Issuu on Google+

PERIODICO DI POLITICA ECONOMIA E INFORMAZIONE

Maggio 2015 • Anno 4 • n. 10

www.ilgazzettinodiroma.it

Autorizzazione N° 40/2012 del 13/02/2012 • Copia gratuita

INCIDENTE A BATTISTINI

LA VOCE DI PASQUINO GIUBILEO: VIA GLI ABUSIVI E FORI PEDONALI Necessaria opera di rifacimento delle strade

RABBIA E PAURA TRA I CITTADINI SCATTA ALLARME RAZZISMO Marino: “Inflessibili con chi delinque, ma senza sentimenti di vendetta” di Redazione

T

errore e morte a via Battistini. Un auto in fu f ga da un posto di blocco della polizia travolge otto persone a piedi. Morta una donna di 44 anni. Feriti gli altri. La tragedia ha scosso l’animo della città e dell’intero Paese causando l’ira delle persone, immediata intolleranza e fo f colari di razzismo. Tra i pirati della strada alla guida dell’auto c’era, infa f tti, una diciassettenne Rom, fe f rmata ieri dalla polizia. Ma anche il resto della banda, come la giovane, sarebbe fo f rmato da minorenni Rom. At A tualmente la polizia è alla ricerca di un altro minorenne, autore della strage, a cui si aff ffiancherebbe una terza persona. “Non avranno scampo, li prenderemo e non avranno nessuno sconto da parte dello Stato. Pagheranno caro e fi f no in fo f ndo per quello che hanno fa f tto”, dichiara Angelino Al A fa f no, ministro dell’Interno. Intanto il leader della Lega Nord, Matteo Salvini: “Radere al suolo i maledetti campi rom”, mentre il primo cittadino di Roma interviene per placare lo stato d’animo collettivo: “Qualcuno sta cercando di trasfo f rmare questa tragedia – ancora più terribile se, come sembra, a commettere l’omicidio sono stati dei minorenni – in una speculazione politica. Lo fa f Matteo Salvini e lo fa f nno i suoi imitatori romani”, commenta Marino. “ olontariamente accendono odio che rischia di produrre altra violenza, “V sperando così di avere qualche tornaconto elettorale”. Poi prosegue: “Penso che questo Paese non possa aprire le porte a persone che non rispettano la legge, che vivono con atti criminali, che non mandano i bambini a scuola e non hanno intenzione di integrarsi con la nostra comunità. Sono in continuo contatto con il prefe f tto e il questore, il primo pensiero che ho avuto è di voler arrivare quanto prima all'arresto di questi banditi criminali, persone che non danno alcun valore alla vita. È chiaro che altre persone e la donna fi f lippina morta Corazon ne è un esempio, arrivano nel nostro Paese, si integrano e amano la società in cui vivono. Bisogna certamente distinguere ed essere molto severi con chi non viene qua con l'intenzione di costruire una propria vita ma di delinquere”. Sono parole dure e perentorie, quelle del sindaco che ribadisce le intenzioni della giunta. Ovvero quelle di garantire la legalità e la sicurezza collettiva. “A “Abbiamo avviato un percorso che stiamo compiendo allontanando dai campi chi non ha diritto di starci. E proseguiremo su questa strada. Non possiamo tollerare insediamenti abusivi che mettono a rischio l'equilibrio di una città complessa come Roma. L'idea deve essere, come indicato dall'Unione Europea, dare opportunità a persone che vivono nella legalità ed essere infl f essibile e severi con tutti gli altri, ma senza sentimenti di vendetta”.

“Dobbiamo pedonalizzare completamente i Fori Impe­ riali entro la data di inizio dell’Anno Santo”, ha dichia­ rato l’assessore ai Lavori Pub­ blici di Roma capitale, Maurizio Pucci, ribadendo l’importanza di alcuni inter­ venti urbani da portare a ter­ mine prima dell’8 dicembre, data di inizio del Giubileo stra­ ordinario indetto da Papa Francesco. Tra questi, il ripri­ stino e l’adeguamento delle strade, sia in centro che in pe­ riferia e lo spostamento dei camion abusivi e degli ambu­ lanti. Una operazione di or­ dine pubblico e messa in sicurezza necessaria per acco­ gliere i pellegrini che arrive­ ranno nella Capitale. Una operazione, però, che di­ penderà dalle disponibilità economiche reperibili. “E’ evi­ dente che, se le risorse sa­ ranno confermate, i lavori saranno molti e saranno so­ prattutto legati al rifacimento delle strade importanti della città di Roma”, commenta l’assessore Pucci, facendo ri­ ferimento ad al supporto at­ teso dal Governo.

