Issuu on Google+

Anno 3 - Numero 46 19 novembre 2011

La voce del tifoso

Periodico Diffusione gratuita

Il diavolo vede... Rossi, mentre al San Paolo Edy Reja sfida il suo passato.

Il ritorno di Delio Rossi di Davide LATTANZI

R

iprendono lo ostilità. E stavolta si fa sul serio. Fino alla sosta la serie A si era contraddistinta per il suo anomalo andamento: la coppia Udinese-Lazio in testa, l’Inter in zona retrocessione. In questa strana condizione riparte

il campionato: fino a Natale non ci si ferma più, pertanto si capirà se sotto l’albero le gerarchie saranno ristabilite. Stasera, intanto, ecco il primo interessante giro di vite: Fiorentina-Milan e LazioNapoli. Reduci da cinque vittorie di fila che li...

PARADOSSALE !

continua a pagina 2

BARI - SAMPDORIA Stadio San Nicola ore 15.00

AL SAN NICOLA SAREBBE STATA FESTA, MA L’OSSERVATORIO HA VIETATO LA TRASFERTA AI DORIANI

BARI Game Over pagina 4

D

di Enzo TAMBORRA

ue tifoserie che si incontrano a metà campo, gli uni con i vessilli degli altri tra le mani. Colori che si mescolano, cori all’insegna dell’amicizia che si liberano nel cielo. Bellissimo. Eppure l’Osservatorio per le manifestazioni sportive ha vietato tutto questo. Non vogliamo entrare nel merito squisitamente tecnico della decisione di lasciare a casa i tifosi doriani non in possesso della tessera del tifoso, ma una riflessione va fatta: che senso ha tutto questo ? Ci si lamenta se gli stadi italiani sono vuoti, se non sono festosi e stracolmi di passione come di quelli di Inghilterra e Germania, tanto per fare due esempi. E poi, quando ci sono tutti i presupposti per

una giornata da spot, si cancella lo spettacolo. Pur rispettando il delicato lavoro di chi deve prendere certe decisioni, a volte bisognerebbe essere più elastici e forse più a conoscenza della dinamiche del tifo. A volta la sensazione è che le stanze dei bottoni siano distanti anni luce dai campi di calcio e soprattutto dalle curve. Si prendono decisioni legittime, ma nello stesso tempo paradossali. Abbiamo voluto pubblicare la foto di un precedente a Marassi, per ricordare che clima si respira quando si incrociano Bari e Sampdoria. Oggi non sarà così e la cosa ci dispiace, soprattutto perchè certe belle giornate avvicinano allo stadio anche i bambini e le famiglie. Peccato, sarà per un’altra volta. © Riproduzione riservata

BORGHESE Il gigante buono pagina 6

EURO 2012 Le quattro fasce pagina 7


www.ilnuovogalletto.it 19 novembre 2011 Stadio San Nicola ore 15.00

continua da pagina 1

Reduci da cinque vittorie di fila che li hanno riportati ad una sola lunghezza dalla vetta, i rossoneri sono tornati ad essere considerati all’unanimità i grandi favoriti per lo scudetto. Le distanze, però, sono impercettibili ed il minimo passo falso potrebbe avvantaggiare una delle tante outsider. Quella del Franchi si preannuncia una gara davvero ostica per i ragazzi di Allegri che ritrova Pato dopo la lunga assenza, ma rinuncerà a Cassano per chissà quanto tempo. Più che la Fiorentina stessa, è Delio Rossi l’avversario più temibile per il Diavolo. Il tecnico romagnolo, infatti, riparte dalla panchina viola ed il suo avvento in Toscana ha avuto lo straordinario potere di ricompattare in un lampo un ambiente che sembrava irrimediabilmente spaccato dalle contestazioni ai Della Valle e dalle divergenze tra la tifoseria e l’ex tecnico Mihajlovic. Ibrahimovic e compagni, quindi, dovranno cavarsela in un clima che trasuderà entusiasmo ed elettricità. L’occasione di balzare in testa, tuttavia, è troppo ghiotta. La Lazio, infatti, ospiterà un Napoli in caccia di rilancio dopo gli ultimi, altalenanti, risultati. Anche nel match dell’Olimpico, è un allenatore l’assoluto protagonista. Nella fattispecie, si tratta di Edy Reja. Il tecnico goriziano ha legato il suo nome alla rinascita del Napoli. Fu lui, infatti, a condurre in serie A i partenopei, all’alba dell’era De Laurentiis. Tuttavia, alle falde del Vesuvio non fu mai realmente amato. Proprio come adesso all’ombra del Colosseo. I risultati, però, continuano a dargli ragione. E se stasera battesse il suo passato, nessuno potrebbe fare a meno di considerare gli aquilotti una seria pretendente al titolo. Occhio, però. Se gli incontri del sabato mietessero qualche vittima eccellente, domani c’è chi sarebbe pronto ad approfittarne. La Juventus tasta le sue ambizioni nella gara interna con il Palermo: non bisogna dimenticare che, avendo una partita in meno, gli uomini di Conte restano la virtuale capoclassifica. Ed a proposito di bianconeri, sarà meglio non sottovalutare l’Udinese che va a Parma con tutte le intenzioni di stupire ancora. Insomma, in tanti possono sognare. E se è vero che la tecnica non è eccelsa, almeno il campionato italiano resta il più incerto del mondo. © Riproduzione riservata

