Issuu on Google+

Anno 3 - Numero 44 28 Ottobre 2011

Nel segno di Zeman Periodico Diffusione gratuita

La voce del tifoso

BARI - PESCARA

L’arrivo del Boemo accende la notte del San Nicola.

di Enzo TAMBORRA

I

mpossibile considerarlo un nemico. Arriva Zeman e ti fa piacere vederlo almeno una volta l’anno da vicino. La scorsa estate, in molti a Bari hanno sperato che l’anno zero iniziasse con lui in panchina. Era l’occasione giusta, perchè

nessuno più del boemo è capace di esaltarsi nelle situazioni più difficili e di dare valore a chi valore non ce l’ha. Ed invece, ancora una volta è rimasto chicchiericcio da bar dello sport, con buona pace dei baresi nostalgici di Catuzzi e del gioco iperofcontinua a pagina 5

LA FEBBRE DEL SABATO SERA a pagina 3

Juventus La capolista pagina 4

Pallone d’oro Antonio Di Natale pagina 7

Ciao Super Sic! pagina 7


3

www.ilnuovogalletto.it 28 Ottobre 2011 Stadio San Nicola ore 21.00

I

di Davide LATTANZI

La Cena è servita!

l match tra Inter e Juventus, acerrime nemiche in campo e fuori, è uno snodo chiave del campionato. Ed una tra Milan e Roma può approfittare della gara di San Siro… Per certi versi è “la partita” per eccellenza. Lo scontro tra Inter e Juventus raccoglie un pò tutti i sentimenti del calcio: tradizione, rivalità, voglia di primeggiare sull’avversario. Novanta minuti che forse valgono più di un intero campionato. Perché chi vince si sentirà più forte, mentre chi perde dovrà ricostruirsi il morale. Come sempre, lo scontro “bianconerazzurro” calamiterà le attenzioni dell’Italia intera.

I mondi di Inter e Juventus non si potranno mai toccare: è come se tra i due club fosse in atto un’eterna battaglia che va ben al di là del confronto sul rettangolo verde. Nell’ultimo decennio si è assistito ad un clamoroso scherzo del destino. Inizialmente era la Beneamata ad inseguire la Signora vincente, ma bersagliata da critiche che invocavano a favoreggiamenti e complotti. Un vespaio che ha generato Calciopoli ed il conse-

guente rovesciamento di posizioni. Perché mentre i torinesi ripartivano dalla B, i milanesi conquistavano tutto il possibile. Oggi le due compagini sembrano di nuovo sullo stesso livello: la Juventus si sta rifacendo il trucco, ha costruito uno stadio di sua proprietà, guarda al futuro con ottimismo. E combatte per riprendersi il titolo del 2006, assegnato dalla giustizia sportiva ai lombardi. Ma l’Inter vuole dimostrare di essere ancora la più forte e di aver conservato margine sulla rivale più sentita. Sarà una sfida speciale anche per i due tecnici. Ranieri cova la vendetta nei confronti della Signora che certo non lo ha trattato con i guanti bianchi malgrado un biennio (2007-09) nel complesso positivo, così come Conte, cuore bianconero, sogna la vittoria più succulenta. Una cosa, comunque, è certa: il verdetto di domani sera avrà il sapore dello spartiacque. Soltanto un successo nerazzurro renderebbe più accessibile una rimonta resa ardua dalla falsa partenza di Zanetti e compagni. Ma se, invece, l’intera posta finisse ad appannaggio dei bianconeri, Del Piero e soci diverrebbero pressoché irraggiungibili per il club di Moratti. Un pari non sposterebbe di molto gli equilibri. Anzi: forse finirebbe per avvantaggiare la vincente di Roma-Milan, l’anticipo di lusso delle 18. Una gara che avrebbe meritato maggior richiamo: il progetto Barca di Luis Enrique contro le sassate di Boateng. Mica male. Chi la spunta, avanzerebbe una pesante candidatura nella lotta scudetto. Ci sarebbero, insomma, tutti gli ingredienti della super sfida. Ma quando si affrontano Inter e Juventus, le copertine sono assegnate d’ufficio. © Riproduzione riservata

