chianti fiorentino senza necessariamente attraversare il centro abitato di Grassina.Il progetto, che coinvolgerà i territori di Bagno a Ripoli (tratto Ponte a Niccheri – Capannuccia), Impruneta (tratto Capannuccia – Mortinete) e Greve in Chianti (intersezione in località Mortinete),

Matteo Renzi: Opera importante. È una pagina storica, non si torna indietro

avrà un costo di 25,8 milioni di euro, coperti da finanziamenti congiunti della Regione, della Provincia di Firenze, e dei comuni interessati dalla nuova infrastruttura. Due le linee guida seguite nella realizzazione del tracciato definitivo: riduzione al minimo dei costi e dell’impatto ambientale. Per perseguire questi obiettivi si è proceduto da un lato sfruttando per oltre il 50% i percorsi viari già esistenti, e dall’altro utilizzando aree già interessate da insediamenti artigianali o residenziali, in modo tale da non incidere sul territorio tutelato. Aspetti positivi a cui vanno ad aggiungersi altri potenziali benefici, dal calo delle emissioni inquinanti grazie allo snellimento del traffico, alla auspicabile riduzione del numero degli incidenti stradali, soprattutto per le cosiddette “utenze deboli”. Un’opera invocata da decenni e che sembra prossima a realizzarsi. Ottenuto il parere positivo nella valutazione di impatto ambientale e ricevuto il benestare della conferenza dei servizi l’iter burocratico è ormai in dirittura di arrivo: i prossimi passaggi

VALDARNO, DODICI GRANDI OPERE VIARIE

L

a ristrutturazione della rete viaria provinciale passa anche dal Valdarno fiorentino. Sono dodici le grandi opere che interessano l’area, alcune già concluse, altre in avanzata fase di realizzazione, ed altre ancora in procinto del via ai lavori. L’intervento più grande riguarda la variante alla strada regionale 69 in riva destra d’Arno, un bypass che interesserà il

tratto fiorentino del collegamento veloce “Casello di Incisa – Matassino – Casello di Valdarno”. Un intervento da 36 milioni di euro, in gran parte provenienti dal finanziamento regionale, a cui si aggiungerà un milione di euro messo a disposizione dalla Provincia. La procedura di appalto integrato dovrebbe partire all’inizio del prossimo anno.

prevedono le espropriazioni necessarie alla realizzazione e la gara di appalto da bandire entro l’anno, per poi poter dare inizio ai lavori nei primi mesi del 2009. L’inaugurazione è prevista nel giro di due anni. L’approvazione della variante di Grassina è stata salutata positivamente dal presidente della Provincia Matteo Renzi e dai sindaci dei comuni interessati. “Finalmente

potremo dare il via alla realizzazione di questa importante opera. E’ una pagina storica, indietro non si torna” ha commentato Renzi, a cui ha fatto eco il primo cittadino di Bagno a Ripoli Luciano Bartolini: “Siamo consapevoli che il tracciato non è perfetto, ma questa è la migliore variante possibile, sia per gli aspetti economici, che per quelli paesaggistici”.

FI-PI-LI, FINITA LA TRATTA FIORENTINA

U

n nuovo fondo stradale e nuovi guard-rail per la Firenze-PisaLivorno. Un’opera di ristrutturazione, costata dieci milioni di euro, della durata prevista di quindici mesi, ma che sorprendentemente è terminata prima del tempo. I cantieri erano stati aperti nel marzo del 2007. Fine lavori prevista entro l’estate del 2008. E così è stato. Il 24 maggio

scorso la ditta incaricata ha riconsegnato il cantiere alla Provincia. Per permettere il rispetto delle scadenze duecento operai hanno lavorato giorno e notte per realizzare gli interventi: oltre 250 mila metri quadrati di asfalto fonoassorbente sono stati posati sul fondo stradale per migliorare la sicurezza e limitare l’inquinamento acustico.

GRANDE GRANDE RIVOLUZIONE RIVOLUZIONE PER PER L’UDITO!!! L’UDITO!!! FINALMENTE PUOI SENTIRE BENE TV E CELLULARE! Grazie alla nuova tecnologia "Core" presente nell'ultima generazione di apparecchi acustici, oggi puoi sentire con chiarezza tv e cellulare E' sufficiente premere un pulsante del rivoluzionario trasmettitore senza fili per mettere direttamente in

comunicazione i tuoi apparecchi con il televisore, il telefono cellulare o altre fonti audio. Con questa innovazione poni fine alle incomprensioni in famiglia e migliori la qualità della vita! Tecnologia wireless Microchip di nuova generazione

ACQUISTA EXELIA MICRO TM E, PRESENTANDO QUESTO COUPON, RICEVERAI IN OMAGGIO L'innovativo kit di accessori di collegamento tra i tuoi apparecchi e la Tv, il cellulare o altre fonti audio La fornitura di un anno di pile potenziate per i tuoi apparecchi

CHIEDI INFORMAZIONI AL CENTRO ACUSTICO RICASOLI VIENI CON QUESTO TAGLIANDO E POTRAI ACQUISTARE PER SOLI 7 EURO UN PRATICO AMPLIFICATORE CON IL QUALE SENTIRAI PERFETTAMENTE IL SUONO DEL CAMPANELLO IN QUALSIASI STANZA DEL TUO APPARTAMENTO

CONTROLLI GRATUITI DELL’UDITO CHIAMA IL n° 055 212447 per fissare la tua visita GRATUITA al Tuo domicilio

CENTRO ACUSTICO RICASOLI - v. Ricasoli 24-26/R - FIRENZE Tel. 055 212447 - 055 215259 www.audioprotesisti.com

✃ 862525


POLITICA FIRENZE

Novembre 2008

COMUNE/1. Luca Pettini alla guida del nuovo gruppo “La Sinistra”

21

COMUNE/2. Alessio Bonciani, coordinatore cittadino FI

“Dialogheremo con tutte le forze “Il nostro obiettivo è che si oppongono alla destra” aggiudicarci almeno il Q1” Lorenzo Salusest

P

artire da Firenze per contribuire alla rinascita della sinistra in Italia, riunendo le diverse anime sotto lo stesso tetto. Una sinistra diversa dal Partito democratico, ma non necessariamente in contraddizione con esso. E’ l’ambizioso progetto di sette consiglieri comunali di diversa provenienza partitica che hanno deciso di abbandonare le loro vecchie sigle per creare un nuovo gruppo a Palazzo Vecchio. Un gruppo dal sintetico quanto evocativo nome: “La Sinistra”. La nuova formazione, composta da due ex consiglieri di Rifondazione comunista (Leonardo Pieri e Mbaye Diaw) e dall’intera pattuglia di consiglieri di Sinistra democratica (Daniele Baruzzi, Eros Cruccolini, Gregorio Malavolti ed Anna Soldani) sarà guidata, in questi ultimi mesi di legislatura, da Luca Pettini, ex consigliere del Partito dei Comunisti Italiani. A lui il compito di traghettare questa nuova realtà politica verso le nuove sfide: primo appuntamento le prossime elezioni amministrative. L’obiettivo prin- Luca Pettini cipale pare essere l’esigenza di rimettere insieme i cocci di una alleanza elettorale uscita sonoramente novembre. Rivendichiamo la nostra autonomia, ma insconfitta dalle ultime consultazioni politiche. Quali sono le ragioni della nascita de “La Sinistra”? tendiamo dialogare con tutte le forze che si oppongono “Il punto di partenza è l’esperienza della ‘Sinistra alla destra, dal Partito socialista ai Verdi, oltre che con l’arcobaleno’. Un’intuizione positiva, ma realizzata in il Pd. Ma non accetteremo di essere relegati in posiziomaniera inadeguata. Resta comunque forte il bisogno ne subalterna. Il nostro è un gruppo che nasce oggi per di unione, perché le piccole identità politiche non sono essere pronto, in occasione della nuova legislatura, ad più sufficienti, a meno che non ci si voglia limitare alla incalzare il Pd per tenere a sinistra la barra della coatestimonianza politica fine a se stessa. Per ricostruire lizione”. un soggetto unitario ci vuole invece rinnovamento ed Quindi è già deciso. Alle prossime elezioni amminiiniziativa. Bisogna rilanciare le parole d’ordine e la strative correrete insieme al Partito Democratico? “Niente è definitivo, al momento cultura di sinistra, soprattutto ogni strada è percorribile. Per in un momento, come questo, in Siamo nati per incalzare ora non ci sono arrivati segnali, cui il decisionismo del governo il Pd a tenere la barra ma confidiamo che il Pd chiariminaccia i diritti sociali. E l’opdella coalizione a sinistra sca le idee al suo interno, e non posizione resta a guardare, senza commetta l’errore di continuare a intervenire. E’ in questi momenti che si avverte più forte la mancanza della sinistra nel teorizzare la sua autosufficienza. Per certo chiederemo a tutti i candidati alle primarie del Partito democratico di Parlamento italiano”. Qual è invece l’approdo del nuovo soggetto politico? esprimersi preventivamente a favore di una coalizione “Stiamo lavorando in un’ottica futura. Il nostro è un di centrosinistra che comprenda anche il nostro gruppo. percorso di prospettiva, che ha come primo passaggio Prescindere da “La Sinistra” a Firenze è pericoloso, si l’apertura di un processo che metta fine allo spezzetta- rischia di lasciare la città in mano al Pdl. La sfida che mento delle varie anime della sinistra in città. Ci stiamo lanciamo è semplice: offrire una visione diversa di Fimuovendo in questa direzione, creando gruppi de “La renze. Ossia una città più accogliente, più tollerante, più Sinistra” nei quartieri e nei comuni della provincia fio- vivibile, più attenta al sociale. Insomma, una città più rentina, in attesa dell’assemblea costituente prevista per di sinistra”.

ASSOCIAZIONE ATMAN

COOPERATIVA L’ULIVETO

LA LA LUCE LUCE DELL’ANIMA DELL’ANIMA ORGANIZZA

Per non rinunciare all’indipendenza di un’abitazione ed allo stesso tempo usufruire di tanti servizi in una piacevole struttura residenziale, sono disponibili mini-alloggi immersi nel verde alle porte di Firenze. E’ possibile trascorrere un breve soggiorno oppure decidere di vivere stabilmente in una realtà creata per sostenere le esigenze della terza età. Tel. 055

Via delle Sentinelle 2/4 - Firenze

P

iù cultura, più infrastrutture, più modernità. Nella corsa a sindaco di Firenze il Popolo della Libertà lancia il suo guanto di sfida al Partito Democratico. Ancora nessuna candidatura ufficiale, ma intanto comincia a delinearsi la piattaforma programmatica. Una struttura in divenire che scaturisce dalla sintesi dei lavori svolti dai gruppi di lavoro in città e in provincia. Ad illustrarne i contenuti è Alessio Bonciani, trentaseienne coordinatore cittadino di Forza Italia e, dall’aprile scorso, deputato della Repubbli- Alessio Bonciani ca. Il suo nome era inserito anche nella rosa dei possibili candidati del Pdl a Palazzo Vecchio. Un’ipotesi E’ arrivato il momento – afferma ben presto svanita. “Non nego che Bonciani - di tradurre in chiave mi sarebbe piaciuto – si schermi- moderna le ricchezze della città. La sce Bonciani – ma la sfida è gran- cultura deve diventare un volano de, ed è necessario affrontarla con per produrre risorse da reinvestire un candidato di caratura nazionale. negli stessi progetti culturali”. Sono Confidiamo che Paolo Bonaiuti i presupposti per quello che Bonsciolga ogni riserva ed accetti l’in- ciani definisce il “nuovo mecenativestitura. In caso contrario la di- smo fiorentino”. Un progetto che ha rigenza del nuovo partito unitario già in cantiere un paio di proposte deciderà l’alternativa”, prosegue il riguardanti il sistema museale e la giovane deputato, scartando quindi cinematografia. La nuova fase, senettamente l’ipotesi delle primarie condo il parlamentare azzurro, non del centrodestra. In attesa del nome, potrà prescindere da una modernizil programma elettorale: “L’obietti- zazione della città “fatta di nuove vo è restituire Firenze ai fiorentini. infrastrutture viarie, di un aeroporto I nostri concittadini sono stanchi più efficiente, di una nuova politica di pagare i costi di abitare in una della sosta. Non certo della tramvia in piazza Duocittà come la mo” ribadisce nostra, senza Abbiamo un progetto Bonciani. Pritrarne beneper un nuovo ma di lanciare ficio alcuno” mecenatismo fiorentino la sfida finale: premette, e “La nostra promette, Bonciani. La strada da percorrere intenzione – conclude Bonciani - è potrebbe essere ribattezzata “Si- giocare la partita fino in fondo. Il stema Firenze”, un progetto di va- nostro obiettivo minimo è aggiulorizzazione e migliore fruizione dicarci almeno il Quartiere 1. Se del patrimonio storico ed artistico, ci riusciremo il presidente non sarà da realizzarsi parallelamente ad in- solo a capo della circoscrizione, ma terventi infrastrutturali in grado di rappresenterà l’alter ego del primo rendere la città più attraente e più cittadino nei confronti dell’opiniovivibile. “Firenze non deve limitar- ne pubblica. Sarà il nostro sindacosi a sfruttare rendite di posizione. ombra”. /L.S.

INCONTRI INDIVIDUALI o di GRUPPO

DI MEDITAZIONE YOGA MIRATI ALLA CONSAPEVOLEZZA DI SE’ Gli incontri saranno guidati da ANDREA INNOCENTI

In via Giovanni Pascoli, 11 Firenze (zona Parterre) Per informazioni 055 585717 Cell. 368 3486833 903361

653451 Fax 055 65345235 e-mail: cooperativaluliveto.coop@tin.it

L’associazione ATMAN è nata con lo scopo di diffondere la conoscenza e la pratica del MEDITAZIONE e di tutte quelle tradizioni esoteriche che hanno come finalità il perfezionamento dell’uomo nel suo complesso. 978320 978320


22

TEMPI MODERNI

Novembre 2008

UNIVERSITÀ. È un’iniziativa pensata per far in modo che gli anziani trovino compagnia e i fuori sede una casa

Se gli studenti adottano i nonni Il meccanismo è semplice: si offre una stanza in cambio di qualche commissione. E al proprietario dell’appartamento l’Azienda per il diritto allo studio garantisce un rimborso annuale di circa mille euro Giulia Coli

po’ di compagnia e di assistenza. I requisiti per partecipare all’iniziativa sono pochi e si basano sulla fiducia e l’aiuto reciproco: l’unico vincolo è dato dal fatto che l’anziano sia autosufficiente. Il “nonno” dovrà essere pronto a mettere a disposizione dell’ospite alcuni spazi della propria abitazione, oltre a fornire una camera già pronta e arredata. Il “nipote adottivo” dal canto suo, dovrà garantire qualche servizio come la spesa o piccole commissioni quotidiane. Il giovane dovrà poi assicurare la propria presenza notturna, almeno nei giorni e ne-

La Scheda CASA IN CAMBIO DI COMPAGNIA “Abitare insieme: uno studente, un anziano” è un’iniziativa promossa dall’Ardsu (Azienda regionale per il diritto allo studio universitario) di Firenze che prevede la coabitazione di un anziano e di uno studente fuori sede. Il primo offre la disponibilità ad accogliere il giovane nella propria casa, il secondo deve garantire un po’ di compagnia e dedicare una parte del suo tempo per piccoli aiuti quotidiani. CONTRO IL MERCATO NERO L’iniziativa è finalizzata allo scambio tra sistemazione e compagnia con l’intento di rispondere alle esigenze economiche degli studenti in modo da evitare il ricorso al mercato nero della casa. L’anziano, oltre ad avere una presenza su cui contare in casa, vedrà rimborsata dall’Ardsu una quota annua, che si aggira sui mille euro, a titolo di rimborso spese. È sempre l’Azienda a dare avvio alle coabitazioni. COME SI PARTECIPA Per partecipare al progetto basta contattare telefonicamente il servizio sviluppo programmi abitativi dell’Ardsu al numero 055/2261314. Il servizio farà da tramite fra l’anziano e lo studente, cercando le soluzioni migliori per le due parti considerando le esigenze di entrambi. Per richiedere la coabitazione gli interessati devono, inoltre, compilare dei formulari scaricabili dal sito www.dsu.fi.it. PAROLA D’ORDINE: RISPETTO L’unico requisito d’obbligo è che l’anziano sia autosufficiente, il contratto poi si basa sulla fiducia e il rispetto reciproco. Dopo un primo sopralluogo della casa, i due coinquilini hanno una settimana di tempo per decidere se dare avvio al contratto, che dura un anno. La convivenza può essere rinnovata con lo stesso “nonno adottivo” o con un altro per tutto il percorso universitario dello studente.

L’ACIDO GLICOLICO PER PER IL IL RINGIOVANIMENTO RINGIOVANIMENTO EE RINNOVAMENTO DELLA DELLA PELLE PELLE RINNOVAMENTO

PROMOZIONE 6 TRATTAMENTI COMPLETI VISO UOMO-DONNA

€60

€50

a seduta + OMAGGIO 2 PRODOTTI per la DETERSIONE E IL MANTENIMENTO DEL TRATTAMENTO NOVEMBRE SOLO FINO AL 15

tel. 055 6802119 Via Gianpaolo Orsini, 6/a Firenze

955860

gli orari concordati fra i due. Il nonno, per stesso “nonno adottivo” o con un altro per parte sua, dovrà accettare che una parte di tutto il percorso universitario dello studenmondo studentesco entri nella sua casa. I te. “La mia prima esperienza con una ‘nonvantaggi sono anche economici. Il giovane na adottiva’ è stata molto bella – racconta non dovrà affrontare alcuna spesa per l’af- Claudia, studentessa di Comunicazione fitto dell’alloggio mentre all’anziano sarà strategica – Il rapporto che si era instaurato l’ Ardsu a erogare una quota annua, che si è stato di affetto e tuttora siamo in contatto. aggira sui mille euro, a titolo di rimborso Una signora di quasi ottant’anni di grande spese. Per partecipare al progetto basta cultura e in gamba. Si cenava e si guardava contattare telefonicamente il servizio svi- la televisione insieme, la compagnia era reciproca. Io dovevo darle una luppo programmi abitativi mano nelle piccole cose, ma dell’Ardsu (055-2261314) Si guarda la tv che farà da tramite fra l’ane si cena insieme: non ha mai fatto grandi riziano e lo studente, cercanchieste. Un’esperienza così in cambio solo do le soluzioni migliori per positiva che mi ha portato piccole richieste le due parti considerando, a continuare, ma la seconda per esempio, la vicinanza volta, con un’altra signofra l’abitazione e la sede dell’università. ra non è andata altrettanto bene e dopo la Inoltre, per richiedere la coabitazione, gli settimana di prova me ne sono andata. La interessati devono compilare dei formulari signora mi sa che mi aveva confuso per che sono disponibili on-line al sito www. una donna delle pulizie – continua Claudia dsu.fi.it. Dopo un primo sopralluogo nel- – richiedeva che un’ora al giorno pulissi la l’abitazione, le due parti hanno a disposi- casa, compresi gli ambienti non in comune zione una settimana di prova per conoscer- e non ricercava certo compagnia visto che si, prima che abbia avvio il contratto. La mi faceva cenare da sola. Così ho cercato convivenza potrà essere rinnovata o con lo un’altra ‘nonna adottiva’”.

DA 50 ANNI IN GAVINANA IL MASSIMO DELLA QUALITA' CON IL MINIMO PREZZO su tutti i tipi di tessuto nazionale, arredamento e tovagliato. Lino, seta e cotoneria

SCONTO 10% PER I LETTORI Via G.Caponsacchi 9 r - Firenze - Tel. 055 680308 TUTTO A STOCK

949500

N

onni “adottano” studenti fuori sede offrendo loro un alloggio e ricevendo in cambio un po’ di compagnia. È questo lo spirito dell’iniziativa “Abitare insieme: uno studente, un anziano” promossa dall’Ardsu (Azienda regionale per il diritto allo studio universitario) di Firenze. L’idea è nata nel 1999 con l’intento di rispondere alle esigenze economiche degli studenti, contrastare il ricorso al mercato nero della casa e, contemporaneamente, garantire alla persona anziana che ospita lo studente in casa un


NOVEMBRE 2008

Interventi di valorizzazione del territorio

L’EDITORIALE

di Marco Pistolesi Assessore alle Politiche per lo Sviluppo e la Promozione Territoriale

Regolamento edilizio: normativa specifica per l’installazione di pannelli solari e fotovoltaici I 13 comuni della cintura fiorentina, riuniti nella Conferenza dei sindaci per la città metropolitana hanno approvato, secondo quanto deciso prima dell’estate, uno stralcio al regolamento edilizio, per regolamentare in modo omogeneo le modalità che cittadini e imprese devono seguire per l’installazione dei pannelli solari e fotovoltaici, con l’obiettivo da un lato di salvaguardare le zone di valore paesaggistico o storico, dall’altro di facilitare le modalità di intervento per quelle aree che non siano coperte da vincoli. Il testo è stato verificato dal Comune di Firenze con la Sovrintendenza e le rappresentanze degli Ordini Professionali ed è stato approvato dalla conferenza dei sindaci il 13 ottobre. L’Amministrazione Comunale di Impruneta ha subito messo in moto gli uffici per portare a compimento la parte che riguarda i singoli comuni, come ad esempio l’individuazione delle aree vincolate ai sensi del proprio Piano strutturale, e si prepara ad esaminare il testo nella II commissione e ad approvarlo nel prossimo Consiglio Comunale di novembre. Si assolve così all’impegno assunto in campagna elettorale di portare all’approvazione in tempi brevi di una normativa sugli strumenti di risparmio energetico, normativa che ha tanto più valore in quanto prevede un trattamento omogeneo su tutta l’area fiorentina Il sindaco Ida Beneforti Gigli

In base alle direttive programmatiche impostate dal Sindaco, questo assessorato ha iniziato la pianificazione di una serie di interventi atti alla valorizzazione del territorio e delle diverse realtà locali, nel breve, medio e lungo periodo. Nell’immediato si provvederà a portare a compimento l’iter per l’attribuzione del marchio Ceramica Artistica e Tradizionale di Impruneta, strumento indispensabile per garantire la tutela delle aziende che producono la terracotta Imprunetina, con la costituzione del Comitato di Disciplinare. Il Comitato sarà nominato dal Ministero dello Sviluppo Economico e ne faranno parte esperti qualificati sotto il profilo tecnico-produttivo, artistico-culturale e rappresentanti delle aziende di Impruneta. La realizzazione di un marchio che certifichi le caratteristiche del prodotto e tuteli il consumatore in merito alla provenienza, è senza dubbio un importante risultato per le aziende locali, oggi più che mai impegnate a competere con produttori internazionali che spesso tendono ad imitare il cotto di Impruneta immettendo sul mercato prodotti di livello inferiore. L’Assessorato è inoltre impegnato a pianificare iniziative di marketing in collaborazione con le aziende agricole, con particolare attenzione alla produzione olearia; a tale proposito, nei prossimi mesi ed in particolarmente durante il periodo delle festività natalizie verranno organizzate iniziative di carattere promozionale e commerciale. Sempre nel breve periodo, grazie alla preziosa collaborazione tra l’associazione Vieniteloracconto di Tavarnuzze e la giovane compagnia teatrale “Il Pinguino” di Impruneta, è in programma una iniziativa patrocinata dal Comune di Impruneta nell’ambito della prossima Festa della Toscana. L’obiettivo è quello di lavorare intorno ad un progetto teatrale che affronta da diverse angolature, la tematica del lavoro; tema proposto dalla Regione Toscana per il 2008. Altra importante operazione seguita con particolare attenzione dall’Amministrazione è quella per l’individuazione delle nuove sedi dei cantieri rionali. Nello specifico, sono state impostate con il diretto contributo dei rappresentanti rionali, le principali linee guida per la progettazione della nuova sede del rione delle fornaci.

Punti Insieme un servizio rivolto alle persone non autosufficienti e ai loro familiari di Paolo Poggini Assessore alle Politiche del Welfare e della Salute Lo scorso mese di ottobre, in tutto il territorio Regionale, sono stati attivati i Punti Insieme, che costituiscono la porta d’accesso principale ai servizi integrati fra Asl, Comuni e Società della Salute. Esiste un area di criticità che interessa contemporaneamente l’aspetto sanitario e quello dell’assistenza sociale. Negli anni le diverse amministrazioni operano al servizio delle persone non autosufficienti e delle loro famiglie, attuando anche politiche diverse fra loro. I Punti Insieme rappresentano l’articolazione operativa della prima accoglienza e assistenza, facilmente riconoscibili da apposita cartellonistica e documentazione informativa uniforme in tutta la Regione. Il Puntoinsieme presente nel nostro Comune è aperto a Imprunta, presso il distretto Asl, il martedì mattina e il giovedì pomeriggio a Tavarnuzze. Presso questi presidi sono presenti operatori adeguatamente formati in grado di fornire le dovute risposte a chi si rivolgerà. Gli interlocutori forniranno informazioni sul progetto regionale della Non Autosufficienza con particolare riferimento alle procedure e ai requisiti attraverso i quali si può accedere agli inserimenti nelle RSA, alla rete di assistenza domiciliare, ai contributi per il sostegno di cura degli assistenti familiari. In pratica una integrazione socio-sanitaria che rende sempre di più articolati i servizi, operando per raggiungere preferibilmente le persone nelle loro case e sostenerle prima nella loro autonomia poi nelle condizioni di maggiore difficoltà. Tutto per assicurare agli anziani e alle famiglie risposte rapide e certe, secondo livelli esenziali di assistenza.


