Issuu on Google+

ilovebrindisi.it

1-15 Novembre 2012

Il vuoto che non rende

Tempo perso?

zero eur o


Guardati da un’altra

prospettiva

Yoga Orari Mercoledì: ore 9,30 e ore 19,00 Giovedì: ore 18,30 e ore 20,15 Venerdì: ore 9,30 e ore 19,00 Sabato: ore 11,00 Mercoledì: ore 17,30 donne in gravidanza

Lezione prova gratuita (su prenotazione)

Padma - Associazione di divulgazione dello Yoga Integrale Yoga Brindisi Padma via N. Brandi, 22 (I.I.S.S.T. Monticelli) - Brindisi Info: 347.8196560

2


ilovebrindisi.it

1- 15 NOVEMBRE 2012 / N° 28 Iscritto presso il Registro della Stampa del Tribunale di Brindisi n. 411 del 09/06/11

Direttore Responsabile

Francesco Ribezzo Piccinin Coordinamento Redazionale

Coordinamento Marketing

Marialba Guadalupi Grafica e Copertina

Antonio Trifirò Logo

Lorenzo Fischetti Fotografi

Arianna D’Accico, Claudia Corsa Editore

Madera Soc. Coop. Via Marco Pacuvio, 5 - 72100 Brindisi www.ilovebrindisi.it Presidente

Daniele Pomes Info

redazione@ilovebrindisi.it mobile: 349.60.38.948 Sede operativa C.A.G. - Brindisi per i giovani Strada per Contardo, 60a - Brindisi Copertina “Clessidra vuota”

Cosa accomuna un politico, un disoccupato, uno sportivo, una blogger, una studentessa del liceo? Niente dite? E allora provate a spiare nelle loro vite e nei loro pensieri, al di là dei luoghi comuni. Provate a concentrarvi su come trascorrono il tempo libero. In ognuno di loro troverete qualcosa di voi. Ma questo è solo il particolare. Sono casi singoli. Il trend generale della qualità della vita, o meglio della qualità del tempo libero, è evidenziato nel nostro sondaggio. Numeri che raccontano indubbie difficoltà ma soprattutto la capacità innata degli uomini di adattarsi. Di cercare e trovare il bello, il piacere, anche se le preoccupazioni aumentano, se la vita si fa più difficile. Tempo perso? Noi non crediamo. In questo modo, infatti, anche un’esistenza precaria come quella della nostra generazione e di quelle successive può regalare qualche soddisfazione.

Stampa: Locopress Industria Grafica Via A. Montagna - Z.I. 72023 Mesagne

F.R.P.

@

)

IN EVIDENZA

)

Maura Cesaria


SOMMARIO

10

06 IN EVIDENZA

CULTURA

CULTURA

STORIE

STORIE

SENZA FRONTIERE

03 A tempo perso Il direttore

06 Tutta mia la città Maura Cesaria

08 Being D’Attis Francesco Ribezzo Piccinin

4

10 Dietro le porte della Cittadella Marialba Guadalupi 14 Poco choosy molto ’ccisi Vincenzo Maggiore

15 #Voglioandareaberlino. Ma prima passo dal bar Antonio Trifirò


27

28 PROSSIMAMENTE

STORIE

27 A tempo di Limbo Alessia Sciarra

SPORT

28 Una settimana da mister Francesco Trinchera

25 Avanzi

ITINERARI

30 Diario di un ciclista urbano Christian Muraglia

Agenda

17 I principali eventi dall’1 al 15 Novembre

5


Tutta mia la città di Maura Cesaria

6

Cosa fai nel tempo libero? È questa la domanda che abbiamo posto ai lettori di I Love Brindisi, un po’ per curiosità, un po’ per sfatare un mistero. Quale? Quello di una città addormentata, che alle 20 di un giorno infrasettimanale qualsiasi ha un primato: tutte le strade vuote. Per raccontare il tempo libero dei lettori di I Love Brindisi proviamo a guardare oltre la desolazione urbana, partendo da un dato positivo: secondo i più, da qualche tempo a questa parte, le buone occasioni di intrattenimento non mancano. Anche se è vero che - come sottolineano molti fra gli intervistati - si può fare di meglio. Più spazio ai live, alle mostre d’arte contemporanea, ai negozi di musica e libri, più attività all’aria aperta. Il punto di contatto fra tempo libero e strade deserte è

la crisi: si esce meno, come in tutte le altre città d’Italia. Ma c’è chi tiene testa allo spread, trascorrendo fuori casa più di tre serate alla settimana. Chi resta sul divano, invece, passa il tempo al computer o leggendo un libro (e recriminando l’assenza di una libreria con la “l” maiuscola). Non mancano gli av ventori dei cinema (nonostante la penuria di sale cinematografiche). C’è chi frequenta il teatro più di tre volte l’anno e chi si lascia trasportare dalle note vibranti dei concerti dal vivo. Non sono da meno gli amanti dello sport, al chiuso o all’aria aperta. Rimbalzando fra economia e sacche di resistenza culturale, scopriamo che sotto la desolazione delle strade, si cela una quotidianità colorata, fatta di amanti della buona musica, del


26-33

l’età media degli intervistati

61% trascorrono il tempo libero fuori casa cinema, del teatro e della vita di gr uppo. Stando ai dati raccolti fra gli intervistati, Brindisi si presenta come una città in linea con il Rapporto annuale Federculture 2012. In Italia infatti il settore culturale e ludico ricreativo hanno registrato un incremento di spesa di 26,3 punti percentuali nell’ultimo decennio. È vero che teenager e adulti reclamano un’offerta culturale più dinamica, e che per scuotere una città deserta non bastano le abitudini di una stretta fascia di popolazione. Rispetto a molte altre realtà siamo solo agli esordi. Il benessere e la coesione sociale si misurano attraverso l’analisi dei comportamenti in ambito culturale. Ed è proprio a partire dal tempo libero ben speso che possiamo iniziare ad esplorare strade meno desolate.

