Page 1

ANNO 3 NUMERO 13 - 3 Aprile 2014 - Editrice Il Gazzettino di Sesto San Giovanni srl Piazza F. Caltagirone, 75 - Sesto San Giovanni (Mi) - email: redazionegazzettino@gmail.com Tel. 02.83.41.32.90 www.ilgazzettinodisesto.it

CALCIO A 5: LIBERTAS PROMOSSA ‘A SORPRESA’ DOPO UN ANNO IN SERIE D

Selecao ‘meravigliao’ Riecco la C2

Dopo la vittoria contro l’Agon, i canarini erano già in doccia quando è arrivata, inattesa, la notizia della sconfitta del Basiglio Milano 3. Così i ragazzi della Selecao Libertas vincono il girone di Serie D e tornano, dopo un anno di ‘purgatorio’, in C2 A pagina 11

Sono giovani, sestesi e hanno un sogno: comunicare con le immagini.

:: ECONOMIA

Abbiamo guardato ‘nelle tasche’ dei sestesi: la situazione reddituale del 2012 non è variata rispetto al 2011 A pagina 3

Le foto, faranno parte di un laboratorio cittadino.

:: TRASPORTI

Pubblichiamo le nuove opere. A pagina 10

Intervista all’assessore Marini che promette: «Pronto il nuovo percorso della linea 700» A pagina 4

:: SPORT

SCATTI SESTESI

Le Hot Shivers di Sesto rappresenteranno l’Italia ai campionati mondiali di pattinaggio sincronizzato A pagina 11


2

|

Attualità

3 aprile 2014

Dillo con un click

La ‘tripletta’ di Moreno Borotto Ecco i canarini più belli del mondo Quest’anno ha fatto l’en plein. Moreno Borotto per il secondo anno consecutivo ha vinto la competizione internazionale dedicata ai canarini che si è svolta a Bari. Veronese di nascita, sestese adottivo, classe 1953: i canarini Japan Hoso più belli del mondo sono ancora suoi. E abitano ancora a Sesto San Giovanni. Dopo il titolo 2013 ottenuto in Belgio, Borotto si è ripetuto in patria: e addirittura è riuscito a piazzare i suoi canarini più belli sui primi tre gradini del podio, dominando letteralmente la competizione.

EDITORIALE

Arriva l’area metropolitana Ma sarà vera? Non ci illudiamo: le Province non sono scomparse, semplicemente si sono cancellati gli organi elettivi (presidenti e consiglieri provinciali) sostituiti da esponenti politici nominati dai Comuni e privi di ‘compenso’... almeno sulla carta. Tuttavia, una buona notizia arriva dal disegno di legge Delrio (dal nome del ministro Graziano Delrio) approvato la scorsa settimana al Senato e pronto per essere applicato. Dal gennaio 2015 Milano sarà Città Metropolitana e noi cittadini del Nordmilano potremo finalmente considerarci cittadini milanesi di serie A. Almeno, questo è l’auspicio. Il sindaco di Milano, che sia Pisapia o chiunque altro, non potrà più ignorare le richieste dei Comuni della cintura milanese in materia di trasporti, viabilità e di servizi sovracomunali. Finalmente saremo tutti cittadini di una stessa grande città che va governata in modo unitario e armonico affinché, per esempio, non si verifichino più incongruenze e disparità, come quelle delle tariffe del trasporto. I cittadini di Sesto e Cinisello, hanno il diritto di pagare il trasporto esattamente quanto lo pagano i milanesi secondo tariffe che siano metropolitane (ne parliamo diffusamente a pagina 4). I primi segnali del nuovo corso si sono visti già questa settimana, quando l’assessore alla Mobilità di Milano, Pierfrancesco Maran, ha chiamato i sindaci della cintura milanese per proporre l’estensione del Car Sharing. Ma non ci illudiamo, in questo caso, per Milano un Car Sharing più forte rappresenta una maggior fonte di reddito.

IL CASO ::

I MINISTRI LUPI E ALFANO SMONTANO LE RAGIONI DEI TECNICI

Strisce blu, rumore per nulla

Decisione delegata ai sindaci. Nell’incertezza... meglio pagare di Stefano Bini Tante parole per nulla. Il caso di multe ‘irregolari’ per chi parcheggia sulle strisce blu oltre l’orario per il quale si è pagato il ticket, rischia di risolversi con un nulla di fatto. Le ragioni dei Comuni, sempre a caccia di soldi per far quadrare i bilanci, hanno vinto anche sulle regole del buon senso e della legge. Dunque, nonostante la legge preveda l’esatto opposto, si potrà continuare a multare i trasgressori, anche se per farlo le amministrazioni comunali dovranno dotarsi di un regolamento che lo preveda. A deciderlo sono stati il ministro alle Infrastrutture Maurizio Lupi, il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, e il sindaco di Torino, Piero Fassino, che è anche presidente dell’Anci (Associazione nazionale comuni d’Italia). In un incontro che si è tenuto la scorsa settimana hanno concordato una via d’uscita tipicamente italiana. Il comunicato emesso dal Ministero dei Trasporti a seguito di quell’incontro non ha fatto che aggiungere confusione. Le tre personalità politiche hanno concordato dopo una estenuante discussione che «spetta

alle amministrazioni locali emettere specifiche delibere in merito alle sanzioni e alla disciplina sulle strisce blu». Ma si tratta, appunto, di semplici dichiarazioni. Al solito l’incertezza regna sovrana. In via teorica, a oggi a Sesto San Giovanni le contravvenzioni elevate per chi sosta oltre la scadenza del tagliandino per il quale ha pagato, non sarebbero valide. Sempre teoricamente, il Comune potreb-

be chiedere al violatore solamente il rimborso della tariffa per la sosta non versata. In pratica non si sa che accade. Tanto più che ora si attende una delibera del Comune che serva a ‘legalizzare’ queste sanzioni. Sempre che un buon avvocato non decida di fare ricorso affermando che un accordo tra Ministri e sindaci non può superare la legge. Insomma che confusione.

Lettere alla redazione

Raccontateci il vostro punto di vista, i vostri dubbi sul futuro della città e i ricordi della Sesto che fu. Scrivete messaggi brevi a: redazionegazzettino@gmail.com Oppure all’indirizzo: piazza F. Caltagirone 75.

