Issuu on Google+

AL.SI.P.PE ALLEANZA SINDACALE POLIZIA PENITENZIARIA VIA DEGLI ARCELLI 00164 (ROMA) TELEFONO 3931383562 EMAIL SEGRETERIAGENERALE@ALSIPPE.IT SITO INTERNET WWW.ALSIPPE.IT AFFILIAT I O.S.A.P.P

NUMERO 1798

GIOVEDI

16

FEBBRAIO

2017

Aggressione ad una poliziotta penitenziaria, polizia penitenziaria rinviene sostanza stupefacente e telefonino cellulare ,le ultimissime dai carceri

Ha dovuto far ricorso alle cure mediche del pronto soccorso cittadino la poliziotta penitenziaria aggredita da una detenuta nella Casa Circondariale e Reclusione di Via Bassone a Como. La poliziotta è stata colpita al volto e poi strattonata, come detto in precedenza ha fatto ricorso alle cure mediche .

Nella Casa Circondariale di Marassi a Genova la Polizia penitenziaria ha rinvenuto e sequestrato nella mattinata durante una perquisizione in alcune celle della sostanza stupefacente del tipo cocaine e un telefono cellulare perfettamente funzionante.

A

CURA

DELLA

SEGRETERIA GENERALE

AD USO INTERNO

Bando di gara per la fornitura di ricambi per la riparazione degli automezzi, autoveicoli motocicli in dotazione alla Polizia penitenziaria

L’ Ufficio III Risorse Materiali e Contabilità del Provveditorato dell’Amministrazione Penitenziaria di Napoli ha emanato un bando di gara per la per la Fornitura di ricambi, attrezzature ed accessori per la riparazione degli automezzi, autoveicoli e motocicli - L'appalto ha per oggetto la fornitura a quantità indeterminata di ricambi “originali” o “equivalenti”, attrezzature ed accessori, del costruttore dei veicoli FIAT, LANCIA, ALFA ROMEO, IVECO, BMW, LAND ROVER, RENAULT, SUBARU, MERCEDES, VOLVO, APRILIA e PIAGGIO per la riparazione degli automezzi, autoveicoli e dei motocicli in dotazione ai Parchi Auto del distretto campano A.P. per l’anno 2017.L’appalto avrà durata dalla data di stipula del contratto (presumibilmente dal 01.06.2017) fino al 31 Dicembre 2017. Lo stesso potrà essere prorogato, alle stesse condizioni e prezzi, esclusivamente per il tempo necessario a rinnovare le procedure di affidamento.Il valore massimo dell’appalto per l’anno 2017 è pari ad Euro 65.000,00 iva esclusa. Per partecipare alla gara le imprese dovranno far pervenire, entro e non oltre le ore 12:00 del giorno 17 marzo 2017

Segreteria Generale

Segreteria Generale

APERTO AL CONTRIBUTO

TUTTI_

Corpo di polizia penitenziaria, assunzione di 887 unità di personale , approvato l’emendamento , leggi il testo

In Commissione 1ª (Affari Costituzionali) durante la Seduta n. 463 di martedì 14 Febbraio 2017 ha stato approvato l’emendamento che prevede la proroga sino al 31 dicembre 2017 delle graduatorie per incrementare l’efficienza delle carceri , e pertanto mediante lo scorrimento all’assunzione nel ruolo iniziale del Corpo di polizia penitenziaria di 887 unità di personale ,di seguito l’emendamento approvato in Commissione 2630 – EMENDAMENTI APPROVATI 1.11 (testo 2) Lumia, Capacchione, Casson, Cirinnà, Cucca, Filippin, Ginetti, Lo Giudice, Pagliari Dopo il comma 2 inserire il seguente: «2-bis. Al fine di assicurare compiuta attuazione alla proroga sino al 31 dicembre 2017 delle graduatorie di cui al comma 2 e per incrementare l’efficienza delle carceri, l’Amministrazione penitenziaria, nell’ambito delle facoltà assunzionali relative all’anno 2016 previste dall’articolo 66, comma 9-bis, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, in deroga a quanto previsto dall’articolo 2199 del codice

---------------------------------------------------------------------------------- www.alsippe.it---------------------------------------------------------------------------------------------

