8_Gazzettino_21_4_22

Page 1

ANNO 11• NUMERO 8 21 Aprile 2022

Scansiona il QR code e collegati al sito

:::::: DISTRIBUITO a SESTO, CINISELLO, BRESSO e CUSANO :::::

www.ilgazzettinometropolitano.it

ACCELERATA SUI LAVORI PER IL PROGETTO NELLE EX FALCK

La stazione a ponte disegna la Sesto che verrà

A pagina 2

Sesto San Giovanni

Cinisello Balsamo

Bresso

Cusano Milanino

All’ospedale di viale Matteotti l’open day per la quarta dose di vaccino anti covid

Il regolamento della polizia locale per contrastare degrado e prostituzione

Fedez dona alla Croce Rossa un furgone per il trasporto di farmaci in Ucraina

Gli appuntamenti promossi da Anpi e Comune per celebrare la festa della Liberazione

A pagina 5

A pagina 10

A pagina 14

A pagina 16

Racconti

dal Nordmilano Pagina 18

Salute Pagine 20 e 21

A tutto

S PORT

Pagina 23


2

Primo Piano

21 aprile 2022

1 Editoriale Il termometro

NAZIONALE di Marco Fabriani

La dignità e il rispetto delle persone legate alla giustizia e sanità. Due aspetti diversi, ma vicini tra loro, nella sofferenza, almeno in molti casi. La prima legata ai tempi troppo lunghi dei processi e agli errori giudiziari, ma non solo - una riforma comunque va fatta; La seconda, legata alla salute dei cittadini, soprattutto i più fragili che in molte strutture ospedaliere vengono parcheggiati e mortificati nei pronto soccorso o in altri spazi angusti prima di essere trasferiti nei reparti. E poi ci sono le cosiddette liste d’attesa, le prenotazioni per una visita specialistica con lungaggini di settimane, se non mesi. Esperienze che ognuno di noi potrebbe raccontare, direttamente o indirettamente. Va detto però - con la massima onestà intellettuale - che magistrati, cancellieri, medici, infermieri e operatori sanitari non hanno grosse responsabilità (almeno non tutti), anzi, nonostante le difficoltà per la mancanza di colleghi, esercitano al meglio la propria professione. Ma questo non basta!

Direttore responsabile: Marco Fabriani Società Editrice: Il Gazzettino di Sesto San Giovanni s.r.l. R.E.A. 1980638 Redazione: Piazza F. Caltagirone, 75 20099 Sesto San Giovanni Tel. 02.83413290 fax. 02.83413292 e-mail: redazione@ilgazzettinodisesto.it Registrazione n° 6 del 26.03.2012 al Tribunale di Monza Stampa: Monza Stampa s.r.l. via Buonarroti, 153 - 20052 Monza

OPERE || L’intervista al sindaco Roberto Di Stefano, tra presente e futuro

La Sesto del domani prende vita oggi «La stazione a ponte è la porta di accesso alla ‘nuova’ città che sta nascendo» di Nicolò Gelao La Sesto San Giovanni del futuro è già qui. È stata infatti ultimata la posa della passerella per la nuova stazione a ponte: dopo due nottate di lavori straordinari, è nato il nuovo ponte in acciaio della stazione a scavalco. Nella notte tra il 6 e il 7 aprile è stata sollevata e posata dalla gru la seconda porzione della passerella a scavalco dei binari della stazione progettata dall’archistar Renzo Piano. Il progetto è firmato MilanoSesto: congiungerà due zone della città divise dai binari, piazza 1° Maggio e le aree ex Falck. «È una doppia emozione ha dichiarato il sindaco di Sesto San Giovanni Roberto Di Stefano -, perché si riqualifica la zona, ma soprattutto perché è stata fisicamente creata quella che è la porta d’accesso sulla nuova città, sulla Sesto del futuro, su tutto quello che arriverà. Da una parte abbiamo ora la città già costruita, dall’altro le aree dismesse più grosse d’Europa che in parte sono cantierizzate con il comparto Unione Zero, in parte stanno per essere cantierizzate con il comparto della Città della Ricerca e della Salute. Aree in cui arriverà anche il grande parco urbano da 24 ettari. Tutte realtà che stanno definendo quella che sarà la Sesto San Giovanni del domani. È stato davvero molto emozionante perché abbiamo messo la prima pietra di qualcosa che vedremo nei prossimi anni, la Sesto San Giovanni che verrà». Quello della stazione a ponte è solo l’ultimo di una lunga serie di interventi pensati per dare a Sesto San Giovanni una dimensione internazionale. Oppure, questione di punti di vista, è solo il primo passo di qualcosa di ancora più grande. Perché ‘il meglio deve ancora venire’, verrebbe da dire. Di una cosa è sicuro il primo cittadino: «Cinque anni fa abbiamo trovato una città completamente ferma. Per 5 anni abbiamo lavorato per sbloccare quella situazione: ripianando i conti del Comune, approvando il Pgt e rimettendo in bolla il volano di tutta quell’area, che è la Città della Ricerca e della

Salute. L’effetto calamita oggi è evidente: se prima i fondi e gli investitori scappavano da Sesto, oggi stanno arrivando. Solo una settimana dopo l’approvazione del Pgt, il Gruppo San Donato ha acquisito 110mila metri quadrati per realizzare il San Raffaele 2 con l’Università. Stiamo portando non soltanto fondi e liquidità, ma stiamo portando anche professionalità ed eccellenza nel settore medico scientifico. Se dovesse arrivare un domani anche lo stadio, diventerebbe la ciliegina sulla torta di un’area dove si andrebbe a inserire un’ulteriore eccellenza, questa volta in campo sportivo». Che tradotto anche in numeri, l’ipotesi dell’arrivo del nuovo stadio di Milan e Inter, che ha fin da subito ottenuto la più totale apertura dell’amministrazione Di Stefano, generebbe un indotto di migliaia di nuovi posti di lavoro, tutti in qualche modo legati alla realizzazione dell’impianto. È dunque alle porte la ‘stagione delle eccellenze’ per Sesto San Giovanni? «Noi l’abbiamo sempre vista così - risponde Di Stefano - e abbiamo sempre lavorato puntando all’eccellenza sotto ogni aspetto, attraverso ad esempio la riqualificazione degli impianti, come le piscine, o sulla sicurezza. Stiamo puntando ad avere un’oasi dei benessere all’interno di un’area metropolitana e il ritorno è sicuramente positivo. C’è un graduale incremento della popolazione: molti cittadini si stanno trasferendo da Milano verso Sesto, in particolar modo dall’area di Loreto-viale Monza. Si è creato un po’ l’effetto contrario, dove da Sesto si andava a vivere a Milano. Ora da Milano stanno venendo a vivere a Sesto, evidentemente è l’effetto di politiche che vanno incontro alle necessità delle famiglie e delle persone. Sono politiche

che hanno una visione strategica, non sono casuali». Tra queste, anche quella del marketing territoriale, fortemente voluta dal sindaco Di Stefano in prima persona, che sarà fondamentale nella Sesto San Giovanni del domani: «Da 5 anni sensibilizzo le aziende internazionali del territorio, a investire proprio sul territorio stesso. La street art per esempio è una forma d’arte che ho fin da subito fatto vedere agli investitori. Faccio sempre l’esempio di Miami, ma sono tantissime a livello internazionale le città che puntano su questa tipologia di arte. In città con Campari ed Enel abbiamo già realizzato tre opere d’arte e in questo momento siamo in una fase iniziale di un progetto che riguarderà Coca Cola ed Heieneken. Riuscire a portare avanti questa politica a Sesto sarebbe secondo me un tassello ulteriore per creare un turismo artistico di giovani da inserire in un contesto che poi deve essere collegato a iniziative del territorio, legate alle famiglie, ai giovani o ad altre realtà che vivono la città. Secondo me nei prossimi 5 anni su questo tema potrà esserci un’ottima sinergia».


Primo Piano

21 aprile 2022

ATTUALITÀ || Il riconoscimento è stato istituito 4 anni fa e viene assegnato a un massimo di 5 cittadini, associazioni o imprese

Una cerimonia per premiare i benemeriti di Sesto La consegna nella sala del consiglio comunale di Elia Fabio Silvestri Nelle scorse settimane si è svolta nella sala del consiglio la cerimonia di consegna del Sesto d’Oro. Istituita nel 2018 dal consiglio comunale, la benemerenza del Sesto d’Oro viene concessa ogni anno a un massimo di 5 cittadini, associazioni, imprese che si sono distinti per aver portato lustro alla città incrementandone il prestigio attraverso la loro attività o servendola con dedizione. I riconoscimenti del 2022 sono stati assegnati: alla Squadra di Asd Geas Ginnastica Artistica - Categoria Gold 2, per aver interpretato alla perfezione i valori dello sport: impegno, sacrificio, passione; alle Guardie ecologiche volontarie del Parco Media Valle del Lambro, per il lavoro volontario svolto sempre al servizio della Città; a Lina Calvi, per aver interpretato e trasmesso la cultura e i valori della lotta contro il nazifascismo; a Claudio Fraconti, per essere un grande esempio di imprenditorialità italiana; al commissario tecnico della Nazionale Antonio La Torre, per aver portato l’Italia dell’atletica sul tetto del mondo ai Giochi Olimpici di Tokyo. Hanno ricevuto, invece, gli attestati di merito: Giuseppe Selvaggi, per la sua attività di scrittore e divulgatore del sapere e per l’impegno di studioso di tradizioni popolari; Laura Previati, per la generosità con cui ha saputo creare una rete territoriale di aiuto al servizio degli altri; il Cinema Rondinella, per essere da oltre 25 anni un importante presidio culturale, sociale, educativo e

aggregativo dell’intero territorio del Nordmilano; Davide Di Molfetta, per l’impegno e la passione profusa nel gioco del calcio; Calzature Cesati S.A.S. Di Cesati E.& C. per essere da oltre 100 anni un’eccellenza della Città; l’Istituto d’Istruzione Superiore ‘Enrico De Nicola’, per aver saputo creare una solida rete territoriale in supporto ai giovani e alla loro educazione. Infine, l’attestato di merito sportivo è stato assegnato ad Andrea Campolo, per i successi sportivi ottenuti nella sua disciplina di appartenenza, il nuoto. «Avete contribuito in maniera significativa a tenere alto il nome della nostra città non solo in Italia ma anche all’estero. Sesto San Giovanni vi ringrazia ed è orgogliosa di voi», ha commentato il sindaco di Sesto San Giovanni Roberto Di Stefano a margine della cerimonia di premiazione.

LA PIAZZETTA INTITOLATA A GINO STRADA

A Sesto San Giovanni arriverà un altro luogo dedicato a Gino Strada. E non si tratta di una scelta casuale: al medico verrà intitolata la piazzetta di fronte all’Ospedale, in viale Matteotti. L’iter per l’intitolazione richiede che passino almeno 10 anni dalla morte, ma per Gino Strada verrà fatta un’eccezione. È stata autorizzata nei giorni scorsi, infatti, dalla Prefettura di Milano la deroga per l’intitolazione della piazzetta al fondatore di Emergency. Dopo l’approvazione all’unanimità nello scorso settembre della giunta comunale di Sesto, dunque, è arrivato il via libera dalla Prefettura per

l’eccezione. «Gino Strada – medico e uomo di pace (Sesto San Giovanni, 21 aprile 1948 – Rouen, 13 agosto 2021)», sarà la scritta che verrà riportata sulla targa commemorativa. Dopo il murales sulla cabina dell’Enel di ormai prossima inaugurazione e la sala confiscata alle mafie e donata all’Avis, Sesto dedicherà al suo illustre cittadino, scomparso lo scorso 13 agosto, un terzo luogo della città. «Abbiamo deciso di omaggiare un grande sestese come Gino Strada - ha spiegato il sindaco di Sesto San Giovanni Roberto Di Stefano -, intitolandogli la piazza che è di fronte al nostro ospedale.