Nei giorni scorsi è arrivata in redazione una lettera corredata di 14 firme (quasi tutte illeggibili) nella quale un gruppo di sestesi che si definiscono ‘sempre più arrabbiati e senza soldi’ si scaglia contro il presidente del consiglio comunale Ignazio Boccia, e il suo ‘stipendio’ di 30mila euro l’anno ritenuto ‘vergognoso’. I lettori fanno riferimento a un nostro servizio del 20 marzo scorso nel quale abbiamo pubblicato i compensi e i redditti di tutti gli amministratori pubblici della città. Servizio che ha sollevato tanta cu-

riosità da parte dei cittadini, e come sempre qualche mugugno da parte degli interessati. Abbiamo deciso di non pubblicare integralmente la lettera per due motivi: innanzitutto perché il compenso stabilito per il presidente del consiglio comunale , giusto o sbagliato che sia, è definito per legge ed è parametrato in base ai compensi degli amministratori locali. In secondo luogo, perché la lettera è sostanzialmente anonima, essendo corredata di firme non riconoscibili e priva di qualsiasi altro riferimento. Vi abbia-

mo riconosciuto solamente un paio di firme che fanno pensare ad ex colleghi di partito di Boccia, quando era nell’Idv. Il nostro lavoro è quello di informare, non di condurre battaglie personali. Noi abbiamo sempre ritenuto fuoriluogo i compensi previsti per i presidenti del consiglio comunale, soprattutto se li rapportiamo agli stipendi dei sindaci che hanno ben altre responsabilità. Ci sembra quanto meno triste che qualcuno li contesti solamente ora. La redazione


Attualità

ECONOMIA ::

3 aprile 2014

|

3

I GUADAGNI DEI SESTESI OSSERVATI CON GLI OCCHI DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

Finanze sestesi nel ‘congelatore’

Non migliora, ma neanche peggiora, la situazione reddituale nel 2012 di Aurora Dupin Un redditto di 1 miliardo 297 milioni 752mila euro. Tanto hanno dichiarato di aver guadagnato i sestesi nel corso del 2012. A comunicarlo, come ogni primavera, è il Ministero delle Finanze che ha reso pubblici i dati dei redditi degli italiani. Non tanto per fare i ‘conti in tasca ai contribuenti’, ma per fotografare la situazione economica nel corso di questa crisi. A Sesto San Giovanni le cose sembrano essere abbastanza stabili: rispetto al 2011 (dichiarazione 2012), quando i contribuenti (persone fisiche) erano 48.821 per un totale di 1.239.467.476 di reddito Irpef totale, nel 2012 sono stati 48.576 per un totale di 1.241.867.380, con una media di redditti di circa 25.565. Quest’anno il Ministero per la prima volta ha deciso di rendere pubblici dati dettagliati che permettono un’analisi molto più approfondita della situazione socio economica del territorio. E così si scopre, ad esempio, che a Sesto i redditi per i fabbricati ammontano a oltre 23 milioni di euro per un totale di 5.155 dichiaranti. Oppure che i lavoratori dipendenti sono circa 31mila per un reddito di oltre 732 milioni di euro, insieme ai redditi da pensione che si aggirano intorno ai 435 milioni di euro per un totale di circa 23 mila dichiarazioni. Più interessante è l’analisi delle fasce di reddito: i ‘ricchi’ di Sesto, con reddito lordo oltre sopra i 120.000 euro sono soltanto 360 e hanno un reddito medio di 197.265 euro. Quelli che hanno dichiarato perdite sono 193, la fascia più ampia di contribuenti è quella che si collocata tra i 15.000 e i 26.000 euro sono 20.457, mentre tra 0 e 10.000 euro sono 13.677 i contribuenti.

tra 0 e 10.000 €

tra 15.000 e 26.000 €

tra 55.000 e 75.000 €

oltre 120.000 €

13.677

20.457

1.609

360

reddito medio 5.171 €

reddito medio 20,280 €

reddito medio 62,986 €

reddito medio 197,265 €

I dati forniti dall’Agenzia delle Entrate si riferiscono ai redditi del 2012, dichiarati nell’anno 2013 Numero contribuenti

60.037

Media x Numero Ammontare contribuente 5.155

23.095.877

4.480

Reddito da lavoro dipendente e assimilati

31.550

732.073.350

23.204

Reddito da pensione

23.089

435.160.553

18.847

1.155

40.977.564

35.478

Reddito spettanza imprenditore ordinaria (compresi nulli)

99

3.660.371

36.973

Reddito spettanza imprenditore semplificata (compresi nulli)

2.010

37.677.143

18.745

Reddito da partecipazione (compresi nulli)

2.039

36.839.079

18.067

Reddito imponibile

58.649 1.297.752.256

22.127

Imposta netta

49.855

270.158.787

5.419

Addizionale regionale dovuta

48.558

17.648.433

363

Addizionale comunale dovuta

31.540

6.135.860

195

Reddito da fabbricati

Reddito da lavoro autonomo (compresi nulli)

RIFORME :: APPROVATA LA LEGGE CHE RIDEFINISCE L’ASSETTO DELLE PROVINCE

Città metropolitana: countdown al via Chi si aspettava l’abolizione delle Provincie rimarrà deluso; chi invece attendeva la nascita della Città Metropolitana potrà gioire. E’ stato approvato nei giorni scorsi (si attende ora la seconda lettura alla Camera, ma dopo aver incassato il sì del Senato i giochi son fatti) il disegno di legge Delrio che rivoluziona l’assetto delle Province. Niente abolizione degli enti territoriali. La legge prevede solamente che siano private di alcune competenze e ridot-

ti a enti di secondo livello, ossia senza una rappresentanza elettiva di presidenti, assessori e consiglieri. Il nuovo assetto dovrebbe far risparmiare fino a 400milioni di euro di indennità agli amministratori che saranno sostituiti da sindaci e consiglieri comunali privi di indennità. Lo stesso decreto prevede la creazione delle tanto attese Città Metropolitane. Dieci in tutto, una delle quali, quella milanese, abbraccerà anche il Nordmila-

no. Dovranno essere operative entro il primo gennaio 2015. Ma già da maggio l’attuale consiglio provinciale decadrà. Entro il prossimo 30 settembre il sindaco del Comune capoluogo (nel caso di Milano, Giuliano Pisapia) indirrà le elezioni, di secondo grado (quindi tra i sindaci dei Comuni che faranno parte della Città Metropolitana) che daranno vita alla conferenza statuaria la quale avrà il compito di traghettare l’ente verso la sua formazione definitiva.


