Page 1

Spedizione in a.p. -45% - art.2 comma 20/b legge 662/96 - filiale di Parma

€ 0,50

Don Carlo Con un omaggio a Verdi si apre la Stagione d’opera del Teatro Comunale

B7110912

TEATRO

Riapre le Passioni con il Simposio di De Rosa e la versione italiana di Cloture de l’amour

MUSICA

Tanti gli appuntamenti tra Concertistica Grandezze e meraviglie e Gmi

ARTE

Si intitola Changing Difference la nuova mostra della Galleria Civica che inaugura il 20


Grandezze&Meraviglie XV Festival Musicale Estense 8settembre 5dicembre 2012

MODENA

Ma 25 settembre, Chiesa di S.Carlo ore 21.00 GRANDE CONCERTO SACRO Platti, Bach, Torelli, Galuppi Coro solisti e Orchestra di Villa Contarini Alfredo Bernardini direttore

Ma 9 ottobre, Teatro S.Carlo ore 21.00 LES GOÛTS RÉUNIS Teodoro Baù viola da gamba, Diego Leveric tiorba Me 30 ottobre, Chiesa di S.Carlo ore 21.00 FRANCIA & GERMANIA da Bach a Leclair Joowon Chung soprano, Academia Lipsiensis

Ma 6 novembre, Chiesa di S.Domenico ore 21.00 SINFONIE SACRE di Giovanni Gabrieli Orchestra e voci del Conservatorio Reale dell'Aja Charles Toet direttore Ve 9 novembre, Teatro S.Carlo ore 21.00 STYLUS FANTASTICUS Mara Galassi arpa barocca a tre registri Ma 20 novembre - Parte prima conc. n.1-6 Me 21 novembre - Parte seconda conc. n.7-12 Chiesa di S.Carlo ore 21.00 VIVALDI: L’ESTRO ARMONICO op.3 Orchestra Barocca Armoniosa Me 5 dicembre, Chiesa di S.Carlo ore 21.00 LA CONVERSIONE DI MADDALENA di Giovanni Bononcini Ensamble G&M Bononcini

ZOCCA (ingresso libero)

Progetto G&M Bononcini Sa 8 settembre, Montecorone Chiesa di S. Giustina ore 21.00 BONONCINI e la scuola strumentale italiana concerto degli allievi della masterclass

Do 9 settembre, Montombraro Chiesa del Ss.mo Salvatore ore 16.15 ARIE, CORRENTI E SARABANDE Enrico Gatti violino Gaetano Nasillo violoncello Michele Barchi clavicembalo Do 23 settembre, Montombraro Chiesa del Ss.mo Salvatore ore 17.30 AVE MARIS STELLA Laura Crescini soprano Pietro Pasquini organo

SASSUOLO Gi 4 ottobre, Palazzo Ducale ore 21.00 MI PALPITA IL COR Filippo Mineccia controtenore Ensemble barocco Auser Musici Carlo Ipata flauto e direzione Ve 12 ottobre, Palazzo Ducale ore 21.00 IL PRINCIPE DELLA LUNA Silvia Frigato soprano Ensemble barocco Orfeo Futuro

VIGNOLA Ve 26 ottobre, Rocca ore 21.00 AMOR SACRO & AMOR PROFANO Vivaldi, Stradella & al. Alessandro Giangrande controtenore Ensemble I Musicali Affetti Fabio Missaggia violino e direzione Ma 13 novembre, Rocca ore 21.00 BACH VIRTUOSO per viola da gamba e cembalo J.S. Bach C.Ph.E. Bach Cristiano Contadin viola da gamba Michele Barchi clavicembalo

Promosso da

ASSOCIAZIONE MUSICALE ESTENSE

FONDAZIONE

Comune di Sassuolo

Città di Vignola

ATTIVITA’ COLLATERALI I LINGUAGGI DELLE ARTI: GENIUS LOCI Incontri a Modena - Ingresso libero a cura di E. Bellei e S. Cavicchioli

Ma 16/10, Ex Sant'Agostino ore 21 I PAESAGGI DI PIERO DELLA PRANCESCA con Rosetta Borchia e Olivia Nesci Ma 23/10 Ex Sant'Agostino ore 21 CINEMA E IMMAGINARIO URBANO con Leonardo Gandini Gi 15/11 Accademia di Scienze, Lettere e Arti ore 21 IL PALAZZO DEI PIO A CARPI con Manuela Rossi Lu 19/11 Accademia di Scienze, Lettere e Arti ore 21 LE ARCHITETTURE DI ORFEO presenta Carlo Vitali Ve 23/11 Accademia di Scienze, Lettere e Arti ore 21 I LUOGHI IMMAGINARI con Paola Goretti Ma 27/11 Ex Sant'Agostino ore 21 LA NATURA DI VILLA SORRA con Fabrizio Manfredi Gi 29/11 Accademia di Scienze, Lettere e Arti ore 21 L'immanenza del terremoto con Matteo Agnoletto PER LE SCUOLE: lezioni-concerto a Modena, Zocca, Sassuolo, Vignola & Fusignano MASTERCLASS Progetto G&M Bononcini 5-8 settembre, Montombraro (Zocca) La scuola strumentale italiana del Seicento Enrico Gatti violino, Gaetano Nasillo violoncello, Michele Barchi basso continuo

Direzione artistica di Enrico Bellei Regione Emilia Romagna

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI Soprintendenza per i beni storici, artistici ed etnoantropologici di Modena e Reggio Emilia

Comune Comune di Fusignano di Zocca

Fondazione Collegio San Carlo Delegazione di Modena

Sponsor

Con il contributo di

www.grandezzemeraviglie.it

Lu 19 novembre Auditorium Corelli ore 21.00 VIVALDI ARMONICO Orchestra Barocca Armoniosa

Con la partecipazione di

Cassa di Risparmio di Modena

Biglietti � 12 (ridotti da � 5 a � 8) Biglietteria on line: www.grandezzemeraviglie.it Informazioni e prenotazioni Grandezze & Meraviglie Via San Michele, 40 - 41121 Modena Tel. 059 214333 - 345 8450413 festival@grandezzemeraviglie.it

FUSIGNANO (Ravenna)

Provincia di Modena

AMICI DI LEONARDO CAZZOLA

Banca popolare dellʼEmilia Romagna GRUPPO BPER

CON IL PATROCINIO DI ERGO, Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori - Ministero per i Beni e le Attività Culturali: Biblioteca Estense Universitaria - Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Facoltà di Lettere e Filosofia IN COLLABORAZIONE CON Accademia Nazionale di Scienze Lettere e Arti, Modena – Archivio di Stato di Modena – Associazione Sergio Neri Associazione X Villa Sorra – Circolo degli Artisti – Comune di Castelfranco Emilia – Concorso di Musica Antica Maurizio Pratola, L’Aquila – Concorso di musica antica Premio Fatima Terzo, Vicenza – Conservatorio Statale di Musica Bruno Maderna, Cesena – Consorzio tra i Conservatori del Veneto – Fondazione Fotografia, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena – Fondazione Teatro Comunale L. Pavarotti di Modena – Galleria Civica Galleria Estense – Hochschule für Musik und Theater Felix Mendelssohn Bartholdy Leipzig – Istituto Superiore di Studi Musicali Vecchi/Tonelli – Koninklijk Conservatorium Den Haag (Conservatorio Reale dell’Aja) – La Feltrinelli, Modena – Magazzini Sonori e RadioEmiliaRomagna – Modenamoremio Museo Civico d’Arte – Museo della Figurina – Parrocchie ospitanti i concerti – Progetto Josiah – UTE, Università per la Terza Età Crediti fotografici: Lionello Spada (Bologna 1576 - Parma 1622), Visione di S. Francesco (particolare), Modena, Galleria Estense, foto Carlo Vannini


o Con un omaggio a Verdi si apre la Stagione d’opera del Teatro Comunale

r

DON CARLO

pag. 04-05 Il 17 ottobre con il Don Carlo di Giuseppe Verdi si apre la Stagione d’opera del Teatro Comunale pag. 06-07 Al via la Concertistica con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai diretta da Marc Albrecht e al piano Alexei Volodin pag. 08-09 Si inaugura il 20 ottobre a Palazzo S.Margherita e alla Palazzina dei Gardini la mostra Changing Difference

arte

a

pag.10-11 Proseguono le mostre ai Musei Civici, alla Poletti e al Museo della Figurina MUSICA

Tanti gli appuntamenti tra Concertistica Grandezze e meraviglie e Gmi

ARTE

Si intitola Changing Difference la nuova mostra della Galleria Civica che inaugura il 20

Aut. Tribunale di Parma n. 9 del 24.03.2003 ISSN 1827-5958 euro 0,50 Il Mese di Modena n.111 Direttore responsabile Simone Simonazzi, simonazzi@edicta.net Art director Pietro Spagnulo, spagnulo@edicta.net

m

Riapre le Passioni con il Simposio di De Rosa e la versione italiana di Cloture de l’amour

Erika Varesi - Edicta via Torrente Termina 3/b 43124 PARMA Tel. 0521251848 Fax 0521907857 mesemodena@edicta.net Editore Edicta p.s.c. via Torrente Termina 3/b n. iscrizione ROC: 9980 43124 PARMA www.edicta.net Per la pubblicità Tel. 0521258210 Tiratura 12.000 copie Stampa Stamperia s.c.r.l. - PARMA

In copertina l’allestimento scenografico del Don Carlo

s

pag.22-23 Riparte la programmazione della Sala Truffaut con tre nuove rassegne

Incontri pag.24-25 Il 13 ottobre riapre la Tenda. Scrittori di fama al Forum Monzani. In piazza Grande torna l’enogastronomia della Bonissima 26-27 Alla Biblioteca Delfini si celebra l’omonimo scrittore modenese. Proseguono a Montale le attività alla Terramara

.

Carpi pag.28-29 Il 1° novembre al Cabassi una partita di solidarietà con la Nazionale cantanti Diverse le iniziative organizzate dai Musei di Palazzo Pio. Fino al 19 ottobre i percorsi enogastronomici di Degustautunno

n

Marina Leonardi - Edicta marinaleonardi@yahoo.it leonardi@edicta.net

pag. 20-21 Prosegue a Sassuolo, Vignola e Modena il Festival di musica antica Grandezze e Meraviglie. Tre appuntamenti con la rassegna Musica Fuori della Gmi. Al Vox il 26 ottobre suonano gli Europe

Appuntamenti pag.30 Itinerari nell’Appennino modenesi con Promoappennino. A Spilamberto e a Soliera si celebra il Mosto cotto. In montagna tante sagre e feste dedicate ai prodotti tipici

i

Per informazioni e contatti Redazione de Il Mese di Modena:

pag. 12-13 Si leva il sipario sul Teatro delle Passioni con Andrea De Rosa e la versione italiana di Cloture de l’amour pag. 14 Al via Andante di Amigdala, Peso Specifico e Teatro dei Venti pag.19 Dal 19 al 21 si celebra il 150° di Virginia Reiter

cinema

Redazione Marina Leonardi Hanno collaborato Sante Cantuti, Micol Lombardi, Mirna Loren

teatro

musica

m

TEATRO

o

Spedizione in a.p. -45% - art.2 comma 20/b legge 662/96 - filiale di Parma

i

€ 0,50

in sommario primopiano

il Mese Modena Sisma: conto corrente per a i u ta r e l e z o n e c o l p i t e È attivo un conto corrente per raccogliere risorse da devolvere alle persone colpite dal terremoto: intestazione “Provincia di Modena Interventi di solidarietà” codice Iban IT 52 M 02008 12930 000003398693 indicare la causale “terremoto maggio 2012”


DI Mirna Loren

Il Don Carlo è di stagione Si apre con l’omaggio a Verdi il cartellone d’Opera del Teatro Comunale L. Pavarotti. Il sipario si leverà il 17 ottobre per calare a metà marzo su un programma che dà molto spazio ai giovani, interpreti e compositori

L

a nuova Stagione lirica del Teatro Comunale si apre il 17 ottobre con Don Carlo, un’importante produzione presentata in un nuovo allestimento curato dal Teatro Comunale. L’opera, uno dei titoli più impegnativi del repertorio verdiano, sia per cast vocale che per impianto scenico, è assente da trent’anni dal palcoscenico modenese e in questa particolare versione della partitura non è stata più rappresentata in tempi moderni. Lo spettacolo è curato dal newyorkese Joseph Franconi Lee, regista affermato a partire dagli anni Novanta nei maggiori teatri italiani e internazionali. Le scene sono disegnate da Alessandro Ciammarughi e realizzate nello storico laboratorio del Teatro Comunale da Rinaldo Rinaldi, modenese allievo di Koki Fregni e in questo settore artista fra i più affermati a livello internazionale. Questa edizione di Don Carlo è basata sulla versione originale che nel 1886 venne approntata e approvata

da Giuseppe Verdi proprio in occasione della rappresentazione all’allora Teatro Municipale, divenuta nota al mondo operistico come “Versione di Modena”, e aprirà le celebrazioni al Comunale del bicentenario della nascita del compositore. Alle celebrazioni verdiane sarà dedicato anche Otello, anch’esso allestito dal Teatro Comunale e, come il Don Carlo, realizzato in coproduzione con il Teatro Municipale di Piacenza. La parte musicale dello spettacolo sarà affidata a Maurizio Barbacini, fra i direttori italiani più apprezzati nel panorama internazionale (domenica 10 marzo ore 15,30; martedì 12 marzo ore 20; venerdì 15 marzo ore 19). In febbraio andranno in scena due titoli fra i più amati e popolari del repertorio lirico: Le Nozze di Figaro (venerdì 1 alle ore 20 e domenica 3 ore 15,30) e il Barbiere di Siviglia (venerdì 15 alle ore 20 e domenica 17 alle ore 15.30).

Otello di Giuseppe Verdi

Le due produzioni nascono nel contesto di un ambizioso progetto che il Teatro Comunale ha intrapreso per dare meritato spazio a giovani, affermati musicisti formati nelle migliori istituzioni italiane, e che la scorsa stagione ha già visto con successo la produzione de La bohème. I due titoli, entrambi appartenenti al filone della commedia musicale fra Sette e Ottocento, condividono anche la mede-

INFORMAZIONI Abbonamenti Fino al 17 ottobre (riduzioni del 50% per i giovani da 19 a 27 anni e di oltre il 70% per studenti universitari e giovani fino ai 18 anni). Biglietti Dal 1° ottobre: Oliver Twist, Don Carlo (recita del 19 ottobre), Otello (recita del 15 marzo) Dal 9 ottobre sono in vendita i biglietti per gli altri spettacoli della stagione. Orari fino a sabato 27 ottobre: lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì 16-19 martedì e sabato 10-19 da martedì 30 ottobre: martedì e sabato 10-19 - mercoledì, giovedì e venerdì 16-19 Acquisto telefonico: 059 203 3010 Info e biglietti online: www.teatrocomunalemodena.it www.vivaticket.it [04] - il mese ottobre \2012


p r i m o p i a n o Quell’edizione targata Modena Nel 1886 il maestro firmò un adattamento per il nostro teatro tavia, due anni dopo Verdi autorizzò il ripristino del primo atto per una versione (senza le danze dell’originale francese) che andò in scena a Modena nel dicembre 1886. “Alzato il sipario suscitano i primi applausi la scena della foresta di Fontainebleau” scriveva all’indomani della prima Il Panaro, quotidiano cittadino, genitore della Gazzetta dell’Emilia, poi Gazzetta di Modena. “A Modena abbiamo, ad un tempo, il vecchio e il nuovo Don Carlo” leggiamo ancora. “Il vecchio perché venne conservato il primo atto della Foresta di Fontainebleau, mentre del nuovo fanno parte i pezzi aggiunti, o rimaneggiati, da Verdi”. Questa versione, chiamata ‘edizione Modena’, fu pubblicata da Ricordi e ripristinata nell’uso teatrale un secolo dopo, in gran parte grazie a Claudio Abbado che la scelse per la ripresa celebrativa del Bicentenario della Scala (1977), interpreti José Carreras, Mirella Freni, Piero Cappuccilli e Nicolaj Ghiaurov per la regìa di Luca Ronconi.

primopiano

sima ispirazione letteraria al dramma di Beaumarchais e costituiscono, dal punto del soggetto narrativo, l’una il seguito dell’altra, fornendo pertanto motivo di interessante e stimolante confronto da parte del pubblico. Alle Nozze di Figaro, allestite a Modena in coproduzione con Piacenza e con la Baltimora Opera House (USA), prenderanno parte i cantanti perfezionatisi al CUBEC Accademia di belcanto Mirella Freni, mentre il Barbiere di Siviglia, una coproduzione con I Teatri di Reggio Emilia, sarà eseguito con la partecipazione dell’Accademia Teatro alla Scala di Milano. In occasione del bicentenario della nascita di Charles Dickens, il Teatro Comunale ha commissionato una nuova opera liberamente tratta dal romanzo Oliver Twist a Cristian Carrara, un brillante giovane compositore considerato fra i più brillanti della sua generazione, le cui musiche sono state eseguite da importanti complessi quali la Filarmonica Toscanini di Parma, i Berliner Symphoniker, l’Orchestra Giovanile Italiana, l’Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari e l’Orchestra Nuova Scarlatti di Napoli. L’opera, fuori abbonamento, andrà in scena domenica 16 dicembre alle ore 16, ed è prodotta nel contesto della rassegna MusicaSuMisura, dedicata in particolare al pubblico delle famiglie.