Un luogo simbolo della città che si lega benissimo al suo nome, visto e considerato che Gino Strada in vita ha costruito ospedali praticamente in luoghi difficili di tutto il mondo. Subito dopo la sua morte, a settembre, la giunta ha chiesto la deroga alla normativa dei dieci anni dalla morte per intitolargli un luogo a Sesto San Giovanni. Una richiesta che è stata accolta e che ora potrà diventare una realtà. Il nostro è un gesto doveroso e sentito da tutta la cittadinanza, nei confronti di un uomo che ha speso tutta la sua vita nel sociale e nell’aiutare i più bisognosi».

3


4

21 aprile 2022

Sesto San Giovanni POLITICA || Gli schieramenti che daranno vita alla campagna elettorale per le prossime amministrative

È partita la corsa al Municipio Appuntamento il 12 giugno per il primo turno del voto di Nicolò Gelao Era il giugno del 2017 quando, per la prima volta nella storia dal Dopoguerra, il Comune di Sesto San Giovanni prendeva la sua ‘svolta a destra’. L’allora candidato sindaco Roberto Di Stefano ribaltò al secondo turno i risultati del primo turno, andando a strappare la vittoria con il 58,6% delle preferenze grazie a una grossa coalizione (formata da Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia e varie liste Civiche, tra cui quella ‘Di Stefano Sindaco’, ‘X Caponi Sindaco’ e Sesto Nel Cuore). Con l’annuncio della data delle elezioni, primo turno fissato per domenica 12 giugno, è ufficialmente ripartita la corsa al Municipio di Sesto San Giovanni. Il sindaco in carica Roberto Di Stefano (Lega) si ricandida e verrà sostenuto dal centrodestra: «Ci siamo confrontati con i cittadini per 5 anni e continueremo a farlo. A noi piace la politica tra la gente per il bene della nostra città. Saranno settimane intense di dialogo, spiegando i tanti progetti portati a termine e i piani per il futuro», ha commentato Di Stefano. Le primarie del centrosinistra hanno invece decretato che a contendere il ruolo di primo cittadino a Di Stefano sarà Michele Foggetta (Sinistra Italiana). Classe 1984, ha iniziato

la sua attività politica a Sesto San Giovanni candidandosi per la prima volta al consiglio comunale nel 2007 e venendo eletto nel 2012 come consigliere del gruppo Federazione della Sinistra. Foggetta sarà il candidato di una coalizione progressista che oltre all’appoggio del centrosinistra, avrà anche quello del Movimento 5 Stelle di Sesto San Giovanni. Correrà invece da solo l’attuale consigliere comunale dei Giovani Sestesi Paolo Vino, sostenuto anche da una lista popolare: «Sono indipendente dai partiti, da tutti i partiti, ma sono impegnato politicamente, da sempre».

Massimiliano Rosignoli, 33 anni, sarà invece il candidato sindaco di Azione, il partito fondato da Carlo Calenda di cui Rosignoli è segretario della sezione di Sesto. Rosignoli è appoggiato anche da Italia viva, che insieme ad Azione ha costituito il gruppo Sesto Insieme. Silvio La Corte è invece il candidato sindaco della Coalizione della Sinistra: insegnante di educazione fisica, con la sua coalizione vuole unire le tematiche sociali e del lavoro con temi ambientali urgenti, visti anche sotto uno sguardo femminista.

RESTYLING || Cerimonia di inaugurazione per la nuova struttura al centro sportivo Falck

Nuova vita per il bocciodromo Taglio del nastro per le piste da gioco completamente ristrutturate

Nella giornata di mercoledì 13 aprile, a Sesto San Giovanni è stato inaugurato il nuovo bocciodromo del centro sportivo Falck in via General Cantore. Sono terminati, dunque, i lavori di ristrutturazione che hanno riguardato il rifacimento della superficie delle piste da gioco, il montaggio dei nuovi fari a led, l’installazione di un nuovo impianto di riscaldamento, la collocazione di nuove vetrate sul perimetro e l’ampliamento dell’area esterna per eventi e feste. Inoltre, nel nuovo boccio-

dromo è stata anche allestita un’area al chiuso adibita ad attività e iniziative. «Inaugurato un impianto moderno ed efficiente ha dichiarato il sindaco di Sesto San Giovanni di Sesto Roberto Di Stefano -. Il nuovo bocciodromo tornerà a essere un punto di riferimento per i tanti sestesi appassionati di questo sport». Dopo quasi 7 anni di chiusura, dunque, Sesto San Giovanni ha di nuovo a disposizione una struttura che a lungo è stata attesa non solo dai residenti, ma anche dai tanti appassionati.

Economia

Stralcio per le cartelle esattoriali La giunta del Comune di Sesto San Giovanni ha approvato la delibera, prevista secondo un decreto legge nazionale, per l’annullamento automatico dei debiti fino a 5mila euro. L’annullamento è rivolto soltanto alle ‘persone fisiche’ che hanno un reddito imponibile fino a 30mila euro, conseguito nel 2019, e riguardano il periodo che va dall’1 gennaio 2000 al 31 dicembre 2010. Nello specifico, alcune delle cartelle che verranno stralciate sono: il canone di locazione; le contravvenzioni del codice della strada; gli interessi sulle sanzioni; le sanzioni amministrative; l’imposta comunale di esercizio per le imprese arti professionali; l’imposta comunale sugli immobili; gli interessi moratori Iciap (imposta comunale per l’esercizio di imprese, di arti e professioni); gli interessi per la ritardata iscrizione Iciap; il recupero spese di notifica dei tributi comunali. Tutte le informazioni e l’elenco completo delle cartelle è disponibile sul sito internet del Comune di Sesto.


Sesto San Giovanni

SALUTE || L’Asst Nord Milano ha organizzato lo speciale appuntamento

Il ‘Vax Day’ all’ospedale di Nicolò Gelao controllo. Tuttavia, è fondamentale mantenere alta l’attenzione nei comportamenti quotidiani e, soprattutto, continuare a proteggere con il vaccino i nostri anziani e le persone estremamente vulnerabili». Secondo quanto spiegato da Regione Lombardia, la quarta dose di vaccino anti Covid-19 può essere somministrata dopo almeno 4 mesi (120 giorni) dalla prima dose di richiamo e, al momento, non è indicata per i soggetti che abbiano contratto l’infezione da Sars-Cov-2 successivamente alla somministrazione della terza dose. Per quanto riguarda invece gli over 60 in condizioni di elevata fragilità, al momento della vaccinazione devono esibire la documentazione sanitaria attestante la propria condizione di salute. L’iniziativa promossa dall’Asst Nord

O SAN GIOVANNI Punti distribuzione SEST • C.C.Vulcano - Viale Italia 555 • Milano senza glutine - Viale Gramsci 538 • Distributore Q8 - Via Grandi • Biblioteca civica Sesto S. G. - Via Dante • I love Shopping - Via Cesare da Sesto 134 • Palestra spazio fitness Via Pisa 134 • Paninoteca Bass - Piazza Trento Trieste 32 • Shell - Viale dei Partigiani 83 • Bar tabacchi Maria Viale Italia 1010 • Total Erg - Viale Fulvio Testi 196 • Palestra Fit - Galleria Dante 49 • Bonta' più - Via Picardi 4/16 • Baby Bazar - Viale Marelli ang. 24 Maggio 1 • Centro sportivo il Cigno - Via Domenico Fiorani 74

• G&G - Via Fratelli Picardi 28 • Panificio pasticceria San Mina - Via Giovanna d'Arco 176 • Buon pane di S. Giorgio - Via per Crescenzago 176 • Bar Chez Toi - Via Grandi 31 • Bar latteria Rogliano Salvatore - Via Pisa 190 • Agip - Viale Gramsci angolo via Montenero • Bar Break Point di Lamboglia Giuseppe & C. - Via Pisacane 1 • Kebab Magdy 2 - Via Rovani 102 • Studio Foto Express - Via Roma 23 • Piccolo Bar - Via XX Settembre 93 • Splash - Via Firenze 52 • Ospedale di Sesto San Giovanni Istituti Clinici

di Perfezionamento - Via Matteotti 83 • Parrucchiera Vanità di Genchi Donatella - Via Migliorini 22 • PalaSesto - Piazza 1° Maggio • Bottega del Caffè - Via General Cantore 206 • Pasticceria artigianale Croissant D'Or - Viale Rimembranze 93 • Centro Carni Sestese - Via Boccaccio 192 • Vestri Dolce Risparmio - Via Montegrappa 32 • Il Forno di Arianna di Vento Arianna - Via Rovani 234 • Anna Abbigliamento - Via Don Minzoni 100 • C'era una volta il pane - Viale Casiraghi 223 • Copy & Print di Tura De Marco Valentino - Via C. Battisti 16 • Sestocopy Snc - Via Giuseppe di Vittorio 167 • Farmacia Lamiranda - Via F. Petrarca 111 • Associazione AVIS - Via Giardini 32 • Piscina Olimpia - Via Marzabotto 179

5

UNA NUOVA AMBULANZA PER LA SOS

La somministrazione della quarta dose senza prenotazione Lunedì 18 aprile il centro vaccinale covid di Sesto San Giovanni ha ospitato il primo open day dedicato alla quarta dose di vaccino anti covid. All’Ospedale di viale Matteotti 83, le persone di età pari o superiore a 80 anni e le persone con elevata fragilità dai 60 anni di età hanno potuto ricevere la somministrazione della quarta dose di vaccino, o come è stata definita, la ‘seconda dose booster’. Per 8 ore, dalle 10 alle 18, le categorie che ne avevano diritto si sono presentate all’ospedale senza prenotazione, solo per ricevere la somministrazione. «Lo stato di emergenza è cessato ha spiegato la vicepresidente e assessore di Regione Lombardia al Welfare Letizia Moratti - ma la nostra lotta contro il coronavirus non è ancora finita. In Lombardia, grazie all’eccezionale numero di vaccinati, nonostante l’aumento dei contagi di questi giorni, la situazione resta sotto

21 aprile 2022

Milano ha visto l’effettuazione, nell’arco di tutta la giornata, di un totale di 443 somministrazioni. Per i cittadini over 80 che hanno perso l’appuntamento del ‘Vax Day’ di Sesto San Giovanni, la quarta dose è comunque prenotabile attraverso la piattaforma dedicata, mentre gli ospiti dei presidi residenziali per anziani che rientrano in questa categoria, riceveranno la somministrazione nella struttura che li ospita.

