Issuu on Google+

CARTOCETO

I tanti volti della dipendenza

Rifiuti: arriva il “porta a porta”

SALTARA

PIAGGE

La 19a mostra micologica

Circolo Acli: tutti i colori dello sport

pag. 3

pag. 10

n. 19 settembre - ottobre 2011

pag. 8

pag. 11

Quindicinale di informazione locale

Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in abbonamento postale -70% Commerciale Business Pesaro n. 91/2009

IL GIORNALE DEL METAURO

PRIMO PIANO

www.ilmetauro.it

Anno 3

numero 19

settembre - ottobre 2011

copia gratuita

Giuseppe Ottaviani, 95 anni e tanti record sportivi

Il campione e l’allenatore

1


2

IL GIORNALE DEL METAURO

n. 19 settembre - ottobre 2011


PRIMO PIANO Intervista al dirigente medico del Ser.T di Fano

IL GIORNALE DEL METAURO

n. 19 settembre - ottobre 2011

3

DALL’8 AL 30 OTTOBRE

I tanti volti della dipendenza Il tartufo va in scena Parlarne è la prima forma di prevenzione Fano ncontriamo il dott. Piergiovanni Mazzoli, dirigente medico di ruolo unico del Ser.T - Servizio per le Tossicodipendenze di Fano. Il numero degli utenti è cresciuto negli anni: 407 casi nel 2009, 490 nel 2010 e, a settembre 2011, il dato parziale è di 497 casi. «Il Ser.T cura la dipendenza patologica da sostanze – ci spiega Mazzoli. La dipendenza è una condizione fisiologica dell’essere umano: siamo dipendenti ogni qualvolta ci affezioniamo alle cose o alle persone. Ma è la quantità che fa la differenza». Ci porta l’esempio dei giocatori compulsivi, alcuni attualmente in trattamento presso il servizio, «in realtà – dice – si tratta solo della punta di un iceberg. Ci sono anche casi di astinenza da internet o da cellulare nei giovani». Oltre alla terapia farmacologica, il Ser.T, attua anche una terapia psicologica, si adopera per il sostegno ed il reinserimento dei soggetti nella vita sociale, indirizza gli utenti verso la terapia comunitaria, al fine di riabilitare la persona. Mazzoli, che lavora nel Ser.T dal 1990, ha assistito al mutamento degli usi delle sostanze. «Oggi il numero degli eroinomani è stabile. È cambiato il modo di assunzione: non si usa più l’ago ma la sostanza si fuma ottenendo lo stesso effetto. Mentre esistono farmaci per combattere l’uso dell’eroina, non esiste un farmaco per combattere l’uso di cocaina. Si sta studiando un vaccino, ma le ricerche

I

a Sant’Angelo in Vado

Ser.T di Fano [servizio per le tossicodipendenze]

Gianni Morandi, ospite della scorsa edizione, ammira un tartufo con il sindaco Settimio Bravi

È in Via roma, 108 ed è aperto da lunedi a sabato dalle 8.15 alle 13.15. Accoglienza 0721.882459 Ambulatorio 0721.800966

non sono in fase avanzata. La terapia oggi utilizzata è quella degli antidepressivi associata a psicoterapia. L’alcool è invece la sostanza trasversale, utilizzata da tutti i pazienti di tutte le età. I farmaci – spiega Mazzoli – servono nella fase di emergenza ed è in questa fase che vengono anche “agganciati” i familiari. In pratica al Ser.T si arriva quando finisce la “luna di miele” con la sostanza. La tossicodipendenza – continua Mazzoli – è a tutti gli effetti una malattia cronica ad andamento recidivante. La riabilitazione consiste nel dare alla persona strumenti diversi dalla sostanza per continuare a vivere. Il lavoro di recupero è lento e deve essere aiutato dal contesto, per questo sono importanti i familiari». Mazzoli sottolinea l’importanza del concetto di “autocura” e ci parla di un progetto realizzato con l’Ambito di Fano per intervenire sui bambini nella fascia materna ed elementare. «Attualmente i ragazzi iniziano ad

usare le sostanze a 12/13 anni per questo occorre arrivare prima, il lavoro va fatto sui piccoli. In che modo? Parlando con gli insegnanti e con i genitori. È in questa fase che si costruisce la persona». Grazie alla legge regionale che ha in qualche modo imposto la collaborazione di tutti i soggetti pubblici e privati nel settore delle dipendenze, sono stati attivati sul territorio progetti molto importanti. A Fano è aperto uno sportello sul gioco compulsivo presso la sede dell’Ambito a S. Orso. Sono attive collaborazioni con il Centro per l’impiego, il Comune e l’Ambito Territoriale. Tra i punti di eccellenza occorre ricordare che il Ser.T di Fano è l’unico in regione ad avere attiva una equipe di doppia diagnosi: considerato che spesso gli utenti sono affetti da gravi patologie psichiatriche, è stato fatto un protocollo d’intesa che prevede un’equipe mista formata da psichiatri e rappresentanti del Ser.T di Fano e di Fossombrone [a.m.]

.

Sant’Angelo in Vado

Tanto per usare un luogo comune... si stanno contando i giorni

che mancano all’evento. Una kermesse che porterà l’olfatto a triplicare il suo senso. Il re delle tavole, sua Maestà il fungo ipogeo più prelibato della gastronomia, sta per presentarsi alla 48a Mostra Nazionale del Tartufo Bianco pregiato delle Marche (dall’8 al 30 ottobre). Una terra sopraffina che nasconde tesori pregevolissimi. Su tutti, due: per il gusto culinario, il Tuber Magnatum Pico, e per le vestigia emblematiche del passato, la Domus del Mito. In onore del 150° anniversario dell’unità d’Italia, il circolo Arci, che da anni si inserisce nell’ambito della Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato, attraverso l’allestimento di singolari mostre, propone quest’anno l’esposizione di tutte le “bandiere dei 197 stati del mondo” (più alcune altre di stati in via di formazione o espressioni di autonomie locali riconosciute). “Tra le infinite immagini cui siamo continuamente sottoposti – sottolineano gli organizzatori – si vuole riproporre la centralità di questo simbolo tradizionale come emblema della memoria storica e nazionale dei Popoli, nel nome della propria coscienza collettiva e nel rispetto di quella altrui”. La Mostra sarà in esposizione a partire dal mese di ottobre in via XX Settembre. Altre mostre d’arte saranno dislocate lungo il percorso della festa: la mostra “Forme, Spazi e Geometrie” di Guerrino Bonalana; la mostra storica itinerante “Giuseppe” per celebrare i 150° dell’Unita d’Italia; la mostra Fotografica “Il Tartufo siamo Noi” che raccoglie foto tratte dall’archivio di Bruno Pedini; un filmato sensoriale ed empatico di Davide Mancini sulla cerca al tartufo; una mostra archeologica; la mostra di opere in legno di Giorgio Catani di Fermignano e, infine, “Invito al viaggio” del versatile Angelo Marini [e.g.]

.


4

IL GIORNALE DEL METAURO

n. 19 settembre - ottobre 2011

FOSSOMBRONE

Ha 95 anni ma con l’energia di un giovinetto... e vince alla grande!

Giuseppe Ottaviani: un campione longevo Fossombrone Giuseppe Ottaviani, originario di S. Ippolito, classe 1916, sposato e padre di tre figli. Assieme a lui c’è il suo “consigliere sportivo” Graziano Bacchiocchi, presidente della gruppo di atletica Effebi Fossombrone. La loro è una amicizia di vecchia data che li lega da oltre 30 anni. Giuseppe va subito al sodo. Ci racconta che, 30 anni fa, assistendo ad alcune gare di suoi amici coetanei si è detto: «Se lo fanno gli altri, posso farlo anche io». Da lì ha iniziato a gareggiare in varie discipline come: salto in alto, lancio del peso, lancio del disco, giavellotto, martello e martellone. Ha vinto campionati provinciali, regionali, nazionali ed internazionali, grazie

Incontriamo

anche ai sapienti consigli del tecnico ed amico Bacchiocchi. La sua è una giornata scandita dall’allenamento. Appena alzato fa ginnastica e movimenti a corpo libero. Poi, parte per la consueta camminata lungo le strade di S. Ippolito. Altro punto fermo è l’allenamento in palestra a Fossombrone, un paio di volte la settimana, dove va insieme alla moglie: sono sicuramente tra i più longevi frequentatori di palestre nella nostra regione. Giuseppe si allena anche alla pista “Zengarini” di Fano. Tra i suoi record più importanti vanno ricordati: il titolo di campione italiano di salto in lungo dove ha fissato anche il record mondiale per la sua categoria (superando con la misura di 2,14 metri il record

La replica a Zanchetti sulle barriere architettoniche

Chiarabilli: «Il sociale è anche per noi una priorità» Fossombrone l vice sindaco Michele Chiarabilli replica al consigliere Zanchetti sulla questione barriere architettoniche. «In merito alla realizzazione dell’ascensore a servizio del Palazzo Uffici in Piazza Dante voglio precisare che non solo le somme sono previste in Bilancio, ma che, già dal mese di gennaio 2010, sono state anche esperite le procedure informali per l’aggiudicazione degli interventi. Il Patto di stabilità che il Governo Centrale di centro-destra, si-

I

curamente votato dallo stesso consigliere, impone agli Enti Locali, ulteriormente ristretto per l’anno 2011 e peggiorato per l’anno 2012, non ha consentito e non consentirà la realizzazione di questa importante opera pubblica». Considerati i ristretti margini di intervento gli sforzi si sono concentrati sulla Residenza per Anziani e sulla scuola di via Gramsci – continua Chiarabilli. Anche gli interventi di recupero del Maschio Carenato erano obbligati, pena la revoca totale del

contributo e la restituzione degli importi. «Il servizio anagrafe e stato civile, i servizi sociali e la pubblica istruzione, con maggiore affluenza di pubblico, sono ubicati al piano terra e, proprio perché non è stato possibile realizzare l’ascensore in Piazza Dante, non sono stati riuniti in quest’ultima sede».