48% esce due volte alla settimana

42% frequenta i pub nel tempo libero

65% legge più di 3 libri all’anno

45% trascorre 2-3 ore al giorno al computer 7


being d’attis di Francesco Ribezzo Piccinin

Sveglia che suona alle sette in punto. Pronto a scendere dal letto con un balzo? Macché. “La sveglia è programmata per suonare di nuovo ogni cinque minuti. Suona almeno quattro volte. E quattro volte la spengo. Quindi alla fine diciamo che mi alzo alle 7.20”. Caffé, latte a temperatura ambiente in un bicchiere di plastica (maledetta fretta) con i biscotti caserecci del forno vicino casa. Poi, lettura dei giornali. Sull’Ipad. Accensione telefono, controllo sms e chiamate perse, bar8

ba, doccia e via. Fuori da casa alle 8.30. Sia a Brindisi, che a Roma, che a Br uxelles. “A parte per i biscotti, chiaramente”. Il resto della giornata è diviso tra questioni personali (dalle bollette in poi), programmazione dei giorni successivi (biglietti aerei, appuntamenti e affini), attività istituzionale (commissioni, consigli e quant’altro) e politica. “Quest’ultima sempre più spesso per telefono, via email, su facebook e t witter”. A fine gior nata, tardi, una cosa mangiata al volo, un po’ di tg su Sky, Porta a Porta


o, la domenica, i gol del campionato e poi un bel film. Ma questa è solo la giornata-tipo di Mauro D’Attis, politico giovane ma dal curriculum già gonfio, e consulente d’azienda. Andiamo più nel dettaglio. Quanto tempo dedichi alla famiglia? “Massimo quattro ore”. Al lavoro? “Cinque”. Alla politica? “Altre cinque”. Sì, ma il tempo libero? “Se devo fare qualcosa di diverso preferisco mangiare a casa con gli amici. A casa degli altri, possibilmente”. Ride. “Sì, però ovunque io vada porto lo spumone anni Cinquanta del bar Viale”. Cinema? Ultimo film visto? “Non ci vado molto spesso, tant’è che non mi ricordo nemmeno qual è l’ultimo film che ho visto al cinema”. Basta? “Qualche partita a tennis, ogni tanto. Qualche cena

fuori”. Niente yacht, ballerine, champagne? Non si fanno i soldi con la politica? “No. Magari hai un sacco di proposte che ti permetterebbero di fare più soldi. Ma non accettandole non riesci a cambiare radicalmente stile di vita. Riesci giusto ad autofinanziarti l’attività politica”. Nemmeno una macchina? “Nemmeno quella. Per dire, l’altro gior no mi ha telefonato la mia padrona di casa per annunciarmi lavori. E così, ho dovuto cercarmi un’altra sistemazione. L’ho trovata su internet. E in due gior ni ho pure cambiato residenza”. Capita. Ti potrai comunque permettere dei lussi, o no? “Beh, ho il mio Ipad, l’abbonamento a inter net, Sky. Sono questi i miei lussi. E so bene di essere fortunato ad averli”.

9


Dietro le porte della Cittadella di Marialba Guadalupi

10

Mentre la questione Cittadella della Ricerca, svetta nelle cronache locali, nel Centro di ricerca Enea di Brindisi si aprono le porte alle scuole. L’iniziativa “Una gior nata da ricercatore: un viaggio dentro la ricerca e... oltre” promossa da Provincia, Ufficio scolastico regionale, università del Salento, Cedad e Cetma, mira a due finalità: far assistere gli alunni alle attività sperimentali che si svolgono nella Cittadella e trasmettere l’importanza dell’innovazione nello sviluppo economico locale. In un momento in cui la figura del ricercatore è associata al mondo del precariato, guardando nella quotidianità dell’Enea di Brindisi si scoprono storie eccellenti. È il caso di Daniele Valerini, 33 anni, laurea e dottorato in Fisica. È uno di quei ricercatori che hanno fatto molti sacrifici prima di riuscire ad avere un contratto regolare. Accanto a Daniele, ogni giorno, ci sono quasi settanta dipenden-

ti (tra cui molte donne) impegnati a concretizzare le mission nazionali di Enea. Una fra tutte l’efficienza energetica. Oggi il team di cui fa parte Daniele, diretto dalla dottoressa Antonella Rizzo, lavora per lo sviluppo di materiali con svariate applicazioni, ad esempio nel settore dei trasporti. Vengono utilizzati per rivestire turbine e altri componenti meccanici, per ritardar ne l’usura e generare un notevole risparmio economico. Si studiano materiali di riciclo che, ridepositati, assumono proprietà simili ad altri ben più costosi perché di esportazione. Altro filone di ricerca è quello sui materiali termoelettrici in grado di convertire il calore in energia, sfr uttando la temperatura di scarto (ad esempio dei componenti di un’auto). “Sono studi con ricadute immediate sulla quotidianità - spiega Daniele - per questo lo sviluppo locale parte proprio da ricerca e istr uzione”.


