Issuu on Google+

Chi cerca qualità e servizio prima o poi ci incontra

Gi-tre

Corso Mazzini, 627/9 - 66054 VASTO (Ch) -

Tel. 0873.391378-43 Anno 05 - numero 30 - 4000 copie in distribuzione gratuita - web: www.periodicoilgrillo.com - mail: redazione@periodicoilgrillo.com - 17 settembre 2011 S. Roberto

Vasto Marina, ingaggiato il centrocampista Ferreyra

Vasto Rugby, perfezionata l’iscrizione al campionato

I cuccioli di Monteodorisio cercano casa

SPORT - A pagina 4

L’APPELLO - A pagina 3

Michele Del Piano - A pagina 4

Il futuro di Vasto è nell’impegno di tutti

EVENTI

Vasto, l’IdV al VI incontro nazionale

di Giuseppe La Rana

Fogne, crisi turistica, incidenti stradali, divieti, incendi: potrebbero bastare queste parole per delineare una sintesi, neanche troppo sommaria,

di ciò che, nel bene o nel male, si è verificato a Vasto in questi mesi estivi. segue in seconda

Soppressione ‘Tribunalini’: è polemica “Tagliamo le sacche delle spese improduttive e del parassitismo” Se ne parla in Consiglio comunale, nelle riunioni convocate dal personale amministrativo, sui giornali e sul web: la soppressione dei tribunali cosiddetti minori non è andata giù ad una larga fetta della società vastese, in primis a chi con la giustizia ci lavora quotidianamente.

Battesimo ufficiale per la sesta edizione della Festa Nazionale dell’Italia dei Valori che si è aperta ieri a Vasto e che chiu-

segue in seconda

VETRINA

SPORT

Scegli il Nuoto.

Barbara Benedetti, dalla serie C alla A2

“Imparare si può in qualsiasi età”

Nel corso dell’assemblea sindacale di giovedì mattina, sono emerse le incongruenze del provvedimento legislativo che andrebbe a penalizzare il personale amministrativo, l’efficienza del sistema giustizia a disca-

Presso la Piscina Comunale di San Salvo “Tano Croce”, le iscrizioni sono già iniziate e così le attività natatorie, ma non lasciar-

VASTO - Ha iniziato a calcare i campi di calcio a 14 anni giocando in una squadra del Vasto

segue in terza

segue in terza

segue in quarta

di Tiziana Smargiassi

vatura o nuper a

Corso Mazzini, 10 Tel. 0873/362712 - 66054 Vasto (Ch) -


www.periodicoilgrillo.com

2

EVENTI - SEGUE DALLA PRIMA PAGINA

Vasto, l’IdV al VI incontro nazionale derà i battenti domani 18 settembre. “La tre giorni di Palazzo D’Avalos – avevano scritto i dipietristi nel comunicato di lancio - sara’ l’occasione per lanciare gli Stati generali di fine ottobre e per discutere le proposte del partito in materia di lavoro, diritti, salute, informazione, welfare e alleanze”.

non ha esitato a sparare contro il segretario democratico per la vicenda Penati. Il leader dell’ Idv si è convinto che il problema di Bersani sia di strategia politica - e non di agenda - e attacca: «Credo sia meglio per tutti sapere se a te interessi o meno aprire e mantenere un dialogo con Idv. Ciao»

Il sesto appuntamento di rilevanza nazionale del partito di Di Pietro si è aperto con qualche polemica, prima fra tutte quella relativa alla mancata presenza dell’on. Bersani, segretario del PD, al dibattito dal tema ‘Pronti a governare’. Niente incontro a tre alla festa di Idv che avrebbe dovuto vedere la presenza ,insieme ad Antonio Di Pietro, anche di Nichi Vendola e, appunto, dello stesso leader democratico. Le ‘prove generali’ della nuova coalizione, messe su dal leader Idv, non sono proprio andate giù a Bersani, tanto più dopo che nelle scorse settimane Di Pietro

Nel frattempo Di Pietro, negli ultimi giorni, ha lanciato alle agenzie di stampa la sua volontà di candidarsi alle primarie del centrosinistra, ma rincorre Vendola che gode di ottimo successo, almeno nel pubblico dei sondaggi e tra il web. Dunque, a Vasto, il dibattito forse più atteso, quello moderato da Mentana, sarà con due interlocutori e, probabilmente, con una sedia vuota (così aveva accennato Di Pietro stesso) senza la presenza del leader del maggior partito della sinistra, il quale non vuole bruciarsi una possibile alleanza con il centro. (A.O.)