4

Attualità | 3 aprile 2014 INTERVISTA :: NELL’ULTIMO ANNO LE LINEE LOCALI HANNO REGISTRATO AUMENTI DELL’UTENZA DEL 25%

Trasporti, pronto il nuovo percorso per il bus 700 L’assessore Marini: «Necessario lavorare per ridurre le tariffe verso Milano»

di Rosario Palazzolo Le linee di trasporto pubblico di Sesto San Giovanni non sono la cenerentola del trasporto milanese. Parola dell’assessore Edoardo Marini che rispondendo alle polemiche esplose nelle ultime settimane, traccia le tappe di un complesso percorso di riqualificazione del sistema di trasporto locale e rilancia la convinzione, già comunicata al collega milanese Pierfrancesco Maran, che le tariffe debbano essere ridotte per i collegamenti tra Milano e i Comuni della cintura. Assessore, partiamo dall’ultima polemica ingaggiata dall’assessore milanese Maran e che indirettamente la riguarda. Il suo collega afferma che il Comune di Sesto non paga i conti per il trasporto locale. Cosa gli risponde? «E’ vero, nel 2010 Sesto, come gli altri Comuni del Nordmilano, non ha sottoscritto l’ultimo accordo sottoposto dal Comune di Milano. Chiedono oltre 2 milioni di euro l’anno per garantire i servizi locali nel Nordmilano, ma non ci dicono esattamente per quali servizi dobbiamo pagare». Un accordo sarebbe importante come base di partenza per parlare del futuro? «Certamente, ed è per questo che siamo tornati al tavolo e penso che tra breve porteremo a casa un buon risultato». Intanto avete lavorato a una modifica del contestato piano del trasporto locale entrato in vigore poco più di un anno fa... «Ci siamo ampiamente confrontati con i comitati sestesi e concordato delle modifiche

POLEMICA ::

della linea 700. Purtroppo al momento di provare in strada il passaggio degli autobus sui nuovi percorsi si sono verificati alcuni ostacoli tecnici insormontabili. Dunque abbiamo ricalibrato le scelte e ora siamo nella fase finale. Dovranno essere realizzati alcuni lavori per consentire il passaggio dei mezzi. Tra breve il piano sarà operativo». Complessivamente come reputa la situazione del trasporto locale a Sesto? «Mi sembra che stia funzionando. Le modifiche entrate in vigore lo scorso anno non sono state deleterie, sebbene abbiano creato qualche problema. Tra marzo e novembre abbiamo incrementato del 25% gli utenti su quelle linee. Parliamo di 600 o 700 auto in meno sulle strade nelle ore di punta. Alcuni aspetti sono modificabili, ma lo stiamo facendo in accordo con i cittadini che hanno prodotto anche molte buone idee». Il fronte tariffario è quello che crea maggior scontento, che ne pensa? «Questo mi pare il problema più urgente. E’ assurdo che vigano ancora differenze tra utenti sestesi e milanesi. Credo che il comune di Milano, oggi alla prova della Città Metropolitana, lo stia comprendendo. Abbiamo sempre chiesto, e continuiamo a farlo con maggior forza, che le tariffe siano omogenee per chi vive nell’area milanese. Soprattutto non ci possono essere divergenze tra quanto paga un sestese e un cinisellese. Su questo siamo tutti d’accordo, occorre capire come ridurre le tariffe in un momento in cui i Comuni non hanno altri soldi da investire. La mia convinzione è che una riduzione delle tariffe incrementerebbe l’utenza, consentendo ad Atm di aumentare i ricavi e pareggiare i conti».

ROMANIELLO SFIDA PISAPIA E MARAN

Braccio di ferro su Twitter

Una volta i politici si parlavano scambiando lettere riservate o mail. Ora si usa scambiare Tweet. Lo ha fatto nei giorni scorsi il consigliere comunale Pd Vito

Romaniello che ha avuto un infuocato scambio con l’assessore ai Trasporti di Milano Pierfrancesco Maran. Romaniello chiedeva a Maran di ridurre le tariffe dei tra-

sporti pubblici per i sestesi (che notoriamente pagano biglietti più cari). L’assessore milanese Maran, sempre via Twitter ha risposto: «Perché non si impegna in consiglio comunale perché Sesto paghi quanto è dovuto?». Un Tweet, quello di Maran, che ha scatenato polemiche a Sesto, tanto che l’assessore sestese ai Trasporti, Edoardo Marini è dovuto intervenire, in modo più tradizionale, per spiegare la vicenda nell’intervista che pubblichiamo sopra.

TICKET

La convenzione sulle tariffe: un’illusione «Non esiste convenzione firmata dal comune di Sesto che stabilisca una tariffa più cara per gli utenti della metropolitana che viaggiano da Sesto Fs e Sesto Rondò verso Milano». A precisarlo è l’assessore ai Trasporti e Mobilità Edoardo Marini che interviene sulla questione sollevata recentemente da alcuni comitati cittadini che ipotizzavano l’esistenza di un accordo del comune di Sesto con regione Lombardia e comune di Milano che sanciva prezzi dei biglietti più elevati per gli utenti sestesi per un periodo di tempo che doveva essere limitato al recupero dei costi di costruzione del prolungamento del metrò fino a Sesto Fs. «Abbiamo rintracciato e verificato sia le convenzioni del 1986 che quelle intervenute successivamente, nel ‘96. Ma non abbiamo trovato traccia di accordi tariffari. I prezzi sono definiti da un sistema tariffario che addirittura risale agli anni ‘40 e che venne rivisto parzialmente nel ‘78». La tariffa attualmente applicata per l’utilizzo del metrò tra Milano e Sesto San Giovanni è di 1,50 euro da e per Sesto Marelli, ma sale fino a 1,95 euro per i collegamenti con le altre due fermate sestesi.

