Page 1

PROSTITUTE. Dalle strade alle case

PRIMARIE. Fiorentini alle urne

CULTURA. Un giorno con Diabolik 899434

GIAMBOLOGNA SPLENDIDO ATTICO panoramico su monumenti e colline rifinito composto da salone triplo sala pranzo due camere matrimoniali doppi servizi ripostiglio ampia terrazza abitabile termosingolo climatizzato conclude la proprietà un box auto

€ 850.000 trattabili AFFILIATO FI - Campo di Marte

055 0515231 Periodico d’informazione locale. Anno II n. 52 del 3 novembre 2008. N° reg 5579 del 17/05/2007 tribunale di firenze. Iscrizione al Roc 8551. Spedizione in a.p. - 45% legge 662/96 art. 2 comma 20/b. Contiene I.P. Prezzo di copertina euro 0,10

NOVEMBRE 2008

Firenze vista da Roma

PRIMO PIANO

IL FOCUS

Affiliato

Cosimo Calamini*

P

I DELLA VALLE PRESENTANO LA “CITTADELLA VIOLA” Probabilmente sorgerà a Castello, ma ci sono ancora diverse incognite PAG.17 PAG. XX

VERSO LE ELEZIONI Per la poltrona di sindaco sarà probabilmente una corsa a quattro. Primarie per il Pd

PAG.4

Contro il carovita mercati in “piazza” Un “nababbo” compra S. Spirito

PAG.3

SONDAGGIO

di Francesca Puliti e Paola Ferri

SPORT

L

a ventata d’aria fresca è arrivata tutta insieme: un imprenditore romano è sbarcato nella piazza simbolo dell’Oltrarno e ha dato il via a una maxi campagna acquisti. Prima è toccato al Caffè Ricchi, storico bar ristorante. Poi è stata la volta del vicino bar Cabiria, sullo stesso lato della piazza: al suo posto adesso c’è la Trattoria Da Iasci,

dal nome del famoso trippaio a cui è stata affidata la gestione del ristorante. Ma pare che il ricco forestiero non si voglia fermare qui, e che stia pensando di continuare il suo ricco shopping. E i residenti, a parte qualche scetticismo, sorridono a questo nuovo investitore: “Se ci aiuta contro il degrado, ben PAGG.14-15 venga”.

LO JO-JO DI FIRENZE Il “talentino” Stevan Jovetic scalda i motori: “Qui posso imparare molto” PAG.38

Quest’anno starai più attento alle spese per Natale? PAG.13

rima di tutto il mio nome: mi chiamo Cosimo Calamini e sono nato a Firenze trentatre anni fa. Fondamentalmente per vivere scrivo. Scrivo un po’ di tutto: romanzi, sceneggiature, documentari. Per cui, quando mi hanno chiesto di scrivere per Il Reporter ho pensato che comunque non farò niente di più di quello che faccio quotidianamente. Sono ormai sette anni che vivo a Roma, ci sono venuto per studiare e ci sono rimasto per lavorare. Dal mio angolo, nascosto nell’Appio Latino, cerco di filtrare ogni evento, a volte sono inghiottito dai tentacoli della metropoli, ma continuo ad alimentare il cordone ombelicale che mi tiene legato alla mia città. Capiterà di parlare di tutto un po’, senza pretese, ma con l’idea di capire se una città ha veramente uno spirito, un soffio che ti porti sempre dietro ovunque tu sia. Firenze si lascia ma non si dimentica mi disse un amico qualche tempo fa e come dargli torto? Proverò a non dimenticarla anche grazie a questa rubrica: senza rimpianti, con un pizzico di nostalgia e la consapevolezza di essere in qualche modo un emigrante. Ed è forse dalla giusta distanza, quella dell’emigrante appunto, che sto osservando la querelle nata intorno alle primarie del Pd fiorentino. Si è detto di tutto e di più: troppe persone, toni sbagliati, litigi ingiustificati. Da qua, dal solito Appio Latino, ho assistito alla debacle del Pd romano che, senza troppi dubbi o discussioni, ha candidato Rutelli e mi viene il sospetto che, probabilmente, era il caso di litigare un po’ di più. *Scrittore

OCCULTO. Sempre più persone nelle mani dei maestri dell’aldilà

899435

Toscana esoterica. Tra sacro e profano Q

ual è il confine tra realtà e fantasia? Dove si scontrano ingenuità e buona fede? Sembrano echi di un passato lontano, e invece sono moltissime le persone che in Toscana affidano i propri problemi a maghi, cartomanti, medium, astrologi, maestri dell’occulto e chi più ne ha più ne metta. Sembra incredibile eppure è così. Ma come distinguere i ciarlatani da chi fa sul serio? E soprattutto, c’è qualcuno che fa sul serio? Il Reporter è andato a esplorare questo mondo fatto di dimensioni diverse, separate in compartimenti stagni. Tra le pagine, la testimonianza di una cartomante che ha spiegato l’ignobile e inutile truffa

di fatture e malocchi. A fare da contraltare alle parole di una professionista dell’occulto, ci ha pensato Patrizia Santovecchi, presidente dell’Osservatorio nazionale contro gli abusi psicologici, che ha raccontato quanto è impervio il cammino che porta “fuori dal giro”. E ancora, la storia di Don Luigi, parroco esorcista dell’Impruneta che accoglie gente proveniente da tutta Italia. Ogni mercoledì mattina, numerino alla mano, i fedeli si fanno liberare dal demonio o cercano conforto nelle parole del prete imprunetino. Aspetti differenti e controversi di un fenomeno florido e in continua espansione. PAGG. 18,30-31

EDIZIONE DI FIESOLE • 7.724 COPIE DISTRIBUITE DA

CAMPO MARTE NUOVE COSTRUZIONI IN SPLENDIDO CONTESTO immerso nel verde nuove costruzioni con rifiniture di pregio tutte con ingresso indipendente e ampie corti di proprieta’ disponiamo di bilocali e trilocali termosingoli e climatizzati aria condizionata allarme

AFFILIATO FI - Campo di Marte -

055 0515231

Affiliato Pirelli RE Agency. Ogni affiliato è imprenditore indipendente ed autonomo.

Affiliato


2

FATTI E PERSONE

Novembre 2008

PIAN DI SAN BARTOLO. In via Bolognese il tappeto di bitume fonoassorbente di ultima generazione

Stop ai rumori, c’è il nuovo asfalto

Il nuovo manto stradale a Pian di San Bartolo

ISTRUZIONE. Tanti i progetti per gli studenti Il manto “tecnologico” rende possibile un abbattimento dell’inquinamento acustico di circa cinque decibel rispetto a una pavimentazione tradizionale. I lavori, conclusi a ottobre, rientrano in un progetto che ha come obiettivo quello di migliorare la vivibilità dei centri abitati Giovanna Del Naia

H

a debuttato a Pian di San Bartolo, in via Bo- idonea in contesti urbanizzati, e garantisce prestazioni lognese, il nuovo asfalto antirumore della acustiche efficienti e stabili nel tempo, a costi contenuRegione. L’intervento, che è stato comple- ti”. E’ più tradizionale, ma comunque sempre fonoastato nel mese di ottobre, ha previsto la stesa sorbente, l’asfalto recentemente rinnovato nell’abitato di un tappeto di bitume fonoassorbente di ultima gene- di Pian del Mugnone, dove tutto il manto di via Faenrazione, che porterà un abbattimento dell’inquinamento tina che attraversa l’abitato è stato risistemato per circa acustico di circa 5 decibel rispetto a una pavimenta- un chilometro. Si tratta di una parte di strada dove erano zione tradizionale. I lavori sono stati realizzati sotto il presenti numerose buche e avvallamenti, conseguenza coordinamento della Provincia di Firenze, nell’ambito di più lavori pubblici, che si sono susseguiti negli anni e di un progetto finanziato dalla Regione e messo a punto che da tempo erano al centro delle proteste di residenti dopo un iter complesso, che ha come obiettivo quello e automobilisti. Anche in questo caso i lavori sono stati di migliorare la vivibilità di alcuni centri abitati prece- realizzati dalla Provincia di Firenze, l’ente che attualdentemente individuati da un monitoraggio effettuato mente ha rilevato dall’Anas la gestione dell’ex statale dall’Arpat. Sono stati, quindi, segnalati tratti di strade dopo il suo declassamento. Resta invece al momento inevasa la richiesta di realizzaregionali da risanare sulla base re un marciapiede di fronte alle di una classificazione delle aree A Pian del Mugnone case che sorgono lungo la stretpiù esposte all’inquinamento è stato risistemato toia, punto che continua a essere acustico, e a Pian di San Bartolo il tratto di via Faentina pericoloso nonostante la presenè toccato “l’onore” di aprire la che attraversa la frazione ta di un impianto semaforico. Le sperimentazione. L’area interesdimensioni della strada nel punto sata è la strada 65 “Della Futa”, la cosiddetta Bolognese, che è stata rivestita del nuovo in questione, infatti, non permettono la realizzazione di asfalto per circa 850 metri. Quindi sarà la volta della ulteriori interventi. Completano il quadro delle strade Strada Regionale numero 2 “Cassia”, nel centro abitato fiesolane recentemente sistemate due interventi di madi Tavarnuzze, per circa 1500 metri. Il progetto elabo- nutenzione ordinaria effettuati sempre a ottobre, e firato ha avuto il supporto scientifico da parte del labora- nalizzati a risanare vecchi interventi ai sottoservizi. Il torio sperimentale stradale dell’Università di Pisa. “E’ primo è stato realizzato in via dei Bosconi, dove Acque da evidenziare la novità tecnologica adottata, concepita, Toscane spa ha riasfaltato i circa 650 metri della strada nello specifico, per far fronte alle problematiche acu- provinciale interessati dai lavori di sostituzione di una stiche e geometriche dei centri abitati, caratterizzati da tubatura dell’acquedotto. Stesse modalità e stesso intervelocità di percorrenza medie e basse - spiegano dalla vento anche per via di Pontanico, dove il manto stradale Provincia - la tecnologia utilizzata, la stesura del tap- rinnovato è stato di circa 250 metri. Per questi ultimi peto fonoassorbente in conglomerato bituminoso con due lavori il costo è stato di circa 115mila euro, ed è l’utilizzo dell’argilla espansa, risulta particolarmente stato finanziato dal Comune.

Quando a scuola si impara la vita D

alla pace alla non-violenza, lettivo. Altra novità di quest’andalla tutela dell’ambiente no è l’adesione del Comune al alla memoria storica, dalla Costi- progetto “Diamoci una mossa”: tuzione ai temi della cittadinanza l’iniziativa vuole coinvolgere europea e della solidarietà: sono bambini e famiglie con l’obiettante le offerte educative proposte tivo di promuovere stili di vita agli studenti – e non solo – delle attiva, attraverso il movimento, scuole del territorio dall’ammini- per contrastare la sedentarietà, il strazione comunale di Fiesole in sovrappeso e l’obesità, problemi accordo con l’Istituto compren- che – ultime statistiche nazionasivo locale. I temi individuati, li alla mano – coinvolgono una considerati di “grande valenza fetta sempre maggiore di bambiformativa”, saranno sviluppati in ni e ragazzi. Oltre a organizzare, appositi progetti ed iniziative. In nell’arco dell’anno, incontri con particolare, sarà approfondito il genitori, insegnanti ed espertema della partecipazione e della ti su tematiche caratterizzanti cittadinanza consapevole e attiva, l’età adolescenziale, il Comune attraverso l’iniziativa “Come na- ha deciso poi di dare continuisce il giornale del Comune – in- tà e ampliamento ai progetti già contri e possibilità di utilizzare consolidati, come quelli dedicati all’educazione uno spazio sul ambientale, alla giornale ‘I FoPace, non violenza, solidarietà, alla gli di Fiesole’”. tutela dell’ambiente mediazione sco“L’obiettivo e cittadinanza attiva: lastica e all’eduspiegano dal Codiverse le proposte cazione alla mune - è quello pace. Proprio di coinvolgere i ragazzi nella vita dell’ammini- questo settore troverà il momenstrazione locale, sottolineando to conclusivo nei due convegni il legame con il territorio, vero “Maestri di Pace” e “Se vuoi la punto focale e parte costitutiva pace educa alla pace”. “L’obiettiper strutturare la propria identità vo dei progetti proposti – concludi cittadini”. Più classico, ma non de il Comune - è quello di porre meno coinvolgente, il secondo uno sguardo sul mondo partendo progetto della “Lettura di Dan- dalla realtà circostante, nell’otte”, che prevede la partecipazione tica di valorizzare la personalità concreta di studenti, insegnanti e di ogni individuo lungo tutto il genitori in un percorso didattico corso della vita, per contribuire a incentrato sul sommo poeta e fi- uno sviluppo fondato sull’equità nalizzato a un evento finale col- e la coesione sociale”. /G.D.N.


PRIMO PIANO

3

Novembre 2008

TENDENZE. Dal lunedì al sabato, a Fiesole non mancano le occasioni per fare un giro tra le bancarelle

Voglia di affari? Tutti al mercato Per risparmiare o per

LA SCHEDA

semplice curiosità, il

E presto arriverà la “filiera corta”

commercio ambulante è sempre più un punto di

L’amministrazione comunale, dopo la concertazione avvenuta con le organizzazioni di categoria e le associazioni dei consumatori, è al lavoro per attuare alcune modifiche alle situazioni attuale dei mercati. Fra le novità in programma, la principale è quella di riservare agli imprenditori agricoli alcuni spazi. L’idea è quella di far nascere due “mercatini contadini” di qualità in cui si possano vendere e acquistare prodotti di stagione, come olio, vino, marmellate e altre tipicità locali. Il primo dovrebbe nascere a Compiobbi, con l’istituzione di tre posteggi riservati a produttori agricoli, da individuarsi all’interno dell’area riqualificata in prossimità della ferrovia in via di Romena. Per il secondo si parla di Caldine: anche qui, si prevedono tre banchi per la vendita diretta, probabilmente nell’area marginale che si è creata in via di Bugia. Insomma, anche i fiesolani potrebbero presto sperimentare la cosiddetta “filiera corta”.

riferimento per i cittadini. E si lavora per dare più spazio, tra i banchi, ai prodotti agricoli Daniela Giovannetti

M

ercatini che passione! Ci si va per risparmiare o per semplice curiosità: fatto è che in pochi resistono alla tentazione di fare un acquisto fra le bancarelle, e in provincia - come nelle grandi città - il commercio ambulante, complice anche il carovita, oggi è un punto di riferimento sempre più importante. Nel comune di Fiesole sono presenti attualmente cinque mercati settimanali, per un numero complessivo di 56 banchi e relative autorizzazioni. A questi si aggiungono tre fiere, organizzate in occasioni delle principali festività o ricorrenze, oltre a vari mercatini straordinari di diversa natura previsti nei fine settimana. Le localizzazioni più frequenti sono le piazze dei paesi, mentre l’offerta delle merci è variegata ma comprende, al 77%, prodotti non alimentari. Antiquariato, fiori e artigianato sono i temi degli appuntamenti straordinari del fine settimana, mentre casalinghi e abbigliamento vanno a ruba nei mercatini settimanali. Scarseggiano da sempre i banchi alimentari, con qualche rara eccezione. “L’obiettivo dell’amministrazione è quello, in un momento economico così delicato per ogni cittadino e per ogni famiglia, di avvicinare i mercati in ogni frazione della nostra città - spiega l’assessore alla promozione del territorio Paolo Becattini - i mercati rappresentano da sempre una formula competitiva per i prezzi praticati, occorrerà dunque tentare anche un salto di qualità sulla presentazione dei prodotti e sulle diverse tipologie”. In particolare si lavora per arrivare a riservare alcuni banchi agli imprenditori agricoli, attualmente totalmente assenti dalle piazze locali. “E’ volontà dell’amministrazione estendere l’offerta anche a loro – prosegue Becattini - nei mercati e nelle fiere del comune di Fiesole, però, non è stato ancora possibile data l’assenza di richieste”. Il piano dettagliato con le novità dovrebbero arrivare presto in consiglio comunale. Nell’attesa di conoscere maggiori particolari, andiamo comunque a vedere quando e dove sono i principali appuntamenti locali. Si comincia il lunedì alle Caldine, dove in piazza

Copia in abbonamento postale Il Reporter è un periodico di 7 edizioni che mensilmente viene distribuito da in 190mila copie

Il mercato di Fiesole

della Vittoria sono presenti nove banchi. Il mercato di Compiobbi si svolge invece il martedì in piazza Falcone e Borsellino, ed è di dimensioni leggermente più contenute. Seguono quindi il mercato di Pian del Mugnone al giovedì in piazza della Repubblica - che ha un organico composto da 11 posteggi - e quello del Girone al venerdì in piazza Sandro Pertini, che è strutturato con 9 banchi. Il sabato, infine, è da sempre riservato al capoluogo. In piazza Garibaldi, dove è stato spostato causa lavori, il mercato

di Fiesole presenta una quindicina di banchi. L’offerta è maggiore che in altre piazze, con tre operatori che offrono prodotti alimentari. In occasione di particolari ricorrenze ed eventi vengono organizzate anche tre fiere. La fiera di San Francesco si svolge la prima domenica di ottobre a Fiesole, dove fra via Portigiani, piazza Mino e piazza del Mercato trovano spazio 45 banchi. Di questi, 13 sono di carattere alimentare con venditori di porchetta e panini in prima fila. Ma ci sono anche bancarelle con

prodotti tipici regionali. Stessa dimensione e caratteristiche per la tradizionale fiera di San Romolo, che si svolge il 6 luglio in occasione dei festeggiamenti del Patrono. La fiera delle Caldine è invece di dimensioni più ridotte e si svolge il secondo giovedì di luglio, in via di Bugia, localizzazione scelta a seguito dell’ultimazione degli interventi urbanistici nella zona di Caldine. La fiera è composta da 16 posteggi - 2 alimentari e 14 non alimentari - su un‘area complessiva di 1.035 metri quadrati.

VOX POPULI Gli appuntamenti settimanali sono sempre frequentatissimi dai cittadini

Dalle scarpe alla verdura: l’importante è che sia “low cost”

C

il banco del pesce, che è molto buono, e il banco di frutta e verdura con i cui rivenditori si è instaurato un rapporto quasi familiare: se la spesa è troppo pesante me la portano a casa”. Un discorso a parte merita il posizionamento del mercato. “Senz’altro era meglio quando si trovava in piazza Mino – commenta Sandra - era più omogeneo e forse più vario per via dello spazio a disposizione, ma anche così è accettabile”. Non troppo differente sembra la situazione del mercato del giovedì a Pian del Mugnone. In genere, gli abitanti concordano sul giudizio, e Cinzia, 46 anni, dice: “La piazza del mercato è

un po’ angusta, ma l’offerta è sufficiente, in genere trovo tutto ciò che mi serve e che cerco in un mercato: casalinghi, scarpe, vestiti, frutta, verdura e pesce a prezzi accessibili”. Anche gli stessi mercanti, tirando le somme, si dicono complessivamente soddisfatti dei rapporti con i clienti, soprattutto riguardo ai generi alimentari. Complice la costanza, che permette di creare un equilibrio tra richiesta e offerta e di accontentare tutti. Sembra quindi che il mercato sia una tradizione che nessuna moda riesce a soppiantare. E, soprattutto, che permette ancora di risparmiare /G.G. qualche euro.

Il Reporter di Fiesole raggiunge 7.724 famiglie nel Comune di Fiesole.

Stampato da Rotopress International, Loreto (AN)

Editore e Concessionaria Pubblicitaria: Web&Press Edizioni s.r.l. Direzione ed amministrazione: via Kassel 17- 50126 Firenze tel. 848.80.88.68 Direttore Responsabile: Matteo Francini Service editoriale e grafico: Tabloid soc.coop., Firenze (FI) scrivimi@ilreporter.it

Anno II n. 52 del 3 novembre 2008

Dati non raccolti presso l’interessato Si informa che, ai sensi dell’art. 24, comma 1, lett. C, del D.Lgs 196/2003 (codice in materia di protezione dei dati personali), il consenso per il trattamento dei dati personali, non è richiesto in quanto i dati sono provenienti da pubblici registri, elenchi, atti o documenti conoscibili da chiunque. Nel rispetto della normativa vigente in materia di protezione dei dati personali (art.13 del d.lg 196/2003). La informiamo che i suoi dati personali, non sensibili, sono raccolti e trattati da Web&Press s.r.l., al solo fine dell’invio presso la Sua residenza del periodico gratuito “il Reporter”. Il responsabile del trattamento è Web&Press s.r.l. Potrà in ogni caso richiedere l’eliminazione dei Suoi dati e in contemporanea la sospensione dell’invio della sua copia esercitando l’art. 7 scrivendo a Web&Press via Kassel 17 50126 Firenze.

omune di Fiesole e mercati. Per molti abitanti l’appuntamento settimanale con i banchi è un punto di riferimento, e la frequentazione sembra molto assidua. Sandra, 70 anni, a proposito del mercato che si tiene a Fiesole il sabato mattina, dice: “E’ un po’ povero e non sempre trovo gli stessi banchi, per esempio quello delle scarpe è presente solo saltuariamente, non posso farci affidamento. Qualche volta manca anche quello dei casalinghi, ma capisco che questa situazione possa dipendere dalla richiesta da parte della popolazione. Per i generi alimentari, invece – continua - è sempre presente

Periodico d’informazione locale

N°reg 5579 del 17/05/2007 tribunale di Firenze. Iscrizione al Roc 8551. Spedizione in a.p. - 45% legge 662/96 art. 2 comma 20/b. Contiene I.P. Prezzo di copertina euro 0,10€

Associato alla Unione Stampa Periodica Italiana


4

FATTI E PERSONE

Novembre 2008

AMMINISTRATIVE/1. Il primo cittadino uscente si ricandida. “Voglio portare a termine quanto iniziato”

Corsa a sindaco, Incatasciato tenta il bis Ma saranno probabilmente le primarie a decidere chi sarà a duellare con gli esponenti degli altri schieramenti: per l’amministratore uscente spunta infatti una sfidante Daniela Giovannetti

S

aranno probabilmente le primarie a decidere chi sarà il candidato sindaco del Partito Democratico a Fiesole. Il primo cittadino uscente Fabio Incastasciato ha infatti una contendente. Si tratta di Elena Conti, ex assessore al bilancio nell’ultima giunta Pesci e da lui elevata a direttore generale del Comune, che dopo una quinquennio passato in Sicilia come direttore generale fra Partinico e Monreale ha fatto a sorpresa la sua ricomparsa sulla scena politica locale. “Per sapere se ci sono altre candidature si dovrà aspettare il 15 novembre, data in cui vanno presentate le firme degli eventuali concorrenti - dice diplomaticamente il sindaco uscente - al momento c’è solo Fabio Incatasciato la conferma al partito della mia disponibilità. Mi sono ricandidato perché ho voglia di portare a termine quello pezzi della città”. Fra le novità del nuoche ho cominciato. Questo Comune vo strumento urbanistico, Incatasciato ha ereditato tante cose dalle passate sottolinea il tema della casa. “C’è il amministrazioni, e in cinque anni ho rischio di trasformare Fiesole in un potuto solo iniziare alcuni cambia- comune di ville e anziani – prosegue menti a cui tengo”. Cosa per esempio? per questo abbiamo avviato un discor“Penso all’avso interessante vio della ristrutper dare una riA contendere il posto turazione del sposta concreta come candidato del Pd bilancio, che per i giovani e i è Elena Conti, assessore sta patendo per residenti, rivenell’ultima giunta Pesci le troppe difdendo le rendificoltà dovute te immobiliari sia alla fase finanziaria nazionale sia e ridando al Comune più capacità di all’indebitamento contratto nel tempo investimento”. E proprio il capitolo dal Comune. Forte è anche la spinta degli investimenti è quello che sta a messa in atto con la stesura del se- cuore al sindaco uscente. “Ci sono condo regolamento urbanistico, che molte sofferenze nel nostro comune. vede progetti importanti in grado di Penso alla necessità di migliorare la conciliare l’attenzione alla delicatezza rete idrica o alla questione dei pardel paesaggio con la crescita di alcuni cheggi nel capoluogo, individuando

AMMINISTRATIVE/2. La “missione” di PdL, Rc e Fiesole Tua

Una poltrona per quattro, scatta la sfida al Pd

S

nuove forme e modalità di gestione per quelli esistenti e facendone dei nuovi, ma anche al rilancio del turismo e al discorso avviato sul tema sanitario, dove ci stiamo da tempo battendo per riportare il presidio nel capoluogo e risolvere la questione del Sant’Antonino”. Dietro la decisione di ricandidarsi c’è poi il nuovo corso politico segnato dal suo mandato. “Sono stato uno dei promotori dell’Ulivo di Fiesole; per primo ho creduto nell’unione di Ds e Margherita, facilitando la nascita dell’attuale Partito Democratico - conclude Incatasciato - allo stesso tempo ho cercato di mantenere aperto il dialogo con tutte le forze del centrosinistra, in particolare con i comunisti italiani che sono stati in giunta con noi. E ancora oggi ribadisco la mia disponibilità a un’eventuale coalizione allargata”.

arà con buona probabilità buon fine. Il prezzo che mi si una corsa a quattro quella chiedeva era di rinunciare alla per la poltrona di sindaco mia identità - spiega il consia Fiesole. Oltre al candidato del gliere - continuerò dunque la Pd individuato dalle primarie, ci mia battaglia da solo come ho saranno infatti tre contendenti: sempre fatto, forte dell’attestaquello del centrodestra, di Ri- zione di fiducia che ricevo dai fondazione comunista e della tanti cittadini che mi seguono, lista civica Fiesole Tua. “Dopo guardando i fatti e non le sigle le divisioni del passato il Popo- politiche”. lo delle Libertà si ricompatterà, Conferma che presenterà un e anche a Fiesole tutte le sigle proprio candidato anche Rifonnazionali del centrodestra si dazione Comunista: “Il circolo presenteranno insieme - spiega di Fiesole e il suo segretario neo Gianfranco Socci, capogruppo eletto Fabio Masini - si legge in consiglio comunale della Cdl in una nota - concordano uni- attualmente stiamo lavorando tariamente che il partito è una per arrivare a questa unione. realtà ancora forte a Fiesole, Quindi procederemo con una gli elettori che hanno consentiserie di incontri di ascolto dei to ai consiglieri Pucci e Fedeli cittadini, per recepire le loro di rappresentarli in consiglio esigenze in un programma elet- comunale sosterranno l’oppotorale che nasca direttamente sizione intelligente e coerente dai bisogni della base”. Sulla condotta durante il mandato”. figura del probabile candida- Pertanto, Rifondazione è impeto vige il più assoluto riserbo. gnata attualmente, insieme al “Sarà una figura forte - prose- neonato “Laboratorio della sigue Socci - e nistra”, a consarà presentafrontarsi con Se non ci saranno to al momensorprese finali saranno “tutte le forto opportuno ze politiche e queste le parti in gara insieme anche molti cittadini alle prossime elezioni alla squadra indipendenti di un evenper condivituale governo”. E’ già pronto a dere democraticamente parti raccogliere le firme per la sua di programma e obbiettivi tesi ricandidatura Giorgio Gasperi sostanzialmente alla ricostruCampani, consigliere della lista zione di una forza unita, all’incivica Fiesole Tua. “Purtroppo terno della cui casa di sinistre i tentativi di accorpare la mia si possano tornare a costruire formazione con altre realtà del- organizzazione e percorsi con/D.G. l’opposizione non sono andati a divisibili”.

Via de’ Malcontenti 6 - Firenze Per informazioni ed attivazioni: tel. 055 2339504 - 055 2339375 FIR E N Z E

infotelecare@montedomini.net - www.montedomini.net

970860

Mai più soli a casa

TUTTI I GIORNI 24 ORE SU 24

E’ un progetto di sostegno ed assistenza a domicilio per gli anziani che si basa sull’utilizzo del telefono e della televisione.

TELESOCCORSO:

TELEASSISTENZA E TELESOCCORSO:

• Risposta alle richieste di intervento 24 ore su 24 con attivazione dei relativi soccorsi • Gestione cartella clinica • Chiamata mensile di verifica e controllo

• Tutti i servizi del telesoccorso • Una chiamata settimanale di verifica e controllo delle condizioni dell’abbonato • Gestione agenda per gli appuntamenti periodici

REGALATI E REGALA AI TUOI CARI LA TRANQUILLITÀ E LA SICUREZZA!!! A PARTIRE DA SOLI EURO 18,00 AL MESE!!!

FIRENZE TELECARE: telesoccorso, teleassistenza, teleconforto e telemonitoraggio • Tutte le funzioni di telesoccorso e teleassistenza su collegamento ADSL su rete protetta • Verifiche giornaliere programmate e promemoria automatico terapia farmacologica • Gestione contatti assistito • Servizio di telecompagnia, tele e video-conforto • Sensori di monitoraggio rischi ambientali e funzioni vitali


FATTI E PERSONE

5

Novembre 2008

IL FATTO. Segnalata una “invasione” di questi animali anche nelle zone più esclusive di Fiesole

La caccia al cinghiale? Tra le ville dei vip Per arginare i danni provocati dalla loro presenza spunta la soluzione: una battuta straordinaria. A breve si dovrebbe tornare a sparare sotto il Teatro Romano. Ma non tutti sono d’accordo Giovanna Del Naia

D

a diversi anni si susseguono segnalazioni su una presenza massiccia di cinghiali sul territorio fiesolano. Naturalmente, le aree più colpite sono quelle ai margini delle zone boschive, ma non è infrequente imbattersi in questi ungulati anche molto vicino al centro cittadino. Così, dopo le lamentele degli agricoltori per i danni alle colture, ora a crescere sono le segnalazioni che arrivano da privati cittadini, che trovano orti e giardini devastati sotto casa. E neppure le zone più esclusive del “Colle Etrusco” sono salve dall’invasione degli ungulati. “Incontri ravvicinati” si sono infatti registrati a pochi passi dal Teatro Romano, e persino fra le ville vip di San Domenico, Maiano e del Salviatino. In riposta a questa situazione, la Provincia può autorizzare battute di caccia straordina-

rie. Tant’è che a breve si dovrebbe tornare a sparare proprio sotto il Teatro Romano. Non tutti però concordano con l’arrivo delle doppiette in una zona interdetta a qualsiasi attività venatoria. Momenti di tensione si sono registrati anche a ottobre: i residenti di Maiano e San Domenico hanno addirittura chiesto l’intento dei carabinieri e dei vigili, lamentando la violazione di fondi privati recintati. “Le battute al cinghiale straordinarie vengono effettuate solo dove richieste. Serve infatti un’apposita autorizzazione, e questa viene rilasciata solo in caso di danni avvenuti - spiega il capocaccia Luciano Ottanelli escludo che i nostri cacciatori entrino in aree recintate senza autorizzazioni o si comportino imprudentemente”. “L’eccessiva proliferazione di questo animale potrebbe produrre danni di diverso tipo con gravi ripercussioni

ecologiche, come pressione sull’ambiente e su altri tipi di fauna, ed economiche, con danni all’ agricoltura - conferma l’assessore all’ambiente Eva Mosconi - in molti casi, l’unico mezzo di contenimento valido è considerato l’abbattimento selettivo. Infatti non è facile impedire a questi animali di provocare danni all’agricoltura, perchè alcune misure preventive non sempre funzionano.

Sarebbero invece efficaci le recinzioni, ma sono troppo costose”. Insomma, il dibattito è in corso. Anche perché non sono poche le persone pronte a giurare che, in occasione di queste battute, vengano commesse alcune imprudenze da parte di alcuni cacciatori, più preoccupati di seguire la preda più che non le regole venatorie. L’attenzione - dall’una e dall’altra parte - resta alta.

IL FOCUS. I “cinghialai” chiamati in azione in situazioni di necessità: se non le risolvono, rischiano sanzioni

La dura vita delle “doppiette”: chi non spara deve pagare S

ono complessivamente 474 le doppiette presenti sul territorio fiesolano (classificato come “Atc 4”). Solo una parte di queste di queste è però autorizzata a sparare anche al cinghiale. La caccia di selezione è organizzata a livello di distretti, e Fiesole fa parte dei numeri 12 e 13, dove sono comprese rispettivamente tre e quattro squadre di “cinghialai”. Di queste, la più nota è l’associazione “Il Grugno” che, nata 1972, si fregia anche di essere la più vecchia della provincia di Firenze. Attualmente conta 75 iscritti. Capocaccia è Silvano Ottanelli, allevatore di Monteloro. “Quando si organizza una battuta al cinghiale, la squadra non può scendere sotto i venti componenti. Si tratta di cacciatori specializzati e che hanno frequentato

un apposito corso di formazione – spiega - generalmente siamo operativi tre volte la settimana, dal 15 ottobre al 15 gennaio. A questi interventi vanno però aggiunte le battute speciali, organizzate in particolari situazioni”. In caso di segnalazioni di danni causati da animali selvatici come cinghiali e caprioli, la Provincia può infatti richiedere il loro intervento anche in zone solitamente off limits per la caccia. Non solo. Se la situazione non viene normalizzata, i cinghialai rischiano anche una sanzione economica. In pratica, infatti, secondo la legge in materia, i cacciatori possono essere chiamati a rispondere dei danni causati dagli animali selvatici che si trovano nel loro territorio di azione. “Se non si fanno abbattimenti

la Provincia ci chiede i danni - prosegue il capocaccia - quest’anno siamo stati multati di 8mila euro, e a noi è andata anche bene. In pratica l’invasione degli ungulati è come una medaglia a due facce: da una parte c’è chi si lamenta perché si fanno battute solo sporadicamente e a danno avvenuto, ma allo stesso tempo, quando interveniamo, c’è chi protesta perché si uccidono animali in zone in cui è vietato. Il problema di fondo è la cattiva manutenzione di molti terreni – conclude Ottanelli - se infatti si investisse di più nella pulizia periodica e si evitasse il proliferare di rovi e macchie, sono convinto che non ci sarebbe bisogno dell’intervento dei cacciatori per /G.D.N. tenere lontani i cinghiali”.

898359

Risparmia fino al 40% sul riscaldamento INCREDIBILE PROMOZIONE grazie alle caldaie miste (legna e pellet) con

SU TERMO-FUNGO a GAS

IN COMODO D’USO CON FORNITURE BOMBOLE OBBLIGATORIE I N O LT R E . . . - VENDITA CON SERVIZIO A DOMICILIO DI BOMBOLE GPL - TERMOCAMINI - FUMISTERIA - TERMOCUCINE A LEGNA CON PIANI COTTURA A GAS - ACCESSORI IN GENERE PER CAMINETTI E CAMPEGGIO

Riapre a Settembre....

allacciamento bollitori e pannelli solari. finanziabili e detraibili al 55%

STUFE E CAMINETTI A PELLET E A LEGNA FINO AL

-doppia combustione -rivestimenti in ceramica -max rendimento -max sicurezza -timer regolabili

36%

DI DETRAZIONE FISCALE

SOLO FONDUES SOLO LA SERA

Vieni a scoprire tutti gli altri prodotti ed offerte nel nostro show-room in

Viuzzo di porto 11 loc. Olmo (Scandicci) tel.055 721540 cell.340 1534053 APERTI tutti i giorni CHIUSO il sabato pomeriggio

055 2286006 - Chiuso il Lunedì

935739


6

FATTI E PERSONE

Novembre 2008

SANITÀ. L’istituto per lo studio e la prevenzione oncologica si potrebbe trasferire a San Domenico

L’Ispo prende casa all’ospedale di Camerata La struttura, attualmente in viale Volta, potrebbe occupare a breve un intero piano del presidio di via della Piazzola, ma la prospettiva è quella dell’acquisizione dell’intero complesso. Non prima, però, che venga definita la questione della ricollocazione del distretto sanitario Daniela Giovannetti

L’

ospedale di Camerata diventerà L’Ispo, infatti, prenderà il posto dell’ospedale sede dell’Ispo. L’istituto per lo di comunità, chiuso a luglio dall’azienda sastudio e la prevenzione onco- nitaria. Nonostante le assicurazioni e gli anlogica, che ora è in viale Volta, nunci di una imminente riapertura, Camerata dovrebbe occupare a breve un intero piano del vede dunque definitivamente cancellati i 20 presidio di via della Piazzola. Ma la prospet- posti letto destinati alle cure palliative e ai mativa - non prima però che sia risolto il nodo di lati anziani non autosufficienti difficilmente una ricollocazione per il distretto sanitario - è trattabili a casa. Questo nonostante gli ottimi quella dell’acquisizione dell’intero comples- risultati che la struttura ha registrato in questi so. Soddisfazione per la nuova destinazione è anni. Dall’apertura, nell’ottobre del 1999, nell’ospedale di comunità stata espressa dal sindadi Camerata ad oggi, co di Fiesole Fabio In- Il sindaco Incatasciato: Sono contento sono state ricoverate e catasciato. “Sono contento che un istituto di che un centro d’eccellenza assistite oltre tremila persone. Di questi, il eccellenza come l’Ispo abbia scelto Camerata abbia scelto Camerata a 25% riguarda cittadini nuova sede - ha commentato il primo cittadino di Fiesole, poco più del 62% residenti a Firenfiesolano - anche grazie alla trattativa porta- ze e il resto degli altri comuni dell’area fiorenta avanti da questa amministrazione, l’Asl ha tina. Alla sua attività hanno fatto riferimento infatti mantenuto fede alla promessa, conser- circa 150 medici di famiglia. “Si perde così vando per Camerata la destinazione sanitaria”. un’importante esperienza - sottolineano amaL’arrivo del centro studi oncologici non sarà reggiati dal presidio di San Domenico - Cacomunque un’operazione totalmente indolore. merata è stato un modello di riferimento per

Il presidio di Camerata

tutta Italia. Siamo stati infatti i primi a livello nazionale ad avere una struttura di degenza in grado di dare un sostegno a pazienti la cui assistenza non necessita il ricorso all’ospedale, ma che non può neppure essere garantita dai servizi di assistenza domiciliare”. “L’azienda sanitaria sta valutando l’ipotesi di trasferire parte dei posti letto dell’ospedale di comunità presso un’altra struttura del territorio, in modo da mantenere il servizio vicino ai fiesolani -

prosegue però il sindaco Incatasciato - inoltre è stata esclusa ogni vendita prima che sia definita anche la questione della ricollocazione del distretto sanitario. L’amministrazione, pertanto, sta lavorando in maniera alacre per restituire ai cittadini un servizio essenziale”. E chissà che le novità previste per Camerata non possano avere ricadute positive sullo stesso capoluogo, visto il dilungarsi della vicenda dell’ex Sant’Antonino.


