Page 1

PERIODICO DI POLITICA ECONOMIA E INFORMAZIONE

Maggio 2015 • Anno 4 • n. 9

www.ilgazzettinodiroma.it

Autorizzazione N° 40/2012 del 13/02/2012 • Copia gratuita

INCENDIO ALL’AEROPORTO DI FIUMICINO

LA VOCE DI PASQUINO TASSISTA VIOLENTATA DA PASSEGGERO L’uomo: “Ho avuto un raptus”

SCATTA L’INDAGINE PER STABILIRE LE CAUSE di Redazione

P

rimi indagati sull’incendio, scoppiato a Fiumicino nella notte tra il 7 e l’8 maggio 2015, che ha ridotto in cenere il terminal 3. Attimi di paura e disagi prolungati nei giorni per dipendenti e viaggiatori bloccati a causa dell’incidente. Immediata l’inchiesta della Procura di Roma. Tra i coinvolti nell’indagine giudiziaria alcuni operai e addetti alla manutenzione dell’impianto di riscaldamento dell’aeroporto. Dai primi accertamenti, infa f tti, l’incendio sarebbe partito da un condizionatore portatile in uso da un bar per raff ffreddare il quadro elettrico che aveva la tendenza a surriscaldarsi più del dovuto. La ricostruzione dei fa f tti è stata fa f tta attraverso la consultazione dei video delle telecamere interne che riprendono l’intervento degli operatori che, ogni qual volta scattava l’allarme del quadro elettrico, accorrevano con il condizionatore portatile. Nessun danno alle persone seppure, subito dopo la conta dei danni, il bilancio è stato drammatico: il terminal 3 è risultato completamente distrutto e la zona commerciale che si estendeva dopo i varchi di sicurezza è andata praticamente tutta da rifa f re. Negozi interamente bruciati. Circa mille metri quadrati di area da rimettere a posto. L’inchiesta seguita dal procuratore Gianfr f anco Amendola e dal sostituto Valentina Zavatto hanno fi f n’ora portato a cinque indagati. Tra le persone info f rmate dei fa f tti è stato sentito anche l'ingegner Marco Ghimenti, comandante provinciale dei vigili del fu f oco di Roma. Intanto il ministro dei trasporti e delle infr f astrutture, Graziano Delrio, dopo un sopralluogo presso lo scalo interessato dalle fi f amme, ha rassicurato: “L’aeroporto è adesso praticamente fu f nzionante in ottima maniera nella parte internazionale. Il lavoro di Enac e di tutti ha consentito di ridurre al minimo i disagi. Sappiamo che la settimana prossima dovremo fa f re un ulteriore salto di qualità e ridurre al minimo i problemi anche per i passeggeri nazionali. Perché qui qualche problema ancora c’è, ma ho visto che si sta lavorando con grande intensità”. Proseguono, intanto, le indagini per incendio colposo. E per accertare le responsabilità sono stati nominati due consulenti tecnici: uno esperto in materia di anticendio e uno in sicurezza sul lavoro.

Individuato e fermato dalle forze dell’ordine il giovane che, in una strada sterrata nella zona di Ponte Galeria, ha violentato una tassista di 43 anni. “Ho avuto un raptus e l’ho aggredita”. Con queste parole, Simone Borgese, ro­ mano di 30 anni, ammette la violenza sessuale sulla tassista e racconta i fatti, ripercor­ rendo la vicenda in modo det­ tagliato. L’uomo è attualmente in stato di fermo presso il carcere di Regina Coeli con l’accusa di violenza sessuale e rapina. Dopo una serie di cambi di di­ rezione, infatti, Borghese ­ a bordo del taxi come passeg­ gero ­ ha chiesto di essere ac­ compagnato in una zona di aperta campagna dove, dopo aver stordito la conducente con un pugno sul viso, ha abu­ sato di lei, rapinandola prima di scappare. Immediato lo sdegno e la paura manifestata delle colleghe, solidali alla tas­ sista violentata, che dicono: “Ora basta. Vogliamo essere tutelate”.

N. 9 • Maggio 2015

Impaginazione e stampa Miligraf S.r.l. Via deg V e li Olmetti, 36 - 00060 Fo F rmello (R ( m) m T l. 069075 Te 7 142 - Fa Fax 0690400189 inf nfo@milig i raf af.it - www.milig i raf af.it

Direttore Responsabile Maria Chiara Mingiacchi Hanno collaborato Cristina Allegra, Sergio Allegra, Paolo Coscione, Roberto Di Carlo, Francesco Falvo D’Urso, Daniela Gentile, Federica Motta, Daria Onofr f i, Tito Lucrezio Rizzo, Laura Solari, Ernesto Vetrano Editore Pasquino Editrice Srl V a Sabotino n° 46 - 00195 Roma Vi T l. 06. Te 6 372 7 8693 redazione@ilg l azz z ettinodiroma.it C d. Fi Co F sc. e P. P Iv I a 1174 7 9291008 N REA N. E : RM R 13252 5 99 C iuso in redazione il 18 mag Ch aggio 2015


