Issuu on Google+

PROPAGANDA ELETTORALE

In occasione della prossima tornata elettorale Il Gazzettino di Sesto San Giovanni ospiterà messaggi politico-elettorali a pagamento. Per info e prenotazioni scrivete a: gazzetti- DA OGGI A no.pubblicita@gmail.com NCHE

A ELLO CINIS

ANNO 2 NUMERO 3 - 24 Gennaio 2013 - Editrice Il Gazzettino di Sesto San Giovanni srl Piazza F. Caltagirone, 75 - Sesto San Giovanni (Mi) - email: redazionegazzettino@gmail.com Tel. 02.83.41.32.90 www.ilgazzettinodisesto.it

:: GIUSTIZIA Prima udienza per il processo al ‘Sistema Sesto’. Si profila la prescrizione dei reati di concussione A pagina 3

:: SCUOLA Cinisello batte Sesto nella classifica sulla qualità delle scuole lombarde stilata da ‘Tuttoscuola’ Alle pagine 4 e 5

Pronta e non ancora inaugurata, la nuova linea Lilla del metrò provoca già caos, almeno politico. La fermata Bignami è sprovvista di posti auto per i pendolari che dal Nordmilano si sposteranno verso la metropoli. Le proteste di Sesto e Cinisello A pagina 2

Metrò 5, poca luce

IN FONDO AL TUNNEL

:: VOTO Cinisello Balsamo tornerà alle urne il 26 e 27 maggio per eleggere il nuovo sindaco A pagina 10

:: EDITORIALE

Cinisello benvenuta tra noi Tra qualche settimana Il Gazzettino compirà il suo primo anno di vita. Tanti sestesi hanno ormai l’abitudine di leggerlo e di informarsi sui principali temi cittadini attraverso le pagine di questo giornale che, puntuale, viene consegnato settimanalmente in 30mila case sestesi. Forti dell’entusiasmo e dell’attenzione crescente che i lettori sestesi ci hanno riservato in questi mesi, abbiamo deciso di accogliere l’invinto di tanti lettori della vicina Cinisello Balsamo: da questa settimana Il Gazzettino sarà distribuito in 10mila copie anche a Cinisello. Un esperimento, una piccola rivoluzione per il giornale che amplia i suoi orizzonti informativi, raccontando uno scorcio più ampio della realtà nordmilanese con l’obiettivo di partecipare, nel nostro piccolo, a quel percorso di integrazione delle realtà comunali del Nordmilano nel più ampio progetto di area metropolitana.

Continua a pag 2


2

|

Attualità

24 gennaio 2013

Dillo con un click

EDITORIALE

Benvenuta Cinisello Da pagina 1 Chi già ci conosce sa bene che Il Gazzettino è nato come giornale di informazione e ha scelto la strada della diffusione gratuita porta a porta per arrivare a un pubblico particolarmente ampio e variegato. Già raggiungiamo settimanalmente circa il 75 per cento degli indirizzi sestesi; ora arriveremo anche nelle case e nei negozi di Cinisello Balsamo ogni quindici giorni. Nessuno però sarà privato del piacere di leggere il giornale: chiunque potrà sfogliarlo anche on-line, collegandosi al sito www.ilgazzettinodisesto.it e potrà dialogare con noi anche attraverso la pagina Facebook dedicata ai commenti e al confronto con i lettori. Buona lettura

12mila euro per Carpi

Tanti auguri Raffaelo

Consegnati nelle mani del primo cittadino di Carpi, Enrico Campedelli, i 12mila euro raccolti da Sesto e dai sestesi nell’ambito del progetto ‘Aiutiamo Carpi’. Saranno usati per un progetto sportivo in ambito scolastico.

Ha spento ben 102 candeline Raffaelo Zanetti. Classe 1911, nasce a Pressana (nel veronese) ma Sesto San Giovanni è la sua vera casa. Ha festeggiato insieme a parenti e amici. E allora, buon compleanno Raffaelo.

IL CASO :: DOPO LA SEGNALAZIONE DE IL GAZZETTINO ESPLODE LA POLEMICA

La nuova M5 parte zoppa Il capolinea Bignami senza parcheggi fa indignare i sindaci

di Stefano Bini Dopo la denuncia lanciata la scorsa settimana da Il Gazzettino di Sesto, sull’inaugurazione della nuova M5 (prevista per la prima settimana di febbraio) incombe l’incognita della carenza di parcheggi. A parlarne nei giorni scorsi anche il Corriere della Sera che, riprendendo la questione da noi lanciata, ha sollevato il rischio della sosta selvaggia intorno alla zona del capolinea, sia nei confini di Milano che a Sesto San Giovanni. Inevitabile lo ‘scaricabarile’ politico. Per la giunta milanese di Giuliano Pisapia si tratta di un difetto politico ereditato dalla precedente amministrazione. Indipendentemente dalle colpe, non può sfuggire un aspetto: l’opera è costata cica 600 milioni di euro e in tutto questo fiume di soldi nessuno ha pensato di prevedere anche la costruzione di un parcheggio al sevizio dei pendolari che ogni giorno dovranno utilizzare il nuovo mezzo di trasporto pubblico. Il comune di Milano riuscirà a ricavare solo un’area da 200 posti macchina attorno alla stazione di Bignami. Ma è evi-

dente che 200 posti auto al capolinea di una metropolitana che può caricare 12 mila passeggeri l’ora, sono una bazzecola. Molte delle aree di sosta con strisce gialle saranno trasformate in soste a pagamento con un pedaggio di 0,80 euro l’ora. E’ per questo che anche Sesto San Giovanni sta cercando di correre ai ripari, per evitare che la ‘calata’ di pendolari finisca per invadere le aree della città che sono al confine con

Milano-Bignami. «Ora dovremo attivare un tavolo per affrontare l’allarme traffico - ha riferito al Corriere il sindaco Monica Chittò -. E non è escluso che saremo costretti a introdurre una tariffa sulla sosta per i non residenti». L’ipotesi che si palesa all’orizzonte è quindi quella di tracciare nuove strisce blu intorno alla zona della Torretta così da salvare i posti auto che utilizzano i residenti.

LINEA “LILLA”: L’ATTESA INFINITA

Si è fatta attendere a lungo, e quando ce n’è stata la necessità, qualcuno ha preferito che non la si utilizzasse. Ora che l’inaugurazione sembra essere alle porte (è attesa per febbraio), utenti e cittadini non fanno mancare riflessioni dai toni polemici. Ecco riportato qui di sotto, il commento lasciato da un utente della nostra pagina Facebook. Credo che per l’inaugurazione della Linea ‘Lilla’ M5, a questo punto, sarebbe stato meglio aspettare che fossero pronte anche le fermate di Isola M5 e P.ta Garibaldi FS M2 M5, così da permettere agli utenti che scendono dai treni della stazione Garibaldi, di utilizzare la linea metropolitana. A causa dell’esondazione del fiume Seveso del settembre 2010, tre fermate

della Linea M3 (Maciachini, Zara, Sondrio) sono state sommerse d'acqua, facendo rallentare i lavori. Il comune di Milano, la regione e l’ATM, hanno sborsato 70 milioni di euro per ripristinare e mettere in sicurezza le stazioni della metropolitana. Nel 2012, noi (Milanesi e non solo), abbiamo fatto una brutta figura quando Roma ha negato l’apertura della linea ‘Lilla’ per i tre giorni della giornata Mondiale delle Famiglie (anche se il sistema

dei trasporti ha poi funzionato bene). I lavori della M5 sono stati poi ultimati con circa otto mesi di ritardo, tenendo comunque presente che l’ultimazione delle fermate Isola M5 e P.ta Garibaldi M4, era già prevista proprio per gli ultimi mesi del 2012. Mi auguro che non si debbano aspettare altri lunghi mesi, per un’apertura già programmata per lo scorso Ottobre. di Monica De Astis


Attualità

24 gennaio 2013

|

3

GIUSTIZIA :: A MONZA SI E’ CELEBRATA L’UDIENZA PRELIMINARE PER I 20 IMPUTATI DELL’INCHIESTA

Parte il processo ma il Sistema Sesto è già prescritto L’affondo del pm Walter Mapelli: «Il Governo tecnico ha trovato una soluzione ‘tecnica’ alla vicenda Falck» di Stefano Bini Non è ancora cominciato, ma è già diretto a spron battuto verso la prescrizione, il cuore del processo al ‘Sistema Sesto’. Mercoledì matina si è tenuta l’udienza preliminare per i 20 imputati della maxi inchiesta esplosa 2 anni e mezzo fa partendo da Sesto San Giovanni per sfiorare i poteri delle ‘coop rosse’, il business della riqualificazione delle aree ex industriali e le grandi società come Serravalle. Come c’era da immaginarsi, intorno a questa prima udienza si è creato grande clamore. La provincia di Milano, il comune di Sesto San Giovanni e il costruttore Giuseppe Pasini si sono costituiti come parte civile, ritenendosi parti lese. Ce lo si attendeva dalle istituzioni. A sorpresa ha chiesto e ottenuto di esse-

VANDALISMO ::

re considerato parte offesa anche Giuseppe Pasini, già proprietario delle aree ex Falck, che intende dimostrare in tutti i modi di essere stato danneggiato dalle richieste economiche della politica. Il gup di Monza Giovanni Gerosa ha rinviato al prossimo 4 marzo l’udienza preliminare a carico degli imputati per corruzione, concussione e per finanziamento illecito ai partiti. Per quella data però l’accusa di concussione sarà caduta in prescrizione e quindi rimarranno solo in piedi i reati di corruzione e finanziamento illecito. A proposito della prescrizione, in aula il pm Walter Mapelli con una battuta ha riassunto la questione: «Il Governo tecnico (riferendosi al ministro della Giustizia Paola Severino, ndr) ha dato una ‘soluzione’ tecnica alla vicenda dell’ex area Falck perché cambiando la norma sulla concussione il reato sa-

rà prescritto il prossimo 27 febbraio». Cadrà la parte più importante del processo, rimarranno in piedi solamente i reati ritenuti ‘minori’. Dunque si torna in aula il 4 marzo per le repliche dei pm Walter Mapelli e Franca Macchia e le eventuali controrepliche dei difensori, per poi decidere sulle eccezioni sollevate, tra cui quella della competenza territoriale in favore di Milano. Soltanto in quel momento il giudice deciderà se mandare a giudizio o se prosciogliere i 20 imputati che per allora si saranno liberati del fardello più pesante, quello dell’accusa di concussione.

