Page 1

PER LA TUA PUBBLICITÀ ANNO 3 NUMERO 10 - 13 Marzo 2014 - Editrice Il Gazzettino di Sesto San Giovanni srl Piazza F. Caltagirone, 75 - Sesto San Giovanni (Mi) - email: redazionegazzettino@gmail.com :::::::::::::: DISTRIBUITO A SESTO, CINISELLO E BRESSO ::::::::::::::

:: SCUOLA Dai salesiani un corso alternativo alla laurea

Salesiani, imprese e Comune promotori di un progetto per portare nel Nordmilano due nuovi corsi alternativi alla laurea A pagina 5

Liberarsi delle aziende pubbliche improduttive

gazzettino.pubblicita@gmail.com

348.2850980

:: COSTI IL FUTURO DELLE MUNICIPALIZZATE Il debito delle Farmacie comunali sestesi e l’inefficienza di alcuni dei servizi svolti direttamente dai Comuni impongono una seria riflessione: le aziende pubbliche improduttive servono ancora? Scriveteci la vostra opinione via mail a redazionegazzettino@gmail.com Alle pagine 2 e 4

Assistenza ai bisognosi, cultura, ambiente e impegno civile. Il volontariato è il nuovo pilastro del welfare nel Nordmilano. Vi raccontiamo nove storie di casa nostra A pagina 3

:: TRASPORTI Tagliato il bus 728 Pendolari in crisi

Decolla la M5 Lilla. Milano taglia le corse della 728 verso la Centrale. Ora i pendolari devono cambiare tre mezzi per raggiungerla A pagina 8

:: FISCO Evasione da 72 cent Proteste a Bresso

Bar del centro chiuso per tre giorni dall’Agenzia delle Entrate per ‘evasione’. Da cittadini e istituzioni messaggi di solidarietà A pagina 10

UN MONDO DI BENE Il Gazzettino di Sesto San Giovanni è anche online

www.ilgazzettinodisesto.it


2

|

Attualità

13 marzo 2014

Dillo con un click

Gsl, campioni di Salvamento E’ andata a medaglia la ‘spedizione’ dell’Asd Gsl di Cinisello Balsamo che ai Campionati Italiani di Categoria Invernali di Salvamento, andati in scena a Riccione, ha giocato un ruolo da protagonista. Il giovanissimo Mirko Maestri si è laureato Campione Italiano nella categoria Ragazzi (classe 2000) nella gara ‘Manichino con Pinne e Torpedo’ e ha chiuso con la medaglia di bronzo al collo la gara di ‘Trasporto Manichino’. Sul terzo gradino del podio è salita anche la squadra maschile nella ‘Staffetta Manichino Junior’. Quattro atleti Gsl invece hanno strappato un pass per i Campionati Itaiani Assoluti Primaverili di Salvamento che si terranno a Milano.

EDITORIALE

VOLONTARIATO :: PREMIO ISIMBARDI PER I SUOI 40 ANNI IN ASSOCIAZIONE

Il dovere di cedere le aziende comunali

Gabriella Salvioni, direttrice del Centro Cri di Bresso

Che ruolo sociale hanno aziende comunali come quella che gestisce le farmacie pubbliche, o i consorzi e le aziende pubbliche che si occupano di raccolta rifiuti, nella società di oggi? Se pure ci fosse un ruolo sociale, questo è così importante da giustificare aumenti tariffari e debiti (le farmacie di Sesto ne hanno accumulati almeno 2 mlioni di euro), che prima o poi dovranno essere pagati dai cittadini? Domande inevitabili per ogni amministrazione comunale che intenda rimettere in ordine, in modo moderno ed efficiente, i conti pubblici, mettendo fine una volta per tutte a quei pessimi esempi di gestione pubblica dei servizi che a Sesto San Giovanni, e più in generale nel Nordmilano, hanno prodotto solamente inefficienza, alti costi e qualche (molte) poltrona politica in più. Un’amministrazione moderna e distaccata dai vecchi schemi dei partiti, dovrebbe avere il coraggio di analizzare numeri e risultati di queste aziende pubbliche e decidere senza troppe ritrosie di chiudere con esperienze che hanno dimostrato di non poter funzionare solamente nel pubblico. E’ il caso, sicuramente, delle farmacie comunali. A Sesto come in altri Comuni, che trent’anni fa avevano la funzione sociale di portare servizi sanitari in quartieri di periferia. Oggi lavorano al pari delle farmacie private. Salvo che per i risultati, diametralmente opposti. Venderle è un dovere. A meno che non si dica chiaramente ai cittadini che con le loro tasse pagano anche servizi comunque che gli sono già garantiti da altri operatori.

Una vita in Croce Rossa

di Aurora Dupin Quando aveva 15 anni e per la prima volta decise di avvicinarsi al mondo del volontariato, di certo non poteva immaginare che a distanza di quarant’anni quella sua passione da ragazza l’avrebbe portata così lontano. Fino al palco del Teatro Dal Verme di Milano, dove la Provincia di Milano ha deciso di premiare la sua tenacia e il suo impegno in Croce Rossa assegnandole il Premio Isimbardi nell’ambito dei festeggiamenti per il 150esimo della Cri. Lei è Gabriella Salvioni, direttrice del Centro Nazionale di Formazione di Bresso della Croce Rossa Italiana, da tre anni ‘inviata’ speciale in Sicilia per gestire l’emergenza emigrati al Centro di accoglienza di Mineo, a Catania. Per i primi otto mesi, da Bresso, si è trasferita lì, a coordinare per conto della Cri l’ondata di sbarchi che ha letteralmente travolto la Sicilia. Ora che il centro di accoglienza è passato in altre mani e che la Cri gestisce solo la parte sanitaria, è tornata nella ‘sua’ Bresso, con qualche viaggio ancora verso la terra siciliana. Un percorso in Cri, il suo, iniziato negli anni ‘70 quando era ancora una giovanissima studentessa, e che solo qualche anno dopo da volontariato si è trasforma-

to in lavoro. «Mio nonno era un socio Cri, in famiglia ho respirato l’aria del volontariato, ma in Croce Rossa mi ci sono ritovata per un caso, grazie a un amico che faceva il volontario a Milano - ricorda Gabriella -. E’ un’associazione strutturata capace di accompagnare chi si avvicina ad essa in un vero e proprio percorso che può prendere diverse strade». La sua è proseguita, nel 1976, con un’assunzione nella segreteria della Direzione sanitaria e si è poi sviluppata negli anni, fino a portarla alla Direzione provinciale di Milano, sul finire degli anni ‘90. «Non

è vero che oggi i giovani non si dedicano più agli altri, anzi: nel mio percorso ho incontrato tantissimi ragazzi che donano il loro tempo alla grande famiglia di Croce Rossa - dice Gabriella -. Quella che è cambiata è la permanenza in Cri: una volta i ragazzi si spostavano di meno e rimanevano in associazioni per decenni, mentre oggi il lavoro e gli studi spesso li portano lontano. Ma c’è ancora molta voglia nelle nuove generazioni di donarsi. Ed è un segnale bellissimo, visto che per potersi alimentare il mondo dell’associazionismo ha soprattutto bisogno di nuove leve e di idee fresche per crescere sempre di più».

Lettere alla redazione

Raccontateci il vostro punto di vista, i vostri dubbi sul futuro della città e i ricordi della Sesto che fu. Scrivete messaggi brevi a: redazionegazzettino@gmail.com Oppure all’indirizzo: piazza F. Caltagirone 75.