• Ortopedia Roll Star Italia (S. R. L.) Ausili Ortopedici - Via Carlo Marx 593 • Piscina Comunale De Gregorio - Via Saint Denis 101 • Panetteria Pasticceria Enzo E Daniela Snc - Via Saint Denis 185 • Bar Civico 44 - Via Padre Ravasi 44 • Mio Cafe' - Via Puricelli Guerra 14 • Farmacia Comunale - Via Saint Denis 85 • Farmacia Comunale n° 10 Marx - Via C. Marx 495 • Il giardino dei tigli - Via Risorgimento angolo F.lli Bandiera • Tabaccheria riv. 15 di Recalcati Enrico - Via Risorgimento 39/41 • Esso di Gobbi Paolo - V.le Rimembranze angolo via F.lli Di Dio • Farmacia Padre Pio - Via Fratelli Di Dio 79 • Bar Mela Verde di Carluccio Domenico - Via Fratelli Di Dio 77 • M.D.B. sas di A. Mura & C.

- Viale Rimembranze 175 • Biglietteria e tabaccheria Sergio - Via Cesare Battisti 47 • Bar Marzini - Viale Gramsci 42 • Cartofollia di Brambilla Orietta - Via F.lli Bandiera 65 • Ristorante Pentola d'oro - Via F.lli Bandiera 25 • Bar Decio Snc di Agati Davide e Fontanini Matteo - Via F.lli Bandiera 8 • CAF - UCI - Centro Assistenza Fiscale - Via Puricelli Guerra 21 • Lu Rong - Via Puccini 60 • Farmacia 777 - Viale Marelli 79 • Tabaccheria De Palma Margherita - Viale Marelli 22 • Bread And Coffee - Viale Marelli 138 • Marelli 79 Bar Ristorante - Viale Marelli 138 • Bar Barico di Borsa Alessio - Viale Marelli 79 • Farmacia Giannice snc Viale Matteotti 382 • Paradise Cafe'

Nel pomeriggio di sabato 9 aprile è stata inaugurata la nuova ambulanza adibita al trasporto dei disabili della Sos di Sesto San Giovanni. Alla presenza di numerosi volontari e delle autorità cittadine, il nuovo veicolo è stato così messo a disposizione dell’associazione che, nella stessa occasione, ha celebrato l’installazione, presso la propria sede, di un defibrillatore a disposizione della cittadinanza. «Un grazie a tutti i volontari e al personale che quotidianamente si impegna per aiutare i nostri cittadini che si trovano in difficoltà», ha commentato il sindaco Roberto Di Stefano presente all’inaugurazione. Nell’ultimo periodo la Sos Sesto San Giovanni è stata impegnata in prima linea nell’emergenza Ucraina. In accordo con il Comune, infatti, la sede dell’associazione in via Carlo Marx 111, è diventata un punto di raccolta di cibo (scatolame, pasta riso e acqua) e farmaci, prodotti per le medicazioni e per l’igiene personale (antibiotici, disinfettanti, assorbenti e pannolini). La sede rimarrà aperta 24 ore su 24 fino al termine dell’emergenza.

- Via Corridoni 159 • Cartoleria il Pellicano - Viale Matteotti 302 • Non solo pane - Via Cavallotti 127 • Bar tabacchi True Blood - Via Cavallotti 297 • Torti Pasticceria - Via XX Settembre 45 • Bar Farina - Via Oslavia 29 • Sesto Fitness - Via Po 26 • Il Forno Di Penati - Via Rovani 143 • Ambrostore - Via Carducci angolo via S. Francesco D'Assisi • La Trattoria - Via Di Vittorio 43 angolo Via dei Partigiani • D & B Cars carrozzeria - Via Pisa 198 • Centro Revisioni Romolo - Via F.lli Casiraghi 393 • Il forno sas di Roberto Cappelluti - Via Petrarca 123 • Elle pasticceria - Viale G.Matteotti 184 • Pasticceria Farina - Via Puricelli Guerra 131 • Biblioteca Marx

- Via Curie 18 • Pratiche CAF - Via Rovani 171 • Al Boccaccio Sport and Food - Via Boccaccio 285 • Farmacia Metrò - Viale Marelli 348 • Centro Tenabiaco - Via XX Settembre 90 • Tennis Club - Via XX Settembre 162 • CRU Lounge Bar - Piazza Don Mapelli 2 • Distributore Q8 - Via Giuseppe Di Vittorio angolo via Manin • Elettronica Sestese - Via Petrarca 111 • Bar Elite Cafè - Via Marzabotto 243 • Bar Olimpia - Via Marzabotto 199 • L’Angolo del Gelato - Via Corridoni ang. via Sicilia • Il Sesto Regno - Via Giuseppe Mazzini 33 • Bau Wash di Vittoria Russo - Via Crescenzago 172 • Cartoleria Giudici - Via Cesare Battisti 5 •Synergie - Via Firenze 11


6

21 aprile 2022

Sesto San Giovanni

INTEGRAZIONE || In programma le lezioni di lingua che si terranno a Spazio Arte, in via Maestri del Lavoro

Un corso di italiano per i rifugiati L’obiettivo è quello di inserire gradualmente nella società le famiglie ucraine di Elia Fabio Silvestri Il Comune di Sesto San Giovanni ha organizzato un laboratorio di italiano per i rifugiati ucraini. Sono 10 le lezioni tematiche che si svolgeranno a Spazio Arte, in via Maestri del Lavoro. Un’idea che era già stata anticipata dal sindaco Roberto Di Stefano in occasione della presentazione del nuovo murales inclusivo proprio a Spazio Arte: «In città sono arrivati oltre 400 cittadini ucraini per i ricongiungimenti familiari - aveva dichiarato in quell’occasione il sindaco -. Questo spazio consentirà a tante mamme e ai loro piccoli di fare dei percorsi di lingua, di formazione e di inserimento graduale affinché i bambini, il prossimo settembre, possano essere inseriti nelle scuole. Questo corso

consentirà a tutti quanti di non rimanere indietro». Il laboratorio inizierà il 26 aprile e le iscrizioni resteranno aperte fino a settembre 2022: le lezioni sono in programma tutti i giorni da lunedì a venerdì, dalle 9.30 alle 12.30. Nel corso del laboratorio verranno trattati diversi argomenti: dalla salute, ai trasporti, alla scuola fino a rendere facili e comprensibili molti contesti della vita quotidiana. Le lezioni, infatti, hanno lo scopo di insegnare espressioni linguistiche e termini che possono risultare utili per far sì che i profughi ucraini arrivati in Italia si inseriscano al meglio nella realtà cittadina, imparando a comunicare bisogni e a chiedere informazioni. I cittadini ucraini che hanno dei bambini piccoli, fino ai

6 anni, possono portali con sé: Una pista ciclabile infatti, durante la lezione ci saranno due pedagogiste ucraine che si prenderanno cura di loro con attività interculturali, È stata inaugurata nei giorni scorsi a Sesto San Giovanni di gioco e di arte-terapia. la nuova pista ciclabile per i bambini all’interno del Possono partecipare al lagiardino dell’asilo Primavera, in via Rovani. «Da oggi i bimbi boratorio tutti i cittadini hanno un nuovo spazio per giocare all’aperto - ha commentato ucraini rifugiati a Sesto che il sindaco di Sesto San Giovanni Roberto Di Stefano, presente si sono già registrati al Conall’inaugurazione insieme all’assessore all’Educazione solato italiano. Basterà manRoberta Pizzochera -.È sempre un’emozione condividere dare una mail a italiano@sequesti bei momenti con i più piccoli, divertendoci stosg.net indicando: nome, insieme. Ringrazio il dirigente scolastico e tutti cognome, numero di telefono; gli insegnanti per la passione e l’amore l’età di ogni bambino che parche mettono nel loro straordinario teciperà alle lezioni; le generalità lavoro». e il numero di telefono di un componente della famiglia ospitante.

per bambini


Sesto San Giovanni

21 aprile 2022

7

ATTUALITÀ || Doppia novità per le Opere Sociali Don Bosco: in arrivo 14 persone che scappano dal conflitto

I Salesiani parte attiva della città Siglato il rinnovo dell’accordo con il Comune per l’alternanza scuola-lavoro di Nicolò Gelao Doppia ‘novità’ per i Salesiani di Sesto San Giovanni, sempre più parte attiva della città. La prima riguarda un aiuto concreto all’accoglienza dei cittadini ucraini che fuggono dalla guerra. Le Opere Sociali Don Bosco, infatti, si sono resi disponibili a ospitare 14 profughi nelle proprie strutture. I cittadini ucraini sono arrivati in città lo scorso 8 aprile: la più piccola ha due anni e mezzo e si chiama Evangelina. «Ringrazio - ha commentato il sindaco Roberto Di Stefano - la comunità religiosa dei Salesiani di Sesto San Giovanni per la straordinaria generosità. È sempre bello vedere il cuore e l’impegno della nostra comunità che si attiva per chi si trova in difficoltà». Tra il Comune di Sesto San Giovanni e i Salesiani è stato inoltre rinnovato l’accordo per l’alternanza scuola-lavoro. Secondo quanto spiegato

direttamente dai Salesiani, l’accordo con il settore socio educativo del Comune prevede di «migliorare le relazioni sociali e la qualità della vita degli anziani; sperimentare nel concreto le conoscenze e le abilità pratiche apprese dai ragazzi frequentanti i percorsi di istruzione e formazione professionale; promuovere la cultura del rispetto dell’altro indipendentemente dall’età e dal suo status sociale, facilitando il trasferimento di

valori intergenerazionali; promuovere una società responsabile in grado di farsi carico delle persone vulnerabili senza delegare tale compito solo alle Istituzioni; offrire momenti di socialità agli anziani facendoli sentire importanti e degni di attenzione e cura da parte della collettività sottraendoli all’isolamento sociale; accrescere, nei ragazzi che si impegnano ad apprendere una nuova professione, il senso di autoefficacia e

di conseguenza la propria autostima». Un team di cinque persone, composto da un tutor, due allievi del settore elettrico e due allievi del settore termoidraulico, si recheranno presso l’abitazione degli utenti segnalati dal Comune, a svolgere piccoli e ordinari interventi manutentivi, elettrici e idraulici, che non comportino azioni sugli impianti. Il team sarà anche in grado di verificare e segnalare la presenza di guasti da riparare.


8

21 aprile 2022

Sesto San Giovanni

CRONACA | Dopo gli atti vandalici i bambini hanno affisso disegni contro la guerra

Pubbliredazionale

H2O propone i campus estivi alla piscina De Gregorio di Sesto

La pace torna a colorare la scuola Rovani Striscioni, disegni e bandierine arcobaleno: una grande manifestazione con protagonisti i bambini e le bambine della scuola elementare Rovani di Sesto San Giovanni. Dopo i ripetuti atti vandalici che si sono consumati nelle notti di domenica 10 e di lunedì 11 aprile, il Comitato Genitori Rovani - Forlanini ha organizzato un evento che ha colorato ancora di più la scuola con i simboli della pace. Mercoledì 20 aprile, infatti, tutti i piccoli, insieme ai genitori e alle maestre, hanno esibito e poi affisso sui cancelli della scuola i simboli arcobaleno per dire no alla guerra in Ucraina. Ecco risposta pacifica di chi non si lascia intimidire da un gesto seriale e riprovevole: dopo il primo episodio in cui è stato

incenerito lo striscione coloratissimo con la scritta ‘La scuola Rovani per la pace’, infatti, i bambini al mattino avevano trovato solo cumulo di cenere, ma senza scoraggiarsi avevano ricreato il cartellone e lo avevano nuovamente affisso all’ingresso della scuola. La notte successiva i vandali avevano nuovamente bruciato lo striscione: ma all’insulto seriale verso le vittime della guerra e i profughi, i bambini hanno risposto con i colori della solidarietà, della pace e della fratellanza. «L’iniziativa ha lo scopo di usare i colori e messaggi per la pace dando l’opportunità ai bambini della scuola Rovani di riappropriarsi di quello che è stato tolto con due gesti vili», dichiara il Comitato Genitori Rovani - Forlanini. Ippazio Carbone

Finita la scuola restate con noi. Questo è lo slogan che H2o, gestore delle piscine De Gregorio di Sesto San Giovanni, lancia a tutti i ragazzi di età compresa tra i 5 e i 14 anni per trascorrere una o più settimane a carattere ludicosportivo durante il periodo delle vacanze scolastiche estive. Vincente si è dimostrata la formula organizzativa proposta ormai da molti anni nelle piscine gestite da H2o. Le molteplici attività svolte quali apnea, acquagol, nuoto sincronizzato, judo, tiro con l’arco, scuola nuoto, vengono sapientemente mescolate alternandole a momenti ludici che si integrano con aspetti formativi e educativi finalizzati alla

crescita personale. Un altro punto di forza di questo acquacamp è lo staff di professionisti che coccola, ascolta ed educa alle regole dello sport e della convivenza i ragazzi partecipanti durante le nove settimane previste da lunedì 13 giugno a venerdì 2 settembre. L'iscrizione è possibile anche per singole settimane. Martedì 10 maggio alle ore 21 è previsto in presenza presso la palestra delle piscine di via Saint Denis 101 un incontro informativo aperto a tutti. Per maggiori informazioni www.h2onuoto.it alla voce acquacamp.