--- -----------------------------------------------ALLEANZA

SINDACALE POLIZIA PENITENZIARIA-------------------------------------------


dell’ordinamento militare, di cui al decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, e successive modificazioni, è autorizzata ad assumere nel ruolo iniziale del Corpo di polizia penitenziaria 887 unità di personale, in via prioritaria, mediante lo scorrimento delle graduatorie dei vincitori dei concorsi di cui al predetto articolo 2199, comma 4, lettera b), e, per i posti residui, mediante lo scorrimento delle graduatorie degli idonei non vincitori dei medesimi concorsi approvate in data non anteriore al 1° gennaio 2012 attribuendo, in ogni caso, precedenza alle graduatorie relative ai concorsi più recenti»

Segreteria Generale

futuro.”“La carenza di personale negli istituti di pena – osserva D’Agostino – non è certamente un problema del solo carcere di Ariano Irpino, ma è evidente che le strutture scelte per accogliere detenuti particolarmente problematici devono avere un numero di personale adeguato. L’auspicio - chiude il deputato è che il Ministero della Giustizia proceda celermente a far espletare i concorsi, in particolare per i quadri intermedi (ispettori e sovrintendenti) la cui carenza è davvero molto preoccupante.”(Ottopagine)

ulteriormente valorizzabili e recuperabili con il lavoro dei detenuti, previe intese con la Soprintendenza per i beni e culturali e ambientali". Potrebbero così essere riportati alla luce gli affreschi e i decori antichi oggi del tutto nascosti da sovrastrutture più recenti.

La Presidente della Camera in visita all’istituto penale milanese di Bollate

Agrigento: un progetto per valorizzare il penitenziario di Sciacca

Troppi detenuti e pochi agenti di Polizia penitenziaria, interrogazion e al Ministro della Giustizia, Andrea Orlando sul carcere di Ariano Irpino

Carcere, troppi detenuti e pochi agenti ad Ariano.Grave carenza di personale, D'Agostino interpella il Ministro della Giustizia, Andrea Orlando “Sono circa 300 i detenuti presenti nel carcere del Tricolle a fronte di un organico che conta 170 unità della Polizia Penitenziaria" Ariano Irpino. “Il carcere di Ariano Irpino, adeguato a contenere detenuti particolarmente problematici, deve essere messo nelle condizioni di operare nella massima sicurezza.La carenza di personale, in particolare per quanto riguarda i quadri intermedi, rischia di creare difficoltà a chi con abnegazione opera in quella struttura assicurando sempre la massima professionalità.” E’ quanto scrive il deputato di Scelta Civica, Angelo D’Agostino, in una missiva indirizzata al Ministro della Giustizia. “Sono circa 300 i detenuti presenti nel carcere del Tricolle – prosegue il parlamentare - a fronte di un organico che conta 170 unità della Polizia Penitenziaria. Un dato rimasto invariato nonostante ci sia stata l’apertura di un nuovo padiglione. Una forza organica che, come recentemente rilevato dallo stesso direttore del penitenziario, era pensata per 180 detenuti, e non per 300, o addirittura 400, così come si paventa per il prossimo

Lunedì il capo del Dap, Santi Consolo, ha visitato l'istituto. C'è un progetto per il miglioramento del carcere di Sciacca (Agrigento), ospitato nell'antico convento dei Padri Carmelitani. È quanto ha appreso il sindaco Fabrizio Di Paola partecipando al sopralluogo, lunedì, nel penitenziario saccense del capo del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria (Dap), Santi Consolo. "La visita a Sciacca del capo del Dap dicono il senatore Giuseppe Marinello e il sindaco Fabrizio Di Paola ha avuto lo scopo di verificare da vicino le condizioni della struttura di via Gerardi e di illustrare anche le progettualità del Dipartimento. L'amministrazione penitenziaria intende confermare il mantenimento del carcere saccense con opere di miglioramento e di valorizzazione dell'antico edificio. Si pensa a interventi che facciano del carcere di Sciacca - aggiungono - una struttura pilota, con opere di adeguamento delle celle e dei servizi igienici, l'individuazione di spazi dove i detenuti possano essere coinvolti in attività lavorative, artigianali e artistiche e dove i prodotti del loro lavoro vengano esposti e fruiti dall'esterno. L'idea è quella di un "carcere aperto" che già si sperimenta nelle collaborazioni con le scuole cittadine".Durante la visita di Consolo, spiega il sindaco Di Paola, "sono stati apprezzati i pregi artistici, storici e architettonici dell'intero complesso,