LA DENUNCIA DEI GIOVANI SESTESI

«Il Comune cancelli tutte le scritte»

Sui muri il disegno di un uomo con la pistola Il vandalismo continua ad essere al centro del dibattito politico a Sesto San Giovanni. Il doppio attentato alla lapide intitolata ai Fratelli Casiraghi, ha creato una nuova sensibilità tra le forze politiche sui temi del degrado e della mancanza di rispetto verso le strutture pubbliche. Il Comune di Sesto ha dichiarato di spendere circa 11mila euro al mese per porre rimedio ai danni prodotti dai teppisti. Eppure, la nuova denuncia che arriva dai Giovani Sestesi mostra che non sempre gli atti vandalici vengono riparati con prontezza. Di qui l’appello lanciato con un comuni-

cato pubblico: «Sono trascorsi molti giorni da quando ho personalmente consegnato al sindaco Chittò le immagini raffiguranti un uomo che punta una pistola alla tempia di un altro uomo con la scritta ‘capitalismo’ sotto - scrivono i Giovani Sestesi di Paolo Vino -. Sono trascorsi molti giorni dal nostro comunicato alla stampa e ad oggi nulla è stato fatto. Faccio un appello alla stampa, alle associazioni e alle altre forze politiche affinché anche loro si adoperino per far cancellare nell’immediato quelle immagini che, come il gesto vandalico accaduto alla lapide dei F.lli Casiraghi non rappresentano l’immagine della nostra città».

L’EX SINDACO

Penati, confermato il rito immediato Non era presente Filippo Penati all’udienza preliminare del processo sul ‘Sistema Sesto’ che si è aperto mercoledì nell’aula del tribunale di Monza. L’ex sindaco ed ex presidente della Provincia di Monza, ha ottenuto il riconoscimento della richiesta di rito abbreviato. Sarà a processo il 13 maggio. La sua posizione è stata dunque separata da quella degli altri 20 imputati che ieri sono comparsi davanti al Gup Giovanni Gerosa per cominciare il percorso processuale.


4

|

Attualità

24 gennaio 2013

INCHIESTA ::

TUTTOSCUOLA STILA IL RAPPORTO LOMBARDO RELATIVO ALL’ANNO

2011-2012

SCUOLA:

Cinisello batte Sesto ( 4& 0 $ 8, 0/ 4( 3 8 8 , / " 4( 3* $ 3 & -$ 4 , $ --< 0 ( ( -$ 5, 7 $ -6/ / , 1( -$ ( & 0/ 5 3 , 5 $ # 0 , ' 6 ' 5 , & 4 4 # ( 0 ( # , 5 0 8, 0/ ( 30 . ( ' , $ 5( . 10 -, %3, ' 4,' ( 3$ & 3 . , / ( 5 6 0 5 1 / & $ ' , 50 ( ,/ (, 59 ' , 4( 37, 8 ( - 5( 5 13( /' 13$ ' ( ' ( , 50 $ --< $ 55, 7 3$ . ( / 50 ' $ & , ' , 40 , , ' $ 5 3 0 $ 0 ) -$ 4 1 4 / 7 1 %( , 5, ( 4$ , 46 8, 0 0 450 ( 10 4 7, 8, ' 50 ' ( --$ 41 , . 0 1 1$ 35, & 0 -$ 3 -03* $ / , 88$ 60 4 ( / ( & 4 / 6 $ /, . 4 $ : , (44( /, 3' , 07$ / 6 / , -0 . %$ / / , 1( 3 & -$ , ( / 0 & + ( / ' ( $ $ / 1 3 6 . 6 0 0 5 $ 0 3 1 5 , ( 4 . ' ( (, 01 46 - 5( ' ,$ ' $ -$ & 6. ( 30 ' 0 -$ . ( $ 110350 / & 0 -$ 45, & $ ( /5$ 3( 4), 03 )$ & ( / ( : $ 3 ( 5 4 . 0 $ 6 ( 4 7 4 ( 5, (/ 505$ ( 45$ 2 6( --$ --$ . 50 2 6 50 46 - ' $ 50 -( 4& 60 4 0 / ( ' ( , /)$ /8, $ ( 1 ( 4,. 0 ( 4$ 3( . 0 - . ( / 4$ $ - / ' 0 6 / -$ ' ( 1 : $ , 88$ 0 7, 8, 0 3 . ( 450 $ - 4( 3 16 3 505$ - $ -6 / / , 1 ( $ -4$ $ ' / , , 0 5 , & , 7 0 , 5 4 ' ( , / , 4( ( ' $ --$ 7 -6/ / , 4( 3 30 ' , 5( 3 , $ / 6. ( 4, %$ 5 ( /56$ -( ' 0 $ - 0 350 ' ( 5 5 ( 1 4 & , 3 11 -$ 1( 3 , ( 60 -$ ( - 3$ ' * , 0 / - 5( . 10 4& * ( 5 -( . ( / 0 16 2 6( --0 46 055, . ( ,/ ( 4 4 & -$

#

L’offerta regionale si conferma di alto livello ma il Nordmilano non brilla di Aurora Dupin Lo stato di salute della scuola in Lombardia misurata in ogni suo aspetto: dalla preparazione degli alunni all’offerta didattica fino alle condizioni delle strutture che ospitano piccoli e grandi studenti e lo stato di precarietà dei docenti. E’ un lavoro immenso e allo stesso tempo prezioso quello che Tuttoscuola, storica rivista del settore, ha realizzato per fotografare la condizione del mondo scuola in terra lombarda. Dal rapporto emergono tante conferme, come quella che le scuole e l’offerta formativa della Lombardia sono tra le migliori di tutta Italia, ma anche novità e sorprese. Un esempio per tutti: la preparazione degli alunni lombardi che, nonostante i risultati dei Test Invalsi negli ultimi anni li colloca nelle prime posizioni nazionali, sembra non sia delle migliori visto che, secondo il rapporto, i nostri studenti prendono voti più bassi rispetto al resto d’Italia. Rispetto alle nostre zone, altra sorpresa sono i posti in cui si piazzano i Comuni del Nordmilano e in particolare Sesto San Giovanni e Cinisello Balsamo, che occupano nelle varie classifiche (ce ne sono quattro in tutto in base ai parametri presi in considerazione) posti relativamente bassi. Per capire al meglio le oltre cento pagine del rapporto bisogna partire da alcuni presupposti. Primo fra tutti: la situazione fotografata è relativa all’anno scolastico 2011-2012, precedente l’accordo firmato a settembre 2012 tra Regione Lombardia, Miur e Ufficio Scolastico Regionale per l’implemento dell’innovazione tecnologica. Lo studio individua quattro macro-aree su cui si basa la valutazione generale: strutture e risorse, organizzazione e servizi, condizioni del personale e risultati scolastici. Per ogni macro-area ci sono diversi indicatori che sommati insieme danno la posizione del Comune o della Provincia presi in con-

siderazione. Associando ai 96 indicatori gli oltre 35mila dati ottenuti da fonti ufficiali (Miur, Istat, Ragioneria di Stato), il rapporto tira le somme e chiarisce come si vive dentro le scuole lombarde. In generale, dal rapporto escono vincitori Cassano Magnago, seguito a ruota da Segrate e Cesano Maderno per la categoria dei comuni; Lodi, seguita da Milano, Varese e Cremona per la categoria delle province. Per parlare di cose più vicine a noi, Sesto San

Giovanni si piazza nella classifica generale (che fa una media dei risultati ottenuti dalle quattro classifiche delle macro aree) 37esima su 68 comuni presi in considerazione. Decisamente più in alto si trova Cinisello Balsamo (al 28esimo posto) e ancor di più Cologno Monzese (settimo, primo tra i comuni del Nordmilano).

/( 4& 0-$ 45, & $ ,41( 34,0/ ( 3, ' -( $ -0 ( ' ' / 0 3, & ( / 50 4( 5, , )$ 550 ,. 3$ ( ( ' / 0 ,' ! 4 3( / ,. 0 11 13 & $ , /( , 40/ 0 45$ 5, , -, 7( --, ' , ' ( * -, ( 4$ . -0 ( ,1 ' -, , $ 1( 3 - $ / $ -, 4 & 0/ ' $ 3, $ 461( 3, 03( $ / ' ), , 5( 1035$ & 365, / 4( 4,5, ' ( * -, 4 0/ ( ( -( 705$ 8, 0/ , 3, -$ 4& 60-$ 7$ -4, * -, ( 8, / 0 . , 0 / 13 ,0 , 8 44, ' -( 7$ 0 & ,& -0 , 5$ ,0 / ( - 4( & 0/ ' ,/ 2 6( 10 4,8 $ 0 ' , 40 -( & ' ' , / ,/ $ & . $ 5, & & 7, 5$ 0 4 5 0 0 ( 4,. 0 10 45 -6/ / , 4( 45( 4, 4,$ /0 . 46 0 , ' $ 5, 3, -, $ 7$ / / , : $ ,/ * & ,0 ( 7, + & $ / ' $ 3$ % 0 56 ' . 5, ( / ,4 4 $ ( 450 -, $ 3' * $ ,& 6 3 ,) 4 ,/ & -$ 4 $ 4,/ 0 1( 3, 0 3, 1( $ 6 ' 4 $ ( / ,( -+ ,0 ( & * ' & / , -6 -5, . 0 3( 3( %,( / / ,0 . ( ' ,$ 4& ( 3( -( 0 ' , -$ 45, & $ / ( 41( 550 $ --$ -( 0 0 3, & 6 4 7( ' ( 3( & 3( ; & 4 ( 1, / ( -,0 ,/ ' ,41( 34 ' 0 11 ,0 $ / ( 3$ $ ,-, , * 0 4 & $ $ . 6 2 5$ $ -5$ -$ -$ , , 450 46 3, 5$ 3( ( 4& ,( /5, ), & 5655, )$ . ( , ), / $ -, 1( / 6 -5, . 0 10 , ' ( - -, 7( --0 5, & -$ 44,& , + ( 1, ; ' , 34 / & $ 5, 0 -8 5 $ 36 $ & / ' 4 ,/ ,-, $ 130 0 & 0/ $ 3' $ * -( 1( 3, 0 3, ( -( , $ %%$ 44$ / 0 & + ( 3, * 6 6 4 4 -( ( + -( 6 & 2 0 6 : ( & / 4 0 ,0 -( 8 ( 45 3$ ,0 ( 13 ' , 0 4 / 13 /0 -( ,/ & 0 3, 3, * 6$ 3' $ ,$ 3( * ,0 / $ . 6 / , 13( 4, ' ( --$ . ( ' ' $ 5, 1( * * ,0 , 0 5 5 0 0 & 4 5, , 4 ' -$ 4& 0 (/ $ * ,0 / $ -( . $ & 0 / 705, % $ . ( ' ,$ 3( -( ' --$ / 0 5 5 )( 44,0 / $ -, 0 4 , ), / $ -, ' ( ' , 0 $ -' , ( 4,. 0 1045 -, ( 4,5, ' ( * -, 4& 365, / ( ' , $ / : ,0 8 0 -4$ . 45, ( -( 705$ 10 0 5 , / . ( 5, ,/ ,4( --0 $ ,. 6 ' / 5$ / 0 ' $ * -, + ( , -, 7( --, ' , $ 113( $ / & 0 3$ -0 / * ,0 / $ -( & 0. ( $ /& * ( / ( 3$ -( 3( ,$ ' ( . /0 $ /53$ / 0 / ( -1-0 . $ 3, (