Pubblicità

21 aprile 2022

9


10

21 aprile 2022

Cinisello Balsamo SICUREZZA || La polizia locale adotta un insieme di strategie che si possono applicare anche nei Comuni limitrofi

Il regolamento contro degrado e prostituzione Il documento è stato presentato da Riccardo De Corato al Pertini di Nomi Tediosi Giovedì 14 aprile l’assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato ha presentato, a Cinisello Balsamo, il ‘regolamento tipo’ della polizia locale volto a contrastare degrado e prostituzione. «L’idea era partita proprio dalla nostra città - puntualizza il sindaco di Cinisello Balsamo, Giacomo Ghilardi - e a luglio del 2021 si erano riuniti nella splendida Sala degli specchi di Villa Ghirlanda Silva l’assessore regionale, il Vicesindaco Giuseppe Berlino, l’assessore alla Polizia Locale Bernardo Aiello, i sindaci e i comandanti delle Polizie Locali dei comuni

limitrofi per trovare delle strategie comuni e contrastare prostituzione, ludopatia e discariche abusive. Un percorso che si è concluso, sempre a Cinisello Balsamo, giovedì mattina con la presentazione del regolamento, da parte dell’assessore regionale, ai sindaci e ai comandanti delle polizie locali di 28 Comuni. «I fenomeni di degrado che affliggono le città sono molto simili, per questo ho sempre pensato che è fondamentale avere strategie e regole comuni - dichiara Bernardo Aiello, assessore alla Sicurezza e Polizia Locale -. Lo scorso anno ho incontrando gli assessori,

con delega alla Sicurezza, dei territori limitrofi per condividere con loro il progetto di realizzare un documento sovracomunale al cui interno ci fossero delle modalità operative identiche». L’assessore regionale De Corato ha apprezzato questo lavoro prendendosi l’impegno di inserirlo in un regolamento tipo, presentato nell’Auditorium Falcone e Borsellino del centro culturale Il Pertini. Il testo ha al centro la tutela degli spazi pubblici dai vandali e dal disturbo della quiete, con il divieto per gli artisti di strada di esibirsi davanti a scuole, chiese ed edifici pubblici.

CONTROLLO || I privati potranno installare impianti che guardano su vie pubbliche

Videosorveglianza, con i cittadini Il consiglio comunale di Cinisello Balsamo ha approvato praticamente all’unanimità, con 20 favorevoli e un astenuto, le modifiche al vigente regolamento della videosorveglianza cittadino. La novità più significativa riguarda l’articolo 14 bis che introduce una forma di partenariato pubblico-privato. Il Comune di Cinisello Balsamo, infatti, promuove il coinvolgimento di privati per la realizzazione di singoli punti di video-

SELLO BALSAMO Punti distribuzione CINI • Oil one - Via San Denis 1 • Pasticceria Pan Bar Andrea - Via XX Settembre • Sala Assicurazioni - Piazza Gramsci 31 • Tabaccheria De' Tre Pozzi - Piazza Costa 43 • Pasticceria Costa - Piazza Costa 20 • Bar Gelateria Crema &

Cioccolato - Via Frova 34 • Panificio Colombo - Via Libertà 13 • Caffè I Portici - Piazza Gramsci 19 • Colors Solarium Estetica Tatoo - Via Dante 40 • Independent Smoke - Piazza Italia • Parrucchiera Nadia e Lorena

- Via Baracca 11 • Studio Musto Caf e Amministrazioni condominiali - Via Monte Santo 3/5 • Bar Milanino - Via I° Maggio, 25 • Think Independent per la tua casa - Via Liberta' 68 ang. Via Dante • Sara Assicurazioni - Via Aurora 9 • Bar Tabacchi Ribot - Via Risorgimento 6 • Bar Garibaldi - Via Garibaldi 39 • Bar Tabacchi - Via Garibaldi 20 • Colo's Cafè

sorveglianza che siano orientati sulle vie o aree pubbliche. I cittadini che lo richiedono d’ora in poi potranno estendere la loro sfera di sicurezza anche oltre la loro proprietà, acquistando a proprie spese gli impianti e mantenendoli operativi per tutto il periodo autorizzato. «Il documento è frutto di un importante lavoro di collaborazione agenti della polizia locale», ha dichiarato il sindaco Giacomo Ghilardi.

- Via XXV Aprile 20 • Bottega del Gelato - Via XXV Aprile 38 • Da Vito - Via Risorgimento 90 • Nuovo Forno sas - Via Risorgimento 6 • Farmacia Risorgimento - Via Risorgimento 90 • Bar Marilyn - Via Risorgimento 51 • Automobile Club D'Italia - Via Appiani 2 ang. Via Risorgimento • Farmacia - Via Libertà 71 • Bar Gioia sas - Via Libertà 45

• Tropical Cafe' - Via Libertà 86 • Il Caffè della Piazza - Piazza Gramsci 42 • Cpiace - Via Frova 24 • 45 Studio Arch. Daniele Digiuni - Via Frova 5 • Cooperativa la Nostra Casa - Via Garibaldi 21 • RM Gomme - Via Abramo Lincoln 129 • AMF Farmacia Comunale 4 - Via Gran Sasso 30 • Planet Bar Pizzeria - Via Gran Sasso 21

SI SPACCIA PER ASSESSORE MA È UNA TRUFFA Il Comune di Cinisello avvisa di una truffa che fa leva sul senso di ospitalità dei cittadini. Una segnalazione riporta di una telefonata a casa da parte di una persona che si è spacciata per un assessore del Comune di Milano chiedendo di ospitare nell’abitazione alcuni profughi ucraini. Avrebbe poi aggiunto che un delegato del Comune di Cinisello Balsamo sarebbe passato di persona a visitare l’appartamento. «Nessun incaricato verrà a bussare alla vostra porta per chiedere ospitalità e introdursi così nelle vostre case - hanno spiegato dal Comune -. Qualsiasi appello all’accoglienza rivolto dai media e dalle associazioni riguarda esclusivamente la sfera della libera iniziativa e della disponibilità di ciascuno».

• AMF Farmacia Comunale 3 - Via Guglielmo Marconi 121 • Bar Tre Stelle - Via per Robecco 94 • Airone 2 Bar e Caffe - Viale Fulvio Testi 140 • Cafè Carducci Virzi Salvatore - Via Carducci 2 • Bar Freddi - Via Beato Carino 5 • Centro Ortopedico Rinascita - Via Lincoln 1 • La bottega del vino Enoteca - Via per Bresso 236 • VG Estetica

- Via XXV Aprile 51 • Ristorante Fratelli d'Italia - Via G. Matteotti 72 • Pizzeria Odissea 21 - Piazza Andrea Costa 37 • Gran Brianza s.n.c. - Via Monte Grappa 129 • Unipolsai Assicurazione - Via Frova 1 • Matteotti ristorazione pizzeria-self service - Via Matteotti 27/29 • Piscina Costa - Via Meroni Pietro, 32 • Panetteria Moro - Via Garibaldi 75 • Centro Polisalute - Via E. de Amicis 67


Cinisello Balsamo TRE LEZIONI CONCERTO CON I MAESTRI Tre lezioni concerto dei docenti della civica scuola di musica Salvatore Licitra. Sabato 30 aprile, domenica 8 maggio e sabato 21 maggio tre appuntamenti imperdibili per gli amanti della musica. Il primo appuntamento, alle 16 in via Frova 10, vede il maestro Marco Detto al pianoforte e Maria Antonietta Puggioni al violoncello, andranno in scena con un omaggio in occasione della giornata interazionale del Jazz. L’8 maggio Laura Faoro si esibisce al flauto traverso. Infine, per l’ultima lezione concerto, i Mystical Ladies si esibiranno diretti dal maestro Gianluca Sambataro. L’ingresso è libero.

21 aprile 2022

TERZO SETTORE || Cityful, il progetto europeo rivolto ai giovani

Al lavoro per i Neet

Cinisello è capofila del partenariato

AL VIA LA CALL FOR IDEAS PER GLI UNDER 30 In arrivo una nuova opportunità rivolta ai giovani del territorio per sostenerli nella realizzazione di idee: una call for ideas per presentare progetti creativi su tematiche quali transizione digitale, arte, cultura, sport, educazione finanziaria, mobilità dei giovani, turismo, ambiente, imprenditoria giovanile e artigianato digitale, a cui potranno candidarsi ragazzi di età compresa tra i 18 e i 30 anni. La proposta si inserisce nell’ambito del Progetto ‘InFormAzione: to be part, take part!’. I ragazzi potranno candidare le proprie idee dal 19 aprile all’1 giugno. Il bando e il form da compilare sono disponibili sul sito del Comune.

11

di Noemi Tediosi Il progetto Cityful ha ottenuto un finanziamento di oltre 200mila euro e per i prossimi due anni impegnerà l’Ufficio Europa di Cinisello, alla guida di un partenariato internazionale formato da realtà no profit impegnate in ambito formativo di Croazia, Francia e Svezia. Il progetto si rivolge in particolare ai ‘neet’: persone non impegnate nel lavoro, nello studio o nella formazione.

È una categoria che negli anni di pandemia ha visto un preoccupante incremento, soprattutto tra i giovani che hanno abbandonato la scuola. A questi bisogni Cityful intende offrire una risposta attraverso il gioco e il Terzo Settore, mostrandone risorse e opportunità professionali. Si entrerà nel vivo del progetto a maggio, quando Cinisello Balsamo ospiterà il kickoff meeting con i rappresentanti

dei partner internazionali per costruirne le basi e coordinarne le diverse fasi fino al 2024. «Il progetto fornirà a chi lavora con i giovani le competenze necessarie per lavorare con successo con i Neet attraverso strumenti sia tradizionali, come un percorso di formazione, che innovativi, come il gioco digitale», dichiara l’assessore alle Politiche Giovanili Daniela Maggi.