Vi scrivo a proposito dell’articolo ‘Caccia alla trasparenza’ (6 marzo, pag. 3), che dà conto della pubblicazione sul portale del Comune di Sesto dei dati sui redditi e i patrimoni degli amministratori. Vi ringrazio sia per il riconoscimento del fatto che la sezione Trasparenza è ben visibile, sia per l’attenzione che avete dedicato al tema, che ci aiuta (anche e soprattutto quando vengono rilevate delle mancanze) a fare sempre meglio per garantire la massima trasparenza sugli atti, sulle attività e sui dati dell’amministrazione, a beneficio dei citta-

dini e della correttezza amministrativa. A questo proposito, colgo l’occasione per segnalarvi che abbiamo pubblicato anche le dichiarazioni dei redditi dei consiglieri De Noia e Tremolada, che ci avevano già consegnato e che per un disguido non avevamo ancora pubblicato. Per quanto riguarda le osservazioni sulla tortuosità del percorso necessario a raggiungere i dati, vi do ragione: purtroppo la legge prescrive per filo e per segno come e dove pubblicarli, e ci siamo dovuti adeguare fin nei dettagli (provare per credere all’art. 14 del dlgs. 33/2013).

Proprio per questo, però, abbiamo cercato di rendere disponibili i dati anche attraverso altri percorsi più intuitivi: ai redditi dei consiglieri e degli assessori, per esempio, si può arrivare anche dalle pagine dedicate rispettivamente al Consiglio e alla Giunta; gli atti amministrativi sono reperibili, oltre che nella sezione Trasparenza, anche direttamente dalla home page del portale (‘Atti ufficiali’), come è sempre stato, fin da anni in cui non si usava. Federico Ottolenghi, Direttore Relazioni esterne e Staff del Sindaco


Attualità

13 marzo 2014

|

3

STORIE :: VIAGGIO TRA I VOLONTARI IMPEGNATI SUL TERRITORIO CONTRO LA CRISI E L’INDIFFERENZA

Il silenzioso ‘esercito del bene’

Tanti i giovani che si mettono alla prova quotidianamente di Monica De Astis E’ proprio vero: c’è più gioia nel dare che nel ricevere. Non è solo una massima degli Atti degli Apostoli, ma un accostamento di parole che riassume lo spirito del ‘fare senza voler indietro nulla’. Lo spirito del volontariato insomma. Quel volontariato che, soprattutto nei periodi di crisi e incertezza, si trasforma in vera e propria ancora di salvezza arrivando a coprire le carenze dello Stato e delle amministrazioni. Coesione sociale, cultura, cooperazione, rivalorizzazione della persona, sanità e molto altro ancora: infiniti, i rami attraverso cui ci si può mettere al servizio del prossimo. E il Nordmilano in questo è un caso esemplare. Per capirlo è bastato un rapido ‘viaggio’ tra i Comuni di Sesto, Cinisello e Bresso. Tante affascinanti storie di chi sia all’interno di associazioni che autonomamente, dedica parte del proprio tempo a rendersi utili agli altri. Ma cosa li spinge a farlo? Molte le risposte, come molte sono le esperienze personali che hanno portato gli intervistati alla

grande scelta. Tutte però, sono legate da un filo conduttore: la convinzione che attraverso il proprio operato, qualcosa possa cambiare, e in positivo. Il primo a crederci è Michele, giovane consigliere comunale sestese, che da anni s’impegna per portare in città alcuni bambini del Sahara Occidentale, dandogli l’opportunità di ricevere cure mediche e conoscere un nuovo mondo. Significativa poi, l’esperienza di Giulia al Centro di Cultura Popolare del quartiere Marzabotto di Sesto: «Aiutare adolescenti poco seguiti a trovare una motivazione per impegnarsi nello studio è complicato, ma quando una ragazzina dopo mesi passati a dire ‘non mi piace niente’, capisce che vorrebbe ‘diventare giornalista’, ecco che qualcosa si è mosso». In una società traboccante di attività per passare il tempo, c’è anche chi, per fortuna, vuole usarlo in modo utile, senza sprecarlo. E’ il caso di Alessandro, l’Operatore del Sorriso bressese, che assieme ad altri quattordici formidabili ‘ clown’ porta sorrisi e allegria negli ospeda-

CORINNE CONTI MENEFOGLIO L’ Unità di Strada della CRI si occupa di assistere i senza tetto. I clochard a Bresso, ci aspettano ogni settimana per raccontarci i loro problemi e insieme cerchiamo le soluzioni migliori.

CRI Unità di Strada - Bresso ENZO ACQUACHIARA In Protezione Civile bisogna avere la stoffa: rimane solo chi ce l’ha davvero. Ogni volta che una persona in emergenza, ha bisogno di un’ancora di salvezza, noi entriamo in azione.

Protezione Civile - Cinisello GIULIA PICARDI Al centro vogliamo sradicare l’idea che i ragazzi di Marzabotto hanno di sé, come persone legate alla pochezza culturale e spesso umana da cui provengono, attraverso il sapere e l’educazione.

Centro Cultura Popolare - Sesto

li del Nordmilano, e di Alessandro il sestese, che appena può si spende per aiutare persone in carrozzina e adolescenti a studiare e riparare il pc. «Non si tratta solo di usare bene il proprio tempo - spiega il sestese ma anche di non lasciare le persone sole». Il contrasto alla solitudine e all’emarginazione di chi è in difficoltà, ha spinto anche Martina, Corinne ed Enzo a mettersi a completa disposizione del prossimo; l’operato in Croce Rossa e Protezione Civile è uno degli esempi più nobili per mostrare quanto la cura dell’altro sia fondamentale. «La cura del prossimo non si vede solo nelle gran-

di emergenze - spiega Enzo -, ma soprattutto nel quotidiano». A saperlo bene è anche Lorena, la giovane volontaria di un’associazione ‘made in Sesto’: si tratta dell’Associazione Volontari Ospedalieri (AVO), che opera in ospedale e case di riposo per portare allegria a chi è malato. A fianco di queste motivazioni, infine, ce ne sono anche di più pragmatiche, come il ‘fare gruppo’ e la ricchezza formativa che il volontariato procura. «Un arricchimento per gli altri - lo definisce Viviana di Emergen-

ALESSANDRO CULOTTA Il volontariato non è solo indossare una divisa o una maschera, ma è un vero e proprio modo di pensare e vivere. Tra gli Operatori del Sorriso, ogni gesto diventa crescita personale e di gruppo.

Operatore del Sorriso - Bresso ALESSANDRO RAPISARDA Dopo aver vissuto per anni solo per me stesso, a Medjugorie ho conosciuto una sestese in carrozzina: ogni sabato l’aiuto nelle commissioni. Ho scoperto la forza di chi vive in difficoltà.

Oratorio Rondinella - Sesto LORENA TRIPODORO Quando sono stata ricoverata in pediatria, un gruppo di persone mi ha fatto giocare. Crescendo ho deciso di provare a restituire il bene ricevuto: oggi con immensa gioia, sono volontaria AVO

AVO Giovani - Sesto

cy - ma soprattutto, per il volontario stesso». Anche Emergency, fondata dal sestese Gino Strada è fiore all’occhiello della città e quest’anno, festeggia i suoi 20 anni di vita e intervento in 16 paesi del mondo.

la voce dei

VOLONTARI del

Nordmilano

MARTINA TOSO Il volontariato in Croce Rossa non è solo di ambito sanitario: è un mosaico di volti e storie di vita. Quando trasportiamo i pazienti, abbiamo un contatto particolare: ci parlano di loro.