FATTI E PERSONE

7

Novembre 2008

LA VICENDA. Il sindaco lancia un appello dal palco del convegno “Il territorio come capacità collettiva”

Caso Tizzano, Fiesole chiama le istituzioni Dopo il risarcimento imposto al Comune, Incatasciato chiede che Fiesole non sia lasciata sola e costretta “a pagare un prezzo ingiusto” Ivo Gagliardi

C

aso Tizzano, Fiesole chiama a raccolta il mondo della cultura e delle istituzioni. A quarant’anni dall’inizio della vicenda, e dopo la condanna definitiva, per il Comune, a pagare un maxirisarcimento per avere ingiustamente fermato la costruzione di alcune villette, il sindaco Incatasciato lancia un appello perché Fiesole non rimanga sola e sia così costretta a “pagare un prezzo ingiusto a quarant’anni di governo del territorio”. L’occasione per tornare sull’argomento (una lunga vicenda giudiziaria partita nel 1971 e arrivata in questi mesi alla sua conclusione, “che farà pagare un prezzo altissimo a Fiesole per aver salvato da una lottizzazione scellerata una delle più belle colline nell’alta Valle del Sambre”, ha aggiunto Incatasciato) è stata rappresentata dal convegno “Il territorio come capacità collettiva”, organizzato dalla Fondazione Italianieuropei, dall’associazione Romano Viviani e dalla Fondazione Cloe, in

Il convegno “Il territorio come capacità collettiva” che si è tenuto a Fiesole

collaborazione con il Comune, il 9 e 10 ottobre scorsi alla Basilica di Sant’Alessandro. Una due giorni in cui Fiesole è diventata la “capitale” del territorio – protagonista, quest’ultimo, di incontri e convegni a cui hanno preso parte

politici e professori di fama internazionale – e che, proprio per il grande successo ottenuto, sarà replicata ogni anno. Così, regolarmente, potranno essere affrontati – e risolti - temi e problemi inerenti al territorio, proprio come

SCRITTORI EMERGENTI

...il mondo più intelligente di spostarsi in città

Successo nel Premio Fiesole narrativa under 40

Paolo Giordano batte tutti È

Paolo Giordano, con “La so- Libri, che può vantare 50 anni di litudine dei numeri primi” editoria e distribuzione di testi (Mondadori), il vincitore del- universitari e non solo in tutto il l’edizione 2008 del Premio Fie- mondo. Obiettivo di Casalini è sole Narrativa Under 40, l’ambi- quello di portare libri e articoli to riconoscimento riservato agli dai contenuti altamente speciascrittori emergenti. Giordano lizzati “in giro per il mondo”, a ha battuto, nella “finale a tre”, disposizione di studiosi, accaAndrea Bajani con “Se conside- demici, studenti e semplici apri le colpe” (Einaudi) ed Enri- passionati ovunque essi siano. co Brizzi con “L’inattesa piega La cerimonia finale dell’edidegli eventi” (Baldini Castoldi zione di quest’anno, la numero d icia sset t e, Dalai editore). Nato nel La cerimonia conclusiva si svolgerà sabato 22 no1982, dopo il dell’edizione 2008 vembre, alle liceo e la lausarà il 22 novembre 17.30, alla rea - nonoalla Fondazione Conti fo n d a z i o n e stante avesse Primo Conti oppor tunità all’estero - Giordano ha scelto di villa Le Coste, in via Dupré. una borsa di dottorato in fisica L’ingresso è libero. Il Premio delle particelle all’Università Fiesole Narrativa Under 40 è didi Torino, la sua città. Fisico ventato, nel tempo, uno dei più sui generis (di giorno svolge il importanti riconoscimenti della suo lavoro all’interno del labo- letteratura giovanile in Italia. ratorio dell’Università, di sera Negli anni ha infatti incoronascrive) ha pubblicato un libro to giovani talenti poi diventati definito “matematicamente sen- grandi come Sandro Veronesi, timentale”. Ma non è lui l’unico Roberto Cotroneo, Silvia Balad esultare. Il “premio speciale” lestra, Valerio Aiolli, Ernesto del concorso è infatti stato asse- Franco, Diego De Silva e Guido gnato alla casa editrice Casalini Conti. /D.G.

quello di Tizzano. È stato l’assessore regionale al territorio e alle infrastrutture Riccardo Conti a lanciare l’idea di ripetere quelle che ha chiamato le “giornate fiesolane”. Proposta immediatamente raccolta dal sindaco: “Il successo riscosso è stato tale che questa iniziativa diventerà un appuntamento fisso – ha annunciato Incatasciato - ogni anno, dunque, a Fiesole si discuterà di territorio e sviluppo a livello nazionale. Al convegno sarà anche affiancata una giornata di formazione”. Sono state circa 1.500 le persone che, il 9 e 10 ottobre, hanno affrontato la “scalata” di via san Francesco per raggiungere la sede degli incontri, a conferma dell’interesse crescente della popolazione per il tema del territorio. Tante anche le personalità intervenute, a partire dal presidente della Fondazione Italianieuropei Massimo D’Alema. Tra i diversi argomenti trattati, anche Fiesole e il suo paesaggio sono riusciti a ritagliarsi un loro spazio. “A metà degli anni sessanta, in simbiosi con un problematico e piuttosto disordinato sviluppo della città di Firenze, si pensò in un primo piano regolatore di far diventare Fiesole una città di quarantamila abitanti - ha ricordato Incatasciato - l’intelligenza, il coraggio e la lungimiranza di una generazione di amministratori della sinistra di allora, guidati da Adriano Latini, riuscì ad invertire questa tendenza e pensare a una Fiesole del futuro, quella che vediamo oggi, dove la valorizzazione del paesaggio coniugata con una crescita controllata e sostenibile sono divenuti un tratto identitario. Un lavoro di grande coraggio, oggi apprezzatissimo, e proseguito dalle successive generazioni di amministratori, che ha portato con sé, quasi come una maledizione, lasciti che i cittadini rischiano di pagare oggi”. Da qui l’appello alle istituzioni per la vicenda Tizzano.

916760

VASTO ASSORTIMENTO DELLE MIGLIORI incentivi BICICLETTE comunali di ELETTRICHE €200 MINIAUTO ECO-DIESEL: SCOPRI I NUOVI MODELLI

OFFERTE LANCIO SULLE NOVITÀ ASSOLUTA: Wayel TECNOCARBUR FRISBEE BIXY, bici americane con batte- One City senza catena con tra- EURO 7, per affrontare salite smissione a cardano! ria integrata nel telaio! fino al 12% di pendenza!

AIXAM CITY

AIXAM CROSSLINE

CHATENET SZ

CHATENET WX

DA NOI TROVI ANCHE GRANDE SUCCESSO

NOVITA’

ESCLUSIVA ELEKTROCAR

Scooter elettrico

FAVOLOSA MINIAUTO elettrica 4 posti

E-MAX 90S/110S AUTONOMIA DAI 50 AGLI 80 KM POTENZA 4 KW Omologato per due persone

incentivi comunali di

Mega City Plus

€750

incentivi comunali di €1.000

GOLF CAR senza obbligo del CASCO!! incentivi 2 posti comunali di + baule oppure €1.000 4 posti.

VISITA IL NOSTRO SITO

Inoltre ELEKTROCAR ti propone furgoni elettrici per ogni esigenza con accesso a zone pedonali e risparmi enormi sulle spese di gestione!

www.elektrocar.it

SHOW-ROOM VIA MACCARI, 119 - FIRENZE (zona Isolotto)

TEL. 055 78.74.980 - ekpoint@elektrocar.it


8

ATTUALITÀ

Novembre 2008

AL VOTO/1. Per la scelta del candidato sindaco del Pd attese 50 mila persone

Primarie: possono votare tutti i fiorentini A metà dicembre partirà la campagna elettorale vera e propria e il primo febbraio si potrà votare in 49 luoghi diversi. Per ora in corsa ci sono il presidente della Provincia Matteo Renzi, gli assessori Daniela Lastri e Graziano Cioni e il deputato Lapo Pistelli Simona Zorbi

anche fatti alcuni aggiustamenti a seconda delle disponibilità attuali. “La gente è ormai abituata ai luoghi in cui è già stata a votare l primo febbraio tutti i cittadini fioren- per le primarie -spiega Osvaldo Miraglia, tini potranno scegliere il candidato a responsabile organizzazione del Pd fiorentisindaco del centrosinistra attraverso le no- per questo cercheremo di non apportare elezioni primarie. Non sarà dunque il troppe modifiche. E magari invece rafforzapartito a farlo calare dall’alto delle sue stan- re questi luoghi, mettendo più scrutatori”. ze, ma saranno i cittadini a decidere. Una I presidenti dei seggi saranno nominati dal svolta per Firenze: è la prima volta che nel Comitato per le primarie, e ogni presidente rinnovo del primo cittadino viene utilizzato avrà un certo numero di scrutatori (rigorosaquesto strumento, quello delle primarie, ed mente a titolo volontario) che si occuperanalle urne si attendono decine di migliaia di no della registrazione dei partecipanti. Che cittadini. C’è chi stima possano essere 50 si prevede raggiungeranno grandi numeri: mila o forse persino di più. Ma chi potrà “Considerato che alla scorse primarie erano andare a votare? Semplicemente tutti i resi- andate a votare 35 mila persone -continua denti. Dai sedicenni in su anche extracomu- Miraglia- contiamo di raggiungere dai 40 ai nitari. Non sarà necessario avere una tesse- 50 mila votanti. Non mi stupirei se fossero ra del partito in mano, né la partecipazione anche di più”. Oltre ai tecnici del partito, implicherà l’iscrizione al Pd sono i candidati che stanno o al centrosinistra, anche se Sarà un momento vivendo la preparazione per chi vota si impegna poi- mole primarie. Entro il 15 noper parlare ralmente - a sostenere il canvembre dovranno candidarsi a tutta la Toscana didato uscito vincitore dalle ufficialmente e avranno tre primarie anche alle eleziosettimane di tempo per racni vere e proprie. I preparativi per questo cogliere almeno il 10 per cento delle firme evento senza precedenti sono già in corso. Il dei membri dell’assemblea cittadina (ciò primo febbraio si voterà dalle ore 8 alle 21. significa almeno 24 firme su 236 membri). Verranno utilizzate molte delle sedi dove Soltanto quando le firme saranno validate si erano già svolte le primarie del 14 otto- potrà partire la vera e propria campagna per bre: circoli, case del popolo e gazebo per le primarie dei candidati. Tradotto, a metà un totale di 49 luoghi di voto. Ma verranno dicembre. Al momento hanno dichiarato

I

la volontà di “correre” quattro democratici: Matteo Renzi, giovane presidente della Provincia di Firenze, due assessori della giunta Domenici, quello alla pubblica istruzione Daniela Lastri e quello alla sicurezza Graziano Cioni, e il deputato Lapo Pistelli, responsabile dipartimento esteri del Pd. Il partito detterà loro la cornice programmatica sulla quale dovranno sviluppare il proprio programma. E sono già state approvate le regole della “competizione”. Niente pubblicità a pagamento su radio, giornali e televisione, soltanto contatto diretto dei candidati con la cittadinanza, con un tetto massimo di spesa di 45mila euro. Saranno “primarie vere ed aperte a tutti i cittadini, con la consapevolezza che la scelta delle candidature è solo il primo passo da fare, bene, per vincere le elezioni”, afferma il segretario toscano del Pd Andrea Manciulli. E ancora le elezioni amministrative dovranno essere “un momento per parlare a tutta la Toscana”. I programmi e le soluzioni alle esigenze dei cittadini “devono essere il fulcro -continua- dei nostri pensieri anche quando utilizziamo lo strumento delle primarie che non devono essere un’arma per risolvere conflitti fra gruppi dirigenti o addirittura fra personalismi vari”. E allora dalle primarie il Pd cerca di partire: mettendo il cittadino e le sue esigenze al primo posto per costruire il suo programma.

L’INTERVISTA

PRONTO INTERVENTO SUL POSTO

RIPARAZIONI SENZA DIRITTO DI CHAMATA

€25/ora

VELOCE VELOCE VELOCE ED ED ED EFFICENTE EFFICENTE EFFICENTE VELOCE

907928

riparazioni senza diritto di chiamata per interventi di tipo edile - idrauliche -

OFFERTISSIMA SANITARI:

525

SET COMPLETO INSTALLAZIONE CALDAIA a soli Euro 1900

EURO 1.600

La città di Firenze caso negativo? “No, ha solo fatto da pioniera” F

+ • Lavabo L80 cm P49,5 cm EURO

Parla Giacomo Billi, segretario metropolitano Pd

• Vaso L34 cm P53 cm

EURO 550 380

• Bidet L34 cm P53 cm EURO

Euro 1.455

EURO 1.200

CONTINUA LA SUPER OFFERTA BAGNO COMPLETO a soli Euro 6400 Euro 5.800!!! CHIAVI IN MANO L’OFFERTA COMPRENDE: - Lavori di smontaggio sanitari - Demolizione rivestimento - Impianto idraulico completo - Rifacimenti intonaci e sottofondo - Forniture e posa in opera del rivestimento e pavimento - Montaggio dei nuovi sanitari (Top lavabo - Bidet - Vaso con cassetta ad incasso - Piatto doccia o vasca) - Mix per lavabo, bidet, doccia o vasca e asta sali-scendi

Via Lungo l’Affrico, 102/a - (FI) info@arredailbagno.it

Tel 055 660793

ibrillazioni nel Pd? “Sono fisiologiche, e non patologiche” secondo il segretario metropolitano Giacomo Billi, in un momento come quello delle primarie per la scelta del candidato sindaco, e con ben quattro candidati. “Le primarie -spiega- per definizione sono una competizione fra persone, e la competizione non può che mettere in movimento fibrillazioni”. Cosa è successo nell’ormai ribattezzato “caso Firenze”? “Il gruppo dirigente ha saputo gestire la situazione in modo intelligente. Prima ha scelto le primarie e poi lo scorso giugno di seguire un quadro programmatico che dovrà essere sottoscritto dai candidati. Ciò che conta è evitare derive personalistiche che sono dannose al partito”. Lo stesso Veltroni però è intervenuto sul caso fiorentino, citandolo come esempio negativo, da non imitare... “Innanzitutto il caso di Firenze non resterà isolato. Anche a Bo-

logna si faranno le primarie e saranno almeno tre i candidati. Il Pd è nato assumendo le primarie come uno strumento fondamentale, si è usato per eleggere il segretario nazionale e quello regionale, e nell’autunno del 2009 saranno usate anche per l’elezione dei segretari provinciali. A Firenze abbiamo anticipato rispetto agli altri comuni il metodo delle primarie e questo è stato un limite: i candidati hanno annunciato troppo presto la discesa in campo. Da parte di Veltroni e Franceschini, che abbiamo incontrato a Roma, è stata ribadita l’autonomia e la sua importanza. Nessun tentativo di intervenire su Firenze”. Il professor Leonardo Morlino nell’intervista qui a lato afferma che sarebbe un errore imbrigliare i candidati dentro i programmi, cosa ne pensa? “Non si tratta di un programma, ma di un programma quadro, di una cornice. Ritengo che questa obiezione sia dunque infondata,


ATTUALITÀ

9

Novembre 2008

AL VOTO/2. Leonardo Morlino, professore di Scienza Politica, spiega l’utilità dell’appuntamento del primo febbraio

“Uno strumento utile, ma no a vincoli” Secondo il docente questo tipo di votazione può servire per avvicinare i cittadini alla “cosa pubblica” e per favorire il ricambio della classe politica. L’importante è “dare libertà ai candidati per l’elaborazione del programma” Roberta Salvucci

P

rimarie sì e di partito. Ma è bene che i candidati non siano intrappolati all’interno di una griglia di programma: altrimenti il cittadino non è in grado di capire chi realmente preferisce. A fare un analisi delle primarie del Pd è Leonardo Morlino, professore di Scienza Politica all’Istituto italiano di scienze umane (Sum). Professore, partiamo dallo strumento, le primarie sono utili? “Non utili, utilissime. E lo sono per due motivi fondamentali. Innanzitutto occorre guardare al forte problema di distacco dei partiti politici dalla società civile. Il cittadino comune mostra scontento, talvolta atteggiamenti di protesta e insoddisfazione. In questa chiave le primarie possono servire ad avvicinare di più i cittadini alla politica. Altro punto fondamentale: se condotte adeguatamente possono essere un modo per ricambiare la classe politica. A Firenze mi sembra che ci siamo: anche se molte idee andranno cambiate, ci sono

sarebbe fondata se fosse stato definito un vero programma, che sarà fatto invece quando avremo scelto il candidato. Noi dettiamo in questo momento delle linee guida. Vogliamo che tutti i candidati condividano idee fondamentali per evitare che ci siano visioni diametralmente opposte di città. Ci sono sensibilità diverse e il partito è chiamato a fare una sintesi. Qualche accenno a questo programma? “Un principio importante che il Pd si è prefissato è quello di portare a termine le opere già iniziate in città. Completeremo il sistema tranviario esattamente come immaginato dall’amministrazione comunale. Ed è necessario che la tramvia passi dal centro”. Fra le altre opere? “C’è l’Alta velocità e la nuova stazione nella zona ex Macelli”. Il tubone? “È una scelta che personalmente condivido. Lo proporrò nel programma quadro. C’è comunque qualcuno che vuole procedere più cautamente rispetto a questo punto. Avremo il tempo di definire nel dettaglio il vero programma. Siamo il partito che governa da quindici anni la città, non partiamo da zero. E abbiamo già fatto un

ben quattro candidati a sindaco”. Cosa intende per “adeguatamente condotte”? “È chiaro che stanno emergendo delle regole, come i limiti nella spesa. Ciò che lo è meno, ed è il vero nodo, è il ruolo del partito nella formulazione del programma. Quello che sta succedendo è il tentativo da parte del partito di definire il programma e poi lasciare che i candidati si adeguino: è sbagliato”. Perché? “Se si impone una griglia ai candidati come facciamo a capire chi davvero preferiamo? I cittadini come fanno a stabilire chi va meglio per loro dei quattro in lizza, se tutti e quattro hanno lo stesso programma? Occorre dare libertà ai candidati per elaborare il proprio programma. Se no facciamo entrare dalla porta quello che cacciamo dalla finestra...”. In queste primarie siamo vicini o lontani dal modello americano? “Il modello americano è meglio che ce lo dimentichiamo. Le primarie sono uno strumento di selezione di candidati per le elezioni, quindi strettamente connesso alla

legge elettorale. Dal momento che noi ce l’abbiamo diversa dall’America, lasciamo da parte il suo modello”. Cosa ne pensa del tentativo che c’è stato di scegliere un candidato forte dal partito? “Capisco che è nella nostra tradizione, ma era sbagliato. E alla fine la realtà si è imposta da sola. Vedo tutto questo una sorta di mezzo miracolo, considerata la città”. E quanto alle primarie di coalizione? “Le trovo meno convincenti, soprattutto nel contesto fiorentino. Si rischia di perdere il ricambio e lo svecchiamento del partito”. Può fare qualche previsione per le prossime primarie? “Troppo presto per fare previsioni, bisogna vedere se i candidati faranno delle buone campagne. La misura della partecipazione sicuramente condizionerà il risultato perché a seconda di quanti andranno a votare saranno favoriti alcuni più di altri. Ma ci sono tutti i presupposti perché la partecipazione aumenti rispetto a quella delle scorse primarie”.

Rivisita gli ultimi 40 anni...

‘80 ‘60

‘60 ‘00 ‘80

Contaminazione. Fare moda non significa solo inventare, creare dal nulla ma anche “mettere insieme”, unire tendenze diverse per creare un nuovo stile, un nuovo genere. La diversita’, la contaminazione danno un senso di liberta’, di movimento, per scoprire nuove direzioni, nel tempo e nello spazio... N-STYLE rivista negli ultimi 40 anni di stili: un viaggio nel tempo per iniziare anche un nuovo viaggio nella moda.

‘00

Giacomo Billi

di Gran Classe percorso di ascolto in vista delle primarie”. Per concludere, come andranno queste primarie? “Mi aspetto una grande partecipazione. In città c’è tanta voglia di partecipare, e io spero, anzi sono convinto che la partecipazione sarà più alta di quella per le primarie di Manciulli e Veltroni in cui già erano andati a votare 35 mila cittadini. I fiorentini hanno capito quanto sia importante coinvolgerli nella scelta del sindaco, dunque il valore politico di /S.Z. queste primarie”.

Il

GIOVEDI de SOLO PER I NOSTRI LETTORI solo su appuntamento

effetti luce

-30% colore -20%

il MARTEDI ed il MERCOLEDI solo su appuntamento

Per

Lei Per Lei

Shampoo Taglio Piega

€ 48

€35

Shampoo Taglio colore Piega

€ 74

€55

Servizio MÈCHES sconto

20%

Per

Lui

Shampoo Taglio

€23

€15

RICERCHIAMO figure professionali per ampliamento Staff VIALE DEI MILLE, 2 G/R TEL. 055 573390

962480

www.n-styleparrucchieri.com info@n-styleparrucchieri.com


10

SOCIETÀ

Novembre 2008

DOSSIER. Tanti gli speculatori che sfruttano il dolore delle persone e chiedono somme molto alte

Caro estinto, viaggio nel business dell’aldilà Per organizzare

cara ha un costo: i necrologi sui giornali variano in base alla testata a cui ci si rivolge (dai 300 ai 500 euro) e gli avvisi mortuari oscillano dai 120 ai 270 euro. Così, anche il momento di profondo e intimo dolore è profanato dalla preoccupazione di dover combattere contro dei prezzi troppo elevati. Le associazioni a tutela dei consumatori raccomandano di diffidare della agenzie che direttamente in ospedale, sfruttando spesso la debolezza del momento,

un funerale (modesto) in media si spendono 2.200 euro. Così i fiorentini hanno imparato a far ricorso

Attenti alle agenzie che in ospedale propongono servizi senza specificare i prezzi

ai finanziamenti a rate per coprire le numerose voci di spesa che vanno affrontate al mometo dell’estremo saluto Giuditta Boeti

L

sempre di più i fiorentini che ricorrono ai finanziamenti a rate persino per pagare il giorno dell’ultimo addio. Le voci di spesa sono molte, oltre alla bara che costa sui novecento euro, si aggiungono altri mille euro tra documenti per la sepoltura, composizione della salma, chiusura e sigillatura del feretro. E poi ancora (stiamo parlando di cifre medie) ci sono almeno trecento euro per il trasporto del defunto, il personale per l’auto funebre e, per chi vuole, c’è anche la possibilità di lasciare un compen-

a vita costa cara, si sa, ma anche la morte non è da meno. Partendo dal laico presupposto che si tratta di una tappa della vita che nessuno può evitare e affrontando l’argomento con una certa e dovuta distanza, sembra che le cose per chi rimane nell’ “aldiquà” non vadano molto bene. A Firenze per ricordare e onorare degnamente la perdita di una persona cara ci vogliono in media 2.200 euro e, in tempi di crisi, sono

so al sacerdote che celebra la funzione. Sono escluse da queste cifre, invece, le tasse cimiteriali comunali che variano da un minimo di 100 euro ad un massimo di 300, in più c’è il costo per il lavoro del marmista che varia in base alle condizioni del loculo. Altra voce di spesa è rappresentata dalle corone di fiori (il prezzo oscilla dai 150 ai 200 euro), mentre per ricoprire il feretro di fiori si spendono in media centoventi euro. Anche comunicare la scomparsa della persona

FOCUS

PROMOZIONI AUTUNNO 2008 - legno/alluminio - su misura - vari colori - da interno/esterno

ALLA TENDE

PER I LETTORI DE IL REPORTER

-15%

- su misura- da esterno - antivento grazie allo scorrimento su guida- comandi ad arganello o motoriduttore

Euro

145

-10%

PER I LETTORI

DE IL REPORTER

In alluminio, legno, PVC, acciaio. Varie colorazioni Su misura

Euro 200

PER I LETTORI

DE IL REPORTER

€180

TRASPORTO E MONTAGGIO INCLUSI

€130

AVVOLGIBILI

anche su già esistenti

-10%

Quando il commiato è laico CANCELLETTI ESTENSIBILI acciaio zincato verniciatosu misura a norma di sicurezza polizze assicurative Esempio: 120 cm x 160 cm

NA VENEZIA

DISPONIBILI ANCHE DIPINTE A MANO!

MOTORIZZAZIONE AVVOLGIBILI A partire da

A villa Vogel uno spazio per funerali non religiosi

Esempio: 150 cm x 300 cm

FRANGISOLE BORDATE

A partire da

-10%

Euro

-10%

210

PER I LETTORI

DE IL REPORTER

€190

SOSTITUZIONE TESSUTI TENDE DA SOLE SU STRUTTURE ESISTENTI

-20%

PER I LETTORI DE IL REPORTER

Vasta gamma e disponibilità anche per: zanzariere, tende a rullo, ,50 plissè, verticali, oscuranti filtranti

Euro 65

PER I LETTORI

DE IL REPORTER

€58

Via Rocca Tedalda, 33 A - 50136 Firenze Tel.

propongono un’organizzazione completa del funerale non specificando i costi e cavalcando l’onda di uno stato emozionale che non permette di prender decisioni in modo razionale. Ci sono agenzie che, offrendo un servizio “tutto incluso”, arrivano a chiedere anche cinquemila euro. Il “pacchetto” comprende vestizione e trasporto della salma, allestimento della camera ardente, feretro, affissioni a lutto e pratiche di tumulazione, oltre chiaramente alle competenze dell’agenzia e al certificato di morte. Insomma, a dispetto della materia di cui si occupa, il business sembra essere vitale anche in questo settore. Non a caso alla tradizionale figura del becchino (“necroforo” per gli amanti dei neologismi politicamente corretti), si affiancano mestieri come il truccatore post mortem, che va fortissimo negli Stati Uniti o il cosiddetto “tanatoprattore”, una sorta di moderna e più delicata evoluzione dell’imbalsamatore, per cui sono previsti anche corsi di formazione specializzata.

918073

055.6504680 Fax 055.6506105

Funerali laici, a Firenze è possibile. Il Consiglio di Quartiere 4 ha infatti deliberato che alcuni ambienti di villa Vogel, in via Canova, possano essere usati per i cosiddetti “funerali laici”, vale a dire momenti di commiato e commemorazione per dare l’estremo saluto a chi, per scelta, ha deciso di non celebrare esequie religiose. Un angolo di raccoglimento e meditazione, il primo a Firenze e a più ampio raggio una delle prime realtà in Toscana, destinato a chi non aderisce a nessuna fede e a chi ha dato disposizioni in vita di voler avere un funerale non a carattere religioso. Momenti di lettura e poesia sono alternati a orazioni di amici e parenti che ricordano così, laicamente appunto, il defunto. La delibera approvata individua all’interno di Villa Vogel tre spazi (la sala consiliare Tosca Bucarelli, il chiostro interno e la Limonaia) utilizzabili esclusivamente per lo svolgimento delle funzioni e non per l’esposizione della salma, secondo una impostazione logistica simile a quella delle funzioni religiose: la bara chiusa deve arrivare alla sede civica in tempo per la

Villa Vogel

commemorazione e deve essere rimossa al termine dagli addetti alle onoranze, che devono rimanere sul posto per tutta la durata della cerimonia. Se i familiari lo vogliono, possono portare nella sala fiori, cartelli e corone, mentre a procurare microfoni, leggii e sedie ci pensa il Quartiere. Lo spazio deve essere prenotato ai numeri 0552767135/113/114 oppure 055/2767134/150. Ad esprimere soddisfazione per l’iniziativa, oltre al Presidente del quartiere Giuseppe D’ Eugenio, che si è battuto per questo progetto già dal 2004, anche l’ Uaar, l’ Unione degli atei e /G.B. agnostici razionalisti.


INVESTIRE ADESSO... E’ RISPARMIARE OFFERTA IMPIANTI ALLARME 900887

PROMO AUTUNNO 2008 PORTA FINESTRA 2 ANTA

INFISSO in pvc doppia anta con ribalta-vetri isolanti termici ed acustici su misura, varie colorazioni, solo

IMPIANTO ALLARME

A partire da €

VOLUMETRICA ED INFRAROSSI

€ 310 AL MQ

300 al mq

PAGABILI ANCHE A RATE

PERSIANA IN ALLUMINIO stecca fissa (o orientabile) in colori base su misura

€ 280 AL MQ A partire da

DOPPIA TECNOLOGIA

- INSTALLAZIONE IN CANALIZZAZIONE- CON GSM - 4 APPARECCHI DOPPIA TECNOLOGIA CON ANTI-MASCHERAMENTO - 1 TASTIERA RETROILLUMINATA - 1 CENTRALE A MICRO PROCESSORE - TELEGESTIBILE A 8 ZONE ESPANDIBILE FINO A 32 ZONE - 1 SIRENA INTERNA - 1 ESTERNA AUTOALIMENTATA CON PROTEZIONE ANTISTRAPPO - 1 COMBINATORE GSM (informa il tuo cellulare su quale zona e’ in allarme)

€ 2.200

€ 260 mq

PAGAMENTO A RATE

MONTAGGIO INCLUSO

• PORTA SCORREVOLE completa di barra A VETRO (3,5m) 2 ANTE in acciaio con porte + maniglioni TRASPORTO + MONTAGGIO INCLUSI

€ 1.900

PORTA SCORREVOLE CON MECCANISMO AUTOMATICO CAME

ESEGUIAMO lavori di ristrutturazione interne complete di opere murarie idrauliche elettriche e imbiancatura PAVIMENTAZIONE E PIASTRELLATURA e sistemi di sicurezza allarmi e videosorveglianza sopralluoghi e preventivi gratuiti

FINESTRE E PORTE FINESTRE IN ALLUMINIO 1 ANTA

• Su misura • Ante intelaiate in vetro • Barra di automazione • Selettore funzioni apertura/chiusura • Coppia di fotocellule • Radar a campo regolabile • Elettro blocco

• PORTONE BLINDATO (1 ANTA) - modo di apertura “spingere sinistra” - pannelli fronte / retro lisci - cilindro doppia mappa

€ 900

TRASPORTO + MONTAGGIO INCLUSI

ANCHE CON FINANZIAMENTO 24 MESI INTERESSI ZERO 37,50 € AL MESE

• TAGLIO TERMICO A partire da €

310 al mq

A partire da €

250 al mq

• ANTA SINGOLA DOPPIA CON RIBALTA • COLORE BASE E LEGNO • SU MISURA • TAGLIO FREDDO € 280 AL MQ TRASPORTO E MONTAGGIO COMPRESO

Show-room: Via F. Martini, 10/R Tel. 055 6121802 vedi tutte le nostre offerte e servizi su www.ilreporter.it


12

MESTIERI

Novembre 2008

OVER50. Giardinaggio, sartoria, ripetizioni private: ecco come inventarsi una nuova occupazione

Cinquant’anni e un lavoro nuovo Francesca Puliti

C

inquantenne, energica, cerca lavoro di assistenza anziani. Signora 55enne si occuperebbe di bambini, orari flessibili. Tuttofare 50enne cerca lavoro in qualsiasi settore disponibile, pronto a trasferimenti. La strada degli annunci sui giornali continua ad essere una delle più battute per reinserirsi nel mondo del lavoro dopo i 50. C’è chi offre il proprio aiuto per curare il giardino, chi mette a disposizione la propria esperienza in tanti piccoli lavoretti domestici, come fare orli, rammendare, sostituire cerniere o bottoni. Difficile però pensarli come mestieri con cui sopravvivere, a meno di non avere una rete di conoscenti e clienti molto vasta. Più redditizie le lezioni private, specie se di musica oppure di materie universitarie. In questo caso si può arrivare a guadagnare anche 50 euro l’ora. C’è poi chi lavora di inventiva, e si crea un mestiere su misura, come Fabrizia, 54 anni, che scrive lettere per conto terzi. Per chi non trova le parole per dichiararsi all’amato, per chi vuole invocare perdono o per chi invece è alla ricerca di un finanziamento. Si viaggia al ritmo di 25 euro a pagina. L’opzione migliore resta però quella di iscriversi alle liste dei Centri per l’impiego, sparsi per tutta la città. “Il reinserimento dipende molto dalle professionalità acquisite in precedenza – spiega Andrea Bargigli, direttore del Centro per l’impiego del Parterre – Essere assunti è più facile per chi ha delle competenze specifiche, come gli operai specializzati”. Negli altri casi il Centro si incarica di accompagnare gli iscritti in un percorso di formazione o di valorizzazione delle proprie capacità: “Il candidato viene da

noi per così dire “nudo” e noi lo “vestiamo”, lo rendiamo appetibile per l’azienda o l’ente che offre lavoro” continua il direttore del Centro. Un percorso costruito sul singolo, sulle sue competenze e sulla sua personalità. Attualmente gli over 50 inclusi nelle liste dei Centri della provincia di Firenze sono circa

8100, oltre la metà solo nel capoluogo. Per agevolare il loro reinserimento la Regione e le province toscane hanno siglato un accordo con il Ministero del Lavoro, aderendo al Programma P.a.r.i. L’iniziativa, al suo secondo anno di vita, permette di elargire incentivi all’assunzione e doti formative alle aziende

Superata la mezza età, capita di rimanere disoccupati e di dover ricominciare da capo, iscrivendosi ai centri per l’impiego, oppure facendo lavoretti saltuari e fantasiosi. Fabrizia ad esempio scrive lettere per gli innamorati…

che scelgono lavoratori svantaggiati. Oltre agli uomini con più di 50 anni, il progetto si rivolge alle donne disoccupate sopra i 35.“Un fattore che pesa molto sull’esito dei colloqui è la motivazione del candidato” conclude il dottor Bargigli. Bisogna dunque essere disposti a rimettersi in gioco e ad apprendere ancora. Magari usufruendo di uno dei corsi di formazione diretti proprio agli ultracinquantenni, attivati dalla Provincia e finanziati con il Fondo Sociale Europeo. Sul piano privato le alternative non mancano, a partire dai corsi di alfabetizzazione informatica, mirata ad una platea di adulti che hanno poca familiarità con il computer. Perché ormai il concetto è diffuso: la formazione è permanente.

926010


QUEST’ANNO STARAI PIÙ ATTENTO ALLE SPESE PER NATALE? Sì, con i tempi che corrono… Non so, farò i conti all’ultimo momento No, Natale è Natale

PARTECIPA AL SONDAGGIO SUL SITO www.ilreporter.it OPPURE INVIACI UNA MAIL A dicolamia@ilreporter.it O TELEFONA AL NUMERO 840.70.74.74

I risultati saranno pubblicati sul prossimo numero

I RISULTATI DEL SONDAGGIO DI OTTOBRE

I Della Valle hanno presentato “Viola”: ti piace il progetto del nuovo stadio della Fiorentina? 57,56%

Sì, farà fare un salto di qualità a Firenze e alla sua squadra

25,12%

No, lo stadio deve rimanere quello attuale

17,32%

Sì, ma il progetto della cittadella è troppo invasivo, vanno considerate anche le esigenze dei residenti

LA LEGGE 194 CHE REGOLAMENTA L’ABORTO DEVE ESSERE CANCELLATA?

Il sondaggio è stato effettuato tramite il sito internet www.ilreporter.it, una linea telefonica dedicata e l’indirizzo e-mail dicolamia@ilreporter.it. Totale votanti: 1461; Risposte: Sì, farà fare un salto di qualità a Firenze e alla sua squadra: 841 (57,56%); No, lo stadio deve rimanere quello attuale: 367 (25,12%); Sì, ma il progetto della cittadella è troppo invasivo, vanno considerate anche le esigenze dei residenti: 253 (17,32%). Sondaggio tramite www.ilreporter.it: Totale votanti: 957 (65%); Risposte: Sì, farà fare un salto di qualità a Firenze e alla sua squadra: 561(58,60%); No, lo stadio deve rimanere quello attuale: 232 (24,24%); Sì, ma il progetto della cittadella è troppo invasivo, vanno considerate anche le esigenze dei residenti: 164(17,13%); Sondaggio tramite linea telefonica dedicata: totale votanti: 261(17,84%); Risposte: Sì, farà fare un salto di qualità a Firenze e alla sua squadra: 138(52,87); No, lo stadio deve rimanere quello attuale: 78(29,89%); Sì, ma il progetto della cittadella è troppo invasivo, vanno considerate anche le esigenze dei residenti: 45(17,24%); Sondaggio tramite dicolamia@ilreporter.it: totale votanti: 245(16,74%); Risposte: Sì, farà fare un salto di qualità a Firenze e alla sua squadra: 142 (57,96%); No, lo stadio deve rimanere quello attuale: 59 (24,08%); Sì, ma il progetto della cittadella è troppo invasivo, vanno considerate anche le esigenze dei residenti: 44(17,96%). AVVERTENZA: I “sondaggi on line” non sono sondaggi rappresentativi ai sensi delle direttive dell’Autorità garante delle comunicazioni: essi non hanno valore statistico. I risultati che forniscono non hanno, cioè, la pretesa di rappresentare l’opinione di gruppi di persone. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente, che hanno l’unico scopo di permettere agli utenti che lo desiderano di esprimere la propria personale opinione.


14

FIRENZE

Novembre 2008

SOLDONI/1. Un imprenditore romano sta acquistando, uno dopo l’altro, i locali della zona

Santo Spirito comprata in blocco Prima è toccato al caffè Ricchi, poi all’ex Cabiria, adesso potrebbe essere la volta della vicina carrozzeria,

E ora pare che il “signor X” stia cercando casa… Paola Ferri

P

er chi ancora non lo sapesse piazza Santo Spirito sta rinascendo. Sì, il nome è sempre quello, il ruolo come fulcro della movida d’Oltrarno anche. Ma qualcosa sta mutando. Il vento del cambiamento si diffonde a partire dal lato a destra della celeberrima chiesa, dove un imprenditore di origine romana ha acquistato e rinnovato alcuni locali. E preannuncia di continuare l’opera. L’obiettivo è ambizioso e prevede di rivitalizzare la piazza, portarci sempre più gente e allontanare la delinquenza strisciante che negli ultimi anni ha insidiato sagrato e giardino. Il primo fondo ad essere acquistato è stato il Caffè Ricchi, storico bar-ristorante di S. Spirito, che si affaccia sulla piazza dal lontano 1957. Aperto dal signor Alfredo Ricchi, il bar è stato per decenni un punto di riferimento culturale e artistico, oltre che gastronomico, per l’intero rione. La ristrutturazione ha lasciato pressoché inalterata la disposizione dell’arredamento, salvaguardando l’anima artistica che ha sempre caratterizzato il locale. Il caffè infatti è anche un po’ museo, le pareti sono tappezzate dalle foto della facciata della chiesa di S. Spirito, su cui sono proiettate immagini e colori. Si tratta di un progetto ideato dall’artista fiorentino Mario Mariotti e realizzato nel 1980. Dopo il Caffè Ricchi è stata la volta del vicino bar Cabiria, sullo stesso lato della piazza, un altro

storico tassello della movida fiorentina. Al suo posto sorge ora la Trattoria Da Iasci, dal nome del famoso trippaio a cui è stata affidata la gestione del ristorante. Sul menu di piatti tipici toscani regnano ovviamente trippa e lampredotto. Ma la lista dei fondi acquistati e rinnovati potrebbe allungarsi, arrivando a comprendere anche la vicina carrozzeria, che ad oggi però continua a macinare lavoro. Forse è proprio qui che l’imprenditore progetta di aprire una taverna per gli amanti del buon vino e del prosciutto, come riferiscono alcuni residenti della zona. Si vocifera anche che sia alla ricerca di una dimora, e dove potrebbe comprarla se non qui, nel cuore del quartiere di cui si è innamorato e in cui ha già investito tanto? Nel frattempo già si vedono i primi risultati del nuovo vento che spira su Santo Spirito. La scorsa estate per la prima volta i commercianti hanno partecipato all’organizzazione degli eventi serali, riuniti nell’associazione “Botteghe di Santo Spirito” e capitanati proprio dal nostro magnate. La grande affluenza di pubblico ha proclamato il successo dell’iniziativa, anche se alcuni problemi restano, segnalati da alcuni residenti e dal comitato cittadino che li rappresenta. La sporcizia, gli schiamazzi notturni, ma un passo alla volta la piazza sta ripartendo. Dal suo passato, dalla storia di un rione fatto di botteghe, artigiani e artisti.

Firenze, piu, che da bere da guardare Una città divisa in quartieri? Macchè. Firenze si divide in locali, location, lunge e luoghi (ma questi ultimi solo per i meno pretenziosi), scimmiottando malamente quella Milano da bere che ormai ha stufato pure i milanesi. Sette anni e un vago appeal da “intrusa” consentono di vedere più di quanto gli occhi dei fiorentini doc – quelli che l’ombra del campanile di Giotto non la cambierebbero nemmeno con quella della Tour Eiffel – riuscirebbero mai a notare. Nella città viola ognuno ha il il “suo” locale. Cucito addosso come i vestiti di una bambola di pezza. (Tant’è che la persona che frequenta il posto x, la si riconosce in primis dall’abbigliamento). Tutto avviene come se la ricerca spasmodica del luogo ideale per bere un drink riuscisse a far trovare al popolo della notte un “posto al sole”, un “posto in società”, un “posto nell’universo” e via discorrendo. Una sorta di cammino ascetico al quale dedicare tempo e fatica, pena l’esclusione dal giro. Ma quali meccanismi portano alcuni locali a riempirsi fino al limite dell’asfissia ed altri a restare desolatamente vuoti? Non è dato saperlo. Si potrebbe tentare di inquadrare i movimenti della Florentia by night, sfruttando i precedenti scientifici di chi ha analizzato gli

spostamenti, apparentemente illogici, di alcune specie animali (leggi: galline). Ma nella pratica fiorentina questo metodo si è rivelato un flop. Meglio, e meno faticoso, prenderne atto. Ci sono i ragazzi con il maglioncino appoggiato sulle spalle, e le ragazze con il bauletto Louis Vuitton e la frangia, in coda davanti a due famosi locali del lungarno Corsini e di piazza Strozzi, mentre i ragazzi un po’ più giovani (i “pische”) gravitano coi loro ciuffi alla Paul McCartney “de noantri”, davanti ad una discoteca poco distante. E ancora c’è chi affolla piazza Demidoff e piazza Poggi, mentre Santa Croce diventa sempre di più avamposto degli americani in vacanza. Ma il vero “rifugium peccatorum” è piazza Ferrucci. Presa d’assalto nel weekend, è la meta preferita di chi si ferma sul “confine”, senza varcare le pericolose “colonne d’Ercole” della Ztl. Dulcis in fundo ci sono quelli dell’Oltrarno. Un po’ bohemien e volutamente fuori dal coro. Si ritrovano in piazza Santo Spirito, vivono la strada e si muovono nel raggio di massimo cento metri quadrati. Sono quelli che riempiranno – questo è l’augurio – i locali dell’anonimo imprenditore romano di cui sopra. Buona fortuna. Che la folla sia con lui.

979423

dove si mormora nascerà una taverna.