“L” COME LIBRI: Educazione Permanente Over 60 di Francesca Buccioni Assessore alla Formazione, alla Comunicazione e alle Politiche Giovanili Dal 20 di ottobre è iniziata per il terzo anno consecutivo l’attività “L” COME LIBRI, presso la Biblioteca Comunale di Impruneta: un nuovo ciclo di romanzi e racconti di autori italiani e stranieri della letteratura contemporanea, letti e commentati dal Prof.re Cesare Cristofolini e rivolti agli over 60. Il tutto ha preso inizio, tre anni fa, dalla passione e dal desiderio del Prof. re Cristofolini di mettere a disposizione la sua cultura e il suo tempo in modo gratuito, per offrire un momento di “educazione alla lettura” agli imprunetini, un’occasione per leggere e commentare dei testi impegnativi, creando un momento di incontro e di scambio. L’Amministrazione Comunale, ha sposato subito l’idea e continua a sostenerla, pensando di concedere lo spazio della Biblioteca a questa iniziativa di letture ad alta voce, con la convinzione che il tempo al di fuori dei tempi serrati del lavoro, di là degli obblighi quotidiani, possa essere usato per un arricchimento culturale e divenire così un’occasione di riflessione. Come Assessore alla Formazione rinnovo l’invito personale a tutti i gli over 60, e non solo, del nostro territorio a partecipare all’iniziativa che si svolge ogni lunedì e ogni venerdì alle ore 10.00, fino al 19 di dicembre, per riprendere poi dopo il periodo natalizio. Le letture sono aperte a tutti . I primi autori trattati sono Albert Camus “Lo Straniero” e Ornela Vorpsi “Il paese dove non si muore mai”.

Quando l’informazione non informa...... di Remo Bombardieri Assessore alle Politiche per il controllo del territorio Nei giorni scorsi sulla cronaca locale è stata riportata all’attenzione la questione della pericolosità dei giochi della Barazzina. Tralasciando ogni inutile polemica crediamo necessario informare i cittadini e le loro famiglie su come stanno realmente e cose. Tutti i giochi installati nel nostro territorio comunale compresi quelli della Barazzina hanno una regolare certificazione di conformità e omologazione, oltre alla certificazione di corretto montaggio, rilasciata dalla ditta installatrice. Fino ad Agosto 2008 una ditta specializzata ha svolto attività di controllo e monitoraggio dei giochi installati per la rilevazione di eventuali danni e manutenzione dei giochi stessi. I giochi in Barazzina sono stati inaugurati all’inizio del 2004. Gli incidenti di cui si è scritto risalgono agli anni 2006-2007. Nell’anno in corso e più precisamente al 20 Ottobre 2008 non risultano pervenute segnalazioni di infortuni nel parco della Barazzina. I giochi sono stati forniti da una ditta specializzata nel settore e gli stessi sono presenti anche nei comuni limitrofi. Non saremmo tornati sull’argomento perchè a suo tempo furono fornite tutte le informazioni richieste, ma il diritto di cronaca dopo due anni da quegli episodi lo ha riproposto, per questo crediamo di poter dire che, pur con i problemi che un’area pubblica può avere, continuare ad andare in Barazzina non vuol dire frequentare un’area a rischio di infortuni. Questa è l’informazione che vogliamo dare ai cittadini.

f.buccioni@comune.impruneta.fi.it

Eventi sportivi di Paolo Venturi Assessore alle Politiche per l’Organizzazione, Patrimonio e Sport Sabato 4 Ottobre 2008 alle ore 15.30, presso il Palazzetto dello Sport di Impruneta c’è stata la presentazione delle Nove Squadre e delle oltre Cento Atlete della Pallavolo Femminile Impruneta. All’Evento Sportivo hanno partecipato; Il Sindaco di Impruneta Ida Beneforti L’Assessore allo Sport Paolo Venturi Il Presidente del Coni Provinciale Paolo Ignesti Il Presidente Regionale Pallamano Giordano Gori Il Presidente Provinciale UISP Alessandro Matteini Il clou della serata era rappresentato dalla premiazione delle squadreUnder 12 e Under 16, che ai campionati Nazionali di Rimini -26-28 Giugno 2008 , organizzati dalla UISP, sono arrivate 5° , e dalla partita fra la Prima Divisione Impruneta e la squadra di Serie D- Remo Masi Di Rufina. La manifestazione è riuscita molto bene in quanto il Palazzetto era tutto esaurito, nonostante la presenza in Impruneta di altre importanti manifestazioni.La partita è stata vinta dalla Remo Masi di Rufina per 3 a 2. La serata è stata organizzata dalla Pallavolo Impruneta, con il Patrocinio del Comune di Impruneta e dal Contributo della Cassa di Risparmio di Firenze Agenzia di Impruneta.

2

“Le trecciaiole di Impruneta: tra storia e racconti” 120° Anniversario della Fondazione della Società Corale di Impruneta di Francesca Buccioni Assessore alla Formazione, alla Comunicazione e alle Politiche Giovanili Nell’ambito dei festeggiamenti per la ricorrenza dell’anno della fondazione è stata allestita nel mese di ottobre nei locali della società una mostra fotografica di particolare interesse! La manifestazione è stata realizzata con il materiale unico dell’Archivio Fotografico della Società stessa, con la competenza e la professionalità del personale della Biblioteca e dell’Archivio Comunale e con la preziosa collaborazione dei soci e di una giovane professoressa imprunetina, Lara Socci, che ha curato una breve pubblicazione su “Le trecciaiole di Impruneta: tra storia e racconti”. Una “chicca” di storia del territorio, di cultura popolare e di analisi su uno spaccato anche lavorativo dell’Impruneta dalla fine dell’Ottocento fino ai primi decenni del secolo scorso. Da questa iniziativa è nata la richiesta all’Amministrazione Comunale di intitolare un angolo, un canto, una strada alle trecciaiole, per la loro rilevanza sociale ed economica. Richiesta sostenuta appunto da un’attenta documentazione fotografica e non solo, con atti formali trovati nell’Archivio Storico Comunale, articoli di giornale, testi letterari del Paolieri e del Sabatini, che attestano l’importanza del nascente lavoro femminile e della prima lotta operaria. La lettera aperta con la richiesta fatta dalla Società Corale è stata già accettata dalla Giunta Comunale e gli uffici sono al lavoro per definire tempi, luoghi e spazi, per rendere omaggio a queste donne: una testimonianza importante del nostro territorio. f.buccioni@comune.impruneta.fi.it


i gruppi consiliari PARTITO DEMOCRATICO

SINISTRA ARCOBALENO

PARTITO DELLE LIBERTÀ

OBBIETTIVO COMUNE

ACQUA: EMERGENZA SI MA SOLO A TAVARNUZZE

IL MISTERO DEL CASSONETTO MANCANTE

IL SINDACO “DISTRATTO” COMMETTE REATO

Anche quest’anno si sono verificate delle criticità in campo idrico, tuttavia in misura minore e limitate a Tavarnuzze, in particolare Montebuoni, Colleramole,via C.A.dalla Chiesa. La maggior parte dei disagi è stata segnalata dai cittadini e Publiacqua è intervenuta sul territorio mediante autobotte e con nuovi collegamenti, ad esempio la zona di Pozzolatico è stata collegata al serbatoio dei Baruffi. L’Amministrazione Comunale si è è prontamente attivata per avere la piena disponibilità di Publiacqua che si è impegnata a risolvere la crisi tempestivamente e ha trovato un accordo al fine di utilizzare i pozzi presenti all’interno del Cimitero degli americani. Finalmente vi è un progetto esecutivo per la zona di Montebuoni che Publiacqua si era già impegnata a realizzare e che adesso si trova in fase di attuazione. Risolta la criticità maggiore restano comunque problemi strutturali nell’approvvigionamento per Tavarnuzze. Rimane insoddisfatta l’ aspettativa più importante dell’Amministrazione comunale: l’approvazione di un progetto definitivo per il depuratore del capoluogo.

C’è chi predica bene e “razzola male” diceva un vecchio saggio che poi tanto vecchio non era; risulta di difficile comprensione essere incitati, quasi bombardati ad assolvere il compito del bravo cittadino ecologicamente corretto e poi non riuscire nell’intento per la mancanza delle necessarie strumentazioni…questo devono aver pensato molti nostri compaesani armati di buona volontà e soprattutto dai molti sacchetti di immondizia accuratamente differenziata nel momento che si apprestavano a gettarla negli appositi contenitori che nel frattempo erano svaniti nel nulla! E’ questa la triste storia che affligge tra i tanti il nostro comune. Risulta curioso lodare ed approvare un buon “piano provinciale di smaltimento rifiuti” e poi non essere consequenziale al medesimo…scarso impegno (molto a parole!!!) e zone prive di qualsiasi traccia di cassonetti per il differenziato. Questa “non logica” porta come risultato lo scoraggiamento ad assolvere un diritto civile di ogni cittadino; in particolar modo chi paga maggior dazio è l’anziano e chi ha problemi di mobilità; provate per un attimo ad immedesimarvi…cosa fareste voi? E’ certo che la soluzione al problema passa attraverso l’aumento delle dislocazioni dei cassonetti o la seria presa in considerazione del “porta a porta”; in ogni caso la domanda sorge spontanea…chi ha rubato il cassonetto?

EDIFICIO SEDE PUBBLICA ASSISTENZA TAVARNUZZE: DEGRADO INACCETTABILE

CONSORZIO DI BONIFICA Appena arrivati gli avvisi di pagamento del tributo di bonifica, prontamente è arrivata l‘interpellanza di Obbiettivo Comune che chiede all’A.C. di esprimersi in merito. L’A.C. è soddisfatta dell’ operato del Consorzio, proprio perché quest’ ultimo, con l’intervento presso il fiume Pescina, ha pienamente soddisfatto le esigenze dei cittadini residenti nella zona, che da tempo chiedevano una risoluzione. Importante è ricordare anche interventi compiuti sull’asse della Greve presso le zone di Falciani, Bottai e Tavarnuzze. Per i prossimi anni è previsto un maggior incremento degli interventi di manutenzione.

POLIZIA MUNICIPALE: COLLABORAZIONE NON REPRESSIONE Sul territorio è stata notata una maggior presenza dei vigili che ha suscitato innumerevoli reazioni. L’impegno dell’A.C. è proseguire su questa presenza non per aumentare il bilancio, come è stato detto dai più, ma per garantire l’incolumità del cittadino, il rispetto delle regole e per porre un freno al fenomeno del “parcheggio selvaggio”nelle piazze di Tavarnuzze e Impruneta. Una presenza che impedisca l’abbandono di veicoli e rifiuti, l’insorgere di atti vandalici. Questo primo livello di intervento nel controllo del territorio è da parte dell’A.C. una richiesta di collaborazione con i cittadini, necessaria se si vuole attuare una fase preventiva e non repressiva. Nonostante la carenza di personale, sempre insufficiente, l’Amministrazione si impegna a proseguire questa iniziativa anche sul resto del territorio.

La Sinistra L’Arcobaleno di Impruneta

Finalmente è stata emanata dalla Corte di Cassazione la sentenza n. 36475 del 23/09/2008, la quale ha deciso che le strade comunali dovranno diventare più sicure, poiché, in presenza di danni fisici ai Cittadini, tanto il Sindaco che il Responsabile dell’Ufficio Tecnico. rischiano di essere condannati per lesioni colpose. Uno dei tanti aspetti di degrado del nostro territorio è rappresentato purtroppo dall’incuria in cui si presentano strade, marciapiedi e piazze. Tengo a denunciare il grosso avvallamento che interessa l’intera larghezza di un tratto di marciapiede presso l’impianto semaforico installato sull’incrocio fra Via Don Binazzi e Via Papa Giovanni XXIII, sopra il parcheggio delle Campora. Solo per puro miracolo ancora in quella buca non ci è cascato nessuno, ma, evidentemente, visto che tale avvallamento esiste ormai da vari anni, c’é da domandarsi perché tale problema non abbia minimamente preoccupato, fino ad oggi, la nostra efficientissima A.C.. Probabilmente la tranquillità dimostrata dalla A.C. nei confronti di un così grave pericolo per la pubblica incolumità si spiega con la risposta che un Funzionario del Servizio Tecnico ebbe a dare, a suo tempo, ad un cittadino che denunciò simile problema: “…non si preoccupi, tanto il Comune è assicurato!”. A prescindere dalla scarsa sensibilità dimostrata con tale risposta, la cosa assurda è che l’Assicurazione con la quale gli Amministratori ed i Funzionari comunali si tutelano da errori ed omissioni da loro stessi commessi, viene pagata con i soldi di noi contribuenti!!!! Un sentito ringraziamento alla Cassazione ed a Voi, cari Concittadini la solita mia esortazione: “MEDITATE, GENTE, MEDITATE”! Maria Teresa Lombardini Capogruppo PDL

Come rilevato da Obbiettivo Comune, in un comunicato stampa del 25.9.2008, le prime piogge di settembre hanno messo definitivamente in crisi l’edificio di via della Repubblica, sede della Pubblica Assistenza di Tavarnuzze. L’acqua infiltrandosi dal tetto è penetrata addirittura nelle stanze al piano terra dove operano di giorno, e anche di notte, centinaia di volontari che provvedono a svolgere servizi essenziali per la popolazione (in particolare per gli anziani). Le precarie condizioni dell’edificio che si affaccia sulla piazza di Tavarnuzze, rappresentando anche l’unica “porta aperta” giorno e notte della zona, sono note da anni (come anche la richiesta dell’Associazione di una sede dignitosa), a dieci anni fa risale un primo protocollo d’intesa (29.9.1998) al 24.7.2007 l’ultimo accordo, anche questo non attuato. Purtroppo, ad oggi, resta uno stato di precarietà (e pericolosità?) dell’edificio che sconcerta volontari e cittadini e che richiede, secondo noi, un impegno urgente e risolutivo almeno della situazione di degrado/pericolosità attuale.

VIA HO CHI MINH, LA COLLINA È STABILIZZATA? Con continuità preoccupante negli ultimi anni abbiamo ricevuto numerose lettere del Comitato Ho Chi Minh relative ad inadempienze sulla stabilizzazione della collina, che doveva necessariamente precedere la realizzazione dei nuovi alloggi; in particolare viene contestato l’aver iniziato, e proseguito, la realizzazione degli alloggi prima della stabilizzazione del versante. Anche di recente abbiamo avuto diverse segnalazione di cittadini residenti che rilevano “movimenti” dei loro immobili con la comprensibile conseguente preoccupazione per la stabilità. Riteniamo pertanto necessario un chiarimento sulla delicata questione che potrebbe avvenire ad esempio in una Commissione Consiliare con la presenza dei cittadini e dei tecnici.

COME ESSERE INFORMATI E CONTATTARE OBBIETTIVO COMUNE Per ricevere informazioni sull’attività del Gruppo Consiliare o segnalare problemi i cittadini possono scrivere all’indirizzo massimobisignano@libero.it Per le informazioni consultare il sito della Lista, recentemente aggiornato www.obbiettivocomuneimpruneta.org Il Capo Gruppo Consiliare Massimo Bisignano

3


Lavori fermi al Parcheggio dei Bottai I lavori di ristrutturazione del parcheggio Bottai non sono ripresi dopo le ferie estive e i disagi per i cittadini si aggravano ulteriormente a fronte di un cantiere chiuso. Come è noto, il Comune ha richiesto nell’ambito dei lavori autostradali una serie di opere per la riqualificazione dei Bottai, compresa appunto la ristrutturazione del parcheggio. Finanziatore e appaltatore del progetto è la Società Autostrade che ha consegnato i lavori alla Società Baldassini e Tognozzi che a sua volta si è affidata, per l’esecuzione di questa opera, alla Ditta Edil Mugello. Il Comune ha consegnato l’area del parcheggio per i lavori, chiedendo il rispetto dei tempi previsti e la messa in atto di tutti gli accorgimenti utili alla riduzione dei tempi stessi, in considerazione proprio degli elevati disagi che il cantiere comporta per i cittadini residenti e per gli operatori economici. La mancata ripresa dei lavori è dovuta al forte contrasto sorto fra la Società Autostrade e la Società Baldassini e Tognozzi, relativo a tutti i lavori autostradali che è sfociato in un contenzioso legale ed ha portato alla chiusura di vari cantieri, compreso quello del parcheggio dei Bottai. Il Comune, consapevole della gravità della situazione, pur non avendo grandi strumenti di intervento sta facendo tutto il possibile per trovare una soluzione al problema: o con la ripresa dei lavori o al limite con la restituzione dell’area ancora libera per il parcheggio. Non appena saranno chiarite le azioni da intraprendere, a seguito delle procedure avviate dall’Amministrazione Comunale nei confronti di Società Autostrade e della Società BTP, sarà convocata un’assemblea pubblica.

Lo sportello immigrati compie un anno di attività Un’anno di intensa attività dello Sportello Informativo Immigrati, voluto e richiesto dall’Amministrazione Comunale nell’ambito delle politiche di partecipazione e integrazione del Comune di Impruneta. Lo sportello informativo costituisce un attività del Progetto Migranti , finanziato dalla Società della Salute Fiorentina sud est e coordinato operativamente dal Centro Interculturale del Comune di Pontassieve. Gli sportelli informativi sono affidati all’ARCI Nuova Associazione di Firenze che mette a disposizione operatori di sportello qualificati ed esperti in materia di legislazione sull’immigrazione e le relative procedure . Lo sportello informativo nonostante l’apertura sia di un solo giorno settimanale, ha avuto in questo primo anno di attività un’affluenza di circa 350 utenti stranieri di varia nazionalità come conferma il Dr R. .Menichetti referente del servizio. Inoltre lo sportello di Tavarnuzze opera on-line per le pratiche di rinnovo del permesso di soggiorno , della carta di soggiorno e per il ricongiungimento familiare, utilizzando l’applicativo ELI 2 collegato in via telematica con il Ministero dell’Interno. Lo sportello fornisce informazioni sulle modalità di accesso ai servizi, adempimenti relativi all’assunzione di cittadini stranieri, ed in generale sulle altre questioni relative all’immigrazione. Lo sportello immigrati è aperto tutti i mercoledì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 In Via F.lli Rosselli, 6 a Tavarnuzze Info www.progettomigranti.it

Punti Insieme Il 22 ottobre 2008 in tutti i Comuni della Toscana sono stati inaugurati i Punti Insieme. La Regione Toscana con la collaborazione della Società della Salute ha organizzato una rete di sportelli informativi per i cittadini che presentano patologie di non autosufficienza. PuntoInsieme è dunque un servizio rivolto alle persone non autosufficienti e ai loro familiari. Chi può rivolgersi al PuntoInsieme La persona non autosufficiente, i suoi familiari, dopo averne parlato con il medico curante. Un conoscente o un operatore del volontariato.

4

Perchè rivolgersi al PuntoInsieme Per segnalare un bisogno rilevante di assistenza di una persona considerata non autosufficiente, anziana e non. Cosa fa il PuntoInsieme L’operatore allo sportello consegnerà la scheda di segnalazione e aiuterà per la compilazione. Operatori qualificati seguiranno la segnalazione e saranno il punto di riferimento durante l’intero percorso. Entro un mese, al massimo, verrà proposto un progetto personalizzato con interventi e prestazioni appropriate alle condizioni di bisogno della persona non autosufficiente. Il progetto personalizzato dovrà essere condiviso e sottoscritto tra i familiari dell’assistito e gli operatori del distretto sociosanitario. Le persone interessate ed i loro familiari possono dunque rivolgersi all’Assistente sociale D.ssa Annalisa Leoni secondo gli orari e nei luoghi che seguono: • il martedì mattina dalle ore 9.30 alle ore 12.30 presso il distretto sanitario di Impruneta, Via Papa Giovanni XXIII, n. 4/6; • il giovedì pomeriggio dalle ore 15.00 alle ore 18.00 presso il distretto sanitario di Tavarnuzze Via Fratelli Rosselli, 6. E’ possibile prendere anche appuntamento telefonando, nei soli giorni di apertura dello sportello, al n. 055/2011331 per Impruneta ed al n. 055/2020411 per Tavarnuzze.

Corsi di italiano per mamme e bambini stranieri Il Comune di Impruneta in collaborazione con l’Istituto Comprensivo scolastico e l’ARCI organizza anche per l’anno scolastico appena iniziato il Progetto “Oltre le Parole”. Si tratta di laboratori linguistici di italiano per gli allievi stranieri frequentanti le scuole elementari e medie dell’Istituto Comprensivo di Impruneta. Il progetto viene portato avanti ormai dall’anno 2001; questo anno con una novità; grazie ad un finanziamento aggiuntivo, il progetto è stato ampliato anche alle mamme straniere che in orario scolastico possono frequentare uno specifico corso di lingua italiana. Un’iniziativa interessante che ha registrato anche un buon numero di adesioni e che inizierà nei prossimi giorni. Per informazioni rivolgersi presso l’Ufficio Socio Educativo tel. 0552036486.

Progetto sportello informanziani [cambio sede] Lo Sportello InformAnziani, che eroga un’informazione capillare sulle attività proposte dai servizi del territorio rivolte agli anziani, causa lavori di ristrutturazione del Palazzo comunale, cambia sede. Lo sportello è aperto: • il martedì mattina dalle ore 10.30 alle ore 12.00 presso l’Ufficio Socio Educativo Via Paolieri, 16 - Impruneta; • il venerdì mattina dalle ore 9.00 alle ore 12.00 presso la saletta polinformativa di Via Fratelli Rosselli, 6 a Tavarnuzze; Si ricorda che è possibile prendere anche appuntamento telefonando, nei soli giorni di apertura, al n. 055/203641, richiedere dello sportello InformAnziani, comunicare per posta elettronica all’indirizzo puntoanzianivaldelsa@gmail. com oppure telefonare al n. 338/2965684 dalle 9.00-12.00 da lunedì a venerdì.

Notizie utili • Ogni primo e terzo giovedì del mese dalle ore 9.00 alle 12.00, al primo piano di Via F.lli Rosselli, 6 a Tavarnuzze, è aperto lo Sportello Ri-Energia, che fornisce informazioni sul risparmio energetico e sulle fonti rinnovabili di energia. Info: www.firenzenergia.it , tel. 055/219641.

• Dal 1 ottobre è cambiato l’orario di ricevimento del Difensore Civico del Comune di Impruneta, Dott. ssa Alessandra Catolfi, che riceve il 1° e 3° lunedì del mese, dalle ore 15,30 alle 17 al primo piano del Palazzo Comunale in P.zza Buondelmonti. Per informazioni, Ufficio Comunicazione e Sviluppo, Tel. 055-20364632. • I nuovi corsi di nuoto organizzati dall’Aquaticas S.D. a.r.l, presso la piscina Zodiac via A. Grandi, 2 Tavarnuzze inizieranno il 15 novembre 2008. ai residenti del Comune di Impruneta verranno praticati sconti del 15% e agli over 65 del 30% su tutti i corsi. Per informazioni www. nuotozodiac.it e-mail info@acquaticasport.it tel 055 2022888. • Progetto teatrale “L’isola che non c’era” Laboratori Aperti con l’officina della fiaba tutte le domeniche pomeriggio di novembre alle ore 17.00. spazio aperto ad adulti e bambini per offrire un momento di officina spettacolo e gioco teatrale . informazioni e prenotazioni tel. 0552373494 cell. 3337128510 e-mail pcoppini@interfree.it

Nuovi orari Ufficio Relazioni con il Pubblico Dal 1° dicembre 2008 gli orari dell’ URP (Ufficio Relazioni con il Pubblico) cambiano nel modo seguente: URP - sede di Impruneta - Via Cavalleggeri, 16: lunedì, martedì,giovedì, venerdì dalle 8.30 alle 13.00 giovedì dalle 15.00 alle 18.00 sabato chiuso. Tel . 055-2036633 055-2036632 URP - sede di Tavarnuzze - Via F.lli Rosselli, 6: mercoledì dalle 8.30 alle 13.00 lunedì dalle 15.00 alle 18.00. tel. 055-2372153

Eventi Novembre – Dicembre DOMENICA 16 NOVEMBRE dalle ore 15.30 FESTA DEL VOLONTARIATO organizzata dalla Pubblica Assistenza di Tavarnuzze Un occasione per incontrare tutti gli associati e festeggiare insieme i tanti anni di attività. presso l’associazione in via della Repubblica n. 70 DOMENICA 30 NOVEMBRE presso il Circolo SMS di Mezzomonte MERCATINO ANTIQUARIATO DELL’ARTE E DELL’INGEGNO E DEGUSTAZIONE CON L’OLIO NOVO DELLE AZIENDE DI IMPRUNETA 6- 7- 8 DICEMBRE • Impruneta Loggiati del Pellegrino e nell’area pedonale di Piazza Buondelmonti MERCATINO ANTIQUARIATO E VENDITA STELLA DI NATALE CONTRO LE CALAMITÀ organizzato dalla Protezione Civile di Impruneta e Misericordia di Impruneta. • Tavarnuzze MANIFESTAZIONE NAZIONALE “STELLE DI NATALE 2008” organizzata da Associazione Italiana contro le Leucemie A.T.T. DOMENICA 14 DICEMBRE Impruneta MERCATO STRAORDINARIO DI NATALE DOMENICA 21 DICEMBRE Tavarnuzze MERCATO STRAORDINARIO DI NATALE


ATTUALITÀ

27

Novembre 2008

IL CASO. La prostituzione torna dentro i palazzi, e i condòmini sembrano piuttosto contrariati

Una “lucciola” come vicina di casa Il mestiere più vecchio del mondo “sale le scale”: le signorine di vita non esercitano più in strada, ma in case d’appuntamenti spesso ricavate in fondi commerciali dismessi Francesca Puliti

D

alle strade alle case. Se la prostituzione si sposta, o meglio ritorna, tra le quattro mura di un appartamento, i condòmini insorgono. Non si tratta solo di decoro o della svalutazione commerciale dell’immobile. Condividere il pianerottolo con una lucciola comporta una serie di inconvenienti di non poco conto. Innanzitutto il ritrovarsi faccia a faccia con individui sempre diversi che vanno e vengono o addirittura trovare la fila davanti al portone di casa. Oppure fare i conti con schiamazzi e, di tanto in tanto, scampanellate notturne di qualche avventore che preme il bottone sbagliato. Ma quel che spaventa di più è la preoccupazione che il mestiere più antico del mondo si accompagni allo spaccio di droga e altri reati connessi. Da qui anche il timore a rientrare a casa propria troppo tardi la sera, per evitare di trovarsi in situazioni spiacevoli o pericolose. Si tratta di una piaga nient’affatto confinata in strade periferiche o

degradate, anzi. Spesso e volentieri le “case d’appuntamenti” sorgono in palazzi eleganti e vie insospettabili, come conferma Simone Porzio, segretario provinciale e coordinatore regionale del Sunia (il sindacato degli inquilini) : “Il problema colpisce maggiormente le periferie Nord e Sud, ma è diffuso in maniera capillare in tutta la città – spiega – Il centro o altre zone di pregio non ne sono immuni. Un’area ‘storica’ è quella attorno al Teatro Comunale, ad esempio”. Se le pene si fanno più severe sia per i clienti che per le lucciole che esercitano in strada, le squillo di via di Novoli e viale Guidoni pare abbiano trovato un compromesso. Scendono -più vestitein strada e dopo la contrattazione tornano in casa. Ma la nuova frontiera del mercato immobiliare della prostituzione sono i fondi commerciali dismessi. “Costano meno di un appartamento e hanno l’ingresso indipendente, direttamente sulla strada, così che si evitano il più possibile i conflitti con gli

altri inquilini del palazzo” aggiunge Porzio. Nonostante questo, i rapporti con il vicinato non rimangono dei migliori, e sono in molti a rivolgersi al Sunia per avere consigli o talvolta supporto legale. Rimane comunque un’impresa difficile per i condomini quella di tutelarsi in queste situazioni, come afferma Alberto Bruni, presidente dell’Anaci (l’associazione nazionale degli amministratori di condominio) di Firenze: “I condomini non

hanno nessun potere di regolamentare ciò che avviene nella proprietà privata, a meno che non si sconfini nell’ambito civile o penale, ma in tal caso è necessario provare il reato. L’unico modo è tutelarsi preventivamente attraverso un regolamento di condominio che proibisca l’esercizio della prostituzione e che abbia valenza contrattuale. Ciò implica che il regolamento deve essere approvato all’unanimità dagli inquilini”.

