Issuu on Google+

PER LA TUA PUBBLICITÀ gazzettino.pubblicita@gmail.com

348.2850980

ANNO 3 NUMERO 21 - 29 Maggio 2014 - Editrice Il Gazzettino di Sesto San Giovanni srl Piazza F. Caltagirone, 75 - Sesto San Giovanni (Mi) - email: redazionegazzettino@gmail.com Tel. 02.83.41.32.90 www.ilgazzettinodisesto.it

APPROVATA IN CONSIGLIO A COLPI DI MAGGIORANZA, DOVRÀ ESSERE VERSATA A GIUGNO

‘Super Tasi’ Chi, come e quando si paga

Aliquote, scadenze e detrazioni. Una guida rapida per capire meglio la temuta Tasi, la tassa sui servizi indivisi. Intanto, sul fronte politico infuria la polemica: durissime le reazioni delle forze di minoranza. Caponi chiede le dimissioni dell’assessore al Bilancio A pagina 3

Pd ‘pigliatutto’ anche a Sesto: le Europee cambiano lo scenario politico. Raccontiamo gli effetti anche a livello locale Alle pagine 4 e 5

:: CRONACA

Distrutto dalle fiamme il barbecue di via Madonna del Bosco. E sull’area scoppiano le polemiche A pagina 6

:: CULTURA

Con la mostra ‘Vita di strada’ si è chiuso il corso di fotografia de Il Ponte. Ecco alcune delle opere degli allievi A pagina 10

SE LI E’

BEVUTI

:: SPORT

Si è aperta la 57esima edizione del Torneo Primavera. E per la prima volta giocano anche le donne A pagina 11


2

|

Attualità

29 maggio 2014

Dillo con un click

Nozze civili in Villa Torretta Accordo con il Comune Da giugno si potrà pronunciare il fatidico ‘sì’ nella splendida cornice di Villa Torretta. Grazie a un accordo con l’amministrazione comunale, la seicentesca villa di via Milanese potrà essere scelta come location per celebrare i matrimoni civili. Le coppie potranno quindi vivere il ‘giorno più bello della loro vita’ tra le sale affrescate o nel quadriportico della villa che si trova proprio alle porte del capoluogo meneghino.

EDITORIALE

La città non è più il far west La notizia è della scorsa settimana: rapinata la filiale della Banca di Credito Cooperativo, in via Grandi. Ma in verità, la notizia è quella che sta dietro alla cronaca di questa vicenda, pur drammatica. Quella della scorsa settimana è la prima rapina in banca compiuta nel 2014 a Sesto San Giovanni. L’unica da un anno e mezzo. La città nella quale i colpi in banca, anni addietro, si contavano quasi al ritmo di uno al mese, oggi si scopre comunque più sicura che mai. Un plauso va certamente fatto a tutte le forze dell’ordine che negli ultimi mesi hanno coordinato la loro azione stendendo una rete antirapina fitta e costante. Una protezione che senza dubbio ha dato i suoi risultati sul fronte della sicurezza. Certo, la battaglia è tutt’altro che vinta. La criminalità è sempre in agguato, in attesa di colpire quando meno ce lo aspettiamo. Soprattutto restano elevati i reati di microcriminalità che rendono i cittadini insicuri, sebbene a Sesto nell’ultimo anno si parli di una riduzione del 40% dei reati. Troppi i furti negli appartamenti, tanto che a Milano è stato lanciato un allarme senza precedenti. In crescita anche le truffe agli anziani e i reati di furto di prodotti di elettronica, biciclette e sulle autovetture.

SANITÀ :: LA SPERIMENTAZIONE DELLA REGIONE APRE NUOVE FRONTIERE NEI SERVIZI

Ambulatori aperti la domenica

Intanto registra successo crescente il servizio prelievi al sabato di Stefano Bini In ospedale la domenica mattina per una visita, per un esame diagnostico o un intervento dal dentista. Qualcuno dirà: «No, la domenica no». Ma sono in tanti coloro i quali gradirebbero poter avere un appuntamento il sabato o nei giorni festivi per non perdere la giornata di lavoro o per incastrare impegni di famiglia e personali. Nelle scorse settimane regione Lombardia ha avviato una sperimentazione di apertura degli ambulatori il sabato. Vi hanno aderito quattordici aziende ospedaliere lombarde che rimangono aperte la sera fino alle ore 22 e il sabato fino alle ore 15. Tra queste anche l’Icp, che gestisce gli ospedali di Sesto e Cinisello. Per il momento nel Nordmilano non sono previsti servizi ambulatoriali in regime speciale il sabato. Ma visto il successo che questa attività sperimentale sta suscitando in tutti i centri coinvolti in Lombardia, è naturale che anche gli amministratori della sanità locale si guardino attorno. Un ambulatorio aperto anche il sabato potrebbe contribuire a ridurre le liste d’attesa per visite ed esami diagnostici. Unico metro di misura dell’effettiva potenzialità di questi servizi, ad oggi è l’attivi-

tà svolta dal Centro Prelievi dell’ospedale di Sesto San Giovanni che da oltre due anni opera anche il sabato. Nella sede di via Matteotti (edificio Asl) è possibile eseguire prelievi sei giorni su sette. Un servizio che «va alla grande», come dicono i sanitari. La media è di 70 accessi ogni sabato, con punte di 100 utenti, contro i circa 200 delle mattine infrasettimanali (quando si tengono anche i prelievi dei pazienti cronici). Insomma, l’esigenza c’è e i servizi nei festivi piacciono. All’ospedale di Sesto non

esiste ancora un programma di estensione, ma i sanitari non nascondono di essere impegnati in uno studio. Ci sono servizi diagnostici, come la Risonanza, la Tac e la Radiologia che potrebbero far funzionare le macchine anche nei giorni festivi, riducendo drasticamente le liste d’attesa a vantaggio dei pazienti. Il problema è reperire i fondi necessari a coprire la presenza di medici e tecnici in quelle giornate. Al momento si studia, ma non è detto che presto le idee possano trasformarsi in realtà.

Lettere alla redazione

Raccontateci il vostro punto di vista, i vostri dubbi sul futuro della città e i ricordi della Sesto che fu. Scrivete messaggi brevi a: redazionegazzettino@gmail.com Oppure all’indirizzo: piazza F. Caltagirone 75.