RINCARI

Il numero verde Atm è a pagamento E’ nato come numero verde, ma da mercoledì scorso è diventato numero telefonico a pagamento, il servizio informativo telefonico dell’Atm. Il vecchio numero ‘gratuito’ (800.80.81.81) è stato disattivato, rimane invece attivo il numero 02.48.607.607, con tariffa urbana (in funzione dalle ore 7.30 alle ore 19.30). Ci si potrà rivolgere all’azienda in modo gratuito utilizzando Twitter, email, e i servizi presenti sull’app per gli smartphone e i tablet. Con questa operazione, Atm conta di risparmiare almeno 600mila euro di costi l’anno.

CAR SHARING

Si prova a estendere il sistema Milanese La voglia di Car Sharing è contagiosa. Milano negli ultimi mesi è stata protagonista di una vera rivoluzione con l’introduzione sulle strade cittadine di cinque diverse società private e una flotta di oltre mille auto. Ora la febbre da Car Sharing sta conquistando anche i Comuni della cintura milanese dove si sta valutando l’estensione dei servizi con la creazione di piazzole di sosta riservate e di servizi dedicati. Anche Sesto San Giovanni nei giorni scorsi ha preso parte alla riunione convocata da Palazzo Marino per studiare le ipotesi di estensione di servizio. A Sesto attualmente è presente un solo servizio di Car Sharing, quello offerto da Atm con ‘Guidami’, più rigido rispetto a quelli recentemente entrati in funzione a Milano. Sesto e molti altri Comuni dell’hinterland prenderanno parte a un tavolo che analizzerà i costi e le problematiche relative all’estensione dei nuovi servizi.


Attualità

3 aprile 2014

|

5

BILANCIO :: INFUOCATA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE PER APPROVARE I CONTI DELL’AZIENDA PARTECIPATA

Debiti delle farmacie Superati i 5 milioni

Il Comune versa subito 1 milione di euro. Caponi: «Sestesi chiamati a pagare per la cattiva gestione» Un milione di euro travasati dalle casse del Comune a quelle dell’azienda speciale Farmacie Comunali, per ricostruire un patrimonio oggi negativo. Il piano di salvataggio delle Farmacie Comunali (insieme al bilancio 2012) è stato votato martedì notte dal consiglio comunale che ha sviscerato tutti i numeri del buco record: 1,9 milioni di perdita di esercizio e quasi 3 milioni di riserva azzerati in sette anni. Cifre da capogiro, che hanno portato al voto contrario di Pdl, Gruppo Misto, Sesto nel Cuore e Movimento 5 Stelle. Politica aziendale fallimentare, mala gestio passata e soprattutto nessuna azione di responsabilità contro i revisori dei conti che hanno certificato il bilancio rettificato ma anche quello sballato del vecchio Cda delle farmacie: ecco i motivi principali del ‘no’ espresso dai consiglieri di opposizione. Tuttavia, la minoranza si è spaccata: a votare a favore delle due de-

libere i Giovani Sestesi che, pur con critiche alla vecchia governance, hanno approvato consuntivo e inserimento dell’opzione della figura dell’amministratore unico al posto del consiglio di amministrazione. Una nuova maggioranza, insomma, si è creata per l’occasione. Dato anche che Sel ha deciso di astenersi sul bilancio e di votare contro l’introduzione dell’amministratore unico, così come la Federazione della Sinistra che però ha detto sì ai conti. Oltre cinque ore di discussione e due ordini del giorno presentati da

POLITICA ::

Pdl e Sesto nel Cuore non sono serviti a far decidere alla Giunta di intraprendere un’azione di responsabilità verso i responsabili del dissesto. «La città deve sapere che le vere perdite generate negli ultimi anni, senza alcun controllo da parte dell’amministrazione comunale, ammontano a quasi 5 milioni di euro - hanno dichiarato i consiglieri della lista civica Sesto nel Cuore, Gianpaolo Caponi, Angela Tittaferrante Piero Pavan, in un comunicato ufficiale -. Ha fatto specie il ridondante silenzio di tan-

ti consiglieri della maggioranza che, adeguandosi alle direttive di partito, si sono limitati a schiacciare il tasto a fine seduta decretando, di fatto, tagli ai servizi della nostra città e ulteriori tasse e spese che i nostri concittadini». E’ passato infine l’ordine del giorno presentato dal Pd e condiviso dalla maggioranza, che impegna il sindaco ad acquisire un ‘motivato parere le-

gale su eventuali ipotesi di reato desumibili dai documenti della due diligence’. «Coperta la perdita - ha spiegato il sindaco Monica Chittò -, è il momento della sua trasformazione, è il momento di attuare la strategia industriale definita in questi mesi per far arrivare in piena forma le Farmacie Comunali al sessantesimo compleanno».

NOSSA SI ASTIENE. I GIOVANI SESTESI DANNO FIDUCIA AL SINDACO

Sel prende le distanze dalla maggioranza

PIUMONI LETTO SINGOLO/MATRIMONIALE

LAVATO E ASCIUGATO

IN 1 ORA A PARTIRE DA 9,50€

In principio c’era stata la crisi determinata dalle dichiarazioni di Sel in appoggio degli occupanti dell’edificio ex Impregilo. Ora, il voto di astensione sulla questione farmacie. Diventano sempre più grandi le distanze tra la maggioranza di centrosinistra di Sesto e Sel. Martedì notte Moreno Nossa si è astenuto sulla delibera, aprendo un nuovo caso politico. Il Pd chiede al sindaco Chittò una verifica politica. Dal Pd qualcuno grida al tradimento. Nossa, invece parla di coerenza del suo operato. A tenere banco è stata la decisione dei Giovani Sestesi, movimento tradizionalmente ostile alla giunta, che a sorpresa ha votato a favore del provvedimento. Il consigliere Alessandra Aiosa ha votato ‘dando fiducia’ alla maggioranza. Che si tratti di una casualità o di prove tecniche di un cambio di ‘poltrone’ è presto da dire.