7 Klose (Lazio)

9 giornata 7,5 Castellazzi 6,5 (Inter) 7 Masiello 7 (Atalanta) Gemiti 7 Bonucci 7 (Novara) Aronica (Juventus) 7 Pepe (Napoli) (Juventus) 8,5 Inler (Napoli) Nocerino 7 (Milan) 7,5 Matri (Juventus) Lavezzi (Napoli) ro Alessand Matri ) (Juventus


Capolista non X caso 4

A

www.ilnuovogalletto.it

di Enzo TAMBORRA

chi non si fida della Juventus capolista, sarà il caso di ricordare cosa fece il Bari di Conte nel campionato di serie B poi vinto per distacco. Così come quella squadra, anche quella bianconera non sembra per organico la più forte di tutti. Sembra giocare ogni partita sui nervi e ti chiedi quanto possa durare. Dopo il deludente pareggio interno con il Genoa, in molti pronosticavano un crollo contro la Fiorentina. Ed invece contro i viola si è vista la migliore Juventus di questo inizio di stagione, a pari merito con quella che sgretolò negli ultimi minuti il Milan. Significativa la reazione della squadra dopo il beffardo pareggio di Jovetic: altri si sarebbero demoralizzati, i bianconeri si sono scaraventati sulla preda con ancora più rabbia. Da baresi, sappiamo cosa è in grado di fare Conte nella testa dei giocatori con il suo martellamento maniacale. Le analogie tra questa Juve ed il Bari che vinse per distacco il campionato di

serie B, stanno anche nella sorprendente crescita dei singoli: Barzagli, tanto per fare un esempio, è il nuovo Marco Esposito, due giocatori miracolati dalla cura Conte. In quel Bari fece dieci gol il debuttante Caputo, figuriamoci quanti ne potrà segnare il collaudato Matri. Certe cose non avvengono per caso. Così come non è fortuito il primo posto della Juventus, perchè è la squadra che più lo ha voluto. Certo, non avere impegni infrasettimanali in Europa è un bel vantaggio. Conte lo sfrutta nel migliore dei modi, lavorando ogni giorno sui minimi dettagli. Ricordando il suo Bari, anche questa Juventus non potrà crescere. Se poi a gennaio arriveranno rinforzi alla Guberti e alla Kutuzov (fatte le dovute proporzioni), il Milan il Napoli e le altre potrebbero fare molta fatica a stare dietro alla squadra di Conte. Noi sapremmo già come va a finire. © Riproduzione riservata

Il nuovo, velocissimo MacBook Air. Tutti dovrebbero avere un portatile così evoluto. E ora tutti possono. Il nuovo MacBook Air è fino a 2 volte e mezzo più veloce di prima. Ha nuovissimi processori Intel Core, tecnologia I/O Thunderbolt ultrarapida, tastiera retroilluminata e OS X Lion. Il tutto in un design incredibilmente sottile e leggero: è il notebook ideale da portare ogni giorno con te.

C&C Consulting BARI - Corso Vittorio Emanuele, 32-32/A - Tel. 080 573 98 38 - Fax 080 524 43 81 LECCE - Via Zanardelli, 44 - Tel. 0832 45 44 42 - Fax 0832 45 44 39

www.cecconsulting.it - info@cecconsulting.it TM e © 2011 Apple Inc. Tutti i diritti riservati.

vs


5

www.ilnuovogalletto.it 28 Ottobre 2011 Stadio San Nicola ore 21.00

CLASSIFICA Torino

26 Cittadella

14

Padova

23 Verona

13

Pescara

22 Crotone

12

Sassuolo

21 Nocerina

10

Reggina

20 Juve Stabia 10

Sampdoria 18 Modena

10

BARI

17 Albinoleffe 10

Grosseto

17 Gubbio

10

Brescia

16 Empoli

8

Livorno

15 Vicenza

7

Varese

15 Ascoli

-1

Le altre... di B

1 Lamanna, 2 Crescenzi, 55 Borghese, 3 Dos Santos, 22 Polenta, 14 Kopunek, 6 De Falco, 83 De Paula, 10 Forestieri, 7 Rivas (c), 28 Marotta

22 Anania, 2 Zanon, 5 Capuano, 6 Romagnoli, 14 Bolzono, 8 Togni, 20 Gessa, 23 Kone, 19 Maniero, 9 Sansovini (c), 11 Insigne

