Page 1

illustrazione illustrazione.ch

N.9

- 1 OTTOBRE 2016

RIVISTA FAMILIARE DELLA SVIZZERA ITALIANA

TICINESE

IN FORMA

Questione di pancia

A TAVOLA

Cucino come dipingo

SOCIETÀ

Lib(e)ri in cabina


IL PRINCIPIO DEI QUATTRO OCCHI. A BORDO DELLA NUOVA LEVORG 4x4.

La nuova Levorg 4x4 ora con EyeSight. Da Fr. 29 150.–. La station wagon sportiva dotata di cambio automatico Lineartronic con paddle al volante e modalità manuale, motore boxer sovralimentato a iniezione diretta di 1,6 litri da 170 CV e trazione 4x4 simmetrica. Con sedili comfort, climatizzatore automatico e sistema di infotainment al top (comprensivo di DAB+). Ora ancora più sicura grazie a EyeSight e all’Advanced Safety Package*.

Sistema di assistenza alla guida EyeSight. – L’unico con telecamera stereoscopica per rilevare i dati dell’ambiente circostante. – Cruise control adattativo. – Sistema di mantenimento della corsia con intervento attivo sullo sterzo. – Sistema di avviso di uscita dalla corsia. – Assistente alla frenata d’emergenza. – Sistema anticollisione /assistente nelle partenze. – Premiato dall’IIHS come sistema di prevenzione delle collisioni più sicuro in assoluto.

x4: ubaru 4 per le S le gratis! e r p m e a Come s azione integr tr

Advanced Safety Package*.

– Assistente dell’angolo cieco. – Avviso di traffico trasversale posteriore in retromarcia. – Assistente fari abbaglianti. – Retrovisore interno antiabbagliante automatico.

Massimi voti per la protezione anticollisione, la prevenzione di incidenti e le dotazioni di sicurezza.

Convinciti con i tuoi occhi e con tutti gli altri sensi. Ora dal tuo concessionario Subaru di fiducia.

subaru.ch

SUBARU Svizzera SA, 5745 Safenwil, tel. 062 788 89 00. Concessionari Subaru: 200 circa. multilease.ch. Prezzo netto consigliato non vincolante, IVA dell’8% inclusa. Salvo variazioni di prezzo. Media di tutte le vetture nuove (tutte le marche) proposte in Svizzera: CO 2 139 g/km. *Modelli Swiss, Swiss S e Luxury S. Modello raffigurato: Levorg 1.6DIT AWD Swiss S, 5 porte, 170 CV, categoria di efficienza energetica F, emissioni di CO 2 164 g/km, consumo nel ciclo misto di 7,1 l/100 km, Fr. 36 700.– (compresa la vernice metallizzata). Levorg 1.6DIT AWD Advantage, 5 porte, 170 CV, categoria di efficienza energetica F, emissioni di CO 2 159 g/km, consumo nel ciclo misto di 6,9 l/100 km, Fr. 29 150.– (con la tinta Pure Red).


somm ario fondata nel 1931 12 edizioni annuali Tiratura 131.905 copie (REMP 2015) Redazione CP 418, 6908 Lugano Via Massagno 10 Tel. 091 972 26 20 Fax 091 972 45 65 www.illustrazione.ch info@illustrazione.ch

12

4 Spunti

Splendori d’autunno

6 Sai che

Domande curiose e risposte sfiziose

8 Appunti

Spunti, idee e consigli in vetrina

10 In dialètt

Editore Illustrazione Ticinese SA 6908 Lugano

Vün sü trii al parla dialètt

12 Ritratto

Distribuzione Direct Mail Company SA Amministrazione e produzione Marco Werder Editore Matthias Werder Grafica Illustrazione Ticinese SA Gabriele Campeggio Inserzioni Ticino e Italia: Illustrazione Ticinese SA Tel. 091 972 26 20 Fax 091 972 45 65 info@illustrazione.ch Edimen S.a.g.l. Tel. 091 970 24 36 edimen@edimen.ch

Svizzera tedesca e romanda: Grütter Media Käsereistrasse, 21 4914 Roggwil Tel./Fax 062 929 27 82 gruetter-werbung@besonet.ch

In vino veritas > ILLUSTRAZIONE TICINESE 09-16

28 a tavola

cucino come dipingo A cena a Bigorio a casa di Alexandra von Burg. testo Lorenza Storni - lorenza@illustrazione.ch foto Rémy Steinegger

A

lexandra von Burg è un’artista. Quando dipinge - nel suo atelier di Tesserete - non vuole gente attorno. Uniche compagne fedeli, la musica e le sigarette. Al telefono mi avverte: “Guarda che io cucino come dipingo!”. Mi aspetto quindi di trovarla sola e concentrata ai fornelli. Invece in cucina c’è tutta la sua famiglia, tranne il figlio che si trova a un corso di ripetizione. Anche Molly, la cagnolina di casa, si fa sentire e notare. Ma allora cosa intendeva per “cucino come dipingo”? “Mi riferivo al fatto che improvviso, che non seguo ricette, che sono autodidatta e che i miei piatti devono essere colorati e belli da vedere, oltre che buoni”.

Il materiale redazionale e fotografico non richiesto non viene restituito. In copertina: Gaby Gianini Foto: Gabriele Campeggio

Colori d’autunno

21 Lavoretti I segnalibri di tessuto

22 Società Lib(e)ri in cabina

25 In forma Questione di pancia

Cucino come dipingo

33 Oroscopo

Le previsioni di Cloris per la prima metà di ottobre 2016

ILLUSTRAZIONE TICINESE 09-16

Inserzioni moto: TuttoSprint Tel. 079 697 49 65 info@tuttosprint.ch

18 In natura

28 A tavola

SPÄTZLI “MISCH-MASCH” In casa von Burg sono appesi alcuni quadri di Alexandra, dai quali lei non ha avuto il coraggio di separarsi. Sono i più amati. Come il dipinto in cucina, sopra il tavolo. Ricorda un cielo imbronciato del nord. Mi piace molto. E ripenso all’articolo che le ha dedicato il critico d’arte Dalmazio Ambrosioni: “… questi dipinti ci immettono in paesaggi che appartengono alla natura con una predilezione per le atmosfere nordiche, gli azzurri che si trattengono dal diventare blu, i mari senza spiagge, le folate di vento…”. Il titolo dell’articolo su Alexandra apparso sulla rivista d’arte Biancoscuro è “Il pastoso

28

13

Certificato Certificato PEFC PEFC Questo prodotto Questa rivista è realizzato stampata con su materia prima da foreste gestite in maniera sostenibile e da fonti controllate PEFC/18-31-240

www.pefc.it

Questa rivista è certificata PEFC™. Non sono certificati PEFC™ gli inserti pubblicitari.

Scarica l’app di Illustrazione Ticinese Potete leggere questa edizione anche su iPad, e se vi siete persi degli arretrati, li trovate nella sezione “archivio”. Buona lettura!

ILLUSTRAZIONE TICINESE 07-16

3


sp unt i

splendori

d’autunno Riflessioni in punta di piedi per prendersi in mano… testo Andrea Fazioli

I

n uno dei suoi madrigali, Michelangelo Buonarroti paragona l’artista alla natura: entrambi giungono alla perfezione dopo un lungo apprendistato. Così come la natura impiega secoli a modellare le sue bellezze (fra cui la donna alla quale Michelangelo dedica la poesia), così l’artista: Negli anni molti e nelle molte pruove / cercando, il saggio al buon concetto arriva / d’un’imagine viva / vicino a morte, in pietra alpestra e dura; / ch’all’alte cose e nuove / tardi si viene, e poco poi si dura. Insomma: ormai vicino a morire, il saggio (l’artista) arriva a realizzare nella pietra alpestre e dura l’idea di un’immagine viva, perché si arriva solo in tarda età alle opere migliori e più originali. Non so se sia vero. In un certo senso è consolante, perché vuol dire che c’è sempre un margine di miglioramento, e che la vecchiaia può conoscere lo slancio della novità. Ma anche la natura raggiunge la perfezione prima di morire? Forse… basti pensare alla dolcezza di certi autunni. Tutto sembra più raro, più prezioso: i pomeriggi di sole, il blu compatto del cielo, i boschi rossi e gialli sulle montagne. Mentre passeggio per le strade della mia città, non posso fare a meno di pensare che l’autunno ci mandi un messaggio da decifrare. Per molti aspetti la nostra pare un’e-

4

ILLUSTRAZIONE TICINESE 09-16

poca di declino: la crisi imperversa, il rapporto tra l’uomo e la natura è sempre più conflittuale, le tensioni fra i popoli e l’integralismo sono in crescita, così come il nichilismo e, forse, una certa indifferenza nei confronti dell’umano. Ci sarebbe la tentazione di scoraggiarsi, di rinunciare alla lotta, rassegnandosi a una stagione di penombra prima del buio invernale. E invece no, rifletto mentre mi aggiro nello splendore di un bosco di castagni. Invece se l’autunno è così bello, così variopinto, così meraviglioso è perché – come diceva il vecchio Michelangelo – le cose migliorano con il tempo. Anche la nostra epoca, sebbene ci sembri stanca e dolorante, ha segni di speranza: giovani che reagiscono, che provano a costruire qualcosa, uomini e donne che lottano per una vita più giusta. Come l’artista di cui parla Michelangelo, bisogna munirsi di pazienza e di uno sguardo attento, che sappia andare oltre il flusso di notizie dei giornali o della tivù. La resistenza, la ricerca del bene spesso avviene intorno a noi, nel nostro quartiere, e cresce lentamente nella quotidianità: nei momenti più bui, nei tempi più faticosi, si cela una bellezza invisibile, come una promessa per il futuro. In un certo senso, nel cuore dell’autunno ci sono già i segni della primavera. v