6

|

Attualità

3 aprile 2014

Notizie

IMPRESA :: ACCORDO CON ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA PER LO SPORTELLO UNICO

FLASH Addio a De Nicolò ::

E’ scomparso improvvisamente la scorsa settimana Gianfranco De Nicolò, presidente di Volontariato Caritas Salesiani di Sesto, l’associazione che lui stesso aveva contribuito a fondare nel 1985 insieme ad un piccolo gruppo di volontari e di cui era stato anima e motore per molti anni. In pieno stile Caritas De Nicolò si occupava dei più poveri e di chi era escluso dall’assistenza sociale. «Abbiamo avuto modo di lavorare spesso con Gianfranco De Nicolò - ricorda l’assessore ai Servizi alla persona Roberta Perego - apprezzandone le capacità, la passione e l’impegno. La collaborazione è sempre stata molto arricchente. Questa improvvisa scomparsa lascia tutti più poveri».

Un successo la cena Lilt ::

La cena solidale organizzata in favore della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori è stata un successo. Lo scorso 21 marzo centinaia di sestesi hanno preso parte alla cena organizzata con la collaborazione di Sodexo e dei dipendenti del Centro cottura comunale. L’evento ha consentito di raccogliere 2.510 euro, devoluti interamente alla struttura della Lilt di via Cairoli. «Ringrazio di cuore - ha commentato il sindaco Monica Chittò - tutti coloro che hanno reso possibile questo risultato: le persone che hanno partecipato alla serata, e chi ha lavorato per una giusta causa».

‘TUTTOFARE’ per le imprese La sfida: servizio efficace a prova di start up Non solo un ufficio per rendere ogni iter burocratico più snello e veloce, ma un vero e proprio sportello per fare impresa. Ha aperto questa settimana il nuovo servizio di orientamento gratuito rivolto ad aziende, artigiani, commercianti o aspiranti tali presso lo Sportello unico per le attività produttive (SUAP) in funzione al settimo piano del palazzo comunale in piazza della Resistenza. A gestirlo saran-

BIBLIOTECA ::

no l’Unione degli artigiani della Provincia di Milano, l’Unione del Commercio di Sesto San Giovanni e l’Associazione Imprenditori Nord Milano, che insieme hanno aderito all’invito del Comune per offrire consulenza gratuita a chi è già titolare o intende aprire un’attività sul territorio. «Il Suap è uno sportello unico per svolgere tutte le pratiche amministrative - ricorda l’assesso-

IL BILANCIO

Boom di iscritti alla sala ragazzi

Mentre i sindaci del Nord Ovest protestano contro i tagli di stanziamenti di Regione e Provincia al Consorzio bibliotecario, la sala di lettura dedicata ai più piccoli registra un vero e proprio boom di iscrizioni. Il trasferimento nei nuovi locali di piazza Oldrini, effettuato a novembre, è piaciuto ai bambini sestesi e alle loro famiglie. Il numero di utenti attivi, ossia quelli che hanno effettuato almeno un prestito, parla di un incremento dai 964 del gennaio 2013 ai 1122 per lo stesso mese del 2014, con un +16%. Anche il dato dei prestiti segna un positivo aumento del 26%, con 6713 libri in uscita nel gennaio 2014 rispetto ai 5347 del gennaio 2013. Ma il dato che, più di ogni altro, testimonia l’apprezzamento per la nuova struttura è quello dei nuovi iscritti. A gennaio 2013, infatti, si parlava di 79 registrazioni, mentre lo stesso mese del 2014 ha visto un incremento di 177 tessere, con un +124%.

re alle Attività produttive Virginia Montrasio -. La nostra ambizione è che un imprenditore o un artigiano possa rivolgersi a questo ufficio per risolvere tutte le sue esigenze nei rapporti con la pubblica amministrazione. Oggi grazie alla collaboraizone con le associazioni di categoria, offriamo un ulteriore contributo per semplificare l’attività degli imprenditori, che troveranno in un’unica sede le risposte di cui

hanno bisogno». Lo sportello vedrà la presenza di un consulente dell’Unione del Commercio ogni lunedì dalle ore 9 alle 11. «Spesso chi apre un’attività commerciale non conosce la realtà burocratico-amministrativa ed è fondamentale poter supportare i nuovi imprenditori in questa fase», ha spiegato il presidente Zeffirino Melzi. L’Unione Artigiani sarà presente il mercoledì alla stessa ora. «E’ un progetto ampiamente condiviso dal mondo artigiano - ha commentato il segretario generale Marco Accornero - che va nella direzione di una fattiva collaborazione pubblico-privato nell’ottica della sussidiarietà attiva». L’Associazione Imprenditori, che da tempo sperimenta servizi simili in altre realtà comunali, ha attivato il servizio via mail con risposta entro 72 ore dalla ricezione (serv_suap@sestosg.net). «Questa iniziativa si basa sull’importanza e sulla centralità del cittadino - ha concluso il vicepresidente Giangiorgio Carta - e il Comune si è organizzato per fornire un servizio integrato e in tempi rapidi». La vera sfida sarà quella di strutturare servizi in grado di rendere più semplici i rappproti tra la pubblica amministrazione e le start up, le nuove imprese di giovani che pretendono poca burocrazia e grande velocità nella burocrazia. Laura Lana


PubblicitĂ 

3 aprile 2014

|

7


8

|

3 aprile 2014 APPUNTAMENTO

VENERDĂŒ 4 APRILE

Cinema Rondinella Viale Matteotti 425 - Sesto San Giovanni (MI) tel 02.22.47.81.83 - fax 02.24.41.07.09 info@cinemarondinella.it www.cinemarondinella.it

IDA - PRIMA VISIONE Regia: Pawel Pawlikowski con Agata Trzebuchowska, Agata Kulesza ORE: 15.30* - 21.15 - PREZZI: *alle 15.30 prezzo speciale euro 4,00 - intero euro 7,00 - ridotto euro 5,00/4,50

IDA - PRIMA VISIONE Regia: Pawel Pawlikowski con Agata Trzebuchowska, Agata Kulesza - ORE: 17.30 - 20.30 - 22.00 PREZZI: intero euro 7,00 - ridotto euro 5,00/4,50

DOMENICA 6 APRILE IDA - PRIMA VISIONE Regia: Pawel Pawlikowski con Agata Trzebuchowska, Agata Kulesza - ORE: 15.30 - 17.30 - 20.30 22.00 - PREZZI: intero euro 7,00 - ridotto euro 5,00/4,50

GIOVEDĂŒ 3 APRILE BINGE DRINKING - MONDO LIQUIDO TEATRO NECESSARIO Teatro del Buratto - ORE: 21.15 spettacolo teatrale - PREZZI: intero euro 7,00 - ridotto (over 60 - under 25, studenti, tessera Rondicard e soci UniAbita) euro 5,00