Boldrini nel carcere di Bollate: “Modello da estendere in tutta Italia” La Presidente della Camera in visita all’istituto penale milanese, «qui ho visto l’espressione della nostra Costituzione»Una visita di quasi due ore, tra la sezione maschile e quella femminile, visitando i laboratori didattici e professionali svolti dai detenuti, e concludendo in bellezza con un pranzo al ristorante “In Galera”, il primo e unico in Italia nato all’interno di un carcere e aperto al pubblico, inaugurato un anno fa. Questo il programma della Presidente della Camera Laura Boldrini, che ha visitato questa mattina l’Istituto Penale di Bollate, accompagnata da Massimo Parisi, direttore del carcere, e Luigi Pagano, provveditore alle carceri per Piemonte, Liguria e Lombardia. «Bollate è un carcere esemplare, il modo più intelligente per fare sicurezza, perché dà la possibilità a chi entra qui di uscirne migliore e con una visione diversa. E’ un modello da estendere anche ad altre carceri – ha commentato Boldrini, al termine della sua visita -. Qui ho incontrato lo Stato nella sua forma migliore, qui ho visto l’espressione della nostra Costituzione, e di questo sono grata al direttore Parisi, a tutti gli operatori e agli imprenditori che hanno deciso di investire qui». Il “modello Bollate”, quindi, da estendere anche agli altri carceri italiani, e non solo perché «non costa di più alla collettività», ma anche perché «i detenuti di questo carcere hanno meno recidiva, una volta usciti», ha sottolineato la presidente della Camera. «Le persone che sono qui dentro credono ancora di potercela fare, e questo è nell’interesse di tutta la collettività. Questo, per noi dello Stato, è un investimento al cento per cento». (La Stampa)

---------------------------------------------------------------------------------- www.alsippe.it-----------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------- ALLEANZA SINDACALE POLIZIA PENITENZIARIA -------------------------------------------


Eventi critici negli istituti penitenziari ecco i dati

n. 208, al personale appartenente ai Corpi di Polizia, al Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco e alle Forze Armate, non destinatario di un trattamento retributivo dirigenziale, sospeso a decorrere dalla mensilità di Gennaio 2017, in attesa delle determinazioni di cui all¿art. 1, comma 365, della Legge 11 dicembre 2016, n. 232 (Legge di Stabilità 2017). sara’ ripristinato dalla mensilita’ di marzo 2017 e sara’ elargito con decorrenza giuridico ed economica a partire dal mese di gennaio 2017

nuovo del dipartimento sport con in testa il neo eletto dirigente, Angela Zaffuto, sapranno tenere in altissima considerazione questi momenti e riproporli ogni qualvolta l’occasione richiede”.

Circolari ministeriali e note D.A.P. febbraio 2017

Segreteria Generale

Eventi critici negli istituti penitenziari Serie storica degli anni: 1992 – 2016 .Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria - Ufficio per lo sviluppo e la gestione del sistema informativo automatizzato - sezione statistica Nella definizione di Eventi Critici rientrano diverse categorie di fenomeni con un denominatore comune: “mettere a rischio la propria o altrui incolumità e più in generale la sicurezza all’interno degli istituti penitenziari”. La rilevazione dei dati sugli Eventi Critici nasce nella prima metà degli anni 90, progettata come indagine statistica di dati aggregati presso gli istituti penitenziari per monitorare le situazioni a rischio. A partire dall’anno 2011 l'indagine è stata sostituita dall' elaborazione dei dati presenti nel sistema informativo Eventi Critici, in uso presso l'Ufficio per l’Attività Ispettiva e del Controllo - Sala Situazioni. Clicca il link sotto per leggere il documento Eventi critici negli istituti penitenziari

Segreteria Generale

Nella mensilita’ di marzo 2017 sara’ corrisposto il contributo straordinario delle 80 euro

Si comunica che il contributo straordinario di 80 euro mensili, pari a 960 euro su base annua, riconosciuto ai sensi dell¿art. 1, comma 972, della Legge 28 dicembre 2015,