Croce Rossa - Cinisello MICHELE FOGGETTA La mia attività in Rio de Oro è un modo per provare a cambiare le vite di quei bambini che non avrebbero speranze. Grazie a loro la mia di vita è cambiata completamente e in meglio.

Rio de Oro - Sesto VIVIANA GUARALDO Avvicinarmi al volontariato per me è stato un caso. Prima non pensavo a quanto il mio piccolo contributo potesse essere importante in una realtà che aiuta chi vive in emergenza.

Emergency - Sesto


4

Sesto San Giovanni | 13 marzo 2014 POLITICA :: PROSEGUE IL PIANO DI SALVATAGGIO DELL’AZIENDA COMUNALE. PERDITA DI 2 MILIONI DI EURO

Tagli alle Farmacie: in porto la cessione del magazzino

Spada di Damocle della Corte dei Conti Potrebbe fermare la formazione della Srl di Laura Lana La Coop Esercenti Farmacie di Brescia si è aggiudica la gestione del magazzino delle Farmacie Comunali di Sesto, con l’unica offerta arrivata sul banco dell’azienda speciale sestese. Che mette così a segno un tassello fondamentale - forse il più importante- nel percorso di salvataggio e rilancio. Una partita da 500mila euro, di cui 145mila solo per il costo dei quattro dipendenti che passano a ‘Cef’ anche se la titolarità del rapporto sarà mantenuta dall’azienda sestese. Oltre a sgravarsi dei costi di gestione e struttura (quasi 8mila euro al mese), l’azienda comunale farmacie incasserà un canone per il magazzino all’ingrosso di 30.250 euro all’anno e per i macchinari di 37.250 euro. Senza contare che da oggi potrà iniziare a concentrarsi esclusivamente sulla sua attività principale: la gestione dei 10 punti vendita. In meno di 9 mesi, sono stati conclusi piano industriale (quello econo-

mico-finanziario è in dirittura d’arrivo); razionalizzazione della spesa di gestione con il taglio delle consulenze; adeguamento del contratto dei dipendenti. Con la cessione del magazzino (con un contratto della durata triennale) si chiude un’esperienza che ha rappresentato una vera zavorra per le Farmacie sestesi. Oltre 5 milioni di fatturato persi in pochi anni, con i clienti storici che si sono sfilati uno a uno e con le spese di gestione che al contrario lievitavano. Ora, il piano di rilancio delle Farmacie Comunali è appeso al filo teso dalla Corte dei Conti: la scorsa settimana ha richiesto chiarimenti in merito al Bilancio 2012 delle farmacie, non ancora depositato e che evidenzierebbbe un debito di oltre 2 miloni di euro. I magistrati contabili potrebbero bloccare il piano di rilancio che tra le altre cose prevede il conferimento a titolo gratuito dei 9 immobili comunali che ospitano farmacie. Un atto che potrebbe essere vissuto come un impoverimento del patrimonio comunale.

MOBILITÀ :: AL VIA LA RETE DI RICARICA DI ENEL E A2A

Auto elettrica, una realtà

Dieci colonnine Enel installate anche a Sesto

Ricaricare la propria auto elettrica in giro per la città, in modo facile e veloce proprio come oggi è possibile fare benzina. E’ un piccolo passo verso il futuro e il rispetto dell’ambiente, quello che Sesto sta per compiere insieme ad altri quattro Comuni della provincia di Milano grazie a un accordo stretto con Enel. Entro l’estate in città saranno, infatti, operative dieci colonnine di ricarica per veicoli elettrici che, insieme a quelle che saranno installate ad Assago, Segrate, Rho e San

Donato, costituiranno una prima rete di collegamento con le infrastrutture già presenti a Milano. Il tutto in previsione di Expo 2015, per rendere gli spostamenti di visitatori ed espositori più ‘verdi’ e amici dell’ambiente. I cittadini dei Comuni che hanno aderito al progetto (ma anche lombardi e delle Regioni vicine) potranno dunque ricaricare indifferentemente su colonnine Enel o A2A a Milano o in provincia con un’unica card e un unico contratto, sottoscritto con il proprio venditore di

energia, il mezzo elettrico che utilizzano per i loro spostamenti. Un primo passo verso la diffusione dell’auto elettrica. Quasi simbolico se si pensa che fino allo scorso anno le auto elettriche presenti sul territorio del Nodmilano erano poco più di 50. Ma un passo infrastrutturale fondamentale se si vuole pensare a diffondere questa tecnologia in modo più uniforme. Anche perché con il 2014 è prevista l’immissione sul mercato di una decina di modelli eletrici che hanno costi di acquisto sempre più vicini a quelli delle auto normali. E’ un peccato che nel progetto non figurino altri comuni del Nordmilano, segnando ancora una volta la mancanza di un’identità territoriale che sarebbe utile a migliorare la vita dei cittadini.

POLITICA

La scissione di Cap e le nuove poltrone Il consiglio comunale ha approvato la scissione di CAP Holding Spa, la società composta da oltre 150 Comuni che gestisce i servizi di acqua potabile. Ogni Comune deve dare il suo benestare al distacco del patrimonio di impianti del lodigiano in favore della nuova nata ‘Patrimoniale Idrica Lodigiana’. Tra gli oppositori più accesi il Movimento 5 Stelle che contesta la procedura che impoverisce il comune di Sesto di un suo patrimonio e che genera nuove poltrone politiche.

VOLONTARIATO

Venerdì 14 Don Mazzi alla Rondinella Una vita dedicata ai giovani e soprattutto, al recupero di quelli che hanno ceduto alla tossicodipendenza. Venerdì 14 marzo, il fondatore di Exodus don Antonio Mazzi, sarà all’oratorio salesiano Rondinella. Dalle 21, con l’evento Educare alla Gratuità, adolescenti, giovani e adulti potranno confrontarsi sugli importanti temi dell’educazione alla vita e della crescita individuale.


Sesto San Giovanni

13 marzo 2014

|

5

SCUOLA :: GRAZIE AL PROGETTO DEI SALESIANI SARANNO AVVIATI CORSI ALTERNATIVI ALLA LAUREA

Sesto capitale di meccatronica Nella fondazione anche Comune e imprese

di Viola Bai Una Fondazione che metterà insieme istituzioni, aziende e scuole e che gestirà il primo corso postdiploma nel settore meccanica e meccatronica in Lombardia. Il progetto è firmato dalle Opere Salesiani Don Bosco e ha già ottenuto i finanziamenti della Regione per realizzare due corsi biennali, dedicati complessivamente a 50 studenti: 25 nella sede sestese dell’Istituto tecnico Breda e altri 25 a Bergamo. «Abbiamo vinto un bando del Pirellone, che intende colmare questa lacuna nella formazione - spiega Franco Pozzi dei Salesiani -. In questo modo si dà agli studenti la possibilità di intraprendere un percorso alternativo alla laurea». Mille ore di istruzione totali con il 30 per cento dedicato a stage e tirocini. Nella Fondazione, infatti, entreranno anche associazioni di categoria e

aziende dell’area milanese e della provincia di Bergamo: «Abb e Alstom Ferroviaria hanno già aderito. Oltre i soci fondatori, daremo la possibilità di ingresso anche ad altre imprese che via via vorranno aggiungersi e partecipare a questo progetto», annuncia Pozzi. All’interno del nuovo organismo, la cui costituzione vedrà anche un passaggio dal notaio e poi in Prefettura, ci sarà il Comune di Sesto. «Per noi si è trattata di un’occasione da cogliere al volo - commenta l’assessore all’Educazio-

POLITICA ::

ne Roberta Perego -. Quando i Salesiani ci hanno illustrato il progetto e proposto di partecipare, siamo stati contenti. E’ importante esserci in questa Fondazione e poter sviluppare una formazione altamente specializzata a stretto contatto con il mondo del lavoro». A settembre le selezioni degli alunni e a ottobre l’avvio dei corsi, che hanno ricevuto dal Pirellone un investimento di un milione di euro e da privati altri 300mila. Si prevedono rette di mille euro a biennio, 500 euro all’anno.