Il Don Carlo fu musicato da Verdi su libretto francese di Joseph Méry e Camille du Locle tratto dal poema drammatico Don Carlos, Infant von Spanien di Friedrich Schiller. La prima rappresentazione, in cinque atti e in lingua francese, ebbe luogo l’11 marzo 1867 al Théâtre de l’Académie Impériale de Musique di Parigi, completa di balletti e con grandi scene corali secondo l’uso della tradizione del Grand-Opéra francese. L’opera, forse la più ambiziosa e monumentale di Verdi, fu tradotta in Italiano la prima volta per un allestimento al Covent Gadern di Londra avvenuto nel medesimo anno per poi iniziare la sua circuitazione anche in Italia, a partire dal Teatro Comunale di Bologna. Agli anni Ottanta dell’Ottocento risale la revisione più consistente all’edizione italiana, ovvero la riduzione a quattro atti che Verdi operò per l’allestimento del Teatro alla Scala (1884), più agile e di minor difficoltà esecutiva, destinata perciò ad aver maggior fortuna fino ad epoca recente. Tut-


di Mirna Loren

è già tempo di concerti La Stagione concertistica del Teatro Comunale prende il via sabato 27 con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai diretta da Marc Albrecht e con il pianista Alexei Volodin che interpreta Beethoven

E

con l’Opera ecco arrivare anche la Stagione concertistica del Teatro Comunale che sarà incentrata come di consueto, sul grande repertorio orchestrale e sulle esecuzioni di complessi sinfonici e interpreti di levatura e provenienza internazionale. Il cartellone si aprirà sabato 27 ottobre con un concerto dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai. Il programma, improntato sul romanticismo tedesco con musiche di Beethoven, Wagner e Brahms, sarà

affidato all’interpretazione di Marc Albrecht, attuale direttore principale della Netherlands Philharmonic Orchestra, già assistente di Claudio Abbado all’orchestra giovanile Gustav Mahler di Vienna. Nella stessa occasione, nell’esecuzione del Quinto Concerto di Beethoven si ascolterà il pianista russo Alexei Volodin. Ancora in programma l’Overture del Rienzi di Richard Wagner e il Quartetto n.1 in sol minore op. 25 di Johannes Brahms nella riorchestrazione fatta nel 1933 da Arnold Schonberg. Il 6 dicembre si terrà un secondo appuntamento con la musica di Wagner, in preparazione delle celebrazioni del bicentenario della nascita del compositore che cadrà nel 2013, questa volta con una rara esecuzione, accanto al Concerto per orchestra di Béla Bartók, del primo atto dell’opera La Valkiria in forma di concerto. Nell’occasione, sul podio della Filarmonica Arturo Toscanini salirà Kazushi Ono, da quest’anno suo direttore ospite. La Filarmonica Arturo Toscanini

Sopra: l’Orchestre des Champs Elisèes a fianco a sinistra Grygory Sokolov

tornerà il 12 aprile per proseguire il filone dedicato al romanticismo tedesco, questa volta con musiche di Richard Strauss e Zemlinsky dirette da Roman Brogli-Sacher, attuale direttore del Teatro di Lubecca. Il 18 dicembre l’appuntamento è con la Janáček Philharmonic Orchestra, storico complesso della Repubblica Ceca che a

Borse di studio per studenti di musica Cinquanta borse di studio da 800 euro ciascuna, saranno assegnate dalla Fondazione Teatro Comunale di Modena a favore di studenti iscritti a scuole di musica e residenti in comuni colpiti dal terremoto. Questo grazie ai fondi ricavati dall’edizione straordinaria del Festival Internazionale delle Bande Militari promossa lo scorso luglio con il sostegno della FCRMO e del Comune di Modena. Al bando possono accedere, entro le ore 12 del 20 ottobre, studenti dai 10 ai 21 anni iscritti a scuole civiche di musica o istituti musicali [06] - il mese ottobre \2012

pareggiati o conservatori residenti in uno dei Comuni della Provincia di Modena colpiti dal sisma e qualora la loro abitazione di residenza sia stata dichiarata inagibile o almeno uno dei due genitori abbia avuto l’interruzione del rapporto di lavoro e si trovi in cassa integrazione. Oltre ai fondi destinati alle borse di studio, la Fondazione Teatro Comunale sarà in grado di dare sostegno, grazie al risparmio dal bilancio del Festival 2012, al progetto “Scena Solidale ”promosso dall’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, dalla Fondazione Teatro Comunale di Modena e da Emilia

Romagna Teatro Fondazione che ha allestito a Finale Emilia e a Mirandola una tensostruttura per l’allestimento degli spettacoli in cartellone e a disposizione delle Amministrazioni Comunali. I moduli e le informazioni dettagliate sono disponibili sul sito: www.teatrocomunalemodena.it


p r i m o p i a n o in cartellone Sabato 27 ottobre ore 21 Orchestra Sinfonica Nazionale Rai Marc Albrecht direttore Alexei Volodin pianoforte Richard Wagner Rienzi Ouverture Ludwig Van Beethoven Concerto n. 5 in mi bemolle maggiore op. 73 per pianoforte e orchestra Johannes Brahms/Arnold Schönberg Quartetto n.1 in sol minore op. 25 Giovedì 6 dicembre ore 21 Filarmonica Arturo Toscanini Kazushi Ono direttore Béla Bartók Concerto per orchestra Sz. 116 Richard Wagner Da Die Walküre Atto I Martedì 18 dicembre ore 21 Janáček Philharmonic Orchestra Koji Kawamoto direttore Mengla Huang violino Carl Maria Von Weber Il franco cacciatore, ouverture op. 77 Camille Saint- Saëns Concerto n. 3 in si minore op. 61 per violino e orchestra Antonín Dvořák Sinfonia n. 6 in re maggiore op. 60 B112 Venerdì 25 gennaio ore 21 Grygory Sokolov pianoforte

londinese Philharmonia Orchestra, fra i più prestigiosi complessi al mondo, diretta da Esa-Pekka Salonen, suo direttore principale, e impegnata nell’esecuzione del Concerto per Orchestra di Lutoslawski, de La Mer di Debussy e de La Valse di Ravel. Il 9 aprile è in cartellone l’esecuzione integrale de Le Stagioni di Haydn, l’Oratorio per soli, coro e orchestra considerato, insieme a La Creazione, fra i grandi capolavori della musica occidentale. L’esecuzione sarà affidata all’Orchestre Des Champs-Élysées e al Collegium Vocale Gent guidati entrambi dal loro direttore Philippe Herreweghe. La Stagione concertistica si concluderà il 16 maggio con la Finnish Radio Symphony Orchestra nella Sinfonia n. 2 di Sibelius, e nel Primo Concerto di Ciaikovskij eseguito da Nikolai Lugansky, che con lo stesso brano inciso per Warner-Classics ha ricevuto il premio Choc de la Musique e il premio della critica discografica tedesca. Il 26 gennaio, in occasione del Giorno della Memoria, si terrà l’ appuntamento speciale fuori abbonamento in coproduzione con gli Amici della Musica di Modena sui temi della Shoa. Il concerto quest’anno sarà dedicato in particolare al mondo dell’infanzia e vedrà la partecipazione dei giovani coristi e strumentisti del Progetto Musica della Scuola “Pasquale Paoli” di Modena. Gli abbonamenti alla Stagione concertistica 2012-2013 sono in vendita fino al 12 ottobre per gli abbonati alla stagione precedente e da sabato 13 ottobre anche per i nuovi abbonati.

Sabato 26 gennaio ore 21 Concerto della Memoria AdM Ensemble Musiche di Bartók, Ullmann, Klein, Hartmann, Rastelli, Gattolin, Marzocchi

Info: tel. 059 2033010

Sabato 9 febbraio ore 21 Orchestra Sinfonica di Norimberga Ulrich Windfuhr direttore Erik Schumann violino Ludwig Van Beethoven Egmont, ouverture in fa minore op. 84 Concerto in re maggiore op.61 per violino e orchestra Sinfonia n.5 in do minore op.67 Sabato 16 marzo ore 21 Philharmonia Orchestra Esa-Pekka Salonen direttore Witold Lutoslawski Concerto per Orchestra Claude Debussy La Mer, tre schizzi sinfonici Maurice Ravel La Valse, poema coreografico Martedì 9 aprile ore 21 Orchestre des Champs-Élysées Collegium Vocale Gent Philippe Herreweghe direttore Franz Joseph Haydn Le Stagioni Oratorio in quattro parti per soli, coro e orchestra Venerdì 12 aprile ore 21 Filarmonica Arturo Toscanini Roman Brogli-Sacher direttore Manuela Uhl soprano Antonio Yang baritono Alexander Von Zemlinsky Lyrische Symphonie Richard Strauss Don Juan poema sonoro per grande orchestra op. 20 Richard Strauss Vier letzte Lieder per soprano e orchestra Giovedì 16 maggio ore 21 Finnish Radio Symphony Orchestra Hannu Lintu direttore Nikolai Lugansky pianoforte Piotr Ilic Ciaikovskij Concerto n.1 in si bemolle minore op.23 per pianoforte e orchestra Jean Sibelius Sinfonia n.2 in re maggiore op. 43

primopiano

Modena eseguirà un brano rappresentativo della propria cultura nazionale: la Sesta Sinfonia di Dvořák. Nel corso del concerto si ascolterà, oltre alla celeberrima ouverture dal Franco cacciatore di Weber, il terzo Concerto per violino e orchestra di Camille Saint-Saëns nell’esecuzione del giovane Mengla Huang, già vincitore del Concorso Niccolò Paganini. Il 25 gennaio, con un recital di Grigory Sokolov, si rinnova l’appuntamento che la Stagione del Comunale riserva di consueto ai grandi interpreti del pianoforte. Nato a Leningrado, Sokolov raggiunse giovanissimo fama mondiale vincendo a sedici anni il Concorso Ciaikovskij di Mosca ed è considerato uno dei massimi pianisti viventi. Il 9 febbraio l’appuntamento sarà con un concerto interamente beethoveniano affidato all’Ochestra Sinfonica di Norimberga guidata da Ulrich Windfuhr. In programma l’Ouverture scritta per il dramma Egmont di Goethe, la celebre Quinta Sinfonia e il Concerto in re maggiore op.61 per violino e orchestra eseguito dal solista Erik Schumann. Il 16 marzo si terrà uno degli appuntamenti più attesi al Teatro Comunale, ovvero il concerto della

Il direttore Salonen Esa-Pekka


di Marina leonardi

“Changing Difference” T

Nuova mostra a ottobre per la Galleria Civica che propone il lavoro di tre artisti: Peter Hujar, Mark Morrissroe e Jack Smith

re artisti in una mostra. Questa è muovono all’interno del difficile territorio Changing Difference. Queer Poche separa la visibilità e l’assimilazione litics and Shifting identities che della “differenza”. La loro opera mette inaugura il prossimo 20 ottobre alle 18 in risalto i rischi che il fondere arte e nelle sale di Palazzo Santa Margherita vita, ricerca formale e lotta politica, e della Palazzina dei Giardini. L’evento, comporta. curato da Lorenzo Fusi è organizzato Le opere di Hujar e Smith verranno die coprodotto dalla Galleria Civica di stribuite nei due livelli di Palazzo Santa Modena e dalla FCRMO con il sostegno Margherita in una narrazione visiva dell’Assessorato alla Cultura della Regioche, se per Hujar si ne Emilia-Romagna e in partnership con concentra esclusivaGender Bender, il festival internazionale mente sulle straordiche si tiene a Bologna dal 27 ottobre narie foto in bianco e al 3 novembre. nero, tra cui la serie Changing Difference prende in esame dedicata alle catail lavoro di tre influenti artisti, imagecombe di Palermo e maker e operatori della cultura undergli intensi ritratti di ground Peter Hujar, Mark Morissroe, David Wojnarowicz, Jack Smith, tracciando paralleli e mettendone in risalto analogie, pur nel riINFORMAZIONI spetto dell’individuale sensiChanging Difference bilità artistica. La loro opera Quando: 20 ottobre-23 gennaio accompagna lo spettatore in Dove: Galleria Civica, Palazzina un percorso fatto di opposti dei Giardini Corso Canalgrande che si integrano: arte aulica Orari: merc - ven 10.30-13; 15e arte popolare, banale ed 18 sab, dom e fest 10.30-19 elegiaco, trash e raffinatezIngresso: gratuito za, vita e morte. Info: tel. 059 2032911 www.galleriacivicadimodena.it In sintesi l’itinerario suggerito è quello di un viaggio attraverso i generi - maschile, femminile e transgender - e gli orientamenti sessuali - eterosessuaper Smith predilige i Peter Hujar, Candy Darling on her Deathbed 1974 lità, omosessualità e bisessualità - così film e una cospicua come sono stati raccontati dai film antologia di immagini presentate nella d’essai, dai b movies, dalla pornografia, forma dello slide-show, anche se non I circa 240 lavori del più giovane, Mark dalla cultura underground e da quella manca una misurata selezione di bianMorrisroe, saranno invece esposti alla tradizionale. Hujar, Morrisroe e Smith si coneri. Palazzina dei Giardini.

Bid for Build: opere all’asta per la ricostruzione Nuovo appuntamento con Bid for Build, l’asta benefica a favore della ricostruzione in Emilia-Romagna promossa dalla Galleria civica di Modena, dalla Fondazione Cassa di risparmio di Modena -Fondazione Fotografia in collaborazione con la Soprintendenza per i beni storici e artistici di Modena e Reggio Emilia. In occasione dell’ottava edizione della Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI, sabato 6 ottobre alle 18.30 nella sala grande di Palazzo Santa Mar-

[08] - il mese ottobre \2012

gherita saranno messe all’asta opere d’arte per finanziare la ricostruzione nei territori colpiti dal terremoto. Filippo Lotti, Amministratore Delegato di Sotheby’s batterà all’asta opere donate da artisti e collezionisti. Andranno all’incanto lavori di Afro, Arcangelo, Del Pezzo, Depero, Piero Dorazio, Jori, Manzù, Morlotti, Novelli, Prampolini, Severini, Veronesi. Info: www.galleriacivicadimodena.it


p r i m o p i a n o All’ex Sant’Agostino prosegue fino a dicembre la retrospettiva dedicata dalla Fondazione CRMO al grandissimo fotografo Edward Weston che propone oltre cento immagini originali dagli anni Venti ai Quaranta

Un maestro del Novecento

P

Edward Weston, Cabbage leaf 1931

grande archivio dell’autore. Quelli sono gli anni più importanti della sua carriera. Nel 1922, durante un viaggio in Ohio Weston abbandona lo stile pittorialista e inizia a sperimentare, concentrando la sua attenzione sulle forme astratte di oggetti industriali e di elementi organici. “La macchina fotografica - scrive Weston - deve essere usata per registrare la vita e per rendere la vera sostanza, la quintessenza delle cose in sé, sia si tratti di acciaio lucido o di carne palpitante”. Lo stesso anno entra in contatto con fotografi come Alfred Stieglitz e Paul Strand e nel 1923 si trasferisce a Città del Messico con la bravissima fotografa Tina Modotti di cui sarà l’amante, inserendosi con lei in un ambiente creativo e fecondo. Tornato in California, nel 1932 insieme ad Ansel Adams, Imogen Cunningham e altri fotografi fonda il celebre Gruppo f/64, collettivo con il quale porta avanti una poetica basata sulla nitidezza dell’immagine e sulla sperimentazione delle possibilità estetiche offerte dal mezzo fotografico. Anno dopo anno, il

INFORMAZIONI Edward Weston. Una retrospettiva Dove: ex Ospedale Sant’Agostino Largo Porta Sant’Agostino 228 Quando: fino al 9 dicembre Orari: martedì-venerdì 11-13 e 15.30-19 sabato e domenica 11-20 Ingresso: € 7,00 e € 5,00 Gratuito il martedì Info: www.fondazionefotografia.it

lavoro di Weston acquista sempre più rilevanza nella scena artistica americana e nel 1936 è il primo fotografo a ricevere un assegno di ricerca dalla Guggenheim Foundation. Nel 1946 il MoMA di New York gli dedica una grande retrospettiva, esponendo oltre 300 opere e consacrandolo definitivamente tra i grandi artisti del Novecento. La mostra è affiancata da un catalogo Skira.

primopiano

rosegue negli spazi espositivi dell’ex Ospedale Sant’Agostino di Modena la mostra dedicata a un grandissimo protagonista della fotografia del Novecento: Edward Weston. A oltre quindici anni dalla sua ultima personale in Italia, fino al 9 dicembre, si potranno vedere e apprezzare alcuni dei più celebri scatti del maestro e ripercorrere il suo incessante lavoro di indagine sul mezzo fotografico e la modernità della sua visione. La mostra promossa da Fondazione Cassa di Risparmio di Modena - Fondazione Fotografia e curata da Filippo Maggia porta sulle pareti del Sant’Agostino i temi preferiti dal celebre fotografo americano: dai nudi ai paesaggi alla galleria di ritratti e di “oggetti” decontestualizzati (i celebri peperoni, i cactus…) trasformati dall’artista in forma pura. A ripercorrere la carriera di Edward Weston (Highland Park, Illinois, 1886 Wildcat Hill, California, 1958) saranno 110 opere fotografiche originali, scattate dagli anni ’20 ai ‘40, in gran parte provenienti dal Center for Creative Photography di Tucson dove è conservato il più


>arte New Italian Blood in Piazza Matteotti Domenica 21 ottobre alle ore 11.00 inaugura presso Piazza Matteotti a Modena e resterà allestita fino al 28 ottobre, la mostra NIB 2012, esito dell’edizione 2012 del Premio di Architettura e Paesaggio New Italian Blood. Il Premio NIB seleziona le dieci migliori realtà emergenti under 36 nell’ambito degli studi di architettura e paesaggio nazionali e internazionali con almeno un socio italiano. Tra gli studi selezionati segnaliamo i modenesi Base Associati di San Felice sul Panaro. Al premio, a cadenza annuale, giunto alla quarta edizione, si associa la mostra itinerante NIB 2012, con lo scopo di diffondere il fermento delle realtà emergenti nel panorama internazionale. Accompagna la mostra una tavola rotonda in programma venerdì 26 ottobre alle ore 18.00 presso la Sala Europa di Piazza Grande. Info: www.comune.modena.it/gioarte

Di marina leonardi

Solo cose dal fascino discreto Al Museo della Figurina ritroviamo le immagini degli oggetti d’un tempo