FIRENZE

15

Novembre 2008

SOLDONI/2. Gli abitanti del quartiere soddisfatti per l’arrivo dalla capitale del magnate

I residenti strizzano l’occhio al forestiero Un traghetto per uscire dal degrado, un segnale dell’aria che cambia: chi vive e lavora nella zona guarda con favore alla maxi campagna acquisti che questo ricco signore ha deciso di avviare nel rione Francesca Puliti

F

Solo

Piazza Santo Spirito

interessato a risollevare i destini di S. Spirito ben venga” commenta Alessandro, residente nel cuore dell’Oltrarno. Da queste parti ogni iniziativa che vada in direzione di una maggiore vivibilità viene accolta a braccia aperte. Alcuni residenti, specie i più anziani, parlano come se si sentissero abbandonati ad un declino quasi inarrestabile. Anche se negli ultimi mesi i segni di ripresa ci sono e sono ben visibili. Dopo due anni di serrata, alla fine del 2007 la chiesa di Santo Spirito è stata riaperta ai fedeli e ai visitatori. Per farlo è stato necessario un finanziamento privato, destinato a coprire le spese della sorveglianza. La chiusura infatti era stata imposta in se-

3€ al giorno

928675

este e celebrazioni sono da sempre nel Dna di piazza Santo Spirito, fin da quando alla fine del 1200 il sagrato venne ampliato per fare posto ai fedeli che frequentavano la basilica agostiniana e ai mercatini, e gli abitanti del rione vi apparecchiavano un ricco banchetto la sera del 16 agosto, in onore di S. Rocco, patrono dell’Oltrarno. Negli ultimi anni però la piazza è salita agli onori delle cronache più spesso per storie di droga e di vagabondi senza tetto che per la movimentata vita cittadina. Eppure, passeggiando tra le botteghe di restauratori e corniciai, si respira ancora l’aria di rione e il fermento di un quartiere più vivo che mai. Tanto che negli ultimi mesi ci hanno messo gli occhi uomini di successo come Roberto Cavalli. Se lo stilista fiorentino ha scelto una chiesa sconsacrata vicino a piazza del Carmine per farne un ristorante modaiolo, l’imprenditore arrivato dalla capitale ha investito su piazza Santo Spirito. E i residenti apprezzano. “Da troppi anni questa zona ed in particolare la piazza versano in condizioni di degrado, solo negli ultimi tempi si sta facendo qualcosa per raddrizzare la situazione. Se c’è un imprenditore

IL TUO SPAZIO PER USO TEMPORANEO O PERMANENTE Un ripostiglio per la casa o per l’ufficio Uno spazio temporaneo per un trasloco o per la tua attivita’ Un archivio o uno spazio protetto

BOX RIPOSTIGLI DEPOSITI DI VARIE DIMENSIONI IN USO ESCLUSIVO Ci trovi in Via TOSELLI, 151 orario 13.00-19.00 PER MAGGIORI INFORMAZIONI CHIAMA 328.0564141 o visita il sito www.ilreporter.it PER PREVENTIVI GRATUITI E SERVIZI AGGIUNTIVI

055 321603

FAX

055 364971

guito ad una serie di atti vandalici ai danni della basilica. Dalle incursioni durante la messa fino alla facciata laterale imbrattata dalle scritte spray, le gesta di qualche sbandato avevano portato alla sofferta decisione di chiudere i battenti per mancanza di personale di sorveglianza. Ci ha pensato l’associazione “Amici di Santo Spirito” a trovare i fondi necessari, raccogliendo 40mila euro tra oltre 300 persone, tra fiorentini e appassionati d’arte, non solo italiani. La rinascita parte dunque proprio dall’impegno degli abitanti del quartiere e dei commercianti. E se c’è un imprenditore pronto ad investire sulla piazza simbolo dell’Oltrarno, l’accoglienza non può essere

che calorosa. Il gradimento si manifesta soprattutto da parte dei negozianti, soddisfatti per la riuscita delle iniziative estive, come testimoniano le proprietarie della cartoleria in piazza: “E’ una persona gradita da tutti qui, si è dato molto da fare da quando ha ripreso i due locali”. Un po’ più scettici alcuni residenti, come la signora Alba, che vive in S. Spirito dal ’56: “In tutti questi anni ho visto la piazza trasformarsi e sprofondare nel degrado. Non credo che basti aprire o ristrutturare qualche locale per cacciare la delinquenza”.Nel frattempo l’Associazione Amici di Santo Spirito continua ad ampliare il numero degli investitori/benefattori.

917493


16

SALUTE

Novembre 2008

ECCIU’. Il virus si preannuncia aggressivo, per combatterlo importante anche l’igiene personale

Vaccino e mani pulite contro l’influenza Quest’anno a Firenze disponibili 190 mila dosi gratuite

Giulia Righi

destinate ad anziani, bambini, donne incinte, ammalati e categorie professionali a contatto col pubblico

N

on si scappa, ormai ci siamo abi- mila dosi della “puntura scudo”, che vertuati. Arriva l’inverno e si porta ranno somministrati gratuitamente ad aldietro la sua scia di malanni sta- trettanti pazienti. E quest’anno dalle nostre gionali. E quindi, al solito, largo parti c’è una novità: “Agli over 65-spiega ai fazzoletti, agli starnuti, al termometro e ancora il dottor Romeo- verrà somministraa pastiglie varie ammassate sul comodino. to un particolare vaccino, detto ‘adiuvato’ Quest’anno pare che l’influenza arriverà con un più alto potere immunizzante, che li agguerrita. Cattiva, più odiosa di sempre. coprirà al 70 per cento circa”. E anche per Con tre varianti dei ceppi virali (A/Brisba- chi ha meno di 65 anni “abbiamo acquistane/59/2007, A/Brisbane/10/2007 e B/Flori- to vaccini cosiddetti virosoniali, di maggior da/4/2006) che si preparano a spedire a let- efficacia”. Insomma, i modi per evitarsi to milioni di italiani e circa 70 mila abitanti qualche giorno a letto ci sono. Al vaccino del territorio fiorentino. Ma, come sempre, gratis, come tutti gli anni, hanno diritto gli ci sono anche le armi per combattere il anziani ultra 65enni e le cosiddette “catefastidioso nemico. La parolina magica è gorie a rischio”. Vale a dire: bambini con “vaccino”. Ma c’è anche un altro -banalis- più di sei mesi, ragazzi e adulti con patosimo-trucco per limitare la diffusione del logie particolari, donne nel secondo e terzo virus influenzale: l’igiene personale. “Il vi- trimestre di gravidanza, personale medico e rus dell’influenza si trasmette per via aerea- sanitario, pazienti degli ospedali e le catespiega il dottor Daniele Romeo, responsa- gorie professionali a contatto col pubblico. bile cure primarie Asl 10- e dunque bastano Per fare la puntura ci si rivolge al proprio piccoli accorgimenti, come una mano da- medico o a un distretto della Asl: a tutti quanti gli esperti consivanti alla bocca al mogliano di vaccinarsi enmento dello starnuto, Per gli over 65 tro la fine di dicembre, per limitare il contagio. a Firenze quest’anno così da farsi trovare Poi una bella lavata di un vaccino più efficace pronti quando - presumani, con una comune mibilmente a gennaiosaponetta, è utilissima”. Tutti di corsa al lavandino, dunque. ci sarà il picco epidemico. E se invece vince Quanto ai vaccini, invece, la Regione ne il virus e ci si ammala, niente terapie faiha comprati un milione che somministrerà da-te, inutili se non dannose: “Le persone ad altrettante persone a titolo gratuito. Per in salute non devono ricorrere agli antibioquesta campagna ha investito 4 milioni e tici per l’influenza, a quel punto meglio tre 118 mila euro, e i vaccini sono disponibili giorni a letto- conclude il dottor Romeo- sagià dalla metà di ottobre. Alla Asl fiorenti- ranno i medici a prescriverli solo in presenna i medici di famiglia hanno ordinato 190 za di determinate patologie”.

SOLIDARIETÀ. L’ultimo progetto della Fondazione Bacciotti

Una casa per le famiglie dei bambini malati

U

na casa per le famiglie dei bambini malati, in grado di ospitare padri e madri dei piccoli provenienti da fuori Firenze e ricoverati all’ospedale pediatrico Meyer. È l’ultimo progetto della Fondazione Tommasino Bacciotti, creata da Barbara e Paolo Bacciotti in seguito alla morte del loro bambino, scomparso nel dicembre del 1999, all’età di soli 2 anni, per una rara forma di tumore cerebrale. Da allora, sono state numerose le iniziative organizzate dalla fondazione per promuovere lo studio e la cura dei tumori cerebrali infantili, come il progetto recentemente portato a termine della realizzazione di un’ambulanza allestita a misura di bambino. Ora è la volta della “Casa accoglienza Tommasino”, progetto che prevede la ristrutturazione di un appartamento a Monteloro (Pontassieve) che, una volta concluso e arredato, sarà messo gratuitamente a disposizione delle famiglie (fino a due contemporaneamente) dei bambini malati di tumore che devono soggiornare a Firenze, anche per periodi lunghi, per poter curare il proprio figlio. Ma non sarà questa l’unica attività del 2009. Anzi. Prosegue, infatti, la realizzazione da parte della

Tommasino Bacciotti

fondazione, in cambio di una libera offerta, di pergamene per cerimonie come battesimi, matrimoni o compleanni. E ancora, chi vorrà unire una buona lettura alla beneficenza, potrà acquistare i volumi “Giotto. La sua casa, la sua terra” e “Si è spento l’uomo che si è dato fuoco”, quest’ultimo di Gaetano Gennai, i cui proventi saranno interamente destinati alle attività della fondazione. Per tutte le informazioni sulla fondazione - che ha sede in via Ontignano 46 a Fiesole - è possibile visitare il sito www.tommasino.org. Per chi vuole dare una mano, c’è il conto corrente postale: Fondazione “Tommasino” Bacciotti onlus, c/c 12158531. /M.F.


IL FOCUS

17

Novembre 2008

STADIO. L’area di Castello è l’unica che potrebbe ospitare la cittadella pensata da Fuksas

Tutte le incognite del “progetto viola” Federica Sanna

Cinquantamila posti a sedere, un museo, negozi e alberghi: questo prevede il piano dei Della Valle, che però incontra alcuni ostacoli nel piano urbanistico

N

on è soltanto uno stadio. Il progetto dei della Valle, firmato dall’architetto Fuksas, è molto di più. Perché intorno ai 50 mila posti a sedere per i tifosi, c’è anche un museo di arte contemporanea, una via con le botteghe più prestigiose di Firenze, alcuni alberghi. Un’intera cittadella separata da canali d’acqua. Per un totale di 70-90 ettari. Ma il progetto già sembra ridimensionarsi. Firenze, senza guardare oltre i suoi confini, non ha un’area così grande, se non quella di Castello. La giunta Domenici ha così stabilito di inserire la presenza dello stadio proprio su quell’area. Peccato che, a partire dalla giunta Primicerio, per Castello sia già stato definito un preciso piano urbanistico che riempie tutta l’area. Prevede la sede della Regione (ed è in fase di inserimento anche quella della Provincia), un parco di 80 ettari, uffici, residenze e spazi commerciali per un milione e 200 mila metri cubi. Una delle possibilità per realizzare la cittadella viola poteva essere quella di costruirla all’interno del parco, di

Il progetto della “cittadella viola”

proprietà del Comune. Una possibilità di fatto scartata, poiché ad opporsi fortemente è stata proprio la maggioranza di Palazzo Vecchio. Il parco era stato infatti inserito nel piano di Castello come una sorta di “risarcimento” dal cemento, un polmone verde che compensasse le costruzioni. Inserire la cittadella significherebbe venire meno a questo compromesso. La maggioranza è però d’accordo a sacrificare una parte del verde (al massimo 20 ettari) solo per la realizzazione dell’impianto sportivo. Per dare spazio a tutto il progetto viola bisognerà dunque ridiscutere il resto dell’area di Castello con

la proprietà, la Fondiaria Sai di Salvatore Ligresti. Secondo il sindaco Domenici l’arrivo dello stadio all’interno del parco sarebbe un elemento positivo: “Ho sempre avuto perplessità su cosa potrebbe accadere se quell’area non avesse un’identità precisa. Il problema per quell’area è farla vivere perché c’è il rischio che possa crearsi degrado e malavita. L’idea è di mettere alcune funzioni di tipo ricreativo e culturale può essere un modo per dare una vita alla zona”. E queste funzioni sono state inserite nel piano strutturale che andrà tra poco all’approvazione del consiglio comunale. Chissà però cosa pen-

seranno i Della Valle della necessità di rivedere il loro mega progetto. Durante la presentazione erano stati molto chiari: “Senza grandi diritti tv e un bacino d’utenza ridotto, l’unica soluzione per restare ad alti livelli è quella di intraprendere la strada del nuovo stadio, ma avere solo l’impianto cambia poco i bilanci, serve una struttura molto più ampia”. E dunque una città dentro la città, che si dicono pronti a realizzare a spese loro (500 milioni di euro). Il club viola aveva passato la palla alla politica, e la politica ce l’ha ora in mano e sta per ripassarla ai Della Valle. Non resta che giocare.

L’INTERVISTA

“Il rugby protagonista al Franchi” S

i comincia a disegnare il nuovo stadio, ma il vecchio Franchi? “Potrebbe avere come vocazione quella del rubgy, ma non solo. Ospitare il baseball, la pallacanestro e tanti altri sport”. Parola di Dario Nardella, presidente della commissione sport di Palazzo Vecchio. Cosa è successo in questi mesi? “Siamo riusciti ad ottenere due importanti risultati. Da un lato quello di ridefinire i presupposti per una nuova convenzione sul vecchio stadio, sulla base di un maggior equilibrio sugli oneri. Dall’altra abbiamo compiuto un passo avanti verso la delocalizzazione dello stadio rispetto a Campo di Marte”. Cosa ne pensa del progetto dei Della Valle? “È ambizioso e guarda Firenze come una città contemporanea che potrebbe diventare una capitale dello sport e del tempo libero. Ma per ora stiamo cercando di concentrarci solo sul tema dello stadio. Ci sono già dei programmi da parte del Comune: occorre capire come può coincidere con esso il progetto della Fiorentina. Ad esempio il museo di arte contemporanea: noi abbiamo un progetto di rete metropolitana fra il Pecci, l’ex Quarter e l’ex Meccanotessile, vedremo se e come si

Dario Nardella

potrà inserire”. Cosa succederà a Campo di Marte? “Daremo una nuova vocazione all’area, vogliamo che sia un parco verde dello sport e del tempo libero. Puntiamo a realizzare nuove pedonalizzazioni, parcheggi e ad aumentare il verde pubblico fino a raggiungere 10 ettari complessivi” Punterete sul rugby? “Sarebbe la cosa più ovvia perché Firenze ha una grande tradizione e perché abbiamo già l’esempio di Roma. Anche se uno stadio che costa un milione di euro l’anno, non potrà ospitare soltanto il rugby. E spero che nella futura gestione possa avere un ruolo lo /F.S. stesso club viola”.

Un SINDACO per FIRENZE La Legislatura sta per concludersi: in Primavera si voterà per un nuovo Sindaco e una nuova Amministrazione. SI VOTERA’ PER FIRENZE ! Nessuna altra sfida riveste, oggi, l’importanza politica e sociale della imminente competizione per Palazzo Vecchio. FIRENZE è cristallizzata nel mito della metropoli mancata, non vede altri orizzonti fuori di sé, ha tutto e se ne compiace, ma non riesce a realizzare le sue potenzialità, a “decollare”, avendo lasciato a politici incapaci il compito di fare sintesi tra le sue varie esigenze. E’ a FIRENZE che si è consentito di coprire, sotto la retorica “buonista” dell’accoglienza, la crescita incontrollata di aree dominate dal degrado e dalla illegalità. E’ a FIRENZE che si vive il degrado nei suoi quartieri periferici e nel suo Centro Storico, ridotto a souk orientale, da Santo Spirito, a san Lorenzo, a Santa Croce. E’ a FIRENZE che si soffre il destino asfittico del suo commercio, umiliato dall’abusivismo. E’ a FIRENZE, città non industriale, ma di eccellenze di nicchia ( è sufficiente pensare all’Alta Moda, alle specializzazioni nella Pelletteria), che non decolla un Polo espositivo all’altezza delle sue potenzialità. E’ a FIRENZE, giacimento culturale ( per il numero di Istituzioni e di sedi di Università straniere presenti ) e artistico/museale unico al mondo, che non si riesce a sviluppare il livello di un turismo di qualità, specializzato, congressuale/fieristico, fonte di rilancio per le sue strutture ricettive di eccellenza. E’ a FIRENZE che si soffre di una viabilità da terzo mondo e si è privi di collegamenti Internazionali necessari alla realizzazione della sua vocazione. Per la Tranvia è possibile ormai solo minimizzare il danno,

velocizzandone l’ultimazione per la parte in costruzione e bloccando il progetto per la parte non avviata. Per l’Aeroporto ci sembra evidente la necessità di una ottimizzazione delle sue potenzialità.

Riccardo Sarra Capogruppo di AN al Consiglio Comunale di Firenze

Vogliamo una Città vivibile per i suoi cittadini, attrattiva per i suoi ospiti, all’altezza delle sue tradizioni e degna del suo futuro. MA CONDIZIONE PRIORITARIA PER LA CREDIBILITA’ DEL PROGRAMMA sarà la scelta del Candidato a SINDACO: dovrà, deve, essere AUTOREVOLE, cioè credibile per capacità di gestione dei problemi, volontà di negoziazione per districare i “nodi” da affrontare; esperto nella amministrazione della cosa pubblica per guidare la “macchina” con efficienza e valorizzazione delle risorse, di alto profilo politico per garantire una salda guida istituzionale. I suoi SUCCESSI, il suo IMPEGNO, la sua STORIA, parleranno per Lui. Lo stesso criterio di scelta valga per la squadra dei suoi stretti collaboratori, a cominciare dalla figura del suo Vice: non possiamo perdere, per privilegiare candidati espressione di “bandiera”, di “corrente” o peggio ancora di velleità di nobilitazione di un curriculum. Lo esigono l’intelligenza, Firenze, il nostro senso di responsabilità politica. Riccardo Sarra Capogruppo di A.N. in Consiglio Comunale a Firenze

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

Parla Dario Nardella, presidente commissione sport


18

PERSONAGGI

Novembre 2008

RELIGIONE. Fin dal martedì notte i fedeli aspettano il proprio turno nella piazza davanti alla chiesa

Don Luigi, in fila per il prete esorcista Combatte il demonio e il malocchio Laura Boschi

B

ianco per chi non è tichissime e sconosciute, come mai venuto, rosso e blu l’ebraico o l’aramaico, nonostante per chi invece viene da il livello culturale non lo consenta, tempo. I numeri si ag- avere una forza sovrumana, e sugiudicano la sera prima in base perare la forza di gravità riuscendo all’ordine di arrivo delle auto. E a sollevarsi da terra. La maggior l’indomani, ogni mercoledì, il parte però sono persone comuni piazzale è pieno. Siamo all’Im- che hanno bisogno di un conforto. pruneta in piazza Buondelmonti, Ogni mercoledì don Luigi apre la nel parcheggio davanti alla chiesa. chiesa alle 6.30 e dà una benediDon Luigi Oropallo, esorcista e zione generale a tutti. Dopo di che parroco del Santuario Santa Maria inizia a ricevere tutte le persone dell’Impruneta, riceve ogni merco- che hanno preso il numero la sera ledì mattina e le porte della chiesa prima. Da quale colore iniziare si aprono alle 6.30. Altrimenti si decide lui. Alle 10 dice la messa può andare anche il sabato dalle aperta a tutti e la chiesa è sempre 14.30 ma è importante prendere il piena, molti sono anziani ma ci numero altrisono anche tanmenti non si ti giovani. Le Dopo la benedizione può essere rigenerale il parroco inizia persone iniziacevuti. no ad arrivare a ricevere solo I motivi per fin dalla sera chi ha preso il numero cui un fedeprima da tutta le si rivolge a Italia. Parchegun prete esorcista possono essere giano le macchine con criterio nel molteplici: c’è chi si sente pos- piazzale davanti la chiesa e si preseduto dal demonio, chi crede di parano ad affrontare la notte: c’è avere il malocchio, chi sente voci chi ha coperte e sacchi a pelo, chi o chi si sente sotto l’influenza del asciugamani sul sedile delle auto, maligno. Secondo gli esperti sono chi il parasole per difendersi dalla tre i “sintomi” dell’impossessato luce. Il bar accanto alla chiesa è dal demonio: parlare lingue an- aperto fino a mezzanotte, qui i fe-

La chiesa di piazza Buondelmonti a Impruneta

deli si rifocillano e possono andare in bagno. Alle 5.30 riapre i battenti sempre per consentire ai fedeli di usufruire dei servizi. All’alba il piazzale è pieno di auto. Tante persone si conoscono, sono venute diverse volte e si confrontano tutta la notte. La mattina del mercoledì si mettono ad aspettare in chiesa

che il sacrestano inizi a chiamare i numeri e nessuno si scompone se dalle stanze attigue alla chiesa arrivano urla inquietanti. Molti portano con sè bottiglie di acqua, olio o indumenti da far benedire alla messa delle 10. A quell’ora don Luigi scopre l’immagine della Madonna (di solito coperta) e inizia a

leggere le intenzioni di preghiera che i fedeli hanno lasciato nell’urna all’ingresso della chiesa. Così tutti possono pregare per le intenzioni appena lette. Dopo di che prosegue con i colloqui individuali che possono durare anche a lungo, ma tutti aspettano con pazienza il proprio turno senza scomporsi.

STORIE Testimonianza di chi ha trovato la fede dopo la guarigione

“Nessun pregiudizio ma all’inizio ero scettica” “Q

uando si è disperati si è disposti anche a buttare un po’ di oro in Arno!”. La signora Dida ora riesce anche a sdrammatizzare, ma quando si avvicinò alla fede una quindicina di anni fa per esorcizzare il male di sua figlia era veramente disperata. “Io sono credente, ma non ho il dono incondizionato della fede e per anni mi sono fatta tante domande alle quali non riuscivo a dare risposte”. Cos’è che spinge una persona a rivolgersi a un prete guaritore? “Ho cercato in Dio la forza che non sono riuscita a trovare in me stessa e che nessuno mi riusciva a dare. Quando mia figlia si ammalò ero veramente a terra e decisi si provare a rivolgermi a un prete guaritore. Pur non avendo nessun pregiudizio in merito, mi rendo conto che ero molto scettica”. C’è stato qualcosa che le ha fatto cambiare idea? “Nel corso di un incontro collettivo un ragazzo disabile si avvici-

nò a me e mi disse che la Madonna gli aveva raccomandato mia figlia. Mi disse di stare tranquilla che tutto si sarebbe sistemato. Il fatto è che lui non sapeva per quale motivo io fossi lì”. Come è cambiata la sua visione della fede da quell’episodio? “Ho capito che niente vale più dell’aiuto di Dio. Mia figlia non solo è guarita, ma non ha più avuto nessun esito negativo nel decorso della sua malattia”. Ci sono stati altri episodi che l’hanno colpita? “Oltre alle messe e alle benedizioni in quel periodo frequentavo un gruppo di fedeli che pregavano con me per mia figlia. Un giorno mi chiesero di portare tutti i monili che avevano regalato a mia figlia per scongiurare che ci fosse qualche influenza negativa. Senza dire niente loro vi aggiunsi anche un mio regalo a lei molto caro e in effetti furono scartati tutti tranne il mio! Ecco perché penso che buttare in Arno quei monili non sia stata una grande perdita!”. /L.B.


SPECIALE SALUTE DOTT. ALESSANDRO CABONI Chirurgo Maxillo- Facciale

19

Attualita’ in tema di trattamenti soft per il ringiovanimento facciale con tossina botulinica Chi l’ha detto che è una cosa riservata solo al gentil sesso? Se la tua fiamma può vantare un sorriso senza rughe, una fronte liscia come la seta, e occhi senza ragnatele, tu puoi fare altrettanto. Le iniezioni di botulino sono, infatti, adatte tanto agli uomini quanto alle donne. Cosa aspetti?

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Milano e Specializzato nello stesso ateneo in Chirurgia Maxillo-Facciale. Ha seguito numerosi corsi e stage in ENTRO IL 15 NOVEMBRE Italia e all’estero, esercita la libera SCONTO DEL 30% SUL TRATTAMENTO professione a Milano. Chiama subito per la tua consulenza

DOTT. ALESSANDRO CABONI riceve presso Clinica Bufalini via Gino Capponi 26

TEL. 055.244950 CEL. 335 6937286 OPPURE CONTATTA IL MEDICO ONLINE alessandro.caboni@fastwebnet.it

CONTRO UN TIPO DI RUGHE

FASE PER FASE

• La tossina botulinica è molto utilizzata in campo estetico: aiuta a migliorare le rughe di espressione. Le rughe del viso, infatti, sono il risultato delle prolungate contratture muscolari del volto, che finiscono per spaccare le fibre elastiche cutanee. Iniettando la tossina, il muscolo contratto viene paralizzato e, in questo modo, la ruga si spiana. Così si attenuano le rughe già esistenti e, modulando la contrazione dei muscoli facciali, si evita la formazione di altre rughe. L’iniezione della tossina botulinica blocca la contrazione di questi muscoli, aiutando a risolvere il problema (l’azione varia in base alla dose del prodotto).

Vediamo come si svolge una seduta. 1. La tossina botulina è contenuta in un piccolo recipiente ed è liofilizzata. 2. Il medico aggiunge alla boccetta una soluzione di fisiologica. Alcuni medici aggiungono anche un po’ di adrenalina: questa sostanza ha un effetto vasocostrittore. I vasi, quindi, si restringono e la tossina botulinica, una volta iniettata non riesce a migrare in altre zone. 3. L’ideale è far stendere la persona in posizione supina: in questo modo non si rischia che l’effetto della forza di gravità sposti il prodotto in altre zone (al limite lo può spostare nella zona frontale, dove, però, non provoca nessun danno).

PER QUATTRO MESI •Gli effetti di un’iniezione di tossina botulinica sono reversibili perché, dopo un certo periodo (in genere 4 mesi), il sistema nervoso sviluppa nuove sinapsi attorno a quella bloccata dalla tossina. Di conseguenza si ripristina la situazione precedente: il muscolo può, quindi, rilasciare nuovamente l’acetilcolina. Questo, da un lato, offre un notevole vantaggio: qualsiasi possibile effetto collaterale si risolve in poche settimane, a meno che la tossina non venga nuovamente inoculata in tempi ravvicinati. Ma dall’altro rappresenta uno svantaggio: è necessario ripetere il trattamento a distanza di alcuni mesi e per un tempo indefinito (e variabile da caso a caso) per arrivare a una risoluzione, comunque non definitiva, del problema.

4. A questo punto la sostanza è pronta: il medico la aspira tramite una siringa e la inietta nella zona che vuole trattare. Non serve anestesia perché la tossina non provoca bruciore o dolore. 5. Alla fine delle iniezioni sarebbe bene invitare la persona a rimanere ancora qualche minuto nella stessa posizione, così non si corre nessun pericolo di spostamento del botulino. 6. Dopo una settimana si possono apprezzare i risultati. 7. L’effetto dura circa quattro mesi e dopo tre mesi è possibile trattare nuovamente la stessa area. 8. Il trattamento delle rughe glabellari costa circa 300 euro.

PRIMA E DOPO

900542

935740

CENTRO DI RIABILITAZIONE FISIOTERAPIA Direttore Sanitario Prof. E. Piccoli Sede: Via C. Franceschi Ferrucci 48 (FI) Tel. 055 6541049 fax. 055 6541085 e-mail: camessas@libero.it Informazioni - Prenotazioni: Lunedi - Venerdi ore 08,30 - 19,30 IL CENTRO CAMES in attività per la medicina fisica e Riabilitazione dal 1978 fornisce servizi sanitari di qualità con personale operativo qualificato e con risorse e attrezzature tecnologiche, apparecchi elettromedicali all’avanguardia nel rispetto dei più avanzati criteri di gestione. Pertanto, avvalendosi di prestazioni strumentali e manuali adeguate, è in grado di approntare un piano riabilitativo finalizzato al recupero funzionale in esiti posttraumatici e post-chirurgici, traumi sportivi, esiti lesioni vascolari cerebrali, patologie degenerative articolari, alterazioni posturali.

PRESTAZIONI • Terapie strumentali: - ultrasuoni - ionoforesi - idrogalvanoterapia - elettroterapia antalgica - infrarossi - elettrostimolazioni muscolari - compex - magnetoterapia - trazione vertebrale • Tecar terapia • Laserterapia (a diodi-CO2) • Terapie manuali: massaggio - pompage - linfodrenaggio • Riabilitazione neuro-motoria e funzionale • Ginnastica vertebrale segmentarla • Ginnastica posturale • Visite Specialistiche: - Fisiatria - Ortopedia - Neurologia - Oculistica - Dermatologia - Medicina dello Sport -

917658


20

PROVINCIA

Novembre 2008

INFRASTRUTTURE. Approvato il progetto definitivo, l’inaugurazione prevista entro due anni

La variante di Grassina diventa realtà Il bypass strategico consentirà di collegare l’area metropolitana di Firenze e il Chianti fiorentino senza che le auto debbano passare dal centro abitato di Grassina. Il via ai lavori entro i primi mesi del 2009 Lorenzo Salusest

D

opo quaranta anni di attesa anche Grassina avrà la sua “variante”. Dopo un lungo iter burocratico è stato infatti approvato il progetto definitivo del bypass strategico, un percorso alternativo alla strada regionale toscana 222 in grado di rendere più agevole il collegamento tra l’area metropolitana di Firenze ed il Chianti fiorenti-

Matteo Renzi

no, e al contempo decongestionare il traffico all’interno del centro abitato di Grassina. La variante, lunga circa 6 chilometri e mezzo, si svilupperà a partire dall’intersezione di Ponte a Niccheri, correndo dapprima lungo la riva destra del torrente Ema, sul versante opposto all’attuale “Chiantigiana”, passando alle spalle dell’abitato di Grassina. Dopo circa quattro chilometri la nuova strada si reimmetterà sul vecchio percorso, risalendo il lato sinistro della valle dell’Ema, fra Capannuccia e Mortinete. Una volta inaugurata, l’opera permetterà quindi di raggiungere il Chianti fiorentino senza necessariamente attraversare il centro abitato di Grassina.Il progetto, che coinvolgerà i territori di Bagno a Ripoli (tratto Ponte a Niccheri – Capannuccia), Impruneta (tratto Capannuccia – Mortinete) e Greve in Chianti (intersezione in località Mortinete),

Matteo Renzi: Opera importante. È una pagina storica, non si torna indietro

avrà un costo di 25,8 milioni di euro, coperti da finanziamenti congiunti della Regione, della Provincia di Firenze, e dei comuni interessati dalla nuova infrastruttura. Due le linee guida seguite nella realizzazione del tracciato definitivo: riduzione al minimo dei costi e dell’impatto ambientale. Per perseguire questi obiettivi si è proceduto da un lato sfruttando per oltre il 50% i percorsi viari già esistenti, e dall’altro utilizzando aree già interessate da insediamenti artigianali o residenziali, in modo tale da non incidere sul territorio tutelato. Aspetti positivi a cui vanno ad aggiungersi altri potenziali benefici, dal calo delle emissioni inquinanti grazie allo snellimento del traffico, alla auspicabile riduzione del numero degli incidenti stradali, soprattutto per le cosiddette “utenze deboli”. Un’opera invocata da decenni e che sembra prossima a realizzarsi. Ottenuto il parere positivo nella valutazione di impatto ambientale e ricevuto il benestare della conferenza dei servizi l’iter burocratico è ormai in dirittura di arrivo: i prossimi passaggi

VALDARNO, DODICI GRANDI OPERE VIARIE

L

a ristrutturazione della rete viaria provinciale passa anche dal Valdarno fiorentino. Sono dodici le grandi opere che interessano l’area, alcune già concluse, altre in avanzata fase di realizzazione, ed altre ancora in procinto del via ai lavori. L’intervento più grande riguarda la variante alla strada regionale 69 in riva destra d’Arno, un bypass che interesserà il

tratto fiorentino del collegamento veloce “Casello di Incisa – Matassino – Casello di Valdarno”. Un intervento da 36 milioni di euro, in gran parte provenienti dal finanziamento regionale, a cui si aggiungerà un milione di euro messo a disposizione dalla Provincia. La procedura di appalto integrato dovrebbe partire all’inizio del prossimo anno.

prevedono le espropriazioni necessarie alla realizzazione e la gara di appalto da bandire entro l’anno, per poi poter dare inizio ai lavori nei primi mesi del 2009. L’inaugurazione è prevista nel giro di due anni. L’approvazione della variante di Grassina è stata salutata positivamente dal presidente della Provincia Matteo Renzi e dai sindaci dei comuni interessati. “Finalmente

potremo dare il via alla realizzazione di questa importante opera. E’ una pagina storica, indietro non si torna” ha commentato Renzi, a cui ha fatto eco il primo cittadino di Bagno a Ripoli Luciano Bartolini: “Siamo consapevoli che il tracciato non è perfetto, ma questa è la migliore variante possibile, sia per gli aspetti economici, che per quelli paesaggistici”.

FI-PI-LI, FINITA LA TRATTA FIORENTINA

U

n nuovo fondo stradale e nuovi guard-rail per la Firenze-PisaLivorno. Un’opera di ristrutturazione, costata dieci milioni di euro, della durata prevista di quindici mesi, ma che sorprendentemente è terminata prima del tempo. I cantieri erano stati aperti nel marzo del 2007. Fine lavori prevista entro l’estate del 2008. E così è stato. Il 24 maggio

scorso la ditta incaricata ha riconsegnato il cantiere alla Provincia. Per permettere il rispetto delle scadenze duecento operai hanno lavorato giorno e notte per realizzare gli interventi: oltre 250 mila metri quadrati di asfalto fonoassorbente sono stati posati sul fondo stradale per migliorare la sicurezza e limitare l’inquinamento acustico.

LA SOLUZIONE ENERGETICA GIUSTA... ... CON TAGLI FINO AL 70% SULLA TUA BOLLETTA

950500

APPARTAMENTO 70 mq impianto Tradiazionale a radiatori combustibile Metano Consumo annuo

€1.800

LA CALDAIA BUDERUS Gb022 24/28Kw a condensazione con centralina climatica e testine termostatiche per radiatore e montaggio

NETTO €2.900 SCONTATO €2.175 escluso Iva 10% + Detrazione fiscale del 55% legge 296/06.

APPARTAMENTO 70 mq impianto Riqualificato con RECUPERO INVESTIMENTO IN Caldaia a MENO DI 2 ANNI condensazione risparmi €594 l’anno sul gas Centralina climatica e testine termostatiche grazie al 55% di detrazione fiscale IN SINTESI Risparmio 33% €1.315,88 l’anno di totale risparmio Consumo annuo stimato €1.206 Dal 3° anno inizi a guadagnare

+

Centro di Risparmio Energetico 055 753394 • 055 826008 • 335 7188198 950500


POLITICA FIRENZE

Novembre 2008

COMUNE/1. Luca Pettini alla guida del nuovo gruppo “La Sinistra”

21

COMUNE/2. Alessio Bonciani, coordinatore cittadino FI

“Dialogheremo con tutte le forze “Il nostro obiettivo è che si oppongono alla destra” aggiudicarci almeno il Q1” Lorenzo Salusest

P

artire da Firenze per contribuire alla rinascita della sinistra in Italia, riunendo le diverse anime sotto lo stesso tetto. Una sinistra diversa dal Partito democratico, ma non necessariamente in contraddizione con esso. E’ l’ambizioso progetto di sette consiglieri comunali di diversa provenienza partitica che hanno deciso di abbandonare le loro vecchie sigle per creare un nuovo gruppo a Palazzo Vecchio. Un gruppo dal sintetico quanto evocativo nome: “La Sinistra”. La nuova formazione, composta da due ex consiglieri di Rifondazione comunista (Leonardo Pieri e Mbaye Diaw) e dall’intera pattuglia di consiglieri di Sinistra democratica (Daniele Baruzzi, Eros Cruccolini, Gregorio Malavolti ed Anna Soldani) sarà guidata, in questi ultimi mesi di legislatura, da Luca Pettini, ex consigliere del Partito dei Comunisti Italiani. A lui il compito di traghettare questa nuova realtà politica verso le nuove sfide: primo appuntamento le prossime elezioni amministrative. L’obiettivo prin- Luca Pettini cipale pare essere l’esigenza di rimettere insieme i cocci di una alleanza elettorale uscita sonoramente novembre. Rivendichiamo la nostra autonomia, ma insconfitta dalle ultime consultazioni politiche. Quali sono le ragioni della nascita de “La Sinistra”? tendiamo dialogare con tutte le forze che si oppongono “Il punto di partenza è l’esperienza della ‘Sinistra alla destra, dal Partito socialista ai Verdi, oltre che con l’arcobaleno’. Un’intuizione positiva, ma realizzata in il Pd. Ma non accetteremo di essere relegati in posiziomaniera inadeguata. Resta comunque forte il bisogno ne subalterna. Il nostro è un gruppo che nasce oggi per di unione, perché le piccole identità politiche non sono essere pronto, in occasione della nuova legislatura, ad più sufficienti, a meno che non ci si voglia limitare alla incalzare il Pd per tenere a sinistra la barra della coatestimonianza politica fine a se stessa. Per ricostruire lizione”. un soggetto unitario ci vuole invece rinnovamento ed Quindi è già deciso. Alle prossime elezioni amminiiniziativa. Bisogna rilanciare le parole d’ordine e la strative correrete insieme al Partito Democratico? “Niente è definitivo, al momento cultura di sinistra, soprattutto ogni strada è percorribile. Per in un momento, come questo, in Siamo nati per incalzare ora non ci sono arrivati segnali, cui il decisionismo del governo il Pd a tenere la barra ma confidiamo che il Pd chiariminaccia i diritti sociali. E l’opdella coalizione a sinistra sca le idee al suo interno, e non posizione resta a guardare, senza commetta l’errore di continuare a intervenire. E’ in questi momenti che si avverte più forte la mancanza della sinistra nel teorizzare la sua autosufficienza. Per certo chiederemo a tutti i candidati alle primarie del Partito democratico di Parlamento italiano”. Qual è invece l’approdo del nuovo soggetto politico? esprimersi preventivamente a favore di una coalizione “Stiamo lavorando in un’ottica futura. Il nostro è un di centrosinistra che comprenda anche il nostro gruppo. percorso di prospettiva, che ha come primo passaggio Prescindere da “La Sinistra” a Firenze è pericoloso, si l’apertura di un processo che metta fine allo spezzetta- rischia di lasciare la città in mano al Pdl. La sfida che mento delle varie anime della sinistra in città. Ci stiamo lanciamo è semplice: offrire una visione diversa di Fimuovendo in questa direzione, creando gruppi de “La renze. Ossia una città più accogliente, più tollerante, più Sinistra” nei quartieri e nei comuni della provincia fio- vivibile, più attenta al sociale. Insomma, una città più rentina, in attesa dell’assemblea costituente prevista per di sinistra”.