SENZA PRESA

DI CORRENTE EPPURE VIAGGIA

IN ELETTRICO

YARIS HYBRID ORA DA CHF 20’500.–*

Auris Hybrid

Auris Hybrid Touring Sports

Prius Hybrid

Prius+ Wagon Hybrid

RAV4 Hybrid

L’ibrida pura compatta

La station wagon ibrida pura

La pioniera dell’ibrido

Il prodigio di spazio

Il meglio di due mondi

* Prezzo di vendita netto cons. dopo deduzione del premio Cash, IVA incl. Yaris Hybrid Luna, 1,5 HSD, 74 kW (100 CV), CHF 22’500.– dedotto premio Cash di CHF 2’000.– = CHF 20’500.–. Cons. Ø 3,3 l/100 km, CO₂ 75 g/km, eff. en. A. Modello illustrato: Yaris Hybrid Sol Premium 1,5 HSD, 74 kW (100 CV), CHF 28’050.– dedotto premio Cash di CHF 2’000.– = CHF 26’050.–. Cons. Ø 3,6 l/100 km, CO₂ 82 g/km, eff. en. A. Auris Hybrid Style, 1,8 HSD e-CVT, 5 porte, 100 kW (136 CV), CHF 34’300.–, cons. Ø 3,9 l/100 km, CO₂ 91 g/km, eff. en. A. Auris Hybrid Touring Sports Style, 1,8 HSD e-CVT, 5 porte, 100 kW (136 CV), CHF 35’600.–, cons. Ø 4,0 l / 100 km, CO₂ 92 g/km, eff. en. A. Prius Hybrid Sol Premium, 1,8 VVT-i HSD, 5 porte, 90 kW (122 CV), CHF 36’900.–, cons. Ø 3,3 l/100 km, CO₂ 76 g/km, eff. en. A. Prius+ Wagon Hybrid Sol Premium, 1,8 HSD e-CVT, 5 porte, 100 kW (136 CV), CHF 34’900.–, cons. Ø 4,4 /100 km, CO₂ 101 g/km, eff. en. A. RAV4 Hybrid Trend 4x4, 2,5 VVT-i, 145 kW (197 CV), CHF 42’800.–, cons. Ø 5,1 l/100 km, CO₂ 118 g/km, eff. en. B. Ø delle emissioni di CO₂ di tutti i modelli di veicoli immatr. in Svizzera: 139 g/km. Condizioni leasing: tasso d’interesse annuo effettivo 0 ,90 % , assicurazione casco totale obbligatoria , cauzione 5 % dell’importo del finanziamento ( minimo CHF 1’000 .– ) , durata 24 mesi e 10’000 km / anno . La concessione del leasing è vietata se causa un eccessivo indebitamento . Le promozioni di vendita sono valide per contratti stipulati con relativa immatricolazione dal 1° al 30 settembre 2016 o fino a revoca. La foto mostra delle opzioni disponibili con sovrapprezzo.


s ai che

leggiamo

SAI DA COSA

deriva

MALINCONIA?

1.

Harry Potter e la maledizione dell’erede, di J. K. Rowling, Jack Thorne, John Tiffany

2. La natura esposta, di Erri De Luca 3. Eccomi, di Jonathan Safran Foer

ascoltiamo

Questo termine oggi viene usato per indicare uno stato d’animo triste ma delicato. Secondo l’antica medicina si trattava di una precisa patologia che causava umor nero secreto dalla bile. La voce deriva dal greco melancholía, composto da mélas, nero e da un derivato di chole, bile, con il significato appunto di bile nera. Questo termiMelancholia, Lucas Cranach the Elder (1472-1553). ne era ritenuto tecnico e utilizzato esclusivamente in campo medico. Il cambiamento con il significato attuale si è affermato solo in epoca preromantica e romantica.

SAI

perché

LE BANANE SONO CURVE?

1.

Chapter and verse, di Bruce Springsteen

2. Encore un soir, di Céline Dion 3. Pooh 50. L’ultima notte insieme, di Pooh

guardiamo

Il fenomeno è dovuto a un processo unico denominato “geotropismo negativo”, ossia le banane non continuano a crescere verso il suolo, ma iniziano a girarsi in direzione del sole. Così il frutto cresce contro la forza di gravità ed è in questo modo che assume la nota forma ricurva. Come mai? Perché nella foresta pluviale riesce a penetrare poca luce. Se i frutti crescessero in direzione della luce che li colpisce lateralmente, la pianta potrebbe perdere l’equilibrio e ribaltarsi. Il banano, per non perdere stabilità ha sviluppato un modo per far crescere solo il frutto in direzione della luce.

SAI CHE

signore si nasce

da Il Libro delle Signore, di Jolanda, Marchesa Plattis Majocchi, 1921

1.

Ma vie de courgette, di Claude Barras

2. Bridget’s Jones baby, di Sharon Maguire

3. I magnifici 7, di Antoine Fuqua

6

ILLUSTRAZIONE TICINESE 09-16

Responsabilità materna Poche sono le donne che accolgono un figliolo con mente e cuore preparati a riceverlo! (...). E qui bisogna confessare una cosa penosa per noi, donne moderne, che amiamo i nostri tempi e li vor vorremmo vedere superiori a quelli andati; ma le madri di una volta avevano un più alto concetto e più severo della maternità: erano più diligenti e più coscienziose nell’adempimento della loro missione: sentivano insomma, la maternità come un dovere e ne misuravano ampiamente tutte le responsabilità. Ed esse diedero alla patria, infatti, dei forti giovani che credevano in Dio e non ebbero paura del cannone: diedero delle donne tenere e valorose che seppero le abnegazioni più profonde e gli eroici amori. Non lo dimentichiamo!

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K


letti, materassi, reti, biancheria... Nuovo centro di competenza per il sonno.

Siamo sempre alla ricerca delle migliori soluzioni d’arredo, del miglior design, dei migliori materiali… Allo stesso modo ricerchiamo il meglio per offrirvi una qualità del sonno di altissimo standing, grazie alla vasta gamma di prodotti dedicata a questo tema; partendo dalla giusta scelta del materasso fino alla biancheria da letto. I nostri specialisti, appositamente formati e qualificati, saranno in grado di soddisfare ogni vostra esigenza. Perché per regalarvi sogni d’oro… ci perdiamo il sonno.

Sant’Antonino

delcomobili.ch


a p p unt i

GLI SPUNTINI SORPRENDENTI

1

Mr. Snackins, Manor Dopo anni trascorsi a lavorare in ufficio, Daniel Schwarz, sangallese, ha deciso di produrre da sé gli spuntini sani, gustosi e variati che non riusciva a trovare in commercio. E così sono nate 31 varietà diverse, suddivise in naturali, dolci, piccanti, leggermente salate e salate. Ogni confezione contiene un mix di ingredienti sani come mango, guava, mele e bacche, cocco, cranberry e noci miste, piselli essiccati, arachidi e anacardi, soia, grissini, fagioli di soia e tante altre piccole delizie, composte per offrire uno spuntino sorprendente, equilibrato nei sapori e senza l’aggiunta di conservanti. L’imballaggio poi è carinissimo e l’impiegato soddisfatto ritratto sulla confezione è proprio Daniel!

L’ORTO PER INTERNI

3

Smart Herb Graden, Click & Grow, Manor Ora che le temperature non permettono più di coltivare erbette fresche nell’orto, non significa che si debba rinunciarvi. Questo orto in miniatura si basa su una tecnologia sofisticata, originariamente sviluppata dalla NASA, per cui le radici delle piante ricevono sempre la quantità ottimale di acqua, ossigeno e sostanze nutritive. Basta inserire i tre vasetti di basilico compresi nella confezione all’interno del vaso grande, quindi aggiungere acqua, collegare il vaso a una presa di corrente e accendere l’illuminazione a LED, che consentirà alle piantine di crescere rapidamente, anche in ambienti poco illuminati. È possibile inoltre acquistare a parte vasetti di altre piantine, come peperoncino, timo e pomodorini.

8

ILLUSTRAZIONE TICINESE 09-16

2 4

IL BURRO DI CACAO IN POLVERE

Fät, www.intelligentcooking.ch, coop Ha un sapore neutro, non schizza, resiste alle alte temperature ed è pure vegano. Il segreto di molti chef è proprio questo, però rivoluziona il modo di cucinare. Non bisogna più scaldare burro o olio in padella, per poi rosolarvi le pietanze. Il burro infatti brucia alle alte temperature, l’olio perde il suo aroma, ed entrambi schizzano. Fät va invece cosparso su carne, pesce o verdure, che poi vanno messe nella padella calda e asciutta. Si formerà una crosta croccante che mantiene i liquidi all’interno della pietanza, evitando che questa si asciughi. Olio o burro vanno usati solo a cottura ultimata per insaporire! La confezione poi è praticissima.