L’OPINIONE

“Ricevono gli uomini a tutte le ore, qui c’è un viavai continuo”

U

n condominio signorile, relativamente piccolo, in zona piazza della Libertà, in cui gli inquilini si conoscono da anni. Il signor Stefano (il nome è di fantasia) credeva di essere al riparo da certe situazioni, finché un appartamento è stato affittato ad alcune ragazze. Non studentesse qualsiasi, ma ragazze che “fanno la vita”. In casa. Come si è accorto del problema? Non è stato necessario fare grosse indagini, la cosa è talmente plateale, abbiamo anche

i numeri di cellulare delle signorine. Si tratta di un gruppo di ragazze che si alternano nell’appartamento e che ricevono persone a qualsiasi ora del giorno e della notte. Non rispondono al citofono, aprono solo dopo aver ricevuto una telefonata sul cellulare. Probabilmente si tratta di una sorta di misura di sicurezza per controllare di aprire solo alle persone giuste. Che genere di disturbo le dà questa situazione?

Oltre al problema del decoro, c’è anche una serie di questioni pratiche, come l’uso continuo dell’ascensore giorno e notte, il viavai di personaggi non sempre raccomandabili, la sporcizia nelle scale. Ma prima di tutto temiamo che ci sia una situazione di sfruttamento e abbiamo paura che si diffonda anche la criminalità che vi è spesso connessa, come lo spaccio di droga. Nello stabile abitano famiglie, una ha anche una bambina piccola… Non solo, c’è poi un aspetto economico non

COMPRO ORO E ARGENTO ANCHE MONETE D’ORO VALUTIAMO INTERE EREDITA’ PAGAMENTO IN CONTANTI ALLE MASSIME VALUTAZIONI

Vetri Maurizio

925582

A Firenze in Via Rattazzi, 4/d tel. 055 676888 - lun./ven. 9.00-13.00/15.00-19.30 sab. 9.00-13.00 e in Via Scipione Ammirato, 22r tel. 055 663526 - lun./ven. 9.00-13.00 solo mattina

trascurabile che riguarda la svalutazione dell’immobile. Ha intenzione di agire in qualche modo, insieme agli altri inquilini del palazzo? Mi è stato detto che l’amministratore potrebbe denunciare alla polizia le inquiline e anche il proprietario che ha affittato loro l’appartamento, ma di non sperare troppo nei risultati. Sono sconcertato dal fatto che si possa fare ben poco per risolvere un problema che af/F.P. fligge così tanti condomini.

IL PERIODO DOPO LA GRAVIDANZA n questo periodo la donna sperimenta una serie infinita di emozioni e sensazioni difficili da comprendere per chi segue la gravidanza dallíesterno. La neomamma solitamente si sente completa, felice, appagata. Ma talvolta può sentirsi anche intimorita, preoccupata Elisabetta Romeo o incerta rispetto a quello che sta accadendo. Può sentirsi particolarmente stanca o avvertire una sensazione di sconforto rispetto al neonato, verso gli altri figli o perfino nei confronti del proprio partner. In questi casi può avere la necessità di confrontarsi o di essere rassicurata da qualcuno riguardo ai propri dubbi. Le mamme e i papà non devono allarmarsi, ma eventualmente un colloquio con personale esperto potrà risollevarli e dare loro delle indicazioni specifiche per affrontare meglio questo particolare periodo.

I

903362

ELISABETTA ROMEO Psicologa (Ordine degli Psicologi della Toscana. Iscrizione all’Albo n° 4123) Cell. 389 9909033 E-mail: romeoelisabetta@virgilio.it


28

Novembre 2008

lo fanno lo stesso. Non si può, ma loro mboletta e via. bo a un , llo Un pennare , i sentimenti lio fog Il muro diventa D’amore, d’odio, di e. itt scr o tan en div Firenze si racconta politica e di calcio. fia furtiva di gra la n Co anche così. e sporca un muro un adolescente ch n gli strafalcioni per dichiararsi. Co insegnante un e ch ci ortografi rossa, con frasi a nn pe a segnerebbe capisce è bravo. le i in codice che ch e. . E non si deve far Non si fa, si è detto fatto, e ci casca oè Ma quando il dann ssante, un sorriso sopra l’occhio del pa e scappare... ch an ò per un attimo pu

I muri raccontano...


29

Novembre 2008

a cura di Giulia Righi

LA SOLUZIONE ENERGETICA GIUSTA... ... CON TAGLI FINO AL 70% SULLA TUA BOLLETTA

950500

APPARTAMENTO 70 mq impianto Tradiazionale a radiatori combustibile Metano Consumo annuo

€1.800

LA CALDAIA BUDERUS Gb022 24/28Kw a condensazione con centralina climatica e testine termostatiche per radiatore e montaggio

NETTO €2.900 SCONTATO €2.175 escluso Iva 10% + Detrazione fiscale del 55% legge 296/06.

APPARTAMENTO 70 mq impianto Riqualificato con RECUPERO INVESTIMENTO IN Caldaia a MENO DI 2 ANNI condensazione risparmi €594 l’anno sul gas Centralina climatica e testine termostatiche grazie al 55% di detrazione fiscale IN SINTESI Risparmio 33% €1.315,88 l’anno di totale risparmio Consumo annuo stimato €1.206 Dal 3° anno inizi a guadagnare

+

Centro di Risparmio Energetico 055 753394 • 055 826008 • 335 7188198 950500


30

SOCIETÀ

Novembre 2008

GRANDUCATO OCCULTO/1. Un’anziana professionista delle carte racconta il suo mestiere

“I miei clienti? Soprattutto uomini” Vera fa la cartomante da mezzo secolo: un tempo la gente andava da lei preoccupata per il bestiame, ora vede maschietti in lacrime per affari di cuore. Ma, per favore, non nominatele il malocchio… Benedetta Strappi

I

l malocchio non esiste, le fatture sono quelle essere rimasto così tanto posto. Sbagliato: “Ho tantissu cui si paga l’Iva, e in giro c’è una grande simi clienti, molti sono affezionati, i nipoti dei primi quantità di cialtroni. Parola di cartomante. Di che sono venuti da me. E sa una cosa: sono per la cartomante ottantenne che fa questo mestiere maggior parte uomini, tanti tantissimi”. Uomini, che da mezzo secolo e che a sentirla parlare sembra piut- strano. “Sì. Quando ho cominciato, venivano da me tosto una paladina dell’età dei lumi. Si chiama Vera, con ciuffi che so, di pelo di una mucca, convinti che il vive e lavora a Firenze da una vita. “Signorina questo vicino di casa avesse fatto un malocchio al bestiame, mestiere l’ho lanciato io in televisione, poi è arrivata perché magari non figliava. Ora vengon tutti disperati l’assemblea costituente”. Ah. “Sì quella degli imbro- per questioni di cuore, soffrono da morire”. Più loro glioni che sono venuti dopo di me, lei non sa quanti che le signore, pare. E se qualcuno invece viene da lei ce ne sono, fanno ridere i polli”. Parte per questioni di salute? “Cosa c’entro in polemica, la signora Vera. Distrugio, dico di andare dal medico”. MenoSono una libera ge la categoria e la maggior parte dei male. Su un’altra questione poi non si professionista suoi colleghi (“no questi non sono discute: le malie non esistono. Il mae rilascio affatto miei colleghi”), dice che la locchio non c’è. “C’è la cattiveria delregolare ricevuta cartomanzia è la cosa più facile del le persone, che con il cervello fanno il mondo (“se non viene da dentro son bene e fanno il male, mica le magie”. buoni tutti”). E spiega che lei è un’altra cosa: “Ho Continua. “Per capirci: un paio di giorni fa è venuta studiato e insegnato cartomanzia, e ora alla mia età da me una signora di oltre 90 anni. Era convinta che sono ancora seduta alla mia scrivania a lavorare”. la nipote le avesse fatto una fattura. Io le ho chiesto Non si è arricchita, dice. Vive in una stanza e mezza. se con o senza l’Iva”. Sembra scettica, questa signora Niente ville sfarzose, niente castelli costruiti sui do- Vera. Fa questo mestiere (“le carte le devi fare con lori degli altri. “Una cosa è prendere 42 euro per un l’anima”), ma per il resto tarocchi e astrologia stanno consulto, un’altra chiederne 10mila e fregare la gente. da una parte e calderoni con unguenti miracolosi in Io sono una libera professionista, e rilascio una rice- un’altra. “Facciamo un ragionamento- conclude- se vuta ai miei clienti”. Già ma chi sono questi clienti? per fare innamorare una persona basta unire al proNo, perché uno si fa l’idea che nella razionale Firenze prio tre gocce del suo sangue, chi fa una trasfusione dei tempi nostri, per maghe e quantaltro non ci debba si innamora poi?”.

L’INTERVISTA Patrizia Santovecchi, presidente Onap

Quando di magia si soffre

È

un territorio insidioso, scivoloso come il burro, quello dell’occulto. E le vittime di chi specula sull’ingenuità altrui sono tantissime. Patrizia Santovecchi è presidente dell’Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici, da anni attivo in tutta Italia per aiutare chi è caduto negli abissi della manipolazione mentale a risalire la china. In uno dei suoi libri “Soffrire di magia. Mamma Ebe, Vanna Marchi e le altre. Otto casi di plagio all’italiana” (edizioni Olimpia, scritto con Chiara Bini) ha raccontato otto vicende di persone sprofondate a diverso titolo nel buco nero dell’occulto. C’è ad esempio la storia di Desdemona- nome di fantasia per ovvie ragioni- diventata cartomante di successo sulla scia di una zia “maga”, che a un certo punto frana in una profonda depressione e si isola completamente dal resto del mondo. Un giorno, sopraffatta da alcool e barbiturici, si risveglia in ospe-

dale e di lì ricomincia un faticoso cammino, affiancata dall’Onap. Oppure c’è la storia di Nefertiti, che si avvicina alla cartomanzia per arrotondare il suo stipendio da cameriera, salvo poi arrivare a sentirsi responsabile per una tragedia capitata ad un’amica. Anche per lei si apre un percorso difficile e un’arrampicata per tornare alla vita. “Queste storie, tutte verespiega la Santovecchi- parlano da sole. Il vaccino contro i rischi dell’occulto è non credere alle facili soluzioni che ci vengono offerte: gesti e parole, quelli propri dei rituali di magia, non controllano gli eventi. Non dobbiamo mai perdere di vista che nella vita occorre fare scelte, e ci vuole pazienza, riflessione, assunzione di responsabilità”. Lei, che di storie di plagio ne ascolta quotidianamente, ha le idee ben chiare, e mette in guardia: “Chi si immerge in questo mondo, rischia sempre di uscir/G.R. ne con le ossa rotte”.


SOCIETÀ

31

Novembre 2008

GRANDUCATO OCCULTO/2. Aumentano le persone che affidano i loro problemi ad astrologhi e simili

Toscana, terra di maghi e cartomanti Se fino a poche decine di anni fa erano in pochi ad avere confidenza con l’esoterismo, oggi è una pratica sempre più comune, che si va diffondendo grazie a mezzi di comunicazione tecnologici e immediati Caterina Gentileschi

N

on è vero ma ci credo. E’ questo l’urlo di battaglia delle migliaia di persone che quotidianamente alzano la cornetta e compongono il numero di chiromanti, astrologhi, maghi e medium toscani. Ognuno lo fa per un motivo ben preciso. Preoccupazioni, ansie quotidiane, turbe amorose e problemi di salute. Invece di rivolgersi agli specialisti delle scienze esatte chiamano in soccorso persone pronte a rassicurarle o, talvolta, a metterle in allarme. Ma qual è il confine tra realtà e fantasia? Come si distingue chi fa sul serio da chi mente? E soprattutto, esistono davvero fatture, pozioni magiche e poteri ultraterreni? Qualcuno ci metterebbe la mano sul fuoco e giura che i consulti con sedicenti professionisti hanno portato buoni frutti.

Ma l’altra faccia della medaglia è una foltissima schiera di ciarlatani, che pur di incassare quattrini, è pronta a vendere amuleti e inscenare riti propiziatori venduti ad ignari cittadini per un occhio della testa. Non è affatto raro sentir parlare di conti da decine di migliaia di euro per far tornare l’amato perduto sulla strada di casa o per guarire malattie sfortunatamente incurabili. Sono troppe le persone che sfruttano la suscettibilità e la buona fede della gente, fingendosi amici e svuotando loro il portafoglio in un batter d’occhio. Secondo i dati del telefono “Anti-plagio”, sarebbero circa 12 milioni gli italiani che ogni anno contattano maghi, astrologi e taumaturghi con la speranza di risolvere i loro guai. Su circa un migliaio di segnalazioni che il telefono riceve ogni anno,

LA TRADIZIONE Lontano da maghi e talismani vive il folklore

Malocchio? Ci pensa la nonnina U

n’occhiata su internet e via. Anche il mondo dell’occulto oggi usa canali tecnologici e immediati. Si consulta un database o il mago di turno ed ecco pronto il talismano. Su misura e per ogni esigenza. Ma ci sono posti in cui tutto funziona ancora alla vecchia maniera. Ci sono donnine anziane che dispensano consigli, sicure di aiutare a risolvere qualche banale “problemuccio”. Dal malocchio, ai vermi, ai porri, fino ai dolori reumatici. Ogni sintomo ha la sua cura, e senza andare a scomodare poteri magici e fatture di strano tipo. Gli anziani parlano di tradizione popolare, vecchie credenze che si tramandano di bocca in bocca come si fa con le ricette e con le tecniche per la semina e il raccolto. E chi ne ha fatto uso, giura che funzionano. Che si tratti di realtà o di suggestione, non sta a noi dirlo, fatto sta che, soprattutto nei paesini di campagna, queste usanze continuano a fare faville. E a convincere che non si tratta di invenzioni per rubare soldi ai poveri malcapitati,

ci pensa la buona fede degli anziani, che spesso e volentieri non vogliono soldi in cambio della “prestazione” ma preferiscono un pollo o un pezzo di formaggio buono. Uno dei mali più inflazionati, per il quale ci si rivolge a queste persone è il malocchio. Le tecniche sono diverse e strizzano l’occhio al sacro. Una lunga sequela di parole dette sotto voce facendo gesti con le mani o sventolando un arnese dovrebbe assicurare l’effetto desiderato. Per non parlare di quei dolorino fastidiosi che accompagnano la “quotidianità della vita moderna”, ad alcuni basta sfiorare la persona acciaccata per riuscire a guarirla solo grazie al calore delle mani, la famosa pranoterapia. C’è anche chi racconta di essere riuscito a sconfiggere la tenia grazie ad un rito durante il quale si trasforma l’acqua in terra. I rimedi – veri o falsi che siano - sono molti, ma i guaritori sempre meno. E mentre i fattucchieri proliferano, le tradizioni popolari scompaiono tragicamente. /C.G.

più di 80 vengono dalla Toscana e una ventina dalla sola provincia di Firenze. Dei 151mila guaritori disseminati in qua e in là nello stivale, solo 6mila di loro si fanno pubblicità, gli altri rimangono nell’ombra e vengono contattati grazie ad un passaparola silenzioso quanto efficace. In Toscana sono circa 600 i maghi, guaritori e astrologhi, di cui 150 lavorano a Firenze, ai quali si affida un numero impressionante di persone: su tutto il territorio regionale si è arrivati a calcolare

all’incirca 40mila utenti – tra saltuari e abitudinari – che vanno a chiedere loro un aiuto. Poca differenza tra un sesso e l’altro, donne e uomini di mezza età con alle spalle una scolarizzazione medio-alta, fanno sempre più spesso ricorso alla voce di qualche professionista dell’occulto. Basta fare un giro sulla rete per rendersi conto di quanto sia diffuso il fenomeno. E allora si scopre che esistono dei veri e propri negozi virtuali dove si trovano confezioni maxi di polveri, pozio-

ni, amuleti, pietre per diventare “ricchi e felici” e tarocchi per la lettura delle carte “fai da te”. Non sono molti, ma in qualche zona del granducato si trovano anche dei negozi “reali”, dove andare a cercare pozione, amuleti e kit per la magia nera, tutta frequentati da un numero incredibile di persone. I prezzi? Da pochi euro fino a qualche centinaio. Perché si sa, la fortuna è cieca, ma se le si versa un piccolo contributo sul conto in banca, forse una sbirciatina la dà…

IL DENTISTA RISPONDE come salvare i nostri denti

955817

QUESTO MESE: La Piorrea: cos’è e come si evita Secondo appuntamento di questa colLa piorrea inizia come gengivite laborazione con il giornale Reporter, (infiammazione della gengiva) che se con lo stesso intento di educare i lettrascurata diventa piorrea (ristagno di tori alla corretta cura della bocca. pus) E’ fondamentale: una scrupolosa Sono il dott. Giuseppe Garrubba, igiene giornaliera con lo spazzolino e ritengo, senza falsa modestia, esperto il filo e l’igiene professionale dal dendentista, visto che a questa professiotista una volta all’anno. All’insorgenza ne ho dedicato la mia vita. Quindi la della piorrea concorrono: l’ereditarietà bocca ho imparato a curarla, ma prima (genitori che ce l’hanno trasmessa nei di parlare delle cure vi vorrei spiegare geni) il malposizionamento dei denti come fare a prevenire la perdita dei (che si lavano peggio e non godono di denti. In Italia c’è ancora tanto da fare una buona detersione durante la per creare la coscienza della prevenmasticazione). Detto ciò vi invito ad zione, ma non perdiamoci d’animo. essere attenti a questi segnali: Togliere un dente è sempre un dispia- gengive rosse e gonfie cere e quando mi capita, rifletto sul GENGIVITE - gengive sanguinanti fatto che sarebbe bastato poco per non ( infiammazione della gengiva) - gengive che si ritirano, lasciando arrivare a questo. Il miglior dentista è colui che riesce a fare qualcosa in più per salvare i nostri scoperte porzioni di radice denti, facendo in modo che possiamo mantenere un patri- Il prossimo mese vi parlerò dei nuovi sistemi di cura monio importante; al tempo stesso è anche il meno caro della piorrea che permettono, se in possesso della perchè se un dente viene tolto lo si deve rimettere... A tale conoscenza e delle attrezzature necessarie, di risolvere proposito ritengo che uno degli argomenti più importanti tanti casi prima irrisolti. Se volete saperne di più consia “ la prevenzione della piorrea” (che tratterò questo tattatemi per informazioni e domande sul mio sito mese) e la “cura della piorrea con i ritrovati più moderni” www.curailtuosorriso.it o venite gratuitamente per un (che tratterò il prossimo mese). consiglio presso il mio studio. Via Lungo L’Affrico, 42 - Firenze - Tel. 055 660225 Dal lunedi al venerdi 9.00/12.30 - 15.00/20.00 - Il sabato 9.00/12.30 www.curailtuosorriso.it


IL PERSONAGGIO. La storia di un giovane fiorentino, tra intramontabili fumetti e nuovi racconti

Di Bernardo, una vita da Diabolik

IL LIBRO

L’incipit de “La lunga notte dell’insonne”

Dagli esordi nella scuola di Comics fino al successo con Diabolik, all’esperienza con la casa editrice francese Les Humanoides Associes, fino alla pubblicazione dell’Insonne e di un romanzo ispirato alla sua protagonista Ludovica V. Zarrilli

G

iuseppe di Bernardo, 37 anni, “quasi trentotto”, e nella testa un mondo fatto di storie e di immagini. Un universo parallelo, nel quale le linee nette del bianco e del nero si incrociano senza sbavature, facendola da padrone. Giuseppe, come si diventa fumettisti? Si inizia disegnando da piccolissimi. Poi succede che la maestra un giorno incontra i tuoi genitori e gli dice “Guardi che bel disegno che ha fatto il suo bambino”. Questo è l’incipit, e poi come continua la sua storia? Continua al liceo artistico, dopodichè sono andato un po’ alla ricerca di un’identità, ammesso che un’identità si riesca a trovarla… Quindi mi sono iscritto alla scuola internazionale di Comics di Firenze, alla quale sono stato ammesso direttamente al terzo anno. E da quel momento in avanti è cominciata la sua carriera… Le prime cose le ho realizzate con una piccola casa editrice di Roma che si chiama Fenix, nel 1993, per la quale ho realizzato il gioco di ruolo di Dylan Dog, fumetto che in quel periodo aveva un grandissimo seguito. Poi nel ’94 è nato “L’insonne”, il fumetto del quale sono creatore e sceneggiatore. E ancora ho collaborato per le storie di “Mister No”, “Lazarus Ledd”, “Sanuel Sand” e “Selen”. Tante collaborazioni, ma è sempre stato tutto così facile? A dir la verità no. Tant’è che nel 2000 avevo intenzione di smettere. Era un brutto periodo e c’erano poche possibilità editoriali. Poi mi contattò una persona per una collaborazione e gli inviai un pacchetto con una serie di lavori. Tra le cose che misi insieme, c’erano anche le fotocopie di alcune “matite” (dei fumetti realizzati solo a lapis e non ripassati a china, ndr) che allegai senza pensarci, quasi per “sbarazzarmene”. La fortuna volle che quelle matite capitassero sulla scrivania di Giorgio Montorio, autore di Diabolik, che aveva

D

Giuseppe Di Bernardo

bisogno di un matitista preciso. Così dal 2002 lavoro per Diabolik, e nel frattempo ho anche realizzato tre volumi per la casa editrice francese Les Humanoides Associes, che pubblicava fumetti di artisti del calibro di Milo Manara e Enki Bilal. Dalla crisi al fumetto più famoso fino ad una casa editrice così prestigiosa, mi sembrava tutto quasi impossibile. Ma in cosa consiste praticamente il suo lavoro, quando disegna i fumetti sceneggiati da altri, come nel caso di Diabolik? Ricevo la sceneggiatura suddivisa per pagina con le indicazioni per ogni vignetta - che in fumetti come Diabolik sono due per pagina. Da quella creo una matita che poi viene passata a china, completata con i “retini”, ovvero quei puntini che si vedono sulla carta e infine vengono messe le

parole nelle “nuvolette”. Quanto tempo occorre per creare un albo dall’inizio alla fine? In media sei mesi. A me per disegnarlo ne servono quattro e altri due per tutte le fasi successive. In questo momento, oltre a Diabolik, quali sono i personaggi che nascono dalla sua matita? Disegno Cornelio, una serie il cui protagonista è un scrittore che somiglia a Carlo Lucarelli. Poi ho scritto un libro ispiro alle storie del mio fumetto che si intitola “La lunga notte dell’Insonne”, inoltre insegno fumetto alla scuola internazionale di Comics. Fumettista e ora anche scrittore. Ma Giuseppe di Bernardo cosa vuole fare da grande? In realtà volevo fare il calciatore… ma adesso credo che sia un po’ tardi…

esdemona aveva poco più di vent’anni ed era la speaker di una piccola radio privata. Non molto alta, ma snella e sottile, la ragazza, portava i lunghi capelli neri legati in una coda. La pelle era chiara, lunare, mentre i suoi occhi scuri, profondi, felini, cerchiati dal trucco che aveva il difficile compito di nascondere le occhiaie, erano un pozzo senza scampo per l’incauto che ci finiva dentro. Guardandola ora, in mezzo alla strada, mentre infilava in tutta fretta la chiave nella serratura del portone, sembrava una ragazza come tante: bella ed elegante nei suoi vestiti semplici. Ma Desdemona era diversa. Diversa dalle sue coetanee tutte shopping ed eventi mondani, diversa dalle ragazze più cresciutelle, impegnate a fare carriera o a farsi crescere il pancione, col complicato obbiettivo di trovare un ruolo dignitoso nella società. Sì, Desdemona era diversa e se ne fregava. Studiava medicina con scarsi risultati, perché per lei, prima di ogni altra cosa sulla faccia del pianeta, c’era il suo piccolo mondo. Un universo in cui esisteva solo il microfono, le sue immancabili sigarette e la sua voce notturna: il canto di una sirena, sensuale, profondo e misterioso, pieno di inquietudini e di segreti.”