1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

madEra     media e comunicazione

11


12


13


Poco choosy molto ’ccisi di Vincenzo Maggiore

N

14

on curanti di una condizione a dir poco precaria o semplicemente affranti e rassegnati allo status sociale più diffuso in Italia di questi tempi, molti brindisini infoltiscono la ciurma dei giovani privi di una occupazione stabile. Fannulloni o propensi al lavoro, primi della classe o “capre universitarie” non fa molta differenza. Anche i più bravi a completare, in tempi accettabili, il proprio percorso si ritrovano a zonzo per le vie della città. La classica giornata di un giovane disoccupato prevede una serie di tappe prestabilite: sveglia rigorosamente a metà mattinata, apertura della casella di posta elettronica nella speranza di trovare una proposta di lavoro decente, passeggiata per le vie del centro storico in attesa di un incontro fortunato. Poi ci sono i caffè pomeridiani della durata media di due ore circa che in alcuni casi si protraggono

fino a sera. Tanto c’è mamma che prepara la cena e papà che pensa alla paghetta. La situazione è drammatica a Brindisi come nel resto del paese. Bisogna reagire. O magari cercare di sdrammatizzare. “Mal comune mezzo gaudio”, dicevano gli antichi, o no? A tal fine non sembra di cattivo gusto ricordare quella che è la terminologia usuale del per fetto giovane disoccupato e precario brindisino. Curriculum: il mondo del lavoro gira attorno a documenti compilati, a seconda dei casi, con l’elencazione delle più disparate esperienze professionali. In rete ne circolano milioni. Le caselle di posta elettronica delle aziende locali e nazionali sono intasate. Peccato che non ci si preoccupi nemmeno di rispondere: “No, grazie. Non abbiamo bisogno di personale”. Stage: tutti o quasi tutti gratuiti e senza rimborso spese. Dov rebbero corrisponde-


re a periodi di formazione precedenti all’inserimento nei quadri aziendali. Il più delle volte sono escamotage per permettere alle aziende di disporre di personale non retribuito. Fregature: contratti part-time che si trasformano in impegni da otto ore al gior no, freelance bistrattati, umiliati e sottopagati. Per non parlare di chi prova a far combaciare attitudine artistica con impegno lavorativo. Poveri musicisti, fotografi, video maker, eccetera. Bandi regionali: farsi venire un’idea vincente e riuscire a ottenere un finanziamento per iniziare un’attività sembra essere una delle poche vie di fuga per i giovani brindisini/pugliesi. Lamentele: bisogna essere onesti. C’è tanta gente che non accetta l’idea di fare un lavoro differente da quello che aveva sognato o per il quale ha studiato. Non è questo il periodo per fare gli schizzinosi. “Non siate choosy”. Lo dice anche il ministro del Lavoro. Passatempi: “Chi non lavora non fa l’amore”, cantava il Molleggiato. In compenso, però, i disoccupati hanno tanto tempo per sé. Libri, ascolti, film. Il prezzo della cultura è complessivamente diminuito, le occasioni sono ormai a portata di tutti. Certo è che non si vive di passioni. Purtroppo. Facebook: Alla Fornero è il caso di rispondere con i fatti, non attraverso i social net work. Diamoci da fare.

#Voglioandareaberlino Ma prima passo dal bar di Antonio Trifirò

Tatiana non vive più a Brindisi da undici anni: Roma, Bologna, Firenze e da qualche mese Berlino. Lavora in una start-up dell’informatica, e tiene un bel blog, w w w.vo gl io a n d a r e a b er l i n o.i t. “Mi alzo la mattina presto, e siccome non ci sono baretti buoni in ogni angolo, mi infilo nella metropolitana e faccio colazione là”. Invece, qui a Brindisi, i buoni bar dove fare colazione non mancano di certo, e neanche la compagnia per condividere il sapore di un buon caffè; poi all’una torni a casa, a scoprire cosa ha preparato la mamma. Intanto, a Berlino, come racconta Tatiana, “c’è una cucina completa a vista proprio in mezzo all’ufficio, dove facciamo anche cene con pizza alle sei e altre cose tipiche del paternalismo 3.0”. Tuttavia Tatiana cerca di restare lontana da queste moder nità: “A me non piace mangiare o giocare in ufficio, e ho sempre bisogno di uscire fuori per fare pausa. Qui però ritorna il problema dei bar”. Cosa augurarsi per il futuro? Tatiana ha una speranza: “Magari prima o poi riuscirò a tor nare a Brindisi, e passare la vita al bar come ho sempre sognato, perché sono molto choosy. I Love Brindisi”.

15


STAGIONE ARTISTICA 2012/2013

16


Dall’1 al 15

IN

Novembre

AGENDA Nelle pagine dell’agenda gli scatti della fotografa brindisina Paola Ferramosca. Una serie di ritratti contenuti nel suo ultimo progetto, per raccontare l’idea dello scorrere del tempo da diverse prospettive. Sguardi e volti catturati in sala posa, svelano emozioni e impressioni, riscoprendo la bellezza in semplici attimi e storie di quotidianità. www.ferramosca.eu 17


01 Giovedì

02 Venerdì

Ore 10,00

Ore 19,30

Lab Creation - via L. Resta - Mesagne (Br)

Caffellata - via Lata, 23 - Brindisi

Corso di fotografia

ARTI VISIVE. Sono aperte le adesioni

al corso di fotogiornalismo tenuto dal fotoreporter Pier Paolo Cito. Negli spazi del Lab Creation, per un intero weekend, si trattano tutti gli argomenti inerenti alla professione, dalla teoria alla pratica. Info: 0831. 776063