IL MANUALE SULL’INTESTINO

L’intestino felice, Giulia Enders, Sonzonio Un libro questo godibilissimo, istruttivo, interessante, sorprendente. Non si tratta di un trattato medico, e neppure dell’ennesima dieta alternativa. Giulia Enders è una ricercatrice medica, ed è quindi con competenza che nel suo manuale ci spiega come funziona il nostro intestino. Ma lo fa con un linguaggio chiaro e divertente, che le consente di rendere affascinante un tema così particolare. Leggetelo. Imparerete molte cose su una parte fondamentale del nostro corpo, troppo spesso sottovalutata. Troverete anche preziosi consigli per rendere la vostra alimentazione più sana, ma soprattutto capirete perché, scientificamente, certi alimenti sono da preferire rispetto ad altri.


i n d i al èt t

vün sü trii al parla dialètt Ul 30,7 di ticinés al dîs che la dopra in famiglia, denta in cà. testo Pier Baron - pier@illustrazione.ch

C

ome al stà da sàlüt ul noss dialètt? Mia tant bén, la ma dîs un’inchiesta dall’Osservatorio linguistico della lingua italiana (OLSI) e dal’Ufizi da statistica (USTAT). Dumà ul 30,7 dala popolazión ticinesa sora i 15 ann da età al dîs che al parla ul dialètt anca in cà. In dal 2000 a sévum inturnu al 36,7 par cent. E chi che parla italian e dialètt? In dal 2012 i’évan ul 17,4 par cent, adess ul 16,3 par cent. Ul “Corriere del Ticino” al presenta un quadro complett dala sitüazión, intervistando ul Matteo Casoni da l’Osservatorio linguistico, coautór dal stüdi. Ul dialètt al và indré rispett a trenta-quaranta ann fa, ma la perdita l’è pü inscì marcàda. Anca se par ütilità, imàgin, prestigio sociàl la tendenza l’è quela da parlà sémpar men ul dialètt. E pö l’immigrazión, che l’ha fai rivà da nüm i “parlanti” da cent e passa lingue. Casoni al fa notà i social network, sms e blog che comünican in dialètt. Chi che dopra ul facebook al vöraress someà püssée brillànt e simpàtich. Sa podaress anca identificà un “segnale identitario verso l’Italia”. Insoma, la perdita da velocità dal dialètt ticinés la dovress restà contegnüda. Poch probabil che squara giò tütt (cade con fragore) da un moment a l’àlter, ma anca dificil che una bona part la sa modifica “in méi”, cunt ul guadagn da percentüài impor impor-

10

ILLUSTRAZIONE TICINESE 09-16

tànt dal dialètt in Tesín. Interesànt anca l’aspett “generazionàl”, nel senso che i noni (nonni e nonne) i’é stai bon da tegnì i düü registri (italian e dialètt), ma i’ha fai fadìga a trasmétigal ai fiöö. In dal Tesìn dal dopoguèra anca par i giöch da strada sa dopràva ul dialètt par comünicà. Anca la radio e la televisión i’an fai la so part, grazie ai comédi dal Sergio Maspoli e altri autór. Pö gh’è rivàt la “rivoluzione mediatica”, sms, facebook e tütt l’ambaradam. Se ul dialètt l’è stai un zicch dismentigàt, l’italian l’è stai adiritüra trài un puu pa l’aria. Inscì che incöö, a scöla, anca i maestri i tröva mia i urecc di stüdent prunt a métas in riga cunt un italian da bona qualità. Rispunta alúra la questión d’una “comunità dialettofona”, par mett inséma chi che scriv artícoi, poesì, canzon, comédi e tütt quel che serviss par un “fronte dialettale”. Par definì, se posibil, una linea da marcia comün, un “orizzonte”, come sa disaress. La radio la saress ul mezzo ideàl par purtà in avanti questa idea. Chi che g’ha vöia e temp da catàla sü e da métala in pratica? v

«Anca par

i giöch da strada sa dopràva ul dialètt»


variante agenzia creativa

Il Ticino può contare sull’energia rinnovabile prodotta da 20 centrali idroelettriche e oltre 110 impianti fotovoltaici realizzati dalle aziende elettriche locali. Energia pulita a km 0 offerta ai ticinesi attraverso tre prodotti nati dalla collaborazione tra AET e i distributori: tìacqua, tìnatura e tìsole. Scegli la tua energia rinnovabile, vai su www.ecoprodotti.ch

L’energia rinnovabile è nella mia natura.

Energia rinnovabile da centrali idroelettriche ticinesi Distributori:

Energia da diverse fonti rinnovabili ed ecologiche ticinesi

Energia ecologica da impianti fotovoltaici ticinesi Promotori:


r i t r at t o

in vino

veritas Nella meravigliosa tenuta Castello di Morcote, in una splendida e calda giornata di settembre, abbiamo incontrato Gaby Gianini. Le abbiamo chiesto di parlarci del suo prodotto, di questa annata vinicola prossima alla vendemmia, e di sfatare, o confermare, alcuni luoghi comuni sul vino. testo Antonella Broggi - antonella@illustrazione.ch foto Gabriele Campeggio

I

l mondo dei vini è affascinante e misterioso. Racchiude il miracolo della natura che ogni anno si rinnova, offrendoci un frutto che, anno dopo anno, le millenarie competenze dell’uomo trasformano in un prodotto in grado di sprigionare le caratteristiche immutabili della terra sulla quale si è sviluppato, ma anche quelle sfaccettate e variabili del clima che lo ha visto maturare. Gaby Gianini lo sa bene, e sul meraviglioso promontorio di Morcote produce un vino che è una bandiera del nostro Cantone nell’olimpo enologico nazionale. Chi è Gaby Gianini? “La tenuta Castello di Morcote appartiene alla mia famiglia da quattro generazioni. Negli anni ’40 mio nonno ha costituito questa azienda, nella quale si è sempre prodotto vino. Nel 1996, alla vigilia di Natale, poco dopo essere rientrata in

12

ILLUSTRAZIONE TICINESE 09-16

Ticino dopo diversi anni passati a Losanna, durante una discussione in famiglia in merito al futuro della tenuta, ho raccolto la sfida decidendo che era arrivato il momento di occuparmi di quest’azienda in prima persona e di iniziare un progetto di ristrutturazione profonda di questo bellissimo comprensorio attorniato dal lago del Ceresio. È stato un processo abbastanza lungo, in cui mi ha af affiancato fin dall’inizio l’enologo Michele Conceprio. La tenuta ricopre 172 ettari, tra i quali anche l’Alpe Vicania, ed è da lì che siamo partiti nel 2001, riattando la fattoria e trasformandola in ristorante, iniziando inoltre il recupero dei prati secchi, oggi zona di protezione naturale. Pochi anni dopo eravamo pronti a riprendere il vigneto e la

«Il Merlot

è perfetto con la selvaggina»


> ILLUSTRAZIONE TICINESE 09-16

13


r i t r at t o produzione, il 2009 è stata la nostra prima vendemmia come produttori. Fin dall’inizio ho voluto fare scelte coraggiose per puntare sulla qualità dei vini, che ci hanno portato in breve tempo a far parte delle 100 migliori cantine svizzere”. Con il pesce non si beve vino rosso “C’è chi ci crede ancora? (ride, ndr). In realtà bisognerebbe dire che con la carne e con il pesce, non si bevono determinati vini, rossi o bianchi. Ci sono degli abbinamenti importanti che vanno fatti, basati sulla struttura e sull’acidità del vino. I bianchi molto strutturati e corposi vanno molto bene con le carni bianche, così come i rossi leggeri e piacevoli si accompagnano benissimo al pesce, soprattutto ai pesci saporiti o cucinati in abbinamento a sapori decisi”.

L’ANNATA

2016

La nostra azienda è in una fase molto importante di transizione, perché tre anni fa abbiamo deciso di convertire tutti i nostri vigneti in bio e biodinamica, che presuppone il completo abbandono della chimica. Una scelta molto difficile in Ticino, poiché la gestione biologica in vigna è ancora del tutto sperimentale. La vite è una pianta che si ammala molto, soprattutto in climi umidi come il nostro, e trattarla senza l’aiuto della chimica presuppone molto lavoro e meno resa. Ma una vigna non stressata, che ha il diritto di ammalarsi un po’, di avere una resa ridotta, sapientemente seguita, è una vigna che produce uva di qualità eccezionale. L’Arbostora è inoltre una penisola circondata dal lago, su uno zoccolo in porfido, una roccia vulcanica presente solo qui. Il microclima lacustre insieme alla roccia vulcanica, danno origine ad un terroir del tutto unico che produce un vino molto particolare, ed è per questo che vale davvero la pena fare delle scelte qualitative senza compromessi. Questa in particolare è stata per noi un’annata molto difficile, ma che ci ha insegnato tantissimo. La primavera è stata segnata da un clima molto piovoso, che ha portato ad una pressione della peronospera altissima. Con i prodotti biologici siamo però riusciti a contenerla sorprendentemente bene. Grazie a questo autunno meraviglioso, caldo, e soleggiato, l’uva sta maturando bene. Gli auspici per l’annata 2016 sono quindi ottimi.

14

ILLUSTRAZIONE TICINESE 09-16

Il vino rosso va bevuto a temperatura ambiente “È una scelta piuttosto soggettiva. Ci sono dei consigli sulle temperature di servizio, sia per i bianchi sia per i rossi, ma la scelta rimane per personale. Personalmente, in degustazione preferisco la temperatura ambiente, che consente di esaltare tutti gli aromi che il vino sprigiona. In situazioni di pasto o di clima particolarmente caldo invece, preferisco berli con qualche grado in meno”. I vini con tappi sintetici o a vite sono di bassa qualità “Non è vero. Ci sono tappi sintetici di qualità. Soprattutto i tappi a vite possono essere impiegati su grandi vini con ottimi risultati. Non vengono


Gaby Gianini, controlla lo stato di maturazione dell’uva.

usati in genere sui vini costosi per una questione di immagine, poiché il pubblico li associa a vini di bassa gamma. In ogni caso per adesso, il tappo per eccellenza, soprattutto per dei vini importanti, è sempre quello di sughero. Ma anche tra i tappi di sughero ci sono differenze significative”. Il vino rosso non si beve giovane “Dipende dai vitigni. Il Merlot ad esempio, che è il vitigno re in Ticino, dà vini che necessitano di un affinamento più lungo. Ci sono altri rossi invece, che possono essere senz’altro bevuti anche molto giovani, ad esempio il famoso Beaujolais nouveau”. Le bottiglie di rosso vanno stappate con un certo anticipo “Più che stappato, il vino va versato nel bicchiere. Per poter sviluppare tutti i suoi aromi e per ossigenarsi, il vino rosso, che è rimasto chiuso in bottiglia anche per diversi anni, ha bisogno di stare a contatto con l’aria. Versarlo nei bicchieri e aspettare 5, 10 minuti è già sufficiente”. Non si mischiano bianco e rosso nella stessa cena “Si devono mischiare! In genere, in una cena gastronomica si inizia con i bianchi, per poi passare dai vini rossi più leggeri a quelli più corposi”.

