Page 1


LOCALI

CONVENZIONATI

AGRITURISMO • CASALE DEL CASTELLACCIO SCONTO 10% dal Lunedì al Venerdì Via di Castel Campanile, 581 – Loc. Palidoro Fiumicino (RM) Tel 06.61697654 (vedi pag.30) • TORRE fLAVIA SCONTO 15% dal Martedì al Giovedì / SCONTO 10% Venerdì, Sabato, Domenica / Lunedì riposo Via del Beccaccino, snc – Ladispoli (RM) Tel 331.2772234 / 340.5415730 • VALLE DELLA REGINA SCONTO 10% Giovedì e Venerdì / Lunedì, Martedì e Mercoledì su prenotazione Via del Casalone, 16 – Borgo San Martino, Cerveteri (RM) Tel 06.99207215 (vedi pag.29)

• MULLIGHAN’S SCONTO 10% dalla Domenica al Giovedì Via Ponte Valle Trave, 8 – Anguillara Sabazia (RM) Tel 06.99901123 (vedi pag.30) • PAPEETE SCONTO 15% dal Lunedì al Venerdì / Lunedì sera riposo Via Regina Elena, 23 – Ladispoli (RM) Tel 06.9946015 (vedi pag.71) • L’OSTERIA DA’ MARE SCONTO 15%. Lunedì riposo Via Genova, 22 – Ladispoli (RM) Tel 338.5250918 • RENDEZ-VOUS RESTAURANT SCONTO 15% dal Martedì al Giovedì / SCONTO 10% Venerdì, Sabato, Domenica / Lunedì riposo Piazza Risorgimento, 16 – Cerveteri (RM) Tel 06.90209750

PIZZERIE TAVOLA CALDA RISTORANTI TRATTORIE PUB • ALLE TAMERICI SCONTO 10% dal Lunedì al Venerdì / Gradita la prenotazione Via dei Delfini, 13 – Loc. Marina di Palo, Ladispoli (RM) Tel 06.99220675 • IL CAMOSCIO SCONTO 10% dal Martedì al Venerdì / Lunedì riposo Via Cantagallo, 13 – Ceri, Cerveteri (RM) Tel 06.99207299 (vedi pag.40) • RELAIS CASTRUM bOCCEA SCONTO 10%. Gradita la prenotazione Via SS Mario e Marta, 27 – Boccea Casalotti, Roma Tel 06.61597054 (vedi pag.28)

• LA fONTANELLA SCONTO 10%. Martedì riposo Via Armando Diaz, 17 – Cerveteri (RM) Tel 338.3877024 (vedi pag.32) • RObERTO PUGNALI 1 Margherita OMAGGIO ogni 2 pizze a scelta consumate al tavolo Largo Domiziano, 11/13/15 – Ladispoli (RM) Tel 06.9913380 (vedi pag.13) • ZERO ZERO PIZZA SCONTO 10% dalla Domenica al Giovedì Piazza Marinai d’Italia, 3 – Bracciano (RM) Tel 06.99815203 / 328.1714893

NEGOZI AGROALIMENTARI

• CAVALLINO bIANCO SCONTO 15% dal Lunedì al Venerdì / SCONTO 10% Sabato e Domenica / Martedì riposo Via dei Bastioni, 46 – Cerveteri (RM) Tel 06.9941507 (vedi pag.18)

• fORNO LA CASA DEL PANE SCONTO 10% su una spesa pari o superiore a 30 euro Via Fiume, 67 – Ladispoli (RM) Tel 06.99144577 (vedi pag.77)

• LA LAMPARA SCONTO 15% dal Martedì al Venerdì / SCONTO 10% Sabato e Domenica / Lunedì riposo Via Carbonia, 35 – Passoscuro (RM) Tel 06.6672038 / 393.4539694 (vedi pag.34)

• CASA DEL TORTELLINO PASTA ALL’UOVO SCONTO 10% Via Duca degli Abruzzi, 94 – Ladispoli (RM) Tel 06.99221863 (Vedi pag.63)

• LA PINETA SCONTO 15% dal Lunedì al Venerdì / Giovedì riposo Via Aurelia Km 37,300 – Palo Laziale, Ladispoli (RM) Tel 06.99222509 (vedi pp.26-27) • LA TRIPOLINA SCONTO 10%. Mercoledì riposo. Piazza della Vittoria, 5 – Ladispoli (RM) Tel 06.99221849 (vedi pag.38)

• ENOTECA LADISPOLI (Giulio bernabei) SCONTO 5%. Lunedì e Domenica pomeriggio riposo Via Fiume, 53 a/b – Ladispoli (RM) Tel 06.9914003 (vedi pag.47) • PASTICCERIA ARTIGIANALE ANGELUCCI SCONTO 10%. Martedì riposo Via F. Rosati, 8/b – Cerveteri (RM) Tel 348.7954624 (vedi pag.55) • PASTICCERIA ARTIGIANALE MANfREDINI SCONTO 10% Via Settevene Palo – Zona Miami, Ladispoli (RM) Tel 06.64000501 (vedi pag.6)

• LA VILLA DI LARTHIA SCONTO 10%. Lunedì riposo Via Aurelia Km 46,700 – Cerveteri Furbara (RM) Tel 06.99079149 / 338.9265695

• PESCHERIA EUROfISH SCONTO 10%. Domenica e Lunedì pomeriggio riposo Viale Mediterraneo, 1 – Ladispoli (RM) Tel 06.9946427 (vedi pag.23)

• MORRIGAN SCONTO 10% dal Martedì al Giovedì / Lunedì riposo Via Livorno, 53 – Ladispoli (RM) Tel 347.9536180 (vedi pag.33)

• SOCIETÀ AGRICOLA fICCADENTI ORTOfRUTTA SCONTO 10% dal Lunedì al Giovedì Via Aurelia Km 38,700 – Ladispoli (RM) Tel 06.83516757 (vedi pag.100)


RITIRA QUI

LA TUA CARTA VINCENTE!

• ENOTECA LADISPOLI Via Fiume, 53 a/b – Ladispoli (RM) Tel 06.9914003 • RISTORANTE ALLE TAMERICI Via dei Delfini, 13 – Loc. Marina di Palo, Ladispoli (RM) Tel 06.99220675 • RISTORANTE LA LAMPARA Via Carbonia, 35 – Passoscuro (RM) Tel 06.6672038 • RISTORANTE LA VILLA DI LARTHIA Via Aurelia Km 46,700 – Cerveteri Furbara (RM) Tel 06.99079149 • SOCIETÀ AGRICOLA fICCADENTI ORTOfRUTTA Via Aurelia Km 38,700 – Ladispoli (RM) Tel 06.83516757 • RISTORANTE PAPEETE Via Regina Elena, 23 – Ladispoli (RM) Tel 06.9946015 • RELAIS CASTRUM bOCCEA Via SS Mario e Marta, 27 – Boccea Casalotti, (RM) Tel 06.61597054 • TRATTORIA PIZZERIA LA fONTANELLA Via Armando Diaz, 17 – Cerveteri (RM) Tel 338.3877024 • PIZZERIA TAVOLA CALDA RObERTO PUGNALI Largo Domiziano, 11/13/15 – Ladispoli (RM) Tel 06.9913380 • PARRUCCHIERA ART AND fASHION Via Saturno, 2 – Marina di San Nicola, Ladispoli (RM) Tel 06.99272625


l’edit oriale

4 ilPunto // editoriale

editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale

ilPunto Magazine, TANTE IDEE… DA

copiare

Eccoci giunti alla nostra quinta estate insieme, in un territorio che ha visto di recente il rinnovamento delle amministrazioni locali. La nostra rivista, pur non essendo una pubblicazione di informazione politica, è comunque spettatrice sempre attenta e imparziale dell’aristotelica ‘amministrazione della polis per il bene di tutti’, giacché lo sviluppo del settore enogastronomico e turistico di un territorio passa anche attraverso determinate scelte politiche. Questo però senza l’occhio viziato dal daltonismo ideologico, perché – volendo fare un parallelismo a noi più confacente – quando degustiamo un vino ci interessa soprattutto sapere se è buono o cattivo, non tanto se è bianco o rosso. Perciò, nell’augurare buon lavoro a tutta la classe politica locale, ci aspettiamo che da essa finalmente venga riconosciuto il giusto merito al nostro magazine, l’unico in zona ad occuparsi da anni esclusivamente di enogastronomia e turismo attraverso un prodotto di qualità – realizzato senza finanziamenti pubblici – capace di dare lustro all’intero territorio. Ma principalmente auspichiamo che in tutto il comprensorio ci sia, da parte di chi amministra, un sempre maggiore interesse per l’enogastronomia e il turismo, al fine di valorizzare concretamente le numerose potenzialità di questo fondamentale settore. Staremo a vedere, cari lettori: sono ufficialmente aperte le ‘degustazioni politiche’ per saggiare le istituzioni locali e valutare se sono doc o meno. Nel frattempo godetevi questo nuovo numero dedicato al pesce in tutte le salse: dalla sua antica simbologia alle regole per riconoscerne la freschezza, dai vini suggeriti per un abbinamento ideale ai consigli del nutrizionista, fino alle deliziose ricette elargite dagli chef dei migliori ristoranti e persino dalla prestigiosa scuola di alta cucina Boscolo Etoile Academy. Del resto, ha ragione Brillat-Savarin quando scrive: “Il pesce, fra le mani di un abile preparatore, può diventare una fonte inesauribile di godimenti del palato”. Non resta che approfittarne! In più la consueta rubrica estiva Sun & Fun, dedicata ai locali e agli eventi più fashion per un’estate 2012 da vivere intensamente. Vogliamo infine ringraziare i tanti lettori e inserzionisti che hanno aderito con entusiasmo al progetto ilPuntoCARD, la prima Carta del Buongustaio del comprensorio nord di Roma, quindi esclusivamente enogastronomica, che permette ai suoi possessori di risparmiare ‘con gusto’ grazie a significativi sconti. Il progetto, cari lettori e inserzionisti, è decollato grazie alla vostra fiducia; ed è un grande piacere condividerne gli ottimi risultati con tutti voi, che alla nostra rivista ‘il giusto merito’ lo avete attribuito fin da subito permettendoci di crescere. Ma l’appetito vien ‘sfogliando’, quindi vi lasciamo alla lettura consigliandovi di sperimentare, scopiazzare e rubacchiare le ricette, i vini e tanto altro ancora. Proprio così: ilPunto Magazine, tante idee… da copiare! La Redazione editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale • editoriale

Dove trovi sempre la nostra rivista "Chi smette di fare pubblicità per risparmiare soldi è come se fermasse l'orologio per risparmiare il tempo". (Henry Ford) ARANOVA

CERENOVA

Gran Caffè Via Aurelia - km 34,300

Gran Caffè Tirreno Via Sergio Angelucci, 11/13

TORRE IN PIETRA Bar Montebianco Via Aurelia, 2796 MARINA DI S. NICOLA Bar Mimì - Via Saturno, 2 VALCANNETO Palestra Village - Via A. Vivaldi, 1 Sportello del cittadino Via A. Vivaldi, 15 Bar Il Punto Largo C. Monteverdi, 18-19

per la vostra

pub.b3l9i3c9i0t2à9 333

La Dolce Vita Bar P.zza M. Mareseotti, 2

Agricola Ficcadenti Via Aurelia km 38,700

Bar Italia - Viale Italia, 80

BRACCIANO

Easy Cafè L.go Tuscolo, 1

Salus - Via Ancona, 94

CERVETERI

Antica Pizzeria - Via Ancona, 110

Più Buono Bar Piazza Don Cesolini, 36

Gran Caffè Luna - Viale Italia, 132

PASSOSCuRO

Molto - Via Regina Elena, 15

La Lampara - Via Carbonia, 35

L'angolo del Caffè Via Glasgow, 48

MANzIANA

Bar Ferrari - V. Settevene Palo, 58 Gooh Bar Via Settevene Palo Nuova snc Bar Centrale - Via Roma, 8 Bar Europa - Via L. Iaffei LADISPOLI

Profession Dance Via Nevada, 5 - 06.9912500

Bar Delfini - Via Palo Laziale, 52

Bar Manfredini Via Settevene Palo - Ladispoli RM

Elvis Bar - P.zza della Vittoria, 19

Nexus Center - Via Praga, 1

Da 0 a 4 Zampe - Via Roma, 23

Distribuita anche nelle principali eDicole e nella zona Dei laghi


5 ilPunto // editoriale

ilPunto // Sommario 5

12

SPECIAlE PESCE Pesce NOStRUM

50

vACANzE goloSE

giugno - luglio 2012

sommario

Costiera AMALFItANA

48

SAPERE & SAPoRI Un MELONE al giorno

editore Associazione Culturale ilPunto direttore responsabile Fabrizio Del Re fabrizio.delre@email.it in redazione Alessandro Sacripanti, Carlo narducci, Aurora Cardinali Marketing Barbara Matteini barbaramatteini@yahoo.it Segreteria di redazione Agata Aronica area enogastronomica Maria Cristina Ciaffi, giancarlo Bertollini, lucia Betti, Sandra ianni, Rossella Angius

area agroalimentare Mario Cerulli, Alessio Bartolini, Catia Minghi area attualità Arcangelo Menichetti area Cultura & arte Silvia loreti, icaro guerra area Bellezza & Benessere Raffaella Massari, Cinzia lazzari area Sport Francesco D’Alonzo, Raffaella Del Re Corrispondenti licia Mampieri (Abruzzo, umbria) Mario Fenu (Sardegna) urania leoni (Toscana)

25 63 81

Soste Gustose

Sun & Fun

Collaboratori Cristina Duca, Pietro Santapace, Silvio Vitone, Massimiliano Paris, Marina Morelli, giuseppe giangreco, Claudio Pace, Antonio Vaia, Eleonora D’Amico, Marco Palombi, Claudio Falcioni Grafica e impaginazione impaginazione: Alessandro Recchia Pubblicità: CPC Agency grafica@ilpuntomagazine.com Fotografie A. Monus Videogramma 346.9862707 Biagio Tamarrazzo Stampa Printer group italia Srl

Wellness

ilpuntomagazine.com redazione Via olmetto, 7 – 00055 ladispoli (Rm) Cell. 333.3939029 E-mail: ilpunto@yahoo.it Pubblicazione bimestrale registrata presso il Tribunale di Civitavecchia (Rm) n.5/08 del 21/05/08 PUBBliCitÀ 333.3939029 - 328.7042222 Vietata la riproduzione totale o parziale dei testi e delle pubblicità senza l’autorizzazione scritta dell’Editore. la Redazione informa che il contenuto degli articoli rispecchia l’opinione dei singoli autori. la Redazione resta a disposizione degli aventi diritto per le fonti iconografiche di cui non si abbia la reperibilità. il Puntomagazine


6 ilPunto // eventi / attualità

Alberghiero di Ladispoli

IL FUTURO

HA UN BUON SAPORE a cura di Carlo Narducci, foto A. Monus Videogramma

SCUolA-lAvoRo: glI STUDENTI Al SERvIzIo DEllE FAMIglIE Lo scorso 17 maggio, nell’ambito del progetto Scuola-Lavoro, si è tenuto presso l’Istituto Alberghiero di Ladispoli un pranzo conclusivo con la rappresentanza di genitori e studenti facenti parte del progetto medesimo. Gli studenti hanno mostrato quanto assimilato in termini di professionalità e cultura nell’ambito della ricezione turistico/alberghiera. Visibilmente emozionati e orgogliosi dell’operato dei figli, i genitori hanno ribadito la scelta di questo indirizzo di studi. Ricordiamo che il progetto Alternanza Scuola-Lavoro, coordinato dalle prof.sse Pamela Pierrotti e Roberta De Blasis, ha previsto l’invio di 14 studenti delle quarte classi ristorazione a Malta, in località Gozo, all’interno del locale istituto alberghiero, in cui è stata data l’opportunità di frequentare corsi d’inglese e lavorare a contatto con clienti reali. Nonché, per quanti rimasti a Ladispoli, di esercitare le professionalità di settore all’interno di rinomate aziende. ANNUNCIATA lA CoNSEgNA DEl NUovo ISTITUTo AlBERgHIERo Gradita sorpresa all’esame di fine anno per la prova pratica di Cucina, Sala-Bar e Ricevimento. Hanno infatti assistito il neo-eletto sindaco Crescenzo Paliotta e l’assessore provinciale alle Politiche della Scuola Paola Rita Stella. La prova, sotto la vigile supervisione degli insegnanti Limotta, Gennaretti, Cucullo e Albanese, ha espresso le giuste competenze professionali necessarie ad ogni studente. Come nota di colore: congratulazioni e pacche sulle spalle a Bibi (Alberghiero) e Paradiso (Commerciale-Geometri) quali rappresentanti della squadra di calcio scolastica finalista al trofeo Junior Club. Al termine, sindaco e assessore hanno dato annuncio della fine lavori del nuovo istituto alberghiero, tra i più moderni d’Italia, completamente autosufficiente in termini di energia (con pannelli solari), splendido per cubatura e architettura dei laboratori. Sarà a disposizione già dal prossimo anno scolastico. Finalmente la qualità degli studi s’incontrerà con quella delle strutture.

ANCoRA UN PREMIo Al ‘DE BEgNAC’ Vinto il II premio Un Passaporto per il Mare BigBlu Project (concorso di arti grafiche, video e fotografie) dagli studenti della IV B Consuelo Mellissano, Mara Guidolotti, Irene e Flavia Zega, Belardi Roberta, divenuti a pieno titolo ‘ambasciatori dell’oceano’. Il concorso, organizzato dalla MAR, sostenuto dal Ministero dell’Ambiente e dal MIUR, ha avuto come finalità la valorizzazione delle eccellenze di tipo progettuale-operativo volte alla promozione e tutela del patrimonio marittimo. FINAlISTI Al ToRNEo DI CAlCIo JUNIoR ClUB Possiamo racchiudere il sunto della partita nell’accorato urlo della preside: “La mia squadra come il Bayern contro il Chelsea in Champions League!”. E già, perché a piegare gli eroici ragazzi del De Begnac c’è voluto il terno al lotto dei calci di rigore. Secondi senza aver perso neppure una partita! Diciamolo pure, questa volta Audaces fortuna iuvat non ha proprio funzionato. Stiamo parlando della finale tra la scuola di Ladispoli e l’IIS di Monterotondo per la conquista del prestigioso torneo di calcio a 11 Junior Club organizzato dal Corriere dello Sport, che ha visto affrontarsi innumerevoli scuole di Roma e Provincia. Allo Stadio Flaminio, appunto la finale. A presenziare rappresentative delle squadre Roma e Lazio. Alla fine, al di là del risultato (2-2 e 3-6 ai calci di rigore), applausi e festa grande per le due compagini che hanno altamente onorato il calcio, le città e le scuole di provenienza. A consegnare le coppe il grande pugile Nino Benvenuti. E comunque, cantava De Gregori, “non è mica da un calcio di rigore che si giudica un calciatore”. Al prossimo anno, ragazzi!

Pasticceria Artigianale MANFREDINI DOLCISSIMA EStAtE

L’estate è più dolce e spensierata al bar pasticceria Manfredini. Qui potrete assaporare piccole creazioni di arte pasticciera, ideali per chiunque cerchi il gusto e la leggerezza. La famiglia Manfredini, di origine partenopea, affina la sua arte e creatività da tempo, suggerendo ai clienti la torta migliore per festeggiare qualunque ricorrenza, ma anche dolci tipici campani, biscotteria da tè e deliziosi mignon. tutto realizzato artigianalmente nell’ampio laboratorio con materie prime di qualità superiore e senza semilavorati. Molta attenzione è rivolta anche agli spazi di degustazione, come la caffetteria per una piacevole colazione al mattino, uno spuntino ristoratore a pranzo o per il rito rilassante dell’aperitivo. Ad accogliervi la cordiale ospitalità dello staff: Nando, Alfredo, Lina Manfredini, Carla Parisi, Serena Borgo e Daniela Guidotti. Da provare la squisitezza della crema, preparata con ingredienti naturali e senza conservanti. Fidatevi: regalarsi una prima colazione qui, coccolati da golose ciambelle, bombe ripiene e cornetti fragranti, è un modo per iniziare con ottimismo la giornata, magari rilassandosi all’aperto nell’ampia area esterna.

BAR PASTICCERIA MANFREDINI - via Settevene Palo (zona Miami) – ladispoli (RM) - Tel 06.64000501


ilPunto 7


8 ilPunto // eventi

eventi Tolfa Short Film Festival Una rassegna Internazionale nata sotto il segno del successo

Si è chiusa brillantemente, lo scorso maggio, la prima edizione del Tolfa Short Film Festival, rassegna internazionale dedicata ai cortometraggi ed ai documentari, organizzata dalla CivitaFilm-Commission per conto del Comune di Tolfa, con il contributo della Regione Lazio e della Fondazione Cariciv. Alla premiazione dei vincitori, in diretta streaming mondiale, hanno partecipato autori e registi, tra i 65 selezionati per la finale, provenienti da 14 nazioni di 4 continenti. Presenti il sindaco Landi, l’assessore alla Cultura Cristiano Dionisi, il direttore artistico Piero Pacchiarotti, l’esperto internazionale Alessandro Battilocchio, il presidente della Fondazione Cariciv Cacciaglia, il regista Matteo Cerami, presidente della giuria, lo stilista Franco Ciambella, le attrici Jun Ichikawa e Daniela Poggi, l’attore Emanuele Salce, il regista Roberto Leoni, il diret-

Tra i premi principali: Premio Miglior Film Nazionale, Io sono qui di Mario Piredda; Premio Miglior Film Internazionale, Colmillo di Albi De Abreu. Segnaliamo, tra i vincitori nelle varie sezioni, il corto di animazione Gamba trista di Francesco Filippi, dedicato al mondo della disabilità; il documentario Kleine Berlin, delle giovani Deborah Viviani e Cristina Milvan. Doppio premio della critica e del pubblico per Smile di Matteo Pianezzi, che ha ritirato il riconoscimento insieme al protagonista, un bambino sordomuto. Menzione speciale della giuria per Broken border di Keywan Karimi, giovane regista iraniano che ha trascorso i 4 giorni del festival a Tolfa, in tour europeo con il suo corto documentario sul commercio illegale di carburante tra Iraq e Iran. “4 giorni intensi – ha affermato il direttore artistico Piero Pacchiarotti – con 65 opere in concorso e 10 fuori concorso; 2 importanti mostre, una serata dedicata a Roman Polanski, un concerto dal vivo con orchestra composta da 70 elementi; tanti ospiti conosciuti ed affermati, 2 giurie di prim’ordine. Questi i primi numeri a caldo di un evento destinato al successo.

Bere rosa 23 Giugno, Roma Dopo il grande successo dello Sparkle Day, che in un solo pomeriggio ha contato ben 3.500 appassionati, Cucina & Vini raddoppia e lancia per quest’estate la prima edizione di Bere Rosa, grande manifestazione dedicata ai vini e alle bollicine en rose con una straordinaria selezione di vini e spumanti rosati. Sede dell’iniziativa i bellissimi spazi di Palazzo Rospigliosi in Roma, via XXIV Maggio 43.

Lazio, terra di sapori Dal 29 giugno al 1° luglio, Fondi (LT) A Fondi si tiene la prima tappa della manifestazione Lazio Terra di Sapori, rassegna enogastronomica con prodotti tipici regionali, degustazioni, menu di piatti tradizionali, mostre, approfondimenti e spettacoli.

Maremma a Tavola Dal 12 al 15 luglio, Orbetello (GR) Undicesima edizione di Maremma a Tavola, presso i Giardini Chiusi di Orbetello, con una mostra mercato di prodotti tipici regionali ed artigianato legato al mondo del cibo e della cucina.

Sagra dell’arrosticino

tore della Latina Film Commission Rino Piccolo, il direttore di Cinemadamare Franco Rina. Inoltre: Sergio Rinaldi, fondatore del circuito nazionale Aperitivocorto, e Diego Nunziata di Documentario.it.

22/23/24 giugno, Valcanneto Cerveteri (RM) Largo Monteverdi

La sfida è stata vinta, è nato un festival internazionale per un paese che è già internazionale grazie ai tanti gemellaggi che lo caratterizzano. Questa internazionalità dell’evento, fortemente voluta dall’amministrazione comunale di Tolfa, è stata un’opportunità in più per il nostro territorio che troppo facilmente, all’estero e non solo, è considerato periferia di Roma ed invece ha una sua identità da raccontare e far conoscere”. “Un grazie speciale – ha concluso Pacchiarotti - va a Costanza Saccarelli, Andrea Donato e Giulio Cornacchia senza i quali non avremmo avuto questo splendido risultato”. La seconda edizione del festival si terrà a giugno 2013 e probabilmente, visto il successo ottenuto, la sua durata verrà portata a 7 giorni.

A Valcanneto goloso evento organizzato dall’ass. Sole e Luna con il patrocinio e il contributo della Regione Lazio, Provincia di Roma, Comune e Proloco di Cerveteri. Tre giorni di degustazioni dell’arrosticino tipico fino a tarda serata e di altri prodotti agroalimentari. Venerdì musica dal vivo e balli di gruppo, sabato Covers in concerto, domenica spettacolo del comico cabarettista Oscar Biglia (Zelig). Presente ilPunto Magazine.

Facebook: Tolfa Shortfilmfest

INFO: 06.99208032


ilPunto // eventi 9

eventi materie prime, le ricette per celiaci e la tabella dedicata alle stagionalità. Al termine della lettura non resta che fare una visita al ristorante di Daniele Priori, in via R. Elena 13 a Ladispoli, perché è sempre buona norma passare dalla teoria alla pratica!

ilPunto Magazine è media partner dell’evento

Laghidivini 2012 Festival dei vini prodotti sulle sponde dei laghi Italiani Bracciano 15/16/17 giugno

Priori…tà in Cucina (Gennarelli Bideri Editori, pp. 321) - 20 € www.obbligodiscarpetta.it

Al via la quinta edizione del festival dedicato ai migliori vini prodotti sulle sponde dei laghi italiani, una kermesse che sta assumendo un’identità sempre più nazionale. Anche quest’anno, dal 15 al 17 giugno, dalle ore 11 alle 18, nel magnifico scenario del Chiostro degli Agostiniani, situato al centro storico di Bracciano a un passo dal Castello Odescalchi, i banchi d’assaggio promettono numeri da capogiro: ben 40 laghi presenti con 80 aziende vitivinicole e oltre 150 etichette in degustazione! In agenda convegni, perfomance teatrali e coreiche, proiezioni, seminari, workshop, mostra mercato sulle eccellenze enogastronomiche, anche un tour a bordo della Motonave Sabazia. Le degustazioni, curate da sommelier professionisti con la presenza dei produttori, abbracciano tutte le tipologie enologiche lacustri, tra cui i cosiddetti vini ‘naturali’. Il loro svolgimento è arricchito dalla proiezione di immagini sulle pareti interne del Chiostro, riguardanti i beni archeologici e le bellezze paesaggistiche ed artistiche dei laghi che partecipano al festival. A sottolineare il valore culturale del vino, un insieme di iniziative: letture di poesie in tema enoico, danze ‘vendemmiali’ e il seminario sui vini dell’antichità. Di sicuro interesse il concorso fotografico ‘Scattidivini’, dedicato al nettare di Bacco, e l’originale mostra sulle etichette a cura del Museo internazionale dell’etichetta del vino di Cupramontana. Non mancano gli oli extravergini e, per la prima volta, le birre artigianali provenienti dai territori lacuali. Inoltre laboratori di cucina e ricette create per l’occasione a cura dello chef Stefano Aldreghetti.