SESTO NEL CUORE ‘DENUNCIA’ IGNAZIO BOCCIA AL PREFETTO

L’accusa: «Non è il presidente di tutti»

Liti tra i banchi del consiglio comunale. Interrogazioni che giacciono per mesi senza risposta e atti che vengono consegnati ai consiglieri di opposizione con tempi ristrettissimi per analizzarli e verificarne la regolarità. Sono soltanto alcune delle accuse che vengono lanciate dalla lista civica Sesto nel Cuore nei confronti del presidente del consiglio comunale Ignazio Boccia, colpevole a loro dire «di non essere garante di tutta l’assise cittadina, ma solamente della maggioranza che governa». La lista Sesto nel Cuo-

re ha dichiarato di aver inviato già una missiva al presidente Boccia per chiedergli un ruolo super partes. «Non abbiamo avuto risposta, dunque siamo stati costretti a segnalare queste inadempienze al Prefetto Tronca affinché prenda provvedimenti - spiega Giampaolo Caponi della lista civica -. Ogni atto che ci viene consegnato in ritardo, è un impedimento a svolgere il ruolo di controllo che ci spetta. Ogni interrogazione che rimane senza risposta è un problema che riguarda i cittadini e che forse non troverà soluzione».


6

|

Sesto San Giovanni

13 marzo 2014

Notizie

DRAMMA :: 18ENNE STRONCATO DAL BATTERIO, LA CITTÀ SI STRINGE ATTORNO AI FAMILIARI SOCIALE

IN BREVE

Prevenzione dei tumori A cena con il sindaco

Nuova sede per la Bios

:: L’Associazione Bios

cambia sede, da via Del Riccio a via Risorgimento. Ma prima di traslocare, organizza gli ‘Affari del cuore’: nella vecchia sede mercatino in cui acquistare a prezzo scontato oggetti di ogni tipo con un’offerta libera. Il ricavato sarà devoluto all’associazione. Info: 329.0343681.

::

Ex Impregilo sgomberata E’ terminata martedì mattina l’occupazione dell’edificio ex Impregilo da parte di associazioni e gruppi antagonisti che rivendicano il diritto alla casa. La Questura ha eseguito lo sgombero degli abusivi che avevano allestito una decina di camere per senzattetto. Gli occupanti hanno manifestato lungo via Marelli.

Morto per meningite Sesto saluta Roberto La sua maglia ritirata dal Città di Sesto

I compagni di scuola, quelli di spogliatoio. Gli amici più stretti, anche quelli che lo hanno conosciuto nel corso della sua giovane vita. Tutta la città di Sesto San Giovanni si è stretta attorno alla famiglia di Roberto Ammendola, classe 1995, morto per colpa di una meningite che se l’è portato via troppo velocemente. Studente del quarto anno alle scuole professionali Achille Gran-

di, tifoso interista, ultras della Curva Nord, amava il calcio, soprattutto quello giocato. Ala destra del Città di Sesto era uno dei più bravi della squadra degli Juniores. La sua maglia numero 7, come da richiesta della società del presidente Giuseppe Mollo, sarà ritirata in accordo con la Federazione. E i suoi compagni gli dedicheranno, oltre al tradizionale minuto di si-

lenzio, anche diversi striscioni e una maglia speciale nella partita di sabato. L’Asl locale ha attivato il protocollo di profilassi per casi di meningite. Compagni di calcio, amici e parenti sono sotto antibiotico. «Sono notizie terribili - il commento del sindaco Chittò . Alla famiglia e agli amici vanno le più sentite condoglianze dell’intera città».

In occasione della Settimana nazionale della prevenzione oncologica, la mensa comunale di via Falck aprirà le porte per una cena di beneficenza destinata alla raccolta di fondi per il nuovo Spazio Prevenzione della Lilt, Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori ospitata all’interno dell’ex palazzina Cap di via Cairoli in un centro di 400 metri quadri con tre sale mediche e apparecchiature di ultima generazione per la diagnosi precoce e la prevenzione. Sarà possibile cenare in due turni: alle 19.30 e alle 20.30 al costo di 15 euro. Il ricavato sarà interamente devoluto alla Lega (info e prenotazioni entro mercoledì 19 al numero 02.2496214 o via mail a staff@sestosg.net). «La conoscenza e la prevenzione - spiega il sindaco Monica Chittò - sono fondamentali per combattere i tumori e con questa iniziativa, per la quale ringraziamo Sodexo, vogliamo contribuire al lavoro della Lilt su queste fondamentali tematiche». L’iniziativa è resa possibile da Sodexo, la ditta che ha in appalto la ristorazione scolastica e la mensa comunale. «Siamo felici di poter dare il nostro contributo in favore di Lilt - dice Oskar Bevk, direttore divisione scuole Sodexo Italia -. Un ringraziamento speciale va ai nostri collaboratori per aver scelto di donare il loro tempo e il loro lavoro per questa importante iniziativa».


Cinisello Balsamo

Periferie, vandalismi e proteste on line Nuovi atti di vandalismo in largo Milano. La scorsa settimana i residenti si sono svegliati e hanno trovato l’albero che era stato piantato al centro della piazza completamente sradicato. Risultato del passaggio dei vandali che di notte distruggono ogni cosa. «Questa piazza è gestita da noi cittadi-

ni, siamo noi a curare le piante, a pagare per il mantenimento del verde, a organizzare gli eventi per renderla viva», spiega il presidente del comitato di quartiere, Mario Pregnolato. «Chiediamo solo qualche controllo maggiore da parte delle forze dell’ordine, nulla di più». Intanto a Cinisello le opposizioni attac-

13 marzo 2014

|

7

cano duramente la giunta sul tema del degrado cittadino. La Lega Nord in questi giorni ha postato su Facebook alcune immagini delle periferie cinisellesi (zona Rondinella, Villa Rachele) in cui si vedono panchine rotte e altri segnali di abbandono: «Anche loro sono cittadini di Cinisello», hanno detto gli esponenti del Carroccio locale criticando gli amministratori della giunta Trezzi.

