Page 1

uN AGENTE REALE È SEMPRE CON TE. Chiedigli come proteggere il tuo mondo.

Agenzia di Vasto Bolognese Annalisa, Cristofano Maria, Bolognese Agostino Venanzio S.a.s. Corso Mazzini 31/A - int. 5 - 66054 Vasto (CH) tel. 0873 362323 - fax 0873 364528

REALE_istitVASTO_5_5x6_5.indd 1 3-03-2008 Anno 04 - numero 08 - 4000 copie in distribuzione gratuita - web: www.periodicoilgrillo.com - mail: redazione@periodicoilgrillo.com - 6 marzo 2010 S. Coletta

Giovani, uno scatto d’orgoglio Sul nostro sito www.periodicoilgrillo.com continuano gli interventi sull'iniziativa “Proponi il tuo Sindaco”. Comincia a farsi strada un sereno e costruttivo dibattito. Nei più recenti commenti si discute dei giovani, della loro lontananza dalla politica e dell'inutilità dei partiti. Qualcuno ha lanciato ai tanti giovani vastesi un appello ad incontrarsi, da ora e nei prossimi mesi, per confrontarsi, mettere su proposte concrete, obiettivi per la nostra città, da poi poterne fare merce di scambio con i voti a chi si candida. L'idea è interessante e probabilmente coglie nel segno. Vasto è una città molto avara verso i giovani: c'è poco per il loro tempo libero, molto poco per le loro prospettive di lavoro e nulla per corsi di studio universitari. Gli spazi concessi ai giovani, all'interno dei partiti, sono ancora angusti e limitati a posizioni di scarso rilievo, quando non irrilevanti e inutili. Insomma, ci sono tutti gli ingredienti per reagire e rivendicare una città a misura di intere nuove generazioni che rappresentano il futuro e la speranza di questo territorio. Una classe politica che continua a trascurare il mondo dei giovani è destinata a naufragare. Ma se la politica è assente, anche noi giovani abbiamo le nostre responsabilità. Oltre a lanciare

le giuste critiche dovremmo anche proporre rimedi e suggerimenti concreti; invece di essere attivi solo nel cercare soluzioni individuali ai nostri problemi personali, dovremmo impegnarci per costruire le concrete premesse affinchè Vasto diventi una città in grado di dare risposte ai problemi di tutti. Una città che si liberi dall'angoscia, dalla rassegnazione, dall'indifferenza, per tornare a volare. A volare alto nel risolvere i problemi del presente, nel programmare e pianificare le scelte del futuro e nel formare una nuova classe politica. Uno scatto di orgoglio che ci coinvolga tutti, davvero. E' il tempo di smettere di delegare. Di criticare tutto e tutti. E' il tempo di rimboccarsi le maniche e cominciare a lavorare per ricostruire. Una ricostruzione che non sia contro nessuno, ma che cammini sopra e oltre le logiche di partito o di appartenenza a gruppi. Una ricostruzione che risvegli le coscienze, l'impegno e le speranze di tutti coloro che hanno veramente a cuore le sorti future di Vasto e dei vastesi. Forse una grande storia Civica, come l'ha chiamata Davide D'Alessandro. Ma distinta e distante dagli 'apparati' dei partiti e da coloro che hanno privilegiato i propri interessi personali in danno di quelli collettivi. Giuseppe La Rana

15:03:58

San Salvo, autoporto: è polemica Le posizioni di Marchese, Argirò, Battaglia e Giangiacomo L’apertura della struttura è assolutamente indispensabile per l’economia di San Salvo e per l’intero comprensorio, andando a determinare lo sviluppo della logistica in una delle aree più industrializzate della Regione Abruzzo. Parliamo dell’autoporto di San Salvo sul quale, negli ultimi giorni, si sono registrati gli interventi del commissario del Coasiv, Battaglia, del consigliere regionale Argirò (PdL), del sindaco di San Salvo, Marchese (PD) e dell’ex commisario COASIV, Fabio Giangiacomo (PD). Di seguito i loro interventi. segue in seconda

