Issuu on Google+

Spedizione in a.p. -45% - art.2 comma 20/b legge 662/96 - filiale di Parma

B9510414

DANZAPRIMAVERA Tre imperdibili prime nazionali al Teatro Pavarotti

EVENTI

Il 17 maggio torna Nessun dorma per la Notte europea dei Musei

MUSICA

Al Comunale ultimi due appuntamenti per L’Altro Suono Festival

INCONTRI

Rombi di auto in cittĂ  e in Fiera con Modena Motor Gallery e Terra di motori


o

in sommario

r Tre imperdibili prime nazionali al Teatro Pavarotti

INCONTRI

Rombi di auto in città e in Fiera con Modena Motor Gallery e Terra di motori

Direttore responsabile Simone Simonazzi, simonazzi@edicta.net

s

Editore Edicta p.s.c. via Torrente Termina 3/b n. iscrizione ROC: 9980 43124 PARMA www.edicta.net Per la pubblicità Tel. 0521258210 Tiratura 12.000 copie Stampa Stamperia s.c.r.l. - PARMA In copertina: Grupo Corpo Brazilian Dance Theater

i

n

Per informazioni e contatti Redazione de Il Mese di Modena:

Erika Varesi - Edicta via Torrente Termina 3/b 43124 PARMA Tel. 0521251848 Fax 0521907857 mesemodena@edicta.net

pag.10 Ultimo mese per la programmazione della Sala Truffaut.

Incontri

In redazione: Marina Leonardi, Micol Lombardi, Mirna Loren

mesemodena@yahoo.it

pag 08 - 09 Ultimi spettacoli al Teatro delle Passioni con Maria Paiato, Roberto Latini e chiude Cloture de l’amour in versione croata. Studenti sul palco per Teatro di classe A Carpi e a Modena ritorna il Festival delle abilità differenti. Maggio intenso anche per Andante che chiude coi festival Periferico ed Equocentrico.

Cinema

.

Art director Pietro Spagnulo, spagnulo@edicta.net

Teatro

pag.11 - 12 - 13 Il 17 torna la Notte europea dei musei con Nessun dorma e tantissime iniziative serali nelle piazze, nelle strade, negli istituti culturali, le gallerie d’arte e i teatri. Chiude alle 23.30 il concerto di Giuliano Palma Old boy tour. Sempre a maggio molte iniziative legate ai motori, il 10 e 11 con Modena Motor Gallery in fiera e inoltre il passaggio della Mille miglia e la Notte dei Motori. Ultimo mese di attività per la Tenda, con numerose iniziative su lavoro e disagio sociale. Tante iniziative ai Musei Civici, con nuove mostre e attività collaterali.

Carpi pag. 14 - 15 Ritorna Giochi in piazza il 17 maggio dalle 16 alle 19 in Piazza Martiri. Due spettacoli al Comunale: D.R.A.C.U.L.A. e Il matrimonio borghese con gli esiti dei laboratori. Proseguono le mostre di Palazzo Pio mentre inaugurano due allestimenti alla Biblioteca Loria.

il Mese Modena Distribuito gratuitamente in città: Comune di Modena, Informagiovani/IAT, Biblioteca Delfini, Provincia di Modena, Teatro Storchi, Teatro delle Passioni, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Sala Truffaut. Musei Civici, Biblioteca Facoltà di Lettere, Biblioteca Facoltà di Giurisprudenza, Facoltà di Economia e Commercio, Facoltà di Ingegneria, La Tenda, Forum Monzani, Fusi Orari, Baluardo In provincia a Carpi: Comune, Biblioteca Arturo Loria, IAT, Urp QuiCittà

B9410314

FOTOGRAFIA

Due nuove mostre per la Fondazione al Foro Boario

B9510414

MUSICA

INCONTRI

Comunale: Elio con Fu...turisti Danza Primavera e l’opera con I pescatori di perle Spedizione in a.p. -45% - art.2 comma 20/b legge 662/96 - filiale di Parma

Aut. Tribunale di Parma n. 9 del 24.03.2003 ISSN 1827-5958 Il Mese di Modena n.129

pag. 06 - 07 Proseguono le mostre di Fondazione Fotografia, nella sede provvisoria del Foro Boario: Modena e i suoi fotografi e Fantasmi e realtà di Axel Hutte. Alla Palazzina dei Giardini prosegue Dreams and Conflicts e a Palazzo S. Margherita oltre a Informale e Fotoreportage è allestito il videodramma Nei molti mondi e l’8 maggio è in calendario la proiezione del docufilm Italiani veri.

Spedizione in a.p. -45% - art.2 comma 20/b legge 662/96 - filiale di Parma

Al Comunale ultimi due appuntamenti per L’Altro Suono Festival

m

MUSICA

m

Il 17 maggio torna Nessun dorma per la Notte europea dei Musei

o

EVENTI

pag. 04 - 05 Al Teatro Comunale per Danza primavera tre imperdibili prime nazionali con il Grupo Corpo, il Ballett Mainz e la Donlon Dance Company. Sempre al Comunale ultimi due appuntamenti del festival L’Altro Suono con Il vagabondo delle stelle di Fabrizio Festa e Saluti da Saturno con Paolo Fresu.. A Vignola torna il jazz con Jazz in… Rocca e a seguire Jazz in’ it.

Arte

DANZAPRIMAVERA

a

Spedizione in a.p. -45% - art.2 comma 20/b legge 662/96 - filiale di Parma

i

Musica

CARPI

Alla Tenda tra memoria e impegno si celebrano il 25 aprile e la Resistenza

Nuovo allestimento ai Musei e in Teatro un mese intenso di prosa e musica di qualità

DANZAPRIM

AVERA

Tre imperdibil i prime nazion ali al Teatro Pavarotti

EVENTI

Il 17 maggio torna Nessu n dorma per la Notte europea dei Musei

MUSICA

Al Comunale ultimi due appuntamen ti per L’Altro Suono Festival

INCONTRI

Rombi di auto in città e in Fiera con Modena Motor Galler ye Terra di motor i


>musica

di Mirna Loren

Grande Danza primavera Tre eccezionali prime nazionali per il cartellone del Teatro Comunale con i brasiliani Grupo Corpo, il Ballett Mainz e la Donlon Dance Company

D

anza Primavera, la Stagione di Balletto del Teatro Comunale Pavarotti si chiude a maggio con tre eccezionali prime nazionali. A partire dall’incredibile Grupo Corpo – Brazilian Dance Theater che domenica 11 maggio alle ore 21 porterà sul palco due delle sue indimenticabili coreografie Ímã e Triz. La compagnia brasiliana, nata nel 1975, costituisce un unicum nel contesto del panorama cosiddetto classico contemporaneo. La magia e la fortuna di questo gruppo e del suo coreografo principale, Rodrigo Pedernairas, risiede nella capacità di mediare con raffinata naturalezza fra il colto della danza occidentale e il popolare delle tradizioni etniche brasiliane. Sabato 17 maggio alle ore 21, altra prima nazionale con il Ballett Mainz in Cenerentola, coreografia di Pascal Touzeau che ne è anche il direttore artistico. Touzeau, che è stato solista per il Frankfurt Ballet sotto la direzione di William Forsythe, dopo una carriera come ballerino è oggi un coreografo conosciuto internazionalmente per lo stile originale che unisce tecnica classica e linguaggio contemporaneo. Con la sua compagnia presenta ogni anno al teatro di Mainz una stagione che affianca a titoli nuovi riletture moderne di balletti classici, come questa Cenerentola, una nuova coreografia che mantiene la

Donlon Dance Company

linea narrativa della favola di Perrault sulle musiche originali di Prokofiev. Danza Primavera chiude in bellezza con una prima assoluta ed esclusiva italiana, giovedì 22 maggio alle ore 21, con la Donlon Dance Company Ballett des Saarlandischen Staatstheaters in Amore in Bianco e Nero spettacolo ispirato alle scene d’amore di film mitici dell’epoca del bianco e nero e a quelle vissute attraverso musiche fra le più famose di Wagner, Mahler, Debussy, Sciostakovic e Prokofiev. Info: tel. 059 2033010 e www.teatrocomunalemodena.it