Attualità

24 gennaio 2013

|

5

CRONACA :: LA BATTAGLIA DEL GRUPPO GENITORI DI SOSTEGNO 6

(01(12 4(, + ( 0" , ) 01( ( - 1/(* , + ( )( # $ ))$ # & )( + 1( , " )( " , * -, 01 # ( ! $ + 1$ + & (+ + 4( /($ (* -$ % /0$ , /(0 ))$ 11/$ 44 12 /$ # ( # " '$ /2 4(, + $ # ))$ (01 )8 / -$ $ " 3(+ /, , * 2+ ( $ ))$ 0" 2 , )$ (, + $ # 11(" ' $ (+ # , 1 4 + 1$ & & ( )1( + $ ) $ 0(* , -, 01, " , + -2 ) 6 ( + + 3 (, + /, $ " , + # (4(, $ $ 01, 02 ) + 2* 1/(* , + (, . 2 (+ # ( 4(, + ( 1$ " + , ), 1 , # ) " 1$ & , /( # $ ) ))$ $ + * , )1, ! 00( * /$ 112 2 , 0(4(, + $ # ) 01/ (0# ))$ + ( # $ , /0$ * $ 00$ /(0 ))$ $ + -(7 ( # / + " , & )( 2 )1(* ( -, & (" ' $ $ $ 01, 0( -( 44 1/ /$ 01 $ 2 . (+ $ + 2 , * 01( $ 02 $ 01, ( -2 + $ 0(* , -, 01, " , * ) 6 , * )0 * , + (, 0, -/ 112 11, (+ (0$ )), " 1$ & , /( # $ ) - 1/( )) $ + ))$ # , )1( , + 0, ( 1$ & & " , + 3, 1( ! 00( + $ * /$ 112 2 01/ ( # * (+ ( /, * $ ) * * $ + 1( " ' $ -$ / ) )1, + 2 $ $ + $ & )( (+ 3$ 01( ' (" & ), , + " 1$ ( + 1 4(, # (0-, 0(4(, + $ )$ * $ 11$ 01/ 4(, + $ " , * 2 +

le novità

Sono arrivati i tablet e i netbook al Liceo Casiraghi del Parco Nord. La consegna alle classi che rientravano nel progetto è avvenuta in questi giorni. Novità tecnologiche anche all’Istituto Montale, altro indirizzo del colosso cinisellese del Parco Nord. Ai genitori degli allievi è stata infatti comunicata la possibilità di visualizzare, tramite user e password, il registro di classe per tenere sott’occhio assenze e voti dei figli.

Sostegno scolastico Le famiglie sestesi hanno vinto Il Provveditorato di Milano conferma tutte le ore richieste dalle presidi di Sesto di Niccolò Villa

«Ce l’abbiamo fatta». E’ il grido di gioia del Gruppo Genitori di Sostegno di Sesto San Giovanni che festeggia una vittoria importante. «Abbiamo tutte le ore di sostegno - confermano le famiglie sestesi i cui figli hanno necessità di un docente di sostegno durante l’orario scolastico -. Sono stati riconosciuti i diritti dei bambini disabili». La soddisfazione è grande: il Provveditorato di Milano ha infatti confermato tutte le ore di sostegno scolastico per i bambini disabili così come erano state richieste dai presidi delle scuole sestesi interessate. Viene così applicata la sentenza del giudice Anna Ponsero, del Tribunale di Monza (emessa il 9 maggio 2012), chiamato in causa proprio da un ricorso del Gruppo Genitori di Sostegno, che aveva impugnato la decisione dello stesso Provveditorato di attribuire un numero di ore inferiore a quel-

0, + , 01 1( -, /1, # ( -/$ 0( (+ " , + 0(# $ / & $ + $ /$ * 4(, + $ )$ + ( # $ ( # 00$ + 4$ -$ , " $ + 1( # ( 0" ' ( % $ * * (+ $ /* ) 11($ ! /$ $ # ( $ 15 1(+ 2 (15 $ /2 , ), ), 3( % (+ , 01 ! ()(15 01 1, # ( -/$ $ 0, -/ ( () / # $ )) -/$ " /($ 15 # 0$ + 4 $ ) $ 01, + $ /0, + )$ $ + ) " ,+ # ($ " ( -, 01 (, 3 + + ( 6 ) $ 0(* ( # )) 2 )1(* ) * $ # ( , (+ " ) 00 , -, 01, # (01 + & $ + $ / )$ " 2- 1 + # 1, . 4( + # , 0( # ( -, " , $ " ' $ % , /0 (% (" )) % (+ $ # 2 $ 01, " ' - (7 # ( $ (+ % )2 (0 $ ) $ -$ 0 * " 1, /( # $ , )1, 02 ) )) 0" 2 , ) / --, /1, # ))$ 0" " $ - (7 # ( 12 11( + $ )) 2 " , )$ # # $ ))(+ -, 0(4(, + $ " , + 1/, . 2 , " 0( ) * $ 15 % + 4( 1, 1 )(44 ( $ 01, 2 ))$ 3(/12 , 0, 00$ + 4$ & + , 2+ # ( . 2 $ ))( (+ . 2 $ 01 )( $ # 2 * $ # ( # ( " ' $ , -$ / 4(, + $ # $ " 1$ & , /( + , + $ ) & (, /+ ( " (/ ( $ " " , , * 2+ $ & 0$ + 4 # ( # , " $ + 1( -$ / & $ + $ + " ' $ ), * (2 # (" 1, /$ $ # $ 15 $ # 2 " 1, / , & $ + $ (15 + ( ) + * $ + 1( $ )) # (01/ -(7 $ 1/ 0% $ / $ # , " $ + 1( " ' $ /(0 0" ( # $ 0(# $ / /$ (! 2 (* $ + 1( " , * $ 2 )1 1, 6 " , + + " ' $ -/$ + (" 1$ + 2 1, $ # + , 1 -, 0( * , )1, # (0" , + 1(+ 2 6 1(3 () % $ ) # ( 0, 11, -$ / -$ + 0( + , * $ + , # $ ))$ * $ , (+ (0$ )), # $ ) -/$ " # ( /$ & (, )0 * , / 1(* , (+ " 6 ( + )$ ) $ 0(* , -, ) 00(% (" 01, . 2 0( 0$ + 4$ # $ (0-$ 11, ) -$ /0, + * $ 15 1/ $ 01, ( -/$ )$ ( 1/ 0% $ / () -/(* , * " /( 0, + , , )1 , - (7 " , + 1$ (* $ + 1( $ )2 ) + " , / * $ 2 11, . 2 $ 0 + 2 1$ " , * # 11(" + , $ )$ /(0-$ 11, 1, , % % /$ $ + " ' $ ( -$ 0 & )( )2 + + . 2 $ ))( # ( + 0( ( * $ 01, & & (, /$ " , , + * $ + 1( $ + 1(+ 2 (15 # (

le indicate dai dirigenti scolastici sulla base della diagnosi funzionale. Ore di sostegno salvate. Ma che sforzo: «La gioia non ci fa, però, dimenticare il forte ritardo nell’esecuzione del provvedimento, che ci sentiamo di denunciare con forza - dicono i genitori sestesi -. Riteniamo che non sia accettabile dover ottenere dei diritti ‘a colpi di cause’ contro lo Stato, il quale dovrebbe invece essere, il primo, l’unico garante di questi diritti». Per questo le stesse famiglie hanno deciso di organizzare una serata di informazione e confronto: giovedì 24 gennaio alle ore 20.45 presso la sede dell’associazione la Nostra Famiglia di Sesto San Giovanni (via Rimembranze 12) è stato organizzato un incontro aperto dal titolo ‘Per non rassegnarci e uscirne insieme!’. «Durante l’incontro, racconteremo il percorso che ci ha portato a fare causa per estendere questa opportunità ad altri genitori, diremo quali sono i luoghi dell’inclusione scolastica con l’obiettivo di costruire una rete sul territorio».

DAL MINISTERO

Le iscrizioni si fanno on line Dovranno essere perfezionate on line le iscrizioni scolastiche. E’ questa la principale novità che accompagna l’apertura del periodo valido per iscrivere i propri figli al prossimo anno scolastico. L’iscrizione alle scuole materne (per i nati dal 1 gennaio al 31 dicembre 2010) potrà essere eseguita ancora in modo tradizionale, presentandosi alla segreterie delle scuole. Dovranno essere compilate online le iscrizioni alla classe prima della scuola primaria (elementare) per i nati dal 1 gennaio 2007 al 31 dicembre 2007. Lo stesso per l’iscrizione alla classe prima della scuola secondaria di primo grado (media) per i nati dal 1 gennaio 2002 al 31 dicembre 2002. L’iscrizione alle scuole dell’obbligo dovrà essere eseguita entro il 28 febbraio accedendo al sito del Ministero della Pubblica Istruzione http://www.iscrizioni.istruzione.it. Per le famiglie che non hanno un computer collegato a internet o che hanno difficoltà a eseguire la procedura, le segreterie delle scuole sono a disposizione per dare assistenza con l’uso di computer scolastici. Gli stessi termini di iscrizione sono validi anche per l’accesso alla scuola secondaria di secondo grado (superiore).