N. 10 • Maggio 2015

Impaginazione e stampa Miligraf S.r.l. Via deg V e li Olmetti, 36 - 00060 Fo F rmello (R ( m) m T l. 069075 Te 7 142 - Fa Fax 0690400189 inf nfo@milig i raf af.it - www.milig i raf af.it

Direttore Responsabile Maria Chiara Mingiacchi Hanno collaborato Cristina Allegra, Sergio Allegra, Paolo Coscione, Roberto Di Carlo, Francesco Falvo D’Urso, Daniela Gentile, Federica Motta, Daria Onofr f i, Tito Lucrezio Rizzo, Laura Solari, Ernesto Vetrano Editore Pasquino Editrice Srl V a Sabotino n° 46 - 00195 Roma Vi T l. 06. Te 6 372 7 8693 redazione@ilg l azz z ettinodiroma.it C d. Fi Co F sc. e P. P Iv I a 1174 7 9291008 N REA N. E : RM R 13252 5 99 C iuso in redazione il 31 mag Ch aggio 2015


maggio

Periodico di politica, economia e informazione

PREMIO COMMERCIO ROMA 2015 GIOVANI IDEE PER IMPRESE INNOVATIVE di Redazione

I

f onto per rivalutare il territorio e dee e giovani a confr lanciare nuovi progetti. Impresa e commercio uniti dall’innovazione. È la sfi f da che si propone, ormai da cinque anni, il Premio commercio Roma, borsa di studio dedicata a tutti gli studenti delle scuole capitoline. Un appuntamento atteso e di successo che, edizione dopo edizione, coinvolge sempre più scuole romane, dando spazio e voce alle proposte imprenditoriali pensate dai giovani per incrementare e promuovere le attività commerciali del loro territorio. Ad aggiudicarsi il primo premio, quest’anno, è stata Vittoria Frisetti Carpani, una studentessa del Convitto nazionale che ha presentato una tesi dal titolo “La fe f licità di fa f re impresa”. A seguire altri cinque premiati con“elaborati di notevole livello” che dimostrano come una sana competizione tra gli studenti partecipanti possa portare alla realizzazione di “progetti innovativi e ambiziosi”, ha commentato il Prof. Sergio Allegra, presidente del Mediocredito Centro Italia e promotore, insieme al Centro Commerciale Euroma2, della Borsa di studio. A presentare la cerimonia di premiazione - il 17 maggio - è stata la giornalista e conduttrice Rai, Metis Di Meo aff ffiancata da due testimonial d’eccezione: Laura Adriani e Lorenzo Zurzolo, giovani e talentuosi attori italiani. L’evento, svoltosi presso il centro Commerciale Euroma2, è stata una grande fe f sta in cui Istituzioni, Enti paraistituzionali, Imprese private e, primi fr f a tutti, giovani, fa f miglie e mondo scolastico si sono uniti per “realizzare uno spettacolo”. Il dialogo fr f a quegli Enti che determinano l’andamento sociale ed economico ed il mondo dei giovani, che rappresentano la fa f scia più fe f rtile e ricettiva della società e che desiderano poter partecipare allo sviluppo economico del proprio territorio. È così che si è conclusa la V edizione della borsa di studio Premio Commercio Roma. La borsa di studio è organizzata e promossa dal centro commerciale Euroma2 in collaborazione con Mediocredito Centro Italia S.p.A. e sin dalla prima edizione è guidata e presieduta dal Prof. Sergio Allegra, Presidente di Mediocredito Centro Italia S.p.A. che, nella sua qualità di economista presiede anche il Comitato scientifi f co istituito per la valutazione degli elaborati, ed ha ottenuto il patrocinio delle maggiori Istituzioni, fi f nanche alla Rappresentanza in Italia della Commissione europea, in persona del Direttore Dott. Lucio Battistotti ed alla cerimonia di premiazione hanno partecipato, oltre agli studenti, le loro fa f miglie ed il mondo scolastico, l’Assessore a Roma produttiva e Città metropolitana, Marta Leonori che ha defi f nito la borsa di studio Premio Commercio Roma “un bel messaggio e un segnale promettente per tutti noi che dai giovani e dalle scuole di Roma arrivino tante idee e progetti diretti a stimolare il tessuto imprenditoriale della nostra città e - ha aggiunto - la presenza di tanti studenti e delle loro fa f miglie, insieme ai rappresentanti dei Municipi e a quelli delle associazioni di categoria rappresenta un buon modo di fa f re sistema tra territorio, organizzazioni e istituzioni”. In quanto alle Associazioni di categoria, erano presenti il Presidente di Unindustria sezione IT, Ing. Augusto Coriglioni ed il Dott. Antonio Pellone, membro di Giunta di Confc f ommercio Roma. La BCC di Roma, che ha aderito quale Istituto bancario che nasce proprio con la vocazione di operare per la crescita del territorio e che ha visto nella borsa di studio Premio Commercio Roma uno strumento per fa f vorire e sostenere la fo f rmazione economica, fi f nanziaria e commerciale dei giovani talenti romani, è stata rappresentata dal Dott. Ernesto Vetrano e dall’Architetto Mario Arcidiacono, responsabile della sezione Giovani. Il centro commerciale Euroma2, quale luogo che sempre di più vuole essere un centro di aggregazione sociale, è stato rappresentato dal Direttore Marketing, Dott. Luca Caramella. I quindici Municipi capitolini sono stati Rappresentati dagli Assessori alle Attività produttive e quelli alle Politiche educative, in sostanza, dagli esecutivi municipali competenti. Erano presenti, in particolare: Alessandra Ferretti, Assessore alle Politiche educative del Municipio I, Stefano Zuppello, Assessore alle Attività produttive del Municipio XIII, Alessandro Cozza, Vicepresidente e Assessore Politiche scolastiche del Municipio XV, Simona Testa, Assessore al Commercio del Municipio IX, Andrea Vannini e Cristina Agliani, rispettivamente Assessore al Commercio e Presidente della Commissione

