Issuu on Google+

PERIODICO DI POLITICA ECONOMIA E INFORMAZIONE

Febbraio 2015 • Anno 4 • n. 4

www.ilgazzettinodiroma.it

Autorizzazione N° 40/2012 del 13/02/2012 • Copia gratuita

EUROPA LEAGUE Tifosi olandesi vandalizzano Roma Guerriglia a Piazza di Spagna e danni alla Barcaccia di L.S.

LA VOCE DI PASQ U I NO METRO: SERVONO PIÙ MISURE DI SICUREZZA  ARRIVANO I CANI POLIZIOTTO ANTI BORSEGGIATORI

D

opo Campo dei Fiori, vandalizzata anche Piazza di Spagna. Scatta la conta ai danni e le manette per i tifo f si del Feyenoordcoinvolti negli scontri pubblici. Immediata anche la fu f ria del sindaco, Marino: “Chi ripagherĂ  i danni?â€?. Ma la polemica è sulle misure di sicurezza adottate in previsione del derby calcistico e dei precedenti scontri a Campo dei Fiori, la sera prima della partita con i giallorossi. Un danno, quello della vandalizzazione della fo f ntana del Bernini, che - fo f rse - poteva essere evitato. Alcuni dei responsabili fe f rmati dalla polizia, infa f tti, appartenevano alle f ange piĂš estreme della tifo fr f seria olandese. Si trattava, quindi, di soggetti ben noti alle fo f rze dell’ordine. "Il sindaco non ha alcun potere sui Carabinieri, sulla Polizia, sulla f nanzaâ€?, ha sbottato MaGuardia di fi rino, subito dopo i fa f tti di Piazza di Spagna. â€œĂˆ uno scandalo che voglio denunciare con tutte le mie fo f rze. f rita per la cittĂ , Questa è un'altra fe proprio mentre stiamo fa f cendo sfo f rzi incredibile per sollevarla, per migliorare la qualitĂ  della vita e dell'arteâ€?, ha aggiunto. “Esiste una fi f gura che si chiama prefe f tto, che ha i poteri, confe f riti dal ministero dell'Interno, per gestire la sicurezza e l'ordine pubblico in una cittĂ â€? chiarisce. Non sono certo io che deve armare i cittadini". Ăˆ un sindaco arrabbiato, quello che parla. Lo sfr f egio alla fo f ntana della Barcaccia di Bernini dimostra l’incapacitĂ  di prevedere e controllare atti di violenza, anche in una cittĂ  come Roma. Un fatto “inammissibileâ€?, per il primo citta-

dino. La questione, infa f tti, salta al vaglio del Governo. Marino ha chiesto di poter interloquire con il Ministro dell'Interno per discutere dell'accaduto. Intanto, durante la puntata di VIRUS, su Rai2, interviene il premier Renzi: “Quello che è accaduto a Roma è un segno di barbarie e inciviltĂ : noi non andiamo all'estero a fa f re queste fi f guracceâ€?. E aggiunge: “Puniremo con molta severitĂ  e durezza i tifo f si olandesi che pieni di birra hanno preso a sassate Roma, e provocato scontri: un vero e proprio insulto alla civiltĂ â€?. Poi, ancora: "Se ci sono state sottovalutazioni, degli errori da parte nostra, lo verifi f cheremoâ€?.

giature provocate da vetri, e poi c'è quel pezzo rottoâ€?. Intanto, dall'ambasciata olandese fanno sapere che l’Olanda “non si sente responsabili dell'esborso economico per ripaf ntana del Berniniâ€?. Nesrare la fo suna intenzionata di pagare i danni, quindi, da parte dei responsabili. Mentre altri soggetti - nel fr f attempo - si sono resi disponibili a un intervento economico a dare il loro contributo. tra cui il partire dal presidente della Figc, Carlo Tavecchio, che ha dichiarato: “Pur non avendo alcuna colpa, il calcio e la fe f derazione che io rappresento, si sentono in dovere di contribuire a sostenere le spese di riparazioneâ€?.