Con Il vagabondo delle stelle e Saluti da Saturno Ultimi appuntamenti con due imperdibili prime assolute per il festival l’Altro Suono A maggio, ultimi due appuntamenti per il festival L’Altro Suono. Giovedì 8 maggio alle ore 21, va in scena in prima assoluta, Il vagabondo delle stelle la nuova Opera crossmediale di Fabrizio Festa liberamente ispirata al romanzo The Star Rover di Jack London. L’opera è stata commissionata e prodotta dalla Fondazione Teatro Comunale di Modena e dalla Fondazione Teatro Rossini di Lugo. La vicenda di Darrill Standing, professore universitario condannato per omicidio e rinchiuso nel carcere di San Quintino, viene riletta poeticamente nel libretto di Vincenzo De Vivo, esaltandone la dimensione immaginifica e fantastica senza perderne il forte contenuto [04] - il mese maggio \2014

etico-politico. La prigionia del protagonista, il suo viaggiare con la mente attraverso lo spazio e il tempo, si concretizzano in scena in un vero e proprio intersecarsi di architetture audio-visive nelle quali si inserisce, suggestioni che vengono dalle diverse dimensioni attraversate da Standing. Il secondo imperdibile appuntamento è un’altra prima assoluta, lunedì 19 maggio alle ore 21 con Saluti da Saturno e

Shaloma Locomotiva Orchestra. Sul palco insieme a Mirco Mariani (pianoforte, optigan, chitarra elettrica, voce), Marcello Monduzzi (chitarra elettrica) e Massimo Simonini (theremin preparato), troviamo Mitchell Froom, musicista esperto del pianeta mellotron e produttore americano che ha segnato la storia della musica pop-contemporanea, il trombettista Paolo Fresu tra i più apprezzati jazzisti italiani nel mondo, Bruno Perrault, interprete delle ondes Martenot collaboratore dei Radiohead, Jimmy Villotti, storico chitarrista della musica d’autore italiana (Paolo Conte, Lucio Dalla, Sergio Endrigo, Ornella Vanoni, ...) e Gianfranco Grisi, maestro del cristallarmonio, lo strumento costituito da bicchieri di cristallo. Shaloma Locomotiva è anche il titolo del nuovo disco di “Saluti da Saturno” - presentato in anteprima nel corso della serata. Info: tel. 059 2033010 www.teatrocomunalemodena.it


All’Auditorium di Formigine i pianisti Antonii Baryshevsky e Varvara Nepomnyashchaya e al San Carlo Ascoltare Beethoven con G. Bietti

D

ue ultimi concerti in abbonamento per la Gmi di Modena nell’Auditorium di Formigine. Il primo appuntamento è per sabato 10 maggio alle 17.30 con il pianoforte di Antonii Baryshevsky, secondo premio al concorso Busoni, Bolzano 2011. In programma musiche di Haydn, Schumann, Messiaen, Skrjabin, Yusupov e

di Modest Mussorgsky i meravigliosi Quadri di un’esposizione. Domenica 11 maggio sempre alle 17.30 è di scena la pianista Varvara Nepomnyashchaya, vincitrice del concorso Géza Anda, Zurigo 2012 suonerà, di Wolfgang Amadeus Mozart, Sonata in mi bemolle maggiore K. 282, Fantasia n. 2 K. 396e Sonata in do maggiore K. 330 e di Fryderyk Chopin, Quattro Ballate. Il 24 maggio invece, al Teatro San Carlo di Modena, fuori abbonamento alle ore 17.30 è in programma “Ascoltare Beethoven”, un incontro condotto dal musicologo Giovanni Bietti (ingresso libero). Segue alle ore 19.30 un buffet a offerta e alle ore 20.30 il concerto di Olaf John Laneri al pianoforte si esibirà in musiche di Beethoven. Biglietto unico 10 euro Info: www.gioventumusicalemodena.it

La fisarmonica di Jacomucci il 10 per gli Adm Ultimi appuntamenti con la Stagione degli Amici della Musica di Modena. Sabato 10 maggio alle ore 21:15 a Spilamberto allo Spazio Eventi “L. Famigli”, per Note di Passag- gio – Arabesque Claudio Jacomucci, alla fisarmonica classica suonerà Wonderlands (2005), un brano da lui composto e poi di Stravinsky Petrushka, di J. Cage Dream, di J. S. Bach Fuga BWV 539, di G. Tedde Ballu e di Melis Mediana. Assieme a Jacomucci si esibirà la danzatrice e coreografa Kathleen Delaney. Claudio Jacomucci è diplomato in fisarmonica classica al Conservatoire Nationale de Grenoble nel 1992 con la menzione “Médaille d’Or à l’unanimité”. Ha studiato fisarmonica con Jean Luc Manca, Vladimir Zubitsky e Mogens Ellegaard. Ha suonato in Europa, USA, Turchia, Cina, Messico, Russia in numerosi festival e istituzioni pubbliche. È autore di numerose incisioni e pubblicazioni. Info: http://amicidellamusica.it

A Vignola con Jazz in… Rocca e Jazz in’ it Torna il jazz a Vignola, con Jazz in... Rocca e l’inossidabile Jazz in’ it. Nella Rocca di Vignola si parte domenica 4 maggio con l’Alessandro Altarocca Trio, l’11 è la volta di PoLo mentre il 18 arriva il jazz’n bossa style degli Estrela Guia. Chiude la rassegna il 25 Alessandro Lanzoni con Piano solo. Ma il sipario si riapre con il Festival Jazz in’it il 6 giugno al Teatro Fabbri con l’orchestra del corso musicale della Scuola Media Muratori di Vignola e a seguire il Quartetto dell’ottimo sassofonista Seamus Blake con ospite d’onore il bravo chitarrista Bjorn Solli. Sabato 7 giugno apre la TanzSuite Orchestra del Liceo Sigonio di Modena a cui segue la Union Jazz Band con il trombettista Stjepko Gut. Infine domenica 8 giugno, sul palco del Fabbri troviamo la Junior Jazz Band seguita dal Flavio Boltro Quintet con ospite d’onore il sax di Rosario Giuliani. Info: www.vignolajazzclub.it

in breve Mezzoconcerto al Vecchi/Tonelli

14, 15, 22, 29 maggio Prosegue MezzoConcerto 2014 la rassegna di concerti brevi a ingresso libero (ore 13.30-14) all’Auditorium del Vecchi - Tonelli (via Goldoni 10). In programma l’8 maggio la giovane pianista Francesca Berardi, il 15 il concerto della classe di contrabbasso di Luigi Giannoni mentre il 22 sarà dedicato alla chitarra, con le classi di Giulio Tampalini e Andrea Orsi con musiche di Sor, Bach, Boccherini e De Falla. Il 29 maggio la classe di violoncello di Alessandro Andriani presenterà un confronto tra le suite per violoncello solo di Johann Sebastian Bach. Per le celebrazioni dei 150 anni il 14 maggio alle 21 è in programma Armonia di corte estense e Modena Flute Ensemble, con una novità di Paolo Geminiani per Ensemble di flauti. Info: tel. 059.2032925

L’attività della Corale Rossini 4, 10, 18 25 maggio, 2 giugno

L’attività dell’Associazione Corale Rossini prende il via il 4 maggio con un concerto nell’auditorium di via Borri. Il 10 dalle ore 15,30 si tiene la Rassegna Musicale Strumenti Orchestrali e il saggio degli allievi. Domenica 18 alle ore 18 presso il Teatro Comunale con 10 anni in… cantati con i giovani si festeggia il compleanno della Giovane Rossini con i bambini e i ragazzi ne “Il flauto magico” con interventi de la Rossini Senior e dei Serial Singer. Domenica 25 maggio alle ore 16 presso il Piazzale antistante la nuova chiesa di S. Lazzaro, la Rossini parteciperà al concerto Rosa mistica di solidarietà. Lunedì 2 giugno alle ore 21, nel cortile d’onore dell’Accademia Militare di Modena parteciperà infine al concerto in occasione della Festa della Repubblica con diverse altre corali. Info: www.coralerossini.it

musica

Primi premi sul palco con la Gmi


>arte

DI MARINA LEONARDI

Fotografia made in MO Al Foro Boario in mostra i maestri dello scatto dagli anni ‘60

