Page 1

Gallo

il

Tutti in FABBRICA Anno 15, n. 11 - 1/14 maggio 2010 - www.ilgallo.it - info@ilgallo.it

I laboratori di Nichi svuotano il PD e preoccupano la classe dirigente

Rampino: “Recuperiamo

l’antico entusiasmo di partito di massa”

Bilanci in rosso Consulenti salentini “Gli affari a rilento, i costi del personale troppo alti e le banche 3 non aiutano”

Giovani in Piazza

6

Lecce, Giornata per la Pace in piazza S. Oronzo

Salento talento

Alfredo su Canale 5 Da Alessano protagonista ad Italian’s Got Talent: “La musica è la mia passione” 26

A cena con i galletti Maria Rosaria Persano di Veglie si è aggiudicata il telefonino TELEFONA LUNEDÌ 3 DALLE ORE 9 ai numeri

328/1063910 348/7145839 regolamento a pagina 46


2

ilgallo.it

pubblicitĂ

1/14 MAGGIO 2010


ora parlo io

1/14 MAGGIO 2010

ilgallo.it

3

Turismo e edilizia fiori all’occhiello

“Costi su, aziende giu” Chiusura di Bilancio

Profondo rosso. Cuneo fiscale, indebitamento bancario e aumento dei costi: imprese in difficoltà

C

on l’approssimarsi del 30 aprile, e dunque della scadenza per l’approvazione dei bilanci delle aziende, si è fatto sempre più assordante l’indiscrezione di un trend negativo, andante al rosso, per la maggior parte delle imprese. Abbiamo voluto approfondire l’argomento chiedendo lumi ad alcuni commercialisti del territorio, in questi giorni alle prese proprio con la definizione dei bilanci.

Ma ci sono segnali di ripresa

Michele Aprile, che esercita la sua professione tra Tricase e Milano, conferma e rilancia: “In molti casi si tratta di bilanci disastrosi e mi riferisco a quelle aziende che già indebitate, non sono riuscite ad arginare le congiunture economiche negative che hanno riguardato in questi ultimi anni tutto il pianeta. Tutti hanno accusato una riduzione di fatturato, soprattutto chi lavora per conto terzi, come ad esempio le aziende che operano per conto della Fiat. A questo si aggiunga un esponenziale aumento dei costi di gestione…”. Tra il Salento e Milano nessuna differenza? “Probabilmente al nord c’è meno sofferenza grazie all’immissione sul mercato

di denaro fresco”. Il dott. Aprile però non si scoraggia e fa notare che “comunque il mercato dà segni di ripresa ed induce ad essere ottimisti anche grazie ai trend di investimento dei fondi esteri. E il nostro tessuto economico rimane comunque robusto”.

Fatturati uguali, costi lievitati

Anche Toti Russo, commercialista di Tricase, conferma il momento di difficoltà: “Quello che pesa oltremodo sui bilanci delle aziende sono gli oneri di indebitamento bancario che sono elevatissimi. Ma risulta decisivo anche il cuneo fiscale, vale a dire la differenza tra il netto in busta paga per il dipendente ed il costo reale per l’azienda. Pesano poi gli aumenti davvero ingenti dei costi di produzione per servizi tra cui l’utenza per l’energia elettrica, per il gas, ecc.”. La lettura del momento da parte del professionista tricasino non dà grande peso alla ormai vituperata crisi economica mondiale: “In linea di massima c’è una conferma dei fatturati, che però non bastano più a reggere i costi lievitati a dismisura”. continua a pag. 4

Il rallentamento demografico, già avviatosi nel 2007, oltre che alla crisi economica nazionale e mondiale, è legato anche ad altre dinamiche, una delle quali la progressiva diminuzione delle imprese agricole, passate nell’arco di un decennio da 16.339 (anno 2000) alle attuali 10.683, ed un’altra è quella delle attività manifatturiere, gradualmente cresciute sino a toccare le 9.415 unità (2002) per poi decrescere a ritmi via via più serrati, toccando quota 7.642 al 31.12.09. La crisi ha avuto effetti molto pesanti sul manifatturiero della provincia leccese, con perdite di posti di lavoro e un export dimezzato nei primi nove mesi del 2009, rispetto all’anno precedente. Anche il commercio, dopo aver raggiunto il culmine nel 2005 con 25.080 aziende, ha iniziato la flessione: a fine anno le attività commerciali erano 21.883. Al contrario il comparto alberghiero-ristorativo nell’arco di dieci anni è cresciuto dell’80%: lo stock di imprese è passato da 2.421 (anno 2000) alle attuali 4.349. In crescita anche il settore dell’edilizia passato da 7.101 imprese del 2000 alle attuali 10.231. Nell’arco del decennio, la struttura imprenditoriale salentina è andata gradualmente modificandosi, con un arretramento del comparto agricolo, il cui peso percentuale sullo stock delle imprese è passato dal 23,9% all’attuale 14,9%, e del comparto manifatturiero, il cui peso è diminuito di due punti percentuali passando dal 12,7% (2000) al 10,6%. La quota del commercio è rimasta sostanzialmente invariata, poco più del 30%. Cresciuto, invece, il peso delle costruzioni, passato dal 12,7% al 14,3%, e quello delle attività alberghiere-ristorative, passato dal 3,6% al 6,1%.

TELEFONA LUNEDÌ 3 MAGGIO DALLE ORE 9

Trova i galletti e vai a cena gratis 328/1063910 348/7145839


4

ora parlo io

ilgallo.it

1/14 MAGGIO 2010

“Le banche non aiutano” Bilanci in rosso: la parola ai commercialisti

Blocco finanziario. Senza la concessione di linee di credito e la circolazione di moneta

Costi del personale troppo alti

A

ltra conferma da Luca Borrello, commercialista a Ruggiano, frazione di Salve: “Sono aumentati in maniera esponenziale i costi mentre i ricavi si sono mantenuti più o meno ai livelli precedenti. Ovviamente dipende dalla tipologia d’azienda, ma le voci che più pesano sono quelle relative al personale, alle materie prime, alle utenze e per i servizi. Soprattutto mi viene da dire sono aumentati i costi del personale perché fino a poco tempo fa nessuno riteneva di metterlo in regola. Oggi i controlli sono più rigidi e il costo è fisiologicamente aumentato”. Pagano lo stato dei fatti più le piccole aziende o le grandi? “Le piccole aziende risultando influenzate soprattutto dall’umore del territorio mentre le grandi devono fare i conti con un mercato più vasto e pagano in maniera superiore i venti di crisi di questi ultimi anni”.

Il lavoro c’è ma i soldi non circolano

ntonio Refolo, commercialista con studio a Maglie: “La difficoltà esiste, eccome! Tra i miei assistiti c’è chi patisce un volume d’affari ridotto e chi, pur lavorando, soffre perché i suoi clienti hanno difficoltà ad effettuare i pagamenti”. Tutta colpa della

A

crisi? “Anche dei costi in continuo aumento, come quello del personale”. Ci sono settori più in difficoltà di altri? “Il tessile ed abbigliamento è praticamente crollato. E le difficoltà ci sono sia per le piccole che per le grandi aziende”.

Ripresa dal 2011

ierpaolo Signore, dottore commercialista di Lecce: “In questo momento di difficoltà la crisi porta i suoi strascichi. Le aree di ripresa qui al Sud le vivremo a partire solo dal 2011 in poi. Soffrono di più le grandi aziende perché la dimensione delle stesse impone un’organizzazione interna più rigida che impedisce di adeguarsi rapidamente ai momenti del mercato. In realtà, però, molto più dei costi di personale e dei servizi, sono le Banche ad essere il vero problema della produzione italiana. Senza la concessione di linee di credito e la circolazione di moneta, le Banche creano di fatto un blocco finanziario. Il flusso di liquidità dovrebbe invece uscire dai forzieri e ritornare a disposizione dei piccoli imprenditori, artigiani e di tutte le categorie che costituiscono il patrimonio del tessuto lavorativo locale”.

P

Bimbi piccoli in famiglia? Tassi agevolati

B

anca Sella Sud Arditi Galati ha aderito al protocollo d’intesa sottoscritto dall’Abi e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri sul “Fondo nuovi nati”, per la concessione di prestiti a tassi agevolati alle famiglie con figli nati o adottati tra il 2009 e il 2011. Tutte le famiglie con un figlio nato o adottato nel triennio 2009 - 2011 potranno, quindi, richiedere un finanziamento a tasso fisso agevolato per un importo massimo di 5mila euro, rimborsabile in cinque anni. I finanziamenti saranno garantiti dal Fondo per le politiche della famiglia fino ad un massimo del 75%. Nel caso di bambini affetti da malattie rare, inoltre, il protocollo prevede che il prestito sia accompagnato anche da un contributo in conto interessi. L’adesione al Fondo Nuovi Nati va a rafforzare le iniziative che Banca Sella Sud Arditi Galati ha già messo in atto in favore delle famiglie, come l’adesione alla moratoria per la sospensione dei mutui, il finanziamento ad hoc per i lavoratori in cassa integrazione e l’adesione all’accordo tra l’Abi e la Conferenza Episcopale Italiana sul microcredito.


Tutti da Nichi! 1/14 MAGGIO 2010

dalla città

ilgallo.it

5

PD perplesso. La vitalità di gioventù che esplode dall’altro lato della strada, in una Fabbrica di Nichi...

I

mmaginate la vetrata di una sezione del PD. E dirigenti di partito che guardano da dentro, stretti nelle spalle e mani congiunte nervosamente dietro la schiena, la vitalità di gioventù che esplode dall’altro lato della strada, in una Fabbrica di Nichi. E la sensazione d’impotenza che può attanagliare chi, una volta, era il depositario politico di quella energia. Al di là delle questioni personali, degli arroccamenti ideologici, delle guerre di posizione intestine, quello che il PD vive oggi è soprattutto una scomoda, scomodissima percezione di sofferenza: essere il partito maggioritario del centrosinistra ma esserlo senza esercito. Alfonso Rampino, consigliere provinciale e presidente della Commissione Ordinamento-Statuto, Regolamenti e Garanzia a Palazzo dei Celestini, prova a dare materia ai pensieri che affollano negli uomini del PD per quel vulcano di desiderio non sfruttato di politica che sono le Fabbriche messe su dal Governatore pugliese. “Sì, è vero, le “Fabbriche” sono un’attrattiva accattivante per chi vuole fare politica di discussione e di confronto sui problemi veri che interessano la gente. Soprattutto perché, ora come ora, il distacco tra il partito e la base c’è tutto”. Intanto le sezioni sono in sofferenza, si sentono al guinzaglio. “Noi dobbiamo recuperare l’entusiasmo antico e smarrito di partito di massa, che ha la fortuna

d’essere il contenitore di due culture che hanno fatto grande l’Italia: quella socialista e quella cattolico-democratica”. Come avete fatto nelle Primarie? “Il momento delle Primarie è A. RAMPINO stato il mo“ È vero, le “Fabbriche” mento più delicato e sono un’attrattiva compliaccattivante per chi vuole rata cato visfare politica di discussione s o suto, ed e di confronto sui problemi pratanche pache interessano tutto dopo radossale. la gente” le tornate Francesco Bocelettorali”. Il cia, pur svincolato PD sembra un parda incarichi e inchieste, è tito aperto alle idee ed al conapparso come un’icona del vecfronto, che forse teme una chio sistema, vecchio e legato a vecchie logiche. È stato il mo- potenziale nuova classe dirigente. mento in cui il gruppo dirigente “Al netto delle ipocrisie, è vero ha dovuto rifare tutti i conti. Sco- che più di qualcuno cerca di colprire e riscoprire il valore ed il tivare il proprio orticello. È un peso della base elettorale, trascu- velo di brutte sensazioni diffuse,

foto notizia

talvolta le ho avvertite anche io. Un velo da strappare aprendo alla freschezza delle nuove idee. Attenzione però: il rispetto d’essere ascoltati va in ogni caso conquistato. Perciò non m’iscrivo tra quelli che puntano il dito contro questi luoghi comuni senza fare mai un passo in avanti”. Un passo avanti da fare come, e quando? “Il momento storico del partito è propizio per un’apertura reale, in fase d’avvio dopo un congresso da tutti definito fondativo e con un segretario provinciale eletto all’unanimità. E Salvatore Capone ha dimostrato d’essere in grado d’ascoltare chi ha cose costruttive da proporre”. Aldo Mea

Tutti in coda

Traffico a Lecce nell’ora di punta. Alle ore 19 di un qualsiasi giorno feriale la circumvallazione di Lecce s’intasa come, in proporzione, il grande raccordo anulare di Roma. Foto scattata in Viale Rossini, in prossimità dello svincolo della Lecce-Maglie.


6

ilgallo.it

Copertino: una scuola... europea

L’I.I.S.S. “Don Tonino Bello” di Copertino accede (unica scuola pugliese) alla sessione internazionale della XXIV edizione del Peg (Parlamento Europeo Giovani), dopo essersi piazzato al 2° posto (alle spalle del Liceo “G. Galilei” di Trieste) alla selezione nazionale svoltasi a Cervia dal 17 al 21 marzo scorsi. La delegazione salentina (Max Franco, Lucia Alemanno, Claudia Pagano, Letizia Politano, Federica Campilongo, Caterina Magno, Mary Fiore e Federica De Pascalis, guidati dal prof. Paolo Pennetta, europeista convinto) è riuscita a tenere testa ai migliori Licei italiani. I lavori si sono svolti con dibattiti su tematiche di scottante attualità come la libertà di religione, l’ambiente, la cultura, il tutto in lingua francese e inglese. Durante la manifestazione si è tenuto un “Italian Village” con la degustazione di prodotti tipici regionali. Fra i prodotti tipici salentini, degustata la bruschetta (pane casereccio, olio, rucola e pomodori), accompagnata con ottimo vino Primitivo di Leverano. “L’offerta formativa dell’Istituto scolastico “Don Tonino Bello” è di eccellenza”, ha sottolineato il dirigente scolastico Antonio Greco, “ed i lusinghieri traguardi raggiunti sono dovuti ai progetti in cantiere: il Comenius multilaterale italo-francese-rumeno ed il Pon di Inglese permettono agli studenti scambi culturali”. Andrea Tafuro

dai Comuni

1/14 MAGGIO 2010

Calimera: un mese contro le mafie

A Calimera, presso il Cinema Elio (ingresso gratuito), per tutto il mese di maggio, il ciclo “Per non dimenticare. Contro le mafie, per la Legalità: quando ognuno fa la propria parte”, organizzato dall’Associazione “Nomeni per Antonio Montinaro”, per ricordare la figura del caposcorta del giudice Giovanni Falcone e per diffondere la cultura della legalità nella società. Gli appuntamenti, fra proiezione di film e documentari, presentazioni di libri e dibattiti alla presenza di ospiti della Magistratura, dell’Antimafia, dello spettacolo, del cinema, del giornalismo, dell’editoria dell’associazionismo, della musica, delle forze dell’ordine, sono in calendario martedì 4, martedì 11, giovedì 20, sabato 22, martedì 25, giovedì 27, sabato 29 e domenica 30 (quando ci sarà anche, alle 18,30, una Santa Messa in Chiesa Madre celebrata da don Luigi Ciotti). Chiusura lunedì 31: alle 20 l’assegnazione del Premio “Antonio Montinaro” per la migliore trasmissione radiofonica “Ti do la mia parola - Speciale orecchio acerbo”, a cura dell’Associazione Il Dado, per Radio Salentina di Martano; alle 20,30 il teatro con “Poliziotta per amore”, di Nando Dalla Chiesa, con Beatrice Luzzi.

I giovani a Lecce per la Pace

P

er l’intera mattinata di sabato 8 maggio, dalle 9 alle 14, in Piazza Sant’Oronzo a Lecce, edizione primaverile 2010 della Giornata dei Giovani per la Pace. I ragazzi del gruppo “GPace - Giovani per la Pace” hanno progettato una manifestazione che risulterà un vero e proprio spaccato della loro realtà, fatta su misura per loro e per ciò cha amano di più. L’idea è quella di riunire in un unico luogo tante espressioni di creatività ed energia che, attraverso i linguaggi, i simboli e l’arte del loro tempo, urlino alla città, al territorio, al Paese e al mondo intero la loro grande convinzione che un pianeta senza guerre sia assolutamente possibile, oltre che dannatamente necessario. La Piazza sarà riempita di suoni, colori, balli e movimenti: ci saranno dj-set con i più quotati vocalist e “maestri” della consolle (come Maurizio Macrì, Marco Guacci, Paolo Foresio,

Max Del Buono…); ci saranno i writers, ossia gli artisti della bomboletta dell’Associazione “Officina Mentis” che realizzeranno in tempo reale dei pannelli coloratissimi in tema di pace e integrazione; ci saranno i rappers con brani propri e cover che con rime sincopate si esibiranno per i tantissimi amanti del genere; ci saranno i mitici breakers, gli amanti della break dance che a turno eseguiranno le loro mille acrobazie a suon di musica. Infine ci saranno i giovani, loro, i veri protagonisti, che parteciperanno all’iniziativa anche con un’arte propria, ossia indosseranno t-shirt con slogan e decorazioni realizzati da se stessi. E poi ci saranno i ragazzi del GPace che impersoneranno i poster viventi di protesta contro l’uso e l’abuso di bambini e adolescenti come soldati e kamikaze: manifesti animati che si muoveranno nella Piazza.


Casarano: l’Assessore difende i parchimetri 1/14 MAGGIO 2010

parcheggi a pagamento

ilgallo.it

7

Attilio De Marco. “Con la SIS stiamo studiando dei piani alternativi per “alleggerire” le strisce blu nel centro, posizionandole magari in zone ora scoperte”

A

nche a Casarano la modernità ha portato i parchimetri, freddi ed impassibili aggeggi elettronici capaci solo a scrivere bigliettini con una data ed un orario. Queste infernali macchinette però non hanno mai suscitato particolari simpatie da parte dei cittadini, fondamentalmente perché con essi sono cominciate ad arrivare le prime sonore multe: centinaia nel giro di pochi mesi. E sono cominciate ad emergere anche dubbi sulla legittimità di queste apparecchiature. Dubbi che abbiamo girato all’assessore direttamente interessato, Attilio De Marco, che nella sua duplice veste di amministratore ed avvocato ci ha fornito delucidazioni. Premettendo che la decisione di installarli, così come la gara di aggiudicazione sul “chi” avrebbe dovuto poi collocarli fisicamente (nonché poi gestirli) è avvenuta quando al Governo cittadino c’era l’Amministrazione precedente, gli abbiamo fanno notare che, a guardare il codice della strada e le definizioni che dà circa la sosta ed il parcheggio, sembrerebbe proprio che molti degli attuali parcheggi “blu” (e cioè tutti quelli che si trovano ai lati di una strada, come ad esempio via Dante) sarebbero illegittimi. “Mi corre l’obbligo di precisare”, ci ha risposto De Marco, “che la “carreggiata” consiste nel “tratto su cui transitano autoveicoli e pedoni in assenza di marciapiede”. E’ evidente, dunque, che l’apposizione degli stalli segnati con qualsiasi colore limitano la carreggiata vera e propria per cui possiamo tranquillamente reputare pienamente legittimi gli stalli blu di via Dante”. Capita piuttosto di frequente che, all’uscita da un esercizio commerciale (o peggio da un luogo di cura), dove magari ci si è attardati nella permanenza, ci si trovi dinanzi alla sgradita sorpresa di una multa che è di quasi 40,00 euro perché il tempo del talloncino è scaduto. Questo però è palesemente in contrasto

con quanto stabilito da una circolare del Ministero delle Infrastrutture (la 0065235 del giugno scorso) che prevede un differente trattamento fra chi viene “pizzicato” con il biglietto scaduto (per il quale è previsto solo il recupero della somma per differenza) e chi invece il biglietto non lo ha proprio fatto (e per il quale è prevista invece la sanzione). Come mai a Casarano viene applicata la sanzione a tutti indistintamente? “Qui il carattere è meramente giuridico (art. 7 C.D.S. comma 1 l.f e comma 15). Mi pare appena il caso di chiarire che, come è noto, una circolare non può assurgere gerarchicamente a rango di legge dello Stato quale è il codice della strada. Ad ogni buon conto, i differenti criteri con cui numerose Amministrazioni hanno agito, hanno sempre evidenziato numerose lacune in diritto. Vale comunque la pena di precisare che la differenza di trattamento sanzionatorio tra chi non espone il biglietto e chi invece non lo rinnova c’è ed è di circa 16,00 euro”. Ci sono forti perplessità sulla validità dell’omologazione delle apparecchiature installate a Casarano, che pare siano difformi da quelle per le quali il Ministero ha concesso alla ditta SIS l’omologazione. “L’Amministrazione è ovviamente al corrente e dopo aver controllato, si è appurato che le stesse sono state oggetto di regolare decreto di omologa e come ho avuto modo di chiarire nella Commissione di controllo, la SIS, puntualmente richiamata

ATTILIO DE MARCO

Stiamo discutendo l’abbattimento della tariffa di abbonamento per i residenti

dal sottoscritto, ha esposto in maniera indelebile su ogni apparecchiatura, grazie all’applicazione di una targhetta, gli estremi dell’omologazione”. A proposito della Società SIS di Mantignana (Pg): sono ben note le sue disavventure giudiziarie, accusata di aver manipolato il regolare andamento delle gare di appalto per la gestione dei parcheggi comunali a pagamento di oltre 30 enti locali italiani. Si sente di escludere che Casarano possa far parte di questo gruppo di Comuni? “Ho esaminato la gara di aggiudicazione e la relativa documentazione; inoltre il Tar di Lecce ha respinto il ricorso proposto dalla Ditta soccombente nella gara. Questo dovrebbe lasciare tutti più tranquilli, così come l’azione della Magistratura che ha portato all’individuazione di comportamenti penalmente rilevanti della SIS per fatti che, posso affermarlo con certezza, non riguardano assolutamente Casarano”. Ma dopo tutte queste lamentele cambierà qualcosa? “Con la SIS stiamo studiando dei piani alternativi per “alleggerire” le strisce blu nel centro cittadino, posizionandole magari in zone ora scoperte. E stiamo anche discutendo l’abbattimento della tariffa di abbonamento per i residenti: non sarà facile ma sono fiducioso”. Antonio Memmi


8

Pagano sempre i più deboli?

ilgallo.it

il caso

La dirigente scolastica.