Nel segno di Zeman E continua da pagina 1

ra l’occasione giusta, perchè nessuno più del boemo è capace di esaltarsi nelle situazioni più difficili e di dare valore a chi valore non ce l’ha. Ed inceve, ancora una volta è rimasto chicchiericcio da bar dello sport, con buona pace dei baresi nostalgici di Catuzzi e del gioco iperoffen-

sivo. Zeman è oggi l’allenatore del Pescara, ma soprattutto il grande moralizzatore del pallone e il profeta del calcio pulito. Per batterlo, devi segnare più delle sue squadre, raro che contro di lui finisca zero a zero. Se ci pensate, tutto quello che un tifoso chiederebbe per andare allo stadio di corsa. Ecco perchè al San Nicola ci aspettiamo qualche tifoso in più

Editoriale di Enzo TAMBORRA

del solito: oggi gli assenti non avranno ragione. Sfidare il Pescara, terzo in classifica e straripante nelle ultime giornate, è una della poche emozioni vere di questo campionato in tono minore. Per Torrente sarà come affrontare l’esame di matematica. Per lui la gara di stasera potrebbe trasformarsi in un rompicapo. Ma se ha studiato bene, potrebbe toglier-

si un grande sfizio e magari conquistare definitivamente la stima dei tifosi baresi, che continuano a guardarlo con scetticismo. Lo accusano di pensare quasi esclusivamente a difendersi e di non avere schemi offensivi. Se ci pensate, il perfetto anti-Zeman. © Riproduzione riservata

I

l Padova di Dal Canto si prepara alla trasferta di Crotone dove i biancoscudati devono dare risposte importanti al proprio mister. La Samp di mister Atzori prosegue la sua corsa verso il ritorno nella massima serie, sabato farà visita alla neopromossa Nocerina. I blucerchiati lontano da Marassi sono ancora imbattuti. Gli amaranto vanno a caccia dei tre punti al Rigamonti, contro un Brescia giovane, brillante ma alle volte svagato. Le ultime due gare lontano dal Granillo hanno coinciso con un pareggio ad Ascoli e un successo a Livorno: i calabresi ora vanno alla conquista del feudo lombardo!


6

www.ilnuovogalletto.it

Già nazionale Under 21, Alessandro Crescenzi cerca nel Bari il pass per il calcio che conta.

vs

La grande promessa di Davide LATTANZI

N

el viaggio alla scoperta del nuovo Bari, oggi tocca ad Alessandro Crescenzi. Nato a Marino (Roma), il 25.09.1991, è al Bari in prestito con diritto di riscatto della com-

distanza di due mesi, sono entusiasta della mia scelta perché abbiamo formato un gruppo bellissimo ed in piena sintonia con mister Torrente. Su queste basi, sono certo che andremo lontano. Veniamo dalla sconfitta con la Juve Stabia, ma oggi vogliamo battere il Pescara per riprenderci la zona play off ”. Nessuna paura della scatenata truppa di Zeman?

proprietà e contro riscatto a favore d e l l a Roma, club detentore del suo cartellino. Alessandro Crescenzi, in estate la cercavano in tanti. Perché ha scelto Bari? “A vent’anni bisogna farsi le ossa e giocare il più possibile. Ebbene, quando questa opportunità è offerta da una squadra di grandi tradizioni come il Bari, è impossibile dire di no. A

al San Nicola”.

“Il Pescara gioca forse il calcio più spettacolare della B, ma noi siamo il Bari: non possiamo temere nessuno. Soprattutto

Oltre che del Bari, è un punto fermo anche dell’under 21. Che cosa rappresenta l’avventura tra gli azzurrini? “Vestire la maglia della nazionale è un’emozione unica. Questa esperienza mi aiuta a crescere

perché aumenta la mia esperienza a livello internazionale e mi dà la possibilità di essere sempre in forma giocando spesso”. È cresciuto nella Roma che mantiene la proprietà sul suo cartellino. Sogna di rientrare in giallorosso? “Nella Roma ho svolto l’intera trafila nel settore giovanile. Sono romanista: è chiaro che ambisco a conquistarmi un posto nella mia squadra del cuore. Ma ora penso solo al Bari: mi piacerebbe completare qui il processo di maturazione”. Che tipo è Crescenzi fuori dal campo? “Sono tranquillo, trascorro molto tempo in casa guardando dei film. Il massimo che mi concedo è una cena fuori o una passeggiata con la mia fidanzata, quando viene a trovarmi”. Passioni in particolare? “Mi piace il pugilato e la guida sportiva. Una volta vorrei provare a guidare una macchina di formula uno. So che si tratta di sport un po’ rischiosi, ma tranquilli: eccessi non ne faccio mai”. © Riproduzione riservata