L’iniziativa

Arriva il CB Fantarunning: giocare fa bene alla salute Cinisello Balsamo nel 2021 ha ricevuto il titolo di ‘Città della corsa e del cammino’ grazie ai suoi percorsi situati nei parchi cittadini, alle numerose iniziative legate alla corsa e ai gruppi di cammino. Oggi è stato lanciato CB fantarunning, un gioco rivolto alle cittadine e ai cittadini di ogni età. Basta iscriversi online e dotarsi di un’applicazione contapassi. I partecipanti si dedicano alla corsa o al cammino e, al termine del percorso, si fa uno screenshot del contapassi, si accede all’area riservata del gioco con il proprio nickname e il numero identificativo assegnato al termine della registrazione, si inserisce il numero di passi e si allega l’immagine. Le regole sono semplici: un punto per ogni passo. Si può visitare il sito del Comune per le iscrizioni.


12

Cinisello Balsamo

21 aprile 2022

L’INTERVISTA || Olga è fuggita dalla guerra con le sue due figlie e viene ospitata da una famiglia

In fuga da Kiev verso una nuova vita «Vorrei riuscire a esercitare la mia professione per un’integrazione dignitosa» di Noemi Tediosi Trentotto anni, mamma single di due figlie di 14 e 5 anni, la quotidianità di una vita come tante, divisa tra il lavoro da pasticcera e la cura delle bambine, almeno fino a quando a Kiev arriva la guerra. Da quel momento tutto cambia per Olga, che cerca rifugio dapprima nella cantina di casa, dove dorme per tre notti con le figlie. Poi è proprio la figlia maggiore a chiederle di scappare. Olga prende un taxi fino alla stazione dei treni più vicina, dove supplica la folla di passeggeri per avere un posto nei vagoni affollatissimi: «Siamo state in piedi molte ore, schiacciate in mezzo a tante famiglie con bambini neonati e animali da compagnia. Alla fine siamo arrivate a Leopoli in piena notte, aiutate da alcuni volontari siamo riuscite a prendere un treno che in 11 ore di viaggio in piedi ci ha portate in

Polonia». Da qui la donna e le figlie sono state aiutate dalla federazione di ginnastica ritmica che segue la figlia maggiore e le tre hanno trovato ospitalità in casa di una famiglia cinisellese, che dal 16 marzo le ospita e si fa carico di tutte le spese. Ma le difficoltà, per Olga, non sono terminate con l’arrivo in Italia: «Voglio poter supportare le mie figlie. So che moltissime donne ucraine vengono prese per fare le pulizie ma io ho un’educazione superiore, sono qualificata per lavorare come pasticcera e determinata a cercare lavoro in questo campo, nonostante lo scoglio della lingua. Non voglio fare un lavoro per sopravvivere, perché sono già una sopravvissuta e vorrei poter integrarmi con dignità in questo paese, che per ora, e per chissà quanto tempo ancora, chiameremo casa».


Pubblicità

21 aprile 2022

13


14

21 aprile 2022

Bresso LA BELLA NOTIZIA || Il cantante ha donato un furgone alla Croce Rossa di Bresso per il trasporto di farmaci in Ucraina

Da Fedez il gesto di solidarietà I medicinali sono arrivati grazie a Fondazione italiana diabete di Gaia Caracciolo Ancora un gesto di solidarietà che tocca Bresso. La scorsa settimana il campo della Croce Rossa bressese ha ricevuto una visita importante: quella di Fedez. Il cantante ha donato un furgone alla Cri che verrà utilizzato per il trasporto di medicinali. Si trattava di un furgone isotermico che il giorno successivo alla visita ha effettuato il suo primo viaggio, portando in Ucraina 400 scatole di insulina donate da Fondazione italiana diabete per aiutare i profughi e i cittadini. «Sono felice di aver donato tramite la mia fondazione questo speciale furgone isotermico per il trasporto di medicinali alla Croce Rossa Italiana», ha dichiarato Fedez su Instagram. «Grazie a Fedez, alla sua fondazione e grazie a quanti, ogni giorno, anche con piccoli gesti, ci sostengono», hanno aggiunto dalla Cri, mentre il furgone si apprestava a partire con l’insulina e altro materiale medico per aiutare gli ucraini in guerra. Già dai primi mesi di pandemia, con

il finanziamento della nuova terapia intensiva del San Raffaele, Fedez, insieme alla moglie Chiara Ferragni, si era subito dedicato a opere di beneficenza per aiutare non solo economicamente, ma anche a livello mediatico, tutti coloro che necessitavano di beni o di aiuto medico. E anche questa volta lo ha fatto coinvolgendo enti locali e associazioni che quotidianamente si occupano di questi temi.

Il Comune cerca istruttori tecnici

Incontro sulla natura a Oxy.gen

I Comuni di Bresso e Cologno Monzese hanno indetto un concorso pubblico congiunto per coprire i 4 posti per istruttori tecnici categoria C, di cui 2 proprio all’interno del Comune bressese. I candidati devono presentare domanda attraverso l’apposita funzione dello sportello telematico ColognoEasy, con Spid o Cns entro la data di chiusura del concorso, il prossimo 8 maggio. La domanda potrà essere presentata esclusivamente online.

ESSO Punti distribuzione BR • CAF Bresso - Via Roma 55 - Via Volontari del Sangue 2 • Cafe' Portici • Pescheria Catanese - Via XXV Aprile 41

Anche la città era già stata oggetto di attenzioni da parte di altri nomi noti solo qualche settimana fa, quando anche Francesco Facchinetti aveva coinvolto il sindaco chiedendo un aiuto per l’arrivo e il controllo sanitario di alcuni profughi ucraini in arrivo nel campo bressese della Croce Rossa. Un appello che era stato immediatamente accolto e che aveva così aiutato e sveltito le operazioni sanitarie per gli ucraini.

Continuano gli appuntamenti in Oxy.gen. Giovedì 21 aprile alle 20 e alle 21 verranno proiettati due documentari, il primo dedicato alle notti polari e il secondo ai puma e alle leggende delle montagne di ghiaccio. Gli incontri fanno parte del filone dedicato alla ‘natura in video’. L’incontro successivo si terrà invece il 30 aprile dalle 16 alle 18. Il tema della conferenza sarà ‘Filosofia tra i ghiacci. Viaggio alla fine di un mondo’. A condurre l’evento sarà Matteo Oreggioni, insegnante e divulgatore scientifico, che condurrà i partecipanti in una camminata che partirà da Oxy.gen e durante la quale si parlerà di ghiacciai.

• Antigua Caffé - Via A. Villa 10 • Bar Madama cafe' di Roda snc - Via dalla Chiesa 1 angolo V. Veneto • Panificio pasticceria caffetteria Mana - Via Vittorio Veneto 24

• Lav@sciuga - Via Manzoni 17 • Il pane per tradizione - Via Manzoni 19 • Fratelli Li - La fabbrica dei sapori - Via Vittorio Veneto 109 • Panificio Villoresi di Turturro Francesco

- Via Villoresi 8 • Panetteria Mariani - Via De Amicis 8 • Supercarni - Via Roma 16 (Fronte Comune) • Bresso Tabacchi - Via Papa Giovanni XXIII,14 • Wang bar ristorante italo cinese

La rubrica

Un dialogo virtuale con il sindaco sull’energia Un appuntamento settimanale per dialogare con i cittadini e affrontare i temi caldi per la città: il sindaco Simone Cairo ha da poco inaugurato una nuova rubrica periodica dedicata ai cittadini di Bresso. Tra i temi più attuali affrontati dal primo cittadino, partendo dalla situazione attuale dovuta alla guerra, c’è sicuramente quello dei consumi e dell’energia. Il sindaco ha infatti colto l’occasione per parlare dei lavori in programma: nelle scuole, negli edifici pubblici e nei nidi ci saranno interventi per l’efficientamento energetico, partendo dalla sostituzione delle varie centrali termiche che è iniziata negli ultimi mesi. Il sindaco ha annunciato che le caldaie delle scuole saranno oggetto di rinnovamento, e che presto verranno sostituite con caldaie più efficienti e a minor consumo. Altro intervento in corso e che continua è quello sulle luci interne alle scuole, che utilizzeranno d’ora in avanti i led, così come tutto il resto dell’illuminazione pubblica che è già stata sostituita.

- Via Ambrogio Strada 56 • Lavanderia Dacor - Via L. Da Vinci 21 • Aero Club Milano Lounge Coffe & Restaurant - Via A. Gramsci 1 • Piscina Gestisport - Via Luigi Strada

• Pasticceria Dolce Mania - Via San Giacomo 10 • Square Lounge Bar - Via Vittorio Veneto 18/F • Centro Anziani Bresso - Viale Lurani 14 • Studio Dentistico Dental 2 Eerre - Via XXV Aprile 4


Bresso

SERVIZI || Quest’anno i centri comunali sono affidati alla cooperativa Stripes

Tutto pronto per i campus estivi

21 aprile 2022

15

Un laboratorio sul giardinaggio Al Nuovo Cortile si parla di… giardinaggio. Il nuovo laboratorio proposto dal servizio comunale dedicato alle famiglie e ai più piccoli parla infatti di natura ed è pensato per permettere ai bambini di approcciasi alla terra imparando a toccarla, seminarla, travasare fiori e piante per realizzare un piccolo giardino da portare a casa. I corsi si terranno il martedì e il giovedì a partire dal 26 aprile e vi potranno partecipare i bambini nati da gennaio 2016 a dicembre 2019. Le iscrizioni sono già aperte.

Lezioni di disostruzione di Cri e Nuovo Cortile Un’iniziativa che ha registrato il tutto esaurito in città, quella realizzata dalla Croce Rossa e dal Nuovo Cortile per insegnare a tutti le manovre base della disostruzione. Un progetto importante e necessario, pensato per aiutare le famiglie e proteggere i bambini. Il prossimo incontro si terrà sabato 7 maggio e ha già registrato il pieno di iscrizioni, così come la lezione dello scorso 13 aprile. L’appuntamento, qualora si aprissero nuovi posti, è fissato per sabato 7 alle 10 presso Il Nuovo Cortile.

I ragazzi verranno suddivisi per fasce di età di Monica Lanzi A Bresso si prepara l’estate. Giovedì 21 aprile verranno presentati i centri estivi comunali per l’estate 2022, la cui organizzazione quest’anno è affidata alla Cooperativa Stripes. Il tema è assolutamente estivo: ‘Oceano Pacifico, un mondo di avventure’, che porterà tutti i partecipanti ai centri a scoprire il mondo e tutto ciò che li circonda. Per salire a

bordo dell’avventura la prima tappa è proprio la presentazione alla cittadinanza, che si terrà il 21 aprile alle 17.45 nella sala del consiglio del Comune di Bresso, oppure via streaming. I campi si divideranno per fasce di età: quello dedicato ai bambini dai 3 ai 6 anni, che quindi frequentano la scuola dell’infanzia, si terranno nella scuola di via Campestre, la Cino del Duca. Dal 4 luglio al 5 agosto e dal 29 agosto

al 2 settembre i bambini potranno partecipare a gite, laboratori e iniziative. I campi per i ragazzi dai 6 ai 14 anni invece si terranno dal 13 giugno al 5 agosto e dal 29 agosto al 9 settembre. La sede sarà questa volta la primaria di via Bologna, per le classi della primaria e la secondaria di primo grado. Per informazioni sui Cre è possibile rivolgersi all’ufficio istruzione del Comune di Bresso.