La denuncia: “Per mia figlia gita-calvario”

Sono la mamma di una bambina di 10 anni con una grave malattia genetica. Bella, vivace e intelligente, ma tanto amareggiata per i piccoli-grandi dispiaceri che ogni giorno la vita le riserva. Chiedo aiuto a tutti coloro che magari, avendone la possibilità, potranno darci una mano. Il 20 aprile la mia bimba è tornata a casa in lacrime giurando a se stessa che non avrebbe più partecipato a nessuna gita scolastica. Lei frequenta la Quinta Elementare all’Istituto Comprensivo di Supersano e ogni volta che si deve andare in gita è sempre il solito problema […]. E’ mai possibile nel 2010 far viaggiare una bambina con gravissimi problemi di mobilità strattonandola su e giù dal pullman con gradini altissimi e un corridoio strettissimo tra urla e strilli per il dolore? […]. Avevo pregato con largo anticipo, come ogni anno, la Dirigente di organizzarsi per tempo per il trasporto di mia figlia per la gita, in particolar modo quest’anno, poichè la bimba ha subito, un mese fa, un delicatissimo intervento alla colonna vertebrale e quindi mai come questa volta l’alternativa sarebbe stata quella di farla rimanere a casa. Sebbene io fossi a conoscenza delle difficoltà che ci sono a reperire pullman attrezzati, mi sono data da fare e ho trovato un minibus attrezzato disponibile per la gita; ma la risposta della Dirigente è stata: “La scuola non ha i fondi per noleggiare un ulteriore pullman”. […]. Barbara Martucci - Supersano

1/14 MAGGIO 2010

“Pullman dotati di piattaforma non ne abbiamo trovati”

ersonalmente ho telefonato a tutti gli au“averePatotrasportatori della nostra provincia per disposizione, per questa gita, un pullman con la piattaforma (adeguato ai portatori di handicap su sedia a rotelle, Ndr)”. La Dirigente Scolastica del Comprensivo di Supersano, Annunziata Pantaleo, fornisce la propria versione dei fatti e spiega: “Ne abbiamo trovato solo uno, a Cutrofiano, che però viene impiegato per il trasporto degli studenti a scuola e di conseguenza la Ditta ci ha detto che non può metterlo a disposizione per viaggi d’istruzione. Di questo ho informato la famiglia, alla quale ho poi fatto sapere che se avessero trovato un pullman con la piattaforma, saremmo stati ben

lieti di contattare la Ditta per usufruire del mezzo, anche in futuro: avrebbe rappresentato la soluzione ideale per tutti. Peraltro, alla gita ha tranquillamente partecipato un altro portatore di handicap, che si è mosso a bordo di un pulmino con piattaforma appartenente alla Cooperativa “Il Sole”, pagando noi un extra di 50,00 euro. Occorre dire”, aggiunge la prof.ssa Pantaleo, “che la famiglia del caso in questione ha a sua completa disposizione un pulmino con piattaforma donatole dall’Associazione “Cuore Amico” e dunque avrebbe potuto farne uso. Ribadisco: il punto è che pullman dotati di piattaforma non ne abbiamo trovati a disposizione, come purtroppo è sempre accaduto in questi anni. E, per sgombrare il campo da ulteriori equivoci, non è stata neppure una questione di soldi perché comunque la quota per il pullman è a carico delle famiglie…”. Federico Scarascia

Come sempre abbiamo fatto, anche stavolta il nostro intento è quello di porre agli occhi dei nostri lettori la “doppia campana” di una vicenda assai delicata, riguardante un tema, quello dei disagi dei portatori di handicap, purtroppo sempre più frequentemente di strettissima ed amara attualità in una realtà salentina che stenta ancora a portare a termine un suo inderogabile dovere: uniformare il “normale” e ciò che “non lo è”. Per cui non abbiamo voluto prendere posizione nel merito, ma solo portare alla luce la questione affinché, al di là dello stato d’animo esasperato della famiglia e delle spiegazioni fornite dalla Scuola, si giunga, con il contributo dei tanti soggetti (istituzionali e di volontariato) operanti sul territorio in quest’ambito, ad evitare il reiterarsi di simili, spiacevoli accadimenti. (f.s.)


Anche a Gallipoli è tempo di fare la... differenza

attualità

1/14 MAGGIO 2010

Venneri. “L’unica via pos-

sibile per una gestione efficiente ed efficace nella raccolta dei rifiuti”

S

arà avviata entro la fine di maggio, a Gallipoli, la raccolta differenziata porta a porta “spinta”, quella di terza ed ultima generazione, che si caratterizza per l’esclusione dell’utilizzo dei cassonetti ed un recupero dei rifiuti giornaliero, alternato a seconda del materiale da conferire. Si tratta di un percorso che l’Amministrazione Comunale ha preparato nel corso di questi mesi valutando le linee migliori e più efficaci per attuare tale servizio e realizzando incontri tematici e propedeutici all’argomento con associazioni, operatori commerciali, parrocchie e sodalizi di quartiere. “Un passo in avanti di estrema importanza”, ha commentato il sindaco Giuseppe Venneri, “verso l’unica via possibile per una gestione efficiente ed efficace nella raccolta dei rifiuti. Sono certo che Gallipoli risponderà nel migliore dei modi verso quella che è di fatto una vera e propria “rivoluzione culturale” nella gestione dei ri-

fiuti”. La differenziata verrà portata a termine in due fasi: la prima, che riguarderà oltre il 60% della popolazione (centro storico, borgo centrale ad est della linea ferroviaria e Peep 3), sarà avviata entro la fine di maggio; la restante parte (con riguardo particolare alla zona centrale ad ovest della linea ferroviaria, per intendersi il comparto che si trova dal lato della Palazzina comunale di via Pavia) dopo l’estate, anche se in questi mesi saranno garantiti in numero congruo i cassonetti della differenziata, proprio per abituare i residenti di quelle aree alla nuova gestione dei rifiuti. Da un punto di vista operativo, invece, la raccolta verrà effettuata a scaglioni, visto che nel corso della settimana tre giorni saranno destinati alla raccolta dell’indifferenziato, uno alla carta ed uno alla plastica, mentre l’ultimo giorno verrà destinato alternativamente alla raccolta di vetro ed alluminio, con queste due ultime tipologie di conferimento che pertanto avranno una cadenza bisettimanale.

ilgallo.it

MOTORADUNI

9

a Melpignano

Il Moto Club “Melpino” di Melpignano, con il Patrocinio dei Comuni di Melpignano e Maglie e della Pro Loco Unpli di Maglie, organizza il “2° Motoraduno d’Epoca - Mostra Scambio” per domenica 2 maggio, con ritrovo alle 8,30 in Piazza San Giorgio - Via Roma a Melpignano per le iscrizioni (10,00 euro) e la colazione offerta dallo stesso Moto Club “Melpino”. Alle 11 la partenza del giro in direzione Maglie, con passaggio da Cursi. Alle 11,30, in Piazza Capace a Maglie, aperitivo offerto dalla Pro Loco Unpli. A mezzogiorno il via per rientrare a Melpignano, dove alle 12,30 ci sarà il sorteggio per riffa, con premi a tutti i partecipanti iscritti e premi speciali per classifica. Alle 13,30 il pranzo (adesioni al 349/6408866 338/1598011, prezzo convenzionato 20,00 euro).

a Casarano

Appuntamento con il “IV Raduno Auto e Moto d’Epoca e Prototipi” per domenica 16 maggio, organizzato dall’omonima Associazione locale. Ritrovo alle 9 in Piazza San Domenico. Possono partecipare (euro 10,00 a equipaggio) veicoli iscritti ad Associazioni affiliate a enti e/o federazioni. Alle 11 il corteo sfilerà per le principali strade di Casarano e Matino. Dalle 12 alle 13, a Casarano, l’esposizione presso l’area privata della Ditta Primolio, quindi le premiazioni e il pranzo. Info e prenotazioni: 340/8856756.

Biomasse a Casarano: Ruffano chiede spiegazioni

Piccoli giornalisti

Lo scorso 23 aprile ben 41 alunni delle Quinte A e B della Primaria di Uggiano La Chiesa, accompagnati dalle maestre Maria De Benedetto, Paola De Mitri, M. Rosaria Scalia e Antonietta Scriritonia hanno piacevolmente “invaso” la nostra Redazione portando una ventata di allegria e soddisfacendo la loro sete di curiosità in merito alla realizzazione di un numero di giornale. Un paio d’ore intense scandite dal fuoco di domande dei ragazzi al Direttore ed ai Redattori e dalle dimostrazioni pratiche di impaginazione degli articoli e delle inserzioni pubblicitarie, con merenda finale per tutti!

ppare del tutto ovvio”, dichiara il sindaco di Ruffano, Carlo Russo, “che in ordine alla vicenda della costruzione di una Centrale a Biomasse sul territorio comunale di Casarano, anche la comunità di Ruffano abbia il diritto di dire la propria, poiché i fumi dell’impianto in questione non rimangono chiusi nei confini della città che ha voluto la Centrale, ma si spingono sul territorio dei Comuni limitrofi. Ruffano confina con Casarano ed i miei cittadini hanno il diritto di essere messi a conoscenza delle ricadute che, in termini di salute pubblica, potrebbe avere l’installazione dell’impianto. A noi non interessa assolutamente entrare nella polemica politica che si sviluppa a Casarano”, aggiunge e spiega il primo cittadino ruffanese, “né tantomeno ci interessa chiosare le affermazioni dell’imprenditore Paride De Masi. Ma in qualità di Sindaco di Ruffano e quindi di responsabile sanitario della mia collettività, ho il dovere morale e amministrativo di chiedere e di sapere, per avere poi la possibilità di informare e tutelare i miei concittadini. Ad oggi l’attivazione di queste Centrali

“A

non ci consente di dormire sonni tranquilli circa la pericolosità o meno delle emissioni poiché contraddittorie sono le informazioni che abbiamo in merito. Per un principio meramente precauzionale e cautelativo”, conclude Carlo Russo, “abbiamo il dovere di discuterne ancora, senza che nessuno consideri la nostra azione di accorti amministratori come un intralcio allo sviluppo del territorio, visto che la crescita economica del Salento e dei suoi centri passa anche da una difesa dell’ambiente e della qualità della vita”.


10 ilgallo.it

pubblicitĂ

1/14 MAGGIO 2010


rifiuti, la nuova frontiera

1/14 MAGGIO 2010

ilgallo.it

11

La discarica Guarini, esaurita ed in gestione ”post mortem”. Il comignolo verde (in basso a destra) è la torcia di combustione del biogas

STAZIONE DI CONFERIMENTO, BIOSTABILIZZAZIONE E COMBUSTIONE DEI

Cavallino all inclusive C

avallino fa buon viso a cattivo gioco. La sua è la prima piattaforma completa in provincia per lo smaltimento dei rifiuti. Piattaforma che serve tutto il comparto dell’Ato Lecce 1, capoluogo compreso. Cavallino garantisce la presenza della stazione di conferimento, della biostabilizzazione dei rifiuti e la combustione dei derivati da rifiuti (CDR). Una convivenza non gradita ma resa possibile. Gaetano Gorgoni, oggi vice sindaco, è il testimone e la memoria di un lungo percorso che, a suo dire, ha saputo evitare danni peggiori alla sua comunità. “La città non guarda con simpatia a questo impianto. Eppure tanti passaggi burocratici, amministrativi e operativi sono stati compiuti per rendere accettabile la situazione. La Regione scelse questo sito negli anni ’80 e, nonostante la mia opposizione dal

DERIVATI

’92 in poi, fui costretto a realizzarlo per scongiurare la minaccia della nomina di un Commissario ad acta. Obbligato dunque a farlo ma con l’intenzione di farlo bene. Con le stesse motivazioni, sempre nella metà degli anni ’90, rifiutai i contributi regionali per non vincolarci ai vecchi criteri delle cave di semplice discarica. Oggi possiamo definire Cavallino un sito modello di sperimentazione per tutta la Puglia”. Un’anomalia comunque c’è ed ha creato problemi. La discarica è entrata in funzione nel 2000, la Regione ha completato i lavori per il

GAETANO GORGONI

Cavallino sito modello di sperimentazione per tutta la Puglia

biostabilizzatore nel settembre 2009. Nel frattempo l’accumulo di rifiuti ha mutato l’orografia dei luoghi, prima solo pianeggiante e ora “arricchita” di rilievi di circa 12 mt d’altezza. “E la capacità di lavorazione dell’impianto di CDR non permette di eliminare il pregresso di tutti gli anni precedenti. Una piccola parte è stata trasferita a Massafra ma il grosso è ancora qui”. Nel frattempo la discarica Guarini è già esaurita ed è entrata nella fase di postgestione. Significa estrazione di percolato e biogas, recupero ambientale attraverso anche la piantumazione. Una fase che dura 30 anni di monitoraggio. Intanto la seconda discarica di servizio/soccorso a servizio, Le Mate, di quasi 400 mila mc, garantirà vita alla piattaforma di Cavallino, CDR compreso, ancora per dieci anni. Poi il sito chiuderà e dovranno essere individuati altri siti fuori dal feudo. Aldo Mea


12 ilgallo.it

C

on l’avvio a pieno regime del Centro di selezione e linea di biostabilizzazione di Poggiardo, anche i Comuni ricadenti nella fascia centrale della provincia di Lecce e facenti capo all’Ato Lecce 2 non dovrebbero più incorrere nella, purtroppo solita nelle ultime stagioni estive, emergenza rifiuti. Il nuovo impianto di Poggiardo, facente parte del Progetto Ambiente dell’Ato Lecce 2 (per la cui realizzazione, insieme alla discarica di servizio prevista a Corigliano, sono stati destinati quasi 17 milioni di Euro con il cofinanziamento della Comunità Europea), sorge a fianco della vecchia discarica su una superficie di circa 5 ettari e con i suoi 17 biotunnel dovrebbe entrare in funzione entro un mese, al massimo 45 giorni, dopo i test, positivi, effettuati negli ultimi giorni. Sollevato il sindaco di Poggiardo, Silvio Astore, “perché finalmente non dovremo più sopportare i miasmi e i cattivi odori del vecchio impianto sicuramente non efficiente: abbiamo sopportato fin troppo. Continueremo a vigilare, però il collaudo effettuato ci dà grande fiducia per un futuro diverso”. Ma cosa accade ai rifiuti quando arrivano nel Centro poggiardese? Dopo la raccolta differenziata vengono ulteriormente selezionati, poi insufflati con l’ossigeno da grosse pompe e resi inerti. Quello che rimane può poi essere tranquillamente riutilizzato per copertura di discariche dismesse (il cosiddetto “capping”), il riempimento di cave e per i sottofondi stradali su cui apporre in seguito l’asfalto. Finalmente, dunque, un’estate tranquilla per i 46 Comuni dell’Ato Lecce 2? Secondo il Sindaco di Poggiardo “tutto lascerebbe pensare che sarà così e noi di Poggiardo siamo felici di dare un apporto decisivo in tal senso, come del resto abbiamo già fatto in passato in momenti critici”. Su una cosa però Astore non transige: “Nei prossimi giorni invierò ai Sindaci del Bacino Ato Lecce 2 e a tutti gli autotrasportatori una nota perché, se non saranno

Il nuovo impianto di Poggiardo

rifiuti, la nuova frontiera

1/14 MAGGIO 2010

Selezione e biostabilizzazione. I rifiuti, dopo la raccolta differenziata, vengono ulteriormente selezionati, poi insufflati con l’ossigeno da grosse pompe e resi inerti

messi a norma tutti gli autocompattatori, io sarò di un rigore estremo e tutti i rifiuti torneranno al mittente. La “conditio sine qua non” è che gli autocompattatori debbano essere a norma ed io sto avvertendo tutti per tempo perché chi non dovesse avere i soldi disponibili per mettersi a norma, dovrà trovare una soluzione adeguata. Lungo le strade di Poggiardo non ci dovrà essere traccia di percolato (liquido che fuoriesce dai rifiuti in decomposizione, Ndr). E di questo informerò il Prefetto ed il Presidente della Regione. Pur senza voler mettere il naso nelle cose della Cogeam, la Ditta titolare dell’impianto, mi permetto di consigliare l’assunzione, per chi dovrà operare in questo stabilimento, degli operai che già hanno lavorato al vecchio impianto della Sud Gas ed hanno acquisito la giusta esperienza”. Astore poi non perde l’occasione per ribadire un suo vecchio cruccio e rivolgere l’ennesima filippica agli amministratori di Nardò: “Chiudere anzitempo la loro discarica è stato un errore che ha portato i costi dello smaltimento dei rifiuti per l’Ato Lecce 2 dai 5 milioni del 2006 ai 17,5 milioni di euro di oggi, con uno spreco di denaro pubblico enorme. Ora Nardò deve mettersi in testa che va riaperta quella discarica nella misura in cui va messa in sicurezza con l’utilizzo del materiale biostabilizzato che uscirà fuori dall’impianto di Poggiardo. Materiale che ha un indice respirometrico dinamico superiore a 400, che garantisce che il rifiuto è stato reso inerte e

SILVIO ASTORE

Autocompattatori a norma e niente percolato, altrimenti i rifiuti torneranno al mittente!

può essere utilizzato per il capping delle discariche di tipo A1: vale per quella vecchia di Poggiardo, per quelle di Cavallino, Ugento e Corigliano per la cosiddetta “post mortem”. Vale a dire che quelle discariche vanno “cappate” e per 30 anni vanno monitorate, controllate e messe in sicurezza. Ai colleghi che come me hanno avuto la sventura di avere sul proprio territorio una discarica A1 consiglio di non irrigidirsi e spiegare ai propri amministrati che non si tratta più di aperture di discariche, ma solo di messa in sicurezza. Finché si dirà “no” a priori per paura di perdere il consenso…”.

