Page 1

Gil AZZETTIsenese NO

S e t t i m a n a l e g r a t u i t o d i i n f o r m a z i o n e e d i t o d a A l s a b a G r a f i c h e • A n n o I • n u m e r o 2 • I n a t t e s a d i a u t o r i z z a z i o n e d e l Tr i b u n a l e d i S i e n a • w w w. a l s a b a . i t C h i u s o i n r e d a z i o n e i l 2 6 m a r z o 2 0 0 8 • Ti ra t u ra 7 . 0 0 0 c o p i e • S t a m p a t o s u c a r t a 1 0 0 % r i c i c l a t a c o n m a r c h i o e c o l o g i c o “A n g e l o B lu ”

È la stagione delle gite scolastiche Gli studenti senesi vanno all’estero SI È APERTA ANCHE QUEST’ANNO LA STAGIONE DELLE GITE SCOLASTICHE. IL PARCHEGGIO DEI PULLMAN IN PESCAIA, IL PIÙ VICINO ALLE MURA CITTADINE, È GIÀ COMPLETO. SONO MOLTI I MEZZI CHE ARRIVANO E RIPARTONO NELLA STESSA GIORNATA, PROTAGONISTI DI UN TURISMO “MORDI E FUGGI”, COME DICONO GLI ADDETTI AI LAVORI. E, TUTTAVIA, ALLE DIECI DEL MATTINO, DI OGNI MATTINO, NON C’È PIÙ UN POSTO LIBERO. segue a pagina 3 L A

N O T I Z I A

Finalmente completata la Siena-Bettolle. Quanto ci vorrà ancora per finire la Due Mari? È Stato aperto al traffico l’ultimo tratto del primo lotto «Ruffolo-Casetta» della strada di grande comunicazione Grosseto - Fano, la Due Mari, tra Siena e Bettolle. Si calcola che il costo dei lavori dell’operazione sia stato di 17,9 milioni di euro. Con l’inaugurazione di questo tratto, che ha una lunghezza di circa 400 metri, è stato finalmente completato l’intero raddoppio del raccordo autostradale Siena-Bettolle. “Allo stato attuale – ha dichiarato AMBIENTE

CORRADI, UNO STINCO DI BRUCO

Pietro Ciucci, presidente dell’Anas – l’Anas ha già realizzato circa il 56% del tracciato della Due Mari Grosseto-Fano, per un totale di 145 km su 270. In particolare 120 km sono già in esercizio od ultimati, di cui: 78 km in Toscana e 42 km nelle Marche, mentre sono in corso lavori su 25 km, tutti in Toscana.” Completata la Siena-Bettolle, ci auguriamo, a questo punto, di non dover attendere altri trent’anni per vedere finalmente ultimato anche il rimanente tratto Siena-Grosseto. E ALTRO…

RACCOLTA DIFFERENZIATA: LA PROVINCIA DI SIENA A QUOTA 40. SONO DODICI I COMUNI VIRTUOSI NEL TERRITORIO. SIENAMBIENTE PUNTA AL 45 PER CENTO NEL 2008

servizi a pagina 6

Gite scolastiche e città d’arte; La campagna elettorale; 7 notizie per 7 giorni; La raccolta differenziata; Contrade: i primi accordi con i fantini; Un ricordo di Paolo De Luca; Tutto sui biancoverdi; Tutti gli outlet per spendere poco; Formaggi di stagione; Disturbi di primavera; L’oroscopo; Servizi utili

FOTO DELLA SETTIMANA Bernardo Corradi alla partita di sabato che ha visto sfidarsi sul campo Siena e Parma ha esibito dei parastinchi con i colori della contrada del Bruco. Non gli sono però bastati per salvarsi dai fischi della tifoseria della sua città. www.sienapress.it




L’INCHESTA

venerdì 28 marzo 2008



Gil AZZETTIsenese NO



03

Le città d’arte invase dalle gite scolastiche: Venezia ripropone un vecchio dilemma

A Siena nessun divieto, questione di business Gite d’istruzione o distruzione? Segno di benessere del nostro turismo ma anche segno di un’industria, quella del turismo scolastico appunto, che cresce vertiginosamente. Secondo una ricerca condotta dalle stesse agenzie di viaggio, si calcola che quello delle trasferte studentesche sia un business che si attesta, negli ultimi anni, intorno ai 400 milioni di euro. Ecco spiegato il no di Fioroni al sindaco di Venezia, Cacciari. Difficile porre un veto per le città d’arte di fronte a tanta richiesta ad un così cospicuo impegno economico. Comprensibile, per contro, il timore per quello che si preannuncia come l’ennesimo assalto ai centri storici. Viste le distanze prese dal Ministro, ogni comune deciderà per sé. Siena, come meta prediletta soprattutto delle gite delle scuole di ordine inferiore, quelle con il minor numero di giorni a disposizione, avrà il suo bel da fare con il turismo in entrata ma anche con quello in uscita, quello delle scuole cittadine medie e superiori. Intanto gli insegnanti fanno sapere che il problema sollevato da Cacciari non è il solo in materia di trasferte scolastiche. le questioni da risolvere sono a monte: all’interno delle scuole stesse. Molti professori si rifiutano ormai di accompagnare gli studenti in quelle che loro stessi hanno definito gite-distruzione anziché gite d’istruzione. Sempre più spesso, infatti, i ragazzi approfittano dei viaggi per lasciarsi andare ad atti di vandalismo gratuiti nei pullman e negli hotel, per scappare di notte a bere o a fumare senza alcun controllo o pe rorganizzare feste pittosto movimentate lasciando ai poveri docenti l’ingrato compito di andarli a riprendere, qualche volta, anche in una stazione di polizia.

Una gita costa in media 300 euro per studente Una spesa ormai troppo elevata per le famiglie È tempo di viaggi «di istruzione» ma, a causa dei prezzi sempre più elevati, sono sempre meno gli studenti che partono: quasi il 30% dei ragazzi non può permettersele. Questo è quello che viene fuori da un’indagine svolta dal Touring Club nel 2007 attraverso un questionario inviato a 360 istituti scolastici. Secondo questi dati ogni anno si muovono mediamente 2,7 milioni di ragazzi per un totale di circa 130 mila classi e un business che supera i 350 milioni di euro. La spesa media per una gita si aggira intorno ai 267 euro per studente (192 per i viaggi in Italia, 332 per quelli all’estero). Ma si può arrivare anche a 600-700 euro. Inevitabili le lamentele da parte dei genitori che sempre più spesso non ce la fanno e si vedono costretti a dire no ai propri figli. Secondo l’Associazione Italiana Genitori (Age) il viaggio di istruzione ha senso solo se è necessario e non ha senso organizzarlo tutti gli anni. Bisogna aggiungere comunque che esistono alcuni istituti scolastici che partecipano alla spesa delle famiglie: si calcola che nel 2007 sono stati cofinanziati il 12,8% dei viaggi di istruzione con un contributo che in media è stato pari al 41% del costo complessivo del viaggio. E mentre la polemica sulle gite scolastiche resta aperta rimane certo che la gita scolastica debba essere accessibile a tutti e non essere motivo di discriminazioni: il rischio è che quello che forse è il momento dell’anno più atteso da ogni studente perda la sua missione educativa.

