Page 1

il Grillo Parlante

il Grillo Parlante

Scuola dell’Infanzia, Primaria & Secondaria 1°

Anno XVI, numero 3 - 15 dicembre 2012

pagina 1

Istituto Comprensivo Statale via Tolstoj scuola dell’Infanzia - Primaria - Secondaria di 1°g Desio

IDEE per il NATALE

Dalle medie alle superiori

U

E

hi ragazzi, ilGrillo è tornato con un nuovo fantastico numero! Questo articolo è dedicato a noi, i veterani di questa scuola, che quest'anno affronteranno la temuta esperienza degli esami che farà da premessa ad un'altra importante avventura: l' inizio delle scuole superiori! Molti di noi non vedono l'ora di incominciare una vita nuova : amicizie, incontri e …. amori!! Le scuole superiori nel mese di novembre hanno organizzato una serie di iniziative per farsi “conoscere”: tra queste ricordiamo gli stage, due giornate nelle quali noi studenti delle medie abbiamo potuto diventare alunni delle scuole superiori! Nei giorni 20-21 novembre, a gruppi abbiamo visitato diverse scuole: licei, istituti tecnici e professionali. Sono stati due giorni molto interessanti, coinvolgenti che ci sono ser(Continua a pagina 3)

Attualità

Laboratorio di canto

C

ome è ormai abitudine, anche quest'anno la professoressa Godino e il professor Brioschi “si stanno facendo in quattro” per preparare lo spettacolo di Natale che metterà in scena una rivisitazione del libro “Il canto di Natale” di Charles Dickens. Come nel racconto verranno rappresentati i tre spiriti del Natale: lo spirito del passato interpretato da due ex alunni della professoressa Godino, lo spirito del presente messo in scena da noi ragazzi di seconda e terza media e quello del futuro realizzato dai ragazzi di quinta elementare. Ogni “spirito” canterà tipiche canzoni natalizie. La “prima” dello spettacolo sarà il

15 dicembre alle 12:00 presso l’auditorium della scuola. Per i genitori della scuola Pertini ci sarà una replica

martedì 18 dicembre alle 21:00. Scegliete il giorno e l’orario a voi più comodo e … non mancate!!!!! C. Arosio, A. Camnasio & A. Zazzarini, 3^D

na delle festività preferite da grandi e piccoli è il Natale, in occasione del quale vi vogliamo dare qualche suggerimento per addobbare bene la vostra casa. L'anno scorso siamo andate a visitare alcune mostre di presepi e abbiamo scoperto modi originali per realizzarli: tra i più stravaganti quelli di pasta o di stoffa, un vero spettacolo. Anche nelle chiese di Desio ogni anno si allestiscono delle piccole mostre di presepi fatti da bambini: da quelli con il pongo a quelli con i bastoncini dei ghiaccioli, un'infinità di idee originali e divertenti. Potreste prendere spunto da questi che vi abbiamo appena elencato o andare di persona ad ispirarvi per costruire nella vostra dimora un presepe diver(continua a pagina 4)

ALL'INTERNO

2

Riciclando

3

Genitori & figli

4

I nostri atleti

5

Riusciremo a salvare ilGrillo?

8

Cinema da vedere


pagina 2

Istituto Comprensivo Statale v ia Tol stoj - Desio

il Grillo Parlante

scuola DALLA SCUOLA dalla scuola DALLA SCUOLA dalla scuola DALLA SCUOLA dalla scuola DALLA SCUOLA dalla

RICICLANDO

Buon riciclo non mente

I

n queste prime lezioni noi ragazzi del laboratorio RICICLANDO abbiamo fatto diverse attività: la nostra prima preoccupazione è stata quella di organizzare il Concorso “CLASSE RICICLONA”. Due ragazze sono andate nelle classi a spiegare il regolamento, altri due sono stati incaricati di svuotare i cestini per raccogliere carta e plastica e altri ancora stanno preparando un lavoro per convincere le persone a rispettare l'ambiente attraverso la raccolta differenziata. Successivamente abbiamo sperimentato che si può fare carta riciclata in modo abbastanza semplice, anche in casa. Le cose fondamentali che servono sono: carta avanzata, panni di gomma assorbente, giornali, retino , frullatore a immersione, secchi e altri contenitori più piccoli. Nell’ultima lezione abbiamo provato a colorare la carta con sostanze naturali: barbabietola e tè. Le fasi per ottenere carta riciclata sono: - spezzettare la carta avanzata, - immergerla in un secchio con acqua finché diventa morbida, - sminuzzarla finemente con un frullatore a immersione, - rovesciare la poltiglia di