I sestesi forse se l’aspettavano la Tasi applicata con l’aliquota al massimo. Le detrazioni sono una bufala perché si applicano 2 rivalutazioni, una del 5% ed il moltiplicatore pari a 160 alla fine si moltiplica del 3,3 per mille. Un vero salasso per i cittadini. Chi la pagherà questa odiosa tassa? La risposta è sicura: solo i proprietari di case perché ho letto che coloro che abitano negli appartamenti delle cooperative saranno esclusi; e quale è il motivo di questo privilegio? Gli affittuari che abitano negli immobili di proprietà dell’Aler e di proprietà di privati come dovran-

no comportarsi? La Giunta sestese applicando il massimo dell’aliquota cercherà di rimpinguare le casse comunali che piangono il profondo rosso per i disastri dei responsabili delle farmacie comunali e della CO.RE. Io ancora mi domando perché chi sbaglia non paga per gli errori commessi mentre gli innocenti sestesi devono sobbarcarsi il pagamento di tasse così onerose in un momento di profonda crisi economica? Il Sindaco di Cinisello Balsamo sta aiutando i propri concittadini riducendo le spese e migliorando contemporaneamente i servizi. I sestesi dovran-

no aspettarsi un altro salasso per la Tari? I sestesi (non gli extra comunitari che sono aiutati in tutti i sensi) che economicamente non potranno pagare tutte queste tasse cosa si vedranno pignorare dall’ufficio tributi del Comune? I sestesi dovrebbero in massa ribellarsi decurtando di un buon 40% l’importo totale annuale da pagare così chi ci governa si renderà conto quanto è dannoso mettere le mani nelle tasche dei contribuenti onesti anche perché i disonesti riescono sempre a non pagare. Lettera Firmata


Attualità

29 maggio 2014

|

3

QUANDO SI PAGA: Prima rata Tasi entro il 16 giugno 2014 - Prima rata Imu entro il 16 giugno 2014 ALIQUOTA: 3,3 per mille DETRAZIONI: 78 euro per le abitazioni principali con rendita catastale fino a 800 euro DETRAZIONI: 50 euro per ogni figlio minorenne DETRAZIONI: 70% dell'imposta per i disoccupati IMU (Aliquote 2013): I contribuenti che non sono chiamati a pagare la Tasi devono però fare i conti con l’Imu. Se il Comune confermerà le aliquote 2013, questa sarà la situazione: SECONDE CASE DA A1 A A9: 10 per mille CASE LUSSO: 9,6 per mille ATTIVITÀ PRODUTTIVE: 10 per mille NEGOZI E ATTIVITÀ ARTIGIANE: 7,6 per mille

TASSE :: VIA LIBERA DEL CONSIGLIO ALLE ALIQUOTE MASSIME PER LA NUOVA IMPOSTA COMUNALE

Approvata la ‘super Tasi’ Si paga a giugno

Ridotte le detrazioni per reddito e figli Maxi sconto per chi è disoccupato di Laura Lana Una maratona finita a notte fonda, per approvare quella che da più parti viene additata come una vera stangata. Il Comune fa i conti e il consiglio comunale - a colpi di maggioranza - approva le aliquote per la nuova tassa comunale Tasi che consentirà alla giunta del sindaco Monica Chittò di mettere in cassaforte un tesoretto da 8 milioni di euro. Tanto vale il gettito della Tasi, quasi il 40 per cento in più rispetto a quello garantito dall’Imu nel 2012 di 5,7 milioni. E’ dunque passata la proposta dell’amministrazione di fissare al 3,3 per milla l’aliquota adottata per l’imposta, vale a dire quella massima consentita. Addio alla detrazione uguale per tutti, ci sarà solo per le prime case registrate con rendite catastali fino a 800 euro. Lo sconto generalizzato passa dai 200 ai 78 euro e quello di 50 euro, previsto per i figli conviventi, viene vincolato: si

Chi paga

abbassa infatti l’età limite dai 26 ai 18 Per la rata di acconto 2014, il Comuanni, con il risultato che si lasciano di Sesto ha deliberato di applicare il trine fuori dalle detrazioni ben 2.200 esclusivamente alle abitazioni princibuto famiglie. pertinenze.Devono pagare la Tasi: i e pali Un salasso iniquo, l’accusa prindi fabbricati; chi ha sull’immobiproprietari la Tasi le seconde case e gli alcipale mossa all’amministrazione. di usufrutto, uso, abitazione, reale diritto il le tri immobili, che continueranCon famiglie che si troveranno enfiteusi e superficie; il coniuge vedovo (superno a pagare l’Imu. Esenti del tutaddirittura a pagare quasi dieci stite) che continua ad abitare nell’abitazione to, invece, le case di cooperavolte in più la tassa sull’abitazioprincipale. Gli altri eredi, invece, non devotiva, quelle comunali e di prone: non mancheranno i casi di chi no pagare la Tasi. Non dovranno pagare prietà dell’Aler. Entro il 16 giupagava 15 euro di Imu e si troverà ora gno si deve versare l’intero imporla tassa gli inquilini affittuari: a Sesto a versare 140 euro di Tasi. Del resto, to oppure l’acconto della Tasi, mentutto sarà a carico del proprietale tabelle comparative - consegnate in tre il saldo entro il 16 dicembre. Sul ritardo ai consiglieri comunali che doverio sotto forma di Imu. portale www.sestosg.net si può utilizzavano analizzare in commissione - parlare un programma di calcolo dell'imporno chiaro: raccontano aumenti che vanto e scaricare il modello F24. E’ imporno dall’8 fino addirittura al 490 per cen- Virginia Montrasio -. tante ricordare che non arriverà alcun bolto. «Nella gestione di questo tributo ci sia- Abbiamo però dovuto tenere in conside- lettino a casa: saranno i cittadini a dover mo mossi con equità, prevedendo anche razione anche le esigenze della città». Im- calcolare l’importo e pagare tramite F24 detrazioni del 70 per cento per i disoc- perativo: rimettere in ordine i conti eco- o le altre formule indicate sul sito del Conomici del Comune. Sono escluse dal- mune. cupati - ribatte l’assessore al Bilancio

CRITICI :: DURISSIME REAZIONI DEGLI ESPONENTI POLITICI DI MINORANZA. CHIESTE LE DIMISSIONI DELL’ASSESSORE

«Il Comune ha preferito fare l’esattore» Sotto accusa i conti in rosso delle aziende partecipate

«Cittadini usati come bancomat per sistemare i conti del Comune». Critiche durissime da parte dell’opposizione, che già a partire dalla commissione consiliare aveva puntato il dito contro la decisione dell’amministrazione di aumentare la pressione fiscale sulla prima casa. «Come al solito, l’unico sistema per

far tornare i conti è tassare i sestesi, invece di programmare interventi strutturali sulla macchina comunale e iniziare a razionalizzare la spesa corrente, che continua a essere esplosiva», ha denunciato Antonio Lamiranda (Pdl). Anche per Franca Landucci (Gruppo Misto) «paghiamo ancora una volta la cattiva gestione. E mentre le famiglie verseranno un’imposta altissima, dopo che era di fatto stata azzerata, i dirigenti comunali si spartiscono 250mila euro di premio». A caricare la protesta sulla tassazione così elevata è stato Gianpaolo Caponi (lista civica Sesto nel Cuore), che ha chiesto le dimissioni dell’assessore al Bilancio Vir-

ginia Montrasio: «Si chiede ai sestesi di pagare per la cattiva amministrazione perseverata per anni dai partiti di sinistra. Ma non si presenta nessuna strategia nuova, né si ricorre a uomini capaci. Amministrare con arroganza, senza ascoltare chi fa proposte costruttive e concrete ha portato a questi risultati. Sindaco e giunta dovrebbero aver più rispetto per i cittadini che ora sono costretti a pagare per la loro presunzione». Per Serena Franciosi (M5Stelle) prima di introdurre la Tasi l’amministrazione avrebbe dovuto «aspettare il bilancio di previsione per avere chiarezza sui trasferimenti erariali oppure limitarsi a riscuotere lo stesso gettito dell’Imu. Invece, il Comune ha preferito fare l’esattore».