raggiunto da un americano di 1,93 metri). È campione italiano dei 60 m indoor e, di recente, ha ottenuto anche il record italiano di lancio del giavellotto. Giuseppe, per principio, dice di non accettare la vecchiaia. Lui si definisce longevo. «Fino ad 80 anni si è anziani, da 80 anni in poi si è longevi, non vecchi – dice – È più mortificante dire che uno è vecchio!». Il suo coach Bacchiocchi ci dice: «Ha un forza di volontà incredibile a volte è lui che mi sprona a guardare oltre, ad obiettivi ambiziosi, anche nell’attività del gruppo di atletica». Giuseppe avanza una sua proposta: «Visto che lo sport è sinonimo di salute e chi fa sport non va all’ospedale, si dovrebbero poter detrarre tutte le spese “sporti-

L’Assessore invita Zanchetti a considerare che tutti i nuovi interventi, come casa di riposo e asilo nido, sono stati realizzati senza barriere architettoniche, stessa cosa per la viabilità pedonale di vie della Pace, Saffi, Vernerecci, Torricelli, Corso Garibaldi, viale Italia, zona Borgo S. Antonio e viale Martiri della Resistenza. «Posso confermare – conclude Chiarabilli - che anche per la nuova Amministrazione il sociale e l’uguaglianza tra i cittadini, sono assolutamente una priorità, dimostrata dai fatti e non dalle parole» [c.v.]

.

La replica completa di Chiarabilli su

www.ilmetauro.it alla voce “FOSSOMBRONE”

ve” dalla propria dichiarazione dei redditi». Oltre ai meriti sportivi, che gli vanno sicuramente riconosciuti, Giuseppe rappresenta una bell’esempio di determinazione, di come sia importante mantenersi attivi, non solo fisicamente, per vivere serenamente la fase, come dice lui, “longeva”. Ma il vero segreto sta in una sua battuta finale: «Sono una persona estremamente curiosa e la curiosità è il segreto della vita» [s.c.]

.

[a sinistra] Giuseppe Ottoviani [sopra] Graziano Bacchiocchi

Censimento ISTAT: istruzioni per l’uso Fossombrone

A partire dal 9 ottobre è pos-

sibile riconsegnare il questionario ricevuto nelle case in diversi modi: compilazione on-line, consegna all’ufficio censimento al piano terra della sede comunale in corso Garibaldi 12, in busta chiusa al rilevatore, in busta chiusa agli uffici postali. L’ufficio censimento, operativo dal 10 ottobre, darà assistenza alla compilazione. Per tutte le informazioni si può contattare l’ufficio allo 0721.723263. Si ricorda che la compilazione del questionario del Censimento è un dovere ed è obbligatoria: sono previste sanzioni per chi non lo compila

.


FOSSOMBRONE Ambito 7

Merce contraffatta “indisturbata”

Fondi Fiera di San Matteo: aggiuntivi polemica sui controlli per la buona Fossombrone gestione Polemiche sulla Fiera di San Fossombrone l sindaco Maurizio Pelagaggia, presidente del comitato dei Sindaci, rende noto che l’Ambito Territoriale Sociale nr. 7 ha ricevuto dalla Regione Marche fondi aggiuntivi per un importo pari a 17.000 euro a titolo di premialità. La somma è stata riconosciuta grazie alla gestione dei servizi sociali in forma associata tra i vari comuni dell’Ambito. Si tratta di un riconoscimento per il buon lavoro svolto sia a livello politico dal Comitato dei Sindaci che dal punto di vista tecnico da parte del Coordinatore d’Ambito [c.v.]

I

.

Vernarecci

Orari dei musei e tesseramento

Matteo da parte del capogruppo di minoranza Maurizio Mezzanotti quando ha appreso che circa 20 espositori sono stati respinti per non essere in regola con il DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva). «Mi sono rallegrato – scrive Mezzanotti – pensando allo zelo con cui viene verificata la correttezza del commercio». Ma, visitando la fiera, il consigliere è rimasto colpito «nel vedere una “Little Africa” costituita da una scia di oltre trecento metri di esposizione a terra di borse di Louis Vuitton e Fendi, piumini Moncler e portamonete di D&G gestita da africani che indisturbatamente praticavano il loro commercio tra la Banca delle Marche ed il bar Centrale». Mezzanotti critica la ca-

Fossombrone

Merce “griffata” in Corso Garibaldi

renza di controlli che, secondo lui, non colpiscono chi devono veramente colpire. Immediata è la replica dell’Assessore al Commercio Michele Chiarabilli, il quale tende a precisare che sono stati effettuati puntuali controlli da parte della polizia municipale e dello staff dell’Ufficio Commercio fino alle ore 20 nelle due giornate di fiera. Ci sono state espulsioni di abusivi e sequestri di

IL GIORNALE DEL METAURO

merce contraffatta, solamente «nelle ultime ore del sabato sera – continua Chiarabilli – si è registrata una presenza di abusivi che chiaramente è stata difficilmente controllabile con il supporto di una sola pattuglia di Carabinieri». L’Assessore definisce questi attacchi pure strumentalizzazioni e ricorda a Mezzanotti, che i tagli attuati dal Governo centrale di centro-destra sulle forze dell’ordine sono la causa di queste carenze. «Lo stesso Mezzanotti dimentica, spesso e volentieri, che la più alta presenza in termini percentuali di extracomunitari nella nostra Provincia è riscontrabile in comuni governati dal centro-destra (vedi Fermignano)». Chiarabilli conclude dicendo che, se non lo farà lo Stato, toccherà all’amministrazione locale organizzarsi per fronteggiare questo problema [a.m.]

.

I testi completi di Chiarabilli e Mezzanotti su

www.ilmetauro.it alla voce “FOSSOMBRONE”

Cambiano gli orari di apertura Le acrobazie dei Mufloni a Villa Palombara dei musei della città. Dal 17 settembre la Quadreria Cesarini, la Pinacoteca e il Museo Archeologico “Vernarecci” saranno aperti solo durante i fine settimana con orario dalle 16 alle 19. L’Associazione Volontari Beni Culturali “Vernarecci”, che gestisce i musei cittadini, rende noto che, per chi lo vorrà, è possibile, presentare domanda di ammissione all’Associazione in qualità di socio operativo, volontario o semplice sostenitore, partecipando così alla vita associativa, restando informati sulle iniziative culturali in cui l’associazione è coinvolta e di cui si farà promotrice [c.v.]

.

Montefelcino

Esibizione di salti

acrobatici, organizzata dall’ASD “I Mufloni Racing team” nel “pistino” di Villa Palombara creato dall’associazione per i loro allenamenti e per dare la possibilità a molti ragazzi della valle di divertirsi. Nella foto Daniele Ferri di Lucrezia durante le acrobazie di Slopestyle

.

5

n. 19 settembre - ottobre 2011

La Lega a Pelagaggia: «L’ospedale?» Nadio Carloni (Lega Nord)

Fossombrone

È duro il giudizio del segreta-

rio provinciale della Lega Nord, Nadio Carloni, nei confronti dell’operato del Sindaco Pelagaggia in difesa dell’ospedale di Fossombrone destinato a diventare «un cronicario, più o meno dotato di una specie di astanteria di soccorso e i cittadini di Fossombrone sono di conseguenza destinati a trascorrere gli ultimi momenti della loro vita nelle proprie case assistiti chissà come e da chi». Carloni, forte del 20% ottenuto dalla Lega a Fossombrone nelle ultime elezioni regionali dice di sentirsi in dovere «di divulgare, pur tra gli insulti del Sindaco di Fossombrone, la verità». Continua la nota «Pelagaggia la deve finire di comportarsi come colui che subisce senza reagire, perché altri sindaci hanno dimostrato sul campo che se ci si impegna si può fare molto. Ha sempre appoggiato iniziative volte a celebrare ed applaudire l’Assessore alla Sanità Mezzolani che non ha detto il vero sul potenziamento dell’ospedale e il mantenimento del distretto sanitario». Carloni è netto «Pelagaggia va in tilt quando lo si critica, specialmente sul suo operato nella mancata difesa dell’Ospedale e i cittadini vengono continuamente confusi tramite i suoi comunicati a mezzo stampa» [a.m.]

.


6

IL GIORNALE DEL METAURO

n. 19 settembre - ottobre 2011


FANO Florindo Piccini ricorda Emanuele Manuelli

IL GIORNALE DEL METAURO

n. 19 settembre - ottobre 2011

7

L’impianto fotovoltaico di Cuccurano

«Lele, una persona coinvolgente» Una petizione al Sindaco Cuccurano scomparsa di Emanuele Manuelli, 47 anni, ha destato grande commozione in tutta la comunità. Era un vero e proprio artista dei fiori, attività che portava avanti nel suo negozio di Cuccurano, ma anche un grande animatore che amava il teatro dialettale. Lo vogliamo ricordare attraverso le parole di un suo grande amico, Florindo Piccini, che ha condiviso con lui 20 anni di palcoscenico con la compagnia “il Guitto”. «Era una persona molto coinvolgente. Amava recitare, presentava le serate, collaborava con l’oratorio di Cuccurano per dei musical. L’ho conosciuto in occasione del battesimo di mia figlia, quando gli ho chiesto di fare un addobbo floreale. Ho capito subito che si trattava di una persona con un estro unico: nel lavoro era veramente un professionista». Gli anni trascorsi nel Guitto sono serviti per conoscere il carattere di Emanuele. «Aveva un sorriso per tutti, era un esempio di vita. Con lui si rideva e si scherzava, sempre». Era sempre di corsa, ricorda Florindo, tra l’attenzione per la famiglia, la sua passione per lo sport, il lavoro che

La

[a destra] La commedia QUAND EL MARIT VA IN VACANSA in cui Emanuele Manuelli (seduto) recita la parte del Ministro, Piccini (in piedi a destra) quella del suo segretario.