È TEMPO DI GITE

GLI STUDENTI AFFOLLANO PIAZZA DEL CAMPO E I VICOLI DEL CENTRO STORICO

Il 90 per cento degli studenti senesi va all’estero: mete preferite Barcellona e Parigi Recentemente l’assessore al turismo e decoro di Venezia, Augusto Salvadori, ha inviato una lettera al ministro della Pubblica Istruzione Fioroni e alle direzioni scolastiche di tutta Italia chiedendo di organizzare le gite scolastiche nei periodi di minor affluenza turistica. Alle scuole è stato suggerito dall’assessore di contattare gli uffici competenti del comune per ricevere informazioni sui periodi più opportuni per programmare la visita a Venezia; ovviamente, fra questi non rientra né la primavera, né il periodo pasquale, ma piuttosto i mesi dell’autunno e dell’inverno, adeccezione del Carnevale. Lo scopo del tentativo di distribuire l’affluenza turistica è quello di cercare di trovare un equilibrio tra la presenza dei visitatori in una

città d’arte e la vivibilità della città stessa. Siena continua invece ad essere meta prediletta di gite scolastiche i cui studenti, proprio in questo periodo, riempiono le nostre strade. In effetti le città d’arte italiane sono da sempre meta di visitatori, ma mentre a Siena la Piazza del Campo si riempie di ragazzi con lo zaino in gita con i professori, i nostri studenti hanno la tendenza a spostarsi all’estero. Ad eccezione degli istituti tecnici che programmano anche escursioni nel territorio legate ad attività scolastiche di laboratorio, quasi il 90% dei nostri ragazzi ha in programma gite di piacere alla scoperta delle città europee: tra le mete preferite quest’anno ci sono la Spagna, in particolare Madrid e Barcellona, e la città di Parigi.


04



Gil AZZETTIsenese NO



venerdì 28 marzo 2008



LA CRONACA

Comincia la campagna elettorale Domenica il Democratic Day del PD

Nasce “Punto D’Incontro”, associazione culturale riformista

Dopo Walter Veltroni e Fausto Bertinotti, Achille Serra e Dario Franceschini hanno animato, nei giorni scorsi, il dibattito della campagna elettorale del Pd a Siena. In qualità di ex Prefetto, Serra ha toccato i temi dell’ordine pubblico e della sicurezza in un incontro tenutosi mercoledì al centro civico di san Miniato. Franceschini, dopo un’iniziativa rivolta ai giornalisti e un incontro con gli operatori della sanità senese, ha dialogato con i cittadini presso il bar Fonte Gaia in piazza del Campo. Il vicesegretario del Partito Democratico ha concluso la giornata con un’iniziativa pubblica a Montepulciano. Si arricchisce, intanto, anche la campagna

È nata a Siena l’associazione culturale “Punto D’Incontro” che si propone di raccogliere le diverse tradizioni del pensiero riformista e progressista cercando di reinterpretarle e innovarle. Sono questi obiettivi affascinanti e ambiziosi, posti con la determinazione di chi crede che la sfida dell’innovazione e della modernizzazione di un paese sia possibile attivando le tante risorse, culturali e politiche, che operano in un territorio. L’associazione vuole dar vita ad uno spazio permanente di confronto e di relazioni, una sorta di rete aperta che contribuisca positivamente al processo di rinnovamento attivato già dal Partito Democratico, rispondendo, quindi, alle esigenze di nuovo protagonismo dei cittadini e rilanciando la politica come luogo al servizio dell’interesse generale. L’ambizione maggiore è quella di riattivare la circolazione delle idee cercando di mettere insieme energie provenienti da mondi differenti come quelli del lavoro, dell’università, della scuola e dell’impegno sociale. Molte le personalità di rilievo che hanno aderito e positivo il giudizio del sindaco di Siena Maurizio Cenni che già da tempo aveva espresso la necessità “di un centro aperto in grado di promuovere occasioni di confronto continuo e plurale al fine di contribuire all’elaborazione di proposte e idee utili alla vita della comunità e all’attività di governo della città”. Ci sono quindi tutti i presupposti perché questa associazione diventi una realtà di alto profilo che riesca ad intervenire sulle tematiche cittadine rivitalizzando il dibattito pubblico della comunità. Orlando Paris

elettorale dei candidati senesi coinvolti, proprio in questi giorni, in una serie di appuntamenti in provincia. Domenica prossima in occasione del Democratic Day, promosso dal PD, il candidato per la Camera Franco Ceccuzzi consegnerà il materiale elettorale raccolto nel “Kit del volontario” presso tutte le aree attrezzate della città. Da Lunedì Ceccuzzi riprenderà il giro delle aziende della provincia. Giovedì Altero Matteoli, capolista al Senato per il Pdl per la Toscana è stato ospite degli esponenti politici locali. Per Forza Italia la campagna senese è affidata al senatore Gaetano Quagliariello.

CORDOGLIO LE ISTITUZIONI E LA POLITICA RENDONO OMAGGIO AD AURELIO CIACCI Venerdì scorso, all’età di 81 anni, è morto Aurelio Ciacci, ex partigiano, sindacalista e parlamentare del partito comunista dal 1972 al 1983. «Con Aurelio se ne va un pezzo di storia della nostra città – ha detto il segretario provinciale del Pd senese Simone Bezzini – e soprattutto una persona umile che si è sempre spesa per il bene della comunità». Anche il sindaco di Siena Maurizio Cenni lo ricorda con parole commosse: «Un vecchio “compagno” cresciuto dentro il PC, protagonista di quella generazione politica che ha dato tutto per liberare il nostro paese e donargli la dignità della democrazia».




LA CRONACA

1

APERTE LE ISCRIZIONI PER GLI ASILI NIDO

venerdì 28 marzo 2008

Gil AZZETTIsenese NO



05

2 345

Sono aperte le iscrizioni per gli asili nido del Comune: la Coccinella, in via Sangallo, il Rodari, in via Togliatti, e I Girasoli a Lecchi. I tre nidi hanno complessivamente 128 posti a cui si aggiungono i 16 posti allo Scarabocchio e i 6 a Il Paese dei Marmocchi, entrambi convenzionati, per un totale complessivo di 150 posti. Le domande di ammissione per i bambini nati nel 2006, nel 2007 e nel 2008 povranno essere presentate all’Ufficio Protocollo (Urp – piano terra Palazzo Comunale di Piazza Cavour 2), fino alle ore 12 del 24 aprile, durante l’orario di apertura dell'ufficio (tutte le mattine nei giorni feriali dalle 10 alle 13,30 e nei pomeriggi di martedì e giovedì anche dalle 15 alle 18).

67

LA SETTIMANA DELLA CULTURA: OCCASIONE PER CONOSCERE IL PATRIMONIO ARTISTICO

È cominciata la settimana della cultura promossa dal Ministero per i Beni e le attività culturali che terminerà il prossimo 31 marzo. “Una festa per tutti”, questo lo slogan della manifestazione, è l’occasione per conoscere il patrimonio artistico e culturale della nostra provincia che aderisce all’iniziativa aprendo gratuitamente, in via straordinaria, musei, monumenti e siti archeologici e offrendo visite guidate e iniziative didattiche.

LA FONDAZIONE CELEBRA IL BEATO SANSEDONI

SIENA RICORDA I 200 ANNI DEL FAUST

CROCE ROSSA: CORSO DI PRIMO SOCCORSO

Nella ricorrenza della morte del Beato Ambrogio Sansedoni, teologo senese e condiscepolo di San Tommaso D’Aquino, la Fondazione Monte dei Paschi di Siena celebra oggi le tradizionali messe nella Cappella che si trova all’interno della sua sede a Siena, in Banchi di Sotto 34.

Si conclude stasera, venerdì 28, l’appuntamento che Siena ha dedicato alla celebrazione del Faust a duecento anni dalla sua prima pubblicazione. Al Santa Maria della Scala, alle 21, su iniziativa del Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia, professor Venuti, un gruppo di attori, tra i quali spicca il nome di Mariano Rigillo, fa rivivere autori e poeti che in varie epoche si sono ispirati al suo mito. La serata è coordinata dal professor Antonio Melis e condotta da Idalberto Fei, autore e regista teatrale. L’iniziativa si terrà presso la Facoltà di Lettere.