Puccioni ricorre al Tar: errate le cartine della riserva naturale di Michele D’Annunzio VASTO - Le industrie Puccioni spa ricorrono contro il Piano di assetto naturalistico della riserva di Punta Aderci. Lo fanno per far correggere la cartografia: nel perimetro della fascia di rispetto, cioè la zona appena estersegue in terza

Canzoni retrò per aiutarci nella realtà del 2010

8 marzo, “Meravigliose creature” di Roberta Tomeo L’OBIETTIVO E’: aiutare tutti i maschietti in lettura ad avere fiducia in loro stessi, a convincersi che la donna non è superiore sia nell’animo

che nell’intelletto e a sentirsi un po’ speciali anche loro nel giorno normalmente dedicato all’essere che solo merita tanta ammirazione.

segue in terza

Matrimoni e divorzi politici all’italiana di Giovanni Uselli A.A.A. Avviso a tutti i partiti politici europei ed extra europei: se volete unirvi velocemente in matrimonio e altrettanto velocemente divorziare, prendete come esempio i partiti politici italiani, che di queste cose se ne intendono. Su questi giochetti politici, fatti per accaparrare potere, il Belpaese detiene il record difficilmente eguagliabile. Ma non si creda che questo primato sia dovuto a risultati estemporanei o casuali.

segue in seconda


www.periodicoilgrillo.com

2

Al Politeama Ruzzi la Finale del Grande Fratello

Manca l’acqua in via Luigi Cardone I Residenti reclamano e la SASI non risponde

I concorrenti rimasti nella casa del Grande Fratello, lunedì scorso hanno dovuto scegliere e scrivere su un foglio il nome di chi mandare in finale. Alberto, con due voti di preferenza, è stato il primo finalista della decima edizione del reality di Mediaset. La pagina del suo fan club su facebook è piena di messaggi incoraggianti, anche se i fondatori ricordano quanto sia

TUTTE LE POSIZIONI

importante continuare a votare per lui. Per la puntata di lunedì sera – si legge sul social network - è stata organizzata, presso il Politeama Ruzzi di Vasto, la diretta del Grande Fratello per seguire, insieme al calore dei vastesi, la finale del reality televisivo condotto da Alessia Marcuzzi e per tifare il giovane Alberto. L’appuntamento è per lunedì sera! (S.L.R.)

In tanti ci hanno segnalato che da qualche giorno dai rubinetti di Via Luigi Cardone non esce acqua. «Non è la prima volta che capita questo disagio - ci dicono alcuni residenti - e la cosa che dà fastidio è che non ci avvisano mai per metterci

nelle condizioni di fare provviste.» «Non ho potuto fare il bucato - racconta un’altra signora - ho chiamato il Comune e mi hanno detto di chiamare la Sasi ma quel telefono suona a vuoto. In una mattinata - spiega - avrò chiamato tantissime

volte, ma nessuno risponde. Ho richiamato il Comune dicendo che ad un numero suonava a vuoto e all'altro era attaccato il fax e mi sono sentita rispondere che non dipendeva da loro.» Rivolgiamo la domanda a chi di dovere. (D.C.)

San Salvo, autoporto: è polemica

“Non possiamo più accettare colpevoli ritardi in ordine all’attivazione delle procedure – ha dichiarato il sindaco Marchese - È con urgenza che occorre sia emanare il bando per l’attivazione e la gestione della struttura sia stanziare fondi per il miglioramento della stessa. Ad oggi - spiega Marchese - la giunta regionale ha in mano tutti gli elementi per avviare le procedure di evidenza pubblica per selezionare la società di gestione. La sistemazione della struttura, l’affidamento della gestione, il suo funzionamento, fanno capo esclusivamente alla Regione. L’autoporto collaudato e inaugurato a suo tempo aveva tutte le condizioni per funzionare e per dare un servizio di qualità al territorio. La posizione del consigliere regionale Argirò, il quale ritiene che la struttura sia incompleta, appare non conforme alla situazione di fatto. Qualora la Regione non provvedesse a dare corso a ciò che è suo preciso dovere - conclude - si prenderanno tutte le iniziative opportune” “Sembra che gli impianti elettrici non siano a norma. Avremo delle perizie che ce lo diranno. Non possiamo pubblicare un bando di gara per l’affidamento della gestione dell’autoporto se la struttura non è a norma di legge. E’ un’opera – afferma il consigliere regionale Argirò – la cui apertura è attesa da 31 anni, non mi si possono addossare tutte le responsabilità. Adesso, come priorità, c’è sicuramente l’Autoporto di San Salvo, per il quale c’è il mio massimo impegno e la mia totale disponibilità al confronto, purché questo sia in termini propositivi e costruttivi, e non certamente con i toni usati dall’ex commissario Giangiacomo, in cui mi definiva “delirante” e “bugiardo”, e che mi amareggiano dal punto di vista umano, ancor prima che politico, in quanto sono abituato al confronto educato e civile e non certamente alla rissa e alla violenza verbale. Mi auguro - conclude Argirò - che le prossime polemiche non siano fatte soltanto per una visibilità mediatica, che l’ex commissario cerca disperatamente, ma per fare proposte e suggerire soluzioni, come sono abituato a fare da sempre.”