Al centro: il terzo classifi f cato, Paolo Cucunato. Da sinistra: Dott.ssa Giovanna Panuccio, Prof. f Sergio Allegra, On.le Marta Leonori, Dott. Ernesto Vetrano, Laura Adriani, Lorenzo Zurzolo, Arch. Mario Arcidiacono, Dott. Luca Caramella, Metis Di Meo

Da sinistra: Dott. Luca Caramella, On.le Marta Leonori, Prof. f Sergio Allegra

Commercio del Municipio XIV, Massimo De Simoni, Assessore al Commercio del Municipio VII, Cesare Marinucci, Assessore al Commercio del Municipio V, Paola Angelucci, Assessore alle Attività produttive del Municipio VIII, Alf edo Bianco, ex Presidente della Commissione Commercio fr del Municipio X. La presenza e gli interventi di tanti Assessori municipali basterebbe da sola a fa f r comprendere la disponibilità al confr f onto ed al dialogo ma i Municipi capitolini stanno fa f cendo di più. Sulla scorta del successo riscontrato per la scorsa edizione, l’organizzazione della borsa di studio ha lanciato l’iniziativa “Un giorno con il Presidente” per i ragazzi vincitori. Tutti i Presidenti hanno accolto con entusiasmo la proposta così gli autori delle tesine che si sono classifi f cate fr f a le prime sei, saranno accolti all’interno del proprio municipio. In particolare: Vittoria Frisetti Carpani, del Municipio X , trascorrerà una giornata con il suo Presidente Daniele XV