4

|

Attualità

29 maggio 2014

61,7%

Le europee POLITICA ::

I sestesi che si sono recati alle urne domenica. Sono stati 37.007 i votanti su un corpo elettorale di 59.934.

5,7%

LUCI E OMBRE SUI RISULTATI ELETTORALI

Il voto premia il Pd e l’astensionismo

M5S perde 3mila voti. Opaco Fi. In crisi la sinistra fluenza alle urne ripaga solamente in parte una semE’ innegabile: il Partito Democratico ha trionfato, pre più diffusa disaffezione che aveva trovato il suo sia in Italia che in Europa. Il partito rilanciato culmine nel 2012, appena dopo le inchieste giudal premier Matteo Renzi si è piazzato in prima podiziarie che hanno scosso la città. Alle urne per l’elesizione con il 40,85% delle preferenze in Italia, ma zione del nuovo sindaco si erano presentati poco sarà anche quello che porterà il maggior numero più del 50% degli elettori al primo turno. L’ultima di europarlamentari all’interno del Partito Sociaamministrazione è stata eletta con il voto di appelista Europeo a Bruxelles (ben 31sui 73 riservati na il 39% dei sestesi al secondo turno. Numeri da all’Italia). brividi per una città che ha sempre fatto della deSuccesso anche a Sesto, dove con 16.744 voti mocrazia e della partecipazione il suo caraggiunge il 46,46% delle preferenze. Parposaldo. lando di percentuali è un risultato Molti si interrogano sul signiimpensabile anche ai tempi in cui ficato che questo voto europeo Sesto era ‘la rossa’. Tuttavia, in potrà avere a livello locale. termini di voti, il Pd sestese perLa monzese Alessia Mosca, da Nella ormai ex città della de almeno 3mila preferenze sempre sostenitrice di Letta, è sta‘sinistra’, il raggrupparispetto ai tempi migliori. ta la candidata più votata in assolumento di Tsipras ne esce I voti sestesi tendenzialfortemente ridimensiomente riflettono i risultati to a Sesto con 1.908 voti. Buona affernato con un 5,7% che vanazionali, con un leggero mi- mazione anche per Giovanni Toti che, le 2000 voti. Alle comuglioramento per la sinistra pur essendo alla prima apparizione, ha superato i 1.100 voti. Sorprendennali del 2012 Sinistra Ecodi Alexis Tsipras (5,71%) te il consenso per Salvini. Il leader logia e Libertà da sola avee per la Lega Nord (7,63%). leghista ha portato a casa ben va raggiunto quasi la stessa Meno, invece, i sestesi che 1.090 voti in una città non performance e Rifondazione hanno scelto Forza Italia (15,31%) proprio leghista. era poco dietro. Insieme aveche ha continuato a perdere anche vano convogliato oltre 3mila voti pari rispetto al non brillante risultato dela quasi il 10% dell’elettorato. Sebbene lo scorso anno, quando al voto parlail consiglio comunale sia ‘blindato’ fino al 2017, mentare aveva racimolato il 18,7% non si può escludere che il dibattito in aula (si è Il Movimento 5 Stelle si è dovuto «accontentare» rischiata la crisi in almeno due occasioni nel cordel 17,45%, rimanendo saldamento il secondo so degli ultimi 5 mesi) si inasprisca dopo questi ripartito in città, con oltre 3mila voti in meno rispetsultati. Aumenterà sicuramente il grado di attrazioto al boom del 2013. Discreta l’affluenza alle urne verso un Pd che al momento appare imbattibine della città: il 61,74% degli aventi diritto ha le. Del resto, già in tempi non sospetti la lista votato, sul 57,22% nazionale. Affluenza miglioVerso Sesto con i suoi 4 consiglieri comunali avere rispetto al primo turno delle elezioni amminiva iniziato le manovre di ‘fusione’ nel partito di Renstrative del 2012 (57,46%) ma comunque inferiozi, mentre anche la lista civica di Paolo Vino ha più re rispetto alle elezioni politiche dello scorso anvolte ammiccato al sindaco Monica Chittò e al preno (77,35%). I sestesi hanno dimostrato anche mier Renzi. questa volta di soffrire il voto. Quel 61,7% di af-

I preferiti

COME hanno VOTATO a Sesto

16.744 46,46% Mosca Alessia Maria detta Alessia Panzeri Pierantonio detto Antonio Toia Patrizia Ferma Francesca Cofferati Sergio Gaetano Bresso Mercedes Lombardi Marina Benifei Brando Maria Viotti Daniele Sinigaglia Paolo Barbieri Luca Trapani Antonella Briano Renata Morgano Luigi Zaltieri Francesca De Luca Maria detta Maria Chiara Catizone Giuseppe detto Pino Avetta Alberto Roccio Carlo Aureli Sergio Aurelio Mauro Gualco Carlotta

6.291 17,45% 1.908 1.391 1.148 871 590 143 120 109 99 90 88 83 79 48 42 33 30 30 22 18

Valli Marco Evi Eleonora Zanni Marco Beghin Tiziana Antonica Gabriele Viola Alessandra Giuseppina Mennella Grazia Salvatore Alice Attademo Francesco Geraci Tiziana Bertellino Fabrizio Girard Stefano Misculin Bruno Giulio Andrea Tranchellini Alice Cassimatis Marika Desilvestri Fabio Mastrorosa Ilaria Scabbia Massimo Sayn Marco Voulaz Manuel

“il fenomeno”