U

n divertente excursus tra gli oggetti “da poco” è quello che, fino al 24 febbraio propone il Museo della Figurina (Corso Canalgrande 103) con la mostra Cose da niente Il fascino discreto degli oggetti. Grazie alle testimonianze riportate non solo dalle figurine ma anche da giornalini, bolli chiudilettera e calendarietti, il visitatore potrà rivivere racconti e curiosità di tempi passati anche attraverso alcuni oggetti originali e la riproduzione degli ambienti nei quali essi erano collocati (cucina, salotto, camera, negozio etc). Si pensi per esempio a oggetti caduti in disuso come il tabacco da fiuto, il vaso da notte, i corsetti e il bastone da passeggio che portano con loro una storia e, spesso, anche qualche aneddoto divertente. La mostra sarà corredata da un catalogo/giornale di stampo ottocentesco redatto in collaborazione con l’istituto Venturi. Info: tel. 059 2033090 www.comune.modena.it/museofigurina

I Tricks and falls di Michele Buda da Metronom Metronom (Viale G. Amendola 142) presenta Tricks and Falls la mostra personale di Michele Buda che inaugura sabato 6 ottobre alle 18.30 (fino al 24/11) in occasione della Giornata del Contemporaneo. La serie Tricks and Falls ha preso avvio nello Jurassik Skatepark di Cesena, dove Buda ha iniziato a fotografare quasi incidentalmente adulti e ragazzini che si ritrovano tra banks e muretti costruiti ad hoc e si misurano in quotidiani allenamenti o “Best trick contest”. Lo scenario, lo skatepark, e i suoi protagonisti diventano spunti per un lavoro che porta ad una sorta di occultamento dell’autore. La scelta di vista che celano il paesaggio circostante mettono a fuoco micro racconti fotografici, in cui non si ricerca il gesto atletico o la posa plastica ma la continua ripetizione del medesimo gesto. Visite martedì - sabato 15 - 19 e su appuntamento. Info: www.metronom.it

Quel che si attacca… al cuore

Al Foro Boario fino al 14 La storia e il mito della figurine Panini La mostra Cose che si attaccano al cuore. La storia e il mito delle figurine Panini a cura di Paolo Battaglia presso il Foro Boario esplora la storia delle figurine Panini evidenziando gli aspetti meno noti di una vicenda familare e imprenditoriale ricca e variegata. II binomio Panini e figurine infatti non è legato solo agli album dei calciatori, ma alle centinaia di titoli che hanno permesso al marchio modenese di piantare solide radici nei riti e nella memoria di intere generazioni di bambini. La mostra, realizzata nell’ambito del Festiva Filosofia punta l’attenzione in particolare all’insieme di idee e passioni nato dalle intuizioni dei fondatori figli dei ruggenti anni Sessanta e dai loro interessi poliedrici e multiformi. Passioni e idee raccolte dalla nuova proprietà e gruppo dirigente. Fino al 14 ottobre apre da martedì a domenica dalle 15.30 alle 19.30, da venerdì a domenica anche al mattino dalle 9.30 alle 13.30. Chiuso lunedì. Info: info@anniversarybooks.it

[10] - il mese ottobre \2012

Forme plastiche, corpi disabitati che evocano matrici arcaiche o definitive, sono la cifra delle opere della mostra Sono cosa di Fabrizio Loschi tre percorsi paralleli che a volte si incrociano. Fino al 27 ottobre alla Galleria Mies (Piazzetta Dè Servi, 44/a). Info: www.galleriamies.it


Quegli Oggetti esclamanti di Riva L’artista modenese espone alla Biblioteca Poletti fino al 17 novembre

U

n omaggio ad un grande artista modenese è la mostra Lucio Riva. Oggetti esclamanti allestita alla Biblioteca Poletti (fino al 17 novembre) e curata da Carla Barbieri e Francesca Morandi. L’esposizione intende essere un percorso all’interno dell’attività di questo artista che ha fatto degli oggetti i protagonisti delle sue opere. Riva raccoglie cose che sono sia ricordi personali sia reminiscenza culturali e li assembla insieme deformandone il significato e creando nuove implicazioni filosofiche. È la meraviglia dell’oggetto decontestualizzato. Numerosi, quindi, i simboli che costellano le opere come, ad esempio, l’orologio, emblema del tempo che passa inarrestabile, e la sedia, misura del mondo come palcoscenico. Vengono inoltre esposti al grande pubblico i famosi taccuini, veri e propri libri d’artista di svariate misure, in cui la narrazione del diario privato viene portata avanti in una commistione continua di immagini e parole. Orari di visita: il lun 14.30-19, mart - ven 8.30-13 e 14.30-19, sab 8.30-13.

Si intitola Presente remoto la mostra di Ersilia Sarrecchia esposta dal 6 al 26 ottobre presso la Galleria Punto PRESENTE REMOTO Arte (via Caselline 15) e curata da ERSILIA SARRECCHIA Luciano Rivi. Nei lavori dell’artista 6-26 Ottobre 2012 diplomata alla Accademia di Roma si a cura di Luciano Rivi / catalogo Edizioni Mazzoli riflettono pensieri ed emozioni. PUNTO ARTE / via Caselline 15 - Modena Tel. 059.226694 / www.punto-arte.eu

Info: tel. 059 226694

Info: tel. 059 226694

Cayce’s Lab e Emilia Ruvida presentano Carteria 26+104 Sabato 6 ottobre, alle ore 17 in via Carteria 26 e 104 Cayce’s Lab ed Emilia Ruvida, presentano in concomitanza con La Giornata del Contemporaneo il loro lavoro e i progetti di utilizzo degli spazi di via Carteria che occuperanno fino a settembre 2014. I due gruppi sono infatti i vincitori della VI edizione del Concorso promosso dall’Ufficio Giovani d’Arte del Comune di Modena con l’intento di offrire spazi dedicati prevalentemente ad attività espositive. info: www.comune.modena.it/gioarte

Claudia Losi: così la quotidianità finisce al Museo È un progetto ambizioso quello dell’artista piacentina Claudia Losi che si svolge nelle sale dei Musei Civici in Piazzale Sant’Agostino. La performance si colloca all’interno di un museo che è sempre stato caratterizzato dalla donazione di opere da parte di pubblici e privati, pertanto la sua riflessione e il suo lavoro si concentreranno sulle dinamiche del coinvolgimento del pubblico nella produzione di opere d’arte. Da qui nasce Altro da cose, work in pro-

Info: tel. 059 2033100

SASSUOLO

Aurelie W. Levaux tra chine e ricami

Le “Scomparse” di Andrea Chiesi

Fino al 21 ottobre prosegue alla Galleria D 406 (Via Cardinalmorone 31/33 ) la mostra dell’artista belga Aurélie W. Levaux L’heure vient, vilaine petite chose. Sopra a campiture di tessuto di cotone bianco, l´artista miscela al contempo colori a china e ricami, dando vita a complesse composizioni narrative dove la forza espressiva e la delicatezza del tratto convivono in un equilibrio

Prosegue fino al 28 ottobre a PaggeriArte di Sassuolo, la mostra Scomparse di Andrea Chiesi. Ispirandosi alle recenti permanenze a New York e a Berlino, l’artista espone una serie di dipinti che indagano sulle cose andate. Strutture abbandonate, residui di un uso che le ha rese oggetti di consumo per lasciarle ora ad un’apatica inutilità. Andrea Chiesi (Modena 1966) è uno degli artisti

perfetto. Le numerose opere esposte sono state realizzate appositamente per la mostra modenese. Verranno presentati anche i lavori eseguiti a quattro mani con l’artista francese Moolinex. Info: www.d406.com

italiani più importanti della sua generazione, da anni dipinge a olio su tela di lino il paesaggio contemporaneo, concentrandosi soprattutto su strutture industriali che attraverso la pittura diventano astrazioni mentali. Info: tel. 0536 1844718

arte

d406

gress in cui i modenesi potranno portare un oggetto al quale sono legati, raccontarne la storia e lasciarlo al team dell’artista che procederanno alla sua musealizzazione. Il processo, vera e propria trasfigurazione e metamorfosi, verrà compiuto attraverso l’inserimento dell’oggetto in sfere di filato. Fino al 14 novembre, martedì-venerdì 9-12 sabato, domenica e festivi 10-13 15-18; lunedì chiuso.


>musica >teatro

di DI Marina Marina Leonardi Leonardi

De Rosa alle Passioni Ert riapre con Platone I

l sipario di Emilia Romagna Teatro si apre quest’anno sul Teatro delle Passioni con il Simposio, forse il dialogo più conosciuto di Platone, dove si racconta di un convivio organizzato dal poeta Agatone per festeggiare la sua vittoria alla gara poetica delle Grandi Dionisie. Al banchetto prendono parte alcuni amici del poeta, tra i quali Fedro, Aristofane e Socrate, che sono espressione delle varie forme artistico - culturali dell’Atene del V sec. a.C: personaggi quindi, ma al tempo stesso maschere che esprimono correnti di pensiero dell’epoca. Ognuno di loro pronuncia un elogio in onore del dio Eros; si susseguono così una serie monologhi che culminano nel discorso di Socrate. Il tema del Simposio è quindi l’amore, inteso come divinità e come passione, passione indagata nella sua accezione assoluta, eterosessuale ed omosessuale: ne traspare una visione profonda ed elaborata, ricca di sfaccettature e significati. Andrea De Rosa, regista napoletano formatosi a fianco del bravo Mario Martone, inizia la sua collaborazione con Emilia Romagna Teatro Fondazione nel 2007 firmando la regia di Molly Sweeney di Brian Friel. È tornato a Modena per dirigere un lungo laboratorio con i giovani attori del Cantiere delle Arti, da cui è nato appunto la nuova produzione di Ert, il Simposio. Dice De Rosa: “ho immaginato il Simposio di Platone, il più teatrale tra i suoi dialoghi, come un rito auto-cannibalico, un’orgia. Durante questo indimen-

Riparte il 9 ottobre la stagione ‘12/’13 di Emilia Romagna Teatro nella sede di via Sigonio con il regista napoletano che propone una rilettura del Simposio ticabile banchetto in cui ciascuno dei convitati, aiutato dal vino, è invitato a discorrere di cosa sia Eros (amore), avviene qualcosa di simile a quanto avviene nelle Baccanti di Euripide: nell’oscura notte dell’ebbrezza dionisiaca che cancella i contorni razionali delle cose, nessuno riconosce più l’altro di fronte a sé, e per questo può arrivare persino a cancellarlo, divorarlo, ucciderlo”. E ancora: “ ... il senso nascosto dell’orgia rituale era questo: la fusione di tutte le cose, la soppressione di tutti i limiti, la sospensione di ogni «forma», di ogni distanza e discriminazione”. La drammaturgia dello spettacolo è di Federico Bellini. Sul palco Giulia Briata, Antonio Gargiulo, Eleonora Giovanardi, Leonardo Lidi, Anna Gaia Marchioro, Martina Polla, Matthieu Pastore, Filippo Quezel, Massimo Scola, Annamaria Troisi. Il simposio andrà in scena il 9, 10, 11, 12, 13, 16, 17, 18 ottobre alle ore 21 e il 14 alle ore 17. Info: www.emiliaromagnateatro.com/

Ritorna Cloture de l’amour e ora parla in italiano Il bellissimo testo di Rambert tradotto, con interpreti Anna Della Rosa e Luca Lazzareschi

[12] - il mese ottobre \2012

È sicuramente uno dei titoli più attesi della Stagione Clôture de l’amour (Finale d’amore) lo spettacolo che Pascal Rambert ha presentato ad Avignone e che i più fortunati hanno potuto apprezzare nella versione originale, durante il festival Vie. Per Ert, Rambert, ha diretto ora la versione italiana dello spettacolo, che vede protagonisti due tra gli interpreti più apprezzati della scena italiana, Anna Della Rosa e Luca Lazzareschi. In una grande stanza bianca, una donna ed un uomo si parlano attraverso due lunghi monologhi, che non si faranno mai dialogo, interrogandosi sulle ragioni della fine della loro storia d’amore. Il flusso ininterrotto di parole, le domande – risposte che si scatenano creano una sorta di maratona tra paura e liberazione: ecco, è lì, nel

mezzo del momento doloroso, che lo spettacolo ci porta, ci immerge nei meandri di una storia che porta inesorabilmente alla rottura. Alla domanda “chi amiamo quando amiamo?” Pascal Rambert non dà nessuna risposta, ma si aggira semplicemente nelle possibilità, senza rifiutare quei luoghi comuni che usano almeno una volta due persone che si separano, che cercano assieme le ragioni del proprio disamore. Due sguardi, due parole e due silenzi per raccontare la violenza di un amore che muore. Lo spettacolo andrà in scena al Teatro delle Passioni, 30 e 31 ottobre e 2, 3, 6, 7, 8, 9 10, 13, 14, 15 novembre alle ore 21, l’1, il 4 e l’11 alle ore 15.30.


Prime visioni: giovani attori vanno in scena

Anna Della Rosa e Luca Lazzareschi a sinistra Andrea De Rosa

È in programma dal 4 al 7 ottobre Prime visioni, la rassegna teatrale promossa e finanziata dalla Fondazione CRMO in collaborazione con ERT. In programma quattro spettacoli, selezionati attraverso un bando mirato a “favorire e stimolare la produzione di opere teatrali sul territorio” con particolare attenzione alle compagnie di artisti “under 35”. Si parte giovedì 4 ottobre alle 22 al Teatro Storchi con Del Bene del Male della compagnia Dimensioni Parallele Teatro di Soliera. Regia di Stefano Cenci con la collaborazione artistica della compagnia Tardito/ Rendina di Torino. Lo stesso giorno, al TeTe-Teatro Tempio, alle 20.30, Vuoto a rendere, scritto e diretto da Roberta Spaventa, realizzato dal Gruppo Darte “Peso Specifico” di Modena in collaborazione con la Compagnia “PompeiLab” A.p.S. di Pompei. Repliche sabato 6 ottobre alle 21 e domenica 7 alle 18. Venerdì 5 ottobre, al Teatro dei Segni, alle 20, sarà la volta di Pecunia! Pecunia! Pecunia! dell’associazione MOH autori riuniti di Fiorano, in coproduzione con Teatro in Polvere di Milano, Aldes di Lucca e Teatro dei Venti. Lo spettacolo sarà replicato sabato 6 alle 22.30 e domenica 7 alle 20. Sempre il 5 ottobre alle ore 22, con replica sabato 6 alle 19 e domenica 7 alle 22, andrà in scena al Teatro Dadà di Castelfranco Emilia Amore elettrico per la regia di Stefano Vercelli (aiuto regia Magda Siti). Ideazione e produzione di Artisti Drama in collaborazione con Quiet Ensemble. La rassegna sarà preceduta, mercoledì 3 alle 18, nel cortile del TeTe da un incontro aperto al pubblico con compagnie e registi, condotto da Andrea Marcheselli. .

La nuova produzione di Claudio Longhi è un rapporto dialettico tra contesto sociale e finzione Dopo l’enorme successo riscosso con l’allestimento de La resistibile ascesa di Arturo Ui di Brecht, Claudio Longhi dirige un altro progetto del tutto originale. Da questo mese di ottobre fino al prossimo maggio il regista e i suoi collaboratori lavoreranno alla complessa elaborazione de Il ratto d’Europa - Per una archeologia dei saperi comunitari, un processo creativo in forma di atélier che mette in costante rapporto il teatro e gli attori con gli attori sociali della comunità, inventando nuove modalità di relazione tra il palcoscenico e il suo contesto geografico, sociale e politico. La messa in scena di Longhi, si cala all’interno della realtà

modenese e l’esito finale di questo rapporto dialettico andrà in scena al Teatro Storchi dal 10 al 19 maggio 2013. Il ratto d’Europa è un esempio di quello che si può definire teatro pubblico; un evento teatrale che nasce dalla costruzione di una drammaturgia originale pensata in dialogo con i cittadini e con il territorio della città. Il percorso si avvarrà di una rete di collaborazioni con istituzioni culturali, associazioni, stampa, mondo imprenditoriale di Modena che si intrecceranno nel lavoro di messinscena. L’intera città sarà chiamata, idealmente e letteralmente in scena, per raccontare il suo rapporto con l’Europa. L’avventura prenderà il via nella settimana tra il 20 e il 27 ottobre. Il calendario completo delle attività di ottobre sarà disponibile sul sito www.emiliaromagnateatro. com a partire dal 1 ottobre.

teatro

Con Il ratto d’Europa la città diventa protagonista


>musica >teatro

di DI Marina Marina Leonardi Leonardi

Andante e il festival si fa… in tre Un unico contenitore per le rassegne delle compagnie Amigdala, Peso Specifico e Teatro dei Venti

D

a ottobre e fino a novembre arriva Andante: rassegna in movimento tra i teatri e la città un festival che si fa in tre, riunendo tre belle iniziative curate da tre gruppi teatrali della città Amigdala, Peso Specifico e Teatro dei Venti. Le tre compagnie hanno deciso così di unire e coniugare le loro forze per realizzare un cartellone di spettacoli e incontri lungo due mesi. Andante offre a chi vorrà seguirlo l’esperienza di un viaggio attraverso il contemporaneo tra i teatri della città e spazi inattesi ancora da scoprire. Con proposte diverse così come sono diverse le anime dei gruppi che le propongono. Si parte il 12,13,14 ottobre con l’anteprima di Ogni mille passi doppi. Talenti sulla via Emilia la rassegna teatral-musicale under 35 che ripropone lo spettacolo Vuoto a rendere scritto e diretto da Roberta Spaventa che debutta il 4 ottobre nella rassegna Prime visioni. Ogni mille passi doppi che proseguirà poi il 10, 17, 24 novembre nasce come un’opportunità che Peso Specifico Teatro offre a tre gruppi di artisti, tra teatro e musica, che avranno l’opportunità di esibirsi presso il TeTe – Teatro Tempio. (Info: www.teatrotempio.it) Ritorna sempre ad ottobre il Festival Periferico curato dall’associazione Amigdala che si tiene il 19 ottobre e il 16

e 30 novembre “nei luoghi della periferia da scoprire”. Periferico 2012 è realizzato in collaborazione con GMI di Modena e propone per il 19 ottobre alle 21, presso Tecnord s.r.l. (via Malavolti 36), il quartetto di percussionisti Tetraktis in un concerto di costruzioni sonore ed elaborazioni musicali di Reich, Cage, Sollima. Un concerto da vedere, da ascoltare e anche da assaggiare grazie al buffet che seguirà il concerto. (Info: www.amigdala.mo.it). Il terzo appuntamento di Andante è con Trasparenze. Atelier della scena contemporanea che si tiene dal 22 al 28 ottobre nei luoghi del complesso San Giovanni Bosco, a cura di Teatro dei Venti e Teatro dei Segni. Trasparenze è un’occasione di incontro tra artisti, operatori e un pubblico eterogeneo che è il tessuto sociale del quartiere dove la compagnia opera. Le compagnie selezionate per questa edizione sono: Biancofango, Kronoteatro, Riserva Canini, Teatro Minimo e Zaches Teatro. Anche quest’anno nel mese di ottobre al Teatro dei Venti prendono il via i corsi del Centro di formazione teatrale rivolti ai bambini dai 6 ai 10 anni, ragazzi dagli 11 ai 14 e agli adulti e a cui si aggiunge un Laboratorio di Scrittura per la Scena e la novità di questo 2012 Yoga in Teatro. (Info: www.teatrodeiventi.it).