L’ING. PIRTI

Qui si produce una frazione secca che può essere riutilizzata per circa un 30%

nche secondo l’ingegner Francesco Pirti, direttore tecnico di cantiere, “pur con il soA vraccarico dell’estate non dovrebbero esserci problemi. Si faranno due turni di sei ore, ognuno dei quali con sei operatori alla volta e non dovrebbero esserci problemi di sorta. Qui”, spiega l’ingegnere, “si produce una frazione secca che può essere in parte riutilizzata, indicativamente per un 30%. La parte di sopravaglio (materiali sempre biostabilizzati ma non inerti, Ndr) andrà a Cavallino dove sarà trattata nell’impianto che produce Combustibile Derivato dai Rifiuti. La restante parte nella discarica di servizio”. Che per oggi vuol dire Burgesi di Ugento, in attesa di sapere come andrà a finire la questione di Corigliano d’Otranto… Giuseppe Cerfeda


Nardò: Castellino aspetta ancora 1/14 MAGGIO 2010

rifiuti, la nuova frontiera

Montagna di rifiuti. A tre anni di distanza dalla delibera che ne sanciva la fine dell’attività, la discarica non è ancora stata messa in sicurezza

La

discarica di Castellino è chiusa dal punto di vista amministrativo ma non da quello tecnico. Vale a dire usando una metafora - che si trova nella stessa situazione in cui starebbe una casa il cui proprietario se ne va, gira la chiave nella toppa e non dà neanche una pulita per terra. Chiusa, quindi, è chiusa: una montagna di rifiuti che si staglia all’orizzonte della famigerata contrada alle porte di Nardò; però, a tre anni di distanza dalla delibera che ne sanciva la fine dell’attività da parte del presidente Nichi Vendola, all’epoca Commissario Straordinario dell’Emergenza Rifiuti, non è ancora stata messa in sicurezza. Il motivo? Semplice: mancano i soldi, che nelle casse del gestore della discarica sarebbero dovuti entrare grazie al-

l’aumento della tariffa per gli altri Comuni conferenti, stabilito dal governatore Raffaele Fitto ai tempi del contestatissimo ampliamento. L’aumento, però, non è mai stato effettivamente praticato e il risultato è che manca tuttora la disponibilità finanziaria per mettere in sicurezza la discarica attraverso un’accurata post gestione. Tramontata l’ipotesi, pure più volte ventilata ma mai accettata dal sindaco di Nardò, Antonio Vaglio, che l’impianto potesse continuare a funzionare attraverso il conferimento della sola frazione secca del rifiuto (che sarebbe servito anche a rimodellare il profilo di chiusura finale della discarica facendolo diventare “a panettone”), al Comune di Nardò non resta che un’unica strada da perseguire. La spiega con la consueta chiarezza Mino Natalizio, che,

ilgallo.it

13

foto: galatown.splinder.com

pur non essendo più l’assessore all’Ambiente, continua a sedere nel Consiglio di Amministrazione dell’Ato Le/2. “E’ quanto mai necessario”, afferma Natalizio, “continuare a perseguire, nei confronti dei Comuni che per anni hanno sversato i loro rifiuti nella discarica di Castellino, la richiesta delle somme necessarie per la corretta chiusura e successiva post gestione delle stessa, così come peraltro previsto dall’ordinanza di Fitto del 2004, confermata poi dalle successive ordinanze di Vendola. È bene ricordare che tali somme, tra l’altro, richieste ufficialmente dal Comune di Nardò all’Ato Le/2, sono comprensive anche del ristoro ambientale che porterà nelle casse comunali alcune centinaia di migliaia di euro”. La discarica di Castellino, insomma, anche se amministrativamente chiusa, continua ad essere motivo di scontro, con buona pace di chi crede che il problema sia stato risolto.

Corigliano non si mette a... servizio

Ilaria Marinaci

Ada Fiore. “Si valuti un’opportunità diversa di una discarica di servizio su una falda idrica che disseta il Salento durante i periodi di carenza irrigua”

U

na fase di stallo e la richiesta di un’ulteriore variante: la discarica di Corigliano d’Otranto è ferma e il problema dell’impiantistica per l’Ato Le/2 resta all’ordine del giorno. Ci vorranno almeno un paio di mesi per gli esiti delle analisi del Cnr-Isra sulla discarica di Corigliano e le aree contermini, che certamente creeranno uno slittamento sui tempi stessi di fruizione del sito per tutto il consorzio Ato Le/2. Tre le fasi strategiche da valutare: lo studio geofisico e il sondaggio in profondità sul sito della discarica; l’attività di verifica dell’acquifero; l’esame del rischio. E intanto Ada Fiore, neo rieletto sindaco di Corigliano, ha deciso di prendere carta e penna e di scrivere al presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, per rappresentare un’ipotesi di utilizzo alternativo della discarica di servizio di Corigliano. La prima cittadina evidenzia come questa sia divenuta motivo di confronto e dibattito per Associazioni ambientaliste, tecnici, geologi, esperti ambientali, politici ed altro, “dibattito incentrato sull’opportunità o meno di posizionare una discarica di servizio su una ricca falda idrica utilizzata dall’Acquedotto Pugliese, per dissetare l’intero Salento durante i periodi estivi e di carenza irrigua. Io stessa”, scrive la Fiore, “mi sono più volte confrontata con Lei, facendo leva sull’incarico istituzionale, e sulla medesima sensibilità e attenzione per le problematiche ambientali, che penso ci contraddistingua. Oggi, che i cittadini pugliesi e di Corigliano d’Otranto hanno confermato la fiducia nel no-

stro operato premiandoci nelle consultazioni elettorali, sono ancor più motivata nel proporLe ulteriori ipotesi responsabili e costruttive di gestione della discarica di Corigliano. Ipotesi in grado di contemperare i vari interessi in gioco in questa annosa vicenda, che nostro malgrado ci vede attori principali, con il fine ultimo di utilizzare in maniera diversa l’impianto di Corigliano”. La Fiore ritiene plausibile l’ipotesi, supportata dal parere di tecnici del settore, dell’utilizzo diversificato del sistema impiantistico a servizio dell’Ato Le/2, con l’adozione di alcune modalità necessarie per il buon esito di quanto proposto, ossia: l’avvio di una ulteriore separazione del rifiuto indifferenziato nei 46 Comuni ricadenti nell’Ato Le/2, tra rifiuto secco non riciclabile e rifiuto organico; l’utilizzo dei biotunnel presenti nell’impianto di Poggiardo per produrre direttamente “compost”: l’impianto lo consentirebbe, essendo sia il processo di biostabilizzazione che di compostaggio entrambi processi aerobici. “Questo, di fatto”, sostiene la Fiore, “aiuterebbe a chiudere il ciclo dei rifiuti oltre che ad eliminare ogni forma di tensione collettiva alimentata anche da parti politiche. Da Sindaco mi sto impegnando a suggerire delle soluzioni alla Regione: mi auguro che si colga il nostro sforzo in tal senso e che si voglia prendere in considerazione ciò che proponiamo per il bene stesso della nostra città”. Mauro Bortone


14 ilgallo.it

pubblicitĂ

1/14 MAGGIO 2010


1/14 MAGGIO 2010

rifiuti, la nuova frontiera

Ugento fa per 24 ilgallo.it

15

Estate... pulita. L’impianto, a regime da fine 2009, è al servizio dei Comuni dell’Ato Lecce 3

L’

impianto di biostabilizzazione di Ugento è stato avviato a regime il 9 novembre 2009 ed inaugurato il successivo 25 novembre. È a servizio dei 24 Comuni dell’Ato Lecce/3. L’impianto occupa una superficie di circa 8 ettari ed è stato progettato e costruito dalla Società “Progetto Ambiente Lecce Tre”, della quale fanno parte la Cogeam ed altre imprese del territorio. “La gestione”, afferma Eugenio Ozza, sindaco di Ugento, “è affidata per quindici anni alla Cogeam, a seguito di una convenzione”. Nell’impianto viene trattata la frazione residuale della raccolta differenziata, in due fasi. La prima, quella di biostabilizzazione, consiste nell’apertura dei sacchi e nell’omogeneizzazione dei rifiuti, che vengono poi sottoposti ad un trattamento aerobico di alcuni giorni all’interno di un biotunnel, al fine di igienizzare i rifiuti stessi e di ridurre la parte putrescibile. “Il trattamento dura sette giorni, ma già dopo tre giorni le flore batteriche putrescibili muoiono, perché trattate ad una temperatura di 56° C”, afferma l’ing. Carmine Carella, progettista e direttore dei lavori

dell’impianto di Ugento. La seconda fase, quella di selezione, consiste invece nel separare la frazione secca (che viene poi inviata presso l’impianto di Cavallino per la produzione di combustibile) da quella umida (che, resa inodore dai vari trattamenti, viene pressata, imballata e depositata nella discarica adiacente, la quale presenta elevati standard di sicurezza che ne assicurano l’impermeabilizzazione e quindi l’assenza di dispersione di percolato). Tutto l’impianto è stato progettato e costruito secondo criteri di tutela dell’ambiente: non vi sono né emissioni odorose né vengono superati i limiti acustici di legge. Il progettista ha poi assicurato che “l’impianto è stato progettato per servire al

EUGENIO OZZA

Gestione affidata per 15 anni alla Cogeam come da convenzione

meglio la quantità di rifiuti derivanti dai Comuni dell’Ato Lecce/3, anche con i considerevoli aumenti di quantità del periodo estivo”. Stessa rassicurazione viene dall’assessore all’Ambiente del Comune di Ugento, Massimo Lecci: “Per la prossima stagione estiva non abbiamo elementi che ci facciano presupporre alcuna situazione di emergenza”. L’impianto di biostabilizzazione di Ugento sorge nei pressi della tristemente famosa “discarica Burgesi”, chiusa nel giugno scorso e per la quale sta per avviarsi la fase di post-gestione. “La Provincia”, assicura l’assessore Lecci, “ha sollecitato la ditta Monteco, che gestisce la discarica, ad avviare la fase di post-gestione, secondo il progetto redatto in precedenza. Organizzeremo, probabilmente nel mese di settembre, un incontro con i cittadini, nella frazione di Gemini, durante il quale la Monteco illustrerà, insieme alla Provincia, come avverrà la postgestione della discarica”. La vecchia discarica verrà tenuta sotto controllo per un periodo di 30 anni. Pierangelo Tempesta


16 ilgallo.it

pubblicitĂ

1/14 MAGGIO 2010


Rimettiamoci in forma per la PROVA COSTUME 1/14 MAGGIO 2010

verso l’estate

S

uperati più o meno indenni i bagordi di Pasqua, puntiamo dritti all’estate. Con la primavera che ci accompagnerà dolcemente fino alla bella stagione e i primi caldi che ci ricorderanno che tra non molto dovremo indossare il nostro bel costume e andare in spiaggia. Quindi è il momento di preoccuparsi e far di tutto per tornare tonici e snelli, di rimettersi quindi in riga senza però sottoporsi a quei digiuni forzati che alla fine non producono nulla. Serve soprattutto recuperare un po’ di sane abitudini quotidiane, quindi un po’ di attività fisica, quella che basta, cercare di fumare meno e, se si riesce, dormire di più. Se serve, poi, sarebbe opportuno seguire una dieta personalizzata ed elaborata da uno specialista (ribadiamo no al “faidate” inutile e controproducente). Ed oggi le diete proposte dagli specialisti sono tutt’altro che… magre. E sono veloci, sfiziose e soprattutto efficaci. Tutto diventa più facile, poi, seguendo un’alimentazione… mediterranea, quindi pane, pasta e cereali, frutta e verdura, poca carne rossa e pochi grassi, tanta acqua e (solo) un bicchiere di vino rosso a pasto.

ilgallo.it

17

Sazi si, grassi no

li esperti consigliano G una serie di “trucchetti” per rimettersi in linea senza sacrificare troppo la propria soddisfazione alimentare. Nasce da sé che sarà bene evitare di continuare a riempire il piatto fino all’orlo, di fare sempre il bis di tutto, e ingozzarsi in pochi minuti. Sono necessari dei cambiamenti delle abitudini di tutti i giorni e ricorrere a piccoli trucchi che possono sembrare perfino banali ma sono efficaci. È vero, dobbiamo un po’ prenderci in giro, ingannare il nostro cervello, inducendolo a sentirsi comunque soddisfatto nonostante la diminuzione di cibo e calorie. Il primo consiglio è quello di mangiare lentamente. Aiuta bere piccoli sorsi di acqua tra un boccone e l’altro e masticare varie volte prima di ingoiare: in questo modo si rallenta il ritmo e il cervello ha il tempo per registrare il senso di sazietà. Per meglio comprendere quanto su detto si consideri che ad una persona magra occorrono almeno 12 minuti perché il segnale giunga al cervello; ad una persona obesa ne continua servono almeno 20!


Quando mangiate... non fate altro! È L’

18 ilgallo.it

importante concentrarsi solo sul cibo e non fare altro contemporaneamente. Mai mangiare, giusto per intenderci, mentre si lavora al computer o si legge o addirittura (anche per questioni di sicurezza) mentre si guida in auto. Aiuta invece rilassarsi di fronte al proprio piatto, fare pochi respiri profondi e gustarsi fino in fondo il piacere che può darvi quella pietanza quando la gusterete e concentrarsi sul momento in cui vi sentirete appagati e sazi. I primi minuti del pasto sono i più importanti. I primo bocconi vi danno grande gusto, dopodiché si perde interesse per quel che si mangia. Quindi concentrarsi i primi bocconi e assaporatene tutto il gusto, dopo si può anche optare per smettere di mangiare. E siccome anche l’occhio vuole la sua parte è consigliabile preparare piatti piccoli e presentati in modo accattivante. Guardando il piatto, il cervello decide se la quantità è quella giusta: più piccolo è il piatto, più piccola sarà la porzione. Aiutatevi anche scegliendo i cibi che saziano di più. Meglio evitare tutti quei cibi di poco volume e tante calorie come formaggi, frullati e cioccolata. Preferite alimenti con alta percentuale di fibre, proteine e acqua.

verso l’estate

importante disintossicarsi

estate non è… domani, ma non tarderà ad arrivare. Intelligente, dunque, depurarsi ora per stare bene subito e presentarsi ancora meglio all’estate. E di modi per tornare in forma nel minor tempo possibile, senza sottoporsi a regimi soffocanti, ce ne sono davvero tanti. Ma prima di qualunque decisione in merito, no ci stancheremo mai di ripeterlo, è fondamentale consultarsi sempre con il proprio nutrizionista e/o il proprio medico. Detto questo ci sono delle buone abitudini che in linea di massima vanno bene per tutti. Senza esagerare con il bilancino per non diventare maniaci della dieta val bene comunque considerare quanto segue.

i condimenti

on andare oltre i 60 N grammi (più o meno 4 cucchiai) di olio extravergine di oliva al giorno. Occhio anche al formaggio grattugiato sulla pasta: sono consigliati circa 25 grammi (un

1/14 MAGGIO 2010

cucchiaio) al giorno. Misura anche per lo zucchero: non più di tre cucchiaini nell’arco della giornata. Nei pasti per dare gusto a quel che mangiate abbondate pure con peperoncino, prezzemolo, aglio, cipolla, limone, aceto, ecc.

frutta e verdura a volontà

La

sera è opportuno contenersi perché il nostro metabolismo tende a rallentare ed ha più difficoltà a smaltire le calorie in eccesso assunte a cena, rispetto agli altri pasti della giornata. Non lesinate su frutta e verdura: il corpo ne guadagna se si tratta di frutta e verdura di stagione ancora meglio se cariche potassio. Quindi: patate, carciofi, barbabietole, broccoli, cavolfiore, verze, finocchi e spinaci e poi arance, banane, kiwi ed ananasi.

basta alcol

eviamo tanta acqua: solo durante la mattinata, è bene berne almeno mezzo litro a temperatura ambiente e a piccoli sorsi. Ottimo il tè, soprattutto quello verde: le sue proprietà digestive, diuretiche e antiossidanti sono ormai accertate. Stop all’alcol, soprattutto per il nostro fegato soffocato dall’accumulo di tossine. Appena cominciate a rimettervi in sesto evitatelo almeno per sette giorni. Poi è ok un bicchiere di birra o di vino (meglio se rosso) a pasto. Out liquori, whisky e amari di ogni genere.

B

Ipass: al servizio delle persone

ELETTRONICA PAGANI

Poliambulatorio a Tricase. Vasta gamma di servizi, altissime competenza e professionalità con apparecchiature all’avanguardia

PASS Servizi Srl è un Poliambulatorio specialistico che ruota intorno alle esigenze delle persone, offrendo loro una vasta gamma di servizi e garantendo altissime competenza e professionalità con apparecchiature all’avanguardia. In una società nella quale l’attività lavorativa grava incisivamente sull’individuo, è fondamentale curare e risolvere rapidamente problematiche quali mal di schiena, lombalgia, spalla dolorante, cervicale e cervicobrachialgia, artrosi, tendinite, borsiti, distorsioni e molto altro ancora. IPASS è a completa disposizione per

I

qualsiasi esigenza, offrendo servizi fisioterapici domiciliari ed ambulatoriali, servizi infermieristici e di assistenza, visite mediche specialistiche con incluse le prenotazioni per le indagini strumentali (RX, RMN, TAC, Scintigrafia, ecc.), fornitura di apparecchiature ortesiche, trasporto pazienti. Particolare riguardo viene rivolto alla Posturologia, alla Ginnastica correttiva ed all’Idrokinesiterapia. E naturalmente IPASS è anche molto attenta alla prevenzione ed in questo senso organizza delle giornate completamente gratuite. Il primo appuntamento è per giovedì 13 e venerdì 14 maggio con “Osteoporosis Care”: esame densitometrico presso la struttura sanitaria IPASS in via Galvani, 11, a Tricase (in collaborazione con la dr.ssa Donatella Guglielmo). Il secondo evento è per mercoledì 26 e giovedì 27 maggio con l’“Obesità Day”: riflessioni sul tema con le dr.sse M. Annunziata Margarito e Eulalia Erroi. IPASS Servizi offre un modo di fare sanità a 360 gradi!

CROCE BIANCA - Tricase


1/14 MAGGIO 2010

pubblicitĂ

ilgallo.it

19


20 ilgallo.it

salute & benessere

1/14 MAGGIO 2010

Quando si parla di salute e benesse

Un Centro all’avanguardia sempre alla ricerca del meglio per mantenersi

“S 1

iamo noi il Centro benessere per eccellenza. Sgombriamo il campo da ogni fraintendimento! Una visita o una telefonata e vi chiariremo, in pochi concetti, come lavoriamo. Aspirate ad un fisico scolpito, perfetto e da mettere in mostra? Bene, siete capitati nell’Istituto ideale! Volete sconfiggere per sempre la cellulite? Ci pensiamo noi! Volete rimanere giovani e belli? L’elisir della eterna giovinezza? Abbiamo i migliori trattamenti sul mercato che vi sbalordiranno”. E’ così che parte Antonella Greco, direttrice dell’Istituto di Bellezza Cleopatra (con sede a Maglie, via Ospedale, 30 - tel. 0836/484740), con la sicurezza che solo la professionalità può dare, ed è così che continua ad elencarci ogni ritrovato, ogni trattamento che, attraverso il benessere fisico, dona felicità. “Iniziamo con il trattamento adeguato per questo periodo: Body Age Evo è un attrezzo che riduce i trattamenti in pochi passaggi ben organizzati e triplica i risultati per ritrovarsi con un corpo scolpito da esibire al mare. Lavora a 360 gradi, abbatte la microcellula del grasso ed ha incorporati alcuni trattamenti come i raggi infrarossi e l’ultracavitazione; legge il grasso e i liquidi adiposi durante la seduta, senza traccia di effetti collaterali. Il tutto con effetti garantiti da subito: Dimagrimento; Rassodamento; Sviluppo Addome; Rimodellamento; Anti Cellulite; Drenaggio Avanzato; Tonificazione. Tutto in poche sedute. L’ideale per avere un addome super scolpito, la famosa “tartaruga" per gli uomini, ed una pancia piatta e creste iliache in evidenza per le donne. Molti signori, che avevamo dei seri problemi di grasso all’addome e deficenza muscolare sempre in quella zona, hanno trovato dei miglioramenti immediati”. Ora parliamo di Cellutrim e dell’Omeoenergia. Cosa sono? “Vi spiego subito. Più stiamo bene “dentro”, più siamo belli “fuori”: l’Omeoenergetica, una delle tante novità da Cleopatra, studia come intervenire sulla cellulite senza fermarsi sulla superficie. Con l’Omeoenergetica è possibile riattivare il metabolismo delle cellule; nel corso di piacevoli sedute si stimolano i meccanismi che generano ritenzione di liquidi, gambe pesanti e cellulite fibro-edematosa. Cellutrim, un ritrovato unico nel suo genere, rende questa impresa non

solo possibile, ma anche rapida e duratura. L’azione che permette questo risultato va attribuita alla stimolazione della circolazione sanguigna e linfatica che rimette in moto il metabolismo dei tessuti, stimolando lo stesso organismo a ripristinare il corretto funzionamento dei suoi meccanismi naturali (autoguarigione)”. Ci parla di altri trattamenti indicati per il dimagrimento? “Certo. Il dimagrimento istantaneo è quello che, in pochi giorni, vi regalerà una nuova vita e vi porterà nuove soddisfazioni. Si tratta dell’Ultracavitazione estetica, metodo alternativo alla liposuzione che, in poche sedute, fa perdere taglie e peso. L’Ultracavitazione non è dolorosa, non è invasiva; ha una estrema e provata efficacia; una stabilità dei risultati ottenuti; risultati visibili dalla seconda seduta; riduzione dell'aspetto a buccia d'arancia; azione lipolitica e rimodellamento della figura; riattivazione della circolazione; eliminazione dei pannicoli adiposi; miglioramento del tono dei tessuti. Un trattamento che si esegue con la tecnologia degli ultrasuoni e che permette di ridurre in modo sicuro ed efficace gli accumuli adiposi e gli inestetismi della cellulite. Tutto ciò grazie ad un principio di fisica, mai usato fin’ora in medicina estetica, che provoca la distruzione della cellula adiposa del grasso, che viene eliminato attraverso il sistema idraulico e le vie urinarie. Le bolle generate dalla cavitazione nel liquido interstiziale del tessuto adiposo accumulano energia fino ad implodere e collassare. Questo è un metodo che rivoluziona il mondo medico/estetico, evitando in molti casi la sala operatoria. In poche sedute vi ritroverete con un fisico da far invidia. Con questo sistema, inoltre, si possono trattare inestetismi localizzati su addome, fianchi, glutei e su tutte le parti con presenza di adiposità o cellulite”. Altro “particolare” trattamento di cui tutti parlano è Re Age e Re Oxy. E’ un potente sistema che, grazie all’ossigeno puro concentrato, combinato con l’ozono, dà una risposta risolutiva ad ogni tipologia di trattameno della pelle. L’ossigeno è fondamentale per il corpo umano, è in grado di rallentare i processi di invecchiamento cutaneo, di combattere stress e stanchezza,