Riciclare ogni giorno toglie la spazzatura di torno

se lo fai salvi l'ambiente! carta così ottenuta in una vaschetta bassa e larga, più grande del setaccio con cui produrremo un nuovo foglio di carta, - raccogliere la poltiglia di carta con questo retino e cercare di eliminare gran parte dell'acqua contenuta nel miscuglio di carta e acqua, - coprire con un panno di gomma estraendo ancora acqua, - ribaltare di colpo il retino contenente il futuro foglio di carta coperto con il panno di gomma, - staccare questo retino e coprire con un altro panno assorbente, - alternare questa coppia di panni che proteggono il futuro foglio di carta con carta di giornali che servirà ad assorbire acqua. Questa carta di quotidiano andrà cambiata spesso per estrarre mano a mano l'acqua finché non rimarrà un nuovo foglio asciutto e utilizzabile per molti scopi. A. Carlet & V. Romanato, 2^B - F. Mussi 2^C

In occasione dell’Open day

sabato 15 dicembre 2012 sarà possibile acquistare biglietti e segnalibri realizzati da Riciclando Vi aspettiamo numerosi al nostro banco vendita


il Grillo Parlante

Scuola dell’Infanzia, Primaria & Secondaria 1°

pagina 3

scuola DALLA SCUOLA dalla scuola DALLA SCUOLA dalla scuola DALLA SCUOLA dalla scuola DALLA SCUOLA dalla

GENITORI e FIGLI: PIANETI LONTANI ANNI LUCE i sa che tra genitori e figli non sono sempre rose e fiori. A volte abbiamo la sensazione che non ci capiscano e non ci conoscano, che non si fidino di noi. Per questo abbiamo posto ai ragazzi della nostra scuola alcune domande al riguardo: 1 - Pensi che i tuoi genitori ti capiscano? 2 - Ti sembra che approvino ciò che fai? 3 - Hai la sensazione che ti conoscano davvero?

S

RISPOSTE 1^ No

Talvolta

4 - Ritieni che si fidino di te? 5 - Si aspettano di più da te? 6 - Chiedi molta libertà ai tuoi genitori? 7 - Ti scontri spesso con loro? 8 - Quali sono i motivi più frequenti dei vostri litigi? Ecco le risposte divise per fascia d'età:

RISPOSTE 2^

RISPOSTE 3^

Si

No

Talvolta

Si

No

Talvolta

Si

1

3

3

10

16

2

1

7

5

0

2

1

5

6

3

13

3

6

5

1

3

5

2

10

1

0

3

7

2

1

4

1

3

9

0

7

3

2

2

2

5

3

3

6

1

3

0

1

1

4

6

2

2

3

1

1

2

0

3

3

7

5

2

10

0

8

15

0

6

5

8

riordinare la camera fare i compiti uscire con gli amici litigare coi fratelli.

fare i compiti litigare coi fratelli uscire con gli amici avere privacy.

Come si può vedere durante questa fase della nostra crescita i litigi in famiglia sono frequenti. Col tempo, però, le nostre idee cambiano, la maggior parte di noi diventa più responsabile, i nostri gusti si trasformano: questi cambiamenti sono, talvolta,così veloci che si possono notare anche solo a distanza di un anno. Non sempre i nostri genitori riescono ad osservarci e a leggere questi cambiamenti, gli adulti, infatti, ci vedono spesso solo come capricciosi, ribelli ... volubili. A noi ragazzi, invece, risulta normale chiedere più indipendenza e non ubbidire sempre a tutto ciò che ci

avere autonomia riordinare la camera uscire con gli amici litigare coi fratelli usare troppo il computer e il cellulare.