Il comitato senese della Croce Rossa italiana organizza un corso gratuito di primo soccorso rivolto all’intera cittadinanza. Martedì primo aprile, presso la sede di via Campasi, alle 20.30 saranno illustrati i contenuti e i metodi delle lezioni volte a fornire agli interessati gli elementi di base per un pronto intervento in caso di malessere. Saranno fornite informazioni sul primo soccorso pratico ai pazienti, sulle norme dell’autoprotezione in caso di rischio, sull’attivazione di intervento del 118 fino alle nozioni di diritto internazionale umanitario e protezione civile.

GIOCALENUVOLE SÌ AGLI ANIMALI NEI LOCALI

Sabato alle 10,30, presso la Biblioteca degli Intronati, torna l’appuntamento con la lettura animata rivolto ai bambini delle scuole di infanzia e elementari realizzato in collaborazione con l’associazione “Giocalenuvole”



La regione Toscana ha proposto una legge sull’abolizione dei divieti per l’ingresso degli animali nei locali pubblici. Entro l’estate potrebbe non essere più necessario dover lasciare il proprio cane in macchina. La legge proporrà il libero accesso degli animali domestici nei luoghi pubblici con la sola regola della buona salute e della pulizia degli stessi. I senesi non accettano di buon grado la proposta: secondo un sondaggio di Siena News il 58% degli intervistati vuole lasciare le cose come sono.


06



Gil AZZETTIsenese NO



venerdì 28 marzo 2008



S E N S I

D E L L A

C UAMBIENTE L T U R A

Nel ventennale della fondazione, Sienambiente anticipa le nuove performance nel recupero degli scarti

Raccolta differenziata: la provincia di Siena a quota 40 Dodici comuni virtuosi nel territorio. Per fine 2008 si punta al 45 per cento La raccolta differenziata dei rifiuti in provincia di Siena supera il 40 per cento, e l'obiettivo del 45 per l'anno in corso diventa verosimile. In attesa della validazione ufficiale da parte dell'ARRR (Agenzia Regionale Recupero Risorse), Sienambiente SpA (Gestore unico del servizio igiene urbana per il territorio senese) è in grado anticipare un altro, importante traguardo per la comunità locale. È del 40,7 per cento infatti la percentuale complessiva di raccolta differenziata riscontrata a fine 2007 su scala provinciale, in base ai dati in possesso del Gestore: un dato nuovamente in crescita rispetto a quello dell'anno precedente (39,16 per cento nel 2006), quando la differenziata raccolta nell'area di competenza dell'Autorità di ambito senese era nuovamente risultata la più alta in tutta la Toscana. In crescita, in particolare anche il numero di comuni senesi davvero“virtuosi”, fra questi spiccano Colle Valdelsa e Buonconvento con oltre il 52 per cento di rifiuti differenziati. Performance rilevante anche a Piancastagnaio: il comune amiatino si attesta infatti al 50,04%. Seguono S.Quirico d’Orcia con il 48,42%, Monteriggioni 47,96%, Poggibonsi 46,91%, Sovicille 45,57, Casole d’Elsa 45,38%, Monteroni d’Arbia 45,31%, Asciano 43,64%, San Gimignano 42,01%, Montalcino 41,81%. Siena si attesta sul 41,40%, un risultato che, la pone ai vertici fra i comuni capoluogo di provincia, in tema di buona gestione dei rifiuti. Sienambiente riferisce anche alcuni dati di raccolta per materia: in particolare, la raccolta differenziata di carta ha raggiunto in provincia di Siena 22.380 tonnellate, a fronte delle 10.180 di multimateriale e delle 17.830 di organico. Seguono a scalare in ordine di peso, altre tipologie non meno importanti come metalli 9.170t, legno 5.990t e RAEE (frigo390t, 281t monitor e 78t di elettronici).

PROSSIMI OBBIETTIVI

VENTENNALE

Stando a questo scenario, diventa sempre più alla portata il raggiungimento di un altra importante soglia di eccellenza nel recupero di materiali riciclabili che altrimenti andrebbero in discarica, ovvero il 45 per cento di Rd a fine 2008: un obiettivo al cui raggiungimento mancano all’incirca 8mila tonnellate, poco più di 30 chili a persona all’anno (ogni cittadino senese ne produce in media 675 kg all’anno, secondo i dati della Regione Toscana). Per sostenere gli sforzi di tutta la popolazione senese verso questi obiettivi, a breve verranno introdotti ulteriori potenziamenti per agevolare e incentivare la separazione dei rifiuti. Tra questi l'estensione della raccolta della frazione umida (rifiuto organico) nei comuni sin qui sprovvisti, e l'introduzione della raccolta porta a porta in diverse aree produttive del territorio.

I positivi riscontri sulla raccolta differenziata in provincia di Siena giungono a cavallo del ventennale di Sienambiente, fondata il 23 febbraio del 1988: una ricorrenza che sarà ricordata nei prossimi mesi con alcune specifiche iniziative. Tra le altre, nel mese di maggio verrà allestita una mostra itinerante di arte sui rifiuti, mentre un apposito film documentario ripercorrerà a giugno le tappe della storia aziendale. In ottobre, Sienambiente si farà promotore di un convegno sull’attualità della gestione rifiuti.




VITA DI CONTRADA

venerdì 28 marzo 2008

Gil AZZETTIsenese NO





07

Fantini, è già tempo di grandi manovre Fais e Pusceddu trionfano a Fucecchio. Ma tutti aspettano i prossimi e tradizionali appuntamenti Nonostante il maltempo, si sono svolte lunedì pomeriggio le corse a Fucecchio in vista del palio delle contrade che si svolgerà a maggio. Protagonisti della giornata Walter Pusceddu e Gianluca Fais con due vittorie per ognuno. Quasi tutti presenti i quarantaquattro cavalli iscritti che sono stati suddivisi in sei corse. È stato possibile notare come si siano messi in evidenza quei cavalli che, correndo negli ippodromi, sono già avanti nella loro preparazione atletica come Flash, Furioso o Bomboletta. I cavalli più giovani e inesperti invece hanno mostrato alcune imprecisioni da migliorare sia al canape che nell’impostazione delle curve. Ciò nonostante, dato che siamo soltanto a marzo, si intravede un buon lavoro di allenamento. Il tradizionale appuntamento di Pasquetta ha attirato numerosi spettatori tra i quali molti dirigenti di contrada. Con le corse in provincia infatti continua il lavoro delle dirigenze per stabilire dei rapporti con i fantini. Mentre l’Istrice, la Torre e l’Aquila sembrano orientate verso Luigi Bruschelli, le altre contrade del palio di Luglio continuano a seguire la strada intrapresa: la Pantera mantiene il rapporto con Andrea Mari e il Leocorno con Jonathan Bartoletti. La Selva sembrerebbe invece interessata a Antonio Villella mentre la Giraffa a Luca Minisini. Claudia Gasparri

IL PROTOCOLLO EQUINO La Commissione Tecnica prevista per il “Protocollo per l’erogazione di incentivi per l’allevamento, il mantenimento e l’addestramento dei cavalli da Palio” ha lasciato inalterata la distinzione fra gli incentivi per il mantenimento e quelli per l’addestramento, confermando i parametri dello scorso anno. Entro il prossimo ottobre saranno esaminati, in un’apposita rassegna annuale, tutti i puledri registrati dalla Commissione tecnica – possono partecipare anche i non iscritti all’Albo purché in età inferiore ai tre anni – che riceveranno un contributo in base alla valutazione. Sono previsti inoltre specifici incentivi per l’addestramento per tutti i soggetti iscritti all’Albo.