Si apre in musical la stagione del Michelangelo Dal 18 al 21 ottobre torna il divertente Mamma Mia La prosa al via da novembre Il sipario del Teatro Michelangelo si leva sulla nuova stagione all’insegna del musical, con il trascinante Mamma mia Live Show della compagnia Mo.Re guidata da Maicol Piccinini. Appuntamento il 18,19,20 e 21 ottobre con le mitiche canzoni degli Abba (la musica è suonata dal vivo) e la storia di Sophie che, in procinto di sposarsi, va alla ricerca del suo vero padre. Il secondo appuntamento è dal 6 all’8 novembre con Oh mio Dio che vede in scena Viviana Toniolo e Vittorio Viviani, diretti da Nicola Pistoia. Può Dio in persona sentire il bisogno di parlare con una psicanalista ebrea? Se sì, l’incontro è di quelli che non si

[14] - il mese ottobre \2012

dimenticano. Due attori straordinari per uno spettacolo tra i più belli delle ultime stagioni. Un superbo mix di divertimento e intensa commozione. Il cartellone del Michelangelo si presenta al solito vario, sposando generi diversi come musical, comicità, danza e musica. la parte del leone la fa la prosa, con un programma di 15 spettacoli che da novembre a giugno propongono

il lavoro dei nomi più amati dal pubblico modenese come Luigi De Filippo, Pietro Longhi, Paola Tiziana Cruciani, Alessandra Costanzo, Gabriele Pignotta e Fabio Avaro. Accanto a questi, altri attori di livello assoluto vestiranno i panni dei protagonisti, da Paolo Poli ad Andrea Giordana, da Maurizio Micheli ad Aldo Ralli. E poi ancora Pamela Villoresi, Pino Quartullo, Chiara Noschese, Marco Columbro, i protagonisti di Distretto di Polizia e una delle Compagnie Teatrali più importanti ed apprezzate, Attori & Tecnici, che saranno presenti con due spettacoli. Come dicevamo, vista anche la risposta sempre più positiva del pubblico, è stato allestito un cartellone davvero molto interessante dei Comici, che si svilupperà tra gennaio ed aprile, e vedrà sul palco di Via Giardini nomi noti, come Raul Cremona, Gioele Dix e il duo Corrado Nuzzo-Maria Di Biase. Info: www.cinemateatromichelangelo.com


LUNEDì 1 In goal per il futuro

Nazionale Cantanti - Teniamo Botta Team Stadio Cabassi, Carpi - ore 14.30 Info: www.geticket.it

MARTEDì 2 Il salotto del martedì

dell’Università della Terza Età Biblioteca Delfini, Modena - ore 16 Info: www.universitaginzburg-mo.net

Yoga per bambini

Centro Yoga Ishwara, Modena - ore 17 - Info: 320 1561213

Mercatino contadino di campagna amica mia via Morane, Modena - ore 15.30 Info: www.comune.modena.it

Oltre 100 anni di emigrazione femminile italiana in Germania Galleria Europa, Modena- ore 18 Info: www.acitmodena.it

Giovani per sempre

Inaugurazione del XXIV Anno Accademico dell’UTE

“I giovedì del benessere” Salotto culturale Aggazzotti, Modena - ore 21 - Info: 059 218568

Hatha yoga - yoga per il risveglio energetico

dell’Università della Terza Età Università della Terza Età, Modena - ore 16 Info: www.universitaginzburg-mo.net

Università della Terza Età, Montecreto - ore 16 Info: www.utemodena.it

Centro Yoga Ishwara, Modena ore 17 Info: 320 1561213

Mercatino biologico

Piazza Pomposa, Modena dalle ore 7 Info: 347 5632650

MERCOLEDì 3 Prime visioni

presentazione della rassegna teatrale Teatro Tempio, Castelfranco Emilia ore 18 Info: www.fondazione-crmo.it

I giovani del volontariato A.V.O.

incontri per il volontariato ospedaliero Sede A.V.O., Modena - ore 17 Info: 059 436097

La “diversità” di una organizzazione pubblica e le politiche di bilancio di un ente locale

Dipartimento di Scienze Giuridiche, Modena - ore 17.30 Info: 059 2058220

Degustautunno

Trattoria Cognento, Carpi - ore 20 Info: 059 8638022

Rianima il Pc!

iniziative per bambini Ex-Cinema Principe, Modena ore 17.30 Info: info@antonellabelletti.it

GIOVEDì 4

Viaggio nel corpo umano

VENERDì 5 In... attesa

presentazione del libro di Maria Previni Salotto culturale Aggazzotti, Modena - ore 18.30 - Info: 059 218568

Sapere, opinione e conoscenza nella filosofia greca classica con Giuseppe Cambiano Collegio San Carlo, Modena - ore 17.30 Info: www.fondazionesancarlo.it

Pecunia! Pecunia! Pecunia!

con MOH e Teatro in Polvere Teatro dei Segni, Modena - 20.30 Info: www.fondazione-crmo.it

Amore elettrico

regia Stefano Vercelli Teatro Dada, Castelfranco Emilia - ore 22 Info: www.fondazione-crmo.it

Ah l’amore!

di Paolo Dall’Olio Centro sociale Gorizia, Carpi - 21 Info: 059 654977

CUBEC Accademia del Belcanto

lezione-concerto con Mirella Freni Teatro San Carlo, Modena - ore 21 Info: www.belcanto.it

Gazebo Penguins

Kalinka Arci Club, Carpi - ore 22 Info: www.kalinkaclub.it

Festa del Parmigiano Reggiano

Vuoto a rendere

Lama Mocogno Info: www.vallidelcimone.it

Del bene e del male

iniziative per bambini Ex-Cinema Principe, Modena - ore 17 Info: www.comune.modena.it

di Roberta Spaventa Teatro Tempio, Modena - 20.30 Info: 380 3696993 con Dimensioni Parallele, di Stefano Cenci Teatro Storchi, Modena Info: www.fondazione-crmo.it

Presentazione di biodanza per bambini iniziative per bambini Ex-Cinema Principe, Modena - ore 16 Info: www.comune.modena.it

Degustautunno

Agriturismo Da Frandull, Mirandola - ore 20 Info: 346 2341925

Creiamo insieme

SABATO 6 Cayce’s Lab e Emilia Ruvida

presentazione dei progetti dei due gruppi artistici Via Carteria 26 e 104, Modena - ore 17 Info: giovanidarte@comune.modena.it

Strappiamo la carta. Laboratorio per bambini

iniziative per bambini Ex-Cinema Principe, Modena - ore 17 Info: www.comune.modena.it Legenda per la consultazione

Bid for Build

asta di opere d’arte a favore della ricostruzione in Emilia Palazzo Santa Margherita, Modena - ore 18.30 Info: 059 2032911

Festa del Parmigiano Reggiano

Lama Mocogno Info: www.vallidelcimone.it

Festa della patata di Montese

Montese Info: www.vallidelcimone.it

Camminata del Tiepido

Polivalente San Damaso, Modena ore 16 - Info: 059 332098

Mercatino biologico

Piazza Pomposa, Modena dalle ore 8 - Info: 347 5632650

Vuoto a rendere

di Roberta Spaventa Teatro Tempio, Modena - ore 21 Info: 380 3696993

Pecunia! Pecunia! Pecunia!

con MOH e Teatro in Polvere Teatro dei Segni, Modena - ore 22.30 Info: www.fondazione-crmo.it

Amore elettrico

regia Stefano Vercelli Teatro Dada, Castelfranco Emilia - ore 19 Info: www.fondazione-crmo.it

Weekend del benessere

Incontri, cure e suggerimenti per il corpo e l’anima Salotto culturale Aggazzotti, Modena - dalle ore 10 Info: 392 0512219

Il sostegno alle mamme in allattamento e dopo il parto

settimana mondiale dell’allattamento materno Sala conferenze della Circoscrizione 1, Modena - ore 10 Info: 340 7692689

DOMENICA 7 Festa di Casa San Lazzaro

presentazione, buffet e proiezione del film dei ragazzi della casa Casa San Lazzaro, Modena - ore 17 - Info: 059370029

Salir sul monte Fulgorino… o Spigolino

escursione Rifugio Cavone, Fanano - ore 9.30 Info: 059 535477

Festa del Parmigiano Reggiano

Lama Mocogno Info: www.vallidelcimone.it

Festa della patata di Montese

Montese Info: www.vallidelcimone.it

Per fare l’albero ci vuole... pazienza iniziative per bambini Ex-Cinema Principe, Modena - ore 17 Info: www.comune.modena.it

Un grande bosco tra Rossena, Mocogno e scotenna

passeggiata e degustazioni Piazza Belvedere, Lama Macogno - ore 9 Info: 334 3799202

Appuntamenti

Cinema

Mercato contadino a km 0

Quartiere Sacca, Modena - dalle ore 8 Info: ambmo@comune.modena.it

Cuochi per un giorno

primo Festival nazionale di cucina per bambini Ristorante La Secchia Rapita, Modena - dalle ore 10 Info: 059 212221

Weekend del benessere

Incontri, cure e suggerimenti per il corpo e l’anima Salotto culturale Aggazzotti, Modena - dalle ore 10 Info: 392 0512219

Vuoto a rendere

di Roberta Spaventa Teatro Tempio, Modena - ore 18 Info: 380 3696993

Olaf John Raneri

“Domeniche in musica” Centro Alberione, Modena - ore 17 Info: www.centro-alberione.it

Visual Piano

spettacolo sonoro e visivo di DeLord Salotto culturale Aggazzotti, Modena - ore 21 - Info: 059 218568

Musicoterapia

direttore Fancesca Canova Circolo Graziosi, Carpi - ore 16 Info: www.carpidiem.it

Presentazione della biodanza

con Fiorenza Dallari Circolo Graziosi, Carpi - ore 16 Info: www.carpidiem.it

LUNEDì 8 La dipendenza affettiva nel ciclo di vita

con dott.ssa Boldrini e dott.ssa Cacciari Associazione cognitivismo clinico, Modena - ore 20.30 Info: 059 359365

Insieme per un cibo buono, pulito e giusto

dell’Università della Terza Età Università della Terza Età, Modena - ore 17.30 Info: www.universitaginzburg-mo.net

Volontari si nasce o si diventa?

incontri per il volontariato ospedaliero Sede A.V.O., Modena - ore 17 Info: 059 436097

Degustautunno

Osteria Boemia, Sozzigalli di Soliera - ore 20 - Info: 059 563041

MARTEDì 9 La creazione divina nella tradizione biblica con Piero Stefani Collegio San Carlo, Modena - ore 17.30 Info: www.fondazionesancarlo.it

Les Goûts Réunis

“Grandezze & Meraviglie” Teatro San Carlo, Modena - ore 21 Info: 059 2033480

Studio sul Simposio di Platone

di Federico Bellini, regia Andrea de Rosa - Teatro delle Passioni, Modena - ore 21 Info: 059 301880

Incontri

Musica

Teatro

calendario eventi

>calendario eventi


>calendario eventi Mercatino biologico

Piazza Pomposa, Modena dalle ore 7 - Info: 347 5632650

MERCOLEDì 10 Musiche intorno alla via Emilia

“Modena Organ Festival” Chiesa Santa Maria delle Asse, Modena - ore 21 Info: 328 4210061

Studio sul Simposio di Platone

di Federico Bellini, regia Andrea de Rosa Teatro delle Passioni, Modena - ore 21 - Info: 059 301880

Occhi nella notte

safari notturno Albergo Appennino, Montese - ore 19.30 Info: 328 9376048

I bisogni dell’ammalato

incontri per il volontariato ospedaliero Sede A.V.O., Modena - ore 17 Info: 059 436097

Antipolitica e lungimiranza nelle scelte economiche

Dipartimento di Scienze Giuridiche, Modena - ore 17.30 Info: 059 2058220

GIOVEDì 11 Giovani per sempre

“I giovedì del benessere” Salotto culturale Aggazzotti, Modena - ore 21 Info: 059 218568

Studio sul Simposio di Platone

di Federico Bellini, regia Andrea de Rosa Teatro delle Passioni, Modena - ore 21 Info: 059 301880

Mercatino contadino di campagna amica mia via Morane, Modena - ore 15.30 Info: www.comune.modena.it

Degustautunno

Agriturismo La Castellina, Concordia - ore 20 Info: 0535 34696

VENERDì 12 Vuoto a rendere

di Roberta Spaventa, all’interno di “Ogni mille passi doppi” Teatro Tempio, Modena Info: 380 3696993

Studio sul Simposio di Platone

di Federico Bellini, regia Andrea de Rosa Teatro delle Passioni, Modena - ore 21 Info: 059 301880

Ah l’amore!

di Paolo Dall’Olio Centro sociale Gorizia, Carpi - 21 Info: 059 654977

L’organo in Europa tra XVII e XVIII secolo “Modena Organ Festival” Chiesa del Monastero della Visitazione, Baggiovara - ore 21 Info: 328 4210061

Uochi Toki

Kalinka Arci Club, Carpi - ore 22 Info: www.kalinkaclub.it

La strana convinvenza

“Venerdì culturali” Salotto culturale Aggazzotti, Modena - ore 21 Info: 339 4646334

La rivoluzione scientifica dell’età moderna

con Massimo Bucciantini Collegio San Carlo, Modena - ore 17.30 Info: www.fondazionesancarlo.it

La passione ha vent’anni

festa per i 20 anni della Sala Truffaut Sala Truffaut, Modena - ore 18 Info: 059 236288

Castello di Spezzano

visita guidata con animazione Castello, Spezzano - ore 20 Info: 0536 833412

Maternity Blues

di Fabrizio Cattani Sala Truffaut, Modena - ore 21 Info: 059 236288

SABATO 13 Vuoto a rendere

di Roberta Spaventa, all’interno di “Ogni mille passi doppi” Teatro Tempio, Modena Info: 380 3696993

Studio sul Simposio di Platone

di Federico Bellini, regia Andrea de Rosa Teatro delle Passioni, Modena - ore 21 Info: 059 301880

Festa della ricotta

Riolunato Info: www.vallidelcimone.it

Mercatino biologico

Piazza Pomposa, Modena dalle ore 8 Info: 347 5632650

Castello di Spezzano

visita guidata con animazione Castello, Spezzano - ore 20 Info: 0536 833412

Museo del Castagno

passeggiata e visita Museo del castagno, Lame di Zocca - ore 14 Info: 349 1886309

Festa della patata di Montese

Montese Info: www.vallidelcimone.it

Sagra delle 3 farine

Pievepelago Info: www.vallidelcimone.it

DOMENICA 14 Vuoto a rendere

di Roberta Spaventa, all’interno di “Ogni mille passi doppi” Teatro Tempio, Modena Info: 380 3696993

Studio sul Simposio di Platone

di Federico Bellini, regia Andrea de Rosa Teatro delle Passioni, Modena - ore 17 Info: 059 301880

AdM Ensamble

“Domeniche in musica” Centro Alberione, Modena - ore 17 Info: www.centro-alberione.it

Marco Baroni

i migliori brani della musica italiana Salotto culturale Aggazzotti, Modena - ore 17.30 - Info: 059 218568

Stuzzicagente

itinerario enogastronomico Centro storico, Modena dalle ore 17 - Info: 059 212714

Memorial Marco Turci

International Motor festival for Earthquake Autodromo di Marzaglia, Modena Info: www.memorialmarcoturci.com

Festa della patata di Montese

Montese Info: www.vallidelcimone.it

Festa della ricotta

Riolunato Info: www.vallidelcimone.it

Degustautunno

La Baia Music Restaurant Bar, Finale Emilia - ore 12 - Info: 0535 92781

Mercato contadino a km 0

Quartiere Sacca, Modena - dalle ore 8 Info: ambmo@comune.modena.it

Insieme si può

Solidarietà Sportiva con ragazzi e adulti disabili Polisportiva Saliceta San Giuliano, Modena Info: 059 345650

Giochiamo a Windsor Park

Windsor Park, Modena -ore 16.30 Info: www.comune.modena.it

LUNEDì 15 Vivere la sessualità in età adulta e le forme di dipendenza sessuale

con dott.ssa Giuri, Ricchi, Manfredi Associazione cognitivismo clinico, Modena - ore 20.30 Info: 059 359365

Una parola di speranza

incontri per il volontariato ospedaliero Sede A.V.O., Modena - ore 17 Info: 059 436097

MARTEDì 16 Studio sul Simposio di Platone

di Federico Bellini, regia Andrea de Rosa - Teatro delle Passioni, Modena - ore 21 Info: 059 301880

Mercatino biologico

Piazza Pomposa, Modena dalle ore 7 Info: 347 5632650

MERCOLEDì 17 Out of the Blue

di Dennis Hopper Sala Truffaut, Modena - ore 21.15 Info: 059 236288

Informazione ed economia

Dipartimento di Scienze Giuridiche, Modena - ore 17.30 Info: 059 2058220

Dilettuose armonie

“Modena Organ Festival” Cappella del Collegio San Carlo. Modena - ore 21 Info: 328 4210061

Don Carlo

musica Giuseppe Verdi Teatro Comunale Pavarotti, Modena - ore 20 Info: 059 2033020

Studio sul Simposio di Platone

di Federico Bellini, regia Andrea de Rosa Teatro delle Passioni, Modena - ore 21 Info: 059 301880

