Issuu on Google+

TM

Ambasciatore culturale

Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO

Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano

Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura


Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano

Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi - Roma

Biblioteca Nazionale Marciana Venezia

Provincia di Padova

Comune di Padova

Comune di Vicenza


Dica pur chi mal dir vuole, noi faremo e voi direte Lorenzo De’ Medici


Un successo per immagini


Le parole del successo


Sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica


Salvare un Codice. Una missione di cultura

Icalcolabile, codici miniati, opere d’arte di valore insono i testimoni dell’evoluzione intellettuale, sociale e religiosa di un popolo, di una civiltà; strumenti indispensabili per la conoscenza. Salvare ogni anno dal degrado un’opera di particolare importanza, per assicurarne la durata nel tempo, è la nostra missione.

Questo il nostro modus operandi: Individuare nel ricco patrimonio di codici miniati delle Biblioteche italiane un manoscritto di particolare valore storico e artistico bisognoso di un intervento di manutenzione o di restauro. Sottoporre l’opera a un intervento che assicuri condizioni ottimali di conservazione e di durata. Effettuare gli opportuni studi di carattere filologico, paleografico, codicologico e storico-artistico. Restituire alla collettività il manoscritto restaurato sensibilizzando l’opinione pubblica sull’opportunità di questi interventi a salvaguardia e valorizzazione del nostro patrimonio librario.


MANOSCRITTO MARTINI n.5 (OTTATEUCO ETIOPICO) Salvato nell’anno 2007

Pistoia, Biblioteca Comunale Forteguerriana, Ms. Martini n. 5 Membranaceo, 465 × 350 mm, ff. 195, fascicolazione irregolare, senza perdita di testo, legatura in legno con frammento di dorso in pelle, metà del sec. XV

Tra i cinque manoscritti etiopici in pergamena di Ferdinando Martini (Governatore civile dell’Eritrea dal 1897 al 1907) conservati presso la Biblioteca Forteguerriana, di particolare interesse è l’attuale n. 5, un Ottateuco membranaceo di grande formato. La scrittura a grandi lettere, su

due colonne di 36 righi (30 per gli incipit), è attribuita dagli studiosi alla metà del XV secolo, e più precisamente, secondo la dicitura che appare nel colofone al f. 195, nell’ “anno 90 della Misericordia” (III ciclo dell’era dei Martiri di Diocleziano), ovvero nel 1437-1438.

DECRETUM GRATIANI Salvato nell’anno 2008

Cesena, Biblioteca Malatestiana, Ms. Piana 3.207 Membranaceo, legatura con coperta in cuoio decorata da ferri impressi con oro, sec. XIII

Il manoscritto Piana 3.207 contiene il Decretum Gratiani, testo di diritto canonico elaborato dal monaco Graziano nel XII secolo, che conobbe una grandissima diffusione, accompagnato da glosse di illustri giuristi. Il nostro codice fu prodotto nell’ambiente universitario bolognese

nell’ultimo quarto del XIII secolo. Dal punto di vista artistico il manoscritto può essere considerato uno dei migliori esempi della miniatura bolognese di fine XIII secolo, per la vivacità delle raffigurazioni, il cromatismo e la struttura compositiva.


CODICE 29 Salvato nell’anno 2009

Padova, Biblioteca del Seminario Vescovile, Cod. 29 Volume cartaceo, 288 × 218 mm, ff. 91, privo di datazione e sottoscrizione terzo quarto del sec. XV

Un manoscritto cartaceo della seconda metà del Quattrocento, parzialmente illustrato, contenente una versione in volgare delle Heroides

di Ovidio, dell’elegia De pulice, falsamente attribuita al poeta romano, e del trattato di Goro Dati, La sfera.

TACCUINO DI VIAGGIO DI VINCENZO SCAMOZZI Salvato nell’anno 2009

Vicenza, Musei Civici, Gabinetto dei Disegni e stampe, Ms. C 42 Vincenzo Scamozzi, Taccuino di viaggio da Parigi a Venezia, manoscritto su carta, 230 × 85 mm, ff. 88, anno 1600

Uno straordinario documento del viaggio compiuto nel 1600 dal grande architetto vicentino, allievo e continuatore del magistero di Andrea Palladio: 88 fogli minuziosamente annotati sui quali Scamozzi riporta le osserva-

zioni e le impressioni avute nel corso del tragitto da Parigi a Venezia, insieme a 15 disegni di architetture di grande raffinatezza e precisione.