chiedono di fare i nostri genitori: il motivo? Non ci sentiamo più dei bambini e, prendendo come esempio la vita degli adulti, vogliamo comportarci come loro e quando ci sembra che non siano corretti verso di noi vogliamo farglielo notare e ... nascono litigi. Allora un consiglio... Genitori non guardate più i vostri figli come dei bambini, cercate di accettare il fatto che cambiamo e trattateli come ragazzi maturi. Ragazzi cercate di capire i vostri genitori … vi vogliono bene. Lissoni G. 3^D - Camagna M. & Colombo E. 3^E

alunni perché ci ha fornito elementi per decidere quale scuola superiore frequentare: scelta difficile e molto importante! (Continua da pagina 1) Ci auguriamo di riuscire ad affrontare positivamente queviti per conoscere una nuova scuola, per entrare in contat- sto delicato momento, perché questa “scelta” è quella che to con una realtà diversa! ci permetterà di proseguire nella nostra crescita in modo Abbiamo, così avuto la possibilità di verificare se quel sereno determinando il nostro futuro. tipo di scuola ci interessa, se è adatta a noi, se soddisfa i E. Colombo S. D'Onofrio 3^D & G. Cattazzo 3^E nostri desideri. Questa esperienza è stata sicuramente molto utile per noi Dalle Medie alle Superiori


pagina 4

Istituto Comprensivo Statale v ia Tol stoj - Desio

il Grillo Parlante

scuola DALLA SCUOLA dalla scuola DALLA SCUOLA dalla scuola DALLA SCUOLA dalla scuola DALLA SCUOLA dalla

I nostri atleti uesto è l'esito di un lungo lavoro condotto con il prof Figini: abbiamo esaminato i risultati dei test di motoria per individuare gli sportivi migliori all'interno delle nostre classi. Dopo una serie di calcoli, abbiamo scoperto che i TOP DELLA SCUOLA PERTINI sono:

Q

maschile

femminile

PRIMA

DURANTE

ILARI - ORSI

SECONDA

MINNITI

BURGIO

TERZA

SOLAZZO

ALBERTI

Congratulazioni a tutti questi ragazzi, che speriamo si distinguano anche in occasione della giornata sportiva. Agli altri un invito a darsi da fare comunque per migliorare le loro prestazioni e tentare di risalire in vetta alla classifica. S. Cannarozzi 2^B

LIFE SKILLS ife Skills significa “abilità per la vita”. Questo progetto, a cui ha aderito la classe 2^B, si propone di insegnarci a gestire diverse situazioni e a stare bene con gli altri. Le Life Skills ci accompagneranno dalla prima media fino alla terza. Il percorso è articolato in diverse lezioni e ogni anno affrontiamo varie tematiche che ci aiutano a vivere meglio le nostre sfere relazionale, emotiva e cognitiva. Gli “educatori”, che ci guidano durante questa attività, sono Francesco, Manuela e Paola. Per l’ultimo incontro della prima media è stata organizzata un'uscita al Parco di Monza, che per noi ha rappresentato un'occasione per svolgere il progetto all'aperto, per divertirci insieme, ma anche per “salutarci” prima delle vacanze estive. Grazie alle Life Skills, ora siamo un po' più autonomi e stiamo meglio con gli altri, infatti anche in classe tra noi c’è maggior confidenza, ci conosciamo in modo più approfondito e abbiamo scoperto lati dei nostri compagni che non immaginavamo. Le Life Skills ci hanno aiutato a superare i nostri limiti e ad abbattere alcune “barriere” che ci separavano. Noi della 2^B vogliamo ringraziare di cuore gli insegnanti che ci hanno permesso di aderire a questo fantastico progetto.