Legalità, quadrangolare di calcio tra la squadra della polizia penitenziaria e gli studenti

Ministeriale 14.2.2017

n.0053813

del

Personale del Corpo P.P. - FESI Anno 2017 Convocazione 22.2.2017 ore 10.00. Leggi le ministeriali www.alsippe.it Il team del "Foderà" ha vinto il torneo, battendo in finale il Brunelleschi. L'iniziativa è stata promossa dell'Aics Legalità, quadrangolare di calcio tra la squadra della polizia penitenziaria e gli studenti.Si è tenuto lunedì 13 febbraio presso il campo sportivo di Fontanelle Agrigento, il quadrangolare di calcio tra la squadra della polizia penitenziaria, la squadra dell’istituto "Michele Foderà", quella dell'istituto “Sciascia” e del “Brunelleschi”. La manifestazione, rientra nel progetto “Legalità…un gioco da ragazzi”, promossa dell’Aics provinciale di Agrigento in collaborazione col gruppo di volontariato vincenziano di Aragona presieduto da Gabriella Giacco, già responsabile regionale del gruppo e con l’organizzazione nazionale di volontariato Giubbe d’Italia di Cattolica Eraclea presieduto da Vito Salvo, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. La squadra del “Foderà” ha vinto il torneo, battendo in finale il Brunelleschi. La squadra vincitrice è composta da Montana Lampo, Lo Verde, Lentini, Sciarrabba, Douadi, Giarrusso, Alba, Agnello, Raneri, Scifo,Cosentino, Ruggieri, Piraneo, Dalli Cardillo, Moncada, Ferrigno e Lamrafeh. Presenti alla manifestazione, i rappresentanti delle forze dell’ordine e anche il presidente provinciale dell’Aics di Agrigento Giuseppe Petix, il quale dichiara che “lo sport è uno strumento di riscatto, di aggregazione e di integrazione sociale e pertanto sono sicuro che il responsabile provinciale del calcio, Daniele Calandrino e tutto lo staff

sul

sito

Segreteria Generale

Ti piace scrivere e vuoi pubblicare articoli notizie e pareri invia un email ad Alsippe

Se vuoi pubblicare un articolo un parere, una notizia, un'esperienza personale , un problema scrivi a : segreteriagenerale@alsippe.it

Segreteria Generale

---------------------------------------------------------------------------------- www.alsippe.it-----------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------- ALLEANZA SINDACALE POLIZIA PENITENZIARIA -------------------------------------------


Convenzioni nazionali e regionali per gli iscritti Alsippe

1)Fotocopia del libretto di circolazione fronte e retro 2) Documento di riconoscimento Nel caso in cui sia un familiare intestatario della polizza un autocertificazione che ne attesti la parentela ai sensi della normativa vigente, per altre informazioni contattare l’ufficio ai numeri indicati sopra

La Segreteria Generale in collaborazione con i rappresentanti regionali provinciali e locali presenti sul territorio ha stipulato una serie di convenzioni per gli iscritti Alsippe e i propri familiari , per usufruire di servizi con sconti particolari. Per usufruire dei predetti sconti bastera’ esibire la Tessera Servizi Alsippe che potra’ essere richiesta ai responsabili delle Segreterie Sindacali . Cliccando il link sotto potrete visionare i servizi offerti

Segreteria Generale

Offerte Alitalia dedicate agli appartenenti alla Polizia Penitenziaria

http://www.alsippe.it/it/category/convenzi oni/ oppure CONVENZIONI del sito : www.alsippe.it Per ulteriori richieste ed contattate l’indirizzo email:

informazioni

convenzioni@alsippe.it

Segreteria Generale

Convenzione per la stipula di polizze assicurative RC auto per gli iscritti Alsippe e propri familiari

Approfitta dell'offerta Militari/Polizia, dedicata agli appartenenti all'Arma dei Carabinieri, Esercito, Aeronautica, Marina e Guardia di Finanza nonché agli appartenenti alla Polizia di Stato, Polizia Penitenziaria, Vigili del Fuoco e Corpo Forestale dello Stato. L'offerta è applicabile anche a un accompagnatore familiare. Se non l’hai ancora fatto iscriviti al Programma MilleMiglia e registra i dati di tuo figlio al MilleMiglia Kids: potrai subito iniziare ad accumulare miglia sul tuo conto quando vola tuo figlio. Per tutti i dettagli, leggi le Condizioni dell'offerta. Regolamento Militari/Polizia