Ore 22,00 Rock Lab

Gruit - via Carmine 120 - Brindisi

MUSICA. I migliori brani rock degli anni

‘70 e ‘80 reinterpretati dalla graffiante voce di Daniele Guarini accompagnato dalla chitarra di Dario Nigro, dal basso di Alessandro Muscillo e da Antonio Trifirò alla batteria. Info 0831.562780

Aperitivo Rock’n’Coffee con B-side

MUSICA.La complessa voce di Laura

Lanzilao rimanda ad atmosfere eleganti che vanno dal jazz al soul, dal funk al pop passando attraverso un repertorio di brani inediti. Info: 320.8121499

Ore 22,00

Hip hop night

Istanbul cafè – Squinzano (Br)

MUSICA. Una serata che parte dalle radici dell’hip hop nostrano con dj Gruff e Skizo, per portarci oltreoceano con il vibrante sound degli statunitensi dj Excess e D-Styles. Ore 22,00

Boogie Night Live

La Playa (events) - vico Tarantafilo - Brindisi

MUSICA.L’appuntamento più old fashion

della città si amplifica e diventa live. Mentre sui piatti girano i ricercati vinili selezionati da Blow, Foxy Lady e Dee 423, il sound è impreziosito dalle congas di Fresh Machine (Funky Mama) e dall’incantevole flauto di Flutter (Jamming Culture).

Ore 22,30

Gruit calls Europe

Gruit - via Carmine 120 - Brindisi

MUSICA. Le serate live del Gruit assumono una connotazione internazionale grazie all’esibizione del giovane e talentuoso AJ Lewis, per la prima volta in italia, dopo l’esperienza in numerosi musical e spettacoli in giro per l’Europa. Info 0831.562780 18


03 Sabato

04

Ore 16,00

Ore 8,00

Brindisi

Partenza da Brindisi

Laboratorio teatrale

TEATRO. L’associazione Meridiani

Perduti rinnova l’appuntamento del sabato pomeriggio con i laboratori di ricerca teatrale rivolti ai ragazzi e condotti dall’attrice e regista Sara Bevilacqua. Per info e adesioni: 349. 4490606

Ore 19,00

Siamo tutti parte offesa Piazza Vittoria - Brindisi

BENESSERE. Ogni weekend, a piazza

Vittoria, continua l’appuntamento con i banchetti informativi di No al carbone, per la campagna promossa insieme a Salute pubblica e Medicina democratica, “Siamo tutti parte offesa”. È possibile aderire alla raccolta firme per costituirsi parte civile nel processo simbolico al carbone del prossimo 12 dicembre. Info: siamotuttiparteoffesa.blogspot.it

Ore 22,30

Serpentine djset

Susumaniello - via Lauro 51 - Brindisi

MUSICA. Un evocativo pseudonimo etichetta una selezione ampia e sorpendente che spazia con disinvoltura dall’indie rock all’electro, dal punk al funk. Info: 320.8257367

Domenica

Pedalar per masserie didattiche

ITINEARI. Come ogni domenica si monta in sella per scoprire le masserie del territorio brindisino. Continua l’iniziativa promossa della Provincia di Brindisi con l’associazione Intothebike e la rete delle masserie didattiche del territorio. Si parte in bus da via Spalato (è possibile portare la propria bici) e, ogni domenica, si raggiunge una masseria tra Brindisi e provincia. Buon cibo e simpatici compagni di viaggio sono garantiti. www.intothebike.it. Info: 328.6323913 Ore 9,30

Itinerari d’autunno

Biblioteca comunale - via F. Rodio - Ostuni (Br)

ITINERARI. Il Parco delle Dune Costiere promuove il territorio anche in bassa stagione, con dieci escursioni domenicali alla scoperta dei paesaggi e della loro biodiversità. Si parte da Ostuni, e accompagnati da guide esperte, si passeggia attraverso lame, tesori archeologici, frantoi, oliveti, storia ed enogastronomia. Il contributo per la partecipazione viene devoluto a Slow Food per la realizzazione di “Mille orti in Africa”. Info: 328.6474719

Ore 10,30

La programmazione neurolinguistica InChiostro - Largo San Paolo - Brindisi

CULTURA. Quali sono le potenzialità e

le applicazioni della Pnl? Con una serie di incontri gratuiti (il primo sabato 3 novembre), Elio Randino, esperto in formazione e gestione delle risorse umane, svela utilità e strumenti. Info: 373. 7561123

19


05 Lunedì

06 Martedì

Ore 16,00

17,30

Museo prov. F. Ribezzo - piazza Duomo - Brindisi

Cag - strada per Contardo 60/a - Brindisi

Giochiamo con l’arte al museo

ARTI VISIVE. Ha preso il via lo scorso

30 ottobre il progetto “Giochiamo con l’arte al museo”, un’iniziativa rivolta ai bambini delle scuole primarie e secondarie di primo grado. Obiettivo: far avvicinare, attraverso l’arte e il gioco, i più giovani alla storia del proprio territorio. Info: 0831.565501

Ore 17,30

Laboratorio di grafica

Cag - strada per Contardo 60/a – Brindisi

ARTI VISIVE. Scoprire trucchi, tecniche

e utilizzi della grafica. Con due incontri settimanali (lunedì e mercoledì 17,30 – 19,30) continuano i laboratori di grafica pubblicitaria rivolti ad aspiranti graphic designer dai 15 ai 35 anni. Gratuiti. Per partecipare al corso è necessario prenotare. Info: 0831. 453592