LUNEDĂŒ 7 APRILE MOLIERE IN BICICLETTA CINEFESTIVAL RONDINELLA Regia: Philippe Le Guay con Fabrice Luchini, Lambert Wilson - ORE: 21.15 proiezione unica - PREZZI: biglietto x 1 film 4,00 euro - tessera valida per 4 film 12 euro - tessera valida x 10 film 25 euro tessera valida x 20 film 40 euro

SABATO 5 APRILE

MARTEDĂŒ 8 APRILE

KHUMBA - UN CINEMA PER AMICO Regia: Anthony Silverston - EtĂ  consigliata: dai 6 anni - ORE: 15.30 - PREZZI: biglietto unico euro 3,50

IDA - PRIMA VISIONE Regia: Pawel Pawlikowski con Agata Trzebuchowska, Agata Kulesza - ORE: 21.15 - PREZZI: intero euro 5,00 - ridotto euro 4,00

IN PRIMO PIANO

MERCOLEDĂŒ 9 APRILE MOLIERE IN BICICLETTA POMERIGGI AL CINEMA Regia: Philippe Le Guay con Fabrice Luchini, Lambert Wilson - ORE: 15.30 - PREZZI: biglietto unico 3,00 euro FILARMONICA DELLA SCALA MUSIC EMOTION Direttore Daniele Gatti PROGRAMMA: Johannes Brahms, Sinfonia n° 3 in Fa maggiore op. 90 - Richard Strauss, Don Juan poema sinfonico op.20 - Alban Berg, Tre pezzi per orchestra op. 6 - PROIEZIONE IN DIGITALE - ORE: 21.15 - PREZZI: intero euro 10,00 - ridotto euro 8,00

Prezzi aggiornati a mercoledĂŹ 02/04/2014. I gestori di stazioni di servizio e i lettori possono comunicarci i prezzi piĂš convenienti scrivendo a redazione@ilgazzettinodisesto.it

BENZINA DIESEL CONCERTI SPETTACOLI

DOMENICA 6 APRILE 2° GRAN PREMIO DI FORMULA 1 A PEDALI

Associazione dateciPista e Formula 1 a pedali, in collaborazione con Parco Nord Milano, organizzano presso il Velodromo del Parco, la seconda edizione del Gran Premio di Formula 1 a pedali. In caso di maltempo la manifestazione verrà posticipata nella data del 14 aprile - Orari: dalle 15 alle 17 Bresso - Velodromo del Parco - dista circa 300 m dall’ingresso di via Berbera-Finanzieri d’Italia a Milano, accanto alla Passerella ciclopedonale dedicata a Paolo Foglia.

DOMENICA 6 APRILE I BICILAB Associazione IDEA e Happy Bike presentano: I BiciLab! Vieni con i mezzi, a piedi, in macchina... la bici te la diamo noi! Grazie a Hap-

Q8 v.le Matteotti

Q8 via Grandi

Oilone Te via Saint Denis v.le F. Testi

Agip via Gramsci

Shell ex Tamoil via Partigiani v.le F. Testi (Cinisello)

1.674 1.579

1.697 1.582

1.674 1.579

1.670 1.582

1.699 1.589

TEMPO LIBERO

py Bike con â‚Ź5 potrai affittare la tua bicicletta per partecipare alla biciclettata naturalistica! Il calendario delle biciclettate: PDomenica 6 aprile Birdwatching al Parco Nord Binocoli e biciclette e partiamo alla scoperta dell’avifauna del parco. (I binocoli sono forniti dall'organizzazione). P Domenica 13 aprile Armiamoci di retini e intraprendenza per scoprire chi si nasconde sott’acqua (i retini sono forniti dall'organizzazione). PLunedĂŹ 21 aprile Biciclettata speciale di Pasquetta. Organizzate un bel pic-nic e parteciperete ad una sorprendente caccia alle uova... nel parco! C75.62,* *8:24. 100 e 1000 zampe... Gli artropodi del Parco Nord: nei prati, sugli alberi, nelle siepi, sotto terra, in acqua e in cielo... siamo circondati! I bambini costruiranno un simpatico ‘succhiainsetti’ per catturare-osservare-liberare i piĂš piccoli abitanti del parco. C75.62,* 5*0027 Il parco esotico. Piante e animali hanno viaggiato partendo da ogni angolo del

CULTURA MOSTRE

1.659 1.568

FESTE SAGRE

globo per approdare al Parco Nord... il gambero arriva dalla Louisiana, la tartarughina dalla Florida, la zanzara dall’estremo oriente il castorino dal Nord America...Venite a scoprire con noi l’altra faccia della Biodiversità! - Ora: 10.30 - Costo: 6 euro Proposto da: Associazione Idea - Telefono: 393 0837918 http://www.ideainrete.net/ Sesto San Giovanni - Ritrovo alla Cascina Centro Parco Nord Milano - via Clerici 150

DAL 8 AL 13 APRILE FUORI SALONE Nel turbinio di vernissage, inaugurazioni e mostre che accompagna la Design Week, è possibile visitare liberamente otto sedi espositive di assoluto rilievo: Museo del Novecento, Museo Archeologico, Museo di Storia Naturale, Musei del Castello Sforzesco, Palazzo Morando, Acquario civico, Galleria d'Arte Moderna e Museo del Risorgimento. - Programmazione variegata - Ingresso: libero Milano - Location Vari

1.679 1.579

Cucina vegana alla Torretta con vegolosi.it La cucina vegana sbarca a Sesto. Il Vico della Torretta, in collaborazione con il magazine vegolosi.it, propone una cena all’insegna della cucina naturale d’autore, in presenza dello chef Cristiano Bonolo, curata dallo chef di Villa Torretta, Angelo Nasta. L’evento va in scena giovedÏ 3 aprile e unisce la creatività di vegolosi.it con la ricercatezza della proposta gastronomica di un grande ristorante come la Torretta. Quattro portate, dall’antipasto al dolce, alla scoperta della cucina naturale. La serata (durante la quale verrà anche presentato un volume curato dalla redazione) avrà inizio alle 19.30 e prevede un costo di 45 euro, bevande incluse. E’ consigliabile la prenotazione a prenotazioni@vegolosi.it