COMPRO ORO E ARGENTO ANCHE MONETE D’ORO VALUTIAMO INTERE EREDITA’ PAGAMENTO IN CONTANTI ALLE MASSIME VALUTAZIONI

Vetri Maurizio

925582

A Firenze in Via Rattazzi, 4/d tel. 055 676888 - lun./ven. 9.00-13.00/15.00-19.30 sab. 9.00-13.00 e in Via Scipione Ammirato, 22r tel. 055 663526 - lun./ven. 9.00-13.00 solo mattina

P

iù cultura, più infrastrutture, più modernità. Nella corsa a sindaco di Firenze il Popolo della Libertà lancia il suo guanto di sfida al Partito Democratico. Ancora nessuna candidatura ufficiale, ma intanto comincia a delinearsi la piattaforma programmatica. Una struttura in divenire che scaturisce dalla sintesi dei lavori svolti dai gruppi di lavoro in città e in provincia. Ad illustrarne i contenuti è Alessio Bonciani, trentaseienne coordinatore cittadino di Forza Italia e, dall’aprile scorso, deputato della Repubbli- Alessio Bonciani ca. Il suo nome era inserito anche nella rosa dei possibili candidati del Pdl a Palazzo Vecchio. Un’ipotesi E’ arrivato il momento – afferma ben presto svanita. “Non nego che Bonciani - di tradurre in chiave mi sarebbe piaciuto – si schermi- moderna le ricchezze della città. La sce Bonciani – ma la sfida è gran- cultura deve diventare un volano de, ed è necessario affrontarla con per produrre risorse da reinvestire un candidato di caratura nazionale. negli stessi progetti culturali”. Sono Confidiamo che Paolo Bonaiuti i presupposti per quello che Bonsciolga ogni riserva ed accetti l’in- ciani definisce il “nuovo mecenativestitura. In caso contrario la di- smo fiorentino”. Un progetto che ha rigenza del nuovo partito unitario già in cantiere un paio di proposte deciderà l’alternativa”, prosegue il riguardanti il sistema museale e la giovane deputato, scartando quindi cinematografia. La nuova fase, senettamente l’ipotesi delle primarie condo il parlamentare azzurro, non del centrodestra. In attesa del nome, potrà prescindere da una modernizil programma elettorale: “L’obietti- zazione della città “fatta di nuove vo è restituire Firenze ai fiorentini. infrastrutture viarie, di un aeroporto I nostri concittadini sono stanchi più efficiente, di una nuova politica di pagare i costi di abitare in una della sosta. Non certo della tramvia in piazza Duocittà come la mo” ribadisce nostra, senza Abbiamo un progetto Bonciani. Pritrarne beneper un nuovo ma di lanciare ficio alcuno” mecenatismo fiorentino la sfida finale: premette, e “La nostra promette, Bonciani. La strada da percorrere intenzione – conclude Bonciani - è potrebbe essere ribattezzata “Si- giocare la partita fino in fondo. Il stema Firenze”, un progetto di va- nostro obiettivo minimo è aggiulorizzazione e migliore fruizione dicarci almeno il Quartiere 1. Se del patrimonio storico ed artistico, ci riusciremo il presidente non sarà da realizzarsi parallelamente ad in- solo a capo della circoscrizione, ma terventi infrastrutturali in grado di rappresenterà l’alter ego del primo rendere la città più attraente e più cittadino nei confronti dell’opiniovivibile. “Firenze non deve limitar- ne pubblica. Sarà il nostro sindacosi a sfruttare rendite di posizione. ombra”. /L.S.

ASSOCIAZIONE ATMAN LA LA LUCE LUCE DELL’ANIMA DELL’ANIMA ORGANIZZA

INCONTRI INDIVIDUALI o di GRUPPO

DI MEDITAZIONE YOGA MIRATI ALLA CONSAPEVOLEZZA DI SE’ Gli incontri saranno guidati da ANDREA INNOCENTI

In via Giovanni Pascoli, 11 Firenze (zona Parterre) Per informazioni 055 585717 Cell. 368 3486833 L’associazione ATMAN è nata con lo scopo di diffondere la conoscenza e la pratica del MEDITAZIONE e di tutte quelle tradizioni esoteriche che hanno come finalità il perfezionamento dell’uomo nel suo complesso. 978320 978320


22

Novembre 2008

TEMPI MODERNI

UNIVERSITÀ. È un’iniziativa pensata per far in modo che gli anziani trovino compagnia e i fuori sede una casa

Se gli studenti adottano i nonni Il meccanismo è semplice: si offre una stanza in cambio di qualche commissione. E al proprietario dell’appartamento l’Azienda per il diritto allo studio garantisce un rimborso annuale di circa mille euro Giulia Coli

N

onni “adottano” studenti fuori sede offrendo loro un alloggio e ricevendo in cambio un po’ di compagnia. È questo lo spirito dell’iniziativa “Abitare insieme: uno studente, un anziano” promossa dall’Ardsu (Azienda regionale per il diritto allo studio universitario) di Firenze. L’idea è nata nel 1999 con l’intento di rispondere alle esigenze economiche degli studenti, contrastare il ricorso al mercato nero della casa e, contemporaneamente, garantire alla persona anziana che ospita lo studente in casa un

po’ di compagnia e di assistenza. I requisiti per partecipare all’iniziativa sono pochi e si basano sulla fiducia e l’aiuto reciproco: l’unico vincolo è dato dal fatto che l’anziano sia autosufficiente. Il “nonno” dovrà essere pronto a mettere a disposizione dell’ospite alcuni spazi della propria abitazione, oltre a fornire una camera già pronta e arredata. Il “nipote adottivo” dal canto suo, dovrà garantire qualche servizio come la spesa o piccole commissioni quotidiane. Il giovane dovrà poi assicurare la propria presenza notturna, almeno nei giorni e ne-

La Scheda CASA IN CAMBIO DI COMPAGNIA “Abitare insieme: uno studente, un anziano” è un’iniziativa promossa dall’Ardsu (Azienda regionale per il diritto allo studio universitario) di Firenze che prevede la coabitazione di un anziano e di uno studente fuori sede. Il primo offre la disponibilità ad accogliere il giovane nella propria casa, il secondo deve garantire un po’ di compagnia e dedicare una parte del suo tempo per piccoli aiuti quotidiani. CONTRO IL MERCATO NERO L’iniziativa è finalizzata allo scambio tra sistemazione e compagnia con l’intento di rispondere alle esigenze economiche degli studenti in modo da evitare il ricorso al mercato nero della casa. L’anziano, oltre ad avere una presenza su cui contare in casa, vedrà rimborsata dall’Ardsu una quota annua, che si aggira sui mille euro, a titolo di rimborso spese. È sempre l’Azienda a dare avvio alle coabitazioni. COME SI PARTECIPA Per partecipare al progetto basta contattare telefonicamente il servizio sviluppo programmi abitativi dell’Ardsu al numero 055/2261314. Il servizio farà da tramite fra l’anziano e lo studente, cercando le soluzioni migliori per le due parti considerando le esigenze di entrambi. Per richiedere la coabitazione gli interessati devono, inoltre, compilare dei formulari scaricabili dal sito www.dsu.fi.it. PAROLA D’ORDINE: RISPETTO L’unico requisito d’obbligo è che l’anziano sia autosufficiente, il contratto poi si basa sulla fiducia e il rispetto reciproco. Dopo un primo sopralluogo della casa, i due coinquilini hanno una settimana di tempo per decidere se dare avvio al contratto, che dura un anno. La convivenza può essere rinnovata con lo stesso “nonno adottivo” o con un altro per tutto il percorso universitario dello studente.

gli orari concordati fra i due. Il nonno, per stesso “nonno adottivo” o con un altro per parte sua, dovrà accettare che una parte di tutto il percorso universitario dello studenmondo studentesco entri nella sua casa. I te. “La mia prima esperienza con una ‘nonvantaggi sono anche economici. Il giovane na adottiva’ è stata molto bella – racconta non dovrà affrontare alcuna spesa per l’af- Claudia, studentessa di Comunicazione fitto dell’alloggio mentre all’anziano sarà strategica – Il rapporto che si era instaurato l’ Ardsu a erogare una quota annua, che si è stato di affetto e tuttora siamo in contatto. aggira sui mille euro, a titolo di rimborso Una signora di quasi ottant’anni di grande spese. Per partecipare al progetto basta cultura e in gamba. Si cenava e si guardava contattare telefonicamente il servizio svi- la televisione insieme, la compagnia era reciproca. Io dovevo darle una luppo programmi abitativi mano nelle piccole cose, ma dell’Ardsu (055-2261314) Si guarda la tv che farà da tramite fra l’ane si cena insieme: non ha mai fatto grandi riziano e lo studente, cercanchieste. Un’esperienza così in cambio solo do le soluzioni migliori per positiva che mi ha portato piccole richieste le due parti considerando, a continuare, ma la seconda per esempio, la vicinanza volta, con un’altra signofra l’abitazione e la sede dell’università. ra non è andata altrettanto bene e dopo la Inoltre, per richiedere la coabitazione, gli settimana di prova me ne sono andata. La interessati devono compilare dei formulari signora mi sa che mi aveva confuso per che sono disponibili on-line al sito www. una donna delle pulizie – continua Claudia dsu.fi.it. Dopo un primo sopralluogo nel- – richiedeva che un’ora al giorno pulissi la l’abitazione, le due parti hanno a disposi- casa, compresi gli ambienti non in comune zione una settimana di prova per conoscer- e non ricercava certo compagnia visto che si, prima che abbia avvio il contratto. La mi faceva cenare da sola. Così ho cercato convivenza potrà essere rinnovata o con lo un’altra ‘nonna adottiva’”.

950990


Giornale di informazione del Comune N.10 - Novembre 2008 INAUGURAZIONE OPERE DI AMPLIAMENTO CIMITERO QUINTOLE

Il Sindaco di Fiesole, Fabio Incatasciato, il Vice Sindaco, Giancarlo Gamannossi e l’Assessore all’Urbanistica, Marcello Cocchi, mercoledì 29 ottobre alle ore 11.00 hanno inaugurato le opere di ampliamento del cimitero di Quintole a Fiesole. I lavori, previsti nell’ambito del contratto per la concessione per l’ampliamento, la ristrutturazione e la gestione del servizio cimiteriale, che sono stati realizzati nella zona fra la ferrovia e il cimitero, si sono basati sul progetto predisposto dal Prof. Arch. Maria Concetta Zoppi e dall’Arch. Enrica Buccioni, il quale ha previsto l’abbattimento delle barriere architettoniche, il collegamento con la parte originale del cimitero, l’edificazione dei bagni pubblici oltre che la realizzazione di un parcheggio pubblico con 37 posti auto di cui uno riservato ai disabili. Per quanto riguarda l’ampliamento vero e proprio sono stati costruiti 221 loculi, 222 ossarini e 78 campi di inumazione, ed 1 cappella gentilizia. “Il Cimitero di Quintole, grazie a quest’opera di ampliamento, vede raddoppiare il proprio spazio -sottolinea il Sindaco Incatasciato-, rispondendo in maniera efficace alle esigenze della comunità che sarà agevolata nella commemorazione dei propri defunti anche da un nuovissimo parcheggio pubblico. Inoltre, il progetto si è basato su uno studio approfondito anche da un punto di vista paesaggistico, perché l’inserimento delle nuove opere avesse il minimo impatto ambientale ed architettonico, sempre nell’ottica di salvaguardare la tutela del territorio”. Dopo i lavori di restauro nei cimiteri di Terenzano, Saletta, Montereggi e Fiesole, questo è il primo grande intervento, che riguarda la valle dell’Arno, un tassello concreto di un generale piano di settore relativo ai cimiteri che prevede l’ampliamento anche di altre strutture cimiteriali del territorio comunale, come Sant’Andrea a Sveglia a Caldine e Torri a Compiobbi.

MOSTRA BUTINI

In mostra a Fiesole “Luci e Ombre - Lights and Shadows” le sculture di Giorgio Butini, nella Sala Antiquarium Costantini, via Portigiani 9, dall’8 al 30 novembre 2008. L’artista fiorentino, dopo una formazione accademica, ha svolto contemporaneamente un lungo apprendistato formativo presso gli studi di famosi artisti, da Antonio Berti a Raimondo Riachia. Questa lunga permanenza presso le ‘botteghe’ gli ha permesso di acquisire una vasta esperienza in molteplici discipline e tecniche, specializzandosi sia come scultore sui materiali più vari (marmo, pietra, creta, bronzo, alabastro), sia come pittore, abbracciando con grande versatilità ogni tipo di tecnica e di applicazione. Le sculture in marmo e in bronzo, che saranno visibili nella Sala Antiquarium Costantini, costituiscono un percorso artistico di forte tensione emozionale, con opere che raffigurano figure dolenti di un drammatico realismo colme di intriganti suggestioni, arrivando ad approfondire un importante dialogo con l’arte contemporanea. All’inaugurazione, che si svolgerà sabato 8 novembre alle ore 17.00, oltre all’artista sarà presente il Sindaco di Fiesole, Fabio Incatasciato, l’Assessore alla Cultura, Paolo Becattini ed il Professor Francesco Gurrieri. Credits: Titolo: Luci e ombre - Lights and Shadows; Luogo: Sala Antiquarium Costantini, via Portigiani 9, Fiesole; Orario: 10-16 chiuso mar –mer; Ingresso gratuito; Info: Call Center Comunale 055055 e Biglietteria Musei tel. 055 5961293.

MOSTRA writers@riccardobagnoli.com

Sabato 15 novembre 2008 alle ore 17.30, presso la Fondazione Primo Conti, con il patrocinio del Comune di Fiesole, verrà inaugurata WRITERS@RICCARDOBAGNOLI.COM. La mostra vede protagonista il panorama della letteratura italiana ritratto da Riccardo Bagnoli. Essa diventa un vero e proprio evento nell’evento, poiché la personale di Bagnoli farà da cornice d’eccezione al Premio Fiesole Narrativa Under 40 - che si svolgerà

www.comune.fiesole.fi.it informazioni 055/055

sempre presso la Fondazione Conti- organizzato dal Comune di Fiesole e giunto alla quest’anno alla sua 17° edizione. Il fotografo pone al centro di ogni ritratto la ricerca del luogo personale di ciascuno scrittore. Tracce di pensiero dietro immagini che spaziano dall’intimo di una casa, al decadente scheletro di una fabbrica abbandonata. Da Roma a Torino, da Modena a Grosseto, un viaggio tra parole, colori, riflessioni che hanno mostrato il volto di chi di sé sfoggia per lo più il linguaggio e cela lo sguardo. Questi autori vengono conosciuti solo attraverso i loro personaggi, ma spesso dietro un muro, un albero, un cortile si scopre la trama dei best seller. Questo è quello che Riccardo Bagnoli ha voluto rappresentare nelle sue opere, attraverso la fotografia ha mostrato quello che di loro ha colto nella scrittura. Immaginando così un Erri De Luca schivo nel giardino della sua casa fuori Roma. Scoprendo, poi, un Giancarlo De Cataldo nelle vesti di investigatore d’italiano nei sobborghi di periferia. E altre lievi sfumature che lasciano il lettore sospeso tra le righe. Riccardo Bagnoli, nasce il primo aprile 1963 a Firenze. Prima come fotografo di moda poi affermatosi nel campo della pubblicità, Riccardo Bagnoli è uno dei maggiori fotografi a livello internazionale tanto che il museo del Louvre custodisce quattro sue opere nel padiglione dedicato all’advertising. Oltre il mondo della pubblicità da sempre intraprende un percorso personale che lo ha portato nel 1996 a una prima mostra di immagini in bianco e nero intitolata During. Collabora con magazine nazionali per i quali ha ritratto personaggi appartenenti a diversi ambiti culturali. Nel 2001 la rivista Photo gli commissiona una serie di ritratti per una mostra che prenderà il nome di Heroes. Dalla collaborazione nel 2008 con il mensile Panorama First nascono le foto per questa retrospettiva. CREDITS: Titolo: WRITERS@RICCARDOBAGNOLI.COM; Autore: Riccardo Bagnoli; Luogo: Fondazione Primo Conti, Villa le Coste, via G. Dupré 18, 50014 Fiesole, Firenze; Periodo: dal 15 novembre al 8 dicembre 2008; Orario: dal lun al ven 9.00-13.00 sab/dom 15.00 -17.00; info: Call Center Comunale 055055- www.comune.fiesole.fi.it, Fondazione Primo Conti, tel. 055.597095, www. fondazioneprimoconti.org

PREMIO NARRATIVA UNDER 40 EDIZIONE 2008

Quella del 2008, che si svolgerà il 22 novembre 2008 alle ore 17.30 presso la Fondazione Primo Conti, sarà la diciassettesima edizione del sempre più prestigioso Premio Fiesole Narrativa Under 40 e che ha visto edizione dopo edizione premiare giovani “grandi” scrittori come Mario Calabresi, Sandro Veronesi, Roberto Cotroneo, Silvia Ballestra, Ernesto Franco, Diego De Silva, Guido Conti, ma anche la presenza dei prestigiosi “Premi Speciali”, assegnati a nomi di grandissimo rilievo del panorama culturale italiano come Eugenio Borgna, Piergiorgio Odifreddi, Stefano Bartezzaghi, Domenico Procacci, Pino Cacucci, Vincenzo Cerami, Roberto Casati, Luciano Ligabue, Raffaele Crovi, Luca Canalini. Il Premio Fiesole nasce su iniziativa di un gruppo di intellettuali fiesolani , crescendo con Giorgio Saviane e Giorgio Luti .Ricco il programma collaterale al premio che vedo oltre la mostra di Riccardo Bagnoli, venerdì 21 novembre 2008 ore 21.00 la presentazione del libro “Le Voci della Città” a cura di Gianmaria Nerli e Luigi Nacci, Cadmo edizioni, Biblioteca Comunale di Fiesole Via Sermei 1 – Fiesole; sabato 22 novembre 2008 ore 17.30 cerimonia PREMIO FIESOLE NARRATIVA UNDER 40 incontro con il vincitore Paolo Giordano alla Fondazione Primo Conti, Villa Le Coste, Via Dupré 18, 50014 Fiesole; domenica 23 novembre ore 11.30 presentazione del libro “1978- Come un romanzo” di Manuela Correros, a cura di Francesco Niccolini, Marina Sirka Mosur e Giampaolo Simi, Manni editore Biblioteca Comunale di Fiesole Via Sermei 1 Fiesole. Informazioni: Call Center Comunale 055055 dalle 8.00 alle 20.00 www.comune.fiesole.fi.it


EDUCAZIONE ADULTI

Proseguono i corsi dedicati all’educazione degli adulti organizzati in collaborazione con l’Amministrazione Comunale fiesolana. Al via il corso “La pietra serena a Fiesole – approfondimenti e laboratorio”, inizierà il 2 Dicembre 2008 con una durata di circa tre mesi, si svolgerà a Fiesole presso i locali di Casa Marchini Carrozza (per la didattica) e al Circolo Ricreativo di Borgunto (per il laboratorio), il martedì dalle ore 18.00 alle ore 19.00. Le iscrizioni aperte rimarranno aperte fino al 20 novembre 2008 e ci si potrà rivolgere al numero 055/59.61.227 o tramite e-mail: petrini.elena@ comune.fiesole.fi.it (indicando: nome, cognome, residenza, numero telefono, e-mail, età e titolo di studio). Alla fine di novembre, data da definire, inizierà il “Corso di dizione e lettura per adulti”. Tenuto da Arcoscenico, di Anna Scalabrini, un percorso tecnico e creativo della durata di dieci incontri, dove i partecipanti faranno laboratorio con la propria voce e dove la lettura viene sempre più indirizzata verso l’espressione e il significato delle parole. Durante il corso si avrà cura di incoraggiare e spingere gli allievi ad esprimersi, a porsi con libertà e sicurezza davanti alla comunicazione. Gli obiettivi: sollecitare l’espressione vocale; potenziare le capacità creative; educare all’ascolto di sé e degli altri; migliorare la lettura e la comprensione dei testi; sviluppare la politica dell’incoraggiamento e della fiducia; realizzare un piccolo evento spettacolare. La Fondazione Primo Conti di Fiesole promuove un ciclo di incontri a cadenza mensile finalizzato ad approfondire la conoscenza dell’artista e della cultura del suo tempo attraverso le opere conservate nel museo di Villa “Le Coste”. Gli incontri saranno accompagnati da video proiezioni e dalla visione di materiali originali provenienti dall’archivio della Fondazione: 29 novembre 2008 ore 10.00 Ritratto del poeta Gino Chierini (1916): Cézanne e l’arte toscana di primo novecento; 20 dicembre 2008 ore 10,00 Dimostrazione interventista (1915): l’accensione fauves del colore; 31 gennaio 2009 ore 10,00 Simultaneità di ambienti (1917): Conti giovane futurista; 18 febbraio 2009 ore 10,00 Demetrio felice (1919): una metafisica tutta toscana; 21 marzo 2009 ore 10,00 La zingara (1934): mutazioni di “regime” nell’arte degli anni Trenta. Ingresso gratuito. Prenotazione obbligatoria entro le ore 13.00 del venerdì precedente la lezione.

Comune di Fiesole Provincia di Firenze ADOZIONE DEL PIANO DI RECUPERO DI INIZIATIVA PRIVATA ZONA PR 6 IL BERSAGLIO

Con la deliberazione del Consiglio Comunale n. 55 del 25.09.2008 è stato adottato il Piano di Recupero di iniziativa privata zona PR 6 Il Bersaglio. La deliberazione è depositata presso l’Ufficio Urbanistica del Comune di Fiesole per la durata di quarantacinque giorni consecutivi dopo la pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana (dal 30.10.2008 al 13.12.2008) durante i quali chiunque ha la facoltà di prenderne visione e presentare osservazioni, ai sensi dell’art. 69 della L.R. n. 1/2005. Entro il termine perentorio di quarantacinque giorni di cui sopra, ossia il 13.12.2008, chiunque può presentare osservazioni. Il deposito è reso noto al pubblico mediante affissione del presente avviso, altresì, all’Albo Pretorio del Comune ed in altri luoghi di pubblica frequenza e mediante inserimento sulla home page del sito del Comune di Fiesole all’indirizzo www.comune.fiesole.fi.it. Dell’adozione del Piano di Recupero è stata data notizia alla Provincia di Firenze.

CONSIGLIO COMUNALE

Durante il Consiglio Comunale, che si è svolto il 25 settembre 2008, sono stati approvati i verbali delle sedute del 26 giugno 2008 e del 31 luglio 2008. E’ stato preso in esame il punto all’ordine del giorno relativo ad “Adozione Piano di Recupero di Iniziativa Privata PR6 – Bersaglio”. Dopo l’illustrazione dell’Assessore Marcello Cocchi, sono intervenuti i consiglieri Socci (La Casa delle Libertà per Fiesole), Fedeli (Sinistra Europea/Rifondazione Comunista), Gasperi Campani (Lista Civica Fiesole Tua) e Ravoni (Uniti per Fiesole – L’Ulivo). Dopo la replica dell’Assessore Cocchi, il Consiglio Comunale ha approvato la delibera con 15 voti favorevoli e 3 astenuti (Gasperi Campani: Lista Civica Fiesole Tua, Fedeli e Pucci: Sinistra Europea/Rifondazione Comunista), dichiarandone l’immediata eseguibilità con 15 favorevoli, 1 contrario (Gasperi Campani, Lista Civica Fiesole Tua) e 2 astenuti (Fedeli e Pucci, Sinistra Europea/Rifondazione Comunista). Il Consiglio Comunale è passato, poi, alla trattazione dell’argomento “Salvaguardia degli equilibri di Bilancio. Riequilibrio e ripristino del pareggio finanziario del Bilancio di Previsione dell’esercizio finanziario 2008 (art. 193 del TUEL) e variazioni al Bilancio Pluriennale 2008/2010”. Dopo l’illustrazione dell’Assessore Bercigli, l’intervento di Gasperi Campani (Lista Civica Fiesole Tua) e della consigliera Vaggelli (La Casa delle Libertà per Fiesole), ha risposto l’Assessore Bercigli. Hanno poi preso la parola per le dichiarazioni di voto i consiglieri Gasperi Campani (Lista Civica Fiesole Tua), Socci (La Casa delle Libertà per Fiesole), Bartolini (Uniti per Fiesole – L’Ulivo) e Pucci (Sinistra Europea/Rifondazione Comunista). Il Consiglio ha approvato la deliberazione e ne ha decretato l’immediata eseguibilità con 13 voti favorevoli e 5 voti contrari (Vaggelli e Socci: La Casa delle Libertà per Fiesole, Gasperi Campani: Lista Civica Fiesole Tua, Fedeli e Pucci: Sinistra Europea/Rifondazione Comunista). In seguito, è stato preso in esame l’argomento relativo all’“Approvazione schema di convenzione per la costituzione dell’Ufficio di Statistica associato dell’Area Metropolitana Fiorentina ai sensi dell’art 10 dell’Avviso regionale per la selezione ed il cofinanziamento di progetti degli enti locali per la valorizzazione del patrimonio informativo del settore pubblico”, in riferimento al quale il gruppo di Rifondazione Comunista ha presentato e depositato un documento contenente tre emendamenti. Dopo l’intervento del Sindaco Incatasciato, hanno preso la parola i consiglieri Fedeli (Sinistra Europea/Rifondazione Comunista), Vaggelli (La Casa delle Libertà per Fiesole) e Ravoni (Uniti per Fiesole – L’Ulivo). A seguito della replica del Sindaco, sono intervenuti per le dichiarazioni di voto i consiglieri Gasperi Campani (Lista Civica Fiesole Tua), Pucci (Sinistra Europea/Rifondazione Comunista) e Vaggelli (La Casa delle Libertà per Fiesole). Il Consiglio non ha approvato gli emendamenti con 13 voti contrari, 4 voti favorevoli (Vaggelli e Socci de La Casa delle Libertà per Fiesole, Pucci e Fedeli di Sinistra Europea/Rifondazione Comunista) e 1 astenuto (Gasperi Campani, Lista Civica Fiesole Tua). Il Consiglio Comunale approva la delibera non emendata e immediatamente esecutiva con 15 voti favorevoli, 1 voto contrario (Gasperi Campani, Lista Civica Fiesole Tua) e 2 astenuti (Socci e Vaggelli, La Casa delle Libertà per Fiesole). Il Consiglio Comunale è passato, poi, alla trattazione dell’ordine del giorno presentato dal Gruppo Consiliare Lista Civica Fiesole Tua avente ad oggetto: “Integrazione del gruppo di lavoro tecnico per la messa a punto del nuovo R.U.C”. Dopo l’illustrazione del Consigliere Gasperi Campani (Lista Civica Fiesole Tua), sono interventi l’Assessore Cocchi ed i consiglieri Socci (La Casa delle Libertà per Fiesole), Pucci (Sinistra Europea/Rifondazione Comunista), Ravoni (Uniti per Fiesole – L’Ulivo), ed ha poi replicato il consigliere Gasperi Campani (Lista Civica Fiesole Tua). Il Consiglio ha respinto l’ordine del giorno con 17 voti contrari e 1 voto favorevole (Gasperi Campani, Lista Civica Fiesole Tua).

BREVI INFANZIA - ISCRIZIONI GRADUATORIA STRAORDINARIA PER IL NIDO

Sono riaperte per una graduatoria straordinaria per l’inserimento a partire dal mese di gennaio nell’asilo nido di Compiobbi per l’anno scolastico 2008-2009. Le domande di iscrizione si possono inoltrare dal 23 Ottobre al 21 Novembre presso l’Ufficio Servizi Scolastici in Via Portigiani, Fiesole, nei seguenti giorni e con i seguenti orari: martedì ore 8.00 - 13.00 e giovedì ore 8.00/13.00 - 14.00/18.30, telefono 055/5961246-282 e presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico Casa Marchini Carrozza Via Portigiani 3, nei seguenti giorni e con i seguenti orari: da lunedì a venerdì ore 8.00-13.00 e giovedì ore 8.00/13.00 - 14.00/18.30. Il modulo per l’iscrizione è presente anche sul sito del comune www.comune.fiesole.fi.it va con segnato presso

i suddetti uffici, non fa fede il timbro postale.

ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ANCHE A FIESOLE NASCE PUNTOINSIEME

Se in famiglia c’è un anziano non autosufficiente ed avete bisogno di aiuto potete rivolgervi al PuntoInsieme, lo sportello di prima accoglienza ed ascolto creato dalla Regione Toscana. Il Punto Insieme per i cittadini di Fiesole si trova in Via della Piazzola tel/fax 055 2758246 puntoinsieme.fiesole@asf.toscana.it ed è aperto il giovedì 9.30 – 10.30. Allo sportello un operatore socio-sanitario riceverà la vostra segnalazione e compilerà una scheda con tutti i dettagli sullo stato di salute della persona per la quale si richiede sostegno. Le richieste saranno poi esaminate


dall’Unità di Valutazione Multidisciplinare, un gruppo di esperti composto da un medico di distretto, da un assistente sociale e da un infermiere professionale. Di volta in volta l’Unità potrà essere integrata dal medico di medicina generale dell’assistito e da specialisti ed operatori della riabilitazione. Sarà l’’UVM a valutare le condizioni di bisogno dell’assistito e a definire un Progetto Assistenziale Personalizzato (PAP), ossia il pacchetto di prestazioni più appropriato in relazione alla condizione. Per ogni progetto assistenziale personalizzato è nominato un responsabile, che lo segue in ogni fase ed è il referente per l’anziano e per i familiari, oltre a verificare eventuali nuove necessità. Entro 30 giorni dalla presentazione della domanda è garantito l’inizio del percorso assistenziale più opportuno -assistenza domiciliare, semi-residenziale o residenziale-. Le prestazioni indicate nel progetto assistenziale verranno effettuate solo con l’assenso dell’assistito e/o dei suoi familiari. Nel Fondo Regionale per la non autosufficienza la Regione ha già stanziato 28 milioni di euro, e l’obiettivo primario è la riduzione delle liste di attesa nelle RSA, aumentando il numero delle persone che vengono assistite a casa propria (da 8.000 ad almeno 20.000) ed offrendo un contributo alle famiglie per permettere la regolarizzazione di almeno 5mila ‘badanti’.

INCONTRO “L’ARCHEOLOGIA NELLA VALLE DEL SAMBRE”

Sabato 29 novembre alle ore 16,00 nei locali del Circolo Ricreativo ARCI La Pace di Compiobbi si terrà l’incontro con il Gruppo Archeologico Fiorentino- DLF dedicato a “L’Archeologia nella valle del Sambre”. Risultati delle indagini di un gruppo di appassionati sulla valle dell’Arno preromana con filmati, foto e resoconti. Ingresso libero.

TURNI FARMACIE DI NOVEMBRE

Ecco l’elenco dei turni delle farmacie del territorio fiesolano per il mese di NOVEMBRE: Sabato 1- Farmacia Magonio, loc. Girone, via Aretina 10 Tel. 055 6594233; Domenica 2 - Farmacia Benvenuti, loc. Compiobbi, via Aretina 194 Tel. 055 6594878; Sabato 1 e Domenica 2 - Farmacia S. Bernardino Borgunto, Via Colzi 8/B Tel: 055.59.92.62; Sabato 8 - Farmacia Benvenuti, loc. Compiobbi, via Aretina 194 Tel. 055 6594878; Domenica 9 - Farmacia Magonio, loc. Girone, via Aretina 10 Tel. 055 6594233;Sabato 8-Domenica 9 - Farmacia Perna, Fiesole, Piazza Mino 15 Tel. 055.58.78.412; Sabato 15 - Farmacia Magonio, loc. Girone, via Aretina 10 Tel. 055 6594233; Domenica 16 - Farmacia Benvenuti, loc. Compiobbi, via Aretina 194 Tel.. 055 6594878; Sabato 22 - Farmacia Benvenuti, loc. Compiobbi, via Aretina 194 Tel.. 055 6594878; ; Domenica 23 - Farmacia Magonio, loc. Girone, via Aretina 10 Tel. 055 6594233; Sabato 22 e Domenica 23 - Farmacia Perna, Fiesole, Piazza Mino 15 Tel. 055.58.78.412; Sabato 29 - Farmacia Magonio, loc. Girone, via Aretina 10 Tel. 055 6594233; Domenica 30- Farmacia Benvenuti, loc. Compiobbi, via Aretina 194 Tel.. 055 6594878; Sabato 29 e Domenica 30 - Farmacia S. Bernardino Borgunto, Via Colzi 8/B Tel: 055.59.92.62.

APPUNTAMENTI DEL SINDACO

Anche nel mese di novembre “Dillo al tuo Sindaco”, la linea diretta, che funziona chiamando il numero speciale 055/597107 dalle 15.00 alle 17.00 secondo il seguente calendario: Venerdì 21 novembre. Ecco invece il programma de Il Sindaco da Te, quando il Primo cittadino sarà a disposizione degli abitanti del territorio fiesolano: Girone (Circolo Arci) Venerdì 7 novembre ore 15.00-17.00; Ellera (Circolo Arci) Venerdì 7 novembre ore 17.30-19.00; Ponte alla Badia (Circolo Arci) Venerdì 14 novembre ore 15.00-17.00; Caldine (Piazza Mezzadri c/o Fratellanza Popolare) Venerdì 14 novembre ore 17.30-19.00. Fiesole (Municipio) Venerdì 21 novembre ore 15.00-17.00; Maiano (Circolo Arci) Venerdì 21 novembre ore 17.30-19.00; Compiobbi (Centro Incontri) Venerdì 28 novembre ore 15.00-17.00; Montebeni (Locali parrocchiali) Venerdì 28 novembre ore17.3019.00.

FIESOLE MERCATI E INIZIATIVE

Dal 1 dicembre 2008 il Mercato del Lunedì di Caldine si sposterà da Piazza della Vittoria a Via di Bugia. Per l’intera giornata di domenica 23 novembre 2008 dalle 8.00 al tramonto, Piazza Mino ospiterà la “Mostra Mercato del Libro e del Fumetto usato”. Decine di stand con preziose rarità, libri ormai fuori catalogo, stampe, vere e proprie chicche di modernariato e un’ampia sezione di fumetti che vanno dagli anni dell’immediato dopoguerra fino agli anni più recenti, a prezzi più che accessibili. Un’occasione unica per tutti gli appassionati. Venerdì 28 Novembre 2008 alle ore 21.00 in Sala Toniolo la presentazione del libro “Fiesole in Cartolina”, a cura ed edito da Rolando Jahier, testi di Carlo Salvianti, Osvaldo del Mela, Berlin-

ghiero Buonarroti. Paesaggistiche, pubblicitarie, commemorative, curiose ed anche sbagliate fanno di Fiesole il protagonista assoluto delle 350 cartoline raccolte nel volume che abbracciano un arco temporale importante dal 1880 al 1940. In occasione della Festa della Toscana il cui tema quest’anno è “Costruire Lavoro”, domenica 30 novembre 2008, Fiesole organizza una giornata dedicata agli artigiani, durante la quale i visitatori potranno vedere come lavoravano il fabbro, lo scalpellino, il carradore, il maniscalco ed altri ancora. Piazza Mino si trasformerà in un luogo di memoria in cui le professioni di un tempo torneranno a ricordare un’antica manualità e una poesia ora totalmente sostituita dalla civiltà moderna. Si tratta di un’iniziativa il cui intento è quello di mostrare dal vivo alcuni esempi di vecchi mestieri che vanno scomparendo e attività artistiche di vario tipo.

ATTIVITA’ BIBLIOTECHE

Continuano gli incontri de “Il Tè alle cinque in Biblioteca” organizzati dell’Associazione Amici della Biblioteca di Fiesole, in collaborazione con Palinsesto e con il patrocinio del Comune di Fiesole. Ogni secondo sabato del mese il gruppo, aperto a tutti, si riunisce presso la Biblioteca Comunale di Compiobbi alle ore 16.30. Sabato 8 novembre 2008 sarà dedicato alla lettura del libro “Mille Splendidi Soli” di Khaled Hosseini. Durante l’incontro sarà presente lo scrittore Fabio Beltrame che presenterà il suo libro “Gli eroi di Varsavia” e la lettrice Marisa Giunti leggerà alcuni brani del testo. Mentre il 15 novembre, terzo sabato del mese, “Il Tè alle cinque in Biblioteca” si potrà prendere, sempre alle 16.30, anche alla Biblioteca di Fiesole, quando sarà di scena il libro “L’eco delle risaie” di Anna Moi di cui la lettrice leggerà alcune parti per il gruppo di lettura condivisa: In programma anche l’incontro con l’erborista Giovanni Premuda che parlerà di Piante Officinali.

ASCARÈ PICCOLO TEATRO DI FIESOLE AL VIA DOMENICA PROSSIMA, CON IL TEATRO PER BAMBINI, LA NUOVA STAGIONE AL PICCOLO TEATRO DI FIESOLE

Inizia ufficialmente la nuova stagione del Piccolo Teatro di Fiesole. Per la prima volta un calendario completo e totalmente rinnovato quello che si offrirà al pubblico fiesolano e non solo. Un calendario che ruota intorno a tre caratteristiche che, quest’anno, vogliono essere i nostri punti di forza. Prima di tutto le Domeniche a Teatro per Bambini. La fortunata rassegna che lo scorso anno in soli pochi appuntamenti ha fatto registrare una notevole affluenza di piccoli spettatori. “Cavoli!! ... Teatro a Merenda ...” Da Novembre a Giugno, infatti, ogni mese una Domenica sarà dedicata a questa rassegna. Un appuntamento per tutte le famiglie che vorranno far riscoprire, o scoprire per la prima volta, ai propri figli la magia del teatro e .. non solo! Tante novità, infatti, coinvolgeranno gli appuntamenti, a partire da un vero e proprio baby cineforum. Altro aspetto della stagione è il forte legame con le esperienze educative del Teatro. Tre appuntamenti principalmente saranno dedicati, infatti, ai saggi dei laboratori teatrali. Il primo, Domenica 21 Dicembre, quando si alterneranno sul palco i partecipanti dei laboratori per bambini di teatro e mimo. Così Domenica 29 Marzo 2009 mentre Venerdì 12 Giugno alle 21.30 sarà il momento degli allievi dei due bienni della Scuola di Mimo di Fiesole a esibirsi in un saggio del loro percorso educativo. Ultimo aspetto è l’attenzione ai momenti forti che ricorrono lungo tutto l’anno. Mercoledì 26 Novembre è il primo appuntamento con “Figurina”, uno spettacolo di mimo in occasione della Giornata Mondiale contro lo sfruttamento della Donna che si celebra il 25 Novembre. Così il silenzio del mimo fungerà quasi da catarsi per tutte quelle situazioni di “silenzio forzato” a cui sono costrette troppe donne ancora nel mondo. Il secondo appuntamento celebrerà una giornata ormai diventata importante anche a livello nazionale. Martedì 27 Gennaio, in occasione della Giornata della Memoria, verrà presentato il docu-spettacolo “MailScanner warning: numerical links are often malicious: 1.9.4.5.” a cura di Mirco Sassoli. Un appuntamento poi canonico per la Città di Fiesole è la Giornata della Donna, Domenica 8 Marzo, in occasione della quale Ascarè Piccolo Teatro presenterà una mostra dedicata ai volti femminili e un reading, a cura di Luca Cappelli, con brani dal libro “Donne dagli Occhi grandi” di Angeles Mastretta. All’insegna dei nuovi autori, invece, lo spettacolo-presentazione del libro in occasione della Giornata Mondiale della Poesia 2009. “Non resta che partire” la raccolta di poesie di Alessandro Bencini. Completano la stagione lo spettacolo “Donna ...” di Sabato 7 Febbraio, “Il Piccolo Principe” Sabato 9 Maggio e un primo studio de “La Passione di Pietro” Sabato 4 Aprile 2009. Per ulteriori informazioni sulla stagione, gli spettacoli, i corsi, gli stage e altro relativo al Piccolo Teatro di Fiesole consultate il sito www.ascare.it oppure


mandate un’email a info@ascare.it o telefonate allo 055.597143 / 333.6450877. C’è anche la nuova possibilità di ricevere una newsletter periodica con tutti gli aggiornamenti sugli eventi. Per riceverla basta spedire un’email a info@ascare.it con la dicitura Newsletter in oggetto e il proprio nome e cognome nel corpo della mail.

LA CULTURA DEL GATTO A FIESOLE

Grazie all’“Accademia dei Gatti Magici, Testimoni e Ispiratori nelle Arti e nelle Civiltà” anche a Fiesole questi ultimi anni a Fiesole abbiamo conosciuto la cultura influenzata dal gatto e ad esso dedicata in tutti i tempi e paesi, un patrimonio culturale universale che afferma e diffonde i valori di bellezza, creatività e libertà, ispirandosi a questo animale mitico, presenza magica nelle arti e nelle civiltà. L’accademia è un’associazione senza fini di lucro, regolarmente riconosciuta, prima ed unica di questo tipo nel mondo, che opera col patrocinio e la collaborazione dei più importanti enti e istituzioni in Italia e all’estero. Un vero e proprio centro studi sulla cultura del gatto, niente a che fare con centri di accoglienza o protezione, ma in questi ultimi venticinque anni si è dato vita ad un posto nel quale si raccoglie materiale sul gatto, si organizzano incontri e iniziative, si promuove un interesse strettamente culturale sul felino per eccellenza, conquistando l’interesse e la stima di tutti coloro che amano i gatti, compagni di vita e di opere. Il grande sviluppo dell’Accademia, che annovera fra i suoi accademici artisti, studiosi e uomini di pensiero di fama internazionale, ha lo scopo specifico di ricercare, studiare, promuovere e diffondere la cultura ispirata dal gatto o ad essa dedicata. L’Accademia si è insediata a Fiesole, a Villa Gatti Magici, e di qui realizza la sua attività culturale in Toscana, in Italia e nel mondo. Riconoscente dell’accoglienza riservatale, da ormai tre anni realizza a Fiesole, con l’Amministrazione Comunale, attività culturali per tutta la popolazione e specialmente per i giovani. Ora i suoi fondatori Giordano e Marina Alberghini hanno voluto concretizzare il loro riconoscimento donando i libri scritti da loro e dai più famosi accademici dei “Gatti Magici” alla Biblioteca Comunale di Fiesole. I libri verranno presentati ai cittadini con incontri e momenti di studio.