6

|

Attualità

24 gennaio 2013

Notizie

MANIFESTAZIONE :: CORTEO CITTADINO ALLA LAPIDE DEI FRATELLI CASIRAGHI

VERDI ::

Si allarga il Parco Lambro

Anche la Cascinazza nel Parco della Media Valle del Lambro. Lo ha deciso l’amministrazione monzese di Roberto Scanagatti, decretando così l’allargamento del polmone verde che abbraccia anche Sesto San Giovanni. Oltre alla Cascinazza, entreranno a far parte del parco sovracomunale altre aree libere, verdi e agricole, poste a Est e Ovest del fiume Lambro, che si trovano nella zona Sud del comune di Monza. In totale si tratta di 80 ettari che andranno a infoltire il Plis (Parco locale di interesse sovracomunale), dopo che anche la giunta milanese di Giuliano Pisapia aveva deciso di cedere aree verdi poche settimane fa. Anche il comune di Monza andrà così finalmente a sottoscrivere la convenzione, che già lega le amministrazioni di Sesto, Cologno e Brugherio nella gestione del parco. Comincia così a prendere forma quel corridoio verde che, nelle visione del presidente e architetto Luca Ceccattini, è sempre stato un ‘parco metropolitano’ capace di riconnettere le province di Milano e Monza, attraversando l’hinterland. Si viaggia così verso un’area verde di oltre 6 milioni di metri quadrati.

La Sesto antifascista omaggia la Resistenza Chittò: «Atto stupido. Questa è la risposta» Un corteo partecipato per ricordare che «Sesto è antifascista». Per la seconda volta in meno di tre mesi, in via Marconi è sta-

ta deposta una nuova corona di alloro, dopo che la lapide dei fratelli Casiraghi è stata danneggiata. Mario e Giulio, martiri della Resistenza sestese, sono co-

sì stati ricordati in una manifestazione che ha riunito partiti di maggioranza e opposizione, associazioni, amministrazione, studenti e semplici cittadini.

«E’ stato bello vedere tanti giovani e i due ragazzi che hanno ricollocato la corona sulla lapide sono stati il simbolo di questo passaggio generazionale dei valori della Resistenza», ha commentato il sindaco Monica Chittò. Tutti dietro alla bandiera della città di Sesto San Giovanni, medaglia d’oro alla Resistenza, finendo la cerimonia con ‘Bella Ciao’, il tour nel quartiere operaio degli ex bredini e dei deportati e la lapide in via Cattaneo che ricorda i morti che abitavano al Palasùn, lo storico edificio di via Bergomi 8. «Chi ha danneggiato la lapide dei fratelli Casiraghi ha compiuto un atto stupido e anche rozzo, direi. Questa è la risposta della città», ha spiegato il sindaco in piazza Trento e Trieste, dove è cominciato il corteo che si è concluso in via Marconi con il restauro del monumento e il ripristino della corona verde. Presente anche l’ex primo cittadino Giorgio Oldrini, la cui famiglia è stata molto legata a Nanda Casiraghi, sorella dei due eroi morti per la guerra di liberazione. Tra le bandiere dei partiti che hanno preso parte al corteo e gli striscioni del collettivo dell’Istituto Casiraghi del Parco Nord, il simbolo della giornata è stato un cartoncino rosa ritagliato a forma di cuore. Viola Bai

IL FATTO :: IL CIRCOLO DI VIA BERGOMI PERDE IL LOGO STORICO

Arci si ritira dal Torretta Pioggia di polemiche dopo il volantino col Duce Una causa per uso improprio del nome e il ritiro di tutto il materiale, logo compreso, da parte di Arci Milano. Finisce così la vicenda nata attorno il circolo di via Bergomi, che qualche giorno fa aveva pubblicizzato un evento attraverso un’immagine di Benito Mussolini con la scritta ‘Io ci sarò’. Ne era nata una pioggia di polemiche con l’immediata presa di distanza da parte dell’Arci. «Il locale non è più affiliato all’Arci - aveva spiegato Emanuele Patti, presidente di Ar-

ci Milano - nonostante l’insegna non sia stata cambiata e il presidente si firmi ancora usando il nome dell’associazione». Un volantino che aveva fatto discutere in città e che aveva ricevuto la condanna unanime di associazioni, partiti e istituzioni. «Non c’era alcuna intenzione di offendere la sensibilità dei sestesi né di fare propaganda politica ha spiegato il titolare del circolo Ignat Iulian -. Porgo ufficialmente le mie scuse all’amministrazione e a tutti i cittadini che si sono sentiti offesi dal volantino e mi dissocio dagli accadimenti in via Marconi, che condanno fortemente». (V. B.)

Alcatraz: convalidato il fermo di W. G. E’ stato convalidato il fermo di W. G., il giovane di 19 anni di Sesto accusato del tentato omicidio di S. B., 20 anni, ferito con 4 coltellate all’addome all’uscita dall’Alcatraz di Milano domenica mattina. I militari del nucleo Radiomobile lo hanno sorpreso nel sonno nel suo appartamento dove vive con i genitori. Nell’auto hanno trovato il giubbino macchiato di sangue e un coltello.


Attualità

ACCORDO ::

DOPO

24 gennaio 2013

|

7

13 ANNI LA CITTÀ PERDE IL SERVIZIO H24 DEL CORPO DI POLIZIA LOCALE

Vigili, addio al turno di notte

Riorganizzazione del comparto: più sicurezza con il vigile di quartiere di Viola Bai Dal primo febbraio, Sesto dirà addio al turno notturno dei vigili dopo tredici anni di presenza sul territorio 24 ore su 24. E’ questo l’esito più importante della trattativa, come già si preannunciava da mesi e dalla scelta della nuova Giunta guidata da Monica Chittò. I servizi del corpo di polizia locale subiranno infatti una nuova organizzazione, con un orario di funzionamento che andrà dalle 6.30 del mattino all’1 di notte. Il tutto, fa sapere l’amministrazione, «accompagnato dall’offerta di nuovi servizi ai cittadini e al potenziamento di altri già esistenti». Il nuovo assetto organizzativo sarà basato su tre turni di servizio (mattina, pomeriggio e sera), superando il turno notturno ordinario, che secondo il Comune «registrava un numero limitato di interventi critici. Servizi notturni saranno comunque effettuati in periodi e situazioni particolari». Con il personale recuperato dal turno notturno l’amministrazione intende istituire la figura del vigile di quartiere, che era già stato creato nel 2000 e poi sospeso, potenziare i servizi di polizia annonaria con il controllo negli esercizi pubblici, di controllo dei cantieri e di educazione stradale nelle scuole cittadine. Inoltre, sarà rafforzato il servizio serale (dal-

Un anno di confronti

le 18 all’1), specialmente nei periodi e nelle aree della città che presentano maggiori necessità e segnalazioni da parte dei sestesi. Il confronto sulla nuova organizzazione si è concluso con l’approvazione da parte dell’assemblea del personale interessato e la sottoscrizione da parte di tutte le organizzazioni sindacali dell’accordo raggiunto. «Dalla riorganizzazione del

corpo di polizia locale, che sarà oggetto di verifiche periodiche, deriverà una risposta più incisiva in merito alla richiesta di sicurezza, presenza capillare sul territorio e attenzione ai bisogni delle cittadine e dei cittadini di Sesto San Giovanni», ha commentato il sindaco Monica Chittò, soddisfatta del sì unanime alle modifiche arrivato alla fine di una lunga (e a tratti tesa) trattativa con le sigle sindacali.

Quasi un anno di confronto tra amministrazione e sigle sindacali. Scioperi scongiurati all’ultimo momento, assemblee infuocate, rotture. Tanto che lo scorso dicembre le organizzazioni sindacali (tranne la Cgil) avevano proclamato lo stato di agitazione, poi revocato il 7 gennaio dopo la conciliazione siglata in prefettura. «Il risultato raggiunto è estremamente positivo, ma ancora molto rimane da fare per cercare di riportare un clima più sereno nel comando», ha commentato Sergio Bazzea, funzionario del Sulpm. Oltre alla soppressione del quarto turno, i vigili avevano infatti avanzato numerose richieste su formazione e corsi di aggiornamento, monte ore ed esonero dal servizio serale dei ghisa prossimi alla pensione.


8

Attualità | 24 gennaio 2013 ELEZIONI :: NELLE LISTE PER LE POLITICHE FIOCCANO I CANDIDATI LOCALI

Chiamata al Parlamento per sette del Nordmilano Ma soltanto Gasparini e Bassoli sono in buona posizione di Stefano Bini

“informazione pubbliredazionale”

Se la campagna elettorale abitualmente è una marcia verso il voto, quella di quest’anno sembra essere una ultramaratona. Lunga e complicata, anche dalla concomitanza del voto nazionale con quello regionale. Lunedì si è chiusa la fase di presentazione delle liste per le elezioni Politiche, chiarendo il quadro delle candidature in ogni circoscrizione. Nel Nordmilano è più ampia del solito la schiera dei candidati alla Camera e al Senato. Anche se, con il sistema elettorale ‘porcellum’, chi davvero può aspirare ad essere eletto è una parte ridottissima dei pretendenti. Il sistema prevede, infatti che, in base al numero di voti raccolti da ciascun partito, siano eletti i candidati in ordine di lista. Dunque chi si trova in fondo agli elenchi non può nutrire molte speranze di essere eletto (e questo per una constatazione oggettiva della legge). Per il solo Senato la situazione è resa più fluida dal meccanismo elettorale che prevede un premio di maggioranza per la coalizione che dovesse ottenere più voti su base regionale. A fare la parte del leone, per una

volta sarà Cinisello Balsamo, dove il Pd schiera in posizione abbastanza buona il sindaco uscente Daniela Gasparini. E’ 18esima in lista. Corre per il Senato nelle fila di Sel l’ex vicesindaco Roberto Imberti. Anche lui è in posizione di rincalzo, con possibilità esigue di farcela. E ancora il Terzo polo di Monti schiera ben due candidati locali: Gianfranca Duca, insegnante e volontaria Ciessevi, è decima in lista alla Camera. E’ candidato alla Camera per la lista Monti anche Enrico Zonca, in posizione più defilata. A Sesto San Giovanni è stata conferma-

ta la candidatura di Fiorenza Bassoli e di Luigi Vimercati al Senato. Se la prima si colloca in 15esima posizione, con qualche aspirazione a essere eletta, quella di Luigi Vimercati (28esimo) è candidatura di testimonianza. Lui stesso ha dichiarato che è in lista per dare una mano al partito. Alla Camera, invece, Sesto è rappresentata da Lorena Croatto, ex consigliera comunale del Pd che si trova in 30esima posizione, lontana dalle posizioni di rilievo, ma che comunque rivendica con forza (vedi lettera accanto) il suo diritto ad esserci.