Di fa f tto, il bilancio fi f nale - dopo il f si del derby calcistico - è di 28 tifo Feyenoord arrestati, cinque olandesi contusi e 13 rappresentanti delle f rze dell'ordine fe fo f riti. Oltre che una cittĂ  devastata. Desta sgomento a tutti lo sfr f egio alla Barcaccia del Bernini, a piazza di Spagna, di cui è stato divelto un fr f ammento. Oltre lo scempio dei cartoni e delle bottiglie di birra riversi all’interno della fo f ntana. “Si tratta di un danno rilevante, oltre che di un oltraggio a un'opera d'arte straordinariaâ€?, ha dichiarato la responsabile del servizio restauri della Soprintendenza Capitolina ai Beni Culturali Annamaria Cerioni. “Per lo piĂš di scheg-





 





 









     REGOLAMENTO 2014/15











 











 







 

 











N. 4 • Febbraio 2015

   

 

Arrivano le unitĂ  cinoďŹ le per la sicurezza nella metropolitana. D’ora in poi, infatti, le principali stazioni ­ Spagna, Colos­ seo e Termini ­ saranno presidiate da due guar­ die giurate accompa­ gnate da un cane dell’arma. L’Atac corre ai ripari e, dopo i ripetuti e sempre piĂš frequenti episodi di furti lungo la tratta della linea Metro A e B che attraversa il centro urbano, ha de­ ciso di far partire una se­ rie di controlli speciali mettendo in campo 10 squadre che controlle­ ranno le tre stazioni per 10 ore al giorno, dalle 10:00 alle 20:00. “L’uso dei cani ­ ha dichiarato l’azienda trasporti di Roma Capitale ­ servirĂ  da deterrente nei con­ fronti di chi vuole com­ mettere potenziali criminiâ€?. Le unitĂ  cino­ ďŹ le ­ come annunciato dall’agenzia stampa Omniroma ­ serviranno a “implementare i con­ trolli all’ingresso e al­ l’uscita delle stazioni e garantire maggiore sicu­ rezze a chi si sposta quotidianamente con mezzi pubblici.





  

Impaginazione e stampa Miligraf S.r.l. Via deg V e li Olmetti, 36 - 00060 Fo F rmello (R ( m) m T l. 069075 Te 7 142 - Fa Fax 0690400189 inf nfo@milig i raf af.it - www.milig i raf af.it

Direttore Responsabile Maria Chiara Mingiacchi Hanno collaborato Cristina Allegra, Sergio Allegra, Paolo Coscione, Roberto Di Carlo, Francesco Falvo D’Urso, Daniela Gentile, Federica Motta, Daria Onofr f i, Tito Lucrezio Rizzo, Laura Solari, Ernesto Vetrano

La borsa di studio chiama gli studenti delle scuole superiori di Roma Capitale a redigere una tesina che riporti progetti e/o ipotesi e/o proposte per il rilancio economico e sociale del proprio territorio passando attraverso lo studio della sinergia                    

              

   Premio Commercio Roma

mediocreditocentroitalia.com/premiocommercioroma/ @: premiocommercioroma@mediocreditocentroitalia.com Tel: 06 37519464 Fax: 06 37352861 Indirizzo: via Sabotino, 46 00195 - Roma

Editore Pasquino Editrice Srl V a Sabotino n° 46 - 00195 Roma Vi T l. 06. Te 6 372 7 8693 redazione@ilg l azz z ettinodiroma.it C d. Fi Co F sc. e P. P Iv I a 1174 7 9291008 N REA N. E : RM R 13252 5 99 C iuso in redazione il 28 fe Ch f bbraio 2015


febbraio

Periodico di politica, economia e informazione

OPERAZIONE DECORO rotocollo d'intesa tra Roma Capitale, Confcommercio e Retake di Redazione