3

In Omaggio un trattamento viso per chi sceglie un “pacchetto corpo” -------------------In Omaggio un prodotto fra i solari per chi opta per un trattamento viso

2

4

Istitut via PR


1/14 MAGGIO 2010

salute & benessere

ilgallo.it

21

re Cleopatra è l’Istituto Numero 1 in forma, avere un corpo perfetto e ritrovare l’equilibrio per stare bene!

to di Bellezza Cleopatra a MAGLIE, Ospedale, 30 - tel. 0836/484740 RESTO ANCHE A CASARANO

di aumentare i livelli di energia e rafforzare il sistema immunitario. Per questo rappresenta un’alternativa estetica ai trattamenti medici con utilizzo di aghi (botox e mesoterapia). Con Re Age e Re Oxy il viso diventa più luminoso, il derma più forte, più tonificato e rimodellato. Se utilizzato sul corpo svolge un’azione anticellulite e modellante: elimina le tossine, stimola la circolazione venosa e linfatica e riduce le smagliature, perchè dà vitalità alle cellule responsabili della produzione degli elementi plastici della pelle, fibrina, elastina, collagene, glicosaminoglicani. Grazie all’ozono si attiva la circolazione sanguigna e prepara la pelle a ricevere qualsiasi trattamento cosmetico. Scioglie i grassi presenti nelle cellule adipose e le riduce. Ha un’azione battericida, funghicida e viruscida, ideale per trattamenti antiacne e antisebo; infine ha un’azione disinfiammante e cicatrizzante”. Ci dia un consiglio per la bella stagione. “Il nostro Istituto è l’eccellenza nel campo dell’estetica. Tutti i trattamenti effettuati presso di noi hanno un’alta garanzia di successo che le aziende con cui lavoriamo ci garantiscono. Non perdete, perciò, l’occasione di testare l’alta qualità dei nostri prodotti e dei nostri trattamenti come i tatuaggi; il Body Age Power Care; i trucchi; la Tecarterapia; Epil One, la depilazione senza chimica e acido glucolico. E poi lo slogan che ci ha reso famosi: l’Istituto per Regine, Principesse e Fate. Venite a testare le nostre offerte e gli omaggi a sorpresa che l’Istituto di Bellezza Cleopatra offre a chi viene a farci visita. Non c’è Istituto migliore per dimagrire e restare giovani, per prepararsì alla bella stagione, al mare e all’abbronzatura. Cleopatra vi dà garanzie di risultati e certezze nei trattamanenti! Metteteci alla prova, basta una telefonata”.

Un lettino benessere magico...

5

Il

lettino ad acqua e cromoterapia per dimagrimento e forma perfetta senza sforzo alcuno. Il lettino è composto da un materassino trasparente ad acqua riscaldata, è illuminato a led per un effetto cromorelax: questa combinazione di colori dona armonia, energia, vitalità e... relax. Si scelgono tre temperature che con un avvolgente tepore rigenerano corpo e spirito. Possono variare in base al trattamento che si sceglie: tonificante, con temperatura a 26°, ideale per tonificare i muscoli del corpo; rilassante, con temperatura a 32°, per farsi coccolare dal piacere dell’acqua; snellente, con temperatura a 36°, ideale per armonizzare e snellire il corpo. L’acqua, nelle sue mille forme, vi regala emozioni e benessere con la sua gioiosa danza. L’acqua è vita, purezza e bellezza. Istituto Cleopatra, Maglie - 0836.484740


Una poesia contro le strade killer

22 ilgallo.it

C

on le “rime”, si sa, capita anche di vincere una campagna elettorale. Allora, perché non usarle per sensibilizzare i più giovani sulla necessità di guidare in modo sicuro o per spronare le Istituzioni a occuparsi delle strade killer che ci sono nel nostro territorio? Sono queste le ragioni alla base della bella iniziativa del neretino Gianluca Fedele, arredatore d’interni con il “vizio” della poesia, che ha voluto regalare una sua opera inedita, intitolata “Vita sull’asfalto”, all’Associazione “Alla Conquista della Vita”, presieduta da Walter Gabellone e da anni in prima linea a sostegno della sicurezza sulle strade. Fedele, già noto per essersi classificato terzo, lo scorso anno, ad un concorso internazionale di poesia organizzato a Cinisello Balsamo (Milano), ha voluto sublimare, in un componimento delicato eppure di straordinaria intensità emotiva, lo sgomento che coglie una madre nel momento in cui le viene comunicata la morte prematura del figlio in un incidente d’auto. Scorrendo le parole (riportiamo il testo integrale qui accanto), scelte con la cura che necessita una si-

Tricase: 1° maggio per Michele

Il Centro Culturale “Alfonsina Bertelli” di Alessano ricorda Michele Frascaro (direttore de “L’Impaziente”, scomparso il 21 marzo scorso) dedicandogli la festa del 1° maggio con una serata che si terrà a Tricase, in Piazza Pisanelli, presso il gazebo presidio permanente di lavoratori dell’Adelchi in lotta. Alle 18 testimonianze della Cooperativa P.A.Z. (di cui Frascaro era presidente), del Comitato “Michele Frascaro” e del sindaco di Alessano, Luigi Nicolardi. Alle 20 la proiezione di un documentario sul contributo umano e di lotta di Frascaro per la classe operaia Adelchi.

San Nicola a Specchia

A Specchia si onora il patrono San Nicola di Myra presso l’omonima Chiesa. Il programma prevede per sabato 8 maggio l’esibizione della Banda “Rocco Zippo” Città di Specchia; alle 19,30, con partenza dalla Chiesa Madre, si svolgerà la Processione. Alle 20,30, in Piazza del Popolo, la serata sarà allietata da Mtch Music Dj dagli anni ‘80 ai giorni nostri, con la conduzione dei Dj Angelo Placì ed Elvix e la partecipazione di altri Dj a sorpresa. Nella mattinata di domenica 9, sempre in Piazza del Popolo ed anche per le vie centrali del paese, avrà luogo la tradizionale Fiera di San Nicola, appuntamento di istituzione secolare. I festeggiamenti si chiuderanno alle 20,30 in Piazza del Popolo con il cabaret e l’intrattenimento del gruppo teatrale “I MalfAttori”, prima di assistere allo spettacolo dei fuochi pirotecnici.

attualità

tuazione purtroppo tragicamente attuale (il bilancio di questi primi mesi del 2010 è, nel Salento, molto negativo) il pensiero non può che correre alle giovani vittime e a quanto si possa pagare cara un’imprudenza propria o altrui. Ma, nello stesso tempo, cambiando il punto di osservazione dalla conseguenza alla causa di un lutto tanto violento, si legge fra le righe anche un monito, rivolto a chi di dovere, ad impegnarsi per rendere meno pericolose certe strade che hanno spezzato direttamente o indirettamente centinaia di vite innocenti. La Nardò-Avetrana è una di queste. Il Direttivo dell’Associazione ha accolto con gioia il componimento del giovane poeta. “La poesia è un’arte”, ha commentato il presidente Gabellone, “che abbisogna del giusto trasporto e, nonostante non abbia lui stesso avuto l’esperienza diretta della scomparsa di cari per disgrazie, ha ugualmente tentato di incarnare nei versi quelle che potevano essere reazioni e sentimenti di chi perde un congiunto”. Un piccolo gesto, insomma, per una grande causa.

1/14 MAGGIO 2010

“Signora, suo figlio...” o poi aspetta

D’un tratto l’uomo perde di coraggio guardando la salma sull’asfalto, sa di non aver alcun linguaggio che non colga la donna di soprassalto. “Si sieda signora, per piacere…”. un brivido tutto il corpo percorre ed è incredula che siano frasi vere forte come un lampo la paura la scorre. Alla parola “morto” la donna gela e in uno sfogo urlato si riversa, la mente muove immagini in sequela per non rassegnarsi alla sorte avversa. Dal telefono distrattamente aperto al grido della madre si associano sirene che picchiando sul colpo già inferto formuleranno disperate cantilene. Nè il ragazzo disteso tra il suo sangue nè il colpevole di questa verità crudele sapranno mai della madre esangue che per la vita ad una lapide sarà fedele.

Maglie fa festa con San Nicola Ilaria Marinaci

La Parrocchia della Presentazione del Signore e il Comitato Festa organizzano i festeggiamenti a Maglie per San Nicola, patrono della città assieme a Sant’Oronzo e alla Madonna delle Grazie. Il Triduo di preparazione comincerà mercoledì 5 maggio con la Messala animata dalla Parrocchia S. Antonio Abate con omelia di don Antonio Carluccio; giovedì 6 Messa animata dalla Parrocchia M. SS. Immacolata con omelia di mons. Franco Pedio; venerdì 7 Messa animata dalla Parrocchia della Presentazione del Signore con omelia del vicario don Luca Matteo. Sabato 8, alle 18, la celebrazione eucaristica con mons. Salvatore Sisinni, parroco della Chiesa Madre. Alle 19 la Processione e poi l’esibizione in piazza del Concerto Bandistico Città di Manduria. Domenica 9, giorno della festa, in Chiesa Madre, le Messe alle 8,10 e 11,15. Suoneranno i Concerti Bandistici Città di Bracigliano (Sa) e Città di Martina Franca (Ta). In serata lo spettacolo pirotecnico. Cristina Pacella

Martano: 1° maggio a Kurumuny

Si

tratta della IX edizione, dedicata a Ivan Della Mea (poeta proletario, militante, scrittore, organizzatore di cultura, scomparso lo scorso giugno), in campagna (località Kurumuny, nei pressi dell’uscita per Castrignano dei Greci), con una lunga giornata tra germogli di vino e braci di canti selvatici e balli spargi-sale, artisti e stravaganti giocolieri di luce, rimarcando gli importanti temi della multiculturalità, dei diritti civili, della salvaguardia del patrimonio immateriale, delle pari opportunità, dell’ambiente. Parteciperanno: Les Troublamours (Tarantella Gitano Guinguette); Mascarimirì Tradizionale “Polifonia Paccia Salentina”, nuovo progetto e nuovo cd con il centro studi Divinò; Almoraima (flamenco/Indie); artisti in Jam Session; Dj Set Magia Flowers and Friends. Sarà possibile inoltre ammirare al-

cune Mostre: “Biocontestiamo”, collettiva fotografica sulla manifestazione del 4 Ottobre 2009 contro la costruzione della Centrale di Biomasse a Calimera (a cura del Comitato 4/10); “Mostra sull’intolleranza e la discriminazione”, a cura delle Associazioni Maieutica & Libera-Mente; Laboratorio di Riciclaggio (a cura dell’Associazione Cantiere delle Idee). A disposizione di tutti bracieri per gli arrosti.


Caravaggio a Lecce! 1/14 MAGGIO 2010

dai Comuni

Unica tappa al sud. A luglio la mostra che celebrerà i 400 anni della morte del Pittore

A

rriveranno a Lecce solo a luglio ma fanno già indiscutibilmente parlare di sé. Sono due dipinti, identici allo sguardo, che raffigurano il patrono d’Italia, San Francesco, in meditazione. Uno dei due appartiene a Michelangelo da Caravaggio, l’altro è una copia uscita dalla mano di un allievo della sua scuola. Quello a sinistra nella foto (olio su tela, anno 1609) proviene dalla Chiesa di San Pietro a Carpineto Romano. Quello a destra proviene dalla Chiesa di S. Maria della Concezione di Roma, conosciuta come i Cappuccini. E solo a guardarli si scatena la curiosità, irrefrenabile negli amanti dell’arte, per capire e carpire quelle differenze che distinguono l’opera vera dalla copia. Tanto per dare una misura, pur senza distinguerli volete conoscere il loro valore complessivo? 52 milioni di euro. Un valore che non finisce all’aspetto solo economico, entrambi i dipinti sono proprietà del Fondo edifici di Culto del Viminale, ma anche scientifico. Ed infatti la mostra che a luglio celebrerà a Lecce i 400 anni della morte di Michelangelo Merisi detto il Caravaggio, seconda di quattro tappe in tutto ed unica al Sud, è intitolata appunto “Caravaggio? L’enigma dei due San Francesco”. Dal 4 luglio alla fine di agosto i visitatori della mostra, che

Trova le differenze: solo il “doppio” San Francesco vale 52 milioni di euro

sarà allestita a S. Francesco della Scarpa ed articolata in tre sezioni, potranno esaudire la propria curiosità e farsi spiegare le modalità e gli strumenti che gli esperti utilizzano per l’attribuzione dell’autenticità delle opere, le differenze non apparenti tra i due dipinti e tanto altro ancora. Saranno esposte infatti anche opere di scuola caravaggesca presenti in Puglia ed altri problematici dipinti, tra cui “La decapitazione di Sant’Agapito”, proveniente da Palestrina (Roma). La mostra comprenderà, inoltre, un gabinetto di restauro in cui i visitatori potranno osservare le tecniche e lo svolgersi del lavoro su un dipinto caravaggesco e porre domande ai restauratori. La mostra è promossa dalla Provincia di Lecce ed ideata da Ruggero Dimiccoli per Sogecom. L’allestimento sarà sponsorizzato anche da privati, imprenditori locali e altri enti tra cui Camera di Commercio di Lecce, Poste Italiane, BritishAmerican Tobacco, Cassa di Risparmio di Puglia. Aldo Mea

ilgallo.it

Castro: per promuovere il turismo c’è ATOC

23

E’ nata a Castro la nuova associazione ATOC, operatori nel turismo. L’Associazione è stata costituita con l’intento di promuovere il territorio ed è dedicata a tutti coloro che amano Castro senza interessi personali e mettono al centro i cittadini e la città. L’intento è di richiamare l’attenzione di tutti coloro che hanno interesse allo sviluppo turistico e commerciale della “Perla del Salento”. L’Associazione vuole dare nuova linfa al turismo dopo il crollo del 31 gennaio 2009 che ha lasciato segni indelebili nella comunità locale e i cui danni ancora oggi si ripercuotono sull’economia del paese e dei suoi operatori.

Donne di successo: da Campi a... Zelig I

ntervista con Michela Dell’Atti, nativa di Campi Salentina, che vive e lavora a Milano. E’ stata finalista nel 1997 a Miss Italia, ha partecipato a video di Vasco Rossi, è stata il volto di una pubblicità della Ferrero ed ha avuto altre esperienze, sino all’attuale lavoro come produttore esecutivo di Zelig, uno dei programmi di punta di Canale 5. Da Miss Italia a Zelig, dal concorso di bellezza di Salsomaggiore al dietro le quinte di uno dei programmi televisivi di maggior successo. Quali difficoltà una giovane donna meridionale è chiamata a superare per poter ritagliarsi un ruolo nel mondo dello spettacolo? “Nessuna difficoltà in quanto meridionale! Bisogna solo credere in se stessi e provare, e vale per tutti, dal sud al nord, senza alcuna distinzione. Dopo il concorso di Miss Italia, grazie al sostegno dei miei genitori che hanno creduto nelle mie capacità, mi sono trasferita a Mi-

lano e ho iniziato subito a lavorare. Sono passati 13 anni e da una semplice aspirante a Miss Italia oggi sono produttore esecutivo di Zelig”. Quali caratteristiche tipicamente salentine ritieni ti abbiano sostenuto nei momenti più delicati della tua giovane ma già brillante carriera? “La positività, l’intraprendenza e la capacità di affrontare le avversità con il sorriso sulle labbra. Quasi un’impresa in una grande città in continuo movimento!”. Quale valore aggiunto il Salento può apportare nel panorama mediatico nazionale ed internazionale e cosa è chiamato ad assimilare da esso? “Il Salento è da sempre ovunque: dal teatro al cinema, passando per la musica, sono innumerevoli i personaggi che hanno fatto conoscere lo spirito salentino”. Cosa ti manca di più del Salento nel quotidiano della tua vita? “Lu sule, lu mare, lu jentu innanzitutto! Mi mancano le pas-

Michela Dell’Atti. Ha partecipato a Miss Italia nel 1997 ed oggi è produttore esecutivo di Zelig seggiate in paese, camminare per strada e incontrare amici e facce conosciute”. Quali sono i programmi per il tuo futuro? “E’ appena finita l’ultima edizione di Zelig e già stiamo lavorando per il prossimo anno. Come nel film di Woody Allen, da cui il titolo del programma, la trasmissione si modifica e si trasforma lentamente ed inesorabilmente ogni anno… Ci saranno delle belle sorprese nel 2011!”. Tonio Monastero


24 ilgallo.it

pubblicitĂ

1/14 MAGGIO 2010


appuntamenti

Campi: aquiloni in festa e... Motoraduno

1/14 MAGGIO 2010

S

i svolgerà come consuetudine il 1° maggio, a Campi Salentina, la Festa “de la Pummeta” (aquilone), presso Masseria “Li Caputi”. L’intero ricavato della manifestazione andrà in beneficenza. Si comincerà alle 9,30 con il raduno degli aquilonisti; dalle 10,30 alle 13 si svolgerà il volo libero

Il “1° Maggio” a Sternatia

L’Amministrazione comunale organizza per il giorno della Festa dei Lavoratori una manifestazione all’insegna dell’allegria e del divertimento. Nella centralissima Piazza Umberto I, a partire dalle 19,30, si potranno ascoltare i Cool Plecs in concerto, che lasceranno il palco, alle 21,30, all’intero e divertentissimo cast del Mudù, la compagnia di comici pugliesi guidata da Uccio De Santis che allieterà il pubblico con barzellette e schetch. Dalle 24 in poi, spazio ai più giovani con un Dj Set. L’idea nasce dalla collaborazione del sindaco di Sternatia, Pantaleo Conte, e dei suoi collaboratori con i giovani di Sternatia, con il duplice scopo di offrire una serata all’insegna della spensieratezza e del divertimento, ma soprattutto con il desiderio di riuscire a portare un po’ di solidarietà ai tantissimi cassintegrati delle aziende salentine e alle loro famiglie. Proprio a tale proposito è previsto durante la serata l’intervento di alcune personalità istituzionali del mondo sindacale. Funzioneranno stands gastronomici. Antonella Corvino

degli aquiloni; dalle 15 ci sarà l’esibizione degli aquiloni acrobatici ed a seguire la gara tra gli aquiloni dei quartieri. La serata si concluderà con le premiazioni delle varie categorie partecipanti. Inoltre, durante l’intera giornata si potranno fotografare “le pummete”, prendendo parte così al 2° Concorso fotografico.

ilgallo.it

omenica 20 giugno, Motoraduno regionale con esposizione di auto e moto d’epoca e Mostra Scambio. Possono partecipare tutti gli appassionati e simpatizzanti. Previsti ricchi premi a sorteggio. Premiazioni e carosello in piazza a Campi, con la splendida partecipazione della Fondazione dei Cavalieri di Roca di Melendugno. Info: www.motoclub-nordsalento.it.