P

roseguono le mostre di FCRMO al Foro Boario (via Bono da Nonantola 2) dove Fondazione Fotografia ha trasferito provvisoriamente i suoi allestimenti per consentire l’avvio del cantiere di riqualificazione del complesso del Sant’Agostino, destinato a trasformarsi in un polo culturale. Ancora una volta, il percorso affianca fotografie contemporanee, quelle del tedesco Axel Hütte agli scatti storici dei fotografi modenesi. In un percorso di oltre ottanta opere, Modena e i suoi fotografi. Dal dopoguerra agli anni novanta, a cura di Chiara Dall’Olio e Stefano Bulgarelli, ripercorre la vicenda di ventidue maestri che hanno fatto della nostra città un punto di riferimento a livello nazionale per la fotografia. Il percorso della mostra parte da Gualberto Davolio Marani, Renzo Cambi, Giovanni Tosi, Gastone Lancellotti, fotoamatori legati al Circolo Fotografico Modenese e prosegue negli anni ’60 e ’70 con Franco Vaccari, Franco Fontana, Cesare Leonardi, Beppe Zagaglia autori che si trovano ad esporre insieme nel periodo in cui Oscar Goldoni, illuminato curatore della Saletta della Cultura, si avvaleva della collaborazione di un giovane e pressoché sconosciuto fotografo, Luigi Ghirri. Negli anni ’80 a rappresentare poi la nuova generazione di fotografi che si riunisce intorno ai maestri e soprattutto alla figura di Luigi Ghirri sono Olivo Barbieri e Ernesto Tuliozi. Accanto a loro William Guerrieri, fondatore dell’associazione Linea di Confine per la fotografia contemporanea di Rubiera e poi Valerio Rebecchi, Omar Lorenzoni, Roberto Brancolini, Francesco Cocco, Bruno Marchetti, Antonella Monzoni, Luigi Ottani, Ghigo Roli e Gianni Volpi. Le opere, quasi tutte vintage originali provengono dalla collezione di fotografia italiana della FCRMO e da altre collezioni tra cui la Galleria Civica di Modena. Orari: fino al 25 maggio, dal mercoledì al venerdì 15-19, sabato e domenica 11-19. Biglietto: € 5,00 Ingresso gratuito tutti i mercoledì.

Videodramma per uno spettatore alla volta Si intitola Nei molti mondi, il videodramma a spettatore unico, di Guido Acampa e Gabriele Frasca e interpretato da Raffaele Ausiello in programmazione fino al 25 maggio nella Sala Grande di Palazzo Santa Margherita (corso Canalgrande 103). L’evento, organizzato e coprodotto dalla Galleria civica di Modena e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena è ispirato a un racconto di Philip K. Dick pubblicato nel 1980 da Playboy, “I Hope I Shall Arrive Soon”. Il lavoro, destinato a un solo spettatore per volta, propone un’ora e venti di visione totalmente immersiva, in una sala insonorizzata provvista di una seduta appositamente costruita per questa particolare fruizione. Gli orari di rappresentazione sono: da mercoledì a venerdì dalle 10.30 alle 13 e dalle 16 alle 19.30. Il sabato, la domenica e i festivi dalle 10.30 alle 19.30 con orario continuato. Info e prenotazioni: tel. 059 203 2919

Info: www.fondazionefotografia.org

Axel Hütte tra Fantasmi e Realtà

Promossa da Fondazione Fotografia Modena e Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, con il contributo di UniCredit, prosegue fino al 29 giugno al Foro Boario (via Bono da Nonantola 2) la mostra di Axel Hütte, Fantasmi e Realtà, una selezione di 20 opere di [06] - il mese maggio \2014

grande formato del fotografo tedesco, annoverato, insieme a Thomas Ruff, Thomas Struth, Andreas Gursky e Candida Höfer, tra i maestri della Scuola di Düsseldorf. Il percorso, a cura di Filippo Maggia, affianca opere già esposte in ambito internazionale, dalle serie Glaciers (1997 -2002), Water Reflections (1998 -2007) e Caves (2008), a nuovi lavori del ciclo New Mountains (2011-2013), esito di una ricerca condotta sul paesaggio montano. Tra questi ultimi, in particolare, rientrano le fotografie realizzate tra il 2012 e il 2013 durante una residenza d’artista nell’area dell’Appennino modenese, finora mai esposte. Il mistero è un tema portante nell’opera di Hütte, che affonda le radici nel Romanticismo tedesco, secondo il

quale la natura si rivela attraverso l’immaginazione. Tale approccio, rafforzato dalla passione per i viaggi, ha condotto il fotografo tedesco in luoghi lontani, dalle Hawaii all’Alaska, alla ricerca di ciò che non è mai stato fotografato prima. “Axel Hütte ha una capacità unica di evocare il mistero, la tensione tra ciò che nel paesaggio rimane celato e ciò che appare manifestamente - spiega il curatore Filippo Maggia - In questo è grande debitore del Romanticismo tedesco, secondo il quale la natura si rivela attraverso l’immaginazione: le figure umane scompaiono, le linee dell’orizzonte si confondono nel nulla e il viaggio diventa esperienza interiore”. Info: www.fondazionefotografia.org


Civica: Informale, Fotoreportage e Docufilm Proseguono fino al 25 maggio, nelle sale di Palazzo S.Margherita (corso Canalgrande 103) le due mostre realizzate dalla Galleria Civica con la FCRMO, attingendo dalle sue ricche collezioni del disegno e della fotografia: L’informale in Italia: opere su carta e Fotogiornalismo e Reportage. La prima mostra propone più di cento disegni e incisioni dei massimi esponenti dell’Informale italiano in un arco cronologico compreso fra la metà degli anni Quaranta e la fine degli anni Sessanta. La mostra Fotogiornalismo e reportage, propone invece una significativa

selezione incentrata sul fotogiornalismo e sul reportage che include alcuni dei nomi più rilevanti a livello mondiale da Henri Cartier-Bresson a Robert Capa. Prosegue invece fino al 2 giugno alla Palazzina dei Giardini (Corso Canalgrande) Dreams and Conflicts, la mostra dedicata al gruppo sloveno IRWIN il collettivo più longevo del panorama artistico mondiale (30 anni di attività). E infine un imperdibile appuntamento, giovedì 8 maggio alle 21 presso la sala grande di Palazzo Santa Margherita, ancora la Galleria Civica presenta Italiani veri (2013), un film di Marco Raffaini e Giuni Ligabue,

È la mia vita in piazza Grande… Dal 9 doppio allestimento alla Galleria Europa e al Museo d’Arte

N

ell’ambito del progetto partecipato È la mia vita in Piazza Grande ideato dal Museo Civico d’Arte” (www.vitainpiazzagrande.it), venerdì 9 inaugurano due mostre: Le voci di Piazza Grande allestita presso la Galleria Europa fino al 15 giugno che espone i ritratti dei cittadini realizzati dagli allievi del “Master in alta formazione sull’immagine contemporanea” di Fondazione Fotografia e I giorni di Piazza Grande. Parole e immagini dal Medioevo ad oggi allestita nella sala Crespellani dei Musei Civici e curata da Stefano Bulgarelli e Cristina Stefani (ore 19) che propone in rassegna un nucleo di opere d’arte selezionate tra dipinti, disegni, fotografie e oggetti avente come tema la Piazza il tutto abbinato a una selezione di ricordi dei modenesi raccolti attraverso il progetto partecipato. Info: www.comune.modena.it/museoarte

Poletti: I libri di Franco Guerzoni

vincitore del Premio del pubblico al Biografilm Festival 2013, un documentario sullo straordinario successo della canzone italiana in Russia e negli altri Paesi dell’ex URSS negli ultimi 50 anni. Info: www.galleriacivicadimodena.it