Torquati. Riccardo Antonucci e Dario Tamburini, del Municipio IX, saranno spitati dal Presidente Andrea Santoro. Emanuele D’Amico, del Municipio V, sarà accolto dal Presidente Giammarco Palmieri. Michele Pascucci, del Municipio I, aff ffiancherà la Presidente Sabrina Alfo f nsi. Oltre le Istituzioni anche il Dott. Pellone e l’Ing. Augusto Coriglioni, per le Associazioni di categoria, hanno aperto le porte alla possibilità di visionare i progetti dei ragazzi e la BCC di Roma ha rilanciato parlando di start up ed imprenditoria giovanile. Così, “se questa è l’apertura delle Istituzioni e di ogni altro Ente coinvolto non ci resta che recepire a nostra volta la sfi f da a fa f re di più. Quindi - ha dichiarato il Prof. Sergio Allegra - per quanto ci riguarda oggi è solo l’inizio di un’avventura che coinvolge tutti noi e che può continuare a crescere sulla scorta dell’entusiasmo che una così grande unione può sviluppare mettendo al centro i giovani talenti romani...”


Periodico di politica, economia e informazione

maggio L’ELZEVIRO

ZINGARETTI PROPONE CIVITA DI BAGNOREGIO COME PATRIMONIO DELL’UNESCO

UNIONI CIVILI CELEBRATION DAY AL CAMPIDOGLIO

“Celebration day” delle unioni civili. Venerdì 22 mag­ gio, nella Protomoteca del Campidoglio, si sono incon­ trate coppie etero e omo­ sessuali per registrare uffi­ cialmente la loro unione da­ vanti ai consiglieri celebranti. “Una splendida occasione per i nostri figli”, ha detto una mamma presente alla celebrazione. Tanti i parenti e gli amici delle coppie che hanno manifestato felicità e commozione per i loro cari. Diciassette le coppie romene che hanno confer­ mato ufficialmente la loro unione. A dare il via alla ce­ rimonia è stata Alessandra Cattoi, assessore alle Pari Opportunità di Roma. Un momento importante per Roma e per i cittadini ro­ mani, dopo l’approvazione della delibera consiliare dello scorso 28 gennaio. Un tra­ guardo che il sindaco Igna­ zio Marino aveva annun­ ciato proprio in occasione della Giornata mondiale contro l’omofobia.

C

ivita di Bagnoregio, arroccata su un colle di tufo f come a sorvegliare dall’alto la valle dei calanchi è un piccolo borgo medievale edl Lazio. "Uno dei posti più belli e unici al mondo che rischia però di essere dimenticato", ha dichiarato il governatore della regione, Nicola Zingaretti che, per preservare questo angolo di bellezza, avanza la proposta di assegnargli un’ettichetta di salvaguardia: renderlo patrimonio dell’Unesco. La bellezza di questo posto, tra i pochi ancora incontaminati, sta nella precarietà della sua esistenza. Si tratta, infa f tti, di una piccola isola al centro della valle dei Calanchi. L’unico modo per raggiungerla è attraversare un ponticello stretto di 300 metri, percorribile a piedi in pochi minuti. Unica via di accesso e di collegamento agli altri centri abitati

A circondare questo borgo è un’atmosfe f ra rarefa f tta e incantata. Oltre che lo splendido paesaggio brullo della valle. Un luogo unico al mondo, orgoglio di storia e bellezza per la regione Lazio che, con il monito del governatore Zingaretti, ha voluto accendere l’attenzione su questa località che, proprio per la natura erosiva del suolo su cui si erge, rischia di scomparire. All’appello di Zingaretti si sono accodati altre trentasei fi f rme tra artisti e personaggi dello spettacolo come: Fiorella Mannoia, Dario Fo, Ennio Morricone, Dacia Maraini e Andrea Camilleri. Ma anche importanti nomi del panorama politico e amministrativo come Giorgio Napolitano, ex presidente della Repubblica e Dario Franceschini, attuale ministro della Cultura che in una lettere al presidente del Lazio, che scrive: "Civita di Bagnoregio è di per sé un simbolo. E come Civita, tantissimi sono i borghi italiani ricchi di storia, arte e tradizione. È nostro preciso dovere dife f ndere e valorizzare questo patrimonio diff ffuso, parte integrante della nostra identità e possibile volano dello sviluppo sostenibile della comunità".



Gazzettino di roma n 10 2015