GIOVEDì 18 Giovani per sempre

“I giovedì del benessere” Salotto culturale Aggazzotti, Modena - ore 21 Info: 059 218568

Igiene e profilassi nel rapporto volontario-malato incontri per il volontariato ospedaliero Sede A.V.O., Modena - ore 17 Info: 059 436097

Mercatino contadino di campagna amica mia via Morane, Modena - ore 15.30 Info: www.comune.modena.it

Querelle De Brest

di Rainer Werner Fassbinder Sala Truffaut, Modena - ore 21.15 Info: 059 236288

Mamma mia live show

regia Maicol Piccinini, compagnia MO.RE. Teatro Michelangelo, Modena Info: 059 343662

Studio sul Simposio di Platone

di Federico Bellini, regia Andrea de Rosa Teatro delle Passioni, Modena - ore 21 Info: 059 301880

VENERDì 19 Mass media e salute mentale

dibattito per conoscere la salute mentale La Tenda, Modena - ore 15 Info: www.latendamodena.it

Pinocchio e il trillo nell’ombra

La Tenda, Modena - ore 21.30 Info: www.latendamodena.it

Don Carlo

musica Giuseppe Verdi Teatro Comunale Pavarotti, Modena - ore 19 Info: 059 2033020

Mamma mia live show

regia Maicol Piccinini, compagnia MO.RE. Teatro Michelangelo, Modena Info: 059 343662

Virginia Reiter - La scena, la gloria, la vita vernissage della mostra Comune, Modena - ore 18.30 Info: festivalvirginiareiter@gmail. com

La Bonissima

enogastronomia modenese, Piazza Grande, Modena Info: www.labonissima.it

Degustautunno

Ristorante Bastia, Bastiglia - ore 12 Info: 059 815243

[16] - il mese ottobre \2012 Legenda per la consultazione

Appuntamenti

Cinema

Incontri

Musica

Teatro


Il calendario completo degli appuntamenti in provincia è scaricabile sul sito: www.provincia.modena.it Matteo Colombini Band

Salotto culturale Aggazzotti, Modena - ore 21 Info: 059 218568

Dilettuose armonie

“Modena Organ Festival” Cappella del Collegio San Carlo. Modena - ore 21 Info: 328 4210061

Ero Zeta Night

Kalinka Arci Club, Carpi - ore 22 Info: www.kalinkaclub.it

Arancia Meccanica

di Stanley Kubrick Sala Truffaut, Modena - ore 21.15 Info: 059 236288

sabato 20 L’innocenza di Giulio

letture di e con Guido Cavalli La Tenda, Modena - ore 18 Info: www.latendamodena.it

Lilli Gruber

presentazione del libro “I tre passi del tempo” Forum Monzani, Modena - ore 18 Info: www.forumguidomonzani.it

Mamma mia live show

regia Maicol Piccinini, compagnia MO.RE. Teatro Michelangelo, Modena Info: 059 343662

Carlo Bianchessi

cabaret Centro Guerzoni, Carpi - ore 21.45 Info: 059 683336

Offlaga Disco Pax

Kalinka Arci Club, Carpi - ore 22 Info: www.kalinkaclub.it

Serata d’onore per Virginia Reiter

piano Lilya Zilberstein, con Gioventù Musicale d’Italia Auditorium Biagi, Modena - ore 20.30 Info: festivalvirginiareiter@gmail. com

Changing Difference

Inaugurazione della mostra Palazzo Santa Margherita, Modena - ore 18 Info: www.galleriacivicadimodena.it

La Bonissima

enogastronomia modenese, Piazza Grande, Modena Info: www.labonissima.it

Natalina Buffano

presentazione della mostra Salotto culturale Aggazzotti, Modena - ore 17 Info: 059 218568

Festa della castagna

Pavullo, Frassinoro, Montefiorino Info: www.vallidelcimone.it

Mamma mia live show

regia Maicol Piccinini, compagnia MO.RE. Teatro Michelangelo, Modena Info: 059 343662

La Bonissima

“Modena Organ Festival” Chiesa parrocchiale di S. Agnese, Modena - ore 21 Info: 328 4210061

New Italian Blood

dell’Università della Terza Età Università della Terza Età, Modena - ore 17.30 Info: www.universitaginzburg-mo.net

enogastronomia modenese, Piazza Grande, Modena Info: www.labonissima.it inaugurazione della mostra del Premio di Architettura e Paesaggio Piazza Matteotti, Modena – ore 11 Info: www.newitalianblood.com

Storie di acqua e di fuoco

passeggiata Lago, Montefiorino - ore 10.30 Info: 334 3799202

Bosco dei cervi

passeggiata Municipio, Pievepelago - ore 9.15 Info: 328 8289895

Il profumo del mosto cotto

sagra a Soliera Info: 059 568580

Mercato contadino a km 0

Quartiere Sacca, Modena - dalle ore 8 Info: ambmo@comune.modena.it

La seconda ombra

di Silvano Agosti La Tenda, Modena - ore 17 Info: www.latendamodena.it

Quer pasticciaccio brutto de via Merulana

di Giuseppe Bertolucci Teatro San Carlo, Modena - ore 15 Info: festivalvirginiareiter@gmail.com

Pratone del Casilino

di Giuseppe Bertolucci Teatro San Carlo, Modena - ore 17 Info: festivalvirginiareiter@gmail.com

L’amore probabilmente

di Giuseppe Bertolucci Teatro San Carlo, Modena - ore 18 Info: festivalvirginiareiter@gmail.com

Gli abiti femminili

da Matilde di Canossa alle dame estensi tra Modena e Ferrara Salotto culturale Aggazzotti, Modena - ore 17.30 Info: 059 218568

Sonia Bergamasco

lectio magistralis in rcordo di Giuseppe Bertolucci Teatro San Carlo, Modena - ore 18 Info: festivalvirginiareiter@gmail.com

Don Carlo

musica Giuseppe Verdi Teatro Comunale Pavarotti, Modena - ore 15.30 Info: 059 2033020

lunedì 22

Mercatino biologico

Piazza Pomposa, Modena dalle ore 8 Info: 347 5632650

domenica 21 Sarò pazzo per te se... m’incanti

concerto di La Carovana, Manto, Cecco Signa, Illusioni Ottime e altri La Tenda, Modena - ore 20.30 Info: www.latendamodena.it

La musica organistica in Europa tra XIX e XX secolo, tra eroismo e poesia

Pitbull

compagnia OPG di Reggio Emilia La Tenda, Modena - ore 21 Info: www.latendamodena.it

Trasparenze

festival teatrale tra contemporaneo e popolare Teatro dei Segni, Modena Info: www.teatrodeiventi.it

La terapia del dolore

Spazio bianco: la parola agli aspiranti volontari

incontri per il volontariato ospedaliero - Sede A.V.O., Modena - ore 17 Info: 059 436097

martedì 23 Trasparenze

festival teatrale tra contemporaneo e popolare Teatro dei Segni, Modena Info: www.teatrodeiventi.it

Giuliano Sangiorgi

presentazione del libro “Lo spacciatore di carne” Forum Monzani, Modena Info: www.forumguidomonzani.it

Simbolismo mistico e potere della parola nella Qabbalah

con Giulio Busi - Collegio San Carlo, Modena - ore 17.30 Info: www.fondazionesancarlo.it

Mercatino biologico

Piazza Pomposa, Modena dalle ore 7 - Info: 347 5632650

mercoledì 24 Trasparenze

festival teatrale tra contemporaneo e popolare Teatro dei Segni, Modena Info: www.teatrodeiventi.it

Eraserhead – La mente che cancella

di David Lynch Sala Truffaut, Modena - ore 21.15 Info: 059 236288

Innovazione e trasferimento tecnologico: esperienze

Dipartimento di Scienze Giuridiche, Modena - ore 17.30 Info: 059 2058220

L’ascolto: saper tacere mentre parla l’altro

incontri per il volontariato ospedaliero - Sede A.V.O., Modena - ore 17 Info: 059 436097

giovedì 25 Trasparenze

festival teatrale tra contemporaneo e popolare Teatro dei Segni, Modena Info: www.teatrodeiventi.it

Cinque secoli di musica spagnola, fra il divino e l’umano “Modena Organ Festival” Chiesa di S. Maria delle Asse, Modena - ore 21 Info: 328 4210061

Giovani per sempre

“I giovedì del benessere” Salotto culturale Aggazzotti, Modena - ore 21 Info: 059 218568

Mercatino contadino di campagna amica mia via Morane, Modena - ore 15.30 Info: www.comune.modena.it

Dove sognano le formiche verde

di Werner Herzog Sala Truffaut, Modena - ore 21.15 Info: 059 236288

venerdì 26 La rivoluzione scientifica dell’età moderna

con Massimo Bucciantini Collegio San Carlo, Modena - ore 17.30 Info: www.fondazionesancarlo.it

Entrare e uscire dai servizi di salute mentale con dr. Luigi Ferrannini e dr. Antonello Correale La Tenda, Modena - ore 9 Info: www.latendamodena.it

Partecipazione e protagonismo di utenti e familiari alle politiche di salute mentale con dr. Angelo Fioritti, Gisella Trincas La Tenda, Modena - ore 16 Info: www.latendamodena.it

I misteri di Marte: cosa c’è lassù? “Venerdì culturali” Salotto culturale Aggazzotti, Modena - ore 21 Info: 059 218568

Le forze dell’universo. Note sulla storia della fisica tra XVIII e XX secolo con Giulio Peruzzi Collegio San Carlo, Modena - ore 17.30 Info: www.fondazionesancarlo.it

Umberto Maria Giardini

Kalinka Arci Club, Carpi - ore 22 Info: www.kalinkaclub.it

Trasparenze

festival teatrale tra contemporaneo e popolare Teatro dei Segni, Modena Info: www.teatrodeiventi.it

L’intervallo

di Leonardo di Costanzo Sala Truffaut, Modena - ore 21.15 Info: 059 236288

SABATO 27 Trasparenze

festival teatrale tra contemporaneo e popolare Teatro dei Segni, Modena Info: www.teatrodeiventi.it

XXV convegno chitarristico

dell’Accademia Nazionale di Scienze Lettere e Arti, Palazzo Coccapani-D’Aragona, Modena Info: www.chitarrainitalia.it

Festa del tartufo

Montefiorino Info: www.vallidelcimone.it

calendario eventi


>calendario eventi Festa della castagna

Montecreto Info: www.vallidelcimone.it

Mercatino biologico

Piazza Pomposa, Modena dalle ore 8 Info: 347 5632650

Orchestra sinfonica nazionale della RAI Teatro Comunale Pavarotti, Modena - ore 21 Info: 059 2033020

DOMENICA 28 Lorena Fontana & Stefano Calzolari

“jazz di gran classe” Salotto culturale Aggazzotti, Modena - ore 17.30 Info: 059 218568

Il Castello, l’asino e la castagna

passeggiata e festa della castagna Centro Tennis, Montecreto - ore 9.30 Info: 334 3799202

Festa del tartufo

Montefiorino Info: www.vallidelcimone.it

Festa della castagna

Montecreto Info: www.vallidelcimone.it

Mercato contadino a km 0

Quartiere Sacca, Modena - dalle ore 8 Info: ambmo@comune.modena.it

MARTEDì 30 David Grossman

presentazione del libro “Caduto fuori dal tempo” Forum Monzani, Modena Info: www.forumguidomonzani.it

Francia & Germania

“Grandezze & Meraviglie” Teatro San Carlo, Modena - ore 21 Info: 059 2033480

Clôture de l’amour

di Pascal Rambert Teatro delle Passioni, Modena - ore 21 Info: 059 301880

MERCOLEDì 31 L’insonnia

dell’Università della Terza Età Università della Terza Età, Modena - ore 18 Info: www.universitaginzburg-mo.net

Musica su Misura

teatro musicale per ragazzi Teatro Comunale Pavarotti, Modena - ore 10 Info: 059 2033020

Gli Skambisti

Kalinka Arci Club, Carpi - ore 22 Info: www.kalinkaclub.it

Clôture de l’amour

di Pascal Rambert Teatro delle Passioni, Modena - ore 21 Info: 059 301880

[18] - il mese ottobre \2012

GIOVEDì 1 NOVEMBRE Clôture de l’amour

di Pascal Rambert Teatro delle Passioni, Modena - ore 15.30 Info: 059 301880

Festa della castagna

Pievepelago Info: www.vallidelcimone.it

Mercatino contadino di campagna amica mia via Morane, Modena - ore 15.30 Info: www.comune.modena.it

Carpi a tavola

stand enogastronomici da tutta Italia Piazzale Re Astolfo IV, Carpi - dalle ore 10 Info: 059 643664

VENERDì 2 NOVEMBRE Antonio Mastronunzio pittore sannita di Mario Martone Sala Truffaut, Modena - ore 21.15 Info: 059 236288

Morte di un matematico napoletano di Mario Martone Sala Truffaut, Modena Info: 059 236288

Riccardo Sinigallia

Kalinka Arci Club, Carpi - ore 22 Info: www.kalinkaclub.it

Clôture de l’amour

di Pascal Rambert Teatro delle Passioni, Modena - ore 21 Info: 059 301880

Carpi a tavola

stand enogastronomici da tutta Italia Piazzale Re Astolfo IV, Carpi - dalle ore 10 Info: 059 643664

SABATO 3 NOVEMBRE Festa del tartufo

Montefiorino Info: www.vallidelcimone.it

Mercatino biologico

Piazza Pomposa, Modena dalle ore 7 Info: 347 5632650

Carpi a tavola

stand enogastronomici da tutta Italia Piazzale Re Astolfo IV, Carpi - dalle ore 10 Info: 059 643664

Clôture de l’amour

di Pascal Rambert Teatro delle Passioni, Modena - ore 21 Info: 059 301880

Le mostre da vedere aprono

Changing Difference

Dove:Galleria Civica, palazzo Santa Margherita e Palazzina dei Giardini, Corso Canalgrande Quando: dal 20 ottobre - 23 gennaio Orari: da mercoledì a venerdì 10.30-13 e 15-18 sabato, domenica e festivi 10.30-19 Info: 059 2032911/2032940

New Italian Blood

Dove: Piazza Matteotti Quando: dal 21 al 28 ottobre Info: www.comune.modena.it/ gioarte

Tricks and falls

Dove: Metronom, viale G. Amendola 142 Quando: dal 6 ottobre al 24 novembre Orari: da martedì a sabato 15-19 e su appuntamento Info: 059344692, www.metronom.it

Presente remoto

Dove: Galleria Punto Arte, Vicolo Caselline, 15 – Modena Quando: dal 6 al 26 ottobre Orari: da martedì a domenica ore 16-19 Info: 059 226694

proseguono Edward Wetson

Dove: Ex Ospedale Sant’Agostino, Largo Porta Sant’Agostino, 228 Quando: fino al 9 dicembre Orari: da martedì a venerdì 11-13 e 15.30-19 , sabato e domenica 1120. Il 16/9 dalle 9 alle 23, il 17/9 dalle 9 alle 2 e il 18/9 dalle 9 alle 22 Info: 059 239888

Altro da cose

Dove: Museo Civico d’Arte - Palazzo dei Musei Quando: fino al 18 novembre Orari: da martedì a venerdì 9-12, sabato, domenica e festivi 10-13; 15-18; lunedì chiuso Info: 059 2033100

Oggetti esclamanti

Dove: Biblioteca civica d’arte Luigi Poletti, Palazzo dei Musei Quando: fino al 17 novembre Orari: 14 e 15/9 ore 9-23, 16/9 ore 9-20 da lunedì 17 ore 14.3019, mar-ven 8.30-13.00/14.3019.00 - sab: 8.30-13.00 Info: 059-2033372

Cose da niente Dove: Museo della Figurina (Palazzo S.Margherita, corso Canalgrande) Quando: fino al 24 febbraio Orari: 10.30-13.00 e 15.0018.00. Sabato, domenica e festivi: 10.30-18.00. Lunedì chiuso. Info: 059 2033090 www. museodellafigurina.it

chiudono Le origini del mito Dove: Museo Casa Enzo Ferrari, Via Paolo Ferrari, 85 Quando: fino al 13 ottobre Orari: fino al 30 settembre 9.3019 dal 1 ottobre 9.30-18 Info: 059 239268

Andrea Chiesi - Scomparse Dove: Paggeria Arte, piazzale della Rosa, Sassuolo Quando: fino al 28 ottobre Orari: 14 e 15/9 9–23, 16/9 9–21 successivamente venerdì e sabato ore 16-20; domenica 10-13/16-20 Info: 0536 1844718

L’immanenza del terremoto Dove: Accademia Nazionale di Scienze Lettere e Arti, Corso Vittorio Emanuele, 59 Quando: fino al 14 ottobre Orari: da lunedì a venerdì ore 9-17 (su appuntamento); sabato e domenica ore 09.00-19.00. Info: 059 225566

Cose che si attaccano al cuore Dove: Foro Boario, via Bono da Nonantola, 2 Quando: fino al 14 ottobre Orario: 14 e 15/9 ore 9-23, 16/9 ore 9-21 dal 18/9 martedìmercoledì 15.30 – 19.30, venerdì domenica 9.30-13.30 e 15.30 – 19.30 Info: info@anniversarybooks.it

L’heure vient, vilaine petite chose Dove: Galleria D 406, Via Cardinalmorone 31/33 Quando: fino al 21 ottobre Orari: martedì, sabato e domenica 10,30-13 e 16,30-20, mercoledì, venerdì 16,30-20 Info: www.d406.com


di Mirna Loren

Tanti auguri Virginia Reiter C

on la vernice della mostra Virginia Reiter. La scena, la gloria, la vita, il 19 ottobre alle ore 18.30 nella Sala dei passi perduti del Comune si apre il festival dedicato alla celebre attrice modenese. Un premio e un festival in questo 2012 del tutto particolare, che vede cadere la ricorrenza del 150° anniversario della nascita della Reiter, e che porta di nuovo l’attenzione su di lei per tentare di dare una risposta agli interrogativi: chi era Virginia Reiter, e che cosa ha ancora da insegnarci, oggi? La mostra curata da Caterina Liotti e da Anna Reiter, con il patrocinio del Comune di Modena, permette la riscoperta, attra-