SEGUE DALLA PRIMA PAGINA

Il futuro di Vasto è nell’impegno di tutti Una città, la nostra, dove ormai non sembra più possibile fare nulla, cambiare nulla, perché c’è sempre qualcuno dotato di un potere d’interdizione che dice di no. E’ diventata, forse già da tempo, una città dei privilegi e delle differenziazioni in ogni settore e nessun privilegiato vorrebbe smettere di esser tale. La politica si riduce troppo spesso a mera tifoseria, buona in ogni stagione per denigrare l’avversario di turno. Si cerca sempre di decidere di non decidere, rimandando la risoluzione dei problemi, ma dando la fumosa sensazione di accontentare tutti: sembra ancora troppo emarginato il coraggio di assumersi le proprie responsabilità e di decidere accet-

tando anche il rischio di scivolare nell’impopolarità. I nostri giovani vanno altrove alla ricerca di esperienze lavorative che questa città non lascia intravedere neanche in prospettiva. Abbiamo atleti che emergono in moltissime discipline sportive e ragazzi che raggiungono brillanti risultati in Italia ed all’estero, ma pochissimi sono pronti ad incoraggiarli o stimolarli. E non parlo solo di supporti economici che, tuttavia, potrebbero essere comunque incentivanti e spesso necessari per fare di più e meglio. Anche a Vasto nessuno è profeta in patria. Ma, nonostante tutto, chi brilla per meriti personali e conquista obiettivi importanti in altre aree geografiche, porta sempre il nome di Vasto nel cuore e regala una gra-

tuita pubblicità ad una città che senza dubbio potrebbe dargli di più. Diamo la soffocante impressione di una città vecchia, immobile, paralizzata. Una città con scarso senso civico, ma dove chi è abituato ad occupare abusivamente il parcheggio dei disabili è il primo che contatta l’amico per cercare di farsi ‘togliere’ la multa.

dare a San Salvo: domandavano, allibiti, se effettivamente quello che Vasto offriva di sera terminava con quel po’ di musica con cui i locali cercavano di intrattenere i clienti.

Il nostro turismo è in calo, ma non facciamo nulla per essere competitivi con altri centri. Ancora poco consistenti i casi di sinergia pubblico-privato; troppe, invece, le richieste che gravano solo su fondi pubblici ed illimitate le promesse irrealizzate con cui la politica ha illuso il nostro territorio. Quest’estate ho sentito turisti chiedere informazioni stradali per an-

C’è chi in quest’estate ha maturato la convinzione che Vasto=fogna e molti vastesi hanno provato un imbarazzante senso di vergogna. Vorrei nuovamente sentire turisti davvero contenti di trascorrere da noi le loro vacanze e imprenditori soddisfatti dei loro impegni e investimenti nel turismo, che deve tornare ad essere il volano ed il vero motore economico di una macchina

Stabilimenti balneari chiusi dopo il tramonto e servizi che scarseggiano. Per non parlare della musica che, in alcune zone, è stata anche vietata.

che deve camminare non solo due mesi l’anno. Un turismo che sia ricchezza del territorio e non di pochi privilegiati. Bisogna mettere un punto. E questa consapevolezza dovrebbe averla non solo chi decide, ma anche chi rappresenta altri interessi, parimenti meritevoli di attenzione. Occorre un modo di fare ed una disponibilità a dialogare diversa, più ampia, meno provinciale e soprattutto meno di parte e più programmatica. Dobbiamo aprire un tavolo a tutte le forze economiche e politiche e decidere, con urgenza, cosa vogliamo fare da grandi. Ognuno faccia la sua parte, perchè il nostro futuro dipende dall’impegno di tutti.