Da 46 anni produciamo la massima qualita’ al prezzo più basso FINESTRE ALLUMINIO nei colori base a preventivo qualsiasi colore e imitazione legno

PORTE A BATTENTE in legno tamburato misure passaggio 60/70/80 x 210

€220

€228

mq

€245

FINESTRA mq IN LEGNO pino a preventivo qualsiasi legno

cad.

PORTE BLINDATE con nucleo cambiabile misure passaggio 80/85/90 x 210 a preventivo qualsiasi altra misura e modello

€550

a preventivo qualsiasi altro modello di porta o misura

cad.

AVVOLGIBILI in pvc a misura

€26mq €50mq in legno a misura €135mq

in alluminio a misura

ZANZARIERE a molla su misura fabbrichiamo qualsiasi altro modello

€31mq

INOLTRE: tende alla veneziana tende verticali porte a mantice infissi finestre persiane in legno o alluminio battiscopa corrimano copritermo tende a braccio e capotte pareti divisorie in pvc o cartongesso 970862

Via Pistoiese, 362/A Firenze

055 317847


CULTURA

33

Novembre 2008

LA KERMESSE. Torna l’appuntamento per celebrare l’abolizione della pena capitale

Festa della Toscana, un premio a Saviano Giuditta Boeti

L

a Toscana come baluardo di libertà. lavoro ci sarà il ministro Maurizio Sacconi, (ore Ritorna puntuale la Festa della Tosca- 10.30 Auditorium Consiglio regionale), nel pona, quest’anno dedicata al lavoro, alle meriggio, alle 15.30, sarà la volta del ministro sue contraddizioni e prospettive. Dal per le pari opportunità, Mara Carfagna. Spa23 novembre la regione ribadirà, con una serie zio alla letteratura il 24 novembre, (ore 10.30 di eventi, il proprio impegno per la promozione Consiglio regionale, Sala Gonfalone) quando dei diritti umani, della pace e della giustizia. La lo scrittore Roberto Saviano sarà insignito di festa, istituita nel 2000 dal consiglio regionale uno speciale premio giornalistico per le sue per ricordare l’abolizione della pena di morte pubblicazioni sul tema del lavoro. L’autore di avvenuta il 30 novembre del 1786, per la pri- Gomorra ha scritto molto su lavoro e sfruttama volta al mondo, ad opera del Granduca di mento, svelando un mondo dell’occupazione e Toscana, è ormai diventata una ricorrenza nel- della disoccupazione inquinato, prima di dare le realtà toscana. Moltissimi gli eventi che il la scossa a istituzioni e società civile sul tema consiglio regionale, le Province, i Comuni, le della criminalità organizzata. A coinvolgere i associazioni e le istituzioni del territorio hanno giovani, a portare tra loro il tema del lavoro sarà organizzato. Musica, incontri, seminari, dibat- Cisco, ex-cantante dei Modena City Ramblers, titi e concerti porteranno che con Finaz (Bandabaravanti per tutta la regione il Politica, musica e arte. dò) giovedì 27 novembre rifiuto categorico della pena terrà un concerto, alle 21, al Per parlare di lavoro capitale. L’inaugurazione teatro degli Animosi a Carnei quattro angoli è fissata per domenica 23 rara, dal titolo “Lavori – ladella regione novembre, alle 10.30 al voro… al tempo del rock”. Palazzo comunale di Prato; E poi ancora domenica 30 alle 21 l’appuntamento è al Teatro Politeama novembre l’appuntamento è in piazza Santa Pratese con il “Requiem” di Mozart, interpre- Croce, ore 9.30, con “Family run”, una corsa tato dal Coro Harmonia Cantata e Orchestra da non competitiva, per famiglie con bambini in Camera Fiorentina, diretto dal maestro Giusep- occasione della Maratona di Firenze. Eventi pe Lanzetta. Lunedì 24 novembre a discutere di e spettacoli, dunque, per coinvolgere la citta-

Roberto Saviano

dinanza, per ricordare i 222 anni che da quel lontano 1786 hanno liberato Firenze dalla pena di morte con un grandioso atto di civiltà legislativa messo a punto da Pietro Leopoldo. Una festa che vuole essere prima di tutto un laico

rito della memoria, da non vivere come meri spettatori ma come momento dei aggregazione per condividere il lungo e tortuoso cammino per la salvaguardia dei diritti dell’uomo. Info su www.consiglio.regione.toscana.it.

L’APPUNTAMENTO. Una volta al mese i cittadini possono rivolgere agli scienziati domande e curiosità

Discutere di scienza sorseggiando un caffè R

oba da intellettuali? Niente affatto. Grazie agli incontri organizzati dal “Caffè Scienza” di Firenze, la comunicazione scientifica viene demitizzata, esce dai circuiti accademici per essere portata tra la gente, per essere amata e conosciuta, diventando così motivo di confronto tra cittadini e scienziati. Il metodo usato è geniale nella sua semplicità, ci si ritrova in un luogo piacevole e rilassante, in compagnia di qualche esperto e, allietati da un caffè, si chiacchiera dell’argomento in programma. Le conversazioni sono informali e aperte a tutti, infatti, il motore degli incontri sono

sempre le domande, gli interventi e le discussioni del pubblico. Per ripercorrere la nascita del movimento dei caffè scientifici bisogna fare un passo indietro nella storia di dieci anni fa quando in Francia e in Gran Bretagna gli “science café” mettevano radici per far cadere le barriere che vedono, ancora oggi, gli scienziati da una parte e i cittadini comuni dall’altra. Da allora il movimento si è diffuso in molti continenti arrivando anche in Italia, soprattutto a Milano, Trieste e Firenze. L’attività fiorentina è portata avanti dall’Associazione Culturale “Caffè Scienza”, composta sia da ricercatori

che da persone che non lavorano in ambito accademico. Il programma (consultabile sul sito web www.caffescienza.it) ha il sostegno dell’Istituto dei Sistemi Complessi del CNR e dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Firenze. Gli incontri, a ingresso libero, si svolgono il giovedì con cadenza mensile, presso il circolo SMS-Rifredi, in via Vittorio Emanuele II 303, vicino a piazza Dalmazia. Per informazioni: 055 5226686 Paolo Politi, Istituto dei Sistemi Complessi, CNR oppure 055 4796592 Franco Bagnoli, Dipartimento di Energetica, Università di Firenze. Fino a /G.B. maggio 2009.

962983


34

CULTURA

Novembre 2008

BOOKSTORE. Aumentano in città i luoghi dove si può leggere, sorseggiare qualcosa o scambiare idee

Libri, tra musica e drink Né librerie né biblioteche, più che altro laboratori. Posti dove la lettura può essere consumata oltre che acquistata, come un caffè. E per gustarla meglio, ecco arrivare workshop, convegni e incontri. Per tutti i gusti e tutte le età

La libreria Melbookstore di via de’ Cerretani

LA MOSTRA

Sessanta quadri per amare Fattori

Giuditta Boeti

Q

uando lettura e musica si incontrano, si plasmano in una simbiosi di suoni, colori e identità nascono i caffè letterari. Non vere e proprie librerie, ma luoghi di aggregazione, laboratori di sperimentazione culturale, officine di creazione, focolai di idee. È su queste basi che sono nate le caffetterie- librerie, come la Citè di Firenze. Sono luoghi dove è possibile ascoltare musica dal vivo, magari mentre si legge un libro o si beve una tazza di caffè o un bicchiere di vino. La Citè offre tra suoi scaffali oltre 10 mila volumi da consultare, una scelta di testi letterari distribuiti in 200 metri quadrati dove non c’è posto per la dispersione ma tutto si vive all’interno di uno spazio ristrutturato e reinventato. Per gli amanti della lettura intesa non come momento di intima riflessione ma come occasione di condivisione, ritorna anche quest’anno “Leggere per non dimenticare”, una serie di incontri letterari che si tengono alla Biblioteca delle Oblate (via dell’Oriuolo 26 - via Sant’Egidio 21). La rassegna, giunta alla sua XIV edizione, rappresenta ormai una delle più significative esperienze della città. Altro luogo di ritrovo, tra deliziose torte e cappuccini e la libreria Edison che, al suo interno, ospita una caffetteria, dove poter-

LIFTING FACCIALE?

si sedere per bere qualcosa e continuare a leggere, stringere nuove amicizie, dove trovare postazioni internet e schermi che trasmettono le televisioni del mondo. 65.000 titoli disponibili, in un luogo dove la cultura istituzionale incontra e si confronta con quella non istituzionale, per dare vita a nuove forme comunicative e sperimentare nuovi linguaggi. Ma l’elemento che ha fatto dell’Edison uno dei luoghi più amati dai fiorentini, un posto dove ci si dà appuntamento, dove si va a chiacchierare, a incontrare le persone e i libri è l’orario di chiusura della libreria: rimane aperta fino a mezzanotte. La magia delle lettura condivisa si assapora anche con “Il tè delle cinque a Palagio”, incontri mensili alla Biblioteca di Parte Guelfa (piazzetta di Parte Guelfa) per riscoprire insieme alcuni tra i brani più significativi della nostra letteratura. E poi ancora, altro esempio di contaminazione tra letteratura, musica e caffè è il Melbookstore. Due piani su cui corrono scaffali ricolmi di libri e per i lettori che hanno voglia di un caffè al primo piano c’è spazio per la caffetteria. Punto di ritrovo per ragazzi e sintesi perfetta di cultura non convenzionale e ambiziosa. Ma soprattutto democratica, perché aperta a tutti.

“Autoritratto”

A

tmosfera bluastra e luci dirette ad illuminare le tele per “L’altra faccia dell’anima”, la mostra aperta fino al 25 gennaio alla Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti. L’esposizione è la terza tappa del percorso dedicato a Giovanni Fattori nell’anno in cui ricorre il centenario della morte, un percorso che regala ai visitatori una nutrita selezione dei ritratti realizzati dal pittore nel corso della sua vita. Le opere esposte sono oltre sessanta, tra cui spiccano due inediti ritrovati casualmente durante le fasi di ricerca. I dipinti, provenienti per la maggior parte dalla Galleria stessa, sono stati presi in prestiti anche dal viareggino Istituto Matteucci, che annovera nella sua collezione molti lavori del pittore livornese. I due ritratti ritrovati, entrambi di proprietà dei Matteucci, ritraggono due membri della famiglia livornese Pieruccetti, la piccola Emma e il padre Arcangelo. Un terzo quadro ritrovato, non esposto a Firenze, ritrae Giulia Natali. /L.V.Z.

In molti casi lo puoi evitare con Oralift® la nuova tecnica che giunge da Londra

Chi si reca allo studio odontoiatrico della dr.ssa daniela soave sa che oltre a migliorare l’estetica. Della bocca può migliorare anche l’estetica del volto attraverso il metodo inglese Oralift® tecnica di odontoiatria estetica non chirurgica ed indolore che ridona freschezza al volto e un aspetto più giovane. L’apparecchio che non da nessun fastidio va portato 2-3 ore al giorno o a giorni alterni a seconda dei casi. Esso tonifica i muscoli e migliora l’irrorazione sanguigna della pelle con apporto maggiore di sostanze nutritizie come collagene ed ossigeno. Si ottiene così un effetto di ringiovanimento e la cute appare più tonica e levigata, gli zigomi più prominenti, labbra più piene, assottigliamento delle rughe ed altro. La dr.ssa Daniela soave laureata in medicina e chirurgia e odontoiatra, ha conseguito il diploma a londra all’ADD assieme ad altri dentisti di tutto il mondo, e intuito quali sono le esigenze dei pazienti che chiedono tipi di trattamento di odontoiatria estetica non traumatici ha organizzato il suo studio per poter dare il meglio in questo campo. UN BEL SORRISO E UN VOLTO GIOVANE È UN OTTIMO BIGLIETTO DA VISITA, ti fa sentire ancora in gioco. E’ importante anche dal punto di vista psicologico: CHI SI VEDE BELLO VIVE BENE E SI AMMALA DI MENO. Però, oltre al miglioramento dell’aspetto del viso si deve pensare anche a mantenere i denti in salute mediante visite periodiche dal dentista per monitorare lo stato di salute dei denti e gengive. LA PARODONTOPATIA (detta anche piorrea) che può essere acuta o cronica, è grande nemica dell’estetica del volto in quanto comporta se non curata la progressiva distruzione dell’ apparato di sostegno dei denti come osso e gengiva con la conseguente perdita dei denti. In breve tempo il volto apparirà invecchiato per la il riassorbimento dell’osso sia mascellare che mandibolare.

Negli ultimi anni si è osservato anche un aumento di parodontopatie aggressive anche in giovane età, è importante quindi una diagnosi precoce. Oggigiorno stati sviluppati diversi nuovi sistemi di indagine microbiologica tra i quali: - ANALISI DEI BATTERI PATOGENI per identificare i batteri più aggressivi e neutralizzarli - TEST AL DNA per una valutazione del rischio genetico e prevenire la malattia Esistono molte armi per combattere e tenere sotto controllo questa grave patologia, la terapia laser (completamente indolore) è una di queste armi, una delle più efficaci, ma non la sola. Voglio ricordare che il mese di ottobre è il mese della prevenzione gratuita promossa dall’ ANDI (ASSOCIAZIONE DENTISTI ITALIANI), per bambini e adulti perciò chi vuol usufruire di questo servizio può telefonare allo 055 7321144 dalle 14.30 alle 19.30 e fissare un appuntamento per essere visitato gratuitamente dalla dr. Soave ed essere informato sulla propria salute parodontale e altri problemi della bocca. Lo staff dello studio dr. Soave sarà a vostra disposizione per qualsiasi domanda relativa a terapie come: impianti, protesi in ceramica, ortodonzia infantile e per adulti, endodonzia, Rx OPT ecc. 970879

PER UN APPUNTAMENTO GRATUITO E ULTERIORI INFORMAZIONI:

055 7321144 e-mail: daniela.soave1@tele2.it, daniela.soave1@gmail.com

Studio Odontoiatrico Dr.ssa Daniela Soave - Via de’ Tommasi, 4 Firenze


INVESTIRE ADESSO... E’ RISPARMIARE OFFERTA IMPIANTI ALLARME 900887

PROMO AUTUNNO 2008 PORTA FINESTRA 2 ANTA

INFISSO in pvc doppia anta con ribalta-vetri isolanti termici ed acustici su misura, varie colorazioni, solo

IMPIANTO ALLARME

A partire da €

VOLUMETRICA ED INFRAROSSI

€ 310 AL MQ

300 al mq

PAGABILI ANCHE A RATE

PERSIANA IN ALLUMINIO stecca fissa (o orientabile) in colori base su misura

€ 280 AL MQ A partire da

DOPPIA TECNOLOGIA

- INSTALLAZIONE IN CANALIZZAZIONE- CON GSM - 4 APPARECCHI DOPPIA TECNOLOGIA CON ANTI-MASCHERAMENTO - 1 TASTIERA RETROILLUMINATA - 1 CENTRALE A MICRO PROCESSORE - TELEGESTIBILE A 8 ZONE ESPANDIBILE FINO A 32 ZONE - 1 SIRENA INTERNA - 1 ESTERNA AUTOALIMENTATA CON PROTEZIONE ANTISTRAPPO - 1 COMBINATORE GSM (informa il tuo cellulare su quale zona e’ in allarme)

€ 2.200

€ 260 mq

PAGAMENTO A RATE

MONTAGGIO INCLUSO

• PORTA SCORREVOLE completa di barra A VETRO (3,5m) 2 ANTE in acciaio con porte + maniglioni TRASPORTO + MONTAGGIO INCLUSI

€ 1.900

PORTA SCORREVOLE CON MECCANISMO AUTOMATICO CAME

ESEGUIAMO lavori di ristrutturazione interne complete di opere murarie idrauliche elettriche e imbiancatura PAVIMENTAZIONE E PIASTRELLATURA e sistemi di sicurezza allarmi e videosorveglianza sopralluoghi e preventivi gratuiti

FINESTRE E PORTE FINESTRE IN ALLUMINIO 1 ANTA

• Su misura • Ante intelaiate in vetro • Barra di automazione • Selettore funzioni apertura/chiusura • Coppia di fotocellule • Radar a campo regolabile • Elettro blocco

• PORTONE BLINDATO (1 ANTA) - modo di apertura “spingere sinistra” - pannelli fronte / retro lisci - cilindro doppia mappa

€ 900

TRASPORTO + MONTAGGIO INCLUSI

ANCHE CON FINANZIAMENTO 24 MESI INTERESSI ZERO 37,50 € AL MESE

• TAGLIO TERMICO A partire da €

310 al mq

A partire da €

250 al mq

• ANTA SINGOLA DOPPIA CON RIBALTA • COLORE BASE E LEGNO • SU MISURA • TAGLIO FREDDO € 280 AL MQ TRASPORTO E MONTAGGIO COMPRESO

Show-room: Via F. Martini, 10/R Tel. 055 6121802 vedi tutte le nostre offerte e servizi su www.ilreporter.it


36

CULTURA

Novembre 2008

ARTE. Il capolavoro di Raffaello esposto al pubblico dopo un restauro durato 10 anni

Il cardellino torna a “cinguettare” Caterina Gentileschi

D

ieci anni e un’intensa operazione di restauro dopo, torna a farsi ammirare la Madonna del Cardellino. Palazzo Medici Riccardi farà da casa al capolavoro di Raffaello dal 23 novembre al primo di marzo, periodo in cui la tavola verrà esposta nella mostra “L’amore, l’arte e la grazia. Raffaello: la Madonna del Cardellino restaurata”, curata da Antonio Natali, direttore della galleria degli Uffizi e da Marco Ciatti, responsabile del dipartimento di pittura dell’Opificio delle pietre dure. Il capolavoro del Rinascimento fiorentino, realizzato nel 1506 da un Raffaello Sanzio appena adolescente, fu commissionato da Lorenzo Nasi, ricco mercante della lana. Non si può certo dire che il dipinto abbia avuto vita facile: nel 1547 fu vittima del crollo del palazzo all’interno del quale si trovava, si ruppe in 17 frammenti e fu “riassemblato” dal pittore Ridolfo del Ghirlandaio. Nei secoli successivi ha subito interventi affrettati e sbagliati, che ne hanno compromesso i colori e i tratti. Oggi torna alla ribalta dopo essere stato chiuso per dieci anni – fu portato via dagli Uffizi nel 1998 – all’interno dei

laboratori dell’Opificio delle pietre dure. Anche agli occhi di un profano il risultato appare visibile e sorprendente. I colori sgargianti, il colorito roseo della pelle dei personaggi, lo sfondo tornato a brillare e l’uccellino, protagonista incontrastato di una tavola che vive da più di cinque secoli. “Questo paziente ci ha procurato notti agitate e insonni”, ha detto Marco Ciatti, a capo del dipartimento di pittura dell’Opificio delle pietre dure. “In passato avevamo deciso di non restaurare perché i rischi di danneggiare o alterare l’originale erano troppo alti - ha aggiunto - Ci consideriamo come un medico che tratta il paziente nel complesso anziché concentrarsi su una malattia specifica”. L’olio su tavola (107 centimetri di altezza per 77 di larghezza)

è stato curato da un team di professionisti espertissimi. “Abbiamo impiegato due interi anni a studiarlo prima di decidere se andare avanti – ha spiegato Ciatti - perché coi danni subìti in passato, chiaramente visibili ai raggi X, un tentativo di restauro sarebbe potuto andare male”. Da dieci anni a questa parte è Patrizia Riitano, restauratrice di dipinti dell’Opificio, a non staccare gli occhi dalla tavola: “Credo di conoscerlo quasi meglio di Raffaello. Certamente lui lo ha guardato, ma in tutti questi anni io l’ho guardato con un microscopio”. E dopo l’ “incursione” a Palazzo Medici Riccardi, la Madonna del Cardellino tornerà finalmente al posto che le spetta di diritto, nella sala numero 26 della Galleria degli Uffizi.

Madonna del Cardellino

LA RECENSIONE. Un affare losco raccontato con pathos da un professore fiorentino

Dal Galluzzo a Mantova. Per cimentarsi con un giallo

A

lberto Simonetta, cittadino del Galluzzo, ex docente e autore di numerosi testi divulgativi, ha deciso di lasciare da parte la saggistica per esordire come giallista. “Un’indagine del dottor Ponti” (Polistampa / La storia raccontata, pp. 176, euro 14) è un “poliziesco” storico, ambientato nella Mantova del XVIII secolo. Francesco Ponti, magistrato realmente esistito, dirige situazioni nuove ispirate da tre documenti originali: la bozza di sentenza in un caso di omicidio, il ricorso dei Conti e Marchesi Ippoliti e una breve nota sull’affare dei mulini sul Po. Un romanzo scritto in maniera meticolosa, che indugia persino ricostruendo la fedele disposizione dei mobili e del loro contenuto nell’antica dimora di Ponti,

attento a ricomporre le vicende dei personaggi realmente esistiti, con un uso disinvolto del linguaggio antico proprio del Settecento. Ma l’autore, più che un saggio di ricerca storica, mira a darci un esempio sulla sua personale concezione della didattica. “La storia - afferma Simonetta - viene insegnata in modo sbagliato. Bisognerebbe studiare la vita quotidiana per far saltare fuori i fatti storici più importanti e non viceversa”. E detto da lui - che al Galluzzo ha riempito la sua casa di antichi cimeli, trofei di caccia e numerose foto che raccontano delle esplorazioni in Sud Africa e delle missioni nei paesi in via di sviluppo – non può che suonare /Ciro Becchimanzi come un saggio insegnamento.