La Flaminia all’altezza dell’impianto fotovoltaico invasa dal fango (giugno 2011)

Cuccurano

Con una comunicazione datata

lo assorbiva molto ed il piacere del teatro: ma riusciva inspiegabilmente a fare tutto. «Era una persona che si preoccupava per gli altri, l’affetto è stato ricambiato il giorno delle esequie con l’enorme partecipazione di gente ed i tanti sacerdoti presenti a concelebrare. I 20 anni trascorsi insieme all’interno della compagnia hanno segnato tutti noi. Con Lele, è venuto a mancare un pezzo importante, un perno del Guitto. Sicuramente l’attività teatrale continuerà, ma siamo tutti molto scossi da questo evento». Ema-

nuele aveva perso tragicamente il fratello, fatto che lo ha sicuramente segnato. «Aveva la sua foto sullo schermo del cellulare, la guardava spesso prima di andare in scena e nei momenti di difficoltà diceva commovendosi: “Lui risolve tutto”». Florindo ci mostra alcune immagini di scena e non esita a dirci che fa ancora difficoltà a guardarle. «Oggi, che vado a trovarlo al cimitero, ricordo le veloci soste che facevo al negozio di Cuccurano per un semplice saluto o, magari, per raccontarci una nuova barzelletta» [a.m.]

.

2 giugno 2011, alcuni cittadini di Cuccurano informavano il sindaco di Fano circa l’inizio dei lavori per la realizzazione di un parco fotovoltaico, oggi completato, che sorge su una collina nelle vicinanze della strada Flaminia, costruito su una pendenza superiore al 35% con grave rischio, in caso di pioggia, per le abitazioni vicine, la prima a soli 10 m. Il destino ha voluto che dopo pochi giorni, un forte acquazzone provocasse l’allagamento della strada e delle case circostanti. È questa, in sintesi, la storia dell’impianto fotovoltaico che ha portato, i cittadini di Carrara e Cuccurano, a predisporre una petizione, raccogliere 300 firme e presentarla al sindaco Aguzzi. Vari sono i punti messi in discus-

La “Fano dei Quartieri” sulla sanità

Viabilità (in)sostenibile

«Pesaro si tenga l’Area Vasta e lasci a Fano l’ospedale unico»

«I ciclisti e i pedoni non sono dei birilli!»

Fano

È arrivata la nomina dei cinque

direttori d’Area Vasta nell’ambito del piano di riorganizzazione della sanità marchigiana. Per la provincia di Pesaro è stata nominata Maria Capalbo che ha già ricoperto incarichi di dirigenza sia a Fano che a Urbino. Rimane comunque accesa la polemica sul tema sanità e la Fano dei Quartieri interviene su questa nuova ripartizione territoriale. «L’Area Vasta sarà la solita sede con una bella targa e piena di burocrati che rappresenterà l’ennesimo centro di potere (tanto caro alla politica per i propri giochi ed intrallazzi) che poco appassiona i cittadini da sempre più attenti ed interessati a chi realmente eroga le prestazioni mediche, le cure e salva la vita delle persone ri-

spetto a chi invece amministra scartoffie. Se poi ipotizziamo che in futuro si decida di spostare, per esempio per creare economie o per modificate strategie, la sede dell’Area Vasta a Pesaro o Ancona, allora Fano ed il suo territorio rimarranno con il solito e classico pugno di mosche!». La Fano dei Quartieri ribadisce la debolezza da parte del sindaco Aguzzi nel difendere fino in fondo la terza città delle Marche dimostrabile con una dichiarazione del primo cittadino «Sono sicuro che se ci fossimo contrapposti, avremmo perso tanto l’ospedale quanto la sede dell’Area Vasta». La nota si chiude rilanciando la proposta da parte della lista civica: «Si tenga Pesaro l’Area Vasta e lasci a Fano, in zona Chiuruccia, l’ospedale unico» [a.m.]

.

Fano Associazione For.bici con lo slogan “Ciclisti e pedoni non sono birilli” torna ad accusare la «gestione fai da te del traffico e della viabilità a Fano». Sollecita quindi i vigili urbani a controllare e reprimere gli abusi nei confronti di coloro che non rispettano le regole: parcheggi selvaggi sulle poche piste ciclabili esistenti, sugli attraversamenti pedonali ed una inosservanza delle più comuni norme di circolazione stradale. «La preoccupante serie di incidenti che coinvolge ciclisti e pedoni documenta il disimpegno dell’Amministrazione comunale nel prendere opportune iniziative tese a garantire l’incolumità di coloro che nel nostro territorio urbano si

L’

muovono a piedi o in bicicletta. Questi cittadini quindi non possono essere considerati utenti della strada di serie B. E in questo senso il confronto con la città di Pesaro è veramente mortificante» [a.m.]

.

sione: la possibilità che il terreno su cui sorge l’impianto sia sottoposto a vincolo di tutela e che la ditta, durante la fase dei lavori, avrebbe chiuso alcuni canali di scolo impedendo all’acqua di defluire. C’è poi la questione del riverbero di luce, soprattutto durante il tramonto, causato dai pannelli. Come se non bastasse, le famiglie che hanno investito nelle nuove case che sorgono a poca distanza hanno visto abbassarsi il valore commerciale delle loro abitazioni, considerata la vicinanza dell’impianto. La petizione è molto chiara: i cittadini chiedono il ritiro dell’autorizzazione precedentemente concessa e, soprattutto, che ci sia una più corretta valutazione delle richieste prima del rilascio dei “nulla osta” per realizzare gli impianti fotovoltaici [s.c.]

.

A Casa Cecchi i laboratori per bambini Fano

Il Comune di Fano e il Labora-

torio “Città dei Bambini” organizzano nella struttura di Casa Cecchi, in via della Paleotta, una serie di laboratori per bambini da 6 a 11 anni. Ecco il calendario delle iniziative di ottobre: laboratorio di riciclo “carte e ri-carta” con 5 appuntamenti (30 settembre, 7, 14, 21 e 28 ottobre); laboratorio di danza (5, 12, 19, 26 ottobre e 9 novembre); laboratorio di ceramica (5, 12, 19, 26 ottobre e 9 novembre); laboratorio di pittura (17 e 24 ottobre e 7, 14 e 21 novembre; laboratorio di spagnolo (18, 25 ottobre e 8, 15, 22 novembre). Per la partecipazione è richiesto un piccolo contributo spese. Info 0721.887374 [c.v.]

.


8

IL GIORNALE DEL METAURO

n. 19 settembre - ottobre 2011

CARTOCETO

Dal 24 ottobre parte il servizio “porta a porta”

In duemila alla sfilata di moda

Rifiuti: arriva la differenziata

«Un successo di squadra»

Cartoceto

niera importante le abitudini circa lo smaltimento dei rifiuti ai quali è molto importante partecipare [a.m.]

L’’Aset informa che dal 24

ottobre parte il servizio di raccolta differenziata nel territorio comunale. Si estenderà quindi il servizio “porta a porta” che da qualche anno è già attivo solo per la carta. Per le famiglie viene attivata la raccolta domiciliare di: organico, secco non riciclabile (indifferenziata) e carta. Per le utenze non domestiche (negozi, aziende, studi professionali), oltre alle categorie indicate sopra, sarà attivata anche la raccolta di vetro. Scompariranno quindi definitivamente i cassonetti dell’indifferenziato presenti lungo le strade. Già dalle prossime settimane inizierà la distribuzione a tutti i cittadini del kit di attrezzatura (bidoncini e sacchetti per l’organico, un eco-calendario con indicazione dei giorni di ritiro delle varie tipologie di rifiuto). Il territorio comunale è stato suddiviso in due zone. La zona SPORT

.

Calendario degli incontri per imparare a differenziare i rifiuti denominata “Cartoceto” comprende: Cartoceto, la strada Flaminia e le zone a nord includendo quindi i quartieri Viali, S. Anna, Canada, Santi e campagne. Per le aree rurali e per il centro storico di Cartoceto sono stati stabiliti dei punti di raccolta dove il cittadino dovrà portare i rifiuti per poter essere poi raccolti dagli operatori. La zona denomianata “Lucrezia” comprende invece i quartieri: Centro, Fiume, S.Marco, PEEP, Pontemurello. Sono in programma alcuni incontri pubblici per informare i cittadini su questa importante novità che modifica in ma-

LUCREZIA Giovedì 6 ottobre alle ore 21 nella la Palestra della Scuola Media in via della Repubblica Giovedì 20 ottobre alle ore 21 nella la sala riunioni comunale sotto la Scuola Media. Giovedì 17 novembre alle ore 21 nella sala riunioni comunale. CARTOCETO Giovedì 13 ottobre alle ore 21 nella la Sala Consiliare in piazza Garibaldi.

Premio Fair play per la Junior Calcio Lucrezia uovo riconoscimento per la Junior Calcio Lucrezia assegnato dal Panathlon International a Ravenna. La commissione dell’area 5 ha infatti deciso di riconoscere il premio “Fair Play” alla squadra locale perché pur potendo ottenere la vittoria per regolamento, a causa della mancata presenza della squadra avversaria, ha preferito recuperare la partita, poi disputata e persa per 6 a 3 [c.v.]

N

.