RENZI PROFETA NELLA ‘CASA’ DI CUPERLO Un Partito democratico al 46,4%. Non si era mai visto nemmeno ai tempi d’oro dell’Ulivo e della sinistra sestese. Un risultato che senza dubbio stride con l’appannamento subito dal partito negli ultimi anni a causa delle inchieste giudiziare e alle vicende di cattiva amministrazione legate alle passate amministrazioni. Naturale, allora, chiedersi se questo risultato sia tutto farina del sacco del Pd sestese o sia piuttosto l’effetto della fiducia che gli elettori ripongono nel giovane Matteo Renzi. Non è un mistero per nessuno che buona parte dell’attuale dirigenza del Partito Democratico sestese, alle ultime Primarie vinte da Renzi, fosse schierata con gli avversari del Premier. Ora il Pd, con un comunicato ufficiale diffuso lunedì scorso e firmato dal segretario ‘pro tempore’ Fiorenza Bassoli, si unisce al suo segretario: «Gli italiani hanno dimostrato di avere fiducia in un partito, che con il suo segretario Matteo Renzi, si è assunto l’onere di governare il Paese e di portarlo

5.518 15,31% 236 216 151 136 109 68 58 52 50 41 38 38 37 32 29 27 25 25 23 15

Toti Giovanni 1.141 Comi Lara 528 Maullu Stefano Giovanni detto Maullo 456 Ronzulli Licia detta Licia 309 Zanicchi Iva 213 Bertot Fabrizio 31 De Martini Isabella 27 Bettoni Valerio 15 Bonanini Franco 14 Lazzaroni Daniela Maria Cristina 14 Rossi Oreste detto Tino 13 Soncini Emma 9 Cirio Alberto 5 Bille Claudia 3 Fatnassi Sonia 3 Zanini Mirella 3 Ferriani Ivo 2 Striglio Cristina 2 Loiaconi Carmela Nadia detta Nadia 1 Mussa Antonio Francesco Giovanni 1

2.752 7,63% Salvini Matteo 1.090 Borghi Claudio detto Claudio Borghi Aquilini 101 Ciocca Angelo 90 Buonanno Gianluca 84 Galli Dario 47 Maraventano Angela 35 Ferrero Roberta 28 Aderenti Irene 25 D’Amico Claudio 20 Bruzzone Francesco 19 Belotti Daniele 19 Pernice Stefania 18 Pastore Maria Piera 16 Sertori Massimo 15 Zoso Zeudi 14 Mariani Giacinto 11 Lancini Danilo Oscar 6 Mantini Anna 3 Devecchi Cristiano 1 Robbiani Andrea Ambrogio 1

2.061 5,71% Sgrena Giuliana Maltese Curzio Ovadia Salomone detto Moni Somoza Alfredo Luis detto Somosa Dosio Nicoletta Ollino Nicolò Quarta Alessandra Finiguerra Domenico Lipperini Loredana Giuriato Anita Pavlovic Dijana detta Diana Padoan Daniela Mattioli Carla Panagopoulos Argyrios Padovani Andrea Sarti Stefano Gallegati Mauro Lucattini Lorena Richetto Pierluigi detto Gigi Viola Giuseppe detto Pino

319 293 273 191 80 78 72 71 65 60 58 45 19 18 12 10 9 5 3 3


Attualità

17,4%

Il crollo della Sinistra. Rifondazione e Sel, insieme per Tsipras, raccolgono quasi la metà dei voti rispetto al 2013.

Il voto a Grillo si arresta anche a Sesto. Il Movimento 5 Stelle è comunque il secondo partito della città.

Sesto ha scelto la speranza

Fiorenza Bassoli Segretario del Partito Democratico a Sesto «Un risultato estremamente positivo per l’Italia, e una controtendenza alla preoccupazione per un’Europa populista. A Sesto addirittura, i voti per il Partito Democratico hanno superato la media nazionale, tra l’altro con un’affluenza alle urne più alta. Nell’ultimo periodo ci siamo impegnati molto per informare i cittadini sui nostri programmi per l’Europa. Tutti questi aspetti ci aiuteranno ad andare incontro al Congresso Cittadino di partito che si terrà a giugno» Serena Franciosi Consigliera comunale Movimento 5 Stelle «Il gap tra PD e Movimento 5 Stelle è stato molto più alto di quanto mi aspettassi. Un chiaro segnale di come qualcosa sia andato storto a livello nazionale: in campagna elettorale abbiamo sbagliato a livello comunicativo, dando per scontata la vittoria. Abbiamo invece perso e ora, è giusto fare autocritica. A livello locale, invece, direi che aver superato i 17 punti percentuali sia stato un buon risultato per il Movimento e noi».

fuori dalla crisi, anche attraverso il rilancio del buon governo delle città», scrivono. Ma attenzione, come sempre le percentuali ingannano. Il risultato eclatante di oggi, è stato ottenuto con 2.200 preferenze in meno rispetto ai 18.520 voti del 2008.

Meloni Giorgia Fidanza Carlo Crosetto Guido Bencini Paola Cristalli Valentina Ghiglia Agostino Arbarello Alice Arizzi Lucia Bulgheroni Fabio Chiesa Paola Maria Trolli Pietro Italo Maria Cantamessa Paola Dabrazzi Torregiani Alberto Ronchi Simona Senaldi Carlo Arena Giovanni Iacobucci Massimiliano Papotti Franco Valmori Paolo Zunino Enrico

Franca Landucci Consigliera comunale gruppo misto «Sono molto contenta del risultato. Il Paese ha dato fiducia al cambiamento: non è stata la vittoria del PD, ma del PD di Matteo Renzi. Anche i moderati hanno votato Renzi, unica alternativa per non restare attaccati al passato e allontanarsi da ogni nomenklatura. I numeri sull’affluenza non devono allarmare. Oggi non si vota più guidati da forti ideologie come in passato e di conseguenza, il numero dei votanti si riduce».

366 1,01%

775 2,15% 224 217 164 143 96 46 43 26 7 6 5 3 3 2 1

Forza Italia al minimo storico. Sono stati 5.181 i voti ben lontani dalle affermazioni del Pdl.

Vincitori e vinti

Storia del Pd (Ulivo - Ds) nelle urne di Sesto

Lupi Maurizio Enzo Forte Matteo Salini Massimiliano Colombo Daniela Albertini Gabriele Podestà Guido Magliano Silvio Andena Carla Stancari Cristina Valentini Puccitelli Paolo detto Valentini Campora Matteo Mangano Basilio Antonino Federico Sbaraini Pietro Rizzi Ugo Fino Umberto Garibaldi Gino Gemelli Marco Lingua Carlo Strescino Paolo Valdati Massimo

15,3%

5

|

CONFRONTO :: LE OPINIONI DEGLI ESPONENTI POLITICI LOCALI

Si dice soddisfatta per l’affermazione del suo partito, e addirittura sorpresa per le proporzioni che ha assunto il voto al Pd. Monica Chittò, sindaco ’non renziano’ di un partito che oggi si scopre diverso dal passato , non trattiene l’entusiasmo. «Sesto conferma il suo amore per il partito, regalando anche questa volta un risultato superiore alla media nazionale - dice -. Certo sarebbe un errore attribuire questo risultato alla politica locale. Renzi ha dato un messaggio di speranza che è stato raccolto. Noi che viviamo tutti i giorni le difficoltà dell’amministrazione, siamo con lui quando parla di riforme per dare chiarezza, velocità e certezza a questo nostro Paese». Si sente più renziana dopo il voto? «Assolutamente no. faccio parte di un partito vero fatto di anime diverse che collaborano per un obiettivo comune».