CORNELIS MEYER, MODO DI FAR NAVIGABILE IL TEVERE DA PERUGIA A ROMA In corso di restauro

Roma, Biblioteca dell’Accademia Nazionale dei Lincei e Corsiniana, 34.K.16 (Cors. 1227) Manoscritto cartaceo, 323 × 234 mm, cc. 65, Roma, 1676

Il codice, recante il titolo Pensieri del Meyer disegnati dal Sig r Gasparo Van Wittel olandese in Roma de primi anni, che da giovane ni venne da Olanda. Cod. di carte 65, contiene sul verso di ogni foglio un commento in lingua olandese di Cornelis Mayer (1629-1701), mentre sul recto si trovano, nella parte

inferiore, la trascrizione in lingua italiana e in alto 50 disegni a penna e acquarellati di Gaspar Van Wittel (1652/1653-1736). Il codice contiene inoltre, dopo il titolo, uno schizzo del corso del Tevere da Perugia a Roma e comprende altri nove disegni di diversa mano e due tracciati del corso del fiume.

LEGATURA BIZANTINA In corso di restauro

Venezia, Biblioteca Nazionale Marciana, già del codice marciano Lat. III, 111 (=2116) Legatura in argento dorato applicato su piatti lignei, 350 × 255 mm, smalto cloisonné e traslucido, pietre a cabochon, perle (non più esistenti), sec. XIII, con interventi del sec. XIV

Si tratta di una delle cinque preziose legature, di ignota provenienza, già appartenute al Tesoro della basilica veneziana di San Marco

e giunte nella Biblioteca Marciana all’inizio dell’Ottocento.


GRADUALE LIBER VII In corso di restauro

Padova, Pontificia Biblioteca Antoniana, [inventario del 1396: n. 27] Manoscritto membranaceo, Graduale A dominica Resurrectionis usque ad vigiliam Pentecostes, 700 × 462 mm, ff. 122, sec. XIV

Un corale trecentesco finemente miniato da Niccolò da Bologna o Niccolò di Giacomo di Nascimbene (ca. 1325-1403), uno dei più im-

portanti miniatori Bolognesi del secolo XIV, e da lui stesso firmato sulla miniatura del f. 1r, raffigurante la Resurrezione di Cristo.

COLLETTARIO DOMENICALE In corso di restauro

Bologna, Museo civico Medievale, Ms. 612 Manoscritto membranaceo, 272 × 202 mm, cc. I+190+I, Legatura in pelle marrone con impressioni a secco (sec. XVI), 290 × 210 mm, Bologna, 1260-1270

Un manoscritto proveniente dal monastero di suore domenicane di S. Maria Maddalena di Val di Pietra. Vergato in scrittura gotica in inchiostro nero con titolo e rubriche in rosso, con iniziali filigranate alternativamente in rosso e blu; iniziali miniate a soli fogliami, 18

figurate nei colori arancio, blu, rosa antico, bianco, marrone e giallo. I risguardi della coperta e le cc. di guardia provengono da un codice antico, probabilmente un lezionario della fine del secolo XI.


“Salviamo un Codice” apre alla sensibilità di tutti coloro che amano l’arte e la cultura invitando a partecipare al nostro importante progetto e diventando così i nuovi mecenati del Terzo Millennio

TU MECENATE TU Questo è il motto identificativo di appartenza al ristretto e qualificatissimo gruppo di amici che credono e investono nel valore della cultura


Da Lorenzo Il Magnifico al mecenatismo del Nuovo Millennio

Arco Etrusco, Perugia

Colosseo, Roma

Mecenate Brunello Cucinelli

Mecenate Diego Della Valle

Antichi codici miniati

TU MECENATE TU


Una missione dal duplice intento Valorizzare i grandi capolavori della Letteratura e l’opera dei più grandi Maestri del Novecento Salvador Dalì Giorgio De Chirico Pericle Fazzini Giacomo Manzù Henry Moore


Casanova

Eneide

Hamlet

Odissea

Iliade


Una creativitĂ  unica, per opere uniche Collezioni preziose e ineguagliabili arricchite da opere appositamente create e firmate dai maggiori Maestri contemporanei. Leonardo Lucchi Ugo Nespolo Luigi Teruggi


2011. Un anno da protagonisti

Medaglia per il 150° dell’Unità d’Italia

Medaglia per la beatificazione di Papa Giovanni Poalo II

Evangeliario di Sant’Ilario

2012. Omaggio al genio di Leonardo da Vinci

I Codici di Leonardo


Stampa: GraphicmastersPerugia TM

Direzione Generale Via Campo di Marte, 4/M6 06124 Perugia, Italy Tel. 075 5001468 - Fax 075 7823223 info@arsilluminandi.com www.arsilluminandi.com

Direzione Commerciale Vicolo San Clemente, 11 25121 Brescia Tel. 030 2810148 Fax 030 49131


Biancone