Lucrezia

Le aspettative erano alte, il

risultato è andato ben oltre: la sfilata di moda che si è svolta lo scorso 18 settembre in piazza Giovanni Paolo II, ha riscontrato un grande successo di pubblico. In passerella si sono ammirati abiti eleganti e raffinati, come quelli presentati da Assunta & Simona, Mosciatti e Pianosi, passando per lo sportivo proposto dall’Albero dello sport fino ad apprezzare gli abiti per bambini di Zero in condotta, magistralmente indossati da piccoli modelli. Uomo immagine ha esibito originali acconciature, seguito dalla bigiotteria della Profumeria Beltrami. Fuori dal convenzionale ma di grande impatto e molto originali, sono stati gli abiti da lavoro della Ferramenta Cocci. Le parrucchierie Essere, Samantha & Marco e le estetiste Essenza e Maracaibo si sono occupate delle acconciature e truccato tutti gli indossatori, il tutto arricchito dagli occhiali di Ottica Sartori. «L’amministrazione comunale - ha ricordato l’assessore Matteo Bartoli - ben consapevole del difficile periodo che stiamo vivendo, ha voluto offrire una vetrina importante alle attività commerciali del nostro comune. AUGURI A...

Rubens e Gigliola: 25 anni insieme

Il

28 settembre Rubens Cecchini e Gigliola Cardoni festeggiano 25 anni di matrimonio. Augurissimi!

.

Matteo Bartoli, assessore al commercio di Cartoceto

Credo che tale periodo si potrà superare solo se tutti svolgono il proprio ruolo: istituzioni, associazioni di categoria e commercianti, tutti sono chiamati a fare la propria parte, producendo il massimo sforzo, unendo professionalità e competenze. In questa serata ho potuto constatare quanto sia forte la volontà di ognuno di far fronte a questo delicato periodo con decisione e tenacia, in cui ognuno ha messo il massimo impegno e la completa disponibilità. Un ringraziamento sincero - ha concluso Bartoli - a tutti i commercianti e a Valter Giulietti, Stefano Venturi e Mauro Giampaoli, per aver contribuito, con la loro professionalità e passione, alla buona riuscita della serata»

.

Tutte le foto della sfilata sono visibili su

www.ilmetauro.it alla voce “CARTOCETO”


CARTOCETO La cerimonia di consacrazione dopo i lavori

Lucrezia ha una chiesa più grande Lucrezia

Con una solenne cerimonia è

stata consacrata la chiesa parrocchiale di S. Apollinare completamente rinnovata. È stato infatti il vescovo diocesano Armando Trasarti a presiedere la celebrazione durante la quale le reliquie del santo ravennate, a cui è dedicata la chiesa, sono state installate nel sepolcro del nuovo altare. Grazie ai lavori oggi la chiesa può contare su circa 200 posti in più. Il progetto, curato dall’architetto Giorgio Battisti, ha visto la realizzazione di un soppalco per assistere alle celebrazioni ed il rifacimento del presbiterio con il nuovo altare in pietra progettato dall’architetto Giuliano Panaroni. Grazie alla generosità dei parrocchiani sono state acquistate nuove panche. La chiesta è stata ritinteggiata ed è nuovo anche l’impianto di illuminazione. Un’opera importante per Lucrezia, la più popolosa parrocchia della diocesi, resa possibile dalla professionalità delle maestranze ma anche dalla collaborazione di tante persone che, a titolo gratuito, hanno dato il loro contributo fattivo. Alla cerimonia di consacrazione erano presenti anche il sindaco

IL GIORNALE DEL METAURO

RICORDO DI FRANCO GASPARELLI

COMPLEANNI

“Franco della Panna” Cartoceto eravamo piccoli Franco girava con un camionfrigo e consegnava il latte, che ancora era conservato nelle buste tetrapak a forma di piramide triangolare. Arrivava a casa nostra e per noi era una gioia: Franco era scherzoso e gioviale, simpatico coi bambini e sempre ci regalava un po’ di buonissima panna. Ecco perché per noi, in famiglia, era ed è sempre rimasto “Franco della Panna”. Poi, quando è andato in pensione, ha continuato a frequentare la nostra casa venendo “a fare le carni”. Gli abbiamo sempre voluto bene, perché Franco era buono di natura e non potevi non volergliene. Saputo del suo gesto nessuno di noi voleva crederci e, passata l’incredulità, mi è rimasta una domanda: cosa spinge un uomo a questo? Neppure frequentare e servire la Chiesa basta? Dice Don Giussani nel suo capolavoro “Il Senso Religioso”: “Se solo rispondendo a mille domande fosse esaurito il senso della realtà, e l’uomo trovasse la risposta a novecentonovantanove di esse, sarebbe irrequieto e insoddisfatto come fosse daccapo”. È così: abbiamo bisogno di un senso esauriente per la nostra vita. Caro Franco, l’augurio è che per te sia già concreta l’esperienza della carezza del Nazzareno, come disse Enzo Jannacci, e che anche noi, col tuo aiuto di lassù, possiamo farne esperienza ogni giorno già in questa vita. P.S.: Franco, fai assaggiare a tutti un po’ della tua buonissima panna! [d.m.]

Auguri a Roberto

Quando

La cerimonia di consacrazione del nuovo altare della chiesa di Lucrezia

di Cartoceto Olga Valeri con alcuni amministratori comunali. Al termine, ai presenti, è stato regalato piccolo mattone personalizzato dai ragazzi del catechismo, come segno di appartenenza alla comunità. Scambio di doni anche tra il Vescovo e il parroco Il vescovo Trasarti Sergio Carettoni. Mons. Trasarti ha donato alla chiesa un antico crocifisso in cartapesta e legno che era custodito in curia mentre il parroco ha regalato al Vescovo un paio di guantoni da boxe, a simboleggiare il sostegno di tutta la comunità nella lotta contro la malattia che ha recentemente colpito il Vescovo [a.m.]

.

La chiesa durante i lavori Tante altre immagini della chiesa rinnovata su

www.ilmetauro.it alla voce “CARTOCETO”

.

9

n. 19 settembre - ottobre 2011

I

l 6 ottobre Roberto Severini compie 50 anni. Tanti auguri dai genitori Maria e Antidio, dalla moglie Marilena, i figli Enrico e Riccardo, gli amici ed i conoscenti. Che possa, nonostante il poco tempo libero, continuare a coltivare il suo grande hobby: la pesca

.

Auguri a Debora

Il

29 settembre Debora compie 25 anni. A lei i migliori auguri affinché in questo giorno speciale possa vedere realizzati tutti i suoi sogni e desideri... Dalla tua famiglia, Luca e dagli amici che in questi mesi ti sono sempre stati accanto!

.


10

IL GIORNALE DEL METAURO

SALTARA

n. 19 settembre - ottobre 2011

2 ottobre: la 19a Mostra Micologica

Un’occasione per conoscere i funghi Calcinelli

La mostra micologica di Calci-

nelli in programma il 2 ottobre e giunta alla 19° edizione, è allestita e curata dal Gruppo Micologico “Valle del Metauro”, aderente all’Associazione Micologica Bresadola, la più importante associazione nazionale nel campo della micologia, con oltre 130 gruppi sparsi su tutto il territorio italiano. Il gruppo – ci spiega il vicepresidente Samuele Gabellini – ha due sedi, una a Fano ed una a Fossombrone, e conta oltre 300 iscritti, provenienti da tutta la valle del Metauro, da Urbania a Fano. La diffusione della conoscenza micologica e la sensibilizzazione verso le tematiche ambientali e il rispetto per la natura sono i principali scopi che il

gruppo persegue. Sono tante le iniziative portate avanti con le scuole, tra le quali possiamo ricordare gli incontri avuti con varie classi delle scuole dell’Istituto Comprensivo di Fossombrone, e le visite guidate nella porzione di bosco delle Cesane data in concessione al gruppo, a scopo di studio della flora fungina. Tan-

te anche le iniziative riservate ai soci: la prossima sarà il week end micologico sul Monte Amiata, dal 7 al 9 ottobre, al quale hanno già aderito oltre sessanta tra soci e familiari. All’interno della Mostra micologica, la Pro Loco organizza un’esposizione di foto storiche, di oggetti d’epoca che rievocano attività artigianali. E, per completare il tutto, dolci tradizionali come il pane col mosto, maritozzi, negretto, pane con gli anici, pan nociato e pizze salate, unitamente ad altre goloserie e bevande locali. Spazio anche al cibo tedesco, grazie al Comitato di Gemellaggio di Bietigheim, con birra tedesca e Wuerstel autentici! Domenica 2 ottobre i negozi di Calcinelli rimarranno aperti. Tra gli appuntamenti anche il concerto della banda Musicando alle 10.30 e uno spettacolo comico alle 18.30. Sarà possibile pranzare e cenare nella tensostruttura appositamente allestita in piazza [c.v.]

.

EX FERROVIA FANO-URBINO

«Meglio la pista ciclabile, parola di ferroviere!» Giovanni Ferri è un ferroviere in pensione di Calcinelli che ha lavorato lungo la linea FanoUrbino. Ha scritto una lettera al giornale intervenendo sulla questione pista ciclabile o ferrovia. Ve la proponiamo:

«Ho letto l’articolo di Fos-

sombrone che parla della tratta ferroviaria Fano-Urbino, dove il Sindaco Pelagaggia e il presidente Ricci paventano il progetto dell’apertura del tratto ferroviario Fano-Urbino-Pergola-Fabriano. Sicuramente è un progetto bellissimo come tanti progetti fatti nel tempo passato rimasti cosa morta. Sono un ferroviere in pensione, sono

L’ottava edizione dei corsi di formazione

Lettera del Dirigente dell’IC Leopardi

Conoscendo: scegli il corso che fa per te!

Educazione civica: la scuola risponde

Saltara

.