917664


segnalazioni a redazione@ilreporter.it

CONCERTI Ivano Fossati 15 Novembre Teatro Verdi A Firenze Ivano Fossati offre un’anteprima live poco dopo l’uscita del recentissimo album, “Musica Moderna”, nei negozi di dischi dallo scorso dieci ottobre. Il ritorno sul palco del cantante, dopo due anni trascorsi a lavorare sul nuovo album, sarà verosimilmente la fotografia dal vivo del suono ritmico e prorompente a cui la band che lo accompagno ha abituato il suo pubblico, lo stesso suono che caratterizza il nuovo singolo, “Il Rimedio”. Biglietti da 35 a 20 euro + diritto di prevendita. Subsonica 19 e 20 Novembre Viper Theatre Concerto più replica a grande richiesta dell’amatissima band torinese. Un progetto che prende vita a metà degli anni Novanta, in una Torino pronta al risveglio, ricca di fermento culturale. In uno spazio, che è un ex laboratorio cinematografico, con una grande atmosfera prende vita un progetto musicale destinato a lasciare il segno per gli anni a venire. Biglietti 20 euro + diritti di prevendita. Carmen Consoli 20 Novembre Saschall Un’edizione deluxe di “Mediamente isterica”, l’album pubblicato dalla cantantessa siciliana dieci anni or sono, permette alla Consoli di tornare sul palco per soddisfare le voglie del suo popolo di fans. Nel cd, tra una traccia e l’altra, si trovano

anche rarità e outtakes dell’epoca sia della lavorazione in studio che delle performance live. Biglietto: posto unico 20 euro + diritti di prevendita. Gianluca Grignani 26 Novembre Saschall Torna Gianluca Grignani, con quell’aria da bello e maledetto che continua a cucirsi addosso da più dieci anni. Il suo “Cammina nel sole tour” è una tournee unplugged, acustica, dalle atmosfere intime e suggestive, destinata a creare un forte scambio di emozioni tra l’artista e il suo pubblico. Sarà accompagnato da un gruppo di cinque elementi e presenterà un concerto inaspettato la cui scaletta può essere composta e suggerita dal pubblico presente. Biglietto: da 25 a 20 euro + diritti di prevendita. Winx 29 e 30 Novembre Nelson Mandela Forum Tornano le fatine colorate che fanno sognare ad ogni aperti bambini di ogni età. Uno spettacolo sul ghiaccio per vedere volteggiare i corpi di agili atleti proprio come le protagoniste del fumetto e del cartone animato. 30 pattinatori in scena, strepitose scenografie, effetti speciali e una colonna sonora trascinante regaleranno al pubblico un nuovo appassionante viaggio tra mostri di ghiaccio, ragni giganti e libri stregati, alla ricerca del mistero che si nasconde dietro Carolina e il suo diario segreto. Biglietti: da 60 a 25 euro + diritti di prevendita. Tracy Chapman

1 Dicembre Saschall Un grande ritorno per una cantautrici americane più amate dal pubblico italiano. Tracy Chapman torna a Firenze con il suo primo tour da solista, dopo dieci anni. Registrato quest’estate a Los Angeles, l’album “Our bright future” (in uscita il 10 novembre) comprende 11 nuovi pezzi scritti da Tracy con il suo stile personale ed unico, e coprodotti da Larry Klein. Biglietto da 65 a 40 euro + diritti di prevendita. Negramaro 2 Dicembre Nelson Mandela Forum Un tour che non smette mai di stupire quello dei Negramaro, che ha visto partecipare già più di 250mila spettatori in tutta Italia. La band composta da Giuliano Sangiorgi (voce, chitarre, pianoforte), Emanuele Spedicato (chitarra), Ermanno Carlà (basso), Andrea Mariano (piano rhodes, organo synth), Danilo Tasco (batteria) e Andrea “Pupillo” De Rocco (campionatori, organetto) arriva a Firenze con “La Finestra”, il tour dell’album omonimo che ha sfornato, dal giugno 2007 ad oggi, cinque singoli di successo. Biglietti: 40 e 30 euro + diritti di prevendita. Cesare Cremonini 9 Dicembre Saschall Dopo un periodo un po’ turbolento, Cremonini torna sulla cresta dell’onda con il suo fido “Ballo”, che lo segue dai tempi dei Lunapop. Un nuovo singolo e un nuovo album per mostrare ai suoi fan che è cambiato e con “non è quello che tutti pensavo che fosse”. Lo scrive e lo canta

anche nell’ultimo singolo “Dicono di me”, sorta di sdolcinata confessione atta a convincere nuovi e vecchi ascoltatori che “l’abito non fa il monaco”. Biglietto: da 25 a 20 più diritti di prevendita. MOSTRE Fantasia in convento Fino al 6 gennaio Cenacolo di Fuligno Un percorso ideato e curato da Rosanna Caterina Proto Pisani per scoprire, all’interno del cenacolo di Fuligno (via Faenza) i tesori in carta e in stucco nel periodo che va dal Seicento all’Ottocento. Ingresso gratuito. Arazzi d’autore Fino all’8 febbraio Galleria del costume/ Palazzo Pitti La mostra riunisce una selezione di arazzi e componenti d’arredo con parti tessute, afferenti alla produzione contemporanea delle manifatture francesi di Gobelins e di Beauvais, oggi attive su committenza statale e inglobate nel Mobilier national. Il percorso espositivo offre al visitatore la possibilità di apprezzare l’armoniosa relazione che si instaura tra l’antica arte dell’arazzo e il linguaggio figurativo contemporaneo, attraverso le opere di artisti noti, quali Picasso, Matisse e Mirò. Colorire naturale e vero. Figline, il Cigoli e i suoi amici Fino al 18 gennaio Palazzo Pretorio/Chiesa dell’antico spedale Serristori Figline Valdarno (Fi)

L’esposizione è la prima di una serie di mostre concepite dagli Uffizi con l’intento di far conoscere quelle opere custodite nei depositi della Galleria che abbiano rapporti con i luoghi del territorio fiorentino. Il pittore e architetto Lodovico Cardi, detto il Cigoli (Cigoli, Pisa 1559 – Roma 1613), dipinse per Figline Valdarno tre pale d’altare: la Deposizione dalla croce (1579), l’Annunciazione (1580) e il Martirio di san Lorenzo (1590). Partendo da queste opere, la mostra indaga gli anni che segnarono la formazione del pittore e il suo esordio come artista indipendente. Caterina e Maria de’ Medici. Donne al potere Fino all’8 febbraio Palazzo Strozzi La mostra narra, attraverso uno straordinario ciclo di quindici arazzi monumentali, l’episodio di un uso delle immagini collegato a due regine di Francia, Caterina e Maria de’ Medici (albero genealogico della famiglia de’ Medici), e alla giustificazione della loro pretesa di governare famiglie e fazioni lacerate dai conflitti. TEATRO Sinfonia d’autunno 10 e 11 Novembre Teatro della Pergola Sinfonia d’autunno è una “storia d’amore” speciale tra due donne dipinte con crudezza e nitore da uno dei più grandi “esploratori” di sentimenti che il secolo scorso ci ha regalato, Ingmar Bergman. La scena concepita da Aldo Buti , l’interno di una canonica norvegese,

IN EVIDENZA

Il tumore si combatte al “mercatino grandi firme”

D

al 21 al 23 novembre la Fondazione Ant (Associazione Nazionale per la lotta ai Tumori) allestisce la quinta edizione del Mercatino delle Firme, presso Caffè Giubbe Rosse, in Piazza della Repubblica. Abbigliamento, accessori, pelletteria e oggettistica per la casa delle migliori griffe, saranno offerti al pubblico per sostenere il servizio

di assistenza domiciliare gratuita che l’ANT offre ai malati di tumore. Tutta la merce è stata donata da aziende ed esercizi commerciali dell’area fiorentina e di altre zone d’Italia. Il mercatino, che ha ricevuto il patrocinio dell’assessorato alle attività produttive del comune di Firenze, resterà aperto dalle 10:30 alle 18:30. I fondi raccolti con l’ini-

ziativa, serviranno a sostenere l’Opsedale Domiciliare Oncologico di Firenze, Prato e Pistoia, una delle 23 equipe attivate dall’Ant sul territorio italiano, 24 ore su 24, 365 giorni l’anno, con medici, infermieri e psicologi regolarmente retribuiti dalla fondazione. Testimonial ufficiale dell’iniziativa, l’attore toscano Alessandro Benvenuti.

con il suo nitore abbagliante, esalta ancora di più la notte in cui le due portano alla luce i fantasmi e le ombre del loro passato. Siegfried Dal 20 al 29 Novembre Teatro del Maggio Seconda giornata della saga Der Ring des Nibelungen (L’anello del Nibelungo), Siegfried venne composto da Richard Wagner in due periodi ben distinti: tra il 1851 e il 1852 e tra il 1856 e il 1871. La prima rappresentazione assoluta ebbe luogo nel Festspielhaus di Bayreuth il 16 agosto 1876 nell’ambito dell’integrale del Ring; in Italia arrivò il 17 aprile 1883 al Teatro La Fenice di Venezia. Zubin Mehta e La Fura dels Baus proseguono la loro impresa della messa in scena dell’intera Tetralogia in coproduzione con il Palau de les Arts Reina Sofía di Valencia iniziata nel 70° Maggio Musicale Fiorentino con Das Rheingold (L’oro del Reno) e Die Walküre (La Valchiria), spettacoli che la giuria dell’Abbiati ha premiato per le più belle scene e costumi “tra fantascienza e poesia” . Capodiavolo Dall’11 al 16 Novembre Teatro Puccini Alessandro Benvenuti tira le somme di una carriera vissuta a cavallo tra cinema e teatro, senza dimenticare la sua prima, inesauribile passione, la musica, quella con la M maiuscola. Benvenuti dà vita ad uno spettacolo che si vive a metà strada tra la musica, il cabaret e il racconto di una vita passata su e giù da un palco.


FIORENTINA. Il talento montenegrino racconta a Il Reporter i suoi primi giorni “italiani”

Jo-Jo, il “genietto” è pronto a volare Francesca Bandinelli

H

Stevan Jovetic

Stevan Jovetic, indicato da molti dei più grandi allenatori del calcio internazionale (Trapattoni in testa) come il nuovo fenomeno del pallone mondiale, ha sorpreso tutti con la sua semplicità. “Vorrei giocare di più, ma con tante partite davanti sono convinto che anch’io avrò il mio spazio – spiega - ho diciannove anni e posso ancora aspettare”. Mentre Firenze aspetta solo di poterlo applaudire

a messo a tacere niente meno che il presidente della sua Federcalcio, il “genio” Dejan Savicevic. Alla vigilia della gara contro la Nazionale italiana, a Lecce, l’ex rossonero aveva tuonato contro la Fiorentina: “Non vi capisco, Jovetic è più forte di me. Anzi, non capisco perché il club viola lo abbia acquistato nonostante avesse già Osvaldo, Mutu, Santana. Diventerà un grande, ma non a Firenze”. Jo-Jo - così come i suoi nuovi tifosi, quelli viola, lo hanno soprannominato fin da subito - invece, è uscito subito dal coro: “Savicevic non deve parlare così, io posso aspettare”. Aspettare per crescere. Il ragazzino del Montenegro ha sorpreso tutti così, con la sua semplicità. “Certo, vorrei giocare di più – ha continuato - ma con tante partite davanti, sono convinto che anche io avrò il mio spazio. Io comunque sono contento”. Prandelli ha sorriso e subito gli ha concesso una chance, contro la Reggina. Il Franchi, estasiato dalla fantasia e dalla spregiudicatezza di questo ragazzino, gli ha regalato pure una standing ovation al momento della sua uscita. Il mister, intanto, se lo coccola, stando ben attento a centellinare il suo talento, mentre i più grandi allenatori del calcio internazionale, leggi anche Giovanni Trapattoni, lo indicano come il nuovo fenomeno. Firenze aspetta soltanto di poterlo applaudire gara dopo gara. Jovetic, ricominciamo dalla gara con la sua Nazionale. Che cosa è cambiato dopo? “I novanta minuti disputati a Lecce contro i campioni del mondo mi hanno dato maggiore sicurezza nei mezzi che ho a disposizione e una notevole carica emotiva. Lo dimostra il fatto che, subito dopo, ho cercato di essere più incisivo nella manovra con la

Fiorentina, magari rischiando qualcosa in più per trovare la soluzione giusta. Per maturare, serve tutto”. Soddisfatto di questo “nuovo” Jovetic? “Mi sento più deciso, questo è indiscutibile, ma devo migliorare ancora tanto”. Savicevic dice che non concederle spazio è un errore. Lei, invece, è convinto che presto arriverà pure il suo momento. Dove sta la verità? “Il fatto è semplice: ho diciannove anni e posso ancora aspettare. Non mi preoccupo. Sono convinto che con i consigli di Prandelli potrò fare ancora tanti passi in avanti”. Esterno o trequartista: dove preferisce giocare? “Diciamo che là davanti, con il Partizan, ho interpretato un po’ tutti i ruoli: centravanti, seconda punta centrale, e mi sono mosso pure sul centro sinistra. Per capirsi, potrei giocare al posto di Mutu, ma anche di Giardino”. Ma se, per ipotesi, dovesse cercarla un grandissimo club, che cosa risponderebbe? “Che non mi sento pronto. Sono un giocatore della Fiorentina e qui voglio stare”. A chi si ispira? Ha un punto di riferimento nel calcio? “Sì, Francesco Totti. E’ un giocatore straordinario, un fuoriclasse capace di sfoderare colpi a sorpresa in grado di cambiare il destino di una gara. Da lui ho anche copiato il famoso ‘cucchiaio’”. Calcerà così un eventuale, prossimo rigore? “Mica ve lo dico, altrimenti che gusto c’è?”. Ci conceda un’ultima domanda: che cosa si augura per il futuro? “Di giocare spesso e, chissà, magari di segnare pure qualche gol”. Jo-Jo, un po’ cugino di campagna


SPORT

Novembre 2008

39

VIAGGIO NEL PALLONE. Terza tappa del tour de Il Reporter tra le società calcistiche di casa nostra

Fiesole Caldine, quando l’unione fa la forza Nato nel 1999 dalla fusione del Gs Fiesole con i “cugini” del Gs Caldine, il club verdeazzurro vanta, oltre alla prima squadra in Eccellenza, numeri importanti nel settore giovanile: sono circa 450 i ragazzi della scuola calcio “Floria 2000”. Tanti i progetti per i “baby” calciatori, anche di valore internazionale Cristina Guerri

L’

unione fa la forza, e a Fiesole lo sanno bene. Almeno per quanto riguarda il calcio. L’Usd Fiesole Caldine è nato infatti nel 1999 dalla fusione del Gs Fiesole con i “cugini” del Gs Caldine. Un’unione fortemente desiderata dall’amministrazione comunale, e divenuta necessaria in seguito alla costruzione del nuovo impianto sportivo “Poggioloni”, oltre che per l’alienazione del glorioso, vecchio campo sportivo “Romeo Menti”, a seguito del progetto di costruzione del nuovo centro civico. La società verdeazzurra, oltre alla prima squadra, può vantare importanti numeri nel settore giovanile, che svolge la sua attività agli impianti sportivi “Graziano Grazzini” di viale Malta a Firenze: sono circa 450 i giovani che fanno parte della scuola calcio “Floria 2000”, ma la società non intende fermarsi qui, e l’obiettivo primario del nuovo consiglio direttivo è quello di potenziare l’aspetto qualitativo del settore con il “Progetto Pitagora”. Per questa ragione, il ruolo di supervisore tecnico è stato affidato a Claudio Merlo, ex bandiera della Fiorentina e protagonista dell’ultimo scudetto vinto dai viola. Merlo, che fino alla scorsa stagione era in forza proprio al club gigliato, porterà esperienza e competenza in casa verdeazzurra, e rafforzerà

così l’immagine internazionale che ha assunto il Fiesole Caldine grazie anche al “Progetto Osa” (Olympic Soccer Academy). La società statunitense, conosciuta a livello internazionale in quanto promotrice del “Sistema Italia” nelle più importanti manifestazioni fieristiche mondiali che si svolgono nel settore dello “Study Abroad” - e che darà quindi grande lustro e visibilità al progetto - si è posta l’obiettivo di ottimizzare il potenziale della società, che vedrà intorno a sé la nascita di vere e proprie scuole di calcio internazionali, maschili e femminili. Lo sviluppo societario va di pari passo con i risultati ottenuti sul campo in questi ultimi anni. “Tutto il settore giovanile - spiega Sergio Sezzatini, nuovo direttore generale - è passato dalla categoria provinciale a quella regionale. Siamo molto soddisfatti del percorso che abbiamo intrapreso e, grazie al ‘Progetto Osa’, potremo ancora completarci, offrendo ai ragazzi, per esempio, corsi di lingua inglese con insegnanti madrelingua, oppure cercando di insegnare loro l’educazione civica o la raccolta differenziata. Insomma, cose molto più importanti del calcio”. La prima squadra è invece impegnata nel campionato di Eccellenza, e il nuovo allenatore, Riccardo Rocchini, cercherà di migliorare l’undicesimo posto ottenuto dal suo predecessore, Massimo Innocenti. “E’ una rosa giovane - dice mister Rocchini - molti ragazzi sono arrivati dagli juniores e ancora il gruppo deve amalgamarsi. Sarà un campionato difficile e dovremo impegnarci tutti quanti per ottenere la salvezza”. Il direttore tecnico, Magherini, non si sbilancia, ed è dello stesso parere di Rocchini: “Il nostro obiettivo quello di è centrare la salvezza, siamo fiduciosi della crescita della squadra. Oltre ai ragazzi degli juniores abbiamo fatto acquisti importanti come Ciani, Bologna e Alberighi”.


40

SPORT

Novembre 2008

PALLACANESTRO. Il coach Gianni Lambruschi presenta la “nuova” Smarthouse Firenze Mabo

Basket, non sarà (solo) un’avventura Ivana Vita

D

opo l’uscita di scena del marchio Everlast e le dimissioni del consiglio direttivo del Pool Firenze Basket, la palla a spicchi gigliata ha rischiato di soccombere. Un’estate tormentata dalle pressanti scadenze per la partecipazione al campionato di A dilettanti, che solo grazie all’intervento delll’assessore Eugenio Giani, delle istituzioni sportive e del nuovo sponsor Smarthouse - oltre alla forte volontà del nuovo presidente, Luca Borsetti - ha visto infine la permanenza di Firenze nel basket che conta. Gianni Lambruschi è il coach d’esperienza chiamato alla guida della squadra. Lambruschi, si riparte con una formazione molto giovane: una scelta o una necessità dettata da tempi ristretti e budget limitato? “Sia l’una che l’altra cosa. Abbiamo voluto puntare sui giovani per dar vita a un nuovo progetto, ma è stata anche una necessità dettata dal budget e dai tempi in cui è stato dato il via a questa avventura. Siamo comunque molto contenti”. Come pensa di gestire il suo ruolo in un momento così delicato? “Delicato economicamente. Ma questo è il problema minore, perché al contrario di quanto si possa credere, come dice il detto ‘di necessità virtù’, il primo problema di questa squadra era esistere, ed è stato risolto il 1° agosto. Il secondo è continuare a esistere, e per questo puntiamo dritti alla salvezza. E’ un percorso insidioso ma affascinante”.

Gianni Lambruschi (foto Filippo Tomasi)

Il presidente Borsetti ha giustamente sottolineato come questo sia un “anno di transizione”, ma lei non ambisce anche a qualcosa in più? “Tutte le domeniche si va in campo e si cerca la vittoria. La sconfitta, nel nostro caso, però non deve mortificare, in quanto siamo una squadra giovane e inesperta. Dobbiamo vincere e conquistarci sempre maggiore credito”. Le vicende estive hanno acceso i riflettori sulla squadra: quali sono le problematiche venute fuori da questa esposizione mediatica? “Inizialmente c’è stata molta comprensione e molto entusiasmo per la nuova dirigenza. Ora c’è un po’ troppa attesa nei confronti di questi ragazzi. Le problematiche sono quindi legate al poter anche perdere con un certo grado di serenità. Del resto abbiamo cominciato la nostra preparazione con molto ritardo rispetto alle altre squadre, e questo non va dimenticato”. Quale futuro si può prospettare per la Smarthouse Firenze, e in generale per la città e i tanti tifosi che la seguono? “Se avessi la sfera... Comunque, la dirigenza e tutto lo staff stanno gettando le basi per delle fondamenta molto solide: in questo senso il futuro non può che essere positivo”.

CANOA. Oro mondiale della 16enne fiorentina nel K2 Maratona Juniores femminile

Susanna Cicali, la “ragazza” che batte le grandi C’

è il marchio di fabbrica della Canottieri Comunali e dell’allenatore Marco Guazzino stampato sul successo della sedicenne Susanna Cicali che, in Repubblica Ceca, ha vinto il titolo mondiale di canoa nel K2 Maratona Juniores femminile. Ma non solo. C’è infatti anche una buona parte di genetica che ha dato a Susanna, sorella minore della già titolata Stefania, la vittoria prima del bronzo europeo nel K2 1000 metri, e poi dell’oro mondiale nella stagione agonistica appena conclusa. “E’ il massimo che potessi aspettarmi. Adesso devo continuare a prepararmi per gli impegni in Nazionale della prossima

stagione”, ha commentato la giovane protagonista di questa entusiasmante vittoria, che la conferma ai vertici della canoa nel settore giovanile e che, ovviamente, fa ben sperare per il futuro in coppia con la sorella. Il successo di Susanna (ottenuto sulle padrone di casa della Repubblica Ceca e sull’Ungheria terza classificata), è stato ottenuto insieme a Roberta Fiorini, atleta delle Fiamme Oro. Bisogna anche sottolineare, a vantaggio del grande bagaglio tecnico della canoista fiorentina, che la vittoria è stata ottenuta su avversarie di età superiore: Susanna, infatti, rientra ancora nella categoria “ragazze”. /I.V.

Stefania Cicali

CALCIO FEMMINILE. Firenze riparte dalla A2

Il Gioiello vuol tornare a brillare

D

opo due anni giocati nella massima serie, il Gioiello Firenze paga la retrocessione dell’ultimo campionato ed è costretto a ripartire dalla A2. I tifosi della squadra fiorentina si augurano che sia un campionato di transizione e, come ha dichiarato l’allenatore Francesco Ciolli, “l’obiettivo è quello di riportare lo scudetto a Firenze in tre anni”. Il Gioiello è una delle più belle realtà sportive fiorentine. Nata nel 1979, può essere considerata, insieme al Lazio e al Monza, una delle squadre storiche dei campionati di calcio femminili. Grazie alla collaborazione di istruttori-allenatori che sono anche insegnanti di educazione fisica, la società fiorentina è riuscita a farsi pubblicità anche nelle scuole, ed è stata la prima a crearsi una propria “scuola calcio”. Un progetto importante e ambizioso, che ha come primo obiettivo quello di riportare la squadra ai livelli che le competono. La presentazione della squadra, che è avvenuta in Palazzo Vecchio, ha visto la partecipazione dell’assessore allo sport Eugenio Giani, che ha fatto notare il suo profondo interessamento per la squadra e ha dichiarato che “entro gennaio saranno pronti i nuovi spogliatoi. In questo

modo potremo dare il via anche alla ristrutturazione della sottotribuna”. Lo stesso Giani ha aggiunto che l’Acf Firenze “è una delle realtà fiorentine più belle e impegnate dal punto di vista dei valori”. Belle parole, che fanno capire quanto il Comune creda in questo progetto. Il campionato è da poco iniziato, e il presidente Bagni e tutta la squadra sono pronti a disputarlo con il massimo impegno, consapevoli del fatto che dovrà essere fatto di tutto per vincerlo. E c’è da scommettere che sarà un campionato entusiasmante: Firenze vuol rivedere il suo Gioiello in serie A, Firenze vuol rivederlo brillare. /F.T.


SPORT

PALLANUOTO. Parla la terza atleta più sexy dei Giochi Olimpici

Bella e brava: è Rita Dravucz Lorenzo Mossani

LA GARA. Il 30 novembre l’edizione numero 25

Di corsa tra i monumenti: torna la Firenze Marathon

F

S

i può essere una delle sportive più forti del mondo e contemporaneamente una delle più sexy? La risposta è sì, se ti chiami Rita Dravucz. Giocatrice della Fiorentina Waterpolo, Rita è stata recentemente votata da una rivista on line specializzata in tv, spettacolo e internet come la terza atleta più sexy dei Giochi Olimpici di Pechino, preceduta solo da Alexandra Orlando e Maria Sharapova, che peraltro ha dato forfait alle Olimpiadi per un infortunio alla spalla destra. Un altro “podio” per la Dravucz, dopo i successi conquistati con la sua Nazionale. Come si sente dopo aver vinto anche fuori dall’acqua? “Felice e sorpresa. Mi hanno votato da molte parti del mondo. Non me lo aspettavo, anche perché c’erano delle bellissime atlete che non sono entrate in classifica. Credo di aver avuto fortuna, come nello sport la buona sorte è fondamentale”. Buona sorte che è mancata all’Italia e all’Ungheria ai Giochi Olimpici di Pechino… “Vero. Sia l’Italia che l’Ungheria hanno dimostrato di poter lottare e competere con tutte le formazioni: abbiamo dimostrato di essere dei gruppi più che competitivi”. Perché, secondo lei, in Italia, si è parlato poco dell’avventura del Setterosa? “Perché questo sport non è apprezzato, viene considerato solo se porti in patria una medaglia olimpica. La gente comune non conosce le regole, le televisioni non trasmettono le partite, non viene pubblicizzato da nessuno. L’Italia ha perso contro le campionesse olimpiche per colpa di un rigore, ma forse non tutti lo sanno”. Come mai ha scelto una disciplina “poco conosciuta”? “Nel 1994, quando avevo quattordici anni, ero già nell’agonismo di nuoto. La scelta è caduta sulla pal-

41

Novembre 2008

Rita Dravucz

lanuoto perché le mie amiche praticavano questa disciplina. Devo ringraziare loro se ora sono qui”. Dal 2000 lei è in Italia: ha “sposato” la nostra nazione? “Sì. Mi sono trovata subito bene, la persone sono state subito gentilissime con me. Se dopo otto anni sono ancora qui un motivo c’è…”. Qual è il sogno nel cassetto di Rita Dravucz? “Vincere i Giochi Olimpici. Finché non vinco non smetto!” E qual è l’obiettivo della Fiorentina Waterpolo? “Vincere campionato e Coppa. Sarà come sempre una sfida molto affascinate tra noi e l’Orizzonte Catania”.

irenze, una città che si scopre correndo. Domenica 30 novembre, la Firenze Marathon festeggia la sua XXV edizione, un quarto di secolo di vita e un appuntamento da non perdere per tutti gli sportivi che amano correre immersi nelle bellezze di una città unica al mondo. Una corsa da percorrere tutta d’un fiato lasciandosi affascinare dalla magia di strade, piazze e monumenti senza tempo in compagnia di migliaia di atleti che arrivano da tutto il mondo. Un’emozione che ha fatto crescere, in modo esponenziale, i partecipanti: dagli 850 iscritti della prima edizione ai 7.920 del 2007. Un record ormai travolto, visto che appare a portata di mano la possibilità di superare il fatidico muro delle 9mila presenze, con una sessantina di paesi rappresentati. L’evento, promosso dallo staff della Firenze Marathon in collaborazione con l’assessorato allo sport del Comune e della Provincia di Firenze, il Consiglio Regionale della Toscana, la Iaaf e la Fidal, e con il contributo fondamentale di oltre mille e seicento volontari, prenderà il via, come di consueto, dalla splendida terrazza panoramica di piazzale Michelangelo alle 9, con arrivo in piazza Santa Croce, dopo 42 chilometri e 195 metri percorsi fra i più bei luoghi della città. A conferma dell’importanza assunta dall’evento, per il quarto anno consecutivo la Firenze Marathon avrà la diretta televisiva. Dalla partenza di Piazzale Michelangelo all’arrivo

in piazza Santa Croce il tracciato è senza dislivelli, eccetto il tratto iniziale in lieve discesa, e passa da piazza Signoria, Ponte Vecchio, piazza Pitti e piazza del Duomo. Fra i partecipanti annunciati l’azzurro Migidio Bourifa (39 anni dell’Atletica Valbrembana), Francis Kirwa, keniano di passaporto finlandese (34 anni, di recente alla maratona olimpica di Pechino) e Stephen Kibiwott, keniano di 28 anni. Con la Firenze Marathon torna anche la Ginky Family Run, la corsa non competitiva dedicata ai bambini, ai ragazzi e alle famiglie, inserita fra gli eventi della Festa della Toscana 2008 che avrà come tema “Costruire lavoro”. La corsa prenderà il via alle 9,30 di domenica 30 novembre da piazza Santa Croce, dove tornerà a concludersi al termine di un percorso di circa 2 chilometri tutto nel centro storico. /Sim.Spa.