Sagra del Pesce Presente ilPunto Magazine, l’unica rivista enogastronomica del comprensorio, in qualità di media partner dell’evento. Una collaborazione, quella tra il nostro magazine e il festival (nella persona dell’ideatrice Sandra Ianni) nata 5 anni fa proprio in occasione della prima edizione di Laghidivini. Per questo sono previste agevolazioni per tutti gli enoappassionati e gastronauti possessori della tessera ilPuntoCard che desiderano partecipare all’evento. www.laghidvini.it

Priori...tà in cucina Presentato il nuovo libro dello chef Daniele Priori

Lo scorso maggio, in occasione dell’evento Ladyspoli Chef 2012, è stato presentato il nuovo libro di Daniele Priori, executive chef e consulente di cucina, nonché titolare della RistOsteria Obbligo di Scarpetta sul lungomare di Ladispoli. Priori…tà in cucina offre al lettore una carrellata di squisite ricette, il cui scopo è esaltare e divulgare, attraverso tecniche d’avanguardia ma senza dimenticare le origini, l’importanza dei prodotti del Belpaese. Un ‘taccuino dello chef’ con tanti preziosi consigli, dalla preparazione del pane ai dolci, al pesce azzurro, fino alle ricette degli amici chef che professano la stessa filosofia culinaria dell’Autore. Di grande utilità la lista dei luoghi di provenienza delle

Dal 29 giugno al 1° luglio, Anguillara Sabazia (RM) La tradizionale festa dal forte spirito popolare celebra uno dei prodotti tipici locali: il pescato lacustre. Nelle 8 fraschette, i tipici stand gastronomici curati dalle associazioni e allestiti sul lungolago, si potranno gustare pietanze di pesce, dai latterini fritti all’anguilla fritta o alla cacciatora, dal luccio al filetto di persico fritto. Caratteristici della manifestazione sono anche gli appuntamenti musicali e gli spettacolari fuochi d’artificio. INFO: 06.9968415

Cavalieri nella Storia 13-14-15 luglio, Santa Marinella (RM) Le associazioni Castrum Novum et Pyrgi e Medioevo di Celdran Garcia organizzano un evento medievale a S. Marinella, nel grande parco Cuffaro (zona Mayorca) sulla via Aurelia. Per 3 giorni, dalle ore 10 alle 22: mercato medievale, gastronomia storica, salsicce, combattimenti, tornei, danza del ventre, esibizioni e rievocazioni storiche, vichinghi, templari, ecc. Tende storiche, stand, gazebo, musica medievale. INFO: 0766.534141


10 ilPunto


ilPunto // eventi 11

eventi

Verdestate 2012 Dal 1° luglio al 31 agosto, Marina di San Nicola - Ladispoli (RM) Torna la manifestazione estiva più attesa dai residenti e villeggianti del litorale, organizzata dal Consorzio Marina di San Nicola con la collaborazione (per il fitness) del Village di Valcanneto e il patrocinio del Comune di Ladispoli. Ricchissimo il programma: lezioni di fitness all’aperto, spettacoli, cabaret, musica classica, gare podistiche e di nuoto, regate, mercatino dell’antiquariato e dei prodotti Bio. Tra gli eventi di rilievo: Miss Cinema Italia, Ferrari Day, Mondiali di Boxe, Gioca la Città (una sorta di giochi senza frontiere tra squadre del territorio), La Partita del Cuore tra vecchie glorie del calcio e una selezione di Carabinieri. Infine ilPunto del Gusto, salotto enogastronomico con degustazioni di prodotti tipici a cura della rivista ilPunto Magazine. Una manifestazione all’insegna della solidarietà e del divertimento. INFO E ISCRIZIONI ALLE GARE: 06.99270003 / www.consorziosannicola.it

selezionato da Matteo Carreri (nella foto in alto, a destra), amministratore unico dell’azienda, la cui competenza e attenzione sono da 20 anni al completo servizio dell’esigente mercato romano, per offrire prodotti ricercati e unici. www.carreri.it

Degustazione Carreri a Roma Alla quarta edizione presentati 30 marchi del bere di qualità Nella prestigiosa cornice dell’Hotel Rome Cavalieri, lo scorso 21 maggio si è svolta un’indimenticabile degustazione organizzata dalla Carreri srl, con un ricchissimo banco d’assaggio che ha presentato, in collaborazione con l’AIS, circa 30 marchi del buon bere. Non solo vino, bollicine e distillati, ma anche l’eccellenza del panorama della birra, del tè, del caffè e persino dell’acqua minerale. Il tutto accuratamente

foto A. Monus, Videogramma


12 ilPunto // Speciale Pesce

PESCE NOSTRUM UN TUFFO NEL GRANDE BLU ALLA SCOPERTA DELLE SUE SUCCULENTE CREATURE. IN QUESTO SPECIALE TUTTI I SEGRETI DEL PESCE. PREZIOSI CONSIGLI E SQUISITE RICETTE

A PESCA DI SIMBOLI di Carlo Narducci

Fiat lux. Se è vero che ogni essere vivente proviene da quel brodo primordiale che il Logos volle trasformare in vita, allora il pesce ne è simbolo perenne. Esso si presenta nei sogni con le stimmate di archetipo che dai sotterranei dell’Anima, dalle buie acque, ci indica la via. Dice C.G. Jung della sua funzione trascendente, del suo porsi tra due mondi, tra conscio e inconscio, nell’estremo tentativo di conciliazione degli opposti: “L’immagine del pesce uscì dalle profondità dell’inconscio per venire incontro all’annunciata figura del Cristo. Come il pesce rappresenta il Cristo, così il Sé rappresenta la divinità”. Il pesce è simbolo primigenio in molte religioni e culture antiche: in Babilonia sacerdoti rivestiti di pelle di pesce rappresentavano Oannes, il divino primogenito mediatore tra gli uomini e gli dei; in Cina è l’uomopesce Fu Hsi – il primo dei tre Sovrani Augusti – a compilare per primo l’I Ching (Libro dei Mutamenti). Ed ancora, lo troviamo come simbolo di fertilità nella dea egizia Isis (rappresentata nei geroglifici con un pesce sulla testa) e nella romana Venus. Ma è con il cristianesimo che esso assurge a massima rappresentazione del divino: l’Eone cristiano è nel segno zodiacale dei Pesci; il suo nome, dal greco ichthýs, forma l’acronimo di Iesoùs Christòs Theoù Yiòs Sotèr, cioè Gesù Cristo Figlio di Dio Salvatore, utilizzato per convenzione sin dalle origini. In Matteo (12,40) è scritto: “Come infatti Giona rimase tre giorni e tre notti nel ventre del pesce, così il Figlio dell’uomo resterà tre giorni e tre notti nel cuore della terra”. Il pesce come simbolo del caos – dunque – dalla cui sconfitta sorgerà il Cristo vincitore (la resurrezione dalla morte). Ma anche il Cristo che, come dice Greorio di Nazianzo, “ha voluto farsi pescatore per poter essere in grado di cavare il pesce, ovvero l’uomo che naviga nelle acque incostanti e pericolose della vita, fuori dall’abisso” (Orat. XXI, I). Oppure altre volte intento a pescare il leviatano con l’esca della croce, come raffigurato in alcuni colonnati medievali. Tutto ciò e molto altro rappresenta simbolicamente o allegoricamente il pesce. Oltre, s’intende, essere un buon piatto!


ilPunto // Speciale Pesce 13

10

regole d’oro per riconoscere ed acquistare

il PESCE fresco di Catia Minghi

1

Si consiglia di acquistare pesci interi al posto dei filetti, sarà più facile capire se sono freschi. Inoltre hanno un costo inferiore. Se proprio volete i filetti o i tranci, si suggerisce di farli tagliare, al momento dell’acquisto, dal pescivendolo in vostra presenza, da un pesce intero o da un trancio grosso con la testa.

2 4

Le scaglie, se ci sono, devono essere aderenti.

5 8

3

Gli occhi devono essere vivi, lucenti, sporgenti e mai infossati. È buona regola non acquistare mai i pesci privi degli occhi e della testa.

Le branchie non devono mai essere secche, ma umide e brillanti e di colore rosso chiaro, mai vischiose né chiazzate.

La conchiglia dei molluschi deve essere ben chiusa e lucida. I crostacei devono presentare la corazza di colore rosso intenso, la polpa soda e vanno acquistati vivi; attenzione, con il passare delle ore fuori dall’acqua si riscontra un annerimento delle teste.

10

Il pesce fresco ha un aroma tenue di alghe e di mare.

7 9

Al fine di prolungare la freschezza del pesce durante il trasporto dall’acquisto a casa, è necessario inserirlo in un sacchetto isotermico. Una volta a casa dovrà essere sviscerato, risciacquato, asciugato, avvolto nella carta stagnola e risposto nella parte inferiore del frigo. In questo modo si conserva bene per 2-3 giorni al massimo.

6

La coda deve essere rigida.

Il ventre è gonfio ed intatto e la polpa soda. Il corpo non deve afflosciarsi e al tatto non lascia l’impronta del dito.

Riassumendo, il pesce fresco deve risultare leggermente umido e brillante, la superficie vischiosa e sodo al tatto. La parete addominale del pesce sviscerato ha un colore chiaro. Qualora ci fossero delle macchie di sangue, queste devono avere un colore rosso vivo e la lisca deve aderire alle carni.


14 ilPunto // Speciale Pesce

e c l Do AR M I D E C S PE

NF R O C A O G E & D I LA

ONTO

di Alessio Bartolini

Cerchiamo di addentrarci in questa eterna diatriba come spettatori imparziali. Partiamo dal presupposto che i pesci di mare non sono più saporiti di quelli d’acqua dolce per la presenza di acqua salata. Infatti la concentrazione del comune sale da cucina all’interno delle cellule sia dei pesci di mare che di lago, è simile a quella presente negli animali di terra: questo perché a concentrazioni superiori i normali cicli vitali verrebbero impediti.

maggiore concentrazione; e poiché i pesci di mare ingoiano acqua salata e respirano l’ossigeno dell’acqua, è necessario che all’interno delle loro cellule ci sia una maggiore concentrazione di sostanze disciolte. Per questo motivo, non potendo aumentare la concentrazione del sale, alcuni pesci accumulano aminoacidi, come la glicina dal sapore dolciastro, l’acido glutammico e il glutammato che ha il potere di esaltare i sapori; altri la trimetilammina N-ossido, sostanza inodore e insapore che, dopo la morte del pesce, I pesci di mare, grazie alle membrane biologiche, attuano viene convertita dagli enzimi e dai batteri in trimetilammina, l’osmosi, funzione che permette di mantenere ai due lati della che dà quel tipico odore forte del prodotto non più fresco; o membrana la stessa concentrazione di sostanze disciolte. infine l’urea, sostanza amarognola e salata che, dopo la Se così non fosse, si instaurerebbe un movimento di morte, si degrada in ammoniaca. acqua dalla zona a minore concentrazione a quella a

i vini del pesce MASTARNA - BIANCO DOC CERVETERI Produttore: TENUTA TRE CANCELLI.

fLERE - IGT LAZIO

Produttore: TENUTA TRE CANCELLI.

Vitigno: Trebbiano, Malvasia del Lazio, Chardonnay. Colore: Giallo paglierino con riflessi verdolini. Aroma: Fruttato, gradevole e delicato Sapore: Secco, pieno e piacevolmente armonico. Temperatura servizio: 9°C. Abbinamenti: primi e secondi piatti a base di pesce in bianco o in frittura.

Vitigno: Chardonnay, Sauvignon Blanc. Colore: giallo paglierino con tonalità dorate. Aroma: complesso, articolato, dalle sensazioni intense. Sapore: gradevole equilibrio tra freschezza e struttura, caratteristiche queste derivate dal clone di Chardonnay adottato e dalle tecniche enologiche impiegate. Temperatura servizio: 9-11°C. Abbinamenti: primi e secondi piatti a base di pesci al forno, in guazzetto, salsati e verdure.

Prezzo enoteca: 8 €.

Prezzo enoteca: 10 €.

AZIENDA VITIVINICOLA - TENUTA TRE CANCELLI

Via della Piscina, 3 – Cerveteri (RM) - Tel/Fax 06.9901664 - www.tenutatrecancelli.com


ilPunto // Speciale Pesce 15

Salato I pesci d’acqua dolce, poiché non hanno problemi di bilanciamento della pressione osmotica, non vanno ad accumulare le sostanze predette e quindi hanno un sapore più blando, oltre al fatto che non olezzano così tanto quando non sono freschi. Altra ed ultima differenza è l’habitat: fiumi, torrenti o laghi per i pesci d’acqua dolce, mare aperto per gli altri. Per il resto, dal punto di vista scientifico, entrambi sono vertebrati acquatici dotati di branchie e pinne, mentre a tavola risultano molto digeribili vista la quantità ridotta di tessuto connettivo.

All’interno di ciascuna tipologia, troviamo pesci: MAGRI. Caratterizzati da un contenuto in grassi inferiore al 3%. Sogliola, orata, rombo, merluzzo, palombo e cernia per i pesci di mare. Luccio per i pesci d’acqua dolce. SEMIGRASSI. Con un contenuto in grassi compreso tra il 3 e il 9%. Acciuga, dentice, tonno, pescespada, sardina, triglia e sarago tra i pesci di mare. Carpa, trota e cefalo per i pesci d’acqua dolce. GRASSI. Con un tenore in grassi superiore al 9%. Sgombro e salmone per i pesci di mare. Anguilla per quelli d’acqua dolce.

i vini del pesce IRPINIA fIANO - DOC CAMPANIA

GRECO DI TUfO - DOCG CAMPANIA

Vitigno: Fiano. Colore: giallo paglierino con riflessi verdi. Aroma: è caratterizzato da delicati profumi floreali e fruttati che ricordano gli agrumi, il tiglio, la pasta di mandorle. Sapore: è fresco ed equilibrato, viscoso e sapido con evidente persistenza di note mentolate in retro nasale. Temperatura servizio: 10-12°C. Abbinamenti: ideale per aperitivi di mare, ostriche, piatti di pesce, verdure alla griglia.

Vitigno: Greco. Colore: giallo oro intenso. Aroma: ha note odorose di frutta esotica, buccia di pompelmo, miele. Sapore: è morbido, viscoso, con un finale lungo che svela, in retro nasale, gradevoli sensazioni di albicocca secca. Temperatura servizio: 12°C. Abbinamenti: perfetto con primi piatti di pesce, crostacei, carni bianche, formaggi freschi.

Prezzo enoteca: 13,50 €

Prezzo enoteca: 13,50 €

Produttore: FONZONE.

Produttore: FONZONE.

AZIENDA AGRICOLA - fONZONE CACCESE SAS

Località Scorzagalline 83052 Paternopoli - AV - Tel 0827.1730100 / Fax 0827.1733001 - info@fonzone.it – www.fonzone.it


16 ilPunto // Speciale Pesce

IL PESCE AZZURRO QUESTO SCONOSCIUTO! di Catia Minghi

SAPETE ChE NEL MARE ESISTONO CIRCA 25.000 SPECIE DI PESCI DIVERSI? E SOLO POCHISSIMI NON SONO COMMESTIBILI. NEL MEDITERRANEO SI CONTANO UFFICIALMENTE CIRCA 500 SPECIE, MA qUELLE CONOSCIUTE E CHE NORMALMENTE CONSUMIAMO SONO AL MASSIMO 30 O 40. ESISTONO TANTISSIME VARIETà MENO CONOSCIUTE E MENO PREGIATE ChE SONO GUSTOSISSIME E CON UN GRANDE VALORE GASTRONOMICO. IN PARTICOLARE IL NOSTRO MARE è RICCO DI PEsCE AZZURRO E qUESTA PREROGATIVA LO RENDE ANChE ALqUANTO ECONOMICO, OLTRE AD AVERE GRANDI qUALITà NUTRIZIONALI. INFATTI LE CARNI DI qUESTO PESCE SONO

SARDA O SARDINA. è un pesce pelagico che vive in banchi numerosi. ha il dorso azzurro-verdastro, fianchi e ventre argentei e il corpo ricoperto di squame. Le sardine dell’Adriatico sono più grasse, in quanto hanno a disposizione più cibo, quelle del Tirreno sono più azzurre. è molto economica. Ottima se cucinata alla griglia o fritta. quelle più piccole si conservano molto bene sott’olio. ACCIUGA O ALICE. Di taglia piccola, lunga e affusolata, ha un colore tra l’azzurro e l’argento, è priva di squame. è un pesce gregario che compie grandi spostamenti e si riunisce in banchi. Da marzo a settembre la pesca è più abbondante. La sua carne è di colore rossastro, molto gustosa ed è ottima anche cruda. Si presta ad innumerevoli preparazioni, sfiziosa negli antipasti, accompagna e completa moltissimi primi piatti, è un ottimo secondo. Adatta anche alla conservazione sotto sale e sott’olio. SGOMbRO O MACCARELLO O LACERTO. Di medie dimensioni si ciba di sardine e alici. Il corpo è affusolato, dorso azzurro e ventre argenteo con strisce più scure sul dorso e sui fianchi. è un pesce dalla carne scura, saporita ma un po’ grassa. I filetti di sgombro sott’olio costituiscono un ottimo antipasto. quello dell’Adriatico ha una carne più morbida ed è ottimo

FACILMENTE DIGERIBILI E CONTENGONO GRASSI INSATURI DEL TIPO OMEGA 3. PERò, PROPRIO PERChé CONTENGONO UNA qUANTITà DI GRASSI MAGGIORE DEGLI ALTRI PESCI, PER EVITARE ChE SI DETERIORINO DEVONO ESSERE CONSERVATI NEL MODO GIUSTO. SI CONSIGLIA DI CONSUMARE IL PEsCE AZZURRO RAPIDAMENTE E DI CONGELARLO SOLO SE FRESChISSIMO. qUANDO PARLIAMO DI PEsCE AZZURRO, GENERALMENTE CI RIFERIAMO A qUEI PESCI ChE hANNO UNA COLORAZIONE DORSALE bLU SCURO E VENTRALE ARGENTEA. VEDIAMO qUALI SONO LE VARIETà PRESENTI SUL MERCATO E LE LORO CARATTERISTIChE.

alla griglia. Si pesca soprattutto di notte. Il periodo migliore per mangiarlo è in primavera, quando la sua carne è meno grassa e quindi più digeribile. PALAMITA. Appartiene alla stessa famiglia dello sgombro. Il dorso è di colore azzurro-grigio con righe oblique più scure. è privo di squame e normalmente si vende a tranci. AGUGLIA. Presente su tutte le nostre coste, è un pesce migratore. ha un corpo allungato ed è inconfondibile per la bocca che ha l’aspetto di un becco lungo e sottile. ha il dorso di colore grigio scuro/blu e fianchi e ventre argentei. Le sue carni sono pregiate e saporite. SPRATTO O PAPALINO. è molto simile alla sardina, dorso azzurro-bluastro, fianchi e ventre argentei leggermente seghettati. Particolarmente delicato deve essere cucinato entro 24ore dalla pesca. SURO O SUGHERELLO. Pesce pelagico migratore, vive in banchi e si spinge a profondità fino a 600m. La sua carne non è molto saporita e si riconosce dalle placchette cornee presenti lungo i fianchi.

i vini del pesce TREbbIANO - VINO DA TAVOLA

CALISPONE ROSATO - IGT UMBRIA

Produttore: BELARDI GIUSEPPE.

Produttore: CALISPONE.

Vitigno: Trebbiano. Colore: giallo paglierino, limpido e brillante. Aroma: sentori di frutta bianca, mela e pera. Sapore: secco, leggero, rotondo, fresco, sapido, equilibrato, abbastanza intenso, fine e armonico. Temperatura servizio: 10-12°C. Abbinamenti: ottimo con piatti non molto elaborati a base di pesce anche crudo.

Vitigno: Sangiovese, Cabernet Sauvignon. Colore: rosato antico, limpido e brillante. Aroma: fresco e minerale con sentori di fragoline. Sapore: asciutto, fresco e bilanciato, discreta acidità. Lievissime bollicine donano vivacità senza aggredire la struttura ben presente in questo vino. Finale deciso. Temperatura servizio: 10-12°C. Abbinamenti: ottimo con i piatti tipici della cucina mediterranea (antipasti, verdure grigliate, pesce e carni bianche).

Prezzo enoteca: 2 €. Solo vendita diretta: 5 €.

AZIENDA AGRICOLA - bELARDI GIUSEPPE

Via del Sasso, 51 – loc. Gricciano/Pozzali, Cerveteri (RM) Tel. 333.2363001 – giuseppe.belardi@alice.it

AZIENDA VITIVINICOLA - CALISPONE

Via Flaminia Km 73,800 – Gualdo di Narni, Narni (TR) - Tel 0744.796481/349.7712703 e.giovanelli57@gmail.com – info@calispone.it - ww.calispone.it


ilPunto // Speciale Pesce 17

COSTARDELLA. Pesce pelagico, vive in banchi e in superficie, lontano dalla costa. ha la bocca allungata a forma di becco che ricorda l’aguglia. Si nutre di zooplancton e di sardine e piccoli pesciolini. La sua pesca è stagionale. Si può cucinare in umido o in frittura. LAMPUGA. ha il dorso grigio-argentato tendente al giallo e macchioline blu lungo i fianchi. è un pesce d’alto mare molto vorace che si avvicina alle coste in primavera. I maschi adulti hanno una specie di gobba sulla nuca e raggiungono anche i 2m di lunghezza. Si possono pescare, oltre che con le reti, anche con le lenze da traino. Capita di vederle anche nelle tonnare dove a volte riescono ad entrare. LANZARDO. Specie simile allo sgombro ma di minor pregio, dalle carni bianche e delicate, vive in banchi ed è un vorace predatore. PESCE SCIAbOLA. Come s’intuisce dal nome ha il corpo molto allungato, a forma di nastro e schiacciato ai lati. è privo di squame, vive nel Tirreno, nello Ionio e nel basso Adriatico a profondità comprese tra i 100 e i 1000m. Si cattura attirandolo con una fonte luminosa. è importantissimo non mangiare il pesce sciabola crudo in quanto spesso nelle cavità viscerali sono presenti dei parassiti chiamati Anisakis, dalla forma a spirale.

AZIENDA VITIVINICOLA - ESTERINA CENTRELLA

CICERELLO. Di colore azzurro-verdastro sul dorso e argenteo sui fianchi, ha la pelle liscia e priva di squame e si nutre di plancton. ha la particolarità di insabbiarsi durante la notte. è particolarmente conosciuto e richiesto in alcune regioni italiane, quali la Liguria, la Calabria e la Sicilia.

Via Guardie, 116 – 83010 Torrioni (AV) - Tel/Fax 0825.998272 / 320.6826723 320.6826726 - www.esterinacentrella.com – info@esterinacentrella.com

ALACCIA. Vive in banchi numerosi nella parte più calda del Mediterraneo, è simile alla sardina ma poco apprezzata dai consumatori. Si pesca nei mesi estivi.

ESTER GRECO DI TUfO - DOCG CAMPANIA Produttore: ESTERINA CENTRELLA. Vitigno: Greco. Colore: giallo paglierino con tenui sfumature dorate. Aroma: floreale e fruttato, molto fresco. Sapore: ben strutturato, tendenzialmente secco, gentile. Temperatura servizio: fresco ma non ghiacciato, in bicchieri a tulipano grandi. Abbinamenti: tartine e primi piatti a base di pesce, carni bianche, pollame nobile, fritture, tortine di verdure, formaggi a pasta molle, pane caldo. Prezzo enoteca: 15 €.

i vini del pesce INSOLITO bIANCO - IGP LAZIO

COSTA MARINA bIANCO - IGP LAZIO

Vitigno: Viogner, Trebbiano. Colore: giallo paglierino con venature di fieno verde. Aroma: note di frutta fresca, albicocca, pesca, mela, fiori d’arancio e fiori di pesco. Sapore: molto intenso, la persistenza gustativa rivela una leggera striatura minerale e un piccolo residuo dolce che ricorda l’origine del frutto maturo. Temperatura servizio: 12°C. Abbinamenti: eccellente con piatti di pesce del Mediterraneo, ma anche carni bianche o come aperitivo.

Vitigno: Vermentino. Colore: cristallino, giallo paglierino scarico con riflessi oro antico. Aroma: intenso e complesso, fruttato, floreale. Sapore: decisamente secco, caldo e dotato di buona sapidità, equilibrato, armonico, vino di corpo. Temperatura servizio: 10-12°C. Abbinamenti: si sposa bene con tutte le specialità della cucina marittima laziale, antipasti, primi e secondi piatti a base di pesce, crostacei. Splendido come aperitivo.

Prezzo enoteca: 10 €.

Prezzo enoteca: 7 €.

Produttore: CONSALVI LUIGI.

AZIENDA AGRICOLA - CONSALVI LUIGI

Cellere – Viterbo cantinaconsalvi1980@libero.it - Tel 349.8107517 Enologo TOMMASO LOPES

Produttore: LA RASENNA.

AZIENDA VINICOLA - LA RASENNA DI f. GAMbINI & CO.

Via della Necropoli, 2 – Cerveteri (RM) - Cantina (P. apertura) Via dell’Infernaccio Ladispoli (RM) - Tel 392.4974478 - aziendalarasenna@alice.it – www.larasenna.it


18 ilPunto // Speciale Pesce

RICCIOLA. Predatore che vive in banchi soprattutto in Sicilia e nel basso Tirreno. La sua lunghezza varia dagli 80/90cm ai 190cm. Da piccoli hanno un colore giallo con delle macchie scure che dal dorso scendono sui fianchi e vivono vicino alla costa, mentre gli esemplari adulti hanno il dorso grigioverde o marrone chiaro e ventre biancastro e si spostano in mare aperto. A causa di questa differenza di colore, per molto tempo si è pensato che si trattasse di specie diverse. ha una carne bianca e con pochissime spine. In Italia si sta tentando di allevarle seguendo l’esempio, collaudato da tempo, dei paesi orientali. TONNO. Pesce migratore, vive in mare aperto e in gruppi, presente nel Mediterraneo, è un vorace predatore. Si riproduce tra metà luglio e la seconda metà di settembre. Esistono varie tipologie di tonno: quello più scadente e dal sapore leggermente amarognolo si chiama Eutynnus Pelamis, il più conosciuto e acquistato è l’Albacares o tonno a pinne gialle, mentre quello più pregiato è il Thynnus. Molto saporite sono le uova che vengono utilizzate per trasformarle in bottarga, mentre la ventresca è la parte più pregiata, è ricca di grasso e ciò le dà una consistenza più morbida rispetto ad altre parti. quando acquistate tonno fresco controllate il peso dell’intero pesce; infatti, se il peso totale è inferiore ai 40kg, potrebbe trattarsi di una palamita, di un’alalunga o di un alletterato, che pur appartenendo alla stessa famiglia hanno caratteristiche organolettiche di gran lunga differenti. Il tonno ha un’importanza notevole sia per l’industria della pesca che per l’industria conserviera, basti pensare alle innumerevoli marche di tonno sott’olio e/o al naturale. ALALUNGA. Si tratta di un pesce pelagico di grosse dimensioni considerato il ‘fratello minore’ del tonno. Si differenzia dal tonno per la lunghezza della pinna pettorale, da cui deriva il suo nome, e per il colore bianco delle carni.

Vive in profondità e si trova in pescheria nei mesi di settembre e ottobre. Si conserva benissimo sott’olio seguendo la stessa procedura del tonno. ALLETTERATO. Detto anche tonnetto. Vive in banchi ed è possibile trovarlo nelle parti più calde del Mediterraneo. Anche questo pesce si presta bene ad essere conservato. PESCE SPADA. Dalla caratteristica mascella superiore allungata a formare una spada, ha il dorso azzurro cupo e i fianchi argentei. Presente nei nostri mari, con una dimensione di circa 3m e un peso di 350kg, vive isolato o in coppia. Si pesca maggiormente nel periodo compreso tra maggio e ottobre, quando le acque sono più calde. Le sue carni bianco-rosate sono pregiate e di ottima qualità. Contiene molte proteine e pochi grassi. Ottimo alla tartara o in carpaccio, gustoso alla brace e delizioso nella versione affumicata. Tutte le carni dei pesci azzurri sono importantissime per la nostra salute. hanno un ottimo contenuto proteico, i loro grassi sono ricchi di omega3, ideali per proteggere il cervello, il cuore e i vasi sanguigni e utili nella prevenzione di malattie. Possiedono anche moltissimi minerali. Si possono reperire facilmente sul mercato e molti di loro hanno un costo inferiore rispetto alle specie più conosciute. Purtroppo è il mercato a condizionare la pesca e tutti quei pesci cosiddetti ‘poveri’ non vengono reputati prodotti di valore. Poiché c’è pochissima domanda, accade spesso che le specie più piccole si rigettano in acqua oppure vengono sottopagate ai pescatori. Ma il mercato è formato da noi consumatori. E se impariamo a conoscere nuovi pesci, sicuramente troveremo anche il modo più idoneo e gustoso per cucinarli e valorizzarli adeguatamente.

RICETTA

padellaccia procedimento Versare nella padella wok aglio, olio, peperoncino e pachino. Rosolare leggermente. Versare quindi cozze e vongole lasciandole aprire. Aggiungere un po’ d’acqua salata (1 mestolo), gli scampi, le mazzancolle e l’astice vivo tagliato a metà. Dopodiché coprire con un coperchio e portare a cottura (10-15 minuti). Servire con un goccio d’olio a crudo, prezzemolo e pane tostato.

vino ingredienti

Biancolella d’Ischia (Campania DOC, Casa D’Ambra). Alcol 12%.

per 2 persone Aglio, olio, peperoncino, pomodoro pachino q.b. 500gr tra cozze e vongole, 2 mazzancolle, 2 scampi, 1 astice da 500-600gr, pane bruscato.