GLI APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA AQUILA Nei giorni 27-28-29 marzo tradizionale festa della birra nei locali della società Il Rostro. Tutte le sere cena e musica. Prenotazioni presso la società (0577/44749) BRUCO Il laboratorio d’improvvisazione in versi dedicato al sonetto contradaiolo, prosegue nei giorni 31 marzo, 14 e 28 aprile, 12 e 26 maggio presso la società del Bruco, Per informazioni contattare Lele al 338 9600973 o Vera al 338 8680477 CHIOCCIOLA Venerdì 28 alle 21 in prima ed alle 21.30 in seconda convocazione, assemblea generale CIVETTA Venerdì 28 alle 20.30 si terrà nei locali della contrada il tradizionale convivio del gruppo donatori di sangue “Paolo Bonacci”. DRAGO Venerdì 28 nella sala delle vittorie, cerimonia di premiazione della borsa di studio intitolata a Gaia Gotti, preceduta alle 18.30 dalla S. messa nell’oratorio di contrada.

GIRAFFA Il gruppo donne organizza un pranzo a Porto S. Stufano domenica 13 aprile. Per informazioni e prenotazioni: Sandra 349 8820770 o Giuditta 338 3054054 entro il 2 aprile ISTRICE Venerdì 28 alle 21.30, presso la sede storica della contrada, assemblea generale straordinaria. LEOCORNO LUPA NICCHIO Sabato 29 pasta e pizza i società. Domenica 30 gara di pesca, trofeo Aroldo Meconcelli al lago di Valle Chiara PANTERA Venerdì 28 pizza in società. Domenica 30 pranzo dei “Giovani dentro”, giornata aperta a tutti in particolare agli over 70. SELVA Venerdì 28 festa irlandese; cena e dopocena con Alex Baldi dj. Lunedì 31 ore 21.30 assemblea generale.

TARTUCA I genitori dei piccoli tartuchini interessati a partecipare alla gita dei giorni 17 e 18 maggio al lago di garda devono contattare entro stasera Silvia Ciofi TORRE Sabato 29 marzo si svolgerà presso la società il “Veglione di Primavera”.Martedì 8 Aprile dopo il tradizionale cenino “Du chiacchiere all’Elefante: incontro tra generazioni. La Torre negli anni ‘50 e ‘60” con filmati, foto e testimonianze di vita contradaiola. Segnarsi in Società. Il circolo culturale I Battilana della Contrada della Torre organizza per domenica 20 aprile una gita a Perugia con la visita guidata alla mostra su Pintoricchio. Per ragioni organizzative è necessario prenotarsi e pagare la quota di partecipazione contattando Davide al 347 6851333 nei prossimi giorni o martedì 1 aprile, dopo il cenino. VALDIMONTONE Venerdì 28 cena di cacciucco. Per informazioni rivolgersi in segreteria o da Ermada Bianciardi. La Compagnia dei Ligrittieri presenta “Non Tutti i Santi Vengono per Nuocere” 4 e 5 aprile al teatro del Costone. Per informazioni rivolgersi in segreteria.




08

venerdì 28 marzo 2008



Contro il Parma tre punti d’oro per la salvezza

A Livorno con l’obbiettivo dei 40 È stata una Pasqua dolce e piena di buoni propositi quella dei ragazzi di Beretta e di tutti i tifosi della Robur. I tre punti conquistati col Parma sono stati fondamentali per la corsa alla salvezza. Basta uno sguardo alla classifica per comprendere l’importanza del risultato: Siena 35, Torino 31, Parma e Catania 29, Livorno 28, Reggina 27, Empoli 26 e Cagliari 25. Il Siena guarda dall’alto le sette dirette concorrenti, difficile trattenere l’entusiasmo ed evitare di puntare più su. Beretta in ogni caso usa le pinze: “per la salvezza dobbiamo fare altri cinque o sei punti, dobbiamo stare sempre all’erta e non far calar la tensione”. E invita tutti a mantenere la concentrazione anche il patron della Robur Giovanni Lombardi Stronati: “dobbiamo arrivare a quota 40 e in un campionato imprevedibile come questo, con otto partite ancora da giocare, può succedere di tutto”. Calma quindi, l’importante è continuare a fare punti e non dimenticare la lezione del Granillo. Non resta dunque che concentrarsi sulla prossima sfida, in casa di un Livorno che nella partita di andata era riuscito ad espugnare il Franchi. Ma quella di Domenica sarà un’altra storia e con un Big Mac in questo stato tutto è possibile. Sebastiano Giuntini

BIANCONERO

LA ROBUR NON PIACE AL CIRCO MEDIATICO? Il miracolo calcistico è una delle metafore preferite dagli italiani. Non ci si deve sforzare più di tanto per ricordarne a bizzeffe: su tutti, i prodigiosi pandorini del Chievo, che oggi militano in serie B... Senza alcun vittimismo, si può dire che non c’è nessuno che si sprechi una volta a sottolineare i meriti del Siena? Beretta ha cambiato faccia al quinto campionato (di seguito) della Robur nella massima divisione, portando i bianconeri a ridosso delle grandi. Nel 2008, il Siena ha fatto 4 punti meno di Roma e Inter e sarebbe in corsa per lo scudetto e la Champions League, ma nessuno sembra accorgersene. Forse perché il Siena non è più una sorpresa? In termini di abitanti, Siena è una delle piazze più piccole della serie A, meno interessante, forse, di club metropolitani che arrancano e di grandi del passato da troppo tempo decadute. Lo scarso risalto dato all’impresa della squadra di Beretta, però, è l’ennesima prova del disinteresse della comunicazione calcistica per tutto quello che avviene al di fuori della ristretta cerchia dei superclub, e delle difficoltà delle “piccole” di entrare nel mirino dei produttori di retorica a buon mercato. Al campo, poca attenzione: non si spiega altrimenti la distrazione dei commentatori calcistici di fronte alle belle imprese della Robur. Che non sfuggono, per fortuna, all’appassionato seguito bianconero. Pancrazio Anfuso

LUNEDÌ POMERIGGIO UNA MESSA IN PROVENZANO CON CHIESA

“Insieme si sogna meglio”: quella frase che pronunciava così spesso Paolo De Luca “Insieme si sogna meglio”, non è solo la frase che spesso pronunciava Paolo De Luca, è la sintesi del suo modo di vivere. La prima volta che la pronunciò fu poche ore dopo la miracolosa salvezza conquistata sul campo di Genova, quando tutti, nessuno escluso, toccavamo il cielo con un dito per quel risultato che sembrava irraggiungibile. Non era il Presidente che parlò in quella occasione, era l’uomo, un concentrato di ottimismo e lucida follia, potenziato dalla sua caratteristica, contagiosa, allegria. Armi uniche ed imbattibili con cui affrontava sempre la vita, un modus vivendi che cercò di trasmettere

al sonnacchioso e compassato ambiente bianconero. Pochi giorni dopo la salvezza di Marassi, ebbi modo di scambiare alcune parole con lui. Era iniziata l’estate e il Siena stava mettendo insieme la squadra che poi compirà la storica impresa della promozione in A. “Amico Natili, se Ricci mi compra Ghirardello, un campione, mica uno qualsiasi, noi questo anno andiamo in serie A.” Lo guardai molto perplesso e abbozzai un sorriso di circostanza, senza convinzione. “Natili, lei non ci crede, lo vedo. Si ricordi che la vita va sempre affrontata puntando al massimo. Dobbiamo rompere

certi schemi rigidi e piatti e liberare i sogni. I sogni sono importanti e, se ci crediamo, si ricordi, spesso si avverano. Siamo in serie B, la smetta di credere che ci siamo per grazia ricevuta. Attrezziamoci e inseguiamo tutti insieme, sempre e intensamente il nostro sogno. Non costa niente e aiuta a vivere….e poi chissà….” Ripenso spesso a questo e a tanti altri episodi, ripenso alle serate quando trascinava i tifosi in canti e brindisi senza fine, ricordo l’entusiasmo e l’allegria genuina di questo “folletto” che, inseguendo e regalandoci un sogno, ha cambiato la storia della Robur. Nicnat