La moda Eighties dialoga con le figurine anni 80-90 È la “moda eighties” ad entrare al Museo della figurina, dal 14 maggio al 2 giugno nell’ambito della mostra 80-90. Televisione, musica e sport in figurina (allestita fino al 13 luglio). Si tratta di capi vintage, accuratamente scelti in modo da rappresentare le principali caratteristiche stilistiche di quegli anni e che vanno ad abitare la sala espositiva e dialogano con le immagini in mostra, come i cartoni animati, soprattutto quelli giapponesi, le serie televisive provenienti dagli Stati Uniti e film come Ritorno al futuro o Indiana Jones. Gli abiti provengono dalla collezione del Centro Internazionale Documentazione Moda Modateca Deanna di San Martino in Rio. In questo ambito, venerdì 16, il chiostro di Palazzo S. Margherita ospita un flash mob e la stampa di T-Shirt ad opera degli allievi dell’Istituto Venturi. Info: www.museodellafigurina.it

Prosegue alla Biblioteca Poletti fino al 24 maggio la quattordicesima edizione della rassegna In forma di libro dedicata all’artista modenese Franco Guerzoni (Modena, 1948) che presenta la sua ricca produzione di libri-opera realizzati in un arco temporale di 40 anni. Una trentina i titoli, di cui 3 multipli, che dimostrano come Guerzoni sia riuscito non solo ad estendere gli orizzonti del libro d’arista, ma anche a fare di questo particolare filone un motivo speculare e teorico della sua produzione pittorica. In occasione della mostra l’artista ha donato alla Biblioteca Poletti parte della sua corrispondenza epistolare che annovera anche scambi con importanti artisti, critici e letterati, e un corpus di libri-opera che va ad arricchire l’importante fondo di libri d’artista dell’Istituto. Orari: lun 14.30-19, mart -ven 8.30-13/14.30-19, sab 8.30-13. Info: tel. 059 2033372

arte

Le opere del bravo artista modenese esposte fino al 24 maggio


>teatro

DI Micol Lombardi

Fine di Stagione alle Passioni Con Maria Paiato, Roberto Latini e Cloture de l’amour in croato

C

hiusi a fine aprile i battenti del Teatro Storchi la programmazione di Emilia Romagna Teatro prosegue al Teatro delle Passioni con tre interessanti appuntamenti. Dal 7 al 10 maggio alle ore 21, è in cartellone Anna Cappelli, Uno studio. Dopo una tournée di grande successo, arriva a Modena la straordinaria Maria Paiato diretta da Pierpaolo Sepe, che per questo spettacolo ha vinto il Premio MArte Award alla regia. Il testo è di Annibale Ruccello, autore di culto della nuova drammaturgia napoletana, prematuramente Maria Paiato in Anna Cappelli scomparso anni fa, la produzione fondazione Salerno Contemporanea Teatro stabile di innovazione. Anna Cappelli è una giovane donna, una figurina degli anni Cinquanta, in fuga da Orvieto per cercare lavoro. Si stabilisce a Latina, ospite di una vecchia signora, perché impossibilitata a pagare un intero affitto. Fin qui tutto normale, se non fosse che la ragazza è ossessionata dalle cose e dalla volontà di possederle…. Dal 14 al 16 maggio sempre alle ore 21, ritorna Roberto Latini con Noosfera Museum. Autore e interprete di questo lavoro Latini lo ricorderete anche tra gli interpreti de Il servitore di due padroni diretto da Latella in scena al Teatro Storchi a dicembre. Latini è attore, autore e regista, formatosi con Perla Peragallo, vincitore di numerosi premi e fondatore della compagnia Fortebraccio Teatro che produce lo spettacolo. Appuntamento imperdibile il 20 e 21 maggio (ore 21) con Clôture de l’amour. Love’s End. Chi ha già avuto la fortuna di assistere allo spettacolo di Pascal Rambert in francese ed in italiano non può perdersi questa prima nazionale in croato (con sottotitoli italiani) con Nina Violic e Goran Bogdan del Zagreb Youth Theatre Croatia. In una grande stanza bianca, una donna ed un uomo si parlano attraverso due lunghi monologhi interrogandosi sulle ragioni della fine della loro storia d’amore. Il flusso ininterrotto di parole, le domande – risposte che si scatenano e la respirazione bloccata creano una sorta di maratona tra paura e liberazione.

Visioni di teatro e danza con Annffas e Cicabum Si conclude nei giorni 30 e 31 maggio e 6, 7 giugno presso il Teatro delle Passioni la 17° edizione dell’attività teatrale del Progetto Teatro e Disabilità promossa da Comune e Anffas onlus di Modena e dall’Associazione Cantieri Teatrali Cicabùm. La mini rassegna Visioni di Teatro e Danza prende il via il 30 e 31 maggio alle ore 19 con Aperitivo con… Il regista, la coreografa e i referenti dei progetti dialogano col pubblico, presso il Café delle Passioni nella hall del teatro. Alle 20.30 poi, il Laboratorio ASIA Modena e i suoi partecipanti presentano l’esito di Danza e Metodo Feldenkrais® laboratorio e coreografie di Teri Weikel. Conclude la rassegna, il 6 e 7 giugno alle ore 21.15, il Laboratorio Teatrale Cicabùm che presenta Il Malato Immaginario di Molière, conduzione e regia di Ulisse Belluomini. Ingresso gratuito. Info e prenotazioni: tel. 059 2033329

Info: www.emiliaromagnateatro.com

Studenti sul palco per Teatro di classe

Giunta alla sua ventunesima edizione, ritorna anche quest’anno l’appuntamento con Teatro di classe, per un totale di quindici appuntamenti che si avvicenderanno dal 3 al 31 maggio. Alla rassegna, organizzata da Emilia Romagna Teatro Fondazione, parteciperanno [08] - il mese maggio \ 2014

i principali Istituti Scolastici Superiori del comune e della provincia di Modena, fra cui Venturi, Corni, Tassoni, Muratori, Paradisi, Fermi, Sigonio, Selmi, Guarini, Barozzi e San Carlo che troveranno uno spazio privilegiato sui palcoscenici dei teatri che Emilia Romagna Teatro Fondazione mette loro a disposizione: Teatro delle Passioni (via C. Sigonio 382), Teatro Te.Te ( viale Caduti in guerra 192) e Teatro Fabbri (via Minghelli 11) di Vignola. Teatro di classe, conferma anche questa stagione il vivo interesse da parte delle scuole per il progetto, che prevede la creazione e il coinvolgimento di giovani gruppi teatrali nati all’interno degli istituti scolastici. Inaugura la rassegna il 3 maggio l’Istituto Superiore d’Arte A. Venturi

che porterà in scena al Teatro delle passioni Beckett 2000 liberamente ispirato a ‘Finale di partita’; si prosegue poi il 6 maggio sempre al Teatro delle Passioni con Voci di corridoio scritto dagli studenti dell’IPSIA Corni. All’interno della rassegna, saranno presentati anche gli esiti finali dei laboratori Goldoni vs/ Leopardi – viaggio alle origini del teatro italiano (ma non solo...), che da gennaio hanno coinvolto 10 Scuole Medie Superiori di Modena e Provincia. Le drammaturgie nate da questo percorso vedranno la luce in forma di brevi performance sul palco del Teatro Storchi il 27 maggio. Maggiori informazioni, orari e programma completo: www.ertgiovani.com


16° Festival Internazionale delle Abilità Differenti Cuori Coraggiosi è la sedicesima edizione del Festival Internazionale delle Abilità Differenti, manifestazione dedicata all’eccellenza nella differenza organizzata dalla Cooperativa Sociale Nazareno di Carpi che si svolgerà nelle città di Carpi, Correggio, Modena e Bologna dal 23 al 1° giugno. Durante il festival si terranno diversi spettacoli come quello musicale che vede insieme l’orchestra A.Pio, la band Scià Scià e la band australiana Rudely Interrupted in programma domenica 25 alle ore 17 al Teatro Storchi di Modena. In programma ci saranno anche numerosi laboratori di danza, cartoni animati, karate, musica, origami, pet therapy, ippoterapia, fiabe. E ancora incontri, come il Convegno di psichiatria Il coraggio di guarire in programma all’Auditorium Loria di Carpi, e corsi e seminari in collaborazione con la Scuola Centrale di Formazione “Abilità creative e impresa di transizione”. Non mancano film, come Tutti pazzi per Parigi di Eike Besuden e Pago Balke e i libri Benvenuto a casa di S.E. Mons Camisasca, Vescovo di Reggio e Un gettone di libertà di Massimiliano Verga. Info: www.nazareno-coopsociale.it

