Page 60

Per combattere l'alcolismo Si è svolta a Sedegliano una serata sanitaria promossa dagli alcolisti in trattamento in collaborazione coni'amministrazione comunale e l'Mds e con il patrocinio della Cassa rurale e artigiana di Flaibano. La ricorrenza da celebrare è stata l'apertura di un secondo club alcolisti nel comune. Il vicesindaco Olivo Corrado, moderatore della serata, ha introdotto i numerosi relatori: dal sindaco Luigi Rinaldi al presidente del nuovo club, dal rappresentante dell'Mds Bruno Cecchini, al sindaco di Flaibano e presidente della Cassa rurale ragionier Ezio Picco, dal cavalier Baldassi a Sovrano, vicepresidente dell'Usi numero 6 Sandanielese, al preside della scuola media professar Floreano. Infine hanno parlato i relatori, professar Floramo, dottori Zanon, Peressoni e Piani. Dai donatori di sangue è giunto l'invito a «stringersi assieme alle associazioni operanti nel comune per cercare di frenare il fenomeno dell'alcolismo e diffondere l'1mportanza della prevenzione». Il professor Floramo, presidente regionale Arcat, ha tracciato invece il cammino percorso nel

recupero degli alcoldipendenti, ricordando l'intuizione del professar Hudolin, caposcuola del metodo ormai applicato con successo in tutto ilFrluli e in Italia. TI dottor Peressoni ha osservato che il sodalizio nasce già adulto, coni suoi quindici alcolistiin trattamento. Dopo l'intennezzo del coro comunale Castelliere, che ha eseguito alcunibrani assai significativi, si è proceduto alle premiazioni degli alcolisti astinenti da uno fino a sei anni. Vanno ricordati, trai premiati di Sedegliano,VirgilioMigliorini, LuigiMolaro, Angelo e Duilio Midolini

Occorre infine sottolineare l'importante ruolo svolto dal servizio alcologia dell'ospedale di San Daniele, la cui équipe, guidata dal dottor Piani, ha supportato in questi anniil club esistente, preparando gli operatori, ma soprattutto attuando i recuperi individuali, curando ilmomento del ricovero o del trattamento ambulatoriale come passaggio determinante per il buon esito dell'intervento. Daultimounacitazioneperl'operatrice dei due club Maria Cragno Fanutti il cui impegno e dedizione hanno ottenuto un meritato riconoscimento.

Cinque titoli da conservare Segnaliamo a quanti sono appassionati di storia locale i volumi: «Storia arte e ambiente nel Comune di Sedegliano» di Carlo Rinaldi. Editrice La Nuova Base Udine. 1978. «Consuetudini e norme della parrocchia di Sedegliano» di Antonio Sbaiz e Carlo Rinaldi. Editrice TI Ponte, Codroipo 1979. «Sedegliano un popolo una cultura ieri e oggi» vol I di Carlo Rinaldi. Editrice Amministrazione Comunale di Sedegliano.

eoggi»voliidiCarloRinaldi-EditriceAmministrazione Comunale di Sedegliano. 1982. «Sedegliano un popolo una cultura ieri eoggi»vol.illdiCarloRinaldi.Editriceam· ministrazione comunale di Sedegliano. 1984». Sono opere orginall di storia, di critica e d.iricerca che legano modi di vivere diieri e di oggi con puntuali e sistematici riferimenti a uo~ situazioni, religiosità, folclore e costume, relativi a tutti i paesi del comune diSedegliano. 1980. Per informazioni rivolgersi ~munici­ «Sedegliano un popolo una cultura ieri pio di Sedegliano.

STAZIONE DI SERVIZIO

POR FIDO SELF-SERVICE IN ORARIO DI CHIUSURA di nuova installazione Rivenditore autorizzato:

11Bii1B

®&

• Officina con servizio personalizzato STAZIONE D I SERVIZ IO

. P O RFI DO GRADISCA DI SEDEGLIANO (UD) Telefono 0432/91 6057

• Servizio pneumatici • Lavaggio manuale Augura Buone Feste a tutti i clienti

il ponte 1988 n. 10 dicembre  
il ponte 1988 n. 10 dicembre  
Advertisement