Associazione Nazionale Libera Caccia: ottimi riscontri Sottolinea l'ottima riuscita della cena tenutasi presso l'Agriturismo Santo Stefano, a Casalbordino, il Presidente del circolo Vastese "Vasto Punto e a Capo" dell'ANLC, Marco Scarpone. "Oltre 40 le persone che hanno preso parte alla cena - ha detto Scarpone - tra cui diversi Presidenti dei circoli del Vastese dell'ANLC ed il Presidente provinciale Concezio Mammarella. Ora, la prossima iniziativa è la partecipazione alla manifestazione che si terrà a Roma martedì 9 marzo, per sostenere i Senatori che hanno votato a favore della modifica di legge sulla caccia e per invitare anche la Camera a far passare quella modifica." Da Vasto la partenza è fissata alle ore 5 del mattino dal Terminal bus ed il costo del biglietto è di 5 euro. Per informazioni: Marco Scarpone (320.0106824) e Angelo Frasca (347.1938053)

dalla prima

Al contrario, esso è stato ottenuto, dopo una lunga serie di prove convincenti. Davvero una bacheca invidiabile e un palmares di cui vantare orgoglio. Un cammino che inizia da lontano. E non furono rose e fiori. Anzi trattandosi di separazioni furono bel altro. Breve promemoria. All’inizio del secolo scorso il Psi si separa dal Pci. Poi, il percorso verso il primato si consolida a metà secolo, ancora con tante separazioni e poche unioni, fra piccoli e grandi partiti, sempre di sinistra: Psi da e con Psdi, e poi Psiup. A fine secolo, il primato si rafforza: entra in scena, pardòn esce di scena

M A R C H E S E

A R G I R O’

C O A S I V

G I A N G I A C O M O

"La Direzione Regionale dei Trasporti ha richiesto al Coasiv - ha spiegato Mario Battaglia, Commisario del Coasiv - una perizia tecnica di quantificazione delle spese necessarie per gli interventi atti a ristabilire la piena funzionalità dell’autoporto di San Salvo. Detta perizia, redatta dall’Ufficio Tecnico di Gestione e Manutenzione Coasiv, è già stata trasmessa agli uffici competenti. Dal documento i lavori necessari risultano quantificati in 60.000 euro circa e riguardano le voci che qui di seguito riassumiamo: atti vandalici con danneggiamento delle sbarre automatizzate d’accesso, asportazione di vari elementi componenti gli impianti antincendio ed i servizi della struttura, danneggiamento e asportazione degli elementi costituenti la segnaletica stradale verticale; risagomatura stradale corsia d’ingresso; adeguamento della cabina elettrica alla nuova normativa CEI 016. La Regione Abruzzo - conclude il commissario del Consorzio - dovrà pertanto destinare la somma di cui sopra ai lavori di ripristino dell’infrastruttura, premessa indispensabile per l’avvio delle procedure di affidamento a soggetti idonei, della gestione dell’autoporto di San Salvo".