LUNEDÌ SERA LO RICORDA IL SIENA CLUB FEDELISSIMI

UN ANNO FA MORIVA IL PRESIDENTE DELLA PROMOZIONE

SIENA RICORDA PAOLO DE LUCA UNA DELEGAZIONE DI TIFOSI A NAPOLI SULLA SUA TOMBA


BIANCOVERDE



venerdì 28 marzo 2008



L’anticipo di campionato in attesa della prima gara contro i turchi nei quarti di finale

MPS, arriva la Scavolini ma la testa è già all’Ulker Grandi passi avanti nel recupero di Kaukenas. Settimane decisive per la prestigiosa marcia della Mensana La Montepaschi da stasera, venerdì, riprende la sua marcia in campionato, con l’arrivo della Scavolini Pesaro degli ex Carlton Myer e soprattutto Mindaugas Zukauskas. Per loro e per il lituano in particolare ci sarà di sicuro l’applauso scrosciante di tutto il PalaMensana. “Minda” è stato infatti autorevole protagonista della fantastica crescita della Mens Sana nei primi anni del nuovo secolo, con la Coppa Saporta di Lione, le due Final Four di Barcellona e Tel Aviv, oltre al primo storico scudetto. Dal punto di vista dei numeri la partita non conterà nulla, se così si può dire. La Montepaschi, inanellando l’ennesimo record degli ultimi due anni, con la corsara vittoria di Treviso ha infatti già ottenuto la matematica certezza del primo posto nella regular season, il che significa partecipazione alla prossima Eurolague e soprattutto il vantaggio del campo per tutti i play off scudetto. Vincere sarà importante per mantenere alta la tensione in vista dello storico scontro di martedì prossimo fra le mura amiche contro i turchi del Fenerbahce Ulker allenati dal’ex ct azzurro Tanjevic. Si tratta infatti della semifinale che darà accesso alla Final Four di Madrid (2-4 maggio), un vero e proprio sogno. Come detto si giocherà la prima partita martedì prossimo 1 aprile al Palamensana, a seguire giusto il tempo di fare le valigie e le squadre scenderanno sul parquet giovedì 3 aprile nella Abdi Ipekçi Sports Hall di Istanbul. L’eventuale “bella” sarà giocata giovedì 10 aprile a Siena. “I turchi sono una squadra con grandissimo talento, in grado di vincere ovunque. Sarà uno scontro durissimo e difficilissimo”, con queste parole coach Pianigiani ha commentato la prossima partita europea dei biancoverdi. Di certo la Montepaschi sta vivendo due anni decisamente al di sopra delle più ottimistiche aspettative. Il programma stilato dalla società nell’estate 2006 prevedeva di puntare allo scudetto in tre anni. Già al primo è arrivato il tricolore. Anche i programmi continentali sono stati letteralmente bruciati. Per quest’anno l’obiettivo minimo era la qualificazione al Top 16. Siamo già arrivati invece almeno alle semifinali, nonostante tanta sfortuna che ci ha privato di Rimantas Kaukenas (grandi passi in avanti per il suo recupero), oltre ai vari infortuni assolutamente casuali di McIntyre e Lavrinovic. Bravi dunque a tutti, ad iniziare dal regista di tutti i successi biancoverdi degli ultimi anni Ferdinando Minucci. Lello Ginanneschi

09


10



Gil AZZETTIsenese NO



IL COSTONE PASSA A EMPOLI Grandissima prova di forza del Costone che espugna il difficile campo di Empoli contro un Mazzanti bisognoso di punti e porta a casa due punti fondamentali per la propria classifica. I ragazzi di Zanotti hanno dato dimostrazione di grande maturità, giocando una partita incredibile, soprattutto nell’ultima frazione che si è conclusa con un parziale di 8 a 21. Con questa vittoria la Consum.it raggiunge quota 28 punti e affianca in classifica il Cus e il Sassari.

venerdì 28 marzo 2008



BREVI DI SPORT

ALLA VIRTUS LA COPPA ITALIA DI SERIE B La Virtus Consum.it ha conquistato la Coppa Italia di serie B di basket vincendo in finale contro Trapani. Traguardo storico per la società di Piazzetta Don Perucatti e meritatissima consacrazione per i ragazzi di Salieri, artefici di una stagione assolutamente ineccepibile. La due giorni del PalaLido è stata un trionfo rossoblu: vittoria finale, Tomasiello mvp, Ferrero premiato miglior under del torneo. Adesso la Consum.it può lanciarsi alla caccia del primo posto nel proprio girone. Già da sabato, quando ad attenderla ci sarà Porto Torres.

TALIANI VINCE “CORRI SULLA FRANCIGENA”

CONQUISTATI DUE PUNTI FONDAMENTALI PER LA CLASSIFICA

Massimiliano Taliani, del team Marathon Bike (Gr), si è aggiudicato la X edizione di “Corri sulla Francigena” da Abbadia Isola a Fontebecci. La suggestiva manifestazione podistica, che prevedeva un percorso di 14.800 Km, è stata organizzata dall’Ass. Monteriggioni sport e cultura, con il patrocinio del Comune di Monteriggioni, il contributo della Banca di credito cooperativo di Monteriggioni e in collaborazione con la lega di atletica leggera dell’Uisp di Siena.

DUE CADETTI DEL CUS IN NAZIONALE Sono state comunicate dalla Federazione Italiana Scherma le convocazioni per i Campionati del Mondo Cadetti (under 17) e Giovani (under 20) che si terranno ad Acireale dall’8 al 14 di Aprile. Sono stati chiamati a partecipare alla spedizione della nazionale cadetti due schermisti del Cus: la fiorettista Alice Volpi, classe 1992, e lo spadista Lorenzo Bruttini, classe 1991. I due atleti cussini erano già stati protagonisti ai Campionati Europei disputati a Rovigo. Un’esperienza, quest’ultima, sicuramente importante in vista dei Campionati del Mondo dove ci auguriamo che i nostri due atleti si facciano onore.




ECONOMIA E FINANZA

venerdì 28 marzo 2008



Gil AZZETTIsenese NO



11

Ai Csr Online Awards Banca Mps è al primo posto Il sito della Banca senese premiato per la migliore comunicazione di responsabilità sociale L’agenzia Lundquist ha condotto, per la prima volta in Italia, i Csr Online Awards 2008, uno studio completo sull’utilizzo della Rete per la comunicazione delle politiche di responsabilità sociale relative ad un campione di 40 aziende italiane quotate in Borsa e comprese nell’indice azionario S&P/Mib40. Il posto più ambito nella classifica se lo è aggiudicato Banca Monte dei Paschi di Siena per la migliore comunicazione online delle strategie e iniziative sociali attraverso il proprio sito web istituzionale. Seguono Eni, in seconda posizione, e in terza a pari merito Pirelli e Telecom. La ricerca di Lundquist, che rappresenta in Italia la società di consulenza svedese Hallvarsson & Halvarsson, è stata realizzata tra settembre e ottobre 2007 utilizzando 66 criteri d’analisi per la definizione dei para-

metri, sulla base di un questionario sottoposto a un panel di esperti di Csr. Lo studio ha individuato le informazioni prioritarie ricercate in Rete dagli utenti, considerando sia i contenuti messi a disposizione dai siti aziendali, sia i contenitori, ovvero le modalità e gli strumenti per presentarli e renderli fruibili. Il sondaggio ha riscontrato nel complesso una scarsa attitudine delle aziende italiane a sfruttare le potenzialità del web per comunicare le proprie politiche di Csr, salvo rare eccezioni. Si è distinta in particolare Banca Mps totalizzando il punteggio più alto (61,5 punti su 100) attribuito al sito per la completezza nell’offerta dei contenuti e gli alti livelli di dettaglio, dalla presentazione del bilancio sociale al codice etico, dalla presentazione degli obiettivi agli investimenti responsabili.