Il pesce diventa prim’attore su un palcoscenico d’eccezione. Il profumo del mare inonda la tavola lasciando pregustare l’equilibrio dei sapori. Un superlativo vino d’Ischia regala le suggestioni più gustose del Mar Tirreno. Fantastico!

Via dei bastioni, 46 Cerveteri (RM) - Tel. 06.9941507 / Cell. 345.4291637 www.ilcavallinobianco.it – info@ilcavallinobianco.it


Speciale Pesce 19

SANO COME UN

PESCE

PRINCIPE DEI NOSTRI MARI, È UN ALIMENTO COMPLETO E DAL BASSO APPORTO CALORICO. IDEALE PER METTERE LA SALUTE NEL PIATTO a cura della Dott.ssa Cinzia Lazzari, nutrizionista

I pesci, sia di mare sia di acqua dolce, forniscono proteine di alto valore biologico e generalmente meno grassi delle carni, quei grassi saturi che favoriscono la sclerosi dei vasi sanguigni. Il pesce, invece, anche nella qualità meno magra, come il tonno o il pesce azzurro o il salmone, ha dei grassi polinsaturi che migliorano la ‘viscosità’ del sangue. Così, l’assunzione abituale di almeno 2 razioni settimanali può garantire una pur modesta protezione contro l’infarto e la trombosi. questi grassi ‘preziosi’, definiti omega3, tipicamente presenti nel pesce azzurro e nei pesci dei mari più freddi (salmone, tonno, aringa,sgombro, sarda, cefalo, pesce spada) sono largamente raccomandati per un insieme di fattori favorevoli, tra cui il ruolo di precursori delle prostaglandine della serie E – con la loro azione sul meccanismo dell’infiammazione e modulazione della risposta immunitaria – e quello di componenti ‘pregiati’ delle membrane cellulari e di regolatori della coagulazione ematica con ruolo ipotrigliceridemizzante. Sia i pesci freschi che surgelati, indipendentemente dall’apprezzamento gastronomico, si eguagliano sul piano nutrizionale. Peccato che il pesce sia poco utilizzato, in quanto considerato un piatto costoso o da consumare sporadicamente in qualche ristorante specializzato! L’uso del pesce andrebbe invece sicuramente incrementato proprio per tutte le sue qualità e nella sua grande variabilità. A volte ci si limita al tonno che rappresenta comunque un’ottima scelta alternativa considerando che, per esempio, il tonno al naturale, di buona marca, contiene meno dell’1% di grassi ed ha dal 20 al 25% di proteine con calorie pari a circa 80, per circa 80gr di prodotto! Basandoci sulle Linee Guida per una sana Alimentazione Italiana (Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti - INRAN 2003), che ci forniscono una serie di consigli per quanto riguarda il controllo del peso, l’assunzione di cereali, legumi, ortaggi e frutta, zuccheri, acqua, sale e bevande alcoliche, ci viene consigliato proprio di mangiare più pesce, sia fresco che surgelato, almeno 2-3 volte a settimana.

Per la sua facile digeribilità, per la presenza dei grassi omega3, selenio, iodio, vitamina B12, sarebbe sempre bene indirizzare le scelte verso un aumento del suo consumo con l’attenzione alla sua provenienza e alla sua conservazione.

Dott.ssa Cinzia Lazzari Medico Chirurgo, Medicina Estetica, Dietologia, Medico Nutrizionista Per saperne di più: 06.99551106 329.4270858 Via Settevene Palo, 87/a Ladispoli (RM)


20 ilPunto // Speciale Pesce

Porto Pidocchio di Ladispoli

PESCATORI NELLA RETE INTERVISTA ESCLUSIVA AL PESCATORE ARMANDO COSIMI di Arcangelo Menichetti, foto A. Monus Videogramma

BATTEZZATO ULTIMAMENTE CON IL NOME DEL NOTO MERCANTE VENEZIANO, MARCO POLO, NEL CUORE DI TUTTI I CITTADINI DI LADISPOLI è DA SEMPRE ‘PORTO PIDOCChIO’. ATTUALMENTE ACCOGLIE CIRCA 12 PESCATORI ChE qUOTIDIANAMENTE SFIDANO IL MARE, TRAMANDANDO UN MESTIERE ChE RAPPRESENTA LA MEMORIA STORICA DELLA CITTà BALNEARE. PER SAPERNE DI PIù ABBIAMO INCONTRATO UNO DI LORO, ARMANDO COSIMI, E CON LUI ABBIAMO TRACCIATO UN PICCOLO BILANCIO SULL’ATTIVITà DELLA PESCA NEL NOSTRO LITORALE. Quali sono i pesci che siete soliti pescare? saraghi, orate, qualche bella spigola, e poi cefali, dentici, sogliole, seppie, calamari e soprattutto polpi; anzi, il nostro mare è il regno dei polpi! Del resto la nostra è una delle poche zone pescose rimaste. C’è qualche specie che non si trova più? Purtroppo sì, palombi e rombi. Pensi che il futuro della pesca sia l’acquacoltura? Non lo penso. I pesci devono nutrirsi secondo la propria natura e in spazi ampi, non come spesso accade in vasche con specie promiscue, alimentati, il più delle volte, con farine di dubbia provenienza e sottoposti a cicli di antibiotici per non farli ammalare.

Ci sono giovani che si avvicinano a questa attività? Ultimamente sì. Mi sono meravigliato perché è un lavoro parecchio difficile e devo dire che sono molto bravi. Al sindaco riconfermato cosa chiederesti? spero che il sindaco Paliotta ci aiuti a restituire dignità al nostro lavoro, trovando un’adeguata collocazione ai nostri pescherecci. Alcuni di noi stanno lavorando ad una piccola iniziativa per ridare lustro al porticciolo. Una sorta di sagra del Pesce, all’insegna di grigliate profumate, musiche e balli, che porti gente, allegria e speranza. (Salutiamo Armando con i nostri migliori auguri e con una proposta che viene direttamente dalla redazione de ilPunto Magazine: perché non puntare anche sull’ittiturismo?).

Quali sono i pesci più richiesti? Orate, spigole e sogliole. IL LIBRO

La pesca è in crisi, soprattutto nel Mediterraneo che è sovrasfruttato. E sui mercati nazionali gran parte del ‘pesce fresco’ arriva dall’estero. Quali sono le difficoltà che incontrate quotidianamente?

I PESCATORI DI POZZUOLI A LADISPOLI

Principalmente sono i pescherecci di località limitrofe, che frequentemente si spingono nella nostra zona incuranti delle distanze previste dalla legge e che, oltre a sottrarci il pescato, provocano seri danni alle reti in mare, che spesso s’impigliano negli sportelloni o nelle reti a strascico che trasportano. Altro significativo dato è registrato dalle numerose barche che risiedono stabilmente nei rimessaggi della zona. Per lo più si tratta di appassionati e dilettanti che nei weekend si divertono a rispolverare le canne da pesca…

In questo libro, scritto a quattro mani da Nardino D’Alessio e Crescenzo Paliotta, si ripercorrono le vicende della comunità di pescatori che ha contribuito a fare la storia di Ladispoli. Tanti racconti di mare illustrati con foto d’epoca. E nelle conclusioni un augurio: la costruzione del porto turistico.

La Guardia Costiera vi aiuta? sì. Abbiamo un giovane comandante che è una persona disponibile e presente.

(Ed. CISU, pp.120)


RICETTE

ilPunto // Speciale Pesce 21

linguine all’astice Chef: Vincenzo Serino

ingredienti per 4 persone 2 astici da 500gr 50ml olio extravergine d’oliva 2 spicchi aglio Sale q.b. 350gr pomodori pachino 50ml brandy 400gr linguine

Ristorante Le Ginestre Piazza s. Maria, 5 Cerveteri (RM) Tel 06.9943365 www.anticalocandaleginestre.com

procedimento Tagliare gli astici a metà e battere le chele, lavarle bene. Far rosolare in una capiente padella l’olio con l’aglio ed aggiungere gli astici. Fate rosolare per circa 3-4min, sfumare con il brandy. Aggiungere i pomodorini che nel frattempo avrete tagliato a spicchi, aggiungere 200ml di brodo di pesce, coprire con un coperchio e far cuocere per 10min a fuoco moderato. Cuocere le linguine in una pentola con 4lt di acqua salata.

Intanto togliere l’astice dalla padella tenendolo da parte. Fate proseguire la cottura dei pomodorini cercando di far restringere un poco l’acqua in eccesso che frattanto si è formata. Scolare le linguine al dente e mantecarle nel pomodoro. Servire nel piatto di portata decorando con l’astice tagliato a metà ed un nido di linguine.

tartare di palamita Chef: Daniele Priori

ingredienti per 4 persone 300gr polpa di palamita tritata finemente 300gr di frutta secca, spezie e semi di sesamo tritate e mischiate 150gr confettura di cipolla rossa 200gr fave secche decorticate 300gr Porto 1 scalogno 100gr aceto di Modena Sale, pepe, olio

RistOsteria Obbligo di Scarpetta Lungomare Regina Elena, 13 Ladispoli (RM) Tel 339.7087018 / 06.9910035

procedimento Tritare il pesce e condirlo con olio, sale, pepe. Fare una specie di polpetta e passarla nel trito di frutta e spezie. Aiutandosi con la carta alluminio, chiudere la polpetta e infornare per 810min. Cuocere le fave in acqua, aglio scalogno e olio fino a ridurle in

crema densa. Far ridurre a fuoco basso con scalogno il Porto e il balsamico sino a ridurlo ad ¼. Confezionare il piatto con la tartare scaloppata, quenelle di fave, un cucchiaio di confettura di cipolle. Infine guarnire con erba fresca e con la riduzione di Porto.


22 ilPunto // Speciale Pesce

RICETTE

Scampi al pepe rosa ingredienti per 4 persone Per gli scampi 1000gr scampi interi 60gr olio d’oliva extravergine 5gr pepe rosa secco Sale e pepe q.b. Per il tortino di cous cous 80gr cous cous di farro 500gr bisque 100gr pomodori secchi sott’olio 10gr erba cipollina 100gr fave bianche fresche Sale e pepe q.b. Per la salsa 200gr fave bianche fresche 200gr brodo vegetale 50gr olio d’oliva extravergine 10gr erba cipollina Sale e pepe q.b.

bOSCOLO ETOILE ACADEMY Largo della Pace – Tuscania (VT) Tel 0761.4456 / Fax 0761.436592 info@istitutoetoile.it www.istitutoetoile.it Facebook: Boscolo Etoile

procedimento Per gli scampi: lavare e sgusciare bene gli scampi con l’aiuto di una forbice, quindi riporli in un piattino ed insaporirli con l’olio d’oliva extravergine, il sale e il pepe rosa secco sbriciolato. Lasciarli marinare così preparati per 30min circa, quindi cuocerli in padella, possibilmente antiaderente, per 1min soltanto, in modo che rimangano morbidi e succulenti. Per il tortino: unire al cous cous la bisque di scampi, coprire bene e lasciare che il cous cous assorba tutto il liquido ed abbia così modo di gonfiarsi (circa 20min). A questo punto insaporirlo con i pomodori secchi tagliuzzati,

qualche fava sbollentata e l’erba cipollina finemente tagliata. Verificare di sale e pepe. Per la salsa: sbollentare le fave nel brodo vegetale, quindi aggiungere l’erba cipollina, il sale e pepe e frullare il tutto aggiungendo a filo l’olio d’oliva extravergine. Composizione finale: servire gli scampi (4 a testa) con il tortino di cous cous da un lato; salsare, guarnire con le fave sbollentate, 2 scampi fritti in pastella ed erba cipollina; decorare con il carapace dei crostacei croccantizzato in padella con olio.


ilPunto // Speciale Pesce 23


ilPunto // Soste Gustose 25


26 ilPunto // Soste Gustose


ilPunto // Soste Gustose 27


28 ilPunto // Soste Gustose

Ristorante

RELAIS CASTRUM BOCCEA UN’OASI DI GUSTO TRA MAGIA E FIABA Un’antica dimora medievale immersa nella rigogliosa campagna romana, la location ideale per vivere momenti indimenticabili in un’atmosfera da sogno. Il ristorante La Taverna offre piatti della tradizione del territorio con prodotti tipici locali. La cantina, adibita in una grotta di epoca medievale, ha la giusta temperatura di conservazione per ospitare 70 etichette tra le più prestigiose. Il Relais dispone di 30 camere arredate mantenendo uno stile medievale. Ognuna ha la sua particolarità: dalla vasca idromassaggio in camera, al camino, alla vasca d’epoca. Di varie tipologie: Classic, Superior, Relax, Suite. I prezzi variano da un minimo di 90 euro a notte per camera con prima colazione. Numerosi gli spazi per eventi: le Grotte con capienza interna di 100 persone più giardino esterno. La Sala dei Cavalieri con 120 coperti. Il Gazebo, struttura con possibilità di chiusura laterale, accoglie 180 persone. La King Suite ospita 60 persone, mentre La Taverna 50 coperti. Infine gli spazi esterni: la Collina Belvedere per 300 commensali; L’angolo Suite per 80 persone; La Fontana con 60 posti. Congeniale per feste private, matrimoni, pranzi di lavoro, degustazioni, nonché cene romantiche d’estate nei balconi privati della Collina. orari: il ristorante è sempre aperto pranzo e cena. Prezzo medio: menu carne 35 euro; menu degustazione a partire da 30 euro.

Via S.S. Mario e Marta, 27 – Roma tel 06.61597054 / Fax 06.97270960 eventi@relaiscastrumboccea.it www.relaiscastrumboccea.it

Ristorante Pizzeria

LOCANDA SOLE LUNA GENUINITÀ E RISPARMIO, COME A CASA A conduzione familiare, la locanda è gestita dalla chef Grazia e dal sommelier Giuseppe, i quali propongono interessanti novità vegetariane che strizzano l’occhio ai sapori sani. Cultori della dieta mediterranea, i proprietari offrono idee gustose e innovative, come la Canapizza: deliziosa pizza alla canapa disponibile in 9 versioni. Buone proposte anche per menu light: ad esempio lo sformatino vegetale con bufala o ancora la Padellaccia di verdure. L’ultimo arrivo sono le fettuccine di Canapasta all’arrabbiata, che uniscono sapori tradizionali e innovazione sempre sotto l’egida della genuinità e dei prezzi contenuti. Naturalmente materie prime del comprensorio cerite: tutti prodotti a km 0 per incentivare la filiera corta e premiare i commensali con ricette genuine. In cantina vini locali e della casa, birre alla spina e in bottiglia, liquori e distillati. La sala interna dispone di 60 posti; all’esterno un’ampia area accoglie fino a 100 commensali ed è il posto giusto per incontri conviviali estivi. Il locale si presta per cerimonie, cene di lavoro, eventi aziendali, e spesso è scelto per la pausa pranzo grazie all’offerta di menu appositi. Orari: sempre aperto a cena, sabato e domenica anche a pranzo. Prezzo medio: 25 euro bevande incluse.

OffERTISSIMA TAKE-AWAY:

OGNI 4 PIZZE A PORTAR VIA 1 MARGHERITA IN OMAGGIO!

V

MENU VEGETARIANO KM 0 / SCONTO 10% PER I LETTORI DE ILPUNTO MAGAZINE / WI-FI ZONE / AMPIA AREA ESTERNA Piazza Le Roselle 12/14 – Cerveteri (RM) tel. 06.9940793 / 349.4593326 solelunacerveteri@libero.it www.locandasoleluna.it Facebook: Sole Luna


ilPunto // Soste Gustose 29

Agriturismo

V

VALLE DELLA REGINA REGALItÀ IN CUCINA… E NUOVA PISCINA

La struttura, rifugio ideale dallo stress della città, offre ai clienti un ambiente confortevole, accogliente e familiare. Piace a chi predilige un sobrio relax nella quiete della campagna. La proposta gastronomica è casereccia, tradizionale e all’insegna della prelibatezza delle materie prime. tutti i piatti del menu sono prodotti dall’azienda stessa: verdura di stagione, carne, dolci e frutta. Ricchissimi gli antipasti: affettati freschi, formaggi di prima scelta, bruschette, olive, verdure grigliate, trippa e coratella. La pasta, preparata in casa, richiama i sapori antichi della cultura romana: fettuccine come tradizione insegna, la pasta è lasciata riposare, stesa e tagliata a mano. Da provare i ravioli, preparati con ingredienti freschissimi e serviti al sugo; ottimi anche gli gnocchi, conditi ai quattro formaggi, al gorgonzola o al sugo. Per chi ama il gusto selvatico è possibile scegliere le carni cucinate alla cacciatora, al forno o alla brace. Invitanti, per i palati più esigenti, le bistecche e i morbidissimi filetti.

Infine, marmellate e dolci preparati in casa con ingredienti sani e uova fresche. In cantina vini di produzione propria e dell’azienda Borgo Molino. La sala principale accoglie 150 persone. La Saletta, un piccolo ambiente riservato all’interno dell’agriturismo, ha una capienza di 20 coperti. Ampia area esterna con attrezzato baby parking e gazebo, ben curata e immersa nel verde dove si staglia la bellissima piscina. È la location perfetta per ricevimenti, banchetti, pranzi e cene private, feste di qualsiasi genere. Lo staff organizza spettacoli di intrattenimento (vedi info su facebook e sito internet): serate di cabaret e imitatori, balli di diverso genere nonché musica dal vivo e l’apprezzato evento Miss Valle della Regina. Nei mesi estivi possibilità di mangiare all’aperto e di ballare nell’area adiacente il palco con live music. orari: aperto dal giovedì alla domenica e festivi, pranzo e cena (è gradita la prenotazione). Prezzo medio: 35 euro bevande incluse, menu fisso 30 euro.

PRoSSIMAMENTE INAUGURAZIONE PISCINA (per aperitivi a bordo vasca e feste di ogni genere)

UlTIMA SETTIMANA DI lUglIo MISS VALLE DELLA REGINA sono aperte le iscrizioni, per info e prenotazioni: 348.7746152 info@valledellaregina.it

TUTTI I gIovEDÌ APERItIVO BORDO PISCINA CON MUSICA

Via del Casalone, 16 – loc. Borgo San Martino, Cerveteri (RM) - tel. 06.99207215 / 320.0999820 www.valledellaregina.it – info@valledellaregina.it - Facebook: Agriturismo Valle della Regina


30 ilPunto // Soste Gustose

Agriturismo

CASALE del CASTELLACCIO QUANDO LA NATURA TRIONFA NEL PIATTO L’agriturismo attende quanti vogliano coniugare palato, bellezza e natura. S’inserisce all’interno di un contesto storico-paesaggistico eccezionale e di un complesso agricolo e zootecnico che Claudio Lauteri e famiglia gestiscono con la cura dovuta alle cose preziose. Nel piatto prodotti biologici e sapori autentici: carni alla brace a volontà, pasta e dolci fatti in casa, formaggi di produzione propria, salumi locali, la sera pizza con forno a legna. Le carni, di produzione propria, vengono lavorate nella macelleria aziendale e infine distribuite al ristorante o vendute in loco. In cantina una buona selezione di vini locali. D’estate l’ampia veranda, completamente apribile e con vista sulla vallata circostante, è il luogo d’elezione per gustare i piatti dello chef. Nel suo insieme l’agriturismo comprende un ristorante, una centro rivendita diretta di carni e prodotti biologici, chiamato La bottega, nonché un maneggio con scuola di equitazione e passeggiate a cavallo. È la location perfetta per festeggiare eventi e ricorrenze importanti ma anche per famiglie con bambini, che qui possono giocare in sicurezza nel baby parking o visitare la fattoria didattica con gli animali più rappresentativi di un’azienda agricola. Aperto tutti i giorni pranzo e cena. Lunedì riposo. Macelleria aperta tutti i giorni 9/13:30 (eccetto lunedì). Sabato e Domenica: 9/17:30. Consigliata la prenotazione.

Prezzo medio: 30-35 euro. Via di Castel Campanile, 581 (loc. Palidoro) Fiumicino (RM) tel 06.61697654 / Cell 334.6482258 casaledelcastellaccio@gmail.com www.casaledelcastellaccio.com

Ristopub

MULLIGHAN’S CELTI E LATINI, SAPORI DIVINI Profumo latino e suggestioni celtiche a due passi dal lago di Bracciano. Al Mullighan’s tutto viene gestito con cura e dedizione da Belen Borges e Massimo Vetrano. Il reparto food (la cucina rimane aperta fino a tarda notte!) è gestito da Belen, cuoca che delizia gli avventori con piatti tradizionali italiani, venezuelani, argentini, nonché panini squisiti e dolci artigianali preparati al momento su richiesta. Il reparto beverage è curato personalmente da Massimo, sommelier professionista AIS e barman diplomato AIBES: la carta dedicata al nettare biondo annovera birre alla spina di qualità (Heineken e Guinness su tutte) e prodotti artigianali, come le belghe doppio malto Affligem Rouge e Blonde, l’irlandese ad alta gradazione Golden Fire Strong e la weiss-bier tedesca Erdinger. All’interno dello specifico espositore della Bieretaeque si trovano anche la Biere du Boucanier, Chimay, Hopus, Westmalle Triple. Disponibili 60 tipologie di whisky pregiati e particolari (alcuni anche introvabili!), 26 rum e 28 grappe. Per quanto riguarda il reparto enologico, è presente una buona selezione di vini che abbraccia tutta l’Italia. Con l’arrivo della bella stagione, il Mullighan’s si sposta all’esterno per deliziare gli ospiti con musica all’aperto, karaoke ogni venerdì, sabato serate a tema e tutte le domeniche carne alla brace, salsicce e arrosticini di pecora fatti su braciere artigianale. Dal 1 giugno al 30 settembre questo risto-pub non conosce chiusure! Quindi è il momento giusto per festeggiare qui i vostri eventi con il massimo del comfort e della simpatia!

All’ESTERNo gIARDINo E vERANDA 110 PoSTI AMPIo PARCHEggIo vENERDÌ SERATA KARAoKE / SABATo MUSICA DAl vIvo DoMENICA gRIglIATE Via Ponte Valle trave, 8 – Anguillara Sabazia (RM) tel 06.99901123 / Cell 338.2651311 www.mullighans.it – mullighans@hotmail.it

N


ilPunto // Soste Gustose 31

ARCADIA RISTORANTE ET IN ARCADIA EGO! IL BUON GUSTO A TARQUINIA

N

Nella mitologia greca Arcadia è la terra utopica oltre lo spazio e il tempo, dove si concepiscono i sogni e gli ideali. A Tarquinia, invece, Arcadia è un ristorante elegante dove si realizzano i desideri dei buongustai, situato in pieno centro storico, all’interno di un palazzo del Cinquecento con soffitti a volte, colonne e pavimenti antichi. Adiacente si trova il Duomo e l’aristocratico Palazzo Vitelleschi, capolavoro architettonico del Rinascimento, oggi sede del Museo Nazionale Etrusco. Nello scenario di questa bella cittadina, ci siamo concessi una piacevole sosta gustosa in questo ristorante, dove si propongono specialità di mare con pesce freschissimo e alcuni piatti della tradizione regionale, curati e rivisitati dalla personale creatività dello chef. Massima attenzione viene prestata alla selezione delle materie prime e il menu è creato giornalmente in funzione della disponibilità del pescato locale. tra le varie proposte anche un menu per celiaci: un ristorante senza glutine dove soddisfare al meglio il loro palato. Previsti altresì menu speciali per bambini, dallo svezzamento in su, a partire da 10 euro. Inoltre, vista l’estrema vicinanza con i luoghi storici, i gestori del locale sono specializzati nell’accogliere gruppi organizzati. A tal proposito, i menu sono scritti anche in inglese. Nella carrellata di antipasti (un mix di caldi e freddi), segnaliamo i Gamberoni al prosciutto, Soppressata di polpo su un letto di radicchio, Carpaccio di affumicati, Sarde in saor.

Vi consigliamo di assaggiare i Ravioli ripieni di borragine, rigorosamente artigianali, proposti in due versioni: marinara, con caponata di gamberi e pesto rosso; di terra, al burro e salvia. Golosissime, poi, le Trofie con vongole, gamberetti, zucchine e pomodorini. Disponibili i crostacei in insalata o in zuppa, previa ordinazione. Per i secondi si può scegliere tra un’ottima Tagliata di tonno rosso, un pesce fresco al sale oppure gustare un buon piatto di carne maremmana. E per uno squisito fine pasto, il personale di sala vi saprà ben consigliare nella scelta dei dolci, esclusivamente fatti in casa. La carta dei vini comprende, oltre alle aziende locali, un buon numero di etichette in bottiglia (anche in versione mini). tra le più note, i vini della Cantina Terlan, di Marchesi Antinori, Donna Fugata, Trappolini e molti altri; vasta la scelta dei vini da dessert. Il locale dispone di un’unica sala (Wi-Fi zone), raffinata e accogliente, in grado di ospitare fino a 110 commensali. Simpaticissimi i vasi di fiori, ricoperti di conchiglie, che completano i tavoli. Il tutto a comporre un ristorante gourmand che fa esultare i buongustai. Però non fatevelo raccontare, è meglio provarlo di persona. Ed esclamerete anche voi con gioia: Et in Arcadia ego! orari: pranzo 12:30-14:30 / cena 19:30-23 / Lunedì riposo Prezzo medio: 25/30 euro, bevande escluse

ARCADIA RISTORANTE Via Mazzini, 6 – tarquinia (Vt) - tel 0766.855501 - www.arcadia-ristorante.it – arcadiaristorante@libero.it


32 ilPunto // Soste Gustose

Ristorante

LA VECCHIA STAZIONE IL TRENO DEL BUONGUSTO

Un intreccio di tradizione e stagionalità. La pasta, in tutte le sue prelibate declinazioni, è rigorosamente fatta in casa, così come le crostate, le torte e i dessert. Inoltre un menu di pesce selezionato e saldamente legato al territorio. Dalla vetrina in esposizione è possibile scegliere il taglio di carne tra le alternative nazionali ed estere. Nei mesi estivi è attiva la pizzeria con forno a legna, mentre la carne è cucinata sulla brace a vista nel magnifico giardino. I piatti sono accompagnati da un’attenta e ricercata carta dei vini con 20 etichette nazionali ed estere. Oltre all’ottima birra alla spina e alle tradizionali marche è possibile gustare birra artigianale campana a fermentazione naturale. All’interno due piccole ma accoglienti sale per 30 coperti. D’estate, all’esterno, si anima l’ampio giardino dominato da una splendida buganvillea: uno spazio profumato per incontri conviviali indimenticabili. orari: sempre aperto pranzo e cena nei mesi estivi. Prezzo medio: menu carne o pesce 25 euro. 15 euro per la pizza.

AMPIo gIARDINo FESTE PRIvATE / SERATE A TEMA / DEgUSTAzIoNI Largo della Stazione di Palo, 10 – Ladispoli (RM) tel 06.9911190 / 334.9862889 www.lavecchiastazione.net

M


ilPunto // Soste Gustose 33

M

Ristopub

MORRIGAN MENU DA SOGNO IN UN BOSCO INCANTATO

Morrigan, ‘Grande Regina’, era una divinità della mitologia celtica ed ha ispirato questo locale, come si può facilmente evincere dall’arredamento e dai suggestivi dipinti sulle pareti che riproducono elfi, fate e folletti. Un’atmosfera incantata che sa di fiaba, ospitalità e gustosità tutte italiane. La cucina è espressa e rivolta alla qualità dei prodotti. Fiore all’occhiello gli arrivi giornalieri di prosciutto San Daniele, nonché di pancetta di Norcia che costituisce l’ingrediente base di molti primi piatti tipici della nostra tradizione culinaria. La pizzeria propone oltre 30 pizze diverse a lievitazione naturale di 48 ore. Ampia la scelta del menu: oltre ai primi piatti è possibile gustare dell’ottima carne, sbizzarrirsi con le insalatissime o con i fritti. Per chi ha fretta e predilige i panini o i ‘bruschettoni’ ardua è la scelta. Molti i dolci, tutti fatti in casa. Vi accompagnano ai tavoli la cortesia e l’ospitalità di Catia e Massimiliano. La loro filosofia è proporre un ambiente adatto sia ai giovani sia alle famiglie, un servizio professionale e un ottimo rapporto qualità/prezzo. In cantina buona selezione di vini: 16 rossi e 4 bianchi, alcuni dei quali si possono degustare

anche al calice. Molto ricca l’offerta di birre alla spina e in bottiglia, a bassa e alta fermentazione, lager, stout, weiss, belghe, irlandesi, francesi, tedesche, italiane. Rarità difficile da trovare è la Murphy’s di Cork alla spina, birra scura dell’Irlanda meridionale dalla schiuma densa e cremosa. Completa la carta un’ampia scelta tra cocktail e distillati. tutte le sere, dalle ore 20 alle 21:30, Happy Hour Beer dove è possibile degustare la birra alla spina a metà prezzo. Il locale è Wi-Fi Zone e trasmette tutte le partite di serie A e di Champions. La musica in sottofondo e le luci prive di neon completano il locale, che all’interno accoglie fino a 60/70 coperti. Durante la stagione estiva è possibile mangiare all’aperto nella nuova e accogliente veranda. orari: dal martedì alla domenica, dalle ore 18 alle 2; lunedì riposo. Prezzo medio: 20 euro bevande incluse. Menu Panino, Menu Pizza, Menu Primo, Menu Steak House.