“L’autoporto - ha commentato Fabio Giangiacomo, ex presidente del Coasiv - è pronto e collaudato in tutti e sei i lotti fin dal luglio 2008 e dall’avvento della nuova giunta regionale nulla è stato fatto ed, anzi, lo stesso Assessore ai Trasporti G. Morra ha detto più volte che bisognava attendere la messa in azione dell’intero sistema logistico con a capo l’interporto di Manoppello: campa cavallo che la crisi avanza! Lo stesso Argirò, sempre prodigo di comunicati stampa, aveva detto nei mesi scorsi di aver convinto Morra dell’esigenza dell’apertura immediata della infrastruttura consortile e, anzi, aveva ribadito lo stesso concetto al Presidente della Giunta Regionale, Gianni Chiodi. Caro consigliere Argirò - conclude - meno polemiche, si occupi di far arrivare soldi per il Porto, per l’Ospedale e per i progetti FAS, a risolvere il problema della diga di Chiauci e quello grave dei piani regolatori dei tre consorzi industriali della Provincia di Chieti, scaduti da molti mesi.”

Matrimoni e divorzi politici all’italiana la Dc. Dalla diaspora nascono Ppi, Udc, Udeur, Margherita. Una quantità esagerata di nuove sigle, capitanate da leaders e mezzi leaders sopravissuti, anche per meriti propri, alla grande mattanza. Ma i partiti sono troppi, per cui nasce l’esigenza di cominciare a combinare matrimoni. E veniamo ai giorni nostri. Come al soliti si comincia a sinistra. Dopo lunghi e talvolta dolorosi lifting il vecchio Pci, diventato Pds e poi Ds, sposa Margherita. Insieme partoriscono il Pd. A destra, per non essere da meno, Msi diventato An, dopo un altrettanto lungo fidanzamento, cede alle lu-

singhe di Fi. Nasce il Pdl. Poi Rutelli lascia. Fra poco lascerà anche Fini. In un ipotetico campionato fra nazioni, la politica italiana non avrebbe rivali. Condurrebbe un campionato sempre in testa e vincerebbe alla grande. Perché all’amalgama unisce la forza tattica del gruppo e la tecnica individuale dei singoli. Per questi motivi, i partiti politici delle altre nazioni, in materia ancora dilettanti, avrebbero molto da imparare dagli italiani. Qui sta la vera Las Vegas della politica. Altro che storie. Una storia che ho descritto in forma divertente, ma la cui sostanza è di tutt’altra natura. Purtroppo.

Direttore responsabile: Giuseppe La Rana Autorizzazione del Tribunale di Vasto n. 115 del 17.04.2007 web: www.periodicoilgrillo.com mail: redazione@periodicoilgrillo.com tel: 0873. 670388 - 393.1239090 Editore: Il Grillo s.r.l Stampa: Offset Point Via Tito Livio, 9 - Vasto (CH)

Contatti: redazione@periodicoilgrillo.com - Tel: 0873.670388 - 393.1239090


www.periodicoilgrillo.com

3

Da Vasto alla kermesse mondiale ‘Danzainfiera’ Grandi soddisfazioni per la squadra della ‘Histon Ballet’ Si è svolto a Firenze, lo scorso fine settimana, la quinta edizione Danzainfiera, la più grande kermesse mondiale dedicata alla passione per il ballo che dà appuntamento a tutto il popolo dei ballerini e degli appassionati alla Fortezza da Basso. L’edizione 2010 è stata quella dei record: 65.000 mq di spazi, 7 palchi, due nuovi padiglioni, centinaia di scuole e compagnie provenienti da tutta Italia e da tutta Europa per una programmazione lunga quattro giorni e ricchissima di lezioni aperte a tutti, spettacoli, esibizioni, concorsi, gare, incontri con ospiti famosi e centinaia di espositori fra cui le più grandi aziende del settore. Tra gli eventi che Danzainfiera ha ospitato al suo interno, ha visto la partecipazione della scuola “Histon