LE PAROLE DELL’ECONOMIA a cura di Frustalampi

MUTUI SUB PRIME (DIFFICILMENTE ESIGIBILI) Un cittadino americano senza grandi sostanze si presenta allo sportello di una banca e allettato dal basso tasso iniziale, che però e variabile, richiede un mutuo casa. Paga della garanzia ipotecaria la banca vende un’illusione. Il tasso sale. Il cittadino sospende i pagamenti. Non è il solo. Ecco la crisi del mercato immobiliare, fin lì gonfiato oltre misura, che coinvolge non solo le banche che hanno concesso i mutui, ma, grazie alla finanza “creativa” (continui passaggi di mano alla ricerca del guadagno facile, di crediti buoni e meno buoni, variamente incartati in particolari obbligazioni “strutturate”), risucchia altre banche, assicurazioni, fondi comuni, investitori e risparmiatori. La sfiducia fa di tutta un’erba un fascio: è lo spettro della recessione. Qualcuno ha scritto che se c’è qualcosa che la storia insegna è che non insegna niente. Sarà ancora una volta come per le “bolle” del passato? Probabilmente sì. Probabilmente si seguiterà ad inneggiare al mercato libero da lacci e lacciuoli – a che cosa servono regole e leggi? – e a ritenere che in ogni caso la finanza metta le ali all’economia, anche quando si tratti di brutte ali di carta.

Anche in Toscana esplode la outlet-mania Se l’arrivo della bella stagione vi fa venire voglia di rinnovare il vostro armadio con qualche capo firmato, non lasciatevi scappare la possibilità di una visita ai molti, fornitissimi outlet della zona. La caratteristica dell’outlet è quella di offrire prodotti da marca a prezzi scontatissimi. Naturalmente, si tratta di merce or-

mai fuori produzione, generalmente di collezioni precedenti, o di prodotti con piccoli difetti di realizzazione. In ogni caso, parlando di grandi firme della moda o del design, siamo di fronte ad ottimi prodotti e, qualche volta, a pezzi di grande pregio. Se quello che vi interessa è il grande assortimento e la va-

rietà delle tipologie degli oggetti proposti, Barberino del Mugello è il luogo che fa per voi. Qui potrete trovare tutto perl’abbigliamento ma anche per la casa. Un po’ più piccolo l’outlet di Foiano della Chiana che, pur offrendo una grande varietà di prodotti, ha un maggior assortimento di articoli sportivi. Particolare, infine, the mall, l’outlet di Reggello dedicato alle grandi firme della moda: da Armani a Valentino, da Gucci a Yves saint Laurent. Tutti gli otlet sono dotati di piacevoli punti di ristoro dove fermarsi perun caffè o peril pranzo con tutta la famiglia. Da citare, dopo il recente ampliamento e rinnovo dei locali, l’elegantissimo outlet di Levanella (Montevarchi) interamente dedicato a Prada dove potrete acquistare articoli di abbigliamento, pelletteria ed accessori. Da pochi mesi, proprio nel centro storico di Siena, è possibile visitare infine l’outlet De Gortes dedicato alle grandi firme della moda italiana.


12



Gil AZZETTIsenese NO



venerdì 28 marzo 2008

I verdi pascoli rendono i formaggi più saporiti I formaggi di latte ovino sono il fiore all’occhiello della produzione casearia senese. Il pecorino toscano, primo fra tutti, si fregia del marchio DOP dal 1986. Proprio i pecorini, infatti, accompagnano il nome delle terre di Siena nel mondo: pecorino stagionato di Pienza, pecorino stagionato in foglie di noce, pecorino delle colline senesi e pecorino al latte crudo sono alcuni tra i prodotti più apprezzati nell’ambito dei formaggi. Il latte proveniente dai pascoli locali regala ai nostri prodotti caseari un gusto ed un aroma tipici che li rende prodotti unici. Proprio in primavera il latte di pecora è reso particolarmente buono dal rinnovanmento stagionale dei pascoli erbosi e questo ci restituisce più invitanti e saporiti soprattutto i formaggi molli come la ricotta e il raviggiolo e un particolare pecorino fresco detto proprio marzolino. Perfetti da gustare in questa stagione, i formaggi di latte ovino sono l’ingrediente ideale di molti piatti e sono esaltati, se mangiati da soli, da miele e marmellate. Portatori di alti valori nutrizionali, come tutti i formaggi anche quelli tipici del senese vanno assunti con moderazione a causa dell’elevato contributo calorico.

M A N G I A R E

Al Boccon del Prete la migliore tradizione toscana Proprio nel cuore di Siena, tra la Pinacoteca e il Duomo, c’è una caratteristica osteria che si apre, al piano sotto la strada, in un locale caldo e accogliente. La cucina, che parte da prodotti e ricette tipici della tradizione toscana, si raffina nell’elaborazione impeccabile dei piatti, presentati, per altro, con grande gusto. I pici con pesto di salvia e mandorle, il maialino all’aceto balsamico e i cipollotti fritti su radicchio di campo sono diventati piatti tipici, da servire accanto alle novità giornaliere. Immancabili, e molto buoni, crostini e taglieri di salumi.



A TAVOLA

LA RICETTA CROSTATA DI RICOTTA E CIOCCOLATO Ingredienti per la pasta frolla: • 500gr di farina, • 200gr di zucchero, • 300gr di burro, • 4 tuorli d'uovo, • 1 pizzico di sale, • 1 bustina di vanillina Ingredienti per il ripieno: • 400gr di ricotta, • 100gr di zucchero, • 150gr di cioccolato fondente amaro, • il succo di 1 limone, • la scorza grattuggiata di 1 limone intero Preparate il ripieno lavorando la ricotta con un cucchiaio fino a ridurla ad una consistenza cremosa. Aggiungete il succo di limone, la scorza del limone grattuggiata, lo zucchero, il cioccolato fondente grattuggiato o tagliato grossolanamente. Mescolate bene e mettete in frigo a riposare. Preparate la pasta frolla lavorando la farina ed il burro, aggiungete i tuorli d'uovo nel centro, lo zucchero, la vanillina e il sale. Impastate fino ad ottenere una pasta liscia e omogenea che metterete a riposare in frigo per circa 30 minuti.Stendete la pasta con il mattarello con uno spessore di circa mezzo centimetro. Disponetela poi all'interno della teglia che andrete ad utilizzare, ricoprendo con la pasta i lati della teglia, in modo da formare la crosta della crostata. Tagliate la pasta in eccesso e lavoratela nuovamente per formare le striscioline da mettere sulla crostata. Riempite la pasta frolla con il composto di ricotta e livellate con una spatola. Coprite con striscie di pasta frolla e se avanza la pasta, divertitevi con qualche decorazione sfiziosa. Spolverizzate con zucchero ed infornate in forno preriscaldato a 180° per 30 min.

B E R E

Molino di Sant’Antimo un marchio del Brunello Quando, agli inizi degli anni Ottanta, Carlo Vittori acquistò, all’ombra dell’Abbazia di Sant’Antimo, un mulino medievale, decise di accettare una sfida. Oggi si può dire che quella scommessa è stata vinta ampiamente grazie a una filosofia di produzione che persegue la qualità ineccepibile e fa uso di metodi di vinificazione rivoluzionari. Oggi “Molino di Sant’Antimo” è un marchio e una realtà aziendale di successo, producendo vini di primissima qualità, tra i quali il Brunello di Montalcino e il Sant’Antimo doc, con quell’impegno particolare che poi garantisce l’unicità del prodotto e fa la differenza sul mercato.