BIOGRAFIA Virginia Reiter (Modena, 16 gennaio 1862 - 22 gennaio 1937) attrice dotata di grande espressività fu figura di primo piano nel teatro italiano tra Ottocento e Novecento. Lavorò con la Talli-Reinach in alcuni testi brillanti e dal 1895 al 1899 con la Leigheb-Andò. Fondò poi, la ReiterPasta con Francesco Pasta con la quale mise in scena i suoi cavalli di battaglia: Madame san Gêne e Emile Moreau. Lavorò infine con Luigi Carini sino al 1915, anno in cui si ritirò dalle scene.

verso importanti testimonianze documentarie e iconografiche, di questa figura emblematica del teatro italiano. Saranno esposti documenti concessi per l’occasione dalla famiglia dell’attrice e dall’Associazione Culturale Virginia Reiter, e una selezione di documenti come lettere autografe, ritratti e foto di scena, caricature, locandine e pagine dei giornali dell’epoca, e un grande manifesto, oltre alle immagini del bellissimo costume indossato dall’attrice in Madame Sans-Gêne, suo cavallo di battaglia. La Serata d’Onore per Virginia, realizzata in collaborazione con la Gioventù Musicale Italiana sede di Modena, per la rassegna Musica fuori, è l’omaggio “live” che il Festival Virginia Reiter, da sempre orientato alla valorizzazione del Femminile nell’arte e delle giovani generazioni, rivolge alla sua musa ispiratrice. Protagoniste della serata, l’attrice Pilar Perez Aspa e la pianista Lilya Zilberstein, alternandosi sul palco in una performance teatrale e musicale evocheranno, attraverso il suono e la parola, la passionalità che rese celebri la Reiter e le sue interpretazioni. Incastonate tra pagine da La Dame aux camélias di Alexandre Dumas figlio, introdotte in un

Un premio e un festival per celebrare il 150° della grande attrice modenese. Dal 19 al 21 film, musica e una mostra accostamento inedito a cura dell’attrice aragonese, dalle parole di Garcia Lorca e di Julio Cortazàr, le 8 Novellette op.21 di Robert Schumann, la Sonata Appassionata e le 24 Variazioni sull’arietta “Venni Amore” di Vincenzo Righini di Ludwig van Beethoven, risplenderanno in tutto il loro ispirato ed amoroso, lirismo. Info: http://festivalvirginiareiter.blogspot.it

Il Festival Virginia Reiter ha voluto dedicare un tributo al suo ideatore, Giuseppe Bertolucci, il regista da poco

scomparso. La maratona Omaggio a Giuseppe Bertolucci punterà i riflettori sulla sua attività in ambito teatrale, in particolare, ma non solo: venerdì 19 alle 21.00 e sabato 20 dalle ore 16, al Centro culturale Giacomo Alberione, si avrà la possibilità di riscoprire le regie di alcuni suoi adattamenti televisivi, Quer pasticciaccio brutto de via Merulana (1998) di Gadda, il pasoliniano Pratone del Casilino (1996) e Ferdinando (1998) di Annibale Ruccello. Domenica 21, al Teatro San Carlo saranno quindi di scena

i 35 mm del documentario La rabbia di Pasolini alle 16.00 e alle 18.00 il film L’amore, probabilmente (2001), avventurosa, “metatestuale” opera sul rapporto tra reale e finzione, senso della vita e sua rappresentazione. Alle 21.00, dopo un breve aperitivo nella Sala dei Cardinali del Collegio San Carlo, la protagonista del film, autrice e musicista, oltre che attrice, Sonia Bergamasco, rievocherà la propria esperienza teatrale a fianco dello scomparso regista.

teatro

Maratona Bertolucci con Sonia Bergamasco


>musica Prosegue la rassegna dedicata alla musica antica che tocca i palchi di Sassuolo e Vignola per poi arrivare con due appuntamenti a Modena: nella Chiesa di S. Carlo il 30 e in San Domenico martedì 6 novembre

Di Micol Lombardi

Grandezze & meraviglie Con i Linguaggi delle Arti si valorizza il Genius Loci

P

rosegue a Modena e provincia, Grandezze & Meraviglie il più importante festival di musica antica della regione che, promosso dai Comuni e Fondazioni ed enti territoriali di pertinenza, vede la collaborazione di svariate istituzioni culturali locali, italiane e straniere. Vediamo il cartellone. Giovedì 4 ottobre, l’ensemble barocco Auser Musici, diretto da Carlo Ipata e il controtenore Filippo Mineccia aprono i concerti sassolesi. In programmi arie celebri del barocco italiano e di Handel, Hasse, Gasparini con musica strumentale di Geminiani, Barsanti che mettono in rilievo il flauto e il violoncello come strumenti solistici. Venerdì 12 ottobre, si torna al Palazzo Ducale di Sassuolo, dove l’Orfeo Futuro

INFO Biglietti € 12 (ridotti da € 5 a € 8) Biglietteria sul luogo dei concerti e online www.grandezzemeraviglie.it info@grandezzemeraviglie.it Via S. Michele 40, 41121 Modena Tel. 059 214333 - 345 845041

[20] - il mese ottobre \2012

Ensemble Barocco darà vita al Principe della Luna: raccolta dedicata ad autori italiani quali Giovanni Antonio Draghi, Giovanni Valentini, Antonio Bertali, a Leopoldo I d’Austria. Venerdì 26 ottobre si aprono i concerti alla Rocca di Vignola, dove il controtenore Alessandro Giangrande canterà l’amor sacro e l’amor profano, con brani di Alessandro Stradella e Antonio Vivaldi, accompagnato da I Musicali Affetti di Fabio Missaggia. Ed eccoci nel capoluogo, a Modena dove martedì 30 ottobre, nella chiesa di San Carlo, si tiene il concerto dell’Academia Lipsiensis, con il soprano Joowon Chung, che propone un dittico di musiche francesi e tedesche: musica strumentale di Leclair anticipa la cantata “Le café” di Bernier, con una seconda parte tutta dedicata al Bach sacro, profano e strumentale. Dopo il successo ottenuto nella scorsa edizione, martedì 6 novembre, nella Chiesa di S. Domenico, torna a Modena l’Orchestra del Conservatorio Reale dell’Aja che, diretta da Charles Toet, esegue le splendide Sinfonie Sacre di Giovanni Gabrieli, concludendo il trittico di grandi affreschi musicali veneziani

Il sisma che ha colpito il territorio modenese ha motivato ulteriormente l’impegno della musica antica a valorizzare gli spazi storici che sono quelli maggiormente distrutti o compromessi. Per questo i sette incontri e conferenze del festival dal titolo I Linguaggi delle Arti curati da Enrico Bellei e Sonia Cavicchioli, verteranno sul tema: Genius Loci per incoraggiare a dare il massimo valore al senso della memoria storica proiettata sul futuro dei nostri centri colpiti. Il ciclo prenderà il via martedì 16 ottobre alle ore 21, all’ex Ospedale Sant’Agostino con l’incontro Vedute Rinascimentali: i paesaggi di Piero della Francesca con Rosetta Borchia e Olivia Nesci Secondo appuntamento martedì 23 ottobre, sempre all’Ex Ospedale Sant’Agostino alle ore 21 con Ascolto il tuo cuore: cinema e immaginario urbano con Leonardo Gandini.

del primo barocco iniziato nel 2010. Ai concerti sono affiancate diverse attività collaterali culturali e formative rivolte ai giovani: incontri con le scuole, masterclass. In particolare si punterà ad ampliare i rapporti con, la scuola, lo sviluppo dei social network e le nuove prospettive di collaborazione con altri Paesi, europei ed extraeuropei.


Dalle percussioni dei Tetraktis il 19 alla Tecnord, ai due appuntamenti del 20 e del 21 all’Auditorium Marco Biagi con la pianista Lilya Zilberstein e le improvvisazioni di Balzaretti e Calzolari

Musica Fuori con la GMI

L’

Lilya Zilberstein al piano

piccolissimi campanelli a grandi marimbe), collocati all’interno di un’impresa industriale che è, all’opposto, tutta “elettronica e digitale”. Un concerto da vedere, ascoltare e assaggiare nel buffet finale. Tutt’altro registro sabato 20 ottobre, alle 20.30 presso l’Auditorium Marco Biagi (Modena), per il concerto di una delle più importanti pianiste attive sulla scena internazionale Lilya Zilberstein. La serata, organizzata in collaborazione con la Fondazione Virginia Reiter e con l’associazione Mi.Fama presenterà musiche di Schumann e Beethoven accompagnate da letture affidate alle vincitrici del Premio Virginia Reiter. A chiusura di Musica Fuori, il concerto Piani di viaggio, domenica 21 ottobre alle 17.30, presso l’Auditorium Marco Biagi, in collaborazione con Touring Club Modena, vedrà improvvisazioni con il pianoforte di Carlo Balzaretti e il pianoforte jazz di Stefano Calzolari, e letture e canzoni interpretate da Loredana Colizzi. Seguirà buffet. Prezzi del biglietto per le serate del 20 e del 21: intero € 15 ridotto € 10. Ingresso gratuito per gli abbonati alla stagione GMI 2012-2013. Info: www.gmimo.it - tel 059 9781690

Al Vox di Nonantola arrivano gli Europe Gli Europe, la band hard & heavy svedese si esibirà il 26 ottobre alle ore 21 (apertura porte ore 19) al Vox di Nonantola (Viale Vittorio Veneto 13). Presenterà i brani del nuovo album Bag of Bones uscito il 27 aprile con cui, dice Joey Tempest: “ il gruppo ha dato l’addio agli anni Ottanta”. Gli Europe, Joey Tempest (voce), John Norum (chitarra) e John Leven (basso), sono stati infatti una delle formazioni di maggior successo della scena rock degli anni ‘80 e raggiunsero il picco della loro notorietà, in gran parte per merito dell’album The Final Countdown (1986), contenente la traccia omonima che li rese popolari in tutto il globo vendendo tra album e singolo 40 milioni di dischi. Costo del biglietto 30 € + diritti di prevendita. Info: tel. www.voxclub.it

musica

attività della Gioventù musicale di Modena, prosegue anche ad ottobre con Musica Fuori che anticipa l’inizio della “normale” stagione in abbonamento, previsto per novembre. Tre giorni di musica, dal 19 al 21, da consumarsi in un ideale viaggio culturale e artistico che combina generi e forme teatrali e musicali e che vuole rendere omaggio alla rete di relazioni che GMI ha costruito in 25 anni di attività; il “Fuori” sono i rapporti intrecciati con istituzioni, sponsor e quelle aziende private con forte sensibilità sociale. Ecco quindi venerdì 19 ottobre, un concerto come anteprima del Festival Periferico, con il quale GMI ha avviato quest’anno una collaborazione, che porterà il pubblico in un posto inusuale, in periferia, in uno dei luoghi delle eccellenze produttive modenesi. Alle 21, presso Tecnord s.r.l. (via Malavolti 36), il quartetto di percussionisti Tetraktis propone un concerto di costruzioni sonore ed elaborazioni musicali di Reich, Cage, Nocci, Peck e Sollima, un centinaio di strumenti a percussione “meccanici e analogici” (da


>cinema >cinema

di Marina Leonardi

Tutti i film della Truffaut Riapre la sala di via degli Adelardi con una serie di pellicole imperdibili a partire da L’intervallo di De Costanzo. In cartellone altre prime visioni, una rassegna su Martone e una sui Cult da shock!

L

a Sala Truffaut compie 20 anni e continua la sua ricerca guardando al futuro senza dimenticare il passato. La programmazione riprende il 12 ottobre con l’inaugurazione della mostra fotografica di Matteo Lugli e Gian Paolo Turrini L’attrazione fatale - Serate alla Truffaut in 50 scatti (fino al 21 dicembre) che si può visitare negli orari di apertura della sala oppure su prenotazione. Tre le rassegne che partiranno a ottobre: Riusciranno i nostri eroi - I nuovi autori del cinema italiano incontrano il pubblico realizzata in collaborazione con la Fice ER, Avventure di confine - Il cinema di Mario Martone realizzata grazie alla FCRMO e Shock! - Cult tra eversione e perversione, una serie di film per qualche verso “belli e terribili” che hanno segnato un’epoca. A ottobre tornerà anche la rassegna del fine settimana e cioè Spazio Aperto- Inediti e riscoperte i cui titoli verranno comunicati a ridosso delle date di proiezione, attraver-

so il web www.salatruffaut.it e la pagina facebook. Venerdì 12 alle 21 dopo l’inaugurazione della mostra, si parte col primo titolo della rassegna Riusciranno i nostri eroi - I nuovi autori del cinema italiano incontrano il pubblico con una prima visione: Maternity Blues (Italia 2011) di Fabrizio Cattani. Opera seconda di Cattani che ha sceneggiato con Grazia Verasani, autrice di “From Medea” e ha assunto il punto di vista di quattro madri “omicide” che in un ospedale psichiatrico giudiziario tentano di espiare un senso di colpa eterno. Al termine della proiezione incontro con il regista. C’è molta attesa per l’appuntamento del 26 ottobre sempre alle 21, per quella che è stata definita “la “scoperta” italiana all’ultima Mostra di Venezia” e che siamo molto contenti arrivi anche nella nostra città. Prima visione anche per L’intervallo (Italia 2012) di Leonardo Di Costanzo. Un ragazzo, una ragazza rinchiusi in un enor-

L’intervallo di Leonardo di Costanzo

me edificio abbandonato, di un quartiere popolare. Lei è la prigioniera, lui è obbligato dal capoclan di zona a fare da carceriere. Con il passare delle ore l’ostilità tra i due si trasforma in un’inevitabile intimità, fatta di scoperte e di confessioni reciproche. Al termine della proiezione dovrebbe tenersi l’incontro con Leonardo di Costanzo, che però al momento in cui andiamo in stampa è ancora in attesa di conferma. Ed eccoci alla seconda rassegna proposta dalla Sala Truffaut, dal titolo Shock! - Cult tra eversione e perversione che come dice-

le prime nelle sale Il comandante e la cicogna Regia di Silvio Soldini. Con V. Mastandrea, A. Rohrwacher, G. Battiston, C. Gerini, L. Zingaretti

L’amore reale e surreale secondo Soldini. Le storie dei personaggi s’intrecciano sotto lo sguardo severo e ironico delle statue di Garibaldi, Verdi, Leopardi, che dai loro piedistalli, commentano le sorti di un’Italia alla deriva. E tuttavia qualcuno continua a sognare e a sperare. [22] - il mese ottobre \2012

Le belve Regia di Oliver Stone, con John Travolta, Uma Thurman, Salma Hayek

Cast stellare per l’ultimo film di Oliver Stone. Giovani e indipendenti signori della marijuana di base a Laguna Beach sono costretti a lavorare sotto ricatto per il Cartello Baja quando uno del loro trio viene rapito. Il gruppo deve ogni centesimo che hanno fatto negli ultimi cinque anni, e mentre accettano di pagare, finiscono per elaborare un piano alternativo per riaverli, avere vendetta, e poi sparire.

Amour Regia di Michael Haneke, con Isabelle Huppert, Jean-Louis Trintignant

Il film, che si è aggiudicato la Palma d’oro a Cannes ‘12 è incentrato sulle figure di Georges e Anne, due ottantenni colti, professori di musica in pensione con una figlia che vive all’estero. Un giorno Anne è vittima di un piccolo ictus. Esce dall’ospedale e torna a casa, ma rimane parzialmente paralizzata. L’amore che unisce questa coppia verrà messo a dura prova.


Viaemiliadocfest a Modena dall’1 al 4 novembre

vamo presenta un gruzzolo di film indimenticabili per la loro durezza, per l’esasperata lucidità o all’opposto per la loro surrealtà. Se non li avete visti quando sono usciti, vi consigliamo di non mancarli adesso perché sono capisaldi della storia del cinema. Si parte mercoledì 17 alle 21.15 con Out of the blue (id, Canada 1980) di Dennis Hopper, giovedì 18 Querelle de Brest (Querelle, Germania Ovest/Francia 1982) di Rainer Werner Fassbinder, venerdì 19 Arancia meccanica (A Clockwork Orange, Usa 1971) di Stanley Kubrick, mercoledì

Regia di Bernardo Bertolucci. Con Jacopo Olmo Antinori, Tea Falco, Sonia Bergamasco, Pippo Delbono

Il film, tratto da un romanzo breve di Niccolò Ammanniti, racconta la storia di Lorenzo, un adolescente solitario e problematico che sceglie di passare la settimana bianca nascosto nella cantina di casa. E di Olivia, la sua sorellastra, che piomba, con il proprio bagaglio di problemi nella sua vita rovinandone i piani.

24 Eraserhead - la mente che cancella (Eraserhead, Usa 1978) di David Lynch, giovedì 25, Dove sognano le formiche verdi (Wo die grünen Ameiden träumen, Germania Ovest 1984) di Werner Herzog. Il novembre della Sala Truffaut si apre con la terza rassegna di cui vi abbiamo parlato, venerdì 2 alle 21.15 inizia il ciclo dedicato al bravo Mario Martone, regista poliedrico capace di spaziare tra il cinema, il teatro

dal regista Giovanni Cioni. Alla giuria designare il vincitore, assegnandogli il “Premio della Giuria ViaEmiliaDocFest 2012”. Viaemiliadocfestival si concluderà al Teatro dei Segni (via S. Giovanni Bosco 150), dall’1 al 4 novembre. Nel corso dei 4 giorni saranno presentati i film premiati dalla giuria e dal pubblico del concorso on line, documentari in anteprima per Modena e una selezione di film inediti prodotti sul territorio modenese. Un appuntamento unico che, grazie al web 2.0, consente di dare visibilità a un numero sempre crescente di produzioni indipendenti.

e l’opera. In programma il corto Antonio Mastronunzio pittore Sannita (Italia 1994) a cui segue il famosissimo Morte di un matematico napoletano (Italia 1992) che racconta l’ultima settimana di vita del professore Renato Caccioppoli, matematico, genio sregolato che senza motivi apparenti si sparò un colpo in testa, nel 1959. Info: www.salatruffaut.it, tel. 059 236288

Oltre le colline Regia di Cristian Mungiu, con Cosmina Stratan, Cristina Fluturiu

Quando il bene fa male. il bravo regista rumeno Mungiu racconta le conseguenze di una scelta e dell’amicizia tra due giovani donne, cresciute nello stesso orfanotrofio tedesco, che si ritrovano in un convento isolato in Romania. Alina vorrebbe tornare in Germania, ma Voichita non vuole lasciare il monastero che le ha accolte. La scelta di Alina causerà una drammatica svolta negli eventi.