dalla prima

Ballet” di Vasto, capitanata dall’insegnante Angiola Saraceni accompagnata dai suoi allievi. Grande è stata la soddisfazione dell’”Histon Ballet” che ha visto alcuni dei suoi allievi distinguersi tra i tantissimi partecipanti. Significativa e lodevole è stata la prova del giovanissimo vastese Jacopo Ruffilli con la danza classica (classe 1999) che tra quattrocento concorrenti è stato scelto dall’Accademia Ucraina di Balletto, con sede presso il teatro delle Erbe di Milano, vincendo una vacanza borsa studio presso Royal Accademy Dance di Bolzano. Si sono distinti, tra gli altri, anche i vastesi Federica Sciascia, con specialità danza classica segnalata dall’Ateneo Danza Siena, e Carola Aloè, con ballo contemporaneo segnalata dall’Accademia Pierlombardo di Susanna Beltrami.

di Michele Del Piano

Nella foto: Japoco Ruffilli

Puccioni ricorre al Tar: errate le cartine della riserva naturale

na all'area protetta, sottoposta agli stessi vincoli di quest'ultima, c'è un capannone dell'azienda che produce fertilizzanti a Punta Penna. La vicenda va avanti dal 2000. Secondo Puccioni, la mancata indicazione della presenza di quel capannone è frutto di un errore che va corretto. "Con il ricorso proposto contro la Regione Abruzzo ci si è limitati - si legge in un comunicato dell'azienda di Castelfiorentino - ad evidenziare l'errore in cui è incorsa la pubblica amministrazione, nel momento in cui non ha riportato negli elaborati cartografici la situazione esistente. Infatti, dagli elaborati grafici, non si evince la presenza di un capannone costruito ed attivo da anni che è situato in zona industriale a circa due chilometri dai confini del parco di Punta Aderci. Con la proposizione del ricorso non si vuole l'annullamento

della delibera di approvazione del Pan (piano di assetto naturalistico), ma richiamare l'attenzione del giudice amministrativo al ripristino della legalità riportando negli elaborati grafici la presenza di tale capannone". Secondo la proprietà, "non deve sfuggire alla collettività vastese - si legge ancora nel documento - che, contrariamente a quanto si assume da più parti, la Puccioni non ha mai ostacolato la creazione ed attivazione della riserva: negli anni, infatti, ci siamo posti in termini costruttivi e collaborativi mettendo a disposizione: l'area per il parcheggio delle auto ad uso della spiaggia di Punta Penna; l'area per raggiungere la stessa spiaggia; l'area per il posizionamento di manufatti e costruzioni a servizio del personale che gestisce l'area protetta; l'area di passaggio per raggiungere e visitare la cosiddetta torretta ed in-

Prevenzione Andrologica Dal 15 al 19 marzo presso il Centro Benessere

fine è stata messa a disposizione una superficie per il pronto soccorso e l'emergenza sanitaria a servizio dei visitatori e dei bagnanti. Atti ed interventi concreti, ci paiono, nel senso favorevole di un impegno a sostegno della riserva stessa e non di contrasto al suo sviluppo. Quel che domandiamo, rimarchiamo ancora, è la semplice correzione della parte cartografica laddove non tiene conto della realtà esistente. Situazione per la quale la correzione di cui sopra è stata richiesta non da oggi, ma ben prima dell'approvazione del piano di assetto naturalistico. Ed è solo per la meraviglia di non aver visto cambiata la cartografia, come invece da più parti rassicurato - conclude la Puccioni spa - che è stata intrapresa l'iniziativa del ricorso al Tar".

8 marzo, “Meravigliose creature”

VASTO - “La passione per il movimento movimenta la passione: una sana attività fisica contribuisce al tuo benessere sessuale”: è il tema scelto in occasione della settimana della prevenzione andrologica in programma in tutta Italia, dal 15 al 19 marzo prossimi, iniziativa che si ripete da dieci anni. “In questo lasso di tempo - ricorda il dottor Andrea Ledda - oltre settantamila uomini si sono messi in contatto con l’andrologo, un amico cui ci si può rivolgere con grande fiducia. Anche Vasto ha risposto all’iniziativa nazionale e, durante i cinque giorni nei quali sono a disposizione i medici che hanno aderito, è possibile rivolgersi alla struttura del Centro Benessere di Via Sant’Onofrio, previa prenotazione della visita, telefonando al numero 0873.378600. Ricordo che la visita andrologica è completamente gratuita, quindi perché non approfittarne, tenendo presente che prevenire è certamente meglio che curare”.