CRONACA :: CITTADINI E AMMINISTRAZIONE A COLLOQUIO CON ANAS. TANTI TEMI RESTANO IRRISOLTI

Strada Statale 36 Prove di dialogo A giorni sarà riattivata la fermata della linea di autobus Z222 di Niccolò Villa Alla fine i cittadini del Comitato Robecco sono stati incontrati, ricevuti e ascoltati da Anas. L’incontro è andato in scena la scorsa settimana dopo le forti tensione scoppiate per i nuovi problemi relativi ai cantieri sulla Strada Statale 36. Attorno al tavolo non solo i cittadini: all’incontro con i vertici di Anas si è presentata anche il sindaco di Cinisello, Siria Trezzi, insieme ad assessori, dirigenti e tecnici. «Non possiamo dirci contenti, ma possiamo dirci soddisfatti perché finalmente

siamo stati ascoltati», il commento, dopo un colloquio durato circa 4 ore, di Andreina Malini, rappresentante e portavoce del Comitato Robecco. «Finalmente ci hanno ascoltato. Abbiamo parlato di tutti i problemi riscontrati in queste settimane. E per alcune cose sono state trovate delle soluzioni - prosegue la Malini -. Per esempio, Anas ha detto che solleciterà l’azienda che ha fatto i lavori sul sottopasso di via Casignolo per tornare in loco e sistemare alcuni difetti. Ci sono delle pesanti infiltrazioni che rischiano di creare non pochi pro-

blemi». Un altro nodo che sembra essere giunto al pettine riguarda i trasporti pubblici: «Ci è stato promesso che in questi giorni sarà ripristinata la fermata della Z222: è questione ormai di ore. Dopo 4 anni torniamo ad avere un mezzo pubblico che ci collega con Milano», festeggia la Malini. Soddisfatto anche il primo cittadino, Siria Trezzi: «Anas ha accettato la richiesta di un incontro periodico, con cadenza mensile, per una supervisione costante dei lavori e dei problemi. Credo che questo sia uno dei risultati più importan-

ti dell’incontro: finalmente abbiamo un contatto diretto, un rapporto quasi in tempo reale». Ci sono ancora opere da terminare e punti su cui discutere: «Ci è stato confermato che entro 60 giorni sarà convocata la Conferenza dei Servizi per discutere, insieme a Regione, Provincia e agli altri soggetti coinvolti, del tema dell’innesto a raso». Su questo cittadini e Comune hanno sempre fatto ‘fronte comune’. «Quel collegamento è inutile e dannoso per il quartiere».


8

| 13 marzo 2014 TRASPORTI ::

Cinisello Balsamo ATM SOSPENDE IL COLLEGAMENTO TRA IL NORDMILANO E LA STAZIONE CENTRALE

Caos 728, Milano taglia il bus Rabbia dei cittadini e decisione ‘congelata’ per un mese. La giunta tratta

di Niccolò Villa

Notizie

Aprono le nuove fermate della Linea Lilla e il comune di Milano dà una bella sforbiciata alle corse di trasporto pubblico dei Comuni della cintura metropolitana. Compresa la linea 728 che parte da Cusano Milanino e passa da Cinisello Balsamo per giungere poi in Stazione Centrale passando dalla Bicocca. Secondo i piani del Comune capoluogo e di Atm la linea, dallo scorso 1 marzo, non avrebbe più dovuto arrivare in Centrale, terminando così la sua corsa in zona Bicocca (mantenendo solo alcune corse in mattinata e in serata). Una decisione che ha fatto arrabbiare, e non poco, non solo i cittadini (che già alcuni anni fa si erano battuti con forze per Decisione rinviata. Tra meno di un meriavere un collegamento con la staziose i cinisellesi sapranno se Milano e Atm ne menghina) ma anche gli ammidaco e assessore, verranno sospese le vorranno riattivare il collegamento con la Stanistratori comunali perché Milano e modifiche stabilite per la 728 a parzione Centrale. L’amministrazione di CiniAtm non avevano avvisato nessuno tire da giovedì 6 marzo per 1 mese, di questo taglio. sello ha chiesto un colloquio con i dirigenti di in attesa di un confronto fra le due Il sindaco Trezzi e la giunta si soamministrazioni». «Sono dispiaciuPalazzo Marino e di Atm. Uno dei nodi su cui, no subito fatti sentire bussando alta per il disagio che gli utenti avrancon ogni probabilità, si sta giocando la partita è le porte di Palazzo Marino e di no per i primi giorni di marzo, purquello dei costi. Il rischio è che Milano e Atm deAtm per chiedere spiagazioni e per troppo per questioni organizzative cideranno di sospendere il servizio e così il farsi portavoci della rabbia dei ciniAtm non ha potuto ridefinire le turComune di Cinisello Balsamo dovrà trovare sellesi. nazioni e assecondare le nostre rinuovi fondi per ‘pagarsi’ il collegamento Così Milano, viste le reazioni, ha dechieste da subito. Confidiamo che gli e fare in modo che i cittadini possano ciso di ‘congelare’ la decisione. La incontri con il Comune di Milano possaancora contare su un collegamenscorsa settimana è arrivata una comunino giungere ad una soluzione proficua to diretto verso la stazione mecazione del Comune di Milano in cui si dinell’interesse dei cittadini», ha dichiarato neghina. chiara che «accogliendo le richieste di sinil sindaco Siria Trezzi.

IN BREVE ::

il fatto

A pranzo menù lavoro

euro 10,00

SOCIALE ::

E PER LE VOSTRE COMUNIONI E CRESIME ACCETTIAMO PRENOTAZIONI

02.6193622

Da sabato 15 a domenica 17 marzo è di scena a Cinisello la tradizionale ‘Sagra degli uffizi de Cinisell’, sagra popolare che ormai è un appuntamento storico in città. Ad allietare il fine settimana dei cinisellesi saranno le giostre al parco Canada e, la domenica, le bancarelle lungo via Copernico. Tutto il programma sul sito comunale. (P.T.)

Case popolari Lega protesta

IL PROGETTO

Le farmacie ‘adottano’ 9 famiglie

PER I VOSTRI BANCHETTI

!MATRIMONI, COMPLEANNI E ANNIVERSI"

::

La Festa degli Uffizi

I punti vendita dell’Azienda Multiservizi Farmacie di Cinisello sosterranno per un anno alcune famiglie bisognose per ogni quartiere, fornendo loro medicine, apparecchi elettromedicali, prodotti per la medicazione e per la prima infanzia. L’importo messo a disposizione per questo progetto di ‘adozione’ è di 4500 euro. I nuclei familiari beneficiari saranno segnalati dai Servizi sociali e seguito nel corso dell’anno. Il progetto rientra nelle azioni previste dal Tavolo sulle Povertà, attivato dal Comune in collaborazione con il privato sociale e numerose associazioni del territorio.

La Lega Nord di Cinisello torna sul tema degli alloggi pubblici e chiede all’amministrazione nuove misure per tutelare i residenti nelle assegnazioni. «Chiediamo che il Comune provveda ad uniformare il proprio Regolamento Casa a quello regionale, portando il criterio della residenzialità, per l’assegnazione di alloggi popolari, dai soli 2 anni previsti ora a ben 5 anni di residenza. Pretendiamo che venga assegnata una ‘premtalità di residenza’ a coloro che risiedono sul territorio cinesellese da almeno 15 anni». Questa, la richiesta del capogruppo della Lega Nord in consiglio, Giacomo Ghilardi.