Riceviamo e pubblichiamo Nell’articolo comparso sul suo giornale intitolato ‘Curiosità elettorale’, si cita la dura legge elettorale che permette ai candidati di essere inseriti in lista senza possibilità di essere eletti, non potendo gli elettori esprimere una preferenza. Se l’obbiettivo era addebitare a qualcuno la responsabilità per la mancata approvazione di una nuova legge elettorale, le consiglio di non rivolgersi alla sottoscritta, che come ben saprà si candida per la prima volta in Parlamento. Le ricordo inoltre che per poter partecipare alle primarie del Pd, non essendo parlamentare uscente, ho dovuto pena inammissibilità, raccogliere in un brevissimo lasso di tempo un numero considerevole di firme di iscritti al partito, impresa faticosa, ma umanamente bellissima. Mi ritengo dunque onorata, benché non posizionata tra i primi, di essere candidata nel collegio lombardia uno alla camera dei deputati per il partito democratico. Grazie per lo spazio che vorrà offrirmi. Lorena Croatto Gentile candidata prendiamo atto della sua valutazione, ma ci permetta di sottolineare che il nostro articolo non aveva alcun obiettivo di ‘addebitare’ ai candidati le carenze del sistema elettorale ‘porcellum’. Ci è parso oggettivo e veritiero sottolineare che con questo sistema anche candidati che, come lei, hanno raccolto le firme e partecipato con entusiasmo alle primarie del partito, non avranno l’opportunità di battersi alla pari con altri candidati alle elezioni. Perché la lista degli ‘eletti’ e dei ‘probabili eletti’ viene definita dalle segreterie prima del voto.

NOVITA’ FISCALI: E ADESSO ARRIVANO TARES, PEC, RED MA ANCHE … ...delle semplificazioni. Alcune di queste novità riguardano anche le Imprese Individuali, Commercianti e Ambulanti ma anche Pensionati e Stranieri La TARES è il nuovo tributo dovuto dal 1 gennaio 2013, da tutti i cittadini possessori di un immobile suscettibile di produrre rifiuti. Sostituisce la Tassa raccolta e smaltimento rifiuti solidi urbani (Tarsu) e la Tariffa di Igiene Ambientale. Finanzierà anche i “servizi indivisibili” Comunali, ovvero servizi a beneficio dei cittadini per i quali non è possibile effettuare una suddivisione in base all’effettivo utilizzo individuale, per esempio, l’illuminazione pubblica e la manutenzione delle strade pubbliche. Vale la pena ricordare che, secondo il comma 15 dell’art.14 del Decreto stabilisce che ogni Comune potrà, con regolamento, prevedere riduzioni tariffarie. Per le ditte individuali, il 2013 riserva tanti cambiamenti, che possono essere interpretati anche positivamente. E’ stata introdotta la fattura semplificata, in caso di emissione di fatture per un importo non superiore a 100 euro. La richiesta della Carta Esercizio Ambulanti, è stata prorogata sino al 28 febbraio. Altra novità che sembra un’incombenza, ma semplifica le comunicazioni telemati-

che, con valore legale, con la Pubblica Amministrazione è la Posta Elettronica Certificata, detta semplicemente PEC. Con la PEC non abbiamo più bisogno di recarci presso gli uffici della PPAA, possiamo avere o inviare i documenti richiesti restando comodamente a casa. Possiamo anche inviare lettere a destinatari diversi, con la validità di una Raccomandata, direttamente dal nostro computer. Può essere utilizzata sia da cittadini privati che da ditte individuali, quest’ultime devono obbligatoriamente comunicarla alla CCIAA. Per evitare sanzioni, la comunicazione va fatta entro il 30/06/2013 . Per i pensionati invece, l’INPS ha sollecitato con lettera dai toni allarmanti, la presentazione del mod. RED, niente paura, è sufficiente recarsi presso un centro CAF entro il 28 febbraio, per la relativa presentazione. Per gli immigrati e datori di lavoro che hanno versato il contributo di 1.000 euro entro il 15/10/2012 relativamente alla sanatoria, ma non hanno presentato on-line la domanda, è stata riaperta la procedura di regola-

rizzazione, possono presentarla entro e non oltre il 31 gennaio 2013. Insomma, le novità sono tante, ed il labirinto burocratico a volte ne impedisce la comprensione, ma essere informati è già un vantaggio. Per maggiori dettagli telefonate al. N. 02/97696759

Emmerre Multiservizi : Viale Gramsci 146 - Sesto San Giovanni - Tel . 0297696759 3338946148 - info@gruppoemmerre.it


PubblicitĂ 

24 gennaio 2013

|

9


10

Cinisello Balsamo | 24 gennaio 2013 POLITICA :: IL SINDACO GASPARINI HA LASCIATO, NEL CENTROSINISTRA SI APRE LA CORSA ALLA SUCCESSIONE

Nuova era per la politica cinisellese Al voto il 26 e 27 maggio. In lizza anche i grillini e la lista di Monti

di Stefano Bini E’ arrivato il momento del saluto per Daniela Gasparini. Per il sindaco di Cinisello Balsamo domenica scorsa è scattata l’irrevocabilità delle dimissioni anticipate. Di fatto è decaduto il suo incarico per permetterle di partecipare alla campagna elettorale per le Politiche , dove figura tra i candidati alla Camera. Una scelta che impone nuove elezioni comunali con un anno di anticipo sulla scadenza naturale della legislatura. E che sarà portatrice di una profonda trasformazione sulla scena politica cittadina. La scorsa settiSi tornerà alle urne il 26 e 27 mana si è congemaggio. Lo ha deciso mercoledato anche il dì il ministro dell’Interno, Annaconsiglio comumaria Cancellieri, che ha fissato nale di Cinisella data di svolgimento delle conlo Balsamo. I 30 consiglieri sultazioni comunali in 655 Co(con maggioranmuni. L’eventuale ballotza di centrosinitaggio avrà luogo il 9 stra) hanno salutato. e 10 giugno. Il prossimo sarà un conessere presiglio comunale molto rinsenti con cannovato. Innanzitutto perché si pasdidati preparati, ai censerà da 30 a 24 eletti. Gruppi più tristi di Monti, che a Cinisello piccoli, meno posti a disposizio- hanno già trovato sponda sulla ne. Il che fa presagire una cam- lista civica Cittadini Insieme, pagna elettorale più serrata. dalla quale potrebbe partire un Inoltre c’è da attendersi l’in- nuovo progetto civico di più gresso di nuove forze prece- ampio respiro. dentemente non presenti in cit- Nel centrosinistra si punta alla tà. Dai Grillini, che stanno lavo- riconferma dell’alleanza tra Pd rando alacremente da mesi per e Sel, anche se ‘l’abbandono’ del-

:::::: Il commissario Cristiana Cirelli

SI VOTA in maggio

la Gasparini apre le porte a una contesa sul nome del prossimo candidato sindaco. Sarà del Pd o di Sel? A sinistra è tutto da comprendere l’impulso che potrà dare a livello locale il nuovo movimento di Ingroia che raccoglie anche il gruppo di Rifondazione Comunista, già particolarmente attivo in città. Tutta da scrivere la storia del centrodestra. Occorre capire se l’alleanza Lega-Pdl per le regionali verrà replicata a Cinisello. Ma soprattutto non è ancora chiaro quanti saranno i consiglie-

STOP :: LA GASPARINI NON AVVIA IL PERCORSO DI REALIZZAZIONE

16 anni per omicidio volontario Condannato Antonio Passalacqua

Piscina, tutto rimandato OMICIDIO

Tocca al prossimo sindaco pubblicare il bando

E’ stato condannato per omicidio volontario a 16 anni di carcere (più 10 anni in ospedale psichiatrico giudiziario) Antonio Passalacqua, pregiudicato di 35 anni di Cinisello che il 29 settembre del 2011 uccise con trenta coltellate la fidanzata (Veronica Giovine, 34 anni, cinisellese, impiegata delle farmacie comunali). Il fatto era avvenuto in via Rossini a Cinisello: la ragazza venne ritrovata morta nel suo appartamento dalla polizia.

Dialoghi di Pace 2013 Venerdì nella chiesa di San Pio X

IN SCENA

«Considerato che il progetto richiede un accompagnamento politico-strategico sia nel rapporto con i cittadini, sia nella riorganizzazione della gestione degli altri impianti, ritengo sia opportuno fermare la pubblicazione del bando di gara e consegnare il progetto alla nuova amministrazione». Lo ha dichiarato l’ormai ex sindaco Daniela Gasparini in uno dei suoi ultimissimi interventi pubblici. E così il progetto del nuovo centro natatorio a Cinisello subisce un brusco stop: dopo la pioggia di polemiche con cui la proposta della giunta era sbarcata in aula, l’ex giunta ha deciso di passare la ‘patata bollente’ ai prossimi amministratori della città. Spetterà al nuovo sindaco dunque pubblicare il bando per la ricerca e la selezione del soggetto privato che costruirà e realizzerà il centro natatorio. Niccolò Villa

ri comunali uscenti del Pdl che si ricandideranno nel partito di Berlusconi, dopo che negli ultimi mesi si era registrato un fuggi fuggi generale. Quel che è certo è che il centrosinistra ha deciso di affidare alle Primarie anche l’individuazione del candidato sindaco. La vera campagna elettorale scatterà il giorno dopo la conclusione delle elezioni Politiche. Intanto il sindaco Gasparini saluta, ma promette che, se eletta al Parlamento, rimarrà sul territorio, aprendo addirittura un ufficio.