L

S. Cannarozzi & S. Salvadori, 2^B

IDEE per il NATALE (Continua da pagina 1)

so dal solito. Per quanto riguarda l'albero di Natale, ammettetelo, sappiamo che ognuno di voi si diverte ad addobbarlo. I colori tradizionali di solito sono l'oro, l'argento, il rosso e il verde. Nelle stesse mostre erano esposti anche alberi di tutti i tipi, addobbati con ninnoli di stoffa o, ancora più stravaganti, con le biro! Nella nostra scuola l'anno scorso, gli alunni del laboratorio di arte hanno preparato un albero di Natale con le sca- Buon lavoro e soprattutto buon Natale! tole riciclate dipinte dai ragazzi, di proporzioni giganteE. Catena & V. Medda 2^C sche e di grande effetto. Quest'anno tutti noi siamo già al lavoro per costruire palle di carta di giornale riciclata, dipinta di blu, oro e argento. er inviare i tuoi articoli Sbizzarritevi con la vostra fantasia e seguite i nostri consigli poi, una volta conclusi preparativi, non fate mancare icviatolstoj.desio@katamail.com a nessuno un regalino sotto il vostro albero.


il Grillo Parlante

Scuola dell’Infanzia, Primaria & Secondaria 1°

pagina 5

& oltre DESIO &OLTRE desio & oltre DESIO & OLTRE desio & oltre DESIO & OLTRE desio & oltre DESIO &OLTRE desio

Riusciremo a salvare ilGrillo?

U

ltimamente si è sentito molto parlare di Sandy, l'uragano che ha colpito New York e altri Stati americani, provocando almeno 26 morti, l'evacuazione di molte persone e una serie di black out. Altri disastri mondiali abbastanza recenti sono stati: il terremoto di magnitudo 9.0 che ha colpito il Giappone nel 2011 e che ha provocato più di 15 mila morti e quasi 5.000 dispersi, danni alle centrali nucleari con emissione di pericolose radiazioni, un maremoto e lo spostamento dell'asse terrestre di ben 17 centimetri; l'eruzione del vulcano Grimsvötn in Islanda, che si credeva inattivo, e che invece dopo circa 200 anni ha ricominciato la sua attività eruttando fumo per una ventina di chilometri, provocando la sospensione di voli aerei per un giorno e minacciando di raggiungere la Gran Bretagna, il nord della

Francia e della Spagna. E in Italia? Anche nel nostro paese purtroppo sono successe catastrofi naturali come il terremoto, di magnitudo 4.04, della scorsa primavera in Emilia Romagna, che è stato avvertito anche nel nord Italia e ha provocato 27 morti e moltissimi danni. Ancora più recente e altrettanto preoccupante è il maltempo che ha devastato la Toscana causando perdite e disagi gravissimi alla popolazione. Si tratta solo di alcune delle tante calamità che ultimamente si sono abbattute sul nostro pianeta: che siano degli avvertimenti? Queste catastrofi epocali, infatti, ci fanno riflettere sulla possibilità che un giorno, anche non troppo lontano, potrà finire tutto! Di sicuro avrete sentito parlare della fine del mondo preannunciata dai Maya per il 21 dicembre 2012, alcuni ci credono e temono di star per

vivere le ultime settimane della loro vita, altri pensano che possa iniziare una nuova epoca, altri ancora non ci prestano attenzione ritenendo infondate profezie del genere: chi avrà ragione? Probabilmente non accadrà niente, dovremo solo aspettare il fatidico giorno, incrociando le dita. Se proprio dovesse andarci male, noi con questo articolo concludiamo la storia del nostro amato Grillo e vi salutiamo, anche se sotto sotto continuiamo a sperare di potervi scrivere ancora! M. Burgio & A. Chelariu, 2^A

Il Presidente degli Stati Uniti d’America

L

a notte tra il 6 e il 7 novembre 2012 negli Stati Uniti d'America si sono concluse le elezioni per il nuovo presidente. I due contendenti erano Barack Obama e Mitt Romney: le elezioni sono state vinte da Barack Obama. Il vincitore delle elezioni iniziò la sua carriera politica negli anni '80, nel quartiere di Chicago Altegeld Gardens come organizer della comunità. Nei precedenti quattro anni era già stato presidente degli Stati Uniti ma i suoi concittadini erano rimasti abbastanza delusi perché negli anni in cui è stato al governo la situazione economica nazionale è peggiorata. Inoltre, proprio nel periodo delle elezioni, l'uragano Sandy ha colpito tutti gli stati orientali della nazione, devastando soprattutto la “Grande Mela”; tutto ciò, però, non ha impedito la sua rielezione. Perché è importante l'elezione di Obama ? Negli Stati Uniti, nel passato soprattutto, c'è sempre stata una grande