Laboratorio di arte

ARTI VISIVE. Colori, pennelli, tavolozze e creatività. Per dare spazio alla fantasia dei più piccoli arrivano i laboratori d’arte organizzati negli spazi del Centro di aggregazione giovanile del quartiere Paradiso: dal disegno alla pittura, dai pastelli ai colori a dita. Orari: martedì e giovedì, dalle 17,30 alle 19,30; sabato dalle 9,30 alle 11. Su prenotazione. Info: 0831. 453592 Ore 18,00

Corsi di tango Brindisi

DANZA. Eleganza, passionalità, improvvisazione e sensualità. Riprendono i corsi di tango promossi dall’associazione culturale Te quiero tango. Le lezioni sono tenute da maestri con esperienza riconosciuta. Info: 347.1589799 Ore 20,00

Niccolò Fabi

Ex Fadda - via Brindisi - S. Vito dei Normanni - (Br)

MUSICA. Tre settimane passate in Salento, nello studio di Roy Paci, dove insieme ai suoi musicisti, ha registrato il suo nuovo disco, “Ecco”. Oggi, Niccolò Fabi, in tour promozionale, ritorna in Puglia e sbarca all’Officina del Sapere per uno show case acustico, insieme a Roberto Angelini e Pier Cortese. Info: 345. 7005858

20


07

Mercoledì

08 Giovedì

Ore 9,30

Ore 19,00

Liceo S. T. Monticelli - via N. Brandi, 21 - Brindisi

Bastione San Giacomo - Brindisi

Corsi di yoga

BENESSERE. Armonizzare corpo e

Speculum animae

ARTI VISIVE. Prende il via oggi la

mostra personale dell’artista Pasquale Guastamacchia, Speculum animae, a cura di Carmelo Cipriani. Un percorso caratterizzato da visioni interiori che descrivono la natura dell’arte attraverso colori forti e vibranti. Aperta fino al 4 dicembre. Orari: 17,30 20,30 (chiuso il lunedì)

mente con lo yoga. Sono aperte le adesioni ai corsi di yoga promossi dall’Asd Padma. Il filo conduttore degli incontri di quest’anno è l’amore, per se stessi e la realtà circostante. Orari: mercoledì ore 9,30 e 19; giovedì ore 18,30 e 20,15; venerdì ore 9,30 e 19; sabato ore 11; corsi per donne in gravidanza ogni mercoledì ore 17,30. Info: 347.8196560

Ore 19,00

Ore 15,00

Palazzo Nervegna - Brindisi

Angeli custodi Brindisi

TEATRO. Riparte il progetto “Angeli

custodi”, il laboratorio di teatro organizzato dalla coop Oltre l’orizzonte, il Rotary Club Appia Antica e l’associazione Meridiani Perduti, per mettere in gioco le diverse abilità dei singoli. Guidati dall’attrice Sara Bevilacqua, i partecipanti vanno alla scoperta di un percorso che svela le unicità di ogni persona. Info: 349. 4490606

Appia regina viarum

CULTURA. Il Club Unesco Brindisi, con

il patrocinio di Comune e Provincia ed in collaborazione con il liceo Scientifico Fermi, organizza l’incontro dibattito sulla storia della via Appia. Partecipano Giuseppe Andreassi (già soprintendente beni archeologici Puglia), Giuseppe Ceraudo e Damiano Meloi (docenti UniSalento).

Ore 22,00

Rinoplastici live

Gruit - via Carmine,120 - Brindisi

Ore 19,00

La scrittura del diario

libreria LiberaMente - corso Roma, 30 - Brindisi

CULTURA. Al via gli incontri dedicati alla scrittura del diario come “giornale della vita”. Paola Teresa Grassi, esperta in pratiche filosofiche, dà dritte e consigli per trasformare la pratica diaristica in un’esperienza quotidiana per la cura di sé. Info: 340. 7667083

MUSICA. Un appuntamento ormai irrinunciabile per i fan di Rino Gaetano. La band rende omaggio al grande cantautore aggiungendo al live un tocco di teatralità che, grazie al coinvolgimento del pubblico, rende lo spettacolo inimitabile e coinvolgente. Info 0831.562780

21


09 Venerdì

10 Sabato

Ore 17,30

Ore 10,00

Cag - strada per Contardo 60/a - Brindisi

Parco multimedia - via Zara, 6 - Brindisi

Laboratorio artigianale di feltro

ARTI VISIVE. A grande richiesta ritorna

il laboratorio artigianale di feltro e pannolenci per realizzare oggetti unici con materiali semplici. Gli incontri si tengono tutti i venerdì dalle 17,30 alle 19,30 e sono rivolti ai giovani dai 15 ai 35 anni. Per partecipare: cag@aporti.it. Info: 0831. 453592

Ore 19,30

Aperitivo Rock’n’Coffee: Seattle Ensemble Caffellata - via Lata, 23 - Brindisi

MUSICA. Daniele Rini conduce il suo

ARTI VISIVE. White rabbits (Andrea Iac-

ca, Andrea Parolin e Mirko Santangelo) sono ospiti dell’associazione Cantierimmagine per un workshop della durata di due giorni (10 e 11 novembre), dal titolo “Manuale di sopravvivenza per fotografi”. Tecniche e trucchi per essere più competitivi nel mercato della fotografia. Info: info@cantierimmagine.it

Ore 18,00

Brindisi porto di accoglienza

Sala conferenze - ex convento Scuole Pie - Brindisi

omaggio acustico al grunge. Pearl Jam, Alice in Chains, Soundgarden sono solo alcune delle suggestioni sonore pronte a catapultare gli appassionati nell’era delle camice scozzesi di flanella. Info: 320.8121499

ARTI VISIVE. Inaugura oggi la mostra documentaria promossa dall’associazione Circolo Legambiente “T. Di Giulio”, per raccontare attraverso le immagini il ruolo del porto di Brindisi, tra migrazione e accoglienza, nel XX secolo.