VITA CONTRADA VIVER DI SANI

venerdì 28 marzo 2008



Gil AZZETTIsenese NO



13

Come curare i malesseri di stagione Si chiamano “disturbi affettivi stagionali” tutti quei malesseri legati al cambiamento, più o meno repentino, del clima e dei ritmi di vita ad esso associati. La forma più grave di disturbo stagionale è quella legata all’inverno che porta spesso con sé forme di depressione, a volte anche importanti. L’alterazione del ritmo luce-buio a discapito delle ore di luce in questo periodo induce cambiamenti nel nostro orologio interno che possono determinare una disfunzione ormonale. Anche la primavera, tuttavia, nonostante la maggiore esposizione del nostro corpo al sole, può produrre effetti spiacevoli che spesso meritano l’attenzione di un medico. Il cambiamento del ritmo vitale, infatti, è molto più faticoso andando incontro alla bella stagione: una maggiore attività fisica si unisce ad un maggior numero di ore in cui il nostro corpo è esposto alla luce e dunque “sveglio”. In poche parole, il nostro metabolismo lavora e consuma di più, richiedendoci energie aggiuntive. La ricerca di queste energie può causare stanchezza, sonnolenza e malumore. Una certa irritabilità può essere indotta anche dal grado di elettricità presente nell’aria in questa stagione. Una grande sensibilità ai fattori climatici contingenti, come la pioggia o il vento per esempio, denota inveceuna tendenza alla meteoropatia cioè la propensione a far influenzare lo stato d’animo dalle condizioni meteorologiche anche giornalmente. Quando i disturbi si sommano, però, e soprattutto quando lo stato d’animo conseguente peggiora, passando dall’irritabilità al malessere più profondo, è consigliabile una visita da uno specialista. Molti, anche recentemente, sono i casi di cronaca che hanno visto finire in tragedia dei segnali di depressione probabilmente. Una attenzione particolare è consigliata per adolescenti ed anziani. Il neurologo o lo psicologo possono offrire, in questi casi, un primo quadro, consigliando il tipo di intervento farmacologico o psicologico. Per informazioni: reparto di psicologia clinica del Policlinico Le Scotte.

L E

E R B E

B E L L E Z Z A

Una buona tisana per risvegliare il metabolismo

Le antiche ricette per la cura di pelle e capelli

Per uscire definitivamente dall’inverno, il nostro fisico ha bisogno di risvegliare il metabolismo e di mettersi nella condizione di fare di più, per stare al passo con gli stimoli che la bella stagione regala. Ma una certa svogliatezza, un residuo di stanchezza e una sonnolenza tipica di questa stagione di passaggio spesso rendono faticosa la ripresa del giusto ritmo. Una tisana a base di erbe può essere utile per ritrovare l’energia e la vitalità necessari: • 50 gr. di radice di bardana • 50 gr di radice di tarassaco. • 50 gr di foglie di ortica • 50 gr. di semi di finocchio.

Con l’arrivo della primavera tutto si rinnova e spesso anche noi abbiamo bisogno di rinnovare il nostro aspetto, magari con qualche rimedio naturale. Ecco allora alcune ricette semplici ma efficaci da utilizzare in questa stagione. Per nutrire la pelle del viso dopo il freddo dell’inverno, mischiate un cucchiaio di panna da cucina, un cucchiaino di miele e poche gocce di limone. Tenete in posa per 20 minuti e la la vostra pelle sarà come rigenarata. Per ritrovare la morbidezza, una chiara d’uovo montata a neve farà al caso vostro. La maschera è da togliere dopo che l’uovo si è seccato. Gli impacchi d’olio d’oliva sono invece un tocca sana per i capelli messi a dura prova dalle intemperie. I capelli assorbiranno quasi subito l’olio che va comunque tenuto per circa un’ora. Poi, lavate la testa con un bello shampoo. Con pochi accorgimenti naturali ed economici potrete arrivare al traguardo dell’estate in grandissima forma.

Lasciare in infusione, coperto, per 10 minuti 1 cucchiaio da minestra colmo di miscela in mezzo litro d'acqua bollente. Da addolcire, se si vuole, con un po’ di miele d’acacia.


14



Gil AZZETTIsenese NO



venerdì 28 marzo 2008



IL MAGO DI OZ

ARIETE State pensando di buttare giù a testate la scrivania del capo e la porta di casa di vostra suocera ma, trattenetevi, non è questa la soluzione. Mantenete la calma ancora per un po’, magari verrete ricompensati con l’estrazione della vostra contrada l’ultima domenica di maggio. Se correte già di diritto, allora sfogatevi pure. IRASCIBILI.

TORO Non va, non va, non va. In settimana l’arbitro ve le fischierà tutte contro. Sforzatevi di essere ottimisti, programmate un weekend di vacanza, magari con un’allegra compagnia. Può andare solo meglio ma voi non voltatevi a guardare il fondo della classifica. VARIABILI.

GEMELLI Il sogno ricorrente della settimana vi mostrerà chiaramente un’ostetrica, infermiera/e o nurse che sia, che si prende amorevolmente cura di voi. Bisogno di sicurezza? Voglia di affetto? O il risotto col buristo di sera è meglio di no? Soprattutto dopo i crostini di milza… AFFAMATI.

CANCRO Il momento d’oro va sfruttato. L’aumento non dovrete nemmeno chiederlo, la signorina del bar continuerà a sorridervi e la taglia in meno vi consentirà di sfoggiare quei bei pantaloni bianchi che avete comprato al mercato mercoledì. Ma, attenzione, i rumori che sentite provenire dall’appartamento accanto potrebbero essere di riti voodoo dettati dall’invidia. SORRIDENTI.

LEONE Il turno al circolo vi toccherà 4 sere su sei, gli altri marcheranno visita. Gli astri consigliano di non ingannare il tempo bevendosi tutto il bar (che poi i giornali locali lanciano l’allarme alcoolismo nelle contrade) ma fantasticando sui cenini dell’estate. Un cicchetto, quello sì, concedetevelo. SERIOSI.

VERGINE Se portate la 40 è il vostro momento: gli astri consigliano fucsia, verde e nastri. Per tutte le altre: un solitario non ha taglia. E, forse, è per sempre. Per convincerlo, bussate con la carta più forte: niente pranzi dalla mamma e partite della robur in casa e in trasferta da qui alla fine del campionato. Se non basta, non è amore. OTTIMISTI.

BILANCIA Dice che all’approssimarsi della bella stagione le bilance non sono viste di buon occhio. Ma ci sono modi e modi di reagire: le terme della provincia offrono meravigliosi pacchetti relax, massaggi ayurvedici e riflessologia plantare. Rifletteteci. BUONGUSTAI.

SCORPIONE Sul set di 007 in Salicotto sareste a vostro agio: in settimana inseguimenti, fughe mirabolanti e agguati pericolosi saranno all’ordine del giorno. Ma forse, se nel vostro ascendente transiterà Plutone (o anche Mercurio), ci saranno anche la biondona di turno col calice di brunello in mano e il bikini addosso. FIDUCIOSI.

SAGGITTARIO Fascino, fortuna e fegato: audaci, vincenti e irresistibili. Vincerete qualunque gara, escluse quelle gastronomiche, in cui non potrete competere con la proverbiale perizia degli arieti. L’unico problema è il rischio del delirio d’onnipotenza: sì, sappiamo che potete tenervi a bada, ma andare in giro con la corona proprio no. VANITOSI.

CAPRICORNO La vostra proverbiale testa dura sarà messa a dura prova: nessuno vi darà ragione, ma voi insistete. Se non potrete ottenere ragione, almeno romperete le scatole e difenderete la reputazione. È urgente mettersi a dieta: a Follonica il confronto con i sagittari sarà impietoso, in più arriva la stagione dei costolecci sotto le stelle. FRUGALI.

ACQUARIO Da quando è incominciata l’età dell’acquario state lì ad aspettare che arrivi il vostro momento. Comprensibile: vi hanno illuso in ogni modo. Ma il vostro momento potrebbe essere giunto: vi aspetta una primavera ricca di soddisfazioni. Occhio, però, alla linea, se il vostro partner è un capricorno. GELOSI.