Direttore responsabile: Giuseppe La Rana Autorizzazione del Tribunale di Vasto n. 115 del 17.04.2007 web: www.periodicoilgrillo.com mail: redazione@periodicoilgrillo.com tel: 0873. 670388 - 393.1239090

Via Argentieri, 88 Montenero di Bisaccia (CB) www.indexsrl.it

Editore: Il Grillo s.r.l Stampa: Offset Point Via Tito Livio, 9 - Vasto (CH)

Contatti: redazione@periodicoilgrillo.com - Tel: 0873.670388 - 393.1239090


www.periodicoilgrillo.com

VETRINA - SEGUE DALLA PRIMA

Scegli il Nuoto. “Imparare si può in qualsiasi età” ti sfuggire l’occasione di imparare seriamente questo sport che giova alla mente al fisico. Qui potrai trovare dei plus che non incontrerai altrove: nuoto libero praticabile dalle ore 6.30 del mattino fino alle 14.00 ed il pomeriggio dalle 19.00 alle 22.00, vasca idromassaggio: è una simpatica e rilassante novità introdotta quest’anno, il cui uso è gratuito per tutti i fruitori dei servizi in piscina. Corso scuola nuoto: da sottolineare due elementi fondamentali, anzitutto gli insegnanti appartengono alla Scuola Nuoto Federale e in secondo luogo, ma non meno importante è la durata della lezione che è di ben 60 minuti (e non di 30 minuti come in altri posti), anche per i bambini più piccoli. Tariffe ridotte per gli utenti che frequentano al mattino oppure il mercoledì ed il sabato tutta la giornata. Un esempio sui prezzi: l’importo per un trimestre è di 130 euro. Inoltre Importanti sconti famiglia.

I cuccioli di Monteodorisio cercano casa Il cucciolo trovato incaprettato il 31 agosto a Monteodorisio sta guarendo, sia dalle ferite fisiche che psicologiche, grazie alle attente cure dei volontari dell’Associazione Amici di Zampa. Anche il fratello del piccolo sfortunato ha oramai preso confidenza con l’uomo ed è pronto a ricevere tanto amore da un padrone vero che sappia occuparsi seriamente di lui. "I due cuccioloni - si legge in una nota di Marilena di Tullio dell'Associazione Amici Di Zampa - sono docilissimi possono anche vivere in casa, sono davvero dei pelosetti speciali che sapranno essere riconoscenti a vita a chiunque aprirà la propria casa per prendersene cura. Il cucciolone bianco battezzato REMO pesa circa 6 Kg mentre il fratello ROMOLO circa 8 Kg." Per chi fosse davvero intenzionato a dare affetto e cure a questi due angeli contatti il 3476647422 mentre per chi volesse contribuire al mantenimento e cure dei piccoli può fare una donazione all’associazione “Amici di Zampa” IBAN IT60C0574867684510200913630 Banca dell’Adriatico

3

Buon compleanno Simone! Auguri di buon compleanno a Simone La Rana e congratulazioni per aver vinto il premio per la migliore regia al Festival di Catania! Gli amici, i tuoi genitori e tuo fratello

VASTO - SEGUE DALLA PRIMA

Soppressione ‘Tribunalini’: è polemica pito delle popolazioni locali.  “La soppressione dei Tribunali non provinciali -si legge in una nota della UIL PA- è un problema che non deve interessare solo il personale amministrativo e l’avvocatura ma, soprattutto, tutta la popolazione in quanto verrebbe a mancare un presidio di legalità. Inoltre, una norma introdotta per ottenere un presunto risparmio di spesa, comporterà di fatto un aumento della stessa spesa in quanto si dovranno costruire nuove strutture allo stato inesistenti. Da non sottovalutare, neanche, il costo sociale di tale operazione in termini di trasferimento del personale e dei costi più alti per accedere alla Giustizia che dovranno essere sopportati da tutti i cittadini.” “Bisogna rivedere la geografia giudiziaria – ha affermato il presidente dell’ordine degli avvocati di Vasto, Nicola Artese (nella foto a fianco) - non

con la generalizzata soppressione dei piccoli tribunali ma, piuttosto, ridistribuendo gli organici tra gli uffici giudiziari confinanti. Difendere il Tribunale di Vasto e gli altri Tribunali abruzzesi non è una questione di campanile. Poi c’è il problema delle infrastrutture del tribunale accorpante. “Nel nostro caso – prosegue Artese - Il Tribunale di Chieti non ha le infrastrutture necessarie per accogliere i due Tribunali che dovrebbe accorpare, Vasto e Lanciano. Si deve aggiungere che il Tribunale di Chieti è stato gravemente danneggiato dal terremoto e i lavori di ristrutturazio-