E’ una donna il commissario prefettizio inviato a Cinisello Balsamo per gestire la macchina amministrativa fino alle elezioni di primavera. Si chiama Cristiana Cirelli ed è insediata da lunedì mattina. Cristiana Cirelli è dirigente dell’area ‘Raccordo con gli Enti Locali e Consultazioni Elettorali’ presso la Prefettura di Milano. Ha ricoperto la carica di Commissario anche a Carate Brianza e Vimodrone. Sposata, con due figli, Cristiana Cirelli, in Prefettura vanta una lunga esperienza: è stata a lungo impiegata all’ufficio stampa, si è occupata di invalidi civili, dei rapporti con i sindacati, della Protezione civile e di diritto.

Parole e musica per far risuonare il messaggio di pace del Papa. Va in scena, quest’anno nella chiesa di San Pio X a Cinisello Balsamo, in via Marconi, l’edizione 2013 dei ‘Dialoghi di Pace’. Un dialogo a più voci, accompagnate da un sottofondo musicale: il messaggio del Pontefice sarà annunciato a tutti i cinisellesi venerdì 25 gennaio. Orario di inizio dell’evento, 20.45. Ingresso libero al pubblico.


Cinisello Balsamo

24 gennaio 2013

| 11

IL CASO :: LA SALA DI VIA LIBERTÀ NON È PASSATA SOTTO LA GESTIONE DI ANTEO SPAZIO CINEMA

Il Cinema Marconi resta ancora chiuso Rimetterlo a norma costa troppo Il Comune valuta nuove soluzioni di Niccolò Villa

“la notizia”

In questi casi si dovrebbe dire «Giù il sipario». A onor del vero però il sipario, o meglio, il telo e i portoni del Cinema Marconi di Cinisello Balsamo, sono sbarrati già da parecchio tempo. E’ forse l’addio ufficiale quello annunciato dall’amministrazione comunale per la sala cinematografica di via Libertà. La notizia era già nell’aria da mesi, ma un comunicato stampa emanato ‘da Palazzo’, ha dato la conferma ufficiale. Il Marconi resterà ancora chiuso perché l’amministrazione comunale cinisellese non

ZEPTER SEGNATA DALLA CRISI: CASSA INTEGRAZIONE Raggiunto l’accordo Provvedimento per 60 dipendenti Una nuova azienda di Cinisello fa ricorso alla cassa integrazione. E’ la Zepter, colosso multinazionale che è legato storicamente al territorio del Nordmilano e che ha forse scritto la parola fi-

IL FATTO ::

ne sui suoi sogni di gloria e di sviluppo. La decisione è stata comunicata la scorsa settimana: rinuncia alla mobilità per 15 dipendenti, inizialmente proposta tra le critiche feroci dei sindacati, e avvio della cassa integrazione a rotazione per un anno (a partire da questa settimana) per 60 di loro. Il brand, specializzato a Cinisello nella produzione di pentole di qualità vendute sotto

GIOVEDÌ ALLE

il marchio ‘Made in Italy’, si arrende alla crisi, che aveva visto un calo del fatturato pari addirittura al 50% negli ultimi 5 anni. L’accordo raggiunto tutela 15 lavoratori inizialmente destinati al licenziamento, proponendo attraverso la cassa per 60 la rotazione. Non è da escludere che l’azienda potrebbe in futuro estendere il ricorso alla cassa a più dipendenti.

può consegnare la sala ad Anteo Spazio Cinema come convenuto nell’accordo siglato la scorsa estate. Colpo di scena, ma solo a metà. Addetti ai lavori e cittadini più interessati e attivi avevano già cercato risposte al fatto che il Marconi non avesse mai aperto dopo la stagione estiva andata in scena in Villa Ghirlanda. Nodo della questione, venuto al pettine troppo tardi e forse troppo difficile da districare, la sicurezza. No ci sono alcune convalide sulla sicurezza della sala. Oltre a questo, gli interventi di messa a norma, che si sono palesati solo dopo aver scoperto il problema e solo dopo aver eseguito una serie di perizie, sono troppo costosi. L’ammontare sfiorerebbe i 300mila euro: soldi che Anteo non vuole sborsare e che l’amministrazione non può spendere perché vincolata dal Patto di stabilità e dalle spese correnti di un bilancio già disastrato. E così la sala di via Libertà resterà chiusa fino a che non si deciderà, nuovamente, sul suo futuro. Il Comune sta ancora valutando l’opportunità di adeguare la struttura, senza escludere altre soluzioni progettuali (come si apprende dal comunicato). Ma quali sarebbero queste soluzioni? A fianco della possibilità di realizzare un piccolo multisala del centro città, si rincorrono voci che parlano di alienazione o di trasformazione del cinema in spazi abitativi o commerciali, o ancora di riconversione della sala in uno spazio per lo sport. Per ora c’è una sola certezza: il cinema resta chiuso. La giunta è uscita di scena, e nessuno si è preso la responsabilità di quanto successo.

12 UNA TELEFONATA AGLI UFFICI COMUNALI

Bomba in Municipio Il caso si tinge di giallo

Centro città paralizzato per mezza giornata Potrebbe non essere stato il Comune di Cinisello Balsamo il destinatario della telefonata anonima che settimana scorsa ha scatenato il panico in centro città per un ‘allarme bomba’. Tutto in poche ore: intorno a mezzogiorno la telefonata alla segreteria di un dirigente dell’amministrazione comunale. «C’è una bomba». Scatta l’allarme: vengono evacuati gli uffici di via XXV Aprile e del Municipio, e anche il polo culturale Il Pertini. Le forze dell’ordine accorrono in massa e circoscrivono l’area. La città si paralizza: in via Frova non passano neppure i treni della linea 31. Arrivano anche gli artificieri: con i cani perlustrano passo passo la sede degli uffici comunali e i locali del Pertini. Non si trova nulla. Nel frattempo gli inquirenti hanno lavorato sulla telefonata. E hanno rintracciato il numero. Nel primissimo pomeriggio i carabinieri sono già

l’allarme

L’allarme è scattato attorno alle 12 quando la segretaria del dottor Stefano Polenghi, dirigente responsabile dei Servizi interni, ha abbassato la sua cornetta. In totale sono state in casa di una donna evacuate circa 200 persone dagli uffici, M. I.,quarant’anni, tra personale e utenti. cinisellese. Con proA queste si aggiungono altre 150 perblemi psichici alle sone che in quel momento affollavaspalle, i militari la trono il centro culturale Il Pertini vano in evidente stato di dove era anche in corso la confusione e alteraziovisita di una scolaresca ne. della città. La portano in caserma e confermano la notizia che la telefole della città il cui numero è molto simile a quello delnata sia partita da casa sua: è stata affidata ai Servizi sociali, ma ancora non è chiaro il per- la segreteria comunale. Dubbio o errore? Non si sa. La donna è stata denunciata per procurato allarme e per ché del suo tragico gesto. Caso risolto. A Cinisello tutto è tornato alla normali- interruzione di pubblico servizio. L’Atm avrebbe caltà. Con la sola eccezione, sostenuta da alcune voci cir- colato il danno dello stop forzato delle corse della licolate tra i corridoi del Municipio, che forse la telefo- nea 31: la multa ammonterebbe a circa 20mila euro. Niccolò Villa nata era diretta al centralino di una nota multinaziona-


12

|

24 gennaio 2013

Cultura & tempo libero

Segnalateci gli appuntamenti e le iniziative sestesi all’indirizzo mail redazionegazzettino@gmail.com

NOVITÀ :: IMMAGINI E DOLCI, ECCO LA NUOVA PROPOSTA CULTURALE CHE COINVOLGE I BAR DELLA CITTÀ

‘Coffee & tea’ alla Fototeca

Primo appuntamento il 26 gennaio

“la proposta”

L’arte e la creatività ce la mettono i professionisti della fotografia. Caffè, tè e biscotti i bar di Sesto San Giovanni. Lo spazio è quello della Fototeca civica di via Dante. Ecco pronta la ricetta di ‘Coffee & tea’, ricco calendario di mostre organizzate per inaugurare il 2013 nelle sale della biblioteca civica Cadioli. L’iniziativa è stata pensata dal settore Cultura e accolta con entusiasmo dai bar di Sesto, che hanno deciso di ‘adottare’ la presentazione delle mostre fotografiche della nuova stagione. Primo appuntamento sabato 26 gennaio alle ore 18 con l’inaugurazione della personale di Davide Niglia che raccoglie immagini di paesaggi che invitano a riflettere (fino al 16 febbraio). Si prosegue sabato 23 febbraio alle 17 con l’apertura della mostra ‘Parigi’ di

Maria Vodarich (fino al 16 marzo). I primi due appuntamenti saranno accompagnati da caffè e pasticcini offerti dal bar Bis di piazza Petazzi. Dal 23 marzo al 13 aprile toccherà alla mostra ‘Poltergeist’ che raccoglie le immagini di Edegildo Zava realizzate tra il 2008 e il 2011, utilizzando il telefono cellulare; appuntamento con l’autore sabato 23 marzo alle 17 e, a seguire, rinfresco a cura del bar Le Corti di via Dante. In calendario ci saranno poi altri due appuntamenti: dal 20 aprile all’11 maggio con la personale di Silvano Peroni dal titolo ‘Disugual’ tutta di polaroid (inaugurazione con caffè offerto dal bar Blow di via Padre Ravasi sabato 20 aprile alle ore 17); dal 18 maggio al 15 giugno chiuderà la stagione la mostra ‘Sono solo Parole’ di Alan Marcheselli e Carmen Palermo, cofondatori nel 2010 del network italiano Polaroiders e nel 2011 ISO600 - Festival della fotogra-

MUSICA E PAROLE AL RONDINELLA Le scuole per la Giornata della Memoria Il linguaggio della musica per parlare ai ragazzi del nazifascismo. ‘Neve diventeremo’ è il concerto dedicato alle scuole in programma martedì 29 gennaio alle 9.30 al cinema Rondinella per la Giornata della Memoria. La proiezione del documentario ‘Storia di rado’ e dal videoclip ‘Neve diventeremo’ precederanno l’esibizione della band ‘7grani’ che eseguirà brani legati alla memoria e alla resistenza (cover e originali della band) nel nuovo album realizzato insieme all’Anpi, all’Aned, all’Insmli e alla Cgil Milano Camera del lavoro. Informazioni e prenotazioni per le scuole: Cinema Teatro Rondinella, tel. 02.22478183; email info@cinemarondinella.it.