discriminazione nei confronti dei neri e, solo fino a pochi decenni fa, pensare che il presidente degli Stati Uniti potesse essere nero era pura follia. Noi riteniamo che proprio questo sia il lato positivo della vicenda: vuol dire che stiamo incominciando a ragionare e che non è più il colore della pelle a determinare se una persona è capace e affidabile . Noi auguriamo a Obama di fare grandi cose in questi quattro anni. Galimberti S., 3^D & D'Onofrio L., 3^E


pagina 6

Istituto Comprensivo Statale v ia Tol stoj - Desio

il Grillo Parlante

& style FASHION & STYLE fashion & style FASHION & STYLE fashion & style FASHION & STYLE fashion & style

NON C’È INVERNO SENZA STIVALI l Natale si avvicina e le mode invernali come sempre cambiano: vi parleremo delle nuove tendenze a proposito di stivali perché sono indispensabili per il periodo più freddo dell'anno e possono essere un'ottima idearegalo. Quelli più attuali sono gli stivali di montone! UGG è una marca molto conosciuta che propone una vasta gamma di scarpe, sandali, zeppe, pantofole, maglie, capi di abbigliamento e borse. Gli stivali sono molto morbidi e, avendo la lana all'interno, vi faranno sentire sempre comode. Inoltre si trovano in diversi colori, blu, marroni, beige , grigi. Una curiosità: lo stivale di montone fu ideato da un surfista australiano, Shane Stedman. La sua idea nasceva dall'esigenza di mantenere caldi i piedi dopo aver fatto surf nelle fredde acque australiane.

I

Insomma con questi stivali non avrete mai il problema del freddo, sono comodi e, anche se costano molto, vale la pena di spendere qualche euro in più per acquistarli! Di solito si indossano con i leggings e sono quindi in sintonia con le scelte di noi ragazzine. Sappiamo infatti che le adolescenti non amano mettere la gonna, probabilmente perché si sentono più a loro agio con i jeans e si vergognerebbero di essere le uniche con questo look. A. Marcassa & G. Quartarella, 2^A

OROSCOPO DICEMBRE: SAGITTARIO Il vostro pianeta è Giove, il vostro elemento il fuoco, il colore che vi si addice è l’azzurro, la pietra portafortuna il turchese, il metallo del vostro segno è lo stagno. Voi sagittari siete fiduciosi, allegri, felici e schietti. Siete sempre con la testa fra le nuvole

e molto generosi, avventurosi e ottimisti. Avete fiducia in voi stessi, siete saggi e indipendenti, ma non avete la pazienza di ascoltare e vi distraete facilmente. A. Chelariu, 2^ A


il Grillo Parlante

Scuola dell’Infanzia, Primaria & Secondaria 1°

pagina 7

cultura CULTURA cultura CULTURA cultura CULTURA cultura CULTURA cultura CULTURA cultura CULTURA cultura CULTURA

MODÁ IN CONCERTO n questo articolo vi racconteremo un’esperienza che tutti avrebbero piacere di vivere: un concerto pop-rock live. E' il 9 luglio del 2011, il concerto dei Modà comincerà verso le 21.00 vicino all' aeroporto di Brescia. Panini al sacco per non arrivare tardi e via si parte. I biglietti ci sono costati molto, 32,50: speriamo ne valga la pena!. All'inizio non c'è nessuno, ma poi piano piano la piazza si riempie, siamo tutti eccitati e sempre più pigiati. Finalmente i nostri idoli salgono sul palco e iniziano ad esibirsi. Per chi non ci vede ci sono ben cinque maxi-

I

schermi. E’ sorprendente quanto la musica dal vivo sia tutta un’altra cosa rispetto a quella ascoltata da un cd, perchè sei proprio concentrato sulla musica in sé che non è solo un sottofondo, insomma te la gusti molto di più, inoltre gli artisti spesso improvvisano o fanno variazioni sul tema. I nostri beniamini, Francesco Silvestre detto anche Kekko, Diego Arrigani, Enrico Zappanelli, Stefano Fercella, Claudio Dirani, ci mandano in estasi con vari pezzi degli album più famosi: Ti amo veramente, Quello che non ti ho detto, Sala d’attesa,

Viva i romantici.