I bianchi non si conservano “Dipende dal tipo di vinificazione e di conservazione. Può valere per dei vini poco o mediamente qualitativi, mentre non è vero per i bianchi prestigiosi. Ci sono dei bianchi, penso a certi vini francesi, Pinot grigi o Chardonnay, oppure a dei Riesling tedeschi ad esempio, che dopo quarant’anni sono eccezionali!”. Le bottiglie di vino vanno conservate in posizione orizzontale “Sì, per una lunga conservazione vanno disposte in orizzontale, affinché il tappo di sughero rimanga umido e compatto”. Non si pasteggia con le bollicine “Diciamo che si tratta di una scelta personale e

SCHEDA

biografica

Nome: Gaby Cognome: Gianini Nata il: 1 agosto 1964, a Lugano Stato civile: coniugata, tre figli Professione: produttrice di vino Un libro: Seta di Alessandro Baricco Un film: Volver, di Pedro Almodóvar Un piatto: gamberi rossi di Sicilia crudi Un vino: Syrah Grange, Penfolds

> ILLUSTRAZIONE TICINESE 09-16

15


r i t r at t o culturale. Ma anche da cosa si mangia. In genere le bollicine vanno bene con l’aperitivo o abbinate con determinati piatti, un abbinamento classico è ostriche e champagne. Anche in cucina, un buon vino fa la differenza “Certo! Un vino cattivo può rovinare un risotto”. Un bicchiere di vino rosso al giorno fa bene alla salute “Anche due!”. Con le pietanze a base di pomodoro il vino fa a pugni “Non è vero, ma è un abbinamento difficile. Il pomodoro ha un’acidità importante, e va quindi abbinato a un vino in grado di compensarla. Dipende anche se il pomodoro è cotto o crudo. Diciamo che al classico piatto di spaghetti al pomodoro si abbina bene un bianco fresco e sapido, mentre con il pollo alla cacciatora, che prevede una lunga cottura nella salsa al pomodoro, si può anche abbinare un rosso con tannini morbidi”. Il rosé è un vino da donne “Forse lo si abbina alle donne per il suo colore, ma non è vero. Ci sono molti uomini che lo apprezzano. Diciamo che il rosé, fatte alcune eccezioni, è spesso un vino semplice ed economico, non da grandi intenditori”. I vini con tappo a vite o tappi sintetici non possono “avere tappo” “No, perché il gusto di tappo è legato al sughero. Però non significa che un vino con tappo sintetico o vite non possa comunque avere altri difetti”. L’abbinamento da non fare mai “Un vino rosso troppo tannico con il pesce, poiché ne esce un sapore metallico in bocca, oppure un vino bianco molto secco con il dolce”. L’abbinamento perfetto “Visto che siamo in autunno, un ottimo Merlot con la selvaggina”.

16

ILLUSTRAZIONE TICINESE 09-16

BREVE STORIA

del vino

La produzione su larga scala di vino è iniziata tra il 4’100 e il 4’000 a.C., datazione della prima casa vinicola ritrovata in Armenia. Durante l’Impero Romano, il vino passò da prodotto elitario a bevanda di comune consumo, e i vigneti si diffusero su gran parte di Italia, Gallia, Hispania, Acaia e Siria. Il vino prodotto a quei tempi nell’area del Mediterraneo risultava essere una sostanza sciropposa, molto dolce e alcolica, che andava diluita con acqua e corretta con spezie e miele per renderla più gradevole. I celti invece producevano vini leggeri e dissetanti, che conservavano in botti di legno, anziché in giare. Con la fine dell’Impero Romano la viticoltura vide un brusco arresto, e si riprese solo nel Medioevo, grazie soprattutto al lavoro dei monaci benedettini e cistercensi.

Alle spalle di Gaby Gianini, il castello di Morcote, ricostruito nelle sue forme attuali dai Visconti e dagli Sforza verso la metà del XV secolo.


IL GUSTO È IN PARTENZA PER

L’ISOLA DEL COCCO!

Per un giro del mondo a tappe vegetariane. Parti per un giro del mondo a tappe culinarie e scopri l’universo Karma. Creazioni nuove, molte delle quali, vegane e senza glutine per nutrire anima e corpo con gusto e benessere. Karma to go!


i n nat ur a

colori d’autunno L’autunno è la stagione associata al giallo, all’arancione e al rosso, colori che dipingono gli alberi prima della caduta delle foglie. Si tratta di uno spettacolo ben conosciuto alle nostre latitudini, dove la stagionalità è marcata e dove la vegetazione è in gran parte composta da latifoglie. testo Christian Bernasconi

L

18

e piante perdono le foglie, o gli aghi nel caso dei larici, come for forma di difesa contro il freddo alle porte. In questo periodo, gli alberi

ILLUSTRAZIONE TICINESE 09-16

percepiscono il calo delle temperature, l’accor l’accorciarsi delle giornate, la minore intensità della radiazione solare e reagiscono a queste nuove condizioni. Le foglie, fino a quel momento fonContrasto tra larici ingialliti e il verde dei Pini cembri e dei Pini mughi nella regione del Lucomagno.


CHE

rossore...

Oltre al giallo e all’arancione alcune piante si tingono di rosso grazie alla presenza nelle foglie di antocianine o flavonoidi, sostanze prodotte quasi esclusivamente in autunno. Non tutti gli alberi possono produrle e le condizioni climatiche ne influenzano la quantità: un’ondata di gelo improvviso o acqua battente per più giorni, non danno tempo alle foglie di produrne a sufficienza; un autunno fresco e lungo caratterizzato da un calo graduale delle temperature, giorni soleggiati e notti fredde, regalerà invece una gamma di colori più ricca di rossi.

damentali per assicurare la fotosintesi, rappresentano un peso inutile e un pericolo in vista dell’inverno. In autunno, con il progressivo raf raffreddamento delle temperature, l’albero mobilita quindi le sostanze contenute nelle foglie verso il tronco e le radici, mentre la clorofilla - il pigmento principale che dà il colore verde alle foglie - si degrada determinando il mutamento del colore. Mentre il verde scompare, ecco apparire il giallo e l’arancione dei carotenoidi. Questi pigmenti sono presenti durante tutta l’esistenza della foglia perché attivamente coinvolti nella fotosintesi, ma sono mascherati dal verde della clorofilla durante la bella stagione. Venendo meno la clorofilla, non più schermati e più intensi per via dei processi di ossidazione, i carotenoidi possono dunque manifestarsi nel loro splendore, allietando le uggiose giornate autunnali con magnifici colori. v

LA CARTA DI CREDITO GRATUITA. LA CUMULUS-MASTERCARD SENZA TASSA ANNUALE: Nessuna ssuna tassa annuale, nemmeno negli anni successivi Carta supplementare gratuita Raccogli punti Cumulus in tutto il mondo

3000

PUNTI

Richiedila entro il 31.10.2016 e aggiudicati 3000 punti bonus! Compila il modulo su cumulus-mastercard.ch oppure richiedilo chiamando lo 044 439 40 27 o alla tua Migros. ILLUSTRAZIONE TICINESE 09-16

La Cumulus-MasterCard è emessa dalla Cembra Money Bank SA.

19


il tuo tetto piano

50

ANNI

www.manz-sa.ch CH-6805 Mezzovico

le tue resine

Coperture fisse

www.resinswiss.ch

LOCAZIONE APPARTAMENTI CONVENIENTI ED ECOLOGICI Coperture a lamelle orientabili

Tel. 091 600 18 45 | at@alloggiticino.ch Orari lu–ve: 09:00–11:00 | 13:30–15:30

www.alloggiticino.ch Vetrate tutto vetro

Verande e giardini d’inverno 50 anni di consolidata esperienza nella ricerca di soluzioni innovative per la copertura degli spazi aperti. Verande, giardini d’inverno, coperture fisse e mobili, sistemi di vetrate all’avanguardia. Visitate il nostro showroom di oltre 800 m².

Cert. n. AJAEU/11/12511

via San Michele 64 - 6987 Caslano T 091 606 23 40 - F 091 606 20 20 info@frubau.ch - www.frubau.ch

Mezzi ausiliari Carrozzelle - Montascale - Sollevatori Articoli per l’incontinenza - Consulenze personalizzate Vendita e riparazioni - Noleggio e occasioni

6514 Sementina - Via Pobbia - Tel. 091 857 67 33 Fax 091 857 68 00 - info@roll-star.ch - www.roll-star.ch


la voretti SCARICAMI Sul nostro sito www.illustrazione.ch

i segnalibri

di tessuto http://www.illustrazione.ch/lavoretti_09_16.pdf

Le giornate autunnali, sono perfette per dedicarsi alla lettura. Per non perdere il segno, prepara un segnalibro a forma di cuore, oppure di fiore, o di stella o… idea, disegni e realizzazione Anto - antonella@illustrazione.ch

Puoi ordinare la raccolta di attività creative tratte da questa rubrica allo 091 972 26 20 o info@illustrazione.ch. “Penne, pennelli e pasticci” costa Fr. 29.- (+ 6.- di spedizione).

Cosa ti occorre: piccoli rimasugli di tessuto colorato, panni per uso domestico o pannolenci, fili grossi di cotone, forbici dalla punta arrotondata, macchina da cucire.

1 Scegli il tessuto dal quale tagliare un rettanrettan golino grande ca. 10 x 5 cm. Piegalo a metà con il rovescio all’interno e disegna un cuocuo re, o la forma che preferisci.

1

2 Scegli il panno del colore assor assortito al tessuto. Taglia un quadraquadra to di ca. 5 cm quindi infilalo nel rettangolo sul quale hai disedise gnato il cuore. Taglia un pezpez zo di filo lungo ca. 25 cm e infila una delle due estremità tra tessuto e panno. 3 Cuci il contorno del cuore con un filo di colore a contrasto e un punto corto. Segui il contorno per due volte. Non devi essere precisa/o perché la cucitura dovrà sembrare un tratto fatto a mano con la matita. 4 Ritaglia il tessuto che cresce seguenseguen do il contorno del cuore, lasciando un paio di millimetri dalla cucitura. Fai attenzione a non tagliare il filo!