“lo spettacolo”

di Aurora Dupin

fia istantanea (inaugurazione sabato 18 maggio con pasticcini e tè offerti dal Caffè degli artisti di via Cesare da Sesto). Orari apertura mostre: da martedì a sabato dalle 10.30 alle 17.45, chiuso lunedì e festivi.

TEATRO DIALETTALE AL MANZONI

Domenica spazio a giocolieri e ginnasti Fine settimana di spettacolo al Teatro Manzoni di piazza Petazzi. Sabato 26 gennaio alle 21 in scena ‘All’uspizi i vegett na combinen sett a sett’, commedia in due atti con regia di Lucia Vaghi della compagnia ‘Quelli dell’Arcobaleno’ (ingresso 10 euro), primo appuntamento della rassegna dedicata al teatro dialettale. Domenica 27 gennaio alle 15.30 e alle 17.30 sempre al teatro Manzoni le acrobazie della giocoliera e ginnasta Adams Medini, che si esibirà nello spettacolo ‘L’Ombra della Lampada’ (ingresso 15 euro, ridotto fino a 14 anni euro 12).

FEDE :: L’ATLETA PARALIMPICA SI RACCONTA INSIEME AL GIORNALISTA CARLO NESTI

Minetti ‘testimone’ a Cinisello Il percorso organizzato da Decanato e Paolini

Annalisa Minetti e Carlo Nesti sono i protagonisti della seconda puntata del percorso ‘Testimoni della Fede’, ideato e organizzato a Cinisello Balsamo dal Decanato, dalla Comunità San Paolo e dalle Edizioni Paoline che hanno sede proprio in città. Giovedì sera alle 21 i due saranno nella chie-

Un sabato al Castello in giocheria

sa di Sant’Ambrogio, in piazza Gramsci, per raccontare e ‘testimoniare’ la loro fede nel mondo dello sport. Settimana scorsa, sempre nella chiesa del centro città, furono presenti Piera Aiello e Umberto Lucentini in qualità di ‘testimoni della fede nel mondo della legalità’. Il percorso prosegue con una terza tappa che andrà in scena il

7 febbraio sempre alle ore 21: protagonista di questa chiusura della manifestazione, Mario Melazzini il quale porterà a Cinisello la sua testimonianza di uomo di fede nel mondo della sofferenza e della disabilità. Per maggiori informazioni sugli incontri è possibile consultare il sito web www.edizionisanpaolo.it. L’ingresso è aperto a tutti e libero. Niccolò Villa

Bambini e genitori, per un pomeriggio da passare insieme a sperimentare. Sabato 26 gennaio dalle 15.30 alle 18 il Gruppo Genitori della Giocheria propone ‘Sabato al Castello’ per i bambini di 7 e 8 anni accompagnati da mamme, papà e nonni un pomeriggio di creatività all’interno dei laboratori di via Tonale. L’iniziativa è a offerta libera (minimo 2 euro) ma con prenotazione obbligatoria: telefonare al numero 02.2405344 dal lunedì al venerdi dalle 11 alle 15.30 oppure scrivere una mail a giocherialaboratori@sestosg.net.


24 gennaio 2013

Cinema Rondinella !" "

"" "" $

% info@cinemarondinella.it www.cinemarondinella.it

ORARI: 17.30 - 20.15 - 22.00 PREZZI: intero euro 7,00 ridotto euro 5,00/4,50

DOMENICA 27 GENNAIO QUARTET PRIMA VISIONE Regia: Dustin Hoffman con Maggie Smith, Tom Courtenay ORARI: 15.30 - 17.30 - 20.15 - 22.00 - PREZZI: intero euro 7,00 - ridotto euro 5,00/4,50

VENERDÌ 25 GENNAIO QUARTET PRIMA VISIONE Regia: Dustin Hoffman con Maggie Smith, Tom Courtenay ORARI: 15.30* - 21.15 PREZZI: *alle 15.30 prezzo speciale euro 4,00 - intero euro 7,00 - ridotto euro 5,00/4,50

MARTEDÌ 29 GENNAIO QUARTET PRIMA VISIONE Regia: Dustin Hoffman con Maggie Smith, Tom Courtenay ORE: 21.15 proiezione unica PREZZI: intero euro 5,00 ridotto euro 4,00

Cinema Teatro Pax # ! ! " eventi@cineteatropax.it iniziative@cineteatropax.it http://www.cineteatropax.com SABATO 26 e DOMENICA 27 GENNAIO

GIORNO DELLA MEMORIA 2013 IN DARKNESS POMERIGGI AL CINEMA Regia: Agnieszka Holland con Robert Wieckiewicz, Benno Fürmann - ORE: 15.30 proiezione unica - PREZZI: biglietto unico euro 3

HOTEL TRANSYLVANIA UN CINEMA PER AMICO Regia: Genndy Tartakovsky Età consigliata: dai 7 anni ORE: 15.30 proiezione unica PREZZI: biglietto unico euro 3,50

QUARTET PRIMA VISIONE Regia: Dustin Hoffman con Maggie Smith, Tom Courtenay ORE: 21.15 proiezione unica PREZZI: intero euro 5,00 ridotto euro 4,00

LUNEDÌ 28 GENNAIO GIORNO DELLA MEMORIA 2013 IN DARKNESS CINEFESTIVAL RONDINELLA

13

Zuzzurro e Gaspare ‘cenano’ al Pax

MERCOLEDÌ 30 GENNAIO

SABATO 26 GENNAIO

QUARTET PRIMA VISIONE Regia: Dustin Hoffman con Maggie Smith, Tom Courtenay

Regia: Agnieszka Holland con Robert Wieckiewicz, Benno Fürmann - ORE: 21.15 proiezione unica - PREZZI: biglietto x 1 film: euro 4,00 - tessera valida per 4 film: euro 12 - tessera valida x 10 film: euro 27 - tessera valida x 20 film: euro 48

|

RALPH SPACCATUTTO Regia: Rich Moore, film d’animazione del 2012 - ORARI: sabato ore 21,15; domenica ore 17.00 - 21.15 - PREZZO: 5,50 euro intero e 3,50 ridotto (under 11 e over 60)

Ogni mercoledì sera un gruppo di amici, ricchi e annoiati, organizza per tradizione la cosiddetta ‘cena dei cretini’, alla quale i partecipanti devono portare un personaggio creduto stupido e riderne sadicamente per tutta la serata. Ma non sempre le cose vanno come ci si aspetta. Si apre così lo spettacolo ‘La cena dei cretini’, in scena fino a giovedì 24 al Cineteatro Pax di Cinisello Balsamo all’interno della rassegna teatrale. Regia di Andrea Brambilla, sul palco il duo comico, ormai amico di Cinisello, Zuzzurro e Gaspare. Info e costi su www.cineteatropax.com.

Prezzi aggiornati a mercoledì 23/01/2013. I gestori di stazioni di servizio e i lettori possono comunicarci i prezzi più convenienti scrivendo a redazione@ilgazzettinodisesto.it

BENZINA DIESEL

Eni Q8 Agip Shell v.le Matteotti v.le F. Testi v.le F. Testi v.le Gramsci

DANIELE RONDA Durante ‘LA SIRENA DEL PO TOUR’ sarà accompagnato sul palco dall’immancabile FOLKLUB composto da Sandro Allario (fisarmonica, pianoforte, organo Hammond, cornamusa Chanter e cori), Carlo Raviola (basso e cori), Lorenzo Arese (batteria e cori) e Gianni Satta (tromba e tastiere) - Ingresso 10 euro - www.lasalumeriadellamusica.com Milano - La Salumeria della Musica Via Antonio Pasinetti, 4

DAL 24 GENNAIO AL 23 FEBBRAIO M.I.N.E. WINTER Gli scatti suggestivi del fotoreporter Stefano Zardini, nel mondo è conosciuto soprattutto per i suoi reportage dalle zone più pericolose e ferite del Pianeta, ma Zardini ha maturato anche una notevole esperienza nel campo della fotografia artistica. come dimostra la personale M.I.N.E. winter, gli scatti ritraggono suggestivi panorami innevati: composizioni d'impatto, dove

Shell Q8 ex Tamoil via Grandi via Partigiani v.le F. Testi (Cinisello)

1.696

1.719

1.701

1.700

1.688

1.731

1.739

1.689

1.639

1.661

1.646

1.651

1.639

1.659

1.684

1.649

CULTURA/MOSTRE

GIOVEDÌ 24 GENNAIO

Te v.le F. Testi

FESTE/SAGRE

CONCERTI/SPETTACOLI

TEMPO LIBERO

l'immagine viene manipolata, moltiplicata e resa estremamente espressiva. ORARIO Da martedì a sabato: dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 19 INGRESSO Libero Milano - GAM Manzoni, Via Alessandro Manzoni, 45 (Zona Centro)

la Trilogia del potere dei Litfiba. Piero Pelù e Ghigo Renzulli approdano sul palco milanese con Trilogia 1983-1989, durante la quale i musicisti toscani ripropongono dal vivo le tracce di: Desaparecido del 1985, 17 Re del 1986 e Litfiba3 del 1988. Ore 21.30 Milano - Alcatraz - Via Valtellina, 25

26 E 27 GENNAIO

26 E 27 GENNAIO

VENERDÌ 25 GENNAIO

RADIANT AND SILICON 60a EDIZIONE La Fiera dell’elettronica, della telefonia e del radiantismo, è una rassegna specializzata, con una media di 180 espositori, dedicata al mercato del consumer electronics. La fiera, si suddivide in tre settori: mostra mercato, borsa scambio e radio-antiquariato. Orari: sabato 9-18; domenica 9-17. Biglietti: 10/5 euro -Sito: www.parcoesposizioninovegro.it Segrate (MI) - Parco Esposizioni Novegro, via Novegro