Canzoni stupende, atmosfera coinvolgente, l’entusiasmo di essere presenti, ma anche un caldo che non si non riesce a respirare! All'una, finito il concerto, ci augurano la buona notte e noi, a malincuore, torniamo a casa stanchi, ma molto soddisfatti! E. Catena, 2^C

LIBRI DA LEGGERE! Wings e amate il genere fantasy e cercate un libro avvincente vi proponiamo un libro che vi coinvolgerà sicuramente: Wings di Aprillyne Pike pubblicato da Sperling&Kupfer nel 2011. Come vi sentireste se da un giorno all’altro vi spuntassero delle ali sulla schiena?!? Non bene supponiamo … In questo libro l’autrice ci spiega come Laurel, la protagonista, affronta questa situazione. Laurel a 15 anni, cambia vita , si trasferisce da Orick a Crescent City e, per la prima volta, dovrà frequentare una scuola dopo aver sempre studiato a casa con i genitori. Fa subito amicizia con David che rimane colpito dalle sue strane abitudini: Laurel mangia solo verdura e

S

frutta seduta in giardino. Ma questa non è l’unica particolarità di Laurel … Infatti dopo qualche mese a Crescent City, le succede qualcosa di “anormale”: nota una pallina sulla schiena che le cresce sempre più e, da un giorno all’altro si trasforma in un maestoso paio di ali, molto simili a dei petali. Laurel non sa cosa fare, si confida con l’unica persona di cui si fida: David. Egli decide di aiutarla e, dopo vari esperimenti, scopre che nelle vene di Laurel non scorre sangue, bensì linfa, quindi è una pianta. Laurel cede allo sconforto, ma intanto tra i due è scoppiata la scintilla e si fidanzano. Ma Laurel è ancora sotto shock, così decide di tornare a Orick per trovare“ se stessa”. Lì incontra Ta-

mani un ragazzo, da cui rimane subito colpita; gli dice che lei è una fata e che lì si trova Avalon: il suo vero mondo. Dopo una serie di avvenimenti Laurel deve infine fare una scelta: David o Tamani, il mondo reale o quello delle fate … Chi sceglierà ???? Lo scoprirete leggendo il libro. Un mix di amore, avventura, magia e una trama avvincente! A. Bellesia & G. Sironi, 3^ D


pagina 8

Istituto Comprensivo Statale v ia Tol stoj - Desio

il Grillo Parlante

cultura CULTURA cultura CULTURA cultura CULTURA cultura CULTURA cultura CULTURA cultura CULTURA cultura CULTURA

CINEMA CHE PASSIONE STEP UP 4 Revolution Regista: Scott Speer Produzione: USA 2012 Genere: musicale Personaggi: Emily, Sean, Eddye e tutta la banda MOB Emily incontra Sean, uno street dancer, e decide di unirsi ai MOB, ragazzi che fanno flash mob. Il padre di Emily vuole comprare il quartiere dove i giovani vivono e si allenano

IL GRINCH “Io odio il Natale!” Se non riconoscete questa frase, vi consigliamo di guardare “Il Grinch” che riguarda proprio il periodo natalizio. Regista: Ron Howard Produzione: USA 2000 Genere: commedia/fantastico Personaggi: Grinch, Cindy Il protagonista è un mostro verde, pieno di rughe, peloso e che soprattutto detesta il Natale...Vive in una caverna sulla cima del monte Briciolaio, tutta buia e piena di og-