Riapre il ristoro del Parco Nord La Cascina Centro Parco torna ad accogliere i suoi ospiti anche nell’area ristoro. Da questo mese infatti l’area è aperta durante i weekend dalle 10 alle 19 per colazione, merenda, pranzo e aperitivo. Unica regola: la filiera corta, i prodotti biologici e di stagione che rispettino il Parco e l’ambiente. Solo la domenica durante il mese di aprile, e anche il sabato da maggio, il Parco apre così una nuova possibilità per tutti coloro che vogliono trascorrere queste belle giornate primaverili nel polmone verde del Nordmilano.


16

21 aprile 2022

Cusano Milanino LA RICORRENZA || Gli appuntamenti per la Liberazione

FLASH

Le celebrazioni per il 25 Aprile

Il giro di plogging attraversa la città Il gruppo cusanese si occupa del benessere e della pulizia della città già da qualche mese. Ma ora la città ha anche ospitato un evento importante, l’appuntamento della 12esima tappa del Giro d’Italia di Plogging. I volontari del gruppo Cammino&Raccolgo infatti hanno seguito il percorso dei ciclisti del Giro più famoso, percorrendo via Marconi, via Verdi, via Bellini, via Sormani fino al confine con Bresso per ripulire la città. I volontari hanno anche piantumato una pianta di roselline rosse come dono alla collettività e una targa celebrativa è stata posizionata per celebrare l’impegno di tutti. «I volontari hanno svolto un’importante attività rivolta alla cura e al decoro del territorio con l’intento di sensibilizzare la cittadinanza» ha dichiarato l’assessore al Verde Pubblico Federica Gorini.

Le iniziative sono pensate da Anpi e Comune di Gaia Caracciolo Cusano si prepara a celebrare il 77esimo anniversario della Festa della Liberazione, con una serie di iniziative in programma per il 25 Aprile organizzate dall’amministrazione comunale e dalla sezione Anpi ‘Giuseppe Chiesa’ di Cusano Milanino. Con il patrocinio dell’assessorato alla Cultura, infatti, l’Anpi ha previsto diversi appuntamenti per il prossimo fine settimana. Da venerdì 22 aprile a domenica 24, la sala Moneta di viale Matteotti ospiterà la mostra fotografica ‘Gli eroi son tutti giovani e belli’, pensata per ricostruire i fatti e la memoria di tutti coloro che si opposero

al regime di Salò e all’occupazione nazista. La mostra sarà accessibile dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18. Sabato 23 invece si terrà la conferenza condotta dallo storico Adolfo Mignemi dedicata alle immagini della guerra, con attenzione al ruolo storico e documentale di questi reperti. L’appuntamento è alle 18 nella sala Moneta. Anche lo sport sarà un mezzo per celebrare la ricorrenza: sabato mattina dalle 9.30 si terrà infatti una biciclettata non agonistica dal titolo ‘È dalla liberazione che vogliamo la pace’: un percorso simbolico che partirà da Cusano piazza XXV Aprile, percorrerà Bresso e la zona di Niguarda fino ad arrivare al

SANO MILANINO Punti distribuzione CU • Bar Cristallo - Via Matteotti 7/B • Size Cafe' - Viale Matteotti 43 • Mondo Gelato

- Via D'Azeglio 4 • Bar 28 - Via Cooperazione 2 • Ristorante Il Gabbiano - Via M. D'Azeglio 4

murales di via Ettore Majorana. Le celebrazioni ufficiali dell’amministrazione si terranno invece nella mattinata di lunedì 25 aprile, quando, dopo il ritrovo in piazza XXV Aprile, il corteo si muoverà per la città per depositare le corone di fiori ai monumenti ai caduti e per la celebrazione della Messa al Santuario Madonna della Cintura, con l’accompagnamento della Banda Santa Cecilia. Gli appuntamenti si concluderanno sabato 30 aprile con la presentazione del libro ‘Suoni ancestrali. Canti di protesta e della resistenza’ di Antonio Masi e Giovanni Perani, che si terrà alle 17.30 nel cortile del Dancing Vallechiara di via Adige.

• Senza Fondo Cafe' - Via Sormani 57 • Civico 41 - Via Alessandrina 41 • Barissimo - Via Mazzini 17 • Sale e Zucchero - V.le Matteotti, 39/C • Prestige - V.le Matteotti 18 • Bar Brothers - Via Sormani 24

• Fotodigital Discount - Via Sormani 24 • Gran Cafe' Gi.L.Gi.Sas - Via Mazzini 11 • Punto Simply - Viale Buffoli, 35 • Q8 - Via Seveso • Locanda Caffe' - Via Zucchi, 20 • Milu' Caffe' - V.Le Marconi, 2 • Tintoria Arcadi Giuseppe

Giornata per il genocidio armeno Una ricorrenza importante che verrà celebrata in questi giorni a Cusano è la Giornata mondiale per il ricordo del genocidio armeno, che si tiene il 24 aprile. Lo sterminio, perpetrato dai Giovani Turchi, avvenne nel 1915 e iniziò proprio nella notte tra il 23 e 24 aprile. L’amministrazione comunale cusanese ha deciso a marzo 2021 di impegnarsi per ricordare questo evento il 24 aprile di ogni anno, e anche quest’anno si commemorerà questa strage che portò alla morte di oltre un milione di persone. «Perché la conoscenza del passato è consapevolezza del presente e rende più solide e fondate le previsioni per il nostro futuro» ha dichiarato l’amministrazione.

- V.le Cooperazione, 43 • Panificio Oliva - Via Matteotti, 27/D • Farmacia Paltrinieri - Viale Cooperazione, 20 • Colo's Restaurant - Via Sormani, 119 • Ambulatorio medici associati - Viale Matteotti 28/a • Bar Motta di Mazzoran A. & C.

- Viale Cooperazione 3 • Studio Roentgen - Via Sormani, 67 • Mino Bistrot - Via Sacco e Vanzetti (Stazione Nord Cusano) • Panificio la briciola - Via Manzoni, 5 • Ghezzi cicli - Via Marconi, 68 • Il Cafferino - Via Omodei, 5

CULTURA ||||||||||||||||||||||||||||||||||||

L’opera lirica arriva in biblioteca Continua la rassegna dedicata all’opera lirica ospitata dalla biblioteca cusanese Maraspin. ‘Quattro passi tra le grandi opere’ è un ciclo di conferenze musicali tenute dal maestro Alberto Zaniboni che, attraverso una serie di ascolti guidati, racconterà al pubblico le grandi opere della tradizione lirica e permetterà a tutti di approfondire le proprie conoscenze sull’intero teatro musicale. Dopo il primo incontro dedicato al Nabucco di Verdi, la rassegna continua con Mozart e le sue ‘Nozze di Figaro’, che verrà presentato e discusso giovedì 21 aprile alle 21. Si tratta di una delle opere più famose del musicista, ma anche dell’intero teatro musicale italiano e non. I prossimi appuntamenti saranno su ‘Pagliacci’ di Leoncavallo per il pomeriggio del 7 maggio, la ‘Cenerentola’ di Rossini il 20 maggio e infine l’‘Aida’ di Verdi il 10 giugno. Tutta la rassegna è curata dall’associazione Stabat Mater - Accademia musicale del Santuario di Rho. Per assistere alla conferenza del 21 aprile, e per le successive, è necessario prenotare il proprio posto telefonicamente o attraverso il sito del Comune. G.C.

• Centro estetico Donna Chic - Via Isonzo, 8 • Beauty Lu - Via Marconi,16 • Fattoria degli Animali - Viale Cooperazione, 54 • Agenzia Mazzini 17 Re - Via Mazzini 17 • Signorelli Flowers & Coffee - Via Adda 2


Cusano Milanino

SERVIZI || Il 28 aprile verranno presentati i centri comunali in sala del consiglio

I camp estivi riaprono le porte I cittadini verranno informati anche in streaming Anche a Cusano si inizia a pensare alla stagione estiva, in particolare all’estate dei più piccoli e all’organizzazione dei mesi estivi per le famiglie della città. Il prossimo 28 aprile infatti l’amministrazione in sala del consiglio presenterà i centri estivi 2022 dedicati alla scuola per l’infanzia e ai bambini di primaria e secondaria di primo grado. Come negli anni passati, sarà la cooperativa Il Melograno a gestire i centri, dopo gli ottimi risultati ottenuti in passato. Il servizio è dedicato a tutti i bambini iscritti a una delle tre sezioni per l’anno scolastico 2021/2022. Le scuole dedicate ai Cre sono la Codazzi, per i bambini dai 3 ai 6 anni iscritti

Un ciclo di incontri dedicati a dieta e salute. Inizia giovedì 21 aprile alle 20.30 la rassegna ospitata dalla sala del consiglio del Municipio e realizzata dall’associazione Gas Cusano con il patrocinio dell’assessorato alla Cultura. Quello dell’educazione alimentare è infatti un tema sempre importante. Il primo incontro sarà dedicato alla ‘dieta sana ed equilibrata’, seguendo le linee guida del Crea. L’incontro sarà tenuto dalla dott.ssa Monica Ceccon, biologa nutrizionista e da Rosy Donniacuo, food blogger.

Sono cambiati gli orari dello sportello anagrafe di Cusano. Si tratta di una sperimentazione temporanea che modifica quindi l’accessibilità degli uffici. Lo sportello sarà aperto il lunedì e il mercoledì dalle 8.30 alle 10.30 per le carte d’identità elettroniche, dalle 10.30 alle 12 per le pratiche anagrafiche. L’anagrafe sarà anche aperta il martedì dalle 14.30 alle 17.30 e il venerdì dalle 8.30 alle 12.

Giochi e spettacoli con ‘Primavera in festa’ alla scuola dell’infanzia, e la Giovanni XXIII, per i ragazzi dai 6 ai 14 anni. I centri si svolgeranno in periodi diversi in base all’età: per l’infanzia dal 4 luglio al 5 agosto e dal 22 al 26 agosto, mentre per gli iscritti che frequenteranno la primaria le date sono dal 13 giugno al 5 agosto e dal 22 agosto al 9 settembre. Per la secondaria sarà dal 13 giugno al 5 agosto e dal 22 agosto al 9 settembre.

I centri accoglieranno i ragazzi dalle 8.30 alle 16.30 per la primaria e secondaria e dalle 9 alle 16 i piccoli della scuola dell’infanzia. Il servizio verrà presentato anche via streaming per tutti coloro che non possono partecipare alla conferenza. Le iscrizioni aprono il 2 maggio alle ore 9 e resteranno aperte fino al 22 maggio, accessibili tramite il sito del Comune.

Pubbliredazionale

Lainati Bomboniere: a Cormano

I ricordi da conservare da regalo per qualsiasi evenienza. Ricordini per feste e cerimonie di ogni genere, come battesimi, comunioni, cresime, lauree, compleanni e ovviamente matrimoni. Le bomboniere sono confezionate in sacchetti prodotti da Lainati, che possono essere personalizzati a piacimento e grazie ai consigli esperti di Sabina e Patrizia. Un la-

voro che si basa su un rapporto personale e di fiducia: chi entra da Lainati troverà la soluzione ideale. Il vasto assortimento di articoli da regalo spazia dai vasi, ai portafoto, ai quadri, alla bigiotteria, fino ad arrivare a prodotti unici, in argento e in vetro murano, come accessori, orecchini, anelli, collane, ma anche tanti oggetti per la casa.