42 DUE STRADE, UNA ZONA TROPPO A LUNGO TRASCURATA Abito alle “Due Strade” da quando sono nata e devo tristemente realizzare che, pur abitando in una zona stupenda sento sempre più sento il disagio dello stato di abbandono di questa parte del quartiere 3 per i motivi che di seguito elenco; - la piazza delle Due Strade è perennemente soggetta ad un traffico veicolare enorme che in certe ore della giornata diviene anche congestionato dividendo in due l’abitato con grosse difficoltà di attraversamento per le persone più giovani, figuriamoci poi per anziani e bambini; non mi i sembra che qualcuno stia pensando seriamente a questo grosso disagio. Con grande solerzia e rapidità sono state invece delimitate le zone di sosta a pagamento! - sono “secoli” che ci viene promesso un decente supermercato, il più vicino (si fa per dire) è in Via Pisana, anche se spesso, in funzione della fascia oraria legata al traffico, conviene addirittura andare al San Casciano! Come unica alternativa ci rimangono i negozi della zona che praticano prezzi troppo alti soprattutto per certe persone che vivono magari con una pensione sociale. - vicino al campo sportivo della Rondinella sarebbe utile creare un’area dove anziani e mamme con i bambini possano passare un po’ di tempo in tranquillità defilati dal traffico caotico delle Due Strade. L’unico spazio attrezzato attualmente esistente è un fazzoletto di verde, immerso nel traffico e nello smog di via Senese, vicino alla scuola elementare in cima alla salita di San Gaggio, venendo da Porta Romana. E’ una zona assai defilata e posta in cima ad una salita che impedisce a molte persone anziane (compresa mia madre) di raggiungerla proprio a causa della salita. Nella Via Ximenex, (la via del campo sportivo della Rondinella) non solo non ci sono aree di verde attrezzate, come detto prima, ma c’ è neppure una panchina dove magari poter sostare un po’ per riprendere fiato, passando da lì si vedono persone anziane sedute sul muretto, seduta assai scomoda proprio per l’età; non si tratta, infatti, di ragazzi che possono stare sul muretto ! - credo che noi delle Due Strade siamo tra i pochissimi rioni a non poter usufruire di un mercatino rionale; anche questo potrebbe servirebbe a trovare economia nella spesa e, perché no, incrementare gli incontri fra le persone, come accade in Piazza del Galluzzo, ma non tutti possono arrivare fino a lì ! - ultimamente anche la nuova viabilità che costringe tutto il traffico a transitare dalla Via Senese, ha di fatto danneggiato ulteriormente la nostra vita alla Due Strade dove, come sempre dico io, c’è solo aria buona (allontandosi ovviamente dalla via Senese) e non è poco... Ma per il resto è veramente una tristezza constatare di essere così dimenticati Conosco bene la situazione delle Due Strade perché sono nato e cresciuto al Galluzzo e so bene che, soprattutto a causa del traffico, quella zona stia vivendo una situazione di particolare difficoltà. E penso anche che questa parte di Firenze effettivamente sia stata un po’ trascurata negli ultimi tempi. Mi vengono per esempio in mente alcune cose: l’arrivo nei mesi scorsi della Zcs poteva essere gestito meglio: perché,

LETTERE

Novembre 2008 come è stato fatto in altre parti della città, non si dà la possibilità anche agli abitanti delle zone vicine alle Due Strade (penso in particolare agli abitanti del Galluzzo e di San Felice a Ema) di poter parcheggiare nella Zcs delle Due Strade? Alcuni servizi, come la scuola elementare, potrebbero esserne avvantaggiati e soprattutto potrebbero averne giovamento gli esercizi commerciali presenti in zona che stanno attraversando non poche difficoltà. Ma penso anche alla riduzione di alcuni servizi al Galluzzo, che servono a tutti i cittadini della zona come il centro prelievi della Asl di via Senese che ormai ha orari di apertura molto limitati. Per altri problemi sollevati nella lettera per fortuna la soluzione è però vicina: penso al supermercato. Anche se ne sento parlare da quando sono piccolo l’iter per la costruzione di questa struttura all’ingresso del paese del Galluzzo è già avviato. E forse anche l’apertura del by-pass del Galluzzo, anche se non credo che diminuirà il traffico alle Due Strade, riuscirà a renderlo un po’ più fluido. Marco Agnoletti UN CITTADINO LAMENTA: “ALLA NAVE A ROVEZZANO TUTTO È PERMESSO” Sono un abitante della Nave a Rovezzano, o meglio, un abitante della “terra di nessuno”! Qui si può fare di tutto: passare per via Villamagna a 80km all’ora, suonare agli incauti pedoni, urtare i malcapitati che strisciano i muri della case per non essere travolti… Si può urlare e suonare i clacson nella notte, bucare le gomme, rompere specchietti, forzare serrature di chi, non avendo garage, posteggia il proprio mezzo di locomozione nelle uniche due strade. Si può occupare l’unico parcheggio esistente come fosse un parcheggio scambiatore o la sede di note ditte che noleggiano furgoni, camion, camper, o un vero e proprio campeggio i cui ospiti variano di volta in volta e si presume svolgano anche le loro attività economiche, sicuramente è qui che esplicano le loro funzioni corporali! Che dire degli incontri con i rappresentanti del comune, del quartiere, delle loro promesse di “predisporre dossi, semafori, segnalatori di velocità, ecc. ecc.”? L’attesa è andata dall’autunno alla primavera, all’estate, di nuovo all’autunno….Evidentemente si aspetta che accada qualcosa di grave, o forse, neanche questo farà notizia! A. Batoli VIALE EUROPA, NESSUN ENTUSIASMO PER I NUOVI PROGETTI Spettabile Redazione, Rimango esterrefatta nel cogliere l’enfasi, l’esaltazione, con cui, nel numero di ottobre del vostro giornale, annunciate cementificazioni di varia natura, in corso di esecuzione e prossime venture, lungo la parte superiore di Viale Europa: parcheggi, campo di calcio, villette, negozi, eccetera, dove “prima c’erano solo campi”...Non vi sembra di esprimervi con la mentalità di chi è rimasto indietro di una cinquantina d’anni, allorché disboscare si chiamava “ripulire il terreno”, e cementare era indice di “progresso”? Pare proprio che non abbiate mai sentito parlare di speculazione edilizia, perpetrata a danno dell’ambiente naturale. Eppure è ormai provato che la serenità del nostro

futuro non starà nella moltiplicazione di opere in cemento ed asfalto, cui voi plaudete, ma, al contrario, nell’alterare il meno possibile l’ambiente, lasciando esistere anche quei campi, coltivati o incolti che siano (ma non da calcio) e quella vegetazione, rifugio di una variegata fauna selvatica, del cui annientamento Voi vi felicitate. Luisa De Marino UN CAMPO SPORTIVO INUTILE, IL QUARTIERE 3 INSORGE E’ con doloroso stupore, che i soliti del Quartiere 3, non sapendo cosa pensare (ce ne sono problemi importanti da risolvere ) si sono inventati una falsa esigenza: quella della costruzione di un nuovo campo di calcio, spinti dal partito dei verdi in via di estinzione. Ora caro vice Presidente del Quartiere non hai chiara la situazione dei campi sportivi e per questo, hai sollevato un problema inesistente con una logica aberrante “via del Larione protesta andiamo in via di Badia”. Chiarisco a questi signori la situazione dei campi da calcio del Quartiere 3: - 5 campi già programmati e approvati dalla giunta comunale nell’aria Chini Marfi; - 3 campi a Firenze sud (con tribune); - 2 campi a 1 KM dall’aria Marfi zona ai Ponti (con tribune); - 1 campetto in piazza Francia; - 2 campi all’Alberata calcio (con tribune); - 2 campetti all’Alberata ponte Da Verrazzano. In tutto 16 campi e data questa situazione di sovrabbondanza il Ridolfi pensa al 17° ( per giunta porta anche male ). Lo invito invece a riversare i fondi per la Asl di cui c’è il terreno già disponibile nella medesima area ma non si trovano i fondi necessari per la costruzione, costringendo gli abitanti del Quartiere a vagare da una struttura sanitaria all’altra. Invito l’assessore alla partecipazione democratica a indire una riunione sull’argomento invitando tutta la popolazione di Gavinana sulla priorità assoluta di convergere i fondi della USL, lasciando perdere qualsiasi finanziamento al 17esimo campo di calcio che nessuno a Gavinana ne sente la mancanza. Massimo Lascialfari SANTO SPIRITO: VASCO PRATOLINI È SOLO UN RICORDO Egregio direttore, In Santo Spirito come del resto in San Frediano non esiste più quell’atmosfera che si ritovava nel libro di Vasco Pratolini. Gli originali abitanti sono stati cacciati nella periferia perché sfrattati o inpossibilitati a pagare affitti salatissimi. I nuovi vengono da lontano e sono ricchi. Ora va di moda l’Oltrarno. La colonizzazione selvaggia di punti di ristoro più o meno chic sta creando molti problemi ad un quartiere che aveva come vocazione l’artigianato, con i suoi laboratori. Tutti vengono a mangiare in Oltrarno creando moltissimi problemi a chi vi abita. Il ristorante di Cavalli è collocato vicino ad una chiesa ed a un asilo nido non è certo il massimo dell’esaltazione. I giochi spensierati fatti dai bambini quando escono da scuola, unico posto senza macchine, sarà sicuramente occupato, nel tempo, dai tavolini di Cavalli. Essendo la clientela di un certo livello useranno macchine di un certo

volume in una zona ormai super satura. Tra tutte le bazzecole importanti c’è l’arrivo di Cavalli, inventore fra tanti dell’effimero prezioso riservato a pochi. L’Oltrarno ormai è saturo di ritrovi, contro le attività legate all’artigianato creativo e ricco di prospettive per i giovani. Distinti saluti. Roberto Lombardo SONO TANTI I LETTORI CHE HANNO CHIESTO A IL REPORTER QUALCHE INFORMAZIONE IN PIÙ RIGUARDO AI MERCATINI CITATI NELL’ARTICOLO “LA SOFFITTA? SI SVUOTA AL MERCATO”, COMPARSO SUL NUMERO DI OTTOBRE. ECCONE ALCUNI: Mercatino dell’usato e dell’antiquariato a Carmignano (PO) Prima domenica del mese Info 055 8712468 Vintage, carabattole, antiquariato a Seano (PO) Seconda domenica del mese Info 055 8712468 Artigianato, usato, antiquariato a Dicomano (FI) Terza domenica del mese Informazioni 055 838541 Collezionismo a Scarperia (FI) Info 055 8468165 Carabattolfiera a Vitolini di Vinci (FI) Info 0571 584147 oppure 0571 584056

CARTA MAGO: LE NOSTRE SCUSE AI LETTORI Alcuni attenti lettori ci hanno scritto, nelle scorse settimane, riguardo agli articoli apparsi su Il Reporter di ottobre che trattavano di una promozione – la “Carta Mago” – che offre sconti per il trasporto pubblico agli over 65. E ci hanno segnalato che, dopo essersi informati presso Ataf perché interessati alla promozione, le “Carte Mago” erano già state esaurite intorno alla metà di settembre, e dunque prima dell’uscita del nostro giornale. Anche se la nostra pubblicazione è un mensile che viene pensato e scritto con molto anticipo rispetto all’arrivo nelle vostre case, una maggiore attenzione da parte della nostra redazione avrebbe probabilmente evitato di scrivere cose inesatte. Vi chiediamo scusa per questo nostro errore.

Inviaci le tue lettere a

scrivimi@ilreporter.it Lettere e segnalazioni: tutto su www.ilreporter.it Lettere, segnalazioni, proposte, ma anche veri e propri articoli scritti dai lettori. Tutto questo ed altro ancora sul portale www.ilreporter.it. Tutte le lettere che non trovano spazio in queste pagine saranno pubblicate sul sito. E poi spazio ai commenti e alle vostre opinioni

Via de’ Malcontenti 6 - Firenze Per informazioni ed attivazioni: tel. 055 2339504 - 055 2339375 FIR E N Z E

infotelecare@montedomini.net - www.montedomini.net

970860

Mai più soli a casa

TUTTI I GIORNI 24 ORE SU 24

E’ un progetto di sostegno ed assistenza a domicilio per gli anziani che si basa sull’utilizzo del telefono e della televisione.

TELESOCCORSO:

TELEASSISTENZA E TELESOCCORSO:

• Risposta alle richieste di intervento 24 ore su 24 con attivazione dei relativi soccorsi • Gestione cartella clinica • Chiamata mensile di verifica e controllo

• Tutti i servizi del telesoccorso • Una chiamata settimanale di verifica e controllo delle condizioni dell’abbonato • Gestione agenda per gli appuntamenti periodici

REGALATI E REGALA AI TUOI CARI LA TRANQUILLITÀ E LA SICUREZZA!!! A PARTIRE DA SOLI EURO 18,00 AL MESE!!!

FIRENZE TELECARE: telesoccorso, teleassistenza, teleconforto e telemonitoraggio • Tutte le funzioni di telesoccorso e teleassistenza su collegamento ADSL su rete protetta • Verifiche giornaliere programmate e promemoria automatico terapia farmacologica • Gestione contatti assistito • Servizio di telecompagnia, tele e video-conforto • Sensori di monitoraggio rischi ambientali e funzioni vitali


980025

IL TUO PROFESSIONISTA DI FIDUCIA CERNAIA (VIA) Appartamento 7 vani 150 mq Ingresso cucina abitabile soggiorno doppio 4 camere Doppi servizi Ripostigli Garage Cantina Prezzo trattabile Rif L536

3 VANI

CENTRO STORICO (Oltrarno) Appartamento con soppalco di 50 mq ca totali Palazzo ottocentesco Piano 3°ultimo Ascensore Panoramico Accessoriato Travi a vista Ristrutturato Euro 300.000,00 Rif L478 S. DONATO IN COLLINA (Paese) Appartamento composto cucina/soggiorno camera matrimoniale Doppi servizi Giardino Resede esclusivo Terrazza abitabile Garage Ingresso indipendente Accessoriato Panoramico Firenze Pronta consegna vendita diretta Euro 250.000 Rif 470 D’ANNUNZIO (pressi) Appartamento 3 vani 65 mq ca Piano intermedio Ascensore Soggiorno cucina abitabile matrimoniale servizio 2 Balconi Ripostiglio Termosingolo Cantina Silenzioso Luminoso Prezzo trattabile Rif L496 S. JACOPINO Appartamento 3 ampi vani 70 mq ca Piano primo Ingresso cucina abitabile soggiorno camera matrimoniale servizio Ripostiglio Balcone Termosingolo Luminoso Euro 215.000 trattabili Rif L477 LUNGO L’AFRICO (adiacente) Appartamento 3 vani 60 mq ca Ingresso Cucina abitabile Soggiorno Camera matrimoniale Servizio Ripostiglio Piccolo resede Silenzioso Euro 208.000 Rif L524

4 VANI ATTICO CAMPO MARTE (Calatafimi adiacente) 4 vani Terrazza 100 mq Panoramica sul Duomo e Colline Opere condominiali eseguite Cantina Silenzioso Prezzo trattabile Rif L468

CERCHIAMO Appartamenti 4/5 vani con balcone, cantina in zona Campo Marte Coverciano Salviatino PAGAMENTO IN CONTANTI

CAMPO MARTE Appartamento 100 mq ca Stupendo giardino 120 mq con dependance Taverna Pregevole e recente ristrutturazione Piccola palazzina díepoca Prezzo trattabile Rif L505 CAMPO MARTE (Cairoli adiacente) Appartamento 70 mq ca su 2 livelli Prestigioso villino d’epoca Piano ultimo soggiorno cottura 2 camere studio Doppi Servizi Completamente e finemente ristrutturato Euro 295.000 Rif L510

OBERDAN (adiacente) Appartamento 80 mq ca Piano intermedio Ingresso cucina abitabile soggiorno 25 mq ca camera matrimoniale servizio Ripostiglio finestrato Possibilità 2 camera Ascensore Balcone Silenzioso Prezzo trattabile Rif L518

5 VANI

ERTA CANINA (S.Niccolò) 5 vani Terrazza abitabile 10 mq Piccola Palazzina Ottocentesca Piano intermedio Termosingolo Cantina Ottimi affacci nel verde Divisibile Ottima ubicazione Prezzo trattabile Rif L525

CERCHIAMO Appartamento tipologia Attico o Ultimo Piano di 100/120 mq con ascensore e posto auto o garage in zona Campo Marte o Coverciano

VILLE VILLETTE E TERRATETTI ANTELLA (Picille) Villetta indipendente 150 mq ca su due livelli Terreno 4.500 mq circostante Ottime condizioni Posizione dominante Panoramica Accessoriata Euro 690.000,00 trattabili Rif 445

CERCHIAMO Per importante impresa edile terreni edificabili, gruppi colonici e palazzine da terra tetto di qualunque cubatura in zone di Valdarno, Firenze sud e limitrofe. Massima riservatezza. Rivolgersi all’interno

CERCHIAMO

AFFITTI RESIDENZIALI

Per nostro selezionato cliente Terratetto 130/150 mq con giardino nella zona del Campo Marte MASSIMA RISERVATEZZA S. DONATO IN COLLINA (Paese) Terratetto nuova costruzione 4,5 vani Giardino 80 mq Resede 30 mq Doppi ingressi Balcone Garage Panoramico Firenze Climatizzato Pronta consegna vendita diretta Euro 375.000

CARMINE (PIAZZA) Palazzo Signorile ottimo 2° ultimo piano Particolari díepoca Ampio 4 vani 90 mq ca Non arredato Solo Referenziati Contratto Libero Euro 1.100,00 mensili condominio incluso Rif L526 SALVIATINO Appartamento 5 vani 130 mq Cucina soggiorno 3 camere servizio Piano primo Balconi Arredato Contratto annuale rinnovabile Solo a società o studenti Euro 1.300,00 mensili Rif L475 D’ANNUNZIO (Ramazzini pressi) Terratetto inizi ë900 di 180 mq ca Ampio giardino esclusivo Mansarda Balcone Cantina Divisibile in 2 unità Silenzioso Prezzo trattabile Rif L520

CERCHIAMO terratetto o intero villino 200/250 mq con giardino, preferibilmente da ristrutturare in zona campo marte cure salviatino. PAGAMENTO RAPIDO

6 VANI ED OLTRE GIOBERTI (adiacente) Appartamento 6 ampi vani 125 mq ca Ingresso cucina abitabile soggiorno doppio 3 camere servizio 2 Balconi Cantina Termosingolo Facilmente divisibile Silenzioso Opere condominiali eseguite Euro 440.000,00 Rif L479

MICHELANGIOLO (Bastioni adiacente) Appartamento 6 vani Giardino esclusivo 120 mq Palazzina ottocentesca Doppio ingresso ampio soggiorno 3 camere cucina abitabile Termosingolo Cantina Ottime condizioni Prezzo trattabile Rif L516 S. DONATO (Troghi) Appartamento 160 mq 2 livelli Ampio soleggiato giardino 3 camere Doppi servizi Soggiorno Cucina Resede esterno 20 mq ca Lavanderia Recente costruzione Ottimo Euro 310.000,00 Rif 509

COLONICHE E TERRENI

MONTELORO Splendida porzione colonica immersa nel verde mq 100 ca Soggiorno cucina abitabile 2 camere Doppi servizi Terrazza abitabile Giardino mq 80 Posti macchina Accessoriata Perfetta Prezzo trattabile Rif L528

FIESOLE (Monte Fanna) Stupenda porzione angolare colonica 120 mq Pregevole restauro conservativo Pavimenti in cotto Soffitti in legno Parcheggio privato Terreno 2.500 mq ca Posizione panoramica Prezzo trattabile Rif L503

INVESTIMENTO appartamento affittato o nuda proprietà di 4/5 vani per nostro selezionato cliente. PAGAMENTO IN CONTANTI D’ANNUNZIO Appartamento 4,5 vani 100 mq ca Piano intermedio Ascensore Palazzo díepoca Soggiorno doppio cucina abitabile 2 matrimoniali servizio Balcone Ottimi affacci Divisibile Euro 320.000,00 Rif L506

SCANDICCI (Rinaldi pendici) Appartamento 4 vani Piano 2° ultimo Piccola palazzina Soggiorno cucina abitabile 2 matrimoniali servizio Ripostiglio Terrazza Balcone Termosingolo Ottime condizioni Silenzioso Prezzo trattabile Rif L513

CERCHIAMO Per nostro selezionato cliente Colonica 130/150 mq con terreno nelle zone collinari di S. Donato e Troghi MASSIMA RISERVATEZZA

EDISON (Cairoli contrada) Prestigioso appartamento 170 mq ca Villino díepoca Piano primo e mansarda Recente e pregevole ristrutturazione terrazza a tasca pavimenti in parquet Accessoriato Ottimi affacci Informazioni in studio Rif 529

CAMPO MARTE (Cairoli adiacente) 7 vani 145 mq Piano alto Ascensore Soggiorno doppio 3 camere studio Doppi servizi Ripostiglio finestrato Balcone Cantina Garage Euro 460.000,00 Rif 530

CENTRALISSIMO (Duomo) Panoramicissimo appartamento 5 vani Piano ultimo Soggiorno doppio cucina 2 camere doppi servizi Soppalco uso studio/camera Arredato Contratto annuale rinnovabile Euro 1.500,00 mensili Rif L511

CENTRO STORICO (Borgo Pinti) Caratteristico appartamento 80 mq Piano terreno Resede esclusivo Soggiorno 25 mq cucina camera matrimoniale servizio Travi a vista Contratto annuale rinnovabile Euro 1.000 mensili Rif L531

VIALE DEI COLLI (Erta Canina) Appartamento 65 mq Terrazza abitabile 20 mq ca Piano terreno Soggiorno Cucinotto Camera Doppi Servizi Arredato Contatto Libero 4+4 Solo Referenziati Euro 900 mensili Rif L533

COVERCIANO (Gignoro adiacente) Appartamento 4 vani Soggiorno cucina abitabile 2 matrimoniali Doppi servizi Balcone Arredato Contratto 4+4 Referenziati Euro 1.000 mensili Rif L532

COLLINE FI SUD (S.Donato in Collina 14 km da Firenze) colonica mq 150 su 2 livelli terrazza mq 60 piscina privata vari piazzali esterni per mq 1000 completa la proprietà 1 ha ad oliveta Ingresso Indipendente accessoriata climatizzata ottime condizioni Esposizione sud/est Informazioni Nostri Uffici Rif L522 TERRENO EDIFICABILE Colline Firenze sud (S.Donato in Collina) Progetto approvato per 3 terratetto di 130 mq ca cadauno Giardino Posti auto Ottima ubicazione Centro abitato Vendita diretta Euro 350.000

PIAZZA FERRUCCI (adiacente) Appartamento 2 vani oltre soppalco Ristrutturato Ben arredato Climatizzato Ottima rappresentanza Contratto libero Referenziati Euro 700 mensili Possibilità posto auto a Euro 150 mensili Rif L535

L’IMMOBILE CHE VUOI AL PREZZO CHE NON TI ASPETTI

VIA CENTOSTELLE 28/R • TEL 055

50.00.374

WWW.AFFARIMMOBILIARI.BIZ


ANNUNCI IMMOBILARI

45

Novembre 2008

un aiuto prezioso a casa tua le migliori offerte immobiliari: residenziali, commerciali, stagionali FIRENZE BACCIO DA MONTELUPO Interno nuova realizzazione appartamento composto da grande zona giorno camera servizio soppalco di mq. 15 e resede esterno ottime finiture consegna marzo 2009  190.000 RIF.RA2/97 Dimensione Immobiliare Group 055 250000

BECCARIA - GIOBERTI recupero di intero stabile per la realizzazione di 46 appartamenti di piccolo taglio oltre uffici e fondi commerciali. Abbinabili ed adatti ad investimento. RENDERING E PLANIMETRIE NS. UFFICI.