D

Villa Convento e la Puccia all’Ampa Pro Loco di Villa Convento, come ormai tradizione, organizza per sabato 8 e domenica 9 maggio la XIV Sagra “te la Puccia all’Ampa”. Saranno allestiti stand dove sarà possibile degustare vari tipi di puccia, dalla tradizionale all’ortolana, dalla “pezzetti” alla caprese, dalla scante alla capicollo, ecc. Quest’anno la novità sarà rappresentata dalla “puccia salsiccia” e dalla “puccia del pescatore”. Il tutto sarà accompagnato da buona musica popolare: sabato 8, alle 21, pizzica pizzica e tanto divertimento; domenica 9, sempre alle 21, “Riviera Salentina” in concerto. (s.m.)

La

25

Nel forno a legna

Farina, lievito e acqua vengono impastati fino alla completa amalgama degli ingredienti. Si lascia lievitare per 4/5 ore e quando l'impasto è molto morbido si confezionano delle pizze dal diametro di 15 cm. circa. Dopo una prima cottura, nel forno a legna, di 2/3 minuti nella parte anteriore del forno, si tolgono e si rimettono per altri 2/3 minuti nella parte superiore. Estratte, vengono tagliate a metà e si farciscono. "All'ampa" sta per fiamma viva (vampa) del forno, perché questa focaccia, fatta per le ricorrenze delle feste del patrono, è speciale quando è cotta nel forno a legna.


26 ilgallo.it

la scoperta

1/14 MAGGIO 2010

Alfredo Marasco, talento vero Con la sua chitarra.

Il 18enne di Alessano ha impressionato per i suoi virtuosismi musicali. Vinte le selezioni, continua la sua avventura in TV ad Italia’s Got Talent su Canale 5

A

lfredo Marasco ha 18 anni, è di Alessano e con la sua chitarra ha già dimostrato di avere talento. E lo ha fatto vincendo una scommessa non facile, quella di presentarsi con la sua chitarra davanti ai “severissimi” Gerry Scotti, Maria De Filippi e

Rudy Zerbi, partecipando ad Italia’s Got che tra i tre giudici dovrebbe essere Talent, seguitissima trasmissione del lunedì l’esperto, ti ha detto: “Abbiamo visto un in prima serata su Canale 5. In tanti sono tor- grande talento, mi hai ricordato Pino Danati a casa con le pive nel sacco. Alfredo, in- niele”. Cosa hai provato ad essere paragovece, ha strabiliato tutti raccogliendo un nato ad un artista che ha segnato in modo paragone quasi imbarazzante con il “mito” indelebile, dagli anni ‘70 in poi, la storia Pino Daniele. Eppure la sua prova era tutt’al- della musica? “All’inizio, forse anche per tro che popolare visto che il nostro Alfredo si l’emozione, non ho realizzato il peso specifico del paragone. Poi a mente fredda mi presentava ai giurati con una “base fusion sono detto: Pino Daniele, però… Ovviablues scaricata da Internet”. Ma le sue magie con la sua fedele chitarra hanno mente sono lusingato”. E come ha incantato tutti. Alfredo suona la detto Maria De Filippi (“Sei molto carino, avrai chitarra “da almeno 5 anni” successo con le rae sta partecipando a Ita“Ci ho messo lia’s Got Talent, “anche gazze”), Alfredo ha grazie ai miei familiari, anche il volto che tanto impegno ma che mi hanno sprobuca lo schermo e non mi è mai pesato, nato a provarci. non ci sorprendesuono con gioia, la Tutte le possibilità remmo se divenvanno prese al volo tasse presto un idolo musica è la mia e poi comunque mi di tutte le ragazzine. passione” piaceva l’idea di Intanto frequenta il fare un’esperienza Liceo e quest’anno nuova, andare in tv e dovrà affrontare gli esami di vedere l’effetto che fa”. La maturità. Come va a scuola? “Lo Scientifico è duro, dovrò impegnarmi anchitarra sembra quasi un prolungacora di più per conciliare la musica e gli mento delle mani di Alfredo, un vero portento. E Alfredo della chitarra, della studi”. Anche perché Alfredo sta portando sua musica, ne parla quasi da innaavanti un progetto con Manuel Botrugno morato: “Ci ho messo tanto impe- (cantante di Tricase, altro talento salentino in gno ma non mi è mai pesato, erba). E adesso l’attesa è per sabato 1° magsuono con gioia. La musica è gio, quando tornerà a Roma per le prove perla mia passione”. Che tipo di ché lunedì 3 Italia’s Got Talent andrà in onda in diretta. E lì giocherà un ruolo fondamenmusica ascolta un portento tale il pubblico perché i partecipanti dodella chitarra come te? “Ho iniziato ad ascoltare vranno affidare le sorti della loro avventura prevalentemente rock, al televoto. Sicuramente i tanti spettatori saora ascolto di tutto, mi lentini (e non solo loro) sosterranno Alfredo piace tutta la muMarasco, 18enne di Alessano e talento vero. Giuseppe Cerfeda sica”. Rudy Zerbi,


Tricase: gioventù bruciata? 1/14 MAGGIO 2010

dai Comuni

Le intemperie del branco. Atti vandalici e danneggiamenti in P.tta Martiri d’Otranto a Sant’Eufemia e in Zona Puzzu. L’ass. Dell’Abate: “Problema da non sottovalutare”

P

anchine divelte, motorini impazziti, “sgommate” in tutte le ore, schiamazzi di giorno e di notte, sacchetti della spazzatura o degli indumenti raccolti per la beneficenza distrutti e il contenuto sparpagliato nella piazzetta. Non solo: anche siringhe abbandonate! Questo il contenuto di molte segnalazioni pervenute in Redazione e che fanno riferimento a Piazzetta Martiri d’Otranto a Sant’Eufemia di Tricase, la stessa che ospita il “Duelune Teatrotenda”, che secondo alcuni favorirebbe la tentazione al vandalismo di inquieti ragazzi, offrendo loro riparo da sguardi…. indiscreti. Sull’argomento abbiamo interpellato l’assessore comunale a Turismo e Cultura, Nunzio Dell’Abate, sotto la cui regia si può dire sia nato il progetto “Duelune”: “Non si può certo dire”, esordisce l’amministratore tricasino, “che la colpa di quanto avvenuto sia del Teatro, che anzi offre un’opportunità in più ai ragazzi per non rimanere in strada. L’Amministrazione ha adottato questa iniziativa in collaborazione con l’Associazione “Duelune Teatrotenda”, di cui il Comune è partnership: abbiamo voluto dare e crediamo di aver dato un valore aggiunto a quella Piazzetta perché un’attività del genere è senz’altro un fenomeno di aggregazione e integrazione sociale. Detto questo, però, non ignoriamo certo il problema che, per quanto mi risulta, è comunque preesistente rispetto all’installazione del “Teatrotenda”. Vuoi per la vicinanza delle scuole, vuoi per l’andazzo delle ore serali, la Piazzetta è frequentata da ragazzi che si lasciano andare ad azioni poco civili, danneggiando anche le cose pubbliche, come i bagni chimici che servono la struttura, e penetrando all’interno del Teatro, rovinando alcuni accessori”. Ma cosa è stato fatto per fronteggiare la questione? “Si è cercato”, spiega Nunzio Dell’Abate, “sottoscritto compreso, di adottare una soluzione diversa dalla repressione, andando a parlare con questi ragazzi che la sera si ritrovano vicino al muretto. E devo dire la verità: mi hanno dato l’impressione di ragazzi del tutto tranquilli, prova ne sia che personalmente non li ho mai visti protago-

nisti di exploit negativi. Sicuramente, però, qualcuno avrà perpetrato le azioni incivili di cui si parla. Per questo abbiamo segnalato più volte la questione alle forze dell’ordine e lo abbiamo fatto insieme ai componenti dell’Associazione “Duelune”, che più volte, all’apertura della struttura, hanno avuto brutte sorprese. Abbiamo anche chiesto alla Ditta Monteco di montare dei cestini gettacarte e di svuotare più di frequente i contenitori per gli indumenti. E la zona adiacente al bar è garantita dai gestori dello stesso esercizio. Questo per dire che non abbiamo abbandonato quello spicchio di città, anzi ci abbiamo messo piede. Per il resto, l’Amministrazione non può fare altro che prendere coscienza del problema e farne carico alle autorità preposte alla pubblica sicurezza. Ma questo non avviene solo per la Piazzetta di Sant’Eufemia: anche nella Zona Puzzu mi risulta esserci sciami di ragazzi che fanno sempre gli stessi percorsi, lasciandosi andare ad atteggiamenti da “branco”, con le pareti delle case trasformate in orinatoi e quant’altro. E, cosa ben più grave, ogni tanto troviamo qualche siringa per strada. Abbiamo anche tenuto delle riunioni con le forze dell’ordine: Tricase per certi versi è un’isola felice, ma ha questa criticità che va comunque tenuta sotto controllo”. Risulta che la Piazzetta di Sant’Eufemia sia molto frequentata anche di mattina e dunque si parla anche di dispersione scolastica... “Infatti quanto prima ne discuteremo con i Dirigenti Scolastici per affrontare pure quest’aspetto della questione”. Infine, riguardo al “Duelune Teatrotenda”, l’assessore Dell’Abate ribadisce “i meriti dei ragazzi di quest’Associazione, impegnati a portare a compimento il progetto ed al contempo esasperati dalla situazione precitata. Tra poco scadrà la durata annuale e dovremo incontrarci per decidere cosa fare della struttura. Il loro intendimento è quello di donarla alla città, ma ovviamente dovremo studiare il modo migliore per gestirla ed incrementarne ulteriormente le attività”. Giuseppe Cerfeda

ilgallo.it

27

Commissione di pari opportunità

E’ la prima volta a Tricase. “Era un precipuo obiettivo dell’Assessorato che rappresento”, ha spiegato l’assessore Nunzio Dell’Abate, “pervenire all’istituzione di questa Commissione composta di sole donne e tale obiettivo non poteva essere suggellato in un giorno migliore, quello dell’8 marzo scorso, coincidenza che auspico sia foriera di attività, per il bene di tutte le donne della nostra comunità”. L’Assessore tricasino spiega che “dopo le ultime elezioni, le donne elette in Consiglio Comunale sono state sole due: Tina Ciardo e Maria Assunta Panico. In base al vecchio Regolamento, qualora fosse stata nominata o eletta la Commissione Comunale per la Pari Opportunità, avremmo avuto un organismo a stragrande maggioranza maschile e non femminile; ciò naturalmente non era praticabile e bisognava trovare una soluzione”. La modifica dell’articolo 28 del Regolamento del Consiglio Comunale, fortemente voluta da Dell’Abate, ha risolto l’empasse. Infatti, tale modifica consente la possibilità, nel caso in cui non vi sia la presenza in seno al Consiglio di almeno 3/5 di componenti femminili, di ricorrere alla elezione di una Commissione Cittadina per le Pari Opportunità, costituita da 7 componenti donne esterne scelte tra cittadine segnalate da associazioni, gruppi, organizzazioni sindacali, culturali, del volontariato, della cooperazione, operanti sul territorio comunale e tra le cittadine che ne fanno richiesta e, comunque, dai Consiglieri Comunali di sesso femminile in carica.


28 ilgallo.it

pubblicitĂ

1/14 MAGGIO 2010


Prima Comunione e Cresima 1/14 MAGGIO 2010

riti & tradizione

ilgallo.it

29

MOMENTI IMPORTANTI I

bambini si accostano alla Prima Comunione tra i sette e gli otto anni, mentre la Cresima è stata recentemente spostata di qualche anno, all’incirca quando si frequentano le scuole medie, ma il periodo differisce da parrocchia a parrocchia. Sono esclusivamente avvenimenti di alto contenuto spirituale e come tali andrebbero vissuti da partecipanti e genitori. Cerimonia in chiesa e rinfresco, manterranno quell’atmosfera composta e intima che è propriamente loro consona. Per avvicinarsi ai sacri riti della Prima Comunione e della Cresima, è previsto in ogni parrocchia un corso di catechismo, utile ai comunicandi che avranno così il loro primo e vero approccio con la religione, e ai cresimandi per continuare il discorso iniziato in precedenza.

abbigliamento sobrio

P

er quanto riguarda la Prima Comunione, l’abbigliamento viene ormai stabilito dal parroco stesso, che propone un solo modello, semplice e adeguato, per i bambini e le bambine, togliendo così la possibilità alle mamme di gareggiare tra loro arricchendo le proprie figlie di pizzi, tulle, veli e strascico. La Cresima prevede invece più libertà di costume: sempre seguendo le direttive del parroco, i bambini avranno un sobrio completo a giacca, solitamente blu, o perlomeno un completo sportivo senza eccessive etichette colorate; le bambine allo stesso modo vestiranno in maniera adeguata; vietati minigonne, bermuda troppo corti e scollature. Inutile dire che queste norme sono valide anche per i genitori e tutti coloro che partecipano all’evento. continua


30 ilgallo.it

pubblicitĂ

1/14 MAGGIO 2010


1/14 MAGGIO 2010

Un giorno da ricordare Le momenti importanti

partecipazioni in genere sono costituite da semplici cartoncini bianchi o in carta pergamenata corredate da immagini sacre o simboli eucaristici e recheranno sulla busta che le contiene, l’indirizzo degli invitati al rinfresco. Gli inviti vanno consegnati a mano dal bambino stesso. Cresima e Comunione sono momenti importanti per i piccoli protagonisti, per tale motivo avranno preferibilmente come seguito una merenda, festeggiamento a loro più appropriato, con tanto di torta, gelato, dolcetti varieté o cioccolata calda. Non mancheranno i confetti, in questo caso bianchi, che durante il party saranno distribuiti dal festeggiato stesso: possono essere sciolti in un vassoio oppure confezionati nei tradizionali sacchettini di tulle, con l’aggiunta di un nastrino o di un fiorellino.

che cosa regalare?

sempre un bel problema fare dei regali ma ci sono circostanze particolari É in cui l’indice di difficoltà aumenta. Come per la Prima Comunione o la Cresima. Verrebbe spontaneo pensare a qualche cosa che piace al bimbo o alla bimba ma sono assolutamente da evitare regali legati alle mode del momento o al mondo dei giochi. Prima Comunione o Cresima sono

ilgallo.it

31

due momenti importanti nella vita di ognuno e quindi sono da legare ad oggetti che siano un ricordo anche a distanza di tempo e che abbiano un valore affettivo; nello stesso tempo però sarebbe utile scegliere qualche cosa che effettivamente possa essere usato e non abbandonato nel cassetto. E quindi va bene orientarsi verso oggetti classici di oreficeria o di artigianato: un orologio, un braccialetto che però possa essere indossato anche negli anni futuri, una bella medaglia con motivi religiosi, una catenina, un girocollo, una gemma sfusa oppure delle pietre dure da montare nel tempo a seconda dei gusti che maturerà la bambina, delle cifre d’oro che potranno essere usate negli anni successivi in un portafoglio o in un portadocumenti, una bella cornice d'argento in cui inserire una foto della giornata, un orologio da tavolo o una sveglia da comodino un po’ ricercati e preziosi, un album per le fotografie, una stilografica col pennino in argento e oro, un set di penne di marca, spazzola per i capelli e specchio d'argento per la camera di una bambina, una bella scatola di legno con intarsi d'argento dove possa mettere le sue cosine più preziose ... Gli esempi possono essere tanti. Bisogna pensarci per tempo e soprattutto sapere più o meno cosa possiede già il festeggiato per evitare doppioni. La cosa migliore sarebbe che i parenti si raccontassero cosa hanno intenzione di regalare. Ovviamente i parenti più stretti potrebbero anche pensare ad una cifra da destinare a progetti particolari e significativi o a piani di risparmio.


32 ilgallo.it

Da

Lettera aperta a genitori e figli lettere al direttore

sempre leggiamo sulla cronaca dei giornali che ragazzi muoiono il sabato sera perché ubriachi o fatti da droghe e altre misture infernali, e ogni volta che ci scappa il morto penso a quel povero padre e a quella povera madre che in quel momento stanno piangendo la perdita di un figlio. Ma ultimamente, mio malgrado, proprio sotto i miei occhi mi sono trovato ad assistere sgomento al comportamento sconsiderato di alcuni giovani che si rincorrevano intorno ad una rotatoria ad altissima velocità, sgommando, sbandando, facendo testacoda ad un passo dallo scontro e dal disastro. In effetti poteva accadere l’irreparabile: un poco più di velocità e potevano cappottare con l’eventualità di lesioni anche mortali. Bastano pochi attimi per con-

Tricase: date... spazi ai giovani

S

iamo un gruppo di giovani che vorrebbe consigliarvi di trattare un argomento che credo possa essere importante per Tricase e per i suoi giovani. Come potete vedere anche voi, oggi a Tricase ci sono tanti e tanti giovani che per una serie di motivi sono costretti a stare “gettati” o meglio dire “buttati” in mezzo alla strada per divertirsi e stare in compagnia. Ormai ci siamo abituati ma i rischi ci sono e sono anche enormi e noi giovani siamo stanchi di stare in questa situazione. Noi ci lamentiamo che a Tricase non ci sia uno spazio dedicato a noi o un centro dove tutti i giovani possano divertirsi e stare in compagnia e formarsi culturalmente senza correre nessun rischio e pericolo. Tante volte ci siamo lamentati o abbiamo cercato di parlare con l’ex sindaco Antonio Coppola o con l’attuale sindaco Antonio Musaro, ma senza avere nessuna risposta; oppure la solita frase “i lavori sono in corso!”. Ma ci chiediamo: dove sono questi lavori? E se ci sono, quando finiranno? Al momento noi non sappiamo darci delle risposte oppure le sappiamo già: i lavori non ci sono e non ci saranno! Adesso, esasperati, ci rivolgiamo a voi nella speranza che questo argomento tocchi tutti, pure genitori e adulti, che prima erano costretti a divertirsi come ci divertiamo noi adesso...

corvaglia.gianluca@libero.it

cludere una vita. Con altrettanta tristezza ho pensato ai genitori del malcapitato ragazzo che attraversando la strada poteva essere investito, ucciso e forse anche abbandonato. Con queste considerazione provo a turbare le coscienze richiamando l’attenzione di tutti i genitori che mai e poi mai vorrei si trovassero a piangere morti inutili o handicap residui da lesioni gravi. Vorrei provare a turbare anche voi ragazzi che rischiate la vostra vita e la vita degli altri irresponsabilmente. Provate a pensare al pianto di chi rimane, alla morte, al vegetare in un reparto di Rianimazione… E’ questa la vita che volevate? Se si, cercate almeno di non danneggiare chi è innocente.

1/14 MAGGIO 2010

Il 5 per mille ad Heidi

Aiutate a crescere l’Associazione Heidi (Centro per la difesa dei diritti e della salute del minore, Largo Citignola 1, Tricase) donando il 5 per mille. P.Iva 03092700750.