4 2

3 ILLUSTRAZIONE TICINESE 09-16

21


s oci et à

lib(e)ri

in cabina Non è detto che le cabine telefoniche non servano più. C’è chi ha pensato, bene, di trasformarle in piccole biblioteche. testo Antonella Broggi – antonella@illustrazione.ch

L’

idea è nata tanti anni fa, ed è dif difficile capire esattamente da dove. Forse a Londra, dove le famosissime cabine rosse sono in parte state trasformate in piccole biblioteche a libero servizio. Oppure a New York, dove l’architetto John Locke ha cercato di frenare così lo smantellamento delle cabine telefoniche nella City. Oppure ancora a Hudson nel Wisconsin, dove nel 2009 Todd Bol, in memoria di sua mamma, una docente appassionata di libri, ha costruito un modellino in legno che riproduceva una piccola scuola, lo ha riempito di libri e lo ha posizionato nel suo quartiere, in modo che tutti potessero servirsi liberamente. L’idea è piaciuta tanto che oggi esiste un’organizzazione mondiale, la Little Free Library, e un sito dedicato dove registrare e geolocalizzare ogni nuova cabina. La forma cambia, come variano i luoghi, ma in comune a tutti questi progetti vi è la stessa filosofia: i libri e le parole in essi contenute sono un bene prezioso che deve poter circolare liberalibera mente. Come funziona? Tutti possono scegliere un libro, e portarselo via gratuitamente. In cambio occorre solo lasciarne un altro, in modo che l’offerta rimanga la stessa in quantità di titoli, ma in costante evoluzione in termini di autori e generi. In altri casi invece si può anche solo pren-

22

ILLUSTRAZIONE TICINESE 09-16


dere un libro, oppure lasciarne uno in regalo. Un’idea tanto semplice, eppure bellissima, che è arrivata anche in diversi comuni ticinesi. A pag. 22, la Little Free Library di Cadro; a pag. 23 la bibliocabina di Breganzona.

A Neggio ad esempio, dove dal 2013 c’è una bibliocabina voluta da Elvis van der Mayden; a Tenero, dove il comune ne ha voluta una; a Castel San Pietro, dove ne è nata una a marzo di quest’anno; a Moleno, dove si trova “Lo scoprilibro”, gestito da Francesca e Claudia; oppure ancora a Osogna; in centro a Bellinzona; e ancora a Cadro, dove invece c’è la prima Little Free Library del Sottoceneri, voluta e promossa da Simona Spadino-Stoffel; o a Breganzona, dove la cabina telefonica della Posta è oggi una piccola libreria. Chiunque ami i libri e la condivisione, può aderire a questi progetti, diventando utente, oppure promuovendo e realizzando un progetto più o meno grande, da una Little Free Library a una bibliocabina, a seconda della proprie capacità. Noi ci stiamo pensando. E voi? v Per saperne di più Le piccole librerie si possono acquistare già fatte, ma i più bravi possono realizzarne una da sé. Nella nostra edizione online trovate le istruzioni necessarie.

Kamillosan

®

La forza della camomilla manzana

In vendita nella vostra farmacia e drogheria!

• Kamillosan crema e Kamillosan pomata: in caso di escoriazioni, ferite da graffio, screpolature della pelle.

• Kamillosan Ocean spray nasale: per la detersione e l’idratazione delle cavità nasali.

• Kamillosan liquido: agente terapeutico antinfiammatorio, antipruriginoso e disinfettante lieve (contiene alcol al 43% [v/v]).

• Kamillosan spray per la bocca e la gola: Con effetto antinfiammatorio, antidolorifico e antibatterico.

Si tratta di medicamenti o dispositivi medici. Leggere il foglietto illustrativo o richiedere la consulenza di personale qualificato. MEDA Pharma GmbH, 8602 Wangen-Brüttisellen. www.medapharma.ch

ILLUSTRAZIONE TICINESE 09-16

23


Il “sonnifero” più naturale non ha bisogno di ricetta medica.

Dormire sano, sedersi sano, camminare sano. Grande scelta di prodotti ergonomici per adulti e bambini, dedicati alla salute della schiena: letti, materassi, cuscini, sedie, poltrone. Scarpe ergonomiche. Giocattoli didattici in legno.

Il massimo comfort e un’ergonomia ottimale per sonni sani e felici. fino al 19 novembre UN CUSCINO IN OMAGGIO all’acquisto di un sistema Hüsler-Nest Hüsler Nest

t. Il letto Hüsler Nes

iz naturale sv

ale

zero origin

Viale Carlo Cattaneo 19 | CP 639 | 6906 Lugano Tel. 091 972 58 08 | www.boutiqueperlaschiena.ch

Sicurezza su Misura

SicurTech SA

● Antintrusione

Via alla Costa 21 - CP 330 6802 Rivera (Monteceneri) Tel. +41 91 946 41 37 www.sicurtech.ch

incendio ● Videosorveglianza ● Spegnimento ● Controllo Accessi ● Evacuazione vocale ● Sistemi di supervisione ● Illuminazione d’emergenza Palmira, gh'u da ná gió a giüstà quii rop chì, però al su mia cum'è fá...

● Rilevazione

Par l'amúr, tóca nagót e fá mia disàstri...

Ciàma ul Cuncùn che'l tröva la sulüziùn! www.conconi.com • info@conconi.com • Tel. +41 91 646 50 44

Soluzioni per impianti sanitari, riscaldamento, climatizzazione, lattoniere e impermeabilizzazione

CREDITI PRIVATI

PER CITTADINI SVIZZERI O CON PERMESSO B, C, L, FRONTALIERI, INDIPENDENTI, PENSIONATI O INVALIDI

Tasso d’interesse a partire dal 7.9%

Fr. Fr. Fr. Fr. Fr.

5'000.– 10'000.– 20'000.– 50'000.– 80'000.–

pagabili pagabili pagabili pagabili pagabili

in in in in in

72 72 72 72 72

mesi mesi mesi mesi mesi

= = = = =

Fr. 86.75 Fr. 173.50 Fr. 347.05 Fr. 867.60 Fr. 1’388.15

mensili mensili mensili mensili mensili

Composizione Forti nella forma e nella funzione – I sistemi di arredamento USM mettono insieme la dinamicità del colore e la forza della forma.

Anche se avete altri crediti, possiamo riprenderli e aumentarli a un tasso più basso. Avviso di legge: “La concessione dei crediti è vietata se conduce ad un indebitamento eccessivo” (Art. 3 LCSI)

CASSA MALATI - PREMI MENSILI 2016 Minorenni da 0 a 18 anni pagano al mese Fr. 42.70 Giovani da 19 a 25 anni pagano al mese Fr. 181.10 Adulti da 26 anni pagano al mese Fr. 199.40

Telefonate per una consulenza alla: CREDITFINANZ

SA

Tel. 091 921 36 90 – 091 835 42 02

Fino alle ore 21:00

www.creditiprivati.ch

Dick & Figli SA Via G. Buffi 10, 6900 Lugano Tel.091 910 41 00, www.dickfigli.ch

www.usm.com


in forma

questione

di pancia La sua importanza viene sottovalutata, forse un po’ anche per pudore, eppure il nostro intestino è un organo affascinante e interessantissimo ed è anche il condominio più popolato, e ospitale, che esista. testo Antonella Broggi - antonella@illustrazione.ch

P Nome: intestino Definizione: organo Dimensioni: tubo elastico, di diametro variabile, flessibile, lungo ca. 8 metri, ripiegato su se stesso Funzione: digestione Grado di importanza: fondamentale Sostituibile: no Indispensabile: sì

arlare dell’intestino e dei suoi prodotti, siano essi solidi o gassosi, è una faccenda delicata. Per affrontare questo testo con meno imbarazzo, potremmo cominciare col dire che l’aria che emettiamo non la produciamo noi! Eh sì, in realtà, le flatulenze altro non sono che gas prodotti dai batteri che abitano il nostro intestino, soprattutto crasso, durante il lavoro di scomposizione del cibo che abbiamo ingerito. Ci fanno un grosso favore, e ci aiutano a scomporre il cibo rendendoci possibile l’assimilazione delle diverse sostanze che lo compongono. Quel che rimane da questo processo viene compattato e trasformato in feci. Voilà, tutto qui. Ma non è così semplice come sembrerebbe. COME FUNZIONA? L’intero apparato digerente esplica un servizio innanzi tutto vitale, incredibilmente strutturato e preciso, orchestrato da un sistema nervoso che per la sua efficienza ed estensione viene considerato secondo solo al cervello. Quando mangiamo

ILLUSTRAZIONE TICINESE 09-16

>

25


in f or m a qualcosa, iniziamo a digerirlo già in bocca, dove tramite la masticazione, cominciamo con il tritarlo grossolanamente. Durante la masticazione, quattro ghiandole irrorano il cibo con la saliva, che è sangue filtrato e privato dei globuli rossi, ma che contiene opiorfina, un analgesico, e sali di calcio. L’analgesico serve per far sì che tritare e inghiottire cibo anche duro e ruvido non ci provochi dolore. L’interno della nostra bocca infatti è la parte più ricca di terminazioni del nostro corpo, ed è quindi ipersensibile. Il calcio invece serve a proteggere lo smalto dei denti dall’aggressione dei cibi. Siamo solo all’inizio, ma è già piuttosto affascinante. Da qui, il cibo scende lungo l’esofago fino allo stomaco, dove gli acidi gastrici iniziano la vera e propria digestione. La massa che ne risulta passa poi all’intestino tenue. Questa parte di intestino è in genere pulita e praticamente inodore. Le feci infatti si formano solo nell’ultima parte dell’intestino, il crasso. Su un solo millimetro quadrato di parete intestinale ci sono trenta minuscoli villi, che assorbono le molecole nutrienti scomposte. Ciò che rimane transita nel crasso, che porta a termine la digestione, operazione che prende ca. 16 ore e che ci consente di assorbire ulteriori preziose sostanze, disponibili solo qui, come il calcio, diverse vitamine e acidi grassi. Questo lavoro lo possiamo fare solo con il prezioso aiuto della flora batterica. L’insieme di microrganismi che popolano il nostro intestino si chiama microbiota ed è una sorta di ecosistema preziosissimo e delicato che possiamo mantenere in salute prima di tutto tramite l’alimentazione, ma anche rinunciando ad abitudini malsane, come il fumo e l’assunzione scriteriata di medicamenti e la sedentarietà. Riassumiamo e semplifichiamo dicendo che ci sono alimenti che favoriscono un microbiota sano e funzionale, e quindi una migliore salute per noi. Si tratta in particolare di: carciofi, asparagi, cicoria, aglio, cipolle, banane, porri, cereali integrali e yogurt, meglio se arricchiti con lattobacilli. AGLI ALBORI I medici dell’antichità ritenevano che l’intestino fosse la causa della stragrande maggioranza delle malattie e, insieme ai salassi, prescrivevano me-