17

La rassegna di educazione alimentare

Nuovi orari dello sportello anagrafe

di Monica Lanzi

Un brand storico, che dal 1939 offre ai suoi clienti oggetti per ricordare i momenti più belli. Lainati Bomboniere, in via dei Bravi 8 a Cormano, è un punto di riferimento. Grazie al lavoro di Sabina e Patrizia, da Lainati Bomboniere tutti possono trovare tutto quello che necessitano per le cerimonie e le ricorrenze più significative della loro vita. Oltre al vastissimo assortimento di confetti di ottima qualità, con 51 gusti come mandorla, doppio cioccolato, wafer, pistacchio, mascarpone, rum e fondente, e su richiesta anche senza glutine, da Lainati Bomboniere puoi trovare tantissimi articoli

21 aprile 2022

Era stata rimandata a causa del maltempo, ma finalmente è giunto il momento dell’evento dedicato alla ‘Primavera in festa’, che si terrà il prossimo 30 aprile. Piazzale Gramsci ospiterà infatti un pomeriggio di giochi, spettacoli e animazione, che inizierà alle 15 e che coinvolgerà grandi e piccini, con attività di circo, magia, attività sportive come la gimkana di CusanoBoy Asd e la baby dance di 2c Dance. Le attività sono gratuite e aperte a tutti.


18

21 aprile 2022

Pubblichiamo il romanzo a puntate scritto da Giovanni Giudice, nostro lettore sestese. Se volete inviarci le vostre storie mandateci una mail a redazione@ilgazzettinodisesto.it

8

puntata

D

L’amore rubato dal cielo 9 D 10 C

al comportamento di Michele, Marlene cominciò a capire che lo stava perdendo e cercò in tutte le maniere di mostrarsi disponibile. Lui voleva dirle subito tutto ma il suo istinto di maschio aveva preso il sopravvento e cercava di capire dove sarebbe voluta arrivare. Due settimane passarono veloci tra i templi di Agrigento, l’anfiteatro di Siracusa e altre località suggestive. La sera prima della partenza di Marlene, si attardarono a passeggiare lungo la splendida spiaggia di Punta Braccetto, un piccolo villaggio di pescatori incontaminato che si trova a est degli antichi resti della vecchia Kamarina. L’orizzonte si era appena infiammato col calare del sole e la luna ancora sbiadita mostrava di essere più grande del solito, l’aria rarefatta si faceva trascinare dalla brezza marina e già i gigli selvatici, accecati dalla luce del giorno trascorso, stavano schiudendo i petali per liberare il proprio inebriante profumo. Tutto era perfetto persino il suono del silenzio, che viveva grazie al fruscio dell’onda, si perdeva lungo la spiaggia deserta e fra le dune nascoste. La natura è inimitabile e imprevedibile, quel tramonto sembrava diverso, i raggi del sole lambivano il bagnasciuga dandogli un colore argenteo, l’orizzonte era squarciato dal rosso mentre la rena, ancora tiepida giocava colle ombre. Quel paesaggio incantato, così irreale, così irripetibile fu testimone di un grande, un grandissimo gesto che dimostrò a Michele di possedere un’anima ricca di umanità e d’amore. La scena è forte, laggiù sulla sabbia, si scorgono due corpi abbracciati, l’ultimo raggio di sole fa fatica a scaldare le lacrime di Marlene che tenta di legare Michele concedendogli la cosa più bella che ancora possiede. Il respiro si fa pesante vicino ai canneti bagnati di iodio. Fra quei gigli selvaggi e profumati Michele, per un attimo perde la testa, sta per recidere quello più bello, più fragile, quello che infiamma e non si scorda mai perché è la prima volta. Quel giorno però, per amore di un’altra fanciulla non colse quel giglio che era già suo, è bastato un attimo per riuscire a controllare quell’istinto di passione e Michele abbandonò la sua preda senza ferirla. Marlene comprese bene quel messaggio che, meglio di tante parole, chiarì com’era finita una storia d’amore. Il giorno dopo Marlene lo ringraziò e mentre la nave mollava gli ormeggi, portandosi la mano alle labbra, gli lanciò l’ultimo bacio d’addio. Quel giorno, che per Michele diventò un punto di riferimento per tutta la sua vita, lo dedicò alla sua Giuliana. Egli aveva scoperto una parte di sé che non conosceva, era un vero uomo, giusto, onesto e soprattutto ricco d’amore. Fino a quando non siamo dentro il problema non possiamo immaginare quali potrebbero essere le nostre reazioni, i nostri istinti, la nostra coscienza. Quando invece si ha l’opportunità di conoscere la nostra indole, la nostra natura, allora prendiamo coscienza che la nostra vita è di grande utilità per noi e per gli altri, ci rendiamo conto che il nostro cuore è capace di amare. In settembre Michele ritornò a Genova, sembrava che fosse trascorso un secolo e rivedere la sua Giuliana gli sembrò un miracolo. Si raccontarono tutto e le foto di entrambi la fecero da padroni. Giuliana aveva fotografato cesti di funghi porcini e ogni specie di frutta era caduta sotto il suo coltello diventando squisita marmellata. Lui aveva portato tutte le specialità Siciliane perché voleva che lei s’innamorasse anche della sua terra.

puntata

opo gli esami di Novembre per motivi economici Michele ha dovuto continuare gli studi in un’altra università più vicina a casa e lontano da lei; è stato un periodo di sofferenze. Si scrivevano ‘fermo posta’ quasi ogni giorno, il loro raccontarsi non trascurava nulla, vivevano di questo e quando qualche lettera arrivava con un solo giorno di ritardo, il loro tormento era grande. Allora, usare il telefono era un lusso e quando lo facevano, i silenzi parlavano per loro, in quei pochi attimi non riuscivano a esprimere tutto quello che avevano dentro. Per la gelosia, la lontananza e la rabbia accumulata finivano spesso per ferirsi. Nelle lettere indicavano l’ora, i minuti e il posto da dove scrivevano; facevano una descrizione minuziosa delle loro giornate trascorse in solitudine, parlavano delle notti insonni, del loro desiderarsi e della brama di baciarsi. Dalle frasi interrotte, dalle loro parole riuscivano a capire anche quello che non volevano scrivere, i dettagli, le piccole sfumature. Oggi i cellulari hanno sconvolto l’equilibrio temporale, si ha tutto pronto e subito e la fantasia non ha più tempo, non ha più voglia, si esaurisce come una pila. Quando la nostalgia diventava insopportabile, lui scappava subito da lei per trascorrere alcuni momenti di felicità. Non pensava molto a svuotare la scatola di legno in cui teneva la sua collezione di monete d’argento da 500 lire che faticosamente era riuscito a raccogliere. Un giorno arrivò la notizia che lui aveva sempre rifiutato di pensare, suo padre le aveva chiesto di prendere in considerazione la proposta di matrimonio di un professionista che lavorava nella sua stessa azienda. In quel momento Michele si è sentito morire, per la prima volta percepiva questo problema nella sua realtà. Il pensiero di perdere Giuliana ancora prima di realizzare i suoi sogni gli produceva un senso di vuoto quasi un dolore fisico, gli sembrava che tutto gli stesse crollando addosso. Pensò a lungo e poi scrisse una lettera che gli costò molto: «Tuo papà ha ragione, è giusto crearsi una famiglia, un futuro sicuro, cosa che io, ancora studente, non posso garantirti, quindi ti esorto a pensare seriamente al matrimonio e a questa proposta». Lui aveva pensato di mettere in dubbio il suo amore per lei, ma non l’avrebbe mai creduto. La risposta arrivò immediatamente, la sua più bella lettera cominciava: «Michele mio, tu sei stato il primo uomo della mia vita e sono felice di averti aspettato. Ora che il destino mi ha concesso di aver trovato te, il tuo amore, non potrò mai lasciarti, e ti giuro, Michele mio, che tu sei stato e sarai il mio unico amore. Correrò tutti i rischi, credimi ne vale la pena, non sai e non puoi capire cosa tu, amore mio, rappresenti per me. Se tu un giorno non dovessi più amarmi, se un giorno tu non volessi più la mia compagnia, ebbene io non riuscirei ad andare con un altro uomo perché sono solo tua, il mio cuore ti appartiene. Quando ci siamo incontrati, tu hai atteso un po’ a confessarmi il tuo amore, ma io, ogni parte di me, era già tua, era già legata a te come l’ape al suo alveare e il fiore al suo profumo. lo vivo di te, del tuo sorriso, delle tue labbra, tu mi dai sicurezza, mi sento una bambina fra le tue braccia, Michele mio ti amo tanto e ti amerò sempre, non chiedermi cose che non mi sento di fare». Queste parole sono rimaste scolpite nel suo cuore perché nel corso degli anni lui ha potuto costatare che non erano parole vuote dettate dall’emozione del momento, ma era una realtà meravigliosa, erano espressioni di un animo innamorato e, soprattutto, di una donna che sapeva amare.

puntata

ompletati gli studi, il loro calvario non era ancora finito, lui doveva fare ancora quindici mesi di servizio militare. Prima che Michele partisse per questa nuova avventura, Giuliana pensò che fosse arrivato il momento di presentarlo a suo papà. Così una sera Michele si fece coraggio e parlò al telefono, in maniera formale, col padre: «Commendatore buonasera, mi scusi se la disturbo, come le avrà accennato Giuliana, sarei molto onorato se domani o dopo potessimo incontrarci, vorrei approfittarne per esporle il mio più importante progetto». E lui secco: «Sì, mia figlia mi ha accennato qualcosa e sono proprio curioso di conoscerla, vediamoci domani alle diciotto davanti al bar Grattacielo, buonasera a domani». Michele capì subito che sarebbe stato un incontro molto difficile, lui, in realtà, era un perfetto estraneo che cercava di portarle via la figlia, avrebbe trovato sicuramente un terreno molto duro. Al padre di Giuliana era stata conferita l’onorificenza di Commendatore per le sue benemerenze militari e civili, quindi era un uomo di poche parole, amava la precisione e la disciplina. Il giorno dopo, per la prima volta, Michele si trovò questo signore davanti, era un tipo simpatico, senza capelli e con dei baffetti alla Errol Flyn, aveva un’espressione burbera. Michele, dopo avere ordinato al cameriere due aperitivi, entrò subito in argomento e tutto d’un fiato disse: «Commendatore la ringrazio di aver accettato il mio invito e di avermi dato così la possibilità di poter chiederle, in maniera diretta senza preamboli la mano di Giuliana, appena ritornerò da militare desidero sposarla». Lui con pacatezza rispose: «Caro Michele, la ringrazio per la sua franchezza, però lei chiede qualcosa oggi, e domani già parte per un impegno che ha ancora con la Patria, le due cose non si conciliano. Lei starà via quindici mesi e dopo, deve trovare un lavoro e, mi creda, il primo stipendio le permetterà appena di vivere da solo. come lei stesso può vedere non le offre tanto». A Michele sembrò di sprofondare, ma immediatamente conoscendo l’amore profondo che per quattro anni aveva alimentato entrambi, disse: «Sicuramente lei ha ragione, però io offro a Giuliana una cosa certa che non deve essere sottovalutata, il mio grande amore». Si salutarono con molta cordialità, riservandosi di parlarne ancora assieme a Giuliana davanti ad un buon piatto di spaghetti a casa sua. Il giorno dopo, lei rassicurò Michele. «Sai, papà è rimasto molto contento, gli sei piaciuto, ha detto che hai grinta e personalità, quando poi ho detto di amarti è rimasto in un silenzioso assenso». La sera prima di partire Michele fu invitato a cena, lei approfittò per preparargli di tutto e di più: pomodori e uova sode ripieni, verdure grigliate, una ricchissima pasta al forno, stoccafisso alla genovese con pinoli e uvetta, piovra gigante tenerissima e un arrosto di manzo indimenticabile. Naturalmente lui ha voluto assaggiare ogni cosa, compresa la torta di crema pasticcera di cui Michele era ghiottissimo. Un buon ‘dolcetto’ piemontese e un ottimo bianco di ‘Gavi’, vini prodotti da contadini amici del Commendatore hanno reso onore ai piatti sopraffini preparati da Giuliana.