Vendola presti maggiore attenzione alla Sanità Salvatore Cacciatore Ass. Heidi - Tricase

Ho

notato come il dott. Antonio Memmi, nell’articolo apparso sul Vs. Periodico “il Gallo” dal titolo “L’apparecchio ai denti? Paga!” (n. 9 del 3/16 aprile 2010), abbia imputato ad una delibera del Direttore Generale dell’Asl Lecce la colpa di quanto avvenuto. Un Direttore non può prendere iniziative di questo tipo se la parte politica, e in questo caso la Regione Puglia, non ha autorizzato tale disposizione. Molti comportamenti del settore sanitario, nei confronti e a danno dei cittadini, fanno chiaramente intendere una restrizione della spesa pubblica. Si ha necessità di andare nelle pieghe di questi comportamenti e scegliere in quali settori operare nelle restrizioni. Vi riferisco di un fatto ancora più grave avvenuto nel comparto della sanità pugliese. Riguarda le prescrizioni di Mammografia a donne che, pur rientrando nel programma di prevenzione stabilito dalla Regione e avendo però necessità di controllo urgente prescritto da Specialisti, devono rivolgersi alle strutture a pagamento poiché nessun medico può prescrivere una Mammografia fuori da quel circuito se non con diagnosi conclamata. In questo caso la prevenzione esiste quando le strutture pubbliche hanno la potenzialità di assorbire molte richieste. E questo, è risaputo, avviene raramente. Gli Specialisti del settore sono consapevoli della mostruosità delle disposizioni in quanto una donna si salva senza danni solo se in tempo si scopre la necessità d’intervenire. Da ormai un decennio queste patologie hanno creato

un allarme di emergenza e le autorità devono essere efficienti nel seguire le direttive, non di un Direttore Sanitario, bensì le conoscenze scientifiche di studiosi del settore. Il Presidente della Regione le conosce queste situazioni e deve immediatamente provvedere a che si debbano evitare. Quando la spesa pubblica è sofferente bisogna intervenire su altre uscite, per esempio con la drastica diminuzione delle parcelle per incarichi di qualsiasi importanza o con la diminuzione degli emolumenti ai dirigenti di alto bordo. Vendola inizi il suo nuovo percorso politico con maggiore attenzione sulla sanità sperando che il Paese abbia una ripresa economica e cessino gli sprechi e non le emergenze sanitarie. Con devozione a tutte le donne del mondo Umberto Aurelio


1/14 MAGGIO 2010

l’evento

Tricase fa festa ... su due ruote grande appuntamento di festa, con sport, danza, musica e teatro fino a tarda sera: benessere e salute per ogni età! E’ quanto accadrà domenica 9 maggio a Tricase con una manifestazione, organizzata dall’Assessorato comunale allo Sport in collaborazione con l’Associazione Vittoria Dance Tricase, che proporrà una serie di imperdibili eventi, presentati da Mariolina Dell’Abate. Si comincerà in Piazza Cappuccini, alle 8 (ora del ritrovo), con il “1° Trofeo Bicity Tricase” nell’ambito della Giornata Nazionale della Bicicletta. Muniti del simpatico mezzo a due ruote, dalle 8,30 si passeggerà per le vie del centro storico: il corteo sarà aperto da persone a cavallo e la guida sarà affidata alla Pro Loco. Tra quanti parteciperanno, verranno premiate la famiglia più numerosa (dai nonni ai

Un

ilgallo.it

33

Non solo bici. Grande appuntamento con sport, danza, musica e teatro fino a tarda sera: benessere e salute per ogni età

nipoti), la bici più lunga e quella più antica. Si proseguirà alle 10 (e per tutta la giornata) con gite a cavallo a cura dell’ASD Amici del Murgese di Alessano. Alle 10,30 l’esibizione degli allievi della Scuola Taekwondo Martella di Alessano. Alle 15, per i più piccoli, la passeggiata sui pony, a cura dell’Associazione San Vito Tricase. Alle 16, tiro con l’arco con l’ASD Diversamente Abili Salento di Tricase, mentre dalle 17 le majorettes de “Le stelle” di Tricase si esibiranno per le strade della città accompagnate dalla Banda dell’Istituto Comprensivo Primo Polo di Tricase. Dalle 18,30 sarà la volta dei Talenti Salentini della Lirica; alle 19,30 toccherà agli allievi della Scuola Vittoria Dance con la maestra Eleonora (balli moderni e hip-hop). Alle 20,30, “Anziani in movimento” (ginnastica dolce) ed alle 21 atti unici

con la Bottega del Teatro Povero di Tricase. Gran chiusura alle 21,30 quando tutti saranno chiamati in pista in compagnia del maestro Valentino e della tastiera di Giorgio e Verena: balli di gruppo, liscio, salsa, bachata. Per tutto il giorno funzioneranno stand gastronomici e per la vendita di articoli di ogni genere (saranno praticate speciali promozioni). Ci sarà inoltre una postazione di pronto soccorso. “La bicicletta è sinonimo di salute, semplicità ed entusiasmo”, dichiara l’assessore tricasino alla Cultura, Nunzio Dell’Abate, “è il primo mezzo di locomozione che ogni bambino riceve nella propria vita, simbolo di ecocompatibilità e di rilassamento. Questo evento sarà un momento di aggregazione nonché di rilancio degli spazi della socialità urbana verso la mobilità sostenibile”.


34 ilgallo.it

pubblicitĂ

1/14 MAGGIO 2010


Supersano fa l’occhiolino alla cultura attualità

28 APRILE 2010

ilgallo.it

35

Accordo. Fra la Regione Puglia e l’Anci per la realizzazione di progetti in materia di istruzione, attività culturali e sociali

A

nche l’Amministrazione Comunale di Supersano ha aderito all’accordo sottoscritto fra la Regione Puglia e l’Anci per la realizzazione di progetti in materia di istruzione, attività culturali e sociali, stabilendo che gli stessi vengano attuati attraverso il personale dei Centri Regionali di Servizi Educativi e Culturali (CRSEC) della Regione, in fase di chiusura. L’obiettivo del progetto per il potenziamento della Biblioteca Comunale “Carmela Carrozzini” di Supersano, che verrà realizzato attraverso l’utilizzo di 4 dipendenti già in servizio presso il CRSEC di casarano,

con esperienza nel campo della gestione di Biblioteche e della programmazione culturale, è quello di creare un polo culturale in cui la stessa Biblioteca Comunale si ponga come centro focale di diffusione dell’informazione e della conoscenza, in vista della crescita culturale e civile di tutta la popolazione locale e della proficua utilizzazione del tempo libero, garantendo opportunità di accesso largo e diversificato, al servizio della comunità supersanese. Si cercherà di collegarla al Museo del Bosco e all’Archivio Storico, quali luoghi ideali per ripercorrere, in tutto

o in parte, la storia, l’attività economica, lo sviluppo economico e civile di Supersano attraverso i secoli. Le finalità del progetto verranno perseguite anche attraverso il potenziamento del patrimonio librario, grazie all’acquisizione della dotazione libraria del CRSEC di casarano che il Comune di Supersano, in forza del suddetto Protocollo d’intesa, riceve in comodato d’uso, assicurandone la conservazione, la catalogazione e la fruizione. Il progetto avrà la durata di tre anni, eventualmente rinnovabili.

Selezioni per “La Corrida” di Ruffano

Sono aperte fino al 16 maggio le iscrizioni per le selezioni dei concorrenti (singolo o gruppo) in vista della seconda edizione de “La Corrida, dilettanti allo sbaraglio”, che si terrà sabato 26 giugno a Ruffano, organizzata dall’Associazione Musicale A.Do.Vo.S. (con ospiti Alvaro Vitali nelle vesti di “Pierino” e Stefania Corona). Una giuria selezionerà i personaggi o i gruppi più originali, strani e divertenti nelle diverse categorie d’arte. I 10 concorrenti selezionati avranno a disposizione una band composta da 13 musicisti. Saranno premiati con dei ricchi premi i primi tre classificati ed il concorrente più divertente, in base al giudizio del pubblico. Info e adesioni: Associazione Musicale A.Do.Vo.S., via S. M. Sanità, 2, Ruffano, 339/3884020 o 333/3433086.

Miggiano: i 100 anni di nonna Giuseppina Lo scorso 27 aprile la comunità locale ha festeggiato nonna Giuseppina De Santis per il raggiungimento della venerabile età di 100 anni. Dopo la celebrazione eucaristica, il sindaco Giovanni Damiano, a nome dell’Amministrazione e dell’intera cittadinanza, ha formulato alla nonna, circondata dall’affetto dei suoi familiari, nipoti e pronipoti, amici e dai vicini di casa, con i quali trascorre buona parte delle sue giornate, i più fervidi ed affettuosi auguri di lunga vita, perché il suo

tempo terreno abbia ancora per molto qualcosa da raccontare ad ogni cittadino di Miggiano. Nata a dieci anni dall’inizio del ‘900, davanti ai suoi occhi è passato l’orrore delle grandi guerre, ma sono anche passate grandi scoperte che hanno cambiato il volto all’umanità. Arzilla e perfettamente lucida ha conosciuto moltissime persone di cui serba tanti ricordi.

Tricase, 1° Polo: concorso nazionale di musica

L’Istituto Comprensivo 1° Polo Tricase, in collaborazione con Musicaction Tricase e con l’alto patrocinio del Conservatorio “Tito Schipa” Lecce e della Città di Tricase, organizza il primo concorso nazionale di musica (con la direzione artistica di Luigi Nicolardi) intitolato “Premio Bernstein”. La proposta è nata dai docenti di strumento musicale e dal Comitato Genitori. L’Istituto Comprensivo 1° Polo, scuola ad indirizzo musicale, ha sul territorio un ruolo molto importante: i suoi alunni partecipano spesso a varie manifestazioni, ricevendo consensi e plausi dagli enti organizzatori e dal pubblico. Il concorso vuole, perciò, essere una nuova finestra nel mondo della musica scoprendo, valorizzando ed incoraggiando tutti i giovani musicisti che con serietà, amore ed impegno si dedicano allo studio della musica. Il concorso si terrà a Tricase, presso la Sala del Trono di Palazzo Gallone, dall’11 al 16 maggio prossimi e si articolerà per sezioni e categorie nelle diverse fasce di età. Le domande di iscrizione possono essere compilate su apposito modulo predisposto dall’organizzazione e che si può richiedere presso l’Istituto 1° Polo o scaricare da www.apuliascuola.it. Info: 0833/544236 – 388/1870695 – 320/3539285 (nei giorni feriali dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 15 alle 19) luigiantonicolardi@libero.it.


36 ilgallo.it

riti & folklore

Il Santo che pe

Madonna di Montevergine: l’antico cammino a Palmariggi L’origine del Santuario e l’intensa religiosità per la Madonna di Montevergine di Palmariggi fu originata dall’apparizione, nel 1595, della Vergine ad un pastorello piangente per aver smarrito il temperino, unico passatempo durante le interminabili ore di pascolo. Venerdì 7 maggio, alle 17, i fedeli, muovendosi in processione dalla Chiesa Parrocchiale intitolata a San Luca, porteranno la statua della protettrice Madonna della Palma fino al Santuario di Montevergine, dove alle 18,30 verrà celebrata la Messa da don Daniele Albanese. Alle 19,45 la statua della Madonna di Montevergine (come da tradizione portata a spalla dalle donne di Palmariggi) e quella della Madonna della Palma verranno portate processionalmente, per “l’antico cammino”, alla Chiesa parrocchiale (la strada di campagna sarà illuminata da migliaia di fiaccole e flambeaux). Ad accoglierle, un grande spettacolo pirotecnico. Seguirà l’esibizione dell’Associazione culturalemusicale “La Cittadella dei ragazzi” di Santa Caterina di Nardò. Sabato 8 tutto si svolgerà a Palmariggi: alle 8 la Messa; alle 10,30 la Processione per le vie del paese e poi la celebrazione solenne da parte del novello sacerdote don Francesco Vincenti e poi la Supplica. In Piazza Garibaldi suonerà il Gran Concerto Bandistico Città di Mottola (Ta). La statua della Madonna rimarrà in Parrocchia (e nel frattempo verrà portata in alcuni rioni del paese, dove sosterà durante il giorno) fino a domenica 16, quando alle 9,45, dopo la Messa, sarà ricondotta al Santuario attraverso la Statale Maglie-Otranto, dove all’arrivo sarà celebrata la Messa.

1/14 MAGGIO 2010

Festa di San Giovanni Elemosiniere.

L’appuntamento più sentito e amato dai cittadini di Casarano

È

sicuramente l’appuntamento più sentito e amato dai cittadini di Casarano quello in onore del Patrono San Giovanni Elemosiniere. Il Comitato Festa, al lavoro già dallo scorso ottobre, ha messo su un programma ricco ed interessante. Si comincerà sabato 8 maggio, in Chiesa Madre: dopo l’esposizione del simulacro sul tosello, sarà celebrato il Settenario di preparazione, con la Messa e la recita della “Coroncina”. Sabato 15, giorno della solennità, alle 19 la Messa cantata, al termine della quale si snoderà la tradizionale Processione “Intorciata” dei Santi Patroni con tutti i gruppi ecclesiali e le cinque Confraternite. Al rientro, sul sagrato della

Tutti a “Leuca Piccola” a Il breve pellegrinaggio a “ L e u c a Piccola” da compiere il 1° maggio di ogni anno è ormai diventato tradizione per molti fedeli dei paesi limitrofi di Barbarano (frazione di Morciano di Leuca), per onorare S. Maria di Leuca del Belvedere, titolo dato dai Papi del passato a questa Chie-

setta bellissima per dirimere sul nascere eventuali equivoci in cui gli antichi Pellegrini diretti al Santuario “S. Maria del Finibus Terrae” potevano incappare, per iniziare sotto lo sguardo di Maria il mese di maggio, il mese mariano. Proprio “Leuca Piccola” era l’ultima tappa per l’antico cammino verso Leuca, la tappa più importante perché da “Leuca Piccola” di Barbarano al

Santuario di Leuca il cammino non veniva più percorso da solitari, ma in comitiva pregando e cantando in onore della Madonna. Dal 28 al 30 aprile, alle 18,30, il triduo di preparazione con l’antico Inno dell’Akathistos nel corso della Messa celebrata nel sotterraneo. Poi, nella mattinata di sabato 1° maggio, sempre nel sotterraneo, le Messe alle 7, alle 8,30 ed alle 10,30,


riti & folklore

1/14 MAGGIO 2010

nsava ai poveri

Barbarano mentre in superficie si svolgerà la ricca Fiera, allietata dalla Banda Città di Nardò. Alle 17,15 la Processione ed al rientro la Messa solenne nella Piazza adiacente il Santuario. In serata l’esibizione del gruppo “Orchestra del Mare” e lo spettacolo dei fuochi pirotecnici, con il Comitato che offrirà a tutti gratuitamente vino e panini. Sac. Francesco Cazzato

Chiesa, l’Arciprete, insieme ai parroci cittadini, impartirà la benedizione alla città con la Santa Reliquia. Domenica 16, le Messe saranno alle 8, alle 9,30, alle 11 ed alle 19. Molto attesi anche i quattro Concerti Bandistici: sabato 15 si esibiranno il “Città di Casarano” ed il “Città di Aradeo”; domenica 16 sarà la volta del “Città di Ailano” (Ce)” e del “Città di Campobasso”, con quest’ultimo che si avvarrà dell’ausilio di quattro cantanti lirici, Cecilia Videtta (soprano), il nipponico Hang Sanwoo (tenore), Carla Mazzarella (soprano) e Tommaso Norelli (baritono), una novità assoluta per le feste patronali salentine. Le due cassarmoniche saranno sistemate nelle Piazze San Giovanni e Indipendenza. Riguardo la Fiera Mercato, istituita nel 1717, si tratta della 294^ edizione e si terrà presso la zona industriale: sarà inaugurata sabato 15, alle 10, con il tradizionale corteo delle autorità cittadine che dal Palazzo Municipale si sposterà verso il Monumento dei Caduti, in Piazza Umberto I,

dove ci sarà l’Alzabandiera e lo sparo di una salva pirotecnica. Proseguirà anche domenica 16. Vero vanto dei festeggiamenti giovannei sarà come sempre la grandiosa e spettacolare gara pirotecnica, che vedrà competere quattro artificieri noti a livello nazionale (una Ditta di Novoli, una di Cava dei Tirreni, una di Matino ed una di Sassano, Salerno). A partire dalle 21 e per circa due ore, i cieli di Casarano saranno illuminati a giorno, poi una giuria assegnerà un premio al miglior fuoco e un trofeo al miglior finale. Non mancheranno, ovviamente, altre manifestazioni collaterali, come il tradizionale Luna Park, le mostre pittoriche sparse nel centro e soprattutto la distribuzione del rinomato “Annuario”, edito dal Comitato. Le splendide luminarie addobberanno le Piazze San Giovanni, Indipendenza e San Domenico e molte arterie principali. Ultimo appuntamento lunedì 31 maggio con la commemorazione del miracolo avvenuto nel 1842. (www.sangiovannielemosiniere.it)

ilgallo.it

37

Santa Deodata a Felline Festa in onore della Compatrona Santa Deodata a Felline di Alliste, sabato 8 e domenica 9 maggio (dal 2 all’8 il Settenario di preparazione). Il programma di sabato 8 si caratterizzerà per la 2^ Festa della Carne Grigliata nella suggestiva cornice del centro storico: degustazione di varie specialità di carne alla griglia ed anche di “pittule”, con la serata che sarà allietata dagli “Zimbaria” in concerto. Domenica 9, alle 10, la Santa Messa cui seguirà la Processione per le vie del paese con l’antico simulacro di Santa Deodata, preceduto da Sant’Antonio di Padova, patrono di Felline. In serata, alle 19, la Messa con il bacio della Reliquia. Alle 23 il grandioso spettacolo pirotecnico. Per l’intera giornata presterà servizio il Concerto Bandistico Città di Mottola (Ta).

San Quintino ad Alliste Ad Alliste è tempo di rendere onore al Patrono San Quintino sabato 1° magcon la gio Processione in programma alle 19,30 (partenza dalla Chiesa parrocchiale) che porterà in giro per le vie del paese la statua argentea del santo francese, realizzata nel 1715 da Domenico De Blasio, argentiere napoletano. In serata, ad allietare questa ricorrenza religiosa, ci sarà la sempre coinvolgente musica a ritmo di tamburelli de “Lu Rusciu Nosciu”.


38 ilgallo.it

pubblicitĂ

1/14 MAGGIO 2010


1/14 MAGGIO 2010

Diso

La grande festa

riti & folklore

ilgallo.it

39

4 giorni per i Santi. Colmi di eventi,

spettacoli di fuochi e musicali, centinaia di bancarelle in fila, maestose e suggestive luminarie a rendere unici la scenografia serale ed il fascino ed il fervore dei riti religiosi

Tempi moderni: per la Festa di San Filippo e Giacomo anche un “gruppo” su Facebook, “La grande e famosa festa del 1° maggio di Diso!”

I

festeggiamenti religiosi entreranno nel vivo venerdì 30 aprile, con le Sante Messe alle 8, alle 10,30, alle 18 ed alle 19,30. Giornata clou, ovviamente, quella di sabato 1° maggio, ricorrenza dei due Patroni, con le celebrazioni alle 7, alle 17,30, alle 18,30 ed alle 19,30, mentre alle 13 avrà luogo quella Solenne a cura del Cardinale di Palermo Salvatore De Giorgi, che terrà il Panegirico sui Santi , al termine della quale si terrà il rito del Bacio delle Reliquie da parte dei fedeli. La mattinata sarà caratterizzata, a partire dalle 9, dalla Processione con le statue dei Santi (seguite da quella della Madonna dell’Uragano) per le vie del paese, che durerà alcune ore e nel corso della quale ci sarà un nutrito lancio di palloni aerostatici. Articolato il calendario delle S. Messe nei giorni successivi: domenica 2, alle 8, 10,30 e 19,30 nella Chiesa Parrocchiale ed alle

18,30 presso la Cappelluccia (per tutti i devoti dei Santi); lunedì 3, alle 8, alle 10,30 (con riflessioni sull’attualità della testimonianza dei Santi presentate dal parroco don Adelino Martella), alle 18 ed alle 19,30. Poi, martedì 4, alle 17,30, la Messa al Cimitero in suffragio dei fedeli della comunità defunti). Durante tutte le celebrazioni liturgiche il Coro Parrocchiale “SS. Apostoli Filippo e Giacomo”, diretto dal Maestro Giuseppe Rizzo, eseguirà canti polifonici in lingua italiana e latina. Altrettanto ricco e variegato il programma civile, dove la musica la farà da padrona grazie soprattutto allo sfoggio di rinomati Concerti Bandistici. Ma andiamo con ordine: venerdì 30 aprile suoneranno il “Città di Conversano (Ba)” ed il “Città di Squinzano”; sabato 1° maggio, ancora Squinzano insieme al “Città di Racale”. La serata di domenica 2 sarà

monopolizzata dal gruppo “Pooh Official Tribute Band” e quella di lunedì 3 dalla suadente tonalità vocale di Kalidra che canterà Laura Pausini (live Cover Band ufficiale). Sabato 1° maggio, dalle 10,45, “Festival Pirotecnico”.

Una statua per Papa Wojtyła

Venerdì 30 aprile, alle 19, ci sarà l’inaugurazione della scultura in marmo di Carrara, alta cm 320, raffigurante Giovanni Paolo II, realizzata dal famoso scultore e pittore salentino Giuseppe Corrado, che conta numerosi monumenti da ammirare nelle piazze di molti paesi salentini, nonchè opere che arredano chiese e uffici pubblici. Inoltre, nei pressi della Chiesetta del Convento, si terrà anche l’inaugurazione della mostra di pittura dello stesso artista con tema l’arte sacra: 20 opere olio su tela.