“IO CONTROLLO”: ABBONAMENTI MENSILI GRATIS PER GLI STUDENTI DELLA PROVINCIA

Si rivolge agli studenti l’iniziativa “Io Controllo” . Tutti gli studenti di Firenze potranno inviare mensilmente una mail all’indirizzo e.sprimiti@provincia.fi.it per lasciare i loro recapiti e dati anagrafici. Tra di loro saranno scelti 100 soggetti che verranno formati, attraverso un breve incontro, dall’Osservatorio Trasporti della Provincia, per effettuare controlli di qualità sui mezzi pubblici attraverso una scheda di rilievo. Ai partecipanti al progetto, che forniranno dati utili e riscontrati dall’Osservatorio Trasporti,

I “Fogli di Fiesole” sono a cura del Comune di Fiesole

COMUNE Informazioni 055/055 Centralino 055/59611 Urp 055/599478 Segreteria Sindaco 055/5961227 Polizia Municipale 055/597177 Uff. Inf. Turistiche 055/598720 Archivio Storico 055/5961306 Biblioteca Comunale 055/599659 Centro Incontri 055/6593090 Musei e Teatro Romano 055/5961293 Difensore Civico 055/599478 FARMACIE Farmacia Benvenuti 055/6593057 Farmacia Caldine 055/5040028 Farmacia Magonio 055/6594233 Farmacia Perna 055/59214 Farmacia S. Bernardino 055/599262 Farmacia di Trespiano 055/401119 TRASPORTI A.T.A.F. 800/424500 Li-nea 800/449910 Trenitalia 892021 SANITA’ Croce Azz. Pontassieve 055/6593712

Frat. Pop. V.Mugnone 055/5040090 Presidio Camerata 055/2758568 Amb. Girone 055/6593712 Amb. Caldine 055/5040090 Amb. Compiobbi 055/6593787 Guardia Medica 055/5001664 Misericordia di Compiobbi 055/6593011 Misericordia di Fiesole 055/59213 Mis. Pian di San Bartolo 055/401474 SCUOLE Media Borgunto 055/5961525 Media Compiobbi 055/5961560 Elementare Borgunto 055/5961515 Elementare Girone 055/5961550 Elementare Compiobbi 055/5961566 Elementare Pian di Mugnone 055/5961500 Materna Pian di Mugnone 055/5961501 Materna Caldine 055/540167 Materna Compiobbi 055/6593309 Materna Girone 055/690829 Materna Pian di San Bartolo 055/401245 Materna Fiesole 055/597063

la Provincia consegnerà un buono per avere gratis l’abbonamento ordinario.

PROGRAMMAZIONE SCUOLA DI MUSICA DI FIESOLE L’attività concertistica della Scuola di Musica di Fiesole prosegue con iniziative di grande interesse. Domenica 9 novembre Danilo Rossi e Andrea Nannoni si uniranno al Quartetto di Fiesole per eseguire una fra le più belle pagine cameristiche di Johannes Brahms, il suo Sestetto n. 1 in Si bemolle Maggiore op. 18. Completa il programma della mattinata il Quartetto in la minore op. 51 n. 2, sempre di J. Brahms. Gli interpreti del concerto sonofra i protagonisti della vita musicale del nostro Paese e alcuni fra i musicisti più intimamente legati alla nostra Scuola. Domenica 23 novembre il Quintetto Bibiena incontrerà Andrea Lucchesini per eseguire il Sestetto e il Trio per oboe fagotto e pianoforte di Poulenc. Nella prima parte del concerto il Bibiena interpreterà invece una trascrizione di David Walter per Quintetto di Ma Mère l’Oye di M. Ravel. Il Quintetto Bibiena è composto da Giampaolo Pretto, flauto; Alessandro Carbonare, clarinetto; Paolo Grazia, oboe; Roberto Giaccaglia, fagotto; Stefano Pignatelli, corno. Ha un palmarès di grande prestigio, dall’ARD di Monaco fino al Premio Abbiati assegnato dall’Associazione Nazionale Critici Musicali. Domenica 7 dicembre i Maestri di Fiesole proseguiranno nell’interpretazione dell’opera cameristica di Johannes Brahms con l’esecuzione del Trio in Mi bemolle Maggiore per corno, violino e pianoforte op. 40 e del Trio in la minore per clarinetto, violoncello e pianoforte op. 114. Gli interpreti della mattinata saranno Boriana Nakeva violino, Giovanni Riccucci clarinetto, Luca Fiorentini violoncello, Guido Corti corno e Pietro De Maria pianoforte. Sabato 20 dicembre alle ore 21.00 a San Salvatore al Monte (suggestiva basilica situata nella collina dietro il Piazzale Michelangelo, il Monte delle Croci, appena al di sotto della chiesa di San Miniato) si concluderà la stagione con il Concerto di Natale, che quest’anno verrà diretto da Umberto Benedetti Michelangeli alla guida dell’Orchestra V. Galilei e della Schola Cantorum F. Landini, maestro del coro sarà Fabio Lombardo. Il programma si annuncia raffinato, prevedendo due composizioni di rara interpretazione di W.A. Mozart: le Litaniae Lauretanae Kv 195 e la Dominicus Messe Kv 66 che il compositore salisburghese scrisse a soli tredici anni. Le parti solistiche sono state affidate al soprano Patrizia Cigna, al mezzosoprano Sara Bacchelli, al tenore Baltazar Zuniga e al basso Walter Testolin, interpreti che hanno già calcato i palcoscenici di importati teatri italiani come: l’Arena di Verona, il Regio di Torino il Comunale di Firenze e di Bologna. ALTRI NUMERI Acque Toscane 800/755246 Toscana Energia 800/509124 Toscana Energia- Guasti 800/862048 Enel/Guasti 800/900800 Carabinieri Fiesole 055/59136 Esattoria Comunale 055/630882 CUP 840/003003 Safi - Rifiuti ingombranti 800/139300 Safi - Ufficio tariffa 800/485822 S.P.I. Cgil - Fiesole 055/59564 Tesoreria Comunale (CRF) 055/59212 Ufficio Postale di Fiesole 055/597861 Cimiteri di Fiesole SpA 055/59292 Protezione Animali 055/213296 Numero Verde Antitruffa 800/335588 Radio Taxi Fiesole 055/4242 Centro Antiviolenza Donne 055/602311 Protezione Civile 800/015161 Radio Taxi 055/4798-4390 Telefono Azzurro 055/215737 Trib. Diritti del Malato 338/8407500 Società della Salute 055/4498205

EMERGENZE Polizia 113 Carabinieri 112 Vigili del Fuoco 115 Emergenze Sanitarie 118 ORARI COMUNE • Ambiente, Archivio Storico, Assistenza e Politiche • Sociali, Contabilità, Cultura, Entrate, Lavori Pubblici, Personale, Polizia Amministrativa • e Commercio, Provveditorato, Scuola, Segreteria Generale e del Consiglio Comunale, • Servizi Tecnologici Esterni, Sport, Trasporti Pubblici, Urbanistica e Edilizia Residenziale Martedì 8.00-13.00 Giovedì 8.00-13.00 e 14.00-18.30 • Anagrafe e Stato Civile Lunedì e Martedì 8.00-13.00 Giovedì 8.00-13.00 e 14.00-18.30 • Polizia Municipale, Protocollo, Segreteria del Sindaco, Ufficio Relazioni con il Pubblico Lunedì-Venerdì 8.00-13.00 Giovedì 8.00-13.00 e 14.00-18.30


ATTUALITÀ

27

Novembre 2008

IL CASO. La prostituzione torna dentro i palazzi, e i condòmini sembrano piuttosto contrariati

Una “lucciola” come vicina di casa Il mestiere più vecchio del mondo “sale le scale”: le signorine di vita non esercitano più in strada, ma in case d’appuntamenti spesso ricavate in fondi commerciali dismessi Francesca Puliti

D

alle strade alle case. Se la prostituzione si sposta, o meglio ritorna, tra le quattro mura di un appartamento, i condòmini insorgono. Non si tratta solo di decoro o della svalutazione commerciale dell’immobile. Condividere il pianerottolo con una lucciola comporta una serie di inconvenienti di non poco conto. Innanzitutto il ritrovarsi faccia a faccia con individui sempre diversi che vanno e vengono o addirittura trovare la fila davanti al portone di casa. Oppure fare i conti con schiamazzi e, di tanto in tanto, scampanellate notturne di qualche avventore che preme il bottone sbagliato. Ma quel che spaventa di più è la preoccupazione che il mestiere più antico del mondo si accompagni allo spaccio di droga e altri reati connessi. Da qui anche il timore a rientrare a casa propria troppo tardi la sera, per evitare di trovarsi in situazioni spiacevoli o pericolose. Si tratta di una piaga nient’affatto confinata in strade periferiche o

degradate, anzi. Spesso e volentieri le “case d’appuntamenti” sorgono in palazzi eleganti e vie insospettabili, come conferma Simone Porzio, segretario provinciale e coordinatore regionale del Sunia (il sindacato degli inquilini) : “Il problema colpisce maggiormente le periferie Nord e Sud, ma è diffuso in maniera capillare in tutta la città – spiega – Il centro o altre zone di pregio non ne sono immuni. Un’area ‘storica’ è quella attorno al Teatro Comunale, ad esempio”. Se le pene si fanno più severe sia per i clienti che per le lucciole che esercitano in strada, le squillo di via di Novoli e viale Guidoni pare abbiano trovato un compromesso. Scendono -più vestitein strada e dopo la contrattazione tornano in casa. Ma la nuova frontiera del mercato immobiliare della prostituzione sono i fondi commerciali dismessi. “Costano meno di un appartamento e hanno l’ingresso indipendente, direttamente sulla strada, così che si evitano il più possibile i conflitti con gli

altri inquilini del palazzo” aggiunge Porzio. Nonostante questo, i rapporti con il vicinato non rimangono dei migliori, e sono in molti a rivolgersi al Sunia per avere consigli o talvolta supporto legale. Rimane comunque un’impresa difficile per i condomini quella di tutelarsi in queste situazioni, come afferma Alberto Bruni, presidente dell’Anaci (l’associazione nazionale degli amministratori di condominio) di Firenze: “I condomini non

hanno nessun potere di regolamentare ciò che avviene nella proprietà privata, a meno che non si sconfini nell’ambito civile o penale, ma in tal caso è necessario provare il reato. L’unico modo è tutelarsi preventivamente attraverso un regolamento di condominio che proibisca l’esercizio della prostituzione e che abbia valenza contrattuale. Ciò implica che il regolamento deve essere approvato all’unanimità dagli inquilini”.

L’OPINIONE

“Ricevono gli uomini a tutte le ore, qui c’è un viavai continuo”

U

n condominio signorile, relativamente piccolo, in zona piazza della Libertà, in cui gli inquilini si conoscono da anni. Il signor Stefano (il nome è di fantasia) credeva di essere al riparo da certe situazioni, finché un appartamento è stato affittato ad alcune ragazze. Non studentesse qualsiasi, ma ragazze che “fanno la vita”. In casa. Come si è accorto del problema? Non è stato necessario fare grosse indagini, la cosa è talmente plateale, abbiamo anche

i numeri di cellulare delle signorine. Si tratta di un gruppo di ragazze che si alternano nell’appartamento e che ricevono persone a qualsiasi ora del giorno e della notte. Non rispondono al citofono, aprono solo dopo aver ricevuto una telefonata sul cellulare. Probabilmente si tratta di una sorta di misura di sicurezza per controllare di aprire solo alle persone giuste. Che genere di disturbo le dà questa situazione?

Oltre al problema del decoro, c’è anche una serie di questioni pratiche, come l’uso continuo dell’ascensore giorno e notte, il viavai di personaggi non sempre raccomandabili, la sporcizia nelle scale. Ma prima di tutto temiamo che ci sia una situazione di sfruttamento e abbiamo paura che si diffonda anche la criminalità che vi è spesso connessa, come lo spaccio di droga. Nello stabile abitano famiglie, una ha anche una bambina piccola… Non solo, c’è poi un aspetto economico non

trascurabile che riguarda la svalutazione dell’immobile. Ha intenzione di agire in qualche modo, insieme agli altri inquilini del palazzo? Mi è stato detto che l’amministratore potrebbe denunciare alla polizia le inquiline e anche il proprietario che ha affittato loro l’appartamento, ma di non sperare troppo nei risultati. Sono sconcertato dal fatto che si possa fare ben poco per risolvere un problema che af/F.P. fligge così tanti condomini.

Vista la grande richiesta PROSEGUE LE PROMO: IL PERIODO DOPO LA GRAVIDANZA 1 TEST computerizzato della vista GRATUITO più occhiale completo di montatura più lenti infrangibili vari modelli e colori su misura a soli

€50

ESCLUSIVO per i cacciatori e giocatori di golf IL TELEMETRO LASER Misura esattamente la distanza dell’obbiettivo in considerazione

+ VISORE NOTTURNO INFRAROSSI

Sconti riservati ai Lettori de

Via Gramsci, 9 Fiesole TEL. 055

599148

Per una ottimale visione notturna 954173

n questo periodo la donna sperimenta una serie infinita di emozioni e sensazioni difficili da comprendere per chi segue la gravidanza dallíesterno. La neomamma solitamente si sente completa, felice, appagata. Ma talvolta può sentirsi anche intimorita, preoccupata Elisabetta Romeo o incerta rispetto a quello che sta accadendo. Può sentirsi particolarmente stanca o avvertire una sensazione di sconforto rispetto al neonato, verso gli altri figli o perfino nei confronti del proprio partner. In questi casi può avere la necessità di confrontarsi o di essere rassicurata da qualcuno riguardo ai propri dubbi. Le mamme e i papà non devono allarmarsi, ma eventualmente un colloquio con personale esperto potrà risollevarli e dare loro delle indicazioni specifiche per affrontare meglio questo particolare periodo.

I

903362

Centro per la salute dei tuoi occhi

ELISABETTA ROMEO Psicologa (Ordine degli Psicologi della Toscana. Iscrizione all’Albo n° 4123) Cell. 389 9909033 E-mail: romeoelisabetta@virgilio.it


28

Novembre 2008

lo fanno lo stesso. Non si può, ma loro mboletta e via. bo a un , llo Un pennare , i sentimenti lio fog Il muro diventa D’amore, d’odio, di e. itt scr o tan en div Firenze si racconta politica e di calcio. fia furtiva di gra la n Co anche così. e sporca un muro un adolescente ch n gli strafalcioni per dichiararsi. Co insegnante un e ch ci ortografi rossa, con frasi a nn pe a segnerebbe capisce è bravo. le i in codice che ch e. . E non si deve far Non si fa, si è detto fatto, e ci casca oè Ma quando il dann ssante, un sorriso sopra l’occhio del pa e scappare... ch an ò per un attimo pu

I muri raccontano...

FIESOLE COLLINE

Tel.

055.24.79.922 orario: 09,00/13,00

912293

969361

PRESIDIO MEDIEVALE. In poggio di avvistamento. Vari contesti abitativi. Ambiente colonico risalente al 1600 su due livelli. Libero in tre lati. Soggiorni, camere, servizi, garage. Superfici mq 280 oltre terrazzo e giardino. Tipicità, tradizione, esclusività. Garanzie, prezzo e ristrutturazione qualitativamente irripetibili.


29

Novembre 2008

a cura di Giulia Righi

L’unico negozio in Firenze specializzato in bici elettriche

• Motori da 250 wat con spazzole • Autonomia 50Km

€890 - €200 incentivi comunali = €690 - €90 Sconto per i lettori de

dei dott.ri Staiano Gaetano e Flora s.n.c.

Firenze V.le Gramsci, 63 DERMOCOSMESI PREPARAZIONI GALENICHE - OMEOPATIA VASTO ASSORTIMENTO FARMACI VETERINARI VENERDI 21 NOVEMBRE

€690 - €70 di Sconto = €620 €186 di contributi comunali = €434

• Motori da 250 wat senza spazzole • Autonomia 70Km

FARMACIA FEDEMA

€600 + mantello para pioggia catarifrangente

NO CASCO NO BOLLO NO ASSICURAZIONE

€434 + mantello para

pioggia catarifrangente

offerta valida fino al 6 dicembre 2008

- 30% da listino grazie agli incentivi statali se rottami un

INESTETISMI CAPELLI

Tel. 055 243103 - Fax 055 3905863 PROMOZIONE su tutta la linea LABO

-25%

Es: Shampoo CRESCINA 700 €19 €14 300-700 Uomo 300 €16 €12

...in più all’interno della farmacia OFFERTE SU ALTRI PRODOTTI SULLA CURA ED IL BENESSERE

ciclomotore Euro Ø Solo fino al 31/12/2008

• sabato 8 novembre 09:00-13:00 • sabato 15 novembre 09:00-13:00 • sabato 22 novembre 09:00-13:00/15:30-20:00 • sabato 29 novembre 09:00-13:00 • sabato 6 dicembre 09:00-13:00 • sabato 13 dicembre 09:00-20:00 • domenica 14 dicembre 09:00-20:00

930080

Per saperne di più sulle nostre offerte chiama 055 3200834 Assistenza • Ricambi • Accessori • Noleggio • Veicoli sostitutivi VIA B. MARCELLO 21-23R

GIORNATA GRATUITA

973870

ORARIO CONTINUATO

dal lunedi al venerdi 09:00 - 20:00


30

SOCIETÀ

Novembre 2008

GRANDUCATO OCCULTO/1. Un’anziana professionista delle carte racconta il suo mestiere

“I miei clienti? Soprattutto uomini” Vera fa la cartomante da mezzo secolo: un tempo la gente andava da lei preoccupata per il bestiame, ora vede maschietti in lacrime per affari di cuore. Ma, per favore, non nominatele il malocchio… Benedetta Strappi

I

l malocchio non esiste, le fatture sono quelle essere rimasto così tanto posto. Sbagliato: “Ho tantissu cui si paga l’Iva, e in giro c’è una grande simi clienti, molti sono affezionati, i nipoti dei primi quantità di cialtroni. Parola di cartomante. Di che sono venuti da me. E sa una cosa: sono per la cartomante ottantenne che fa questo mestiere maggior parte uomini, tanti tantissimi”. Uomini, che da mezzo secolo e che a sentirla parlare sembra piut- strano. “Sì. Quando ho cominciato, venivano da me tosto una paladina dell’età dei lumi. Si chiama Vera, con ciuffi che so, di pelo di una mucca, convinti che il vive e lavora a Firenze da una vita. “Signorina questo vicino di casa avesse fatto un malocchio al bestiame, mestiere l’ho lanciato io in televisione, poi è arrivata perché magari non figliava. Ora vengon tutti disperati l’assemblea costituente”. Ah. “Sì quella degli imbro- per questioni di cuore, soffrono da morire”. Più loro glioni che sono venuti dopo di me, lei non sa quanti che le signore, pare. E se qualcuno invece viene da lei ce ne sono, fanno ridere i polli”. Parte per questioni di salute? “Cosa c’entro in polemica, la signora Vera. Distrugio, dico di andare dal medico”. MenoSono una libera ge la categoria e la maggior parte dei male. Su un’altra questione poi non si professionista suoi colleghi (“no questi non sono discute: le malie non esistono. Il mae rilascio affatto miei colleghi”), dice che la locchio non c’è. “C’è la cattiveria delregolare ricevuta cartomanzia è la cosa più facile del le persone, che con il cervello fanno il mondo (“se non viene da dentro son bene e fanno il male, mica le magie”. buoni tutti”). E spiega che lei è un’altra cosa: “Ho Continua. “Per capirci: un paio di giorni fa è venuta studiato e insegnato cartomanzia, e ora alla mia età da me una signora di oltre 90 anni. Era convinta che sono ancora seduta alla mia scrivania a lavorare”. la nipote le avesse fatto una fattura. Io le ho chiesto Non si è arricchita, dice. Vive in una stanza e mezza. se con o senza l’Iva”. Sembra scettica, questa signora Niente ville sfarzose, niente castelli costruiti sui do- Vera. Fa questo mestiere (“le carte le devi fare con lori degli altri. “Una cosa è prendere 42 euro per un l’anima”), ma per il resto tarocchi e astrologia stanno consulto, un’altra chiederne 10mila e fregare la gente. da una parte e calderoni con unguenti miracolosi in Io sono una libera professionista, e rilascio una rice- un’altra. “Facciamo un ragionamento- conclude- se vuta ai miei clienti”. Già ma chi sono questi clienti? per fare innamorare una persona basta unire al proNo, perché uno si fa l’idea che nella razionale Firenze prio tre gocce del suo sangue, chi fa una trasfusione dei tempi nostri, per maghe e quantaltro non ci debba si innamora poi?”.

950120

L’INTERVISTA Patrizia Santovecchi, presidente Onap

Quando di magia si soffre

È

"IL SUPERMERCATO ALIMENTARE SOTTO CASA"

SIAMO APERTI TUTTI I GIORNI DAL LUNEDI’ AL SABATO DALLE 8.00 ALLE 21.00 LA DOMENICA DALLE 9.00 ALLE 21.00

CI TROVATE NEL CENTRO DI FIRENZE

Via Santa Monaca 6/8r Corso dei Tintori 18/22r

Via dei Renai 11r

Tel. 055 218103 Tel. 055 2001907 Tel. 055 2480521

un territorio insidioso, scivoloso come il burro, quello dell’occulto. E le vittime di chi specula sull’ingenuità altrui sono tantissime. Patrizia Santovecchi è presidente dell’Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici, da anni attivo in tutta Italia per aiutare chi è caduto negli abissi della manipolazione mentale a risalire la china. In uno dei suoi libri “Soffrire di magia. Mamma Ebe, Vanna Marchi e le altre. Otto casi di plagio all’italiana” (edizioni Olimpia, scritto con Chiara Bini) ha raccontato otto vicende di persone sprofondate a diverso titolo nel buco nero dell’occulto. C’è ad esempio la storia di Desdemona- nome di fantasia per ovvie ragioni- diventata cartomante di successo sulla scia di una zia “maga”, che a un certo punto frana in una profonda depressione e si isola completamente dal resto del mondo. Un giorno, sopraffatta da alcool e barbiturici, si risveglia in ospe-

dale e di lì ricomincia un faticoso cammino, affiancata dall’Onap. Oppure c’è la storia di Nefertiti, che si avvicina alla cartomanzia per arrotondare il suo stipendio da cameriera, salvo poi arrivare a sentirsi responsabile per una tragedia capitata ad un’amica. Anche per lei si apre un percorso difficile e un’arrampicata per tornare alla vita. “Queste storie, tutte verespiega la Santovecchi- parlano da sole. Il vaccino contro i rischi dell’occulto è non credere alle facili soluzioni che ci vengono offerte: gesti e parole, quelli propri dei rituali di magia, non controllano gli eventi. Non dobbiamo mai perdere di vista che nella vita occorre fare scelte, e ci vuole pazienza, riflessione, assunzione di responsabilità”. Lei, che di storie di plagio ne ascolta quotidianamente, ha le idee ben chiare, e mette in guardia: “Chi si immerge in questo mondo, rischia sempre di uscir/G.R. ne con le ossa rotte”.


SOCIETÀ

31

Novembre 2008

GRANDUCATO OCCULTO/2. Aumentano le persone che affidano i loro problemi ad astrologhi e simili

Toscana, terra di maghi e cartomanti Se fino a poche decine di anni fa erano in pochi ad avere confidenza con l’esoterismo, oggi è una pratica sempre più comune, che si va diffondendo grazie a mezzi di comunicazione tecnologici e immediati Caterina Gentileschi

N

on è vero ma ci credo. E’ questo l’urlo di battaglia delle migliaia di persone che quotidianamente alzano la cornetta e compongono il numero di chiromanti, astrologhi, maghi e medium toscani. Ognuno lo fa per un motivo ben preciso. Preoccupazioni, ansie quotidiane, turbe amorose e problemi di salute. Invece di rivolgersi agli specialisti delle scienze esatte chiamano in soccorso persone pronte a rassicurarle o, talvolta, a metterle in allarme. Ma qual è il confine tra realtà e fantasia? Come si distingue chi fa sul serio da chi mente? E soprattutto, esistono davvero fatture, pozioni magiche e poteri ultraterreni? Qualcuno ci metterebbe la mano sul fuoco e giura che i consulti con sedicenti professionisti hanno portato buoni frutti.

Ma l’altra faccia della medaglia è una foltissima schiera di ciarlatani, che pur di incassare quattrini, è pronta a vendere amuleti e inscenare riti propiziatori venduti ad ignari cittadini per un occhio della testa. Non è affatto raro sentir parlare di conti da decine di migliaia di euro per far tornare l’amato perduto sulla strada di casa o per guarire malattie sfortunatamente incurabili. Sono troppe le persone che sfruttano la suscettibilità e la buona fede della gente, fingendosi amici e svuotando loro il portafoglio in un batter d’occhio. Secondo i dati del telefono “Anti-plagio”, sarebbero circa 12 milioni gli italiani che ogni anno contattano maghi, astrologi e taumaturghi con la speranza di risolvere i loro guai. Su circa un migliaio di segnalazioni che il telefono riceve ogni anno,

LA TRADIZIONE Lontano da maghi e talismani vive il folklore

Malocchio? Ci pensa la nonnina U

n’occhiata su internet e via. Anche il mondo dell’occulto oggi usa canali tecnologici e immediati. Si consulta un database o il mago di turno ed ecco pronto il talismano. Su misura e per ogni esigenza. Ma ci sono posti in cui tutto funziona ancora alla vecchia maniera. Ci sono donnine anziane che dispensano consigli, sicure di aiutare a risolvere qualche banale “problemuccio”. Dal malocchio, ai vermi, ai porri, fino ai dolori reumatici. Ogni sintomo ha la sua cura, e senza andare a scomodare poteri magici e fatture di strano tipo. Gli anziani parlano di tradizione popolare, vecchie credenze che si tramandano di bocca in bocca come si fa con le ricette e con le tecniche per la semina e il raccolto. E chi ne ha fatto uso, giura che funzionano. Che si tratti di realtà o di suggestione, non sta a noi dirlo, fatto sta che, soprattutto nei paesini di campagna, queste usanze continuano a fare faville. E a convincere che non si tratta di invenzioni per rubare soldi ai poveri malcapitati,

ci pensa la buona fede degli anziani, che spesso e volentieri non vogliono soldi in cambio della “prestazione” ma preferiscono un pollo o un pezzo di formaggio buono. Uno dei mali più inflazionati, per il quale ci si rivolge a queste persone è il malocchio. Le tecniche sono diverse e strizzano l’occhio al sacro. Una lunga sequela di parole dette sotto voce facendo gesti con le mani o sventolando un arnese dovrebbe assicurare l’effetto desiderato. Per non parlare di quei dolorino fastidiosi che accompagnano la “quotidianità della vita moderna”, ad alcuni basta sfiorare la persona acciaccata per riuscire a guarirla solo grazie al calore delle mani, la famosa pranoterapia. C’è anche chi racconta di essere riuscito a sconfiggere la tenia grazie ad un rito durante il quale si trasforma l’acqua in terra. I rimedi – veri o falsi che siano - sono molti, ma i guaritori sempre meno. E mentre i fattucchieri proliferano, le tradizioni popolari scompaiono tragicamente. /C.G.

più di 80 vengono dalla Toscana e una ventina dalla sola provincia di Firenze. Dei 151mila guaritori disseminati in qua e in là nello stivale, solo 6mila di loro si fanno pubblicità, gli altri rimangono nell’ombra e vengono contattati grazie ad un passaparola silenzioso quanto efficace. In Toscana sono circa 600 i maghi, guaritori e astrologhi, di cui 150 lavorano a Firenze, ai quali si affida un numero impressionante di persone: su tutto il territorio regionale si è arrivati a calcolare

all’incirca 40mila utenti – tra saltuari e abitudinari – che vanno a chiedere loro un aiuto. Poca differenza tra un sesso e l’altro, donne e uomini di mezza età con alle spalle una scolarizzazione medio-alta, fanno sempre più spesso ricorso alla voce di qualche professionista dell’occulto. Basta fare un giro sulla rete per rendersi conto di quanto sia diffuso il fenomeno. E allora si scopre che esistono dei veri e propri negozi virtuali dove si trovano confezioni maxi di polveri, pozio-

ni, amuleti, pietre per diventare “ricchi e felici” e tarocchi per la lettura delle carte “fai da te”. Non sono molti, ma in qualche zona del granducato si trovano anche dei negozi “reali”, dove andare a cercare pozione, amuleti e kit per la magia nera, tutta frequentati da un numero incredibile di persone. I prezzi? Da pochi euro fino a qualche centinaio. Perché si sa, la fortuna è cieca, ma se le si versa un piccolo contributo sul conto in banca, forse una sbirciatina la dà…

ANTEPRIMA NATALE 2008 NATURA VERDE ha il piacere di invitarla

SABATO 22 NOVEMBRE per farle conoscere le nuove linee dell’

ERBOLARIO...

978251

...A TUTTI I PRESENTI UN OMAGGIO!!! Via Gioberti, 52/r - Firenze tel. 055 6550810


IL PERSONAGGIO. La storia di un giovane fiorentino, tra intramontabili fumetti e nuovi racconti

Di Bernardo, una vita da Diabolik

IL LIBRO

L’incipit de “La lunga notte dell’insonne”

Dagli esordi nella scuola di Comics fino al successo con Diabolik, all’esperienza con la casa editrice francese Les Humanoides Associes, fino alla pubblicazione dell’Insonne e di un romanzo ispirato alla sua protagonista Ludovica V. Zarrilli

G

iuseppe di Bernardo, 37 anni, “quasi trentotto”, e nella testa un mondo fatto di storie e di immagini. Un universo parallelo, nel quale le linee nette del bianco e del nero si incrociano senza sbavature, facendola da padrone. Giuseppe, come si diventa fumettisti? Si inizia disegnando da piccolissimi. Poi succede che la maestra un giorno incontra i tuoi genitori e gli dice “Guardi che bel disegno che ha fatto il suo bambino”. Questo è l’incipit, e poi come continua la sua storia? Continua al liceo artistico, dopodichè sono andato un po’ alla ricerca di un’identità, ammesso che un’identità si riesca a trovarla… Quindi mi sono iscritto alla scuola internazionale di Comics di Firenze, alla quale sono stato ammesso direttamente al terzo anno. E da quel momento in avanti è cominciata la sua carriera… Le prime cose le ho realizzate con una piccola casa editrice di Roma che si chiama Fenix, nel 1993, per la quale ho realizzato il gioco di ruolo di Dylan Dog, fumetto che in quel periodo aveva un grandissimo seguito. Poi nel ’94 è nato “L’insonne”, il fumetto del quale sono creatore e sceneggiatore. E ancora ho collaborato per le storie di “Mister No”, “Lazarus Ledd”, “Sanuel Sand” e “Selen”. Tante collaborazioni, ma è sempre stato tutto così facile? A dir la verità no. Tant’è che nel 2000 avevo intenzione di smettere. Era un brutto periodo e c’erano poche possibilità editoriali. Poi mi contattò una persona per una collaborazione e gli inviai un pacchetto con una serie di lavori. Tra le cose che misi insieme, c’erano anche le fotocopie di alcune “matite” (dei fumetti realizzati solo a lapis e non ripassati a china, ndr) che allegai senza pensarci, quasi per “sbarazzarmene”. La fortuna volle che quelle matite capitassero sulla scrivania di Giorgio Montorio, autore di Diabolik, che aveva

D

Giuseppe Di Bernardo

bisogno di un matitista preciso. Così dal 2002 lavoro per Diabolik, e nel frattempo ho anche realizzato tre volumi per la casa editrice francese Les Humanoides Associes, che pubblicava fumetti di artisti del calibro di Milo Manara e Enki Bilal. Dalla crisi al fumetto più famoso fino ad una casa editrice così prestigiosa, mi sembrava tutto quasi impossibile. Ma in cosa consiste praticamente il suo lavoro, quando disegna i fumetti sceneggiati da altri, come nel caso di Diabolik? Ricevo la sceneggiatura suddivisa per pagina con le indicazioni per ogni vignetta - che in fumetti come Diabolik sono due per pagina. Da quella creo una matita che poi viene passata a china, completata con i “retini”, ovvero quei puntini che si vedono sulla carta e infine vengono messe le

parole nelle “nuvolette”. Quanto tempo occorre per creare un albo dall’inizio alla fine? In media sei mesi. A me per disegnarlo ne servono quattro e altri due per tutte le fasi successive. In questo momento, oltre a Diabolik, quali sono i personaggi che nascono dalla sua matita? Disegno Cornelio, una serie il cui protagonista è un scrittore che somiglia a Carlo Lucarelli. Poi ho scritto un libro ispiro alle storie del mio fumetto che si intitola “La lunga notte dell’Insonne”, inoltre insegno fumetto alla scuola internazionale di Comics. Fumettista e ora anche scrittore. Ma Giuseppe di Bernardo cosa vuole fare da grande? In realtà volevo fare il calciatore… ma adesso credo che sia un po’ tardi…

esdemona aveva poco più di vent’anni ed era la speaker di una piccola radio privata. Non molto alta, ma snella e sottile, la ragazza, portava i lunghi capelli neri legati in una coda. La pelle era chiara, lunare, mentre i suoi occhi scuri, profondi, felini, cerchiati dal trucco che aveva il difficile compito di nascondere le occhiaie, erano un pozzo senza scampo per l’incauto che ci finiva dentro. Guardandola ora, in mezzo alla strada, mentre infilava in tutta fretta la chiave nella serratura del portone, sembrava una ragazza come tante: bella ed elegante nei suoi vestiti semplici. Ma Desdemona era diversa. Diversa dalle sue coetanee tutte shopping ed eventi mondani, diversa dalle ragazze più cresciutelle, impegnate a fare carriera o a farsi crescere il pancione, col complicato obbiettivo di trovare un ruolo dignitoso nella società. Sì, Desdemona era diversa e se ne fregava. Studiava medicina con scarsi risultati, perché per lei, prima di ogni altra cosa sulla faccia del pianeta, c’era il suo piccolo mondo. Un universo in cui esisteva solo il microfono, le sue immancabili sigarette e la sua voce notturna: il canto di una sirena, sensuale, profondo e misterioso, pieno di inquietudini e di segreti.”

962983

Uomo - Donna

857913

Orario continuato dal Lunedì al Sabato 8 - 21. Aperto l’ultima Domenica del mese 8.30-20.30

CENTRO COMMERCIALE GAVINANA

LISTINO PREZZI VALIDO SOLO PER IL NEGOZIO DI VIA ERBOSA

Via Erbosa, 68 FIRENZE Tel. 055 6801064 Inoltre: Piazza S. Jacopino, 1r FIRENZE Tel. 055 362451


CULTURA

33

Novembre 2008

LA KERMESSE. Torna l’appuntamento per celebrare l’abolizione della pena capitale

Festa della Toscana, un premio a Saviano Giuditta Boeti

L

a Toscana come baluardo di libertà. lavoro ci sarà il ministro Maurizio Sacconi, (ore Ritorna puntuale la Festa della Tosca- 10.30 Auditorium Consiglio regionale), nel pona, quest’anno dedicata al lavoro, alle meriggio, alle 15.30, sarà la volta del ministro sue contraddizioni e prospettive. Dal per le pari opportunità, Mara Carfagna. Spa23 novembre la regione ribadirà, con una serie zio alla letteratura il 24 novembre, (ore 10.30 di eventi, il proprio impegno per la promozione Consiglio regionale, Sala Gonfalone) quando dei diritti umani, della pace e della giustizia. La lo scrittore Roberto Saviano sarà insignito di festa, istituita nel 2000 dal consiglio regionale uno speciale premio giornalistico per le sue per ricordare l’abolizione della pena di morte pubblicazioni sul tema del lavoro. L’autore di avvenuta il 30 novembre del 1786, per la pri- Gomorra ha scritto molto su lavoro e sfruttama volta al mondo, ad opera del Granduca di mento, svelando un mondo dell’occupazione e Toscana, è ormai diventata una ricorrenza nel- della disoccupazione inquinato, prima di dare le realtà toscana. Moltissimi gli eventi che il la scossa a istituzioni e società civile sul tema consiglio regionale, le Province, i Comuni, le della criminalità organizzata. A coinvolgere i associazioni e le istituzioni del territorio hanno giovani, a portare tra loro il tema del lavoro sarà organizzato. Musica, incontri, seminari, dibat- Cisco, ex-cantante dei Modena City Ramblers, titi e concerti porteranno che con Finaz (Bandabaravanti per tutta la regione il Politica, musica e arte. dò) giovedì 27 novembre rifiuto categorico della pena terrà un concerto, alle 21, al Per parlare di lavoro capitale. L’inaugurazione teatro degli Animosi a Carnei quattro angoli è fissata per domenica 23 rara, dal titolo “Lavori – ladella regione novembre, alle 10.30 al voro… al tempo del rock”. Palazzo comunale di Prato; E poi ancora domenica 30 alle 21 l’appuntamento è al Teatro Politeama novembre l’appuntamento è in piazza Santa Pratese con il “Requiem” di Mozart, interpre- Croce, ore 9.30, con “Family run”, una corsa tato dal Coro Harmonia Cantata e Orchestra da non competitiva, per famiglie con bambini in Camera Fiorentina, diretto dal maestro Giusep- occasione della Maratona di Firenze. Eventi pe Lanzetta. Lunedì 24 novembre a discutere di e spettacoli, dunque, per coinvolgere la citta-

Roberto Saviano

dinanza, per ricordare i 222 anni che da quel lontano 1786 hanno liberato Firenze dalla pena di morte con un grandioso atto di civiltà legislativa messo a punto da Pietro Leopoldo. Una festa che vuole essere prima di tutto un laico

rito della memoria, da non vivere come meri spettatori ma come momento dei aggregazione per condividere il lungo e tortuoso cammino per la salvaguardia dei diritti dell’uomo. Info su www.consiglio.regione.toscana.it.

L’APPUNTAMENTO. Una volta al mese i cittadini possono rivolgere agli scienziati domande e curiosità

Discutere di scienza sorseggiando un caffè R

oba da intellettuali? Niente affatto. Grazie agli incontri organizzati dal “Caffè Scienza” di Firenze, la comunicazione scientifica viene demitizzata, esce dai circuiti accademici per essere portata tra la gente, per essere amata e conosciuta, diventando così motivo di confronto tra cittadini e scienziati. Il metodo usato è geniale nella sua semplicità, ci si ritrova in un luogo piacevole e rilassante, in compagnia di qualche esperto e, allietati da un caffè, si chiacchiera dell’argomento in programma. Le conversazioni sono informali e aperte a tutti, infatti, il motore degli incontri sono

sempre le domande, gli interventi e le discussioni del pubblico. Per ripercorrere la nascita del movimento dei caffè scientifici bisogna fare un passo indietro nella storia di dieci anni fa quando in Francia e in Gran Bretagna gli “science café” mettevano radici per far cadere le barriere che vedono, ancora oggi, gli scienziati da una parte e i cittadini comuni dall’altra. Da allora il movimento si è diffuso in molti continenti arrivando anche in Italia, soprattutto a Milano, Trieste e Firenze. L’attività fiorentina è portata avanti dall’Associazione Culturale “Caffè Scienza”, composta sia da ricercatori

che da persone che non lavorano in ambito accademico. Il programma (consultabile sul sito web www.caffescienza.it) ha il sostegno dell’Istituto dei Sistemi Complessi del CNR e dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Firenze. Gli incontri, a ingresso libero, si svolgono il giovedì con cadenza mensile, presso il circolo SMS-Rifredi, in via Vittorio Emanuele II 303, vicino a piazza Dalmazia. Per informazioni: 055 5226686 Paolo Politi, Istituto dei Sistemi Complessi, CNR oppure 055 4796592 Franco Bagnoli, Dipartimento di Energetica, Università di Firenze. Fino a /G.B. maggio 2009.