Censimento ISTAT: istruzioni per l’uso

Saltara

Tornano i corsi, seminari e

laboratori di Conoscendo promossi dal Comune di Saltara e dall’Associazione delle Arti. Ce n’è davvero per tutti i gusti: ceramica, fotografia, macramè e chiacchierino, pittura, ricamo e tombolo, teatro e yoga. Torna anche il corso di inglese, con i livelli base ed intermedio, ed il seminario di Storia dell’arte. Molto ampia l’offerta di corsi musicali tenuti da esperti musicisti e costituiti da 27 lezioni individuali di 45 minuti ciascuna. Tra i corsi attivati quelli di: canto, basso elettrico, chitarra classica, fisarmonica, percussioni, pianoforte, tastiera, clarinetto, sassofono, tromba e trombone. Per gli in-

cresciuto nella ferrovia, babbo era un ferroviere. Ho passato una vita nelle stazioni dell’Adriatica e da Fano a Urbino. Entrare in ferrovia è stato un sogno che si è rotto quando è stata chiusa per volere di alcuni sindaci di allora. Certo, parlarne si può, progettare è lecito, ma la linea Fano-Urbino con la crisi che non finisce più, è un progetto che è destinato a restare tale. È fattibile credo, con la collaborazione di Provincia e Comuni interessati, creare la pista ciclabile da Fano a Urbino utilizzando il tracciato della vecchia ferrovia. Sicuramente diverrebbe un fatto, un primato da libro dei guinness»

A nome del corpo docente

teressati le iscrizioni scadono il 5 ottobre. Informazioni su date e costi dei corsi sul sito www. conoscendo.org oppure contattando il comune di Saltara al nr. 0721.879923 e l’Associazione delle Arti (0721.892968). Fino al 9 ottobre è inoltre possibile visitare la mostra di lavori di pittura, fotografia, ceramica e macramè allestita presso la Delegazione Comunale di Calcinelli con i seguenti orari: mercoledì dalle 9 alle 12; venerdì, sabato e domenica dalle 21 alle 23 [a.m.]

.

IL GRUPPO “LA MIA CALCINELLI”

“Facebook” contro i rifiuti Saltara

Prima uscita pubblica per il gruppo facebook “La mia Calcinelli”

che domenica 9 ottobre ripulirà il parco del Balì. Una decisione presa dopo la segnalazione sul social network da parte di uno dei membri e l’articolo apparso nell’ultimo numero del giornale. Bene il volontariato! Speriamo che tali scempi all’ambiente non si ripetano e che in futuro possa essere anche il comune, proprietario dell’area, a limitarli attraverso controlli più serrati [c.v.]

.

rispondo a proposito dell’articolo in cui venivano considerate alcune azioni poco rispettose verso l’ambiente e se l’educazione civica s’insegna ancora a scuola, dal momento che questa non incide su comportamenti e atteggiamenti, a volte per niente adeguati e responsabili da parte anche dei nostri ragazzi. È impossibile separare in tutta l’educazione le componenti morali, cognitive ed emozionali ed è quindi necessaria oggi più che mai un’educazione alla cittadinanza integrata e multidimensionale. Educare in modo coerente e portare il ragazzo al rafforzamento della propria identità verso una maggiore e più profonda conoscenza e apertura al sociale e al pluralismo, è una sfida che non deve essere solo giocata dalle Istituzioni Scolastiche e dai docenti, ma da tutti gli operatori sociali che collaborano con Essa alla crescita integrale dei nuovi e futuri cittadini. È importante però capire come non sia facile articolare i vari approcci in modo coerente, come non sia sempre e perfettamente realizzabile in un processo edu-

cativo sviluppare convincimenti di corretto pluralismo. La Scuola non vuole delegare ad altri ciò che le spetta ”in primis”, ma maturare nei ragazzi un senso civico rispettoso e maturo, strettamente legato alla conoscenza dei propri diritti e dei propri doveri, è senza dubbio un esercizio complesso. È sempre la Scuola che invita a valorizzare quel monumento che è la Costituzione, che spesso viene fatta oggetto di grandi omaggi ma, nei fatti resta ancora poco conosciuta e poco vissuta. Auguriamoci che la Sua perenne qualità e attualità veicoli azioni più corrette in tutti, perché si formi un individuo affettivamente equilibrato, un onesto lavoratore e un attento, partecipe e responsabile cittadino. in un clima di rispettosa e reciproca collaborazione

.

La lettera completa del Dirigente Olivieri è su

www.ilmetauro.it alla voce “SALTARA”

Saltara

È partito in tutta Italia il 15°

censimento nazionale della popolazione, uno strumento fondamentale per la lettura della situazione attuale del nostro Paese e per la programmazione del futuro. Per la prima volta quest’anno i questionari sono inviati alle famiglie e non portati dai rilevatori. Questi possono essere restituiti, a partire dal 9 ottobre, nei seguenti modi: portandoli nella delegazione di Calcinelli dove è costituito l’Ufficio Censimento, presso gli Uffici Postali o, anche questa una novità, compilando il questionario on-line sul sito http:// censimentopopolazione.istat. it. L’Ufficio Comunale di Censimento (UCC) è operativo dal 5 ottobre, nei giorni di lunedìmercoledì-venerdì dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 19,00 presso la delegazione di Calcinelli tel. 0721.879913

.


PIAGGE Un servizio essenziale per i cittadini

Piagge mantiene la farmacia comunale Piagge

«Auguri di lunga vita al Dott.

Piero Quintini, direttore della farmacia comunale che, dopo 40 anni di servizio, per raggiunti limiti di età, ha lasciato il servizio». L’amministrazione comunale lo ha ringraziato ricordando il suo eccellente servizio con una seduta straordinaria del consiglio. «Ma – dice il sindaco Marzia Tirso Bellucci – continuare a gestire la farmacia così come IL CIRCOLO ACLI DI PIAGGE

Il sindaco di Piagge Marta Tirso Bellucci

era impostata, garantendo anche i notturni, diventava difficile, anche economicamente. Adeguarsi significava impiegare più personale e il poco guadagno

sarebbe andato per il loro compenso. Così si è presa in considerazione e valutata la proposta di Aset Holding». Il Sindaco tiene a ribadire che il Comune di Piagge, con questa operazione, non vende la Farmacia, né cede la titolarità, ma ne affida la sola gestione: la farmacia rimane di proprietà comunale ed è gestita da Aset Holding per conto del Comune. Grazie alla disponibilità del Dott. Quintini, si è potuto provvedere al “passaggio delle consegne” mediante un periodo di duplice presenza nella gestione. Dal 1 ottobre è prevista la partenza della gestione da parte di Aset [s.c.]

.

IL GIORNALE DEL METAURO

n. 19 settembre - ottobre 2011

INIZIATIVA PER GLI “OVER 50”

Al via i corsi di ginnastica Piagge

Torna il progetto di Ginna-

stica Medica Fisioterapica organizzata dal Gruppo Sportivo “Lubacaria” in collaborazione con l’Amministrazione comunale. I corsi sono aperti agli “over 50” e, come lo scorso anno, sarà lo studio Fisiosan, con sedi a Pergola, Cagli e Lucrezia, con la dottoressa Margherita Ferri a coordinare le attività di ginnastica dolce, movimenti di allungamento al fine di mantenere le articolazioni in

buono stato. I corsi sono aperti anche ai cittadini dei comuni vicini. Maggiori informazioni informazioni presso la G.S. Lubacaria o la responsabile del progetto dott.ssa Ferri 328.3262.855 [a.m.]

Bilancio di un’estate di attività

Tutti i colori dello sport Piagge

È stata una estate piena di

avvenimenti quella appena conclusa, che ha visto insieme Acli, G.S. Lubacaria, Avis e Comune. Si è partiti con il “Mondialito per Club”. I giocatori suddivisi nelle rispettive squadre “del cuore” si sono affrontati e alla fine il Milan l’ha spuntata su tutti. Rivelazione del torneo, con 12 gol, è stato Cristian Andreani, in arte “Emporio”. Nel torneo di boccia alla lunga, svoltosi lungo le strade di Ferriano, ha vinto, all’ultimo tiro, la squadra composta da: Nicolò Altea, Giulia Occhialini, Alessandro Minardi. La finale di pallavolo del “Memorial Catiah Mencarelli” è stata vinta solo al 5° set dalla squadra “Amoviola” di Villanova contro “Piaggiorgio”. Durante la celebre gara podistica piaggese “La Scalata al Castello” i tanti atleti, in continuo aumento negli anni, hanno sfilato lungo il suggestivo

percorso per le vie del paese. Poi è toccata alla madre di tutte le partite il torneo di pallavolo “Memorial Archimede Paganucci”: 3 a 1 per i veterani che dimostrano che la classe non è acqua. La lunga maratona calcistica “24 ore di calcetto – Memorial Pamela Torneo di boccia alla lunga Sbrega“ è stata invece vinta da “Le Mans” di Piagge, capitanata da Massimo Anniballi. Infine due novità: il “Calcetto per giovani” dove i più piccoli hanno concluso la partita rigorosamente in parità ed i più grandi si sono dati battaglia fino ai tempi supplementari, quando grazie a un golden gol la “Ferramenta Moschini” supe- Torneo di calcetto femminile ra la “Dual Color”. Mentre nel “Calcetto femminile” le ragazze di Piagge e San Giorgio hanno perso contro la squadra di Villanova. Un ringraziamento va alla parrocchia, al comune e soprattutto ai tanti giovani che hanno partecipato [c.v.] Memorial Archimede Paganucci

.

11

Memorial Catiah Mencarelli

Torneo “Mondialito per Club”

Torneo di calcetto giovanile

.