:M il a

per L’Aq s n o i L u

Si! avete ragione! già dal primo periodo non si può non far correre il pensiero ad uno spudorato femminismo.. Ma!.. Ma! vi prometto clemenza mondo maschile, avendo come unico desiderio l’aiutarvi a raggiungere lo splendore del mondo femminile! Dunque, proviamo insieme.. canzoni retrò per aiutarci nella realtà del 2010.. “Se bruciasse la città da te! da te! Da te io correrei..” canzone bellissima di Ranieri e, senza dubbio, fulcro della sola verità: gli uomini possono fingere e scappare dalla realtà, ma una sola è la donna che realmente ameranno per sempre.. però certo non facilita la strada verso il nostro obiettivo. Quindi! Proviamo ancora.. “Perché sei un essere speciale, ed io avrò cura di te..” dolcissime parole in cui ritroviamo l’ammirevole ammissione dell’uomo di una netta ed inconfondibile unicità della donna.. No no, non ci siamo.. ancora una volta l’obiettivo è lontano! Ma la parola d’ordine è NON DEMORDERE, quindi un ultimo tentativo non sarà certo nocivo.. “Io che non vivo più di un’ora senza te, come posso stare una vita senza te..” Davvero, credetemi, lo sforzo è immane.. riproviamo dai.. e stavolta con qualcosa di più attuale, forse può fare al caso nostro.. “Non c’è niente al Mondo che valga un secondo vissuto accanto a te, che valga un gesto tuo, un tuo movimento..” Niente! È inutile! Nessuna canzone mi porta ad una soluzione, ad una via di fuga dall’accettare amaramente che noi donne siamo il vostro pilastro portante. Mi trovo così costretta, in conclusione, a farvi notare che esiste una festa del papà importante tanto quanto quella della mamma, ma non esiste una festa dedicata solo a voi maschietti, eppure di imprese ne avete fatte!... Vi siete mai chiesti il perché??.. Va bene, ve bene! avevo promesso clemenza, quindi mi fermo qui e non aggiungo altro che possa peggiorare la vostra posizione!. Ah! Quasi dimenticavo una nota ed un aiuto fondamentale che mi suggerisce A. Brilliant: “APPREZZATELE QUANDO LE AVETE.. EVITERETE LA CODA!!!”.

e

dalla prima

l

i d o

e p e

i m e n ti c a d n o re rn Il Lions Club Vasto Host organizza per oggi, sabato 6 Marzo, alle ore 18:30, c/o l’Auditorium San Paolo in via Ritucci Chinni a Vasto, la serata “Melodie per non dimenticare”. La serata musicale, dedicata agli Aquilani e alla memoria del terremoto che ha colpito quelle popolazioni, vedrà la partecipazione del Duo D’Annunzio e Pensa, fisarmonica e violino, di Giancarlo Spadaccini, Peppino Forte e Pino Borromeo come cantautori e della band musicale La Differenza, direttamente da casa San Remo. «L’iniziativa - commenta il presidente del Lions Club Vasto Host, Giuseppe Argirò - è volta a dare un contributo di solidarietà e di vicinanza agli amici aquilani dopo undici mesi dal sisma. I fondi che raccoglieremo unitamente a quelli degli altri Lions clubs italiani serviranno alla ricostruzione di scuole, residenze per anziani e per il restauro di monumenti e Chiese.»

Il Grillo è a Vasto, San Salvo, Cupello, Casalbordino, Pollutri, Scerni, T. di Sangro, Monteodorisio, Gissi, Castiglione M.M., Schiavi d’Abruzzo, Torrebruna e Celenza sul Trigno


Via Argentieri, 88 Montenero di Bisaccia (CB) www.indexsrl.it

Contatti: redazione@periodicoilgrillo.com - Tel: 0873.670388 - 393.1239090

Periodico Il Grillo - anno 4 - numero 8 - 6 marzo 2010  

Periodico Il Grillo - anno 4 - numero 8 - 6 marzo 2010

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you