Ore 20,30

Ore 18,30

Nuovo Teatro Verdi - Brindisi

Liceo S. T. Monticelli - via N. Brandi - Brindisi

Brindisi Classica

MUSICA. La ventottesima stagione di

Brindisi Classica si apre con l’Operetta di Ralph Benatsky, “Il cavallino bianco”, eseguita dalla Compagnia stabile di operette Alfa Folies. Info: 0831.562554

Ore 22,00

Le Carte live

Ex Fadda - via Brindisi - S. Vito dei Normanni (Br)

MUSICA. Dopo aver calcato palchi nazionali, accanto al Teatro degli orrori, La fame di Camilla e i Tre allegri ragazzi morti, Le Carte, arrivano all’Ex Fadda per promuovere il nuovo disco “100” (etichetta Rivolta Records). Info: 345. 7005858

22

Manuale di sopravvivenza per fotografi

Yoga libera-mente

BENESSERE. “Yoga libera-mente”, asana per lasciare andare le tensioni muscolari e ritrovare la leggerezza del corpo: è questo il tema del nuovo seminario promosso dall’Ad Padma. L’incontro, tenuto dalla dottoressa Caludia Lovato, è incentrato sulla pratica di Bhramari Pranayama, il respiro del ronzio dell’ape, dal profondo effetto rilassante. Prenotazione obbligatoria. Info: 347.8196560


10 Sabato

11 Domenica

Ore 20,00

Ore 9,30

Anestesia totale

Nuovo Teatro Verdi - Brindisi

TEATRO. Una panchina, un’edicola, un

Itinerari d’autunno

Biblioteca comunale - via F. Rodio - Ostuni (Br)

ITINERARI. Nuovo appuntamento dome-

violinista e due microfoni. Quali sono gli effetti della realtà che viviamo? Si svolge su un palco essenziale lo spettacolo di Marco Travaglio, Anestesia totale. Uno spaccato di cronaca che racconta la storia recente anche attraverso la voce dell’ospite Isabella Ferrari. Tra informazione e disinformazione, attualità e media, immaginario e realtà. Info: 0831.229230

nicale con le iniziative del Parco delle Dune Costiere, alla scoperta dei paesaggi e della loro biodiversità. Come sempre si parte da Ostuni, e accompagnati da guide esperte, si va alla scoperta dei tesori del parco. Il contributo per la partecipazione viene devoluto a Slow Food per la realizzazione di “Mille orti in Africa”. Info: 328.6474719

Ore 22,00

Ore 10,00

Ex Fadda - via Brindisi - S. Vito dei Normanni (Br)

Palazzo Nervegna - Brindisi

Leitmotiv live

MUSICA. A ottobre è uscito il loro terzo

album, dal titolo “A tremulaterra”, titolo che non nasconde la passione con cui la band, sin dal 2001, si dedica alla ricerca di suoni, stili e culture musicali provenienti da ogni parte del mondo. Oggi dal vivo sul palco dell’Ex Fadda. Info: 345. 7005858

Ore 22,30

Psychocandy djset

Susumaniello - via Lauro 51 - Brindisi

MUSICA. L’eclettica selezione che trasforma il rock in indie, alternative, electro, glam, beat, grunge, dark e new wave, è curata da quattro mani, decisamente femminili. Info: 320.8257367

Echi di periferia

ARTI VISIVE. Un messaggio di pace e

accoglienza lanciato attraverso l’arte in una mostra a cura di Carmen De Stasio ed Enzo Longo. Un appuntamento che vede Brindisi come ponte fra Oriente e Occidente, grazie alle opere degli artisti curdo iracheni, Azad, Baldin e Walid, da anni alla ribalta nelle più prestigiose esposizioni internazionali. Fino al 18 novembre.

Ore 10,00

Minicrociera nel porto di Brindisi Lungomare R. Margherita - Brindisi

MARE. Ritorna l’appuntamento con le

minicrociere nel porto di Brindisi, promosse da Eliconarte in occasione dell’iniziativa “Brindisi porto di accoglienza nel Mediterraneo”. Un’occasione per guardare la città da una prospettiva privilegiata. Prenotazione obbligatoria. (Secondo turno ore 11). Info: 329.6904723

23


12 Lunedì

13 Martedì

Ore 9,00

Ore 16,00

Urp - Ospedale Perrino - Brindisi

Sala conferenze - ex convento Scuole Pie - Br

Volontari socio sanitari

BENESSERE. Dedicare un pò del proprio

tempo libero ai degenti dell’ospedale Perrino bisognosi di aiuto. L’associazione Avuuls onlus organizza corsi base di volontariato socio sanitario, in collaborazione con Asl e altri enti locali. A partire dalla fine di novembre, i corsi gratuiti, si tengono due volte alla settimana. Info: 349.8164616

Ore 17,30

Corpo in movimento

Cag - strada per Contardo 60/a - Brindisi

DANZA. Corpo in movimento è un laboratorio dedicato ai bambini che vogliono divertirsi con la danza. Il corso è gratuito e prevede tre incontri settimanali (lun - mer - ven) dalle 17,30 alle 19,30, negli spazi del Centro di aggregazione giovanile del quartiere Paradiso. Su prenotazione. Info: 0831. 453592