La Segreteria Generale Alsippe ha definito una convenzione per la stipula di polizze assicurative RC auto e moto per gli iscritti Alsippe ed i propri familiari. Per eventuali preventivi e ulteriori informazioni chiamare al numero di telefono 3931383562 oppure inviare la documentazione direttamente all’indirizzo email:convenzioni@alsippe.it Documenti richiesti per il preventivo

Offerta

L’offerta è valida esclusivamente per i militari appartenenti all’Arma dei Carabinieri, Esercito, Aereonautica, Marina e Guardia di Finanza nonché per gli appartenenti alla Polizia di Stato, Polizia Penitenziaria, Vigili del Fuoco e Corpo Forestale dello Stato in possesso del documento di riconoscimento militare o della Amministrazione di appartenenza in corso di validità che viaggino per diporto L’offerta è estendibile alle stesse condizioni al coniuge o al figlio - maggiore di 2 anni compiuti - del militare/appartenente alle predette forze di polizia e Vigili del Fuoco, che viaggi con questi nelle stesse

date, sullo stesso itinerario e classe di viaggio.L’offerta è estendibile ad un unico accompagnatore (coniuge, o figlio maggiore di 2 anni)Non è possibile usufruire dell’offerta se l’accompagnatore è un figlio minore di anni due (neonato)L’offerta non è cumulabile con altre promozioni in corso. L’offerta non consente l’applicazione degli sconti Bambini. L’offerta prevede un periodo minimo di soggiorno di 3 notti o la permanenza della notte tra il sabato e la domenica per le destinazioni internazionali*L’offerta non consente né cambi né rimborso.L’offerta include il trasporto del bagaglio in stiva. La regolamentazione del bagaglio in stiva è indicata sulla pagina dedicata. E’ consentito il trasporto del bagaglio a mano secondo la regolamentazione indicata sul sito Il prezzo include tasse e supplementi.L’offerta è valida su tutti i voli operati da Alitalia, con esclusione dei voli con codice da AZ7000 a AZ7999 e da AZ3000 a AZ3999.Sono incluse nell’offerta tutte le tratte dirette operate da Alitalia sul mercato nazionale, ad esclusione delle rotte soggette a bando di continuità territoriale Alghero-Milano Linate, Alghero-Roma, Cagliari-Milano Linate, Cagliari-Roma, LampedusaCatania, Lampedusa-Palermo, Pantelleria-Palermo, Pantelleria-Trapani (tutti i collegamenti elencati si intendono e viceversa) e anche tutte le tratte operate sul mercato internazionale* (Europa e Nord Africa) ad esclusione delle destinazioni da/per Francia e Olanda. Sono esclusi dalla promozione tutti i voli da/per destinazioni intercontinentali.L’offerta è valida unicamente per l’acquisto di biglietti andata e ritorno.L’offerta è acquistabile online oppure presso il Customer Center, le biglietterie aeroportuali italiane o le agenzie di viaggioPer la verifica delle condizioni di accesso alla tariffa dedicata è indispensabile che il militare/poliziotto/vigile del fuoco porti con sé il documento di riconoscimento militare o della Amministrazione di appartenenza; nel caso di estensione al familiare, il predetto familiare dovrà portare con sé idoneo documento militare, ovvero una dichiarazione su carta intestata del comando o della Amministrazione di appartenenza che certifichi lo stato di coniuge o di figlio. La Compagnia si riserva di verificare al momento del rilascio della carta d’imbarco e/o al gate di imbarco, la presenza dei requisiti tariffari. Il mancato imbarco dovuto all’assenza dei requisiti di ammissione alla tariffa non dà diritto al rimborso del biglietto Per ulteriori notizie clicca il link sotto vai sul sito Alitalia https://www.alitalia.com/it_it/offe rte/tutte-le-offerte/offerte-militaripolizia-termini-e-condizioni.html

Segreteria Generale

---------------------------------------------------------------------------------- www.alsippe.it-----------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------- ALLEANZA SINDACALE POLIZIA PENITENZIARIA -------------------------------------------


Il notizialsippe del 16 febbraio 2017