Tutti i santi giorni Regia di Paolo Virzì. Con Luca Marinelli, Thony, Micol Azzurro

Guido e Antonia sono i protagonisti di una divertente e romantica storia d’amore ambientata nella caotica e vitale Roma, con dei vicini di casa rozzi, allegri e disperati e alle spalle due famiglie d’origine distantissime. Un amore che sembra indistruttibile, finché il pensiero ostinato di un figlio che non arriva non mette in moto conseguenze imprevedibili.

cinema

Io e te

Giunge alla terza edizione il festival online per documentari Viaemiliadocfest. Ricordiamo che fino al 31 ottobre previa iscrizione al sito www. viaemiliadocfest.tv, il pubblico potrà vedere in alta definizione online e votare, le trenta opere in concorso. Il titolo più votato dagli utenti del portale sarà il vincitore del viaemiladocfest “Premio del Pubblico Web 2012”. Le stesse trenta opere saranno sottoposte al giudizio di una giuria qualificata composta dalla regista modenese Daria Menozzi, dal documentarista Carlo A. Bachschmidt, dal produttore Peter Almond, da Anastasia Plazzotta che cura le pubblicazioni dvd della Feltrinelli e


>incontri Venticinquesima edizione del Convegno chitarristico Il 27 ottobre si terrà a Modena il XXV Convegno Chitarristico. L’evento, organizzato sotto gli auspici dell’Accademia Nazionale di Scienze Lettere e Arti, sarà ospitato come di consueto nelle eleganti sale dell’antico Palazzo Coccapani-D’Aragona (corso Vittorio Emanuele 59). Proprio questo Palazzo aveva accolto nel 1933 il primo Convegno Chitarristico ideato da Romolo Ferrari, fautore della rinascita chitarristica italiana, i cui importanti meriti a favore dello strumento sono stati raccolti nel volume Romolo Ferrari e la chitarra in Italia nella prima metà del Novecento (Modena, Mucchi, 2009). Il programma della giornata prevede interventi musicali affiancati a relazioni su temi di ricerca, nell’obiettivo di approfondire e diffondere la conoscenza della storia chitarristica nel suo svolgimento storico, dal Rinascimento a oggi. Info: www.chitarrainitalia.it

di Micol Lombardi

Tutti Màt per la Tenda Tra dibattiti, film, musica e teatro il 19 ottobre al via la nuova stagione

L

a nuova stagione de la Tenda (V.l e Monte Kosica 95/s), struttura gestita dall’Assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Modena, si apre nel segno della continuità di percorso. Anche quest’anno la programmazione permetterà di spaziare tra le più varie tematiche con l’obiettivo di raccontare in modo nuovo le diverse facce della realtà. Questo sarà possibile grazie alla collaborazione dinamica tra giovani, Enti ed Associazioni legate al territorio. Dal giovedì alla domenica saranno ospitate proiezioni cinematografiche, eventi teatrali, mostre, concerti, presentazioni di libri, tutte ad ingresso libero e gratuito. Si partirà il 13 ottobre con un’anteprima live, per poi dare spazio alle iniziative legate alla seconda edizione di Màt, settimana della Salute Mentale, che prenderà il via il 19 ottobre e vedrà un susseguirsi di conferenze (venerdì 26 ore 9), dibattiti (venerdì 19 e 26 ore 15), spettacoli, concerti e una mostra che resterà allestita dal 19 al 28 ottobre. Anche quest’anno sarà presente l’associazione L’Asino che vola con le serate dedicate alla letteratura che porteranno a La Tenda scrittori del panorama italiano. Riprendono, così, gli appuntamenti mensili legati ai temi della legalità, dei diritti e della mafia: si inizierà il 20 ottobre con Giulio Cavalli che presenterà il suo libro, L’innocenza di Giulio. Ancora il 20 ottobre va in scena lo spettacolo Pinocchio e il trillo nell’ombra e un altro spettacolo è in calendario lunedì 22 ottobre sempre alle 21, Pitbull della Compagnia teatrale Opg di Reggio Emilia Da segnalare domenica 21 ottobre alle ore 17.00 la proiezione film La seconda ombra di Silvano Agosti che racconta un episodio della vita di Franco Basaglia (1924-80), il più noto esponente dell’antipsichiatria italiana. La sera alle 20.30 serata di musica live dal titolo Sarò pazzo per te se … m’incanti con: La Carovana, Manto, Cecco Signa, Illusioni Ottime, Miss Barolo, Officina Del Suono, Gappa, Tommy Togni, Darkiska, Fermata Fornaci. Presenterà la serata Radio Liberamente. La musica live ritorna anche il 28 ottobre. Info: www.latendamodena.it

Scrittori di fama al Forum Eventi

Dal 20 ottobre al 14 novembre la letteratura è la protagonista nei cinque nuovi appuntamenti modenesi del Forum Eventi. A presentare le loro ultime pubblicazioni, tutte uscite nelle librerie pochissimi giorni prima, i nomi noti della letteratura, del giornalismo, della cultura e della musica: da David [24] - il mese ottobre \2012

Grossman a Lilli Gruber, da Giuliano Sangiorgi a Vito Mancuso e Marco Santagata. Tutti gli incontri sono a ingresso gratuito. La rassegna è organizzata dalla Banca popolare dell’Emilia Romagna con il patrocinio del Comune di Modena. Si comincia con la giornalista Lilli Gruber, sabato 20 ottobre alle ore 18, che presenta la sua ultima fatica editoriale intitolata “I tre passi del tempo” (Rizzoli). Si tratta di Una saga familiare, una vicenda tutta al femminile, che si intreccia a un capitolo poco conosciuto del nostro Novecento. Martedì 23 ottobre è la volta di Giuliano Sangiorgi, leader dei Negramaro al suo esordio letterario con Lo spacciatore di

carne (Einaudi). Il romanzo racconta la storia di Edoardo, universitario pugliese a Bologna, un novello Orlando metropolitano, solo piú innamorato e molto piú furioso, martedì 30 ottobre tocca al grande David Grossman, lo scrittore israeliano che torna a Modena a presentare il suo ultimo libro, che già dalle prime note ci pare molto autobiografico. Caduto fuori dal tempo, racconta di un padre che ha perso uno dei figli cinque anni prima che deve “andare laggù” dove il mondo dei vivi confina con la terra dei morti. Gli appuntamenti si tengono al Forum Guido Monzani, di via Aristotele 195. Info: www.forumguidomonzani.it


Fondazione S. Carlo tra conoscenza e religioni

Fonti musicali e nuove tecnologie Una giornata di studio tra note e architettura a Palazzo Coccapani

Creazione. Origine e salvaguardia del mondo nelle culture religiose è il nuovo ciclo invece del Centro Studi Religiosi. Anche in questo caso gli incontri sono sette, tutti alle ore 17.30, i primi in programma sono tenuti da Piero Stefani, professore di Filosofia della religione ne La creazione divina nella tradizione biblica (9 ottobre) e Giulio Busi, direttore del Dipartimento di Studi Ebraici alla Freie Universität di Berlino in Simbolismo mistico e potere della parola nella Qabbalah (23 ottobre). Info: www.fondazionesancarlo.it

La selezione per il Cubec si chiudono con la Freni

Una Bonissima da vero gourmet

Fino al 5 ottobre si terranno audizioni, incontri e concerto per le selezioni di ammissione al CUBEC Accademia di Belcanto Mirella Freni. L’evento, all’interno del Cantiere delle Arti della Regione Emilia Romagna trasforma Modena in Città del Belcanto. A conclusione, venerdì 5 ottobre alle ore 21, al teatro San Carlo, Mirella Freni condurrà una lezione-concerto aperta al pubblico nella quale si sfideranno i migliori cantanti selezionati tra oltre 300 candidati da 45 paesi del mondo. A questi si affiancheranno i giovani talenti che sono già lanciati con successo sulle scene dei migliori teatro internazionali, ma continuano a perfezionarsi a Modena sotto la guida del celebre soprano Modenese. Ai migliori studenti che saranno ammessi a partecipare al corso annuale verranno assegnate 4 borse di studio.

Dal 19 al 21 torna in piazza la grande vetrina dell’enogastronomia

Info: www.belcanto.it

P

rende il via venerdì 5 ottobre alle ore 10 a Palazzo Coccapani (C.so Vittorio Emanuele 59) la 3° edizione di Palazzo dei Musei in musica, dal titolo Fonti musicali e tecnologie informatiche. Al termine, alle ore 13.30, ci sarà una visita guidata a Palazzo Coccapani sec. XVIII-XIX e agli Istituti che vi sono ospitati: l’Accademia Nazionale di Scienze Lettere e Arti di Modena e la Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici di MoRe. Seguiranno alle ore 17.30 all’Auditorium “Roberto Verti” dell’Istituto Superiore di Studi Musicali Vecchi - Tonelli in via C. Goldoni, 8 il concerto dell’Ensemble strumentale di Musica da Camera e Quartetto d’Archi, Corsi di Alta formazione, Ivan Rabaglia e Pietro Scalvini. Alle ore 21.00 al Teatro della Fondazione Collegio San Carlo, via San Carlo, 5 invece la master class aperta al pubblico dei giovani talenti internazionali ammessi ai corsi 20122013 del CUBEC, Accademia di Belcanto Mirella Freni. Info: www.asmo.beniculturali.it

Torna La Bonissima, la mostra mercato che presenta i fiori all’occhiello dell’enogastronomia modenese di alta qualità. L’appuntamento è in Piazza Grande dal 19 al 21 ottobre dove si consumeranno i tanti eventi, tutti gratuiti come il corteo storico con una settantina di figuranti che partirà il sabato da piazza Roma per arrivare in piazza Grande con lo spettacolo degli sbandieratori e i giochi di fuoco. Quindi vi sarà l’elezione 2012 della madrina de La Bonissima, scelta fra le varie personalità che hanno svolto attività a favore di Modena. Ma anche appuntamenti e incontri per i buongustai: il mercato in piazza Grande con prodotti alimentari modenesi di nicchia, lo show cooking che si svolgerà sul palco in piazza Grande, “a cena con La Bonissima” l’iniziativa che coinvolge selezionati ristoranti del centro storico. E molti altri saranno gli appuntamenti per chi vorrà scoprire o approfondire la conoscenza di prodotti e piatti tipici modenesi. Info: www.labonissima.it/site

incontri

Si intitola Scienza. Forme di conoscenza e di costruzione del mondo il nuovo ciclo di lezioni del Centro Culturale della Fondazione San Carlo. I primi dei sette appuntamenti (alle ore 17.30) sono tenuti da Giuseppe Cambiano, professore di Storia della

filosofia antica in Sapere opinione e conoscenza nella filosofia greca classica (5 ottobre), da Massimo Bucciantini, professore di Storia della scienza in Un mondo nuovo La rivoluzione scientifica dell’età moderna (12 ottobre) e da Giulio Peruzzi, professore di Storia della scienza in Le forze dell’universo. Note sulla storia della fisica tra XVIII e XX secolo (26 ottobre). La finalità principale del ciclo di lezioni è di esaminare lo statuto dei saperi scientifici e prenderne in considerazione la dimensione epistemologica e il rapporto con la società e la comunità politica.


>incontri La Domenica in musica apre con John Olaf Laneri Con il Recital Pianistico del Maestro John Olaf Laneri, domenica 7 ottobre alle ore 17, si apre la Stagione 2012/2013 della rassegna “Domenica in Musica” presso il Centro Culturale G. Alberione di Modena (via 3 febbraio 1831, n. 7). Laneri, musicista di fama internazionale, vincitore di numerosi premi tra cui il Busoni di Bolzano e presente nei più importanti festival nazionali e internazionali, eseguirà brani di J. Brahms e F. Chopin. Il 14 ottobre alle ore 17 sarà la volta di AdM Ensemble con G. Betti al flauto, M. Gandolfo al clarinetto, Y. Morimyo al violino, L. Bacelli al violoncello e F. Bergamasco al piano. Direzione artistico di Claudio Rastelli. Musiche di Schonberg, Berg, Webern, Rastelli, Brahms/Bergamasco. Ingresso 5 euro, riservato ai soci. Gratuito ai minori anni 14. Info: www.centro-alberione.it

di Micol Lombardi

Tutte le parole di Delfini La biblioteca celebra lo scrittore modenese con Cornia, Barbolini e Siti

C

inquant’anni fa moriva Antonio Delfini, il più grande scrittore modenese del ‘900. Autore-personaggio dalla biografia leggendaria, amato dai poeti e dagli artisti eppure imprendibile e segreto: “tutti ne parlavano, nessuno lo conosceva”, scrive il critico Carlo Bo ancora nel 1997, così che Delfini resta “un mistero impenetrabile, non soltanto per gli altri, ma anche e soprattutto per se stesso”. Nel mese di ottobre la biblioteca che porta il suo nome (Biblioteca Delfini Corso Canalgrande 103) ricorda Antonio Delfini ospitando scrittori e critici modenesi legati all’autore del Ricordo della Basca da consuetudine di studiosi o passione di lettori. La rassegna, intitolata La parola a Delfini, non sarà una celebrazione accademica, ma una rivisitazione creativa della vicenda delfiniana: la vita nomade, il legame contrastato con Modena, gli amori e le amicizie. A cominciare da Una bicicletta marca Boyscout, passeggiata letteraria in compagnia dello scrittore Ugo Cornia che, sul percorso Corso Canalgrande/Piazza Roma/Palazzina dei Giardini, farà vedere con gli occhi di Delfini i luoghi che hanno ispirato le sue pagine (sabato 6 ottobre, ritrovo alle 17 nel chiostro della biblioteca). Il critico e poeta Alberto Bertoni e lo scrittore Roberto Barbolini, che a Delfini ha dedicato la pièce teatrale Io parlo ai perduti, saranno impegnati in un ritratto a due voci (Conversazione su Antonio Delfini, mercoledì 10 ottobre, ore 21). In conclusione, Beppe Cottafavi e lo scrittore Walter Siti si occuperanno del rapporto con Pier Paolo Pasolini, che molto si spese per il premio Viareggio postumo del 1963 ed ebbe a definire Delfinì “lo scrittore aggraziato per definizione, ma mai grazia costò sacrifici così grandi” (La scrittura e la grazia: Pasolini lettore di Delfini, giovedì 25 ottobre ore 21). Oltre a questi appuntamenti pubblici, la biblioteca organizza in orario scolastico brevi lezioni su Delfini riservate alle scuole superiori (info e prenotazioni www.comune. modena.it/istruzione/itinerari). Info: tel. 059 2032940

Alla Terramara tra vino e scavi

Appuntamenti per tutti i gusti in ottobre al Parco di Montale! Il 14 ottobre, in occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione, un racconto a più voci sull’inizio della produzione e del consumo del vino nelle terramare e sulla persistenza di una tradizione millenaria nel mondo rurale modenese. Protagonisti dell’evento sono Giovanna Bosi, dell’Orto Botanico di [26] - il mese ottobre \2012

Modena, Stefano De Siena, autore del lbro “Il vino nel mondo antico”e Giorgio Cervetti, conservatore della Raccolta del lavoro contadino di Villa Sorra, al quale spetterà il compito di illustrare, attraverso antichi strumenti di lavoro, gli scenari di lavoro e vita che nel 900 ruotavano attorno al vino nelle nostra campagne. In questo recupero di tradizioni si avvarrà della speciale consulenza degli “anziani” montalesi del Circolo Auser Parco Grizzaga di Montale che, oltre a portare le loro testimonianze diretta, inviteranno il pubblico a sperimentare la pigiatura dell’uva nei tini, “cum as feva ‘na volta”. E naturalmente non mancherà la degustazione del lambrusco “Terramara” grazie alla cortese

disponibilità della Cantina Settecani. L’ingresso è gratuito. La parola d’ordine è “partecipazione” anche per gli altri appuntamenti in calendario: il 7 ottobre lo scavo in diretta di un’urna cineraria (Ma come li seppellivano?), accompagnato da un divertente laboratorio per bambini, il 21 ottobre una dimostrazione di modellazione della ceramica e una sperimentazione vera e propria di queste tecniche per i piccoli visitatori del parco. Il 28 ottobre tutti al lavoro, adulti e bambini, per sperimentare lo scavo archeologico e l’analisi dei reperti (Archeologi per un giorno). Info: www.parcomontale.it


Circoscrizione 1 tra Organ festival e incontri

Con il contributo della Circoscrizone 1, prosegue la X° edizione del Modena Organ festival, dell’ Associazione Amici dell’Organo J.S.Bach. Due gli appuntamenti nella Chiesa di S. Maria delle Assi (C.so Canalgrande 10) il 10 ottobre alle 21 con Musiche intorno alla Via Emilia e il

Con la Circoscrizione 2 festa di “Casa S. Lazzaro” Una coppia di appuntamenti a ottobre per la Circoscrizione 3. Partiamo dalla Polisportiva Modena Est ritorna la Rassegna Nazionale di Gruppi Musicali che arriva alla 23esima edizione. Appuntamento tutti i venerdì sera dal 12 ottobre al 23 novembre presso la Polisportiva Modena Est. (Info: tel. 059 283449). Il 7 ottobre alle ore 17 si tiene la Festa di Casa S. Lazzaro (Via Emilia Est 629). Ricco il programma che vede una introduzione di Don Giuliano Stenico a cui seguirà musica e DJ set e alle ore 19 proiezione del film: Sopravvoliamo! il film dei ragazzi della casa. In serata buffet per i partecipanti. Info: tel. 059 370029

25 con Cinque secoli di musica spagnola, fra il divino e l’umano con Joxe Benantzi Bilbao. Nella Cappella del Collegio San Carlo (via S. Carlo) mercoledì 17 e venerdì 19 alle ore 21, si terrà il concerto Dilettuose Armonie. Ingressi gratuiti. (Info: 328/4210061). Sabato 27 alle ore 15.30 convegno e inaugurazione della mostra Modena sotto le bombe presso la sede della Circoscrizione in Piazzale Redecocca. Stesso luogo per le ultime serate delle Conferenze Cognitivismo Clinico, lunedì 8 e 15 ottobre alle 20.30 e anche per il Corso per la formazione di volontari ospedalieri, a cura dell’ AVO, 7

incontri di un’ora e mezza il 3, 8, 10, 15, 18, 22 e 24 (Info: tel. 59436097). Ancora nella Sala di Piazzale Redecocca i lunedì e i giovedì dalle 15.30 alle 17 si tengono gli incontri culturali del Comitato anziani Centro Storico e Gruppo culturale “Il Girasole” (info: tel. 059 243402) e il 6 ottobre in occasione della Settimana mondiale dell’allattamento materno dalle 10 alle 12 è in calendario la conferenza Il Sostegno alle mamme dopo il parto e in allattamento a cura dello Spazio Nascita (tel.340.7692689). Info: tel. 059 2033480

Ci troviamo al Salotto Aggazzotti Nel ricco cartellone Marco Baroni e il duo Fontana - Calzolari

T

ra i tanti appuntamenti di ottobre del Salotto Culturale Aggazzotti (viale Martiri della Libertà 38) segnaliamo, domenica 7 alle 17,30 il concerto di DeLord Visual Piano suoni, percezioni, visioni a cui seguirà una degustazione. Ingresso 6 €, Il 14 alle ore 17,30 Marco Baroni in concerto. Forte di un’attività live di rilievo, Baroni ripropone in chiave acustica i passi più importanti della canzone d’autore italiana più una serie di brani tratti dal primo album. Segue brindisi. Ingresso 6,00 €. Il 28 sempre alle 17,30 Jazz di classe con Lorena Fontana & Stefano Calzolari. Il duo proporrà in versione cameristica alcuni brani originali oltre a perle del panorama jazz americano tra cui spicca, in particolare, un tributo alla Baronessa del Jazz : Pannonica de Koenigswarter. Segue piccola degustazione. Ingresso 6,00 €. Il 4 novembre, Giulia Bellei in concerto, piano e voce a cui segue piccola degustazione. Ingresso 6,00 €. Info: www.simonettaaggazzotti.it

Alla Fiera c’è il Nissan Skipass!