per costruire un centro commerciale. Ora il loro scopo non è più solo farsi sentire, ma ribellarsi... Inoltre il gruppo non sa che Emily è la figlia dell'imprenditore: da che parte si schiererà la ragazza? Noi l'abbiamo trovato meno entusiasmante dei precedenti, perché ci è sembrata sempre la stessa storia, tuttavia le coreografie sono anche in questo caso originali, la musica molto vederlo, anche perché ... non tutti attuale e gli interpreti... sono sempre hanno gli stessi gusti! un piacere per i nostri occhi! Pur non potendo definirlo "da non E. Cottini, L. De Rosa & A. Pizzuto 2^C perdere", vi consigliamo di andare a getti provenienti dalla discari- tale non sia fatto solo di doni materiali, ma anche di sentimenti ed emozioni; così convince il sindaco di Chinonso a invitare anche il Grinch ai festeggiamenti prenatalizi. Questa, purtroppo, non è una bella idea visto che ricorda al protagonista i maltrattamenti che aveva subito da piccolo, così il mostro escogita un piaca. Ai piedi del monte c'è una no per rovinare il Natale a piccola cittadina, Chinonso, tutti. Il finale è ricco di colpi dove vivono i Nonsochi. Loro di scena. adorano il Natale, al contrario Ora a chi detesta il Natale e del Grinch, e quando arriva tutti i festeggiamenti non requesta festività amano fare o sta che procurarsi il Dvd. ricevere regali, addobbare le loro case e la città. La piccola M. Burgio, 2^A & V. Medda, 2^C Cindy, però, crede che il Na-

Presto tante novità sul sito de

“Il Grillo Parlante on line” ospitato da

Repubblica@Scuola per inviare i tuoi articoli

icviatolstoj.desio@katamail.com

Il Grillo Parlante sostiene progetti in Camerun


il Grillo Parlante

Scuola dell’Infanzia, Primaria & Secondaria 1°

pagina 9

cultura CULTURA cultura CULTURA cultura CULTURA cultura CULTURA cultura CULTURA cultura CULTURA cultura CULTURA

GRANDI FUORI PICCOLI DENTRO i sentiamo tanto grandi ma, ammettiamolo ... AMIAMO ANCORA I CARTONI ANIMATI, SIAMO LEGATI A UN PELUCHE O AD ALTRI OGGETTI! A noi capita spesso di guardare per esempio i classici della Disney, che hanno accompagnato la nostra infanzia oppure semplicemente i cartoni animati più attuali. Anche a voi capita?! I nostri preferiti sono: Phineas&Ferb, in cui si raccontano le stratosferiche invenzioni di due fratelli, Phineas e Ferb, e della sorella Candace che cerca in ogni modo di farli “beccare” dalla madre. Intanto si intrecciano le avventure del loro animale domestico Perry, un ornitorinco blu,che è un agente segreto e che ha una missione quella di sconfiggere lo “spietato” Dottor Doofermitz. Un altro cartone che “amiamo” è Spongebob, che parla di una spugna gialla e delle sue avventure a Bikini Bottom. Se questi cartoni non vi sono familiari conoscerete sicuramente “I Simpson”, la famiglia gialla strampalata di Springfield, esempio di cartone che guardano tutti, compresi gli adulti. E i classici film della Disney ... chi non ama Bambi? Cenerentola? Topolino?

C

Non solo i cartoni sono legati al 'mondo' della nostra infanzia, infatti, a volte, siamo ancora legati ad oggetti, soprattutto giocattoli, che ci hanno accompagnato durante la crescita e, anche se ci vergogniamo ad ammetterlo, ci capita ancora di aver voglia di utilizzarli per giocare. Possiamo quindi dire che anche se in questo periodo dell'adolescenza cerchiamo di essere indipendenti da tutto e tutti, non abbiamo ancora raggiunto una fase completa di autonomia: abbiamo ancora bisogno della nostra famiglia, dei nostri genitori, a cui chiedere consigli come quando eravamo piccoli e tutto girava attorno a loro. Certo, ora siamo sicuramente più “ribelli”! Noi adolescenti cerchiamo in ogni modo di sembrare più grandi negli atteggiamenti, nei comportamenti, nell'abbigliamento, ma una parte di noi è ancora legata alla nostra infanzia!

ha la possibilità di conoscere nuove persone, tradizioni diverse e piatti tipici!!!! E voi che pensate? Che cosa chiederete a Babbo Natale!?! Se non l'avete ancora fatto è giunto il Tra noi adolescenti ci sono anche momento di inviare la vostra quelli che prediligono abiti firmati e “letterina”!!! scarpe di marca come Nike, Adidas e Vi auguriamo un felice e sereno le Converse. Natale!!! Altri, infine, non seguono le mode e desiderano cd dei loro cantanti C. Arosio, G. Sironi & A.Zazzarini, 3^D preferiti, cappelli, occhiali da sole. Secondo noi, i migliori regali erano, sono e saranno sempre i viaggi nelle piu belle città! Oltre che a visitare luoghi stupendi, si

SOTTO L’ALBERO DI NATALE!!!