12

IL GIORNALE DEL METAURO

n. 19 settembre - ottobre 2011

MONTEMAGGIORE

È in arrivo una delegazione dalla città gemellata

Montemaggiore e Forbach: due comunità sempre più vicine

i è svolta a Borgo Pace la giornata dell’orgoglio del Centro Italia, promossa dal Presidente della provincia Matteo Ricci con i rappresentanti delle province di Arezzo e Perugia e tanti sindaci. I circa 1.000 bambini delle scuole hanno sorretto una tricolore lungo 1861 metri per ricordare i 150 anni dell’Italia unita. All’incontro era presente anche il presidente della Camera Gianfranco Fini

.

termine del match, conclusosi con un pareggio, hanno festeggiato insieme con del buon cibo. Ad agosto, un gruppo di ragazzi tedeschi accompagnati dal loro Parroco si è incontrato con i giovani di Montemaggiore presso l’oratorio. A fine settembre è in programma la visita di una delegazione di Forbach a Montemaggiore: 5 giorni di incontri con la comuni-

tà locale all’insegna delle tradizioni culturali ed enogastronomiche dei reciproci paesi con musica, piatti e prodotti tipici. Come è ormai tradizione, è stata organizzata un’uscita per far conoscere ai cittadini tedeschi altri aspetti del patrimonio culturale ed artistico italiano: quest’anno, come meta è stata scelta la città di Assisi, patrimonio mondiale dell’Unesco [a.m.]

.

Nel Centro Civico di Villanova

Riapre la biblioteca comunale Villanova

Ecco i nuovi orari di apertura

della Biblioteca Comunale collocata nel Centro Civico di Villanova: mercoledì dalle 15 alle 18.30 e sabato dalle 9 alle 12.30. Grazie all’adesione dell’amministrazione al progetto “Nati per Leggere”, è presente una sezione interamente dedicata ai bambini da 0-6 anni per i quali saranno realizzati, anche in collaborazione con gli altri Comuni, letture ed iniziative. Con la riapertura l’amministrazione intende of-

Una bandiera lunga 1861 metri

S

Montemaggiore

In questi ultimi anni è cresciuto

in qualità e quantità il rapporto fra i cittadini di Montemaggiore e Forbach, la cittadina tedesca gemellata. Il Comitato Gemellaggi del Comune è soddisfatto di essere riuscito a sostenere questo intenso programma di incontri e soprattutto di aver coinvolto i cittadini e, in particolare i ragazzi che sono il futuro del gemellaggio stesso. Creare cittadini europei più coesi e uniti è lo scopo fondamentale di queste azioni. In quest’ottica, diversi sono stati gli incontri di scambio organizzati durante il 2011. Nel mese di aprile i ragazzi della scuola media hanno fatto visita ai ragazzi di Forbach, a giugno le due squadre di calcio si sono incontrate direttamente sul campo di Villanova e, al

Notizie in breve

frire agli utenti l’opportunità di servirsi dei locali per studio, ricerca e attività didattica e fruire del proprio patrimonio librario

costituito da circa 3.500 volumi. La Biblioteca ha aderito al sistema bibliotecario provinciale e insieme ai Comuni di Piagge, Serrungarina, Saltara e Sant’Ippolito ha dato vita a un sistema di collaborazione denominato “CoMeta, Sistema delle biblioteche dei Colli del Metauro”, grazie al quale saranno realizzate attività di promozione alla lettura ed investimenti per migliorare i servizi offerti. Info: biblio@comune.montemaggiore.pu.it tel. 0721 892281 [a.m.]

.

Giovanni Tani nuovo arcivescovo di Urbino

M

onsignor Giovanni Tani, 64 anni, è il nuovo arcivescovo di Urbino-Urbania-Sant’Angelo in Vado e succede a Mons. Francesco Marinelli. Originario di Sogliano al Rubicone, è stato rettore del Pontificio Seminario Romano Maggiore. Nella celebrazione del 17 settembre a Urbino è coincisa la sua consacrazione a vescovo con la presa di possesso della diocesi

.

Con “Ignorarte” l’arte è più vicina

N

ella splendida cornice del Castello dei Conti Oliva di Piandimeleto, si è svolta Ignorarte, evento della Banca di Credito Cooperativo del Metauro per festeggiare i 100 anni di presenza nel territorio. L’obiettivo era quello di superare le barriere di ignoranza nei confronti dell’arte con mostre e laboratori, valori dell’aggregazione centrali per l’istituto di Credito. Tre le sezioni previste per la collettiva e tanti gli artisti coinvolti. Fotografia (Laura Paci, Fabio Barone, Francesco Mugnai, Salvatore Cuccu, Erman Izzi, Alessandro Brugnettini); pittura (Christian Riminucci, Claudia Contini, Tiziana Spagnolo, Erika Ciambella, Miriam Rosaspina, Elisabetta Scansa, Annamaria Di Solidea Falesiedi, Alice Annibali, Tania Venturi, Fabio Barone) e scultura (Paolo Vaselli, Sergio Salucci, Paolo Pompei, Alice Annibali, Elisabetta Scansa). Il tutto è stato arricchito da concerti e laboratori. In questo modo la Bcc del Metauro ha voluto ringraziare, nell’anno del suo centenario, le comunità di Piandimeleto e dei comuni limitrofi per la fiducia accordata

.


IL GIORNALE DEL METAURO

a cura di Cristina Morbidoni

PERE AL CIOCCOLATO Per i “discorsi di stagione sulla frutta di stagione”, par-

liamo di pere, che, dopo l’invasione della coloratissima e succosissima frutta estiva, tornano ad annunciarci che l’autunno è qui! Come sempre, per dubbi e commenti: www.angiolettochecucina.it

N

on sono abituata a considerare molto le pere, quando devo andare a comprare un po’ di frutta, più o meno alla stregua delle banane, ma sicuramente non perché non mi piacciano, ma solo perché talvolta cerco di risparmiare qualche caloria qua e là … Quasi tutta la frutta mi fa gola, ma alcuni tipi li evito accuratamente, altrimenti farei un disastro … Come se non bastasse sono anche curiosa di assaggiare anche tutta quella frutta “strana” perlopiù originaria dei paesi tropicali o africani, anche se poi diverse volte ho avuto delle delusioni, tipo con il mango, che credevo mi piacesse tanto e invece ho dovuto ammettere che non aveva rispettato le mie aspettative. Non ho avuto occasione di verificare il sapore “da vicino”, ma sono sicura che era una favola, quello di una montagna di ananas che ho visto qualche anno fa in Messico. Stavo andando in pullmann col mio gruppovacanze a visitare la città di Valladolid (quella messicana) e poi ero pronta (quasi) ad arrampicarmi sulla piramide di Chichèn Itzà, e durante il percorso, sbirciavo dal finestrino per riempirmi gli occhi del paesaggio, della

natura ma anche dell’architettura e della gente... Ad un certo punto, superiamo un camioncino di quelli che da noi non si vedono più da decenni: piccolo, sgangherato e con un cassone formato da tavole di legno che ne “proteggevano” il contenuto: un mucchio di ananas allo “stato brado” che sballonzolavano allegramente. Non so perché, ma è stata una bella visione, che ancora ricordo: è come se avessi sentito il profumo inebriante di quei frutti che immaginavo succosi e buonissimi molto diversi da quelli che si trovano nei nostri supermercati li vedevo già troneggiare dai loro bicchieroni di pinacolada (buooooonissima)! Forse perché gli ananas per me sono quelli tutti belli in fila come soldatini con i loro ciuffi fieri e perfetti nelle cassettine di legno con il loro bel cartellino, generalmente firmato dall’Uomo per eccellenza (sì, quello vestito di bianco) che, solo se li approva uno per uno, possono andare sulle tavole di noi consumatori… Peccato questo vada a scapito di una genuinità che

n. 19 settembre - ottobre 2011

13

si perde negli innumerevoli passaggi! Veramente ero partita da qualcosa di molto più nostrano, da queste pere che l’amica Elena, che ringrazio e invito a perseverare negli esperimenti, ha voluto proporci in versione “slurp”… Facili ed estremamente godibili, fanno venire voglia anche a me, che nel mio solito supermercato sono portata a comprare sempre la solita frutta, a fare una variante nella consueta lista della spesa e comprarmi un paio di pere e provare come vengono così: solo che dopo la trasformazione perdono la loro qualità di frutta e diventano direttamente un vero e proprio dessert, senza neanche passare dal via e aver diritto a ritirare 20.000 lire… INGREDIENTI pere kaiser 4 / cioccolato fondente 4 scacchi zucchero 2 cucchiai / latte qualche cucchiaio cannella 1 stecca / limone 1 zucchero a velo o panna (facoltativi) PREPARAZIONE Mettere a bollire l’acqua in un pentolino, quindi unire lo zucchero, la cannella e il succo del limone, infine le pere sbucciate. Controllare la cottura delle pere in modo che siano cotte, ma non troppo. Disporle sul piatto di portata tagliandole un po’ alla base, far sciogliere il cioccolato con qualche cucchiaio di latte e farlo colare sopra le pere. Spolverare con zucchero a velo o distribuire qualche fiocchetto di panna montata zuccherata

.