L’

hanno chiamata “Operazione decoro”. Così, nell’ultima domenica del mese dedicata all’eco-sostenibilità e al blocco del traff ffico nel centro urbano, sono state poste le fi f rme al protocollo d’intesa tra Comune, Confc f ommercio e l’associazione Retake Roma. Si tratta di un piano di eventi che prevedono la riqualifi f cazione urbana con particolare attenzione alle strade ad alta densità commerciale e alle perife f rie. Ieri si è svolto il primo di questi appuntamenti, con i volontari di Retake all’opera a Vi V ale Europa, nel cuore del quartiere Eur. I prossimi interventi, in collaborazione con Roma Capitale e la Confe f derazione Generale delle Imprese, saranno scadenzati una domenica di ogni mese da ora all’estate (Marzo - Via Appia; Aprile - Via Candia; Maggio - Via Cola Di Rienzo; Giugno - Via U. Ojetti; Luglio Viale Marconi). “Come diciamo sempre, non ci sono i retaker che puliscono e altri cittadini che dicono: - Grazie per quello che fa f te. E vale anche per questa occasione”, scrivono i volontari sulla loro pagina Facebook dopo la domenica di clean-up a Viale Europa e la fi f rma del protocollo. “I commercianti di Roma hanno sempre più voglia di diventare retaker anche loro. E noi li aiuteremo. Perché se Roma si fa f bella ne guadagniamo tutti”. Il protocollo infa f tti - prevede la collaborazione tra i retaker e l’amministrazione. Già in altre occasioni i volontari erano stati aff ffiancati dall’Ama e da P.I.C.S (Sezione Pronto Intervento Centro storico - Decoro Urbano di Roma capitale) come per l’iniziativa di clean-up a Largo Argentina, lo scorso 25 gennaio. Un lavoro di squadra, quello tra i volontari del decoro e le istituzioni pubbliche coinvolte che si svolgerà a colpi di raschietto (oggetto simbolo dei retaker), acqua e sapone. I volontari si occuperanno, infa f tti, del ripristino di alcune aree della città. L’obbiettivo sarà quello solito: rimuovere scritte e adesivi abusivi dagli arredi urbani. Ma la novità sarà nella possibilità di promuovere non solo iniziative di pulizia ma anche e soprattutto di sensibilizzazione dei cittadini. A fi f rmare l’intesa sono stati l’assessore a Roma Produttiva, Marta Leonori, il presidente di Confc f ommercio Roma, Rosario Cerra e il presidente della onlus Retake, Simone Vellucci. Tra i presenti, a sostegno dell’iniziativa, c’era anche il presidente del IX Municipio, Andrea Santoro. Un momento importante per la città, che sigla “una programmazione di attività per il decoro della nostra città”, ha dichiarato l’assessore Leonori. La fi f rma del protocollo “dimostra che c’è’ una parte di questa città che ama Roma”, ha proseguito Cerra. E in rife f rimento ai fa f tti di cronaca che hanno segnato la città nei giorni scorsi, il presidente di Confc f ommercio ha ribadito l’importanza di questo progetto congiunto tra i cittadini-volontari e le istituzioni. Un segno importante del fa f tto che “La città è sana, vitale e reagisce subito. Il decoro è una piattafo f rma economica”. Poi Vellucci di Retake ha aggiunto: “È stata una settimana diff fficile per la città ma oggi Roma riparte da qui”.


Periodico di politica, economia e informazione

febbraio L’ELZEVIRO

BOAT SHOW ROMA Nautica da diporto, nell’anno della ripresa per un cambio di rotta di Antonietta Di Vizia

ROMA CAPITALE: MODIFICHE ALLA CARTA D’IDENTITÀ SI POTRÀ DICHIARARE LA VOLONTÀ AD ESSERE DONATORE

L

a nautica ritorna protagonista alla Fiera di Roma - dal 26 fe f bbraio al 1 marzo - con il Salone della Nautica da diporto, cresciuto come fo f cus del “BIG BLU”, il Salone internazionale della nautica e del mare, dopo otto edizioni e quasi un milione di visitatori. Esposte per quattro giorni imbarcazioni a motore, battelli, gommoni, nautica carrellabile, motori marini, accessori e strumentazioni; presenti rappresentanti di porti turistici e turismo nautico; servizi, abbigliamento tecnico e ancora, charter e enti, organizzazioni, associazioni di cate-