1.159 3,21%

29 maggio 2014

305 74 70 6 5 4 4 3 2 2 2 1 1 1

Alotto Oliviero Grandi Elena Frassoni Monica Ardigò Gianemilio Volpe Michela Fedrighini Enrico detto Fedri Albanese Roberto detto Nik De Merra Marta Rosasco Alessandro Spanò Angelo Bertocchi Patrizia Carimali Lorella Gamba Giuseppe Mas Sole Mercedes Sanna Maria Debora Cavallo Roberto Curti Cinzia Gandiglio Andrea Giargia Elena Ramera Giuseppe

Messina Ignazio Ruzza Annabella Basile Salvatore Critelli Anna Maria Santoro Amedeo Angelo Belardi Marco Crepaldi Adriano Mora Angelo Uggias Giommaria Tindiglia Carmelo Maschero Daniela Spinosa Mariacristina Daou Boubacar Capra Quarelli Ferruccio Consolati Luciano Dellisanti Mimmo Gorruso Giuseppe Modica Lidia Offredi Viana Reinaldo Ezequiel Sebastiani Aldo Marcello

Gianpaolo Caponi Consigliere comunale lista civica Sesto nel Cuore «Sicuramente, a livello nazionale il Partito Democratico ha saputo richiamare anche i moderati, mentre il Movimento 5 Stelle è stato largamente penalizzato. A livello sestese, leggo l’affermazione del Pd alle Europee come il segnale che i sestesi hanno più fiducia nel partito a livello nazionale ed europeo, che non locale. Questo voto non tragga in inganno né vincitori né vinti, perché i problemi della città sono sotto gli occhi di tutti, quotidianamente». Antonio Lamiranda Consigliere comunale Pdl «L’astensionismo è stato forte, soprattutto per il centrodestra. Io stesso ne sono l’esempio: mi sono astenuto dal votare perché non credo che oggi ci sia una vera leadership. Tutti in un modo o nell’altro hanno fallito ed è logico che la gente preferisca non votare. Tuttavia, oltre alla più completa dispersione del centrodestra, i risultati hanno confermato il buon governare di Renzi e il suo saper smussare l’antipolitca del Movimento 5 Stelle. Ci sono buone possibilità che resti al potere per un ventennio. Un segnale anche per il PD sestese, dal momento che è stato sempre piuttosto ostile a Renzi».

131 0,36%

195 0,54% 13 12 8 6 6 4 3 2 2 2 1 1 1 1

Paolo Vino Segretario lista civica Giovani Sestesi «Matteo Renzi ha avuto un gran successo ma adesso ha anche una grande responsabilità verso i suoi elettori, altrimenti andrà a casa anche lui. Resta troppo alto l’astensionismo. Non ha assolutamente senso che tutte queste persone non votino. Nonostante le liste civiche non abbiano partecipato alle europee, noi Giovani Sestesi abbiamo comunque spinto le persone a non astenersi».

7 4 3 3 3 2 2 2 1 1 1 1

Colombo Marinella Giuseppina Marson Paolo Gandini Edoardo Susta Gianluca Colla Gabriella Terna Pietro Musso Enrico Mantovani Gemma Gallarati Gabriella Gebhard Frederic Ricco Roberta Arena Giuseppe Baratto Marco Bufo Roberto Calliano Oreste Da Rugna Livio De Blasi Costantino Keller Francesco Marazzi Marco Sorgenti Rinaldo

41 0,11% 7 4 4 3 2 2 1 1 1 1 1

Vannoni Davide Biliotti Francesca Riccelli Maria Rinaldi Renato Armando D’Antuoni Agostino Alessandri Angelo Morganti Claudio Carmagnola William Marchi Luca Tognoli Marco Brusa Adolfo Torri Giovanni Vavassori Elisa Chiatroni Laura Mazzoleni Andrea Andreani Antonello Iotti Matteo Scandroglio Mariam Sandrin Maria Cristina Bertazzo Paolo

1 1 1 1


6

|

Attualità

29 maggio 2014

Notizie

CRONACA :: LE FIAMME HANNO DISTRUTTO L’AREA DI VIA MADONNA DEL BOSCO

FLASH ::

La truffa in auto

Un sestese di 44 anni è stato beccato e arrestato dai carabinieri proprio mentre cercava di truffare un’anziana con il trucco dello ‘specchietto rotto’. L’uomo si appostava spesso in via Marzabotto: proprio in questa via è stato visto dai militari mentre cercava di convincere un’anziana di avergli procurato un danno all’auto. Mostrando lo specchietto rotto, pretendeva un risarcimento immediato, in contanti, di 50 euro. I carabinieri sono intervenuti e l’uomo ha cercato di minimizzare. Ma nell’auto i militari hanno trovato diversi sassi (utilizzati per simulare lo ‘scontro’ tra le due auto). L’uomo è stato arrestato per truffa.

::

Rapinata la Bcc La Bcc di via Grandi, in zona Cascina Gatti, è stata rapinata la scorsa settimana. Era l’una del pomeriggio di venerdì quando due uomini sono arrivati a bordo di uno scooter: mentre uno aspettava pronto a ripartire, l’altro si è introdotto nella banca coperto da una maschera di gomma e armato di pistola. Il malvivente si è fatto consegnare un bottino di oltre ventimila di euro per poi uscire e darsi alla fuga insieme al complice. Sulle tracce dei rapinatori ci sono gli agenti del commissariato di polizia di via Fiume che stanno studiando le immagini delle telecamere di sicurezza.