26

ILLUSTRAZIONE TICINESE 09-16

dicine lassative ed evacuanti in tutte le civiltà e già molti secoli avanti Cristo. Gli antichi egizi solevano purificare l’intestino per mezzo di acqua e la consideravano una pratica tanto importante da avere dei medici specializzati, chiamati “custodi dell’ano”. Per i Romani era pratica igienica comune, ed anche terapia per i più svariati malanni. Il medico greco Ippocrate, nel 460 a. C. insegnava ai suoi studenti la pratica dell’irrigazione intestinale con decotti di foglie di cavolo, miele e olio d’oliva. Le donne africane da sempre praticano questo tipo di rimedio già ai loro bimbi. La severa morale cattolica, che condannava questa pratica accostandola alla sodomia, unita al pudore nato a seguito della nascita di servizi igienici moderni, che portano via immediatamente e con discrezione i nostri prodotti, hanno relegato queste pratiche a usi prettamente medici e a piccole nicchie di seguaci. L’utilità di questa pratica è però oggi molto controversa, e diversi studi medici la reputano dannosa.

«La flora

batterica ci aiuta a digerire»


Biotin-Biomed forte In caso di disturbi della crescita di capelli e unghie ®

CURIOSITÀ L’uomo moderno prova un forte senso del pudore per tutto ciò che riguarda la defecazione, ma non è sempre stato così. L’introduzione di gabinetti, pozzi neri e fognature, è molto più recente di quanto si possa pensare. A Parigi, nel 1513, ogni abitazione doveva avere una latrina, che però altro non era che un maleodorante deposito dove si conservavano per ore o anche giorni i pitali in attesa che fossero colmi, per poi vuotarli, di sera, nella pubblica via. A Madrid, nel 1769, il divieto di gettare escrementi dalla finestra provocò una mezza rivoluzione. Ai tempi del grande Regno di Scozia, alle dieci esatte di sera le cameriere di Edimburgo rovesciavano urina ed escrementi fuori dalle finestre. Non possiamo neppure immaginare quanto fosse terribile l’odore delle case e delle città dell’epoca. Tutti erano abituati a convivere a stretto contatto con le feci, umane e animali, ed è quindi chiaro perché fosse normale per tutti, re e regine compresi, conversare amabilmente in salotto, magari con ospiti di riguardo, stando comodamente assisi sul vaso, così come farsi praticare regolari clisteri e irrigazioni intestinali. v

in seguito a carenza di biotina.

biotina.ch

1 compressa 1 volta al giorno • Diminuisce la caduta dei capelli • Migliora la qualità di capelli e unghie • Aumenta lo spessore di capelli e unghie

Si prega di leggere il foglietto illustrativo. Disponibile nelle farmacie e drogherie. Biomed AG, 8600 Dübendorf ILLUSTRAZIONE © Biomed AG. 03.2016. All rights reserved.

TICINESE 09-16

27


a t avol a

cucino come dipingo A cena a Bigorio a casa di Alexandra von Burg. testo Lorenza Storni - lorenza@illustrazione.ch foto Rémy Steinegger

A

lexandra von Burg è un’artista. Quando dipinge - nel suo atelier di Tesserete - non vuole gente attorno. Uniche compagne fedeli, la musica e le sigarette. Al telefono mi avverte: “Guarda che io cucino come dipingo!”. Mi aspetto quindi di trovarla sola e concentrata ai fornelli. Invece in cucina c’è tutta la sua famiglia, tranne il figlio che si trova a un corso di ripetizione. Anche Molly, la cagnolina di casa, si fa sentire e notare. Ma allora cosa intendeva per “cucino come dipingo”? “Mi riferivo al fatto che improvviso, che non seguo ricette, che sono autodidatta e che i miei piatti devono essere colorati e belli da vedere, oltre che buoni”. SPÄTZLI “MISCH-MASCH” In casa von Burg sono appesi alcuni quadri di Alexandra, dai quali lei non ha avuto il coraggio di separarsi. Sono i più amati. Come il dipinto in cucina, sopra il tavolo. Ricorda un cielo imbronciato del nord. Mi piace molto. E ripenso all’articolo che le ha dedicato il critico d’arte Dalmazio Ambrosioni: “… questi dipinti ci immettono in paesaggi che appartengono alla natura con una predilezione per le atmosfere nordiche, gli azzurri che si trattengono dal diventare blu, i mari senza spiagge, le folate di vento…”. Il titolo dell’articolo su Alexandra apparso sulla rivista d’arte Biancoscuro è “Il pastoso

28

ILLUSTRAZIONE TICINESE 09-16


In cucina può anche essere divertente fare squadra: Alexandra von Burg, il marito Beat, la figlia Jasmin e il suo ragazzo Carlo, alle prese con il taglio degli ingredienti.

sapore della sua pittura”. La pittura non ha sapore, se non metaforicamente. Ma la sua cucina, sì. E che sapore! I suoi spätzli “misch-masch” - un piatto unico amato da tutta la famiglia e che ci è stato servito questa sera - sono davvero gustosi. E ricchi: dalle verdure agli champignon, dalla luganighetta ai pezzetti di manzo… In casa von Burg non ci si lascia mancare proprio nulla.

TA G L I A N D O

CUOCA ISTINTIVA E pensare che Alexandra non ama cucinare. Me lo dice senza pudore. “Però devo, perché ho una famiglia e devo nutrirla. Dunque, visto che va fatto, meglio farlo bene. Per me è importante cucinare in modo salutare, utilizzando molti prodotti freschi e verdure. Sempre più, acquisto prodotti

A TAVOLA… CON VOI Voi ci invitate da… voi quando a casa c’è tutta la famiglia. Una nostra redattrice e un fotografo verranno a casa vostra per scattarvi qualche fotografia e per chiacchierare di ricette, cibo, ricordi e alimentazione. Vi chiederanno la ricetta di una pietanza, magari quella della vostra “specialità”, nel limite del possibile, sarebbe bello poter fotografare anche il piatto pronto.

locali, a km 0 e bio, anche se non sono una fanatica. Non sono una da spesa grossa, settimanale, tanto per intenderci, perché non amo pensare ai menu e, soprattutto, non per più giorni. Solitamente apro il frigo, guardo un po’ quello che ho e cerco di realizzare un piatto. Ovviamente se mi manca qualcosa lo vado a comprare. In generale cucino d’istinto. Lo stesso istinto che mi spinge a trasformare una tela bianca in un dipinto. E le mie scelte e i risultati dipendono da come mi sento e da quello che provo in quel momento”. PIATTI E QUADRI FINITI La passione per la pittura, Alexandra, l’ha probabilmente ereditata da sua mamma, una pittrice di origini olandesi con una predilezione per la cucina

>

Desideriamo invitarvi a casa nostra per raccontarvi cosa significa per noi il cibo, per svelarvi una ricetta di famiglia e per farvi assaggiare il nostro piatto preferito. Famiglia (nome e cognome): ___________________________________________________________ Via: ______________________________________________ Località: __________________________________ Tel.: _____________________________________________________________________________________________ _______________________________________________ Tra tutti i tagliandi pervenuti in redazione ne estrarremo uno per edizione. È quindi possibile che la vostra candidatura venga conservata per un’altra edizione e che veniate contattati in un secondo tempo.

http://www.illustrazione.ch/tagliando_09_16.pdf

ILLUSTRAZIONE TICINESE 09-16

29


è tempo di ...

Selvaggina

GROTTO

SAN VITTORE

dal 1842

Costine e specialità nostrane

091 / 829 32 97 matafontana@gmail.com matafontana.ch

Pazzallo

Qualità e tradizione

LA SELVAGGINA IL FAGIANO, IL CAMOSCIO, IL CERVO, LA LEPRE, IL CINGHIALE E... NIENTE SELLA DI CAPRIOLO!