3


4

www.ilnuovogalletto.it

GAME vs

OVER

H

anno garantito gli stipendi del terzo trimeste 2011 e subito dopo, in un comunicato, hanno tenuto a precisare che questa è davvero l’ultima volta. La lunga partita dei Matarrese, iniziata trentaquattro anni fa, è davvero finita. Con il cattivo pensiero che in parallelo rischi di finire anche la ultracentenaria storia del Bari. “Il club ha bisogno di una nuova proprietà entro il 31 gennaio”, ha detto nei giorni scorsi l’amministratore unico, Claudio Garzelli, forse preoccupato dal fatto che onorato l’impegno degli scorsi stipendi, qualcuno possa pensare che il peggio sia passato. “Si è solo rimesso in moto il Bari”, ha anche detto Garzelli. Ora però serve tanta benzina (leggi milioni e milioni di euro) per portarlo fuori dal tunnel. Ma chi ha, di questi tempi, così tanti soldi da investire nel calcio? C’è una trat-

Editoriale di Enzo TAMBORRA

tativa in corso, quella con la Meleam, che sarebbe capofila di un gruppo di investitori pronti a fare il sacrificio di rilevare un Bari pieno di debiti. L’inizio della prossima settimana, sarà decisivo per vedere se le rose fioriranno o ci saranno solo spine. E poi c’è il sindaco Emiliano, che ha invitato gli imprenditori locali ad impegnarsi a salvare il Bari. Una sfida notevole quella di Emiliano, che si gioca una grossa fetta di popolarità da parte dei suoi concittadini. Se riuscisse davvero nel proposito lo farebbero santo subito, altrimenti passerà per un chiacchierone. Nel frattempo, il Bari si è preso due punti di penalizzazione per il mancato pagamento degli stipendi del secondo trimestre 2011, cosa mai accaduta nella storia del club. Speriamo sia solo un graffio, non l’inizio di una ferita impossibile da rimarginare. © Riproduzione riservata


5

www.ilnuovogalletto.it 19 novembre 2011 Stadio San Nicola ore 15.00

CLASSIFICA Torino

34 Cittadella

Sassuolo

31 Juve Stabia 17

Pescara

29 Brescia

17

Padova

28 Crotone

16

Reggina

27 Vicenza

16

Verona

25 Empoli

15

18

Sampdoria 22 Albinoleffe 15 Varese

22 Modena

14

Livorno

20 Gubbio

14

Grosseto

20 Nocerina

13

BARI

19 Ascoli

2

Le altre... di B

1 Lamanna, 2 Crescenzi, 55 Borghese, 23 Ceppitelli, 29 Garofalo, 6 De Falco, 5 Donati (c), 8 Rivaldo, 34 Defendi, 83 Marcos Ariel De Paula, 87 Caputo

1 Da Costa, 33 Rispoli, 5 Accardi, 6 Volta, 7 Castellini, 21 Soriano, 17 Palombo (c), 14 Obiang, 10 Foggia, 9 Pozzi, 32 Maccarone

I

a s d p r o c a l c i o . i t

una i d ù i SANSONETTI DI GENNARO ANDRISANI to p ... Mol la Calcio Scuo one i z a c i edu RT d a l o Scu SPO allo Perchè sono i bambini che scelgono,,, non Noi!!!

Per tutti i ragazzi dai 4 ai 14 anni

... a richiesta Bus Navetta

segreteria:

327.4052927 direzione: 327.4052928

a s d p r o c a l c i o b a r i @ l i b e r o . i t

Stampa: GRAFICHE CORCELLI srl - Bari

delfini ospitano in terra abruzzese il neopromosso Gubbio, formazione che come i pescaresi di Zeman , l’anno passato giocava in Lega Pro. C’è un solo risultato utile per Sansovini e compagni: centrare la vittoria! La capolista Torino dovrà fare molta attenzione sul campo di Crotone, i granata di Ventura non si impongono in Calabria dal lontano aprile del 2001: sarà la volta buona per infrangere il tabù dello Scida? Il posticipo del lunedì vede la Reggina che da inizio annata sta tenendo un buon ritmo nelle gare in trasferta: L’Albinoleffe, avversario di lunedì, è un’ammazzagrandi, occorrerà quindi fare molta attenzione.