La danza dei coltelli

DANZA. Un seminario della durata di due giorni (13 e 14 novembre, dalle 16 alle 20) per conoscere insieme a Davide Monaco e la Compagnia di scherma salentina, l’antica tradizione della danza dei coltelli. L’evento rientra nelle iniziative di “Brindisi porto di accoglienza nel Mediterraneo”. 17,30

Laboratorio di arte

Cag - strada per Contardo 60/a - Brindisi

ARTI VISIVE. Colori, pennelli, tavolozze e creatività. Per dare spazio alla fantasia dei più piccoli arrivano i laboratori d’arte organizzati negli spazi del Centro di aggregazione giovanile del quartiere Paradiso: dal disegno alla pittura, dai pastelli ai colori a dita. Orari: martedì e giovedì, dalle 17,30 alle 19,30; sabato dalle 9,30 alle 11. Su prenotazione. Info: 0831. 453592

14 Mercoledì Ore 10,00

24 scatti bike. Nuova edizione San Vito dei Normanni - Brindisi

ARTI VISIVE. Al via la seconda edizione del concorso fotografico internazionale “24 scatti bike”. Invia le tue foto a: associazioneaenesis2000@gmail.com

24


15 Giovedì

A NOVEMBRE

Avanzi

Ore 15,30

Convegno internazionale

Museo provinciale F. Ribezzo - piazza Duomo - Br

CULTURA. Nell’auditorium del Mapri,

prende il via il primo Convegno internazionale dal titolo “Mediterraneo mare di solidarietà e sostenibilità ambientale”. Personalità di rilievo si incontrano per discutere del futuro del nostro mare.

Ore 21,00

Revolution

Nuovo Teatro Abeliano – Bari

TEATRO. Lo spettacolo teatrale che ha

colpito l’immaginario di brindisini giovani e adulti, riscosso importanti recensioni nazionali e incantato inattese platee, Revolution, fa tappa a Bari. Dagli anni ‘60 ad oggi, dalla Terra alla Luna, un appuntamento con la storia di Brindisi a suon di Beatles, per la regia di Sara Bevilacqua. Info: 349. 4490606

Ore 22,00

“In natura non esistono rifiuti, in quanto gli

scarti

di una

specie costituiscono alimento per un’altra”. Lo dice

ra

Fritijof Cap-

nel suo “Ecoalfabeto. L’orto

dei bambini” (Stampa Alternativa,

2005)

e con il passare degli

anni sempre più

cittadini

(imprenditori compresi) si avvalgono di questa legge di natura per

innovare, trasformare e rendere

virtuoso il settore dei rifiu-

Vasconnessi live

ti. Un’emergenza che si trasforma

MUSICA. Tutti i più grandi successi del Blasco interpretati con la massima fedeltà e l’empatica spettacolarità che caratterizza gli show del cantautore emiliano. Info 0831.562780

in diktat ma anche un’occasione

Gruit - via Carmine 120 - Brindisi

di rilancio per l’economia. Basta guardare alle

eccellenze

nei festival, nell’innovazione tec-

nologica, nella moda e nel design. E a

Brindisi, sulla questione

rifiuti, come siamo messi? 25


26


A tempo di Limbo di Alessia Sciarra

In tutte le città e in tutti i paesi, anche quelli più piccoli, si può osservare da vicino un esemplare molto strano per i matusa. Si tratta dell’adolescente. E l’esemplare che abbiamo la fortuna di osservare da vicino è quello della specie “brindisina”. L’adolescente tipo, o meglio, il “ggiovane” brindisino, si dà appuntamento (tra mille vocali andate perse negli sms) a Piazza Cairoli. Da qui, tra gli sguardi bacchettoni dei vecchietti, si dirige con gli amici verso una meta. Meta? Come l’ignavo dantesco, vaga e vaga senza un punto di ritrovo. Ebbene sì, i teenager non hanno un luogo dove far crescere i propri interessi e dove passare il tempo libero dopo la scuola. A volte si radunano sotto i portici, quasi fossero vecchi filosofi greci, discutendo anche del modo in cui la propria città li abbandona. Simboleggiano il limbo dell’ultimo secolo: un limbo ancora senza tempo, che scruta da lontano il sorgere del sole. Oggi, la strada da percorrere per fare di Brindisi un locus amoenus è ancora lontana, se non irraggiungibile. Così, la primissima aspirazione della generazione ignava è di scappare dalla propria città. E non c’è quasi nulla che possa far cambiare idea. Scappare per trovare un posto migliore. È difficile trovare spazio in questa città, e nessuna istituzione mira ad abbracciare quel prezioso capitale che sono i teenager. Eppure in molti chiedono ascolto, concime per le proprie capacità ed interessi. Basterebbe poco: lettura, corsi per migliorare le proprie attitudini, musica, arte. O, più semplicemente, la cultura. Quella che anelano e ricercano in ogni spazio raggrinzito di questa città. 27


Una settimana da mister di Francesco Trinchera foto di Arianna D’Accico

Appassionato di calcio per vocazione ma anche attaccato alla sua famiglia ed alla sua terra.