RistoPub Bisteccheria Pizzeria Morrigan Via Livorno, 53 a/b – Ladispoli tel 347.9536180 / 347.7618757 www.morriganladispoli.com – info@morriganpub.it


34 ilPunto // Soste Gustose

Ristorante

LA LAMPARA BEACH Lampara Beach offre alla clientela una vasta gamma di servizi e promozioni vantaggiose in un’ampia spiaggia di sabbia bianca elegantemente attrezzata. Al fine di conciliare le esigenze lavorative dei genitori con le vacanze estive dei loro figli, La Lampara dispone del centro estivo dove i bambini possono socializzare tra loro. I buongustai hanno pane per i loro denti e possono deliziarsi nella veranda del ristorante, grazie alla cucina sfiziosa incentrata sul pesce. E per lasciarvi assaporare serenamente l’ottima cucina, al miniclub c’è chi si occupa dei vostri bimbi. In anteprima il cartellone estivo di eventi e serate a tema: Luglio e Agosto, tutti i sabato sera, dalle ore 19, aperitivo a due passi dalle onde, accompagnato da musica jazz, finger food, stuzzichini di mare e deliziosi cocktail di frutta. tornei di Burraco. Serate di degustazione vini con sommelier professionisti. Possibilità di organizzare feste di compleanno per bambini, sulla spiaggia, compreso il buffet per 30 bambini (250 euro). oRARI: dal 1 giugno aperto tutti i giorni. Lunedì sera riposo. Via Carbonia, 35 – Passoscuro (RM) - tel 06.6672038 / 393.4539694 www.lalamparabeach.it - Facebook: La Lampara

Agriturismo

NONNA CONSIGLIA Nonna Consiglia è un posto che vi ‘consiglio’ perché qui sia il bimbo che l’adulto vengono coccolati. Per i più piccoli c’è la possibilità di organizzare tranquilli ed entusiasmanti percorsi all’interno della fattoria didattica, nonché passeggiate a cavallo o semplicemente giocare nel baby parking sapientemente ristrutturato. Gli adulti, invece, vengono ‘presi per la gola’ con ricette tradizionali ma anche innovative (tra cui tagliatelle al caffè e gnocchi alla crema di zafferano) realizzate con prodotti del posto, pasta fatta a mano, formaggi, dolci e marmellate di produzione propria. La carne (la selvaggina la fa da padrona!) proviene dalla fattoria di famiglia, dove vengono coltivati anche i vitigni (Montepulciano, Cabernet Sauvignon e Sangiovese per i rossi; Verdicchio per i bianchi) che danno origine ai vini serviti presso l’agriristoro. Inoltre, su ordinazione, appositi menu per vegetariani, celiaci e vegani. È il posto ideale dove organizzare banchetti per battesimi, comunioni, matrimoni e feste di laurea ma anche divertenti compleanni per i bambini. Su prenotazione. Pranzo: lunedì, venerdì, sabato, domenica. Cena: venerdì e sabato. Veranda 40 posti. Ampio giardino per eventi. Parcheggio privato. PREzzo MEDIo: 25 euro (bevande incluse). Via Le Macchiozze, località I terzi – Cerveteri (RM) - tel 06.89671767 / 320.2516307 - http://nonnaconsiglia.altervista.org guerramonica2@gmail.com - Facebook: Nonna Consiglia Agriristoro

Ristorante

MISERIA E NOBILTÀ Questo piccolo e accogliente ristorante ceretano offre il miglior ricettario della tradizione culinaria romana a prezzi onesti e con ingredienti freschi. Oltre al pasto alla carta, menu fissi convenienti dai 15 ai 20 euro (tra cui il famoso Ce penso io che prevede antipasto, 2 primi, 2 secondi con contorno, dolce, acqua e vino: 20 euro), anche a base di carne con bistecche e tagliate succulente delle migliori carni locali. Il menu da 15 euro comprende 1 antipasto, 1 primo, 1 dolce, acqua e vino. Lo staff propone, a grande richiesta, anche la funzionale consegna gratuita a domicilio per assaporare i suoi piatti stando comodamente a casa. La carta dei vini annovera una minuta ma accurata scelta di vini locali e nazionali, nonché il vino sfuso della casa. In estate, ai 30 posti della sala interna se ne aggiungono altri 35 esterni ricavati dalla bella veranda. Infine, con un minimo di 20/25persone, vi verrà riservata l’intera sala interna tutta per voi con un menu concordato. oRARI: aperto tutti i giorni pranzo e cena, mercoledì riposo. PREzzo MEDIo: 18/20 euro, bevande incluse. VENERDÌ SABAtO DOMENICA PESCE FRESCHISSIMO / SPAZIO EStERNO / Si consiglia la prenotazione Via Fontana Morella, 58 – Cerveteri (RM) - tel. 06.9951841 / Cell. 339.5693840 / 338.9418750 Facebook: Miseria E Nobiltà Cerveteri - e-mail: eiopago.poco@gmail.com - Wi-Fi Zone

I


ilPunto // Soste Gustose 35

I

Bisteccheria Pub Pizzeria

L’ANTICO CHIOSTRO HABEMUS PAPPAM!

Incuranti dell’incombente prova costume, siamo andati a mangiare nel bel ristorante della numerosa famiglia Rossi, L’Antico Chiostro, che già nel nome evoca intense meditazioni culinarie per autentici ‘pellegrini’ della buona tavola. Ristorante, bisteccheria, pub, pizzeria, il locale è dotato di più ambienti confortevoli adatti a soddisfare momenti diversi della giornata, dal mattino a notte inoltrata, senza intralci e per ogni occasione. Al suo interno la struttura dispone, grazie ad un ingegnoso sistema, di un ampio spazio all’aperto per gustare agevolmente il menu anche in piena estate, dove campeggiano il braciere e la pizzeria a vista, nonché l’Angolo Caseario con assortimento di formaggi. In cucina lo chef Mirko Agostini che, dopo tante esperienze in locali di alta ristorazione, è approdato qui per deliziare i clienti con porzioni generose e grande varietà di ricette. In particolare, tra i suoi piatti ‘celestiali’, noi devoti della buona cucina abbiamo innalzato odi al buongusto davanti ai ricchi antipasti: Sauté di cozze e vongole, Gamberi in kataifi su cous-cous e Carpaccio di salmone ai due pepi. A seguire, due piatti che restano impressi nella memoria: Gnocchetti al nero di seppia ai frutti di mare e fiori con spiedo di gamberone; Spigola alla griglia con salsa di mele e uvetta. Per sfidare la crisi, lo staff ha ideato dei menu fissi con ricette sempre diverse. Menu pesce 25 euro: antipasti misti (4 freddi, 2 caldi), 2 mezzi primi, 2 secondi a scelta, contorni, dolce, caffè, ¼ di vino. Stessa sequenza di portate per il Menu carne a 20 euro. Inoltre Menu pizza da asporto per 2 persone: 2 pizze a scelta, 2 supplì, 2 bibite (12 euro). A pranzo, infine, c’è l’apprezzato Piatto Combo a base di pesce (11 euro), carne (10 euro) o vegetariano (9 euro): un piatto

unico, leggero e gustoso, con proteine, carboidrati e vitamine, ideale per lo spuntino prandiale. Da provare anche le delizie del pizzaiolo, come la pizza alla pala con lievitazione di 72 ore, nonché la selezionata scelta di carni italiane (bistecche, filetti, tagliate) e la produzione artigianale di pane, pasticceria e biscotteria. Il ‘chiostro’ è ovviamente anche ben fornito di ‘spirito’: pregevole la carta dei vini, recentemente stilata, con numerose etichette locali (Casale Cento Corvi), regionali e nazionali, tra cui gli ottimi Ofithe Offida Pecorino (Moncaro), Shiraz e Satrico (Casale del Giglio), Muller Thurgau (Colterenzio Schreckbichl), Vermentino di Gallura (Giogantinu), Chianti Colli Senesi (Fattoria Del Cerro), ecc. Ben rappresentate anche le bollicine con Prosecco Maschio dei Cavalieri, Champagne Veuve Pelletier, Prosecco Bortolomiol. A ciò si affianca il biondo nettare con birre alla spina e in bottiglia (Hopf, Pilsner Urquell). In esclusiva l’offerta di shortini di tutti i gusti (Chupiteria Ron-Rum), nonché i mitici cocktail del bar tender Fabrizio Realini. A proposito, non perdetevi la Serata Short del venerdì: 5 short (a 1 euro l’uno) più uno in omaggio! Ma L’Antico Chiostro è apprezzato altresì per i suoi prodotti dolciari sfornati quotidianamente, come le squisite crostate con frutta di stagione a km zero e l’ormai mitico tortino caldo al cioccolato, che si possono gustare anche per una golosa prima colazione (la sala bar apre alle ore 8), magari rilassandosi al fresco della veranda. Insomma, se volete riempire bene lo stomaco e non svuotare troppo le tasche, andate in ‘pellegrinaggio’ presso L’Antico Chiostro e riunitevi a tavola in conclave mangereccio. Siamo certi che esclamerete gioiosi, come abbiamo fatto noi: habemus pappam!

MAXISCHERMI PER PARTITE DI CAlCIo / FESTE PRIvATE / BAR CAFFETTERIA oRARIo: aperto tutti i giorni orario continuato 8-2 / Martedì riposo Via Duca degli Abruzzi, 186 – Ladispoli (RM), tel 335.1790858 - lanticochiostro@gmail.com / Facebook: L’antico Chiostro


36 ilPunto // Soste Gustose

Pizzeria

DA VALENTINO Il maestro pizzaiolo Valentino, che ‘lavora’ la pizza da 14 anni, offre una quantità impressionante di pizze altamente digeribili e gustose, tutte rigorosamente stese a mano, con 72 ore di lievitazione e cotte nel forno a legna rotante, in modo da garantire una cottura ottimale. tra le più gettonate: la pizza Muratora (con mozzarella, broccoli, salsiccia e pecorino); la Due fumi (con mozzarella di bufala affumicata, pomodoro e speck) e la Zucca gialla (con mozzarella, crema di zucca, asparagi, speck e taleggio). I prodotti utilizzati sono solo di prima qualità: l’impasto è fatto con una miscela di farine selezionate e viene posto in frigo a temperatura controllata per 72 ore. Viene fatto tutto da Valentino, dall’antipasto ai dolci (espressi): una vera pizzeria ‘artigianale’, anche da asporto! La cantina presenta birre nazionali commerciali (Baffo d’oro) e artigianali (Menabrea). All’interno un’unica sala con 40 coperti disponibili. Nell’ampio spazio esterno, ideale per le serate estive, trovano posto circa 100 commensali. oRARI: cena tutti i giorni dalle ore 19. PREzzo MEDIo: 15/18 euro bevande incluse. FEStE PRIVAtE / AMPIO SPAZIO EStERNO Via Ancona, 36/b – Ladispoli (RM) - tel 329.7994591 / 347.7331800

JOLLY BAR

il gusto nel cuore di Cerveteri Questo storico locale, situato nel cuore di Cerveteri, a pochi metri dalla scenografica Piazza S. Maria e all’interno di un’area pedonale, è una sosta gustosa ideale per chi ama passeggiare d’estate tra i vicoli e le piazze centrali della città ceretana. Del resto l’offerta gastronomica, veramente variegata, accontenta tutti i palati: dall’ampia scelta di pizze (anche da asporto) alle specialità di mare e di terra, dai cornetti caldi con nutella e speciali croissant (tutte le sere) ai 40 gusti della gelateria artigianale. Si preparano anche sfiziosi e convenienti menu turistici a 15 euro. E lo spazio non manca: all’interno la struttura comprende due grandi saloni con una capienza di 200 posti; all’esterno, nell’isola pedonale della piazzetta antistante, sono collocati 80 tavoli per cenare all’aperto. Anche per brindare nessun problema: servizio bar attivo, liquori, distillati, vini locali e nazionali, birre in bottiglia e alla spina. Infine, il goloso Kebab di vitella e tacchino! oRARI: Aperto tutti i giorni, pranzo e cena, fino a notte inoltrata PREZZI SPECIALI PER CENE SCOLAStICHE O CALCIStICHE DI FINE CORSO / GELAtERIA ARtIGIANALE Via S. Maria, 24 – Cerveteri Centro Storico (RM) - tel 06.9940005 – Cell 329.4521118 www.jollybar.it – info@jollybar.it

Trattoria

SORA LELLA Inserita nell’incantevole borgo medievale di Ceri, questa trattoria è il gioiello della ristorazione locale. Il ricettario proposto, orchestrato dai proprietari Gianfranco e Danilo, è semplice e genuino, capace di appagare i commensali con sapori veri grazie alla ricca scelta di piatti espressi e stagionali improntati al recupero della tradizione, dove predominano la pasta fresca fatta in casa, le carni alla griglia nazionali ed estere e la cacciagione. Ottimo il prosciutto di montagna tagliato a mano, sublimi le melanzane marinate. Nella profonda cantina, scavata nel tufo, riposa una selezione di vini e spumanti nazionali ed esteri di tutto rispetto. Splendida la terrazza panoramica climatizzata, aperta d’estate, con vista sulla lussureggiante valle costellata di siti archeologici. D’estate si può scegliere anche la veranda: uno spazio fiorito di malva e gerani. Pranzare qui, mirando il bosco che s’incornicia nella merlatura dell’antico borgo, è abbandonarsi alla piacevolezza della semplicità: un regalo da farsi, inestimabile. oRARI: aperto pranzo e cena, mercoledì riposo. PREzzo MEDIo: 25 euro bevande escluse. CERIMONIE / FEStE PRIVAtE / BANCHEttI / DEGUStAZIONI Castello di Ceri, Cerveteri (RM) - tel/Fax 06.99207248 / Cell 328.0155660 Facebook: RistoranteSora Lella Castellodiceri


Agriturismo

ilPunto // Soste Gustose 37

CASALE DEI GIRASOLI È il regno della signora Maria Antonietta e soprattutto di suo figlio Filippo, che insegna all’Alberghiero di Ladispoli ed è annoverato tra i migliori chef del comprensorio. L’altro figlio, Vincenzo, si dedica alla griglia dove cuoce a vista carni di prima scelta e scamorze ripiene. Il menu è stagionale e i prodotti utilizzati sono locali, tra cui il carciofo romanesco IGP coltivato nell’azienda agricola dal 1970. Da provare le ricette estive, come le Fettuccine ai frutti di bosco e la Tagliata con fragole e aceto balsamico. Dolci fatti in casa, tra cui lo strepitoso Peccato di gola, dessert al cioccolato con peperoncino, gelato alla crema e salsa alla vaniglia calda. La cantina annovera 20 etichette tra vini locali e nazionali, nonché birre artigianali. L’agriturismo Casale dei Girasoli, il primo ad aprire a Ladispoli, si trova sull’antico tracciato della Via Aurelia, a due passi dal Castellaccio dei Monteroni. I due fioriti spazi esterni, curati in ogni particolare, sono luoghi privilegiati dove trascorrere piacevoli serate assaporando tutta la pienezza dell’estate. oRARI: dal Mercoledì al Sabato solo cena / Domenica pranzo e cena SALA INtERNA CLIMAtIZZAtA / PARCHEGGIO PRIVAtO / CERIMONIE / FEStE PRIVAtE Via dell’Acquedotto Statua, 11 - Loc. Monteroni Ladispoli (RM) - tel 06.99270683 - Cell 349.3113971 www.casaledeigirasoli.it

Ristorante

MARBY RESTAURANT Piatti fantasiosi dal gusto ricercato, ambiente elegante e curato in ogni dettaglio, ottima qualità degli ingredienti e conto onesto. Queste le caratteristiche del Marby Restaurant, gestito da quattro giovani competenti, professionali e creativi. tutte le pietanze sono presentate con cura, niente è improvvisato. Dall’antipasto al dolce, una vera delizia per il palato. I clienti possono optare per uno dei tre menu a prezzo fisso (vegetariano, carne, pesce) o scegliere direttamente alla carta. tra le anteprime personali del menu estivo, siglato dallo chef Adriano, vi proponiamo un bel tris d’assi: Millefoglie di mozzarella, pomodoro, basilico e olive; Vermicelli alle vongole, fiori di zucca e pesto di basilico fatto in casa; Petto d’anatra con melanzane e zenzero. I piatti, tutti ben presentati, colpiscono per la meticolosità nella preparazione e per l’originalità degli accostamenti. Anche il pane e la pasta, oltre ai dolci, sono preparati artigianalmente dallo chef. La cantina è rappresentata da un discreto numero di etichette, selezionate con cura, della produzione vitivinicola italiana. oRARI: Pranzo 12:30-15 / Cena 19:30-23 / Lunedì riposo SALA CLIMAtIZZAtA / VERANDA INFo eventi e degustazioni: www.marbyrestaurant.it Via Napoli, 62/64 – Ladispoli (RM) - tel 06.45559617 / Cell 338.6261359 www.marbyrestaurant.it - Facebook: Marby Restaurant

Ristorante Pizzeria Spiaggia NAUT IN CLUB

Un’oasi nel verde dove le emozioni del tradizionale banchetto si uniscono al divertimento della festa al mare, su quella spiaggia che molti anni fa ispirò il grande Fellini a girare alcune scene dell’indimenticabile film La dolce vita. Un esclusivo lounge che si affaccia sulle onde, caratterizzato da strutture leggere in legno e paglia, soffici tessuti immersi tra alberi di tamerici, siepi di oleandro, evonimus e prati inglesi. La struttura è dotata di spiaggia attrezzata con letti a baldacchino, ombrelloni, lettini e cuscini per crogiolarsi al sole. Gli amanti dello sport possono spaziare dal beach volley al beach soccer, al jet ski al kite surf. Chi ama lo shopping può trovare nella boutique interna una vasta scelta di abbigliamento mare con griffe prestigiose. Per i buongustai: il ristorante La Pagoda, che dispone di spazi interni ed esterni, con piatti della cucina mediterranea; la pizzeria La Terrazza dove si serve la vera pizza napoletana. E se desiderate sposarvi in un’atmosfera esotica o volete una festa insolita, siete nel posto giusto! HAPPY HOUR IN RIVA AL MARE / tUttE LE SERE CENA A LUME DI CANDELA CON MENÙ E SERVIZIO DEDICAtO Via Ghilarza, 1 – Passoscuro (RM) - tel. 06.6672117 / 06.61697825 / 333.9336380 / 389.4904632 www.nauticalido.it – nautica.lido@tiscali.it


38 ilPunto // Soste Gustose

ANTICA PIZZERIA

l’arte della pizza a Ladispoli Pizzeria storica di Ladispoli, che vede le sue origini nel 1972 ad opera di Elio e Adriano, grandi estimatori della pizza. Qui si sforna una pizza bianca senza pari, seguendo una ricetta che risale alle origini e che non hanno mai voluto cambiare. La differenza la fa il tempo di lievitazione, il tipo di farina e gli ingredienti, tutti a km zero e di prima qualità. Oltre a trovare dell’ottima pizza da teglia – sia tonda che al taglio – di tutti i gusti, facilmente digeribile, lo staff propone anche cucina tradizionale con piatti che variano a seconda della stagione. Altre loro specialità sono il pollo alla brace e i filetti di baccalà sempre disponibili. Non mancano le bevande, dalle birre classiche a tre tipologie di birre artigianali dei Mastri Birrai Umbri; in più una selezione di vini umbri (Sagrantino, Montefalco e Grechetto su tutti) e della Cantina di Cerveteri. È presente una sala climatizzata per ospitare feste di compleanno per bambini. Per l’estate si può mangiare nell’area esterna che accoglie fino a 30 persone. orario continuato dalle 8 alle 23:30, aperto i festivi, mercoledì riposo tavola Calda / Pizzeria / Rosticceria / Enoteca / Sala climatizzata / Compleanni Via Ancona, 110 – Ladispoli (RM) - tel 06.99222141 / 06.99225162

Ristorante KM 0

territorio e stagionalità sono cardini di una cucina sincera all’interno di una gestione calda e familiare. Consigliato per un tête-à-tête o per spensierate serate tra amici, questo amabile locale punta sulla genuinità delle materie prime. Ovviamente a km zero. Cristiano, cuoco per passione, si diletta principalmente nella preparazione di piatti a base di pesce come i Tonnarelli all’Imperiale (con calamari, gamberi, cozze, vongole, gamberoni e scampi) e le Zuppe di pesce e di crostacei (solo su ordinazione). A richiesta, la cucina offre anche menu di terra. Il ristorante non ha un menu alla carta, poiché è Cristiano stesso a fare la spesa tutti i giorni; pertanto varia l’offerta delle pietanze in funzione dei prodotti che offre quotidianamente il mercato. Ed è sempre lui che verrà al vostro tavolo con estrema cortesia a proporvi i piatti del giorno. In cantina il buon vino sfuso della casa. L’unica sala, con 30 coperti, è ideale per feste private e compleanni. oRARI: Cena dal martedì al sabato 19:30-1:00 / Domenica pranzo e cena solo su prenotazione / Lunedì riposo MENU FISSI: 15/20 euro (carne); 25 euro (pesce). Via Pescara, 10 - Ladispoli (RM) - tel 334.2988761 / 334.2988591 Facebook: Club Imperiale ‘Km0’

Ristorante

LA TRIPOLINA Situato nella piazza principale di Ladispoli, questo ristorante vanta un secolo di attività. La sua storia, che ha inizio nel 1911, è in pratica tutt’uno con quella della città balneare. 100 anni di lavoro dedicato alla buona tavola locale. l’onda del mare è presente in tutti i piatti, dai ricchi antipasti al buffet di pesce fresco alla vasta scelta di primi e secondi piatti. Per i più ghiotti si consigliano i Ravioli con spigola, pistacchi e vongole veraci, la Zuppa di crostacei o le Fritture di paranza. La pizza, cotta nel forno a legna, è preparata in moltissime varietà. tra i dolci, fatti in casa: mousse, semifreddi, tiramisù, torta al pistacchio. Appropriata prevalenza di vini bianchi in cantina, tra cui l’ottimo Vermentino Lunae (Colli di Luni). Buona l’offerta di birre artigianali. Se vi trovate in villeggiatura a Ladispoli non potete rinunciare al piacere di mangiare in questo monumento della gastronomia locale: sarebbe come visitare Parigi senza vedere la torre Eiffel! oRARI: aperto pranzo e cena, mercoledì riposo. PREzzo MEDIo: 35 euro bevande incluse. CERIMONIE / BANCHEttI / COMPLEANNI / SALE CLIMAtIZZAtE Piazza della Vittoria, 4/5/6 – Ladispoli (RM) - tel 06.99.221.849 – Cell 335.32.01.95 www.latripolina.it


ilPunto // Soste Gustose 39

Agriturismo

LA QUERCIA Adagiato sulle dolci colline che si affacciano sul golfo di S. Marinella, questo nuovo agriturismo meriterebbe un bel 10 e lode già solo per il mirabile panorama che offre. Ma il meglio accade a tavola, grazie ad una cucina tradizionale che delizia i palati col più goloso ricettario del Lazio, dagli antipasti, esempio di abbondanza e varietà contadina, alla pasta all’uovo fatta a mano, fino alle carni genuine allevate in zona, cotte alla brace e al forno. Da estasi la Trippa alla romana e i Fagioli con le cotiche, ma anche il prosciutto tagliato a mano e le sfiziose pizzette fritte. Ottima scelta le Fettuccine alle noci, le Orecchiette alla rucola e pachino. Semplici ma squisiti i dolci fatti in casa, tra cui crostate, tiramisù e Torta della nonna. tutte le materie prime sono reperite in zona: le verdure e alcune carni e formaggi provengono dall’azienda agricola di proprietà. In cantina i vini del territorio. Il casale, finemente ristrutturato, è circondato da terrazza panoramica di 130mq e vasto giardino con gazebo dove domina un’imponente quercia secolare. All’interno, la sala ristorante climatizzata ospita 40 commensali. È possibile pernottare e, soprattutto, vivere il contatto con la natura. AMPIO PARCHEGGIO / CERIMONIE / FEStE PRIVAtE / SERAtE A tEMA Via Poggio Bellavista snc – Santa Marinella (RM) - tel/Fax 0766.537299 / Cell 339.2733110 info@agriturismolaquercia.net – www.agriturismolaquercia.net - Facebook: Agriturismo La Quercia

Steak-house Pizzeria T-BONE

Nel suo bel ristorante, recentemente ristrutturato in stile dendriforme, lo chef Julien Celbova propone pregiate qualità di carni provenienti da tutto il mondo. Consigliato l’hamburger di Angus scozzese da 200gr, l’hamburger di Chianina da 200gr, la Wagyu, nota come ‘carne massaggiata’, sottoforma di tagliata morbida come il burro e presto anche come hamburger. Ma altresì struzzo, Bufalino, Angus di Aberdeen, Manza del Warta, saggiamente ruotati nel menu dallo chef. Poi grande varietà di pizze a lunga lievitazione e ad alta digeribilità, tra cui la pizza con il pesto di pistacchio. In cantina buona selezione di vini nazionali, nonché birre di qualità in bottiglia o alla spina. tra queste l’Augustiner Bock chiara doppio malto, tra l’altro spillata a regola d’arte: un vero nettare! Consigliate: la Augustiner chiara alla spina e la Weiss del birrificio più antico del mondo (Weihenstephaner) fondato nel 1040. Il locale dispone di: sala interna 60 posti, veranda 30, giardino posteriore 150. oRARIo: sempre aperto cena. Martedì riposo. PREzzo MEDIo: 22 euro, bevande incluse. SERAtE A tEMA / FEStE PRIVAtE / BANCHEttI / CERIMONIE Viale Manzoni, 94 – Cerveteri (RM) - tel 06.99552650 / 340.8363337 Facebook: t-bone Steak-House Risto-Pub

Ristorante Pizzeria IL GIARDINO

Cucina mediterranea con piatti di carne e pesce locale. Buona scelta le crudité di pesce. La filosofia della nuova gestione è di utilizzare prodotti di qualità, possibilmente a km 0, accostarli tra loro attraverso cotture e condimenti leggeri per ottenere cibi dal gusto tradizionale e genuino. La stessa linea è seguita da Rolando, pizzaiolo di grande esperienza, che quotidianamente prepara l’impasto con farine nazionali selezionate e lo lascia lievitare per 72 ore. Grazie alla cottura rigorosamente in forno a legna propone una pizza di assoluta bontà, disponibile anche da asporto. Bacco presenzia con una buona scelta di vini locali e nazionali e con un’oculata selezione di birre artigianali. La struttura dispone di 3 sale interne divise tra loro con una capienza massima di 250 coperti, nonché di ampi spazi esterni per la stagione estiva. Sosta gustosa ideale per banchetti, cerimonie, feste private, compleanni, meeting di lavoro. oRARI: pranzo e cena tutti i giorni, mercoledì riposo. PREzzo MEDIo: ristorante 23 € bevande escluse; pizzeria 10 € bevande escluse. Disponibili menu fissi a prezzi promozionali.