LA MOGLIE EBREA Tratto da Terrore e Miseria del Terzo Reich, di Bertolt Brecht. La moglie ebrea narra la solitudine disperata di una donna ebrea che si sente costretta a lasciare il marito ariano, medico affermato, perché intuisce che la sua presenza potrebbe rovinargli la carriera. Le prove di un discorso di addio al marito svelano le mille sfumature tra rabbia e amore di una donna che subisce il rifiuto della sua persona a causa della razza, in un crescendo sempre più amaro e accusatorio fino all’ultima prova in cui Judith avverte tutto ciò che accadrà di lì a breve. Ore 21- gratuito Sesto San Giovanni - Spazio Contemporaneo Carlo Talamucci Villa Visconti d’Aragona, via Dante 6

MERCOLEDÌ 30 GENNAIO LITFIBA Il 30 e il 31 gennaio, all’Alcatraz prendono vita due live animati dagli storici brani del-

I BUNKER E LA MEMORIA Il Parco Nord Milano, in collaborazione con EUMM (Ecomuseo Urbano Metropolitano Milano Nord) e i ragazzi del Servizio Civile, organizza delle visite gratuite nei bunker ex Breda. Le visite nei suggestivi bunker allestiti con una mostra che ripercorre la storia locale nel periodo della guerra e che propone degli spunti di riflessione sull’atteggiamento umano davanti a questi tragici eventi. Le visite avranno una durata di circa un’ora e mezzo. Il ritrovo è previsto presso la Cascina Centro Parco in via Clerici, 150. La prenotazione è obbligatoria e potrà essere effettuata inviando una email all’indirizzo bettinelli@parconord.milano.it oppure telefonicamente allo 02 241016251. Il 26 gennaio alle ore 14.30 la celebrazione commemorativa, in presenza dei gonfaloni dei Comuni limitrofi al Parco che si chiuderà con la deposizione della corona di alloro al Monumento ai Deportati. Sesto San Giovanni - Parco Nord Milano, via Clerici 150


14 |

24 gennaio 2013

Sport

Segnalateci gli avvenimenti sportivi e le storie delle associazioni sestesi all’indirizzo mail redazionegazzettino@gmail.com

PALLANUOTO :: SESTO GALLEGGIA IN SERIE B DOPO IL GEMELLAGGIO CON GLI EX RIVALI MENEGHINI

Geas in vasca Parte la caccia alla Serie A Fusione con il Cus Milano In acqua il 2 febbraio di Viola Bai Si torna in vasca il 2 febbraio per il campionato di serie B, che si concluderà l’8 giugno. I sestesi, però, torneranno in acqua con una novità. Il Geas Pallanuoto, infatti, quest’anno si presenta al pubblico dopo la fusione fatta con il Cus Milano, il club rivale con cui condivideva il centro natatorio Saini di Milano. La squadra si chiama Cus Geas Milano Pallanuoto. «E’ l’unico modo per fare una pallanuoto di livello - assicura Tore Montella, presidente onorario

della polisportiva rossonera, fondata nel 1954 -. Perdiamo Sesto nel nome? Diciamo, invece, che siamo il primo club della città metropolitana». Caduta in serie C alla fine della scorsa stagione, la formazione sestese con questa operazione torna così a galleggiare nelle acque della B, con il sogno mai abbandonato di poter sfilare un giorno sul bordovasca della serie A2, per riportare al vertice la pallanuoto milanese dopo anni di assenza. Si parte il 2 febbraio con la trasferta a Bergamo Alta, partita non delle più

SERIE D

facili. Nel girone B militano poi Modena Nuoto (con cui si giocherà la prima partita casalinga al Saini il 9 febbraio), Cus Bologna, Vela Nuoto Ancona, Rn Bologna, Sport Management Verona, Fanfulla Lodi, Css Verona, Mestrina Nuoto.

BASKET :: IL PADDY POWER VINCE IN CASA CONTRO GENOVA E ALLUNGA IN CLASSIFICA

Geas sempre più padrone del campionato Moncalieri insegue a 6 punti e sarà il prossimo avversario

Velesto schiacciato dal Delebio Sconfitto in casa, nella seconda giornata del girone di ritorno, il Velesto Rugby. Domenica 20 gennaio, contro l’ostico Delebio (primo in classifica nel campionato regionale di Serie C) i sestesi incassano un secco e netto 0-20. Gli ospiti vanno in meta per ben quattro volte e i padroni di casa restano come un pugile all’angolo: incassano il colpo senza riuscire a reagire e infrangere la difesa avversaria. Domenica 27 gennaio sfida contro i Mastini di Opera che inseguono al quarto posto la compagine sestese, che al momento è terza.

Un weekend da incorniciare: prima la vittoria in casa contro Genova; poi la sconfitta di Moncalieri. Il Geas Basket firmato Paddy Power cavalca l’onda del primo posto nel campionato di basket femminile di Serie A3, sempre più in fuga solitaria. Sabato sera le rossonere hanno battuto Genova: una gara decisa e attenta. Sempre condotta in vantaggio, sempre controllando le avversarie. Con il solito gioco di squadra e il solito ricambio in campo. Al PalaNat finisce 55-45 per le padrone di casa che sono anche, al momento, le padrone del campionato. Tutti a casa, in attesa di conoscere il risultato del match di Moncalieri, inseguitrice più diretta del Geas. E poi la buona notizia. Contro il Villaggio Solidago Ghezzago le piemontesi vanno ko fuori casa. Così il Paddy Power può festeggiare un fine settimana di quelli speciali: adesso Moncalieri rimane a 6 lunghezze di distanza (18 punti, così come la Pallacanestro Torino) dalla capolista che resta sola in vetta con 24 punti. Proprio le piemontesi del Moncalieri sono le prossime avversarie del Paddy Power: il 26 alle 20.30 le rossonere di coach Bacchini affronteranno le più dirette contendenti al titolo. Un match importante, anzi fondamentale per il prosieguo di questa stagione vincente. Niccolò Villa

La neve ferma la serie negativa della Pro Sesto

A Mezzocorona, in Trentino, la Pro Sesto era a caccia di riscatto. Dopo la brutta sconfitta casalinga contro il Seregno nel turno infrasettimanale di mercoledì scorso, i biancocelesti si erano chiusi in ‘silenzio stampa’. Bocca cucita: giocatori, dirigenza e persino il settore giovanile. Tutti zitti: si pensi solo al campo e alle sfide. Basta parole, servono segnali in partita. Così la Pro partiva per Mezzocorona con la voglia di far vedere di che pasta è fatta. Ma ci ha pensato la neve, caduta copiosamente nel fine settimana, a fermarla. Sabato 26 al Breda arriva l’Aurora Seriate.

Direttore responsabile: Rosario Palazzolo Società Editrice: Il Gazzettino di Sesto San Giovanni s.r.l. R.E.A. 1980638 Tiratura: 30.000 copie Redazione: Piazza F. Caltagirone, 75 20099 Sesto San Giovanni Tel. 02.83413290 fax. 02.83413292 e-mail: redazionegazzettino@gmail.com Registrazione n° 6 del 26.03.2012 al Tribunale di Monza Stampa: Monza Stampa s.r.l. via Buonarroti, 153 - 20052 Monza


Sport Cinisello

ATLETICA :: E’ COMINCIATA LA STAGIONE DELLE CAMPESTRI PER GLI ATLETI DI MIRARCHI

Di corsa tra fango e neve Cba alla riscossa in Brianza

di Stefano Bini Freddo, salite, e quest’anno anche fango e neve. Per gli atleti di ogni età della Cba Atletica di Cinisello è cominciata alla grande la stagione delle campestri. In oltre 50 sono impegnati nel Campionati Brianzolo, uno dei circuiti di cross più impegnativi, le cui prove si disputano a cadenza settimanale nei luoghi più belli della Brianza.

Sabato scorso si è tenuta la seconda prova, quella di Briosco. Una spolverata di neve ha reso ancor più dura e affascinante la competizione specialmente per gli ultimi atleti alla partenza nelle categorie più ‘adulte’. La loro gara è stata accompagnata da una fitta nevicata. Bravo Riccardo Colombani, primo nella sua prova: bravi anche a Martina Ramella, Federico Letizi, Margherita Acquati, Riccardo Felici, Matteo Forlani, giunti secondi nelle loro gare. Sabato 26 gennaio si correrà a Giussano

per la terza delle 6 prove in programma. La Cba Atletica, è una squadra che svolge la sua attività al centro sportivo Scirea. I ragazzi allenati dal tecnico Beppe Mirarchi disputano le gare delle categorie giovanili. Dallo scorso anno è sorto anche un nutrito gruppo di amatori, che riunisce oltre una ventina di appassionati di corsa, tra i 30 e i 50 anni, che disputano le corse su strada e si allenano per prendere parte a mezze maratone e maratone. Per informazioni sulla Cba visitate il sito www.cinisellobalsamoatletica.it.

24 gennaio 2013

| 15

A TUTTO SCI

Entra nel vivo la stagione del Cervino Entra nel vivo la stagione sciistica del Centro Sportivo Cervino di Cinisello. E’ partita domenica scorsa la scuola di sci, snowboard e sci da fondo, che proseguirà fino al 10 febbraio sulle nevi di Champorcer, località della Val d’Aosta. Chiunque lo desideri, può ancora prenotarsi per le lezioni o per una gita domenicale in una località che consente sia lo sci alpino che quello da fondo. In particolare il 3 febbraio sarà possibile prendere parte anche a una ciaspolata. Domenica 27 gennaio è in programma anche una gita sciistica nel comprensorio del Monte Rosa, mentre la successiva è fissata per il 24 febbraio sulle nevi del Sestriere. Per tutte le informazioni e per le iscrizioni è possibile rivolgersi allo Sci Club Cervino di piazza Gramsci 58. Info: www.cscervino.it


16 |

24 gennaio 2013

PubblicitĂ 


Il Gazzettino di Sesto S.G. - Anno II - Edizione n. 3