S

top alle bambole e alle macchinine! I gusti sono cambiati e seguono le mode del momento: gli articoli che vanno per la maggiore sono i dispositivi elettronici come cellulari, computer, tablet ( in particolare quelli della celebre azienda Apple) e gli accessori che si collegano ad essi: cuffie per la musica, cover per i cellulari.... .

A. Bellesia & A. Camnasio, 3^ D


pagina 10

Istituto Comprensivo Statale v ia Tol stoj - Desio

il Grillo Parlante

relax RELAX relax RELAX relax RELAX relax RELAX relax RELAX relax RELAX relax RELAX relax RELAX relax

TROVA LE PAROLE NASCOSTE! Questo gioco può sembrare semplice, ma per “vincere” dovrà essere risolto in un tempo massimo di 5 minuti!!! S

1. 2. 3. 4. 5.

I

H

A

H

V

L

N U D

I

V

I

G D

A

L

N

T

N

S

T

U

V

E

R O

F

P

N

I

K

E

A

N

K

U

S

L

N O R G K

N

L

U G R N

A

C D M S G N

L

S

T

O G D

G N

U

T

B

P

T

R

K

N W L

I

A G U R

E

U

Y

X

Z

R

T

G S

S

C

P

E

N N

A

L

L

R

S

V

N M K

J

Q U

A

D

E

N

P

K

I

G S

R

P

K

J

A

B

T

N U G

U

P

N R

I

G H

U

V

A

I

P

E

H O

J

O

I

E

L

RIGHELLO QUADERNO DIARIO TEMPERINO MATITA

E

S O R T

T

I

O G

L

K

E

E

R R O C

V

F

I

U R

S Q

L

K G V

N

L

U

B

R H

V

E

S

U

L

V

K

K

B

S

H

K

N

F

R C

A

A

N G

I

T

N U

L

Z

O C

S

V

C

S

R C

V

R

L

P

I

N U

P Q R N

I

E

P

N U G H N

A

P O S

P O O

I

L

G O

F

K

T

K G

F

E

P

A

S

T

E

L

L

I

O

J

P

A

D

J

T M O C C

P

P

R E

N

R N O R L

V

I

S

E

L

L

O B

C

B

R N M N Q K

I

N N

A

R

E

L

L

I

V M T

N R

S O H

J

K

I

Y

X

D H

6. 7. 8. 9. 10.

COLLA PENNA PASTELLO DIVISORIO EVIDENZIATORE

X

J

11. 12. 13. 14. 15.

G

L

K

X M N D

S

CORRETTORE FORBICE ASTUCCIO PENNARELLI FOGLIO

G. Fumagalli & S. Galimberti, 3^D

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE via Tolstoj – DESIO

Elisa COLOMBO

Elisa COTTINI Gaia QUARTARELLA Giorgia SIRONI Giulia CATTAZZO anno XVI^ numero 3 Giulia LISSONI Glauco FUMAGALLI redazione presso Letizia DE ROSA scuola secondaria di 1° grado - Sandro Pertini Lorenzo D’ONOFRIO 2^ A - B - C & 3^ D - E Margherita BURGIO Marta CAMAGNA composta da Samuel ARCURI Alessandro CARPINTERI Aurora ZAZZARINI Sara D’ONOFRIO Alessia PIZZUTO Chiara AROSIO Simone CANNAROZZI Alexandra CHELARIU Davide MARONE FASSOLO Stefano GALIMBERTI Alice BELLASIA Diego DESSÌ Stefano SALVADORI Ambra MARCASSA Eleonora COLOMBO Veronica MEDDA Aurora CAMNASIO Elisa CATENA scuola dell’Infanzia, Primaria & Secondaria 1° grado

IL GRILLO PARLANTE

numero 3, anno XVI - ilGrilloParlante  

Il giornale della scuola secondaria di primo grado "Sandro Pertini" - Istituto Comprensivo Statale via Tolstoj, Desio

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you