NUOVA GESTION E

P.le Roma, 15 – Ladispoli(RM) - tel 06.9911565 - ilristorantegiardino@gmail.com - Facebook : Lucaristorante il Giardino


40 ilPunto // Soste Gustose

Trattoria

IL CAMOSCIO Durante le afose giornate estive è la sosta migliore per chi preferisce il piacevole fresco della campagna. Situata in uno dei punti più felici della zona di Ceri, con una grande terrazza dove è possibile gustare all’aperto il menu ammirando il paesaggio da cartolina offerto dal borgo medievale, la trattoria dispone di tre spaziose sale interne e può accogliere nel complesso quasi 200 coperti. Portavoce da oltre 30 anni della cucina locale, lo staff propone un’offerta gastronomica stagionale in cui spiccano la pasta fatta in casa, la ricca sequenza di antipasti tipici e l’eccellente carne alla brace. tutti i prodotti sono freschi e genuini, acquistati quotidianamente a km 0. Dal 1° giugno è possibile gustare anche la pizza, particolarmente fragrante, preparata con impasto a lunga lievitazione e cotta nel forno a legna. In cantina vini locali, etichette regionali e nazionali. Grazie all’ampia disponibilità di spazi, la location è congeniale per feste, ricevimenti, matrimoni. CoNvENzIoNATo ilPuntoCARD (qui puoi ritirare la Carta del Buongustaio) PIZZERIA FORNO A LEGNA / AMPIO PARCHEGGIO LUNEDÌ RIPOSO

Via Cantagallo,13 loc. Ceri, Cerveteri (RM) - tel. 06.99207299 stefanoarditi@virgilio.it www.ilcamoscio.it Facebook: Podere Camoscio (RistoArte Il Camoscio Ceri)


ilPunto 41


42 ilPunto // Birra

IN BOCCA AL LUPPOLO! FERMENtO BIRRA ANCHE NEL NOStRO tERRItORIO di Maria Cristina Ciaffi, Degustatore Ufficiale AIS

Fantasia e creatività: ecco i caratteri tipicamente italiani che hanno influenzato il movimento della birra artigianale che si è andato affermando a partire dalla seconda metà degli anni ’90. Pur ispirandosi alla Renaissance americana i piccoli produttori nostrani non hanno tardato a produrre birre originalissime, innovative e uniche, slegate dagli stili consolidati e codificati, favoriti paradossalmente dall’assenza di una tradizione che li avrebbe vincolati a dei gusti predefiniti. Il 1996 può definirsi l’anno topico in cui prendono vita i microbirrifici grazie anche ad una serie di fattori coincidenti tra cui l’esigenza di un cambiamento nella proposta del divertimento serale e della ristorazione

meno impegnata e prezzi più accettabili per impianti di produzione per piccole quantità. L’esperienza dei primi appassionati, derivanti quasi totalmente dalla birrificazione casalinga, comincia a diffondersi attraverso i nuovi sistemi di comunicazione. Grazie ad internet le informazioni e i contatti viaggiano per tutta la penisola, mentre nascono i primi siti web di riferimento. E dalla spontanea esigenza di tutelare un prodotto unico e per promuoverne la qualità e la cultura, viene istituita nel 1998 l’associazione culturale UNIONBIRRAI. Ora l’associazione conta decine di professionisti, numerosi homebrewer e tantissimi consumatori e appassionati. Ancora oggi il flusso di notizie

VELOCE 04, LA BIRRA ARtIGIANALE DI BRACCIANO Il proliferare dei microbirrifici non poteva non interessare anche il nostro territorio. A Bracciano siamo rimasti piacevolmente impressionati dalla bontà della birra Veloce 04, prima creazione di Lupae Brewing, che nasce con lo scopo di produrre birre artigianali italiane con ingredienti e sapori principalmente nazionali e soprattutto delle terre intorno a Roma e del Lazio, per affermare e promuovere la qualità e la superiorità italiana nel campo del bere sano e biologico. La Veloce 04 riassume tutte queste qualità: una birra romana da degustare e difendere con orgoglio. Per farlo, il consiglio è di recarsi a Bracciano presso la Birreria dar Toro Seduto e degustarla con gli abbinamenti proposti dallo staff. PUNTo vENDITA Birreria dar Toro Seduto - Via dell’Arazzeria, 33 – Bracciano (RM) tel 349.7645486 - toro_seduto@hotmail.com

Nome: Veloce 04 Produttore: LupAe Brewing di Birreria dar toro Seduto Fermentazione: alta Cereali utilizzati: 3 malti d’orzo di cui 70% laziale, fiocchi d’avena Luppoli: 2 Miele: millefiori della tuscia Schiuma: fine e persistente

Colore: rame, arancio sfumato Profumo: note di grano e lievi aromi di frutta secca, miele e aghi di pino mediterraneo Gusto: dolce e amaro bilanciati con un deciso sentore di luppolo in fiore, orzo, avena, crosta di pane, retrogusto dolce dato dal miele, frutta secca Grado alcolico: 5,7%


ilPunto // Birra 43

che riguardano il mondo della birra artigianale può paragonarsi ad un ‘torrente carsico’, fatto più con il passaparola che con i classici spot e annunci pubblicitari. Confronti, critiche costruttive e consigli che si scambiano senza invidia i diversi produttori aiutano alla definitiva ‘creazione’ dell’opera artistica in cui emerge la mano e la sapienza di chi opera scelte ben precise in fatto di lieviti, malto, luppolo ed altre materie prime, quasi sempre del territorio. Ecco allora birre che giocano con castagne e cioccolato, ciliegie ed erbe aromatiche, caffè e liquirizia. Birre che uscendo fuori da schemi stilistici, amano stupire consumatori sempre più evoluti e curiosi. La libertà di espressione,

BEER tOWER LA BIRRA ARtIGIANALE DI CIVItAVECCHIA INFo: tel 392.3543803 / Facebook: tower Beer www.towerbeerforyou.com

peculiarità saliente dei birrai italiani, li porta continuamente a varcare l’ultima frontiera della sperimentazione. Perché se c’è una cosa che accomuna questi appassionati produttori è quel pizzico di sana follia. I raptus creativi di questi borderline, per dirla in termini psichiatrici, non si limitano alla realizzazione del prodotto ma includono anche idee progettuali, come quella del birraio langarolo Teo Musso di Le Baladin. Si chiama open Baladin ed è un concept di birreria all’italiana: una catena di locali dove è possibile trovare oltre 100 etichette di birre artigianali italiane, oltre a qualche ospite straniera, e una proposta gastronomica adatta a tutti i tipi di clientela.

A Civitavecchia abbiamo degustato in anteprima l’ottima Beer Tower, un prodotto che rientra in un progetto più ampio con l’intento di valorizzare l’enogastronomia locale. “Il turismo enogastronomico – afferma l’ideatore Enzo D’Antò – è diventato ormai una specifica componente dell’offerta turistica italiana. Grazie all’esperienza con Civifood, un’associazione che si propone di rilanciare l’enogastronomia come risorsa culturale ed anche economica, ho capito che Civitavecchia ha bisogno di creare un paniere di prodotti di alta qualità dei quali ogni singolo civitavecchiese dovrà sentirsi fiero. La prima idea è stata questa birra artigianale cruda, prodotta con materie di primissima qualità e che non contiene additivi chimici né conservanti. Una miscela che riporta ai sapori autentici di una volta, senza esasperare quelle peculiarità che a volte possono allontanare i ‘non amatori’ da quello che può essere il mondo delle birre artigianali. Un prodotto studiato per piacere a tutti. Devo dire che l’obiettivo prefissato è stato raggiunto. La presentazione della birra ha avuto un successo che ha superato le nostre aspettative”. Anche la scelta del nome, in inglese, suggerisce l’idea di un prodotto concepito in un contesto che vede l’accoglienza come uno dei punti chiave di una città con vocazione turistica. “Ho pensato – spiega D’Antò – che un nome inglese potesse rappresentare un gesto gentile e ospitale nei confronti dei visitatori stranieri che sbarcano a Civitavecchia ogni anno. Molti turisti, durante la presentazione, hanno deciso di comprare una birra civitavecchiese come souvenir e questo non può che farci piacere, perché porteranno in giro un prodotto che ha sull’etichetta la parola ‘Civitavecchia’, una città con tutte le potenzialità per diventare un tempio enogastronomico capace di attirare appassionati da tutto il mondo. Se riusciremo a convincere gli operatori del settore e l’amministrazione locale che il percorso che abbiamo intrapreso non potrà far altro che migliorare le condizioni di Civitavecchia, vivremo tutti in una città migliore”.

Nome:tower Beer Ingredienti: acqua, malto d’orzo, luppolo, zucchero e lievito Colore: oro intenso Profumo: decisi profumi di malto Gusto: di media amarezza, morbida dal retrogusto biscottato e affumicato, perfettamente equilibrata

Abbinamenti: è perfetta compagna della cucina romana Gradazione alcolica: 5,5% vol. Un augurio di buon lavoro ai produttori locali:

IN BoCCA Al lUPPolo!


44 ilPunto // Birra

RENAISSANCE AMERICANA Fenomeno degli anni ’80 che si sviluppò in America grazie a degli homebrewer (birrai casalinghi) che durante dei viaggi in Europa ebbero modo di frequentare dei brewpub. tornati in patria essi tentarono l’avventura aprendo i primi locali di produzione con mescita. Le prime birre prodotte si ispirarono agli stili dei Paesi di grande tradizione come Belgio, Gran Bretagna e Germania. La successiva generazione trovò invece il coraggio di dare vita a nuovi stili tanto che oggi si possono annoverare almeno dieci tipologie cosiddette American.

UNIoNBIRRAI Associazione culturale nata nel 1998 per difendere un prodotto unico come quello della birra naturale di produzione artigianale, vittima potenziale di imprenditori impreparati o poco scrupolosi. Si tratta di un programma operativo che promuove la diffusione della cultura della birra artigianale in Italia. L’Associazione organizza corsi, degustazioni e manifestazioni a carattere birraio; aggiorna i soci sulle novità e le iniziative; gestisce un sito internet e pubblica una rivista trimestrale; fornisce consulenze in campo normativo, crea e gestisce gruppi di acquisto e tanto altro ancora.

lE PARolE DEllA BIRRA ARtIGIANALE. Birra non filtrata e non pastorizzata, senza l’aggiunta di additivi chimici e conservanti, concepita e realizzata in piccole quantità da artigiani e piccoli produttori. MICROBIRRERIA. Dove si produce birra destinata alla vendita a ristoranti, pub, beer-shop e altri punti vendita. BREWPUB. Produce e serve la propria birra direttamente ai clienti nel suo adiacente locale di degustazione.

UN’ATTENzIoNE All’AMBIENTE Da qualche tempo alcuni micro birrifici mostrano una particolare sensibilità all’impatto ambientale legato alla produzione. I provvedimenti concreti per rispettare l’ambiente riguardano piani d’intervento su ogni aspetto del ciclo produttivo: dagli impianti alle materie prime, dalla gestione dei rifiuti ai consumi energetici, dal riciclo del packaging e degli scarti di produzione (trebbie e lieviti esausti), dallo spreco dell’acqua al mezzo di trasporto per le consegne.


Cocktail 46 ilPunto // Sapere & Sapori

DI UNA NOTTE DI MEZZ’ESTATE

di Sophia Grassetti

tE NON tUttI O DELL’EStA REttA CON L’ARRAIVLL tANtO COSt M PENSANO A A U St OVA CO CAE, E AGOGNAt A PR MEtA tURIStI , OPPURE ALL RERE LE FERIE SI R DOVE tRASCAOCRO A E RIlASS U RANtE D PIUttOStOo E FRM A Z CHEZ ES ST U g , N Co TIvE. PERCIò ES E AT R SE E LD NE A IO C G LE LA StA ERSI LA BELU COME GODIZ ? NI O Q ASI IARSI SENZA INIBA IO StA È LASC ClUSIvI IU LA RISPOStDAGI NU ovI ED ES DELIZIARE CREAtI E SUGGERItI COCKtAIL oREFICE, UN EStROSO DA DARIo SIMO BARMAN LOCALE. E GIOVANIS EPARARE, FRESCHI, FACILI DA PR OFUMAtI, AtE ‘DA BERE’! DINAMICI EINPR UN’ESt ECCO I DR K PER


ilPunto // Sapere & Sapori 47

SWEET gREEN Miscela fruttata di mela verde e cocco arricchito da ambrato Rum e gelido Gin. Aspro e deciso da far arricciare il naso, è congeniale per una grintosa serata tra amici. ESSENzA DI gIUlIANo Un intrigante incontro tra Cranberry, amarena, arancia rossa, Gin e Vodka. Ideale per chi desidera, oltre al vorticoso e inebriante alcool, un concentrato di vitamine e antiossidanti, contenuti nel Cranberry. Perfetto per tirarsi su dopo una sudata e calda giornata. l’AMMAzzA CAMERIERE Infine il top! Un alchemico e centellinato cocktail dal quale si intuisce la virtuosa e ricercata volontà di soddisfare anche i più viziati. Grand Marnier, Cointreau, Punch al mandarino e triple Sec. Il tutto accompagnato da sfiziosi, sdolcinati e croccanti amaretti. Un cocktail quasi ‘da meditazione’, per chi ama coccolarsi sotto le stelle e lasciarsi andare in un vero e proprio sogno di una notte di mezz’estate...

PER DEgUSTARE I CoCKTAIl DI DARIo: GOOH BAR via Passo di Palo, 111 – Cerveteri (RM)


48 ilPunto // Sapere & Sapori

UN

melone AL GIORNO...

COLORAtO, DOLCE, SUCCOSO, IL MELONE È IL PROtAGONIStA INDISCUSSO DELLE NOStRE tAVOLE EStIVE. NE PARLIAMO CON L’AGRONOMO EMIlIANo FloRE, tItOLARE DELL’AZIENDA AGROFLORE DI LADISPOLI

Questo delizioso prodotto, originario dell’Asia, si può trovare sul mercato ormai tutto l’anno. Infatti la produzione italiana inizia ad aprile e prosegue fino a settembre e ottobre. I meloni però non sono tutti uguali. vediamo le diverse tipologie.

CANTAlUPI Anche detti francesini, sono globosi, a buccia liscia, con la fetta marcata. Questa tipologia è molto apprezzata e conosciuta soprattutto sul mercato di Roma. RETATI Con frutti ovali o tondeggianti, con una buccia fittamente ricoperta da una rete, la quale ha dato il nome alla tipologia. Su questi meloni il segno della fetta è assente o poco marcata. INvERNAlI Così chiamati per la possibilità di conservarli per lunghi periodi (fino all’inverno), raccogliendoli prima della maturazione. I frutti sono lisci, di colorazione gialla o verde scuro, con polpa bianca, verde chiaro o gialla. lA ColTIvAzIoNE Avviene a partire dal mese di febbraio, all’interno delle serre, e prosegue poi a partire dal mese di marzo a pieno campo, sotto i tunnellini. Per una produzione di qualità vengono utilizzate le api che effettuano una capillare impollinazione dei fiori, assicurando un’ottimale produzione qualitativa e quantitativa.


ilPunto // Sapere & Sapori 49

CoME RICoNoSCERNE lA QUAlITÀ Per riconoscere un melone di qualità bisogna osservare che non siano presenti ammaccature esterne. Il picciolo deve presentare un taglio fresco; se invece è secco significa che sono passati molti giorni dalla raccolta, anche se oggi la maggior parte dei meloni presenti sul mercato sono a lunga conservazione: long life. All’interno, la polpa deve essere soda, poco acquosa e profumata; il suo contenuto in zuccheri dovrebbe essere del 13%. Oltre al contenuto in zuccheri, è importante anche il retrogusto, deve cioè lasciare in bocca un buon sapore. Una volta riconosciuta la qualità, non resta che acquistare un buon prosciutto con il quale accompagnare il nostro melone e… godersi l’estate fino all’ultimo spicchio!

PER gUSTARE I MEloNI DEl TERRIToRIo

Azienda agricola AgroFlore Via Olmetto, snc loc. Monteroni Ladispoli (RM) agroflore@gmail.com www.agroflore.org


50 ilPunto // Vacanze Golose

COSTIERA AMALFITANA VACANZE GOLOSE tRA tERRA E MARE di Licia Mampieri e Silvio Vitone

È IL tRAttO DI COStA SItUAtO A SUD DELLA PENISOLA SORRENtINA CHE SI AFFACCIA SUL GOLFO DI SALERNO, FAMOSO IN tUttO IL MONDO PER LA SUA BELLEZZA NAtURALIStICA, CONSIDERAtA PAtRIMONIO DELL’UMANItÀ DALL’UNESCO. È IN QUEStO PARADISO CHE SONO INCAStONAtI PAESI GRANDI E PICCOLI, OGNUNO CON LE SUE CARAttERIStICHE, LA tIPICA GAStRONOMIA, LE FEStE E IL FOLKLORE. UN ItINERARIO DI MERAVIGLIE PER OSPItI DI RIGUARDO Al viaggiatore che la vede per la prima volta può apparire inospitale, con alti dirupi a strapiombo sul mare. Invece la costiera amalfitana è molto popolata, solcata da stradine che s’inerpicano alle pendici dei Monti Lattari e consentono i collegamenti da un paese all’altro, un tempo raggiungibili solo via mare. Queste irte montagne affacciate sull’azzurro formano ambienti geologici, geomorfologici e naturalistici unici al mondo. Ciò giustifica la costituzione, nel 2003, da parte della Regione Campania del Parco Regionale dei Monti Lattari. Ecco l’itinerario che abbiamo ‘testato’ per

voi!

vIETRI SUl MARE A soli 5km da Salerno, questo piccolo centro vanta l’eredità della tradizione delle ceramiche artistiche, risalenti al VII secolo a.C. Ceramiche antiche risplendono nella cupola e sul campanile della Parrocchia di S. Giovanni Battista. Nella torre del Parco di Villa Guariglia è stato allestito il Museo della Ceramica. Ancora oggi vivono tanti laboratori che producono ceramiche con tecniche artigianali. gASTRoNoMIA E vINI. Nella dispensa di sapori: la tradizionale zuppa di pesce con cozze, vongole, pesci a spina cotti in poca acqua, aglio, olio, peperoncino e tanto pomodoro; i polpetielli affogati con cottura lenta in salsa di pomodori, olio, aglio e tanto peperoncino. Da provare gli ottimi vini dell’azienda Le Vigne di Raito.\ Sosta gustosa. Hotel Raito, Via Nuova Raito, 9. Soggiorno a 5 stelle e alta gastronomia.

PoSITANo La tradizione vuole che il borgo sia stato fondato dagli abitanti di Paestum in fuga a causa di un assedio Saraceno. Negli anni Sessanta del ’900 era la località più in voga della costiera amalfitana, e anche oggi richiama visitatori dall’Italia e dall’estero. Graziose spiagge e un porticciolo accolgono i turisti che, per scendere a mare, devono percorrere una lunga scalinata. gASTRoNoMIA E vINI. Nel pieno rispetto della cucina mediterranea, Positano presenta piatti genuini e gustosi, in particolare i paccheri di gragnano in salsa di noci di Sorrento e provolone del monaco del Monte Faito. Noi vi abbiamo abbinato un vino Costa d’Amalfi rosso DOC. Sosta gustosa. Ristorante Il Ritrovo, Via Monte Pertuso 77, tel. 089.812005.

MINoRI Vanta un’antica tradizione religiosa; custodisce, infatti, le spoglie della patrona santa Trofimena, conservate e venerate nella cripta della Basilica dedicata alla santa. Nella settimana santa si tramandano riti particolari, con processione di ‘battenti’, accompagnati da canti tradizionali. gASTRoNoMIA E vINI. Qui i dolci tipici sono di antica tradizione con esaltazione in chiave dolciaria dei prodotti naturali della costa di Amalfi. La scazzetta del vescovo (pan di spagna inzuppato nel liquore Strega Alberti con aggiunta di crema pasticcera e fragoline di bosco glassate con salsa di fragole), la torta di ricotta e pere, la millefrolleromana (pan di spagna, pasta frolla alle nocciole e ricotta alla panna e nocciole). Il tutto bagnato con Lacrima Christi e, per i più golosi, con vino passito. Sosta gustosa. Ristorante Dedalo, a due passi dal lungomare. Pasticceria De Riso, famosa dal 1908 per i dolci tipici, Piazza Cantilena 28, tel. 089.853618.

CETARA Borgo pittoresco di pescatori che appare oltre la punta di Fuenti, da dove la vista abbraccia ancora il golfo di Salerno. Nell’alto Medioevo costituì lo scalo marittimo dell’Abbazia della SS. trinità, fondata nel 1011 da un nobile salernitano che vi si ritirò a vita contemplativa; ampliata successivamente sul modello dell’Abbazia di Montecassino. gASTRoNoMIA E vINI. Cetara è famosa per la colata di alici che è senz’altro un’evoluzione del garum romano. Sono quindi consigliati gli spaghetti con colatura di alici. Vini: il buon Furore Bianco Fiorduva DOC. Appuntamento goloso: le giornate del Pesce Azzurro che si svolgono nella prima settimana di agosto. Sosta gustosa. Ristorante Al Convento, Piazza San Francesco 16, tel. 089.261039.


ilPunto // Vacanze Golose 51

AMAlFI L’antica Repubblica Marinara è oggi un mito di fama mondiale. Nell’anno mille le colonie di Amalfi erano tante e la più importante era a Costantinopoli. In quel periodo venne emanata la Tabula amalphitana sulle consuetudini marittime e la divulgazione, in occidente, della bussola nautica, inventata da Flavio Gioia. La decadenza politica portò, dopo il 1100, alla sottomissione ai Normanni, dopo un lungo assedio nel quale ebbe il sopravvento la rivale Pisa. Dopo secoli di decadenza culturale, Amalfi avviò la rinascita nel 1800, quando venne scoperta da colti viaggiatori soprattutto stranieri e, nel 1900, anche con il turismo di massa. Il lungomare di Amalfi è il più bello della costiera. Nel soppresso ex-Convento di San Francesco, trovasi l’Albergo luna dove H. Ibsen scrisse Casa di bambola. Il Duomo è il simbolo della città, maestoso e monumentale domina l’omonima piazza. Consigliata una gita sul Sentiero degli Dei, interessato da fenomeni di carsismo. Da non perdere la grotta dello Smeraldo, con stalattiti e stalagmiti. Il 27 giugno Amalfi celebra il Patrono Sant’Andrea. Ogni 4 anni, da maggio a luglio, Amalfi ospita la Regata storica delle Repubbliche Marinare, che coinvolge anche Pisa, Genova e Venezia. La suggestiva Regata si svolge su galeoni a remi del XII sec. con figuranti in costume storico. gASTRoNoMIA E vINI. Eccellente la pasta alla Sorrentina, condita con una ricca salsa di pomodoro, in cui si fanno filare dadi di scamorza, cosparsa di caciocavallo piccante. Ma la specialità è la pizza, preferibilmente gigante, che cuoce in modo più uniforme. Per il condimento affidatevi al pizzaiolo e non sarete delusi. Vini bianchi o rossi, rigorosamente Costa d’Amalfi DOC. Sosta gustosa. Ristorante Al pesce d’oro, Via Augustariccio, tel. 089.831231.

RAvEllo Si contraddistingue dal resto della costiera per le caratteristiche stradine, bellissimi giardini e architetture arabo-sicule che testimoniano il suo antico splendore. La bellezza di questo centro turistico ha attratto personaggi illustri, da g. Boccaccio a R. Wagner che vi dimorava spesso e identificò il giardino di Villa Rufolo con quello di Klingsor nel Parsifal. È in onore del compositore tedesco che ogni anno a luglio si tengono concerti di musica classica in un fantastico scenario naturale, sospeso tra mare e cielo. Da visitare: il Duomo con il Museo che custodisce sculture ed oreficerie dal XII al XVIII sec., nonché villa Rufolo e villa Cimbrone con splendidi giardini in posizione panoramica. Interessante il Museo del Corallo Camo, che è un tipico materiale della costa dei golfi di Napoli e Salerno. L’Auditorium oscar Niemeyer, con le sue forme avveniristiche, è stato al centro di un acceso dibattito fin dalla sua progettazione: ospita eventi culturali e spettacoli musicali. gASTRoNoMIA E vINI. La cucina mediterranea è qui reinterpretata con piatti particolari: parmigiana di pesce; seppie, sedani e noci; ravioli di pesce; filetto di pesce in guazzetto con le patate. Vino: Penisola Sorrentina DOC rosso frizzante. Sosta gustosa. Ristorante Villa Maria Costa d’Amalfi, Via S. Chiara 2, tel. 089.857255.


52 ilPunto // Giramondo / Giappone

GirAmondo, LA rubricA dedicAtA Ai GrAndi viAGGi

ALL’ORIGINE DEL GUSTO NON SOLO SUSHI… DA POCO tORNAtO DALLA tERRA DEI SAMURAI, IL NOStRO INVIAtO MARCO PALOMBI CI CONSEGNA UN REPORtAGE AGGIORNAtO SULLA CUCINA NIPPONICA.

“In una città straniera mi oriento con il cibo e l’immaginazione”.

(Mason Cooley)

DA LEGGERE E ASSAPORARE

T

T

tokyo, quartiere di Tsukiji. Qui ogni giorno, dal 1923, prende vita il più grande mercato del pesce del mondo, che dà lavoro quotidianamente a oltre seimila persone! Il nome letteralmente significa ‘terra bonificata’ poiché venne eretto per volontà dello shogunato Tokugawa, intorno alla fine del 1600, su un lembo di terra paludoso nei pressi della grande baia di tokyo. Con gli anni è diventato il punto di ritrovo per il sempre crescente numero di appassionati di sushi; infatti tra le sue vie si trova il miglior ristorante di sushi del mondo, dove abili cuochi (con almeno 4 anni di studio e 2 di pratica) nelle loro impeccabili divise bianche con il taglio a giacca, per far vedere la camicia e la cravatta di ordinanza, preparano il famoso piatto con i prodotti più freschi: riso, verdure e uova fresche, carne, aceto di riso fatto in casa, alghe e pesce di giornata (alcune volte

viene addirittura preso all’istante dall’acquario dietro al bancone). tengo a precisare che in Giappone il termine sushi fa riferimento ad un pugno di riso aromatizzato con l’aceto di riso al quale si aggiungono i vari ingredienti per caratterizzarlo. In occidente viene erroneamente confuso con il sashimi (filetti di pesce crudo), non tenendo conto che il sushi, quando è accompagnato dal pesce, non sempre è fatto con il pesce crudo ma viene preparato spesso e volentieri anche con il pesce marinato, affumicato o scottato a fiamma viva, come avviene ad esempio per il famoso e costosissimo Otoro (la parte del ventre del tonno). Chissà se Yonei san, nel lontano 1820, avrebbe mai immaginato che la sua ricetta, ripresa da un metodo di conservazione del pesce diffuso tra i marinai e venduta sulla sua bancarella del mercato di Nihonbashi, sarebbe divenuta uno dei


ilPunto // Giramondo / Giappone 53

Marco Palombi è studioso di cultura e lingue orientali, blogger, appassionato di fotografia e viaggi.

Marco Palombi foto

piatti più famosi ed apprezzati al mondo! Di sicuro all’epoca la sua trovata riscosse molto successo, tanto da far spuntare chioschi di sushi in ogni angolo della città facendo nascere l’usanza di osservare la tenda bianca fissata sulle bancarelle: i primi avventori dei chioschi di sushi la utilizzavano per pulirsi le mani dopo il pasto, così più la tenda era sporca e più il locale era frequentato e quindi il sushi migliore. Ma il Giappone non è solo sushi! Nella regione del kansai, secondo molti nipponici, c’è la migliore cucina del Giappone, nonché i migliori allevamenti bovini wagyu tra cui l’eccellente carne Kobe. In quest’area c’è un piatto particolare, quasi sconosciuto agli occidentali ma famosissimo in patria, l’okonomiyaki, che letteralmente si potrebbe tradurre con ‘tutto quello che vuoi grigliato’. Secondo alcuni questo piatto nacque a Hiro-

shima, secondo altri nella zona di Osaka; io, per non fare torto a nessuno, sono stato in entrambi i posti e, credetemi, è davvero difficile stabilire quale sia il migliore! Questo piatto, viene cucinato sulla tipica piastra Giapponese teppan, ed è composto da una crespella sottilissima sulla quale viene adagiato uno strato di spaghetti di riso cotti alla piastra con cavoli, zenzero, germogli di soia, porri, pancetta e gamberi. Il tutto viene poi coperto da una omelette e cosparso di salsa otafuku e da fiocchi di pesce essiccato. Credo sia giusto affermare, senza esagerare, che il Giappone è un paese da scoprire anche attraverso il gusto: ogni regione, ogni città e ogni campagna ha le sue tradizioni, i suoi usi ed i suoi piatti. Alla faccia di chi pensa sia solo sushi e sashimi!


54 ilPunto // Viaggi & Vacanze

DA NORD A SUD LE VACANZE DOVE VUOI tU!

NON IMPORtA CON CHI SI PARtE QUESt’EStAtE, L’IMPORtANtE È GODERSI LA BELLA StAGIONE COME SI DESIDERA. ALL’AGENZIA ALLE FALDE DEL KILIMANJARO CE N’È VERAMENtE PER tUttI I GUStI. BAStA SOLO SAPER SCEGLIERE. E LASCIARSI ANDARE!