890329

FIRENZE A CAMPO MARTE iniziamo vendita di nuove costruzioni di varie tipologie immobiliari composte da ampio soggiorno con cottura due camere servizio terrazza o resede di proprietà termosingolo predisposti climatizzazione a partire da  290.000 055 0515231 ANTELLA collinare immerso nel verde, contesto tranquillo e silenzioso porzione di casa colonica terratetto ingresso indipendente, composto da: ingresso/soggiorno, cucinotto, 1 ripostiglio, 1.p camera matrimoniale, possibilita’ 2 cameretta, 1 servizio, ripostiglio, giardino garage e posto auto rifinita con cotto e parquet, richiesta  335.000 RIF.R1/206 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 B.RIPOLI/ Grassina,perfette condizioni,angolo cottura/soggiorno, 2 camere, bagno con finestra, ripostiglio, grande loggiato abitabile e cantina; affacci nel verde,possibilità 335 7678437 garage  280.000

 055 689051 - 055 680608

COVERCIANO appartamento completamente ristrutturato 2 ampi vani con bagno finestrato, 2 balconi, piano ultimo (ascensore) con vista colline fiorentine.  245.000 trattabili. Rif. A211 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135 D’AZEGLIO pressi Sinagoga, grande monolocale in ex convento del 1200, finemente ristrutturato composto da vano di circa 40 mq. oltre ripostiglio e bagno, termosingolo, aria condizionata, completamente arredato, ottimo investimento  250.000 RIF.R1/76 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8459533 GALLUZZO nel verde e tranquillo appartamento nuovo in piccola palazzina. Soggiorno, camera matrimoniale, cucinotto, servizio, ripostiglio. Finiture eccezionali. Cantina e possibilità’ garage. Richiesta  270.000. Rif. A207 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135 PIAZZA DEI CIOMPI Vendesi monolocale con bagno perfettamente ristrutturato con destinazione ufficio.  125.000,00. Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 631781 - 055 630656 PIAZZA TASSO Monolocale Primo Ultimo piano senza ascensore completamente ristrutturato termosingolo climatizzato accatastato c3 c...come casa  100.000 trattabili 333 6470467 - 393 9958454 SETTIGNANO delizioso ampio bilocale completamente e finemente ristrutturato al piano primo ed ultimo di piccolo terratetto con ingresso indipendente. (a 201) 055 687553 - 055 6812507 TALENTI pressi terratetto di nuova costruzione oltre resede esterno di mq. 21,00 balcone e doppi servizi ripostiglio ottime finiture zona tranquilla consegna marzo 2009  190.000 RIF.RA2/77 Dimensione Immobiliare Group 055 250000 TORNABUONI pressi disponiamo di bilocale mq. 50 ristrutturato e pari al nuovo. Delizioso, ottimo anche per investimento. Rif. A206 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135 VIA QUINTINO SELLA bilocale: soggiorno con angolo cottura, camera e bagno. Nuova ristrutturazione, termosingolo e aria condizionata, cucina nuova su misura. Piano primo. (a 202) 055 687553 - 6812507

VALDISIEVE DICOMANO direttamente dal costruttore immersi nel verde, 2 vani piano terra mq 53, ingresso indipendente, giardino, box auto, ottime finiture predisposizione aria condizionata e allarme,  132.000,00 055 8397307 - 335 8058088

VALDARNO FIGLINE VALDARNO Appartamento Al Piano terreno restaurato bellissimo bilocale mq 38 ampia cucina soggiorno, una camera bagno,vero gioiellino, piccolo condominio restaurato ottime rifiniture bella posizone rif 055 959151 00111  115.000

BACCIO DA MONTELUPO INTERNO nuova realizzazione appartamento composto da grande zona giorno camera servizio soppalco di mq. 15 e resede esterno ottime finiture consegna marzo 2009 EURO 195.000 RIF.RA3/12

 055 250.000 BACCIO DA MONTELUPO Interno appartamento di mq. 65 oltre ampia terrazza di mq. 11, 35 composto da ingresso soggiorno cottura 2 camere servizio ripostiglio completamente nuovo consegna marzo 2009  260.000 RIF.RA3/10 Dimensione Immobiliare Group 055 250000 BAGNO A RIPOLI COLLINA Appartamento in complesso colonico di nuova ristrutturazione di mq. 70 composto da sala-tinello, cucinotto, camera matrimoniale, bagno, soppalco, giardino separato e parcheggio privato. Bellissimo.  310.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 630656 - 055 631781 BAGNO A RIPOLI PRESSI disponiamo di trilocale composto da soggiorno con angolo cottura, due camere oltre servizio, giardino di proprietà e due posti auto. Ottime rifiniture. Rif. H333.  275.000 055 689051 BAGNO A RIPOLI (meoste) in piccola palazzina appartamento al secondo ed ultimo piano, composto da ingresso/soggiorno con camino, cucina a vista, 1 matrimoniale, servizio (finestrato), ripostiglio, ampio balcone tergale, travi a vista, perfette condizioni, richiesta  245.000 RIF.R1/174 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 BAGNO A RIPOLI (San Donato) appartamento in piccolo condominio composto da ingresso, ampia cucina con camino, soggiorno, camera matrimoniale, servizio, ripostiglio, soffitta di proprietà, parzialmente arredato, possibilità seconda camera, ristrutturato con travi a vista e cotto, termosingolo richiesta  225.000 RIF.R1/71 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 BELLARIVA in strada tranquilla e bel palazzo ottimo 3 vani completamente ristrutturato con materiali di pregio. Soggiorno con angolo cottura, camera matrimoniale, camera singola, bagno, ripostiglio, 2 balconi. Piano alto con ascensore.  285.000. Rif. A302 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135 BORGO PINTI PRESSI In Palazzo Storico ampio atrio e scalinate in pietra piano attico appartamento 76mq circa soggiorno angolo cottura camera camerina o studio bagno ripostiglio cantina oltre terrazzo abitabile panoramicissimo perfettamente restaurato insonorizzato climatizzato e con filodiffusione agenzia c...come casa 333 6470467 - 393 9958454 BORGO PINTI Palazzo Storico Signorile appartamento 65mq circa piano attico panoramicissimo ristrutturazione di pregio con insonorizzazione climatizzazione filodiffusione ingresso sala cucina camera camerina soppalchi doppi servizi ripostiglio c...come casa a partire da  360.000 333 6470467 - 393 9958454

BROZZI Interno tranquillo in bifamiliare appartamento in fase di ristrutturazione ingresso indipendente soggiorno angolo cottura camera camerina bagno con finestra resede esclusivo posto auto privato ristrutturazione risparmio energetico travi a vista possibilità vendita a grezzo c...come casa a partire da  240.000 333 6470467 - 393 9958454 CASE DI SAN ROMOLO appartamento: soggiorno doppio con angolo cottura e camino, camera matrimoniale con guardaroba, ampio bagno, soppalco-studio con angolo lavanderia. Completamente ristrutturato. 2 posti auto. (a 307) 055 6530648 - 055 6532076 COMPIOBBI appartamento di nuova costruzione composto da ingresso/soggiorno con angolo cottura, diviso giorno/notte con due camere, servizio oltre garage di circa 50 mq.e giardino di 140 mq.con loggiato, possibilita’ di scelta rifiniture, ottima zona, tranquilla, nel verde richiesta  355.000 RIF.R1/218 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8459533 COVERCIANO bella zona residenziale ampio appartamento di tre vani composto da: ingresso, soggiorno, cucina abitabile, camera da letto, bagno, ripostiglio. Due balconi; termosingolo e ascensore. garage. rif.320  290.000 055 686523 - 320 1557482 DALMAZIA appartamento al piano terreno rialzato composto da ingresso, ampio soggiorno, cucina abitabile, 1 matrimoniale, 1 balcone, da ristrutturare completamente, possibilita’ seconda cameretta, richiesta  230.000 RIF.R1/172 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8459533 EUROPA BANDINO in bella posizione ultimo piano (secondo) di bella palazzina. Due ampi vani. Cucinotto arredato; mansardina. Balcone; cantina. Termosingolo e aria condizionata. Rifinitissimo. Facilità parcheggio. Rif. 311  255.000 055 686523 - 320 1557482 GAVINANA (traversa via datini) ampio 3 vani 75 mq, ottime condizioni, composta da: ingresso, cucina abitabile, soggiorno, 1 matrimoniale, 1 servizio finestrato, possibilita’ seconda camera, termosingolo, opere condominiali recentemente rifatte, piano primo libero subito, richiesta  285.000 RIF.R1/165 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 GIRONE in contesto del 1300, proponiamo appartamento di circa 50 mq. Su due livelli. Ultimo piano, balcone vista arno. (a 303) 055 687553 - 055 6812507 GRASSINA (semicentrale) in tranquilla posizione nel verde, ottimo appartamento piano terreno, composto da: ingresso/soggiorno, cucina, 1 matrimoniale, 1 servizio, completamente e finemente ristrutturata, parzialmente arredata, parquet in tutta la casa, giardinetto tergale in parte lastricato, cantina, termosingolo, ottimo affare, richiesta  240.000 RIF.R1/100 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 GRASSINA appartamento ingresso, cucina abitabile, soggiorno, camera matrimoniale, bagno. Piano primo con balcone, buone condizioni. (a 311) 055 687553 - 055 6812507 GRASSINA delizioso appartamento composto da ingresso, cucina abitabile con balconcino, salotto, camera matrimoniale, ripostiglio e bagno. Ottimo stato. Silenzioso.  260.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 631781 - 055 630656 GRASSINA disponiamo di 2 appartamenti adiacenti di tre vani: soggiorno con angolo cottura, camera matrimoniale, cameretta, bagno finestrato. Balcone. Possibilità garage. Ristrutturati. (a 312) 055 687553 NOVOLI appartamento composto da ingresso soggiorno cucina camera ripostiglio oltre bagno e due terrazzi rif. L2148 www.casasi.it  225.000 055 355752 PERETOLA in piccola palazzina caratteristico e luminoso appartamento completamente ristrutturato composto da ampio soggiorno con zona cottura, due camere, servizio e ripostiglio. travi a vista. RIF.RA3/63  215.000 tratt. Dimensione Immobiliare Group 055 250000 PIAZZA SAN JACOPINO 3 vani ristrutturato ingresso soggiorno cucinotto 2 camere servizio 2 ripostigli balcone termosingolo  260.000,00 Rif. 343 / 72 BENINVEST AGENZIA 1 www.beninvest.it 055 5520999 PISTOIESE interno appartamento in ottime condizioni con vista panoramica composto da ingresso soggiorno cucina camera ed ampio terrazzo di mq. 25. Il termo è singolo rif. L2144 www.casasi.it  260.000 055 355752

PUCCINI INTERNO appartamento di nuova realizzazione composto da ingresso soggiorno zona cottura camera matrimoniale camerina servizio terrazza abitabile di circa mq. 20 possibilità acquisto garage. RIF.RA3/57 Dimensione Immobiliare Group 055 250000 SANTA CROCE in palazzo storico caratteristico appartamento ristrutturato composto da ingresso, soggiorno, cucinotto con finestra, camera matrimoniale, cameretta, servizio e soffitta.ottime finiture. RIF.RA3/74  340.000 trattabili Dimensione Immobiliare Group 055 250000 VALLINA particolare appartamento 3 vani su due livelli con giardino, completamente e finemente ristrutturato. (a 301) 055 687553 - 055 6812507 VIA DI RIPOLI PRESSI in strada tranquilla appartamento piano terreno mq. 60 composto da ingresso 3 vani compresa la cucina bagno ripostiglio oltre sottoscala e corte privata di mq. 40. Il termo è singolo rif. L2147 www.casasi.it  250.000 055 355752 VIA N. DA UZZANO in piccola palazzina primi ’900, appartamento 3 vani al piano primo ed ultimo con soffitta. Balcone. Buone condizioni. (a 317) 055 687553 - 055 6812507 VIA S.QUIRICO pressi Appartamento In ristrutturazione ingresso soggiorno angolo cottura camera camerina bagno terrazza possibilita’ personalizzazioni  250.000 trattabili 333 6470467 - 393 9958454 VIA SALANDRA luminosissimo appartamento 3 vani di 70 mq. Con circa con ampie vetrage sui due balconi. Da ristrutturare. Possibilità garage. (a 302) 055 687553 - 055 6812507

VALDISIEVE DICOMANO Direttamente dal costruttore nel verde 3 vani piano terra, 2 camere, soggiorno-angolo cottura, bagno, giardino, ingresso indipendente, box auto, predisposizione aria condizionata e allarme,  166.000,00 055 8397307 - 335 8058088

VALDARNO CAVRIGLIA Meleto, ristrutturato,piano terreno, ingresso, cucina, 2 camere, bagno, ripostiglio, 100.000 interamente pagabili con rate di mutuo da 600,00 mensili. 055 940882 FIGLINE VALDARNO Appartamento Vani Tre piano terzo con ascensore soggiorno con angolo cottura due servizi due camere, terrazzo e garage rif 00355  165.000 055 959151 FIGLINE VALDARNO Appartamento Al Piano primo vani 3, camera soggiorno cucina terrazzino subito libero necessita di riparazioni mq 68 rif 00098  135.000 055 959151 S.GIOVANNI V.NO Centrale, ristrutturato, mq. 75, cucina, 2 camere, bagno, terrazza coperta, garage mq. 25, 128.000 mutuabili 100% 055 940882

4 VANI FIRENZE

947201

20 KM. DA FIRENZE SUD appartamento in bella colonica ristrutturata nel verde. Soggiorno, cucina, camera matr., camera singola, ripostiglio, bagno. Ottime rifiniture, giardino privato mq. 200, piscina, 2 posti auto. EURO 233.000. RIF. A401.

 055 5537135 - 055 5537142 ARNOLFO pressi in piccolo condominio luminoso ultimo piano 4 vani ampio ingresso soggiorno cucina 2 camere servizio ripostiglio 2 balconi  315.000,00 Rif. 406 / 72 BENINVEST AGENZIA 1 www.beninvest.it 055 5520999 BACCIO DA MONTELUPO in traversa tranquilla ampio quattro vani ristrutturato composto da ingresso, soggiorno, cucina, due camere matrimoniali, servizio, ripostiglio oltre due terrazze, piccolo resede oltre posto auto coperto, cantina carrabile e posto moto.  345.000 tratt. RIF.RA4/24 Dimensione Immobiliare Group 055 250000 BAGNO A RIPOLI PAESE Appartamento al secondo ed ultimo piano composto da salone doppio, cucinotto, due camere matrimoniali, bagno, ripostiglio e due ampie terrazze. Posto auto coperto e cantina.  400.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 630656 - 055 631781 BAGNO A RIPOLI PAESE Vendesi nuda proprietà delizioso appartamento di mq. 70 oltre due terrazze, bagno, garage e cantina. Silenzioso e luminoso.  285.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 631781 - 055 630656 BAGNO A RIPOLI PRESSI In palazzina di nuova costruzione appartamento attico composto da soggiorno con angolo cottura, due camere, bagno, terrazza abitabile e due posti auto esclusivi.  350.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 631781 - 055 630656 BAGNO A RIPOLI nel verde a due passi dai comodi, ottimo appartamento secondo ed ultimo piano, composto da: ingresso, doppio soggiorno, cucinotto, 2 camere, 1servizio con vasca idromassaggio e doccia, ripostiglio/lavanderia, ampio terrazzo pranzabile, 1 posto auto coperto, ampia cantina, termosingolo, opere condominiali recentemente rifatte, richiesta  400.000 trattabili RIF.R1/69 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 BIVIGLIANO in palazzina quadrifamiliare ottimo appartamento mq. 90 libero su 3 lati ingresso sala doppia con camino angolo cottura con cucina in muratura 2 camere bagno e ripostiglio oltre giardino di mq. 500 oltre garage auto rif. L2140 www.casasi.it 055 355752 BOLOGNESE-MONTORSOLI Panoramico Appartamento In villa ottima ristrutturazione ingresso ampia zona giorno luminosa due camere doppi servizi terrazzina oltre terrazzo panoramico abitabile giardino200mq circa posto auto rif.99 c...come casa  530.000 trattabili 333 6470467 - 393 9958454 BORGO S.FREDIANO al primo piano,luminoso e caratteristico appartamento di 78 mq composto da cucinotto, soggiorno/sala con balcone, 2 camere, 2 servizi.  360.000 trattabili 335 7678437 CAIROLI in piccolo condominio rifinito finemente ampio quadrivani composto da sala due camere cucina abitabile servizio terrazzo conclude la proprietà un ampio giardino di oltre 95mq  330.000 055 0515231 948601

3 VANI

948600

1-2 VANI

CURE PRESSI ottime rifiniture su due livelli ampio soggiorno cucina due camere matrimoniali doppi servizi ripostiglio vano guardaroba parzialmente arredato Euro 440.000,00 Rif. 456 / 72 AGENZIA 1 www.beninvest.it 915872

 055 5520999

CAMPI BISENZIO in colonica nuova realizzazione di appartamento composto da soggiorno cottura 2 camere servizio completo di giardino di mq. 60 n. 2 posti auto EURO 250.000 RIF.RA4/86

 055 250.000


46

ANNUNCI IMMOBILARI

Novembre 2008

CAMPO DI MARTE/STADIO al terzo piano di palazzina fine ottocento, meraviglioso appartamento di 100 mq oltre balcone, composto da cucina abitabile, grande salone, 2 camere, doppi servizi. Ottime rifiniture,termo singolo e aria condizionata.perfetto.  430.000 335 7678437 CAVALCANTI ultimo piano libero su tre lati panoramico ampio ingresso sala due camere cucina ampio servizio ripostiglio  319.000 055 0515231 CURE CARACCIOLO pressi in piccola palazzina ingresso soggiorno cucina 2 camere servizio balcone termosingolo  330.000,00 Rif. 454 / 72 BENINVEST AGENZIA 1 055 5520999 www.beninvest.it EUROPA (pressi p.zza Francia) in strada interna bell’appartamento di cinque vani (110 mq) con salone doppio, due matrimoniali, cucina, doppi servizi. Buone condizioni; due terrazzi. Ampio garage rif. 530 055 686523 - 320 1557482 FIRENZE SUD, P. A EMA , in zona silenziosa, luminoso appartamento 95 mq composto da grande ingresso, cucina abitabile, sala, 2 camere, bagno,ripostiglio con finestra (possib secondo bagno), terrazza abitabile di circa 80 mq posto auto.  360.000 335 7678437 FRUSA in stabile signorile in zona tranquilla appartamento zon affacci nel verde silenzioso piano alto con ascenzore sala due camere matrimoniali cucina servizi balconato cantinato  340.000 trattabili 055 0515231 GIOBERTI pressi, luminoso appartamento di 4 vani: ingresso, cucina abitabile, soggiorno, 2 camere matrimoniali, bagno finestrato e ripostiglio. Da ristrutturare. Due balconi, cantina. (a 406) 055 687553 - 055 6812507 GRASSINA appartamento secondo piano di piccolo condominio composto da ampio ingresso, soggiorno, cucina abitabile, due camere matrimoniali, servizio, ripostiglio, oltre due balconi, termosingolo, ottime condizioni interne ed esterne zona tranquilla, richiesta  330.000 RIF.R1/138 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8459533 PIAZZA FRANCIA pressi in signorile condominio tranquillo ampio ingresso soggiorno cucina 2 camere doppi servizi ripostiglio 2 balconi Garage  450.000,00 Rif. 453 / 72 BENINVEST AGENZIA 1 www.beninvest.it 055 5520999

SESTO camporella in strada tranquilla ampio appartamento luminoso ingresso cucina soggiorno due camere matrimoniali servizio ripostiglio tre balconi  260.000,00 rif. 443 / 72 beninvest agenzia 6 www.beninvest.it 055 4494057 TAVARNUZZE Appartamento di 110 mq posto al piano terreno, ingresso, cucina abitabile, sala, due camere matrimoniali, servizio, ripostiglio oltre cantina, garage e giardino di proprietà esclusiva. Rif. H559.  375.000 trattabili 055 689051 TORREGALLI PRESSI duplex di nuova realizzazione composto da ampio soggiorno cucina servizio e terrazza al piano primo camera matrimoniale camera singola servizio e terrazza a tasca al piano secondo pronta consegna  320.000 RIF.RA4/31 Dimensione Immobiliare Group 055 250000

MASACCIO ,ultimo piano di 10 vani 200mq con terrazzo panoramico su firenze oltre garage.volendo divisibile  900.000 trattabili 335 7678437

OLTRE 5 VANI FIRENZE

COVERCIANO strada tranquilla bell’appartamento mq. 120. balcone, posto auto e cantina. ottimo stato. affacci sui giardini. richiesta EURO 440.000 TRATTABILI. RIF. A602.

A GAVINANA in strada tranquilla panoramico ristrutturato finemente bilivelli composto da ampio ingresso salone tre camere cucina abitabile doppi servizi ampia terrazza di 80 mq termosingolo climatizzato  690.000 055 0515231

947203

 055 5537142 - 055 5537135

ADIACENZE VOLTA in palazzina di prestigio. Ottimi affacci. Piano nobile elegante appartamento. Soggiorno doppio, due camere matr., cucina, bagno, ripostiglio, due balconi, studio/ terza camera con bagno in torretta. No condominio, termosingolo e aria condizionata. Trattativa in agenzia. Rif. A603.

VALDARNO FIGLINE VALDARNO Appartamento Al Piano secondo mq 101 circa composto da cucina, soggiorno due camere oltre a terrazze posto auto coperto e cantina rif 00345  200.000 055 959151 FIGLINE VALDARNO Appartamento Al Piano quarto con ascensore vani 4 grandi terrazzo cucina ampio soggiorno due camere e garage ottime rifiniture subito libero mq 85 rif 00106  210.000 trattabili 055 959151 INCISA VALDARNO Appartamento Al Piano secondo centrale restaurato ottimo due camere ampio soggiorno cucina in muratura due terrazze zona centrale ottima posizione rif 00313  190.000 055 959151 INCISA VALDARNO Zona Periferica Collinare vendesi appartamenti e terratetto di nuova costruzione con entrata indipendente e giardino garage ecc a partire da rif 00158  180.000 055 959151 LEVANE Centro, appartamento mq. 79, tsm, cucinotto, soggiorno, 2 camere, bagno + vano a mansarda con terrazza coperta di mq. 15, garage di mq. 30, 125.000 mutua055 940882 bili 100%

DUPRE’ pressi in condominio signorile con affacci nel verde piano alto rifinito finemente doppia esposizione ampio ingresso salone doppio due camere cucina abitabile doppi servizi ripostiglio EURO 525.000

 055 0515231 GAVINANA (bandino-traversari) bella posizione, appartamento di cinque vani al secondo piano così composto: ingresso, cucina abitabile, soggiorno, tre camere, bagno e ripostiglio. Termosingolo ed ascensore. Balcone. Garage. Rif.507  380.000 trattabili 055 686523 - 320 1557482 GAVINANA attico: soggiorno doppio con cucina abitabile aperta, camera cameretta e doppi servizi con terrazza panaramica mq. 50 circa. Completamente e finemente ristrutturato (a 504) 055 687553 - 055 6812507 GRASSINA in piccolo condominio, appartamento 5 ampi vani con doppi servizi, affacci nel verde, piano primo, buone condizioni. Posto auto coperto e piccola cantina. Tetto e facciate rifatte. (a 509) 055 687553 - 055 6812507

PIAZZA INDIPENDENZA pressi luminoso panoramico ottimo piano alto ingresso soggiorno cucinotto 2 camere doppi servizi ripostiglio balcone termosingolo EURO 390.000,00 RIF. 458 / 72 BENINVEST AGENZIA 1 www.beninvest.it 915874

 055 5520999 PONTE A EMA nuova costruzione, 4 ampi vani con doppi servizi, giardino privato di 100 mq. C.a, garage e posto auto assegnati. Da personalizzare. Pronta consegna. (a 405) 055 687553 - 055 6812507 RIGNANO SULL’ARNO appartamento in piccola palazzina posto al piano primo ed ultimo, composto da quattro vani oltre accessori. Da ristrutturare.  90.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 631781 - 055 630656

SANTA CROCE pressi ottimo ristrutturato signorile ingresso soggiorno cucina due camere servizio ripostiglio EURO 340.000,00 RIF. 432 / 72 www.beninvest.it BENINVEST AGENZIA 1 915873

 055 5520999 SCANDICCI appartamento composto da ingresso aperto sul soggiorno con caminetto, cucina abitabile, 2 matrimoniali, bagno, ripostiglio oltre 2 balconi. da ristrutturare.  250.000 RIF.RA4/17 Dimensione Immobiliare Group 055 250000 SCANDICCI centro in posizione e tranquilla ampio e luminoso quattro vani composto da ingresso, soggiorno, cucina-tinello, due camere matrimoniali, doppi servizi finestrati, balconi oltre garage e cantina. RIF.RA4/61  379.000 tratt Dimensione Immobiliare Group 055 250000 SESTO campo sportivo pressi nuovo ampio luminoso ingresso soggiorno cucina due camere servizio terrazza corte privata garage trattativa riservata rif. 428 / 72 beninvest agenzia 6 www.beninvest.it 055 4494057

5 VANI

 055 5537135 - 055 5537142 ATTICO meraviglioso, zona Coverciano, perfette condizioni composto da cucina, salone, sala pranzo, 3 camere, 2 servizi, ripostiglio oltre splendida terrazza abitabile di 60 mq .panoramicissimo. Completano cantina e posto auto.  680.000 335 7678437 CALENZANO legri in mulino del 1300 terratetto finemente ristrutturato posizione tranquilla salone cucina tre camere tre servizi taverna terrazza giardino posti auto  760.000,00 rif. 625 / 72 beninvest agenzia 055 4494057 6 www.beninvest.it CAMPO DI MARTE (strada interna) in tranquilla posizione, porzione di villino con affreschi, complessivi 160 mq, su due livelli piano terreno e seminterrato con giardino esclusivo di 130 mq oltre piccolo vano lavanderia, possibilità divisione (familiare) termosingolo, da rimodernare internamente, nostra esclusiva richiesta  550.000 trattabili RIF.R1/111 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008

ANTELLA in tranquilla posizione vicino ai servizi, appartamento primo ed ultimo piano di palazzina trifamiliare, composto da: ingresso, soggiorno, cucinotto/tinello, divisione giorno/notte 3 camere, 2 matrimoniali, 1 singola, 2 servizi, 2 balconi, 1 terrazzo di 20 mq, doppio garage, termosingolo, consegna prevista estate 2009, ottime rifiniture, richiesta  570.000 RIF.R1/170 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 BAGNO A RIPOLI Nel Verde Zona tranquilla appartamento da rimodernare in bifamiliare primo e ultimo piano ingresso cucina sala due camere bagno giardino c...come casa  400.000 333 6470467 - 393 9958454 BORGO PINTI disponiamo di immobili anche da frazionare con affacci su borgo pinti e giardini oltre garage per info rivolgersi in agenzia 055 0515231 CALENZANO ponte alla marina pressi ampio luminoso ingresso cucina soggiorno tre camere servizio due ripostigli due balconi garage oltre soffitta ad uso esclusivo  335.000,00 trattabili rif. 504 / 72 beninvest agenzia 6 www.beninvest.it 055 4494057 CAMPO DI MARTE appartamento: ingresso, cucina abitabile con balcone, soggiorno doppio, 2 camere matrimoniali, doppi servizi. Garage e cantina. Da rinfrescare. (a 506) 055 687553 - 055 6812507

VIA RIPOLI appartamento: soggiorno, cucina abitabile, 2 camere matrimoniali, doppi servizi. Collegabile all’appartamento sottotetto di 30 mq. Circa. Da rimodernare. Due balconi. Posto auto. Possibilità garage. (a 505) 055 687553 - 055 6812507 VIALE EUROPA ultimo piano panoramico bell’appartamento di sei vani 130 mq. Composto da: ingresso, salone doppio, cucina abitabile, tre camere, doppi servizi, ripostiglio. Divisione giorno-notte. Termo ed ascensore. Aria condizionata; balconi circostanti. Silenzioso. Rif. 610  480.000 tratta055 686523 - 320 1557482 bili