PubblicitĂ

13 marzo 2014

|

9


10

Bresso | 13 marzo 2014 IL CASO :: INDIGNAZIONE DEI CITTADINI CONTRO LE ISTITUZIONI

Evade 72 cent al Fisco Bar chiuso per 3 giorni La solidarietà dei bressesi supera anche le leggi

di Jacopo Altobelli Sigilli sulla porta e un cartello appeso che dice: «Chiuso per 0,72 cent di evasione fiscale». La vicenda del Caffè Portici di via XXV Aprile ha suscitato grande clamore, anche a livello nazionale, diventando emblematica di un senso di ingiustizia e rabbia nei confronti della politica e delle istituzioni. Tanto che il titolare del bar/ristorante della galleria Esselunga è stato invitato a raccontare la sua storia in diverse trasmissioni televisive. La vicenda è questa: durante cinque controlli della guardia di finanza in cinque anni, alcuni clienti usciti dal locale non erano in possesso dello scontrino fiscale. Sommati, gli scontrini mancan-

ti ammontavano a 7,20 euro di caffè e brioches, per un’evasione complessiva di Iva pari a 0,72 centesimi. Così è scattato il provvedimento: una sanzione di 2500 euro e la sospensione dell’attività per 3 giorni, dal 28 febbraio al 3 marzo, con tanto di sigilli. Ma i gestori non si sono arresi. Nei giorni di chiusura forzata hanno attaccato un cartello di spiegazioni, denunciando quella che hanno vissuto come un’ingiustizia. «Bisogna punire con il massimo della pena e della spettacolarizzazione, anche a costo di soffocare le aziende, pazienza se ogni tanto qualcuno si ammazza, sono cose che succedono» diceva il testo scritto dal titolare Dino Tucci, con amara ironia. E ancora: «A questi signori non importa se lavo-

riamo 16 ore al giorno, non importa se trascuriamo anche gli affetti familiari o se a qualcuno viene un infarto, malattie da stress, se abbiamo debiti in banca, se l’economia va male». La clientela, rimasta spiazzata dalla chiusura, si è subito schierata dalla parte del bar, lasciando scritte e commenti di solidarietà. Una ventina di imprenditori della zona sono andati a salutare i gestori, dicendo che il caso riguarda tutti. Una vicenda che sottolinea ancora di più il disorientamento di un Paese nel quale i cittadini sono così tartassati dalle tasse, da non avere dubbi a schierarsi con chi è sorpreso a evadere, piuttosto che dalla parte delle regole. Un Paese che smarrisce l’etica, perché non ce la fa più.

Pulizie di primavera alla ‘Romani’. Protezione civile al lavoro E’ il giardino scolastico più grande e bello di Bresso. Ma era pieno di buche, fogliame e rami pericolosi per i bambini. Così il comitato genitori dell’istituto Romani di via don Sturzo ha chiesto aiuto alla Protezione Civile. L’associazione con sede in via Brioschi ha organizzato una squadra di 45 volontari che hanno dedicato il sabato e la domenica a pulire e mettere in sicurezza il cortile. Sono state potate le piante, tappate le buche, sistemate e sostituite le recinzioni e raccolti 150 sacchi di foglie e immondizia. «Il giardino non è mai stato così in ordine - dice la mamma Silvia Quadrel-

li, presidente del consiglio di istituto . Unico rammarico, è mancata la gratitudine da parte dei politici, che non solo non hanno fornito alcun attrezzo di lavoro, ma non si sono nemmeno fatti vedere».

Notizie

TRANVIA

Il progetto IN BREVE avanza Bresso ‘arancio’ Ancora dubbi No al razzismo sulle fogne

:: L’amministrazione comu-

nale ha aderito alla settimana di azione contro il razzismo in programma dal 16 al 23 marzo, organizzata dall’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali. L’ufficio in questione ha invitato tutti i comuni, per il giorno 21 marzo, a ‘colorare di arancione la propria città’. Il sindaco Ugo Vecchiarelli nei giorni scorsi ha invitato tutte le associazioni ad ‘adottare’ una zona, un parco, una via della città e decorarla con qualcosa di colore arancio.

::

La protesta in consiglio

Al grido ‘Ugo per pochi’, che ribalta lo slogan della campagna elettorale, nei giorni scorsi i consiglieri comunali di opposizione hanno abbandonato compatti l’aula consigliare. Un gesto forte di protesta contro il sindaco e la sua giunta definiti ‘illiberali’ dalla minoranza perché continuerebbero ‘a dimostrarsi sordi alle ripetute segnalazioni riguardanti i problemi della città e incapaci di risposte esaurienti’. «Ogni nostra richiesta continua il comunicato diffuso durante la protesta - viene respinta appellandosi a cavilli a dir poco bizantini». Il Sindaco ha risposto che non riesce a scorgere in questo abbandono «motivi diversi da quelli squisitamente politici» dichiarandosi disponibile al confronto sui contenuti. «Non mi sembra che la maggioranza abbia compreso il senso di quanto accaduto - dice Massimo Marcianò (foto), della lista civica Insieme per Bresso e Parco Nord - non nego che episodi simili potranno riaccadere».

La riqualificizone della tranvia Milano-Desio porterà con sé anche un nuovo parcheggio e il rifacimento delle fognature. La rassicurazione arriva dall’assessore provinciale Giovanni De Nicola, sollecitato nei giorni scorsi dal sindaco Ugo Vecchiarelli. In una recente riunione tecnica dedicata al progetto, erano emersi dubbi sull’attuazione di alcune opere che farebbero da corollario alla metrotranvia: il parcheggio di via Madonnina, la nuova rete fognaria, alla cui realizzazione il cantiere tranviario offrirebbe una occasione unica, a spese zero per il Comune. «L’assessore De Nicola ha confermato che le richieste sono state accolte e che saranno formalizzate». Ma di fronte alla risposta scritta della Provincia, l’opposizione è però più cauta: «Nel caso dei parcheggi, si parla di ‘valutazioni tecnico/economiche necessarie nella previsione dell’inserimento tra le opere previste’, quindi è ancora tutto da verificare e approvare e non già assodato come si vuole far credere - mette in guardia il capogruppo della Lega Nord in Consiglio Adriano Redaelli -. E anche per la fognatura ‘dovrà essere posta congiunta attenzione all’inserimento dell’intervento nel cronoprogramma dell’opera’, quindi anche in questo caso, sembra che il progetto debba essere eventualmente inserito oggi e non cosa già certa dall’origine».


PubblicitĂ

13 marzo 2014

| 11


12

|

13 marzo 2014 APPUNTAMENTO

VENERDÌ 14 MARZO

Cinema Rondinella Viale Matteotti 425 - Sesto San Giovanni (MI) tel 02.22.47.81.83 - fax 02.24.41.07.09 info@cinemarondinella.it www.cinemarondinella.it

GIOVEDÌ 13 MARZO BLING RING - L'OCCHIO DELLE DONNE Regia: Sofia Coppola con Emma Watson, Leslie Mann - ORE: 21.15 PREZZI: intero euro 5,00 - ridotto euro 3,00

ALLACCIATE LE CINTURE - PRIMA VISIONE Regia: Ferzan Ozpetek con Kasia Smutniak, Filippo Scicchitano - ORE: 15.30* - 21.15 - PREZZI: *alle 15.30 prezzo speciale euro 4,00 intero euro 7,00 - ridotto euro 5,00/4,50

SABATO 15 MARZO PIOVONO POLPETTE 2 - UN CINEMA PER AMICO Regia: Cody Cameron, Kris Pearn - Età consigliata: dai 6 anni ORE: 15.30 - PREZZI: euro 3,50 ALLACCIATE LE CINTURE - PRIMA VISIONE Regia: Ferzan Ozpetek con Kasia Smutniak, Filippo Scicchitano ORE: 17.30 - 20.15 - 22.20 PREZZI: intero euro 7,00 - ridotto euro 5,00/4,50

Regia: Pif con Pif, Cristiana Capotondi - ORE: 21.15 - PREZZI: biglietto x 1 film 4,00 euro - tessera x 4 film 12 euro - tessera x 10 film 25 euro - tessera x 20 film 40 euro

MARTEDÌ 18 MARZO ALLACCIATE LE CINTURE - PRIMA VISIONE Regia: Ferzan Ozpetek con Kasia Smutniak, Filippo Scicchitano ORE: 21.15 - PREZZI: intero euro 5,00 - ridotto euro 4,00

MERCOLEDÌ 19 MARZO LA MAFIA UCCIDE SOLO D'ESTATE POMERIGGI AL CINEMA Regia: Pif con Pif, Cristiana Capotondi - ORE: 15.30 - PREZZI: euro 3,00