Torna alla Fiera di Modena l’evento di riferimento per il turismo bianco e gli articoli sportivi di settore. Dal 1° al 4 novembre 800 espositori si daranno appuntamento a Modena per una nuova edizione di Nissan Skipass: stazioni e comprensori sciistici, hotel e società di impianti, snowpark e tour operator specializzati ma anche sci, tavole, scarponi, attacchi, maschere, occhiali, abbigliamento e accessori, per soddisfare la passione diffusa della montagna. Tra le novità dell’edizione 2012 il contest dell’Appennino Tosco Emiliano di snowboard in programma giovedì 1 novembre, il Dyno Wall il campionato mondiale di salti in alto e in lungo in verticale (!) venerdì 2 e domenica 4, e la mezza maratona nell’area esterna della fiera sabato 3 novembre. Ancora sport con le esibizioni di motocross freestyle con quad e motoslitte, lezioni gratuite di snowboard su neve vera e di skate per bambini... E per tutte le donne SkiPink ingresso a soli 2 euro nella giornata di venerdì 2 novembre. Info e programma: www.skipass.it

Lunedì 22 ottobre alle ore 21 presso la Polivalente di San Damaso (Via Scartazzetta, 53) si terrà una serata conoscitiva sui funghi dal titolo I funghi nell’ambiente modenese e si parlerà di come e quando raccogliere i funghi e di come riconoscerli. Sarà anche possibile portare i funghi. Info: tel. 059 2034200

incontri

Tutto quello che c’è da sapere in fatto di neve. Dal 1 al 4 novembre


di mARINA LEONARDI

Un bel Goal per il futuro

E’ iniziata la realizzazione del grande “affresco” dell’artista americano nella Biblioteca Panizzi. Dal 22 giugno il cantiere sarà aperto al pubblico e iniziative di solidarietà a favore dei mente, la Nazionale cantanti.

L

nostri centri storici, della nostra gente colpita così duramente dai sismi del 20 e del 29 maggio sembrano davvero non esaurirsi. Concerti, spettacoli, manifestazioni sono ancora in calendario per l’Emilia ferita e non poteva mancare il calcio! A questo ha pensato Paolo Belli, carpigiano Doc che tra le tante altre iniziative di solidarietà per cui si è speso, ha avuto l’idea di mettere in campo, e non solo metaforica-

“Il futuro per la nostra terra è come una partita appena iniziata – ha detto - sta a noi cercare di giocarla al meglio... ma vorrei sperare che siano tantissimi a partecipare e tifare per la vittoria..” È stato durante il concerto Teniamo Botta, organizzato da Radio Bruno a luglio, dall’incontro tra il sindaco di Carpi Enrico Campedelli, il primo cittadino di Finale Emilia, Fernando Ferioli e il cantante e showman carpigiano che è nato In Goal per il futuro, l’evento di sport, spettacolo e solidarietà in programma per giovedì 1° novembre alle ore 14.30 presso lo Stadio Cabassi di Carpi. Come ben spiega Campedelli: “È stato proprio in quell’occasione che io Fernando e Paolo abbiamo avuto l’opportunità di confrontarci sull’importanza di mantenere alta l’attenzione sulla situazione in cui versano le nostre comunità e continuare a sostenere concretamente la ricostruzione”. Detto fatto. Dopo pochi mesi ecco arrivare In Goal per il futuro che vede da una parte i cantanti, gli stessi che in questi mesi non hanno mancato di far sentire la loro voce per le popolazioni terremotate e dall’altra una formazione molto motivata, composta dai membri della Protezione

Giovedì 1° novembre al Cabassi la grande partita di solidarietà che vede in campo la Nazionale cantanti Civile, dai Vigili del Fuoco, dai volontari e dagli sfollati che, in questi quattro mesi, hanno dato prova di grande coraggio. “Per tanti il terremoto è ormai un lontano ricordo - ha sottolineato il sindaco Ferioli - ma purtroppo, qui da noi, la sua presenza si avverte ogni giorno”. I biglietti della partita, dal prezzo di 20,15 e 10 euro (a seconda dei settori) e 1 euro per i bambini sotto i 10 anni, potranno essere acquistati (senza diritti di prevendita) presso: Radio Bruno - info 059.641430, le Agenzia UniCredit abilitate e on line su www.geticket.it.

Musei d’autunno tra visite, affreschi e danza

Prosegue anche ad ottobre la programmazione di Musei d’autunno organizzata dai Musei di Palazzo dei Pio. Si parte domenica 7 ottobre, dalle 15 alle 19 con l’appuntamento dal titolo Il Guerriero del Palazzo, visita all’affresco

[14] - il mese ottobre \2012 \2011 [28]

nell’omonima sala. Alle 17 si tiene inoltre Dalla piazza ai borghi, visita guidata alla scoperta dei borghi antichi (ritrovo presso il Cortile d’Onore). La domenica 21 ottobre alle ore 16 e alle ore 17.30 è in calendario La danza delle muse. Lo studiolo di Alberto Pio, musica e danza a cura di Veronica Sassi e Elena Luppi. Domenica 4 novembre si rinnova la visita all’affresco Il Guerriero del Palazzo dalle 15 alle 19 mentre alle ore 17 prende il via l’iniziativa Nell’antica Rocca dei Pio, visita guidata sulle tracce medievali di Palazzo dei Pio

(ritrovo presso il Cortile d’Onore). Fino a domenica 23 dicembre per l’iniziativa La torre dell’Uccelliera apertura straordinaria della torre per visite il sabato e domenica pomeriggio, ore 15-19 in collaborazione con Castello dei Ragazzi. E, sempre ai Musei, è allestita la bella mostra Cose di donne di cui potete leggere notizie più dettagliate nell’articolo qui a fianco. Info: Musei di Palazzo dei Pio tel. 059 649955 www.palazzodeipio.it


c

a

r

p

i

Degustautunno tra i prodotti delle Terre Piane dotto, sostare in agriturismi, ristoranti o osterie, percorrere i suoi itinerari sono esperienze uniche. Eccoi tortelli di ricotta e quelli di zucca e altre ricette con la buona cucurbitacea e ancora le erbe aromatiche e i fiori eduli in cucina e gli immancabili risotti, alla Parmigiana e all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena. Non manca il tradizionale carrello dei bolliti il tutto in abbinamento con il Lambrusco d.o.c. Le degustazioni prevedono un contributo di € 15,00 per evento. Potete trovare il calendario e gli indirizzi sui siti www.stradaterrepiane.it e www. turismo.carpidiem.it/turismo

Arte-fatti e mondine

Un percorso tra le mostre da Spazio Meme a Palazzo dei Pio

E

sauriti i clamori del Festival Filosofia restano allestite a Carpi alcune interessanti mostre, come Linea di demarcazione personale di Francesco Pergolesi in collaborazione con Fabrica Fluxus Art Gallery di Bari e allestita presso lo Spazio Meme (Via Giordano Bruno, 4) fino al 21 ottobre. La poetica di Pergolesi si basa su una riflessione sull’uso dei linguaggi, il tempo ed i luoghi, il materiale e il simbolico, il bisogno di appartenenza e la riscoperta dell’identità, sempre caratterizzata da una leggera ironia. Orario di visita: lunedì- domenica 17- 20, sabato 9.30-13 e 17-20. Chiuso il giovedì. Info: www.spaziomeme.org. Alla Galleria via Alberto Pio n.16/c prosegue fino al 14 ottobre la mostra Lugli, Leonardi, Fluxus Arte-fatti e readymade, a cura di Adolfo Lugli e Nadia Raimondi in collaborazione con l’Archivio Cesare Leonardi. Qual è il confine tra oggetto artistico e oggetto d’uso? Quale la relazione tra arte e società? L’esposizione, a tre voci e tre spazi, mette in prospettiva alcune storiche opere Fluxus con realizzazioni funzionali di Adolfo Lugli e Cesare Leonardi, due artisti che spingono le possibilità della creazione verso il design e gli oggetti d’uso quotidiano. Orari di visita: lunedì-sabato ore 10-13 e 16- 20. Prosegue invece fino al 6 gennaio 2013 (orari: sabato e festivi ore 10–13 e 15–19) nell’Appartamento nobile di Palazzo dei Pio la mostra Cose di donne, a cura di Manuela Rossi, Tania Previdi, Natascia Arletti. La mostra prende spunto da un nucleo patrimoniale del Centro di Ricerca etnografica dei Musei di Carpi costituito da oggetti classificati come testimonianze di cultura materiale, cioè di strutture sociali e processi culturali non più visibili. La scelta si è concentrata su oggetti che appartengono all’universo produttivo femminile carpigiano del XX secolo e fanno riferimento a tre figure specifiche ed estremamente significative: la mondina, la trecciaiola, la magliaia. Info: tel. 059 649955 - www.palazzodeipio.it

Riapre il campo Fossoli e il Museo al deportato Dopo i sismi del 20 e del 29 maggio, riapre l’ex campo di Fossoli ma solamente con visita guidata. Per chi non conoscesse ancora questo importante monumento-testimonianza, ricordiamo che nel Campo di Fossoli, situato a circa sei chilometri da Carpi in via Remesina Esterna 32, rimangono ancora le tracce visibili di quello che, nel corso del 1944, è diventato il Campo poliziesco e di transito utilizzato dalle SS come anticamera dei Lager del Reich. Anche il Museo monumento al deportato, che si trova invece a Carpi all’interno del Palazzo dei Pio, ha riaperto in parte i suoi spazi. Inaugurato nel 1973, il Museo si propone di mantenere viva la memoria delle tantissime vittime della Deportazione. Il museo è visitabile nei giorni di venerdì, sabato, domenica e festivi in orario 10-13 e 15-19. Info: Fondazione Fossoli tel.059 688272

cinema carpi

Gli appassionati di enogastronomia troveranno pane per i loro denti a Degustautunno che fino a venerdì 19 ottobre consentirà di apprezzare insieme ai produttori e ai cuochi, ricette e abbinamenti della tradizione enogastronomica. Si tratta di una iniziativa de La strada dei vini e dei sapori Terre Piane l’itinerario che si snoda da Nonantola a Finale Emilia, nella Bassa Modenese in una terra ricca di storia e cultura enogastronomica, con piatti tipici che parlano di tradizione, di rispetto e cura delle lavorazioni, in armonia con le stagioni e l’ambiente circostante. Visitare le aziende agricole e vitivinicole per fare degustazioni e acquistarne il pro-


>appuntamenti IN PRIMO PIANO

Itinerando Emilia Romagna

L’

autunno è alle porte e l’Appennino modenese si colora di splendide tonalità. È il momento ideale per passeggiate, escursioni e pedalate nella natura, con un occhio alla gustosa enogastronomia. Il calendario di Itinerando Emilia Romagna 2012/13, la rassegna ambientale escursionistica promossa da PromAppennino, propone tante idee per vivere la natura. Per esempio, domenica 7 ottobre nel Parco del Frignano è in programma l’escursione guidata Salir sul monte Fulgorino….o Spigolino, sempre il 7, ma a Lama Mocogno, si va alla scoperta di Un grande bosco tra Rossena, Mocogno e Scoltenna, per gustare funghi, castagne e parmigiano. Sabato 10 ottobre a Montese, è in programma il safari notturno Occhi

NEWS Safari notturni e sentieri tra vulcani e borghi di pietra e ancora prodotti tipici e passeggiate tra boschi di cervi castelli e castagneti torrenti e pievi dal sapore antico

nella notte, mentre è dedicata al Museo del Castagno, l’iniziativa di sabato 13 ottobre a Monte San Giacomo di Zocca. Domenica 21 ottobre, invece, si parte da Montefiorino, per camminare attraverso Storie di acqua e di fuoco ed andare alla scoperta di antichi vulcani, torrenti fangosi, pievi e borghi di sasso. Sempre domenica 21, ma nel Parco Regionale del Frignano, in località Pievepelago, si va alla scoperta del Bosco dei cervi dell’Alpesigola. Domenica 28 ottobre, a Montecreto, nel cuore del Parco Regionale del Frignano, si potrà vivere l’avventura per grandi e piccini Il Castello, l’asino e la castagna. Potete trovare tutte le informazioni sul sito PromAppennino! Info: www.promappennino.it

Cimone: un autunno di sagre tra tradizione e gastronomia Dal cioccolato ai funghi, dalle castagne ai formaggi per arrivare a patate e tartufo. L’Appennino modenese propone un repertorio di sapori per riscoprire i piaceri della buona tavola. Dal 5 al 7 si tiene la Festa del Parmigiano Reggiano a Lama Mocogno mentre il 6 e 7 quella della patata a Montese e a Piandelagotti, frazione di Frassinoro. Nelle giornate di sabato 13 e domenica 14 ottobre la patata torna a essere protagonista a Montese, a Riolunato si festeggia la ricotta mentre a Pievepelago si tiene la Sagra delle 3 farine (solo sabato 13 ottobre). Negli ultimi due week-end di ottobre si celebra la castagna dal 14 al 21 a Riccò di Serramazzoni e il 20 e domenica 21 contemporaneamente a Pavullo, Frassinoro (Fontanaluccia) e Montefiorino (Rubbiano). A cavallo tra ottobre e novembre arriva anche il tartufo. La sua Festa si tiene a Montefiorino il fine settimana del 27 e 28 ottobre e quello del 3 e 4 novembre. A chiudere i festeggiamenti è però ancora una volta la Festa della castagna, in programma per il 27 e 28 ottobre a Montecreto, il 1° novembre a Pievepelago e l’11 novembre a Fanano. Info: www.vallidelcimone.it

[30] - il mese ottobre \2012

A Spilamberto balsamici sapori 6 e 7 ottobre Da sabato 6 a domenica 7 ottobre a Spilamberto (Mo) torna “Mast còtVetrine Motori e Balsamici Sapori”. Il borgo è animato da una serie di eventi che uniscono le eccellenze del territorio, mentre su grandi fuochi si cuoce il mosto destinato a diventare Aceto Balsamico Tradizionale di Modena. Un’occasione per conoscere da vicino una specialità tutta emiliana e per una visita gratuita all’unico Museo al mondo dedicato al prezioso prodotto. Info: tel. 059 785959

Soliera: Profumo di mostro cotto 21 ottobre Domenica 21 ottobre Soliera ospita la 17a edizione de “Il Profumo del Mosto Cotto”, festa autunnale che celebra le tradizioni enogastronomiche, la storia e la cultura contadina del territorio modenese. Fin dalle 8 della mattina, i volontari della Compagnia Balsamica inizieranno la cottura del mosto d’uva nei tradizionali “fugoun” a legna schierati in piazza Lusvardi. La giornata sarà caratterizzata da un programma piuttosto ricco di appuntamenti (mercato, antichi mestieri, balli, esposizioni di auto, moto e trattori d’epoca) e naturalmente degustazioni nelle vie e nelle piazze del centro storico. Info: www.comune.soliera.mo.it


DALLE 10.00 ALLE 19.00

Negozi aperti / Men첫 tematici nei Ristoranti Animazioni Verdiane www.domenicaparma.it


LQFROODERUD]LRQHFRQ

ʥˑˏ˗ːˇˆˋʯˑˆˇː˃ 2UWR%RWDQLFR

0XVHRGL=RRORJLD

"DVSBEFMMVGmDJPHSBmDBEFM$PNVOFEJ.PEFOB$JO[JB$BTBTBOUB

PRVWUHOHWWXUH ODERUDWRULHLQFRQWUL RWWREUH SHUGLYHUWLUVL QRYHPEUH FRQODVFLHQ]D 

,QIRUPD]LRQLVXOOHLQL]LDWLYHVLSRVVRQRWURYDUHVX ZZZFRPXQHPRGHQDLWELEOLRWHFKH 3HUULFHYHUOHGLUHWWDPHQWHDFDVDYLDPDLO ZZZFRPXQHPRGHQDLWELEOLRWHFKHXQR[KWP

IL MESE MODENA 111  

Il Mensile di Modena e Provincia

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you