IL GIORNALE PIÙ LETTO DEL NORDMILANO DA OGGI E’ IN DISTRIBUZIONE GRATUITA ANCHE NEI NEGOZI DELLA TUA CITTÀ

PUNTI A SESTO

D/7<:8!53;<3-8- Via Marsala 69 D59+7/di Christian Due (3+87</:+99+  D- Via fratelli Picardi 28 D+3:$39853+7.3.+- Via Vincenzo Monti 12 D+:2/B&83- Via Grandi 31 D35+78;/7B+15=<37/- Viale Gramsci 538 D"+7303-389+;<3--/:3+%+737+ D3;<:3,=<8:/#- Via Grandi (3+38>+77+.C:-8  D$8./7<+5- Via Tonale 1 D+:5+<</:3+$8153+78%+5>+<8:/- Via Pisa 190 D3,538</-+-3>3-+%/;<8%- Via Dante D%=9/:"(3++:B+,8<<8  ;8<<8398:<3-3>3-378+55+93;-37+ D58>/%2899371- Via Cesare da Sesto 134 D+>+"3K- Via General Cantore 204 D"+5/;<:+;9+B3803<7/;;- Via Pisa 134 D3;<:3,=<8:/#- Viale Matteotti 104 D"+7378</-++;;- Piazza Trento Trieste 32 D139- Viale Antonio Gramsci +71858 >3+87</7/:8 D%2/55(3+5/./3"+:<313+73 D%9+--38.85-3+:3885-/87<+C(3+$8>+73  D+:<+,+--23+:3+- Viale Italia 1010 D85-//5+<8(3+$8>+73  D&8<+5:1(3+5/=5>38&/;<3  D+::/+4"837< .3+6,8153+3=;/99/ D"+5/;<:+3<- Galleria Dante 49 Via Pisacane 1 D87<+C93K- Via Picardi 4/16 D/,+,+1.A (3+$8>+73 

D/BB8.3C"3+BB+87+9/553

D+,A+B+:- Viale Marelli +71858

+1138  D%<=.388<8@9:/;;- Via Roma 23 D00+:/0+<<8/:-+<378./55C=;+<8 D/7<:8;98:<3>8353178 - Via Domenico Fiorani 74

(3+3>8:78  

IN DISTRIBUZIONE GRATUITA â&#x20AC;&#x2DC;CON INCASELLAMENTOâ&#x20AC;&#x2122;, ALLE STAZIONI DEL METRĂ&#x2019; DI SESTO SAN GIOVANNI E IN DECINE DI ATTIVITĂ&#x20AC; COMMERCIALI


PubblicitĂ 

3 aprile 2014

|

9


10

|

3 aprile 2014

Cultura & tempo libero

Segnalateci gli appuntamenti e le iniziative sestesi all’indirizzo mail redazionegazzettino@gmail.com

Nuovo appuntamento con le fotografie del corso organizzato dalla cooperativa ‘La Grande casa’.

Quattro nuovi scatti inviati dai giovani che stanno seguendo le lezioni e che si stanno mettendo alla prova fermando nelle loro immagini ‘l’anima’ di Sesto. Di notte, in un parco, a passeggio per Sesto: tanti i volti della nostra città che i tredici corsisti stanno catturando e stanno mostrando ai nostri lettori. Prossimo appuntamento dalle colonne del nostro giornale, fra due settimane con nuovi scatti e nuove storie da raccontare. Chiara Militello

VA NA ESTI

G A RASSE L L E D I OM PRIMI N I I T A L SVE

e t a t s e ’ l e r p a é 4 La Bert 1 0 2 e t n o p o r r del Ca

MUSICA

::

20 anni «Una foto per rappresentare la semplice armonia del percorrere strade comuni, insieme» Titolo: Sintonia

Mara Fumagalli

17 anni «Credo che la fotografia sia un modo per crearsi ricordi, fermare attimi che non torneranno più» Titolo:

Sguardi dell’anima

di Niccolò Villa

Meno di due mesi e i riflettori e gli amplificatori del Carroponte torneranno ad accendersi. Con la solita invasione di big della musica nostrana e internazionale, a cominciare da Loredana Berté a cui tocca il compito di aprire la rassegna 2014 il prossimo 29 maggio. «La nostra capolista non è una signora - si legge sulla pagina Facebbok del Carroponte, dove man mano vengono svelate anticipazio-

ni e date del calendario -. E’ una donna, come piacciono a noi: ribelle, unconventional, straordinaria. La migliore risposta che abbiamo trovato per urlare che, anche sui palchi, il mondo sia di tutti e due i generi». I veli sul programma definitivo non sono stati ancora tolti. Ma le anticipazione di Arci Milano fanno già respirare il profumo dell’ennesima stagione di successo. Tornano, per esempio, i Gogol Bordello, gruppo gipsy punk che nel 2010 fece il tutto esaurito (il 4 giugno); torna, anzi debutta sul pal-

co di via Granelli, Goran Bregovic, star della musica balcanica che farà ballare tutta Sesto (il 16 luglio). E poi Nofx (3 agosto), Emis Killa (11 settembre), Bandabardò (18 luglio) e Jerry Lang (14 luglio). Grandi nomi per grandi serate. Anche se il Carroponte, come da tradizione recente, non farà solo rima con musica e concerti. Spazio al teatro, alle feste, agli incontri culturali e letterari, alla politica. E molto altro ancora, perché Sesto tornerà nuovamente a essere la capitale dell’estate meneghina.

LIBRI :: GLI AUTORI GIUSEPPE GALLIZZI E VINCENZO SARDELLI DA TARANTOLA

Il mestiere del giornalista in un libro Un viaggio indietro nel tempo, un tuffo nei ricordi che il mestiere ha regalato loro e che adesso vogliono trasmettere ai più giovani appassionati dell’arte dello scrivere, strumento per raccontare le storie degli altri. Sarà presentato giovedì 3 aprile dalle 18.30 alla libreria Tarantola dagli stessi autori il libro ‘La storia dei grandi maestri’ di Giuseppe Gallizzi e Vincenzo Sardelli. Il testo edito dal Centro di Documentazio-

ne Giornalistica e distribuito dalle Messaggerie Italiane di Milano ha come obiettivo quello di raccontare il ‘mestieraccio’ del giornalista nei suoi aspetti più curiosi, inediti e affascinanti. Il tutto raccontato da un ex del Corriere della Sera, quale è Giuseppe Gallizzi, oggi presidente del Collegio dei Revisori dell’Ordine nazionale dei Giornalisti, e da un critico letterario, italianista e storiografo come Sardarelli.