PROVATE LA SPECIALE “MURCHINADA DI SELVAGGINA” Menu speciali per cene aziendali pre natalizie da Flavio «Mamo» Quadranti

In occasione della Rassegna Gastronomica del Mendrisiotto (dal 1. ottobre al 6 novembre)

proponiamo

Salmì di Cervo con Tris di Polenta

polenta rossa fritta polenta nera polenta gialla «Mulino della Bruzzella» Viale alle Cantine 30 - 6850 Mendrisio Tel. 091 646 53 12 - www.grottosanmartino.ch

Tel. 091 994 60 44 www.morchino.ch Aperti da martedì a domenica. Sabato solo la sera Chiusura invernale dal 24.12.2016 al 28.02.2017

ANTICA OSTERIA DEL PORTO

al Matafontana gh’è la selvaggina nostrana

R I S T O R A N T E

CORTIVALLO Via Cortivallo 52 SORENGO ✆ 091 966 10 26

IA PIZZERRNO O C O N F NA A LEG

Sella di Capriolo Baden-Baden e altre specialità di selvaggina

solo su prenotazione Sella di Capriolo «Antica Osteria» tranciata direttamente al tavolo servita con vari contorni! LUGANO Via Foce 9 - Tel. 091 971 42 00 info@anticaosteriadelporto.ch www.anticaosteriadelporto.ch

Chiuso il lunedì

è gradita la riservazione

Vini | Champagne | Distillati | Mondo Whisky | Idee regalo Tamborini Carlo SA, via Serta 18, 6814 Lamone, 091 935 75 45, www.tamborinivini.ch


a ta v ola

Per gli spätzli “misch-masch” fatti in casa von Burg, servono farina di spelta e tanto colore.

indonesiana. “Nonostante in casa nostra si mangiasse molto bene, penso che anche mia mamma, proprio come me, abbia sempre preferito dipingere. Anche lei cucinava e cucina senza libri e ricette. E io faccio lo stesso. E anche se non mi piace cucinare, sperimento nuovi piatti e spadello il meglio che posso. E poi per me è importante l’occhio: un piatto deve essere armonioso, ben presentato e finito. Basta, a volte, una fogliolina

di prezzemolo o di basilico a mo’ di decorazione per rendere il tutto più appetibile. Esattamente come un quadro che io considero finito quando ho completato i bordi e ogni dettaglio”. L’ALTRO NUTRIMENTO Ad Alexandra e a tutta la sua famiglia piace molto mangiare. “Usciamo poco, ma amiamo molto mangiare tutti insieme, spesso in compagnia di amici”. In vacanza, invece, i von Burg adorano andare al ristorante: “Non guardiamo il fattore economico e ci concediamo ciò che desideriamo. Amiamo molto la Sardegna e le sue specialità gastronomiche. In particolare il pesce e i frutti di mare che io, a casa, non cucino”. Il cibo e la cucina, non hanno mai ispirato l’Alexandra pittrice? Ride: “No! E penso che non accadrà mai, non posso proprio immaginare di dipingere su quel tema. A dirla tutta, quando dipingo mi dimentico pure di mangiare e anche di bere. Il mio nutrimento, in quel momento, è altro”. v SCARICAMI Potete scaricare online le ricette di Alexandra von Burg. http://www.illustrazione.ch/atavola_09_16.pdf

ILLUSTRAZIONE TICINESE 09-16

31


Allarmi Scasso e Fuoco Automazioni porte e cancelli

Video Sorveglianza Reti Radiotrasmittenti - Natel consulenze immobiliari amministrazioni - marketing

69 CHF

091 - 857 68 55 www.telecomsecurity.ch

VENDITA E NOLEGGIO PRODOTTI PER LA SALUTE E IL BENESSERE

Letto - Materasso antidecubito Misuratore pressione - Stetoscopi Bilance - Paraventi Lampade Aspiratori - Sedia a rotelle - Deambulatori - Ausili per vasca e doccia e tanto altro.

55 CHF 61 CHF

6514 Sementina

da oltre 40 anni sinonimo di massima serietà e competenza

www.debernardis.ch

199 CHF 150 CHF

MEDICAL SHOP 45 CHF

Piazza Santa Lucia 7 - Massagno tel. 091 797 40 67 www.mqcontrol.net

da

18 CHF

da

5,90 CHF

VI ASPETTIAMO IN NEGOZIO. PRESENTANDOVI CON QUESTA PAGINA RICEVERETE UNO SCONTO

DEL 10%.

(valido fino a (31/12/2016)

Salute Benessere Relax

via nosedo 10 6900 massagno tel. +41 91 960 36 00

allarmi scasso Daitem via radio in assoluto i migliori

Swim SPA

6986 Curio | Sede | Via Villa Pierina 6 | 091 606 53 86 6512 Giubiasco | Negozio - Esposizione | Via Olgiati 9c | 091 605 53 86 www.casapool.ch


oroscop o testo Cloris Sciaroni cloris@illustrazione.ch

g ARIETE 21/3 - 20/4

h TORO 21/4 - 20/5

i GEMELLI 21/5 - 21/6

PREVISIONI PER LA PRIMA METÀ DI OTTOBRE

Il mese inizia con una Luna Nuova e Giove nel segno opposto, mentre Mercurio in Vergine e Marte è dissonante in Capricorno, ciò che potrebbe indicare una certa fatica e bisogno di riposo. Sul lavoro potreste sentirvi più intolleintolle ranti verso chi è meno efficiente di voi, ma ha più attenzioni dai superiori. A livello amoroso, qualcuno di voi dovrà ancora digerire una rottura affettiva, qualcun altro invece, adattarsi a una nuova convivenza, a un nuovo partner. È certamente nelle relazioni interpersonali che si concentrerà il maggior influsso astrale in questo periodo. Siate pazienti. Plenilunio importante il 16.10. Il novilunio del 1. giorno porta l’attenzione alla casa e alla persona con la quale avete deciso di condividerla. Mercurio e Marte sono in segni di Terra, ben sostenuti anche da Plutone, e questo vi donerà energia, caparbietà e resistenza, per cui non vi saranno difficoltà che non possiate superare. E siccome la vostra ambizione sarà molto stimolata, cercherete di distinguervi a livello professionale, sbaragliansbaraglian do concorrenti e rivali. In amore, voi maschi vi mostrerete molto passionali e dominanti, mentre voi donne, grazie a Venere e Nettuno, sarete particolarmente sensuali e romantiche. Attente alle gravidanze indesiderate. Il mese inizia con un importante Novilunio che, dalla Bilancia porta novità in casa. Mercurio disarmonico, ma solo fino al giorno 6.10. Fatica e deconcentrazione per le dissonanze di Saturno e Nettuno che accentuano paure e ansie immaginarie, sensazione di frustrazione e insoddisfazione nel profondo, che presto svaniranno. In effetti, il lungo transito di Giove in Bilancia, vi regalerà ottimismo, fiducia e un nuovo benessere. Marte poi sarà molto forte e stimolerà la competitività, specie nello sport. E l’amore? Sarà piuttosto intrigante. Voi donne saprete far uso della seduzione in modo sottile. Novità con il plenilunio del 16.10.

j CANCRO 22/6 - 22/7

k LEONE 23/7 - 23/8

l VERGINE 24/8 - 22/9

Non sarà un inizio facile per voi a causa di un incrocio astrale complicato, che potrà arrearre care parecchia tensione. Sarà nell’ambiente domestico che nasceranno le discussioni e i conflitti a causa di vedute diverse o per eveneven tuali lasciti o divisioni di beni. Eventuali cause legali o decisioni importanti da rinviare a dopo il 22.10. Possibili problemi di salute per voi o un parente lontano. Se non siete più giovanissimi, abbiate cura di voi, anche perché oltre al novilunio del 1.10, vi sarà anche il plenilunio del 16.10 a disturbare. Muovetevi con prudenza e fate riserva di vitamine e minerali. Venere e Nettuno vi regaleranno momenti romantici. Questo mese promette bene: da sottolineare due lune importanti: il 1.10 e il 16.10, fasi queste molto significative per voi, che segneranno nuovi inizi e nuovi ruoli. Marte stimolerà fortemente l’ambizione e farà sì che vi possiate distinguere per le vostre capacità. Non sarà escluso che intraprendiate nuovi percorsi di studio o di specializzazione. Gli ottimi influssi dalla Bilancia favoriranno tutti i settori a contatto con il pubblico, ma anche quello legale e politico. Anche lo sport, la ginnastica, l’insegnamento e la medicina sono campi a voi congeniali. Poco spazio per l’amore per voi uomini, mentre voi donne sarete tentate da qualche trasgressione. Il mese inizia con un novilunio che svelerà novità nel parentado e possibili riunioni di famiglia. Mercurio sarà nel segno fino al gior giorno 6.10, mentre Marte e Plutone saranno in Capricono. Sono influssi potenti che stimoleranno l’energia mentale e fisica, donando una resistenza straordinaria, per cui potrete affrontare qualunque sfida con fiducia. È imim portante che mente e corpo lavorino siner sinergicamente. Sport e movimento saranno utili per mantenere l’elasticità muscolare visto che Saturno dissonante bloccherà e rallenterà. L’amore sarà passionale e intrigante ma attenzione agli abbagli, perché Nettuno sarà sempre opposto!

>

RIUNIONE DI CONDOMINO CON MARGHERITA ZANATTA E CARLOTTA PONZIO ENTRATE PURE… LA PORTA È APERTA LUNEDÌ - VENERDÌ | 6.00 - 10.00 100.0 FM Luganese . Mendrisio | 100.5 FM Vallemaggia . Gambarogno . Leventina 107.1 FM Locarnese . Centovalli | 90.6 FM Bellinzonese . Riviera 93.0 FM Grigioni italiano . Moesano | 90.6 FM Via cavo | www.radioticino.com ILLUSTRAZIONE TICINESE 08-16

33


o r oscop o PREVISIONI PER LA PRIMA METÀ DI OTTOBRE

a BILANCIA 23/9 - 22/10

b SCORPIONE 23/10 - 22/11

Il mese inizia proprio con un Novilunio nel vostro segno dove già sosta Giove, che sarà il vostro portafortuna per lungo tempo. E dal gior giorno 7 anche Mercurio passerà nel vostro segno, regalandovi grande lucidità mentale per individuare quelle opportunità che possono essere vantaggiose per voi. Ma siccome non mancamanca no le sfide, ci penserà Marte dal Capricorno, a instillare nervosismo e intolleranza. Possibili problemi o discussioni con il parentado, ma i conflitti potrebbero sorgere anche sul lavoro con un superiore o un capo. Attenzione a non perdere le staffe ma affidatevi alla vostra proverbiale diplomazia. Anche in amore non tollerate i tipi dominanti. Attenzione al Plenilunio del 16.10, guidate con prudenza. Questo sarà un mese molto intrigante per voi. Giove regalerà nuovo benessere e fiducia nelle proprie capacità, sbloccando situazioni che erano ferme da un po’. Mercurio, Marte e Plutone saranno ottimi alleati per realizzare progetti interessanti e fare incontri che potranno anche dare una svolta importante alla vostra vita. Dotati di grande acutezza mentale e determinazione, sapete individuare in fretta la psicologia di chi vi sta di fronte per capire con chi fare buoni affari. Aprite bene occhi e orecchie il 16.10. Voi siete i migliori imprenditori di voi stessi. Bene le finanze. L’amore bacerà quelle coppie che sapranno essere complici, amiche e amanti appassionate, ma anche romantiche. Possibili attrazioni fatali con un/a Bilancia.