D

di Sophia Grassetti

DovE lE EMozIoNI NoN FINISCoNo MAI Desiderate una vacanza elegante a bordo di lussuose navi con l’opportunità di visitare le più belle città del sud o del nord del mondo? Vi attendono crociere tra i paesaggi imponenti e incontaminati dei Fiordi dei Mari del Nord e soste nelle più grandi città dei dintorni. Da Amsterdam a Copenaghen fino ad Oslo, dove alla storia si unisce gradevolmente il rigore moderno delle nuove avanguardie artistiche. Insomma, il meglio per svagarsi in modo nuovo e originale. E sognare ad occhi aperti! FlY & DRIvE: SI PARTE All’AvvENTURA! Ma per gli emuli di Indiana Jones, che la vacanza devono viverla in totale libertà, la parola magica è Fly & Drive, cioè scendere dall’aereo con una cartina in mano e un’auto a noleggio già pronta per andare ovunque si voglia, dove i semplici mezzi di trasporto non arrivano. Suggestivi paesaggi naturali da visitare: Spagna, Scozia, Inghilterra. Oppure i romantici, mozzafiato e briosi panorami dell’Isola Verde, l’Irlanda, un piccolo spazio di paradiso dove le distanze non sono poi così grandi. Qui si ha la possibilità di visitare la moderna Dublino

S

a piedi, tra artisti di strada e allegre pinte di birra, e di raggiungere, con poche ore di macchina, la costa opposta e trovarsi a 200mt di altezza sulle impressionanti Cliffs of Moher a sorvegliare l’immenso Oceano Atlantico. Un viaggio insolito, ma determinante per scrivere una pagina della vita con una nuova e ricca esperienza. STUDIo… E MI DIvERTo! Se è vero, come dice J. Steinbeck, che “le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone”, allora è doveroso pensare anche ai più giovani e alla loro formazione, magari attraverso stimolanti vacanze-studio. Vale a dire soggiorni internazionali, alloggi in college o direttamente in famiglia, corsi di lingua la mattina e attività ricreative o visite turistiche insieme a coetanei di tutto il mondo per il tempo libero. Un’opportunità per crescere e immergersi completamente nella cultura di un Paese. L’idea giusta per coniugare apprendimento e divertimento, una finestra sul mondo per ampliare i propri orizzonti e viaggiare sempre sulla cresta dell’onda. Del resto lo diceva anche Sant’Agostino: “Il mondo è un libro, e chi non viaggia legge solo una pagina…”.

Via Palermo 78/c – Ladispoli (RM) - tel. 06.99083188 / 06.89534621 allefaldedelkilimanjaro@hotmail.it – Facebook: Allefaldedelkilimanjaro Agenzia Viaggi


ilPunto // Wedding 55

MATRIMONIO A KM ZERO

S

di Antonella Rossetti, Wedding & Event Planner, specializzata al Castello Odescalchi di Bracciano

Stavolta parliamo di nozze lontano dal caos cittadino, non solo per la scelta del luogo del ricevimento, come spesso avviene già da tempo, ma dalla A alla Z: la chiesa o la sala comunale e la location si trovano in località che offrono tranquillità, niente traffico, bellezze naturali, storia, arte e cultura enogastronomica. tutto si svolge sul posto con il vantaggio di effettuare un unico spostamento di più km sia per gli sposi sia per gli invitati. Il resto sarà facile e sereno, potendo contare su brevi trasferimenti dal luogo della cerimonia a quello del ricevimento e delle foto. Chi poi si sposa solo civilmente può anche realizzare una cerimonia – simbolica ma spesso anche reale – direttamente nella location. Oltre a godere dello charme delle ambientazioni, vivrete una festa dai ritmi rilassati e con pochi tempi vuoti. Senza nulla togliere alle nozze in città, il matrimonio ‘fuori’ garantisce molte alternative ed è una tendenza sempre più seguita dagli sposi. Nella nostra zona a nord di Roma, fra laghi e mare, l’offerta è ricca e le proposte sono tutte di pregio e qualità. Nella zona del lago di Bracciano possiamo optare per nozze country-chic presso la tenuta La Torretta a Canale Monterano, immersa in un meraviglioso castagneto con una grande sala interna e ampi e verdi spazi esterni, oppure per un elegante ricevimento a Villa Clodia a Manziana, splendida struttura di fine Ottocento che domina il lago, dotata di una bellissima sala dalle linee raffinate ed essenziali e di suggestivi terrazzi e giardini con piscina e vista mozzafiato. Al centro di Bracciano, a ridosso del prestigioso Castello odescalchi, location di fama internazionale, e del Duomo di Santo Stefano, per chi ama un matrimonio in un ambiente dove si percepisca il respiro della storia ma che nello stesso tempo sia di accogliente intimità, troviamo il Palazzo del governatore, edificio della seconda metà del Cinquecento, cornice suggestiva con i suoi saloni e con le collezioni di stampe, ceramiche, carte geografiche e un prezioso arazzo. Sul territorio, nelle vicinanze dei luoghi per il ricevimento, non mancano chiese di grande pregio storico ed artistico dove celebrare emozionanti cerimonie. Spostandoci poi verso Viterbo sulla Via Cassia, troviamo a Sutri, lungo l’antica via Francigena, una bellissima villa circondata da alberi secolari, La Torraccia di Sutri, che domina dall’alto la zona archeologica, con la Chiesa della Madonna del Parto, dalla storia molto antica, da tomba etrusca a mitreo romano e quindi a chiesa cristiana. Infine, per chi sogna un matrimonio con vista mare, sul nostro litorale a Civitavecchia c’è lo Sporting Club Riva di Traiano con il suo ristorante che vanta una vista magnifica sull’omonimo porto turistico e sul mare aperto, con terrazze, piscina ed eleganti sale interne. E se volete fare di più e sposarvi direttamente a piedi nudi sulla spiaggia non avete che da incamminarvi e scegliere fra numerose strutture in riva al mare da Maccarese a Passoscuro. Lungo tutto il litorale troverete suggestive chiese dove celebrare il rito.

AR MAtRIMONI – BRACCIANO (RM) - tel 333.1186415 / Fax 06.97240257 www.armatrimoni.it – info@armatrimoni.it


56 ilPunto // di che stagione sei

DI CHE STAGIONE SEI?

D

LA RUBRICA PER SAPERE QUAL È LA FRUttA E VERDURA DI StAGIONE di Mario Cerulli, agronomo

Dopo lunghi mesi di attesa, arriva finalmente l’estate con la più ampia disponibilità di frutta dell’anno. Sul mercato fanno la comparsa pesche, albicocche, ciliegie, prugne e susine, ancora fragole e poi i buonissimi meloni e cocomeri (angurie). Vengono raccolti anche i primi fichi.

Con le amarene e le visciole possono essere confezionate ottime marmellate. Il consiglio è di acquistare le eccellenti produzioni locali, come al solito di ottimo livello qualitativo, in particolare le pesche e i meloni coltivati diffusamente sul nostro territorio. tra le produzioni orticole, favorite dalle temperature in risalita, fanno la comparsa sul mercato le specie appartenenti alla famiglia delle solanacee. Importate dopo la scoperta dell’America hanno conquistato nel corso dei secoli le nostre tavole: patate, melanzane, peperoni e pomodori sono ora prodotti in piena aria (non in serra) e possono essere gustati in tutta la loro bontà. E poi fagiolini, fagioli a corallo e le zucchine con gli impareggiabili fiori. Le produzioni locali assicurano prodotti sempre freschi e di elevato livello qualitativo. Approfittiamone!

TABEllA INDICATIvA DEllE PRINCIPAlI vERDURE

Patate Pomodori Melanzane Peperoni Zucchine Fagiolini Fagioli a corallo Cetrioli Ravanelli Fagioli Cipolle Aglio

Giugno

Luglio

V V V V V V V

V V V V V V V V V V V V

V V V

Agosto V V V V V V V V V V V

S


ilPunto // Cultura & Colture 57

Azienda Florovivaistica

COCCO GIUSEPPE SORPRESE FIORItE PER UN’EStAtE A COLORI di A.B., foto A. Monus Videogramma

S

Sapevate che anche un fazzoletto di terra può diventare un bellissimo giardino? A patto, però, di ascoltare i consigli di un vero esperto. Perciò, se volete ravvivare un’aiuola o un angolo del vostro giardino con i colori brillanti, accesi e vivaci delle fioriture stagionali, la scelta più indicata in zona è sicuramente l’Azienda Florovivaistica Cocco Giuseppe. Qui troverete tutto ciò che vi occorre, anche perché è direttamente Giuseppe, che tutti chiamano Pino, a produrre nella sua azienda le piante stagionali. Così l’unico ‘problema’ per voi sarà l’imbarazzo della scelta per ogni stagione: begonie, geranei, impatiens, surfinie e petunie per la primavera/estate; pansè, primule, violacciocche e ciclamini per l’autunno/inverno. Ma questo vivaio non è solo un inno al ‘Flower Power’ più variegato del litorale; per donare armonia al vostro giardino estivo ci sono anche agrumi, piante da siepi, piante da frutto e da orto, cespugli sempreverdi e non, nonché piante d’alto fusto di ottima qualità ed a prezzi molto convenienti. L’azienda, nata nel 1990 con un altro punto vendita presente sempre a Cerveteri in via dell’Acquamatta, è ora presente anche in via del Boietto, e partecipa al Punto Campagna Amica per l’accorciamento della filiera (in pratica, dal produttore al consumatore!) garantendo un ottimo rapporto qualità/prezzo. Oltre a produrre piantine stagionali, Giuseppe Cocco fornisce piante all’ingrosso per svariati garden di Roma, mentre per i clienti rappresenta una persona capace, un profondo conoscitore che ha come scopo finale quello di soddisfarli in ogni loro esigenza da ‘pollice verde’.

Certi fiori sembrano nati per stupire, con i loro colori luminosi come fuochi d’artificio e le loro forme simili a zampilli di fontane: Giuseppe li conosce tutti e sa sempre dare il suggerimento giusto ai numerosi clienti che visitano il suo vivaio. Le piante rientrano nel suo dna: la sua famiglia è ‘nel campo’ da ben tre generazioni, visto che il nonno e il papà producevano e vendevano semi da fiore a Pompei! E poi, sarà pure un caso, ma il suo nome ‘Pino Cocco’ lo rende un predestinato: la persona giusta per trasformare il nostro giardino in un’oasi colorata di relax, per riposare d’estate tra leggeri profumi di erba e di fiori. PRoDUzIoNE PRoPRIA / vENDITA DIRETTA PIANTE STAgIoNAlI IN vASo

Via dell’Acquamatta 9, loc. Zambra - Via del Boietto, loc. San Paolo - CERVEtERI (RM) tel 337.953802 / 339.6560855coccogiuseppe@fastwebnet.it - www.aziendaflorovivaisticacoccogiuseppe.it


è 58 ilPunto // Cultura & Colture

L’ORTO SUL BALCONE FRUttA E VERDURA A KM 0 di Cristina Duca

È sempre un piacere riuscire a mangiare verdure fresche e di stagione, ma non sempre ciò è consentito. La filiera dei prodotti agroalimentari è sempre più lunga e il concetto di prodotti a km 0 non è ancora troppo diffuso. E allora che fare se non si dispone di un giardino o di un terreno? Si può installare un orto sul balcone. Per farlo è sufficiente convertire l’uso dei nostri vasi: se prima contenevano petunie e ciclamini, ora saranno sostituiti da pomodori e insalate. Non occorrono contenitori particolari, si può utilizzare quel che si ha. I vasi più grandi potranno contenere piante di pomodoro, i più piccoli le erbe aromatiche. Chi non ha tempo o possibilità di creare un semenzaio, può acquistare direttamente le piantine da mettere a dimora, disponibili presso i negozi che trattano prodotti agricoli e spesso nei mercatini. Nei vasi è necessario mettere un buon strato drenante affinché non ci siano ristagni di acqua, deleteri per tutte le coltivazioni in vaso e non esagerare comunque con le annaffiature. Sono molte le varietà che ben si adattano alla coltivazione in vaso. In questo periodo possiamo far crescere sui nostri terrazzi pomodori (scegliere qualità non grandi, come ad esempio i datterini o i ciliegini), zucchine, insalata da taglio (dovrà essere seminata e nel giro di 2-3 settimane mangerete la vostra insalatina!), basilico, prezzemolo, peperoncini, capperi, sedano, menta, rosmarino, melanzane, aglio (si possono piantare gli spicchi), fragole, stevia (il dolcificante naturale da poco utilizzabile in Italia) e molte altre verdure. Difficilmente le verdure che coltiverete sul balcone saranno sufficienti per il fabbisogno quotidiano (a meno che non si disponga di un terrazzo molto grande), ma quelle volte che le raccoglierete per poi mangiarle, il sapore e la qualità saranno eccezionali.

A

Un piccolo risparmio economico può aversi coltivando le erbe aromatiche. Con una modesta spesa di 8-10 euro ci si assicura la produzione per tutto l’anno, senza dover ricorrere all’acquisto nei supermercati. E soprattutto si disporrà sempre di ‘odori’ freschi a portata di mano. Le coltivazioni possono proseguire anche in autunno e inverno scegliendo ad esempio cicorie o spinaci. Insomma, armiamoci di terriccio, vasi e semi e auto-produciamo le nostre verdure a km 0, per la soddisfazione dei palati e talvolta anche delle tasche. Senza dimenticare salute e benessere.

INFo:

www.ilmioortosulbalcone.com


ilPunto // Cultura & Colture 59

ORTI IN AFFITTO

È L’INtERESSANtE INIZIAtIVA PROMOSSA DAGLI ‘ORTI DELLA MANDOLA’ DI ANGUILLARA SABAZIA. PER PORtARE A tAVOLA LA GENUINItÀ. CON GUStO E RISPARMIO

A

Amici buongustai, andando a zonzo nel comprensorio abbiamo scoperto per voi un piccolo eden dove poter coltivare gli ortaggi che preferite. Un modo, semplice e conveniente, per ritrovare i sapori sani di un tempo, portando sulla vostra tavola prodotti naturali e senza concimi chimici. Parliamo degli orti in affitto di Anguillara Sabazia, situati sui Monti della Mandola, da cui prendono il nome, intorno al lago di Bracciano: soluzione ideale per chi, stanco del caos quotidiano della vita cittadina, vuole trascorrere del tempo all’aria aperta ed essere sicuro di mangiare solo prodotti freschi e genuini. Un orto in affitto permette a tutti di immergersi nel verde e riscoprire così l’antico rapporto con la terra, rinvigorendo in maniera assolutamente naturale corpo e mente nel totale rispetto della natura e dell’uomo stesso. Del resto “noi siamo quello che mangiamo”; di conseguenza, mangiare sano significa stare in salute! Affittare un orto è la scelta perfetta per chi è stufo di mangiare solo ciò che proviene da ogni luogo tranne che dalla sua terra. Alla base di questo progetto, infatti, c’è il principio della naturalezza per una migliore qualità di vita attraverso il mangiare sano: acqua e sole, gli unici elementi per ottenere frutti sani e genuini. Immersi in uno scenario di incontrastata bellezza, con vista panoramica mozzafiato, sotto il tepore del sole e il fresco odore dell’erba, rinfrescati dalla brezza che si alza dal lago, tutti possono prendere parte ai cicli naturali della terra e assaporare infine i frutti del proprio impegno.

Ogni orto, inserito in un terreno incontaminato e recintato con accesso riservato, è delimitato da una serie di paletti e filo che ne segnano il perimetro di 100mq per ogni singolo lotto, con un comodo vialetto che si estende per tutta la lunghezza dell’orto. Ogni lotto è fornito di due punti per l’uso dell’acqua: uno gestibile in maniera autonoma e indipendente, l’altro basato su un sistema di irrigazione automatica a giorni alterni, attraverso cui l’orto è irrigato anche in assenza dell’ortolano, permettendo così di gestire le proprie colture senza essere necessariamente presenti. Inoltre sono offerti tutta una serie di servizi aggiuntivi, come ad esempio la fresatura (l’orto viene consegnato appena fresato, quindi pronto alla coltivazione), il noleggio di una motozappa, la concimazione a base di letame. Infine, a partire da quest’anno, la comodissima formula ‘orto pronto’ che prevede l’affidamento del proprio lotto ad un ortolano che si occuperà per voi della semina, della pulizia, della coltivazione e della manutenzione generale dell’orto fino alla maturazione dei frutti che potranno essere raccolti. tutto basato sulla coltivazione naturale e sulla qualità della vita, quindi senza l’utilizzo di concime chimico, pesticidi e stimolanti della crescita. Un autentico angolo di paradiso dove coltivare la salute e il buon gusto di tutta la famiglia!

PARCHEggIo INTERNo Via dei Monti snc – Loc. Barattoli, Anguillara Sabazia (RM) - tel 340.8340790 / 320.8776132 / 338.4536096 www.ortoinaffitto.org– info@ortoinaffitto.org


VIP A tAVOLA 60 ilPunto // Vip a tavola

MATTEO BRANCIAMORE

A CASA DELL’ATToRE ROMANO, RESO FAMOSO DA I CESARONI, PER GUStARE UNA SUA RICEttA. AD AFFIANCARLO, LO CHEF PAOLO RISO E IL SOMMELIER ALESSIO BARtOLINI. ECCO COME’È ANDATA foto A. Monus, Videogramma

S

// l’attore Matteo Branciamore (al centro) con chef e sommelier //

Sarà stata la fortuna del principiante, ma a noi la ricetta preparata dall’attore Matteo Branciamore è piaciuta sul serio. E questo nonostante i suoi timori da chef novello: “Vi avverto – ci aveva confessato qualche giorno prima dell’incontro – in cucina sono una frana!”. Così, visto che ‘fidarsi è bene, non fidarsi è meglio’, lo scorso maggio siamo andati a trovarlo nella sua bella casa romana per un allegro pranzetto, però non senza portare gli adeguati rinforzi: il sommelier Alessio Bartolini per consigliarlo sui vini e lo chef Paolo Riso (del ristorante L’Osteria da’ Mare di Ladispoli) per assisterlo ai fornelli. tuttavia, dopo una partenza un po’ impacciata, il nostro bravissimo attore ha iniziato a rosolare, cuocere, impiattare e guarnire con sorprendente abilità, regalandoci dei fantastici Gnocchetti ai gamberi impastati con patate, spinaci e salmone affumicato. Chi l’avrebbe mai detto? “A dire il vero – ci dice Matteo – sono molto più bravo a mangiare che a cucinare. Sarò banale, ma il mio piatto preferito sono gli spaghetti cacio e pepe”. Reso celebre dalla serie tv I Cesaroni, di cui ha terminato da poco le riprese della quinta stagione, Branciamore è molto impegnato sul fronte della carriera cinematografica, ma per scaramanzia non anticipa nulla: “Posso solo dire che qualcosa bolle

in pentola, e anche molto bene!”. Interessante, tra i vari ruoli che ha interpretato, quello del protagonista ‘maledetto’ di 5 – il film del regista Francesco Dominedò, presente con noi a casa di Matteo insieme alla bella attrice Emma Nitti – perché completamente diverso dal timido ‘Marco Cesaroni’: una buona conferma alle sue doti di attore completo. Per quanto riguarda il connubio tra cinema e cibo, per lui resta un cult il film Chocolat, ma anche l’intramontabile scena dei maccheroni di Un americano a Roma. Sono tanti gli attori che lo ispirano, soprattutto Gian Maria Volonté e Leonardo DiCaprio che, a suo dire, “non sbaglia un colpo”. Idee chiare anche sul suo difficile mestiere: “Oggi fare l’attore è spesso visto unicamente come un mezzo per diventare famosi. È triste constatare che per tanti conta solo la popolarità, la voglia di emergere ad ogni costo, non la passione vera per questo lavoro che richiede tanto studio e impegno”. Una riflessione che ci trova d’accordo e ci convince quanto gli strepitosi gnocchetti di Matteo che, pur amando il vino rosso, accoglie il consiglio del sommelier e brinda con un prestigioso bianco siciliano, il LaLuci di Baglio del Cristo di Campobello di Licata. Cincin e tanti ringraziamenti a Matteo per la cortese e golosissima ospitalità!


61

LE RICETTE DI ROBERTA ALLEGRETTI DALL’ISOLA DEI FAMOSI ALL’ISOLA DEI GOLOSI! Eleganza, Charme, Stile. Questo il trinomio proposto stavolta dall’effervescente Roberta Allegretti per continuare a sorprenderci con le sue ricette stragolose. E per realizzare il suo brioso spettacolo culinario, la popolare ‘naufraga’ del reality show l’Isola dei Famosi 8 ha scelto un palcoscenico d’eccezione: l’Hotel Alle Tamerici di Ladispoli, un raffinato albergo a 4 stelle dotato di piscina e spiaggia privata, ma soprattutto con un ristorante gourmet (premio Miglior ristorante del Lazio 2009) apprezzato dai buongustai di tutto il mondo. Qui Roberta ha preparato una vera sciccheria gastronomica grazie ad ingredienti di qualità – alcuni provenienti dalla sua salumeria La Boutique del Prosciutto – e al

tONNARELLI CON tOtANI

AL PROFUMO DI LIMONE

prezioso sostegno dello chef patron Roberto Del Duce. Una ricetta fresca e fragrante che regala al menu la luce dell’estate: Tonnarelli con totani al profumo di limone. Sublime l’abbinamento proposto da Roberta, che è anche sommelier AIS: un aristocratico Champagne Pierson Whitaker, et voilà! E infine la degustazione a bordo piscina in un’oasi di tranquillità, coccolati dall’encomiabile staff dell’hotel e rallegrati dalla spumeggiante simpatia di Roberta. Perché Allegretti, ormai lo avete capito, vuol dire allegria! A proposito, non perdetevi il 25 giugno lo spettacolo teatrale Il trucco e l’anima con la nostra Roberta in veste d’attrice. Appuntamento al Teatro della Cometa di Roma, ore 21.

INgREDIENTI // per 4 persone 500gr tonnarelli; 600gr totani locali; 300gr pomodori ciliegini; 1 limone; 3 cucchiai mollica di pane; mezzo cuore di finocchio; 1 ciuffo finocchietto selvatico; vino bianco aromatico (Loimer); 1 spicchio d’aglio; olio extravergine d’oliva (Le Grazie), sale, peperoncino, basilico rosso q.b. PREPARAzIoNE // 25 minuti Rosolare in padella l’aglio, l’olio e il peperoncino. togliere l’aglio e aggiungere i totani tagliati a strisce per lungo. Dopo 5min sfumare col vino bianco e lasciar cuocere. Intanto mettere in cottura la pasta e preparare nel mixer la mollica di pane, un filo d’olio, il cuore di finocchio, sale e succo di limone, fino ad ottenere una salsa. Poi bollire la buccia di limone che deve diventare morbida per essere tagliata à la julienne. Una volta pronta la pasta, aggiungere i totani e la salsa. Guarnire con buccia di limone, finocchio e basilico rosso. 400 Kcal (un piatto). Roberta, buongustaia ma attenta alla linea, consiglia una salutare nuotata o 30’ di walking nelle fresche aree verdi di Ladispoli. CHAMPAgNE Champagne Pierson Whitaker, Blanc de Chardonnay, Grand Cru Millesime. Alcol 12%.

lA BoUTIQUE DEl PRoSCIUTTo Roberta vi aspetta nel suo negozio con tanti prodotti d’eccellenza, tra cui: ottimi panini per tutti i gusti, mozzarella di bufala, paste speciali, noci di Macadamia, prosciutto tagliato a mano, vini di tutte le regioni, alimentari ortofrutta. Qualità, convenienza, simpatia: solo da Roberta! via Regina Margherita, 23 – ladispoli (RM) Tel 06.9913691 Aperto anche la domenica / Servizio a domicilio


62 ilPunto


ilPunto // Sun & Fun 63


64 ilPunto // Sun & Fun

novità assoluta della stagione balneare

Qui l’estate è MOLTO più bella! LA NUOVA StAZIONE MARIttIMA DI LADISPOLI

M foto Monus Videogramma

MOLtO, il nuovo stabilimento balneare di Ladispoli, si conferma la novità assoluta della stagione appena avviata. Curiosità e interesse sono state espresse dai numerosi visitatori e frequentatori che già da qualche settimana hanno iniziato ad animare l’impianto. Perché MOLtO? È la domanda più ricorrente alla quale i gestori rispondono sempre con entusiasmo e puntualità: si tratta di una nuova dimensione della proposta balneare, dove possono e devono convivere ‘molte’ iniziative e ‘molti’ servizi in grado di soddisfare pienamente le esigenze specifiche e differenziate espresse dalla clientela. La ricerca della qualità, attraverso il concetto della diversificazione dell’offerta, è confermata dai rinnovati servizi di spiaggia, dalla ristorazione che vede nel locale Obbligo di Scarpetta un riferimento certo

per gli amanti dell’enogastronomia d’autore, dalla proposta serale Tre Volte Zero 52 che promette aperitivi super ed eventi a tema, ma anche dall’Isola del Wellness, operativa dall’inizio di giugno, caratterizzata da uno stupendo impianto formato da tre vasche idrofisioterapiche ed area relax. MOLtO è anche il pianeta dei bambini che proprio nella stazione marittima trovano la disponibilità nel parco giochi su sabbia più ampio del litorale, una grande piscina dedicata e tanta animazione con programmi settimanali che prevedono anche ospiti ed iniziative a sorpresa. MOLtO è la location ideale per cene e feste speciali, oltre al ricco calendario di eventi è possibile riservare spazi e servizi per iniziative private.


ilPunto // Sun & Fun 65

PROGRAMMA ESTATE 2012 16-17 7

Giugno // Primo torneo Molto Beach Tennis

Luglio // Serata Orientale con danze ed animazione a tema

14

Luglio // Spettacolo ‘Il mondo dei piccoli’ Sorprese ed animazione dedicata ai bambini

26 14

Luglio // Serata Renato Zero - Tributo speciale

Agosto // Grande festa Animata e Fuochi Pirotecnici aspettando Ferragosto

25

Agosto // Festa dell’Arrivederci con balli ed animazione caraibica (Il programma può essere soggetto a modifiche)

MolTo SEA STATIoN Via Regina Elena, 15 – Ladispoli (RM) - tel 331.5659861 - molto2012@hotmail.it / www.molto.info - Facebook: Molto SeaStation


66 ilPunto // Sun & Fun

Viva Sporting

G

Stabilimento balneare Ristorante Km 0 Cocktail Bar

LAGO DI BRACCIANO CHARME E SAPORI

Grazie all’abilità e alla tenacia di Vanni Di Paolo con la collaborazione di Luca Vizzone e Christian Brocato, dal maggio 2011 è presente sulle rive del lago di Bracciano uno dei circoli culturali e sportivi più trendy della zona: il Viva Sporting. Spazi ampi e rigogliosi, atmosfera giovane e allegra, la location offre un panorama lacustre da cartolina e i sapori ed i profumi della cucina catturano i distinti beoni e i buongustai con piatti genuini a km zero. In cucina grande attenzione al reperimento delle materie prime: tutti prodotti – come olio, formaggi, verdura, miele e pane – selezionati accuratamente e personalmente ogni giorno da Vanni ‘vagando’ per le zone limitrofe; ad eccezione delle piante aromatiche che vengono addirittura coltivate direttamente all’interno del circolo: come perdersi il piacere di assaporare un piatto o assaggiare un cocktail preparato con prodotti colti ‘al volo’ da un’aiuola dietro di voi? Senza dimenticare le paste e i dolci, marmellate comprese: tutto rigorosamente fatto a mano!