Incendio al barbecue della discordia

di Jacopo Altobelli Sulla carta, ‘Il giardino degli orti’ sembrava una piccola favola. E invece quel barbecue, da simbolo della rinascita di un quartiere, è diventato l’emblema di nuovi problemi. Lo spazio pic nic di via Madonna del Bosco pochi giorni fa è stato distrutto completamente da un incendio doloso. E’ il secondo atto vandalico in poche settimane. Prima era stata demolita a badilate la griglia. Poi, dopo la ricostruzione a opera delle Guardie ecologiche volontarie, tutto è stato distrutto dalle fiamme. Il gesto è ancora più forte se si pensa che il giardino era nato su un’area usata come deposito e discarica, riqualificata dal Comune con il contributo volontario degli ortisti che coltivavano i piccoli appezzamenti di terreno circostanti. Un progetto quasi utopistico, che aveva riconsegnato alla città un’area verde dedicata allo stare insieme. «L’incendio non è stato un vandalismo ma un vero atto criminale - dice la Gev Arselio Sbardella -. Spero che riescano a trovare il colpevole. Ma soprattutto dobbiamo trovare il modo di mettere tutto a posto: non possiamo dargliela vinta». Tralasciando i due episodi di cronaca, tuttavia, nel giardino degli orti non era tutto rose e fiori. Anzi. Quel barbecue significava invivibilità per i residenti della zona, che hanno raccolto 54 firme per farlo togliere. «Da quando l’hanno messo, io non posso più tenere le finestre aperte altrimenti il fumo mi entra casa, a tutte le ore del giorno e fino a tarda notte - denuncia un abitante della via, che preferisce rimanere anonimo per paura di ritorsioni -. Siamo esasperati e sconfortati: è triste sentirsi a disagio a casa pro-

Prostituta cinese aggredita con un coltello E’ ricoverata in ospedale in condizioni gravi una donna cinese di 53 anni che è stata aggredita da uno sconosciuto. Il fatto è avvenuto domenica sera in via Sottocorno: la donna era molto probabilmente una prostituta. E’ stata ferita in più punti con un coltello. E’ riuscita a sfuggire al suo aguzzino solo buttandosi dalla finestra.

pria casa». Le famiglie che vivono a ridosso del parchetto denunciano anche il degrado lasciato dopo feste e ritrovi, gli schiamazzi, il viavai selvaggio di macchine e le risse che coinvolgono gente ubriaca, tra cui quella di pochi giorni fa conclusa con l’intervento della polizia e due persone finite in ospedale. La polizia locale, l’Asl, i vigili del fuoco, tutti avevano certificato il disagio di quest’area. Tanto che il Comune aveva iniziato a prendere provvedimenti. Per prima cosa stava recintando il giardino: i paletti della cancellata erano appena stati installati. Si stava anche cercando di trovare una soluzione per il fumo, magari con una griglia a gas e pietra ollare. Ma ora l’incendio costringe a ripartire da zero. Anche economicamente.

Vietato accendere fuochi nelle aree verdi Negli spazi verdi della città è vietato accendere fuochi. Lo dice il regolamento comunale di ‘Uso del verde’. Al punto 3.2 di tale regolamento si dice esplicitamente che è vietato ‘campeggiare, pernottare e accendere fuochi’. Nel caso di mancato rispetto di tale norma il regolamento prevede anche la possibilità di una sanzione ai trasgressori di 51 euro. Per accendere fuochi o barbecue è necessaria una deroga ad hoc a tale regolamento. Oppure lo si può fare in aree dedicate come quella di via Madonna del Bosco.


PubblicitĂ 

29 maggio 2014

|

7


8

|

29 maggio 2014 EVENTO

nica Bellucci, Alba Rohrwacher ORE: 15.30* - 21.15 - PREZZI: *alle 15.30 prezzo speciale euro 4,00 - intero euro 7,00 - ridotto euro 5,00/4,50

Cinema Rondinella Viale Matteotti 425 - Sesto San Giovanni (MI) tel 02.22.47.81.83 - fax 02.24.41.07.09 info@cinemarondinella.it www.cinemarondinella.it

LE MERAVIGLIE PRIMA VISIONE Regia: Alice Rohrwacher con Monica Bellucci, Alba Rohrwacher ORE: 15.30 - 17.30 - 20.15 - 22.15 - PREZZI: intero euro 7,00 - ridotto euro 5,00/4,50

GIRAFFADA PRIMA VISIONE Regia: Rani Massalha con Saleh Bakri, Laure De Clermont-Tonnerre ORE: 15.30 - 21.15 - PREZZI: intero euro 5,00 - ridotto euro 4,00

MARTEDĂŒ 3 GIUGNO GIRAFFADA PRIMA VISIONE Regia: Rani Massalha con Saleh Bakri, Laure De Clermont-Tonnerre ORE: 15.30 - 21.15 - PREZZI: intero euro 5,00 - ridotto euro 4,00

VENERDĂŒ 30 MAGGIO LE MERAVIGLIE PRIMA VISIONE Regia: Alice Rohrwacher con Mo-

SABATO 31 MAGGIO SALA RISERVATA

Q8 v.le Matteotti

Q8 via Grandi

1.699 1.589

1.694 1.592

CULTURA/MOSTRE

TORI AMOS Tori Amos è una delle artiste e cantautrici piÚ rispettate degli ultimi vent’anni. La sua discografia è storia che non finisce mai: Unrepentant Geraldines è la sua ultima fatica discografica, la numero quattordici, un ritorno alla sua identità originale con canzoni di squisita bellezza. Ambiziosa compositrice, di recente Tori Amos ha firmato un musical, The Light Princess, che ha debuttato al National Theatre di Londra. - Ore: 21.00 - Ingresso: da 46,00 a 69,00 euro

MERCOLEDĂŒ 4 GIUGNO

LE MERAVIGLIE PRIMA VISIONE Regia: Alice Rohrwacher con Monica Bellucci, Alba Rohrwacher ORE: 15.30 - 17.30 - 20.15 - 22.15 - PREZZI: intero euro 7,00 - ridotto euro 5,00/4,50

CHINATOWN IL CINEMA RITROVATO Regia: Roman Polanski con Jack Nicholson, Faye Dunaway. NUOVA EDIZIONE RESTAURATA IN DIGITALE - ORE: 21.15 - PREZZI: intero euro 7,00 - ridotto euro 5,00/4,50

MARTEDĂŒ 3 GIUGNO

DOMENICA 1 GIUGNO

Oilone Te via Saint Denis v.le F. Testi

1.684 1.579

1.685 1.569

FESTE/SAGRE

Milano - Teatro Nazionale - Piazza Piemonte, 12

7 E 8 GIUGNO QUATTRO ZAMPE IN FIERA Dopo il successo della prima edizione, che ha registrato oltre 18.000 visitatori provenienti da tutta Italia, ritorna QUATTROZAMPEINFIERA. Non è un concorso, nÊ una competizione ma un grande evento ideato per far incontrare migliaia di proprietari di cani e gatti da tutta Italia che non vedono l’ora di vivere insieme due giorni di novità, divertimento,

PUNTI A SESTO

Shell ex Tamoil via Partigiani v.le F. Testi (Cinisello)

1.695 1.582

FINO AL AL 29 GIUGNO ART IS FOOD. FOOD IS ART Lo spazio eventi del Grattacielo Pirelli accoglie il binomio arte - cibo con una mostra dal titolo Art is Food. Food is Art. Sostenibilità e Culture, promossa dall’Associazione Flangini. In vista delle temati-