6

www.ilnuovogalletto.it

Gladiatore in campo, timido e posato fuori dal rettangolo verde: Martino Borghese è già un idolo dei tifosi biancorossi

vs

Borghese: il gigante buono N

di Davide LATTANZI

el viaggio alla scoperta del nuovo Bari, oggi tocca a Martino Borghese. Nato a Roma il 5 giugno 1987, ha firmato con il club biancorosso un contratto di cinque anni. Martino Borghese, dal Gubbio al Bari è un bel salto. Qual è il bilancio di questi primi cinque mesi in biancorosso? “Fantastico. Sono approdato in una dimensione completamente diversa rispetto al recente passato. Ma il mio obiettivo è sempre stato affermarmi in una grande piazza. A Bari sto benissimo: ho tanti amici e ho scoperto una città meravigliosa. Lo dissi il giorno che firmai il contratto e lo ribadisco con più forza adesso: voglio restare qui il più a lungo possibile e conquistare la serie A con questa maglia”. Crede alla promozione malgrado le attuali difficoltà societarie? “Sono convinto che ci siano le potenzialità per acciuffare i play off. Ed una volta agli spareggi, tutto può succedere. Basterebbe riempire metà San Nicola per incutere timore a qualsiasi avversario. Mi auguro, piuttosto, che se davvero la famiglia Matarrese deciderà di passare la mano, arrivino degni

eredi. Bari è il mio sogno e nessuno me lo deve toccare”. Che cosa può dare la spinta decisiva al Bari per scalare la classifica? “Il gruppo. All’interno della squadra si è creata un’alchimia unica. Torrente ha inculcato motivazioni straordinarie e la filosofia del reciproco aiuto. Caratteristiche che alla lunga pagheranno”. È tanto pacato nella vita di tutti i giorni, quanto grintoso durante le gare. Come mai questa metamorfosi? “Sono fatto così: quando si gioca sono pronto a dare la vita. Non si dica, però, che sono cattivo: ho sempre rispettato sia le regole, sia gli avversari”. Che tipo è Borghese fuori dal campo? “In realtà, ci sto poco fuori dal terreno di gioco. Vivo di calcio: finiti gli allenamenti, spesso mi fermo per perfezionare i fondamentali in cui devo migliorare”. Un hobby extra calcio? “Trascorro molto tempo in casa: mi piace leggere e giocare alla playstation. Una volta alla settimana, magari mi concedo un giro nel centro di Bari. Mi manca un pò la mia famiglia: tra una partita e l’altra, sono quasi tre mesi che non riesco a vederli. Vorrà dire che recupererò durante la pausa natalizia. Sperando di trovare sotto l’albero un Bari tra le prime sei della classe”. © Riproduzione riservata


7

www.ilnuovogalletto.it 19 novembre 2011 Stadio San Nicola ore 15.00

© Riproduzione riservata

SPECIALE NUOVO GOVERNO

M

onti: Ho un compito difficilissimo, ringraziando Berlusconi e Schifani, oltre a Napolitano. Confermate possibili patrimoniali, interventi sulle pensioni oltre aun taglio forte ai costi della politica. Solo così l’Italia può farcela, altrimenti “le condizioni saranno ben più dure” Sarà opportuno studiare l’esperienza di alcuni Paesi, che hanno affidato ad autorità indipendenti il monitoraggio del raggiungimento della regola del pareggio di bilancio”. Lo ha detto il presidente del Consiglio dei ministri, Mario Monti, parlando in aula al Senato.

Dalla Francia Sarkozy a Monti: Desidero rivolgerle le mie più vive felicitazioni per la nomina a capo del governo italiano. E le garantisco la volontà più completa della Francia di cooperare strettamente con l’esecutivo da lei diretto”. Così il presidente francese, Nicolas Sarkozy, in una lettera indirizzata al neo premier Mario Monti. “Le prossime settimane saranno decisive” e “insieme ce la faremo”, scrive Sarkozy. “Sono convinto che l’adozione di nuove misure complementari ai piani già messi in atto, consentirà con fiducia, di trovare il cammino della stabilità e della crescita. (LaPresse) Reg. trib. Bari n. 34 del 14/09/2009 Direttore responsabile: Vincenzo Tamborra www.ilnuovogalletto.it - redazione@ilnuovogalletto.it

SOCIETÀ EDITRICE - CONCESSIONARIA PUBBLICITÀ - IMPAGINAZIONE - GRAFICA Password snc di Gesù Domenico e Di Summa Antonio Via delle Murge, 65/A int.13 70124 Bari Tel. +39 080.5046293 - www.passwordweb.it

FOTOGRAFIE e SERVIZI EDITORIALI

Via Massari, 238 - 10148 TORINO - www.lapresse.it

PER LA VOSTRA PUBBLICITÀ - info@passwordweb.it - T +39 080.5046293

STAMPA


Fai felice chi non vede l’ora che arrivi questo giorno. Tantissimi prodotti Apple e accessori a tua disposizione: da C&C Consulting trovi sempre il regalo perfetto.

Vieni da C&C Consulting. I tuoi esperti Apple più vicini. BARI - Corso Vittorio Emanuele, 32-32/A - Tel. 080 573 98 38 - Fax 080 524 43 81 LECCE - Via Zanardelli, 44 - Tel. 0832 45 44 42 - Fax 0832 45 44 39 www.cecconsulting.it - info@cecconsulting.it © 2010 Apple Inc. Tutti i diritti riservati.


Il Nuovo Galletto 46