40 ilgallo.it

Acquarica di Vernole: un po’... d’acqua per il “Pozzo Seccato”

Sono ripresi i lavori di scavo archeologico, per conto dell’Università del Salento e del Comune di Vernole, dell’area di “Pozzo Seccato” nella frazione Acquarica, diretti dal prof. Francesco D’Andria e coordinati sul campo dal dott. Corrado Notario e dagli architetti Ghio e Baratti. I lavori consistono nella messa in luce definitiva dell’importante insediamento messapico e nel restauro dell’antica opera di fortificazione che recingeva l’area e l’insediamento. Gli scavi dureranno fino al prossimo mese di luglio e coinvolgeranno una squadra di operai specializzati e di archeologi. “È molto importante”, ha affermato il sindaco di Vernole, Mario Mangione, “il lavoro di ricerca delle radici del territorio sia come momento di doverosa rilevazione storica per una corretta rilettura del territorio stesso, ma anche perché queste testimonianze costituiscono un interessante patrimonio da offrire agli ospiti ed ai visitatori. Ci stiamo attivando per reperire fondi attraverso finanziamenti comunitari per andare ad avviare, quanto prima possibile i lavori di indagine archeologica nella zona “La Franca”, in territorio di Acquarica di Vernole, dopo averne di recente acquisito la proprietà. Si tratta, in questo caso, di un sito che promette interessanti scoperte perché, verosimilmente, interessato da un insediamento dell’età del bronzo”. Le attività poste in essere dal Comune di Vernole e dalla Università del Salento vanno inquadrate nel progetto degli eco-museo dei Paesaggi di Pietra dei quali Acquarica di Vernole ne è importante riferimento.

F

Nardò: più acqua per due Vore

attualità

La

Giunta Provinciale ha approvato il progetto definitivo per il miglioramento della funzionalità idraulica mediante attivazione della vora “Grotta della notte” e la realizzazione del secondo scolmatore della vora “Colucce” di Nardò”. Il costo dell’opera è di 450mila euro. Il progetto fornisce le indicazioni per la realizzazione di un canale con funzione di secondo scolmatore della vora denominata “Vora Colucce” e la conseguente riattivazione della vora denominata “Grotta della notte”. Per consentire le operazioni di manutenzione e pulizia sono state previste, per tutta la lunghezza del canale, la realizzazione di una viabilità di servizio, con annessa area di manovra per i mezzi meccanici, ed una pista ciclabile lungo il corso dello stesso canale. Per rendere l’opera perfettamente integrata con la zona a vocazione rurale, l’intera area interessata dal progetto sarà delimitata da un muretto a secco che abbinerà alla funzione prettamente estetica, quella naturalistica e di filtraggio delle acque meteroriche ruscellanti in occasione di precipitazioni eccezionali. Il canale Asso è l’elemento idromorfologico più importante del Salento e raccoglie acque da un bacino imbrifero di circa 225

irmato un importante protocollo di collaborazione tra il Museo di Storia Naturale del Salento di Calimera, gestito dalla Cooperativa Naturalia, e il Centro Nazionale della Ricerca Scientifica e Tecnologica (CENAREST) della Repubblica del Gabon (Africa equatoriale). E’ il frutto di un lungo e meritorio lavoro svolto dagli studiosi della struttura salentina, che ha interessato ed entusiasmato i dirigenti del Centro Ricerche della Repubblica Centraficana. Nei giorni dal 1 al 16 aprile scorsi, infatti, una rappresentanza di studiosi del Museo, coordinata dal direttore Antonio Durante, si è recata in Gabon per stipulare il protocollo di collaborazione ed effettuare rilievi sulla fauna equato-

1/14 MAGGIO 2010

450mila euro. Per Vora Colucce e la Grotta della notte

km quadrati. Il suo recapito finale si attesta in un area a nord di Nardò, costituita da vore, in particolare dalla vora “Colucce”. L’Asso, in occasione di eventi meteorici importanti, provoca esondazioni creando situazione di notevole rischio idraulico a causa dell’insufficienza delle sezioni dello stesso canale e per la scarsa capacità di assorbimento delle voragini attive. Per questo motivo il miglioramento della funzionalità idraulica della vora “Colucce” e la riattivazione del alcune vore limitrofe tra cui la “Grotta della notte”, attraverso il loro recupero funzionale, potrebbero determinare una notevole riduzione dell’attuale rischio idraulico.

Calimera: una firma per il Museo

riale. A riprendere l’evento la televisione di Stato del Gabon, che ha trasmesso gran parte della manifestazione. “Siamo molto orgogliosi di come la struttura museale, grazie alla Coop. Naturalia, si stia facendo apprezzare per le sue numerose attività di ricerca non solo nel Salento, ma anche in Italia e, ancora più importante, oltre i confini nazionali”, ha dichiarato il sindaco di Calimera, Giuseppe Rosato, non appena ha appreso la notizia dell’accordo. “Sono stati giorni ricchi ed entusiasmanti”, ha aggiunto il direttore Durante, “abbiamo raccolto moltissimo materiale di studio che presto ci impegnerà nel lavoro di classificazione e determinazione. Speriamo che anche in questo caso, come è già successo in quello della Nigeria, il materiale raccolto ci riservi interessanti sorprese con la scoperta e la descrizione di nuove specie”. E’ nelle intenzioni della Cooperativa Naturalia, inoltre, organizzare quanto prima una mostra sulle numerose specie di lepidotteri scoperte e descritte dagli entomologi del Museo calimerese durante gli studi condotti in Nigeria e grazie al materiale, mai studiato prima, fornito dal British Museum di Londra. Purtroppo le specie scoperte grazie al materiale del British dovranno essere restituite alla struttura londinese e la mostra sarà la sola occasione per poterle ammirare. Quelle raccolte in Nigeria, invece, rimarranno presso il Museo di storia naturale a Calimera e saranno a disposizione degli studiosi di tutto il mondo.


attualità

Io Canto... ad Ugento

1/14 MAGGIO 2010

Ugento le audizioni per “Io canto”, la seguitissima trasmissione di Canale 5 condotta da Gerry Scotti. Possono parteciAd pare tutti i ragazzi e le ragazze che non abbiano compiuto 16 anni. Si terranno lunedì 3 maggio presso il Cineteatro dell’Oratorio San Giovanni Bosco, organizzate dalla Scuola di Canto “Dove c’è musica” di Tony Frassanito, con la collaborazione dell’Associazione “Gli Amici di Mauro”. La selezionatrice sarà Isabella Abiuso, talent scout che ha scoperto molte giovani promesse in tutta Italia, già collaboratrice di “Ti lascio una canzone” e della prima edizione di “Io canto”. Soddisfatto per l’evento Tony Frassanito, vocal coach tra i più affermati del sud Italia, collaboratore di diversi produttori discografici e di diverse trasmissione televisive (“Ti lascio una canzone”, “Fuoriclasse”, “Canzoni sotto l’albero”) nonché organizzatore di eventi, alcuni dei quali hanno visto la nascita o la conferma, tra gli altri, di Emma Marrone, Aram Quartet, Fidalma Intini. Una grande opportunità per tutti i talenti nostrani. Info: dovecemusicademo@libero.it; 329/8155130; info@gliamicidimauro.it; 0833/554780.

Tuglie ospita Voci Nuove

perte le iscrizioni al 5° Festival “Voci Nuove”, organizzato per il 7 e l’8 agoA sto prossimi in Piazza Garibaldi a Tuglie,

dall’Associazione Music M.EE.T, per canzoni edite e inedite, italiane e straniere, destinata a concorrenti singoli, in coppia o in gruppo, a partire dai 14 anni di età. Regolamento e bando di concorso sono pubblicati sul sito internet www.musicmeet.it. La quota di partecipazione è fissata in € 15 per gli artisti singoli, in € 20 per il duo e in € 25 per i gruppi e l’iscrizione potrà essere effettuata entro e non oltre le ore 20 del 12 giu-

gno (salvo ulteriori proroghe). Tutti i concorrenti saranno sottoposti ad una preselezione, dalla quale saranno scelti 20 artisti (10 per la sezione Cover e 10 per gli Inediti) che accederanno alla fase finale di agosto. Trofeo più mille euro al primo classificato delle due categorie (e gli sarà garantito il passaggio del proprio brano per un mese circa nelle migliori radio della Puglia) e premio della critica e premio per la migliore interpretazione. Info: www.musicmeet.it; musicmeet@libero.it; info@musicmeet.it; 320/7521375.

I Messapi del XXI secolo L’

Associazione Archès è impegnata nella promozione e valorizzazione del patrimonio archeologico del Salento. Per il 2010, Archès ha ideato una serie di eventi culturali e artistici denominato “I Messapi del XXI secolo. Le radici messapiche del Salento. Rassegna di storia, arte e cultura”. Venerdì 7 maggio, alle 19,30, presso la Biblioteca provinciale “G. Comi” di Lucugnano di Tricase, in collaborazione con la Libera Università Popolare Sud Salento Unito (LUPSSU), l’incontro “Arthas il Grande”, presentazione epopea a cura del prof. Fernando Sammarco. Introdurrà il prof. Francesco Renzo, presidente della LUPPSU; interverranno il dott. Marco Cavalera, presidente di Archès, su “La Penisola Salentina al tempo dei Messapi” ed il prof. Fernando Sammarco, studioso delle origine storiche del Salento e autore del Volume. Sabato 15 maggio, in Piazza S. Nicola ed a Palazzo Ramirez a Salve, dalle 20 alle 23, “Lungo la Via Sallentina: arte, cultura ed impresa sulle orme dei Messapi”. Verrà presentato il libro-guida “Antica Messapia. Popoli e luoghi del Salento meridionale nel I Millennio avanti Cristo”, a cura di Archès, alla presenza di esperti, studiosi ed autorità. Alle 21,30 la Compagnia musicale “ItinErranti” si esibirà in un concerto fi canti e racconti popolari salentini.

“Il giuramento di Ippocrate”

Si tratta di un nuovo film firmato dal regista di commedie Lucio Pellegrini (che ha anche diretto la fiction tv “I liceali”), con un eccezionale cast: da Stefano Accorsi a Vittoria Puccini, a Pierfrancesco Favino. “Il giuramento di Ippocrate” è prodotto da Fandango Vittoria Puccini del pugliese Domenico Procacci, in collaborazione con l’Apulia Film Commission ed il location manager e organizzatore pugliese, Fabio Marini, ormai impegnato da diverse settimane, prima nel reperimento delle location e adesso nell’allestimento dei set e nell’organizzazione pugliese. Le riprese si svolgeranno in questo mese di maggio a Supersano. Grande collaborazione da parte del sindaco Roberto De Vitis e del consigliere comunale Francesco Corrado. La scenografia è firmata da Roberto De Angelis.

“L’ultima osteria” a Londra

“L’ultima osteria” del regista tricasino Alfredo De Giuseppe è stato selezionato per l’edizione 2010 del London International Documentary Festival e sarà proiettato sabato 1° maggio presso il British Museum. Il documentario, prodotto da Perlesalento con Minuto d’Arco, nasce dopo la fortunata prima esperienza di De Giuseppe con “L’arte nascosta”, che, in concorso all’edizione 2009 del London International Documentary Festival (LIDF), ha fatto parte della cinquina dei finalisti. “L’ultima osteria” avvierà proprio da Londra il suo cammino tra festival e concorsi, a livello nazionale e internazionale, con la certezza di avere uguale consenso di pubblico e critica che sono stati riservati alla prima opera del regista salentino. In questa avventura il regista Alfredo De Giuseppe è affiancato da Davide Micocci (direttore della fotografia), Andrea Facchini (montaggio) e Gianni De Blasi (aiuto regia). Le musiche originali sono del pianista Raffaele Vasquez. Essere selezionato in uno dei più prestigiosi festival documentaristici del mondo è motivo di grande soddisfazione per la giovane cinematografia salentina, per la creatività mista alla professionalità dei tanti operatori del settore. Alfredo De Giuseppe, da sempre appassionato di cinema e fino a qualche anno fa impegnato solo a livello amatoriale, ha colto di nuovo nel segno, ideando, progettando e dirigendo un lavoro originale, forte e commovente, nello stile ormai consolidato della sua scrittura e sensibilità.

La collaborazione sotto qualsiasi forma è Gratuita. La Direzione si riserva di Mauro Bortone Antonella Corvino rifiutare insindacabilmente qualsiasi Vito Lecci testo e qualsiasi inserzione. PERIODICO Coordinatore di Redazione INDIPENDENTE DI Vincenzo Longo Foto e manoscritti, anche se non pubbliUnione Stampa G IUSEPPE C ERFEDA _ gicer@ilgallo.it CULTURA, SERVIZIO Ilaria Marinaci cati, non si restituiscono. Periodici Italiani ED INFORMAZIONE Fiorella Mastria TESSERA N. 14582 DEL SALENTO Riproduzione vietata. Redazione & Internet: Antonio Memmi F EDERICO S CARASCIA _ feder@ilgallo.it Serena Mendrano REDAZIONE TRICASE Stampa: MASTER PRINTING Srl Tonio Monastero In Redazione 080/5857439 via Aldo Moro, 7 Cristina Pacella via delle Margherite 22 Tel. 0833/545 777 M ARIA C ONSIGLIA P ODO Vito Palanga fax 0833/545 800 FRANCESCA CAPARROTTI _ francesca@ilgallo.it Attilio Palma 70026 Zona Industriale Modugno - Bari REDAZIONE LECCE Iscritto al N° 648 E LISA B RAMATO _ elisa@ilgallo.it Sandra Papa via Fazzi Registro Nazionale Stampa Carlo Quaranta Responsabile Distribuzione Tel. 0832/307 369 Autorizzazione Tribunale Lecce Andrea Tafuro PASQUALE Z ITO del 9.12.1996 Stefano Tanisi www.ilgallo.it/info@ilgallo.it

Ga l l o

Associati

Direttore Responsabile L UIGI Z ITO _ liz@ilgallo.it

41

Ciak, si gira a Supersano

CORRISPONDENTI

DISTRIBUZIONE GRATUITA PORTA A PORTA IN TUTTA LA PROVINCIA DI LECCE

il

ilgallo.it

MARKETING E PUBBLICITÀ Tel 0833/545 777 Fax 0833/545 800 e-mail: info@ilgallo.it

DIRETTORE PUBBLICITÀ Luigi G. Zito tel. 328/2329515 Savio Accoto 349/1430334 Ada Meraglia 348/1044753 AGENZIA DI LECCE Marco Rollo 393/9280318


mail info@ilgallo.it

DEPRESSA, affittasi locale per uso commerciale, o artigianale o per esposizione, sito sulla provinciale DepressaTricase. 333/7466774 ISOLA DELLA MADDALENA, dove il mare è verde smeraldo, cristallino, affittasi bilocale 4 posti letto, vicinissimo al mare. 079/280630

MARINA DI SALVE – loc. Torre Pali, affittasi appartamento a pochi mt. dal mare; € 700 giugno (al mese); € 1.000 luglio (al mese), € 500 agosto (a settimana); € 700 settembre (al mese). 081/3624542 – 347/3406341

TRICASE centro, affittasi bilocale, via Tito Schipa (alle spalle del cinema Aurora). 0833/751553 (ore pasti) – 347/0666422

CASTELSARDO (SARDEGNA) – affittasi appartamento in residence vicino al mare, € 10 al giorno per posto letto, maggio – giugno – settembre – ottobre. 079/280630

Vendo congelatore Ariston da 300 lt., prezzo interessante. 333/7466774

Vendo macchina da scrivere Olivetti elettronica, nuovissima modello ET2250MD, per formato A4. Prezzo interessante. 333/7466774

Vendo a Nardò autoradio Blaupunkt Galgari MP35, 3 anni di vita € 50. 0833/572306 – 347/3125630

Vendesi a Galatina cellulare Samsung C530 a conchiglia (SMS, MMS) € 25. 338/1612310.

Vendesi macchina da cucire della Necchi BF a pedali risalente primi anni ’50 con mobile in ottimo stato a buon prezzo. 333/7466774 A Giurdignano vendesi appendiabiti circolare con espositore in cristallo sovrapposto + manichino donna busto intero. 347/5026512 Cerco pechinese maschio o cocker maschio. 346/8866474

-1/14 MAGGIO 2010

GRATIS i tuoi annunci

tel. 0833/545777 - 0832/307369 fax 0833/545800 - SMS 348/7145839

Affitto casa vacanza a NARDÒ, sino a 10 posti letto. Uso cucina, ampio giardino, 3 TV, lavatrice. La stessa casa affitto per uso ufficio. 0833/572306 – 349/6469614 – 347/3125630 S. M. DI LEUCA, si affitta a mt. 400 dal mare, appartamento con 6 posti letto e TV satellitare, nei mesi estivi a prezzi convenienti. 0833/548666 – 340/3979615 GALATINA affittasi locale in Via Gallipoli, 41. 0836/569140

OTRANTO vicinanze, affitta per vacanze estive, luminosi monolocali appena realizzati, con terrazza. Max 3 persone, ogni comfort, prezzi modici. 340/8715308 Località TORRE PALI, fittasi appartamento a pochi mt. dal mare, dal 27/06 al 10/07 a € 500, dal 24/07 al 07/08 € 800, dal 21/08 al 04/09 a € 800. 331/9580980 (chiamare dopo le ore 18.00)

TRICASE PORTO: in nobile villa del 700 tipo tempio greco, affittasi fresco ed ampio appartamento anche per brevi periodi, capienza 5 posti letto. 333/2853220

42

TRICASE, vendesi appartamento mq. 120 + box mq. 40. Buona posizione ed ottime condizioni. 347/3207387

NARDÒ - quartiere S. Gerardo, vendesi appartamento 5 vani più accessori, bellissimo biesposto. Riscaldamento autonomo, metano, piccolo condominio 4 fam., altro rip. con lavanderia, 3 p. area solare, ampio box auto, zona ben servita. € 160.000. Possibilità acquisto solo app. 1° p. €140.000. 0833/578498 – 333/3300065

VENDESI in Tricase appartamento mq. 120+ box mq. 40. Ottimo investimento. 349/3207387

GALATINA, vendo abitazione indipendente nuova su due livelli più lavanderia e ampio terrazzo. Ottimo investimento. No garage. 328/1628909

MARITTIMA, cedesi avviato salone parrucchiera esistente da 20 anni. 0836/920222.