GRANDE GRANDE RIVOLUZIONE RIVOLUZIONE PER PER L’UDITO!!! L’UDITO!!! FINALMENTE PUOI SENTIRE BENE TV E CELLULARE! Grazie alla nuova tecnologia "Core" presente nell'ultima generazione di apparecchi acustici, oggi puoi sentire con chiarezza tv e cellulare E' sufficiente premere un pulsante del rivoluzionario trasmettitore senza fili per mettere direttamente in

comunicazione i tuoi apparecchi con il televisore, il telefono cellulare o altre fonti audio. Con questa innovazione poni fine alle incomprensioni in famiglia e migliori la qualità della vita! Tecnologia wireless Microchip di nuova generazione

ACQUISTA EXELIA MICRO TM E, PRESENTANDO QUESTO COUPON, RICEVERAI IN OMAGGIO L'innovativo kit di accessori di collegamento tra i tuoi apparecchi e la Tv, il cellulare o altre fonti audio La fornitura di un anno di pile potenziate per i tuoi apparecchi

CHIEDI INFORMAZIONI AL CENTRO ACUSTICO RICASOLI VIENI CON QUESTO TAGLIANDO E POTRAI ACQUISTARE PER SOLI 7 EURO UN PRATICO AMPLIFICATORE CON IL QUALE SENTIRAI PERFETTAMENTE IL SUONO DEL CAMPANELLO IN QUALSIASI STANZA DEL TUO APPARTAMENTO

CONTROLLI GRATUITI DELL’UDITO CHIAMA IL n° 055 212447 per fissare la tua visita GRATUITA al Tuo domicilio

CENTRO ACUSTICO RICASOLI - v. Ricasoli 24-26/R - FIRENZE Tel. 055 212447 - 055 215259 www.audioprotesisti.com

✃ 862525


34

CULTURA

Novembre 2008

BOOKSTORE. Aumentano in città i luoghi dove si può leggere, sorseggiare qualcosa o scambiare idee

Libri, tra musica e drink Né librerie né biblioteche, più che altro laboratori. Posti dove la lettura può essere consumata oltre che acquistata, come un caffè. E per gustarla meglio, ecco arrivare workshop, convegni e incontri. Per tutti i gusti e tutte le età

La libreria Melbookstore di via de’ Cerretani

LA MOSTRA

Sessanta quadri per amare Fattori

Giuditta Boeti

Q

uando lettura e musica si incontrano, si plasmano in una simbiosi di suoni, colori e identità nascono i caffè letterari. Non vere e proprie librerie, ma luoghi di aggregazione, laboratori di sperimentazione culturale, officine di creazione, focolai di idee. È su queste basi che sono nate le caffetterie- librerie, come la Citè di Firenze. Sono luoghi dove è possibile ascoltare musica dal vivo, magari mentre si legge un libro o si beve una tazza di caffè o un bicchiere di vino. La Citè offre tra suoi scaffali oltre 10 mila volumi da consultare, una scelta di testi letterari distribuiti in 200 metri quadrati dove non c’è posto per la dispersione ma tutto si vive all’interno di uno spazio ristrutturato e reinventato. Per gli amanti della lettura intesa non come momento di intima riflessione ma come occasione di condivisione, ritorna anche quest’anno “Leggere per non dimenticare”, una serie di incontri letterari che si tengono alla Biblioteca delle Oblate (via dell’Oriuolo 26 - via Sant’Egidio 21). La rassegna, giunta alla sua XIV edizione, rappresenta ormai una delle più significative esperienze della città. Altro luogo di ritrovo, tra deliziose torte e cappuccini e la libreria Edison che, al suo interno, ospita una caffetteria, dove poter-

si sedere per bere qualcosa e continuare a leggere, stringere nuove amicizie, dove trovare postazioni internet e schermi che trasmettono le televisioni del mondo. 65.000 titoli disponibili, in un luogo dove la cultura istituzionale incontra e si confronta con quella non istituzionale, per dare vita a nuove forme comunicative e sperimentare nuovi linguaggi. Ma l’elemento che ha fatto dell’Edison uno dei luoghi più amati dai fiorentini, un posto dove ci si dà appuntamento, dove si va a chiacchierare, a incontrare le persone e i libri è l’orario di chiusura della libreria: rimane aperta fino a mezzanotte. La magia delle lettura condivisa si assapora anche con “Il tè delle cinque a Palagio”, incontri mensili alla Biblioteca di Parte Guelfa (piazzetta di Parte Guelfa) per riscoprire insieme alcuni tra i brani più significativi della nostra letteratura. E poi ancora, altro esempio di contaminazione tra letteratura, musica e caffè è il Melbookstore. Due piani su cui corrono scaffali ricolmi di libri e per i lettori che hanno voglia di un caffè al primo piano c’è spazio per la caffetteria. Punto di ritrovo per ragazzi e sintesi perfetta di cultura non convenzionale e ambiziosa. Ma soprattutto democratica, perché aperta a tutti.

“Autoritratto”

A

tmosfera bluastra e luci dirette ad illuminare le tele per “L’altra faccia dell’anima”, la mostra aperta fino al 25 gennaio alla Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti. L’esposizione è la terza tappa del percorso dedicato a Giovanni Fattori nell’anno in cui ricorre il centenario della morte, un percorso che regala ai visitatori una nutrita selezione dei ritratti realizzati dal pittore nel corso della sua vita. Le opere esposte sono oltre sessanta, tra cui spiccano due inediti ritrovati casualmente durante le fasi di ricerca. I dipinti, provenienti per la maggior parte dalla Galleria stessa, sono stati presi in prestiti anche dal viareggino Istituto Matteucci, che annovera nella sua collezione molti lavori del pittore livornese. I due ritratti ritrovati, entrambi di proprietà dei Matteucci, ritraggono due membri della famiglia livornese Pieruccetti, la piccola Emma e il padre Arcangelo. Un terzo quadro ritrovato, non esposto a Firenze, ritrae Giulia Natali. /L.V.Z.

930736


950991

NON AFFIDARTI al CASO!!! Noi parliamo la tua stessa lingua e valorizziamo con il nostro lavoro gli antichi principi dell’arte muraria fiorentina del restauro. Professionisti del settore quali muratori - idraulici - elettricisti stucchinai - piastrellisti - carton gessisti - imbianchini falegnami lavorano in sinergia garantendo idee originali e soluzioni innovative al servizio delle vostre idee. Chiamaci per una consulenza GRATUITA un nostro esperto è gia’ a tua disposizione.

Tel. 055 2342118 Cell. 338 4080810 www.eurekasrl.it - eureka-costruzioni@hotmail.it

IMPRESA EDILE FIORENTINA via dei Pepi 32/r Firenze


36

CULTURA

Novembre 2008

ARTE. Il capolavoro di Raffaello esposto al pubblico dopo un restauro durato 10 anni

Il cardellino torna a “cinguettare” Caterina Gentileschi

D

ieci anni e un’intensa operazione di restauro dopo, torna a farsi ammirare la Madonna del Cardellino. Palazzo Medici Riccardi farà da casa al capolavoro di Raffaello dal 23 novembre al primo di marzo, periodo in cui la tavola verrà esposta nella mostra “L’amore, l’arte e la grazia. Raffaello: la Madonna del Cardellino restaurata”, curata da Antonio Natali, direttore della galleria degli Uffizi e da Marco Ciatti, responsabile del dipartimento di pittura dell’Opificio delle pietre dure. Il capolavoro del Rinascimento fiorentino, realizzato nel 1506 da un Raffaello Sanzio appena adolescente, fu commissionato da Lorenzo Nasi, ricco mercante della lana. Non si può certo dire che il dipinto abbia avuto vita facile: nel 1547 fu vittima del crollo del palazzo all’interno del quale si trovava, si ruppe in 17 frammenti e fu “riassemblato” dal pittore Ridolfo del Ghirlandaio. Nei secoli successivi ha subito interventi affrettati e sbagliati, che ne hanno compromesso i colori e i tratti. Oggi torna alla ribalta dopo essere stato chiuso per dieci anni – fu portato via dagli Uffizi nel 1998 – all’interno dei

laboratori dell’Opificio delle pietre dure. Anche agli occhi di un profano il risultato appare visibile e sorprendente. I colori sgargianti, il colorito roseo della pelle dei personaggi, lo sfondo tornato a brillare e l’uccellino, protagonista incontrastato di una tavola che vive da più di cinque secoli. “Questo paziente ci ha procurato notti agitate e insonni”, ha detto Marco Ciatti, a capo del dipartimento di pittura dell’Opificio delle pietre dure. “In passato avevamo deciso di non restaurare perché i rischi di danneggiare o alterare l’originale erano troppo alti - ha aggiunto - Ci consideriamo come un medico che tratta il paziente nel complesso anziché concentrarsi su una malattia specifica”. L’olio su tavola (107 centimetri di altezza per 77 di larghezza)

è stato curato da un team di professionisti espertissimi. “Abbiamo impiegato due interi anni a studiarlo prima di decidere se andare avanti – ha spiegato Ciatti - perché coi danni subìti in passato, chiaramente visibili ai raggi X, un tentativo di restauro sarebbe potuto andare male”. Da dieci anni a questa parte è Patrizia Riitano, restauratrice di dipinti dell’Opificio, a non staccare gli occhi dalla tavola: “Credo di conoscerlo quasi meglio di Raffaello. Certamente lui lo ha guardato, ma in tutti questi anni io l’ho guardato con un microscopio”. E dopo l’ “incursione” a Palazzo Medici Riccardi, la Madonna del Cardellino tornerà finalmente al posto che le spetta di diritto, nella sala numero 26 della Galleria degli Uffizi.

Madonna del Cardellino

LA RECENSIONE. Un affare losco raccontato con pathos da un professore fiorentino

Dal Galluzzo a Mantova. Per cimentarsi con un giallo

A

lberto Simonetta, cittadino del Galluzzo, ex docente e autore di numerosi testi divulgativi, ha deciso di lasciare da parte la saggistica per esordire come giallista. “Un’indagine del dottor Ponti” (Polistampa / La storia raccontata, pp. 176, euro 14) è un “poliziesco” storico, ambientato nella Mantova del XVIII secolo. Francesco Ponti, magistrato realmente esistito, dirige situazioni nuove ispirate da tre documenti originali: la bozza di sentenza in un caso di omicidio, il ricorso dei Conti e Marchesi Ippoliti e una breve nota sull’affare dei mulini sul Po. Un romanzo scritto in maniera meticolosa, che indugia persino ricostruendo la fedele disposizione dei mobili e del loro contenuto nell’antica dimora di Ponti,

attento a ricomporre le vicende dei personaggi realmente esistiti, con un uso disinvolto del linguaggio antico proprio del Settecento. Ma l’autore, più che un saggio di ricerca storica, mira a darci un esempio sulla sua personale concezione della didattica. “La storia - afferma Simonetta - viene insegnata in modo sbagliato. Bisognerebbe studiare la vita quotidiana per far saltare fuori i fatti storici più importanti e non viceversa”. E detto da lui - che al Galluzzo ha riempito la sua casa di antichi cimeli, trofei di caccia e numerose foto che raccontano delle esplorazioni in Sud Africa e delle missioni nei paesi in via di sviluppo – non può che suonare /Ciro Becchimanzi come un saggio insegnamento.

STUDIO LEGALE FITTANTE A cura del Prof. Avv. Aldo Fittante

Convegno “Conto Energia: risparmio energetico ed eliminazione dei costi dell’energia elettrica per le imprese toscane”

Venerdì 14 novembre, ore 16,30 Villa di Rusciano Via Benedetto Fortini n. 37 Gentili lettori, come ricorderete alcuni mesi fa è stato pubblicato sul Reporter un mio contributo specificamente dedicato alla materia del risparmio energetico e del relativo meccanismo di incentivazione denominato “Conto Energia”. Pertanto, in qualità di titolare dello Studio legale Fittante all’interno del quale è stato attivato un Dipartimento specializzato nel settore delle energie rinnovabili, è con piacere che provvedo a segnalarVi lo svolgimento di un Convegno specificamente dedicato alla materia delle energie rinnovabili. L’incontro che si terrà venerdì 14 novembre 2008 alle ore 16,30 presso la Villa di Rusciano – Sede dell’Assessorato all’Ambiente del Comune di Firenze – in Via Benedetto Fortini n. 37, è stato organizzato dallo Studio legale Fittante unitamente ad Empower Energy Group, del quale sono consigliere giuridico, ed in collaborazione con l’Università degli Studi di Firenze/Corso di laurea in Disegno Industriale e la Soc. Wind Farm Pratomagno. Empower Energy Group S.r.l. è una ESCO, Società di servizi integrati per l’energia, che opera precipuamente nel mercato della produzione di energia da fonti rinnovabili. L’Azienda, che si fregia di prestigiose partnership con imprese di rilievo internazionale, usufruisce di elevate professionalità e di un moderno know-how ed è in grado di realizzare interventi complessivi di risparmio energetico, offrendo un servizio globale e proponendosi come referente unico per l’impresa, la pubblica amministrazione e il privato. Il Convegno, che ha come obiettivo l’approfondimento dei temi relativi al risparmio energetico e alla produzione di energia da fonti rinnovabili, costituisce un’occasione per esaminare i recenti provvedimenti varati da Governo e Parlamento, dalla Regione e dagli Enti

locali toscani, per incentivare l’investimento pubblico e privato nel miglioramento dell’efficienza energetica degli impianti, attraverso interventi in ambito industriale, nel terziario e per il settore abitativo. L’incontro vedrà l’intervento di illustri ed autorevoli Relatori in rappresentanza del mondo politico, imprenditoriale e finanziario interessato al tema. Oltre ad un mio personale contributo dedicato agli aspetti prettamente giuridici del tema segnalo in particolare i seguenti interventi: Energie rinnovabili ed esperienze pubbliche per il risparmio energetico Erasmo D’Angelis, Presidente della Commissione Territorio e Ambiente del Consiglio della Regione Toscana; Claudio Del Lungo, Assessore all’Ambiente del Comune di Firenze; Costantino Lato, Responsabile dell’Unità Ingegneria Direzione Operativa di G.S.E. S.p.A.; Massimo Ruffilli, Presidente del Corso di Laurea in Disegno Industriale dell’Università degli Studi di Firenze; Silvano Gori, Assessore alle Attività Produttive del Comune di Firenze; Eugenio Baronti, Assessore alla Casa della Regione Toscana; Luigi Nigi, Assessore all’Ambiente della Provincia di Firenze; Piero Baronti, Presidente di Legambiente Toscana; Giovanni Palombini, Ten Col. Guardia di Finanza / Comandante Gruppo L.P.E.; Attuali costi dell’energia ed esperienze per il risparmio energetico Pietro Bartolini, Responsabile Area Ambiente Sicurezza Energia Qualità di Confindustria Firenze; Mauro Fancelli, Presidente di CNA Firenze; Antonio Catanese, Presidente di Confartigianato Firenze; Stefano Meli, Presidente di Confcooperative Firenze; Roberto Tempestini, Presidente di Solgenera S.r.l. - Gruppo CONSIAG; Luca Talluri, Presidente dell’Agenzia Fiorentina per l’Energia; Alessandro Zanierato, Amministratore Delegato di AZ Energy Group;

I finanziamenti bancari per il ricorso alle energie rinnovabili Mario Boschi, Responsabile Direzione Generale Segmento Small Business Banca MPS; Gianni Parigi, Responsabile Area Relazioni Esterne ed Amministrazione interna BCC Federazione Toscana; Massimo Scarabottini, Capo Area Territoriale Centro-Nord Infrastrutture, Innovazione e Sviluppo del Gruppo Bancario Intesa-Sanpaolo. Per adesioni: Segreteria Organizzativa Studio Legale Fittante Via Michele di Lando, 6 – 50125 Firenze Tel. +39 055 2337651 – Fax +39 055 2306552 e-mail: fittante@fol.it / info@studiolegalefittante.it sito internet: www.studiolegalefittante.it Empower Energy Group Via Michele di Lando, 6 – 50125 Firenze Tel. +39 055 2280921 – Fax +39 055 2304477 e-mail: info@empowerenergygroup.it sito internet: www.empowereg.eu

STUDIO LEGALE FITTANTE VIA MICHELE DI LANDO, 6 TEL. +39 055 2337651 FAX +39 055 2306552 E.MAIL: FITTANTE@FOL.IT WWW.STUDIOLEGALEFITTANTE.IT


segnalazioni a redazione@ilreporter.it

CONCERTI Ivano Fossati 15 Novembre Teatro Verdi A Firenze Ivano Fossati offre un’anteprima live poco dopo l’uscita del recentissimo album, “Musica Moderna”, nei negozi di dischi dallo scorso dieci ottobre. Il ritorno sul palco del cantante, dopo due anni trascorsi a lavorare sul nuovo album, sarà verosimilmente la fotografia dal vivo del suono ritmico e prorompente a cui la band che lo accompagno ha abituato il suo pubblico, lo stesso suono che caratterizza il nuovo singolo, “Il Rimedio”. Biglietti da 35 a 20 euro + diritto di prevendita. Subsonica 19 e 20 Novembre Viper Theatre Concerto più replica a grande richiesta dell’amatissima band torinese. Un progetto che prende vita a metà degli anni Novanta, in una Torino pronta al risveglio, ricca di fermento culturale. In uno spazio, che è un ex laboratorio cinematografico, con una grande atmosfera prende vita un progetto musicale destinato a lasciare il segno per gli anni a venire. Biglietti 20 euro + diritti di prevendita. Carmen Consoli 20 Novembre Saschall Un’edizione deluxe di “Mediamente isterica”, l’album pubblicato dalla cantantessa siciliana dieci anni or sono, permette alla Consoli di tornare sul palco per soddisfare le voglie del suo popolo di fans. Nel cd, tra una traccia e l’altra, si trovano

anche rarità e outtakes dell’epoca sia della lavorazione in studio che delle performance live. Biglietto: posto unico 20 euro + diritti di prevendita. Gianluca Grignani 26 Novembre Saschall Torna Gianluca Grignani, con quell’aria da bello e maledetto che continua a cucirsi addosso da più dieci anni. Il suo “Cammina nel sole tour” è una tournee unplugged, acustica, dalle atmosfere intime e suggestive, destinata a creare un forte scambio di emozioni tra l’artista e il suo pubblico. Sarà accompagnato da un gruppo di cinque elementi e presenterà un concerto inaspettato la cui scaletta può essere composta e suggerita dal pubblico presente. Biglietto: da 25 a 20 euro + diritti di prevendita. Winx 29 e 30 Novembre Nelson Mandela Forum Tornano le fatine colorate che fanno sognare ad ogni aperti bambini di ogni età. Uno spettacolo sul ghiaccio per vedere volteggiare i corpi di agili atleti proprio come le protagoniste del fumetto e del cartone animato. 30 pattinatori in scena, strepitose scenografie, effetti speciali e una colonna sonora trascinante regaleranno al pubblico un nuovo appassionante viaggio tra mostri di ghiaccio, ragni giganti e libri stregati, alla ricerca del mistero che si nasconde dietro Carolina e il suo diario segreto. Biglietti: da 60 a 25 euro + diritti di prevendita. Tracy Chapman

1 Dicembre Saschall Un grande ritorno per una cantautrici americane più amate dal pubblico italiano. Tracy Chapman torna a Firenze con il suo primo tour da solista, dopo dieci anni. Registrato quest’estate a Los Angeles, l’album “Our bright future” (in uscita il 10 novembre) comprende 11 nuovi pezzi scritti da Tracy con il suo stile personale ed unico, e coprodotti da Larry Klein. Biglietto da 65 a 40 euro + diritti di prevendita. Negramaro 2 Dicembre Nelson Mandela Forum Un tour che non smette mai di stupire quello dei Negramaro, che ha visto partecipare già più di 250mila spettatori in tutta Italia. La band composta da Giuliano Sangiorgi (voce, chitarre, pianoforte), Emanuele Spedicato (chitarra), Ermanno Carlà (basso), Andrea Mariano (piano rhodes, organo synth), Danilo Tasco (batteria) e Andrea “Pupillo” De Rocco (campionatori, organetto) arriva a Firenze con “La Finestra”, il tour dell’album omonimo che ha sfornato, dal giugno 2007 ad oggi, cinque singoli di successo. Biglietti: 40 e 30 euro + diritti di prevendita. Cesare Cremonini 9 Dicembre Saschall Dopo un periodo un po’ turbolento, Cremonini torna sulla cresta dell’onda con il suo fido “Ballo”, che lo segue dai tempi dei Lunapop. Un nuovo singolo e un nuovo album per mostrare ai suoi fan che è cambiato e con “non è quello che tutti pensavo che fosse”. Lo scrive e lo canta

anche nell’ultimo singolo “Dicono di me”, sorta di sdolcinata confessione atta a convincere nuovi e vecchi ascoltatori che “l’abito non fa il monaco”. Biglietto: da 25 a 20 più diritti di prevendita. MOSTRE Fantasia in convento Fino al 6 gennaio Cenacolo di Fuligno Un percorso ideato e curato da Rosanna Caterina Proto Pisani per scoprire, all’interno del cenacolo di Fuligno (via Faenza) i tesori in carta e in stucco nel periodo che va dal Seicento all’Ottocento. Ingresso gratuito. Arazzi d’autore Fino all’8 febbraio Galleria del costume/ Palazzo Pitti La mostra riunisce una selezione di arazzi e componenti d’arredo con parti tessute, afferenti alla produzione contemporanea delle manifatture francesi di Gobelins e di Beauvais, oggi attive su committenza statale e inglobate nel Mobilier national. Il percorso espositivo offre al visitatore la possibilità di apprezzare l’armoniosa relazione che si instaura tra l’antica arte dell’arazzo e il linguaggio figurativo contemporaneo, attraverso le opere di artisti noti, quali Picasso, Matisse e Mirò. Colorire naturale e vero. Figline, il Cigoli e i suoi amici Fino al 18 gennaio Palazzo Pretorio/Chiesa dell’antico spedale Serristori Figline Valdarno (Fi)

L’esposizione è la prima di una serie di mostre concepite dagli Uffizi con l’intento di far conoscere quelle opere custodite nei depositi della Galleria che abbiano rapporti con i luoghi del territorio fiorentino. Il pittore e architetto Lodovico Cardi, detto il Cigoli (Cigoli, Pisa 1559 – Roma 1613), dipinse per Figline Valdarno tre pale d’altare: la Deposizione dalla croce (1579), l’Annunciazione (1580) e il Martirio di san Lorenzo (1590). Partendo da queste opere, la mostra indaga gli anni che segnarono la formazione del pittore e il suo esordio come artista indipendente. Caterina e Maria de’ Medici. Donne al potere Fino all’8 febbraio Palazzo Strozzi La mostra narra, attraverso uno straordinario ciclo di quindici arazzi monumentali, l’episodio di un uso delle immagini collegato a due regine di Francia, Caterina e Maria de’ Medici (albero genealogico della famiglia de’ Medici), e alla giustificazione della loro pretesa di governare famiglie e fazioni lacerate dai conflitti. TEATRO Sinfonia d’autunno 10 e 11 Novembre Teatro della Pergola Sinfonia d’autunno è una “storia d’amore” speciale tra due donne dipinte con crudezza e nitore da uno dei più grandi “esploratori” di sentimenti che il secolo scorso ci ha regalato, Ingmar Bergman. La scena concepita da Aldo Buti , l’interno di una canonica norvegese,

con il suo nitore abbagliante, esalta ancora di più la notte in cui le due portano alla luce i fantasmi e le ombre del loro passato. Siegfried Dal 20 al 29 Novembre Teatro del Maggio Seconda giornata della saga Der Ring des Nibelungen (L’anello del Nibelungo), Siegfried venne composto da Richard Wagner in due periodi ben distinti: tra il 1851 e il 1852 e tra il 1856 e il 1871. La prima rappresentazione assoluta ebbe luogo nel Festspielhaus di Bayreuth il 16 agosto 1876 nell’ambito dell’integrale del Ring; in Italia arrivò il 17 aprile 1883 al Teatro La Fenice di Venezia. Zubin Mehta e La Fura dels Baus proseguono la loro impresa della messa in scena dell’intera Tetralogia in coproduzione con il Palau de les Arts Reina Sofía di Valencia iniziata nel 70° Maggio Musicale Fiorentino con Das Rheingold (L’oro del Reno) e Die Walküre (La Valchiria), spettacoli che la giuria dell’Abbiati ha premiato per le più belle scene e costumi “tra fantascienza e poesia” . Capodiavolo Dall’11 al 16 Novembre Teatro Puccini Alessandro Benvenuti tira le somme di una carriera vissuta a cavallo tra cinema e teatro, senza dimenticare la sua prima, inesauribile passione, la musica, quella con la M maiuscola. Benvenuti dà vita ad uno spettacolo che si vive a metà strada tra la musica, il cabaret e il racconto di una vita passata su e giù da un palco.

IN EVIDENZA

Il tumore si combatte al “mercatino grandi firme”

D

al 21 al 23 novembre la Fondazione Ant (Associazione Nazionale per la lotta ai Tumori) allestisce la quinta edizione del Mercatino delle Firme, presso Caffè Giubbe Rosse, in Piazza della Repubblica. Abbigliamento, accessori, pelletteria e oggettistica per la casa delle migliori griffe, saranno offerti al pubblico per sostenere il servizio

di assistenza domiciliare gratuita che l’ANT offre ai malati di tumore. Tutta la merce è stata donata da aziende ed esercizi commerciali dell’area fiorentina e di altre zone d’Italia. Il mercatino, che ha ricevuto il patrocinio dell’assessorato alle attività produttive del comune di Firenze, resterà aperto dalle 10:30 alle 18:30. I fondi raccolti con l’ini-

ziativa, serviranno a sostenere l’Opsedale Domiciliare Oncologico di Firenze, Prato e Pistoia, una delle 23 equipe attivate dall’Ant sul territorio italiano, 24 ore su 24, 365 giorni l’anno, con medici, infermieri e psicologi regolarmente retribuiti dalla fondazione. Testimonial ufficiale dell’iniziativa, l’attore toscano Alessandro Benvenuti.

Da 46 anni produciamo la massima qualita’ al prezzo più basso FINESTRE ALLUMINIO nei colori base a preventivo qualsiasi colore e imitazione legno

PORTE A BATTENTE in legno tamburato misure passaggio 60/70/80 x 210

€220

€228

mq

€245

FINESTRA mq IN LEGNO pino a preventivo qualsiasi legno

cad.

PORTE BLINDATE con nucleo cambiabile misure passaggio 80/85/90 x 210 a preventivo qualsiasi altra misura e modello

€550

a preventivo qualsiasi altro modello di porta o misura

cad.

AVVOLGIBILI in pvc a misura

€26mq €50mq in legno a misura €135mq

in alluminio a misura

ZANZARIERE a molla su misura fabbrichiamo qualsiasi altro modello

€31mq

INOLTRE: tende alla veneziana tende verticali porte a mantice infissi finestre persiane in legno o alluminio battiscopa corrimano copritermo tende a braccio e capotte pareti divisorie in pvc o cartongesso 970862

Via Pistoiese, 362/A Firenze

055 317847


FIORENTINA. Il talento montenegrino racconta a Il Reporter i suoi primi giorni “italiani”

Jo-Jo, il “genietto” è pronto a volare Francesca Bandinelli

H

Stevan Jovetic

Stevan Jovetic, indicato da molti dei più grandi allenatori del calcio internazionale (Trapattoni in testa) come il nuovo fenomeno del pallone mondiale, ha sorpreso tutti con la sua semplicità. “Vorrei giocare di più, ma con tante partite davanti sono convinto che anch’io avrò il mio spazio – spiega - ho diciannove anni e posso ancora aspettare”. Mentre Firenze aspetta solo di poterlo applaudire

a messo a tacere niente meno che il presidente della sua Federcalcio, il “genio” Dejan Savicevic. Alla vigilia della gara contro la Nazionale italiana, a Lecce, l’ex rossonero aveva tuonato contro la Fiorentina: “Non vi capisco, Jovetic è più forte di me. Anzi, non capisco perché il club viola lo abbia acquistato nonostante avesse già Osvaldo, Mutu, Santana. Diventerà un grande, ma non a Firenze”. Jo-Jo - così come i suoi nuovi tifosi, quelli viola, lo hanno soprannominato fin da subito - invece, è uscito subito dal coro: “Savicevic non deve parlare così, io posso aspettare”. Aspettare per crescere. Il ragazzino del Montenegro ha sorpreso tutti così, con la sua semplicità. “Certo, vorrei giocare di più – ha continuato - ma con tante partite davanti, sono convinto che anche io avrò il mio spazio. Io comunque sono contento”. Prandelli ha sorriso e subito gli ha concesso una chance, contro la Reggina. Il Franchi, estasiato dalla fantasia e dalla spregiudicatezza di questo ragazzino, gli ha regalato pure una standing ovation al momento della sua uscita. Il mister, intanto, se lo coccola, stando ben attento a centellinare il suo talento, mentre i più grandi allenatori del calcio internazionale, leggi anche Giovanni Trapattoni, lo indicano come il nuovo fenomeno. Firenze aspetta soltanto di poterlo applaudire gara dopo gara. Jovetic, ricominciamo dalla gara con la sua Nazionale. Che cosa è cambiato dopo? “I novanta minuti disputati a Lecce contro i campioni del mondo mi hanno dato maggiore sicurezza nei mezzi che ho a disposizione e una notevole carica emotiva. Lo dimostra il fatto che, subito dopo, ho cercato di essere più incisivo nella manovra con la

Fiorentina, magari rischiando qualcosa in più per trovare la soluzione giusta. Per maturare, serve tutto”. Soddisfatto di questo “nuovo” Jovetic? “Mi sento più deciso, questo è indiscutibile, ma devo migliorare ancora tanto”. Savicevic dice che non concederle spazio è un errore. Lei, invece, è convinto che presto arriverà pure il suo momento. Dove sta la verità? “Il fatto è semplice: ho diciannove anni e posso ancora aspettare. Non mi preoccupo. Sono convinto che con i consigli di Prandelli potrò fare ancora tanti passi in avanti”. Esterno o trequartista: dove preferisce giocare? “Diciamo che là davanti, con il Partizan, ho interpretato un po’ tutti i ruoli: centravanti, seconda punta centrale, e mi sono mosso pure sul centro sinistra. Per capirsi, potrei giocare al posto di Mutu, ma anche di Giardino”. Ma se, per ipotesi, dovesse cercarla un grandissimo club, che cosa risponderebbe? “Che non mi sento pronto. Sono un giocatore della Fiorentina e qui voglio stare”. A chi si ispira? Ha un punto di riferimento nel calcio? “Sì, Francesco Totti. E’ un giocatore straordinario, un fuoriclasse capace di sfoderare colpi a sorpresa in grado di cambiare il destino di una gara. Da lui ho anche copiato il famoso ‘cucchiaio’”. Calcerà così un eventuale, prossimo rigore? “Mica ve lo dico, altrimenti che gusto c’è?”. Ci conceda un’ultima domanda: che cosa si augura per il futuro? “Di giocare spesso e, chissà, magari di segnare pure qualche gol”. Jo-Jo, un po’ cugino di campagna


SPORT

Novembre 2008

39

VIAGGIO NEL PALLONE. Terza tappa del tour de Il Reporter tra le società calcistiche di casa nostra

Fiesole Caldine, quando l’unione fa la forza Nato nel 1999 dalla fusione del Gs Fiesole con i “cugini” del Gs Caldine, il club verdeazzurro vanta, oltre alla prima squadra in Eccellenza, numeri importanti nel settore giovanile: sono circa 450 i ragazzi della scuola calcio “Floria 2000”. Tanti i progetti per i “baby” calciatori, anche di valore internazionale Cristina Guerri

L’

unione fa la forza, e a Fiesole lo sanno bene. Almeno per quanto riguarda il calcio. L’Usd Fiesole Caldine è nato infatti nel 1999 dalla fusione del Gs Fiesole con i “cugini” del Gs Caldine. Un’unione fortemente desiderata dall’amministrazione comunale, e divenuta necessaria in seguito alla costruzione del nuovo impianto sportivo “Poggioloni”, oltre che per l’alienazione del glorioso, vecchio campo sportivo “Romeo Menti”, a seguito del progetto di costruzione del nuovo centro civico. La società verdeazzurra, oltre alla prima squadra, può vantare importanti numeri nel settore giovanile, che svolge la sua attività agli impianti sportivi “Graziano Grazzini” di viale Malta a Firenze: sono circa 450 i giovani che fanno parte della scuola calcio “Floria 2000”, ma la società non intende fermarsi qui, e l’obiettivo primario del nuovo consiglio direttivo è quello di potenziare l’aspetto qualitativo del settore con il “Progetto Pitagora”. Per questa ragione, il ruolo di supervisore tecnico è stato affidato a Claudio Merlo, ex bandiera della Fiorentina e protagonista dell’ultimo scudetto vinto dai viola. Merlo, che fino alla scorsa stagione era in forza proprio al club gigliato, porterà esperienza e competenza in casa verdeazzurra, e rafforzerà

così l’immagine internazionale che ha assunto il Fiesole Caldine grazie anche al “Progetto Osa” (Olympic Soccer Academy). La società statunitense, conosciuta a livello internazionale in quanto promotrice del “Sistema Italia” nelle più importanti manifestazioni fieristiche mondiali che si svolgono nel settore dello “Study Abroad” - e che darà quindi grande lustro e visibilità al progetto - si è posta l’obiettivo di ottimizzare il potenziale della società, che vedrà intorno a sé la nascita di vere e proprie scuole di calcio internazionali, maschili e femminili. Lo sviluppo societario va di pari passo con i risultati ottenuti sul campo in questi ultimi anni. “Tutto il settore giovanile - spiega Sergio Sezzatini, nuovo direttore generale - è passato dalla categoria provinciale a quella regionale. Siamo molto soddisfatti del percorso che abbiamo intrapreso e, grazie al ‘Progetto Osa’, potremo ancora completarci, offrendo ai ragazzi, per esempio, corsi di lingua inglese con insegnanti madrelingua, oppure cercando di insegnare loro l’educazione civica o la raccolta differenziata. Insomma, cose molto più importanti del calcio”. La prima squadra è invece impegnata nel campionato di Eccellenza, e il nuovo allenatore, Riccardo Rocchini, cercherà di migliorare l’undicesimo posto ottenuto dal suo predecessore, Massimo Innocenti. “E’ una rosa giovane - dice mister Rocchini - molti ragazzi sono arrivati dagli juniores e ancora il gruppo deve amalgamarsi. Sarà un campionato difficile e dovremo impegnarci tutti quanti per ottenere la salvezza”. Il direttore tecnico, Magherini, non si sbilancia, ed è dello stesso parere di Rocchini: “Il nostro obiettivo quello di è centrare la salvezza, siamo fiduciosi della crescita della squadra. Oltre ai ragazzi degli juniores abbiamo fatto acquisti importanti come Ciani, Bologna e Alberighi”.

917664


40

SPORT

Novembre 2008

PALLACANESTRO. Il coach Gianni Lambruschi presenta la “nuova” Smarthouse Firenze Mabo

Basket, non sarà (solo) un’avventura Ivana Vita

D

opo l’uscita di scena del marchio Everlast e le dimissioni del consiglio direttivo del Pool Firenze Basket, la palla a spicchi gigliata ha rischiato di soccombere. Un’estate tormentata dalle pressanti scadenze per la partecipazione al campionato di A dilettanti, che solo grazie all’intervento delll’assessore Eugenio Giani, delle istituzioni sportive e del nuovo sponsor Smarthouse - oltre alla forte volontà del nuovo presidente, Luca Borsetti - ha visto infine la permanenza di Firenze nel basket che conta. Gianni Lambruschi è il coach d’esperienza chiamato alla guida della squadra. Lambruschi, si riparte con una formazione molto giovane: una scelta o una necessità dettata da tempi ristretti e budget limitato? “Sia l’una che l’altra cosa. Abbiamo voluto puntare sui giovani per dar vita a un nuovo progetto, ma è stata anche una necessità dettata dal budget e dai tempi in cui è stato dato il via a questa avventura. Siamo comunque molto contenti”. Come pensa di gestire il suo ruolo in un momento così delicato? “Delicato economicamente. Ma questo è il problema minore, perché al contrario di quanto si possa credere, come dice il detto ‘di necessità virtù’, il primo problema di questa squadra era esistere, ed è stato risolto il 1° agosto. Il secondo è continuare a esistere, e per questo puntiamo dritti alla salvezza. E’ un percorso insidioso ma affascinante”.

Gianni Lambruschi (foto Filippo Tomasi)

Il presidente Borsetti ha giustamente sottolineato come questo sia un “anno di transizione”, ma lei non ambisce anche a qualcosa in più? “Tutte le domeniche si va in campo e si cerca la vittoria. La sconfitta, nel nostro caso, però non deve mortificare, in quanto siamo una squadra giovane e inesperta. Dobbiamo vincere e conquistarci sempre maggiore credito”. Le vicende estive hanno acceso i riflettori sulla squadra: quali sono le problematiche venute fuori da questa esposizione mediatica? “Inizialmente c’è stata molta comprensione e molto entusiasmo per la nuova dirigenza. Ora c’è un po’ troppa attesa nei confronti di questi ragazzi. Le problematiche sono quindi legate al poter anche perdere con un certo grado di serenità. Del resto abbiamo cominciato la nostra preparazione con molto ritardo rispetto alle altre squadre, e questo non va dimenticato”. Quale futuro si può prospettare per la Smarthouse Firenze, e in generale per la città e i tanti tifosi che la seguono? “Se avessi la sfera... Comunque, la dirigenza e tutto lo staff stanno gettando le basi per delle fondamenta molto solide: in questo senso il futuro non può che essere positivo”.

CANOA. Oro mondiale della 16enne fiorentina nel K2 Maratona Juniores femminile

Susanna Cicali, la “ragazza” che batte le grandi C’

è il marchio di fabbrica della Canottieri Comunali e dell’allenatore Marco Guazzino stampato sul successo della sedicenne Susanna Cicali che, in Repubblica Ceca, ha vinto il titolo mondiale di canoa nel K2 Maratona Juniores femminile. Ma non solo. C’è infatti anche una buona parte di genetica che ha dato a Susanna, sorella minore della già titolata Stefania, la vittoria prima del bronzo europeo nel K2 1000 metri, e poi dell’oro mondiale nella stagione agonistica appena conclusa. “E’ il massimo che potessi aspettarmi. Adesso devo continuare a prepararmi per gli impegni in Nazionale della prossima

stagione”, ha commentato la giovane protagonista di questa entusiasmante vittoria, che la conferma ai vertici della canoa nel settore giovanile e che, ovviamente, fa ben sperare per il futuro in coppia con la sorella. Il successo di Susanna (ottenuto sulle padrone di casa della Repubblica Ceca e sull’Ungheria terza classificata), è stato ottenuto insieme a Roberta Fiorini, atleta delle Fiamme Oro. Bisogna anche sottolineare, a vantaggio del grande bagaglio tecnico della canoista fiorentina, che la vittoria è stata ottenuta su avversarie di età superiore: Susanna, infatti, rientra ancora nella categoria “ragazze”. /I.V.

Stefania Cicali

CALCIO FEMMINILE. Firenze riparte dalla A2

Il Gioiello vuol tornare a brillare

D

opo due anni giocati nella massima serie, il Gioiello Firenze paga la retrocessione dell’ultimo campionato ed è costretto a ripartire dalla A2. I tifosi della squadra fiorentina si augurano che sia un campionato di transizione e, come ha dichiarato l’allenatore Francesco Ciolli, “l’obiettivo è quello di riportare lo scudetto a Firenze in tre anni”. Il Gioiello è una delle più belle realtà sportive fiorentine. Nata nel 1979, può essere considerata, insieme al Lazio e al Monza, una delle squadre storiche dei campionati di calcio femminili. Grazie alla collaborazione di istruttori-allenatori che sono anche insegnanti di educazione fisica, la società fiorentina è riuscita a farsi pubblicità anche nelle scuole, ed è stata la prima a crearsi una propria “scuola calcio”. Un progetto importante e ambizioso, che ha come primo obiettivo quello di riportare la squadra ai livelli che le competono. La presentazione della squadra, che è avvenuta in Palazzo Vecchio, ha visto la partecipazione dell’assessore allo sport Eugenio Giani, che ha fatto notare il suo profondo interessamento per la squadra e ha dichiarato che “entro gennaio saranno pronti i nuovi spogliatoi. In questo

modo potremo dare il via anche alla ristrutturazione della sottotribuna”. Lo stesso Giani ha aggiunto che l’Acf Firenze “è una delle realtà fiorentine più belle e impegnate dal punto di vista dei valori”. Belle parole, che fanno capire quanto il Comune creda in questo progetto. Il campionato è da poco iniziato, e il presidente Bagni e tutta la squadra sono pronti a disputarlo con il massimo impegno, consapevoli del fatto che dovrà essere fatto di tutto per vincerlo. E c’è da scommettere che sarà un campionato entusiasmante: Firenze vuol rivedere il suo Gioiello in serie A, Firenze vuol rivederlo brillare. /F.T.