maggio

Periodico di politica, economia e informazione

PREMIO ROMA: GEMELLAGGIO TRA LA CAPITALE E STOCCOLMA “LA LETTERATURA OCCASIONE DI INCONTRO TRA I PAESI” di Redazione

S

i è svolta a Stoccolma, in Svezia, la penultima

tappa del Premio Roma, prestigioso riconosci-

mento letterario dedicato alla saggistica e alla

narrativa italiana e straniera. Come di consueto, anche quest'anno è stata scelta una città estera per gemellare le eccellenze italiane con il mondo e sottolineare il valore trasversale della cultura, elemento distintivo e allo stesso tempo strumento di dialogo tra i Paesi. Dopo l’edizione legata alla città di Gerusalemme, il Premio Roma 2015, giunto alla quindicesima edizione, sceglie la capitale svedese - città del nobel - e fa f tappa al Nord Europa. Il 5 maggio, infa f tti, si è svolto l’evento per celebrare l’incontro tra il patrimonio letterario del Nostro Paese e Stoccolma, presso l’Ambasciata d’Italia in Svezia. Nel corso della serata, preludio alla cerimonia di premiazione - prevista il prossimo 9 luglio presso l’Aula magna dell’Università La Sapienza di Roma - Il Presidente, Prof. f A do Milesi, ha annunciato due importanti riconoscimenti Al di questa edizione che verranno confe f riti a celebri scrittori svedesi. Nello specifi f co il “Premio Roma Urb r s Universalis” e il “Premio Speciale Roma-Stoccolma” assegnati rispettivamente al Prof. f Kj K ell Espmark, Accademico di Svezia, drammaturgo, poeta, saggista e membro della Commissione del Nobel e alla Dott.ssa Catharina Ingelman-Sundberg, giornalista di un quotidiano di Stoccolma e nota scrittrice svedese. In occasione della serata dedicata al gemellaggio, un particolare riconoscimento, inoltre, è stato consegnato a S.E.Elena Basile, Ambasciatore d'Italia a Stoccolma, e alla Sig.ra Eva - Louise Erlandsson Slorach, Presidente dell'Assemblea municipale di Stoccolma. All’evento di gemellaggio Premio Roma in Svezia erano presenti numerosi membri della delegazione del Premio e numerose personalità del mondo politico-istituzionale, economico ed accademico italiano e svedese. Tra le nostre rappresentanze nazionali, oltre il presidente del Premio, Prof. f Aldo Milesi, anche il conte Louis Martini Vitetti, vice presidente del Premio, la contessa Antonella Martini Vitetti e il prof. f Sergio Al A legra, presidente di Mediocredito Centro Italia e membro attivo del comitato di promozione del Premio.


Periodico di politica, economia e informazione

maggio L’ELZEVIRO

ROMA STREET ART, MUSEO A CIELO APERTO NASCE LA MAPPA PER VISITARE I MURALESCONS DIFENDE I CITTADINI

L

a street art si diff nde anche nella fo capitale, sempre più simile ai modelli delle grandi città europee. La città eterna si fa f scenario per nuove fo f rme di arte urbana, dando spazio - sopratf ria - all’estro tutto in perife degli street artists provenienti da tutto il mondo. Anche a Roma, infa f tti, è possibile alzare gli occhi per ammirare irripetibili murales in diversi quartieri della città. E d’ora in poi sarà semplice trovare i punti di maggiore interessa grazie ad una mappa della street art romana disponibile

presso tutti i punti turistici info f rmativi (PIT). A realizzarla è stato Zètema Progetto Cultura. Si tratta di una cartolina che illustra ai turisti un insolito e alternativo percorso museale al di là del centro storico: da Testaccio a San Basilio, dal Foro Italico a Tor Bella Monaca, da San Lorenzo al Trullo. Ma anche Ostiense, Tormarancia, Torpignattara, Quadraro e Ottavia. Una mappa che racconta Roma “da un altro punto di vista” - come dicono i promotori - ed è stata distribuita in cinquantamila copie. La si trova su tredici

municipi (quasi l’intero territorio capitolino). Uno spazio che comprende oltre 300 opere segnalate su circa 150 strade diverse. Alla guida per scoprire la street art romana, inoltre, si aggiunge un’App ad hoc, creata da Artribune con il supporto di Toyota e con il patrocinio dell’Assessorato Cultura e Turismo. Alla mappa su carta, ffinca il supporto quindi, si aff digitale a portata di qualunque dispositivo mobile. Fondamentale gli spostamenti dei turisti da un punto all’altro del percorso di visita.

ROMA, CITTÀ A RISCHIO SICUREZZA IL CENSIS: AUMENTO FURTI E PIAZZE DI SPACCIO

Nel primo numero del diario “Roma verso il Giubileo”, il Censis stabilisce che tra i problemi più rilevanti della città ci sono: furti e bor­ seggiatori (+75% negli ultimi 3 anni), ma anche spaccio (+43%). Uno spaccato per­ centuale che descrive il li­ vello di insicurezza dato dal fenomeno della micro­ criminalità diffusa ­ seppur in modo diverso ­ sul tutto il territorio capitolino. Men­ tre sono maggiori i casi di furti al Centro, aumentano le piazze del commercio di droga nelle periferie. Nella mappa redatta dal Censis, il quartiere più insicuro è l’Esquilino (per il 13,8%), se­ guito da San Basilio (12,3), Corviale e il Trullo (11,2). Tra i luoghi più pericolosi, in­ vece, vengono segnalate le stazioni ferroviarie e din­ torni: Termini, Tiburtina, Ostiense.


Gazzettino di roma n 9 2015  
Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you