TERRATETTI FIRENZE

LIBERTA’ appartamento signorile composto da ingresso, salone di 38 mq, cucina, tinello, disimpegno notte, 2 ripostigli, 2 matrimoniali, 2 bagni, 3 terrazzi, oltre cantina mq 19 e possibilita’ acquisto garage. EURO 460.000 RIF.RA5/55

CAMPORA PRESSI in splendida posizione villetta a schiera di nuova ristrutturazione mq. 150 su due livelli oltre giardino esclusivo di mq. 200 cantina garage e taverna ottime finiture consegna dicembre 2009 RIF.RV/7

948602

FIRENZE

SAVONAROLA ultimo piano libero su tre lati divisibile doppio ingresso salone triplo sala pranzo tre camere cucina doppi servizi balcone e garage  790.000 055 0515231

BAGNO A RIPOLI , collinare, terratetto su due livelli con ingresso indipendente, giardino e posti auto.piano terra: cucina, soggiorno, ripostiglio, bagno,camera; 1ºpiano: camera matrimoniale, bagno, vano guardaroba e terrazza abitabile vista firenze.perfette condizioni.  380.000 trattabili 335 7678437

MARCONI stabile signorile ultimo piano panoramico libero su tre lati possibilità di aumento di volume e terrazza a tasca sala soggiorno due camere cucina abitabile servizio termosingolo climatizzato balconato  435.000 055 0515231

SAN JACOPINO pressi ultimo piano con terrazza abitabile tranquillo ingresso soggiorno cucina tre camere servizio ripostiglio balcone e soffitta termosingolo EURO 350.000,00 RIF. 522 / 72 AGENZIA 6 www.beninvest.it 915875

 055 250.000 CENTRO STORICO , al 3º ed ultimo piano, spettacolare appartamento composto da cucina, salone doppio con camino, grande ingresso, 4 camere, studio ,2 servizi oltre meravigliosa terrazza abitabile vista monu335 7678437 menti  790.000 trattabili COMPIOBBI nel verde, appartamento 6 vani al secondo ed ultimo piano, no ascensore, con loggia e balcone. Ristrutturato. Garage.  380.000 tratt. (a 608) 055 687553 - 6812507 COVERCIANO in stabile signorile piano alto luminoso divisibile ampio ingresso salone doppio tre camere cucina abitabileservizi ripostiglio balconato cantinato conclude la proprietà un posto auto  485.000 055 0515231 DUSE - CAMPO MARTE in palazzo signorile ampio appartamento (130 mq) piano alto sei vani; ascensore. Molto luminoso; posto auto coperto e cantina. Ottime condizioni. Balconi. Rif. 604  485.000 055 686523 - 320 1557482

 055 4494057 SESTO CENTRO Guerrazzi Pressi ampio 5 vani ingresso soggiorno cucina 3 camere servizio ripostiglio ampio resede privato  390.000,00 Rif. 552 / 72 BENINVEST AGENZIA 1 www.beninvest.it 055 5520999 SOFFIANO luminoso in piccola palazzina ampio ingresso soggiorno cucina 3 camere doppi servizi ripostiglio 2 terrazze garage parcheggio condominiale cantina  470.000,00 Rif. 541 / 72 BENINVEST AGENZIA 1 www.beninvest.it 055 5520999 TRIPOLI (via) primo piano appartamento mq. 100 oltre bella terrazza abitabile. Ottime condizioni generali. Prestigioso, luminoso, tranquillo. Trattativa riservata rif. A504 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135 VACCIANO appartamento completamente ristrutturato di 5 ampi vani, piano primo ed ultimo. 60 mq circa di resede esterno, cantina e garage con lavanderia. (a 502) 055 687553 - 055 6812507

CAMPO MARTE/ S.gervasio, in villino d’epoca al piano terra su due livelli, splendido appartamento con giardino all’italiana di 200 mq, compostoda grande ingresso, cucina, sala pranzo, salone, 4 camere, 3 ba335 7678437 gni.trattativa riservata

948603

 055 250.000

ANTELLA (pressi piazza) in piccola palazzina appartamento secondo ed ultimo piano, ingresso, cucina abitabile, soggiorno, 3 camere, 2 servizi, 3 balconi oltre lastrico solare di 25 mq, ampia cantina, oltre fondo al piano seminterrato di circa 40 mq buone condizioni generali, zona molto tranquilla ottima esposizione, termosingolo,  430.000 RIF.R1/117 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008

SAN FREDIANO prestigioso appartamento d’epoca posto al terzo ed ultimo piano, perfettamente ristrutturato, mq.170 oltre accessori e terrazza con vista di mq.20.  790.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 630656 - 055 631781

947204

S.DONATO IN FRONZANO 10 km. Da pontassieve, appartamento buone condizioni, composto da: ingresso, cucina, soggiorno, 2 camere, bagno, ripostiglio, 3 terrazze e posto auto coperto, 145.000 trattabili e mutuabili. 055 940882 S.GIUSTINO V.NO In villino bifamiliare anni 7o, appartamento mq. 105, ingresso, cucina, soggiorno, 2 camere, bagno, garage e giardino mq. 100, discrete condizioni, 120.000 interamente mutuabili. 055 940882

PIAZZA OBERDAN Adiacenze appartamento da rimodernare piano alto con ascensore. Soggiorno doppio, 3 camere matrimoniali, cucina, doppi servizi, guardaroba, 2 terrazze. Molto luminoso. Trattativa riservata. Rif. A604. Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135 PONTE A EMA terratetto di mq. 140 c.a, su due livelli completamente e finemente ristrutturato. Ingresso indipendente, no giar055 687553 - 6812507 dino. (a 513)

909381

VIA DI RIPOLI appartamento 4 ampi vani c.a 90 mq. Al piano primo con ascensore. Ottime condizioni esterne, internamente da rinfrescare. Termosingolo. Cantina. (a 411) 055 687553 - 6812507

P.ZZA LEOPOLDO in piccola palazzina trifamiliare ampio appartamento di sette vani (150 mq) al primo piano con ascensore e doppi servizi. Termosingolo. Ampia terrazza di 80 mq a piano. Cantina e soffitta di 46 mq. Rif.710  510.000 trattabili 055 686523 - 320 1557482

GIAMBOLOGNA splendido attico panoramico su monumenti e colline rifinito composto da salone triplo sala pranzo due camere matrimoniali doppi servizi ripostiglio ampia terrazza abitabile termosingolo climatizzato conclude la proprietà un box auto EURO 850.000 TRATTABILI 899643

 055 0515231

L.NO COLOMBO in strada silenziosa, ampio 6 vani: ingresso, cucina abitabile, soggiorno, pranzo, 3 camere, doppi servizi, 4 terrazze di cui una abitabile, garage e cantina. Da rimodernare. (a 607) 055 687553 - 055 6812507

CAMPO MARTE splendido villino primi del 900 su due livelli divisibile composto da salone triplo sei camere cucina abitabile tripli servizi possibilità di aumento di volume ampia zona hobby conclude la proprietà un ampio giardino di circa 200 mq  1.200.000 055 0515231 PERETOLA terratetto da rimodernare 100mq circa soggiorno cucina due camere bagno ripostiglio terrazza corte tergale privata agenzia c...come casa  245.000 tratta333 6470467 - 393 9958454 bili SOFFIANO nel verde, bel appartamento di 220 mq con giardino di 400 mq composto da cucina abitabile, sala, 3 camere, 3 bagni oltre taverna, stanza hobby (volendo 4a camera),lavanderia, garage,cantina, studio, posto auto. 335 7678437

VALDARNO FIGLINE VALDARNO Pressi Terratetto Caposchierea tre lati libero, molto bello in zona collinare a circa 5 km dal centro, mq 240 circa tre livelli ampio girdino rustico garage grande soggiorno e cucina tre servizi tre camere terrazzi grande tettoia esterna  520.000 trattabili 055 959151 INCISA in bella zona collinare a 4 km dal casello autostradale. Bellissimo fienile 200 mq su due livelli con 1000 mq di giardino circostante. Sette vani, doppi servizi. Loggiato. Completamente e finemente ristrutturato. Rif. T104  500.000 trattabili 055 686523 - 320 1557482 REGGELLO Montanino Terratetto Recente costruzione tre livelli cucina soggioro tre camere ottimo terrazze e garage libero rif 055 959151 00277  170.000

PRATO POGGIO A CAIANO In zona centrale terratetto composto da complessivi 4 vani biservizi soffitta accessori corte di proprietà e terrazza abitabile. Buonissimo stato rif. L2141  250.000 055 355752


ANNUNCI IMMOBILARI VILLE

E

VILLETTE

COLONICHE

FIRENZE ANTELLA in villa storica con piscina condominiale e splendido parco, terratetto per complessivi 170 mq, con giardino esclusivo di 900 mq in parte con piante da frutto e ulivi, 2 livelli con doppi ingressi indipendenti, oggetto per amatori, bellissima, richiesta  900.000 RIF.R2/1 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008

E

S.GIUSTINO V.NO Piccola casa colonica a solo in bella posizione mq. 90 + cantina agricola mq. 35, 2 terrazze, terreno mq. 8.000 a vigna, olivo e frutta, possibile ampliamento ulteriore di mq. 50, 260.000 trat055 940882 tabili.

TERRENI FIRENZE

BAGNO A RIPOLI COLLINA fienile indipendente perfettamente ristrutturato composto da ampio soggiorno con camino, cucina, due camere, taverna, doppi servizi, veranda, resede esterno e posti auto.  420.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 631781 - 055 630656 BAGNO A RIPOLI ,osteria Nuova, porzione di colonica in pietra con giardino di 1.200 mq, composta da zona soggiorno con camino, 3 camere, 3 servizi, lavanderia, studiolo perfettamente ristrutturata richiesta  580.000 335 7678437 BIVIGLIANO/PRATOLINO meravigliosa colonica in pietra di 210 mq oltre giardino di 710 mq composta da cucina in muratura, cucinotto, sala pranzo, salone con camino, 4 camere, 3 bagni, studio oltre vari accessori. Ottime condizioni  830.000 trattabili 335 7678437 948604

BAGNO A RIPOLI OSTERIA NUOVA in villetta bifamiliare unità immobiliare su due livelli di mq.200 composta da cinque ampi vani oltre tripli servizi, taverna, cantina, giardino esclusivo e parcheggio.  680.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 630656 - 055 631781 BAGNO A RIPOLI, collinare, splendida villa su due livelli ottima esposizione circondata da parco; composta da grande salone con camino, sala pranzo, cucina abitabile, 3 camere, 2 bagni. Grande taverna con cucina, sala camino, 4a camera e 3ºbagno.completano la proprietà deliziosa depandance di circa 80 mq.ideale per due nuclei familiari.tratt.riservata 335 7678437 BAGNO A RIPOLI , colline , 3 km da v.le europa, in splendido contesto, porzione di villa storica con parco vista firenze, composta da grande cucina, salone doppio, 4 camere, 3 servizi, cantina .trattativa riservata 335 7678437 GRASSINA/IMPRUNETA villa con giardino libera su 4 lati con giardino, 180 mq , composta da salone con camino, cucina abitabile, 2 bagni, 2 camere oltre taverna e garage  650.000 trattabili 335 7678437

MUGELLO BORGO S.LORENZO, vicinanze,meravigliosa villa su tre livelli con parco e piscina, lussuosamente rifinita mq 260 composta da cucina abitabile, sala con camino, soggiorno, 4 camere, 3 servizi oltre taverna e garage. Perfette condizioni  698.000 trattabili 335 7678437

VALDARNO FIGLINE VALDARNO Pressi Periferia Villetta caposchiera tre lati libera indipendente tre camere oltre tre servizi, ampio soggiorno con cucina abitabile, rustico grande con caminetto garage e giardino ottime le rifiniture rif 00096  520.000 trattabili 055 959151

PIAN DI SCO’ prossima realizzazione di: villetta unifamiliare, bifamiliare e appartamenti, tutti indipendenti con giardino, garage e cantina. Ottime costruzioni dotate delle più avanzate tecnologie per risparmio energetico

903682



055 5341081 - 335 300113

VALDARNO posizione collinare bella villa metà ’800 da ristrutturare. Buone condizioni strutturali. Abitativo mq. 360 oltre a mq. 215 di taverna, cantine e rimessa macchinari. Terreno mq. 5000 circa. Richiesta  480.000 trattabili. Rif. F13 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135

47

Novembre 2008

IMMOBILI VARIE

AFFITTI OFFERTA

FIRENZE GIOBERTI ampio ufficio di 150 mq composto da grande ingresso opensapce, volendo divisibile, tre stanze, ripostiglio-archivio, oltre a doppi servizi. Ottima visibilità. 055 689051 Rif. H643.  390.000 IMMOBILI A REDDITO Disponiamo di immobili, varie destinazioni d’uso, varie metrature, ad alto reddito garantito. 055 689051 LUNGARNO COLOMBO in bella posizione ampio appartamento quattro vani. Buone condizioni. Anche uso ufficio. Ottimo per investimento. Rif.461  235.000 trattabili 055 686523 - 320 1557482

MARE

E

MONTI TOSCANA

COLLINE DI SCANDICCI splendido fienile in pietra recentemente ristrutturato composto da ampio soggiorno con zona cottura, camera, cameretta, servizio oltre meraviglioso giardino panoramico e due posti auto. RIF.RC/2

TIRRENIA Tirrenia Mare! Appartamenti di nuova ristrutturazione. Sruttura in stile rustico toscano a pochi passi dal mare ed immersi nel verde, disponibili varie metratute, con giardini e terrazzi, rifiniture e materiali nel rispetto delle nuove normative di legge. Vi050 37325 - 346 4190500 sitateli!

CASTAGNETO CARDUCCI direttamente dal costruttore, piano terreno, tre vani con stupenda loggia, giardino e posto auto, finiture di pregio. Pronta consegna.  320.000,000 335 8058088

FIRENZE

906709

 055 687553 - 055 6812507 VIA NAZIONI UNITE in interno silenzioso, appartamento 4 vani, arredata solo cucina. Perfette condizioni (r 109) 055 6532075 - 055 6532076

BADIA A RIPOLI in storico contesto, appartamento in limonaia completamente arredato: soggiorno con angolo cottura, camera in soppalco con piccola cabina armadio, doppi servizi. Posto auto. Contratto transitorio. Giardino condominiale. 906710 (R 132)  055 687553 - 055 6812507 CANOVA pressi fondo 100mq circa su strada ampie vetrine frazionabile adatto studio ottimo stato bagno oltre piccolo magazzino seminterrato  1.100 trattabili 333 6470467 - 393 9958454

906714

 055 687553 - 055 6812507

NIBBIAIA a 4 km dal mare di Quercianella vendita diretta da impresa costruttrice appartamenti 3-4 vani a partire da EURO 160.000

CASTELLO DEL BISARNO in esclusivo contesto, porzione di limonaia: soggiorno con angolo cottura, camera in soppalco, lavanderia, bagno e ripostiglio. Completamente e finemente arredato. Posto auto. Contratto transitorio. (R 131)

960841

 055 8397307 - 335 8058088 QUERCIANELLA pressi località Nibbiaia, appartamento 2 vani di nuova costruzione, circa mq. 53 ingresso indipendente soggiorno angolo cottura camera, servizio, giardino, cantina e posto auto coperto  160.000,00 335 8058088 QUERCIANELLA Pressi Località Nibbiaia, appartamento 3 vani di nuova costruzione, circa mq. 60 ingresso indipendente soggiorno angolo cottura camera cameretta servizio, giardino e posto auto coperto  180.000,00 335 8058088

TIRRENIA Residence in complesso colonico vendesi app.ti a reddito tutto l’anno. Direttamente sul mare, spiagga privata, piscina, impianti sportivi, ideale per la tua vacanza ed investimento. PREZZI A PARTIRE DA EURO 230 000.

 055 687553 - 055 6812507 CENTRO STORICO (a 200 metri da via tornabuoni), in palazzo prestigioso, affittiamo appartamento esclusivo mq. 300. Con mobilia di pregio. Ambiente tranquillo e di rappresentanza assoluta. Solo clientela referenziata. Richiesta  4.000 mensili. Rif. L 701 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135 FIRENZE NORD (parco san donato) in nuova costruzione, affittiamo prestigiosissimo appartamento piano alto vista parco. Ampio soggiorno, cucina, 4 camere, tripli servizi, loggia abitabile e panoramica. Riscaldamento e condizionamento autonomi. Materiali e rifiniture di prima qualità. Garage doppio e cantina.  3.200 mensili rif. L601 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135 FIRENZE NORD in nuova costruzione affittiamo appartamento 2 vani + servizio + loggia abitabile + garage + cantina. Completamente arredato mobili nuovi.  850. Rif. L201 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135 GIGNORO appartamento al primo piano:cucina, sala, 3 camere e doppi servizi. Balconi. Non arredato. Buone condizioni (r 128) 055 6530648 - 055 6532076 906711

884477

VALDISIEVE

 050 37325 - 346 41 90500 - 339 1119401

FIRENZE SUD direzione Rosano, porzione di villa su tre livelli e libera su tre lati, composta da sala con camino, cucina abitabile, 3 camere, 3 servizi oltre taverna, garage, giardino e terreno.  740.000 trattabili 335 7678437

TIRRENIA Villa Regina Elena,piccolo terratetto in complesso residenziale lato mare,ingresso da giardino privato con resede,soggiorno angolo cottura, anti bagno, bagno, camera matrimoniale, possibilità di creare seconda camera. Postoauto, box cantina. Rifiniture preziose, ottimo x investimento. EURO 285.000 RIF.V103 884476

928985

 055 688520 - 335 5876455 - 333 3144295 ROSANO collinare,fienile splendidamente ristrutturato, in posizione panoramica, cucina, sala da pranzo, sala, 3 camere, 2 servizi, lavanderia e garage.libero su 4 lati con giardino e terreno a ulivi.  580.000 tratta335 7678437 bili

CAPANNONI VALLINA capannone artigianale indipendente al piano terreno di 1800 mq c.a altezza 4,5 mt con uffici al piano primo di 200 mq c.a oltre resede carrabile esclusivo 1.000 mq c.a. Ottime condizini. Libero subito. (ac/70) 055 6530323

VALLINA ottimo capannone al piano terra mq. 300 circa + mq. 50 di uffici al piano primo, alt. Mt. 6. Doppio carrabile oltre resede per posteggio; ampi accessi per carico e scarico.disponibili 2 unità accorpabili. (ac/68) 055 6532075 - 055 6532076

UFFICI

E

NEGOZI

FIRENZE SUD Rovezzano pressi locale al piano terra 250 mq c.a open-space oltre luminoso seminterrato carrabile di 400 mq c.a altezza 4 mt. Possibilità frazionamento. adatto per uffici show-room per attività non rumorose. Libero in 6 mesi (ac/90) 055 6532075 - 055 6532076

LEGNAIA in palazzo direzionale uffici disimpegnati o open-space 1.000 mq c.a termoautonomi. Possibilità frazionamento. Liberi subito. (ac/9) 055 6532075 - 055 6532076

VALDARNO

COSTRUTTORE VENDE DIRETTAMENTE fienile panoramico Libero su 4 lati a 3km dall'uscita casello a/1 incisa, immerso nel verde, mq 180 con loggia e 800 mq di giardino circostante. RICHIESTA EURO 565.000,00 TRATT. Finiture di pregio. No mediazione

AFFITTI COMMERCIALI

906713

GRASSINA in contesto esclusivo e panoramico, villetta su due livelli con 3 camere, sala tripla, doppi servizi, terrazza abitabile oltre 2 posti auto. Parzialmente arredata. (R 133)

TIRRENIA Occasione del mese di ottobre!da vedere! ideale per chi ama il mare, in residence con piscina. Soggiorno con angolo cottura, 2 bagni, ripostiglio, camera matrimoniale + possibilità altra camera.arredamento impeccabile! posto auto privato.  330.000. Rif. P60. 050 37325 - 346 4190500 TIRRENIA Occasione! In lussuoso residence sul mare con piscina ed impianti sportivi, appartamento di 4 ampi vani, arredato composto da ingresso, soggiorno con angolo cottura, ripostiglio doppi servizi, 3 camere da letto. Imperdibile! vero investimento! 350.000 tr. Rif.p39 050 37325 - 346 4190500

P.ZZA DONATELLO PRESSI ufficio con doppio ingresso mq.400 circa, 18 vani, tripli servizi, climatizzazione autonoma 1 posto auto coperto, disponibile 60 giorni (ac/25) 055 6532075 - 055 6532076

 055 6530648 - 055 6532076 PIAZZA ALBERTI pressi, ufficio in villino al primo ed ultimo piano, 6 ampi vani, 150 mq. C.a, climatizzazione autonoma. No condominio. Perfette condizioni. Libero subito. (ac/6) 055 6530648 - 055 6532076

 050 37325 - 346 41 90500 - 339 1119401

 055 5537142 - 055 5537135

ZONA PONTEVECCHIO luminoso appartamento di 2 vani ristrutturato con gusto, affacci su piccola p.zza del centro storico. Zona giorno con travi e pietre a vista, parzialmente arredato. Contratto 4+4. (R 136)

 055 250.000 DICOMANO In posizione dominante, casa padronale oltre vari annessi per complessivi 550 mq. Terreno circostante di 6 ha oltre piscina. Adatto anche ad attività ricettiva. 055 689051 Rif. H602  1.350.000 FIESOLE/COMPIOBBI immersa nel verde meravigliosa porzione in pietra di colonica del 1200, con giardino e posti auto composta da salottino d’ingresso, salone con termo camino, cucina abitabile in muratura, 2 camere, 2 bagni, lavanderia, soffitta. Restauro conservativo, contesto di grande pre335 7678437 gio  600.000 FIESOLE (Olmo) a 8 km da piazza delle Cure fienile in pietra completamente indipendente e non isolato l’immobile si articola su due livelli ed e’ composto da ampie zone giorno, cucina, sala pranzo, studio, tre camere, tre servizi, loggiato, parco di 4.000 metri circa con ulivi e piante ad alto fusto oltre a grande piscina, cancello automatico trattativa riservata RIF.R3/7 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobi055 6560386 - 335 8459533 liare.it FIRENZE SUD 13 km in bella posizione collinare non distante da centro abitato colonica di 340 mq oltre fienile 100 mq e annesso 90 mq. Terreno 10 ettari con oliveto e vigneto. Due strade di accesso. Fornita di luce,telefono,gas. Da ristrutturare.  750.000 055 686523 - 320 1557482 S.MARTINO ALLA PALMA ,pressi, meravigliosa colonica in pietra , su due livelli composta da cucina, sala pranzo, salone, lavanderia, 3 camere, 3 bagni oltre magnifico loggiato e forno. Grande giardino e terreno con pozzo.trattativa riservata 335 7678437 SCANDICCI COLLINE posizione panoramica fienile ottimo stato 160mq circa su due livelli ingresso sala con camino cucina tre camere doppi servizi ripostiglio oltre mansarda ampia abitabile giardino terreno c...come casa  650.000 trattabili 333 6470467 - 393 9958454

947205

VALDARNO COLLINARE Bella villa metà ‘800 da ristrutturare. Buone condizioni strutturali. Abitativo mq. 360 oltre a mq. 215 di taverna, cantine e rimessa macchinari. Terreno mq. 5000 circa. RICHIESTA EURO 480.000 TRATT. RIF. F13.

VIA MAGGIO in palazzo storico, particolare appartamento: ingresso, sala pranzo con angolo cottura, soggiorno con camera in soppalco, stanza lavanderia, bagno. Ben arredato. Contratto transitorio. (R 118)

S.MARGHERITA A MONTICI in splendido contesto, appartamento in piccolo borgo; soggiorno con cucinotto, 3 camere, doppi servizi, lavanderia. Terrazza abitabile panoramica su firenze. Arredata (R 119) 906712

 055 6530648 - 055 6532076

VIA MASACCIO pressi, ufficio al 1ºpiano con doppio ingresso, complessivi 10 vani 260 mq circa, doppi servizi, climatizzazione autonoma. Libero subito. (ac/4) 055 6530648 - 055 6532076

VIALE EUROPA ufficio al piano primo con ingresso indipendente, mq. 190 circa, 6/7 vani; tutti gli impianti a norma, aria condizionata, 2 posti auto. Perfetto (ac/3) 055 6530648 - 055 6532076


978319

UNICO IN FIRENZE 600MQ DI ESPOSIZIONE DI TUTTE LE PIU’ GRANDI FIRME della MODA

ABBIGLIAMENTO

UOMO - DONNA - BAMBINO ACCESSORI - BORSE - CASHMERE - CALZATURE - INTIMO - MARE

CON SCONTI FINO AL

70%sul prezzo outlet

Abiti firmati uomo A PARTIRE DA

- 10% sconto

99€

Maglieria puro cachemire uomo

98€68€ - 10% sconto

= 89 €

=

es. Abito firmato donna

69 € - 50%

34,50 €

- 10% sconto = 31 €

60 €

es. maglia pura lana merinos donna

49€ 39€

- 10% sconto =

35

Inoltre... Tailleur donna

Tailleur donna

prezzo speciale

€ 240,00

€ 150,00

-40%

€ 144,00

-30% -35% camicia € 30 € 21,00 gonna € 35 € 24,50 pantalone € 39 € 25,30

ASPETTARE... NON CONVIENE... Ci trovi in Via di Colle Ramole, 9/11 - Loc. Certosa

055 23722231

Tel. Visita il sito www.dedfirenze.com

ORARI: LUN. - SAB. 10.00-13.00/15.30-19.30

Il Reporter - Impruneta - Novembre 2008  

Il Reporter - Impruneta - Novembre 2008