SPORT

PALLANUOTO. Parla la terza atleta più sexy dei Giochi Olimpici

Bella e brava: è Rita Dravucz Lorenzo Mossani

LA GARA. Il 30 novembre l’edizione numero 25

Di corsa tra i monumenti: torna la Firenze Marathon

F

S

i può essere una delle sportive più forti del mondo e contemporaneamente una delle più sexy? La risposta è sì, se ti chiami Rita Dravucz. Giocatrice della Fiorentina Waterpolo, Rita è stata recentemente votata da una rivista on line specializzata in tv, spettacolo e internet come la terza atleta più sexy dei Giochi Olimpici di Pechino, preceduta solo da Alexandra Orlando e Maria Sharapova, che peraltro ha dato forfait alle Olimpiadi per un infortunio alla spalla destra. Un altro “podio” per la Dravucz, dopo i successi conquistati con la sua Nazionale. Come si sente dopo aver vinto anche fuori dall’acqua? “Felice e sorpresa. Mi hanno votato da molte parti del mondo. Non me lo aspettavo, anche perché c’erano delle bellissime atlete che non sono entrate in classifica. Credo di aver avuto fortuna, come nello sport la buona sorte è fondamentale”. Buona sorte che è mancata all’Italia e all’Ungheria ai Giochi Olimpici di Pechino… “Vero. Sia l’Italia che l’Ungheria hanno dimostrato di poter lottare e competere con tutte le formazioni: abbiamo dimostrato di essere dei gruppi più che competitivi”. Perché, secondo lei, in Italia, si è parlato poco dell’avventura del Setterosa? “Perché questo sport non è apprezzato, viene considerato solo se porti in patria una medaglia olimpica. La gente comune non conosce le regole, le televisioni non trasmettono le partite, non viene pubblicizzato da nessuno. L’Italia ha perso contro le campionesse olimpiche per colpa di un rigore, ma forse non tutti lo sanno”. Come mai ha scelto una disciplina “poco conosciuta”? “Nel 1994, quando avevo quattordici anni, ero già nell’agonismo di nuoto. La scelta è caduta sulla pal-

41

Novembre 2008

Rita Dravucz

lanuoto perché le mie amiche praticavano questa disciplina. Devo ringraziare loro se ora sono qui”. Dal 2000 lei è in Italia: ha “sposato” la nostra nazione? “Sì. Mi sono trovata subito bene, la persone sono state subito gentilissime con me. Se dopo otto anni sono ancora qui un motivo c’è…”. Qual è il sogno nel cassetto di Rita Dravucz? “Vincere i Giochi Olimpici. Finché non vinco non smetto!” E qual è l’obiettivo della Fiorentina Waterpolo? “Vincere campionato e Coppa. Sarà come sempre una sfida molto affascinate tra noi e l’Orizzonte Catania”.

irenze, una città che si scopre correndo. Domenica 30 novembre, la Firenze Marathon festeggia la sua XXV edizione, un quarto di secolo di vita e un appuntamento da non perdere per tutti gli sportivi che amano correre immersi nelle bellezze di una città unica al mondo. Una corsa da percorrere tutta d’un fiato lasciandosi affascinare dalla magia di strade, piazze e monumenti senza tempo in compagnia di migliaia di atleti che arrivano da tutto il mondo. Un’emozione che ha fatto crescere, in modo esponenziale, i partecipanti: dagli 850 iscritti della prima edizione ai 7.920 del 2007. Un record ormai travolto, visto che appare a portata di mano la possibilità di superare il fatidico muro delle 9mila presenze, con una sessantina di paesi rappresentati. L’evento, promosso dallo staff della Firenze Marathon in collaborazione con l’assessorato allo sport del Comune e della Provincia di Firenze, il Consiglio Regionale della Toscana, la Iaaf e la Fidal, e con il contributo fondamentale di oltre mille e seicento volontari, prenderà il via, come di consueto, dalla splendida terrazza panoramica di piazzale Michelangelo alle 9, con arrivo in piazza Santa Croce, dopo 42 chilometri e 195 metri percorsi fra i più bei luoghi della città. A conferma dell’importanza assunta dall’evento, per il quarto anno consecutivo la Firenze Marathon avrà la diretta televisiva. Dalla partenza di Piazzale Michelangelo all’arrivo

in piazza Santa Croce il tracciato è senza dislivelli, eccetto il tratto iniziale in lieve discesa, e passa da piazza Signoria, Ponte Vecchio, piazza Pitti e piazza del Duomo. Fra i partecipanti annunciati l’azzurro Migidio Bourifa (39 anni dell’Atletica Valbrembana), Francis Kirwa, keniano di passaporto finlandese (34 anni, di recente alla maratona olimpica di Pechino) e Stephen Kibiwott, keniano di 28 anni. Con la Firenze Marathon torna anche la Ginky Family Run, la corsa non competitiva dedicata ai bambini, ai ragazzi e alle famiglie, inserita fra gli eventi della Festa della Toscana 2008 che avrà come tema “Costruire lavoro”. La corsa prenderà il via alle 9,30 di domenica 30 novembre da piazza Santa Croce, dove tornerà a concludersi al termine di un percorso di circa 2 chilometri tutto nel centro storico. /Sim.Spa.


42 DUE STRADE, UNA ZONA TROPPO A LUNGO TRASCURATA Abito alle “Due Strade” da quando sono nata e devo tristemente realizzare che, pur abitando in una zona stupenda sento sempre più sento il disagio dello stato di abbandono di questa parte del quartiere 3 per i motivi che di seguito elenco; - la piazza delle Due Strade è perennemente soggetta ad un traffico veicolare enorme che in certe ore della giornata diviene anche congestionato dividendo in due l’abitato con grosse difficoltà di attraversamento per le persone più giovani, figuriamoci poi per anziani e bambini; non mi i sembra che qualcuno stia pensando seriamente a questo grosso disagio. Con grande solerzia e rapidità sono state invece delimitate le zone di sosta a pagamento! - sono “secoli” che ci viene promesso un decente supermercato, il più vicino (si fa per dire) è in Via Pisana, anche se spesso, in funzione della fascia oraria legata al traffico, conviene addirittura andare al San Casciano! Come unica alternativa ci rimangono i negozi della zona che praticano prezzi troppo alti soprattutto per certe persone che vivono magari con una pensione sociale. - vicino al campo sportivo della Rondinella sarebbe utile creare un’area dove anziani e mamme con i bambini possano passare un po’ di tempo in tranquillità defilati dal traffico caotico delle Due Strade. L’unico spazio attrezzato attualmente esistente è un fazzoletto di verde, immerso nel traffico e nello smog di via Senese, vicino alla scuola elementare in cima alla salita di San Gaggio, venendo da Porta Romana. E’ una zona assai defilata e posta in cima ad una salita che impedisce a molte persone anziane (compresa mia madre) di raggiungerla proprio a causa della salita. Nella Via Ximenex, (la via del campo sportivo della Rondinella) non solo non ci sono aree di verde attrezzate, come detto prima, ma c’ è neppure una panchina dove magari poter sostare un po’ per riprendere fiato, passando da lì si vedono persone anziane sedute sul muretto, seduta assai scomoda proprio per l’età; non si tratta, infatti, di ragazzi che possono stare sul muretto ! - credo che noi delle Due Strade siamo tra i pochissimi rioni a non poter usufruire di un mercatino rionale; anche questo potrebbe servirebbe a trovare economia nella spesa e, perché no, incrementare gli incontri fra le persone, come accade in Piazza del Galluzzo, ma non tutti possono arrivare fino a lì ! - ultimamente anche la nuova viabilità che costringe tutto il traffico a transitare dalla Via Senese, ha di fatto danneggiato ulteriormente la nostra vita alla Due Strade dove, come sempre dico io, c’è solo aria buona (allontandosi ovviamente dalla via Senese) e non è poco... Ma per il resto è veramente una tristezza constatare di essere così dimenticati Conosco bene la situazione delle Due Strade perché sono nato e cresciuto al Galluzzo e so bene che, soprattutto a causa del traffico, quella zona stia vivendo una situazione di particolare difficoltà. E penso anche che questa parte di Firenze effettivamente sia stata un po’ trascurata negli ultimi tempi. Mi vengono per esempio in mente alcune cose: l’arrivo nei mesi scorsi della Zcs poteva essere gestito meglio: perché,

LETTERE

Novembre 2008 come è stato fatto in altre parti della città, non si dà la possibilità anche agli abitanti delle zone vicine alle Due Strade (penso in particolare agli abitanti del Galluzzo e di San Felice a Ema) di poter parcheggiare nella Zcs delle Due Strade? Alcuni servizi, come la scuola elementare, potrebbero esserne avvantaggiati e soprattutto potrebbero averne giovamento gli esercizi commerciali presenti in zona che stanno attraversando non poche difficoltà. Ma penso anche alla riduzione di alcuni servizi al Galluzzo, che servono a tutti i cittadini della zona come il centro prelievi della Asl di via Senese che ormai ha orari di apertura molto limitati. Per altri problemi sollevati nella lettera per fortuna la soluzione è però vicina: penso al supermercato. Anche se ne sento parlare da quando sono piccolo l’iter per la costruzione di questa struttura all’ingresso del paese del Galluzzo è già avviato. E forse anche l’apertura del by-pass del Galluzzo, anche se non credo che diminuirà il traffico alle Due Strade, riuscirà a renderlo un po’ più fluido. Marco Agnoletti UN CITTADINO LAMENTA: “ALLA NAVE A ROVEZZANO TUTTO È PERMESSO” Sono un abitante della Nave a Rovezzano, o meglio, un abitante della “terra di nessuno”! Qui si può fare di tutto: passare per via Villamagna a 80km all’ora, suonare agli incauti pedoni, urtare i malcapitati che strisciano i muri della case per non essere travolti… Si può urlare e suonare i clacson nella notte, bucare le gomme, rompere specchietti, forzare serrature di chi, non avendo garage, posteggia il proprio mezzo di locomozione nelle uniche due strade. Si può occupare l’unico parcheggio esistente come fosse un parcheggio scambiatore o la sede di note ditte che noleggiano furgoni, camion, camper, o un vero e proprio campeggio i cui ospiti variano di volta in volta e si presume svolgano anche le loro attività economiche, sicuramente è qui che esplicano le loro funzioni corporali! Che dire degli incontri con i rappresentanti del comune, del quartiere, delle loro promesse di “predisporre dossi, semafori, segnalatori di velocità, ecc. ecc.”? L’attesa è andata dall’autunno alla primavera, all’estate, di nuovo all’autunno….Evidentemente si aspetta che accada qualcosa di grave, o forse, neanche questo farà notizia! A. Batoli VIALE EUROPA, NESSUN ENTUSIASMO PER I NUOVI PROGETTI Spettabile Redazione, Rimango esterrefatta nel cogliere l’enfasi, l’esaltazione, con cui, nel numero di ottobre del vostro giornale, annunciate cementificazioni di varia natura, in corso di esecuzione e prossime venture, lungo la parte superiore di Viale Europa: parcheggi, campo di calcio, villette, negozi, eccetera, dove “prima c’erano solo campi”...Non vi sembra di esprimervi con la mentalità di chi è rimasto indietro di una cinquantina d’anni, allorché disboscare si chiamava “ripulire il terreno”, e cementare era indice di “progresso”? Pare proprio che non abbiate mai sentito parlare di speculazione edilizia, perpetrata a danno dell’ambiente naturale. Eppure è ormai provato che la serenità del nostro

futuro non starà nella moltiplicazione di opere in cemento ed asfalto, cui voi plaudete, ma, al contrario, nell’alterare il meno possibile l’ambiente, lasciando esistere anche quei campi, coltivati o incolti che siano (ma non da calcio) e quella vegetazione, rifugio di una variegata fauna selvatica, del cui annientamento Voi vi felicitate. Luisa De Marino UN CAMPO SPORTIVO INUTILE, IL QUARTIERE 3 INSORGE E’ con doloroso stupore, che i soliti del Quartiere 3, non sapendo cosa pensare (ce ne sono problemi importanti da risolvere ) si sono inventati una falsa esigenza: quella della costruzione di un nuovo campo di calcio, spinti dal partito dei verdi in via di estinzione. Ora caro vice Presidente del Quartiere non hai chiara la situazione dei campi sportivi e per questo, hai sollevato un problema inesistente con una logica aberrante “via del Larione protesta andiamo in via di Badia”. Chiarisco a questi signori la situazione dei campi da calcio del Quartiere 3: - 5 campi già programmati e approvati dalla giunta comunale nell’aria Chini Marfi; - 3 campi a Firenze sud (con tribune); - 2 campi a 1 KM dall’aria Marfi zona ai Ponti (con tribune); - 1 campetto in piazza Francia; - 2 campi all’Alberata calcio (con tribune); - 2 campetti all’Alberata ponte Da Verrazzano. In tutto 16 campi e data questa situazione di sovrabbondanza il Ridolfi pensa al 17° ( per giunta porta anche male ). Lo invito invece a riversare i fondi per la Asl di cui c’è il terreno già disponibile nella medesima area ma non si trovano i fondi necessari per la costruzione, costringendo gli abitanti del Quartiere a vagare da una struttura sanitaria all’altra. Invito l’assessore alla partecipazione democratica a indire una riunione sull’argomento invitando tutta la popolazione di Gavinana sulla priorità assoluta di convergere i fondi della USL, lasciando perdere qualsiasi finanziamento al 17esimo campo di calcio che nessuno a Gavinana ne sente la mancanza. Massimo Lascialfari SANTO SPIRITO: VASCO PRATOLINI È SOLO UN RICORDO Egregio direttore, In Santo Spirito come del resto in San Frediano non esiste più quell’atmosfera che si ritovava nel libro di Vasco Pratolini. Gli originali abitanti sono stati cacciati nella periferia perché sfrattati o inpossibilitati a pagare affitti salatissimi. I nuovi vengono da lontano e sono ricchi. Ora va di moda l’Oltrarno. La colonizzazione selvaggia di punti di ristoro più o meno chic sta creando molti problemi ad un quartiere che aveva come vocazione l’artigianato, con i suoi laboratori. Tutti vengono a mangiare in Oltrarno creando moltissimi problemi a chi vi abita. Il ristorante di Cavalli è collocato vicino ad una chiesa ed a un asilo nido non è certo il massimo dell’esaltazione. I giochi spensierati fatti dai bambini quando escono da scuola, unico posto senza macchine, sarà sicuramente occupato, nel tempo, dai tavolini di Cavalli. Essendo la clientela di un certo livello useranno macchine di un certo

volume in una zona ormai super satura. Tra tutte le bazzecole importanti c’è l’arrivo di Cavalli, inventore fra tanti dell’effimero prezioso riservato a pochi. L’Oltrarno ormai è saturo di ritrovi, contro le attività legate all’artigianato creativo e ricco di prospettive per i giovani. Distinti saluti. Roberto Lombardo SONO TANTI I LETTORI CHE HANNO CHIESTO A IL REPORTER QUALCHE INFORMAZIONE IN PIÙ RIGUARDO AI MERCATINI CITATI NELL’ARTICOLO “LA SOFFITTA? SI SVUOTA AL MERCATO”, COMPARSO SUL NUMERO DI OTTOBRE. ECCONE ALCUNI: Mercatino dell’usato e dell’antiquariato a Carmignano (PO) Prima domenica del mese Info 055 8712468 Vintage, carabattole, antiquariato a Seano (PO) Seconda domenica del mese Info 055 8712468 Artigianato, usato, antiquariato a Dicomano (FI) Terza domenica del mese Informazioni 055 838541 Collezionismo a Scarperia (FI) Info 055 8468165 Carabattolfiera a Vitolini di Vinci (FI) Info 0571 584147 oppure 0571 584056

CARTA MAGO: LE NOSTRE SCUSE AI LETTORI Alcuni attenti lettori ci hanno scritto, nelle scorse settimane, riguardo agli articoli apparsi su Il Reporter di ottobre che trattavano di una promozione – la “Carta Mago” – che offre sconti per il trasporto pubblico agli over 65. E ci hanno segnalato che, dopo essersi informati presso Ataf perché interessati alla promozione, le “Carte Mago” erano già state esaurite intorno alla metà di settembre, e dunque prima dell’uscita del nostro giornale. Anche se la nostra pubblicazione è un mensile che viene pensato e scritto con molto anticipo rispetto all’arrivo nelle vostre case, una maggiore attenzione da parte della nostra redazione avrebbe probabilmente evitato di scrivere cose inesatte. Vi chiediamo scusa per questo nostro errore.

Inviaci le tue lettere a

scrivimi@ilreporter.it Lettere e segnalazioni: tutto su www.ilreporter.it Lettere, segnalazioni, proposte, ma anche veri e propri articoli scritti dai lettori. Tutto questo ed altro ancora sul portale www.ilreporter.it. Tutte le lettere che non trovano spazio in queste pagine saranno pubblicate sul sito. E poi spazio ai commenti e alle vostre opinioni


Contatto Studio e Lavoro si incontrano al Nuovo Polo di Novoli

NOVOLAB è il nuovo Centro per l’impiego nato dall’impegno sinergico della Provincia di Firenze e del Polo universitario di Scienze Sociali. Il punto di incontro tra mondo del lavoro, mondo del sapere e territorio.

NOVOLAB è un centro di informazione, formazione e orientamento per i giovani laureati e laureandi. Tutte le opportunità per cercare un impiego e offrire le proprie competenze in Italia e all’estero.

FORMAZIONE E LAVORO AL POLO DI NOVOLI c/o Polo di Scienze Sociali di Novoli Via Lelio Torelli, 2 – Firenze e-mail novtu@provincia.fi.it Numero verde 800 295433

NOVOLAB è: accoglienza • consulenza • orientamento • informazione •

formazione • stages internazionali • telelezioni • vouchers formativi • autoimprenditoria • Banca dati telematica • tutoraggio on line • Web Learning Community • incontri con aziende • area community

www.provincia.fi.it Poliformazione

Unione Europea Fondo Sociale Europeo

Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale

CENTRI PER L’IMPIEGO


980025

IL TUO PROFESSIONISTA DI FIDUCIA CERNAIA (VIA) Appartamento 7 vani 150 mq Ingresso cucina abitabile soggiorno doppio 4 camere Doppi servizi Ripostigli Garage Cantina Prezzo trattabile Rif L536

3 VANI

CENTRO STORICO (Oltrarno) Appartamento con soppalco di 50 mq ca totali Palazzo ottocentesco Piano 3°ultimo Ascensore Panoramico Accessoriato Travi a vista Ristrutturato Euro 300.000,00 Rif L478 S. DONATO IN COLLINA (Paese) Appartamento composto cucina/soggiorno camera matrimoniale Doppi servizi Giardino Resede esclusivo Terrazza abitabile Garage Ingresso indipendente Accessoriato Panoramico Firenze Pronta consegna vendita diretta Euro 250.000 Rif 470 D’ANNUNZIO (pressi) Appartamento 3 vani 65 mq ca Piano intermedio Ascensore Soggiorno cucina abitabile matrimoniale servizio 2 Balconi Ripostiglio Termosingolo Cantina Silenzioso Luminoso Prezzo trattabile Rif L496 S. JACOPINO Appartamento 3 ampi vani 70 mq ca Piano primo Ingresso cucina abitabile soggiorno camera matrimoniale servizio Ripostiglio Balcone Termosingolo Luminoso Euro 215.000 trattabili Rif L477 LUNGO L’AFRICO (adiacente) Appartamento 3 vani 60 mq ca Ingresso Cucina abitabile Soggiorno Camera matrimoniale Servizio Ripostiglio Piccolo resede Silenzioso Euro 208.000 Rif L524

4 VANI ATTICO CAMPO MARTE (Calatafimi adiacente) 4 vani Terrazza 100 mq Panoramica sul Duomo e Colline Opere condominiali eseguite Cantina Silenzioso Prezzo trattabile Rif L468

CERCHIAMO Appartamenti 4/5 vani con balcone, cantina in zona Campo Marte Coverciano Salviatino PAGAMENTO IN CONTANTI

CAMPO MARTE Appartamento 100 mq ca Stupendo giardino 120 mq con dependance Taverna Pregevole e recente ristrutturazione Piccola palazzina díepoca Prezzo trattabile Rif L505 CAMPO MARTE (Cairoli adiacente) Appartamento 70 mq ca su 2 livelli Prestigioso villino d’epoca Piano ultimo soggiorno cottura 2 camere studio Doppi Servizi Completamente e finemente ristrutturato Euro 295.000 Rif L510

OBERDAN (adiacente) Appartamento 80 mq ca Piano intermedio Ingresso cucina abitabile soggiorno 25 mq ca camera matrimoniale servizio Ripostiglio finestrato Possibilità 2 camera Ascensore Balcone Silenzioso Prezzo trattabile Rif L518

5 VANI

ERTA CANINA (S.Niccolò) 5 vani Terrazza abitabile 10 mq Piccola Palazzina Ottocentesca Piano intermedio Termosingolo Cantina Ottimi affacci nel verde Divisibile Ottima ubicazione Prezzo trattabile Rif L525

CERCHIAMO Appartamento tipologia Attico o Ultimo Piano di 100/120 mq con ascensore e posto auto o garage in zona Campo Marte o Coverciano

VILLE VILLETTE E TERRATETTI ANTELLA (Picille) Villetta indipendente 150 mq ca su due livelli Terreno 4.500 mq circostante Ottime condizioni Posizione dominante Panoramica Accessoriata Euro 690.000,00 trattabili Rif 445

CERCHIAMO Per importante impresa edile terreni edificabili, gruppi colonici e palazzine da terra tetto di qualunque cubatura in zone di Valdarno, Firenze sud e limitrofe. Massima riservatezza. Rivolgersi all’interno

CERCHIAMO

AFFITTI RESIDENZIALI

Per nostro selezionato cliente Terratetto 130/150 mq con giardino nella zona del Campo Marte MASSIMA RISERVATEZZA S. DONATO IN COLLINA (Paese) Terratetto nuova costruzione 4,5 vani Giardino 80 mq Resede 30 mq Doppi ingressi Balcone Garage Panoramico Firenze Climatizzato Pronta consegna vendita diretta Euro 375.000

CARMINE (PIAZZA) Palazzo Signorile ottimo 2° ultimo piano Particolari díepoca Ampio 4 vani 90 mq ca Non arredato Solo Referenziati Contratto Libero Euro 1.100,00 mensili condominio incluso Rif L526 SALVIATINO Appartamento 5 vani 130 mq Cucina soggiorno 3 camere servizio Piano primo Balconi Arredato Contratto annuale rinnovabile Solo a società o studenti Euro 1.300,00 mensili Rif L475 D’ANNUNZIO (Ramazzini pressi) Terratetto inizi ë900 di 180 mq ca Ampio giardino esclusivo Mansarda Balcone Cantina Divisibile in 2 unità Silenzioso Prezzo trattabile Rif L520

CERCHIAMO terratetto o intero villino 200/250 mq con giardino, preferibilmente da ristrutturare in zona campo marte cure salviatino. PAGAMENTO RAPIDO

6 VANI ED OLTRE GIOBERTI (adiacente) Appartamento 6 ampi vani 125 mq ca Ingresso cucina abitabile soggiorno doppio 3 camere servizio 2 Balconi Cantina Termosingolo Facilmente divisibile Silenzioso Opere condominiali eseguite Euro 440.000,00 Rif L479

MICHELANGIOLO (Bastioni adiacente) Appartamento 6 vani Giardino esclusivo 120 mq Palazzina ottocentesca Doppio ingresso ampio soggiorno 3 camere cucina abitabile Termosingolo Cantina Ottime condizioni Prezzo trattabile Rif L516 S. DONATO (Troghi) Appartamento 160 mq 2 livelli Ampio soleggiato giardino 3 camere Doppi servizi Soggiorno Cucina Resede esterno 20 mq ca Lavanderia Recente costruzione Ottimo Euro 310.000,00 Rif 509

COLONICHE E TERRENI

MONTELORO Splendida porzione colonica immersa nel verde mq 100 ca Soggiorno cucina abitabile 2 camere Doppi servizi Terrazza abitabile Giardino mq 80 Posti macchina Accessoriata Perfetta Prezzo trattabile Rif L528

FIESOLE (Monte Fanna) Stupenda porzione angolare colonica 120 mq Pregevole restauro conservativo Pavimenti in cotto Soffitti in legno Parcheggio privato Terreno 2.500 mq ca Posizione panoramica Prezzo trattabile Rif L503

INVESTIMENTO appartamento affittato o nuda proprietà di 4/5 vani per nostro selezionato cliente. PAGAMENTO IN CONTANTI D’ANNUNZIO Appartamento 4,5 vani 100 mq ca Piano intermedio Ascensore Palazzo díepoca Soggiorno doppio cucina abitabile 2 matrimoniali servizio Balcone Ottimi affacci Divisibile Euro 320.000,00 Rif L506

SCANDICCI (Rinaldi pendici) Appartamento 4 vani Piano 2° ultimo Piccola palazzina Soggiorno cucina abitabile 2 matrimoniali servizio Ripostiglio Terrazza Balcone Termosingolo Ottime condizioni Silenzioso Prezzo trattabile Rif L513

CERCHIAMO Per nostro selezionato cliente Colonica 130/150 mq con terreno nelle zone collinari di S. Donato e Troghi MASSIMA RISERVATEZZA

EDISON (Cairoli contrada) Prestigioso appartamento 170 mq ca Villino díepoca Piano primo e mansarda Recente e pregevole ristrutturazione terrazza a tasca pavimenti in parquet Accessoriato Ottimi affacci Informazioni in studio Rif 529

CAMPO MARTE (Cairoli adiacente) 7 vani 145 mq Piano alto Ascensore Soggiorno doppio 3 camere studio Doppi servizi Ripostiglio finestrato Balcone Cantina Garage Euro 460.000,00 Rif 530

CENTRALISSIMO (Duomo) Panoramicissimo appartamento 5 vani Piano ultimo Soggiorno doppio cucina 2 camere doppi servizi Soppalco uso studio/camera Arredato Contratto annuale rinnovabile Euro 1.500,00 mensili Rif L511

CENTRO STORICO (Borgo Pinti) Caratteristico appartamento 80 mq Piano terreno Resede esclusivo Soggiorno 25 mq cucina camera matrimoniale servizio Travi a vista Contratto annuale rinnovabile Euro 1.000 mensili Rif L531

VIALE DEI COLLI (Erta Canina) Appartamento 65 mq Terrazza abitabile 20 mq ca Piano terreno Soggiorno Cucinotto Camera Doppi Servizi Arredato Contatto Libero 4+4 Solo Referenziati Euro 900 mensili Rif L533

COVERCIANO (Gignoro adiacente) Appartamento 4 vani Soggiorno cucina abitabile 2 matrimoniali Doppi servizi Balcone Arredato Contratto 4+4 Referenziati Euro 1.000 mensili Rif L532

COLLINE FI SUD (S.Donato in Collina 14 km da Firenze) colonica mq 150 su 2 livelli terrazza mq 60 piscina privata vari piazzali esterni per mq 1000 completa la proprietà 1 ha ad oliveta Ingresso Indipendente accessoriata climatizzata ottime condizioni Esposizione sud/est Informazioni Nostri Uffici Rif L522 TERRENO EDIFICABILE Colline Firenze sud (S.Donato in Collina) Progetto approvato per 3 terratetto di 130 mq ca cadauno Giardino Posti auto Ottima ubicazione Centro abitato Vendita diretta Euro 350.000

PIAZZA FERRUCCI (adiacente) Appartamento 2 vani oltre soppalco Ristrutturato Ben arredato Climatizzato Ottima rappresentanza Contratto libero Referenziati Euro 700 mensili Possibilità posto auto a Euro 150 mensili Rif L535

L’IMMOBILE CHE VUOI AL PREZZO CHE NON TI ASPETTI

VIA CENTOSTELLE 28/R • TEL 055

50.00.374

WWW.AFFARIMMOBILIARI.BIZ


ANNUNCI IMMOBILARI

45

Novembre 2008

un aiuto prezioso a casa tua le migliori offerte immobiliari: residenziali, commerciali, stagionali FIRENZE BACCIO DA MONTELUPO Interno nuova realizzazione appartamento composto da grande zona giorno camera servizio soppalco di mq. 15 e resede esterno ottime finiture consegna marzo 2009  190.000 RIF.RA2/97 Dimensione Immobiliare Group 055 250000

BECCARIA - GIOBERTI recupero di intero stabile per la realizzazione di 46 appartamenti di piccolo taglio oltre uffici e fondi commerciali. Abbinabili ed adatti ad investimento. RENDERING E PLANIMETRIE NS. UFFICI.

890329

FIRENZE A CAMPO MARTE iniziamo vendita di nuove costruzioni di varie tipologie immobiliari composte da ampio soggiorno con cottura due camere servizio terrazza o resede di proprietà termosingolo predisposti climatizzazione a partire da  290.000 055 0515231 ANTELLA collinare immerso nel verde, contesto tranquillo e silenzioso porzione di casa colonica terratetto ingresso indipendente, composto da: ingresso/soggiorno, cucinotto, 1 ripostiglio, 1.p camera matrimoniale, possibilita’ 2 cameretta, 1 servizio, ripostiglio, giardino garage e posto auto rifinita con cotto e parquet, richiesta  335.000 RIF.R1/206 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 B.RIPOLI/ Grassina,perfette condizioni,angolo cottura/soggiorno, 2 camere, bagno con finestra, ripostiglio, grande loggiato abitabile e cantina; affacci nel verde,possibilità 335 7678437 garage  280.000

 055 689051 - 055 680608

COVERCIANO appartamento completamente ristrutturato 2 ampi vani con bagno finestrato, 2 balconi, piano ultimo (ascensore) con vista colline fiorentine.  245.000 trattabili. Rif. A211 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135 D’AZEGLIO pressi Sinagoga, grande monolocale in ex convento del 1200, finemente ristrutturato composto da vano di circa 40 mq. oltre ripostiglio e bagno, termosingolo, aria condizionata, completamente arredato, ottimo investimento  250.000 RIF.R1/76 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8459533 GALLUZZO nel verde e tranquillo appartamento nuovo in piccola palazzina. Soggiorno, camera matrimoniale, cucinotto, servizio, ripostiglio. Finiture eccezionali. Cantina e possibilità’ garage. Richiesta  270.000. Rif. A207 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135 PIAZZA DEI CIOMPI Vendesi monolocale con bagno perfettamente ristrutturato con destinazione ufficio.  125.000,00. Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 631781 - 055 630656 PIAZZA TASSO Monolocale Primo Ultimo piano senza ascensore completamente ristrutturato termosingolo climatizzato accatastato c3 c...come casa  100.000 trattabili 333 6470467 - 393 9958454 SETTIGNANO delizioso ampio bilocale completamente e finemente ristrutturato al piano primo ed ultimo di piccolo terratetto con ingresso indipendente. (a 201) 055 687553 - 055 6812507 TALENTI pressi terratetto di nuova costruzione oltre resede esterno di mq. 21,00 balcone e doppi servizi ripostiglio ottime finiture zona tranquilla consegna marzo 2009  190.000 RIF.RA2/77 Dimensione Immobiliare Group 055 250000 TORNABUONI pressi disponiamo di bilocale mq. 50 ristrutturato e pari al nuovo. Delizioso, ottimo anche per investimento. Rif. A206 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135 VIA QUINTINO SELLA bilocale: soggiorno con angolo cottura, camera e bagno. Nuova ristrutturazione, termosingolo e aria condizionata, cucina nuova su misura. Piano primo. (a 202) 055 687553 - 6812507

VALDISIEVE DICOMANO direttamente dal costruttore immersi nel verde, 2 vani piano terra mq 53, ingresso indipendente, giardino, box auto, ottime finiture predisposizione aria condizionata e allarme,  132.000,00 055 8397307 - 335 8058088

VALDARNO FIGLINE VALDARNO Appartamento Al Piano terreno restaurato bellissimo bilocale mq 38 ampia cucina soggiorno, una camera bagno,vero gioiellino, piccolo condominio restaurato ottime rifiniture bella posizone rif 055 959151 00111  115.000

BACCIO DA MONTELUPO INTERNO nuova realizzazione appartamento composto da grande zona giorno camera servizio soppalco di mq. 15 e resede esterno ottime finiture consegna marzo 2009 EURO 195.000 RIF.RA3/12

 055 250.000 BACCIO DA MONTELUPO Interno appartamento di mq. 65 oltre ampia terrazza di mq. 11, 35 composto da ingresso soggiorno cottura 2 camere servizio ripostiglio completamente nuovo consegna marzo 2009  260.000 RIF.RA3/10 Dimensione Immobiliare Group 055 250000 BAGNO A RIPOLI COLLINA Appartamento in complesso colonico di nuova ristrutturazione di mq. 70 composto da sala-tinello, cucinotto, camera matrimoniale, bagno, soppalco, giardino separato e parcheggio privato. Bellissimo.  310.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 630656 - 055 631781 BAGNO A RIPOLI PRESSI disponiamo di trilocale composto da soggiorno con angolo cottura, due camere oltre servizio, giardino di proprietà e due posti auto. Ottime rifiniture. Rif. H333.  275.000 055 689051 BAGNO A RIPOLI (meoste) in piccola palazzina appartamento al secondo ed ultimo piano, composto da ingresso/soggiorno con camino, cucina a vista, 1 matrimoniale, servizio (finestrato), ripostiglio, ampio balcone tergale, travi a vista, perfette condizioni, richiesta  245.000 RIF.R1/174 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 BAGNO A RIPOLI (San Donato) appartamento in piccolo condominio composto da ingresso, ampia cucina con camino, soggiorno, camera matrimoniale, servizio, ripostiglio, soffitta di proprietà, parzialmente arredato, possibilità seconda camera, ristrutturato con travi a vista e cotto, termosingolo richiesta  225.000 RIF.R1/71 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 BELLARIVA in strada tranquilla e bel palazzo ottimo 3 vani completamente ristrutturato con materiali di pregio. Soggiorno con angolo cottura, camera matrimoniale, camera singola, bagno, ripostiglio, 2 balconi. Piano alto con ascensore.  285.000. Rif. A302 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135 BORGO PINTI PRESSI In Palazzo Storico ampio atrio e scalinate in pietra piano attico appartamento 76mq circa soggiorno angolo cottura camera camerina o studio bagno ripostiglio cantina oltre terrazzo abitabile panoramicissimo perfettamente restaurato insonorizzato climatizzato e con filodiffusione agenzia c...come casa 333 6470467 - 393 9958454 BORGO PINTI Palazzo Storico Signorile appartamento 65mq circa piano attico panoramicissimo ristrutturazione di pregio con insonorizzazione climatizzazione filodiffusione ingresso sala cucina camera camerina soppalchi doppi servizi ripostiglio c...come casa a partire da  360.000 333 6470467 - 393 9958454

BROZZI Interno tranquillo in bifamiliare appartamento in fase di ristrutturazione ingresso indipendente soggiorno angolo cottura camera camerina bagno con finestra resede esclusivo posto auto privato ristrutturazione risparmio energetico travi a vista possibilità vendita a grezzo c...come casa a partire da  240.000 333 6470467 - 393 9958454 CASE DI SAN ROMOLO appartamento: soggiorno doppio con angolo cottura e camino, camera matrimoniale con guardaroba, ampio bagno, soppalco-studio con angolo lavanderia. Completamente ristrutturato. 2 posti auto. (a 307) 055 6530648 - 055 6532076 COMPIOBBI appartamento di nuova costruzione composto da ingresso/soggiorno con angolo cottura, diviso giorno/notte con due camere, servizio oltre garage di circa 50 mq.e giardino di 140 mq.con loggiato, possibilita’ di scelta rifiniture, ottima zona, tranquilla, nel verde richiesta  355.000 RIF.R1/218 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8459533 COVERCIANO bella zona residenziale ampio appartamento di tre vani composto da: ingresso, soggiorno, cucina abitabile, camera da letto, bagno, ripostiglio. Due balconi; termosingolo e ascensore. garage. rif.320  290.000 055 686523 - 320 1557482 DALMAZIA appartamento al piano terreno rialzato composto da ingresso, ampio soggiorno, cucina abitabile, 1 matrimoniale, 1 balcone, da ristrutturare completamente, possibilita’ seconda cameretta, richiesta  230.000 RIF.R1/172 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8459533 EUROPA BANDINO in bella posizione ultimo piano (secondo) di bella palazzina. Due ampi vani. Cucinotto arredato; mansardina. Balcone; cantina. Termosingolo e aria condizionata. Rifinitissimo. Facilità parcheggio. Rif. 311  255.000 055 686523 - 320 1557482 GAVINANA (traversa via datini) ampio 3 vani 75 mq, ottime condizioni, composta da: ingresso, cucina abitabile, soggiorno, 1 matrimoniale, 1 servizio finestrato, possibilita’ seconda camera, termosingolo, opere condominiali recentemente rifatte, piano primo libero subito, richiesta  285.000 RIF.R1/165 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 GIRONE in contesto del 1300, proponiamo appartamento di circa 50 mq. Su due livelli. Ultimo piano, balcone vista arno. (a 303) 055 687553 - 055 6812507 GRASSINA (semicentrale) in tranquilla posizione nel verde, ottimo appartamento piano terreno, composto da: ingresso/soggiorno, cucina, 1 matrimoniale, 1 servizio, completamente e finemente ristrutturata, parzialmente arredata, parquet in tutta la casa, giardinetto tergale in parte lastricato, cantina, termosingolo, ottimo affare, richiesta  240.000 RIF.R1/100 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 GRASSINA appartamento ingresso, cucina abitabile, soggiorno, camera matrimoniale, bagno. Piano primo con balcone, buone condizioni. (a 311) 055 687553 - 055 6812507 GRASSINA delizioso appartamento composto da ingresso, cucina abitabile con balconcino, salotto, camera matrimoniale, ripostiglio e bagno. Ottimo stato. Silenzioso.  260.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 631781 - 055 630656 GRASSINA disponiamo di 2 appartamenti adiacenti di tre vani: soggiorno con angolo cottura, camera matrimoniale, cameretta, bagno finestrato. Balcone. Possibilità garage. Ristrutturati. (a 312) 055 687553 NOVOLI appartamento composto da ingresso soggiorno cucina camera ripostiglio oltre bagno e due terrazzi rif. L2148 www.casasi.it  225.000 055 355752 PERETOLA in piccola palazzina caratteristico e luminoso appartamento completamente ristrutturato composto da ampio soggiorno con zona cottura, due camere, servizio e ripostiglio. travi a vista. RIF.RA3/63  215.000 tratt. Dimensione Immobiliare Group 055 250000 PIAZZA SAN JACOPINO 3 vani ristrutturato ingresso soggiorno cucinotto 2 camere servizio 2 ripostigli balcone termosingolo  260.000,00 Rif. 343 / 72 BENINVEST AGENZIA 1 www.beninvest.it 055 5520999 PISTOIESE interno appartamento in ottime condizioni con vista panoramica composto da ingresso soggiorno cucina camera ed ampio terrazzo di mq. 25. Il termo è singolo rif. L2144 www.casasi.it  260.000 055 355752

PUCCINI INTERNO appartamento di nuova realizzazione composto da ingresso soggiorno zona cottura camera matrimoniale camerina servizio terrazza abitabile di circa mq. 20 possibilità acquisto garage. RIF.RA3/57 Dimensione Immobiliare Group 055 250000 SANTA CROCE in palazzo storico caratteristico appartamento ristrutturato composto da ingresso, soggiorno, cucinotto con finestra, camera matrimoniale, cameretta, servizio e soffitta.ottime finiture. RIF.RA3/74  340.000 trattabili Dimensione Immobiliare Group 055 250000 VALLINA particolare appartamento 3 vani su due livelli con giardino, completamente e finemente ristrutturato. (a 301) 055 687553 - 055 6812507 VIA DI RIPOLI PRESSI in strada tranquilla appartamento piano terreno mq. 60 composto da ingresso 3 vani compresa la cucina bagno ripostiglio oltre sottoscala e corte privata di mq. 40. Il termo è singolo rif. L2147 www.casasi.it  250.000 055 355752 VIA N. DA UZZANO in piccola palazzina primi ’900, appartamento 3 vani al piano primo ed ultimo con soffitta. Balcone. Buone condizioni. (a 317) 055 687553 - 055 6812507 VIA S.QUIRICO pressi Appartamento In ristrutturazione ingresso soggiorno angolo cottura camera camerina bagno terrazza possibilita’ personalizzazioni  250.000 trattabili 333 6470467 - 393 9958454 VIA SALANDRA luminosissimo appartamento 3 vani di 70 mq. Con circa con ampie vetrage sui due balconi. Da ristrutturare. Possibilità garage. (a 302) 055 687553 - 055 6812507

VALDISIEVE DICOMANO Direttamente dal costruttore nel verde 3 vani piano terra, 2 camere, soggiorno-angolo cottura, bagno, giardino, ingresso indipendente, box auto, predisposizione aria condizionata e allarme,  166.000,00 055 8397307 - 335 8058088

VALDARNO CAVRIGLIA Meleto, ristrutturato,piano terreno, ingresso, cucina, 2 camere, bagno, ripostiglio, 100.000 interamente pagabili con rate di mutuo da 600,00 mensili. 055 940882 FIGLINE VALDARNO Appartamento Vani Tre piano terzo con ascensore soggiorno con angolo cottura due servizi due camere, terrazzo e garage rif 00355  165.000 055 959151 FIGLINE VALDARNO Appartamento Al Piano primo vani 3, camera soggiorno cucina terrazzino subito libero necessita di riparazioni mq 68 rif 00098  135.000 055 959151 S.GIOVANNI V.NO Centrale, ristrutturato, mq. 75, cucina, 2 camere, bagno, terrazza coperta, garage mq. 25, 128.000 mutuabili 100% 055 940882

4 VANI FIRENZE

947201

20 KM. DA FIRENZE SUD appartamento in bella colonica ristrutturata nel verde. Soggiorno, cucina, camera matr., camera singola, ripostiglio, bagno. Ottime rifiniture, giardino privato mq. 200, piscina, 2 posti auto. EURO 233.000. RIF. A401.