Musica da “gustare” con il dolce Grow a pear [Kesha]


14

IL GIORNALE DEL METAURO

AGENDA

n. 19 settembre - ottobre 2011

NUMERI UTILI EMERGENZA Carabinieri 112 Polizia 113 Vigili del Fuoco 115 Guardia di Finanza 117 Emergenza sanitaria 118 Emegenza ambientale e boschiva 1515 Guardia costiera 1530 POLIZIA MUNICIPALE Cartoceto 0721 897022 Fano 800 094141 Fossombrone 0721 723212 Montemaggiore 0721 895312 Saltara 0721 891133 Serrungarina 0721 896121

FARMACIE DI TURNO Fossombrone dalle 8.45 del 24/9 alle 8.45 del 1/10 EMANUELLI (Corso Garibaldi, 66) dalle 8.45 del 1/10 alle 8.45 dell’8/10 DEL CORSO (Corso Garibaldi, 10) dalle 8.45 dell’8/10 alle 8.45 del 15/10 EMANUELLI (Corso Garibaldi, 66)

Bassa Val Metauro Settembre / ottobre 28 mercoledì VILLANOVA 29 giovedì CARTOCETO 30 venerdì LUCREZIA 1 sabato TAVERNELLE 2 domenica CALCINELLI 3 lunedì PONTE DEGLI ALBERI 4 martedì SALTARA 5 mercoledì CUCCURANO 6 giovedì VILLANOVA 7 venerdì CARTOCETO 8 sabato CUCCURANO 9 domenica TAVERNELLE 10 lunedì CALCINELLI 11 martedì PONTE DEGLI ALBERI 12 mercoledì SALTARA

Fano Settembre / ottobre 28 mercoledì PORTO via I Maggio 2 29 giovedì GAMBA Piazza Unità d’Italia 30 venerdì ERCOLANI via Togliatti 3 1 sabato S. ORSO via S. Eusebio, 12 2 domenica RINALDI via Negusanti 9 3 lunedì PIERINI via Gabrielli 13 4 martedì BECILLI via S. Lazzaro 14 5 mercoledì VANNUCCI via Cavour 2 6 giovedì ERCOLANI via Togliatti 3 7 venerdì S. ELENA via Alighieri 59 8 sabato GIMARRA viale Romagna 133 9 domenica PORTO via I Maggio 2 10 lunedì GAMBA Piazza Unità d’Italia 11 martedì ERCOLANI via Togliatti 3 12 mercoledì S. ORSO via S. Eusebio, 12

ORARIO FESTIVO S. MESSE FOSSOMBRONE Duomo Sabato prefestiva 18.00 8.00 - 11.00 S. Agostino 18.00 S. Maria Ausiliatrice Sabato prefestiva 17.00 Domenica 8.30 - 11.00 S. Antonio Abate al Borgo Domenica 9.30 Cappuccini 10.30 - 17.00 Ospedale Lun. e Ven. ore 17.00 Montecelso 10.00 Bellaguardia 10.00 S. Gervasio 9.00 o 11.00 (alterno) S. Anna 9.00 o 11.00 (alterno) S. Martino dei Muri 11.00 Isola di Fano 11.15 S. Maria della Valle 9.30

BASSA VALMETAURO Calcinelli Sabato (Postavecchia) 20.30 Domenica 8.45 - 10 - 11.15 - 18 Saltara 8.00 - 11.15

Villanova Sabato prefestiva 20.30 Domenica ore 10.00

Montemaggiore 8.30 - 11.15 S. Liberio 18.30

Cartoceto Chiesa parrocchiale 7.30 - 10.45 - 19.00 Convento S. Maria 10.00 Pieve (cimitero) 9.00 Ripalta 9.30 Pozzuolo 9.45

Lucrezia Sabato prefestiva 18.00 Domenica 8.00 - 9.30 - 11.00 - 18.00

D

Santuario Beato Sante Sabato prefestiva 17.00 - 19.00 Domenica 7.30 - 9.00 - 11.00 16.00 - 17.00 - 18.00 - 19.00

Mostre

Sapori

I TACCUINI COLORATI DI ANSELMO BUCCI

PANE E VINO UN CONNUBIO INSCINDIBILE

Dal 10 settembre al 16 ottobre FOSSOMBRONE Chiesa di S. Filippo (C. Garibaldi) Info: 0721.740279 - 0721.714650

Fino al 27 novembre URBINO - DATA A cura di Vittorio Sgarbi Orario: da mar a gio: 15.30 - 19.30 da ven a dom (e festivi): 10.00 - 19.00 / Lunedì chiuso

CASTELLO DIECI E LODE rassegna di arti visive CASTELLO DI FRONTONE fino al 9 ottobre info: 0721.786107

Fiere 57a MOSTRA-MERCATO DEI FIORI E DELLE PIANTE ORNAMENTALI PESARO Piazza del Popolo - h 8 - 22,30 30 settembre - 1/2 ottobre

S. Cristoforo 8.00 - 10.00 - 11.30 - 17.30 Cattedrale Sabato prefestiva 18.00 Domenica 8.30 - 11.00 - 17.30 S. Paterniano Sabato prefestiva 18.30 Domenica 8.00 - 11.30 - 18.30 S. Maria Nuova Sabato prefestiva 19.00 Domenica 6.30 - 9.30 - 19.00 S. Tommaso 10.30 Cimitero Urbano 9.00 - 10.30 Gran Madre di Dio 7.00 - 8.30 - 11.00 - 17.00 S. Giuseppe al Porto Sabato prefestiva 17.00 Domenica 7.30 - 9.30 - 11.00 - 17.00

48a MOSTRA-MERCATO NAZIONALE DEL TARTUFO BIANCO PREGIATO DELLE MARCHE SANT’ANGELO IN VADO Dall’8 al 30 ottobre Info: www.mostratartufo.it

FOSSOMBRONE Biblioteca “Passionei” Via Torricelli, 2/4 - T. 0721.723238

FANO Mediateca Montanari - Memo Piazza Amiani - T. 0721 887 343 Biblioteca Federiciana – BiF Via Castracane - T. 0721 887 473

FESTA DEL FUNGO FIERA CAVALLI CANTIANO Centro Ippico di Chiaserna 8 - 9 ottobre Info: www.cavallodelcatria.it

CARTOCETO Biblioteca “Ciscato” Via delle Mura - T. 0721 898123

MOSTRA-MERCATO DELL’ANTIQUARIATO

SALTARA

FANO - Centro storico 8 - 9 ottobre Info: www.fanoantiquariato.it

Biblioteca Comunale Via Marconi, 1 - Calcinelli T. 0721 892969

a cura di Francesco Cangiotti, geologo

teo, la tendenza per la prima decade di ottobre, vedrà inizialmente la formazione di un corposo anticiclone fra la Germania e il Mare del Nord, ma che estenderà la propria influenza anche sulla nostra penisola, favorendo condizioni di bel tempo e clima gradevole. Solo a fine periodo attorno al giorno 7-8 ottobre, l’inserimento sul bordo meridionale della struttura anticiclonica, di correnti via via più fredde dai quadranti orientali,

CALCINELLI DI SALTARA Piazza De Cavalieri - dalle h 10 Domenica 2 ottobre

PERGOLA DALL’8 AL 23 ottobre Info: www.comune.pergola.pu.it

BIBLIOTECHE

Tavernelle

FANO

19a MOSTRA MICOLOGICA

16a FIERA DEL TARTUFO

Sabato prefestiva 17.00 Domenica 10.30 Sabato prefestiva 20.00 Domenica 9.00 - 11.30

URBANIA (PIEVE DEL COLLE) tutta la giornata 1 - 2 ottobre Info: www.pievedelcolle.com

PADIGLIONE ITALIA Biennale Venezia 2011

Serrungarina

chetempofarà opo il lungo periodo di tempo stabile con temperature oltre la media, la scorsa settimana si è verificato il primo peggioramento di stampo autunnale, che ha determinato piogge e temporali diffusi ed un sensibile abbassamento delle temperature. In questi ultimi giorni il nuovo aumento del campo barico ha riportato nuove condizioni di bel tempo, con valori termici in linea con le medie del periodo. Analizzando i vari modelli me-

S. Marco (Sassonia) Sabato prefestiva 19.00 Domenica 8.30 - 11.15 S. Marco (via Nolfi) 10.00 S. Paolo in Vallato Sabato prefestiva 18.00 Domenica 8.30 - 10.30 - 18.30 S. Giovanni Bosco Domenica 7.30 - 9.30 S. Teresa 9.00 Ospedale S. Croce 7.30 S. Pio X 8.30 - 11.00 - 17.30 S. Famiglia (Fano 2) Sabato prefestiva 19.00 Domenica 8.00 - 11.00 - 17.30 Ponte Metauro Domenica 7.30 - 11.00 - 17.30 S. Maria Goretti (S. Orso) Sabato prefestiva 19.00 Domenica 8.30 - 11.00 - 18.00 Chiesa dei Tre Ponti 10.00 Sacro Cuore (Centinarola) Sabato prefestiva 18.00 Domenica 8.00 - 11.00 S. Maria (Rosciano) Domenica 9.00 - 11.00 - 18.00 Eremo di Monte Giove 10.00 Convento Benedettine (Rosciano) 7.30 S. Biagio (Cuccurano) Sabato prefestiva 18.00 Domenica 9.00 - 11.00 S. Sebastiano (Bellocchi) Sabato prefestiva 19.00 Domenica 8.30 - 11.00 - 17.00 S. Cesareo (Carrara) Sabato prefestiva 8.00 Domenica 9.00 - 11.00

del Metauro

determineranno un graduale cambiamento del tempo proprio sulle regioni adriatiche, associato a possibili piogge e ad un generale calo dei valori termici. Sulla nostra provincia quindi

si avrà ancora una settimana all’insegna del bel tempo con cieli in prevalenza soleggiati o localmente velati per il passaggio di locali nubi alto-stratificate; durante le ore notturne e del primo mattino, si potranno

SAN SISTO (PIANDIMELETO) Centro storico - dalle h 10 Fino al 2 ottobre Info: www.sansistofungo.it

FESTA DEL MIELE E DEI PRODOTTI AUTUNNALI BELFORTE ALL’ISAURO Centro storico 8 - 9 ottobre Info: www.comune.belforte.pu.it

formare sulle zone pianeggianti le prime foschie e nebbie autunnali. Dal giorno 7 ottobre sensibile aumento della nuvolosità associata a piogge sparse e locali temporali. Le temperature inizialmente stazionarie attorno alla media o leggermente superiori, tenderanno a diminuire gradualmente a partire dal giorno 7-8 ottobre, grazie al rinforzo dei venti dai quadranti nordorientali

.