Due rassegne per l’ultimo mese di programmazione di Andante

L’

ultimo mese si programmazione di Andante, la rassegna che unisce in una sola programmazione Teatro dei Venti, Artisti Drama, Teatro Tempio e Periferico prende il via il 5 maggio con Il percorso di avvicinamento dei cittadini allo spazio in disuso delle Ex Poste di via dell’Abate per la sesta edizione del Festival Periferico. Il progetto culminerà in una due giorni di apertura il 24 e 25 maggio dalle 18 alle 20 dal titolo “Ex Post”, in cui il pubblico potrà visitare lo spazio abitato da performance, installazioni, video, danza e musica. Al TeTe – Teatro Tempio si parte l’11 maggio con la terza edizione di Equo CentricO al TeTe-Teatro Tempio che presenta un cartellone di spettacoli, esiti di laboratorio e performance, a cui sono abbinate iniziative ad ampia partecipazione come il pranzo conviviale (11 maggio ore 12.30) e la notte bianca ecologica (17 maggio). Doppio appuntamento in apertura l’11 maggio. Alle ore 16, La Bottega delle Fiabe (Cristina carbone ed Elisa De Benedetti) sale sul palco con Pollicino. Se hai perso le chiavi di casa… spettacolo rivolto ai più piccoli. Alle ore 21 il palco del TeTe è tutto per la compagnia Zerogrammi con lo spettacolo omonimo di e con Stefano Mazzotta, Emanuele Sciannamea. La rassegna prosegue, il 12 e il 13 maggio, con la presentazione di Utopia – l’esito del laboratorio teatrale condotto con i ragazzi del Liceo Tassoni di Modena. Peso Specifico Teatro, torna il 15 maggio alle ore 21 con Traboccando di Roberta Spaventa. La compagnia residente al Teatro Tempio propone una performance musicale in 5 atti itineranti: il sogno, l’attesa, la schermaglia amorosa, il viaggio, il risveglio. Il 16 maggio alle 21 va invece in scena Bestie del Teatro del Piccione. Lo spettacolo racconta l’attuale rottura dell’Equilibrio tra uomo e natura attraverso paradossi comici e forti immagini che non vogliono imporre risposte ma suscitare dubbi sui quali riflettere. Info: www.andantemodena.wordpress.com - www.teatrotempio.it

Claudio Calafiore porta in scena “Il visitatore” Al Teatro Nero (via Bolzano 31) il 10 e 11 maggio alle ore 21 va in scena Il visitatore, scritto da E.E. Schmitt, diretto da Claudio Calafiore e con: Marco Alterio, Claudio Calafiore, Marco Pifferi, Francesca R. Severi. Vienna, aprile 1938. Freud, afflitto da un tumore alla gola, si trova nel suo studio ansioso di avere notizie della figlia Anna, portata via dalla Gestapo, quando uno strano visitatore si palesa alla finestra. Un “botta e risposta” infarcito di quesiti esistenziali, punti di domanda che si stagliano sullo sfondo della tragedia del nazismo che fa vacillare, tra incredulità e bisogno di certezze, anche il padre della psicanalisi. Schmitt, affronta con una scrittura leggera, diretta e con un pizzico di humor la complessità dei rapporti della vita privata dell’uomo. Info: info@teatronero.it tel. 349 1476756

teatro

Periferico e EquoCentrico


>cinema

Di Mirna Loren

Truffaut, ultimi fuochi Si avvia alla conclusione la bella stagione della Sala d’Essay

U

ltimi fuochi per la Sala Truffaut, che a maggio (1, 2, 3 e 4) apre con il film di Spazio aperto – Inediti e riscoperte. Altri appuntamenti nei fine settimana del 10/11 e 17/18. Troverete il calendario delle proiezioni sul sito o sulla pagina Facebook. Il 7 maggio, l’appuntamento è con la prima visione de Il Sud è niente (Italia/Francia 2013) di Fabio Mollo una storia dura ambientata in Calabria. Esordio molto interessante, con una ruvida Miriam Karlkvist e un ottimo Vinicio Marchioni. Cinque le pellicole ancora in programma per Kino Club – I piaceri del visibile (ore 21.15) tutte prime visioni e, tranne la pellicola italiana, tutte in versione originale con sottotitoli. Giovedì 8 maggio alle 21,15 è la volta de Las Acacias (Argentina/Spagna 2011) di Pablo Giorgelli, la storia di Rubén un camionista sulle strade che dal Paraguy portano all’Argentina. Film d’esordio, Caméra d’or a Cannes 2011. Venerdì 9 arriva Spaghetti story (Italia 2013) di Ciro De Caro che racconta l’esistenza di quattro giovani adulti dei nostri giorni che sembrano avere le idee chiare su chi sono e cosa vogliono ma di fatto restano ingabbiati nei propri schemi mentali. Mercoledì 14, altro film italiano, Una domenica notte (Italia 2013) di Giuseppe Marco Albano, storia di un regista che vuole girare un film a basso costo nella giungla della ricera dei finanziamenti. Giovedì 15 è in programma, Jason Becker: not dead yet (Usa/Gran Bretagna 2012) di Jesse Vile, l’incredibile storia vera (quella di Jason Becker, chitarrista heavy metal che a 19 anni sostituisce Steve Vai nei Van Halen, ma a 21 è colpito dalla SLA) di una vita rock che sbaraglia ogni cliché. L’ultimo appuntamento con Kino Club è per venerdì 16 maggio con For no good reason (Gran Bretagna/Usa 2012) di Charlie Paul che racconta la mente geniale e la vita spericolata di Ralph Steadman, illustratore e caricaturista inglese, uno degli artisti più radicali e innovatori degli ultimi cinquant’anni.

Al Teatro Storchi il palco si illumina alle ore 21 Doppio appuntamento al Teatro Storchi sabato 17 maggio in occasione della Nessun dorma. Alle ore 21 sarà presentato 1915 – 1918, il nuovo progetto di ERT Fondazione curato da Claudio Longhi che sarà coadiuvato per l’occasione dalla compagnia di attori che ha partecipato al “Ratto d’Europa”. A seguire alle ore 22 verrà presentato in anteprima e in forma di studio il nuovo lavoro di Giuseppe Cederna dal titolo L’ultima estate dell’Europa. Il sublime e l’orrore. Creato in occasione del centenario della prima Guerra Mondiale, lo spettacolo porta in scena diari, poesie e lettere dal fronte tratti dalle pagine di grandi autori tra i quali Marinetti, Gadda, Ungaretti, Owen, De Luca. Il racconto delle illusioni, dei desideri e delle paure di una umanità a confronto con gli orrori della Grande Guerra. Con Cederna Alberto Capelli alla chitarra e Mauro Manzoni ai flauti e sassofoni. Ingresso libero. Info: info@emiliaromagnateatro.com tel. 059.2136011

Info: www.salatruffaut.it

Modena Motor Gallery con sprint!

Sono i motori a farla da padrona a maggio con tante iniziative. A partire da Modena Motor Gallery, in programma il 10 e 11 maggio presso i padiglioni di Modena Fiere. Ferrari, Maserati, Lamborghini, moto Morini, Bugatti, De Tomaso, Ducati, Lancia, Alfa Romeo: le più rappresentative icone italiane dal [10] - il mese maggio \ 2014

Dopoguerra agli anni ’80 saranno presentate da oltre 300 espositori provenienti da tutta Italia, sui 41.000 mq dei padiglioni e spazi espositivi esterni di ModenaFiere. Inoltre daranno sfoggio della storia e della bellezza dell’automobilismo alcuni pezzi delle celebri collezioni private di Mario Righini, Umberto Panini e Francesco Stanguellini. Sempre in Fiera i visitatori potranno trovare La Strada degli artigiani oltre al Gran Mercato di accessori e ricambi un’area dedicata a oltre 300 espositori di ricambi, a privati, collezionisti, compratori e rivenditori e potranno ammirare le opere raccolte in due grandi mostre collaterali: La spider, un sogno a cielo aperto e 100 anni di meccanica Maserati oltre a diverse mostre e chicche nella Galleria.