Dichiararsi donatori o non donatori di organi e tessuti, d’ora in poi goria e i principali protagonisti del settore. “BOAT SHOW ROMA” A nasce per sostenere un settore che guarda al 2015 come a un anno di ripresa, di cambio di rotta. E nasce già “maturo”, proprio grazie all’eredità lasciata da “BIG BLU”. L'obiettivo è quello di ac-

f ettori su quello cendere i rifl scrigno di opportunità rappresentato dalle imbarcazioni a motore e battelli f abili fi f no a 15 metri, gonfi ma anche da accessori, strumentazioni di bordo, servizi e complementi per la nautica, navigazione e turismo nautico. Un seg-

mento di mercato che può f r scattare la scintilla per fa un comparto in soff fferenza: la piccola nautica e il diporto sostenibile - soprattutto economicamente - in tempi di crisi. Un settore che genera occupazione, ricchezza e innovazione e rappresenta da sempre una

prospettiva strategica a cui guardare con attenzione, oltre a essere un fo f rmidabile strumento attraverso cui diff ffondere la cultura del mare. Al “BOAT SHOW A in esposizione, AlROMA” legra, Beneteau, Cantieri Mimì, Ellebi, Evinrude, Honda Marine, Jeanneau, Karnic, Joker Boats, Numo, Mercury, Marlin Boats, Marinello, Quicksilver, Ranieri, Saver, Selva Marine, Syros, Sacs, Sur Marine, Suzuki, Yamaha, Zodiac, una superba vetrina per le migliori aziende nautiche, punte di diamante del settore. Anche Assonautica Nazionale, da sempre patrocinatore della rassegna romana, partecipa concretamente con un proprio spazio istituzionale al “BOAT A SHOW ROMA MA”, per sottolineare le potenzialità della vetrina e del comparto nautico che ad essa corrisponde, elemento determinante per la ripresa economica nazionale e del territorio. Un motivo in più per essere presenti a “BOAT SHOW ROMA” A è la contemporanea settima edizione, sempre alla Fiera di Roma, del “WORLD FISHING 2015”, evento di punta dedicato alla pesca sportiva in acqua dolce e in mare, in grado di attrarre visitatori da tutto il Centro Sud Italia. Un'occasione da non perdere per scoprire le novità e cogliere la capacità di innovazione di un segmento fo f ndamentale della f liera marittima. E per cofi noscere i segreti di un'industria abituata da sempre a sfi f dare i confi f ni dell'eccellenza. Un solo biglietto per un'autentica immersione nel mondo della nautica e della pesca: il biglietto di ingresso per “BOAT A SHOW ROMA” A è infa f tti valido per l’intera giornata e permette l'accesso a tutti i padiglioni della Fiera di Roma, consentendo di visitare anche la settima edizione di WORLD FISHING.

sarà possibile segnalar­ lo anche sul documento d’identità in tutti i mu­ nicipi di Roma. Il pro­ getto era partito in via sperimentale lo scorso giugno, nel municipio I. Dalla circoscrizione del centro capitolino, nei sei mesi successivi, era stato registrato il Sì alla donazione oltre da 2.600 cittadini. “Per anni, lavorando all’estero, mi sono chie­ sto perché in Italia non venisse applicata una norma semplicissima come questa”, ha di­ chiarato Marino. Si trat­ ta di un traguardo per il primo cittadino che aggiunge: “Questo ser­ vizio ha un valore stra­ ordinario che riguarda non solo l’efficienza del nostro Comune, ma an­ che di un’iniziativa in cui credo moltissimo. E penso che tra un anno saremo sorpresi perché avremo decine di mi­ gliaia di romani che avranno deciso di ri­ spondere a questa do­ manda, contribuendo a salvare tantissime vite”.



Gazzettino di roma n 4 2015