PESCI Passati i sensi di colpa per la frittura che avete mangiato avidamente in Versilia il giorno di pasquetta? Bene. Potete concedervi ben altra trasgressione che questo piccolo cannibalismo innocente. Viziatevi pure, avete gli astri a favore, a meno che non siate tifosi dell’Inter. La luna consiglia: poca televisione. LUSSURIOSI.




APPUNTAMENTI

venerdì 28 marzo 2008

CHE FAI STASERA? ESPOSIZIONI

TEATRO DEI ROZZI da lunedì 21 a mercoledì 23 aprile Stefano Accorsi in IL DUBBIO di John Patrick Shanley regia di Sergio Castellitto

PALAZZO DELLE PAPESSE. CENTRO ARTE CONTEMPORANEA 02 FEBBRAIO – 04 MAGGIO ZA - giovane arte dal Sudafrica

martedì 22 aprile Incontro con Stefano Accorsi

COMPLESSO MUSEALE SANTA MARIA DELLA SCALA 15 Marzo - 06 Luglio 2008 MAESTRI SENESI DAL LINDENAU-MUSEUM DI ALTENBURG

martedì 1 aprile Teatro Metastasio Stabile della Toscana L'ODORE ASSORDANTE DEL BIANCO scritto e diretto da Stefano Massini con Mauro Malinverno, Antonio Fazzini, Roberto Posse, Fernando Maraghini, Massimiliano Paggetti, Roberto Gioffré venerdì 4 e sabato 5 aprile Cict/Theatre Des Bouffes Du Nord SIZWE BANZI EST MORT di Athol Fugard, John Kani e Wiston Ntshona adattamento francese di Marie Hélène Estienne, regia di Peter Brook con Habib Dembélé e Pitcho Womba Konga spettacolo in lingua francese con sovratitoli in italiano

BAMBIMUS MUSEO D’ARTE PER I BAMBINI Fino al 5 aprile ATTIVITÀ PER LE SCUOLE PRIMARIE MAGAZZINI DEL SALE Fino al 30 marzo ERRANTI NELLA VIDEOARTE CONTEMPORANEA

PIAZZA DEL MERCATO

ALLA CORTE DEI MIRACOLI

Per chi compra o vende, per i collezionisti,

Domani sera si esibiranno gli Edwood, capaci di ipnotizzare il loro pubblico con melodie malinconiche e sognanti. Il progetto di questa band nasce come omaggio all’omonimo film di Tim Burton. Ad aprire il concerto la band toscana Unmade Bed, naturale evoluzione del progetto My Best Friend’s Birthday.

per gli annunci di ogni tipo, scrivete a:

ilgazzettinosenese@alsaba.it Pubblicheremo i vostri annunci ogni settimana

LA POSTA Inviate le vostre domande e le vostre proposte alla nostra redazione:

ilgazzettinosenese@alsaba.it Faremo il possibile per rispondere ai vostri quesiti e venire incontro alle vostre richieste nel minor tempo possibile.

Gil AZZETTIsenese NO

Az. Ospedaliera Senese 0577 585111 CUP 0577 0577 382222 Pubblica Assistenza 0577 46180 Misericordia 0577 280028 Train Siena 0577 204111 Stazione F.S. 0577 280115 Radiotaxi 0577 49222



15

LICENZE&LAVORO Licenze&lavoro è il servizio di Confesercenti Siena per la pubblicazione gratuita di opportunità commerciali ed occupazionali. L’inserimento e la consultazione di nuove inserzioni è possibile attraverso il sito internet www.licenzelavoro.it. Ecco alcune delle più recenti: Parrucchiera in Montalcino CERCA apprendista eta' 18-25 anni. tel: 0577/847128 Centro storico di Sarteano - VENDESI attività di commercio al dettaglio settore alimentare, con avviamento di lunga durata. tel: 0578/266479 CEDESI attività di armeria caccia e pesca, zona monte Amiata, unica in zona e ben avviata, vero affare tel: 333-6856503 VENDESI edicola cartoleria immediata periferia di Siena ottimo avviamento fronte strada prezzo trattabile. tel: 0577 2552259 VENDESI attività di bar in siena zona centrale. Chiedere di Roberto. tel: 0577/309401 VENDESI attività di albergo in Siena ottimo fatturato. immobile in affitto contattare solo se interessati. Tel: 0577/376207

ALL’ORTO DE’ PECCI

PREVENDITA GIGI D’ALESSIO

GODENDA Il ciclo “Godenda” ripropone un nuovo appuntamento con le sue cene a tema presso il ristorante della Cooperativa Sociale “La Proposta” all’Orto de’ Pecci di Siena. Questa sera infatti, alle ore 20, sarà proposto il tema “La nera madre del piacere, Il Cioccolato” di cui parlerà Valentina Tinacci. Il menù della cena prevede degli antipasti della casa, delle pappardelle al ragù di coniglio, trippa, il coniglio con fagioli e per concludere un dolce ghiotto di cioccolato preparato da Lella Cesari Ciampoli della Scuola di cucina di Lella, accompagnato da del liquore al cioccolato piccante. Il costo della cena è di 20 euro a persona.

Il 4 di Aprile il tour 2008 di Gigi D’Alessio, A gentile richiesta…mi faccio in 4, si ferma al Palasport di Colle Val D’Elsa per una delle 54 date previste in tutta Italia. L’evento si colloca nell’ambito della campagna “Lo Spettacolo Continua” promossa dal comune di Colle Val d’Elsa per tutto il periodo dei lavori di ristrutturazione del Teatro del Popolo. È possibile acquistare i biglietti presso i circuiti Box Office accedendo al sito www.boxol.it oppure presso Disco Shop Colle di Val d'Elsa, nella Galleria Il Teatro in Via Oberdan, telefono 0577.924174; presso Disco Shop Poggibonsi in Largo Campidoglio, 19 e in via Salceto, 137, telefono 0577.933311; presso Corsini Dischi in Piazza Matteotti, 5 a Siena, telefono 0577.280545

IL GAZZETTINO SENESE

È UTILE SAPERE 0577 201111 0577 201111 0577 292111 0577 292550/558

Gil AZZETTIsenese NO

ANNUNCI CONFESERCENTI

TEATRO

NUMERI UTILI Prefettura Questura Comune di Siena Polizia municipale



MUSEI E BIBLIOTECHE Biblioteca comunale degli Intronati 0577 280704 Santa Maria della Scala 0577 224811 Museo Civico 0577 41169 Archivio di Stato 0577 247145 Pinacoteca Nazionale 0577 286143 Museo dell’Opera del Duomo 0577 283048 Accademia dei Fisiocritici 0577 47002 Accademia Musicale Chigiana 0577 22091

FARMACIE E BENZINAI DI TURNO domenica 23/03/2008 Farmacia Lucherini, viale Cavour 268, tel. 0577 44606 (orario continuato diurno). Farmacia Centrale, Banchi di Sotto 2, tel. 0577 280109 (diurno e notturno) Esso viale Mazzini Agip Via Cassia Sud Tamoil Strada del Petriccio Agip Tempori Strada di Pescaia Api (anche gpl) Viale Toselli Agip Taverne d’Arbia

Editore Direttore responsabile Capo redattore Collaboratori

Fotografie Progetto grafico Pubblicità Stampa

Alsaba Grafiche, Siena Fabio Di Pietro Monica Granchi Pancrazio Anfuso, Franco Belli, Sonia Boldrini, Claudia Gasparri, Lello Ginanneschi, Sebastiano Giuntini, Nicola Natili, Orlando Paris, Martina Rusconi Fabio Di Pietro Paolo Rubei RS Service, Siena Tel. 0577 531053/247533 AL.SA.BA. Grafiche, Siena

In attesa di autorizzazione dal Tribunale di Siena


Gazzettino 02 b  

Finalmente completata la Siena-Bettolle. Quanto ci vorrà ancora per finire la Due Mari? FOTO DELLA SETTIMANA LA NOTIZIA RACCOLTA DIFFERENZIA...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you