Modena Motor Gallery, ha poi in serbo, domenica 11 maggio, il raduno di auto Ferrari della Scuderia Ferrari Club Modena Motori e il raduno “Musei di famiglia”, promosso da Matteo Panini, con un ritrovo di circa 100 moto e 30 auto Maserati L’evento si colloca nell’ambito della quindicesima edizione di Modena Terra di Motori, la più importante manifestazione automobilistica italiana “en plein air”, che si terrà nel mese di maggio e i primi giorni di giugno e prevede una serie di esposizioni e iniziative nelle piazze del centro storico modenese e inoltre il passaggio della 1000Miglia il 18 maggio e la Notte dei Motori il 31 maggio.


>incontri

T

orna Nessun dorma il 17 maggio in occasione della Notte Europea dei Musei e coinvolge tutto il centro: le strade, le piazze, i chiostri, i cortili e le vie si animano di tantissime iniziative spettacolari e ovviamente i musei civici e universitari che tengono aperti i battenti ben oltre il tramonto (Palazzo dei Musei fino alle 01) e si arricchiscono di visite guidate, spettacoli, laboratori e narrazioni per grandi e piccini e ancora i teatri, la biblioteca, le gallerie d’arte con le mostre che si potranno visitare fino a tarda ora. Partiamo dal Palazzo dei Musei di Largo Sant’Agostino dove, al Lapidario Romano si terranno due iniziative spettacolari dedicate al CantaRstorie alle 18 e alle 21 con il concerto di Jamal Oussini (info: tel. 059 2033100). Alla Biblioteca Poletti alle 17 si tiene l’incontro con l’artista Franco Guerzoni (Info: tel. 059 203 3372) mentre la Soprintendenza organizza diverse iniziative al Lapidario Estense: dalle 18 alle 19,30 Alea iacta est! Il dado è tratto! ispirato idealmente al tradizionale Gioco dell’Oca, alle 20.30 il percorso guidato Sotto il segno di Augusto e alle 20.30, 21.30 e 22.30 visite guidate (Info: tel. 059 4395711). All’Archivio storico del Comune di Modena video a ciclo continuo dalle 18 alle 22.30 mentre dalle 21 alle

24 visite alla Gipsoteca Graziosi. Al Foro Boario, oltre alle mostre di Fondazione Fotografia visitabili fino alle 24, alle ore 19 presentazione del libro Site specific 03_13 di Olivo Barbieri e dalle 20 alle 24 proiezioni di video d’artista (www. fondazionefotografia.org). Al Civico Planetario, alle 21, 22 e 23 rappresentazioni in cupola della sfera celeste, in via Università 4, nell’ Atrio Lapidario del Palazzo del Rettorato dalle 19 alle 23 mostra su Giovanni Battista Amici, spettacolo e visite (info: tel. 059 2055012), al Museo di zoologia e anatomia comparata dalle 20 alle 23 laboratori per grandi e bambini (info: tel. 059 2056530). Dalle 19 alle 23 visite guidate ai Musei del Duomo e alla Ghirlandina con musica dal vivo, visite al Palazzo Comunale, alle sale storiche e all’acetaia. Alla Galleria Europa (piano terra, Piazza Grande) dalle 16 alle 24 in programma una mostra, la presentazione del libro di Roberto Barbolini e proiezione di cortometraggi (Info: tel. 059 2032660). Nella sede di Grandezze & Meraviglie (via Nazario Sauro 54) concerti alle ore 20.30 e 21.30. A Palazzo Santa Margherita, apertura delle mostre (anche alla Palazzina) fino alle 24. Nel Chiostro alle ore 18 EcoFashion Show, sfilata di moda e dalle 20 alle 24 1, 2, 3 stella

mostra interattiva. Alla Biblioteca Delfini, nella Sala Chiesa dalle 20, bancarelle e reading poetico e dalle 22.30 iniziativa con Gabriella Ghermandi. Dalle 20 alle 24 alla Biblioteca dei Ragazzi Un gioco per tutti, tutti a giocare e alle ore 21 nella Sala Conferenze lo spettacolo Il lupo e i sette capretti (info: tel. 059 203 2940). Visite guidate a pagamento in Accademia alle 20, 21 e 22; concerti gospel e jazz dalle 20.30 alla Chiesa di S. Carlo; attività serali per i bambini al Mo.Mo di Piazza Matteotti; dalle 19.30 alle 24 numerosi iniziative all’Accademia di scienze lettere, arti di Corso Vittorio Veneto (Info: tel. 059 225566) dalle 18.30 alle 23.30 mostra di Manga all’Istituto Venturi (via Belle arti 16). Dalle 17 alle 01, fervono le attività all’Orto Botanico, nelle serre e nell’aula storica con due mostre e poi laboratori e dimostrazioni (Info: tel. 366 2016111). Gran finale, in Piazza Grande alle 23.30 con il concerto del Giuliano Palma Old boy tour 2014. Ancora numerose le iniziative che potete consultare su: www.comune.modena.it

incontri

Il 17 maggio Nessun dorma

Per la Notte europea dei Musei il centro si anima con concerti, spettacoli, reading nelle piazze e nelle strade, con gli istituti culturali e le gallerie d’arte in fervente attività serale. Alle 23.30 il gran finale è in Piazza Grande con il Giuliano Palma Old boy tour


>incontri mostre in breve

Di Micol Lombardi

In Tenda lavoro e disagio sociale Ultimo mese di programmazione della struttura prima della chiusura estiva tra incontri, libri, live e iniziative delle scuole

Americana

dal 17 maggio Dal 17 maggio al 14 giugno la galleria PhBroking (via Farini 56) presenta “Americana” le opere di quattro artisti americani realizzate principalmente negli anni ‘70: Gregory Gillespie, James McGarrell, Robert Barnes e William Bailey, tutti conosciuti in Italia grazie all’intuito del celebre gallerista modenese Mario Roncaglia. Info: tel. 059 244586

Twist in the tail dal 10 maggio

Inaugura il 10 maggio a Metronom (viale G. Amendola 142), Twist in the tail, mostra bi-personale dei collettivi IOCOSE e The Cool Couple con un intervento site specific concepito appositamente per lo spazio modenese e una selezione di opere recenti. Info: www.metronom.it

Nicola Nannini fino al 10 maggio

Sarà allestita fino al 10 maggio ad Art Ekyp (via Torre 65) la mostra di Nicola Nannini una sorta di diario minimo delle ultime ricerche pittoriche dell’autore con particolare attenzione alle vedute di città e paesaggio. Info: www.artekyp.it

Carlo Contini

fino al 25 maggio A 95 anni dalla sua nascita e a 4 dalla sua scomparsa, la Sala dei Cervi di Palazzo dei Pio di Carpi ospiterà una grande retrospettiva dedicata a Carlo Contini dal titolo Carlo Contini. Tra eclettismo e ricerca. Fino al 25 maggio. Ingresso libero [12] - il mese maggio \ 2014

C

on il mese di maggio si chiude la programmazione stagionale della Tenda (v.le Monte Kosica 95/s), la struttura gestita dall’Assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Modena. Tutti i temi trattati in questa stagione: cittadinanza, legalità e memoria, si uniranno ed andranno a

comporre una programmazione dedicata, in particolare, alle tematiche del disagio sociale e del lavoro. Venerdì 9 apre il ciclo di letture La Fabbrica del Panico di Stefano Valenti, con la partecipazione di Don Luigi Consonni, un racconto drammatico sulla vita dei lavoratori morti a causa dell’insalubrità del proprio posto di lavoro a loro insaputa. Venerdì 16 maggio sarà la volta di L’ultima volta che mi sono emozionato, di e con Giuseppe Miale di Mauro. Giovedì 22 maggio La Tenda ospiterà Mai dire Mais, altrimenti le voci, spettacolo a cura del Teatro dell’Oppresso. Tanti i live, e le iniziative organizzate dalle scuole di Modena a conclusione del loro anno scolastico. Sabato 10 maggio la Banda Rulli Frulli presenterà il suo ultimo disco “La Ciurma”. Info: www.comune.modena.it/latenda