TRICASE, vendesi terreno agricolo in località “Madonna del Gonfalone” a mt. 100 dalla Tricase-Alessano. Ottima zona per costruzioni agricole con case abitate nelle vicinanze. Estensione del terreno 13.330 mq. Vendibile anche in quote da mq. 6665 . 348/8828551

Vendo a Nardò, olio di oliva, ottima acidità, spedibile in lattine da 5 lt. € 30 a lattina. 349/6469614 – 347/3125630

Vendo a Salve, caldaia 24.000 calorie, completa, efficiente e funzionante + serbatoio di lt. 2.500. € 500 (tratt.). 320/9058397

Vendo pianoforte verticale, salotto + mobile a muro,2 lettini e 2 lampadari per cucina tutto in ottimo stato. 0833/722143 Causa inutilizzo vendo bici elettrica usata pochissimo. Buon affare. 345/5724739

PRESICCE, vendesi per motivi familiari salone di parrucchiera o solo arredamento, completo di tutto: 3 posti lavoro, 1 lavatesta ceramica e poltrona in pelle, possibilità di visionarlo se seriamente interessati. 338/6001152 GALLIPOLI, vendesi appartamento da 160 mq., tutto arredato a pochi mt dal mare. Prezzo interessante. 349/1395513

TRICASE, vendesi casa indipendente (150 mq) al piano terra, ampie superfici composta da ingresso salone cucina, 3 camere da letto, un bagno, cantina (40 mq) box auto. Ampio cortile retrostante con posto auto (130 mq) e cisterna interrata. Lastricato solare di proprietà con accesso indipendente. 328/8618611

Vendesi terreno edificabile in TRICASE Corso Apulia, tipo B, ca mq. 700. € 350.000. 348/0995321

TRICASE, Zona Ospedale, via per Depressa, vendo abitazione ind., mq 116, cortile antistante, area solare edif. € 95.000. 328/2329515

TRICASE, centro storico affittasi appartamento, una camera da letto, cucinino, zona pranzo, soggiorno e bagno. 0833/541427

Fiat Bravo anno 2000, superaccessoriata, clima, finestrini elettrici, airbag, cerchi in lega, gom me nuov e e stereo, € 2. 000 tratt. 327/0252642 Vendo Citroen XSara Picasso Chrono, 1600 cc, bianca, 20 04, km. 1 25.00 0, imp. gpl ma ggio 2008 , f. o., vetri el., airba g, aria co nd., GT AL ARM , c ondizio ni p erfette, bassi consum i. Pre zzo presa visione. 333/9424890 Vendo Alfa Romeo GT 1.9 Multijet Luxur y del 2004. Full optional, nav igatore Connect Nav Plus, impianto Hi-Fi Bose, sedili in pelle sportiva Momo rossa, lavafari ant., sensori p archeggio po st., fa ri a llo xeno, v etri privac y. Ta glia ndata o gni 10. 000 km. Ottime condizioni. € 10 .000 tratt. 349/8190761

Vendo BMW 320 del 2006, grigio antracite sensori pio ggia , luci, pa rcheggio po st., volante multifunzione, interfaccia blueto oth, specchietti el., perfetta, tagliandata BMW. Vero affare € 16.000. 328/6222887 Vendo Ape 5 0, con 2 fa ri. Prezzo da concordare. 0833/551458 (ore pasti)

Vendesi Decoder satellitare Humax CI8100PVR, riceve e registra, 2 slot Cam, 2 Hard Disk da 80GB. € 180. 328/8618611 Cerco DVD a prezzo modico. 346/8866474

Cinema, appassionato cerca in regalo o con modica spesa, vecchi films, bobina 8 mm., super 8 o altro formato qualsiasi genere. 334/1162013 Cerco navigatore satellitare, prezzo modico. 346/8866474

Affare, vendo arredamento completo di appena un anno, per negozio abbigliamento:13 pannelli murali espositori + appendini e mensole, 1 pannello con ruote, vetrina, 1 bancone cassa con nicchie, 1 banco servizio. € 4.000 tratt. 392/0314841

Bel maschio 45enne con impiego statale e casa propria cerca ragazza per amicizia, eventuale fidanzamento. La vita è bella bisogna viverla...328/2772953

incontri

Signora con 2 bimbi cerca urgentemente auto in regalo pago solo passaggio pro prietà. Ritiro in qualsiasi zona a mie spese. Va bene anche motorino. 338/3984420 angela.martino10@gmail.com

Ragazzo 30enne, bella presenza, ottima dialettica cerca lavoro come guardiano/portiere di alberghi, aziende e altro. No condomini. 340/5353298

Muratore 39enne, con 19 anni di esperienza, cerca urgentemente lavoro su Lecce e provincia. 380/6853454

Statistica descrittiva e differenziale, economia politica, matematica, accurate lezioni da dottore in economia con lunghissima esperienza di preparazione scolastica e per esami universitari. 347/5904787 50enne cerca lavoro come tuttofare, anche come autista. 327/1704523

Ragazza automunita, diplomata servizi sociali offresi per assistenza notturna ad autosufficienti e per piccoli lavori domestici. 340/3829044

S. Cesarea cercasi per la stagione estiva, cuochi e camerieri. 320/6217218 – 0836/944041

Signora con esperienza cerca lavoro, nei weekend come barista, cameriera o collaborazione catering. 348/6357238 22enne diplomata tecnico turistico, automunita, cerca lavoro come addetta reception, banconista o commessa. Max disponibilità. 328/6348318

30enne non automunito, valuta offerte presso aziende varie, negozi, uffici, ristoranti, alberghi, assistenza anziani, disabili e altro. No anonimi. Max serietà. 340/9174713 Ragazza con esperienza cerca occupazione come baby sitter, pulizie case, uffici. Qualifica O.S.S. 389/6871779

Donna 30enne con molta esperienza, cerca lavoro come baby sitter su Nardò, Copertino, Leverano (dalle 7 alle 14 e dalle 17 alle 20). 340/4161117

Ragazzo cerca lavoro con vitto e alloggio anche fuori provincia di Lecce. 328/4517744


1/14 MAGGIO 2010

pubblicitĂ

ilgallo.it

43


Sport

La grande vela tra le boe di Gallipoli e Tricase 1/14 maggio 2010 - www.ilgallo.it - info@ilgallo.it

Week end in mare. Decine di vele incroceranno nei golfi gallipolini per la X Coppa del Salento; poi la sesta Coppa dello Ionio (la Gallipoli - Tricase) venerdì 30 aprile a domenica 2 maggio il mare di Gallipoli avrà la sua festa: decine di vele incroceranno nei golfi della città per disputarsi i trofei in palio per la X Coppa del Salento e la VI Coppa dello Ionio. La Coppa del Salento è a pieno diritto una classica delle regate regionali. Organizzata da sempre dal Gruppo Dilettantistico Vela della Lega Navale Italiana - Sezione di Gallipoli, non ha mai tradito le attese dei tanti appassionati che convergono nella cittadina jonica per regatare in uno dei siti più adatti allo sport velico. Le prove (fra boe) si svolgeranno venerdì 30 aprile e sabato 1° maggio, con la possibilità di effettuarne anche due al giorno,

Da

ma senza scarti. Potranno partecipare le imbarcazioni in possesso di certificato di stazza ORC International o ORC Club 2010. Quest’anno infatti non ci sarà la prova costiera e conseguentemente non si disputerà la “Veleggiata”, che in passato ha consentito a tante barche non stazzate ed equipaggi familiari di gareggiare, contribuendo anche al successo complessivo della manifestazione. Tutti i componenti gli equipaggi dovranno essere tesserati Fiv. Coppe e targhe ai primi tre classificati di ogni raggruppamento e al primo armatore-timoniere, mentre il Trofeo Adriateca sarà assegnato al vincitore assoluto della manifestazione. Le due giornate fanno parte del XVII Giro di Puglia,

di cui costituiscono la 9^ e 10^ tappa. Domenica 2 maggio il “Giro” proseguirà con la regata costiera Gallipoli-Tricase (VI Coppa dello Ionio), organizzata dalle due sezioni di Gallipoli e Tricase della Lega Navale. All’arrivo a Tricase, oltre ai premi in tempo compensato, verrà assegnata una coppa anche alla barca giunta prima in tempo reale. Una novità, comune ad entrambe le manifestazioni è costituita dai paralleli campionati “In solitario”, “Lui e Lei” e “X 2”, che dovrebbero incentivare la partecipazione in equipaggio ridotto.


La stagione record del Volley Specchia 1/14 MAGGIO 2010

sport

ilgallo.it

Tricase: 1° maggio con il Taekwondo... da combattimento

Un

tuffo sotto gli spalti gremiti del palazzetto sancisce la conclusione della marcia trionfale del Volley Specchia, che ha chiuso al primo posto il girone di 2^ Divisione Provinciale. Dopo aver infatti inanellato ben 15 vittorie in 17 partite, dato questo che aveva già da tempo garantito la promozione matematica alla serie superiore, l’ultimo turno ha visto confrontarsi proprio le prime due della classe e cioè lo Specchia, appunto, e l’A.S.D. Volley Matino, al solo scopo di stabilire la migliore. Un secco e perentorio 3-0, al cospetto di Camillo Placì (coach della Russia medaglia d’oro alle ultime Olimpiadi e presente sugli spalti) ha deciso che i migliori fossero proprio i ragazzi del coach Silvano Maisto, vecchia conoscenza del volley specchiese di qualche anno fa e vero motore trainante di questa compagine di appassionati. Sì, perché “questo” Volley Specchia maschile nasce proprio così: dalla passione di un gruppo di ragazzi che un bel giorno decidono di mettersi insieme e di costituire una compagine da iscrivere al campionato di 2^ Divisione. Se si pensa che, prima dell’arrivo degli sponsor, gli

45

atleti si sono anche autofinanziati, si capisce quanto grande sia l’amore per questo sport in una cittadina che vanta una nobile tradizione. Ed è proprio facendo leva su questa tradizione e soprattutto su un entusiasmo inaspettato, aumentato con il passare del tempo, che i ragazzi terribili del coach Maisto sono stati capaci di riempire nuovamente il palazzetto specchiese e di far risuonare forte le urla di gioia per il risultato ottenuto. La festa finale e la rituale doccia di spumante sono state il suggello a questa storia bella e, forse, d’altri tempi. a.m.

L’Associazione sportiva dilettantistica Taekwondo D’Amico organizza per sabato 1° maggio a Tricase, presso il palazzetto dello sport (nei pressi della sede dei Vigili del Fuoco), il Campionato Regionale Combattimento 2010. “Con il patrocinio della Città di Tricase ed in collaborazione con il Comitato Regionale FITA Puglia, ospiteremo uno degli eventi più importanti del nostro settore in quanto la Puglia eccelle in questa categoria sul territorio nazionale ed internazionale, dando numerosi atleti alla Nazionale azzurra”, spiega con orgoglio e soddisfazione il M° Luca D’Amico. “Ciò è avvalorato dalla partecipazione di Società provenienti dalla Sicilia e dalla Campania, oltre a quelle della nostra regione, tra cui Cerignola, Foggia, Mesagne, Trepuzzi, tanto per citare alcune delle più titolate”. La gara vedrà la presenza di circa 300 atleti tra i 18 e i 35 anni, uomini e donne, che gareggeranno nella specialità del Combattimento. Divisi per sesso, peso e cintura, gli atleti daranno degno spettacolo ad una gara di per sé già interessante. Per la Società tricasina, guidata come sempre dal M° D’Amico, combatteranno Annamaria Ecclesia e Andrea Armentano, entrambi di Tricase. Sfortunato, invece, Andrea Sparascio, che dovrà rinunciare alla competizione a causa di un infortunio. Grande spettacolo, dunque, fin dalla mattina presto: alle 9, infatti, si esibirà la Squadra Regionale Puglia Demo, campione d’Italia 2009, formata tutta da atleti della Taekwondo D’Amico; si terminerà intorno alle 17 con la premiazione delle Società. “Un ringraziamento speciale”, conclude il M° D’Amico, “va a chi ha sostenuto l’evento: “A Casa Mia”, trattoria marinara; “Alarm Service”, impianti fotovoltaici; “Me.Gi.C Ricami”, tutti di Tricase”.


46 ilgallo.it

tempo libero

1/14 MAGGIO 2010

e mmazion a r g o r p in rile dal 30 ap LECCE - MULTISALA MASSIMO TEL. 0832/307433 Sala 1

18 - 20,20- 22,35

Al cinema

SURBO - MULTICINEMA MEDUSA TEL. 0832/254411 Sala 1

16,40 - 19,25 - 22,10

Iron Man 2

Iron Man 2 Sala 2

18 - 20,20- 22,35

GALLIPOLI - CINEMA ITALIA TEL. 0833/568653 Sala 1

18 - 20,15 - 22,30

Iron Man 2

Sala 2

16,30 - 19,15 - 22

Sala 2

18,30 - 20,30 - 22,30

cosa voglio di più

cosa voglio di più

matrimoni e altri disastri

Sala 3 16,30 (sab e dom)-18,30-20,30-22,30

Sala 3

Sala 3

the last song

scontro tra titani (3D)

Sala 4 16,30 (sab e dom)-18,30-20,30-22,30

Sala 4

matrimoni e altri disastri

la città verrà distrutta

Sala 5 / 18- 19,30-21: oceani (3D) 22,35: scontro tra titani (3D)

Sala 5

18,05 - 20,20 - 22,40

17,45 - 20,05 - 22,30

16,15 - 19,05 - 21,55

TRICASE - CINEMA MODERNO TEL. 0833/568653

15,40-17,55-20,10-22,35

17,45 (sab e dom) - 19,45 - 22

matrimoni e altri disastri

oceani (3D)

Sala 7

Sala 8 15,35 - 17,55- 20,10 - 22,25

the last song

18 - 20,15 - 22,20

18 - 20,15 - 22,45

agorà

agorà

Sala 1

GALLIPOLI - CINEMA SCHIPA TEL. 0833/568653

16,05 - 20,15-22,15

oceani Sala 6

LECCE - CITY PLEX SANTA LUCIA TEL. 0832/343479

18 - 20,15 - 22,45

cosa voglio di più

TRICASE - CINEMA AURORA TEL. 0833/568653

agorà Sala 9 Sala 2

18,15 - 20,15 - 22,15

misure straordinarie Sala 3

18,15 - 19,45 - 21,15

famtastic Mr. Fox Sala 4

15,30 - 20,30

from Paris with love (v.m.14) GALATINA - CINEMA TARTARO TEL. 0836/568653 18 (sab. e dom.) - 20 - 22

18,20 - 20,20 - 22,20

Basilicata coast to coast

vendicami

o Il libr il Gallo consiglia “ Storie salentine dal vissuto di un novantenne” di Mimmo Martina, EDIPAN pagg. 218 - € 15,00

17,30 (sab. e dom.) - 19,45 - 22

Iron Man 2 TRICASE - CINEMA PARADISO TEL. 0833/568653 18 (sab. e dom.) - 20 - 22

Basilicata coast to coast

“Storie Salentine dal vissuto di un novantenne” è il secondo libro di Mimmo Martina. Il testo rappresenta un po’ la continuazione del precedente (“Il cibo…è sonno”); voce narrante è il Nunnu Cici, 90 anni, che dall’Ospedale racconta al figlioccio la sua storia d’amore con Francesca e quella, molto più tormentata, del suo caro amico Vittorio con la nobile Marietta. Sullo sfondo del racconto di Nunnu Cici c’è la Galatina degli anni compresi tra il 1930 e il 1950 e con essa le tradizioni popolari, dalle parole dialettali ai vecchi mestieri, dalle ricette alle tarantate, dalle prèfiche alle macare.

TROVA I GALLETTI,

IL REGOLAMENTO

Tra i primi 50 che prenderanno la linea sarà sorteggiata una CENA presso Ristorante L A TERRAZZA a SAN CATALDO. Cerca tra le pubblicità e individua i 3 galletti “mimetizzati”. Telefona lunedì 3 maggio dalle ore 9. In palio anche: i BIGLIETTI per i CINEMA di GALATINA, GALLIPOLI e TRICASE; due consumazioni di 5 CONI GELATO presso ROXY BAr di LECCE; una MANICURE, una PEDICURE ed una SEDUTA TRUCCO presso l’ISTITUTO DI BELLEZZA CLEOPATRA a MAGLIE; una CREMA CORPO IDRATANTE ALL’ALOE VERA offerta da ACCOTO COSMESI ad Andrano; 5 CONI DI GELATO ARTIGIANALE da DOLCE ARTE a CUTROFIANO; due aperitivi al BAR MAL GLEF a MIGGIANO; Pizza e bevanda da BORGO VECCHIO a MIGGIANO; un PUPAZZO DI PALLONCINI da BALLON SHOP a RUFFANO; un paio di occhiali per presbite offerti da Ottica Moderna di Tricase; DUE APERITIVI presso DOLCI FANTASIE di SAN CASSIANO; BUONO SCONTO DI EURO 50 da applicare sull’acquisto di occhiali da sole o da vista presso OTTICA MORCIANO TRICASE, TIGGIANO E CASTRO; 2 PIZZE offerte da CROC a Tricase; una BOTTIGLIA DI VINO offerta da LE VIGNE DEL SALENTO di SALVE; un KG DI MIGNON presso PASTICCERIA PIAZZA VITTORIA a SQUINZANO; una PIZZA presso RISTORANTE PIZZERIA L A BELLA VITA di CARMIANO; UNA CAFFETTIERA OFFERTA DA VECCHI MAGAZZINI DEL COCO A LECCE

NON SONO AMMESSI GLI STESSI VINCITORI PER ALMENO 3 CONCORSI CONSECUTIVI. NON SI ACCETTANO NOMINATIVI DELLA STESSA FAMIGLIA TELEFONA

LUNEDÌ

3

MAGGIO DALLE ORE

9: 328/1063910 e 348/7145839


tempo libero

1/14 MAGGIO 2010

sù la cresta - il personaggio NOME E COGNOME: L’UOMO: “Se è il Margherita Gubello proprietario del NATA A: Tricase Castello, è meglio!” LA PRIMA VOLTA: VIVI A: Specchia “No comment” SEGNO ZOD.: Sagittario la prima cosa che ti A LETTO: “Ho un sacco salta in mente se pardi pigiami strani” liamo di... IN CUCINA: MATRIMONIO: “Cucino poco” “Io, realista” “In un castello!” ALLO STADIO: DIO: “Ci credo” “Tifo gli Azzurri” LA VACANZA: “IN un Resort con Spa” ALCOL: “Mi ubriaco con un Mon Chèrì!” IN UN INCUBO: “Non riuscire a pagare tutte le tasse ogni mese” SIGARETTA: “Mai fumato” IN UN SOGNO: “Pagarle e spenIL LAVORO: “Ho unito la passione per la danza al mio lavoro” dere 5.000 € al dì in shopping” VUOI ESSERE IL PERSONAGGIO DEL PROSSIMO NUMERO? CHIAMACI:

lo dicono le stelle

dall’1 al 14 maggio

di Eugenio Musarò (www.myspace.com/eugeniomusaro)

ETE

ELLI

O

TOR

ARI

GEM

SATURNO PER L’ESTATE RIENTRA IL FORTUNATO SESTILE DI GIOVE IN VERGINE E NON VI DARÀ FASTI- POTREBBE REGALARVI QUALCHE DIO, MENTRE CONTINUA ANCORA BELLA OPPORTUNITÀ SIA NELLE REL’ENERGICO TRIGONO DI MARTE, LAZIONI SENTIMENTALI SIA NEL LAVORO. OTTIMO PER LA FORMA FISICA . CRO

SATURNO HA SMESSO PER ORA E PER TUTTA L’ESTATE DI ESSERVI FAVOREVOLE, MA RITORNERÀ. INTANTO CONTINUA L’AZIONE POSITIVA DI NETTUNO PER MOLTI DI VOI.

NE

E

GIN

LEO

CAN

0833/545777

VER

LA PRIMA DECADE SUBISCE SEMPRE SATURNO FAVOREVOLE HA ABBAN- CONTINUA L’OPPOSIZIONE NEGAL’OPPOSIZIONE DI PLUTONE, MA NON DONATO ANCHE VOI PER ORA , TIVA DI DUE PIANETI: GIOVE E PIÙ QUELLA DI SATURNO: MEGLIO, MENTRE CONTINUA SEMPRE LA NE- URANO. EVITATE I PROGETTI IMMA EVITATE DI FARE PROGETTI. GLI GATIVA OPPOSIZIONE DI NETTUNO PORTANTI PER ORA E OCCHIO ALLE ALTRI POSSONO ANCORA GODERE DEL A CONFONDERVI LE IDEE. SPESE ECCESSIVE. POTENTE TRIGONO DI URANO.

E ION P R SCO

CIA

N BILA

PLUTONE

RIO ITTA G A S

PROSEGUE L’ENERGICO TRIGONO DI GIOVE E URANO IN TRIGONO SONO MARTE, CHE VI AIUTA AD ESSERE FAVORITISSIMI A MOLTI DI VOI, PRESE CON QUALCHE DIFFICOLTÀ. PIÙ DETERMINATI, PROTEGGE LA PERTANTO È IL MOMENTO DI APMOLTI ALTRI, INVECE, SONO PIÙ LUFORMA FISICA E ALZA IL LIVELLO PROFITTARE DEL VENTO A FAVORE CIDI, CREATIVI E VOLENTEROSI GRADEL DESIDERIO. ATTENTI ALLE SIA NEL LAVORO SIA IN AMORE. ZIE AL BEL TRIGONO DI NETTUNO. USCITE DI DENARO. SI QUADRA SEMPRE AI

NATI IN SETTEMBRE, DI CERTO ALLE

RNO ICO R P CA

GIOVE IN PERFETTO SESTILE FAVORISCE ANCHE VOI, FACILITANDO LE ENTRATE DI DENARO O LIMITANDO LE USCITE, CREANDO BUON UMORE E GIOIA DI VIVERE.

O

ARI

U ACQ

SATURNO

PER TUTTA L’ESTATE

CI

PES

ECCOLI

LORO, INTUITIVI MA

NON VI FAVORIRÀ COME HA FATTO

POCO RAZIONALI NEI RAGIONA -

FINO AD ORA , MA A PARTE L’OP-

MENTI E NEI COMPORTAMENTI,

MARTE CHE INFONDE PIGRIZIA , NON AVETE TRANSITI CATTIVI.

PERÒ DI SICURO

POSIZIONE DI

GIOVE

CON-

GIUNTO E PLUTONE IN SESTILE VI AIUTERANNO MOLTO.

ilgallo.it

47


48 ilgallo.it

ultima

1/14 MAGGIO 2010

il Gallo Numero 11 Nord Salento  

magazine,freepress