MUSIC EMOTION - FILARMONICA DELLA SCALA

DOMENICA 16 MARZO ALLACCIATE LE CINTURE - PRIMA VISIONE Regia: Ferzan Ozpetek con Kasia Smutniak, Filippo Scicchitano ORE: 15.20 - 17.30 - 20.15 - 22.20 - PREZZI: intero euro 7,00 - ridotto euro 5,00/4,50

LUNEDÌ 17 MARZO LA MAFIA UCCIDE SOLO D'ESTATE CINEFESTIVAL RONDINELLA

IN DIGITALE - ORE: 21.15 PREZZI: intero euro 10,00 - ridotto euro 8,00

Direttore: Gianandrea Noseda - violoncello: Enrico Dindo, Ottorino Respighi. Antiche danze ed arie per liuto, Seconda suite Alfredo Casella, Concerto per violoncello|Sinfonia n°2 - PROIEZIONE

Cinema Teatro Pax Vicolo Fiume, 4 - Cinisello Balsamo (MI) - tel 02 6600102 eventi@cineteatropax.it iniziative@cineteatropax.it http://www.cineteatropax.com

SABATO 15 E DOMENICA 16 MARZO A SPASSO CON I DINOSAURI Regia: Neil Nightingale, Barry Cook - ORARI: sabato e domenica 17 - PREZZO: 5,50 euro intero e 3,50 ridotto (under 11 e over 60) I SEGRETI DI OSAGE COUNTY Regia: John Wells con Meryl Streep, Julia Roberts, Ewan McGregor, Chris Cooper, Abigail Breslin - ORARI: sabato e domenica 21.15 - PREZZO: 5,50 euro intero e 3,50 ridotto (under 11 e over 60)

Prezzi aggiornati a mercoledì 12/03/2014. I gestori di stazioni di servizio e i lettori possono comunicarci i prezzi più convenienti scrivendo a redazione@ilgazzettinodisesto.it

BENZINA DIESEL

CONCERTI SPETTACOLI

DAL 13 MARZO AL 25 MAGGIO IN VIAGGIO CON L'ITALIA

Dalla bicicletta all’aereo: il Touring Club Italiano compie 120 anni e festeggia con una mostra interattiva e multimediale a Palazzo della Ragione. Immagini, cimeli e documenti della ricca collezione del Tci vengono riproposti al visitatore in un percorso coinvolgente, attraverso installazioni multimediali immersive e postazioni interattive. - Orario: lunedì dalle 14.30 alle 19.30; da martedì a domenica dalle 9.30 alle 19.30; giovedì fino alle 22.30 Ingresso: libero Milano Palazzo della Ragione Piazza dei Mercanti, 1

Q8 v.le Matteotti

Q8 via Grandi

1.678 1.594

1.695 1.622

TEMPO LIBERO

DAL 14 MARZO AL 16 MARZO SAN PATRIZIO FESTIVAL Per il secondo anno Milano celebra l’Irlanda con il San Patrizio Festival. Un weekend di concerti, incontri, degustazioni e shopping per tutti gli appassionati di Guinness, musica folk e artigianato. Tra gli stand è infatti possibile acquistare capi d’abbigliamento e specialità gastronomiche, mentre si ammirano coreografie e spettacoli. - Orario: venerdì dalle 18 alle 00.00; sabato e domenica dalle 11 alle 00.00 Ingresso: 1 giorno 13 euro; abbonamento 3 giorni 30 euro Rho (MI) Fiera Milano - Strada Statale del Sempione, 28

Oilone Te via Saint Denis v.le F. Testi

1.664 1.579

CULTURA MOSTRE

1.648 1.579

FESTE SAGRE

GIOVEDÌ 20 MARZO NEFFA

Giovanni Pellino, in arte Neffa, è un cantautore, ex rapper e produttore discografico e, chi l’avrebbe detto mai, batterista di un gruppo hard core, com’era agli inizi della sua carriera. Pluripremiato, apprezzato da pubblico e critica, preteso dai colleghi per numerosi featuring. Come Fabri Fibra, con cui duetta in Panico, traccia contenuta nell’album del rapper Guerra e Pace. E poi Passione, brano melodico che il regista Ferzan Ozpetek ha voluto per il film Saturno Contro. - Orario: 21.30 - Ingresso: 15 euro più prevendita Milano Alcatraz Via Valtellina, 25

Agip via Gramsci

1.680 1.602

Shell ex Tamoil via Partigiani v.le F. Testi (Cinisello)

1.719 1.639

1.669 1.589

IN PRIMO PIANO

Sicuramente Donna Sesto nel Cuore pensa alle donne e lancia l’evento ‘Sicuramente Donna’. Domenica 16 marzo all’Hotel Barone di Sassj di Sesto San Giovanni, a partire dalle 15.30, andrà in scena un evento che ha lo scopo di mettere le donne al centro. Numerosi gli ospiti, come Anna Maria Franco, psicologa e direttrice del Centro per la Famiglia Onlus e l’avvocato Chiara Berndardini, consulente volontario della Caritas. Il confronto sarà moderato da Angela Tittaferrante, consigliere del gruppo Sesto nel Cuore. Non solo discussione dato che nel corso del pomeriggio si altereranno altri due eventi: ‘Coraggiosamente donna’, una dimostrazione di autodifesa tenuta da Donatello Narracci, Silvia Bernardi e Deborah Carravieri e ‘Liberamente Donna’, sfilata di moda delle collezioni primavera estate 2014.


13 marzo 2014

Cultura & tempo libero Eventi IN BREVE ::

::

Il Thriller al Rondinella ‘Thriller americano: un viaggio all’ultimo respiro’ questo il nome del corso di cinema organizzato dal Rondinella di viale Matteotti con il contributo di Fondazione Cariplo. Primo appuntamento venerdì alle 2.

Garrison in Galleria Fine settimana dedicato al divertimento e al ballo nelle gallerie del Vulcano. Sabato 15 marzo gli istruttori della Virgin Active si cimenteranno in una dimostrazione di Zumba mentre domenica stage di danza presentato da Garrison.

|

13

Segnalateci gli appuntamenti e le iniziative sestesi all’indirizzo mail redazionegazzettino@gmail.com

NOVITÀ :: UN PATRIMONIO DI 8MILA TITOLI DISPONIBILI A CINISELLO BALSAMO

Il Libro Parlato al Pertini Servizio gratuito reso possibile dal Lions Club

di Niccolò Villa

difficoltà nella lettura e nell’apprendimento come i dislessici o gli autistici», hanno spiegato i Non solo libri, di carta, dvd e giornali. Al Per- soci del club. E’ sufficiente rivolgersi al persotini di Cinisello Balsamo sarà ora disponibile un nale della biblioteca fornendo una certificazioenorme patrimonio di audiolibri scaricabili dal ne attestante la disabilità. Sarà poi rilasciata la password per accedere alla web. Questo nuovo servizio che arricchisce ancor raccolta tramite internet. più l’offerta della nuova biblioteca cinisellese, Per chi non volesse farlo sarà totalmente gratuito grazie all’accordo stret- da internet, in alternativa sato tra il polo culturale, l’amministrazione e i Lions rà possibile scaricare su chiavetClub di Cinisello. I quali hanno messo a dispo- ta o su cd. sizione del Pertini la collezione del Libro Par- La raccolta garantisce una vasta lato Lions, una raccolta di registrazioni nata scelta tra narrativa, nel 1975, che oggi vanta oltre 8mila titoli. L’as- classici, poesia e sagsociazione di Cinisello sosterrà le spese per gistica, persino letteratura per ragazzi e da consentire la gratuità del servizio. «Un servizio nuovo, utile non solo per fruitori qualche settimana anche libri in innon vedenti o ipovedenti, ma anche per chi ha glese letti da volontari madrelingua.