Sara Uboldi

«Scatti in notturna, per guardare le cose che abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni da un punto di vista nuovo» Titolo: Illuminati

Valentina Maron

19 anni «Volevo rappresentare il movimento della vita che ci porta al raggiungimento della nostra meta» Titolo:

Meta

dalla luna


3 aprile 2014

Sport Notizia FLASH ::

Geas Basket ko a Napoli

| 11

Segnalateci gli avvenimenti sportivi e le storie delle associazioni sestesi all’indirizzo mail redazionegazzettino@gmail.com

GHIACCIO :: LE SESTESI SARANNO AI CAMPIONATI MONDIALI DI SINCRONIZZATO

Le Shivers tra le big mondiali A Courmayeur per lasciare il segno come unica squadra azzurra

di Niccolò Villa

Il cuore e il coraggio non sono bastati: il Geas Basket è stato sconfitto da Napoli nella semifinale di Coppa Italia andata in scena nel capoluogo partenopeo. Le padrone di casa hanno strappato una vittoria alle rossonere per 6157 e poi si sono anche aggiudicate il trofeo nazionale. Dalla parte di Napoli c’era l’esperienza: la compagine partenopea vanta infatti nomi ben più famosi nel panorama del basket femminile. Ma le giovani del Geas sono uscite a testa alta con Arturi a 21 punti e Zandalasini a 15. «Le ragazze hanno dato tutto. Devo comunque fare i complimenti alla mia squadra perché una rimonta in queste condizioni e contro una squadra forte come Napoli non è cosa da poco», le parole di coach Bacchini a fine gara.

Si giocheranno le proprie chance per il titolo mondiale ‘incasa’. Sono le Hot Shivers Senior che prenderanno parte ai Campionati Mondiali Senior di pattinaggio sincronizzato che si svolgeranno in Italia, a Courmayeur dal 3 al 5 aprile. Dopo Boston, Helsinki, Praga, Ottawa la competizione sbarca per la prima volta nel Belpaese: al Courmayeur Forum Sport Center, teatro della competizione, sono attese 23 squadre provenienti da 18 nazioni, per un totale di 500 atlete e 350 tra ospiti e accompagnatori, 2mila biglietti per ognuno dei due giorni di gara. A rappresentare il nostro Paese partiranno proprio dal PalaSesto di Sesto San Giovanni le Hot Shivers, pluricampionesse azzurre della disciplina che fin dal 1989 hanno costituito la prima formazione di pattinaggio sincronizzato su ghiaccio italiana. Le atlete sestesi, che si preparano a que-

sto mondiale già dalla scorsa estate, hanno svolto gli ultimi allenamenti cercando di perfezionare ogni piccolo dettaglio. «E’ la prima volta che il Campionato del Mondo si svolge in Italia - afferma Elena Bestetti, presidente del Precision Skating Milano - ed è per noi è un

grande onore, oltre che un impegno estremamente importante, rappresentare, come unica formazione nazionale, i colori italiani davanti al nostro pubblico più affezionato».

CALCIO A 5 :: VITTORIA E PROMOZIONE INASPETTATA

I canarini tornano in Serie C2

Un girone di ritorno da campioni: 10 vittorie, un pareggio, un solo ko. E poi succede l’inaspettato, all’ultima giornata, mentre la squadra è già sotto la doccia dopo aver battuto 11-4 il fanalino di cosa Agon, arriva la notizia: il Basiglio Milano 3 perde in casa dell’Ippogrifo. Colpo di scena. Scoppia il boato negli spogliatoi perché la Selecao Libertas è promossa in Serie C2. Proprio grazie alla sconfitta della prima della classe i canarini ottengono una storica

SERIE D ::

promozione in C2 dopo un anno di ‘purgatorio’ in Serie D. Una stagione da incorniciare: a gennaio la squadra era a -7 dalla vetta. Ora, a 4 mesi di distanza, i canarini fanno festa per il primo posto e il salto di categoria.

Le Libertas Girls sempre più al top Vincono ancora le Libertas Girls che nel campionato di pallavolo di Prima Divisione hanno battuto le avversarie del Billa Vt per 3-0. Prossima gara delle sestesi di coach Marchese venerdì 4 aprile contro l’Oratorio San Francesco di Lainate.

I SESTESI VITTORIOSI SULL’OLGINATESE

Pansera ‘paratutto’ Tre punti d’oro alla Pro

Non è solo il gol di Greco, quella gran botta da fuori area in pieno recupero, a regalare i 3 punti alla Pro Sesto contro l’Olginatese. A contendersi il titolo di eroe di giornate per i biancocelesti c’è anche il ‘portierone’ Pansera. Che a venti minuti dalla fine di un match fin lì poco emozionante, veste i panni del ‘paratutto’ e ipnotizza Cristofoli che si era presentato sul dischetto dopo un fallo di Balzaretti. Una parata fondamentale che dà la carica ai sestesi che trovano il gol vittoria al 93esimo. «Una grande soddisfazione: siamo stati bravi e fortunati a non mollare e a colpire proprio all’ultimo», il commento di mister Di Gioia. Domenica al Breda arriva il Pro Piacenza, la prima della classe di Serie D.

Direttore responsabile: Rosario Palazzolo Società Editrice: Il Gazzettino di Sesto San Giovanni s.r.l. R.E.A. 1980638 Redazione: Piazza F. Caltagirone, 75 20099 Sesto San Giovanni Tel. 02.83413290 fax. 02.83413292 e-mail: redazionegazzettino@gmail.com Registrazione n° 6 del 26.03.2012 al Tribunale di Monza Stampa: Monza Stampa s.r.l. via Buonarroti, 153 - 20052 Monza


12

|

3 aprile 2014

PubblicitĂ 


Il Gazzettino di Sesto S.G. - Anno III - Ed. 13 del 3-4-14  

Settimanale d'informazione di Sesto San Giovanni

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you