Un mese di attività alla Terramara di Montale Tutte le domeniche e giorni festivi di maggio proseguono gli appuntamenti al Parco Archeologico della Terramara di Montale. In calendario domenica 4 maggio “Animali della preistoria”, affiancato dal divertente laboratorio di pittura Questi sì e questi no; domenica 11 “Ornamenti al tempo delle terramare” accompagnato dal laboratorio per bambini Perle di bellezza, in cui realizzare raffinati gioielli assieme agli esperti. Per scoprire il mestiere dell’archeologo da non perdere Ma come li seppellivano e il workshop Alla ricerca dell’urna perduta di domenica 18 e domenica 25 “Archeologi per un giorno” il laboratorio che permette a bambini e famiglie di sperimentare lo scavo archeologico. Infine domenica 1 giugno “Archeologia dei sapori” e il laboratorio A tavola nel passato approfondiranno temi legati alle coltivazioni e all’uso di erbe aromatiche fin dai tempi più remoti, grazie alla partecipazione degli esperti dell’Orto Botanico di Modena. Info: www.parcomontale.it

Giuseppe Catozzella alla Biblioteca Delfini Giovedì 29 maggio ore 18 il giornalista e scrittore Giuseppe Catozzella sarà ospite della Biblioteca Delfini con il suo romanzo Non dirmi che hai paura, la storia vera e toccante di Samia. L’incontro nasce dalla collaborazione tra la Delfini, la Casa delle Donne contro la violenza e il Centro Territoriale Permanente di Modena. Info: tel. 059 2032940

Dagli Amici del Libro arte, fantascienza e… All’Associazione Culturale Amici del Libro (v. S. G. Bosco 153, ore 17 e 18.30) a maggio mostra collettiva di Sgarbi, Iubini e Grebensek. Il 3 e il 16 Fantascienza che passione! con Tiziano Benati, il 10 Di dislessia non si muore di Adele Baldi, il 24 Piccola geografia della memoria di Rinaldi e Iaschi e il 31 Oreste Peri presenta Babele in musica. Info: tel. 059 217530


L’11, 24 e 31 maggio proseguono le iniziative legate alla mostra allestita all’archeologico. Street art invece per la Galleria Estense

A

maggio Metti la primavera in Museo organizzata dai Musei Civici si collega alla mostra STRADE, allestita dal Museo Archeologico presso la Sala Boni fino all’8 giugno. Domenica 11 maggio, l’archeologa Carla Corti parlerà de “Le strade della lana in età romana. Pastori, mercanti e

pellegrini nel territorio dell’antica Mutina” con testimonianza del giovane pastore di Fiumalbo Mirco Nardini ed esposizione di lane tinte con colori naturali. Sabato 24 alle 17 presso il Museo Archeologico è la volta di Incroci, evento conclusivo di un progetto interculturale promosso dal Civico d’Arte e CTP. Sabato 31 il progetto del Museo ospita un’iniziativa attraverso la quale la Galleria Estense, chiusa per i lavori di restauro post terremoto, si ricongiunge alla città prima della prossima riapertura. Cinque artisti di Street art interpretano con tratto urbano alcuni capolavori della Galleria con il commento di Pietro Rivasi, accanto a spazi creativi per bambini e ragazzi. Info: tel. 059 2033101/125

Un ricco calendario assieme alla Circoscrizione 2 Un maggio intensoper la Circoscrizione 2 con l’inizio delle attività al parco XXII Aprile con laboratori e corsi che dureranno per tutta l’estate e iniziative specifiche in programma l’1, il 10, 17, 18, 21, 22, 24 e 30. E ancora di Vivi il Quartiere Sacca con le serate musicali alla Polisportiva Sacca il 23 e il 27 alle 20.45. Al via anche Albareto in festa, con iniziative ludico e sportive l’8, il 10 e il 16, mentre il 25 dalle 15.30 è Festa al Parco Torrazzi. Il 17 dalle 14 alle 19.15, IX edizione della ‘Piccola maratona musicale’ per le strade del quartiere e il 20 maggio dalle 18 concerto presso la Polisportiva Modena Est, entrambi iniziative del Maggio musicale delle Marconi. Prosegue anche a maggio Venerdì insieme al dialetto, la rasegna di prosa dialettale che si tiene alla Polisportiva Modena Est, il 2, il 9 e il 16 alle ore 21.15. Info: www.comune.modena.it/decentramento/circoscrizione-2

Con il Salotto magico e la Circoscrizione n.3 L’ U n i v e r s i t à Salotto magico con la Circoscrizione 3 organizza il ciclo di incontri La grande pittura russa. Dalle icone alla pittura moderna con il Prof. Bernardoni il 6, 13 e 20 maggio alle ore 17 presso la Sala riunioni di via Padova 49. Stessa sede per l’incontro del 14 maggio su La condizione dell’uomo separato oggi con lo psicologo G. Boldrini. Info: tel. 059 2034181

Alla Circoscrizione n.4 tra salute e mercatini Due le iniziative organizzate in collaborazione con la Circoscrizione 4. Maggio in Salute, ciclo di conferenze legate ai temi della salute e della prevenzione che si tengono presso la Polisportiva Madonnina l’8, 15, 22, 29 maggio alle ore 14.30. Torna come di consueto il Mercatino del Riuso che si svolge il primo sabato di ogni mese (3 maggio) in Piazza Guido Rossa dalle ore 9 in poi. Info: tel. 059 2034030

in breve Centro Musica 10 maggio

Il 10 maggio dalle 10.30 il Centro Musica (Via Due Canali Sud 3) festeggia il suo ventennale. Ci sarà un open day, la presentazione del cd del progetto Sonda, concerti, una esposizione con la storia del Centro, dj set, e set fotografici. Info: tel. 059 2034810

Alberione Aperto 9 e 23 maggio

Continuano gli appuntamenti di Centro Alberione Aperto (via 3 febbraio, 7), rassegna di teatro, musica e arte curata dall’associazione Agatàrt il 9 alle ore 21 con Private Stanze e il 23 dalle 19,30 con Can you party with me. Info: tel. 059 236853

LibriaModena 4 maggio

All’interno di LibriaModena rassegna dell’editoria modenese domenica 4 alla Galleria Europa (Piazza Grande) dalle 17 alle19, La poesia non è che un dono, reading di poesia a più voci con, tra gli altri, Chiara Bazzani e Giovanni Capucci. Info: www.libriamodena.it

Consorzio Creativo maggio

Al Consorzio Creativo (via dello Zono 5), dal 2 al 4 Pier Luigi Orlandi con Musica da vedere, il 3 alle 18.30 concerto di Marco Carnevali, il 9 alle 19 Gianni Volpi con Viaggi dell’occhio, il 10-11 Ermanno Montanari con Viaggio nel monotipo, il 24 alle 18 concerto di Gappa, il 25 alle 18 Claudio Lei presenta Quasi Umani e il 30 - 31 Francesco Vitolla con Hello Blues. Info: www.consorziocreativomodena.it

incontri

Tutte le Strade portano al Museo


DI Micol Lombardi

Tutti in piazza a… giocare!