A Cinisello il grande festival dello Swing Il più grande festival dedicato allo swing sbarca a Cinisello. Domenica 23 marzo nello spazio dello Zoo Latino di via Pelizza da Volpedo andrà in scena la terza edizione di ‘World swing in Milan’. Dalle 14 alle 15 stage di boogiewoogie e dalle 15 alle 16 di lindy hop. Per chi non se la sente di scendere in pista ma ha solo voglia di assistere a un vero e proprio spettacolo condito da musica e danza, l’ingresso è dalle 15 in poi. L’evento ha come direttori artistici Ivan Mutti (che insieme a Loria Brambilla si è distinto nel ballo a livello internazionale), il patron sestese Quinto Vecchioni e l’organizzazione dell’Internationalartist.


14 |

13 marzo 2014

PubblicitĂ


13 marzo 2014

Sport Notizie IN BREVE ::

::

Vittoria Seleçao

Segnalateci gli avvenimenti sportivi e le storie delle associazioni sestesi all’indirizzo mail redazionegazzettino@gmail.com

CALCIO :: IL CLUB DI CINISELLO PUNTA AL SALTO DI CATEGORIA SENZA PLAYOFF

Il Real vola e sogna la Prima Con l’Ausonia finisce 3-0. Domenica sfida col Città di Sesto di Pietro Tampieri

Vittoria importante per la Seleçao Libertas sul campo del Cimiano. Il match si chiude solo nei minuti finale (4-2). La classifica ora è cortissima e le ultime quattro giornate saranno decisive. La Seleçao deve provare a vincerle tutte ma deve sperare in passi falsi delle due squadre che la precedono per centrare la zona playoff.

Il Real Cinisello continua a volare nel campionato di Seconda Categoria. A dimostrarlo sono innanzitutto i numeri: 50 punti conquistati in 22 partite, primo posto a pari merito con il Crespi Morbio, 12 punti di vantaggio sulla terza. E’ soprattutto quest’ultimo dato ad essere particolarmente importante: se il vantaggio sulla terza si manterrà infatti fino a fine stagione superiore ai 10 punti, la formazione cinisellese volerebbe in Prima Categoria anche arrivando seconda, senza passare dagli scomodi e sempre insidiosi playoff. Nello stesso girone del Real Cinisello, Football Il Real può dunque puntare Sesto 2012 e Città di Sesto, rispettivamente quarta e sesta in classifica, devono assolutamente ridurre il davvero in alto. gap dalla formazione cinisellese per poter sperare almeE la netta vittoria ottenuta no nei playoff. Navigano in acque molto più mosse il Fodomenica sull’Ausonia con il otball Club Bresso, sestultima, e le altre tre sestesi: Ronrisultato di 3 a 0 conferma che dinella e Rondò Dinamo sono in piena zona playout, mendavvero la squadra di mister tre l’Atletico Dominante occupa addirittura l’ultimo posto. Marzolla può nutrire grandi In Promozione Cinisello e Bresso Calcio si trovano a ambizioni. Uno dei punti di formetà classifica così come la Cinisellese in Prima Cateza dei cinisellesi sono sicugoria, dove il C.G. Bresso è in zona playout. Notizie ramente i tifosi che seguono più confortanti arrivano solo dalla Terza Categoria la squadra con grande attaccamendove la Peloritana è in testa al campionato. to. E il loro apporto sarà decisivo Sempre nello stesso girone il San Giorgio anche nella prossima, particolarè terzo e la Stella Azzurra ’56 è setmente complicata, partita che vedrà il tima, a meno 4 dalla zona Real Cinisello ospite della Città di Sesto, playoff. sesta in campionato. Forse dopo questa partita si capirà se davvero la squadra di Cinisello sarà in grado di lottare per la promozione diretta in Prima Categoria.

Sguardo sui campionati

Geas Volley al top

Le ragazze della Geas Volley di Under13 e Under14 hanno chiuso entrambe le categorie al secondo posto, staccando così il biglietto per accedere alla seconda fase. Questa seconda parte del campionato, a eliminazione, culminerà con le finali del 6 aprile (U14) e dell’11 maggio (U13) dove verranno assegnati entrambi i titoli di campione provinciale di categoria.

| 15

SERIE D ::

DOPPIETTA DEL BOMBER E PRIMA VITTORIA SESTESE DEL

Spampa torna al gol E la Pro vince

Spampatti si sblocca, la Pro Sesto pure. Dopo un brutto periodo di magra, tanti pareggi e troppe sconfitte, i biancocelesti tornano ad alzare la testa e a vincere. Il successo, il primo del 2014, è arrivato domenica sul Lecco e porta la firma del goleador sestese Fabio Spampatti. «Sembra che non tocchi palla, e poi ti castiga all’improvviso», ha detto il tecnico avversario descrivendo l’attaccante biancoceleste, che con questa doppietta arriva a quota 22 reti, piazzandosi in vetta alla classifica marcatori, insieme a Marrazzo del Piacenza. La partita di domenica si sblocca al 9’, quando Spampatti non

2014

perdona l’errore della difesa: ruba la palla al limite, entra in area e supera il portiere con un diagonale. Un altro errore letale, questa volta a centrocampo, innesca al 33’ il contropiede della Pro: su lancio di Giordano, Spampa goal raddoppia con un tiro ‘alla Del Piero’. Nella ripresa la squadra di casa si difende e sfiora persino il tris con un’azione solitaria, sempre di Spampatti, che termina con un clamoroso palo. Con 42 punti la Pro Sesto è ora al sesto posto, dietro a Pro Piacenza, Inveruno, Pontisola, Piacenza e Seregno. La prossima sfida è il 16 marzo contro il Darfo Boario.

CANESTRO :: PRIMO POSTO NEL GIRONE PER L’U13

Speranza Basket in lizza per il titolo

Primo posto in campionato. Con vista sulle finali. I giovanissimi atleti dell’Under13 della Speranza Basket hanno sbaragliato la concorrenza e si sono piazzati al primo posto del loro girone chiudendo in vetta il campionato invernale e meritandosi l’accesso diretto in semifinale. La vittoria è stata ottenuta nel

Girone B del campionato Under13 Csi Milano. I ragazzi di Balsamo guidati da coach Giovanni Bonetti torneranno in campo nel fine settimana a Lissone. «Soddisfatti e contenti, adesso andiamo carichi a giocarci la semifinale», ha detto l’allenatore. Gli avversari della Speranza Basket usciranno da una sfida incrociata tra le seconde e le terze classificate dei due girone Under13 maschili.

Direttore responsabile: Rosario Palazzolo Società Editrice: Il Gazzettino di Sesto San Giovanni s.r.l. R.E.A. 1980638 Redazione: Piazza F. Caltagirone, 75 20099 Sesto San Giovanni Tel. 02.83413290 fax. 02.83413292 e-mail: redazionegazzettino@gmail.com Registrazione n° 6 del 26.03.2012 al Tribunale di Monza Stampa: Monza Stampa s.r.l. via Buonarroti, 153 - 20052 Monza


16 |

13 marzo 2014

PubblicitĂ

Il Gazzettino di Sesto S.G. - Anno III - Ed. 10 del 13-3-14  

Settimanale d'informazione di Sesto S.G, Cinisello e Bresso

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you