Pubblicità

21 aprile 2022

19


20

21 aprile 2022

Salute Spirulina

Disturbi Come affrontare il problema

Bruxismo Ecco cos’è

Un’alga dalle molte proprietà un elemento naturale che porta moltissimi benefici al corpo: la spirulina, assunta anche in piccole quantità, secondo le indicazioni degli esperti, può aiutarci tantissimo. Tra le proprietà di quest’alga, c’è sicuramente quella antiossidante, grazie alla presenza di vitamine e zinco, e quella di rendere la pelle meno secca. Se assunta prima dei pasti, è anche in grado di abbassare il senso di fame, aiutando nella dieta, e inoltre, contenendo Omega-6, aiuta a ridurre il livello di colesterolo. L’alga spirulina inoltre ha proprietà detossificanti e anche antiossidanti, e per questo è ottima per stimolare con efficacia il sistema immunitario. Spesso viene utilizzata come fonte di energia, soprattutto in previsione dell’attività fisica. Ricca di proteine e povera di grassi, la spirulina contiene magnesio, calcio, ferro e vitamine, quindi aiuta anche a ossigenare i muscoli. È consigliata infine come sostegno per donne incinte e per i bambini, per le sue proprietà nutrizionali e per il suo supporto contro la stanchezza.

Una delle soluzioni può essere quella di utilizzare un bite notturno

È

di Gaia Caracciolo

un problema che riguarda un gran numero di persone, quello del bruxismo, soprattutto in periodi stressanti e complessi come quello vissuto negli ultimi anni. Il bruxismo è una condizione in cui si digrignano i denti, stringendo le mascelle e sfregando così le due arcate l’una contro l’altra. Condizione involontaria che riguarda l’area della masticazione, è un problema su cui fortunatamente si può intervenire facilmente, prima che questa tensione che si verifica soprattutto di notte, anche in modo rumoroso - possa causare danni permanenti e disturbi ai denti o forti mal di testa. La soluzione più nota è sicuramente quella dei bite che permettono di distanziare le arcate, ma è bene anche cercare di prevenire questo fenomeno, facendo attività fisica regolare, cercando di ridurre lo stress

È

e le sostanze eccitanti dopo cena. Infatti questo disturbo è generalmente causato da situazioni di ansia e stress, problemi emotivi, disturbi del sonno oppure da movimenti fatti per tentare di alleviare altri dolori, come otite o mal di denti nei bambini. Anche fumo e abuso di alcol e caffeina contribuiscono. Il bruxismo può portare a lesioni e usura dei denti, aumento della sensibilità, perdita di smalto, dolore alla mascella, orecchie e testa. Controlli regolari dal dentista, così da tenere sotto controllo la situazione della bocca e delle arcate, possono aiutare non solo a prevenire ma eventualmente anche a capire come intervenire al più presto effettuando radiografie orto panoramiche ed esami specialistiche per verificare l’andamento del riposo notturno. Oltre al rilassamento e alla psicoterapia


21 aprile 2022

21

Salute Pubbliredazionale Poliambulatori Il Sole

Sindrome post-Covid on sindrome post-Covid si intendono una serie di problemi fisici che colpiscono tra il 50 e l'80% di coloro che sono usciti dall’infezione, indipendentemente dal livello di gravità. I sintomi più comuni sono stanchezza cronica, dolori muscolari, problemi cardiaci e difficoltà respiratorie. L’organo maggiormente colpito dal Covid sono infatti i polmoni. Spesso chi ha superato l’infezione acuta continua, comunque, ad avere difficoltà respiratorie come esiti dell’infezione. Si tratta di disturbi che possono protrarsi anche a lungo, alterando non poco la qualità della vita. Esistono però una serie di cure, sia farmacologiche che fisioterapiche, che permettono di migliorare questa situazione. Fondamentale è sottoporsi a una valutazione pneumologica, che permette di identificare quali siano gli esiti lasciati dalla infezione da Covid e orientare verso le cure più efficaci. Presso i Poliambulatori il Sole è attivo un ambulatorio di pneumologia che si avvale di un servizio di fisioterapia, in grado di offrire un proficuo aiuto per i problemi respiratori lasciati da una infezione da Covid.

C

per intervenire sulla parte emotiva, è infatti spesso necessario intraprendere vere e proprie cure dentali per risolvere la mal occlusione, riallineare le mascelle e ridurre i punti di contatto tra i denti. Il dolore ai denti e alla bocca infatti comporta spesso dolori all’intera testa, quindi è bene prevenire e intervenire sempre al più presto.

Chiama il CUP dei Poliambulatori il Sole tel. 02.6111116 o prenota on line su www.poliambulatori.it per una visita di controllo!


22

21 aprile 2022

Pubblicità


21 aprile 2022

S

23

A tutto PORT

SERIE C || Scongiurata la retrocessione diretta, la salvezza della Pro Sesto passa dagli spareggi

Senza paura ai playout Gli ultimi 90 minuti della regular season definiranno chi sarà l’avversario di Nicolò Gelao Primo pericolo sventato per la Pro Sesto. Grazie al successo per 1-0 sul campo della Virtus Verona e la contemporanea sconfitta del Legnago in casa contro l’Albinoleffe, i biancocelesti hanno evitato matematicamente l’ultimo posto e la relativa retrocessione diretta. L’importante match in Veneto si è deciso nell’arco di appena 60 secondi. La Virtus Verona è rimasta infatti in dieci uomini al 79’ per via dell’espulsione di Faedo. All’80esimo il gol dei biancocelesti: il tiro in porta di De Sena ha trovato la pronta respinta del portiere della Virtus Verona, ma sul pallone si è immediatamente avventato Adamoli. È il gol che vale i

playout per la Pro Sesto: «Abbiamo ottenuto un successo importante - ha commentato il mister dei biancocelesti Stefano Di Gioia -, tre punti che scacciano la minaccia dell’ultimo posto. I ragazzi hanno messo in campo una buona prestazione, meritando la vittoria. Sono stati capaci di soffrire, dall’inizio alla fine, come avevo chiesto loro». Gli ultimi 90 minuti della regular season (domenica 24 aprile alle 14.30 al Breda contro il Lecco) serviranno quindi solamente a stabilire chi tra Seregno e Giana sarà il rivale della Pro Sesto per la salvezza in Serie C. In ogni caso sarà comunque un derby per la permanenza tra

i professionisti. I biancocelesti si stanno avvicinando all’appuntamento con i playout, in programma il 7 e 14 maggio, con un possibile cambio di modulo all’orizzonte: «In settimana abbiamo lavorato sul 35-2, i ragazzi hanno assimilato molto bene tutti i movimenti nuovi, anche in fase di non possesso. Il fatto che l’azione del gol sia nata da tre giocatori subentrati in corso è la prova di quanto tutto il gruppo sia unito e tenga all’obiettivo comune. Chi parte dall’inizio, ma anche chi subentra lavora al 100 per cento durante la settimana e si sacrifica in toto per questi colori», ha concluso Di Gioia.

SINCRONIZZATO || La manifestazione, tre anni dopo l’ultima volta, si è svolta in Canada

Le Hot Shivers undicesime ai Mondiali Le Hot Shivers di Sesto San Giovanni hanno partecipato ai Campionati Mondiali di Pattinaggio Sincronizzato su ghiaccio che si sono svolti ad Hamilton, in Canada, nel fine settimana del 16 e 17 aprile. Le pattinatrici

Minimoto

Rizzi trionfa nel primo round del campionato di categoria

È cominciata nel migliore dei modi la stagione del giovanissimo sestese Luchino rizzi, pilota di minimoto classe 2012. Rizzi ha vinto il primo round del campionato italiano a Cervia, partendo dalla pole position e vincendo Gara1 e Gara2. Un successo che conferma come quella appena cominciata possa essere la stagione della definitiva consacrazione del giovane di Sesto San Giovanni. Il futuro continua dunque a sorridere al giovane talento sestese che ora punta al gradino più alto del podio.

sestesi hanno così rappresentato l’Italia che è tornata a disputare un Mondiale senior a tre anni di distanza dall’ultima apparizione, nel 2019, quando a Helsinki, le Hot Shivers si piazzarono al nono posto conquistando la quarta top ten della storia azzurra ma, soprattutto, entrando per la prima volta tra le prime cinque nazioni, ottenendo così il pass per due formazioni nella successiva rassegna iridata. Dopo le annose vicissitudini legate alla pandemia, dunque il team, allenato da Andrea Gilardi è tornato a rappresentare nuovamente l’Italia ai più alti livelli e a competere sulla scena internazionale. Sul ghiaccio

canadese le Hot Shivers di Sesto San Giovanni, campionesse italiane, in rappresentanza della società Precision Skating Milano, si sono classificate all’11esimo posto. «Abbiamo mostrato due performance convincenti ed eleganti, non chiedevo altro - ha commentato Andrea Gilardi -. È stata dura ritrovare una serenità interiore dopo tanto tempo ma ero molto fiducioso nella determinazione della mia squadra e sono molto soddisfatto». «Esibirsi al First Ontario Centre è stato un momento così magico che ci ha fatto venire la pelle d’oca», hanno aggiunto dalle Hot Shivers. Ippazio Carbone

Pattinaggio

Gli atleti dell’Itk Skating qualificati agli Italiani Saranno 4 gli atleti cinisellesi che difenderanno i colori dell’ Itk Skating Cinisello ai Campionati Italiani di pattinaggio corsa su strada 2022. A Paderno D’Adda si sono svolti i campionati regionali su strada, valevoli per la qualificazione ai prossimi Campionati italiani che si svolgeranno dal 8 al 12 giugno a Cassano D’Adda. Soddisfatto l’allenatore Angelo Trovato che dichiara: «Tutto sommato va bene così, i nostri atleti ancora devono fare tanta esperienza, hanno dato il massimo. Tra tutti spicca il podio sfiorato per un solo punto da Simone Manzon che nei 3000 metri a punti si piazza al quarto posto nella categoria ragazzi 12. Ottimi anche i piazzamenti di Samuele Tampieri dodicesimo, Matilde D’andretta quattordicesima, Riccardo Trovato, Chiara Toscano. Quindi su 6 atleti presentati al campionato regionale, ben 4 conquistano il pass per il campionato italiano. Purtroppo rimangono fuori dalla qualificazione per poche posizioni Nicoletta De Maria e Anna Chiara Scurati che avranno modo di rifarsi al prossimo campionato regionale su pista che si terrà a Bellusco l’8 e 9 maggio». Inoltre, ottengono il pass per il Trofeo Nazionale Tiezzi riservato alle categorie giovanissimi ed esordienti che si terrà a Cremona nel mese di giugno anche i giovani Alessandro Russo, Lisa Guarino, Alberto Ianello, Zoe Rescaldina e Giorgia Baroni.


24

21 aprile 2022

Pubblicità