R

itorna Giochi in piazza e il 17 maggio dalle 16 alle 19 si preannuncia già un bellissimo pomeriggio di divertimento per grandi e bambini. Anche quest’anno infatti, in occasione della 12a Giornata Mondiale del Gioco, il Castello dei ragazzi di Carpi organizza un’iniziativa rivolta ai bambini e ai loro genitori che, attraverso il gioco, potranno recuperare e riscoprire tempi e spazi di qualità che nella vita di tutti i giorni sono spesso dimenticati. Fuorigioco si

svilupperà in Piazza Martiri, nello spazio antistante il Castello dei ragazzi, con giochi di movimento, di abilità, salti, lanci e la realizzazione di laboratori e dimostrazioni di giocoleria, condotti dagli animatori di Educativa di strada della Cooperativa Sociale Aliante. Si tratta di un appuntamento che vuole sottolineare e promuovere il bisogno e il valore del gioco, come sancito dall’articolo 31 della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989 e ratificata dall’Italia E sempre in Piazza Martiri, un sogno di tanti piccini diventerà realtà con Pompieropoli, dove tutti i bambini, a partire dai 3 anni, avranno modo di indossare un elmo, una divisa e la possibilità di salire sugli inconfondibili camion rossi che sfrecciano a tutta velocità per domare le fiamme più pericolose. Proveranno a spegnere un incendio, salvare un animale in difficoltà, scendere dal palo dei pompieri, e tante altre esperienze mozzafiato. Un’iniziativa ludica voluta per sensibilizzare

Il 17 maggio dalle 16 alle 19 in occasione della Giornata mondiale del gioco il Castello dei ragazzi organizza una serie di attività per divertire grandi e piccini i più piccoli sul tema della sicurezza ambientale e far loro conoscere, attraverso esercitazioni su misura, il lavoro che i pompieri svolgono ogni giorno. Al termine della giornata ogni partecipante riceverà un bel diploma di “Pompiere per un giorno”. L’iniziativa è a cura dall’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco Sezione di Modena. Ancora nel centro storico i negozi di giocattoli organizzeranno nei propri locali attività ludiche con accesso libero. Tutte le attività di Giochi in piazza sono infatti gratuite e in caso di maltempo saranno annullate. Per informazioni potete rivolgervi al Castello dei ragazzi – Ludoteca in Piazza Martiri, 59 a Carpi, telefono 059 649983. Potete trovare il programma dettagliato sul sito www.castellodeiragazzi.it

Obiettivo Memoria ’14 con Un treno per Auschwitz All’interno del progetto Obiettivo Memoria 2014 il 12 maggio presso il Teatro Comunale di Carpi a partire dalle ore 9.30, ci sarà la presentazione dei lavori realizzati dagli studenti della decima edizione del progetto Un treno per Auschwitz. Obiettivo Memoria è un contenitore pensato per accogliere ogni anno gli esiti delle attività di restituzione legate al progetto “Un treno per Auschwitz”attività in parte legate a proposte promosse dalla Fondazione Fossoli e in parte realizzate dalle singole scuole, autonomamente grazie alle riflessioni, alla creatività e all’entusiasmo dei ragazzi di ritorno dal viaggio in Polonia, affiancati e sostenuti [14] - il mese maggio \ 2014

dai docenti (mostre, documentari, rappresentazioni teatrali). Dal lato delle proposte della Fondazione Fossoli, sfruttando le potenzialità di diversi linguaggi quali l’audiovisivo che consente il lavoro di gruppo, la fotografia e la scrittura, sono stati attivati anche quest’anno un laboratorio fotografico condotto da Francesco Nonino, fotografo professionista ed un laboratorio di scrittura condotto da Carlo Lucarelli e Paolo Nori. Alla mattinata parteciperanno tutti gli studenti e i docenti di questa decima edizione, nonché i tutor dei vari laboratori. Info: www.fondazionefossoli.org


c

a

r

p

i

Due allestimenti e un workshop alla Loria dedicata, a partire da sabato 10 maggio e fino al 21 giugno, presso la Sala espositiva della Biblioteca Loria di Carpi, L’ospite segreto, la mostra degli scatti di Antonella Monzoni. A fianco dell’esposizione, sempre nella Sala Espositiva, è allestita Come promesso, l’installazione di Meri Gorni. Le autrici saranno presenti all’inaugurazione sabato 10 maggio alle ore 18.00 presso l’Auditorium della Biblioteca Loria e dialogheranno con il critico d’arte Gabi Scardi. A seguire, sarà possibile effettuare una visita guidata. A queste due iniziative si aggiunge poi un workshop di scrittura

Crocevia Fossoli arriva alla Camera Il film documentario proiettato alla presenza del Ministro Franceschini

I

l 7 maggio si terrà alla Camera dei Deputati, nella sala dei Nuovi gruppi parlamentari, il seminario Crocevia Fossoli. Racconto del campo di concentramento di Fossoli. L’iniziativa è promossa dalla Vice presidente della Camera, on. Marina Sereni, e si svolgerà alla presenza del Ministro della Cultura, Dario Franceschini. È previsto prima della proiezione del film una sessione di riflessione condotta da Benedetta Tobagi e alla presenza dei testimoni. È un appuntamento che riveste una particolare importanza in quanto porta nella capitale, nelle Istituzioni del nostro Paese, il primo film sulla storia del campo di Fossoli, riconoscendone in questo modo la portata nazionale. Il film documentario Crocevia Fossoli, prodotto dalla Fondazione Fossoli per la regia di Federico Baracchi e Roberto Zampa, è il racconto fatto dai testimoni di quella vicenda. Info: www.fondazionefossoli.org/

E così i laboratori vanno in scena Due spettacoli al Comunale: D.R.A.C.U.L.A. e Il matrimonio borghese Il Laboratorio fare teatro, venerdì 9 maggio alle ore 10 (per le scuole) e sabato 10 maggio alle ore 21 per tutti, presenta al Comunale D.R.A.C.U.L.A. da Bram Stoker, adattamento Philippe Ponty, drammaturgia Sylviane Onken, ideazione e direzione del progetto Gigi Tapella con assistenza e collaborazione al laboratorio di Sara Gozzi. L’ingresso è gratuito. Il Laboratorio fare teatro, promosso dall’assessorato alle Politiche culturali e dal Teatro Comunale di Carpi, da qualche anno dà l’opportunità a molti ragazzi di cimentarsi con la ricerca e lo studio della messa in scena di uno spettacolo teatrale. Venerdì 23 maggio, ore 10 (per le scuole) e sabato 24 maggio, ore 21 sarà la volta invece del Laboratorio cantiere dell’anima che presenterà Il matrimonio borghese, da uno studio sul teatro brechtiano, sempre con la regia di Gigi Tapella e l’assistenza al laboratorio di Sara Gozzi. Ingresso libero.

autobiografica condotto da Anna Maria Pedretti, docente della Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari. Per iscrizioni ed informazioni contattare la Biblioteca Loria (tel. 059.649368). Info: www.festadelracconto.it

Musei di Palazzo dei Pio moda, storia e matematica Proseguono le mostre ai Musei di Palazzo dei Pio. Diversi gli allestimenti che si incrociano nelle belle sale, restaurate dopo il terremoto, a partire dalla novità dello Spazio Bluemarine, un percorso circolare dove sono esposti abiti, tessuti, rocchetti di filo, bottoni, strass, applicazioni, il tutto a disposizione del visitatore a cui sarà permesso di “toccare con mano”. Prosegue fino al 31 dicembre, la mostra 100 oggetti per 100 anni, realizzata in occasione del secolo di vita dei Musei I 100 oggetti scelti hanno lo scopo di raccontare una storia nuova: civiltà e luoghi, ambienti e interazioni, passato e presente. Chiude invece il 25 maggio, S-Veli-Amo Archimede, la mostra realizzata in collaborazione con l’Istituto professionale Vallauri di Carpi per celebrare il 2300° anniversario della nascita, del grande matematico attraverso opere d’arte, reperti archeologici, oggetti e volumi. Info: www.palazzodeipio.it/imusei

carpi

Una mostra fotografica, un’installazione ed un workshop di scrittura autobiografica saranno gli eventi che, in attesa della Festa del Racconto, la Biblioteca Loria propone nel mese di maggio. L’iniziativa sul tema del viaggio, mette a fuoco la “camera d’albergo” come uno tra i tòpoi contemporanei ad esso collegati. Che si tratti delle lussuose stanze d’hotel delle pagine di Fitzgerlad o dei grigi motel dove l’umanità raccontata da Carver attende una svolta che non arriverà, a questi spazi sospesi tra una tappa e l’altra del viaggio sarà appunto



Il Mese Modena 129