In cantina vini alla mescita e in bottiglia, degustati e scelti di persona da Christian in modo tale da incontrare i gusti dei clienti. Attenta, ristretta ed efficace la carta dei vini, venti etichette tra bianchi e rossi, tra cui non potevano mancare i vini della tuscia e dell’Etruria. Così come la carta delle birre, in particolare le crude di Mentana. Assolutamente da provare i frozen cocktails preparati artigianalmente. Il calendario eventi, curato da Marzia Baieri, presenta numerose attività sportive (corsi di tango argentino, salsa cubana, pizzica taranta e popolare, zumba, pilates) e culturali (rassegne teatrali, concerti dal vivo, cabaret e dj set). La struttura dispone, nella zona in basso fronte-lago, di uno stabilimento balneare con spiaggia attrezzata (lettini, sdraio, ombrelloni, noleggio canoe e pedalò). Nei weekend si può usufruire di un’area relax dove praticare shiatsu, riflessologia plantare e massaggio rilassante. Per i più piccini, da giugno a settembre è presente un efficiente centro estivo. Si organizzano feste a tema, degustazioni, aperitivi.


ilPunto // Sun & Fun 67

PROGRAMMA

Eventi 15 giugno. CENA CoN SWINg 22 giugno. MoJITo PARTY 21 luglio. ARTE, MUSICA E BURlESQUE 28 luglio. CENA A TEATRo “De Filippo” BRANI tRAttI DALLE COMMEDIE NAPOLEtANE PIÙ CONOSCIUtE RALLEGRERANNO LA CENA IN CUI SARANNO PROPOStI PIAttI tIPICI DELLA tRADIZIONE CULINARIA CAMPANA l’oRAMEJo! Aperitivo Tipico con Musica: tUttI I VENERDÌ, SABAtO E DOMENICA DALLE ORE 18 vIvA TEATRo SUMMER 2012 RASSEgNA DI tEAtRO COMICO-BRILLANtE SOttO LE StELLE 7-8 lUglIo 21.30 PER LA PACE (tratta da Lisistrata di Aristofane) 4 AgoSTo 21.30 STORIE PRECARIE PIlATES TEACHER GABRIELLA AMBROGI DAl 4 gIUgNo tUttI I LUNEDÌ E MERCOLEDÌ DI GIUGNO E LUGLIO DALLE 19 ALLE 19.50 O DALLE 20 ALLE 20.50

PIzzICA lA FAMoSA DANzA POPOLARE SALENtINA TEACHER PAtRIZIA CARROZZO DAl 7 gIUgNo tUttI I GIOVEDÌ ALLE ORE 20.50. PRIMA LEZIONE GRAtUItA SAlSA TEACHER UGO DE SANtIS NUovo CoRSo PRINCIPIANtI INtENSIVO DAl 4 gIUgNo ORE 21 TANgo TEACHER MARCO SANNA DAl 10 gIUgNo tUttE LE DOMENICHE ORE 20

La location può essere affittata per qualsiasi tipo di festeggiamento. Capienza: 200 posti seduti, ampio parcheggio privato, palco per eventi. orari: aperto fino al 9 settembre, tutti i giorni dalle ore 8 alle 2. Prezzo medio: chi si presenta con la rivista ilPunto Magazine, nel mese di giugno (dal lunedì al sabato) avrà diritto ad un lettino in omaggio.

via Circumlacuale, 27/d – Bracciano (RM) - Tel 340.2875063 / 320.8760696 viva@vivasporting.it - Facebook: Viva Sporting

zUMBA TEACHER VALENtINA FORLANI gIUgNo E lUglIo tUttI I MARtEDÌ E GIOVEDÌ ORE 19.45


D

EL PAREO È di scena l’estate!

Desiderate un’estate piena di relax, musica, cabaret e tanto divertimento? Dirigetevi senza esitare allo stabilimento balneare El Pareo, sul lungomare di Marina di San Nicola. La struttura, curata in tutti i dettagli da Ugo Boratto, è un piccolo villaggio turistico e dispone di un’ampia spiaggia con lettini e ombrelloni dove rilassarsi ammirando l’esclusiva cornice offerta dallo storico Castello Odescalchi che si staglia all’orizzonte. Per gli sportivi sono presenti campi attrezzati dove praticare beach volley e beach tennis, mentre i più piccoli possono divertirsi grazie all’effervescente staff d’animazione. Ma il divertimento non finisce qui! Un delizioso e particolare giardino, ribattezzato Pareo Beach, è teatro di eventi musicali jazz, serate a tema, aperitivi, feste private, sfilate, gare di ballo, comici cabarettisti di qualità e squisite grigliate che garantiscono piacevoli e divertenti serate in riva al mare. A proposito di grigliate: El Pareo è anche un ottimo ristorante-pizzeria in grado di soddisfare palato e appetito, con particolari specialità di pesce come carpacci di polpo e tonno, spaghetti alle vongole e ai ricci di mare, ricciola e piatti tipici siciliani tra cui il pesce spada alla palermitana. In più, grigliate d’ogni genere e una ricca scelta di pizze cotte rigorosamente al forno a legna. Qui tutto è predisposto per assicurare un’estate rilassante, gustosa e divertente. E ad accogliervi troverete Ugo e il suo dinamico staff: una garanzia per rendere ancora più piacevole la vostra vacanza! El Pareo, Ristorante-Pizzeria, Piano & Cocktail Bar, Spiaggia - Via dei tre Pesci snc Marina di San Nicola, Ladispoli (RM) - tel. 06.99271350

www.elpareo.it


ilPunto // Sun & Fun 69

è

È sempre sulla cresta dell’onda! Parliamo del Six, noto stabilimento balneare di Campo di Mare (Cerveteri), un locale che ogni anno riesce a sorprendere con belle novità tutti coloro che desiderano un’estate di grande fascino, allegra e spensierata, in uno scenario dallo stile inconfondibile. E c’è di più. Al Six l’estate dura 365 giorni l’anno! Lo stabilimento infatti – aperto anche in inverno con ristorante, aperitivi e cioccolateria – cambia look, riuscendo sempre a soddisfare le esigenze dei clienti. La spiaggia attrezzata offre i massimi servizi con ombrelloni, lettini matrimoniali, baldacchini e cuscini per abbronzarsi nell’ozio più dolce e totale, ma allo stesso tempo per sorseggiare cocktail al tramonto. Il bar propone prodotti freschi e di qualità, come insalate di ogni tipo e sempre nuove, mentre il ristorante, vero e proprio punto di ritrovo, ‘prende per la gola’ gli ospiti grazie a una cucina semplice e gustosa con specialità di pesce fresco locale, frutti di mare e crostacei oltre ai diversi tipi di insalate, con prodotti rigorosamente a km 0. Dai primi di giugno, chi vuole invece trascorrere una serata più easy può cenare a piedi nudi sulla spiaggia, nello spazio riservato alla griglieria, dove le sapienti mani del ‘fuochista’ preparano prelibati piatti a base di carni italiane ed estere, nonché pesce, tutto sul barbecue a vista, per proseguire poi

la serata sotto le stelle con drink e birre artigianali, live music, spettacoli circensi e tante altre sorprese. Ottima location, inoltre, per matrimoni, cerimonie ed eventi particolari. Non bisogna dimenticare la ormai storica Wind Surf School (scuola di Windsurf, Stand Up Paddle, Surf da onda e noleggio canoa) coordinata dall’esperienza a livello internazionale dell’istruttore qualificato Niccolò Violati. La struttura è aperta dal 1 maggio al 31 ottobre per i corsi di qualsiasi livello per principianti o per esperti. Novità assoluta è poi il rimessaggio per windsurf, surf, sup. È infine possibile, tramite il portale web www.surfschool.it, usufruire del servizio meteo in diretta, gratuito e con webcam ad alta risoluzione . Inoltre, altra novità è il rimessaggio all’interno della Wind Surf School, con box personali per surf da onda, windsurf e sup. Ma lo staff, capitanato da Giorgio Alabiso, non trascura di certo i più piccoli: a loro disposizione c’è un ampio baby parking con tanti giochi dove la sicurezza è sempre garantita. Il Six, aperto tutti i giorni dalle 8 del mattino alle 2 di notte, offre anche un’opzione anticrisi proponendo una card valida per 10 ingressi nell’arco del mese (esclusa la domenica), al prezzo di 45 euro anziché 65 euro: un’altra gradita iniziativa per assicurare il massimo dei servizi a tutta la clientela.

L.mare dei Navigatori Etruschi – Campo di Mare, Cerveteri (RM) - Infoline: 339.2663253 sixbeach@live.it


70 ilPunto // Sun & Fun

L

STELLA MARINA UNA VACANZA A 5 STELLE

Lo stabilimento balneare Stella Marina è situato a ridosso della passeggiata archeologica che sale sulla collina fino ai resti della storica Villa marittima romana di Marina di San Nicola, risalente all’epoca tardo-repubblicana. Alla sua destra si può osservare il magnifico scenario del Castello odescalchi e del palazzo secentesco della Posta Vecchia. In quest’area ricca di bellezze storiche e naturalistiche si apre l’ampio arenile riservato a lettini e ombrelloni, dove ogni dettaglio è curato per rendere ancora più confortevole la permanenza nello stabilimento. Qui l’atmosfera è serena e rilassante, ideale per godersi il sole e lo splendido panorama.

Ma Stella Marina non è soltanto relax, infatti gli ospiti più dinamici possono usufruire delle aree attrezzate in cui è possibile divertirsi con animazione, miniclub con spettacoli di clown e marionette, fitness estivo, balli di gruppo per adulti e bambini, acquagym e tornei sportivi vari. Un occhio di riguardo anche per i buongustai: la ristorazione offre un servizio di 30/40 posti a sedere e le specialità sono prevalentemente di pescato locale. Ottima location dunque per le famiglie in villeggiatura, ma consigliata a tutti per la cortesia e la disponibilità dello staff verso la clientela. Stella Marina: la vostra estate a 5 stelle!

lungomare Alla Marina snc (con accesso da Via tre Pesci) - Marina di San Nicola, Ladispoli (RM) - tel. 392.3066152 E-mail: stellamarina68@alice.it


ilPunto // Sun & Fun 71

EVENtS SUMMER 2012 vENERDÌ // gRIglIATE E SERATE A TEMA con le ‘chicche’ gastronomiche dello chef Chicco per sorprendere il vostro palato SABATo // MUSICA lIvE, gRUPPI EMERgENTI, CovER, MEDlEY in collaborazione con Officina19 DoMENICA HAPPY HoUR A BUFFET Dalle ore 17 in poi il vostro aperitivo si accompagnerà allo scenario fantastico del tramonto in spiaggia FERRAgoSTo // SURF-PARTY

Stabilimento Balneare Bar Ristorante

ALL’ARREMBAGGIO DELL’EStAtE! Dal rinnovamento di una delle strutture balneari più antiche di Ladispoli, i famosissimi Bagni Ulpietta, vi presentiamo oggi il Papeete. Un locale trendy in continua crescita, dotato di ristorante, bar e spiaggia attrezzata, gestito da un gruppo di amici giovanissimi che offrono alla clientela sempre più servizi e comfort. Il tutto condito con una buona dose di professionalità, disponibilità e cortesia per dare vita ad una delle ‘perle’ del litorale, un’autentica sosta Sun&Fun per assaporare al meglio i piaceri dell’estate. In questo felice tratto di spiaggia, uno dei pochi dove è ancora presente la famosa sabbia nera di Ladispoli, per gli amanti del mare e dell’abbronzatura sono previsti abbonamenti giornalieri, quindicinali, mensili e stagionali. I bambini possono usufruire gratuitamente della piscina a loro riservata e del servizio miniclub, incluso nel biglietto d’ingresso. Un’altra piscina e la vasca Jacuzzi – dove è possibile degustare in pieno relax un invitante ‘aperitivo a bordo’ – sono riservate agli adulti. L’assistenza ai bagnanti, effettuata da bagnini qualificati, è attiva per tutto l’orario di apertura della struttura, garantendo costantemente l’incolumità dei bagnanti.

Gli sportivi, da parte loro, hanno a disposizione il campo da beach volley, possono partecipare alle lezioni di yoga, (due appuntamenti settimanali, 5 euro l’ora), di acquagym (tre volte alla settimana, compreso nel costo del lettino), ai tornei e ad altre attività organizzate dall’animazione. L’intera struttura è suddivisa in spazi indipendenti tra loro (area ristorante, area bar, area lounge, area spiaggia) ma nello stesso tempo fusi per creare un’atmosfera unica e del tutto particolare, che permette al cliente di scegliere sempre e comunque in base ai propri desideri. All’interno un ristorante elegante, convenzionato ilPuntoCARD e molto stimato dai buongustai, affacciato su una splendida veranda con vista mare, dove è possibile conoscere e apprezzare le pietanze dello chef omar Di Santo, il cui estro e passione per la cucina hanno sapientemente unito i prodotti della terra a quelli marini. Nei mesi estivi la veranda è teatro di piacevoli emozioni per chi ha come obiettivo il raggiungimento dell’euritmia. Sole, mare, relax e sapori genuini. Lasciatevi consigliare: sarete protagonisti di un ozio prezioso che celebra la vita e fa sorridere. Difficile spiegare a parole ciò che solo l’esperienza può raccontare…

PAPEETE Stabilimento Balneare - Bar - Ristorante Lungomare Regina Elena, 23 – Ladispoli (RM) tel 06.9946015 / 339.8691017 www.ristorantepapeete.com - www.papeetebeachbar.it - Facebook: Papeete Ladispoli - Papeete Beach Bar


72 ilPunto // Sun & Fun

Stabilimento balneare

A

LUCIANO Tradizione e relax La passione muove sempre le umane imprese, avvincenti quanto più difficili e controcorrente. Così Assunta, titolare dello storico stabilimento balneare Luciano, il primo ad aprire 48 anni fa a Marina di San Nicola, decide di proseguire la buona tradizione della villeggiatura classica, fatta semplicemente di mare, sole, sapori autentici e tanto relax. Una scelta vincente che piace ai suoi numerosi aficionados, soprattutto famiglie con bambini, interessati a trascorrere una vacanza rigenerante in un ambiente semplice e gradevole. La struttura dispone di 50 cabine, di spiaggia attrezzata dove è possibile noleggiare canoe e pedalò, nonché di rimessaggio per piccole imbarcazioni. Il servizio bar propone panini freschi, prime colazioni, aperitivi e sfiziosi brunch da gustare anche in spiaggia. Il fiore all’occhiello del locale è la graziosa terrazza ombreggiata e ventilata, che offre una splendida vista sul Castello Odescalchi. Un tranquillitatis refugium per rigenerare corpo e mente.

via Tre Pesci, snc - Marina di San Nicola, ladispoli (RM) Tel. 06.99271765 (Assunta velardi)


ilPunto // Sun & Fun 73

A

IL QUADRIFOGLIO A PRANZO SUL MARE, A CENA SOttO LE StELLE!

Affacciato sul mare, a pochi metri dalla spiaggia, Il Quadrifoglio durante la giornata rappresenta il punto di riferimento per tutti quelli che vogliono fare un break dalla tintarella, oppure bere un caffè leggendo il giornale o navigando in internet, pranzare in relax o semplicemente sorseggiare un drink. Di giorno è in funzione il bar che offre un’ampia gastronomia fatta in casa, la tavola calda self-service e il ristorante. Numerose e anticrisi le combinazioni dei menu, anche per i più piccoli. Quando la calura del sole lascia spazio alla brezza notturna del mare, il locale si trasforma e tira aria di festa. Nell’enorme sala di 500 mq, si organizzano feste di compleanno, (anche per bambini) party e qualsiasi ricorrenza in modo del tutto originale e indimenticabile, tra cui Speciale Wedding per vivere il vostro matrimonio in riva al mare. Lo staff sarà lieto di pianificare e realizzare, insieme alle aziende partner, l’intera riuscita dell’evento nei minimi particolari. La filosofia del team del locale è di offrire al cliente uno spazio contenitore, tra cui segnaliamo: rassegna cinematografica su temi sociali ed attuali con dibattito a seguire; trasmissione delle partite di calcio degli Europei su maxischermo, mostre fotografiche e artistiche; cene a tema, degustazioni cibo-vino; finger food, crudi e sushi. Ecco il ricco carnet di eventi serali da segnare in agenda! vENERDI DEl vIllAggIo // Inaugurazione 6 luglio tutti i venerdì sera Il Quadrifoglio si trasforma in un autentico villaggio vacanze dove il protagonista è il cliente. A sua disposizione: animazione, serate a tema, musica live, karaoke, giochi e intrattenimenti vari. Previste anche serate di cucina internazionale.

SABATo SERA // Inaugurazione 23 giugno Nel momento in cui il sole si avvicina alle onde e la terra e il mare si stringono in un immenso abbraccio, i profumi della cucina avvolgeranno il ristorante. Davanti a questo fantastico scenario, potrete assaporare specialità marinare, pasta e dolci fatti in casa, oppure pizza ad alta digeribilità e lunga lievitazione, senza alleggerire troppo il portafogli. La gestione è molto attenta a mantenere un buon rapporto qualità-prezzo. Menu a partire da 15 euro. Inoltre per permettere al cliente di gustarsi la cena tranquillamente, un gruppo di animatori si occuperà di coinvolgere i vostri figli con giochi e intrattenimenti gratuiti all’interno dello stabilimento. HAPPY SUNDAY // Dal 1° luglio tutte le domeniche, nell’atmosfera disegnata dai colori del tramonto e della luna che illuminano le notti d’estate in riva al mare, un’attenzione particolare è riservata all’aperitivo. Dalle ore 19:30 in poi, cena a buffet in compagnia del DJ Set che proporrà un medley di musiche dagli anni 60/70 alle hit del momento. Buffet a partire da 10 euro, drink compreso. Insomma, Il Quadrifoglio… è questa l’estate che voglio!

AMPIO PARCHEGGIO INtERNO (250 POStI AUtO) WI-FI ZONE MINICLUB GRAtUItO PROIEZIONE DI tUttE LE PARtItE EUROPEI DI CALCIO Capienza: 300/350 posti. Prezzo medio: a partire da 10 euro. orari: dal 1° giugno tutti i giorni fino alla fine di settembre dalle ore 8 a fine serata. Bar / Tavola Calda / Ristorante / Pizzeria / Sala Eventi

IL QUADRIFOGLIO - lungomare dei Navigatori Etruschi, snc Cerenova-Campo di Mare, Cerveteri (RM) - tel 06.9905378 / 339.6812441 / 333.1477111 - quadrifoglio@gmail.com Facebook: Quadrifoglio Campo di Mare


74 ilPunto // Sun & Fun


75


76 ilPunto

C


ilPunto // PerBacco News 77

SOCIAL MEDIA MARKETING & AZIENDE VITIVINICOLE OPPORtUNItÀ E LIMItI ALL’UtILIZZO DI FACEBooK DA PARtE DELLE CANtINE LAZIALI a cura del Dott. Emanuele Carulli

C

Con il termine Social Media si indicano tutte quelle piattaforme interattive i cui contenuti sono generati principalmente dagli utenti, come nel caso di Facebook, Youtube e Twitter. Ma come viene utilizzato Facebook da parte delle aziende vinicole operanti nel Lazio? Attraverso un’analisi empirica si è osservato come, soprattutto dal punto di vista dei potenziali comunicativi, le cantine non sfruttino appieno le opportunità offerte da questo mezzo. Nella maggior parte dei casi è la dimensione aziendale che limita le possibilità di sviluppare strategie comunicative adeguate. Il tempo a disposizione degli addetti risulta spesso limitato e la scarsità di dipendenti favorisce la discriminazione dell’attività di comunicazione a favore delle attività produttive. D’altra parte, le caratteristiche del vino come prodotto non favoriscono la commercializzazione online anche a fronte di costi di spedizione relativamente elevati. tuttavia Facebook può offrire grosse opportunità alle cantine, soprattutto in relazione al contatto con la clientela. Caratteristica tipica del settore è, infatti, la vendita direttamente in azienda. Utilizzando gli strumenti offerti da Facebook, gruppi ed eventi su tutti, le cantine potrebbero coinvolgere il loro pubblico facendolo entrare in contatto diretto con la loro realtà. In un’ottica di marketing relazionale, aumentare i rapporti con la clientela e renderla partecipe alle attività dell’azienda potrebbe aumentare l’interesse verso la stessa e favorire la creazione di community. tramite gli strumenti offerti dalla piattaforma si potrebbero promuovere eventi, visite guidate in cantina o degustazioni finalizzate alla

vendita dei prodotti, trasformando l’acquisto del vino in esperienza. In questo modo si favorirebbe anche il passaparola offline che, integrato con una gestione della comunicazione online adeguatamente strutturata, potrebbe portare alla creazione di un circolo virtuoso per il quale queste due dimensioni comunicative si alimenterebbero a vicenda. Inoltre, utilizzando le fan page è possibile monitorare le caratteristiche del pubblico che riceve i propri messaggi con la possibilità di specializzare la propria offerta in relazione all’audience raggiunta. Si può affermare dunque che, consolidando la presenza e utilizzando del personale professionale, le cantine laziali potrebbero ottenere diversi benefici dall’utlizzo di Facebook, soprattutto dal punto di vista della visibilità, aumentando la notorietà del brand e l’interesse verso lo stesso. Articolo estratto dalla tesi specialistica in Marketing avanzato dal titolo Le strategie di Social Media marketing nel settore vitivinicolo: le aziende del Lazio presso la facoltà di Economia dell’università La Sapienza in Roma. Si ringrazia il Prof. Pastore Alberto e la Prof.ssa Vernuccio Maria.

INFo: emanuelecarulli@gmail.com / tel 347.9458155


78 ilPunto // libri da gustare

LIBRI DA GUSTARE a cura di Silvia Loreti

N.M. Kelby

(Ed. Frassinelli, pp. 352) 18,50 €

luca Spaghetti (Rizzoli, pp. 196) 17,50 €

TARTUFI BIANCHI IN INVERNO

UN ROMANO PER AMICO

I pettegolezzi parigini di fine Ottocento vengono ombreggiati da quel che succede al Petit Moulin Rouge, dove Auguste Escoffier, lo chef che ha inventato il ristorante più chic della città, sta per sposarsi. Un matrimonio in cui la futura moglie è stata vinta al gioco. Lei è Delphine, giovane poetessa dallo spirito libero, convinta che quell’uomo che le è toccato in sorte sia troppo piccolo. Finché, la sera, invece di portarla in camera da letto, Escoffier la conduce nella cucina del suo restaurant: qui le parole suadenti di Auguste suonano come poesia, mentre crea un piatto squisito tutto per lei. Delphine quella notte conosce la sensualità, la passione e l’ebbrezza che un gesto d’amore può dare. Da quel momento è perduta. La loro vita s’intreccia con quella di un’attrice, la grande Sarah Bernhardt, e ci ritroviamo con tre personaggi dal carattere forte e capriccioso, che sembrano solo sfiorarsi ma mai affrontarsi sul serio, che amano e che si distruggono a causa di quell’amore. Al di là dei personaggi abbiamo una storia di cucina, di piatti inventati per la grande Sarah Bernhardt, di un matrimonio vissuto a distanza per quasi 30 anni. Una storia di solitudine, amore, passioni.

Avete amato la storia deliziosamente descritta da E. Gilbert? ‘Mangia prega ama’ vi ha incantato? Allora per voi è imperdibile il libro di Luca Spaghetti, già proprio lui, l’amico romano della nostra Liz, la guida che tutti noi vorremmo trovare nelle città che visitiamo, per viverle esattamente come chi ci è cresciuto. Una splendida, scorrevolissima e divertente autobiografia che pennella la bellezza sfuggevole ed eterna di Roma, una guida enogastronomica intrecciata alle situazioni di vita familiare e quotidiana, con le quali riconoscersi, ridere e commuoversi. E scoprire i retroscena della vacanza romana della Gilbert, i pensieri e le considerazioni che hanno fatto nascere una splendida amicizia che ancora oggi lega due persone straordinarie, che grazie alle loro riflessioni ed emozioni ci accompagnano in letture piacevoli e ci spingono a provare nuove vite. Una storia vera che sembra un romanzo, narrata con parole che rimangono dentro di noi… per un bel po’!

UNA StORIA D’AMORE E DI CUCINA

MANGIA, PREGA, AMA A ROMA


ilPunto 79


80


ilPunto // Wellness 81


82 ilPunto // Wellness

GOMITO A GOMITO CON IL DOLORE IL FISIOTERAPISTA

CLAUDIO FALCIONI

DOLOROSE INFIAMMAZIONI CHE INTERESSANO LE

CI PARLA DI EPICONDILITE ED EPITROCLEITE,

INSERZIONI TENDINEE

EPICoNDIlITE / gomito del tennista È una tendinopatia inserzionale dei muscoli brachioradiale ed estensori radiali, ossia un’infiammazione – acuta o cronica – dell’inserzione di questi tendini muscolari al gomito. Non colpisce solo il giocatore di tennis, ma coloro che sottopongono il gomito a microtraumi ripetuti. tutto ciò è comunque solo un fattore predisponente, per cui può comparire anche in chi non svolge lavori o sport di tale tipo. La sintomatologia è molto precisa: dolore spontaneo in prossimità dell’epicondilo con irradiazione dello stesso dolore all’avambraccio e più raramente alla mano (soprattutto durante e dopo uno sforzo, talvolta anche di minima entità, come il versare dell’acqua da una bottiglia). Durante l’esame fisico del paziente si riscontra dolore alla pressione sull’epicondilo e dolore ad alcuni movimenti contro resistenza. È consigliato il riposo assoluto dell’arto, nei casi più gravi può essere necessaria l’immobilizzazione per 10-15 giorni. Il medico potrebbe altresì prescrivere dei farmaci analgesici antinfiammatori o eseguire delle infiltrazioni locali con preparati cortisonici (nei casi resistenti). Utili i trattamenti fisiokinesiterapici di ultrasuoni, ionoforesi e laserterapia. Sarà cura del fisioterapista consigliare anche delle applicazioni di ghiaccio nella fase acuta (20’ più volte al giorno) e l’uso di appositi bracciali per i muscoli estensori sia a scopo preventivo (quando è frequentemente recidivante) che curativo.

PROSSIMALI DELL’AVAMBRACCIO

EPITRoClEITE / gomito del giocatore di golf È una tendinopatia inserzionale dei muscoli flessori del polso: infiammazione – acuta o cronica – di questi tendini al gomito, decisamente più rara rispetto alla precedente ma anche in questo caso i fattori predisponenti sono attività lavorative o particolari sport (come il golf) che richiedono un movimento anomalo e ripetuto del gomito. La sintomatologia classica è il dolore in corrispondenza dell’epitroclea, sia alla pressione sia durante alcuni movimenti specifici contro resistenza che rendono la diagnosi molto precisa. Come per l’epicondilite, anche per l’epitrocleite il trattamento è di tipo conservativo e prevede il riposo. Saranno prescritti farmaci analgesici antinfiammatori per via generale o locale. La fisiokinesiterapia prevede l’applicazione di ionoforesi e laserterapia preferibilmente a contatto. Nei casi più resistenti, il medico potrebbe decidere di eseguire delle infiltrazioni locali con cortisonici. STUDIo PRoFESSIoNAlE DI FISIoTERAPIA Dr. Claudio Falcioni Via delle Galassie, 4/C Marina di San Nicola, Ladispoli (RM) tel. 06.99271109 / 347.1954016 claudio.falc@tiscali.it

VILLAGE FITNESS CLUB

L’11 GIUGNO PARTE IL CAMPUS ESTATE 2012 di Fra Dal

terminato maggio, in cui sono stati consegnati i brevetti di nuoto, siamo tornati da giancarlo Paolacci, responsabile del Village Fitness Club, il quale ci ha raccontato lo svolgimento del saggio di fine anno che ha visto la kermesse di svariate discipline, come hip-hop, break dance, tennis, iai-do, danza classica, karate e ginnastica artistica. tutte discipline dedicate ai più piccoli. “Mi complimento con tutti gli istruttori per i risultati raggiunti – ci dice Giancarlo – perché oggi affidarsi a professionisti che sappiano svolgere il loro lavoro con pas-

sione e dedizione, è la soluzione migliore per ottenere la riuscita di manifestazioni come questa”. Per le novità dell’estate 2012, dall’11 giugno iniziano i corsi estivi con tennis, karate, nuoto per bambini e adulti, aquagym, waterspinn, jsut pump, abdominal zone, GAG, step, prepugilistica, pugilato, pilates. Inoltre riapre il Campus Estivo per bambini e ragazzi dai 4 ai 14 anni, con un nuovo staff specializzato e attività ludiche, didattiche e sportive, tanta piscina, caccia al tesoro e molto altro ancora.