Per le previsioni metereologiche aggiornate sulla provincia di Pesaro e Urbino: www.pesarourbinometeo.it


AGENDA

del Metauro Chi volesse segnalare un evento può inviare una mail a: redazione@ilmetauro.it

Eventi

Teatro

in evidenza

FANO - Teatro della Fortuna 8 - 9 ottobre Incontri, dibattiti, spettacoli e mostre organizzati dalla Consulta della Cultura di Fano.

URBINO Centro storico 1 - 2 ottobre Info: www.biosalusfestival.it

PREMIO MONTEBELLO D’ORO A VANDANA SHIVA

LEO GULLOTTA in “Il piacere dell’onestà” di Luigi Pirandello FANO - Teatro della Fortuna 15-16 ottobre Info: www.teatrodellafortuna.it

MONASTERO DI MONTEBELLO (Isola del Piano) Sabato 8 ottobre h 12,00 Il premio viene attribuito alla fisica ed economista indiana “per la lotta condotta contro gli OGM e contro le multinazionali che avvelenano il mondo”. La Shiva viene considerata la teorizzatrice più nota di una nuova scienza definita “Ecologia sociale”.

RICORRENZA DI SAN FRANCESCO D’ASSISI PATRONO D’ITALIA Martedì 4 ottobre

PAOLO CEVOLI CARTOCETO Piazza Garibaldi - h 21 Venerdì 14 ottobre Prevendita: www.liveticket.it Info: tel. 338.5267991

64° FESTIVAL NAZIONALE D’ARTE DRAMMATICA PESARO - Teatro Rossini Fino al 6 novembre Info: tel. 0721.64311

Tutto è pronto a Urbino per la quinta edizione del Biosalus, il Festival Nazionale del Biologico e del Benessere Olistico che si tiene l’1 e 2 ottobre. Organizzato dall’Istituto di Medicina Naturale con il contributo del Comune di Urbino e il patrocinio di Regione Marche, Provincia di Pesaro Urbino e Legambiente, Biosalus ha ormai consolidato, nel corso degli anni, il binomio cultura-benessere, offrendo così la possibilità di sperimentare e conoscere più da vicino nuovi stili di vita. “Il Festival – afferma Antimo Zazzaroni organizzatore di Biosalus – è diventato, in questi cinque anni, un punto di riferimento per tutti coloro che vogliono riscoprire un rapporto vero e autentico con ciò che ci circonda e non solo. Siamo davvero soddisfatti che una città così ricca di cultura come Urbino attiri tanta gente da tutta l’Italia”. Come ogni anno il programma della manifestazione è arricchito dalla presenza del Paese ospite, quest’anno sarà la volta della Cina. Madrina d’eccezione: Ludmilla Radchenko, la popolare soubrette televisiva, diventata, oggi, un’artista affermata nel panorama internazionale. Il direttore artistico Florido Venturi sottolinea il mix vincente tra cultura, proposte commerciali e intrattenimento tipiche delle grandi manifestazioni fieristiche ma in un clima estremamente familiare.

Dove trovi il Giornale del Metauro Il Giornale del Metauro è distribuito in molte attività commerciali ed nelle edicole della bassa Valle del Metauro, tra esse: FANO Edicola Stazione FS LUCREZIA Niko’s Edicola-cartoleria, Circonv. Kennedy, 45 Punto e virgola Edicola-cartoleria, Viale della Repubblica, 39 CARTOCETO Mosciatti Francesco Edicola, Via Peschiera, 33 SALTARA Tabacchi Strenga Corso Matteotti, 47 CALCINELLI Merlino Edicola-cartoleria, Via Flaminia Tabaccheria Di Paoli Via Flaminia, 121 MONTEMAGGIORE Barone Bar/edicola, Via Roma VILLANOVA Smoke Net Via Ponte Metauro, 38 L’abcdario di Pinocchio Via De Gasperi, 3 TAVERNELLE Supermercato Sial Via dei Pioppi, 10 Stazione IP Edicola, Via Flaminia Tabacchi Nobili Via Flaminia, 112 PIAGGE Edi Betty Edicola, Via Roma PONTE DEGLI ALBERI Il Giornalaio Via Ponte degli Alberi CUCCURANO Delbene Matteo Edicola, via Buratelli FOSSOMBRONE Ferri Vilma Edicola, Piazza Dante Il rifugio di Pinocchio Edicola-cartoleria, Via Pergamino, 42 Astor bar Via Kennedy, 36 Il Papiro Edicola-cartoleria, Viale Oberdan.

Impaginazione Claudio Vagnini Ringraziamenti per alcune immagini Gabriele Vampa Paolo Giommi Michele Livi Editore e Stampa Conte Camillo - Lucrezia Reg. Tribunale di Pesaro n. 561 del 26/05/2009 Copertina: Giuseppe Ottaviani e Graziano Bacchiocchi

di Elvio Grilli

(IL TERRAZZO)

Se davanti ala caserma, du la gènt ...pasa e ‘n se ferma, del téràs prés in questión! Mó per rèndle più acugliènt, buti l’òchi tun palàs c’è’n lavór... un muvimènt! sula dèstra c’è ‘n téràs!! Tut incmìncia in primavéra Èc malì sta l’Avuchèt.. studio...a Pésre s’è asucièt… pènsa a tut la giardiniéra: sa l’arìv dla stagión bòna mó è fanés... fin ‘al midól, tòca prènda quél c’s’intòna e perciò apéna pòl sa l’aréd del terasin... sta tl’amata cità sua, spés è in piasa...mbè...cu vua?? sa le sédi... e sal tavlìn! Tòca gì a cumprè le piant... I da gust... a stè de fòra... dentra i vès arfèi l’impiant, métse a séda al bar Aurora, c’è da scèia quéi sai fiór... quatre chiàchièr... un cafè, che t’inteneriscne el còr! c’è qualcun da salutè... qualcun atre... s’ferma pur... Più ‘n fiurìti...più fan scéna. più fan scéna ...più te rèndne e malì discùr... discùr...!! è pusìbil che t’na stmèna El ventaglio dj’interès èn mólteplici e cumprèndne prés dai fiór... dó-tré... s’arèndne! la pulitica... e più spés sa dintórna quei ch’s’intèndne Ha scupert ste gran putér del téràs sa le fiuriér le illasión... le nuvità!! qualc’an fà... quand ha cnusciùt Sópratut sóta élésión... na persóna... e ha chièst aiùt... prènd pusès n’atività, per dè su na sistemèta fata de... perlustrasión, mal téràs ch’éra un macèl: de cuntról del teritòri pòrca l’òca se è nut bèl!! Piasa-Dòm, Cumun e Piasa J’han dat su una putèta... per discùra sa chi è d’fòri fè un cumènt sa quél che pasa... fat tut quél che c’è da fè... cum se dic... fa prènda còrp mó d’culìa èn s’pòl scurdè!! Prò la stòria j’ha lascèt ma ógni tipo de rapòrt! la pasión per le fiuriér... Sópratut da cl’atre sès per el vèrd... el vès curèt, è atirèt... cas... chièmle fés! e ógni an c’è ste pensiér E machì... pudrìt capì del téràs... sai fiór più bèi: chél téràs cu pòl servì!! ec perché... adès èl sèi!! È dventèt una legènda: “Sèi... da me... s’pudrìa prènda Sentìt viatre che mésag m’ha mandèt la fin de mag, tél téràs... n’aperitìv temp’indiétra ...qualc’an fà, un campari... sa dó ulìv per fè ‘l gròs... e quést se sa: le tartìn... sa’n bel pruséc... “Ho invitèt...na bèla ròsa, se discùr... se disquisisc... sa le curv... è prósperósa... cu te fréga s’èn capisc... sin al cùlmin dla stagióne... per intant se móla el béc!! tu lo sai... nasco pulcióne!!” Quésta dónca è la funsión Quindicinale di informazione locale Anno 3 - n. 19 / 28 settembre 2011

Direttore responsabile Cecilia Di Lorenzo Redazione Alessandro Marconi Sandra Di Orazio Simona Campolucci

15

“non avria mai creso”

EL TERAS Biosalus Festival

FANO - Teatro della Fortuna Sabato 1 ottobre Info: www.teatrodellafortuna.it

n. 19 settembre - ottobre 2011

Poesie in dialetto fanese

FAN(N)O CULTURA 2011

MONICA GUERRITORE in “Dall’inferno... all’infinito”

IL GIORNALE DEL METAURO

Il prossimo numero esce il

Redazione e amministrazione via dell’Artigianato 2/2 - 61030 Lucrezia (PU)

12

Tel. 0721 877272 - Fax 0721 876671

E-mail: redazione@ilmetauro.it

OTTOBRE

Pubblicità Tel. 0721 877272 Abbonamento annuale

Per ricevere il giornale cartaceo a casa: un anno (26 numeri) > 30 euro Per ricevere il giornale digitale (formato pdf): un anno (26 numeri) > 25 euro c/c postale n. 98726284 intestato a Contecamillo Scarl causale: “Abbonamento il Metauro”

Chiuso in redazione il 26 settembre 2011

Segui il giornale del Metauro sul web www.ilmetauro.it

il giornale del metauro

Questo giornale è stampato su carta 100% ecologica certificata

http://twitter.com/ilmetauro


16

IL GIORNALE DEL METAURO

n. 19 settembre - ottobre 2011


Il Metauro n. 19 2011