1.709 1.599

1.699 1.569

TEMPO LIBERO

che di Expo 2015, l’esposizione indaga l’interpretazione artistica dell’alimentazione e della nutrizione. Nel percorso espositivo grande spazio è riservato alle declinazioni neoavanguardistiche dell’argomento: presenti le Campbell’s Soup di Andy Warhol, i lavori di Joseph Beuys, Daniel Spoerri e molti altri, per un totale di 50 opere fra installazioni, sculture, fotografie, video, performance, serigrafie. - Orario: da lunedÏ a venerdÏ dalle 14 alle 19 - Ingresso: libero Milano - Grattacielo Pirelli Via Fabio Filzi, 22

ComunitĂ  Pastorale Salesiana in festa a Sesto. Domenica 25 maggio l’oratorio di via Matteotti ha dato vita al tradizionale momento di comunitĂ  con giochi e momenti di riflessione, sotto la guida di don Giovanni Conti. Con la gioia dei ragazzi e degli adulti si è dato vita ad un fitto programma di attivitĂ , iniziate al mattino dopo la Santa messa con l’ esibizione di ginnastica artistica e ritmica della Geas. Nel pomeriggio lo spettacolo è continuato con giochi e tornei sportivi. Proprio durante questi momenti è iniziata ad aleggiare una musica accattivante con la musica dei gruppi giovanili. Tra loro anche i ‘Lights n’ Shadows’ all’esordio. L’oratorio ha tenuto a battesimo la nuova band, formata da Monica Giudice, Kearyus Nelson e dai musicisti (nella foto a partire da destra) Gabriele Moranduzzo (alla chitarra), Alessandro Attanasio (alla batteria), Giulio Gironi (alla chitarra) e Matteo Carotti (al pianoforte).

IL GIORNALE PIÙ LETTO DEL NORDMILANO DA OGGI E’ IN DISTRIBUZIONE GRATUITA ANCHE NEI NEGOZI DELLA TUA CITTÀ

I/7?&7=<97/;272/

I3;A?<@=<?A7C<7975;<

I!79/;<@3;G/59BA7;3*7/93?/:@17  I7@A?70BA<?3%- Via Grandi I7097<A31/17C71/'3@A<'- Via Dante I9<C3'6<==7;5- Via Cesare da Sesto 134 I$/93@A?/@=/G7<47A;3@@ - Via Pisa 134 I$/;7;<A31//@@- Piazza Trento Trieste 32 I'6399*7/93237$/?A757/;7 I/?A/0/1167!/?7/- Viale Italia 1010 I(<A/9?5*7/93B9C7<(3@A7  I$/93@A?/7A- Galleria Dante 49

Agip via Gramsci

informazione e acquisti. - Orario: sabato dalle 10 alle 20 - domenica dalle 9 alle 19 - Ingresso: biglietto intero euro 10 - Bambini, cani e gatti ingresso gratuito Segrate (MI) - Parco Esposizioni Novegro - Via Novegro

I9=/;3di Christian Due *7/!<;A3?/==/ 

Prezzi aggiornati a mercoledĂŹ 28/05/2014. I gestori di stazioni di servizio e i lettori possono comunicarci i prezzi piĂš convenienti scrivendo a redazione@ilgazzettinodisesto.it

CONCERTI/SPETTACOLI

I<;A/H=7M*7/$71/?27  I!3GG<27H$7/GG/<;!/=3997

I/0F/G/?- Viale Marelli

Via Vincenzo Monti 12

Festa ai Salesiani

LUNEDĂ&#x152; 2 GIUGNO

GIOVEDĂ&#x152; 29 MAGGIO

BENZINA DIESEL

IN PRIMO PIANO

/;5<9< !/557< 

Via Domenico Fiorani 74 I3;A?<#97@A71<*7/!/?@/9/ I- Via fratelli Picardi 28

I$/;74717<=/@A7113?7/'/;!7;/ *7/7<C/;;/2H?1< 

I/?63G(<7- Via Grandi 31 I/?9/AA3?7/&<597/;<'/9C/A<?3 Via Pisa 190 I'B=3?$*7/!/?G/0<AA<  @<AA<7=<?A717C717;</99/=7@17;/ I /C/$7M- Via General Cantore 204

I7@A?70BA<?3%- Viale Matteotti 104 I57=- Viale Antonio Gramsci

IB<;=/;327'7<?57<

I'=/117<2<917/?7<<913<;A/H

PUNTI A CINISELLO

I<91339/A<*7/&<C/;7  I/??3/8$<7;A27 /:0<597/ 7B@3==3 - Via Pisacane 1 I30/0!/52F *7/&<C/;7

I'AB27<<A<E=?3@@- Via Roma 23 I44/?34/AA<!3?1/A7;<2399HB@/A<

I'/9/@@71B?/G7<;7- Piazza Gramsci 31 I?3:3?7/"3D-3;$7/GG/?/:@17 

/;5<9<C7/!<;A3;3?<

*7/&<C/;7 

*7/ 7C<?;< 

I7;/- Via fratelli Picardi 78 I$711<9</?*7/,,'3AA3:0?3 I&7@A<?/;A3/@A<;3*7/903?A</918  I!7D6339@*7/&<C/;7

*7/=3??3@13;G/5< 

I#79<;3- Via San Denis 1 I$/93@A?/3;347A- Via De Amicis I$/@A7113?7/$/;/?;2?3/ *7/,,'3AA3:0?3

PUNTI A BRESSO

I$3@163?7//A/;3@3*7/&<:/ I$7@17;/$/<9<<597/*7/ B757'A?/2/ I/43H$<?A717*7/,,*=?793


PubblicitĂ 

29 maggio 2014

|

9


10

|

29 maggio 2014

Cultura & tempo libero

Segnalateci gli appuntamenti e le iniziative sestesi all’indirizzo mail redazionegazzettino@gmail.com

EVENTO :: RAGAZZI ALLA PROVA SUL CAMPO DI ‘VITA DA STRADA’

Tutti i volti di Sesto

Si chiude il corso di fotografia organizzato da Il Ponte Chiara Milite

llo

ello

Chiara Milit

Scatti rubati a una città che, se guardata con attenzione invece che ‘percorsa’ di fretta, può regalare emozioni, riflessioni e volti inediti. Prima che la tecnica, questo hanno imparato i ragazzi e le ragazze che hanno partecipato al corso organizzato dalla cooperativa Il Ponte nell’ambito del progetto Buskerschool e che li ha visti impegnati dallo scorso marzo in lezioni settimanali per imparare a usare la macchina fotografica. E, perché no, occasione per capire se questa loro passione può trasformarsi in lavoro. La messa alla prova finale, che ha visto anche la chiusura del corso, è stato il festival Vita di Strada organizzato nelle scorse settimane al Carroponte. Attività, laboratori, spettacoli, semplice stare insieme, tutto all’aperto, tutto raccontato dagli obiettivi dei ragazzi. Le immagini qui pubblicate sono solo una parte del racconto corale che i giovani corsisti hanno voluto fare della manifestazione a conclusione del progetto a cui hanno preso parte.