ne, recentemente finanziati, non ancora iniziano.” Sulla stessa linea di principio l’avv. Salvatore De Simone (nella foto in basso a sinistra): “Non si è introdotto un emendamento nella legge delega per ridurre sprechi e sperpero del denaro pubblico, ma il taglio dei Tribunali minori, evidentemente ritenendo quelli maggiori, luoghi di celere giustizia e cioè di buon funzionamento della giustizia. Insomma si è ritenuto che la riorganizzazione degli Uffici Giudiziari – attraverso la soppressione di ben 63 uffici circondariali – costituisse recupero di efficienza e di risparmio. E non tenendo conto né della rivisitazione territoriale della geografia giudiziaria, né della soppressione delle Province. Si sono così tagliati i piccoli Ospedali, si tagliano i Tribunali minori e non le sacche della spesa improduttiva, del parrassitismo burocratico-clientelare; non i rimborsi elettorali, non quelli alla stampa, non la spesa improduttiva.” Insomma la questione è destinata a tenere banco a lungo. (S. L.R.)

Via Adua, 6 - Vasto (CH) 66054 (Angolo Farmacia Savelli) Tel. 0873.368020 - Fax 0873.363049 chiuso il mercoledì eccetto luglio e agosto

Il Grillo è a Vasto, San Salvo, Cupello, Casalbordino, Pollutri, Scerni, T. di Sangro, Monteodorisio, Gissi, Castiglione M.M., Schiavi d’Abruzzo, Torrebruna e Celenza sul Trigno


www.periodicoilgrillo.com

Vasto Rugby, perfezionata l’iscrizione al campionato

SPORT

Vasto Marina, Ingaggiato il centrocampista Ferreyra di Michele Del Piano

VASTO - A fine giugno sembrava dovesse essere il primo colpo del Vasto Marina, ma non se ne fece nulla, anche perché il presidente Grassi e patron Travaglini avevano come primo impegno quello di rinforzare la base societaria: ora, invece, nell’ultimo giorno di mercato, il centrocampista argentino Christian Pablo Ferreyra è un giocatore del Vasto Marina, tra i più graditi in città ai tifosi dell’ormai scomparsa Pro Vasto. Con quella maglia, infatti, e con la fascia di capitano, è stato tra i principali artefici della splendida e indimenticabile ‘cavalcata’ che aveva portato i biancorossi di Pino Di Meo a vincere il campionato di Serie D nella stagione 2008-2009, seguito dalla conquista dello Scudetto dei Dilettanti, e a rientrare tra i professionisti dopo due anni di assenza. Dopo il bomber Giuseppe Soria la scorsa settimana, insomma, anche Christian Pablo Ferreyra torna a Vasto, dove risiede da alcuni anni con la famiglia, e rinforza

maggiormente la rosa del Vasto Marina che, dopo due giornate e al suo primo torneo in Eccellenza, è al secondo posto in classifica con 4 punti, frutto della vittoria casalinga con il Casalincontrada e del pari esterno con l’Amiternina. Il mediano argentino, classe 1975, che ha chiuso la breve esperienza iniziata quest’estate a Trani, ha un passato in Serie A argentina, con la casacca dell’Huracan, mentre in Italia ha giocato con Celano, Pro Vasto, Renato Curi, Valle del Giovenco, Sora e, in C, con Fidelis Andria. Nella passata stagione ha militato in D con il Trivento. Domenica potrebbe debuttare all’Aragona contro il Pineto, delicato match valido per il terzo turno di andata. Con il regista di Buenos Aires salgono a quattro gli ex Pro Vasto che si sono accasati al Vasto Marina, dopo Francesco Ambrosecchia, Daniele Avantaggiato e Giuseppe Soria.

Il Vasto Rugby disputerà il prossimo campionato di serie C regionale. L’ufficialità è arrivata pochi giorni fa con l’iscrizione della formazione biancorossa al torneo. Dopo tante peripezie e difficoltà finanziarie e organizzative, la società ha sciolto gli ultimi dubbi decidendo di dare seguito al grande entusiasmo dei ragazzi che compongono il team. L’ultimo ostacolo, rappresentato dalla mancanza di un terreno di gioco adatto, è stato superato quando il club è riuscito a ottenere l’utilizzo per due volte a settimana dietro pagamento, il campo di San Salvo Marina, l’unico ad avere dato disponibilità per piantare i pali a forma di acca, fondamentali in ogni partita. Il Vasto Rugby è quindi costretto a emigrare, con non poco dispiacere e un pizzico di amarezza, dalla propria città. Ora per i ragazzi e il coach Massimiliano D’Onofrio viene la parte più difficile, confrontarsi con le altre 8 squadre di un campionato che si annuncia durissimo e particolarmente impegnativo dal punto di vista fisico e tecnico. Ma siamo convinti che riusciranno a portarlo a termine a testa alta!