 055 5537135 - 055 5537142 ARNOLFO pressi in piccolo condominio luminoso ultimo piano 4 vani ampio ingresso soggiorno cucina 2 camere servizio ripostiglio 2 balconi  315.000,00 Rif. 406 / 72 BENINVEST AGENZIA 1 www.beninvest.it 055 5520999 BACCIO DA MONTELUPO in traversa tranquilla ampio quattro vani ristrutturato composto da ingresso, soggiorno, cucina, due camere matrimoniali, servizio, ripostiglio oltre due terrazze, piccolo resede oltre posto auto coperto, cantina carrabile e posto moto.  345.000 tratt. RIF.RA4/24 Dimensione Immobiliare Group 055 250000 BAGNO A RIPOLI PAESE Appartamento al secondo ed ultimo piano composto da salone doppio, cucinotto, due camere matrimoniali, bagno, ripostiglio e due ampie terrazze. Posto auto coperto e cantina.  400.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 630656 - 055 631781 BAGNO A RIPOLI PAESE Vendesi nuda proprietà delizioso appartamento di mq. 70 oltre due terrazze, bagno, garage e cantina. Silenzioso e luminoso.  285.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 631781 - 055 630656 BAGNO A RIPOLI PRESSI In palazzina di nuova costruzione appartamento attico composto da soggiorno con angolo cottura, due camere, bagno, terrazza abitabile e due posti auto esclusivi.  350.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 631781 - 055 630656 BAGNO A RIPOLI nel verde a due passi dai comodi, ottimo appartamento secondo ed ultimo piano, composto da: ingresso, doppio soggiorno, cucinotto, 2 camere, 1servizio con vasca idromassaggio e doccia, ripostiglio/lavanderia, ampio terrazzo pranzabile, 1 posto auto coperto, ampia cantina, termosingolo, opere condominiali recentemente rifatte, richiesta  400.000 trattabili RIF.R1/69 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 BIVIGLIANO in palazzina quadrifamiliare ottimo appartamento mq. 90 libero su 3 lati ingresso sala doppia con camino angolo cottura con cucina in muratura 2 camere bagno e ripostiglio oltre giardino di mq. 500 oltre garage auto rif. L2140 www.casasi.it 055 355752 BOLOGNESE-MONTORSOLI Panoramico Appartamento In villa ottima ristrutturazione ingresso ampia zona giorno luminosa due camere doppi servizi terrazzina oltre terrazzo panoramico abitabile giardino200mq circa posto auto rif.99 c...come casa  530.000 trattabili 333 6470467 - 393 9958454 BORGO S.FREDIANO al primo piano,luminoso e caratteristico appartamento di 78 mq composto da cucinotto, soggiorno/sala con balcone, 2 camere, 2 servizi.  360.000 trattabili 335 7678437 CAIROLI in piccolo condominio rifinito finemente ampio quadrivani composto da sala due camere cucina abitabile servizio terrazzo conclude la proprietà un ampio giardino di oltre 95mq  330.000 055 0515231 948601

3 VANI

948600

1-2 VANI

CURE PRESSI ottime rifiniture su due livelli ampio soggiorno cucina due camere matrimoniali doppi servizi ripostiglio vano guardaroba parzialmente arredato Euro 440.000,00 Rif. 456 / 72 AGENZIA 1 www.beninvest.it 915872

 055 5520999

CAMPI BISENZIO in colonica nuova realizzazione di appartamento composto da soggiorno cottura 2 camere servizio completo di giardino di mq. 60 n. 2 posti auto EURO 250.000 RIF.RA4/86

 055 250.000


46

ANNUNCI IMMOBILARI

Novembre 2008

CAMPO DI MARTE/STADIO al terzo piano di palazzina fine ottocento, meraviglioso appartamento di 100 mq oltre balcone, composto da cucina abitabile, grande salone, 2 camere, doppi servizi. Ottime rifiniture,termo singolo e aria condizionata.perfetto.  430.000 335 7678437 CAVALCANTI ultimo piano libero su tre lati panoramico ampio ingresso sala due camere cucina ampio servizio ripostiglio  319.000 055 0515231 CURE CARACCIOLO pressi in piccola palazzina ingresso soggiorno cucina 2 camere servizio balcone termosingolo  330.000,00 Rif. 454 / 72 BENINVEST AGENZIA 1 055 5520999 www.beninvest.it EUROPA (pressi p.zza Francia) in strada interna bell’appartamento di cinque vani (110 mq) con salone doppio, due matrimoniali, cucina, doppi servizi. Buone condizioni; due terrazzi. Ampio garage rif. 530 055 686523 - 320 1557482 FIRENZE SUD, P. A EMA , in zona silenziosa, luminoso appartamento 95 mq composto da grande ingresso, cucina abitabile, sala, 2 camere, bagno,ripostiglio con finestra (possib secondo bagno), terrazza abitabile di circa 80 mq posto auto.  360.000 335 7678437 FRUSA in stabile signorile in zona tranquilla appartamento zon affacci nel verde silenzioso piano alto con ascenzore sala due camere matrimoniali cucina servizi balconato cantinato  340.000 trattabili 055 0515231 GIOBERTI pressi, luminoso appartamento di 4 vani: ingresso, cucina abitabile, soggiorno, 2 camere matrimoniali, bagno finestrato e ripostiglio. Da ristrutturare. Due balconi, cantina. (a 406) 055 687553 - 055 6812507 GRASSINA appartamento secondo piano di piccolo condominio composto da ampio ingresso, soggiorno, cucina abitabile, due camere matrimoniali, servizio, ripostiglio, oltre due balconi, termosingolo, ottime condizioni interne ed esterne zona tranquilla, richiesta  330.000 RIF.R1/138 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8459533 PIAZZA FRANCIA pressi in signorile condominio tranquillo ampio ingresso soggiorno cucina 2 camere doppi servizi ripostiglio 2 balconi Garage  450.000,00 Rif. 453 / 72 BENINVEST AGENZIA 1 www.beninvest.it 055 5520999

SESTO camporella in strada tranquilla ampio appartamento luminoso ingresso cucina soggiorno due camere matrimoniali servizio ripostiglio tre balconi  260.000,00 rif. 443 / 72 beninvest agenzia 6 www.beninvest.it 055 4494057 TAVARNUZZE Appartamento di 110 mq posto al piano terreno, ingresso, cucina abitabile, sala, due camere matrimoniali, servizio, ripostiglio oltre cantina, garage e giardino di proprietà esclusiva. Rif. H559.  375.000 trattabili 055 689051 TORREGALLI PRESSI duplex di nuova realizzazione composto da ampio soggiorno cucina servizio e terrazza al piano primo camera matrimoniale camera singola servizio e terrazza a tasca al piano secondo pronta consegna  320.000 RIF.RA4/31 Dimensione Immobiliare Group 055 250000

MASACCIO ,ultimo piano di 10 vani 200mq con terrazzo panoramico su firenze oltre garage.volendo divisibile  900.000 trattabili 335 7678437

OLTRE 5 VANI FIRENZE

COVERCIANO strada tranquilla bell’appartamento mq. 120. balcone, posto auto e cantina. ottimo stato. affacci sui giardini. richiesta EURO 440.000 TRATTABILI. RIF. A602.

A GAVINANA in strada tranquilla panoramico ristrutturato finemente bilivelli composto da ampio ingresso salone tre camere cucina abitabile doppi servizi ampia terrazza di 80 mq termosingolo climatizzato  690.000 055 0515231

947203

 055 5537142 - 055 5537135

ADIACENZE VOLTA in palazzina di prestigio. Ottimi affacci. Piano nobile elegante appartamento. Soggiorno doppio, due camere matr., cucina, bagno, ripostiglio, due balconi, studio/ terza camera con bagno in torretta. No condominio, termosingolo e aria condizionata. Trattativa in agenzia. Rif. A603.

VALDARNO FIGLINE VALDARNO Appartamento Al Piano secondo mq 101 circa composto da cucina, soggiorno due camere oltre a terrazze posto auto coperto e cantina rif 00345  200.000 055 959151 FIGLINE VALDARNO Appartamento Al Piano quarto con ascensore vani 4 grandi terrazzo cucina ampio soggiorno due camere e garage ottime rifiniture subito libero mq 85 rif 00106  210.000 trattabili 055 959151 INCISA VALDARNO Appartamento Al Piano secondo centrale restaurato ottimo due camere ampio soggiorno cucina in muratura due terrazze zona centrale ottima posizione rif 00313  190.000 055 959151 INCISA VALDARNO Zona Periferica Collinare vendesi appartamenti e terratetto di nuova costruzione con entrata indipendente e giardino garage ecc a partire da rif 00158  180.000 055 959151 LEVANE Centro, appartamento mq. 79, tsm, cucinotto, soggiorno, 2 camere, bagno + vano a mansarda con terrazza coperta di mq. 15, garage di mq. 30, 125.000 mutua055 940882 bili 100%

DUPRE’ pressi in condominio signorile con affacci nel verde piano alto rifinito finemente doppia esposizione ampio ingresso salone doppio due camere cucina abitabile doppi servizi ripostiglio EURO 525.000

 055 0515231 GAVINANA (bandino-traversari) bella posizione, appartamento di cinque vani al secondo piano così composto: ingresso, cucina abitabile, soggiorno, tre camere, bagno e ripostiglio. Termosingolo ed ascensore. Balcone. Garage. Rif.507  380.000 trattabili 055 686523 - 320 1557482 GAVINANA attico: soggiorno doppio con cucina abitabile aperta, camera cameretta e doppi servizi con terrazza panaramica mq. 50 circa. Completamente e finemente ristrutturato (a 504) 055 687553 - 055 6812507 GRASSINA in piccolo condominio, appartamento 5 ampi vani con doppi servizi, affacci nel verde, piano primo, buone condizioni. Posto auto coperto e piccola cantina. Tetto e facciate rifatte. (a 509) 055 687553 - 055 6812507

PIAZZA INDIPENDENZA pressi luminoso panoramico ottimo piano alto ingresso soggiorno cucinotto 2 camere doppi servizi ripostiglio balcone termosingolo EURO 390.000,00 RIF. 458 / 72 BENINVEST AGENZIA 1 www.beninvest.it 915874

 055 5520999 PONTE A EMA nuova costruzione, 4 ampi vani con doppi servizi, giardino privato di 100 mq. C.a, garage e posto auto assegnati. Da personalizzare. Pronta consegna. (a 405) 055 687553 - 055 6812507 RIGNANO SULL’ARNO appartamento in piccola palazzina posto al piano primo ed ultimo, composto da quattro vani oltre accessori. Da ristrutturare.  90.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 631781 - 055 630656

SANTA CROCE pressi ottimo ristrutturato signorile ingresso soggiorno cucina due camere servizio ripostiglio EURO 340.000,00 RIF. 432 / 72 www.beninvest.it BENINVEST AGENZIA 1 915873

 055 5520999 SCANDICCI appartamento composto da ingresso aperto sul soggiorno con caminetto, cucina abitabile, 2 matrimoniali, bagno, ripostiglio oltre 2 balconi. da ristrutturare.  250.000 RIF.RA4/17 Dimensione Immobiliare Group 055 250000 SCANDICCI centro in posizione e tranquilla ampio e luminoso quattro vani composto da ingresso, soggiorno, cucina-tinello, due camere matrimoniali, doppi servizi finestrati, balconi oltre garage e cantina. RIF.RA4/61  379.000 tratt Dimensione Immobiliare Group 055 250000 SESTO campo sportivo pressi nuovo ampio luminoso ingresso soggiorno cucina due camere servizio terrazza corte privata garage trattativa riservata rif. 428 / 72 beninvest agenzia 6 www.beninvest.it 055 4494057

5 VANI

 055 5537135 - 055 5537142 ATTICO meraviglioso, zona Coverciano, perfette condizioni composto da cucina, salone, sala pranzo, 3 camere, 2 servizi, ripostiglio oltre splendida terrazza abitabile di 60 mq .panoramicissimo. Completano cantina e posto auto.  680.000 335 7678437 CALENZANO legri in mulino del 1300 terratetto finemente ristrutturato posizione tranquilla salone cucina tre camere tre servizi taverna terrazza giardino posti auto  760.000,00 rif. 625 / 72 beninvest agenzia 055 4494057 6 www.beninvest.it CAMPO DI MARTE (strada interna) in tranquilla posizione, porzione di villino con affreschi, complessivi 160 mq, su due livelli piano terreno e seminterrato con giardino esclusivo di 130 mq oltre piccolo vano lavanderia, possibilità divisione (familiare) termosingolo, da rimodernare internamente, nostra esclusiva richiesta  550.000 trattabili RIF.R1/111 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008

ANTELLA in tranquilla posizione vicino ai servizi, appartamento primo ed ultimo piano di palazzina trifamiliare, composto da: ingresso, soggiorno, cucinotto/tinello, divisione giorno/notte 3 camere, 2 matrimoniali, 1 singola, 2 servizi, 2 balconi, 1 terrazzo di 20 mq, doppio garage, termosingolo, consegna prevista estate 2009, ottime rifiniture, richiesta  570.000 RIF.R1/170 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008 BAGNO A RIPOLI Nel Verde Zona tranquilla appartamento da rimodernare in bifamiliare primo e ultimo piano ingresso cucina sala due camere bagno giardino c...come casa  400.000 333 6470467 - 393 9958454 BORGO PINTI disponiamo di immobili anche da frazionare con affacci su borgo pinti e giardini oltre garage per info rivolgersi in agenzia 055 0515231 CALENZANO ponte alla marina pressi ampio luminoso ingresso cucina soggiorno tre camere servizio due ripostigli due balconi garage oltre soffitta ad uso esclusivo  335.000,00 trattabili rif. 504 / 72 beninvest agenzia 6 www.beninvest.it 055 4494057 CAMPO DI MARTE appartamento: ingresso, cucina abitabile con balcone, soggiorno doppio, 2 camere matrimoniali, doppi servizi. Garage e cantina. Da rinfrescare. (a 506) 055 687553 - 055 6812507

VIA RIPOLI appartamento: soggiorno, cucina abitabile, 2 camere matrimoniali, doppi servizi. Collegabile all’appartamento sottotetto di 30 mq. Circa. Da rimodernare. Due balconi. Posto auto. Possibilità garage. (a 505) 055 687553 - 055 6812507 VIALE EUROPA ultimo piano panoramico bell’appartamento di sei vani 130 mq. Composto da: ingresso, salone doppio, cucina abitabile, tre camere, doppi servizi, ripostiglio. Divisione giorno-notte. Termo ed ascensore. Aria condizionata; balconi circostanti. Silenzioso. Rif. 610  480.000 tratta055 686523 - 320 1557482 bili

TERRATETTI FIRENZE

LIBERTA’ appartamento signorile composto da ingresso, salone di 38 mq, cucina, tinello, disimpegno notte, 2 ripostigli, 2 matrimoniali, 2 bagni, 3 terrazzi, oltre cantina mq 19 e possibilita’ acquisto garage. EURO 460.000 RIF.RA5/55

CAMPORA PRESSI in splendida posizione villetta a schiera di nuova ristrutturazione mq. 150 su due livelli oltre giardino esclusivo di mq. 200 cantina garage e taverna ottime finiture consegna dicembre 2009 RIF.RV/7

948602

FIRENZE

SAVONAROLA ultimo piano libero su tre lati divisibile doppio ingresso salone triplo sala pranzo tre camere cucina doppi servizi balcone e garage  790.000 055 0515231

BAGNO A RIPOLI , collinare, terratetto su due livelli con ingresso indipendente, giardino e posti auto.piano terra: cucina, soggiorno, ripostiglio, bagno,camera; 1ºpiano: camera matrimoniale, bagno, vano guardaroba e terrazza abitabile vista firenze.perfette condizioni.  380.000 trattabili 335 7678437

MARCONI stabile signorile ultimo piano panoramico libero su tre lati possibilità di aumento di volume e terrazza a tasca sala soggiorno due camere cucina abitabile servizio termosingolo climatizzato balconato  435.000 055 0515231

SAN JACOPINO pressi ultimo piano con terrazza abitabile tranquillo ingresso soggiorno cucina tre camere servizio ripostiglio balcone e soffitta termosingolo EURO 350.000,00 RIF. 522 / 72 AGENZIA 6 www.beninvest.it 915875

 055 250.000 CENTRO STORICO , al 3º ed ultimo piano, spettacolare appartamento composto da cucina, salone doppio con camino, grande ingresso, 4 camere, studio ,2 servizi oltre meravigliosa terrazza abitabile vista monu335 7678437 menti  790.000 trattabili COMPIOBBI nel verde, appartamento 6 vani al secondo ed ultimo piano, no ascensore, con loggia e balcone. Ristrutturato. Garage.  380.000 tratt. (a 608) 055 687553 - 6812507 COVERCIANO in stabile signorile piano alto luminoso divisibile ampio ingresso salone doppio tre camere cucina abitabileservizi ripostiglio balconato cantinato conclude la proprietà un posto auto  485.000 055 0515231 DUSE - CAMPO MARTE in palazzo signorile ampio appartamento (130 mq) piano alto sei vani; ascensore. Molto luminoso; posto auto coperto e cantina. Ottime condizioni. Balconi. Rif. 604  485.000 055 686523 - 320 1557482

 055 4494057 SESTO CENTRO Guerrazzi Pressi ampio 5 vani ingresso soggiorno cucina 3 camere servizio ripostiglio ampio resede privato  390.000,00 Rif. 552 / 72 BENINVEST AGENZIA 1 www.beninvest.it 055 5520999 SOFFIANO luminoso in piccola palazzina ampio ingresso soggiorno cucina 3 camere doppi servizi ripostiglio 2 terrazze garage parcheggio condominiale cantina  470.000,00 Rif. 541 / 72 BENINVEST AGENZIA 1 www.beninvest.it 055 5520999 TRIPOLI (via) primo piano appartamento mq. 100 oltre bella terrazza abitabile. Ottime condizioni generali. Prestigioso, luminoso, tranquillo. Trattativa riservata rif. A504 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135 VACCIANO appartamento completamente ristrutturato di 5 ampi vani, piano primo ed ultimo. 60 mq circa di resede esterno, cantina e garage con lavanderia. (a 502) 055 687553 - 055 6812507

CAMPO MARTE/ S.gervasio, in villino d’epoca al piano terra su due livelli, splendido appartamento con giardino all’italiana di 200 mq, compostoda grande ingresso, cucina, sala pranzo, salone, 4 camere, 3 ba335 7678437 gni.trattativa riservata

948603

 055 250.000

ANTELLA (pressi piazza) in piccola palazzina appartamento secondo ed ultimo piano, ingresso, cucina abitabile, soggiorno, 3 camere, 2 servizi, 3 balconi oltre lastrico solare di 25 mq, ampia cantina, oltre fondo al piano seminterrato di circa 40 mq buone condizioni generali, zona molto tranquilla ottima esposizione, termosingolo,  430.000 RIF.R1/117 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008

SAN FREDIANO prestigioso appartamento d’epoca posto al terzo ed ultimo piano, perfettamente ristrutturato, mq.170 oltre accessori e terrazza con vista di mq.20.  790.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 630656 - 055 631781

947204

S.DONATO IN FRONZANO 10 km. Da pontassieve, appartamento buone condizioni, composto da: ingresso, cucina, soggiorno, 2 camere, bagno, ripostiglio, 3 terrazze e posto auto coperto, 145.000 trattabili e mutuabili. 055 940882 S.GIUSTINO V.NO In villino bifamiliare anni 7o, appartamento mq. 105, ingresso, cucina, soggiorno, 2 camere, bagno, garage e giardino mq. 100, discrete condizioni, 120.000 interamente mutuabili. 055 940882

PIAZZA OBERDAN Adiacenze appartamento da rimodernare piano alto con ascensore. Soggiorno doppio, 3 camere matrimoniali, cucina, doppi servizi, guardaroba, 2 terrazze. Molto luminoso. Trattativa riservata. Rif. A604. Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135 PONTE A EMA terratetto di mq. 140 c.a, su due livelli completamente e finemente ristrutturato. Ingresso indipendente, no giar055 687553 - 6812507 dino. (a 513)

909381

VIA DI RIPOLI appartamento 4 ampi vani c.a 90 mq. Al piano primo con ascensore. Ottime condizioni esterne, internamente da rinfrescare. Termosingolo. Cantina. (a 411) 055 687553 - 6812507

P.ZZA LEOPOLDO in piccola palazzina trifamiliare ampio appartamento di sette vani (150 mq) al primo piano con ascensore e doppi servizi. Termosingolo. Ampia terrazza di 80 mq a piano. Cantina e soffitta di 46 mq. Rif.710  510.000 trattabili 055 686523 - 320 1557482

GIAMBOLOGNA splendido attico panoramico su monumenti e colline rifinito composto da salone triplo sala pranzo due camere matrimoniali doppi servizi ripostiglio ampia terrazza abitabile termosingolo climatizzato conclude la proprietà un box auto EURO 850.000 TRATTABILI 899643

 055 0515231

L.NO COLOMBO in strada silenziosa, ampio 6 vani: ingresso, cucina abitabile, soggiorno, pranzo, 3 camere, doppi servizi, 4 terrazze di cui una abitabile, garage e cantina. Da rimodernare. (a 607) 055 687553 - 055 6812507

CAMPO MARTE splendido villino primi del 900 su due livelli divisibile composto da salone triplo sei camere cucina abitabile tripli servizi possibilità di aumento di volume ampia zona hobby conclude la proprietà un ampio giardino di circa 200 mq  1.200.000 055 0515231 PERETOLA terratetto da rimodernare 100mq circa soggiorno cucina due camere bagno ripostiglio terrazza corte tergale privata agenzia c...come casa  245.000 tratta333 6470467 - 393 9958454 bili SOFFIANO nel verde, bel appartamento di 220 mq con giardino di 400 mq composto da cucina abitabile, sala, 3 camere, 3 bagni oltre taverna, stanza hobby (volendo 4a camera),lavanderia, garage,cantina, studio, posto auto. 335 7678437

VALDARNO FIGLINE VALDARNO Pressi Terratetto Caposchierea tre lati libero, molto bello in zona collinare a circa 5 km dal centro, mq 240 circa tre livelli ampio girdino rustico garage grande soggiorno e cucina tre servizi tre camere terrazzi grande tettoia esterna  520.000 trattabili 055 959151 INCISA in bella zona collinare a 4 km dal casello autostradale. Bellissimo fienile 200 mq su due livelli con 1000 mq di giardino circostante. Sette vani, doppi servizi. Loggiato. Completamente e finemente ristrutturato. Rif. T104  500.000 trattabili 055 686523 - 320 1557482 REGGELLO Montanino Terratetto Recente costruzione tre livelli cucina soggioro tre camere ottimo terrazze e garage libero rif 055 959151 00277  170.000

PRATO POGGIO A CAIANO In zona centrale terratetto composto da complessivi 4 vani biservizi soffitta accessori corte di proprietà e terrazza abitabile. Buonissimo stato rif. L2141  250.000 055 355752


ANNUNCI IMMOBILARI VILLE

E

VILLETTE

COLONICHE

FIRENZE ANTELLA in villa storica con piscina condominiale e splendido parco, terratetto per complessivi 170 mq, con giardino esclusivo di 900 mq in parte con piante da frutto e ulivi, 2 livelli con doppi ingressi indipendenti, oggetto per amatori, bellissima, richiesta  900.000 RIF.R2/1 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobiliare.it 055 6560386 - 335 8169008

E

S.GIUSTINO V.NO Piccola casa colonica a solo in bella posizione mq. 90 + cantina agricola mq. 35, 2 terrazze, terreno mq. 8.000 a vigna, olivo e frutta, possibile ampliamento ulteriore di mq. 50, 260.000 trat055 940882 tabili.

TERRENI FIRENZE

BAGNO A RIPOLI COLLINA fienile indipendente perfettamente ristrutturato composto da ampio soggiorno con camino, cucina, due camere, taverna, doppi servizi, veranda, resede esterno e posti auto.  420.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 631781 - 055 630656 BAGNO A RIPOLI ,osteria Nuova, porzione di colonica in pietra con giardino di 1.200 mq, composta da zona soggiorno con camino, 3 camere, 3 servizi, lavanderia, studiolo perfettamente ristrutturata richiesta  580.000 335 7678437 BIVIGLIANO/PRATOLINO meravigliosa colonica in pietra di 210 mq oltre giardino di 710 mq composta da cucina in muratura, cucinotto, sala pranzo, salone con camino, 4 camere, 3 bagni, studio oltre vari accessori. Ottime condizioni  830.000 trattabili 335 7678437 948604

BAGNO A RIPOLI OSTERIA NUOVA in villetta bifamiliare unità immobiliare su due livelli di mq.200 composta da cinque ampi vani oltre tripli servizi, taverna, cantina, giardino esclusivo e parcheggio.  680.000 Ag. Imm. Bianchi e Grappolini 055 630656 - 055 631781 BAGNO A RIPOLI, collinare, splendida villa su due livelli ottima esposizione circondata da parco; composta da grande salone con camino, sala pranzo, cucina abitabile, 3 camere, 2 bagni. Grande taverna con cucina, sala camino, 4a camera e 3ºbagno.completano la proprietà deliziosa depandance di circa 80 mq.ideale per due nuclei familiari.tratt.riservata 335 7678437 BAGNO A RIPOLI , colline , 3 km da v.le europa, in splendido contesto, porzione di villa storica con parco vista firenze, composta da grande cucina, salone doppio, 4 camere, 3 servizi, cantina .trattativa riservata 335 7678437 GRASSINA/IMPRUNETA villa con giardino libera su 4 lati con giardino, 180 mq , composta da salone con camino, cucina abitabile, 2 bagni, 2 camere oltre taverna e garage  650.000 trattabili 335 7678437

MUGELLO BORGO S.LORENZO, vicinanze,meravigliosa villa su tre livelli con parco e piscina, lussuosamente rifinita mq 260 composta da cucina abitabile, sala con camino, soggiorno, 4 camere, 3 servizi oltre taverna e garage. Perfette condizioni  698.000 trattabili 335 7678437

VALDARNO FIGLINE VALDARNO Pressi Periferia Villetta caposchiera tre lati libera indipendente tre camere oltre tre servizi, ampio soggiorno con cucina abitabile, rustico grande con caminetto garage e giardino ottime le rifiniture rif 00096  520.000 trattabili 055 959151

PIAN DI SCO’ prossima realizzazione di: villetta unifamiliare, bifamiliare e appartamenti, tutti indipendenti con giardino, garage e cantina. Ottime costruzioni dotate delle più avanzate tecnologie per risparmio energetico

903682



055 5341081 - 335 300113

VALDARNO posizione collinare bella villa metà ’800 da ristrutturare. Buone condizioni strutturali. Abitativo mq. 360 oltre a mq. 215 di taverna, cantine e rimessa macchinari. Terreno mq. 5000 circa. Richiesta  480.000 trattabili. Rif. F13 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135

47

Novembre 2008

IMMOBILI VARIE

AFFITTI OFFERTA

FIRENZE GIOBERTI ampio ufficio di 150 mq composto da grande ingresso opensapce, volendo divisibile, tre stanze, ripostiglio-archivio, oltre a doppi servizi. Ottima visibilità. 055 689051 Rif. H643.  390.000 IMMOBILI A REDDITO Disponiamo di immobili, varie destinazioni d’uso, varie metrature, ad alto reddito garantito. 055 689051 LUNGARNO COLOMBO in bella posizione ampio appartamento quattro vani. Buone condizioni. Anche uso ufficio. Ottimo per investimento. Rif.461  235.000 trattabili 055 686523 - 320 1557482

MARE

E

MONTI TOSCANA

COLLINE DI SCANDICCI splendido fienile in pietra recentemente ristrutturato composto da ampio soggiorno con zona cottura, camera, cameretta, servizio oltre meraviglioso giardino panoramico e due posti auto. RIF.RC/2

TIRRENIA Tirrenia Mare! Appartamenti di nuova ristrutturazione. Sruttura in stile rustico toscano a pochi passi dal mare ed immersi nel verde, disponibili varie metratute, con giardini e terrazzi, rifiniture e materiali nel rispetto delle nuove normative di legge. Vi050 37325 - 346 4190500 sitateli!

CASTAGNETO CARDUCCI direttamente dal costruttore, piano terreno, tre vani con stupenda loggia, giardino e posto auto, finiture di pregio. Pronta consegna.  320.000,000 335 8058088

FIRENZE

906709

 055 687553 - 055 6812507 VIA NAZIONI UNITE in interno silenzioso, appartamento 4 vani, arredata solo cucina. Perfette condizioni (r 109) 055 6532075 - 055 6532076

BADIA A RIPOLI in storico contesto, appartamento in limonaia completamente arredato: soggiorno con angolo cottura, camera in soppalco con piccola cabina armadio, doppi servizi. Posto auto. Contratto transitorio. Giardino condominiale. 906710 (R 132)  055 687553 - 055 6812507 CANOVA pressi fondo 100mq circa su strada ampie vetrine frazionabile adatto studio ottimo stato bagno oltre piccolo magazzino seminterrato  1.100 trattabili 333 6470467 - 393 9958454

906714

 055 687553 - 055 6812507

NIBBIAIA a 4 km dal mare di Quercianella vendita diretta da impresa costruttrice appartamenti 3-4 vani a partire da EURO 160.000

CASTELLO DEL BISARNO in esclusivo contesto, porzione di limonaia: soggiorno con angolo cottura, camera in soppalco, lavanderia, bagno e ripostiglio. Completamente e finemente arredato. Posto auto. Contratto transitorio. (R 131)

960841

 055 8397307 - 335 8058088 QUERCIANELLA pressi località Nibbiaia, appartamento 2 vani di nuova costruzione, circa mq. 53 ingresso indipendente soggiorno angolo cottura camera, servizio, giardino, cantina e posto auto coperto  160.000,00 335 8058088 QUERCIANELLA Pressi Località Nibbiaia, appartamento 3 vani di nuova costruzione, circa mq. 60 ingresso indipendente soggiorno angolo cottura camera cameretta servizio, giardino e posto auto coperto  180.000,00 335 8058088

TIRRENIA Residence in complesso colonico vendesi app.ti a reddito tutto l’anno. Direttamente sul mare, spiagga privata, piscina, impianti sportivi, ideale per la tua vacanza ed investimento. PREZZI A PARTIRE DA EURO 230 000.

 055 687553 - 055 6812507 CENTRO STORICO (a 200 metri da via tornabuoni), in palazzo prestigioso, affittiamo appartamento esclusivo mq. 300. Con mobilia di pregio. Ambiente tranquillo e di rappresentanza assoluta. Solo clientela referenziata. Richiesta  4.000 mensili. Rif. L 701 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135 FIRENZE NORD (parco san donato) in nuova costruzione, affittiamo prestigiosissimo appartamento piano alto vista parco. Ampio soggiorno, cucina, 4 camere, tripli servizi, loggia abitabile e panoramica. Riscaldamento e condizionamento autonomi. Materiali e rifiniture di prima qualità. Garage doppio e cantina.  3.200 mensili rif. L601 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135 FIRENZE NORD in nuova costruzione affittiamo appartamento 2 vani + servizio + loggia abitabile + garage + cantina. Completamente arredato mobili nuovi.  850. Rif. L201 Ipi Intermediazione Firenze 055 5537142 - 055 5537135 GIGNORO appartamento al primo piano:cucina, sala, 3 camere e doppi servizi. Balconi. Non arredato. Buone condizioni (r 128) 055 6530648 - 055 6532076 906711

884477

VALDISIEVE

 050 37325 - 346 41 90500 - 339 1119401

FIRENZE SUD direzione Rosano, porzione di villa su tre livelli e libera su tre lati, composta da sala con camino, cucina abitabile, 3 camere, 3 servizi oltre taverna, garage, giardino e terreno.  740.000 trattabili 335 7678437

TIRRENIA Villa Regina Elena,piccolo terratetto in complesso residenziale lato mare,ingresso da giardino privato con resede,soggiorno angolo cottura, anti bagno, bagno, camera matrimoniale, possibilità di creare seconda camera. Postoauto, box cantina. Rifiniture preziose, ottimo x investimento. EURO 285.000 RIF.V103 884476

928985

 055 688520 - 335 5876455 - 333 3144295 ROSANO collinare,fienile splendidamente ristrutturato, in posizione panoramica, cucina, sala da pranzo, sala, 3 camere, 2 servizi, lavanderia e garage.libero su 4 lati con giardino e terreno a ulivi.  580.000 tratta335 7678437 bili

CAPANNONI VALLINA capannone artigianale indipendente al piano terreno di 1800 mq c.a altezza 4,5 mt con uffici al piano primo di 200 mq c.a oltre resede carrabile esclusivo 1.000 mq c.a. Ottime condizini. Libero subito. (ac/70) 055 6530323

VALLINA ottimo capannone al piano terra mq. 300 circa + mq. 50 di uffici al piano primo, alt. Mt. 6. Doppio carrabile oltre resede per posteggio; ampi accessi per carico e scarico.disponibili 2 unità accorpabili. (ac/68) 055 6532075 - 055 6532076

UFFICI

E

NEGOZI

FIRENZE SUD Rovezzano pressi locale al piano terra 250 mq c.a open-space oltre luminoso seminterrato carrabile di 400 mq c.a altezza 4 mt. Possibilità frazionamento. adatto per uffici show-room per attività non rumorose. Libero in 6 mesi (ac/90) 055 6532075 - 055 6532076

LEGNAIA in palazzo direzionale uffici disimpegnati o open-space 1.000 mq c.a termoautonomi. Possibilità frazionamento. Liberi subito. (ac/9) 055 6532075 - 055 6532076

VALDARNO

COSTRUTTORE VENDE DIRETTAMENTE fienile panoramico Libero su 4 lati a 3km dall'uscita casello a/1 incisa, immerso nel verde, mq 180 con loggia e 800 mq di giardino circostante. RICHIESTA EURO 565.000,00 TRATT. Finiture di pregio. No mediazione

AFFITTI COMMERCIALI

906713

GRASSINA in contesto esclusivo e panoramico, villetta su due livelli con 3 camere, sala tripla, doppi servizi, terrazza abitabile oltre 2 posti auto. Parzialmente arredata. (R 133)

TIRRENIA Occasione del mese di ottobre!da vedere! ideale per chi ama il mare, in residence con piscina. Soggiorno con angolo cottura, 2 bagni, ripostiglio, camera matrimoniale + possibilità altra camera.arredamento impeccabile! posto auto privato.  330.000. Rif. P60. 050 37325 - 346 4190500 TIRRENIA Occasione! In lussuoso residence sul mare con piscina ed impianti sportivi, appartamento di 4 ampi vani, arredato composto da ingresso, soggiorno con angolo cottura, ripostiglio doppi servizi, 3 camere da letto. Imperdibile! vero investimento! 350.000 tr. Rif.p39 050 37325 - 346 4190500

P.ZZA DONATELLO PRESSI ufficio con doppio ingresso mq.400 circa, 18 vani, tripli servizi, climatizzazione autonoma 1 posto auto coperto, disponibile 60 giorni (ac/25) 055 6532075 - 055 6532076

 055 6530648 - 055 6532076 PIAZZA ALBERTI pressi, ufficio in villino al primo ed ultimo piano, 6 ampi vani, 150 mq. C.a, climatizzazione autonoma. No condominio. Perfette condizioni. Libero subito. (ac/6) 055 6530648 - 055 6532076

 050 37325 - 346 41 90500 - 339 1119401

 055 5537142 - 055 5537135

ZONA PONTEVECCHIO luminoso appartamento di 2 vani ristrutturato con gusto, affacci su piccola p.zza del centro storico. Zona giorno con travi e pietre a vista, parzialmente arredato. Contratto 4+4. (R 136)

 055 250.000 DICOMANO In posizione dominante, casa padronale oltre vari annessi per complessivi 550 mq. Terreno circostante di 6 ha oltre piscina. Adatto anche ad attività ricettiva. 055 689051 Rif. H602  1.350.000 FIESOLE/COMPIOBBI immersa nel verde meravigliosa porzione in pietra di colonica del 1200, con giardino e posti auto composta da salottino d’ingresso, salone con termo camino, cucina abitabile in muratura, 2 camere, 2 bagni, lavanderia, soffitta. Restauro conservativo, contesto di grande pre335 7678437 gio  600.000 FIESOLE (Olmo) a 8 km da piazza delle Cure fienile in pietra completamente indipendente e non isolato l’immobile si articola su due livelli ed e’ composto da ampie zone giorno, cucina, sala pranzo, studio, tre camere, tre servizi, loggiato, parco di 4.000 metri circa con ulivi e piante ad alto fusto oltre a grande piscina, cancello automatico trattativa riservata RIF.R3/7 Il Peruzzi Immobiliare foto su www.ilperuzziimmobi055 6560386 - 335 8459533 liare.it FIRENZE SUD 13 km in bella posizione collinare non distante da centro abitato colonica di 340 mq oltre fienile 100 mq e annesso 90 mq. Terreno 10 ettari con oliveto e vigneto. Due strade di accesso. Fornita di luce,telefono,gas. Da ristrutturare.  750.000 055 686523 - 320 1557482 S.MARTINO ALLA PALMA ,pressi, meravigliosa colonica in pietra , su due livelli composta da cucina, sala pranzo, salone, lavanderia, 3 camere, 3 bagni oltre magnifico loggiato e forno. Grande giardino e terreno con pozzo.trattativa riservata 335 7678437 SCANDICCI COLLINE posizione panoramica fienile ottimo stato 160mq circa su due livelli ingresso sala con camino cucina tre camere doppi servizi ripostiglio oltre mansarda ampia abitabile giardino terreno c...come casa  650.000 trattabili 333 6470467 - 393 9958454

947205

VALDARNO COLLINARE Bella villa metà ‘800 da ristrutturare. Buone condizioni strutturali. Abitativo mq. 360 oltre a mq. 215 di taverna, cantine e rimessa macchinari. Terreno mq. 5000 circa. RICHIESTA EURO 480.000 TRATT. RIF. F13.

VIA MAGGIO in palazzo storico, particolare appartamento: ingresso, sala pranzo con angolo cottura, soggiorno con camera in soppalco, stanza lavanderia, bagno. Ben arredato. Contratto transitorio. (R 118)

S.MARGHERITA A MONTICI in splendido contesto, appartamento in piccolo borgo; soggiorno con cucinotto, 3 camere, doppi servizi, lavanderia. Terrazza abitabile panoramica su firenze. Arredata (R 119) 906712

 055 6530648 - 055 6532076

VIA MASACCIO pressi, ufficio al 1ºpiano con doppio ingresso, complessivi 10 vani 260 mq circa, doppi servizi, climatizzazione autonoma. Libero subito. (ac/4) 055 6530648 - 055 6532076

VIALE EUROPA ufficio al piano primo con ingresso indipendente, mq. 190 circa, 6/7 vani; tutti gli impianti a norma, aria condizionata, 2 posti auto. Perfetto (ac/3) 055 6530648 - 055 6532076


978319

UNICO IN FIRENZE 600MQ DI ESPOSIZIONE DI TUTTE LE PIU’ GRANDI FIRME della MODA

ABBIGLIAMENTO

UOMO - DONNA - BAMBINO ACCESSORI - BORSE - CASHMERE - CALZATURE - INTIMO - MARE

CON SCONTI FINO AL

70%sul prezzo outlet

Abiti firmati uomo A PARTIRE DA

- 10% sconto

99€

Maglieria puro cachemire uomo

98€68€ - 10% sconto

= 89 €

=

es. Abito firmato donna

69 € - 50%

34,50 €

- 10% sconto = 31 €

60 €

es. maglia pura lana merinos donna

49€ 39€

- 10% sconto =

35

Inoltre... Tailleur donna

Tailleur donna

prezzo speciale

€ 240,00

€ 150,00

-40%

€ 144,00

-30% -35% camicia € 30 € 21,00 gonna € 35 € 24,50 pantalone € 39 € 25,30

ASPETTARE... NON CONVIENE... Ci trovi in Via di Colle Ramole, 9/11 - Loc. Certosa

055 23722231

Tel. Visita il sito www.dedfirenze.com

ORARI: LUN. - SAB. 10.00-13.00/15.30-19.30


Il Reporter - Fiesole - Novembre 2008  

Il Reporter - Fiesole - Novembre 2008

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you