c SAGITTARIO 23/11 - 21/12

d CAPRICORNO 22/12 - 20/1

e AQUARIO 21/1 - 19/2

f PESCI 20/2 - 20/3

34

ILLUSTRAZIONE TICINESE 08-16

Il mese inizierà con un novilunio positivo e concluderà il 1. periodo con un Plenilunio di fuoco il 16.10, indicatore di rinnovamento interiore, grazie anche all’ingresso benefico di Giove in Bilancia, a cui si unisce Mercurio il giorno 7.10. Miglioreranno la posizione sociale, lavorativa ed economica sempre che vi muoviate nella direzione giusta. Potrete anche decidere per un trasferimento, se questo tornerà più vantaggioso o addirittura cambiare settore. Non abbiate paura e osate. Favorevoli i seguenti campi: giornalismo, insegnamento, architettura, turismo, sport, legge, filosofia. E con il supporto della tecnologia potrete comunicare con il mondo intero. E l’amore? Bene gli incontri con Bilance e Leoni, sfide difficili con Gemelli. Questo 1. periodo appare molto critico per le troppe dissonanze planetarie in segni cardinali. Marte e Plutone sono nel vostro segno e formano quegli squilibri che possono determinare tensioni e rotture sia sul lavoro sia nella vita privata. Ci sarà poca tolleranza per chi non è più in sintonia con voi o chi osa mettere in discussione le vostre scelte, o le vostre idee. Vale anche per gli affetti, tuttavia VeVe nere e Nettuno sono positivi e vi aiuteranno a distinguere, a trovare un modo per parlare al cuore dell’altro/a e ad ammorbidire i vostri tratti spigolosi. Se prima avete puntato tutto sul lavoro e la carriera, ora avrete bisogno di valorizzare di più l’amore, prima di tutto per voi stessi. Novità in arrivo dal parentado. Questo sarà un periodo di rinnovamento positivo per voi, specie se uscite da una situazione difficile. Arrivano soluzioni importanti per il lavoro e finalmente vedrete decollare progetti nuovi, nuove iniziative o nuove collaborazioni, in particolare dal giorno 7.10. E grazie a GioGio ve in Bilancia, sarà possibile chiudere anche vecchi contenziosi legali in sospeso o risolvere una pratica complicata con l’aiuto di una persona competente e ben disposta. Anche in amore sarà bene essere chiari, non farsi impietosire da un ex che vuole ritornare o ancora farsi tentare da avventure rischiose. Non ingannate voi stessi. Venere non sarà favorevole. Attendete il Plenilunio del 16.10, che illuminerà la mente e il cuore. Questo è il mese che darà il via a nuovi progetti, nuove collaborazioni e incontri intriganti. Giove finalmente non è più in opposizione e anche Mercurio se ne andrà il 6.10, liberandovi di molti pesi. Marte e Plutone sono in ottima posizione e regaleranno grande energia, volontà, determinazione e ambizione. Inoltre vi sosterrà, nel caso vi servissero un anticipo bancario o una borsa di studio per un investimento che vi sta a cuore. Venere e Nettuno positivi stimoleranno il fiuto per gli affari, quelli giusti, anche se Saturno contrario tenterà di mettere il bastone fra le ruote. Sarà difficile raggirarvi ora. Non solo promesse verbali, ma contratti scritti. L’amoL’amo re regalerà momenti magici e intriganti alle coppie innamorate.


Piante, fiori e benessere

L

e piante e i fiori in genere non sono solo ornamenti profumati e decorativi, ma come del resto è ormai noto sono ben altro e molto più importanti. Sino dall’antica Grecia infatti le piante sono state usate sia come espressione simbolica che per uso terapeutico. Le piante e i fiori inoltre hanno sempre avuto un importante valore esoterico, per citare un esempio si narra che Afrodite abbia deposto il corpo del suo amato defunto in un campo di lattuga alla quale venivano attribuiti poteri magici.

Nel corso dei secoli inoltre si riteneva che la presenza o l’assenza di alcune piante potesse determinare l’esito più o meno positivo di una vicenda. Nella cultura celtica, notoriamente si dava un’importanza enorme al biancospino, ed era indispensabile la sua presenza durante le divinazioni; così come il sorbo, che per la sua forma contorta la sua resistenza veniva considerata dai Druidi un’altra pianta magica alla quale chiedere resistenza e saggezza. La popolazione africana invece considerava sacro il baobab per la sua imponenza, longevità e forza; sotto i suoi rami infatti si riunivano i cacciatori per chiedere forza e coraggio durante le battute di caccia. In oriente invece, erano gli steli di achillea ad essere considerati tra le piante magiche più importanti tanto da essere usati durante le divinazioni dei Ching, quando questi venivano gettati su un piano e in base a come cadevano venivano a modificarsi i simboli da interpretare secondo le scritture del Libro dei Mutamenti.

Secondo l’arte del Feng Shui la disposizione e soprattutto la scelta dei fiori che mettete in casa ha un’importanza fondamentale per il benessere fisico e mentale alcuni esempi spiegano che il sambuco favorisce l’equilibrio mentale, le margherite portano serenità interiore e ancora l’iris che grazie al suo profumo intenso e alla sua forma così particolare si ritiene portatore di comunicazione e di tranquillità, per cui è consigliabile tenerne alcuni in un vaso negli ambienti dove si trascorre molto tempo in compagnia. In poche righe descrivere pregi e poteri di piante, fiori ed arbusti vari è impossibile,

ma se vi rivolgerete a persone esperte che studiano questa materia, troverete validi consigli e rimedi per migliorare la vostra esistenza rendendo contemporaneamente più viva e profumata la casa o l’ambiente in cui lavorate, osserverete inoltre la natura con occhi diversi e più attenti.

IRMA 0901 588 283

Desideri migliorare la tua vita, guardare al futuro positivamente, riconquistare chi ami o chi hi perso?

AMBRA 0901 588 292 Possiedo doti extrasensoriali, a disposizione di chi ne ha bisogno.

GIADA 0901 588 218 Dall’amore per l’esoterico l’esperienza nelle carte delle Sibille.

anajs 0901 588 252

Cartomante con esperienza riconosciuta e consolidata da diversi anni.

STELLA 0901 588 221 Con le sue capacità extrasensoriali e competenza ti indicherà la via migliore per risolvere ogni problema.

LARA 0901 593 821

Ho sempre pensato che nel mondo ci sia una forza motrice in grado di smuovere qualunque cosa.

AGLAIA 0901 576 169

Regalami un po’ di fiducia... e insieme illumineremo il tuo cammino cercando una radura felice.

TARIFFA UNITARIA PER LA RETE FISSA OGNI SINGOLO NUMERO FR. 2.73/ MIN.


Nessuna ristrutturazione della cucina o del bagno senza offerta FUST!

Cucine Bagni Ristrutturazioni

Celebriamo i 50 anni dell’azienda con delle

offerte speciali eccezionali! * Offerte valide fino al 16 dicembre 2016

Cucine

Ampia scelta di rivestimenti

Star dell‘anniversario solo fr. 13 899.– Prima: Risparmio:

fr. 16 351.– fr. 2 452.–

Parte estraibile extra larga per una migliore visione

Personalizzabile a seconda dei vostri desideri

Parte estraibile extra larga per una migliore visione

Bianco alpino lucido

Star dell‘anniversario solo fr. 5 298.– Prima: Risparmio:

fr. 6 622.– fr. 1 324.–

I prezzi netti includono l’installazione e i seguenti apparecchi di marca: ü Forno con parte frontale in acciaio inox ü Piano cottura in vetroceramica ü Cappa in acciaio inossidabile ü Lavastoviglie parzialmente integrata A + ü Frigorifero con congelatore **** A ++ ü Lavello integrato in acciaio inossidabile

Addio vecchia vasca da bagno – Benvenuta nuova vasca con doccia!

Ristrutturare e rinnovare. Tutto da un unico interlocutore.

Sulla stessa superficie che occupava la vostra vecchia vasca da bagno, troverà posto la nuova TWINLINE. In parole chiare: doccia E vasca in uno – sulla stessa superficie, senza maggior bisogno di spazio. Prima

In 1 giorno

Valido per contratti stipulati entro il 16 dicembre 2016 per le prestazioni del Fust Baumanagements a partire da un valore di fr. 10’000.–.

Dopo

La nuova vasca con doccia in uno è pronta.

fr. 500.–

Buono di Baumanagement

Con Fust Baumanagement ristrutturate senza preoccupazioni!

La vasca da bagno senza soluzione doccia: fuori!

&

Consulenza domestica GRATUITA senza impegno: Il nostro esperto verrà direttamente a casa vostra per discutere insieme le idee e i progetti di ristrutturazione in modo che tutto vada liscio. Richiedere ora: telefono 091 850 10 24 oppure 091 960 53 90

I vostri vantaggi a colpo d‘occhio: • Un unico referente per tutta la ristrutturazione • Rispetto di tutte le scadenze • Prezzo fisso e gestione dei costi con garanzia totale delle spese • Un unico operatore per l’emissione di fatture • Una ditta per tutte le prestazioni di garanzia. Responsabilità e garanzia conformi alla Società Svizzera degli Ingegneri e degli Architetti (SIA) e secondo il Codice delle Obbligazioni (CO) svizzero • Nessun rischio; collaborazione con un partner solvibile: Ing. dipl. Fust SA • Decennale esperienza nel campo delle ristrutturazioni

Giubiasco, Via Campagna 1, 091 850 10 24 Grancia, Parco Commerciale Grancia, Via Cantonale, 091 960 53 90

21

Illustrazione Ticinese n. 9 -2016  

Illustrazione Ticinese n. 9 -2016