7

www.ilnuovogalletto.it

ANTONIO DI NATALE

Pallone d’oro:

Unico Italiano in lista

T

orino, (LaPresse) - Il quotidiano sportivo spagnolo El Mundo Deportivo ha svelato in esclusiva alcune anticipazioni sui giocatori che comporranno la lista dei 50 candidati per il Pallone d’Oro 2011. Tra gli italiani figura il solo Antonio Di Natale, capocannoniere della serie A da due stagioni consecutive e uomo guida del miracolo Udinese. La squadra più rappresentata, con dieci giocatori potenziali vincitori, è il Barcellona di Pep Guardiola: Messi, Iniesta, Fabregas, Xavi, Piqué, Puyol, Villa, Dani Alves, Abidal e Alexis Sanchez, grazie al grande campionato scorso con l’Udinese, fanno infatti parte della lista che ogni anno redige France Football.

“È un onore che mi riempie d’orgoglio. Essere accostato a campioni del calibro di Messi e Cristiano Ronaldo non capita tutti i giorni”, giorni ha commentato tramite il portale ufficiale della società friulana. “Essere l’unico italiano? Fa ancora più piacere, è ovvio. - ha aggiunto - Ma se la Fifa e France Football hanno pensato a me è anche grazie ai compagni e alla Società bianconera senza la quale non avremmo, e non avrei, mai potuto tagliare i traguardi centrati in questi ultimi anni”. ann © Riproduzione riservata

C

oriano (Rimini), (LaPresse) - “Marco era una persona speciale, un onesto, un puro. Però era un guerriero e forse è morto proprio per quello... se avesse lasciato la moto... però domenica voleva vincere”, così Paolo Simoncelli, padre di Marco al rientro a Coriano. “Dicono che Dio chiama in paradiso i migliori. Forse è così”, ha concluso. Intanto il team Gresini ha confermato la sua intenzione di partecipare al prossimo GP, dove la comunità MotoGP ha in programma un omaggio alla memoria del pilota tragicamente scomparso in Malesia. Fonti provenienti dalla squadra hanno assicurato che lo staff, o buona parte di esso, sarà presente sul circuito valenciano e che la scuderia monterà, come abitudine, il proprio box, dove non mancherà la Honda RC212V numero 58 in onore del 24enne pilota italiano. Il team manager Fausto Gresini non ha ancora preso una decisione definitiva circa la presenza in pista di Hiroshi Aoyama e dei due piloti Moto2 Michele Pirro e Yuki Takahashi. Parole struggenti in ricordo del campione scomparso sono arrivate anche dalla madre di Marco e dalla fidanzata, Kate. “Lo abbiamo accompagnato solo in quello che gli piaceva fare”, ha detto Rossella Simoncelli. “La vita, se non facciamo quello che ci piace, diventa un rimpianto e lui sicuramente di rimpianti non ne avrà. Ci ha lasciato un bel ricordo e un bel messaggio e noi siamo fieri che sia stato così”.

Reg. trib. Bari n. 34 del 14/09/2009 Direttore responsabile: Vincenzo Tamborra www.ilnuovogalletto.it - redazione@ilnuovogalletto.it SOCIETÀ EDITRICE - CONCESSIONARIA PUBBLICITÀ - IMPAGINAZIONE - GRAFICA Password snc di Gesù Domenico e Di Summa Antonio Via delle Murge, 65/A int.13 70124 Bari Tel. +39 080.5046293 - www.passwordweb.it

FOTOGRAFIE e SERVIZI EDITORIALI

Via Massari, 238 - 10148 TORINO - www.lapresse.it

PER LA VOSTRA PUBBLICITÀ - info@passwordweb.it - T +39 080.5046293

STAMPA



Il Nuovo Galletto n.44