Locali del Buon Formaggio, premiata la ‘Vineria per Passione’ Nell’ambito del “Cheese 2011”, manifestazione internazionale dedicata ai formaggi di qualità che si svolge a Bra (CN), lo Slow Food, promotore dell’evento, premia tutte quelle realtà composte da ristoratori, enoteche con cucina, negozianti e selezionatori che portano avanti con impegno, passione e costanza la promozione della produzione casearia d’eccellenza buona, pulita... e giusta. “Quest’anno - affermano i titolari - abbiamo l’orgoglio di rappresentare la nostra città – Vasto - in quanto “Vineria per Passione” – c/o Galleria De Parma, Corso de Parma, è stata selezionata per ricevere l’ambito riconoscimento.”

SPORT - SEGUE DALLA PRIMA Marina nel 7 contro 7 e con il passare degli anni è cresciuta fino a diventare una delle leader della promozione in serie B e delle ultime 4 stagioni disputate con la San Paolo Calcio Vasto : Barbara Benedetti, vastese classe ’92, giocherà quest’anno nelle fila dell’Imolese passando, meritatamente,dalla serie C alla serie A2. La incontriamo prima di un allenamento e ci togliamo con lei qualche curiosità. Arrivare in A2 è un traguardo ambizioso che in tante inseguono. Tu ci sei arrivata son impegno e a suon di goal e di partite giocate sempre ad ottimi livelli negli ultimi anni. Qual è stato l’impatto che hai avuto appena arrivata con la tua nuova squadra , con le compagne. “L’imolese è una società molto seria e professionale. IN pochi anni è riuscita a passare dalla D alla A 2 con grandi sforzi e sacrifici. Appena sono arrivata ho avuto subito sensazioni positive. Non ho avuto grosse difficoltà a rapportarmi con le altre , con il mister e con tutti i componenti della società perché li ho trovati molto disponibili e gentili. Naturalmente sono diversi i ritmi di gioco, gli allenamenti sono molto diversi da quelli che affrontavo fino all’anno passato in serie C. Si fatica di più e sto imparando e provando delle cose mai fatte sin ad ora”. Il tuo ruolo negli anni passati è stato quello di esterna di centrocampo. Anche quest’anno andrai a ricoprire la stessa posizione in campo? “Io nasco come esterna di centrocampo direi più alta, visto che tendo più ad attaccare che a difendere. Quest’anno però potrei essere provata anche come centrocampista centrale, un ruolo completamente nuovo per me, tutto da scoprire”. Hai anche tu, come spesso accade nel calcio, un idolo,

Barbara Benedetti, dalla serie C alla A2 un giocatore a cui ti sei ispirata e ispiri tutt’oggi? “Quando ero piccola e guardavo le partite sognavo di diventare come Serginho, un mito per me. In questi ultimi anni, invece, ho cercato di imitare, nei limiti del possibile, Kakà, secondo il mio parere uno dei migliori giocatori al mondo”. Ambizioni per il futuro e giornata tipo di Barbara ora. “Al momento non ho una giornata tipo e in questi giorni mi sto dedicando alla conoscenza della città, curiosando un po’ di qua e di là. Tra un paio di settimane però dovrò pensare anche all’università perché mi sono iscritta a Scienze della Formazione a Bologna e penso quindi che le mie giornate saranno divise prettamente tra lo studio e gli allenamenti ai quali poi unirò momenti di svago. A me piace molto rilassarmi con la musica e internet. In realtà non ho grandissime ambizioni se non quella di far bene qui quest’anno e cercare di migliorarmi ancora e così poter essere di aiuto alla squadra e società e ricompensarli della fiducia accordatami. Il mio piccolo sogno diciamo che l’ho già realizzato arrivando qui, quindi ora non pretendo di fare subito altri salti di categoria o chissà cosa, sono già felice cosi”. Vuoi ringraziare qualcuno in particolare per i traguardi raggiunti finora? “Si..un ringraziamento speciale va a tutta la San Paolo Calcio Vasto e al mister Francesco Mucci che mi hanno permesso di giocare , crescere, far bene e così realizzare il mio piccolo grande sogno”.

Nella foto: Barbara Benedetti durante l’allenamento


Periodico Il Grillo - anno 5 - numero 30 - 17 settembre 2011