Mara Fumagalli

Mara Fu

magalli

ESTATE ::

MUSICA PROTAGONISTA

Carroponte al via

Valentina Maron

Si apre la stagione di eventi in via Granelli ‘Un’estate senza fine’. E’ il motto scelto quest’anno per la stagione di eventi e musica che si inaugura nel fine settimana al Carroponte di via Granelli. Un inizio con i fuochi d’artificio, quello di giovedì 29 maggio, quando sul palco alle 21.30 arriverà Loredana Bertè, che festeggerà proprio a Sesto l’ultima data del suo ‘Bandabertè 1974-2014 Tour’. Ma sarà solo l’inizio di un fine settimana intenso: venerdì ska night con i Matrioska e Le Teste, sabato festa dedicata ai Balcani, domenica Cesare Basile e lunedì 2 giugno Cultures on the Road. Programma completo: www.carroponte.org.

ron

a Valentina M


29 maggio 2014

Sport FLASH ::

::

Velodromo Parco Nord Dopo il successo che ha riscosso l’esperimento nelle domeniche di maggio, il Velodromo del Parco Nord continuerà ad essere aperto durante il pomeriggio di tutte le domeniche di giugno (1, 8, 15, 22, 29 ). L’orario è il seguente: dalle 15.30 alle 19.30. A garantire l’apertura sono i volontari dell’Associazione Dateci Pista.

Geas Basket Under 17 Si è chiusa ai quarti di finali l’avventura dell’Under 17 Armani Junior Geas alle finali nazionali di Mosciano Sant’Angelo: le geassine sono uscite sconfitte dal big match contro la forte Reyer Venezia, capace di chiudere la partita già nei primi tre quarti per poi portare a casa il successo col punteggio di 57-48. «Purtroppo - ha commentato a caldo coach Lanzi - a fronte di una buona difesa non siamo state capaci di mettere in piedi un buon gioco in attacco. La stagione è comunque da considerare positiva».

Segnalateci gli avvenimenti sportivi e le storie delle associazioni sestesi all’indirizzo mail redazionegazzettino@gmail.com

Il Primavera TENNIS ::

GRANDE NOVITÀ NELLA

57ESIMA EDIZIONE DEL TORNEO SESTESE

di rosa

si tinge

Singolare femminile sulla terra rossa di via XX Settembre di Niccolò Villa Per la prima volta anche le donne prendono parte al Torneo Primavera. Si è tinta di rosa l’edizione numero 57 della manifestazione organizzata dal Tennis Club Sesto di via XX Settembre. Il torneo, uno dei più importanti e longevi della Regione, si è aperto sabato e si chiuderà l’8 giugno con le finali. Si gioca tutti i giorni sui campi di via XX Settembre:

e dopo 56 anni nel tabellone delle gare debutta il singolare femminile per classificate di 2^ e 3^ categoria. «Il tabellone, quest’anno, si presenta con un singolare maschile fatto tutto di giocatori di 3^ categoria, cosa mai accaduta in precedenza a testimonianza del livello che ha raggiunto - commentano gli organizzatori -. Abbiamo aumentato il premio in palio complessivo a 1.800 euro aprendo alle donne». La manifestazione è patrocinata dall’amministrazione comunale di Sesto

San Giovanni, sotto l’egida della Fit. Giudice arbitro di tutte le gare è Lorenzo Raurati, direttore di gara Francesco Pontoriero. L’ultima edizione del torneo è stata vinta dal maestro nazionale Marco Baio, 36 anni, coordinatore degli istruttori del TC Monza, battendo un altro maestro Lorenzo Lanza, 40 anni, della Pro Patria di Milano. I risultati degli incontri potranno essere seguiti consultando il sito del Circolo www.tcsestosg.com, dove quotidianamente saranno pubblicati.

PRO SESTO, REBUS PANCHINA

“il dilemma”

Notizie

| 11

Dopo aver scaricato Stefano Di Gioia, la dirigenza della Pro Sesto ora è a caccia di un sostituto per la panchina di Serie D. La stampa locale, anche quella quotidiana, ha già dato il via al ‘toto allenatore’. «Non faremo follie per nessuno»: lo ha dichiarato Nicola Radici, vice presidente esecutivo del club di Sesto San Giovanni. Che aggiunge, a proposito della rosa: «Un intervento di qualità in mezzo al campo va fatto. E faremo qualcosa per puntellare difesa e attacco», lasciando così intendere che Pansera e Spampatti non si muoveranno.

LA STORIA ::

Secondo il quotidiano Il Giorno la società sestese era indirizzata da Alessio Delpiano, ex tecnico dell’Olginatese reclutato dal Castiglione, neo retrocesso dalla Seconda Divisione. Altro nome da tenere sott’occhio è quello di David Sassarini che però dalla panchina Seregno dovrebbe finire a Piacenza. Un altro papabile è invece Oscar Magoni, classe 1967, ex centrocampista di Atalanta, Napoli e Bologna che ha già allenato Lecco, Renate, Colognese, Tritium e Sanbonifacese. Niccolò Villa

GIOVANI VINCENTI A SEGRATE

Campioni sestesi ai nazionali di volley

Ci sono anche due giovani sestesi tra i campioni regionali Under 15 di volley maschile. Con la maglia del Volley Segrate si sono infatti laureati campioni lombardi Francesco Cariati e Matteo Chiesurin: classe 1999 sono nati ‘pallavolisticamente parlando’ nelle società sestesi per poi approdare nel club

di Segrate. Con quella maglia in questa stagione sono riusciti a conquistare prima il titolo provinciale di categoria Under15 poi quello regionale. Entrambi sono ora chiamati a portare alto il nome di Sesto alle finali nazionali che sono in programma dal 5 all’8 giugno a Montecchio Maggiore dove dovranno difendere il titolo nazionale conquistato dai compagni nella passata stagione.

Direttore responsabile: Rosario Palazzolo Società Editrice: Il Gazzettino di Sesto San Giovanni s.r.l. R.E.A. 1980638 Redazione: Piazza F. Caltagirone, 75 20099 Sesto San Giovanni Tel. 02.83413290 fax. 02.83413292 e-mail: redazionegazzettino@gmail.com Registrazione n° 6 del 26.03.2012 al Tribunale di Monza Stampa: Monza Stampa s.r.l. via Buonarroti, 153 - 20052 Monza


12

|

29 maggio 2014

PubblicitĂ 


Il Gazzettino di Sesto S.G. - Anno III - Ed. 21 del 29-5-2014