SAlA PESI CARDIoFITNESS / PISCINA / KARATE / PREPUgIlISTICA / SPINNINg / HIP-HoP / TENNIS / PIlATES DANzA / YogA / gINNASTICA ARTISTICA / zUMBAFIT Valcanneto – Cerveteri (RM) - Via Antonio Vivaldi, 1 – tel. 06.9908088 - www.villagefitnessclub.it - info@villagefitnessclub.it


Profession Dance

ilPunto // Wellness 83

PERFEZIONAMENTO

PROFESSIONALE

PER IL DANZATORE CONTEMPORANEO AL VIA LE SELEZIONI PER IL BIENNIO DI ALtA FORMAZIONE OVER 18 ORGANIZZAtO DA PROFESSION DANCE

Sono aperte le iscrizioni per l’ammissione di massimo 12 allievi, tra i 18 e i 26 anni, al corso di perfezionamento professionale per il danzatore contemporaneo per il biennio 2012-13/2013-14, organizzato da Profession Dance di Ladispoli per il Dipartimento di formazione professionale over 18, in collaborazione con CIMD (Lombardia) e Selene Centro Studi (Emilia Romagna). L’obiettivo del progetto interregionale è perfezionare danzatori contemporanei rispetto alle attuali esigenze del panorama della danza contemporanea italiana, garantendo una formazione continua con docenti stabili affiancata ad una formazione opzionale e intensiva con coreografi e docenti ospiti nazionali ed internazionali, per un totale di 700 ore annuali. tutti gli allievi avranno l’opportunità di acquisire un’esperienza scenica mediante performance inserite all’interno della Rassegna nazionale Corrispondenze confrontandosi con coreografi affermati ed emergenti. Ulteriore punto di forza è la possibilità di fornire al danzatore i contatti e le relazioni necessarie per audizioni in compagnie, ulteriori perfezionamenti, abilitazione all’insegnamento e nozioni fondamentali di diritto del lavoro per il mondo dello spettacolo e di management, facendo acquisire gli strumenti necessari alla gestione di un’impresa autonoma come coreografo o docente. Gli allievi saranno seguiti singolarmente nel percorso biennale dal terapeuta e tutor Lucien Bruchon, attraverso una Scheda di monitoraggio dell’evoluzione osteomuscolare del danzatore. A fine biennio, previo superamento di tutti gli esami, sarà consegnato il Diploma rilasciato dall’ACSD Profession Dance (associata all’AICS, al CORE e a Federdanza - AGIS in ASIDdanza comparto Formazione). Le materie di studio del biennio sono: tecniche Contemporanee e Laboratori Coreografici; Floor Work; Contact; Real time Composition e Laboratorio Improvvisazione; Composizione; Musica; Video e nuove tecnologie; Anatomia Esperienziale; Diritto del lavoro; Storia della danza contemporanea (teorico/visiva); Illuminotecnica e drammaturgia; Management; Seminari intensivi con coreografi nazionali e internazionali; tecnica Classica; tecnica Modern/Contemporaneo. tra i docenti: Paola Sorressa, Franca Ferrari, Roberta Zerbini, Francesca Moro, Lucien Bruchon, nonché altri insegnanti e coreografi ospiti nazionali e internazionali in collaborazione con la Rassegna Corrispondenze. Si richiede buona conoscenza delle tecniche sia classiche sia contemporanee ed estrema versatilità verso tutti gli ambiti della danza contemporanea. La selezione avverrà tramite audizione che si svolgerà a ladispoli, presso il Polo di Formazione Coreutica Profession Dance, sabato 14 luglio 2012 dalle ore 11.

AUDIzIoNI SABATo 14 lUglIo, oRE 11 Il modulo di iscrizione, da inviare con curriculum e foto a info@professiondance.it, è scaricabile dal sito www.professiondance.it. INFo: ACSD PROFESSION DANCE via Nevada, 5 – Zona Miami, Ladispoli (RM) tel. 06 9912500 – 347 5938218 info@professiondance.it / www.professiondance.it


ilPunto // Wellness 85

CALCIOMERCAtO

I CAPRICCI DEI MILIARDARI PALLONARI di Marco De Sisti e RDR

Campionato finito, processi in corso, nel calcio italiano non ci si annoia mai. tantomeno ora che si entra nel vivo del calciomercato. Risale ormai al 1996 la famosa sentenza Bosman che ha rivoluzionato le campagne acquisti delle società e spostato il potere contrattuale dalla parte dei calciatori, come se ne avessero bisogno. Per l’ennesima estate di seguito assisteremo a calciatori che faranno bizze, capricci, pur di ottenere un ritocco ai propri contratti. È successo spesso in passato, succederà quest’anno: un’annata buona, la corte di un Club che ha soldi da buttare – a proposito, dove sei Michel Platini per frenare questa invasione araba? Sicuro che il Financial Fair Play funzionerà? – ed ecco che il campione comincia a mandare segnali per andarsene verso un contratto più ricco e sontuoso. Viene in mente Ibrahimovic, in passato è toccato ad altri, pensiamo a Maicon, o allo stesso Totti quando, 7-8 anni fa, dichiarava che gli sarebbe piaciuto giocare nel Real Madrid, salvo poi rinnovare, alle condizioni desiderate, con la Roma. Strizzare l’occhio ad un’altra società, magari incitati da un procuratore che, in caso di trasferimento, si becca una percentuale dal 5 al 7% del contratto del calciatore (e in molti casi

ottengono un compenso extra in nero pur di convincere il proprio assistito a firmare per questa o quell’altra società di ricconi), significa giocare al rialzo, perché in questi casi le società ‘proprietarie’ dei giocatori si trovano con le spalle al muro. Cosa fare se un calciatore punta i piedi e vuole andarsene, e tu magari lo hai pagato 30 milioni di euro? Lo metti fuori rosa? No, troppo rischio a livello di spogliatoio e prezzo del cartellino che va in picchiata. Lo trattieni controvoglia? No, si impunterebbe e sarebbe anche disposto a giocare male volutamente o a lamentare pseudo-infortuni vari. A quel punto la società si trova quasi costretta ad accontentare il ‘campione’ di turno che vuole andarsene, l’unica speranza è cercare di monetizzare il più possibile. Plusvalenza? Minusvalenza? Che importa, i fili li muove chi ha i soldi, sostenuti da procuratori che non hanno scrupoli e valori. Ne vedremo anche in estate di capricci da bambini di questi miliardari pallonari. Perché per uno che magari ha messo via 25-30 milioni di euro, cercarne 2-3 in più, non è un capriccio? Ops scusate. Loro le chiamano motivazioni…


86 ilPunto // Wellness

Dr. giovanni Puglia

Medico chirurgo Specialista in Ginecologia e Ostetricia < Aiuto Ospedaliero < Ginecologo presso il centro di Fisiopatologia della Riproduzione della Casa di Cura Villa Salaria < <

TERAPIA DELL’INFERTILITà GINECOLOGO

NE PARLIAMO CON IL DR. GIOVANNI PUGLIA PRESSO IL SERVIZIO DI FISIOPATOLOGIA DELLA RIPRODUZIONE DELLA CASA DI CURA

VILLA SALARIA

E CONSULENTE PRESSO IL CENTRO

Dr. Puglia, quando possiamo definire una coppia infertile? Secondo l’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità, una coppia si definisce infertile quando dopo un anno di rapporti non protetti non riesce ad avere bambini. In Italia circa 25000 nuove coppie l’anno hanno problemi di infertilità. Quali sono oggi le tecniche di procreazione medicalmente assistita? La tecnica più semplice di riproduzione medicalmente assistita è l’IUI, l’inseminazione artificiale intrauterina. Questa tecnica consiste nella deposizione del seme adeguatamente trattato nella cavità uterina, in un momento sicuramente periovulatorio. L’inseminazione artificiale intrauterina si definisce omologa se si usa il liquido seminale del partner o eterologa se si ricorre alla banca del seme; quest’ultima, a seguito della legge 40 del 2004, è vietata in Italia. L’inseminazione artificiale intrauterina è generalmente associata a stimolazione farmacologica per indurre la maturazione follicolare nella donna e aumentare il numero di spermatozoi nell’uomo. Esistono altre tecniche più sofisticate? Una tecnica di procreazione medicalmente assistita di II livello è la FIVEt, Fecondazione in Vitro con Embryo transfer. Consiste nell’ottenere la fecondazione dell’ovocita al di fuori del corpo della donna, con conseguente formazione dell’embrione e successivo trasferimento in utero dello stesso.

SALUS DI LADISPOLI

La tecnica FIVEt prevede il prelievo degli ovociti presenti all’interno dei follicoli stimolati dall’induzione dell’ovulazione farmacologica, l’inseminazione in vitro di questi ovociti con spermatozoi adeguatamente selezionati, la coltura delle cellule embrionali originate dall’evento di fecondazione, il trasferimento in utero dei pro embrioni ottenuti. Un’altra tecnica ancora più sofisticata è la ICSI, Inseminazione Intracitoplasmatica degli Spermatozoi. È una tecnica di procreazione medicalmente assistita, che prevede la micromanipolazione degli ovociti e degli spermatozoi ed è stata sviluppata al fine di risolvere i problemi legati alla sterilità da fattore maschile. Si differenzia dalla FIVEt perché si esegue una microinseminazione degli ovociti con uno spermatozoo. INFo: Cell 335.8308277 - g.puglia@tin.it - Facebook: giovanni puglia FERTIlITY DAY CHECK UP PER LE COPPIE O SINGLE CHE DESIDERANO CONtROLLARE LA PROPRIA FERtILItÀ Martedì 12 giugno / Martedì 19 giugno / Martedì 26 giugno presso il Centro SALUS, via Ancona 94 Ladispoli (RM), dalle ore 8:30 - tel 06.99223704

ASD AGOGHE UNA PALESTRA A CAVALLO!

Arriva l’estate e l’ASD Agoghe torna a stupire sportivi e appassionati con novità davvero interessanti. Oltre ai gettonati corsi di pre-pugilistica, boxe, taekwondo, judo, yoga e karate – cui hanno già aderito numerosi iscritti – il titolare Bruno Camposarcone, coadiuvato da un esperto staff di maestri e preparatori, propone tre corsi teorici e pratici aggiuntivi, utili ad ottenere crediti extra per accedere nei corpi militari e conseguentemente nel mondo lavorativo. Nel corso di paracadutismo la teoria si svolge direttamente in palestra, mentre la parte pratica si tiene presso il Campo Aviolancistico di terni, dove è possibile ottenere sia l’abilitazione al lancio con paracadute dell’A.N.P.d’I. (Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia) sia il brevetto AFF (Accelerated Free Fall). Bruno mette inoltre a disposizione la sua esperienza nella preparazione per sostenere l’esame e la seguente abilitazione al maneggio delle armi per l’ottenimento del porto d’armi ad uso sportivo

(Tiro tecnico dinamico sportivo). Grazie anche alla collaborazione tra la palestra Agoghe ed un vicino maneggio, i ragazzi avranno anche l’opportunità di esercitarsi a cavallo, per il successivo conseguimento del brevetto d’equitazione. Per qualsiasi informazione, rivolgersi in segreteria o visitare il nuovo sito internet (www.agoghe.altervista.org) costantemente aggiornato su corsi, eventi sportivi e atleti che si sono distinti nei vari tornei portando in alto il nome di Agoghe.

SAlA PESI / CoRSo PARACADUTISMo / BREvETTo D’EQUITAzIoNE Via Andorra, 11 – Cerreto, Ladispoli (RM) – tel. 335.6668603 - www.agoghe.altervista.org


88 ilPunto // Wellness

ASMA

BRONCHIALE TUTTI AL MARE! a cura della Dott.ssa Raffaella Massari

L’asma bronchiale è una malattia infiammatoria che colpisce le vie aeree ed è cronica. È associata a diversi sintomi, il più comune è la tosse, dovuta ad un’aumentata reattività bronchiale, insieme a rumori sibilanti, costrizione toracica, mal di gola e dispnea: tale sintomatologia è più frequente durante la notte e nelle prime ore del mattino. Questi sintomi sono riconducibili ad un’ostruzione bronchiale con relativa ostruzione del flusso aereo. Si stima che la percentuale di questa malattia, tenendo conto anche delle differenze geografiche e dell’esposizione all’inquinamento atmosferico, si aggiri dall’1% al 18%; ma tali riferimenti sono in realtà sottostimati. Il sospetto di asma bronchiale si basa in primo luogo sulla visita medica e, ancor meglio, sull’anamnesi che si riesce a raccogliere dal colloquio con il paziente. Infatti, il più delle volte emerge che la frequenza della tosse (almeno due volte all’anno e sempre nel medesimo periodo), il mal di gola, trattato sempre con antibiotici e mai effettivamente risolto con questa terapia, la sensazione di non espandere bene i polmoni, è quasi una costante almeno negli ultimi 6-8 anni e che, anche da piccoli, si era più soggetti a patologie polmonari. Effettuata la presunta diagnosi di asma, il passo successivo è quello di sottoporsi alla spirometria. Quest’indagine può risultare negativa, ma ciò non significa che non si è asmatici se i sintomi sono presenti; infatti, in questi pazienti si può eseguire il test di provocazione bronchiale aspecifico con metacolina. Se positivo, il test suggerisce che effettivamente vi è una iperattività bronchiale, per cui per diagnosticare effettivamente se la malattia è asmatica bisogna escludere altre cause che possono determinare iperattività bronchiale. A questo punto ci aiutano le indagini sierologiche del prick test e del dosaggio plasmatico delle IgE. Stabilita la diagnosi di asma bronchiale è necessario anche valutare il tipo di gravità della patologia, per poi prescrivere la più corretta terapia. Prima di iniziare la terapia farmacologica bisogna individuare tutte le fonti di irritazione bronchiale ed eliminarle, quali: agenti inquinanti, fumi, tappezzerie o anche la stessa umidità, anche se non inquinante ma potenzialmente asmogena. Ridotte queste esposizioni, la te-

rapia farmacologica si basa sull’inserimento crescente di farmaci volti alla stabilizzazione dei sintomi e al controllo degli stessi. I punti di riferimento per poter definire che la terapia in esecuzione sia quella giusta sono la riduzione delle manifestazioni cliDott.ssa Raffaella Massari niche e funzionali o la scomparsa di essi; altro riferimento è quello di valutare il rischio futuro di ammalarsi, quindi le riacutizzazioni e il relativo declino delle capacità respiratorie. I farmaci per il controllo dell’asma, a secondo della gravità, si basano in prima istanza con broncodilatatori, ai quali si possono associare corticosteroidi (in caso di riacutizzazione della malattia) o passare direttamente ad associazioni corticosteroidee/broncodilatatori. Altri farmaci che possono essere introdotti sono antistaminici e antileucotrieni. Altro metodo per valutare il controllo dell’asma in modo diretto è l’utilizzo di un questionario: il test più usato è l’ACt che, se correttamente utilizzato, è attendibile, semplice ed economico. talvolta le cause principali sono in realtà alimenti: alcuni bambini possono sviluppare patologia asmatica, o bronchiti ricorrenti, perché allergici ad alcuni cibi (mela, pomodoro, kiwi, uova, pesce). Altro elemento non farmacologico importante per la risoluzione o stabilizzazione dei sintomi asmatici è il mare: 30 minuti di mare sia durante l’inverno (ben coperti e durante le ore che vanno dalle 12 alle 15), sia durante l’estate (nelle prime ore della giornata o dalle 18 alle 20) aiutano la terapia farmacologica ad agire per il meglio sino a ridurla in alcuni casi, tenendo presente che più il mare è mosso meglio è.

Per saperne di più: STUDIo MEDICo DoTT.SSA MASSARI Via tuscolo, 11 – Cerenova (RM), tel 06.9904960 Medicina di base in convenzione / Andrologia / Ginecologia / Ecografie / Neurologia / Cardiologia / Endocrinologia


90 ilPunto // Wellness

LA SOIA UN AIUTO NATURALE IN MENOPAUSA

Dott.ssa Noemi gugliotti Ostetrica, esperta in omeopatia e riabilitazione pavimento pelvico. Relatrice all’Ordine dei Medici di Roma. Operatrice preparata Unicef per il sostegno dell’allattamento al seno.

di Noemi Gugliotti, ostetrica

Il climaterio rappresenta una fase della vita femminile in cui la capacità riproduttiva diminuisce progressivamente fino a scomparire, a causa dell’aumento degli ormoni ipofisari e riduzione di quelli ovarici (estrogeni e progesterone). Alcune donne mostrano in questo periodo alterazioni dell’equilibrio psico-emotivo che si traducono in affaticamento, irritabilità, cefalea, vampate di calore. Per anni la terapia estrogenica ‘sostitutiva’ è stata ritenuta la più adatta da consigliare alla maggioranza delle donne in menopausa nonostante i risaputi effetti collaterali. Attualmente, studi effettuati sui poteri fitoestrogenici di alcune piante dimostrano come la natura stessa possa avvicendare la terapia estro-progestinica sostitutiva. La pianta che per eccellenza è conosciuta grazie alle proprietà fitoestrogeniche è la soia, che costituisce l’alimento base delle popolazioni asiatiche. Essa contiene nei semi proteine, lipidi, glucidi, vitamine, minerali, saponine ed isoflavoni che ne sono i principi farmacologicamente attivi. Questi composti hanno la capacità d’interagire con i recettori degli estrogeni, seppure con potenza estremamente ridotta. Questa ridotta capacità di stimolo conferisce agli isoflavoni della soia un’azione dualista, cioè la possibilità di potenziare l’effetto biologico degli estrogeni endogeni quando il loro livello risulta basso e di deprimerlo quando risulta elevato. La capacità di deprimere l’iperstimolazione estrogenica svolge un ruolo cruciale nella prevenzione dei tumori della mammella e dell’utero, perché riduce il rischio d’innesco di una divisione cellulare incontrollata che questa situazione ormonale squilibrata può provocare. Gli isoflavoni contenuti nella soia rallentano la perdita di calcio dalle ossa che si verifica in menopausa per la caduta degli estrogeni endogeni; inoltre, poiché la cute è un organobersaglio di tali ormoni, gli isoflavoni della soia contribuiscono a rallentare la secchezza delle mucose.

Dalle indagini epidemiologiche è emerso che solo il 20% delle donne asiatiche in menopausa soffre di vampate di calore, contro il 70% di quelle occidentali. Inoltre, il rischio di sviluppare tumori della mammella e dell’utero nelle donne asiatiche è da 5 a 8 volte inferiore rispetto a quelle occidentali, lo stesso dicasi per le fratture ossee. Poiché la soia e i suoi derivati non fanno parte della nostra alimentazione quotidiana, per assumere una quantità adeguata che ne garantisca gli effetti terapeutici si deve fare ricorso agli estratti della soia standardizzati in isoflavoni e saponine. La menopausa è infatti un periodo della vita della donna che va vissuto serenamente. Le piante, e in particolare i composti ad azione fitoestrogenica presenti in esse, possono aiutarla a ritrovare il proprio equilibrio psicofisico in questo fisiologico momento della vita. Un aiuto prezioso, offerto direttamente da Madre Natura. Per info e visite contattare il 392.0756600 noemi.1987@tiscali.it


ilPunto // Wellness 91


92 ilPunto


ilPunto 93


94 ilPunto

A

AZIENDA LEADER NELL’IMBALLAGGIO ALIMENtARE E DEtERGENZA di Fra Dal, foto Monus (Videogramma)

Abbiamo incontrato Andrea Spanedda e giuseppe Stregapede, titolari e soci della Malbania Packing SpA, azienda leader del territorio nel settore dell’imballaggio alimentare e della detergenza. “Siamo parte integrante – ci spiegano i titolari – del gruppo ‘Pool Pack’, che con i suoi 140 milioni di euro di fatturato nel 2011 può vantare la leadership nella grande distribuzione in Italia. Ci occupiamo della produzione, della trasformazione, della stampa e della commercializzazione di packaging in tutta Italia grazie alla presenza delle 20 aziende commerciali e delle 3 di produzione, di cui una internazionale. Vantiamo inoltre una nostra linea di prodotti per la detergenza altamente professionali, con soluzioni specifiche per ogni esigenza, grazie alla vasta gamma di prodotti e accessori”.

I SERvIzI Malbania Packing Spa offre un servizio di assistenza, consulenza, raccolta ordini e trasporto, compresi nel prezzo d’acquisto. La consegna avviene in tutto il Lazio, con frequenza settimanale. L’azienda consegna in tutta Italia, come Pool Pack, per la G.D. e G.D.O.

PRoDoTTI PER l’IMBAllAggIo Per tutti i tipi di conservazione, confezionamento, distribuzione di prodotti alimentari. Carte accoppiate, politenate, secondo imballo bianche, avana, sacchetti per il pane, shoppers in plastica, vaschette in alluminio, plastica, polistirolo, pellicole e tutto ciò che concerne l’imballaggio alimentare. Inoltre l’azienda personalizza con un vostro marchio tutti gli articoli da imballo. Se non avete un marchio, gli agenti della Malbania Packing saranno felici di collaborare con voi per la realizzazione dello stesso.

PRoDoTTI PER lA DETERgENzA Prodotti professionali per la detergenza e disinfezione. Detergenti in polvere e liquidi, dosatori e tutto il necessario per la detergenza e disinfezione di: bar, ristoranti, alberghi, comunità, stabilimenti balneari, imprese di pulizie, stabilimenti industriali, esercizi commerciali con presenza di alimenti e non, cliniche, ospedali, enti pubblici, uffici, ecc. MACCHINE PER Il CoNFEzIoNAMENTo E ACCESSoRI Macchine per il confezionamento in vaschette trasparenti o in cartoncino da forno, per confezionare i cotti, i precotti, i crudi da inserire in forno già preparati ed ogni tipo di alimento che contiene liquido (olio, aceto, siero). Complementi ed attrezzature professionali per la detergenza, carrelli per la pulizia, pattumiere semplici, basculanti, a pedale; tutti prodotti che rispettano le normative igieniche di autoregolamentazione.

Malbania Packing SpA - Strada per tolfa 0,500 Santa Severa nord (RM) tel. 0766/570776 / 0766.570267 / Fax 0766.070005 - info@malbaniapacking.it – www.malbaniapacking.it


ilPunto 95


ilPunto // astrologia & oroscopo 97

OROSCOPO GIUGNO LUGLIO [di giovanni Paolo Pulina, astrologo]

Ariete giugno: è il momento di fare dei cambiamenti importanti, ancora qualche problema economico attenzione alle spese. L’amore rimane un punto fermo per le coppie mentre per i single sono in arrivo nuovi amori. Non mancano ansie e nervosismo, siate prudenti in tutto! luglio: Marte opposto può portarvi a reazioni esagerate, questo è un mese un po’ difficile per quanto riguarda il lavoro, evitate discussioni. In amore tagliate i rami secchi ma senza creare conflitti. Un periodo da gestire con cautela e controllo. Piatto delle stelle: una fragrante impepata di cozze. Vino astrale: Alcamo Bianco di Sicilia. Toro giugno: mese pieno di buone opportunità economiche. Ottimi anche i contatti con persone importanti, non abbassate il vostro valore. L’amore passa in secondo piano, le coppie in crisi vivranno momenti di scontro. Non abusate troppo delle vostre forze. luglio: ancora denaro in arrivo, soprattutto per chi lavora senza padroni. Momento ideale per viaggi o progetti. Chi sta cercando il grande amore ha buone probabilità di trovarlo, favorite le passioni e gli incontri fortunati. Equilibrio psicofisico. Piatto delle stelle: risotto ai frutti di mare. Vino astrale: Irpinia Fiano Fonzone. gemelli giugno: è ora di dire chiaramente quello che pensate e di diventare più intraprendenti, basta con le indecisioni: questo porterà più entusiasmo e soddisfazioni. Anche in amore decidetevi e scegliete. Ottima energia, rifatevi il look! luglio: molti pianeti sono a vostro favore, questo è il mese delle grandi occasioni. Il vostro successo dipende da quanto avete seminato prima. Proposte in arrivo. In amore via libera per matrimoni o convivenze. Salute e vitalità sono al massimo. Piatto delle stelle: a tutte ostriche! Vino astrale: un vivace Contessa Entellina bianco. Cancro giugno: andate verso un periodo positivo, questo non è solo un mese di buone occasioni ma anche di conferme, tutto il vostro valore sarà pienamente riconosciuto. Grandi emozioni e fortuna anche in amore, smettete dunque di essere pessimisti. Buona la salute. luglio: mese propizio per definire meglio il vostro lavoro e troncare quello che non vi piace più. Sfogate pure la vostra rabbia e puntate i piedi. Amore un po’ tormentato che vi farà sentire nervosi. tensione alle stelle a cause di scelte da fare. Piatto delle stelle: la dolcezza delle pesche. Vino astrale: Brachetto d’Acqui.

leone giugno: molte questioni lavorative si sbloccano e ciò vi farà sentire più liberi. Le possibilità di realizzare i vostri progetti sono ottime. In amore siate disponibili; se vivete in coppia e volete un figlio, questo è il momento! tornano forza ed energia. luglio: mese di grandi occasioni, non abbiate paura di chiudere una porta, vi si aprirà un portone! In amore aumenta la passione sia nelle coppie sia nei solitari. Curate di più l’aspetto fisico. Andate in vacanza e godetevi un momento di relax. Piatto delle stelle: fritto misto di pesce. Vino astrale: le bollicine del Pinot Grigio. vergine giugno: siate più attenti sul piano economico, tutto sembra rallentato, meglio quindi accontentarsi di quello che si ha. Sarete costretti a lavorare più duramente per compensare le spese in uscita. Calo di interesse in amore e voglia di stare soli. Stress. luglio: mese in cui dovrete ancora stringere i denti e in cui, anche se accettate che le cose vadano così, non sarete soddisfatti. In amore prevalgono incomprensioni anche nelle coppie più consolidate. Urge una vacanza prima che i nervi saltino! Piatto delle stelle: una sobria Caprese. Vino astrale: Salice Salentino rosato. Bilancia giugno: mese in cui potete ottenere di più concludendo contratti favoriti dalla fortuna. Vi sentirete pieni di energia e tutto diventa possibile! In amore qualcuno porrà fine ad una storia ma si sentirà veramente alleggerito. Ottimismo. luglio: continua l’ondata di successo e di benessere, ottimo periodo per trattative commerciali. Se state cercando l’amore programmate incontri e viaggi, non aspettatelo chiusi in casa! Consigliata una dieta disintossicante e molta ginnastica! Piatto delle stelle: scorpacciata di pesce ai ferri. Vino astrale: trentino Riesling italico. Scorpione giugno: le cose cambiano, potete ripartire alla grande, c’è aria di rinnovamento. Osate e non sciupate le opportunità che si presenteranno in questo mese. Anche in amore inizia una fase di recupero e di passione. Rispettate il vostro corpo. luglio: è il mese migliore per risolvere problemi di lavoro. tutto il vostro impegno sarà ricompensato. Preparatevi al cambiamento, in meglio, anche in amore, però evitate amori clandestini. Avrete un po’ di meritata tranquillità. Piatto delle stelle: crostacei in tutte le salse. Vino astrale: Verdicchio dei Castelli di Jesi.

Scopri il tuo Piatto delle Stelle e Vino Astrale! Vuoi un oroscopo personalizzato, di coppia o karmico? Contatta G. Paolo Pulina 339.7272347 - www.scuoladiconoscenza.it

Sagittario giugno: Giove opposto vi suggerisce di evitare investimenti azzardati, quindi cercate di non fare passi falsi. Anche se per voi è difficile, accontentatevi. tensioni anche in amore per mancanza di sicurezza. Giornate nervose e molta noia. luglio: la situazione lavorativa rimane ancora ferma, attenzione a colleghi o soci poco corretti. Voglia di evadere dalle abitudini che provocano una certa insofferenza. Stress anche in amore, evitate gli scontri. Bisogna cambiare ma con calma! Piatto delle stelle: la bontà dei primi piatti. Vino astrale: Mastarna tenuta tre Cancelli. Capricorno giugno: via libera a novità nel lavoro e al denaro in arrivo. Niente paura per chi dovrà ripartire da zero. In amore avete voglia di giocare con i sentimenti, attenzione però a non farvi del male! Avete bisogno di energia per far fronte a tutti gli impegni. luglio: mese un po’ nervoso ma niente di grave, prendetela come una pausa per rivedere le vostre strategie. Amore un po’ complicato da gestire; chi è single stia attento a non buttarsi in relazioni impossibili. Forma fisica in calo. Piatto delle stelle: gustatevi le delizie del mare. Vino astrale: Costa Marina Bianco La Rasenna. Acquario giugno: Giove favorevole vi darà un senso di liberazione e di benessere, quindi non abbiate timore di far valere le vostre richieste. In amore siete ben disposti e sarà un mese ricco di emozioni. Circondatevi di amici sinceri con cui passare momenti felici. luglio: tutto continua per il meglio e promette bene soprattutto nel lavoro. È il mese in cui raccogliere gratificazioni. Grande desiderio di cambiare. In amore qualcuno si libererà di un grosso peso. Energia potenziata. Piatto delle stelle: sushi e gamberi alla piastra. Vino astrale: brindate con Franciacorta Satèn. Pesci giugno: contate sulle vostre intuizioni per cambiamenti professionali. Chi svolge un lavoro autonomo sarà messo davanti ad una scelta. In amore siete troppo esigenti e questo comporta tensioni. Salvaguardate la famiglia dai vostri tormenti. luglio: agite con calma anche se c’è tanta voglia di rinnovamento. L’amore non sarà molto sereno, dovrete affrontare decisioni e discussioni. È tempo di recuperare energie: mangiate in modo sano e riposate di più. Piatto delle stelle: pomodori ripieni di riso. Vino astrale: Cirò rosato con parsimonia.


98 ilPunto // immobiliare


99


Giugno / Luglio 2012  

Enogastronomia e Turismo

Advertisement