Mino Francioso, mister del Città di Brindisi, è tornato quest’anno alla guida dei biancazzurri e per l’occasione ha rinsaldato il legame con una quotidianità tutta nostrana, nonostante la sua carriera l’abbia portato in tutta Italia Ma cosa fa un uomo di sport come Francioso durante l’arco di tutta una settimana? La routine di un allenatore di calcio ha alcuni momenti cardine che cadenzano il lasso di tempo dal lunedì alla domenica, condizionando anche il tempo che non è dedicato al lavoro. “Il lunedì è giornata libera. Sono impegnato tutto il giorno con la famiglia: la mattina sveglia presto, poi accompagno i miei figli a scuola e quindi la spesa o 28

una passeggiata”. Da allenatore a padre di famiglia, quindi, nel segno di quegli ordinari sprazzi di tempo libero da cui non esula neanche uno impegnato nel mondo dello sport. Anche per lui, però, serve un momento di “stacco”. “Il pomeriggio, dopo aver mangiato, è il momento del riposo: ogni tanto ci vuole” ha spiegato il mister divertito. Il “vero” inizio di settimana lavorativa è quindi il giorno di martedì, anche se non c’è solo il calcio: “La mattina è dedicata ancora alla famiglia: sono uno che aiuta la moglie nei servizi di casa”. Quindi, il primo approccio con la squadra in vista della partita: “Il pomeriggio facciamo allenamento sino alle 17.30”. Francioso pare comunque conservare la passione per il suo sport anche una volta che


lascia il suo lavoro: “La sera, dopo la cena, guadiamo la tv, in genere la partita o un film. Ormai l’offerta di calcio in tv è ampia. Se ci sono le coppe europee, non mancano gli sfottò con mio figlio: lui è milanista, io sono juventino”. Mercoledì, invece, è un giorno totalmente dedicato agli allenamenti: “Facciamo palestra sino alle 12, quindi una seduta dedicata agli approfondimenti di tattica e tecnica”. E come da routine, la sera il mister la dedica alla famiglia. “Giovedì, mercato!” scherza l’allenatore brindisino: anche perché la giornata, dal punto di vista lavorativo, è quella nella quale arrivano i primi test perché il pomeriggio è il momento di un’amichevole, in genere contro squadre dei dintorni di Brindisi. E dopo un venerdì pas-

sato ancora ad allenarsi, il sabato (quando non si gioca) si inizia già a respirare l’odore della partita. Ed allora non ce n’è per nessuno, l’unico focus è su quanto avverrà l’indomani: “La mattina svolgiamo un allenamento, poi il pomeriggio andiamo in ritiro o viaggiamo verso la meta della gara”. E la domenica, si pensa solo alla partita: “Il lavoro di una settimana è focalizzato su quello, serve rimanere concentrati”. E quando c’è un risultato positivo, si finisce in bellezza. Durante la settimana non mancano gli incontri con i tifosi: “Capita spesso di incontrarli e scambiare due chiacchiere, sono rimasto in contatto anche quando ero fuori città. Il rapporto è molto buono e ci danno la forza per far bene ogni domenica”.

29


Diario di un ciclista urbano Non è ancora l’alba quando Manuel inforca la sua bicicletta. Arrivato qui dall’Africa per sperare, dà nuova vita alla terra a cui i figli putativi hanno voltato le spalle. Un giubbino catarifrangente lo protegge da chi torna a casa in auto annebbiato dai bagordi notturni. Anna Chiara insegna matematica. Anni di ferrea militanza in trincea. Anna Chiara professa ciclabilità. Anni di esempio costante in sella. Prima delle 8 “la sua bella” l’ha già accompagnata a destinazione. Andrea, professione fuori corso. Alle 9 è in biblioteca. Assicura la sua bici ad un palo. Sempre lo stesso. Un rito. Si scrolla di dosso la leggerezza della pedalata mattutina. Si guarda in giro soddisfatto. Un caffè ed è pronto ad immergersi nei libri. Tarda mattinata. Laura gironzola per il centro. Andatura fiera, pedalate sapientemente centellinate. Obiettivo: una spesa inconcludente. Quanto gli sarebbero servite le lezioni di economia domestica! Ma ha scelto l’arte. Vive di manualità e poesia… In un mondo prosaico. Una vita spesa in giro per il mondo quella di Giuseppe. Teni li mani d’oru Giuseppe. Il pomeriggio gira in bici. Se l’è costruita con le proprie mani. Acciaio? Sorpassato! Alluminio? Cafone! Carbonio? Non è neanche un metallo! Bamboo, armonia allo stato puro! Sua figlia l’ha messo anche onlain per quant’è bravo. A Leonardo tutte le bici sembrano stare strette. Come un pantalone che arriva agli stinchi. Puoi incontrarlo in autunno o in inverno. Durante la bella stagione, quandu nui tinimu la capu alli chiacchiri, lui è su, al Nord. Lavora nel turismo. Per scelta è via da una città ammorbata dai malacarne. Per speranza ci ritorna appena può. Ha paura delle discese Rita. Frena. Ma in salita… In salita vola. La sua bicicletta è sempre legata allo stesso posto. Sotto la buca delle lettere. Quando l’adocchi, sai che lei è lì, a lavoro. Quando non la vedi, puoi star sicuro che è in qualche angolo di mondo lontano. Al calar della sera Davide e Giorgio s’incontrano pedalando. Puntuali scalano il cavalcavia De Gasperi. Composto e belloccio Davide. Guascone e fascinoso Giorgio. Sono affamati, bulimici di vita. Abbandoneranno i loro mezzi sotto al primo pub. Probabilmente torneranno a piedi. Daniele è nnu lupu sunariu! Pedala nella notte brindisina. Con aria da guapo andaluso cavalca Jolanda, altezzoso velocipede dei Paesi Bassi. Dice di avermi tolto le rotelle… Ma questa, è solo una leggenda metropolitana. Scorci di Brindisi a pedali. Christian Muraglia - ASD IntoTheBike 30


31


32


Tempo perso?